Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Siamo solo numeri?

  • 30


persone_o_numeri.jpg
"Nel 2010, a 29 anni, mi operano, ma sempre "carcinoma" è, e ancora sono nei 5 anni in cui, a detta dei medici, sono a rischio. Lavoravo a progetto da 4 anni in un'azienda e pur facendo presente l'invalidità permanente al 100% hanno pensato bene di utilizzare le agevolazioni previste in questi casi per assumere il parente di questo e quello, il raccomandato di tizio. In conclusione non ho neanche più il contratto a progetto. Sono a casa da un anno. Equitalia "perseguita" mio padre proprio per quei contratti a progetto e per una mancata comunicazione del caf al quale si affidava per le dichiarazioni reddituali. Papà che oggi, a 56 anni, è in mobilità. E a chi la vai a raccontare tutta sta storia!!? Siamo solo numeri." Valentina G

12 Set 2013, 12:26 | Scrivi | Commenti (30) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 30


Tags: carcinoma, contratto progetto, disoccupazione, mobilità, numeri, pensione, Valentina G

Commenti

 

solo numeri, è vero, ma qualcosa contiamo: ognuno vale uno e insieme,1+1+1+1+1...siamo una moltitudine in grado di cambiare le cose

luigi toso 13.09.13 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Cara Valentina, fai bene a scrivere sul blog, forse si renderanno conto che neanche l'esercito del M5 sa cosa fare....

Guido Zappatore 13.09.13 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Tu meriti di essere tutelata.

Marco Diaco 13.09.13 01:51| 
 |
Rispondi al commento

Si, numeri uno. Come ognuno di noi. Hai tutta la mia solidarietà. Cambiamo il sistema sanitar/sociale, qualche inglesoide lo chiama walfare...

lorenzo lelli 13.09.13 00:45| 
 |
Rispondi al commento

Esprimo tutta la massima solidarietà ad un nucleo familiare che si trova in condizioni di estrema difficoltà , spero che al più presto possa trovar le persone giuste nelle istituzioni per aiutarti ha superare questi ostacoli . Buona fortuna Valentina !

Lucio Frusone 12.09.13 20:46| 
 |
Rispondi al commento

Per come la vedo io anche meno insetti schiacciati sul parabrezza

Riccardo Garofoli 12.09.13 18:21| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno Beppe ,, buongiorno ragazzi..
io dovrei essere dalla parte opposta della barricata sono un piccolo imprenditore che mi barcameno inventando e innovando sistematicamente,, ma non mi lasciano crescere ,,non mi permettono di ingrandire le mie iniziative non mi permettono di aprire la mia porta ragazzi capaci,,assurdo dite,, NO. ormai è tutto chiaro, i finanziamenti devono andare solo ai grandi gruppi: sono pochi sono controllati politicamente dai partiti e collusi......noi siamo una spina nel fianco,,, pensiamo ancora e non siamo allineati. ma possiamo batterli vendiamo ancora passione.. non mollate giancarlo

giancarlo minoli, bergamo Commentatore certificato 12.09.13 16:36| 
 |
Rispondi al commento

È vero, siamo solo numeri. L'ingiustizia, le discriminazioni e i soprusi nei confronti di noi cittadini sono da paese senza diritti civili! Qui si parla della corte dei diritti dell'uomo per difendere un pregiudicato mentre nelle carceri le persone sono in condizioni peggiori delle bestie.

Paola Ciardi 12.09.13 15:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo solo numeri per loro, ma spero che si rendano conto che i numeri possono incazzarsi sul serio e poi scatenare qualche cosa che poi si pentono di aver provocato. Allevo capre da quando mi hanno messo in cassa integrazione in deroga e so come scannarle e quando sono costretto a farlo ci sto male. Ma penso che se dovessi scannare chi mi considera un numero non ci starei male anzi ne andrei fiero. Apparte i miei animali non ho piu niente da perdere. A buon inteditore poche parole

Gianluca Papalini, Marliana Commentatore certificato 12.09.13 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Cara Valentina, hai ragione siamo solo numeri. la tua è una storia come tante altre e l'unica consolazione potrebbe essere che c'è chi sta peggio. Ma, cara Valentina è quello che ci meritiamo perchè oltre alle chiacchiere facciamo ben poco. Hai mai visto TUTTI I NEOLAUREATI MARCIARE INSIEME verso palazzo Chigi chiedendo un posto di lavoro? E i i trentenni, la cui generazione è stata cancellata? (prima con l'allungamento dell'università risultata un blef, poi con i contratti a progetto e ora esclusi dal decreto del fare che li giudica vecchi) E potrei continuare all'infinito toccando tutti: commercianti, professionisti, impiegati, pensionati. chi è rimasto fuori dalla povertà? Loro e gli Amato che continuano ad ottenere incarichi su incarichi in cambio di qualche appoggio?! la verità cara Valentina è che non ci hanno fatto male abbastanza, per cui siamo ancora in posizione di 90°...quando decideremo di rialzarci, forse, le cose potranno cominciare a cambiare. e spero che allora non sia troppo tardi.

lucia tarascio 12.09.13 15:16| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cara Valentina,non ho parole per consolarti,ma vorrei farti sapere che leggere il tuo post mi ha inumidito gli occhi. Penso anche che dobbiamo essere grati a tutti coloro che,come te,offrendoci le loro storie,ci aiutano ad aprire gli occhi ed a ricordare che politica significa amministrare la polis per il bene di tutti. Coraggio,ce la farai,ce la faremo

Paolo C., Roma Commentatore certificato 12.09.13 15:11| 
 |
Rispondi al commento

stiamo arrivando ai livelli degli internati nei campi di concentramento nazisti. un po' più liberi ma finchè produci e puoi pagare ti lasciano stare, quando non produci più, prima muori e meglio è.

gianfranco paganini 12.09.13 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Mi sento di cantare "con le pinne, fucile ed occhiali" ... le pinne... ormai, l'estate e' finita... gli occhiali vanno bene se si e' miopi..., il fucile...

Nicola da Mantova Commentatore certificato 12.09.13 14:55| 
 |
Rispondi al commento

E' vero, hai ragione, e la cosa peggiore, dopo la malattia, è il non poter urlare queste storie a nessuno. Prima o poi ci sarà una rivoluzione, ma gli italiani sono incassatori eccezionali, sopportano all'inverosimile, cambierà qualcosa solo quando mezzo Paese sarà morto di fame!
In bocca al lupo!

monica rinaldini Commentatore certificato 12.09.13 14:48| 
 |
Rispondi al commento

Quando leggo di queste cose e tante altre di imprenditori Italiani mi sento quasi privilegiato per il fatto di stare all'estero invece del contrario .
Valentina mi spiace e cerchiamo di cambiarla questa Italia, un forte abbraccio.

Attilio Disario, R'dam Commentatore certificato 12.09.13 14:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il cancro le cure proibite

http://youtu.be/2AjdB7xxeno

Tutto il bene per te!

P.S. La verità non ha bisogno di essere dimostrata!

Luca Urciuolo 12.09.13 14:34| 
 |
Rispondi al commento

Posso con tutto il cuore consigliarti di navigare in rete alla ricerca del Dott. Piero Mozzi. Lo trovi anche su you tube, io e la mia famiglia, inclusi molti amici e conoscenti lo seguono, da anni, con risultati incredibili. Il cancro si può sconfiggere. Per Equitalia provvederemo noi.

Ezio Bigliazzi, Bedizzole Commentatore certificato 12.09.13 14:22| 
 |
Rispondi al commento

Ti abbraccio forte forte Valentina.

Daniela M. Commentatore certificato 12.09.13 14:16| 
 |
Rispondi al commento

La Russia e l'Ungheria assieme all'Islanda si sono liberati dell'IMF. Perche' non lo possiamo fare anche noi in Italia?, e mandare a quel paese anche la BCE, visto che ci siamo? Un nuovo governo che cominci a ripagare i debiti, e ritornare alla moneta sovrana? Nota: l'Islanda e l'Ungheria hanno poi fatto causa alla classe politica che ha causato il disastro economico!

Riccardo Ferranti 12.09.13 14:06| 
 |
Rispondi al commento

Cara Valentina, sono un padre di famiglia disoccupato, quando per forza maggiore ho dovuto cancellarmi dall'artigianato.Alla mia età, 59.. è un po difficile che qualcuno mi assuma.La compagna con cui vivo lavora a ore, naturalmente in nero..solo cosi c'è una speranza di tirare su qualche soldo per campare. Come vedi, è una condizione di tanti, e non lo dico per consolarti. Ti auguro di guarire da quella orribile malattia, la stessa negli ultimi anni mi ha portato via tanti cari. Ciao Auguri!

PAOLO B., Ciriè (TO) Commentatore certificato 12.09.13 14:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cara Valentina ahimè sì per certa gente siamo solo numeri, e il discorso raccomandati lo conosco fin troppo bene, è per questa ragione che ho deciso di scendere in campo andando contro la mia atavica ritrosia per la politica, casi come il tuo non devono esistere, porta pazienza le cose cambieranno, grazie a tutti noi.

Riccardo Parodi, Recco Commentatore certificato 12.09.13 13:26| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
AL SITEMA ,NON CONTA QUELLO CHE SIAMO,PERCHE' PER LORO SIAMO SOLO NUMERI,IL RESTO NON CONTA
ALVISE

alvise fossa 12.09.13 13:17| 
 |
Rispondi al commento

Loro danno le pensioni per un giorno di lavoro (?) di 3000 euro, ma devono sapere che la gente sia ta stufando. SIAMO STUFI e non si rendono conto che tutto questo sta diventando pericoloso

Sergio 12.09.13 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Volere un po' di pulizia e sbattere fuori "un delinquente di Stato" è divenuto "essere moralisti"...Bha...

massimo manuelli, castelnuovo di farfa(Rieti) Commentatore certificato 12.09.13 12:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori