Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Multato per eccesso di gentilezza

  • 188


pizza_5000_euro.jpg
"Hanno portato la pizza al tavolo agli unici due clienti della giornata e per questo si sono visti comminare una multa di ben 5mila euro. “Abbiamo sicuramente sbagliato” spiega il titolare Massimo Abategiovanni “La nostra licenza non permette di servire al tavolo. Il cliente può sedersi, ma deve prendersi la pizza dal banco. Il nostro errore è stato aver fatto una gentilezza agli unici due clienti di quel pomeriggio. Mai avremmo pensato di incorrere in una sanzione del genere”. I vigili difendono il loro lavoro . Il problema del gestore è che ora non si può assolutamente permettere di pagare una multa così salata: ”Ora non siamo in condizione di pagare, rischiamo di finire in ginocchio. La crisi si sente, il flusso di persone che speravamo di trovare non c'è affatto". Segnalazione da net1news

25 Lug 2013, 11:52 | Scrivi | Commenti (188) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 188


Tags: attività, chiusura, Massimo Abategiovanni, multa, pizza

Commenti

 

Qualsiasi cosa fai qualcuno a sempre di che dire, non puoi nemmeno essere gentile che ti fregano lo stesso, allora meglio essere moderati

Raffaella Fico 18.05.14 23:47| 
 |
Rispondi al commento

Da profano delle licenze credo che il divieto di servire ai tavoli sia una stronzata galattica.
Più in generale si tratta di burocrazia assillante (i politici son buoni a fare i liberisti solo con la finanza creativa e di derivati).

È ovvio che quando i clienti sono tanti al gestore non gli passa neanche per l'anticamera del cervello di portare la pizza al cliente e che proprio quando non c'è nessuno e il gestore si annoia può fare uno strappo alla regola.

Ma avere una licenza per servire ai tavoli una pizza quanto costa? più o meno di 5000 euro?
Ma una sola licenza, semplice, sburocratizzata e uguale per tutti proprio non si può fare?
DI BUROCRAZIA SI MUORE!

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 27.07.13 14:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la burocrazia non ha ne scrupoli ne limiti, incredibile ci vuole un permesso per servire al tavolo! allucinante! mi fanno tenerezza i gestori che dicono "abbiamo sbagliato". Uno che sa' cosa e' vivere in un paese libero invece sare incatsato nero, viviamo in un regime dove per bere un bicchiere d'acqua bisogna riempire un modulo e appiccicare una marca da bollo

Sidney Jahnsen Medling, Milano Commentatore certificato 27.07.13 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Dal mio punto di vista, se è vero che hanno servito a tavolo non potendo farlo, sono andati contro la legge e andavano multati. 5000 euro sono troppi, 500 o 1000 sono ragionevoli. Le regole si rispettano, sempre, anche se ammetto che in prima battuta anche io avrei detto che non andavano toccati. I vigili hanno semplicemente applicato una norma, cosa per la quale sono pagati. È non venite a raccontare che i grossi non li pendono e i piccoli si. Vanno presi tutti per un fatto di giustizia, usando buon senso. Poi scusate vi siete chiesti perchè i vigili erano proprio lì?? In quel momento? Sicuri che non fosse capitato già?

Daniele Avolio 26.07.13 23:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo ci sono regole e norme e leggi e leggine che vorrebbero tutelare il diritto e la democrazia e anche il libero mercato ma sono spropositate nella comminazione della sanzione o pena,in primo luogo sono le persone addette alla sorveglianza che hanno il potere di fare o non fare un verbale, a secondo del loro stato d'animo oppure se la giornata è cominciata male, così come in ogni uffico dove chi ha potere lo svolge con un proprio senso civico. Giusto per far notare un'altra assurdità del legiferatore e chi poi le applica, per aver fatto un assegno da mia madre a me e non aver apposto la semplice dicitura "non trasferibile" sono stato multato per la bellezza di 400 euro io e 400 euro mia madre essendo la prima infrazione altrimenti avrei dovuto piangere amaro per somme molto elevate, ora premesso che l'assegno è stato da me incassato e non girato, che il blocchetto era fermo da tre anni e quindi non portava la dicitura, premesso tutto lo Stato mi ha inchiappettato 800 euro per poche sillabe. Che stato è questo?...

ggabriele s. Commentatore certificato 26.07.13 21:58| 
 |
Rispondi al commento

Che tristezza! Mettiamo in moto una piccola donazione? Sarebbe bellisimo, se é anche solo un euro a testa facciamo presto a raccogliere sti 5 mila! Facciamo vedere che siamo una communita e che ci supportiamo tutti, nessuno deve rimanere in dietro! Questa multa rovina la ditta che gia erano gli unici clienti del giorno, come fanno a pagare questa multa?
Grazie a tutti del movimento, sono orgoglioso tutti giorni di voi che lavorato cosi tanto con tutto il cuore in parlamento!
Siamo tutti con voi!

Hanspeter Hermeter 26.07.13 08:07| 
 |
Rispondi al commento

Il problema non è capire se la multa è sbagliata o giusta. La domanda corretta è un'altra.
Perché lasciamo che certi sistemi strangolino sia chi è soggetto a miliardi di regole, sia chi subisce una multa solo per una gentilezza ?

Non so, invece di guardare il problem, stiamo tutti a discutere sul dito che lo indica. Gli imbecilli fanno cosi'.

Francesco Minniti 26.07.13 00:54| 
 |
Rispondi al commento

Da titolare di ristorante con regolare licenza di somministrazione mi trovo in disaccordo con questa difesa a spada a tratta per il titolare di cui sopra.
Le regole sono regole e se ci sono è per un motivo ben preciso.
Come ristorante sono soggetto a normative più severe e costose rispetto una pizzeria asporto che non ha licenza.
Esempio metri quadri costosi da destinare a bagni e bagni disabili.
Regolamento di pubblica sicurezza.
La licenza ha un costo mentre aprire un negozio di produzione artigianale necessita solo di un permesso.
Allora riflettete bene, se entrambi danno lo stesso servizio, ma uno con costi di gestione e di apertura inferiori (non per sua capacità ma per agevolazioni legislative), chi avrà la meglio sul mercato?

Silvio Facchinetti 26.07.13 00:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo sia opponibile il verbale e la sanzione. Un Giudice accorto e sopratutto dotato di buon senso, non potrà che annullare siffatto verbale per l'assenza della ratio del divieto, posto che il fatto, quale mera cortesia, non comporta alcuna corresponsione di somme per il servizio che la licenza non permette.

E.I. 25.07.13 23:50| 
 |
Rispondi al commento

Ognuno di noi ha fatto esperienza di testardaggine di
pubblici dipendenti che, a loro modo credono di applicare la legge seguendo la dura lex, sed lex.
Ma a questo punto per porre rimedio a tanti,
piu o meno, simili incidenti, credo che la strada
percorribile, ma molto osteggiata, e' l'istituto della mediazione, tolto pero' dalle mani degli avvocati.
Ma tutto quello che e' semplice, e' difficile che si realizzi, perche' va a colpire consolidati interessi.

ETTORE LIOTTA Commentatore certificato 25.07.13 23:46| 
 |
Rispondi al commento

Ma andate a multare i delinquenti!!!! Deficienti!

mara b., Castiglione delle Stiviere Commentatore certificato 25.07.13 23:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Torino i vigili hanno multato una signora per essere caduta dalla bicicletta causa binari del tram. Motivazione: cattiva conduzione del mezzo.

Giorgio Fiandrino , Buriasco Commentatore certificato 25.07.13 22:43| 
 |
Rispondi al commento

Ci vorrebbero dei dettagli maggiori rispetto alla multa cominata per la consegna al tavolo delle pietanze che i clienti avrebbero dovuto portarsi da soli.
Al quanto fuori dalle righe soprattutto se pensiamo che proprio gli onorevoli hanno alle loro dipendenze dei collaboratori che nella maggior parte dei casi sono in nero, ma tuttavia sarebbe come dicevo necessario conoscere più dettagli poiché altri cittadini per poter consegnare le pietanze al tavolo hanno pagato le licenze di somministrazione degli alimenti decine di migliaia di euro e anche loro hanno la crisi che li sta affossando.
Rispetto per i titolari del locale ma più approfondita la notizia per non cadere in errore e in critiche dei nostri media politicizzati.
Grazie

Stefano facheris 25.07.13 22:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una vergogna inaudita...e questo sarebbe aiutare il commercio per la ripresa? Mi rivolgo ai Sigg.ri V.U. invece di fare sempre i moralisti a senso unico, qualche volta cercate di guardare oltre e pensare se una multa del genere fosse capitata a voi come vi sareste comportati?...dite la verità però...

Gio 66, Roma Commentatore certificato 25.07.13 21:19| 
 |
Rispondi al commento

VIGILI DI MERDA VI DEVONO SPARARE!!!! SI VEDE KE NON AVETE UN CAZZO DA FARE BASTARDI LO STIPENDIO VE LO DEVONO TOGLIERE FARABUTTI!!!! ANDATE A LAVORARE E VERGOGNATEVI IMPARARTE A VIVERE SKIFOSI

vittorio mirandola 25.07.13 21:12| 
 
  • Currently 2.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento


Stanno facendo di TUTTO, per far chiudere tutto ciò che può essere chiuso...chissà che non faranno riaprire i locali che saranno svenduti, ai malavitosi, amici di politici...

Gianluca 25.07.13 21:07| 
 |
Rispondi al commento

Sono stato V.U.per 40 anni.Da 3 anni sono in pensione non mi sono mai sentito Rambo ne tantomeno Fantozzi,sono stato per 33 anni alla sezione commercio.Prima di mandare le solite imprecazioni ed i soliti giudizi sommari occorre sapere di quello che si parla,se poi i 5000 euro sono una enormità questo è un'altro discorso ma un motivo ci sarà?non lo capite? se uno svolge una attività deve rispettare certe leggi,regolamenti altrimenti va ad invadere l'attività di un'altro come in questo caso,poi arrivano (sicuramente)gli esposti ed i controlli iniziano.Quindi il titolo" multato per eccesso di gentilezza "non è giusto,di questi casi me ne sono capiti una decina,ma bastava una diffida (e lo spauracchio dei 5000 euro) per risolvere il problema.Dovevo dire due cose alla Boldrini ma ho dovuto rispondere a voi(lo farò domani) ,siete sicuri di essere del M5S? io si, cerchiamo di rispettare anche gli altri,mia nonna mi diceva ,mangia le cipolle ma le persone guardale negli occhi,ciao.

Canzio R. Commentatore certificato 25.07.13 19:10| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

possiamo fare qualcosa per questo ragazzo, quelli che abitano vicino a lui devono andare a mangiare la pizza non si sa mai... anche se 5mila € di multa sono veramente tanti.

cinti Gabriele 25.07.13 18:53| 
 |
Rispondi al commento

Sono stato censurato. Forse dire-"povera Italia" e/o "-prono- "nel senso di chiedere clemenza al potente di turno.
Per una multa assurda, pur consapevoli di avere contravvenuto alle disposizioni in essere, anch'io una sera ho goduto della stessa cortesia.
Claudicante per una protesi al l'anca mal riuscita ho chiesto (senza saperlo) di avere la pizza al tavolo-mi è stata servita, e mi è stato fatto notare che non potevano, e il perché. Meno male che nei paraggi non c'erano gli sgherri dello sceriffo.
Sonolibero

Livio Vianello 25.07.13 18:38| 
 |
Rispondi al commento

Questi "signori" hanno fatto i furbi: si sono approfittati del caos estivo per infrangere le norme, con una licenza meno costosa e meno impegnativa di quella dei ristoranti e pizzerie, stavano portando via clienti a chi ha titolo per fare quel mestiere. Giustamente è scattata la sanzione! Se le leggi di questo paese non vanno bene, bisogna cambiarle, ma facendo i guappi, i furbi e i furbetti, siamo arrivati allo sfacelo economico etico politico e istituzionale.

Basta con parlamentari che parlano bene degli evasori! l'evasione fiscale è il tarlo che ci porta alla rovina!

Riccardo C., Genova Commentatore certificato 25.07.13 18:18| 
 |
Rispondi al commento

A parte il fatto che la multa di 5000,00 euro per una cosa del genere è esageratissima e poi se servire al tavolo non fa parte della licenza si dovrebbe intervenire con un richiamo senza chiedere soldi ma questi stanno appostati ad aspettare che tu sbagli chissà da quanto tempo erano in attesa che qualcuno, visto che ha poco lavoro magari per conquistare un cliente gli porta la pizza al tavolo...
queste notizie sono come la multa al bambino col gelato senza scontrino di qualche tempo fa..... GENTAGLIA!!!!

ROSSANA I., ROMA Commentatore certificato 25.07.13 18:17| 
 
  • Currently 3.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

Volevo mandare un saluto e un sincero GRAZIE per il suo impegno civile e politico, a Matteo Dall'Osso , un generoso giovane, che come tanti nel movimento pentastellato, hanno preso a cuore le sorti di questa sventurata Italia e sono entrati con un grande spirito di sacrificio e di servizio, nel movimento 5S. Certo si resta sempre sgomenti guando si assiste, sopratutto in Parlamento, a comportamenti vili e irrispettosi, prima di tutto per la persona e poi per il ruolo che si svolge in tale sede. Dovremmo dire da parte di colleghi, ma sarebbe improprio. Questi soggetti sono semplici passanti in questa sede, usurpatori di un ruolo che non svolge nessuna funzione reale,concreta e produttiva per il bene del paese e dei cittadini. Sgomenti ma non sorpresi, perche' se l'On. Matteo Dall'Osso ha, dopo una lunga e stressante giornata, avuto un momento di umano affaticamento perdendo semplicemente il filo del discorso, quella attenta platea di allegri e momentaneamente condivisori dei luoghi, il loro filo non lo perdono e non lo perderanno mai in quanto chi glielo muove e' stato ben attento a legarli ben stretti per fargli mantenere la posizione. D'altra parte se cosi' non fosse, si dileguerebbero nello spazio infinito.

nicola addorisio


nicola addorisio Commentatore certificato 25.07.13 18:14| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

I soliti cafoni del cazzo, che vanno rompere i cog. a chi magari cerca di essere puntuale, con non poca fatica ha pagare le tasse , specie di questi tempi che non si lavora e quindi non s'incassa- dovrebbero invece incoraggiare le persone che ancora resistono con un'attività aperta, perchè è grazie ha loro che percepiscono lo stipendio- lo stato pretende troppo dai semplici artigiani, suggerirei una cancellazione di massa - così finiscono di fare i nababbi- ciao a tutti

antonino r., san costantino cal Commentatore certificato 25.07.13 18:03| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Forti con i deboli
Deboli con i forti

Riccardo Garofoli 25.07.13 17:51| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E a ligresti ?

Riccardo Garofoli 25.07.13 17:47| 
 |
Rispondi al commento

Brunetta fa gli onori di casa a Fassina
Ma non c'era bisogno che si disturbasse Fassina e di casa non è una elle che fa la differenza

Riccardo Garofoli 25.07.13 17:43| 
 |
Rispondi al commento

(null)

Livio Vianello 25.07.13 17:41| 
 |
Rispondi al commento

Ma che vi salta in mente?
Ma come, abbiamo parlamentari ULTRA-MALEDUCATI e voi pizzaioli andate a rovinare tutto con un gesto gentile? Prendete esempio dagli scranni di Pd e Scelta Civica che hanno cominciato a fare battutine sulla difficoltà dell'on.Dall'Osso "dategli il foglio giusto!ripetendo le sue parole balbettando a sfottò.

ROBERTO CAPASSO 25.07.13 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Un esempio di come la BUROCRAZIA e l'ECCESSO DI NORME soffochino il sistema economico...

Potremmo mandare questi zelanti vigili (e chi ha scritto una simile regola) in cina o in india, indonesia o anche in paesi UE a vedere come funziona...

Le imprese delocalizzano in SVizzera, vedete voi se ha senso...

Robert Dragon Commentatore certificato 25.07.13 17:39| 
 |
Rispondi al commento

Capisco la differenza trà pizzeria d'asporto e pizzeria ristorante, la multa ci stà perchè i costi di gestione del servizio sono differenti. MA 5000 sono davvero esagerati, se la multa fosse di 50 100 euro capirei pure ma con 5000 euro li costringi a chiudere l'attività. a chi fà tutto in nero gli danno le carezze, a chi cerca di fare impresa gli tagliano le gambe appena possono.

Jim Tiberius Kirk, trofarello Commentatore certificato 25.07.13 17:38| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si potrebbe organizzare un evento di solidarietà a questi ragazzi...in una data settimana da definire, ci si prende l'impegno di andare da loro a comprargli un pó di pizza, visto che hanno cosí poca clientela. Fargli incassare i soldi del verbale, tutti o almeno buona parte, sarebbe un bel gesto, soprattutto concreto...facciamoceli da noi i decreti del fare, vá....

Damiano Mainenti 25.07.13 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Questo non avviene per eccesso di zelo ne per stupidità ma succede ogni volta che si manda in strada una pattuglia di vigili che invece se ne starebbe così tranquillamente imboscata in qualche delegazione. Incavolati fradici si gettano a contestare infrazioni a tutto quello che capita (e non a quello che lo meriterebbe davvero) in modo che se ne parli e che poi si giunga alla convinzione che, in fondo, è meglio se i vigili si facciano vedere poco.

Enzo Marchetti 25.07.13 17:27| 
 |
Rispondi al commento

Questo è successo 20 giorni fa presso Seriate, 2 artigiani con il loro mezzo un furgoncino tutti in regola tasse pagate, corsi fatti, durc, pof .... si recano a montare uno scaffale valore 500 euro che hanno caricato da chi gli ha commissionato il lavoretto, ddt regolare fermati dalla stradale risulta tutto in regola se non che non possono trasportare il materiale azione fatta in buona fede. Sanzione di 4200 euro + sequestro del mezzo per 3 mesi, di fatto ridotti sul lastrico cessano l'attività, già che Cerano potevano giustiziarli sul posto.

antonio morandini 25.07.13 17:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

CLICCATE SOPRA!!!GUARDATE COSA FA QUESTO TIZIO!!!


Nelle pizzerie d'asporto (già la parola asporto dice tutto), devi prenderla e portarla via.
Basta mascherare pizzerie d'asporto , con PIZZERIE in piena regola, con tanto di tavoli,a discapito dei ristorantori( sono della categoria).
Chi ha un ristorante come fa' a lavorare , visto k da loro la pizza costa meno, e ti puoi anche sedere per gustarla, però se devi andare al bagno i più non ce l'hanno.
Mi dispiace per la multa , ma oguno deve fare quello k gli compete, da noi ci sono pizzerie d'asporto che con 5-7 € mangi al tavolo pizza e bibita.
Io sono dell'idea k la prendi e te la mangi in piedi o a casa tua, ognuno coltivi il suo orto, senza beccarre da quello del vicino.

Devis Frassienti 25.07.13 17:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il motto del bildelberg è deindustrializzare.
nessun imprenditore deve rimanere aperto.

NOVECENTO SULL'OCEANO Commentatore certificato 25.07.13 16:44| 
 |
Rispondi al commento

Questi provvedimenti sono deliberati dalla giunta comunale e non dallo stato.
A questo punto bisogna vedere chi è il sindaco, chi è il comandante dei vigili urbani, chi è l'assessore al commercio e fargli pagare la multa di 5.000 euro inflitta ingiustamente (quindi abuso di potere) al commerciante, in quanto il provvedimento è opposto alle direttive costituzionali, quindi l'emendamento è anticostituzionale.
Essendo il provvedimento anticostituzionale con l'aggravante dell'abuso di posizione predominante il reato diviene penale e quindi i tre dell'Ave Maria dovrebbero essere puniti penalmente. Avremmo quindi in circolazione tre coglioni in meno.

NOVECENTO SULL'OCEANO Commentatore certificato 25.07.13 16:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

A Roma i vigili urbani, pur essendo di pattuglia proprio in quei posti, si guardano bene dal cacciare i parcheggiatori abusivi (sempre gli stessi da anni) che in estate taglieggiano i cittadini lungo le strade del litorale, o per le vie del centro nelle serate del finesettimana o nei pressi delle manifestazioni che attirano molto pubblico.
A Roma i vigili urbani, pur essendo di pattuglia proprio in quei posti, si guardano bene dal cacciare i venditori abusivi che affollano i luoghi più turistici, vendendo merci contraffatte che finanziano la criminalità organizzata.
Anche Roma i vigili non esiterebbero un attimo a punire un ristoratore che per gentilezza ti porta la pizza al tavolo.

Marco G., Roma Commentatore certificato 25.07.13 16:14| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

e' successo anche a me'...per un pacchetto di sigarette..pagato 120.00 euro ...perche' davanti al tabaccaio divieto di sosta......parcheggio( a pagamento esaurito ) il 30 % di parcheggi usati dai dipendenti comunali ( assessori-sindaco-forze dell'ordine..ecc) uno cosa fa'' o non si ferma o... un solerte vigile sbuca come una saetta..neanche fosse Nembo Kid ..non vuole sapere ragione..mi rassegno..va bene chiedo scusa..non basta vuole multarmi..e tenta di trasformare il dialogo in rissa,. ( eh cosa puo ' una divisa addosso ad un essere umano )ma fa il verbale..mi dice se voglio firmare: neanche morto..faccia il suo dovere..non pretendo privilegi ma un po' di buo senso ???? paghero' la multa..ma se un domani mi chiederanno sostegno ai VIGILI URBANI...col Caxxo !!Tutto queso e' successo a CARAVAGGIO -Bg nel profondo NORD..

valter l., capralba Commentatore certificato 25.07.13 16:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il sindaco Franco Orsi del PDL, vocato per statuto al continuo sostegno alle piccole e medie imprese, mi voglio augurare che mandi in vacanza (sempiterna) i due sottosviluppati mentali (troppo anche per fare i vigili, ripeto: "vigili")e chi ne è al comando. Sennò si meriterà solo pernacchie al prossimo turno elettorale, giustamente!

rino lagomarino Commentatore certificato 25.07.13 16:07| 
 |
Rispondi al commento

Ma in che paese del cavolo viviamo.
Ma una multa deve essere proporzionata.
Agli evasori gli dabno lo sconto anzichè multarli e agli onesti li bastonano.
50 Euro di multa andavano bene, ma non 5000 Euro. Pazzesco.
Non esiste più il senso della misura.

Leonardo B., Vailate Commentatore certificato 25.07.13 16:05| 
 |
Rispondi al commento

E' meglio che quei due solerti vigili continuino a girare in coppia, con la pistola d'ordinanza se in dotazione, e mai nottetempo in luoghi isolati...potrebbero incappare altrimenti in qualche scellerato "giustiziere" che ne farebbe polpette per maiali...che schifo!

rino lagomarino Commentatore certificato 25.07.13 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Chiamala gentilezza se vuoi, io la chiamo concorrenza sleale. Se non si ha la possibilità di somministrazione è perchè il locale non ha certi requisiti, ad esempio non c' è l' obbligo di bagni divisi tra personale e clienti e quello per i portatori di handicap, ecc ecc. Sarebbe l' ora che venissero sanzionati tutti quelli che fanno queste cose ed altre: club, agriturismi, rosticcerie e pizzerie al taglio. Si chiede legalità, apra una pizzeria con somministrazione il signore e potrà servire a i tavoli

Rossano Mencarini 25.07.13 16:00| 
 |
Rispondi al commento

La burocrazia è il parassita che ucciderà il suo ospite, l'Italia.

Mario M. 25.07.13 15:40| 
 |
Rispondi al commento

...Scusate ma allora quando vedo e succede spesso, i vigili senza cintura?...NON SI DOVREBBERO MULTARE?
VIVIAMO IN UN PAESE DI MERDA!

I.Michele 25.07.13 15:39| 
 |
Rispondi al commento

Che Paese è questo che punisce gli onesti lavoratori e premia chi invece ruba..
Ma i vigili urbani andassero a prendere i veri delinquenti,invece di affossare le poche attività rimaste applicando leggi idiote fatte chissà come da burocrati annoiati..

Alberto G. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.07.13 15:35| 
 |
Rispondi al commento

Ma chi è il cretino che ha scritto una legge che obbliga il cliente a portarsi da solo la pizza al tavolo ? Anche al vigile bisognerebbe offrire un tapiro d'oro per essere costretto giornalmente a fare cose cretine & cattive

Paolo C., Roma Commentatore certificato 25.07.13 15:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è vero ha sgarrato, e adesso? perchè non lo mettono in croce, ma sti vigili perchè non vanno a controllare le travi e non i stuzzicadenti, ma come si fà, 5 mila euro, per cosa per farli mangiare sotto banco al comune? non pagare e chiudi l'attività

jan tracanna 25.07.13 15:28| 
 |
Rispondi al commento

Questa vicenda era apparsa ieri in prima notizia anche sul "giornale" di Burlesconi...

Il fatto è che nessuno (mi riferisco ai commentatori del "giornale") abbia aperto le meningi e sia andato a vedere chi è il sindaco di quella città.

Il sindaco è Franco Orsi del PDL, con doppio incarico, sindaco e senatore!

Al "giornale" basta buttare la una notizia e i suoi affamati lettori subito l'hanno buttata in politica, ma guarda caso il sindaco era uno di loro.

Vero Vero 25.07.13 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Difendendo il loro operato(privilegio) Continuano a provocarci.....E in un paese come l'italia alla fame come sanzioni?....Con una multa!Che sono 5000,00€ per un commerciante?..........Si spezzerà prima o dopo questa stramaledetta corda?.....
Dott Grillo lo capisci o no che non se ne può più....I comuni sono alla canna del gas e si rifanno con la carne viva della gente perchè il nano deve togliere l'IMU
Io aspetto un segno........

Rosario O., Novara Commentatore certificato 25.07.13 15:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' un paese di merda. Mi sono mangiato il fegato con il commercialista per colpa di microcavillosità burocratiche. Vaffanculo Italietta.

Giorgio Maria Reali 25.07.13 15:21| 
 |
Rispondi al commento

Che Paese il nostro..a me e' successo qualcosa di simile.Due giorni dopo che e' morto mio padre mi multano il motorino.
Dura l'ex sed l'ex...ma con buon senso.No?

Giancarlo Ferrandino 25.07.13 15:10| 
 |
Rispondi al commento

Non sanno più cosa inventarsi per spillare quattrini.
Che ci uccidano tutti così facciamo prima.

Carlo C., Milano Commentatore certificato 25.07.13 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Il lavoro del Vigile va rispettato, certo, quando il Vigile non è un DEFICIENTE.

Andrea M. Commentatore certificato 25.07.13 15:08| 
 |
Rispondi al commento

è uno schifo, per noi italiani ci sono multe e dobbiamo sempre rispettare le leggi altrimenti son dolori, gli stranieri fanno quelle che gli pare mai fatto nulla!!
Qui al mio paese ci sono gli slavi che bevono litri e litri di birra e lasciano tutte le bottiglie di vetro a terra, musulmani bevono peggio degli slavi e fanno ancora peggio, ma per loro la legge non esiste!!! ps. ma i musulmani non sono contro all'alcol? qui a fidenza sembra di no!!!

Alessandro 25.07.13 15:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPE,
SIAMO ALLA FOLLIA CON QUESTA MULTA,CON TUTTO IL RIPSETTO PER IL LAVORO DEI VIGILI
ALVISE

alvise fossa 25.07.13 15:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cose dell'altro mondo.Sempre pronti a far rispettare la legge,solo che non per tutti.Vergogna.

walter p. Commentatore certificato 25.07.13 14:52| 
 |
Rispondi al commento

questa schifezza di comportamento si ripete ogni momento, in ogni situazione in cui si ha a che fare con burocrati con Q.I. pari a quello dei caramba...
se si continua a tollerare supinamente questo comportamento ai limiti della coercizione...senza fare opposizione..la situazione degraderà fino alla deflagrazione finale...

guerrafondaio 25.07.13 14:27| 
 |
Rispondi al commento

Io chiuderei baracca e burattini e non gli pagherei un bel niente ...tanto ormai siamo alla frutta percio' NON PAGHIAMO PIU' NIENTE E VEDIAMO SE VANNO A LAVORARE PER DAVVERO INVECE CHE FAR CASSA SULLA POVERA GENTE MENTRE I VERI CRIMINALI SONO BELLI BELLI CHE A SPASSO!!!!!

Matteo 25.07.13 14:26| 
 |
Rispondi al commento

spero che non accetti passivamente la cosa!!!
intanto denuncia i vigili, piazzati sotto al comune fai una petizione qualunque cosa rivolgiti a un avvocato in gamba insomma qua stiamo perdendo il senso della realta'!!!multe multe solo multe sono in grado di fare solo spremere i cittadini e basta!!

alessandra p., bologna Commentatore certificato 25.07.13 14:20| 
 |
Rispondi al commento

I delinquenti in parlamento e la gente per bene .... Ne paga le conseguenze.
Grazie Napolitano!

Lidia Loffredo 25.07.13 14:19| 
 |
Rispondi al commento

al di là dell'importo, l'accaduto avrebbe avuto motivo di essere se i vigili avessero comprovato che servire ai tavoli fosse un comportamento abituale...
Il comportamento occasionale non può, secondo me, essere assimilato a uno sforamento da quanto concesso per licenza. Al posto di questo signore, proverei a sentire un avvocato.

gi m. Commentatore certificato 25.07.13 14:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vuoi vedere perche si chiama benvenuti al sud? e si trova al nord... la nostra gentilezza non ha eguali .. comunque siamo diventati bestie... se trattiamo cosi' gli unici rimasti onesti veri lavoratori.. che speranzosi ancora lavorano .......

Roberto 25.07.13 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Gli insulti all'intelliggenza umana,continuano,imperterriti,a creare disuguaglianze sociali.

Alessandro P., Roma Commentatore certificato 25.07.13 14:02| 
 |
Rispondi al commento

ah... come diceva quel grande, "l'applicazione più rigida della legge si risolve nella più grande delle ingiustizie"...

Biagio C. Commentatore certificato 25.07.13 13:54| 
 |
Rispondi al commento

IL MIO CONSIGLIO CHE POSSO DARE A QUEL RAGAZZO E DI NON PAGARE NULLA CHIUDERE L ATTIVITA E ANDARSENE VIA IN POSTI DOVE NON POTRANNO TROVARTI PIU, E LASCIARE FARE AL TEMPO, TANTO HANNO LE ORE CONTATE, SONO SEDUTI SOPRA UNA POLVERIERA E NON SE NE SONO ACCORTI...

marco draghi 25.07.13 13:52| 
 |
Rispondi al commento

la colpa non è sicuramente degli agenti preposti al controllo, loro non hanno potere decisionale possono solo applicare ciò che è previsto dalla legge e ciò che gli viene ordinato di fare. Se si reputa che ci sia qualcosa di sbagliato allora si deva contribuire anche personalmente perchè vadano cambiate le normative. Gli agenti continueranno a dover fare il loro lavoro e ciè far applicare le leggi sia quelle che vi piaccioni che quello che non vi piacciono fate in modo che le leggi vi piacciano. Chi sbaglia siamo noi a lasciare che gli altri decidano per noi senza partecipare alla vita politica e protestando solo quando si vedono i risultati ormai compiuti!

minto stefano 25.07.13 13:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'è una spaccatura nella società italiana tra chi è tutelato e chi no ...c'è sempre stata da quando sono nato ma con l'effetto della crisi adesso è diventata insopportabile ...pensiamo solo alla cassa integrazione che viene fatta per alcuni ma non per tutti, la possibilità di accedere a mutui e tante altre belle cosine ...l'Italia è da sempre lo stato del finto perbenismo, della finta cristianità, della finta democrazia ...le regole valgono sempre per alcuni ma non per tutti ...una burocrazia che strozza il cittadino comune specialmente se è un cittadino che non è colluso, che non ha grosse proprietà che non ha amicizie che contano ...purtroppo con le lacrime agli occhi ho deciso una volta rimesso a posto tutti i conti me ne scappo da questo paese il più bel paese del mondo ma un paese che non si risolleverà mai ...sono indignato soprattutto dai cittadini italiani ...vedo ancora gente che crede agli spot pubblicitari di quella casta di politici di PD PDL SEL LEGA UDC e compagnia bella ...questa è la cosa più brutta, il popolo italiano ancora una volta diviso, ancora una volta incoscente, ancora una volta rimasto a difendere il proprio giardino...qui mancano anche le basi per risollevarsi ...purtroppo siamo destinati a scendere sempre più in basso !

Santo Marco 25.07.13 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Gli americani sospendono la forniture degli aeroplani F16 all'Egitto, causa manifestazioni di piazza.
Non è che se manifestiamo un pò gli americani ci sospendono la fornitura degli F35 detto "Grande Sola? A dimenticavo ci possono spegnere il casco con il telecomando per le auto

Ettore V. 25.07.13 13:46| 
 |
Rispondi al commento

Maledetti.

Fabio Pizzoferrato, Brescia Commentatore certificato 25.07.13 13:44| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono indignato anch'io, ma poi leggendo il commento di David Longoni delle ore 12,15 ho visto anche l'altra faccia della medaglia....

Lio Pacini 25.07.13 13:41| 
 |
Rispondi al commento

qui siamo nella follia!!!punto.

Luca M., Rho Commentatore certificato 25.07.13 13:36| 
 |
Rispondi al commento

i vigili hanno fatto il loro lavoro?
anche i ladri quando rubano, o i killer quando sparano fanno il loro lavoro!
mica si possono rimproverare!
a già! forse non è un lavoro molto legale!
allora... anche il boia che usa la mannaia fa il suo lavoro!
e se lo fa bene sfido chiunque a dirgli: "bravo, hai fatto un buon lavoro!"

meccojoni 25.07.13 13:36| 
 |
Rispondi al commento

Maledetti ...vi auguro di essere ricambiati allo stesso modo ...Questi esseri sono talmente stupidi che non hanno neppure il senso della realtà ...vivono in un mondo tutto loro con l' illusione di poter disporre del potere dell' arroganza e della coercizione. La zappa sui piedi vi state dando ...e ve ne accorgerete ...molto presto.

Fabrizio rispoli 25.07.13 13:35| 
 |
Rispondi al commento

situazioni come questa , paradossale , sarebbero migliaia ...
tutto dovuto alle farneticazioni legislative , normative di uno stato che deve giustificare la propria esistenza , e che lo fa con la bulimia di regolamenti e circolari cui bisogna attenersi , PENA SANZIONI PESANTISSIME .... con l'astuto scopo di "educare" le persone ( ai propri voleri ) e di depredarne i pochi guadagni ... è una battaglia persa ... se fosse un immigrato , non pagherebbe nulla , nulla avendo ...e nemmeno sarebbero vebuti da Lei , sarebbero stati piu' tolleranti .... ma ,
contro uno stato incivile , c'è una sola soluzione
DISOBBEDIENZA CIVILE !!!!

giovanni bergomi 25.07.13 13:33| 
 |
Rispondi al commento

La norma, probabilmente, vuole distinguere i locali dove c'è servizio ai tavoli, a pagamento, da quelli dove questo servizio non c'è.
In questo caso, trattandosi di una cortesia, e non di un servizio a pagamento, non direi che il gestore abbia contravvenuto a delle regole. Se dopo avere servito al tavolo, avesse preteso il pagamento per averlo fatto, allora si, ci starebbe la multa.
Per me deve fare ricorso e non pagare...

Francesco Ottaviano 25.07.13 13:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Multe del c...o, spropositate, pari a varie volte quel che un poveraccio riesce a guadagnare in un mese. Ma anche con le automobili non si scherza.
Un cassintegrato o un disoccupato con una carretta vecchia di vent'anni, rischiano multe anche di decine di migliaia di Euro per circolare. Tutto confezionato dai ricchi per tenere i poveri sotto la mannaia di una Legge sempre meno rispettabile. Per questo non posso vedere i Giustizialisti. Anche voi sbagliate, quando cadete in questo tranello.

giuseppe 25.07.13 13:29| 
 |
Rispondi al commento

nulla di nuovo..anchio ho avuto lo stesso trattamento, era il 2007...poi disperata da tante gabelle ho venduto....se racconto il resto..verrebbe il volta stomaco anche a chi ha lo stomaco di ferro....una su tutte...si sono presi il 40% della vendita...obbligata tra le altre a vendere con il miglior utile degli ultimi 5 anni....obbligo di legge....risultato..ho una casa ipotecata per pagare a loro quel 40% perchè ovviamente io ero piena di debiti...ho 55 anni disoccupata con l'ipoteca fino ai miei 76 anni....posso dire...che ci hanno rovinato a me e alla mia famiglia?...li odio..anzi in coro ..LI ODIAMO!!

carla giannelli 25.07.13 13:28| 
 |
Rispondi al commento

Ma non vi è abbastanza evidente che questa è una legge da abolire?

Maurizio Colellaa (gaiaoverall), Campomarino (CB) Commentatore certificato 25.07.13 13:26| 
 |
Rispondi al commento

io, paradossalmente, guardo l'aspetto positivo di queste vicende : una ditta in più che chiude= meno soldi per pagare i stipendi di questa gente !!

paolo b., ancona Commentatore certificato 25.07.13 13:26| 
 |
Rispondi al commento

immagino quanto erano felici i vigili...

Abbiamo beccato un pesce grosso!
Così impara a portare le pizze al tavolo.

Poi mi chiedo se uno che porta senza permesso delle pizze rosse al tavolo del suo locale prende 5.000 euro di multa mentre lavora.

Il trota, Bossi , Mastella del Turco e tutti i ladri compresi i criminali quanto si devono beccare????

ai posteri l'ardua sentenza....

ANDREA s., roma Commentatore certificato 25.07.13 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Le regole, se sbagliate si devono cambiare, ma finché ci sono vanno rispettate. Se la legge stabilisce che servire al tavolo non è una gentilezza ma una concessione, e uno non la possiede (così la paga di meno) deve sapere, che facendolo rischia la sanzione. Punto

(null) 25.07.13 13:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL PROBLEMA è CHE QUESTE PERSONE SIA I VIGLI URBANI CHE I DIPENDENTI COMUNALI SIA IL PERSONALE DELL'AGENZIA DELLE ENTRARE FANNO IL LORO DOVERE SOLO CON I PIU DEBOLI POI CON GLI AMICI CON CHI HA SOLDI O POTERE FANNO SEMPRE FINTA DI NON VEDERE E NON SENTIRE, ANZI SI GIRANO PER NON DISTURBARE.

ANDREA 25.07.13 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Tra i commenti ho letto qualcuno che proponeva di far leva sul "giudizio umano"... Ma che? Questa è gente abituata ad applicare le "regole" senza ragionare (e senza aggiornarsi), e cosa si ottiene? Il cittadino perde stima nelle istituzioni.
Giusto per dirne una: qualche giorno fa una pattuglia della polizia mi ha contestato gli articoli 180 e 181 pur esponendo il tagliando scaduto da meno di 15 giorni. Ho fatto notare gentilmente che la legge è cambiata e che una circolare ministeriale (Circolare n. 300/A/1319/13/101/20/21/7 del 14 febbraio 2013) consente agli utenti di usare il cedolino scaduto per 15 giorni, ma nulla. Mi sono sentito dire "le leggi del codice della strada non le facciamo noi" che è una frase tecnicamente corretta, ma che nasconde profonde chiusure mentali.

Massimo 25.07.13 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Chiudi e vai all'estero. Meno tasse e guadagni anche di piu'.

G I 25.07.13 13:11| 
 |
Rispondi al commento

ma siamo pazzi? cosa si deve sentire...

silviaaa 25.07.13 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Forze dell'ordine, vigili, architetti comunali, dipendenti di Equitalia ecc. potrebbero mettere in ginocchio mezza italia (se non di più) se facessero davvero ciò per cui sono pagati. Siamo tutti fuorilegge. Basterebbe soltanto che si interpretassero le leggi secondo un semplice principio, e cioè "lo spirito del legislatore". Interpretare tutto alla lettera ci fa vivere in una giungla dove proliferano gli avvocati e molte leggi scritte per la comunità spesso servono contro gli interessi della comunità.

Giulio D., giulio211271@hotmail.com Commentatore certificato 25.07.13 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Sono sempre loro, i venduti!!!Hanno avuto l'ordine di maltrattare il popolo e favorire i bastardi per avere un po' di potere, perchè si sà, prendono più deboli e poveracci che hanno bisogno di rispetto, e se lo prendono così.VENDENDOSI!!!sfigati!!!

vito inverardi 25.07.13 13:02| 
 |
Rispondi al commento

una divisa e un potere che a certa gente nn dovrebbe essere data....ma dal tronde che gli vuoi far fare una o con un bicchiere...?...troppo difficile !!!!! lasciamoli crogiolare nella loro beata ignoranza.... che ne faccino una fortezza, vedremo quando si regoleranno i conti cosa gli servirà la divisa.....

roby roby 25.07.13 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Quei COGLIONI dei VIGILI hanno lo stipendio STATALE assicurato... che cazzo li frega a loro dei cittadini onesti in difficoltà... mentre i ladri e gli assassini sono fuori impuniti...

Luca Sabatini 25.07.13 12:59| 
 |
Rispondi al commento

la legge è legge, ma vale sempre e solo per te, loro mica si multano se cazzeggiano per strada, mica si multano se sono nei bar, se parcheggiano in doppia fila, sulle strisce pedonali, se con l'auto di servizio fanno compere!!!

Meglio fallire ripartire da 0 perchè in questo modo non si può andare avanti, stanno pubblicizzando alla grande i 40 miliardi che stanno restituendo all'imprese come se stessero facendo qualche cosa di soprannaturale ma io dico che fanno solo il loro dovere!!! io ho una piccola libreria di provincia e attendo dei soldi dal mio comune dal 2009 ma senza notizie!!! ieri ho ricevuto una cartella di 33,00 euro non pagate nel 2007, sono arrivate a 190,00 euro!!! ma la legge è legge vero??? Io dico a tutti coloro che hanno un lavoro dipendente e che crede che i commercianti, gli artigiani facciano soldi a palate, si mettessero loro in gioco, abbandonassero il loro lavoro ovattato prendessero la liquidazione e se lo aprissero loro un negozio!!! poi vediamo come la penseranno!!! mi scuso dello sfogo!!!

Francesco Zampella 25.07.13 12:56| 
 |
Rispondi al commento

bisognerebbe anche intervistare chi abita vicino nella zona, siamo sicuri che non era sua abitudine servire la pizza? se non era sua abitudine, è chiaro che i vigili prima di fargli una multa del genere dovevano dargli solamente un ammonimento verbalse, mi spiace fare l'avvocato del diavolo ma quanto a nociuto il comportamento buonistico di molti vigili meridionali? i giovani girano tutti senza casco, ma poverini, poi da grandi passano col rosso ecc ecc intando poi la gente muore di più le assicurazioni sono alle stelle.

FABER C., RIMINI Commentatore certificato 25.07.13 12:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo arrivati ai massimi livelli.

Roberto M. 25.07.13 12:46| 
 |
Rispondi al commento

Roba da matti! Ci vuole una rivoluzione culturale su tutti i piani!!

Guglielmo Poli 25.07.13 12:38| 
 |
Rispondi al commento

son matti.

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.07.13 12:33| 
 |
Rispondi al commento

ad Albissola evidentemente non hanno letto il regolamento che recita " prevenire e reprimere " se non la pensano così è Assolutamente meglio EVITARE QUESTA Città durante le ferie, il comune dovrebbe essere disastrato economicamente e pensa di bilanciare le casse con le multe più stupide. EVITATE QUESO COMUNE, più che turisti saremo stupidi da multare meditate

enrico chiesa 25.07.13 12:30| 
 |
Rispondi al commento

Tanto i vigili lo stipendio lo prendono tutti i mesi ferie e tredicesime e quattordicesime compresi, cosa gli frega a loro se comunque stanno facendo il loro lavoro.... mi piacerebbe che ci fossero le multe anche per chi ti deve controllare cosi magari ce la possiamo giocare alla pari

Paolo Danieli 25.07.13 12:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La "mostruosa" burocrazia di questo paese ha bisogno di autoalimentarsi. Centinaia di migliaia di dipendenti pubblici che ne fanno parte (spessissimo per vecchi collaudati sistemi di clientelismo) non potrebbero essere "mantenuti" dallo Stato se non attraverso la continua "invenzione" di metodi per mungere i cittadini, oltre alle imposte dirette e indirette alle quali già sono assoggettati. I vari balzelli di ogni tipo (dall'obbligo alle cinture, come se gli fottesse qualcosa della nostra sicurezza, a quello di accensione dei fari delle auto persino in questi pomeriggi assolati), per finire ad episodi come quello in questione, non sono altro che vere e proprie vessazioni di un "pachiderma" che dobbiamo abbattere. Ormai è questione di vita o di morte.

Mirko Zezza 25.07.13 12:25| 
 |
Rispondi al commento

questo è il sistema. tutti parlano di liberalizzare, modernizzare, dare sfogo alle capacità ecc. ecc. .Poi esistono le regole, arcaiche, studiame da mediocri burocrati collusi e corrotti. Questi ragazzi scrivano al Sindaco ringraziandolo di aver dato una definitiva prova di non aver capito niente e poi scappino via da questo paese di ladri.

attilio tirelli 25.07.13 12:22| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Quando ho letto la notizia non ho resistito ed ho scritto una email al Comando di Polizia municipale di Albisola Superiore (l'indirizzo è pubblicato sul sito del Comune) anche perchè ogni anno passo quanche weekend in quella bella zona e sono sdegnato:
Non mi aspetto certo che qualche funzionario mi risponda, ma questa la mail:

>>>
Buongiorno,
sono un cittadino italiano, che frequenta saltuariamente Albisola da turista.
Vi scrivo solo per esprimere il mio personale disappunto dopo aver letto della vicenda che ha coinvolto Vs. Agenti ed un pizzaiolo che è stato sanzionato per migliaia di euro per il semplice fatto di aver fatto una gentilezza verso i Clienti, purtroppo vietata dalla licenza.

Ritengo sia giusto in linea generale controllare e punire i trasgressori secondo la legge.
Il pizzaiolo ha senz'altro sbagliato, ma sono convinto che quando la situazione lo richiede, il giudizio umano venga prima di tutto.
Il comportamento degli Agenti sarebbe stato giusto ed ammirevole se l'importo della sanzione fosse nell'ordine delle centinaia di euro, ma sanzioni così elevate per piccole attività economiche a mio parere sono scandalose.
Casi come questo dimostrano senza dubbio la scarsa comprensione delle FF.O. relativamente al disastroso periodo che stanno passando tutti gli italiani.
Nessuna persona davvero consapevole delle difficoltà economiche di artigiani e PMI avrebbe osato tanto.
Situazioni che portano il piccolo artigiano a fare piccoli gesti innocui allo scopo di conservare i Clienti.

Poche migliaia di euro possono sembrare una cifra piccola, ma sommate a tutti i costi, "tasse" insostenibili in primis, sono sufficienti per ridurre "in ginocchio" una micro-impresa quale ad esempi una pizzeria da asporto.

Non attendo una risposta, volevo solo esprimere la mia personale opinione.
Cordiali saluti e buon lavoro.
<<<

Simone Proia 25.07.13 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Scommetto che se il titolare della pizzeria fa una serrata come hanno fatto gli evasori fiscali dolce & voltagabbana non se lo caca nessuno e poi chiude veramente. L''itaGlia purtroppo é diventato un posto di merda

Christian ., Kiev Commentatore certificato 25.07.13 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Mi fanno profondamente incazzare storie del genere, senza contare che a comminare la multa sono stati i vigili ossia amebe che campono di una forma di assistenzialismo comunale, raccomandati che in sostanza passano la giornata a cazzeggiare.

Riccardo Parodi, Recco Commentatore certificato 25.07.13 12:18| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Siamo invasi da corrotti e corruttori da una parte e da forze dell'ordine di decine di tipi e incarichi.
Le vere irregolarità le devono scovare però striscia, le iene, o altri giornalisti.
Chi paghiamo per difendere gli onesti cosa stanno facendo?
vergogna

luca bellon 25.07.13 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe cambiare le regole.. Ma finché ci sono.. Viste o sbagliate che siano...

Francesco Olivieri 25.07.13 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma qui state scivolando nella demagogia più antipatica.
Esistono dei regolamenti per l'attribuzione delle licenze agli esercizi, e in base a questi regolamenti, e alla categoria che il proprietario specifica al momento dell'apertura della licenza, viene determinato il costo di tale licenza. Questi regolamenti tutelano il consumatore perché prescrivono anche norme igienico-sanitarie che DEVONO essere soddisfatte per poter svolgere le attività specifiche. Anche queste norme igienico-sanitarie dipendono dalla categoria scelta dal proprietario. Ora, la pizzeria che sta due passi più in là, paga un costo di licenza e soddisfa (pagandole) determinate specifiche di igiene. Perché l'altro esercizio deve pagare per offrire un servizio che questo invece offre senza dover corrispondere il compenso? Siamo qui tutti a dire "lotta agli evasori" ma anche questo é evasione e chi ne fa le spese é sempre quello che é onesto e ottempera alle disposizioni di legge. Mi dispiace per i 5000 euro, però oggi anche per fare il pizzaiolo non si può prescindere dalla conoscenza delle leggi e dal pagare le tasse. Inoltre sottolineo che i vigili fanno solo il loro mestiere. Vanno criticati quando non lo fanno.

Davide Longoni Commentatore certificato 25.07.13 12:15| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gestisco una piccola galleria commerciale dove non ci sono marchi ma attività di piccola/nulla entità di persone che cercano a fronte di lavorare 12 ore al giorno per 7 giorni la settimana. Tutti proprietari e dipendenti si lavora senza sosta per cercare di tirare avanti. E' impossibile gareggiare con chi ha dei marchi potenti oppure supermercati di nome. Noi siamo alla sopravvivenza e per una apertura non autorizzata (prima della liberalizzazione che tutto fa tranne che aiutarci visto che non possiamo fare turnazioni) in un giorno festivo ma che il comune ci aveva garantito una deroga che sarebbe arrivata ci hanno comminato 6.000 € per ogni locale commerciale. La metà di questi ha chiuso i battenti ed altri impossibilitati a pagare cercano di avere uno sconto oppure una proroga. E' incredibile come si debba chiudere, talvolta, non per la crisi, non per le tasse ma anche per le regole assurde che ci siamo dati. L'Italia è in ginocchio e questi vogliono far chiudere quei pochi che ancora resistono, ma ci stiamo arrendendo.

Riccardo D. Commentatore certificato 25.07.13 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Se la classe politica e praticamente odiata noi commercianti non possiamo minimamente fare altrettanto, la clientela va coccolata va viziata anche di piccoli gesti come quello di non farli alzare dalla sedia. Il commerciante a fine mese ha una miriade di spese che deve in un modo o nell'altro onorare. Perciò avete 2 opzioni: o andate tutti a fare in culo o ci portate i soldi prima del fine mese. E la seconda penso che non succeda!!!
Vola movimento

Luigi Russo 25.07.13 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Siamo tutti amareggiati da una notizia come questa... Se non vorranno togliere la multa perchè non la paghiamo noi qui sul blog? basta 1 euro a persona e a 5000 ci arriviamo in un lampo, quello che arriva di più lo diamo in beneficenza.
Facciamo vedere a questi "amministratori" cosa vuol dire veramente Stato, il vero significato.
Usiamo il nostro euro per difenedere la libertà anzichè prendere un caffè oggi!
Dai Beppe apri la colletta io sono il primo che pagherà.
Grazie


Dai non ci credo ! ... non è vero ....

Umberto 25.07.13 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Anche questa vicenda dimostra come tutto sia progettato,regolato,per contrastare il lavoro . Ma i vigili o sceriffi di Nottingham non si vergognano per quello che hanno fatto ? Vivono con il cervello e il cuore nel freezer o semplicemente sono approfittatori che legano la loro produttività alle multe a gente onesta e facilmente ricattabile piuttosto che impegnarsi davvero sulle reali situazioni di disagio e delinquenza .

riccardo s. 25.07.13 12:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forte coi deboli e debole coi forti.
Vediamo se Letta perseguirà con la stessa determinazione e solerzia dei due stoici e valorosi vigili, gli evasori di grossi patrimoni.

giuseppe floris 25.07.13 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Non pagate nulla, se siete capaci imprenditori fuori dai confini nazionali vi sono immense possibilità. Prendetevi pochi giorni, attraversate qualunque confino vi si aprirà un mondo di idee e di spunti.

Ezio Bigliazzi, Bedizzole Commentatore certificato 25.07.13 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Il problema e che questa è la realtà..Realtà che vede delle persone che non riescono a tirar più su neanche i soldi per mangiare, e lo stato che non ci tutela ci mettei bastoni fra le ruote in tutti i modi..Qui in Italia imprendere è diventato controproducente.. A 23 anni ho aperto un'attività che mi avrebbe potuto dare un futuro, ora mi ritrovo a lavorare per pagare, e non pagare. Campare giorno per giorno con la speranza che non ti facciano chiudere accumulando debuiti su debiti per un sogno che sta svanendo. Nessuno più si sente rappresentato da questo stato, ma quando si va a votare ci sono sempre 18 milioni di persone che si fanno impollare dai soliti idioti.. E la commedia continua,ora anche sotto gli occhi di tutti che si battono convinti che questo governo fosse l'ultima alternativa possibile, quando non si rendono conto che ormai siamo nella condizione del….. "Si salvi chi può" prima o poi qualcuno si sveglierà, e io non vorrei essere al posto di questi politicanti delle menzogne…..Spero succeda presto…...

MArcello lecis 25.07.13 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Siamo proprio alla frutta

Vincenzo Del Zio 25.07.13 12:08| 
 |
Rispondi al commento

E' davvero una cosa vergognosa, sono ben altre le persone che i finanzieri dovrebbero multare, e invec se la prendono per nulla con onesti lavoratori.

Stefano Cesena, Polignano, San Pietro in Cerro Commentatore certificato 25.07.13 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Italietta dalle mille leggi inutili e dannose ...

giacmedsan 25.07.13 12:06| 
 |
Rispondi al commento

mi dispiace ma io se fossi finanziere a fare una multa del genere mi vergognerei da non uscire di casa.....

marco mattiello 25.07.13 12:04| 
 |
Rispondi al commento

I vigili facessero il loro lavoro con delle priorità.

mariapia caputo 25.07.13 12:03| 
 |
Rispondi al commento

vigili, comune,regione, stato....= MAFIA

claudio r., vallebona Commentatore certificato 25.07.13 12:03| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stamattina non dovevo aprire il Blog.Sto male, davvero

mariuccia rollo Commentatore certificato 25.07.13 12:02| 
 |
Rispondi al commento

che vergogna ..purtroppo questa è l'italia..

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 25.07.13 11:55| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori