Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

NON morire per Maastricht

  • 427


letta_merkel_euro_.jpg

"La vittoria di Angela Merkel in Germania non è mai stata in discussione. Capitalizza buoni risultati con un’astuta politica moderatamente socialdemocratica all’interno – lo stato sociale è stato ristrutturato ma non distrutto – ed una neoliberista all’esterno basata su una stretta politica di austerity imposta a tutta l’Eurozona. La strategia europea non cambia. Anzi, dopo l’eccellente risultato elettorale – la cancelliera ha sfiorato la maggioranza assoluta - è destinata ad acuirsi. A nulla è valso il tentativo degli “euroscettici” che, pur sfiorando il 5% dei consensi, sono rimasti esclusi dal Bundestag. Quest’esclusione non deve sorprendere, perché l’Euro fino ad oggi è servito proprio alla Germania per far crescere la sua economia soprattutto con l’esportazione dei prodotti tedeschi in Europa ed il mantenimento di un livello salariale modesto. Cosi, mentre la Germania prospera grazie alla svalutazione del Marco avvenuta con l’introduzione dell’Euro, l’Italia, perdendo la sua Lira, continua a deperire. Non sarà tutta colpa dell’Euro se ci troviamo ormai in questa situazione comatosa, ma l’introduzione della moneta unica è stata certamente il fattore determinante. Alla Germania la crescita, a noi la “decrescita infelice” con milioni di disoccupati e una politica di austerity che a partire da adesso si farà sempre più rigida.
Dobbiamo attenderci dal nostro governo, guidato da Enrico Letta, una ferma posizione in Europa a difesa del nostro paese? No. Letta, come del resto Monti, sono al servizio della moneta unica. Uno degli ultimi libri di Enrico Letta era intitolato Morire per Maastricht. Oggi morire per Maastricht significa rispettare quella gabbia d’acciaio che ci è stata imposta con il meccanismo europeo di stabilità (il cosiddetto Fondo Salva-Stati) e il patto di bilancio europeo (il cosiddetto Fiscal Compact). Con il primo dalle nostre casse sono già usciti 40 miliardi di Euro, una somma che in fase di recessione e con chiare difficoltà a rilanciare l’economia equivale ad uno strangolamento; con il secondo ci impegniamo a riportare il rapporto debito/pil entro il 60% nell’arco di un ventennio. Tutto ciò implica, in una fase di crisi come l’attuale, l’impossibilità di rilanciare l’economia.
Ci vorrebbe un governo capace di sbattere in Europa i pugni sul tavolo e di minacciare l’uscita dall’Euro nel caso in cui venisse negata la possibilità di ridiscutere da cima a fondo questi trattati che ci sono stati imposti da poteri stranieri e che prima Monti e ora Letta si sono incaricati di eseguire.
Per questo però è necessario restituire al popolo, al più presto, la possibilità di esprimersi in libere elezioni. Se il MoVimento 5 Stelle dovesse vincerle, andremo in Europa per rinegoziare tutto e da una posizione di forza, dal momento che l’Italia avrà la Presidenza di turno del Consiglio dell’Unione europea . Il popolo italiano, come quello greco, spagnolo, portoghese, non può morire per l’Euro. Non vogliamo morire per l’Euro." Paolo Becchi

Potrebbero interessarti questi post:

Euro: mission impossible
Il bund non si mangia
Cos'è il MES

26 Set 2013, 10:10 | Scrivi | Commenti (427) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 427


Tags: banche, BCE, crisi, economia, Euro, Europa, FMI, Maastricht, Merkel, Mes, Paolo Becchi, UE

Commenti

 

Stiamo vivendo all'interno di una rifrazione temporale nella quale vi sono gli stessi accadimenti sociali che portarono alla seconda guerra mondiale. In quegli anni la volontà popolare fu incanalata da alcuni esseri dei quali conosciamo i loro nomi. Oggi la volontà popolare è alla disperata ricerca di colui che la potrà re incanalare e rappresentare come fu in quegli anni drammatici. I cicli delle reazioni umane sono governate da regole che si rifanno sempre all'abominio oggettivo che gli umani provano nell'animo verso la corruzione.
In questo nuovo ciclo temporale quali saranno gli strumenti popolari che rigenereranno il loro rappresentante?
Però questo attuale turbinio di pensiero collettivo è inarrestabile ed è già oltre la iniziale ricerca di chi sarà colui che guiderà il popolo nelle prossime azioni.
Oggi tutto è in movimento e l’energia del pensiero di una significativa parte della collettività italiana e di altri popoli di molti altri stati europei si unisce in una sorta d’inconscio collettivo come avvenne agli albori del secondo conflitto mondiale. Nel tempo prossimo a venire, l’esito di questo fermento europeo sarà specularmente in direzione opposta rispetto a quella voluta dai potentati finanziari europei.

Pier Luigi Tenci, Torino Commentatore certificato 03.03.14 21:13| 
 |
Rispondi al commento

Che non è tutta colpa dell'euro è falso. L'euro è l'arma che ala germania ha in mano per tenere sotto scacco noi (che eravamo la prima potenza economica de'europa negli anni ottanta e novanta). Quindi la colpa è della germania e dell'euro nella stessa misura. L'euro ci ha tolto la sovranità monetaria, e togliendoci la possibilità di emettere moneta, ci ha veramente indebitato (con la BCE), il debito prima dell'euro era fittizzio, serviva solo a tenere a bada l'inflazione. ma di per se era uno spauracchio. Un paese non può essere in debito con se stesso. Oggi si che siamo indebitati veramente. Ogni singolo euro che spendiamo non è nostro, ci viene prestato e ci viene richiesto indietro con gli interessi. Questa dell'euro è una trappola mortale dalla quale non si esce se non con una presa di posizione dell'Italia che esce dall'eurozona. Abbiamo bisogno di riprendere sovranità monetaria. E' l'unico modo per riaquistare credibilità nei mercati internazionali e per far ripartire l'economia. Non è vero che se si esce dall'euro sarà peggio. E' una bugia colossale. E' l'esatto contrario. Altrimenti non si spiegherebbe come fanno a essere così prospere quelle nazioni che hanno moneta sovrana. inghilterra, giappone, stati uniti. prima capiamo queste cose, meglio sarà per tutti. il M5S deve muoversi in questa direzione. Senza naturalmente togliere nulla a quello che già si sta facendo. Ma il M5S una volta entrato in europa deve proprio minacciarla. O LA GERMANIA LA SMETTE DI IMPORRE LE SUE POLITICHE AGLI ALTRI E INIZIAMO A TRARRE VANTAGGIO DALL'EURO TUTTI ALLO STESSO MODO. O L'ITALIA FARà UN REFERENDUM SULL'EURO IL PRIMA POSSIBILE INFORMANDO (A PRESCINDERE DA REFERENDUM O NO) LE PERSONE DELLE BELLE COSE CHE LA GERMANIA CI STA FACENDO. I responsabili di questo crimine civile sono Romano Prodi, Mario Monti, Mario Draghi, Giorgio Napolitano, Enrico Letta, e altri. Questa classe politica va eliminata, perchè collusa con questo sistema, e ostacola il cambiamento. Punto..

Giulio Monni, Cagliari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 26.01.14 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Grazie M5S


Forza M5S

WORCOM forum Commentatore certificato 03.01.14 22:03| 
 |
Rispondi al commento

PD meno L Aha, ah, aha, ah, aha! che ridere, mi
fa scompisciare dalle risa.

Anche questo mi fa ridere:
M5 stelle o M5 stalle, dove raglia un asino, che si chiama Grillo. Aha, ah, aha, ah. Che ridere. Mi scompiscio dalle risa, con battute come queste rifacciamo l'Italia oppure l'Itaglia.

Francecso Fenudi 30.09.13 15:32| 
 |
Rispondi al commento

"Non sarà tutta colpa dell’Euro se ci troviamo ormai in questa situazione comatosa.... beh certo anche di chi ci ha portato con malafede, ma il disastro si chiama Europa e tutto quello che ne consegue a partire dai trattati merdosi che i mafiosi hanno firmato. Tutti i precedenti come la divisione banca d'italia e ministero sono nati per aprire le porte all'euro e a questo scempio. Se il M5S vince sarà capace di sbattere i pugni sul tavolo dell'europa? Sarà capace ad uscire da questa trappolaeruopea? Sarà capace di dire agli italiani la buffonata dello spread, del debito, la fregatura dei trattati, del MES, del Fiscal Compact ecc. ecc. Io non ci credo, piuttosto l'FMI e la BCE vi mandano sotto la Nato.... o faranno come Alba Dorata in Grecia, tutti in galera, ci pensarà Eurogendofor

Emanuele F., Roma Commentatore certificato 30.09.13 10:39| 
 |
Rispondi al commento

adesso la farsa e' giunta ormai al termine:berlusconi,come era prevedibile,ha dato l'ordine e i suoi ministri sono(stanno) usciti(uscendo) di scena,complicando ulteriormente lo scenario politico.una prova muscolare che a Berlusconi costera' molto cara,perche' finalmente anche gli italiani propensi a concedergli qualche ragione,si renderanno conto della sua capacita' distruttiva.forse si tornera' a votare,gli attuali inetti governanti se ne torneranno a casa.sarebbe meglio cosi',perche'pur in un momento di pericoloso marasma,si darebbe una estrema possibilita',se il movimento cinque stelle dovesse vincere le elezioni,di difendere con le unghie con i denti le ragioni e i diritti di tante persone,calpestate da politici miopi e mediocri,servi di un sistema economico caro solo alla alta finanza.non sara' una battaglia soltanto italiana,perche' anche gli altri paesi europei sono nella nostra stessa situazione:ingannati e truffati dai loro politici, disinformati e rincretiniti, in modo da non accorgersi della vita umiliata e mutilata imposta loro da una unione europea iniqua.da altra parte, qualcuno disse che "la specialita' dei tiranni e' di far cantare inni di liberta'ai loro schiavi"(citazione a braccio,Mariano Moreno 1810).e' giunto il momento di riprenderci la nostra vita

bennowonadelsberg 29.09.13 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Ma chi dovrebbe andare a battere i pugni sul tavolo e parlare con la Merkel?
Grillo e Gianroberto? Da soli?
Dall Universita' di Calabria ti avevamo invitato a farlo : non tirarti indietro.
Poi Morra si e' lamentato della nostra interferenza negli affari interni del Movimento.
Possiamo effettuare un chiarimento pubblico sul blog?


gianfranco d'atri 29.09.13 15:51| 
 |
Rispondi al commento

Cosa fare per mettergliela nel culo a questi massoni del cazzo. Basta fare quello che ha fatto il primo ministro ungherese Orbán che e' scampatto ad un attentato organizzato dai poteri occulti quali NWO-BILBERBERG-UE criticati nel loro operato!!
Lui inceve cosa ha fatto:Nazionalizzazione della Banca Centrale ungherese (tornata ad essere una Banca di Stato, e come tale, l’emissione della moneta stampata è proprietà del popolo ungherese, e non di banche private come nel caso della BCE, che poi la presta agli Stati membri, indebitandoli e chiedendone l’addizionale sotto forma di interessi!). Secondo: Orbán ha cacciato dall’Ungheria il Fondo Monetario Internazionale, una volta ripagati i debiti più i dovuti interessi, come in passato già fatto da Argentina ed Ecuador. Nazionalizzare la Banca Centrale e dire no al FMI, così facendo, di fatto liberandosi dal giogo del controllo monetario hanno infastidito non poco l’èlite massonica che nel FMI, nella Banca Mondiale, ed in Europa, con la BCE, fungono da apriscatole al controllo politico, finanziario, monetario, e quindi, di conseguenza, al controllo della società nella sua interezza. Ha poi condotto (e vinto) una dura battaglia contro le multinazionali degli OGM, ed in particolare Monsanto. Ha bandito l’utilizzo di sementi OGM, difatti rilanciando un’agricoltura basata sul biologico e sulle colture tradizionali, attuando politiche di sovranità alimentare. Ha creato posti di lavoro spendendo a deficit (incremento della spesa pubblica, da noi vista come “male dei mali“, ma del tutto controllabile negli effetti se ben bilanciata, e soprattutto, se in possesso di una moneta sovrana). Ha poi sovvenzionato grandi opere, rilanciando così impresa e consumi. Il PIL ungherese ha tassi di crescita mostruosi rispetto alle condizioni di recessione del resto d’Europa. Anche il tasso di disoccupazione è notevolmente inferiore.
Un miracolo? No! Politica responsabile e libertà dal giogo massonico cui gli Stati UE sono precipitati.

Ale V 29.09.13 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io concordo con Becchi. Battere i pugni a Bruxelles ,anche minacciando di uscire dall'Euro è l'unica via per poter ricontrattare in modo SERIO(questo è il problema per l'Italia) e sostenibile le condizioni per restare in Europa. D'altra parte l'Europa non potrà mai permetterci di lasciare l'Euro Salterebbe in pochi anni tutta la costruzione a mio avviso ancora assolutamente positiva di oltre 70 anni e ritorneremmo nella situazione del 1940. Dopo di noi ci sarebbe la fila per mollare la barca dell'Euro! INVECE, rincontrattando condizioni umane e adatte a passare da una recessione storica ad una nuova fase di crescita o almeno di stabilità al rialzo, potremmo solo far bene anche all'Europa e all'Euro! PER FAR QUESTO A MIO AVVISO SOLO IL MOV. 5 STELLE PUO' ESSERE CREDIBILE, a condizione che Grillo e tutti NOI si sia pronti ad assumerci questa responsabiltà storica esprimendo anche un candidato PREMIER all'altezza del compito sia per esperienza che per giovane età!

il campagnolo 29.09.13 11:42| 
 |
Rispondi al commento

Ci risiamo!! Il vizio di addossare la colpa dei NOSTRI mali al nemico esterno, in questo caso l'EURO, Maastricht e la Merkel, è ben duro a morire!! Secondo chi scrive quindi NON sono affatto l'insipienza presuntuosa dei vertici della nostra industria, la corruzione sfrenata della nostra fauna politica, la stupidità arrogante dei nostri banchieri di picco, e la prodigiosa ignoranza del GREGGE VOTANTE a determinare la situazione di sfacelo sociale in cui ci troviamo: NOOOO!!! E che ,scherziamo? Ci vuole UNO o PIU bei nemici esterni, ma di quelli impossibili da esorcizzare, così all'interno si può continuare tranquillamente con l'inciucio di larghe o anche larghissime intese!
Torniamo pure alla vecchia liretta nazionale così il SUPERINCIUCIO politica+finanza+industria potrà svalutarla a SUO piacimento a spese, ben s'intende, del GREGGE VOTANTE che sarà costretto ad accettarla per quanto priva di valore sia. Il suddetto SUPERINCIUCIO sa benissimo che il GREGGE VOTANTE non si accorgerà mai di perdere potere d'acquisto,e nel caso maledetto che qualcuno del gregge se ne accorga e alzi la testa, ci pensano i media a screditarlo o demonizzarlo e a scaricare
la colpa su vecchi o nuovi nemici esterni.
I protocolli del trattato di Maastricht, SE applicati correttamente, erano ne più ne meno che un impegno a BEN GOVERNARE, cosa che per ogni membro del GREGGE VOTANTE è una cosa della massima
importanza se il membro stesso desidera che la sua
busta paga non subisca perdite di valore mediante inflazione+svalutazione+precarietà, il tutto spesso
avallato anche dal sindacato.
Lo slogan "usciamo dall'EURO e torniamo alla lira"
è senza dubbio favorevole al SUPERINCIUCIO, ma qualcuno del GREGGE pensa veramente che tornando alla lira costoro si metteranno a BEN GOVERNARE rinunciando spontaneamente a privilegi che loro ritengono inalienabili?
Che il ritorno alla lira sia sponsorizzato da Berlusconi lo ritengo una cosa normale, ma che lo stesso sia fatto dal M5S mi puzza. Che succede?
Ciao

Armando De Simon 28.09.13 22:18| 
 |
Rispondi al commento

Sono assolutamente d'accordo con la tesi del Professor Becchi su Euro, Mes e Fiscal Compact ....ma concretamente cosa significa? Uscire l'euro ok ma io sto' pagando un mutuo, con questi politici e banchieri corriamo il rischio che gli stipendi saranno in lire (svalutata) e il muto con il super euro....non so se mi spiego...

Alberto 28.09.13 08:45| 
 |
Rispondi al commento

Primum vivere, deinde philosophari.... e' meglio morire e fallire per l'euro, con la politica di austerity del pdl e pdmenoelle che hanno distrutto lavoro, occupazione, redditi e ora risparmio e patrimoni?
oppure ricominciare a produrre, vendere, ridare redditi e occupazioni, sotto una moneta che ci appartiene e con la quale possiamo fare politiche monetarie ed economiche nuove?
Non faremo la fine della grecia... la classe dirigente politica che ha fatto questi disastri dovra' dare ai cittadini la possibilita' di scegliere con un referendum l'adesione a questo euro o il ritorno alla sovranita' monetaria con l'euro 2 o una nuova lira.
La democrazia non e' puo' essere al di sotto degli interessi delle banche e del sistema finanziario, dei diktat dei piu' forti....

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 28.09.13 00:40| 
 |
Rispondi al commento

Rimanere nell'euro e fallire come imprese e come Paese
o ritornare alla lira o all'euro 2, con una svalutazione del 30% rispetto ai valori attuali?
Un imprenditore preferisce pagare di piu' le materie prime del 30%
ma continuare a vendere sul mercato interno e estero, a fatturare, o essere protetto dalla valuta forte dell'euro ma non avere piu' compratori sul mercato interno e prezzi altissimi dei suoi prodotti su quello estero?

Chi l'ha detto che il petrolio salirebbe alle stelle con l'uscita dall'euro?
Nel costo dei carburanti fa la parte del leone la componente fiscale con oltre il 60% di tasse, per cui la benzina e il diesel aumenterebbero di circa 10% ( il 30% del 40%) .

Chi l'ha detto che se svalutassimo del 30% saremmo piu' poveri del 30% il giorno dopo?
Quando siamo entrati nell'euro un dollaro valeva 1,3 euro, ora il rapporto si e' capovolto e un euro vale 1,3 dollari, ma non per questo gli U.S.A. si sentono piu' poveri dell'europa e tutti gli indicatori economici sono piu' positivi per gli usa che hanno svalutato che per l'italia che e' rimasta agganciata all'euro tedesco.

Le banche e il sistema finanziario internazionale ci massacreranno con gli spread?
Ma a chi converra' speculare e ribassare ancora questa nuova lira? tanto piu' perdera' valore, tanto piu' competitivi saranno i nostri prodotti.

Chi l'ha detto che una inflazione del 5 o 10% e' deleteria per il buon funzionamento dell'economia? e una prossima allo zero e' positiva?
L'esperienza di questi ultimi decenni di attivita' economica in Italia sembra indicare l'incontrario

L'uscita di sicurezza da questo default ormai prossimo sara' la rinegoziazione del debito pubblico e l'uscita da un'euro che in questi anni ci ha fatto perdere oltre 250 miliardi nella bilancia pagamenti ( differenza export import) con la germania che ne ha guadagnati oltre 2.000 miliardi e che con la merkel ci tiene prigionieri di questo euro, con una classe politica italiana ricattata e ricattabile.

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 28.09.13 00:38| 
 |
Rispondi al commento

Morire per l'euro? Sarebbe un'idiozia! Quello che bisogna fare da subito dolenti o meno, in caso di vittoria del M5S, impossessarsi dei seguenti ministeri: Tesoro,Giustizia,Interni,Economia e Finanza,Difesa,Esteri ecc.; buttare fuori, anche di forza, tutti i capi di gabinetto e dirigenti di qualsiasi classe, da codesti ministeri, chiudere i confini, nazionalizzare le banche ripristinare la vecchia moneta e farne stampare dalla banca d'Italia tanta quanto basta.Poi si vada in Europa a dettare le condizioni, e come l'Inghilterra e altre nazioni,che non adottano l'euro, vogliamo starci anche Noi con le medesime modalità. Per adesso mi fermo qua!

Lorenzo Morganti, Firenze Commentatore certificato 27.09.13 19:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che faremo alle prossime elezioni EUROPEE ?

RosaAnna 27.09.13 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Domenica sera mi sono trovato in un loicale qui nel nord della germania, tutti erano intenti a seguire gli esiti delle elezioni.

Mi trovavo in un luogo simbolo per il partito spd, dove attrezzati ed interessati si festeggiava per l'ottimo risultato ottenuto in questo bund contro la controparte Merkel.

La traduzione visiva per un non tedesco, sud europeo e magari Italiano o Greco era lampante.

Il trucco sfacciato dell'europa manomessa sin dagli inizi, con il cambio moneta locale euro, in cui l'italia per esempio e' andata malissimo e' chiaro e sempre piu' evidente.

Il tavolo dell'europa unita e' stato un progetto dagli inizi taroccato con l'evidente destino che oggi viviamo. Il progetto di supremazia dei paesi nord europei sulla manovalanza dei paesi mediterranei. Loro conoscono la nostra politica infame traditrice del popolo e del proprio paese, che in cambio vuole solo liberta' di agire assoluta, tutti i costi sono in agenda per ottenere impunita'privilegi e arricchimenti personali.

Loro non hanno fatto altro, ed appoggiano ancora cio' che gli fa semplicemente comodo, i berlusconi ed i loro compari, ossia il sistema politico infame italiano.

La germania ha gia' accumultato un vantaggio economico a scapito dei sudditi europei che gli permettera' di prosperare a lungo. Ossia fanno il loro interesse nazionale.

La merkel uscita vincitrice, era evidente dall'inizio.Ormai ha gia' le mani unte dovra' finire il lavoro sporco del recupero crediti stritolando i paesi intrappolati, PIIGS.
Dopo di che la germania avra' bisogno di un nuovo volto da mostrare all'europa, che sia contrario e scandalizzato dalla politica di prosciugamento tedesca adottata dalla chiappona.Sicuramente un SPD dopo la cicciona.
SOno tutti d'accordo i tedeschi, per il loro interesse nazionale.
I nostri maiali politici ci hanno venduto, lasciando pascolare tedeschi e francesi in primis (americani in pianta stabile), pagheremo per generazioni.Italia fuori uso per la prosperita' eurosettentrinonale

giannimess 27.09.13 13:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Delirio di onnipotenza. Ancora per quanto?! Presidente Letta, invece di salire al Colle ad invocare aiuti e interventi, rispetto ad un Paese in coma profondo, non sarebbe meglio un pò di dignità personale e di partito e prendere atto del fallimento di questo governo mostruoso a due teste, scoordinato in ogni agire politico e rassegnare le dimissioni?! non sarebbe meglio ridare parola alla democrazia e chiamare il popolo al voto?! e quindi ad una valutazione politica di ciò che è avvenuto?! perchè tutto giustificato e raccogliticcio pur di manovrare il potere? Tutti siamo utili ma Nessuno deve sentirsi indispensabile.

Gianfranco Annino, Velletri (Roma) Commentatore certificato 27.09.13 11:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si sta enfatizzando troppo la presunta vittoria della Merkel che, in realtà, non ha affatto vinto; la sua avanzata elettorale è avvenuta a scapito dei suoi probabili alleati e non le ha dato la maggioranza assoluta in parlamento; i partiti della sinistra, invece, se si mettessero insieme avrebbero la maggioranza parlamentare per formare un governo di sinistra; è, questa, la condizione necessaria per poter avviare un cambiamento nella politica europea (battere i pugni sul tavolo); ma la SPD, Linke e Grunen che farànno? Coglieranno questa occasione o,come già avvenuto in Italia, faranno prevalere reciproche inconciliabilità per rifare il governo delle larghe intese? La Storia giudicherà.

Donato Paradiso 27.09.13 10:51| 
 |
Rispondi al commento

Premetto che ho 40 anni e ho votato 2 volte in vita mia la prima a 19 anni
e la seconda quest'anno per il M5S ... cmq devo lanciare una critica spero
costruttiva... non so che e chi ha deciso questa linea di comunicazione ma
pubblicare 100 articoli al giorno si rischia di non catturare l'attenzione
dei lettori, soprattutto quando vengono ripubblicati gli stessi (o quasi)
articoli... mi reputo una persona molto fortunata forse perchè diffido
sempre di tutto e di tutti (in questa era è la salvezza)... del M5S non mi
convince una cosa (scusate se lancia una critica)...leggo sempre di
parlamentari 5 Stelle, Senatori, Grillo ecc su tutte le malefatte dei
politici, lobby ecc ma non leggo una linea psicologica di RISVEGLIO DELLE
MASSE

... lo so che sono temi profondi e non popolari, ma credo che si dovrebbe
trattare anche questi temi, che poi sono la vera causa di tutto... sapere
che tizio e caio rubano è bene denunciare ma sarebbe meglio divulgare come
essere consapevoli di tutti i programmi psicologici che governi, lobbi ecc
ci hanno inculcato ... non credete?

Scusate ma non ho ancora sentito un parlamentare o senatore parlare di CHI
SIAMO, COSA POSSIAMO FARE E SOPRATTUTTO SVELARE LA VERA NOSTRA DISCENDENZA
E IDENTITA'...SVELARE QUESTA PANTOMIMICA DELLA CHIESA E DELLA BUFALA
INCREDIBILE DI GESU, APOSTOLI ECC(premetto che credo in Dio), SVELARE IL
SISTEMA MONETARIO E PERCHè VIVIAMO PERENNEMENTE NEL DEBITO E A COSA SERVE
VIVERE NEL DEBITO, SVELARE PERCHè C'è IL DEBITO PUBBLICO E OGNI SECONDO
SALE, OVVIO CHE NON PUù DIMINUIRE, SVELARE TUTTO .. il popolo è convinto
che la loro identità è riferita alla loro mente, ai loro pensieri, al loro
corpo, a ciò che fanno di lavoro ecc... PERCHè NON DIRGLI INVECE LA
VERITA'!!!

... siccome che i poteri forti li conosco e so anche che sopra un certo
livello se uno ci stà è perchè lo vogliono loro ... quindi una domanda
diretta... MA PER CASO IL MOVIMENTO 5 STELLE LO VOGLIONO O SERVE A QUESTI
POTERI? per info: marcotardelli@ymail.com

Marco Tardelli 27.09.13 10:25| 
 |
Rispondi al commento

L'Europa va bene, ma senza rigurgiti fascisti mascherati, quelli che fanno pagare ai poveri le loro guerre di arricchimento. Dov'è il fascismo? Negli uomini senza umanità, negli uomini che sfruttano gli impotenti per accumulare ricchezze e che conoscono tutte le arti utili per i loro fini. Andiamo ad ascoltare la propaganda fascista nella repubblica di Salò, che fa scuola a tutti i negatori della verità e traiamone insegnamento. La lotta per la sopravvivenza si fa sempre più acuta nei ceti bassi e medio alti che sono la maggioranza di quello che fu il bel Paese terreno di caccia dei bracconieri. Li si vuol distruggere?


La crisi vera e propria e incominciata con la moneta unica.
Forse pocchi ricordano che appena entrato in vigore l'euro i beni di consumo sono pasati a costare il doppio, ed in tempi brevi anche i servizzi sono aumentati considerebolmente.
Io ai tempi avevo una ditta e nell giro di pochi mesi ho notato il calo di denaro a disposizione della gente. Un mio amico costruttore 2 mesi prima della entrata in vigore del euro, vende un appartamento a ristrutturare . Ovvio venduto in lire al prezzo di mercato di quel momento e con la clausula di consegna entro un anno. Morale e che i costi di costruzione che ha sostenuto con l'euro, sono stati quasi il doppiodi quelli calcolati in lire, e cosi ci ha quasi rimesso.
Ma di queste storie nessuno ne parla, la memoria e troppo corta, il kg di farina che uno pagava oggi con 600 lire al giorno dopo costava 0,60 € . Ma la gente era contenta con il denaro nuovo, ma... questo fa parte della stupidita umana.
Io non so se mi sono perso qualcosa, o se noi comuni mortali non sapiamo delle cose che sanno solo i nostri governanti, ma difendere l'€, per il mio cervelle limitato e paragonabile a difendere questa clase politica che si trova ancora a meterci il bastone tra le ruote. Questi in tutti questi anni hanno impiegato quasi tutta l'energia a difendere le sue posizioni imbece di canalizare gli sforzi per il bene dei suoi connazionali.
Qualcuno dice che non sono tutti uguali ed e vero, sicuramente non tutti sono disonesti, ci sono anche incompetenti, altrimenti non si puo spiegare tanta sfiga.

Clarec1 27.09.13 00:49| 
 |
Rispondi al commento

ad un certo punto, dobbiamo anche renderci conto che il crucco, non ha sperperato e rubato come il beota italiano negli ultimi 30 anni... cazzo!!! questo è anche uno dei motivi per cui loro si ritrovano con i conti a posto e fanno da riferimento a tutto il mercato azionario statale dell'eurozona.
Ricordo che i capitali delle finanziarie, banche, assicurazioni e aziende di tutto il mondo, finiscono a fiumi nelle casse dello stato tedesco con una rendita in percentuale a 10 anni di quasi lo 0%. Questo gli permette di non pagare il debito sul capitale ricevuto e di conseguenza avere più liquidità per investimenti all'interno del proprio territorio; inversamente in Italia, più capitale ci arriva, più ci indebitiamo, pertanto se continuiamo di questo passo c'è solo un posto per l'Italia... la fossa. Ma è troppo comodo cambiare le carte in tavola quando i giochi sono ormai fatti. Italiani di merda, che sarei anche io.

paolo matteucci Commentatore certificato 27.09.13 00:36| 
 |
Rispondi al commento

negli ultimi giorni i media hanno dato risalto alle solite notizie sulla vicende di Berlusconi,ormai contraddistinte da un incredibile tono surreale e agli inutili, vani moniti del presidente della Repubblica.Dei veri autentici problemi del nostro paese,disoccupazione ,perdita di assett pregiati,chiusura di fabbriche e perdita vertiginosa dei posti di lavoro si e'parlato raramente e in maniera "fideistica":ovvero i nostri politici,Enrico letta in testa, si affannano a esprimere fiducia nella possibilita' di recupero della nostra economia.Si tratta di pareri falsi e ridicoli,perche'i problemi italiani hanno la loro radice nell'attuale assetto dell'Europa,governata non dai popoli europei ma da una finanza spietata i cui unici interessi sono di realizzare la massimizzazione dei profitti delle solite elites, nel piu' assoluto dispregio delle persone e delle loro vite.la logica spietata della BCE e del fondo monetario attuano una politica ideologica di stampo ferocemente neoliberistico(la stessa che purtroppo ispira la cosiddetta globalizzazione),una visione dell'economia capace,ovunque sia stata APPLICATA,DI CAUSARE disperazione e macellaria sociale(vedi i casi di Portogallo e Spagna per esempio).Per giunta si continua sulla stessa strada nonostante risultati tanto destabilizzanti sul piano sociale e umano.si tratta di una politica economica invasiva e devastante in grado a nostro avviso di compromettere quanto resta dellA CIVILTA' europea:ai finanzieri tiranni non interessa il patrimonio culturale plurimillenario dell'europa,pur di fare profitto l'hanno ridotta a un campo di concentramento economico a cielo aperto.Se non si interviene subito,anche se non ci e' chiaro ancora come,visto la capacita' di addormentamento e di disinformazione di televisioni e giornali,tra non molto non si potra' piu' fare niente:l'unico modo e' come scrive Paolo Becchi in un post,di ridiscutere l'intera struttura della comunita' europea e di liberarci dalla dominio di banche e finanza.

bennowonadelsberg 26.09.13 23:47| 
 |
Rispondi al commento

Siamo quasi alle elezioni Europee e una decisone bisogna che il movimento la prende in considerazione.
Allora si rimane in Europa??
Le opzioni secondo il mio pensiero.
La prima e cosa ne facciamo della BCE ?
A mio parere se si vuol rimanere in Europa bisogna fare una Banca Europea dove tutti gli stati membri sono sovrani alla moneta unica.
Fuori i privati “”Banchieri Ladri”” dei Popoli Europei (Mondiali) perché non e possibile che gli stati membri mettano miliardi di euro ( L’ITALIA MILLEMILIARDIQUATTROCENTOQUARANTASETTE€.)a disposizione dello stato che ne fa richiesta e loro che fanno -ti fanno pagare gli interessi-
Sui tuoi soldi ma siamo sul ridicolo ma chi e stato quello che hanno firmato questa condanna a morte, che la BCE possa fare quello che vuole senza che nessuno metta parola,” siamo pazzi”.

L’Italia ne ha ripresi all’incirca 500miliardi di euro, di cui paghiamo all’anno 200miliardi di interessi e 100 miliardi li diamo al fondo salva stati.se li tenessimo noi staremo tutti bene.
Ma facendo questo si rischia di fare la fine di John Fitzgerald Kennedy.

L’altra opzione e uscire dall’Euro e ripassare tutto al ministero del Tesoro con ritorno alla lira,
ma stampata dallo stato cosi diventa SOVRANO, il solo perché se la stampa ancora la BANCA D’ITALIA si ritorna ancora allo stesso problema che saremo sempre sotto i privati BANCHIERI LADRI.

Ripeto: Ma facendo questo si rischia di fare la fine di John Fitzgerald Kennedy.

Perchè i signori della Banca d’Italia (i banchieri) hanno omesso i controlli sulle banche che hanno fatto e fanno ancora oggi ANATOCISMA art. c.p. 644, questa gente deve andare in galera per omicidio volontario dall'articolo 575 ed in piu visto che sono piu di 2500 persone che si sono ammazzati sono responsabili
Art 422 codice penale strage

A VOI LA DECISIONE DI COSA SI VOGLIA FARE PER QUESTO SISTEMA DELIGUENZIALE

luigi vassallo, mantova Commentatore certificato 26.09.13 23:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando te ne accorgi di aver sbagliato, è troppo tardi e, se è tardi hai già sbagliato. un caro saluto sergio

Sergio I., Pineto Commentatore certificato 26.09.13 22:48| 
 |
Rispondi al commento

Salve,diciamo pure e a voce alta che l'ingresso nell'euro è stato letale per l'Italia,ove i politici nostrani hanno sistematicamente e scientemente distrutto le piccole e medie imprese le quali sono diventate tali grazie al sacrificio e all'impegno di diverse generazioni di italiani onesti.Si aggiunga la criminale svendita dell'Iri,Sip,Banca d'Italia,e adesso dell'Alitalia,Telecom,Eni,Finmeccanica,(tutte aziende strategiche e vitali per il Paese),che ci porterà ad una situazione socio-economica da terzo mondo.E' arrivato il momento di dire basta a questo scempio senza fine,e di mobilitare le forze sane di questo martoriato paese e liquidare con le buone o le cattive,tutti i politici traditori e criminali che ci stanno ammazzando in nome dell'euro impostoci dal Sistema Bancario.

TINO LISSU, S.MICHELE Commentatore certificato 26.09.13 21:54| 
 |
Rispondi al commento

Piuttosto che minacciare l'uscita dall'Europa è molto meglio uscire e minacciare di non rientrare mai più, meglio almeno dal punto di vista economico.
La possibilità di ridiscutere i trattati è praticamente nulla poichè se anche un solo stato mettesse in dubbio le puttanate che gli europei hanno deciso di sottoscrivere ne seguirebbero altri portando immediatamente alla fine dell'Europa (la Grecia NON viene fatta uscire proprio perchè si teme l'effetto valanga degli altri paesi che si accorgono dei miglioramenti economici).

Bisognerebbe spiegare a Letta e al suo governo che qualcuno per Maastricht è già morto e che fra i prossimi potrebbe esserci anche lui:
suicidi, avvelenamenti da inceneritori e tagli alla sanità (morti indirette) a cui si può aggiungere un sempre più probabile colpo di stato (con gli europeisti in pole position per la ghigliottina).

Abbiamo messo 40 miliardi di Euro a disposizione dell'Europa, ora dove sono tutti quei coglionazzi che ripetono all'infinito "ci vuole più Europa"?

40 miliardi sono 800 euro a testa!
ogni italiano (infanti, disoccupati e pensionati invalidi inclusi) ha sborsato 800 euro per finanziare l'europa affamapopoli invece di finanziare l'economia reale italiana!!

E altri miliardi anche l'anno prossimo!

Se proprio devo morire per maastricht preferirei almeno portarmi all'inferno qualche maastrichista.
Siamo davvero pieni di debiti? i soldi da sversare all'Europa si trovano sempre, come i soldi per gli appalti della mafia (non mi riferisco solo al tav) mentre 10 miliardi per dare un reddito di cittadinanza sono assolutamente introvabili come se Letta avesse davvero pianificato di farci morire tutti per Maastricht (in realtà non è lui il pianificatore ma solo il burattino esecutore, ma per quando sarà ora di pagare il conto è meglio che si tenga pronta la lista dei suoi mandanti e complici perchè altrimenti pagherà lui anche per loro....)

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 26.09.13 21:51| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Perche uno stato fallisce?
La Grecia ha l’euro e un debito pubblico alto ed è praticamente fallita.
L’Italia ha l’euro, un debito pubblico alto, non è come la Grecia, ma è al fallimento.
L’argentina è fallita all’inizio del 2000 non aveva l’euro, ma un debito pubblico che l’ha messo in ginocchio.
Il Giappone non ha l’euro come moneta, ma ha un debito pubblico altissimo piu alto di tutti , ma riesce a condurre tranquillamente una politica economica e sociale, e non se ne parla proprio di fallire, e non ha l’euro.
Perche uno stato fallisce?
Io penso che la prima cosa da esaminare sia non tanto quanto sia alto il debito, ma il tipo di debito: il Giappone pur avendo un debito altissimo non riesce a fallire perche la parte piu consistente del debito è in mano al cittadino giapponese che lo possiede. L’argentina invece, aveva contratto debiti verso gli stati esteri e il FMI, doveva necessariamente ripagarli e per questo aveva applicato un’ economia fatta di privatizzazioni che ha portato a cancellare la sua capacita produttiva che gli consentiva di ripagare il debito; questo circolo vizioso l’aveva portato al collasso, e al fallimento (adesso si è ripresa, proprio perche è riuscita ha bloccare questo circolo vizioso).
L’Italia non solo ha un debito pubblico alto, ma una consistente parte è verso gli stati esteri ed e costretta a pagarlo con un tessuto produttivo che ogni anno va diminuendo, e con quote di interessi sempre maggiori; si trova con l’euro che non gli permette di fare una politica economica e monetaria per il sostegno dell’economia del paese; le privatizzazioni iniziate negli anni 90 hanno reso piu povero lo stato, e di conseguenza l’ italiano (proprietario dello stato italiano).
Perche uno stato fallisce?
Uno stato fallisce quando un cittadino non è proprietario piu del suo Stato, e non decide per i suo futuro.Come evitare tutto questo? semplice, riprendersi la sovranita monetaria, politica, economica, finanziaria e non ultimo giuridica.

vincenzo v. Commentatore certificato 26.09.13 21:48| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

il modello islanda ci condurrebbe fuori dalla crisi e ci toglierebbe dalle palle le banche private

angelo chiari 26.09.13 21:29| 
 |
Rispondi al commento

Siamo con voi per sempre

Aldo Secco 26.09.13 21:18| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di NON morire per Maastricht, consiglio vivamente, il nuovo video del prof. Claudio Borghi, un pò lungo, ma utile per valutare la probabile uscita dall'euro:

https://www.youtube.com/watch?list=UUbzGB8EV-oCpx5QPMBKuqaw&v=awWFSw9lW2I#t=49

Angelo P. Commentatore certificato 26.09.13 20:51| 
 |
Rispondi al commento

Il titolo originale nel blog di Claudio Messora è "Non vogliamo morire per l’EURO". Perchè avete tolto la parola Euro? abbiamo un'altro innominabile?

Giorgio S. Commentatore certificato 26.09.13 20:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se lo fate io vi voto !

Paolo lezza 26.09.13 20:38| 
 |
Rispondi al commento

Dunque... facciamo un po' il punto in breve...

- Ilva kaputt (e le facce di culo dell'ue aprono pure la procedura d'infrazione...)
- industria dell'alluminio ko
- la Fiat oramai va all'estero
- svenduti persino gli scavi di Pompei, senza vergogna
- Pernigotti e altro ai turchi
- Telecom agli spagnoli
- Alitalia non si sa a chi
- migliaia di aziende storiche chiuse o comprate da "stranieri" a prezzi da fame, per non parlare delle tante aziende "comuni", chiuse dall'oggi al domani
- nessun segno di riduzione degli stipendi ai politici; anzi, il contrario
- corruzione e disoccupazione ai massimi storici del MILLENNIO
- continuano i ricatti del PDL e dei suoi delinquenti abituali
- continua l'invasione dei "poveri profughi" (in jeans firmati e scooter a 2 giorni dallo sbarco...)

... Credo che l'unica soluzione rimasta per arrestare quest'ennesima calata dei lanzichenecchi sia scendere in piazza, prendere a fucilate tutti questi politicanti di merda e i loro tirapiedi finanziari (incluso chi cerca di difenderli...), impiccarli vivi o morti, mandare affanculo l'"Europa" (che venga pure la Merkel a rompere il cazzo, che spariamo in quella testa di merda anche a lei), ristampare la Lira (maiuscola) e riprenderci il paese: ma mi sa che è troppo tardi anche per tutto questo. O forse è che ci mancano i coglioni: no, di quelli purtroppo in giro ne abbiamo esubero...

Biagio C. Commentatore certificato 26.09.13 20:34| 
 |
Rispondi al commento

La Germania è così potente perchè i tedeschi campano con un paio di cappuccini al giorno pur di non mangiare spaghetti con la marmellata.
Scherzi a parte, grazie Professore per l'ennesima impeccabile delucidazione.

Alessandro Ranuncolo, La Spezia Commentatore certificato 26.09.13 20:30| 
 |
Rispondi al commento

A supporto di Borghi, Bagnai e tutti gli altri innascoltati conomisti, accore un giornalista
american/tedesco
http://www.nakedcapitalism.com/2013/09/mathew-rose-good-news-for-merkel-is-not-necessarily-good-news-for-europe.html

filadelfio primo 26.09.13 20:25| 
 |
Rispondi al commento

Chissà se a noi Italiani toccherà festeggiare la vittoria della Merkel con nuove tasse... Non sorprendiamoci,perchè quando hanno avuto bisogno di liquidità, Monti non ha saputo sottrarsi alle direttive imposte dalla Merkel.

M.P. 26.09.13 19:45| 
 |
Rispondi al commento

o rinegoziano tt o fuori dall'euro!!REFERENDUM SUBITO!!!!!!!!!!!

renzo bifarini 26.09.13 19:45| 
 |
Rispondi al commento

A merkel che ci daresti la cittadinanza tedesca a tutti?

Maria Angela Berchi Commentatore certificato 26.09.13 18:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Becchi, ottimo articolo.
Auspicare l'utilizzo dell'arma del ricatto (minacciare l'uscita dall'Euro) sarebbe appena il minimo sindacale per un governo deciso ad operare per il bene dei propri cittadini. Purtroppo ne abbiamo (ancora una volta) uno che agisce per conto e a garanzia dei Padroni dei think tank mondialisti (Trilateral, Bilderberg, Aspen...) e contro il popolo solo teoricamente sovrano.

Dentro l'Euro non esiste via d'uscita per noi. La moneta unica è nata male, congegnata in modo perverso (credo consapevolmente) e non potrà mai essere funzionale al bene comune.
L'uscita dall'Euro non sarà certo indolore, ma è il passo necessario per tornare a vedere un futuro. Più tardi ci libereremo dalla moneta unica e peggio sarà. E comunque è chiaro che l'eurozona alla fine esploderà fatalmente.

Mi piacerebbe che il M5S potesse (previa ampia discussione) assumere una posizione compiutamente ANTI-EURO, e poi chi decide di aderire/votare significa che è d'accordo e ci sta.
Anche se è già una gran cosa essere l'UNICA forza politica ad avere il coraggio di porre la questione Euro e di uscire dalla sacralità intangibile del Pensiero Unico di Maastricht, urge un passo ulteriore.

Alessandro B., Torino Commentatore certificato 26.09.13 18:10| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
(OTTIMO IONTERVENTO DI PaOLO BECCHI)CI STANNO UCCIDENDO PER L'EURO SI LETTA NIPOTE, CHE RIGOR MIRTIS,DOBBIAMO USCIRNE,NON ABBIAMO ALTRA SCELTA
ALVISE

alvise fossa 26.09.13 17:51| 
 |
Rispondi al commento

di queste cose non si parlera' mai abbastanza:la causa di tutti i nostri mali e' l'Euro,nonche' l'Unione Europea e chi li ha voluti,vale a dire Massoneria,Bilderberg,Illuminati,ecc.(nell'ottica del loro diabolico progetto di Nuovo ordine Mondiale)! Le misure che questi farabutti ci impongono da oltre 20 anni ci hanno ridotto con le pezze al culo e finiremo assai peggio s continuiamo a fare il loro sporco gioco ostinandoci a fare gli europeisti e a votare i partiti (PD,PDL-Forza Italia,Scelta Civica) che sono complici di quella porca gente! Mandiamo a monte i loro progetti criminali votando M5S sia alle nazionali che alle europee! Fuori l'Italia dall' Europa,fuori l'Europa dall'Italia! Fuck Illuminati!

Silvio Arena, Vulcana Pandele-Romania Commentatore certificato 26.09.13 17:47| 
 |
Rispondi al commento

@Lenin Nicolaj.
Quando Prodi decise di far rientrare la lira nello SME nel 1996 (decisione folle...) la lira dovette rivalutarsi rispetto al marco, se una moneta A si rivaluta rispetto a una moneta B significa che la moneta B si sta svalutando! A ogni svalutazione corrisponde una rivalutazione e viceversa...non ci vuole molto a capirlo.
Nel 1996 il reingresso della lira nello SME (sistema di cambio rigido tra le valute europee) fu il preludio all'adesione all'euro, una scelta tutta politica sganciata dalle logiche economiche dell'interesse nazionale...infatti dopo la nostra uscita dallo SME nel 1992 e la successiva svalutazione l'economia italiana era tornata a respirare e avevamo accumulato un ottimo surplus commerciale, era altamente probabile che il nostro reingresso nello sme, dunque la rivalutazione della lira dunque la svalutazione del marco, avrebbe portato un vantaggio politico a Prodi (ci fa entrare in europa...) ma un vantaggio economico alla Germania! (Che infatti passo' dal deficit commerciale di metà anni 90 al surplus)!!
Domandina: ma non eravamo noi quelli furbetti che con la lira svalutavamo sempre?...Oppure se svalutiamo noi siamo furbetti ma se svalutano i tedeschi va tutto bene?
Se vuoi saperne di più sugli effetti del cambio lira/Euro-Marco sull'economie ti consiglio questo grafico della produzione industriale comparata tra Italia e Germania prima e dopo l'Euro.

https://www.youtube.com/watch?v=5t9SEVUfAtw&hd=1

diego r., Roma Commentatore certificato 26.09.13 17:34| 
 |
Rispondi al commento

ma che cazzo je cambia ?

SE UNO DE STI TEMPI RIESCE A PIJA' 700/800 EURI MESE de SALARIO
SE UNO CON LA BOTTTEGA J'AVANZA SI E NO 1000 O 1500 EURI MESE ...

che cazzo je cambierà mai con il ritorno alla lira?

saranno rimasti 4 gatti spelacchiati che sperano de vendere qualche "affare cinese" fuori Italia ... tramite una eventuale lira deprezzata !

ma la stessa Ungheria e Islanda non è che stanno a vendere "beni e servizi" per tutto er mondo! eh!

nella stessa Budapest un autista de bus prende 400 euri (al cambio) mese e non ha ferie pagate, non ha rft, non se sa quando andrà in pensione, e la 13a è una chimera !

Lenin Nicolaj (che fare), Roma Commentatore certificato 26.09.13 17:30| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo questa legislatura durerà 5 anni, terminati i quali saremo regrediti ad un stato quasi coloniale che ricorderà l'Italia della prima metà del 19° secolo, moti popolari compresi.... e speriamo che non vada anche peggio.
La logica dice che quelli della casta resteranno afferrati a questa situazione il più a lungo possibile, cioè fino al 2018, e in questo lasso di tempo cercheranno di arraffare, o svendere, il più possibile.
Bisogna prepararsi ai tempi bui che verranno, e sopratutto (questo dovranno farlo i parlamentari M5S) lasciar chiaro a questi personaggi che gli abusi saranno castigati implacabilmente, in Patria ed all'Estero, con leggi a carattere retroattivo. E che i paesi dove in passato avrebbero potuto rifuggiarsi gli chiuderanno le porte in faccia....
A buon intenditor poche parole

Jorge Corona Commentatore certificato 26.09.13 17:17| 
 |
Rispondi al commento

ricordo da ragazzino che mia nonna parlava di centesimi di lira ... come fosse l'euro di oggi !

ora, ovviamente arrivano i " nazi-economisti faidate" che affermano il fatto della moneta legata all'oro ... ma così non è assolutamente ! altrimenti si torna al ragionamento MEDIOEVALE !

Durante l'Alto Medioevo l'economia europea era un'economia di sussistenza, ove prevalevano l'autarchia ed il baratto.
Nel Basso Medioevo i Comuni italiani iniziarono a batter moneta aurea (il fiorino fiorentino, il genovino genovese, etc.), ed anche altri stati europei s'incamminarono su questa strada, basti ricordare il penny argenteo di Enrico II Plantageneto re d'Inghilterra. Ma iniziarono presto anche la contraffazione delle monete (si ricordi l'episodio di Mastro Adamo, citato da Dante nell'Inferno, che falsificò il fiorino fiorentino, sottraendo ben 3 carati d'oro puro al peso della moneta originale, che conteneva 24 carati), la tosatura (limatura) e l'adulterazione (alterazione del titolo aureo) con una conseguente ripresa dell'inflazione. Per coloro i quali alteravano la moneta - in qualsiasi modo e sotto qualsiasi forma - era prevista la pena di morte.

In economia il termine inflazione indica un generale e continuo aumento dei prezzi di beni e servizi in un dato periodo di tempo che genera una diminuzione del potere d'acquisto della moneta.

L'inflazione derivante dall'aumento dei prezzi delle materie prime o dall'aumento dei prezzi dei prodotti agricoli è definita agflazione.

Con l'innalzamento dei prezzi, ogni unità monetaria potrà comprare meno beni e servizi, conseguentemente l'inflazione è anche un'erosione del potere d'acquisto.

L'aumento del livello generale dei prezzi determina una perdita di potere d'acquisto della moneta: con la stessa quantità di denaro si può cioè acquistare una minore quantità di beni e servizi. A titolo esemplificativo, 1 lira italiana del 1861 equivale ad oltre 6 000 lire del 1999, ad oltre 3 euro del 2006 e 5,17 del 2012.

Lenin Nicolaj (che fare), Roma Commentatore certificato 26.09.13 17:14| 
 |
Rispondi al commento

Il problema dell'eventuale uscita dall'Euro non è esiste. Immaginiamo per un attimo che l'Italia mandi a quel paese tutti, Merkel in testa, e decida di tornare alla sovranità monetaria (ripeto, conditio sine qua non per la sopravvivenza di ogni stato), quanti paesi credete che rimarrebbero nell'Euro? Si scatenerebbe il si salvi chi può, tutti correrebbero indietro alle loro monete nazionali, alla faccia del Bilderberg, della UE, del FMI, della BCE, ecc. ecc.
L'Euro crollerebbe come un castello di carte, come un palazzo senza fondamenta (quale effettivamente è, nel modo in cui è stato concepito). Per cui, tutte le ipotesi di catastrofi e sciagure per chi decidesse di uscirne, sono semplicemente ridicole!
Ma ancora non vi basta tutto quello che abbiamo sperimentato in questi 10 anni? Vi ricordate il potere di acquisto delle famiglie 10 anni fa? Vi ricordate il livello dei prezzi, degli stipendi e dei salari pre-Euro? Chi si occupa di export, non potrà aver dimenticato come le aziende italiane esportavano prima dell'Euro, e come siamo ridotti oggi! E i livelli di disoccupazione? E le chiusure di aziende e attività commerciali?
Potrei ancora elencare molti punti, uno solo per finire. Vi ricordate la qualità delle merci e dei prodotti (di qualunque tipo) prima dell'Euro? Oggi vi rendete conto di come vi vestite e di che cosa mangiate?
Personalmente ho molta più paura a restare nell'Euro, che di uscirne. Qualche risvolto negativo possiamo anche metterlo in conto, ma preferirei affrontare qualunque difficoltà piuttosto che vedere l'Italia a pezzi e gli Italiani a mendicare un tozzo di pane. E se non cambiamo alla svelta, questa sarà la nostra fine.

Pierluigi C., Pesaro Commentatore certificato 26.09.13 17:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma chi cazzo lo dice che il marco fu svalutato dall'entrata dell'euro ?
...eppure c'è in web la tabella di conversione...
facile facile , pure per il "prof. Becchi" .. ^_^

Lenin Nicolaj (che fare), Roma Commentatore certificato 26.09.13 17:00| 
 |
Rispondi al commento

@ Filippo Veglia
E' facoltà di ogni stato sovrano riconvertire tutti i debiti e i crediti in valuta sovrana.Si chiama LEX MONETAE, informati. E' ovvio che il debito italiano sarà interamente riconvertito in lire ed è proprio una delle ragioni che rende vantaggiosa l'uscita dall'euro! E del resto gli investitori esteri prenderanno quella "fregatura" che ci hanno già fatto pagare abbondantemente con lo spread...mi spiace che non te ne sei accorto...per caso sei uno di quelli che "galleggia" sulla crisi?...
Comunque dai, nella lista delle sciagure che hai pronosticato ti sei dimenticato l'inflazione al 200% la benzina 70 volte più cara l'invasione di cavallette la calata dei cosacchi e le epidemie di colera.

diego r., Roma Commentatore certificato 26.09.13 16:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ahhhh ecco,

quindi la mancanza di competitività strutturale, la burocrazia più inefficiente d'Europa, la mafia, le baby pensioni, il debito pubblico, il capitalismo a debito, le banche sottocapitalizzate in mano alle fondazioni, etc... sono tutti colpa dell'Euro?
Accidenti ora si spiega tutto, però se votiamo tutti per il Movimento 5 Stelle, loro cambieranno questo sistema e a quel punto convinceranno i Tedeschi a pagare il nostro debito. Altrimenti... usciamo dall'Euro e torniamo alla Lira...uhhh che paura.
No, no, diciamo sul serio, usciamo dall'Euro e svalutiamo altro che, non si scherza con noi.
Poi il debito sottoscritto in euro (e/o dollari) lo pagheremo cedendo la catena delle Alpi. Le forniture energetiche? Prendete pure Venezia che tanto non la sappiamo valorizzare. Poi bè possiamo sempre uscire dal WTO e dal commercio internazionale in fondo ci era rimasto solo l'export ma noi siamo più furbi, d'ora in avanti Autarchia!

Fantastico....

Filippo Veglia 26.09.13 16:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@Enzo Tofani
ti consiglierei un attimo di prudenza, tralascio che la retorica del “siamo in crisi per colpa nostra che siamo incapaci ecc.” è veicolata in questi ultimi anni proprio dal potere. Coloro che in teoria dovrebbero difendere il sistema di cui sono responsabili… Monti prima e Letta poi, continuano a dirci che il problema è la spesa pubblica (o la corruzione o l'inefficienza l’evasione fiscale…ve le ricordate tutte le filippiche montiane sugli evasori fiscali con tanto di spot televisivi?…).Nessuno nega che queste storture esistano e che vadano risolte ma il problema è quando si afferma che queste criticità siano all'origine della crisi di liquidità che ci attanaglia dal 2008...questa tesi “eurista” è ahimè di facile presa “popolare”, chi di noi infatti non si incazza sentendo degli sprechi o delle ruberie? Il paradosso è che chi si oppone a questa visione e indica nella sovranità monetaria la causa PRINCIPALE della nostra crisi di competitività invece passa per “demagogo”…
L'amara realtà è che con l'euro siamo destinati a diventare il mezzogiorno d’Europa, ovvero siamo destinati ad aggravare le nostre criticità e non a risolverle! Siamo destinati a diventare un paese deindustrializzato, svenduto al miglior offerente, colonizzato, con salari bassi da sfruttare, l'Italia sarà soltanto un grande mercato di sbocco per i prodotti tedeschi e una zona con basse prospettive di sviluppo tanto per consentire alla Germania di sfruttare una moneta unica di basso corso rispetto alla sua più alta competitività in modo da trainare il proprio sviluppo industriale.
A questo gli serve l’Italia. Ma per convincere gli italiani occorre dirgli che sono brutti sporchi cattivi mafiosi e magari coi baffi neri e che tornando alla valuta sovrana sarebbero ancora più brutti e sporchi, un processo di colpevolizzazione collettiva che purtroppo sinora ha dato i suoi frutti avvelenati.

diego r., Roma Commentatore certificato 26.09.13 16:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'euro non solo non ha unito i popoli semmai li ha messi gli uni contro gli altri in una maniera mai sperimentata in Europa in 60 anni di storia, a parole la moneta unica serviva a far progredire l'unità europea ma in realtà come sappiamo l'euro è stato concepito principalmente per facilitare gli investimenti di capitali...e nei fatti ha creato squilibri macroeconomici di tale portata da condizionare in modo negativo la percezione che i popoli europei hanno gli uni degli altri.
Nel 1992 il dibattito in Italia fu totalmente assente mentre in Francia ad esempio il trattato di Maastricht fu sottoposto a referendum popolare, il Si vinse di strettissima misura e ad opporsi al trattato furono soprattutto i partiti di sinistra! Non solo il partito comunista ma anche un largo fronte di socialisti (da Laurent Fabius a Chevenement).In Italia purtroppo è passato il concetto che l'euro sia di sinistra, cosa falsa, semmai è il contrario: l'euro costringe tutti i paesi ad attuare politiche monetariste per legge e PROPRIO LA SINISTRA AVREBBE DOVUTO OPPORSI A UN TALE PROGETTO!! E del resto basta ricordarsi cosa pensava dello SME il PCI nel 1979 nella persona di Giorgio Napolitano:

https://www.youtube.com/watch?v=VeO26zqkf2U&hd=1

La domanda sorge spontanea: non è che l'allora PDS nel 1992 per accreditarsi preso i poteri forti come alternativa politica credibile e "affidabile" rispetto ai vecchi partiti della prima repubblica in via di smantellamento abbia VENDUTO L'ANIMA AL DIAVOLO?...E che da allora sia imprigionato in questa logica?
E qui veniamo alle ragioni che spingono il PD ad essere il cane da guardia della BCE in Italia. Come è noto Enrico Letta alla fine degli anni 90 scrisse un libro dal titolo "morire per Maastricht".Il capitale di credibilità politica speso con il sostegno a Maastricht è di una portata tale da rendere politicamente IMPOSSIBILE qualsiasi tentativo di marcia indietro.
Insomma il PD difende l'euro non per difendere l'Europa ma per difendere se stesso.

diego r., Roma Commentatore certificato 26.09.13 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Una buona occasione sarà presentare le candidature a 5 Stelle per modificare la struttura dell'Unione Europea o uscirne fuori. Non perdiamo questa occasione sarà un vero e proprio referendum per decidere se ci interessa una Europa dei popoli o se vogliamo lasciare che essa costituisca solo un torbido torrente di danaro sia deviato da lobbisti e banchieri. I risultati saranno il caposaldo di tutta la politica del movimento in materia di rapporti internazionali: perchè o contiamo in UE o ne usciamo.

Guglielmo G. Commentatore certificato 26.09.13 15:48| 
 |
Rispondi al commento

Riposto qui un commento di risposta a un blogghista poco fa alla sua domanda: "Che ci guadagnano 'ste m... al governo nell'affossarci ed immiserirci?"
Non lo posso sapere ma solo immaginare: In questo momento, se non lo sai te lo comunico io, a New York Van Rompuy, presidente del Consiglio europeo e dal 2011 anche presidente dell'Eurozona (lo si chiama Mr. Euro per questo) senza che nessuno in queste cariche essenziali della gestione del potere economico e politico in Europa,l'abbia votato blebiscitariamente attraverso il parlamento europeo di cui è presidente il suo nemico Shultz (e ti ho già detto una montagna di cose), costui dicevo è a colloquio privatamente con nientemeno che...Letta! ma non solo con costoro a "colloquio" c'è pure il capo dell'attuale governo iraniano Rohani il quale, votato dal popolo come moderato contro gli estremismi, in realtà è a capo di un programma nuclear-capitalistico avanzato. Costui sul suolo americano nel preciso istante in cui ti sto scrivendo s'è pure permesso di "mandare affanculo"per ora persino Obama non avendo voluto neppure incontralo... Non so se ti ho dato abbastanza notizie per immaginare da solo chi possa essere a guadagnarci sulla povertà altrui nel mondo intero. Ti ricordo solo una cosetta da nulla: Van Rompuy e Letta appartengono a Bilderberg, da cui ovviamente hanno ricevuto direttive. Da chi? Semplice: da quella ristrettissima ammucchiata di super ricchi che detengono il 99% dell'intera ricchezza mondiale , con cui anche il mister B. al cui ha confronto è un "poveraccio", deve fare i conti e stare in guardia perché si sa che è un indipendente (si fa per dire) "autodafè" ma che ha pure un sacco di amici nei nuovi nep men della restaurazione russa, di tutto l'ex est, Romania compresa dove p. es. dai primi anni 90 i terrazzi delle case di un popolo di "barboni" erano infestati da parabole TV sintonizzate su Canale 5! Ti ricordi la musichetta di allora?: "Canale cinqueee... sempre con teee!".
Ti ho detto tutto, vedi tu

rino lagomarino Commentatore certificato 26.09.13 15:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cara Boldrini, sono una mamma che serve la famiglia a tavola e ne va fiera

Di Silvia Cirocchi
Cara Presidente Boldrini,
Lei ha un dono innato, che è quello di riuscire a sminuire il ruolo della donna come pochi altri. Incredibilmente si accanisce nel disperato tentativo di ergersi a paladina del sesso femminile e come in ogni tragicommedia che si rispetti ottiene il risultato opposto.
Con queste Sue affermazioni è riuscita ad offendere non solo la quasi totalità delle donne, ma anche la figura della famiglia, così come gli italiani la concepiscono. Perché, Presidente, la famiglia non è composta dal Genitore 1 che serve a tavola il Genitore 2 e la rispettiva prole in una situazione di sottomissione, la famiglia come la vediamo noi è un po’ diversa.
Ha presente il piacere che può provare una madre – mi perdoni se mi permetto di utilizzare un termine così obsoleto – dopo una giornata di duro lavoro a preparare una cena per suo marito e i loro figli, servirli a tavola e trascorrere con loro probabilmente l’unico momento della giornata davvero in famiglia?
Se non lo sa glielo dico io, e Le dico anche che nel vedere in una pubblicità una mamma che porta la cena a tavola non c’è nulla che sminuisca o offenda la figura della donna. Mia nonna ha dedicato la sua vita a fare questo e mi creda, non ha avuto rimpianti nemmeno per un secondo.
Io lavoro, e quando cucino trascorro uno dei pochi momenti rilassanti della giornata proprio perché so che li trascorrerò con mio marito e mio figlio.
Negli altri Paesi europei una pubblicità simile non sarebbe mai stata trasmessa? Non ne dubito, gli altri Paesi non sono l’Italia, non hanno la nostra cultura per il cibo e le nostre abitudini familiari.
Probabilmente gli altri Paesi europei non hanno nemmeno un Presidente della Camera che crede di dover rappresentare il popolo femminile.
Presidente faccia il Suo lavoro, faccia ciò che compete alla terza carica dello dello Stato.

eleonora . Commentatore certificato 26.09.13 15:20| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

...nonostante tutto quello che si sente, che si vede e quello che si vive, sono sicuro che, se andassimo a votare domani, la gente darebbe ancora tanti voti alle solite, alle stesse facce di cu.. che, oltre a ridurci alla fame e ad aver sfasciato l'Italia, continuano a farsi i c@zzi loro, quelli dei loro "amici" e a CAMPARE BEATAMENTE SULLE NOSTRE SPALLE, alla faccia degli italiani !!!!!!!!!!!!
Voglio proprio vedere se non succede così alle prossime votazione, ammesso che ci facciano votare!!!

Giovanni D., Nettuno Commentatore certificato 26.09.13 15:15| 
 |
Rispondi al commento

Rinegoziare tutto.
Questa è l'Europa che vuole uccidere le nazioni caso emblematico Telecom

Ricapitolando, per rendervela ancora più semplice, possiamo dire che TELEFONICA (società spagnola), attraverso la controlla TELCO, acquista TELECOM (Società Italiana). La quale Telefonica, avendo necessità di capitali per compiere l'operazione, verosimilmente, si farà finanziare da qualche banca spagnola. La quale banca spagnola, a sua volta, è stata salvata con i soldi dei contribuenti italiani attraverso il fondo ESM. I quali contribuenti, per poter conferire i soldi nel fondo ESM (e da questo alle banche spagnole che finanziano l'acquisto di Telecom da parte di Telefonica), essendo straccioni, sono stati spremuti di tasse per rendersi presentabili sul mercato e per ottenere la fiducia degli investitori che hanno prestato i soldi all'Italia, a fronte del pagamento di lauti interessi.

Chi ha dato il mandato per sottoscrivere l'ESM? Chi ha votato per il pareggio di bilancio? Chi ha deciso che non possiamo stampare con la nostra banca? Vogliamo chiudere le università come la Grecia perché lo Stato non può pagare gli stipendi per pagare gli interessi sul debito agli stranieri guarda caso quelli che ci stanno comprando a 4 soldi?
Rinegoziare non significa uscire dall'euro!!!!!!!!
Significa metterci nelle condizioni di non morire di fame, ma di tornare ad essere indipendenti come sovranità come politica e come strategia, ma prima bisogna cacciare dal parlamento i venduti alla finanza internazionale.
E' colpa loro se i politici e i banchieri oltre ai ladri hanno avuto questo potere.

eleonora . Commentatore certificato 26.09.13 15:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NOI NON STIAMO MORENDO PER MAASTRICHT NE' PER L'EURO.
Abbiamo fatto tutto da noi: è stata la nostra storica insipienza, la nostra dabbenaggine nel credere che la politica fosse cosa diversa da noi e che la sua sfera mai e poi mai avrebbe interferito con la nostra; è stato il nostro voler credere che certo benessere ci arrivasse dal cielo e che mai nessuno ce ne avrebbe portato il conto.
IL CONTO E' ARRIVATO BELLEZZA e nessuno, ma guarda un po' che gente strana si trova al mondo, vuol pagarlo al posto nostro!!
Guardiamoci intorno, e vediamo a che razza di politici abbiamo dato il voto|!
Guardiamoci intorno, e vediamo che razza di imprenditori sono nati e cresciuti intorno alla politichetta italiana!
Guardiamoci intorno e vediamo a che razza di servizi, strapagatissimi, oggi affidiamo il civile svolgersi della nostra vita e la conservazione e tutela della nostra salute!!
Guardiamoci intorno e vediamo a che razza di sindacalisti abbiamo affidato la tutela del lavoratore!................
VOGLIAMO CONTINUARE????
Vogliamo forse sostenere che i patti di Mastricht i nostri illuminati governanti li hanno firmati con la pistola alla tempia?
Carissimo prof. Becchi, la finisca di offrire inutili ed inopportuni alibi alle nostre inefficienze: disponga la sua refusa scienza alla ricerca dei mezzi e dei modi per uscire da questa palude. Basta con i capri espiatori, uccisi i quali le cose continueranno ad andare peggio di prima.
Purtroppo di gente come lei ne ho vista e sentita tanta: Piazzale Loreto ne era stracolma!!

enzo tofani 26.09.13 15:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi domando cosa succederebbe se il PDL esce dal governo/parlamento.
Difficilmente si va alle elezioni. Subito.
Si varano nove tasse/si applicano IMU e IVA al 22%, aumento delle accise sui carburanti. Si alza le tasse sul riscaldamento/acqua/elettricità. ( no tutte assieme )
B. dice in televisione che è colpa del PD se aumenta pressione fiscale.
Il PD difende le pensioni d'annata ( gli statali che andavano in pensione dopo 14 anni )
M5S non è nei notiziari, al massimo su internet.
Molti giovani emigrano, rimangono sempre i pensionati e gli statali.
Nuove elezioni, sempre con la legge attuale.
Rivince Forza Italia. Secondo il PCI. Pardon, il PD.
Cavoli, come giocatore di scacchi B. è bravo..
L'italia va in malora. Pazienza...

Paolo Zanchetta, crocetta del montello, TV Commentatore certificato 26.09.13 15:06| 
 |
Rispondi al commento

In questa foto Letta ha l'espressione idiota di un pollo che la Merkel sta per spennare e gettare in padella. Anghelona lo servirà al suo amato popolo con contorno di verdure mediterranee e con la promessa che ne serviranno subito altri.

ChiaraLuce C. Commentatore certificato 26.09.13 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Voglio un referendum sull'EURO !
Voglio un referendum sull'EURO !
Voglio un referendum sull'EURO !
Voglio un referendum sull'EURO !
Voglio un referendum sull'EURO !
Voglio un referendum sull'EURO !
Voglio un referendum sull'EURO !
Voglio un referendum sull'EURO !

Monica C. Commentatore certificato 26.09.13 15:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I pdellini si vogliono dimettere ? ma in nome della coerenza e della stabilita'ci si aspetta
che anche i piddini e s.civica lo facciano e come potrebbero resistere al dolore per S.B i fascisti d'italia e i GAL...si dimettono anche loro
restano i nostri,SEL,la Lega,e il g.misto...rapporto numerico circa tre a uno,vuoi che non ce la facciamo a riempirli di b.......infine rimane il solo E.Letta che puo'finalmente e serenamente andarsene affanc...
vuoi vedere che gira gira finira'cosi' ?

f.g-torino.

franco graziani 26.09.13 14:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cosa c@zzo gli viene in tasca a 'ste m..de che ci governano, per affossare il loro Paese pur di mantenere questo legame con l'euro?!?

Se qualcuno lo sa, lo scrivesse qui, cortesemente.

Giovanni D., Nettuno Commentatore certificato 26.09.13 14:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bene, bravo, semplice, ma estremamente arguto. Come se non bastasse innovativo e coraggioso. Una persona che ha voglia di vivere, di costruire e, soprattutto di vincere. E non come quei pusillanimi e marpioni codardi collaborazionisti che reggono attualmente le fila dell'arcidiavolo partitico nostrano. Grazie Becchi & Grillo.

nick salius, web Commentatore certificato 26.09.13 14:56| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è nessun pugno da battere.Dobbiamo semplicemente comunicare all'Europa che per L'Italia sono venute meno le condizioni per rimanere nell'eurozona e nella ue.Nonostante quello che tanti affermano uscire si può ed il piano per una nostra uscita controllata esiste.
al contempo bisogna far pulizia dei nostri politici,burocrati e parassiti vari. Sarà dura,
molto dura ma ci riprenderemo la nostra dignità e autodeterminazione. Proviamo a diventare un popolo
serio,questa è l'occasione. CORAGGIO!!!

angela p., bologna Commentatore certificato 26.09.13 14:50| 
 |
Rispondi al commento

leggetevi le statistiche , sono state fatte per aiutare anche la politica a creare leggi del presente e futuro . Bisogna mandare prima di tutto questa classe politica incapace ed ignorante , in galera non a casa . Con la scusa delle decisioni sbagliate , hanno svenduto le politiche di un intero paese , solo per arraffare soldi da questo o da quel gruppo di potere (fatto di poche persone in confronto ad il resto del paese.)Questa gente va al più presto tolta di mezzo , sanno che stanno perdendo il consenso e cercano di fare cassa su quello che ancora rimane allo stato Italiano . Ci stanno derubando delle risorse che potrebbero essere utili in un prossimo futuro . Da dove iniziamo poi che avranno depredato il paese . Bisogna che l'esercito non vada a presidiare la Tav , ma vada a Montecitorio , dove è in atto una vera e propria rapina allo sStato e agli Italiani. Corte Marziale .

GIOVANNI I., Padova Commentatore certificato 26.09.13 14:43| 
 |
Rispondi al commento

COM'E' POSSIBILE CHE NON VI SIA NESSUNO DEI NOSTRI,CHE VADA NEI VARI TALK A RINTUZZARE OGNI BAGGIANATA CHE CONTINUANO A DIRE ESPONENTI PD-PDL,RIPETONO SINO ALLA NAUSEA: 1)SE CADE IL GOVERNO SE NE ASSUMERANNO LE PROPRIE RESPONSABILITA'?? E CIOE'?VERRANNO MESSI ALLA BERLINA? ALLA GOGNA? PAGHERANNO DI TASCA PROPRIA I DANNI CHE FARANNO?MA QUANDO MAI I POLITICI HANNO PAGATO QUALCOSA,SIAMO SEMPRE SOTTO FORMA DI RICATTO,IMMAGINATE SE LO AVESSIMO FATTO NOI,ALLA BOLDRINI ALTRO CHE INFARTO..E VENDOLA TACE?.2)CI DICONO,NON DOBBIAMO USCIRE DALL'EURO SAREBBE UNA CATASTROFE(???) PERCHE ORA COME SIAMO MESSI?8 MILIONI DI POVERI..EUROPA UNITA MA DOVE?LEGGI DIVERSE,REGOLE DIVERSE,CONTRATTI DI LAVORO DIVERSI,TASSE DIVERSE,"POLITICI DIVERSI",MENTALITA' DIVERSE..ECCO QUALCOSA DI EGUALE C'E',LA MONETA,ANCHE SE CON VALORI D'ACQUISTO DIVERSI..POI VI SONO PAESI CHE SONO FUORI DALLA UE,E NON MI SEMBRANO ALLA DISPERAZIONE O ALLA FAME,O SULL'ORLO DI UNA RIVOLUZIONE INTERNA(VEDI GRECIA)..LASCIATE DECIDERE AI CITTADINI CON UN BEL REFERENDUM

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 26.09.13 14:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non si può assolutamente negare l'utilità di un politico come formigoni. Pensate che, cucinato arrosto tipo porceddu, sfamerebbe per un giorno una quarantina di persone. E buttalo via, di questi tempi...

Fideli A., Olbia Commentatore certificato 26.09.13 14:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A una persona comune come me che se pur dotata di una discreta cultura ma insufficiente per una totale comprensione dei complessi maccanismi di natura macroeconomica che sottendono la sua vita quotidiana, se non dietro lo sforzo di una difficile autodocumentazione settoriale, appaiono comunque evidenti due o tre aspetti condivisibili di questo post e non solo ma anche molti interrogativi.
Il primo interrogativo, e lo pongo a te caro prof. Becchi stimatissimo,, riguarda per esempio chi abbia “programmato e stabilito” quel processo di trasformazione del vecchio STF in ESM, e come abbia potuto ed in nome di chi far approvare dal Consiglio europeo una normativa economica che sotto lo pseudonimo “salva stati” in realtà era palesemente uno “strozza stati”.
Ultimamente lo stesso Shultz presidente del Parlamento Europeo in palese contrasto conVan Rompuy, presidente del Cosiglio Europeo nonché Mr. Euro in qualità di presidente dell'Eurogruppo dal 2011, ha dichiarato pubblicamente che l'Euro è stata una macrofregatura economica a tutto vantaggio del dominio tedesco sui paesi che l'hanno adottato.
Il secondo viene spontaneo: il belga Van Rompuy, per le suddette cariche, manovra le leve del comando con i meccanismi applicati all'Euro zona. Ma costui non è stato eletto a quelle cariche da nessun parlamento europeo! Chi l'ha messo lì del guppo Bilderberg a cui notoriamente appartiene? Come è stato possibile nominare una persona ai vertici dell'Europa senza un minimo di plebiscito?
In questo preciso momento lui, Letta e Rouhani, l'attuale capo del governo iraniano, noto “moderato” dal programma però nuclear-capitalistico avanzato (come cambia il mondo!) , sono a colloquio a New York in barba persino ad Obama nel suo paese! Oggi 26.09.2013 h 14:30 -
Quindi prof paolo becchi, rispondimi per favore: chi comanda realmente in Italia secondo te?

rino lagomarino Commentatore certificato 26.09.13 14:27| 
 |
Rispondi al commento

@paoloest

nuovo post

Path Walker Commentatore certificato 26.09.13 14:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho sentito adesso quella specie di ministro ex Rotondi , cosi è stata la politica di questi anni , annunci e risposte tramite stampa . La sensazione che ho avuto mentre mandava messaggi al suo padrone berlusconi ho avuto una squallida sensazione . Non sa il partito di appartenenza , sarebbe la galera di come avete ridotto il paese in macerie , la cosa tragica e nessuno li sbatte dentro perchè di reati contro la patria sui giornali e tv in concomitanza con tutte le decisioni prese solo per il bene di poche persone . gli archivi televisi e di stampa ne sono pieni . Se qualcuno mettesse insieme il tutto si potrebbero incarcerare o eliminare completamente dalla scena politica tutti questi pseudopolitici che ancora continuano indisturbati e con le stampelle (manipolati da pochi giovani furbi) a dettare legge .

GIOVANNI I., Padova Commentatore certificato 26.09.13 14:19| 
 |
Rispondi al commento

@ grethe garbus (white venus), stockolm

tu non capisci gli italiani, se uno qualsiasi di quelli che qui scrivono fosse al posto di un politico, farebbe altrettanto.
Non siamo un popolo, siamo una ammucchiata di individui ed ognuno pensa per sè.
Abbiamo avuto dei fari nella cultura e nelle arti in passato ma è stata solo una combinazione di tempi clima ed opportunità.
La cultura oggi è quella che vedi.

ciulanen 26.09.13 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Se come Lei dice, il marco è stato svalutato
Prima dell'introduzione dell'EURO


mi pare evidente dunque che i TEDESCHI, comunque, ci hanno RIMESSO del loro
depositi, titoli, beni....ecc..

Se poi questo fatto si è tradotto, POI, in un periodo di prosperità, BE non mi sembra che
abbiano rubato a nessuno.
Sara'..ma NON mi sembra che SIA la GERMANIA
la causa dei NOSTRI MALI, anzi potremmo prendere esempio (su alcune cose)
Sono d'ACCORDO sulla rinegoziazione del debito
W M5S

Franco Restuccia Commentatore certificato 26.09.13 14:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Q.I.

Nessuno che risponda mai ad accuse circostanziate, ma molti che rispondono al fumo?

Azzo! Che quoziente di intelligenza che ci sta in Italia!

Ecco perché Berlusconi è fra il meglio che possiamo esprimere!

E con ciò...
Buonanotte.

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.09.13 14:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I tedeschi fanno i loro interessi.
20 anni fa la Germania era 20 anni davanti a noi, ora sono 40 anni avanti.
C'è stata una guerra economica e noi l'abbiamo persa , punto e basta.Finche non si darà questa cosa per scontata non ne usciamo.
Non sto qui a dire euro si o euro no, ma mi piacerebbe tanto vedere a Roma un governo che faccia gli interessi del paese , piuttosto che quelli delle solite lobby di potere.

Forza M5S , alla prossima tornata governiamo noi.

Bob C., Rieti Commentatore certificato 26.09.13 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Svendon mezzitalia: dov'è il Problema?
TAnte Aziende, tolte dallo Stato, non lo Impoveriscono.
La Gestione passa agli Stranieri, che noi Boicotteremo.
Cooperative di Progettisti, costruttori, a capitale Congiunto, faran loro concorrenza, in quanto motivate, Competenti, per niente Esose.
Semplice: basta sol Formare un Nuovo Governo che ne Tuteli lo Sforzo.
Sarebbe , per Antonomasia, Produttiva e Remunerativa, Orgogliosa di PAgar TAsse ad un Governo Pulito per la Rinascita della Fiducia NAzionale.
Noi siam NAzionalisti, non c'è verso di cambiare.
Noi Crediamo in una NAzione Universale, a misura Umana.
Nulla di quanto esista Oggi, al Mondo.
Decaduto Berlusconi, decaduti i parlamentari PDL, senza Immunuita', posson andar tranquillamente in GAlera...

grethe garbus (white venus), stockolm Commentatore certificato 26.09.13 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Tutto bello quello che scrivi Becchi, ma non abbiamo nessuno al governo in grado di affrontare i gravi problemi che abbiamo, lo hanno dimostrato in mille modi, esiste solo l'interesse per i propri e intoccabili beni (inteso anche gli assurdi stipendi e le maxi pensioni che hanno), questi sono i politici presenti a Roma. Noi invece siamo tutti dei pecoroni capaci solo di seguire il branco fino al punto di farsi trascinare nel burrone se nei prossimi mesi non ci sarà nessuno che consapevolmente riuscirà a far qualcosa invece di seguire la nostra assurda cronaca televisiva e giornalistica. Questo botto cmq. lo sentiranno bene tutti, compresi gli illusi ,che difendono da convinti (o deficenti) i partiti come in un atto patriottico.

giovanni.p(vicenza) 26.09.13 14:05| 
 |
Rispondi al commento

Si Beppe,vai in TV..da Floris,da Santoro,dalla Gruber,da Fazio,dalla Annunziata...vai,gli dai una scarica di botte e te ne ritorni da noi...
faresti un ottimo SERVIZIO PUBBLICO !

f.g-torino.

franco graziani 26.09.13 14:01| 
 |
Rispondi al commento

I reporter de "La gabbia" saranno pure indiscreti come tampax, ma rendono l'esatta misura della dannosità dei nostri cosiddetti "politici".

Fideli A., Olbia Commentatore certificato 26.09.13 14:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Domenica sera mi sono trovato in un loicale qui nel nord della germania, tutti erano intenti a seguire gli esiti delle elezioni.

Mi trovavo in un luogo simbolo per il partito spd, dove attrezzati ed interessati si festeggiava per l'ottimo risultato ottenuto in questo bund contro la controparte Merkel.

La traduzione visiva per un non tedesco, sud europeo e magari Italiano o Greco era lampante.

Il trucco sfacciato dell'europa manomessa sin dagli inizi, con il cambio moneta locale euro, in cui l'italia per esempio e' andata malissimo e' chiaro e sempre piu' evidente.

Il tavolo dell'europa unita e' stato un progetto dagli inizi taroccato con l'evidente destino che oggi viviamo. Il progetto di supremazia dei paesi nord europei sulla manovalanza dei paesi mediterranei. Loro conoscono la nostra politica infame traditrice del popolo e del proprio paese, che in cambio vuole solo liberta' di agire assoluta, tutti i costi sono in agenda per ottenere impunita'privilegi e arricchimenti personali.

Loro non hanno fatto altro, ed appoggiano ancora cio' che gli fa semplicemente comodo, i berlusconi ed i loro compari, ossia il sistema politico infame italiano.

La germania ha gia' accumultato un vantaggio economico a scapito dei sudditi europei che gli permettera' di prosperare a lungo. Ossia fanno il loro interesse nazionale.

La merkel uscita vincitrice, era evidente dall'inizio.Ormai ha gia' le mani unte dovra' finire il lavoro sporco del recupero crediti stritolando i paesi intrappolati, PIIGS.
Dopo di che la germania avra' bisogno di un nuovo volto da mostrare all'europa, che sia contrario e scandalizzato dalla politica di prosciugamento tedesca adottata dalla chiappona.Sicuramente un SPD dopo la cicciona.
SOno tutti d'accordo i tedeschi, per il loro interesse nazionale.
I nostri maiali politici ci hanno venduto, lasciando pascolare tedeschi e francesi in primis (americani in pianta stabile), pagheremo per generazioni.Italia fuori uso per la prosperita' eurosettentrinonale

giannimess 26.09.13 14:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT
La signora nella foto del post sara' anche una delle donne piu' potenti ma......
le consiglierei un corso full immersion di buon gusto nel vestire :))


Continua la sceneggiata europea con la solita Merkel dedita solo agli interessi tedeschi , senza alcuna forma di comprensione verso gli altri , come è prassi per quel popolo . La guerra economica che stiamo vivendo vede due protagonisti in primo piano : Germania e Cina . L'una fortissima in Europa e nel mondo grazie alla disciplina e laboriosità e senso del dovere , sta riuscendo con i suoi eserciti di lavoratori la dove Hitler fallì : il predominio della Germania in Europa . L'altra , grazie anche all'ingordigia dell'alta finanza americana e mondiale , sta diventando rapidamente la vera superpotenza mondiale . Un miliardo e 400 milioni di cinesi sono una massa enorme di cervelli che messi nelle condizioni di pensare e lavorare potranno produrre cose prodigiose che nemmeno possiamo immaginare . Gli Stati Uniti pensano di essere al sicuro , forti della loro forza politica ,economica e militare , non è così ! La Cina è ormai al suo livello come potenza economica e non tarderà , grazie a ciò a diventarlo anche nel campo militare che significa poter mettere in campo un eventuale esercito di quasi 100 milioni di soldati . Può sembrare fantascienza pensare a una terza guerra mondiale , data la deterrenza atomica , ma non è detto che non si trovi il sistema di bloccare e rendere inerti tali armi . La realtà ,a volte supera la fantasia ! L'avidità dei super ricchi internazionali ,uniti nello sfruttamento delle masse, sta portando il mondo occidentale sull'orlo di una grande crisi dagli esiti imprevedibili , quali il ritorno del comunismo o altri regimi totalitari . Affamare popoli interi con la scellerata globalizzazione selvaggia sta preparando il terreno a sconvolgimenti epocali . Tutto questo accade perchè alcune centinaia di persone possano aggiungere ai loro già sterminati patrimoni altre favolose ricchezze che mai potrebbero spendere , ma che sono il frutto della sofferenza , del lavoro e dello sfruttamento di miliardi di persone ! Il mondo va raddrizzato subito

vincenzo di giorgio 26.09.13 13:56| 
 |
Rispondi al commento

ATTENTI ALL'IRA DEI BUONI

Lavoro per i giovani e pensioni per gli anziani che ne hanno diritto, e che andando in pensione potrebbero lasciare il posto ai loro figli che di lavoro non ne hanno affatto, così come il futuro... Di fronte a queste grandi emergenze, ci sono le minacce degli afiocionados del decaduto per crimini suoi...
Ne alieno ancora una volta il nome. Di fronte a ciò, piaccia o non piaccia questo governo, chi si comporta in codesto modo non è un irresponsabile: E' UN CRIMINALE. E di ciò lo accuso. E (e sottolineo "e") che mi querelino pure!

ATTENTI ALL'IRA DEI BUONI

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.09.13 13:56| 
 |
Rispondi al commento

Ormai è solo questione di ore per mandare a casa questi BECERI,LURIDI,FETIDI medaglie oro del rinvio,insigniti mafiosi
FORZA M5S non mollare mai e moltiplichiamoci!!!!!

giuliano m., canossa (re) Commentatore certificato 26.09.13 13:56| 
 |
Rispondi al commento

o.t.

un saluto alla anna gallurese!!

paoloest21 26.09.13 13:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da oltre un ventennio, si sono succeduti Governi senza palle. Con l'avvento dell'euro e l'uso in Italia di questa moneta, i Governi hanno dimostrato incompetenza e calato pantaloni e mutande all'europa, e, in particolare alla Merkel.
Abbiamo esecutivi incompetenti che non sanno battere i pugni sui tavoli dell'Europa. Esempio, visto che gli sbarchi dei disperati sulle nostre coste vengono ignorati dall'Europa tutta, e non vi è un minimo di aiuto concreto da parte della BCE, io Premier e Parlamento, mi assumo la responsabilità, di tenermi i quasi cento miliardi di euro che ogni anno debbo pagare (siamo scemi!?)alla Bce, come interessi sul mio debito, e mi gestisco io gli sbarchi (con 5 miliardi di euro all'anno), il rimanente lo uso per il bene dei miei cittadini: meno tasse, diminuzione irpef su buste paga e pensioni, più servizi sociali, ecc.
Questo occorre fare da subito battendo i pugni sui tavoli di tutta Europa, non andando in giro a parlare a vanvera senza risolvere nulla (vedansi Letta e tutti gli altri politici). Ma non hanno le palle per fare questo!

roberto m., cairate Commentatore certificato 26.09.13 13:54| 
 |
Rispondi al commento

Cominciate a Svendere le Audi, Mercedes, Porsche.
Poi cambiate Dicount: mai piu' alla Lidl.
E così via con tutto quel che ha dei Componenti, fosse una Vitem, Tedeschi.
Almeno Provate...

BAcioni, Stupidi Farfalloni.
:)
Io non son Culona, nèì in...vabile.

grethe garbus (white venus), stockolm Commentatore certificato 26.09.13 13:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Barilla: "Mai spot con coppie omosessuali"
E le associazioni gay boicottano la pasta
Guido Barilla: "A noi piace la famiglia tradizionale". Gay sul piede di guerra. Il Sel: "I parlamentari boicottino la pasta"

I gay vogliono boicottare la pasta? Possono boicottare anche la carne, il pesce e il gelato, chissenefrega!

E io invece comprerò solo Barilla!

Finalmente una persona che rifiuta di sottostare alla lobby sinistrogay che ci sta martoriando con le sue angoscianti e perverse campagne di ghettizzazione dei NORMALI.


ps: Barilla dovrebbe fare uno spot con la Boldrini che serve la pasta al marito, successo garantito!

Romualdo Cicero Commentatore certificato 26.09.13 13:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prendiamoli a calci sui denti!

Giovanni Blu 26.09.13 13:51| 
 |
Rispondi al commento

MORITE PER MAASTRICHT !

sotto le due foto

f.to prof Paolo Becchi.


io l'avrei impostato cosi',e nient'altro.

f.g-torino

franco graziani 26.09.13 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Napolitano non scioglie le camere ma non salva il berlusca, ma nessuno viole andare alle urne. Il problema é che il prossimo governo é del M5S.

credo che sia il momento giusto al m5s di chiedere un udienza a napolitano per governare.

Dirá di no, ma la gente avvertirá che il M5S é pronto a governare. Credo che valga un 3/4% di voti in piú.

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.09.13 13:50| 
 |
Rispondi al commento

Nel post di oggi Becchi scrive:
"Ci vorrebbe un governo capace di sbattere in Europa i pugni sul tavolo e di minacciare l’uscita dall’Euro nel caso in cui venisse negata la possibilità di ridiscutere da cima a fondo questi trattati che ci sono stati imposti da poteri stranieri e che prima Monti e ora Letta si sono incaricati di eseguire."

Monti e Letta, entrambi esecutori dei piani progettati nelle riunioni a porte chiuse dei ricchi e potenti del pianeta denominate Bilderberg.
Un altro accanito esecutore e allo steso tempo beneficiario dei piani Bilderberg é Mario Draghi e la sua cricca di banchieri.
Bisogna studiarsi il percorso di questo personaggio per capirne la pericolosità. E' un uomo della Goldman Sachs, ne ha importato (purtroppo) i metodi in Europa.
Gli effetti sono visibilissimi in Grecia e un po' in tutta Europa.

E' UFFICIALE: se il M5S si vuole mettere di traverso a questi poteri forti (battaglia sacrosanta), la guerra e la diffamazione che ci faranno i media trombettieri del regime sarà sempre più accanita e senza esclusione di colpi.
Dobbiamo esserne consapevoli.
Non stupiamoci quindi della continua falsificazione e diffamazione a mezzo stampa e tv.

Nicola Nicolini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.09.13 13:49| 
 |
Rispondi al commento

La foto in copertina:

"La culona inchiavabile dopo un amplesso con il nostro miglior "chiavone"

ciulanen 26.09.13 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Allora ieri su la7, la gabbia, si è detto ;
Befera prende 700mila euro l'anno, il suo pari grado tedesco ne prende 80mila.
Moltiplicate questo esempio per migliaia di dirigenti pubblici, che sono perlopiù inutili.

E' COLPA DELL'EURO ANCHE QUESTO??

L'euro è solo una unità di conto. Se non sapete far quadrare i conti con l'euro non ci riuscite nemmeno con la liretta. Infatti il debito pubblico è nato e cresciuto con la lira.

Ma chi è sto Becchi, mi sembra uno scappato da psichiatria.

POPULATION BOMB Commentatore certificato 26.09.13 13:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo hanno chiamato Mario letta ma forse volevano dire Mario netta!

La cosa gravissima è l'impossibilità x i cittadini di sapere come stanno effettivamente le cose!

È ora del redde rationem
Vangelo secondo Luca 16,2

Paolo . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.09.13 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Referendum per l'uscita dall'euro.
Subito!
Riappropriamoci della nostra indipendenza come i patrioti italiani dell'800!
Facciamolo subito prima che chiudano tutte le nostre imprese manifatturiere superstiti.

pietro big stone 26.09.13 13:45| 
 |
Rispondi al commento

Signor Becchi

China ha debito/GDP oggi al 48%.
Riportare Italy al 60% in un ventennio significa
essere ancora strangolati produttivamente per venti anni da un paese di 1400 milioni abitanti...

E 10 volte i lureati degli USA, SENZA DROGHE.

Cosa pensa di vendergli?
Equitalia, i sindacalisti, le "forze dell' ordine"?

Fabrizio Salvini 26.09.13 13:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, vai in tv e strappa gli ultimi rimasugli di prosciutto dagli occhi degli italiani.

Fideli A., Olbia Commentatore certificato 26.09.13 13:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.

il piddì?

ἐπιϕάνεια, senza manifestanti!!:))

paoloest21 26.09.13 13:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro prof Becchi la soluzione c'è, è pronta, è strutturata, supportata da economisti di alto livello, RIVOLUZIONARIA nel suo essere ispirata alla tradizione della dottrina Keynesiana: Si chiama Modern Monetary Theory, MMT, il M5S non deve fare altro che farla sua, spiegare agli italiani come stanno veramente le cose e prendere la guida del paese.
La domanda quindi è solo una;

Il M5S vuole davvero rovesciare il sistema e costruire uno Stato che sia veramente al servizio dei cittadini grazie al pieno dominio sulle sue leggi e sopratutto della sua MONETA?

Michele S., Potenza Commentatore certificato 26.09.13 13:35| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Profondo commento sui problemmi degli spot in Tv: “in altri Paesi europei ben difficilmente arriverebbero sullo schermo: basta spot con la mamma che serve la famiglia a tavola''.

Presidente della Camera Laura Boldrini.

p.s. Tanti a la mensa Caritas.

gennaro fu 26.09.13 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Ci siamo, e siamo sempre di più' . Questione di minuti ormai e sfondiamo anche la soglia del 1milone300mila Followers Twitter. Ma soprattutto siamo sempre di più' ad essere ATTIVISTI. iscrivetevi ai meetup della vostra città' e partecipiamo al cambiamento da protagonisti!

AVANTI SEMPRE 5 STELLE!

Luca 5 Stelle Commentatore certificato 26.09.13 13:34| 
 |
Rispondi al commento

La Germania prospera grazie ai politici che ha, paragonarsi a loro con quelli che ci ritroviamo a casa nostra e' pura utopia .
Quei trattati sono stati letti e firmati in piena liberta' e tocca rispettarli anche se a firmarli abbiamo mandato degli incompetenti per non dire corrotti , unica via e' la rinegoziazzione ma sara' dura.

Attilio Disario, R'dam Commentatore certificato 26.09.13 13:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La soluzione è semplice: fuori la Germania dalla UE.
E' il paese più forte, quello squilibrato in eccesso rispetto agli altri, quello con le paturnie di dover sopperire ai deficit degli altrui bilanci.
Una volta uscita la Germania, gli altri paesi più o meno si equivalgono in termini economici e possono formulare una politica omogenea senza timore di pregiudizi reciproci.
Come insegna una vecchia favola, inutile fare società con il leone: l'esito è scontato.

hannibal lector 26.09.13 13:30| 
 |
Rispondi al commento

MA BASTA CON QUESTE ANALISI DEL NULLA! È COLPA DELL'EURO PERCHÈ QUA, PERCHÈ LÀ, È COLPA DELLA MERKEL, PERCHÈ QUA, PERCHÈ LÀ, ECCETERA ECCETERA ECCETERA....MA BASTA!!! LA COLPA È DEI MAFIOSI DI MERDA CHE SONO IN PARLAMENTO, NON DELL'EURO O DELLA MERKEL....È COSÌ DIFFICILE?!...,punto!

pillolo 26.09.13 13:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BECHI E BASTONATI:
L'Europa, ci sanzionerà perché I NOSTRI, non hanno vigliato sui fumi dell'Ilva.
Indovinate chi pagherà la sanzione.
Bravi, avete indovinato.

antonio d., Carrara Commentatore certificato 26.09.13 13:27| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
In merito alla ennesima MINACCIA, da parte del Partito Dei Ladri (PDL), di dimissioni di massa dei parlamentari il P.d.R. ha dichiarato che se veramente verrà portato a termine un gesto così IRRESPONSABILE si dimetterà pure lui.
BEEENIISSSIIMOOOO, finalmente ci togliamo dalla vista e dalla gestione della nostra vita un bel gruppetto di persone INCOMPETENTI del ruolo che stanno volgendo e molte di loro PURE LADRI (vedi il FRODATORE dello STATO ITALIANO, il DELINQUENTE di ARCORE e molti dei suoi scagnozzi).
Certo che è avvilente sentire il P.d.R. che il gesto sarebbe di una irresponsabilità unica, a mio parere molto più IRRESPONSABILE è il suo continuo supporto ad un governo che per ENNESIMA VOLTA dimostra di essere tenuto per le PALLE da un DELINQUENTE e dalla sua banda.
CHE SCHIFO.

mario 26.09.13 13:27| 
 |
Rispondi al commento

I casi sono due:
1. Questo post esprime la posizione ufficiale del M5S che sarà integrata nel programma.
2. Questo post è non solo un'opinione personale di Paolo Becchi che serve a Grillo per sondare l'elettorato.

Nel primo caso avrete il mio voto e il mio appoggio (e credo anche quello di milioni di Italiani ormai informati sulle vere cause della crisi)

Nel secondo caso sò già per chi votare al posto del M5S ( e credo lo sappiano anche i milioni di Italiani di cui sopra).

Giorgio S. Commentatore certificato 26.09.13 13:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qualcuno ieri sera ha fatto caso (nella trasmissione la gabbia) ad un paio di affermazioni fatte a telecamere nascoste ad alcuni vertici dello stato?

http://www.youtube.com/watch?v=S7LC5X3RsAo&feature=player_detailpage#t=6510

Saccomanni: "Per ripianare i nostri debiti dobbiamo fare altri sacrifici, e inoltre stiamo pensando di vendere le nostre partecipate dello stato (eni enel finmeccanica)"

Bassanini (cassa depositi e prestiti): "in italia ci sono ottime possiilita'di fare investimenti e finanziamenti dai capitali esteri" (ma perché devono farle gli altri e non noi? ndr)
"Le privatizzazioni vanno fatte con molta cautela perché il rischio svendita e' altissimo"

Questa invece e' incredibile:
Codogno (N.1 1 del dipartimento del tesoro): "Con le svendite degli immobili dello stato si recupera poco, al massimo 12 miliardi, il grosso sono le utilities dei comuni (acqua luce gas)li' sono veramente tanti tanti miliardi, ma sono dei comuni e delle regioni, per usufruirne bisogna cambiare il titolo V della costituzione ed espropriare i comuni e le regioni".

E qui si capisce il perché vogliano mettere mano alla costituzione..

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.09.13 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Vittoria del nazionalismo in Germania, grazie all'europeismo populista...

La grande vittoria della Merkel, non è per niente il trionfo dell'europeismo, come ci vogliono far credere i giornalisti neo liberisti del tengo la rata del mutuo ed i vari politici maggiordomi.
Il voto tedesco è il risultato del più bieco ed egoistico nazionalismo, espresso in maniera ipocrita e codarda dietro il siparietto dell'europeismo adottato dal partito della Merkel.
La cancelliera, come slogan vincente ha sottolineato che l'euro è per gli interessi della Germania e che non ci sarà mai nessuna condivisione dei debiti europei, quindi europeisti o no, la moneta unica fa gli ovvi comodi dei tedeschi.

Cosa ovvia, la Germania grazie all'euro, ha bloccato la rivalutazione della sua moneta, impedendo inoltre agli altri Stati di svalutare. Bloccare la rivalutazione della propria moneta, bloccando anche la svalutazione monetaria degli avversari rappresenta un monumento al nazionalismo più aggressivo, altro che Europa solidale.

Vorrei domandare ai giornalisti collaborazionisti, se è europeista, una nazione che si finanzia a tasso zero con il trucco degli spreads, ossia niente interessi da pagare se si specula su un altro Stato.
La vittoria nazionalista - darwiniana in Germania significa il perpetuare sofferenze nel resto d'Europa, Francia inclusa, ma nel lungo periodo la politica della Merkel si rivelerà controproducente per i tedeschi stessi.
Grazie alla Germania andiamo verso un'Europa sempre più polarizzata. La sinistra italiana del fogno europeo è avvertita...
In vista delle europee il M5S deve assumere una posizione più decisa sul fronte anti euro per l'Italia e per l'Europa.

Jean Sebastien Schtitzer Lucidi, Roma Commentatore certificato 26.09.13 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Cessioni varie (Telecom, Alitalia ecc.)
Accettazione supina da parte dello Stato (da sempre) nei confronti delle mafie che gestiscono la salute - non ultimo le discariche e i roghi - che da anni ammazzano per cancro (e droga) un sacco di gente...
... E una marea di altre cose che sarebbe troppo lungo e inenarrabile raccontare...
E poi ci sono le minacce di dimissioni dei politici del PDL,
nel caso passasse al voto la improponibilità e ineleggibilità politica del loro leader che in tutta la sua vita si è macchiato di crimini e irregolarità ecclatanti che neanche avesse vissuto dieci vite!... Ciò fa di loro i più grandi e infingardi nemici della gente...
Ribadito che nessuno stato al mondo (a meno che non sia ANORMALE come il nostro) venderebbe mai le sue Telecomunicazioni, tantomeno la rete...
Detto ciò:

I POLITICI STANNO GIOCANDO CON LA VITA DEGLI ITALIANI
e ne stanno ammazzando il futuro, e le prospettive dei loro giovani.

Stiano attenti questi ignobili e infami (uso di proposito il termine mafioso "infami" che a loro sta bene) all'ira dei buoni.
Non tirino troppo la corda.
Stiano attenti, questi politici inqualificabili e pericolosi, lo ripeto... All'ira dei buoni. All'ira. Dei. Buoni!

Ermanno Bartoli (barlow), Reggio Emilia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.09.13 13:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.

il piddì? il nulla ha più senso...

paoloest21 26.09.13 13:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se lo stato stampa moneta e con questa moneta si costruisce qualcosa il valore di questo qualcosa dove rimane? nel posto ove si è costruito, quindi si è creato un valore ( una ricchezza ) dal nulla.
Se la stessa moneta la dobbiamo comperare per poi restituirla con gli esosi interessi ad un privato è evidente che facciamo la fortuna del privato che stampa la moneta.
La domanda è: chi stampa la moneta?
Risposta: la BCE.
Domanda: di chi è la BCE? alla quale dobbiamo rimborsare capitale + interesse sulla stampa della moneta stampata in funzione di che?

La moneta è ormai virtuale è solo una questione di debiti e crediti, l'interesse è stato inventato solo per fregare la gente che vive di lavoro e i poveri.
Chi si compra un alloggio con il mutuo, inconsciamente ne compra un altro a beneficio di chi lo finanzia piu' una pletora di sanguisughe professionisti e notai.
Per coprire il rischio basta una assicurazione, che comunque ti fanno fare.
Le banche per erogare mutui basta che abbiamo coperture solo per l'1% di quanto erogato.
Poi ditemi se il sistema è stato messo in piedi per la convenienza dei popoli.
I politici ( quelli che fanno le norme e regolano il sistema ) fanno parte della banda per lo sfruttamento dei popoli e renderli schiavi.

ciulanen 26.09.13 13:19| 
 |
Rispondi al commento

carissimi,
sono una casalinga madre di sei figli, quando facevo
la spesa prima dell'anno 2001 con cinquantamila lire
compravo il necessario per circa una settimana.
Nel 2001 non ci ho capito più niente, e già dai
primi giorni tutto quello che costava dieci divenne
quindici o venti perché? quindi non ci furono controlli e tutti fecero i loro comodi.In quel
periodo dove era la Guardia di Finanza o i Carabinieri? anche per loro era aumentato tutto
e avrebbero dovuto dichiarare guerra a chi aumentava i prezzi!! Ora dopo quella bella
frittata si dovrebbe uscire dall'euro e purtroppo
a noi piccoli toccherà di soffrire di più pagando
tutto di più. Se aspetteremo i controlli ai voglia
a sperare!!! Caro Grillo con te siamo nella stessa situazione che aveva Eva con Adamo: quello era
l'unico uomo e Eva lì doveva sbattere il muso!!
quindi probabilmente ti rivoterò ma tu cerca
di essere meno intransigente e di convertire
quanto più possibile le persone.

maria fanelli 26.09.13 13:19| 
 |
Rispondi al commento


il pdpdl et altri erano abituati troppo bene nella scorsa legislatura, c'era solo il cincinnato molisano:)) a rompere e a dire pane al pane et vino al vino, adesso sono tutti quelli del m5s e sono tanti! la loro coscienza alla fine si suiciderà:)))

paoloest21 26.09.13 13:18| 
 |
Rispondi al commento

bravissimi ii nostri alla camera!!!
ma la presidente....a me pare pensi ai fatti suoi e manco ci ascolta!!
certo che ha simpatia da vendere questa donna!!


O.T.
Dimissioni del PDL dal governo? Benissimo! Siccome sono stati al governo, non per svolgere il lavoro per cui venivano pagati, ma per servire il loro criminale padrone, è necessario che questa gente restituisca tutti gli stipendi indebitamente riscossi ed essere interdetti dalla pubblica amministrazione.

Maria Pia Caporuscio, Roma Commentatore certificato 26.09.13 13:17| 
 |
Rispondi al commento

Neanch'io voglio morire per l'euro. Pugni sul tavolo e se fanno orecchie da mercanti, pronti ad uscirne. Nel frattempo, prepariamo lo scenario alternativo meno traumatico. Spazio a relazioni internazionali a tutto campo. W un'Italia libera!

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato 26.09.13 13:07| 
 |
Rispondi al commento

ma chi erano quei matti che volevano assaltare la piattaforma russa?

la mica son buonisti come i nostri poliziotti... la fanno sul serio

Romualdo Cicero Commentatore certificato 26.09.13 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Non serve uscire dall'Euro o fare chissà quali altri gesti ecclatanti: sarebbe sufficiente avere un governo con le palle quadre che insieme a Spagna, grecia, Portogallo ecc. sviluppi un nuovo piano Europeo.
x anni di possibile sforamento del deficit con chiare garanzie di sviluppo e poi di rientro
un piano nazionale di ammodernamento delle strutture pubbliche per rilanciare l'economia ed i consumi
riduzione per x anni della tassazione sostenuta dai ceti medio-bassi ed aumento in proporzione dei costi di beni voluttuari (si può rinunciare al caviale molto meno al pane!)
riduzione di x % a compensi di manager pubblici e privati, deputati, ministri, ecc., delle pensioni sopra una certa soglia, ecc. (questo sino a quando la situazione delle casse statali non migliora e poi ci sarà un progressivo recupero)
incentivazioni per chi apre nuove attività specie se legate a nuove economie (tipo green economy, agricoltura biologica, ecc.)
il tutto da subito e tra 4 o 5 anni vedremo i risultati!

roberto 26.09.13 13:04| 
 |
Rispondi al commento

---------------- QUESTIONI DI FAMIGLIA --------------------

La famiglia "Pizza" e la famiglia "Crauti" abitano nello stesso condominio.
La famiglia Pizza è in difficoltà economiche e chiede aiuto alla famiglia Crauti. La famiglia Crauti fa un prestito alla famiglia Pizza permettendogli di andare avanti in maniera dignitosa. Dopo qualche tempo la famiglia Pizza si ripresenta dalla famiglia Crauti per chiedere un altro prestito, senza però aver ripagato quello precedente. A questo punto la famiglia Crauti fa alcune riflessioni: gira voce che alcuni componenti della famiglia Pizza rubino dal barattolo dei soldi e vadano in giro con Porsche e Ferrari; e il capofamiglia pur sapendo delle ruberie fa finta di niente e continua a chiedere soldi in giro! A questo punto la famiglia Crauti (e tutte le altre famiglie del condominio) impone delle condizioni per poter continuare con i prestiti! Di fronte alle condizioni imposte, la famiglia Pizza va in escandescenze e comincia a gridare ai 4 venti che la famiglia Crauti, e in generale tutto il condominio, fa schifo... e minaccia che quanto prima andrà a vivere in una casetta singola. Nel frattempo alcuni componenti della famiglia Pizza continuano a vivere nel lusso mentre gli altri non hanno niente da mangiare e fanno l'elemosina sul marciapiede sotto casa.

A FANCULO LA FAMIGLIA PIZZA!

Mago Merlino 26.09.13 13:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ancora a parlare di casta e di euro! siamo in parlamento a farci prendere per il culo quando potevamo essere al governo ad imporre ai bolliti del pd le RIFORME che servono al paese. Questa è l'unica ricetta...fare politica non gli spazzini!dopo sei mesi sono ormai convinto che per la linea da noi seguita saremo giustamente spazzati via dal primo"renzi" che si presenterà. Il movimento sta fallendo come hanno fallito tutti quelli che per pulire la merda non si sono voluti sporcare. Sveglia!!invece di parlare della Boldrini!

riccardo parasassi 26.09.13 13:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Germania, ha 30 milioni di abitanti più dell'italia.
Ha il 30% in meno di parlamentari.
Ha il 40% in meno di poliziotti,
Il capo della polizia tedesca, guadagna meno della metà di quello italiano.
I menagers pubblici tedeschi, guadagnano un terzo di quelli italiani.
In germania, ci sono un quarto delle auto blu che ci sono in italia.
Le auto blu, in germania, sono tedesche.
Le auto blu, in italia, sono TEDESCHE.
UN OPERAIO TEDESCO, GUADAGNA IL DOPPIO DI UN OPERAIO ITALIANO.
Però, vogliamo gli Eurobond;
cioè, la Germania, dovrebbe mettere la firma di garanzia sui nostri debiti:
Se non paghiamo noi, paga lei.
E meno male che la Culona, è Inchiavabile, altrimenti, le faremmo un CULO COSI'.

antonio d., Carrara Commentatore certificato 26.09.13 13:01| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

bisogna andare in tv!!!!!!non c'è altra strada per vincere ora!!bisogna andare in tv e dire quello che sta succedendo!!!informare tutti di quali disastri sono responsabili i partiti!!!bisogna andare in tv a parlare di noi!!!M5S senza se e senza ma!!beppeeeeeeeeeee se potrai fare ancora un altro sforzo vai tu in qualche trasmissione e parla come tu sai fare!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato 26.09.13 13:00| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' vero che anche la Spagna e' in guai finianziari, ma almeno hanno una classe politica molto meno schifosa della nostra benche' sia anche quella una merda,ma nn raggiunge certo i livelli shifosi dei nostri.
Mentre qui tergiversano per farci credere che nn vogliono graziare il maledetto caimano nano, in Spagna fanno shopping nel nostro paese con i soldi che gli abbiamo dato noi;hanno comprato Telecon con i soldi che l'Europa(quindi anche noi) dette alla Spagna per salvare le loro banche.
Ma ci rendiamo conto dello schifo che abbiamo a governarci?
LA SOLO UNICA POSSIBILITA' CHE ABBIAMO è QUELLA DI SBARAZZARCI DI QUESTI DISONESTI PIDUISTI DEMOCRISTIANI CHE STANNO DISTRUGGENDO L'ITALIA

filippo cireddu 26.09.13 12:58| 
 |
Rispondi al commento

OT
La tv Italiana è assassina della coscienza critica, ha un senso mischiarsi con i morti di cui è popolata? Io penso di no e a tal proposito ricordo a tutti noi le parole di Beppe Grillo.

" Dopo le elezioni politiche la stampa e le televisioni si sono scatenate contro il M5S come se fosse l'anticristo con una rabbia, un odio, un disprezzo che non ha riscontro nella Storia d'Italia. L'informazione è l'ultima barriera che protegge processi, corrotti, status quo. E' l'arma letale nelle mani dei partiti. Si dice che Bottino Craxi, prima di involarsi, suggerì al suo sodale Berlusconi “Hai dei cannoni a tua disposizione, le reti televisive, usali“. La fogna che è ora la RAI, che perde 200 milioni di euro all'anno, nonostante canone e pubblicità, con una pletora infinita di dipendenti e “esterni” va riformata al più presto, tolta dal controllo dei partiti. Più che andare in televisione, bisogna cambiare la televisione. E' un obiettivo del M5S. Una sola rete nazionale, multimediale, senza pubblicità svincolata dalla politica."

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato 26.09.13 12:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'ipocrisia di sel è qualcosa di pazzesco!!!!!!1

Luca M., Rho Commentatore certificato 26.09.13 12:55| 
 |
Rispondi al commento

grandissimooooo il nostro Sorial!!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato 26.09.13 12:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

concluda... ha esaurito il tempo.

vito b. Commentatore certificato 26.09.13 12:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dunque,
in Grecia si stanno preparando a fare la rivoluzione,
in Francia e Spagna ci comprano (Alitalia e Telecom),
la Germania fa la Germania ... da sempre ...
e noi che si fa?
... schifo ... quello lo sapevo già
... e dopo lo schifo ... che si fa?

Fabrizio C., Pisa Commentatore certificato 26.09.13 12:47| 
 |
Rispondi al commento

IL SOGNO DI GIANROBERTO (parte prima)
Voleva, disperatamente voleva, creare qualcosa di indimenticabile, di unico e soprattutto che lo liberasse dal fastidioso problema di dover far quadrare i bilanci.
Una notte ebbe un sogno.
Sognò un nuovo prodotto da lanciare sul mercato. Una merce che si produceva a costo zero e si vendeva carissima. Nel suo sogno, Gianroberto si vedeva lanciarla sul mercato e diventare di colpo, nel giro di pochi anni, imperatore del mondo. Aveva scoperto il prodotto perfetto, the ultimate product: il riconoscimento.
Si svegliò proprio nel momento in cui lo stavano incoronando.
“Peccato che sia solo un sogno” borbottò mentre ciabattava verso la cucina per farsi un caffè.
Fu mentre lavava la moka lasciata sporca dalla sera prima che capì il suo sogno.
Riconoscimento, ovvero dare a tutti la percezione di essere qualcuno. In un mondo che tendeva alla conformità asfissiante e che diceva continuamente a sette miliardi di persone “io so’ io e voi non siete un cazzo”, vendere la possibilità di sentirsi qualcuno, di avere un valore unico e soprattutto la percezione di avere un potere era the ultimate product, quello che si sarebbe venduto da solo.
Del resto tutte le merci venivano pubblicizzate attraverso questo messaggio: con questo vestito tutti ti noteranno, con questa automobile sarai unico, con questa crema brillerai.
Dilettanti. Usavano l’oro per vendere il piombo. Il vero prodotto era il messaggio. “Uno vale uno”, sei unico, irripetibile. Vendere l’idea pura. Questo diceva il suo sogno.
Si accorse che il caffè era uscito, aveva bollito e la moka si era bruciata.
Si limitò a spegnere il gas e rimase in piedi appoggiato al fornello.
“Come posso vendere riconoscimento?” continuava a chiedersi.
La sua testa lavorava freneticamente. “Cos’è il riconoscimento?
Decise di procedere con metodo.
Aprì il tablet e cominciò a inserire parole in Google.
Riconoscere, vedere, guardare, essere. Gli uscivano milioni di voci.

laura mezzanotte 26.09.13 12:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

¡¡¡HOLA BLOG!!!

Oggi mi son svegliato tardi!

Non ho letto il post.
Vedo Letta Uber Alles!

Ditemi... il Belin-paese c'è ancora? Che noia...

Ernesto - La Habana 26.09.13 12:44| 
 |
Rispondi al commento

Analisi perfetta. E' assolutamente vero, l'Euro non è l'unico problema dell'Italia, ma è sicuramente il più grave. La vittoria della Merkel è ovvia, la Germania è l'unico paese ad aver beneficiato dell'Euro e della politica di austerity imposta all'Eurozona. Dobbiamo semmai domandarci perché i nostri politici si siano asserviti, facendo di tutto per portare l'Italia alla graduale distruzione. Ma la risposta è ovvia. Napolitano, Letta, Monti, Amato & Co. hanno svenduto il loro Paese in cambio di privilegi personali. In poche parole, se ne fregano se il Paese va in malora. L'uscita dall'Euro non deve essere solo minacciata, ma semplicemente effettuata, perché il primo risultato sarebbe un effetto domino, in cui tutti i paesi farebbero a gara a chi esce dall'euro per secondo. Ci vuole solo qualcuno che si sacrifichi e parta per primo!
Dopodiché, potremmo prenderci una grossa rivincita, dato che la Germania non sarebbe più monopolista nelle esportazioni, senza lo scudo dell'Euro. Torneremo a rendere le nostre imprese competitive sui mercati mondiali, risollevando produzione e occupazione. Ma certo, questi sono concetti troppo difficili per i nostri politici...

Pierluigi C., Pesaro Commentatore certificato 26.09.13 12:44| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Oltre al danno anche la beffa: per pagare i 40 miliardi del fondo salvastati, l'Italia che naturalemente non li aveva, ha preso in prestito questi soldi pagandoli cari...molto cari!

nicola rindi, prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.09.13 12:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quando proooodi invitava gli Italiani a entrare nell'euro era consapevole che avremmo perso la sovranità monetaria? L'Europa si è comportata come fecero i conquiostadores con le popolazioni indigene in cambio di specchietti e biglie colorate prendevano l'oro, grazie proooodi e un grazie a tutti i politici che si sono venduti, goditeveli tutti i trenta denari.

Maurizio Giannattasio, Vado-Monzuno Commentatore certificato 26.09.13 12:40| 
 |
Rispondi al commento

http://webtv.camera.it/home

troppoooooooo bello!!!!
le comiche!!!!
e i nostri a resistere di fronte a idioti totali!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato 26.09.13 12:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

grandissimiiiii i nostri in aula!!!!!sputate in faccia a sel!!!!se il pd è il peggio,sel è il peggio del pd!!!!!!!!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato 26.09.13 12:35| 
 |
Rispondi al commento

letta una merda che galleggia ci prende pure per il culo facendo il saluto serfista brasilero ma vai a cacare

ANDREA MACCHI, CALCINAIA PISA Commentatore certificato 26.09.13 12:35| 
 |
Rispondi al commento

Decidiamoci solo però...
Qui sino all'altro giorno si auspicava un Governo Tedesco ed Europeo per questo Paese, adesso che si scopre che c'è sempre stato e che i nostri politicanti sono solo burattini nelle mani degli Euro-Burocrati e della finanza internazionale non va più bene?
Che da QUESTA Europa e da QUESTO Euro era meglio stare alla larga io lo scrivevo già quando su questo blog si muovevano i primi passi, ma qui, allora, si inneggiava all'Onesto Professore di Economia (qualche pazzo lo fa ancora oggi), il "Prodino Biondo"...
Aspetta un po, ma chi ci ha portati in Europa???

Donato Tobi () Commentatore certificato 26.09.13 12:34| 
 |
Rispondi al commento

Siamo sicuri che il problema in Italia sia l'austerità?
Io penso invece sia:
1- 60 miliardi corruzione
2- 85 miliardi/anno di interessi sul debito (tassso medio 4.5% per un debito di circa 2075 miliardi)
3- 120/160 miliardi di evasione
4- soldi per opere ed acquisti inutili (10 Miliardi TAv, 13 Miliardi F35 ecc.ecc.)
5- costi politica
6- politici nelle S.p.A. pubbliche = miliardi di perdite (vedi MPS, trasporti locali ecc.ecc.)
7- mafia, camorra e delinquenza varia

Se recuperiamo la META' della corruzione, rinegoziamo solo l'interesse del debito a un tasso medio del 2%), metà dell'evasione
(considerandola "solo" 120 miliardi), eliminare/dmininuire i costi per la TAV e gli F35 si avrebbero l'anno 30+40+60+10+10=150 miliardi all'anno di risparmi.
Il che equivale a non fare altro debito (il disavanzo del fabbisogno dello Stato è di circa 75/80 miliardi/anno) e 70 miliardi all'anno
risparmiati che potrebbero essere utilizzati per:
- pagare i debiti alle imprese
- ridurre tasse
- ridurre debito
- dare un reddito di cittadinanza
- ecc.ecc.

Da aggiungere poi i benefici se riduciamo i mali ai punti 6 e 7!!!
Sveglia gente!

bulba p. Commentatore certificato 26.09.13 12:33| 
 |
Rispondi al commento

Ancora sto sbattere i pugni e minacciare?bisogna uscire dall'euro!è insostenibile!!!non c'è "più europa" che possa salvarci!siamo nazioni diversissime strutturalmente e non c'è possibilità di convergenza!!!bisogna mettersi ad un tavolo con germania,francia,spagna,portogallo,grecia e tutti i paesi della zona euro per discutere come cominciare a frammentare la moneta unica!

Giovanni D., Chieti Commentatore certificato 26.09.13 12:33| 
 |
Rispondi al commento

E' la classe politica che ci meritiamo. Essa scaturisce da un popolo mediocre tranne qualche eccellenza. Pensate allo sport. In ogni Olimpiade siamo con il fiato sospeso per l'ansia da prestazioni. Ce la faranno i nostri eroi a confermare le medaglie conquistate nell'edizione precedente? Sono proprio degli eroi se si tiene conto delle strutture messe loro a disposizione e, soprattutto, dell'abitudine a schivare ogni tipo di sacrificio dei nostri giovani italioti.In ogni Olimpiade spuntano delle eccellenze che ci permettono di tirare un sospiro di sollievo. Fra quattro anni, si vedrà! Manca l'organizzazione strategica come nella scuola che vive ancora più drammaticamente dello sport il suo esistere per inerzia. L'ultima della scuola? I professori, che se lo meritano perché non reagiscono a dovere, sono considerati i colpevoli della situazione in cui versa la scuola italiana che naviga in quasi tutte le discipline intorno al 50° posto nelle graduatorie. Attraverso l'INVALSI, che organizza prove all'americana per testare la qualità delle scuole, il Ministero della Pubblica Istruzione conosce il grado di apprendimento scolastico per ogni materia e per ogni classe. Se una classe in una determinata materia non raggiunge il livello minimo prestabilito, l'insegnante deve tornare a frequentare un corso di aggiornamento, deve tornare a scuola! Incredibile. Non tengono conto delle tante altre variabili che giocano a sfavore di una scuola migliore come, per esempio, l'aver fatto perdere agli insegnanti qualsiasi tipo di autorità o le strutture decadenti o la mancanza di laboratori. La colpa é degli insegnanti. Punto e basta. Perché non istituire una forma di INVALSI per i nostri politici? Si potrà dire che le elezioni sono la loro INVALSI. Ma vi risulta che negli anni ci sia stato un rinnovamento della classe politica italiana. Razzi ha mostrato di non saper articolare un pensiero e attaccano i poveri. Con il M5S si sono affacciati volti nuovi e puliti sulla scena degradata...

Gerardo Di Cola Commentatore certificato 26.09.13 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Sono 10 anni chè dico
USCIAMO DALL'EURO
USCIAMO DALL'EURO
USCIAMO DALL'EURO
USCIAMO DALL'EURO
USCIAMO DALL'EURO
USCIAMO DALL'EURO
USCIAMO DALL'EURO
USCIAMO DALL'EURO
USCIAMO DALL'EURO
USCIAMO DALL'EURO
USCIAMO DALL'EURO
USCIAMO DALL'EURO
USCIAMO DALL'EURO
USCIAMO DALL'EURO
USCIAMO DALL'EURO
USCIAMO DALL'EURO

Marco 26.09.13 12:31| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

@enricoletta

""Eurozona e credit crunch: ma dov'è la ripresa?""

""Situazione conclamata di contrazione del credito. Aziende in affanno, così continueranno a fallire. ""

""ROMA (WSI) - Ripresa in Eurozona? Sarà, ma forse sarebbe più esatto parlare di una ripresa, in primo luogo, senza occupazione, e poi, in un contesto conclamato di credit crunch, a danno di imprese e famiglie.

Il problema della contrazione del credito, stando all'ultima relazione mensile sugli aggregati monetari diffusi dalla Banca centrale europea, è provato dai numeri: i prestiti bancari alle imprese non finanziarie sono scesi -3,8% ad agosto, su base annua, contro il -3,7% di luglio.

La flessione si riflette nel trend generale del credito erogato dalle banche al settore privato, che è sceso -2% da -1,9% del mese precedente. E il deterioramento si conferma anche se si considerano i dati depurati dall'effetto di cessioni e dismissioni da parte delle banche, che segnano -1,5% ad agosto, contro il -1,4% di luglio.

Non ha subito invece variazioni la componente dei crediti alle famiglie, ma anche in questo caso si nota che le banche, nonostante i prestiti della generosa Bce, non hanno aperto i rubinetti del credito: si parla di prestiti invariati, con +0,2% su base annua, mentre i mutui alle famiglie sono saliti +0,7%, comunque registrando lo stesso trend precedente.""

paoloest21 26.09.13 12:29| 
 |
Rispondi al commento

CAPORETTO 2008+5
Tramonti a Nordest


L'EX PREMIER:

Non dormo da 55 giorni, i peggiori della mia vita.

-------------------------------

Poverino.

E secondo te, chi si è impiccato nella sua azienda,

costruita sudando lacrime e sangue, ha dormito?


Mentre tu raccontavi barzellette alle tue bambine...

sornione e sorridente, nei tuoi palazzi reali...

Tu, e i tuoi sodali. Destri e sinistri.


.


epe pepe 26.09.13 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Spesso sentiamo parlare di COMPETITIVITA'.

E altrettanto spesso ci dicono che noi lavoratori italiani non siamo competitivi e che questa è una delle cause dei nostri mali.

Omettono di dire che la competizione a cui dovremmo partecipare è fatta di SLEALTA', in ambito sportivo lo chiameremmo DOPING.

E' per questo motivo che esistono gli strumenti economici per evitare che un paese possa sfruttare, per esempio la manodopera a basso costo. La svalutazione è uno strumento che consente tra le tante cose, di limitare un eccesso di importazioni, e quindi di arginare fenomeni in cui le politiche del lavoro di altri paesi possono essere aggressive a tal punto da creare squilibri inammissibili.

Mario Amabile Commentatore certificato 26.09.13 12:26| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia commissariata

Chi scrive la legge di stabilità? Sulla strada di Letta la bomba a orologeria del "Two-pack"


DI GUIDO GENTILI
ilsole24ore.com

"Two-pack", una bomba ad orologeria? Il Commissario agli Affari economici, Olli Rehn, a Roma per un'audizione al Parlamento italiano, dove spiegherà il senso delle "raccomandazioni" europee ( leggi l'intervista al Sole 24 Ore). È la prima volta che accade, e non sarà ultima. Perché inizia, sotto la bandiera generale del "maggiore coordinamento", una fase nuova per la politica economica italiana, una sorta di "cogestione" dei cui effetti la classe politica italiana ha parlato finora distrattamente. Sbagliando.
In pista c'è il "Two-pack", cioè i due regolamenti approvati dal Consiglio europeo il 13 maggio scorso con l'obiettivo di introdurre, per i paesi dell'eurozona, più coordinamento e vigilanza nel processo di formazione delle politiche fiscali nazionali....

http://terrarealtime.blogspot.it/2013/09/da-oggi-litalia-e-ufficialmente.html

( articolo pubblicato alle ore 14 di domenica 15 settembre, versione on -line.. Due ore dopo, l'articolo non c'era più nè si trova in rete, a meno che non si passi dall'archivio e non si faccia un tortuoso slalom. Ma c'è.)

On the Road, Pordenone Commentatore certificato 26.09.13 12:24| 
 |
Rispondi al commento

dalle mie parti quel gesto vuol dire scopare, non il pavimento

piero l., tortona Commentatore certificato 26.09.13 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Io dico grazie all'euro, perché finalmente tutti i nodi della malapolitica vengono al pettine.... Scusate se io ho mille miliardi di debiti di chi è la colpa, della merkel? Ben venga la crisi economica se questa porta ad un taglio dei parassiti di stato.... Nullafacenti con stipendi milionari, a casaaaa!!!! Solo mi raccomando, non facciamoli scappare, come successo nel '43 quando re e governanti tagliarono la corda da Roma alla chetichella, lasciando che i poveri cristi si ammazzassero tra loro... Vergognosi.. Quando si dice siamo sull'orlo del baratro, oltre l'orlo cosa c'è?? Secondo me lo smembramento dell'Italia in diversi stati, tipo l'ex yugoslavia

Andrea P. Commentatore certificato 26.09.13 12:19| 
 |
Rispondi al commento

dall'alto di 6000 euro dall'alto di 10.000 euro...dall'alto di 20.000 euro....dall'alto di 30.000 euro al mese...non si muore ma si fa morire gli altri. ...

gilberto gamberini, cassacco Commentatore certificato 26.09.13 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,
perdonami....troppe chiacchere
e intanto, rischiamo di perdere consensi
abbiamo bisogno di "fatti"
abbiamo bisogno di dire al nostro collega, vicino di casa, amico:
hai visto ieri in TV "Tal de Tali"?
hai ascoltato bene quel che ha detto?
sei in grado di capire perchè mi batto giorno, dopo giorno, affinchè tu possa "ascoltare e capire"?

alnair gru, roma Commentatore certificato 26.09.13 12:14| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

è spaventoso il tono di voce della boldrini in aula.davvero sembra una maestrina acida!!

Luca M., Rho Commentatore certificato 26.09.13 12:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Rinegoziare tutto.
Questa è l'Europa che vuole uccidere le nazioni caso emblematico Telecom

Ricapitolando, per rendervela ancora più semplice, possiamo dire che TELEFONICA (società spagnola), attraverso la controlla TELCO, acquista TELECOM (Società Italiana). La quale Telefonica, avendo necessità di capitali per compiere l'operazione, verosimilmente, si farà finanziare da qualche banca spagnola. La quale banca spagnola, a sua volta, è stata salvata con i soldi dei contribuenti italiani attraverso il fondo ESM. I quali contribuenti, per poter conferire i soldi nel fondo ESM (e da questo alle banche spagnole che finanziano l'acquisto di Telecom da parte di Telefonica), essendo straccioni, sono stati spremuti di tasse per rendersi presentabili sul mercato e per ottenere la fiducia degli investitori che hanno prestato i soldi all'Italia, a fronte del pagamento di lauti interessi.

Chi ha dato il mandato per sottoscrivere l'ESM? Chi ha votato per il pareggio di bilancio? Chi ha deciso che non possiamo stampare con la nostra banca? Vogliamo chiudere le università come la Grecia perché lo Stato non può pagare gli stipendi per pagare gli interessi sul debito agli stranieri guarda caso quelli che ci stanno comprando a 4 soldi?

eleonora . Commentatore certificato 26.09.13 12:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo l’abbattimento del muro di Berlino, ne è stato costruito un altro, invisibile questa volta, in modo che nessuno potesse abbatterlo. Un muro che divide le caste del potere dalla gente comune e se non si riesce a sfondarlo, potremo dire addio alla civiltà come l’abbiamo conosciuta. Queste caste non hanno messo in atto la terza guerra mondiale, ma la prima guerra planetaria, questa di fatto è una guerra economica, politica, sociale, culturale e ambientale. Una guerra che uccide senza l’uso delle armi, una guerra per sottomettere le nazioni, privandole della sovranità decisionale e monetaria, dei beni pubblici e affamare le popolazioni. Quel che ne deriverà non sarà solo la decimazione degli abitanti del pianeta, ma la distruzione dello stesso pianeta.
Questo gruppo di esseri, privi di umanità e di logica, hanno eretto una sorta di piramide, dove dall’alto costoro che si sono autoproclamati “padroni della Terra” dominano su ogni cosa, mentre all’ultimo gradino è l’intera popolazione e dunque è nei loro artigli che finiscono tutte le risorse del pianeta. Questi “padroni” sfruttando senza alcun limite, uomini e territorio in un vero e proprio arrembaggio, si accaparrano tutte le risorse, lasciando solo le briciole al resto della popolazione. Questa guerra iniziata anni addietro e di cui tutti ne conoscevano gli effetti su quei paesi diventati “terzo mondo”, non sono serviti da lezione ai vari capi di Stato europei. In quei paesi si è dato inizio all’olocausto moderno, dove la gente viene uccisa non più nei forni crematori, ma per fame. Questi attuali dittatori, nascosti dietro sigle, sono in realtà le banche mondiali e le multinazionali, che ora hanno iniziato a depredare l’Europa.
(continua sotto


Hanno ragione. Noi siamo il movimento che li ha irritati di più. Ci mancherebbe altro!

PAOLO PETRAROLO, RAVENNA Commentatore certificato 26.09.13 12:09| 
 |
Rispondi al commento

mandando la gente davanti ed in avanti come fanno i cattivi generali, così si comporta questo governo, così si sono comportati i governi passati....allora si può morire per la merkel e per mastrich quando a morire sono sempre e solo gli altri....Amen

gilberto gamberini, cassacco Commentatore certificato 26.09.13 12:06| 
 |
Rispondi al commento

........Non sarà tutta colpa dell’Euro se ci troviamo ormai in questa situazione comatosa, ma l’introduzione della moneta unica è stata certamente il fattore determinante. Alla Germania la crescita, a noi la “decrescita infelice” con milioni di disoccupati e una politica di austerity che a partire da adesso si farà sempre più rigida.
...............ecc. , ecc.....

GIUSTO ( non ci vuole tanto per capirlo ) ::

PERO' :
L’unico motivo al mondo per cui il debito del Tesoro,
cioè credito di Cittadini e Aziende italiane e Stranieri, è un problema per l’Italia,
è che oggi è denominato in una moneta che i computer del Ministero del Tesoro e della Banca d’Italia s.p.a. ((... privata e Non Statale , cosa Che la maggior parte degli Italiani non ancora sanno ...)) NON possono più emettere liberamente, PERCHE' E' DEI PRIVATI ,

cioè appartiene alla BCE e ai MERCATI DI CAPITALI PRIVATI !!!!!!!.

Parlo dell’Euro, ovviamente .

A questo punto l'Italia non può più liberamente "rinnovare" il debito per pagare le scadenze e gli interessi senza problemi.

Quindi :

il problema NON E’ IL DEBITO DEL TESORO
(( ma il "sistema" con cui si DEVE finanziare lo Stato Italiano )), O GLI INTERESSI ,
ma il fatto che essi sono denominati in una moneta che l’Italia PRENDE IN PRESTITO DAI MERCATI DI CAPITALI PRIVATI !!!!!!!,

UNA CIOE' MONETA CHE AI MERCATI PRIVATI DEVE RESTITUIRE A TASSI ESOSI I PIU' ALTI POSSIBILI E NON A TASSI PIù BASSI POSSIBILI , E OLTRE TUTTO : NON DECISI DALL’ITALIA,
E CHE NON PUO’ PIU’ EMETTERE LIBERAMENTE, COME FANNO AD ES.: GIAPPONE O USA O CANADA O AUSTRALIA ECC.

Lino Viotti Commentatore certificato 26.09.13 12:04| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

Fate le pulci al TAV e la chiuderanno da soli.

Il TAV é tnuto in piedi gonfiando a spoposito i costi e mangiandoci sopra. Basta un´interrogazione parlamentare sui singoli costi per bloccare il magna-magna.

Fuggiranno tutte le imprese dal TAV e soprattutto le mafie se non possono mangiarci.

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.09.13 12:04| 
 |
Rispondi al commento

la culona sta riuscendo dove ha fallito Hitler.

mister x, ravenna Commentatore certificato 26.09.13 12:02| 
 |
Rispondi al commento

♫♪ Se il nostro amore è
un altro fallimento
non me la prenderò con te con lui
o con il vento
perché son stato io
a sollevarti il mento
perché non ti comprai
e adesso non ti vendo.

tu, bella e triste tu
mi dicesti quanto ti lasciai
non si può morire dentro
e morendo me ne andai
ora sono qui
dopo un anno l' ho capito che
non si può morire dentro
e morivo senza te

abbracciami anche tu
ci son troppe persone
sen io lo farei l' amore qui
alla stazione
ma non restare lì
a buttar via i minuti
il mondo tu lo sai è degli innamorati

tu chi nascondi tu
se c' è un altro dillo pure qui
non si può morire dentro
e sorridersi così
anche senza te
bella sì ma triste non sarai
non si può morire dentro
e restando morirei
un puntino tu
la tua storia scrivere vorrei
ma non si può morire dentro
e restando morirei
uh uh uh .... ♫♪

♫♪ Canta Post ♫♪ 26.09.13 12:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUESTI POLITICI INETTI GUADAGNANO 20.000 Euro al mese!!!

Per fare cosa? Per spremerci come limoni e per sdraiarsi a tappeto di fronte a qualsiasi imposizione delle Merkel o dell'Europa? Hanno detto sì a qualsiasi trattato o regolamento proposto dall'Europa, da Maastritch al Fiscal Compact, all'Euro cambiato a 1936,27 contro Lira per non parlare delle imposizioni sulla nostra produzione alimentare e agricola (quote latte x tutte!). C'è però un piccolo particolare, a noi nessuno ha mai chiesto nulla su nessuna questione e il mantra "ce lo chiede l'Europa" è la scusa dietro alla quale si nascondono come chi non ha alcuna intenzione di volersi mettere contro carneadi come i vari Rehn, Shultz e altri siffatti burocrati che però nei confronti dei nostri politici appaiono come dei giganti! Bene, allora sapete cosa vi dico? I vostri 20.000 euro al mese, ve li fate pagare da loro e non dagli Italiani, per gli Italiani voi non avete fatto un emerito caxxo di niente se non farci sentire impotenti di fronte al nulla dell'Europa.

Gianni B 26.09.13 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo per l'Italia, tutti coloro che sono seduti su una poltrona, una sedia o uno sgabello nelle stanze, sgabuzzini e corridoi del POTERE, hanno sempre intascato i profitti pubblici e privati ed hanno sempre socializzato le perdite pubbliche e private.
In poche parole - a loro i soldi di tutti ed al popolo i debiti di pochi - (quasi due milioni di predatori contro 58 milioni di predati)
Se non vengono eliminati i parassiti, il corpo prima si ammala (la situazione odierna) poi muore (la situazione futura.
Più che essere mandati tutti a casa questi esseri disumani dovrebbero essere mandati tutti al macero

egeria benvenuti 26.09.13 11:54| 
 |
Rispondi al commento

e ricodo a tutti, TUTTI GLI ATTIVISTI, PARLAMENTARI, GRILLO E STAFF, CHE L'USCITA DALL'EURO è LA PROPOSTA PIù VOTATA SUL FORUM

NON ERA LA BASE A DECIDERE?

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2012/10/immediata-uscita-da-eurozona-moneta-sovrana-applicazione-mmt.html

Gianluca N. Commentatore certificato 26.09.13 11:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli Stati Uniti stampano valuta a gò gò.
Come vorrebbe Paragone che si facesse qui da noi.
Ciononostante per la terza volta in un anno, devono aumentare per legge il tetto del deficit per non dichiarare default.
Se la caveranno: hanno le cannoniere.
Ma se lo facessimo noi?
Paragone stia attento a "farla facile".

Lady Dodi 26.09.13 11:52| 
 |
Rispondi al commento

http://blip.tv/worldadaptive/il-monologo-piu-bello-della-storia-del-cinema-italiano-6645642


IL MONOLOGO PIU' BELLO DELLA STORIA DEL CINEMA ITALIANO

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 26.09.13 11:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Becchi mi cadi in basso, NOI DOBBIAMO USCIRE DALL'EURO, e basta

Non dobbiamo ridiscutere niente, ne usciamo e bgasta, torniam oa stampare la Lira e in 1 anno risolleviamo l'Italia


Dopo di noi ci seguiranno altri stati come Grecia, Spagna, Portogallo


A FANCULO L'EURO

Gianluca N. Commentatore certificato 26.09.13 11:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Commemorato in un’aula del Senato il governo dell’ex leader Psi, il condannato Bettino CRAXI.
NAPOLITANO omaggia Craxi mentre la figlia insulta i PM.

Cosa dobbiamo ancora vedere e subire in silenzio ?

Cosa aspettano i Parlamentari del M5S a chiedere l'impeachement per questo eversore-tangentaro prescritto ?

Carmine s., caserta Commentatore certificato 26.09.13 11:49| 
 |
Rispondi al commento

MA LA GELMINI HA LE ZECCHE NEL CULO??' FORSE TROPPO IMPEGNATA AD ANDARE IN TV AD ABBAIARE PER DIFENDERE IL SUO PADRONE E DUCE NON HA TEMPO PER FARSI ALMENO UN BIDE'.... DIMISSIONI IN BLOCCO PDL... QUAL'E' IL PARTITO CHE VI HA IRRITATO DI PIU???' PAGNONCE VAI A LAVARE IL CULO ALLA GELMINI....!!!!!

aniello r., milano Commentatore certificato 26.09.13 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Viene prima il Trattato di Maastricht o la nostra Costituzione? il 12 ottobre c'è una Manifestazione a Roma a difesa della Costituzione ..... l'ha proposta Rodotà, Don Ciotti e Landini ..... non va bene? La gente non capisce perchè il Movimnto fa un casino della Madonna in Aula e sui tetti di Monte Citorio e poi non si unisce ad altra gente che sul punto la pensa come il M5S. Io ci sarò e pazienza se saranno solo colori rossi... tra l'altro il rosso mi dona ;)
ci vediamo lì?? o voi aspettate Beppe?

vito b. Commentatore certificato 26.09.13 11:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro prof. Becchi, l'idea che si possa trovare una soluzione ai problemi italiani attraverso la sostituzione della moneta e continuando poi a svalutare ad oltranza, è del tutto priva di fondamento, in quanto palliativa e non risolutiva. Così come chiedere revisioni seriali dei trattati europei già sottoscritti lo è altrettanto, a meno che non si voglia continuare, come stanno facendo i greci, a chiedere deroghe ogni tre mesi.
L'unica via d'uscita è trasformare l'Italia attuale in un paese civile, dove le istituzioni funzionano correttamente e senza rubare risorse al paese. Ci possono aiutare solo "RIFORME" ben concepite che rendano questo disgraziato paese degno di rimanere in Europa al fianco dei paesi virtuosi. Per questo il M5S si dovrebbe battere a spron battuto e lasciar perdere fesserie demagogiche che non portano da nessuna parte così come principi e teorie di importanza irrilevante per la sopravvivenza economico-finanziaria del nostro paese.
Con una serie di riforme indispensabili ben concepite il costo del debito si ridurrebbe drasticamente e ci sarebbe ossigeno per tutti (aziende comprese). Finalmente le poche risorse disponibili andrebbero a buon fine e non sprecate attraverso mille rivoli.
BISOGNA RIFORMARE LO STATO CHE NON FUNZIONA PER SALVARE IL PAESE! SVALUTANDO LA MONETA NON SI RISOLVE NULLA MA SI IMPOVERISCE IL PAESE.

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 26.09.13 11:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...rinegoziare tutto con l'Europa!

La Merkel è stata votata perchè ha fatto della Germania l'occhio del ciclone che si ingoia tutto..

nel '39 usavano i carriarmati..
adesso basta lo spread....


Wiu@m@o -, Firenze Commentatore certificato 26.09.13 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Si Prof. Becchi "è necessario restituire al popolo, al più presto, la possibilità di esprimersi in libere elezioni
Se il MoVimento 5 Stelle dovesse vincerle, andremo in Europa per rinegoziare tutto..."
e finalmente l'economia e la politica comincerebbero ad andare nel verso giusto,
con buona pace di quei gufacci che dicono che la nottata non passerebbe comunque.

Bhò, quei gufacci non li capisco proprio, forse perchè...
io non capisco la gente che gli piace l'acqua ma ha voglia del vino,
io non capisco la gente che sta in Piazza 5 Stelle ma ha voglia di Piazzale Loreto.
Bhò?

http://www.youtube.com/watch?v=uO6VX7qxITE

Daniela M. Commentatore certificato 26.09.13 11:39| 
 |
Rispondi al commento


qualcuno è in grado di documentare l'andamento dei prezzi e delle tariffe varie nel resto d'europa et in italia dopo l'avvento della moneta unica?

paoloest21 26.09.13 11:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Egregio prof. Becchi sono perfettamente d'accordo con lei, tuttavia dobbiamo fare i conti con il Popolo italiano, che, svogliato, ignorante, assuefatto al malaffare e in parte profondamente amalgamato con le trame del sistema, difficilmente avrà la consapevolezza e la reale volontà di poter cambiare le sorti del nostro Paese.

Peppe Todaro, Trapani Commentatore certificato 26.09.13 11:37| 
 |
Rispondi al commento

É l'unica cosa da fare : rinegoziare in Europa in modo forte e autorevole. Se non riesce occorre essere pronti con il piano di uscita
Chiedo che il M5S si prepari sin d'ora a questo tema e che ne diffonda in modo trasparente i risultati.

Enrica miche 26.09.13 11:37| 
 |
Rispondi al commento

Ho l'impressione che l'Italia e gli italiani abbiano sempre sottovalutato la politica europea e le sue implicazioni pratiche.

Gli gnomi europei, quelli che decidono per noi tre o quattro anni prima che le normative si concretizzino in trattati o leggi nazionali nei rispettivi paesi, godono di una totale libertà politica.
I trattati di Maastricht, l'Euro, il Fiscal compact, l'unione bancaria, sono stati discussi e approntati da élite economico finanziarie del tutto sdoppiate dalle esigenze dei cittadini.

Il Parlamento europeo è attualmente espressione di due aree politiche, il partito popolare (PDL) e l'area socialdemocratica (PD).

Il fatto di essere un organo sovrannazionale ha acuito il punto debole delle assemblee parlamentari, facendone la massima espressione delle lobby che dei partiti politici, apprezzano l'organizzazione a piramide.

Ho avuto discussioni all'interno dei meetup, sulla assoluta importanza di partecipazione al Parlamento europeo, da parte del movimento notando che in molti nostri militanti non è ben chiara la funzione politica di tale organo, avendone una immagine fumosa e burocratica.

Alcuni sono addirittura dell'idea di non partecipare alle imminenti elezioni (maggio 2014).

Con la prossima tornata elettorale gli stati manderanno i loro rappresentanti, i quali una volta insediati dovranno dare la fiducia alla Commissione Europea che è un vero e proprio governo.

Se vogliamo cambiare la politica sociale ed economica in Italia, dobbiamo eleggere un Parlamento europeo e quindi una Commissione europea che ci rappresenti.

Se questa Europa fa male agli Italiani, sono gli Italiani che la devono cambiare, ma l'Europa si cambia a Bruxelles, e non a Roma.

Barone Piovasco, Rondò Commentatore certificato 26.09.13 11:36| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo onesti: l'euro ci ha dato il colpo di grazia, ma ci eravamo già rovinati da soli prima con spese allegre, corruzione, voto di scambio, evasione e furbate di ogni genere. Se nel M5S non riconosciamo questo vuol dire che manchiamo di onestà intellettuale.

marta,firenze 26.09.13 11:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.

""Roma, 26 set. - (Adnkronos) - "Ieri si e' verificato un fatto politico improvviso e istituzionalmente inquietante cui oggi devo dedicare la mia attenzione". Cosi', in una lettera che e' stata letta da Maria Romana De Gasperi, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha motivato la sua assenza, questa mattina, a Palazzo Giustiniani al convegno promosso dalla Fondazione De Gasperi sul rilancio dell'unita' politica dell'Europa per superare la crisi economica. ""

la boldrini ha proferito verbo?

che stupido è il pdl che minaccia dimissioni non il m5s:)))

paoloest21 26.09.13 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Il TRATTATO di LISBONA (fotocopia della rifiutata COSTITUZIONE EUROPEA dai referendum francesi e olandesi, firmato da PRODI, D'ALEMA e NAPOLITANO. Il trattato prevede che le leggi fatte dalla UE saranno vincolanti sulle nostre leggi nazionali, e saranno persino più forti della nostra Costituzione. In Italia, il Parlamento ha ratificato il Trattato l’8 agosto del 2008 (già la data la dice lunga), senza alcun pubblico dibattito. La Commissione UE (NON ELETTA da NESSUN CITTADINO EUROPEO, ma composta da BUROCRATI eletti dai GOVERNI degli STATI MEMBRI alla UE) si può permettere di snobbare persino i parlamenti nazionali degli Stati membri, come dimostra il fatto che fra il settembre 2006 e il settembre 2007 questi ultimi avevano spedito a Bruxelles ben 152 bocciature di leggi proposte dalla Commissione, col risultato di essere ignorati nel 100% di casi. Il capitolo del Trattato sul diritto di sciopero, dove si prevede un assoluto divieto se esso ostacola “il libero movimento dei servizi”, quindi LIMITAZIONI al NOSTRO DIRITTO di SCIOPERO (SINDACATI INUTILI). i PARLAMENTI NAZIONALI di ogni stato membro, dovranno lavorare nell’interesse dell’UNIONE EUROPEA. Quindi le leggi nazionali di ogni stato membro, dovranno essere pensate nell’interesse non dei cittadini del proprio stato, ma nell’interesse dell’Europa. 3) La CORTE EUROPEA di GIUSTIZIA potrà emettere SENTENZE che sono VINCOLANTI su ogni TRIBUNALE di ogni stato membro. E’ prevista l’ESPANSIONE delle SPESE MILITARI. Attualmente l’ITALIA contribuisce alle SPESE MILITARI EUROPEE con 28 MILIARDI all’anno. GUARDATEVI PRESA DIRETTA "BASTA con l'AUSTERITY" e vedrete cosa succederà in Italia tra poco. I NEMICI PIU' PERICOLOSI per la NOSTRA DEMOCRAZIA sono i BUROCRATI dell'UE. Paghiamo 84 MILIARDI di INTERESSI all'anno. 3 MILIARDI di MULTA se sforiamo i parametri etc etc. Siamo nelle mani di STROZZINI. CHI HA CREATO QUESTA SITUAZIONE PAGHI e non i CITTADINI. Ci vuole un RAFFAEL CORREA ITALIANO. BEPPE chiama PAOLO BARNARD.

GAETANO S., MESSINA Commentatore certificato 26.09.13 11:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non si muore per l'euro, si muore perchè:
1) siamo un paese di LADRI (chi puo' fregare il fisco lo fa...) e con mezza italia di gente iper-garantita dallo stato (pensionati e dip. pubblici) e l'altra metà lasciata a se stessa
2) ormai non si fa più concorrenza a Cina, India, Brasile, Russia & c. la germania ancora non è in recessione SOLO perchè è l'unico paese UE a vendere ai paesi in via di sviluppo. noi ormai lavoriamo solo per la germania, le aziende italiane che ancora lavorano lo fanno per loro!

Michele Bene 26.09.13 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno blog!!!condivido tutto il post!!!e rilancio,non si può morire ne per l'euro ne per una casta politica di miserabili!!
Beppe il v-day quando??

Luca M., Rho Commentatore certificato 26.09.13 11:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' sotto gli occhi di tutti che il sistema sia sbagliato e ingiusto. Si può accettare che sullo stesso pianeta viva uno sceicco, super imprenditore, banchiere ecc che in questo preciso istante sta scegliendo la rubinetteria d'oro o comprando l'ennesima pelliccia per l'ennesima amante e sempre sullo stesso pianeta un bambino muoia di mal nutrimento?? Ovvio no. La causa di tutto questo è il sistema basato sullo sviluppo, il progresso e la crescita infinita. Prendiamo per esempio il comparto industriale automobilistico, in italia 50 anni fa viaggiavano un milione e mezzo di macchine, oggi 35 milioni. Come può essere sostenibile uno sviluppo del genere? Cambiamo macchina ogni mese? Compriamo 6 macchine a testa a debito?? E' ovvio che questo "modello di sviluppo" sia fallimentare e deleterio. La soluzione a mio parere è la decrescita felice! E cioè lo sprecare meno (ad esempio in italia si spreca moltissimo in riscaldamento per le case, cibo ecc) e con il risparmio creare un economia SOSTENIBILE, UTILE ED INTELLIGENTE. Localizzare le produzioni, senza dover comprare i biscotti dall'olanda o le arance dalla spagna, così che si risviluppi tutto un tessuto produttivo utile. Vabbè il discorso è lungo e c'è tanto da approfondire, cmq se ne dovrebbe discutere e beppe dovrebbe parlarne di più, riparlarne di più.

daniel& cuocci, genova Commentatore certificato 26.09.13 11:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL Presidente del Consiglio sta facendo molto bene
lasciamolo lavorare .
IO non voglio morire per Grillo

ROBERTO GHIDONI, ANDORA Commentatore certificato 26.09.13 11:27| 
 
  • Currently 2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

MAGARI AVESSIMO AVUTO UNA MERKEL NOI !!

Lady Dodi 26.09.13 11:27| 
 |
Rispondi al commento

C'è sempre una scusa dei nostri casini. Come mai oltre alla Germania ci sono altri stati che vanno avanti ( vedi Belgio, che aveva un debito/PIL superiore al nostro).
Siamo sicuri che se rimanevamo con la liretta l'Alitalia, Telecom, Parmalat, l'Alfa Romeo, le FS ecc sarebbero stato italiane o dei gioielli?
Dopo il muro di Berlino, l'economia è cambiata, e per primi di questo cambiamento si sono accorti il paesi del BRIC (Brasile Russia India Cina ) con Turchia, Cile Marocco Sud Africa ecc.
E noi volevamo competere [ secondo l' articolista ] con la svalutazione della lira...
La Cina/ India /Vietnam e compagnia, se ne fanno un baffo delle nostre svalutazioni, anche perchè se si svaluta, si vende meglio all' estero, ma dal rame al petrolio si paga in dollari.

Mussolini ce l'aveva con l'Inghilterra, adesso si piange per colpa della Germania. E nessuno dice che baserebbe eliminare i paesi emergenti, (gli molliamo i nostri mafiosi) così le ns merci tornano ad andare a gonfie vele. Tanto una cazzata in più non cambia...

Paolo Zanchetta, crocetta del montello, TV Commentatore certificato 26.09.13 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DI FRONTE ALLO SCEMPIO ISTITUZIONALE MESSO IN ATTO DAL PDL (DIMISSIONI IN MASSA DAL PARLAMENTO )LA BOLDRINI TACE !!!!!!!!!!!!!!! VERGOGNA !!!!!!!
SE SOLO L'AVESSIMO MINACCIATA NOI UNA COSA DEL GENERE ? BOLDRINI A CASA .........ANDATE A CASA TUTTI BUFFONI.........

alberto paci, alberto_paci@libero.it Commentatore certificato 26.09.13 11:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non vi sembra più che ingeneroso cretino incolpare la Merkel per i risultati del nostro atavico malcostume?
Tanto per cominciare chi dobbiamo ringraziare per essere entrati nell'euro allegramente con un cambio ridicolo?
E senza minimamente consultarci, cosa che hanno fatto OVUNQUE?
Guardiamo di non aggiungere catastrofe ad errore uscendone alla garibaldina.

Lady Dodi 26.09.13 11:24| 
 |
Rispondi al commento

"Commercio: Istat, vendite dettaglio luglio al minimo dal 2001""

10:44 26 SET 2013

""(AGI) - Roma, 26 set. - Il livello delle vendite al dettaglio a luglio ha toccato il minimo da novembre 2001. E' quanto si evince dalle serie storiche pubblicate dall'Istat. Il dato tendenziale registrato dall'istituto e' il tredicesimo in negativo di fila. LUGLIO -0,3% MESE -0,9% ANNO Vendite al dettaglio ancora in calo a luglio. L'indice calcolato dall'Istat ha registrato una contrazione dello 0,3% su base mensile e dello 0,9% su base annuale. Il dato tendenziale risulta negativo per la tredicesima volta consecutiva. Nella media del trimestre maggio-luglio 2013 l'indice registra una diminuzione dello 0,2% rispetto ai tre mesi precedenti. Nel confronto con giugno 2013, diminuiscono dello 0,1% le vendite di prodotti alimentari e dello 0,3% quelle di prodotti non alimentari. Il calo tendenziale e' invece sintesi di un aumento dello 0,2% per le vendite di prodotti alimentari e di una diminuzione dell'1,6% per quelle di prodotti non alimentari.
Le vendite per forma distributiva mostrano, nel confronto con il mese di luglio 2012, un calo sia per la grande distribuzione (-0,4%) sia per le imprese operanti su piccole superfici (-1,2%). Nel confronto con i primi sette mesi del 2012, le vendite di prodotti alimentari segnano una flessione dell'1,6% e quelle di prodotti non alimentari del 3,3%, per una diminuzione complessiva del 2,6%. (AGI) .""

paoloest21 26.09.13 11:23| 
 |
Rispondi al commento

@ Adriano,M- Viareggio h.9.23,precedente Post....ciao,guarda che il coefficiente di calcolo nel contributivo e' stato abbassato per la terza volta in 16 anni,originariamente era 6,13
ma solo nella migliore delle ipotesi,63 anni di eta'a prescindere dall'anzianita'contributiva...attualmente e'5,435
l'equivalente del 1,7% rispetto al vecchio 2% del sistema retributivo ( che non esiste piu'dal 2012)..
Luciano.P..l'Europa ci chiede di portare il debito
pubblico dall'attuale 130,5% al 60% in una ventina d'anni...cioe' ci sta chiedendo di rientrare per quasi 1100 mld.euro al ritmo di 55 miliardi l'anno,un avanzo primario in bilancio di questa portata,AL NETTO DEGLI INTERESSI OVVIAMENTE,significa che dovremmo crescere per 20 anni ad un ritmo vicino al 4 %....nessuno Stato al mondo ha mai avuto una performance del genere
...in parole povere l'Europa ci vincola AD UN'IMPRESA IMPOSSIBILE,a maggior ragione dovendo sopportare tutti i vincoli imposti dai vari trattati UE....altri Paesi hanno un debito vicino al nostro e non hanno grossi problemi,allora dove sta il trucco ?...A.Bagnai.L.Vasapollo,G.Mazzetti
tra gli altri numerosi economisti,lo spiegano bene
..se l'Italia avesse piu'liberta'di manovra in campo monetario e nel predisporre politiche economiche "espansive,con la ricchezza privata che possiede ( superiore di quasi 1500 mld.euro rispetto alla Germania) IL DEBITO PUBBLICO SAREBBE UN FALSO PROBLEMA,E I MERCATI GLOBALI LO SANNO !!!!...invece,alle condizioni date,se non cambieranno,conviene di gran lunga uscire dalla moneta unica e dai trattati UE ( consiglio che ci danno anche molti oltreoceano,anche se in buona misura per altri motivi..convenienza strategica,leggi gli USA )....d'accordo con te per il passaggio comunque referendario....ciao.

f.g-torino.

franco graziani 26.09.13 11:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BUONGIORNO BLOG!!!


Lo ribadisco, Beppe deve andare in tv, deve fare informazione capillare tramite tv, solo lui puo' fare questa cosa, dobbiamo recuperare quella parte di italiani che vive davanti alla televisione bevendosi tutto quello che vien loro raccontato. Abbiamo bisogno di guadagnare consensi e a parte il nostro passaparola che, serve fino ad un certo punto ma serve, e' il convincimento mediatico che certa gente ha bisogno.
io spero sempre in una presa di coscienza, in una sorta di illuminazione delle menti piu' ottuse.
In questo momento non abbiamo scelta se vogliamo vincere le elezioni, ci vuole la tv, martellante come fanno gli altri. Gli altri ci insultano in tv, cie ci buttano addosso fango e la gente ci crede, combattiamo ad armi pari. E' inutile fare gli eroi, non in questo momento. Il tempo stringe e le casse sono ormai vuote.

ema dell Commentatore certificato 26.09.13 11:18| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Les Misérable- Victor Hugo
**************************
Cerco di darvi un quadro leggibile a mio parere del disastro di una classe politica / partitica incurabile .
*****
a ) Berlusconi non dorme da giorni come un topo in gabbia alla ricerca di una soluzione che non c'è . MInaccia il ritiro dei ministri , poi rettifica , minaccia di far cadere il governo poi frena , minaccia oggi di nuovo le dimissioni dei parlamentari ( non dei ministri ) che possono poi essere ritirate . Di fatto basterebbe una mozione di sfiducia , le dimissioni di suoi ministri e Letta andrebbe di filato da Napolitano . INvece lui aspetta una grazia , promessa che non arriverà mai.
Forza italia serve anzitutto per tenere compatto il PDL ; chi non ubbidisce non avrà posto nel nuovo ( si fà per dire) partito . E interdetto o no , in galera o no , ai servizi sociali.....un mezzo di pressione per sopravvivere .
Ma la priorità è solo una : salvare il proprio culo e le aziende .
****
b) Letta va in giro per il mondo in modo ridicolo mentre i suoi parner lo spernacchiano ogni giorno , espande la nostra miseria , debolezza e "napolanità" ....piu' vicina al teatro di De FIlippo che ad uno stato . IL tutto mentre pezzi strategici vengono svenduti e l'italia muore in Europa.
Letta di democristiamna memoria è la reincarnazione di ANDREOTTI , una sfinge che non vede e non sente . Anche lui aspetta il congresso PD e cerca di rimanere in sella per avere un ruolo , moneta di scambio per il suo futuro e della sua corrente.
c) Napolitano è prigioniero di una serie di scelte sbagliate , essersi imposto di rimanere presidente , imporre una alleanza inpraticabile dato il quadro giudiziario ; a livello strategico è uno dei maggiori responsabili del disastro.
*****
Mentre l'europa ci fotte , L'euro ci affama , la Merkel ci considera una sua colonia povera e mantenuta ....il paese muore con i RESPONSABILI bene in vista .
Agli occhi di tutti .

Tinazzi

tinazzi ., Albano Laziale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.09.13 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Gianluca di Monfalcone, scusi lei ce lo vede Letta a sbattere i pugni sul tavolo?

Lady Dodi 26.09.13 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Letta dovrebbe sbattere i pugni sulla scrivania ???
La Merkel gli darebbe di rimbalzo 25 manrovesci...Perche' lei e' una donna con le palle !!!! Cosa le Letta ne e' completamente sprovvisto....

Gianluca ., Monfalcone Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.09.13 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Questo nostro governo è al completo servizio dei banchieri privati,che loro chiamano "mercati".
Il piano su Telecom di Cassa Depositi e Prestiti è stato bloccato, le dichiarazioni di ieri sono pura sceneggiata. Gli ordini sono chiari: PRIVATIZZAZIONI E MONETA UNICA. Il Governo obbedisce. Gli incarichi a Monti prima e a Letta poi non sono casuali. Noi siamo di fatto un paese del Terzo Mondo la cui classe dirigente corrotta obbedisce a un'associazione a delinquere formata da banchieri privati italiani ed esteri. La nostra storia è simile a quella dell'Argentina: derubati e ridotti alla fame dai propri governi eletti democraticamente. Di tutto questo è il Popolo Italiano il principale responsabile, non importa se per ignavia, per ignoranza o per masochismo.
Gli Italiani meritano il proprio destino perchè lo hanno scelto, anzi, continuano a sceglierlo. I sondaggi danno ancora PD e PDL primi partiti sopra il 25 per cento. Agli italiani gli puoi fare di tutto e raccontare di tutto. Nessuno però racconta che la Germania non ha privatizzato nulla, ha ancora banche private e grandi società a partecipazione statale, persino la Volkswagen è al 20 per cento pubblica. Perchè non fanno a casa loro quello che vogliono che si faccia a casa degli altri ?

Mino V., Brindisi Commentatore certificato 26.09.13 11:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'ITALIA IN TUTTA LA SUA STORIA,E' FAMOSA PERCHE E' SEMPRE STATA PIENA DI ECCELENZE..GENI,PENSATORI,NAVIGATORI,ESPLORATORI, PITTORI,SCULTORI,ARCHITETTI,SARTI,CUOCHI,STILISTI,ECC.ECC. POSSIBILE CHE SIA FINITO TUTTO?POSSIBILE CHE DEI VARI GALILEO-LEONARDO-COLOMBO..SIA RIMASTA SOLO QUESTA CLASSE DIRIGENTE / POLITICA, CHE DOVREBBE ESSERE L'ELITE,IL FIOR FIORE,DELLA SOCIETA ITALIA?OLTRE A SVENDERE LE NOSTRE GRANDI AZIENDE E PERMETTERE LA FUGA DI CERVELLI ABBIAMO ABBASSATO IL LIVELLO DELLA NOSTRA CULTURA,DELLA NOSTRA MORALITA',DELLA NOSTRA ONESTA'OSSIA DI TUTTE QUELLE QUALITA CHE CI FACEVANO PRIMEGGUIARE..IL RESTO E' FUFFA..

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 26.09.13 11:07| 
 |
Rispondi al commento

Saccodanni & Co intravedono chiari segnali di ripresa .... AHAHAHAHA! Ma i dati smentiscono ogni loro insensata percezione e previsione.
Le vendite al dettaglio in luglio sono calate nettamente di un ulteriore 0,9%.
Crollano i consumi e di conseguenza il PIL ed il debito vola ... ed Nicoletta è appena andato a raccontare agli investitori americani che vuole la discesa dei tassi decennali italiani al 2% nel 2014. Ovvio il massacro sui mercati! Non possiamo mandare in giro a rappresentarci questi PAGLIACCI!

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 26.09.13 11:05| 
 |
Rispondi al commento

Vincere le elezioni? Con elettori che votano sempre i soliti partiti, per interesse o per idiozia, o che non vanno a votare perché nauseati dalla politica o ingenuamente convinti di mettere in difficoltà il sistema?
Niente di più probabile di ritrovarci col governo inciucio PD-L/PdL.
Questo paese è senza speranza perché nella maggior parte dei suoi elettori, gli ingenui e coloro che non votano, manca la capacità di saper usare il cervello per capire che la cosa più logica da fare sarebbe votare chi non è allineato col sistema, ovvero il M5S.
Il paese è già fallito ma quegli elettori imbecilli non se ne sono ancora accorti.

PAOLO BIANCHI 26.09.13 11:04| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di n_€uro ....
Ieri sera alla Gabbia la dott. Napoleoni ha afferamto un'ingenuità , cioè che non ci può essere un complotto perchè i vari personaggi non ne sarebbero capaci . é ingenuo , non serve che i 'capitani coraggiosi a spolpare ' siano anche i comandanti , i comandanti non si vedono mai , intendiamoci , se io volessi fare l'affare del secolo ,
per esempio vendere tutta l'acqua italiana , prima creo la crisi , poi creo le condizioni necessarie e sufficienti ma soprattutto legali per la vendita e alla fine faccio la vendita e intasco .
-la crisi è creata e ormai profonda
le condizioni per risolverla sono la vendita dell'acqua ( intendiamoci è solo un esempio )
-modifico l'art. 138 della costituzione nel nome di una flessibilità ( sempre un esempio )
- perfeziono il contratto con EDF o SUEZ ( sempre un esempio )
- entro come socio occulto in EDF o SUEZ o vattelapesca per una rendita nel futuro
e tutto è concluso . praticamente riesco a diventare proprietario di una cosa pubblica legalmente , stessa cosa quando si vendono grosse o anche medie aziende a companie estere ... il disorso lì è un po diverso, ma sono sempre piccoli escamotage per fare gli affari propri.
Telecom è uno dei tanti affari di un Paese dove nulla è permesso ma in cui chi sta al piano rialzato riesce ad avere il controllo proprio perchè nulla è permesso . meditate e incazzatevi che fa bene che come sempre per il POLITICO o di che ne fa le veci importante è dissimulare

tino p. Commentatore certificato 26.09.13 10:58| 
 |
Rispondi al commento

non solo euro

Basi minime: etica, onesta'

Pena di morte per corruzione politica e' grande vantaggio China.

Temo oramai quasi incolmabile...

Fabrizio Salvini 26.09.13 10:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

------------------ LA LOBBY DEGLI EVASORI --------------------

La più grande lobby di questo paese è quella degli EVASORI!!!

...e il M5S sta bene attento a non attaccarla in maniera diretta... del resto stiamo parlando di milioni di voti!

Volete cambiare il paese? Benissimo! da domani mattina sono pronto a scendere in piazza ad OLTRANZA fino a quando non verrà ABOLITO IL CONTANTE e non verrà fatta una seria legge ANTICORRUZIONE!

Ma un'iniziativa del genere non partirà mai... perché qui si vogliono solo sparare stronzate mentre ci si "guarda l'ombelico"!

Mago Merlino 26.09.13 10:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nicoletta (il cocco dello zio) si è presentato a Wall Street per andar a raccontare agli investitori americani che l'Italietta corrotta ed in declino è il luogo ideale nel quale investire.
Mi sembra che tutti si siano messi a ridere persino i mercati:
A MIlano MIB : - 2,2€
Spread BTP-BUND in forte rialzo a 260 pts.

Alle balle raccontate dai politici italioti, a quanto pare, ci credono solo i fessi elettori nostrani!

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 26.09.13 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Credo che dare la colpa all'euro dell'attuale condizione italiana sia una conclusione ottusa e miope, tipica di un buon leghista che preferisce ricercare le cause dei problemi oltre confine piuttosto che affrontare una sana ed utile analisi critica interna.
Cause da ricercare ad esempio in due fattori:
1. La costante instabilità e immobilizzazione politica che VOI, ponendovi come giocatori passivi all'interno della vita politica, contribuite ad instaurare.
Una condizione che non solo penalizza lo stato, ma anche le nostre aziende, in particolare nelle che ricorrono a capitali di rischio.
2. La miopia che contraddistingue la nostra classe dirigente e i nostri imprenditori, spinti ad agire sempre in un ottica di breve periodo: i primi spinti dall'ottica del voto, i secondi da un ottica di massimo guadagno, non curandosi degli aspetti sociali dell'impresa e facendo della delocalizzazione una consuetudine (non a caso negli ultimi 10 anni l'Italia ha avuto un calo industriale del 20%)
Penso che ormai il M5S debba compiere un atto di maturità: prendere consapevolezza del suo essere passato da movimento a partito, con gli obblighi e i doveri che ne conseguono.

Niccolò maschi 26.09.13 10:54| 
 |
Rispondi al commento

1) LA CHIESA TIENE SOTTO CONTROLLO LA GENTE CON LE CONFESSIONI.
2)BERLUSCONI TIENE SOTTO CONTROLLO L'ITALIA CON LE SUE MALEFATTE.
3) LA MERKEL TIENE SOTTO CONTROLLO L'EUROLA CON L'EURO.
4)PURTROPPO, COMINCIO A CREDERE, CHE BEPPE TIENE SOTTO CONTROLLO IL SUO ELETTORATO CON LE CHIACCHIERE (SCUSATEMI EH!)

maria t., potenza Commentatore certificato 26.09.13 10:54| 
 |
Rispondi al commento


Jo Condor gioca al piccolo MASSONE...dopo il subbuteo.

Fa anche le CORNA mondialiste...pietoso.

Fabrizio F. Commentatore certificato 26.09.13 10:53| 
 |
Rispondi al commento

E' talmente evidente e sotto gli occhi di tutti quanto affermato da Becchi, che qualsiasi altra interpretazione è chiaramente fuorviante.

Bruno L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.09.13 10:53| 
 |
Rispondi al commento

CONTINUANO A DIRE CHE SE USCISSIMO DALL'EURO SAREBBE UN DISASTRO(??) E LA SITUAZIONE CHE STIAMO VIVENDO IN QUESTI ULTIMI ANNI,COME LA CHIAMIAMO?PARADISO TERRESTRE? LO RIDICO,CHE SIA IL POPLO ITALIANO A DECIDERE TRAMITE UN REFERENDUM..BASTA PROCLAMI PRO E CONTRO,IN DEMOCRAZIA LA MAGGIORANZA VINCE

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 26.09.13 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Personalmente non trovo congrua questa analisi semplicistica che pone tutto in termini di svalutazione. Svaluto quindi l'economia tira, rivaluto smetto di esportare. Ho comprato una volkswagen non perché costava meno di una fiat, ma perché faceva 30 Km con un litro di diesel e non si rompeva in continuazione, come succede alla punto di mia madre. I motivi del buon funzionamento della maggior parte delle economie del nord Europa credo abbiano motivi più profondi dell' euro si, euro no. L'economia tedesca andava bene con il marco ed è continuata ad andare bene con l'euro. Quella italiana andava male con la lira, e va male con l'euro. Questa idea poi che uno fa un debito e poi usa la svalutazione per "fregare" i suoi creditori non direi che è proprio nobile. Altra cosa sono le responsabilità politiche di chi ci ha indebitato, però ricordo che questa classe politica di cialtroni non è scesa da Marte, è stata votata dagli italiani che portano sulle loro spalle insieme ad un informazione indecente la responsabilità di quel debito. Io sono disposto a sacrifici, ma voglio vedere quel debito diminuire, e voglio vederlo diminuire innanzi tutto tagliando tutti i privilegi, le pensioni d'oro, il finanziamento pubblico a partiti e giornali, le spese sulla TAV e sulla miriade di opere inutili, che sono uno scandalo ed uno scempio mentre tanta gente è in così grave difficoltà. Non credo alle bacchette magiche però, magari si potrà rinegoziare qualcosa ma quegli accordi sono stati firmati da governi sovrani democraticamente eletti. Non si può fare finta di nulla. Discutere, rinegoziare, curare i propri legittimi interessi (non come fanno questi cialtroni che curano quelli delle banche dove andranno a lavorare) va bene, ma considerando l'Europa come un bene prezioso, di cui anche noi dobbiamo avere cura.

Ivan Solinas, Scandicci Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.09.13 10:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per vincere le elezioni abbiamo bisogno anche dei voti di quella parte di popolo italiano che personalmente detesto: quello sordo, ipnotizzato dalle tv, malato di berlusconismo, che persegue principi di sinistra inesistenti, quel popolo disinteressato che guarda solo le partite di calcio, che pensa al sabato sera, ma anche venerdì sera, ma anche giovedì sera, gnocca birra e stordimento.
Io li lascerei in agonia, ma senza di loro non raggiungiamo la maggioranza!!!
Per cui, per me, va recuperato il recuperabile. come? tramite il nostro passaparola: ma non basta!
La piazza ha risonanza mediatica!
La TV ha risonanza mediatica!
E' poi possibile che non ci sia una piccola tv privata disponibile ad ospitare Grillo, insieme ai nostri deputati e senatori più dirompenti? per un V-day televisivo. Serve Grillo, lui smuove. E a questo punto l'ipnotizzato delle tv, se tale vuol rimanere, si facesse almeno ipnotizzare da lui, basta che voti movimento... e poi andasse...

nike di samotracia.. Commentatore certificato 26.09.13 10:50| 
 |
Rispondi al commento

Questo post è l'ennesima dimostrazione che il Prof. Becchi, seppur simpatico, di economia non ne capisce nulla.
Se i tedeschi ci battono e dall'alto della loro superiorità ci dominano, non è colpa dell'euro (di una moneta comune) ma solamente del fatto che quello italico è un popolo indegno di confrontarsi coi migliori. Un popolo profondamente ignorante e corrotto che da sempre elegge i suoi degni rappresentanti tra i candidati presentati da due organizzazioni affaristico mafiose come PDL e PD-L.

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 26.09.13 10:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

INOLTRE IL VOTO A M5S LO DO PER LA SEGUENTE RAGIONE NON SONO NE' UN FALLITO NE' UN CORROTTO. DO IL VOTO A M5S PERCHE' NON SONO COME LORO. PER ME E' ANCHE UNA QUESTIONE DI ORGOGLIO PERSONALE NON SONO COME LORO E NON NE VOGLIO NEANCHE ESSERE COMPLICE. LA VECCHIA POITICA ITALIANA ED EUROPEA NON HA MAI TUTELATO GLI INTERESSI COLLETTIVI. QUELLA E' GENTE CHA LA MANNA L'HA SEMPRE RICEVUTA DAL CIELO E' ORA DI FINIRLA.

Marco R. Commentatore certificato 26.09.13 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Infatti l'Italia della Lira era nel 2000 la prima in Europa per produzione
industriale, oggi siamo fra gli ultimi.

Nel 2000 la Germania era ultima in
Europa per produzione industriale, oggi è prima.

È forse possibile che
l'intero sistema industriale italiano, che per decenni ha fatto la nostra ricchezza, si sia 'suicidato' in soli 12 anni? O l'Eurozona ne è la vera causa?

Prima dell'Euro eravamo primi al mondo per risparmio privato,
oggi ce lo stanno divorando, è ridotto a un quarto di allora !!!!!!.

Abbiamo ora
i redditi più bassi dell'Eurozona, e le tasse tra dirette ed indirette più alte : sono fra 60% !!!

, abbiamo ora
pensioni che al 50% non arrivano ai 1000 euro mensili, la disoccupazione giovanile è al 40% e falliscono 40.000 aziende all'anno.

La N/S. Economia è quindi '"deflazionata"', così che gli investitori franco-tedeschi possano fare shopping delle nostre migliori marche a prezzi stracciati citando il fatto che siamo in crisi.
E sta accadendo ogni giorno.

Il costrutto dell'Eurozona, cioè una moneta Non posseduta da alcuno Stato, è un'aberrazione monetaria che non ha precedenti in 5.000 anni di
Storia !!!.
Non deve sopravvivere!!!.
Ne va del destino di milioni di famiglie e aziende del nostro Paese.

Al contrario, riacquisire la sovranità monetaria uscendo dall'Eurozona significherebbe per l'Italia la salvezza dell'economia nonostante il suo
alto debito.

Ovviamente per fare questo bisogna cacciare i maggiordomi Che Ci governano ed affidarsi ad esperti economisti indipendenti e Non ipnotizzati dal "pensiero unico " Che è l'esatto contrario di quello che si deve fare per risolvere i problemi delle famiglie e dei Cittadini .

Es.:Il Giappone oggi ha circa il 240% debito/PIL ma paga tassi d'interesse vicini allo 0, ha un tasso d'inflazione vicino allo 0. E non
è nei PIIGS. Il suo debito di Stato enorme non è un problema,. Questo
perché Tokyo possiede la sua moneta sovrana e dunque NON ha questo tipo di problemi .

Lino Viotti Commentatore certificato 26.09.13 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono rotto le palle! Ogni volta che verrà pubblicato un post come questo ripeterò il seguente commento!

------------ BASTA CON LE PRESE PER IL CULO! -------------

Su questo blog ci si lamenta che l'economia è al collasso, che tutti rubano, che i politici sono corrotti, che la matrigna Europa ci sta distruggendo... però pochissimi tirano in ballo il vero problema di questo paese: L'EVASIONE E LA CORRUZIONE!!!

Anche se può sembrare un controsenso, le aziende stanno fallendo (o sono fallite) per colpa dell'evasione. L'evasione che tanto piace alle imprese e agli autonomi è come una mela avvelenata... è "attraente" ma ti uccide! solo i più "furbi" e "disonesti" riescono a sfruttarla a proprio vantaggio. I più onesti (o meno disonesti) vengono distrutti!

Se non si affrontano prima questi problemi, parlare di: uscire dall'Europa, rinegoziare il debito etc.etc. è ridicolo per non dire vergognoso!

In questo paese l'evasione è mostruosa e, come ho già proposto qualche giorno fa, per risolvere il problema bisogna ELIMINARE il contante. È sufficiente cominciare ad utilizzare le carte prepagate per dare una mazzata anche alla "corruzione" e alle "mafie"!!!

Ma ogni volta che si parla di evasione... la linea del M5S diventa sfuggente.
Per mesi si è fatta una dura lotta contro il finanziamento ai partiti (e va anche bene), ma sull'evasione non c'è mai stata la stessa convinzione, seppure il problema sia enormemente più rilevante!

5 milioni di italiani sono sotto la soglia di povertà e non hanno i soldi per mangiare perché milioni di italiani RUBANO!!! Ci sono milioni di italiani poveri perché MILIONI DI ITALIANI RUBANO!!!!!
Se il M5S non mette al centro di tutto questo problema, tutte le lamentele sull'Europa, il debito etc. sono solo una presa per il culo! E di gente che ci ha preso per il culo in tutti questi anni ne abbiamo avuta già abbastanza!

http://espresso.repubblica.it/dettaglio/in-italia-comandano-gli-evasori/2215616

Mago Merlino 26.09.13 10:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IO HO VOTATO E VOTERO' M5S

Filonorvegese
1 - Non ha aderito all'euro. La moneta Norvegese è la Corona. Per due volte ha votato contro.

2 - Non ha privatizzato le aziende energetiche - petrolio (Statoil), energia idroelettrica (Statkraft), alluminio (Norsk Hydro), la principale banca del paese (DnB NOR), e le telecomunicazioni (Telenor).

3 - Circa il 30% di tutte le aziende quotate alla borsa di Oslo è statale.

4 - I titoli di stato rendono il 6,75% netto ai risparmiatori .

5 - Pur essendo il principale produttore di petrolio europeo, NON fa parte dell'OPEC. Per la cronaca, l'Italia è il secondo produttore europeo e in Basilicata è stato individuato il più grande giacimento d'Europa su terraferma.

Naturalmente, in Norvegia, non si sognano di parlare di privatizzazione dell'acqua o privatizzazione della raccolta di rifiuti, come fanno i nostri politici e NON hanno alcun debito pubblico, anzi! Hanno un avanzo di bilancio statale del 10%, mentre noi, che abbiamo privatizzato quasi tutto, abbiamo un debito pubblico pari al 115% del nostro PIL...

La Norvrgia però è fatta di NORVEGESI e non di italiani mediocri.

Giovanni M., Cambiago Commentatore certificato 26.09.13 10:37| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

sinceramente io penso che è la nostra classe politica che è responsabile di tutto,le banche,i poteri forti epure il vaticano,paghiamo pure i preti noi,i vescovi a 7000 euro al mese, cioè uno stato con parassiti che superano i lavoratori è fallimento,con euro o lira,se non si riesce a disfarci di questa politica è tutto inutile,il primo ad aare deve essere napolitano

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.09.13 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Peggio di cosi,sottomessi alla "culona"servi e succubi dell'Europa per colpa di re Giorgio ,avete visto i cittadini di san marino come hanno reagito!usciamo subito dall'europa come si fa'a non accorgersi che stiamo morendo gli stessi servitori dello stato ci stanno portando al patibolo per ordine di poteri occulti che vogliono impoverire e uccidere l'Italia.

rubino antonio 26.09.13 10:33| 
 |
Rispondi al commento

regolamento dopo regolamento, con regolatori appresso, ci hanno reso la vita impossibile, a loro le strutture burocratiche a noi quelle in cemento, ponti...marciapiedi....etc.etc..

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 26.09.13 10:33| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
Dall'evasione fiscale accertata per le Società detentrici, (e non si sà ancora perchè ), del monopolio delle slot machine, si aveva una multa di 98 miliardi di euro.
Quella cifra era pari a tre manovre fiscali mentre Saccomanni cerca ancora un miliardo per far quadrare il conto di fine mese.
Nella manovra dell'IMU vi è anche una sorta di condono per queste Società dove pagheranno intorno ai 600 milioni di euro o no pagheranno nulla.
La cosa e molto grave quando viene all'orecchio della povera gente come noi, e poi mi domando: ma se noi per una cartella esattoriale abbiamo trenta giorni per onorarla dopo di che scatta il pignoramento, questa gente come fà a portare avanti un debito del genere per anni?
Dopo un'evasione del genere come fanno ad avere ancora la concessione?
Non ne parla nessunio, i mass media interpellati neanche rispondono, che vi siano in partecipazione anche loro?

ROBERTO SCIAMANNA 26.09.13 10:31| 
 |
Rispondi al commento

E' la madre di tutte le battaglie.
Via dalla tecnocrazia europea!!!!!


Alberto Bagnai Candidato premier per il Movimento 5 Stelle.

MARINO BARESI, Chiari Commentatore certificato 26.09.13 10:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


""Letta l'ottimista: debito Italia è sostenibile""


""ROMA (WSI) - L'Italia è un paese di cui ci si può fidare". E' quanto ha detto il presidente del Consiglio Enrico Letta, in una intervista rilasciata a Maria Bartiromo, anchorwoman della Cnbc.

Letta, che sta promuovendo l'Italia a New York, incontrando i poteri forti della politica e della finanza americana, è approdato nella giornata di ieri a Wall Street, facendo promesse (tassi sui BTP al 2% il prossimo anno, ferma restando la stabilità politica) e rilasciando interviste.

Per il premier "l'Italia è sulla buona strada, il debito è gestibile - a tal proposito il sistema pensionistico garantisce la sostenibilità del debito anche a lungo termine- , il deficit è attorno al 3%". Insomma, "siamo simili ad altri paesi".

"Il punto cruciale è ridurre le tasse sul lavoro, questa è la mia missione. La tassazione è molto alta ed è negativa per gli investimenti esteri e per la creazione di posti di lavoro".

Letta ha più volte parlato dell'importanza della stabilità nel paese e, a una domanda su Silvio Berlusconi, ha risposto: "Certamente non è facile gestire una grande coalizione, così come non lo è facile in nessun altro paese (riferimento alla Germania). Bisogna trovare la pace dopo una grande guerra, e questo non è facile"."""


paoloest21 26.09.13 10:30| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

19.09.2013
"ieri nei mari dell’Artico abbiamo avuto la conferma di come le compagnie petrolifere siano pronte a tutto pur di proteggere le loro criminali estrazioni di petrolio nel fragile ecosistema Artico.
Nel tentativo di occupare la piattaforma petrolifera della Gazprom nella Russia Artica, due attivisti sono stati arrestati.
Una protesta pacifica che ha scatenato la reazione spropositata e inaccettabile della Guardia Costiera Russa:
sono stati sparati 11 colpi di avvertimento contro la nostra Arctic Sunrise e gli attivisti sono stati minacciati con pistola e coltello.
Ad oggi i due attivisti arrestati, Marco e Sini, sono ancora nelle mani della Guardia Costiera russa e detenuti senza alcuna rappresentanza legale.
Gazprom è complice della Shell,e come la Shell intende estrarre il petrolio dalle acque artiche.
Vogliamo evitare che diventi la prima compagnia a distruggere l’Artico con le sue trivelle."

21.09.2013
"La situazione non si sblocca: Cristian e gli altri sono ancora nelle mani della Guardia Costiera russa.Aiutaci a liberarli!http://bit.ly/1a99zAx.Sappiamo che i nostri 30 attivisti sono in buone condizioni.Ma non riusciamo a comunicare con loro da giovedì sera e siamo preoccupati.Intanto è in corso una vera e propria mobilitazione globale!Nelle ultime 48 ore ci sono state proteste pacifiche in tutto il mondo.Più di 200000 email sono state inviate alle ambasciate russe dei vari Paesi,a sostegno dei nostri ragazzi.Più di 10000 sono partite solo dall'Italia.#FreeTheArctic30.Scrivi anche tu: http://bit.ly/1a99zAx. Liberi tutti!"

Qualcuno ha letto o sentito qualcosa al riguardo in TV o sulle prime pagine dei giornali?!

Qualcuno ha sentito nominare la questione in Parlamento o le nostre autoritá competenti si sono mosse per chiedere conto alle autoritá Russe?!

E Silvio almeno una chiamata al suo amicone Putin?!

Gli interessi in ballo pare abbiano piú peso delle persone e fanno dire o non dire alla Stampa prezzolata!

Donato S., Vienna Commentatore certificato 26.09.13 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Caro proff questo post mi piace assai , e con questi discorsi che si vincono le elezioni .

Sergio Murroni 26.09.13 10:28| 
 |
Rispondi al commento

.. e va alla messa tutte le domeniche, ovviamente, perchè crede fermamente nel libero mercato e nella concorrenza... :)

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 26.09.13 10:27| 
 |
Rispondi al commento

""""Ci vorrebbe un governo capace di sbattere in Europa i pugni sul tavolo e di minacciare l’uscita dall’Euro nel caso in cui venisse negata la possibilità di ridiscutere da cima a fondo questi trattati che ci sono stati imposti da poteri stranieri e che prima Monti e ora Letta si sono incaricati di eseguire""".

Perfetto!!!!!
Allora?
. quand'è che cominciamo ad utilizzare TUTTI i mezzi di comunicazione/informazione??????
. quand'è che informiamo e divulghiamo?
. quand'è che scendiamo in piazza per dimostrare loro (ma anche a noi stessi) se siamo una forza presumibilimente vincente?
Q U A N D O???????

alnair gru, roma Commentatore certificato 26.09.13 10:26| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

IO NON SO VALUTARE SE E' GIUSTO O NO RIMANERE NELL'EURO,IN QUESTA FAMOSA "EUROPA UNITA" CHE DI UNITO VI E' SOLO LA MONETA E UNA FORTE DISEGUAGLIANZA TRA I STATI MEMBRI..MA DI UNA COSA SONO CERTO,CHE DEBBANO ESSERE I CITTADINI A DECIDERE IL LORO FUTURO,CON UN NUOVO REFERENDUM E QUALUNQUE ESITO AVRA' DOVREMO ATTENERCI(DEMOCRAZIA)..E NON FAR DECIDERE A QUATTRO PSEUDO POLITICI CHE CONTINUAMENTE CI CHIEDONO SACRIFICI,MA CHE QUESTI NON VALGONO PER LORO, ADUCENDO CHE CIO CHE PERCEPISCONO TRA STIPENDI E BENEFIT SONO "DIRITTI ACQUISITI"..

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 26.09.13 10:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

potrei anche accettare queste condizioni imposte dalle UE.

ad alcune condizioni.

mi convincano sul fatto che staranno meglio i nostri nipoti.

i ladri e delinquenti vadano tutti in galera.

si ripristini uno stato sociale degno di chi è morto per ottenerlo.

se no, accetto i rischi di una rivoluzione ...

niamo suppo Commentatore certificato 26.09.13 10:25| 
 |
Rispondi al commento

M5s si candida alle europee?

Luigi M. Commentatore certificato 26.09.13 10:25| 
 |
Rispondi al commento

Ma non si doveva organizzare un referendum sull'€?
Grillo, stai diventando come gli altri; tante parole per nulla.
Facciamo 'sto referendum ma prima facciamo informazione facendo parlare Bagnai, Borghi, Undiemi...va bene anche Becchi ma lui non è un economista.

rg3 26.09.13 10:24| 
 |
Rispondi al commento

..e porta i capelli a caschetto

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 26.09.13 10:18| 
 |
Rispondi al commento

il diavolo veste da cani.. e porta gli occhiali da vista

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 26.09.13 10:17| 
 |
Rispondi al commento

prima

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 26.09.13 10:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video