Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Expo 2015 e la devastazione dei diritti dei lavoratori

  • 21


expo_lavoratori.jpg
"E così i 70mila posti di lavoro promessi diventarono meno della metà. Il Commissario unico di Expo 2015 Giuseppe Sala ha stimatoin oltre 20.000 le persone interessate all’evento nell’indotto, soprattutto nel settore turistico. A questi vanno aggiunti i 3.000 addetti stabili nel cantiere, i 300 che già operano nella società e i prossimi 800 che verranno assunti da Expo”. I nuovi posti di lavoro sono 24.100, circa un terzo di quelli preventivati. Degli 800 assunti 340 saranno contratti di apprendistato nella forma breve. Se consideriamo che a livello nazionale si sta discutendo di abolire l’obbligo di redigere la relazione sulla formazione svolta, di questa tipologia contrattuale rimane il sotto inquadramento contrattuale e la spada di Damocle del termine, scaduto il quale il datore di lavoro deve decidere se assumere a tempo indeterminato o lasciare a casa. Come è stato ampiamente ricordato dai media, l’accordo raggiunto tra Expo e sindacati a livello locale ha ripercussioni a livello nazione. Nelle prossime settimane si delineeranno con più precisione i contenuti dell’accordo quadro a livello nazionale e, così, dopo aver devastato i territori, Expo 2015 si prepara a devastare i diritti dei lavoratori." Segnalazione da milano-fiera.net

4 Ago 2013, 14:10 | Scrivi | Commenti (21) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 21


Tags: apprendistato, diritti dei lavoratori, EXPO, lavoro, Orko Rosso, precari, Sala, sfruttamento, stage

Commenti

 

Senza se e senza ma, il progetto EXPO é da chiudere. Le aree vanno restituite all'utilizzo agricolo e a verde pubblico. Punto!
I soldi cosí non sprecati vadano utilizzati per il recupero abitativo delle migliaia di alloggi popolari pubblici di Milano ( non abitabili, con inquinamento da amianto, senza servizi igenici decenti ecc. ecc.), per la chiusura del cantiere "buchino di Milano" con contestuale recupero a verde ed ad utilizzo aglicolo dell'area interessata e con una ristrutturazione delle scuole pubbliche sia per l'ottenimento della prescritta agibilitá che per una doverosa manutenzione straordinaria oltre che ordinaria delgli immobili stessi.

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.08.13 10:55| 
 |
Rispondi al commento

La mancanza di risorse e le tasse elevate in Italia sono docute (oltre alla corruzione, piaga terribile) all'evasione, stimata attorno al 18% del PIL (circa 120 MILIARDI).
Ieri su tutti i quotidiani si parlava di una maxi operazione anti evasione.
A parte che se le leggi fanno ridere, i controlli sono utili, ma poco efficaci.
Ma sapete perchè mi sono sentito preso per il culo?
I controlli sono stati una decina per città... un centinaio in totale. Ma che blitz è?
Una decina di controlli per ogni singola città dovrebbero essere fatti tutti i giorni. Dovrebbe essere la normalità.
Assurdo.
Meno tasse, ma per tutti= più giustizia, più equità, più servizi! Così non va...!

bulba p. Commentatore certificato 05.08.13 10:53| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=AsoYXIDVQQw COSA MI DITE DI QUESTO ?

GINO ZORZI 05.08.13 02:00| 
 |
Rispondi al commento

STIAMO SUL PEZZO
Legge elettorale
Reddito di cittadinanza
Conflitto di interessi
Pagamento crediti imprese

Danyda bologna Commentatore certificato 05.08.13 02:00| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è da meravigliarsi,con i sindacalisti che ci ritroviamo. Quelli tendono solo a far carriera politica, mica a difendere i lavoratori.Epifani docet !

Paolo C., Roma Commentatore certificato 05.08.13 00:38| 
 |
Rispondi al commento

I Parlamentari del Movimento, devono tenere ben in mente una cosa: il metodo usato in Italia,dal potere, nella gestione della cosa pubblica segue una sola strada che è quella dell'imbroglio.
Ogni provvedimento che presentano con la complicità di burocrati nominati, lo propagandano come la panacea di tutti i mali.
Propagandano, sempre, vantaggi mirabolanti per il popolo. Invece poi, si scopre,immancabilmente,che per la gente povera e per i giovani non c'è niente.
Solo tasse per i polli che sono iscritti in qualche lista nelle mani della finanza. Quelli che non hanno mai presentato uno straccio di dichiarazione dei redditi non saranno mai estratti a sorte per essere controllati.
Dateci sotto. Scoperchiate le pentole maleodoranti del potere e additate tutti quegli uomini, che col muso nel truogolo e i portafogli pieni dei nostri soldi.
Berlusconi parla di invidia. No, non è l'invidia.E' l'arrivismo della classe dirigente che passa sul cadavere della propria madre pur di arricchirsi rapidamente facendo aumentare la rabbia dei diseredati,che non hanno cosa mettere sulla tavola dei loro figli
L'EXPO deve essere tenuto sotto la lente di ingrandimento e spronare il Sindaco di Milano che è l'unico(?) che può dare trasparenza a questa iniziativa che sventra il territorio. Arricchendo i pochi e non crea l'occupazione promessa.
Dobbiamo riuscire a stanarli e indicarli al pubblico ludibrio.
La gente, quando incontra questi personaggi, li deve guardare fisso negli occhi e manifestare il proprio disprezzo. PACIFICAMENTE ma FERMAMENTE.
Devono vergognarsi di farsi vedere in pubblico.
Che si blindino pure dietro le scorte nauseate di dover stare accanto a questi squalificati personaggi.
Devono vivere nella gabbia dei loro privilegi, come gli animali carnivori in cattività.
Avanti, siete la nostra ultima speranza!

pietro denisi, reggio cal. Commentatore certificato 04.08.13 20:31| 
 |
Rispondi al commento

Andate a vedere cosa fa Best Union con Expo e fiera, protetta da CL. Monopolio biglietteria e dello sfruttamento ! Ciao

Einges 04.08.13 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Tengo a sottolineare che 24100 posti di lavoro sono solo una STIMA e che quindi il numero potrà scendere ancora :(

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 04.08.13 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Non vanno all'elezioni perché devono togliere ancora altri diritti, prima le pensioni cancellate definitivamente con il governo monti. Ora le forme di diritto sindacale dei contratti di lavoro!!!!! Infine regaleranno ai loro amici i beni pubblici ancora in mano dello stato!!! Solo allora ci saranno le consultazioni elettorali!!!!!!!!

Italo palmieri 04.08.13 16:46| 
 |
Rispondi al commento

questi di you tube abbassano le visualizzazioni, perchè pure loro sono i papponi del del sistema, quindi occhio alla penna.

rino desideri 04.08.13 16:22| 
 |
Rispondi al commento

Hanno detto una cosa e ne hanno fatta un'altra: dov'è la novità?
Mentono sapendo di mentire perché sono i padri e le madri di tutte le menzogne.

Letta ha detto : "questo governo non deve cadere perché è nostro interesse non farlo cadere", poi si è ripreso e ha detto che è interesse soprattutto degli italiani non farlo cadere.

Caro Letta, il vero interesse degli italiani è vedere tutto il governo, con tutti i boiardi di Stato, cadere nel baratro con cui ci avete e ci state asfissiando da oltre due anni dopo che per 30 anni o giù di lì, ci avete derubato a man bassa, non solo di soldi, ma anche di fiducia nel prossimo e di speranza del futuro ed è per questo che ogni giorno vi lanciamo le peggiori maledizioni, che statene pur certi, vi arriveranno.

egeria benvenuti 04.08.13 16:11| 
 |
Rispondi al commento

Lasciare la difesa dei diritti dei lavoratori nelle mani dei sindacati e stato un errore commesso dai lavoratori stessi
Le scorie sodali CGIL CISL e UIL sono parte integrante del potere politico gestito a spanne quando va bene
La trimurti e ormai solo un emanazione dei partiti le scorie sodali ormai rappresentano solo i loro interessi che sono riposti nella gestione del INPS ente che gestisce cifre da capo giro con un presidente a venti incarichi
E da pazzi lasciare le pensioni in mano a questi cialtroni travestiti , che si ricordano a giorni alterni la loro funzione ma mai a favore o a contrastare sempre un po' più supina , sempre perché hanno paura di perdere la loro gallina dalle uova d'oro

Riccardo Garofoli 04.08.13 15:47| 
 |
Rispondi al commento

Le scorie sodali devono lasciare INPS centro di potere e di debiti
Le scorie sodali sono state complici di inusitati attacchi ai diritti dei lavoratori quindi non sono più nella corretta posizione per far parte del controllo di un ente che gestisce migliai di miliardi di euro INPS

Riccardo Garofoli 04.08.13 15:39| 
 |
Rispondi al commento

I salari dei lavoratori italiani sono tra i più bassi in Europa ma le tasse che il lavoratore e l'azienda devono sopportare sono le più alte al mondo
Allora perché prendersela con i diritti?
Gli schiavi sono più ubbidienti e ricattabili
Le scorie sodali sempre supine al volere di questo o quel governo sono come le imbarcazioni che trasportavano gli schiavi dalle coste del Africa al America del sud
Forse è meglio il caporalato che questi loschi figuri che hanno permesso alla fornero e ai suoi sodali di FARE strage di diritti e delle pensioni degli italiani
Mentre la fornero e tutta la ciurma di cialtroni di destra e di sinistra modificavano tutto le scorie sodali cosa hanno fatto ?
Nulla sono rimasti a guardare lo stupro del INPS e quello del INAIL
Perché per chi non ne fosse a conoscenza l'inail lo stanno spegnendo piano piano sempre di più
Gli studi professionali hanno obligo di assicurare in via autonoma e slegata dal inail i dipendenti e i professionisti
E il primo passo della applicazione del disegno fornero e soci che ha come fine una privatizzazione del INPS rendendolo un fondo finanziario con una gestione privata e con la garanzia dello stato
Ma i soldi versati nel INPS sono dei lavoratori primi e unici soci che possono decidere del futuro del ente
Ma e troppo da dire ai cittadini e lavoratori
Con la complicità delle scorie sociali

Riccardo Garofoli 04.08.13 15:34| 
 |
Rispondi al commento

cari fratelli 5 Stelle se non andate Voi da soli al Governo qui possiamo parlare fino alla fine dei giorni ....

raffaele pianese 04.08.13 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Straaaaano! I soldi pubblici in Italia non sono mai stati investiti alla cazzo-di-cane.... Mi meraviglio.....

Max turco 04.08.13 15:24| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
SEMPLICEMENTE L'EXPO,NON S'HA DA FARE SE QUESTE SONO LE CONDIZIONI
ALVISE

alvise fossa 04.08.13 15:08| 
 |
Rispondi al commento

I diritti dei lavoratori sono da gran parte dei politici il freno che consuma l'Italia
Ma i diritti non sono tasse non sono imbrogli o corruzione e non sono neanche crisi economica o depressione dei consumi
Agitare lo spettro dei diritti e solo una fandonia per permettere che i SCHIAVI lavorino per un tozzo di PANE cosa che già avviene
Le SCORIE SODALI in tutto questo discorso che parte hanno ?
Nessuna sono supini in nome di un interesse nazionale che a loro poco importa se non per il potere che ricopre
Oggi le scorie sodali devono essere superate e lasciate marcire nel loro umus acquitrinoso e maleodorante

Riccardo Garofoli 04.08.13 14:48| 
 |
Rispondi al commento

I numeri di expo sul sito della camera di commercio Milano socio del operazione
Sono un po' diversi forse chi li ha scritti era ubriaco o solo uno stronzo e solo un popolo cretino poteva credere alle cifre assurde 195.000 addetti tra operatori e indotto
Per permettere al governo di FARE bella figura ben e sottolinei ben 800 persone trovano lavoro con un contratto atipico
Ma una domanda sorge spontanea i SINDACATI o anche meglio definiti le forze sociali . Sono ancora utili a chi lavora o sono più dannosi e inermi ?
La risposta e già nella domanda sono inutili ed inermi e tante volte complici
Non voglio stancare nessuno con un elenco che copre di ridicolo le FORZE SOCIALI
Ormai da definire SCORIE SODALI

Riccardo Garofoli 04.08.13 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Per loro facilitare e togliere i diritti . E a chi vengono tolti i diritti ? Ai lavoratori anello più debole della catena
Perché non SCHIAVI

Riccardo Garofoli 04.08.13 14:19| 
 |
Rispondi al commento

allucinante tutta la vicenda expo!!!e questi sono i primi segnali che ,spero,inducano tanti a riflessioni serie sul tema!!NO EXPO!!!!!!!!!!!punto.

Luca M., Rho Commentatore certificato 04.08.13 14:18| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori