Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Zanonato e i soldi pubblici per l'inceneritore di Albano

  • 29


zanonato_inceneritore.jpg
"Da 6 anni, ai Castelli Romani cittadini e cittadine portano avanti una mobilitazione “storica”. E la politica di palazzo rema contro. Nel lontano 2007, gli allora primi cittadini del bacino dei Castelli Romani, strozzati dai debiti e dalle pressioni del monopolista dei rifiuti Manlio Cerroni, chiesero al presidente della regione Lazio, Piero Marrazzo, la localizzazione di un inceneritore nel bacino Roma-Sud, all’interno della discarica di Roncigliano. A distanza di tutti questi anni grazie all’ostinata resistenza attiva dei cittadini non è stato costruito. L’attuale Ministro per lo Sviluppo Economico, Flavio Zanonato dovrà decidere molto presto se concedere o meno al solito e noto Manlio Cerroni, una vera e propria pioggia di fondi pubblici, nonostante i termini di legge siano ampiamente ed inderogabilmente scaduti. Alla Camera Federica Daga (M5S), ha depositato un’ interrogazione per Zanonato che è chiamato a rispondere in aula sulla questione fondi pubblici dell’inceneritore. I soldi ci sono ancora e vanno investiti nella predisposizione dei sistemi di raccolta differenziata porta a porta, della riduzione, riciclo e riuso dei rifiuti urbani in tutto il bacino dei castelli romani." M5S Albano Laziale

12 Lug 2013, 12:15 | Scrivi | Commenti (29) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 29


Tags: Albano Laziale, Federica Daga, inceneritore, M5S, M5S Albano Laziale, rifiuti zero, Zanonato

Commenti

 

Credo che la vecchia classe politica sia composta da perfetti ignoranti sotto parecchi aspetti, altrimenti i soldi li spenderebbero per impianti di riciclaggio adeguati. L'immondizia non è altro che un notevole ammontare di risorse da rilavorare, se uno ha le facoltà mentali per sapere come farlo.

Stefan Danov, Stezzano Commentatore certificato 15.07.13 11:29| 
 |
Rispondi al commento

E' ora che questi Incopetenti-vadano a casa-per sempre..sono una peggio dell'altro-Dottrinati/e,Cattedrati,palloni gonfiati,avete scassato la pazienza dell'Italiani quei pochi che sò rimasti..ma v'è rimasto un neurone per andare a cagare.

Francesco Dialessandro, Bologna Commentatore certificato 15.07.13 11:13| 
 |
Rispondi al commento

DOBBIAMO AVERE UNA FREQUENZA SUL DIGITALE TERRESTRE PER UNA TELEVISIONE A 5 STELLE. E' IL MEZZO PIÙ DIRETTO PER TRASMETTERE LE INFORMAZIONI. I SOLDI SI POSSONO TROVARE CON I CONTRIBUTI VOLONTARI. COMUNQUE SI CREEREBBERO NUOVI POSTI DI LAVORO CHE POSSONO ESSERE SOSTENUTI DALLA RACCOLTA PUBBLICITARIA.

giancarlo s., Taranto Commentatore certificato 14.07.13 12:32| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

primi cittadini?! Diciamo semplicemente sindaci: la dicitura primi presuppone una valutazione che ritengo inappropriata: primi perchè? Perchè gli altri sono secondi?!
Poi perchè strozzati dai debiti, come hanno e come amministrano i Comuni che rappresentano? E' ora che si impari ad amministrare senza fare debiti, perchè l'obbiettivo di un Amministratore non è quello di essere rieletto, ma bensì quello di amministrare la Cosa comune nell'interesse di tutti, con trasparenza, onestà e coerenza.
Forza Movimento ed attenti, è facile scivolare!

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.07.13 10:27| 
 |
Rispondi al commento

Mi confesso ignorante e quindi scrivo per domandare a chi ne sa, non per argomentare o sfogarmi.
Una volta riciclato il riciclabile, rimarrà qualcosa da non poter riciclare.
La mia domanda è questa:
DOVE deve andare se discarica no e inceneritore no? È chiaro che qualcuno lo sa sennò non scrivereste contro discariche e inceneritori! Rispondete per favore così lo so anche io!
Grazie

Marco Diaco 13.07.13 19:13| 
 |
Rispondi al commento

Zanonato manderei in onda il mio video fatto quando lavoravo a quell 'inceneritore di merda che mi ha rovinato la salute . E farei vedere a tutta Italia di come con tanti milioni di ricavi , veniva gestita la manutenzione .

GIOVANNI I., Padova Commentatore certificato 13.07.13 12:34| 
 |
Rispondi al commento

Resistere! Alla fine vinceremo noi, e l'Italia rinascerà!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato 13.07.13 08:45| 
 |
Rispondi al commento

Ampiamente d'accordo ! Tra l'altro io farei chiudere anche la discarica che manda odori la mattina e la sera irrespirabili !!! Io ci passò davanti tutti i giorni in quanto lavoro a due passi e so che fermato l'inceneritore sarà il turno della discarica! Credo che si possa almeno ridurla di tanto basta riciclare ! Basta credere e incentivare ! Se i cittadini trarrebbero risparmio sulla tassa dei rifiuti re ciclando tutti farebbero differenziata! Un'idea potrebbe essere quella di pagare per quanta immondizia si fa ! Semplicemente chi viene a ritirare i rifiuti calcola solo l'indifferenziata sotto pagamento e il resto ( carta umidi vetro plastica etc) ripagato con dei bonus (tipo ogni 10 sacchi di differenziata uno sconto in bolletta) o altro insomma incentivare la differenziata ! Pensate quanto faremo bene alla nostra salute ( meno rifiuti più gioia per tasse più basse e più guadagno per lo stato con la differenziata che porta altri soldi, senza calcolare quanti posti di lavoro crei!) ragazzi il movimento ha tante soluzioni e i politici non fanno altro che dire no!

Yuri b 12.07.13 22:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cari ragazzi
anche ora stanco morto dopo una settimana di lavoro ho voluto essere con voi!!!

quanto lavoro ragazzi quanta energia quanta informazione. anche oggi ho cercato di divulgare il nostro lavoro a più persone possibile!!!

la strada è in salita ragazzi stateci vicini

io vivo a Roma a due passi da ALbano e mi opporrò con tutto me stesso alla causa.

mi raccomando teneteci informati l'unica arma che abbiamo è la conoscenza e l'intelligenza.

ciao

cristiano rocchi Commentatore certificato 12.07.13 21:11| 
 |
Rispondi al commento

Vivendo a marino proprio nei castelli romani posso confermare che qui la differenziata è ancora un utopia. Ma dirò di piu. Migliaia di case sono sprovviste di fognature e acqua comunale. È incredibile che nel 2013 in un paese sviluppato ancora bisogna bucare il terreno x tirare fiori acqua assolutamente nn potabile. E gettare i rifiuti organici delle case sottoterra. Il problema nn sono i cittadini menefreghisti,anzi. Tutti vorrebbero acqua e fognature,ma il comune nn ci pensa proprio.

R.devecchis 12.07.13 18:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' così che si deve fare.

E' necessario abolire o dismettere/convertire inceneritori e molte discariche orribili mediante il sistema della raccolta differenziata porta a porta con la divisione capillare di tutto il riciclabile ed un sistema di incentivazione a punti per coinvolgere attivamente i cittadini a partecipare ed essere scrupolosi nel selezionare le varie tipologie di rifiuti consegnati agli operatori collaborando con loro per raccogliere sempre separatamente carta da riciclo e cartoni, vetro, oli esausti, plastica sempre pulita e compressa, metalli, organico in sacchetti ecologici, rifiuti ingombranti nelle apposite isole ed infine il sacco con l'indifferenziato ridotto in questo modo al minimo, ricevono un punto ad ogni consegna giornaliera.

Raccolti cento punti il cittadino riceve uno scec da DIECI COMUNALI del valore di dieci euro da spendere o per pagare le imposte comunali o scambiarli negli esercizi convenzionati del proprio territorio.

Lello Marino (marins) Commentatore certificato 12.07.13 15:54| 
 |
Rispondi al commento

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/liste/laspezia/2013/07/piddino-aggredisce-consigliere-comunale-m5s-la-spezia.html

Il fascismo violento del PD è inaccettabile. Un partito che come il PD fa lotta politica per mezzo della violenza fisica invece che con il dialogo democratico, picchiando i consiglieri del M5S (come accaduto prima in Parlamento poi nel consiglio comunale di La Spezia) e mandandoli all'ospedale, è un partito di chiaro stampo FASCISTA che non può continuare ad esistere in questo paese, in quanto l'Italia ha una costituzione antifascista che vieta tali partiti.
Il presidente della Repubblica intervenga e chieda l'immediata chiusura del cosiddetto "Partito Democratico" secondo quanto prescrive la costituzione italiana, che dice espressamente: "Ogni qualvolta un'associazione, un movimento o comunque un gruppo di persone non inferiore a cinque persegue finalità antidemocratiche, esaltando, minacciando o USANDO LA VIOLENZA QUALE METODO DI LOTTA POLITICA, ovvero rivolge la sua attività alla esaltazione di esponenti, principi, fatti e metodi propri del predetto partito, [...] e chiunque promuove, organizza o dirige le associazioni, i movimenti o i gruppi indicati, è punito con la reclusione da cinque a dodici anni [...]".
Riferimento: Norme di attuazione della XII disposizione transitoria e finale (comma primo) della Costituzione - Legge 645 (1952).http://www.miolegale.it/normativa/Scelba-Legge-645-1952-fascismo.html

Emanuele Sabetta, Roma Commentatore certificato 12.07.13 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti.
Mi auguro che la gestione di quest scelta non rifletta quanto fatto a Padova.
L'inceneritore non solo esiste, ma è stato da poco ampliato nell'indifferenza generale, in primis della cittadinanza.

francesco

Francesco Piasentini 12.07.13 14:47| 
 |
Rispondi al commento

Solo un grido bravi ragazzi, hanno finito con il fare imbrogli senza essere scoperti. W 5 stelle ormai per sempre

Pescatore 12.07.13 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Zanonato, chi e', fa' qualcosa per la comunita'? Mah

Ciao Popolo M5S, SIEMPRE

maurizio d., latina Commentatore certificato 12.07.13 14:27| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
E' MEGLIO PER ZANONATO DARE I SOLDI DOVE SERVOINO VERAMENTE,E NON SPRECARLI NEGLI INCENERITORI
ALVISE

alvise fossa 12.07.13 13:45| 
 |
Rispondi al commento

Non fatevi illusioni zanomato da 4 lustri sindaco raggruppa i voti di suore, preti, rom , nomadi e radical chic addormentati.

carla g., padova Commentatore certificato 12.07.13 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Cari cittadini dei castelli romani ora ve lo beccate in pieno il zanomato, come lo si chiama a Padova, ve lo beccate perchè è uno che sugli appalti e sulla non differenziata ci fa i soldi. E' quello che a Padova riesce solo costruire muri quando vengono demoliti persino a Berlino.
E' uno che per i soldi ha fatto un tram, finito poi dalla destro di destra che i padovani avevano bocciato con un referendum, è uno che penso conosca solo la parola differenziata, ma non il significato, del resto il suo bacino elettorale si regge sui nomadi con cui è imparentato da parte di moglie, e i nomadi per loro stessa ammissione non concepiscono la differenziata.

carla g., padova Commentatore certificato 12.07.13 13:28| 
 |
Rispondi al commento

I castelli romani sono una ricchezza non una discarica ne un inceneritore
I soldi pubblici vanno spesi bene e in accordo con la cittadinanza locale basta interventi dal alto zanonato l'inceneritore lo faccia nella sua camera da pranzo o in quella da letto li i gas sono biologici

Riccardo Garofoli 12.07.13 13:15| 
 |
Rispondi al commento

Soldi agli inceneritori, soldi ai cacciabombardieri... Soldi che mancano per finanziare la flotta di Canadair oppure, vedi link, per finanziare l'assicurazione sanitaria ai vigili del fuoco.
Sono basito, non ho più parole per commentare queste notizie.

http://it.finance.yahoo.com/notizie/vigili-del-fuoco-da-tre-mesi-senza-assicurazione-sanitaria-135313524.html

Davide B. Commentatore certificato 12.07.13 13:08| 
 |
Rispondi al commento


Art. 416 Associazione per delinquere
Quando tre o più persone si associano allo scopo di commettere più delitti, coloro che promuovono o costituiscono od organizzano l'associazione sono puniti, per ciò solo, con la reclusione da tre a sette anni
IN NOME DEL POPOLO ITALIANO LA CORTE DI APPELLO DEL DISTRETTO DI PALERMO, 3a SEZIONE PENALE, FORMATA DAI "SIGNORI" : 1) LOFORTI RAIMONDO PRESIDENTE, 2) MESSANA FILIPPO CONSIGLIERE, 3) EGIDIO LA NEVE CONSIGLIERE/RELATORE, MI CONDANNA INGIUSTAMENTE SCRIVENDO QUELLO CHE FA COMODO A LORO PER PUNIRMI E OMETTENDO PURE CIO' CHE AVEVO DETTO CON LE DICHIARAZIONI SPONTANEE E CIO' CHE RISULTA AGLI ATTI, PRENDONO PERFINO PER VERO CIO' CHE IL DOTTORE IACONO GIUSEPPE HA DICHIARATO FALSAMENTE NEL 2011 E QUESTO RISULTA AGLI ATTI, DOTTORE CHE IO STESSO AVEVO PRESO COME TESTIMONE VISTO LE DICHIARAZIONI FATTE NEL 2008 DAVANTI AL GIUDICE ALESSANDRA PUGLISI(ALTRA INCAPACE) E OMETTONO LA TESTIMONIANZA DELL'ISPETTORE DI POLIZIA MUNICIPALE CHE IN QUALITA'DI TESTIMONE DICHIARA DI NON AVER SENTITO PROFERIRE MINACCE. DA OLTRE 7 ANNI DO FASTIDIO A QUESTA ASSOCIAZIONE PER DELINQUERE MA IO NON STO ZITTO, QUESTI SONO DITTATORI, LA FAMIGLIA MISSERI CERCO' DI FAR STARE ZITTA LA POVERA SARA SCAZZI UCCIDENDOLA ED E' FINITA NELLE PAGINE DI TUTTI I GIORNALI, PURE LORO FINIRANNO NEI GIORNALI, E' SOLO QUESTIONE DI TEMPO. IO SONO INNOCENTE E I VERI DELINQUENTI SONO LORO. QUESTA CORTE NON MI RAPPRESENTA E NON RAPPRESENTA IL POPOLO ITALIANO ONESTO. PROSSIMAMENTE PUBBLICHERO' LA STORIA DI GABRIEL CRONOLOGIA AUDIO 2 CON QUELLO CHE E' SUCCESSO, PER ADESSO QUESTO VIDEO PASSATO. http://youtu.be/2zNw1500pok

nando sandovalli 12.07.13 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Una lotta dura e lunga ma la determinazione la lota a non far costruire un mostro d'inqinamento che mette e metterebbe a in pericolo la salute di intere comunità alla fine avrà ragione.
Un GRAZIE come cittadino e padre residente in uno dei Comuni interssati da il danno sanitario e socilae che questo eco mostro produrrebbe.
Un GRAZIE a tutti coloro che con il loro impegno e partecipazione hanno ostacolato in mamiera legale e civile questa realizzazione.

alfonso della rocca 12.07.13 12:53| 
 |
Rispondi al commento

Curare la disoccupazione giovanile! Nessuno capisca che la disoccupazione è l’EFFETTO di una causa? Vogliamo intervenire sugli effetti, come con l’aspirina per la febbre e lasciare che la malattia ci uccida? Sarebbe meglio intervenire sulla CAUSA della disoccupazione! Qual è la causa? Le imprese non assumono giovani per non pagare tasse? Vogliamo farci prendere in giro? Il fatto è che non c’è lavoro perché il commercio è in crisi, il mercato ristagna, l’offerta supera la richiesta e l’accumulo dell’invenduto uccide le industrie costrette a licenziare. La gente non ha più soldi, non c’è liquidità, il popolo è oppresso da una politica di austerità e di sacrificio fiscale che pretende di tappare un buco senza fondo. Si spalancano le porte agli immigrati che credono di sbarcare in un paradiso ed invece si ritrovano in un Paese in piena crisi economica dove le famiglie scivolano sempre più verso la povertà. Gli immigrati vengono a lavorare in un paese attanagliato dalla disoccupazione. E qui non c’entra il razzismo, o mancanza di solidarietà cristiana, ma è un fatto di coscienza, di realismo, di buon senso e onestà intellettuale. Perché si spreca tempo in chiacchiere sulle intercettazioni, sul conflitto di interessi, sul presidenzialismo, sulle beghe interne di partiti, sui processi per “presunti coiti abusivi” di personaggi eccellenti e fesserie varie? Non sarebbe meglio parlare di come pagare le imprese creditrici degli Enti Pubblici per permettere loro di ripartire? Questo sistema è fallimentare! Vogliamo ripensare ad un nuovo modo di risanare l’economia invece di rigirare continuamente la frittata del bilancio e delle paturnie di Bruxelles? Perché non impariamo dalle politiche di altri Paesi che si stanno risollevando egregiamente dalla crisi? Non credo che i sapientoni del governo siano incapaci di capire queste cose. Ovvio che, per oscuri motivi, NON LE VOGLIONO CAPIRE. Ecco perché il governo è caratterizzato da diarrea di parole e stitichezza di pensiero.

Alberto N. Commentatore certificato 12.07.13 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei sapere quanti sono i fondi stanziati per l'inceneritore. Lo chiederete al ministro Zanonato ?

Paolo C., Roma Commentatore certificato 12.07.13 12:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori