Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'intervento di Casaleggio a Cernobbio

  • 734

New Twitter Gallery

Casaleggio a Cernobbio su Internet e politica
(16:10)
Casaleggio_Cernobbio_video.jpg

Intervento di Gianroberto Casaleggio al Forum Ambrosetti, Cernobbio, 8 settembre 2013. Guarda il video

"Le rivoluzioni nelle comunicazioni sono sempre state al centro dei cambiamenti delle organizzazioni sociali, Internet non fa eccezione, con l'accesso globale dei cittadini alle informazioni. Ma Internet non è solo un supermedia destinato a assorbire tutti gli altri, ma soprattutto è un processo di trasformazione della società. Oggi è in corso un tipping point dovuto a Internet, un salto di livello, per la politica. Come successe nel 1960, con il primo confronto tra John Kennedy e Richard Nixon, in televisione, durante le elezioni presidenziali, quando la politica comprese che da quel momento le campagne elettorali sarebbero state vinte, o perse, in televisione.
Questo intervento cercherà di dare indicazioni per capire come e perché Internet sta influenzando la politica e la cambierà nel prossimo futuro.
Proprietà di Internet
Internet ha delle proprietà fisse che possono influenzare diversi aspetti della nostra società, in questo caso la politica. Ho scelto il Partenone come figura per il suo significato simbolico, riferito a Pericle e alla democrazia ateniese, che spesso è associata alla democrazia diretta. Partendo dalle colonne del Partenone, le proprietà di Internet:
- Trasparenza, intesa come trasparenza delle istituzioni, politica, economia;
- Disintermediazione, eliminazione di qualunque struttura intermedia che non abbia alcun valore aggiunto, in particolare nell'ambito della burocrazia;
- Credibilità, la credibilità in Rete diventa un valore assoluto, economico e politico, chi non ha credibilità non può usufruire della Rete, ma anzi ne ha un effetto contrario e negativo;
- Interazione, si passa, da "one to many" a "many to many", da uno a molti a molti a molti, più persone si rivolgono a molte altre persone;
- Aggregazione, la creazione continua di comunità su obiettivi e interessi comuni, anche transnazionali, non soltanto locali;
- La trasformazione dei processi e delle organizzazioni, che da piramidali si trasformano in organizzazioni a stella, con molteplici interconnessioni che possono aumentare nel tempo;
- L'accesso all'informazione, che diventa globale, fruibile per tutti coloro che accedono alla Rete, e diventa bidirezionale, quindi chiunque può inserire informazione e chiunque può fruirne.
Trends
Passiamo ora ai trends più importanti. Si sta affermando, con fenomeni un po' in tutto il mondo, la democrazia diretta, che si contrappone alla democrazia rappresentativa. I cittadini attraverso la democrazia diretta partecipano direttamente alle iniziative politiche invece di votare dei rappresentanti che prendono le decisioni al loro posto. Il secondo trend è la conoscenza diffusa dei temi politici e sociali, e il conseguente aumento della consapevolezza dei cittadini, che possono intervenire sulle decisioni che vengono a oggi prese sulla loro testa.
La centralità del cittadino, quindi la nascita di comunità virtuali, di gruppi di pressione politica, con capacità di spostamento di flussi elettorali anche nel breve termine. L'importanza delle comunità, che continuano a aumentare, sarà accentuata a livello locale, dove la attuazione delle politiche del governo è più visibile. Questo avrà ricadute anche politiche a livello nazionale.
Il politico diventa esecutore della volontà dei cittadini e del programma; il programma viene discusso insieme ai cittadini, proposto dai cittadini durante il periodo elettorale con la trasparenza delle attività parlamentari e delle decisioni governative che sono state concordate con i cittadini.
Le idee e la partecipazione diventano più importanti dei soldi, che sono ancora importanti, ma non sono più determinanti. Un esempio è il MoVimento 5 Stelle, che ha raccolto 8 milioni e 784 mila voti, ha speso 348 mila Euro dei 774 mila raccolti, quindi circa 4 centesimi a voto. Il MoVimento 5 Stelle avrebbe avuto diritto come gli altri partiti a un rimborso elettorale, che ha rifiutato, di 42 milioni e 782 mila Euro, corrispondenti a 4,87 euro a voto. I partiti hanno ricevuto più di 100 volte la spesa sostenuta dal Movimento 5 Stelle per partecipare alla competizione elettorale.
La velocità del cambiamento: Internet, rispetto a qualunque media del passato, ha avuto una accelerazione e continua a accelerare, in particolare dopo l'esplosione del cosiddetto mobile Internet, quindi dell'accesso di massa alla Rete. Un altro fenomeno in corso è quello del declino dei mainstream media: negli Stati Uniti nel 2013 è avvenuto il sorpasso di Internet sulla televisione per il tempo speso tutti i giorni dagli adulti, si passa quindi da 5 ore e 9 minuti, con una crescita del 15,8 annua, su Internet contro 4 ore e 31 minuti della televisione. In Italia la situazione è molto diversa, completamente rovesciata ad ora, però raggiungerà nel tempo quella degli Stati Uniti. Si stimano infatti quattro ore e tre minuti per la televisione per italiano adulto contro un'ora e venti minuti di Internet.
Il declino dei main stream media riguarda anche i ricavi attraverso i quali vivono, in particolare gli investimenti pubblicitari. In Italia gli investimenti pubblicitari per la stampa sono calati da 860 milioni di Euro a 650 milioni, se si confronta il primo semestre 2012 con il primo semestre 2013. Quindi un 24,4% in meno. Negli Stati Uniti le vendite dei primi 25 giornali dal 2005 a oggi sono diminuite del 42%, da 15,1 milioni a 8,8 milioni di copie giornaliere. In Italia le copie dei vendute sono scese da 4,4 milioni del maggio 2012 a 3,8 del maggio 2013 con un diminuzione del 14,54%. Questa situazione è irreversibile ed é destinata a peggiorare.
Un altro trend è quello dei movimenti verso i partiti; i movimenti si stanno affiancando ai partiti, i movimenti nati dalla Rete oggi si pongono come forme di pressione esterna o entrano direttamente nell'ambito parlamentare come è successo per i Pirati tedeschi, svedesi e il MoVimento 5 Stelle. Oppure rimangono all'esterno modificando però gli equilibri politici del Paese come è avvenuto per le Primavere Arabe.
Un altro trend in corso sono le previsioni degli andamenti politico sociali, l'analisi dei Big Data e dei social network sono la base delle cosiddette "Internet prediction machine", applicazioni che consentono in qualche modo di prevedere il futuro attraverso il comportamento e attraverso le richieste degli elettori e cittadini. Le "Internet prediction machine" possono essere associate al concetto della "psicostoria", citato da Isaac Asimov nella Fondazione più di 60 anni fa. La psicostoria è una amalgama di storia, statistica e psicologia simile all'analisi dei Big Data dei social network, che prevedeva il futuro e i comportamenti sociali, come oggi tenta di fare il social semantic web, che studia le relazioni tra le persone in tempo reale attraverso l'analisi dei social network. Il prossimo passo sarà il cambiamento da "io ti dico che cosa intendo fare", come avviene oggi attraverso i sondaggi, a "le mie azioni ti dicono che cosa farò anche se non te lo dico".
Gli eventi politici legati alla Rete stanno aumentando continuamente negli ultimi anni, in un grafico si può vedere la crescita del numero di persone connesse alla Rete nel tempo che arriva a 2,7 miliardi nel 2013 e potrebbe arrivare nel 2014 a più della metà della popolazione mondiale.
Il primo grande evento legato alla Rete è stato il WTO di Seattle nel 1999, quando ci fu la contestazione da parte del Movimento No Global al congresso del WTO. Decine di migliaia di persone riuscirono a riunirsi a Seattle attraverso la Rete e l'informazione anti WTO si diffuse immediatamente. Il secondo momento importante legato alla politica e alla Rete è stato Howard Dean nel 2003, allora governatore dello Stato del Vermont. Un politico del tutto sconosciuto prima della sua partecipazione alle primarie per le elezioni del candidato democratico alle presidenziali statunitensi. Dean non disponeva di grossi finanziamenti per la sua campagna elettorale, e grazie al sito www.DeanforAmerica.com raccolse più fondi online di qualunque altro candidato. Dean non aveva una organizzazione presente nei diversi Stati, la Rete gli consentì di crearli in pochi mesi senza investimenti, attraverso alcune applicazioni, una di queste è Meet Up.
Obama vinse le sue prime elezioni grazie alla Rete. Utilizzò la Rete nel modo più completo possibile, in particolare per quanto riguarda la raccolta di fondi online. Riuscì ad avere 3 milioni di donatori complessivi e una donazione media inferiore ai 200 dollari. Raccolse circa 500 milioni di dollari. Con Obama entra in gioco a grande livello il micro fundraising, la acquisizione di fondi da parte di privati cittadini. Obama disse in un suo intervento che questo lo avrebbe reso libero da qualunque influenza delle corporation e dei grandi gruppi industriali. Lui da quel momento rispondeva solo ai cittadini.
In seguito ci furono i Pirati Svedesi, il partito dei pirati, che raccolse il 7,1% alle elezioni europee, conquistando un seggio. Poi Assange. Assange introduce il problema della sicurezza dei dati a livello mondiale e la loro divulgazione, la loro trasparenza. A partire dal 2007 è tra i promotori del sito web Wikileaks. Il 28 novembre 2010, dopo averlo annunciato, Wikileaks rese di pubblico dominio oltre 251 mila documenti diplomatici statunitensi.
Occupy Wall Street è un movimento nato spontaneamente negli Stati Uniti per protestare contro le disuguaglianze economiche e per le ingerenze delle istituzioni finanziare nei governi. Occupy Wall Street aveva uno slogan: "Siamo il 99%", riferito alla ineguaglianza nella ricchezza negli Stati Uniti tra l'1% e tutto il resto della popolazione. Il punto di riferimento di questo movimento nato e sviluppatosi prevalentemente in Rete è stato David Graeber.
Poi ci furono il Partito dei Pirati Tedeschi che acquisì l'8,9% e conquistò 15 seggi in uno Stato della Germania. Poi la protesta spagnola degli Indignados con l'occupazione di molte piazze in tutte le città spagnole. La cosiddetta Primavera Araba, che consentì attraverso la diffusione dell'informazione a molti stati arabi di cambiare, rovesciare il loro governo in un breve tempo. Infine il MoVimento 5 Stelle, che è nato soltanto pochi anni fa, il 4 ottobre 2009, che ha ottenuto circa otto milioni e 700 mila voti con 108 deputati e 54 senatori alle ultime politiche italiane del 2013.
Democrazia diretta e Internet
La democrazia diretta e Internet sembrano compiere la stessa traiettoria, ma non è una traiettoria che nasce con Internet, nasce da molto lontano. Rousseau nel Contratto sociale disse: "nel momento in cui i cittadini permettono di essere rappresentati essi perdono la loro libertà, così ogni legge non ratificata dal popolo è invalida, i rappresentanti si trasformano in una oligarchia e i cittadini diventano sempre più alienati." Thomas Jefferson, uno dei padri della democrazia americana disse: "la volontà popolare è l'unica legittima fonte di ogni governo, anche un governo popolare, non efficiente, è preferibile al miglior governo autocratico".
La democrazia diretta non è un fenomeno nato con la Rete, ma è già da tempo presente in alcune forme complementari alla democrazia rappresentativa in diverse nazioni: Canada, Svizzera, Venezuela e Stati Uniti. Gli Stati Uniti l'hanno introdotta da tempo in alcuni Stati, con gli strumenti di "deliberative", quindi la proposta di legge di iniziativa popolare, referendum propositivi e recall. I recall consentono di fare dimettere un parlamentare attraverso la raccolta di firme e un referendum locale. La legge non è ancora presente a livello federale, ma lo è in 19 stati. Nel 2011 ci sono stati 151 recall election, quindi persone che sono state messe in discussione dopo la loro elezione. Di questi recall 76 sono andati a buon fine e 9 persone si sono dimesse prima del voto. Consideriamo che il governatore della California Schwarzenegger è stato eletto la prima volta dopo che fu fatto dimettere con l'esercizio del recall il precedente governatore. Se l'esercizio del recall fosse presente nel nostro Parlamento, il Parlamento sarebbe molto diverso in termini di composizione da quello di oggi.
La diffusione dell'informazione grazie a Internet renderà possibile la partecipazione dei cittadini alla vita pubblica e la diffusione di strumenti di democrazia diretta.
In Italia la democrazia è ancora una parola vuota. I referendum abrogativi, come quello sul finanziamento pubblico dei partiti, sono ignorati. La legge popolare Parlamento Pulito, firmata da 350 mila cittadini non è stata neppure discussa in Parlamento. Lo stesso Parlamento, che dovrebbe essere la massima espressione della volontà popolare, è esautorato dal governo con i decreti legge e formato da nominati dai partiti!
La democrazia diretta si diffonderà in futuro grazie all'aumento dell'informazione libera dovuto a Internet. Laddove questa informazione esiste, la democrazia diretta avrà una accelerazione, bisogna considerare che la classifica di Freedom House, che ogni anno valuta la libertà di informazione dei diversi stati oggi pone gli Stati Uniti al ventiseiesimo posto, ma l'Italia al sessantanovesimo. In Italia i giornali e le televisioni sono gli strumenti del potere.
Bisogna iniziare a chiedersi: "l'eletto è migliore degli elettori?" "Può prendere una decisione contro la volontà di mille, 10 mila, 100 mila elettori informati?" Il politico sarà considerato in futuro in termini utilitaristici dai cittadini, se farà un buon lavoro avrà successo e potrà considerarsi immune da valutazioni ideologiche o di appartenenza.
Nel suo discorso di addio del 17 gennaio 2001 al Parlamento dell'Arkansas Bill Clinton dichiarò: "to be a President is a job, it's just a job", anticipando con questa semplice dichiarazione l'avvento della democrazia diretta.
Ricollegandomi alla prima apparizione di Richard Nixon e John Kennedy in televisione, allora si disse: "mostratemi un politico che non capisce la televisione e vi mostrerò un perdente", oggi vale la stessa cosa: "mostratemi un politico che non capisce Internet e vi mostrerò un perdente". Gianroberto Casaleggio

Potrebbero interessarti questi post:

Nuzzi intervista Casaleggio
Bruce Sterling incontra Gianroberto Casaleggio
La democrazia va rifondata - Casaleggio

13 Set 2013, 15:15 | Scrivi | Commenti (734) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 734


Tags: Cernobbio, Clinton, democrazia diretta, Gianroberto Casaleggio, Internet, Kennedy, legge popolare, movimenti, MoVimento 5 Stelle, Nixon, no global, Pericle, pirati, recall, Rousseau, Schwarznegger, Seattle, Thomas Jefferson, WTO

Commenti

 

RIFIUTI: la peste del secolo.... urgentissimo rinnovare la politica per il loro abbattimento, attaccando il consumismo sfrenato di prodotti nocivi: la vera guerra da combattere per salvare la terra e l'umanità. Deve essere centrale per le politiche globali. Il M5S è la punta di questa guerra umanitaria, mentre la politica in auge sonnecchia... Gli anziani di oggi sono schifati e felici di lasciare presto questo mondo e si augurano che i giovani consapevoli partecipino a questa guerra contro consumismo, edonismo e 5tutti i 7 vizi capitali dimenticati dall'etica politica.

almagemme 23.06.14 08:21| 
 |
Rispondi al commento

Ciao sono un iscritto al M5S. Premetto di avere poca esperienza in democrazia diretta. Sapete indicarmi i motivi percui le votazini on-line del M5S non sono palesi? Con votazione on-line palese intendo cioè di pubblicare sulla rete a fine della votazione nome e cognome di chi ha votato e accanto che cosa ha votato. Perchè cosi' come è ad oggi per tutte le votazioni on-line del M5S il voto è stato di fatto un atto segreto; per la scelta del presidente della repubblica, per l'espulsione dei dissidenti; di recente per la scelta dei candidati per le europee..ecc. Perchè il voto on-line è segreto? Io per esempio avrei acconsentito che il mio nome e il mio voto fossero stati pubblicati in rete. I vantaggi sarebbero di sdradicare alla base tutti i dubbi secondo anche me leciti sullo scrutinio e la veridicità dei dati presentati riguardanti l'esito della votazione. Attenzione la mia non è una critica al M5S o a Casaleggio E' che io sono diffidente di natura. Gli stessi dubbi li ho sempre avuti anche sugli scrutini delle normali votazioni fatte in cabina elettorale. Lo sò sono una stro**o. Scusatemi. Anticipatamente mi auto-mando a fanc**o quindi ma per cortesia rispondete nel merito. Perchè il voto on-line è segreto? Inoltre siccome potrebbero esserci altri che la pensano come me che cosa ho pensato sarebbe bello di fare. Si potrebbe organizzare una votazione on-line che ha come domanda proprio: "Sei favorevole al fatto che le votazioni on-line siano palesi" con possibili risposte Si e NO. Quindi pubblicare numero e nomi e cognomi di che ha votato Si e numero (solo il numero) di chi ha votato NO. Quindi sulla base dell'esito di questa votazione si potrebbero avere maggiorni elementi su come procedere ovvero; Continuare a mantenere questo metodo di votazione on-line di tipo segreto se vince il NO; Oppure valutare di cambiare, modificare, insomma almeno aprire uan discussione di come migliorare il metodo se vince il SI.

sergio sebastiani, pistoia Commentatore certificato 11.04.14 19:18| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno mi sà dire come vengono controllate le votazioni on-line? Chi ci assicura che quello che votiamo corrisponde al risultato delle voto presentato su questo sito? Vorrei tanto avere una risposta in merito. Senza risposta di fatto stiamo tutti compiendo un'atto di fede. Ciò è sbagliato indipendentemente dalla onestà o meno del proprietario del sito.

sergio sebastiani, pistoia Commentatore certificato 24.03.14 23:36| 
 |
Rispondi al commento

CASALEGGIO torna a CASA, prendi il LEGGìO (deponi computer e web) e dedicati alla Vera Sapienza.
(ti consiglierei L'Allucinazione della Modernità di Pier Paolo Dal Monte)

Beatrice Ferrari Commentatore certificato 29.09.13 13:00| 
 |
Rispondi al commento

http://www.cenerentola.info/index.php/storia-e-personaggi/1320-sterling-casaleggio-e-la-carta-del-carnaro

ruggero lazzari 19.09.13 15:41| 
 |
Rispondi al commento

Si si parla di tutto ma quando parlate dell'invasione che stiamo subendo, insogna con quali soldi manterremo tutti questi profughi, visto che lo Stato dice che non ci sono i soldi per dare il reddito di cittadinanza neanche agli italiani, che non ci sono case popolari, che i giovani se possono devono andare via, ma lo stato non dovrebbe difendere le frontiere, senno a cosa serve la guardia costiera.....

antonio ., lecce Commentatore certificato 16.09.13 23:27| 
 |
Rispondi al commento

Paradossalmente questo discorso era meglio farlo in tv, o almeno alla gente piuttosto che al "Bildemberg italiano" (dal quale sarebbe sato utile stare alla larga).

lo strumento, di per sé, non vale nulla, dipende tutto da chi lo usa e come:
la rete è potenzialmente positiva e democratizzante, ma va affiancata alla conoscenza del funzionamento della società e della cultura, al pensiero critico ed alla capacità di confrontarsi e collaborare.

per la vera democrazia diretta (mi riferisco al metodo del consenso) internet è chiaro che non basta, ci si deve vedere in faccia, dobbiamo quindi ricominciare a vederci, parlarci, lavorare assieme e soprattutto agire invece che credere in internet nostro salvatore…

come TREND Internet comporta anche un appiattimento dei contenuti, l'intelligenza collettiva finora sviluppata è principalmente puro e sterile intrattenimento, perché il sapere sia sviluppato in modo orizzontale serve un sostanzioso salto di qualità da parte di tutti.

note tecniche: gli Indignados sono precedenti rispetto ad Occupy.

la democrazia diretta, con le sue tecniche e modalità, non nasce da internet ma nei movimenti di ispirazione anarchica e femminista. Internet ha solo veicolato le informazioni.

ricordo che purtroppo niente e nessuno è immune alle proprie posizioni ideologiche.

Francesco N. Commentatore certificato 16.09.13 17:55| 
 |
Rispondi al commento

Ma come si fa a parlare di democrazia diretta a chi ha scientemente affossato la democrazia? Il tempo ci darà ragione?!? Già, intanto sarà passata la nostra vita a sorbirci i vari Brunetta, Santanché, Ravetto, Biancofiore & company. Se non ci diamo una smossa, questi ci stendono

emilia mastrangelo 15.09.13 21:10| 
 |
Rispondi al commento

Sono ben felice che non ci sia stato nessun tentativo di ammanicamento con quella gentaccia! Resta comunque il fatto che io o non ci sarei mai andato(ancorche' invitato)perche' mi farebbe schifo aver a che fare con certi infami oppure sarei andato la a Cernobbio per dir loro in faccia quanto mi fanno schifo e dichiarar loro "guerra" da parte del Movimento.

Silvio Arena, Vulcana Pandele-Romania Commentatore certificato 15.09.13 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Grazie.

Elisabetta.callegaro 15.09.13 08:17| 
 |
Rispondi al commento

Condivido appieno

E.campa 15.09.13 08:05| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti . Ci hai visto prima di tutti gli altri! ForZa m5s

Alberto 15.09.13 07:33| 
 |
Rispondi al commento

Diciamolo a Laura Boldrini,massima esponente politica,che e contro la diretta web.Chi e contro la trasparenza,pone le basi per l imbroglio,la corruzioneecc...Si Arriva cosi al malaffare,e dove girano soldi,si scende a comptomessi Mafiosi......La mafia e nel nostro parlamento....

Carlo D., Casoria(Na) Commentatore certificato 15.09.13 06:33| 
 |
Rispondi al commento

è questo un intervento epocale! Son felice di vivere in questo periodo storico, di grandi cambiamenti, e poter contribuire con tanti altri ed altre al miglioramento del nostro territorio e paese. Grazie a Casaleggio ed a Beppe ed a tutti i giovani e non che son parte del Movimento 5stelle

gianni rinaudo, bra Commentatore certificato 15.09.13 01:58| 
 |
Rispondi al commento

S. Sebastiani: "Il voto non deve essere segreto. Il problema è
......................proprio questo.Perché il voto è segreto? Dobbiamo
......................passare dall'attuale sistema ad un sistema per cui
......................può votare solo chi non si nasconde"......................


Signor Sebastiani,

concordo pienamente con Lei: la segretezza del voto è presentemente motivata dall'intento di porre il Cittadino - o il suo Rappresentante eletto - al riparo da possibili pressioni che possano essere esercitati su di lui - o su di lei - da gruppi di Potere, palesi od occulti. Ciò che avviene nella REALTÀ, invece, è paradossalmente proprio l'inverso: che questi gruppi di Potere sono facilitati nel raggiungimento dei loro luridi scopi proprio attraverso la segretezza del voto che AGEVOLA le pressioni da cui ci si voleva originariamente proteggere!!!

Se si parte dalla consapevolezza che il voto - sia a livello elettorale che a livello rappresentativo - è lo strumento preziosissimo con il quale si partecipa alla determinazione del DESTINO di una intera Nazione, NON dovrebbe rimanere alcuna ombra di dubbio che chi è chiamato ad esercitarlo deve essere in possesso del coraggio delle proprie idee e delle proprie azioni.

Non è più ammissibile che il voto venga lasciato nelle mani di adulti-psichicamente-bambini che caratteristicamente tirano la pietra per nascondersi la mano!!!

È arrivato il tempo di prendere atto del fatto che NON è affatto VERO che la maturità fisica e quella psichica sono COINCIDENTALI all'età di 18 anni. Questa è soltanto una SUPPOSIZIONE lontanissima dalla verità che vede, al contrario, lo sviluppo psichico di una vasta maggioranza dell'Elettorato ARRESTARSI - per motivi che la Scienza non ancora ci spiega - all'età di circa 12 anni!!!

Nessuna Democrazia - e in particolare quella DIRETTA - potrà mai esistere quando supportata da Elettori ed Elettrici FALSAMENTE adulti!!! Che se ne prenda atto ADESSO per non sprofondare nel NULLA domani!!!


jb Mirabile-caruso Commentatore certificato 14.09.13 23:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Esite già un sito internet per incominciare a provare ad attuare maggiormente la democrazia diretta in modo piuttosto strutturato:

http://www.airesis.it

Vi consiglio di iscrivervi e vedere. Certo richiede un pò di impegno di tutti nel fare e sopratutto leggere e votare le proposte degli altri. Inoltre non è certo che le proposte si realizzino davvero. Ma è uno strumento interessante. Probabilmente più efficace e utile che semplicemente commentare sul blog. Il fatto è che per ora gli iscritti sono pochi.

sergio sebastiani, pistoia Commentatore certificato 14.09.13 18:07| 
 |
Rispondi al commento

La Democrazia Diretta posta in essere dal M5S, è il Popolo che rende libero se stesso.

Morena ., ferrara Commentatore certificato 14.09.13 16:44| 
 |
Rispondi al commento

Alle prossime politiche voglio votare non attraverso la rete (di merda), che tra l'altro, ad oggi se uno vuole farsi i cazzi suoi fra twitter e facebook è diventato impossibile e non solo, se non ne fai parte sei un quasi andicappato perciò sei quasi costretto a farne parte, ma, ritornando al voto, vorrei votare per un mio vicino di casa, uno che se fa una cazzata, so dove andare a protestare. Ogni regione dovrebbe votare per i propri candidati in modo tale da poter conoscere da vicino il proprio eletto e prenderne le dovute informazioni. Non si è mai parlato di una legge così, togliamo di mezzo una camera, a cosa serve averne due se tanto non viene più essere promulgata una legge con il sistema canonico da anni.
Il mio sindaco prima di agire contro la comunità, ci pensa più volte, teme di poter essere giudicato e affrontato dalla gente che il giorno dopo incontra per strada ed è così che si deve sentire un parlamentare, deve avere il timore che un suo tradimento o deficienza, possa essere giudicata da chi lo ha eletto, allora, solo a questo punto, per velocizzare e diffondere al meglio il fatto, può tornare utile la rete perché svolge il ruolo effettivo per il quale era stata concepita... informare.

paolo matteucci Commentatore certificato 14.09.13 16:18| 
 |
Rispondi al commento

È davvero una esperienza devastante ed avvilente vivere sulla propria pelle che il proprio contributo di pensiero - a cui si dedica la migliore parte di se e nella sua chiarezza espressiva e nel suo contenuto - venga ELIMINATO.

Ci si domanda: ma quale criterio selettivo segue la Moderazione su questo Blog? Forse quello di umiliare quelle persone che hanno qualcosa di diverso da contribuire?

Mi scusi la Moderazione: ma credevo di aver capito che il M5S fosse un Movimento Rivoluzionario che si avvalesse soprattutto di quei contributi di pensiero che presentassero anche AMARE verità NON propriamente populiste!!!

jb Mirabile-caruso Commentatore certificato 14.09.13 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Intervista o monologo?
Che giochini stiamo facendo.
Mi sto rompendo, comincio, come molti altri elettori ad essere stufo di fare i giochini.
Si parta con l'andare da vespa, visto che il futuro è incerto, ma al presente dobbiamo rendere conto; nel presente ci sono ancora i talk show, le tribune elettorali, i floris, i crozza e vari leccaculo del potere che volenti o nolenti dovranno essere affrontati prima o poi, de visu.
Vogliamo vedere il confronto... quello vero.
Un elettore

paolo matteucci Commentatore certificato 14.09.13 15:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi piacerebbe che Gianroberto o chi conosce meglio di me la rete (e ce sono a migliaia...) mi spiegasse una cosuccia, da niente,(forse):

Se internet é controllato da nsa cia ecc...ecc...chi mi dice che le votazioni su internet siano la vera espressione della volontá del singolo e non magari quella del Sistema di controllo nsa cia ecc...ecc...?
Grazie....
alessandro giglio, magenta Commentatore certificato 14.09.13 01:40

alessandro giglio, magenta Commentatore certificato 14.09.13 15:31| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d' accordo con Casaleggio, la rivoluzione italiana di tipo politico avverrà grazie alla nuova rivoluzione informatica avvenuta con Internet, canale di divulgazione delle idee che le fa propagare in maniera fantastica come mai sia potuto avvenire con altri mezzi, nella storia dell' umanità. Complimenti a Casaleggio per la sua felice intuizione, però passiamo anche dal confronto ideale e dalla costruzione della proposta di governo dei cittadini su Internet, nei momenti di maggior impegno come ad esempio per le petizioni su leggi di iniziativa popolare o per le elezioni, ad incontrarci fisicamente per conoscerci guardandoci in faccia, anche perché ci sono tante persone ignoranti che non sanno usare il computer alle quali potremmo dare una grossa mano per istruirle e fare come facciamo già noi ora, dando così l' opportunità al popolo di liberarsi dalle catene della sofferenza sociale proprio con Internet, istituendo noi dei corsi informatici. Saluti dal vostro amico Carlo Alaia da Napoli cell 3664587483

Carlo Alaia 14.09.13 15:29| 
 |
Rispondi al commento

ANALISI BUONA, CONCLUSIONE DISONESTA
La conclusione di Casaleggio (in sintesi) è che la democrazia diretta sarà una conseguenza automatica della rete e che i politici diverranno meri esecutori.
ERRATO e DISONESTO: Casaleggio sa benissimo che la rete funziona per creare un movimento di persone ma che il suo successo nell'affermarsi e influenzare la realtà dipende tutto da chi la guida! Cosa sarebbe il M5S senza Grillo e Casaleggio? Senza LEADER che la guidino i movimenti nati in rete si limitano a protestare (VEDI SEATTLE) e non riescono a GOVERNARE IL CAMBIAMENTO.
DEAN e OBAMA hanno avuto successo grazie alla rete, ma non ci sarebbero riusciti se non fossero innanzitutto dei LEADER. Al contrario la PRIMAVERA ARABA, priva di Leader e di una strategia, si è spenta nel sangue (vedi egitto) deludendo tutte le aspettative. e dimostando che LA RETE DA SOLA NON BASTA!
Casaleggio questo lo sa.. perchè non lo dice?
Forse perchè i politici del M5S sono tutto fuorchè esecutori di quello che vogliono i cittadini: eseguono ciò che decidono Grillo e Casaleggio e se dissentono sono fuori. E' questa la famosa democrazia diretta?
Comodo...

pericle era un demagogo 14.09.13 14:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

forse gli ultimi senatori a vita erano parte strutturante....
quindi gli spettava con le leggi e leggine piene di asterischi??

sandro b. Commentatore certificato 14.09.13 14:26| 
 |
Rispondi al commento

stiamo vivendo cio che abbiamo gia vissuto anni addietro..

solo che il rilascio/tensione degli anni passati non manometteva la circolazione della moneta..

cambia solo che adesso vogliono di piu dal giochetto..

le guerre ci sono empre state..
le crisi ci sono sempre state..
gli omicidi ci sono sempre stati.. (anzi mi stupisce che oggi quelli politci sono zero) ..
gli arresti ci sono sempre stati.. (quanto e vera mani pulite)???

sandro b. Commentatore certificato 14.09.13 14:22| 
 |
Rispondi al commento

il papa si lamenta dei non credenti?

qui scriviamo male anche di lui in qualità di rappresentante di dio..

non abbiamo detto di non essere credenti!!
dio..
con il potere dei soldi centra poco... anche con le banche e le tasse!!

questo e un dopo cristo!

sandro b. Commentatore certificato 14.09.13 14:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

gli americani h.a.a.r.p non centrano?

http://www.meteoweb.eu/2013/09/fiumicino-continua-da-piu-di-20-giorni-lattivita-del-vulcanetto-nato-il-24-agosto-il-punto-della-situazione/225552/

sandro b. Commentatore certificato 14.09.13 14:16| 
 |
Rispondi al commento

SPEGNETE LE TV, PER IL BENE DEI FIGLI E DEL FUTURO DI QUESTO PAESE!

sandro b. Commentatore certificato 14.09.13 14:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

------------ IL M5S È LA ZANZARA, NON IL VIRUS -----------

Tante volte Grillo ha ripetuto che il M5S è il virus che distruggerà il sistema. A mio avviso questa analisi è completamente sballata.

Il "virus" è la Democrazia Diretta! mentre il M5S è solo il "veicolo" del virus! Il M5S è la "zanzara" che trasmette il virus!

Quindi è fondamentale capire che tipo di virus sta veicolando il M5S.
Alcuni virus "uccidono il sistema" in poco tempo, altri causano malattie che evolvono più lentamente: alcune "uccideranno" il sistema, altre verranno debellate dalle difese immunitarie dell'organismo. In alcuni casi il virus vive all'interno del sistema senza far "danni" (l'organismo è un "portatore sano").

A me pare che il M5S stia veicolando nel "sistema" il virus "depotenziato" della Democrazia Diretta... questo virus depotenziato è un po' come quello usato per i vaccini... e sta permettendo al "sistema" di sviluppare gli anticorpi. Qualche mese fa, quando c'è stata l'opzione (remota) di andare al governo, su questo blog si è arrivati a + di 10000 commenti nei post. A questo movimento si stavano avvicinando tantissime persone che, per la prima volta!, vedevano la possibilità concreta di poter contare qualcosa... ed erano attratte dall'idea della Democrazia Diretta più che dal M5S! In quel momento bisognava aprirsi e permettere a tutti di votare e di "potenziare" il virus... perché l'importante non era tanto l'opzione governo si/no, l'importante era mostrare ai cittadini che c'era una nuova strada... bisognava mettere al centro di tutto il "virus" della Democrazia Diretta, anche a costo di "danneggiare" un po' il "veicolo" M5S. Anche adesso bisognerebbe aprirsi e permettere a tutti di decidere in rete su tutto! Invece, per salvaguardare la "zanzara" si è scelto di depotenziare il "virus"! La conseguenza è che il "sistema" sta sviluppando gli anticorpi, immunizzandosi anche contro le possibili future "infezioni" (e a me comincia a venire il dubbio che venga fatto di proposito).

Mago Merlino 14.09.13 14:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Contenuto molto interessante e condivisibile.
Ma se a leggerlo fosse stato un robot tipo loquendo, sarebbe stato molto meno noioso della voce piattissima di Casaleggio.

Homo Sapiens, Genova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.09.13 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Molto interessante l'intervento di Casaleggio. Un'occasione per riflettere sul futuro e sulle idee del movimento. Avete notato che nessuno parla più di futuro? Forse sono tutti terrorizzati e continuano a fare gli struzzi con la testa sotto la sabbia. Il MoVimento e' l'unica speranza che ci rimane. Dobbiamo ripulire sto paese, sarà durissima ma c'è la faremo.

Massimo Martinetti 14.09.13 13:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ottimo intervento.

Il Panopticon ., Casale Monferrato (AL) Commentatore certificato 14.09.13 13:48| 
 |
Rispondi al commento

travaglio ridicolizza silvio per me continua lui ad autoridicolizzarsi io penso che i fatti personali siano da dirimere diversamente giobatta che linse

giobatta d. Commentatore certificato 14.09.13 13:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sembra che la visione di Casaleggio sia assolutamente posta nel presente. Non è futurista ma presente. La politica europea, specie quella italiana, vive un presente con facce e metodi del passato perché i politici non hanno la onorabilità di lasciare. Ogni politico fa cose buone e cose sbagliate. Generalizzando, la attuale classe politica, esclusi i M5S e gli ecologisti, non se ne vanno per la vergogna di non poter raccontare le cose buone che hanno fatto. Mantenere la loro presenza serve per mettere un coperchio alle loro malefatte. Dovrebbero invece raccontare che hanno governato ad personam e che per la società civile non hanno fatto veramente una mazza di un bel niente. Ecco perché ce li troviamo ancora a urlare a squarciagola in TV: per distrarre l'attenzione di questo loro operato. Occorre parlare del presente e del futuro con un linguaggio nuovo come fa il M5S, senza odio ne vendetta, però senza nemmeno perdere tempo ad analizzare politicamente gli spettacoli dei nani e delle ballerine.

Douglas Gattini 14.09.13 13:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

¡¡¡HOLA BLOG!!!

Nuevo post!

Ernesto - La Habana 14.09.13 13:34| 
 |
Rispondi al commento

LA GUERRA CHIMICA.....
La differenza tra i gas usati da Assad in Siria e i gas dell'acciaieria di TERNI: NESSUNA, anzi una:
"i gas delle armi chimiche uccidono subito mentre quelli industriali un po' alla volta come appunto a Terni,(dove nessuno ne parla a differenza di Taranto).E che fà l'ONU? DORME?perche' non manda i bombardieri a distruggerle?

CHICCO CHECCO 14.09.13 13:22| 
 |
Rispondi al commento

nuovo post

paoloest21 14.09.13 13:21| 
 |
Rispondi al commento

LA GUERRA CHIMICA.....
La differenza tra i gas usati da Assad in Siria e i gas dell'acciaieria di TERNI: NESSUNA, anzi una:
"i gas delle armi chiche uccidono subito quelli industriali un po' alla volta.E che fà l'ONU? DORME?

CHICCO CHECCO 14.09.13 13:21| 
 |
Rispondi al commento

.....in qualsiasi altro Paese del mondo civile, nessuno penserebbe che una legge che prevede la decadenza da cariche politiche per i condannati sia necessaria. Nel mondo civile il politico condannato (veramente anche solo indagato; e anche quello beccato in comportamenti immorali, anche se non penalmente rilevanti) se ne va spontaneamente, umiliato e confuso; e se non lo fa lui, è il suo partito che lo caccia.

Nel nostro straordinario Paese, non solo B. non se ne va spontaneamente; non solo le brave persone (qualcuna ce ne sarà, che diavolo!) che militano nel Pdl non chiedono formalmente di cacciarlo; non solo perfino alcuni uomini di “sinistra” (Cristo si rivolterebbe nella tomba, visto che era “socialista” – La Giustizia 5/1888, Camillo Prampolini) sostengono che B., a differenza di tutti gli altri cittadini, ha diritto a un quarto grado di giudizio; ma soprattutto questa gente discute seriamente del fatto che una legge funzionale a espellere i delinquenti dal Parlamento, approvata otto mesi orsono dal Parlamento tutto (in particolare da loro), in realtà è incostituzionale e liberticida. Della serie, sì è giusto buttare fuori i delinquenti dal Parlamento: ma solo quelli nuovi; i delinquenti di più vecchia data ce li teniamo, oramai ci siamo abituati. (B.Tinti)

The Independent (inglese): «Berlusconi come Al Capone».Libération (francese): «Berlusconi, naufragio all'italiana».Washington Post (americano) si chiede quale villa Berlusconi sceglierà per la reclusione. The Guardian, da Londra: «Silvio Berlusconi ai domiciliari, forse nella villa del bunga-bunga». El País, da Madrid: «È così la vecchia volpe, grande conoscitore dell'idiosincrasia italiana, ha ottenuto quello che sarebbe difficilmente immaginabile in ogni altro Paese del mondo: convertire i panni sporchi giudiziari in combustibile per l'ultima tappa della carriera politica. «Cala il sipario sul buffone di Roma», è il titolo spietato del Financial Times.
Che vita schifosa quella del Frodatore Fiscale!!1

Sante. Marafini. Commentatore certificato 14.09.13 13:21| 
 |
Rispondi al commento

http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=714 - PAOLO BARNARD, l'UNICO GIORNALISTA che dice le cose come stanno sull'EURO e non sparando cazzate, ma con DOCUMENTI alla MANO. Il co fondatore di REPORT con la GABANELLI. Che RINUNCIA ad andare in TV per ETICA PROFESSIONALE, per non avere a che fare con quella MERDA MEDIATICA fatta di INSULTI di BASSO LIVELLO della SANTANCHE' e dei suoi amichetti di merenda. BEPPPEEEEEEEEEE CONTATTA PAOLO BARNARD e li DISTRUGGIAMOOOOOOOOOOOOOOOOO

GAETANO S., MESSINA Commentatore certificato 14.09.13 13:17| 
 |
Rispondi al commento

LA FINE DEL LAVORO

Viste tutte le aziende che hanno chiuso e che chiudono?
Le balle sono poche.
L'UE (Unione Europea) - ultima presente - è nata per distruggere le economie popolari dei paesi europei.
Cioè, ammazza quelli che dovrebbe tutelare. Ma non è affatto nata per tutelare le popolazioni!
L'unico scopo per il quale è nata è quello di tutelare gli abnormi e crescenti interessi delle banche...
E le persone possono anche morire.

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.09.13 13:14| 
 |
Rispondi al commento

"Letta, io rispondo coi fatti, non con annunci".

Ahahahahahahahaha ahahahahahaha ahahahahaha !


Capisc'a me

Antonio* °Cataldi (capisc'a me), Portici - NA - Commentatore certificato 14.09.13 13:13| 
 |
Rispondi al commento

BEPPEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEEE CONTATTA PAOLO BARNARD uno dei VERI, POCHI GIORNALISTI RIMASTI in ITALIA.

GAETANO S., MESSINA Commentatore certificato 14.09.13 13:13| 
 |
Rispondi al commento

SEMPRE A PROPOSITO DI INTERNET

Il 34enne Marc Gilbert era appena tornato dalla festa per il suo 34° compleanno quando, mentre si stava avvicinando alla cameretta della figlia di due anni per darle il bacio della buonanotte, ha sentito delle voci provenire dalla stanza. Precipitatosi dentro, ha sentito qualcuno rivolgersi così alla bambina, che dormiva nel suo lettino: «Wake up you little slut» (“Svegliati piccola zozzona”). Nella stanza però non c'era nessuno, la voce proveniva dal baby monitor che aveva installato qualche tempo prima. Qualcuno si era intromesso e vedeva, da chissà dove, la sua bambina. Una storia terrificante, che racconta meglio di tante parole un aspetto poco considerato del nuovo Internet of things.
L'Internet delle cose è certamente lo scenario a cui tutti dovranno abituarsi presto. Si riferisce all'evoluzione degli oggetti più comuni - televisori, frigoriferi, centraline, semafori - in altrettanti device con un proprio IP. Contrariamente a quel che molti credono, la Rete è abitata solo secondariamente da individui. Grazie al nuovo protocollo IpV6, nel giro di cinque anni gli I.O.T. collegati perennemente a Internet saranno 30 miliardi e 200 miliardi saltuariamente. Basta dare un'occhiata all'IFA2013 per rendersi conto di quanto la domotica abbia uno spazio molto rilevante nei device del futuro prossimo. Tutto questo però comporta un prezzo da pagare se non si cura la protezione di questi oggetti da possibili intrusioni: un IP infatti può essere indicizzato.
Il motore di ricerca presumibilmente utilizzato dall'intruder di cui è stato vittima l'americano è <Shodan, "il Google dei device", inventato dal 29enne John Matherly, laurea in bioinformatica all'Università di San Diego. Shadon indicizza i dispositivi connessi a Internet invece dei siti, inevitabile che qualcuno ci pensasse. Milioni di iPhone, router, baby monitor, sistemi di riscaldamento, webcam, dispositivi medici, automobili, sono potenzialmente a rischio.

(www.webnews.it)

Marco T. Commentatore certificato 14.09.13 13:02| 
 |
Rispondi al commento

PRE I LAVORATORI DELL' ILVA
Non preoccupatevi non sarete soli
Lo stato vi aiuterà
Avrete mesi di disoccupazione
3anni di qualche legge salva lavoratori fatta in fretta e furia
Però dopo 5anni siete col culo per terra
QUESTA E LA PROSPETTIVA

luca cappilli, cavallino lecce Commentatore certificato 14.09.13 13:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.
dal corriere


""ALLA FESTA DI SCELTA CIVICA
Letta rilancia sulle riforme istituzionali:
«Il bicameralismo perfetto è una follia»"""

rilancia?

vedo!

paoloest21 14.09.13 12:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sembrano fuori topic una serie di commenti, ma non sto qui per farti le pulci. Anzi, ne traggo spunto per una mia riflessione slegata dal Topic. Io divento insofferente ogni volta che si parla di “diritti umani”, beninteso non perché non dia grande valore ai
diritti di ognuno di noi, inclusi la privacy. Sono insofferente perché
considero dei grandi ipocriti ed imbroglioni quelli che sventolano questa bandiera truffaldina:
ad essi non interessa nulla dei “diritti umani” ma solo di poter
destabilizzare stati (Cina, Russia...) che hanno la grave colpa di non
essere sotto dominio US. Ed infatti, se per davvero avessero a cuore i
“diritti umani” incomincerebbe dalla tutela della privacy, in casa nostra e in tutto il mondo, minacciata
proprio dagli USA (e Lobby). A che scopo? Ma proprio quello di renderci dei pupazzi,
governabili a piacimento con l’aiuto deli stessi media e di politici, giornalisti,
accademici... corrotti, magari per disposizione innata indotta... Quindi, trovo altamente preoccupanti le cose che dici. Fra i
programmi del Movimento Cinque Stelle dovrebbe perciò essere inserita una legislazione a tutela della privacy e della libertà di pensiero
ed espressione... Materia complessa!... Ieri sera bollivo dalla rabbia a
sentire Telese che demonizzava i “complottisti” in nome e per conto degli
“ufficialisti”, il cui credo è SEMPRE vero ciò che dice
il Presidente Obama (di turno), divulgato dagli stessi mainstream, Telese incluso... Alla menzogna accertata dei falsi armamenti di Saddam non ho visto i media fare mea culpa o aver appreso qualcosa: continuano oggi come allora. Ma se ciò che dice Casaleggio è vero
tutti noi dovremmo essere capaci di reagire alla menzogna del potere: forse è questa
la più grande di tutte le rivoluzioni.

Antonio Caracciolo 14.09.13 12:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

2100 miliardi di debito pubblico
è il prossimo obiettivo da raggiungere

e ci riusciranno nonostante tutto e tutti

a me non resta che pagarne gli interessi...

i miei omaggi al blog

psichiatria. 1 14.09.13 12:51| 
 |
Rispondi al commento

VORREI PARTIRE DAL PRESUPPOSTO CHE LA LEGGE E' UGUALE PER TUTTI MA SE NON E' COSI' ANDIAMO AVANTI ORA SPIEGATEMI PERCHE' IO DOVREI SENTIRMI FARE DEI PISTOLOTTI SULLA LIBERA STAMPA E DICO SE E' LIBERA LI ACCETT0 MA SE E' FINANZIATA DA SOLDI PUBBLICI PER L'EDITORIA SI POTREBBE DISQUISIRE SE E' LIBERA O NO MA QUESTO E' IL MENO ORA GIORNALISTI CONDANNATI PER QUALSIVOGLIA RAGIONE IN TERZO GRADO DI GIUDIZIO E CHE VENGONO A PISTOLLETTARMI CON LE LORO ELOCIBRAZIONI SU GIORNALI CHE PRENDONO SOLDI DA NOI CONTRIBUENTI NON MI VA CHE VENGANO ESPULSI DALL'ORDINE SI FACCIANO UN GIORNALE A LORO SPESE E SCRIVANO ,,, SI CIA GIOBATTA CHELINSE

giobatta d. Commentatore certificato 14.09.13 12:46| 
 |
Rispondi al commento

o.t.

@pdpdl


socrate,

Interrogato se bisognasse sposarsi o no:

In entrambi i casi ti pentirai.


honi soit qui mal y pense!


paoloest21 14.09.13 12:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condivido assolutamente il suo entusiasmo .
Sperando che l'umanità sappia utilizzarlo per universali libertà democratiche .
Ho meditato a lungo sul web in questi anni e traggo le mie perplessità
È un mezzo unicamente un mezzo
E come tutti gli oggetti: Dal primo pezzo di legno raccolto da una zampa con il pollice contrapposto alla prima punta di selce.
Dalla prima ruota alla scoperta di Maria Sklodowska Curie
L'essere umano ne fa l'uso che vuole o per il bene e il progresso o per il male a danno dei consimili e degli atri esseri viventi .
Si vedono già gli effetti un bene immenso per progresso e conoscenza
Un danno grave per un uso criminale
È anche più prosaicamente un bel affare commerciale
Pagato da tutti con la pubblicità, niente di nuovo , tranne il fatto che è sempre il povero pantalone che suda lavora e
quando acquista una saponetta per lavarsi le mani e un piatto di pasta per nutrirsi paga oggi , pagherà domani , pagherà sempre .

Rosa Anna 14.09.13 12:29| 
 |
Rispondi al commento

@ Marco.T h.11.44...ciao,i dati che correttamente riporti sono impressionanti e descrivono la causa principale di questo default...la caduta a picco della domanda interna e delle retribuzioni dei ceti medi e medio-bassi.In questi giorni Confcommercio,ma non solo,riportavano il dato del potere d'acquisto di salari e stipendi,precipitato ai livelli di 25 anni fa...
bene,anzi malissimo,a inizio giugno la CGIA di Mestre,l'Ires-CGIL e il Cespes dei Sindacati di Base riportavano concordemente il dato che IL LIVELLO REALE era tornato ai valori del 1979 !!!
D'altra parte se pensiamo solo al fatto che dal 2009 ad oggi,12 milioni di lavoratori dipendenti e oltre 9 milioni di " piccole pensioni "hanno perso,rispetto all'inflazione certificata ISTAT
IL 9 % del potere d'acquisto e quasi il 15 % per i beni di consumo primari e di usufruizione giornaliera,abbiamo la fotografia reale di quanto le politiche economico-sociali dei Governi Berlusconi,M.Monti e Letta ABBIANO MESSO IN GINOCCHIO IL PAESE,IN NOME DI CHE COSA ?...contrastare la Crisi.......MA FATECI IL PIACERE,BUFFONI !!!

solo M5S !

f.g-torino.

franco graziani 14.09.13 12:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

una citazione che mi piace molto è quella di Stanisław Jerzy Lec,scrittore polacco e che recita: " Tutti vogliono il nostro bene, non facciamocelo portare via."

ecco,la dedico a tutti noi,decisi e indecisi sul votare M5S!!!


Luca M., Rho Commentatore certificato 14.09.13 12:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

buongiorno blog!!!!!!!


Con un sorso di birra ci ubriacano di tasse
Associazione sul piede di guerra: l'aumento dell'accise del 33% colpisce 35 milioni di italiani. Braccati pure in pizzeria

Praticamente, siamo ormai al punto che quando ci prendiamo la birretta un sorso su due lo destiniamo al fisco

Salvatore Lo Russo Commentatore certificato 14.09.13 12:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

una cosa che mi fa rabbia è vedere spesso tanta gente andare a manifestazioni per l'acqua pubblica,per fermare l'acquisto di aerei da guerra,per chiedere risorse per operai e cassaintegrazione ecc ecc. e poi scoprire che son spesso persone che votano pd!!!in pratica persone che votano chi massacra lo stato sociale e compra aerei da guerra ma che poi manifestano contro le decisioni prese da chi loro hanno votato...sintetizzando,siamo un Paese dove vige ancora troppo la scarsità di pensiero.punto.

Luca M., Rho Commentatore certificato 14.09.13 12:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

4 centesimi a voto...
nulla da aggiungere.

angelo ., roma Commentatore certificato 14.09.13 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Pensate da uomini saggi, ma parlate da gente comune.

Aristotele

paoloest21 14.09.13 12:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una cosa è certa
Quando siamo sul crinale di una svolta epocale
solo pochi la vedono
gli altri dormono irretiti nel pesante sonno dell'abitudine e del conformismo
Ma è chi sogna l'impossibile che poi lo realizza

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 14.09.13 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Dall'inizio dell'anno più di 4.600 siriani hanno raggiunto l'Italia.

quello che non capisco e' che con 100 paesi a disposizione, devono per forza venire in italia!!


<<<< Immigrati, ondata di sbarchi
sulle coste italiane: tra Sicilia e Calabria
700 profughi salvati nella notte!!

cazzo!! abbiamo superato la media dei 500 al giorno!!

700 bici da rubare agli italiani
700 pensionati bastonati fuori dalle poste
700 cellulari da rubare
700 spacciatori in piu’
qualche donna (18/70 anni ) trovata con il maiale alogeno sopra
700 portoghesi in piu
700 messi in prima fila per case e bonus
milioni di euro per mantenerli
e chi se lo prendera in do mazzo causa i vari kabobo e indiani o investiti... se lo dovra’ tenere!!

produttori di bici e cellulari staranno sorridendo per i nuovi lotti di merce da inviare in italia.

pensare che ci sono sinistroidi grulli sel pacifistume varo kyenge e boldini che stanno stappando lo spumante!!

quando arriveranno al 51 % e con la voglia di imporre le loro usanze costumi abitudini ideologia , allora si che ci sara' una guerra civile (visto che agli italiani mancheranno anche i soldi per mantenersi per far fare il michelass a sti trogloditi)...


il rovescio della medaglia e' che a calci nel sedere , calci negli stinchi, baionetta sulla schiena e botte sui denti... manderemo a combattere in prima fila tutti gli antiitaliani filosinistri , filo buonisti e grulli dispensatori di finte cittadinanze!!

Salvatore Lo Russo Commentatore certificato 14.09.13 12:06| 
 |
Rispondi al commento

oggi sono più ottimista che mai!!!ho sentito due anziani parlare e bene del M5S.questo perchè avevano visto di maio dalla labbrona...mi fermo qui!!

Luca M., Rho Commentatore certificato 14.09.13 12:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A PROPOSITO DI INTERNET

La NSA è in grado di andare oltre qualsiasi crittografia, riuscendo così ad avere accesso formalmente a qualsiasi messaggio sia in grado di intercettare. Non c’è segreto, insomma, nemmeno laddove l’utente potrebbe a buona ragione pensare di essere al riparo da sguardi indiscreti: la NSA (per ragion di Stato o meno) è in grado di aprire qualsivoglia lucchetto (o quasi). È questo quel che trapela da alcuni documenti a disposizione di Edward Snowden, la talpa che ha scatenato il Datagate. Ed è questo quel che hanno raccontato in queste ore New York Times, ProPublica e The Guardian.
ProPublica ha pubblicato una storia in collaborazione con il Guardian e con il New York Times. Questa storia è basata su documenti messi a disposizione da Edward Snowden. Pensiamo sia una storia importante. Mostra come le aspettative di milioni di utenti Internet circa la privacy delle loro comunicazioni elettroniche siano errate.
Secondo quanto emerso, insomma, la NSA si sarebbe garantita negli anni un arsenale digitale in grado di superare qualsivoglia barriera, entrando in vari modi all’interno di qualsiasi messaggio crittato per svelarne i contenuti con modalità più o meno lecite. Fermo restando i limiti della legge circa le intercettazioni, insomma, la NSA si sarebbe comunque procurata backdoor verso i più comuni sistemi di messaggistica e social networking, potendo così potenzialmente metter mano a qualsivoglia informazione. E di fronte a cotanto potere non sembrano esserci norma, codice o etica che possano reggere.
Gli Stati Uniti hanno più volte affermato come tali disposizioni si rendano necessarie per la battaglia contro il terrorismo, ma se tre grandi firme dell’informazione USA e del Regno Unito si coalizzano per far chiarezza, significa che ha fatto breccia il terrore per cui il Grande Fratello della NSA possa diventare davvero lo strumento totalizzante in grado di spiare qualsiasi cittadino all’interno della propria vita privata.
(www.webnews.it)

Marco T. Commentatore certificato 14.09.13 12:03| 
 |
Rispondi al commento

Casaleggio, Grillo e Grillini, permettetemi di esprimere una sensazione di gioia e speranza per un radioso sviluppo e successo che il M5S avrà presto, molto presto grazie a noi italiani di buona volontà e di libero spirito. La strada che abbiamo iniziato a percorrere è certamente l'inizio di una stupenda avventura di reale e ottimale rinnovamento politico. Visto l'attuale pantano in cui hanno portato la nostra nazione e il nostro avvenire, mi sembra ovvio che tutti noi, non avendo ormai più speranze e certezze, debbiamo ancora di più sostenere e portare avanti il Movimento cinque stelle che, senza ombra di dubbio è l'ultima spiaggia di salvezza per la nazione.

michele bartoli 14.09.13 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Il discorso ha una grande valenza a futura memoria. Troppo presto per l'Italia l'uso di Internet per gli scopi che dice Casaleggio. Lui è un utopico, grandi verità ma realizzabili dai posteri. Un pò come Leonardo che aveva immaginato macchine allora irrealizzabili e che ora sono comuni. In Italia Internet sta alla tv come le energie rinnovabili stanno alla richiesta di energia. E prima di progredire ce ne vorrà di tempo. Lo appoggio, per quanto poco gli possa importare l'opinione di uno che in qualche modo lo critica.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato 14.09.13 11:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Luciano Passalacqua...beh,concordo pienamente con la tua idea-proposta,e'anche un mio cavallino di battaglia.Uno dei piu'grandi economisti ( non marxisti)J.M.Keynes sosteneva,per paradosso,che in tempi di crisi economica ciclica o strutturale
fosse molto piu'utile,al fine di far ripartire la baracca,occupare i disoccupati a scavare buche,per poi riempirle e poi di nuovo a riscavarle,DANDO LORO UN REDDITO.
Piuttosto hai sentito le dichiarazioni del Governo
proprio sulla cassa integr. e sulla CIGS....vogliono CONTINGENTARLA entro dei limiti che non facciano sforare il limite del 3 % deficit-PIL !!...siamo alla frutta,Questi vogliono FAR CREPARE IL PAESE di inedia,IN OSSEQUIO A PARAMETRI utili solo alla Merkel
e all'accozzaglia di Paesi UE satelliti !!
Facciamo l'impossibile pur di cacciarli,sono dei MOSTRI sociali e vanno ricacciati nell'inferno da cui sono sbucati.

A presto f.g-torino.

franco graziani 14.09.13 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Giggino regala 300mila euro per far osservare gli alberi
Per De Magistris le 40mila piante di Napoli sono "malate". Il Comune ha mille giardinieri ma pensa a una gara d'appalto. A caldeggiarla è il vicesindaco Prc (e agronomo) Sodano


in fondo è una forma scorretta e discriminatoria di reddito di cittadinanza che si applica al voto di scambio ed agli amici degli amici che in molti comuni del sud significa anche amici ed affini alle famiglie della criminalità organizzata


Agli amici degli amici non si nega mai niente, neanche di fregare il prossimo... la mentalita' dei soldi pubblici al SUD e' questa! E loro si giustificano anche perché altrimenti non riuscirebbero a campare come al nord... e sarebbero disposti a tutto per fottere il prossimo del nord.

hei nordisti : no votato Lega Nord ?
ahia hai ah ahia hai ah hai ah!!
preparatevi ad aprire il borsellino!!

Salvatore Lo Russo Commentatore certificato 14.09.13 11:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LETTA: "RIPRESA C'E' MA VA AFFERRATA"

(ANSA) - CAORLE (VENEZIA), 13 SET - "La ripresa c'è, è qui", ma bisogna "andarla a prendere, afferrarla". Lo dice il premier Enrico Letta parlando a Caorle alla festa di Scelta Civica.

ENRICUCCIO TWITTAMI ANCHE QUESTA:
In estate chiusi tremila negozi. Esercizi si spostano in strada

Roma,(Adnkronos) - La crisi non allenta la presa sul commercio: nonostante la presenza di segnali di miglioramento rispetto al 2012, l'estate 2013 segna l'ennesimo momento nero del settore. Secondo le rilevazioni dell'Osservatorio Confesercenti, tra luglio e agosto hanno aperto 2.656 nuove imprese commerciali in sede fissa e hanno cessato l'attività 5.574, per un saldo negativo di 2.918 unità.
Ma la crisi ha anche accorciato considerevolmente il ciclo di vita delle imprese: di 81.722 attività in sede fissa iscritte nel 2009, a giugno del 2013 ne sono rimaste in vita solo 51.598, per una perdita secca di 30.174 unità, pari al 36,9%.
Complessivamente, nei primi otto mesi dell'anno si registra nel commercio al dettaglio in sede fissa un saldo negativo di 14.246 imprese, a fronte di 18.208 nuove aperture e 32.454 chiusure. Si tratta comunque di un miglioramento, anche se debole, del saldo registrato nei primi otto mesi del 2012, negativo per 15.772 esercizi. Il miglior risultato del 2013 è da addebitarsi principalmente all'aumento delle nuove iscrizioni (+ 2.015 rispetto al 2012), un dato che compensa il più lieve incremento delle chiusure (+489 sullo scorso anno).

ENRICUCCIO PUOI AVVERTIRE ANCHE IL NONNO, LO ZIO E LAURETTA APPENA SCENDE DALL'AUTO BLU?

Marco T. Commentatore certificato 14.09.13 11:44| 
 |
Rispondi al commento

o.t.

@xsempre63

non sai come ero rimasto male..

f5 f5 f5 et niente...:)))

ciao!

paoloest21 14.09.13 11:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao franco g. ottima la tua analisi concordo pienamente ,hai letto la notizia? dal 2008 sono state spese 5 miliardi di hore x la cassa integrazione..moltiplicale x un costo medio di 20 euro e vedi che cifra salta fuori..pur essendo d'accordo nel garantire uno stipendio a chi è in difficolta' o perde il lavoro..secondo te,non potremmo "sfruttare queste ore"con lavori utili nazionali?tipo sostegni agli anziani,controlli davanti a scuole-asili, cura e mantenimento dei parchi,dei boschi,controlli del territorio,guardiani a monumenti storici o a musei ecc. ecc... non la vedrei infamante come soluzione,non sarebbero costi aggiuntivi,contribuirebbero a migliorare il paesaggio e forse daremmo anche un po d'orgoglio alle molte persone che vorrebbero rendersi utile..

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 14.09.13 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Questo post e'dedicato a Gianroberto.Ho ascoltato il discorso di Cernobbio:non credo che in tutta la storia di questo meeting si sia ascoltato un discorso così intelligente,profondo,anticipatore dei tempi che verranno,e,nello stesso tempo saldamente ancorato ai principi eterni della civiltà democratica.Credo che Pericle in persona sarebbe orgoglioso di te!Bravo,bravo,e ancora bravo!

Rosella Di Paola, Catania Commentatore certificato 14.09.13 11:32| 
 |
Rispondi al commento

OT
scusate ,ma qualcuno si è posto il problema del costo del salvataggio del relitto Concordia all'isola del giglio?,
SI PARLA DI UN COSTO DI 600 MILIONI DI EURO
1200 MILIARDI DELLE VECCHIE LIRE??????
ma nessuno si scandalizza per questo IMMANE furto?
ma possibile che questi signori possano pretendere cifre così assurde?

ma come e di cosa è composto questo costo?
nessuno controlla?

ma questi bastardi di dirigenti, pronti sempre a voltare la testa sulle immorali spese dello stato,cosa fanno nelle loro posizioni e per cosa sono retribuiti?

siamo completamente allo sbando
e si parla già,sotto dettatura della bce,
di un ulteriore manovra di 20 miliardi di euro per fare bella figura e non sforare il 3% del deficit,
mentre gli italiani coglioni si permettono ancora di non capire che non esiste differenza tra dx e sx,questi porci ,come faraoni ,ci cagano ogni gg in testa e ci pisciano addosso senza ritegno,
(amato presidente corte costituzionale e pronto come tanti altri a mungere le varie fondazioni di comodo a finanziargli il suo torneo di tennis per la modica cifra di 150.000 euro)

cosa abbiamo ancora bisogno di vedere e sentire?

p rabanne, torino Commentatore certificato 14.09.13 11:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

da un sondaggio di ieri swg,il pdl e' salito di un punto..nonostante il comportamento dei loro parlamentari,nonostande le condanne di B.,sono saliti di un punto?c'è qualcosa che non quadra, o veramente i sondaggi sono delle boiate pazzesche,oppure il popolo italiano è senza rimedio,se neppure queste vicende li schiodano,ho paura che sara' dura che andremo al governo con la maggioranza

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 14.09.13 11:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vabbè...

""Passiamo ora ai trends più importanti. Si sta affermando, con fenomeni un po' in tutto il mondo, la democrazia diretta, che si contrappone alla democrazia rappresentativa. I cittadini attraverso la democrazia diretta partecipano direttamente alle iniziative politiche invece di votare dei rappresentanti che prendono le decisioni al loro posto. Il secondo trend è la conoscenza diffusa dei temi politici e sociali, e il conseguente aumento della consapevolezza dei cittadini, che possono intervenire sulle decisioni che vengono a oggi prese sulla loro testa. """


signor casaleggio mi sembra un po' troppo ottimista!sui trend.

spero che la storia le dia ragione,hoqualche dubbio..

honny soit qui mal y pense!

paoloest21 14.09.13 11:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo post sarà uno di quelli che......
LASCIERANNO il "segno" !!!

E' bene stamparlo e, ogni tanto RILEGGERLO !

Può sembrare troppo "anticipatore", ma un Movimento politico come quello del M5S, se vuole VINCERE in Italia e domani anche in Europa,
DEVE RIUSCIRE ad "anticipare" !!

Chiaramente ci sarà sempre bisogno anche della "forza polemica" di Beppe Grillo e della fedeltà e delle "azioni" delle persone elette nelle cariche istituzionali.

E, ancora, in questa fase, anche la televisione, se ben "usata" può essere IMPORTANTISSIMA !!!

Inoltre alcune "battaglie" che il M5S ha iniziato e portato avanti, MOLTO sentite dalla Gente, come

la RESTITUZIONE dei soldi del finanziamento pubblico ai partiti ed il
RECUPERO dei 98 Miliardi delle slot-machines

NON DEVONO ESSERE "mollate"
perché i Cittadini le CONDIVIDONO !!!

vincenzo matteucci 14.09.13 11:13| 
 |
Rispondi al commento

Buondi'5 Stelle a tutti,ciao Luciano.P-adria...
anch'io mi fido poco dei sondaggi e comunque,in tutti,pare che il M5S stia tenendo alla grande...

Forse interpreto male io,ma non mi sembra che Casaleggio stia"santificando"la modalita'internet
quasi fosse il deus ex machina che risolvera'tutti i problemi dei cittadini e della democrazia malata.Lui parla di modalita'relazionale "many to many"e non a caso,a meta'del suo intervento,cita alcuni casi di contestazione globale ai sistemi di dominio ( del capitalismo globale,ndr.)Seattle,gli Indignados,i Piraten,le rivoluzioni arabe...come a dire sono bastati due giorni di tweet a rete,MA POI SONO SCESE IN PIAZZA E HANNO FATTO "OCCUPY"LE PERSONE IN CARNE ED OSSA e non la modalita'di contatto/ condivisione,che resta un mezzo per dare innesco alla fase successiva :LA BATTAGLIA PER MUTARE I RAPPORTI DI FORZA REALI.
Un'osservazione per chi magnifica i progressi fatti da alcuni STATI verso una democrazia diretta "internet-attiva"....l'unico dato che accomuna la Svizzera o la Finlandia o California,Vermont e altri...e' che la CRISI GLOBALE ha reso piu'ricchi i gia'ricchi e ha impoverito ulteriormente i ceti svantaggiati,SENZA CHE COSTORO ABBIANO POTUTO
INTERFERIRE NELLE SCELTE DI POLITICHE ECONOMICO-SOCIALI...probabilmente la vera questione sta altrove..GianRoberto cita correttamente il Presidente Obama "Cosi'rispondero'direttamente ai cittadini del mio operato..." Barack Obama invece ha finito per ridiventare l'esecutore delle solite Lobby,multinazionali e poteri finanziari della City..come i suoi predecessori
altra dimostrazione che la questione e'ben piu'complessa e la soluzione va cercata in piu'ambiti.
Tanto per chiarire e chiudere,non ho mai considerato Steve Jobs un rivoluzionario,nonostante sia stato un genio indiscusso,un grande innovatore,MA DEL TUTTO COMPATIBILE E FUNZIONALE AL SISTEMA CAPITALISTICO
MONDIALE... Casaleggio ha invece un approccio rivoluzionario rispetto alla questione.

f.g-torino

franco graziani 14.09.13 11:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io continuo a notare una mancanza di liquidita'.

Queata fantomatica democrazia, che ostinatamente la si vuole definire liquida, sembra sempre piu' una "dittatura", ma distante anche da quella del proletariato, e un compromesso, in tal senso, è rimandato in data da destinarsi, forse.

Mi fa piacere che casaleggio abbia superato quella naturale timidezza che lo contraddistingue, e si sia recato nel Tempio del capitalismo, dello sfruttamento, e abbia guardato negli occhi i "nostri" nemici dichiarati: Borghesia-Politica-Finanza!

Casaleggi è andato a illustrare la democrazia ai MISTIFICATORI della democrazia, che spacciano sistemi plutocratici per democratici. A coloro che confondono, ad arte, una apparente libertà con la democrazia, regalandoci l’inganno politico meglio riuscito dei tempi moderni.
Ha parlato alla Cupola dell'OCC.: Quei paesi che si definiscono democratici, ma dove il vero potere, è in realtà nelle mani di occulti detentori: i rappresentanti delle classi privilegiate (proprietarie di industrie, banche, capitali finanziari, catene distributive delle merci, agenzie di servizi, mezzi di comunicazione, terreni, beni immobili, ecc.) che plasmano a loro piacimento le regole ed occupano le massime istituzioni per il loro esclusivo tornaconto.

Comunque anche questa è fatta, e casaleggio (con la sua rete) ha scavalcato minacciose onde e perigliosi scogli, ed è approdato sano e salvo all'altra sponda:
Altri raduni e incontri pericolosi, rientreranno nella normale programmazione del MOV. nell'interesse del POPOLO!
Amen!


Game Over @reloaded 14.09.13 11:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ergo... Cambieremo l'Italia grazie a INTERNET? Non vi sembra un po'riduttiva questa concezione di cambiamento nazionale? Se veramente Casaleggio e e il Movimento vogliono cacciare il Nano e l'armata brancaleone del PD non dovrebbero coinvolgere la popolazione? E a voi sembra che TUTTA LA POPOLAZIONE legga questo blog e capisca che deve ribellarsi alla Casta che ci comanda? Io penso che sia solo un'illusione questa, che non si otterrà niente. Le situazioni negative si cambiano AFFRONTANDOLE e non scrivendo su una tastiera. Ci hanno messo su una nuova "Second Life", ci hanno portati a credere che col blog si poteva cambiare l'Italia. SVEGLIAMOCI, abbiamo cambiato internet.Non l'Italia.

Matteo C 14.09.13 11:03| 
 |
Rispondi al commento

http://www.associazionedocenti.it/index.php?option=com_content&view=article&id=495:rapporto-ocse-sullistruzione-italia-dieci-anni-di-tagli&catid=38:studi-a-ricerche&Itemid=62


http://db.formez.it/ArchivioNews.nsf/3e94310c87a61083c1256a5b004695e8/aaef6cb362c324fbc1257082003a3e1c?OpenDocument


paoloest21 14.09.13 10:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

x grethe-- mi sembri molto incazzata,ogni tuo commento sembra pieno di odio..ma con chi ce l'hai veramente?tutti noi siamo consapevoli che le cose non funzionano,che sarebbe meglio fare tabula rasa e ripartire..ma i casi sono due:1) rivoluzione armata,tutti per strada,e succede quel che succede..2) farlo democraticamente..certo ci vorra'del tempo,ma non vi sarebbero scontri cruenti..non augurerei a nessuno di fare una guerriglia fraticida..in piu posso essere d'accordo sul muoversi piu in fretta,il tempo passa velocemente ,specialmente per quelli meno fortunati..

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 14.09.13 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Confuto Alessandro Pulvirenti 13.09.13 21:37|

-Competenza.A parte che non vedo grande competenza negli attuali governanti(le interviste delle Iene hanno dimostrato una plateale ignoranza,il grottesco Cota non distingue deficit da debito e non parliamo dei danni fatti di 'superesperti',i 'professori' del governo Monti!),nessuno sa meglio come si sta in una casa di chi ci abita e finora i politici hanno pensato solo alle loro case e non alla nostra.C'è poi il fatto che,come si impara a nuotare nuotando,così si impara la democrazia praticandola.Ti pare forse che abbiano dimostrato 'incompetenza' quei milioni di elettori che hanno votato ai referendum contro il nucleare o contro la privatizzazione dell'acqua o il finanziamento pubblico dei partiti o a favore del divorzio?

-Livello.Dici che abbiamo bisogno di scelte 'molto ma molto intelligenti',mentre se decidesse il popolo saremmo su livelli medi;devi avere una vista d'aquila per vedere queste scelte 'molto ma molto intelligenti' nella classe politica che ha rovinato l'Italia

-Minoranze.Tu dici che se vince la maggioranza, le minoranze sarebbero schiacciate.E' falso. perché in Svizzera,per es. i fatti dimostrano che se le minoranze riescono a trovare argomenti validi possono vincere in successivi referendum e sono tutelate splendidamente,mentre in Italia non solo sono schiacciate le minoranze ma lo è anche la maggioranza

-Tasse.Tanto per contraddirti,in Svizzera si sono votati aumenti di tasse,perché potevano permetterselo.Noi dobbiamo subire tasse aumentate che nemmeno ci permettiamo

-Tempo.E' vero.Per seguire la politica ci vuole tempo,ma ce ne vuole anche per seguire il calcio,il bar o la televisione,i bordelli o le puttanate varie.Il tempo è spesso una scelta e, se una cosa ti interessa,il tempo lo trovi

-Circa la quantità enorme di contatti occorrenti, mi pare che il web risponda brillantemente alla tua richiesta

-Infine secondo te, devono continuare ad esistere i segreti di Stato.Beh, secondo me NO!

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 14.09.13 10:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

buondì

purtroppo

"""Analizzando il livello di istruzione italiana, se prendiamo in esame tre importanti indicatori europei possiamo osservare, ancora una volta, che l’Italia annaspa. I test PISA ci dicono ad esempio che ben il 21% dei quindicenni mostrano scarse competenze di lettura (livello 1 o inferiore), il decimo peggior risultato a livello europeo.

Se i test sulle capacità dei bambini elaborati dall’Ocse sono di natura campionaria e devono essere accolti con cautela, le sistematiche rilevazioni dell’Istat sullo stato di salute delle forze lavoro non lasciano adito a dubbi. Grazie a queste indagini, sappiamo che in Italia quasi un giovane su 5 tra i 18 e i 24 anni (il 18,2%) è fermo alla sola licenza media, non svolge e non ha concluso altri percorsi di formazione professionale riconosciuti, non frequenta corsi scolastici né svolge attività formative. Un dato nazionale medio, l’indice comunemente utilizzato su scala europea per avere un’idea di massima del livello di dispersione scolastica, quasi doppio rispetto all’Obiettivo del 10% e in assoluto il quarto peggior risultato subito dopo Malta, Spagna e Portogallo"""

segue su

http://www.savethechildren.it/informati/blog/allarme_infanzia_la_poverta


il futuro?


buio...

m.p.p.


paoloest21 14.09.13 10:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Inondata, sommersa.

Ma pur Respiro.
Saluti, vedo che do fastidio.

grethe garbus (white venus), stockolm Commentatore certificato 14.09.13 10:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il voto online si sperimenta ormai in diversi paesi, come Svizzera, Finlandia, Islanda …I progressi di internet sono rapidissimi e non richiedono certo delle generazioni, anche adesso per iscrivere un bambino a scuola lo si deve fare con internet, e basterebbero poche leggi per metterci in pari con i migliori del mondo.
Il mondo è diviso tra innovatori e conservatori. I conservatori vorrebbero conservare anche il peggio del mondo perché dubitano di qualsiasi cambiamento e temono di parteciparvi, gli innovatori sono protesi verso un miglioramento costante dell’esistente e sono pronti a realizzarlo sacrificando il loro ego personale.
I conservatori hanno un difetto nel coraggio e nell’immaginazione, non riescono ad immaginarsi ciò che non c’è ancora e insistono nel conservare ciò che conoscono anche quando sanno che è il loro male perché hanno paura di lasciare il noto per l’ignoto. E’ un atteggiamento non politico, ma caratteriale.
Ma è grazie all’innovazione che il progresso avanza e rende la vita migliore e l’uomo più libero, ma è per colpa della conservazione che il progresso umano è intralciato e ostacolato e il potere malvagio ha la meglio sugli innovatori, perché il potere è potentemente conservativo in quanto nel male che conserva c’è anche il suo predominio sugli altri.

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 14.09.13 10:20| 
 |
Rispondi al commento

Spacciatori.
Siam in BAlia di Spacciatori.
Internet, ha i suoi.
Basta un Dissidente e Puff, Delete.
Non ha piu' Voce.
Chissefrega.
Tanto io parlo al Vento.
Son sua Figlia.
Lui mi Amera' Sempre, mi Cullera'.

Non m'Inculera': non è uno Spacciatore.

( NB.Nulla contro CAsaleggio).

grethe garbus (white venus), stockolm Commentatore certificato 14.09.13 10:20| 
 |
Rispondi al commento

I mondi nuovi nascono nelle visioni dei sognatori.
Non certo nelle parole prive di vita degli scettici.
Chi vuole il futuro crea il futuro.
Chi non riesce nemmeno a sognarlo muore nelle ceneri morte di un passato morto.

Perché ripetere che il voto on line può essere soggetto ad hacker? In Finlandia si sono fatti una Costituzione nuova votando in internet e non si sono posti il problema. Attualmente nessuno dei sistemi di voto usati ci garantisce contro i brogli. E’ vero che tecnicamente non siamo ancora in grado di usare sistemi di voto on line a prova di sicurezza ma, posto il problema, si troverà la soluzione. La cosa importante è che il fine da raggiungere sia la democrazia diretta più ampia possibile. Se i soliti noti continueranno come adesso a detenere il potere, da loro ci potremo aspettare ben di peggio dei brogli, un sistema che ci allontanerà sempre più dalla democrazia.
Chi può dire se una casa è abitabile meglio di chi la abita. Democrazia significa ampliare la nostra sfera di poteri così da migliorare lo Stato e autorealizzarci secondo le doti proprie di ognuno.
“E se ci chiudono la porta dei sogni, siamo già morti”. (Roberto Benigni)

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 14.09.13 10:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"voce di uno che grida:.."
Siamo in un deserto. Che nessuno possa continuare ad avere un passato senza lavoro, un passato con lavoro precario, un passato di ricordi quando ha cercato inutilmente mentre altri erano nell'abbondanza estrema.

luciana m. Commentatore certificato 14.09.13 10:19| 
 |
Rispondi al commento

La FAmiglia genera' Felicita'.

FAmiglia Cristiana, oggi.

Di CHi?
Dillo a chi s'Impicca od alle Mogli Ammazzate, ai Bimbi oggetto d'Incesto.
Ai Vestiti da Comprare, con cosa?
I Libri, il LAtte, la CArne?

Forse parla della "FAmiglia".
Cosa Nostra?

Non mia.

grethe garbus (white venus), stockolm Commentatore certificato 14.09.13 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Contro la democrazia digitale trovo le obiezioni di tanti oppositori semplicemente infantili e deprimenti, frutto di ignoranza, disinformazione e accanimento nel difendere il peggio, come se non potessero vedere con i loro occhi a quale degradazione, recessione e morte civile ed economica ci hanno portato il neoliberismo, il turbocapitalismo e i pessimi sistemi parlamentari odierni che hanno semplicemente ucciso i germi della democrazia per diventare pseudo oligarchie dei soliti pochi.

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 14.09.13 10:15| 
 |
Rispondi al commento

E’ vero che non c’è segretezza in internet, e che, per esempio, incrociando i dati, le società di vendita possono ricostruire l’identità di ognuno di noi e possono sapere tutto di noi. E sappiamo tutti che è stato appena scoperto un sistema gigantesco di spionaggio universale da parte degli Stati uniti su tutti i paesi del mondo compresi i suoi alleati, per cui non esiste nemmeno il segreto di Stato ed è inutile parlarne solo a proposito della democrazia digitale, quando tutto ciò che facciamo può essere spiato e controllato proprio da coloro che dovrebbero salvaguardare la privacy del cittadino.
Ma, proprio per difendersi da questi pericoli, e per motivi non esattamente elettorali, per evitare un Grande Fratello internazionale che frughi nei loro segreti, in tutti i Paesi del mondo si stanno sviluppando nuovi sistemi di difesa dell’utente o del cittadino o dei governi, che cancellino i dati che individuerebbero ognuno come fonte, e, se ciò interessa per motivi di autodifesa nazionale, possiamo stare certi che gli stessi sistemi saranno in grado di difendere i futuri voti on line degli elettori, sia da invasioni di hacker che da invasioni di spie, salvaguardando la segretezza del voto, se questa è necessaria.
In quanto alla segretezza del voto dei parlamentari, penso che dovrebbe essere abolita così che chi li ha votati sappia sempre cosa fanno i suoi delegati e possa delegittimarli in caso di tradimento del mandato, cacciandoli dalla politica per sempre, come si fa con un funzionario infedele.

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 14.09.13 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Solo la democrazia digitale permetterebbe la conoscenza, il controllo e la cacciata degli indegni.
Dicono che la democrazia digitale non si può fare perché il voto on line è falsificabile, ma tutto si può correggere e tutto si può falsificare. O ci siamo dimenticati che il famoso ‘carta e penna’ ha trasformato dopo il fascismo una vittoria della monarchia in una vittoria della repubblica. O che sul famoso “carta e penna” si è basato per mezzo secolo il potere della mafia nel sud. O che la prima votazione per Bush aveva visto la sua chiara sconfitta ma i risultati americani furono alterati. O che quando i risultati di Berlusconi arrivarono al Quirinale e lo davano sconfitto, in pochi secondo quegli stessi dati si rovesciarono e ne proclamarono la vittoria. O forse dimentichiamo che con “carta e penna” i dittatori come Putin hanno sempre il 98 per cento dei consensi.
Tuttavia, tra tante critiche insensate, trovo ragionevole quella che attacca il voto on line come ancora falsificabile o riconoscibile.
Gli esperti di pc hanno portatili che si azionano con l’impronta digitale che non è falsificabile, per cui, per es, credo che nei nuovi modelli si potrebbe collegare il voto all’impronta del dito o all’immagine dell’occhio che in ognuno di noi è diversa e chi non ha l’ultimo modello di pc può sempre andare in una cartoleria come si fa quando non si ha una fotocopiatrice e votare da lì.

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 14.09.13 10:14| 
 |
Rispondi al commento

n Grecia stanno morendo di fame e sono scesi in piazza come sono scesi in piazza in Spagna ma abbiamo visto tutti che i risultati stanno a zero. In Siria vediamo tutti che la rivoluzione brucia da tre anni, dopo i primi graffiti sui muri, ma in tre anni di massacri niente di positivo è avvenuto. In Egitto sono tre anni che combattono senza una pace certa.
Le scelte fanno parte della libertà. Le deleghe hanno senso fin quando la persona a cui deleghi il tuo potere fa i tuoi interessi.
Non sono le scelte e le deleghe che creano i problemi.
E’ un sistema di falsa democrazia per cui quando credi di delegare in realtà non scegli la persona che vuoi o quella che fa il tuo utile e,se il tuo rappresentante si dimostra infido, non hai poi la possibilità di cacciarlo, o peggio ancora non puoi far nulla se quello prende tutto il potere che gli hai dato e lo usa contro di te.
La democrazia parlamentare dopo decenni di applicazione ha dimostrato tutti i suoi difetti e le sue inadempienze. Invece di fare del Parlamento l’organo dei rappresentanti popolari, ha creato una casta eterna di detentori del potere che sono disposti a tutto pur di conservarlo e che è capace solo di difendere se stessi e occupare altro potere.

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 14.09.13 10:13| 
 |
Rispondi al commento

Siamo arrivati alla fine di un’era. La storia non esige passi indietro e chi tenta di immobilizzare il tempo farà la fine dei dinosauri.
Cambiare si può, cambiare si deve.
E il cambiamento, quello vero deve iniziare sempre da noi stessi.
Siamo noi gli artefici del cambiamento. Siamo noi a disegnare, a progettare, a sognare, a votare il nostro futuro.
Oggi la scienza mette a disposizione della conoscenza internet, la rete, e niente sarà più come prima. Non ci sono scuse per non essere cittadini attivi e non sudditi, per esercitare la democrazia, democrazia intesa come partecipazione, condivisione di scelte, di priorità di programmi, partecipazione alla stesura di questi programmi, alla loro selezione, alla loro votazione, per capire qual’è il più importante da realizzare, per realizzare la scala delle priorità collettive. E la maggioranza dei cittadini impegnati, chiamati a queste scelte, determinerà il corso degli eventi.
Democrazia è dare a tutti gli strumenti per partecipare, prima di tutto l’informazione.
Democrazia è accettare il verdetto della maggioranza, le scelte della maggioranza
prese con la democrazia diretta, e non ex cathedra attraverso la voce del padrone o dei servi del padrone di turno, che si chiami Pd o Berlusconi, .
Vox populi vox dei.

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 14.09.13 10:13| 
 |
Rispondi al commento

Es 9rarid=) di politica partecipativa:

“In materia ambientale, l’Europa ha mosso i primi passi verso l’implementazione dei principi partecipativi attraverso la convenzione stipulata ad Århus, Danimarca, il 25 giugno 1998. Ratificata dall’Italia con la legge 16 marzo 2001, n. 108, la Convenzione richiede ai governi di intervenire in tre settori: garantire ad un pubblico il più vasto possibile (persone fisiche o giuridiche, associazioni, gruppi o organizzazioni) il diritto di accesso alle informazioni ambientali detenute dalle istituzioni e dagli organi comunitari; prevedere che le informazioni in materia ambientale siano messe a disposizione del pubblico attraverso banche dati elettroniche facilmente accessibili; prevedere la partecipazione del pubblico all’elaborazione di piani e programmi in materia ambientale da parte della Comunità."

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 14.09.13 10:12| 
 |
Rispondi al commento

Intervento chiaro. Se qualcuno ancora non ha capito lo spirito del movimento significa che ha qualche problema.
Ora però che probabilmente il movimento dovrà dare delle veloci risposte di governo del paese, mi sembra che si dovrebbe procedere a organizzare qualche procedura di sintesi per raccogliere le voci dei cittadini, altrimenti come si può organizzare un programma attuativo di riforma ed amministrazione della nazione?
La mia considerazione, è tutto bellissimo quello che sta accadendo, rischia però di vanificarsi se non si trovano modi di attuazione a tutte le idee dei partecipanti.
Casaleggio, con la tua testa, credo proprio che una soluzione la troverai. Auguri

andrea c., valbrembo Commentatore certificato 14.09.13 10:12| 
 |
Rispondi al commento

Per citare altre iniziative concernenti l’implementazione di e-democracy, l’adozione da parte del Partito Socialdemocratico Tedesco della piattaforma deliberativa Adhocracy.”

“Il Movimento 5 Stelle include nel suo programma il concetto di e-democracy, tale proposito si è tradotto, in tre consultazioni online sull’espulsione di due senatori dal gruppo parlamentare e sulla scelta del candidato alla presidenza della Repubblica.

Anche negli USA la e-democracy ha destato parecchio interesse, in quanto ramo di sviluppo delle tecnologie informatiche, da sempre considerate strategiche.
Invece, la reazione a livello istituzionale si è rivelata piuttosto fredda.
L'opposizione viene dal peso delle lobby sulla gestione politica
I tradizionali meccanismi elettorali già impongono ai rappresentanti istituzionali il costante contatto/confronto/consenso con i loro elettori/cittadini.
Ciononostante si sono sviluppati diversi progetti, volendo citarne alcuni:
E-Democracy.org, un’associazione di cittadini nata nei tardi anni novanta in Minnesota, capace di indirizzare attraverso il dibattito e la pressione le elezioni locali e le successive scelte amministrative;
MixedInk, una piattaforma attivata dalla Casa Bianca allo scopo di aprirsi alle proposte dei cittadini (open government);
White House 2, un’iniziativa privata open source che ha portato alla creazione di una piattaforma per realizzare programmi e proposte condivise; fu promossa durante la prima campagna elettorale del presidente Barak Obama nel 2008, e rimase attiva fino al 2010.
Un progetto ambizioso è quello che si sta svolgendo in Islanda, dove, attraverso una piattaforma derivata da White House 2, si è riscritta la Costituzione con l’apporto di tutti i cittadini.

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 14.09.13 10:11| 
 |
Rispondi al commento

Ma se al momento è molto difficile introdurre in Italia la Democrazia Digitale, questa viene applicata e da molto tempo in altri Paeso. Nella sua forma più forte in Svizzera, sia a livello federale che locale, poi negli Stati Uniti, a livello dei singoli Stati.
“Le prime esperienze pratiche dimostrano che e-democracy può essere usata per migliorare la burocrazia relativa alle operazioni di voto (voto elettronico) e nei processi decisionali relativi alla deliberazione popolare (wikipedia)
“La Germania è una delle nazioni guida nell’e-democracy, in parte perché il locale mondo politico ha subito visto in questa la possibilità di interagire e fidelizzare l’elettorato, in parte per una tendenza culturale democratica non delegativa, tipica dei paesi a forte cultura calvinista. L’esperienza più nota è quella del Partito Pirata Tedesco. Nato nel 2006, si è via via sviluppato, promuovendo da sempre i temi della cittadinanza digitale e della democrazia diretta. Volendo dotarsi di uno strumento informatico per la gestione delle proposte interne al partito, sviluppa e adotta una piattaforma SW di delibera/voto: il software LiquidFeedback, che implementa i principi della democrazia liquida. La piattaforma di fatto costituisce un’assemblea permanente e virtuale, dove tutte le iniziative vengono sviluppate e messe ai voti tra tutti gli iscritti al partito. Le iniziative che passano il vaglio dell’assemblea, sono portate avanti dai loro rappresentanti, eletti secondo le modalità classiche del sistema istituzionale tedesco.

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 14.09.13 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Bene, Liberato Mussolsconi o Berluscsolini se preferite, l'italiano è Pronto per il Duce.
Peccato che arrivi , invece, Hitler.
Il Primo Gennaio, con le prime Eurogestapo.
Nipotina DiLetta mena il can per l'Aia...(perde apposta Tempo).

Auguri, Somari Dormienti.
( Non tutti ovvio).

grethe garbus (white venus), stockolm Commentatore certificato 14.09.13 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Non ci sono ostacoli, se non nella volontà contraria del potere, che possano impedire l’applicazione della Democrazia Digitale nel mondo. In Italia purtroppo la tendenza dei partiti è di esautorare i cittadini della loro sovranità, lo hanno fatto prima col porcellum, che ha trasformato la democrazia in una oligarchia di segretari di partito con liste formate dalle loro scelte e non da quelle dei cittadini, hanno poi distorto il senso di ogni ideologia politica con le larghe intese e l’infame patto di alleanza tra Pd e Berlusconi, infine hanno esautorato dei loro poteri i massimi organi dello Stato, come il Parlamento o la Corte dei Conti o ne hanno distorto i fini come hanno fatto col Presidente della Repubblica, la Cassazione o la Consulta e ora tendono a centralizzare ancora di più il potere con l’attacco all’articolo 138 della Costituzione per creare una Costituzione facilmente variabile e facilitare il passaggio a una repubblica presidenziale.
Il movimento dei partiti italiani va, insomma, nel senso di un dispotismo partitico centralizzato e autoritario, che toglie sovranità al popolo per rendere inamovibile e impunibile la Casta.

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 14.09.13 10:09| 
 |
Rispondi al commento

non sono un fervido credente dei sondaggi,ma stamane ho letto che :sale di un punto il pdl,sale di un punto il m5s,perde un punto il pd,e perde un punto sel(strano,chissa' perche'? sara colpa della boldrini?)in piu si ventilava una voce che prende sempre piu fondamento..sembra che alcuni parlamentari pd(un po schifati del loro partito) abbiano deciso di appoggiare le mozioni dei 5*****,mettiamoci anche che molti simpattizzanti del pd si stiano ricredendo e che siano intenzionati a dare a noi il loro eventuale voto..continuiamo cosi'..stiamo venendo fuori alla grande,nonostante i media che ci remano contro

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 14.09.13 10:08| 
 |
Rispondi al commento

La Democrazia Digitale è la forma di Democrazia Diretta più moderna, che usa le moderne tecnologie dell’informazione e della comunicazione nelle consultazioni popolari, usa cioè internet e il web. La Democrazia Diretta Elettronica è la più alta forma di democrazia Digitale, e presuppone che i cittadini siano i soggetti legislativi primari attuando nel modo più completo il principio costituzionale della loro sovranità.

Ovviamente per essere operativa, la Democrazia Digitale non basta che sia annunciata, deve essere inserita nella Costituzione, richiede cioè che la Costituzione preveda gli articoli che la rendano operativa, dando direttamente alle scelte popolari la forza di legge.
Attualmente la nostra non è una repubblica a democrazia diretta (salvo che nei casi ormai abusati dei sindacati e dei referendum), prevede l’elezione e la mediazione del Parlamento come organo delegato della volontà popolare, che, mancando un vincolo di mandato, può agire tuttavia come crede e anche in senso opposto a quello dello schieramento o del programma o dell’ideologia per cui ha avuto il voto.

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 14.09.13 10:08| 
 |
Rispondi al commento

conferenza stampa del 10 luglio di Grillo dopo l'incontro con Napolitano, ripostala STAFF, MAGARI LA RIPRENDE LA STAMPA E LA TRASMETTONO AI TIGGI. Con la carenza di argomenti che hanno...

vito b. Commentatore certificato 14.09.13 10:06| 
 |
Rispondi al commento

Disoccupati e pensionati, gli italiani
figli della crisi tornano nelle campagne

Nei campi dell'Emilia Romagna, dove la mancanza di lavoro ha riportato gli abitanti in mezzo alla terra.

Se ne son accorti anche quei Bontemponi comunisti chic del FAttaccio Quotidiano ( si salva solo grazie a Travaglio, altrimenti è un Unita'-Liberation sotto pelle)
Le Persone si Sveglian dalla Sbornia?

Meglio darla ad Altri la Zappa.
Non solo in Testa, non a tutti perlomeno.
Veder NApoli Berlusc, faSSin a Zappar nel Vgneto di Stato, Ex Dalemienne...

MA cio', no avverra' mai.
Per dirla alla Stirner, il Filosofo della Siccita'...

:)

grethe garbus (white venus), stockolm Commentatore certificato 14.09.13 10:05| 
 |
Rispondi al commento

Fortuna ch'esiste Dio/a a Consolazione, Amore.
In questa landa Desolata, persin il Limite delConfronto Dialettico è Superato.
Persin un Abbraccio di CAlda Bestia è Inappagante.
Persin il Limite del RAgionamento con MAx Stirner lascia l'Amaro in Bocca.
Un Sapore come di Cuoio/a.
Una Bistecca MAncata.

;)

( Adesso, Cielo, Apriti..!)

grethe garbus (white venus), stockolm Commentatore certificato 14.09.13 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Societa' Sterile...
Abbiamo , anno del Signore 2013, ancora un Re Assolutista.
Una MAfia di Sgherri al Servizio del Re.
Abbiamo Ladri, Piuttane ed Assassini in PArlamento.
FAbbriche di Morte: chimiche, Belliche.
Abbiamo BAnche peggiori degli Usurai: comprano all'1% e Vendono al 18%.
Abbiamo un Concordato Obsoleto e Ridicolo.
Abbiamo piu' Vigili che Automobili.
Piu' Multe ed Autovelox che Miniere di Diamanti, eccetto che per la Lega.
Abbiam piu' Sceriffi Sindaco che PAdri di Comunita'.
Abbiam piu' Finti Filosofi alla Cacciari, Negri ed altri Assimilati al Sistema che Bertrand Russel.
Abbiam piu' Asinifici che Scuole ed Universita', quelle Vere.
Abbiam piu' Lebbrosari e MAcelli che Ospedali.
Abbiam piu' IG FArben che FArmaceutiche.
Abbiam piu' SUpermercati che Cibo: presto li assimileran alle Discariche o Inceneritori...

Buon proseguimento di Mattino.

grethe garbus (white venus), stockolm Commentatore certificato 14.09.13 09:52| 
 |
Rispondi al commento

TUTTI A CASA!!CLICCA QUI
CLICCA QUI SOTTO
CLICCA QUI SOTTO


Se chi manovra vedrà in internet un problema, internet non sarà più il mezzo che si immagina casaleggio. Se ci vedrà un modo per controllarci, allora rimarrà in piedi.

Paolo C. Commentatore certificato 14.09.13 09:47| 
 |
Rispondi al commento

...................SULL'INTERVENTO DI GIANROBERTO CASALEGGIO........


Trovo totalmente ASSENTI, nell'intervento di Casaleggio, i due pilastri portanti della Democrazia Diretta:

....... - 1. La raggiunta MATURITÀ PSICHICA del Cittadino.

....... - 2. La competenza tematica del Cittadino.

- 1. Democrazia Diretta significa che i Cittadini votano direttamente, in prima persona, - senza MEZZANI di sorta - su ogni tematica sul tavolo decisionale. Questo DIRETTO coinvolgimento del Cittadino nel processo decisionale DETTA la necessità che il conseguimento della sua maturità psichica sia avvenuto nella REALTÀ, e NON sia - come avviene oggi presso tutte le Democrazie Rappresentative del Mondo - soltanto SUPPOSTO. È ampiamente dimostrato, infatti, che per la grande maggioranza di qualsivoglia Società lo sviluppo psicologico si ARRESTA all'età pubertale, come empiricamente dimostrato dall'Industria Pubblicistica il cui DOGMA del successo è, da ormai oltre un secolo, che ogni scritto pubblicitario sia rigorosamente formulato per una audience di dodicenni.

- 2. In un mondo - come quello dei nostri giorni - necessariamente SPECIALISTICO per l'esplodere della conoscenza in tutto lo scibile Umano, è UTOPISTICO pensare che ogni Cittadino sia COMPETENTE su TUTTO. Occorrerà, quindi, per restare connessi con la REALTÀ - che ogni Cittadino consegua una certificazione attestante la sua competenza in una o più tematiche su cui essere chiamato al processo decisionale con il voto elettorale. In una Società di "specialisti" è gioco forza che corrisponda un Elettorato anch'esso fatto di "specialisti". Fermo restando, ovviamente, che il voto rimarrà aperto a TUTTI i Cittadini sulle diverse tematiche non propriamente scientifiche.

Ho potuto appena enunciare questi due pilastri portanti della Democrazia Diretta. Un'ampia discussione dovrebbe essere sollecitata su questo Blog dallo stesso Casaleggio il cui pensiero, su queste due specifiche questioni, sarebbe molto interessante apprendere.

jb Mirabile-caruso Commentatore certificato 14.09.13 09:46| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto tutto l'intervento; è stato redatto senza dubbio da uno specialista, un profondo conoscitore dello strumento Internet. Oltre a delineare il trend del futuro, mi è sembrato un avviso ai naviganti....non potrete più fare come avete fatto fin qui...attenti al popolo di internet.

delfo e., Cusano Milanino Commentatore certificato 14.09.13 09:42| 
 |
Rispondi al commento

La dimostrazione evidente che tutto questo è ancora purtroppo puramente teorico è il fatto che se solo alcuni video dei grandissimi interventi dei nostri fossero visti da tutti senza distorsioni ,tagli o altro come fanno le tv allora la natura del M5s sarebbe chiara a tutti .

Pippo Depapero Commentatore certificato 14.09.13 09:42| 
 |
Rispondi al commento

Stima immensa per Casaleggio!
E mi fermo qui perché se dovessi rispondere a tutte le illazioni che ho sentito in merito alla sua partecipazione a Cernobbio scatenerei un flame da paura.
Calma e gesso raga!
Qui o si sta uniti e compatti o ci tritano...

Magda Cacciatore (lameghy), Marino (Rm) Commentatore certificato 14.09.13 09:41| 
 |
Rispondi al commento

Italia, società sterile
Letta: ridare fiducia​
Dopo il messaggio del Papa e l’analisi puntuale del cardinale Bagnasco, il premier alla Settimana Sociale di Torino ha ringraziato la Chiesa per «aver aiutato le famiglie in difficoltà in questi momenti di crisi». E si è impegnato per politiche che ridiano slancio alla demografia.

Societa' Stirile?
Si è visto forse allo Specchio?
Omha visto FAssino, Dalema, Berlusconi?
Il suo Fuori Societa'?
Quel che spendon in Puttane lorsignori, sfamerebbe un Milione di FAmiglie, Cristiane...
Altro che CAritas, scoppiata, CArita' Pelosa.

Non di Elemosine viviamo, ricordalo, testa Vuota.
Sterile, sì.
Autocritica, mai.

grethe garbus (white venus), stockolm Commentatore certificato 14.09.13 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Siamo passati dal duce ha sempre ragione, al meno male che Silvio c'è, e adesso al grazie Casaleggio.
Ma se cominciassimo a ragionare con le nostre teste non sarebbe meglio.

LUCIO RINALDINI 14.09.13 09:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Aborti, meno 5% nel 2012
L'obiezione non crea problemi
​Relazione annuale sull'attuazione della legge 194: tornano a diminuire come negli anni precedenti le interruzioni volontarie di gravidanza. In trent'anni aumento del 17% dei ginecologi obiettori di coscienza: 7 su 10. Il ministro della Salute Lorenzin: «La legge ha avuto applicazione efficace».
Avvenire, oggi,quale Avvenire?
Idioti: calano le Nascite, calano gli Aborti.
Le Donne non ricevono piu' Attenzioni, Amore.
Non son MAcchine da Scopaggio.
Oberate da MAcigni, come possono Biblicamente giacere, in FAmiglia?
Scopan solo le Zoccole, le PAntegane del PArlamento.
HAn sterilita' congenita o Preservativi, a scanso.
MAgari son pur sfondate in fondo al cesto.
Son loro a studiar dei COntraccettivi Deterrenti: Mutyi Bollette, RAtei impagabili, Trattenute, Tasse, Leggi Aborto...
Presidenti Aborto.

E' un Aborto la Classe dirigente Intera.

Bon Mattino.

grethe garbus (white venus), stockolm Commentatore certificato 14.09.13 09:28| 
 |
Rispondi al commento

La cosa che piu' mi ha colpito in questo discorso di Casaleggio e' il "Recall" Americano.
Cioe' te politico sei eletto ma io cittadino ho le redini della tua carriera e posso licenziarti in qualsiasi momento .
Non deve mancare tra le riforme da fare.
Grazie Casaleggio per come ti spendi.

Attilio Disario, R'dam Commentatore certificato 14.09.13 09:28| 
 |
Rispondi al commento

Mistero buffo, direbbe Dario Fo

Renzi dichiara che il PD ha perso 600.000 iscritti,
ossia -75%....

Dopo questo vince le elezioni e va al governo.

Quanti sono gli imbecilli, COME BEPPE GRILLO, che credono ancora alle elezioni?

Fabrizio Salvini 14.09.13 09:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ot
Ma sta polverini non dovrebbe stare già in galera?
E invece continua a pascolare come una vacca,e a spese "nostre" in parlamento
ROMA, 13 SET - "Un quartiere con ville di lusso, palazzi e anche negozi. Tutto ad affitti minimi e realizzato all'interno dei locali dell'Ater". A denunciarlo, alcuni cittadini del quartiere di San Saba a Roma, dove oggi i vigili urbani hanno iniziato una serie di sgomberi. Tra i primi ad essere allontanati dall'appartamento in cui abitavano, l'ex marito della ex governatrice del Lazio Renata Polverini, Massimo Cavicchioli. L'uomo non aveva i requisiti per l'assegnazione della casa popolare.

michele ., rimini Commentatore certificato 14.09.13 09:18| 
 |
Rispondi al commento

Ogni tanto si risente dire da vecchi tirannosauri della politica che bisogna "cambiare l'Italia"! Ma fino ad ora dove sono stati? Non si sono resi conto che sono stati loro a tenerla ferma a qualche decennio passato! NON VIENE IL SOSPETTO che lo dicono per "fregare" la funzione di guida a quelli che vorrebbero "veramente" il cambiamento??? SONO CONSAPEVOLI CHE IL PRIMO VERO CAMBIAMENTO è l'onesta' e la trasparenza nelle cose pubbliche?? Sono consapevoli che la vera politica è fare attivita' di servizio a vantaggio della collettivita' e non farsi i propri interessi con il pretesto della collettivita'?

terenzio eleuteri 14.09.13 09:18| 
 |
Rispondi al commento

BERLUSCONI, IL PDL ED IL PD STANNO RUBANDO DAPPERTUTTO, DA TUTTE LE PART; BERLUSCONI ORA SI E' PRESO DIECI TELEVISIONI GRATIS ED HA FATTO FRODE FISCALE CIOE' HA RUBATO MOLTI SOLDI AGLI ITALIANI!!! DOPBBIAMO PRENDERLI TUTTI, FAR RESTITUIRE TUTTO IL MALLOPPO, PROCESSARLI SUBITO PER DIRETTISSIMA , BUTTARLI IN GALERA, FARE UNA LEGGE AD PERSONAM E CONDANNARLI A MORTE MEDIANTE IMPICCAGIONE!!!
SOLO COSI' POSDSIAMO SALVARE L'ITALIA !!!
INTANTO CI DICONO COGLIONI, NON CI CAGANO NEANCHE E CI TRATTANO A PESCI IN FACCIA E NOI DOBBIAMO REAGIRE DICENDO A LORO COGLIONI DI MERDA, POI LI PRENDIAMO A CALCI IN CULO E FACCIAMO QUANTO DETTO SOPRA!!!
RIPETO CHE DOBBIAMO SEMPRE REPLICARE A QUESTI FARABUTTI SE NO SEMBRA CHE HANNO RAGIONE LORO E QUINDI DOBBIAMO ANDARE IN TV E SUI GIORNALI INTANTO PRESSO QUELLE AMICHE ED ANCHE LOCALI PERCHE' DOBBIAMO REPLICARE SEMPRE E DIRE CHE LORO SONO LA MAFIA CHE COMANDA IN ITALIA E CHE DISTRUGGE L'ITALIA E NOI LI DOBBIAMO FARE FUORI TUTTI E MOLTO PRESTO PERCHER' SOLO COSI' POSSIAMO SALVARE IL NOSTRO POVERO PAESE !!!
GRAZIE E CORDIALI SALUTI.

Franco Rinaldin 14.09.13 09:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'altro punto che contesto a gnaffetta è che un esercizio della democrazia del basso, come è stato proposto da Casaleggio e Grillo ci porti verso un nuovo sistema di 'controllo elitario' (?!)
Anche qui le sue conclusioni sono paradossali
Come è possibile che in uno Stato dove è il cittadino a votarsi da solo le leggi finisca in una oligarchia? Non sta in piedi
Lo prova il fatto che non esiste alcun sistema oligarchico o ' controllo elitario' là dove la democrazia diretta è stata sperimentata, come in Svizzera, dove dà prova di sé da più di 30 anni
E nessuno si è mai sognato di parlare di 'controllo elitario' in Finlandia, dove si sono cambiati la Costituzione dal basso addirittura on line, come auspica Casaleggio!
Scambiare l'esercizio della democrazia diretta per 'potere di una élite' mi sembra una confusione lessicale prima che logica
In Finlandia hanno un sito «Avoin ministeriö» («Ministero aperto» - avoinministerio.fi) che permette a chiunque di pubblicare un'idea e, grazie all'aiuto di legali ed esperti (tutti volontari), di trasformarla in una proposta di legge vera e propria: servono almeno 50.000 firme di cittadini (da raccogliere entro sei mesi online o in modo tradizionale) per farla poi arrivare in Parlamento, che avrà l’obbligo di votarla.
Questo è 'controllo elitario'??
Non ha senso

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 14.09.13 09:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rispondo a gnaffetto

L'espressione "dittatura di maggioranza" non è accettabile riferendosi al M5S.Che le decisioni siano prese a maggioranza è la nota tipica della democrazia(e in quale altro modo dovrebbero essere prese?)ed è proprio questo che la caratterizza,per cui chiamarla dittatura è improprio e paradossale
L'espressione fu introdotta da un liberale dell'800,Tocqueville,che temeva che dal voto popolare sarebbe scaturito un governo piramidale, che avrebbe ristretto il potere solo al vertice,depauperando il cittadino della sua libertà
Si può vedere che è esattamente ciò che è successo con i sistemi di democrazia parlamentare che hanno posto costituzionalmente tutti i poteri legislativi nel Parlamento(addirittura un Parlamento senza vincolo di mandato,dunque che non deve rispondere ai suoi elettori, assoluto, absolutus =sciolto dalla base elettorale,per esautorare infine anche il Parlamento a favore di un potere ancora più ristretto posto nel governo,e massimamente nel premier per marciare poi verso il semipresidenzialismo
Così in Italia prima c'è stato lo svuotamento progressivo delle Istituzioni(peraltro istigato dal piano piduista di Gelli per un golpe sulla repubblica parlamentare),poi Pd e Pdl hanno distrutto progressivamente la separazione dei poteri,esautorato o calpestato gli organi di controllo come la Corte dei Conti,la Consulta, la Magistratura e in particolare la Cassazione e i sindacati..per porre tutto il potere al vertice di una piramide in cui il cittadino ha perso ogni libertà
Giustamente Tocqueville chiedeva che la sovranità popolare si praticasse attraverso organi intermedi,che è appunto quello che fa il M5S
Quello che gnaffetta non vede è che una democrazia che parte dai meet up e via via sale attraverso elezioni locali fino a politici che sono solo 'rappresentanti' degli elettori con vincolo di mandato,coperture finanziarie limitate e limiti temporali di carica (2 legislature) serve proprio a evitare che si riformi una dittatura

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 14.09.13 09:01| 
 |
Rispondi al commento

Casaleggio sei un genio. Mi fido di te e grazie per aver creato il m5s.
Solidarietà per la campagna mediatica denigratoria che stai subendo, insieme a Beppe e a tutto il m5s.
VINCIAMO NOI!

GABRIELE TINELLI (), carrara Commentatore certificato 14.09.13 08:55| 
 |
Rispondi al commento

condivido parzialmente ciò che dice casaleggio .

in italia il piu grande problema in realtà non è nè internet nè la tv o i giornali : la maggioranza della popolazione è schiava , pigra , corrotta e terzomondista perchè in questo paese c'è un narcisismo e in individualismo cosi estremo che rende difficile qualsiasi tendenza o voglia di cambiamento , seppur minimo .

mi spiego : quanti in realtà vogliono cambiare lo status quo vigente in questo paese ? l'elettorato piddino è composto,per la maggioritaria,da dipendenti pubblici super-garantiti e pensionati(baby e over),bene,che cosa vogliono cambiare?la loro paura,il loro astio ingiustificato verso questo movimento,la loro sete di potere perpetuta,annidata in anni di connivenza e cortigianeria prima nei confronti del partito comunista e successivamente in una cloaca ancor peggiore come "l'ulivo,uniti per romano prodi" etc,ha praticamente bruciato ogni velleità di ragionamento proprio in tutti questi elettori,per far si che qualunque cosa accada,loro voteranno sempre per il "partito" come è successo alle ultime elezioni amministrative...quella è paura,sono terrorizzati da un eventuale cambiamento,paura che si trasforma in astio,odio e non mi meraviglia per nulla . poi abbiamo altre fette di elettorato come quelli di pdl,scelta incivile,sel,composti comunque da gente abituata a pensarla in un certo modo ( voto di scambio , favori nel breve termine , asini volanti ) che hanno a che fare comunque ed in ogni caso con il mantenimento di questo sistema , di questo status quo !

quindi cosa fare ? a mio avviso soltanto un rapido collasso di tutto il tessuto industriale e successivamente statale può far svegliare un popolo ridotto in questo stato . la televisione e i giornali non contano piu come una volta , internet in italia è ancora acerbo e solo qualcosa di negativamente epocale può far cambiare lo status quo ! qualsiasi altra iniziativa non serve a nulla , al 85% degli italiani questa italia va ancora bene .

Francesco 87 (rattodicampagna), Brindisi Commentatore certificato 14.09.13 08:53| 
 |
Rispondi al commento

RT #M5S LA KASTA"STABILMENTE"PREDICA EFFICIENZA E PRATICA RINVIO:NOMINE,SENTENZE,RIFORME BASTA !

Giampaolo Segatel 14.09.13 08:52| 
 |
Rispondi al commento

ciao vorrei collaborare con voi.

rocca 14.09.13 08:50| 
 |
Rispondi al commento

Chi comanda in Italia?

*************************

wow,

secondo il sondaggio Massoneria e Mafia vanno quasi di pari passo...

quindi aspettiamoci se non lo è gia la mafia massonica...

Noto dei "compro oro" che hanno chiuso l'attività...serrande giu...

Come mai?

Non cè piu oro tra i disperati o hanno finito il contante ??

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 14.09.13 08:45| 
 |
Rispondi al commento

C'e una ripresa tale...che tutti continuano a licenziare....

La ripresa c'è per chi non chiude, ma senza nuovi occupati.

Delirio politico-economico da SUD EURO-PA

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 14.09.13 08:37| 
 |
Rispondi al commento

Il tempo per la vecchia politica sta per fenire, questione di tempO. Internet e la democrazia diretta è il futuro...Arrendetevi, siete circondati! Grazie Casaleggio , grazie Beppe e a tutti quelli che credeno e con passione si muovono per questo grande cambiamento culturale.

angelo i 14.09.13 08:36| 
 |
Rispondi al commento

Ma la BoldrH queste cose le sa?

Domenico N., Cesena Commentatore certificato 14.09.13 08:34| 
 |
Rispondi al commento

"il morto è sulla bara"....l'italiani devono fare una scelta....partito unico o mandarli tutti a casa..stop...!bisogna metterli davanti a questa scelta..il M5S se è arrivato dove è arrivato è perchè nel tempo ha saputo portare i problemi in Piazza davanti ai cittadini senza "intermediazione politica" o di terze persone..
I VDAY i COZZA DAY lo TSUNAMI TOUR insieme alla rete hanno permesso la mobilitazione generale..e hanno creato il giusto clima per portarci in Parlamento..ma questo non basta..!dobbiamo suonare nuovamente "l'adunata"..rimettere i "panni sporchi" in piazza...e l'unico che lo può fare è Beppe..la sua capacità di "sintesi" nella comunicazione mette a nudo tutta la mediocrità di questa "partitocrazia e politici" (i quali vorrebbero far credere che lui recita solo la parte!)impastati nel potere e nei loro affari, mentre la nave va a picco...
Bisogna ritornare in Piazza..non c'è altra strada..sarà pure un metodo tradizionale..ma è efficace...e gli unici che possono farlo siamo noi...devono andare tutti a casa!!!

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 14.09.13 08:33| 
 |
Rispondi al commento

forza e coraggio la ripresa per il culo è ricomonicta


2070 miliardi di debito sono esigibili...vero ?

.

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 14.09.13 08:30| 
 |
Rispondi al commento

*Internet non è solo una nuova tecnologia,è uno strumento politico
E' una nuova forma di comunicazione in tempo reale che unisce il villaggio globale,non più come lo costringe ad essere il neoliberismo, territorio amorfo sotto la predazione oligarchica di un gruppo di corporation tese solo al proprio profitto,ma come unione degli oppressi che, comunicando tra loro,possono vedere gli obiettivo comuni,migliorare la loro forma di lotta,far fronte meglio alla prevaricazione imperante e creare l'utopia di un mondo nuovo infinitamente migliore di questo

Alla fine del 1700 ci fu in Europa un grande mutamento di pensiero:l'Illuminismo,prima in Inghilterra e poi in Francia,la cui portata storica,sociale e politica fu enorme.
Gli Illuministi capirono immediatamente la potenzialità liberatoria della stampa e pertanto chiesero scuole e conoscenza per tutti,nel sogno di un mondo migliore in cui "la conoscenza avrebbe portato alla libertà",perché non esiste libertà in un mondo di bruti e non basta stare male ed essere oppressi per produrre rivoluzione e cambiamento
L'emblema del mondo nuovo da ricostruire fu per gli Illuministi 'l'Enciclopedia',un compendio che era la summa in cui la stampa permetteva di riunire le conoscenze del tempo
Oggi per noi Internet ha la stessa potenzialità eclatante evolutiva che la stampa ebbe nel 1700, è uno strumento di diffusione culturale,ma allo stesso tempo è un mezzo per collegare più pensieri e per dare uno scatto immenso al pensiero stesso,che da singolo e isolato diventa portato collettivo
L'uomo che pensa è un uomo che comincia a liberarsi,che cessa di essere un bruto,che può ribellarsi a chi ne voglia fare una preda
Persino il pensiero luterano nel 1500 capì le implicazioni contenute nel potere dell'uomo che legge per ribellarsi all'egemonia della Chiesa di Roma e riabilitare il fedele nel suo rapporto con Dio.La rivoluzione di Lutero comincia col dare a ogni Tedesco una Bibbia scritta in tedesco e ad insegnare a leggerla

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 14.09.13 08:17| 
 |
Rispondi al commento

Anche per Amato, la RIPRESA è cominciata.

antonio d., Carrara Commentatore certificato 14.09.13 08:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

un paio di osservazioni di fondo per capire che una vera rivoluzione culturale non viene toccata dagli obiettivi di casaleggio e mi spiego:

cambiare il tipo e metodo di votazione non mette in discussione il modello ormai accettato (come succedead esempio per il modello del libero mercato) della democrazia come dittatura della maggioranza. La vera rivoluzione culturale è quella di rovesciare la piramide decisionale per passare al modello di adesione volontaria e quindi piu' alto è il livello di rappresentanza meno potere coercitivo deve avere (uno stato non puo' avere piu' potere di una regione, un comune non deve imporre al quartiere, un condominio non deve imporsi sulla singola abitazione, il gruppo non deve imporsi sulla singola persona: deve avvenire ogni volta per adesione).
Il secondo punto che contesto è quello del programma dato che essendo composto da piu' punti un elettore dovrebbe accettarli tutti con il suo voto, anche quelli magari indigeribili. questo viene superato con la rappresentanza legata ad una base certa (chi ha votato quale rappresentante) in modo da indicare per ogni tema quello che realmente vuole la base.
In realta' il problema non toccato è quello della presentazione delle leggi, proposte, idee da mettere ai voti, cioe' la formulazione delle DOMANDE. e' inutile essere liberi nel decidere, trasparenti nel voto se poi non si puo' presentare una opzione organica da mettere ai voti.
ecco perche' ritengo che casaleggio e grillo ci stiano traghettando verso un nuovo sistema di controllo elitario da cui non se ne esce, congeniato in modo da farci accettare come nostre scelte quelle decise ad altri livelli, una sofisticata versione della democrazia attuale adeguata ai tempi.
GB

ps: per chi vuole trovare un parallelo tra gestione di un gruppo e elezioni nazionali vi linko una proposta metodo del 2008 files.meetup.com/366300/proposte.pps

gnaffetto gnaffo 14.09.13 08:04| 
 |
Rispondi al commento

Bene,sicuramente questo è il futuro prossimo ,ma non il presente dato che la connessione adsl non è gratuita. Prima che una diretta streaming raggiunga gli ascolti (e la qualità )di una diretta tv ce ne vuole di tempo .

Pippo Depapero Commentatore certificato 14.09.13 07:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A chi dice che il mondo no global è morto a Seattle…

Quando si parla di movimento no global, limitarsi alle manifestazioni di Seattle sarebbe puerile. Sarebbe come dire che la democrazia è un mero ricordo in quanto nessuno più parla dei Padri Fondatori o di Locke.
Non è lecito scambiare una tappa con un cammino.
Il movimento no global indica una rivoluzione culturale planetaria, che coinvolge il modo di valutare il governo oligarchico delle corporation sul mondo, il turbocapitalismo delle banche e della Borsa, le crisi di sistema e lo sfruttamento del neoliberismo.
E' un sistema di pensiero che indica modi migliori di abitare il Pianeta per salvare il futuro della Terra e quello di tutti, che cerca economie sostenibili, produzioni non inquinanti, stili di vita più umani, vie più democratiche di esercizio politico, un atteggiamento verso noi stessi che ci sottragga a un capitalismo che ci tratta come mezzi o consumatori o merci e ci innalzi al ruolo di cittadini non più sudditi e succubi ma liberi e partecipanti al governo dello Stato.
Io non vedo niente di obsoleto e tramontato in tutto questo. Vedo un mondo nuovo che sta nascendo in un mutamento epocale, che i vari governi tenteranno di stroncare più che possono, ma che alla fine troverà la sua evoluzione fisiologica verso il meglio.

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 14.09.13 07:54| 
 |
Rispondi al commento

Un discorso così ben fatto ed articolato non l'ho mai sentito dal sedicente mancato e futuro Premio Nobel Renato Brunetta che invece lo ha criticato

jazmin mariquez 14.09.13 07:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Burocrazia

Intorno al 1972 feci un corso di software a Milano, alla fine mi premiarono tra i piu' bravi.
Con una sveglia, societa' di Germany...

Poi lavorando al MPS, centro elettronico, non mi fecero mai fare software. NON ERO LAUREATO...

Dimenticando che non esisteva facolta' di informatica prima.

Tutti i "laureati" facevano piu' carriera di me,
cosi' da 13 anni vivo in China, dopo un paio di anni negli USA del PATRIOT ACT.

Tanti auguri....

Fabrizio Salvini 14.09.13 07:50| 
 |
Rispondi al commento

Saccomanni(un nome un programma):
"La ripresa entro il 2013".
Chissà cosa ci riprenderanno questa volta.

antonio d., Carrara Commentatore certificato 14.09.13 07:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Concordo. Bravo e Grazie Casaleggio.

Andrea Barberis (andrew67), Vinovo Commentatore certificato 14.09.13 07:27| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei soffermarmi su un punto del discorso e principalmente sul tempo dedicato al "dio" TV/Internet.... "(America) 5 ore e 9 minuti su Internet V/S 4 ore e 31 minuti televisione. (Italia) quattro ore e tre minuti per la televisione V/S un'ora e venti minuti di Internet - ma raggiungeremo facilmente e prossimamente gli americani.
ANALIZZIAMO
8 ORE lavoro, 3 ORE viaggio/lavoro +spesa/acquisti vari + varie/eventuali, 7 ORE di sonno, 2 ORE colazione/pranzo/cena, 2 ORA sex + Hobby + figli, 1 ORA pulizie personali/casa + 1 ORA imprevisti, 3 ORE che cumulo togliendo un po' quà e un po' là da dedicare agli amici.... ed io mi lobotomizzo in TV+Internet 4 ORE al giorno????
ed essere Telecomandato da gruppi di gestione.... MA IO VI SPENGO, IO VOGLIO RESPIRARE, ESSERE LIBERO. Internet MAX 1ora, TV MAX 1/2 ora TUTTO IL RESTO COMUNICAZIONE DIRETTA.

Ben Monaco 14.09.13 06:36| 
 |
Rispondi al commento

Internet è anche tecnologia, tecnologia significa poter fare cose nuove, che sono alla base di una società tecnico scientifica, la scienza è indispensabile non solo per capire la natura ma per difenderci come uomini da essa: fame, freddo, malattie, terremoti, clima, siccità, insetti ecc. La natura è bella ma con noi crudele. La cultura falso umanista della casta preferisce dedicarsi a sfruttare coloro che creano valore aggiunto, imprese e lavoratori, la casta è la parte parassita dell'umanità ma la cultura tecnico scientifica (da Leonardo, Michelangelo, Brunelleschi, Galileo, e migliaia di altri) ha fatto grande questo paese e la sconfiggerà, basta latino nei licei e grazie Gianroberto

Marco l. 14.09.13 06:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

17 dicembre 2012 alle ore 5.26

Nel 2013 ci sara' una forte ripresa per il culo...il gas aumentera' del 3% la benzina del 12% la disoccupazione giovanile sfondera' il 50% la bolletta del telefono ed elettrica aumentera' 8,33% l'acqua sara' un bene di lusso che aumentera' insieme alla bolletta della spazzatura del 23%...il 30% degli ospedali chiuderanno per mancanza di sondi insieme al 33% delle scuole pubbliche per mancanza di servizi...
le piccole e medie aziende calpestate
dai debiti degli usurai banchieri
diventeranno macerie
nello smottamento dell'animo
impiccato dalla dittatura monetaria
ci toglieranno il terreno dai sotto i piedi
della ragione chiudendoci nelle celle
ignobili degli interessi
l'inquinamento creando disastri ambientali
l'ipoteca infame ci rendera' schiavi
delle agenzie dell'erario sporco
deportandoci negli angoli della mortificazione
i compra oro scompariranno per mancanza di materiale i banchi dei pegni si trasformeranno in banco dei pegni di organi vitali i reni saranno svenduti insieme alle cornie...la miseria in costruzione smandelera' ogni difesa la dignita' appesa ai muri protetti da filo spinato sistemera' in grumi di miseria tutto il nostro sopravvivere di stenti nasceranno banchi dei pegni per bigiotteria...gli oggetti sananno scambiati con porzioni di legumi e pasta...i gratta e vinci saranno scambiati con ciocche di capelli e il lotto si puo' giocare in cambio dello strappamento di un'unghia un dente sara' scambiato con un'anno di giocata con il super enalotto mentre nelle sale bingo la prostituzione germogliera' piu' di quella attuale...mentre sbocceranno nuove torture
il debito pubblico
sfondera' oscenamente i 22oomiliardi di euro
le banche e le lobby associate con il potere
si ingrasseranno all'inverosimile
i trasporti pubblici saranno sempre piu' rari passera' un bus al giorno partiranno sempre meno treni
mentre i pedaggi autostradali e di tangezioali aumenteranno del 200% si compreranno sempre piu' armi i carrarmati esposti

mariluuu barbera, Dar es Salaam Commentatore certificato 14.09.13 05:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci sara' la ripresa di lacrime e sangue
l'austerita' oscena per Saccomanni la ripresa dell'economia in Italia "è in corso"
dove i pensionati non arrivano al decimo giorno del mese...le piccole e medie imprese
con le industrie stanno scomparendo il debito pubblico di 2020 miliardi di euro piu' del 130% del pil pagando
piu' di 100 miliardi di euro solo d'interessi...dove le bollette dell'elettricita' acqua gas non si possono pagare
il pieno di benzina o carburante simile e diventato un lusso dove i suicidi per impoverimento di famiglie sono in aumento del 50% i tassi spropozionati della scuola pubblica dei trasporti sanita' servizi di assistenza
dove la monnezza regna indiscussa e per corruzione viene mischiata a rifiuti tossici dove il tasso di malattie
e' in aumento del 18% causa disastri ambientali dove ogni tipo di disoccupazione e' in aumento quella giovanile e' al 41% e quella normale al 16% dove su dieci famigli undici sono povere...dove ci hanno ipotecato il futuro mettendoci nelle mani assassine di usurai associati a bande della dittatura monetaria dove il futuro non esiste...i pignoramenti sono aumentati del 22%...dove hanno inquinato tutte le falde acquifere la spesa quotidiana di generi di prima necessita' e' aumentata del 18%...dove il traffico di organi umani vendite di verginita' prostituzione minorile per miseria accertata sono in aumento del 12% insieme agli scippi della spesa furti nei supermercati cercatori di frutta ortaggi e legumi marci nei bidoni dell'immondizia bei mercati...dove gli sfratti esegutivi dell'umanita' sono in aumento del 19%...ECCO STI POLITICI SCIACALLI CI VOGLIONO FAR CREDERE CHE C'E' LA RIPRESA PER IL CULO COME I LORO COLLEGHI INCAPACI CHE C'ERANO PRIMA..

mariluuu barbera, Dar es Salaam Commentatore certificato 14.09.13 05:14| 
 |
Rispondi al commento

Tecniche "Democratiche".

Obama, dopo scandalo PRISM aveva promesso di rivedere Patriot Act.

Invece un gran polverone su Syria.
Con il compare Putin che cerca di trasformare il
G2(USA-China) in G3....

Perche' stupirsi se crescono i BRICS?

Fabrizio Salvini 14.09.13 04:16| 
 |
Rispondi al commento

NSA ed Orwell

Forse il compito primario di NSA e' fare come ERODE.
Individuare dissensi e pericoli quando sono ancora piccoli, BAMBINI.
Ed eliminarli prima che crescano....

Fabrizio Salvini 14.09.13 04:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un intervento "tecnico" per la maggior parte condivisibile appropriato al luogo dov'è stato proferito.
Solo un paio di riferimenti se decontestualizzati mi sembrano assai discutibili;
Le Primavere Arabe, ormai dopo la Libia e Siria ci è chiaro che qualcosa non torna in questa definizione.
Il Movimento No Global di Seattle è ormai un mero ricordo. I vari Occupy, Pirati ecc, non sarei in grado di giudicarli nella loro ingenuità o meno, ma visti i risultati, direi assai discutibili.
Invece sul Criminale premio Nobel a scatola chiusa che da "da quel momento rispondeva solo ai cittadini", per chi vorrà rinfrescarsi la memoria http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=53

Nicola L. Commentatore certificato 14.09.13 02:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Kill App?

Tencent ed Alibaba hanno chiesto(ed ottenuto) licenza bancaria.

Non punterei molto su Facebook, LinkedIn e Twitter
che offrono solo chiacchere...

Se M5S(qualita'/prezzo?) ed Italy le studiassero di piu' potrebbero avere vantaggi.

QQ, TaoBao ed Alipay potrebbero crescere...

E come diceva il piu' grande economista del secolo passato(Toto'): La vita e' fatta a scale, c' e' chi scende e c' e' chi sale...

Fabrizio Salvini 14.09.13 02:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una fiaba sul fallimento dell’urbatettura romana

La signorina Liliana alla fine degli anni 50, da un paesino abruzzese, arrivò a Roma, e trovò coi genitori un economico bicamere a Centocelle. Non era il quartiere dei suoi sogni, ma sapeva che da li’ a breve sarebbe sorto il mitico SDO, il Sistema Direzionale Orientale e sotto casa sua ci sarebbe stata la fermata della metro. Centocelle, quartiere dormitorio di operai e dimessi travet, avrebbe avuto il decentramento degli uffici ministeriali e tutto sarebbe cambiato. Liliana era molto giovane allora,una sartina che usciva solo per raggiungere il centro per consegnare gli abiti a cui faceva le riparazioni; prendeva ogni settimana il tram numero 12, che da capolinea a capolinea, stazione Termini, la portava abbastanza vicina a quei negozi di abbigliamento, che raggiungeva a piedi per risparmiare le poche lire di un altro biglietto.Liliana vide tanti sindaci di Roma, e ognuno di loro, da Rebecchini in poi, rinfocolavano in lei l’entusiasmo di abitare in un quartiere, che solo apparentemente era periferia, ma che sarebbe presto diventato importante e centrale con tanti servizi.Era diventata un’ossessione, appena poteva parlava a tutti di grandi piazze,metro,università, uffici e lussuosi negozi, il posto chic che aveva sempre sognato e che Centocelle sarebbe diventato. Nel tempo, da vecchia zitella, coi cambiamenti sociali e del politacally correct, divenne una single.Gli anni passavano ma c’era solo il solito tram. Finalmente,dopo quasi 40 anni, 6 anni fa, sotto casa sua vennero le ruspe e aprirono una grande voragine: il cantiere della metro! Ma per l'ormai anziana signorina fu solo polvere, rumore e anni di disagi. Liliana si ammalò e in pochi mesi il male la distrusse insieme al suo sogno,con la coscienza che tutti, sindaci,governi, tv e giornali, l’avevano presa in giro.Maledicendoli ogni giorno di vita che le rimase, la sua rabbia l’accompagnò fino alla fine.
Cafiero Pasquale

Che sPalle (che spalle), roma Commentatore certificato 14.09.13 02:38| 
 |
Rispondi al commento

Concordo ! Grazie Gianroberto..

Monica C. Commentatore certificato 14.09.13 02:34| 
 |
Rispondi al commento

Desaparecidos

Renzi afferma che il PD ha perso 600.000 iscritti.

Normalizzati o suicidati?
Oppure fuggiti verso la liberta'?

Fabrizio Salvini 14.09.13 02:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alcune modeste considerazioni sull'intervento di Casaleggio su Internet:
1.Internet non è il padreterno, ma uno strumento tecnologico utile per la conoscenza e l'apprendimento, anche nelle elezioni dei candidati al Parlamento e alle amministrative, semprechè usato con neutralità e non manipolato, poichè in quest'ultimo caso può ottenere l'effetto contrario. Anzi, a mio parere, per quanto riguarda le votazioni interne dei candidati da mandare in Parlamento sarebbe ancora meglio la tradizionale urna elettorale.
2.La Questione Morale e Sociale è molto più importante di Internet perchè pone al centro del problema l'uomo coi suoi pregi e difetti. Internet, pertanto, deve essere uno strumento subalterno all'Umanità altrimenti non ci può essere il rispetto della Dignità dei Cittadini e della Democrazia Vera. Se così accadesse è l’uomo che diventa servo del suo mezzo, anche nei ragionamenti ed Internet la Divinità.
3.Circa la Democrazia diretta e la conseguenziale “Rivoluzione Culturale”,il M5S, a cui sono particolarmente affezionato, predica bene ma razzola male perché dall’esperienza acquisita, spesso, all'interno dei “meet up” si possono formare dei clan di conservatori che impediscono la trasparenza organizzativa e collaborativa di un movimento innovativo e democraticamente rivoluzionario, qual è il M5S, che antepone fra i suoi prioritari obiettivi da raggiungere la “Rivoluzione Culturale e la Democrazia Diretta”.

Gianpietro Federici, Brescia Commentatore certificato 14.09.13 02:16| 
 |
Rispondi al commento

prova


La democrazia diretta si diffonderà in futuro

...

sì, dipende quale futuro. Prossimo remoto o ... fantascienza?
meno male che all'interno del m5s c'è gente più pragmatica. L'utopia allontana la gente!
Io penso che in questo momento storico dovremmo far sentire alla gente tutto l'impegno possibile nel riuscire ad arrivare ad ottenere il consenso. La recente decisione di aprirsi alle interviste in TV va in questa direzione. Internet? è stato il nostro trampolino di lancio.

Però non chiediamo alla gente di votare per l'eldorado, perché non ci crede nessuno.
Basta con le astrazioni. Dal nulla siamo stati creati come 25% ! Buttare tutto alle ortiche per le astrazioni sarebbe masochistico. Aprire questa falsa democrazia usando le stesse regole degli altri: sarebbe sufficiente questo e rientra nelle nostre possibilità. La gente pensa alle prossime elezioni e vorrebbe SUBITO un governo m5s; di tutto il resto, siano o non siano balle spaziali, non gli e ne frega nulla!

giulio cau 14.09.13 01:54| 
 |
Rispondi al commento

Forse non é passato il mio precedente...
In Sintesi...
Se internet é controllato da nsa cia ecc...ecc...chi mi dice che le votazioni su internet siano la vera espressione della volontá delbsingolo e non magari quella del sistema di controllo nsa cia ecc...ecc...? Grazie a chi mi saprà dipanar l arduo dilemma.

alessandro giglio, magenta Commentatore certificato 14.09.13 01:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

x Max Stirner

poco da aggiungere alle tue disanime, quindi ascoltiamo questo:


http://www.youtube.com/watch?v=7R2UyNLdxJQ

Patrizia G. Commentatore certificato 14.09.13 01:24| 
 |
Rispondi al commento

l'informazione non si mangia ma purtroppo la gente è così imbecille da non capirlo.... preferisco un contadino che mi fa arrivare a casa 1 litro di latte tutte le mattine al migliore dei venditori di consigli a buon mercato!

napoleon hill disse che la cosa pià a buon mercato che esiste sono i consigli ma che non c'è miglior cosiglio di quello che ti dai tu per te stesso.

selezionate le informazioni che fate entrare nel vostro cervello perché le informazioni "spazzatura" sono per il cervello esattamente come il cibo "spazzatura" per lo stomaco.

e ultimamente questo blog di "spazzatura" ne sta facendo molta più del soltio e direi in maniera direttamente proporzionale al successo elettorale.

bruno bassi ex ex ex 14.09.13 00:44| 
 |
Rispondi al commento

PERCHE' NON GLI TOGLIAMO I SOLDI SPORCHI CON I QUALI COMPRANO TUTTO E TUTTI?

Ciao! "Ho lanciato una petizione "Al Parlamento ed al Capo dello Stato (artt. 50 e71 Costituzione) : Raccolta firme" e ho bisogno del tuo aiuto per diffonderla. Puoi prenderti 30 secondi per firmare?

Ecco il link: http://www.change.org/it/petizioni/al-parlamento-ed-al-capo-dello-stato-artt-50-e-71-costituzione-raccolta-firme Ecco perché è importante: Al Parlamento ed al Capo dello Stato (artt. 50 e 71 Costituzione)

Raccogliere le firme per un provvedimento di Legge che permetta ai lavoratori dipendenti ed ai pensionati di portare in detrazione l'I.V.A. E' importante perché in Italia centinaia di persone si uccidono tutti gli anni per la mancanza di un lavoro o comunque per precarietà economica, mentre recuperando l'evasione fiscale si avrebbero a disposizione ( a parte la barzelletta dei 120.000.000.000 di euro all'anno ) oltre 300.000.000.000di euro ( dati ufficiali dell'allora Governatore Mario Draghi, quando parlò di "macelleria sociale" 16% del P.I.L., più i 70.000.000.000 di corruzione anno, come ha pronunciato la Corte dei Conti nel confermare i dati di Draghi, e i 36.000.000.000 annui di evasione I.V.A. pronunciati l'anno scorso sempre dalla Corte dei Conti).

Con 300.000.000.000 di euro all'anno si potrebbero dare 4.000.000 di nuovi posti di lavoro con uno stipendio lordo di 75.000 euro l'anno, che ridarebbero nelle casse dello Stato 84.000.000.000 di euro come I.N.P.S. e circa 60.000.000.000 di euro come I.R.P.E.F. tutti gli anni.

Così si potrebbe rilanciare il Paese e risparmiare altre migliaia di morti inutili: nei luoghi di lavoro, sulle strade, per terremoti in case o scuole di "burro", frane, esondazioni, ecc. ecc. che fanno circa la triste somma di 10.000 persone l'anno. Questo trovando decine di migliaia di posti di lavoro nella sicurezza, prevenzione. Altri nel patrimonio storico italiano che è vastissimo, nel turismo, ecc.

Grazie Beppe

Giuseppe Vitali 14.09.13 00:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bellissimo post. Analisi della rivoluzione culturale in cui siamo immersi, chiara come il sole!!
Dovrebbe essere trasmesso a reti unificate.
Grazie Casaleggio.
W M5s

Luca ., Latina Commentatore certificato 14.09.13 00:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io il prossimo V-Day lo chiamerei...

"E ADESSO..FUORI DAI COGLIONI!"

Così...pacatamente...serenamente...;))))

Dino Colombo Commentatore certificato 14.09.13 00:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@Casaleggio
Gentile Sig.Casaleggio ho letto con estremo interesse la sua dotta disquisizione sulle potenzialità future di internet e di come influenzeranno le nostre vite,ma da cultore della letteratura di fantascienza quale sono,la maggior parte di questi concetti mi erano già noti.
Incredibile come idee espresse 50/40 anni fà sembrano scritte ieri,ad esempio John Brunner con"Tutti a Zanzibar"(un capolavoro che ha vinto tutti i premi di settore) anticipò lo strapotere delle multinazionali e della politica manipolando le masse attraverso i media ed ai computer (scritto nel1968!) oppure in "Rete globale, codice. 4GH" dove una rete informatica globale programmava le tendenze e la vita delle persone in ogni dettaglio(1975) .
Se non li conosce le consiglio vivamente di leggerli se avrà occasione e tempo,insieme ad altri 2 titoli dello stesso autore ("L'orbita spezzata" 1969 ed "Il gregge alza la testa" 1972) il filo conduttore è il concetto distopico.
In ogni caso la democrazia elettronica diretta è stata espressa da Norman Spinrad nel suo "Tra due fuochi" 1972.
Tutti i titoli in italiano sono stati editi da editrice Nord.
Chi come me li ha letti ha avuto fortuna di anticipare il futuro ed a prevenirne lo choc,non a subirlo,dovuto ai cambiamenti epocali e sociali.
Forse sarò un visionario ma sono convinto che a breve i cambiamenti in atto con l'impulso del M5S non solo rivoluzioneranno l'Italia ma "contageranno" tutta Europa.
Un cordiale saluto
Stefano Diani

Stefano Diani 14.09.13 00:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perché Casaleggio è andato a Cernobbio?....ma è semplice, per far capire ai politici di professione a vita, che per loro e conseguentemente per i pseudi partiti di cui fanno parte, è arrivato il momento di fare le valigie, poiché il M.5 S. presto darà finalmente il potere,la libertà e la giustizia al popolo italiano.

michele bartoli 14.09.13 00:08| 
 |
Rispondi al commento

tutto sto casino e' maturato con la televisione. che cazzo ne sa napo, e' nato all'epoca delle lampade a carburo e a petrolio, non cia' capito una sega, guarda i telefilm su italia uno come nonna, non gliene frega piu' una sega della politica, a una certa eta' passi il tempo a scoreggiare e a aspettare l'ora di cena. glielo scrivono su un pezzo di carta quello che deve dire e deve fare, tutto sotto dettatura. non ce l'ha messo lui amato, non ce credo manco se lo vedo, non sa neanche do cazzo sta e che cazzo sta a fa, rincoglionito com'e'.

Remorenzo 14.09.13 00:03| 
 |
Rispondi al commento

Speriamo che arrivi in fretta questo futuro... Non se ne può più di sentire queste cariatidi parlare del nostro futuro, dall'alto del loro passato...

Manuel G 13.09.13 23:49| 
 |
Rispondi al commento

altro che Beppe Grillo, CASALEGGIO FOR PRESIDENT !! yes we can!

Alberto Zanuso 13.09.13 23:48| 
 |
Rispondi al commento

cari amici caro Casaleggio:
il passaparola e la televisione sono altri 2 pilastri della comunicazione : per il passaparola chi vuole può comunicare il pensiero di cambiamento , ma per la televisione se non si parla al pubblico televisivo , che per la maggior parte è il pubblico anziano che vota i vecchi partiti è matematica, che la maggioranza dei voti è quasi impossibile da raggiungere col solo internet...forse questo non è chiaro ma la realtà è questa..vietare di andare in televisione a parlare poi mi sembra un rito medievale di censura caro Beppe e Giandomenico..con affetto da un sostentore convinto del cambiamento grazie e buon lavoro a tutti per la vittoria !

piero agostini 13.09.13 23:39| 
 |
Rispondi al commento

e la buonanotte a tutti!!!
e avanti col passaparola ogni giorno!!
ciao

M5S senza se e senza ma!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato 13.09.13 23:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CHE SCHIFOOOOOOOOOOOO!!!!!!!!

...scusate, è che c'è Brunetta da Telese su Canale5, chi è debole di stomaco stia attento.

Orgoglioso di essere un moralista del cazzo,
forza M5S e forza Beppe.

Alessio Spinosi 13.09.13 23:37| 
 |
Rispondi al commento

Chissà che stress spiegare ovvietà ai sordi!

tutto quello che è uscito sui giornali (a parte le varie balle denigratorie) è che la tua presenza ha oscurato quella di Letta...

beh, già così non è male...ma speriamo che i risultati siano più concreti e qualche orecchio si sia sturato

nel frattempo Grazie!

manuela bellandi Commentatore certificato 13.09.13 23:35| 
 |
Rispondi al commento

VOTO NON SEGRETO PER NON FARSI FREGARE!

Gerardo Di Cola Commentatore certificato 13.09.13 23:35| 
 |
Rispondi al commento

BUONANOTTE STELLE!!!
a domani


@ Franco Restuccia (QUESTA RISPOSTA VA IN CHIARO)

Mi fa riflettere un presidente della repubblica
Che a 90 anni e
NON HA UN BEL NIENTE DA PERDERE

Non rende conto a nessuno.
Non gli interessa il futuro degli altri.

(Anzi, magari lo invidia e perché no?)
Non ascolta la gente.
Non è imparziale
Non fa bene il suo MESTIERE (o non è un mestiere?)

Potrebbe FARE DI TUTTO.E ci stà provando
CHI LO PUO'FERMARE?

Franco Restuccia

-----------------

Solo la morte potrà fermare persone di quell'età e con quei poteri!

La soluzione?

Non esiste!

Ovvero esiste ma pare non faccia il caso nostro: mi spiego meglio.

Già anni fa scrissi che non è vero che gli errori dei padri non devono ricadere sui figli, perché in realtà da sempre nei popoli gli errori dei padri li pagano i figli, i nipoti, i pronipoti...; noi stiamo ancora pagando gli errori della generazione di mio nonno, che era un uomo di fine 800. La sua generazione inventò il fascismo, quella di mio padre la sostenne e la mia cominciò a pagare i danni che ancora i nipoti e pronipoti e chissà quante generazioni ancora pagheranno.

LA SOLUZIONE AI PROBLEMI CHE STIAMO VIVENDO NOI OGGI, L'HA TROVATA LA MAFIA, APPLICANDO LA VENDETTA TRASVERSALE.

Noi purtroppo non possiamo applicare le regole della Mafia, ma non perché alcune sue soluzioni dei problemi siano inadeguate, ma perchè noi giochiamo le nostre vite e quelle dei nostri figli, scontrandoci con dei bari, degli assassini, dei truffatori, applicando regole che definiamo democratiche, dopo avere affermato che in Italia la democrazia è una "SCATOLA VUOTA".

Mi sono spiegato?


Un saluto a Viviana. Scusami per stamattina, non ti ho risposto. Ifq è spesso ambiguo, per la presenza di alcuni "pontieri" Pd.

mario45 massini, roma Commentatore certificato 13.09.13 23:15| 
 |
Rispondi al commento

O.T e chiedo scusa ma
sono preoccupato per le previsioni di Giovanardi: Vogliono salvare B. e loro stessi senza esporsi dando anche la colpa ad altri (M5S)

Non essere presenti in aula non si può, si rischia di non far decadere B. per mancanza di numeri giusto ?

Far entrare a votare solo quelli necessari allo scopo , tutti strafidatissimi ?...Ma poi se le "sinistre" facessero assentare i propri in modo che la somma dei voti per la decad. sia inferiore a quella delle "destre" ?

Non è praticabile neanche questa e non essendoci un cognome da scrivere non si può nemmeno farlo precedere da un nome puntanto come fece Sel per il riconoscimento, per cui ci hanno messo in un cul de sac come in occasione dell'elezione di Grasso.
Va trovato un escamotage per evitare che B. non decada e la colpa venga attribuita a qualche dissenziente del Movimento!

Maurizio I., Roma Commentatore certificato 13.09.13 23:15| 
 |
Rispondi al commento

Niente di più "innocente" e tranquillo, direi scontato in questo intervento. Soprattutto sull'importanza di Internet.
E' bastato questo per scatenare la canea dei politici che"contano" e dei loro ruffiani.
Certo,in ballo ci sono centinaia di migliaia di posti grandi e piccoli di potere che la vittoria elettorale - con la presenza di centocinquanta parlamentari - del M5S ha messo in discussione.
Oltretutto dando voce e coraggio a tante persone.

L'unica vera opposizione esistente. Almeno per ora.

mario45 massini, roma Commentatore certificato 13.09.13 23:11| 
 |
Rispondi al commento

buonanotte ^__^

http://www.youtube.com/watch?v=OWnoQok1NiE

Daniela M. Commentatore certificato 13.09.13 23:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Concordo con quanto letto riguardo la democrazia, intesa nel suo vero significato,attraverso internet ma devo dire che una fetta della popolazione italiana rimane tagliata fuori. Parlo delle persone anziane e di chi non ha internet dal momento che non ha neanche i soldi per mangiare o per sostenere una casa e la famiglia. Invito a tenere in conto queste persone, per favore. Grazie

Marilena 13.09.13 23:07| 
 |
Rispondi al commento

il pd è il peggio del peggio...bel mantra per addormentarsi :)) miserabili!!!devono andare a casa tutti!!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato 13.09.13 23:02| 
 |
Rispondi al commento

Il movimento che nacque a Seattle nel 1999 si autodenominò NEW Global e non No Global come ormai tutti dicono. Purtroppo ancora per molti i No Global sono persone contrarie al concetto di globalizzazione (altrimenti perchè dicono "No Global?"). Chi ci ha abituato a questa scorretta definizione?

Daniele Vania 13.09.13 22:42| 
 |
Rispondi al commento

https://www.facebook.com/events/170343296489573/?suggestsessionid=66ea7e2b1d3ea4f14479bbae06431cc5

mai dire bau manifestazione il 15-09-2013
si svolgera' al parco FALCONE-BORSELLINO PARMA
ORE 09.00 SINO ALLE 20.00.
ci saremo anche noi con il nostro gazebo
come associazione ZAMPE ALLA RISCOSSA
partecipate numerosi

bernardo b., trecase Commentatore certificato 13.09.13 22:32| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei dire una cosa tranquillamente, pacatamente, senza polemiche sulla questione "Decadenza berlusconi SI, Decadenza Belusconi no...

Voglio dirla con tutta la calma che contraddistingue una persona ragionevole, riflessiva, che ama confrontarsi su elementi e dati di fatto che abbiano una consistenza logica...e non su mere supposizioni...

e voglio dirla questa cosa con poche, semplici, testuali parole...

"Signor Berlusconi....ADESSO CI HAI PROPRIO ROTTO I COGLIONI!!!!!"

Dino Colombo Commentatore certificato 13.09.13 22:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

qui ci picchio un bel caffè a 5 stelle!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato 13.09.13 22:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La disamina è interessante ma l'appunto rimane.Casaleggio,informare il nemico non è una mossa astuta.
Per quanto riguarda l'ultima frase mostratemi un politico che non capisce internet e vi mostrerò un perdente.
Si poteva tradurre anche cosi, mostratemi brunetta
e vi mostrerò un pirla.

michele ., rimini Commentatore certificato 13.09.13 22:13| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Scusate... visto che non so come avvisare altrove per queste "piccolezze" estemporanee, qua a lato leggo un articolo della settimana, con una citazione di Cicerone: "AD i suoi imbecilli --- AD i suoi ambiziosi". Ma chi le scrive ste cose, qualche straniero? Magari correggete, prego.

Biagio C. Commentatore certificato 13.09.13 22:13| 
 |
Rispondi al commento

Casaleggio illustra una nitida fotografia dell'impatto che ha e che avrà internet nella vita di ognuno di noi. Con la la neutralità della ricerca scientifica trasmette l' influenza positiva , che condivido pienamente, sulle possibilità di costruire una democrazia diretta attraverso le potenzialità delle connessioni "molti a molti".
La POTENZA della rete sta già assorbendo e sostituendo la POTENZA della televisione (mostratemi un politico che non capisce Internet e vi mostrerò un perdente).
Poi occorrerà "studiare" anche gli effetti di omologazione che questa FORZA prorompente porta con se più potente e veloce di qualsiasi altro strumento di comunicazione.
Beh mi lascia un po di amaro in bocca pensare che fra qualche anno i pigmei ( ce ne sono ancora ?) possano vestirsi come noi , cosa potrà proteggere i daiacchi o i penan del Borneo dallo sperimentare e fare propri i nostri vizi ?
Non avrà tutto un effetto complementare a quello che tante guerre stanno avendo sul pianeta, l'indomabile popolo afgano non sarà più lo stesso chiunque vinca il conflitto attuale , lo stesso per la Siria e le fiere tribù nomadi dell'alto nilo sconvolte dalla guerra sudanese?
Forse l'effetto positivo della diffusione di internet riguarderà solamente le democrazie occidentali e quelle società già in qualche modo omologate.



SAURO G., santarcangelo di romagna Commentatore certificato 13.09.13 22:10| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo commento, però

1) Competenza: ma davvero ti pare che i politici italiani siano competenti? il politico SCEGLIE le persone competenti a suo GIUDIZIO e questo lo può fare chiunque abbia un buon giudizio (che è frutto di esperienza)
2) Intelligenza: se ci fosse la democrazia diretta, il livello delle scelte fatte sarebbe quello di una persona media; mentre abbiamo bisogno di scelte molto intelligenti, come ad es comprare f35 e fare tav a messina e ponti in val di susa
3) Maggioranza: in democrazia vince la maggioranza, se non ti sta bene...
4) Impopolari: nessun popolo voterebbe a favore delle tasse?? gli italiani lo fanno ad ogni tornata elettorale!!! E non tutte le costituzioni vietano i referendum sulle tasse
5) Tempo: questa è VERISSIMA e dipende soprattutto dai media che riempiono tutti gli spazi parlando di argomenti insulsi e privi di utilità proprio al fine di disinformare la popolazione
6) Tempo decisioni: hai ragione, il nostro parlamento è velocissimo a mettere nuove tasse :)'
7) Segreti di Stato: molte informazioni non possono essere note, perché sono segreti di Stato; il segreto di stato NON dovrebbe durare in eterno o almeno dovrebbe essere accessibile ad alcune persone elette dal popolo

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 13.09.13 22:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I Piddini..."franchitraditori" dei loro ideali!

oreste m******, sp Commentatore certificato 13.09.13 22:00| 
 |
Rispondi al commento

CHE NESSUNO SI ILLUDA CHE BERLUSCONI VENGA SILURATO.
IL PD LO SALVERA'.
Io lo sapevo da sempre. E voi?

GIORGIO S., TS Commentatore certificato 13.09.13 21:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Importantissima la consapevolezza dei cittadini che secondo me sta alla base del salto da democrazia a democrazia diretta (un tempo il popolo era ignorante e l'unico signorotto della zona che aveva un minimo di istruzione diventava automaticamente un piccolo dittatore poichè era l'unico che poteva affrontare i problemi con un po' di cervello.... studiare tutti era materialmente impossibile);
rimane da calcolare QUANTA consapevolezza avranno i cittadini di domani, tenendo presente che il tempo è denaro e che interessarsi alla politica richiede una mente riposata che non sempre si può avere dopo una giornata di lavoro.

Non sono invece d'accordo sulle parole di Jefferson che purtroppo sono parole di politico furbetto:
una dittatura illuminata può essere meglio di una qualche democrazia perchè l'albero si giudica dai frutti e se i frutti fanno schifo anche l'albero fa schifo (ergo se una particolare democrazia produce solo porcate al punto di essere peggiore di una dittatura allora è peggiore e basta... la fede cieca non va bene)(inoltre c'è un'enorme differenza fra volontà popolare e votazioni democratiche).

Difficile prevedere il futuro ma i trend indicati da Casaleggio sono indiscutibilmente corretti;
l'interessante concetto di psicostoria si basa sul presupposto che tutto ciò che facciamo su internet sia pubblicamente (o truffaldinamente) analizzabile e questo potrebbe non essere più vero quando il peer to peer (con crittografia, firma e accessi limitati) affiancherà l'attuale semplice modello server-client che domina la rete quindi spero che non si arrivi mai a costruire una macchina che preveda il futuro (e poi è una roba troppo medievale-fatalista).

Comunque un intervento degno del nostro ideologo pentastellato :)

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 13.09.13 21:50| 
 |
Rispondi al commento

Ho scaricato i resoconti"trasparenza" del m5*,ho cercato quello del PD non l'ho trovato anche se l'Espresso dichiara che è disponibile e che quello del Movimento è ancora nel cassetto.
Ora se qualcuno lo trovasse potremmo chiederlo al "Chi la visto".
Mi fa piacere vedere anche il resoconto ,anche se non dovuto per legge per La Camera,che risulta un attivo di euri 1.616.583,75 su un'entrata di contributo pubblico di 2.281.071 di contro per una spesa sostenuta di 664.557,66.
Gli altri ladri stanno facendo orecchie da mercante da gennaio 2013...in cui si sono impegnati a fare "Intrasparenza"!

oreste m******, sp Commentatore certificato 13.09.13 21:49| 
 |
Rispondi al commento

Che succede, non ho mica parlato male del M5S,anzi.
Non capisco, forse perché non sviolino?

Giuseppe L. 13.09.13 21:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

cari ragazzi
grazie mille per tutte il materiale che ci state fornendo non sono mai stato informato e interessato alla vita pubblica come adesso

ci tenevo a farvi come sempre una critica costruttiva

spesso viene associato al movimento la nomea di dittatura fascista, di essere vittima di Grillo e Caseleggio, i nostri ragazzi parlamentari sembrerebbero ai loro occhi solo dei semplici burattini. in molti dicono questo non sottovalutatelo lo dico per il bene del M5S non per fare chiacchericcio. dobbiamo offrire più opportunità e visibilità ai nostri ragazzi dobbiamo scrollarci di dosso la nomea di setta satanica. i confronti con altri parlamentari possono essere utili in questo senso. abbiamo tanti ragazzi in gamba buttiamoli nella mischia

VINCIAMO NOI


cristiano rocchi Commentatore certificato 13.09.13 21:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DEMOCRAZIA DIRETTA
La democrazia diretta, in cui sono i cittadini che si scelgono le leggi da far passare è la rovina di un Paese per vari motivi:
1) Competenza: molti dei problemi che si affrontano richiedono una grande competenza negli argomenti trattati, che non si può avere semplicemente leggendo qualche articolo su Internet. Voi salireste su un aereo in cui il pilota chiedesse ogni volta all’equipaggio quale pulsante premere per far volare l’aereo?
2) Intelligenza: se ci fosse la democrazia diretta, il livello delle scelte fatte sarebbe quello di una persona media; mentre abbiamo bisogno di scelte molto intelligenti, perché i problemi sono molto, ma molto complessi!
3) Maggioranza: nelle votazioni dirette, se vince sempre la maggioranza, le minoranze verrebbero schiacciate, quando invece la nostra stessa costituzione tutela le minoranze!
4) Impopolari: nessun popolo voterebbe a favore delle tasse; tanto è vero che la nostra legge vieta i referendum sulle tasse. Si creerebbero della lobby di potere, in cui le associazioni più numerose voterebbero per tassare gli altri e non loro.
5) Tempo: la maggior parte della popolazione non ha il tempo di seguire tutte le faccende politiche. Quindi la maggior parte vota per simpatie o la persona più popolare, anche se quella, in realtà può addirittura avere idee nettamente opposte a quelle del movimento.
6) Tempo decisioni: avere sempre molti soggetti che devono scambiarsi la totalità delle informazioni in modo che possano votare con cognizione di causa, comporta una quantità enorme di contatti tra le persone. Questo comporta un notevole rallentamento nel prendere le decisioni.
7) Segreti di Stato: molte informazioni non possono essere note, perché sono segreti di Stato; cosa deciderebbero in Parlamento i rappresentanti, se non possono prendere decisioni autonome?

Quindi la migliore democrazia è quella rappresentativa, ma con alti livelli di trasparenza.
Manca un Leader in Parlamento.


Letta, ripresa c'è ma va afferrata.

(ANSA) - CAORLE (VENEZIA), 13 SET - "La ripresa c'è, è qui", ma bisogna "andarla a prendere, afferrarla". Lo dice il premier Enrico Letta parlando a Caorle alla festa di Scelta Civica.

==========================================

Signor Letta, forse si è confuso...
Rimanendo sempre in ambito d'illusionismo, del quale il suo governo è maestro, sarebbe più adeguato dire "La ripresa c'è ma non si vede".
Carta vince, carta perde... Signori fate il vostro gioco!

Edmond Dantes Commentatore certificato 13.09.13 21:37| 
 |
Rispondi al commento

Che in Italia i giornali e le tv siano strumenti di potere in mano alla politica è un fatto assodato e lapalissiano, cosi come il tempo della televisione stia tramontando.
Non credo a chi dice che la tv sposti voti, molto più banalmente penso che la gente è guidata dai caxxi suoi, votano per convenienza, chi ha ancora la panza piena non vuole cambiare..
Questi sono gli itagliani!!

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato 13.09.13 21:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Casaleggio,
Non ci ho capito quasi un cazzo,Anche tanti,ma sei un genio dell informatica,dei pochi geni che non si è venduto all estero come altri geni e inventori citandone uno quello che ha inventato il turbo è un italiano,infamato della sua idea negli anni 60,quando fece il primo volumetrico su un camion 643 Nr,fatti pochi dalla Fiat e supercriticato,scappato in sevezia alla volvo copiato dalla renault,ma porta il sio cognome Gordini in F1.e via via apriti cielo.
Oggi tutt ora la sua idea e in funzione!
Casaleggio è ungenio dell informatica!Ma in Italia.
Grande Casaleggio!

Robertino Venturi, faenza Commentatore certificato 13.09.13 21:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi chiedo quanti in quella platea colgano il senso epocale dell'analisi fatta.
La TV ha dato un potente mezzo di comunicazione monodirezionale ai pochi che ne hanno avuto la disponibilità, e gli ultimi 20 anni ne dimostrano l'efficacia.
La rete sta dando un potente mezzo di comunicazione bidirezionale a tutti; nei prossimi anni se ne vedrà l'effetto inarrestabile.
Bisogna essere davvero ottusi per non capire che, nel momento in cui la tecnologia mi permette di esprimermi da casa a proposito dei concorrenti di reality televisivi, non posso più accettare che la mia nazione prenda decisioni importanti (es. partecipare o no a una guerra) senza interpellarmi.
E a quel punto, non ha senso avere dei rappresentanti. Voglio la possibilità di esprimere la mia idea su ogni cosa. Se poi lo vorrò, deciderò di delegare qualcuno a decidere per conto mio, ma con delega istantanea a chiunque io voglia, istantaneamente revocabile e magari suddivisa per aree tematiche.
Per es. il mio profilo di cittadino potrebbe essere:
- affari-pubblici: delega a Gabanelli
- politica-estera: delega a Gino Strada
- affari-sociali: delega a Camusso
- scienza-tecnologia: delega a Rubbia
- medicina: nessuna delega (sono medico, voglio decidere io)
- tutto il resto: delega a Beppe Grillo
Voglio resoconti istantanei delle decisioni prese per mio conto, per capire se devo immediatamente revocare una mia delega.
Non serve nessuna rappresentanza.
L'unico punto manipolabile che rimane è l'assegnazione delle aree tematiche, e anche qui, libertà assoluta per chiunque di fornire la taggatura delle questioni; io decido chi è la mia fonte di tag. Potrebbe essere una persona fisica, un'associazione, persino un algoritmo automatico (Google tagger, sullo stile di Google News). L'importante è che io possa modificare tutto in un istante.
Le deleghe possono rimbalzare molte volte prima di trovare chi davvero decide; no problem, basta che vedo l'intero percorso.
Troppo complicato? Fai: "delega a Berlusconi", come oggi.

Marco Bernini70 (mberni70), Roma Commentatore certificato 13.09.13 21:19| 
 |
Rispondi al commento

Di Pietro l'aveva detta giusta quando definì Casaleggio" un professionista serio che conosce internet".mi sono fidato di Tonino ed ho votato M5* ed ho indovinato anche se non sono sempre d'accordo.

severino turco, bressanvido Commentatore certificato 13.09.13 21:16| 
 |
Rispondi al commento

BUONASERA BLOG!!!!!!!!!!!!



Mi fa riflettere un presidente della repubblica
Che a 90 anni e
NON HA UN BEL NIENTE DA PERDERE

Non rende conto a nessuno.
Non gli interessa il futuro degli altri.

(Anzi, magari lo invidia e perché no?)
Non ascolta la gente.
Non è imparziale
Non fa bene il suo MESTIERE (o non è un mestiere?)

Potrebbe FARE DI TUTTO.E ci stà provando
CHI LO PUO'FERMARE?

Franco Restuccia Commentatore certificato 13.09.13 21:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT:
MONTAGNANA. Borgo San Marco sotto choc, ieri mattina, per la tragedia avvenuta alle prime luci dell’alba in via Chiesa. Un uomo si è tolto la vita impiccandosi alla ringhiera del terrazzo. La macabra scena è stata notata da alcuni passanti e poi dai vicini di casa del suicida, che hanno chiesto l’immediato intervento delle forze dell’ordine. La vittima è C.R., 62 anni da compiere a breve, residente proprio in via Chiesa, nella frazione di Borgo San Marco. L’uomo, ex trasportatore per conto terzi, si è tolto la vita dopo aver lasciato uno messaggio scritto all’interno dell’appartamento in cui viveva. Nella lettera il sessantaduenne preannunciava la volontà di farla finita, indicando come principali cause la solitudine e l’assenza di un lavoro. Da tempo, infatti, l’autista non lavorava praticamente più, visto il calo delle commesse e la crisi del settore.

Divorziato, C.R. viveva da solo e non aveva particolari compagnie, condizione che ha esasperato l’animo già provato del suicida. Il decesso del montagnanese è stato constatato dal personale del Suem di Montagnana. La salma è stata trasportata nella camera mortuaria dell’ospedale cittadino ed è a disposizione dell’autorità giudiziaria. Sul posto sono arrivati anche i carabinieri della stazione locale. In molti hanno purtroppo dovuto assistere all’agghiacciante recupero della salma, rimasta a pendere dal terrazzo per decine di minuti, fino all’arrivo dei soccorsi. (n.c.)

giampaolo Spinotti 13.09.13 21:11| 
 |
Rispondi al commento

¡¡¡HOLA BLOG!!!

Buenas Noches! Hasta Mañana!

http://www.youtube.com/watch?v=fxCUyy_aVzA

Goodbye Cruel World (Waters) 1:05

Goodbye cruel world,
I'm leaving you today.
Goodbye,
Goodbye,
Goodbye.

Goodbye, all you people,
There's nothing you can say
To make me change my mind.
Goodbye.

Ernesto - La Habana 13.09.13 21:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certo che Casaleggio....fa invidia all'asfaltato!
Azz...quei capelli di plastica chissà quanto sono costati ai cittadini!
Con quelli manco c'è bisogno ci cura Viky anticaduta!
L'unico pericolo avvicinarsi incautamente verso uno che fuma!
hahahha...

oreste m******, sp Commentatore certificato 13.09.13 21:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mentana distrugge il PD???

Ma per piacere
Cosa può aggiungere, l'esimo Mentana, a danno del PD?
(senza elle)
Il caro Mentana, remoto giornalista di Fininvest

Delicatamente sodale berluskones, perse la prima fila contro i baciabuco più sfacciati.
Peccato
Ma non si rassegna e tiene duro!

IL Fiero Traslocatore sul TG di LA 7, ritenta visibilità con gli amici degli amici.

IL Fiero passeggiatore a Montecitorio con famigliola al seguito
Hai visto mai!

Franco Restuccia Commentatore certificato 13.09.13 21:02| 
 |
Rispondi al commento

"Giuliano Amato, l’uomo che non doveva pensionarsi
mai, la salamandra che passava indenne
tra le fiamme, il dinosauro sopravvissuto alle
glaciazioni, il “sederinodoro” (come diceva
Montanelli) che riusciva a occupare contemporaneamente
mezza dozzina di cadreghe alla volta.
I collezionisti di poltrone e pensioni troveranno
a pagina 3 l’elenco completo delle sue." .
"che t’inventa Re Giorgio? Prende
un suo amico, ex braccio destro di Craxi, deputato
e vicesegretario Psi, vicepremier, due
volte premier, ministro del Tesoro (due volte),
dell’Interno, delle Riforme, degli Esteri, senatore dell’Ulivo e deputato dell’Unione, candidato al Quirinale nel '99, nel 2006 e nel 2013, “vicino” (si dice così?) al Montepaschi, consulente Deutsche Bank, insomma ex tutto, e lo
promuove giudice costituzionale. Possibile che
Napolitano non conosca un giurista meno incistato
nel potere politico e finanziario di lui?"
Firmato M. Travaglio .
E possibile raccogliere le firme per chiedere le dimissioni di Napolitano? Se si facciamolo , perchè o guaglione sta esagerando .

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.09.13 20:53| 
 |
Rispondi al commento

A pagina 4 di Repubblica, oggi c'è un articolo abbastanza angosciante di Federico Fubini. Non è di facile comprensione e l'ho letto più volte.
Il 5 agosto a Londra è stato redatto un regolamento da Lch, la piattaforma che garantisce gli scambi tra banche e grandi investitori. Ogni giorno in Italia gli istituti bancari hanno prestiti per 70 miliardi di euro da grandi banche mondiali come p.es. J.P.Morgan, dando in garanzia titoli di Stato. Lch, che fino ad ora ha fatto da intrmediatore di garanzia, ha emanato una norma che di fatto rende molto più difficile per le banche italiane ottenere prestiti dai grandi gruppi esteri. Lch si proteggerebbe così dal rischio Italia, ma soprattutto costringerebbe gli istituti italiani a finanziarsi sulla piazza di Londra, portando nella City i lauti guadagni di queste invisibili ma continue ed ingenti operazioni. Cosa ancora più grave, si metterebbe in difficoltà la Cassa di compensazione, che é quella che permette, in caso di difficoltà, di far fronte ad un'eventuale asta del Tesoro.
E' un attacco potenzialmente gravissimo e mi sembra strano che l'unico quotidiano a trattarne sia Repubblica, se non sbaglio.

(Sembra O.T., ma non lo é, perchè se Internet ti rimanda ad un articolo di un quotidiano, forse é troppo presto per decretare la fine della carta stampata :-)

antonella g. Commentatore certificato 13.09.13 20:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Decadenza Berlusconi, la sfida del M5S: "In Senato voto palese".

"E' ora di finirla una volta per tutte con il voto segreto, chiede il M5S, che mira ad esorcizzare il voto segreto in Aula. Sfidiamo tutti: Pd, Pdl, Sc, Sel, Lega" a modificare il regolamento del Senato "per abolire il voto segreto e prevedere la votazione nominale e palese per ogni tipo di votazione". E' l'iniziativa del gruppo M5S a Palazzo Madama, sulla decadenza di Berlusconi. "Chi non ha nulla da nascondere voti la nostra proposta", è l'appello del M5S rivolto in particolare al Pd per "far svanire ogni timore e aprire alla trasparenza".

Edmond Dantes Commentatore certificato 13.09.13 20:51| 
 |
Rispondi al commento

dopo il ritorno del topo amato non ce la faccio più! Possibile che dobbiamo sorbirci tutte le pazzie di un presidente che non ha più la capacità (o volontà) intellettive?
ormai siamo diventati tutti sudditi di re giorgio e della sua corte di depravati.
comincio a pensare che il berlusca abbia foto di napo in guepiere, altrimenti stà cosa non si spiega...
che lo si faccia interdire prima che dichiari guerra alla russia, sempre a nome di tutti gli italiani.
A napolità... non ne conosco uno, di italiani che ti voglia!

mister x, ravenna Commentatore certificato 13.09.13 20:46| 
 |
Rispondi al commento

Sono completamente d'accordo,sono molto pessimista che,tale teoria possa influire positivamente su, la stragrande maggioranza dell'elettorato Italiano che,si alimenta direttamente e indirettamente dalla politica,e dalle loro menzogne.

giaco irpinia 13.09.13 20:40| 
 |
Rispondi al commento

Sventola come mai non dici nulla...sventola an do stai?
La Boldrini è una tua eletta o sbaglio?
Sventola che dici?
Nulla?
Taci?
Stai pensando di addormentare con le tue elucubrazioni i tuoi elettori?
Sappi non convincerai più nessuno...sinistra de che?
Sinistra della Destra al governo?
Via il m5* sono orgoglioso di voi!

oreste m******, sp Commentatore certificato 13.09.13 20:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA MACCHINA DEL FANGO DELLA KASTA E' EFFICIENTE MENTRE IL PARLAMENTO E' IL+CLASSICO ESEMPIO DI INEFFICIENZA STATALE SOLO RINVII

Giampaolo Segatel 13.09.13 20:37| 
 |
Rispondi al commento

Certo che,si nun j'o metto io er Masterpis a Gianrobbe'...

http://youtu.be/TDRHuVqO1dE


er fruttarolo Commentatore certificato 13.09.13 20:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.

Signora Boldrini, leggo che con estrema precipitazione è corsa su Facebook (ma non odia tanto Internet?) a precisare le ragioni secondo le quali le sarebbe stata imposta, con enorme sacrificio da parte sua, un'auto blu blindata ed una scorta per ragioni di sicurezza. Ha provato a chiedere ai Parlamentari del M5S come si fa a non aver alcuna necessità di essere protetti in mezzo ai propri compatrioti? Troppo difficile essere brave persone corrette? Ah, sì, la capisco...

Edmond Dantes Commentatore certificato 13.09.13 20:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Signor Casaleggio, complimenti per il suo intervento.

Se, però, manca una cosa al suo discorso è che non parla mai di banche che qualcosina, dico qualcosina c'entrano in questa crisetta economica..

Le suggerisco questo link visto che ha nominato
John Kennedy e Richard Nixon che parlavano di banche, eccome se ne parlavano.

www.umarcocali.com/2013/09/ecco-come-la-banca-ha-restituito-altri.html

Leopoldo Leopo Commentatore certificato 13.09.13 20:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro Casaleggio , aggiungo che Internet è la legge dei vasi comunicanti applicata alla conoscenza .Grazie ad Internet ,in teoria, anche un bambino sfortunato nato in una capanna in Africa ,potrà con un PC ed una connessione satellitare , diventare il nuovo Einstein , immaginate il recupero enorme di cervelli , il vero motore del progresso dell'umanità. In tanti ormai, abbiamo più amici sparsi per il mondo che nella propria città . Internet porterà lentamente l'umanità verso le vere pari opportunità ed al crollo dei confini , dei razzismi e dei campanilismi .Ma purtroppo il mondo è ancora amministrato da mediocri che sperperano le risorse economiche e intellettive per nuovi armamenti e labirinti finanziari..

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.09.13 20:25| 
 |
Rispondi al commento

Grazie.


Nicola Foderaro 13.09.13 20:14| 
 |
Rispondi al commento

Straordinario Casaleggio nella sua professionalitá e linearitá.

OT
Qualcuno mi spiega perché il PD non chiede il voto palese su Berlusconi? Perché non lo chiede Renzie? Perché non lo chiede Civati?

Non rispondetemi é una domanda retorica, ironica!

Fatelo sapere al 73% degli italiani che sembra voler Berlusconi fuori dalla politica e non solo, che il M5S é per il voto palese!

Forse questo sondaggio é reale tra i tanti taroccati: sono gli elettori reali del M5S!

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.09.13 20:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

... i sondaggi danno il M5***** in incremento ,
..benissimo , per avere il risultato attendibile "VERO" ...si prende il risultato del sondaggio italiano e lo si moltiplica ..per 2 , ci si sbaglia di poco.

Paolo B.

Eposmail ,. Commentatore certificato 13.09.13 20:11| 
 |
Rispondi al commento

Editoria in crisi, Espresso notifica 80 esuberi alla redazione di Repubblica!!!


Visto che leccare non vi è servito a un caxxo!!!
in compenso, mediaservi, siete complici con i vostri padroni della distruzione dell'Italia!!!


http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/09/13/editoria-in-crisi-espresso-notifica-80-esuberi-alla-redazione-di-repubblica/710767/

anib roma Commentatore certificato 13.09.13 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Maleaguratamente se tutto deve andare storto io il problema lo risolvo
Se arrivo a 70anni faccio dalla coltivazione alla vendita

luca cappilli, cavallino lecce Commentatore certificato 13.09.13 20:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione