Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

I donatori di sangue in pensione più tardi grazie alla Fornero

  • 303


donatori_dissanguati.jpg
I diritti acquisiti valgono solo per i pensionati d'oro. I pensionati che hanno donato il sangue devono recuperare i giorni di regolare permesso dal lavoro, presi per aiutare il prossimo, oppure rinunciare al 2% della pensione.

"La riforma Fornero torna a far parlare di sé, questa volta non per gli esodati ma per i donatori di sangue. Gli iscritti all'Avis in procinto di andare in pensione, infatti, sono costretti ad aspettare perché dovranno recuperare i giorni in cui, con regolare permesso, sono rimasti a casa per il prelievo. Un allarme lanciato dalla sede dell'associazione a Cremona, comune che registra in Italia il maggior numero di iscritti (6.000 che diventano 17.000 con la provincia). Se si fa un rapido calcolo, per un iscritto che dona il sangue da quando ha 18 anni e lo fa a pieno regime (cioè quattro volte l'anno), in quarant'anni di vita lavorativa dovrà recuperare 160 giornate di astensione dal lavoro, che si traducono il 7-9 mesi in più di servizio. L'alternativa è smettere di lavorare nella data prevista, ma con una decurtazione del 2% della pensione. Lo spiega bene Ferruccio Giovetti, presidente di Avis Cremona: "Con una aspettativa di vita di 25 anni, considerando un assegno mensile di 1300-1400 euro, si parla di alcune migliaia, se non decine di migliaia, di pensione in meno". Il rischio, ora, è una diminuzione dei donatori e una conseguente ricaduta sugli ospedali." Segnalazione dal sole24ore

23 Set 2013, 18:32 | Scrivi | Commenti (303) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 303


Tags: donatori di sangue, Fornero, pensione, pensioni d'oro

Commenti

 

Da premettere che lavoro a turni, la donazione è stata fatta il sabato mattina mentre ero schedulato per lavorare durante il turno di notte.

Grazie

Giuffrida 06.08.14 23:21| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno,

nel mese scorso (luglio/2014) mi sono recato per la prima volta all' AVIS per effettuare una donazione di sangue dopo che sono risultato idoneo alla donazione. Dalla busta paga che mi è stata data ho notato che mi sono state trattenute 107€, pari ad una giornata lavorativa, tutto questo anche se al mio datore di lavoro è stata consegnata la giustificazione rilasciata da parte dell' AVIS. Volevo sapere se questo comportamento rientra nei termini di legge e se sono tenuto a perdere una giornata lavorativa per una donazione di sangue? Come posso reclamare?

Grazie e saluti

Giuffrida 06.08.14 23:15| 
 |
Rispondi al commento

MA FARE ASSISTENZA con la 104 AD UN DISABILE NON E' LAVORARE? E' come essere un assistente sociale, anzi, di più, perchè l'assistente sociale non ci metterebbe tutto l'impegno di un familiare, e perchè l'assistente sociale fa le sue 6 o 8 ore lavorative poi ha finito, mentre noi diamo assistenza 24 ore su 24!! il problema è che, nell'approvare o no una legge od un emendamento non si guarda al cittadino ma allo schieramento politico che li ha proposti, se lo schieramento è l'opponente allora si vota contro!!! NON VA BENE!!

mattia zorrini 10.12.13 18:19| 
 |
Rispondi al commento

Donatori di sangue, dimenticatevi che la Fornero esiste (o è esistita)!

È stato approvato ieri pomeriggio dal Senato l'emendamento che estende la definizione di "prestazione effettiva di lavoro" anche alle assenze per la donazione di sangue ed emocomponenti. Tali permessi, infatti, con la riforma Fornero del 2011 erano stati esclusi dal computo complessivo delle giornate lavorative dei dipendenti intenzionati a usufruire della pensione anticipata. «Siamo soddisfatti per questo importante obiettivo conseguito e siamo fiduciosi che anche la Camera dei Deputati saprà esprimersi in modo analogo – commentano i Presidenti Nazionali di AVIS, Vincenzo Saturni, FIDAS, Aldo Ozino Caligaris, FRATRES, Luigi Cardini e il Delegato Sangue della Croce Rossa Italiana, Maria Teresa Letta.

Questo risultato è il frutto delle costanti e ormai consolidate relazioni con le Istituzioni nazionali e giunge al termine di un'attenta e scrupolosa opera di vigilanza sul dibattito politico e sul percorso parlamentare che si sono sviluppati nelle ultime settimane su tale argomento.

Dopo l’approvazione alla Camera, l’emendamento ristabilirà quanto già indicato dalla legge n. 219/05, che all'articolo 8 comma 1 prevede il riconoscimento della retribuzione e dei contributi per la giornata in cui si effettua la donazione. La stessa legge individua i donatori di sangue come operatori sanitari che concorrono al raggiungimento di un obiettivo fondamentale per il nostro Paese: l'autosufficienza di sangue, emocomponenti e medicinali plasmaderivati.

Siamo quindi felici che lo Stato italiano abbia voluto ribadire, attraverso la votazione di ieri, il grande ruolo di tutti quei donatori che, in modo gratuito, continuo, periodico, volontario e anonimo, compiono un gesto di grande valore civico, etico e morale».

Francesco M., BERGAMO Commentatore certificato 20.11.13 21:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il 29 hanno votato in 53 contro l'emendamento quindi a favore della Fornrero e quasi tutti M5S !!!! ma che cazzo hanno combinato ? me lo volete spiegare ????

Matteo S., Sondrio Commentatore certificato 20.11.13 10:43| 
 |
Rispondi al commento

Tranquillizzo tutti i volontari:

Nella seduta del 29 ottobre il Senato ha approvato definitivamente l’emendamento che estende la definizione di “prestazione effettiva di lavoro” anche alle giornate dedicate alla donazione di sangue ed emocomponenti.

La "Ciusa" è stata smentita ed i diritti salvaguardati.

Francesco M., BERGAMO Commentatore certificato 16.11.13 00:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono donatore dal 1983 ho effettuato 110 donazioni spero che i familiari della Fornero e di tutti gli altri politici che hanno votato la legge in questione non abbiano mai bisogno del mio sangue e del sangue di tutti gli altri donatori sono dei vampiri che non smettono mai di succhiare al prossimo . Viva AVIS e tutte le associazioni di volontariato

Maffioletti Giuseppe 12.11.13 09:34| 
 |
Rispondi al commento

Grazie di tutto ciò che hai fatto per noi Fornero grande Ma....mma.Spero che ogni giorno in più che io lavorerò dopo 40 anni(chi non lavora non lo sà ,ma sono tanti)sia un giorno in meno di vita della Fornero.Non è un'accidente è un augurio da chi ha avuto da queste persone cattive solo del male.

fabio gamberi 31.10.13 20:15| 
 |
Rispondi al commento

sono passati i re passeranno anche le peracottare di nome fornero e tanti altri cognomi ininnobinabili dai peppe che ce la facciamo saluti a voi tutti

d'angelo 28.10.13 15:00| 
 |
Rispondi al commento

Sono un donatore avis da circa 18 anni lo faccio quasi puntualmente ogni 4 mesi con grande piacere per il prossimo.....dopo aver letto di recuperare i giorni della donazione per andare in pensione senza la penalizzazione....dico speriamo solo che non serva una sacca di sangue alla povera e ingnorante ex ministro Fornero che l'unico lavoro che poteva svolgere nella sua vita era quello del mendicante di gerico!!!!!

Livio Giuseppe De Marco 07.10.13 23:24| 
 |
Rispondi al commento

I donatori di sangue in pensione più tardi!
Esprimere un commento volgare ad una simile notizia sarebbe troppo facile, ma quando qualcuno mi ha anticipato la “novità” mi si sono rivoltati i visceri.

Ho 48 anni e quando ho iniziato a lavorare avevo la prospettiva della pensione con 35 anni di lavoro, a 55 anni. Poi le condizioni sono cambiate e la mia generazione è stata chiamata a sanare furti e sperperi perpetrati negli anni e la mia prospettiva si è allungata fino a 60 anni (40 di lavoro). Per me non è un problema, devo pensare ai miei figli e dare loro una prospettiva.
Poi è arrivata la crisi mondiale e nuovi tagli ai pensionamenti che mi collocheranno in quiescenza a 65 anni (45 di lavoro). Accetto ma non comprendo come faranno i miei figli a trovare lavoro se io occupo il loro posto a 65 anni!
Ora la ciliegia sulla torta, che però non digerisco e non voglio digerire: il mio stomaco la rifiuta e la vomita! Non sono 8 mesi in più di lavoro che mi aspetteranno... cambierebbe poco, ma è il segnale di presa per i fondelli che viene dato (uso con grande fatica un termine soft).

Sono avisino da 27 anni, circa 180 donazioni alle spalle: felice di aver aiutato qualcuno, grato per aver potuto tener sotto controllo la mia salute, ma anche sereno sapendo che, se ne avrò bisogno, domani qualcuno penserà a me con un gesto di solidarietà.
Le prime donazioni le ho effettuate di domenica nel mio paese, poi le donazioni sono state trasferite a Bergamo (25 km da casa), infine ho effettuato donazioni mirate su richiesta del centro: queste donazioni sono fatte solo in settimana!
Ora è lecito che io mi domandi se la mente che ha partorito questa novità appartenga alla razza umana o se sia un alieno! Potrei pensare che qualcuno voglia dissuadere i volontari a donare così si potrà acquistare il plasma dall’estero: dubitare è lecito, ma spesso ci si azzecca e se fosse come dico sarebbe diabolico!
Suggerisco una terza via: immediata correzione di rotta, sarebbe salutare per tutti.

Tessera CAI 9696 05.10.13 16:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Andrò nei festivi, come faccio spesso del resto....

Sandro Savini 04.10.13 18:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono donatrice di sangue da quando avevo 18 anni,ora ne ho 40.
Nella mia famiglia c'è stata più volte necessità di avere sacche di sangue durante le operazioni chirurgiche.
Quando mi è stato chiesto, ho donato anche per amici e parenti di amici che erano ricoverati.
Un paio di volte è accaduto di essere chiamata per urgenza sangue a seguito di incidenti stradali.
Non sono iscritta all'AVIS ma dono all'ospedale S'Eugenio di Roma,a volte sono andata di domenica o sabato ma la maggior parte delle volte sono andata in giornate lavorative.
Per tutti quelli che dicono che ci si approfitta del permesso,voglio ricordare che la lavorazione sangue ha dei tempi ben definiti e che accumularlo tutto in una giornata,che sia sabato,domenica o altro giorno infra settimanale,comporta una serie di problematiche che non spetta a me elencare.
Donare il sangue è un atto volontario e fin qui nulla da eccepire,donare il sangue permette a persone malate di essere soccorse e curate,al di là della soddisfazione morale,vogliamo riconoscere il servizio socio sanitario importantissimo che ne deriva? Avere una giornata di riposo, retribuita e conteggiata ai fini pensionistici a fronte di un servizio vitale, vi sembra tanto grave?

Valeria P. 01.10.13 12:13| 
 |
Rispondi al commento

qualche tempo fa la notizia bufala di un americano donatore di midollo spinale si sarebbe rifiutato di donare il proprio midollo ad una bambina italiana
PERCHE PROPRIO ITALIANA

ripeto e una bufala giornalistica smentita dai genitori stessi

di sicuro se dovessi avere un gruppo particolare di sangue eo midollo spinale compatibile
o donare un organo e SAPESSI CHE E UN POLITICO ITALIANO
DI SICURO MI RIFIUTEREI
ma questa non e un caso di razzismo
ma un caso di legittima difesa

stefano b., rovato Commentatore certificato 29.09.13 23:57| 
 |
Rispondi al commento

Immagino che lo stesso valga anche per chi dona plasma (che si può donare ben più di 4 volte all'anno) o il midollo osseo...
Se qualcuno incontra la Fornero per strada cortesemente sputatele in un occhio e poi dite che sono stato io! Se poi vi prende la mano e le tirate anche un calcio nel culo, anche in quel caso dite che sono stato io. Non per vigliaccheria ma abito in "periferia" e da queste parti i politiconi non si fanno vedere (se non con una scorta, ben per loro)

Alessandro B., GO Commentatore certificato 27.09.13 23:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo dobbiamo andare via da questo paese schifoso che gli italiani hanno contribuito a costruire.
Un popolo si giudica anche da chi ha votato, non ci sono scuse io non vedo alternative, ci stanno prendendo in giro da anni e poi questo governo di LARGHE INTESE è tutta una fregatura.
Ogni giorno mi sento sempre meno italiano e sempre più cittadino europeo da adottare.

robert butry 27.09.13 14:22| 
 |
Rispondi al commento

Il problema dei donatori certo è grande. Chi dona il sangue adesso ci penserà due volte. Ma oltre a questo, anche chi ha goduto o gode della legge 104 che prevede permessi retribuiti per assistenza a figli/parenti disabili, chi ha goduto della maternità facoltativa, questi giorni/mesi/anni non verranno conteggiati ai fini pensionistici! Ci pensate ai genitori che hanno figli disabili dalla nascita? E' scandaloso

Marisa Baldon 27.09.13 09:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fornero, Monti, le ultime riforme.....non sono state decise solo da loro.. molti altri, furbescamente, nascosti dietro le quinte, sono colpevoli... Queste nuove riforme, sono state approvate e sostenute anche da quelli che oggi ci governano....personaggi politici che vanno e vengono..ma sono sempre gli stessi!!!!!E...c'è sempre chi ci guadagna!!! Indovinate chi?

pagin m. maddalena 27.09.13 07:17| 
 |
Rispondi al commento

1) ho fatto più di 120 donazioni di plasma
2) sono volontario avis con attività di grafica
3) sono sempre stato orgoglioso di essere donatore
4) mi sento deluso molto deluso.

Alessandro 26.09.13 22:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Posso avere il riferimento legislativo preciso in cui si decretano queste cose? Lo so che è il Decreto salva Italia del dicembre 2011 ma non riesco a trovare queste parole : "donatori di sangue recuperano giornate o decurtazione 2% pensione " grazie mille

DonKilluminati 26.09.13 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Spero che la fornero possa morire dissanguata...e senza donatori che la aiutino!!!!
Sono talassemica e ho bisogno di una media di 4 sacche di sangue al mese.
Ringrazio di tutto cuore i donatori di sangue che mi hanno aiutata da quando avevo meno di un anno!
Per FAVORE continuate! Non fatevi fermare da una PAZZA!!!!

Franca Di Siena 26.09.13 11:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei scrivere quello che penso della Fornero ma poi arriverebbe la polizia postale ad arrestarmi.....

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 25.09.13 23:02| 
 |
Rispondi al commento

Io lo sono da oltre 26 anni,con 60 donazioni tra sangue,plasma e piastrine,e non sarà certo uno dei tanti nostri politici pagliacci a farmi desistere.
Viva i DONATORI

Cosimo De Pascalis 25.09.13 21:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io, oggi non posso data l'età, sono stato un donatore di sangue ma al di fuori dell'AVIS, menomale. Ma questa circostanza non la conoscevo e mi conferma il giudizio che mi ero fatto su quella coccodrilla, infame della Fornero, solo quell'assassino dei poveri e dei pensionati che risponde al nome monti poteva chiamarla ad un incarico di governo. Se il berlusca ha fatto solo i suoi sporchi interessi fregandosene del popolo e del paese, questi due (monti e fornero) hanno ammazzato i lavoratori e i pensionati. Mi auguro per i tre citati un colpo apoplettico che li lasci stecchiti e, se avverrà, quel giorno farò festa e ballerò per la strada

Marcello Di Cerlo 25.09.13 18:39| 
 |
Rispondi al commento

certo che ci sarà una diminuzione dei donatori! Sta fornero quanto mi sta sul c ...o !

Pina alterio 25.09.13 10:36| 
 |
Rispondi al commento

anche il movimento affronta marginalmente questa riforma della maestrina in modo periferico. E' stata una cosa raffazzona (vedi esodati) per fare cassa (con i soldi nostri) in malafede (vedi qust' ultima scoperta). Quindi chiedo ma quand' è che la buttiamo alle ortiche insieme ai nuovi ammortizzatori sociali ?

pippo pluto 25.09.13 08:42| 
 |
Rispondi al commento

Mi pare di aver letto che il problema esiste solo per chi va in pensione prima dei 62 anni. Come donatore abituale quindi non mi preoccupa più di tanto visto che forse andrò in pensione a 70... Certo è un messaggio sociale sbagliato. Comunque come in tutte le cose, bisogna prima informarsi bene e poi valutare.

Alberto Da Sabaudia 25.09.13 06:56| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=WTAMpWkC2vs

Facciamo in modo che l'incubo non diventi realtà.

Mr Worf ., VG Commentatore certificato 25.09.13 00:48| 
 |
Rispondi al commento

Mi pare che quando pensiamo che i nostri "politici" abbiano toccato il fondo, incomincino a scavare. E' un fatto CRIMINALE come chi ha proposto una simile immondizia. E' semplicemente OSCENO pensare a qualcosa del genere, partorito da una mente PERVERTITA come quella della Fornero! Spero solo questo schifo sia il risultato di un'errata formulazione della legge e non un fatto espressamente voluto. Che schifo, che schifo, che schifo. I nostri politici sono immondizia, ma proprio lo scarto, da dove non se ne può prendere nulla di buono! Che schifo!

claudio salemi 25.09.13 00:17| 
 |
Rispondi al commento

Cose folli! Pur di non toccare i propri privilegi raschiano il barile degli italiani. Qualche imbecille voleva togliere dai periodi pensionabili anche il servizio militare obbligatorio! Tanto i figli dei politici quasi mai lo facevano !

Giovanni Angeli 24.09.13 23:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

siamo allo schifo che piu' schifo di cosi non si puo' neache sentire. sono donatore da quando avevo 19 anni sono alla mia 148 donazione ho usufruito della giornata solo quando ho cominciato a lavorare nello stato e non sempre perche' io dono anche d'estate e siccome insegno non sono a scuola. da tutte le parti ci si elogia perche' facciamo del bene e poi questa viene fuori con questa merdata. che schifo di donna. si dovrebbe vergognare. e poi ancora una cosa , non dicono mica quanto spende lo stato per comprare sangue di indubbia provenienza quando non basta. questo si che e' un incentivo per i prossimi donatori. si vergogni fornero. e periamo che qualcuno la butti fuori al piu' presto. grazie.

franco ghetti Commentatore certificato 24.09.13 22:41| 
 |
Rispondi al commento

Il giorno della donazione osservare il riposo ed evitare sforzi fisici come previsto nell'art.17 del Decreto 15 Gennaio 1991 " Non può essere ammesso al prelievo il donatore addetto a lavori pesanti o di particolare impegno qualora non possa fruire di almeno 24 ore di riposo dopo il prelievo". Con ciò si intendono non solo le attività comportanti impegno fisico, ma anche quelle che richiedono attenzione es : guidare autobus, camion, ecc.

se volete diventare donatori informatevi ......
presso la sede AVIS della Vostra citta'....

oppure ovunque vogliate....

l'importante e' che andiate a donare.
Grazie.

Mr Worf ., VG Commentatore certificato 24.09.13 22:27| 
 |
Rispondi al commento

A CHI HA IDEATO E APPROVATO TUTTO QUESTO, AUGURIAMO CALOROSAMENTE DI AVERE, TRA BREVE, URGENTE BISOGNO DI UNA TRASFUSIONE DI SANGUE.

giordano 24.09.13 22:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per chi avesse voglia di donare.....

prima chiedere consiglio al medico curante....

avere tra 18 e 65 anni - essere in buona salute.

Prima della donazione

Il giorno precedente la donazione occorre evitare importanti sforzi fisici e un' alimentazione troppo abbondante e/o ricca di grassi perché potrebbero essere motivo di rialzo delle transaminasi con inidoneità del sangue donato ; evitare di coricarsi tardi la sera e soprattutto non donare dopo aver appena terminato un lavoro notturno che possono essere motivo di abbassamento dei valori pressori , sia in corso di donazione che successivamente.


Non si devono effettuare donazioni durante il ciclo mestruale , consigliabile donare tra il 10° e il 21° giorno intermestruale.


Il digiuno assoluto prima del salasso non è necessario né opportuno, salvo particolari condizioni come la necessità di effettuare esami di controllo e/o esami annuali; è ammessa una leggera colazione evitando latte o latticini ,sono permessi : tè, caffè, orzo, succo o spremuta di frutta, pane, marmellata, miele, frutta fresca... ; l'acqua è sempre ammessa senza limitazioni.

Avvertire il personale della sala prelievi circa eventuali allergie al cerotto o disinfettanti a base di iodio

Durante la donazione

Se durante la donazione o dopo si accusa qualche malessere avvertire subito il personale del SIT presente.

Dopo la donazione

Comprimere con un batuffolo la zona del prelievo senza piegare il braccio.

Terminata la donazione non alzarsi subito dal lettino ma restare coricato per almeno 5-10 minuti quindi restare seduti per qualche minuto e poi alzarsi in piedi.

Consumare una piccola ristorazione, in sala ristoro, possibilmente restando seduti.

Mr Worf ., VG Commentatore certificato 24.09.13 22:24| 
 |
Rispondi al commento

Al lavoratore dipendente che cede il proprio sangue gratuitamente viene concessa una giornata di riposo che viene indennizzata.


COSA SPETTA

In caso di donazione di sangue, al lavoratore spetta la giornata di riposo normalmente retribuita purché il prelievo sia:

effettuato presso Centri autorizzati dal Ministero della Sanità (Centro di raccolta fisso o mobile, Centro trasfusionale o Centro di produzione di emoderivati);
effettuato un prelievo minimo di 250 grammi.


A CHI SPETTA

La giornata di riposo retribuita spetta:

a tutti i lavoratori dipendenti con qualsiasi qualifica, assicurati presso l'Inps, indipendentemente dal settore lavorativo.

Non spetta:

ai lavoratori autonomi;
ai lavoratori che versano contributi nella gestione separata.


LA DOMANDA

In caso di donazione di sangue, il lavoratore verrà retribuito regolarmente dal datore di lavoro.

Sarà il datore di lavoro a chiedere il rimborso, alla sede Inps di competenza, di quanto anticipato al lavoratore.

Possono richiedere il rimborso solo:

i datori di lavoro non tenuti alla denuncia contributiva;
gli artigiani che occupano solo apprendisti.

Alla domanda devono essere allegati, per ciascun donatore:

la dichiarazione del donatore;
il certificato medico.

La domanda di rimborso deve essere inoltrata alla Sede Inps di competenza entro la fine del mese successivo a quello in cui il lavoratore ha donato il sangue.


QUANTO SPETTA

La retribuzione spettante al donatore è quella corrispondente alle ore non lavorate comprese nella giornata di riposo.

Il lavoratore può non avere titolo ad alcuna retribuzione (es.: donazione effettuata di sabato in caso di settimana corta) oppure può avere diritto ad una retribuzione inferiore a quella giornaliera (es.: lavoratore che si assenta per la donazione prima del termine dell'orario di lavoro).

http://www.inps.it/portale/default.aspx?itemdir=5802

Mr Worf ., VG Commentatore certificato 24.09.13 22:11| 
 |
Rispondi al commento

Negli anni ’70 il riposo era stato istituito più per
favorire la donazione periodica e gratuita che per
necessità di tipo sanitario, ugualmente presente
anche in considerazione dell’attività lavorativa dei
donatori, sicuramente più pesante di quella di oggi.
Ora le motivazioni sono più puntuali e per questo,
considerato le strutture sanitarie esistenti, riteniamo
sia corretto continuare a riconoscere un certo “riposo”
post donazione. Se debba essere di 4 od 8 ore
dipenderà dagli strumenti che si metteranno in
campo (modalità, luoghi e tempi di donazione, personale
dedicato, tipologia di donazione e “digiuno”).
Si può discutere, certo, ma non cercando di superare
l’ostacolo riducendo lo stipendio ai lavoratori.


tutto questo lo trovate su questo file pdf
10_11_RiposoPostDonazione

Perchè il riposo post donazione - Avis Regionale Veneto
avisveneto.it/documenti/6001/10_11_RiposoPostDonazione.pdf‎


era il 2009.......

Mr Worf ., VG Commentatore certificato 24.09.13 22:08| 
 |
Rispondi al commento

Va però
tenuto presente che per il recupero della volemia
(volume totale del sangue presente nell’organismo)
occorrono circa un paio di ore e che vi sono:
- donatori che svolgono lavori di elevata responsabilità
o rischio particolare o molto pesanti;
- donatori che effettuano donazioni particolarmente
impegnative con tempi di prelievo prolungati;
- donatori che per condizioni climatiche o di costituzione
più fragile “sentono” maggiormente il loro
generoso gesto.
Per questi motivi (modalità, tipologia e durata del
prelievo; orario della giornata in cui
si effettua il prelievo; tipo di professione;
costituzione ed età del donatore)
il legislatore, da decenni, ha
riconosciuto il riposo retribuito nella
giornata della donazione.
Ma vi sono anche altre motivazioni:
- i centri trasfusionali sono strutturati
(per personale, sedi ed attrezzature)
per un certo quantitativo giornaliero
di donatori;
- non è prevista, al momento, la
donazione nel pomeriggio o dopo
l’orario di lavoro; spesso gli stessi
punti di raccolta non funzionano di
sabato e/o domenica;
- gli esami clinici diidoneità alla
donazione e di validazione delle sacche
richiedono, per la loro riuscita
ottimale, di essere svolti nel più
breve tempo possibile; necessitano di
attrezzature sempre più potenti edell’apporto di molto personale che rischierebbe di
rimanere sottoutilizzato se si concentrassero le donazioni;
lo stesso problema si avrebbe per la lavorazione
del sangue;
- le necessità trasfusionali dei reparti clinici sono
costanti per tutto l’arco della settimana e l’accumulo
di grossi quantitativi di sangue prelevato in uno-due
giorni potrebbe creare problemi di gestione delle
scorte e delle scadenze;

- un avanzato servizio trasfusionale ospedaliero necessita
comunque sempre di una certa quantità giornaliera
di unità fresche per la produzione di emocomponenti
labili: pool di piastrine, piastrine da aferesi,
buffy-coats leucocitari oltre a scorte per l’emergenza,
da ripristinare immediatamente dopo ogni util

Mr Worf ., VG Commentatore certificato 24.09.13 22:04| 
 |
Rispondi al commento

Sono donatori non... “fannulloni”

Prima la legge 107 del 1990 e poi la 251 del 2005,
all’art. 8 (astensione al lavoro), dispongono che
per ogni giornata di riposo compensativo che segue la donazione del sangue, i lavoratori dipendenti di ogni categoria hanno diritto, oltre alla retribuzione, anche all’accredito dei contributi figurativi per la pensione.
Già la legge 584 del 13/07/1967, stabiliva che i
donatori di sangue avevano diritto ad astenersi dal lavoro per l’intera giornata in cui effettuavano la donazione conservando la normale retribuzione.
2007 -
Possiamo anticipare, però, che il ricorso al
“riposo compensativo” vale circa il 17-18% delle
donazioni totali con differenze tra regioni ed anche tra province della stessa regione. In Veneto, per esempio (vedi tabella Inps), a seguito delle differenze legate
alla attività di chiamata programmata, più o meno
spinta nelle province, si utilizza di più (circa il 22- 25%) a Belluno e Vicenza e meno (circa il 15%) a Treviso, Venezia e Padova. Questo anche per la maggior presenza di attività di raccolta domenicale Avis che viene svolta in queste province.
Una ulteriore domanda: ma perché si deve ricorrere
alla donazione nelle giornate lavorative?
La questione è molto semplice: l’autosufficienza di sangue e la sua qualità, oltre che il corretto utilizzo degli operatori sanitari, passano obbligatoriamente per una raccolta continuativa e programmata a tutti i livelli. L’attività di validazione e degli esami richiede tempi non comprimibili. Inoltre, le donazioni devono seguire le necessità dei pazienti che sono solitamente programmate, ma sappiamo bene che vi sono anche momenti di emergenza. Per questo non è pensabile invitare a donare tutti di domenica.
Ogni tanto il tema della giornata di riposo riemerge, quasi a colpevolizzare il donatore. I numeri dimostrano che l’utilizzo di questa possibilità non è poi così elevato. Ci sembra... “tanto rumore per nulla”.
Servizi a cura di Francesco Magarot

Mr Worf ., VG Commentatore certificato 24.09.13 22:00| 
 |
Rispondi al commento

come alle solite devono pagare i lavoratori ,perché non toglierli dallo stipendio di deputati o senatori?

roberto ippolito 24.09.13 21:41| 
 |
Rispondi al commento

Io dono sangue da quando ho 18 anni e sarei poco sincera se non ammettessi di averlo fatto nelle giornate lavorative proprio x saltarne qualcuna...ora che sono disoccupata vado lo stesso, il sabato o la domenica xchè vado con mio marito ed i miei bambini x fargli capire quanto questo semplice gesto sia importante. Chi dona il sangue perchè lo trova giusto continuerà a farlo nelle giornate libere, chi non lo donerà più era solo uno degli ennesimi furbi italiani che come me cercava un vantaggio. Auguro solo a chi non dona il sangue per pigrizia che non ne debba avere mai bisogno.

francesca bertini 24.09.13 21:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buonasera sono un infermiere della Fidas ADSP Piemonte e mi occupo di donazioni di sangue. Vorrei fare una constatazione ,è proprio così parlando con donatori, soprattutto operai, mi capita spesso che il giorno di permesso per la donazione sia convertito in giorno di ferie pur essendo pagato per legge, essendo un atto volontario ed è comunque uno stress fisico. In questi ultimi tempi grazie alla crisi economica e grazie alla legge fornero abbiamo registrato un calo di donazioni nonostatnte la necessità sia alta soprattutto di gruppi O-

Francesco Direnzo 24.09.13 20:01| 
 |
Rispondi al commento

Se la notizia data , cioè che la Fornero ha fatto questa legge. E bene merita di essere chiamata con un aggettivo ( m.......). se invece è una bufala come credo che sia, be rimaniamo sempre nella (m......), ma non la chiamiamo così.

carmelo padova 24.09.13 19:44| 
 |
Rispondi al commento

Ben venga anche questa legge, speriamo almeno non sia retroattiva, poi però dovremmo anche smettere di donare TUTTI, così il sangue lo stato dovrà acquistarlo all'estero a costo doppio se non triplo!!!

Mirko Brunelli 24.09.13 19:31| 
 |
Rispondi al commento

Dopo una notizia del genere che si deve pensare... come puo' essere pensata e scritta una legge cosi cattiva ed ingiusta??? invece di ringraziare quelle persone che fanno del bene? Non solo non gli diamo niente in cambio, ma vengono addirittura punite in qualche modo... queste "persone" (tra virgolette perché non meritano di essere chiamate tali!) devono essere allontanate non solo dal parlamento, ma da questo paese, il piu' possibile! ..poi mi domando, perchè per il nano malefico di m**da le leggi non possono essere retroattive ed invece per gli onesti cittadini si???? perchè dobbiamo essere sempre noi a prendercela nel c**o??

Luca Calacci 24.09.13 19:09| 
 |
Rispondi al commento

IO SONO UN LAVORATORE AUTONOMO

LO TOGLIERANNO ANCHE A ME IL 2% SULLA PENSIONE ESSENDO UN DONATORE AVIS???

paolo franchi 24.09.13 18:24| 
 |
Rispondi al commento

Io sono un politrasfuso e DEVO LA VITA a queste persone che dedicano parte di se stessi gratuitamente ed ora oltre a predergli il sangue gli prendiamo anche mesi di vita. Mi sento davvero a disagio e non so come chiedere scusa a questi miei salvatori. Mi sento a disagio per aver permesso che questa GERNTAGLIA sia stata al Governo di questo Paese.
Chi ha Governato questo Paese dovrebbe vergognarsi,non solo ci hanno infettato tutti con sangue non controllato (vedi il sig. Poggiolini), poi ci hanno detto che non dobbiamo essere risarciti (vedi situazione infinita sul rimborso del danno biologico per politrasfusi) ora ci privano anche del sangue di queste persone che dovrebbero essere l'orgoglio del nostro Paese.
Se io fossi sano e donatore perchè dovrei continuare a farmi prosciugare il sangue e poi pagare questa buona azione cone mesi aggiuntivi di lavoro?
Che vergogna.

massimiliano mantovani 24.09.13 17:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ok se i donatori di sangue devono rimetterci per aver fatto del bene e se la legge è uguale per tutti....facciamo che ..."quelli che succhiano il sangue" da 20 anni ,la pensione non ce l 'abbiano proprio-Tanto con tutto queelo che si sono imboscati non ne hanno bisogno.

Paola L., Verona Commentatore certificato 24.09.13 17:31| 
 |
Rispondi al commento

Ogni giorno si commenta con tante parole il progressivo inchiappettamento che subiamo.
Domanda:ma nn è forse che si parla troppo?
Gli esempi son tanti,tutti noi ne abbiamo più di uno da menzionare ma questo nn aiuta a risolvere i tanti problemi che ci circondano ,anzi il nostro nn agire li aumentera ancora.In realtà le azioni contro tale sistema sono inesistenti o quantativamente nn sufficenti a tamponare "vizi" passati e presenti. Il tempo è prezioso,tutto ciò che vedete, serve solo a guadagnare il tempo necessario per raggiungere il controllo completo della situazione,modificando leggi e decreti ....,dopo di che, saremo nella cacca,controllati da un sistema corrotto ma che legalmente vive nel giusto.
*DAN*

dan ves 24.09.13 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Ma pensa te... Con tutti le agevolazioni, privilegi, indennizzi, Ruberie varie di cui classe politica, alti dirigenti...e vertici aziendali godono.... Pensa te dove è andate a frugare!!!!! Lei e tutti quelli che hanno approvato questa riforma ammazza popolo!!Mamme attenzione alla maternità... Dovrete restituire anche quella! Vergognatevi voi è la grandissime sigle sindacali che vi fanno passare tutto....a proposito ma tutti i permessi sindacali retribuiti di cui, in molte aziende, i pseudo sindacalisti godono e sfruttano????... E non sono certo 4 miseri giorni....

Carlo MONI 24.09.13 16:21| 
 |
Rispondi al commento

Non me ne frega nulla se in in italia c'è un piccolo beneficio, rispetto i paesi anglosassoni, per i donatori di sangue che comporta una giornata free, ci sono tanti altri svantaggi. Quanto si paga di irpef in Inghilterra ?
20 % fino a 35.000 sterline cioè 41.500 €.
POi le aliquote salgono e i ricchi pagano fino al 66 % !! da noi invece le aliquote alte cominciano molto prima e i ricchi pagano il 43 %.

Carlo C., Milano Commentatore certificato 24.09.13 16:16| 
 |
Rispondi al commento

Ma quanto cazzo prenderà di pensione la Fornero, non dovremmo trattarla allo stesso modo.
SE il M5Sandrà al governo sistemare le pensioni degli ex parlamentari dovrà essere un must immediato....
Condannati a vita comune li voglio vedere.

Carlo C., Milano Commentatore certificato 24.09.13 16:11| 
 |
Rispondi al commento

Diritti ?
Quali diritti, noi abbiamo solo doveri e anche se li ottemperiamo tutti non è detto che non ci prendano lo stesso a calci in culo.
I diritti sono solo quelli di chi ci ha rovinato in questi anni.
Altro che Politometro, se mai arriveremo al governo dovranno tremare !

Carlo C., Milano Commentatore certificato 24.09.13 16:08| 
 |
Rispondi al commento

solamente ora capisco perche' hanno scritto........FORNERO AL CIMITERO.
PEZZO DI STRONZA EGOISTA DI MERDA E FACCIA DA CAZZO. MA SEI IMPAZZITA ? MA TI HA DATO DI VOLTA IL CERVELLO ?
questa non ne fa piu' perche' non ne sa piu'.
pensa se un giorno (e te lo auguro) tu dovessi avere bisogno di una trasfusione, giuro mi drogo e poi ti dono il mio sangue.....MERDA.

rodolfo bonaldi 24.09.13 15:54| 
 |
Rispondi al commento

Boh... da qualche mese vivo a Glasgow. Stamattina sono andato a donare (la mia prima volta in UK). Prima mi hanno prelevato una pinta di sangue, poi mi hanno dato un dolcino e mi hanno rispedito in ufficio :-). Niente permesso in Scozia...

Luca C. 24.09.13 15:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Forneró tra un po' avrà bisogno di qualche flebo...
Spero per lei sia sangue infetto

Danilo Petrozzi Torino 24.09.13 14:52| 
 |
Rispondi al commento

sono un donatore da parecchi anni e vorrei cortesemente che in tutti questi anni di donazione e penso di aver fattto una cosa giusta e onesta di dare alla fornero tutte le giornate retribuite a fondo suo di pensione cosi se le puo aguìiatemente prendere di medicine .

nicola pellegrino 24.09.13 14:36| 
 |
Rispondi al commento

Come si fa a presentare una idea per una bozza di riforma pensionistica ? Chi posso contattare per non far si che il mio messaggio arrivi a destinazione correttamente ?

Fabio Zoboli 24.09.13 14:19| 
 |
Rispondi al commento

sono pure donatore di sangue dall'età di diciotto anni e ho più di 90 trasfusioni. In pensione non ci vado più!!!
Lo so che per noi avisini è dura da dire e da fare , ma si dovrebbe fare uno sciopero delle trasfusioni almeno una volta tutti uniti come lo siamo per il nostro ideale. Solo così riusciremmo a smuovere qualcosa. E non lasciamoci abbindolare da quei miserabili che fanno leva sul nostro sincero senso di solidarietà e altruismo per convincerci ipocritamente che: "IL CUORE AVISINO è GRANDE E SUPERA ANCHE QUESTE AMAREZZE"

beppe b. Commentatore certificato 24.09.13 14:13| 
 |
Rispondi al commento

ho in casa un malato di tumore al cervello
e sto usufruendo del congedo straordinario.
finiti i due anni di cui dispongo non avrò più alternative , dovrò recuperare i due anni.
ma se la persona che sto assistendo avrà ancora bisogno di me (e non ci sono prospettive di miglioramento)cosa farò.
se la fornero(la mancata maiuscola non è un errore bensì un segno didisprezzo)avesse un minimo di umanità mi potrebbe dare una risposta , ma non ci spero

beppe b. Commentatore certificato 24.09.13 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Spero che la Fornero non abbia mai bisogno di sangue, spero che quando ne avrà bisogno non glielo diano....

Aurora Bellucci 24.09.13 13:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un donatore di sangue. Spero con tutto me stesso, che il mio sangue e quello di tutti i donatori come me, non finisca MAI nelle vene di questa folle e altrettanto nelle vene di tutta la sua genia! Ai donatori bisognerebbe, piuttosto, riconoscere un bonus per l'impegno, per la volontà e per la bontà d'animo, qualità che contraddistinguono buona parte del Popolo Italiano ma evidentemente non certo la "buona" Fornero! Si vergogni Signora, si vergogni!

Ezio Bigliazzi, Bedizzole Commentatore certificato 24.09.13 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Per quanto nel contesto del nostro paese, rispetto ad altre incongruenze e ad altri sprechi, sia sostanzialmente d'accordo con chi si oppone a questa misura, mi chiedo se in linea generale essa non abbia senso.
Secondo il principio di maturare con i proventi del lavoro i contributi pensionistici, non trovo sbagliato in linea teorica che essi non siano cumulati quando il lavoratore destini la sua attività per altre priorità, quand'esse non siano irrinunciabili. Quindi nel caso di malattia o di assistenza - legge 104 - sono per far maturare i contributi, nel caso del volontariato la cosa non dovrebbe essere automatica: occorre che l'ente no-profit versi i contributi ai donatori o che lo stato destini dei fondi appositi.
Sicuramente questa misura non fa che costituire un deterrente per chi voglia donare il sangue o adoperarsi in altra azione di volontariato affine.

Alfredo Elia 24.09.13 13:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ero e sarò sempre un donatore, vuol dire che alla prossima donazione chiederò che il mio sangue non'è disponibile per un eventuale richiesta della signora Fornero e tutti quelli che hanno preso parte a questa stronz......

Marco Francisci 24.09.13 13:31| 
 |
Rispondi al commento

diciamo che si sono inventati una nuova imposta non potendola chiamare col suo vero nome hanno trovato il modo di aggirarla. la tassa sul sangue ora, la tassa sull'aria domani, facilmente fra poco introdurranno la tassa sul cadavere cioe' nel momento in qui muori gli eredi avranno l'obbligo di versare all'erario l'imposta sul decesso, il calcolo sara' in base all'eta' in base all'altezza e al peso in base al sesso e come primo valore sara' la causa del decesso che sara' sicuramente la variabile utilizzata come moltiplicatore per la massima imposizione. le uniche parole che mi vengono in mente oltre ad essere indignata e' ucc...li tutti credo che sia l'unico modo per toglierli di mezzo.

monica c. Commentatore certificato 24.09.13 13:29| 
 |
Rispondi al commento

un altro esempio di incapacita.... se ce ne fosse bisogno...

daniele bertagna 24.09.13 13:20| 
 |
Rispondi al commento

Ma non è vero! Io sono in pensione dal primo di settembre, ho donato per otto anni e non mi è stato sottratto nulla!

marco mentucci 24.09.13 13:10| 
 |
Rispondi al commento

TI FAREI PIANGERE IO BRUTTA STRONZA A TE E QUEL CORNUTO CHE PARLA AL POSTO TUO!!!! SIAMO CONTINUAMENTE PRESI IN GIRO DA QUESTE MERDE E C'È GENTE CHE ANCORA LI VOTA!!!! MASSA DI COGLIONI!!! UNICA SPERANZA M5S

Mauro 24.09.13 12:52| 
 |
Rispondi al commento

E' una monumentale vergona.
Strano che il nostro P.d.R. non dica ancora nulla; aridatece Pertini, accidenti!
Strano che i nostri politici non dicano nulla, forse pensano di dirlo in campagna elettorale.

Io sono donatore e lo sarò sempre! Inoltre, la pensiona non la vedrò mai da questi maledetti, quindi perché dovrei spaventarmi?

Continuerò a donare,
E poi, se arrivo a pensione darò battaglia!, fino all'ultima goccia... di sangue

Alessio Paoletti 24.09.13 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe. Ma quando la finiamo di parlare di queste cose? Lo sappiamo oramai le cose come vanno in Italia allora penso sia il momento di scendere tutti ma tutti in piazza con i forconi e non di cartone ma di ferro. Riprendiamoci ciò che ci spetta, ridiamo un senso a questa vita non tanto per me che ho un lavoro ma per quelle migliaia di giovani e non, famiglie, anziani e malati che vedono ledere ogni giorno la propria dignità mentre questi continuano a venderci fumo con notizie false ed evasive.

Giuseppe Laiolo 24.09.13 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Non ho parole.

Matteo Valerio 24.09.13 12:35| 
 |
Rispondi al commento

SIAMO QUI A CHIACCHIERARE AVREMMO GIÀ DOVUTO INSORGERE!!! FORZA M5S

Mauro 24.09.13 12:34| 
 |
Rispondi al commento

smetterò di donare sangue.....

Sonofrank 24.09.13 12:26| 
 |
Rispondi al commento

La Fornero che becca la pensione da tecnico-parlamentare ha lavorato per intero i giorni della legislatura? qualcuno si è preso la briga di controllare? grazie

fabrizio spinoso 24.09.13 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno a tutti...
non ci sono parole x commentare certe speculazioni..
e chiaro che non c'e' limite all'idiozia di certe menti illuminate...

ps: Mr Grillo io ti stimo... x favore quande' che diciamo basta e ci facciamo sentire x davvero con tutta la nostra voce...1+1+1+1+1+1+1+11+1+1+1++1+1+1+1+1+1+1+1+1+1+1+1+1+1+......


M5S TY

tommaso vigilante 24.09.13 12:02| 
 |
Rispondi al commento

http://www.avis.it/notizie/24/110168/donazione-di-sangue-e-pensioni

Diversi istituti contrattuali, seppur coperti da contribuzione effettiva e utili ai fini pensionistici - come ad esempio congedo matrimoniale, permessi per Legge 104/1992, donazione sangue, permessi retribuiti per motivi familiari e lutto, diritto allo studio, sciopero e congedi parentali (ex maternità facoltativa) - sembrerebbero non utili al fine di determinare l'anzianità da prendere in considerazione per non far scattare le penalizzazioni previste.

La donazione di sangue, normata in Italia dalla legge 219/05, prevede secondo l’articolo 8 comma 1 della stessa legge il riconoscimento della retribuzione e dei contributi per la giornata in cui si è compiuta la donazione.

«Penalizzando i donatori dal punto di vista pensionistico – conclude il presidente di AVIS - non si riconosce il valore morale e solidale della donazione di sangue per il servizio sanitario nazionale, scoraggiando per l’immediato futuro la chiamata dei donatori (attuali e potenziali) e mettendo seriamente a rischio l’obiettivo dell’autosufficienza nazionale di sangue ed emocomponenti. E questo, semplicemente, non è accettabile».

Mr Worf ., VG Commentatore certificato 24.09.13 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Ieri sera ho sentito belpietro a piazza pulita dire che se si toccano le pensioni d'oro dal punto di vista della crescita non portano niente, ma che vuole dire? vanno in TV e fanno questi commenti, le pensioni d'oro vanno eliminate perchè non sono veramente meritate, non sono frutto di contribuzione e quindi devono sparire, io ho già fatto più di 40 anni di lavoro e sono ancora qui per consentire di continuare ad elargire pensioni immeritate a gente che dopo 15 o 20 anni con leggi varie si è regalata la pensione, magari anche d'oro!! i privilegi vanno tolti a tutti specialmente se estorti!

un'arrabbiata 24.09.13 11:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Davvero senza parole,ti fanno passare la voglia di far del bene,noi donatori andiamo anche senza avere la retribuzione di quella giornata,andiamo x il prox,ma la Fornero sa cosa vuol dire fare del bene? SA cosa vuol dire aiutare il prox? Eppure seduti in quella poltroncina abbiamo i peggiori,mi vergogno di essere italiana. Spero che il M5s possa davvero cambiare questa situazione.

cristina sichieri 24.09.13 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Allora oltre all'AVIS esistono altre associazioni o Federazioni come FIDAS, Frates CRI ecc. Tutte queste associazioni sono fatte da persone che dona parte di se stessi ad altri indistintamente! Vorrei vedere la fornero se si trovasse nella condizione di avere bisogno di sangue o di emoderivati. Spero per lei che non accada, io come donatore continuerò a donare ma lei come persona dovrebbe capire cosa significa VIVERE!

Marco Marzocchi 24.09.13 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Мы наблюдаем мир

Проблемы тестирования крови

По сообщению Ассошиэйтед Пресс, «более половины стран мира не проводят полного тестирования донорской крови, отчего повышается опасность распространения СПИДа и других заболеваний». В этом сообщении, основанном на данных, полученных Всемирной организацией здравоохранения, также уm

Maksym Shynlov 24.09.13 11:15| 
 |
Rispondi al commento

Mio marito ha fatto 150 donazioni ed a oggi ha 48 anni, ora anche fare del bene viene a costare caro!

monica hvalic 24.09.13 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Non basta vergognarsi dovrebbero seppellirsi!!!! Perché non trapelano queste notizie sui Tg nazionali???? Lo devono sapere tutti!!!!!!!! E' un diritto e dovere!!!!!

Azzurra cavalli 24.09.13 11:06| 
 |
Rispondi al commento

Per noi autonomi non cambia nulla...noi in pensione non ci andremo in ritardo, non ci andremo mai.

Claudio Cento, clace@simail.it Commentatore certificato 24.09.13 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Però l'azienda regolarizza all'ente pensionistico la giornata lavorativa/ di riposo che spetta al donatore. In sostanza lo stato si intasca in toto il contributo pensionistico della mia giornata di riposo per donazione Avis. Ma è legale questa cosa? Non si può far causa?!?

Ivan P. Commentatore certificato 24.09.13 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Scandaloso. Questi sono i nostri politici di ..... Ripeto ci vuole un po' di aria fresca e io la vedo solo nel M5S

Stefano T 24.09.13 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Da donatore .
Trovo che sia un provvedimento irricevibile degno della più volgare Macelleria Sociale votato da questi predoni politici.

Luciano Valentini 24.09.13 10:53| 
 |
Rispondi al commento

CHE SI VERGOGNINO!
Invece di toccare le proprie pensioni mettono le mani in tasca ai lavarotari e lo fanno di nascosto.
Devono andarsene a casa. Dobbiamo mandarli a casa. Prima che restino solo le macerie del nostro, ormai ex, BelPaese!
Nessuno dà evidenza a certe notizie... tranne Grillo. Grazie Beppe per quello che hai fatto e fai.

Ivan Pellegrini 24.09.13 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Fanculo a tutti i politici....sono e resterò per sempre donatore.

Bobodeligia 24.09.13 10:13| 
 |
Rispondi al commento

Siamo alla didascalia dello sfruttamento.

Siamo alla letterarietà del succhiasangue.

Siamo alla sintesi del pensiero della grande statista ministressa fornero, che sarà ricordata per aver allungato di 7 mesi il pensionamento ai donatori di sangue.

Si è andato oltre ad ogni metafora e simbolismo.

Questa notizia dovrebbe amplificarla sino ad assordare l'opinione pubblica, che si colpisce con i simboli, che sono discorsi sintetici.

Questo fatto appartiene all'allegoria come... alla ragioneria!

Occorre ripetetelo sino alla noia.

Alla fine, dopo qualche mese, germoglierà nelle coscienze, e si trasmuterà alchemicamente in azione rivoluzionaria.

Pacifica, ma rifvoluzionaria della cultura color pupù, in cui siamo immersi sino al collo.

gennaro esposito 24.09.13 10:13| 
 |
Rispondi al commento

Faccio presente che anche il concedo per maternità e quello parentale, nche se non retribuiti, devono essere recuperati.
Fate figli.
Per il dono sangue non mi pongo il problema, al di là della questione solidale, con quest riforma andrò in pensione a 70 anni; e chi ci arriva?!?!

Edi DARIO 24.09.13 10:10| 
 |
Rispondi al commento

Invece dovrebbero far recuperare i mesi di lavoro alle donne incinte che gia dal secondo mese si mettono in malattia a spese dello stato,volete un figlio? e vaffanculo, al 10% dello stipendio se vi conviene.

Giuseppe Dell'Aquila 24.09.13 10:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo alla didascalia dello sfruttamento.

Siamo alla letterarietà del succhiasangue.

Siamo alla sintesi del pensiero della grande statita fornero, che sarà ricordata per aver tolto 7 mesi alla pensione ai donatori di sangue.

Si è andato oltre ad ogni metafora e simbolismo.

Questa notizia dovreste amplificarla sino ad assordare l'opinione pubblica, che si colpisce con i simboli, che sono discorsi sintetici.

Questo fatto appartiene all'allegoria come... alla ragioneria!

Ditelo, ripetetelo, cittadini parlamentari, sino alla noia.

Alla fine, dopo qualche mese, germoglierà nelle coscienze, e si trasmuterà alchemicamente in azione rivoluzionaria.

Pacifica, ma rifvoluzionaria della cultura color pupù, in cui siamo immersi sino al collo.

gennaro esposito 24.09.13 09:59| 
 |
Rispondi al commento

sono donatrice anch'io veramente il problema non me lo ero posto anche perché abbiamo già la giornata pagata , il rimborso della benzina e la colazione gratuita , non mi sembra questo gran danno , però riconosco che per chi ha fatto tante donazioni , e specialmente con i tempi che corrono può diventare importante recuperare anche questi giorni , alla fine sono mesi di lavoro in meno , comunque vada però io continuo a donare, la donazione è al di sopra degli interessi personali , altrimenti che dono è?

elisa de fraia 24.09.13 09:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A questo punto molti donatori smetteranno di donare il sangue.
L'SSN dovra' spendere piu' soldi per reperire il sangue necessario.
Ma nessun problema per i politici e loro familiari, loro vanno all'estero a farsi curare.
E quando il danno sara' completo faranno marcia indietro (un refuso) ma tutto sara' gia' salato in aria, come nei loro piani.

Andrea Caleffi (kalef) Commentatore certificato 24.09.13 09:33| 
 |
Rispondi al commento

oltre a questo ci ha dato anche dei choosy con la disoccupazione al 30% e laureati che sperano in un posto in un call center più i migliaia di esodati in mezzo a una strada... e ha pure pianto.. e te credo... fornero, fornero, ma la senti questa voce? ma vaffanculo!!

Gianni C 24.09.13 09:28| 
 |
Rispondi al commento

Le pensioni d'oro non si toccano gli f 35 non si toccano le slot machine non si toccano I DONATORI SI!VERGOGNA,VERGOGNA!

rubino antonio 24.09.13 09:09| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Ma a nessuno viene in mente che chi va a donare il sangue durante l' orario di lavoro sbaglia ? Se si fa una buona azione si fa per un tornaconto esclusivamente morale. Starsene a casa con permessi retribuiti è come essere pagati.
Ciao

David I. 24.09.13 09:04| 
 
  • Currently 1.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa era da aspettarsela da ste teste di Cxxxx io sono un donatore e non rinuncerò alla donazione perché mi piace far del bene, a loro invece piace rovinare la gente...... Spero solo che non gli serva mai il sangue,ma se dovesse succedere spero che non sia disponibile così da capire la cazzata che hanno fatto..... Emerite teste di Cxxxx.

Michele Garabello 24.09.13 08:49| 
 |
Rispondi al commento

Dopo la ricongiunzione andata a puttane i 42 anni e 6 mesi e la decurtazione se hai meno di 62 anni ci mancava questa,e poi piangeva? Maledetta

giorgiotassinari 24.09.13 08:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

meno male che questi erano (e sono) tecnici iper ervellotici e capaci.....questa e altre denenze che fanno parte della riforma da una "capocciona" non me le aspetto....da una testa di Caxxo si....evidentemente........:-\

gianluca carnevali (elianto72), roma Commentatore certificato 24.09.13 08:17| 
 |
Rispondi al commento

Oltre a tutto questo schifume....ci hanno tolto anche l'anima! Con la riforma Fornero,non si riuscirà nemmeno ad andare in pensione, poichè si dovrà sopravvivere almeno fino a 70 anni! Ma vi rendete conto...fino a 70 anni, questo è schiavismo medioevale....se riesci ad arrivare a quell'età, poi schiatti e così risparmiano ancora sulla pelle dei cittadini onesti!!!!!

Cristina Rosso 24.09.13 07:44| 
 |
Rispondi al commento

il marito della fornero è a prima pagina rai radio3 questa settimana

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 24.09.13 07:37| 
 |
Rispondi al commento

Una volta ero un donatore di sangue ma poi resomi conto che oltre a nutrire intrallazzi economici sotto banco, faceva anche male al fegato sottoponendolo a sforzi innaturali, ho smesso. Per di più negli ultimi tempi mi sospendevano per delle cavolate quando poi spesso va in giro sangue letteralmente avariato che ci arriva da Paesi del terzo mondo....

uomomedicina.it


Finalmente pari diritti a tutti i domatori, aboliamo il permesso e chi dona lo faccia per la comunità non per stare a casa.
Siamo in molti ad andare a donare per poi correre a lavorare, è fattibilissimo e questo è il vero termine donazione.

Matteo tibaldi 24.09.13 06:25| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E chi si dimentica dei vampiretti, quelli che succhiano il sangue (Monti e Fornero). Dopo il decreto salvaitalia e il crescitalia, è arrivato il crepaitalia.


Ma perchè ve la prendete con la Fornero, La sciagurata ha presentato delle leggi e i soliti politicanti le hanno votate. Se il parlamento le avesse bocciate non ci sarebbe stata nessuna di queste leggi!!! Voglio dire a tutti coloro che si lamentano ed hanno votato il NANO e gargamella di stare zitti e non rompere le scatole ai loro IDOLI perchè devono pensare a come: OGGI, DOMANI, DOPODOMANI e via di seguito, vi devono spaccare le natiche. AVETE VOTATO QUELLI??? ADESSO TENETEVELI E STATE ZITTI!!!!!

Giuseppe P., Novi Ligure Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.09.13 03:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spero che la Fornero abbia bisogno di sangue in futuro...

errico de maio 24.09.13 02:40| 
 |
Rispondi al commento

non ci sono parole... in un anno insieme al suo compare hanno rovinato la vita ai virtuosi, ai poveri e agli onesti, sono malati cronici da ricovero!!!

sergios g Commentatore certificato 24.09.13 00:58| 
 |
Rispondi al commento

sei proprio una sanguisuga sul vero senso della parola, prima o dopo dovrai rendere conto di tutto il male che hai fatto alla povera gente!!!!!!!!!!!

Maria Marcianò 24.09.13 00:44| 
 |
Rispondi al commento

Ho iniziato a fare il donatore nel 1994 a 30anni,e da allora ho donato sempre di domenica per ben 50 volte fino al 2009 quando ho sentito che il mio fisico aveva bisogno di un pò di riposo in più,e ho iniziato a donare il venerdì,anche perchè chi dona sangue fà un servizio socialmente utile (se non necessario a meno che non vogliamo andare a prendere il sangue dall'estero con tutti i rischi connessi per chi lo riceve)quindi avere la giornata pagata mi sembra il minimo come ringraziamento,sperando anche di non essere penalizzato quando andrò(forse)in pensione;visto che ho iniziato a 14 anni e dovrò lavorare fino a 62 se non voglio essere troppo penalizzato(che fanno 48 anni di lavoro in fabbrica sopra un tornio!!!!

alessandro giglioli 24.09.13 00:12| 
 |
Rispondi al commento

Al peggio non c'è mai fine e chissà per quanti anni ci porteremo dietro i disastri della Fornero.Evidentemente è molto più semplice spennare i cittadini in questo modo e recuperare qualche migliaio di euro che non bloccare gli F35,le missioni militari,l'8 per mille e via di questo passo.

giuseppe SCACCABAROZZI, bellano Commentatore certificato 24.09.13 00:11| 
 |
Rispondi al commento

Sono più di trent'anni che sono donatore di sangue e per evitare disagi ai miei colleghi di lavoro ho sempre preferito andare a donare il sangue di domenica. Non so se nelle altre province d'Italia c'è questa possibilità. Qui nel modenese si può andare all'avis sia di martedì che di domenica. Se la Fornero ha fatto questa legge in modo retroattivo è una canagliata. Però se gli effetti partissero da oggi in poi non troverei ciò scandaloso perché mi è venuto da pensare più di una volta che molti vanno a fare la donazione di sangue nel giorno feriale proprio per godere del giorno di riposo pagato dallo stato. E' ciò non è proprio nobile, nobile.

Salvatore Rongo 24.09.13 00:03| 
 |
Rispondi al commento

ma dove erano cgl,cisl,uil,ugl ecc,quando la fornero ha fatto la riforma delle pensioni?
a cena e pranzo insieme.

giorgio p., san vittore olona Commentatore certificato 23.09.13 23:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma questa gente non sa più dove attaccarsi? Ma non dovrebbe donare sangue più nessuno e se si ammala uno di loro che si arrangiassero!
Invece di essere fieri che ci sono i volontari x aiutare il prossimo .......

Jeannette Lehmann 23.09.13 23:55| 
 |
Rispondi al commento

Ho inviato una protesta al giornale "la Provincia" di Cremona e potete trovare l'articolo pubblicato il 23-09-2013 nelle pagina delle lettere al direttore (spazio aperto) scaricabile anche in pdf.
Saluti Gianpy

Gianpy 23.09.13 23:54| 
 |
Rispondi al commento

Come al solito queste notizie non le sento mai in TV, ne vengo a conoscenza perché seguo il blog di grillo

Armando ., Milano Commentatore certificato 23.09.13 23:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sempre donato e poi andato a lavorare
Non si dona il sangue x il permesso

Fred Beccaro 23.09.13 23:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

lo sapete che questo agosto e parte di settembre tante operazioni sono state rimandate perche' non c'era abbastanza sangue a causa del west-nile -virus e cosa pensate che succedera' nei prossimi giorni alla luce di queste notizie.....

quante persone rischieranno la vita per la carenza di sangue....

Mr Worf ., VG Commentatore certificato 23.09.13 23:36| 
 |
Rispondi al commento

Salve .. sono una donatrice adas, posso solo dire che lo stato italiano ce la stà mettendo tutta per rovinarci l'esistenza per arrivare a lucrare anche su questo.. è una vergogna... io cmq continuerò a donare alla faccia sua, perchè anche se dovrò rinunciare ad un 2% non dovrò certo vergognarmi come la sig, Fornero solo per aver avuto quesra bella pensata.

daniela boco 23.09.13 23:35| 
 |
Rispondi al commento

Sono un donatore.Continuerò a farlo.
Lavorererò altri mesi, sempre se ci daranno la meritata pensione.Pensare ai donatori e non alle pensioni d'oro e a tutti i privilegi della casta è fuorviante e grottesco.
La cattiveria non porta da nessuna parte, essa può ritornare solo sulla propria strada.

Mario Tarullo 23.09.13 23:06| 
 |
Rispondi al commento

Non c credo e non ci voglio credere ma se fosse vero spero che non si trovi mai sangue disponibile per la Fornero se e quando dovesse averne bisogno.

andrea cannelli 23.09.13 23:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono stata donatrice per diversi anni poi ho dovuto smettere per problemi di salute. So cosa vuol dire essere beneficiaria di donazione anche se non direttamente, ma per una persona a me molto vicina. Guardi quella sacca ringraziando una persona estranea che ti sta regalando una speranza e non ti dimentichi piu' il nome scritto. Per questo successivamente, ho accettato con grande orgoglio di fare donazioni. E faccio fatica ad afferrare il concetto donazione= punizione per un giorno di lavoro perduto. Se cio' dovrebbe verificarsi i concetti di altruismo e generosità dovrebbero essere ribaltati??

mary 23.09.13 23:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

solo dei testa di cazzo possono pensare come fregare i cittadini pur di mantenere tutti i loro privilegi. quelli non si toccano.siamo la vergogna dell'europa.

eugenio percossi, san benedetto dei marsi Commentatore certificato 23.09.13 22:59| 
 |
Rispondi al commento

ma quanta merda dovremo ancora mangiare?

andrea o., novara Commentatore certificato 23.09.13 22:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel mio paesello la donazione AVIS si fa la domenica mattina.... oh, cavolo, volete dire che gli avisini del mio paese son tutti fessi? O sono solo così generosi da donare nonostante tutto? Chissà perchè, credo che da noi continueranno a donare.... mi spiace solo che certe cose succedano qui, dove il volontariato è una necessità pubblica e non un optional.

Mascia Miabassi 23.09.13 22:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A CHI GIOVA PEGGIORARE LA SITUAZIONE DELLA RACCOLTA DEL SANGUE?????

OLTRE ALLE PENSIONI.....

A CHI CE LO VENDE DALL'ESTERO??????????


MA LA FORNERO QUANTO SANGUE HA DONATO???????

Mr Worf ., VG Commentatore certificato 23.09.13 22:46| 
 |
Rispondi al commento

IO donatore AVIS dal 1988 continuerò a fare le mie 5/7 donazioni all'anno perché è nel mio DNA aiutare sempre e comunque chi ha bisogno..... e alla fornero dico fottiti.

Luigi Palanca 23.09.13 22:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io dono il sangue sempre di domenica perchè lo ritengo un atto di volontariato e in quanto tale non deve essere coinvolgere nessun altro, datore di lavoro compreso. Ma questa signora dovrebbe andare a fare volontariato nei pronto soccorso per rendersi conto dell'importanza delle donazioni, ma è una politica e quindi sadica per natura. Mi vergogno che sia una piemontese come me. DONATE SANGUE NELLE EMOTECHE SPARSE NELLE CITTA' POCHI MINUTI DI PRELIEVO VI FARANNO SENTIRE UN EROE PER UN GIORNO. Parola di Avisina.

Laura 23.09.13 22:44| 
 |
Rispondi al commento

N-esimo scandalo in favore dei soliti! I SOLITI CHE SARANNO ANCORA VOTATI!!!
VOCE alla vera opposizione e democrazia del M5S!

claudio v. Commentatore certificato 23.09.13 22:39| 
 |
Rispondi al commento

Ma possibile che questi del PD-PDL in tutti questi anni, non siano riusciti a votare una legge decente che non sia una CAZZATA?
Ma con quale coraggio continuano a votarli?

adriano 23.09.13 22:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

allora lo scrivo anche qui;l'avis ha dichiarato qualcosa rispetto al voto??come associazione cosa dice rispetto al governo???o si vota tutti M5S o si muore tutti!!!qui è questione di buonsenso!!!e vale anche per l'avis!o ci si mette la faccia o lamentarsi non serve.questi governi e questi partiti ci ammazzano!!!ognuno faccia la sua parte,sostenendo chi vuole un vero cambiamento!!!votate e fate votare M5S o è la fine!!

Luca M., Rho Commentatore certificato 23.09.13 22:37| 
 |
Rispondi al commento

La goccia (di sangue) che fa traboccare il vaso. Aspettiamo ancora quante nefandezze prima di reagire? All'armi e verso roma a tutta velocità. Sarà solamente legittima difesa.

Simone Calligaris 23.09.13 22:36| 
 |
Rispondi al commento

Non solo con i donatori di sangue. Il medesimo trattamento spetta a coloro che hanno usufruito dei permessi retribuiti per assistere i congiunti handicappati ai sensi della legge 104. E' una circolare interpretativa dell'INPS. Questi permessi seguono la stessa sorte dei periodi riscattati per la laurea, etc. La penalizzazione del riscatto di laurea ha un senso se si considera che chi ha riscattato una laurea in tempi passati ha usufruito di un calcolo assai meno oneroso rispetto a chi la riscatterebbe ora con le norme attuali, anche se comunque decise di pagare il riscatto in funzione di norme che erano vigenti allora. In merito alle pensioni d'oro, non preoccupatevi, perchè le pensioni d'oro si vogliono toccare eccome, in quanto si vogliomo toccare anche le altre che non sono d'oro, basta leggere nel sito della camera, l'audizione in merito alle leggi di riforma sulle pensione, Damiano, Polverini ed altre. Siccome l'ho letta, è pubblica, non voglio farmi prendere per il culo.

valeria 23.09.13 22:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fornero VAFFANCULO !!! (senza abbreviazioni me ne batto il cazzo dei benpensanti di sta minchia)

axel alex 23.09.13 22:18| 
 |
Rispondi al commento

Continuerò a donare

Ivan C., Genova 23.09.13 22:13| 
 |
Rispondi al commento

bene cosi non ci saranno piu' donatori = + morti
sempre piu tasse cosi la gente si ammazza
condoniamo 98mld e aumentiamo l'iva cosi la gente non arriva manco piu' a comprare il pane e muore di fame..ma non e che stanno cercando di farci auto sterminare cosi diminuisce la popolazione?

red r. Commentatore certificato 23.09.13 22:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io inviterei tutti i generosissimi donatori a sospendere , e non interrompere definitivamente,
le donazioni sino a raggiungere il ripensamento e quindi la revoca di questa riforma Fornero così assurda e vergognosa .

Silvio Ferrara 23.09.13 22:07| 
 |
Rispondi al commento

ma è vero? ... e come fa a sapere i giorni in cui ho chiesto il permesso a lavoro? mica tutte le volte siamo andati a donare col permesso. Ci siamo andati anche quando in ferie o di riposo o giorni festivi....quindi cosa fa, farà tutti i conti...boh, mi pare assurdo

Lorenzo B. 23.09.13 22:03| 
 |
Rispondi al commento

mai donato e mai lo farò, specialmente ora che ho appreso quest'altra fantastica notizia... w l'italia...

mirko zanellato 23.09.13 22:03| 
 |
Rispondi al commento

Le auguro di assistere alla morte di tutti i suoi cari, chi ha un cuore così arido come quella vacca della Fornero deve soffrire per il male che sta facendo.

Marzio mazzocut zecchin 23.09.13 22:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma siamo matti?anziché incentivare sti pezzi di........... Dovrebbe essere il contrario anticipare la pensione ai donatori

Elisabetta grandi 23.09.13 21:57| 
 |
Rispondi al commento

Vergognati Fornero... hai trovato il sistema migliore per incentivare le donazioni di sangue!
Possibile mai che tutte le leggi che picchiano in quel posto, arrivano sempre a noi lavoratori?
Pensa a far rientrare i soldi che vi spartite nel vostro tempio dello spreco.

Visto l'argomento, non posso che chiamarvi..
SANGUISUGHE !!!

Enzo Falbo 23.09.13 21:52| 
 |
Rispondi al commento

Mi auguro con tutto il cuore che quella merda debba aver bisogno una trasfusione urgente...ma che gli arrivi solo dopo che i donatori abbiano recuperato i giorni di lavoro!!!!!!!quindi mai!!!! Io sono un donatore sangue e midollo da 13 anni..ma lavorando in svizzera la donazione la faccio sempre di sabato ..come tutti i frontalieri...rimango sempre più convinto che questo paese bisogna setacciarlo iniziando da tutti questi pezzi di merda che ingrassano il culo su una poltrona parlamentare..quelli li manderei in svizzera a pala e pico dalle cinque della mattina.. Così poi vedono come il sangue lo prosciughi pur di aver uno stipendio decente( non regalato)...un ITALIANO

Domenico Stelitano 23.09.13 21:48| 
 |
Rispondi al commento

la fornero e monti due inutili personaggi dei quali è inutile commentare ogni danno recato al paese basta vedere in che situazione ci hanno messo la cosa che mi consola è che hanno una certa età .....

ciare 23.09.13 21:47| 
 |
Rispondi al commento

Ma cosa cazzo ci vuole a cancellare tutte le porcate che sono state legiferate, prima o poi il M5S cancellera tutte le porcate che ci sono, almeno abbiamo la speranza che qualcuno fara qualcosa. di logico per le persone dimenticate da questi governi INFAMI........

Albino D'onorio 23.09.13 21:41| 
 |
Rispondi al commento

dopo che aiutiamo il prossimo e non domandiamo soldi come fanno i politici c,e anche il danno ma mi domando in che paese sto vivendo mi vergogno di essere italiano e di essere governato dalla signora fornero e da tutti gli altri parassiti che che ci governano.

andea 23.09.13 21:39| 
 |
Rispondi al commento

La fornaro dovrebbe aver bisogno di quelle belle sacchette di sangue così ne potrebbe apprezzare l'utilità.magari si commuoverebbe ancora .........

Stefano FORTES 23.09.13 21:37| 
 |
Rispondi al commento

allora facciamo così: verranno recuperati i mesi di assenza per gravidanza e per astensione obbligatoria per assistere i parenti malati, i giorni di infortunio, quelli di malattia e, perche no? I giorni di lutto dovuto per parenti... CREPA FORNERO BUCO NERO!

tenax 23.09.13 21:36| 
 |
Rispondi al commento

che siamo in mano ai criminali lo sappiamo tutti, ma non vi sembra che stanno esagerando? Mandiamoli a casa per favore!!!!!!!!

luciano di cocco 23.09.13 21:34| 
 |
Rispondi al commento

Ma che cosa deve succedere ancora per arrabbiarsi per davvero?

Marcello G., Milano Commentatore certificato 23.09.13 21:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ve la ricordate con le lacrime di coccodrillo chissa che un giorno non debba piangere veramente primo o poi tutti i nodi vengono al pettine

ciare 23.09.13 21:27| 
 |
Rispondi al commento

Da ex donatore di sangue (per motivi di salute non posso farlo più) dico che è veramente un indecenza non basta l'atto nobile nel donarlo bisogna privarsi pure di una sacro santa giornata di riposo per quella demente montata.....e veramente incredibile questo paese......

Alessandro Raganato 23.09.13 21:25| 
 |
Rispondi al commento

sono donatore sangue dal 1998 sto a piu di 30 donazioni e per aver fatto del bene al prossimo e del bene alla regione lazio visto che il mio sangue donato non lo ha comprato all estero e quindi ha risparmiato dei soldini .............mi trovo pure penalizzato per la pensione ...........non ho parole fanno schifo

gianluca di trani 23.09.13 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Donatore convinto, convinto anche che la Fornero vada aff......

andrea 23.09.13 21:23| 
 |
Rispondi al commento

Per chi volesse lavorare di piu', e ce ne sono tanti, libera scelta. Ma giusto sarebbe andare in pensione in pensione a 60 anni. La fornero e quelli come lei sono come Dracula con il sangue degli altri. Altro che lacrime. I conti INPS andavano sistemati in altri modi, a partire dalle pensioni d'oro a quelle baby, a quelle costosissime di un sistema retributivo che non c'è piu'. C'e' inoltre l'aggravante di una disoccupazione dilagante, creata anche con questa riforma del ca@@o e di quelli che manco piu' lo cercano un lavoro. In poche parole e' stata una riforma che ha dato piu' danni che benefici. Anzi moltissimi danni sono stati creati ex nuovo. Bisognerebbe metterci le mani quanto prima e controriformarla. Avanti cittadini a 5 stelle su questo tema cruciale.

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato 23.09.13 21:22| 
 |
Rispondi al commento

... ma che merda la maestrina , alla sua di pensione qualcuno ci dice se ha rinunciato o è come Amato detto 'il sorcio' che preferisce il cumulo

pippo pluto 23.09.13 21:21| 
 |
Rispondi al commento

mi chiedo se sia possibile richiedere, con una causa civile,tipo class action, mossa da tutto il movimento (ma immagino che anche altri si aggiungerebbero)la somma che è stata frodata al fisco con gli interessi anche per la parte prescritta , naturalmente alludo al noto ex prescritto e pregiudicato del consiglio silvio berlusconi (le minuscole del nome sono doverose)
grazie per la possibilità di scrivere

vincenzo pane 23.09.13 21:18| 
 |
Rispondi al commento

Se non è violenza questa.....cos'altro ci faranno questi vergognosi?

Paolo 23.09.13 21:16| 
 |
Rispondi al commento

...al confronto il conte Vlad era un santo...

Wiu@m@o -, Firenze Commentatore certificato 23.09.13 21:14| 
 |
Rispondi al commento

Quanti attori ci sono in Italia esclusi quelli che fanno della televisione ? I politici sicuramente sono i migliori, sanno mentire sanno piangere, sanno essere credibili nonostante sono 35 anni circa, che raccontano frottole. Italiani svegliatevii mandiamoli a casa tutti, fattelo almeno per i vostri figli se ve li potete permettere. Non vi siete accorti che questo stato favorisce solo i delinquenti, gli extracomunitari e i ladri.

Giuseppe ambrosini 23.09.13 21:09| 
 |
Rispondi al commento

Le pensioni d'oro non si toccano e le pensioni dei donatori si, ma che equità!!!!
Propongo che i donatori AVIS vincolino le donazioni a chi ha redditi inferiori ai 1500 euro mensili , e gli altri che se le paghino allora, visto che sono dei privilegiati se lo possono permettere.
E che si usino questi soldi per pagare pensioni piene agli ex donatori in pensione.

caterina c. Commentatore certificato 23.09.13 21:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

fornero kaput speriamo muoia dissanguata

Alessandro Picchetti 23.09.13 21:03| 
 |
Rispondi al commento

Per fortuna che la retroattività è incostituzionale. Meglio un aereo da guerra che un donatore di sangue. Meglio finanziare i partiti che salvare una vita ...

gian paolo trevisani 23.09.13 20:58| 
 |
Rispondi al commento

Mamma mia come ci divertiremo

fabio spaziani 23.09.13 20:57| 
 |
Rispondi al commento

io sono un donatore,adesso di conseguenza i donatori diminuiranno è i soldi che la sign Fornero a pensato di risparmiare li sborseranno gli ospedali, x comprare sangue,mi auguro che le e tutti quelli che gli stanno vicino abbino necessita di sangue e lo devono comprare

l mario lerose 23.09.13 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera a tutti, intervengo in questa discussione a nome di Avis avendo l'onore, da qualche mese, di ricoprire l'incarico di Presidente di Avis Provinciale Milano. Ricordo innanzitutto che Avis e' un'associazione apolitica e pertanto nelle mie parole o nel mio intervenire su questo blog, non cercate nessun giudizio politico.
Come Avis, naturalmente, la notizia ci ha colpito e rammaricato, speriamo però che la cultura del volontariato che i donatori hanno sempre dimostrato porti ancora una volta ad una scelta di coscienza e non manchino mai, per questa ragione, sangue e plasma nei nostri ospedali e ai nostri malati.
Detto ciò appare comunque doveroso evidenziare che già a fine luglio e' stata presentata una interpellanza parlamentare (trasversale tra le forze politiche) affinché venga velocemente appianata questa "svista" riportando alla situazione precedente.

Cordiali saluti

Gianluca Basilari
Presidente Avis Provinciale Milano

Gianluca Basilari 23.09.13 20:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho sempre detto che bisognerebbe eliminare tutti quelli che anno contributo nella riforma alla pensione ad incominciare da Amato,o forse anche prima

Angelo Fiore 23.09.13 20:48| 
 |
Rispondi al commento

57 anni donatore da quasi 40 anni , orgoglioso di esserlo, finchè potrò lo sarò.
Auguro Buona Vita a tutti.

W
M5S

Giannino Di Camillo 23.09.13 20:48| 
 |
Rispondi al commento

spero che un giorno la Fornero ne abbia bisogno e nessuno, in orario di lavoro, glielo dia!!!

Paola Calcinai 23.09.13 20:44| 
 |
Rispondi al commento

Assurdo; ma Simone M. l'ha risolta con eleganza.

Wlad 23.09.13 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Sono in procinto di diventare medaglia d'oro dell ' AVIS e ne sono orgoglioso.
Alla sig.fornero (minuscolo voluto) auguro di crepare aspettando una donazione.

Dino L.. Commentatore certificato 23.09.13 20:37| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pensierino della sera:
i coccodrilli piangoni dopo aver fatto il male
La Fornero.... prima.

no comments!!!

Ferroni Walter 23.09.13 20:33| 
 |
Rispondi al commento

Ho donato il mio sangue per 10 anni e questa idiota merita di aver bisogno di sangue e non trovarlo per colpa delle sue idiozie....

Roberto berttelé 23.09.13 20:29| 
 |
Rispondi al commento

Ma questa donna non muore!!!!!!!!!!!!!!!

diego cignetti 23.09.13 20:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono donatore da circa 4 anni. Quanto letto sopra è scandaloso, ma è anche vero che io, in 4 anni, non ho mai usufruito dei permessi dal lavoro, mi sono sempre recato a donare la domenica mattina: aiuto il prossimo senza che la mia scelta debba pesare sulle spalle di altri.

simone malinverni 23.09.13 20:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono donatrice da anni, sono convinta di fare la cosa giusta. QUINDI SPERO KE LA FORNERO NN ABBIA MAI BISOGNO DI SANGUE, NE LEI NE I SUOI FIGLI O FAMIGLIARI e nel caso spero l'AVIS faccia il suo dovere ma dovrebbe vergognarsi dovrebbe nascondersi visto ke LEI ha cure gratis quando potrebbe pagarsele. x di più sono statale e andrò in pensione a 67 anni e nove mesi...andrò a scuola col le stampelle e pulirò i cessi con la forza del pensiero....quindi il mio VAFFANCULO è giustificato

genni stefani 23.09.13 20:19| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Esiste un fondo da toccare per poi risalire?

Alessandro Iossa 23.09.13 20:19| 
 |
Rispondi al commento

....ho 47 anni e sono donatore da quando ne ho 18 con 3/4 donazioni all'anno. Continuero' a donare..e a votare M5S..........

alberto c. 23.09.13 20:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Schifosa persona.

mario macrì, la loggia (to) Commentatore certificato 23.09.13 20:15| 
 |
Rispondi al commento

da noi ,presso la parrocchia di zona, viene il camper addetto per i donatori di sangue ,e si può fare la donazione anche il sabato, così non si chiedono permessi, e non si perde nulla!

Stefania Tronti 23.09.13 20:14| 
 |
Rispondi al commento

A dire che sono indignato è poco ormai con tutte le notizie negative che si riscontrano tutti i giorni la rabbia che provo rimane stabile e l'incazzatura diveta passiva, ma quando arriverà il momento tanto atteso di giustizia per la fine di questi politici corrotti e sanguisughe?,quando si decidono gli Italiani a comprendere che ci vuole un cambiamento politico?.Ma gli Italiani dove cazzo vivono.

michele villano, potenza Commentatore certificato 23.09.13 20:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io vado solo ed esclusivamente di sabato da molti anni e sempre senza chiedere permessi.....
Che si fottano.....

francesco a. Commentatore certificato 23.09.13 20:10| 
 |
Rispondi al commento

Da oggi, e fino a buone nuove, sono un ex donatore

Bruno floris 23.09.13 20:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Onorevole Ministro Giovannini, il ministro del lavoro del precedente governo Monti, Elsa Fornero, celebre più per il suo patetico pianto, come se fosse stata pagata per piangere il morto e non per resuscitarlo.. idem!... Continua a leggere: http://www.montemesolaonline.it/Lettera_Aperta_direttori-stupidi.htm

Cosimo Coro, Montemesola Commentatore certificato 23.09.13 20:05| 
 |
Rispondi al commento

Beppe pensaci tu !

Filomena Frascati 23.09.13 20:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che schifo

Filomena Frascati 23.09.13 20:02| 
 |
Rispondi al commento

hahahah, svegliatevi che ben 5 milioni di lavoratori non vedranno mai la pensione, altro 2% contro 99 % dei contratti atipici..... poveri illusi, aspettate il messia???

Giulio 23.09.13 19:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Però, in compenso, gli immigrati avranno dall'INPS indennità per l'I_C_, per handicap ed accompagno.

alberto calabretta 23.09.13 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Rischio carenza di sangue negli ospedali. Ci vuole un decreto legge urgente. La quantità mancante a causa della riforma Fornero venga conguagliata mediante prelievo dai parlamentari che l'hanno votata.

Paolo C., Roma Commentatore certificato 23.09.13 19:49| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

che schifo.

Daniela M. Commentatore certificato 23.09.13 19:49| 
 |
Rispondi al commento

bisogna deferire la fornero al Tribunale Internazionale dell'Aja per "crimini contro l'umanità"

vincenzo adamo 23.09.13 19:39| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Continuiamo a tenerci queste sanguisughe, così anzi che donazioni continueremo a farci fare dei salassi.

rosanna cardone 23.09.13 19:37| 
 |
Rispondi al commento

Ancora dobbiamo subire da questa p... della politica Italiana. Si decurtasse la vita e se andasse a fare in c... Siamo stanchi di subire soprusi ed inganni. Dopo anni sottoposti gli amici donatori a prelievi di Sangue salvando centinaia di migliaia di persone oggi gli viene chiesto il conto.Associzioni unitevi ed andate insieme noi cittadini a Roma a buttarli tutti fuori!Siamo stanchi vogliamo leggi a favore di chi produce ed anti Politici del C........!!!!!!

francesco quercia, CASTROVILLARI Commentatore certificato 23.09.13 19:32| 
 |
Rispondi al commento

Ma qui si sta' veramente toccando l'indecenza....mi vergogno di essere un'italiano...

Mauro Benivegna 23.09.13 19:30| 
 |
Rispondi al commento

Giorgio Napolitano è un garante solo per il governo
FIRMA LA PETIZIONE E CONDIVIDI
FACCIAMOGLI SAPERE QUANTI SIAMO A.... http://www.change.org/it/petizioni/giorgio-napolitano-dimettiti

Mauro Mattei, San Giorgio a Liri Commentatore certificato 23.09.13 19:27| 
 |
Rispondi al commento

La fornero in una intervista, alla sua riforma gli dava come voto 7, che persona modesta si doveva dare 10, e stata cazzo di mettere le mani su tutto quello che si poteva fare e anche di più.
Che possa tu e tutta la tua famiglia essere vittime della tua riforma.

sasà 23.09.13 19:25| 
 |
Rispondi al commento

All' idiozia non c'è mai limite ...

Filippo Paterna, Imola Commentatore certificato 23.09.13 19:23| 
 |
Rispondi al commento

non so se l' ha gia fatto qualcuno ma vorrei ricordare che la riforma fornero non sarebbe passata se pd e pdl non avessero votato a favore.

massimo x 23.09.13 19:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa
a Fornero è Micidiale.Mia Madre prende la Penzione piu Bassa di quella sociale.35 anni di contributi livello dirigenziale.

Alessandro P., Roma Commentatore certificato 23.09.13 19:13| 
 |
Rispondi al commento

basta non donare più così il sangue lo comprano all'estero.
iscritto avis 40 donazioni
dovrò lavorare 40 gg di più per essere stato altruista .
L'egoismo in questo paese paga

schifano tonino 23.09.13 19:12| 
 |
Rispondi al commento

che pena per le persone che hanno bisogno di sangue... cosi' avremo piu' donatori!!! sono medaglia d'oro dell'avis ho regalato il mio sangue per circa 30 anni non ho mai avuto ricompensa e' stato solo un dovere civico.
non capisco cosa vuole dire la signora lacrime di coccodrillo. carlo terzetto.

carlo terzetto 23.09.13 19:12| 
 |
Rispondi al commento

BASTA CON LE CHIACCHERE LAMENTARSI E BLA BLA E ORA DI AGIRE , PORTA IN PIAZZA AL PROSSIMO V DAI , 20 MILIONI DI PERSONE , CON LE CARTELLE ESATTORIALI , BOLLETTE DI GAS LUCE ED ACQUA , CHIUSURA CHI VUOLE DEO CONTI CORRENTI , E FUOPRI DAI COGLIONI I MASSONI DI MERDA , DEL FMI , DELLA FED ....FANCULO , NOI NON SIAMO IGRECI NE GLI SPAGNOLI ,, SOLI COSI MANDIAMO A CASA QUEI PORCI , FACCIAMO AL PROSSIMO V DAI UNO SCIOPERO FISCALE DI MASSA , COSA SUCCEDE LA FINE DEL MONDO ?????? NO SICCEDEDE CHE LE BANCHE CI RIDARANNO TUTTI I SOLDI CON GLI INTERESSI , FIDATE ,,, AL MASSIMO , RIPRENDEREMO LA SOVRANITA" MONETARIA , IN 7 8 ANNI CI RIMETTIAMO IN PIEDI , ALMENO I SACRIFICI LI FAREMO PER NOI , E NON PER I ROTSCHILD I BILDELRBERG I MORGAN . I ROCHEFELLER , CHE SE NE VADANO A FANCULO LORO E IL LORO NUOVO E PIU GIUSTO ORDINE MONDIALE DEL CAZZO . AQUILA DELLA NOTTE HA PARLATO , LE TASSE , RICORDATEVELO , NON FINAZIANO LA SPESA PUBBLICA ... ORA ....ARRESTO IMMEDIATO DEL CAPO DELLO STATO PER ALTO TRADIMENTE VERSO LA COSTITUZIONE ED IL POPOLO ITALIANO ,,, SE ERA VIVO PERTINI , LO AVREBBE MESSO AL MURO .

renato trebbi 23.09.13 19:04| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

tagliamo le pensioni dei politici, è l'unica cosa da fare !


Di che cosa ci meravigliamo? Siamo italiani,questo è quello che ci meritiamo. Per noi è più importante seguire la nostra squadra del cuore piuttosto che l'andamento delle leggi che ci vengono comandate. Il lunedi leggiamo la gazzetta dello sport e litighiamo per un rigore dato o non dato. E i nostri padroni politici fanno quello che vogliono,tanto .....
Si parla solo di pensionati , ma non sento mai una proposta di legge seria per i nostri giovani che non riescono ad avere un futuro .
Meditate gente,meditate.
M5S, datevi da fare, siete l'ultima speranza per gli italiani seri.

Massimo Grati 23.09.13 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo!! io sono un donatore ed assisto mia madre utilizzando la legge 104.praticamente in pensione non ci vado più. Auguro a questa GENTACCIA di aver bisogno urgentemente di una trasfusione e in quel momento le si dica " Ops mi dispiace ma non c'è più sangue colpa della vostra riforma".
Un saluto a tutti gli avisini

chiocci stefano 23.09.13 19:02| 
 |
Rispondi al commento

Sono donatore dal 1992. Ho sempre donato con la consapevolezza che fosse un gesto di grande generosità e dove mi sento di far qualcosa di utile alla comunità a prescindere dei vantaggi che mi comportavano, vedi analisi, visita medica, giorno di permesso, spilla d oro per gli anni di donazione. Adesso emerge questa novità di cui ero allo scuro.
Continuerò a donare con lo stesso spirito e volontà, non sarà certo un cavillo di legge a impedirmi di perseverare in una cosa in cui credo. In Italia una cosa funziona, forse, meglio di altri paesi ed è il volontariato, quella solidarietà silenziosa ma continua e costante che però non fa notizia. Un solo commento al ex ministro e a tutta la casta che ha approvato la legge in questione: con questo ulteriore atto vile nei confronti di tutti i lavoratori / donatori vi mostrate sempre più spregevoli ed indegni di aver ricoperto certe cariche.
Spero tanto che il sangue ed il plasma che continuerò a donare non sia mai utilizzato per salvare persone stupide e crudeli come quelli che hanno avallato la legge in questione
Nicola lavoratore e donatore Dell ospedale di Prato

Nicola 23.09.13 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Anche in questo caso i politici non verranno minimamente intaccati. Loro il sangue lo succhiano, non lo donano.

Maurizio D., Bolzano Commentatore certificato 23.09.13 18:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
NON ABBIAMO ALTRA SCELTA,SE NON QUELLA DI ACCCIARE I PENSIONATI D'ORO DALLE LORO POLTRONE
ALVISE

alvise fossa 23.09.13 18:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' tutto normale e lecito, perché tanto agli Italiani andrà bene pure questo. Al massimo protesteranno pochi facinorosi... :(

Augusto A. 23.09.13 18:45| 
 |
Rispondi al commento

In un paese civile oltre alla pensione si dovrebbe dare un riconoscimento per il volontariato svolto. In un paese civile... ma questi non hanno un soldo e fanno di tutto per non pagare le pensioni fino all'ultimo. E ditemi se in questo caso, non è opportuno chiamarli VAMPIRI.

Sandro S. Commentatore certificato 23.09.13 18:43| 
 |
Rispondi al commento

E non solo quello, lo stesso vale per coloro che assistono portatori di handycap sia con i permessi mensili di tre giorni previsti dalla Legge n. 104/1992, sia (ed è ancora più oneroso)per coloro che fruiscono del congedo straordinario sino a due anni per la stessa assistenza....non c'è che dire, quando si trattato di occuparsi delle fasce più deboli i cosiddetti tecnici hanno proprio dato il meglio, ed i politici che gli sono succeduti hanno fatto finta di non vedere ed hanno lasciato in vigore tutte queste belle leggi...

Roberto Casiraghi 23.09.13 18:42| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori