Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Dario Fo scrive a Vladimir Putin #Arctic30

  • 76


arctic30.jpg

"A Vladimir Putin,
Le scrivo per chiederLe di fare tutto il possibile affinché venga abbandonata la spropositata accusa di pirateria nei confronti dei 28 attivisti di Greenpeace e del fotografo e videoperatore freelance, e che ogni accusa rivolta loro sia coerente con il diritto internazionale e con le leggi russe. Come Lei sa, le autorità russe hanno sottoposto a fermo 30 membri dell’equipaggio della nave di Greenpeace, l’Arctic Sunrise, sin dal 19 settembre quando, armate, hanno abbordato l’imbarcazione nel mare della Peora. Sono stato rincuorato dalla Sua dichiarazione del 25 settembre, quando ha affermato che i membri dell’equipaggio di Greenpeace non sono dei pirati. Come Lei sa, gli attivisti di Greenpeace erano disarmati e la loro una protesta non violenta contro le operazioni di estrazione di petrolio che minacciano l’Artico. Le trivellazioni nell’Artico sono un’impresa pericolosa e ad alto rischio. Questo è il momento di accelerare la nostra transizione da un’economia basata sui combustibili fossili verso un futuro costruito su energie sicure, pulite e rinnovabili. Io personalmente, come milioni di persone in tutto il mondo, sto seguendo attentamente questa vicenda, nella speranza che le autorità russe lascino cadere le accuse di pirateria e che trattino gli "Arctic30" secondo le leggi internazionali, riaffermando il diritto di protestare pacificamente e indirizzando i propri sforzi verso la protezione dell’Artico." Dario Fo

20 Ott 2013, 10:58 | Scrivi | Commenti (76) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 76


Tags: Arctic30, Artico, combustibili fossili, Dario Fo, Greenpeace, petrolio, Putin, rinnovabili, trivellazioni

Commenti

 

(Y) !!!

Claudio Masini 22.10.13 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Questi finti attivisti non sono bravi ragazzi ingenui,
ma sono quelli che rompono le palle in tutto il mondo, sono al soldo dei Rockfeller, foraggiati dagli yankees.
Sapevano cosa fanno.
Sono entrati nelle acque territoriali Russe e hanno assalito la piattaforma
mettendo a repentaglio le vite di chi ci lavorava.
Lo Stato in Russia invece c'e' e sono stati prontamente fermati e ora saranno processati secondo le leggi russe in piena conformita' anche degli accordi internazionali.
Il povero Christian avrebbe fatto bene a non partecipare a quella pagliacciata finita maluccio.
Ora saranno condannati a pene severe, ma giuste.
Spero che Putin poi li faccia rilasciare, concedendogli la grazia con l'espulsione immediata.
La' hanno i propri criminali, mica tengono pure quelli stranieri!
Ci sono Stati che sanno sorvegliare le proprie frontiere!

Patriota europeo 22.10.13 13:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vladimir Sputin
te sput in to occh
che ssei na fecch
hai rotto il cazz
pezz de neerd
Libera Christian
per un nuovo mondo werd.

giancarlo sartoretto (giankazzo da velletri), Rocca Priora Commentatore certificato 21.10.13 20:00| 
 |
Rispondi al commento

PUTIN LIBERA SUBITO I CONTESTATORI, ALTRIMENTI TI AUTODICHIARI UN DESPOTA DITTATORE INDEGNO DEL GENERE UMANO

Paolo Besso, Vercelli Commentatore certificato 21.10.13 16:15| 
 |
Rispondi al commento

non c'è altro da aggiungere
grande dario.

Simone90 P. Commentatore certificato 21.10.13 15:26| 
 |
Rispondi al commento

Caro Dario Fo,

a mio parere gli attivisti di Greenpeace non hanno bisogno dell'ennesimo sostegno, questa volta da parte di un grandissimo artista nonché premio Nobel.
La loro causa, infatti, è già ampiamente perorata da tutto il mainstream mediatico, l'opinione pubblica e l'establishment dell'Occidente.
Essi sono unanimemente dipinti come Eroi del nostro tempo anche (e specialmente) quando si rendono protagonisti di azioni di sabotaggio non propriamente da educande.

Da cittadino più che favorevole agli atti di disobbedienza civile, quando necessari, non riesco tuttavia a levarmi dalla testa l'idea che tanto favore mediatico e di opinione verso Greenpeace derivi dal fatto che le azioni di detta organizzazione (finanziata dai Rockefeller) finiscono spesso e volentieri incanalate nella difesa di interessi economici atlantici prima ancora che nella dichiarata lotta per la tutela ambientale.
Anche senza dubitare della buona fede di ciascuno dei 28 attivisti, del fotografo e del videooperatore accusati dalle autorità russe, ritengo che il caso Arctic30 ne sia un evidente esempio. Così come il sostegno che essi continuano a ricevere dallo stesso mainstream mediatico che demonizza una lotta popolare generosa e GENUINA come quella dei cittadini della Val Susa contro la TAV Torino-Lione, arrivando financo a crocifiggere Erri De Luca per le sue argomentazioni a favore dei sabotaggi come strumento eticamente legittimo di lotta nonviolenta.

Potrei forse cambiare opinione il giorno in cui i professionali attivisti di Greenpeace inizieranno ad indirizzare i loro sabotaggi anche verso interessi economici della ExxonMobil, che pure si è macchiata in passato di disastri ambientali incommensurabili rispetto alla Gazprom.


Con stima,
Alessandro

Alessandro B., Torino Commentatore certificato 21.10.13 13:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carissimo Dario,
sulla rete un italiano ha mostrato un prototipo di automobile ad acqua e spera che qualcuno possa produrre in serie la sua idea, visto che agli italiani non interessa per solidarietà non so con chi potresti scriverlo a Putin? Sto leggendo il secondo libro di Jesse Ventura:allucinante...WWWW la rete e la possibilità di comunicare con tutto il mondo wwww M5S che mi dice la verità

SILVANA NOTTI 21.10.13 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Caro Signor Fo,
molti anni fa mi iscrissi, mossa dai miei illusori ideali, a " Gli amici della Terra".
La tessera mi costò £ 40 000.
Quando entrai nella sede notai da subito che i simboli sulle pareti raccontavano una ideologia molto lontana dalla mia, ma ero così convinta della bontà dell'iniziativa che non esitai ad associarmi.
" Solo una Natura incorrotta può garantire e riflettere l'incorruttibilità dell'essere umano":
questo il principio che mi muoveva.
Un assioma che mi creò diversi problemi perchè, militando in gioventù in un partito di destra, il mio atteggiamento era considerato inadeguato, non conforme alla logica delle cose.
Una vera e spassionata Grilla ante litteram!
Passò il tempo, i miei ideali rimasero saldi, ma non seppi più nulla nè de Gli Amici della Terra cosentini, nè di iniziative intraprese, nè mi fu mai richiesta una partecipazione attiva.
Miravano solo al tesseramento? Non lo so.
Sono cocciuta,però.
Continuai a guardare a Greenpeace con simpatia e ammirazione, parteggiando per questi ragazzi che, pirati o non pirati, retribuiti o meno, "sinistri" o neutrali, pagano in prima persona per una finalità che continuo a ritenere giusta.
Certo dall'ex capo dell'FSB ( ossia del KGB) non possiamo aspettarci la stessa elasticità mentale.
Ha fatto bene, comunque, a scrivergli. Bisogna sempre provare ed insistere.
Saluti
Ros


Rosella F., Cosenza Commentatore certificato 21.10.13 10:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dovremmo vedere le nostre autoritá competenti correre

su e giú tra Roma,Mosca e Mumansk e darsi da fare per

tirare fuori al piú presto un cittadino italiano igiustamente

detenuto e vittima di un´accusa assurda che potrebbe

costargli fino a 15 anni di carcere...

Peró a quanto pare essere pacifisti e attivisti

impegnati a savaguardare il pianeta

non paga quanto indossare una divisa ed essere impegnati

ad esportare un modello di democrazia intenta a salvaguardare

gli interessi di pochi anche a scapito di vite umane.

Questa é una vergogna per ľattuale governo,

cosí come é vergognoso assistere ai funerali di Stato

e al cordoglio di circostanza mostrato dalle alte cariche

dello Stato mentre rimboccano il tricolore sulle bare.

Il silenzio delle nostre istituzioni,

quando si tratta di far sentire la nostra voce a livello diplomatico

é vergognoso cosí come il diverso peso dato in questo specifico caso

rispetto,

per esempio,

al caso dei due Maró per i quali invece la nostra diplomazia

si é spesa parecchio cosí come parecchio hanno speso

i Media nel dare risalto alla notizia.

In tutto il Mondo finora Greenpeace ha raccolto oltre quattro milioni

di firme per chiedere il rilascio degli attivisti...

E vorrei rivolgere una semplice domanda alle nostre autoritá competenti,

al ministro degli esteri,

al presidente della repubblica...

Secondo voi possiamo continuare ad accettare un modello

di societá dove poche persone con molti milioni

contano piú della voce di milioni di persone?

É in circostanze come questa che ci si dovrebbe vergognare

di essere italiani,

quando chi ci rappresenta come Stato,

col proprio silenzio,

dimostra di essere asservito ad altri poteri e interessi,

anziche ai propri cittadini.

Donato S., Vienna Commentatore certificato 21.10.13 09:58| 
 |
Rispondi al commento

Dai che ce la facciamo!! Grazie al Signor Fo e a tutti i Colpevoli di pacifismo! Grazie anche a tutti gli attivisti di Green Peace!

Agostino Carnevale 21.10.13 09:45| 
 |
Rispondi al commento

Caro Dario Fo, tu sei un Uomo.

Tu sei il mio Presidente della Repubblica "onorario".

Tu scrivi e fai quello che invece le "autorità" "autoreferenti" ed "autoelette" non scrivono e non fanno.

Tu sei parte di quell'Italia onesta, culturalmente e creativamente elevata, che stimata nel mondo, ci dovrebbe rappresentare.

Tu fai parte di quell'Italia bella, sana e forte che resiste a questi tradotori della patria.

Come diceva una altro nostro grande concittadino, il principe Antonio de Curtis, in arte Totò:
"SIAMO UOMINI O CAPORALI?"

Tu sei un Uomo!

Con stima ed affetto
Gianluca

gianluca p., Foligno Commentatore certificato 21.10.13 07:32| 
 |
Rispondi al commento

Grande Dario FO'

Lello Marino (marins) Commentatore certificato 21.10.13 01:35| 
 |
Rispondi al commento

Appoggio in toto il messaggio di Dario Fo al presidente Putin.
Gli attivisti di Green Peace non possono essere considerati pirati perché sono votati alla pace e alla non violenza.
Invito il Presidente Putin ad intervenire affinché i 30 attivisti siano liberati.

Dario Baldoli 20.10.13 23:23| 
 |
Rispondi al commento

Caro Antonio,

tu - purtroppo per te - fai parte di quella massa di parolai facilmente ideologizzabili che ci hanno affondato.
Non sei né più né meno di un piddìno a cui Bersani aveva promesso mai e poi mai con B..
Tu ti fai abbindolare da un'altra sirena: quella che le chiacchiere debbano contare più dei fatti.
Che le tue ragioni di comodo debbano prevalere sui princìpi.
E così vorresti fare richieste ad una Magistratura di non fare il suo dovere: quando un reato lo si consuma per motivi che tu ritieni giustificati va perdonato, altrimenti (speriamo almeno quello) no.
E' questo il motivo per cui ho finanziato proprio Greenpeace e non qualche nullafacente portavoce di se stesso: perché loro fanno qualcosa di grande a rischio non solo di un po' di carcere ma spesso della vita stessa. E meritano, invece di vuote chiacchiere, un supporto concreto.
Invece di farti venire i nervetti dagli un po' di soldi pure tu, se non puoi partecipare di persona al loro lavoro, invece di stare qui a dire fesserie.

la tua coscienza 20.10.13 23:01| 
 |
Rispondi al commento

Ho poche speranze sull'effetto che avrà la bella lettera di Dario su un ex capo del KGB, ma provarci era doveroso e giusto. Ma Berlusconi perchè non si espone, perche non scrive pure lui al suo amico Putin? Strano che non abbia valutato il forte impatto mediatico che potrebbe avere...

Claudio ., Verona Commentatore certificato 20.10.13 22:42| 
 |
Rispondi al commento

LIBERI SUBITO! Condivido ogni parola di Dario Fo!
I ragazzi di Greeenpeace non erano armati e la loro unica colpa è stata quella di far sapere al Mondo quanto sia fragile l'ecosistema dell'Artico e poi non si è mai sentito di pirati che agiscano disarmati

rossella roc 20.10.13 22:05| 
 |
Rispondi al commento

accelerare la nostra transizione da un'economia basata sui combustibili fossili?????
E' l'unica fonte di reddito che hanno in Russia.....se si tolgono i combustibili fossili che vendono a Mosca? Caviale e matrioshke per i turisti?

emanuele b., montepulciano Commentatore certificato 20.10.13 21:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il solito atto di arroganza
Naturalmente condiviso da chi è nato e cresciuto sotto l'ombra dell'albero dell'ignoranza e nella grotta della paura
È luce
Si continui così
GRAaaaannnNDIiiiii

non mi RM 20.10.13 21:22| 
 |
Rispondi al commento

ma questi signori appartenenti ad artic 30 cosa mettono nei serbatoi dei loro natanti? con cosa alimentano i motori dei loro aerei, navi, gommoni, con cosa producono i loro gommoni, tute da sub, e quantaltro,
se proprio vogliono aiutare l'ambiente, si spoglino di tutti gli oggetti della nostra civiltà e nudi vivano della natura,

graziano ., pisa Commentatore certificato 20.10.13 20:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

... Grazie a Dario Fo, per l'impegno in oggetto, nn sarà nulla la presente...è una goccia nell'Oceano, ma dico grazie al Maestro di quanto fa per l'umanità. M.G.

Mario Ghironi 20.10.13 20:01| 
 |
Rispondi al commento

Mi associo all'appello di Dario Fo.
Condanno gli insulti a Putin e chi non riconosce i suoi poteri.

7 STARS Commentatore certificato 20.10.13 19:30| 
 |
Rispondi al commento

naturalmente mi associo all'appello di Dario FO,sperando che vengano tutti liberati

giulia patteri 20.10.13 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Con Putin l'Italia e gli Italiani non sarebbero in queste condizioni!!!
È rimasto l' ultimo Patriota che difende il Suo Popolo e i Suoi Valori!!

Cari filo Americani o Europeisti sostenitori di Banche, Massoni, Mondialisti.....mi spiace per Voi ma li non ci si morde!!!!

Roberto D 20.10.13 18:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Testing.

Roberto Duvallo 20.10.13 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Non sarebbe male se il m5s attivasse una campagna di informazione più visibile è coinvolgere i nostri deputati.

alfio d'agosta, truccazzano Commentatore certificato 20.10.13 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Non posso che associarmi all'appello lanciato da Dario Fo a da altri milioni di persone nel mondo. La russia non sembra essere la patria dei diritti civili.

Massimiliano Di Ianni, Francavilla al Mare Commentatore certificato 20.10.13 17:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dario Fo e` sempre bravo, ma io temo che questa lettera possa essere controproducente, era meglio non scriverla. Ancor peggio e` rivolgersi ora alle istituzioni che curano i diritti umani, un errore gia` fatto dai Greenpeace.
Mi spiego: vedo solo due possibilita`:1) se Putin (che ha gia` dichiarato di volere una assoluzione dall'accusa di pirateria) e` un presidente democratico, allora non fa alcuna pressione sulla corte diversa dalla moralsuasion gia` operata con la sua dichiarazione; oppure 2) Putin e` sostanzialmente un dittatore, nel qual caso meglio non infastidirlo perche` c'e` il rischio che indispettito ordini ai giudici di condannare quei poveri ragazzi, per ripicca. Si trattasse di Hitler, Stalin, Truhijo, Pino Chez, Mussolini potremmo star certi che questo sarebbe il risultato.
Probabilmente, la lettera di Fo sara` scartata dal segretario di Putin (se e` dalla nostra parte).
Speriamo bene.

Fa Rossi Commentatore certificato 20.10.13 17:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dovremmo tutti unirci ai 30 attivisti di Greenpeace accusati di PIRATERIA..ma chi è il pirata qui? chi si appropria di materie prime a discapito di tutto il resto??? Loro: le grandi Compagnie sorrette dai vari Putin che la fanno da padroni in questo Mondo; loro sono i pirati del mondo, non chi cerca di difenderlo dalla fine alla quale è altrimenti condannato.!!!Che fare? Ci sono avvocati disposti a costituire una Class Action contro i veri pirati del Mondo? Noi siamo i danneggiati...e rappresentiamo il Pianeta con tutte le creature animali e vegetali che non hanno parola... Ci organizziamo in cortei, manifestazioni, fiaccolate, ma non qui... a Mosca. Prendiamo le nostre misure di sicurezza.. c'è qualcuno che si intende di queste cose? lo faccia sapere..

MARIROSA RIZZI, BRESCIA Commentatore certificato 20.10.13 17:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...CONCORDO CON L'INTERVENTO DEL MAESTRO FO', SONO SDEGNATO NEL LEGGERE I PRIMI COMMENTI (PRO PUTIN) DI GENTE CHE AVALLA UN DITTATORE SANGUINARIO, VORREI, INFINE, CHE SI FACESSE LA STESSA LETTERA PER LE PUSSY RIOT (TOLOKONNIKOVA E LE ALTRE DUE...)ANCORA IN GALERA (DOME METTEREI ANCHE TANTI FILO-PUTIN)PER IL SOLO FATTO DI AVER BALLATO E CANTATO (CONDANNABILE MA NON CON LA GALERA) IN UNA CHIESA ORTODOSSA! http://it.wikipedia.org/wiki/Nade%C5%BEda_Tolokonnikova...LA TOLOKONNICOVA E LE SUE COMPAGNE SCONTANO DUE ANNI DI GALERA...http://www.repubblica.it/cronaca/2013/10/11/news/omicidio_meredith_su_coltello_indizi_del_dna_di_amanda-68410733/...AMANDA KNOK (INDIZIATA) VIVE E VEGETA FUORI...LIBERA!

FRANZ64 20.10.13 15:57| 
 |
Rispondi al commento

Ci vuole una bella faccia tosta a fare richieste del genere.
Prima si chiede al potere esecutivo di influire su quello giudiziario, poi Putin è un dittatore.
Ma è proprio questo che si chiede: esercitare poteri dittatoriali.
E mi posso permettere di dirlo perché io a Greenpeace ho dato anche i miei soldi, per cui certo non sono loro oppositore.
Però non per questo calpesterò il principio democratico della separazione dei poteri... anche se è così di moda... in particolare in Italia...

la tua coscienza 20.10.13 15:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma non trivellate le palle a Putin!
caro Dario Fo stavolta hai pestato una merda.
Occuparci dell'artico e del benessere delle foche quando qui ci stiamo trivellando il sottosuolo e stanno morendo di fame le persone...
Putin dovrebbe rispondervi con un diplomatico "Frack Off!!"

Piero Trinchini 20.10.13 15:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Uhahah!
Andassero in Val di Susa a fare i 'rivoluzionari'.
Con Putin non attacca.

Poi questi idioti vanno a protestare contro piattaforme petrolifere con NAVI E GOMMONI A PETROLIO. Ridicoli. La pena se la meritano tutta per stupidità congenita.

Io, casa mia   Commentatore certificato 20.10.13 14:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il mondo ha bisogno di una democrazia più attenda e possibilmente diretta,se le regole della democrazia rimarranno quelle attuali, che a mio avviso risultano essere come una qualsiasi dittatura nulla possono fare gli abitanti della terra anche se risultano essere la maggioranza della popolazione,a far valere le proprie ragioni,proprio come accade in questo contesto anche nella nostra Italia.

Francesco Barbati 20.10.13 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Grande Dario fo , piccolo Putin , amico del più piccolo Berlusconi ,grande quest'ultimo per buona parte di italiani ancora marci(spero solo per poco )

Beniamino Alagna 20.10.13 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Dario sei un grande,sempre!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato 20.10.13 13:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fai da te

http://www.subito.it/annunci-toscana-italia/tutto/casa-e-persona/?q=Fotovoltaico

irakuenz 20.10.13 13:46| 
 |
Rispondi al commento

Scusate stiamo parlando dello stesso Putin proprietario "de facto" della più grande azienda petrolifera del mondo?

Paolo Rampino Commentatore certificato 20.10.13 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Putin farà ora un primo vero atto politico per l'ecologia mondiale e la giustizia internazionale verso attivisti eroici che hanno solo agito per il bene comune mondiale

ermanno faccio, ermannofaccio@gmail.com Commentatore certificato 20.10.13 13:39| 
 |
Rispondi al commento

forza ragazzi a 5 stelle

giuseppe ciannarella 20.10.13 13:15| 
 |
Rispondi al commento

Dario Fo un grande....

Giuseppe Lanzillotta 20.10.13 13:12| 
 |
Rispondi al commento

putin è l'ultimo dei veri statisti in circolazione al mondo
non è stupido ed ha una caratura internazionale (sia per background che per il paese che rappresenta) che nessuno altro può vantare, opportuno l'intervento di fo e putin, dopo aver fatto capire, come è sempre successo nella storia, che in russia e dintorni non si passa e non si comanda farà un atto di grazia... e ricordiamoci che se non ci fosse stato putin 2 mesi fa oggi avremmo assistito in siria ad un altro massacro stile "libia " con la straordinaria partecipazione italica francese etc... etc... ricordiamoci sempre che paese è l'italia chi rappresenta a chi lecca il didietro etc... etc... prima di fare interventi troppo in alto...

emilio v., ekaterinburg Commentatore certificato 20.10.13 13:10| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Bravo Dario Fo, Putin lo ascolterà. Non posso pensare che lo Zar russo non sia dotato di capacità di pensiero e discernimento. Lo ricordo quando annunciò al mondo il suo divorzio dalla moglie di sempre: arrossiva. Qui, in Italia, il colore rosso sul volto dei governanti è scomparso, insieme alla coscienza etica.

M. Mazzini 20.10.13 12:47| 
 |
Rispondi al commento

fIGURIAMOCI SE IL NANO RUSSO CI ASCOLTA.

antonello carta Commentatore certificato 20.10.13 12:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

¡¡¡HOLA BASE!!!

Ecco ciò che ho scritto il 18 ottobre 2013
alle ore 14 & 25:

"PRO GREENPEACE.

"Assieme possiamo rivolgerci ad alcuni dei più importanti
partner commerciali e politici della Russia, come Brasile,
India, Sud Africa e Unione Europea, per chiedere la liberazione dei 30 dell’Artico.
Il nostro obiettivo è il milione di firme per Ana Paula e i suoi compagni.
Raggiunto quel traguardo, Avaaz proietterà i loro volti in luoghi simbolici,
per mantenere la vicenda sotto i riflettori dei media".

Ecco il link per il salvataggio:

http://www.avaaz.org/it/free_the_arctic_30_loc/?bTijJfb&v=30394

Grazie per l'impegno".

Ernesto - La Habana 20.10.13 12:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo

Aldo Secco 20.10.13 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Dario Fo,
ecco un esempio di persona più che degna di rappresentare le nostre Istituzioni e lasciarci dietro le spalle la vergogna di troppi politici che occupano posti di potere solo per interesse privato.

Nicola Nicolini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.10.13 11:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo in tutto!

Carmelo Di Stefano 20.10.13 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Strano che da noi se ne parli così poco ... eppure è una battaglia di libertà e civiltà ...

Claudio C., Albavilla Commentatore certificato 20.10.13 11:28| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
GRAZIE DARIO FO,PER L'AIUTO CHE CDI DI PER LIBERARLI
ALVISE

alvise fossa 20.10.13 11:22| 
 |
Rispondi al commento

http://www.subito.it/annunci-toscana-italia/vendita/annunci-vari/?q=Fotovoltaico

irakuenz 20.10.13 11:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori