Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Pellegrino di nome e di fatto

  • 64


pellegrino_repubblica.jpg
Pellegrino di nome e di fatto è il giornalista di Repubblica che ieri ha firmato "La beffa dei soldi ai partiti". Il Pellegrino borbotta contro il governo incapace di abolire il finanziamento ai partiti. Il governo è troppo democratico, spiega il Pellegrino, deve scavalcare il Parlamento, imporre l'abolizione per decreto legge e chiedere la fiducia "Non esiste altra via, se si vuole fare sul serio". L'altra via esiste, è la prima via, è quella del M5S che ha non ha neppure toccato 42 milioni di euro di rimborsi elettorali senza bisogno di legge alcuna, ma il Pellegrino non lo scrive, manco un sottinteso, neppure un accenno, non un carattere su 4.635 è dedicato all'unica forza politica che non ha toccato i soldi che in virtù di un referendum popolare devono restare ai cittadini.

14 Set 2013, 12:47 | Scrivi | Commenti (64) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 64


Tags: finanziamento pubblico, Gianluuigi Pellegrino, governo, la Repubblica, Letta, rimborsi elettorali

Commenti

 

la repubbica fa da palo durante il borseggio elettorale

claudio masiello, roma Commentatore certificato 16.09.13 15:52| 
 |
Rispondi al commento

la repubbica fa da palo al borseggio elettorale

claudio masiello, roma Commentatore certificato 16.09.13 15:43| 
 |
Rispondi al commento

la repubbica .....a forza di leccare
------

claudio masiello, roma Commentatore certificato 16.09.13 15:05| 
 |
Rispondi al commento

Ha ragione Pellegrinò perché voi non avete il 51% e non siete al governo. E il vostro esempio non ha ispirato nessuno. Quindi ad oggi cosa altro proporre se non un d.l. governativo? Poi pellegrino provoca, chiaramente. Sa che non lo faranno mai.

Marco Diaco 16.09.13 10:12| 
 |
Rispondi al commento

ma c'è ancora chi compra i giornali?

Lello Marino (marins) Commentatore certificato 15.09.13 22:36| 
 |
Rispondi al commento

Che pezzi di merda quelli di repubblica...sul loro sito non c'è traccia dell'intercettazione di amato

Max Teramo 15.09.13 22:32| 
 |
Rispondi al commento

Per favore non confondetelo con ME!!! Questo demente è solo un altro dei giornalai disinformati, collusi, leccaculo, e disonesto. Anch'io purtroppo mi chiamo Pellegrino di cognome ma NON VOGLIO NEMMENO SAPERE dove quel cialtrone vive!!!

Giuseppe P., Novi Ligure Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.09.13 18:58| 
 |
Rispondi al commento

i sinitrorsi che chiedevo di allearci con il PD, ma vaff........

giovanninom 15.09.13 12:45| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna leggere "DISCORSO DELLA SERVITU' VOLONTARIA" di ETIENNE DE LA BOETIE... ormai stanno lavando tanto il cervello alle persone che LA MAGGIORANZA DANNO PER ORO COLATO QUELLO CHE SI DICE IN TELEVISIONE!!!W M5S

Teresa J., Milano Commentatore certificato 15.09.13 11:46| 
 |
Rispondi al commento

E' la CENSURA DI STATO che pare invisibile e che sa assoldare i 'malleabili' per infangare le azioni lodevoli. E c'è sempre chi acquista i giornali e le riviste, prendendole per oro colato, scritti da pseudo giornalisti che qualcosa devono comunque inventarsi e per lo scoop e per il boccone ricevuto.

luciana m. Commentatore certificato 15.09.13 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Er pezzo è d'obbligo...

http://youtu.be/JVZ8tnH-WLw

er fruttarolo Commentatore certificato 15.09.13 10:14| 
 |
Rispondi al commento

-NON COMPRATE PIU' CARTASTRACCIA STAMPATA DA CULO:
cioè PSEUDO-GIORNALI fatti di menzogne dai servi e
prostituti mediatici che noi cittadini manteniamo
come meretrici(puttane di lusso) col finanziamento
pubblico all'editoria a cui, chiedetevi il perché,
bisogna pagare il PIZZO o TANGENTE come per le
mafie ed organizzazioni criminali!! E LO SONO!!!
-BUTTATE I TELEVISORI PER NON PAGARE IL CANONE-TV!
La raitv: altra mucca da latte dei partiti mafiosi
che alimenta la corruzione del sistema italia con
vili assunzioni di gentaglia raccomandata dai loro
PPP= Padroni Politici Papponi!!e che questi devono
servire e continuare a leccare per continuare ad
essere mantenuti come bagasci/e di LUSSO entrando
a far parte a vita dei "CLAN DEI PRIVILEGIATI" e
degli "INTOCCABILI DELLA FAUNA UMANOIDE", come le
PUTRIDE MUMMIE partitiche,le CORROTTE ISTITUZIONI
STATALI,i MEGAMANAGER PROSTITUTI DEI POLITICI,gli
ASSENTEISTI PROTETTI DELLA P.A.,i LADRI EVASORI,
i PIDDUISTI MASSONICI MAFIOSI ai vertici del vile
governo dell'INCIUCIO e del SISTEMA ECONOMICO di
STATO e TUTTI I VERMI E PARASSITI AL SEGUITO che
tengono in ostaggio il BELPAESE per il terrore di
POTER PERDERE I PRIVILEGI E LE POLTRONE DI LUSSO
che tanti di loro ricevono in cambio di favori e
malaffari!!!
Beppegrillo,gli ONOREVOLI e tutto il M5* stanno
combattendo per ELIMINARE IL CORROTTO SISTEMA SIA
SOCIALE (partiti,sindacati,fondazioni,associazioni
e clan massonici e mafiosi,ecc..) SIA ECONOMICO
(banche e società governate dai sistemi corrotti
politici e dai loro servi manageriali e finanziari
anche loro mantenuti come PROSTITUTE DI LUSSO!!).
Sappiamo tutti che SAREBBE INUTILE e DISTRUTTIVO
fare INCIUCI ED ALLEANZE con i PARTITI CORROTTI
PD+L-L.SEL.MONTI.UDC.IDV e tutte le siglette varie
che sono la VERA DISGRAZIA per I GOVERNI ITALIANI!
Quindi bisogna prima raggiungere questo obiettivo
"ELIMINARE IL MARCIO ED LA CORRUZIONE" dal sistema
socio-economico avendo la collaborazione DI TUTTI
GLI ITALIANI ONESTI COL VOTO AL M5*!!!

peppino russo 15.09.13 09:47| 
 |
Rispondi al commento

possiamo cogliere la ripresa...ogni volta che allungo la mano per coglierla...mi scappa...!!eppure mi sono dotato di scooter elettrico..ma fino ad ora niente..!
Purtroppo i disabili sono "abbandonati"....scaricati sulle famiglie..spesso con sostegni economici da "elemosina" e questi signori non fanno un cazzo e se ne sbattano i coglioni..insieme al resto di tutti i partiti che pensano solo ad incassare i rimborsi elettorali e a intascare soldi con benefit previsti per legge...
Magna pane a ufo...!VDAY..VDAY:::

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 15.09.13 09:35| 
 |
Rispondi al commento

I lettori di Repubblica sono orgogliosi di questa viltà e ipocrisia?

Elisabetta.callegaro 15.09.13 07:44| 
 |
Rispondi al commento

Reggio Emilia, 13 settembre 2013 - PRIMA è stato multato per aver percorso un tratto di strada con limite dei 50km/h alla velocità di 61 km/h. Poi, una volta pagata la contravvenzione per l’eccesso di velocità e vistosi notificare una decurtazione di tre punti dalla patente di guida, alcune settimane dopo a un motociclista reggiolese, Domenico Andreoli — viaggiatore di lungo corso in tutto il mondo — è giunta a domicilio una ulteriore multa di quasi trecento euro. Perché? «Per non aver comunicato che ero io stesso alla guida della moto».

Dunque, prima una contravvenzione da 184,20 euro, a cui si è aggiunta la richiesta di pagamento di altre 296,80 euro. «Ma come? Nel momento in cui pago la prima multa e accetto la decurtazione dei punti sulla mia patente personale, senza contestare nulla, non significa che alla guida del veicolo c’ero io? Pur se la differenza dal limite di velocità era minima, ho ammesso l’infrazione e ho pagato. Cosa significa che devo pagare quasi 300 euro per non aver evidenziato che guidavo io la moto oggetto dell’infrazione al Codice della strada?».

ANDREOLI è stato «pizzicato» dall’autovelox il 25 aprile scorso, a Copparo di Ferrara, mentre stava recandosi a fare un giro verso il Delta del Po. «Ora – aggiunge il centauro reggiano – credo che la legge 126 bis del Codice della strada sia incostituzionale e usuraia, oltre che al limite del ridicolo. Credo che per una mia colpevole svista, data anche da una ragionevole “arrabbiatura” per la multa, credo che in un Paese civile si dia al cittadino una seconda possibilità di comunicare i propri dati, considerando pure che non ero moroso nei confronti della sanzione».

«TROVO che ormai si viva in un Paese ed in uno Stato usuraio che colpisce i cittadini più onesti — accusa Andreoli — mentre si osserva un Paese governato da politici incapaci e votati allo spreco ed alla ingovernabilità del Paese stesso».

da "Il Resto Del Carlino"

Wiu@m@o -, Firenze Commentatore certificato 15.09.13 06:48| 
 |
Rispondi al commento

Io direi a Pellegrino "MEGLIO STARE ZITTI DANDO LA IMPRESSIONE DI ESSERE STUPIDI, CHE PARLARE TOGLIENDO OGNI DUBBIO" - Concucio

Teresa J., Milano Commentatore certificato 15.09.13 01:12| 
 |
Rispondi al commento

DA QUANDO IN QUA "REPUBBLICA" HA DEI GIORNALISTI??? MAHHHHHHHHH!!!!

deu seu (gundar), cagliari Commentatore certificato 15.09.13 00:23| 
 |
Rispondi al commento

CLICCATE SOTTO

SILVIO MUORI:CLICCA QUI 14.09.13 23:16| 
 |
Rispondi al commento

il piu' bel twit di letta...vi ricordate amici...."abbiamo abolito il finanziamento ai partiti"
ma come si fa a fare ste figure di m...a

Giancarlo F., Perugia Commentatore certificato 14.09.13 22:21| 
 |
Rispondi al commento

repubblica dal 2006 in netto calo passa da 566000
a 350000 copie del 2013 non sarà un caso quasi 50 % in meno il perchè del calo è evidente ma si vede che hanno bisogno di altro e fanno i galoppini del pd

rosario c. Commentatore certificato 14.09.13 21:03| 
 |
Rispondi al commento

Pelle-grino: si manda AFFANCULO il grino, ma la pelle gliela si può fare, e poi va AFFANCULO per intero. Ma non da solo, persone a cui fare prendere residenza nella regione della AFFANCULIA in Italia c'è ne sta un bel po'.

., ghilarza Commentatore certificato 14.09.13 20:29| 
 |
Rispondi al commento

Non leggo Repubblica da un'anno e mi sento molto meglio

Paolo C., Roma Commentatore certificato 14.09.13 20:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non c'è niente da fare, hanno la faccia come il kulo, farebbero miglior figura standosene zitti a meditare sulla prpria ipocrisia questi poveri pennivendoli.

Giovi F. Commentatore certificato 14.09.13 19:25| 
 |
Rispondi al commento

L'unico commento ignorante che vedo è il suo sig pellegrino non ho parole

rosario c. Commentatore certificato 14.09.13 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Ma come!? Se non fanno altro che "antidemocratici" decreti!!!

Massimo C. 14.09.13 19:13| 
 |
Rispondi al commento

Pellegrino, come la CORTE COSTITUZIONALE, fanno finta di non sapere nulla del REFERENDUM del 1993 con il quale il popolo "sovrano" ha tolto i soldi ai partiti. Quello che scrive Pellegrino si può leggere o non leggere, mentre, quello che la CONSULTA ha deciso è che il popolo "sovrano", NON CONTA NULLA. Siccome si dà, PER CERTO, che in democrazia è ancora il popolo a decidere, i partiti TUTTI, devono restituire i soldi dei "RIMBORSI ELETTORALI" ma, CORTE COSTITUZIONALE, NON SI TRATTA SEMPRE DI DARE SOLDI AI PARTITI,SOLDI CHE QUEL POPOLO "SOVRANO" AVEVA SANCITO CON REFERENDUM DI NON DARE PIU'? Allora bisogna che ogni cittadino che non deve nulla a nessun partito, a nessun uomo di partito, non deve nulla a nessun burocrate, in pratica, non è un raccomandato, deve INDIGNARSI contro gli strapoteri, come? Un solo mezzo BASTA ed è, il VOTO. un saluto sergio

Sergio I., Pineto Commentatore certificato 14.09.13 18:36| 
 |
Rispondi al commento

1) "Le piazze sono vuote" (e mi devo fare un poco di spazio tra le persone). 2) "I post di beppe grillo sono poco seguiti e sono solo volgarità" (e ci sono pagine lunghissime di commenti, anche molto approfonditi). 3) "Sanno dire solo di no, e non si prendono nessuna responsabilità" (e il movimento è l'unico coerente e che propone emendamenti LEGGIBILI ovviamente bocciati)

Ma quanto hanno paura, altrimenti non ignorerebbero il "nemico". Sono malati, lo sanno, ma non vogliono accettare la diagnosi. Non vogliono neanche curarsi!!! Ignoranti attaccati alla poltrona....

Vittorio Pellegrineschi (v.pellegrineschi), v.pellegrineschi@lacab.it Commentatore certificato 14.09.13 18:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sapete qual'è la differenza fra tutti questi pellegrini e noi? Che loro continuano ad incensarsi in tutte le occasioni e noi no.

antonella b., Cremona Commentatore certificato 14.09.13 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono DUE "battaglie" sulle quali non ci deve essere "misericordia" :

1) I partiti " che li hanno presi",
DEVONO restituire i circa SEI miliardi di euro
di "finanziamento-rimborso elettorale" che i partiti hanno preso dopo il REFERENDUM che aveva detto NO !!
Se non ce li hanno più, si dovranno sequestrare i patrimoni immobiliari delle varie "fondazioni" che hanno fatto per ...."pararsi il culo" e i patrimoni "personali" dei dirigenti che autorizzarono "tutto" !!!....

2) Devono essere assolutamente RECUPERATI i 98 MILIARDI di euro che dieci società delle slot-machines DOVEVANO allo Stato dal 2007, dopo un accertamento fatto dalla Guardia di Finanza nel 2007, su richiesta della Corte dei Conti.
Tutto è ben spiegato nel sito del "Comitato 98 miliardi"

comitato98miliardi.altervista.org

Queste DUE battaglie, se portate avanti con DETERMINAZIONE, otterranno sempre di più,
il CONSENSO dei Cittadini !!!

vincenzo matteucci 14.09.13 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Vaffanculo PELLEGRINO !

cosma d., Bitonto Commentatore certificato 14.09.13 17:51| 
 |
Rispondi al commento

Il Governo non è troppo democratico ma,
TROPPO LADRO!
Restituire senza leggi?
Ormai si danno i numeri! Prima avevano un minimo decoro, adesso ci ridono in faccia facendosi DDL alla faccia dei cittadini. Ce li sbattono in faccia e ci dicono pure di stare zitti perchè lavorano per il nostro bene e per quello del paese.
La stampa venduta, immagino per pochi denari, fa il loro gioco e tutto va a rotoli.
Bisogna iniziare a urlare che siamo stanche e che debbono andare a casa.
Il caimano lo salveranno e le polemiche fatte su stampa e tv sono solo servite ad andare avanti con i 40 saggi che stravolgeranno la Costituzione.
TUTTO programmato e studiato a tavolino da questi lestofanti capitanati da mister findus!
Continueranno a svendere pezzi dello Stato, Ansaldo, eni e ciò che resta per poi dirci che hanno tentato di salvare l'economia del paese, ma l'eliminazione dell'IMU ha distrutto tutti i piani di ricrescita studiati con notti intense di lavoro da equipe di super dotati e cervelloni. INUTILMENTE!
DICIAMO BASTA!

Francesca V., Ragusa Commentatore certificato 14.09.13 16:46| 
 |
Rispondi al commento

cosa aspettiamo a fare una lista di nomi da iniziare ad eliminare?

alessandro cabrelle 14.09.13 16:43| 
 |
Rispondi al commento

L'onestà è di pochi.In particolare,non dei "giornalisti".

Giuseppe V. Commentatore certificato 14.09.13 16:07| 
 |
Rispondi al commento

Ma, cosa ci vogliamo aspettare da quelli del PD-L, sono tutti uguali, tutti in cerca di qualcosa che li appaghi.

claudio dal col 14.09.13 16:04| 
 |
Rispondi al commento

sommergiamoli di messaggi!! ""Il Movimento 5 Stelle non ha preso un soldo""

fiori giovanni 14.09.13 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Dovrebbe essere un reato usare strumenti di comunicazione come fa Pellegrino il bugiardo
E grave quello Che fa speriamo che un giorno venga punito

Paolo tamburini 14.09.13 15:54| 
 |
Rispondi al commento

Di pellegrini come costui ce ne sono tanti, fatti a misura della cultura dei Gulash del vetusto Bossi e dell'Estuania dell'anziano mister B. che per consigliere culturale s'era preso la buonanima del gaffeur Mike Bongiorno, mica uno qualsiasi.
Questo Pellegrino di turno col suo articolo in cui palesemente ignora o finge d'ignorare che è poi lo stesso, mi ricorda quella vecchia barzelletta del marito cornuto: costui rientrato precipitosamente a casa per una soffiata (a questi giornalisti succede proprio così sennò spontaneamente che scriverebbero?)si mette furioso a cercare il fidanzato di sua moglie dappertutto, sotto al letto, dietro la porta..."Qui non c'è, qui neppure...ah se lo becco (mai parlare di corda in casa dell'impiccato!)...qui non c'è...!" Poi apre a due mani con furia le ante dell'armadio e si trova davanti a un energumeno seminudo e superdotato, richiudendo subito le ante esclama: "Qui c'è ma non è lui".

rino lagomarino Commentatore certificato 14.09.13 15:43| 
 |
Rispondi al commento

E' ORA DI FARLA FINITA, OCCORRE UNA LEGGE PER PENALIZZARE LE BUGIE, NON NE POSSIAMO PIU',
POLITICI GIORNALISTI CHE SENZA PUDORE ALCUNO SPARANO BUGIE A RAFFICA SUI GIORNALI E NEI TOLK, SENZA CHE QUALCUNO O QUALCOSA POSSA FERMARLI.
ANCHE SE QUELLE BUGIE NON VANNO A COLPIRE E DANNEGGIARE UN SINGOLO INDIVIDUO, CHE POTREBBE DIFENDERESI CON UNA QUERELA DI PARTE, IN MOLTI CASI VANNO A DANNEGGIARE UNA INFORMAZIONE SOCIALE CHE DISTOGLIE LA REALTA, A SCAPITO DI UNA PARTE DI POPOLAZIONE E TESSUTO SOCIALE, E ANDANDO A FAVORIRE INTENZIONABILMENTE UN'ALTRA.
BASTA QUESTO ATTEGGIAMENTO DA ASILO VA PUNITO CON LA LEGGE OVE DIMOSTRATO CON I FATTI.
SUGGERISCO AI NS. RAPPRESENTANTI DEL 5 STELLE DI PORTARE IN PARLAMENTO UNA PROPOSTA DI LEGGE ADATTA.
FORZA CITTADINI LA LOTTA E' APPENA INIZIATA.
FUORI I BUGIARDI OLTRE AI LADRI E AI CONDANNATI.
L'ONESTA STA TORNANDO DI MODA.

maurizio zinali 14.09.13 15:30| 
 |
Rispondi al commento

...forza m5*****...

ciriaco baldassare marras Commentatore certificato 14.09.13 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Pellegrino, la tua forza giornalistica sta nell'attenzione che applichi ogni giorno alle cose che succedono attorno a te. Dato che la tua vita lavorativa la svolgi in un giornale che leggevo fino a qualche tempo fa e che ora non leggo più, per aver notato una mancanza di una sana e leale obiettività dei giornalisti, e anche tu rientri in questa categoria di... "giornalai". Avresti dovuto sapere che il M5S ha restituito 42 milioni,(per evitare di sporcarsi le mani a discapito dei cittadini per una legge che doveva essere già cancellata) ma la tua scarsa obiettività e professionalità non ti ha dato questa possibilità di essere leale e dire che il M5S ha fatto una cosa grande e fino ad ora unica. Ti è mancato il coraggio? o il tuo padrone ti ha ordinato di sorvolare? rifletti e se ti penti puoi chiedere di cambiare posto di lavoro in un giornale più indipendente. Lealtà ,professionalità e obiettività non si acquistano ai supermercati, e tu hai tutte queste cosette?

walter orioli Commentatore certificato 14.09.13 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Pellegrinò come il falco che gira su la preda
C'è un volere politico istituzionale che guida i media italiani
Il re ha dato ordine . La politica in Italia la fanno solo i due pd
Non è fantasia e realtà guardatevi attorno e rendetevi conto
Non c'è mezzo di informazione che non faccia da gran cassa la radio Rai radio e diventata radio pd radio 24 una palude di paure e schizofrenie giornalistiche
E se al peggio non ve fine aspettiamoci tant altro dalla stagione autunnale mediatica ormai stracolma di talk show e di politici che soffrono delle sindrome da protagonismo
Dirigere un paese dallo studio di una tv e il massimo

Riccardo Garofoli 14.09.13 15:17| 
 |
Rispondi al commento

Ho sbagliato a postare e mi scuso. Comunque bravi i votati del M5S della Sicilia, Bravo Fico ma i dodici con la storia della consegna del telefonino mi hanno deluso e mi lasciano perplesso.

Vincenzo A., Treviso Commentatore certificato 14.09.13 14:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non so se abbiate sbagliato o le tenete, sotto sotto, bordone come fanno quelli della Lega con la ministra Kyenge, ma non dovevate consegnare i telefonini, dovevate guardarla negli occhi e dirle "cheffà ci caccia?

Vincenzo A., Treviso Commentatore certificato 14.09.13 14:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON PASSA GIORNO che al Primo Ministro non venga suonato il classico strumento siciliano dello "stacco spina" di sostegno al governo! QUALCUNO faccia presente allo stesso Primo Ministro che se si vuole veramente avviare un profondo cambiamento strutturale della societa' e della politica italiana questo non sarebbe una disgrazia, ma un fortunato auspicio. Sostituire un collaudato connubio fra "compagni di merende" con l'avvio di una collaborazione governativa con soggetti ai quali sta molto piu' a cuore l'interesse per la collettivita' potrebbe essere veramente un creare le aspettative per una societa' diversa e che in tanti sogniamo. Dimenticavo......qualquno faccia presente la riflessione all'inquilino del Colle!

terenzio eleuteri 14.09.13 14:22| 
 |
Rispondi al commento

mi dichiarò pentito felice e tutt' ora ex abbonato alla rivista repubblica........avanti così M5S.
Ancora grazie per la vostra costanza
Andrea

Prestia andrea 14.09.13 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Con l'entrata del M5S nel Parlamento e Senato l'ordine tacito è stato. FERMARE IL M5S CON QUALSIASI MEZZO. E lo abbiamo visto... ieri leggendo un articolo sul Corsera riguardo un sondaggio sui partiti, l'articolista citava tutti i partiti presenti eccetto il M5S.
A pensarci bene forse aveva ragione, il M5S non è un partito.....!

Ben Monaco 14.09.13 13:37| 
 |
Rispondi al commento

Caro pellegrino va be' che non esiste una scuola di giornalismo in italia da li' si comprende la vostra vergognosa ignoranza,ma è semplice anche per un bambino capire,VUOI I FINANZIAMENTI?NO?NON LI PRENDERE E RESTITUISCI IL MALLOPPO;GUARDATE CHE ALLA PROSSIMA CAMPAGNA ELETTORALE SU QUESTO ARGOMENTO VI FAREMO A PEZZI;PD E PDL CON SEL E SCIOLTA CIVICA;SARETE ALLA GOGNA

pelli v., roma Commentatore certificato 14.09.13 13:30| 
 |
Rispondi al commento

tanto ormai ai partiti e ai mezzi di informazione non ci crede piu' nessuno,io o adottato un sistema quando un politico parla o un giornale scrive la verita'e'senpre il contrario di quello che anno detto provateci funziona alla grande...

roberto fiaschi, tavarnelle val di pesa Commentatore certificato 14.09.13 13:29| 
 |
Rispondi al commento

I giornalisti oramai hanno completamente dimenticato la deontologia professionale, la maggior parte si mette a 90 gradi al primo offerente. Altro che indipendenti.

claudio dal col 14.09.13 13:27| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
PELLEGRINO E' SEMPLICEMENTE UN "PELLEGRINO VENDUTO",AL SITEMA DEI PARTITI
ALVISE

alvise fossa 14.09.13 13:27| 
 |
Rispondi al commento

Il problema serio e più grave mi sembra un altro: quanto noi dobbiamo dipendere da questi Pellegrini? Cosa è in fondo un “giornalista”? Questi signori scrivono spesso le loro cazzate, anche accademizzate, in organi di grande comunicazione. Chi legge può soltanto leggere e mai replicare, anzi è messo in un piano di inferiorità. In pratica, è come se la Verità fosse stata scolpita nei giornali, come se fossero le leggi stesse, anzi le Tavole della Legge. Il fatto curioso è che spesso i parlamentari entrano in Aula con un giornale sottobraccio e lo citano dimostrando di non essere capaci di una loro propria fonte di informazione, né di valutare ciò che leggono e bevono, pur essendo strapagati ed avendo a disposizione i servizi forniti dalla camera... Esiste un connubio perverso e malefico fra “stampa e regime”. Un cittadino di buona cultura, di media ed ordinaria Cultura, anche analfabeta (spiegherò in altra occasione l’apparente paradosso), se potesse, sarebbe in grado di demolire facilmente la falsa e manipolata formazione che ci viene imbandita ogni giorno... La legge sulla stampa è del 1948. Penso che si debba porvi mano per potenziare le difese del cittadino contro le ordinarie Menzogne di stampa e televisioni. Non penso ad un sistema di sanzioni penali e civili a carico dei mainstream, che normalmente nascono proprio per produrre su scala industriale la menzogna a vantaggio di interessi consolidati, ma penso piuttosto ad estese possibilità di contraddittorio offerte ai cittadini rispetto agli articoli dei tanti pellegrini che ogni giorno sparano cazzate, stupidità, insulsaggini che non meriterebbe attenzione, per non parlare poi delle vere e proprie diffamazioni, consapevoli e mirate. Insomma, se andremo al governo, senza alleanze, è tanto il lavoro da fare per cambiare per davvero questo disgraziato paese. Per il PD il Cambiamento era solo uno slogan, per poi allearsi con il PDL ed adesso stare inchiodato alla “seggiola”, all’insegna della Stabilità.

Antonio Caracciolo 14.09.13 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Tra breve il popolo utilizzerà la carta di giornale per pulirsi l'ano come si faceva prima dell'avvento dei 4 veli, doppia resistenza, 10 piani di morbidezza, gran finale, morbistenza, e boiate varie. Che i pellegrini firmino pure i loro vergognosi articoli , qualcuno si ricorderà di loro al momento opportuno. Audacter calumniare, semper aliquid haeret:
Calunnia senza timore, qualcosa resta sempre attaccato. Alla forca, per il collo, aggiungo io!

Ezio Bigliazzi, Bedizzole Commentatore certificato 14.09.13 13:16| 
 |
Rispondi al commento

Repubblica...neutralità: 0,0000001. Non cambieranno mai.

Massia Ellecibò, Veneto Commentatore certificato 14.09.13 13:10| 
 |
Rispondi al commento

dovremo riformare tutto un giorno!!giornali e partiti servi del potere hanno sfasciato un pae3se intero!!dovranno pagare per questo!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato 14.09.13 13:02| 
 |
Rispondi al commento

Repubblica può borbottare finché vuole, il fatto è che quei farabutti dei partiti l'abolizione del finanziamento non se la possono permettere! Ne verrebbe meno l'inconfessabile scopo reale della loro esistenza.
E così la compagnia di giro dei partiti tira a campare, con la propaganda di regime che prova a balbettare qualcosa per provare (con una certa goffaggine) ad ammantare di un'aura di serietà la farsa che sta andando in scena.
E poi sarebbero loro quelli "credibili"...

Alessandro B., Torino Commentatore certificato 14.09.13 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Letta ! cosa intendi dire quando dichiari che il finanziamento pubblico ai partiti è indispensabile? forse per regalare soldi agli amici per "consulenze qualificate" o per pranzi donnine e champagne?

luciano p., mestre Commentatore certificato 14.09.13 12:56| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori