Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Morire per sangue infetto a Cosenza

  • 24


sangue_infetto_.jpg
"Era andato all’ospedale Annunziata di Cosenza per una forte anemia ed i medici hanno deciso di sottoporlo ad una trasfusione di sangue. Non appena il sangue dalla sacca è defluito nella vena, l’uomo ha iniziato improvvisamente a tremare e la temperatura corporea è aumentata vertiginosamente. L’infermiere ha immediatamente staccato la sacca di sangue ed ha provveduto a fargli una flebo di glucosio. Non è servito, il 75enne è morto dopo alcune ore. Dalla relazione di un primario dell’ospedale, è emerso che il sangue era contaminato da germi. Dalla relazione veniva confermato il fatto che "non solo l’unità di microbiologia ha comunicato la presenza di un batterio gram-negativo nel sangue dell'uomo, in buona salute prima della trasfusione, ma sollevava il sospetto che, ad oggi, vi siano in circolazione altre sacche di sangue contaminate da germi patogeni". Segnalazione via net1news

Il M5S in un’interrogazione parlamentare chiede al ministro della Salute una commissione d’inchiesta e l’invio di esperti dell’Istituto Superiore di Sanità

2 Ago 2013, 10:50 | Scrivi | Commenti (24) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 24


Tags: Cosenza, Dalila Nesci, M5S, mala sanità, sangue infetto

Commenti

 

1° Se non è questo omicidio colposo?
2° Consiglio di guardare il docu-film Sicko.
3° La Sanità DEVE essere Pubblica e Sociale. Lo è in Inghilterra e in Canada, in Francia e così via. L'inghilterra la istituì nel dopoguerra al motto: se abbiamo trovato i soldi per uccidere persone in giro per il mondo troveremo i soldi per curare i nostri cittadini in patria!! La SANITA' è il termometro dello Stato Sociale. Il suo contrario è il Liberismo, americano, con 56 milioni su 300 milioni di persone senza assistenza sanitaria (1 su 6) questa è follia criminale!! Non è liberismo. E in Italia stanno sfasciando da anni l'assistenza sanitaria, elemento sociale fondande di uno stato che voglia definirsi sociale. L'ultimo gravissimo attentato allo stato sociale lo si evince dall'articolo del fatto quotidino di Martina Castigliani | 8 luglio 2013 [...]
Vigili del Fuoco al lavoro senza assicurazione sanitaria: “Condizioni degradanti”
Dal 31 marzo, in seguito ai tagli del ministero del Tesoro, l'Opera Nazionale di Assistenza del personale non paga più le spese mediche a chi subisce un infortunio. La deputata del Movimento 5 Stelle Spadoni ha depositato un'interrogazione in Parlamento [...]
Nel Docu-film Sicko gli inglesi affermano che se gli toccano la sanità pubblica ci sarebbe una guerra civile.

Luca Pilolli, Gorizia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.08.13 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Abolite la sanità pubblica e tutti i servizi pubblici tranne esercito, polizia e magistratura, che comunque vanno riformate. Il pubblico offre sempre servizi peggiori a costi maggiori. È non dire che il pubblico è gratis. Gratis un cazzo con la tassazione da confisca che abbiamo gratis un cazzo.

Marco Diaco 03.08.13 14:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Assurda la mancanza di controllo prima di ogni intervento!!!!! Chi paga di questa morte!!!!

Aldo Secco 03.08.13 07:41| 
 |
Rispondi al commento

Subdolo,e ipocrita ,è il voler sopperire ,la realta con false ed irrisorie,demenclature irreali e introverse,di un non nulla di contrasto ,affinche non possano svolgersi le reali necessità Popolari.

Alessandro P., Roma Commentatore certificato 02.08.13 21:10| 
 |
Rispondi al commento

L'intento non è quello di far Morire ,per il mal funzionamento, vogliono fa morire tutti ,hanno una loro gestione farmacologica Particolare.Ma secondo te poteva nascere,un impulso razziale nei confronti di un Popolo cosi immenso,dopo 1800 anni.Guarda che essendo liberal socialista democratico radicale,mica inneggerei mai ad una cosi forte dicitura.Io sono per le pari opportunità ,di una democrazia reale,di un liberalismo per meriti,non oserei mai oppormi cosi rigidamente a delle decisioni ormai ovvie,che declinano responsabilita per voluto disfacimento,che non ha che contrastare i loro interessi.

Alessandro P., Roma Commentatore certificato 02.08.13 21:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro blog,
sull'Ospedale di Cosenza si potrebbe scrivere un'Enciclopedia.
So di medici ( almeno nel titolo ) che non facevano partorire le donne in travaglio se prima non ricevevano la mazzetta dai mariti.
Uno di loro in passato è stato denunciato e beccato con le banconote segnate dai carabinieri ( posso assicurarvi che non è una balla ). E' stato poi reintegrato e si è fatto la sua bella carriera.
Il problema principale qui, a parte la raccomandazione, è la profonda ignoranza di molti cittadini, indipendente dal loro status.
In linea di max di fronte ad un medico ( ancor peggio se primario ) si fanno letteralmente "tappetino". Per non parlare di quello che fanno con i politici!
Un "leccaggio" continuo che si tramanda di padre in figlio.
Tutti si lamentano per ritrovarsi poi allineati in fila per tre.
Invece di diritti pare che chiedano piaceri.
Ogni volta che, di fronte a storture, ho gridato in Ospedale, sono stata trattata come un alieno.
Ho avuto anche la bambina ricoverata in questo cesso. Se vuoi un minimo di considerazione e di apparente umanità devi "sborsare" o conoscere qualcuno. Se poi hai un nome "particolare" ti pongono su un trono.
I politici impazzano, soprattutto alcuni.
Tempo fa si raccontava in città che prendevano 25 000 Euro per un posto fisso da inserviente ( non posso garantire sulla veridicità di queste affermazioni, ma non mi sorprenderei se fosse vero ).
Ovviamente esiste anche la gente perbene, così quando entri all'Annunziata ti tocca fare il segno della croce con la speranza di imbatterti in quella.
VENITE IN CALABRIA A LIBERARCI. QUESTA REGIONE E' LA RADICE DI OGNI MALE.
Saluti
Ros

Rosella F., Cosenza Commentatore certificato 02.08.13 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Parliamo anche delle centinaia di persone,per lo più bambini,che grazie a poggiolini ed al suo sangue infetto degli anni 80 in poi,contrassero il virus Dell epatite c. Da 10 anni o più si combatte contro lo stato per il risarcimento del danno biologico.

SIA FATTA GIUSTIZIA!!!!

Giuseppe catania 02.08.13 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna procedere con la denuncia in procura oltre che con l'invio dei commissari, le sacche di sangue infetto di gram negativi....allucinante!

Francesco Mannino, Selargius Commentatore certificato 02.08.13 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Sono tremendi questi ospedali.. proprio stamattina sono stato al pronto soccorso di Torino dell'ospedale Molinette: è vergognoso che l'ospedale più importante del nord ovest sia in queste condizioni. Meno male che i medici sono bravi però

Alberto C., Torino Commentatore certificato 02.08.13 14:46| 
 |
Rispondi al commento

Sono giordani maurizio nato e residente a fidenza provincia di parma scrivo in relazione del post pubblicato sopra(COSENZA MUORE DOPO UNA TRASFUSIONE DI SANGUE...),questo grave caso di malasanita e il fratello di quello che è vittima tuttora mio padre giordani giorgio EX DONATORE ???..., CHE A SUGUITO DI ESAMI DEL SANGUE PRE DONAZIONE MAI CONTROLLATI E NE COMUNICATI SI è TROVATO A COMBATTERE CONTRO IL CANCRO!!!!!!!!!!. L'ESAME IN QUESTIONE è L'ESAME DEL PSA, ( MARCKER PROSTATICO),PENSATE CHE PER LA BELLEZZA DI DUE ANNI HA CONTINUATO A DONARE SANGUE CON IN CORPO UN TUMORE CHE SI AGGRAVAVA QUOTIDIANAMENTE FINO AD ARRIVARE A VALORI DEL PSA DI 29.3 QUASI 8 VOLTE SUPERIORI AI VALORI LIMITE( 0-4).
AD OGGI HO TROVATO DA PARTE DELLE AUTORITA UN TOTALE ABBANDONO ,E UNA COESIONE DAI VARI POTERI COINVOLTI,DI INSABBIARE E NASCONDERE QUESTA GRAVE VICENDA.
QUESTO GRAVE COMPORTAMENTO DELLE AUTORITA COINVOLTE LO TESTIMONIA , CHE AD OGGI (DOPO LA BELLEZZA DI 3 ANNI)DOBBIAMO AVERE CHIARIMENTI SU QUESTA VICENDA,NELLA QUALE SONO COINVOLTI , MEDICO RESPONSABILE AVIS - AVIS FIDENZA-USL , I QUALI SI CONSIDERANO AD OGGI ESTRANI COMPLETAMENTE ALLA VICENDA " PARADOSSALE,NO...",E LA PROCURA DELLA REPUBBLICA CHE DOPO UNA DENUNCIA- QUERELA,NON PROCEDE CON DEGLI ACCERTAMENTI PER ACCERTARE LE RESPONSABILITà,E SOPRATUTTO ACCERTARSI DELL' OPERTATO DELLA STRUTTURA E TUTTO QUELLO CHE CONCERNE SANGUE, SICUREZZA DELLA DONAZIONE E DELL SANGUE CHE VIENE TRASFUSO AD ALTRI!!!!!!!!!!!!!!!!!,RIGETTANDOMI LA DENUNCIA PER SCADENZA DEI TERMINI, NONOSTANTE CHE TALE VICENDA PER LA SUA DINAMICA PUò COINVOLGERE E INFETTARE MOLTISSIME PERSONE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!.
ADESSO POSSO CAPIRE PERCHè QUELLA SACCA POSSA ESSERE STATA FATALE PER QUESTO UOMO COSENTINO, AL QUALE PORGO ALLA FAMIGLIA LE MIE PIù SENTITE CONDOGLIANZE.

MAURIZIO GIORDANI 02.08.13 14:13| 
 |
Rispondi al commento

Sempre ai Poveracci non poteva capitare a mario monti o giuliano amato o a qualche altro boiardo di stato inutile?

Roberto 02.08.13 14:11| 
 |
Rispondi al commento

L'Annunziata di Cosenza è uno degli ospedali superaffollati della Calabria, dopo aver chiuso o ridotto molti ospedali dell'hinterland cosentino!
La gestione, cioè il direttore generale, affidata a Paolo Gangemi prelevato da Reggio Calabria come superesperto, si diverte ad aprire e chiudere reparti con il suo amico Scopelliti (presidente della Regione Calabria) e fa proselitismo politico filo belusconiani invece di occuparsi della salute dei cittadini bisognosi!!!

Antonio Marasco, Rogliano (CS) Commentatore certificato 02.08.13 13:53| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
ED AVANTI CON LA MALASANITA'
ALVISE

alvise fossa 02.08.13 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Ma non si possono tenere un po' di quelle sacche... Non si sa mai qualche psiconano ne abbia bisogno...
Scherzo ovviamente ed è una tragedia immane... Spero si faccia subito chiarezza!

Danilo Petrozzi Torino 02.08.13 13:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la cosa più importante da fare è legare questi disservizi con chi effettivamente o per negligenza o per altri motivi , provoca queste tragedie. Perchè in Italia non paga mai nessuno , e sempre colpa di qualcosa che non può essere prevista .

GIOVANNI I., Padova Commentatore certificato 02.08.13 13:03| 
 |
Rispondi al commento

La responsabilità penale è personale,ma esiste anche quella gerarchica che riguarda i dirigenti dell'ospedale che non lo sanno organizzare e controllare. Licenziarli !

Paolo C., Roma Commentatore certificato 02.08.13 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Io sono di Cosenza e ringrazio il M5S per questa inchiesta parlamentare. L'ospedale di Cosenza è una vergogna, sai come ci entri ma non sai se ci esci. Ci lavorano i raccomandati. Forza m5s.

Luca F., Rende (CS) Commentatore certificato 02.08.13 12:33| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

NON DIMENTICHIAMOCI DI TUTTI I RAGAZZI THALASSEMICI E DREPANOCITOSI CHE HANNO SUBITO TRASFUSIONI DA SANGUE INFETTO, E CHE AD OGGI SONO STATI ABBANDONATI DALLE ISTITUZIONI DEL PAESE E CHE COMBATTONO UNA GUERRA CONTRO I MULINI A VENTO,SENZA CHE NESSUNO NE ABBIA PAGATO LE CONSEGUENZE, QUANTI ANCORA NE DOVRANNO MORIRE PER AVERE UN PO' DI ATTENZION?

ANDREA GIACINTO BLASCO 02.08.13 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
chiedo cortesemente se i Parlamentari 5 Stelle possono prendere in esame e fare un'interrogazione anche su questo punto, sempre riguardante sangue infetto ... Grazie per l'attenzione
http://www.corriere.it/salute/13_maggio_09/bloccati-risarcimenti-sangue-infetto_5ed52ec4-b3f5-11e2-a510-97735eec3d7c.shtml

Silvia L. Commentatore certificato 02.08.13 11:51| 
 |
Rispondi al commento

il Problema grosso è chi controlla i controllori?
A quanto vedo nessuno.
All'ASL competente dovrebbero essere licenziati in tronco per incompetenza.
Noi che lavoriamo nel settore Lattiero/Caseario veniamo tartassati da questi cosiddetti dottori che ci vessano in continuazione.
Ma dove devono controllare non lo fanno.
Italia Paese di M...a !

Felice Facchini 02.08.13 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Ho un caseificio e ho una dottoressa dell'Asl che rompe i coglioni perchè faccia le analisi di aflatossina del latte! poi leggi che in un ospedale dove si muore davvero il sangue che hanno non è controllato o peggio conservato in maniera pessima !! Che Dio vi fulmini

Felice Facchini 02.08.13 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori