Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il pianto di dolore di una mamma disperata

  • 122


mamma_treviso.jpg

"Treviso. "Sono costretta a dare in affido mio figlio, non posso permettermi di mandarlo a scuola. Non ho i soldi per farlo e nessuno mi aiuta. Ora che hanno arrestato il più grande la situazione familiare è precipitata". La disperata richiesta d'aiuto arriva da una mamma trevigiana straziata dal dolore. Suo figlio, poco più che ventenne, è stato arrestato giovedì scorso dai poliziotti della squadra Mobile nell'ambito di un'indagine sullo spaccio tra giovani e giovanissimi. "Ho chiesto di avviare le pratiche d'affido per permettere al più piccolo un futuro migliore". È una mamma che ha scelto di raccontare la sua storia che passa attraverso una separazione e un lavoro che non c'è. Il secondogenito è affetto da una lieve disabilità, necessita di assistenza e cure dedicate e questo complica le cose nella famiglia che è costretta a chiedere aiuto per arrivare a fine mese. "Per me è una sofferenza rimanere a casa con il piccolo e vivere alla giornata senza neppure i soldi per fare la spesa". La famigliola che vive in un modesto appartamento nella prima periferia della città continua a ricevere telefonate per le bollette non pagate dell'energia elettrica, del gas e del telefono. Parole rotte dal dolore e dal pianto di una mamma disperata." Andrea Zambenedetti

15 Ott 2013, 12:09 | Scrivi | Commenti (122) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 122


Tags: crisi, disoccupazione, disperazione, famiglia, lavoro, mamma, reddito di cittadinanza, Treviso

Commenti

 

Casi come questi in Italia sono ancora a migliaia ed il governo e' solamente concentrato a salvare quel delinquente di Berlusconi, tutto quello che sanno fare da anni questa feccia berlusconiana, quasi tutti con svariate legislature sul loro curriculum che gli ha permesso di arricchirsi a spese del popolo e di andare in pensione con migliaia di euro mensili retributivi, quella dello scrivente e' di 600.oo euro riscattati in decine di anni di contributi, i problemi del popolo non sono mai stati seriamente affrontati, ma solamente di ricevere arbitrariamente il finanziamento pubblico dopo che hanno rubato con questa legge miliardi al popolo. La lurida casta berlusconiana si sono scordati che Berlusconi e' un mafioso, che ha fondato il suo primo partito forza Italia con l'aiuto della mafia e che ha tenuto mafiosi nel suo governo con altissime cariche. la feccia berlusconiana per questi fatti ha tradito il popolo che e' ridotto al suicidio mai manifestatosi una situazione analoga in tutta la storia d'Italia. Governo d'assasini con Napolitano contribuente numero uno perche' ha firmato tutte le porcate di leggi ad personam di Berlusconi, glorificato da tutta questa feccia che e' il governo presente, quando andrebbe IMPEACH per tutto il danno fatto al popolo in 60 che e' presente nel parlamento con la peggiore sfattatagine di ricandidarsi nuovamente per gli interessi di questi due partiti dell'inciucio immediatamente l'hanno votato anche perche' in particolare per tutelare Berlusconi suo padrone che e' stato da lui ignobilmente ricevuto in quirinale subito dopo la sentenza a quattro anni per frode fiscale segno evidente che cerca ancora di tutelare questo miliardario ladrone distruttore dell'Italia.

mario Salassa, Missouri City Commentatore certificato 24.10.13 16:55| 
 |
Rispondi al commento

VERGOGNA!!!!!!!
I bambini non si toccano...... perche' hanno tutti i diritti del mondo......
E tu cara mamma..... non gettare la spugna.... OK!

Cinzia T. Commentatore certificato 17.10.13 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Morte alla Troika, ell'FMI e a Bruxelles, crepate tutti maledetti tecnocrati

Matteo ballerini 16.10.13 18:21| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi proviamo a stanziare dei fondi per questi casi disperatissimi. Il prossimo restitution day abbia come obiettivo l'aiuto ad un lunghissimo elenco di bisognosi.

Lello Marino (marins) Commentatore certificato 16.10.13 17:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve a tutti vorrei aiutare anche io la signora ma non posso perche' ho una situazione simile di un amica che sta' ancora peggio,vedova con due figli che non riesce a mantenere e senza lavoro e io ogni tanto gli do' quel che posso sia economicamente che roba da mangiare,ultimamente gli ho pagato due bollette luce perche avevano la riduzione per non aver pagato.Se qualcuno vorrebbe aiutare la mia amica disperata mi contatti

franco s., cava de tirreni Commentatore certificato 16.10.13 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Queste cose accadono perchè per decenni i politici hanno fatto a gara a chi rubava di più. Tutti quanti hanno vinto! basta vedere le casse dello stato: non cè più un centesimo; ma i vizi sono vizi e bisogna assecondarli ed ecco che questi farabutti fanno debiti e vendono il patrimonio del paese pur di arraffare denaro. Un' accozzaglia di ladri, ignoranti e buffoni governano il nostro paese ma l'unica cosa che sanno fare bene è alimentare la disperazione, l'odio veso le istituzioni, e fare scappare dall'Italia tutte quelle persone che prima producevano ricchezza e lavoro sulla nostra terra mentre ora vanno a farlo all'estero. Queste persone non torneranno più e quindi grazie hai nostri odiati politici la nostra nazione andrà sempre più a fondo perchè nella nostra patria non esistono politici seri e intelligenti ma solo ladri e ignoranti ed anche tantissime putt.....
Mi dispiace per la signora che deve affrontare la vita in questa situazione, io ho vissuto tutta la mia vita precariamente facendo piccoli lavori ed anche piccoli reati, tanto per rispondere hai paladini della giustizia e onestà: quando ti trovi a scegliere se morire di fama sia tu che i tuoi piccoli non ci stai su a pensarci troppo. io non ho nulla di cui dovermi vergognare ma i nostri politici quelli se dicono la stessa è perchè sono privi di dignità, rubano perchè sono avidi i loro stessi stipendi dicono tutto e ed anche quando disprezzano la nostra patria e tutti i suoi cittadini. Io li odio a morte!!!!!

vincenzo cormio, afragola Commentatore certificato 16.10.13 11:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Suggerisco ai vertici del Movimento5 stelle di utilizzare parte del finanziamento pubblico ai partiti pubblicamente rifiutato per provare a risolvere questi casi, oramasi sempre piu' frequenti, di abbandonno sociale da parte delle istituzioni/ amministrazioni . Potreste intervenire direttamente tramite micro credito o con piccoli prestiti a fondo perduto. Pensare che la signora vada a protestare per far sentire il suo grido disperato, e sperare che qualcuno di accorga di lei.....in Italia non funziona così....saluti

Ivano Manca 16.10.13 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Come è possibile fornire un piccolo contributo economico per aiutare la signora?

Gabriele 16.10.13 09:23| 
 |
Rispondi al commento

In uno stato dove contano più gli stranieri dei connazionali, non resta che approdare a Lampedusa con un barcone e chiedere asilo politico in qualità di immigrato clandestino: ti daranno vitto, alloggio, sussidio, luce e acqua gratis e non paghi le tasse. Non trovano i soldi per i cassintegrati però hanno tirato fuori milioni di euro da un giorno all'altro per l'emergenza immigrazione; ci sono nostri connazionali strozzati dai debiti che vivono per strada e non sanno come mangiare e c'è chi a Lampedusa si lamenta dei cannelloni e le lasagne sigillati nei piatti con la plastica (esattamente come servono il cibo ai miei figli nella mensa scolastica): troveranno qualche altro milione per mandarli al ristorante per poter scegliere comodamente dal menù alla carta, si arriverà a questo.
VERGOGNA!!!

FRA72 16.10.13 08:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prego spedire dettagli su come posso dare un piccolo contributo finanziario a questa mamma. Christian dall'Australia. Grazie

Chris 16.10.13 07:52| 
 |
Rispondi al commento

Aiutiamola. Lo stato nn c'è per il popolo italiano.

Aldo Secco 16.10.13 06:59| 
 |
Rispondi al commento

alla mamma purtroppo non posso dare aiuto ma forse posso fornire le cometenze per autocostruire un vzccino ...... su youtobe cercare "vampirismo energetico".

PS: la maggioranza dei politici odierni si differenziano da padri fondatori della costituzione proprio perché praticano sostanzialmente "vampirismo energetico"....lo so che il riferimento ai politici è OT riguardo la mamma disperata ma volevo dirlo.

bruno bassi ex iscritto dissidente 16.10.13 06:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un'ennesima storia tragica e drammatica per il nostro Paese. Mi chiedo e mi domando: dov'è il Sindaco di Treviso? Dove sono i servizi sociali? Dove sono finite le assistenti sociali? Sono tutti morti...? Possibile che le istituzioni sono sempre assenti in Italia di fronte a gravi problemi come questi? C'è una donna a Treviso, una mamma di figli disperata che non può mantenere il proprio figlio a scuola e ha deciso di darlo in affidamento, per questo ed altri problemi sta chiedendo aiuto. Perchè il sindaco di Treviso non interviene? Cos'altro di più importante ha da fare? Questa donna, egregio sindaco, deve essere aiutata, bisogna trovarle un lavoro che le consenta di poter vivere dignitosamente. Perciò, alzi il "culo" dalla sua poltrona e cerchi di fare qualcosa per questa mamma d'Italia disperata.
Ancora non capisco perchè il Presidente della Repubblica GIORGIO NAPOLITANO, non cerchi di occuparsi di problemi simili, che in Italia sono tantissimi, anzichè pensare all'indulto/amnistia che non porterebbe nessun benessere alla Nazione. Egregio Presidente, dalle pagine di questo Blog, la invito ancora a prestare attenzione e interesse a problemi simili, si occupi immediatamente di questa donna, faccia qualcosa per salvare la vita di questa signora che si trova in una gravissima situazione economica. Come lei, ce ne sono tantissime altre o altri in Italia che vivono forse in situazioni anche peggiori. Questi sono i veri problemi che attanagliano il nostro Paese. Lasci perdere la legge sull'indulto e amnistia, salvi la sorte di questa disperata mamma italiana. Faccia in modo che in questa Nazione non ci siano più storie drammatiche come questa. Lei rappresenta tutti gli italiani, anche e soprattutto questa povera signora disperata. Storie come queste sono la vergogna della nostra Nazione. Questa gente è ridotta così perchè è vittima di un malgoverno, è abbandonata da una politica che ogni giorno, purtroppo, è sempre più assente.

Renato Romano (giornalista) Scafati (SA)

Renato Romano 16.10.13 03:35| 
 |
Rispondi al commento

Non mi prendere alla letteta, é una provocazione. Gil zíngari che intasano Roma portano i figli neonati ed in età scolare a fare l'elemosina quando non a farli proprio rubare. Li sottopongono al freddo invernale e al caldo torrido. I loro figli non vengono mai loro tolti. Vai anche tu a fare l'elemosina con tuo figlio. Rimedierai almeno 50 euro al giorno e potrai pagare le tue bollette. E se ti vogliono togliere tuo figlio una bella azione legale per discriminazione.

Marco Diaco 16.10.13 01:59| 
 |
Rispondi al commento

l'unica arma che abbiamo è la solidarietà fra noi cittadini! Dove sono i trevigiani, i vicini di casa della signora? Si potrebbe pensare di aprire dei piccoli centri, anche a livello di quartiere, di solidarietà civile per aiutare e anche per non far sentire sole queste persone in difficoltà estrema.

Giuseppina G. Commentatore certificato 15.10.13 22:51| 
 |
Rispondi al commento

Bando ad inutili commenti! Mettete un riferimento sicuro dove mandare soldi per aiutarla e chi ha la possibilita' gli dia un lavoro anche partime.
Io continuo a non capire sta maggioranza di Italiani che non e' ancora andata nei palazzi del potere a buttare tutti dalle finestre??io vivo all'estero..purtoppo.

mario bottoni 15.10.13 22:30| 
 |
Rispondi al commento

quanta gente italiana e' diperata e vive senza un minimo di sopravvivenza in condizioni di grande indigenza alla faccia di questi governanti che pensano solo a rubare e se ne fregano del popolo,vengono aiutati economicamente piu' gli extracomunitari dei nostri poveri!

aldo loro 15.10.13 21:50| 
 |
Rispondi al commento

vorrei proprio vedere cm se la caverebbe la feldmarescialla Boldrinen in quella situazione :D ..probabilm. s'impiccherebbe (speriamo d grazia ^^)
queste sn le persone vere, mamme coraggio, d qst paese altro ke ql merdacce ke lordano il Parlamento (tranne i cittadini M5S ovviam.)! -.-

Manuele V. Commentatore certificato 15.10.13 21:46| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo non è la parola arrangiarsi che deve consolarci ma piuttosto farci arrabbiare. Non è il futuro che avrei voluto lasciare alle mie figlie...

maria a. Commentatore certificato 15.10.13 20:41| 
 |
Rispondi al commento

con un milione in meno fazio o altri se ne aggiusterebbero di cosine ! o no !

mario di genova, orbetello Commentatore certificato 15.10.13 20:14| 
 |
Rispondi al commento

C'E' IN GIRO DI PEGGIO.
MONICA (UNA FRA I TANTI) DISABILE AL 100% CON GENITORI MOLTO ANZIANI, QUANDO NON CI SARANNO PIU' CHI LA SOSTERRÀ?
NON BISOGNA ABBATTERSI, MA REAGIRE.
E ALLA FINE CERCARE DI ARRANGIARSI, PERCHE' OGGI PIU' CHE MAI LA SOLIDARIETÀ', VIENE FATTA MOLTO A PAROLE, MA POCO CON I FATTI.

ALESSANDRO C., TREVISO Commentatore certificato 15.10.13 20:05| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei aiutare questa donna,ditemi come fare anche
con riferimento bancario al Movimento;anzi sia il
Movimento a prendere l'iniziativa.

enrico viola 15.10.13 20:03| 
 |
Rispondi al commento

Tanto dolore capisco veramente , governo ladro pensiamo agli immigrati di Lampedusa , andate in Europa per finanziarvi i vostri ricavi!! Italia e italiani al baratro.. Perché vi vogliono cacciare via!! Reddito di cittadinanza obbligatorio,, maledetti che dio vi punisca per la vostra avidità !!

Umberto 15.10.13 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Cosa possiamo fare per aiutarla???

Daniela D'Angelo Commentatore certificato 15.10.13 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Se fosse stata straniera avrebbe avuto tutti gli aiuti necessari. Gli italiani sono abbandonati dalle istituzioni italiane. Non darei mai la mia vita per questa terra.

silvio za 15.10.13 19:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dispiace si, per una famiglia distrutta per mille problemi, ma che peggio ancora senza aiuti dalle istituzioni. Basta pensare che se non fosse italiana, avrebbe sostegno casa soldi e mangiare... Grazie stato!

Francesco rosas 15.10.13 19:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è solo straziante ma viene anche una rabbia disumana sapendo che delle emerite schifezze umane stanno mangiando il paese e fanno i lussi!

Claudio Conti 15.10.13 19:06| 
 |
Rispondi al commento

Cara Signora,
sono il Presidente di Terra dei Piccoli Onlus e ci
occupiamo di bambini in difficoltà economiche.
Vorremmo aiutarla si metta in contatto con noi
www.terradeipiccoli.org o scriva direttamente a
me: fiorella@terradeipiccoli.org
A presto mia cara e non si disperi troveremo la soluzione per rendere felice il suo bimbo.

Fiorella Deodati 15.10.13 18:57| 
 |
Rispondi al commento

Non conosco ovviamente i fatti e pertanto mi attengo a quanto ha scritto Andrea nel suo post. Da quando è scoppiata la crisi, purtroppo, la cronaca abbonda di casi simili a questo, anzi, alcuni hanno anche avuto epiloghi tragici. Lo Stato e gli enti locali sono spesso assenti (il volontariato ha sempre meno fondi) e chi si trova in queste condizioni è abbandonato a sé stesso. Ma allora mi chiedo perché il M5S invece che rifiutare il finanziamento pubblico (tanto o poco che sia anche perchè possiamo stare sicuri che gli altri partiti non rinunceranno del tutto all'obolo statale) non lo gestisce in proprio tramite una fondazione per dare davvero una mano a chi ha bisogno. Mi chiedo: lasciare il finanziamento in mano a chi sosteniamo incapace di governare non è come legittimarlo? Non è come dirgli "mi fido di come spendi questi soldi"? Non è una contraddizione?
Pensate: cooperative per dare la casa agli sfrattati, fattorie(recuperate all'abbandono) per dare lavoro e sostentamento a chi non riesce a vivere, contributi al mondo del volontariato, ecc.
Il M5S potrebbe unire alla politica parlamentare l'azione sul campo convogliando fondi pubblici in modo più responsabile e utile, colmando il buco del sistema pubblico ormai al fallimento. Altro che i diamanti della lega!
Di fronte a casi come quello descritto da Andrea è un peccato restare inerti ad auspicare un intervento pubblico che non verrà e se verrà sarà sicuramente un palliativo di breve durata.
Grazie

Mario Corti 15.10.13 18:50| 
 |
Rispondi al commento

Sono anni che dico come vincere l'evasione fiscale: adoperare x comprare e vendere qualunque cosa solo il codice fiscale. Via bancomat, carte di credito ecc. ecc. tutto tracciabile

Tutto tace 15.10.13 18:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Signora...vada a Lampedusa, si confonda in mezzo ai profughi, e vedrà che qualche aiuto le verrà dato...Delle difficoltà di noi italiani a quelli là a Roma (tranne che a 160) non gliene fotte una sega a nessuno!
Noi siamo buoni solo per pagare le tasse!

Illy 15.10.13 18:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a parte i commenti simpatici e ironici, direi che questo signore ha sparato una cazzata pazzesca! Ritengo che sia anche dannosa, perche' in questo modo legittima la mafia come interlocutore politico e sinceramente non mi sembra il caso! alla stupidita' non c'e' mai fine!

danilo m., Taviano (Le) Commentatore certificato 15.10.13 17:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Napolitano pensa al condannato di Arcore. Non pensa agli italiani che muoiono di fame.

Antonio sabato 15.10.13 17:44| 
 |
Rispondi al commento

pensate che c'è gente nell'altro topic,i soliti piddini di mèrda,che difendono lo stipendio statale di fazio (5.400.000 euro) .

Francesco 87 (rattodicampagna), Brindisi Commentatore certificato 15.10.13 17:39| 
 |
Rispondi al commento

Forse riusciremo a VOLER cambiare quando saremo ridotti tutti così; del resto è a quello che mirano: a metterci tutti in ginocchio, non c'è altra spiegazione al fatto che non abbiano fatto e continuino a non fare nulla.
Noi abbiamo restituito i 42 milioni di rimborsi, potremmo però fare ancora qualcosa con quello che restituiremo in futuro, o no?

antonella b., Cremona Commentatore certificato 15.10.13 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Leggi storie come queste e ti si spezza il cuore , purtroppo casi disperati ultimamente ce ne sono troppi , senza entrare nel merito di chi decide "di arrangiarsi" per vivere voglio solo fare una domanda a tutti .....,..,,,,, ma quanto ancora dobbiamo ravanare nella merda per capire che siamo arrivati in fondo ?

Marco verzeletti 15.10.13 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Girate questo articolo a quel porco di Fazio che magari con i suoi 5 milioni di euro qualcosa può fare, oppure a tutte quelle merde che vivono alle spalle di milioni di poveri italiani facendo la vita da nababbi. CHE SCHIFO, CHE VERGOGNA.

Francesco 15.10.13 16:56| 
 |
Rispondi al commento

prima di giudicare la situazione di questa donna è bene sapere che gli assistenti sociali,non hanno risorse particolari per intervenire in modo concreto..la caritas..interviene con dei pacchi alimentari,vestiario...tempo fa suggerì di attivare un BMS..o "banco di mutuo soccorso"..abbiamo fatto i primi della classe lasciando 42 milioni d'euro di rimborsi elettorali..coerentemente con il ns programma..ma potevamo anche ritirarli e amministrarli tramite un "fondazione" che interveniva nel sostegno sociale..una sorta di "reddito di cittadinanza" rifinanziato anche con i fondi della restituzione dei soldi della parte dei benefit dei parlamentari,nazionali e regionali...
Restituzione di "rimborsi" piombata nel silenzio più assordante dei media..
La gente in difficoltà non deve ricevere "elemosina", deve sentire lo stato vicino nei momenti di "difficoltà"...così facendo questo Movimento(cioè noi) avremo fatto subito "capire" che modello di STATO persegue il M5S..."nessuno deve essere lasciato indietro"...si può iniziare da subito..!dando l'esempio..!

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 15.10.13 16:48| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dobbiamo essere ancora più incisivi e più vicino alla gente,molte persone ancora credono a quello che dice la televisione e alle stronzate che scrivono i media.

nadia veschi 15.10.13 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Perchè nessuno ti aiuta?
I servizi sociali?
La Croce Rossa?
La parrocchia?
LA Caritas?
Le Acli?
LE associazioni di auto aiuto?
Le associazioni no profit di sostegno alle famiglie?
Tutti ti hanno chiuso la porta in faccia?
azzo...

paolina bazzani, genova Commentatore certificato 15.10.13 16:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prima di unirmi alla voce comune di sostegno alla donna permettetemi di dire che ha un figlio deficiente (ma almeno se spacci droga per sopravvivere cerca di non farti beccare!);
e poi son soldi che arrivano da un "mors tua vita mea" poichè a volte le famiglie dei clienti si trovano un sacco di problemi anche economici.

Il reddito di cittadinanza non si può fare perchè i soldi dell'ultima finanziaria dovranno andare prima a banche, concessionari giochi d'azzardo, mafiosi della Tav, aggressioni militari all'estero, giornalazzi di regime.... difficile trovare soldi per i bisognosi quando i ladroni non lasciano neanche le briciole.

p.s. a prescindere dal caso specifico, a volte gli ex mariti non pagano gli alimenti lavorando in nero, dichiarando pochissimo con partite iva:
l'italiano è sempre presente quando è ora di scopare ma poi si defila....
A prescindere dal caso specifico, a volte le gravi disabilità di figli sono vero motivo (non dichiarato) di divorzio.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 15.10.13 16:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sembra la copia della mia storia.Mio fratello ha dei problemi di adattamento (seri,non si tratta di voglia) e nessuno ha mai avuto l'umanità di capirlo e tenerlo più di una settimana in un lavoro.Io,dopo aver perso il mio 2 anni fa e dopo che per 2 volte non mi hanno pagato per poi non trovare più nulla, ho sfruttato i contatti che avevo come tossicodipendente e ho cominciato a spacciare tra alcuni amici dando in casa 500euro circa al mese (potevo fare davvero i soldi ma mi sono trattenuto per schifo, ora mi pento di non averlo fatto visto che non ho nemmeno i soldi per le spese legali) ma mi hanno arrestato davanti a mia mamma trascinandomi in manette tenuto per la maglia come un cane davanti a tutto il paese e accollandomi due processi per farmi passare da recidivo.Mio padre ha lo stipendio mangiato dallo stato che continua a fargli pagare tasse per una ditta che non esiste più ma non ci sono soldi per iniziare una causa.mia madre ha una pensione di 800€ e le bollette da pagare per 4 persone più L'affitto(é temporaneo che abbia ancora la connessione infatti).La mia famiglia si può sfasciare  da un momento all'altro ma anche noi siamo sempre stati troppo "ricchi" per avere un aiuto.Io sto sperando nell'indulto che voi avversate per avere la possibilità di essere presente e non un macigno che ci porti ancora più a fondo.Se passerò attraverso tutto questo saró punto e a capo con in più il marchio infamante della condanna.Di me stesso non mi frega nulla,fossi da solo potrebbero mettermi dentro anche 100 volte ma mia madre ha il cuore spezzato ed è completamente sola,mio padre si é chiuso in una specie di catatonia e mio fratello vive nel suo mondo interno alla casa senza nessun futuro.So che quello che ho fatto non é il massimo ma non ho mai avvelenato nessuno perché da casa mia non usciva nulla che non fosse passato dal mio corpo,chi veniva da me era così già da una vita, gli altri li mandavo via.Ora rischio minimo 3 anni.non c'è solo B. che aspetta l'indulto quindi.

carlo rossi 15.10.13 15:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che bello...invece io domani prendo la pensione , 600 euro UNICO SOSTENTAMENTO visto che sono senza lavoro, e finalmente io, mia moglie e le bimbe possiamo fare la spesa PER MANGIARE...la signora non è l'unica in ITALIA...W BEPPE.

daniele P. 15.10.13 15:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per favore qualcuno dica un recapito di questa mamma per un piccolo aiuto concreto grazie

roberto bartolozzi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.10.13 15:37| 
 |
Rispondi al commento

PER FAVORE METTETE UN RECAPITO DI QUESTA MAMMA ....PER UN PICCOLO AIUTO CONCRETO

ROBERTO BARTOLOZZI 15.10.13 15:32| 
 |
Rispondi al commento

In questo paese di ingiustizie il dolore di questa madre è solo l'ennesimo anello di una catena di sofferenza creata da una politica ingorda e meschina. Politica, purtroppo, scelta da noi irresponsabilmente nelle urne.

giovanna d'agostino, modena Commentatore certificato 15.10.13 15:15| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiedo se questa Italia sia un Paese civile oppure no. La situazione è assurda, gli immigrati che arrivano in Italia pretendono sussidi, case, etc.... gli Italiani muoiono di fame ed in questo caso non hanno diritto a nulla, anzi rischiano di perdere i figli. Mi chiedo che cavolo di Paese è questo.
Da Santoro ho sentito che gli immigrati anche irregolari hanno diritti eguali agli Italiani, forse si sono sbagliati, gli Italiani sono solo pecore da tosare. Non sono razzista ma, provate ad andare in Paesi molto piu' civili dell'Italia e provate a chiedere i medesimi diritti solo perchè siete in quel Paese, provateci ed Auguri.

Ho visto che alcuni hanno proposto un aiuto per la madre ad evitare il peggio. Caro Beppe, anche se sono Genovese, vedi di provvedere ad un conto a favore della mamma in cui possiamo contribuire.

Francesco Liotta 15.10.13 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Non mollare, i tuoi figli hanno bisogno di te così come sei....e ti aiuteranno. Ciao

annibale mantovan 15.10.13 15:04| 
 |
Rispondi al commento

Ecco questa è la politica italiana di chi ci governa e sulla quale noi italiani (diciamo)dovremmo contare invece no pensiamo ai migranti poveri loro (a qualcuno serviranno)che arrivano qui da noi, portati da chissa' chi(perchè a qualcuno serviranno prima o poi)e noi italiani (parlando con decenza)un giorno serviremo a qualcuno?

renato cerciello 15.10.13 14:55| 
 |
Rispondi al commento

e certo che nessuno l'aiuta, ormai gli aiuti li danno solo ai migranti, i veri cittadini di serie A di questo paese, clandestini o non. Signora, mi verrebbe di suggerirle di salire su un barcone e approdare a Lampedusa con suo figlio, e dica che è una profuga siriana! vedrà che gli aiuti fioccheranno!...Italiani, figli di un Dio minore, per chi ci governa, solo limoni da spremere!
Vergogna!

Illy 15.10.13 14:52| 
 |
Rispondi al commento

be che dire aiutiamo il mondo ma per l'italia niente arrivano da tutte le parti e hanno anche la casa pronta non arriviamo alla fine del mese e se ne fregano..e questa povera mamma che disastro

ilenia melone 15.10.13 14:47| 
 |
Rispondi al commento

Sembra la copia della mia storia. Mio fratello ha dei problemi di adattamento (seri,non si tratta di voglia) e nessuno ha mai avuto l'umanità di capirlo e tenerlo più di una settimana in un lavoro. Io, dopo aver perso il mio due anni fa e dopo che per due volte non mi hanno pagato per poi non trovare più nulla, ho sfruttato i contatti che avevo come tossicodipendente e ho cominciato a spacciare tra alcuni amici dando in casa 500euro circa al mese (potevo fare davvero i soldi ma mi sono trattenuto per schifo, ora mi pento di non averlo fatto visto che non ho nemmeno i soldi per le spese legali) ma mi hanno arrestato davanti a mia mamma trascinandomi in manette tenuto per la maglia come un cane davanti a tutto il paese e accollandomi due processi per farmi passare da recidivo. Mio padre ha lo stipendio mangiato dallo stato che continua a fargli pagare tasse per una ditta che non esiste più ma non cl sono soldi per iniziare una causa.mia madre ha una pensione di 800€ e le bollette da pagare per 4 persone più L'affitto, é temporaneo che abbia ancora la connessione infatti. La mia famiglia si può. Spacciare da un momento all'ultimo ma anche noi siamo sempre stati troppo "ricchi" per avere un aiuto. Io sto speraMSI nell'ambito che voi avversate per avere la possibilità di essere presente e non un macigno che ci porti ancora più a fondo.Se passerò attraverso tutto questo saró punto e a capo con in più l'organizzazione della condanna. Di e non frega nulla,fossi da solo potrebbero mettermi dentro anche 100 volte ma mia madre ha il cuore spezzato ed è completamente sola, mio padre si é chiuso in una specie di cantarono e mio fratello vive nel suo mondo interno alla casa senza nessun futuro. So che quello che ho fatto non é il massimo ma non ho mai avvelenato nessuno perché da casa mia non usciva nulla che non fosse passato dal mio corpo, chi veniva da me era così già da una vita gli altri li mandavo via. Ora rischio minimo 3 anni.non c'è solo b. Che aspetta l'indulto quindi..

carlo rossi 15.10.13 14:44| 
 |
Rispondi al commento

Ma non siete stanchi ? quante persone oggi vivono una condizione così drammatica? e quante in un prossimo futuro vi giungeranno? ormai non è più notizia la vecchietta che razzola fra la spazzatura o il papà costretto a rubare del formaggio per i figli e che , recidivo , finisce in galera.....Ah dimenticavo c'è stata da poco una grande manifestazione , che sollievo!

Biagio I. Commentatore certificato 15.10.13 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Una carezza

Paolo C., Roma Commentatore certificato 15.10.13 14:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Magari giriamo la cosa al sinistroide Fazio, l'uomo da 5 milioni di euro

Roberto F., Parma Commentatore certificato 15.10.13 14:32| 
 |
Rispondi al commento

tutta la mia solidarietà a questa signora che spero i Parlamentari 5S sappiano aiutare nel miglior modo possibile, ma fomentare la guerra fra poveri non serve a nessuno e fa male a tutti. C'è già bastata la lega a far danni e solo per accattare qualche voto in più, ma si è visto la fine che ha fatto. Ora servono orizzonti spaziosi per costruire un' Italia migliore per un mondo migliore e non c'è servizio peggiore che si possa fare a questo paese che strumentalizzare il disagio, il dolore e la sofferenza a fini elettoralistici.

rossella roc 15.10.13 14:19| 
 |
Rispondi al commento

non pagate nulla!!! è l'unica arma che abbiamo!!! dato che non esistono formazioni militari in grado di sovvertire il Disordine sovrano che hanno creato, l'unica soluzione per far fallire(ufficialmente) un paese che è già fallito è solo quella di non pagare più

marco 15.10.13 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Che fine ha fatto la lotta per il salario di cittadinanza ? Non era una priorità del programma? No, ciao a tutti, diritti , no elemosina. Giuseppe malfa

Giuseppe Malfa 15.10.13 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Per una contigenza temporanea di bisogni andai ai Servizi Sociali per chiedere un aiuto e mi fu sostanzialmente risposto che c'erano famiglie ( di immigrati) più bisognose di me. Insieme al soccorso umanitario ai poveri esterni serve un reddito minimo di cittadinanza per quelli interni, finanziato da chi ha di più.

Fabio Maria Agostinelli, Ancona Commentatore certificato 15.10.13 14:14| 
 |
Rispondi al commento


E' proprio soldi/lavoro che ha bisogno questa famiglia? Prima di tutto si deve risolvere il problema sociale, poi del resto se ne parla. L'affido in queste situazioni e' il passo migliore per recuperare delle relazioni rovinate. Anzi i soldi in questo caso magari possono essere dannosi.
E' da decenni che bambini sono dati in affido per situazioni di questo genere (almeno nel Trevigiano, contesto che conosco).
Ma dove e' la notizia?
E' forse il numero aumentato? Gli assistenti sociali non ce la fanno piu? Questa sarebbe una informazione utile, al di la' della pieta' umana che suscita il caso.

Dario Dorigo Commentatore certificato 15.10.13 14:13| 
 |
Rispondi al commento

Propongo chePERCHE' STA FUGGENDO DA UN PAESE IN GUERRA, SI Dichiari CHE E' rifugiata POLITICA e , quindi ,le venga corrisposta la diaria dei 45 euro spettanti a tale condizione.+ TUTTO QUELLO CHE le spetta, social card compresa


Mr Worf ., VG Commentatore certificato 15.10.13 14:10| 
 |
Rispondi al commento

Siamo all'apocAlisse psicosocioeconomicoculturale,ci stiamo avviando verso un nuovo inizio!!!

Lucio Di mare 15.10.13 14:06| 
 |
Rispondi al commento

FACCIO UNA PROPOSTA SERIA:
PROPONIAMO UNA RACCOLTA FONDI FACENDO UN APPELLO SU "CHANGE.ORG". SE TANTI DI NOI CONTRIBUISCONO ANCHE CON POCO POSSIAMO FARE IN MODO CHE IL FIGLIO RESTI CON LA MAMMA E CHE LEI ABBIA I FONDI NECESSARI.
PUR SAPENDO CHE I POTERI "FORTI" DOVREBBERO FARE QUALCOSA PER LA SIGNORA E IL FIGLIO E MI AUGURO CHE SI MUOVANO, INIZIAMO A MOBILITARCI NOI. SIAMO UNA COMUNITA' !

Cristina Pallitta 15.10.13 14:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se penso a quel che si intascano quelli di regioni province e comuni. Se penso ai parlamentari e a come giocano con la vita delle persone tramite i loro tagli a sanita', giustizia, scuole e a tutti i servizi che rendono civile un paese.... mi viene solo da vomitare. Se penso all orgoglio di fazio e litizzetto mi verrebbe da spaccargli la faccia... ma tutto finisce. Anche per i politici e per gente come fazio e litizzetto. Vorrei potere aiutare quella mamma, ma se ci penso l ho fatto. Ho pagato un mare di tasse. Tanto che sono sull orlo del fallimento. Perché i soldi che ho pagato di tasse non sono andati a quella mamma di Trieste. O alle mamme della mia napoli devastata dalla povertà?

michele marra 15.10.13 14:01| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno, ho letto ieri questo articolo e sono rimasto basito... Il fatto è che ci sono troppi italiani che ormai sono alle soglie della povertà... Nel frattempo la risposta della politica è assente... Servono 300 morti per vedere ancora finte lacrime e tante belle parole (mi chiedo come mai ancora la casta non abbia rinunciato a scorte autoblu, rimborsi allucinanti, ecc...); mi chiedo a cosa porterà tutta questa finta solidarietà nei confronti di tutti i più deboli... Mi chiedo come mai uno Stato tanto solidale continui a spendere in armamenti vari, fomentando quel sistema fondato sulla guerra e sfruttamento che sono la vera causa di tutta la povertà e quindi dei flussi migratori (e ricordo ad esempio che l'impero romano si sbriciolò per un'implosione dovuta ai flussi migratori...); a mio avviso stanno preparando una guerra tra poveri, ed una amnistia fatta ora non farebbe altro che aggiungere caos e violenza ad un sistema al collasso (potrebbero semplicemente ristrutturare carceri e sistema carcerario, ma preferiscono il colpo di spugna...) per far si che i ricchi godano sempre di più della loro ricchezza... E' assurdo poi che in un sistema chiamato del debito nessuno parli più del fatto che le banche in primis non possono essere affidate a pochi privati (vanno nazionalizzate) e poi devono smettere di potersi occupare di tutto (dal commercio alla finanaza...); scusate lo sfogo.

Giuseppe Davide La Piana

Giuseppe La Piana 15.10.13 13:59| 
 |
Rispondi al commento

A scatenare la rabbia della nostra concittadina, come quella di molti altri, l'arrivo in queste settimane del bollettino col computo del nuovo balzello. «Mi chiedono di pagare il doppio dello scorso anno: 240 euro. E per di più in due grosse rate: una adesso, di 105 euro, una ancora più salata in dicembre. Appena ho ricevuto la bolletta ho chiamato l'ufficio per il ricevimento del pubblico, scoprendo che non è previsto da parte del comune nessun sostegno. Unico ’privilegio’ una proroga di qualche settimana del pagamento della prima rata, nulla più».
Cosa intende fare?
«L’ho scritto nella lettera inviata all'Amministrazione: non pagherò più dei 120 euro che ho sempre pagato, e non lo farò fino a quando il comune di Bassano non mi avrà aiutato a ridurre la cifra. La mia famiglia è sempre più povera. Che procedano pure con azioni legali e con un conseguente pignoramento, tanto troveranno ben poco da portare via: al massimo le vecchie scarpe dei miei figli. Se vengono a prendersele eviterò solo di porle nei rifiuti speciali».
In questa madre bassanese, come in molti altri cittadini, l'arrivo della Tares ha provocato non solo indignazione, ma anche una sorta di rifiuto verso i doveri sociali: «Per quanto riguarda la divisione dei rifiuti - ci dice - ho tanta voglia di smetterla... Sono sempre stata e mi ritengo tutt'ora una persona civile. So benissimo quanto sia importante il riciclaggio, ma ora la tentazione di buttare tutto nell'indifferenziato è davvero tanta! L’Amministrazione non fa differenze sulle condizioni delle famiglie».


Fonte:http://www.leggo.it/NEWS/ITALIA/casalinga_ribella_tares_troppo_cara/notizie/338932.shtml

eleonora . Commentatore certificato 15.10.13 13:53| 
 |
Rispondi al commento

BASSANO - Una lettera, all'Amministrazione comunale, e per conoscenza al sindaco Cimatti, per dire no alla Tares. Col cuore in mano. A scriverla una bassanese, madre di tre figli di 16, 17 e 18 anni, che annuncia di non voler pagare l'aumento previsto per il 2013, ma solo la cifra (120 euro) sborsata fino allo scorso anno. Il perché è presto detto: «Viviamo con la mia pensioncina di invalidità - spiega la donna - la malattia cronica di cui soffro da tempo, mi ha fatto riconoscere una percentuale del 70%. Il mio ’ex’, il padre dei miei figli, non dà nulla ormai da anni. Per di più, da quest'anno, il primogenito, diventato maggiorenne, non ha più diritto neppure agli assegni familiari. E questo nonostante sia ancora uno studente, e mangi forse più di prima».
Insomma, le entrate economiche non sono certo molte. «Direi scarsissime - continua la signora che, tornando alla Tares, indica - Io per diversi anni ho pagato per i rifiuti circa 120 euro e mi sembravano già troppi. Basta pensare all'impegno richiesto a qualunque casalinga per la separazione dei residui: plastica, umido, vetro, carta, indifferenziato, medicinali scaduti, batterie, ecc. E persino l'olio della frittura da portare in discarica...». Un vero e proprio lavoro, "enorme, se si calcola il tempo e l'energia impiegati".
Da qui la provocazione che la donna lancia a via Matteotti: «Mi sembra che dovremmo noi essere pagate per il lavoro che facciamo, e non invece dover pagare e al contempo rispettare una serie di incombenze sempre più gravose».

eleonora . Commentatore certificato 15.10.13 13:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prendete esempio in R.Ceca esistono le case popolari per le mamme sole con figli in necessità . I uomini non possono entrare. Si chiamano le case asilo. Finché è in difficoltà ha la possibilità stare li. Qui svegliatevi le donne sono sempre a medioevo non vengono aiutate devono sempre dipendere specialmente con bimbo piccolo.senza nonni sei finito! Senza marito non ne parliamo

Lenka 15.10.13 13:46| 
 |
Rispondi al commento

Più il popolo si impoverisce, più la chiesa si arricchisce....... ma la gente continua a seguire i preti e allora chi è causa del suo male, pianga se stesso..

Valeria N 15.10.13 13:44| 
 |
Rispondi al commento

Ecco i risultati della politica attuale ! Propongo che il presidente Napolitano dichiari con decreto che la mamma venga riconosciuta rifugiata clandestina e , quindi ,le venga corrisposta la diaria dei 45 euro spettanti a tale condizione . In subordine che venga riconosciuta cittadina italiana bisognosa con un aiuto di almeno una trentina di euro al giorno .


I soldi per i clandestini però ci sono...
Che schifo...

Luca CdS, Roma Commentatore certificato 15.10.13 13:27| 
 |
Rispondi al commento

e va bene la parte del cattivo la faccio io.
la signora che si lamenta cosa ha fatto per cambiare lo status quo ?
ha votato m5s bene e' giusto aiutarla e saro il primo.
ha votato pd ,pdl ,non ha votato, allora non solo ha contribuito al suo malessere ma ha arrecato anche danni a noi che non ce la passiamo bene.
era di finirla ed ognuno si assuma le.proprie responsabilita . e poi mi viene il dubbio ma se tutta sta gente che sta male stesse bene se ne fregherebbe degli altri ? a giudicare da come si comportano direi di si visto che fino ad oggi devo continuare a sentire giornalmente " tanto son tutti uguali"

massimo x 15.10.13 13:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono veramente stanco di tutta questa situazione creata a doc dalla casta per illudere le persone oneste apriamo gli occhi e mandiamoli tutti a casa M5S ORA E SEMPRE partecipate nel vostro comune e capirete che ci stanno rubando il futuro

Marco Barbanti, Scandiano Commentatore certificato 15.10.13 13:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPE,
SIAMO ALAL GRECIA E QUESTI PRENSONO STIPENDI MILIARDARI,PRIMA O POI IL COPERCHIO SALTERA' "IN ARIA",E NON MANCA TANTO
ALVISE

alvise fossa 15.10.13 13:06| 
 |
Rispondi al commento

PULTROPPO I SOLDI CHE CI SONO SERVONO PER AIUTARE GLI STRANIERI A LAMPEDUSA 20 EURO AL GIORNO VITTO E ALLOGGIO GRATIS E' SANTA' GRATUITA PER TUTTI GLI IMMIGRATI. mi DISPIACE MOLTO SIGNORA MA NON HO NESSUN POTERE PER CAMBIARE LE COSE !!

GIUSEPPE D. 15.10.13 13:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' UNA VERGOGNA. OVVIAMENTE E' LO STATO CHE SE NE DOVREBBE VERGOGNARE ASSIEME AI PARASSITI CHE SIEDONO IN PARLAMENTO A 15.000,00 €URO AL MESE (CHE SE POSSONO ARROTONDANO CON QUALCHE AFFARUCCIO (DA ESCLUDERA DALLA LISTA I 5 STELLE, CHE SI SONO AUTORIDOTTI LO STIPENDIO) - REDDITO DI CITTADINANZA AL PIU' PRESTO, E SUBITO A SEGUIRE SOLLEVARE RETRIBUZIONI LAVORATIVE AD UN LIVELLO CHE GARANTISCANO UNA VITA DIGNITOSA (NON LO SONO QUELLE DA 1.000,00 O POCO PIU') , E DIMINUIRE QUELLE ESORBITANTI (SPESSO SENZA ALCUNA GIUSTIFICAZIONE), CHE SONO UN INSULTO ALLA POVERA GENTE.

FAUSTO USELLI 15.10.13 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Ora guardate il post principale 5.450. 000 a fazio Ma si puo vivere in questo mondo?

mariuccia rollo Commentatore certificato 15.10.13 12:56| 
 |
Rispondi al commento

SONO svuotata Se qualcuno puo dare qualche indicazione per un aiuto.Per favore ,fatelo

mariuccia rollo Commentatore certificato 15.10.13 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Forniteci i dati di una carta ricaricabile e/o un IBAN cosí possiamo aiutarla immediatamente. Ognuno di noi quello che può. Io non sono messo bene ma mi impegno a versare quello che posso. Attendo

Pietro La rosa 15.10.13 12:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma i media non dicono che non ci sono italiani in difficolta'?

fabbery 15.10.13 12:51| 
 |
Rispondi al commento

un po' di sostegno economico fatto di donazioni può essere d'aiuto manon risolutivo: per il sostegno economico immediato occorre un luogo ove indirizzare le offerte, ma per risolvere occorre offrire un lavoro a questa donna e l'ideale sarebbe uno di quelli che si fannoa casa. passiamo parola!

BOB CHISCIOTTE () Commentatore certificato 15.10.13 12:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la cosa allucinante è che se questa famiglia fosse stata straniera beh come minimo lo Stato una sovvenzione gliela dava :-(

gianluca carnevali (elianto72), roma Commentatore certificato 15.10.13 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Anche se piange il cuore solo a pensarlo, è realistico affermare che se gli italiani continueranno ad essere così docili verso ogni vessazione del Potere e a non ribellarsi a questo stato di cose, i casi come quello di questa mamma si moltiplicheranno geometricamente. In breve tempo.
Un sentito grazie a chi ci ha consentito di essere protagonisti delle Meravigliose Opportunità dell'Integrazione Europea e della Moneta Unica per andare incontro alle Sfide della Globalizzazione.
Grazie, questi sono i risultati.
Risultati che il Potere ha voluto e ottenuto con mirabile efficienza, agevolato da una Sinistra divenuta Europea e Riformista e da un Sindacato non meno Responsabile.

Alessandro B., Torino Commentatore certificato 15.10.13 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei aiutare questa famiglia. Ditemi come fare. Grazie.
LT

l. t., Corsico Commentatore certificato 15.10.13 12:36| 
 |
Rispondi al commento

quanti casi di queste "vite" bianche dovremo ancora sopportare ...

niamo suppo Commentatore certificato 15.10.13 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Perdonatemi, ma ci vuol tanto a mettere su un conto paypal o roba simile nel quale far confluire donazioni volontarie? Limitarsi all'indignazione non serve a nulla...




Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori