Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il Fantino della Repubblica

  • 1135


berlusconi_fantino_.jpg

Nessuno si azzardi a modificare la Giustizia insieme al partito capeggiato da un delinquente. Il M5S non starà a guardare, né si limiterà a interpellanze parlamentari, ma mobiliterà i suoi elettori. Le coincidenze non esistono e questa fretta di riformare la Giustizia dopo la condanna di Berlusconi è altamente sospetta. Letta Nipote la vuole. Servirebbe a tirare a campare. Capitan Findus Letta ama Berlusconi, grazie a lui è diventato presidente del Consiglio, senza diventerebbe come la descrizione che Bossi diede di Miglio "una scoreggia nello spazio", ha persino invitato a votarlo al posto del M5S alle elezioni politiche "Meglio il Pdl piuttosto che il M5S". Lo capisco. Deve tenere il pallino del governo delle larghe intese voluto da Napolitano. Difficile ritornare nel retrobottega a giocare a Subbuteo invece di fare annunci quotidiani, puntualmente disattesi, con tweet ripresi in modo entusiasta da tutti i giornalai nostrani. I famosi Lecca Letta.
Il lavoro con Berlusconi non è finito, è appena iniziato. La condanna per frode fiscale per Mediaset ha una conseguenza. La revoca delle concessioni delle frequenze televisive nazionali che non possono essere assegnate a un pregiudicato. Per le sue comparsate a reti unificate gli resteranno sempre le reti Rai a guida pdmenoellina. C'è però un'altra revoca, quella di Cavaliere della Repubblica, un titolo impensabile per un condannato. Potrebbe essere sostituito da Fantino della Repubblica, più appropriato. Accanirsi contro Berlusconi è però ingeneroso. In vent'anni non ha fatto tutto da solo. Aspettiamo quindi, con atteggiamento bipartisan, gli esiti di altri processi, primo fra tutti quello del Monte dei Paschi di Siena a guida pdimenoellina. A proposito, Penati, l'ex braccio destro di Bersani, che fine ha fatto? Forse è stato prescritto come un Berlusconi qualsiasi? Questo governo e questo parlamento non sono legittimati a modificare le regole del gioco. La Costituzione non può in alcun modo essere modificata da un partito di nominati guidati da un pregiudicato. La Giustizia non si tocca, la Costituzione non si tocca.
Messaggio inviato. Quirinale. Messaggio inviato.

Potrebbero interessarti questi post:

Letta, facce Tarzan!
La mescolanza
Il club dei mostri

2 Ago 2013, 17:14 | Scrivi | Commenti (1135) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 1135


Tags: Berlusconi, cavaliere, fantino, Giustizia, Letta, magistratura, riforma

Commenti

 

Chi farà questa legge elettorale si assumera le conseguenze di fronte al popolo italiano! Le conseguenze saranno tragiche!

fulgy f., torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 05.03.14 18:02| 
 |
Rispondi al commento

Grazie M5S


Forza M5S

WORCOM forum Commentatore certificato 12.01.14 17:22| 
 |
Rispondi al commento

Simpatiche le vignette e le battute, ma voi M5S, mi sembra che fate solo polemica.

L.Russo 06.08.13 17:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dobbiamo svegliarci da questo torpore che ci distoglie dal senso vero del dramma in cui veniamo cacciati inconsapevolmente.
Lo psiconano domenica scorsa ha detto che «il Governo deve andare avanti», frase passata inosservata distratti dall'effetto di quel "io sono innocente".
Il messaggio che lo psiconano ha lanciato pubblicamente ai suoi "protettori", ai suoi "compagni di merende", ai "suoi complici" è molto chiaro ... "loro devono portare a termine il loro progetto di smantellamento dello Stato democratico, la trasformazione da uno Stato laico e parlamentare ad uno fideista e presidenziale; loro devono garantirsi sempre più controllo e sempre più potere sul popolo per fargli perdere gli ultimi residui di sovranità; loro devo garantire a se e alle lobby mafiose finanziarie il massimo del profitto con il minimo sforzo anche, se necessario, depredando, depauperando e impoverendo ogni risorsa economica, sociale e culturale del popolo italiano".
Questo governo, e non altri, deve andare avanti così per realizzare quelle riforme che ancora gli servono per assoggettare definitivamente il popolo italiano al loro potere capitalistico-mafioso.
Lo sappiamo tutti che lo psiconano da quando è in politica (e ci è entrato per tutelare gli interessi politico mafiosi) si è arricchito sempre di più a danno dei cittadini e della democrazia.
Ma se NOI non ci svegliamo dal torpore, se non apriamo gli occhi, se non capiamo questo LORO disegno eversivo, fra neanche un anno noi e il Nostro MoVimento non esisteremo più fagogitati dal mostro del berlusconismo della terza repubblica.
NOI ora dobbiamo avere il compito di far rovesciare questo Governo di incapaci e assoggettati agli interessi dello psiconano e dei suoi accoliti.
NOI ora dobbiamo (con o senza riforma elettorale) formare un'altro Governo dei cittadini per salvare quel po che resta della sovranità popolare che la Costituzione ci assegna come diritto-dovere!

claudio torrenzieri Commentatore certificato 06.08.13 10:25| 
 |
Rispondi al commento

CONDIVIDETE - DIFFONDETE - SPEDITE
Al Segretariato generale della presidenza della Repubblica - https://servizi.quirinale.it/Webmail la seguente mail:

Dopo il discorso dell'ex presidente Berlusconi, non essendoci da parte sua alcun ravvedimento operoso nè accettazione della condanna della Corte di Cassazione, il giudice di sorveglianza dovrebbe - ci auguriamo - destinarlo alle patrie galere. E' una vergogna che a lui sia consentito addirittura un palco (mai autorizzato), mentre ad un ladruncolo di galline o ad un extracomunitario sia assicurato subito il carcere. Vergogna d'Italia e tradimento della Costituzione!
Le chiediamo di adoperarsi subito, finalmente, perchè tutto ciò abbia fine.
Grazie. Distinti saluti. (FIRMA)
Città (DATA)
indirizzo


Sarebbe opportuno che al nostro caro Napolitano (incline alla riforma della giustizia subito) giungessero almeno tante mail di analogo tenore. Se volete fatene uso con copia e incolla.

claudio torrenzieri Commentatore certificato 06.08.13 10:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PERCHE' TALE SOGGETTO HA PRESO MILIONI DI VOTI?

I CONNAZIONALI CHE LO HANNO VOTATO SONO TUTTI COME LUI?

Queste sono domande ESSENZIALI cui rispondere per poter costruire una nuova forza politica degna di essere votata in massa dal popolo italiano (arci-arci-arci stufo dei parolai di professione che si avvicendano sullo squallido teatrino mediatico messo in piedi e controllato da loro stessi da troppi decenni).

Rendetevi conto che pur di non votare quegli altri, milioni di italiani hanno votato, a ripetizione, per il CAV. delinquente.

Rendetevi anche conto che i crimini del suddetto delinquente sono una quisquilia in confronto ai danni perpetrati all'umanità (e all'Italia in particolare - il fattore K ...) dall'ideologia marxista e dai metodi leninisti seguiti dai suddetti "quegli altri".

Ci sono più comunisti qui che in Cina:
ecco perché gli italiani lo hanno votato.
Per gli stessi motivi per cui si votava DC, turandosi il naso: dall'altra parte la puzza era molto più forte ... (e molto più pericoloso sarebbe stato non andare a votare).

Oggi vota solo la metà degli aventi diritto.

Se va avanti così, se il M5S non diventa una credibile forza di governo, domani voterà solo 1/4 degli aventi diritto. E per motivi molto diversi da quelli che spingono molti statunitensi, ad esempio, a non andare a votare ...


Marco M. Commentatore certificato 06.08.13 00:07| 
 |
Rispondi al commento

Bella quella foto dove la Pascale ( la badante)dice al nonnetto con la testa asfaltata e pieno di cerone da far schifo "pensi che hanno abboccato?" e il caimano anziano pregiudicato risponde " abboccano, abboccano, lo fanno sempre!"

l'oracolo 05.08.13 20:46| 
 |
Rispondi al commento

Firma anche tu la petizione:
NESSUNA GRAZIA PER SILVIO BERLUSCONI

http://www.avaaz.org/it/petition/NESSUNA_GRAZIA_PER_SILVIO_BERLUSCONI/?copy

Fulvio Superga 05.08.13 19:11| 
 |
Rispondi al commento

Cari Amici, Domenica 4 agosto, in prossimità di palazzo Grazioli, il comizio del "novello duce", santo silvio da Arcore, nonchè, al momento, martire per grazia rifiutata, sembrava riecheggiare in forma di caricatura le parole di un altro "buffone" che, in un altro "ventennio", da palazzo Venezia, arringava le folle ...
Evidentemente, gli Italiani dimenticano facilmente ...
Le arringhe del santo imbonitore da Arcore, nello screditare la Magistratura, costituiscono una vera e proria eversione neo fascista ...
Non dimentichiamo che è il Legislatore che definisce lo spazio di applicabilità di una Legge, la discrezionalità della sua interpretazione ...
La Magistratura non fa altro che applicare le Leggi che sono opera del Parlamento ...
Se esiste discrezionalità, la resposansabilità è da ascriversi, esclusivamente, al Legislatore e non al colore politico del Giudice ...
Probabilmente, il "novello duce" ritiene che le Leggi siano vincolanti solo per il Popolo, ma non per lui ...
Viene assunto come postulato, il principio secondo il quale "il consenso", in qualunque modo lo si ottenga ..., giustifica qualsiasi azione nefasta ...
Al riguardo, non posso non ricordare con commozione Quanti nel Comitato di Liberazione Nazionale diedero la propria vita nella lotta di Liberazione contro il regime fascista ...
Tra i Padri Costituenti, le parole di Piero Calamandrei rivolte nel 1955 agli studenti nel discorso sulla Costituzione che non è una carta morta, ma il testamento di centomila morti ...:
..." Se voi volete andare in pellegrinaggio nel luogo dove è nata la nostra Costituzione, andate nelle montagne dove caddero i partigiani, nelle carceri dove furono imprigionati, nei campi dove furono impiccati. Dovunque è morto un italiano per riscattare la libertà e la dignità, andate lì, o giovani, col pensiero perché lì è nata la nostra Costituzione ...".

Paolino Vitolo Commentatore certificato 05.08.13 17:15| 
 |
Rispondi al commento

Siamo al delirio,siamo al fondo del pozzo da cui non si esce più....in qualsiasi altro paese del mondo un minuto dopo la sentenza un politico condannato si sarebbe ritirato dalla scena politica,spinto dal furor di popolo ad andarsi a nascondere..

Qua ascoltiamo tg di parte che parlano di scenari politici futuri come se niente fosse,Napolitano che accoglie i luogotenenti di un pregiudicato invece di cacciarli,richiesta di salvacondotti,gli alleati di governo che tacciono invece di distaccarsi da un delinquente certificato dalla cassazione..ed il popolo italiano che dorme...il reuccio che va su un palco delegittimando un potere dello stato come la magistratura,i seguaci del pregiudicato che parlano di guerra civile e tregua armata,parole che se pronunciate da qualsiasi altro povero cristo in questa fogna di paese gli sarebbero valsa come minimo una perquisizione notturna della Digos...

Ma invece si va avanti così,in una deriva morale sociale e politica senza precedenti,in una melma che soffoca il libero cittadino di questo paese,perchè al peggio non c'è mai fine.

Roberto Bracco 05.08.13 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Quando vedo le immagini di gente così invasata, quando sento i commenti infantili di certi politici oltre che di pseudo-giornalisti, mi avvilisco e mi spavento, poi penso che non mi devo far condizionare da quello che viene rappresentato sui nostri media, dove sembra che la maggioranza degli italiani sia cerebrolesa, ipnotizzata, plagiata, MA MI COSTRINGO A RICORDARE CHE PIU' DEL 70% DEGLI ITALIANI NON VOTA IL PDL, NON VOTA BERLUSCONI e quello che veramente ci deve preoccupare è che il potere sia in mano a dei soggetti che rappresentsno solo una minoranza... e allora riappare la speranza.

Adriana 05.08.13 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Non ho parole x quello che sto vedendo e sentendo nei tg, nei giornali.
Un condannato in via definitiva che va in televisione o sale sui palchi gridando al complotto, sbraitando e pretendendo la grazia o salterà il governo.
Vedo l'arroganza spaventosa di un tizio che si arroga il diritto di gestire (male) un' intero Paese in barba alle sue regole e alle sue leggi pretendendo di avere sempre ragione e di scaricare il fallimento sempre sugli altri.
Mi domando: ma se al suo posto ci fosse stato un altro? un anziano qualsiasi?
La risposta è semplice: sarebbe stato invitato ad allontanarsi e poi al suo rifiuto sarebbe stato afferrato per il colletto e cacciato via a pedate, anzi, cacciato in galera dato che ha una pesante condanna da scontare.
Domanda: PERCHE' tutto ciò non avviene con questo individuo? Perché non si presentano i gendarmi e lo portano agli arresti/domiciliari/servizi sociali?
PERCHE' stanno tutti zitti imbambolati/ipnotizzati a osservare lo sviluppo delle vicende mentre questo qua salta da una trasmissione all'altra, da una piazza all'altra sputando sulla costituzione su cui ha giurato a suo tempo, vomitando porcherie irripetibili contro la Magistratura-un altro potere dello Stato?
PERCHE' le altre forze politiche non rigettano fermamente il suo modus operandi e anziché spingere per rendere operativa la condanna se ne stanno lì zitti zitti timorosi di aprire bocca?
PERCHE'....PERCHE'....PERCHE' sono davvero tanti , tantissimi i perché di questo strano e allucinante Paese.
I nostri Padri Costituenti si girerebbero nella tomba se potessero vedere lo scempio che han fatto e vogliono fare del nostro Paese, della nostra Costituzione, una Costituzione scritta con il sangue di tante guerre, da quelle D'Indipendenza a quelle orrende della prima e seconda guerra mondiale.
Un fiume di sangue che non è bastato a fermare un'armata di delinquenti
che nel volgere di alcuni decenni hanno riportato indietro le lancette dell'orologio di alcuni secoli.
DIO AIUTACI!!

Dico Basta 05.08.13 13:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E LA GUERRA CIVILE ?
I vecchietti si aspettavano anche kalashnikof e elmetti oltre alle banane e all'acqua minerale

Franco Virgilio, Gorizia Commentatore certificato 05.08.13 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Sono davvero fermamente sempre più convinto che l'Italia deve fallire a tutti i livelli, un branco di pecore comuniste invasate ancora gridano fermamente che il problema dell'Italia sia Silvio Berlusconi. Bene Spero vada via vi lasci a tutti, magari in Russia da Putin, che è al momento con la sua stampa Paradossalmente a difenderlo. E che l'Italia finalmente totalmete in mano al PD sinistra PC avrà davvero i suoi giorni peggiori. Che gli immigrati vincano sulla stupida mentalità ItalIdiota che le tasse mangino le vostre case, che gli altri stati non vi accettino come rifugiati, e che tutte le tv e aziende finivest chiudano .... Spero davvero che tutto ciò possa accadere molto presto, non difendo Silvio ma affermo che gli Italiani sono un popolo di Ignoranti ideologici che si sono fatti logorare la mente negli anni che che hanno condizionato tutta la stampa mondiale.

Marco Z., Roma Commentatore certificato 05.08.13 02:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che schifo di gente!
E troveranno ancora chi li voterà!
E chi li voterà sarà colpevole quanto loro!
Tutti complici di questa casta di ladri, corrotti, collusi, delinquenti, inutili parassiti.
Abbiamo i politici che meritiamo e ci troviamo nella merda perché continuiamo a votarli, non ci sono scuse!
L'unica speranza è il Movimento 5 Stelle, non ci sono alternative.

Marco Rossi PG, Umbria Commentatore certificato 05.08.13 00:15| 
 |
Rispondi al commento

Io, invece, ringrazio gli Italiani onesti, che pagando le tasse e non frodando i propri concittadini anche a costo di sacrifici (dato che spesso subiscono imposte per oltre il 50% del proprio potenziale reddito) consentono ai ragazzi di studiare, ai malati di curarsi, al mio Paese di difendersi e ai Giusti di vivere dignitosamente. Viceversa anche se dovrei provare pena nei confronti dei disonesti condannati, in realta' ne provo molto di piu' e piu' sincera verso tutti quelli che a causa di questi malfattori hanno subito torti e ingiustizie. Che dire di questo girolimini/bertinoni/berlusciomi o come diavolo si chiama: nulla, e' solo un malfattore in piu' tra migliaia di altri delinquenti, una goccia nell'oceano, inutile prendersela con questo tizio, una comunicativa e brillante testa di legno che ha servito i suoi padroni fedelmente per ventanni tanto da illudersi di essere egli stesso un primo attore e non un mero burattino; ora ne faranno un martire e un capro espiatorio, poi da qui a dieci/vent'anni sara' completamente dimenticato: vedremo chi verra' dopo a tutelare questi interessi e vedremo se gli Italiani inizieranno a cercare giustizia, liberta' e indipendenza per i loro e per i loro cari invece di vivere come sudditi in attesa di regalie.

Agostino Bruzzone, Varazze Commentatore certificato 04.08.13 19:43| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno riesce a spiegarmi perché sto vedendo in televisione uno che dovrebbe essere in prigione ed invece è su un palco a Roma a tenere un comizio farneticando cose inascoltabili con tanto di inno nazionale?
Mi viene da vomitare
Ma in che paese siamo?
Mi sembra un incubo dal quale non riesco a svegliarmi!

Daniele Petrollini 04.08.13 18:28| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non se ne può più: vedere un condannato che parla a 4 rincoglioniti pagati per manifestare senza sapere neanche cosa stanno li a fare !

roby b., Trieste Commentatore certificato 04.08.13 18:27| 
 |
Rispondi al commento

ORA LA GIUSTUZIA NON SI TOCCA. ADESSO LA COSTITUZIONE NON SI TOCCA. MESSAGGIO CHIARO. LUNGA VITA AL M5S.

Popolo Sovrano 04.08.13 18:19| 
 |
Rispondi al commento

E se gli dessero la grazia, io scendo in piazza. Incazzato nero solo al pensiero che qualcuno l'abbia proposto. Bondi dovrebbe vergognarsi del suo cervello !

Riccardo musmeci 04.08.13 14:08| 
 |
Rispondi al commento

C’era una volta Craxi e c’era un imprenditore che finanziava il partito per avere leggi favorevoli ai suoi affari.
Questo sodalizio continuato per molti anni fece sì che Berlusconi si permettesse di camminare sempre sul filo della legge o fuori di essa o dentro leggi fatte apposta per lui mentre il dissenso veniva sempre riassorbito dal grande consenso che all’epoca vedeva il Partito Socialista egemone in Italia.
Le fasi che seguirono per Berlusconi dal ’94 furono:
Crollo del partito di riferimento
Timore di processi per finanziamento illecito, fondi neri ecc.
Realizzazione di un movimento proprio che sostituisse il partito che durante tutti gli anni 80 aveva permesso la discutibile edificazione di un impero
Cessione delle aziende ai figli per perpetrare in ruoli diversi quello che era costume prima del’94, cioè politica e affari di famiglia
Creazione di un sogno per gli italiani e creazione di una impunità per se.
Ora stare al governo soprattutto se aiutati dall’opposizione paga.
La guerra dei 20 anni è fatta non dai giudici che vanno in cerca dell’imputato, ma dall’imputato che va in cerca dei giudici, in forme nuove compulsive rendendo un paese intero piattaforma della sua patologia del guardia e ladri.
“Io posso” è il dogma malato, la sfida ossessiva di un uomo che nulla ha di diverso di tanti suoi amici dittatori tranne una Costituzione Italiana fastidiosa che non gli consente la dittatura.
Sbandierare di continuo 10 milioni di elettori nell’ultima consultazione, senza mai aggiungere che furono voti strappati con promesse di ogni sorta, le più inverosimili, rimbalzate di continuo su tutti i media, suoi, nostri, radio, sue, nostre, promesse fatte in malafede a persone in difficoltà, a imprese in difficoltà, senza nessuno scrupolo.
La prego Beppe Grillo non si limiti a dire: delinquente, morto, ecc. spieghi, il suo elettorato è giovane, e non si rende conto che per liberarsi converrebbe allearsi anche col diavolo, spieghi bene, tutti capiranno.

mariarosa ferrara 04.08.13 13:30| 
 |
Rispondi al commento

SALVE A TUTTI,la ragione per la quale vogliono la grazia di Berlusconi e' una sola...fuori LUI fuori TUTTI.il PDL o FORZA ITALIA sono LUI,percio' fatto fuori LUI tutti i suoi FALCHI hanno paura di essere perseguiti anche loro e senza l'aiuto di BERLUSCONI tremano.
E' un dovere oltre che morale ma di giustizia fare un governo PD,M5S,LeC.per mettere mano alle cose importanti da fare per tutti gli italiani onesti questa volta.togliere l'immunita' ai parlamentare e senatori,leggere elettorale,conflitto di interessi,legge at personam.se si andasse al voto ora LUI passera come la VITTIMA e vincera'.non vi illudete questo sara' il verdetto degli italiani... alle urne vedrete.LUI e' il burattinaio anche stando fuori,la sua campagna ellettorale sara' come sempre vincente,Vi ricordate che a gennaio 2013 era spacciato???LUI e' come un Giaguaro con 7 vite.
Risorgera' dalle sue ceneri (purtroppo).allora si che saranno guai per tutti noi.La prima cosa che faranno i suoi FALCHI mettere mano nella giustizia,poi la costituzione. mentre PD M5S LeC saranno all'opposizione senza poter far nulla.E' questo che volete...voi del M5S???spero di no.Il pericolo e' piu' grande di cio' che immaginate,se volete salvare l'italia c'è solo una cosa da fare,
un governo di larghe intese fra' PD,M5S,LeC.pensateci avete una immensa responsabilita' questa volta.grazie a tutti voi

pietro l., l'aquila Commentatore certificato 04.08.13 13:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dies ire, alla fine è morto cecco
giubilare conviene, finchè dura,
che quel Mida, che sa di princisbecco,
capace che ritorna: che jattura!

C'è infatti già alle vista un gran periglio,
parlan di facoltà di discendenza
al trono, urlando con quel tal cipiglio
di chi non ha nè scrupoli o decenza.

Non vorrei che magari, domattina,
dovendo star a galla in modo scaltro,
entrasse in campo anche la Marina:
qui morto un papi, ce ne tocca un altro.

Luigi A., Torino Commentatore certificato 04.08.13 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Letta non è solo fantino è il tipico politico lecca lecca e del non fare in politica,lecca lecca per arrivare e dell' Italia a lui non ci importa nulla,Letta è ex DC specie di politica da cacciare .............Letta a casa

walter comer, nerviano Commentatore certificato 04.08.13 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Desiderare che il demonio venga bruciato per sempre è un utopia?

alegna d., argenta Commentatore certificato 04.08.13 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finirà tutto a tarallucci e vino,con la grazia data da Napolitano a Berlusconi.

massimiliano bruselles 04.08.13 11:21| 
 |
Rispondi al commento

In effetti Berlusconi non è la causa dei mali di questa Repubblica. Ne è solo un effetto! Un'antitrust in Italia non c'è mai stata, mentre negli Stati Uniti è stata richiesta alla fine dell'800 ed introdotta agli inizi del '900. I costituenti della "più bella Costituzione del mondo" se ne sono bellamente "impipati"... I risultati sono quelli che abbiamo sotto gli occhi. Un monopolista che litiga contro l'altro (De Benedetti) e Guelfi e Ghibellini che si azzannano a vicenda invece di rinnegarli entrambi...

Davarch 04.08.13 03:32| 
 |
Rispondi al commento

Bondi ha dichiarato che ci sarà la "guerra civile", mi chiedo con chi la farebbe!!!! Con l'esercito di Silvio in stile esercito della salvezza?????Diventerebbe una bella puntata per guerre stellari, solo che nel loro caso sarebbe Balle stellari.Ridicoli mi fanno pena! hanno fatto le sfilate in corte,davanti al loro Re nudo,vigliacchi senza pensiero politico, incapaci di guidare perché sono nati per essere guidati. Sono impauriti per la perdita di soldi che questo sistema-puttanio gli continua a dare! Dovremmo essere noi a gridare alla guerra civile no uno che faceva l'inchino al passaggio del suo re, e cacciare i cd manager dell'informazione (alla Vespa) che a sentenza letta gridavano al "consumato dramma".

VINCENZO PATERA, Bologna Commentatore certificato 03.08.13 23:54| 
 |
Rispondi al commento

Chi ci rappresenta a Roma sono solo dei BANDOLERI, per quanto mi riguarda, E' NECESSARIO, IMMEDIATAMENTE, FORMARE UN ESERCITO, ARMATO, POPOLARE, TRAMITE LA PRESENTE, MI DICHIARO DISPONIBILE AD ARRUOLARMI IMMEDIATAMENTE, ED AD PROPRIE SPESE, sottolineo, da ragazzo in occasione della chiamata obbligatoria per il servizio militare, per solo 8 (otto) giorni di ritardo, dovuti per la mia accertata indisponibilità, VENIVO CONDANNATO PER DISERZIONE, A CINQUE ANNI DI CONDIZIONALE, DAL TRIBUNALE MILITARE DI PADOVA, DA 8 (otto) PRESUNTI GIUDICI, GENERALI CON I LORO LUNGHI PENNACCHI, INOLTRE, DAL PRIMO SECONDO DALLA MIA ENTRATA IN CASERMA “OTTAVO REGIMENTO BERSAGLIERI DI PORDENONE”, SUBIVO 15 (quindici) GIORNI DI C.P.R. (vale a dire al tavolaccio) ecc. ecc. ecc., CHI SA' PER QUALE STRANO MOTIVO, "CRONACA ODIERNA", CHI EVADE IL FISCO PER MILIONI DI EURI, E CI RAPRESENTA A ROMA, VERGOGNOSAMENTE, CHIEDE LA GRAZIA.
Il quanto affermato, senza possibilità di smentita lo posso dimostrare con la relativa documentazione, che ancora oggi è in mio possesso, VEDI CONGEDO MILITARE.
Rocco Marcantonio Melfi (PZ) Italia

Rocco Marcantonio 03.08.13 23:34| 
 |
Rispondi al commento

chissà come si studierà a scuola nel 2050 sui libri di storia questo periodo buio della politica italiana? Ma esiste qualche politico che verrà ricordato per aver fatto un cosa buona? Mandiamoli a casa, finiranno tutti nel dimenticatoio. E quando saranno vecchi non avranno nemmeno la vergogna di dire che loro c'erano

Pino D'Agostino 03.08.13 23:10| 
 |
Rispondi al commento

Sono le 21,20 e su Rai News leggo: Lupi, i ministri domani non saranno in piazza, ahahahahaha!! dopo tanto starnazzare di discese in piazza e rivoluzioni per modificare la Giustizia e la Costituzione si tirano indietro e fanno scendere in piazza il popolino, così i poveri fessacchiotti e creduloni si prenderanno le eventuali legnate mentre ESSI staranno a guardare e poi passeranno freschi freschi all'incasso a prendersi i meriti!! ahahaha!! della serie ARMIAMOCI E PARTITE!!
Ma la domanda è sempre quella: CHE COSA ASPETTANO A BUTTARLO IN PRIGIONE, A GETTARE LE CHIAVI NEL CESSO E TIRARE L'ACQUA?? E' MAI POSSIBILE CHE PURE DOPO UNA SENTENZA DELLA CASSAZIONE CI DOBBIAMO SORBIRE QUESTO LERCIO INDIVIDUO PLURINDAGATO, PLURINQUISITO E PLURICONDANNATO???
E' MAI POSSIBILE SENTIRLI PRONUNCIARE FRASI RICATTATORIE TIPO RIFORMA DELLA GIUSTIZIA O AL VOTO!! DELLA SERIE "O LA BORSA O LA VITA!!
SI AGGIRANO PER IL CENTRO DI ROMA, SCORRAZZANDO AVANTI E INDIETRO CON AUTO POTENTI E LUSSUOSE (PAGATE E MANTENUTE DA NOI ITALIANI CHE NON CI POSSIAMO MANTENERE NEMMENO UNA CARRETTA), CON UNA NUTRITA SCORTA DI GUARDIE DEL CORPO (SEMPRE PAGATE CON I NOSTRI SOLDI), VESTITI IN GIACCA E CRAVATTA COME SE FOSSERO DEI GALANTUOMINI MENTRE NOI A MOMENTI NON ABBIAMO NEANCHE DI CHE VESTIRCI!!
DECIDONO LE NOSTRE SORTI COME SE FOSSERO DEGLI ESSERI DIVINI INVIATI SULLA TERRA (A SENTIR LORO)PER FARE IL BENE DEGLI ITALIANI, MENTRE LA REALTà è BEN CHIARA SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI!!
La gente non ce la fa più, è alla fame e questi parlano solo di riforme della giustizia e della costituzione perchè altrimenti si va al voto.
Ma sapete che vi dico? E' MOLTO MEGLIO ANDARE AL VOTO E CACCIARLI VIA TUTTI, SIAMO DAVVERO STUFI DI VEDERE OGNI GIORNO LE VOSTRE FACCE E SENTIRE LE VOSTRE PROMESSE CHE NON HANNO MAI PORTATO A NULLA DI BUONO PER IL PAESE!!!
Forse mi sbaglierò ma ho l'impressione che dopo gli ultimi avvenimenti (manifestazioni, tentati ricatti, condanna) ci stiamo avvicinando alla resa dei conti..

Maurys D. Roma 03.08.13 22:09| 
 |
Rispondi al commento

PRIMA PARTE-La sentenza che avrebbe dovuto aprire una pagina nuova della politica italiana sembra che abbia lasciato sostanzialmente immutate le cose. In teoria l’uscita di scena di Berlusconi dovrebbe provocare un vero terremoto politico: infatti il PDL, ossia uno dei due maggiori partiti politici italiani, non è altro che una proiezione del suo leader, un partito azienda dove le decisioni vengono prese tutte dall’alto, da un ristretto numero di persone tra le quali Silvio Berlusconi gioca il ruolo del leone. Il PDL è un comitato d’affari che confina con l’associazione per delinquere, come i numerosi processi contro suoi esponenti hanno ampiamente dimostrato. Esso si basa sul consenso di masse consenzienti che nel migliore dei casi rimangono affascinate dalla figura carismatica e ambigua del suo capo. Per esistere ha bisogno di un leader forte che tuteli i diversi interessi personali che si celano dietro gli slogan politici.
Il PD, principale avversario politico del PDL, in realtà non è molto diverso da quest’ultimo, come ha giustamente fatto notare Beppe Grillo. Forse è meno compromesso con la criminalità organizzata, ma sostanzialmente persegue la stessa strategia politica, anche se ammantata di valori più sociali e condivisibili. Al suo interno il dissenso è più libero di esprimersi, ma esso viene prontamente represso dai suoi dirigenti, che impongono la linea del partito. Il suo elettorato è a mio modo di vedere più libero e disinteressato di quello di centro-destra, ma le sue speranze sono state ripetutamente deluse. Infatti il PD non potrà mai sconfiggere il partito di Berlusconi perché sostanzialmente ne ha bisogno. Anche questo fatto è stato sottolineato più volte da Grillo.

Emanuele Pallotta 03.08.13 21:58| 
 |
Rispondi al commento

SECONDA PARTE- Il PD ha bisogno di un avversario contro il quale indirizzare il malcontento del proprio elettorato e garantirsi una rendita di posizione senza affondare più di tanto i colpi, in attesa delle prossime elezioni. Alle ultime elezioni politiche, però, questa pagliacciata è emersa chiaramente e i due nemici giurati si sono apertamente riappacificati, pur di conservare i loro privilegi e le loro poltrone.

Senza PD e PDL (o con un PD e un PDL radicalmente rinnovati, non solo nel nome) il sistema politico italiano sarebbe fortemente scosso. I partiti, anche quelli che stanno all’opposizione, dovrebbero rivedere non solo le proprie posizioni politiche ma la loro stessa struttura interna, magari introducendo forme di controllo democratico basate sulle tecnologie informatiche. Probabilmente emergerebbero forze nuove, anche radicali, ma ci sarebbe spazio per la costituzione di una vera Destra moderna, post-fascista e possibilmente europeista e di una Sinistra realmente sociale, progressista e anti-razzista. Tuttavia un simile rivolgimento politico sarebbe difficile da gestire: come già detto molti partiti nuovi potrebbero emergere, ci potrebbe essere il rischio di disordini sociali anche gravi e il vuoto politico che si verrebbe a creare potrebbe essere colmato da interessi stranieri. Il Presidente della Repubblica, con l’appoggio della magistratura e delle forze dell’ordine, dovrebbe farsi garante in un simile scenario della stabilità costituzionale e politica, anche promuovendo nel sistema politico italiano i partiti e i movimenti che più di altri secondo lui rappresentano gli interessi del Paese. Tuttavia l’attuale Presidente, Giorgio Napolitano, non sembra avere il coraggio e la forza di svolgere da solo un simile compito, visto che è lui il primo a patrocinare la stabilità dell’attuale governo e delle forze politiche che lo sostengono.

Emanuele Pallotta 03.08.13 21:56| 
 |
Rispondi al commento

TERZA PARTE_ Con soggetti politici nuovi potrebbe essere finalmente affrontata la questione della legge elettorale, che dovrebbe ristabilire in Italia un reale bipolarismo, pur salvaguardando una certa rappresentanza proporzionale. Ma la questione è molto tecnica e quindi ci sarebbe spazio per un vasto dibattito pubblico a tal proposito. Solo dopo la riforma della legge elettorale e nuove elezioni si potrebbe cominciare a discutere di una riforma della Carta costituzionale, un processo che dovrebbe coinvolgere tutti i settori della società civile oltre che le forze politiche e non riguardare un ristretto gruppo di saggi, soprattutto se si tratta di modificare la forma di governo o di riformare il sistema giudiziario.
Allo stesso tempo si dovrebbe affrontare seriamente la questione della riduzione del debito pubblico italiano, che frena la crescita del Paese. Non credo che la soluzione migliore sia la svendita del patrimonio pubblico, una soluzione tampone che priverebbe l’Italia dei suoi tesori. Bisogna invece rilanciare la crescita, attraverso un ampio piano pluriennale che includa ad esempio la messa in sicurezza del territorio dal punto di vista sismico e idrogeologico o la promozione della piccola e media impresa e delle attività artigianali. Anche su questi temi si dovrebbe cominciare a discutere apertamente in Italia, a tutti i livelli, non confinandoli solo sul blog di qualche critico. Insomma, l’Italia è ancora una volta ad un bivio della sua storia, e la scelta che verrà fatta è tutt’altro che scontata.

Emanuele Pallotta 03.08.13 21:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo venti anni di postulazioni ...
Finalmente ... !
Chi delinque, frodando il Fisco, d'ora in poi avrà un santo protettore ...
Indovinate un po' ...
Santo Silvio da Arcore ... martire,
se non arriverà la grazia da Nonno Giorgio ...
Esultate, amici ...!
P.S.
Se verrà concessa la grazia o si procederà ad una riforma della giustizia "ad personam", a schifio finisce...

Paolino Vitolo Commentatore certificato 03.08.13 20:45| 
 |
Rispondi al commento

Credo che la concentrazione del Movimento, in questo momento politico, debba essere concentrata verso il PDL e il suo leader.
Tutti sanno che è stato condannato, pochi sanno esattamente per cosa è stato condannato. Bisognerebbe informare i cittadini sui dettagli della sentenza, sulle differenze tra frode fiscale ed evasione fiscale, sulle aziende off-shore che servivano probabilmente anche a non lasciare traccia di spostamenti di denaro per corrompere giudici e deputati.

Simone Coratti 03.08.13 20:23| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

La cosa e' che :
questi pazzi malati non andranno a fare la guerra civile , la faranno fare ai loro ZOMBIE ,
questa e' la cosa. Porci come questi che se ne fregano delle regole e puntano solo ai soldi ed alla lussuria se ne staranno chiusi nei bunker proprio come GHEDDAFI , e lo evoco poiche' ha fatto una fine da miserabile quale costui era , un porco depravato miserabile...oops mi ricorda qualcuno ..che a questo punto ,poiche' si e' paragonato in passato a Mussolini , NE DOVRA' CONDIVIDERE X FORZA DI COSE , pure la sua fine appeso in su,psiconano lo devi imitare il tuo idolo fine alla fine.Ragazzi tieniamoci stretti a Grillo POICHE' questa volta i partigiani NON BATTERANNO BANDIERA ROSSA MA UNA BANDIERA CON LE STELLE DELL' ORSA MAGGIORE.Grazie Bondi , anche il Quirinale ti ringrazia a modo suo dopo averci rappresentato un potenziale futuro .Io mi chiedo , poiche' e' inevitabile,ma i Servizi Segreti che dovrebbero rappresentare il baluardo , supremo ed ultimo in difesa della Patria e della Suprema Carta Costituzionale ,
ebbene , io mi chiedo , MA CHE CRIBBIO STANNO FACENDO ? Vogliono una Repubblica a carattere privato cioe' una Corporation ?(Il fascismo fu una corporazione) Allora vengano allo scoperto e facciamola finita . O vogliono una Patria Libera ed Uguale ,Avanzata, Non schiava ne' dell' Europa ,ne' degli Stati Uniti , vogliono che i loro figli siano fieri delle loro azioni o che le loro azioni distruggano il futuro dei figli e delle generazioni DI TUTTI GLI ALTRI?
Il Potere della Destra e' solo basato sui soldi e sulla gerarchia, gli uni hanno bisogno dell' altra e viceversa, un binomio che non e' duraturo poiche' non tiene conto della Legge Biologica , Il Gruppo che condivide ed e' solidale e' sempre piu' forte di quello a carattere Egoista ed Edonista .In buona sostanza ,Il Male basato sulla menzogna, sulla corruzione , sul solipsismo ,perdera' sempre e comunque .Aiutateci a curare gli zombie che ci circondano ,
FATE LA LEGGE SUL CONFLITTO D'INTERESSI...

Alnytak 03.08.13 19:41| 
 |
Rispondi al commento

Siamo al momento della verità. I momenti cupi della vita hanno spesso il pregio di farci capire come stanno veramente le cose. Da 20 anni l’Italia vive in un’atmosfera surreale, in cui tutta la vita democratica è stata subordinata ad un'unica domanda: ce la farà il cavaliere a evitare la mannaia della giustizia? L’Italia in realtà ha vissuto in sospensione, non è stata in grado di rinnovarsi, di affrontare le sfide di un mondo in rapidissima evoluzione. E di cosa si è occupata in questi anni l’Italia? Di processi lunghi, di processi brevi, di prescrizione, di legittimi impedimenti, di legge Cirielli, di abolizione del falso in bilancio, di intercettazioni telefoniche, di rogatorie internazionali, di conflitti tra poteri dello stato, etc etc. E se non si è parlato di questo si è parlato di frequenze TV, di digitale terrestre, di come mantenere inalterato lo schema anomalo di un potere mediatico concentrato nelle mani di un'unica persona (vedi legge Gasparri). Ed ora, a momento del redde rationem, cosa accade? Qual è la scelta politica di Berlusconi e di una destra che si identifica totalmente in lui? Un passo indietro? Un’accettazione sofferta di una situazione che capiamo dolorosa? Il mettere il bene del paese sopra il proprio? Pensare ai milioni di italiani che vivono in una situazione di precarietà umiliante (tra disoccupati, cassi integrati, giovani con contratti capestro al limite della servitù)? No, si parla di guerra civile, per salvare un uomo da un anno ai domiciliari (e i domicili di Silvio sono regge principesche, in cui milioni di persone metterebbero la firma per restarci anche una settimana). Ripeto GUERRA CIVILE! Questo è il bene comune? E’ di questo che l’Italia ha bisogno. Comunque almeno sappiamo ora la verità. Qual’era il vero intento di Berlusconi, di che pasta è fatto l’uomo, cos’è questa destra che è cresciuta alla sua ombra e non sembra in grado di scuotersi da dosso la cappa plumbea della sudditanza. Ora sappiamo.

Claudio Terranova, Civita Castellana Commentatore certificato 03.08.13 19:22| 
 |
Rispondi al commento

Questo è il momento che evidenzia il sistema politico attuale, si arriva a chiedere cose impossibili al capo dello stato, a minacciare una guerra civile.
Quando sostenevo che in questo paese la politica è mafiosa nei suoi comportamenti, non ho sbagliato di molto.
Ripeto che l'antibiotico x questa infezione è solo il M*****.
Questa nazione ha bisogno disperato di un vero cambiamento e pensare che nasce tutto dalla mancata legge sul conflitto di interesse.
Ora siamo qui a dover combattere contro i mercenari del popolo delle libertà (di fare i c...i che vogliamo)sic!!!!
Questi signori al servizio dell'innominato ma pagati con i nostri soldi, minacciano le dimissioni non ricordando che hanno giurato davanti al Presidente della repubblica, la fedeltà alla Nazione ed alla Costituzione.
Un ministro della Repubblica si può dimettere
ma quello che non può fare è andare contro gli interessi della nazione.
Qui si può parlare di tradimento?
lo domando al blog non essendo esperto.
Credo che la fedeltà alla Repubblica sia la cosa più alta e nobile che ci sia, un tradimento sarebbe tradire gli italiani tutti anche i propri elettori, per gli interessi di qualcuno.

saluti a tutti da nessun copy

nessun copy 03.08.13 18:32| 
 |
Rispondi al commento

Tutto perfettamente condiviso: nessuno tocchi la giustizia e o la COSTITUZIONE, che mette tutti sullo stesso piano, destra, sinistra, centro, M5S, bianchi, neri , rossi, gialli sono tutti uguali. In nome di questi ideali è profondamente giusto manifestare in piazza e farsi sentire, visto che i furfanti parlano a vuoto, ma non sanno ascoltare o sentire la grande voce della democrazia, la quale parla di governo del popolo sovrano, non di pochi oligarchi massoni che vendono m...a e raccolgono diamanti sulla pelle dei cittadini. Il desiderio di giustizia giusta(uguale per tutti) è veramente enorme e gli incazzati aumentano. Sperando che gli uccelli della pdl, falchi o colombe siano, riescano a meditare: W la democrazia.

Emilio Risari, Tricerro Commentatore certificato 03.08.13 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Oggi la bella notizia di un avvicinamamento del M5* al PD in funzione della legge elettorale.
Poi subito smentita.
Mi dispiace, ci dispiace.
Ascoltateci.

fiorenza cavicchioli 03.08.13 17:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Al Presidente della Repubblica Italiana
Giorgio Napolitano

Non firmi la grazia.

Antonio Zugulu 03.08.13 17:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Berlusconi è stato il portavoce di un modo di intendere la politica che purtroppo accomuna gran parte del popolo italiano ed è antitetico al modo di intenderla di altri milioni di persone .
Berlusconi non è mai stato il problema non è mai stato una novità non è mai stato indispensabile ne' risolutivo di alcunchè .
L' antagonismo sempre più accentuato in cui stiamo sprofondando è solo dovuto a questi due modi , purtroppo Berlusconi è servito effettivamente a trascinare oltre il tempo massimo la situazione tanto da portarci oltre il limite del non ritorno .

Penso che tanti come me abbiano votato non per il personaggio ma per le idee ed il pensiero in cui identificarsi, non siamo grillini ma persone che gia pensavano e credevano in quello che Beppe si è sforzato di rendere palese al cosidetto mondo della loro politica .

Lo scontro che si prospetta sarà tra due sole fazioni ed ideologico , forse sarà un bene perchè finalmente i partiti perderanno tutti di significato e di importanza .

Non vedo come una delle due parti potrebbe vincere e non è da immaginare alcuna soluzione di forza a questo stato di cose , occorrerà continuare a convivere e credere ognuno in quello che ritiene giusto .

Elvio Adriano Commentatore certificato 03.08.13 16:43| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente ! SIA LODATO GESU' CRISTO. ..... E SEMPRE SIA LODATO !!!!

Emilio C., MILANO Commentatore certificato 03.08.13 16:24| 
 |
Rispondi al commento

[seguito] dove sono finiti quelli che avevano il coraggio delle proprie idee? Scusate, ma sono arrabbiata e non con il pdl, non con berlusca, quelli mi fanno solo pena. Sono arrabbiata con noi, gli italiani onesti. Noi che stiamo zitti, noi che permettiamo a degli stronzi di rappresentarci, noi che permettiamo a dei razzisti di essere seduti in parlamento, noi che accettiamo che ci sia qualcuno da sentirsi cosi' impunibile da mandare altri a chiedere la sua grazia ricattando una intera nazione.
BASTA, e' ora di fare vedere che gli italiani onesti esistono.
E, scusate lo sfogo, ma la misura e' colma!


"Cala il sipario sul buffone di Roma": l'editoriale del Financial Times
E su questa immagine mi sto ponendo una domanda: gli italiani, quelli onesti, normali, quelli che non cercano grandi cose ma solo una vita pulita, un lavoro di cui vivere e un po' di tranquillita' oltre all'orgoglio di sentirsi di appartenere ad una grande nazione; questi italiani DOVE SONO? si parla di destra che andrebbe in piazza per ottenere un delinquente condannato libero di continuare ad affondare la NOSTRA nazione. Si parla di una grazia per un essere che piu' che rovinare i nostri giovani sia con il suo osceno esempio sia con le sue azioni, non ha fatto. Si parla di cercare di salvare quell'ultimo briciolo di liberta', di democrazia, di onesta' prima che l'intero mondo ci disprezzi.
Ma come, e' agosto? ci sono le ferie? Ma se siamo tutti con le pezze al "culo"....altro che ferie. Se fossimo in Francia vi ricorderei la rivoluzione, ricorderei che anche solo un forcone e' meglio che restare li' a digerire i telegiornali di stato che raccontano quello che vogliono e nascondono invece le cose realmente importanti. Ma che volete? Essere tutti "papi"? avere tutti il "bunga bunga"? O essere anche solo tutti dei truffatori? magari solo per le piccole cose visto che gli italiani ormai non hanno piu' molto per cui lottare. Ed e' vero, forse non abbiamo piu' molto di materiale, ma abbiamo il nostro buon nome, abbiamo il nostro orgoglio di persone oneste, abbiamo dei figli cui fare vedere che l'Italia non e' solo un "bordello", che la politica e' anche una cosa buona, e' il lottare per il bene comune.
E allora? Alziamo le chiappe e mandiamo TUTTI a casa e ripartiamo da zero, ricostruiamo la nosta classe politica, diamo spazio ai giovani prima che anche loro pensino che la vita deve essere quella che il berlusca e i suoi accoliti ci stanno mostrando da 10 anni. Dove sono finiti quelli che gettavano monetine fuori dall'hotel di Craxi?

Lio Saccocci 03.08.13 16:13| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Pluricondannato e ancora parla, a me risulta che il verdetto emesso da un giudice vada rispettato, me lo ha spiegato mio nonno, decorato Cavaliere di Vittorio Veneto e partigiano nella seconda guerra, attraverso la scultura narrò le bestialità che insanguinarono l'Italia, realizzò anche il monumento hai caduti ad Arcore, Berluconi, se passi da quelle parti, fai attenzione, mio nonno deve essere molto incazzato, non ha mai sopportato i delinquenti che non hanno nemmeno il coraggio di chiedere scusa!
Bondi.........? non ho capito bene cosa è sta storia della guerra civile, guarda che l'unica cosa che accadrà, sarà il ritorno alle urne dove il movimento5* prenderà una valanga di voti per l'onestà e la serietà dimostrata. Comunque signori, non tirate troppo la corda perché costituzione e riforma della giustizia non dovete azzardarvi a toccarle, ormai non godete più della fiducia necessaria per legiferare su cose così delicate, fortunatamente i parlamentari 5* hanno messo in luce un po delle merdate che fate quotidianamente, ricordatevi che gli italiani non hanno esitato a sacrificare la loro vita per garantire libertà e democrazia, è stato fatto dai nostri padri e dai nostri nonni e noi siamo pronti a batterci, lo faremo per i nostri figli! Andatevene finché potete farlo, è terminata l'era dei furbi!

paolo cordoni, arezzo Commentatore certificato 03.08.13 15:52| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Povero Berlusconi ancora una volta consigliato male. Aveva ragione la moglie che chiedeva ai sedicenti amici di non indurre il marito in tentazione. Questa volta la tentazione é portarlo alla guerra civile? Povero Berlusconi... Hanno tentato di farlo diventare Presidente della Repubblica, adesso lo vogliono far diventare un guerrafondaio. Le amazzoni, l'ex comunista e il nano fanno rimpiangere Emilio Fede e Lele Mora che avrebbero dovuto essere soltanto più accorti. La guerra civile é tutta un'altra cosa e, anche mal volentieri, tutti, poi, sono indotti a parteciparvi. A Berlusconi consiglierei uno scatto d'orgoglio accettando la realtà, allontanando i falsi amici e assumendo veramente la statura dello statista perché ho dei dubbi che abbia quella di guerrafondaio. Dopotutto ha una figlia, Marina, che potrebbe ereditare anche la sua posizione di capo della rinnovata FORZA ITALIA, anche se il nano ha già posto il veto verso una discenza dinastica.

Gerardo Di Cola Commentatore certificato 03.08.13 15:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non mi meraviglio più di nulla...

e poi vorrei dire due parole...ancora.Ci scandalizziamo di questi pseudo politici che sparlano di tutto,ma questi non sono solo razzisti,questì sono attivisti di quel movimento del nord....detto della padania. Nei miei ricordi li identificavo come dei separatisti,localizzati in quelle valli della bassa....brava gente,forse un po rozza,capace di dialogare con il loro dialetto,gente ristretta sia geograficamente che kulturalmente.E oggi di questo parliamo,l'arrogante Caligola ha portato questi individui rozzi, saliti su palcoscenici nazionali che non competeva loro, limitati, circoscritti,isolati. Ma l'arroganza di Caligola e la sua voglia di ascesa li ha messi nei posti inadeguati alle loro capacità cognitive, ....e parlano....e parlano... di cose e di problematiche nazionali ,avendo in animo solo di distruggere l'unità NAZIONALE,sono senza pudore,senza dignità.BASTA CON IL NULLA....B A S T A !!! CON L'ARROGANZA DI CALIGOLA.

Angelo L. Commentatore certificato 03.08.13 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Non è possibile , ma costui ha rovinato L'Itaia x 20anni ha. Fatto quello che ha voluto adesso che la giustizia finalmente la colpito succede tutto questo pandemonio lui dovrebbe accettare la condanna e stare. Zitto come fanno tutti addirittura vuole che il presidente della repubblica le dia la grazi .Io spero che il nostro Presidente ci pensi un milione di ore prima di decidere caro Grillo, oppure debbo pensare che noi Italiani siamo nella "me..." Totale a questo punto. Ai ragione bisogna fare la marcia su Roma .

Castoro Francesco 03.08.13 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi e il pdl secondo me si stanno comportando da vergognosi eversori. rifiutano una sentenza. arrivano a minacciare governo e parlamento ( " o si fa la riforma della giustizia o il governo cade " ). ora, con b. appena condannato in via definitiva, è palese che vogliono ( anzi pretendono ) con questa sedicente " riforma della giustizia " B. e il Pdl vogliono prendersi una rivincita sulla magistratura dalla destra italiana sempre bistrattata e dileggiata. assurdo. pazzesco. parlamentari del Pdl arrivano addirittura a chiedere a Napolitano la grazia per b. quando mancano completamente i presupposti: da che mondo è mondo in Italia le grazie vengono comminate a persone già in carcere da tantissimi anni; è impensabile che un Presidente della Repubblica conceda la grazia a una persona che non ha mai fatto neanche un giorno di carcere! b. per salvare se stesso è pronto a tutto, e molti parlamentari del PDL non sono da meno: sanno che se b. sarà estromesso dalla politica, loro andranno tutti a casa. addio stipendi faraonici pagati dai cittadini, auto blu, privilegi vergognosi, benefit, ecc. complimenti vivissimi al Pd che con il Pdl e con B. ha formato un governo. comunque Beppe in questo post ha parlato molto chiaramente. e il M5S è una forza politica che contrasterà in ogni modo chi vuole calpestare la democrazia del nostro Paese e sfregiare la Costituzione. bravissimo Beppe!!!

manuel barone 03.08.13 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Nove milioni che lo votano, nove milioni di potenziali furbetti e disonesti che non amano le regole per se ma solo per gli altri giacchè si son fatti alfieri di costui che si ritiene una specie di superuomo a cui tutto deve essere consentito. Se si andrà al voto prepariamoci alla tonnellata di balle che escgiterà.

marco 03.08.13 15:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ormai siamo una un paese da operetta, non esiste un palmo di terra pulita, quindi di cosa ci meravigliamo, certo che in questi mesi il M5S non credo abbia fatto nulla per cambiare le cose!!!

Ambrogio Giordano, Foggia Commentatore certificato 03.08.13 14:56| 
 |
Rispondi al commento

Per il quotidiano del City Time , che commenta la sentenza di condanna della Cassazione, ora il Senato "dovrebbe cacciare il Cavaliere" e l'Italia, con la sua uscita di scena, "potrebbe liberarsi del suo frenetico populismo e abbracciare il liberismo economico".
Napolitano ha l'asciato l'Alto Adige dove era in vacanza per tornare a Roma e salvare il Giaguaro.

Fabio P., Schio Commentatore certificato 03.08.13 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Facciamo molta attenzione cittadini onesti..non diamo per morto politicamente l' EVASORE FISCALE,perche' tutti i poteri forti a partire dall' onorevolissimo presidente della repubblica fino al nipote di suo zio (e i partiti DEL DELINQUENTE P.D.L E P.D-L) tenteranno di salvarlo!!!Questi non se ne vogliono andare..NON DOBBIAMO MOLLARE LA PRESA E SOPRATTUTTO ABBASSARE LA GUARDIA,PERCHE' IL NEMICO (la casta)E' SERIAMENTE FERITO MA NON E' MORTO GRAZIE ALL' INFORMAZIONE DI REGIME ED AGLI ITALIOTI CHE CREDONO ANCORA ALLE CAZZATE CHE SPARANO LE TV ED I GIORNALI(ad eccezione del fatto quotidiano)!!

Daniele2 Grassetti, Civitanova Marche Commentatore certificato 03.08.13 14:46| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe.
Dai , ci siamo ... fra poco si vota, ancora un po di pazienza.
Io sono pronto.

Walter

Walter C., Lecco Commentatore certificato 03.08.13 14:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Continuazione: araba fenice e la pagliacciata

Anche l'unico paese "civile" e "democratico", dove si mettono in discussione le sentenze e la Magistratura, con ridicole pagliacciate e manifestazioni sui gradini dei tribunali, da parte di parlamentari profumatamente pagati, con strette delle nostre cinghie, da tutti noi cittadini.
Le soluzioni dei gravi problemi dell'Italia, possono ancora aspettare: prima di ogni altra cosa, nella nostra Italia, deve andare in scena uno spettacolo a uso e consumo di una sola persona.
Beppe, a settembre vai in televisione con i tuoi parlamentari a spiegare ai cittadini come è la situazione reale del nostro paese, affinché, alle prossime elezioni (tanto non saranno in grado neanche di cambiare o modificare l'attuale legge elettorale "porcellum") tu possa prenderti il 51% e andare a govermare lasciando questi poco trasparenti all'opposizione oppure a casa!
Ho l'impressione che il popolo italiano sia diventato una massa di oppiati, bromurati e quaqquaraqua, incapaci di reagire a qualsiasi sopruso.
Ciao, da Roberto mail: mangoni01@libero.it

roberto m., cairate Commentatore certificato 03.08.13 14:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I " liberi condannati" che dettano dittatura
Encomio al M5S per come gestisce le problematiche sia nascenti sia globali del Nostro Paese. Grazie di Esserci, altrimenti con stò governo costituito per la maggiore da condannati, saremmo alla dittatura.

Morena Boni 03.08.13 14:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Araba fenice e le pagliacciate.
Berlusconi è stato condannato a 4 anni in via definitiva, a breve vi sarà la rimodulazione dell'interdizione dai pubblici uffici. Fine di una storia? No di certo, come l'araba fenice (anche se non dopo 500 anni) il leader del Pdl, risorgerà dalle proprie ceneri con Forza Italia! Questa è infatti l'intenzione del Cavaliere nel suo messaggio video diffuso poche ore dopo il pronunciamento della Corte di Cassazione circa il processo per le irregolarità nell'acquisizione dei diritti tv per Mediaset.
La frase ricorrente sentita e risentita in questi mesi di governo-inciucio-Pdl-Pd, è sempre stata: "Sempre avanti insieme per il bene dell'Italia".
Non mi sembra che in questo ultimo ventennio Forza Italia, poi Pdl, Lega, Udc e tecnici guidati da Monti, alternandosi, abbiano fatto un "qualcosa" per il bene dei cittadini e della Nazione.
Anzi, tutti quanti, in misura diversa, hanno, sia moralmente che economicamente, toccato i diritti acquisiti, buste paga e pensioni dei soliti dimezzando loro, e quasi (manca poco) annullandolo il potere di acquisto dei già, poveri oboli mensili.
A breve cosa potrà accadere nell'ambito della maggioranza e del Parlamento? Nulla. Siamo in Italia, e va bene così. Pidiellini, piddini, leghisti e montiani, si strapperanno i capelli per salvare, con voto parlamentare, il leader Berlusconi dalle eventuali "manette", o dall'impiego per un anno, in servizi di pubblica utilità nell'ambito del sociale, così pure lo salveranno dall'interdizione dai pubblici uffici.
Siamo l'unico Paese al mondo - se escludiamo i regimi totalitari-tribali a conduzione familiare che ancora esercitano i loro poteri in aree depresse - dove una maggioranza di Governo è tenuta in piedi da un partito il cui leader è stato condannato in via definitiva per frode fiscale; dove gli scranni del Parlamento ancora oggi sono occupati da persone abituate a frequentare i tribunali in veste di indagati, o peggio, già condannati.
Continua...

roberto m., cairate Commentatore certificato 03.08.13 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Se in nano "delinquènte" ("BUFFONE" come lo ha definito il - Financial Times - sul suo sito) avesse un briciolo d'onore dovrebbe dimettersi.

Carmelo M. 03.08.13 14:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a tutti. Vergognoso è ciò che sta accadendo in queste ore, vergognoso il silenzio del Capo dello Stato sui continui attacchi alla magistratura, di cui Napolitano ne presiede l'organo più importante in base alla Costituzione. E' uno scandalo vedere un delinquente vero parlare alla nazione su una rete pagata da noi col canone. Sarebbe da querelare in base ad una precisa normativa che vieta l'utilizzo della struttura pubblica televisiva per fini personali. Ricordo che la Bonaccorti fu messa sotto accusa anni fa per avere rivelato di essere incinta dopo un malore in diretta... Ma a questo delinquente vero tutto è permesso, sento alcuni cittadini normali dire che è vero l'accanimento, che bisogna riformare la giustizia perchè potrebbe capitare anche a noi una persecuzione così dura. Necessario è far capire a questi invasati di tette e culi, gossip, lusso e Briatore, che non è così: semplicemente, se nulla hai commesso, nulla ti viene fatto!!! Ma vent'anni di dominio delinquenziale dell'informazione ha lasciato il segno. Al Capone era un dilettante.

angelo scaccabarozzi, borgosatollo Commentatore certificato 03.08.13 14:19| 
 |
Rispondi al commento

Il Fatto Quotidiano @fattoquotidiano 4m

‪#‎SentenzaMediaset‬ ‪#‎Fassina‬ (Pd): “‪#‎Bondi‬? Le sue parole sono al limite dell’eversivo”

Forza PD,tira fuori le palle,fate arrestare Bondi per quello che ha dichiarato....Guerra civile perche è stato condannato il suo capo.........

guerra civile per chi per il condannato ma va.....

franco p. Commentatore certificato 03.08.13 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Non solo sembra che chi ha scritto questo post non abbia mai avuto a che fare con la cosiddetta giustizia, ma anche che non abbia alcuna capacità di osservazione della realtà. Polarizzare la questione giustizia sul signor Berlusconi serve solo a chi vuole negare la sua totale fatiscenza. Somigliate al PD quando dite così. Idem per la costituzione.
La giustizia è una delle riforme più urgenti nel nostro paese.
1. La carcerazione preventiva è un istituto medievale o da dispotismo moderno.
2. La violazione sistematica del segreto istruttorio è la prova degli intenti politici dei magistrati che lo praticano
3. Gli automatismi di carriera che mandano tutti i magistrati in pensione con la carica di presidente di cassazione senza mai averne svolto le funzioni è un insulto per chi lavora per vivere
4. L'irresponsabilita civile dei magistrati è un privilegio di carattere regale che impedisce al cittadino di denunciare e ottenere risarcimenti dal magistrato che lo abbia danneggiato.
5. La lunghezza dei processi civili è una delle motivazioni principali che fa dell'Italia il paese più evitato dagli investitori esteri.
E c'è dell'altro.
Il problema del MS5 a cui ho guardato e guardo con simpatia è la mancanza di una piattaforma politica seria. Fate capire cosa volete fare a medio lungo termine.
Agite con pensiero strategico.

Marco Diaco 03.08.13 13:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

xk qualcuno non compra qualche azione di mediaset e intenta causa al fantino x restituire agli azionisti i soldi rubati a mediaset ? sia quelli della condanna sia quelli coperti dalla prescrizione penale ma non civile ? sarebbero quasi 500 milioni di euro ... non male x il cavaliere ;))))))

occhiodivolpe2 03.08.13 13:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ve lo immaginate Bondi in battaglia? Stanno cadendo nel ridicolo o pensano di far combattere la guerra civile agli altri? Forse é così! Quando un parlamento decide di andare in guerra, a partire, per legge, dovrebbero essere anche i figli dei parlamentari. Basta stabilire una percentuale anche minima di parlamentarini da mandare a combattere e, forse, le missioni di pace in Iraq e Afganistan le avrebbero fatte senza gli italiani. Quindi, domani faranno la prova generale della guerra civile per la serie: armiamoci e partite? Gli italiani sono tanto incazzati che li spazzeranno via con gioia e questa volta la gioiosa macchina da guerra non c'entra nulla.

Gerardo Di Cola Commentatore certificato 03.08.13 13:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bondi minaccia guerra civile :
Ospizi , case di cura , Cepu , bordelli e
case psichiatriche sono state allertate -
ahahahahhahahaha Buffoniiiiiiiiiii

gino l., düsseldorf Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.08.13 13:38| 
 |
Rispondi al commento

O la politica è capace di trovare delle soluzioni capaci di ripristinare un normale equilibrio fra i poteri dello Stato e nello stesso tempo rendere possibile l'agibilità politica del leader del maggior partito italiano oppure l'Italia rischia davvero una forma di guerra civile dagli esiti imprevedibili per tutti».
Questi sono i toni del PDL non sicuramente democratici, in uno stato democratico se un politico commette errori si dimette senza andare a creare ulteriori problemi, qui ci troviamo difronte ad un partito di regime che non ha nessun rispetto delle leggi e vanno a dire che non è giusta la condanna ad un uomo che ha fatto tanto per l'Italia, ma cosa hanno fatto se non aumentare il debito togliere servizi ai cittadini rendere lo stato sociale ad un collabrodo,sperpero di denaro pubblico,hanno svenduto i beni dello stato alla mafia con l'aiuto incontestato del PD.
Siamo noi cittadini casomai che dobbiamo dire:O SE NE VANNO O SI VA VERSO LA GUERRA CIVILE.
L'unica forza politica che si sta dando veramente da fare per noi cittadini è il M5S gli altri stanno l'ha attacati alla poltrona solo per i privilegi e il denaro che gli piove giù per la testa senza tanti sacrifici anzi ce li fanno fare a noi, e arrivato il momento di DIRE BASTA!!!!

Fabio P., Schio Commentatore certificato 03.08.13 13:37| 
 |
Rispondi al commento

Le dichiarazioni di Sandro Bondi ex dirigente del partito democratico della sinistra approdato nelle fila di Forza Italia circa i rischi di una guerra civile sono preoccupanti.Io Bondi con una bandiera o un con un fucile non ce lo vedo. Tant'è: sarebbe il caso di sapere quando bondi pensa di scatenare la guerra civile e come farla. Perché per noi per esempio sarebbe come per i partigiani una guerra di liberazione.Liberazione dalla corruzione,dal malaffare,dalle mafie,dai miliardari politici,dalle auto blu,dal disastro economico sociale e morale nel quale questi criminali ci hanno portato a noi, i nostri figli e il paese che produce.
Saluti
Saluti

Antonio Zugulu 03.08.13 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Grazie per tutto, per la costante informazione , per la semplicità con la quale parlare ( scrivete) per avermi fatto uscire dall ignoranza perché io adesso so!! Anzi noi italiani sappiamo e loro non hanno più scampo !! Grazie

Laura togni 03.08.13 13:28| 
 |
Rispondi al commento

L'esercito di Silvio, radunato a pochi metri da Palazzo Grazioli, esulta alla lettura del verdetto. Sono in collegamento telefonico con qualcuno dei loro in Cassazione ma fraintendono il contenuto della sentenza e, convinti nell'assoluzione di Berlusconi, danno il via ai festeggiamenti. "Forza Silvio", "Sei grande", sono alcuni dei cori che si alzano tra gli strisiconi e lo sventolio delle bandiere di Forza Italia. Ma pochi istanti dopo: la delusione. Si è trattato di un fraintendimento, l'ex presidente del Consiglio è stato condannato, in via definitiva, dalla Suprema Corte. "Una figuraccia - commenta uno dei militanti -, non abbiamo capito, dovevamo aspettare prima di sultare".

video :
http://www.youtube.com/watch?v=wjvzY9AFAz0

Pippo Depapero Commentatore certificato 03.08.13 13:26| 
 |
Rispondi al commento

quando Epifani dice "attento pdl, siamo pronti a tutto" lui intende "vi stupiremo anche stavolta, daremo all'ex cav la grazia, sarà il nostro candidato a presidente della repubblica, e lo proporremo santo subito" tutto per la pacificazione nazionale e per il bene del paese che il pd-l ha sempre a cuore. Caro pd-l quello che sta succedendo adesso E' SOLO COLPA VOSTRA.

beniamino miconi Commentatore certificato 03.08.13 13:11| 
 |
Rispondi al commento

ANCORA PAROLE... E A QUANDO I FATTI ???

LA GIUSTIZIA VA RIFORMATA PERCHÈ NON FUNZIONA E NESSUNO PUNISCE I GIUDICI QUANDO SBAGLIANO!

DI CERTO L'ERRORE NEI CONFRONTI DI BERLUSCONI C'È STATO ED OGGI È CONFERMATO DALLA SENTENZA - TROPPO TEMPO PER CONDANNARE UN ATTO ILLECITO!

LA GIUSTIZIA È LENTA, TROPPO COSTOSA E TROPPO MALLEABILE

VI FACCIO UN ESEMPIO PRATICO:
300 EURO PER AVERE LA COPIA DI CD CONTENUTO IN UN FASCICOLO DEL TRIBUNALE.... ASSURDO E SOSPETTO...
1 SETTIMANA PER AVERLO.... RIDICOLO E CONTRO OGNI LOGICA E BUON SENSO....

Matteo M. Commentatore certificato 03.08.13 13:06| 
 |
Rispondi al commento

punto primo: nessun condannato nei tre gradi di giudizio va nelle TV pubbliche per attaccare i giudici ed inveire contro tutto e tutti facendo campagna elettorale; e questo già è grave da per se; secondo punto molto grave è che il PD che ha fatto sempre della moralizzazione una bandiera non può continuare con questa alleanza, oppure sta anche lui con le mani dentro; terzo gravissimo punto è che un rappresentante politico come Bondi incita il popolo alla guerra civile e nessuno lo arresta come per i terroristi. come la vogliamo giudicare questa Italia??? fa schifo da tutte le parti e tutti quelli che ci marciano vogliono affossare il M5S...

pasquale ippolito, napoli Commentatore certificato 03.08.13 13:04| 
 |
Rispondi al commento

SANDRO BONDI TEME LA GUERRA CIVILE. IO NON LA TEMO! E VOI?

Gerardo Di Cola Commentatore certificato 03.08.13 13:00| 
 |
Rispondi al commento

condannato in tre gradi di giudizio,condanne confermate dalla cassazione..e stanno urlando alla rivoluzione??E'UNO SCANDALO..sono di sinistra e non Vi ho votato SBAGLIANDO,ma vi prego portate in piazza il popolo fate quello che dovrebbe fare la sinistra e che purtroppo non fa..e si collude sempre più..faccimogli capire cosa vuol dire avere contro il popolo sovrano,senza rivoluzione se non culturale senza violenza e ricatti come stanno facendo..

ivan campioli 03.08.13 12:22| 
 |
Rispondi al commento

boldi e amici sappiano che sarà guerra civile se napolitano grazierà berlusconi.

Questo è certo.

alessio dandria 03.08.13 12:19| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Letta è diventato primo ministro insieme al PDL perché il tuo movimento ha rinunciato a fare ciò per cui gli elettori l'ha votato, cioè governare. Avete perso l'occasione: la storia non ve ne darà un'altra .....

Marco Catena 03.08.13 12:16| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avete messo in piedi un sistema mediatico di tutto rispetto.
Speriamo che ciò possa cambiare le cose in futuro, molti con questo sistema fanno gli "asini", esprimere liberamente il proprie pensiero e' un diritto, offendere, dileggiare no.
Cominciamo a dirlo che il sistema ha in memoria le "offese"
È automaticamente si blocca...l'utilizzatore potrà scrivere un altro commento adeguandolo alla buona educazione.
Scendere in piazza, e pretendere venga restituito il maltolto, non sono brutte parole-questo si può fare e dire.
Livio V.

Livio V. 03.08.13 12:10| 
 |
Rispondi al commento

una sola parola... VERGOGNA!
non dobbiamo permettere che una cosa cosi accada sotto i nostri occhi accada, non quando ci sono persone che si tolgono la vita e giovani laureati costretti a lavorare come schiavi per 500 euro al mese!
dobbiamo mobilitarci subito!
anche un governo tecnico scelto con criterio sarebbe meglio di questo schifo.

andrea l., montefiascone Commentatore certificato 03.08.13 12:07| 
 |
Rispondi al commento


pronto accordo 5 stelle e PD

http://www.corriere.it/politica/13_agosto_03/cinque-stelle-intesa-pd_9023f65e-fc11-11e2-a7f2-259c2a3938e8.shtml

Mario Giordano 03.08.13 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Prepariamoci per la 2a Resistenza.
Questa sarà molto più dura!

Ben Monaco 03.08.13 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Anno 2013
Andreotti passa a miglior vita.
Prima condanna definitiva per Berlusconi.

ci dev'essere qualche congiunzione astrale estremamente favorevole per l'Italia.

giangio poli Commentatore certificato 03.08.13 11:40| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

MHA...BONDI E ACCOLITI VOGLIONO LA GUERRA CIVILE


**************************************************

FUOCO ALLE POLVERI BONDI ?

QUESTI HANNO A CUORE IL PAESE ?

STANNO PREPARANDO LA DISTRUZIONE FINALE

E GUERRA SIA ALLORA

.

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 03.08.13 11:39| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Belrlusconi morto?ma quale morto! non cadiamo nel solito tranello che da 20 anni blocca il paese. adesso sarà martire, lo tireranno fuori come il provvidenziale coniglio dal cilindro per salvare lo spettacolo dal lancio di pomodori e uova marce! adesso faranno cadere il governo, dicendo che la colpa è o dei magistrati e degli esponenti del pdl che si dimettono in massa. secondo voi perche hanno rinviato imu, iva e non hanno fatto una mazza?
per poter ripresentarsi ancora una volta alle elezioni co le stesse facce da ladri e incompetenti, sperando che il fenomeno "Grillo" si sia affievolito alle prossime votazioni.
Polli!! parlando sempre di berlusconi non facciamo che alimentare la merda che ottenebra la ragione e che ci ha accompagnato dal 94 ad oggi.

Lor C., Milano Commentatore certificato 03.08.13 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Lettera al PDL (Partito dei Ladri) :

La liberta' di cui parla lo psiconano e' solo liberta' di delinquere , soprattutto x berlusca , psiconano , uno che ha fatto e vuole fare reati e poi trincerarsi dietro lo scudo politico .Avete avuto il potere per quasi 20 anni , grazie al lavaggio del cervello che lo psiconano ha fatto e fa con le sue TV , di cui una abusiva , ed in questi 20 anni avete solo ricoperto cariche, dato cariche, dato appalti, parlato a vanvera, fatto magre figure a livello internazionale, avete impoverito culturalmente l' Italia, avete messo i peggiori uomini nei posti, un tempo ,migliori, ed adesso Bondi avanza l' idea della guerra civile . La colpa e' dei così detti comunisti che non hanno fatto la legge sul conflitto d' interessi , se l' avessero fatta oggi non saremmo a questo punto : sull' orlo della guerra civile .
Se guardiamo al passato dell' Italia oggi sta avvenendo la stessa cosa : l' Italia era smembrata da stati stranieri , poi unita ma a favore del nord ed a discapito del Sud ,
per colpa di gente che parlava come parla oggi ed ha parlato ieri berlusca e la lega nord .

Alnytak 03.08.13 11:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pochi giorni prima della sentenza qualcuno parlava di sovraffollamento delle carceri.
In Italia, quando un politico parla di carceri sovraffollate, non lo fa perchè ha in mente una riforma delle stesse che le ampli o le renda vivibili, ma piuttosto ha in mente un indultino.
Indultino per tutti, anche politici ed amministratori, e chissà, forse anche per gli ex presidenti del consiglio.

giangio poli Commentatore certificato 03.08.13 11:36| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

UNO SPETTACOLO VERGOGNOSO.................

Che dire: dopo la condanna e dopo un primo momento di sbandamento, i parlamentari del PDL hanno dato inizio alle danze, rivelandosi per quello che sono veramente, se qualcuno ancora non lo avesse capito.

La POCHEZZA che stanno dimostrando è IMBARAZZANTE e sotto gli occhi di tutti. La solerzia con cui si stracciano le vesti e minacciano ritorsioni ormai apertamente, facendo cadere anche gli ultimi veli di decenza, è IMPRESSIONANTE.

DOVE SONO FINITI I PROBLEMI DEL PAESE per questi POLITICI DI CARTA (igienica)? DOVE STA FINENDO QUESTO GOVERNO spacciato come GOVERNO di SERVIZIO?

Che sia stato COSTRUITO SULLE SABBIE MOBILI era palese da subito, ma cosa non si farebbe per salvare se stessi ed un SISTEMA CHE HA DISTRUTTO IL PAESE?

DOVE SONO FINITI TUTTI I BUONI PROPOSITI?
Nella cloaca dell'opportunismo più bieco, che non ha più VERGOGNA DI MOSTRARE LA PROPRIA FACCIA ARROGANTE.

COME SI PERMETTE UN POLITICO CONDANNATO X FRODE FISCALE a chiedere LA RIFORMA DELLA GIUSTIZIA, subito per giunta, (magari pensando a ciò che ne potrebbe ricavare: una vergognosa amnistia) poi andare al voto? Fatta da chi? Da un partito che ha come LEADER UN EVASORE, insieme ad un altro che ha permesso a questa gente di STARE ANCORA IN PARLAMENTO. Che ci convive da sempre?

COME SI PERMETTE B. DI CHIEDERE LA GRAZIA PER SE STESSO?
L'Onorevole Berlusconi, che di ONOREVOLE non ha più niente, avrebbe dovuto ritirarsi dalla politica, già al primo grado di giudizio. Poi magari, oggi, avrebbe potuto CHIEDERE QUALCOSA.

MA B. CI INSEGNA DA SEMPRE CHE NON C'E' LIMITE ALLA MANCANZA DI VERGOGNA.

ITALIANI NON DISTOGLIETE LO SGUARDO! GUARDATE BENE.
NON DITE: TANTO NON CAMBIERA' NIENTE! LASCIAMOGLI FARE TUTTE LE PORCATE DI CUI SONO CAPACI................ MA UNA SOLA COSA VI CHIEDO: NON PERDONIAMOGLI PIU' NIENTE E NON PERMETTIAMOGLI DI DISTRUGGERE IL NOSTRO PAESE, MANOMETTERE LA NOSTRA COSTITUZIONE, IL NOSTRO FUTURO.

DIVENTIAMO ESIGENTI. INTRANSIGENTI: A CASA!!

m. a., empoli Commentatore certificato 03.08.13 11:33| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Credo che Grillo possa stare tranquillo. Il PD non farà nessuna "riforma della giustizia" assieme al delinquente...

giuseppe brunetti 03.08.13 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La sera della sentenza della Cassazione la RAI ha toccato il fondo: da un lato un Vespa corrucciato come se gli fosse morto un parente stretto, circondato dai soliti giornalisti che in questo paese invece di fare i cani da guardia controllando il potere FANNO i cani da riporto
dall'altra un Mannoni che ha lasciato imperversare senza alcun contraddittorio da parte sua una Santanché che occupa ormai stabilmente la RAI.
È' ora di farla finita

Mirella Tornatore 03.08.13 11:24| 
 |
Rispondi al commento

Cambia il protagonista ma il film rimane uguale .

Pippo Depapero Commentatore certificato 03.08.13 11:16| 
 |
Rispondi al commento

ragazzi
Berlusconi è il capo ( di un forte impero economico e di un forte partito politico)
è quindi riconosciuto come capo da un alto numero di persone
in una azienda dove c'è un capo che riesce a farsi rispettare come capo ( per amore o per forza) c'è un decalogo da rispettare di cui cito solo i primi 3 articoli
Art. 1 -Il capo ha ragione.
Art. 2 -Il capo ha sempre ragione.
Art. 3 -Nell'imprevedibile ipotesi che un dipendente avesse ragione, entreranno immediatamente in vigore gli art. 1 e 2.
aggiungo infine che le aziende che hanno un capo di rispetto funzionano ( e Berlusconi suppongo dai numeri sia un capo di rispetto)
quando un capo di queste dimensioni soccombe ( per gli stessi motivi per cui è prosperata l'azienda soccombe )
perciò i "dipendenti " politici di Berlusconi stanno mettendo in atto un siparietto ( richiesta di grazia con manifestazioni , riforma immediata della giustizia pro capo) che manifesta la loro dedizione completa al capo
si spera che chi non è " dipendente " di Berlusconi ( molte volte si è usato il termine colliso perciò almeno solidale) ignori questi
" strani " dissensi ala giustizia e si concentri per proporre soluzioni alla crisi lavorativa dell' Italia
si spera che da destra almeno una parte sia legato ad una filosofia di partito e non soltanto devoti incondizionatamente
e che da sinistra pensino a cercare una linea comune per cercare di arginare il problema
nell'attesa che cresciamo tutti culturalmente e dedichiamo parte del nostro tempo per dire confrontare direttamente le nostre opinioni

Alberto B. Commentatore certificato 03.08.13 11:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si chieda la grazia a Napolitano x IlNano... NOOOOO,a S.Gennaro:
S. Gennaro facce sta grazia... PIGLIATILL'!!!

Lucio Moitre 03.08.13 11:14| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

La realtà che giorno per giorno si appalesa agli italiani è quella che dal dopo guerra ad oggi ci hanno raccontato una "storia diversa da quella che abbiamo realmente vissuto". Pensavamo che l'Italia fosse una "Repubblica Democratica" nata dopo una guerra disastrosa,con la rappresentanza di tutti cittadini, ed invece mi rendo conto che c'è stata una "segregazione politica continua, reiterata di una parte della popolazione, che si è manifestata tanto più evidente dopo le votazioni del febbraio 2013". Il potere logora chi non ce "l'ha", diceva il dominus della politica italiana degli anni 80 ed antecedenti. Novemilioni di voti degli italiani sono stati messi da parte con la protervia e l'arroganza di un potere costituito in forza "di un diritto acquisito di discendenza dai vecchi ed obsoleti partiti". Storia raccontata falsamenta dai media come prima, seconda e terza Repubblica, invece in prosieguo e in continuo con la stessa realtà oscena e disgustosa di sempre. Una partitocrazia che si fa Stato e che detta le regole del gioco a tutti, e che si arroga il diritto-dovere di cambiare anche la Costituzione(rif. art.138), senza tener conto delle istanze di rinnovamento e soprattuto dei bisogni dei cittadini. Una storia fatta di insulti alle persone oneste e morti ammazzati che hanno fatto grande quegli eroi di gente comune morti per la GIUSTIZIA, ma che avrei preferito vivi tra noi. Molto diversi dagli uomini delle "istituzioni" che continuano a sostenersi tra loro,e a consolidare le proprie impunità oltre che promuovere le proprie convinzioni di fare "il bene comune".Una sorta di autoconvincimento delirante, avente l'unico fine di autoassolversi.

Vincent C. 03.08.13 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Flavio De Crescenzo-h.re 03,20...ancora stiamo qui a caracollare sui toni di Beppe Grillo...MA PER FAVORE..BASTA...si guardi un po'in giro in queste ore,li vede dove stanno i problemi veri degli italiani..milioni di cittadini NON CE LA FANNO PIU'e cercano una voce chiara che almeno dia loro UN'ULTIMA SPERANZA.....
DUM ROMAE CONSULITUR,SAGUNTUM EXPUGNATUR-Tito Livio.

franco graziani-torino.

franco graziani 03.08.13 11:11| 
 |
Rispondi al commento


Fra qualche mese se questa gentaglia vorrà rimanere in Italia dovrà seguire scrupolosamente le nostre regole.

Chi si è macchiato e si sta macchiando di alto tradimento nei confronti del Popolo Italiano cominci ad abituarsi ad una vita oltre confine.

Fabrizio F. Commentatore certificato 03.08.13 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Spero che gli italici cittadini, quando il M5S al governo, riducendo i privilegi della politica e di tutti i suoi "clienti" risparmierà più di 100 mld all'anno, deciderà di far pagare meno tasse, ma a tutti, incassandone almeno altri 50 in più, non diventino tutti anti M5S e filo B.. Ho dimenticato il reimpiego degli sprechi in cose utili. Spero di essere ancora vivo. Ma mi sembra che agli italiani piaccia molto avere qualcuno con cui prendersela, senza "pagare il dazio". Caro Beppe, sarà dura, molto dura, durisssssima!

SERGIO CRESPI 03.08.13 10:57| 
 |
Rispondi al commento

ciao, dobbiamo lottare tutti per salvare la costituzione nata dalla lotta antifascista. Dobbiamo impedire il ricatto del o-si-cambia (leggi si finisce di sfasciare) il-servizio-giustizia o si-va-al-voto. Come può essere umiliato, delegittimato, ricattato il servizio-giustizia peggio di quanto non lo sia da anni e anni, anche quando a governare c'era la c.d. sinistra ? Si lamentano della giustizia lenta coloro che hanno voluto ridurla in questo stato e si è arrivati al paradosso di prevedere, nel decreto del "fare", l'assuzione di un gran numero di giudici senza concorso, alla faccia della Costituzione che prescrive che alle pubbliche amministrazioni si accede solo mediante concorso. Giudici precari, che durano al massimo 10 anni, per non farci dimenticare che il lavoro a tempo determinato, una volta l'eccezione, ora è la regola, anche qui alla faccia della Costituzione, che tutela la dignità della persona. Se il governo cade, si vada al voto, si restituisca al popolo il diritto di essere rappresentato e non si vedano più risultati di sondaggi nei quali la stragrande maggioranza dei cittadini dichiara di vergognarsi di essere italiana. Riprendiamoci la libertà vera non quella apparente che ci regalano quasi fosse un'elargizione, i nostri diritti (esistenza dignitosa, casa, salute, istruzione), i nostri spazi. Basta con gli inciuci, che possono sorprendere solo gli ingenui, GOVERNO AL POPOLO !!!!!!

Enrico S., Olbia Commentatore certificato 03.08.13 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra che la rete sia assolutamente concorde nell'indicare 2,dico 2,soluzioni al marasma istituzionale in cui i partiti stanno riducendo l'Italia
Governo a guida 5 STELLE,con chi ci sta ,su pochi punti qualificanti -
LEGGE ELETTORALE,CANCELLAZIONE DEI RIMBORSI AI PARTITI,COSTI DELLA POLITICA,REDDITO MINIMO DI CITTADINANZA,SBLOCCO DEFINITIVO DEI CREDITI ALLE PMI,PIANO QUINQUENNALE DI AIUTI ALLE PMI...
se no...VADANO A FARE IN CULO...
SI VA AL VOTO ,SUBITO...O NOI AL 40 % o giu' di li'...o LA CASTA DELL'INCIUCIO
..e se vincessero loro ( MA,TRANQUILLI,STAVOLTA VERRANNO TRAVOLTI)...RESISTENZA SULLE MONTAGNE,come 70 anni fa.

Forza M5S,forza Beppe,siamo maggioranza nel Paese !!!

franco graziani-torino.

franco graziani 03.08.13 10:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il treno passera' per la seconda volta alla stazione m5s,non perdetelo di nuovo ve ne prego.
dopo il ricatto che stanno facendo al capo dello stato e (spero che non accetti),questa sara' la volta buona per togliere di torno l'uomo piu' pericoloso italiano e la sua cricca,cioe' i cosi' detti FALCHI.facendo cadere il governo Letta dimostreranno che gli interessi di UNO sono piu' importanti degli interessi di tutti gli ITALIANI.
Entrando nel futuro governo potrete fare tutte le cose giuste.ANNULLARE TUTTE LE LEGGI AT PERSONAM,CONFLITTO DI INTERESSI,LEGGE ELETTORALE,FINANZIAMENTO AI PARTITI,E TUTTE LE COSE GIUSTO PER UN PAESE DEGNO DI RISPETTO DA TUTTO IL RESTO DEL MONDO.
dopo di che' si potra' andare al voto,e vedrete che gli italiani al momento del voto si ricorderanno di "FORZA ITALIA"e"BERLUSCONI".
se i suoi interessi sono piu' importanti di tutti nostri.unite le forze sane del paese per estirpare questo cancro.grazie peter

Lappon Pietro 03.08.13 10:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La lettera di Giuseppe, prima di me, contiene il dettaglio. Io trovo che parlare di B. sia solo demagogia. Fa contenti gli anti B., ma non quelli che, come me, considerano quasi la totalità del parlamento, ed anche una valanga di cittadidini, colpevoli dei medesimi reati di B. Più o meno grandi. Escludo gli evasori per fame. Mi manca molto l'estraneità del M5S a queste demagogie. Boh forse il fine giustifica i mezzi, sarà, ma mi piacerebbe di più senza.

SERGIO CRESPI 03.08.13 10:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prima di una guerra Civile stiamo assistendo ad una Guerra INCIVILE. Napolitano che salva il suo culo (intercettazioni con Mancino distrutte) per salvare il culo a Silviuccio il quale salva il culo al PD e a tutti i Partiti che continuano a bivaccare ed a PRENDERE SOLDI PUBBLICI ... Non è più tempo di stare da una parte o dall'altra ... che vi piaccia o no, il M5S sta tentando di proteggere la democrazia in questo Paese ... Ripartire da Loro è l'unica cosa per rimettere in piedi una parvenza di stato in questo Paese ... Poi verrà il tempo di rifondare i partiti magari ed allora ognuno farà le sue scelte culturali ma ora questi partiti SONO DA CANCELLARE con il voto DEMOCRATICO.

Giuseppe 03.08.13 10:18| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Adesso vorrebbero chiedere la Grazia al presidente della Repubblica, non hanno un po' di vergogna!?
Io spero che molti si sveglino, perché tutto sta accadendo secondo un preciso disegno per togliere definitivamente il potere decisionale ai cittadini.
Dobbiamo essere in milioni a settembre in piazza! Nessuno tocchi la Costituzione!
La riforma della giustizia è necessaria si, ma non fatta da questi pregiudicati a loro uso e consumo, si faranno tante riforme in questo paese, riforme di buon senso e per i cittadini, ma solo quando saremo noi al governo!!!

Magda Cacciatore (lameghy), Marino (Rm) Commentatore certificato 03.08.13 10:15| 
 |
Rispondi al commento

la legge è uguale per tutti cosi dice il codice penale-e per anni cosi è stato ora si cerca di cambiare e salvare il re delle tv e alchimie di palazzo con apporto di poteri molto forti le lobby delle spartizioni delle casse statali---ora si programma la grazia e la si prepara da bolzano tutto è compiuto la setta dei conviventi al governo i letta e il capo del tricolore tradito sta pensando come fottere i dispositivi di sentenza lo vedremo presto----la legge non è uguale per tutti---se si è al governo la si cambia a favore della casta che è sponsorizzata dalle lobby tv giornali banche---il solito conflitto di interessi che non vogliono colpire le lobby massoniche al governo e parlamento onde perdere potere occulto delle rubberie monti paschi di siena da apparato di sinistra colluso questo è detto da Gasparri verità assoluta del malgoverno di depredatori di denaro del popolo gabbato e fottuto da venti anni or sono-----

antony.gentile 03.08.13 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Sec me voi state sognando. Ma che cianciate di frequenze?! Le frequenze sono assegnate a Mediaset non a Berlusconi. Mediaset è una società ad
azionariato diffuso!
Inoltre come volevasi dimostrare Berlusconi sta utilizzando la sentenza per minacciare elezioni anticipate, altro che morto.

Christian Nuvoli 03.08.13 10:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La cosiderazione internazionale di cui tanto si preoccupa l'Innominabile Faraone Partenopes I si misura cone le quote dei bookmaker sul processo al delinquente.
Questo si pensa dell'Italia,un paese dove anche la giustizia si piega alla politica e ai poteri forti.
Gli è andata male,ai bookmaker,al Faraone e al frodatore...
Perchè siamo meglio di quanto credono e sperano.
Perchè in Italia gente onesta che fa il proprio lavoro nell'interesse della gente senza guadagni spropositati ce n'è.
Il movimento lo dimostra ogni giorno con i suoi Cittadini eletti.
Non c'è bisogno di circoli,statuti,strutture pachidermiche per eleggere gente valida,con i finanziamenti milionari non si scelgono buoni candidati ma si foraggiano lobby e capicosca !!!
Governo a Cinque Stelle !!!
Ci vogliono buone idee condivise con la gente e in cui si crede per avere amministratori onesti e capaci !!!
E non solo nella politica ma anche nei giornali,in tv,nelle aziende ecc ecc...
Noi li abbiamo e non solo per fare opposizione.
Napolitano incarico al Movimento,unica forza ONESTA in parlamento.
Onestà lotta alla corruzione all'evasione agli sprechi.
Chi ha l'onestà si stringa intorno all'UNICO GOVERNO POSSIBILE per salvare il salvabile da questa genia di inetti grassatori opportunisti.
E poi si dimetta Faraone Partenopes I, faccia ammenda dei suoi tanti errori passati e presenti.

dario rulli, aosta Commentatore certificato 03.08.13 10:10| 
 |
Rispondi al commento

IL BARATRO ISTITUZIONALE DA SCONGIURARE


http://www.corriere.it/editoriali/13_agosto_03/prima-di-tutto-paese-de-bortoli_8556ccf8-fbfb-11e2-a7f2-259c2a3938e8.shtml

""""Confidavamo ieri, commentando la sentenza della Cassazione, che prevalesse il senso di responsabilità. Constatiamo che l'emotività ha preso il sopravvento. Il governo Letta rischia di essere travolto. E il Paese trascinato in un buio baratro istituzionale. Non deve e non può accadere. L'Italia ha un drammatico bisogno di curare i propri mali, di non trasmettere al mondo l'immagine di un veliero alla deriva, ammorbato da una pestilenziale sovrapposizione dei poteri e piegato da una ventennale guerra civile. Proprio nel momento in cui affiorano segnali di ripresa - e famiglie e imprese possono coltivare qualche modesto motivo di fiducia - una crisi avrebbe un costo spropositato e ingiusto."""


signor de bortoli,lasci stare le repliche...si guardi qualche nuovo film...

mah....

paoloest21 03.08.13 10:08| 
 |
Rispondi al commento

..Sì alla LEGALITA' ..Sì all' ONESTA'... Sì alla GIUSTIZIA...
Ma Sì anche...a TASSE da PAESE NORMALE , sia per gli imprenditori e sia sul lavoro dei loro dipendenti ...e NON da stato strozzino e sanguisuga ( da via di testa ) come in ITALIA.
Se non si rende conveniente fare IMPRESA , imprenditori ed imprese o non aprono o se ne vanno.
In entrambi i casi ...sparisce il Lavoro e se sparisce il lavoro , sparisce la tassazione .
Se sparisce la tassazione ..addio a stipendi pubblici..addio alle pensioni, addio a stato sociale.
Bisogna interrompere il circolo vizioso del cane che si morde la coda.

Eposmail

Paolo. B. Commentatore certificato 03.08.13 10:07| 
 |
Rispondi al commento

MIO PADRE HA SEMPRE VOTATO IL CONDANNATO BERLUSCONI!!!!!!

QUESTA VOLTA SE SI AZZARDA GIURO CHE GLI METTO LE MANI ADDOSSO!!!!!!!

MI SEMBRA DI ESSERE STATO CHIARO VERO!!!!!!!

CRISTIAN ARGELLI (beppefinoallafine), MEZZANO (RA) Commentatore certificato 03.08.13 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Non sottovalutate il nano, e non sopravvalutate il pd-l (pd). Venderebbero l'anima al diavolo pur di salvare Berlusconi! E' l'unica giustificazione che hanno per fare così' schifo!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato 03.08.13 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe giudicare e condannare i responsabili della crisi economica italiana, per crimini contro l'umanità. Questa è la vera sacrosanta giustizia sociale, altro che chiacchiere...

Vincenzo Marchesani 03.08.13 10:05| 
 |
Rispondi al commento

Dai presidente dai la grazia a quel pedofilo truffatore, fai il tuo lavoro vero, facci ridere ancora

Antonio R. 03.08.13 10:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUESTO SIGNORE VUOL FAR PIANGERE I NOSTRI FIGLI!!!!!!

VI GARANTISCO CHE NON CI RIUSCIRA'!!!!!!!!!!!!!!

COSTI QUEL CHE COSTI!!!!!!!

CRISTIAN ARGELLI (beppefinoallafine), MEZZANO (RA) Commentatore certificato 03.08.13 10:02| 
 |
Rispondi al commento

"Nessuno si azzardi a modificare la Giustizia insieme al partito capeggiato da un delinquente. Il M5S non starà a guardare ... questa fretta di riformare la Giustizia dopo la condanna di Berlusconi è altamente sospetta. Letta Nipote la vuole .... .... La condanna per frode fiscale per Mediaset ha una conseguenza. La revoca delle concessioni delle frequenze televisive nazionali che non possono essere assegnate a un pregiudicato (forse c'è confusione colpevole per un parlamentare tra persona giuridica e fisica) ...
... C'è però un'altra revoca, quella di Cavaliere della Repubblica, un titolo impensabile per un condannato ... ... Aspettiamo ... gli esiti di altri processi, ... Monte dei Paschi di Siena ... A proposito, Penati, l'ex braccio destro di Bersani, che fine ha fatto? Forse è stato prescritto ...? ... ... La Costituzione non può in alcun modo essere modificata da un partito di nominati guidati da un pregiudicato. La Giustizia non si tocca, la Costituzione non si tocca."

Questo ho reputato di poter salvare del messaggio per poterlo considerare politico; il resto è ciarpame dannoso al M5S e per noi tutti in questo momento particolare.
Penati ha inoltrato ricorso per Cassazione a motivo (di diritto) che il giudice d'Appello non avrebbe dovuto dichiarare d'ufficio la prescrizione del reato.
Quando la Cassazione rigetterà tale motivo di ricorso, sapremo del miserrimo mezzuccio con cui tale Penati, imputato, nasconde di non aver espressamente rinunciato alla prescrizione (penultimo comma art. 157 c.p.), al contrario di quanto da lui precedentemente dichiarato.

La Cassazione ha condannato la persona Berlusconi a scontare la pena, ma soprattutto ha svelato le pratiche delinquenziali dell'Affarismo e degli Affaristi e dei loro sodali: elettori e nominati in Parlamento (circa 15 milioni), contro 45 milioni di persone, futuri schiavi.

Ci vogliamo rendere conto con serietà della gravità dell'attuale situazione?

Ezio D'Alessandro, Avezzano Commentatore certificato 03.08.13 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Ormai si è capito che i berlusconi sono tanti e non solo uno, si sta instaurando una dinastia che non lascerà l'Italia per adesso, nelle mani del M5S c'è il futuro del nostro paese, mi raccomando non fate cazzate come avete fatto fino ad ora, degli scontrini non frega a nessuno, qui sono altri i problemi

Gianfranco T., Lecco Commentatore certificato 03.08.13 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Il "debutto al vertice di Marina B." fa accapponare la pelle".
Si deve finire con il duopolio RAISET, dare la possibilità a Grillo di andare a fare i suoi comizi in televisione anzichè piazza per piazza, e questa gente deve pagare i propri conti con la giustizia, politometro incluso.
La festa è finita.

Pantomima Rossa Commentatore certificato 03.08.13 09:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quel traditore dell'Italia gli darà la grazia al pedofilo truffatore.
Ma questa grazia non avrà valore perché siete degli abusivi della democrazia.
Siete sempre gli stessi e ormai vi conosciamo.
Quando si riandrà a votare vi spaccheremo il culo.

Manuele 03.08.13 09:55| 
 |
Rispondi al commento

L'unica grazia buona per B è un 9 mm parabellum.
Roba forte

michele ., rimini Commentatore certificato 03.08.13 09:50| 
 |
Rispondi al commento

RIFORMA DELLA GIUSTIZIA
Articolo 1
All'inizio e alla fine di ogni seduta i giudici dovranno gridare con le mani al cielo SILVIO È GRANDE !

Franco Virgilio, Gorizia Commentatore certificato 03.08.13 09:49| 
 |
Rispondi al commento

sono 58enne disoccupato, la giustizia non è nemmeno capace di farmi dare dai titolari della mia azienda le 10 (dieci) mensilità ed i cinque anni di tfr che non mi sono stati pagati. La ditta (EUROCOS Snc)di Monfalcone(GO)è fallita ed i suoi titolari (Luca e Simone Visentin)hanno messo su una nuova ditta (VILLAS COSTRUZIONI) e continuano a fare la vita da signori con i soldi in tasca.Non ne posso più, in settembre metto in moto il camper e vado a roma a manifestare con in mano una bella forca di legno, non succederà niente, ma se troverò per strada altri con le forche che sono stanchi di questa situazione potremo entrare a fare una merenda a montecitorio.

nereo mazzuchin 03.08.13 09:47| 
 |
Rispondi al commento

W l'esercito della legalità, W l'Italia!

giovanni faraone Commentatore certificato 03.08.13 09:46| 
 |
Rispondi al commento

antoniodipietro dixit:


""""Berlusconi è già decaduto dal ruolo di parlamentare

Il voto sulla decadenza dal mandato di parlamentare di Berlusconi da parte della Camera d’appartenenza non dovrebbe essere affatto pronunciato, giacché il Senato non deve votare se rispettare o non rispettare il dispositivo della sentenza, ma solo prenderne atto. E’, quindi, sufficiente e necessario che il Presidente del Senato, Piero Grasso, si limiti ad informare l’Assemblea dell’esito della sentenza, che stabilisce l’interdizione di Silvio Berlusconi dai pubblici uffici. Infatti, Berlusconi è già decaduto dal ruolo di parlamentare nel momento della notifica. Non occorre nessuna discussione, né voto. Questo perché il voto potrebbe contrastare con la decisione dell’autorità giudiziaria e, in quel caso, sarebbe una negazione dello Stato di diritto. Senza alcuna esagerazione, si tratterebbe di un vero e proprio colpo di Stato. Insomma, davanti alla sentenza emessa dalla Cassazione, deve esserci una presa d’atto e basta. Perché la volontà espressa dai magistrati e’ fin troppo chiara. -"""""

paoloest21 03.08.13 09:45| 
 |
Rispondi al commento

Napolitano primo esempio di presidenzialismo.
Decide chi governa con chi e per quanto tempo.
Detta regole con un pugno di saggi.
Usurpa il potere del parlamento vedi consiglio della difesa.
Usurpa il potere sovrano del voto al popolo definendo le elezioni un azzardo.
Non sta certo a lui discutere come vota la gente !!!
Mette un pupazzo al governo.Letta uno che crede di essere uno statista e invece passerà alla storia come il governo dell'inciucio col delinquente !!!
Napolitano in ultimo vuol mettere mano alla giustizia...
Magistrati nominati dai partiti....
Non bastano i deliquenti in parlamento,pure in pretura bisogna metterli....
La Costituzione non si tocca !!!!
La giustizia non si tocca !!!
Napolitano si deve dimettere il suo tentativo di prevaricare i legittimi poteri dello Stato e degli italiani va fermato .
Rimettiamo la mummia nel sarcofago !!!

Pompilia Cetra (mauriziomio), Pompei Commentatore certificato 03.08.13 09:44| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

buondì a tutti!

letto stamane sul fatto cartaceo .


""""santanchè a fioroni:"voi non avete neanche le palle per dirci che facciamo schifo""""


cara santanchè , devo darle ragione!!!

povero piddì.....

paoloest21 03.08.13 09:41| 
 |
Rispondi al commento

Andiamo tutti a contro manifestare, domani alle 18, p.za della Repubblica, Roma. Facciamo sentire la voce dell'Italia migliore!

Francesco Munna 03.08.13 09:31| 
 |
Rispondi al commento

Quel fottuto di Napoletano, gli darà la grazia, ma non importa si sono già sputtanati così.
Mi piacerebbe vedere la faccia di quella botte di merda del ex comunista di Ferrara, che farà una trasmissione in RAI, come leccare meglio il culo sporco di Berlusconi, povera vittima dei comunisti virtuali o di una timida giustizia.

Erminio R. 03.08.13 09:31| 
 |
Rispondi al commento

Ma la faccia del somaro è quella di Letta?
Spero che i padroni finanzieri per cui sta svendendo l'Italia siano soddisfatti del suo operato!
per me tra lui e i suoi compari non esiste peggior nemico di questo Paese!!

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 03.08.13 09:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe Grillo o Grillo Beppe come ti pare. Amici 5 stelle. Il cavaliere, il fantino, o l'asinello della repubblica; se non date i soldi che GENEROSAmente, ALTRUISTICAMENTE E DEMOCRATICAMENTE avete messo da parte riducendo le vostre buste paghe e benefit, finirete x cadere nelle tante trappole che vi mettono sul cammino e la gente se ne va dietro a queste chiacchiere. Gli italiani non sono pronti al cambiamento. Abbiamo visto Monti; ha fatto una politica CRIMINALE " eppure passa x il salvatore della patria", Si è rinnegato alla grande: salverò il paese diceva, poi sparirò dalla politica. E' ancora qui e conta nel governo. Abbiamo il governo che abbiamo; ancora il Governo Monti. Con partiti che hanno fatto promesso durante le votazioni, regolarmente evase una volta eletti. Questi sono gli italiani. Non sono ancora IN GRADO DI CAMBIARE. SONO SUCCUBI DI POLITICI falsi, di governi chiacchieroni, molti pensano che un lavoro non è un diritto ma un favore che devono avere e i politici mantengono questo clima. Se non andiamo incontro al popolo, facendo capire che i diritti esistono e bisogna difenderli, se uno non lavora deve essere aiutato non deve andare a rubare, non deve morire perchè non può curaRSI. INCOMINCIATE A DARE QUEI SOLDI CHE AVETE RACIMOLATO. fATE SENTIRE COS'E' IL SALARIO DI CITTADINANZA AI CITTADINI IN DIFFICOLTà. HA RAGIONE IL GOVERNO A VOTARE CONTRO LA VOSTRA PROPOSTA. Tanto la gente non sa neanche che vuol dire SALARIO di CITTADINANZA: anzi dico pure che non ci crede.Non crede che si possa avere denaro senza lavoraRE. ATRIMENTI NON RUBANO PIù NESSUNO E IN iTALIA è UN DELITTO NON RUBARE, SI FERMA IL SECONDO ESERCITO dei nulla facenti " giustizia e company ". Incominciate a distribuire quei soldi e fate capire alla gente che si può fare anche meglio. O arriverete alla prossime votazioni con 100.000.000 di euro da parte -DA PARTE - e avrete lo stesso risultato... Loro confonderanno le acque, sono più bravi. Con amore e con democrazia. Peter pam.

vitovolpicella 03.08.13 09:25| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo dare più informazione anche fuori della rete. Perchè non fare un "foglio" in edicola venduto a prezzo simbolico (20 centesimi) cosicchè anche gli anziani possano sapere le verità?
Luigi

Luigi Piatti 03.08.13 09:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dobbiamo fermarli! Non dobbiamo permettere che modifichino l'art.138 e che instaurino un regime dittatoriale a tutti gli effetti, consegnando nelle mani di un unico 'Presidente' il potere esecutivo, perchè questo è il loro obiettivo.
Beppe, hai ragione, bisogna sollevare gli elettori.
I nostri ragazzi non ce la possono fare da soli e forse nemmeno noi tutti potremo fare qualcosa.
Ma non si può più aspettare!

Monica R., PR Commentatore certificato 03.08.13 09:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno ragazzi. Grande Beppe come sempre. Su evasione fiscale e riforma della giustizia leggete e condividete questo piccolo capolavoro, altro che giornalisti di Pompiere della Sera e Repubblica:

http://laclessidra.net/granelli-di-spiaggia/186-riforme-da-ombrellone

Marino 03.08.13 09:24| 
 |
Rispondi al commento

Mi garberebbe vedere nei tribunali, "per ricredermi sulla giustizia" in qualità di imputati anche i vertici del PD-L. Lo psiconano non ha fatto tutto da solo, sono tutti compagni di merende e colpevoli della disastrosa situazione che stiamo vivendo. Sinistra e Destra e Centro tutti vergognosamente collusi. Forza M5S si sta concretizzando un sogno.

Ezio Bigliazzi, Bedizzole Commentatore certificato 03.08.13 09:22| 
 |
Rispondi al commento

Prima di qualsiasi ipotesi di elezioni ci vuole la nuova legge elettorale..
Non vorremmo mica rischiare, che magari per un pugno di voti, la merda continui a fare i suoi porci comodi?
Bisogna cucinarlo a fuoco lento..
Se il pd lo permetterà..dagli infami bisogna aspettarsi di tutto

michele ., rimini Commentatore certificato 03.08.13 09:20| 
 |
Rispondi al commento

E' arrivato il momento di mobilitarci,non possiamo lasciare li beri di agire questi delinquenti eversori. Una richiesta a Beppe:per carità chiama a raccolta tutti gli amanti della democrazia,e della nostra costituzione,noi oggi siamo l'unico baluardo contro una deriva sudamericana,siamo come i partigiani che hanno combattuto la dittatura nazifascista ,io sono disposto a tutto anche a mettere in gioco la mia incolumità personale per fermare questa deriva eversiva,per favore FACCIAMO qualcosa prima che sia troppo tardi!!!!!

valter proietti 03.08.13 09:20| 
 |
Rispondi al commento

Ne resterà uno solo: o con il delinquente pregiudicato, o con il M5S. Cari inteligentissimi elettori del PD......a voi la scelta!

stefano del dotto 03.08.13 09:20| 
 |
Rispondi al commento

NAPOLITANO DIMETTITI, com'è che si dice ah si..., lo chiedono gli italiani.

virgovd 03.08.13 09:12| 
 |
Rispondi al commento

La riforma della giustizia è indispensabile per rendere questo paese democratico e civile.
Per capire su come va riformata bisogna premettere che:
1)La sovranità appartiene al popolo.(Art. 1 della Costituzione);
2)solo il Potere Legislativo e quello esecutivo sono sottoposti alla sovranità del popolo attraverso le elezioni;
3)Il potere giudiziario (ma si può essere POTERE A VITA ,che tocca la Libertà e la vita dei cittadini, attraverso un concorso?)non è controllato dal popolo;
Allora la VERA RIFORMA è sottoporre il POTERE GIUDIZIARIO alla SOVRANITA' DEL POPOLO.
Se non ci si rende conto di questo tre sono le spiegazioni:
A)Non si capisce niente;
B)si è in malafede o si hanno pregiudizi vari;
C)ci sono interessi.


Luigi Di Rauso 03.08.13 09:11| 
 |
Rispondi al commento

Parole sacrosante.

Giò Verona 03.08.13 09:11| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi io sono molto preoccupato. Lui non è più candidabile, e me ne faccio una ragione, finalmente ce lo siamo tolti dalle palle. Quello che mi preoccupa e spaventa davvero tanto è l'ascesa in campo di Marina Berlusconi. Ho paura che molti si lasceranno abbindolare dalla "Lady Mussolini" (ha uno sguardo che mi ricorda Mussolini), e non sappiamo quali menzogne possa dire in campagna elettorale. Se scende in campo ho paura che molte persone la voteranno (alcuni per la scusa banale e stupida di vedere come governa), io non canterei vittoria così facilmente. Inoltre penso che la carta Renzi sia ormai troppo tardi da giocare per il PD dopo quello che è successo. Ci avrebbero dovuto pensare prima. Sarebbe una guerra a tre e tutto mi lascia pensare che la Berlusconi possa vincere facilmente le elezioni. Se c'è qualcuno che possa consolarmi lo faccia...

Daniele Moriello, Fiorano Modenese Commentatore certificato 03.08.13 09:08| 
 |
Rispondi al commento

FERMEZZA!
NO a condoni, già è stato indultato.
NO a delinquenti in Parlamento nè tantomeno a Palazzo Madama (già ce ne sono troppi tra indagati, corruttori, P2, conflitto d'interesse...)
Ma.... dobbiamo ancora pagargli la scorta?
Ma.... dobbiamo ancora pagargli i piantoni fuori dalla sua residenza?
TOGLIERE TUTTI I PRIVILEGI!

Ben Monaco 03.08.13 09:07| 
 |
Rispondi al commento

NO COMMENT


http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/08/02/berlusconi-condannato-presidente-fiera-milano-segniamo-case-dei-giudici/675488/

anib roma Commentatore certificato 03.08.13 09:03| 
 |
Rispondi al commento

Napolitano nel fango ci stà con tutte le scarpe e anche di più.
Non ci sono altre spiegazioni,
nei suoi comportamenti

michele ., rimini Commentatore certificato 03.08.13 09:02| 
 |
Rispondi al commento

La cosa è BEN PIU' GRAVE di quello che appare, grazie alla solita complicità dei media di regime che manipolano i termini della questione:

1) Se a Berlusconi verrà concessa la grazia, significa che il PD (ai suoi vertici, finanche Napolitano) è RICATTABILE e al servizio di Berlusconi.
Cosa di una gravità inaudita e quindi inconfessabile al popolo.

2) Se ad un CONDANNATO in via definitiva
(primo secondo e terzo grado di giudizio),
si permette di avere ruoli di prima importanza nella vita politica di una nazione, DI FATTO della nostra povera Italia e della Costituzione repubblicana restano solo le macerie e il ruolo del M5S e di tutte le persone libere e con una coscienza civile sana diventa essenziale per salvare il paese dal definitivo sfascio,
come fu la Resistenza nel periodo fascista.

Nicola Nicolini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.08.13 09:00| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiedevo ma per quanto tempo ancora dobbiamo continuare a pagare le spese per gli uomini di scorta e di vigilanza ad un "PREGIUDICATO"???????

massimo manfre 03.08.13 09:00| 
 |
Rispondi al commento

La giustizia va riformata è impossibile o inaudito che processi durino anni che delinquenti per un cavillo per pseudoritardi burocratici non vadano in galera è impossibile in un paese normale che ladri tesorieri di partito vadano a ritirarsi in convento,e del MPS cosa dice la Giustizia..tutto tace e la Giustizia cosa fa con i poveri diavoli che si suicidano perché le banche (caso di un mio conoscente con beni immobili di propietà)aveva un debito verso la Bancala quale gli ha negato un prolungamento del fido e questo mio conoscente si è suicidato..istigazione al suicidio per la Legge per non parlare di quel faamoso referendum sulla responsabilità dei giudici...povera Italia siamo ridotti che è una dittatura..buona giornata a tutti nel senso metaforico si intende.

Enzo Da Pos 03.08.13 08:58| 
 |
Rispondi al commento

Se non fossero inquietanti e veri ladri e banditi farebbero solo ridere.
Mps, 'Nomine decise dalla sinistra
Con ok Gianni Letta e Berlusconi'

michele ., rimini Commentatore certificato 03.08.13 08:56| 
 |
Rispondi al commento

Berlusconi viene condannato in via definitiva.
Napolitano chiede riforma della giustizia.
Il pdl insorge e minaccia le dimissioni con conseguente crisi di governo.
Si chiede la grazia al PdR per Berlusconi.
B. presenta sua figlia come prossima sua sostituta alle elezioni, a garanzia della continuazione della 'Famiglia'.
B. dovrebbe essere agli arresti domiciliari e invece è ancora nel palazzo del potere a lanciare dictat.
Discorso a reti unificate di un condannato incavolato invece di un Presidente scandalizzato.
Manifestazioni di piazza per difendere un disonesto...

Tutta l'Italia gira intorno alla sorte di B. e del suo pdl, ma dei problemi veri della gente poco importa!
Il mondo intero ci deride e ha ragione, siamo un popolo di pagliacci.
Ora stiamo veramente toccando il fondo

Monica R., PR Commentatore certificato 03.08.13 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Vinta una battaglia, non la guerra: il berlusconismo continua
Di ilsimplicissimus

....Il segnale lo si è avuto subito dopo la notizia della condanna, quando l’insonne uomo del Quirinale si è pronunciato. Dapprima sorprendendo con l’assoluta originalità e pregnanza di un incipit in cui dice che bisogna rispettare la magistratura. Diavolo di un presidente, ma come se le inventa? Subito dopo però fa capire che la sgradevole sentenza per il suo editore -mentore gli sta proprio sul gargarozzo e annuncia che il Parlamento dovrà assolutamente occuparsi della riforma della giustizia e che dovrà essere scardinata la Costituzione anche nel titolo quarto ossia quello che si occupa del tema.

Come dire, in soldoni, che se anche la condanna è legittima alla luce dell’attuale ordinamento, in futuro non si dovrà permettere che un ricco tycoon, per giunta onorevole, rischi la galera. Alla fine questi europeisti di diamante sono molto simili alla bigiotteria sudamericana. Quindi riforma come vuole il Pdl. L’uscita è quanto mai opportuna per comprendere la personalità da sempre modesta, ma da tempo anche appannata di chi regge le fila della Repubblica. Uscirsene a pochi minuti dalla sentenza della Cassazione con una dichiarazione in cui si appoggiano le richieste del partito di Reo Silvio, non è solo segno di un’ossessione patologica per i destini dell’inciucio, ma espressione di aperta complicità col berlusconismo. Forse erano meglio le telefonate segrete con Mancino, fossi nell’uomo del Colle comincerei a secretare anche le pubbliche dichiarazioni.......

http://ilsimplicissimus2.wordpress.com/2013/08/02/vinta-una-battaglia-non-la-guerra-il-berlusconismo-continua/

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 03.08.13 08:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro presidente dia la grazia al sig. berlusconi ma solo a delle condizioni,che lasci subito l'italia e non torni mai più altrimenti carcere a vita.poi c sciolga le camere e si ritorni al voto con una nuova legge elettorale. ADDIO PDL CIAO BRUNETTA ARRIVEDERCI LECCACULI .......

ANNIBALE CORDELLIERI Commentatore certificato 03.08.13 08:46| 
 |
Rispondi al commento

Brutti papponi tutti e tutti complici avete distrutto un Paese meraviglioso e rincitrullito quasi un intero popolo ma non...TUTTO!!!

FORZA MOVIMENTO 5 STELLE!!!

RAGAZZI SIETE TUTTI GRANDISSIMI!!!


http://www.parmaquotidiano.info/2013/07/17/comune-si-punta-sulla-partecipazione-con-referendum-e-democrazia-diretta/

anib roma Commentatore certificato 03.08.13 08:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

siamo alla svolta,se non si perde la calma è fatta,eliminata la scrofa tutti i maiali intorno muoiono,troviamo un accordo per formare una maggioranza nuova e d'incanto vanno ai fanghi santalchè biancofiore alfanoooo,tutti tutti ai fanghi,stando attenti a brunetta che potrebbe essere sommerso,ma loro hanno il senso della solidarietà,lo salveranno,più che solidarietà è complicità,ma stavolta è fatta. Si stanno incastrando da soli e se fiutano una nuova maggioranza,vanno in tilt.mandateli a casa.

luisa pusceddu 03.08.13 08:43| 
 |
Rispondi al commento

Ecco che abbiamo il nome di chi sostituirà B. in caso di nuove elezioni: sua figlia Marina.
Quando si dice 'son faccende di Casa Nostra'...

Monica R., PR Commentatore certificato 03.08.13 08:37| 
 |
Rispondi al commento

The Jaguar is toast!

giangio poli Commentatore certificato 03.08.13 08:35| 
 |
Rispondi al commento

La GRAZIA!!!!! ma con che coraggio sto delinquente chchiede la grazia! Il colpo di "grazia" si che glielo darei.

Giuseppe Adorno 03.08.13 08:33| 
 |
Rispondi al commento

Questi hanno il coraggio di andare dal presidente della repubblica per chiedere la grazia al Giaguaro oppure si dimettono da parlamentari facendo saltare il governo.
Io mi chiedo se vivo in un paese normale o in un paese dove prevalgono i ladri e il regime.
Sarebbe propio ridicolo se Napolitano gli concedesse la grazia a un EVASORE FISCALE, ma da questo presidente della repubblica c'è da aspettarsi anche questo,perchè se torniamo alle urne questa volta il M5S prende senza esagerare l'80% dei voti.
W il M5S FOREVER.

Fabio P., Schio Commentatore certificato 03.08.13 08:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LO HANNO CAPITO TUTTI TRANNE GLI ITALIANI.

http://www.youtube.com/watch?v=odcb_Er5-Mc

giangio poli Commentatore certificato 03.08.13 08:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

È ora di dettare l'agenda, c'è una Italia degli onesti che si è rotta i coglioni. Voliamo alto, facciamo pochissime proposte e cambiamo l'aria viziata che c'è in queste Camere

Gianmario Capponi 03.08.13 08:27| 
 |
Rispondi al commento

""...falso miracolo imprenditoriale che nella leggenda di comodo aveva generato e continuamente rigenerava l'avventura politica di Silvio Berlusconi ieri ha rivelato la sua natura fraudolenta, trascinando nella rovina vent'anni di storia politica travagliata del nostro Paese."" Onesta ed efficace sintesi di Ezio Mauro.Ritengo sia questa la verità : mi auguro non che Berlusconi sia morto ma che sia morto il BERLUSCONISMO.

giancarlo stefanucci 03.08.13 08:25| 
 |
Rispondi al commento

la grazia?
ma quale grazia!
grazia,a chi?
diamogli:
grazia,graziella e grazie al ...
VERGOGNA!!!
sempre e per sempre W GRILLO
saluti
papy&pyppy

pierangelo bottarelli, 20133 Commentatore certificato 03.08.13 08:14| 
 |
Rispondi al commento

Io la butto lì...se il PDL toglie la fiducia a Letta, il M5S "dovrebbe" impegnarsi a sostenere un governo di transizione(provvisorio)affinchè, in cambio del n/s sostegno si faccia interdizione sulle riforme urgenti ventilate..mettendo come priorità la riforma della legge elettorale..
Poi vediamo se il PD-L decidesse di condividere i n/s 20 punti di programma, allora il discorso cambia..ora hanno una seconda possibilità...ossia rimuovere il -L..comunque niente grazia...ci sono persone in carcere che aspettano di essere giudicate..(magari sono pure innocenti!)...impossibile concedere la grazia a chi si è ripetutamente preso gioco della magistratura disprezzandola..!

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 03.08.13 08:13| 
 |
Rispondi al commento

Dopo venti anni di postulazioni ...
Finalmente ... !
Chi delinque, frodando il Fisco, d'ora in poi avrà un santo protettore ...
Indovinate un po' ...
Santo Silvio da Arcore ... martire,
se non arriverà la grazia da Nonno Giorgio ...
Esultate, amici ...!

Paolino Vitolo Commentatore certificato 03.08.13 08:12| 
 |
Rispondi al commento

Prima la gattabuia, poi la grazia.

giangio poli Commentatore certificato 03.08.13 08:11| 
 |
Rispondi al commento

Non si puo' dare la grazia ad un condannato che è in attesa di altri processi.
Se Napolitano la concede commette reato.

giangio poli Commentatore certificato 03.08.13 08:09| 
 |
Rispondi al commento

ARRESTATE Silviuccio prima che combini altri guai!!!!
Andiamo per ordine:
1. Napolitano non firmerà e non potrà firmare mai la grazia a un delinquente perchè non ci sono le condizioni per firmarle, oltre ad esserci altri processi più importanti in corso;
2. Il PDL farà cadere il Governo prima possibile, in special modo se i sondaggi lo danno favorito;
3. E' IL MOMENTO DI CAMBIARE LA LEGGE ELETTORALE, ora o mai più, perchè, come al solito diranno che vogliono cambiarla ma nessuno vuole farlo. Cercheranno di andare al voto con il Porcellum (che identifica le loro facce da culo) per essere rieletti;
4. Il Movimento 5 Stelle dovrà purtroppo allearsi con il PD e dovrà dirlo apertamente in TV e sui giornali "che sono disponibili a cambiare la legge elettorale con un'alleanza con il PD e, se serve, Sel", cioè voglio dire metterli sul fatto compiuto!!! Risponderanno che dovranno studiare la nuova legge ma non è vero perchè della nuova legge si sa TUTTO: bisogna scegliere;
5. L'ideale, a mio avviso, sarebbe, e questo deve farlo il leader (Grillo) o Casalecchio una conferenza stampa nella quale si comunichi le intenzione del M5S;
6. La riforma della giustizia (dove ci sarà un comma che tenterà di salvare Berlusconi)non penso che possa essere votata con questo clima. Potrebbe esserci una rivoluzione civile fatta da questo popolo italiano (spesso strano!!!)

Cari Amici, protestare sempre non serve a niente, per esempio da quando apparite in TV, con le vostre facce pulite, state acquistando secondo me molta più credibilità di prima. Sembrate più coesi ... più "gruppo": state imparando.
Grazie per l'ospitalità e alla prossima, Memmo Cogliandro - Palmi (RC)

Memmo Cogliandro 03.08.13 08:08| 
 |
Rispondi al commento

BRIATORE vaneggia, non sa neanche cosa dice ... "si facciano le riforme con la spinta di Berlusconi", vi immaginate di fare le riforme con BERLUSCONI DELINQUENTE? Vi immaginate una lotta all'evasione fiscale con un CONDANNATO PER EVASIONE FISCALE? Non sa proprio cosa dice e i pennivendoli asserviti al REGIME IN DECADENZA gli danno anche il Microfono, danno il microfono ad uno che ne sa qualcosa di evasione fiscale!
BEPPE GLI PUOI FARE UN CONTROPELO DAL TUO BLOG?

http://www.lafucina.it/2013/08/02/briatore-un-disastro-andare-ad-elezioni/

Steve Burst (steveburst), Milano Commentatore certificato 03.08.13 08:01| 
 |
Rispondi al commento

il PD alleato con un pregiudicato? Matteo Renzi non ha più parole...

luigi rossi 03.08.13 07:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un appello al presidente Napolitano:per favore non firmi la grazia a Berlusconi condannato.Passerebbe alla storia come un pessimo presidente e nel contempo offenderebbe la MAGGIOR parte degli italiani che sono persone oneste e stanno facendo enormi sacrifici per salvare il paese.La prego,rifletta.Grazie.

Terry,mi 03.08.13 07:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravi

Aldo Secco 03.08.13 07:47| 
 |
Rispondi al commento

Siamo in un momento cruciale per la democrazia,dobbiamo essere pronti a tutto pur di scongiurare qualsiasi attentato alle libere istituzioni.Il M5S deve mobilitarsi in tutte le maniere per scongiurare questo pericolo.Se il caso lo richiede anche allearsi con coloro che vogliono approvare i seguenti punti programmatici:
-Legge elettorale con incandidabilita' per chi e' stato gia' condannato anche in 1° grado o che abbia ricoperto per 2 volte a prescindere dalla durata cariche istituzionali(senato,camera,regione,provincia,comune)
-sospensione della tav e degli F35
-istituzione immediata del reddito di cittadinanza,
-Patrimoniale per coloro che hanno redditi complessivi superiori a 1 milione di euro.
-

alfonso c., roma Commentatore certificato 03.08.13 07:46| 
 |
Rispondi al commento

BRIATORE DOVE HAI IMPARATO LA PAROLA , MALEDUCATO????

aniello r., milano Commentatore certificato 03.08.13 07:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BUONGIORNO A TUTTI I BERLUSCHIFI.. SIETE A SUA IMMAGINE E SOMIGLIANZA......

aniello r., milano Commentatore certificato 03.08.13 07:41| 
 |
Rispondi al commento

In Svizzera, il primo agosto, festeggiamo il natale della patria... voi d'ora in avanti festeggerete la liberazione da Berlusconi... almeno spero per voi!!!!

Dario 03.08.13 07:40| 
 |
Rispondi al commento

Sento parlare del fatto che se cade il governo potrebbe esserci un contatto pdmenoelle-m5s non scherziamo solo a sentirle queste voci mi fanno venire l'orticaria, piuttosto ritorniamo allo slogan preelettorale TUTTI A CASA! TUTTI A CASA!

MARCO TORRESI 03.08.13 07:34| 
 |
Rispondi al commento

Due giorni fa Berlusconi diceva...comunque vadano le cose, io sosterrò il Governo. Adesso ha cambiato versione. Questa è una ulteriore prova di come questo signore cambia idea da un giorno all'altro.....Del resto lo aveva fatto sempre.

vera m., roma Commentatore certificato 03.08.13 07:28| 
 |
Rispondi al commento

Appello a Napolitano
Napolitano, per favore la prego, non firmi la grazia a Berlusconi.
Non la firmi perché è come se tirasse una pugnalata alle spalle degli italiani onesti.
Non la firmi perché svenderebbe l Italia al più grande farabutto truffatore imbonitore ed ora anche certificato LADRO.
Non la firmi perché allora saranno giustificati tutti gli evasori fiscali e continueranno ad evadere di più ed il paese fallirà.
Non la firmi perché poi potrà raccontare ai suoi nipoti di aver fatto almeno una cosa giusta.
La firmi pure ma poi non pianga se scoppia la guerra civile.

Teufel 03.08.13 07:26| 
 |
Rispondi al commento

Mentre il M5S ripresenta la legge per allargare la democrazia, il Pd briga per eliminare il M5S dal Parlamento limitando la partecipazione politica ai partiti “qualificati come associazioni dotate di personalità giuridica” ed escludendo altre forme di rappresentanza popolare,contro ogni criterio di democrazia, mentre cerca di salvare in ogni modo il corrotto B.

Il M5S chiede il ritorno alla preferenze, eliminate dal porcellum che ha creato una oligarchia di pochi segretari assoluti che nominano i titolari di tutte le cariche pubbliche, permettendo l’elezione di persone loro fedeli ma defraudando gli elettori e le istituzioni di ogni democrazia.
Il M5S vuole rendere agli elettori la possibilità di giudicare col voto l’operato dei politici e di cacciarli se indegni.
Se il suo ddl fosse legge, solo nel Pdl sparirebbero B, Brunetta e Schifani, Alfano, la Carfagna,la Brambilla,Cicchitto,Quagliariello,la Di Girolamo,Lorenzin,Lupi e gran parte di deputati e senatori attuali
Nel Pd insieme a Letta e Bersani andrebbero a casa Franceschini e la Rosy Bindi.Poi Vendola, Tremonti,Bossi e Maroni,Fini,Di Pietro,la Bonino..

Mentre il M5S vuole creare un ricambio del Parlamento,mandando a casa i disonesti e gli eterni e rendendo la sovranità elettorale ai cittadini,il Csx e il Cdx vogliono l’inamovibilità della Casta e la sua impunità,a partire da B per salvare tutti i compagni di merende che hanno inciuciato per 20 anni rovinando questo Paese e derubando i cittadini di beni e diritti,con grave danno ai principi della Giustizia e della Democrazia.
E oggi dobbiamo assistere alla vergogna mondiale di un malfattore sentenziato tale in 3 gradi di giudizio,che tutti i partiti tentano di salvare, col delinquente stesso che si permette di ricattarli minacciando la caduta del Governo, in una complicità disgustosa, col Pd, la Cassazione e Napolitano che si danno da fare per salvarlo. Come sempre, in Italia, la legge vale solo per i poveracci ma viene bellamente trasgredita dai potenti.

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 03.08.13 07:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dobbiamo batterci affinche` la giustiziz non sia solo uno strumento politicizzato ma una istituzione democratica apolitica apartitica. Fatti come quello del monte dei pashi, del s raffaele e s giacomo, delle tangenti finmeccanica, del depauperamento del patrimonio immobiliare degli enti depredato da politici e sindacalisti, dei concorsi truccati alla provincia di roma ecc. ecc. devono avere dei colpevoli affinche" in questo paese un poveraccio che ruba una bistecca per fame non sia trattato peggio di chi, come il sen conti, scajola, bossi, lusi, penati ecc ecc hanno contribuito a fare dell'italia, grazie ad una magistratura dormiente se non connivente, la zona franca dei peggiori criminali che il nostropaese mai abbia avuto.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 03.08.13 07:21| 
 |
Rispondi al commento

Il PDL compatto intende chiedere "la grazia" a Napolitano.
Qualcosa mi dice che se lo fanno, re giorgio gliela concede!

Alberto T. Commentatore certificato 03.08.13 07:19| 
 |
Rispondi al commento

La sentenza è arrivata. Non è quella che Siviuccio desiderava così il suo esercito personale si mobilita e mette in campo tutto il campionario dei metodi mafiosi .
Minacce ricatti.
Ora se il M5S pensa che bsti urlare strepitare o fare ostruzionismo a me viene da piangere.
Il capobanda pluriinquisito, pluriprescritto ed ora , finalmente, condannato non si cura di queste cose ne tantomeno i suoi servi.
Una sola cosa può fermarlo, la consapevolezza che non riuscirà a vincere le proprie elezioni.
Il M5S deve iniziare da subito a lavare a questo progetto.
Primo
La riforma elettorale subito.
Senza il suo Porcellum Silvio non avrebbe speranza alcuna di tornare al potere
II
Trovare pochi punti condivisi su cui basare un programma di governo con le forze che non vogliono che Silvio possa mettere in atto il suo ultimo colpo di mano.
III
E se Sivlio insistesse nella sua tattica di volere le elezioni queste stesse forze dovrebbero presentarsi alle eventuali elezioni Alleate.

Lo so è difficile anche solo prendere anche solo in considerazione certe ipotesi per chi vorrebbe cancellare questo sistema politico e questi partiti.
Ma come ho detto in altre occasioni il primo gradino per poter cambiare l'Italia e liberarla dal sistema di potere Berlusconiano.
Rendetevene conto !

Marco Piccinini 03.08.13 07:16| 
 |
Rispondi al commento

d
Legge a iniziativa popolare

All'art. 1 viene prevista l'incandidabilità per coloro che hanno ricoperto per 2 volte l'ufficio di membro del Parlamento, per assicurare un benefico ricambio di persone e di idee all'interno della istituzione rappresentativa e di rendere tutti i cittadini effettivamente eguali e partecipi dell'organizzazione politica del Paese.

All'art. 2 viene introdotta una causa onnicomprensiva di incandidabilità, consistente nella mera condanna con sentenza definitiva per reato non colposo ovvero a pena detentiva superiore a mesi 10 e giorni 20 di reclusione per reato colposo, per escludere dalla candidabilità parlamentare i cittadini che siano stati condannati per la commissione di reati anche colposi, per cui la condotta del reo soggiace comunque ad un giudizio di riprovazione sociale, che lo sottrae dalla capacità di rappresentare rettamente la Nazione.

Con gli art. 3 e 4 si chiede di reintrodurre il voto di preferenza per l'elezione di entrambi i rami del Parlamento, distribuendo i seggi spettanti alla lista, sulla base non dell'ordine di presentazione dei candidati voluto dai partiti, ma dell'ordine di preferenza espresso dagli elettori.In caso di parità, si sceglie il più giovane.

Con l'art. 5, in fine, la vacatio legis è ridotta ad un solo giorno poiché le leggi elettorali necessitano, per loro natura, di entrare in vigore immediatamente.

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 03.08.13 07:08| 
 |
Rispondi al commento

c
Legge a iniziativa popolare

È in questa profonda esigenza il significato di questo disegno di legge. Occorre restituire credibilità e trasparenza al Parlamento, affinché non vi siedano più persone condannate; occorre introdurre una «clausola di sbarramento morale», che impedisca al delinquente di sedere sullo scranno parlamentare e farsi impunemente latore di interessi illeciti e confliggenti con quelli della società reale. E ciò, non solo con l'ineleggibilità del condannato in via definitiva, ma anche con la sospensione dall'ufficio del parlamentare condannato in via non definitiva.
Occorre poi rinnovare la composizione delle Camere, impedendo ai parlamentari che vi albergano da anni, come se ne avessero ormai acquisito la proprietà, di candidarsi nuovamente alle elezioni. La prolungata permanenza delle stesse persone all'interno delle Camere ostacola il progresso delle idee, allontana le istituzioni dalla società reale, alimenta logiche clientelari e mafiose.
Il rinnovamento delle persone e delle idee è un valore fondamentale delle democrazie. Rappresentare la Nazione non è un lavoro, un mestiere, una professione, e tanto meno un privilegio di casta. Il parlamentare deve essere un cittadino comune, che vive nella società reale, e non nei palazzi, e che dedica un periodo della sua vita alla cura degli interessi della collettività, al servizio degli altri cittadini, della cosa pubblica, arricchendo le istituzioni democratiche con la propria esperienza di vita onesta.
Bisogna, insomma, limitare l'eleggibilità, prevedendo che ciascun cittadino non possa assumere elettivamente la carica di deputato o di senatore per più di 2 volte nell'arco della sua vita.
Occorre, infine, reintrodurre il voto di preferenza, per restituire ai cittadini la dignità di autentici elettori, in grado di scegliere veramente i propri rappresentanti in Parlamento.


segue

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 03.08.13 07:01| 
 |
Rispondi al commento

b
Legge a iniziativa popolare del M5S

Gli elettori sono privati dell'effettiva possibilità di scegliere i propri rappresentanti.Deputati e senatori sono scelti esclusivamente dai vertici dei partiti,tra persone che dimostrano–certo–fedeltà al partito, ma non agli elettori e alle istituzioni.Così i più fedeli al partito hanno monopolizzato i seggi,non consentendo un benefico ricambio di persone e di idee.L'eliminazione del voto di preferenza ha anche favorito l'elezione di persone condannate.I partiti,mostrando scarso rispetto verso i propri elettori,sostengono la candidatura di questi,che,grazie alla lista bloccata,riescono ad entrare in Parlamento.
Ma poi, questi parlamentari quali interessi rappresentano? Non certo quelli della brava gente,che conduce una vita onesta e che, nonostante le difficoltà quotidiane,non si è mai macchiata di reati. E invece sono a tutti noti i numeri, oramai inquietanti, di deputati e senatori condannati anche per gravi reati e, ciò nonostante, membri del Parlamento. Emerge un'immagine della politica, dei partiti, della società e del Parlamento che non fa onore all'Italia. L'immagine di una società che premia persone condannate con sentenza passata in giudicato facendole sedere all'interno della più importante istituzione democratica
L'approvazione di questa proposta di legge è un cambio di rotta,un messaggio importante alla nostra società,un chiaro segnale di cui tutti gli italiani hanno urgente bisogno,che la maggioranza dei parlamentari non condivide,e che non appartiene al modello di politico corrotto e delinquente.La società deve potersi specchiare senza macchie nel Parlamento. Se la nostra fosse una società di corrotti e delinquenti, allora sarebbe giusto che anche in Parlamento sedessero corrotti e delinquenti ma se la nostra è una società pulita,fatta di gente onesta, che si ispira ai valori della democrazia, della libertà,dell'eguaglianza, della solidarietà, allora anche il Parlamento deve rispecchiare questi valori

segue

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 03.08.13 06:57| 
 |
Rispondi al commento

È letta siede alla destra del ...... PREGIUDICATO

massimiliano o., roma Commentatore certificato 03.08.13 06:56| 
 |
Rispondi al commento

Se graziano il nano per evasione fiscale, pretendiamo tutti di non pagare le tasse per poi essere graziati....

Capisc'a me

Antonio* °Cataldi (capisc'a me), Portici - NA - Commentatore certificato 03.08.13 06:55| 
 |
Rispondi al commento

a
Ricordiamo le 3 proposte di legge a iniziativa popolare presentate da Grillo che raccolsero mezzo milione di firme
Il 14-12-2007 Grillo presentò al Senato un disegno di legge in 5 articoli per riformare la legge elettorale del Parlamento nei criteri di candidabilità ed eleggibilità, i casi di revoca e decadenza dal mandato e il modo di esprimere le preferenze.
Il M5S ha ripresentato la legge in Parlamento il 10 aprile:
-tetto di 2 legislature
-ritorno alle preferenze
-nessun inquisito in Parlamento
E' una legge equa e civile ma nel frattempo il Pd ha cercato con legge per escludere i 5 stelle dalle elezioni politiche, calpestando ogni criterio di democrazia, mentre tentava di salvare in ogni modo il condannato B a cui si è legato come nel supplizio etrusco si legava un vivo a un morto.
La legge del M5S rivoluzionerebbe la composizione del Parlamento, impedendo l’ingresso di quasi tutti i principali esponenti di Pd e Pdl.
Il disegno di legge è stato depositato in Senato da tutti i 53 senatori 5 stelle, con l'atto n. 452 che ha come 1° firmatario Vito Crimi.

Il testo inizia così:
“La legge risponde a un sentimento assai diffuso tra i cittadini italiani, a un senso di rabbia e frustrazione, ma anche di avvilimento e vergogna, per quanto è malato il sistema politico nazionale. Le scandalose vicende che hanno coinvolto tanto i singoli personaggi politici quanto gli stessi partiti, balzate alla cronaca negli ultimi anni e che riguardano entrambi i poli, dimostrano come troppi politici abbiano occupato le istituzioni per esercitare un potere personale o di parte, e non per dare un servizio alla collettività.
L'eliminazione del voto di preferenza per le elezioni politiche ha rivelato,anche per l'uso che se ne è fatto,che i partiti e la classe politica dirigente hanno scarsa considerazione per gli elettori,ritenuti incapaci di scegliere i propri rappresentanti; o forse dimostra la preoccupazione dei politici di dar loro uno strumento per valutare il loro operato

segue

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 03.08.13 06:51| 
 |
Rispondi al commento

Grazia a Berlusconi? A decidere potrebbe essere Napolitano. Quello che tra la primavera di Praga e i carri armati sovietici che la spianarono seppe scegliere. I carri armati, ovvio.

Il messaggio istituzionale è chiaro: se sei corrotto prevali; se sei onesto devi nasconderti o emigri.

Dario Remigi 03.08.13 06:44| 
 |
Rispondi al commento

B CONDANNATO A 4 ANNI PER FRODE FISCALE E A 5 DI INTERDIZIONE AI PUBBLICI UFFICI
per aver intascato fondi neri per 280 milioni senza pagare le tasse e commettendo frode nei confronti degli azionisti

La sentenza della Cassazione conferma quella di 2°grado: 4 anni di reclusione,di cui 3 coperti da indulto per legge stessa di B,a uno da scontare ai domiciliari o nei servizi sociali(?)più 5 di interdizione da pubblici uffici e revoca del passaporto.
La Cassazione rinvia però alla Corte d’Appello di Milano la rideterminazione degli anni di interdizione. Ora cercheranno di abbassarli aggiungendo altra ignominia a quella di un indulto fatto da B per proteggere se stesso con la sporca collusione del Pd. E tutto per salvare il peggiore Governo italiano, il governo dell’inciucio e della vergogna. E mentre questo accade,vola nei sondaggi il consenso al Pdl che sale al 28,3%, mentre il Pd non viene penalizzato per aver scritto la nostra rovina e vergogna e aver tradito i suoi elettori e resta attorno al 24,7, prova che o gli Italiani o sono pazzi o criminali.

Proprio B fece votare dal Pdl la legge Severino (Governo Monti): Decreto Legislativo 235 del 2012, che dice che non può essere candidato o ricoprire la carica di deputato e di senatore chi ha riportato condanne definitive con pene superiori a 2 anni. Dunque B,per legge voluta da lui stesso,avendo avuto una condanna a 4 anni,non solo deve lasciare immediatamente la carica di senatore ma non può presentarsi alle elezioni per il Parlamento italiano o europeo o a elezioni regionali e deve essere cancellato dalla lista dei candidati. Ugualmente non può aspirare a cariche di Governo. L'incandidabilità decorre dalla data del passaggio in giudicato della sentenza stessa e ha effetto per un periodo corrispondente al doppio della durata della pena accessoria dell'interdizione temporanea dai pubblici uffici comminata dal giudice.In ogni caso l'incandidabilità,anche in assenza della pena accessoria,non può essere inferiore a 6 anni

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 03.08.13 06:36| 
 |
Rispondi al commento

Ma cosa stai dicendo?
Ma se non ci filano di striscio, fanno finta che non esistiamo, bocciano tutti gli emendamenti, ti stanno strappando la costituzione in faccia, e cosa mi sento dire?
Il tuo atteggiamento non è consono, devi moderare i toni...e un'altra valanga di stupidate?
Ma mi faccia il piacere!!!!
Qua si sgobba e si muore brutto cani rognosi, Basta!!!!!!!

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato 03.08.13 05:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori