Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

I salassi della Tares

  • 128


salassi_tares.jpg
"Sono proprietaria di un locale sulle rive del Po nel ridente paesino di Ficarolo. E' arrivata la Tares! La tassa non è aumentata del 20% o del 30%, ma dell'800%. Sembra incredibile. A me e tutti gli altri detentori di partita iva è arrivato un salasso incredibile. Io da 500 euro dell'anno scorso sono passata a 4.000 euro, uno che ha un locale un po' più grande 22.000 euro. 22.000 euro! Non sappiamo più cosa fare." Bruna Nardi

16 Set 2013, 14:38 | Scrivi | Commenti (128) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 128


Tags: aumenti Tares, autonomi, partite iva, pmi, Tares, tasse

Commenti

 

Buongiorno, vi scrivo da un piccolo paesino in prov di Asti Nizza Monferrato , la Tares é aumentata del 52% da 295 € anno a 451 per un appartamento di 100 mq un garage di 20 mq. Grazie a tutti i politici che parlano sempre di diminuire le tasse per fare ripartire la NOSTRA ITALIA, finalmente Berlusconi non c'é più, chissà quale altra scusa .si inventeranno. per non fare nulla sappiamo che e difficile per questo vi paghiamo bene cmq dopo 20. anni. di manovre economiche per diminuire il debito vi siete resi conto di essere sulla strada sbagliata?

Italia mia 01.12.13 09:46| 
 |
Rispondi al commento

TARES...NEANCHE USANO IL PASSAMONTAGNA !!!
SIAMO UN POPOLO DI COGLIONI.
MA NON DOVEVAMO RIBELLARCI A TUTTO QUESTO ?
EPPURE CI RAPPRESENTATO....STI GRILLINI.
CI VUOLE UNA RIVOLTA POPOLARE.

roberto d'ettorre 25.10.13 21:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TARSU/TARES
Buongiorno a tutti,
Come vedo, vi sono moltissimi commenti al riguardo ed anche io mi associo a quanto scritto; nel mio caso, proprietario di un piccolo bilocale in un paesino di provincia di ben 34 mq, con la vecchia TARSU pagavo € 70,91 ed ora mi vedo arrivare, con la nuova TARES, ben € 123.70!! Premetto che, vista l'esigua superficie del mio alloggio, beneficiavo, quantomeno, di esenzione IMU, mentre ora l'hanno infilata in questa iniqua tassa... e chissà nel 2014!! Fanno tutti quanti schifo! E poi parlano di alleggerimento fiscale!!! Ma che vadano tutti a fare...
La devono finire! I ladri (alias mezza Italia, purtroppo) dovrebbero tutti realmente finire in galera per almeno 20 anni con le mani mozzate! Altro che amnistia ed indulto!
meglio un secco NO COMMENT, altrimenti cado nel volgare!
Beppe, non mollare, se hai bisogno sono qui!!

Cristiano Salpietro 24.10.13 15:39| 
 |
Rispondi al commento

Ieri è arrivata a casa la comunicazione per il pagamento della TARES...(E oggi iva al 22%)
E' ASSURDO!!!!!
Dai 230€ si è passati a quasi il doppio = 395€ considerando il fatto che siamo in affitto,mio marito è disoccupato, abbiamo una bambina di 2 anni e mezzo e io (l'unica che lavoro e anche part-time)porto a casa 700 euro al mese!!
LA tassa è uguale per chi ha casa di proprietà, non paga affitto, IMU e magari nel nucleo di 3 persone ci sono 2 che lavorano!!!
NON è GIUSTO!!!
continuano le disuguaglianze!!
I RICCHI SEMPRE PIù RICCHI E I POVERI SEMPRE PIù POVERI.....!!!!

Giorgia P, 01.10.13 11:49| 
 |
Rispondi al commento

provincia di Mantova, dai 220 € dello scorso (2012)
sono passato a oltre 610 € di quest'anno (2013).
per un appartamento di media grandezza abitato da 2 adulti e un bambino.

yuva m., mantova Commentatore certificato 20.09.13 23:38| 
 |
Rispondi al commento

Non ricordo Quanti siano i Comuni in Italia,Ma si Possono Mettere in una pennetta,e quindi,un po di costruttività un Pochino di savuaffer,e dai (Mamma Mia ooo che gente di Me.)

Alessandro P., Roma Commentatore certificato 19.09.13 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Vedi Giuseppe,l'italia è sottomessa dall'ipocrisia.Possibbile che con il Pagamento Maggiorato della Tares degli anni passati non si sia riuscito ,a sviluppare un Procedimento meno costoso ,per lo smaltimento dei Rifiuti.Attingere,da una Tassa ,per l'economia di un'altra specifica,è totalmente errato.Non avranno mai il concetto base di spesa e servizio.Non vogliamo questi farfulloni,e non analisti al Governo.Specifica di spesa e servizio.E quando riescono cosi a diminuire ,le spese ai cittadini se non ottimizzano almeno per settore non dico i costi inizialmente,ma almeno i prospetti.Ci sono i Comuni.Perche dare la Gestione ai Privati,quando si puo studiare e regolarizzare il servizio con le dirigenze comunali.Ed assorbire eventuali dipendenti.Non c'è niente da fare,per i Politici di ora esclusi noi,il Parlamento è un'utopia,non è un Luogo di organizzazione reale e specifica dei servizzi.Non si andra da nessuna Parte finche vorranno soldi e spese esorbitanti per mantenere gli anelli Mancanti dal Lavoro,a mo di milionari,esen tasse.

Alessandro P., Roma Commentatore certificato 19.09.13 11:28| 
 |
Rispondi al commento

sig.Grillo obbiamo assolutamente uscire da questa brutta situazione.
I lavori non si trovano più,la gente è sempre di più disperata che non riesce ad andare avanti ,molte persone non a più niente e li al governo si parla di penzioni doro e stipendi anche di 50 mila euro al mese,non è possibile una cosa del genere.
In più si parlva della diminuzione dei stipendi mai effettuata.Io vorrei far vivere questi sig.politici con ben 400 euro al mese per vedere se loro riescono con questa cifra,è ora di prendere serie decisioni perchè l Italia si riprenda altrimenti scoppierà un altra guerra ciosa brutta che non dovrebbe mai accadere.

lauretta b., maiolati spontini Commentatore certificato 18.09.13 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Mamma mia che pena la lettera e i commenti, che poveracci, allora visto le cavolate che ho letto sul blog ho deciso di controllare la tares per il comune di palermo ed ecco i risultati:
73 - RISTORANTE --- 60 6 13,16133 789,68 0,00 39,48
IMPORTO:829,16
22 - ESERCIZI ALIMENTARI E FIORAI --- 35 6 9,70703 339,75 0,00 16,99
IMPORTO:356,7

Invece il fioraio a Milano deve pagare 900 euro e non 2.200.

siete dei DISINFORMATORI

Michele P 18.09.13 15:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

si potrebbe fare di peggio, noi cittadini per far capire che siamo stufi di essere presi per i fondelli,da questi politici corrotti, sia a livello statale ma anche comunale, sanno solo dire belle frasi per prendere tempo e soldi, l'unico modo di una ribbellione risolutiva per tutti è togliamo tutti i nostri soldi dalle banche e dalla posta,poi vediamo le reazioni, quei pochi soldi che ci sono rimasti, dobbiamo investirli in questo modo, togliendoli dalle casse bancarie faremo andare in tilt la borsa e tutti i brooker finanziari, che rubano in modo legalizato, fallimenti delle banche, sono gli unici che non hanno chiuso neanche una filiale mantre negozi e aziende chiudono a un ritmo incredibile, mi domando come mai la crisi non li ha toccati..... facciamoli sentire come si sta a diventare poveri, per colpa delle tasse e di un regime restrittivo, oltre tutto le banche non hanno neanche la scusa di dire, che non possono fare prestiti in mancanza di soldi, oggi le banche non servono a niente, non prestono soldi, non danno interessi, incassano e si arricchiscono col nostro lavoro, dei parassiti della società, disinfettiamo le loro casse.

Antonio Serafini 18.09.13 09:29| 
 |
Rispondi al commento

anch'io sono vittima di questo salasso, da 105€ di TARSU mi hanno chiesto 230€ di TARES!!!! il tutto x un appartamento di 57 mq!!!! 'tacci loro! ma non temete, con la SERVICE TAX sarà.....PEGGIO!!!

Roberto Gianellini, Correzzana Commentatore certificato 17.09.13 20:51| 
 |
Rispondi al commento

Per questi bastardi sono gli ultimi giorni,li spazzeremo via con ogni mezzo.

Riccardo Parodi, Recco Commentatore certificato 17.09.13 20:48| 
 |
Rispondi al commento

la tares come tutte le tasse comunali è un sistema brutale per far cassa. Si parte sempre dal concetto commerciante imprenditore = evasore .. da spremere. Ma questo è anche il concetto che è applicato nel diabolico sistema di calcolo della tares che spenna il contribuente. Pensate che quello che si incassa deve coprire le spese... ma gli amministratori comunali incassano 100 e stanno già spendendo 120 e questo succede in ogni ente / ministero guardate lo stato è un voragine senza fine .. L'unica speranza è mandar TUTTi a casa ed usare il semplice buonsenso, l'onestà e cancellare l'ipocrisia . solo il Movimento lo può fare !!!!!!

angelo repetto 17.09.13 19:32| 
 |
Rispondi al commento

SARA'L'ULTIMA STANGATA! Dopo arriveremo noi!

giulio attanasio, napoli Commentatore certificato 17.09.13 17:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

fatevelo dire da uno che non capisce niente:-l'unica maniera per liberarci è andare tutti a roma diamoci un appuntamento e facciamogli saltare le palle

giuseppe macripò, spongano ( lecce) Commentatore certificato 17.09.13 13:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bisogna 'semplicemente' chiudere tutte le aziende private. Fare un poco di nero, quello che serve a campicchiare, e aspettare. Quando ci avranno fatto chiudere tutti, voglio vedere chi le paga le tasse: i dipendenti pubblici? i politici? le municipalizzate? i patronati? le coop? le fondazioni bancarie? i sindacati?

Forrest Gump Commentatore certificato 17.09.13 12:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non Pagare

claudio xxx 17.09.13 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Rivolta fiscale. Nessuno paghi la Tares. Facciamo scoppiare gli archivi di Equitalia.

Mingaver 17.09.13 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Blah Blah Blah... quante parole.. non pago.. rivoluzione..andiamo tutti...
Italioti fate ridere se non pena.
il vostro massimo di azione e' scrivere sulla tastiera poi basta una lettera di equitalia per farvela fare sotto.
siete tutti condannati senza scampo.
ricordate la vera rivoluzione e' dolorosa e ci si fa male.
auguri.

MARIO 17.09.13 12:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a dimenticavo...il lettino (il letta nipote) aveva detto adesso le aziende non hanno più scuse... il mio commento sarebbe penalmente perseguibile e quindi ci rinuncio ma spero che si capisca e che possa fare un viaggio erotico di piacere ...

andreaB B. Commentatore certificato 17.09.13 10:24| 
 |
Rispondi al commento

sotto certi aspetti è un bene che le cose precipitino e che l'arroganza ed il menefreghismo dei politici si palesi così apertamente...forse il popolo del chissenefrega (noi) comincerà a capire qualcosa ed insieme cambieremo le cose...altrimenti ce ne andremo in paesi più civili..non vedo altra soluzione...

andreaB B. Commentatore certificato 17.09.13 10:22| 
 |
Rispondi al commento

a san felice circeo pèrovincia di latina la "tares" (insomma la tasssa sui rifiuti) per un appartamento di 48 mq è passata da 130 euro a 250 euro e in più ci hanno mandato il bollettino con un mese di ritardo sulla scadenza della prima rata e quindi vorranno pure gli interessi ... al numero "verde" non rispondono mai che fare?

alessandra aliperta 17.09.13 10:15| 
 |
Rispondi al commento

È incredibile ma come facciamo a fermare tutto questo? Oramai lavoriamo solo per arricchire questi ipocriti cialtroni.

Remo Piombo 17.09.13 09:53| 
 |
Rispondi al commento

E pensate quanto costerà la TARES dal 1°Gennaio con l'introduzione della SERVICE TAX(IMU).
E i nostri politici e partiti (escluso M5S) continuano a RUBARE a quattro ganasce.

Massimiliano C., Nuoro Commentatore certificato 17.09.13 09:45| 
 |
Rispondi al commento

e allora non paghiamo + basta facciamoli fallire prima.

fabio spaziani 17.09.13 09:28| 
 |
Rispondi al commento

Signora purtroppo i suoi soldi servono per pagare milioni di nullafacenti tra cui politici e giudici che incassano cifre altissime. Uno per tutti l'ultimo giudice Amato incassa oltre cinquantamla euro mensili e li deve pagare anche lei. Noto che la maggioranza degli italiani è contenta infatti votano pd e pdl.

giacomo piccirillo 17.09.13 09:18| 
 |
Rispondi al commento

Il popolo italiano è un popolo meraviglioso, pieno di inventiva. Il fatto è che da 35 anni a questa parte, non si inventano cose materiali e utili a facilitare la breve vita all'uomo.
Hanno preso il sopravvento le invenzioni dannose e diseducative. Partì da craxi l'invenzione del tutto e subito, elevando alla massima potenza il voto di scambio, illudendo la gente che, solo il fatto di votare un ricco e potente, potesse far diventare ricchi. Ora, questo meraviglioso popolo, deve fare i conti con questi politici, figli di quella filosofia dell'imbroglio.
I politici che ci hanno governato in questi tre decenni non hanno fatto altro che imbrogliare il popolo con le alchimie e i giochi di prestigio.
L'arroganza di Berlusconi e la vigliaccheria di Letta e della pseudo sinistra, (vedi IMU) producono l'imbroglio che sospendono una tassa e ti inventano un'altra che contiene quella sospesa + il lievito che gonfia, gonfia e soffoca le attività.
Merdosi e imbroglioni! Gente, BUON SONNO!

pietro denisi, reggio cal. Commentatore certificato 17.09.13 08:58| 
 |
Rispondi al commento

Lombardi ignavi fessi piagnoni. "Non sappiamo più cosa fare...".

Inizierei da una cosa: Imparate a capire. Imparate a odiare. Cretini impenitenti. Servi plaudenti.

Nel 2012 la Lombardia ha regalato 6000 euro a testa neonati compresi all'immondezzaio a forma di stivale. Ecco perché la Tares è aumentata dell'800%. Il mostro è affamato.

http://www.scenarieconomici.it/dati-regionali-2012-shock-residuo-fiscale-saldo-attivo-per-95-miliardi-al-nord/


Giacomo C., Milano Commentatore certificato 17.09.13 08:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dobbiamo cambiare i governanti e uscire dall'EURO!
Pochi si ricorderanno dei mini assegni, in quel tempo... le banche furono autorizzate a stampare piccoli importi perché, a dire di qualcuno, mancavano gli spiccioli! Fu una truffa ma tutti si scambiavano servizi e beni con anche i miniassegni.
Quindi si può benissimo stampare moneta sovrana parallelamente con l'euro! Sveglia.

Maurizio Colombo 17.09.13 08:21| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno di noi ha una soluzione da solo, può essere solo collettiva : insieme dobbiamo cambiare tutti i politici ed i membri delle varie caste che succhiano il sangue del Paese. E dobbiamo fare presto !

Paolo C., Roma Commentatore certificato 17.09.13 01:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cara Bruna imprenditrice di e stessa che hai creduto nel pompetta e nella finanza creativa del suo commercialitsa tremorti, di cosa i lamenti?

Voi che avete creduto nel liberismo, imprenditori affamati di evasione fiscale, avanguardisti delle privatizzazioni e della precarizzazione del lavoro dipendente, VOI avete dato mandato al nano a disruggere l'etica, la ricchezza della nazione e rovinare due generazioni di giovani.

Non c'è pietà per voi che ora piagnucolando e chiedete comprensione della vosra misera condizione, non c'è pieàà perchè se riusciste ad uscire dalla condizione attuale sareste di nuovo quelli di prima.
E allora andate a morire ammazzati.

Lupo Mannaro 17.09.13 00:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certo, non posso fare nulla, le armi sono tutte nelle loro mani, quelle che fornisce la democrazia, intendo, la loro democrazia. Io ho solo lo strumento del voto che cercherò di esercitare al meglio quando verrà il momento. Però una cosa non la posso negare perché mi viene dal profondo del cuore e non è affatto un desiderio di violenza, per natura sono pacifico e pacifista e sono contro ogni forma di brutalità, però uno schiaffone educativo alla Makarenko, uno di quei schiffoni che una volta le maestre distribuivano a scuola con tanta generosità e che ti riscaldano l’orecchio e la mascella per almeno un paio di giorni e il suo umore ti rimane appiccicato alla guancia per un pezzo, bene, a questo “signore” quello schiaffone sonoro glielo darei volentieri, così la prossima volta che si accinge a svolgere un compito, qualsiasi compito, prima di giungere a una conclusione, impari a ponderare bene ogni situazione. E per concludere, un caldo consiglio a tutti quegli italiani che per ragioni di lavoro o per cause diverse si accingono a lasciare il nostro paese, non iscrivetevi all’AIRE! Tra i tanti diritti che perdete, se avete la sfortuna di andare in un paese più malandato del nostro, come nel mio caso, perdete anche il diritto all’assistenza sanitaria!

Giovanni Domenico 16.09.13 22:40| 
 |
Rispondi al commento

Forse chi l’aveva concepita in questi termini, voleva risparmiare all’emigrante anche l’aggravante su una situazione di disagio che l’aveva costretto a lasciare il proprio paese. Con l’IMU di monti invece (per ovvie ragioni lo scrivo con la minuscola) ho pagato otto (8) volte di più rispetto a quello che pagavo in precedenza. E meno male che non dovevo preoccuparmi. Le sorprese però non erano finite lì, l’estate scorsa, ad agosto, ho scoperto che l’immondizia invece mi è stata moltiplicata, ed è giusto così, con la signora TARES, per i non residenti (non ha importanza, se hai o meno un’altra abitazione, se stai in un altro posto in Italia oppure in uno stato estero come emigrante) dopo i 50 metri quadri (io ne ho circa 80) i costi lievitano e il numero degli occupanti dell’immobile si moltiplica in maniera virtuale. Tra TARES e IMU mi hanno portato via circa quattro mesi del mio stipendio, e meno male che la casa è quella che mi ha costruito mio padre in una delle zone più depresse d’Italia, ultime case della Valle Roveto, in piena campagna agricola e pastorale dell’Abruzzo, senza alcun valore turistico. Se poco poco avessi avuto la sfortuna di averla in una zona più decente avrei preferito regalargliela. Certo, con questi costi, tempo una decina d’anni e l’intero valore della casa, ammesso che ne abbia uno, se lo prendono. Come lo debbo chiamare questo? È o non è un furto in piena regola?

giovanni domenico 16.09.13 22:39| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di TARES
ne so qualcosa! Non per il gusto di andare a lavorare fuori dall’Italia, ma nel mio Paese, se insistevo nell’idea di voler fare il mio mestiere, starei ancora ad arricchire le liste dei disoccupati, così, con la morte nel cuore me ne andai, perché in Ungheria avevo trovato la possibilità di realizzarmi nella professione, certo, con lo stipendio ungherese, anche perché a nessuno era permesso di fare discriminazioni a danno della propria gente. Contento, senza però esplodere di gioia incominciai a lavorare, lo stipendio non era ricco e non lo è tutt’ora, (è lo stipendio di un dipendente statale ungherese di gran lunga inferiore a quello di un pari livello italiano) però almeno mi ha permesso di conservare la dignità del lavoratore che ha il piacere di essere occupato, mentre se non fossi andato via, avrei vissuto l’umiliazione della condizione del precario o del disoccupato come molti miei colleghi italiani. A 54 anni, tanti miei compagni di sventura italiani che hanno lavorato con me venti anni fa, sono ancora supplenti o disoccupati.
Quando fu realizzato quella sorta di colpo di stato a opera del nostro amato presidente, l’abusivo che aveva posizionato sullo scranno di Palazzo Chigi, rivolto agli italiani residenti all’estero, disse che non dovevano preoccuparsi perché soprattutto loro gli stavano particolarmente a cuore. In quel preciso istante a me venne davvero un tonfo al cuore, perché avevo imparato che quando un connazionale di quella risma dice “non preoccupatevi, mi siete nel cuore” o “ci penso io”, forse è il caso di incominciare a preoccuparsi. La sorpresa, tempo qualche mese non tardò ad arrivare, mi fu servita senza l’ausilio della vaselina e me la ritrovai attraverso la voce IMU. Con la vecchia legge i residenti all’estero iscritti all’AIRE pagavano l’ICI sulla propria abitazione come i residenti in Italia.

giovanni domenico 16.09.13 22:37| 
 |
Rispondi al commento

...vi sta bene ...li avete votati e ora teneteveli!

sandro latorre 16.09.13 22:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

scusate ma ho letto i dati del post e fanno paura nn so se siano veri spero proprio di no.
io ho un piccolo locale ad ancona di 45 mq mi è arrivata la prima rata di € 189 più in la nn so quando arriverà il congualio spero che nn superi i 415 € che pagavo fino all'altro anno ( n.b. la quota comprende casa,garage,pizzeria).speriamo bene quando arriva il conguaglio cmq vada a me me pare na grande strunzat questi cmq ci fottono.,

luigi salcuni 16.09.13 22:06| 
 |
Rispondi al commento

questi sono pazzi....

rosolina xxxxxx Commentatore certificato 16.09.13 21:53| 
 |
Rispondi al commento

Serei curioso però di sapere, quanti di questi che verranno inc... a sangue, hanno continuato a votare queste merde che ci comandano?
Sono obbligati ad aprire gli occhi, TROPPO TARDI!
Si deve reagire per tempo, e non aspettare di essere spacciati. Gli Italiani sono campioni nell'arte di non reagire, se non toccati direttamente. Senso civico e di giustizia sociale, quasi nullo. Basta vedere come reagiscono e partecipano verso i 5S, gli unici che stanno mantenendo, in ciò che possono, le promesse fatte in campagna elettorale, mentre gli altri salvano ed eleggono mafiosi e delinquenti, e si preparano all'assalto finale!

adriano 16.09.13 20:49| 
 |
Rispondi al commento

Per chi parla di complottismo o vittimismo senza dati alla mano.. Basta cliccare sul link( 800%) del post per Avere le idee più chiare riguardo l'aumento ...
M5s unica alternativa !! Forza crediamoci non molliamo!!
http://www.cronachemaceratesi.it/2013/06/27/tares-che-stangata-aumenti-fino-al-717-in-un-anno/344187/

Gab 16.09.13 20:20| 
 |
Rispondi al commento

siamo tornati come ai tempi dei fascisti.i gerarchi( statali) con i baroni i grandi possidenti facevano il bello e il cattvo tempo. la povera gente subiva ogni tipo di ingiustizia.l'unica cosa da fare è la rivoluzione.... bisogna fare la rivoluzione. ripeto ci vuole insurrezzione popolare.altrimenti stiamoci zitti e subiamo tutte le ingiustizie.

eugenio percossi, san benedetto dei marsi Commentatore certificato 16.09.13 20:15| 
 |
Rispondi al commento

Non pagare e quando si presentano sparagli!

flavio d., roma Commentatore certificato 16.09.13 19:49| 
 |
Rispondi al commento

E' assolutamente necessario votare il Movimento 5 Stelle per cercare di arginare questi soprusi.

claudio 16.09.13 19:33| 
 |
Rispondi al commento


CONTRO L’OSCURANTISMO DEI VIVISETTORI GARATTINI, PAOLA BINETTI E COMPAGNIA


Cara Stefania,

mi pare che in nostri avversari stiano esagerando.

Abbiamo già scritto fiumi di parole, on line, ai giornali, ai ministri, ecc. Non bastano l’antivivisezionismo scientifico ed etico: forse occorre toccare il tasto dolente, quello economico, come Bruno Fedi dice da tempo. Negli anni 1994-95, il programma TV “30 ore per la vita” (i conduttori erano Lorella Cuccarini e Marco Columbro ) raccolse, a favore dell’AISM, circa 40 miliardi di lire. Io conobbi alcuni giovani ricercatori che usufruirono di borse di studio dedicate alla sclerosi multipla: nessuno dei loro studi fu utile in alcun modo.

- Uno di loro, ricordo nome e cognome, usò, col placet dei suoi capi, tali denari (provenienti da beneficenza) per ricerca cosiddetta “pura”, che nulla c’entrava con la sclerosi multipla (NON è corretto).

-Inoltre, lui mi raccontò di come i topi, resi tetraplegici, ricominciassero a muoversi con l’uso di molecole che mai arrivarono all’uomo. Soldi buttati via, e tanti, e nostri: i farmaci di punta c’erano già. In compenso, si mormorava di membri AISM che avevano migliorato il loro tenore di vita. Ovviamente non posso dirlo né dimostrarlo.

- Nel giugno scorso, grazie a bioeticisti DOC quali Luisella Battaglia, che conoscete, abbiamo organizzato a Genova un convegno sulla donazione degli organi post mortem scopo ricerca e didattica.

Invitammo le associazioni, tutte, AISM per prima, e sai come andò a finire, dopo le telefonate, le mail, gli inviti e le rassicurazioni delle segretarie dei presidenti? Che non si presentò nessuno: sono solo capaci di chiedere lasciti, testamenti, offerte, ma se offri il corpo da studiare, scappano a gambe levate. E’ gratis, non c’è business. Fecero una figura turpe, miserrima!

Avevamo contro persino Socrem, la società di cremazione: nella loro stupidità, non capivano che non sottraevamo clienti, e la cremazione non si paga a peso: anche s

stefania sarsini 16.09.13 19:31| 
 |
Rispondi al commento

Se non paghi aspettati Equitalia.

Angelo T. Commentatore certificato 16.09.13 19:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

" ESTORSIONE " è il nome corretto da dare a questa cosa , ossia la giusta definizione di cosa è in concreto .
Anche se è emanata dall' istituzione un ESTORSIONE rimane un crimine .
Fai sapere come farai , grazie .

Elvio Adriano 16.09.13 19:10| 
 |
Rispondi al commento

salve io ho un ristorante a Siena, non ne posso più ho più debiti con equitalia ( lo stato ) che con i fornitori.
ogni giorno aumentano di interesse. ora si aggiunge anche la Tares e affogo definitivamente.
una sola parola AIUTOOOOOO.

de carlo ciro 16.09.13 19:02| 
 |
Rispondi al commento

non é sufficiente proporre due dati per segnalare un aumento ritenuto pazzesco: fornisci tutti i dati e le motivazioni per l'aumento.
Solo con i dati completi possiamo valutare quanto tu dici!

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.09.13 18:33| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
CI SIAMO,SEMPRE PIU' AL COLLASSO
ALVISE

alvise fossa 16.09.13 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Non bisogna pagare piùnulla perchè in questo modo " forse" riusciranno a capire che ci siamo rotti il cazzo di essere umiliati per pagare i loro privilegi.
Dobbiamo invadere il Parlamento e mandarli tutti via questi infami


COSA ASPETTIAMO PER IL NUOVO V-DAY?

luigi rossi 16.09.13 17:58| 
 |
Rispondi al commento

NON P A G A R E!!!

giuseppe scrivo, reggio calabria Commentatore certificato 16.09.13 17:47| 
 |
Rispondi al commento

votate M5S!!!per amor di dio!!!votate tuttiiiiii M5S o pagherete sempre!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato 16.09.13 17:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

questi sono pazzi non c'è che dire!
Secondo me dovresti andare da un avvocato e scrivere al comune di documentare e spiegare il perchè di un simile conteggio e nulla ricevendo in risposta sentirsi autorizzati a non pagare!

antonella b., Cremona Commentatore certificato 16.09.13 17:29| 
 |
Rispondi al commento

NON PAGATE!MANDATELI A FARE IN CULO!

ambrogio 16.09.13 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Io sono un fioraio della provincia di Milano (Cologno Monzese)lavoro da solo nel mio piccolissimo negozio di 35mq e l'aumento per la TARES è stato del 400% cioè da 550 euro della TARSU a 2200 euro per la TARES preciso che produco circa 2Kg di Foglie verdi cioè umido la settimana e poca carta....le banche so che pagheranno meno del passato così come gli ipermercati sto pensando di chiudere.

fioreria malizia 16.09.13 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Invece di inutili lamentazioni tipiche del popolo italico occorre fare i fatti.
Decidete fra di voi se volete farvi vessare ancora oppure se è il caso di dire basta alle prese in giro e, quindi, tutti insieme, collettivamente, rifiutarsi di pagare!
E' semplice, basta essere uniti e un pò di organizzazione,quella che usano i politici per raggirarci.

virgovd 16.09.13 17:04| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

per fargli paura bisogna organizzare una protesta sul tipo ,il giorno x ritirare tutti i soldi dalle banche , poi dirigersi ai comuni e cicondarli, ma e' solo un sogno.!|

claudio r., vallebona Commentatore certificato 16.09.13 17:01| 
 |
Rispondi al commento

ANCH'IO RIFIUTO
DI PAGARE
L'INIQUO BALZELLO
CHE TANTO
SI TRATTA
DI CONTINUARE
daPALERMO a BUONFORNELLO
LA MUNNIZZA
AD AMMIRARE........
........poeticamente & politicamente
vostro Alès Dantés

Sandro Inzerillo (alés dantès), Palermo Commentatore certificato 16.09.13 16:56| 
 |
Rispondi al commento

La vicenda della TARES, questa tassa dal nome che ricorda una piscina, è davvero inquietante. Il Comune di Palermo, il cui sindaco si pregia di voler fare comunità e politiche sociali solidali e inclusive, si dimostra totalmente sprezzante nei confronti della sofferenza e, in alcuni casi, della disperazione economica dei propri cittadini. La cartella di esazione della prima rata del tributo è una scultura all'indifferenza nei confronti della gente di Palermo : a parte la decisione odiosa del Consiglio Comunale, presa con la deliberazione n. 212 del 26/06/2013, d frazionare in sole due rate un tributo che altri comuni hanno suddiviso in tre versamenti, a parte le date prescelte per le scadenze, ma la cosa più vergognosa, oltre che a mio parere priva di basi costituzionali, è la comunicazione che..." IL MANCATO VERSAMENTO DELL'ACCONTO DARA' LUOGO A SANZIONI"....senza specificare quali esse siano e senza, a quello che risulta, averle ancora decise in seno allo stesso consiglio. Salvo poi permettere la circolazione di di notizie circa la terribile sanzione del 30% in caso di mancato pagamento dell'acconto.
VERGOGNATEVI! VOI NON SIETE IL CONSIGLIO COMUNALE E LA GIUNTA CHE ABBIAMO DESIDERATO, VOLUTO e SOSTENUTO. CI AVETE ANCORA UNA VOLTA DELUSI e CI STATE RUBANDO L'UNICA COSA CHE ci rimane, LA SPERANZA:
questo pensa la gente di Palermo, quella che non ha santi in paradiso..........
NO,.......non credo che sia giusto pagare un tributo....il cui mancato pagamento dia luogo a sanzioni che sono ancora tutte da decidere.........
....come se ti dicessero che non pagando il canone RAI si andasse incontro ad una maggiorazione che per il momento non è determinabile.....
.......o come dire che se compi un infrazione al codice della strada e non paghi la multa sarai sanzionato sicuramente......ma non si sa di quanto........tipo un "gratta e perdi".........: socialmente deprimente.........
NO, non credo che pagherò l'odioso balzello prima della scadenza prescritta.....se non si chiar

Sandro Inzerillo (alés dantès), Palermo Commentatore certificato 16.09.13 16:52| 
 |
Rispondi al commento

Non pagate!

Daniele Arcidiacono 16.09.13 16:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chiudere le attività commerciali tutte sino all'avvento del movimento 5 stelle. Basta soldi ai ladri. Bisogna ripartire da zero, anzi da 5.

Ezio Bigliazzi, Bedizzole Commentatore certificato 16.09.13 16:17| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

la munnezza, da sempre è ricchezza, per questo LORO il canone di raccolta lo hanno trasformato in tassa così, che non si possano creare sui territori ditte di riciclo che potessero offrire lo stesso servzio in concorrenza come giusto che sia a prezzi pari ad un decimo degli attuali.
Certo se poi il comune con la stessa somma ci fa rientrare anche la pulizia delle strade ed i servizi straordinari in caso di pulizie particolari è un altro discorso ed andrebbe inserito nella IMU


Sempre più repubblica delle banane....

Fabrizio Bovini 16.09.13 16:14| 
 |
Rispondi al commento

Lo fanno apposta, prendono dua piccioni con una fava .
I magnaccia italiani si prendono i soldi della tares gli americani si prenderanno la penisola .
MOVIMENTO 5 STELLE
Occorre intervenire o saremmo peggio degli schiavi delle piantagioni di cotone.
Per ogni 100 locali che chiuderanno , una multinazionale aprirà !
Nel 1972 in un piccolo borgo di 100/150 persone un piccolo negozio e un bar condotto da un paio di famiglie e l'utile era:
Del 2% sul pane del 3-4% sulla pasta salumi e formaggi del 10% sui biscotti , dolciumi e detersivi. I supermercati aprirono una concorrenza sleale .Ribassando i prezzi proprio mentre veniva attuata la riforma delle imposte per poi raggiungere utili elevati ad oltre il 20%
Riducendo i prezzi di produttori e alzando i prezzi di vendita
Poi le piccole società di supermercati regionali dovettero cedere il passo a quelle internazionali e i prezzi salirono e salgono .
Una burla costata cara alle economie regionali e la farsa continua
Gli uffici delle imposte di allora erano nel territorio e gli studi di settore li sapevano fare meglio degli economisti di oggi, concordando imposte giuste .

Rosa Anna 16.09.13 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Una volta mi chiedevo se uno potesse liberarsi della proprietà. Sembrava un cavillo, una di quelle stupidaggini da ragazzini, da tecnici. Ma non lo era!
Se una proprietà ti costa di più di quello che ti "rende" (in tutti i sensi non solo economico, ma anche funzionale, affettivo...), ma nessuna te la compra perché oramai sconveniente come si fa?

Ho scoperto che esiste la possibilità di rinunciare alla proprietà che quindi per fortuna non è imposta, ma ovviamente devono valutare.

Oggi con IMU, ICI, o altre del genere stiamo andando proprio incontro a questo paradosso: chi ha qualcosa se ne vuole liberare...

Si parte con i cattivi di turno (vedi liberi professionisti, imprenditori etc.) e poi ...

Vittorio Pellegrineschi (v.pellegrineschi), v.pellegrineschi@lacab.it Commentatore certificato 16.09.13 16:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo purtroppo che non vi sia altro che pagare,altrimenti come è facile immaginare, si incorre in modo certo alla riscossione di quelle somme per mezzo di Equitalia,quindi ingiunzioni ecc....
Lei avrà di certo imparato a sue spese che questi soldi serviranno, in piccola parte, per "tappare" molti buchi dell'intera economia del paese. Buchi,sperperi ed ammanchi che questa gente che ci governa da oltre vent'anni ha contribuito pesantemente ad allargare!!
Alle prossime elezioni, se veramente vuole un cambiamento, dia il voto a quel gruppo di giovani capaci di togliersi stipendio e privilegi!!

Carmelo T., Sesto San Giovanni Commentatore certificato 16.09.13 16:04| 
 |
Rispondi al commento

POI PERO' C'E' ANCHE CHI APRE UNA NUOVA ATTIVITA'

Nonostante il periodo lo sconsigli fortemente, c'è però chi vede il futuro con occhi diversi e anzichè andare all'estero o chiudere l'attività che ti permette appena di campare, decide invece di raddoppiare e investire......mi hanno infatti riferito che la nostra cara EX senatrice PAOLA DE PIN che già era titolare di un negozio che si occupava di rigenerare cartucce per stampanti nel suo paesino di origine (Fontanelle/treviso) ha deciso di rischiare.....del suo....aprendo un altro negozio dello stesso tipo nel vicino Comune di Oderzo, che è grande 5 volte Fontanelle e che quindi dovrebbe garantire un giro d'affari maggiore.
Non la spaventa l'affitto più caro, le dipendenti assunte, le varie tasse da pagare in più, brava e coraggiosa, una vera imprenditrice che crede nel futuro del suo Paese.
Al riparo del Gruppo Misto fioriscono le nuove imprese!!

Gianni B 16.09.13 16:04| 
 |
Rispondi al commento

E' una vergogna
Bisogna solo andarsene...io l'ho fatto!
Non ci sono speranze x almeno i prossimi 20 anni

Filippo Pinori 16.09.13 16:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MAH . io ultimamente dai vs. blogger complottisti ne so sentendo troppe ( e nella maggioranza dei casi sono vere e proprie baggianate da Rivoluzionari da Schermo ... come la storia che vi propinano spesso della benzina in Svizzera , meno cara che in Italia ... ) a me sembra ci sia qualcosa che non va ( non è possibile che da 500Euro si sia passati a 4000E ) . deve esserci una spiegazione logica . io consiglio all'amica di Ficarolo , invece di perdere del tempo su sto blog , di rivolgersi al Comune e perchè NO , opporsi alla tassa ( sempre se cio' detto corrisponde al vero ... ) . good luck .

max Viadana (MN) 16.09.13 15:57| 
 |
Rispondi al commento

PER CHI HA VOTATO SIGNORA NARDI ALLE PASSATE ELEZIONI?????????
BISOGNA FARE SQUADRA E SISTEMA..PORTARE A VOTARE 5 STELLE TUTTI COLORO CHE NON SONO Andati a votare................

Paolo P., Padova Commentatore certificato 16.09.13 15:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Continuate a votare sempre pd/pd-l mi raccomando che poi le storie come qui descritte si moltiplicheranno...

roby d., rimini Commentatore certificato 16.09.13 15:48| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Ho una soluzione: Non pagare :)

Stefan Danov, Stezzano Commentatore certificato 16.09.13 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Che fare? Semplice: votare M5S. IN MASSA.

Fideli A., Olbia Commentatore certificato 16.09.13 15:42| 
 |
Rispondi al commento

VI CIEDO GENTILMETE DI ANDARE A LEGGERE SUL MIO PROFILO TOMMASI TIBERIO QUELLO CHE HO SCRITTO 2 SECONDI FA ...DEL MIO COMUNE ..INERENTE A PROPIO LA SPAZZATURA ..QUESTA E' L'ITALIA ...LE ENTI PUBLICHE ..I COMUNI ..ECC.ECC.CARO BEPPE GRILLO ..IO DEVO CHIUDERE LA MIA ATTIVITA A FINE ANNO PER ..LA BUROCRAZIA..E DA ANNO NUOVO DEVO ANDARE A LAVORARE IN GERMNAIA ..RIPARTENDO DA ZERO ...A 44 ANNI ..CON DEBITI ..CAUSATI DALL'INGIUSTIZIE ITALIANE PER LE PICCOLE IMPRESE ..IN 2 ANNI DALLE STELLE ALLE STALLE ..TOMMASI TIBERIO

tiberio tommasi, querceta comune di seravezza lucca Commentatore certificato 16.09.13 15:40| 
 |
Rispondi al commento

NON PAGARE LE TASSE INCOSTITUZIONALI...

ribadisco che il M5S tramite il Blog dovrebbe costituire una squadra di VERI SAGGI, avvocati e costituzionalisti che siano pronti a difendere le persone che non ci stanno a essere letteralmente costrette a spogliarsi dei propri beni, a causa delle assurde richieste dei vampiri che governano l'Italia e molti dei Comuni che la compongono.
Costoro dovrebbero stabilire con chiarezza che molte tasse e certi metodi di riscossione, tipo l'inversione dell'onere di prova sono ILLEGALI!
Come si fa a motivare una richiesta di tassazione di 22.000 euro? Come si fa ad applicare multe di 11.500 euro perchè tua cognata è venuta ad aiutarti al bar il giorno che arrivava il Giro d'Italia? (l'anno scorso a Vedelago, treviso)

Gianni B 16.09.13 15:39| 
 |
Rispondi al commento

E' con viva e vibrante soddisfazione che dedico questo post a chi ha votato berlusconi.

Fideli A., Olbia Commentatore certificato 16.09.13 15:30| 
 |
Rispondi al commento

ahahaah è ora di CHIUDERE ,torniamo a campi.

Pol Picot (ubot), ROMA Commentatore certificato 16.09.13 15:30| 
 |
Rispondi al commento

gli appetiti degli amminstratori e i loro cortigiani crescono proporzionalmente alle tasse pagate quindi va a finire che la responsabilitá è la nostra.dovremmo pagarle solo su un dettaglito resoconto di tutte le entrate le uscite i concorsi per le assunzioni gli appalti concessi ai loro prestanome.

claudio masiello, roma Commentatore certificato 16.09.13 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Se in un comune di 2.609 abitanti della provincia di Rovigo,le chiedono un aumento per la Tares da 500€ a 4000€ c'è qualcosa che non quadra. Il mio consiglio è di rivolgersi al proprio comune ed eventualmente di fare un'esposto di tassa di usura.


Io non pagherò non riesco.

Alessandro Taldo 16.09.13 15:25| 
 |
Rispondi al commento

disobbedienza fiscale.

claudio masiello, roma Commentatore certificato 16.09.13 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Riprendiamoci il paese, facciamolo una volta per tutte, avrei potuto trasferirmi all'estero, proprio coll'estero lavoro e aprire una società ufori confine non mi costerebbe fatica, ma io non voglio dargliela vinta e con me altre persone che hanno scelto di prendere in mano la situazione, presenteremo al più presto la nostra lista al M5s e tutti quelli che sentono di voler realmente dare lo scrollone definitivo sono benvenuti. In nessun caso ci arrenderemo, saranno loro a dover sparire.

Riccardo Parodi, Recco Commentatore certificato 16.09.13 15:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se in un di comune di 2.609 abitanti della provincia di Rovigo, c'è qualcosa che non quadra, se da 500€ a 4000€ la tares è aumentata. Ti consiglio di rivolgerti al tuo comune facendo un esposto di tassa di usura!
Saluti Pier

pier vittorio sodano 16.09.13 15:17| 
 |
Rispondi al commento

Cosa dovete fare? Chiudete!
così invece di 500 Euro o 4,000 si beccano 0

Mauri tanikawa 16.09.13 15:16| 
 |
Rispondi al commento

loro non fanno altro che eseguire gli ordini dei cittadini : andate a rubare ladri!!!

claudio masiello, roma Commentatore certificato 16.09.13 15:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cosa fare?? CONTINUARE A VOTARE PD, PDL, SCELTA CIVICA, LEGA, UDC, SEL... MI RACCOMANDO, TUTTI VANNO BENE TRANNE IL 5 STELLE PER RISOLVERE I PROBLEMI DELL'ITALIA!

Umberto Rosati 2 Commentatore certificato 16.09.13 15:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tre cose si possono fare: la prima è l'espatrio...la seconda è disubbidienza civile con la sola consapevolezza di essere pronti a tutto anche ad andare in galera...la terza è iniziare ad aggregare più cittadini possibili per cambiare le cose insieme ad altri cittadini nelle istituzioni.
In verità, ci sarebbe anche una quarta...ma a quel punto daremmo solo soddisfazione agli escrementi che tirano i fili.

Valentino F. Commentatore certificato 16.09.13 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Riunitevi in assemblea e deliberate che alle prossime elezioni i vostri voti andranno al Movimento 5 Stelle. Dovete pubblicizzare fin da subito la vostra decisione cercando di fare proseliti. Se nel passato avete votato per Berlusconi, prendetevela con lui in modo esplicito quando siete invitati in qualche trasmissione essendo l'ex cavaliere sensibile agli umori della gente. Se avete votato per la sinistra, é perfettamente inutile sputtanarli tanto sono decenni che fanno finta di niente non ascoltando il popolo. Infine, siete invitati a manifestare in piazza prossimamente al fianco degli operai, impiegati, artigiani, disoccupati e dei tanti pensionati che, mistero tutto da svelare, riescono a vivere nella miseria sopportandola senza reagire.

Gerardo Di Cola Commentatore certificato 16.09.13 15:12| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

fate come me. io ho chiuso baracca...a Ottobre parto per il nord europa

Franco Fanni Commentatore certificato 16.09.13 15:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi fai sentire fortunato ad avere un'attività all'estero.

Attilio Disario, R'dam Commentatore certificato 16.09.13 15:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ecco bravi, votate B. per altri 20 anni che alle prossime elezioni vi toglie la Tares! Ma poi non lamentatevi del resto!!!

Andrea Magnaghi, Milano Commentatore certificato 16.09.13 15:08| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Questo è quello che noi italiani ci meritiamo per aver appogiato i politici corrotti e ladri sino ad ora.Ma da adesso in poi con M5S ne vedremo delle belle w m5s

Pescatore 16.09.13 14:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori