Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il decreto sul femminicidio per salvare le Province

  • 103


femminicidio_province.jpg

"E fu così che nel decreto sul femminicidio i furbacchioni di PD e PDL inserirono l'emendamento che annulla la riforma delle Province. Anni ed anni a riempirsi la bocca di paroloni sulla riduzione dei costi e sulla abolizione delle province e poi, come sempre, la dura realtà: fanno tutto il contrario di quello che dicono. Sono solo dei quaqquaraquà, tutti chiacchiere e distintivo, solo chiacchiere e distintivo. In un solo colpo hanno sporcato l'importantissima legge sul femminicidio e hanno rilanciato enormi costi che graveranno ovviamente sulle tasche degli italiani. L'Iva al 22%, l'Imu la pagheremo con una salata service-tax, la Tares a cifre da capogiro, la benzina a costi mostruosi, luce acqua e gas sempre in aumento e la disoccupazione a livelli drammatici." Max Bugani

7 Ott 2013, 10:55 | Scrivi | Commenti (103) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 103


Tags: abolizione province, Alfano, decreto legge, femminicidio, governo, Letta, province

Commenti

 

Il femminicidio nasce dall'idea che la donna sia un oggetto e di un oggetto si fa ciò che si vuole. Nelle "case chiuse" che qualcuno vorrebbe riaprire, la donna mercifica il suo corpo a danno dell'immagine della donna stessa, perché perpetua il concetto di femmina oggetto, anche quando è consenziente. La prostituzione va combattuta per restituire alle donne il diritto di non essere distinte in "perbene" e "malefemmine". La donna è solo una: quella che ha diritto al rispetto della sua dignità e in una casa di tolleranza questo è matematicamente impossibile. Il tuo corpo è solo merce.

cornetta maria 23.05.14 18:23| 
 |
Rispondi al commento

Chi vuole le Province non rispetta i conti dello Stato già stabiliti con governo Monti: i conti pubblici sempre più allo sbando, debito pubblico da record, costi della politica vergognosi,questa non è l'Italia che il popolo vuole, i furbi si ritirino dalla politica e siano un pò più seri ed onesti.

Paola(CS)10ottobre2013

Cordiali Saluti a tutti Voi amici M5S da Marco Stefano.

Marco Stefano 10.10.13 10:33| 
 |
Rispondi al commento

No ma poi adesso sono proprio curioso di vedere come si comporterà la boldrini..visto che lei si schiera sempre con le donne italiane (con questo non voglio dire che sono maschilista, i diritti delle donne per me sono qualcosa di inscindibile, e valgono quanto, se non anche più in certi casi, dei diritti degli uomini). Ma la boldrini ha questo vizietto, che magari quando la si critica per qualcosa che tra l'altro non riguarda il fatto che sia una donna, ma il suo ruolo istituzionale, si difende dicendo che le donne non si offendono o robe del genere. Quindi ora sono proprio curioso di vedere la sua reazione di fronte a questa strumentalizzazione del femminicidio a fovore del poltronismo..SI, SONO PROPRIO CURIOSO!!COSA NE PENSA PRESIDENTE BOLDRINI??

Giulio Monni, Cagliari Commentatore certificato 10.10.13 09:16| 
 |
Rispondi al commento

BUGIARDI solo parole , parole, e nessun cambiamento.
Nascondere un decreto così importante dietro il paravento del femminicidio è un OLTRAGGIO sia al PAESE (che ha bisogno di riforme e taglio dei costi) CHE ALLE DONNE ( che ancora una volta vengono strumentalizzate , qui per fini politici ).

caterina c. Commentatore certificato 09.10.13 18:38| 
 |
Rispondi al commento

tutti in piazza, è ora di dire basta a questo governo.

Lello Marino (marins) Commentatore certificato 08.10.13 22:03| 
 |
Rispondi al commento

femminicidio nel caso della kyenge il termine corretto e' scimmicidio, se si tratta di lei non mi oppongo neppure alla vivisezione.

monica c. Commentatore certificato 08.10.13 17:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema non è la costituzione, la costituzione è rigida ed è stata realizzata per non essere modificata per ogni tiro del vento ..

Il problema è che manca la VOLONTA' di cambiare, le provincie sono feudi dei partiti, eliminare le provincie significa eliminare poltrone e quindi il relativo potere dei partiti, è tutto li il problema, la costituzione è perfetta, il parlamento no!

.. non esiste solo la costituzione scritta, quella formale – ma esiste anche una costituzione materiale, che le forze politiche interpretano, in modo differente, naturalmente sempre entro il limiti della costituzione formale ... è una cosa normale, questo avviene anche con le normali leggi.
in questo caso non si tratta di giusto o sbagliato, si tratta di quel che c’è a disposizione ..

.. in questo modo la costituzione viene interpretata, e mano a mano che si sedimentano quegli usi e consuetudini che sono di fatto necessarie per lo svolgimento dell'attività politica (la costituzione non disciplina per filo e per segno tutto quanto), allora quegli usi e consuetudini si cementeranno fino a formare un tutt'uno con il dettato costituzionale. questo è ampiamente avvallato dalla dottrina: e non solo queste non saranno consuetudini normali, ma avranno, gerarchicamente, lo stesso rango delle norme costituzionali.

Faccio solo due esempi :

- Il referendum COSTITUZIONALE sui finanziamenti ai partiti, che è stato gabbato con una semplice mossa, cambiando il nome a tale finanziamento.

- le pensioni d'oro che la consulta dice non possono essere eliminate perchè sono parte delle consuetudini costituzionali (diritti acquisiti); mentre con la legge Fornero i diritti acquisiti dei poveri cristi non esistono ..

in definitiva si potrebbe fare tutto, anche eliminare le province, ma dubito che questi politicanti lo faranno, alle volte viene anche il dubbio che facciano decreti appositi, per essere poi bocciati dalla consulta ..

Roberto B. Commentatore certificato 08.10.13 16:23| 
 |
Rispondi al commento

Ci vorrà un altra IMU...

http://www.reuters.com/article/2013/10/08/alitalia-bankruptcy-idUSL6N0HY14D20131008

Franz M., Everywhere Commentatore certificato 08.10.13 16:09| 
 |
Rispondi al commento

ROME, Oct 8 (Reuters) - Loss-making Italian airline Alitalia risks having to file for bankruptcy if no deal on a proposed capital increase is reached in a couple of weeks, a government source said on Tuesday.
Alitalia needs about 500 million euros ($680 million) to keep going and invest in a new turnaround strategy, analysts have said, after accumulating losses of more than 1 billion euros and debt of a similar size since being privatised in 2009.
Its shareholders will vote on a capital increase of at least 100 million euros on Oct. 14 to help to keep the company inbusiness.
"Alitalia risks filing for bankruptcy if no solution on the capital increase is found in a couple of weeks," the source told Reuters.
The group has come under increasing pressure and has also fallen behind in its payments for fuel, suppliers have said.
"In four or five days Alitalia risks not being able to fly," the source added.
An Alitalia spokesman was not immediately available to comment.
Italy's government and Alitalia shareholders have been betting on Air France-KLM raising its stake from 25 percent and possibly even taking control of the group, but there are disagreements over financial commitments and a business strategy for the Italian group should a merger go ahead.
Alitalia shareholder and Deputy Chairman Salvatore Mancuso was quoted on Monday as saying he was not in favour of a takeover by Air France-KLM, which he said would result in significant job cuts and a deep restructuring of the Italian flag carrier's operations.
"This is a tug of war over the price," said Andrea Giuricin, a transport analyst at Milan's Bicocca University. "Air France-KLM would like to buy Alitalia as cheaply as possibly, preferably without having to take on its debt, while the Italian shareholders want to get something out of this as well."
The government is meeting again with Alitalia's management on Tuesday to find a bridging solution forthe carrier, which it considers a strategic national asset,

Franz M., Everywhere Commentatore certificato 08.10.13 16:08| 
 |
Rispondi al commento

Da questo esecutivo sento solo proclami. Mi accontenterei che facessero una sola cosa ,ma la facessero. Anche noi protestiamo sempre, ma alla fine le nostre proteste restano inascoltate. Dobbiamo fare, come nel medioevo a Viterbo fecero per l'elezione del papà. Bisogna rinchiuderli nelle camere e farli uscire solo dopo che hanno fatto la nuova legge elettorale, la riduzione delle tasse su i lavoratori e qualunque altra cosa che serva ad aumentare i consumi.

Ernesto Quarto 08.10.13 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Report del 07/10/13 ci ha dimostrato da che razza di bugiardi,ignoranti e incompetenti siamo governati.
ma noi italiani, imperterriti continuiamo a subire ogni genere di vessazione e a pagare,ma quando saranno finiti i soldi cosa succederà????????
medidate politici e burocrati, meditate......

piero l., tortona Commentatore certificato 08.10.13 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Io l'ho sempre pensato, i vari esecutivi succedutisi in questo ventennio, dopo l'avvento di "mani pulite", hanno solo pensato ai propri interessi, mettendo al potere incompetenti e ragionieri di mezza tacca. Il peggiore è stato l'esecutivo guidato da Monti. Col supporto dei voti dei parlamentari: Pd, Pdl, Lega (!?), Udc e (pianisti), Monti, Fornero e tecnici, hanno distrutto l'economia del paese, hanno portato alla disperazione milioni di famiglie, e al suicidio imprenditori e cittadini che si sono trovati con l'acqua alla gola. Hanno eluso numerosi articoli della nostra Costituzione, pur di vanificare i già diritti acquisiti di dipendenti e pensionati. Hanno creato gli esodati togliendo loro il pane dalla bocca e la dignità.
L'attuale esecutivo guidato da Letta, è un esecutivo immobile, del rimandare, del non prendere seri provvedimenti per mettere in tasca ai cittadini soldi da spendere. E' l'ennesima presa in giro nei confronti di dipendenti e pensionati. Cosa me ne faccio io di 250/300 euro lordi all'anno? Sono pochi spiccioli al mese, e loro stanno sbandierando che nel 2014 le buste paga verranno incrementate e saranno più pesanti. Sarebbero quei quattro spiccioli il peso? Chi, ancora volete fare fessi? Gli italiani sono un popolo con la memoria corta, o non vi avrebbero dato il voto il 24 e 25 febbraio. Non avrebbero neanche permesso l'ingresso in Parlamento di Scelta Civica che si rifà a Monti. E' veramente allucinante che gli italiani non sappiano votare. Se fossero i cittadini tedeschi nelle nostre condizioni, avrebbero già cambiato bandiera da un pezzo e mandato i vari Monti, Fornero, Berlusconi, Alfano, Bersani, Cicchitto, Carfagna, Gelmini, Lupi accetera eccetera, a zappare la terra. Morale, noi siamo un popolo di oppiati, bromurati, quaqquaraqua, che non sanno reagire ai suprusi e alle nefandezze partorite da questi politici di mezza tacca. Una laurea non significa, giocoforza, intelligenza. I nostri policici ne sono la conferma.

roberto m., cairate Commentatore certificato 08.10.13 11:18| 
 |
Rispondi al commento

Dalle news di Google ho letto un articolo sui rimborsi della diaria dei parlamentari del M5S.
Nome e Cognome in primo piano , e l' insolente giornalista continua l'articolo sulla somma totale che il M5S avrebbe dovuto restituire ma che non manterra' perche' qualche caramella e' stata persa nel conteggio.
1)ogni singolo euro restituito dal M5S e' un euro risparmiato dallo Stato
2)non spetta a nessuno al di fuori del M5S indagare sui soldi privati e regolarmente percepiti dei Ns Parlamentari ( loro hanno aderito ad un codice etico )
3)Vergognatevi di scrivere articoli del tutto forvianti dalla verita'
4)Non avete il coraggio di scrivere cio' che pensate perche' non siete giornalisti, siete dei bambocci alla merce' dei partiti, che vi finanziano
5)Non scrivete niente di quello che il M5S denuncia sul blog,non avete scritto niente nenche mezza parole di quello che stanno facendo.

Sapete benissimo che abbiamo ragione , eppure non vi schierate ,IO SONO FIERO DI AVER VOTATO M5S.

Se siete davvero giornalisti, dovete scrivere sempre la verita': Poi se volete commentare l'accaduto commentate pure firmandovi,ma non commentate una notizia da voi gia' manipolata per poi scrivere con l'indice alzato.

e Smettetela Voi di mangiare le caramelle, troppe vi faranno venire il mal di pancia.

ROBERTO GHIDONI, ANDORA Commentatore certificato 08.10.13 11:12| 
 |
Rispondi al commento

l'unica cosa che diminuiscono questi incapaci incompetenti inconcludenti parassiti della peggior specie è il nostro potere di acquisto ci riempiono solo di merda perche le loro bocche possono concim are i campi anche se poi non so se mangerei quei prodotti! evviva una bella notizia "pensano" alla riduzione del cuneo fiscale (350€ in un anno)pari a 29.166666667 al mese troppo generosi dei 20 € su mille che si sono presi con due punti di iva per aiutarci ce ne ridanno 9.16666667 al mese speriamo che non siano anche strozzini a dimenticavo lo sono gia gente siamo rovinati e non abbiamo nemmeno le palle per farci rispettare salvo poi diventare "veri" uomini per un parcheggio e ancora peggio per un rigore che schifo!

christian magnani 08.10.13 10:01| 
 |
Rispondi al commento

SBUGIARDATELI ! SBUGIARDATELI! SBUGIARDATELI!
Raccontatelo ai quattro venti, noi sul blog lo sappiamo, gli altri no!
Avete visto Roberto Fico da Fazio? Non gliele ha cantate bene? Provate a pensare se tutte le settimane un nostro intervento di quel genere passasse in tv!
Fatevi intervistare a REPORT, per esempio, e lasciate la Gabanelli a bocca aperta!

antonella b., Cremona Commentatore certificato 08.10.13 09:06| 
 |
Rispondi al commento

Sotto sotto questi hanno una grande paura del M5S. Ora per le elezioni regionali in Basilicata si paventano le larghe intese in salsa Lucana. In che modo. Il Centro Sinistra presenta la sua lista (fatta di enormi sacrifici, non riescono ad accordarsi nello stesso PD, e meno male che hanno fatto le primarie) in centro destra invece presenta una lista senza candidato Governatore e il gioco è fatto. Tutto questo per dire io PDL-FI ti faccio votare pure dai miei e tu nel caso il M5S non prende la maggioranza,cosa molto improbabile, farai un accordo delle larghe intese, e così fregheremo i cittadini, e noi tutti felici e scontenti.

56vinci 08.10.13 08:57| 
 |
Rispondi al commento

Sbaglio o mi sono perso l'intervetto stizzito della nostra Illustrissima Presidente della Camera dei Deputati contro cotanta strumentalizzazione della donna per far passare, a forza, la perpetuazione delle province?

Samuele Salis 08.10.13 08:54| 
 |
Rispondi al commento

Lampedusa, la conta dei morti sale a 213

fAlSiTà iTaLiChE

La tragedia di Lampedusa, ha fatto ... VERGOGNARE ! ... ESTERNARE ! ... INDIGNARE ! ... METTERE A LUTTO NAZIONALE ! ... TUTTO il ... jet set ... della politica italiese .

E ... tra il parlare ... DI TUTTI ! ... SEMPRE ! ... e ... OVUNQUE ! ... IN OGNI FASCIA TELEVISIVA ! ... di ... dove farà i servizi sociali il ... " nano furioso " ... e anche ... IL NOMINARE ! ... DISCUTERE ! ... sempre ... e ... SOLO ! ... del berlù ! ... di dove farà ... come farà ... SE ! ... lo farà ... FORSE ! ... lo farà ... MA SE ! ... ma si ! ... ma nì ! ... e ... bla ... bla ... bla ...

http://romybeat.jimdo.com/2013/10/07/falsit%C3%A0-italiche/

Romy Beat, Pietrasanta Commentatore certificato 08.10.13 00:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E pensare che basterebbe alzare il tetto dal 3% imposto dao tecnocrati europei al 9/10%..e avremmo la piena occupazione in un anno massimo...per non parlarne della sovranità monetaria persa..alias Signoraggio. Ma a Beppe. .dopo 20 anni di show nel qiale parlava di questo passando da eroe...non importa più. Anzi se ne guarda bene dal farlo. Sapete quanto ci costa in interessi all'anno? Sveglia!!!

Luca vassallo 08.10.13 00:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo governo si comporta come quel cuoco che anche quando gli capita tra le mani del buon pesce fresco, lo frigge nello stesso olio puzzolente che usa da anni e che era scadente già in origine, col risultato di farlo diventare tossico e indigesto. Poi, per mascherare il fattaccio, lo impiatta con mille decorazioni e lo spaccia per un prodotto di alta cucina.

Francesca B., Ovada Commentatore certificato 07.10.13 22:25| 
 |
Rispondi al commento

Sulla pag. fb di letta ha presentato il nuovo commissario cottarelli per la spending reviuw. Lo stanno massacrando.

leonardo l., augusta.sr Commentatore certificato 07.10.13 21:26| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo, finchè ci sarà ancora gente che li vota, sarà sempre così:(FAREMO QUESTO E QUELLO,ABBASSEREMO LE TASSE,(GRANDE BUFALA DEL DELINQUENTE DI RESTITUIRE L'IMU)(CHI L'HA VISTA?)UNA VOLTA OTTENUTO QUELLO CHE VOGLIONO(SOLO IL VOTO),CONTINUANO, SENZA GUARDARE IN FACCIA NESSUNO A FARE SOLO-SOLO-SOLO-SOLO I CAZZI LORO. APRITE GLI OCCHI,APRITE GLI OCCHI,APRITE GLI OCCHI PERCHE',SE CONTINUA COSI'-----SAREMO MORTI CHE CAMMINANO------- MANDIAMOLI A CASA------VOTATE SOLO M5Stelle---------

sal. d'am., rimini Commentatore certificato 07.10.13 21:24| 
 |
Rispondi al commento

pd.pdl.bugiardi e vergognatevi...

roberto fiaschi, tavarnelle val di pesa Commentatore certificato 07.10.13 21:22| 
 |
Rispondi al commento

E vabbeee, dai Max.... alla fine "le Provincie" è femminile, quindi in un emendamento che protegge le "femmine" bisogna pensare anche alle province e, perché no, in futuro proteggere anche altri generi femminili come le pensioni (d'oro), le auto (blu), le poltrone (dei dirigenti), le televisioni (amiche), le testate dei giornali (amici), le discariche abusive (degli amici), le magnate con gli amici (con i soldi dei nemici, che siamo noi) eccetera eccetera

Jorge Corona Commentatore certificato 07.10.13 21:06| 
 |
Rispondi al commento

bene, sono proprio contento per il favoloso ed immaginifico bobbolo tajano, torno in banca a comprare i BTP

fracatz 07.10.13 18:54| 
 |
Rispondi al commento

ot

con il beneficio del dubbio, sperando che la cosa
venga chiarita,mettete http://www.stefanomontanari.net/sito/images/pdf/grillo_microscopio.pdf

norma . Commentatore certificato 07.10.13 18:50| 
 |
Rispondi al commento

dove sta scritto? In un decreto sul femminicidio è da pazzi inserire l'abolizione delle Provincie. Quali sono i riferimenti legislativi o di emendamento??

luciano cottu Commentatore certificato 07.10.13 18:38| 
 |
Rispondi al commento

ABOLIRE LA SOPPRESSIONE DELLE PROVINCE?
Tutto sommato può essere la soluzione per fare meglio e per salvare il Paese.
Secondo dati ISTAT 2008:
- le province costano circa 14 miliardi di euro annui;
- i comuni costano circa 81 miliardi di euro annui;
- e le regioni costano circa 186 miliardi annui.
In considerazione di questi costi (circa 281 miliardi di euro annui complessivi) ritengo, a questo punto, che sia assai più utile abolire tutte le regioni e tutti i comuni e tenere le sole province, magari quintuplicandole, e a queste ultime trasferire tutti i dipendenti (ad eccezione degli amministratori degli altri enti locali che verrebbero aboliti) e tutte le attuali funzioni e servizi attribuite alle dette regioni e comuni soppressi.
Si ridurrebbero gli enti periferici a circa il 6% degli attuali enti, senza alcun danno ma solo benefici per l'intero Paese e per i suoi abitanti.
Ovviamente, non possiamo pensare che anche i costi si ridurrebbero al 6%, ma è quantomeno ipotizzabile che essi si ridurrebbero intorno al 50%, il che significherebbe un risparmio di circa 140 miliardi annui (TUTTI GLI ANNI). Cosa si potrà fare con 140 miliardi di risparmi annui (senza penalizzare i cittadini, ma dandogli maggiori e migliori servizi)? Questo lo lascio alla Vostra fantasia. Quindi, secondo me, ben venga il salvataggio delle province se ad esse si accompagna la soppressione di tutte le regioni e tutti i comuni.
Meditate a fondo, gente a 5 stelle. Non siate impulsivi e riflettete su questa enorme, ed ormai ineludibile, necessità di revisione della macchina periferica dello Stato. E' l'unica che può salvare il Paese, nonché tutti noi cittadini.
Saluti a tutti.

gerry 07.10.13 18:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E scritto nelle cose ,questi servono solo a sestessi

pietro zambernardi 07.10.13 18:15| 
 |
Rispondi al commento

I decreti omnicomprensivi per salvare alla fine i posti per i tanti troppi culi a discapito di chi paga le tasse
Un altra tornata elettorale pro domo loro e i rimborsi coi nostri sudati risparmi sperperati a beneficio di pd pdl
Via le provincie e taglio dei comuni

Riccardo Garofoli 07.10.13 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Solo in un periodo di così massima decadenza culturale si poteva coniare un neologismo come femminicidio...la donna è un essere umano a pari dignità dell'uomo quindi parliamo di omicidio e di uno studio di legge per le aggravanti del caso! cerchiamo di cambiare non imitando il vecchio ma proponendo il nuovo! Ok che è una vergogna che inseriscano l'emendamento salva provincie in questo contesto, ma proprio per la mia simpatia per il vostro movimento mi faccia una cortesia non stia a fare i versi di al capone nel film "gli intoccabili" ovvero: tutti chiacchiere e distintivo, solo chiacchiere e distintivo. Il tema della mafia nel nostro paese è talmente poco considerato che nessuno ha chiesto le dimissioni dalla politica di Berlusconi e tutto il suo entourage per aver definito mangano un eroe.. a pochi giorni dall'arresto della figlia e del cognato! cordiali saluti!

Luca Collot 07.10.13 17:47| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti, ecco la strada per "iniziare" ad uscire dall'€uro... http://blog.visiotrade.com/visiotrade-spa-on-air-su-radio-24-ai-microfoni-di-alessio-fabrizi-nel-programma-si-puo-fare/ ... certo che essendo una S.p.A. ci trae i suoi profitti ... è comunque un'iniziativa privata che può diventare l'uovo di colombo per non darla vinta agli stampatori di €uro, BCE in testa. Del resto se aspettiamo i tempi del "Santo Bevitore" Letta, con tutte le distrazioni che lo portano di continuo lontano dalle promesse fatte ai cittadini.
Forza M5S avanti tutta !

Elio Giardinelli, Spineto Scrivia Commentatore certificato 07.10.13 16:59| 
 |
Rispondi al commento

quando i problemi della corruzione e dello sfruttamento dei paesi del terzo mondo diventano nostri è giusto allora avere voce in capitolo per risolverli. Non possiamo aiutare tutto il terzo mondo a casa nostra ma dobbiamo fare in modo che la popolazione non sia derubata delle sue risorse da politici e lobbies criminali. Questo poi è attualmente anche il nostro problema. Poi questi criminali diventati potentissimi investiranno con la forze della loro criminalità senza scrupoli in tutto il mondo esportando la loro criminalità anche in paesi oggi immuni. L'onestà, la verità, la solidarietà, la vera democrazia deve essere esportata in tutto il mondo o moriremo tutti di disonestà in un mondo in cui pochi criminali comandano nel lusso più sfrenato e tutti gli altri ne sono i servi affamati e sottomessi senza futuro e senza speranza: un mondo grigio dove l'unico colore sarà il rosso del sangue sparso dai servi.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 07.10.13 16:53| 
 |
Rispondi al commento

a mali estremi, rimedi estremi

un'arrabbiata 07.10.13 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Notizia dell'ultima ora: IL M5S VINCE, I CITTADINI TUTTI HANNO VINTO!

FABIO MIRANDA (fabz), Latina Commentatore certificato 07.10.13 16:36| 
 |
Rispondi al commento

maledetto governo....
LETTA...MAIO!!!!
tutti fuori dalle palle
la gente muore di fame e voi continuate a rubare impunemente.
è ora della rivolta popolare.

luciano MULAS 07.10.13 16:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono i soliti ladri di sempre

antonio martinelli, lagopesole Commentatore certificato 07.10.13 16:19| 
 |
Rispondi al commento

Roberto Fico da Fazio dovrà tirare fuori anche questa storiella: basta poco, che ce vo' ?

antonella b., Cremona Commentatore certificato 07.10.13 15:58| 
 |
Rispondi al commento

E' successo negli ultimi trent'anni. Anche prima c'erano i professionisti della politica ma si trattava di poche centinaia, soprattutto funzionari del PCI ( come D'Alema) che guadagnavano quanto un operaio. Con Craxi prima e con Berlusconi poi si e' intensificata l'occupazione sistematica dello Stato in tutte le sue articolazioni centrali e periferiche, oltre che in quelle di derivazione pubblica. Era il ben collaudato sistema di potere democristiano, portato pero' a livelli eccelsi, mai visti prima. Credo che oggi la "politica" sia il principale datore di lavoro in Italia con centinaia di migliaia di addetti.Su di esso si basa gran parte del potere dei partiti politici. Ecco perche' non aboliranno le province, le municipalizzate, gli enti inutili e cosi' via. Per fare piazza pulita ci vuole un governo non compromesso con il sistema, indovinate quale?

Adolfo Treggiari 07.10.13 15:44| 
 |
Rispondi al commento

Ma cosa ci azzecca la re-istituzione delle Provincie, all'interno del decreto sul femminicidio??? ASSOLUTAMENTE NULLA ...OVVIAMENTE! ...il "trucchetto infame" che adoperano questi cialtroni è lo stesso da decenni! Si inventano all'ultimo minuto, un decreto AD ALTISSIMO CONTENUTO MORALE (del quale non gli frega una beneamata cippa) che utilizzano come sobria "carta regalo" per impacchettare i loro innumerevoli "stronzi di merda"! PATETICI VENDITORI DI FUMO!!!

Dario M., Lentini Commentatore certificato 07.10.13 15:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alla fine della fiera, quando si arriva ai (soldi) fatti, questa gentaglia NON PUO' CAMBIARE ASSOLUTAMENTE NULLA... anche se volesse (cosa di cui dubito) come farebbe?

Senza finanziamenti il loro baraccone PD+-L crollerebbe in 24 ore... chi farebbe mai "volontariato" per diffondere il verbo di Renzi o Berlusconi??

Devono per forza contare sugli schiavetti prezzolati che facciano disinformazione coi finanziamenti ai giornali, così come su tutti i leccapiedi che hanno la rendita lavorando nelle provincie... ogni provincia in meno sarebbero milioni di voti persi, già si tengono in piedi con lo sputo facendo micro-partitini stile "Fratelli d'Italia" e "Scelta civica" per poi accorpare tutti i voti raccattati dagli idioti e raccomandati nel grande blob delle "larghe intese"...

Non possono permettersi di decurtare neanche un euro da nessuna parte, stanno già camminando su una lastra di ghiaccio così come sono oggi... sono solo i soldi che li tengono insieme, sarà divertente vedere DOPO quando si sbraneranno l'un l'altro scaricandosi la colpa a vicenda... chissà magari si puliranno la coscienza facendo anche i nomi dei trollini che postano scemenze a pagamento 24 ore al giorno, tanto sarà tutto ben annotato nei taccuini di qualche maiale di partito PD+-L, figurati se anche i trolls non li pagano con soldi pubblici... questa è gente che di tasca sua non si compra neppure un caffè

Henry Gale, Vercelli Commentatore certificato 07.10.13 15:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'errore è stato del Governo che ha inserito una norma dichiarata incostituzionale (il prolungamento dei commisariamenti degli enti provinciali) in un decreto che non c'entra nulla con le province.
Se si vogliono eliminare, ridurre o ridisegnare le province sarebbe prima il caso che ci si preoccupasse di ridistribuire le competenze esercitate adesso dalle province. E' del tutto demagogico dire che è ora di abolire le province e allo stesso tempo creare altri enti di area vasta che si occupino di servizi sovracomunali. Ma cosa sono le Province? Non sono enti di area vasta? Se si esaminassero i dati ufficiali dei costi della P.A. verrebbe voglia di abolire tutto e lasciare solo le Province....

Chicco 07.10.13 15:03| 
 |
Rispondi al commento

E' ARRIVATA L'ORA DEI BASTONI , BASTA PAROLE, QUESTI BIFOLCHI DEL PDL E PDMENOELLE CONTITUONO A PRENDERE PER IL CULO TUTTI GLI ITALIANI, E DICO TUTTI ANCHE QUELLI CHE LI HANNO VOTATI,, BASTA, MANDIAMOLI A CASA, A CALCI IN CULO......

RENZO D., riva presso chieri Commentatore certificato 07.10.13 14:59| 
 |
Rispondi al commento

STASERA VOGLIO ASCOLTARE IL tg3 .PERCHE OVVIAMENTE NON NE PARLERA

henry 07.10.13 14:58| 
 |
Rispondi al commento

Salve,
ci risiamo, come è loro solito fare, questi vecchi partiti usano l'arma del ricatto per approvare leggi ad partitum o ad personam dipende da chi governa. In questo caso, accanto al femminicidio (legge dovuta anche se non è abbastanza) ci intrufolano le regioni.... che azzo ci azzecca ? allora tu cosa fai, per votare il femminicidio voti pure le regioni... Ladri farabutti, tutti a casa senza pensione previo verifica fiscale. Saluti

domenico laurenza 07.10.13 14:41| 
 |
Rispondi al commento

Ce li meritiamo Italia come la Grecia in 2 anni

Giuseppe Rizzo 07.10.13 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Caso santinelli 3200 euro di pensione al giorno si è comprato la cassa con le tasche!

Franco Vitaletti 07.10.13 14:34| 
 |
Rispondi al commento

il buiolo è pieno di merda, ripeto, il buiolo è pieno di merda .....il coperchio del buiolo è saltato e la merda strabocca ...il popolo italiano abituato a nuotare nel loro elemento naturale , cioè la merda , questa volta non li può salvare nessuno , nuoteranno fino all'esaurimento delle loro forze e poi affogheranno nella loro merda , non se ne accorgerà nessuno per la strabiliante somiglianza con il loro elemento naturale , cioè la merda ; quindi chi li governa , chi li vota , chi li sostiene , attingendo e producendo il loro elemento prezioso marrone questa volta sarà travolto dal suo stesso elemento , il buiolo sta straripando non c'è più capacità di contenimento . il buiolo è stato costruito dal popolo italiano , creato e concepito dalla sua classe politica con l'aiuto dei banchieri di merda , la classe dirigente italiana di merda spera che la gigantesca marea marrone italiana sarà contenuta dalla capacità di assorbimento della fogna chiamata UE (unione europea )Quindi da un semplice manufatto come il buiolo creato come limitato contenitore e habitat naturale per il popolo italiano merdoso verrebbe meno la sua funzione , purtroppo il suo riversarsi nella fogna oceanica chiamata UE non salverà i merdosi italiani ,non ci sarà nessuna nazione europea di merda a salvarli nella oceanica fogna merdosa chiamata UE....... Un saluto affettuoso a tutti i 9 milioni di italiani che hanno votato movimento 5 stelle , un augurio di cuore .....preparate gli scafandri sta arrivando uno tsunami di merda....e quando finirà ricordiamoci di tirare la catena dello scarico .

the1fabio 07.10.13 14:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grande Max, puntuale e sul pezzo come al solito.

La notizia fa già il giro della rete, sentiamo un pò cosa dirà il premier nipote per giustificare l'ennesima porcata!

Massimo Lafranconi, Lecco Commentatore certificato 07.10.13 14:31| 
 |
Rispondi al commento

Mi domando quando gli italioti capiranno che vengono presi regolarmente per il culo da questi immondi farisei di partito.

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 07.10.13 14:30| 
 |
Rispondi al commento

cacciamoli......... solo questo si puo dire altrimenti dovrei trascendere e sono una persona civile cio che loro non sono

roberta57 07.10.13 14:29| 
 |
Rispondi al commento

...e continuano a fare proclami in perfetto stile democristiano. E' da stamattina che sul sito del corriere campeggia a caratteri cubitali un promesso aumento nelle buste paga di 300 euro dal 2014.

Fra poco diranno che in val di Susa si deve comunque scavare perché hanno rinvenuto tracce d'oro.

Ed i pecoroni saranno contenti di belare al vento all'udire di tante cosí belle notizie...

Giacomo B. Commentatore certificato 07.10.13 14:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E così mentre l'Irlanda elimina il Senato per inutilità ed eccessiva spesa, in Italia si reintroducono le Province come poltronificio dei trombati. La pancia di questi democristiani ingordi è sempre piena!!!!!!

giovanna d'agostino, modena Commentatore certificato 07.10.13 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Ma come ci si può fidare di uno casì? A sinistrorsi!

Luigi Basagaluppi 07.10.13 14:15| 
 |
Rispondi al commento

palese dimostrazione di quanto siano pure infami!!!

ammu nit Commentatore certificato 07.10.13 14:03| 
 |
Rispondi al commento

BASTAAAAAAAAAA NON NE POSSO PIU'

VOGLIO ...... VOTARE

Davide C., Cornaredo Commentatore certificato 07.10.13 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Per rimanere in tema vorrei lanciare una proposta !
Visto che esiste un limite minimo di età per esprimere il proprio consenso politico , ritengo opportuno prevedere anche un limite massimo ! Oltre gli 80 anni non si vota più !
Quel che hai dato, hai dato !! È l'ora di pensare ai nipotini al giardinetto alla lettura !!!
Anche in parlamento !!!! Un ragazzo intelligentissimo di 17 anni non è nessuno non esiste ! Un 90enne può decidere il bene ed il male del futuro di tutti !!! È brutto da dire... Ma... A lui il futuro non lo riguarda!!
Spazio ai giovani !!!!!

Claudio Fabiani 07.10.13 13:57| 
 |
Rispondi al commento

mi spiace tanto ma io sono negativo ! Conosco tante persone che Malgrado tutto votano Pd e lo fanno perché così facevano le loro famiglie, ovvero, si disinteressano totalmente alla politica, escluso il giorno della chiamata alle urne, per rispettare le direttive ricevute !! Questi non c'è modo di cambiarli ! E sono tantissimi ! Più ignoranti sono e più seguono questa via ! E l'Italia si sa che è un paese di vecchi e ignoranti !
Ergo:
Ci vorrà almeno un'altra generazione o due !
Quando tutti coloro che hanno oltre 55 anni saranno over 85enni e quindi fuori gioco !

Claudio Fabiani 07.10.13 13:49| 
 |
Rispondi al commento

E' talmente capace a parlare senza dire nulla che io personalmente non ci ho capito nulla.

Giorgio Nuvoloni 07.10.13 13:47| 
 |
Rispondi al commento

MI DISPIACE DIRE RIVOLUZIONE, LE GUERRE NON FANNO BENE A NESSUNO.PERO'SIAMO ARRIVATI AL PUNTO DI FARLA,QUESTI GIOCANO SULLA PELLE DEGLI ITALIANI APPROFITTANDO DELLA PAROLA DEMOCRAZIA,E DELLA BONTA' DEI STESSI ITALIANI. ORA BASTA BISOGNA FARE ASSOLUTAMENTE QUALCOSA,PRIMA CHE SIA VERAMENTE TROPPO TARDI.

giovanni diodato 07.10.13 13:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Napolitano, se vuole, può rinviare alle camere perché venga soppresso l'emendamento. Mi pare avesse già minacciato di farlo in altre simili occasioni
Guido Ferraioli

guido ferraioli 07.10.13 13:39| 
 |
Rispondi al commento

I forconi ci vogliono !!!

Claudio Fabiani 07.10.13 13:38| 
 |
Rispondi al commento

....raccontatela giusta, i veri mangia soldi sono le REGIONI che fanno le LEGGI e gestiscono, la sanità, la formazione, la viabilità, i trasporti, etc.etc, e sono loro che spendono soldi senza capo e coda. Poi ci sono le varie comunità montane e marittime che non servono a niente. Mi piacerebbe che la facciate finita di raccontare cazzate e una volta per tutte dire la verità, perchè cari miei, voi siete come pd e pdl....sapete raccontare solo cazzate.

Arsenal8o 07.10.13 13:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mitico Max Bugani!

THX 1138

Roberto Duvallo 07.10.13 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Non voglio commentare quest'articolo, ma una petizione intesa a suggerire ai parlamentari dei 5 Stelle di modificare il regolamento del Parlamento, in relazione all'abrogazione del GRUPPO MISTO alla Camera e al Senato, con la motivazione "se un parlamentare che non si ritrova più nella linea politica del suo partito, si dimetta da parlamentare, in attesa del prossimo turno elettorale". Inoltre abrogare il "Voto segreto" in qualsiasi momento di discussione in Parlamento".

QUESTA PETIZIONE LA RIPROPORO' OGNI SETTIMANA, FIN QUANDO QUALCUNO NE PRENDERA' ATTO.

Carlo Ciarlo 07.10.13 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Condivido in pieno; stiamo assistendo ad un deprimente e sciagurato gioco delle parti iniziato più di vent'anni fa.

Ferdinando Crisafi, Roma Commentatore certificato 07.10.13 13:16| 
 |
Rispondi al commento

io penso che le province devono essere abolite, ma chiaramente tutti coloro che ancora ci lavorano , possono e devono essere strasferiti dove ce' carenza di personale, in qualsiasi altro ente o che sia,....dopodiche' pian piano queste province andranno ad sparire !!.. ma siccome ci magna una cifra di gente, come x altre cose, temporeggiano sempre sti vergognosi !!.....ma ormai stanno alla frutta . lo schifo che fanno e' lampante, il popolo italiano e' stanco, stufo, stremato e incazzato, quindi credo che alle prox elezioni il M5S ..noi...li manderemo tutti via !!e pian piano cercheremo di risanare questo nostro paese che l'hanno spolpato in tutti i settori !!!
.devono e li manderemo tutti a casa !!

ivano sidoti 07.10.13 13:16| 
 |
Rispondi al commento

guardate questo video
http://www.youtube.com/watch?v=8L-e5Cvm-wQ

massimo v., roma Commentatore certificato 07.10.13 13:12| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
PD E PD PIU' ELLE A CASA,CON LETTA ED ALFANO A BRACCETTO
ALVISE

alvise fossa 07.10.13 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Hanno superato ogni limite per salvare gli amici loro che gravano sulle tasse di chi lavora stanno mandando l'Italia a fallimento,purtroppo gli italiani continueranno a votarli.

rubino antonio 07.10.13 12:36| 
 |
Rispondi al commento

BISOGNA ANDARE LI E PRENDERLI A CALCI NEL CULO!!!

Mauro 07.10.13 12:33| 
 |
Rispondi al commento

ladri legalizzati da se stessi
Nient'altro che ladri

Paola L., Verona Commentatore certificato 07.10.13 12:32| 
 |
Rispondi al commento

URGE LEGGE PENALE CONTRO LA MENSOGNA, TUTTI IN GALERA DEVONO ANDARE QUESTI BUGIARDI.
AVETE VISTO LA PUNTATA DI OTTO E MEZZO CON DARIO FO', E' STATO FANTASTICO LE SUE PAROLE VALGONO COME O PIU' DI QUELLE DI PAPA FRANCESCO, GRAZIE DARIO.

maurizio zinali 07.10.13 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Ci stanno togliendo ogni dignità; stanno facendo porcate una via l'altra ma l'italiano resta comodamente seduto sulla poltrona( x chi ancora la possiede).. Fidatevi che se domani tolgono lo scudetto alla juve/milan o qualunque altra squadra del momento sono tutti in piazza a metter a ferro e fuoco le città!!

Francesco papis 07.10.13 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Oddio...la provincia , effettivamente, è femmina.
I comuni invece sono maschi.
:)))
Poveri noi!

Rita L. Commentatore certificato 07.10.13 12:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non vedo cosa ci sia di strano: il femminicidio e l'abolizione delle province sono due temi strettamente collegati.
infatti ogni "femmnicidio" avviene in provincia di qualche città, se no come faranno i giornalisti a dire che quel "femminicidio" è avvenuto in provincia di...?

a parte tutto, mi fanno veramente schifo loro e ancor di più chi li sostiene.

tanto ormai si è capito: quando televisioni e giornali tartassano su un tema (vedi tutte le riforme delle carceri che sono servite per le leggi di berlusconi) allora dietro c'è il trucco, anzi dietro c'è un superdotato!

Stefano C 07.10.13 12:04| 
 |
Rispondi al commento

Un eroinomane è molto piu affidabile di te.

laserfaser2 07.10.13 12:01| 
 |
Rispondi al commento

noi povera gente abbiamo un po' di coscienza e temiamo, come è giusto, la galera.
ma permettere a questi signori di compiere continuamente le loro nefandezze alla luce del sole, significa che siamo anche incapaci di reagire e un po' vigliacchi.
per questo mi identifico nel sacro "vaffa" di Grillo e mi compiaccio nel vederli arrovellarsi per difendere il potere immeritato

jose 07.10.13 11:59| 
 |
Rispondi al commento

ci dobbiamo liberare di questa gente, non e ne può più!

Andrea Magnaghi, Milano Commentatore certificato 07.10.13 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Siamo sempre alle solite!!!!! Finchè in quuesto pese si voterà il "colore delle schede" e non i programmi proclamati con le elezioni, finchè si rimarrà ancorati ad una idea della politica da "Beppone e Don Camillo" (film peraltro fantastiicamente divertenti), nessuno si accorgerà dei veri giochi di potere, "le tre carte". Dicono di fare una cosa e poi ne fanno un'altra. Proclamano di tagliare le spese e poi invece le aumentano.
E' nostro obbligo cambiare le regole, i cittadini italiani, quelli per inteso "Onorevoli" nei fatti e non sul biglietto da visita,hanno il diritto di non essere presi in giro.
Coraggio, presto saremo in grado di cambiare in meglio questo paese, credo proprio che tutto questo scempio non possa durare a lungo.

andrea c., valbrembo Commentatore certificato 07.10.13 11:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' diventata una legge contro il Provincicidio

Paolo C., Roma Commentatore certificato 07.10.13 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Cari governanti del paese, la domanda sorge spontanea: siete uomini o "caporali"? Governate per noi o contro di noi?
Ovviamente sono domande retoriche: sapiamo tutti cosa siete e per chi e per cosa lavorate. Purtoppo.
Non vedo l'ora di avervi tutti fuori, per sempre, insieme alle televisioni e giornali ossequosi ed ai giornalisti finti. Ed a tutti gli altri della casta che vivono di rendita di privilegi di clientelismo di corruzione di furto e di mafia.

Paolo S., Sterrebeek, Belgio Commentatore certificato 07.10.13 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Si constata così che agli italiani piace molto essere presi per il culo.

Se un qualsiasi venditore di fumo si presenta alle elezioni raccontando balle come: "siamo i migliori, "ridurrò le tasse" e "siamo il popolo più intelligente della terra" prende un sacco di voti.

Se uno qualsiasi si presenta dicendo la verità come: "siete un branco di fessi che si fanno sempre prendere per il culo" non lo vota nessuno.

giorgio peruffo Commentatore certificato 07.10.13 11:30| 
 |
Rispondi al commento

mi spiace perche' il femminicidio e' ancora presente nella cultura italiana da dei malati mentali quali sono, ma non capisco anche voi che vi stupite della legislatura (che probabilmente approva il femminicidio) ci fa credere di essere liberi di esprimere il nostro parere quando questi commenti non hanno nessun riscontro se non quello di far sfogare le persone come me che aspettano una concreta soluzione, a questo punto non cambiera' mai nulla ,grazie alla globalita' mediatica ormai regredita ed accessibile a tutti dando la completa autorità all'indifferenza di chi ci dice di fare gli interessi degli italiani mentre e' ancora lì pilotato da chi sa bene quali sono i propri interessi. grazie di aver letto fino a qui. Romano.

romano morittu (hibas), monte cremasco Commentatore certificato 07.10.13 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Ma si parla di fase transitoria per l'abolizione delle province, non di femminicidio... E poi non si può nemmeno pretendere di chiudere degli enti che esistono da 50 anni senza capire a chi, come e in che tempi e modi trasferire le incombenze... Le province gestiscono scuole, strade, enti e una serie infinita di cose, se le chiudiamo di botto come si fa?
In ogni caso... Che c'entra col video o col commento al video il decreto sul femminicidio???

Max Loi (contemaxii), Casaletto Vaprio (CR) Commentatore certificato 07.10.13 11:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori