Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Cambiare si può

  • 1172


cambiare.jpg

Siamo a Ferragosto. Il sole brilla, ma il cielo ci appare plumbeo, grigio, spento come nei pomeriggi di smog d'inverno in città. Cosa sono quelle facce? Quelle smorfie da depressi? Non fate così. Non buttatevi giù. Cambiare si può. Siamo dentro un incubo, ma dagli incubi ci si sveglia al mattino. Dopo la notte arriva sempre l'alba, Queste maschere di cartone che popolano la nostra vita sono destinate a sbiadirsi, a scomparire persino nel ricordo. "Berlusconi chi? Letta chi? Finocchiaro chi? Brunetta chi?" ci chiederemo tra pochi anni. Cambiare si può. Costruire una nuova Italia solidale, una comunità di persone senza privilegi si può. Un luogo dove i diritti civili valgono per tutti, indistintamente. Nessuno rimarrà indietro. Un reddito di cittadinanza e il diritto a un tetto saranno garantiti per legge. Utopie? Cosa sarebbe la nostra vita senza utopie che possono realizzarsi? Un luogo miserabile dove passare la nostra esistenza. Il dopoguerra ci ha lasciato solo macerie e distruzione, ma ci siamo risollevati. E ora dovremmo temere per quattro cialtroni che hanno occupato lo Stato? Li cacceremo a calci nel culo. Ogni voto un calcio alle prossime elezioni.
L'Italia ha bisogno di rinnovamento, di aria fresca, di nuove idee, di giovinezza. Cambiare si può. Partecipare si può. Siamo stati esclusi dalla gestione dello Stato, come ospiti mal sopportati a casa nostra, da un'oligarchia supponente e arrogante. E' tempo di riprenderci le nostre vite, la nostra Patria, di cercare di essere felici. Strano sentire queste parole "Patria, Felicità". Sono riusciti, questi osceni rappresentanti vestiti a festa, a farle diventare impronunciabili, come le parole "Popolo", "Onestà", "Dovere", "Futuro".
Nel film "Ricomincio da capo" il protagonista era condannato a rivivere sempre la stessa giornata, così succede agli italiani. Sempre gli stessi nomi, le stesse "emergenze nazionali", gli stessi problemi irrisolti da vent'anni. Ci hanno fatto credere che non esistono alternative., ma cambiare si può. Questa lunga agonia non è più tollerabile. Napolitano, il garante dello status quo, si dimetta, si elegga un nuovo presidente della Repubblica e si vada alle elezioni. Cambiare si può. Sorrideremo, rideremo come bambini quando ci sarà la nuova liberazione, come i nostri nonni in un lontano 25 aprile, alla fine della guerra. Presto sui nostri schermi.

Potrebbero interessarti questi post:

M5S Senato: Reddito di cittadinanza subito!
Vivere non significa solo esistere - Silvano Agosti
Il Nuovo Mondo

15 Ago 2013, 12:22 | Scrivi | Commenti (1172) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 1172


Tags: elezioni, Ferragosto, M5S, MoVimento 5 Stelle, Napolitano, reddito di cittadinanza, Ricomincio da capo, utopia

Commenti

 

Grande beppe.. Qui è misterzu 

Guadagnare online 11.07.14 20:22| 
 |
Rispondi al commento

Cari Amici,

Speriamo di cavarcela perchè i segnali non lasciano sperar nulla di buono. La politica non riesce a fare autocritica e questo ne segnerà la sconfitta su tutti i fronti. Bisogna ripensare ad un nuovo modo di fare politica senza tutto il denaro che ci gira attorno

Raffaele Mancuso 26.08.13 09:52| 
 |
Rispondi al commento

Segnalo un ottimo sito con tutte le notizie relative al m5s www.m5snews.it è c'e' anche l'app per Android che include le news e lo streaming del solo audio (16Kbps Mp3) del canale La Cosa!

Francesco Lisi Commentatore certificato 22.08.13 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Ho votato il Movimeto 5 Stelle per diversi motivi, uno tra i più importanti è quello del cambiamento. Ad oggi, i cittadini italiani onesti e che hanno sempre rispettato le leggi, sono "costretti ed obbligati" a vivere in condizioni disastrose perchè le "LOBBY" le impongono.
Qual'è la colpa del cittadino onesto che si trova ormai a vivere una situazione insostenibile ogni giorno, mese ed anni ormai?
Ebbene, come diceva anche Alessandro 1 Cerri,è possibile cambiare ed io aggiungo che è possibile aiutare quei piccoli e medi imprenditori che sono in grave difficoltà economica. Non è utopia. Io voglio aiutare un mio fratello cittadino imprenditore onesto e farlo felice portandolo fuori dalla tragedia che sta vivendo. 1) Associazione dei cittadini non a scopo di lucro. 2)Gruppo di 3/5 Fiscalisti, 3/5 Avvocati e Magistrati per verifiche e controllo. Quindi un'Associazione ben organizzata, perchè viene spontaneo a qualcuno dire "con ragione", chissà questi soldi ancora una volta dove vanno a finire. Non è così. Faccio un esempio: pensate che dando € 10,00 x 1.000/ x 10.000 /x 100.000 / x 1.000.000 di liberi cittadini associati, quante aziende possiamo salvare dal baratro; ma quello che l'Associazione può fare è ancor di più per la vita delle aziende essendo in rete. Formazione, programmazione di lavoro e tanto ancora. Siamo una grande forza, donando già solo € 10,00 sapendo di far rivivere di nuovo migliaia oppure milioni di persone. Io sono un piccolo Imprenditore Informatico ho sottoposto questo progetto ad amici, clienti e conoscenti in rete e la risposta positiva che è arrivata, è stata dell' 80 %. I piccoli e medi imprenditori italiani onesti sono la stragrande maggioranza ed hanno cuore, professionalità ed anche rispetto per le leggi. Beppe Grillo cosa ne pensi? Un associazione di cittadini che aiuta, risolve i problemi ma programma bene per il futuro. Io ci sono e sono sicuro che sarebbe uno schiaffo morale a "Qualcuno". Gerry L.

Gerardo L., Moncalieri Commentatore certificato 22.08.13 12:43| 
 |
Rispondi al commento

Cambiare si deve!
Seguo il M5S da un po' di tempo, grazie ad un amico che da sempre ci crede e lo ringrazio per avermi aiutato a capire che nessuno arriverà a salvarci.
Ho sentito il bisogno di iscrivermi, ed iniziare a partecipare, dopo una lunga discussione con mio padre, un uomo di 62 anni, persona semplice ed onesta, che purtroppo, assieme a tanti come lui, viene nutrito da falsità di ogni genere tramite tubo catodico! "Caro Babbo" gli ho detto, quando amareggiato commentava un inutile servizio del TG1 dicendo che anche il M5S non stesse facendo granchè in parlamento.."non ti far fregare!!"
Questo infatti è quello che vogliono far credere: servizi montati ad hoc per dare in pasto agli utenti paganti del "servizio pubblico" ciò che l'ordine del giorno prevede, denigrando, spesso deridendo, gente come noi che ha deciso di svegliarsi e riconsegnare un paese ai propri cittadini.
62 anni, una vita fra mestole, calce e tanto sudore, per poi essere completamente messo alla berlina da abili parolieri, tronfi di parole assurde (spread) di cui nemmeno conoscono il significato, penso che gente come mio padre, e tanti altri della sua generazione, non meritino questo! Trovarmi io, all'età di 33 anni a spiegare lui che tutto quanto legga sui giornali, ascolti sui TG, è menzogna abilmente travestita da notizia..
Quei ragazzi babbo, sono lì, a farsi il mazzo, contro un sistema che ci ha derubato del sorriso e della verità da almeno 20 anni, a dimostrare che l'Italia è dei cittadini onesti e che in parlamento dovremmo essere rappresentati da persone come loro!
La casta ha iniziato dalla radice, deturpando la migliore scuola del mondo, rubando cultura agli italiani, elargendo maleducazione e falsi stereotipi, concedendosi pertanto, il lusso di un'immunità perenne, fatta di ignoranza!
Se non ti fidi di loro, perchè non sai più a chi credere, babbo, fidati di me, e lascia che sia io a decidere del mio futuro! Il M5S è forse l'unica speranza, cambiare si può, iniziamo da casa nost

David Melis Capoliveri, capoliveri Commentatore certificato 20.08.13 19:12| 
 |
Rispondi al commento

... a riveder le stelle ... !!!

Simone B. 20.08.13 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo un territorio fantastico. Un clima eccellente; sole, mare, caldo, vento ma anche montagne, acqua, neve, freddo d'inverno...e poi arte, storia, tradizzioni, cido, vino.. Abbiamo tutto. A nascere in italia basterebbe presevare e valorizzare ciò che ci circonda, rispettare l'ambiente e vivere in armonia con la natura e potremmo vivere felici. Certo che si può. Basta incominciare a farlo.

sergio sebastiani, pistoia Commentatore certificato 19.08.13 21:31| 
 |
Rispondi al commento

Grazie di esistere Beppe. Sto rimanendo in Italia solo perchè tu stai svegliando le coscienze sopite degli italiani. Senza di te me ne sarei andato all'estero, uno dei tanti migranti in cerca di un lavoro, di ricominciare a vivere. Grazie Beppe.

Luca F., Rende (CS) Commentatore certificato 19.08.13 17:52| 
 |
Rispondi al commento

fa sorridere notare come la coazione a ripetere si insinui subdolamente alla fine di un articolo dal titolo "cambiare si può...". dovremmo quindi per cambiare le cose nominare un "nuovo" presidente della repubblica e andare a elezioni? non l'abbiamo già fatto?
salto la querelle e passo alle proposte.
siamo cittadini, prima o poi verrà una classe dirigente, dei governanti degni di questo nome, ma al momento dobbiamo fare diversamente, forse fare senza.
istituzioni di cittadinanza, servizi di cittadinanza, operatori telefonici, energetici, commerciali di cittadinanza. penso persino a istituti di credito di cittadinanza. dove sta scritto che i fornitori delle nostre necessità quotidiane possano essere solo quelli che attualmente ci sono e che le cose siano regolamentate così.
parliamo di utopie? e allora per esempio mettiamo 10 euro ciascuno fondiamo un associazione senza scopo di lucro, compriamo dei trasmettitori delle frequenze e tutto il necessario; organizziamoci rispetto a chi ci lavora, quanto, per quanto e forniamo una rete cellulare. no? e così per altre cose. non è forse meglio, persino meno utopico, zitti zitti e operosi cominciare a sostituire le funzioni del sistema? e magari le elezioni le facciamo lo stesso e eleggiamo nuovi presidenti e loro neppure se ne accorgono, ma intanto le cose ce le facciamo da noi e per noi. che dite? un paese organizzato e fatto funzionare dai cittadini per i cittadini, dove i prezzi li decidono i cittadini e gli stipendi se li danno i cittadini. tutto senza passare per l'ufficio disservizi. cominciamo a informarci, a vedere se qualcosa è possibile? poi un giorno, ne sono sicuro, dei governanti verranno... ma questa è un altra storia che non centra niente con le elezioni, il parlamento, il presidente della repubblica, la democrazia...

alssandro 1 cerri 19.08.13 13:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

-OT-

- Nuovi Corsi Inglese per Maestre-

Partono nuovi Corsi D'inglese per Maestre e sono ancora da finire quelli in sospeso, per non far finire quelle in sospeso si dice che non ci sono i fondi, ma allora com'è possibile che ci sono fondi per quelli nuovi e non per finirli, fra l'altro scopriamo che ci sono diversi corsi iniziati e mai finito, ma escono corsi nuovi dello stesso genere. Che senso Ha?

Claudio P., Gravellona Toce Commentatore certificato 19.08.13 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Ci credi? IO NO!

Giuseppe Santonastaso, Oristano Commentatore certificato 19.08.13 09:26| 
 |
Rispondi al commento

"cambiare si può", più che altro "cambiare si DEVE"
oppure si rischia di finire come le rane, che se le metti nell'acqua tiepida, le imbottisci di idee aberranti e di un senso di realtà malato e regressivo, poi metti loro intorno un sistema sempre più fascista e alzi la temperatura piano piano.

Francesco N. Commentatore certificato 19.08.13 00:26| 
 |
Rispondi al commento

▶ Mercedes Sosa - Todo cambia (Tutto Cambia - Sottotitoli in italiano) - YouTube
http://www.youtube.com/watch?v=_erZOIFrym0

CRISTIANO GENTILE 18.08.13 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Forza Beppe, forza M5S, alle prossime imminenti elezioni faremo il pieno, e la melma torenerà nei fossati e nelle cloache.!

remo romeri 18.08.13 15:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL GRUPPO BILDERBERG, VUOLE FAR FALLIRE TUTTE LE NAZIONI CON IL SISTEMA DEL DEBITO COATTO DELL'EURO...

VGLIONO IMPOVERIRCI TUTTI, SEQUESTRARCI TUTTI I RISMARMI BANCARI, FARCI PERDERE CASA E LAVORO A TUTTI, E MANDARCI TUTTI IN GUERRA CONTRO RUSSIA E CINA, MA NON PER VINCERE: ''SOLO PER MORIRE'' !

IL GRUPPO BILDERBERG SONO DEI NAZISTI CHE VOGLIONO STERMINARE TUTTE LE RAZZE DEL MONDO INCLUSI I LORO POPOLI DI ORIGINE, TEDESCHI, EUROPEI E AMERICANI !

VOGLIONO FAR FALLIRE TUTTE LE ECONOMIE DEL MONDO, RISUCCHIARE TUTTO L'ORO, E AMMAZZARE TUTTI !

VOGLIONO STERMINARE OLTRE 6 MILIARDI DI PERSONE, E TENERSI TUTTO IL MONDO E TUTTO IL PETROLIO SOLO PER LORO !

VGLIONO FAR SOPRAVVIVERE SOLO LE LORO DINASTIE DI NAZISTI E POCHI SCHIAVI....

TUTTO IL RESTO DEL MONDO, UN DESERTO DI MORTE, UN ECATOMBE TOTALE ED UNO STERMINIO CONTINUO.

ANTINAZISMO 17.08.13 15:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

INDIRE SUBITO UN REFERENDUM POPOLARE PER ABOLIRE IL GOVERNO DI LARGHE INTESE E FAR DESTITUIRE NAPOLITANO.

alain.filippo.berruti@gmail.com 17.08.13 15:12| 
 |
Rispondi al commento

*** EURO ZONA = CAMPO DI STERMINIO ! *** L' "UE" È UN PROGETTO DI SABOTAGGIO, ESPROPRIO E STERMINIO DELLA PROPRIA CIVILTÀ !

'OBAMA, 'J.W.BUSH, 'ANGHELA MERKEL, 'CIAMPI, 'NAPOLITANO, 'MONTI, 'LETTA:

SONO I NEO-NAZISTI, PRECURSORI DELL'IMPOVERIMENTO SISTEMICO E FORZATO DI TUTTA L'UMANITÁ, DEL PROGETTO DELLA BANCAROTTA FORZATA E OBBLIGATA NAZIONALE, EUROPEA E MONDIALE, DELL'ESPROPRIO SISTEMATICO DI TUTTI I BENI DEI PRIVATI, DELLO SCHIAVIZZAMENTO DELL'INTERA UMANITÁ, DELL'IMPRIGIONAMENTO DELL'INTERA POPOLAZIONE DEL PIANETA, DEL PROGETTO DI DECLASSIFICAZIONE DELLI'INTERA CIVILTÁ A LIVELLO DI TOTALI BARBONI MORTI DI FAME SISTEMATICAMENTE TUTTI SENZA LAVORO, DELLA TERZA GUERRA MONDIALE, E DEL FUTURO STERMINIO DI 6 MILIARDI DI PERSONE !

USCIAMO DALL'EURO E DALL'EUROPA !
OPPURE QUESTI FASCISTI NAZISTI DITTATORI CI FARANNO CREPARE TUTTI !

alain.filippo.berruti@gmail.com 17.08.13 15:07| 
 |
Rispondi al commento

Vedo che molti pd e pdl vengono qui a dirci cosa dobbiamo fare, ebbene lancio un appello a questi "consiglieri" del movimento :

"Combattete nella vostra sinistra o nella vostra destra destra, per noi ormai sono la stessa cosa...affinchè condividano parte dei nostri programmi di cambiamento e allaora insieme attueremo i cambiamenti che sono utili al paese...per noi mai alleanze senza programma ...E'come aprire un'azienda senza aver deciso che prodotto produrre...sarebbe un'azienda del nulla ...
Non possiamo permetterci di aprire ancora governi del nulla.

caterina c. Commentatore certificato 17.08.13 14:55| 
 |
Rispondi al commento

Mi piace questa utopia che sa di aria fresca. non lasciamoci intimidire!

Paola R., Firenze Commentatore certificato 17.08.13 14:55| 
 |
Rispondi al commento

Caro Casaleggio, ti scrivo dalla mail di mia nipote tiziana,e ti volevo dire che per me sei l'incarnazione di Licurgo, antico legislatore spartano, che per non cambiare di una virgolale sue severe leggi, si fece murare vivo in una torre ebutto'via le chiavi della sua prigione.
Sono passati circa 3000 anni e tu sei rimasto lo stesso!
La vita non e' solo serieta' ma ci sta bene anche una barzelletta e una sana e bella risata.........

gianni corrado 17.08.13 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Checché ne dicano i mass media, Pd (in primis), Pdl, Udc, Monti, salveranno il culo a Berlusconi. Aspettiamoci ancora un ventennio di fame, tiro di cinghia e cazzate sentite alla televisione dai vari: Brunetta, Santanché, Gelmini, Cicchitto, Quagliariello, Bossi, Maroni, Calderoli, Polverini, Formigoni, Casini, Letta, Bersani, Renzi, Berlusconi, Biancofiore, Fini (rientrerà anche lui), Gasparri, Mastella, ecc., parte indagati e alcuni condannati.
Non vi è via d'uscita, gli italiani continuano a dargli i voti: a loro piace averlo in c..lo, senza vaselina!!!

roberto m., cairate Commentatore certificato 17.08.13 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Coglione ma come ti permetti di appropriarti di quella foto???
Ma quel ragazzo moriva a Tienamen te ti stavi godendo i miliardi fatti in televisione!!
Ma falla finita che fino a ieri facevi i miliardi con sistema Italia ed oggi ci sputi sopra.
IPOCRITA

Gabriele , Roma 17.08.13 13:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

questo processo poteva essere accellerato, prima sostenendo il PD e poi condizionandolo fortemente.
Non è stato fatto, ora si aspetta un altro 25 aprile, a quando?

Pietro Rasulo, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.08.13 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Gente, l'inciucio si ricrea, l'inciucio è in parte dentro di noi. Si chiama anche inerzia, perciò è dentro di noi, quando non facciamo nulla, anche se è perché non possiamo, anche se non è colpa nostra. Dipende dalla strutturazione del sistema, oltre che da tante coscienze e morali pulite. Chi ha votato Beppe vuole una rottura, non una trasformazione graduale (che abbiamo già visto essere utopistica), perché questa era l'idea lanciata e questa idea è stata votata: nessun compromesso. Prima scendono tutti dall'autobus e poi saliamo noi. Non prima dell'ultimo a bordo, se no ci corromperanno. Non possiamo fidarci delle facce pulite che ci sono e dire che sono pronte a mescolarsi alle cariche pubbliche attuali, perché quelle facce diventerebbero sporche a poco a poco. Ripulire a fondo, se no il marcio risale. Questa è l'idea, la filosofia di fondo che l'elettorato ha votato. Questa è la linea che ha preso il 25% alle elezioni: rottura, niente compromessi, finché va, se va. I tempi auspicati di riuscita sono soggettivi, da elettore a elettore, ma una cosa era condivisa: non è MAI il momento dell'inciucio. Mi meraviglio che non si sia capito. Per cui mi stupisce vedere qualcuno che mostra "impazienza".

Marco Barone 17.08.13 12:51| 
 |
Rispondi al commento

mi starebbe benissimo un governo interamente 5stelle, ma gli stessi cittadini parlamentari e anche Grillo hanno dichiarato che non hanno "nomi" proponibili all'interno del movimento e quindi proporrebbero ministri e presidente prendendoli dalla società civile. A parte l'ovvia difficoltà di tale operazione, il punto resta: come fare per far cadere QUESTO governo? Se M5S e PARTE del PD continuano a mandarsi aff. reciprocamente non vedo soluzioni all'orizzonte...che ce le ha, per favore, le comunichi, possibilmente senza il solito ritornello del 50% alle prossime elezioni, che, se continua così, non ci saranno prima che siamo tutti morti (di fame)

Rosa Pastore 17.08.13 12:28| 
 |
Rispondi al commento

"Cambiare si può. Sorrideremo, rideremo come bambini quando ci sarà la nuova liberazione, come i nostri nonni in un lontano 25 aprile, alla fine della guerra. Presto sui nostri schermi."
Una chiusura bellissima, ma siamo in guerra e la combattiamo sui "nostri schermi", ancora ad armi impari? Senza scendere sul loro stesso campo di battaglia per stanarli, per far comprendere ai dormienti e plagiati dalla malinformazione la differenza che c'è tra chi sta veramente e sinceramente col Popolo e chi lo sta buttando nel precipizio?
Caro Beppe, ti vedo nuovamente incazzuso, ma i rimanenti M5S degli iniziali 163 in Parlamento, lo sono altrettanto e con lo stesso TUO spirito?
Si ha bisogno di "affilare le lame", ma spero che i "generali" non siano scelti più con l'ambiguo sistema delle "parlamentarie".
Caro Beppe, alla prossima occasione, cerca di avere il coltello dalla parte del manico.

Vittorio Reho 17.08.13 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Questi miserabili politicanti da 4 soldi lo sanno che sono gli ultimi giorni del loro meschino potere.
Lo sanno e cercano ogni escamotaj per prolungare la loro permanenza per maturare altri benefit e pensioni con 2 anni e mezzo di legislatura.
Il PD non esiste. Al suo posto si sono insediati degli oligarchi, degni di altre organizzazioni che debbono fare i conti con la giustizia.
Per i lavoratori questi non sono giorni di ferie. Sono giorni di ansia e paura che, alla ripresa, è possibile che trovino i cancelli della loro fabbrica chiusi.Loro questo problema non li sfiora neanche
I telegiornali ci fanno due marroni così per la guerra civile in Egitto. Per le fabbriche rubate se ne parla poco. A proposito, la polizia che attacca i No-TAV dov'è? Dove l'hanno mandata? Nessuno sapeva dell'intenzione dei padroni, di trafugare i macchinari dalla fabbrica di Modena?
La mafia non è solo i Sicilia. Non è solo quella che spara. Mafiosi sono quelli che chiudono un occhio o, magari, tutti e due di fronte ai misfatti.
Mafioso è accusare i magistrati che lavorano. Di quelli che non fanno un cazzo nessuno ne parla. Si, perchè la magistratura deve essere attiva, solo, contro i poveri che non hanno avvocati parlamentari, pagati da noi.
Bisogna trovare una nuova Ventotene. Questa volta per i disonesti, però.

pietro denisi, reggio cal. Commentatore certificato 17.08.13 10:06| 
 |
Rispondi al commento

Condivido quanto asserisce qualcuno, occorreva allearsi col diavolo (Pd), e bloccare Udc, Pdl, Scelta civica, metterli in un cantuccio. Speriamo che alle prossime elezioni si possa ottenere il 30% e oltre, sennò siamo: "punto a capo" e non si finisce più con quel delinquente di Berlusca e tutti gli altri del Pd, Udc, Monti (si stanno riproponebdo ancora tutti, pure Fini). Ciò è grave. Beppe, vai in televisione tu e tutti i tuoi a sputannarli!

roberto m., cairate Commentatore certificato 17.08.13 07:50| 
 |
Rispondi al commento

Si può ? E quando ? Mandarli tutti a casa con un nuovo governo di SINISTRA. Fate presto ! Lasciate stare Casaleggio, per favore ! Ha le idee contorte !

Luciano Nicola Casalino 16.08.13 21:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non parlare al futuro,era il presente (qualche mese fa!!!!!!!!)che avremmo dovuto prendere in mano la situazione,e togliere il potere al più grande (prrrrrrrrrrrrr) statista degli ultimi 150 anni(sue parole!!!)Mi sarei alleato anche con il diavolo (Turandomi il naso)pur di arrivare allo scopo.Ed invece???????mi debbo sorbire ancora i vari venduti. o comprati,sempre gli stessi che si riempiono la bocca di vuote parole e ce le rovesciano addosso quotidianamente,agibilità politica di uno squallido corruttore di minorenni che ci fa vergognare di essere italiani

emiddio fortunato 16.08.13 21:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cambiare si può? Rispondo solamente : Bicamerale 1997.............non è cambiato niente.

l'oracolo 16.08.13 21:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per dirla alla Mazzini,(Giuseppe)si intende,questa è la Giovine Italia e questo movimento incarna proprio il concetto Mazziniano "Pensiero e Azione".credo che la fase del pensiero debba essere conclusa a breve per passare finalmente all'azione che non deve essere intesa come cruenta o violenta ma un'Azione decisa e determinata a cambiare quest'ordine ormai imputridito delle cose.Le denunce vanno fatte ma insieme ad esse si deve finalmente FARE per permettere al popolo di sottrarsi a questo invisibile giogo che ci trattiene.Invito i Parlamentari 5stelle,che ho ovviamente votato,a rappresentarci in modo più energico per far si che finalmente i nostri diritti e bisogni reali siano tutelati e attuati basta aspettare,poi cosa non si capisce.L'Italia s'è desta!!!

Enrico C., Napoli Commentatore certificato 16.08.13 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Condivido anch'io, ma, dopo le prossime elezioni, quando si ricomincerà, l'atteggiamento del nostro Movimento dovrà essere completamente diverso da quello passato. Noi dobbiamo trovare forme, capacità ed energie per inserirci, in ragione del consenso ottenuto, direttamente nei sistemi di gestione del potere nel momento genetico della loro formazione e non aspettare che questi continuino a formarsi come se noi non ci fossimo.... Qualche tempo fa ho sentito Grillo riconoscere la necessità di cambiare stategie politiche: me lo auguro per l'Italia. In questo nuovo contesto penso che sarà necessario portare in parlamento pentastellati in grado non solo di fare denuncie e proteste, ma anche di trovare dialogo e convergenze (lo ripeto) almeno nel momento della distribuzione delle cariche istituzionali. L'elezione del Capo dello Stato, e a maggior ragione quelle dei presidenti dei due rami del parlamento, è stata un'occasione tanto unica, quanto oggi perduta! Ma ritengo che anche gli errori servono per migliorare e sono certo che nel futuro non li ripeteremo.

Andrea Volpe

Andrea Volpe 16.08.13 18:54| 
 |
Rispondi al commento

In questi anni con un metodo scellerato si è fatto passare tutto ed il contrario di tutto. L’idea della maggioranza degli italiani viene ignorata per favorire le minoranze che vantano maggiori attenzioni. Insomma la demagogia ha imperversato e l’ha fatta da padrone. Non solo si è preteso il dito, ma ci si è impossessati prima della mano e poi di tutto il corpo. La morale pubblica è maltrattata, denigrata e insultata in primis da coloro che nel Paese rivestono ruoli di responsabilità più alta. Il popolo non conta più e tutto è deciso a prescindere dalla volontà degli italiani. Come fa il Ministro Emma Bonino ad occupare un ruolo di governo quando alle ultime elezioni il suo partito è stato palesemente bocciato? Come la Boldrini il cui partito non ha ricevuto i voti necessari per avere seggi in parlamento ma che con un inciucio ha ottenuto ciò che ha. Ora i diritti rubati devono essere restituiti al popolo. Ciò che si propone è una casa per tutti e il reddito di cittadinanza. Forse proprio grazie a quella famiglia che allora c’era e che oggi si vorrebbe smantellare, quasi tutti gli italiani diventavano proprietari di casa (circa l’80%). Riuscivano perché avevano accesso ad un reddito che, di massima, veniva distribuito a tutti secondo una proporzione meditata. Salvo rari casi non esistevano le enormi differenze che oggi esistono e che fanno gridare allo scandalo. I vecchi partiti garantiscono chi immoralmente si mangia tutta la torta e non lascia agli altri neanche le briciole. Per il reddito di cittadinanza le rinunzie devono farle i troppi che stravivono godendo di ingiusti privilegi o di esagerati profitti, i disonesti nullatenenti e nullafacenti dell’evasione fiscale... Nessuno dovrebbe ricevere un compenso netto superiore a venti volte ciò che percepisce un qualsiasi italiano perché nessun uomo in Italia può valere più di venti volte un altro italiano. Questa è moralità, il resto sono solo tentativi tesi a conservare personali privilegi. Forza Grillo, forza!

renato m. Commentatore certificato 16.08.13 18:51| 
 |
Rispondi al commento

Oh mia patria sì bella e perduta (G. Verdi) Cambiare si deve. Nessuno spenda soldi in società del Delinquente. Nessuno ascolti più dichiarazioni di coloro che continuano ad ingrassare i loro conti coi nostri soldi. Quanto guadagnava Re Giorgio prima del secondo squallido mandato? Quanto guadagna ora? Non mi va più di ascoltarli.Il Re è nudo.
Caro Napolitano, rileggiti la lettera della Signora Marisa dalla Costa (La Repubblica 6 Dicembre 2007) “ Guardo lo sfacelo etico dall’alto della mia miseria: sfacelo etico, economico, politico che oggi(sic!)è sotto gli occhi di tutti. Dall’alto della mia povertà autentica (1.000 euro al mese ), disillusa da quei politici con il culo di pietra ai quali avevo affidato con il voto le mie speranze, mantengo intatto l’orgoglio di operaia che sa fare le cose e farle bene, lavorando con la testa e con le mani. Non è solo la miseria dei nostri stipendi a farci star male, ma l’indifferenza con la quale una classe dirigente butta a mare un patrimonio di professionalità, passione, etica del lavoro che diede lustro a questo paese. Non posso più sentirli parlare del mio reddito, della terza o quarta settimana e varie altre amenità.Se non vogliono far nulla per noi, ci lascino in pace. Ci faremo bastare i nostri stipendi e non ci metteremo a spacciare droga.
A Napolitano, Letta, Berlusca, ecc. ecc. si può ben applicare la frase di Stanislaw Lec “ Avete la coscienza pulita solo perché non la usate mai!”
Andate avanti Beppe, Gianroberto e Dario (Fo).
Non fermatevi più.

Enzo Gilli 16.08.13 18:05| 
 |
Rispondi al commento

Cambiare si pu....si potrebbe, stiamo pero' vedendo tutti che, con questo Napolitano ,cosi' com'è strutturato il parlamento ed il rapporto governo-parlamento, con le parole nn si cambia. Abbiamo un muro gigantesco davanti . Il M5S dovrebbe avere almeno il 51% . Beppe, Casaleggio e gli altri ,ahimè, possono denunciare quanto vogliono ma rimane LETTERA MORTA.

Paolo Montemurro 16.08.13 17:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Speriamo che questa volta sorrideremo veramente se ci sarà una nuova liberazione perchè io per quel 25 aprile (anche se son nato dopo) ancora "piango"(e dovreste farlo anche voi).

Stefano A. Commentatore certificato 16.08.13 17:31| 
 |
Rispondi al commento

L'impulso eccezionale al positivo cambiamento del
corrotto sistema politico e sociale che il M5* con
Beppegrillo e Casaleggio hanno impresso in questo
breve tempo è semplicemente STUPEFACENTE!!
La continua denuncia da parte degli ONOREVOLI 5*
dei tanti inciuci, scandali, malefatte e falsità
dei DISONOREVOLI sciacalli e mummie PD+L-L e soci,
è UNA NOVITA' ASSOLUTA che ha dato inizio ad una
vera rivoluzione per la intoccabilità dei politici
e manager disonesti dei poteri forti del sistema
mafioso e massonico italiano!!
LE MUMMIE PUZZOLENTI (ex pci,dc,psi,msi,ds,ulivo,
ecc..i cui nomi sono straconosciuti:prodi,d'alema,
bindi,amato,casini,finocchiaro,fini,berluskoni,
ecc..si sono coalizzati tutti contro la GRANDE NOVITA' POLITICA DI CAMBIAMENTO E DI RIVOLUZIONE SOCIO-ECONOMICA del M5*, che rappresenta il VERO
GRANDE PERICOLO PER LA FINE DELLA LORO ARROGANTE,
DITTATORIALE, AFFARISTICA E CLIENTELARE POLITICA
A DANNO DEGLI ONESTI ITALIANI, SEMPRE TRADITI DA
GOVERNI VERGOGNOSI E SERVI DEL POTENTE " ORDINE
NUOVO MONDIALE ",di cui tanti BOSS politici ed
economici sono affiliati e compari di merende!!
Ma è LA FINE DEGLI SQUALI E TENIE del corrotto e privilegiato CLAN POLITICO MAFIOSO E MASSONICO e
L'INIZIO DELLA RINASCITA DELLA SOVRANITA' POPOLARE
PER UN SISTEMA ITALIA SANO E ONESTO!!
Per i traditi dai PD+l-l:PROVATE A CAMBIARE perché
"NON HAI MAI COMMESSO UN ERRORE SE NON HAI MAI
TENTATO QUALCOSA DI NUOVO": il M5* è il NUOVO!!

Meditate gente,meditate!!

peppino russo 16.08.13 17:23| 
 |
Rispondi al commento

B U E N O !!

Roberto V., Recanati Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.08.13 16:56| 
 |
Rispondi al commento

( a seguire dal mio post qui precedente) ... Le imprese dei privati invoglierebbero i lavoratori offrendo loro un reddito in relazione al lavoro prestato e in aggiunta al reddito minimo di cittadinanza. D'altra parte l'insieme delle imprese pubbliche e quelle private sgravate dal costo del lavoro devono vincere la competizione economica internazionale ognuna nel proprio settore produttivo e così produrre reddito sufficiente sia per la propria sussistenza e sia per pagare tasse e imposte adeguate a finanziare interamente i servizi pubblici di prima necessità e un dignitoso reddito minimo di cittadinanza. Così il mercato libero diventa equo.
In breve: occorre accorpare pensioni e ammortizzatori sociali in dignitoso reddito di cittadinanza, da cui dovrebbero poi derivare tutti gli ulteriori ragionamenti di economia e con la giustizia che nessun compenso (pubblico e domani anche privato) alla persona fisica sia superiore al quadruplo del reddito minimo di cittadinanza. Nel nome del P.I.L. produciamo beni e servizi anche dannosi all'umanità ed invece non dovremmo campare per fare più soldi ma i soldi giusti per campare a lungo, tutti insieme felicemente.

Fabio Maria Agostinelli, Ancona Commentatore certificato 16.08.13 16:43| 
 |
Rispondi al commento

Realizzata la moralizzazione della politica e dell'amministrazione pubblica, attendendo alla riforma dell'attuale libero mercato globale dominato dalle speculazioni finanziarie-commerciali in competizione fratricida, ecco un rivoluzionario patto sociale per una sostenibile crescita felice. Dell'attuale crisi l'aspetto che più colpisce i cittadini riguarda il sistema finanza-produzione-lavoro-reddito e la promessa di un lavoro ben pagato per tutti è una bugia per gli italiani e gli immigrati perciò propongo il sistema reddito-lavoro-produzione-finanza. Se i lavoratori specializzati concorrono e possono partecipare alla prosperità di un'impresa invece i lavoratori non specializzati finiscono col costare troppo all'impresa onesta che, dove può, li sostituisce con macchine più o meno automatiche. Se il reddito da lavoro lo producono le macchine allora un reddito minimo di cittadinanza diventa necessario pure di fronte alla Costituzione. Per finanziare un dignitoso reddito minimo di cittadinanza che accorpa pensioni e tutti gli ammortizzatori sociali, i cittadini disoccupati devono rendersi disponibili a lavorare secondo le proprie esperienze e competenze su richiesta della collettività cioè lo Stato e gli enti pubblici i quali concordano con le imprese pubbliche, private e ciascun cittadino in età di lavoro, la partecipazione alla realizzazione del bene comune, redigendo eque liste pubbliche per le chiamate al lavoro le cui controversie sono affidate ai sindacati. I cittadini renitenti ingiustificati continuati perdono il diritto al reddito minimo di cittadinanza. Gli immigrati finché non diventano cittadini italiani lavorerebbero volentieri per ottenere in compenso il reddito minimo di cittadinanza. Le imprese dei privati invoglierebbero i lavoratori offrendo loro un reddito in relazione al lavoro prestato e in aggiunta al reddito minimo di cittadinanza. (a seguire nel mio post qui successivo)

Fabio Maria Agostinelli, Ancona Commentatore certificato 16.08.13 16:40| 
 |
Rispondi al commento

M5S é attualmente l'alternativa. Dopo la vecchia partitocrazia manipolata da pochi; fallimenti di pseudo-rivoluzioni sociali territoriali per malcostume; estremismi o doppioni che non trovavano posizione, M5S é il nuovo pensiero. Probabilmente non giungerà ad amministrare nel breve, ma il seme che ha piantato non potrà più essere sradicato; né il trasformismo degli altri incanterà ancora una parte dei cittadini. Alcuni fattori possono fargli perdere la fiducia: la mancanza di coerenza; lo spostamento dell'identità politica, tenuto conto che il M5S raccoglie i voti di diverse opinioni sociali-economiche o la furberia di pochi. L'elettorato perdona gli errori commessi in buona fede, ma non la mancanza di parola. La via é tracciata: soli o con altro di veramente nuovo che escluda il vecchio dietro le quinte. I partiti hanno commesso l'errore di non creare la loro nuova classe politica dandogli spazio e i loro iscritti non hanno avuto la capacità di sollecitare l'oligarchia. Eventuali sbagli del M5S sono perdonati, perché non avranno la portata di quelli fatti continuamente dai partiti che hanno portato al disagio sociale-economico. Se, come asseriscono, viene dal complesso economico mondiale, devono dire perché alcuni stati non l'hanno subito e/o controllato, attuando da tempo politiche economiche in difesa del popolo e della capacità internazionale della nazione. Dimostrano l'incapacità di amministrare, rivolgendosi solo all'immediato: giovani se rimanete apprendisti fino i 30a, con minimi contributi, come fare ad avere una pensione con lo stipendio, per chi riesce ad averlo, che non permette di vivere degnamente? altro che l'integrativa! Come genitori viviamo l'angoscia del vostro disagio. Non rabbia, non utopia, ma conapevole speranza.

flavio daniele 16.08.13 16:32| 
 |
Rispondi al commento

pretendiamo una legge elettorale seria, rivotiamo, facciamo finta che sia il 1948 e rimbocchiamoci le maniche perchè c'è una Italia da ricostruire. Rimediare sarà molto difficile ma almeno avremo cercato di non avere il peso dell'eredità che stiamo lasciando

paola miani, ravenna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.08.13 16:29| 
 |
Rispondi al commento

“... u-topia vuol dire “nessuna parte”, cioè società che non esiste. Non “impossibile”. Nella storia non ripetitiva, l’avvenire è sempre qualcosa d’altro e di nuovo. La società del domani sarà sempre un’utopia se vista dall’oggi. Utopista sarà colui che cerca di pensarci. Il reale non è altro che il presente. ...” (Kolm S.C., “La bonne économie, la Réciprocité générale”) In effetti, sarà anche nel pensiero e per il pensiero che una data realtà sociale od economica, conterrà altre società, altri possibili rapporti sociali, immaginati e desiderati.

Angelo C. Commentatore certificato 16.08.13 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe di queste parole di speranza!
Ce n'è davvero tanto bisogno!

Carlo D. Commentatore certificato 16.08.13 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Questa è la più bella della giornata:
https://www.facebook.com/photo.php?fbid=428148120637734&set=a.404036559715557.1073741834.401943853258161&type=1&theater

zappa301 16.08.13 15:38| 
 |
Rispondi al commento

Più che giusto. Condivido in pieno. Via tutta questa gente che per anni ha inquinato il paese. Via, una buona volta!!!!

Sandro Antonini 16.08.13 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Quello che vedo in questi post è innanzitutto rabbia, e lo capisco, ma poi anche molto pregiudizio, e questo non lo capisco, perché il pregiudizio impedisce di cercare le soluzioni migliori ai tanti problemi che affondano l'Italia.
La classe politica è quella che è e ci si può far poco, perché il sistema ITALIA è talmente ingrovigliato che per rimetterlo in ordine ci vorrebbe ....un miracolo.
Allora il mio invito semplice è quello di ragionare senza farsi condizionare dalla propria legittima rabbia e dai propri, non tanto legittimi, pregiudizi per dare il proprio LIBERO CONTRIBUTO DI IDEE che serva a migliorare le cose, anche se ho notevoli perplessità sulla REALE DEMOCRAZIA che circola in RETE.

Luigi Di rauso 16.08.13 14:47| 
 |
Rispondi al commento

i nostri 945 parlamentari a fur di incassare milioni, sono diventati i primi azionisti degl istituti di credito..

ecco che nasce la crisi, chi ci comanda, cerca di privatizzare e gestire i propri profitti, rubati al paese ed al lavoro del popolo italiano!!
poi arrivano lungo le coste italiane con gli yacht con bandiere del caiman, scendono dalle barche, e comprano gioielli, questo e il loro gesto per creare lavoro!!
arricchendo ancora una volta chi e gia benestante!!

chissa' se un giorno il 75% degli itaiani che hanno votato questa specie di governo lo capiranno!?

sandro b. Commentatore certificato 16.08.13 14:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un consiglio per il PD(+L).
Non chiedetevi se si possa o meno rinunciare ai 4 miliardi di IMU derivanti dal pagamento, della stessa, sulla prima casa da parte di tutti coloro che ne hanno una (ivi comprese le persone meno abbienti quindi).
Chiedetevi come possiate fare a far riportare il BOTTINO che il DELINQUENTE di ARCORE, nel corso degli anni di suo governo (e di governo PD+L), è riuscito a far sparire portando miliardi e miliardi di euro ITALIANI nei paradisi fiscali.
Questo individuo continua a sostenere che, anche se DELINQUENTE, le tasse in ITALIA le paga, ma io ho il dubbio che possano essere solo una minima %, un 1% di ciò che dovrebbe pagare (se tutti i frutti delle sue ruberie fossero depositati un un qualche istituto italiano).
Dopotutto è cosa assodata, è un DELINQUENTE con INNATA e spiccata INDOLE a DELINQUERE nonchè frodatore del fisco italiano.
Cosa aspetta la GdF per iniziare ad eseguire verifiche sulle sue dichiarazioni e su i suoi conti??????
Ci vuole così tanto a far partire le indagini visto che già a me, misero e semplice cittadino italiano, sembra poco chiaro come possa, una persona, denunciare introiti annuali pari a ciò che deve di alimenti alla propria ex-moglie????
EEEEHHHHH già, ma siamo in ITALIA e, probabilmente, far partire una macchina che di per se stessa è coinvolta nell'espatrio di denaro pubblico sarebbe come darsi una mazzata suoi piedi.
Basti ricordare ciò che successo al colonnello REPETTO, cosa che vorrei tutti ricordino finchè le cose non cambieranno:

http://www.ilcorrieredisicilia.it/flash/roma-il-colonnello-repetto-si-dimette-dalla-finanza

Le PERSONE ONESTE, in ITALIA, NON POSSONO OCCUPARE posti di alta responsabilità e di potere.

mario 16.08.13 14:19| 
 |
Rispondi al commento

Grande pezzo, complimenti. Occorrono scossoni per compiere una inversione di tendenza allo scoramento dilagante tra le persone per bene. Bisogna combattere per espellere coloro che ci hanno guastato la vita. Ogni volta che vedo in TV la faccia della Gelmini (emblema della mediocrità assurta a potere grazie al cialtrone di stato) mi viene da vomitare. Ispira nausea quella faccia, è quella di una persona disturbata e disturbante, opaca, mediocre, vuota, servile, pappagallesca, che usa la parola presidente solo per il suo datore di lavoro,sempre, fino alla ossessione, mentre quando parla del presidente della repubblica lo chiama Napolitano. Cacciamoli, suvvia, costoro, liberiamoci da questa nube tossica che soffoca l'Italia. Occorre aria fresca e pura per ricominciare a respirare a pieni polmoni. Avv. Claudio Cagnoli-L'Aquila

claudio cagnoli 16.08.13 14:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' proprio questo che vogliamo sentirci dire Beppe. E' molto importante ripeterlo!!!
Cambiare si può, facciamaolo per i nostri figli, che almeno loro non mangino merda!!!!

davide boaretto 16.08.13 13:50| 
 |
Rispondi al commento

Cambiare si può, ma questi non se ne vanno! Berlusconi è circondato da avvocati famosi che sono anche parlamentari e, comunque vada, anche Napoletano farà la sua parte (compreso Pd, Pdl, Lega, Udc, Scelta Civica -montiani-) per salvargli il culo e non estrometterlo dalle funzioni politiche. In parole povere, quando uno è pieno di grana, ti corrompe tutti e fa tutto quello che vuole, anche cambiando le leggi a suo favore. Per me si andrà avanti così all'infinito, non si riesce a mandarli via, gli italiani li votano ancora.
Bette, vai a video a spiegare come è la situazione politica, internet, non è sufficiente.
Ciao a tutti

roberto m., cairate Commentatore certificato 16.08.13 13:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarò la più grullina d'Italia ma io ci credo. Credo che sia possibile ricominciare basando la nostra vita su principi positivi come impegno, solidarietà, uguaglianza, generosità. Grazie a Beppe e a Casaleggio che danno meravigliosamente voce a questi principi, grazie per averci dato la possibilità di esprimerli in Parlemento con i nostri stellati rappresentanti. A mio parere ancora meglio delle più ottimistiche aspettative. Ma perchè Napolitano non si fa un giretto su questo blog e sulla rete per trovare l'ispirazione e la forza di ricostruire l'Italia su principi di onestà e fratellanza? È matematicamente impossibile far ripartire un paese basandolo su una classe politica corrotta. Presidente, basta, si metta dalla parte della ragione o se ne vada.

Marcella_C. 16.08.13 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Il cambiamento è uno dei cardini dell'umanità. Il cambiamento rafforza, mette alla prova la nostra intelligenza, crea i presupposti per un futuro migliore. CAmbiare è un dovere; l'immobilismo del sistema porta alla degenerazione del sistema e crea i presuposti per l'insurezione popolare...Utopia etimologicamente significa "ciò che non funziona". Abbiamo appurato che questo sistema partitocratico è un utopia, come il capitalismo e il comunismo lo sono. Dunque cerchiamo di creare le condizioni per un sistema nuovo e rivoluzionario come il Paradismo: un mondo senza lavoro e denaro...!

gian elio de marco (ezael) Commentatore certificato 16.08.13 13:20| 
 |
Rispondi al commento

alò nuovo post sull'egitto

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 16.08.13 13:15| 
 |
Rispondi al commento

Alcuni dicono che l'uomo è egli stesso un sogno... un sogno della Coscienza, allora pk non vivere in un bel sogno invece che trasformarlo in un incubo? Biancaneve cantava: "I sogni son desideri..." e allora desideriamo con tutto il cuore una società fatta da uomini giusti e consapevoli, chissà....

Roberta B. Commentatore certificato 16.08.13 13:05| 
 |
Rispondi al commento

A proposito dei "Piper della Libertà", vorrei sapere se sia illegale installare una batteria contraerea......

harry haller Commentatore certificato 16.08.13 13:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un pomeriggio della vita ad aspettare che qualcosa voli
a indovinare il viso di qualcuno che ti passa accanto
Tornare indietro un anno, un giorno, per vedere se per caso c'era
e sentire in fondo al cuore
un suono di cemento
mentre ho già cambiato uomo un'altra volta
Come si cambia per non morire
come si cambia per amore
come si cambia per non soffrire
come per ricominciare
Con gli occhi verdi e brillantina
sento il duemila certo che verrà
agile la pioggia sopra le mie spalle nude
E dentro un taxi nella notte avere freddo e non sapere dove
sopra un letto di bottiglie rotte strapazzarsi il cuore
e giocare a innamorarsi come prima
Come si cambia per non morire...
Quante luci dentro ho già spento
quante volte gli occhi hanno pianto
quante mie incertezze ho già perso, oh no...
Come si cambia per non morire, come si cambia...
Sentire il soffio della vita su questo letto che fra poco vola
toccarti il cuore con le dita e non aver paura
di capire che domani è un altro giorno
Come si cambia per non morire
come si cambia per amore
come si cambia per non soffrire
come si cambia per ricominciare...

♫♪ Canta Post ♫♪ 16.08.13 12:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

pensiero del giorno

Bisogna, ogni tanto, volgere gli occhi al cielo con tutte le sue stelle per rendersi conto che la vita è una cosa sublime e che va vissuta nella maniera migliore in ogni attimo perché è una occasione unica, irripetibile.
(cit)

BUONGIORNO BLOG!!!!!!!!!!!!!!!

ema dell Commentatore certificato 16.08.13 12:56| 
 |
Rispondi al commento

forza ragazzi, CAMBIARE SI DEVE! lo dobbiamo ai nostri figli e ai nostri Padri che ci hanno dato la democrazia a costo del loro stesso sangue.

ciro a., la spezia Commentatore certificato 16.08.13 12:55| 
 |
Rispondi al commento

BERmLUSeCOrdNIa

Gordon Freeman Commentatore certificato 16.08.13 12:49| 
 |
Rispondi al commento

E' la terza e ultima volta che lo dico :LA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA è INDISPENSABILE ,non per risolvere i problemi di BERLUSCONI ,ma per risolvere i problemi degli ITALIANI.
Io cerco di ragionare ,ma se non si capisce questo è inutile continuare a scrivere.
Se non si capisce che c'è innanzitutto una GRAVISSIMA ANOMALIA COSTITUZIONALE, che riguarda TUTTI GLI ITALIANI, allora è inutile continuare a cercare di ragionare. Vedo che molti scrivono/rispondono ,infarciti di pregiudizi di vario genere ed allora è inutile cercare di discutere.
Per discutere è indispensabile l'onestà intellettuale e la buona fede. Se non ci sono questi due elementi,cercare di discutere è solo una perdita di tempo.

Luigi Di Rauso 16.08.13 12:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

buondi popolo stellato!!!il caffè a 5 stelle lo offro io.siete tutti e tutte una meraviglia e vinciamo noi!!!punto.

Luca M., Rho Commentatore certificato 16.08.13 12:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUEL BRIGANTE DE BERLUSCONI ASSIEME A BERSANI HA RIDOTTO IL POPOLO ITALIANO A TRIBOLAR LA FAME.

ORFEO NITREBLA 16.08.13 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è dubbio che Napolitano e Berlusconi rappresentano le due facce dello stesso problema la sintesi del duopolio che attanaglia questo paese.
Ambedue se ne devono andare, uno dei due in galera.
Napolitano sembra la faccia aristocratica di un abuso, resta ed è un presidente legale ma abusivo nel suo secondo mandato.
È paradossale che siano i protagonisti di una vicenda, la grazia, che è un residuato delle monarchie non costituzionali.
Gli opposti, paradossalmente opposti, si tengono come una struttura conservatrice del potere, in fisica sarebbe "una simmetria" capace di conservare energia come nella teoria della Noeder per la fisica quantistica.
La rottura di una siffatta simmetria del potere indotta dal M5S sembra scoprire un mondo sconosciuto agli italiani: il destino, il nostro, non è nelle mani di dio né del diavolo ma dipende dalle nostre mani.
Intercessori, mediatori ( i partiti), gli arroganti feudatari, i cavalieri, santi o diavoli, appartengono ad un mondo che si dissolve inesorabilmente.
La democrazia è anzitutto un moto dello spirito libero.
Viva l'Italia liberata.

Kasap Aia, Cifre, borgo virtuale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.08.13 12:27| 
 |
Rispondi al commento

chiederemo tutti la grazia,per tutto!!!:
sosta selvaggia,limite di velocità,schiamazzi notturni,vilipendi vari,bivacco,abusi vari,
passeggiate nelle città con mandrie di animali e quando "FUFY" sporca per strada,
col cazzo la raccolgo,la lascio lì e chiedo la grazia al presidente,
beppe,davvero non ci avevi pensato?
mi sembra un'idea sensata,o no?
forza 5 stelle
grazie a beppe grillo
ci hanno veramente ROTTOKAZZ
fermiamoli,nuociono seriamente alla salute!
papy&pyppy
sempre!!!


pierangelo bottarelli, 20133 Commentatore certificato 16.08.13 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi qui accanto c'e' un post che dice che e' stato il PDL a introdurre l'IMU!!!!!! quindi loro dicono una cosa in TV e in Parlamento ne fanno un'altra sapendo che noi non lo verremo a sapere perche' ne' le TV ne' gli altri partiti lo dicono al popolo!!! Ormai partiti e TV sono uno, certo che Grillo ha azzeccato quando ha detto che il PD e' solo il PD-L, e' stato il primo ad accorgersene, quanto ci metterano gli altri nostri 20 milioni di concittadini che ancora votano i partiti a rendersene conto?

Sidney Jahnsen Medling, Milano Commentatore certificato 16.08.13 12:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DECRETO DEL FARE -NIENTE
ANCORA NULLA X I 2.356 enti statali inutili che assorbono ogni anno la spesa corrente di circa 40 miliardi di euro, senza produrre alcun risultato, alcun effetto, nessuna soluzione, se non per gli assunti e le loro famiglie.
ED ORA le minaccia non + velate contro i 5stelle si fanno sempre + denigratorie da parte di tutto lo schieramento politico ,sostenendo che il m5s è un movimento capeggiato da un Ayatolla,
quindi si passa a trattarci direttamente come terroristi che impediscono la democrazia parlamentare.

attenzione,attenzione
si rivolta la frittata contro i 5 stelle x non dimostrare la loro nullità nel prendere provvedimenti che aiutino e risolvano problemi economici e sociali che oramai sono esplosivi;
penso anche a qualche false flag che possa spingere a nuovi provvedimenti di emergenza
contro i cittadini ...NATURALMENTE

p rabanne, torino Commentatore certificato 16.08.13 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Chi controlla l'Italia

inizio il video a questo punto ma consiglio di vederlo tutto.
http://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=JPrSH1UZlrY&t=295

il popolo e' tartassato per fargli accettare di tutto...e' una tecnica tra altre tecniche

http://tinyurl.com/l7jswch

john buatti Commentatore certificato 16.08.13 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Cambiare si può!
Bisogna andare in tv , far sapere al paese che non siamo come gli altri!!!
Tanti ancora non lo hanno capito...
Forza M5*

alessandro t., milano Commentatore certificato 16.08.13 12:15| 
 |
Rispondi al commento

o.t.

Ho visto la foto, ma ora non ricordo se su "Repubblica" o sul "Fatto Quotidiano"
di un aereo che volava in Calabria sulle spiagge
con la scritta "GRAZIA UN CAZZO"
Sembra che quell'aereo l'abbia mandato in volo una sezione del Pd di quei luoghi.

Ma perché non cambiano il nome alla sezione
da Pd a M*****se fanno ancora un piccolo passo ci riescono

Forza M***** cambiare si può
saluti a tutti da nessuncopy

nessun copy 16.08.13 12:14| 
 |
Rispondi al commento

fantastico post non vedo l ora che tutto si avveri forza m5stu sei il presente e l imminente futuro

michele dragone, torino Commentatore certificato 16.08.13 12:12| 
 |
Rispondi al commento

obama "intollerabile che l'esercito spari sui propri concittadini"
Loro usano altri mezzi, tipo demolire grattacieli con la gente dentro.

mister x, ravenna Commentatore certificato 16.08.13 12:12| 
 |
Rispondi al commento

condivido

antonio t. 16.08.13 12:10| 
 |
Rispondi al commento

cambiare si può ma dopo la svista con bersani e letta, quest'ultimo non riconosciuto al volo come vero avversario,
le successive larghe intese, i piper e i ricatti sul governo per piegare alla propria volonta il popolo e le istituzioni
l'unica strada o binario che dir si voglia è quella delle elezioni con il porcellum

e poi vincere, eh già pare una bestemmia cari, ma il cambiamento passa per la Vittoria,
con la V maiuscola

BG

(Buona Giornata)

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 16.08.13 12:09| 
 |
Rispondi al commento

X SUSI-GRAZIE,NO NIENTE CAZZATA,è UN PO CHE LO DICO IL MITICO BEPPE NON PUO FARE TUTTO LUI,QUELLO DI ORGANIZZARSI,DI FARE DIVULGAZIONE,D'INFORMARE ECC E' COMPITO DELLA BASE, E ANCH'IO COME TE,NOTO PERSONE PREPARATE,CON IDEE CHIARE,CHE POTENZIALMENTE POTREBBERO FARE DA LINEE GUIDA,DA COORDINATORI(CHE NON E' FACILE)PRIMA SUL PROPRIO TERRITORIO,POI SU SCALA NAZIONALE CERCARE FORSE DELLE TV LOCALI SIMPATIZZANTI IN MODO DA COINVOLGERE PIU PERSONE..COMUNQUE CHI HA IDEE IN PROPOSITO E' BEN ACCETTO..TANTO SIAMO SUL BLOG TUTTI I GIORNI E AL DI LA DELLE PUR GIUSTE LAMENTELE,SAREBBE OTTIMO PROPORRE "COSA" SI FA PER CAMBIARE.. A DOPO CIAO

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 16.08.13 12:09| 
 |
Rispondi al commento

= COME SARA' LA NOSTRA UNIFORME ? =

bel discorso,davvero,caro Gianroberto
ma devi considerare
che agiamo in un contesto
dove la maggior parte delle persone
non ha alcuna capacità critica
e vive la propria esistenza
affidandosi completamente agli altri (lo stato?)
e demandando a loro ogni decisione
così può esser sufficiente
anche il rapido passaggio di un biplano
o un spot di pochi secondi
per influenzare il loro voto
"vota antonio,vota antonio,vota antonio..."
ed ecco che appare quindi evidente
perché quelli come noi
seppur pienamente nel campo della Ragione
saranno sempre costretti ad indossare un'uniforme
per ottenere quel consenso maggioritario
che invece dovrebbe spettarci di diritto !

-●-●-●-●-●-●-●- e intanto
IL DEBITO PUBBLICO ITALIANO E' :
2.081.363.472.544 Euro - Bingo !

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 16.08.13 12:04| 
 |
Rispondi al commento

le iene? avete mai visto le iene chiedere a un politico perche' hanno introdotto il vitalizio o perche non tagliano i megastipendi, la spesa pubblica? Le vedrete chiedere a Berlusconi perche' non si dimette?... mmm lo sapevo.

Sidney Jahnsen Medling, Milano Commentatore certificato 16.08.13 11:57| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

CIAO LUCIANO E BUON FERRAGOSTO IN RITARDO. E VERO IL BLOG NON BASTA SAREBBE ORA DI ORGANIZZARE UN PULMANN ,IL TRENO NON SO PER MANIFESTARE A ROMA OPPURE X INIZIARE PROTESTE A ROVIGO ADRIA FERRARA DIMMI TE PERCHE NON SAPREI DA SOLA COME FARE, OPPURE CON LUCA DI RHO ,LALLA DI AREZZO ECC...ASPETTIAMO SETTEMBRE OTTOBRE ANCHE SE SONO STANCA DI ASPETTARE E VEDIAMO BEPPE COSA DICE E COME DOBBIAMO MUOVERCI. HO DETTO UNA CAZZATA?

Susi V. Commentatore certificato 16.08.13 11:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PREPARIAMOCI,OGGI SARA' UN'ALTRA DURA BATTAGLIA IN EGITTO,RICORDIAMOCI CHE CI SONO CIRCA 20.000 TURISTI ITALIANI CHE POTREBBERO ESSERE A RISCHIO..SPERIAMO BENE..

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 16.08.13 11:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARO BERLUSCONI,

PUOI FAR PASSARE QUANTI AEREI VUOI, MA SARA' INUTILE!!!

FRA POCO AD ALZARSI IN VOLO SARA' L'ITALIA INTERA TANTO CI STANNO GIRANDO LE PALLE NEL VEDERE IL PAESE ALLA MERCE' DELLA POLITCA DEL NULLA!!!

FORZA 5 STELLE!!!

Giacomo E. Commentatore certificato 16.08.13 11:49| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

In ottobre si dovrà discutere della legge elettorale, per poi tornare alle elezioni nella primavera del 2014.

Il prof. Becchi ha già spiegato la posizione del moVimento 5 Stelle: proporzionale puro senza premio di maggioranza, per obbligare le forze politiche nemiche (PDL e PDmenoELLE) a fare inciuci.

Tornare al proporzionale con tanto di inciuci dopo le elezioni significa costringere PD e PDL ad allearsi anche dopo le prossime elezioni.

C'è un problema però: visto che in Italia ci sono tre grosse forze politiche (PD, PDL e movimento 5 stelle), costringere il PD ad allearsi con il PDL (e viceversa) puo' portare, negli anni, alla paralisi politica.

E' vero che dal caos Beppe riuscirebbe a prendere un po' di voti, e magari a superare anche il 40% dei voti.
Ma è impossibile che da solo possa superare il 51%, ed è impossibile che Grillo si allei con altri (se lo facesse, tradirebbe i suoi elettori che vogliono invece distruggere i partiti nemici ovvero PD e PDL).

Il rischio di questa soluzione proporzionale, che renderebbe molto difficile sostenere governi stabili, è l'involuzione autoritaria: a furia di litigare tutti con tutti, di far cadere governi, di cercare alleanze impossibili, di tornare alle elezioni ogni 1-2 anni prima o poi arrivano i militari e ci pensano loro a governare e a dare all'Italia una legge elettorale che consenta la stabilità di governo.

Marco Bologna 1976 Commentatore certificato 16.08.13 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Io sono una partita IVA e mia moglie e’ una dipendente, ognuno paga 40% in contributi allo stato. Ma l’altro giorno siamo andati al mare in macchina, per la quale abbiamo dovuto pagare il bollo, e le strade della citta’ erano piene di immondizia, abbiamo fatto benzina e due terzi di cio’ che abbiamo pagato erano le accise per il carburante, sul l’autostrada abbiamo dovuto pagare il pedaggio, giunti a destinazione e’ stato necessario pagare lo ZTL per andare in albergo, prima di andare in spiaggia abbiamo comprato un telo del quale 21% era IVA e una volta arrivati, siamo stati costretti a pagare il gestore balneare per poterci sdraiare. Leggendo il giornale sullo sdraio ho visto che L’Aquila non e’ stata ricostruita, le acque del nostro mare non sono in buona salute, non ci sono soldi per nuove carceri, il governo ha un debito di 40 miliardi verso le aziende, al Colosseo hanno scioperato perche’ non c’erano soldi per gli stipendi, una parette di Pompei era caduta perche’ sul sito non si fanno opere di conservazione e che, a causa dell’innefficienza delle istituzioni pubbliche, siamo al 63 posto nella classifica dei paesi per investire. Dopo aver preso un po’ di sole siamo andati a un museo e abbiamo dovuto pagare 8 euro per entrare. Inoltre dobbiamo pure pagare la tassa rifuiti, l’IMU, il canone TV e ancora, il bollo per operazioni burocratiche, per emettere fatture, per il conto corrente, per gli stratti conto, per il passaporto. Qualcuno mi sa’ dire a che servono le tasse che erano state prelevate dai nostri stipendi?

Sidney Jahnsen Medling, Milano Commentatore certificato 16.08.13 11:48| 
 |
Rispondi al commento

Cambiare si può,ma ci faranno votare? È se ci fanno votare,non se ne inventeranno qualcuna per lasciarci fuori?Ma Napolitano avrá il buon senso di dimettersi?Ad ogni modo bravi a scegliere i nostri eletti.Le mele marce sono state veramente poche!

Bernardo Dino Daluiso, Chiusi (sI) Commentatore certificato 16.08.13 11:46| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

OMICIDI MASSONICI 1
http://tinyurl.com/k8x5wv8

OMICIDI MASSONICI 2
http://tinyurl.com/n3ssk8q

OMICIDI MASSONICI 3
http://tinyurl.com/ly4ydvy

OMICIDI MASSONICI 4
http://tinyurl.com/ltwaacm

OMICIDI MASSONICI 5
http://tinyurl.com/oyx4fgc

http://tvradiocristiana.jimdo.com/rotocalco-in/omicidi-massonici

john buatti Commentatore certificato 16.08.13 11:43| 
 |
Rispondi al commento

a 20 anni sognavo,eccome se sognavo,e nutrivo mille speranze nel futuro.

oggi ho superato i 50 e tornare a sorridere è "il mio sogno". il sogno che manco più riesco a fare.

ho tre figli che sono l'unica mia ragione di vita, Che almeno loro possano sognare.

la scala dei veri valori che ci rendono uomini e non animali è da cambiare, quella che per decenni ci alienati è da spazzare via.

CAMBIARE SI DEVE !!!!

Per noi, ma soprattutto per i nostri figli ... sennò è finita.

Spazziamo via i ladri di sogni ... o meglio sarebbe definirli cavalieri dell'incubo.

federico bacci 16.08.13 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Francesco Amodeo
Questo video è di una gravità inaudità dopo mesi di silenzio Matteo Viviani rompe il silenzio sul video che ha totalizzato quasi un milione e mezzo di visualizzazioni in cui i Leoni Del Web chiedevano alle iene perchè non trattassero temi come il Meccanismo Europeo di Stabilità ed i legami tra i nostri politici ed il Gruppo Bilderberg. Viviani afferma in poche parole che chiunque sano di mente non crederebbe a questi temi ed accusa noi di non aver usato fonti attendibili. Questo vi fa capire che non solo non ne parleranno mai ma che sono stati incaricati ancora una volta dai loro burattinai di diffamare chi prova a farlo e di sminuire questi temi che loro preferiscono definire deliranti. Questa cosa è gravissima. Ricordo a Viviani che nel video in questione a parlare del Bilderberg sono le parole del nostro magistrato più autorevole quale Ferdinando Imposimato oltre a quelle di un giornalista d'inchiesta come Daniel Estulin che ha venduto in 70 paesi milioni di copie. Ricordo a Viviani che il MES non ha bisogno di fonti attendibili perchè è un trattato firmato e ratificato dal nostro parlamento e quindi interamente scaricabile. Ricordo anche a Viviani che i legami dei nostri due ultimi presidenti del consiglio con il club Bilderberg sono evidenziati anche sul sito ufficiale del Club in questione. Spero che vi rendiate conto della gravità delle parole di un "giornalista"che rappresenta la nostra Tv d'inchiesta e che prova ad azionare la macchina del fango contro chi osa trattare temi che devono essere censurati alla massa. SE LASCIAMO CHE PASSI QUESTA LINEA E NON CI OPPONIAMO ALLA GRAVITA' DEL MESSAGGIO CELATO IN QUESTO VIDEO DI VIVIANI E LASCIAMO AD UN SERVO DEL SISTEMA LA LIBERTA' DI SCREDITARE MILIONI DI PERSONE CHE SEGUONO QUESTI TEMI SAREMO ANCORA UNA VOLTA VITTIME DEI POTERI FORTI. LE IENE HANNO SFERRATO UN NUOVO ATTACCO MA AD OGNI AZIONE CORRISPONDE UNA REAZIONE UGUALE E CONTRARIA. SIAMO PRONTI !!!! FRANCESCO AMODEO
http://youtu.be/T_jcymsp4MI

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 16.08.13 11:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un bel post, lineare, chiaro, comprensibile e condivisibile. Si autodefinisce (mi sembra di aver capito) un pochino utopico. Sono d'accordo. E infatti cambierei il modo di alcuni verbi. Passerei al condizionale. Per esempio si "potrebbe" in luogo di "si può". Si potrebbe se non ci fossero troppi italiani che guardano al loro esclusivo interesse senza pensare che prima o poi toccherà anche a loro di pagare i privilegi dei nostri sgovernanti. Non che ora non stiano pagando. Solo che non se ne accorgono perchè resta loro ancora qualcosa da spendere. Si assottigliano sempre di più ma gli egoisti sono ancora in tanti.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato 16.08.13 11:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.?

"""(ANSA) - BARI, 16 AGO - I 500mila euro che l'ex presidente pugliese, Raffaele Fitto (Pdl), ricevette per il suo movimento politico La Puglia prima di tutto durante le regionali 2005 da Giampaolo Angelucci per far assegnare a quest'ultimo l'appalto da 198 milioni per la gestione di 11 Rsa,''si connota illecitamente in quanto è stato il prezzo della corruzione del Fitto da parte di Angelucci''. Lo scrive il tribunale di Bari motivando la condanna di Fitto a 4 anni per corruzione e illecito finanziamento ai partiti."""

paoloest21 16.08.13 11:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema non è causato solo da chi ci governa, ma anche da chi amministra la cosa pubblica. Mi riferisco ai mega dirigenti pubblici, che si trovano a dirigere proprio grazie a quei politici. L'Italia non si salverà quando spariranno gli onorevoli senza onore, bensì quando tutta la società verrà rieducata. E per fare questo non sono sufficienti gli eletti del M5S. C'è bisogno dell'impegno di tutti. Ovviamente da qualche parte bisogna iniziare... Speriamo che le ultime elezioni abbiano dato il via al nuovo risorgimento!

Alessandro B., fogliano redipuglia Commentatore certificato 16.08.13 11:31| 
 |
Rispondi al commento

Cambiare si deve.

Non possiamo più permettere che questa classe "dirigente" continui ad imperversare.

Questa gentaglia è letteralmente terrorizzata dalla possibilità concreta che i cittadini prendano coscienza del loro ruolo partecipativo, propositivo e decisionale.

Altro che Governo di servizio ! Altro che Governo del fare !

Si sono arroccati compattandosi a difesa delle loro malefatte, massicciamente coadiuvati da una campagna mediatica senza precedenti, partita immediatamente dopo il risultato elettorale di febbraio, allo scopo di prendere tempo per lasciar sedimentare la sacrosanta domanda di cambiamento reale.

La strada è ancora lunga ma qualcosa è già cambiato.

Paolo Roberto Dagnino, Genova Commentatore certificato 16.08.13 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Vi ricordate il film Balle Spaziali? In una scena il presidente Scrocco, interpretato da Mel Brooks, prende dal cassetto della scrivania una lattina di aria pulita “Perri-air”, dopo aver assicurato un’agenzia di stampa che “non c'è nessunissima carenza di aria”. Anche se può sembrare assurdo che ci possa mai essere carenza di aria pulita, vivere in città inquinate come Pechino, Manila o Los Angeles dimostra come di aria pulita non se ne trova poi più in abbondanza come una volta.

Per la maggior parte di noi è difficile immaginare una società abbondante. Il concetto di abbondanza risulta piacevole, come vivere in un mondo abbondante è una bella sensazione. Niente preoccupazioni di sopravvivenza. Accesso a qualsiasi cosa potremmo mai desiderare o aver bisogno. Ciò nonostante, a meno che non si faccia parte della cerchia di persone che godono dello 0.1% del reddito economico, la realtà di un mondo abbondante rimane un sogno irraggiungibile. Il contrario dell’abbondanza è la scarsità. Moltissime persone conoscono bene il concetto di scarsità – scarsità di denaro, di tempo e di significato per i più fortunati o di cibo, acqua e un tetto per i meno fortunati. Dando uno rapida occhiata alle condizioni della vita umana sulla terra si potrebbe giungere alla conclusione che viviamo in un mondo scarso, ma è davvero così? Se definissimo la scarsità come “insufficienza o mancanza di risorse”, allora sarebbe tutto sommato facile riconoscere se viviamo o no in un mondo scarso. Basterebbe rispondere alla domanda “c’è abbastanza X per soddisfare i bisogni di tutti gli esseri umani?” Vediamo… Secondo le statistiche, si stima che la fame nel mondo colpisce 925 milioni di persone, il che implica che ci sia scarsità di cibo. Tuttavia, il mondo produce quotidianamente 2720 chilocalorie di cibo a persona, più che a sufficienza per sfamare l’intero pianeta. La scarsità di cibo non esiste. Secondo le statistiche, vi sono circa 630 mila senzatetto negli Stati Uniti, il che implica che ci si

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 16.08.13 11:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

gioco finito.

il re dei re 16.08.13 11:19| 
 |
Rispondi al commento

uscire dal gioco.

il re dei re 16.08.13 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Come mai la bonino a tanto a cuore i fratelli mussulmani, mentre se ne frega e se ne sempre fregata, dei siriani che li ammazzano con le armi chimiche ogni giorno?

Marco 16.08.13 11:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci sono frasi magiche nella vita di ognuno da apriti sesamo o abracadabra ma....questo post Cambiare si Può per come la sento e penso è il post dei post:-)Sono queste le considerazioni e le valutazioni come precursori di vera azione che ci fanno sentire orgogliosi di essere Attivisti e Cittadini a Stelle e danno un senso a tutto il sacrificio e l'amore profuso per glia altri e per se.In Virtù di questo post senza fare ulteriori ameni e lesti pipponi io direi che basta questo mio dire in armonia con la sintesi saggia del M5Stelle.Viva la Democrazia Diretta!Viva i Cittadini di Tutto il Mondo!Forza!!!!!5Stelle!!!!!
Francesco Roma*****
Aereograph 5 Stars on Twitter
Ma quanto siamo bellissimi eh?

Francesco S., Roma Commentatore certificato 16.08.13 11:10| 
 |
Rispondi al commento

------------ DI LOTTA E DI GOVERNO ------------

Su questo blog ci si è spesso divisi tra coloro che preferiscono portare avanti una protesta gandhiana e quelli che vorrebbero una protesta più dura.
Il punto però è che qualsiasi tipo di lotta non può essere decontestualizzata dal momento storico e dalla situazione in cui la lotta si sviluppa.

la protesta pacifica di Gandhi avrebbe potuto ben poco contro i nazisti. Per chi non lo sapesse, i nazisti (tra le tante azioni indegne di cui si sono macchiati) giocavano al tiro al piattello con i neonati: lanciavano i neonati in aria e poi gli sparavano.

Di fronte ad una scena del genere, quanti di voi potrebbero essere certi di riuscire a mantenere un comportamento non violento?

Però è altrettanto vero che la protesta gandhiana è stata una buona scelta per liberare l'India dalla dominazione inglese.

Visto che ogni situazione richiede una protesta sviluppata ad hoc, gli italiani farebbero bene a capire quale tipo di lotta può risultare più efficace per ribaltare l'attuale condizione di degrado della nostra democrazia.

"L'arma" più potente che abbiamo a disposizione oggi sono i soldi.

Sento sempre ripetere che le elezioni sono l'unico modo per mandare il nano a casa e togliercelo dai coglioni.

CAZZATE!

Se solo il 10% degli elettori del M5S boicottasse per 1 mese le principali aziende del nano, una sorta di azione intimidatoria, del tipo: se non te ne vai ti facciamo fallire le aziende!
forse le cose cambierebbero subito. Ed invece anche quelli che non ce la fanno proprio più ti dicono: "vabbé, ho fatto l'abbonamento a Premium per le partite... lo fanno tutti. Se non lo facessi più cosa cambierebbe?"

È evidente che con questo spirito non si può andare da nessuna parte!

Per far alzare i tacchi a re Giorgio e la sua corte, basterebbe bloccare il paese per una decina di giorni. A quel punto sarebbero proprio gli "affaristi" che ci stanno dissanguando a chiedere il cambiamento di cui questo paese ha disperato bisogno.

Mago Merlino 16.08.13 11:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"OUT KILLERS"

Saremo costretti a rivivere ogni giorno lo stesso giorno...

Si,

ma di lotta agli stessi nemici,

fino a quando non li avremo cacciati tutti a calci in culo!

I "DOPPIA FACCIA" con i quali abbiamo ogni giorno a che fare

che hanno occupato le istituzioni altro non sono che i maggiordomi

delle oligarchie che dirigono il gioco da fuori,

da dietro le quinte,

poteri sovranazionali che progettano,decidono,nominano.

Per esempio:

Quando si dice che ľEuro a distanza di un decennio

é un fallimento si dice una veritá palese per i cittadini.

Invece,

per chi ľEuro lo ha pianificato e posto in atto é un successone...

Hanno raggiunto il vero scopo che si erano prefissati,

ovvero annientare i diritti del lavoro nel vecchio continente,

annientare lo stato sociale,

spostare assetti di potere,

manipolare le economie,

bypassare le sovranitá nazionali e togliere sempre piú potere decisionale ai cittadini.

Il genio dei cambiamenti epocali é sempre stata la semplicitá

con la quale persone di buon senso e di alti valori morali e sociali

sono stati in grado di rendere i propri concetti universalmente condivisi.

Il vero progresso che queste persone sono state in grado di portare avanti

concetti rivoluzionari é stato quello di renderlo accessibile a tutti indistintamente.

Invece questi signori hanno tutto ľinteresse a rendere e renderci le cose sempre poco chiare e complicate.

Una volta cacciati i maggiordomi delle oligarchie globali che ci guidano a livello nazionale

dovremmo imporre noi,

come cittadini sovrani (e questa oggi suona alle orecchie di molti come una bestemmia),

ľuscita dalľEuro,

da questo Euro che tutt´altro fa tranne che i nostri interessi!

Un esempio molto semplice sta nel fatto che le multinazionali

vanno sempre a gonfie vele supportate sempre dalle istituzioni,

le piccole e medie imprese stanno morendo.

Ed é fin troppo semplice fare una ricerca..

CONTINUA..

Donato S., Vienna Commentatore certificato 16.08.13 11:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci sono delle pubblicità che mi lasciano interdetto. Quella che più mi sconvolge, in questo periodo, è quella di un tizio che nel cuore della notte dice alla moglie che c'è un problema. Lei, stravolta, gli chiede se il problema sia tra di loro e lui risponde di no, che è tra la gente e se ne va a guardare le scatolette di carne o roba del genere. Evidentemente non me ne intendo di psicologia mediatica. Ieri ne ho visto una ancora "migliore". Un aereo che, come fosse una serata in discoteca, pubblicizzava il nuovo partito di Berlusconi. Davvero di pubblicità non me ne intendo. Ma se lo fanno è pacifico che faccia presa sulla gente. Le idee promosse come dei biscotti o un avvenimento mondano.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato 16.08.13 10:59| 
 |
Rispondi al commento

è lungo, ma da leggere tutto, se vi va.

http://ilsimplicissimus.blogspot.it/2012/08/la-storia-sono-loro-da-matteotti_18.html

La storia sono loro: da Matteotti all'Ilva il lungo filo di corruzione (Seconda puntata)

di Anna Lombroso


Read more: http://ilsimplicissimus.blogspot.com/2012/08/la-storia-sono-loro-da-matteotti_18.html#ixzz2c7ZxIOfX

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 16.08.13 10:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ultime considerazioni di Berluskoni:
--------------------------------------
" Mi fa orrore quando una bella intelligenza è
abbinata ad una personalità ripugnante!!"
" Non cercare di diventare un uomo di successo,
ma piuttosto un uomo di valore!!"
" L'unica difesa sicura è l'attacco! Attaccate
sempre!!"
" E' meglio essere ottimisti ed avere torto che
pessimisti ed avere ragione!!"
" Dal vincitore nessuno chiederà mai conto di
quello che ha fatto!!"
" Dolce è la vendetta,specialmente per le donne!"
" Chi non ha nulla da nascondere, non ha nulla da
temere!!"
" Una vita che miri principalmente a soddisfare
i desideri personali conduce prima o poi a una
amara delusione!!"
" La tragedia della vita è ciò che muore dentro
ogni uomo col passare dei giorni!!"
" La speranza è l'ultima a morire!!"
" Chi di speranza vive, DISPERATO MUORE!!"

Dopo queste riflessioni, chiamò a raccolta tutti
i suoi servi e serve PDL-lesi ed annunciò:
" MUOIA BERLUSKONI CON TUTTI I SUOI FILISTEI "!!
e si lanciò ne vuoto assoluto ma, dietro di lui,
" NESSUNO"!!!
anzi vide Gasparri col "DITO MEDIO" bene in mostra

peppino russo 16.08.13 10:57| 
 |
Rispondi al commento

OK, cambiare si può ma questo cielo d'agosto è strisciato orrendamente dai famigerati composti chimici di cui all'accordo con la sempiterna NATO, sotto il cui dominio nessun popolo può liberarsi se non lo si rende edotto di tale PATTO MILITARE.
Dire che "cambiare si può" prefigurando ulteriori elezioni, senza nemmeno cambiare la legge elettorale e permanendo un panorama squallido di cariatidi che continuano a blaterare senza arretrare dai loro programmi concertati con la troika di Bruxelles e i governi d'oltreoceano, comincia a sembrarmi un po' come far brillare le lucciole per lanterne.
Bisogna DIFFONDERE la verità, NON SIAMO UN PAESE LIBERO dai lacci angloamericani e altri innominabili poteri, senza lotta contro di questi, ogni barlume di speranza è già morto prima di nascere

Luna C., Roma Commentatore certificato 16.08.13 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo in tutto e per tutto.
Dobbiamo credere in quello che si fà e dobbiamo credere che cambiare è possibile.
L'importante è che tutti nella collettività dobbiamo crederci veramente! Non dobbiamo mollare e come dici bisogna mandarli tutti a casa!

Diego C. Commentatore certificato 16.08.13 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Non credo che il cambiamento possa basarsi solo su nuovi diritti.
Occorre una realistica (e ritrovata) coscienza di popolo, che abbia consapevolezza di avere in carico la propria nazione: il concetto di padre di famiglia, il capo del nucleo base di ogni società. Il padre di famiglia, con a fianco la sua metà (complementare, essenziale e insieme formanti la base della famiglia): nascono, crescono, sono educati ed istruiti per svolgere all'età consona (normalmente tra i 21 e i 30 anni) la funzione di coppia e continuare a generare soggetti, che formeranno nuove famiglie. Questo in un contesto di partecipazione alla produzione del sostentamento proprio e globale della società a cui appartengono.
Questo concetto, quando funziona, nella sua apparente semplicità, permette adeguamenti a cambiamenti progressivi, solitamente migliorativi, della stessa famiglia e implicitamente della nazione. Ciò è avvenuto in Italia, con continuità e con un'accelerazione, di cui siamo in molti testimoni, soprattutto dopo il secondo conflitto mondiale, diciamo dal 1945 in poi.
Nell'ultimo decennio qualcosa si è inceppato: il nucleo base (la famiglia) è in difficoltà, sia nel formarsi, sia nel generare e formare nuovi soggetti.
Quale la causa principale?
L'attenuata coscienza del ruolo, sia nel contesto di base, sia in quello generale. Ciò è generato essenzialmente da un'educazione deficitaria per il ruolo primario e da un'istruzione divergente dallo stesso ruolo; con l'aggiunta di un nuovo soggetto formante: i media (tv e rete), che si sono insinuati e alterano (spesso negativamente) la formazione delle coscienze, deviandole dallo scopo primario. Con la famiglia che sempre più delega e affida al suo esterno la formazione dei figli, il ruolo dei soggetti formanti è divenuto essenziale e determinante. Di contro, questi soggetti, si dimostrano (dai risultati) e in maggioranza, sempre più inadeguati per preparazione e modalità di assunzione del ruolo.
Da qui un serio cambiamento, con coscienza.

Giovanni M., Lazzate Commentatore certificato 16.08.13 10:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli 8 emendamenti di M5s parlavano, invece, di tutto ciò.
L'obiettivo degli eletti consisteva nell'inchiodare tutti i deputati alle loro singole responsabilità dinanzi al paese. Costringere i deputati di ogni partito a spiegare in aula dinanzi al paese perchè non vogliono varare un reddito di cittadinanza, perchè non vogliono abolire le fondazioni bancarie, perchè non vogliono dividere il sistema bancario tra banche d'affari speculative e banche commerciali creditizie, perchè non vogliono neppure intaccare il problema della disoccupazione, perchè non vogliono investire risorse dello Stato per rilanciare l'economia, perchè non si vogliono occupare dell'esistenza della povertà, perchè non vogliono investire nel turismo, nella cultura, nell'istruzione.

Su tutto ciò, ci sarà soltanto un macabro silenzio.

"Il mio governo si distinguerà per il fatto che non procederà, come gli altri governi che mi hanno preceduto, a suon di fiducia, perchè la trasparenza e il dibattito in aula sarà il motore principale del mio esecutivo".

Così, aveva dichiarato Enrico Letta presentando il suo governo il giorno della sua nascita.

Così stanno le cose.

La responsabilità, a questo punto, è al 100% -in sede parlamentare- nelle mani di coloro che lo sostengono.
A livello di cittadinanza, la responsabilità è, al 100%, nelle menti di coloro che ancora credono a queste persone.

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 16.08.13 10:52| 
 |
Rispondi al commento

o.t.?

qualche notizia di gossip per il signor letta!!

siamo ad agosto dopotutto:))


"""Lavoro: allarme Cna, fine anno record 3,5 mln disoccupati""

"""(ANSA) - ROMA, 16 AGO - A fine 2013 gli italiani che non hanno un lavoro potrebbero arrivare a quota a tre milioni e mezzo: 400mila in più dei 3 milioni e 100mila di oggi. La stima è del Centro studi Cna secondo la quale per l'occupazione è 'allarme rosso'. Nei primi 6 mesi sono state autorizzate 548 milioni di ore di Cig. E a giugno il numero degli occupati in Italia - circa 22 milioni e mezzo - ha raggiunto il valore più basso del nuovo secolo. (ANSA)."""

paoloest21 16.08.13 10:51| 
 |
Rispondi al commento

Dino Colombo. Condivido pienamente .
Il falso denaro distribuito dalle banche, nell'ultimo secolo , diventato ingovernabile da parte degli stati.
Ha orchestrato negli ultimi decenni la distruzione sociale dei popoli .
Via via che il tempo scorreva e la massa di questa carta straccia si ingigantiva, le persone comuni si impoverivano
Si adeguavano all'astuzia di pochi o ubbidivano come automi.
La radice di tutto sta nel male perverso dell'adorazione del denaro, iniziata in secoli precedenti e oggi portata alle estreme conseguenze.
Fintanto che le aggregazioni di persone cercano con il profitto senza economia reale, l'arricchimento di pochi continuerà ad essere esponenziale .
Questa perversione continuerà ad assoggettare i più deboli.
Oggi però si evidenzia il fatto che sta per implodere .
Ci vorranno ancora decenni , cercheranno empirici rimedi.
Faranno guerre inventate, per distorcere i popoli dalla realtà , useranno i nuovi mezzi del web .
C'è per gli uomini di buona volontà un unica salvezza , voltare le spalle a tutto questo , ignorarli. Creando nuove realtà parallele di economie sostenibili, reali, autentiche .
Si arrabbieranno ci faranno del male, resisteremo , non riusciranno sconfiggeci, alla fine la ragione della buona causa vince sempre, sta scritto in un ordine delle cose superiore a noi umani e ancora concesso. Sara la terra che è sempre rigenerata dopo ogni catastrofe.
Quando i dinosauri scomparvero si miglioro l'evoluzione .
In ultima analisi a decidere per noi non fu e non sarà il nostro arbitrio .
Una considerazione più banale, se una poveraccia che ha frequentato solo l'avviamento commerciale più di cinquant'anni fa , un rottame attaccata ad un tubo, riesce a conoscere e riconoscere queste realtà . La speranza non è inutile.

Rosa Anna Oioli 16.08.13 10:51| 
 |
Rispondi al commento

di Sergio Di Cori Modigliani

I detrattori del M5s, che sostenevano l'inutilità del lavoro in parlamento degli eletti del movimento, e che per mesi ci hanno spiegato quanto fosse irrisoria la loro presenza -se non per il chiasso gossip alimentato dalla stampa- purtroppo avevano torto.
E' il paradosso dei nostri tempi: magari avessero avuto ragione.
Se così fosse stato, allora avrebbe voluto dire che avevamo mandato in parlamento un'allegra combriccola di inutili chiacchieroni, nè dannosi nè utili, e i loro colleghi dei partiti avrebbero potuto serenamente sbeffeggiarli, irriderli, e magari finirci a prendere una pizza insieme.
Se fosse andata così, allora avrebbe voluto dire che chi gestisce il governo, invece, lavora, si preoccupa e si occupa dei guai della collettività, lavorando sodo per noi.

Non è andata così.

Negli ultimi due giorni, insieme, i deputati del PD e del PDL si sono letteralmente scatenati alla tivvù, sui giornali e sui social networks (pagine vere e finte su facebook, troll a pagamento, servi sciocchi e clientele varie) per attaccare il M5s con toni sempre più virulenti, sempre più aggressivi.
Ieri, in "transatlantico", verso le ore 11, l'on. Boccia del PD dichiarava come la sola presenza dei colleghi del M5s è una minaccia per la stabilità della democrazia, mentre, al suo fianco, la deputata del PDL Manuela Repetti sosteneva che i deputati del M5s sono degli irresponsabili che stanno trascinando il paese alla rovina.

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 16.08.13 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Cambiare si puo'? Io ci credo e vorrei farlo con M5S. Ma il blog non funziona bene. Non riesco a capire se sono iscritto o no e non riesco a perfezionare la mia iscrizione. Se cerco chiarimenti il sito mi da' errore. Non sono paranoico e non penso male. Ma per cambiare le cose bisogna curare anche i particolari. Lasciare fuori me o altri e' un vero spreco. Sicuri che M5S se lo possa permettere?
Andrea

Andrea Mantovanelli 16.08.13 10:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cronache dal futuro( c'è chi può!! :) )

anno 2013 d.c.

un asteroide colpi l'italia provocando l'estinzione di alcune specie resistenti di geriantosauri .

l'asteroide è conosciuto con il nome di m5s!!!

paoloest21 16.08.13 10:43| 
 |
Rispondi al commento

Sparirà, deve sparire prima o poi tutta la feccia che ha infestato il Paese e un'altra classe politica finalmente pulita, giusta e
del buon esempio sarà conseguentemente la naturale
Radice del Cambiamento.

Se saprai mantenere la testa quando tutti intorno a te
la perdono, e te ne fanno colpa.
Se saprai avere fiducia in te stesso quando tutti ne dubitano,
tenendo pero' considerazione anche del loro dubbio.
Se saprai aspettare senza stancarti di aspettare,
O essendo calunniato, non rispondere con calunnia,
O essendo odiato, non dare spazio all'odio,
Senza tuttavia sembrare troppo buono, né parlare troppo saggio;

Se saprai sognare, senza fare del sogno il tuo padrone;
Se saprai pensare, senza fare del pensiero il tuo scopo,
Se saprai confrontarti con Trionfo e Rovina
E trattare allo stesso modo questi due impostori.
Se riuscirai a sopportare di sentire le verità che hai detto
Distorte dai furfanti per abbindolare gli sciocchi,
O a guardare le cose per le quali hai dato la vita, distrutte,
E piegarti a ricostruirle con i tuoi logori arnesi.

Se saprai fare un solo mucchio di tutte le tue fortune
E rischiarlo in un unico lancio a testa e croce,
E perdere, e ricominciare di nuovo dal principio
senza mai far parola della tua perdita.
Se saprai serrare il tuo cuore, tendini e nervi
nel servire il tuo scopo quando sono da tempo sfiniti,
E a tenere duro quando in te non c'è più nulla
Se non la Volontà che dice loro: "Tenete duro!"

Se saprai parlare alle folle senza perdere la tua virtu',
O passeggiare con i Re, rimanendo te stesso,
Se né i nemici né gli amici piu' cari potranno ferirti,
Se per te ogni persona contera', ma nessuno troppo.
Se saprai riempire ogni inesorabile minuto
Dando valore ad ognuno dei sessanta secondi,
Tua sara' la Terra e tutto ciò che è in essa,
E — quel che più conta — sarai un Uomo, figlio mio!

Rudyard Kipling

anib roma Commentatore certificato 16.08.13 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Grazie
grazie per queste belle parole di speranza e di lotta

lena luongo 16.08.13 10:34| 
 |
Rispondi al commento

Scenario.
Berlusconi dichiarato decaduto dal Senato perde l'immunità parlamentare.
Un solerte Procuratore spicca un mandato di cattura per una qualsiasi delle indagini in cui è implicato.
Carabinieri e tintinnio di manette....
Vi pare che tutto questo possa accadere in Italia...?
Impossibile.
Napolitano grazia graziella e grazie a chi cassa..?
Impossibile troppe ne dovrebbe firmare nei prossimi anni.
Unica soluzione quella politica....
Il PD voterà contro la decadenza,l'ineleggibilità,l'interdizione.
Possono farlo e lo faranno.
Loro sono il vero salvacondotto del Delinquente.
Altrimenti Silvio manda tutti al voto dove si gioca a colpi di scambio,il 33° uomo più ricco del mondo....
Forza Silvio Forza Italia chi la salva sta canaglia ?!?!?

dario rulli, aosta Commentatore certificato 16.08.13 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Guarda il video di "La Libertà"

[parlato]: Vorrei essere libero, libero come un uomo.
Vorrei essere libero come un uomo.

Come un uomo appena nato
che ha di fronte solamente la natura
e cammina dentro un bosco
con la gioia di inseguire un'avventura.
Sempre libero e vitale
fa l'amore come fosse un animale
incosciente come un uomo
compiaciuto della propria libertà.

La libertà non è star sopra un albero
non è neanche il volo di un moscone
la libertà non è uno spazio libero
libertà è partecipazione.

[parlato]: Vorrei essere libero, libero come un uomo.
Come un uomo che ha bisogno
di spaziare con la propria fantasia
e che trova questo spazio
solamente nella sua democrazia.
Che ha il diritto di votare
e che passa la sua vita a delegare
e nel farsi comandare
ha trovato la sua nuova libertà.

La libertà non è star sopra un albero
non è neanche avere un'opinione
la libertà non è uno spazio libero
libertà è partecipazione.

La libertà non è star sopra un albero
non è neanche il volo di un moscone
la libertà non è uno spazio libero
libertà è partecipazione.

[parlato]: Vorrei essere libero, libero come un uomo.
Come l'uomo più evoluto
che si innalza con la propria intelligenza
e che sfida la natura
con la forza incontrastata della scienza
con addosso l'entusiasmo
di spaziare senza limiti nel cosmo
e convinto che la forza del pensiero
sia la sola libertà.

La libertà non è star sopra un albero
non è neanche un gesto o un'invenzione
la libertà non è uno spazio libero
libertà è partecipazione.

La libertà non è star sopra un albero
non è neanche il volo di un moscone
la libertà non è uno spazio libero
libertà è partecipazione.

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 16.08.13 10:28| 
 |
Rispondi al commento

ieri hanno fatto perché loro cosi fanno,provocano
mandano in giro qualche aereo con il suo nome e tutti a parlare di lui
tutta pubblicità e campagna,il fatto che da noi l unico che provoca e grillo
loro sono in 20 che tutti i giorni con le loro facce di m..... stanno in tv a provocare e fare pubblicità
Casaleggio non pubblicare più notizie del pdl non fargli la pubblicità e manda in tv 20 dei nostri a provocare come fanno loro adottiamo la loro tattica,parlare e provocare sempre in modo martellante ,la pubblicità ha creato questo modello per vendere e loro lo adottano per prendere i voti se no chi li vota quella gente li??????????????
forza andiamo avanti .....certo non siamo di quella risma li noi,e non diciamo balle e bugie ma cantarghiele in faccia e farli una merda e giustizia sociale

roberto v., parma Commentatore certificato 16.08.13 10:20| 
 |
Rispondi al commento

Non basta "partecipare si può", ora si deve partecipare.
Citando Michael Moore:
La democrazia non è uno sport da spettatori. Se tutti stanno a guardare e nessuno partecipa, non funziona più.
RappresentateVi, non fatevi rappresentare.

Adolfo Sehnert (uncletoma), Santa margherita Ligure Commentatore certificato 16.08.13 10:19| 
 |
Rispondi al commento

ma scusate quante volte mi devo autenticare?,
tutti i giorni?

p rabanne, torino Commentatore certificato 16.08.13 10:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

voglio fare un inciso,come mai nel blog tutti i giorni vengono messe le fote e le cazzate di questa gente miserabile del pdl,alla fine non fate altro che fare il loro gioco.loro non interessa fare le cose ma apparire sempre e in continuazione ripetere sempre il loro nome in continiuazione sempre e dovunque,cominciamo invece ad ignorarli e vedrete che non conteranno più un cazzo
invece per il nano lo ripetono sempre il suo nome al di la di tutto come un rosario sempre e ti entra nel cervello,fortuna che ce gente che ha capito che esiste il telecomando e quando vedo queste facce di m........ cambio e non leggo
occupano tutti le rete i canalki i giornali ed e sempre tutto verso il nome del nano
ma andate a fare i c.........

roberto v., parma Commentatore certificato 16.08.13 10:13| 
 |
Rispondi al commento

Idea da un altro blogger

Lui , il Grande Capo, manda piccoli aerei sulle spiagge con lo striscione "Viva Forza Italia-Viva Silvio".
Noi rispondiamo dalla spiaggia bagnata scavando "In Galera" a caratteri cubitali, anche su lenzuola scritto con spray...in modo che o "La 7" o i giornali ne parlino e il Grande Capo lo venga a sapere.....Firmato Mubarak.

klaus k. Commentatore certificato 16.08.13 10:12| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo un problema grosso come un macigno, la GIUSTIZIA e a chi come me dice che è PRIORITARIO RIFORMARE LA GIUSTIZIA,PERCHE' riguarda la DEMOCRAZIA E L'ECONOMIA, trovo come risposta che non è il momento che i parlamentari sono nominati ecc..
Se si aspetta che tutto sia perfetto ....l'Italia muore.
Prima di tutto riguarda la DEMOCRAZIA perché sono l'unico dei tre poteri di uno stato democratico che non sono eletti dal popolo e scusate se è poco(ricordo l'Art.1 della COSTITUZIONE:......la SOVRANITA'APPARTIENE AL POPOLO.......).
Sono diventati il potere ASSOLUTO che condiziona la vita democratica del nostro paese, perché SONO POLITICIZZATI, e su questo non credo ci siano dubbi e si dice di aspettare. Boh!!!!!
O non si conosce neanche l'ALFABETO ISTITUZIONALE E CSTITUZIONALE o si è in malafede.
Per non parlare poi del riflesso sull'ECONOMIA.
Gli investitori esteri non investono per 'inefficienza della giustizia.
ASPETTARE!!!!!! SEMPLICEMENTE ASSURDO.

Luigi Di Rauso 16.08.13 10:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo faranno di nascosto. E sarà ancora più miseria, tagli, fallimenti, disoccupazione (stralcio O. Barnard).

Lo faranno di nascosto, tu non saprai nulla, e per noi italiani, oltre che per molti altri, saranno ancor più miserie sociali, tagli a tutti i servizi, fallimenti di aziende come piovesse, disoccupazioni record, con i coglioni mediatici che in prima serata si chiederanno… “perché questa crisi non passa?”
Ecco cosa sta per accadere: il 70% del debito pubblico italiano di più di 2 mila miliardi di euro sarà trasferito a un fondo europeo comune, chiamato Redemption Fund, dove saranno convogliate anche tutte le eccedenze di debito pubblico degli altri Stati dell’Eurozona. Saranno quindi cifre immense di trilioni e trilioni di euro, che diverranno a quel punto di proprietà del RF.
Il documento della Commissione Europea che descrive questo meccanismo specifica in toni PERENTORI che l’adesione al progetto RF da parte degli Stati comporta condizioni severissime, ultra severe, dei soliti programmi di tagli feroci alla spesa pubblica, agli stipendi, alle pensioni, all’occupazione, a tutti i servizi pubblici.
I tedeschi hanno proposto che al fine di garantire il ri-pagamento da parte degli Stati del loro debito
a) una quota del già micidiale prelievo fiscale di oggi sia trattenuta, oppure che si introducano nuove tasse, specialmente aumenti IVA, quindi… ancor più tasse.
b) gli Stati partecipanti promettano in pegno, attenzione!, le loro riserve di moneta straniera e le loro riserve d’oro come garanzia sui ri-pagamenti, appunto.
Vi rendete conto? La partecipazione in questo programma Redemption Fund comporta una nuova ventata killer di Austerità e addirittura la perdita totale di sovranità degli Stati persino sulle loro riserve monetarie e d’oro.

(Mentre noi parliamo da mesi di IMU !!!).

virgovd 16.08.13 10:07| 
 |
Rispondi al commento

RAGAZZI IL POST E' PERFETTO,DOMANDARSI SE POSSIAMO CAMBIARE PER IL BENE DELL'ITALIA è PIU CHE GIUSTO,MI DISPIACE CHE NON SI LEVI UNA VOCE PER LA TRAGEDIA DELL'EGITTO,CENTINAIA DI MORTI E MIGLIAIA DI FERITI NEL NOME DI UNA RELIGIONE,QUESTO NON è UN BENE,ORMAI QUESTI FATTI DISUMANI CI SCIVOLANO SOPRA,SEMBRA NON CI INTERESSANO,STIAMO ATTENTI,C'E' IL RISCHIO CONTAGIO,DA UNO STATO ALL'ALTRO..NEL MEDIO ORIENTE,AFRICA ,VI SONO FOCOLAI DI GUERRA,NEL SUD DELL'EUROPA C'E' MOLTO MALCONTENTO..E PURTROPPO CREDO CHE TUTTO CIO SIA PROGRAMMATO NELLA STANZA DEI POTENTI..

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 16.08.13 10:04| 
 |
Rispondi al commento

norimberga 2 x i politici

paccorabanne 16.08.13 10:03| 
 |
Rispondi al commento

GAME OVER!

il re dei re 16.08.13 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Fruttarò ma nun è che dopo a tisana de ieri stamatina stai così:
http://m.youtube.com/watch?v=DiTXF3vd7Mc&desktop_uri=%2Fwatch%3Fv%3DDiTXF3vd7Mc

luis p., roma Commentatore certificato 16.08.13 10:00| 
 |
Rispondi al commento

La rete è importante ma noi del M5S dobbiamo fare di più, parlare di politica onesta ovunque, spiegare cosa sta facendo il M5S e cosa cambierà quando, dopo vent'anni di inciuci tra finti comunisti e finti democristiani da decenni in corpo unico, andranno a casa, perché nostro dovere MANDARLI A CASA TUTTI..

RENZO D., riva presso chieri Commentatore certificato 16.08.13 09:57| 
 |
Rispondi al commento

SOPRATTUTTO SI DEVE!

Gerardo Di Cola Commentatore certificato 16.08.13 09:55| 
 |
Rispondi al commento

Cambiare si può ! Certo bisogna prima conoscere !

Nel blog , e nella stampa italiana , si fa TROPPA APPROSSIMAZIONE !

Si vede gli italiani come MASSA INFORME !

No ! Cari amici , in questi 60 anni le dinamiche sociali sono profondamente cambiate. Da paese esportatore di campagnoli e montanari verso le città e verso l'estero, siamo passati a paese IMPORTATORE di braccia ( sempre di contadini e montanari) estere . E questo ha cambiato, e sta cambiando l'Italia e l'Europa.
Queste dinamiche ci portano diritti , diritti, verso le SHANGAI europeee . Grattacieli in tutte le metropoli. In Italia a cominciare da Milano !

Leggete, se l'argomento vi piace, la mia lunga nota : http://www.facebook.com/ivanv.grozny?sk=notes

Claudio ., Sanremo Commentatore certificato 16.08.13 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Quanta forza che hai beppe... E quanta ne trasmetti ad un sacco di gente... Grazie veramente... Siamo e saremo sempre al tuo fianco...

Giorgi G., Lecce Commentatore certificato 16.08.13 09:51| 
 |
Rispondi al commento

devono ringraziare Draghi...riescono a stare in sella grazie a lui, ma quanto durerà?visto l'ampio contesto dei paesi alle prese con i problemi di finanza pubblica..
io noto due dati che attualmente vanificano l'eventuale abbassamento dello spread..il primo è il cambio 1,33/$..il secondo è il petrolio e con la crisi in egitto potrebbe far salire ulteriormente i costi energetici,visto l'importanza di SUEZ.
Questi due elementi sono già destabilizzanti per l'economie sane..figuriamoci per la n/s che è alla canna del Gas....(da segnalare che abbiamo un rating BBB).
Il vero giro di BOA l'avremo con l'elezioni in germania di settembre..la sinistra in germani non vuol sentire di pagare le tasse per aiutare i Piigs...la Merkel dice..che serve più solidarietà...dopo che ha "rovinato" metà europa con le sue politiche d'austerity...(ha scoperto che la gente non compra più le BMW MERCEDES..)in questo contesto dove tutto è il contrario di tutto, ci potremmo ritrovare con il "cerino acceso in mano"...(nonostante i così detti "sacrifici"imposti da questi teatranti della politica..ci troveremo con tre palle al culo ugualmente...!!)
ecco perchè è importante ritornare ad occupare le Piazze..

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 16.08.13 09:51| 
 |
Rispondi al commento

Cambiare si può ma, soprattutto, si deve !!
Lo capisce chiunque che di questo passo e con questi politici di "professione" possiamo solo finire di male in peggio.
Forza M5s !!

Alex Brelli, Rottofreno Commentatore certificato 16.08.13 09:45| 
 |
Rispondi al commento

La vita non e’ un viaggio.
Non e’ una meta.
E’ un processo.
Arrivate passo per passo.
E se ogni passo e’ meraviglioso,
se ogni passo e’ magico,
lo sarà a che arrivano in punto di morte
senza aver vissuto.

Perchè non vi sarete mai lasciati sfuggire nulla.
Non guardare al di sopra delle spalle degli altri.
Guardateli negli occhi.
Non parlate ai vostri figli.
Prendete i loro visi tra le mani per parlare con loro.
Non fate l’amore con un corpo,
fate l’amore con una persona.
E fatelo ora.
Perchè questo momento non durerà in eterno.
Sparirà in fretta e non tornerà mai più.
Tanti di noi passano la vita
a piangere sui momenti passati.

Troppo tardi!
Ricordate: c’e’ ancora un milione di momenti felici,
che devono ancora arrivare.

OSHO

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 16.08.13 09:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

M5S date una risposta ad un possibile aumento ai parlamentari da parte dell'attuale governo di € 1.200 mensili come dichiarato dalla stampa PDL.

sindacato l., milano Commentatore certificato 16.08.13 09:43| 
 |
Rispondi al commento

CIAO E BUONDI SUSI,HAI RAGINE PIANGERSI ADDOSSO,NON SERVE,PENSARE CHE NULLA CAMBI PERCHE' E' SEMPR STATO COSI,è SBAGLIATO..MA ESSERE REALISTI SI, CHI HA IL POTERE,DENARO, SE LO TIENE..E IL PROBLEMA,PIU DELLA NOSTRA (PESSIMA) CLASSE POLITICA ,E' IL POPOLO CHE LI VOTA,VUOI PER CONVINZIONE,VUOI PER CLIENTELISMO,O VUOI PER DENARO,MA è COSI'..UN 25%NON HA VOTATO ( STANCHI,SFIDUCIATI E ARRABBIATI)25% DX ..25%SX E PER FORTUNA UN 25% M5S,ECCO QUALCOSA NEL POPOLO NON VA,QUESTO NON VUOL DIRE DESISTERE,ANZI BISOGNA FARE DI PIU..E NON SOLO SUL BLOG.

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 16.08.13 09:43| 
 |
Rispondi al commento

"Non è la specie più forte a sopravvvivere, e nemmeno quella più intelligente ma la specie che risponde meglio al cambiamento"

Charles Darwin

ergo, futuro roseo per il m5s!

paoloest21 16.08.13 09:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il caro Nonno Nanni è un anziano signore che è sulla breccia da quando aveva 20anni....si è saputo adattare a tutti cio' che da allora è stato al potere...basta questo x capire tutto (giovane fascista....partigiano...comunista filo sovietico...filo yankee..) Sarebbe veramente il momento che si levasse dai coglioni xche'noi lo vediamo esattamente come il rappresentatnte di tutto cio' che odiamo e che non ci rappresenta...
Come si fa a farglielo capire??

Mirko Malvagiotti, Bratislava Commentatore certificato 16.08.13 09:42| 
 |
Rispondi al commento

Lo storico Hippolyte Taine disse a proposito della aristocrazia francese " quando il potere si trsforma in sinecura,esso diventa pesante senza essere utile,e quando è pesante senza essere utile,lo si scolla di dosso".
La nostra classe dirigente potrebbe avere le ore contate,pertanto sarebbe meglio anzichè rimbeccarsi su consuete e sterili polemiche,pensasse a sacrificare volontariamente i propri privilegi nell'interese di tutti,prima che le siano tolti con la forza!
Life Lombardia
E.Ricci

sindacato l., milano Commentatore certificato 16.08.13 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Cambiare si può è si deve.Basta con questi cialtroni, lo dobbiamo fare per i nostri figli e per le generazioni future.
BASTA .

giovanni degoni, lodine Commentatore certificato 16.08.13 09:36| 
 |
Rispondi al commento

BUONGIORNO BLOG. MI DA FASTIDIO LEGGERE SU QUALCHE COMMENTO CHE L'ITALIANO NON CAMBIERA' MAI, CHE PARLIAMO E BASTA E CHE SIAMO UN POPOLO DI COGLIONI,ATTENZIONE PERO' CHE SE I COGLIONI LI TIRI TROPPO FANNO UN MALE CANE! CHE NE DITE VOI!ORA MI FACCIO UN CAFFE E COMINCIO LA GIORNATA ,NATURALMENTE A 5 STELLE CIAO

Susi V. Commentatore certificato 16.08.13 09:33| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
dicevi cambiare si può e io sono uno dei tanti che ha cambiato stile di vita...voglio raccontarti un po di me e farti partecipe delle mie emozioni e del mio cambiamento radicale.

Ho 49 anni e sono uscito dal carcere nell'agosto 2006 dopo una detenzione di 7 anni...arrestato nel luglio 1999 con l'accusa di aver fatto parte di un'associazione che si dedicava allo smercio di stupefacenti tra il 1994/95 se ricordo bene.

Dal giorno del mio arresto mi sono posto un solo obiettivo, pagare il mio debito con la giustizia, cambiare radicalmente la mia vita vivendo di solo lavoro...ora sono felicissimo...lavoro saltuariamente ma sono felice o mi illudo di esserlo.

Sono sposato felicemente e ho una figlia di 24 anni che, anche se abbiamo avuto tanti problemi, quest'anno si laurea in scienza della comunicazione.

Caro Beppe io ho fiducia in te e nel M5S e siete l'unica speranza per salvare il nostro paese e dare un futuro migliore ai nostri figli, sicuramente ci vorranno tanti anni e molti sacrifici ma siamo pronti a farli a patto che in Parlamento non ci siano più tutti sti farabutti ladri e delinquenti...io so quello che dico e avendo scontato la mia pena nei penitenziari di Pesaro e Secondigliano(NA)nei padiglioni di massima sicurezza so bene il livello di collusione che i politici hanno e tutto questo mi fa schifi, quando li sento parlare in tv con i loro sorrisetti del cavolo mi viene voglia di spaccare tutto, di prendere un mezzo qualsiasi per roma e fare a sti politici dei danni, ma poi guardo negli occhi mia figlia e mi calmo pensando che già ha sofferto troppo e hanno bisogno di me.

Mi chiedo quante persone provano la mia stessa rabbia, forse poche, forse tante e questi politici continuano ad arraffare a man bassa, rubano rubano di tutto e di più, destra e sinistra sono uguali, spartiscono tutto! rubano il futuro di generazioni intere!

Beppe io mia figlia e mia moglie ti ringraziamo per l'impegno che state mettendo al servizio di noi cittadini e grazie.

Stefano Giarratana 16.08.13 09:29| 
 |
Rispondi al commento

Finirà tutto come questo romanzo.Il nuovo romanzo dei " promessi sposi "( PD e PDL): scritto a due mani da ignoto consta di 20 capitoli ( 20 anni di misfatti). Le figure principali del romanzo sono in ordine di apparizione : Berlusconi (don Rodrigo) con i suoi bravi( Brunetta e Schifani), la Santanchè ( Lucia Mondella), Enrico Letta( don Abbondio), Guglielmo Epifani( Fra Cristoforo) e dulcis in fundo Napolitano ( L'Innominato). L'ultimo capitolo parla di nozze che non si faranno perchè il povero Berlusconi perirà ( peste lo colga) e la Santanchè entrerà in monastero con le vergini olgettine. Un romanzo da leggere avidamente sotto l'ombrellone guardando i pipers che svolazzano nel cielo.

Michele Rinella 16.08.13 09:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Diffusione dei semi del Tarassaco o "pissacan":

-Diffusione ANEMOFILA da "anemos"- vento in greco, ma anche spirito ed anelito dell'anima.

E'la diffusione attraverso il M5S del concetto di cambiamento, di rinnovamento e di speranza che "cambiare si può".

Spesso, caro Beppe, dopo ben SETTE anni di frequentazione del Blog, ripenso a tutte le informazioni che hai potuto mettere a disposizone di chi, come me, era all'oscuro di tutto; delle leggi, delle strategie di una comunicazione falsa e bugiarda, dei problemi dell'ambiente e di una politica oligarchica , opportunista e conservativa di uno "status quo" fatto di privilegi e di ostacolo al cambiamento.
Sta proprio in questo la differenza.
Che dirti:
-Grazie per averci illuminato la mente attraverso la presenza di esperti, con il PASSAPAROLA di Travaglio, vero e proprio comunicatore della legalità e delle strategie messe in atto dai Governi per contrastarla.
-Grazie ancora per la tenacia con cui hai voluto dimostrare attraverso la rendicontazione degli scontrini, che RISPARMIARE si PUO', e che gli stipendi dei parlamentari sono un insulto a chi, come me, dopo 35 anni di insegnamento, vive con poco più di 1.300 € mensili.
-Grazie per la dedizione con cui hai saputo continuare la tua opera assieme a Gianroberto Casaleggio: non fermatevi, andiamo avanti.
Come potevo e compatibilmente con la mia situazione familiare, ho partecipato anch'io alla diffusione del tuo progetto, in maniera discreta e,soprattutto, con il voto e gli interventi sul Blog.
Il recupero del senso e del significato di parole come "Popolo", "Onestà", "Dovere", "Futuro", ma anche SPERANZA e LEGALITA', vanno messe in primo piano.
Grazie ancora al M5S.
Maria .

maria . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.08.13 09:20| 
 |
Rispondi al commento

E' vero che il governo Letta ha proposto un aumento di € 1.200 ad ogni parlamentare ?
Perchè non lo dite ?

sindacato l., milano Commentatore certificato 16.08.13 09:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

X LALLA-è GIUSTA LA PARABOLA,CI DEVE ESSERE PER FORZA UN'ALTRA STRADA MA..PER POTER CAMBIARE,BISOGNA DIRE CIO CHE C'E' DA CAMBIARE,MOLTO CHIARAMENTE,E CON QUALI MEZZI ATTUARE IL CAMBIAMENTO,ALTRIMENTI RISCHIANO DI RIMANERE SOLO DEI SFOGHI QUI SUL BLOG

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 16.08.13 09:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ho la ferma convinzione che una volta mandati a casa questi luridi ci cascheremo di nuovo,è sempre stato così,via il re arrivò mussolini,via mussolini arrivo la DC,via craxi arrivò berlusconi e soci,via loro ne arriverà un'altro uguale se non peggio,perchè è l'italiano il problema e non l'italia,l'italiano è un farabutto nell'anima ce l'hanno insegnato fin dalla notte dei tempi che essere furbi è un privilegio,e purtroppo i furbi vanno sempre a cercare i soldi facili mentre la gente onesta cerca il lavoro.

emilio m., varese Commentatore certificato 16.08.13 09:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Daje che è arivato cosimino piu cojone che cretino....via alla gazzetta de mantua....

luis p., roma Commentatore certificato 16.08.13 09:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

di Sergio Di Cori Modigliani

Racconto Zen per italiani pensanti e di buona volontà come traccia sul futuro che ci attende.


Lunedì mattina, il signor Mario uscì di casa per andare in ufficio. Fece la solita strada, ma c'era una buca e ci cascò dentro. Si tirò fuori ammaccato e riprese la sua strada.

Martedì mattina, il signor Mario uscì di casa per andare in ufficio. Fece la solita strada, ma c'era una buca. Si ricordò dell'esperienza del giorno prima e così ci girò intorno. Ma il terreno era franoso, scivolò e ci cadde dentro. Ne uscì fuori più ammaccato del giorno prima e riprese la sua strada.

Mercoledì mattina, il signor Mario uscì di casa per andare in ufficio. Fece la solita strada, ma c'era una buca. Mèmore dell'esperienza dei due giorni precedenti, prese un solido pezzo di legno e lo appoggiò sulla buca per passarci sopra. Il peso era eccessivo, lui ci cadde dentro. Ne uscì fuori ancora più ammaccato degli altri giorni e riprese la sua strada.

Giovedì mattina, il signor Mario uscì di casa per andare in ufficio. Fece la solita strada, ma c'era una buca. Ricordandosi ciò che gli era accaduto il lunedì, il martedì', il mercoledì, prese una lunga asta che aveva trovato per saltare la buca, ma l'asta si infilò nel terreno franoso e lui cadde dentro la buca. Totalmente ammaccato riuscì a uscirne fuori e riprese la sua strada.

Venerdì mattina, il signor Mario uscì di casa per andare in ufficio. Fece la solita strada, ma c'era una buca. Ormai era consapevole e aveva finalmente capito, perchè era intelligente e colto, che cosa doveva fare. Riempì con una colata di cemento che si era portato da casa tutta la buca e la coprì. Ci passò sopra, ma il cemento non resse e lui ci cascò dentro. Definitivamente ammaccato uscì fuori e riprese la sua strada.

Il Lunedì della settimana dopo, il signor Mario uscì di casa per andare in ufficio,. Arrivato all'incrocio della solita strada che aveva sempre percorso, alzò lo sguardo e si rese conto che c'era un'altra via, attigua

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 16.08.13 09:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.

buondì a tutti!

dal corriere

"""IN IRAN
«Troppo bella per governare»:
esclusa dal Consiglio comunale"""


evidentemente le uniche cosa che gli iraniani hanno in comune con l'italia sono i colori della bandiera:)))

paoloest21 16.08.13 09:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Già da tempo ha abbondantemente oltrepassato le sue prerogative (erigendosi ad usurpatore): pretendendo una rielezione palesemente contraria alla prassi costituzionale, firmando leggi ad-personam (lodo Alfano, Scudo fiscale, Lodo Schifani, legittimo impedimento). Ora si permette pure di infangare la Presidenza della Repubblica, arrogandosi la possibilità (?!) di “riflettere” (?!) circa la grazia da concedere o meno ad un piduista-corruttore-evasore-eversore (Berlusconi). Caro (odiato-migliorista) Re Giorgio, la tua battaglia per il liberismo, che da decenni porti avanti, combattitela alle elezioni, candidati. Non occupare inadeguatamente l’incarico istituzionale più alto. Sai com’è, ci sono un paio di giuristi-costituzionalisti, che almeno la Carta la conoscono. C’è poi chi la ama. Chi da una vita si batte per la Costituzione, materiale e formale. C’è Stefano Rodotà (andatevi a leggere “Il diritto di avere diritti”!).

Edoardo Martino, Palermo Commentatore certificato 16.08.13 08:56| 
 |
Rispondi al commento

Aspettando l'alba...!

Luca Sabatino 16.08.13 08:46| 
 |
Rispondi al commento

CARO GRILLO E CARO M5S,
IL NOSTRO DEBITO PUBBLICO E' SEMPRE PIU' ALTO, PD E PDL SONO SEMPRE PIU' UNITI MAFIOSI, CORROTTI CORRUTTORI LADRONI, EVASORI FISCALI ECC. D'ALEMA HA LE SCARPE DA UN MILIONE DI LIRE E LA BARCA DI PREVITI, VELTRONI HA VOTATO LA LEGGE ELETTORALE IL PORCELLUM, BERSANI HA FATTO LA RIFORMA DEL LAVORO CHE HA MODIFICATO L'ART. 18 DELLO STATUTO DEI LAVORATORUI, 101 PARLAMENTARI PD NEL BUIO DELLE URNE HANNO DETTO NO A PRODI PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA, ECC. L'ITALIA PUO' FALLIRE MA PD E PDL SONO PRONTI A PRENDERE LA CASSA E A FUGGIRE CON ESSA E LASCIARE GLI ITALIANI NELLA M.... PIU' TOTALE!!!
NON DOBBIAMO FARCI PRENFDERE IN CONTROPIEDE ED ANZI DOBBIAMO FARE GRUPPI ED ALLEANZE IN PRIMIS CON IL FATTO QUOTIDIANO CHE DA' GRANDE VOCE ALLA NOSTRA PROTESTA|||
DOBBIAMO METTERCI ASSIEME IL PIU' POSSIBILE SENZA ECCESSIVI PERSONALISMI PER DARE ADDOSSO A QUESTI INFAMI PD PDL CHE D'ACCORDO FRA LORO HANNO ROVINATO L'ITALIA!!!
DOBBIAMPO FARE ANCHE GRANDE PROPAGANDA E DIRE CHIARO E TONDO AGLI ELETTORI DI SINISTRA COSA E IN REALTA' QUESTO PD: UN CESSO VENUTO DOPO IL GRANDE OCCHETTO ED IL GRANDE BERLINGUER CHE GIORNO E NOTTE SI STA RIVOLTANDO NELLA SUA TOMBA!!! BERLINGUER AVEVA POSTO AL PARTITO ED AL PAESE INTERO LA QUESTIONE MORALE!!!
A MORTE IL PD ED IL PDL, BUTTIAMOLI TUTTI IN GALERA POI FACCIAMO UNA LEGGE AD PERSONAM E LI CONDANNIAMO TUTTI A MORTE COSI' IL NOSTRO PAESE SARA' PIU' LIBERO E DEMOCRATICO!!!
FACCIAMOLI FUORI TUTTI IL PIU' PRESTO POSSIBILE, SONO DEGLI EVIRATI SENZA PALLE INCAPACI DI TUTTO ANCHE DI PULIRSI IL SEDERE MA UNA COSA SONO CAPACISSIMI DI FARE E CIOE' DI RUBARE A QUATTRO MANI !!!
MA ORA GRILLO, LUTTAZZI, SABINA GUZZANTI ED ALTRI DOVREBBERO TORNASRE IN VIDEO E COME MAI QUESTO NON SUCCEDE???
METTIAMOCI ASSIEME ANCHE CON IL FATTO QUOTIDIANO E VEDRETE CHE SONO COME NOI E FINALMENTE FACCIAMO PULIZIA IN TUTTO IL NOSTRO PAESE E RIPETO BUTTIAMO TUTTI QUESTI FARABUTTI IN GALERA E POI FACCIAMO LA LOROCONDANNA A MORTE!!!
GRAZIE E CORDIALI SALUTI

Franco Rinaldin 16.08.13 08:44| 
 |
Rispondi al commento

ITALIA: TERREMOTI BELLICI E RAPINA DI GAS. ATTENZIONE A LETTA

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/08/italia-terremoti-bellici-e-rapina-di.html

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 16.08.13 08:42| 
 |
Rispondi al commento

L'italiano, per definizione, non cambierà mai.


Beppe,

chi ti ha votato pensava che già in questo nuovo Parlamento il M5S riusciva a mettere in un angolo il PDL. Pensi che avrai una prossima occasione per farlo ? Te lo auguro ma sono pessimista.
Beppe, non sei infallibile e hai sempre qualcosa da imparare dall' esperienza degli altri.

Edoardo Borghi

edoardo borghi 16.08.13 08:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dobbiamo cambiare ma ci vorranno anni.

Fred B., Roma Commentatore certificato 16.08.13 08:35| 
 |
Rispondi al commento

condivido sentimenti e speranze!

elisabetta callegaro, milano Commentatore certificato 16.08.13 08:34| 
 |
Rispondi al commento

Solo con referendum in materia di leggi tributarie e di bilancio le famiglie e le imprese italiane saranno libere e l'Italia cambierà.
Solo limitando democraticamente il potere della burocrazia fiscale, arma da rapina dei partiti, l'Italia diverrà un Paese dove la parola cittadino ha un senso compiuto.
Perché l'art. 75 della Costituzione Italiana vieta i referendum popolari in materia di leggi tributarie e di bilancio mentre in Svizzera sono la normalità ?
Non è forse questa la prova palese che il Fisco è autoritario e scollegato dai reali bisogni delle famiglie e delle imprese ?
Con il Fisco ci opprimono e ci schiavizzano, rendono la vita di ognuno di Noi al servizio dei loro privilegi. Solo limitando democraticamente il potere impositivo senza limite si potranno porre le basi per un miglioramento del benessere di vita.

Ugo 16.08.13 08:31| 
 |
Rispondi al commento

Si. Certamente. "Cambiare si può" ( e si DEVE...). Occorreranno anni , amaro da sopportare , ma SE non molleremo , cambierà. Il problema e' tutto nel "SE" . Coloro che ci trattano da sudditi vogliono logorarci, sconfigger i per stanchezza o , addirittura , auspicare gesti violenti di insofferenza ,per giustificare un insediamento più forte. La "tensione" che giustifica l'uso della forza o , quantomeno , se vincente , motiva il loro fallimento politico dietro lo schermo del "...non ci hanno permesso di ultimare il nostro lavoro (leggasi : scempio)...". Non desistiamo. Faremmo solo il loro gioco. Avanti , dunque , e ...ogni tanto proviamo a crederci con maggiore convinzione. Ognuno conta uno. Ma siamo tanti e potremo ( e dovremo) essere sempre di più. Ad majora semper!

FRANCO S., MILANO Commentatore certificato 16.08.13 08:30| 
 |
Rispondi al commento

BUON GIORNO A TUTTI..CAMBIARE SI DEVE E SI PUO,BASTA AVERE LA VOLONTA' DI FARLO,PROVIAMO A PRENDERE LA PALESTINA E ISRAELE,DUE POPOLI PERENNEMENTE IN GUERRA DA QUASI 2000 ANNI,(AL DI LA DELLE RAGIONI O TORTI)GUERRA RELIGIOSA? POLITICA? DI TERRITORIO? IN MOLTI HANNO PROVATO A CERCARE LA PACE,MA è VERAMENTE COSI'?NON HANNO NEPPURE DA MANGIARE,PERO' HANNO ARMI ULTIMO MODELLO,VUOL DIRE CHE SONO SPONSORIZZATI DA STATI "AMICI"?..E QUI SI RIENTRA NEL CAMPO DELLE LOBBY,QUELLA DELLE ARMI,TANTI TROPPI INTERESSI..SE L'ONU E TUTTI GLI STATI CON DECISA SERIETA'E FERMEZZA, PROIBISSERO LE ARMI,COME FAREBBERO A FARSI ESPLODERE? COME POTREBBERO CAUSARE TUTTI QUESTI MORTI?FORSE FAREBBERO LE GUERRE CON LE PIETRE E LE FIONDE? E COSI VALE PER TUTTO IL MEDIO ORIENTE E NORD AFRICA,FOCOLAI DI GUERRA TERRIFICANTI,VEDI IN QUESTI GIORNI L'EGITTO, DOVE NEL NOME DI UNA RELIGIONE SI AMMAZZANO TRA FRATELLI,ALTRA LOBBY LA RELIGIONE DI ORIGINALE NON HA PIU NULLA,CARITA' BONTA' UGUAGLIANZA FRATERNITA',DOVE SONO FINITE?IMPERI ECONOMICI SONO AL COMANDO DI QUESTI "CREDI"..SE GUARDATE LA NOSTRA RELIGIONE è ABBASTANZA CORROTTA,SCANDALI SESSUALI,PEDOFILIA,BANCA SOTTO INCHIESTA TANGENTI PRELATI PIENI DI POTERI..MOLTE PERSONE CHE VIVONO SOTTO LE ALI DELLA CHIESA,CERTO MOLTE SONO PERSONE DEGNE ,COME IN TUTTE LE COSE,MA LA RELIGIONE è FARE DEL BENE,(QUALUNQUE ESSA SIA)E NON RAZZOLARE MALE...UN ALTRA COSA DA CAMBIARE è LA FINANZA,DOVE IL DESTINO DI MOLTI è IN MANO A POCHI,DOVE VENDONO E COMPRANO PRODOTTI SULLA CARTA,DOVE è IMPORTANTE QUANTO VENDI E NON COSA VENDI,ANCHE A DISCAPITO DELLA SALUTE DELLE PERSONE,O DELLA ROVINA DEL PIANETA.

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 16.08.13 08:26| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe spero tanto bi sbagliarmi credimi, l'altra sera durante una cena con dei coetanei quasi tutti sui 50 mi ad un certo punto si è iniziato a parlare di politica e mi sono reso conto che la causa di tutto questo è proprio la mia generazione,che prima è cresciuta e vissuta sulle spalle dei genitori i quali uscendo dalle macerie della guerra era chiaro che per i propri figli volessero un futuro migliore creando però una massima di raccomandati ed incapaci (POLITICI?) con un'unico motto " fatti furbo e gira il mondo", (infatti quelli che sono capaci e validi vanno all'estero dove vengono valorizzati i furbi invece restano da noi si danno alla politica che accoglie cani porci e prostitute) da trasmettere ai propri figli e dicono tanto non cambierà mai nulla è chiaro che con questi presupposti sarà dificilissimo cambiare però vale la pena provarci e lottare per un mondo migliore,quello che mi da fastidio è che se mai riusciremo a cambiare le cose sti buffoni sono gia pronti a salire sul carro dei vincitori perchè ormai è chiaro sanno solo vivere di luce riflessa. Comunque andiamo avanti fino all'llultimo respiro per cacciare corrotti e corruttori dalla nostra vita.

MARCO TORRESI 16.08.13 08:23| 
 |
Rispondi al commento

MA CHE SI DIMETTE HA SOLO QUASI CENTO ANNI PUO' STARE LI' ANCORA A "MAGNARE".

MAURIZIO L., REGGIO EMILIA Commentatore certificato 16.08.13 08:22| 
 |
Rispondi al commento

Io sono qui, con voi! Sempre!

Alessandro P., Livorno Commentatore certificato 16.08.13 08:20| 
 |
Rispondi al commento

si sta chiudendo il cerchio del capitale : formato nel ventennio 80/2000,mantenuto per circa 10 anni e poi mangiato,venduto,dilapidato o sperperato da 2/3 anni fa in poi.unico neo che questo 'capitale' o 'ricchezza' non viene mangiato dai parenti di 3° generazione di chi l'ha sudato ma dal governo in modo indiretto ma deciso.

mario di genova, orbetello Commentatore certificato 16.08.13 08:08| 
 |
Rispondi al commento

SI A DIMISSIONI DEL PRESIDENTE NAPOLITANO X POI TORNARE AL VOTO BERLUSCONI IN CARCERE

Giacomo 16.08.13 08:06| 
 |
Rispondi al commento

L’Espresso: “Eredità offshore e villa alle Bermuda per Marina Berlusconi”
Anticipazione del settimanale: nel 1990, il giorno prima del matrimonio con Veronica Lario, il Cavaliere creò - tramite l'avvocato David Mills - due "trust" nei paradisi fiscali per i figli avuti dal primo matrimonio

bernardo b., trecase Commentatore certificato 16.08.13 07:52| 
 |
Rispondi al commento

Beppe bisognerebbe noleggiare anche noi degli aerei e mettere degli striscioni con su scritto:...L'ITALIA è FALLITA....non solo dal punto di vista economico o delle casse dello stato...siamo FALLITI perchè abbiamo una tassazione al 68,5% una burocrazia asfissiante,non siamo neppure padroni dell'aria che respiriamo e siamo considerati noi "evasori" che abbiamo 2 risparmi..dovendo giustificare come li spendiamo e perchè li spendiamo..
L'imprese scappano stanche di essere considerate "mucche da mungere"...ora ci resta solo da "mungere" i cittadini...i loro risparmi e la casa..ecco perchè siamo FALLITI..!!
La grazia per silvio..?equivarrebbe a certificare il "fallimento" morale di questo paese..(opinione già diffusa all'estero!)oltre quello economico..almeno questa è la mia opinione..poi la responsabilità della decisione non spetta a me.
Ma la mia opinione è questa...anche se ritengo che ci siano responsabilità più ampie, relative allo status quo di questo paese.
Le Guerre o si "combattono" oppure ci si rassegna a subire l'invasioni altrui....

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 16.08.13 07:51| 
 |
Rispondi al commento

PER I CREDENTI, un po di secoli fà gesu ando sulla croce per il popolo (fece qualcosa)

il popolo dopo qualche secolo lo ringrazia con:
(MI PIACE)-(NON MI PIACE PIù)

PER I NON CREDENTI:
si passa ( DALLE BANDIERE IN PIAZZA CON SLOGAN AI FISCHIETTI)
bha...

gasparotto marino.


.

marino g., vicenza Commentatore certificato 16.08.13 07:30| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori