Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Pensioni d'oro, d'argento e di bronzo

  • 135


pensioni_oro_argento.jpg
"Il ministero ha chiesto e ottenuto i dati Inps che fotografano la realtà delle cosiddette pensioni d’oro: a percepire almeno 20mila euro al mese (fra 41 e 42 volte il minimo, per una pensione media annua pari ad almeno 259.000 euro) sono 882 pensionati su un totale di 16.533.152. La stragrande maggioranza dei pensionati percepisce fino a 1.443 euro al mese; l’importo medio annuo della pensione italiana, comprensiva di rateo della tredicesima, è intorno ai 16.300 euro. Fra gli 882 pensionati milionari, ce ne sono 291 il cui trattamento supera di 50 volte il minimo, ovvero è superiore a 394.000,900 euro all’anno. Qualche dato sulle cosiddette pensioni d’argento e di bronzo? Sopra i 10.000 euro al mese (significa almeno 21 volte il minimo) ma sotto i 20.000 euro ci sono circa 8mila persone, che percepiscono un assegno fra i 134.000 e i 259.000 euro all’anno. Fra 4.800 e 10.000 euro al mese (ovvero da 10 a venti volte il minimo) ci sono oltre 179.000 pensionati. Si tratta di assegni compresi fra i 65.000 e i 134.000 euro all’anno." via Pmi.it

4 Set 2013, 12:49 | Scrivi | Commenti (135) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 135


Tags: casta, INPS, pensioni d'oro, pmi.it, privilegi

Commenti

 

Le pensioni sono un diritto di tutti. Le pensioni d'oro no.

E' giusto avere un limite per quanto alto, purchè equo.

Oro Padova 29.06.16 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Un vero paese democratico dovrebbe avere la priorita' di aiutare quelle persone che dopo avere lavorato una vita ,spesso lavori umili,prendono pensioni che sono sotto la soglia della sopravvivenza. Non si possono elargire pensioni milionarie,e ce ne sono tante,avendo una pletora di cittadini che sopravvivono grazie alla Caritas. Tutto questo è soprattutto, Amorale. Quello che penso che questo conflitto ,medievale , tra la popolazione segnera' profondamente il futuro gettando le basi alla rivoluzione. Spesso la storia dell'Umanita' sembra che non abbia insegnato niente ai politici. Siamo seduti su una polveriera pronta ad esplodere sotto la sedia di chi ci governa in questo modo.

rolando carmicio 03.11.14 19:13| 
 |
Rispondi al commento

che stiamo aspettando a fare una legge robinhood e togliere il più a chi ne ha tanti e unificare almeno a 1000 euro al mese le pensioni minime sai quanti soldi si potrebbero mettere in circolazione solo cosi si puo riprendere il pil e abbassare il tasso di disoccupazione e cercare di uscire da questa strda che non a sbocco, datevi da fare oppure siamo fottuti tutti.

gennaro iorio 22.02.14 16:49| 
 |
Rispondi al commento

.. facciamoli stare un'anno senza lavoro e senza reddito .. un'anno soltanto , per vederli in faccia se sopravvivono !!

antonello c., pescara Commentatore certificato 21.02.14 18:18| 
 |
Rispondi al commento

AIUTO PER Alto grado di disperazione!

Vi prego datemi speranza e rispondetemi come NON HANNO FATTO gli altri destinatari quali:
presidenza Consiglio Ministri – Ministeri lavoro etc, Sindacati, giornali, Associazioni e quanti altri.

Che non si debba poi dire che non sono stati richiesti aiuti, in quanto le Istituzioni dello Stato e tutti gli altri si Dileguano e si fanno latitanti come sempre!

NON SI DEBBONO AIUTARE SOLO GLI EXTRACOMUNITARI
o gli esodati che hanno preso una liquidazione o incentivo da record
o parlare solo dei giovani e non dei 40-50 enni che hanno moglie e figli a carico.
Per non parlare dei poveracci col mutuo sulla casa o le rate dell'autovettura che non possono più pagare.....

AIUTOO!
“Cinquantenne, residente nel VCO – Regione Piemonte
Curriculum e referenze: http://digilander.libero.it//carlomanuel/curriculum.htm
Coniugato con due figli di 6 e 9 anni e moglie di salute precaria a carico.
Disoccupato da due anni”.

Referenze di ben 28 anni di onorato impiego in un grande albergo di Milano e successivi brevi periodi di lavoro con contratti atipici, sempre in alberghi di Milano”.

Zero opportunità da parte del Centro per l’Impiego o Agenzie interinali

Esaurito ormai il sussidio disoccupazione, prosciugati quei pochi risparmi

Domando prima che sia troppo tardi per me e per molti altri nella stessa situazione:

Senza un reddito, possono sottrarmi i figli e magari darli magari in affido, pagando 800 euro a figlio a famiglia (che se li dessero a me, risolverei il problema) ??

A chi chiedere aiuto? (Alla Caritas mi danno cibo 2 volte l’anno, il Vescovo parla di carità ma come i suoi preti non la fanno)
Il Sindaco dice che non ci sono soldi per i poveri ma solo per altre dispendiose attività inutili
L’INPS dice che loro hanno già dato.
La regione dice che debbo rivolgermi ai centri impiego
I centri impiego non hanno offerte
Le amministrazioni Politiche e governative non rispondono mai.
Cosa faccio prima del troppo tardi? Uso la mazza ?

carlo repossi 23.09.13 06:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le pensioni d'oro no si toccano perché è incostituzionale. ....mettere la gente alla fame invece è costituzionale....Questa è la logica della Casta!!!

Giovanna V., Pistoia Commentatore certificato 09.09.13 22:05| 
 |
Rispondi al commento

Chi percepisce la pensione RETRIBUTIVA oggi, NON ne ha versato i corrispondenti contributi.

Bisognerebbe ricalcolare TUTTE le pensioni col sistema CONTRIBUTIVO senza tener conto dei diritti acquisiti, perchè chi sta versando oggi in un salvadanaio i soldini per la sua pensione contributiva, vede i suoi soldini prelevati per pagare le pensioni attuali e non va bene.

Infatti Monti ha accorpato l'INPDAP e l'INPDAI all'INPS perchè non c'erano più soldi in queste casse; di conseguenza ora l'INPS è in deficit di cira 10 miliardi.

Se un pensionato percecisce con la sua pensione RETRIBUTIVA un cifra maggiore di quella cui avrebbe diritto con CONTRIBUTIVO, vuol dire che sta rubando sulle future pensione.

Propongo che l'INPDAP e l'INPDAI ritornino a gestirsi da sole i loro pensionati (quelli d0'oro ovviamente non quelle dei peones come me) in modo tale che l'INPS ritorni in attivo, e se non hanno i soldi allora che paghi chi ha gestito male questi enti.

Se continua così, tra 5/6 anni anni saremo messi come la Grecia.

Sono preoccupato.

roberto la forgia 06.09.13 12:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono cose che sappiamo da sempre. É inutile che continuate a raccontarla. Sta storia insieme a tante altre le conosciamo BENISSSSSSSSSIMO!!! Nn abbiamo bisogno di un NARRATORE ma di qualcuno che METTA FINE a tt ste storie!!! Scusate ma mi avete rotto i coglioni!!!

mara b., Castiglione delle Stiviere Commentatore certificato 05.09.13 23:34| 
 |
Rispondi al commento

Raga guardate che grande idea hanno avuto questi!!
http://bit.ly/1eaJCDM
Si puó anche donare 50cent come ho fatto io, immaginatevi se tutti noi diamo 1 euro che bell'aiuto, per me lo meritano!!qua ragioniamo sempre di miliardi..gli diamo una mano a questi?
:) un sorriso non si nega a nessuno, lasciategli il commento insieme alla donazione che vi rispondono!

Andrea 05.09.13 21:41| 
 |
Rispondi al commento

bravo Beppe queste son le cose che devi far conoscere,far sapere anche che negli altri paesi queste esagerazioni non esistono e anche i presidenti della Repubblica prendono pensioni da 5000 euro mentre da noi si parla di centinaia di migliaia di euro....una cosa vergognosa!!!!!!!

pino ., Bari Commentatore certificato 05.09.13 18:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggo il vostro sgomento e mi sgomento a mia volta del vostro sgomento scusate il giro della parola. DUMNQUE comianciamo:- La cosa stupefacente è,come sembra leggendo il vostro stupore nel vedere lauto stipendio dei nostri penzionati onorevoli,i nostri sindaci,i nostri consiglieri,i nostri ecc. ecc.come se foste degli alieni e non terrestri. Esempio avete mai visto (se non lavete mai visto o sentito dire ditelo ai vostri genitopri ) che un operaio in genere o un impiegato in genere ha sempre lottato per uno stipendio che potesse migliorare la sua sempre precaria posizione economica, MENTRE I NOSTRI SOPRAINDICATI lo hanno fatto per alzata di mano.Destra, Sinistra. Centro. Sopra. Sotto. Di lato. Oblicuo. Trasversale.Tutti non con una ma con tutte due le mani accettavano la proposta di un aumento (non come quello dell'operaio o dell'impigato in genere.Questi hanno una penzione d'oro perche hanno avuto sempre uno stipendio d'oro. E allora dai diamoci una sistemata. Vogliamo per davvero farci i conti in tasca? VEDIAMO UNO PER UNO a partire che sò dagli anni 70 ai nostri giorni e vediamo quante proprietà ha un operaio, un impiegato, e quanti ne possiede un sopra citato. Equiparando questa realtà si vedra il buco del....... il nostro PIL DOVE È ANDATO A FINIRE.Facciamo una piccola sottrazione e il conto è fatto abbiamo cancellato il nostro debito pubblico ciao ciao

ginodamiani.ldòlibero.it 05.09.13 14:44| 
 |
Rispondi al commento

facendo due conti e inserendo un tetto di 6.734,00 euro alle pensioni il risparmio su quelle superiori sarebbe di euro 891.729.814,00...Non credo che sia sufficiente, simbolico ma non sufficiente....Gli F35 ci costano molto di più

Giorgio Battaglia 05.09.13 14:41| 
 |
Rispondi al commento

Secondo i dati dell'INPS se in Italia considerassimo accettabile al massimo una pensione di circa 2.800 euro mensili risparmieremmo suppergiuù 32 miliardi di euro.

Quanto ci costano oggi le pensioni sopra i 2.800 euro mensili (sono circa 611.000): € 33.822.870.295,00 (trentatre MIARDI e ottocento MIONI)
Quanto ci costerebbero se le trasformassimo tutte in pensioni da 2.800 euro mensili: € 1.763.689.773,17 (un MIARDO e sette)

Risparmio: € 32.059.180.521,83 (trentadue MIARDI e 59 MIONI di euri)

per dire.

Giancarlo Abruzzese 05.09.13 14:06| 
 |
Rispondi al commento

In Germania il tetto massimo della pensione e' di 4500 Euro, anche per l'ex Presidente della repubblica o ex Bundeskanzler.In Italia dobbiamo andare fino in fondo per colmare questa lacuna , non abbiamo il reddito di cittadinanza che con queste pensioni dorate si può finanziare. Coi dati alla mano usare tutti i media per fare conoscere il più possibile questa grande ingiustizia sociale.

Franco Ranocchi 05.09.13 14:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forse tutte queste proteste e considerazioni si
dovrebbero fare QUANDO SI VA A VOTARE!!
Continuate a votare i vili PD+L-L e continuerete a
soffrire,protestare a vuoto e vivere per mantenere
LE IENE PRIVILEGIATE DELLE CASTE POLITICHE MAFIOSE
E MASSONICHE come PROSTITUTI/E DI LUSSO!!
Ed E' QUELLO CHE i PD-occhi e PDl-lesi SI MERITANO
ma a soffrire sono anche chi VUOLE QUELLE BESTIE
IMMONDE NELLE TANE E IN GALERA!!
Purtroppo per gli IMBECILLI(coglioni)PD+L-L devono
patire gli onesti poveri italiani alla rovina e alla disperazione!!
MEDITATE IMBECILLI PD+L-L,MEDITATE!!

peppino russo 05.09.13 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Questa è una delle più rappresentative porcate tutta italiana. Se l'Inps deve fornire una indennità ad un cittadino che ha maturato il diritto alla pensione, questa indennità dovrebbe essere la stessa per ogni cittadino italiano. Dal muratore al Presidente. Se si stabilisce che un essere umano ha bisogno (dico a caso) 1500 euro per vivere come una persona normale, 1500 euro devono essere per tutti senza nessuna eccezzione. Anche e soprattutto perchè chi ha rivestito una funzione prestigiosa (un manager pubblico, un dirigente delle ferrovie, un ministro, giusto per esempio) è stato profumatamente pagato per la sua mansione, e se ritiene che 1500 euro non siano adeguati per il suo futuro da pensionato, che si paghi a sue spese una pensione integrativa. Sono convinto che un sistema di questo tipo risolverebbe in breve tempo i conti dell'INPS e genererebbe le risorse necessarie a risolvere l'orrore delle pensioni minime, che attualmente sono cifre DA FAME.

Ermes V., Gossolengo (PC) Commentatore certificato 05.09.13 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono persone, che hanno versato dei contributi durante la loro vita lavorativa, e per causa di malattia, a 59 - 60 anni non possono lavorare, e non hanno nessun sostentamento per poter vivere,
poichè la pensione arriva se tutto va bene a 66 anni!!! Che Ingiustizia - Che Grave Ingiustizia.
Di questo la gente dovrebbe indignarsi, e non solo.

Pasquale Tripodi Commentatore certificato 05.09.13 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma che cazzo state facendo io come molti dipendenti pubblici lavoriamo quasi gratis per almeno 6 mesi l'anno in più avremo se ci va bene una pensione di 800/900 euro al mese se ci va bene.torno a dire ma che cazzo di selezioni avete fatto al vs interno se volete potete pure cancellarmi dal 5stelle se tanto mi da tanto ormai quasi tutti pensiamo che siete come tutti gli altri....belle parole ma non si incide per niente su quelli che sono i veri fatti .contribuzione reale al 60/per cento

Filippo Greco 05.09.13 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Mi vergogno di essere Italiano.
Ma dico sarà possibile una cosa del genere in un periodo così delicato.

fabrizio amati 05.09.13 11:18| 
 |
Rispondi al commento

ORA VI FACCIO INCAZZARE: Ma perché si guarda alle pensioni alte e non si guardano i redditi alti? Le pensioni alte sono il risultato di alti stipendi (sono tutti ex lavoratori subordinati). E i redditi dei notai, per esempio? dei percettori di dividendi e profitti finanziari? Avreste il coraggio di sostenere che tutti, ripeto tutti i redditi superiori a 90.000 euro devono essere limitati con una tassa o un blocco? No non l'avrete mai, e se qualcuno lo dicesse sarebbe subito ignorato. Le pensioni d'oro sono un mero espediente per deviare l' attenzione dal fatto che in questo paese il 10% degli abitanti possiede il 50% della ricchezza. E' come la muleta del torero : la si agita davanti al popolo toro infiacchito dalle banderillas per coprire la spada che lo infilzerà con nuove sofferenze economiche e nuovi arricchimenti degli avidi ricchi italiani. Ma volete mettere la soddisfazione di poter fare i moralisti contro le pensioni d'oro!! Chiunque può parlare sdegnato ed indicare a dito i pensionati d'oro. Risultato : fiumi d'inchiostro e chiacchiere mentre la vera ingiustizia se ne sta al riparo ed arraffa sempre di più svalutando le nostre vite.

Francesco Papa 05.09.13 11:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

scusate, qualcuno mi sa dire cosa e' andato a fare Casaleggio al mini Bilderberg italiano?

immacolata ., genova Commentatore certificato 05.09.13 10:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per completare: Dai dati riferiti si evince che una limitazione a 6.000 mensili potrebbe liberare più di cinque miliardi e mezzo annui. In condizioni normali ci sono i diritti quesiti. Ma siamo in condizioni normali? Quando si bloccano scatti, si creano esodati etc. si ammette già di non esserlo...

carlo vallini 05.09.13 10:06| 
 |
Rispondi al commento

Imponendo alle circa 500.000 (meno del 1% della popolazione) persone che percepiscono più di 7 volte la pensione minima (481€) una soglia massima di 3.300€ mese pari a 40.000€ annui, si risparmierebbero circa 11 miliardi e mezzo ogni anno.
Certo sarebbe iniquo per coloro (pochi) i quali abbiamo realmente ed effettivamente versato interamente il monte contributivo che permette loro di percepire una pensione così elevata. Bisognerebbe passare retroattivamente al sistema contributivo e una volta "mangiato" quello realmente versato, avere a disposizione solo la quota minima sociale.
Per tutti, organi costituzionali compresi.

Alessandro S. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.09.13 10:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E quanto si deve ancora aspettare per porre fine a questa ingiustizia sociale?

Beatrice Carbonari, Folgaria (Trento) Commentatore certificato 05.09.13 08:48| 
 |
Rispondi al commento

C'è un'altra perla riguardante le pensioni. Quella del mancato adeguamento delle pensioni al di sopra dei 1486 euri lordi che dovrebbe terminare quest'anno (2012-13) e che ha significato circa il 2 e rotti per cento di mancato aumento. Cioè un blocco.
Però un uccellino mi ha cinguettato che il blocco in realtà è for ever.
Spero di no. Comunque il blocco ha avuto la benedizione dei sindacati, del governo Monti, di TUTTI i maggiori partiti e l'alto patrocinio del presidente della Repubblica e dei suoi compagni di merenda parlamentari (di TUTTI gli schieramenti) che viaggiano a 9-10mila euri mensili non avendo in vita loro mai lavorato.

mario45 massini, roma Commentatore certificato 05.09.13 08:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E UNA VERGOGNA , TUTTI FANNO I LORO COMODI E LA GENTE COMUE FA LA FAMEEEEE. MI VERGOGNO DI PER TUTTI LORO, POTREMMO ESSERE I PIU' RICCHI D'EUROPA, TUTTI COLORO CHE NON CI SONO PIU' SI RIVOLTANO NELLE LORO TOMBE.... FACCIAMO QULCOSAAAAAAAAAAAAAAAA

frisone letteria 05.09.13 07:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Paradosso tutto italiano:

Pensionati molto speciali, i cui assegni gravano o graveranno su chi la pensione se l'è sudata sino all'ultimo spicciolo, tutto grazie a una legge risalente al 1974, che prende il nome da Giovanni Mosca(PSI,Ex leader CGIL)

II copione è di quelli già visti: “la leggina" fu presentata come un provvedimento destinato a sanare la situazione di qualche centinaio di persone, che nei decenni successivi al dopoguerra avevano lavorato per sindacati o partiti politici più o meno in nero, cioè senza che a loro nome fossero stati versati all'Inps i contributi dovuti.

Bastava una semplice dichiarazione del rappresentante nazionale del sindacato o del partito e si potevano riscattare, al costo dei soli contributi figurativi, interi decenni di attività, a partire dagli anni Cinquanta.

Piatto ricco, mi ci ficco; proroga dopo proroga (l'ultima è scaduta nell’aprile del 1980) la legge Mosca è diventata un bastimento sul quale sono saliti quasi 40mila lavoratori - reali o presunti - di sindacati e partiti politici. Pensioni facili, facilissime. Che hanno procurato alle casse dell'Inps un aggravio valutato in 10 miliardi dì euro.

Tra i beneficiari della legge Mosca, molti bei nomi della politica e del sindacato, gran parte dei quali ancora in attività: Armando Cossutta, Achille Occhetto, Giorgio Napolitano, Sergio D'Antoni, Pietro Larizza, Franco Marini, Ottaviano del Turco, la scomparsa Nilde lotti.

Pensioni che si sono andate ad accumulare a sostanziosi vitalizi parlamentari o ad altri trattamenti previdenziali. Accanto a questi personaggi noti, un esercito di funzionari più o meno oscuri.

E il popolino vota...........

vittorio c., pavia Commentatore certificato 05.09.13 06:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Kyenge preenderà la pensione d'oro anche se non l'ha votata nessuno .... fosse per me perderebbe immediatamente la cittadinanza lei e quello che l'ha sposata!

bruno bassi ex iscritto e dissidente 05.09.13 01:46| 
 |
Rispondi al commento

Ormai non ci sono parole. Lo stato è il cancro dei cittadini normali. Con tutte queste ingiustizie, legalizzate da loro con le leggi fatte per loro....stanno distruggendo il popolo Italiano e intanto non sanno fare altro che parlare, parlare, parlare, mettere tasse e non dare lavoro, ai più deboli naturalmente.
E' il loro metodo, ormai lo sanno tutti.
Credo che stia giungendo il momento di rifare la nostra Nazione, da cima a fondo. Una Nazione più giusta e dignitosa per tutti, dove il lavoro non sia più un privilegio ma un diritto, come paradossalmente dice la Costituzione Italiana, dove la giustizia sia Suprema e uguale per tutti, dove non ci siano differenze cosi marcate tra un dirigente e un lavoratore, dove tutti possono andare in pensione dopo 35/37 anni di contributi, dove la pensione ti possa permettere di vivere serenamente per gli anni rimasti della vita, ecc.

Maurizio Lalli Commentatore certificato 05.09.13 00:09| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo che "accontentarsi" di 5.000 € al mese per tutti e cioè parecchi "€uri" in più all'anno per noi, vada più che bene...!!!
Anche perchè, se con 5.000 € al mese non riesci a campare, è meglio che ti spari !!!
Ci possono essere casi in cui si ha bisogno di cure mediche costose, comprovate da fatture o scontrini e quindi esenti da ogni taglio.
Forse ci sarà qualche persona, magari un eroe di guerra,che li merita quei soldi, ma in questo periodo così critico, secondo me tutti devono adeguarsi.

carlo f. Commentatore certificato 04.09.13 23:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scommetto che la maggior parte dei pensionati d'oro sono ex dipendenti pubblici ed ex politici.
(ecco perché lo Stato si deve indebitare)

Davide B., Ascoli Piceno Commentatore certificato 04.09.13 22:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Decenni di impostori al governo che hanno violentato il popolo italiano con incredibile efferatezza quindi come colpo di grazia lo hanno svenduto come schiavo nei trattati delle banche internazionali e adesso cercano di succhiare le ultime gocce di sangue con il patrocinio del peggior pdr della storia.
Mi chiedo, a prescindere, quale sia la via di uscita se non il popolo che si riprende le istituzioni.
In un modo o nell'altro.
Meno male che il M5S c'è. Grazie a Beppe e a Gianroberto.
Ed il 7-8 tutti in piazza per la Costituzione.
Hasta la victoria!
Siempre!
Vamos.

Paolo F., LIVORNO Commentatore certificato 04.09.13 22:11| 
 |
Rispondi al commento

Be cosa si aspetta ad anbassargliela di 2 terzi mmediatamente per fare salire le minime

Paolo tamburini 04.09.13 22:10| 
 |
Rispondi al commento

e' una vergogna...

roberto fiaschi, tavarnelle val di pesa Commentatore certificato 04.09.13 21:24| 
 |
Rispondi al commento

Si) www.beppegrillo.it
No) www.PD-Lbeppegrillo.it
No) www.PDLbeppegrillo.it

Basta con i compromessi
Via i traditori e i venduti
FUORI

Paolo 04.09.13 21:20| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Grillo, sin dalle tue apparizione in tv, non ti ho mai visto come comico, ma solo come personaggio che ha manifestato i veri drammi della società...tutto era prevedibile, tranne la tua saggia presenza (M5S) in parlamento...io ex lavoratore autonomo (riparatore tv)...specie gli ultimi anni, strozzato da tasse impostate (come tanti migliaia di attività costretti a chiudere) da quei governanti che giovano dei nostri sacrifici, sentendosi razza superiore...l'Equitalia (o la nuova, Equitalia Nord SpA) continuano ad inviare cartelle, senza poter avere un minimo di reddito per rispondere con una semplice RR, da tempo ormai i dibattiti mi fanno venire i voltastomaco! E' impossibile andare avanti così; dalla una drammatica guerra c'è la speranza della fine, ma dalla miseria cosa si può aspettare? Da un po' che sto pensando al suicidio nel vero senso della parola e lo solo inviato (chiaramente un affamato in meno, e un più garanzia per i dementi che ne giovano), ma son certo, sin all'ultimo momento resterò sobrio ad osservare ciò che mi circonda; ho sempre creduto della tua di non disonestà, e tante problematiche che ti saresti trovato di fronte, non mi sono mai lasciato coinvolgere dai giudizi diffusi dal giornalismo, che spesso scoraggiano pure coloro che vogliono documentarsi. La realtà si capisce quando si riesce a guardare più in là, senza esser veggenti o mistificatori...i furbi e coloro che diffondono l'idea che i ricchi sono più intelligenti...non potranno mai essere tanto intelligenti per poter affermare un governo saggio. Non pretendo di portarsi al fottuto consumismo del passato, ma cerchino di assimilare cultura per dar dignità al popolo...resterò sobrio sin alla fine e dal momento che accendo il computer son certo, tutti i miei percorsi sono alla luce del sole, sono contro l'ignoranza ed ancora di più contro chi la diffonde per un proprio tornaconto...sono stato asino a scuola, ma non nella vita, che a questo punto, la temo più della morte!

vincenzo dibattista 04.09.13 21:02| 
 |
Rispondi al commento

tetto a 2.500 euro al mese che sono già tanti e fine del problema

Bruno Cinque (b5), Trieste Commentatore certificato 04.09.13 21:01| 
 |
Rispondi al commento

ci vorrebbe un taglio netto, portando il massimo delle pensioni a 1200-1300 euro al mese, cosi da recuperare una bella manovra finanziaria tutti gli anni.

Gianfranco T., Lecco Commentatore certificato 04.09.13 20:41| 
 |
Rispondi al commento

Mettiamoci un tetto. Poi pensiamo alle triple doppie pensioni. poi facciamo contribuire un pochino anche i baby pensionati. Poi andiamo tutti in pensione a 60 anni e diamo lavoro a chi non ce l'ha. Per i parlamentari dovrebbero valere le regole dei comuni mortali cittadini....

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato 04.09.13 20:39| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma vogliamo pubblicare i veri dati!!!!
Il problema non è l'importo MA QUANTO E COME SONO STATI VERSATI I CONTRIBUTI OLTRE SAPERE LA PENSIONE PERCEPITA!

Vogliamo fare una SERIA statistica tra chi percepisce una dignitosa, se non di più, di pensione SENZA AVER VERSATO NULLA o quasi e chi percepisce una miseria avendo contribuito non poco anzi molto???

E inoltre, avere delle statistiche con una netta separazione tra il comparto privato e pubblico? E soprattutto chiarezza su i reali contributi versati e quelli figurativi e altre diavolerie che nascondo trucchetti sottobanco???

E un pensierino alle partecipate eh??? che celano versamenti paurosi per pensioni d'oro immeritate e a scapito della collettività???

Ma li vogliamo tirare fuori i dati utili o no???

E' inutile rigirarci: c'è chi contribuisce di più di quello che prende dalla società e chi il contrario. Un conto è chi non può (età, sfortuna, altro...) e chi ruba.

Chi ruba è chi prende di più dalla collettività di quello che da (eccetto casi particolari evidenti che accennavo). La impoverisce chi prende di più.

Ed è evidente a noi tutti che chi ruba, ruba molto molto molto... E in pochi che rubano fanno un danno enorme!

E provano a intortarci con le medie... tutto bene! Crisi finita...

Vittorio Pellegrineschi (v.pellegrineschi), v.pellegrineschi@lacab.it Commentatore certificato 04.09.13 20:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe guarda qui: http://bit.ly/1eaJCDM
Questo dice tutto sull'italia...ecco chi ha davvero bisogno e si inventa ogni metodo per farai una vita!!aiutiamoli!!

Andrea 04.09.13 20:36| 
 |
Rispondi al commento

Mia madre prende 400€ al mese.Sono dei luridi vermi .

Paola spagnolo, porto potenza picena Commentatore certificato 04.09.13 20:33| 
 |
Rispondi al commento

E' uno schifo che si pensi di integrare l'INPS con l'INPDAP con questa situazione contributiva che facilita solo chi percepisce pensioni altissime succhiando i soldi dai contributi delle aziende private e' ora di finirla.I manager pubblici devono essere tassati al 55% sia sulle liqudazioni che sulle pensioni che (secondo la corte dei conti)sono un diritto acquisito non eliminabile

oreste.basei@yahoo.it basei (), lavis Commentatore certificato 04.09.13 20:14| 
 |
Rispondi al commento

Il problema è che le persone soggetti di pensioni oltre il minimo,sono state titolari di stipendi lavorativi sostanziosi e privilegiati.Probabilmente il loro lavoro ha prodotto solo intrighi ed imbrogli come molti dei notai che hanno finora operato.Ne ho sentito uno consigliarmi il modo di minimizzare le tasse governative, ma non il suo onorario con la pretesa addirittura di spartire il risparmio realizzato sulle tasse.Se la correttezza degli altri funzionari è pari a quella del notaio citato ben venga il limite alla pensione e agli stipendi,causa importante del debito pubblico.Un capo dell'ufficio imposte,faceva la revisione degli oneri governativi sulle compravendite, allo scadere del limite massimo di due anni,con integrazioni importanti.Logicamente si aspettava il riguardo,in tempo utile a casa,e in denaro contante.Lasciamo stare gli uffici tecnici,imposte,e tanti altri,tutti con comportamenti similari di integrazioni in nero del loro stipendio.La crisi per loro è inesistente?Quantificare l'eccedenze pensionistiche oltre i 1500 euro sia di pensione che di stipendio e per scaglioni,stornandoli dai privilegiati per destinarle alle attività produttive,sarebbe più che giusto, visti i sacrifici enormi sostenuti da chi il lavoro l'ha fatto fiaccando il corpo.

vincenzo fazio 04.09.13 19:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma avete mai provato a fare il conto del denaro sottratto alla comunità da parte di quei dipendenti pubblici che si portano a casa anche solo una penna o un rotolo di carta igienica? Per non parlare di sottrazioni ben più consistenti o delle effettive ore di lavoro al confronto di quelle presenti in busta paga? Ma è così difficile capire perché il pd continua a prendere voti? La vogliamo finire di sottrarre il giusto stipendio ai parlamentari del m5s e cominciare a parlare di quello dei garantiti del pubblico impiego che è il vero disastro della nostra economia? Finché non si affronteranno i veri temi della disgregazione del tessuto sociale, continueremo a sprofondare nel baratro.

speriamo bene Commentatore certificato 04.09.13 19:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pensare che me ne basterebbero 1300

Daniele Arcidicono 04.09.13 19:07| 
 |
Rispondi al commento

La illeggitimità costituzionale della legge applicata dal 2011 per il prelievo solo sulle pensioni d'oro e non anche ai manager pubblici e privati con redditi superiori a quegli importi d'oro la dice lunga sulla dolosa,finta ignoranza della costituzione da parte del consiglio dei ministri del governo Berlusconi IV, XVI Legislatura: dal 8 maggio 2008 al 16 novembre 2011,(poi è arrivato il Professorone ex consulente dei governi precedenti) per violazione della Costituzione, art3(uguaglianza dei cittadini davanti alla legge) e 53 che non consente trattamenti in peggio di determinate categorie di redditi.
E cosa hanno fatto per correggere il tiro dopo la sentenza della corte costituzionale ? Niente
Intanto La Corte Costituzionale conferma con sentenza 223 ottobre 2012 che ha cancellato il prelievo per lo stesso motivo sentenza 241 a novembre 2012, che aveva riguardato lo stesso proprio per il prelievo sulle pensioni sopra i 90mila euro previsto dalla manovra dell’estate 2011. Allora ci fanno e ci sono e la sinistra del PD-L se li porta nel nuovo governo.
Infatti la Cassazione ha bocciato il contributo di solidarietà dalle Casse dei Professionisti, con l’ordinanza 2749 del febbraio 2013.
La bella costituzione italiana stabilisce che i cittadini sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva e che il sistema tributario è informato a criteri di progressività.
Con chi ti vuoi alleare? se non con le proprie possibilità?

pino 04.09.13 18:58| 
 |
Rispondi al commento

tutte le pensioni d'oro vanno ricalcolate con il sistema contributivo,e chi ha versato correttemente i suoi contributi ha anche il diritto di continuare a godere della sua pensione,ma credo siano in pochissimi.quindi rivediamo tutto e torniamo con i risparmi ottenuti ad abbassare l'età pensionabile a 62 anni per uomini e donne e liberiamo posti di lavoro per i giovani.

patrizio g., casier treviso Commentatore certificato 04.09.13 18:49| 
 |
Rispondi al commento

A botto mi pare che i beneficiari di queste straordinarie prebende non superino il misero numero di 200.000 individui, su 60 milioni che siamo noi,il resto. Allora che aspettiamo? Adesso che abbiamo le misure mano alle forbici senza tanti complimenti. A dire il vero sarebbe meglio la ghigliottina, magari manovrata da un disoccupato indigente e incazzato nero. Ciao, pace e bene.

claudio n., desenzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.09.13 18:43| 
 |
Rispondi al commento

Sono sbigottita,schifata,ho 39 anni e personalmente non so se arriverò mai a percepire una pensione, in un certo senso mi sento come se loro si stessero accaparrando ora ciò che mi dovrebbe spettare tra circa 25 anni, a voi auguro di impedire la nascita di nuovi superpensionati, a loro auguro che tutti quei soldi li debbano spendere in medicine.

cristina di norcia 04.09.13 18:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate, ma sbaglio o tra queste non sono conteggiate le pensioni erogate dal Parlamento e della Presidenza della Repubblica?
Io voglio anche quei dati, perché pesano probabilmente il doppio almeno sui conti INPS.

Leonardo Gucci 04.09.13 18:16| 
 |
Rispondi al commento

scommetto che in gran parte si tratta di gente che ha fatto lo scatto di carriera qualche mese prima di andare in pensione solo per godere di un cospicuo aumento.
prassi molto in vogo nei ministeri, nell'esercito, nella industria di stato e dove si decide per clientelismo e non per merito

PIER LUIGI CORRADI, GENOVA Commentatore certificato 04.09.13 18:14| 
 |
Rispondi al commento

E c'è chi non ci andrà mai
Tutti i precari di ieri e oggi non vedranno mai un centesimo

Riccardo Garofoli 04.09.13 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno ,
questo non è un paese normale , ma il paradosso , era per me ancora sconosciuto, ci siamo arrivati!!!
In due parole , sono un imprenditore come molti in guerra per resistere per me per i miei collaborator perché meritiamo rispetto e l'orgoglio non ci manca. Ho partecipato a un convegno organizzato dalla banca Cre. Bergamasco in collaborazione con Confidi Lombardia e B.E.I. oltre a un sottosegretario all'economia. Oggetto finanziare i progetti innovativi nelle P.M.I. progetto presentato FTTE fiber to The antenna , relativo alla distribuzione del segnale 4g per le connessioni a banda larga... già in progetto dall'amministrazione pubblica e in fase avanzata.
Be da non credere il comitato B.E.I delibera Confidi pure. progetto e azienda con i requisiti coerenti. LA mia banca promotrice dell' iniziativa non ha deliberato la sua quota di garanzia 80.000 su 300.000...... pazzesco ti invita prepari tutto come da bando hai la delibera dell'ente e la banca ti boicotta...Se interessa vi posso dare i dettagli, e la mail che ho inviato al direttore generale relatore dell'incontro da cui naturalmente non ricevo cenni di risposta. Nei prossimi giorni invierò la stessa all'amm. delegato..della banca,,,, dopo di che non mi rimane che citare il funzionario B.E.I. che non mi sembrava male..scordavo da anni lavoro con il Credito Bergamasco e ho tutt'ora linee di credito ben superiori aperte..
per finire anche le poche iniziative valide di questo paese inchiodato vengono schifosamente affossate ,,il mio dubbio è che se non sei amico di qualche mammasantissima devi morire,,, ma almeno vendiamo cara la pelle....
Se interessa vi tengo al corrente Giancarlo Minoli

giancarlo minoli 04.09.13 17:46| 
 |
Rispondi al commento

Naturalmente sono diritti acquisiti, il mio diritto acquisito era di andare in pensione a 60 anni con circa 900 € mensili, ma quella brava ministra fornero ha stabilito che devo lavorare fino a 65 anni e non si sa quanto prenderò.
Sono un appartenente al popolo bue che non si stanca di subire......... ma fino a quando??? (il tempo stringe)

luigi a., tortona Commentatore certificato 04.09.13 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Spendere decine di miliardi per questo tipo di pensioni d'oro e tassare a questi livelli il popolo in economia non ha alcun senso.

Diego Rossi 04.09.13 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, ma avete dimenticato quelle di M***A cioè quelle percepite dai (veri) disabili e dai pensionati!!! Mettete anche quelle e facciamo un confronto visibile a tutti!

Non è uno scandalo, ma una vera schifezza che chiedano l'allineamento dell'Italia su questioni bancarie e poi non si mettano in regola con i loro stipendi (soldi rubati), né con i diritti che ci spettano per legge europea!!!

Questa a casa mia si chiama associazione a delinquere!!!

3mendo 04.09.13 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Bene, queste sono le pensioni. E gli stipendi?
Qualcuno è in grado di calcolare a quanto ammonta la spesa pubblica per stipendi e retribuzioni (compresi gli incarichi e le consulenze) oltre la soglia della decenza (da stabilire ovviamente). Perchè ad occhio e croce, pare che con queste vagonate di decine di miliardi da tirar fuori ogni anno per poche centinaia di migliaia di persone ... chiunque al governo possa dire che la crisi passerà è un cretino, un bugiardo, oppure semplicemente un delinquente.

fabio martello Commentatore certificato 04.09.13 15:50| 
 |
Rispondi al commento

Quindi dalla tabella originale INPS si ricava che ci sono circa 23 milioni di italiani che sono sotto i 5000 euro lordi mensili e costano circa 257 miliardi mentre circa 160.000 "privilegiati" sopra i 5000 euro lordi mensili che costano 12,7 miliardi. Se costoro si accontentassero di 5000 euro lordi mensili si risparmierebbero di botto 3 miliardi e mezzo. Mentre se si mettesse un limite massimo di 3500 euro lordi mensili il risparmio salirebbe ad 8 miliardi e mezzo !!!

Massimo Gassino 04.09.13 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Come mai la CONSULTA ha decretato l'incostituzionalita del taglio alle pensioni d'oro e non ha detto nulla sugli esodati?? Perché il M5S non ha fatto sua una battaglia di giustizia civile? V

Claudio ortis 04.09.13 15:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A mio parere sarebbe cosa buona e giusta ricalcolare le pensioni al disopra dei 5000 euro al mese in base all'attule metodo contributivo :
avete pagato i contributi necessari alle vostra megapensioni ? se si bene, altrimenti ve le decurtiamo.


E come risolviamo il problema?
Grillo, tu dei come la maggioranza degli italiani: masochista. Perché?
Perché il problema lo ha individuato e potresti anche risolverlo. Come? andando al governo con il Pd meno L ; ma, come la maggioranza degli italiani che imprecano perché le cose non vanno, non vuoi impegnarti sul campo a risolvere concretamente in problemi, ma ti basta imprecare.
Senza contare che, con 5 stelle al governo ci liberiamo una volta per sempre del "fantino" e dei suoi stallieri.

Claudio Piazza 04.09.13 15:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Diceva Voltaire che la virtù, per essere tale, deve arrecare utilitá, altrimenti, se non apporta benefici, non è una virtù.

Se le bellissime idee del movimento non apportano cambiamenti, il movimento è inutile.

E allora? Allora bisogna creare cambiamenti che la gente apprezzi.

Prima di pensare a fare altri VDays, sarebbe logico ricercare convergenze sane con chi vuole partecipare ad effettuare i cambiamenti indicati dal movimento, con le persone giuste.

Ricordo Grillo che diceva a Bersani di votare Rodotá, " ...che poi facciamo il governo".

Quindi, l'ipotesi governo allora c'era. Perchè non deve esserci più?

La ..."santitá sterile" non interessa a nessun italiano. Ci vogliono risultati!

Dovete cambiare 04.09.13 14:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perchè non si possono pubblicare i nomi di queste Super pensioni??? Visto che dei comuni e mortali cittadini si pubblica anche la taglia delle Mutande???

Claudia D., como Commentatore certificato 04.09.13 14:49| 
 |
Rispondi al commento

In merito alle pensioni d’oro, dei miei parenti che vivono in Australia, mi dicono che da loro le pensioni d’oro non esistono. Tutti i cittadini al raggiungimento dell’età pensionistica, al di la se hanno lavorato o no, es. una casalinga, un poveraccio che per malattia ha lavorato poco nella sua vita, percepiscono tutti circa 1.200 $ al mese.
Un professionista, es. un avvocato un medico un imprenditore ecc. se nella sua vita lavorativa, ha accumulato un patrimonio consistente, non percepisce alcuna pensione. Molti che si vedono ridurre l’assegno perché magari hanno un’altra casa a mare oppure due, parte del loro patrimonio lo donano a figli (una scappatoia all’italiana).
Per patrimonio si intende, la somma dei valori depositati in banca, auto di lusso, case ecc. la casa ove si abita è esente da tasse.
Se non ricordo male si perde il diritto alla pensione (1.200 $ al mese), all’avvicinarsi di circa 800.000/1.000.000 $ di patrimonio, questa somma è da verificare.

Giorgio Modica 04.09.13 14:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non prendamoci in giro quello che sembrava possibile ieri non e piu possibile oggi e vale sopratutto per i super pensionati cosi come per i falsi invalidi altra piaga del consociativismo basta con sti furbi ed opportunisti l'era dei privilegiati nati sotto la stella di un potere equivoco va bandita,siamo alla frutta e se c'e da ricominciare bisogna farlo tutti assieme,senza distinzioni,senza lasciare nessuno indietro,altrimenti e meglio tornare ai motti carbonari....vai Beppe NON DARGLI TREGUA

leonardo graziano (incosciente), roma Commentatore certificato 04.09.13 14:31| 
 |
Rispondi al commento

io non voglio pagare questi magnaccia...
che si facciano dare i soldi dai loro padroni...
il popolo è stanco di queste ingiustizie...
cambiate sistema...
perchè questo di dare ai ricchi per togliere ai poveri e onesti...è finito...
forza movimento cinque stelle...non mollate...
ciao...

alberto orru, cagliari Commentatore certificato 04.09.13 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Io conosco diverse persone che prendono poco più che 450 euro al mese e c'hanno anche il figlio disoccupato da mantenere, altro che 1000 euro al mese !

Luigi M. Commentatore certificato 04.09.13 14:28| 
 |
Rispondi al commento

il fatto e che voi scoprite cose gia scoperte ma non fate niente per ribellarsi il movimento aveva la possibilita di andare al governo con il pd e invece si e ritirata e continua a incitare noi cittadini che di fuori non possiamo fare un cazzo perche voi che ci rappresentate vi conviene , e il resto sono solo parole parole ciao

Luigi Giordano 04.09.13 14:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ancora purtroppo facciamo i conti con esseri umani che non hanno nulla di umano, di solidale. Ancora dovremo convivere con personaggi che, in nome di una meritocrazia sempre da dimostrare, vogliono difendere l'elite, la fascia sociale. E si rifugiano in stupide etichette del tipo " voi comunisti", e altre definizioni di bassissimo spessore. Qui si tratta di rendere umana una società ove, mentre alcuni gongolano nell'oro, altri, la grande maggioranza lottano per i beni primari. Senza poi indagare più di tanto, perché tra tanti che percepiscono super pensioni, troveremmo sì onesti lavoratori, ma anche illustri imbroglioni e malfattori. Pertanto, sarebbe buona cosa che, una volta terminata la carriera lavorativa ( quando tutti producono uguale, cioè ZERO) in nome della solidarietà che dovrebbe essere un requisito umano, si elargissero pensioni dignitose per tutti e con un tetto massimo prestabilito. Altro che comunismo e sciocchezze varie, questa è dignità. Ci sono moltissimi professionisti caduti in disgrazia dopo aver toccato il cielo con un siti, che hanno smesso di esprimere concetti arroganti ed inumani. Mi chiedo se dobbiamo sempre arrivare a questi estremi per ritrovare il nostro cuore. Xordialmente

Andrea Cavalieri 04.09.13 14:25| 
 |
Rispondi al commento

Ciao io sono un attivista o socio come dice il Non Statuto ero iscritto al bloog già da anni perché quello che dice grillo coincide con il mio pensiero,poi mi sono iscritto al M5S e mi son messo a disposizione insieme ad altri per cercare di cambiare le cose (Sono un così detto esodato con un mutuo e 2 figli in età scolare insomma come tanti altri) anche perché queste cose sono diventate la normalità e non una eccezione in questo paese,il tempo passa e le cose peggiorano giorno per giorno,a 53 anni il lavoro e sempre più una utopia e con 38 anni di contributi anche la pensione è una utopia mi rimane solo la speranza in tutti quelli che mettono il loro impegno nel movimento non c'è altra via d'uscita.
Di tutto questo la cosa che mi fa più male non sono gli indecenti che ci governano usurpando le istituzioni,ma è la gente rassegnata a questo schifo e non si ribella nemmeno,con la perdita di una visione di futuro compressi tenuti sotto scacco con i propri figli in un sistema che quando va bene è precario una sorta di schiavismo moderno che ti anestesista i pensieri con TV e facebook dove si sfogano pensando che quella è una rivoluzione che forse ti concilia il sonno.
Chiedo hai ragazzi un po di valori democratici un po di autostima per difendere loro stessi e la Costituzione che viene calpestata ogni giorno innalzando questa gente priva di dignità che sceglie sulle nostre teste aumentando giorno per giorno la nostra miseri in un silenzio che assorda .
Io comunque vado avanti come dice un qualcuno "a divulgare il verbo" come un Don Chisciotte e il mio commento non vuole essere una domanda di aiuto ma un urlo di speranza aprendo gli occhi al futuro che siamo noi.

Vignati Davide

1 Davide 1 Vignati, Merlino Commentatore certificato 04.09.13 14:19| 
 |
Rispondi al commento

C'é solo una cosa da fare:occupare (in tutti i sensi )la Corte dei Conti.Con le parole NON si cambia niente.Il giorno dopo é tutto dimenticato e i gattopardi lo sanno bene come comportarsi(fare finta di niente).Dove sono finite tutte le promesse tipo abolire i rimborsi elettorali,ridurre il numero e gli stipendi dei parlamentari e di tutto quel carrozzone che é l'apparato statale a livello parlamentare e quirinale.Come ultima soluzione....darsi tutti appuntamento a Pontelungo.....

giuseppe m., Saint Raphael Commentatore certificato 04.09.13 14:19| 
 |
Rispondi al commento

Diminuire a mille euro le pensioni d'oro basterebbe ad innalzare tutte le basse fino a mille euro ciascuna e non cumulabili? ... per dare il buon esempio almeno finché passa la crisi ? Tetto max di 5000euro/mese = 7 miliardi x co-finanziare il reddito di cittadinanza!

Fabio Maria Agostinelli, Ancona Commentatore certificato 04.09.13 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Tra questi peccato che non vengano considerato quelli a cui la PA l'ha concessa senza aver versato contribuzione!!!
Parliamo di quelli lavoratori autonomi che dichiarando al fisco il minimo previsto all'anno quale reddito, hanno sempre usufruito anche della Sanità gratuita, mentre gli stessi magari sono proprietari di appezzamenti, terreni, ville e quant'altro come succede con i "braccianti agricoli", i "gioiellieri" o, non dimentichiamoci, dei lavoratore della PA che sono andati in pensione dopo aver lavorato solamente per 10, 15 o 20 anni ... chiaramente andando in pensione, lo Stato gli garantiva la pensione minima per i primi, elevata poi con i governi di B e 3Monti a 516euri/mese, e gli altri con quella effettivamente maturata!!!!!

Se si controllassero anche questi??????

L'errore è anche stato fatto con la legge DINI che permette di calcolare le pensioni facendo la media degli ultimi 10 anni!!!!!!

CARISSIMI,
ma invece, eliminare i doppi, tripli, quadrupli, ecc stipendi NO?? Vedasi MASTROPASQUA 26 incarichi per 1milione di euro l'anno!!!!!

Ale V 04.09.13 14:14| 
 |
Rispondi al commento

sono troppi 4000 - 5000 € di pensione al mese per uno stato fallito altri paesi ricchi come la svizzera hanno plafonato la pensione statale a 1600 € chi prende di piu' e' perche' ha pagato anche casse pensioni private quindi a tutti 1600 € state coi piedi per terra se no Grillo come Berlusconi ?

franco minichelli 04.09.13 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Occorre superare il calcolo degli anni contributivi per il raggiungimento del diritto alla pensione, con il calcolo delle ore lavorate.
Attualmente il calcolo computa gli anni di contribuzione, ma se andiamo nello specifico troviamo delle disparità di trattamento tra dipendenti pubblici, privati e liberi professionisti. In questo i sindacati non tutelano i lavoratori nello stesso modo a parità di mansioni tra pubblico e privato, ma questo aprirebbe un'altra discussione che al momento tralascio.
Nello specifico, i lavoratori del privato versano in sodale con i datori di lavoro una percentuale sul reddito pari al 33% della contribuzione, a scendere troviamo categorie che versano percentuali molto più basse fino ad arrivare a percentuali del 8/9% . I giornalisti intorno al 20%, notai e avvocati il 9%.
Torniamo alla proposta di riforma pensionistica, secondo me occorre:

1) equiparare le percentuali di versamento contributivo.

2) un lavoratore del settore privato, versa, ai fini contributivi, in base al proprio C.C.N.L di riferimento, l'equivalente di 40 (in alcuni casi anche di più) ore settimanali, x 52 settimane contributive, x 40 anni lavorativi (ante riforma Fornero) = 83200 ore
Un lavoratore del settore pubblico, versa ai fini contributivi l'equivalente di 36 (in alcuni casi anche meno) ore settimanali, x 52 settimane contributive, x 40 anni lavorativi ( ante riforma Fornero) = 74880 ore. Con una differenza di 8320 ore che corrispondono a oltre 4 anni.

3) considerare la qualità o tipologia del mestiere in base a tabelle di rischio sicuramente in possesso all'Inps. Se di mestiere faccio il magazziniere, pago un premio assicurativo molto inferiore che se di mestiere facessi il camionista.
N.B. il camionista nemmeno rientra nei lavori usuranti, così come il muratore ....

4)erogare il trattamento pensionistico in base al sistema contributivo. Più corretto, prendi in base a quanto hai versato e non sullo stipendio percepito.

5) percepire il trattamento pensionist

Roberto Terzoni 04.09.13 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Continua
Il tema quindi è andare ad analizzare se queste posizioni sono maturate in metodo retributivo (vanno ricalcolate e abbassate), o col metodo contributivo (ogni modifica violerebbe il diritto di proprietà.
Se poi proprio vi piace che tutti abbiano eguale pensione consiglio trasferimento a Cuba o nel paradiso nordcoreano. Lá tutti sono uguali, miserabili, senza proprietà, con redditi simili, e con carenze alimentati. Anzi non tutti, i gerarcotti comunisti se la passano egregiamente, ma quelli sono i Capi, i garanti del l'uguaglianza sociale, per cui la vostra coscienza cristallina di uomini giusti potrebbe anche venire a patto con la piccola discrasia.
Ps fate anche il biglietto di ritorno. Potrebbe non piacervi. Persino quel criminale di Togliatti amava confidarsi che tutto sommato preferiva stare in Italia, quando tornava inquieto dai suoi soggiorni russi nei quali firmava condanne a morte come presidente del Comintern di comunisti non ortodossi con la linea sovietica.
Di nuovo caro saluti

Marco Diaco 04.09.13 14:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scandaloso

Andrea Sprezzola 04.09.13 14:07| 
 |
Rispondi al commento

io vorrei dire a tutti quei sindacalisti che hanno lottato per mandare in pensione gente a 50 anni, che magari non hanno fatto un cavolo dietro una scrivania, o hanno ottenuto un bonus di 10 anni di scivolo magari perchè il capannone dove era il loro ufficio era fatto di eternit..io ne vedo parecchi la mattina al bar che riempiono i tavoli o magari in bici tutti atletici visto la bella vita che fanno!!ma ai loro figli o ai nipoti non ci pensano?? quanto dovranno lavorare per percepire una pensione dignitosa visto che iniziano a lavorare a 30 anni se gli va bene?? Grazie sindacalisti per le battaglie che avete fatto x una tessera in più, per aver difeso gente che magari doveva essere cacciata a pedate,per aver permesso il benessere di una generazione che ha vissuto sopra le possibilità a scapito di quelle successive.FATEVI UN ESAMINO DI COSCENZA!!!

gianluca svizzeretto 04.09.13 14:06| 
 |
Rispondi al commento

Come al solito non essendoci una piattaforma politica e programmatica del
M5S, votata dalla rete, o aperta a tutti, o anche calata dall'alto, sul
blog si legge tutto e il suo contrario. C'è il vetero comunista che vuole
togliere le pensioni ricche per darle ai meno avvianti, c'è chi difende i
diritti acquisiti. Prima di entrare nel merito con una mia proposta invoco
a viva voce la piattaforma del movimento. Questo non è in blog sociale, è
il blog politico del movimento. Chi scrive qui deve essere consapevole se
la sua linea è compatibile col programma o se sta scrivendo contro.
Altrimenti questo blog non serve a nulla, se non a far sfogare le posizioni
più disparate ed antitetiche. Un movimento non può non avere in programma
perché si affida al GURU di turno. L'atteggiamento fideistico è
caratteristico delle religioni, perché si fonda sul dogma, indimostrabile e
inspiegabile. Nella politica assume il valore invese di un elettorato
suddito e succube al demiurgo.
La mia proposta è che i diritti sono acquisiti solo nella misura in cui
siano ricalcolati col metodo contributivo. Tanto ho versato, tanto ptendo.
Se è molto o moltissimo comunque non si possono toccare perché sono soldi
del pensionato, a suo tempo detratti dal suo stipendio ed accantonati.
Abbassargli la pensione in questo caso significa rubare, espropriare,
rapinare. La solidarietà è un atto individuale, meditato e svolto in
libertà. Voi vetero comunisti con le vostre idee di redistribuzione
proponete di rubare a chi ha legittimamente accantonato del suo. Questo
contrasta con il diritto di proprietà, ed anche se per voi la proprietà è
un furto, come asserivano quei dementi dei vostri padri inculturali", sebbene mal difesa dalle leggi dello Stato, essa è in Italia un diritto non negoziabile. Viceversa se le grandi pensioni sono frutto del metodo retributivo, esse non corrispondono ai contributi realmente versati, pertanto vengono pagate dalla collettività, è questo viola, come prima il diritto di proprietà.

Marco Diaco 04.09.13 13:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma cosa volete fare, in questo paese non cambierà mai nulla perché chi ha il potere di farlo, si guarda bene dal farlo, perché è come dire a uno " datti una mazzata sui c....ni". Capitoooo?
E allora l'importante è la salute e chi non c'è la cazzi suoi.
Finché al governo c'è certa gente che è li per farsi i propri interessi. W il M5S

Alberto L. Vicenza 04.09.13 13:55| 
 |
Rispondi al commento

sono per la non violenza ma....l'esasperazione e' tanta e una gran voglia di mandare a casa questa classe politica..hanno minato il mio presente ma non voglio che mininoil futuro dei miei figli...

ugo falancia 04.09.13 13:52| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
I "LOR SIGNORI" DALLE PENSIONI D'ORO DEVONO INIZIARE A CAVARSELE,IL PRIMA POSSIBILE
ALVISE

alvise fossa 04.09.13 13:50| 
 |
Rispondi al commento

Come al solito non essendoci una piattaforma politica e programmatica del M5S, votata dalla rete, o aperta a tutti, o anche calata dall'alto, sul blog si legge tutto e il suo contrario. C'è il vetero comunista che vuole togliere le pensioni ricche per darle ai meno avvianti, c'è chi difende i diritti acquisiti. Prima di entrare nel merito con una mia proposta invoco a viva voce la piattaforma del movimento. Questo non è in blog sociale, è il blog politico del movimento. Chi scrive qui deve essere consapevole se la sua linea è compatibile col programma o se sta scrivendo contro.
Altrimenti questo blog non serve a nulla, se non a far sfogare le posizioni più disparate ed antitetiche. Un movimento non può non avere in programma perché si affida al GURU di turno. L'atteggiamento fideistico è caratteristico delle religioni, perché si fonda sul dogma, indimostrabile e inspiegabile. Nella politica assume il valore invese di un elettorato suddito e succube al demiurgo.
La mia proposta è che i diritti sono acquisiti solo nella misura in cui siano ricalcolati col metodo contributivo. Tanto ho versato, tanto ptendo. Se è molto o moltissimo comunque non si possono toccare perché sono soldi del pensionato, a suo tempo detratti dal suo stipendio ed accantonati. Abbassargli la pensione in questo caso significa rubare, espropriare, rapinare. La solidarietà è un atto individuale, meditato e svolto in libertà. Voi vetero comunisti con le vostre idee di redistribuzione proponete di rubare a chi ha legittimamente accantonato del suo. Questo contrasta con il diritto di proprietà, ed anche se per voi la proprietà è un furto, come asserivano quei dementi dei vostri padri inculturali

Marco Diaco 04.09.13 13:44| 
 |
Rispondi al commento

E io sono costretto a vivere a 51 anni sulla pensione di mia madre (500 euro) e quella di mia sorella disabile (500+300 di accompagnamento) con tutte le spese da dimostrare puntualmente al giudice, come da obblighi di legge in caso di tutela di disabili.
Se qualcuno non cambia le cose ed elimina questi scandali, migliorando situazioni come la mia, prima o poi viene il giorno che perdo anche il controllo e mi convinco di non avere altro da perdere, visto che già mi sento un peso ora.
Quel giorno faccio una strage!

rapidmovement 04.09.13 13:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

malgrado tutti i discorsi che si possono fare un fatto è certo: tutti pensano solo al loro c e neanche a quello dei loro figli visto che prendono tutto e subito.Arraffiamo il possibile intanto che si può. il futuro?? cos'è??visto che ricordo che chi nn ha ancora raggiunto i 23 anni di versamenti al 2012 andrà in pensione a 70 anni e con ben 500 euro!!!!perchè?perchè in questi anni si è arraffato e si continua indipendentemente dalla cifra che si percepisce

cristina brugliera 04.09.13 13:38| 
 |
Rispondi al commento

chi come me 59 anni disocupato da 2 anni non andro mai in penzione nei ultimi 10 anni ho forse lavorato 3 anni, con l'età nessuno ti prendr più come è e sara il mio futuro? non ho nessun diritto avendo lavorato se ti va bene interinale ?

lucio sandri 04.09.13 13:37| 
 |
Rispondi al commento

Tutti parlano di pensioni elevate.
Mai qualcuno che metta l'accento sullo scandalo, che sono le pensioni minime e quelle di invalidità
Che sono la porta che apre,verso il giardino dell'infelicità e verso la miseria
Un invalido che vi manda volentieri affanculo

michele ., rimini Commentatore certificato 04.09.13 13:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo solo tu ci puoi salvare

marisa arena 04.09.13 13:28| 
 |
Rispondi al commento

Le pensioni d'oro sono un diritto, se il titolare prova che ha pagato i contributi per ottenerle! Con i non-rendimenti Inps, quale cifra avrebbero dovuto versare?
La proposta di >Beppe è onesta: Pensioni ( e contributi) massimo per 5.000 Euro, il resto se lo costruisce il privato! (se può e se vuole)

mario fossa 04.09.13 13:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che se ne dica ma: Se un individuo percepisce 10.000€ al mese (anche per sua scelta, cioè lo vuole e si fa il c..o) e "versa" all'INPS per 10.000€ al mese e fa una vita da 10.000 al mese! Ha la possibilità di mettere da parte una "pensioncina" privata e vivere agiatamente. Se un individuo percepisce 1.000€ al mese (anche per sua scelta, cioè lo vuole e non si fa il c..o), versa all'INPS x 1.000€ e fa una vita da 1.000€ al mese. LA PENSIONE DEVE ESSERE UGUALE PER TUTTI O AL MASSIMO DI TRE LIVELLI CHE SI DISCOSTINO TRA LORO SOLO DI POCHISSIME CENTINAIA DI €. In pensione "non si dovrebbe" fare niente e quindi lo stato pagare per questo "niente". "ma io ho versato tanto"! Si, ma hai fatto anche una vita agiata! Puoi aver fatto una "pensioncina" privata e aiuti gli altri che sono in difficoltà. Rinunceresti ad una vita da 10.000€ al mese solo perché percepirai al massimo 2.000€ di pensione??? Allora sei grullo! E' così che DEVE funzionare il sistema pensionistico, altro che 100.000 calcoli e 100.000 privilegi. una o al massimo tre cifre e TUTTE uguali!!!!

Claudio T. Commentatore certificato 04.09.13 13:15| 
 |
Rispondi al commento

Visto che queste pensioni sono relativamente poche sarebbe facile fare il conteggio tra quanto versato in termini di contributi e quanto percepito fino ad oggi. Così si comincerebbe a ragionare per comprendere il buco.
Sarebbe bene anche andare nella fascia delle pensioni sotto i 5000 Euro ma superiori a 2000 e anche lì in quest'ottica ci sarebbero delle grosse sorprese.

Insomma tanta gente paga le tasse e s'indebita per fare collette a favore di altri che non hanno mai pagato un centesimo.
Ma tanti si chiedono come è potuto avvenire ciò. Con leggi ad hoc per quello e per quell'altro, per quella categoria e per quell'altro gruppo.
Ovviamente questo con la compiacenza della politica e di tante imprese private, si fa per dire.

Pantomima Rossa Commentatore certificato 04.09.13 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe e' ora di far sentire con una grande manifestazione che ci sono 9.000.000 di italiani piuttosto incazzati......qui c'è chi scappa..... Qui c'è gente che rovista nei secchioni..... Qui c'è gente che si prostituisce per un posto di lavoro.... Qui c'è gente che si ammazza.... Qui c'è gente che rivendica il diritto ai diritti..... Reddito di cittadinanza.....mutuo sociale..... Sanità'....... Scuola..... Lavoro.....c'è fame Beppe fame di democrazia.... Di giustizia.....di equità......di libertà....... Questa finta democrazia deve finire..... Vogliamo un futuro..... Vogliamo regalare ai nostri figli un sogno l'Italia libera da questi mascalzoni

Romualdo Nati 04.09.13 12:58| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all'atto della loro iscrizione sono limitati all' indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post. La mail di segnalazione dell'avvenuta pubblicazione di un nuovo post sarà impiegata anche per sottoporre agli utenti opportunità di consultazione e/o acquisto di materiali editoriali, fotografici e filmati realizzati da Beppe Grillo e non solo. Fra le finalità del trattamento dei dati conferiti dovranno intendersi comprese quelle della promozione di iniziative commerciali e pubblicitarie rispetto alle quali si avrà comunque, ed ogni volta, la possibilità di opporsi, chiedendo la cancellazione del proprio indirizzo di posta dall'elenco di quelli cui vengono indirizzati i predetti messaggi. Per poter postare un commento invece, oltre all'email, è richiesto l'inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall'utente, l'indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l'invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l'aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell'utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell'utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o diffusione degli stessi, savol quanto previsto di seguito, è, dunque, prevista. In ogni caso, l'utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all'art. 7 del D.Lgs. 196/2003. Per l'utilizzo dei cookies, si rinvia alla lettura della Cooky Policy. Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121. I dati acquisiti verranno condivisi con il "Blog delle Stelle" e, dunque, comunicati alla Associazione Rousseau, con sede in Milano, Via G. Morone n. 6 che ne è titolare e ne cura i contenuti la quale, in persona del suo Presidente pro-tempore, assume la veste di titolare del trattamento per quanto concerne l'impiego dei dati stessi nell'ambito delle attività del predetto Blog delle Stelle; modalità e finalità del trattamento nonchè ambito di diffusione e comunicazione dei dati da parte della Associazione Rousseau sono i medesimi sopra e di seguito descritti.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori