Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Telecom Italia, l'Italia che perde i pezzi

  • 1099


L'Italia perde un altro pezzo, Telecom Italia. Le telecomunicazioni diventano spagnole. Un disastro annunciato da un saccheggio continuato, pianificato e portato a termine con cinismo di quella che era tra le più potenti, innovative e floride società italiane. Fondamentale per le politiche di innovazione del Paese. In passato, anni fa, avevo previsto questa fine ingloriosa con la cessione a Telefonica. La morte di Telecom Italia è iniziata con la sua cessione a debito ai capitani coraggiosi da parte di D'Alema nel 1999, allora presidente del Consiglio. Lui, il merchant banker di palazzo Chigi, è il primo responsabile di questa catastrofe. Un'azienda senza problemi finanziari si ritrovò improvvisamente con più di 30 miliardi di euro di debito.
Telecom possedeva società, immobili, i migliori ingegneri e informatici, aveva la flotta di auto aziendale più grande d’Italia. Un patrimonio costruito con le tasse di generazioni di italiani.
In seguito arrivò il tronchetto della felicità e, con lui, la completa spoliazione dell'azienda con cessioni di rami strategici, licenziamenti, scorpori e piani industriali da barzelletta. Tronchetti si dimise nel 2006 lasciando 41 miliardi di debiti, in sostanza, escludendo obbligazioni e cartolarizzazioni varie (i pagherò agli investitori), quelli ereditati da Colaninno e Gnutti. Ma con in meno però tutte le aziende vendute. Bernabè ha agito in seguito da liquidatore, poteva solo dare l'estrema unzione.
E adesso? Chi ci ha rubato il futuro deve rispondere di fronte alla nazione di questo scempio. Chi ha guadagnato dalla distruzione di Telecom e del suo grande indotto? I consiglieri di amministrazione? Gli azionisti? I partiti? Per molti la Telecom è stato un grande affare, il migliore della loro vita. In questi anni invece di ridurre il debito si sono pagati dividendi agli azionisti, super stipendi ai manager e gettoni d'oro ai consiglieri di amministrazione.
Un'azienda quotata a 4 euro è precipitata a 0,61 euro. Ha quasi azzerato il suo valore. Il danno che deriva all'Italia dalla perdita di Telecom Italia è immenso. Il governo deve intervenire per bloccare la vendita a Telefonica con l'acquisto della sua quota, è sufficiente dirottare parte dei miliardi di euro destinati alla Tav in Val di Susa che neppure il governo francese vuole più. Subito dopo va avviata una commissione di inchiesta parlamentare per accertare le responsabilità e gli eventuali guadagni illeciti.

"Perdo i pezzi ma non è per colpa mia
ora c'ho praticamente un gran testone
e un testicolo per la riproduzione.
" L'uomo che perde i pezzi, Gaber

Potrebbero interessarti questi post:

Le tre scimmiette di Telecom
Tronchetti in tribunale
Telecom: una storia italiana

24 Set 2013, 13:28 | Scrivi | Commenti (1099) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 1099


Tags: commissione d'inchiesta, Grillo, TAV, Telco, Telecom Italia, telecomunicazioni, Tronchetti, Val di Susa

Commenti

 

Buongiorno Sig. Grillo,
premetto che non voglio essere critico, ma voglio solamente capire.
Qui leggo la critica verso la vendita di Telecom a Telefonica, però in un'altra occasione sul blog è apparso un articolo (http://www.beppegrillo.it/2010/04/beppe_grillo_in.html) dove quest'evenienza veniva auspicata.
La mia richiesta è di avere un chiarimento, per quale motivo questo cambio di rotta?
Io sono dell'idea che la dorsale dovrebbe essere data allo Stato o al massimo ad un consorzio in cui entrano di diritto tutti gli operatori telefonici che operano in Italia.
Quello che non capisco è se pensate sia auspicabile o meno la venidta di Telecom ad un gruppo internazionale.
Ringrazio, saluti

Al Cos 11.10.13 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro grillo io sono uno dei miglioni che hanno il votato il vostro movimento, si parla di ritornare al voto quanto prima, al momento a cosa serve? Drammaticamente stiamo sprofondando nel baratro più assoluto. Secondo il mio punto di vista hai ragione di mandare a questa classe politica a dir poco schifosa. Hanno impoverito un paese bellissimo e credevo fortemente che tu potessi far cambiare rotta e spazzarli via. Ma cosi non è stato mi dispiace molto.Secondo il mio punto di vista bisognerebbe portare miglione di persone in piazza a Roma, per far capire ha questa gente se cosi vogliamo definirla, ma ci sarebbero altri aggettivi che devono andarsene se vogliamo salvare ancora questo bellissimo paese. Qui tutto è drammatico caro grillo.

nillo f., castel ritaldi pg Commentatore certificato 02.10.13 10:10| 
 |
Rispondi al commento

SIAMO DEI POVERI FESSI?


Chi di VOI ci capisce veramente qualcosa? Siete sicuri che sia davvero come sembra…

PERCHE’ BEPPE oltre alle dettagliata cronaca non racconti cosa c’è veramente dietro…

TEMO CHE CERTE COSE NON SI POSSONO PIU’ DIRE , DA QUANDO IL M5S E’ ENTRATO (o potrebbe entrarci) NELLA STANZA DEI BOTTONI o comunque è ENTRATO NELLA STANZA DEI GIOCHI.

TEMO CHE IL MOVIMENTO E’ GIA’ IN MANO DEI “R…”

( non si può neppure nominare la basta cliccare su Google : “Il potere dei R “ per capire di chia parliamo..)

ONESTAMENTE VOTARE M5S è STATO MOLTO UTILE…(per Loro)

Adios…

Simone B., Rimini Commentatore certificato 02.10.13 05:26| 
 |
Rispondi al commento

io sono ignorante, ma mi chiedo visto che G. Casaleggio è stato amministratore delegato e direttore generale della WEBEGG che deteneva il 100% della telecom italia agli inizi del nuovo sec. dove gia ci fu la svendita di essa e non fece nulla come mai ora ti interessi tanto a essa. ora è portata ad un riflesso incondizionato che l'hanno procurato il dirigenti precedenti. gli era venduta

pino aveta 28.09.13 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Ma lo sapete Che Airbus una delle più grandi società per la costruzione di aerei civili è nelle mani dei governi Francesi e Tedeschi! questo anche perché non ci sono in Europa e tanto meno in Italia imprenditori con capacità economiche per gestire aziende di questo calibro, le privatizzazioni delle grandi società Italiane dalla chimica alla siderurgia hanno portato allo smembramento di tali società che sono state acquisite solo per i brevetti ed il Know how e poi chiuse. L'esempio di Telecom che interessa agli Spagnoli solo per far fuori la concorrenza che hanno da telecom in Brasile dove il mercato in espansione gli fa gola così i ricavi andranno a loro e non all'Italia.

Dino ., Bolotana Commentatore certificato 28.09.13 14:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito della scellerata politica di cessione dei rami d'azienda TELECOM: voglio segnalarvi che MANUTENCOOP Private sector solution spa (ex MP FACILITY) ha aperto in questi giorni la procedura di licenziamento collettivo per gli ex dipendenti TELECOM per il mancato rinnovo della commessa di lavoro con la stessa TELECOM.Si tratta di 133 famiglie che a breve si ritroveranno senza un lavoro!!!!

Sabry 27.09.13 16:09| 
 |
Rispondi al commento

Le privatizzazioni si stanno pian piano rivelando per quello che sono:il piu' grosso errore della storia della repubblica! Ce le hanno imposte col solito ritornello:"L'Europa ce lo chiede" ed ora vediamo tutti i risultati(e non mi riferisco solo a Telecom...).Ora,io non sono affatto marxista,ma ho sempre creduto in un sistema economico dove piccolissima,piccola e media impresa siano in mani private,mentre le grandi imprese siano al 100% statali.Gestite,beninteso,cum grano salis;cercando cioe' di ottenere l'utile o mal ch vada il pareggio.Queste privatizzazioni hanno mandato in remngo aziende che erano solide!!! Ecco un altro dei frutti amari dell'Europa! Meditate europeisti,meditate...

Silvio Arena, Vulcana Pandele-Romania Commentatore certificato 27.09.13 13:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Premetto che ho 40 anni e ho votato 2 volte in vita mia la prima a 19 anni
e la seconda quest'anno per il M5S ... cmq devo lanciare una critica spero
costruttiva... non so che e chi ha deciso questa linea di comunicazione ma
pubblicare 100 articoli al giorno si rischia di non catturare l'attenzione
dei lettori, soprattutto quando vengono ripubblicati gli stessi (o quasi)
articoli... mi reputo una persona molto fortunata forse perchè diffido
sempre di tutto e di tutti (in questa era è la salvezza)... del M5S non mi
convince una cosa (scusate se lancia una critica)...leggo sempre di
parlamentari 5 Stelle, Senatori, Grillo ecc su tutte le malefatte dei
politici, lobby ecc ma non leggo una linea psicologica di RISVEGLIO DELLE
MASSE

... lo so che sono temi profondi e non popolari, ma credo che si dovrebbe
trattare anche questi temi, che poi sono la vera causa di tutto... sapere
che tizio e caio rubano è bene denunciare ma sarebbe meglio divulgare come
essere consapevoli di tutti i programmi psicologici che governi, lobbi ecc
ci hanno inculcato ... non credete?

Scusate ma non ho ancora sentito un parlamentare o senatore parlare di CHI
SIAMO, COSA POSSIAMO FARE E SOPRATTUTTO SVELARE LA VERA NOSTRA DISCENDENZA
E IDENTITA'...SVELARE QUESTA PANTOMIMICA DELLA CHIESA E DELLA BUFALA
INCREDIBILE DI GESU, APOSTOLI ECC(premetto che credo in Dio), SVELARE IL
SISTEMA MONETARIO E PERCHè VIVIAMO PERENNEMENTE NEL DEBITO E A COSA SERVE
VIVERE NEL DEBITO, SVELARE PERCHè C'è IL DEBITO PUBBLICO E OGNI SECONDO
SALE, OVVIO CHE NON PUù DIMINUIRE, SVELARE TUTTO .. il popolo è convinto
che la loro identità è riferita alla loro mente, ai loro pensieri, al loro
corpo, a ciò che fanno di lavoro ecc... PERCHè NON DIRGLI INVECE LA
VERITA'!!!

... siccome che i poteri forti li conosco e so anche che sopra un certo
livello se uno ci stà è perchè lo vogliono loro ... quindi una domanda
diretta... MA PER CASO IL MOVIMENTO 5 STELLE LO VOGLIONO O SERVE A QUESTI
POTERI? per info: marcotardelli@ymail.com

Marco Tardelli 27.09.13 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Non male per un Paese in arretrato con la copertura informatica di un decennio vendere la propria rete. Come per un pornodivo tagliarsi un coglione...

Tukko67 aka (acronik-nauta) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.09.13 05:06| 
 |
Rispondi al commento

NON DIRE PEZZI!

Roberto Forlano 26.09.13 22:35| 
 |
Rispondi al commento

Se vi incuriosisce leggetevi le considerazioni di un ex grosso manager pubblico dei tempi della Prima Repubblica http://goo.gl/phus5K

Gianbattista . Commentatore certificato 26.09.13 22:18| 
 |
Rispondi al commento

quello che non avete ancora capito è che siete voi popolo che dovete inventarvi qualcosa, Grillo ha esaurito i miracoli; con gli italioti li esaurirebbe anche il padre eterno in persona.

yuva m., mantova Commentatore certificato 26.09.13 22:04| 
 |
Rispondi al commento

siamo il paese dei "balocchi", troppi gatti e volpi. E' ora di finirla. Grillo inventati qualcosa per cambiare ( queste brutte cose noi già da anni, che ti seguiamo, le sappiamo).

pazzi gilberto, genova Commentatore certificato 26.09.13 20:59| 
 |
Rispondi al commento

PURTROPPO IN ITALIA NON C'è PIù NIENTE CHE SI SALVA...

M.P. 26.09.13 19:51| 
 |
Rispondi al commento

Siamo diventati una nazione a saldo le industrie migliori, vanto del made in italy ,sono in mano ad altre nazioni. I spagnoli stanno peggio di noi (a sentire la bugiarda televesione e leggere i falsi giornali entrambi controllati da chi ci ha svenduto così) eppure ci compra tutto ,in ultimo Telecom. I poveri artigiani che sono la vera forza del made in italy stanno chiudendo senza che nessun poltico se ne preoccupi. E quella faccia da c... di Alfano va a fare il "duce" sul cantiere della TAV minacciando chiunque si oppone a questa grande opera...inutile e distruttiva!
Ma l'importante è che la Ferrari gareggia e forse vince un titolo, Luca Cordero si pavoneggia quando lo intervistano si aggiusta la chioma ,se era per lui o i parenti Agnelli la Ferrari non sarebbe mai esistita, devono ringraziare il defunto Cav. Enzo Ferrari , che Totti ha firmato con la Roma fino a fine carriera che la juventus forse quet'anno vince la champion e che la nazionale si è qualificata per i prossimi mondiali in Brasile....Allora...VIVA L'ITALIA!....che di Italiano non ha più un cazzo!
Dobbiamo avere fede nel M5S l'unico che ci può aiutare ad uscire,lottando, da questa melma!

MASSIMO DI FRANCESCO 26.09.13 17:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si parla molto di scorporo della rete e dell'intervento del copasir tendente a "nazionalizzare" la rete fissa stessa. Faccio presente che fino al 1992 la rete era di proprietà dello stato( ASST)unica azienda statale in attivo,ed è stata bellamente ceduta per due spiccioli con tutto il personale alla ex Sip compresi tutti gli immobili amministrativi ed industriali. A 22 anni di distanza si grida allo scandalo della vendita della rete e quant'altro.
Abbiamo la memoria corta e se le TLC si trovano in questo condizioni disastrate lo dobbiamo ai vari politici ed economisti del tempo che hanno distrutto la struttura stessa.

armando martorelli 26.09.13 16:44| 
 |
Rispondi al commento

A fatto compiuto la gente viene a sapere che la Telecom viene svenduta ma se vai a domandare agli alti della finanza e ti rispondono che nessuno sapeva niente fino ad adesso è solo una grande menzogna.
E che dire della disastrosa situazione Alitalia?
Siamo nella catastrofe più completa a livello finaziario, economico e sociale.
Sottoricatto di un lestofante e della sua banda bassotti.
Oggi Napolitano ha avuto uno scatto di dignità più che d' ira contro il pdl.
Non mi va di elogiarlo per questo, andava fatto molto prima.
Qua urge un cambiamento urgente, decisivo di tutta la situazione in corso. Un cambiamento drastico. La gente è stufa.

red tiger 26.09.13 16:06| 
 |
Rispondi al commento

Telecom è proprietaria della rete (cd ultimo miglio), che serve per tenere a bada la concorrenza (wind, Vodafone, ehg,ecc.) e soprattutto internet. Chi controlla internet, può censurare e gestire l'economia e l'informazione; allora chi si nasconde dietro la vendita di Telecom? Forse nuovi organi DI POTERE EUROPEO, per tenere l'Italia sotto scacco, fino alla restituzione del suo debito verso l'UE.

sergio mazzesi 26.09.13 14:07| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe gradito un chiarimento rispetto al post

http://www.beppegrillo.it/2010/04/beppe_grillo_in.html

...
Cari Bernabè e Galateri, vendete quello che è rimasto a Telefonica, restituite la dorsale allo Stato e dopo andate a casa, insieme al consiglio di amministrazione, prima del fallimento.

Marco C., Roma Commentatore certificato 26.09.13 13:54| 
 |
Rispondi al commento

Un tempo tra i partiti politici le differenze le vedevi, anche nel programma: la DC era cosa diversa dal PCI e via dicendo. Ora sono tutti uguali: la base per tutti e' la santificazione del capitale. Ma il capitale pensa solo a valorizzare se stesso, non importa come e dove.
Il progetto europeo e' fallito perche' non siamo diventati una confederazione di stati come gli Stati Uniti (che tra l'altro per la loro politica estera non mi piacciono per niente) e ora meno che mai lo diventeremo.
A questo punto l'unico modo per salvare lo Stato prima di arrivare alla guerra civile (e di questo passo ci arriveremo presto) e' uscire dall'euro, ripristinare le monete nazionali, decidere in autonomia politiche nazionali, monetarie e dazi.
In America non lo vendi a minor prezzo un prodotto che loro gia' hanno e la voglia te la fanno passare con i dazi.
Mi sembra che in europa gli unici stati che se la passano bene siano o quelli a moneta forte tipo la Germania o quelli che sono rimasti fuori tipo l'Inghilterra e paesi nordici. Allora perche' tanti scrupoli?

gino pispolo, pisa Commentatore certificato 26.09.13 10:42| 
 |
Rispondi al commento

io non penso che Beppe Grillo abbia sempre ragione, il problema e': quali sono le alternative? il PDL o Forza Italia di Berlusconi, il PD di non si sa' chi il gruppo di MONTI? Francamente non vedo differenze sostanziali... l'unica differenza e' Berlusconi, con i suoi sproloqui e show mediatici...se uscisse lui di scena e ci mettessimo a leggere i discorsi dei politici senza audio, veramente non si riuscirebbe a capire da quale schieramento provengano...
L'unica cosa di cui sanno parlare e' l'IMU e l'aumento IVA...come pensare a curare la psoriasi quando hai il cancro...
A volte mi capita di vedere qualche talk in TV e mi pongo sempre una domanda: si parla sempre di crisi, ma nessuno dice quando e' cominciata e perche' c'e', chi la vuole mantenere in piedi e perche'.
Come dire: mi fa male la schiena... ci sara' qualche problema allora. se ti fa' male devi capire nel dettaglio perche' succede questo.
Secondo me e' arrivato il momento di uscire dall'euro prima che si arrivi alla guerra civile.
Si sta sbriciolando tutta l'Europa: Grecia, Spagna, Portogallo, Italia e tra poco Francia.

gino pispolo, pisa Commentatore certificato 26.09.13 10:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sapete cosa mi angoscia?

Vedere che qualsiasi cosa dica Grillo, giusto o sbagliato, coerente o incoerente, condivisibile o assurdo, siete sempre tutti non solo allineati e concordi, ma pronti pure a ricoprire di insulti chiunque esprima perplessità.

In questo, spiegatemi, in cosa sareste diversi dai berlusconiani?

Gustavo LATorta 26.09.13 09:54| 
 |
Rispondi al commento

ieri sera alla ''gabbia'' ho visto il nostro ''ministro dell'economia dire che venderanno eni, finmeccanica , ansaldo, breda, e poi un funzionario del tesoro che bisogna esprropiare i comuni degli acquedotti e venderli,il tutto dopo un referendum...io non mi ritengo berlusconiano ma spero che questo governo del BILDERBERG cada al piu' presto...questi sono dei criminali

claudio r., vallebona Commentatore certificato 26.09.13 09:50| 
 |
Rispondi al commento

STABILITA'
Ecco la nuova parola magica: STABILITA'. Il paese perde pezzi da tutte le parti. La povertà sta divorando il paese. La deindustrializzazione è entrata in una spirale da cui non ci tireremo più fuori e loro ci dicono di essere calmi, stabili, passivi. Dobbiamo stare a guardare questi mascalzoni dico proprio mascalzoni che occupano il potere da oltre venti anni ed hanno condotto per mano l'Italia ad un disfacimento totale. Ma ci vuole stabilità, fermi perchè altrimenti le loro poltrone vacillano. E' un classico delle dittature che vogliono il paese fermo, calmo, ossequioso, perchè loro stanno bene così. Vergognatevi, mascalzoni!!

Giovanni.s 26.09.13 09:27| 
 |
Rispondi al commento

Beppe e da un anno che ti seguo e mi ritrovo con te su qualsiasi cosa... ho letto il "pezzo" da te postato e come sempre ti do pienamente ragione, ma un amico di FB ha postato sul suo diario questo: http://www.fanpage.it/quando-grillo-era-favorevole-alla-vendita-di-telecom-a-telefonica/! puoi prendere una posizione ufficiale, te ne sarei grato, perche vorrei "smerdiare" queste voci!!!

Michele l., Foggia Commentatore certificato 26.09.13 05:30| 
 |
Rispondi al commento

Una pagina che ho fatto che ricorda alcuni momenti di orgoglio tecnologico Italiano. Ovviamente ne esistono molti altri.
http://ascolinoi.weebly.com/invenzioni.html

john buatti Commentatore certificato 26.09.13 03:54| 
 |
Rispondi al commento

Incredibile, Roberto Colaninno,invitato al TG7 a parlare a nome del Pd ,e di suo padre,della vicenda Telecom. Un conflitto di interessi peggiore di quello di Berlusconi ! Evidentemente il Partito Democratico ha deciso di estinguersi .

Paolo C., Roma Commentatore certificato 26.09.13 01:18| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei capire come andrà a finire il problema dello scorporo della rete Telecom. In sostanza Telecom è o non è propietaria della rete e se è proprietaria lo scorporo chi dovrà pagarlo? certo se dovrà essere lo stato la cosa sarebbe davvero assurda. Dopo aver venduto a credito agli amici degli amici l'azienda, magari oggi si dovranno ricomprare le linee ad un prezzo enormemente superiore da Telefonica. Vorrei che il movimento 5 stelle si mettesse davvero di traverso in questa storia.

Giacomo R. Commentatore certificato 26.09.13 01:14| 
 |
Rispondi al commento

TG7 , Colaninno junior sta difendendo il papà . Quest'essere è oggi il responsabile del PD per le politiche industriali. Il PD è dunque diventato il partito della difesa di Telecom e Telco ?
Non basterà Renzi per depurare quel partito.

Paolo C., Roma Commentatore certificato 26.09.13 01:12| 
 |
Rispondi al commento

siamo falliti, è la fine. il punto è. lasciar crollare tutto o reagire ed voltare le spalle al mondo intero? il mio punto di vista è che l italia deve smettere di guardare all europa. bisogna voltare le spalle a questa europa, al sistema bancario voluto da draghi e alle banche italiane che ci hanno condotto in questo disastro economico e finanziario. invece di attirare investimenti in italia dovremmo fare il possibile per tenerli fuori dalla porta. diversamente diventereno sudditi e non più liberi cittadini. a questo punto i politici sarebbero a libro paga di potentati stranieri e se ora vanno contro gli interessi dei cittadini, figuriamoci cosa accadrebbe quando a corrompere saranno gli stranieri. In bocca al lupo a tutti gli italiani. quelli che ancora si sentono tali.

marra Michele 26.09.13 00:42| 
 |
Rispondi al commento

Onestamente mi sembra un gran cazzata questa vendita. Immaginiamo che domani telefonica decida di dissotterrare i cavi e vendere il rame al ferraccio. Resteremmo senza telefoni e rete. Io penso che le cose strategiche non vadano mai vendute, dato che, tra l'altro, le abbiamo pagate noi e non d'alema, prodi, berlusconi, ecc.

gino pispolo, pisa Commentatore certificato 26.09.13 00:29| 
 |
Rispondi al commento

La vendita a una società straniera senza preventivo "espianto degli organi" per salvare occupazione in Italia serve a fare esattamente come LA GRECIA che ha venduto a dutsche telecom la proprioa OTE (azienda telecomunicazioni la cui cessione è avvenuta senza OPA!).
Ma dico io, se la GRECIA ha venduto la propria telecom perchè noi italioti non possiamo fare uguale? siamo forse come i tedeschi che le aziende le comprano e che hanno tutti internet a 50 MEGATBIT? NO! noi siamo sulla strada della Grecia e dobbiamo finire come la Grecia nel medesimo identico modo!

Grazie governo del fare! Come faremmo a ridurci sul lastrico senza di voi?

E Golden Share chissà cos'era? Mah, i politici l'inglese non lo sanno quindi non esiste.

p.s. spero vivamente che venga un colpo di stato come sta per venire in Grecia, possibilmente con ghigliottina e pubblica decapitazione dei politici e (im)prenditori responsabili...

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 25.09.13 23:30| 
 |
Rispondi al commento

OK supponiamo che fra due mesi andiamo alle elezioni.
Se vinciamo , Siamo preparati a mettere ai posti giusti gli uomini giusti.
Chi mettiamo al tesoro?,chi mettiamo alla sanità?(per piacere non tiratemi fuori Gino Strada,lasciamolo li dov'è .)e gli altri dicasteri chi ci mettiamo? e non venitemi a dire che ci vuole un giovane perchè forse è meglio uno che se ne intende, che abbia esperienza,che sappia la materia.
Non ho più voglia di scrivere, notte!

Giuseppe L. 25.09.13 23:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quelli del condannato hanno minacciato le dimissioni di massa (spero non si tratti del pilota FERRARI)
come mi dispiaaaaaaaceeeeee.....
che peccaaaatooooo.....
non ci posso creeeeedereeeee....
mi viene un dubbio:
è una minaccia o una PROMESSA.

è una delle tante palle che sino ad oggi in tanti hanno trangugiato,non hanno le palle per mantenere questa promessa,sarebbe troppo bello....

FUORIDAICOGLIONI@GMAIL.COM.IT.EBASTAVETEROTTOKAZZ

beppe sei tutti noi,forza ragazzi
papy&pyppy

pierangelo bottarelli, 20133 Commentatore certificato 25.09.13 22:42| 
 |
Rispondi al commento

Ma cosa aspettiamo a tirare fuori l'orgoglio di essere italiani!!! LE persone che hanno permesso tutto questo devono perdere tutto ció che hanno e risarcire tutti gli Italiani!!! Forza Grillo siamo con te la coerenza non è una malattia ma l'unica cura

Renato Matteucci 25.09.13 22:20| 
 |
Rispondi al commento

Cioè, Beppe fa una battuta, spara nel 2010 dicendo "vendete a telefonica e poi andate a casa" e qualcuno qui gli domanda perché ha cambiato idea??
Ma allora non avete i neuroni per capire la provocazioni!
Se ben ricordo Grillo ha pure detto alla Germania di invaderci e allora? Se dovesse succedere non si può lamentare perché l'aveva scritto lui?
Ragazzi, la realtà per ora va di pari passo con la fantasia di Beppe. Non meravigliamoci se (la realtà) andrà oltre la fantasia (di Grillo). Perché siamo stati venduti a nostra insaputa.

M. Mazzini 25.09.13 19:40| 
 |
Rispondi al commento

http://www.investireoggi.it/attualita/ecco-cosa-ha-veramente-detto-beppe-grillo-sulla-vendita-di-telecom-italia-a-telefonica/

Mi sono imbatutto in questo giornale scandaloso ....

Diego Rizzotto, Venezia Commentatore certificato 25.09.13 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Nel 2010 tu stesso dicevi: "Telecom deve essere venduta al più presto a Telefonica o a qualche grande gruppo internazionale prima che gli attuali azionisti ne spolpino anche le ossa. Telecom è morta, ma si possono espiantare i suoi organi e salvare l’occupazione ancora rimasta."
Hai cambiato idea? Se si, come mai?

Un link al tuo stesso post, casomai volessi rileggertelo per schiarirti le idee: http://www.beppegrillo.it/2010/04/beppe_grillo_in.html

Davide Loi 25.09.13 19:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"i capitali non hanno passaporto", eh?
delinquenti!
grazie euro!
grazie prodi!

Biagio C. Commentatore certificato 25.09.13 18:29| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe, sono un tuo fan da tempo, condivido gran parte dei tuoi pensieri, ma non capisco come potessi sapere nel 2010 che sarebbe stato meglio vendere Telecom a Telefonica, quando ora dici il contrario?
Ovviamente hai avuto ragione a distanza di 3 anni, perciò credo che ne avrai sull'eurozona, e sull'italia prossima al default.

Però non capisco che gioco facciamo?

Giuseppe P., Taranto Commentatore certificato 25.09.13 18:23| 
 |
Rispondi al commento

NON POSSIAMO LASCIARE IN MANO STRANIERE LA TELEFONIA ITALIANA !!! Lasciamo stare la vasta schiera di opinionisti da quattro soldi che pensano possa esserci un futuro di Telecom in mani straniere. Questa funzione (dati e telefonia) è strategica per lìItalia e deve essere in mani pubbliche (dopo il fallimentare corso degli imprenditori privati). Quindi, lo Stato deve intervenire per nazionalizzarla o farla diventare una cooperativa in mano italiane ma sopratutto, gestita da ITALIANI !!!! Sveglia Italia !!!

Cristiano Cappelli, Parma Commentatore certificato 25.09.13 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco,il perchè quando succede qualcosa in Italia,nessuno sa mai niente di niente " vedi Bernabei " ma è possibbile che ogni uno di loro cade sempre dalle nuvole ? Ma chi lo dovrebbe sapere allora IO ? Ma come stanno in mezzo al mazzo di carte ed ogni volta dicono : Sa , io sono arrivato da poco ,oppure , lo hanno fatto in mia insaputa,ma come si puo' andare avanti cosi,chi è che colpisce alle spalle,ma come io sto in una famiglia è non so che fa mio figlio,ed anche se non lo saprei veramente,non vedo il comportamento di mio figlio,oppure non ce un pingo pallino qualsiasi che anche involotariamente mi dice un qualcosa che è successo oppure che dovrebbe succedere.

Domenico 25.09.13 17:34| 
 |
Rispondi al commento

Ottima la reazione di Telecom. Sto usando una linea internet di alice.
Il blog è raggiungibile a stento. Ci mette 2-3 minuti ad aprire la pagina. Stessa cosa uguale anche ieri.
Non è nemmeno "pingabile".
Invece guardacaso se uso un qualsiasi anonymizer, la pagina si apre in un lampo.
Sarà un caso?

scolta'n stupid (), como Commentatore certificato 25.09.13 17:16| 
 |
Rispondi al commento

E ci vogliamo pure preoccupare,ci dobbiamo preoccupare se non si fa.Mi spiegate ai tempi di Tremonti, cosa andava a fare qusi senpre in Cina? Se non a venderci !

Domenico 25.09.13 17:14| 
 |
Rispondi al commento

Quando i buoi sono scappati inutile chiudere la porta della stalla

Anna rosa 25.09.13 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Credo che a questo punto sia giunto il momento di passare dall'indignazione alle proposte per domare il potere economico.
La tragedia è che non possiamo ne privatizzare (dato il capitalismo cialtrone che ci ritroviamo) ne nazionalizzare (dato la classe politica di ladri che ci ritroviamo) ne cedere agli stranieri (che vengono solo per prendersi la polpa e lasciare l'osso a noi).
Ed allora?
Secondo il mio modesto punto di vista dovremmo creare un nuovo tipo di soggetto giuridico-economico:
La Società per Azioni a Statuto Speciale.
In pratica dovrebbe essere una società popolare per azioni senza i difetti che ne hanno spesso decretato il fallimento.
Per capire quali sono questi difetti facciamo un esempio:
Immaginiamo che un piccolo azionista abbia in proprietà la casa dove vive ed un pacchetto di azioni.
Se si dovesse trovare in difficoltà economiche è pressochè sicuro che potendo scegliere si venderà al primo che capita il pacchetto di azioni e non certo la casa.
Ora se questo lo fa un azionista solo non cambia granchè nei rapporti di forza all'interno di una società azionaria.
Se però lo fanno in molti, magari perchè sono terrorizzati da notizie tendenziose sull'avvenire dell'azienda, o sedotti da una "scalata" di qualcuno che vuole mettere le mani sull'azienda ed offre un buon prezzo per le azioni, oppure perchè c'è una crisi economica generale, allora l'azionariato popolare è destinato a dissolversi come neve al sole.
Per por rimedio a questo proporrei che una volta che la Società sia costituita le azioni possano essere cedute solo a parenti del titolare delle stesse (parentela che andrebbe calcolata largamente, anche il decimo grado).
Ovviamente questo "vincolo" rispetto alle azioni di una normale Spa andrebbe compensato con una tassazione molto più leggera di quella applicata alle normali azioni.
Inoltre in caso di morte del titolare gli eredi potrebbero vendere senza la suddetta limitazione (in pratica avremmo una assicurazione sulla vita "sui generis").

Torquato Apreda 25.09.13 17:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un nuovo iscritto, credo di aver scelto la strada giusta, per chiedere a voi che non mancano le fonti per sapere, cosa c'è di vero su Luciano Gaucci che promette di tornare per smascherare gli amici che lo hanno tradito. A me sembra giusto, ma con la giustizia lui è a posto? Voi che sapete sempre tutto mi fareste sapere, per cortesia, come stanno le cose. Grazie,

mario (mapass) 25.09.13 17:06| 
 |
Rispondi al commento

so che sembrerebbe impossibile ma,questo CESSO di nazione ha ancora una quantità industriale di DISINFORMATI,IMBECILLI,FANNULLONI & PARASSITI FEMMINE DI BASSISSIMO RANGO che zampettano in ogni dove per sparare cazzate,COGLIONAZZI che non si rendono conto della figura che fanno nel sostenere un DELINQUENTE (pd,pdl,lista civica,i vari Casini ecc,ecc.)Alla stregua di queste considerazioni,rimane solo una cosa,continuare a spiegare che succede se si va avnti così. Sembrerebbe una cosa impossibile ma,vorrei potermi fidare di quelle persone che si sforzano per comprendere e,ce ne sono molte,per fortuna. Prima che faccia NOTTE riusciremo perchè,l'intelligenza delle persone che combattono la delinquenza politica che ci sgoverna,avrà ragione sulla FECCIA ad iniziare dal capo dello stato in giù,sempre pronti a scaricare addosso ai deboli la loro PROTERVIA,GRETTEZZA,INCONSISTENZA,VOLGARITA',CATTIVERIA (vedi il ministro degli interni brubru). Resustiamo ad OLTRANZA e liberiamoci dai PARASSITI tipo i LETTA SENJOR,JUNIOR,A A F I C vi va bene come viatico?

emilfrank 25.09.13 17:02| 
 |
Rispondi al commento

Telecom Italia sospesa per eccesso di ribasso.
I piccoli risparmiatori italiani ringraziano la sinistra affaristica italiana ed il suo degno candidato, il procacciatore d'affari Romano Prodi, per l'eccellente privatizzazione.
Sarebbe stato un'ottima scelta eleggere presidente della repubblica un tale statista, valente economista, che, con le sue scelte lungimiranti, ha fatto il bene delle società dello stato svendute agli spolpatori amici di partito che le hanno riempite di debiti e ridotte in miseria.
Peccato per gli spolpatori della sinistra che Prodi non sia diventato presidente. Ora si cerca qualcun'altro spendibile, da mettere nei posti giusti, per spolpare quel poco che c'è rimasto.
AAA altro utile idiota cercasi per garantire affaroni d'oro, a spese dello stato, agli amici spolpatori della sinistra italiota! Quelii che poi prontamente spartiscono, sponsorizzano e regalano la barchetta.

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 25.09.13 16:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Santoro e la schiera di chi ha spettacolarizzato i valori della sinistra per propri interessi:
1. Santoro
2. De Gregori
3. Verdone
4. Guccini
5. Venditti
6. ...

Potete aiutarmi ad aggiungere qualche nome?

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.09.13 15:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
io LO SO che tu dicevi da tanto tempo queste cose, me lo ricordo bene che da molto prima di entrare in politica, quando ancora facevi spettacoli, QUESTO ERA UNO DEGLI ARGOMENTI e sono INCAZZATO COME UNA IENA perché per l'ennesima volta i giornalisti del cazzo bastardi schiavi venduti di questo paese di merda già a suo tempo misero a tacere queste notizie.
Eppure, bastava darti ascolto!
E oggi?
Oggi siamo sempre in quella situazione!
Non si può menzionare i 5 stelle da qualsiasi parte senza essere coperti di insulti da parte di ITALIOTI IGNORANTI che non si sono mai curati di informarsi per proprio conto, né di seguire questo blog, però buttano merda addosso a te e a noi tutti !

Caro Beppe, amico mio, ho perso la speranza che sia possibile cambiare qualcosa per via democratica e senza usare la violenza...
Ho perso la fiducia negli italiani, un popolo bue fatto di gente presuntuosa che non sa un cazzo e continua a votare chi ci ha mandati tutti in rovina.
Ho perso la voglia di continuare a spiegare cose trite e ritrite che per noi sono chiarissime e per 2/3 degli elettori italiani SONO ASSOLUTAMENTE SCONOSCIUTE !
Ormai credo che solo uno scontro sociale fortissimo potrà cambiare le cose, e il processo non sarà indolore.
PERCHE' CON LA GENTE CHE C'E' IN ITALIA CHE CONSIDERA TE SOLO UN COMICO E GLI ELETTI 5 STELLE DEGLI SPROVVEDUTI, NON C'E' DIALOGO CHE TENGA !
Sono ciechi, sordi, ipocriti, arroganti, presuntuosi e IGNORANTI COME CAPRE!
Come al solito, come quando gioca la nazionale, gli italiani muovono il culo solo quando il culo gli brucia !!
Organizza il TERZO V-DAY e facciamo in modo che diventi un presidio ad oltranza finché non li avremo fatti uscire tutti dai palazzi CON LE MANI ALZATE !
Io non ho più niente, non ho un euro, non ho un lavoro, non ho una sola speranza a 51 anni.
HO SOLO TANTA TROPPA IMMENSA RABBIA perché SO che noi abbiamo ragione al 100% e loro, gli italioti che votano PD, PDL, LEGA, SEL, SC, sono i veri TRADITORI della Patria !

rapidmovement 25.09.13 15:48| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bernabé: "Io non sapevo"

Se così fosse, dovrebbe restituire tutti gli emolumenti percepiti nel presunto svolgimento delle funzioni poiché, data l'inconsapevolezza, lo stesso ruolo è risultato inconsistente.

A tale proposito, l'ex ministro Scajola ha restituito l'appartamento e denunciato chi lo ha pagato a sua insaputa?

maria s., ancona Commentatore certificato 25.09.13 15:14| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Considerando questo: http://www.beppegrillo.it/2010/04/beppe_grillo_in.html

Non siamo contenti?

Gustavo LATorta 25.09.13 15:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DOPO OLIVETTI - TELECOM CON TRONCHETTI - CIRIO - TELECOM SERBIA - MONTE DEI PASCHI DI SIENA - TELECOM DI NUOVO E POI SARA' LA VOLTA DI ALITALIA, CHE NON VI' E' BASTATO? VOLETE DARE ANCORA IL VOTO AL PD?

Marco R. Commentatore certificato 25.09.13 15:00| 
 |
Rispondi al commento

..già, io non capisco non so leggere e non studio ... ma come spiegare alla massaia che Grillo vuole all'economia le sue parole nel 2010: "Cari Bernabè d Galateri, vendete quello che è rimasto a Telefonica... " e quindi privatizzare, con quello detto ieri: "Il governo deve intervenire per bloccare la vendita a Telefonica con l'acquisto della sua quota" e quindi nazionalizzare?
Possiamo arzigogolare come vogliamo ma la gente ricorda le cose semplici e qui il 2010 era bianco ed il 2013 è nero!!!!!

Aldo 25.09.13 14:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sono un economista e ho scarsa dimestichezza con questa materia.Conosco invece il teatrino della nostra classe politica e la sua sconcertante ipocrisia.Ma come è possibile che Letta annunci in pompa magna che bisogna attrarre capitali stranieri e poi quando arrivano ( vedi Telecom ,Alitalia..) tutti i politici si stracciano le vesti ?

giuseppe SCACCABAROZZI, bellano Commentatore certificato 25.09.13 14:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A questo punto bisogna fare qualcosa, questa Classe dirigente è assolutamente INCAPACE di risolvere qualsiasi problema e mandarla via è una priorità.
Non si possono usare metodi violenti (anche se comprensibili), perchè verrebbero travisati e i responsabili di questo stato di cose diventerebbero martiri.
Non rimane altro da fare che uno sforzo di comunicazione indirizzato ad ogni singolo individuo, mettendo in risalto l'impossibilità di trovare soluzioni da parte di questi personaggi, nessuna azienda o famiglia e, tantomeno un Paese, può essere Gestito senza avere un Progetto di medio e lungo termine, questa Classe dirigente ha un solo Progetto, di Breve termine: sopravvivere al potere il più a lungo possibile, anche a discapito dell'intero Paese (e questo è veramente immorale).
Conquistare la maggioranza in Parlamento, adeguare le Retribuzioni (tutte, pensioni incluse) all'economia di Guerra in atto e Ricostruire un tessuto Economico e produttivo, anche Statale (e che magari faccia concorrenza a chi abbandona il paese ed alle aziende strategiche "regalate" ad altri), ovviamente mettendole al riparo da ingerenze politiche e gestioni clientelari, magari dando priorità ad obiettivi Tecnologici, Ambientali ed Occupazionali.
Non dovrebbe essere così difficile, col supporto delle Università ed il coinvolgimento sincero della Società, questa classe dirigente è troppo impegnata a divorare il paese per comprendere come superare le difficoltà, come un TUMORE, prima si asporta meglio è, Costituire una nuova Classe dirigente Pubblica e Privata. Sono disgustato e Preoccupato, nessuna soluzione arriverà, inutile illudersi ancora.

Giovanni Capponcelli 25.09.13 14:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT.
Alfano dice: "TAV decisa dallo stato SOVRANO".

Che paroloni! E' sul "sovrano" che non ci intendiamo. Cominciamo dalla "porcellum". Il significato reale di stato sovrano non dice niente al signor ministro, si sa. A meno che non si riferisca ad un sovrano-stato con accento napoletano.

Alfano: "Accanto alle forze dell'ordine in Val Susa".

Che bisogno c'era? Le ha mandate lui. O vuole guidare direttamente le operazioni militari sul campo? Ah ecco, serviva il set per il minaccioso proclama televisivo contro i NO-TAV e tutti i cittadini che ne condividono la posizione: "Lo stato protegge questa opera... il mestiere dello stato é difendere i cittadini e le opere come queste... non sarà consentito a nessuno di impedirlo con la violenza o il sabotaggio".

"lo stato difende quest'opera". Era già chiarissimo. E' sul mestiere di difendere i cittadini che ancora non ci siamo.
Quali cittadini? Certo non si tratta di quei milioni e milioni che verranno strangolati con ulteriori tasse, privati di servizi essenziali per finanziare un'opera inutile e costosissima, dannosa per la salute pubblica e distruttiva di un ambiente naturale, quello sì da proteggere! Sa il ministro che lo STATO SOVRANO di Francia ha rimandato il suo tratto di TAV di 30 anni? O pensa che, visto i tempi della Salerno-Reggio Calabria, se ci portiamo avanti di 30 anni...

" ...non sarà consentito a nessuno..."
Dunque chi dissente e con buonissime ragioni è NESSUNO.

Abbiamo a che fare con i CICLOPI. Occhio!

maria s., ancona Commentatore certificato 25.09.13 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Aiutiamo il M5S, dobbiamo informare a tutto spiano, i personaggi immondi che combattiamo hanno paura dell'informazione....dobbiamo aiutare a risvegliare le menti delle persone che ancora stanno ad ascoltare i media pagati per mentire.... Questa è la vera rivoluzione, non dobbiamo stare a guardare e aspettare che Beppe risolva tutto!!!! Facile dire: Beppe devi fare così, Beppe così non va bene, Beppe vedi di svegliarti, Beppe se io fossi al tuo posto ecc.. Il nostro ruolo, la nostra parte quale è?

paoletta a. Commentatore certificato 25.09.13 14:28| 
 |
Rispondi al commento

LE PAROLE VOLANO .... MA:

"Grillo spietato: «Il governo salvi la Telecom».
Ma tre anni fa scriveva: «Caro Bernabè, vendi!»"

Ohps, scusate, non ho capito l'ironia, era un modo per dire che ... bla, bla, bla!!!!
Peggio dei berluscones; almeno loro allo specchio si vergognano!!!!

Aldo 25.09.13 14:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi spiace ma qui c'e bisogno di rinazionalizzazioni, altro che privatizzazioni o destinazione Italia. Avanti Movimento!

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato 25.09.13 14:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi fanno ridere quelli che vorrebbero scendere in piazza e menare i politici... e quelli fermi a farsi picchiare...
Conoscete benissimo quale sarebbe il risultato una guerra tra vittime dello stesso sistema, una guerra tra poveri poliziotti e altri poveri cittadini come noi.....

paoletta a. Commentatore certificato 25.09.13 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Non dimentichiamoci lo scandalo delle intercettazioni illecite..

Paolo Zurlo, Cittadella Commentatore certificato 25.09.13 14:10| 
 |
Rispondi al commento

"Grillo spietato: «Il governo salvi la Telecom».
Ma tre anni fa scriveva: «Caro Bernabè, vendi!»"

http://www.liberoquotidiano.it/news/politica/1317435/Grillo-spietato---Il-governo-salvi-la-Telecom---Ma-tre-anni-fa---.html

Grillo, la tua mancanza di serietà e la tua confusione mentale sono pari alla tua inconsistenza politica e alla tua assurda incoerenza.

Non sai neppure tu cosa vuoi... Anzi, c'è una cosa che sai benissimo di volere sempre di più: il denaro.

Sei solo un affarista burlone.

Grillo il burlone 25.09.13 14:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe Grillo non parrebbe Einstein, nemmeno un premio Nobel per la pace né un grande statista come De Gasperi... ma poterlo vedere in questo filmato ad un'assemblea della Telecom quando il cocciuto Tronchetti Provera si tappava gli occhi sull'evidenza delle potenzialità della rete per investire su Tim e telefonia mobile pensando di competere con Russi e Cinesi (più miope di così!) mentre Prodi si preparava a tornare alla ribalta con un partito dunque di nuovo con le tasche gonfie(!), dimostra a tutti quanto una degna persona, intelligente, acuta e sarcastica come lui possa essere un grande, un grandissimo! Beppe riesce a strappare gli applausi in questa assemblea al grido "Bravo!","Giusto!" invitando le facce di bronzo sul palco al tavolo della dirigenza a dimettersi. Al cospetto di questi burattini messi lì dalla stirpe dei vari Colannino, i Bernabe... e via via tutti quelli impegnatisi dagli anni 90 a fare cassa, nel bene e nel male, per troppa gente ma non per il piccolo azionista, Beppe ha sciorinato una verità storica, scomoda e disarmante. Lui ha iniziato la sua arringa, per altro totalmente "gratuita" visto che neppure era azionista, proprio indicando una sedia vuota tra quelle occupate dai quei culi di pietra, quella del piccolo azionista a cui voleva dare voce di denuncia sul malaffare. E c'è riuscito in pieno con l'ovazione di un pubblico molto attento e consumato, Era l'epoca in cui sembrava che addirittura un messicano si pappasse la Telecom e oggi guarda caso 25 settembre 2013 sappiamo che comunque la Telecom d'ora in poi parlerà lingua spagnola. Daie e daie ce l'hanno fatta a mangiarsi anche quest'altro pezzo da novanta!
Per quanto tempo ancora dovremo continuare a sopportare che ci mangino l'Italia sotto i nostri piedi? Che cosa aspetta a votare Grillo la maggioranza degli italiani onesti e che non ce la fa più? Che sia scavata la fossa per intero?

rino lagomarino Commentatore certificato 25.09.13 14:09| 
 |
Rispondi al commento

questi medici che vorrebbero guarire l'italia sono portatori delle piu' tremende malattie infettive che esistono, tantissimi non se ne rendono conto decerebrati dalle TV e dai giornali, convinti di esserne immuni.
Non solo sono infetti, ma sono assolutamente incompetenti.

ciulanen torino 25.09.13 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Il signor Franco Bernabè percepisce 2.4 milioni di euro di emolumenti,e tomo tomo quaglio quaglio dichiara di aver saputo del riassetto societario di Telecom "dalla stampa"!! UN altro applauso a questa genia di manager nominati dalla politica,che gesticono i "gioelli di famiglia". Questa è un'altra esemplificazione che il sonno della ragione genera i mostri. Ma quello che stupisce non è l'abberazione di questa classe politica,ma la silenziosa acquiescenza della nazione...Come si diceva,chi è causa del suo mal pianga se stesso. Se all'inizio di questa legislatura avevo perplessità sul comportamento delM5S,ora plaudo senza riserva alla volontà assoluta di non aver nulla a che spartire con questa classe politica che stà portando nel baratro l'italia. Sarà la volta buona che la popolazione si svegli??

antonio mariotto 25.09.13 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Il finanziamemnto ai partiti (ci risiamo ma non mollano) e il reddito di cittadinanza.

A proposito delle discussioni in atto sulle tasse e il finanziamento ai partiti questa mattina in una intervista lampo concessa al Sole 24 ore, la Lombardi ha affermato che tra mille strappi il M5S sarebbe disposto a concedere un tetto massimo annuale di 5.000 Euro per ogni singola donazione (basta finire l'indecoroso balletto. Ndr). Nella stessa intervista a Misiani del PD (-L) costui infine candidamente informa: "Noi 100.000". Proprio così, senza alcun ritegno.
Crozza ieri sera in una delle sue più riuscite copertine di Ballarò ha detto che papa Francesco in confronto a Epifani sembra Che Guevara. Ineccepibile.
Se pensiamo poi che le tasse dovrebbero innanzitutto garantire al cittadino in precarietà un reddito minimo dignitoso... è meglio che si spari subito visto che l'importo odierno dell'Assegno Sociale, già ridimensionato dalla Fornero col governo Monti, è di 442,30 € ! Peggio che ai tempi del Menelao Guardabassi di Ugo Tognazzi (magistrale) che dopo aver detto “Io non mi lamento... ma qualche volta m'incazzo” finisce però in un pianto a singhiozzo delirante quando gli chiedono se si ricorda il sapore del filetto. “Ah... sì, il filetto,filetto...ah..ah, il filetto, ah ,ah,...” !!!
Io gli consiglierei di sparare letteralmente a tutta questa annosa classe dirigente. E voi?

rino lagomarino Commentatore certificato 25.09.13 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Anche stanotte sono stati gentilmente accompagnati allo sbarco altri 700 cland.. pardon "preziose risorse".

E per tutti questi irrinunciabili e preziosi contributi alla "multietnicità", la ministra (inoculata da letta & C.) auspica, prevede, reclama un futuro radioso fatto di NO al reato di clandestinità, residenza e poi cittadinanza in automatico, ius soli e ricongiungimenti fino al 43° grado, posti riservati nella P.A., precedenza nell'assegnazione di case, cure mediche gratis, scuole e asili con precedenza, piena accettazione da parte nostra di tutte le loro regole-usi-costumi e cancellazione delle nostre tradizioni "altrimenti si offendono", ha distribuito ufficialmente (ministro della Repubblica!!) finti certificati di cittadinanza: tutto questo strapagata da noi con scorta e auto blu.

grulli sinistri e simili non vedono sentono e parlano.

da bravi soldatini ubbidienti all'innesto cerebrale che gli ha fatto il partito - multimaschera (M5S-Pci-Pds-Ds-Pd) più equo-solidale-democratico che c'è con la pelle e sulle spalle degli Italiani.

Date tempo ancora un annetto all'amica africana e ancora 50-60000 selezionate "preziose risorse" felicemente accolte nel più stupido Stato del mondo e poi capiranno anche questi lobotomizzati-rossi-grulli che sono sempre bravi a fare le guerre per i diritti di tutti meno che della brava e onesta gente Italiana, ma che poi (appena vengono toccati direttamente nel loro "privato-personale") si metteranno a strillare, piagnucolare e prendere di mira chi gli verrà indicato dalla circolare dell' "apparat".


Volete che gli sbarcati di stanotte (istruiti, convertiti e arruolati qui a casa nostra nei legittimissimi "luoghi di culto" che ogni amministrazione rossa fa a gara per elargire alle "preziose risorse") per prepararci in casa una equa-solidale-democratica "conversione" (traduco: conquista) dell'Italia ?

Ma come si può avere della gente così attorno e doverla pure considerare "Popolo Italiano"?

Amilcare Logiudice Commentatore certificato 25.09.13 14:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi dispiace dirlo ma ieri ho condiviso l'articolo sul Fatto quotidiano" I cinquestelle hanno perso l'apriscatola". I masnadieri e lestofanti della politica e delle banche ci stanno prendendo per i fondelli e si fanno beffa anche di te. Hai teso le orecchie ai messaggi di burletta? Bene ! Occorrono i discorsi nelle grandi piazze o ci faranno a polpette al sugo!

Michele Rinella 25.09.13 14:04| 
 |
Rispondi al commento

Amici del Movimento Cinque Stelle, anche io sono arrabbiata e indignata, la mia soddisfazione più grande sarebbe mandare all'ergastolo tutti i farabutti che hanno ridotto l'Italia in questo stato. Abbiamo sopportato tanto ma le cose stanno cambiando, mi fido di Beppe e dei parlamentari del M5S, noi dobbiamo collaborare, informandoci e informando.....

paoletta a. Commentatore certificato 25.09.13 14:02| 
 |
Rispondi al commento

facciamo una bella ricerca con google:

https://www.google.it/search?q=telecom+capitani+coraggiosi&rls=com.microsoft:it:IE-SearchBox&ie=UTF-8&oe=UTF-8&sourceid=ie7&rlz=1I7AURU_itIT499&safe=active&gws_rd=cr&ei=qstCUv25Lumn4gS6m4G4CA

ecco qua!

Di Aziende strategiche spolpate la Telecom è solo la punta dell'Iceberg!

Alessandro D., Roma Commentatore certificato 25.09.13 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Ecco un altro ennesimo esempio di stravolgimento delle norme per assecondare i soliti furbetti ammanicati con il potere... come erano i famosi “capitani coraggiosi” della operazione Telecom. Infatti l'art. 2358 C.C. è stato stravolto dalla riforma societaria 2004 (la cosiddetta Legge Mirone iniziata del csx e completata dal cdx) dovendo la classe politica che ci ritroviamo, trovare giustificazione proprio al LBO che era assolutamente vietato! (Leverage Buy Out), il giochino attraverso il quale si indebita la società oggetto di acquisto, impegnandola a pagare il debito fatto dall'acquirente per l'acquisto stesso (!) e portando in garanzia la stessa azienda comprata(!).
Così Telecom ha consentito agli azionisti di fare un profitto che però è finito direttamente a carico dell'azienda venduta (che era pubblica e non per caso, trattandosi di chi ha il possesso della struttura delle telecomunicazioni in Italia).
Da allora non ci sono stati investimenti e la struttura sta andando a pezzi... addio asset strategico...
Questo voler piegare la legge agli interessi particolari ha reso la legge stessa qualcosa di abominevole e ha creato infinite giustificazioni per chi se ne fosse discostato.

qui tutto il post:

http://barraventopensiero.blogspot.it/2013/09/litalia-che-perde.html

Gilda Caronti, Milano Commentatore certificato 25.09.13 14:00| 
 |
Rispondi al commento

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/09/24/m5s-e-ora-che-facciamo/721767/

Francesco G., GENOVA Commentatore certificato 25.09.13 13:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

x franco g.--bravo..hai decisamente una visione delle cose fuori dalla norma(in positivo)vedi,io sono solo un uomo di vecchio stampo,vedo le cose con occhi di chi nella vita ha sofferto,ha lottato ,e le cose che ritengo ingiuste,mi fanno stare male,le posso solo raccontare qui nel blog,senza doppi fini e con espressioni forse un elementari..ma spero di rendere l'idea..e poi mi dai una mano tu,con dati certi e informazioni che io non ho..dai io butto li delle storture, e tu le spieghi..detto questo,vorrei analizzare con (te) voi dei temi in modo che se risultassero interesanti lo staff potrebbe farli propri..proviamo con i sindacati(se non sbaglio ne fai parte anche tu?)tu cosa ne pensi?e' una mia impressione o in base ai governi sono piu o meno attivi?e le loro diatribe? spesso due su tre firmano contratti e l'altra no ,è di parte o solo piu giusta? e del fatto che quando scioperano loro comunque prendono lo stipendio? e che i delegati di fabbrica hanno sempre posti di prestigio?e che i vari segretari,presidenti o vice, sia livello nazionale, regionale,provinciale siano pagati piu che bene?(non per demagogia,ma solo per essere trasparenti) e ricordiamoci che i piccoli problemi sono importantissimi,devono essere affrontati nel nascere,altrimenti una volta diventati grandi difficilmenti si potranno risolvere..

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 25.09.13 13:53| 
 |
Rispondi al commento

Tutti coloro che hanno favorito questa situazione (politici, banche, manager, grandi gruppi industriali ecc.) sono insensibili alla sofferenza delle persone coinvolte in questi disastri. Mentre il popolo diventa sempre più povero loro, che diventano sempre più ricchi possono trasferirsi in qualunque parte del mondo senza problemi, lasciando a noi i resti dell'Italia......

paoletta a. Commentatore certificato 25.09.13 13:52| 
 |
Rispondi al commento

GdF: 10 arresti per evasione da 38 mln nella vigilanza

ROMA (MF-DJ)--Dieci arresti per associazione per delinquere finalizzata alla commissione di reati fallimentari e tributari sono stati eseguiti dai Finanzieri del Comando Provinciale di Torino in Piemonte, Lazio e Puglia.

Le indagini, informa una nota, hanno accertato un sistema fraudolento collaudato ed in atto da alcuni anni: 14 imprese di vigilanza privata, pur svolgendo regolarmente la propria attivita', venivano "pilotate" verso il fallimento, poste in liquidazione o trasferite all'estero (Argentina e Gran Bretagna), procurando uno stato d'insolvenza.

Quando le societa' erano prossime al collasso, la parte sana veniva fatta confluire in nuove entita' attraverso la cessione del ramo d'azienda, mentre i debiti tributari e previdenziali non venivano mai onorati.

Complessivamente, 54 soggetti risultano indagati, accertata un'evasione fiscale per 38 milioni di euro. com/gug

(END) Dow Jones Newswires

September 25, 2013 07:08 ET (11:08 GMT

Questo è più o meno il metodo che è stato utilizzato per spolpare Telecom, MPS, Alitalia ecc...
Ora si tratta di capire dove sono finiti gli ingenti capitali frutto di queste ruberie. Sicuramente non lo farà la classe politica al governo oggi.
Al contrario il M5S se dovesse riuscire a conquistare il potere, sarebbe in grado almeno di provarci. E ci sono tutte le premesse perchè di coperchi da scoprire c'è nè siano veramente un'infinità.

Pantomima Rossa Commentatore certificato 25.09.13 13:52| 
 |
Rispondi al commento

o.t.?

un po' di sana controinformazione:)


""Ue: alert Italia, l'industria sta crollando""

"Vera e propria fase deindustrializzazione". Superati da Spagna e peggio anche della Grecia.
ROMA (WSI) - L'Italia sta attraversando "una vera e propria deindustrializzazione". E' l'allarme lanciato dall'Unione europea, che presenterà il rapporto sulla competitività nella giornata di oggi.

L'indice della produzione industriale italiana, è scritto nel rapporto, "ha perso 20 punti percentuali dal 2007". A pesare, nel caso italiano ma non solo, gli "alti costi dell'energia", la "burocrazia", la "scarsa spesa in ricerca e innovazione" e i "problemi di accesso al credito".

La competitività dell'Italia sul costo del lavoro "si è erosa in modo considerevole negli ultimi 10 anni", e anche la sua produttività - con Francia, Finlandia e Lussemburgo - è peggiorata. Dal rapporto emerge il miglioramento della Spagna, che entra a far parte del gruppo dei paesi dell'Unione europea più virtuosi. Persino la Grecia, messa in ginocchio dalla crisi, ha migliorato in termini di produttività."""


paoloest21 25.09.13 13:50| 
 |
Rispondi al commento

Appartengo al M5S, un movimento onesto, intelligente, indignato, arrabbiato ma non violento, c'è una bella differenza tra arrabbiato e violento. La violenza non porta a nessun risultato. I nemici del M5S non aspettano altro per definirci black bloc o terroristi.
Chi incita alla violenza non appartiene al Movimento Cinque Stelle!!! Amici veri del Movimento Cinque Stelle non fidatevi di chi incita alla violenza........

paoletta a. Commentatore certificato 25.09.13 13:46| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bernabè: "Telecom, io non sapevo"

Italia la terra dei "Io non sapevo"... vabbé che leggiamo poco...

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.09.13 13:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che tristezza, dall'estero...che tristezza il paese che abbiamo lasciato anni fa osservare il degrado, culturale (è lì il vero problema), economico. Il riverbero di un grande passato che si smorza, se non ci fosse qual passato, ci sarebbe il deserto. Anzi meno del deserto. Ho letto una frase di Letta, i capitali non hanno passaporto. Stupendo: il pensiero e l'anima di questo incredibile personaggio rivelati (sebbene giá facilmente visibili). Che dire, cadono le braccia e iniziano i conati irrefrenabili. Mo ho visto un parlamentare del movimento parlare alla gente, in un video, mi scuso per non citarne il nome, è mi è piaciuto come ha parlato. Ci vuole gente onesta, in politica, è il primo requisito, l'onesta e basta, ma la onestà la si ha anche grazie ad una maturità, umana e sociale. Ecco, quella è la vera politica, il contatto con la vita. Mi sono piaciute anche le parole dette...viene voglia di diventare arieti e usare la volontà: dura come la testa di ariete appunto...è una occasione unica, perdendola è perso tutto. Un saluto da Berlino

Felice L., estero Commentatore certificato 25.09.13 13:43| 
 |
Rispondi al commento

VISTO CHE NON SANNO DOVE PRENDERE I SOLDI PER NON AUMENTARE L'IVA E TOGLIERE LA TASSA IMU SULLA PRIMA CASA GLIELO DICO IO:
Riduzione degli stipendi a tutti i politici ma non per scelta bensì PER LEGGE O DECRETO così si approva subito.
Abolizione dei vitalizi a tutti.
Abolizione della scorta a tutti e se hanno paura si pagano le guardie giurate private.
Abolizione della scorte sotto casa che si paghino le guardie giurate private tutti quanti.
Abolizione di tutti i privilegi dalle visite mediche che noi paghiamo, alla mensa che ha prezzi troppo bassi e a tutto il resto che con lo stipendio che prendono se lo DEVONO pagare.
Basta biglietti omaggio stanno facendo fallire i cinema e i teatri.
Riduzione delle pensioni d'oro a tutti i politici.
Abolizione di tutte queste FONDAZIONI E ASSOCIAZIONI intestate ai politici.
Abolizione dei finanziamenti ai partiti.
Abolizione dei finanziamenti ai giornali e ai giornalini tipi METRO, CITY, NEWS LEGGO E TUTTI GLI ALTRI che ci danno gratis ma in cambio prendono milioni di euro e quest'anno per diversi mesi non hanno neanche distribuito quindi ancora peggio soldi senza stampa.
Insomma se si tolgliessero tutte queste spese e altre che non sappiamo ma gli sprechi sono enormi, non solo si potrebbe togliere l'IMU sulla prima casa ma si potrebbe addirittura abbassare l'IVA e RIDURRE IL DEBITO PUBBLICO ma che gliene frega a questi del futuro che hanno superato i 70-80 anni.
C'è un proverbio che dice." LA BARA NON HA LE TASCHE MA LE MANIGLIE".......


Abolizione delle auto blu

ROSSANA I., ROMA Commentatore certificato 25.09.13 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Cosa aggiungere ,ormai e finita siamo alla deriva e solo questione di tempo.Purtroppo di tav che fa bordello ce ne vorrebbe ovunque comunque si chiamasse.Noi stiamo a scrivere e sfogarci,ma non serve a un cazzo ,ci lamentiamo da ipocriti che si nascondono dietro a chi ci mette la faccia,siamo dei coglioni siamo Italiani.Comunque vista la mia realta ormai alla fine dove chiudero sicuramente con un mare di debiti ,aspetto con ansia il governo le banche che mi chiederanno i debiti,allora finiro in prima pagina difendero la mia dignita....MALADETTI.Rivolto ai politici che guadagnano tutti sti soldi ma la faccia di merda non la nascondono,non hanno ridotto nulla anzi non faranno nulla.Chiunque di noi rinuncia a qualcosa gravemente anche sui nostri figli e sti figli di puttana bastardi pezzi di merda prendono 20000 al mese bastardi .Offendetevi e vi ripeto pezzi di merda dovete bruciare all INFERNO maledetti.Avete rovinato la vita di tanti Italiani era meglio una guerra bastardi.Ainstain disse se uno agisce da solo diventa famoso se agisci con tanti sei uno qualunque .Io sono pronto senza aspettare voi .Chiacchierate vuol dire che non va cosi male .

umberto di nunzio, torino Commentatore certificato 25.09.13 13:38| 
 |
Rispondi al commento

ho letto le dichiarazioni di santoro su grillo..non mi sembra che dica tali assurdita' da definire "santoro contro grillo" comunque il metodo "padronale" che attribuiscono a grillo di portare avanti il movimento(tra l'altro detto e ridetto e sottoscritto),e'uguale al modello berlusconi,non mi sembra un offesa..se guardiamo un altro sistema chiamato "democratico" quello del pd,mi sembra molto piu confusionato,pieno di correnti,pronti a pugnalarti alla schiena,bisticciano su tutto anche sulle date del congresso,in pratica una anarchia..percio' all'italiano bisogna proporre una guida una persona che decida..altrimenti è vero tutto e il suo contrario,se poi lo chiamano anche "comico" con celato disprezzo farei notare che di comici il parlamento,ne è pieno,ma non per bravura, ma per incapacita'..ostinarsi a dare colpe a grillo o al nostro movimento ,pur sapendo che,chi ha ridotto l'italia sul lastrico ,sono i politici/manager di questi ultimi vent'anni,è come vedere la pagliuzza e non il trave..cito due righe di canzoni di circa trent'anni fa: equipe84-è dall'amore che nasce l'uomo e dalla terra matura il grano..... f. de andre': dai diamanti non nasce niente,dal letame nascono i fiori..ultima cosa visitate e commentate (se potete) il post qui a fianco della povera famiglia di torino.. costretta a vivere in auto con marito,moglie e figli..(non vi sono solo i grandi temi-telecom,ma anche quelli della quotidianita')vergogna per lo stato che permette tra l'altro,queste cose..

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 25.09.13 13:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

""E’ stato facile prevedere che sarebbe finita male per Telecom. Mesi fa avevo scritto che la situazione era al limite e che ci sarebbe stato bisogno di un intervento straordinario per salvare la principale azienda di telecomunicazioni del nostro paese. Dissi che l’unica cosa plausibile sul piano dell’interesse nazionale, ma anche dell’azienda e dei suoi lavoratori, era il progetto di separare la rete. Fare cioè una società ad hoc a maggioranza pubblica attraverso l’intervento della Cassa Depositi e Prestiti.

Ovviamente rilevai che tutto questo presupponeva una forte iniziativa di politica industriale del Governo e soprattutto la consapevolezza da parte delle nostre classi dirigenti dell’importanza dell’infrastruttura gestita da Telecom. In un mondo sempre più caratterizzato da un ambiente “a connessione permanente ” la maggior parte delle nostre attività economiche e politiche passano infatti attraverso internet. Quindi uno Stato attento al suo futuro avrebbe dovuto avere a cuore la realizzazione di una infrastruttura di telecomunicazioni moderna e aperta a tutti.""

il resto qui

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/09/25/telecom-facile-previsione/722501/

paoloest21 25.09.13 13:29| 
 |
Rispondi al commento

I GOVERNI CHE ABBIAMO E ABBIAMO AVUTO SONO FATTI DA UOMINI, EVIDENTEMENTE QUESTI "UOMINI" SONO STATI E SONO RESPONSABILI DEL FALLIMENTO DEL NOSTRO PAESE. SIAMO FALLITI NOI MA LORO NO! SE LA PASSANO CON I PROVENTI DEI LORO MALAFFARI E CON SUPER VITALIZI E PENSIONI. BISOGNA CHE NOI ONESTI CITTADINI FACCIAMO FALLIRE LORO. NON DOBBIAMO PERMETTERE CHE DEI CRIMINALI GODANO IL FRUTTO DELLE LORO MALEFATTE.

Zio Max 25.09.13 13:28| 
 |
Rispondi al commento

OT

e' il secondo oggi!

Ringrazio pubblicamente i consiglieri regionali M5S Lombardia che mi hanno prontamente risposto in merito ad una questione da risolvere che mi sta molto a cuore. Non so se riusciremo nell'intento ma intanto grazie grazie grazie per la vostra disponibilita'

ema dell Commentatore certificato 25.09.13 13:26| 
 |
Rispondi al commento

Alfano e Letta in CAntiere; non ci fermeranno, a nessun costo.
Pale Piccone, per lo Stato.
Atteso Berlusconi, con la CArriola, ai lavori Socialmente Utili.
Ci son gia' le Guardie a Sorvegliare.
CUstoditeli bene, fin che avran finito.
Se servon rinforzi, a Roma ce ne son quasi Mille...
;)

grethe garbus (white venus), stockolm Commentatore certificato 25.09.13 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Ot
BLOG DI BEPPE GRILLO SEMPRE PIÙ' SEGUITO, NEL GIRO DI UN PAIO DI GIORNI SARÀ SUPERATA ANCHE LA SOGLIA DI 1milione e 300 mila Followers.

AVANTI COSÌ SEMPRE VIVO IL MOVIMENTO!

Ps ricordiamoci che però' l' attivismo e' la cosa più' importante iscrivetevi ai meetup della vostra città' e partecipiamo attivamente al cambiamento!

Luca 5 Stelle Commentatore certificato 25.09.13 13:22| 
 |
Rispondi al commento

o.t.


""Il movimento: «Siamo accerchiati. Ormai c'è un soldato ogni 400 abitanti»
Alfano: «Nessuno fermerà la Tav»""

mi ha colpito molto, negativamente, il sorriso ostentato...
cosa ci sarà da ridere, mah...

http://images2.corriereobjects.it/Media/Foto/2013/09/25/alfano_big.jpg?v=20130925124311


http://www.lastampa.it/rw/Pub/p3/2013/09/25/Cronaca/Foto/RitagliWeb/01VL1W3O5704-U1020535483434Q0--640x360@LaStampa.it.jpg?1380106290

paoloest21 25.09.13 13:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Luciano.P h.12.11,e altri..paradossalmente il sistema impresa in Italia ha sempre cercato un recupero di produttivita'/competitivita'scegliendo i parametri del "terzo mondo"...in Europa abbiamo salari e stipendi tra i piu'bassi,siamo al 22°posto e siamo al 17°per il rispetto degli standard
salute e sicurezza sul lavoro...abbiamo in tema di flessibilita'in entrata ancora 46/48 tipologie di contratti atipici e a tempo determinato,la Spagna ne ha 23!..per ore effettivamente lavorate
( anche nel pubblico,strano ma vero)siamo indietro,ma di poco solo a Eire,Gran Bretagna e Polonia......allora si mettessero d'accordo..
o aveva ragione Marchionne che sosteneva (salvo far dietro front un anno dopo)che la scarsa produttivita'a Pomigliano e a Cassino dipendeva dal fatto che gli operai stavano troppo in malattia,circostanza,come sai,confutata sia dall' Inps che Inail,oppure hanno ragione coloro che ci ricordano che molta imprenditoria italiana ha smesso di innovarsi e investire in ricerca da fine anni 70...per di piu'il sistema infrastrutturale italiano e'considerato da tutti come un colabrodo e la cattiva burocrazia e la ancor peggiore politica (intendo politiche economiche)HANNO FATTO IL RESTO.
Io sono anche convinto,e credo di essere in buona compagnia,che moneta unica,vassallaggio ai trattati capestro nella UE e riduzione,di fatto,a stato colonia dei Paesi come la Germania (le cui politiche in concreto volgono a deindustrializzare i paesi manifatturieri concorrenti)NON PERMETTERANNO una ripresa del nostro Paese...a meno che riusciamo a...
ROVESCIARE IL TAVOLO E RIPARTIRE CON UN'ALTRA POLITICA ECONOMICA,FISCALE E MONETARIA....tenendo presente che l'Italia ha un colossale altro problema da risolvere,non il debito pubblico,come qualche utile idiota continua a starnazzare,MA UNA PESSIMA REDISTRIBUZIONE DELLA RICCHEZZA REALE PRODOTTA FIN QUI.
A presto

f.g-torino.

franco graziani 25.09.13 13:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a proposito di perdere i pezzi.
Pensiamo un po' anche al M5S:
L’Agenparl ha intervistato Paolo Palleschi, attività cattolico del MoVimento Cinque Stelle, uno dei militanti che ieri ha protestato con una lettera aperta per il bacio gay dei grillini in Parlamento.
AGP – Lei è diventato, di fatto, il firmatario di una protesta che sta sollevando molto clamore nel 5 stelle. Quale è la sua posizione e quella dei militanti che la seguono rispetto al Movimento?
Palleschi – Intanto ci tengo a precisare che io sono solo uno dei tanti firmatari di quella lettera. La nostra posizione è quella di piena condivisione dei punti del programma elettorale e della Carta di Firenze. Il M5S si distingue dai partiti di oggi, epigoni di quella democrazia rappresentativa ridotta ormai a mero proceduralismo, in quanto predica il principio della democrazia diretta, partecipativa. La predica, ma in questo caso non è stata attuata: noi abbiamo contestato che le posizioni espresse dai nostri deputati, non essendo state precedute da alcun tipo di consultazione, hanno disatteso uno dei principi fondamentali del Movimento e del Non Statuto.
AGP – Di quali principi parlavate nella lettera?
Palleschi – Di quei principi, e non sono pochi, in cui la missione del linguaggio cattolico e lo spirito che anima un movimento rinnovatore come il 5 Stelle quasi coincidono. A partire dal rispetto che si deve a questo pianeta, ai temi della globalizzazione che, come ha ricordato ieri Papa Francesco, non deve essere vista solo in funzione del profitto. I principi che ci chiedono interventi concreti contro le disuguaglianze, contro quell’insicurezza sul futuro che sta bruciando intere generazioni. I principi che affidano all’etica e alla virtù il compito di regolare i rapporti fra gli uomini. I principi che guardano alla libertà come ad uno scudo contro i soprusi e le prevaricazioni. continua in http://www.giornalettismo.com/archive

lorenzo b. Commentatore certificato 25.09.13 13:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma ci diamo una sveglia si o no?
cosa stai aspettando beppe a organizzare una manifestazione
è possibile sentire bernabè che lui non sapeva nulla dellòa vendita di telecom?

ma che cazzo ci stiamo a fare su questa rete se poi nulla si trasforma in vera protesta?

ci porteranno vi anche la pelle e staremo tutti in silenzio?

cazzo beppe sali a bordo!!!!!

p rabanne, torino Commentatore certificato 25.09.13 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici italiani, non dobbiamo nasconderci dietro il fatidico dito. Questa sono i politici che ci meritiamo perché LI ABBIAMO VOTATI NOI e non abbiamo il buon senso di mandarli a casa. Se chiamo un tecnico per le riparazioni in casa e mi rendo conto che non solo non fa il lavoro per cui l'ho assunto ma, addirittura, vende le apparecchiature che gli ho fornito, lo mando affann.... e cambio tecnico. Perché non facciamo lo stesso con i politici? Perché, masochisticamente, ce li teniamo?

Anacreonte La Mantia 25.09.13 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Il ministro Alfano dichiara che la TAV si farà a tutti i costi, e lo fa in maniera subdola e strafottente presentandosi in cantiere di Val di Susa senza invitare i sindaci dei comuni interessati guarda caso quelli contrari, frasi ad effetto a rafforzare il convincimento mediatico e giustificativo sulla bontà e l’utilità dell’opera.
Questa ennesima sparata della casta è una vera dichiarazione di guerra, tutto sommato non difficile da vincere, per gli italiani questo sarebbe il momento di cacciare la testa dalla sabbia e gridare a questi quattro cialtroni che quel buco non ci serve, indire un referendum o fare una CLASS ACTION per bloccare questo schifo.
Non dovevamo cacciarli tutti quanto a calci? al momento sono loro e sempre loro che lo stanno facendo a noi.

sergios g Commentatore certificato 25.09.13 13:03| 
 |
Rispondi al commento

Tav, al cantiere in Valsusa arriva Alfano
"Nessuno fermerà opera decisa dallo Stato"

Uno dei veri motivi della grande coalizione italiana: gli interessi intorno alla TAV ultimo grande lavoro.

Se non possiamo fermarli, ma si fermeranno da soli, possiamo peró fargli le pulci attraverso i nostri candidati di regione e attraverso i nostri senatori!

FARE LE PULCI AL TAV! Ogni spesa soppesata e motivata. Gli togliamo il mangime e il Tav si ferma da solo. Se non possono mangiarci si fermano.

FARE LE PULCI AL TAV.

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.09.13 13:02| 
 |
Rispondi al commento

Telecom e Autostrade rappresentano la rapina a mano armata di due aziende che in mano al più modesto, ma onesto, degli imprenditori avrebbero solo fatto utili. Ci governano i piragna........tempo che prima o poi faccia la stessa fine anche l'ENI!!!Speriamo bene.

ROBERTO DE BLASI 25.09.13 12:59| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi stacchiamo un attimo, prendiamoci una pausa:

http://www.youtube.com/watch?v=yli543DVpT8

Cordialità

Toto A., Milano Commentatore certificato 25.09.13 12:58| 
 |
Rispondi al commento

"Dopo l’Italia ci sono solo la Romania, la Bulgaria e la Grecia. Senza infrastrutture l’Italia non ha un futuro e neppure un presente. Cari Bernabè e Galateri, vendete quello che è rimasto a Telefonica, restituite la dorsale allo Stato e dopo andate a casa, insieme al consiglio di amministrazione, prima del fallimento".

(Beppe Grillo, 2010)

Fonte: http://www.beppegrillo.it/2010/04/beppe_grillo_in.html

(cioè questo stesso blog, dove state applaudendo Grillo perché ha scritto che non bisogna vendere Telecom a Telefonica)

M.V. 25.09.13 12:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non c'è bisogno di acquistare la quota degli spagnoli ; basta che il governo utilizzi i poteri di veto che la legge del 2012 gli ha dato.

Dario Ardizzone 25.09.13 12:50| 
 |
Rispondi al commento

o.t.

""(ASCA) - Roma, 25 set - ''Con i dati diffusi oggi, perde definitivamente ogni credibilita' la rilevazione sulla fiducia dei consumatori effettuata dall'Istat. E' del tutto improbabile che tale indicatore abbia raggiunto i livelli massimi dal 2011. Un andamento lontano anni luce dalla reale situazione che le famiglie stanno vivendo''. Lo affermano in una nota congiunta le associazioni Federconsumatori e Ausbef, ritenendo ''fondamentale ed urgente agire con determinazione per il rilancio economico, cancellando prima di tutto l'incremento Iva non solo per il 2013. Le risorse necessarie andranno ricercate attraverso una seria e concreta azione di contrasto all'evasione e attuando un deciso taglio a sprechi, abusi e privilegi (a partire ad esempio da una riduzione drastica di auto blu, consulenze esterne alla pubblica amministrazione, realizzazione del piano per l'accorpamento delle Province)''."""


istat , istat.... mi ricorda qualcosa...


paoloest21 25.09.13 12:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.

diamo un po' di spazio agli amici ellenici

""(ANSA) - ATENE, 25 SET - Anche oggi, per il secondo giorno consecutivo, la Grecia resterà semiparalizzata a causa dello sciopero di 48 ore indetto dal grande sindacato dei dipendenti pubblici, l'Adedy, in segno di protesta contro la decisione della troika (Fmi, Ue e Bce) e del governo conservatore di Antonis Samaras di mettere in mobilità o di trasferire migliaia di dipendenti. All'astensione dal lavoro partecipano, tra gli altri, gli insegnanti delle scuole elementari e gli impiegati del fisco.""

oppure anche

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/09/25/grecia-allo-stremo-chiudono-anche-le-universita/722566/

paoloest21 25.09.13 12:45| 
 |
Rispondi al commento

¡¡¡HOLA BLOG!!!

Forse O.T.:

A MIO PARERE il sindacato italiano da 20 anni é
un serpente di plutonio radioattivo
nelle viscere dei lavoratori;
adesso andrebbero sostituiti, decontaminati!
Motivi & soluzioni per farlo ci sono.

Mio parere personale.

Hasta pronto.

Ernesto - La Habana 25.09.13 12:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.

""(ANSA) - ROMA, 25 SET - ''Mi auguro che il ministero consideri l'ipotesi di far divenire le questioni di genere oggetto di insegnamento'': è l'auspicio della presidente della Camera Laura Boldrini, durante il suo intervento alla manifestazione contro la violenza sulle donne in corso davanti a Montecitorio.

''Dalla gabbia'' della violenza, dice ancora Boldrini ''si esce con la condivisione''.""


...fatti non foste per viver come bruti ma per seguire virtute et conoscenza....

paoloest21 25.09.13 12:33| 
 |
Rispondi al commento

La lotta contro la vecchia classe politica è e sarà dura e difficile , troppi interessi si sono metastatizzati nel corpo del Paese . Il tumore principale è il PD che ha sconvolto la nazione con i metodi stalinisti a esso congeniali . L'operato distruttivo dei partito "democratico" , iniziato con mani pulite e continuato fino a oggi , ha distrutto l'ordinamento istituzionale dello stato mettendolo sotto il giogo del gruppo dirigente degli ex comunisti . La facilità con cui metà degli italiani ha accettato come normale questo modo criminoso di fare politica con le manette è indice chiaro della immaturità e scarsa capacità critica della massa . Spinta più dall'invidia rancorosa che da altro ha puntato il dito contro Berlusconi criminalizzandolo e cadendo nella rete mentale stesa dai vertici del PD . Il punto importante non è se il cavaliere è colpevole o innocente , ma il metodo con il quale è stato sottoposto agli innumerevoli processi ! La coincidenza ,poi , che sia capo dell'opposizione è assolutamente rivelatrice delle intenzioni del partito delle manette : eliminare l'opposizione con tutti i mezzi ! Sistema che è pronto a liquidare anche il Movimento qualora andasse al potere . Noi non vogliamo capirlo e continuiamo a non protestare fortemente , come dovremmo fare , per questo abominio . Naturale conseguenza di tutto ciò è il disordine e la sgangheratezza delle attuali istituzioni , terreno ideale per gli avventurieri alla Tronchetti che sguazzano alla grande nella melma maleodorante che è diventata l'Italia .

vincenzo di giorgio 25.09.13 12:28| 
 |
Rispondi al commento

VAL SUSA
Alfano: «Nessuno fermerà la Tav»
Alfano visita il cantiere Tav: «L'opera si farà»
Il vicepremier in visita al cantiere di Chiomonte da cui partiranno i lavori per il tunnel. «Lo Stato proteggerà l'opera e chi ci lavora»

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 25.09.13 12:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I Padroni del mondo:

http://www.informarexresistere.fr/2013/09/24/i-padroni-del-mondo/

P.S. Manca qualche figura occulta in cima alla piramide ma per il resto l'immagine è abbastanza realistica. —

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 25.09.13 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, amici, è sempre più quanto mai necessario impostare un progetto, una visione dell'Italia nel suo insieme, per il futuro: non è più sufficiente indicare i provvedimenti da intraprendere nel breve periodo.
Dobbiamo essere più ambiziosi: disegnare un'Italia nuova che tenga conto delle proprie inclinazioni senza dover scopiazzare malamente da altri paesi (Germania o USA) modelli di sviluppo poco sostenibili in Italia.
Vi chiedo di cominciare dalla scuola del futuro perchè è li che si formeranno i cittadini, gli imprenditori, i ricercatori, i politici e gli elettori del futuro.
Sarebbe bello riuscire a dedicare uno spazio sul web a questi progetti in modo che ognuno possa proporre una propria visione di come vorrebbe fosse l'Italia ed interagire con gli altri per raggiungere poi una sintesi da presentare alle prossime elezioni. Forse il tempo è poco, ma sono convinto che molti (vedi Grillo e Casaleggio) non siano impreparati nell'affrontare questo genere di argomento quindi potremmo partire con i loro contributi e noi a seguire.
Credo che la causa della grave situazione attuale sia la mancanza di pianificazione che è avvenuta negli ultimi 25/30 anni, ed al contrario, quelle poche cose che ci hanno salvato da un totale fallimento (per il momento) siano da ricercare in istituti che fortunatamente non sono stati demoliti dalla politica di questi anni (anche se duramente attaccati): come la cassa integrazione, il risparmio privato, la casa.
Spero quindi di trovare tra di voi dei sostenitori di questa proposta in modo da portare avanti questo progetto che renderebbe il M5S ancora più illuminato di quanto già non sia.

Antonio M., pieris Commentatore certificato 25.09.13 12:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.

chi difende il papà et chi difende la figlia...

tutto il mondo est paese...

http://www.adnkronos.com/IGN/News/Politica/Barbara-Berlusconi-difende-il-padre-Sua-storia-e-politica-non-criminale-VIDEO_32643394909.html


http://www.adnkronos.com/IGN/News/Politica/Papa-Kyenge-Le-lancino-pure-le-banane-la-mia-Cecile-arrivera-dove-vuole_32645630938.html

paoloest21 25.09.13 12:25| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia sta all'Europa come con i Savoia Stupinigi stava a Torino: una bella RISERVA DI CACCIA. Anche un cieco vedrebbe chiaro il disegno che si nasconde dietro l'europa'. Se nn ne usciamo al più presto sarà una catastrofe.

Tiziana G., Torino Commentatore certificato 25.09.13 12:23| 
 |
Rispondi al commento

E'veramente impressionante la faccia di tolla di bonanni che oggi si straccia le vesti definendo la privatizzazione Telecom una rapina da manuale.
Eppure se andiamo a riguardare attentamente tutta la storia dall'inizio non c’è stata nessuna opposizione politica o sindacale degna di questo nome. CGIL CISL e UIL non si sono accorti di nulla. Troppo impegnati a concertare con governo e Confindustria, preoccupati solo di promuovere i fondi pensione e vendere azioni Telecom agli sfortunati dipendenti che son rimasti col cerino in mano, ed illusi di poter cogestire questo scempio.

I risultati sono sotto gli occhi di tutti: 7000 LICENZIAMENTI, di cui 3700 subito, e nessun piano industriale.
Sentire la parola 'responsabilita'' in bocca a queste persone e' un'offesa che tutti i lavoratori dovrebbero finalmente tranutare in azione

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.09.13 12:22| 
 |
Rispondi al commento

o.t.

dopo aver appresa questa notizia la francia stupita si est fermata in attesa di ulteriori news...


""" Alitalia: Lupi, Governo chiedera' garanzie ad Air France su ruolo Italia
Garanzie formali e sostanziali su piano, investimenti e hub Roma, 25 set - Il Governo chiedera' al Governo francese e ad Air France "garanzie formali e sostanziali su quale progetto industriale e di sviluppo c'e' di Alitalia, qual'e' il piano industriale, quali gli investimenti nel nostro Paese e se si ritiene o no che gli aeroporti di Fiumicino e Malpensa siano 'hub' e non aeroporti regionali". Lo ha detto il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Maurizio Lupi, intervenendo su Canale 5 a 'La telefonata' di Belpietro. "Oggi - ha detto Lupi - e' obbligatorio mettersi insieme, sottolineando pero' un ruolo: l'Italia e' un punto strategico, non e' un punto regionale di qualcun altro. Quindi, questi saranno dialoghi che il Governo, sebbene Alitalia sia un'azienda privata, deve fare con Air France""""


paoloest21 25.09.13 12:21| 
 |
Rispondi al commento

michele santoro e' andato a scuola con il sindaco di saler4no , vincenzo de luca, ed il sindaco dice che a scuola era una capra.
non ci pare sia migliorato

Ottaviano Augusto Commentatore certificato 25.09.13 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Ci stanno facendo a pezzi le fabbriche,l'economia ed il lavoro.
Fra poco ci cominceranno a vendere come schiavi, in omaggio alla 'Cessione della sovranità' predicata da chi sappiamo.

Giovi F. Commentatore certificato 25.09.13 12:13| 
 |
Rispondi al commento

x franco g. e claudio c...intanto e'un bene iniziare a dialogore tra di noi,certo si puo avere idee differenti,ma comunque "idee"..detto questo vorrei sottoporre a tutti una riflessione: in italia perlomeno sul lato finanziario, abbiamo due grandi dogmi , il debito pubblico e la pressione fiscale, sul primo punto se n'è dette e scritte di cotte e di crude,il costo della politica,il debito delle P.A.verso le aziende,la tassazione non equa,lo sperpero,le ruberie,l'incompetenza,le pensioni d'oro..un esempio nel mio paese poco tempo fa in un viale sono stati abbattuti alberi per ampliazione,sono stati fatti marciapiedi nuovi e il ripianto dei alberi piu giovani..un comitato cittadino è andato in comune per lamentarsi della larghezza del marciapiede,che per legge deve essere minimo un metro..ebbene il punto piu largo e' 90 cm e quello piu stretto 80cm(certificato con fotografie e metro alla mano).. con dificolta' enormi alle carozzelle per disabili e cittadini normali..ora che gente c'è all'urbanistica? spese prima,disagi e forse ammissione della colpa e di nuovo i lavori di miglioramento..se tanto mi da tanto, il mio comune lo proietto allo stato ..in che mani siamo?possibile che non controlli nessuno?..secondo punto il costo del lavoro tutti parlano di ridurre il cuneo fiscale ..giustissimo..ma puo di questi tempi,una zienda(sopratutto statale)pagare i dipendenti con paghe(basse) contributi (alti) ferie, tfr, tredicesima(?) quattordicesima(?)premio di produzione(?) visite mediche,materiale anti infortunistico,corso primo soccorso,corso antincendio,corso per guidare il muletto,responsabile della sicurezza,responsabile dei lavoratori,certificato iso 9000,soa,in piu lav,durc,lavri ecc. ecc e tutto questo ha dei costi enormi ..come possiamo essere competitivi ? o tutta l'europa rispetta tutte queste regole,o saremmo per forza non competitivi e tagliati fuori dal mercato..

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 25.09.13 12:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MA COSA CAZZO STIAMO ASPETTANDO PER BRUCIARE TUTTO, COSA???????????????????????????????

Manuela Serra
http://www.youtube.com/watch?v=pDuI8_lvFb8&feature=share
La vergogna è stata votata. Sono stati approvati al Senato, con il parere contrario del Movimento 5 Stelle, gli emendamenti dell'inciucio Pd-Pdl che stanziano 5 milioni di euro per la fondazione MAXXI presieduta dall'ex ministro Melandri e che stanziano altri 3 milioni di euro a fondazioni e associazioni, tra le quali c'è anche quella in memoria del latitante Bettino Craxi.. Questo l'esito delle votazioni. L'emendamento 2.500 a prima firma del senatore Villari (Pdl) per stanziare 5 milioni di euro l'anno alla Fondazione Maxxi tagliando risorse alla manutenzione dei beni artistici, ha ricevuto 158 voti favorevoli (Pd-Pdl-Scelta Civica-Sel), 81 contrari (Movimento 5 Stelle, Lega, Gal), e 11 astenuti. L'emendamento 4.500 a prima firma del renziano Marcucci (Pd), che stanzia 3 milioni di euro per fondazioni e associazioni tra le quali fondazioni legate a vecchi partiti come la Don Sturzo (ex Dc), Gramsci (ex Pci) e la Fondazione Bettino Craxi ha avuto 177 voti a favore (Pd-Pdl-Scelta Civica-Gal), 69 contrari (Movimento 5 Stelle, Sel, Lega), 4 astenuti.

Ale 69 Commentatore certificato 25.09.13 12:11| 
 |
Rispondi al commento

E così, fine annunciata, anche TELECOM non c'è più, del resto Letta ha detto "è privata, controlleremo".
Il guaio è stato questo. Quello di permettere che dei colossi del genere andassero in mano ai privati, io sono convinto che TELECOM ossia, il servizio di rete nazionale, doveva restare sotto il controllo dello Stato e quindi Pubblica. Con questo passaggio non avremo più gestori telefonici italiani. Da notare la quasi contemporanea vendita dell'INTER del fu tronchetto, agli indocinesi

Giuliano Baccarini, Morena (Roma) Commentatore certificato 25.09.13 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Francesco Amodeo
NELLE LISTE UFFICIALI DEI PARTECIPANTI AL GRUPPO BILDERBERG IN MIO POSSESSO, LEGGO CHE AD ALCUNE RIUNIONI HANNO PARTECIPATO INSIEME: Alierta, César President & CEO, Telefónica
Bernabè, Franco CEO, Telecom Italia S.p.A.
LA DECISIONE DELLA VENDITA DI TELECOM A TELEFONICA SECONDO VOI IN CHE SEDE E' STATA PRESA ? NON LO FATE DIRE A ME ALTRIMENTI DICONO CHE SONO COMPLOTTISTA.
FRANCESCO AMODEO

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 25.09.13 12:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vogliamo ringraziare da qui Tutti i Ragazzi del M5S che sono in Parlamento perchè stanno facendo un Grandissimo e Imane Lavoro con Competenza, Onestà, Coraggio e, purtroppo, vista la necessità...
con stomaco fortissimo...!!...

Vi Stimiamo Ragazzi, ricordatelo sempre.

GRAZIE RAGAZZI.

anib roma Commentatore certificato 25.09.13 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Come disse il motivatore a 800 mila euro alla'anno agli operatopri dei call center a 800 euro al mese
...la telecom alla fine vincerà questa battaglia, un pò come Napoleone a Waterloo.

fabio martello Commentatore certificato 25.09.13 12:04| 
 |
Rispondi al commento

O.T. ma ...

ALZATE GLI OCCHI ... LO VEDETE IL LINK DI

"PARLAMENTO A 5 STELLE" ? ? ? ? ?

Cliccatelo ed avrete accesso ad un sito bellissimo dove si trovano tutte le informazioni e le risposte alla domanda che tutta Italia si pone e cioè

COSA STA FACENDO IL M5S ...

domanda (legittima) che l'Italia si pone ma a cui la disinformazione dei media dà una risposta menzognera ...

...

Ma come far arrivare tali risposte a tutti coloro che non bazzicano il Web ??? Eppure tali informazioni sono importanti e farebbero chiarezza nelle menti degli Italiani, e non basta il "passaparola" perchè limitato ...

C'è una sola soluzione ... DEVONO ARRIVARE TRAMITE LA TV !!!

Di questo VOGLIAMO RENDERCENE CONTO ???

Servirebbe un canale tematico sul Digitale Terrestre ma (se questo non fosse fattibile) occorrerebbe almeno partecipare a determinate trasmissioni per poter controbattere al loro "sputtanamento sistematico" nei nostri confronti ...

Claudio C., Albavilla Commentatore certificato 25.09.13 12:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Molti giovani politici, soprattutto del PD (meno elle), vantano di essere alla prima o alla seconda legislatura e quindi si considerano a pieno titolo la novità da non confondere con il vecchiume dal quale prenderebbero in parte le distanze. Questi signori/e, principalmente appartenenti al PD (meno elle), si differenziano dai loro "antagonisti/fedeli alleati" del PDL perché questi ultimi almeno evitano di rinnegare chi, nominandoli, li ha imposti agli italiani. Tutti insieme, giovani nominati o vecchi nominanti, rappresentano con le loro sigle i vecchi partiti responsabili dello sgretolamento della nostra nazione perpetrato ai danni di tutti noi italiani con il solo fine di favorire un sistema marcio che si chiama globalizzazione, mercato libero, liberalizzazioni, privatizzazioni etc. ma che si riassume nel puro e semplice interesse di casta. Il grande Grillo anni fa, nel discorso/denuncia che tenne nell'assemblea di telecom, disse che bastava un ragioniere per fare i calcoli del disastro che si stava compiendo. Chiunque può intuire che i ricchi si identificano per la loro capacità di acquisto mentre coloro che si impoveriscono sono costretti a vendere e a rassegnarsi ad un futuro quantomeno peggiore. Questi incapaci che ci hanno impoverito continuano a governare impuniti e, perseverando nei loro arroganti e prepotenti atteggiamenti, pensano di potersi dare una ripulita semplicemente nominando faccine nuove da inviare alle tv di sistema compiacenti e colluse, pubbliche o private che siano. A tutti, ma soprattutto ai gemelli del PD con o senza elle, ricordo che gli unici titolati a rappresentare il nuovo sono i partiti che hanno sempre rifiutato ogni inciucio, partiti che non si sono mai voluti mischiare nel sistema corrotto, partiti intellettualmente onesti di cui il M5S può a pieno titolo considerarsi il maggior rappresentante per voti. E il “tutti a casa” del M5S non è semplicemente uno slogan... è l'unica possibilità!!!

Renato M. Commentatore certificato 25.09.13 11:58| 
 |
Rispondi al commento

e come disse Beppe: abbiamo toccato il fondo e ora stiamo scavando.......

cristian c. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.09.13 11:58| 
 |
Rispondi al commento

chisa' beppe, se il m5s avesse preso le sue responsabilita' di governo ,forse questo non sarebbe successo. forse anche tu grillo come tutti, hai qualche responsabilita'. troppo comodo vedere ,non giocare e giudicare....

FRANCESCO G. 25.09.13 11:57| 
 |
Rispondi al commento

ma invece di girare attorno al vero problema perchè non si fanno discorsi chiari?i problemi sono solo due:la malattia e i medici.la malattia è l'irreversibilita dell'euro.come dire:abbiamo il cancro terminale e dobbiamo morire.i medici sono i nostri politici con le lauree false.l'unica via possibile?medici validi che affrontino la malattia secondo scienza e coscienza:fuori dall'euro.fuori da questa falsa europa.fuori i politici accattoni.ma,come si fà?semplice:a mali estremi estremi rimedi.non è un gioco:c'è di mezzo la nostra vita,la vita dei nostri figli e quella di chi non è ancora nato.la storia ci giudicherà:morti per morti,facciamo almeno in modo che ci considerino eroi e non stupidi vigliacchi.

vito asaro 25.09.13 11:56| 
 |
Rispondi al commento

OT

concedetemelo ma oggi ho un diavolo per capello con i sindacati!!
ma che cavolo ci stanno a fare????
ma da che parte stanno??????
ma che tornaconto avete??



Lager.

La vista diFetta.
Vedo Eichmann:l'aLetta.

AfFetta da nanismo,
è Visiera di Nazismo.

L'Iride, 'sta malnata
vede dittatura Malata.

grethe garbus (white venus), stockolm Commentatore certificato 25.09.13 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Telecom, Lupi: ''La rete sarà pubblica e italiana''

....

anib roma Commentatore certificato 25.09.13 11:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://byebyeunclesam.wordpress.com/2013/09/24/destinazione-italia-wall-street-e-paesi-del-golfo/

“Destinazione Italia”: Wall Street e Paesi del Golfo

Il nuovo piano economico e finanziario italiano preannunciato dal Presidente del Consiglio conferma l’opzione occidentale e la rinuncia alla sovranità nel segno della “globalizzazione”

Il primo giro promozionale (“il road show nelle principali piazze finanziarie ed economiche”) sarà, come facilmente prevedibile, “New York, dove incontreremo gli operatori finanziari di Wall Street”; il secondo, previsto nella prima decade di ottobre, “nei Paesi del Golfo”; il Presidente del Consiglio ha delineato il percorso preferenziale di “Destinazione Italia”, il piano destinato ad attrarre investimenti esteri (“l’Italia ha un drammatico bisogno di investimenti esteri”), o, più esattamente, a procedere alla liquidazione di beni e risorse pubbliche.
“L’Italia non ha paura della globalizzazione, anzi, vogliamo stare in questo sistema” ha precisato Letta, annunciando “un percorso di privatizzazioni” riguardante “cose che è giusto privatizzare” (quali esse siano si può forse immaginare ma ancora non conoscere con certezza: nemmeno il Parlamento al momento lo sa).
Le decisioni italiane sono sempre meno italiane e soprattutto sono sempre meno conformi agli interessi reali dell’Italia: il sottosegretario all’Economia Baretta ha sottolineato che “le misure di cessione e di privatizzazione di beni pubblici” sono finalizzate a “ridurre il debito”, che Bankitalia ha certificato essere cresciuto di 84,2 miliardi dall’inizio del 2013. Il meccanismo di autoriproduzione del debito – originato dalla rinuncia alla sovranità monetaria da parte dello Stato, con conseguente circolazione di moneta a debito gestita e spacciata dalla finanza privata – determina non soltanto lo spropositato peso fiscale che tramortisce imprese e famiglie italiane ma anche la progressiva cessione e privatizzazione di beni pubblici e i tagli ai servizi sociali, entramb

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 25.09.13 11:49| 
 |
Rispondi al commento

una buona notizia :

News > Spettacolo > Rai, rigettato il ricorso di Minzolini: no al reintegro alla guida del Tg1

anib roma Commentatore certificato 25.09.13 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Manuela Serra
http://www.youtube.com/watch?v=pDuI8_lvFb8&feature=share
La vergogna è stata votata. Sono stati approvati al Senato, con il parere contrario del Movimento 5 Stelle, gli emendamenti dell'inciucio Pd-Pdl che stanziano 5 milioni di euro per la fondazione MAXXI presieduta dall'ex ministro Melandri e che stanziano altri 3 milioni di euro a fondazioni e associazioni, tra le quali c'è anche quella in memoria del latitante Bettino Craxi.. Questo l'esito delle votazioni. L'emendamento 2.500 a prima firma del senatore Villari (Pdl) per stanziare 5 milioni di euro l'anno alla Fondazione Maxxi tagliando risorse alla manutenzione dei beni artistici, ha ricevuto 158 voti favorevoli (Pd-Pdl-Scelta Civica-Sel), 81 contrari (Movimento 5 Stelle, Lega, Gal), e 11 astenuti. L'emendamento 4.500 a prima firma del renziano Marcucci (Pd), che stanzia 3 milioni di euro per fondazioni e associazioni tra le quali fondazioni legate a vecchi partiti come la Don Sturzo (ex Dc), Gramsci (ex Pci) e la Fondazione Bettino Craxi ha avuto 177 voti a favore (Pd-Pdl-Scelta Civica-Gal), 69 contrari (Movimento 5 Stelle, Sel, Lega), 4 astenuti.

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 25.09.13 11:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CORDIALMENTE CHIEDO A QUALSIASI ISCRITTO, SIMPATIZZANTE O SOSTENITORE DEL M5S (COME IL SOTTOSCRITTO) DI SPIEGARMI UNA COSA.
PERCHE' GRILLO NEL POST DEL 29 APRILE 2010 HA DICHIARATO TESTUALMENTE "...telecom deve essere venduta al piu' presto a Telefonica..."
ED OGGI CONDANNA QUESTA "SVENDITA".
Chiarisco subito di essere uno di quelli che per il m5s litigo con tutto e tutti, ma voglio capire!!!
Capire se è stata una dichiarazione infelice di Beppe (ma cio non fa cambiare il fatto che il m5s sia l'unica guida sicura per l'Italia) o si vuole condannare a prescindere tutto cio' che fanno gli altri partiti. Grazie e viva la verità e viva il M5S:

Luigi D., Nocera Inferiore (SA) Commentatore certificato 25.09.13 11:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nel post andrebbe anche segnalato il paradosso che Telefonica, per l'acquisizione delle quote Telco, è
stata finanziata dalle stesse banche che le hanno cedute.

Tradotto:
Per favore toglimi sta spazzatura dai bilanci, il disturbo te lo pago io !

Paolo Rossi 25.09.13 11:29| 
 |
Rispondi al commento

Ci vorrebbe una rivoluzione ma guai a dirlo!

25-09-2013 - A La Spezia un ragazzo grida «Ci vuole la rivoluzione» mentre passa il capo della polizia. Rischia un anno per «grida sediziose».


http://popoff.globalist.it/Detail_News_Display?ID=87057&typeb=0&Ci-vorrebbe-una-rivoluzione-ma-guai-a-dirlo

anib roma Commentatore certificato 25.09.13 11:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BASTAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

TIRIAMO FUORI LE PALLE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!

ciulanen 25.09.13 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

V I S I B I L I T A'__ M E D I A T I C A

Beppe,

......E__P I A Z Z E!!!!!!

alnair gru, roma Commentatore certificato 25.09.13 11:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.

Ho già risposto nel sottocommento a luciano passalacqua, adria (commento di oggi alle ore 09,24 che vi invito a leggere ...) di conseguenza lo ripropongo a tutti ...


Parole sante ...

Vorrei però aggiungere a quanto da te detto alcune mie considerazioni ...

Non sono d'accordo sul fatto che "la TV sia più o meno sincera" perchè per me non lo è per nulla (tranne rarissime eccezioni)...

Certamente è di gran lunga il mezzo di informazione (o disinformazione ...) più usato ...

Altrettanto sicuro è il fatto che è la "loro" (di PD con e senza L) arma vincente per ottenere dei consensi che le loro opere non meriterebbero più in alcun modo e da tempo ...

La disinformazione palese della Tv (ma anche dei giornali ovviamente, escluso il Fatto Quotidiano) sul loro operato è quello che tiene in vita questa classe politica (vera rovina del Paese) da anni ...

Ora ostinarsi ancora a rifiutare l'uso del mezzo più diffuso per fare un po' di "buona" contro informazione è stupido e controproducente ... non solo per "noi" ma per il Paese intero !!!

Gente all'altezza (oltre ovviamente a Beppe che è di una categoria superiore ...) ne abbiamo e dobbiamo sfruttarla ... per il bene comune ...

Non se ne può più di sentire delle falsità che non vengono smentire da nessuno, perchè agli occhi della gente a casa diventano automaticamente delle VERITA' ... l'ultima riprova l'ho avuta stamani ad Agorà dalla bocca di Pina Picierno (dopo un servizio sul nostro "grande" Di Battista ripreso in piazza mentre dice il perchè DEVONO ANDARE TUTTI A CASA) ...

VOGLIAMO CONTINUARE COSI' ???

Claudio C., Albavilla Commentatore certificato 25.09.13 11:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qual il Problema?
CAlunnia a Terrorista?
Dalla MAfia Amica?

Buuuuh!
Son la BAbaua, il Terrore dei blog!
Abbiam provato di tutto, persin le CArezze.
Abbracciamoli, dunque.
Tretti, stretti...
:)

grethe garbus (white venus), stockolm Commentatore certificato 25.09.13 11:19| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori