Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

L'onestà non paga

  • 118


onesta_non_paga

"Vorrei specificare alcune situazioni che mi sono accadute. Sono ormai un senza tetto (vivo infatti grazie alla misericordia di don Armando Nolli che sentitamente ringrazio) e questo perché da ormai due anni non trovo uno straccio di lavoro in questo paese. Non ho particolari rimostranze da fare anche se questa situazione mi pesa parecchio. La prima volta che sono andato dalla mia assistente sociale (Comune di Calcinato) mi sono sentito rispondere che non avevo problemi... perché non sono drogato o peggio un delinquente, risposta che in altri successivi colloqui mi è sempre stata fornita come giustificazione. Ora mi chiedo se è necessario che io macchi la mia fedina penale, attualmente immacolata, per ottenere un lavoro. Sono stato agente di commercio per molti anni, una carriera onorata da molti successi che però ora non viene presa in considerazione alcuna o come nell’ultimo colloquio da me avuto mi si prospetta l’idea di essere pagato dopo oltre 6 mesi. No, non ci siamo proprio. Per ottenere una casa poi... praticamente impossibile: troppe richieste e poche case... mi chiedo che deve fare un italiano onesto per sopravvivere... forse rubare? È questa la cosa che fa più male cioè essere spinti dal nostro Stato a rubare per vivere... no piuttosto muoio e qualcuno, per quanto importa, mi avrà sulla coscienza. Provate a vivere un inverno come l’ultimo senza mai il conforto di una casa dove andare; provate e poi mi direte. Questo è rivolto a tutti coloro che credono che un homeless sia necessariamente un disgraziato o peggio ancora un delinquente." Lettera pubblicata sul Giornale di Brescia

24 Set 2013, 11:02 | Scrivi | Commenti (118) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 118


Tags: assistente sociale, Calcinato, disoccupazione, giornale di brescia, onestà, senzatetto

Commenti

 

io non so essere disonesto non è nel mio dna
non so chiedere l'elemosina aprire la mano a cucchiaio la lascio ai professionisti anche se prendo un pacco alimentare dalla mia chiesa evangelica lo ritengo come un contributo solidale al mio servire onestamente nella vita di tutti i giorni chiunque lo abbia voluto ... non bisogna perdere dignità .., ancora sono a casa con mia madre ..e le tante ex o mi chiamano bamboccione o fallito ...ma io so che dato la mia onesta e rettitudine non saprei vivere per strada ... nell'anno del giubileo ho fatto il ragazzo del giubileo assistenza ai pellegrini ... una notte ho fatto la guardia ai senzatetto dietro la stazione termini e poi dentro la stessa ...nel centro accoglienza non c'era più posto davano coperte ma si facevano pagare da chi stava al coperto ... sono stato a dormire con dei diseredati ... una di queste mi ha regalato uno scatolino per avergli parlato di gesu e ridato speranza ... non ho parlato di chiesa cattolica anche se la rappresentavo indegnamente... a casa ho aperto quello scatolino di plastica ..era un frontalino di una radio aiwa ...inutile da usare.. ma per me rimane il regalo più bello ricevuto da quando sono nato ... ho ricevuto io solidarietà da chi doveva averne da me ... ma ho capito che se fossi stato io al loro posto ..specialmente ora che la fs ha chiuso di notte la stazione ... non sapevo come campare ... un onesto ...con dirittura morale diventa preda ...di disperati che non hanno neanche più dignità e sono accecati dall'odio... io ho solo una certezza che dio non mi abbandona ... ma a chiunque lo racconto ..mi dice solo che è una scusa per non fare nulla ... io rispondo datemi opportunità .. non voglio il pesce ,ma la canna e l'esca per pescarlo... ma le opportunità nessuno le propone ... tutti si chiudono a riccio .... l'unica speranza è non disperare ...

fenix 01.10.13 06:40| 
 |
Rispondi al commento

Dove vanno a finire i contributi delle persone che muoiono prima o a breve della pensione?ecco....rimettiamoli a disposizione del sociale....ridiamo dignità alle persone che a causa di 20 anni di governo ladrone hanno perso il lavoro....invito alla lotta del futuro...riequilibrio monetario....anche per questo dobbiamo puntare all'Europa....anche li dobbiamo lottare per ritornare sovrani del nostro paese...stiamo arricchendo loro...

Loredana Benedetti 26.09.13 13:37| 
 |
Rispondi al commento

"piuttosto muoio"? allora sei pirla! NON dirlo neanche!

Se l'onestà non paga non hai altra scelto che rivolgerti alla disonestà (e possibilmente cerca di indirizzarla ai disonesti):
derubare gli arricchiti col furto (in stile robin hood) non è moralmente deprecabile, anche se rimane penalmente rilevante se per caso ti beccano (ogni criminale è onesto finchè non viene beccato o, se politico, condannato al centesimo grado di giudizio).

Beh, il crimine paga bene però sarebbe meglio ridurre i propri reati (anche se generati da uno stato di necessità) al minimo possibile (leggersi codice civile e penale permette di selezionare i reati da commettere e di pianificare la propria attività criminale in modo tale da ridurre al minimo le eventuali pene subite).

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 26.09.13 00:01| 
 |
Rispondi al commento

Una proposta di legge (che tanto verrà bocciata):

BONUS ESPATRIO "PRO CIVITATE" CAUSA

Diamo una mano "una tantum" a chi lavorava ed ha versato tasse e contributi per anni ed anni, talvolta decenni ed ora è con niente in mano.

Una sorta di buonuscita dello Stato, grato ma impotente nel trovare una soluzione IMMEDIATA ai loro problemi.

Restituiamo, a chi di essi ne fa richiesta, una somma di diecimila euro che possa servire a pagarsi un biglietto aereo e qualche mese di tempo per organizzarsi all'arrivo, verso una nuova speranza, una vita più dignitosa in un posto del mondo fra quelli più civili del nostro, (sono tanti, davvero troppi) a loro scelta, posti dove un qualsiasi lavoro per poter sopravvivere si trova sempre, sempre!!

E' un modo più dignitoso di organizzare viaggi della speranza, senza barconi, meno da quarto e più da terzo mondo quale siamo, anche di ammettere di non poter far più nulla per chi è alla canna del gas, ma certamente più civile che lasciare la gente a morire di fame o sopravvivere di misericordia, essendo ancora in salute, incensurati e senza voglia alcuna di diventare dei malfattori.

Lello Marino (marins) Commentatore certificato 25.09.13 19:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che il governo non habbia neanche i soldi per bloccare l'aumento dell'iva, non è credibile perchè quando si tratta di finanziare la TAV, finanziare le loro fondazioni, i rimborsi elettorali, le missioni militari all'estero, gli F35, condonare 95 miliardi ai gestori delle slot machine etc etc, i soldi invece li trova anche molto velocemente..

Maurizio L., Cagliari Commentatore certificato 25.09.13 13:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BASTA BASTA BASTA, ma è possibile continuare così? Continuiamo a lamentarci ma alla fine ci limitiamo a questo. I politici sono talmente lontani dai bisogni della gente che neanche si mettono il dubbio, il loro tenore di vita è talmente distante da quello del cittadino comune che proprio non capiscono, l' altro giorno passavo vicino alla piazza del comune nella mia città, li c'è un bar con dei tavolini all'aperto e i nostri cari assessori stavano li a parlottare con i loro begli abiti firmati, quello che mi fa più schifo è la loro arroganza nei gesti e nelle espressioni, sapete li ho osservati a lungo, per la prima volta in vita mia ho provato un senso d'odio verso queste persone, io non so per quanto ancora la gente sopporterà, ma una cosa è certa prima o poi io smetterò di sopportare e mi piacerebbe non essere solo.

Pietro Simula 25.09.13 12:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ognuno ha quel che si merita,precisando che non ho niente

Robertino Venturi, faenza Commentatore certificato 25.09.13 11:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

UN MOMENTO BEPPE. Mi sei simpatico,ti sono amico, sono iscritto al Movimento ma questo non significa che se sbagli io non debba criticarti. Su FB pubblicizzi questo link scrivendo : "Reddito di cittadinanza subito ! ". Io sono d'accordo su questo benedetto reddito di cittadinanza ma in una situazione come questa, in cui il Governo (devo ridere ?) non trova 1 miliardo per evitare l'aumento dell'IVA, queste cose è meglio non scriverle altrimenti poi ti accusano di demagogia, di pressapochismo e di populismo. Sbaglio o no ?
Ciao

Clark R., Palermo Commentatore certificato 25.09.13 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Avere la pancia vuota e per tetto il cielo è comune a milioni di bambini ed adulti,nel mondo;questo lo sappiamo !Ma vorrei dire che la dignità umana non dipende dagli altri ma da noi medesimi.Uno sforzo per capire che il sacrificio dei bambini come quello degli animali è d'aiuto al cammino dell'umanità. Non guardate i ricchi e i più abbienti, guardate dentro e in una retrospettiva salutare e dolorosa andate avanti senza protesta ma con la vera ed autentica soluzione originale; Deve partire tutto da noi. Ciao un pensiero luminoso di un artista come voi tutti che mi state leggendo. Iscritto al movimento 5 stelle.

Vincenzo,Maria Termine 25.09.13 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Questo non é il mondo dei giusti.
Qualcuno ha provato a spiegare come senza ricchezze e senza danaro, ma solo di amore e rispetto reciproco, é possibile vivere felici.
Lo abbiamo crocifisso.
Questo non deve peró essere una giustificazione per diventare come chi si approfitta dei propri simili per compiere le nefandezze che osserviamo ogni giorno e non solo a Roma. Sarebbe rinnegarsi dopo aver cercato di vivere fino ad oggi onestamente, sarebbe rendere inutile la propria esistenza.
Ogni volta che ci sentiamo crocifissi dovremmo esserne onorati di avere l'occasione di imparare qualcosa.
Nessuno pensi di poter cambiare il mondo da solo, ma tutti possiamo dare il nostro contributo prima per non peggiorarlo e poi per cominciare a migliorarlo.
L'uomo puó essere l'espressione della perfezione, ma puó anche trasformarsi nel peggiore animale che abbia mai popolato questo mondo. Ad ognuno la sua scelta.

Giacomo B. Commentatore certificato 25.09.13 07:50| 
 |
Rispondi al commento

Italiani svegliatevi cazzo qui ci vuole la rivoluzione

Nicola Ghelardi 25.09.13 00:54| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Per tutti quelli che si lamentano che non hanno soldi e che i politici hanno stipendi pagati da noi... usate il loro sistema. Sei disoccupato e non mangi? sposati una vecchia, appena muore avrai una percentuale della sua pensione per tutta la vita (a patto che non ti sposi) riceverai soldi senza alzare un dito... lo fanno i politici fallo anche tu... invece di ridurmi a dormire in mezzo ad una strada sai da quanto l'avrei fatto...

Giorgio Rossi 25.09.13 00:47| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUA DA PRECEDENTE
"Ovviamente le agenzie immobiliari non affittano a persone senza un reddito fisso e quanto è peggio a breve finiremo in strada con i nostri animali domestici.
Sono avvilita, stanca già di vivere nonostante la mia giovane età. Non so cosa riserverà il futuro, so solo che il presente è un massacro, vedo il fallimento dello stato sociale, noi giovani in questa società non siamo considerati ed è un peccato perché il futuro sarà nelle nostre mani, un futuro di senza tetto, disoccupati ed emarginati.
Non credo di aver infangato l’onore di qualcuno con questa lettera, il mio scopo primario non è accusare il Comune di Seriate o infangarlo è un discorso generale su quanto la società si disinteressi spesso e volentieri di casi umani soprattutto se giovani.
Distinti saluti
Elena"
Per questa lettera ho rischiato la querela, ma nessun aiuto è giunto a parte minacce continue da parte degli Assistenti sociali per il mio comportamento. E' vergognoso da italiana dover dire che odio esserlo, vorrei essere di altra etnia come zingara o essere un ladro. Se facessi una rapina avrei la certezza di avere una casa e un lavoro per poter essere reintegrata nella società.


CONTINUA DA PRECEDENTE
"...Ovviamente, causa crisi, causa tagli all’amministrazione ci siamo sentiti abbandonati, trascurati dall’istituzione stessa. Il ragazzo ha sempre lavorato fino al 2010 quando la ditta dove svolgeva lavoro di apprendista non ha stipulato con lui un nuovo contratto, lasciandolo in balia del suo destino, un destino buio e ormai giunto alla disperazione.
Viviamo in affitto e come ben si può immaginare, senza un lavoro non è possibile mantenersi. Al Comune abbiamo chiesto un aiuto nel trovare un lavoro fisso e sicuro, non chiedevamo soldi, ma nulla. La motivazione del mancato aiuto è semplice: “siete giovani, in salute e in grado di cavarvela da sola”. Inutili i tentativi di partecipare ai bandi per l’assegnazione dei bandi per le case popolari: nonostante la mancanza di reddito, con un conto corrente in bilancio negativo e un padre disabile sullo stato famiglia siamo 90esimi in graduatoria, niente alloggio e con una morosità ormai elevata.
Inutili i tentativi di colloquio con l’ente: freddezza, apatia e menefreghismo è quanto mi è stato trasmesso in questi anni. “Ci sono persone con figli, più in difficoltà di voi. Ci sono molti stranieri in situazioni di disagio peggiore, non possiamo aiutare tutti”, queste alcune delle tante risposte ottenute. Sono 11 anni che siamo fidanzati, non possiamo avere una famiglia, abbiamo coscienza che non è possibile al momento avere un futuro, ma l’essere coscienziosi non paga a questo mondo.
Ora le cose sono precipitate: sfratto esecutivo per morosità e invito in tribunale il 15 gennaio. Con uno sfratto esecutivo in mano, dicevano, era possibile muovere le graduatorie per gli alloggi popolari, ma ancora una volta il disinteressamento ha fatto da padrone.
In questa società devi essere un ex galeotto, una ragazza madre o un ex tossicodipendente per poter ricevere aiuti, se sei “normale”,coscienzioso e in salute non è tollerabile essere in difficoltà, ti viene quasi fatta una colpa della tua situazione.
CONTINUA

elena cafro 24.09.13 23:27| 
 |
Rispondi al commento

Capisco il dolore e la rabbia di questa persona e vorrei sottoporvi la mia esperienza personale. Anche io come il signore anni fa mi sono rivolta al Comune del mio paese alla ricerca di lavoro con il mio compagno, ma loro come risposta hanno detto che aiutavano solo ex tossici, psicolabili e ex galeotti. Dopo lo sfratto esecutivo rischiavamo la vita di strada, ma grazie ai miei genitori che hanno compiuto un notevole sacrificio hanno trovato casa al mio compagno, non la curia! Alla curia ci hanno risposto che i canoni loro di affitto eran quelli del mercato e senza lavoro non davano case. Ho fatto pubblicare una lettera su L'Eco di Bergamo di cui riporto qui il testo, lettera che mi è costata una minaccia di querela da parte dell'ente comunale.
"Gentili Lettori,
mi chiamo Elena, sono una 28enne bergamasca e ho una storia spiacevole da raccontarvi. Storie come la mia sono all’ordine del giorno ormai, molte famiglie vivono di stenti e non riescono ad arrivare a fine mese. Questa lettera ha come intento un appello, una richiesta di aiuto.
Ho 28 anni, due lauree e un diploma di master in marketing, titoli conseguiti con sacrifici e a pieni voti. Nonostante tutto sono disoccupata, non riesco a trovare lavoro, ma questo non è niente rispetto a quello che vado a narrarvi in seguito.
Da 11 anni sono fidanzata, ora convivo e nemmeno il mio compagno ha la certezza del posto di lavoro. Lui ha 29 anni, italiano, solo al mondo. Ha trascorso la sua vita in collegio, il padre è disabile, ricoverato in un centro di cura da anni ormai. Viviamo a Seriate e da anni ci rivolgiamo ai servizi sociali della città per via dei numerosi problemi economici che abbiamo incontrato lungo il cammino. Premetto che l’idea stessa di rivolgersi ai sociali non ci allettava in quanto l’assistenzialismo e la compassione non fa parte del nostro stile di vita, ma giunti alla disperazione non sapevamo a chi rivolgerci.
CONTINUA IN PAGINA SUCCESSIVA

elena cafro 24.09.13 23:25| 
 |
Rispondi al commento

perché il m5s non fa un pò di sit in sparsi in tutta italia? perchè non si comincia a raccogliere tutto questo disagio e la protesta nelle piazze e con manifestazioni come negli anni '70? dobbiamo tornare a fare sentire il disagio sbandierandolo ai 4 20 e fare partecipare queste persone tradite dal sistema facendo sentire la nostra solidarietà. ci siamo illusi di un benessere economico che ci si è volatilizzato nelle mani... i politici sono o incompetenti o collusi son lo stato-mafia sanno solo dire bla bla bla... i problemi si risolvono con persone operative e capaci di azioni efficaci. basta coi diritti acquisiti di alcuni (pensioni d'oro) e con i diritti mai acquisiti di altri. siamo tutti italiani, finchè non ci comprano pure a noi... con una pensione d'oro da 50.000 € si mantengono 100 persone da 500,00 ... non è molto ma è qualcosa : si vada avanti così. si tolga a quell'uno e si dia a tanti! basta coi privilegi e si tolgano quei mille deficienti dal parlamento bastano anche un terzo e stipendi da gente normale perchè tra poco altro che alba dorata della grecia ... ci saranno albe insanguinate ...

stefano leo 24.09.13 22:36| 
 |
Rispondi al commento

(parte3)
resistere anche se nessuno mai ci ha insegnato come si fa.
Per quante volte un uomo può affondare e rimanere vivo? Ci sono volte che non ho quasi più la forza di respirare....
Certo, mi rendo conto, una volta i poveri avevano più discrezione, si limitavano a crepare in silenzio senza rompere tanto i coglioni come fanno quelli di oggi.
Forse sarebbe molto più comodo lasciarsi andare, come ne sono certo preferirebbero questi osceni simulacri di faraoni che crisi o non crisi, Europa o non Europa, destra sinistra o centro, caldo o freddo, caschi il mondo il 27 di ogni mese guai a toccarglielo.
D'altra parte chi ha i manganelli, chi ha gli elicotteri?
Ma noi non ci stiamo, continuiamo a resistere: oltre ai figli, ne abbiamo tre, non ci resta altro che la nostra dignità e mentre la speranza la si può sempre trovare in qualunque centro commerciale, surgelata e nelle offerte del 3x2, la dignità no, quella ancora non è entrata nel “libero mercato de noartri”.
Eccolo, il vostro Evasore, ma anche Povero.
Sono me stesso e lo sono dalla nascita e ora venitemi pure a prendere.
Vi aspetto.

Antonello Puggioni, Sennori Commentatore certificato 24.09.13 22:31| 
 |
Rispondi al commento

(Parte2)
Resistere oltre ogni buon senso; resistere quando le commesse calavano sempre più; resistere quando incassare diventava un percorso di guerra e in particolar modo nei “lavori pubblici”; resistere quando i giorni lavorati diminuivano spaventosamente (Anno2010/88 gg. - Anno2011/63 gg – Anno2012/48 gg e Anno2013, a oggi che scrivo, 15 settembre, 41gg); resistere quando tutti quelli che fino al giorno prima consideravi amici scappavano come topi che abbandonano la nave che affonda temendo forse di dover aprire il portafogli o peggio che la miseria fosse contagiosa (non c'è che una bella penuria di denaro per dare una bella sfoltita alle maschere ipocrite circondanti, credetemi); resistere quando tutte le porte a cui bussavi restavano chiuse; resistere quando alla tua porta bussavano e bussano con la faccia feroce perchè non riesci più a rispettare le scadenze; resistere quando elemosinavi un prestito per provare a pagare le tasse; resistere quando non riuscivi più a guardare negli occhi quei pochi coraggiosi rimasti al tuo fianco, perchè ti vergognavi come un ladro anche se non hai rubato mai nulla mentre tutti i tuoi sacrifici si volatilizzavano nel nulla; resistere mentre coloro che avevano creato e sfamato la Bestia non facevano nulla per ridurre la sua fame; resistere con la consapevolezza che una parte di quanto faticosamente guadagnato contribuisce, per esempio, a pagare la pensione da 1800 euri al mese di un tizio che ha fatto un solo giorno di parlamento; resistere dopo aver svenduto nei ComprOro venticinque anni di ricordi (comprese le fedi nuziali) per dare almeno da mangiare ai figli; resistere quando in questa pseudo-nazione i coetanei come me privi di cognomi o censo adeguati sono considerati meno che concime; resistere ripensando alle parole di Corrado Alvaro (La disperazione più grave che possa impadronirsi di una società è il dubbio che vivere onestamente sia inutile); resistere quando tutto intorno a te continua ad andare a farsi fottere.

Antonello Puggioni, Sennori Commentatore certificato 24.09.13 22:30| 
 |
Rispondi al commento

Avevo intitolato questo mio sfogo “IO SONO EVASORE (MA ANCHE POVERO), inviandolo in giro per vedere l'effetto che faceva....

Spero che lo spirito dell'amato Richard Matheson, ovunque si trovi, mi perdoni se uso il suo magnifico romanzo per dare il titolo a questa mia confessione.
Romanzo che a mio parere è una perfetta metafora della condizione del sottoscritto: la solitudine assoluta di un uomo qualunque che deve farsi invisibile per sopravvivere in un mondo popolato da famelici vampiri.
Solitudine che ovviamente si può moltiplicare per milioni di altri qualunque, ma questo è un altro discorso.
Arrivando al dunque, ebbene sì, lo confesso: sono un Evasore.
Ho 50 anni e da circa 8 anni, dopo quasi due decenni da dipendente nel settore privato (vendite, e qui ci vorrebbe un intervento a parte!) per incoscienza, per eccesso di coraggio, per il folle e inutile desiderio di costruire qualcosa di mio, per chissà cosa, fate un po' voi, mi sono “messo in proprio” (in Italia è un crudele eufemismo) creando una micro azienda artigiana nel campo dell'edilizia, ramo specializzato delle demolizioni controllate.
In questa avventura/sventura io e la mia amata dolce metà abbiamo investito tutte le nostre energie e risorse, ciecamente fiduciosi che onestà, buona volontà, inventiva, serietà alla fine ci avrebbero ripagato di tutti i sacrifici e che il famigerato “socio occulto di maggioranza”(leggi Stato) ci avrebbe tutelato e protetto.
Che brutto risveglio!
Quando la mitica Crisi (esiste davvero, sapete!) ci ha investito come un treno in corsa alla fine del 2009, quella stessa crisi che gli onorevoli cani da truogolo hanno ignorato, alimentandola, per anni e che oggi sbandierano soltanto per decidere la lunghezza del bastone che domani ci ficcheranno su per il culo, ma solo perché ce lo chiede l'Europa, ebbene quando quest'entità mitologica ha iniziato a massacrarci abbiamo fatto l'unica cosa che sapevamo fare: resistere.

Antonello Puggioni, Sennori Commentatore certificato 24.09.13 22:28| 
 |
Rispondi al commento

sarò anche razzista ma preferisco definirmi realista prima aiutiamo gli italiani che in questo paese hanno pagato tasse su tasse sono stanco di vedere anziani che non riescono a vivere dopo una vita fatta di lavoro e vedere estracomunitari vivere nelle case comunali senza pagare affitto ,luce gas avere buoni spesa e starsene tutto il giorno al bar

ciare 24.09.13 22:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e se la stessa lettura per cinquant'anni, quotidiana ed identica dovesse farli impazzire, peggio per loro

FABIO B., bologna Commentatore certificato 24.09.13 21:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

So che scatenerò un putiferio ma non credo che questo ex rappresentante di commercio dica La verità perché se ha lavorato e guadagnato per Decenni come può in 2 anni essere finito in mezzo alla strada?? Non si è potuto comperare la casa anche se dice lui guadagnava bene? Non aveva risparmi da parte? Non ha nessun amico parente che lo aiuta?? È stato sfortunato?

Luigi P. Commentatore certificato 24.09.13 21:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro amico sono un tuo collega di lavoro, se non avessi avuto la mia famiglia , sarei nelle tue condizioni, io sono fortunato. Lo sai che la maggior parte delle persone , neanche se lo immaginano, cosa pensavamo noi quando pensammo di avviarci a questo lavoro da schiavi -- altro che equitalia del cazzo- IO LI CONDANNO- TUTTI -alla lettura di Miller tutti i giorni per cinquant'anni. Buona fortuna amico mio

FABIO B., bologna Commentatore certificato 24.09.13 21:47| 
 |
Rispondi al commento

Sono solo stanco , o il movimento é statico ...un pò fermo ....pdl-l sono in confusioni.. hanno debito di credibilità ( fanno veramente pietà )i nodi vengono al pettine , le loro bugie sono sempre più evidenti , i giornali riescono a coprire meno le magagne...rimane l'innominato , che inspiegabilmente ,nonostante tutti i trucchi dell'inciucio e porcheria InNOMINABILI, resta insieme Joe condor letta , ancora buoni per i bambascioni italiani ! Coraggio ragazzi facciamoli vedere le stelle ai pd+l e mandiamoli a casa definitivamente ! Governo a 5 stelle!

pompilio leto 24.09.13 21:33| 
 |
Rispondi al commento

Ti sono vicino, per questo, leggendo anche gli altri commenti, credo che il movimento deve istituire a breve tavoli e luoghi di solidarietà a cinque stelle. Io sono disponibile a sviluppare il progetto perché nessuno deve rimanere indietro!

Fabrizio Bortolon Commentatore certificato 24.09.13 21:30| 
 |
Rispondi al commento

giusro che sia cosi'. avendo un parlamento corrotti....ladri.....come si puo' parlare di onesta'. poi hanno capito come fare..... ogni colpa e' di un pirla...... e glialtri svuotano il sacco... e noi............guardiamo... e io pagooooooooooooooooooooooo

ercole lambertini, san giorgio sn legnano Commentatore certificato 24.09.13 21:26| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti,
mi chiamo Donato,ho 30 anni,sono in cassa integrazione in deroga da marzo del 2012 e lo sarò fino al 31/12/2013,sinceramente mi sono rotto i coglioni di questa situazione,pensate che dal primo gennaio 2013 al 17 luglio dello stesso anno,nn ho visto un euro,sei mesi senza stipendio,è uno schifo!!!
ho la "fortuna" di vivere cn mio padre (fortuna tra virgolette,perchè nn credo sia una fortuna alla mia età),ci aiutiamo a vicenda,cerchiamo di andare avanti a fatica,ma nn è possibile vivere così,porto curriculum a destra ed a manca,ma credo che servano da carta igienica oramai,o hai conoscenze ad alti livelli o continui a prenderla in quel posto,sperando di continuare a vivere nella tua terra,da persona che non conta nulla,senza speranze,questo stato ti fa sentire vuoto,nulla!!!
Ho pensato anche di andarmene da questa Italia,ma una domanda mi assilla,PERCHÈ DEVO ABBANDONARE LA MIA TERRA,PERCHÈ NON POSSO STARE BENE QUA,PERCHÈ NON CAPIAMO CHE I NOSTRI CARI E BASTARDI POLITICI SONO I NOSTRI DIPENDENTI,PERCHÈ NON CAPIAMO CHE POSSIAMO MANDARLI VIA,PERCHÈ NON CI RIPRENDIAMO LA NOSTRA DIGNITÀ,COSA DICE IL NOSTRO PRIMO ARTICOLO DELLA COSTITUZIONE ITALIANA,PERCHÈ NON CI RIPRENDIAMO LA NOSTRA VITA(e tante altre domande)...
Ma poi la risposta la trovo guardando gli stadi sempre pieni,le agenzie di scommesse sempre piene,le persone che spendono soldi per acquistare le partite alla televisione,i tifosi che si ammazzano per stare dietro a dei calciatori senza scrupoli,che guadagnano milioni di euro per fare uno sport,giocatori che si vendono le partite ecc. ecc.
TUTTO QUESTO MI FA SCHIFO,vengono trattati meglio gli immigrati,non è per essere razzista ma io mi sn ROTTO I COGLIONI,PRIMA IL LAVORO ALL'ITALIANO,PRENDIAMO IN CONSIDERAZIONE IL MODELLO AUSTRALIANO,PRENDIAMO IL MODELLO OLANDESE,CI SONO PIÙ PUTTANE CHE PALI DELLA LUCE NELLE CITTÀ E LE PATTUGLIE CHE PASSANO SENZA FARE NIENTE,IL PERCHÈ SONO CORROTTI,DICIAMO BASTA A TUTTA QUESTA MERDA,RIPRENDIAMOCI L'ITALIA!!!!!!!!!

Donato Villani 24.09.13 21:24| 
 |
Rispondi al commento

sono stato anch'io per strada, e non escludo che possa rifinirci viste le difficoltà che ci creano di proposito..L'inverno è duro, e non passa mai, specie se devi farti, è tosta..ma lo avevo scelto io..sono stato anch'io dagl'assistenti sociali, a suo tempo, ma mi dissero che poichè mi drogavo, non potevano aiutarmi..stessa cosa alla caritas..quindi i servizi sociali sono solo un bel bluff.. ammenochè tu non vieni da un paese fuori comunità europea.. forse hai più possibilità..forse..

vincenzo morra (maiol), napoli Commentatore certificato 24.09.13 21:21| 
 |
Rispondi al commento

Quanto male fa leggere queste storie di vita. Vita...come si può chiamare vita? Le stanno distruggendo le vite insieme alla dignità, alla speranza e ai sogni che ognuno di noi aveva.

Marina R. Commentatore certificato 24.09.13 21:20| 
 |
Rispondi al commento

La unica parola che ti viene da dire e INCAZZATISSIMO .. ma poi che ???
Non cambia niente !!!
Dico sempre che i tempi della politica sono LONTANISSIMI dai tempi della fame della disperazione della mancanza di lavoro, quanta gente SI VERGOGNA ..come se fosse colpa sua.
E chi può fare, qualcosa per dare un pò di dignità a noi SENZA SPERANZA, si gira da un altro lato..per non vedere e continua la sceneggiata, giornaliera.
L'INDIFFERENZA AMMAZZA LE PERSONE..ANCHE NELL'ANIMA

Francesco Giannetto 24.09.13 21:14| 
 |
Rispondi al commento

signor beppe grillo qualora leggesse davvero questi commenti ... si dia da fare sul serio altrimenti il prossimo voto lo daremo col ciufolo alle 5 stelle .. a gente come me la si può fregare 1 sola volta e Lei lo ha già fatto ! salutandola, e... non sapendo cosa mettere a tavola stasera !le auguro i miei stessi crampi allo stomaco .

massimiliano pisanelli 24.09.13 21:10| 
 |
Rispondi al commento

Sono iscritto al M5S e sono contento di questo, MA L'ITALIA NON CAMBIERA' MAI, ANDRA' SEMPRE PEGGIO.NON STO LEGGENDO NEANCHE PIU' I POST!

Marc Svetava Commentatore certificato 24.09.13 21:06| 
 |
Rispondi al commento

Devono solo ringraziare che non siamo in america e che é cosí difficile procurarsi delle armi!

pier b. Commentatore certificato 24.09.13 21:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho 55 anni,sono disoccupata da 2 anni, andandomene dalla Spagna in super crisi arrivo in Italia mio paese,non sono riuscita a trovare nemmeno per l'estate lavoro!
Certo, andrò a rubare fra poco e se mi portano in caserma al salire andrò a rubare di nuovo!
Nei miei anni in Italia ho sempre pagato io ed i miei datori di lavoro i contributi,pensione niente,troppo giovane.....realmente non so dove sbattere la testa per un lavoro!
I familiari?sembra che non esisto più per loro....si viene emarginati!
Non si dorme e tutto il giorno la testa non fa che dare giri,ecco questa é l'Italia,quella che non da aiuti ai più necessitati,in Spagna a suo tempo ho ricevuto gli aiuti familiari!
In Italia i soldi sono per i POLITICI che li rubano dalle tasse degli italiani,abbiamo bisogno di 1000 politici per governare male questo paese?é lí la presa per i fondelli più evidente,le decisioni per l'italia le prende l'unione europea,cosa stanno a fare quei delinquenti al governo?e noi italiani seguiamo a pagare le tasse,pagare 2€ al litro di benzina e dar a lor SIGNORI stipendi mensili per l'equivalente stipendio annuo di un operaio.
La nostra Italia si aggiusta solo con una rivoluzione,i lor signori non lasceranno mai e poi mai le loro SEDIE DORATE...
IO VEDO LA GENTE ANESTETIZZATA DA TUTTO, SEMBRA CHE I PROBLEMI DI QUESTO PAESE NON SONO LORO PROBLEMI

TERESA MALTA 24.09.13 20:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao, sono uno nella tua stessa situazione, solo che per il momento sono ancora in casa però non so per quanto tempo ancora...come te anche io è dal lontano gennaio 2012 che non riesco più a trovare, anche io vivo con l'aiuto della caritas almeno per mangiare qualcosa per quello che ti danno...mi sono rivolto in tutto questo tempo a tutte le possibili istituzioni ma senza avere mai un aiuto...ho 62 anni e non ho una minima entrata economica...oramai ho perso tutto, orgoglio, dignità, sottomettndomi a tutto e a tutti...quante volte ci ho pensato...se la mia vita non ha un senso, che senso ha la vita?...ho voluto ancora continuare a sperare e mi sono rivolto direttamente al comune facendomi ricevere dopo molta insistenza dall'assessore ai servizi sociali e dal signor SINDACO, e sapete cosa mi hanno detto ascoltando la mia situazione? che loro purtroppo non sono un'ufficio di collocamento e quindi non possono dare un lavoro....che non hanno soldi in cassa per dare un'aiuto economico, che il problema non è di loro competenza ma dipende da ROMA, quello che loro possono fare per dare una mano a una persona nella mia situazione è solo un'aiuto psicologico...strano la cosa, non ti pare? pagare le bollette, comprare un minimo che ti possa far mangiare basta un poco di psicologia...e quando gli ho risposto così ha fatto un gesto il signor sindaco che mi ha fatto più male...ha messo la mano vicino alla tasca dei pantaloni dicendomi: ma allora vi devo dare qualcosa di soldi per risolvere il vostro problema? noi quello che possiamo fare è solo aiutandovi psicologicamente...mi ha rimandato e sto aspettando, ma non per molto perchè qualcosa deve fare. Ti capisco

Ugo L. Napoli 24.09.13 20:38| 
 |
Rispondi al commento

allo stato italiano non interessano gli italiani... questa è la cosa più triste

Maurizio Nardozza 24.09.13 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Perchè non provate la generosità degli italiani a farvi ospitare ad esempio in val susa aiutiamo i cittadini nei lavori ai campi a raccogliere le olive a lottare insieme per le giuste cause diventiamo subito tutti una grande famiglia creando terrore ai nostri ben emeriti politicanti. Famiglie che vogliono ospitare una famiglia sono pronto a lasciare spontaneamente il lavoro che rende l'uomo schiavo di un sistema politicizzato mafiostato.

raoul romano Commentatore certificato 24.09.13 16:54| 
 |
Rispondi al commento

a quelle persone che sono alla frutta, e che scrivono messaggi incredibilmente disperati io vorrei dare un consiglio: Unitevi. Da soli siete vulnerabili, assieme siete più forti. Cercatevi tramite questo blog ed unitevi sotto uno stesso tetto, dividete spese, create una "comune", coltivate la terra assieme, datevi il cambio. La frutta cresce con il sudore e l'acqua, non chiede altro, le galline si allevano con il frutto della terra. Economia di guerra, economia di sopravvivenza, sopravvivere è quello che l'uomo sa fare meglio. Fatevi insegnare andando a lavorare la terra, c'è richiesta, aiutate un anziano che coltiva un orto, imparate da lui, impariamo tutti. Ed in estremis, se siete davanti al cappio, fate un passo indietro e portate con voi i colpevoli di questo sfascio, ripulirete il mondo che lascerete ai vostri figli. io farei così.

Samuele Q., Bologna Commentatore certificato 24.09.13 16:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come lo capisco...anche io ho appena superato i 24 mesi senza lavoro,ma la mia fortuna è che a 42 anni stò ancora sotto i miei...conto e prospettive a zero,ma poi ci dicono che nell'eurozona ci sono timidi segnali di ripresa e tutto torna a sorridere,o no?

simone francalanci 24.09.13 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Mi piange veramente il cuore ! ... pensando poi che ... POTREBBE SUCCEDERE ANCHE A ME ! ... anche a me che ... HO LAVORATO ONESTAMENTE PER UNA INTERA VITA ! ... iniziando sin dalla tenera età di 7 anni ... PER UN MIO PRECISO VOLERE ! ... naturalmente ... NON ERO ASSOLUTAMENTE OBBLIGATO ! ... dai miei genitori ... ( Come purtroppo ! ... milioni e milioni di poveri bambini nel mondo ... ) i quali ... miei genitori ... non avendo potuto studiare da piccoli ... mi ripetevano sino alla nausea di ... STUDIARE ... STUDIARE ... STUDIARE ... il resto poi ... sarebbe venuto ... NATURALE ... per me ! ... che ... AVEVO MOLTA VOGLIA DI FARE ! ... infatti ... sin da ragazzino adolescente FECI MOLTO ! ... eccome ! ... se feci ! ...
Molti Anni fa ... HO DETTO BASTA ! ... al sistema ... rendendomi conto che ... andare avanti in quel modo ... NON SAREBBE SERVITO A NULLA ! ... era una strada senza sbocchi, almeno per persone "particolari" ... come me ... senza nessuno alle spalle ! ... SENZA VOLERE ! ... NESSUNO ! ... alle spalle ... DA SEMPRE ! ... indipendenti ... e ... ORGOGLIOSI ! ... di esserlo ... CREANDO SEMPRE TUTTO DAL ... NULLA ! ... con poco danaro, sempre reinvestito sul mio lavoro ... al quale ... CREDEVO ! ... con tutto me stesso .

Poi ! ... come detto ... L'ILLUMINAZIONE IMPROVVISA ! ... e ... lo scioglimento degli ormeggi ... lasciati liberi di vagare verso un destino ... GIà SCRITTO ! ... per ognuno di noi ... GENTE NORMALE ... bello o brutto che sia .
L'accontentarsi del piatto di minestra che la famiglia ti da ... SEMPRE ! ... vivere la tua vita senza gli eccessi e gli sprechi del passato, aiutando come sempre, facendo un po di tutto ... per risparmiare . Ma soprattutto ... fare quello che mi è sempre piaciuto ... e cioè SCRIVERE & CREARE .
Il fatto è che MI SONO RESO ANCHE CONTO ! di non poter andare avanti così ! PER MOLTO ! anche perchè SE NON PAGHI !...e TANTO!... oggi come ieri, ti riduci prima o poi a fare compagnia al NOSTRO CARO e SFORTUNATO AMICO...amen

Romy Beat, Pietrasanta Commentatore certificato 24.09.13 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Nessuno deve rimanere indietro....

forte stefano 24.09.13 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Una volta ho aiutato all'allestimento di una mostra sui senza fissa dimora, ovvero gli "Homeless" o volgarmente "Barboni".
dietro ciascuno di loro c'è una storia diversa, ma quasi tutti hanno in comune un evento traumatico che non erano in grado di gestire (con le dovuto proporzioni e sensibilità e capacità di ciascuno). non essere in grado di gestirle li ha portati a diventare senza tetto.
Sono lo specchio del disinteresse delle istituzioni, e del nostro.
Un paradosso: lo sapete qual'è stato l'evento più traumatico almeno a Roma per gli "homeless"? Il giubileo...
Come da antica tradizione hanno ripulito tutte le strade... e voilà sono scomparsi e non riuscendo più a trovarli chi gli dava un minimo di assistenza ... arrivato l'inverno se ne portati via una caterva.
Ditemi se è civilta. Spostare non significa risolvere il problema. Come le discariche. Non si sposta e basta la roba. Si cerca di risolvere!

Vittorio Pellegrineschi (v.pellegrineschi), v.pellegrineschi@lacab.it Commentatore certificato 24.09.13 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Si commenta da se.........

Fabio fabris 24.09.13 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Io ho lavorato come dipendente in una agenzia immobiliare di Torino. Titolare di sinistra, amico dei lavoratori. Appena saputo che sarei diventato padre ha fatto di tutto perché me ne andassi , mobbing compreso. Non avendolo fatto io mi licenzio con motivazione "riduzione personale". Due mesi dopo si cambio l'auto (60 mila euro). Io sono due anni e mezzo che mi inventò qualcosa (badante , venditore porta a porta, guardia nei supermercati per 5 euro lorde all'ora). Ora non c 'e neanche più quello. Ho però due reni sani. con uno si vive lo stesso. sono disposto a venderne uno. mia figlia non ha chiesto di venire al mondo , l'ho voluta io sono(con tutto il cuore) ed é giusto che papà la possa mantenere. É la mia più grande magia, non merita un papà fallito. tutto qui. Colpe o non colpe io non ho più un lavoro ne uno straccio di speranza.

alessandro manzoli 24.09.13 15:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Distruggere le banche!

Enzo Zappalà , Roma Commentatore certificato 24.09.13 15:00| 
 |
Rispondi al commento

Mio padre 57 anni 39 anni di contributi, nel 98 chiude l azienda per cui lavorava va in mobilità dopo 4 anni di mobilita' ordinaria quest'anno la regione puglIa non ha soldi e ha rifiutato la mobilità' straordinaria quasi a tutti quelli che ne hanno benificiato nel passato, non può'andare in pensione grazie alla signora fornero non l'assume nessuno xche' non assumono i giovani figuriamoci una persona di 57 anni con due infarti alle spalle procurati tra l'altro dallo stress della situazione d questi anni, che fare ormai lui è stanco di questa situazione , sindacati caf assistenti sociali tutto inutile si dividono tra inetti e venditori di promesse inutili, ed intatto la dignità di una persona che ha iniziato a lavorare a 16 anni viene distrutta.

francesco monno 24.09.13 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Non che ce ne sia bisogno, perche' gia' si sapeva benissimo, ma questo dimostra ancora una volta che cosa e' realmente la Chiesa. Tutta ipocrisia.
Mentre c'e' gente che ha davvero bisogno e merita aiuto, loro non fanno altro che sperperare miliardi per cose totalmente inutili, per il loro godimento personale.
Io non so se c'e' un Dio ma, se c'e', spero saranno davvero 'gli ultimi' a ereditare il regno dei cieli e si facciano delle belle risate guardando quelle bestie bruciare all'inferno.

Andrea L. 24.09.13 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Amico mio...fratello di brescia...non prendertela, te lo dice un napoletano...tanto

LO STATO...... NON E' STATO!!!!!!!

achille ., napoli Commentatore certificato 24.09.13 14:43| 
 |
Rispondi al commento

è veramente una vergogna, ma x assurdo converrebbe (se si potesse fare anche x gli italiani) chiedere "asilo politico"...infatti per loro lo stato (e noi tutti) paghiamo 35 euro al dì per mantenerli a sbafo. Perchè ai nostri connaszionali gli si sbatte una porta in faccia e a chi sbarca con i gommoni e non li si mantiene dignitosamente? Ora capisco xchè continuano a sbarcaer e arrivare sul nostro territorio.....

gianluca carnevali (elianto72), roma Commentatore certificato 24.09.13 14:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dillo a me!
io sono andato dai consiglieri comunali a 5 stelle del comune in cui risiedo da 50 anni per chiedere la residenza (per i documenti) e mi sono sentito dare del delinquente dal consigliere Vandini, in quanto senzatetto.
ciao, Vandini!
:-P

mister x, ravenna Commentatore certificato 24.09.13 14:06| 
 |
Rispondi al commento

Non si possono leggere notizie del genere, è un vero colpo al cuore, dobbiamo fare qualcosa a tutti i costi, sennò in molti ci ritroveremo a fare una fine ingiusta del genere.....

Bruno Lomele 24.09.13 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, quasi concittadino, in quanto anche io sono delle tue parti.. Ringraziamo i deficienti leghisti "padrù a casa nòsa e i pulastrei vultacc e pirlacc se la gradela".. pezzi di imbecilli che più che scarabocchiare i segnali stradali in dialetto non sanno fare. Una frotta di neri rossi gialli e financo bordeau ci ha già "invaso", siamo sotto invasione, con buona pace della nera piddina oculista delle banane, della suora laica Brodini e di tutto l'allegro assortimento di idioti malvagi e dannosi. Quando vedi un Leghista o un piddino o un forzataliota, sputagli in un occhio, sono LORO che hanno ridotto così le nostre un tempo floride contrade,con NOI dentro.

claudio n., desenzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.09.13 13:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo stato un nemico da abbattere..... mi fate ridere, chiedete un armistizio con i massoni quelli comandano in questo paese. Mediate mediate sono le gradi famiglie massoniche che dettano legge. Vi scontrate con loro non concludete niente vi schiacceranno come scarafaggi, ma se trovate un accordo dicendo che accumulando denaro portatreno il paese in povertà assoluta e non potranno più viaggiare liberamente con le loro Ferrari perché li r..... e in piu' li lanciamo i sassi perché le monetine sono finite,fate capire appena girano sono ad alto rischio "si chiama disperazione", allora forse capiranno che devo versare 1% delle loro ricchezze per rendere un paese più parifico anche per le loro benessere personale.... o direi per loro incolumità. (messaggio Rivolto Massoni, illuminati grandi famiglie petrolifero ed dittature energetiche in più' tutti blasonati di questo paese)

Giulio 24.09.13 13:54| 
 |
Rispondi al commento

se proprio devi suicidarti nn andartene da solo
A Roma è pieno di gente che merita di fare la stessa fine.
Armati di tutto punto e fa una strage!!!!!

szandor la vey 24.09.13 13:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il signore vuole la casa popolare ? fa in tempo a morire prima di averne una


con i 30000 invasori arrivati in questi mesi , si puo' scordare casa pacchi bonus aiuti!!!

Arcangelo Lotumolo Commentatore certificato 24.09.13 13:53| 
 |
Rispondi al commento

Una cosa simile è apparsa pochi giorni fa sul giornale di Cremona dove un signore di sessant'anni scrivendo al direttore del giornale ha presentato la sua situazione di massimo disagio perchè alla sua età, avendo perso il lavoro e non riuscendo più a trovarne un altro, doveva vivere di carità togliendosi quel poco di dignità che aveva, anche perchè aveva figli minorenni. La storia ha colpito molto e dopo pochi giorni il giornale riceveva una busta per lui con dentro 500€ che un anonimo donatore si era sentito di dargli rinunciando alla metà del suo stipendio...
Un anonimo donatore!! non il sindaco o chi per lui...
I nostri politici sono l'arca dell'infamia e non si smentiscono mai e davanti a simili situazioni dovrebbero farsi in 4, ma non lo fanno perchè a loro non importa, tanto a loro i soldi per il loro stipendio si trovano sempre...

antonella b., Cremona Commentatore certificato 24.09.13 13:44| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo e' vero gli extracomunitari,delinquenti vari e chi si vende il voto e' molto tutelato,sopratutto gli ultimi che ho citato a cui danno anche un lavoro oltre alla casa..per quanto riguarda le altre due categorie sembra che pagano piu' tasse di chi e' nato in italia ed ha sempre lavorato in regola. Ma funziona cosi per colpa anche di molti funzionari corrotti,che pensano solo a riempirsi il conto in banca alla faccia degli onesti. L'unico consiglio che posso dare a questo signore e' di tenere duro ancora un po,non dargli la soddisfazione di toglierti la vita. Tanto a questi non gli pare il vero che i poveri si suicidano. Perche' secondo loro sei uno meno da cui guardarsi le spalle. Un sincero saluto in bocca al lupo, resta con noi

Gianluca Papalini, Marliana Commentatore certificato 24.09.13 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Tempo fa lessi un post da qualche parte che scrisse: nonostante la crisi io e la mia famiglia ce la caviamo bene. Ecco, l'italia è tutta qua. Fin quando non si cade nella m...a, l'importante è se stessi, se stessi e la moglie con la quale si s...a e i figli che sono l'eredità dei geni. Fin quando non si cade nella m...a la gente gioca al piccolo politico e non fa nulla. Altrimenti non si spiega come mai c'è gente che ancora sostiene l'utilizzatore finale e gargamella.

spartaco forte 24.09.13 13:30| 
 |
Rispondi al commento

lavoro con un pakistano che da 17 anni vive in italia, a 4 figli (!!!) e il comune gli ha dato una casa di quasi 100 mq nel centro della città con 50€ mensili di affitto, più agevolazioni per la spesa alimentare e qualche giorno di vacanze per moglie e figli qualche anno fà a gratis... non so quanti aiuti nei suoi 17 anni qui in italia avrà ricevuto, ha me non sembra giusto dato che paghiamo le tasse da generazioni!!!

marco garzi 24.09.13 13:23| 
 |
Rispondi al commento

FINCHE NON CAPITE CHE LO STATO ITALIANO E UN NEMICO DA ABBATTERE
NON FARETE MAI NULLA
E IN GUERRA TUTTO E PERMESSO
IL 25 APRILE E STATA LA LIBERAZIONE DA PARTE DI UNO STATO INVASORE E ANTIDEMOCRATICO DA PARTE DEI CITTADINI
mi aspetto un secondo 25 aprile
dove ancora i cittadini spazzeranno via la dittatura odierna
MI ASPETTO ALTRE RAPPRESAGLIE COME NEL DOPO GUERRA
non e vendetta come si vuol dire ma solo GIUSTIZIA CONTRO CHI LA GIUSTIZIA L HA NEGATA AD ALTRI
nemmeno i nazisti si sarebbero abassati a impoverire un popolo per fare regali alle banche
nemmeno i piu beceri fascisti lascerebbero morire di fame il proprio popolo per regalare 98 miliardi di euro (soldi nostri)
MA UN GIORNO QUEI SOLDI LI VOGLIAMO INDIETRO
O CON LE BUONE O CON LE CATTIVISSIME
o peggio per voi
se per avere giustizia ci vogliono un milione di morti NOI PREPAREREMMO 2 MILIONI DI FOSSE
nb
per chi trova inappropriata l acoppiata stato italiano ...democratico e il fascismo antidemocratico
vorrei fare notare il numero altissimo di vittime di italiani abbandonati dallo stato italiano (contro la costituzione)PERCIO LO STATO E UNA FORMA NON DEMOCRATICA E FASCISTA
il numero imprecisato di suicidi indotti dallo stato amico delle banche ...PERCIO LO STATO NON E DISSIMILE DALLO STATO FASCISTA /NAZISTA
l arroganza dei politici italiani contro la maggioranza popolare POVERA non e MOLTO DIVERSA DAL ARROGANZA DEI NAZISTI CONTRO I POPOLI INVASI...

stefano b., rovato Commentatore certificato 24.09.13 13:22| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spero solo che qualcuno del comune si muova. Davanti a queste situazioni resto muta

mariuccia rollo Commentatore certificato 24.09.13 13:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Confermo quanto detto da questo signore: in Italia vincono i disonesti.
L'ultima volta che sono stata all'ufficio di collocamento, oramai 12 anni fa (mi sono arrangiata a trovarmi un lavoro da sola sputando sangue), l'impiegata mi ha risposto: non abbiamo niente per te, abbiamo lavoro solo per ragazze madri, extracomunitari e tossicodipendenti.
Di pessimo gusto anche l'atteggiamento.
Ma purtroppo è vero. Ho visto i carabinieri andare a casa di uno e scovargli parecchia droga. Dopo un breve passaggio in comunità, quel tizio non ha mai più avuto problemi di lavoro.

Barbara B. Commentatore certificato 24.09.13 13:16| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
L'ONESTO PAGA SEMPRE,PERO' IL DISONESTO NON PAGA MAI
ALVISE

alvise fossa 24.09.13 13:07| 
 |
Rispondi al commento

a me vien solo da piangere

Luca M., Rho Commentatore certificato 24.09.13 13:06| 
 |
Rispondi al commento

hai provato a prendere a frustate il sindaco? vedrai che se le prende e ti da un posto di lavoro, qualche volta bisogna anche avere carattere

enrico chiesa 24.09.13 13:04| 
 |
Rispondi al commento

Innanzitutto la mia solidarieta' a questo signore.Volevo approfittare per ricordare a tutti la pericolosita' di quelle invalidita' che lo stato ritiene lievi,portando il mio esempio.In Italia facevo il panettiere(dipendente);nel 2004,a forza di sollevare sacchi di farina,ecc. ho finito con l'essere operato di ernia del disco.I medici mi hanno vietato lavori pesanti.Non avendo laurea e visto che i punti di invalidita' non consentivano di agiudicarsi uno di quei posti riservati agli invalidi,mi sarei trovato anch'io nella stessa situazione:o fare il barbone o fare il ladro o spacciatore,ecc. La mia fortuna e' che essendo mia moglie romena,mi sono trasferito al suo Paese,dove ho una piccola attivita'.Ma non tutti hanno la stessa fortuna!Nel valutare l'invalidita',oltre al danno fisico in se,bisognerebbe tener conto anche di altri fattori,quali:mestiere,titolo di studio,patrimonio familiare,eta',ecc.,perche' queste possono fare una gran differenza.Se quanto capitatomi fosse capitato,diciamo a un agente della Celere,beh,per lui sarebbe stata una benedizione:posto in ufficio e fine degli scontri con hooligans allo stadio! Pensateci,ora,quante persone in Italia,per quelle che lo stato si ostina a considerare piccole invalidita' che non danno alcun diritto,rischiano di finire come quel povero signore dell' articolo?! Reddito di cittadinanza subito,almeno ai piu' disagiati!

Silvio Arena, Vulcana Pandele-Romania Commentatore certificato 24.09.13 12:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo le persone di cinquant'anni sono diventate inutili e per via della tecnologia sono tagliate fuori da molti settori, quando andavamo a scuola negli anni settanta, i computer e telefonini non esistevano. Lo Stato purtroppo non è sensibile a questo problema come tanti altri visto che i giovani comunque non trovano lavoro perché magari non hanno esperienza...per le persone di cinquant'anni non rimangono che lavori umili e sottopagati non c'è molta scelta. vPurtroppo.

Renzo Grillo 24.09.13 12:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' esattamente così,in questo maledetto paese,se non sei un delinquente,o excarcerato,un drogato,o un alcolista,o un extracomunitario,magari hai pagato le tasse per una vita e sei finito per strada per mancanza di un lavoro,e ti sono finiti i soldi,ed hai perso la tua casa...ebbene non hai diritto a un cazzo di niente!!...anzi puoi anche morire!!Questa è la verità vergognosa,e mentre dappertutto esiste un reddito di sussistenza o di cittadinanza,o come volete chiamarlo...qui non esiste niente,perchè le varie onlus,e i vari enti "caritatevoli" come farebbero(senza questa "industria della povertà"? )senza questi poveracci e che rimangano sempre tali,se no, come avrebbero i loro finanziamenti da banche,regioni e stato?

Pino 24.09.13 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono tanti disperati in Italia,tutti si lamentano di questa classe politica,tutti si sono resi conto che da 20 anni ci stanno prendendo per i fondelli,ma allora chi sono quelle persone che votano sempre gli stessi?Mi sa tanto che abbia ragione Beppe(come al solito), dovrebbero votare solo le persone informate sulla politica,perché tra voti di scambio,apparati e via discorrendo,in Italia non cambierà mai niente.

alfonsina p. Commentatore certificato 24.09.13 12:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi dispiace veramente dire questo, ma nessuno ti avrà sulla coscienza in questo paese di scaricabarile...se dovessi morire si avrebbe solo un girotondo di scarica-responsabilità che terminerebbe come da copione in un buco nell'acqua.
La triste verità è che siamo oramai una brutta razza, e che questa catastrofe di paese in cui viviamo ne è la giusta e valida rappresentazione.

Gianni Squillace, Amsterdam Commentatore certificato 24.09.13 12:25| 
 |
Rispondi al commento

QUANTI ITALIANI DEVONO ARRIVARE A QUESTA SITUAZIONE PRIMA CHE CAPISCANO COSA VOTARE???? FORZA M5S UNICA SPERANZA!!!!!

Mauro 24.09.13 12:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve, come si fa ad avere un suo recapito? a parte tutte le cose giuste che dite contro lo s-governo (sono d'accordo), ma la persona in questione ha bisogno una mano, a me serve un venditore, se è bravo una possibilità gliela si può dare.

Massimo G. 24.09.13 12:16| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Colgo l'occasione per ricordare anche la situazione che sta vivendo mio padre,il Comune di Brescia gli ha tolto il lavoro, lasciandolo a 64 anni senza lavoro ne pensione con tanto di 36 anni di contributi pagati. E per di piu' in passato e' stato truffato dal suo ex commercialista la quale ha fatto chiudere circa 35 ditte nella prov di Bs. Lo Stato non tutela i lavoratori onesti. La gente per bene deve sempre pagare per gli sbagli degli altri... Basta! Per di piu' con l'eta' inizia ad avere problemi di salute... lui vuole la sua pensione... o pensate un po dice di rivolere indietro i suoi soldi quelli che ha versato per 36 anni...

Helga Crovace 24.09.13 12:12| 
 |
Rispondi al commento

non c'è bisogno di uccidersi, uccidere o fare il malvivente. Ma difenderci SI! basta non pagare più un cacchio di niente, non comperare niente, vivere di solidarietà ed altruismo come fossimo in tempo di guerra... chi può coltivare lo fa anche per gli altri, chi può mettere a disposizione i sui talenti per creare energia la rendesse disponibile senza un caxxo di tornaconto usuraio... Se tutti, o anche quasi, avessimo il coraggio, anche per un solo anno, di fare questo spazzeremmo via tutte le classi politiche, le caste, i banchieri, le spese militari in un battibaleno... no money, no party per nessuno.

Stefano P. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.09.13 12:10| 
 |
Rispondi al commento

lo stato non aiuta i cittadini, ma anche il papa francesco parla, parla ma i suoi immensi averi se li tiene ben stretti. grande sisco

piero l., tortona Commentatore certificato 24.09.13 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Per capire come stanno le cose..Grecia rivolta degli impiegati della P.A contro i 20000 licenziamenti...(ironia della sorte ci sono anche quelli delle imposte...!)
E' perentorio ritornare in PIAZZA con I VDAY..."nessuno deve essere lasciato indietro"....
un voto al M5S un "voto contro L'euro..!!"
Intere fette di popolazione abbandonate a se stesse..basta..basta con le Liste D'attesa per curarsi...basta con il finanziamento delle missioni militari...basta TAV...basta pensioni d'oro...basta RAI...!se devo dare 100 € le diamo per il sociale..vanno mandati tutti a casa..!!

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 24.09.13 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Cribbio ho sbagliato,volevo dire che alcuni individui ,vengono circondati e soppressi,in tutte le possibili evoluzioni ,del rapporto socio economico,e di evoluzione.

Alessandro P., Roma Commentatore certificato 24.09.13 11:59| 
 |
Rispondi al commento

lo ripetero fino alla morte.
tutti quelli che non cercano di cambiare lo status quo possono ritenersi complici.
poi possono anche andare a messa tutte le domenica o dare i aoldi a thelethon ma sono complici e responsabili di queste situazioni

massimo x 24.09.13 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Il testo è un disperante ed involontario inno al suicidio, il video di Beppe un grande invito alla lotta!

Anto ., Genova Commentatore certificato 24.09.13 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Che dice Ciccio, il Papa buono, umile e povero che possiede il 22% degli immobili in Italia e nel mondo proprietà immobiliari prudenzialmente pari a 2.000 miliardi di euro?

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2013-02-15/chiesa-2mila-miliardi-immobili-082813.shtml

Eh, che dice Papa Ciccio, che dice????

Valeria N 24.09.13 11:54| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Questo è l'esempio più ecclatante, ma lo Stato spesso ci induce ad essere in difetto con la giustizia per tenerci sempre sotto scacco, vedi l'aumento delle continue tasse: sanno benissimo che si arriva un punto che per sopravvivere bisogna evadere e a quel punto, con le more da usura che esistono in Italia, non ne vieni più a capo, diventi proprietà dello Stato stesso. A quel punto scatta la campagna elettorale di questo marciume di politica: "sei affranto dalle troppe tasse e sei moroso, tranquillo ci sono io e se mi voti oltre che a fare il condono, levo la tassa (ci cambio il nome ndr).Vi ricordate il "caro" Nitto facente parte di un partito il cui leader è un EVASORE quando andò a Lettere in Campania dove è impossibile edificare legalmente incentrando la sua campagna sul condono edilizio???!!! Tutto calcolato e noi idioti ancora a berci tutte le cazzate che dicono e che fanno. W M5S!!! Fiero di avervi votati.

Christian L., Genova Commentatore certificato 24.09.13 11:53| 
 |
Rispondi al commento

PENSATE CHE INTERESSI A QUALCUNO DI QUELLI LASSU' CHE CI SIANO CITTADINI IN QUESTE CONDIZIONI,QUESTI CHIACCHERANO E MAGNANO CHIACCHERANO E MAGNANO ORMAI E UN RITORNELLO INFINITO,LASCIARE UN MINIMO DI DIGNITA'AD UN ESSERE UMANO NON E UNA SCELTA E UN OBBLIGO ISTITUZIONALE COME SI FA'A LASCIARE UN INDIVIDUO ABBANDONATO A SE STESSO E FAVORIRE QUEL SISTEMA OPPORTUNISTA TRAVESTITO DA stato democratico QUESTI RELATORI DELL'EQUITA'DELLA SOLIDARIETA'DELL'INSIGNE MOTTO DI RISPETTARE L'ESSERE UMANO DOVE SONO?TRASFORMISTI DELL'EVIDENZA BLATERANO CONTRIBUTI MAI CORRISPOSTI,ADDIRITTURA SI OPPONGONO A LEGIFERARE UN REDDITO MINIMO CHE POSSA DARE QUELLA CARITA'UMANA COSTORO NON HANNO IL SENSO CRISTIANO,O DI BUON SENSO VERSO UN DISGRAZIATO,E LI CHIAMIAMO PURE ONOREVOLI,ONOREVOLI DE CHE?DELL'IPOCRISIA?DELL'INDECENZA?DELL'IGNOMINIA,LA PAROLA PIU' APPROPRIATA SAREBBE MISERABILI,MESCHINI,SCIACALLI ANZI CREDO CHE UN TERMINE VERO E PROPRIO E IMPROBABILE ED INDECENTE COME DEFINIZIONE,D'ALTRONDE OGGI ESSERE INDEFINIBILI E UN PRO'EMERITO, LE CASTE NE SONO ORMAI LA RAPPRESENTAZIONE REALE

leonardo graziano (incosciente), roma Commentatore certificato 24.09.13 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Credo che qualcuno dovrebbe controllare un po' meglio la gestione della pubblicità sul sito, non si può parlare di un homeless che non trova casa e poi sotto spunta una pubblicità "casa fronte mare da 59 euro" sa di presa per il c...

Daniel Cascio 24.09.13 11:52| 
 |
Rispondi al commento

Questa ormai è l'Italia che ci si prospetta davanti!
Ho 22 anni e vivo ancora con i miei genitori che si fanno in quattro per potermi mandare all'università e mantenere me e mio fratello.
Ogni tanto trovo qualche lavoro saltuario ma per gli italiani vivere in Italia è sempre più dura.
Spero di trovare posto all'estero una volta laureato (sperando di farcela viste le tasse allucinanti in aumento).
Questo fatto accaduto ad uno concittadino è un chiaro fatto di come ormai ci preoccupiamo più per gli stranieri che per gli italiani.
Cinesi, africani, slavi e clandestini in generale hanno molto più "privilegi" e aiuti di noi italiani.
Se un italiano muore per strada non importa a nessuno, ma quando c'è da difendere un "povero" rom, che spesso ha precedenti penali, son tutti in prima linea.
Non sono razzista, ho amici di colore che si impegnano a sopravvivere quanto noi italiani. Ma è chiaro che l'Italia non è più per l 'italiano medio. O si ruba o si cerca di fregare il prossimo o si frega lo stato, ma vivere un'esistenza onesta è davvero dura.
Uno straniero che arriva in Italia non paga le tasse sul lavoro per tot anni, ha degli sconti fiscali, ha degli sconti sui beni. Noi Italiani invece non abbiamo niente di tutto ciò!
Ho letto un articolo di stranieri che portano apposta genitori anziani dal loro paese per ricevere una pensione di 800 euro senza mai aver versato contributi, davvero sconcertante.
Giusto abbracciare chi sta peggio di noi, ma in certi casi c'è da chiedersi chi sta davvero peggio tra un povero italiano (ormai a parte mafiosi, politici, e pochi altri siam tutti poveri) oppure uno straniero che qui trova tutto quello che desidera e se ruba/spaccia/stupra tanto meglio, se ha problemi riceve aiuti e se va in prigione ha un tetto e del cibo pagato dalle nostre tasse.

Francesco Consonni, brenna Commentatore certificato 24.09.13 11:52| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Sono spiaciuto e basito di fronte a questa testimonianza e vorrei anche dire a quel Signore che ha parlato di "coscienza". Se Lei dovesse morire, (e veramente, NON SIA MAI!!!), LORO, non avranno ASSOLUTAMENTE NESSUNISSIMO rimorso di coscienza, mi creda. L'importante per LORO è il LORO conto in banca. Il resto è solo fuffa. Comunque, un' infinità di auguri!

Claudio T. Commentatore certificato 24.09.13 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo in Italia l'onestà non paga, anzi, è un demerito....io credo che sia necessaria una profonda trasformazione della società, un cambio di mentalità strutturale, ripensare le scale dei valori riscoprire l'umanità l'aiuto del più debole, questo ripensamento dovrà essere necessariamente accompagnato da un nuovo stato sociale, più presente, più elastico, che tenga conto delle profonde trasformazioni socio economiche degli ultimi anni, dobbiamo dare nuova dignità all'enorme massa di persone sole ed escluse dal sistema, ma anche a coloro che sono in bilico.......dobbiamo mettere l'uomo al centro di tutto.....ripensiamo tutto.....forza Beppe...ce la farai.....ce la faremo!!!!!

Francesco Prestifilippo, Ghezzano (PI) Commentatore certificato 24.09.13 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Nel nostro paese non solo non paga l'onestà, non paga neanche il rispetto o la professionalità: nessun valore morale ha posto nel marcio della casta ingorda e lurida di privilegi vomitevoli e immeritati, avida di agi che rasentano la follia: siamo in mano a menti malate, putride e sorde che spargono solo pestilenze e escrementi su qualunque tentativo di rivendicazione di dignità. Siamo gestiti da infime creature miopi e sprezzanti perse nel meteorismo ininterrotto del loro presuntuoso egocentrismo cancerogeno che ammorbano il respiro di tutti gli altri esseri umani che esse calpestano sorde alle grida impotenti di rivendicazione di rispetto che salgono verso l'alto da sotto le suole delle loro eleganti scarpe di marca. Esseri immondi ammorbano il pianeta degli uomini giusti: quanto aspetteremo ancora prima di ricacciarle nell'immondizia in decomposizione a cui appartengono e in cui meritano di tornare a rotolarsi???

marcella m., ascoli piceno Commentatore certificato 24.09.13 11:33| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

signora Boldrini questo è razzismo verso gli italiani!!!!!!!!!!!!!!

Maria Marcianò 24.09.13 11:30| 
 |
Rispondi al commento

per diana,è propio vero,il comprmesso la Bassa Morale ,il comportamento scorretto di sopraffazione, il Menefreghismo,la scarsa capacità,l'inettitudine.Sono divenuti gli idolacri di questa società.Senza valutare che Porteranno alla distruzione totale Prima o Poi.La correttezza non Paga,ma la scorrettezza è anche soppressa,e vincolante da individui spinti nel confronto solo di Alcuni Individui.Perche ritenuti,pericolosi nei rapporti di identificazioni negative e contrarie a stati di Sopraffazione comune.

Alessandro P., Roma Commentatore certificato 24.09.13 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Ciao..mi spiace per cio che ti accade..ci sono andato molto vicino anch'io..

Chi ti consiglia di diventare disonesto o drogato è comunque una fonte autorevole..basta vedere i politici attuali e chi ha rifiutato in parlamento il test antidoping. Non c'è da meravigliarsi ma da coalizzarsi per combatterla la disonestà.

Io vorrei iscrivermi al movimento 5stelle e diventarne parte attiva.

Attualmente ritengo sia l'unica speranza del paese.

Nicolò Ferro, Milano Commentatore certificato 24.09.13 11:20| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori