Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Draghi mago Silvan

  • 858


draghi_mago_silvan.jpg

All’inizio ha tirato fuori il coniglio LTRO dal cilindro poi ha estratto due colombe bianche OMT. Così Draghi ha vinto per ora le sue due mani al tavolo dell’Euro. Ma la partita non é ancora finita perché prima o poi il mercato andrà a vedere il suo potenziale bluff. Sono queste due magie, LTRO e OMT, che per ora tengono in vita l’Italia e le sue banche. Per quanto ancora?
Il primo LTRO fu annunciato a Dicembre 2011 seguito dal secondo a marzo 2012. L’obiettivo era fornire liquidità alle nostre banche in cambio di garanzie portate in BCE, visto che le banche del nord Europa non si fidano e non prestano più i soldi alle banche periferiche. Questo in teoria avrebbe consentito di finanziare l’economia reale: io BCE ti presto soldi in cambio di garanzie così che tu li possa girare alle PMI e alle famiglie. In realtà l’economia reale ha visto ben poco dei 250 miliardi di denari LTRO che le banche italiane hanno ottenuto da Draghi. Li hanno infatti reinvestiti quasi tutti in BTP con un rendimento medio del 4.5% dopo averli presi in prestito dalla BCE allo 0.5%. Mal contati si tratta di circa 10 miliardi di profitti gratis all’anno garantiti alle banche italiane in cambio di consentire allo Stato di collocare il suo debito. Di fatto più della metà degli utili annuali del sistema bancario italiano viene da questo giochino: io BCE presto a te banca commerciale e tu banca presti al tuo Stato. Risultato? Negli ultimi due anni il credito ad imprese e famiglie in Italia è diminuito di 70 miliardi di euro e i BTP nella pancia delle banche sono cresciuti di 190 miliardi di euro, raggiungendo ora 411 miliardi di euro (più del 10% di tutte le attività detenute in portafoglio dalle banche italiane).
Scoperto il gioco di prestigio il mercato è tornato all’attacco nell’estate del 2012 mettendo pressione sui nostri BTP: é la banca centrale l’unica istituzione che può garantire il mercato sulla solvibilità degli stati lì dove si impegnasse a comprare titoli di debito stampando moneta. Questo lo statuto della BCE non lo consente, ma Draghi ci é andato molto vicino annunciando nell’estate del 2012 il programma OMT. Contro le resistenze tedesche, Draghi annuncia che la BCE è pronta a comprare sul mercato secondario titoli del debito pubblico con scadenza fino a 3 anni per i Paesi che dovessero trovarsi in difficoltà nel collocare il loro debito. Questo in cambio di rigidi interventi della Troika (Fondo Monetario, Commissione Europea e BCE) nell’imporre riforme in cambio di tali aiuti. Nessuno pensava nell’agosto del 2012 che un tale annuncio di intenzioni sarebbe bastato a placare il mercato. Si discuteva allora dell’opportunità che fosse prima l’Italia della Spagna a fare il passo verso il sostegno OMT. La storia dell’ultimo anno ci dice che Draghi ha vinto e che per ora il mercato si é fidato dell’annuncio senza andare a vedere il suo potenziale bluff dal momento che nessuno Stato periferico ha fatto ricorso al programma OMT. Eh sì, perché di bluff potrebbe trattarsi dal momento che la stessa Corte Costituzionale tedesca non ha ancora deliberato sulla legittimità di tale programma (lo farà a dicembre).
Non c’é nulla di male nel fatto che sia la banca centrale a sottoscrivere debito pubblico. Anzi è diritto di un popolo sovrano e della sua banca centrale ricorrere a tutti gli strumenti di politica economica e monetaria a seconda della fasi del ciclo, incluso il potere di "monetizzare" il debito stampando moneta. Lo fanno da sempre la FED, la Banca d'Inghilterra (BoE) e la Banca del Giappone (BoJ) ma non la BCE. Il suo statuto non le consente di acquistare debito pubblico ma il programma OMT è riuscito con un semi bluff a convincere per ora i mercati che questo potrebbe essere possibile.
Due anni dopo ci ritroviamo un sistema bancario che prende liquidità da Draghi (e non dalle altre banche) per impiegarla in BTP (e non nell’economia reale), creando un circolo perverso in cui la debolezza dello Stato é stata trasferita alle banche e solo l’annuncio OMT ha per ora tenuto la situazione in piedi. Se a questo aggiungiamo 140 miliardi di euro di sofferenze ed 80 miliardi di euro di partite incagliate (quasi sofferenze) nei bilanci delle banche ecco spiegato perché il Fondo Monetario Internazionale nel suo recente rapporto sull’Italia cita le banche come uno dei punti deboli della nostra economia invitando in caso di difficoltà a ricorrere al sostegno europeo. E’ la stessa riflessione di Wolfgang Munchau nel suo recente editoriale sul Financial Times che si conclude con una amara verità: "la decisione della politica italiana di non chiedere aiuto all’Europa, non svalutare internamente e non ristrutturare il debito pubblico non è razionale per il suo popolo". Munchau ha ragione da vendere. Decidere prima possibile in una delle tre direzioni è un dovere della politica per il bene dei nostri figli. Traccheggiare e perdere tempo è l’unica cosa da non fare.
Vogliamo rimanere nell’Euro? Parliamone, visto che sempre più alte si alzano le voci di chi è convinto che solo uscendo dall’Euro potremmo guadagnare il tempo necessario a riformare il Paese, visto che quello di Draghi con OMT è un orologio a tempo che farà "gong" molto presto. Ma se invece vogliamo rimanere nell’Euro possiamo farlo solo riformando da testa a piedi il paese per chiudere il gap di competitività che abbiamo (circa 20% contro la Germania) e che altrimenti non ci permetterà mai di crescere in linea con i nostri vicini.
Non vogliamo ristrutturare il debito? Bene allora che ci si aggrappi al programma OMT almeno ci garantiamo l’acquisto del nostro debito dalla BCE (ammesso che lo possa fare visto il rischio di stop della corte tedesca) e ci facciamo aiutare a fare quelle riforme che Roma non è in grado di fare. Insomma rendiamo esplicito quel commissariamento che già è nei fatti e almeno ci riprendiamo un po’ dei 50 miliardi di euro che abbiamo messo al servizio dell’Europa.
Non vogliamo ristrutturare il debito, siamo troppo orgogliosi per chiedere aiuto e non abbiamo le risorse per finanziare le riforme? Allora si abbia il coraggio di sforare il deficit di almeno 3 punti, arrivando a quel 6% che è già stato concesso a Spagna e Francia. Quei 50 miliardi di euro si mettano ad esempio nel cuneo fiscale. Poi vediamo se l’Italia non inizia a crescere tornando a creare un problema di concorrenza sull’export alle aziende tedesche.
Se nessuna delle tre opzioni qui sopra viene messa sul tavolo vuol dire che l’Europa ha già deciso di far tirare a campare il moribondo paziente Italia per spolparne gli ultimi resti. Draghi è il proprietario del casinò, colui che ha preso tempo fino ad ora nell’interesse dei creditori tedeschi non certo dei produttori italiani. Napolitano è il croupier, colui che ha usato al peggio questo tempo privando i cittadini dell’ultimo loro diritto, quello di un governo scelto da loro. Monti e Letta sono i due bari al tavolo, coloro che fanno vincere il banco dell’Euro a spese dei cittadini. Ma il tempo che è riuscito a prendere Draghi non è infinito: il "gong" della Merkel sul programma OMT arriverà prima o poi e quel giorno ci sarà l’ultimo giro. Gli italiani quel giorno vedranno di essere rimasti in mutande. Forse neanche quelle.

PS: Ciao Zuzzurro, con te se ne va anche una parte della mia storia, quando fare comicità si chiamava "cabaret" e nessuno sapeva ancora cosa fosse. Un abbraccio a Gaspare e alla famiglia.

Tutte le informazioni su OLTRE V3day. Clicca il banner:
Vday3_oltre

Iscriviti all'evento Facebook e invita i tuoi amici!
Invia i tuoi video su youtube con il tag #OLTREv3day sul tema "Andiamo Oltre!". I migliori saranno pubblicati sul blog.
Partecipa su Twitter con #oltrev3day

Potrebbero interessarti questi post:

Occupazione tedesca - Ida Magli
Lettera aperta a Martin Schulz
Il tributo di sangue all'Europa

27 Ott 2013, 14:22 | Scrivi | Commenti (858) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 858


Tags: BCE, Draghi, Fiscal Compact, FMI, Letta, LTRO, Mes, Monti, Munchau, Napolitano, OMT, Troika, UE

Commenti

 

A parte votare per ms5 possiamo fare qualcosa oltre che donare qualche euro per ogni sorta di richiesta??a cosa serve sapere qualcosa se questo ci rende più impotenti.????

saveva 05.04.14 20:07| 
 |
Rispondi al commento

che vampiro

Massimo Cinotti 08.03.14 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Stiamo vivendo all'interno di una rifrazione temporale nella quale vi sono gli stessi accadimenti sociali che portarono alla seconda guerra mondiale. In quegli anni la volontà popolare fu incanalata da alcuni esseri dei quali conosciamo i loro nomi. Oggi la volontà popolare è alla disperata ricerca di colui che la potrà re incanalare e rappresentare come fu in quegli anni drammatici. I cicli delle reazioni umane sono governate da regole che si rifanno sempre all'abominio oggettivo che gli umani provano nell'animo verso la corruzione.
In questo nuovo ciclo temporale quali saranno gli strumenti popolari che rigenereranno il loro rappresentante?
Però questo attuale turbinio di pensiero collettivo è inarrestabile ed è già oltre la iniziale ricerca di chi sarà colui che guiderà il popolo nelle prossime azioni.
Oggi tutto è in movimento e l’energia del pensiero di una significativa parte della collettività italiana e di altri popoli di molti altri stati europei si unisce in una sorta d’inconscio collettivo come avvenne agli albori del secondo conflitto mondiale. Nel tempo prossimo a venire, l’esito di questo fermento europeo sarà specularmente in direzione opposta rispetto a quella voluta dai potentati finanziari europei.

Pier Luigi Tenci, Torino Commentatore certificato 06.03.14 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Capisco che l'articolo è datato "Postato il 27 Ottobre 2013 alle 14:22 in Economia"
Però a leggere certe dissertazioni del tipo :
"Vogliamo rimanere nell’Euro? Parliamone.... Ma se invece vogliamo rimanere nell’Euro possiamo farlo solo riformando da testa a piedi il paese per chiudere il gap di competitività che abbiamo (circa 20% contro la Germania" però sarebbe opportuno rimuovere queste seghe visto che finalmente anche Grillo ha dichiarato di ritenere l'uscita dall'euro l'unica via di uscita da questo disastro, questi calcoli da economista stile PD mi fanno venire l'orticaria , della serie "Quei 50 miliardi di euro si mettano ad esempio nel cuneo fiscale" , ma chi vi dà retta , siete sotto dittatura europea, solo un reset ci rende liberi.

Alvaro Nannicini, Pisa Commentatore certificato 13.02.14 20:41| 
 |
Rispondi al commento

Forza WORCOM

WORCOM forum Commentatore certificato 02.01.14 22:19| 
 |
Rispondi al commento

Grazie M5S


Apprendo dal TG de "la 7" (edizione delle ore 13:30 del 4 Novembre 2013) che il Commissario europeo preposto ai fondi speciali europei erogati per L'Aquila (450 milioni di euro) ha chiesto ragione di come questi siano stati spesi, visto che è stato appurato che il cemento occorrente per le parziali ricostruzioni effettuate è costato il 130% del dovuto, le case "temporanee" sono state dichiarate inagibili per i materiali totalmente non ignifughi, per le molteplici perdite degli impianti idrici e per altri illeciti costruttivi, per la mancanza del certificato antimafia di molte delle società costruttrici, ecc.
Nel caso di multa all'Italia, ritengo che sarebbe opportuno che il M5S si costituisse parte civile contro i responsabili di questa ennesima truffa ai danni dello stato e del popolo italiano affinché non siano i contribuenti a pagare come sempre per gli errori e le ruberie degli amministratori e nel contempo perché l'opinione pubblica si renda conto della necessità dell'esistenza di un movimento come il nostro.

Pepita Pezzolo 04.11.13 14:56| 
 |
Rispondi al commento

soluzone molto semplice : si vende venezia agli emirati,non servre il confine sul ponte della libertà,solo che a venezia tutti pagheranno le tasse agli emirati,vale circa metà del debito italiano,se non lo faranno l italia fallirà e quando fallirà andremo a prenderci con la forza quello che ci spetta cioè le vite dei politici ed i loro beni !!!!

stefano franco 03.11.13 19:52| 
 |
Rispondi al commento

Anzichè fare manovre economiche a danno dei ceti più poveri basterebbe recuperare le ingenti somme non versate dai grandi evasori. Il più povero di quelli che compaiono nei dibattiti in tv guadagna 10.000 euro al mese, non so come possono comprendere cosa sia la crisi. Per loro la crisi è un'opportunità di ulteriore arricchimento. Poi si parla tanto di disoccupazione cercando volutamente di tacere sul problema reale. La stagnazione dell'economia non avviene perchè aumenta di 3 o 4 punti la disoccupazione, ma avviene perchè si riduce giorno dopo giorno il potere d'acquisto degli stipendi medi italiani e delle pensioni più basse. L'economia la fa girare non il ceto alto, per loro non cambia nulla, si compravano prima la ferrari e se la comprano a maggior ragione adesso potendo speculare sulla povertà dilagante, ma la fa girare il ceto medio e basso. Solo se mettiamo soldi nelle tasche del ceto medio e basso che ha già un'occupazione possono riprendersi i consumi e l'economia e quindi le aziende possono riassumere.
Sono un docente, laureato con il massimo dei voti con tre abilitazioni e specializzazione sul sostegno e il mio stipendio è di 1.500 euro al mese. Come può un professionista in Italia sentirsi gratificato ed affrontare anche eventuali spese impreviste. Può soltanto sopravvivere ma non vivere con dignità. Mentre esistono ancora troppi privilegi e stipendi inammissibili. Si può, solo volendo, ridurre questi privilegi e ridistribuire denaro ai ceti più bassi. Ma purtroppo la nostra classe politica non sembra avere questa capacità. Perchè le possibilità sono due: questi o sono disonesti o incapaci. Dato che in Italia la disonestà è divenuta una virtù io dico che sono degli incapaci se ancora non riescono a comprendere qual'è la giusta terapia per ridare dignità al nostro paese.


Pasqualino Di Blasi 01.11.13 13:29| 
 |
Rispondi al commento

quello che ho letto sul Fatto Quotidiano è grave Beppe, mi riferisco al tuo colloquio con i senatori.
non ci sto a diventare una forza che parla alla pancia delle persone per mero calcolo elettorale.
trasformerai il movimento in lega nord? allora tanto vale che parli male anche di noi meridionali... fai un sacco di voti anche con quello

maria grazia manca, brindisi Commentatore certificato 31.10.13 09:59| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo,
PRETENDERE LE COSE DALL'IMPOSSIBILE E' UNA SPECIALITA' ITALIANA, ma la storia dimentica il passato e ovviamente paga sempre il futuro..
Signori italiani forse non ricordate che fino a pochi anni fa giravano soltanto le cambiali???

roberto 30.10.13 15:46| 
 |
Rispondi al commento

non sono d'accordo. abbiamo professato la ricerca dei responsabili dello stato di cose e ora invece addossiamo tutto ai risparmiatori che hanno acquistato i titdistato ? cioè rimettiamo le cose a posto facendo pagare il prezzo del disastro alle famiglie oneste che hanno acquistato il debito che hanno fatto i politici ? io non ci stò ! dovevamo aprirlo questo debito pubblico, studiare xchè è diventato un oceano, chi lo ha gestito e causato, chi ha speculato e fargli cagare i soldi e invece ora....... lo pagano le famiglie con una non meglio definita RISTRUTTURAZIONE ???? e' il più bel regalo che possiamo fare alle caste finanziarie nazionali e non !!! REMEMBER THE POLITOMETRO !!!!!!!

ina ghigliot 30.10.13 12:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

siamo tutti ostaggio della troika, e i capetti che ci governano sono solo dei burattini in mano dei banchieri d'europa.

maria grazia manca, brindisi Commentatore certificato 30.10.13 10:55| 
 |
Rispondi al commento

Proposta alternativa all’uscita dall’euro
Ristrutturazione degli interessi sul debito dopo ricognizione sulla sua composizione salvaguardando i piccoli risparmiatori ( ad esempio una soglia potrebbe essere 500000 euro per preservare i risparmi per la compravendita della prima casa).
Lo stato potrebbe versare solo l’ 1% degli interessi sulla parte del debito in mano a fondi di investimento e banche italiane o straniere risparmiando sui 50 miliardi da dividere fra cuneo fiscale e fondo anti credit-crunch per piccole e medie imprese.
La BCE (che non ha mai avuto difficoltà od esitazioni ad aiutare le banche) potrebbe integrare, se lo vuole, la parte non versata dallo stato stampando moneta.
Potrebbe poi esserci una seconda clausola di salvaguardia ovvero che nel caso l’Italia riesca a crescere oltre il 2,5% l’anno ricominci a pagare gli interessi dovuti sul debito per intero.

EUGENIO M., Roma Commentatore certificato 29.10.13 21:32| 
 |
Rispondi al commento

Offriamo privati​​, prestiti personali e commerciali con molto minimale tassi d'interesse annui a partire da 2% entro un 1 anno a 30 anni di rimborso periodo di durata di ogni parte del mondo. Noi prestito fondi a privati ​​o imprese; hanno bisogno di assistenza finanziaria, con tasso di cattivo credito o bisogno di soldi per pagare le bollette, per investire sulle imprese, per risolvere i problemi dei mutui / casa. Voglio usare questo mezzo per informare che rendiamo assistenza prestito beneficiario affidabile come saremo lieti di offrirvi un prestito. I nostri prestiti sono ben assicurati per la massima sicurezza è la nostra priorità. NOTA: Siamo autorizzati dalla International Association of Credit Union. Interessati al nostro servizio di prestito devono contattarmi via e-mail: stevevega77@outlook.com

Steve Vega 29.10.13 16:30| 
 |
Rispondi al commento

http://terrarealtime.blogspot.it/2013/10/video-scandalo-monti-fiero-alla-cnn.html
questo video al minuto 6 conferma la veridicità della versione di Paolo Barnard sulla nostra situazione economica presente e futura. Io un po di economia me ne intendo e non VOLEVO credere alle cose dette da questo giornalista Paolo Barnard. http://www.youtube.com/watch?v=Am2aptElseI
Mi sto ricredendo su tutto!!

Vittorio D., Milano Commentatore certificato 29.10.13 13:57| 
 |
Rispondi al commento

Ivana vai fatti un viaggetto a Mauthausen
Dove a vissuto un mio conoscente,
Studia un po' di storia vai a vedere come si
approvvigionava di moneta il governo degli anni trenta e quaranta e come spogliava banche e cittadini tutti: ariani ed ebrei Vai in Germania e informati anche chi credeva in quel governo se sincero ti narrerà ....
Vai a parlare con il nonno di un mio amico, uno dei ragazzi dodicenni che difesero il bunker fino all' ultimo minuto
Non ti dico di parlare con chi ne era succube
Ma con coloro che aderivano con convinzione,
Per poi ritrovare in se stessi la verità e farne i conti
E provarne orrore per aver partecipato a una simile follia
Altri ora mentono perché l'essere umano fa consapevolmente propria la scelta fra bene e male ed è libero di preferire il secondo
Come l'individuo morto a Roma recentemente
Come mai il mio precedente commento su questo argomento è sparito
E invece quelli della filo- nazi Ivana rimangono ?

Rosa Anna 28.10.13 23:09| 
 |
Rispondi al commento

Quando un'istituzione gestita da privati si permette di gestire la contabilità di una nazione non si può che finire nelle nostre condizioni..

dewis teodorani 28.10.13 22:41| 
 |
Rispondi al commento

Dopo questo articolo pro € di Casaleggio non sosterrò più il M5S. Ad maiora.

Valerio Di Bernardo 28.10.13 22:39| 
 |
Rispondi al commento

mi sembra abbastanza corretto.
Solo qualche piccola imprecisione.
I giochini di Draghi stanno mantenendo in vita l'EURO, non l'Italia, attenzione.
Sforare il limite del 3% significa peggiorare la bilancia dei pagamenti. Anche dimezzando il cuneo fiscale non potremmo recuperare il differenziale di inflazione di quasi 20 anni.
La soluzione è solo una, semplice, la sanno tutti ma hanno paura a dirlo: RECUPERARE LA FLESSIBILITA' DEL CAMBIO. Il che significa uscire dall'euro e lasciare libera di fluttuare la nuova valuta italiana.

Cristiano Streppa, Sant'Elpidio a Mare Commentatore certificato 28.10.13 21:10| 
 |
Rispondi al commento

Parole sacrosante le tue Beppe,parole sacrosante.Ma raccontarle qui potrebbe non essere sufficiente caro Beppe,il web sappiamo tutti benissimo raggiunge una percentuale troppo bassa di elettorato.Bombarda la Tv con queste informazioni,é ciò di cui abbiamo tutti bisogno,soprattutto tutti coloro che si informano soltanto con le televisioni.Forza Beppe io credo in te.

Luca Ciani 28.10.13 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Il debito pubblico è semplicemente una truffa ai danni dello Stato,nel senso che grazie ai politici che hanno svenduto alle Banche private la Banca d'Italia(con conseguente perdita della sovranità monetaria),si è consentito alla speculazione finanziaria internazionale di acquistare il debito pubblico e di realizzarne enormi profitti gravati di interessi(100 miliardi di euro all'anno) creando una incolmabile voragine nei conti dello Stato.Per cui se si vuole uscirne occorre non pagare un solo centesimo di tale debito che nasce appunto dal fatto che ci hanno privato arbitrariamente della sovranità monetaria che non a caso è sancita dalla Costituzione,secondo cui la moneta è dei cittadini e non delle Banche.

TINO LISSU, S.MICHELE Commentatore certificato 28.10.13 19:22| 
 |
Rispondi al commento

Discutere sulla permanenza nell'euro con persone che da anni vogliono farlo e assieme al movimento è l'unica opzione percorribile.Tutte le altre opzioni sono fantasie politiche disastrose.Ci vuole una strategia da Freexit,coordinandola anche con i partner europei (anche se su questo punto ho molti dubbi che si possa ottenere qualcosa)ma tenendo ben presente che lo si può fare anche unilateralmente.Non saranno rose e fiori ma è l'unica possibilità di evitare il disastro totale anche degli altri euromani.Pensate a cosa succederebbe se domani scoppiasse una bolla finanziaria qualsiasi anche meno imponente di quella del 2008? Siamo seduti su una bomba atomica a tempo,ma il temporizzatore non si sa chi lo ha.E poi c'è il discorso correlato di riprendersi la sovranità democratica nazionale.E non è poco !! Ce ne siamo dimenticati?

Nero Miseria (retrosceno) Commentatore certificato 28.10.13 18:32| 
 |
Rispondi al commento

E io invece no.
Premesso che maledico l'euro tre volte al giorno, prima dei pasti, dopo lunghe e approfondite meditazioni, vi dico che la fate troppo facile.
Una fregatura l'abbiamo già presa, volete aggiungerci la seconda?
Controllo dell'eventuale inflazione? Ma non fatemi ridere!
Così come abbiamo controllato l'euro! Cioè, ALL'ITALIANA!

Lady Dodi 28.10.13 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Credo che uscire dall'euro sia ad oggi l'unico modo di riprendere in mano le sorti della vita del nostro paese. Rompere le maglie della globalizzazione finanziaria privata ( FMI, BCE, Banca mondiale,Banca d'Italia sono enti privati)permetterebbe di emanciparsi dalle regole di quel mercato che alimenta le multinazionali di qualunque genere ai danni della vita della piccola imprenditoria che oggi non regge piu' la competizione. Chiudono commercianti,artigiani e piccoli imprenditori a favore di supermercati e aziende di grandi gruppi internazionali.La scusa delle regole dei mercati nasconde lo strumento del signoraggio che progressivamente ci rende sempre meno indipendenti dal realizzarci nel lavoro.

massimo pantani 28.10.13 16:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo sono completamente d'accordo e non da oggi ma da almeno 2-3 anni. Il tirare a campare ancora un pò prima di affrontare il toro per le corna (uscire dall'euro o ricontrattare il debito pubblico o sforare il 3% sul PIL per 2 anni almeno o concambiare titoli di debito pubblico (da annullare) con quote di beni reali pubblici statali, regionali, provinciali, comunali dandone poi la gestione ai privati con gara europea)renderà l'agonia ancora più dolorosa e il colpo finale un vero pugno mortale per la stragrande maggioranza dei cittadini normali!

fabio magni 28.10.13 16:26| 
 |
Rispondi al commento

SHHHH! Da bravi, la ricreazione è finita!
Ora torniamo in classe che c'è da studuiare il m.c.m. e il M.C.D....

A quando un post sulla convenienza dei propulsori a idrogeno liquido per le navette spaziali?

Andrea M., Lucca Commentatore certificato 28.10.13 16:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Poche idee ma confuse.

Chiedere l'aiuto alla bce significa far entrare il cavallo tra le(ormai disastrate) mura (significa mettere la nostra economia nelle loro mani.

Investire capitali nell'industria avendo come "attrezzo economico" l'euro significherebbe solo produrre per non vendere dando così l'ultima spallata al traballante castello (riuscendo così nell'intento a cui hanno tanto lavorato le oligarchie europee).

Chiudere il gap di competitività?! Ah si? e come si farebbe questa quisquiglia? ma se lo dite da sempre che siamo oramai disastrati e a un passo dallo scatafascio, e in queste condizioni noi chiuderemmo cosa? il gap di cosa? con l'euro magari......ahahahaha, questa è la meglio.

Sta iniziando a venirmi il dubbio che l'indirizzo politico che questo blog sta prendendo non sia dettato dall'ignoranza e dalla demagogia, ma da un disegno sottointeso e incondiviso.

Mi son perso qualcosa o il referendum sull'uscita dall'euro si è un'attimino dileguato.

Io una domanda per voi del movimento l'avrei: preferite essere utili idioti o abili traditori?

sandro c altrove 28.10.13 16:01| 
 |
Rispondi al commento

NEWS:

GRILLO A SOPRESA IN SENATO. Che succede?

Ale 69 Commentatore certificato 28.10.13 15:43| 
 |
Rispondi al commento

Seconda parte:
"e' ora che anche molti professionisti lo facciano, non si puo' vivere di agnelli sacrificali per sempre, i dilettanti coraggiosi allo sbaraglio cominciano a scarseggiare e' ora che qualche professionista carrieromane si faccia avanti altrimenti il sistema piramidale che conosciamo oggi, E' UNO ZUCCHERINO rispetto ad una guerra di classe fatta da poveri... e tu sai che i poveri scordano facilmente la storia e seguono soltanto l'istinto "LA SOMMARIETA".

Rodolfo Mazzagatti 28.10.13 15:40| 
 |
Rispondi al commento

Articolo molto interessante ma incompleto per quanto riguarda La INFLAZIONE. INNANZITUTTO IL NOSTRO DEBITO È TRANQUILLAMENTE GESTIBILE E RIDUCIBILE SE SI FANNO VELOCEMENTE 5 COSE. SI FA COMPRARE IL DEBITO INVENDUTO ALLE ASTE DALLA NOSTRA CASSA DEPOSITI E PRESTITI COME FA..... LA GERMANIA DAL 1989!!!!!!! POI SI TOGLIE DAL CALCOLO DEL DEBITO TUTTO QUELLO DELLA STESSA CASSA DEPOSITI E PRESTITI NOSTRANA COME FA LA.... GERMANIA DAL 1989!!!!! POI SI SEMPLIFICANO LE LEGGI E LE PROCEDURE LEGALI DA 150.000 A 15.000 COME FA...... LA GERMANIA DA SEMPREEEE!!!! POI SI RIDUCONO LE IMPOSTE DA 100 A 10 COME FA LA GERMANIA DA SEMPREEEEE!!!!! POI SI RIDUCONO DEL 70% IL NUMERO DEI PARLAMENTARI, DEI CONIGLIERI REGIONALI, COMUNALI, CIRCOSCRIZIONALI E LE LORO CORTI DEI MIRACOLI. OGNI ANNO SOLARE PAGHIAMO IL 5% DEL NOSTRO P. I. L. IN INTERESSI PASSIVI SUL DEBITO. LA GERMANIA IL 2% PERCHÉ RIPETO PER LE MENTI INGENUE UTILIZZA LA KWF CASSA DEPOSITI E PRESTITI PER ACQUISTARE L INVENDUTO DELLE ASTE DEL PROPRIO DEBITO..... CHE INOLTRE È TRUFFALDINAMENTE PIÙ BASSO DEL 18% POICHÉ IN BASE AD UNA LEGGE DEL 1989 CHE DOVEVA FAVORIRE la RIUNIFICAZIONE..... NON... INCLUDE A DIFFERENZA DI QUELLO ITALIANO.... LE SOMME RACCOLTE DALLA POSTA CHE VENGONO TUTTE UTILIZZATE DALLA CASSA DEPOSITI E PRESTITI PER COMPRARE BTP..... SE SI ESCE DALL EURO CI BECCHIAMO UNA SVALUTAZIONE COME QUELLA DEL 1992-3 CHE FU DEL 50%!! CI BECCHIAMO UNA INFLAZIONE DA COSTI MATERIE PRIME COME MINIMO DEL 20% ANNUO. BASTEREBBE INFINE METTERE UNA BELLA PATRIMONIALE PROGRESSIVA SU QUEL 10 % DI POPOLAZIONE CHE HA IL 40% DELLA RICCHEZZA COMPLESSIVA E......... ELIMINARE DEL 90% LA BUROCRAZIAAAAA SPECIE NEI TRIBUNALIIIIII....

Luigi P. Commentatore certificato 28.10.13 15:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

siamo entrati con un consigliere sia a bolzano che a trento!!!è un inizio dai.ora questi comporranno il consiglio regionale!

Luca M., Rho Commentatore certificato 28.10.13 15:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.

nike di samotracia. ., roma Commentatore certificato 28.10.13 15:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma almeno i vostri partavoce lo sanno che quando non hanno abbastanza info su di una legge che viene discussa in parlamento la regola non è astenersi ( chi tace acconsente ) ma votare contro perché è meglio bloccare 100 buone leggi che rischiare di fare passare una legge di merda?


ovviamente non lo sanno!
hehehehehhehehhehehheh

bruno bassi ex iscritto dissidente 28.10.13 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe,per me è un orgoglio il risultato del Trentino, vuol dire che siamo l'altra politica quella che non fa favori e scambi Capisco che si sta andando bene non alla conquista degli scranni ma al perseguimento dei nostri ideali Sursum corda

mariuccia rollo Commentatore certificato 28.10.13 15:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


o.t.

C.V.D.

""Pdl, Alfano: "Il leader rimane Berlusconi"""

:))

ma un pochetto d'amor proprio...


paoloest21 28.10.13 15:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

leggere minipost a lato sulla possibilità di votareeeeeeeeee con una nuova applicazione :)))è già un inizio!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato 28.10.13 15:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutto ottimo e giusto,
anche individuare le principali strade per uscire dalla crisi è senz'altro utile.

Però in un paese normale:

1) Le informazioni "tecniche" di questo BLOG sarebbero note ai cittadini tramite i giornali, non credo che per gli economisti di professione si tratti di argomenti nuovi o poco dibattuti.

2) Premessa la necessità di far scomparire l'attuale stampa di regime, che non solo è inutile, ma dannosa per il paese (e i danni fatti i giornalisti li DEVONO PAGARE), un movimento politico serio non si limita a dire: si può fare così, cosò o casà, ma ASSUME UNA POSIZIONE CHIARA E PRECISA.

Siamo in ritardo? Sì, ma oltre al governo, c'è da REGISTRARE IL GRAVISSIMO E COLPEVOLE RITARDO DELL'OPPOSIZIONE. E questa è composta essenzialmente dal MOVIMENTO 5 STELLE.

Stefano P., Torino Commentatore certificato 28.10.13 15:14| 
 |
Rispondi al commento

Ot Ot Ot


"X Antonio Cataldi

Se vuoi un commento te lo do io

Tu chiedi un mutuo x comprare la prima casa
e quanto ti chiede la banca di % sugli interessi
supponiamo il 5%

sappi che tu sei italiano

Nelle regioni a statuto speciale la banca ti chiede la metà perché loro
sono più italiani di te?

Se hai una piccola attività e vuoi accedere ai contributi regionali nella
tua regione ti chiedono la restituzione di una parte.

nelle regioni a statuto speciale sono a fondo perso.

Non vado più avanti xchè mi viene il nervius

Ora l'argomento ce l'hai continua a scrivere

saluti

nessun copy 28.10.13 15:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Napolitano, lo hai sentito lo sboom in Trentino?

Paolo L., Milano Commentatore certificato 28.10.13 15:10| 
 |
Rispondi al commento

Nella fila del supermercato, il cassiere dice ad una signora anziana che si dovrebbe portare il proprio sacchetto, dato che i sacchetti di plastica non sono adatti per l'ambiente.
La signora si scusa e spiega: "È che questa moda verde non c’ era ai miei tempi." L'impiegato rispose: "questo è il nostro problema ora. La sua generazione non ha abbastanza cura nel preservare l'ambiente."
“Lei ha ragione: la nostra generazione non seguiva la moda verde in quegli anni: allora, le bottiglie di latte, bottiglie di soda e di birra si restituivano al negozio. Il negozio li mandava indietro alla fabbrica che li lavava e li sterilizzava prima di riempirli nuovamente, affinché le stesse bottiglie potessero essere utilizzate più e più volte. Così, facevamo il riciclaggio. Ma ci vuole la ragione, non abbiamo seguito questa moda verde nei nostri tempi.
Salivamo le scale, non esistevano le scale mobili in ogni negozio o ufficio. Camminavamo fino ad arrivare ai negozi invece di guidare un’ auto a grossa cilindrata anche per percorrere 200 metri. Ma lei ha assolutamente ragione. Noi non sappiamo nulla del metodo verde.
Allora, abbiamo lavato i pannolini dei bambini perché non c'erano gli usa e getta.
Ci siamo vestiti con abiti asciugati al sole e non dalle asciugatrici che funzionano a 220 volt.
L’ energia del sole e l’ energia del vento asciugava davvero i nostri vestiti.
I ragazzi indossavano i vestiti dei fratelli maggiori, non compravano sempre abiti nuovi.
Ma è giusto: dobbiamo informarci su questa moda verde.
Poi abbiamo avuto una televisione o una radio, in casa, non una TV in ogni camera.
E la TV aveva un piccolo schermo delle dimensioni di un fazzoletto, non uno schermo gigante.
In cucina, si lavavano i piatti e le pentole a mano, perché non esisteva la lavastoviglie.
Quando si imballava qualcosa di fragile per spedirlo, usavamo il giornale spiegazzato per proteggere gli oggetti inscatolati e non i preformati o palline di plastica.

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 28.10.13 15:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MA COSA CE NE FACCIAMO DI QUESTO GOVERNO ???

è da mandare a casa subito...ma come ? Renzi ha fretta si andare a votare ma non lo dice....il pdl i falchi vogliono andare a votare....allora cila si potrebbe fare, noi siamo gia al 25% da ultimi sondaggi con una campagna con Grllo si arriva sicuramente almeno al 40 %.
se si vota no alla decandenza di B è certo che succede una casino e ci saranno 2 ipotesi la prima è che Napolitano suo malgrado chieda a noi di fare il governo, diversamente non potrà fare aktro che sciogliere le camere

GOVERNO A 5 STELLE

monica v., ferrara Commentatore certificato 28.10.13 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Lidia la moneta unica globale diventera' un fantasma come tanti che ci circondano se non dibattiamo su questo, nessuno pretende di far trovare la soluzione finale di questo oggetto a te o a Bagnai, ma dibatterne e' importante per avere un idea piu' precisa, maggiore conoscenza equivale a poter scegliere meglio nel caso in cui si cominci a profilare questa eventualita' da parte della banca mondiale, quello che personalmente posso dire e' che tutte queste forme ambigue di indebitamento sono difficilmente ricostruibili appunto perche' forse nel mirino della finanza mondiale c'e' l'interesse a istituire questa moneta. Spero di sbagliare ovviamente, anche se in un certo senso vale il discorso: una sola moneta una sola regola, che significherebbe un taglio alle speculazioni di secondo livello cioe' quelle piu' povere fatta da poveri, che pero', messe insieme, sono di gran lunga maggiori a quelle di contenimento proposte dalla stessa "casta", titoli di stato etc etc... sai benissimo che le speculazioni di secondo livello cioe' dei poveri, viaggiano molto nei mercati in nero e nei cambi, dibatterne, dibatterne, dibatterne, la nuova moneta e' utile per intervenire "alla fonte" di questi problemi, poi si sa, se e' UN MEZZO DI CLASSE o che tenti di ristabilire antiche forme di schiavismo o sfruttamento, be', cosa aspettiamo a parlarne un attimino? io ho rinunciato alla mia liberta' affrontando queste questioni... a viso scoperto e non avendone titoli, ma, semplicemente parlandone, come parlavo a suo tempo di forme di inquinamento mediatico ed ambientali tese all'educazione delle masse, che diciamo la verita' per certi versi SE LO MERITANO perche' vedo ancora cose e comportamenti che giustificano questo stato di polizia seppur apparente, io ho fatto le mie rinunce ed e' ora che anche molti professionisti lo facciano, non si puo' vivere di agnelli sacrificali per sempre, i dilettanti coraggiosi allo sbaraglio cominciano a scarseggiare e' ora che qualche professionista

Rodolfo Mazzagatti 28.10.13 15:01| 
 |
Rispondi al commento

posto un messaggio privato di qualche mese fa che ho scritto ad una ragazza molto bella e molto preparata della quale ho molta stima, purtroppo come accade spesso, i nostri professionisti migliori sono sempre combattuti nel loro animo e devono sempre scegliere se essere SE STESSI oppure essere PER GLI ALTRI, la risposta al messaggio che segue era semplice, cara Lidia Undiemi, quando si parla di bene collettivo la risposta al tuo cuore NON ESISTE... a meno che tu scelga come tanti di usare il tuo sapere per aiutare gli ignoranti a morire meglio, curatore fallimentare del diritto ti definii, spero almeno di aver inserito nella tua logica quotidiana un registro.. in piu'.
"IL PENSIERO E' PERICOLOSO" perche' non si puo' ammazzare, e' un virus che non si puo' curare, e' invisibile ed e' capace di cambiare l'intero universo, il PENSIERO e' il senso della vita, della nostra vita, della vita umana, caro Eugenio Scalfari, il senso della mia vita e' "ESSERE MIGLIORE", in ogni momento. Da quanto tempo TU ed i TUOI COMPAGNI DI MERENDE a Roma non vi ponete piu' questa domanda? Se mi "consenta" glie lo dico io: IL TEMPO E' SCADUTO.
nel prossimo commento posto il messaggio che inviai a Lidia Undiemi.

Rodolfo Mazzagatti 28.10.13 14:58| 
 |
Rispondi al commento

è scontato che l'europa(e non solo tutto l'occidente) ponino le loro basi economiche sulle banche perchè il nostro potere produttivo e lavorativo è minato dal grande apparato indutriale orientale dato che in questi paesi i dipendenti producono il doppio a volte anche il triplo lavorando alla meta a volte anche un terzo degli stipendi occidentali,(quasi a regime schiavista) basta pensare che un cinese dipendente della apple o foxconn lavora 16 ore al giorno mangiando e dormendo in fabbrica con solo una settimana di ferie all'anno ( i suicidi in fabbrica non si contano più ) servirebbero delle leggi internazionali che limitino l'oriente a produrre così tanto a basso costo altrimente l'occidente sarà sempre più in difficoltà ma mi rendo conto che fare una cosa del genere è più difficile di quello che sembri ma qualcosa bisognerà pur fare per limitarli quindi il problema è a monte

ivan nuciforo (m5s=speranza), milano Commentatore certificato 28.10.13 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Sul sito di OPENPARLAMENTO c'è scritto che Roberta Lombardi portavoce del M5S alla Camera ha una percentuale di assenza del 43,59 (con assenza si indicano i casi di non partecipazione al voto, anche se la parlamentare è presente).
Considerato che la fiducia si conquista e non si prende, non sarebbe giusto che la cittadina Lombardi portavoce del popolo spiegasse nei dettagli?
Naturalmente non è un obbligo, come non è un obbligo che un parlamentare un giorno prima della sua sentenza di Cassazione penale, si dimetta dal suo incarico.

Flick Mcintosh, Lorenz Commentatore certificato 28.10.13 14:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io sono un simpatizzante da sempre e un iscritto da molto tempo,e quindi faccio parte del m5s a tutti gli effetti..non sono un troll,non sono un infiltrato,percio' credo di poter esprimere la mia opinione,cosi' come gradirei sentir la vostra,da veri sostenitori del movimento..non stiamo sbagliando qualcosa? e' tutta colpa degli altri?possiamo migliorarci? e' giusto andare a difenderci e informare i cittadini in tv?vengono mai ascoltati i commenti qui sul blog? vengono date risposte in diretta(almeno quelle piu importanti)? e' giusto rivolgersi a tutti delusi?(pd-pdl-lega?)visto che non possiamo mai difenderci,possiamo cercare una tv privata nostra?si puo stilare una classifica che in caso di vittoria sarebbero le priorita'da fare subito,e renderla pubblica?possiamo comunicare e discutere tra noi sui problemi della gente comune e dell'italia in generale? possiamo andare oltre le critiche e le offese ai soliti noti? ecco qui ci vogliono delle risposte.. e se dobbiamo farci una critica ,facciamola,noi siamo persone serie,potra' forse mancarci un po d'esperienza,ma i valori ci sono tutti..

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 28.10.13 14:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie all'europeismo le banche guadagnano 10 miliardi all'anno che per dare un'idea sono circa 200€ dalle tasche di ogni singolo italiano.
Facendo sempre i conti con cifre tonde approssimiamo il numero dei complottisti e complici (parlamentari europeisti + banchieri e finanzieri) a discutibile cifra di 2000 ottenendo così un appropriazione media di 5 milioni ciascuno.
È come se ogni responsabile della ruberia avesse fottuto 200€ a 25000 italiani, ovvero è come se ogni europeista avesse borseggiato 25000 persone per 200 euro a vittima, tanto per fare un paragone numerico.

Facciamo finta che un tribunale volesse condannare uno dei "ci vuole più Europa" per il reato di furto e volesse moltiplicare la pena di 6 mesi per le 25000 vittime:
una condanna a più di mille anni!!!
E invece niente!
Vien da rimpiangere gli onesti borseggiatori...
Il trucco sta nel fatto che rubare in finanza con appoggio politico NON è reato (e quando lo è non si riesce a trovare le prove e quando si trovano le prove il processo va in prescrizione e poi ci sono le assoluzioni con aupercazzola, tipo la banca d'italia assolta dal signoraggio perchè la politica economica sarebbe giuridicamente superiore, con scappellamento, alle leggi ordinarie...).

Migliaia di bancheuropeisti tutti insieme collusi per i quali vale il principio europeista
"chi non ruba in compagnia o è un grillino o è una spia".

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 28.10.13 14:38| 
 |
Rispondi al commento

la natura ha le sue leggi....chi ideologicamente si pone contro quelle leggi..... PERDE

la prima volta li pui anche iludere....

la gente vuole allontanarsi dal dolore e avvicinarsi al piacere ....se lo prometti vinci ma dopo devi mantenere altrimenti, al secondo giro, perdi.

inoltre lassù stanno benissimo già così e quindi la storiella del tuutto-tutti è merda non funziona da quelle parti....forse dovreste imparare dal modello trentino alto adige!


ri guardo a di battista da buon dissidente che sono vi consiglio di mandarlo in TV a più trasmissioni possibili che sarà un risultato splendido dal mio punto di vista.

bruno bassi ex iscritto dissidente 28.10.13 14:32| 
 |
Rispondi al commento

Video IMPORTANTE Da guardare
GRILLO e Sovranità monetaria
Perchè non è nel programma m5s?

http://www.youtube.com/watch?v=RGKYygntfjk

danika s. 28.10.13 14:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Antonio,
capisco che i napoletani siano molto fantasiosi,ma dare del troll a Luca ci vuole proprio tutta!! Capisci a me!

Paola L., Verona Commentatore certificato 28.10.13 14:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ci rendiam conto tutti di quale miseri tu sia diventato antonio,fidati,proprio tutti.capisciti prima o poi..ormai sei lo zimbello del blog!!cerca di star bene.

Luca M., Rho Commentatore certificato 28.10.13 14:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'inconfutabilita' delle tesi illustrate si scontrano - ahime' - con la disorganicita' degli interventi del 5stellati & C. e la mancanza di diffusione mediale dei principi ispiratori.
Purtroppo dovra' passare molto tempo,durante il quale i partiti di maggioranza (che partiti non sono) continueranno a condurre la loro dura politica di tagli e 'magna' di fronte a un'Italia
sempre piu' affamata e con le note pezze al c....
Anche le risultanze elettorali delle due regioni del Nord confermano l'immobilismo mentale e spirituale della Nazione.
Quello che manca ormai e' il minimo senso critico
collettivo di fronte a quello che succede: si ruba,si dilapida il denano e i beni comuni,si tenta di imbrogliare chi ascolta ? .....pazienza...che ci vuoi fare...e' la
vita... un giorno il Signore ci ripaghera'....tanto dovranno morire tutti....
sono tutti uguali.... che vuoi scegliere?....
dopo un po' anche un santo....diventa diavolo.
E A FORZA DI MINGHIATE DEL GENERE SI RIMANE IMPIETRITI DINANZI ALLE TTIVVU' COME... COCOMERI
SPACCATI IN DUE AD ASCOLTARE CHE IL CASO RUBY...
E' PER IL BENE DEL PAESE... CHE IL LAVORO CHE MANCA E' DOVUTO ALL'ASSENZA DI 'SCOSSE' CHE RENZIE
DA FIRENZE STA ARRIVANDO E VENDOLA DA BARI SONO A FIANCO DEI DISOCCUPATI (PER FARGLI USCIRE GLI OCCHI DI FUORI..) E CHE FINALMENTE LA SINISTRA
CI PENSA ESSA A SMALTIRE UN PO' I CONTI CORRENTI
BANCARI E RIPORTARE DALLE CAYMAN ILENDS I CAPITALI
IN ITALIA: BASTA ASPETTARE UN ALTRO POCHINO E TUTTO ANDRA' A POSTO ! GTENETE DURO - ITALIANI -
CHE' BABBO NATALE STA ARRIVANDO DAL POLO E PORTERA' A TUTTI UN SACCO DI BALOCCHI NUOVI NUOVI DI ZECCA....
MA ADESSO - SCUSATE - L'AUTO/BLU MI ATTENDE...UN PO' DI BUON SENSO ANCHE IL MIO AUTISTA HA UNA FAMIGLIA:DOBBIAMO ANDARE...
CIAO A TUTTI.

d'addona Crescenzocrescenzodaddona 28.10.13 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Marina Berlusconi ?
Ma mi faccia il piacere ... !
Neanche lo gigolò più duro di stomaco !
Solo il fratello di Mubarak ce la può fare.
Ma è già impegnato con la Merkel.

Kasap Aia, Cifre, borgo virtuale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.10.13 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Sindrome bipolare
Di ilsimplicissimus

“Noi siamo i custodi del bipolarismo e dell’alternanza. Mai piu’ inciuci e larghe intese. Lo ha detto Matteo Renzi chiudendo la convention della Leopolda. Però ha voluto rassicurare gli italiani: “Dire questo, non e’ contro il governo”. Per quanto ha anche aggiunto: mai più soci del Pdl. L’uomo è straordinario: ragiona e sceglie amici e nemici a intermittenze com e le lucine dell’albero. E come i precedenti segretari del Pd ha scelto la strada dell’omissione: non ha citato Silvio, o meglio, nomen omen, ne ha citato un altro, di Silvio, quello di Fastweb, vittima esemplare, per reclamare la necessità impellente e irrinunciabile della riforma della giustizia, che sta tanto a cuore all’innominato. Non fare il nome dell’antagonista, peraltro, si è rivelato in passate competizioni una ricetta sicura per perdere: lui però non vuol perdere per carità, è uno di quelli che crede nelle profezie che si auto avverano e soprattutto crede a se stesso per una forma di egolatria che deve averlo incantato in certe frequentazioni. Il fatto è che sa di vincere anche attraverso il Pdl, Forza Italia, insomma grazie a quell’elettorato cui sta bene anche un esemplare minore del sciola dell’artista della illegalità, perlla personalizzazione della politica, della visibilità al posto della reputazione, degli slogan al posto delle idee.

Peccato che siano a corrente alternata anche i suoi fan, verrebbe da dire bipartisan, se ancora esistessero due parti, due ideologie – quanto le si rimpiangono le vituperate ideologie in assenza di idee -, due correnti di pensiero, tutti dediti a un disinvolto oblio di tesi sostenute energicamente, tutti inclini alla gioiosa rimozione di posizioni esercitate come religioni. E se gli schieramenti dei politici di professione o degli aspiranti a una carriera o a una alleanza d’affari sono appunto motivati da interessi facilmente identificabili, opinionisti, commentatori, politologi attivi tra Dio, Eros e Mercato ondeggi

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 28.10.13 14:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scrive paolo Barnard :
"MA SE NON COMUNICHIAMO, COSA MAI FAREMO?presentazione Noi, gli attivisti, movimentisti, social forum, intellettuali, girotondini… non stiamo comunicando, assolutamente no. Dobbiamo comunicare con urgenza estrema quello in cui crediamo, perché stiamo perdendo sia le battaglie che la guerra. Le speranze per un Mondo Migliore si stanno assottigliando col passare dei giorni, neppure degli anni. Dobbiamo quindi trovare [...]"
(Ha proposto quello che sto dicendo da anni)

Giuseppe L. 28.10.13 14:18| 
 |
Rispondi al commento

Ieri mattina il parlamentare Dellai (ex presidente della provincia) e alcuni ex assessori si sono presentati in un circolo pensionati vicino a Trento con vari vassoi di pastine e spumante, tutti cordiali e rassicuranti, serve aggiungere altro.....
ps mio padre(che era presente) gliene ha dette di tutti i colori, l' unico..

stefano c., trento Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.10.13 14:18| 
 |
Rispondi al commento

LA VOLPE E L'UVA!!!
Ma se i Trentino non fa testo, se stanno bene e per questo non sentono la necessità di votare M5S, perchè Grillo è andato a far comizi lì? Perchè, i giorni passati, si contestava Santoro che aveva informato della scarsa affluenza ai suoi comizi? Ricordo i commenti:" ... luned Santoro ci verrà a chiedere scusa..."!!!! Comicio a pensare che il 25% delle politiche era per 2/3 da Troll!!!! Ha-ha-ha!!!!
P.S.: le europee faranno testo, o manco quelle?????? Ditelo prima, per favore, e quasta volta, dopo, accettatene i responsi!!!!!

Flavio 28.10.13 14:16| 
 |
Rispondi al commento

SIETE SICURI CHE I TROLL SIANO SOLO QUELLI CHE PARLANO MALE DEL M5S ???

Ecco un esempio :


io amo il trentino alto adige e quella terra bellissima ma sarà ora in futuro che anche a loro venga tolta ogni autonomia!!!così come ad ogni regione a statuto speciale!!speciale de che??autonomia de che???e noi altri chi siamo??non speciali?non autonomi??da nord a sud,una vergogna unica!!
andiam avanti dai e in alto i cuori!!!

Luca M., Rho 28.10.13 12:34|
Vota commento
Currently /5 1 2 3 4 5 (voti: 1)


Rispondi al commento


****
******
*************
****************


Mi associo e sottoscrivo.

Bob C., Rieti 28.10.13 13:52 | Segnala commento inappropriato


ciao luca!!!!!!!

si..in alto i cuori...verso le stelle!!!!
sempre!

ema dell 28.10.13 13:07

ciao amici stellati!!

Luca M., Rho 28.10.13 12:50

Anch'io..

Giovanni D., Bari 28.10.13 12:45 | Segnala commento inappropriato


Sottoscrivo.

G. F. 28.10.13 12:39


VI RENDETE CONTO, UNO SCRIVE UNA STRONZATA COLOSSALE, ED INVECE DI ESSERE REDARGUITO, ECCO UNA MAREA, DI :

CIAO MI ASSOCIO !!!!
FORZA STELLATI !!!!
ANCH'IO !!!!
Forza azuriiii ! O no ?

Ed i punti esclamativi totali sono circa 20......

Vorrei far notare che in questa discussione nella quale trovo 5 commenti ed un intervento non si trova l'ombra di mezza argomentazione.

Uno scambio reciproco di complimenti e punti escalmativi, intervallato da qualche punto interrogativo per richiamare il consenso come risposta.


Ma siete sicuri che ?


E poi vi lamentate che nessuno legge più il blog ?

Capisc'a me

Antonio* °Cataldi (capisc'a me), Portici - NA - Commentatore certificato 28.10.13 14:15| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ragazzi,ma un po di autocritica no?? stiamo qui a lodarci,anche quando le elezioni vanno male?stasera a piazza pulita immagino che ci massacreranno..e come al solito non ci sara' nessuno a controbattere,il bello e cattivo tempo potremmo farlo con il 51% dei voti,oggi pero' bisogna convincere,informare,invogliare.ma sopratutto difenderci da chi ci attacca e il blog ,purtroppo non basta..e' poca cosa dire "pochi ma buoni",che i trentini si scambiano i favori di partito, rimane un dato di fatto(se confermato) dal 20,5 al 6%..la verita' e' che si sente molto la mancanza di beppe,e dei nostri portavoce..ogni giornale,ogni talk ci deride..e questo fa male..

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 28.10.13 14:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TRENTINO ,grazie Avete dimostrato che il M5S è OLTRE la politica

mariuccia rollo Commentatore certificato 28.10.13 14:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DAL CORRIERE DELLA SERA DI OGGI....

Il Movimento 5 Stelle, come in altre consultazioni locali degli ultimi mesi, non riesce a ripetere il grande risultato delle elezioni politiche di febbraio, in cui (a Trento e provincia) aveva superato il 20%. -OGGI 5,7%-

GRILLO FAI IL DURO E PURO. QUESTI SONO I RISULTATI.

ERA MEGLIO QUANDO FACEVI IL COMICO......

Sandro Da Ciampino 28.10.13 13:57| 
 |
Rispondi al commento

La scarsa percentuale di voti presa in Trentino e' la conferma della mia buona scelta fatta di votare il M5S.
Trentinii, non siete per niente "Speciali"!!

Bob C., Rieti Commentatore certificato 28.10.13 13:56| 
 |
Rispondi al commento

APRITE GLI OCCHI, TRUFFA IN GIRO
***Attenzione MoVimento*** Stanno girando immagini di sms che chiedono denaro per il VDay. Nel "migliore" dei casi si tratta di troll il cui scopo è finire sulla stampa, nel peggiore di parassiti che cercano di approfittarsi e truffarvi. Vi ricordiamo che l'unica modalità di donazione è quella via blog, senza cifra minima e su base volontaria, oppure nei banchetti del merchandising a Genova. Fate girare il più possibile, grazie.

mariuccia rollo Commentatore certificato 28.10.13 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Che bello spettacolo:alle elezioni locali si ricambiano i favori ricevuti.E' il trionfo della riconoscenza

mariuccia rollo Commentatore certificato 28.10.13 13:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate l'O.T.:
Chi ha notizie di Daniela da Parigi?
Grazie!!!!!!!!

oreste m******, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 28.10.13 13:48| 
 |
Rispondi al commento

che dire?? io questo Di Battista lo ammiro!!!!!!!!!!!

Questo messaggio lo dedico ai folli; A chi non si rassegna a dire “signor si'” ai cocciuti a chi pensa che per far crescere bene un figlio occorra insegnarli ad essere bravo, non furbo a chi fa 20 km indietro per ridare il resto a una cassiera di un supermercato che si e' sbagliata a chi ha deciso di informarsi in modo alternativo a quelli che “coltivano il dubbio a quelli che vanno in profondità, che non si accontentano mai ai curiosi ai miei colleghi che non demordono he non si sono lasciati coinvolgere dal palazzo e dai privilegi ai disoccupati ai giornalisti e ai blogger liberi agli attivisti del M5S, eroi moderni, esempi per noi parlamentari a chi combatte anche se la battaglia e' dura Questo messaggio lo dedico a chi combatte e lo chiudo con le parole di Brecht: “Ci sono uomini che lottano un giorno e sono bravi, altri che lottano un anno e sono più bravi, ci sono quelli che lottano più anni e sono ancora più bravi, però ci sono quelli che lottano tutta la vita: essi sono gli indispensabili


A Parma, a Ragusa, il mov 5 stelle ha vinto. Li' i cittadini erano alla frutta e anche al caffe'... qui in Sudtirol lo stato( leggi pdl pdmenoelle) consente loro di trattenere le tasse in loco, l'85% e distribuire posti di lavori e favori fra gli addetti ai lavori dei due partiti. Qui c'e' ancora un po' di lavoro legato al turismo. Chi si allea con il partito autonomo del sudtirolo vince e qui ora ha vinto il pd, anzi ha non vinto i fai vincere e in piu' ti do' un bonus di 3 senatoriperche' qui gli autonomisti comandano.... e il pd lascia fare perche' gli fanno comodo i 115.000 voti dei sudtirolesi nel voto nazionale, contro B. e al prossimo turno contro 5 stelle
E' uno scambio di favori, un voto di scambio: io mi alleo con te a livello locale, ti lascio il mio serbatoio di voti e ti faccio vincere e amministrare a tuo piacimento; tu ti allei con me a livello nazionale e mi fai vincere in una competizione elettorale dove anche 100,000 voti possono col porcellum alla camera, dare una vittoria o una sconfitta. In piu' io ti do' un bonus di 3 senatori: 115,000 voti per 3 senatori, che non hanno riscontro in nessuna altra parte d'italia dove con 115.000 voti max si prende un senatore. Ma qui il pd per l'aiuto ricevuto dalle truppe sudtirolesi e' disposto a pagare a peso d'oro i voti: qui il banco qui paga 3 volte... In sudtirolo non vogliono cambiare niente, vogliono che rimanga il partito autonomista e le regalie dello Stato a questa regione, la crisi per loro e' quella degli altri, loro sono sempre attaccati alla politica del tanto paga pantalone...

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 28.10.13 13:42| 
 |
Rispondi al commento

io penso una cosa,senza falsi idealismi..se sara' un dato certo le elezioni del trentino,dove in proiezione danno il m5s dal 20,5 al 6%,una piccola considerazione bisognera' farla.. come mai cosi' in basso? non possiamo dire che il trentino e'una regione a statuto speciale e percio' non conta,o che i media sono tutti contro,o che il popolo non capisce,sarebbe molto riduttivo..non commettiamo lo stesso errore dei partiti,che è sempre colpa degli altri,i nostri panni (beghe) laviamoceli in casa,a chi ci diffama ,quereliamoli, a chi ci combatte sulle tv ,usiamo il loro metodo..insomma pur apprezzando la linea guida di beppe,bisogna reagire..urgentemente!!!

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 28.10.13 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Ovviamente è impossibile trovare una sola eccezione a quanto riportato nell'articolo. La vera sfida però sarà quella di avere una governo italiano forte. Forte intendo composto da una maggioranza compatta e risoluta, con idee chiare e che soprattutto abbia a cuore il bene del paese.
In aggiunta a quanto riporato nell'articolo, evidenzio a tutti il fatto, non certamente secondario, che si evidenzia un nuovo ritorno di capitali italiani all'estero e la stima di questi capitali risulta praticamente pari a quella ante condono.
Ora quello che propongo io è di lavorare prorpio su questo fronte. Possiamo immaginare che gran parte di questi capitali siano riconducibili a famiglie benestanti, imprenditori ecc. ecc.
Se il prossimo governo sarà forte e saprà garantire una tassazione equa del reddito d'impresa e di lavoro, credo che potrà essere possibile trattare il rientro dei capitali dall'estero con serietà. Se il governo sarà forte, si potrà certo far concorrenza ai paesi dell'Europa che hanno sfruttato fin qui le nostre debolezze. Se il governo sarà forte, potremo sicuramente condividere con l'Europa il risanamento delle nostra banche, magari anche nazionalizzandone in parte al fine di evitare ulteriori speculazioni. Infine, se il governo sarà forte sarà sicuramente possibile scegliere di riformare il nostro paese, non stravolgendolo, ma rendendolo più solido e sarà sicuramente possibile sederci con i nostri alleati tedeschi con credenziali certamente più convincenti. Saremmo così senza dubbio meno appetibili per le speculazioni teutoniche e sicuramente i furbetti europei meno spavaldi e dediti a spolpare il nostro paese.
Se smettessimo di pensare solo a mister "B" sicuramente la nostra intraprendenza ci permetterebbe molte più soluzioni di quante ne immaginiamo.

andrea c., valbrembo Commentatore certificato 28.10.13 13:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tra quanto il rpelievo forzoso dai conti correnti? Vedrete che diranno: tanto saranno pochi euro a famiglia cosa vuoi che facciano. Maledetti.

arturo b., Lecce Commentatore certificato 28.10.13 13:28| 
 |
Rispondi al commento

Dice bene Grillo:agli italiani che stanno bene non gliene frega un c di chi sta male

mariuccia rollo Commentatore certificato 28.10.13 13:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nei vari forum, tipo nel sito del Fatto Quotidiano, già serpeggiano orde di troll pronti a irridere il movimento sul risultato elettorale del Trentino, come se una regione a statuto speciale rappresentasse un banco di prova per le politiche nazionali.
Vedremo poi come andrà nelle elezioni Europee... e vedremo quanti voti prenderà il governo Alfetta...

Lorenzo M. Commentatore certificato 28.10.13 13:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ovvio, no????

in un'Italia che naufraga come la Concordia

in Trentino Alto Adige, le scialuppe di salvataggio dei gruppi secessionisti sudtirolesi, aumentano....

c'est l'Italie

http://www.youtube.com/watch?v=7EgbFRnVh0M

alnair gru, roma Commentatore certificato 28.10.13 13:25| 
 |
Rispondi al commento

Gli Italiani popolo di opportunisti!

Domenica 27 ottobre gli elettori del Trentino Alto Adige si sono recati alle urne per eleggere il presidente della Provincia di Trento e i nuovi consigli provinciali di Trento e Bolzano. Il sistema elettorale di questa regione a statuto speciale prevede che i consiglieri eletti in queste provinciali andranno poi a comporre il consiglio regionale (che eleggerà il presidente della Regione). Ecco i risultati in tempo reale.


Ore 13: A Bolzano il Sudtiroler Volkspartei continua a crescere e raggiunge il 45,6% dei voti. Die Freiheitlichen si ferma al 17,9%, mentre i Verdi all'8,7%. Percentuale deludente per il Pd, che ottiene solo il 6,8% dei voti. A Trento, invece, è proprio il Partito Democratico (in coalizione con il resto delle forze di centrosinistra) a essere in testa: Ugo Rossi è al 58,3% contro il 19,3% delle liste civiche guidate da Diego Mosna e il 6,5% di Maurizio Fugatti della Lega Nord. Il Movimento 5 Stelle è fermo al 5,7%.
^^^^ CVD : i commenti sotto azzeccano la situazione!
Ma come al solito i leccaculi pennivendoli ....faranno in modo di spargere ....m....a sul m5*
Coraggio Beppe andiamo avanti anche al nord il seme c'è!

oreste m******, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 28.10.13 13:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi ha detto che LORO sono IMPREPARATI?
Il Sindaco Giampietro Ballardin, ha detto che il suo comune, stà pagando le rate di un mutuo I CUI DANARI NON LI PUO' SPENDERE PER IL " PATTO DI STABILITA'".
Poiché gli importi delle rate dei mutui, specialmente le prime, sono composte di un 80% di rimborso interessi e di un 20% di rimborso capitale, ora, avete capito perché LORO, hanno votato il "PATTO DI STABILITA"?
Ti prestano i TUOI soldi, ti fanno pagare gli interessi, ed i TUOI soldi del prestito SE LI TENGONO LORO.
Non c'è niente da fare, LORO SONO DEI GENI.

antonio d., Carrara Commentatore certificato 28.10.13 13:17| 
 |
Rispondi al commento

Copiato da
Johnny Gaspari, Cepagatti

Scusate l'ot.

Dopo l'incredibile ingerenza del deputato Gianluca Vacca che ha cercato di minare l'autonomia del gruppo di Cepagatti riguardo alle iniziative da intraprendere e visto che lo staff non ci ha dato segnale mi sono trovato costretto a rompere le righe.
Io mi sono dimesso da organizer e Manuela Capitanio, una delle candidate alle prossime elezioni, l'unica che prima della candidatura è passata tramite graticola on line e voto in primarie aperte in rete, dopo gli incredibili attacchi personali di noti esponenti politici del posto che si sono infiltrati nel movimento regionale e che sono nelle liste a voi spedite dai deputati stessi, lista che nessuno in abruzzo conosce e che sono stati nominati in delle assemblee segrete e senza voto palese, a ritirato la sua candidatura. I candidati che saranno espressi nelle liste regionali abruzzesi sono personaggi che fino a due anni fa e in molti casi fino a febbraio erano nelle file di altre liste civetta del pd e del pdl. Non abbiamo mai saputo cosa avranno intenzione di fare, non li conosciamo e, molto probabilmente hanno avuto il posto promesso dai deputati in cambio della campagna elettorale nazionale.
Non avendo ricevuto alcuna risposta dallo stato il gruppo certificato dal 2006, quando ancora era lista amici di beppe grillo, oggi ha chiuso i battenti.
La casta ci ha invaso, ha messo fuori gioco la rete con regolamento esterno, regolamento che prevede la creazione di liste civiche e le decisioni prese solo ed esclusivamente in assemblea, e ha meticolosamente eliminato nel giro di 2 anni tutti i puri a 5 stelle.
Noi di Cepagatti non ci riconosciamo nella lista dei consiglieri che verrà espressa e non parteciperemo alla campagna elettorale di aprile a causa della rivolta rotale dei nostri attivisti che a questo gioco non ci stanno.
Mi spiace solo che dallo staff non abbiamo ricevuto neanche una mail di vaffanculo come ringraziamento per i.......

[CONTINUA IN COMMENTI]

mulholland drive Commentatore certificato 28.10.13 12:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ai vertici dei poteri forti dell'europa disunita,
della banca d'italia, delle banche italo-europee,
le massonerie e mafie delle lobbies nazionali ed
internazionali dei malaffari(Goldman Sachs,ecc)
hanno imposto e piazzato ex-loro dipendenti servi
per fare solo gli interessi delle banche mondiali
del crimine che stanno facendo fallire tanti paesi
europei con i loro cittadini(l'Italia compresa)!!
Il debito italiano NON è il 134% (cioè 2035 mld di
euro),ma secondo economisti di fama mondiale, si
devono aggiungere la massa dei DERIVATI che tante
istituzioni statali hanno nei loro portafogli,
acquistati dai politici corrotti ed imbecilli ai
vertici di regioni,provincie,comuni ecc..per voler
coprire le ruberie ed i malaffari da loro eseguiti
con la complicità dei Capi-Bastone PD+L-L e loro
servi e padroni massonici delle lobbies mafiose!!
Si parla di PERDITE ASTRONOMICHE che fanno SALIRE
VERTIGINOSAMENTE il debito pubblico con la sicura
inutilità di tutti i sacrifici che i vigliacchi ai
governi dell'incapace capo del partito unico PDLL
(Partito Dei Ladri Legalizzati)napulitane ha di
fatto imposto agli italiani onesti che stanno solo
pagando per niente ANZI per mantenere,come ESCORT
DI LUSSO,i tanti furbi politicanti privilegiati con stipendi e pensioni d'oro(i Monti,Letta,Amato,
Alfano,Bindi,Finocchia,Prodi,Casini,Bersani,Bondi,
Santadechè,Gelmini,Fitto,Boldrini,Grasso,ecc..)!
Questo mentre l'italia e gli italiani onesti sono
di fatto falliti e CI PRENDONO IN GIRO A DIRE CHE
LA CRISI STA FINENDO E CON L'AUMENTO DELLE TASSE
E SACRIFICI (nostri!! E NON I LORO) IL PAESE SI
STA SALVANDO!!
Io sto togliendo tutti i risparmi dalle banche e li sto mettendo sotto il materasso!!
CON QUESTI LADRI IN GIRO NON C'E' DA FIDARSI!!
I loro tesori e tesoretti, rubati agli italiani,
li hanno messi già al sicuro nelle loro banche
mafiose dei paradisi fiscali!Ma NOI LI TROVEREMO E
LI CONFISCHEREMO, costringendoli alla fame e tanta
disperazione come oggi sono gli onesti cittadini!!
Forza M5*!!

peppino . Commentatore certificato 28.10.13 12:43| 
 |
Rispondi al commento



Italia, governo smentiva mentre Nsa spiava 46 milioni di telefonate

Roma - Il governo italiano ha sempre rassicurato il suo popolo che non ci sono stati atti di spionaggio ai danni del Bel Paese.

E mentre il premier Enrico Letta ha piu' volte chiesto spiegazioni all'amministrazione americana sullo scandalo Datagate, ecco che e' arrivata un'inquietante versione fornita dal sito Cryptome: in Italia l'Agenzia di Sicurezza Nazionale Usa (Nsa) ha spiato 46 milioni di telefonate tra il 10 dicembre 2012 e l’8 gennaio 2013. Piu' precisamente: 46 milioni di “metadati” telefonici (numero di telefono chiamato, identita' del ricevente e del chiamante, durata della telefonata). E' quanto emerge da un’analisi del programma della Nsa «Boundless Information», rivelato per prima a giugno dal britannico Guardian, in cui su una mappa del mondo gli 007 elettronici americani riuscivano a quantificare il flusso di informazioni tracciate. Complessivamente, secondo Cryptome, le telefonate spiate in un mese dalla Nsa siano state 124,8 miliardi in tutto il mondo, inclusi anche gli Stati Uniti.

Le dimissioni sono obbligatorie anche e soprattutto dopo che Letta è andato a Washington

eleonora . Commentatore certificato 28.10.13 12:37| 
 |
Rispondi al commento

io amo il trentino alto adige e quella terra bellissima ma sarà ora in futuro che anche a loro venga tolta ogni autonomia!!!così come ad ogni regione a statuto speciale!!speciale de che??autonomia de che???e noi altri chi siamo??non speciali?non autonomi??da nord a sud,una vergogna unica!!
andiam avanti dai e in alto i cuori!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato 28.10.13 12:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo sia arrivato il momento per il movimento, di fare il salto di qualità , continuare solo nelle denunce via web , non fa crescere il movimento, ed anzi comincia a portare il lettore ad una sorta di stanchezza nel leggere sempre le stesse cose , per questi c'e' il concreto rischio che il movimento abbia un pesante crollo elettorale, se non adesso entro qualche mese il movimento deve abbandonare la sua anima corsara , e deve cominciare a proporre a tutti, non solo al popolo del web , certo andare in trasmissioni televisive si corre il rischio , se non si hanno solide basi linguistiche, di perdere il confronto con i mestieranti della politica, ma ripeto è il momento di prepararsi alla battaglia del confronto diretto , bisogna dare alle persone che non usano internet, oppure lo usano solo per giocare , il gusto di sentirsi partecipi del movimento

giacomo Iazzetta, BOSCOREALE Commentatore certificato 28.10.13 12:30| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

..vince il Sidtirol... e ti credo!!! prendono soldi dallo Stato in cambio della fiducia al governo e qualche nome italiano nella toponomastica delle strade di Aosta.... la domanda però è: quando dichiareremo bancarotta la valle e il trentino chiederanno finalmente l'annessione all'austria ??

vito b. Commentatore certificato 28.10.13 12:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pare, dico pare,che in Trentino il M5S stia andando male Le iene sui forum si stanno gia avventando con inaudito desiderio di sangue. Io non mi scoraggio minimamente, tutt'altro.E' un ONORE essere perdente nelle eleziono locali.Questo è il segno lampante che il M5S non fa e non promette favori a nessuno. Lo ha detto, se mai ce ne fosse ancora bisogno, Beppe, seduto al bar a Bolzano(sotto ho riportato il link):"non sono venuto qui a chiedere voti".Sappiamo tutti che alle locali vincono e vinceranno sempre i boss dei partiti , chi ha fatto favori e che ne promette. La strada del cambiamento non è facile, si va avanti con difficoltà.Le politiche saranno il banco di prova decisivoO si vince o si toglie il disturbo agli italiani

mariuccia rollo Commentatore certificato 28.10.13 12:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, lo ripeto fino alla nausea.
L'italia deve recuperare la sovranità monetaria da parte della banca centrale, altrimenti siamo morti.
Ridiscutere il debito senza sovranità non serve a nulla, anche la Grecia lo ha fatto, e guarda che fine hanno fatto.

Marco Donati1963, roma Commentatore certificato 28.10.13 12:13| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.

ma vi rendete conto...

quelli del piddì stanno , sul fatto, stappando champagne per i risultati in trentino...

son fuori proprio...

pd al 22 per cento, et festeggiano...mah

vedremo in ambito nazionale, prevedo un 17 per cento.. e sono sempre di buon cuore:))

paoloest21 28.10.13 12:12| 
 |
Rispondi al commento

il fatto che il risultato elettorale in Trentino non stupisca più di tanto neanche noi,è la dimostrazione di quanto siano spazzatura i Media.
Ne fanno un evento quando un evento non è e il problema è che tanti abboccano!
Di Battista,di Maio,Taverna e company è ora che andiate all'attacco!

Paola L., Verona Commentatore certificato 28.10.13 12:12| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE, a quando una azione legale contro questi mostri che ci denigrano ogni giorno ?ENNESIMA DISINFORMAZIONE E PRESA IN GIRO : Gli ospiti di Myrta Merlino su LA7, INVITATI IN TUTTI I MODI a prendere in giro il M5S! Battute di CARBONE, PD, di MENICHINI direttore di EUROPA, PD, di LANZILLOTTA, ecc ecc, più la stessa MERLINO. POI, l'ennesima profezia : IL M5S sta cadendo, come sempre, perchè non è credibile, non serve a niente, è fatto di dilettanti incapaci, ecc.ecc. E.in più, la disinformazione elettorale : il M5S si è disintegrato in TRENTINO, rispetto alle precedenti amministrative...IN CUI IL M5S NON C'ERA !!! Propongo di aggiungere la sedicente giornalista leccalecca del PD, MYRTA MERLINO tra i nostri NEMICI PUBBLICI !!!

marco beato, scorzè - venezia Commentatore certificato 28.10.13 12:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono arrabbiato, infuriato, perché queste morti bianche di giovani omosessuali, in quella che dovrebbe essere la capitale, già da anni cittá rifugio di una grande maggioranza di omosessuali meridionali, che fuggono dai loro paesini per trovare un minimo di serenità a condurre le loro vite! Finiscono invece per ritrovarsi in quella meravigliosa cornice di un paesone allargato, ma ugualmente gretto e provinciale come é Roma! In realtà altro che Caput Mundi, lontanissima dall'essere una città europea, tanto meravigliosamente bella quanto immensamente invivibile datati i punti di vista! Ogni morte mi riapre le ferite che questa indegna popolazione mi ha inferto durante la mia infanzia ed adolescenza! Leggere di queste morti mi fa pensare di essere un "sopravvissuto" mi ripiomba nel ghetto gay romano, miserabile e squallido dei locali tristi come l'Alibi, l'Angelo Azzurro, le saune più squallide e tristi d'europa, quell'orrore di locale a più piani che ospita clientela "mista" regno di muccassassina e della reginetta incontrata di ex parlamentare, che nulla ha fatto ed ottenuto se non l'occasione di arricchirsi! A Roma la vita gay, i locali, le vie, trasudano "disturbi aggressivi" forse a causa del profondo squallore della tristezza in cui affogano! Si respira l'odio incamerato dal rifiuto della società che si riverbera nel disprezzo, nemmeno malcelato, che i gay provano l'uno contro l'altro, in un'aberrante finta farsesca solidarietà dei giorni subito dopo le tragedie! Anime colme di dolore e di ferite auto inflitte, nessun rifugio per le giovani succulente "novità", anzi occasione per perpetrare l'auto disprezzo, umiliando ed illudendo i sentimenti di questi giovani virgulti! Anche essi i gay specchio del marciume italiota piccolo borghese ipocrita e falso! Guai ad intraprendere un percorso di analisi non per curare l'omosessualità ma per imparare, come dovrebbero fare anche gli etero, ad amarsi per poter amare sopratutto in questa itaglia omofobica? Quante cretine...

Jan Niedzielski, Gallarate Commentatore certificato 28.10.13 12:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si si tante storie tante denunce e poi a ogni singola tornata elettorale perdiamo e perdiamo sempre, mi sa che il movimento è una causa persa.

Giacinto Raffaele Merlini Colucci, milano Commentatore certificato 28.10.13 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Questo articolo esprime semplicemente LA SACROSANTA VERITA' su tutto il processo di finanziarizzazione che è avvenuta con l'introduzione dell'euro nel nostro paese, è stato questo il metodo usato semplicemente per DISTRUGGERE l'economia Italiana fatta da medie e sopratutto piccole aziende che davano estremo fastidio ai giganti dell'economia europea (tedeschi) che così grazie alla politica dissenata e distruttiva, e alla finanza speculativa, hanno avuto spalancate le porte per entrare in Italia e godere di un egemonia economica incontrastata su tutto il territorio.

Adesso ne stiamo facendo i conti con tutta la superficialità e negligenza con cui ci siamo approciati a questo problema.

Max P., BG Commentatore certificato 28.10.13 11:59| 
 |
Rispondi al commento

Il papà e la mamma di Draghi sono morti in un incidente stradale quando aveva 14 anni...e se l'è cavata da solo nella vita...!!! Pochi sanno che è di origini baresi...Non è una cattiva persona conosco bene i suoi famigliari...Certo è diventato un tecnocrate.. ma credo che nella sua non facile posizione stia facendo tutto il possibile per avvantaggiare l'Italia..
Almeno dal suo punto di vista.. poi ognuno ha le sue opinioni nella vita.. Ma vi assicuro che sta agendo in buona fede...

Giovanni D., Bari Commentatore certificato 28.10.13 11:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusandomi per l'intromissione...PENSIERINO DEL LUNEDI' - Notizia:"Prete ubriaca ragazzino 12enne e lo violenta. Arrestato - è accaduto in una cittadina al Sud di Portland (Stati Uniti)".
Mi Auguro che Sua Santità Papa Bergoglio, contrariamente a quanto fatto dal suo predecessore Papa Ratzinger, lo scomunichi a vita !!!! PERSONALMENTE SONO PER L'EVIRAZIONE .... e senza ripensamenti !!!!
Grillino di Isernia

ALDO SUCCI - Isernia 28.10.13 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Ma ancora ci si stupisce che Repubblica e il Fatto scrivano articoli fotocopia contro il M5S? Sempre con la solita frode in malafede di paragonare i dati delle politiche a quelli delle amministrative / regionali?

Questi sono tutti asserviti, appena si toccano gli interessi della sinistra si coalizzano tutti sotto la grande bandiera rossa

Massimo Lafranconi, Lecco Commentatore certificato 28.10.13 11:42| 
 |
Rispondi al commento

guardate Beppe seduto all'aperto in un bar come un qualsiasi avventore.Quale politicante potrebbe fare cosi? Ne avete mai visto uno cosi? E
poi quello che dice.....
https://www.youtube.com/watch?v=shC_bHh6n1A#t=94

mariuccia rollo Commentatore certificato 28.10.13 11:41| 
 |
Rispondi al commento

LA PARTITOCRAZIA E LA BUROCRAZIA DELLO STATO, ALLEATI DA SEMPRE CONTRO GLI ITALIANI, HANNO FATTO GIA' LA LORO SCELTA:
- NON RISTRUTTURARE IL DEBITO PUBBLICO
- NON USCIRE DALL'EURO POICHE' LA BCE LI PROTEGGE
LA SOLUZIONE CHE LORO HANNO TROVATO AL RISANAMENTO E' SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI: L'AUMENTO DELLA TASSAZIONE SU CASA E RISPARMI, CON QUALCHE RITOCCO DI EMERGENZA ALLE ACCISE E ALL'IVA PER COMPENSARE IL CALO DI GETTITO DOVUTO
ALLA CONTRAZIONE DELLA SPESA DI FAMIGLIE ED IMPRESE.
SIAMO IN UNA GABBIA FISCALE VOLTA ALL'ESPROPRIO STATALE DELLA RICCHEZZA REALE E FINANZIARIA ACCUMULATA DA UNA GENERAZIONE DI QUELLA CLASSE MEDIA PRODUTTIVA CHE HA COSTRUITO L'ECONOMIA ITALIANA.
IL SACCHEGGIO E' ISPIRATO E GRADITO UN PO' DA TUTTI: I PARTITI, I GIORNALI, I GRANDI
INDUSTRIALI, I SINDACATI, LA CHIESA CATTOLICA ITALIANA E NATURALMENTE LA BUROCRAZIA STATALE, REGIONALE E COMUNALE, I SINDACI, GLI ASSESSORI E TUTTI COLORO CHE VIVONO DI SPESA PUBBLICA PARASSITARIA.
LA DOMANDA DISCRIMINANTE E':
CHI VIVE DELLE TASSE E NON PUO' FARNE A MENO PERCHE' NON SAPREBBE COME GUADAGNARSI IN PROPRIO IL REDDITO DI CUI VIVERE ?
IN ALTRI TERMINI: CHI E' REALMENTE PRODUTTIVO IN ITALIA E PUO' VIVERE ANCHE SENZA IL SUPPORTO DELLA SPESA PUBBLICA PARASSITARIA ? QUANTI SONO I PARASSITI IN ITALIA ?

Ugo Pass 28.10.13 11:39| 
 |
Rispondi al commento

Non si era detto che eravamo per l'abolizione delle Provincie e quindi mai ci sarebbero stati candidati del M5S per le provinciali? La coerenza è una virtù quasi come l'onestà, "te capì?" Se non abbiamo capito, gli elettori a cui ci potevamo rivolgere ce l'hanno fatto capire. Scusate il fuori tema, ma perché prestare il fianco in queste occasioni che potrebbero servire per far vedere la lungimiranza ...boh, mistero.

abitante 28.10.13 11:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Comunque, non so se ve ne siete accorti, ma è già chiaro chi sarà il prossimo presidente del consiglio.

Poteri forti e media sono tutti li a leccare il culo a Renzi.

Saluti


INUTILE CHE CI DANNIAMO TANTO!!!!!!

Ale 69 Commentatore certificato 28.10.13 11:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi associo a Simone Stellini
il risultato del Trentino Alto Adige non è una delusione per nessuno....la regione, che gode di statuto speciale, ha tutto l'interesse a mantenere i propri privilegi (anche perchè li mantiene bene e tutto funziona perfettamente nel rispetto del prossimo)....
ma gli italiani "tutti" guardano la TV la sera, dopo una giornata (per i fortunati) di lavoro estenuante,
se vanno in rete, lo fanno per rilassarsi...pochi per informarsi...

Beppe,
Parlamentari in TV!!!!!
hai gente valida e competente,
"il popolo" degli indecisi, DEVE comprendere

alnair gru, roma Commentatore certificato 28.10.13 11:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo
mi stupisce questo post.
L'Euro è una gabbia che ci sta affamando distruggendo la nostra economia.
Accettare gli aiuti della Bce significa accettare anche le "CONDIZIONALITA'" di Draghi.
Questo significherebbe per l'Italia oltre a rimanere chiusa in gabbia farsi mettere anche le catene mani e piedi dalla Troika.
Comanderebbero loro.
Già oggi lo fanno ma conserviamo comunque un parlamento ed un governo che in qualsiasi momento ci consentirebbero di uscire dalla gabbia.
Consegnarci alla Troika sarebbe la fine dell'Italia e la schiavitù del popolo italiano.
In un baleno si prenderebbero Enel, Eni, Finmeccanica, Poste, Alitalia, Porti, Aeroporti, Ferrovie, Autostrade...
Parlamento e Governo verrebbero di fatto azzerati.
Ci ritroveremmo sicuramente la Polizia europea a sedare i dimostranti...
L'OMT non è un aiuto, è la nostra fine.
C'è solo un modo per uscirne:
uscire dalla Gabbia, uscire dall'euro.
Riprenderci la sovranità monetaria.
Stampare le lire.
A quel punto il Debito pubblico finirebbe di essere un problema e potremo far rinascere la nostra economia ed il nostro Meraviglioso Paese.

Santo Nalbone 28.10.13 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Il governo Letta è consapevole di tutto questo. Per questo è stato il governo dei rinvii, in attesa che lo scoppio della crisi e il fallimento degli Stati dell’Europa del sud annulli tutti gli impegni verso i cittadini, inesigibili dentro i parametri europei. La legge finanziaria presentata si muove dentro questa stessa logica per rassicurare i risparmiatori prima del collasso. Più che un’aspirina per combattere il cancro è un sonnifero, ammesso che funzioni. Letta che ribadisce l’assoluta necessità della “stabilità”, minacciata dalla crescita del “populismo antieuropeo”, e Draghi che ritiene l’euro “irreversibile”? Entrambi parlano come persone informate dei fatti, cioè consapevoli dei rischi di quello che stanno facendo. Per Letta e simili, le riforme devono creare un “presidente” forte per reprimere l’inevitabile reazione popolare che verrà a seguito di ciò che stanno preparando. Draghi continua a fare alla Bce quello che ha fatto in Italia al tempo delle privatizzazioni bancarie, che sono divenute il veicolo delle speculazioni successive di Goldman Sachs & Co. Ha coperto la crisi del 2008 come governatore della Banca d’Italia scaricandone i costi sui risparmiatori e i cittadini. Oggi ripete l’esercizio alla Bce. L’uomo giusto al posto giusto. E pochi ricordano che nella sua tesi di laurea svolta con Federico Caffè affermò, ben prima del disastro, che l’euro non si doveva e non si poteva fare.

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=12515

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 28.10.13 11:26| 
 |
Rispondi al commento

stanno preparando il nuovo gabellota.ce lo sorbiremo per i prossimi 20 anni.sempre che l'italia continui ad esistere per i prossimi 20 anni.si chiama matteo renzi.se non ci organizzeremo seriamente per opporci,i giochi sono già fatti.smettiamola di fare la cronistoria giornaliera della nostra malattia e,cominciamo a pensare a curarci seriamente.beppe,mi permetto di darti un consiglio:contatta tutti quelli che possono aiutarti.ti faccio alcuni nomi poi,fai tu:giulietto chiesa,paolo barnard,landini,ferrero,di pietro,ingroia.....insomma basta continuare con la puzza sotto il naso.in fin dei conti qualunque italiano ha sofferto di qualche raffreddore.l'importante è tenere fuori quelli che trasmettono le malattie.

vito asaro 28.10.13 11:26| 
 |
Rispondi al commento

DOPO IL PADRE NANO, LA FIGLIA ROSPA.

G.F. 28.10.13 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Nel frattempo Myrta Merlino su la7 si sta esibendo in un esercizio di leccaculismo da far impallidire Del Debbio. Vi cito solo una frase: "Insomma...la Leopolda è stata un trionfo prima del trionfo!". Che schifo!

Alberto A. Commentatore certificato 28.10.13 11:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la rivoluzione 5 stelle deve partire dal presupposto fondamentale il cittadino debole al centro di tutto il sistema solo cosi si può ripartire il voto deve essere predominanza del cittadino e la scelta del candidato a ogni posizione sia provincia regione nazione comuni il sistema adesso è controllato dalla economia finanziaria mondiale che ci comanda e impone candidati cosa illegale e schifosa della vecchia europa della signora merkhel dittatura ba nazioni e diktat imposta togliamoci le catene europa e banche il sistema creato fa schifo e affama il popolo italiano e non ho ascoltato mai il nonno al colle dichiarare queste disfunzioni politiche europee farà parte anche lui del sistema bildeberg.....che noi combattiamo del potere alle lobby e delle caste ai danni dei ceti deboli europei......cacciamoli via al più presto questi parassiti finanziari europei affamano i popoli del mondo.....

antony.gentile 28.10.13 11:22| 
 |
Rispondi al commento

*****

A PARTIRE DAL PROSSIMO 31 OTTOBRE, IL FISCO ENTRA NELLE VOSTRE BANCHE E CONTROLLA TUTTI I CONTI CORRENTI!

Controllo sui conti correnti: A partire del 31 ottobre il fisco entra in banca e raccoglie una montagna di informazioni sui nostri conti correnti, depositi titoli, carte di credito e cassette di sicurezza. Il provvedimento promosso dall'Agenzia delle Entrate si chiama "Modalità per la comunicazione integrativa annuale all’archivio dei rapporti finanziari".

http://economia.virgilio.it/tasse/controllo-conti-correnti-agenzia-delle-entrate-pubblica-decreto-operativo.html

Marco Sorgie 28.10.13 11:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'è ancora da aspettare molto per mandare ancora piu' ragazzi dei nostri in tv???????????

simone stellini Commentatore certificato 28.10.13 11:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FRODE E CORRUZIONE A FUKUSHIMA: LA CRIMINALITA' ORGANIZZATA COINVOLTA NEL RECLUTAMENTO DI "PERSONALE SPECIALIZZATO"


Informazione DI MICHEL CHOSSUDOVSKY
globalresearch.ca

Ciò che prevale è un camuffamento ben organizzato. Il disastro della sanità pubblica in Giappone, la contaminazione dell'acqua, dei terreni agricoli e della catena alimentare, per non parlare delle implicazioni economiche e sociali in modo più ampio, né sono stato pienamente riconosciute, né affrontate in modo completo e significativo da parte delle autorità giapponesi.

La crisi in Giappone, é stata descritta come "una guerra nucleare senza una guerra". Nelle parole del celebre scrittore Haruki Murakami:

"Questa volta nessuno ha sganciato una bomba su di noi ... Abbiamo impostato il palco, abbiamo commesso il fatto con le nostre mani, stiamo distruggendo le nostre terre, e stiamo distruggendo la nostra vita."

Molte relazioni e articoli della rivista Global Research hanno delineato i pericoli delle radiazioni mondiali derivanti dal disastro di Fukushima.

Questo disastro é ora sostenuto e aggravato dalla incompetenza di TEPCO e dal camuffamento politico da parte del governo Abe.

Fukushima e la Yakuza

C'è un'altra dimensione: il coordinamento della multimiliardaria operazione Fukushima di decontaminazione si basa sulla criminalità organizzata del Giappone, la Yakusa, che é attivamente coinvolta nel reclutamento del personale "specializzato" per compiti pericolosi. "La complessità dei contratti di Fukushima e la carenza di lavoratori, sono caduti nelle mani della yakuza, criminalità organizzata del Giappone, che hanno eseguito truffe nel mercato del lavoro per generazioni."
(Reuters, 25 ottobre 2013)

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 28.10.13 11:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

come previsto da paolo,il fatto quotidiano paragona al volo i risultati delle politiche di febbraio con le provinciali-regionali di adesso...ahahahahaha
giornalai!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato 28.10.13 11:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I media se ne guardano bene di chiarire il perchè delle votazioni nelle province di Trento e Bolzano e della loro autonomia,delle loro differenze con le altre provincie,dei contributi straordinari ad esse ecc.ecc..
Il popolo deve rimanere nella più completa ignoranza così che i politici potranno dire tutto quello che vorranno sull'esito delle elezioni solo nel loro esclusivo interesse di partito.
Le autonomie locali ,come al solito, avranno il sopravvento sui partiti tradizionali e sarà l'occasione per buttare fango sul nascente m5*.
Mi ci gioco la "sottana" se non sarà così.
I media si guarderanno bene dal dire che votare per le province autonome vuol dire portare i candidati vincenti nei consigli regionali!

oreste m******, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 28.10.13 11:10| 
 |
Rispondi al commento

..l'ultima perla di repubblica... il M5S perde 3 quarti di voti.... ma nel 2008 (ultime elezioni in trentino) il Movimento non era ancora nato.
evvai con la disinformazione

vito b. Commentatore certificato 28.10.13 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Siete un branco di BLA BLA casinisti e inconcludenti

Clara Manti, Pordenone Commentatore certificato 28.10.13 11:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'utilizzo che è stato fatto degli LTRO è scandaloso... ma non è colpa di Draghi... o meglio doveva essere fatto un controllo meticoloso sull'utilizzo dei capitali...

Se do 20 euro a mio nipote ... è colpa mia se si compra gli spinelli? o è colpa di chi dovrebbe controllarlo?.... forse istituendo una commissione sugli LTRO qualcosa si sarebbe fatto...

In relazione al resto sono d'accordo ..e finalmente trovo proposte ... non solo proclami da campagna elettorale...

Una sola cosa mi viene da chiedere se il M5S va al governo ha i c...i per mettere in pratica quello che è scritto in questo post?

Grazie

Pietro A M 28.10.13 11:03| 
 |
Rispondi al commento

beh però...lenta risalita del M5S in trentino...ora siamo al 6 x cento....insomma,un pò meglio!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato 28.10.13 11:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno Blog!!!
difficile cambiare la mentalita' ottusa ma un passo alla volta l'onesta' prendera' piede,quando anche gli ottusi incominceranno a sentirsi mancare la terra sotto i piedi....


http://webtv.camera.it/home

nel mentre...son in aula!!!
e di lunedi!!!!
miracolooooooooooooooo e solo perchè da quando c'è il M5S non possono solo farsi i azzi loro!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato 28.10.13 10:56| 
 |
Rispondi al commento

VOTATI ALLA MORTE

Il masochismo di un popolo si vede dalla sua strafottenza per tutto quello che gli accade intorno.
Forse non tutti hanno capito quale limite temporale abbia questa generazione o quella successiva prima che avvenga quello che avverrà.
I cambiamenti climatici e gli abomini della finanza stanno distruggendo terre e popoli.
Il limite per l'irreversibilità si avvicina pericolosamente e le previsioni si aggiornano costantemente.
Il popolo Italiano deve le sue ultime speranze di sopravvivenza all'esistenza del M5S.
Demagogia?
Non esistono al momento programmi da parte degli altri partiti politici che focalizzino l'attenzione sull'ambiente,sull'importanza delle energie rinnovabili,sui tagli alla spesa pubblica,su diversi modelli di crescita che escludono le grandi opere infrastrutturali e i finanziamenti alla guerra.
Nessun partito politico che si concentri su un ciclo dei rifiuti sostenibile,sui tagli ai costi della politica,sull'importanza di una discussione parlamentare che attui una vera democrazia.
Nessuno in Italia che si ponga problemi sull'Euro e sulle grandi manovre che stanno avvenendo da parte della banche mondiali per annullarci e renderci miserabili.
Nessuno che metta al centro dell'attenzione la scuola e l'istruzione o la mancanza di una stampa imparziale o di un'informazione scevra dai partiti politici.
Signori il giorno X si avvicina,ce ne sarà per tutti,poveri e ricchi,occupati e senza lavoro.
Avremo temperature fornaci nei prossimi dieci anni,moriremo tutti di cancro ai polmoni per l'incenerimento,la disoccupazione aumenterà,interverrà la troika e ci indebiteremo ancora di più?
Argomenti che manco sarebbero accennati senza il Movimento 5 Stelle tutto sarebbe giustificato come una viva e vibrante soddisfazione dal presidente del popolo dei babbei.

bruno pirozzi, napoli Commentatore certificato 28.10.13 10:56| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, non ci siamo.
1)L'unico modo per chiudere il "gap" di competitività è abbassare i salari o fare nuove forme di contratto di lavoro a basso costo (ed è la strada che vuole percorrere Letta, le cosiddette "riforme strutturali").
2) "Ristrutturare il debito" non vuol dire nulla, le problematiche che rendono insostenibile l'euro rimangono.
3) Sforare il deficit del 3% con un altro limite imposto dall'Europa è un modo per rendere temporaneamente meno pressanti i vincoli, non è una soluzione.

Ma perché non seguire la strada più semplice ed ovvia, cioè tornare alla sovranità monetaria???? Masochismo?
Consiglio questi video per informarsi:
http://www.ustream.tv/channel/m5s-simone-curini

Alberto A. Commentatore certificato 28.10.13 10:54| 
 |
Rispondi al commento

LA PARTITOCRAZIA E LA BUROCRAZIA DELLO STATO, ALLEATI DA SEMPRE CONTRO GLI ITALIANI, HANNO FATTO LA LORO SCELTA:
- NON RISTRUTTURARE IL DEBITO PUBBLICO
- NON USCIRE DALL'EURO POICHE' LA BCE LI PROTEGGE
LA SOLUZIONE CHE LORO HANNO TROVATO AL RISANAMENTO E' SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI: L'AUMENTO DELLA TASSAZIONE SU CASA E RISPARMI, CON QUALCHE RITOCCO DI EMERGENZA ALLE ACCISE E ALL'IVA PER COMPENSARE IL CALO DI GETTITO DOVUTO ALLA CONTRAZIONE DELLA SPESA DI FAMIGLIE ED IMPRESE.
SIAMO IN UNA GABBIA FISCALE VOLTA ALL'ESPROPRIO STATALE DELLA RICCHEZZA REALE E FINANZIARIA ACCUMULATA DA QUELLA GENERAZIONE DELLA CLASSE MEDIA PRODUTTIVA CHE HA COSTRUITO L'ECONOMIA ITALIANA.
IL SACCHEGGIO E' ISPIRATO UN PO' DA TUTTI: I PARTITI, I GIORNALI, I GRANDI INDUSTRIALI, I SINDACATI, LA CHIESA CATTOLICA ITALIANA E NATURALMENTE LA BUROCRAZIA STATALE, REGIONALE E COMUNALE, I SINDACI, GLI ASSESSORI E TUTTI COLORO CHE VIVONO DI SPESA PUBBLICA.
LA DOMANDA DISCRIMINANTE E':
CHI VIVE DELLE TASSE E NON PUO' FARNE A MENO PERCHE' NON SAPREBBE IN PROPRIO PRODURSI IL REDDITO DI CUI VIVERE ?
IN ALTRI TERMINI: CHI E' REALMENTE PRODUTTIVO IN ITALIA ?

Ugo Pass 28.10.13 10:53| 
 |
Rispondi al commento

caro beppe,ma veramente sei convinto di riuscire a trasformare 60 milioni di malati in medici?beppe,è impossibile.magari ti seguono quando spieghi loro la malattia ma,poi,vogliono i medici che li curino e,se non li trovano,si rivolgono ai fattucchieri.prendi atto della realtà.conosco i tuoi intendimenti e,sò,che sono nobili.cambia strategia se vuoi vincere.se vogliamo vincere.cerca i medici onesti.quelli che amano la medicina e che sono dediti ai malati.esistono.anche in italia.continuando cosi dove vuoi finire?dove vogliamo finire?al manicomio?

vito asaro 28.10.13 10:47| 
 |
Rispondi al commento

APPUNTO:

http://notizie.libero.it/

Ale 69 Commentatore certificato 28.10.13 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Quanto ci costa e ci è costata la casta dei politici .
Più di un milione gli occupati nella politica, per l’esattezza1.128.722 fra parlamentari, consiglieri, assessori, consulenti, collaboratori ( studio della Uil curato dal segretario confederale Guglielmo Loy. )
1.067 fra Parlamento e governo;
1.356 nelle Regioni;
3.853 nelle Province;
137.660 nei Comuni;
24.432 siedono nei Consigli di amministrazione delle aziende pubbliche
44.165 nei Collegi dei revisori e nei Collegi sindacali delle aziende pubbliche;
38.120 lavorano a “supporto politico” nelle varie assemblee elettive.
390.120 è l’esercito composto dai dipendenti e dai collaboratori dell’“Apparato politico” (dato stimato dalla Uil)
487.949 sono gli italiani pagati per incarichi e consulenze dalle aziende pubbliche.
I Cda dei quasi 7.000 enti e società pubbliche costano 2,65 miliardi di euro all’anno.
Mentre incarichi e consulenze costano oltre 1,5 miliardi.
Nel 2012 i ministeri hanno speso più di 200 milioni di euro per collaborazioni dirette.
La corte dei conti che ha stimato in 60 miliardi l’anno il costo della corruzione politica.
il totale della ricchezza degli italiani ammonta a 9448 miliardi( bollettino banca italia http://www.bancaditalia.it/statistiche/stat_mon_cred_fin/banc_fin/ricfamit/2010/suppl_67_10.pdf...) ma solo il 10 per cento degli italiani detiene metà della ricchezza di tutto il paese ovvero 4724 miliardi, più di due volte il debito pubblico , secondo voi chi sono questo 10% di italiani ?
Se riflettiamo su fatto che 1.128.722 sono quelli che vivono di politica oggi , e li moltiplichiamo per quanti politici si sono alternati negli ultimi 30 anni al governo , regioni province e comuni , allora il numero dei parassiti che si sono arricchiti con i soldi pubblici spolpando questa nazione diventa enorme , se non il 10% di cui sopra ci andiamo vicino .C'è da pensare che con il politometro , si possa davvero recuperare buone parte del debito pubblico .

ciro r., napoli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.10.13 10:32| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non capisco quali fossero le aspettative in Trentino - Alto Adige, una regione dove da DA SEMPRE dominano i movimenti autonomisti che elargiscono posti di lavoro, appalti e zuccherini vari.

Fossero le politiche capirei la delusione di prendere il 4/5% ma era prevedibile in un contesto locale, l'8/9% già sarebbe stato un risultato straordinario. A Trento il Pd è alleato con la lista autonomista tirolese che conta un 20%, vincono sempre loro.

A Bolzano quanto prende il Forza Italia? Meno di noi, un pò meglio farà la Lega che comunque lì è radicata in quanto partito secessionista. L'unico partito che di solito va bene è il Pd perchè è alleato storicamente con Svp anche se formalmente corre da solo.

Svegliatevi, a livello locale contano gli interessi e per ora in Trentino si sta bene, non c'è motivo di cambiare per loro e vanno avanti come hanno sempre fatto

Massimo Lafranconi, Lecco Commentatore certificato 28.10.13 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Il Trentino Alto Adige è storia a sé, lo sapevamo. A livello nazione però le cose cambieranno. L'obiettivo unico è e resta il 51%. Solo a quello dobbiamo puntare, e credo che ce la faremo alla grande. Ormai la gente ha capito.

Franca Milio Commentatore certificato 28.10.13 10:29| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Datagate

Perche' agitarsi tanto?
Dopo il Patriot Act tutti sudditi.

Anzi ad agitarsi si rischia di finire nei nuovi campi di concentramento di Obama.

Rassegnarsi od emigrare nei BRIC.
Copiare Depardieu e Snowden...

Fabrizio Salvini 28.10.13 10:29| 
 |
Rispondi al commento

mi spiace , ma da tempo ho previsto che il M5* sta andando male e il tragico è che va male per i suoi meriti , non per i suoi demeriti , Letta ossannato , Renzi osannato , Berlusconi che si comporta come se niente fosse avvenuto , dicono solo palle e raccolgono voti , la gente vota le palle non la verità , se dici che va male che matematicamente la situazione è spaventosa , ma poi arriva la TV e dice che siamo in fase di ripresa , allora la gente vuole credere nello stare meglio e vota chi dice che si sta meglio , poi anche se il giorno dopo si suicida , ma sul momento era felice . ma cosa pretendere da un popolo ignorante nei secoli e non per colpa sua ma proprio per 'merito' dei detentori del potere ? prima bisognerebbe scolarizzare l'elettore e poi farlo votare , invece sono secoli che si fa il possibile per seminare l'ignoranza e insegnare che 'tu non devi pensare , votami che penso io per te '

tino p. Commentatore certificato 28.10.13 10:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Promemoria settimanale per gli italioti


Ogni anno i sovracosti della pubblica amministrazione causati dalla corruzione sono di almeno 60-70 miliardi (RECORD D'EUROPA)

Il 50 % di tutto il malaffare dell'Unione Europea è in Italia !

Gli appalti pubblici in Italia costano mediamente il 40% in più della media europea !

Nella classifica della corruzione di Trasparency International anche nel 2012 L'Italia perde ulteriori posizioni finendo al 69°posto, alla pari con il Ghana e la Macedonia, in "aggravamento progressivo" e ulteriore calo di investimenti dall'estero.

L'Italia è l'unico paese al mondo con 3 mafie presenti sul proprio territorio !

Che fatturano ogni anno circa 150 miliardi (RECORD MONDIALE)

3 gradi di giudizio per tutti i processi sono UNA ANOMALIA ITALIANA (e il conseguente costo enorme per lo stato e/o elevatissimo numero di prescrizioni per i potenti e i colletti bianchi)

L'evasione fiscale è stimata a 120/140 miliardi l'anno, RECORD D'EUROPA

Il 50 % della ricchezza privata (che ammontava nel 2011 a circa 8600 mil. di Euro cioè PIU' DI 4 VOLTE il debito pubblico) è nelle mani del 10 % della popolazione! (Senza contare i capitali non tracciabili nè direttamente nè indirettamente)

L'andamento del PIL italiano negli ultimi 15 anni (da ben prima della crisi) è tra i peggiori del mondo, esclusi i paesi in guerra (dichiarata)
Ancora nel 2012 l'OCSE ha ricordato che l'Italia non cresce per l'eccessiva corruzione ed evasione fiscale.
E nonostante la pressione fiscale ormai tra le più alte del mondo il debito pubblico continua ad aumentare.

Ma di questa mattanza quotidiana sui mass-media italiani non se ne ha percezione

Forse perchè sono controllati da LORO...?

(video)


http://www.youtube.com/watch?v=rEPJ5x6hW8o


Dalla Gabanelli di Lunedi 21/10/2013 si affermava che un eventuale ritorno alla lira svaluterebbe i nostri conti del 30%. Dopo la svalutazione che ci siamo beccati con il passaggio dalla lira all'euro, ci dobbiamo aspettare un altro bagno di sangue ?

2) Ma il m5s non è contro le provincie ? Se non ricordo male alle ultime votazioni non candidammo neppure un rappresentante. Perchè ne abbiamo presentati 2 alle provincie di Bolzano e Trento ? Qualcuno mi spieghi

Enrico D'Ascenzo 28.10.13 10:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.
buondì!

solo per curiosità

http://www.elezioni-2013.provincia.tn.it/Risultati/Coalizioni/000538.html

adesso aspettatevi una marea di de profundis per il m5s nei media...

se ne accorgeranno in seguito...

paoloest21 28.10.13 10:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TUTTO E' UNA BANCA

La funzione primaria di una banca è quella di trasferire soldi dai risparmiatori benestanti a famiglie ed imprese che necessitano di prestiti ed iniezioni di liquidità per determinate attività.
In effetti la banca è un semplice intermediario i cui ricavi sono il frutto di una serie di costi che la banca applica ai suoi clienti per una serie di servizi forniti.
Fin qui tutto bene.
Ma che succede se la banca raccoglie soldi dai risparmiatori e li investe personalmente in operazioni rischiose come ad esempio i derivati?
Quale autorità controlla che la banca dia i giusti prestiti a chi ne ha davvero bisogno?
Chi ripaga i risparmiatori se la banca è collusa in operazioni finanziarie,tipo quelle immobiliari che hanno avuto come risultato fallimenti bancari e operazioni di nazionalizzazione dove i cittadini hanno ripagato i costi di tali catastrofi?
La banca è diventata un organo supremo decisionale.
Un ente che non può fallire ma può farti fallire.
I prestiti di milioni di euro vengono rilasciati a chi non ha neanche la garanzia per ripagarli ma un misto di politica finanziaria può autorizzare enormi esborsi di danaro pubblico favorendone uno e condannandone molti.
La banca non è più un ente privato ma un mezzo dei governi per ricattare i cittadini traendone il massimo dei ricavi,una tassa strisciante ed onnipresente che drena ulteriori risorse alla comunità mascherandosi da salvatore.
Tutto è banca e tale termine è ormai sinonimo di lobby finanziaria,intoccabile ed inviolabile,mezzo di persuasione del regime che identifica attraverso un rating chi debba essere ricco e chi invece debba morire povero pur avendo le capacità per ripagare il debito.
La soluzione è creare delle vere banche,piccole e distribuite in modo da annientare quelle grandi che ormai fanno cartello peggio della droga in Columbia.
La banca è essenziale ma senza risparmiatori è un negozio vuoto non sottovalutiamo il nostro potere.

bruno pirozzi, napoli Commentatore certificato 28.10.13 10:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Allora visti i risultati in TRentino alto adige aveva ragione Santoro circa 300


SVEGLIA SVEGLIA SVEGLIA SVEGLIA

ANDREA ., genova Commentatore certificato 28.10.13 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,

visto i risultati in Trentino, lo vuoi un consiglio da amico?

Lascia morire questo paese nella merda, lascialo marcire, lascialo impoverire, prendi un aereo e ritirati in un posticino al caldo e goditi in tranquillità la vita.

Gli italiani meritano solo la merda! Sono dei coglioni, teste di cazzo, analfabeti, ignoranti.


Ale 69 Commentatore certificato 28.10.13 10:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

da facebook

Pietro Ancona
Trattati come servi fastidiosi

Una delegazione di nove deputati del Parlamento Europeo in missione negli USA per verificare la storia dello spionaggio ha chiesto di parlare con il Capo della Cia il quale ha rifiutato l'incontro. Li ha fatti parlare con il suo consulente,....
http://www.agi.it/estero/notizie/201310280739-est-rt10005-lo_scandalo_datagate_in_italia_spiate_46mln_telefonate_in_un_mese

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 28.10.13 10:03| 
 |
Rispondi al commento

ciao paolo.dal trentino piove merda..e poi dicono di sentirsi tedeschi..vergogna!!!verrà il tempo di togliere ogni privilegio e autonomia!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato 28.10.13 09:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non posso che concordare con il post non ci rimarranno neppure le mutande. Siamo governati dagli stranieri che ovviamente fanno i loro interessi. Dobbiamo riprenderci il nostro futuro.

eleonora . Commentatore certificato 28.10.13 09:58| 
 |
Rispondi al commento

in trentino niente di nuovo sotto il sole, la tv ha svolto egregiamente il suo lavoro, i politici hanno ricattato le masse, con assunzioni distribuzione di incarichi promesse di rivedere le loro pensioni, ricoveri garantiti e tutto cio che gia conosciamo e che fa si che la nostra penisoletta vada a puttana,
Io personalmente spero che l'italia faccia al più presto la fine della grecia, azzerate tutte le cariche, amministrazioni pubbliche comprese, la rai, tutti in liberta, ovvero trovatevi la maniera di sopravvivere da soli, senza più pretendere di vivere alle spalle dei veri lavoratori,
se non succedera, rassegnamoci ad una lenta agonia, e nel giro di qualche anno ci troveremo nelle condizioni di Senegal o costa d'avorio

graziano ., pisa Commentatore certificato 28.10.13 09:56| 
 |
Rispondi al commento

Ovviamente i nostri politici al riguardo sono in riverente silenzio. Chiediamo l’annessione alla Francia.

(ANSA) 22 ott - Troppo Tedesco, troppo forte. È così che Arnaud Montebourg, Ministro dell'industria francese, ha definito l’euro nel corso di un’intervista al quotidiano Le Parisien. Secondo il politico, la banca centrale europea dovrebbe spingere al ribasso la moneta unica per rendere i prodotti “made in Europe” più competitivi.
“Chiediamo alla banca centrale di fare quello che fanno tutti i governi, regolare i tassi in base ai nostri interessi. L'euro è troppo costoso, troppo forte e un po’ troppo tedesco”, ha dichiarato il Ministro, “dovrebbe essere un po' più italiano, francese o più semplicemente più europeo”.

eleonora . Commentatore certificato 28.10.13 09:55| 
 |
Rispondi al commento

Chi avrà ancora un lavoro, chi avrà dei risparmi, chi avrà dei beni immobiliari dovrà essere spremuto per pagare i debiti e facendolo consumerà di meno, ma così le aziende produrranno di meno e licenzieranno di più oltre che delocalizzare, e questo farà incassare meno tasse, ciò comporterà aumenti fiscali emormi fino ad arrivare al normale punto di arrivo:il default e la ristrutturazione.

eleonora . Commentatore certificato 28.10.13 09:53| 
 |
Rispondi al commento

e anche dal trentino nessuna nuova.ormai spero solo nei francesi.sperare negli italiani è tempo perso.ma anche il movimento.viviamo nel sogno.non siamo in grado di fare analisi.di mettere in campo una strategia ben precisa.sappiamo che,il nemico,è potente,ricco e ben armato e cosa contrapponiamo?la nostra illusione?va be credo sia inutile continuare a tritare sempre le stesse cose:SENZA ORGANIZZAZIONE E GENERALI VALIDI NON ARRIVEREMO MAI A NIENTE.

vito asaro 28.10.13 09:50| 
 |
Rispondi al commento

Beppe,

visto i risultati in Trentino, lo vuoi un consiglio da amico?

Lascia morire questo paese nella merda, lascialo marcire, lascilao impoverire, prendi un aereo e ritirati in un posticino al caldo.

GLi italiani meritano solo la merda!

Ale 69 Commentatore certificato 28.10.13 09:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'opzione usciamo dall'euro non è + fattibile.
Se usciamo dall’€ i titoli di stato crollano sul mercato … e questo è un dato di fatto che abbiamo messo comunque in preventivo … cioè si distruggono 900 miliardi di € di ricchezza … ma oggi se ciò accadesse … fallirebbero tutte le banche … perché i geni cioè le banche … hanno accumulato negli ultimi anni oltre 400 miliardi di € di titoli di stato nel loro portafoglio e capite che una perdita del 30% … implicherebbe un buco di 120 miliardi di €.


Se ce ne fossimo andati dall’€ … nel 2011 … i titoli in portafoglio erano 170 … quindi la perdita di 50 e non di 120, inoltre il nostro potere contrattuale era molto maggiore, perché la grande parte dei 230 miliardi di € di Btp accumulati dalle nostre banche sono stati venduti loro da quelle francesi e tedesche. Quindi capite bene … che la strada che ci hanno fatto prendere … è segnata … e più passa il tempo e più il nostro debito sarà detenuto dalle nostre banche e maggiormente saremo incatenati … dovendo essere spremuti a livello fiscale e sociale.

eleonora . Commentatore certificato 28.10.13 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Provinciali Trento: coalizione csx al 60%, M5S al 5%

Provinciali Bolzano: stravince la SVP, M5S al 3%

Andrea R.R., Milano Commentatore certificato 28.10.13 09:43| 
 |
Rispondi al commento

per una nuova legge elettorale, penso che la cosa piu importantei siail farla a doppio turno (naturalmente anche con l'introduzione delle preferenze).

senza il doppio turno, visto che glis chieramenti politici sono vari e non si puo' negare a nessuno di qeusti di potersi candidare, ci si ritroverebbe sempre nel punto in cui siamo.

carlo 28.10.13 09:42| 
 |
Rispondi al commento

Wolfgang Munchau oltre che dire che i politici italiani hanno preso la decisione di non chiedere aiuto all’Europa, non svalutare internamente e non ristrutturare il debito pubblico e che questo non è razionale per il loro popolo" aggiunge anche che non hanno scelto neanche di uscire dall'euro. Quando si scrive svalutazione interna o recupero attraverso le riforme di un 20% di competività, bisogna anche spiegare cosa significa. Tanto per essere chiari "svalutazione interna" e "riforme per recupero della competività" vogliono dire riduzione dei salari e/o perdita di un numero significativo di diritti, ad esempio contratti che possono essere interrotti in qualsiasi momento, senza tutela della malattia, senza ferie ect.. Questo è il costo della nostra permanenza nella moneta unica. Ovviamente tutto questo potrebbe non essere sufficiente perchè come dicono studiosi di economia, aree economicamente non omogenee NON possono avere la stessa moneta. Da qui la domanda al movimento 5 stelle/Beppe Grillo, quale sarebbe la vostra soluzione? E non mi dica la fesseria del referendum, lo sa meglio di me che certe decisione vanno preparate in segreto e decise in un weekend.

Giorgio C., Roma Commentatore certificato 28.10.13 09:40| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno blog,qui caffè a 5 stelle!!possono metterla come vogliono ma vinciamo noi.M5S senza se e senza ma!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato 28.10.13 09:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per dirla in maniera prosaica, potremmo chiederci: ALLA LUCE DELLA DEVASTAZIONE ECONOMICA INTERVENUTA, PERCHE MAI L’ECONOMIA ITALIANA, NEI PROSSIMI 4 ANNI, DOVREBBE CRESCERE IN MANIERA BEN PIU’ SOSTENUTA RISPETTO A QUANTO AVVENUTO NEI PRIMI 8 ANNI DEL SECOLO, IN CONDIZIONI IMPARAGONABILI RISPETTO ALLE ATTUALI?

La risposta è semplice. Ossia non esiste nessun elemento che possa confermare i livelli di ottimismo profusi dal governo, posto il fatto che, l’Italia, in questa crisi, ha perso anche una buona parte della capacità di reazione ad agganciare cicli economici favorevoli, ancorché indotti da altre economie trainanti.

In altre parole, a parer di chi scrive, l’Italia si trova a vivere un’epoca di declino economico e sociale di lungo periodo, dalla quale uscirne non sarà affatto facile, se non impossibile, permanendo simili condizioni.

In una situazione come quella descritta, con un cambio non rappresentativo dei caratteri di debolezza strutturale dell’economia italiana, un'inversione di tendenza, verosimilmente, sarà del tutto improbabile.

Nella condizione attuale, l’ipotesi che appare più verosimile è quella secondo la quale l’Italia si troverà ad alternare periodi recessivi, con periodi di bassa crescita (stagnazione), in un percorso altamente allarmante e distruttivo che determinerà:

Declino inarrestabile del sistema produttivo manifatturiero italiano;
Aumento della disoccupazione e crescita del paese impensabile per molto tempo;
Impoverimento continuo delle famiglie, della classe media e poi anche degli altri;
Collasso del welfare attuale perché insostenibile.

alberto paci, alberto_paci@libero.it Commentatore certificato 28.10.13 09:39| 
 |
Rispondi al commento

- La colpa e' di mafia, camorra, politica, sprechi, stipendi stellari ecc..(come se prima dell'avvento dell'euro non ci fossero). Qualcuno mi spieghi perché sarebbero questi i motivi (cmq deprecabili e doverosamente da combattere ed estirpare) che hanno stravolto la bilancia dei pagamenti dei paesi europei (in pratica soldi che escono ed entrano in un paese, sia per effetto degli scambi di merci, sia per i movimenti di capitali dovuti a investimenti produttivi e dei trasferimenti diretti. Si vede bene come (basta guardare un qualunque grafico della bilancia dei pagamenti dei paesi europei), subito dopo l'ingresso nell'€uro, la Germania sia andata nettamente in attivo, mentre tutti gli altri paesi sono andati in deficit mentre prima era quasi l'opposto (e la germania era in deficit).
- Poi qualcuno mi spieghi perché - sempre se il problema e' mafia camorra politica sprechi ecc..perche' l'europa non fa nulla, visto il potere che ha "ce lo chiede l'europa" viene ratificato solo quando si tratta di tassare e deprimere pensioni stipendi e risparmi e non quando c'e' da combattere le storture che avete denunciato?

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.10.13 09:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Appare sempre più evidente che agli italiani non sia bastata l’esperienza … del Professor Monti … ora avrebbero anche grande piacere ad essere i soggetti di una bella patrimoniale …
… se non c’è l’austerità rischi che non ti paghino più lo stipendio se sei dipendente pubblico e la pensione … e intanto … lo stipendio cala e la pensione scende …
… se non c’è l’austerità rischi che non ti rimborsino i Bot … e intanto ti applicano l’imposta di bollo allo 0,20 mentre era allo 0,15 …
… se non c’è l’austerità rischi che la tua banca fallisca … e intanto ti aumentano le tasse sulle case e sui consumi …
… se non c’è l’austerità rischi che si esca dall’€ … e intanto le aziende chiudono a decine di migliaia e la disoccupazione va alle stelle …
… ed ora riescono anche a far credere che la Troika e la Merkel sono la soluzione e la patrimoniale è bella.

eleonora . Commentatore certificato 28.10.13 09:32| 
 |
Rispondi al commento

Leggo dell'ennesimo ragazzo gay che si suicida e chissá perché mi ritornano in mente le feci prodotte dall'aberrante giovanardi di merda e subito mi viene da ricordarmi del povero Cucchi, vittima di una delle più volgari e stupide leggi italiote, di quelle riempi carceri come se all'epoca il problema della sovrappopolazione di questi non fosse già così incancrenita? Rifletto sulla legge anti-omofobia e mi ricordo che non sia stata approvata, e non posso non pensare che siano tutti degli ASSASSINI e che questa tragedia é anche e sopratutto colpa di questa marcia-inconcludente-immorale-vergognosa-egotica-presuntuosa-arrogante casta politica! Nulla fanno per il bene dei loro cittadini, ma questo sangue deve ricadere su tutti coloro che continuano a votarli, collusi e mafiosi al sistema, tutto questo dolore si deve ridistribuire nelle vite di questa marmaglia giovanardesca, é giusto che paghino gli italioti con i loro 8milioni e passa di indigenti e i circa 10milioni di analfabeti! Voi italioti vi meritate i crocetta con stipendio superiore al Presidente degli Stati Uniti d'America, il peggior PdR nella storia repubblicana, i politicanti fra i più corrotti e cari dell'intero pianeta, inconcludenti ipocriti e falsi a cui avete perdonato tutto, concesso l'inverosimile! Queste morti ricadano su tutti voi come una maledizione che colpisca i vostri figli, espressione geografica del cazzo, siate tutti stramaledetti!

Jan Niedzielski, Gallarate Commentatore certificato 28.10.13 09:24| 
 |
Rispondi al commento

Il 31 % degli italiani pensa che l’intervento della Troika (Fondo Monetario Internazionale, Banca Centrale Europea e Commissione Europea) sui nostri conti sarebbe una salvezza;
il 68% vorrebbe Angela Merkel come nostro premier.

Che epoca terribile
quella in cui degli idioti governano dei ciechi Shakespeare

eleonora . Commentatore certificato 28.10.13 09:23| 
 |
Rispondi al commento

Alle prossime elezioni se non ci evolviamo e troviamo veramente la chiave per scardinare l'attuale "banda bassotti" ho paura che faremo un buco nell'acqua. Sono mesi che vedo il movimento avvitarsi su se stesso.

fabio m. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.10.13 09:22| 
 |
Rispondi al commento

"Non c’é nulla di male nel fatto che sia la banca centrale a sottoscrivere debito pubblico. Anzi è diritto di un popolo sovrano e della sua banca centrale ricorrere a tutti gli strumenti di politica economica e monetaria a seconda della fasi del ciclo, incluso il potere di "monetizzare" il debito stampando moneta."

----------------------------------------------------

belle parole ma se non si tappa prima la falla che ci fa perdere (tra sprechi, ottusita', incapacita', corruzione e malavita in generale) ogni anno decine di miliardi (per non dire addirittura centinaia) di euro, e' come cercare di riempire un buco nella sabbia. anzi, siccome gran parte dei soldi che passano dalla PA finiscono in mani losche, con la continua immissione di denaro e senza risolvere i problemi nostri personali italiani si foraggerebbe solo la malapolitica e il malaffare.

per questo che la bce e l'europa piu' di tanto non possono fare, e il ritorno alla sovranita' monetaria porterebbe solo danni, avendo dei falsari wanna marchi al potere. farebbero dei danni che altro che la crisi, roba da scatenare delle guerre (interne, civili, e con altri stati).

e questo in europa lo hanno capito, per questo i paesi virtuosi si oppongono ai titoli di stato europei. e tremano per un possibile eventuale ritorno di berlusconi al governo.

carlo 28.10.13 09:14| 
 |
Rispondi al commento

secondo favialaqualunque io sarei un bue che segue senza criterio beppe grillo
se io sono un bue lei, sig favialaqualunque e' un porco ....piddino, leccaculo dei predatori di futuro.
lei fa schifo come politico anzi colitico, fa venire il mal di pancia......fa cagare

Ottaviano Augusto Commentatore certificato 28.10.13 09:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buon giorno blog!
Buona giornata agli Stellati!
Nik,ho letto solo ora:hai ragione è più delicato,meglio smack,meno sensuale e più da stellato!
Credo che mi perdoniate vero?Poi... fra amici non ci sono problemi!

oreste m******, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 28.10.13 09:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Comunque, non so se ve ne siete accorti, ma è già chiaro chi sarà il prossimo presidente del consiglio.

Poteri forti e media sono tutti li a leccare il culo a Renzi.

Saluti

Ale 69 Commentatore certificato 28.10.13 09:08| 
 |
Rispondi al commento

Ot

TOGLIERE IL SANGUE ALLA POLITICA X RIDARLO ALLA NAZIONE

Il Fatto Quotidiano pubblica oggi una notizia su quante persone lavorano in politica e x la politica sono più di 1.000.000

Ora è chiaro che non è l'unico problema, ma la politica è potere, ed il potere nelle mani dei disonesti crea corruzione.

Il giornalista dicendo che c'è gente che non ha mai lavorato dice una cosa sacrosanta, è diventato un mestiere che si alimenta di denaro pubblico.

Non ci possiamo più permettere questo esercito
di persone che vivono con i soldi pubblici.

Il M***** ha iniziato a dare l'esempio anche su questo combattendo questo sistema, ha già iniziato a farlo con la riduzione degli stipendi
e questo sarà un beneficio x la nazione

Sono convinto che dalla cancellazione delle province ci sarà un risparmio x questo paese non solo x la diminuzione dei costi ma anche xchè riducendo i centri di potere diminuirà la corruzione.

Forza M***** cambiare si può

saluti a tutti da nessun copy

nessun copy 28.10.13 09:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lunedì 28 ottobre un imperdibile Salvatore Tamburro ospite a Piazza Pulita su LA7.

-salvo imprevisti-

http://salvatoretamburro.blogspot.com/

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 28.10.13 08:59| 
 |
Rispondi al commento


Portogallo, l'autunno caldo in piazza contro l'austerity. Protestano anche le forze dell'ordine
Decine di migliaia di persone hanno manifestato oggi a Lisbona e in altre citta' del Portogallo contro le politiche di austerity del governo di centrodestra. I manifestanti si sono riuniti nel centro storico della capitale e poi si sono diretti in direzione del Parlamento. Gli striscioni portati in piazza criticavano le nuove misure di rigore per rispettare i parametri imposti dalla troika Ue-Bce e Fmi in cambio di un prestito di 78 miliardi di euro.
Cortei anche a Porto (nord) e in altre decine di principali citta' del Paese. Nelle prossime settimane sono previste nuove manifestazioni. I sindacanti hanno anche proclamato una serie di scioperi nel settore pubblico. Sindacati e partiti di opposizione sostengono che le misure di austerita' decise dal governo di centrodestra di Pedro Passos Coelho siano "un fallimento" perché hanno determinato maggiore disoccupazione e poverta', con tagli di posti e stipendi nella pubblica amministrazione e nelle pensioni. Inoltre, non avrebbero diminuito il deficit che ha raggiunto il 131,4 % del pil.
Quelle odierne sono il terzo gruppo di manifestazioni contro governo e Troika dopo quelle del 15 settembre 2012 e del 2 marzo scorso. Per novembre sono previsti diversi scioperi, dopo quello attuato ieri dai dipendenti delle Poste (anche contro la privatizzazione della societa' pubblica CTT). L'8 sara' la volta dei dipendenti pubblici, il 9 di quelli del settore trasporti e
comunicazione.
Ma la protesta interessera' anche le forze dell'ordine e l'esercito: l'associazione nazionale dei sergenti delle forze armate ha annunciato una manifestazione di protesta per il 12 novembre a Lisbona; un'altra protesta, sempre nella capitale, e' stata annunciata per il 25 successivo dall'Unione delle forze dell'ordine.
Il bilancio approvato dal governo prevede una manovra di 3,9 miliardi di euro, pari al 2,3% del pil necessaria – secondo Passos Coelho - per

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 28.10.13 08:57| 
 |
Rispondi al commento

Adesso pure deli ubriacconi ci danno.

Io comincio a sparare.
VAFFANCULO!

Ale 69 Commentatore certificato 28.10.13 08:55| 
 |
Rispondi al commento

ma come può sopravvivere una nazione dove poche persone debbono mantenere una famelica maggioranza?in italia si vive di politica(più di un milione di persone direttamente),di sindacato,di informazione,di burocrazia,di nulla.e nelle altre nazioni?è la stessa cosa.camuffano con un pò meno parassitismo e un po meno ruberie ma...siamo li.è il modello che non funziona più.è stato bello finchè è durato adesso,crolla.inventiamoce uno nuovo(se non vogliamo rispolverarne qualcuno noto)altrimenti siamo perduti.e basta con le cazzate del tipo:bisogna attrarre gli investimenti esteri.chi sono questi investitori esteri?dei santi che hanno a cuore il destino delle nostre famiglie?continuiamo a girare attorno al problema.ci siamo ridotti come i frequentatori dei bordelli dopo la loro chiusura.basta.li hanno chiusi.non si può continuare a fingere che ci siano ancora.

vito asaro 28.10.13 08:43| 
 |
Rispondi al commento

questa europa e questa moneta truffa sono serviti a distruggere l'economia italiana
era ed è questo l'obbittivo del britannia
l'italia 6 o 5 potenza economica mondiale,
dava e da molto fastidio ai crucchi e altri compagni di merende elitarie
risultato: in 2 anni sono riusciti a fare chiudere 32.ooo aziende e il trend è ancora molto alto;
6 milioni di disoccupati,
9 milioni di famiglie che stentano ad arrivare a fine mese

ma come si fa a pensare che l'euro fa bene all'italia?
ma quelli che lo pensano o sono(e lo sono)criminali o sono dei deficenti

questi dati sono oggettivi e la macabra realtà derivata dall'entrata nell'euro.

draghi non è mago silvan e non frega nessuno di quelli che lo hanno messo in quella carica,
anzi continua a fare passo passo il compitino impartito dai suo maestri.

draghi è un traditore,comprato e venduto alle elite che fa il gioco sporco per altri.
chi pensa diversamente è un illuso.

la ns salvezza è solo quella di abbandonare l'euro e l'europa,che con questi presupposti è nata x distruggere le diversità e schiavizzare a livelli cinesi i popoli con salari da fame.

ma come è mai possibile che 99% si faccia inculare dall'1% ?????????

orlando g., torino Commentatore certificato 28.10.13 08:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo Banca Marche ecco l'elenco delle 12 banche italiane commissariate da Banca d'Italia

Dall'inizio del 2013 sono ben 8 gli istituti commissariati. Erano solo 4 a fine del 2012.

Alla fine il conto lo pagheranno dipendenti e vecchi azionisti che pagheranno i dissesti provocati in passato da manager che in realtà piccole hanno spesso fatto il bello e cattivo tempo. Credito facile agli amici spesso fuori dal territorio in cui opera la banca senza essere sottoposti a controlli. Veri e propri dominus che indisturbati hanno mandato al tappeto le banche che guidavano. Loro di certo non pagheranno il conto.

http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2013-10-27/dopo-banca-marche-ecco-elenco-12-banche-italiane-commissariate-banca-d-italia-162215.shtml?uuid=AB1M6fZ&cmpid=nl_7%2Boggi_sole24ore_com

Mr Worf ., VG Commentatore certificato 28.10.13 08:26| 
 |
Rispondi al commento

"Hitler imitò il sistema monetario di Lincoln"

"Nell’arco di due anni, il problema della disoccupazione era stato risolto e il Paese si era rimesso in piedi. Possedeva una valuta solida e stabile, niente debito, niente inflazione, in un momento in cui negli Stati Uniti e in altri Paesi occidentali erano ancora senza lavoro e vivevano di assistenza. La Germania riuscì anche a ripristinare i suoi commerci con l’estero, nonostante le banche estere negassero credito e dovesse fronteggiare un boicottaggio economico internazionale. Ci riuscì utilizzando il sistema del baratto: beni e servizi venivano scambiati direttamente con gli altri paesi, aggirando le banche internazionali. Questo sistema di scambio diretto avveniva senza creare debito nè deficit commerciale. L’esperimento economico della Germania lasciò alcuni durevoli monumenti al suo processo, come la famosa Autobahn, la prima rete del mondo di autostrade a larga estensione."

Articolo completo qui (leggi e diffondi!)

http://disinformazione.it/hitler_lincoln.htm

Ivana G 28.10.13 08:16| 
 |
Rispondi al commento

Draghi come mago Silvan?
I mercati non sono andati a veder il bluff?
Ma davvero credete che un uomo, per giunta italiano, possa ingannare la comunità europea e i mercati finanziari mondiali?
Poverini... è vero come è vero che Cristo è morto di freddo!
Certo che se i grillini sono tutti così Grillo sarà fatto presto Papa.
Poveri idioti!

alessandro z., roma Commentatore certificato 28.10.13 08:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perchè uscire dall'euro:...la risposta è molto più semplice di quanto si pensi..e giustificano le ragioni di chi sostiene la necessità urgente di uscire dalla moneta unica.
Una moneta unica, richiede un unico assetto Politico,al fine di accentrare le scelte delle politiche economiche-fiscali e monetarie..quindi un Parlamento Sovrano,un esecutivo sovrano(governo)una banca centrale di diritto pubblico sovrana e un Tesoro sovrano.
Ad oggi tutto questo non esiste,quindi stiamo parlando di una moneta introdotta con un "imbroglio colossale"..e cioè attraverso dei Trattati..che di fatto contravvengono all'ordinamento della ns Costituzione...poichè ne limitano la la sovranità nazionale..
Quando Amato decise che bisognava uscire dallo SME..decise di recedere da un accordo/trattato europeo..che "interferiva" con la libertà da parte del governo di decidere in piena libertà le politiche economiche,fiscali e monetarie dello STATO..Sovrano..!!
Ora l'euro avrebbe ragione di esistere se ci fosse un Parlamento Sovrano che decide per "tutti" atti d'indirizzo politico in tema di Economia ,fiscalità, e tesoro+banca centrale..ne più e nemmeno come GB e USA..!ma dato il contesto storico,culturale,linguistico,economico e sociale...dubito...che tale obbiettivo possa essere mai raggiunto..!!
il primo ostacolo oggettivo sarebbe quello di poter scegliere come votare i propri rappresentanti..non parliamo poi di elaborare politiche che abbiano carattere "erga omens" in tutta europa di diritto pubblico e Privato...auguri..!!e non dimentichiamoci un aspetto importante..per far questo i governi nazionali dovrebbero "sparire"...(anche i presidenti della repubblica)per far posto ad un governo federale....!(fusse la vorta bona!!!e forse questa sarebbe la cosa più vantaggiosa..!!)

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 28.10.13 07:56| 
 |
Rispondi al commento

porca miseria.
ma il m5s ed il particolar modo Grillo non era quel movimento solo preteste e niente proposte ?
azz allora perche qui ci sono 4 proposte e tutte riguardanti il proprlema principale dell' Italia ?

massimo x 28.10.13 07:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori