Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Immigrazione e tabu'

  • 580


profughi_siriani.jpg

Immagine: Profughi siriani abbandonati alla stazione di Milano

"Immigrazione a chi giova?" di Monia Benini

"L'immigrazione è un tema che tante persone considerano un tabù o, peggio ancora, affrontano come in uno stadio dove le opposte tifoserie si insultano.
Ritengo ci siano diverse questioni da conoscere e comprendere prima di lanciarsi in qualunque giudizio o proposta fattiva, senza minimamente comprendere di esserne vittime (con modalità e strumenti diversi) proprio come gli stessi immigrati.
Quando si vedono centinaia di bare allineate in un hangar o le immagini dei naufragi nel canale di Sicilia, è naturale un moto di pietà verso chi, sognando una vita diversa, ha trovato la morte. Ed è altrettanto naturale e doveroso prestare soccorso ai naufraghi. E' un obbligo del diritto marittimo sancito e in vigore sia in contesto di guerra (Convenzioni di Ginevra e allegati Protocolli), che di pace. Rispetto alla campagna di disinformazione su chi presta soccorso – che secondo qualche disinformato – sarebbe perseguito penalmente per 'favoreggiamento alla clandestinità', non vi è nulla di più insussistente. Anzi, il non soccorso dei naufraghi diverrebbe immediatamente reato di omissione di soccorso.
Procediamo per gradi. Per inquadrare il tema, dal momento che quando si parla di immigrazione si accende la retorica dei diritti umani, per cui si finisce con il fare di tutte le erbe un fascio: “Sono disperati che fuggono dalla morte, dalle guerre nei loro paesi, e che devono invece vedersi riconosciuti tutti i diritti umani.
A costo di sembrare dura, vorrei però fare riflettere su due punti nevralgici: innanzitutto sul fatto che spesso quelle guerre da cui si fugge sono finanziate e alimentate, quando non direttamente condotte con l'ausilio italiano (si pensi alla Libia o al finanziamento dei terroristi, chiamati con il termine artificiale di ribelli, in Siria). In secondo luogo, c'è un paradosso: quelle stesse guerre alle quali partecipiamo (direttamente o con sostegno politico ed economico), sono spesso giustificate – nonostante si tratti di palesi violazioni dell'articolo 11 della nostra Costituzione – proprio con la cosiddetta difesa dei diritti umani.
All'insegna di questa etichetta, ossia dei diritti umani, si conducono di fatto massicce violazioni al diritto internazionale, giungendo al gravissimo illecito di vere e proprie guerre preventive e allo scatenamento di guerre civili (come in Egitto), dalle quali un numero crescente di profughi si allontana terrorizzato. Come scriveva Hedley Bull in "The anarchical society": “Portata alle sue conseguenze logiche estreme la dottrina dei diritti e dei doveri umani ha un carattere sovversivo nei confronti dell'intero principio che l'umanità debba essere organizzata come una società di Stati sovrani. Infatti, se i diritti di ogni uomo possono essere rivendicati sulla scena politica mondiale al di sopra e contro le pretese di uno Stato, ed i suoi doveri messi in luce senza tener conto della sua posizione come suddito o cittadino di tale Stato, allora la posizione di tale Stato come un corpo dotato di sovranità sopra i suoi cittadini, e autorizzato a pretendere la loro obbedienza, è stata messa i dubbio, e la struttura della società internazionale è stata posta in pericolo.
Nel libro “L'imperialismo dei diritti umani”, Antonio Gambino (fondatore de L'Espresso) spiega lucidamente che: “Un'azione che si dichiara ispirata alla volontà di eliminare una violazione dei diritti umani subita da alcuni individui non può in nessun caso realizzarsi producendo, contemporaneamente, una violazione degli stessi diritti in altri soggetti.” E non vi è dubbio che ciò avvenga con l'immigrazione irregolare, dal momento che trattandosi di ingressi clandestini, i disperati non possono entrare nel mercato ufficiale del lavoro e finiscono per essere sfruttati dalla criminalità organizzata, o per diventare oggetto di una vera e propria tratta degli umani (o in alcuni casi di organi umani). Nei casi più 'fortunati' diventano manodopera a basso costo, priva di tutele, che finisce per abbassare i salari medi e influisce su quegli stessi diritti conquistati dai lavoratori regolari in anni di dure lotte.
Andando più nello specifico per quanto concerne il discusso reato di clandestinità bisogna sgombrare il campo dal polverone delle tifoserie partitiche. Un reato è un atto umano, commissivo o omissivo, al quale l'ordinamento giuridico ricollega una sanzione penale: entrare in un Paese senza avere i requisti previsti dalla legge (documenti di identità idonei, visto di ingresso se previsto, eventuale assicurazione sanitaria) significa adottare un comportamento penalmente rilevante, poiché omissivo di quanto previsto dalla legge. Dal 2009 anche in Italia è in vigore il reato contravvenzionale di immigrazione e soggiorno illegale. Contravvenzionale, in base al Codice penale (art.17), significa che può prevedere la pena dell'arresto o dell'ammenda. D'altra parte, anche un cittadino italiano che si rifiuti di fornire le indicazioni sulla propria identità personale a un pubblico ufficiale nell'esercizio delle sue funzioni (Giudice, forze dell'ordine) commette un reato penale (art.651 c.p.). Quindi onestamente fatico a capire chi si ostina a chiedere la cancellazione del reato di clandestinità, visto che oltretutto la pena è l'arresto e non la detenzione e che di conseguenza si svela la falsità di tutto il ritornello sul sovraffollamento delle carceri – finalizzato a ben altri scopi. Se la presenza degli immigrati è rilevante all'interno delle nostre carceri, non è dovuto al loro ingresso clandestino, bensì al fatto che hanno commesso – una volta entrati – altre tipologie di reati delittuosi (che prevedono appunto la detenzione). Rispetto ai contenuti del provvedimento istitutivo del reato di clandestinità, la stessa Corte Costituzionale italiana ha stabilito con sentenza n.250/2010 che rientra nella sfera di discrezionalità del legislatore e che non ha aspetti di incostituzionalità.
Nonostante ciò, una serie di intellettuali hanno firmato un 'appello contro il ritorno delle leggi razziali in Europa sostenendo che il soggetto della discriminazione non erano più gli ebrei, bensì gli immigrati irregolari. Peccato: gli sarebbe bastato non inciampare nella trappola della guerra psicologica sulle masse, alimentata dalla partitocrazia, e leggere quanto previsto in altri Paesi europei, come la Gran Bretagna, la Francia e la Germania, piuttosto che negli USA o in Israele, per accorgersi della cecità della loro azione. Anche diversi giuristi, fra cui Stefano Rodotà e Gustavo Zagrebelsky, hanno redatto un appello contro l'introduzione dei reati di ingresso e soggiorno illegale dei migranti, evidenziando quella che secondo loro è la criminalizzazione delle condizioni personali dei disperati che giungono nel nostro Paese, con il risultato di avere dei giuristi che contribuiscono ad annebbiare il panorama.
Un panorama politico, normativo e giuridico che non può basarsi sulla strumentalizzazione dell'immigrazione clandestina a scopi anti-berlusconiani o elettorali, perché questo significherebbe aver dimenticato del tutto che gli attuali CIE, i Centri di Identificazione ed Espulsione, si chiamavano prima CPT, cioè Centri di Permanenza Temporanea, ed erano stati istituiti molti anni prima dall'articolo 12 della legge Turco-Napolitano (L.40/98) per trattenere gli stranieri "sottoposti a provvedimenti di espulsione e o di respingimento con accompagnamento coattivo alla frontiera" nel caso in cui il provvedimento non sia immediatamente eseguibile. Perché dunque ciò che prima era accettato, con la Bossi-Fini diventa un ritorno delle leggi razziali o una violazione dei diritti personali? E se anche oggi si cancellasse la Bossi-Fini, un ritorno alla Turco-Napolitano, risolverebbe forse il problema? Ogni legge è perfettibile e se vi sono condizioni di vita disumane nei CIE è evidente che si deve intervenire, ma è altrettanto palese che è in corso una manipolazione partitico-politica dell'argomento, così come balza agli occhi il fatto che il duo Boldrini-Kyenge sta facendo ammuina sulla questione dei rifugiati.
In Italia la Convenzione sullo status dei rifugiati entra in vigore il 13 febbraio 1955; più recentemente il decreto legislativo 251 del 2007 ha recepito la direttiva europea che introduce il concetto di protezione internazionale comprendente lo status di rifugiato, oltre alla protezione sussidiaria riconosciuta a chi, pur non avendo i requisiti per lo status di rifugiato, non può rientrare nel proprio Paese a causa di un conflitto armato in corso, o perché subirebbe trattamenti o torture inumane e degradanti. Basta leggere quanto appare sul sito del ministero dell'Interno per sapere che possono richiedere asilo ed acquisire lo status di rifugiati le persone che “trovandosi fuori dal Paese in cui hanno residenza abituale, non possono o non vogliono tornarvi per il timore di essere perseguitate per motivi di razza, religione, nazionalità, appartenenza a un determinato gruppo sociale o per le loro opinioni politiche. Possono richiedere asilo nel nostro Paese presentando una domanda di riconoscimento dello "status di rifugiato".” Fra l'altro, vi si trova anche che la richiesta può essere fatta al momento dell'ingresso in Italia all'Ufficio di Polizia di Frontiera o all'Ufficio immigrazione della Questura competente per territorio. Sarebbe utile per le ministre italiane la rilettura di questa guida facilmente reperibile: PROGETTOICARE,
dopodiché tutte le mistificazioni e la disinformazione che porta a sostenere la necessità di cancellare il reato di immigrazione clandestina, si risolverebbe con un fuoco fatuo e la morte di ogni menzogna.
Stando ai vari articoli in rete, infatti, il costo per un viaggio della morte sarebbe, a seconda delle fonti, fra i 1.500 e i 5.000 euro per persona: dal momento che fra volo low cost, pagamento del Visto (se dovuto), assicurazione sanitaria e dimostrazione dei mezzi di sussistenza (indicati questi ultimi dal ministero degli Esteri in un totale di 2.716,68 euro per la permanenza di 90 giorni di una famiglia composta da ben 4 persone, e quindi con tutto il tempo per la regolarizzazione della posizione) ci sarebbe da versare - per un ingresso in piena regola e in totale sicurezza - un totale ben inferiore alle cifre richieste dagli scafisti dei viaggi della disperazione. E quindi scattano immediatamente delle domande legittime: chi trae profitto dalle carrette dei mari? Chi alimenta questa moderna tratta degli schiavi, spesso composti da donne e bambini? A chi serve? E soprattutto a cosa serve?
Trincerarsi dietro il paravento dello shock emotivo (con la leva del senso di colpa o della paura del diverso) facendo passare provvedimenti legislativi autolesionisti per i cittadini italiani e irrispettosi delle stesse condizioni di vita future dei clandestini è ipocrita. Fare il gioco dei partiti di destra e di sinistra significa essere servi e complici di questo stesso sistema. Possibile che non ci si renda conto che oggi il problema dell'immigrazione serve per destabilizzare l'Italia (e l'Europa) e per impoverire ulteriormente i Paesi che stiamo già depredando con guerre o con il saccheggio di tante multinazionali?"

PS: Il M5S non è di destra né di sinistra. Non ha preso né prenderà accordi né con il pd né con il pdl.

Potrebbero interessarti questi post:

La Siria e gli interessi dell’Occidente
Il cimitero di Lampedusa
I pupazzi della sinistra e della destra

19 Ott 2013, 10:35 | Scrivi | Commenti (580) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 580


Tags: destra, economia, immigrazione, lega, Monia Benini, pdl, pdmenoelle, reato di clandestinità, sel, sinistra, tabù

Commenti

 

http://www.amazon.com/Migrazioni-riscossa-singoli-migratori-Frontiere/dp/1490492429/ref=la_B00I1J9Z8U_1_13?s=books&ie=UTF8&qid=1411838212&sr=1-13

Ulisse Di Bartolomei 27.09.14 22:11| 
 |
Rispondi al commento

Togliete le cazzate sulla massoneria & c, ed avrete uno spaccato reale della situazione. La cosa è grave e seria.
http://cristianofobia.altervista.org/blog/wp-content/uploads/2012/12/UE-islam.pdf

Biagio C. Commentatore certificato 14.08.14 22:07| 
 |
Rispondi al commento


Tutti a casa. (lettera in 4 parti) Parte 01
La severa ma ineccepibile intimazione lanciata da noi “5 stelle” contro la casta parassitaria dei potiticanti non contempla eccezioni.
L’invito a ritirarsi dalla cosa pubblica non va indirizzato solo a parlamentari nazionali e regionali, apparati dei partiti e dei sindacati,
ma anche a sindaci,giunte comunali, burocrati e nullafacenti delle partecipate, tutti diligenti complici dell’oppressione culturale e fiscale
che tiranneggia e impoverisce la nostra gente.
Gli amministratori locali sono infatti la cinghia di trasmissione necessaria al sistema mediatico-
finanziario per raggiungere e colpire l’obiettivo finale della globalizzazione: il singolo cittadino.In tal senso noi milanesi stiamo sperimentando sulla nostra pelle la nefasta azione del sindaco Pisapia.Progressivo il degrado della qualità detta vita cittadina. Stranieri violenti e arroganti la fanno ormai da padroni.
Le nostre vie sono infestate da spacciatori, protettori, prostitute e scippatori,
da molesti ambulanti abusivi, da mendicanti balcanici con cani pulciosi, da zingari in agguato, da "artisti" autorizzati che, senza limiti di collocazione, orari o decibel, sviliscono l’immagine della città, tormentano il lavoro di uffici e negozi, impediscono il riposo dei residenti. Di notte i portici e le nicchie di ingresso agli stabili si trasformano in bivacchi e dormitori all’aperto che ogni mattina vengono lasciati sozzi e fetidi. Questa sgradevole situazione, che vede il Comune del tutto inattivo, è destinata ad aggravarsi
per il continuo incontrastato afflusso di migranti e rifugiati. È un’invasione di fronte alla quale noi ci troviamo indifesi, perché la cultura mondialista dell’accoglienza ha snaturato i compiti istituzionali dello Stato, della Marina Militare, delle Forze dell’Ordine, della Magistratura. Quasi insostenibile la pressione, anche economica, nei settori della Sanità e dell’Edilizia popolare. (segue)

Lidia sella, milano Commentatore certificato 17.07.14 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Tutti a casa. 02
A Scuola gli insegnanti sono costretti, dalla presenza di allievi che non conoscono la nostra lingua,a muoversi al passo del più lento, con grave danno per l’istruzione degli studenti Italiani.Purtroppo sia i media che le autorità civili e religiose plaudono scioccamente al costoso,drammatico irreversibile stravolgimento della componente etnica e sociale della Nazione.
Come se la perdita dell’identità di un popolo fosse un traguardo etico da raggiungere, come se i Paesi multirazziali, multi-religiosi, multiculturili fossero riusciti ad assicurare al loro interno un clima di civile e pacifica convivenza, e fossero dunque esempi da imitare !
Sappiamo benissimo che la responsabilità dell’abnorme flusso migratorio non è dei Sindaci e che il "merito" dell’emergenza va accollato a chi,servendosi di armi, denaro e informazioni
tendenziose, ha destabilizzato prima il Vicino e Medio Oriente, poi l‘Africa Mediterranea, e ora l‘Ucraina.Questa criminale strategia, costruita a tavolino negli ambienti filo-sionisti dei Paesi atlantici - USA, Francia e Gran Bretagna, nostri alleati nella NATO - non è stata né denunciata né
ostacolata dall’Italia che anzi, sebbene tesa nei suoi interessi energetici, commerciali e turistici,ha messo a disposizione degli aggressori le proprie basi militari e ha addirittura partecipato ai bombardamenti sulla Libia, nonostante con essa avesse firmato un solenne trattato di amicizia.Quei sindaci che, trascurando il sano princip:o della non ingerenza negli affari altrui, hanno condiviso - come Pisapia - l’interventismo atlantico dovrebbero essere considerati altrettanto colpevoli di coloro che a Roma si sono dimostrati incapaci di tenere la schiena dritta e, aprendo le porte a chiunque, hanno aggravato i problemi e il debito del nostro Paese.Ma in cambio del loro collaborazionismo che cosa hanno ottenuto questi amministratori ? Semplice, il via libera per rifarsi dei tagli subiti dai loro bilanci.

Lidia sella, milano Commentatore certificato 17.07.14 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Tutti a casa. 03
In sostanza, quindi,l’autorizzazione a proseguire, a spese dei cittadini già impoveriti, l’allegra politica clientelare dello spreco.
Con la TASI, il governo ha infatti rinunciato a uno dei capisaldi della sovranità statale, ossia a una politica fiscale unitaria, con imposizione crescente in base alla ricchezza, ma valida per tutti. Gli Italiani invece - in palese violazione della Costituzione - oggi non sono più uguali di
fronte alla legge. A seconda che abitino in una citta amministrata da un sindaco di un’estrazione
politica piuttosto che di un’altra, sono assoggetati a un trattamento diverso.
Noi milanesi siamo condannati dallo Stato a pagare quanto deciderà l’abitrio del sindaco Pisapia. Il quale non ci tassa per rimediare all’ormai cronica esondazione dei fiumi, per migliorare i trasporti, la viabilità, l’arredo urbano. Non si preoccupa degli impegni assunti in vista dell’EXPO, né dello sconcio della case imbrattate dai graffitari. Non si cura delle targhe stradali illeggibili, della pavimentazione sconnessa di piazza del Duomo oppure del Corso Vittorio Emanuele. Pisapia ci tassa viceversa per realizzare la sua personale idea di giustizia sociale. Ed ecco l’autocrate - moderno Robin Hood - vessare in modo punitivo alcune tipologie dicittadini per consentirsi di favorirne altre, di maggior peso numerico, da cui cerca di comprarsi il voto proprio coi soldi dei contribuenti.Il bilancio del Comune, nonostante questi super-prelievi di dubbia liceità, fa acqua da tutte le parti e perciò subito si riapre la caccia. Per incamerare più soldi, si installano nuovi autovelox, si allarga l’area C, si svende ogni metro quadro di spazio pubblico,
espropriando così la città delle sue piazze, dei suoi portici, dei suoi marciapiedi. Bancarelle ovunque, musica e schiamazzi a qualsiasi ora.
Un permesso, insomma, non si nega a nessuno !
Ma che bisogno c’era di devastare il Castello e ridurlo a un suk ?

Lidia sella, milano Commentatore certificato 17.07.14 12:12| 
 |
Rispondi al commento

Tutti a casa. 04
Di occupare piazza San Babila con un’orrenda gabbia, al punto che ora i pedoni passano a fatica attorno alta fontana ? Perché bloccare con un pesante manufatto metallico, destinato alla vendita di magliette, i portici dietro il Duomo ?
Erano necessari in Corso Vittorio Emanuele i bar su ruote ? Perché gli spazi concessi alle edicole non sono rispettati ? Perché tutti possono vendere tutto ? Perché, tra il Duomo e San Babila, dobbiamo scansare venditori senegalesi di libri o essere riempiti da bolle di
sapone soffiate tutto il giorno da indiani appostati a ogni angolo di strada ?
A queste e a moltel altre domande il cittadino vorrebbe avere risposte chiare. E risolutive.
Ma la gestione Pisapia si sta qualificando proprio per l’assoluta mancanza di dialogo.
Il cittadino non dispone di alcun interlocutore istituzionale. Chi propone, segnala o protesta si scontra con un impenetrabile muro di gomma: tutto è inghiottito dal pantano bu~ocratico di Palazzo Marino.Chi ha mai incrociato il leggendario "vigile di quartiere” ? Chi, tetefonando in Comune, è mai riuscito a parlare con la persona giusta? Il Movimento 5 Stelle si propone di ribaltare gli attuati rapporti di forza.
Il Comune, il sindaco e gli assessori devono essere al servizio della cittadinanza, verso la quale sono tenuti a portare rispetto, garantendo una buona partecipazione alla gestione della cosa pubblica.Dovranno sempre essere privilegiate le spese per opere di pubblica utilità.
Gli appuntamenti sportivi di massa, i concerti e altri eventi dedicati allo svago non devono creare insopportabile disagio ai cittadini,
né gravare sul bilancio. Pulizia degli spazi concessi e rimborso degli eventuali danni dovranno essere garantiti con fideiussione bancaria.Noi ci impegniamo a recepire e a raggrupare per argomento le richieste e le segnalazioni che ci perverranno dai cittadini.
Le questioni più controverse e di maggior interesse generale saranno decise mediante Referendum Popolare.

Lidia sella, milano Commentatore certificato 17.07.14 12:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

parte 04
Di occupare piazza San Babila con un’orrenda gabbia, al punto che ora i pedoni passano a fatica attorno alta fontana ? Perché bloccare con un pesante manufatto metallico, destinato alla vendita di magliette, i portici dietro il Duomo ?
Erano necessari in Corso Vittorio Emanuele i bar su ruote ? Perché gli spazi concessi alle edicole non sono rispettati ? Perché tutti possono vendere tutto ? Perché, tra il Duomo e San Babila, dobbiamo scansare venditori senegalesi di libri o essere riempiti da bolle di
sapone soffiate tutto il giorno da indiani appostati a ogni angolo di strada ?
A queste e a moltel altre domande il cittadino vorrebbe avere risposte chiare. E risolutive.
Ma la gestione Pisapia si sta qualificando proprio per l’assoluta mancanza di dialogo.
Il cittadino non dispone di alcun interlocutore istituzionale. Chi propone, segnala o protesta si scontra con un impenetrabile muro di gomma: tutto è inghiottito dal pantano bu~ocratico di Palazzo Marino.Chi ha mai incrociato il leggendario "vigile di quartiere” ? Chi, tetefonando in Comune, è mai riuscito a parlare con la persona giusta? Il Movimento 5 Stelle si propone di ribaltare gli attuati rapporti di forza.
Il Comune, il sindaco e gli assessori devono essere al servizio della cittadinanza, verso la quale sono tenuti a portare rispetto, garantendo una buona partecipazione alla gestione della cosa pubblica.Dovranno sempre essere privilegiate le spese per opere di pubblica utilità.
Gli appuntamenti sportivi di massa, i concerti e altri eventi dedicati allo svago non devono creare insopportabile disagio ai cittadini,
né gravare sul bilancio. Pulizia degli spazi concessi e rimborso degli eventuali danni dovranno essere garantiti con fideiussione bancaria.Noi ci impegniamo a recepire e a raggrupare per argomento le richieste e le segnalazioni che ci perverranno dai cittadini.
Le questioni più controverse e di maggior interesse generale saranno decise mediante Referendum Popolare

Lidia sella, milano Commentatore certificato 17.07.14 12:07| 
 |
Rispondi al commento

seguito parte 03
In sostanza, quindi,l’autorizzazione a proseguire, a spese dei cittadini già impoveriti, l’allegra politica clientelare dello spreco.
Con la TASI, il governo ha infatti rinunciato a uno dei capisaldi della sovranità statale, ossia a una politica fiscale unitaria, con imposizione crescente in base alla ricchezza, ma valida per tutti. Gli Italiani invece - in palese violazione della Costituzione - oggi non sono più uguali di
fronte alla legge. A seconda che abitino in una citta amministrata da un sindaco di un’estrazione
politica piuttosto che di un’altra, sono assoggetati a un trattamento diverso.
Noi milanesi siamo condannati dallo Stato a pagare quanto deciderà l’abitrio del sindaco Pisapia. Il quale non ci tassa per rimediare all’ormai cronica esondazione dei fiumi, per migliorare i trasporti, la viabilità, l’arredo urbano. Non si preoccupa degli impegni assunti in vista dell’EXPO, né dello sconcio della case imbrattate dai graffitari. Non si cura delle targhe stradali illeggibili, della pavimentazione sconnessa di piazza del Duomo oppure del Corso Vittorio Emanuele. Pisapia ci tassa viceversa per realizzare la sua personale idea di giustizia sociale. Ed ecco l’autocrate - moderno Robin Hood - vessare in modo punitivo alcune tipologie dicittadini per consentirsi di favorirne altre, di maggior peso numerico, da cui cerca di comprarsi il voto proprio coi soldi dei contribuenti.Il bilancio del Comune, nonostante questi super-prelievi di dubbia liceità, fa acqua da tutte le parti e perciò subito si riapre la caccia. Per incamerare più soldi, si installano nuovi autovelox, si allarga l’area C, si svende ogni metro quadro di spazio pubblico,
espropriando così la città delle sue piazze, dei suoi portici, dei suoi marciapiedi. Bancarelle ovunque, musica e schiamazzi a qualsiasi ora.
Un permesso, insomma, non si nega a nessuno !
Ma che bisogno c’era di devastare il Castello e ridurlo a un suk ? (segue parte 04)

Lidia sella, milano Commentatore certificato 17.07.14 12:05| 
 |
Rispondi al commento

Seguito parte 02 -
A Scuola gli insegnanti sono costretti, dalla presenza di allievi che non conoscono la nostra lingua,a muoversi al passo del più lento, con grave danno per l’istruzione degli studenti Italiani.Purtroppo sia i media che le autorità civili e religiose plaudono scioccamente al costoso,drammatico irreversibile stravolgimento della componente etnica e sociale della Nazione.
Come se la perdita dell’identità di un popolo fosse un traguardo etico da raggiungere, come se i Paesi multirazziali, multi-religiosi, multiculturili fossero riusciti ad assicurare al loro interno un clima di civile e pacifica convivenza, e fossero dunque esempi da imitare !
Sappiamo benissimo che la responsabilità dell’abnorme flusso migratorio non è dei Sindaci e che il "merito" dell’emergenza va accollato a chi,servendosi di armi, denaro e informazioni
tendenziose, ha destabilizzato prima il Vicino e Medio Oriente, poi l‘Africa Mediterranea, e ora l‘Ucraina.Questa criminale strategia, costruita a tavolino negli ambienti filo-sionisti dei Paesi atlantici - USA, Francia e Gran Bretagna, nostri alleati nella NATO - non è stata né denunciata né
ostacolata dall’Italia che anzi, sebbene tesa nei suoi interessi energetici, commerciali e turistici,ha messo a disposizione degli aggressori le proprie basi militari e ha addirittura partecipato ai bombardamenti sulla Libia, nonostante con essa avesse firmato un solenne trattato di amicizia.Quei sindaci che, trascurando il sano princip:o della non ingerenza negli affari altrui, hanno condiviso - come Pisapia - l’interventismo atlantico dovrebbero essere considerati altrettanto colpevoli di coloro che a Roma si sono dimostrati incapaci di tenere la schiena dritta e, aprendo le porte a chiunque, hanno aggravato i problemi e il debito del nostro Paese.Ma in cambio del loro collaborazionismo che cosa hanno ottenuto questi amministratori ? Semplice, il via libera per rifarsi dei tagli subiti dai loro bilanci.

Lidia sella, milano Commentatore certificato 17.07.14 12:02| 
 |
Rispondi al commento

Tutti a casa.
La severa ma ineccepibile intimazione lanciata da noi “5 stelle” contro la casta parassitaria dei potiticanti non contempla eccezioni.
L’invito a ritirarsi dalla cosa pubblica non va indirizzato solo a parlamentari nazionali e regionali, apparati dei partiti e dei sindacati,
ma anche a sindaci,giunte comunali, burocrati e nullafacenti delle partecipate, tutti diligenti complici dell’oppressione culturale e fiscale
che tiranneggia e impoverisce la nostra gente.
Gli amministratori locali sono infatti la cinghia di trasmissione necessaria al sistema mediatico-
finanziario per raggiungere e colpire l’obiettivo finale della globalizzazione: il singolo cittadino.In tal senso noi milanesi stiamo sperimentando sulla nostra pelle la nefasta azione del sindaco Pisapia.Progressivo il degrado della qualità detta vita cittadina. Stranieri violenti e arroganti la fanno ormai da padroni.
Le nostre vie sono infestate da spacciatori, protettori, prostitute e scippatori,
da molesti ambulanti abusivi, da mendicanti balcanici con cani pulciosi, da zingari in agguato, da "artisti" autorizzati che, senza limiti di collocazione, orari o decibel, sviliscono l’immagine della città, tormentano il lavoro di uffici e negozi, impediscono il riposo dei residenti. Di notte i portici e le nicchie di ingresso agli stabili si trasformano in bivacchi e dormitori all’aperto che ogni mattina vengono lasciati sozzi e fetidi. Questa sgradevole situazione, che vede il Comune del tutto inattivo, è destinata ad aggravarsi
per il continuo incontrastato afflusso di migranti e rifugiati. È un’invasione di fronte alla quale noi ci troviamo indifesi, perché la cultura mondialista dell’accoglienza ha snaturato i compiti istituzionali dello Stato, della Marina Militare, delle Forze dell’Ordine, della Magistratura. Quasi insostenibile la pressione, anche economica, nei settori della Sanità e dell’Edilizia popolare. (segue)

Lidia sella, milano Commentatore certificato 17.07.14 12:00| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna prendere subito una posizione tutti insieme,personalmente penso che qui non ci sono più risorse ne spazio per poter accogliere nessuno senza l'aiuto della UE,siamo già pieni,senza lavoro,senza soldi e molti senza casa,non c'è futuro per noi figuriamoci per gli altri

davide capodacqua, belforte del chienti Commentatore certificato 29.04.14 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei che il m5* si occupasse degli italiani. Gli italiani sono gli unici che pagano le tasse, ma sono dietro a tutti gli immigrati e ai rom per quanto riguarda le case popolari, gli asili nido, i sussidi. Non vogliamo più pagare nemmeno per i detenuti stranieri nelle nostre carceri che se li rimandassimo nei loro paesi, non avremmo bisogno dello svuotacarcere. Vorremmo che gli immigrati siano identificati come sono identificati gli italiani.Insomma basta col razzismo verso gli italiani! Movimento 5* difendeteci! E mi domando semetteremo il reddito di cittadinanza achi lo daremo ai rom, che non mostrano redditi, ac ui paghiamo milioni di luce e che invece hanno milioni di euro in banca??? O agli immigrati che non fanno scontrini e non mostrano i loro redditi?

regane 01.02.14 08:21| 
 |
Rispondi al commento

Sono felice di aver votato.
E' veramente emozionante.
Grazie Movimento, comunque vada, sarà stata una lezione di democrazia.

Cristina C., Bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 13.01.14 12:56| 
 |
Rispondi al commento

Concordando con Beppe, Io credo che su un tema cosi complesso e delicato come l'immigrazione, non possano essere soltanto due persone a decidere,pur comprendendo tutta l'umanità,la buona fede e le buone intenzioni dei senatori Maurizio Buccarella e Andrea Cioffi,che sono assolutamente degni di stima,rispetto e coraggio!!È giusto che si tenga un referendum sulla questione, e che siano i cittadini italiani a decidere!!Una cosa é certa, che é vergognoso che chi si presta a soccorrere una vita umana, rischia di essere incriminato per favoreggiamento al reato di clandestinità!!La legge Bossi Fini é disumana, e dal mio punto di vista va abolita!!In fondo si tratta di esseri umani, di nostri fratelli che fuggono da guerra e povertà!!Ma ripeto, é la mia opinione, e spero che la maggioranza degli italiani, la pensino come me!!L'unico metodo democratico é un referendum che lasci decidere ai cittadini, affinché l'abolizione del reato di clandestinità diventi parte integrante del programma del movimento 5 stelle!!

Attanasio Fabio 07.12.13 01:33| 
 |
Rispondi al commento

Anche l'intervento del 12 settembre 2013 dell'Onorevole Carlo Sibilia sul "dottor sottile", ex cassiere del PSI, pensionato d'oro di un Italia in crisi che non può permettersi assolutamente questi esosi elargizioni a chi non avrebbe bisogno!

Rocco Strangio, Oppido Mamertina Commentatore certificato 26.10.13 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei sottolineare che l'intervento del pentastellato on. Carlo Sibilia del 22.10.2013 alla Camera dei Deputati è semplicemente favoloso!
Si tratta di uno di quei discorsi che contiene delle verità sconcertanti ma inevitabilmente da divulgare, che fa sentire i grillini orgogliosi di svolgere la "mission" e molto orgogliosi chi li ha votati come noi, e straordinariamente orgogliosi di appartenere al M5S.

Rocco Strangio, Oppido Mamertina Commentatore certificato 26.10.13 16:11| 
 |
Rispondi al commento

Mamma mia che verboso....non sai sintetizzare il pensiero, almeno un pò ? Diecimila parole e non si è capito di preciso che vuoi dire

Gino Latino 25.10.13 00:56| 
 |
Rispondi al commento

Alcuni l'hanno insultata, offesa, ma questo la fa diventare sempre + forte e determinata ;)
Guarda la registrazione video della diretta di #MoniaBenini #perilbenecomune #ilpuntotv link: http://bit.ly/1a7EIaT

Carmine C. 23.10.13 20:46| 
 |
Rispondi al commento

Personalmente sono per l'abolizione delle frontiere. Scusate ma se i partiti sono vecchi le frontiere sono giurassiche. Mi farebbe molto piacere che il M5S non si preoccupasse, come del resto fa per tutte le altre questioni, di essere più o meno popolare, ma di far valere dei principi giusti. In un nuovo mondo, non solo vorrei essere libera di circolare liberamente, ma vorrei essere libera di vivere dove voglio. Non ci si rende conto che le frontiere rappresentano uno steccato non solo per le persone che vengono lasciate fuori, ma anche per le persone che si rinchiudono dentro. Sono un'aberrazione. Così, almeno io le ho sempre vissute, come una gabbia.

Ludovica De Alessandri 23.10.13 09:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono molto d'accordo, ma vorrei aggiungere alcune considerazioni: 1) quanto ci costa?. 2) perchè la mia regione (sicilia) ha portato l'irpef al massimo a causa delle spese sanitarie che comprendono anche gli immigrati? 3) siamo in condizione di ricevere tutta l'africa e tutto il medio oriente? perchè non vanno in spagna? perchè non si ha la stessa sensibilità nei confronti degli italiani esodati, pensionati al minimo o disoccupati? potrei continuare con una serie di altre domande, ma forse la risposta sarebbe sempre la solita: dipende dall'unione europea, ma non ci stiamo scocciando dell'unione europea? e, per buona pace dei soliti ipersensibili all'immigrazione, vorrei ricordare che la nostra emigrazione negli stati uniti era soggetta a quote proposte dal governo americano, che i nostri emigrati ad ellis island erano sottoposti a visita medica (accurata) e rimandati indietro se non validi fisicamente, non godevano certamente di assistenza medica a spese degli statunitensi perchè là non è mai esistita l'assistenza medica statale, in altre parole qualsiasi confronto è improponibile.

silvana ., agrigento Commentatore certificato 22.10.13 09:12| 
 |
Rispondi al commento

Il mondo del lavoro è il meno tutelato. il Presidente della Repubblica chiede di risolvere il problema delle carceri con l'indulto o l'amnistia, ma se ne frega delle sorti di chi il lavoro non ce lo ha più. Caro Matteo, di al signor Presidente di leggere, "La vicenda di un lavoratore… Bastardo", scritto da Marco Di Mico ed edito da Medea, lo aiuterà a capire cosa succede nella realtà, perché dal suo colle dorato ormai non la conosce più.
http://www.bookrepublic.it/book/9788866935247-la-vicenda-di-un-lavoratore-bastardo/
http://www.inmondadori.it/vicenda-lavoratore-bastardo-Marco-Di-Mico/eai978886693036/

marco bombacci, milano Commentatore certificato 22.10.13 06:09| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente una dichiarazione d'intenti razionale e non dettata dall'emotività. Molti cittadini 5 Stelle asseriscono che non ci sono argomentazioni trattate da noi, con spirito democratico e partecipativo. Ma chi ve l'ha detto ? Venite a dire la vostra che poi ne discutiamo assieme riportando la nostra voce ai responsabili eletti:

http://movimento5stelle-airesis.beepworld.it/riepilogo-proposte.htm

Mirco Bergamo Commentatore certificato 22.10.13 00:45| 
 |
Rispondi al commento

la blogger e beppe grillo ha ragione da vendere.
ha solo detto una cruda realta che non vogliamo ne' leggere ne ascoltare.
Sono i soliti italioti , finti moralisti, finti perbenisti, che vogliono una societa' "finta".
Il M5S vuole una societa' vera, una societa' dove chi sorpassa un'auto sulla via emilia e vede che una persona vuole attraversare la strada si ferma, anche senza la presenza di strisce , e non perche aveva la targa svizzera.
Italioti siete la falsita fatta persona.
Quei soggetti scappano da posti dovspero solo che tu abbia "coscenza" della risposta che mi hai dato.e l'occidentale opulento e con il culo al caldo ha portato la guerra per fottergli o i beni o fargli un bel deposito di monnezza o di scorie nucleari.
Il clandestino non deve esistere ma non devono esistere neppure i viaggi della speranza.
Non possiamo accogliere se siamo finti.Lasciamolo fare agli svizzeri.

Antonio L., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.10.13 19:58| 
 |
Rispondi al commento

Il Punto...in diretta - Le risposte alle vostre domande
Una risposta in diretta alle domande che avete rivolto o intendete
rivolgere a Monia Benini
mercoledì 23 ore 14,30 streaming
sul sito web perilbenecomune.net

Carmine C. 21.10.13 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Un post che inizia bene e finisce malissimo. Quandanche si condividesse l'analisi della blogger, quali sarebbero le soluzioni proposte? Sarebbe interessante capire quali sono le proposte del movimento sull'argomento immigrazione.. per ora non se ne vedono.

Alessio C. Commentatore certificato 21.10.13 11:51| 
 |
Rispondi al commento

PROPOSTA AL GRILLO BLOG:
Fare un sondaggio su chi vuole bloccare l'entrata in Italia dei clandestini e chi NO?
Ne verrebbero fuori delle belle...

Danilo B., Bo Commentatore certificato 21.10.13 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Noto che sul blog si fa la stessa attività dei giornali ossia si sostengono solo le idee del padrone e non si dà spazio alle opinioni diverse mettendole a confronto. Mi sembra tanto un'attività di manipolazione dell'opinione del blog in vista di un eventuale voto in materia di reato di clandestinità. Ci state bombardando di post pro reato di clandestinità in modo da condizionare il nostro voto proprio come fanno i giornalisti di regime. Manca il confronto con chi vuole invece l'abolizione del reato e perchè lo vuole. Manca il confronto con la realtà dei numeri. Quanti sono i detenuti totali in Italia? Quanti sono i posti disponibili in carcere e quanti sono gli esuberi? Quanti sono gli immigrati in carcere solo per il reato di clandestinità? Quanto ci costa la gestione del reato di clandestinità in base alla legge Maroni ogni anno (carcere+magistrati e giudici impiegati nel processo+polizia sottratta al lavoro ordinario, ecc.)? Esistono delle pene diverse dal carcere che si potrebbero applicare per limitare il fenomeno dell'immigrazione clandestina? Perchè non vi confrontate con gli addetti ai lavori, magistrati e polizia per vedere come accelerare e rendere possibile l'espulsione dei clandestini? Pensate che il carcere spaventi i clandestini? I clandestini non hanno nulla da perdere, sono persone che scappano da guerra e povertà e forse alcuni di loro vedono il carcere come vitto e alloggio garantito talmente sono disperati. Solo con un'analisi costi benefici si può essere oggettivi senza influenzare con le proprie opinioni i lettori. Comunque il problema di fondo di questo blog è che solo un uomo decide quali post pubblicare manipolando l'opinione di tutti, quindi o Beppe dice questo blog è il mio personale e non c'entra nulla con il M5S o la pubblicazione dei post deve essere condivisa con gli eletti M5S e bisogna attivare la piattaforma altrimenti la democrazia diretta esiste solo a chiacchiere.

Emanuela D., Roma Commentatore certificato 21.10.13 11:03| 
 
  • Currently 2.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quello che mi sorprende è che i buonisti sinistroidi ancora pensano che "noi che la vediamo diversamente" sia per razzismo, perchè non ci piace la pelle nera. MA CHE STATE A DI'???? NON AVETE CAPITO UNA CEPPA! Sveglia! Faremmo gli stessi discorsi anche se fossero biondi e con gli occhi azzurri! Qui c'è un preciso disegno di destabilizzare l'Europa, e in particolare l'Italia, nelle condizioni economiche dei suoi cittadini e nel suo tessuto sociale originale. Vogliono una massa di schiavi! Se non riesce ad entrarvi in testa, allora meritate di diventarlo. Però, per favore non vorrei pagare pure io che sono contraria! Qui si lotta solo per avere una vita normale, uno stipendio che ti consente di vivere, una casetta anche piccola e la sicurezza quando vai in giro. Tutto questo lo vogliono distruggere con l'immigrazione selvaggia, poveri grulloni! E io non ce l'ho certo coi migranti, ma con chi, tramite loro, tenta di annullarci come popolo e come nazione! Bravi, andate dietro a boldrini e kienge che intanto sono milionarie e hanno la scorta!

Illy 21.10.13 10:48| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

"Se voi avete il diritto di dividere il mondo in italiani e stranieri allora vi dirò che, nel vostro senso, io non ho Patria e reclamo il diritto di dividere il mondo in diseredati e oppressi da un lato, privilegiati e oppressori dall'altro. Gli uni sono la mia Patria, gli altri i miei stranieri"
Don Lorenzo Milani

Ivan Solinas, Scandicci Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 21.10.13 10:11| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condivido quanto scritto nell'articolo, vorrei però aggiungere anzi dettagliare la parte relativa alla destabilizzazione dell'italia (e dell'europa). Dietro alla volontà di portare enormi masse di disperati nel nostro territorio non c'è solo la semplice convenienza di mano d'opera a basso costo per gli imprenditori e la criminalità. Esiste un disegno preciso di annientamento del nostro sistema di vita, della nostra rete di produzione, del nostro welfare. L'immigrazione inevitabilmente porterà ad un forte ridimensionamento delle tutele sul lavoro, a un deflazionamento salariale ma sopratutto ad una completa dissoluzione delle nostre protezioni sociali quali il sistema pensionistico e il servizio sanitario. Il tutto viene raggiunto portando l'attacco da diverse direzioni: la moneta unica, il fenomeno delle privatizzazioni, l'immigrazione sono tutte cose che stanno insieme e che giocano la stessa partita. Spero che il web e questi blog permettano la condivisione e il confronto delle idee al fine di proteggere il nostro futuro mai come oggi messo in pericolo. Ripeto un semplice concetto: non esistono cose di destra o di sinistra ma solo cose giuste o sbagliate e non nel senso biblico ma solo nel senso della convenienza e del buon senso.

Giorgio C., Roma Commentatore certificato 21.10.13 09:29| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

cose che non avrei mai voluto leggere sul "blog ufficiale"....
Roba da leghisti..e ce ne sono nel movimento, ma non sono la voce ufficiale...

Giuseppe Cattaneo 21.10.13 08:53| 
 
  • Currently 3.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Questo post è semplicemente vergognoso.

giovanni p., Lequile Commentatore certificato 21.10.13 08:23| 
 
  • Currently 2.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Effettivamente non l'avevo vista in quest'ottica. Poi forse non sono l'unico ma credevo che :la pena è l'arresto = detenzione.

Comunque forse è meglio darci quanto prima uno strumento che aiuti i nostri portavoce

Francesco Fiume 20.10.13 22:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MA CHE STATE A FA! Seguo il blog dagli albori, quasi sempre mi trovo d'accordo, le volte che non mi trovo d'accordo ne riconosco comunque la sincerità. Il post di ieri "immigrazione e tabù" non fa parte di questi, in quanto è il più brutto e disonesto che abbia mai letto, non per i contenuti, ma perché pieno di inesattezze, tipico di blogger che "fanno ammuine" di cui "la rete" è strapiena

1)dice "Rispetto alla campagna di disinformazione su chi presta soccorso ... sarebbe perseguito penalmente", la blogger fa finta di non sapere che ci sono 8 pescatori tunisini che hanno subito in Italia un processo durato 4 anni per aver salvato 44 persone in mare e portate a Lampedusa. http://www.storiemigranti.org/spip.php?rubrique47. La Bossi Fini dice “Non costituiscono reato le attività di soccorso e assistenza umanitaria prestate IN ITALIA nei confronti degli stranieri in condizioni di bisogno comunque presenti NEL TERRITORIO DELLO STATO" e LE ACQUE INTERNAZIONALI? mentre di contro c'è il rischio concreto di carcere (leggi qui http://www.polisblog.it/post/161611/legge-bossi-fini-reato-favoreggiamento-immigrazione un giudizio più equilibrato.

2) La blogger parla di "arresto" che non è detenzione. Ed i CIE che sono? 18 mesi!!! NESSUNO nel movimento sta dicendo che abolendo la Bossi Fini si risolve il problema dell'immigrazione con i barconi, che invece rimarrà tutto li, ma la Bossi Fini ha anche il "pregio" di aggravare (senza risolvere) la macchina burocratica appesantendola di costi dunque inutili.

3) perché la blogger non apre un agenzia di viaggi a Tripoli visto che sarebbe così facile prendere un volo low cost?

4) scrive "provvedimenti legislativi autolesionisti" anche quando si abrogano reati inutili visto che non diminuiscono gli arrivi via mare?

5) Eliminare il reato NON vuol dire NON REIMPATRIARLI, tranne i rifugiati ovviamente.

SE NON RICORDO MALE IL M5S NON FA ALLEANZE MA ACCORDI SU TEMI SPECIFICI SI! Questo è l'impegno preso con gli elettori!

Roberto Di Palma 20.10.13 22:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Uno dei problemi più gravi di questo paese è quello segnalato dall’OCSE. Nei test di comprensione del testo siamo i peggiori d’Europa di 25 % circa. Così si spiega che qui scriva gente che vuole abolire la Bossi-Fini, che non ha evidentemente mai letto, e che non sa che l’espulsione è prevista nella Turco_Napolitano, dove Napolitano è proprio lui, quello che “vibra “……
Ricordo che recentemente anche un “falso amico” come P.Gomez ha confermato che le due leggi sono molto simili. Finora non si capisce cosa i boldriniani vogliono abolire della Bossi-Fini e cosa propongono in cambio. Il cugino di campagna Cioffi già non si capisce se parla italiano o dialetto, chissà cosa vuole. Il suo compare emendatore, avvocato, pare voglia ridurre il carico di lavoro dei giudici che non riescono a smaltire le pratiche di clandestinità. Lodevole, ma ci sono n modi. Ma qualche idea argomentata di legge la tireranno fuori o aspettano l’imbeccata di Boldrini e PD ?

Felice B., Bergamo Commentatore certificato 20.10.13 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Chiedere il visto per entrare in Italia da uno stato non Schengen?
Provateci,è un esperienza mistica. Questi sono i requisiti:

"L’ingresso nel territorio italiano degli stranieri provenienti dalle frontiere esterne dello Spazio Schengen è consentito soltanto allo straniero che:

a. si presenti attraverso un valico di frontiera;

b. sia in possesso di un passaporto o di altro documento di viaggio equivalente riconosciuto valido per l’attraversamento delle frontiere;

c. disponga di documenti che giustifichino lo scopo e le condizioni del soggiorno e dimostri di disporre di mezzi finanziari sufficienti in relazione alla natura, alla durata prevista del soggiorno, ed alle spese per il ritorno nel Paese di provenienza (o per il transito verso uno Stato terzo);

d. sia munito, ove prescritto, di valido visto di ingresso o di transito;

e. non sia segnalato ai fini della non ammissione nel Sistema Informativo Schengen (SIS);

f. non sia considerato pericoloso per l’ordine pubblico, la sicurezza nazionale o le relazioni internazionali di una delle Parti contraenti, da disposizioni nazionali o di altri Stati Schengen."

Questo scrive a chiare lettere il sito del ministero degli Esteri:

"La presentazione della documentazione richiesta non comporta necessariamente il
rilascio del visto."

Questi i requisiti finanziari:
http://www.stranieriinitalia.it/fideiussioni-entrare_in_italia_ecco_quando_serve_la_fideiussione_8271.html

Se dovessi venire io in Italia, non avrei i requisiti!

Allora, dite le cose come stanno!
Volete voti, e se gli elettori di sinistra si fidano poco di voi, vi rivolgete a quelli di destra e ai leghisti! La vostra parabola ricorda vagamente quella di un partito fondato nel 1921 e che doveva essere stato sciolto nel 1945!

Donato Silvestri 20.10.13 19:20| 
 |
Rispondi al commento

Adesso che non si possono più vedere i "commenti più votati", chi ci dice come la pensa la maggioranza degli elettori M5S? Già la famosa piattaforma non esiste.....e poi ci togliete anche la possibilità vedere quali sono i commenti più votati! Ormai è chiaro Grillo & Casaleggio vogliono nascondere il fatto che gli elettori la pensano diversamente da loro sul reato di clandestinità!!

Alessandro M. Commentatore certificato 20.10.13 16:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il nostro è un paese in piena decadenza. La luce in fondo al tunnel che i cialtroni che ci comandano asseriscono di vedere è solo quella del treno che sta venendoci addosso. Non c'è la minima volontà di migliorare le cose, anzi.L'Europa se ne frega, con buona pace del bla-bla di Alfano e Letta, e in buona sostanza lascia che siano cazzi nostri. ne sono abarcati altri 250 anche oggi, e la Germania si prepara a rispedirci quelli arrivati là dal nostro paese. DOVE CAZZO LI METTIAMO, COME LI SISTEMIAMO, dato che non possiamo provvedere neppure a noi stessi? Chi snocciola i numeri di quanti ce ne sono all'estero, prima ci dica quanti intende ospitarne e sfamarne A CASA SUA!!!. Aiutati che Dio ti aiuta, dice il proverbio, ma a noi non ci aiuta nessuno!....
E basta con l'ipocrisia!!!

Illy 20.10.13 16:57| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Allora , se le argomentazioni del blog non devono essere neanche considerate, ma solo sbeffeggiate , sapete cosa vi dico ? ( e siamo in milioni di quelli della piazza ) , che se ci sarà ancora il porcellum mi fiderò di Grillo e dei suoi nominati, ma se ci saranno le preferenze , tanti saluti e vaffa ai cari Bucarella e Cioffi. Fatevi eleggere dalla Boldrini.

Felice B., Bergamo Commentatore certificato 20.10.13 16:37| 
 |
Rispondi al commento

Dietro la facciata dei motivi per cui esistono queste guerre , vere, finte, volute da.. ecc. sta di fatto che arrivano questi poveracci che muoiono come mosche nell'acqua.Quindi continuare ad accusare chi e che cosa non serve a un benemerito cazzo.
Almeno vanno SALVATI e se provengono da terre con guerre in atto, hanno diritto di essere trattati come profughi e non come volgari clandestini.
Se così ti va bene , bene, senò affanculo.

Giovi F. Commentatore certificato 20.10.13 15:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli immigrati fanno comodo alle ONLUS dell'accoglienza, che si beccano 45€ a cranio al giorno, per dargli una tavolaccia su cui dormire e niente altro. Tanto poi scavalcano e vanno tranquillamente a delinquere, protetti dallo status quo. Perciò caro Grillo, va bene non essere ne di destra ne di sinistra, ma di qualche cazzo di ideale bisogna pur essere! E se permetti sta cazzo di invasione barbarica ha rotto il cazzo!!!

luca quadri, roma Commentatore certificato 20.10.13 14:48| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamento/2013/10/m5s-contro-il-reato-di-clandestinita-piu-sicurezza-meno-irregolari-e-meno-costi-per-lo-stato.html (questo è il post che ha fatto il m5s per giustificare la loro posizione pubblicato da Grillo e poi misteriosamente sparito dal blog)

Giorgio 20.10.13 14:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il "mondo immigrazione" o lo conosci bene oppure devi parlare per sentito dire....e quindi fare danni al danno!!
Partiamo da un distinguo: non confondiamo l'immigrazione per i richiedenti asilo da tutti gli altri....i richiedenti asilo, dai numeri ufficiali risultano essere 16 mila per l'anno 2012 quindi una goccia rispetto al resto. I richiedenti asilo hanno uno status riconosciuto a livello internazionale e recepito dalla nostra legislazione anche se con qualche pecca, come tutte le Leggi non esiste quella perfetta!
Lo ripeto da decenni, a partire dal 1993 anno che cominciai a conoscere e studiare questo problema, era urgente già allora fermare le organizzazioni criminali, dopo la caduta del muro di Berlino e della URSS, che avevano capito e organizzato i flussi di immigrazione clandestina. Nessun politico o partito ha mai inteso occuparsi seriamente di questo problema, molti hanno solo sfruttato costruendo delle onlus e delle organizzazioni che potessero succhiare danaro alle casse dello Stato!! Ancora oggi i nostri parlamentari pur invitati, più volte, a richiedere una Commissione d'Inchiesta a norma dell'art. 82 della Costituzione, per studiare come avvengono i flussi migratori illegali e da chi sono gestiti, chi ne trae vantaggi e perché la Magistratura si è sempre interessata solo agli sbarchi e mai approfondito, pur avendone mezzi e notizie, dei flussi irregolari che avvenivano con documentazione regolare ma mendace. Parliamo, in questo caso, di milioni di persone, basti pensare che la sola Moldova ha un abbandono di bambini da parte delle madri emigrate....da far spavento! e vogliamo parlare delle organizzazioni che ne traggono vantaggi non solo seguendo l'iter del rilascio della VISA ma anche al dopo....dal collocamento nel nostro Paese allo sfruttamento della prostituzione per le più giovani. e il racket sulla gestione del collocamento? ogni badante deve pagare il primo mese di stipendio all'organizzazione ogni qualvolta cambia datore. e i cinesi?

adolfo d., bari Commentatore certificato 20.10.13 13:34| 
 |
Rispondi al commento

Quando è nato il M5S ho pensato che, forse, un miracolo potesse essere avvenuto, che non tutti gli italiani fossero ideologizzati, che ancora qualcuno pensasse con la propria testa al di là di luoghi comuni, ma spinto da una ricerca interiore ed esteriore che portasse al meglio per la nostra Patria. Leggendo i commenti qui sotto ho dovuto in parte ricredermi. Gli elettori sono in maggior parte ex leghisti o anche ex fascisti non pentiti ma in cerca di una nuova identità. In molti scrivono senza neppur pensare ad approfondire l'argomento spinti soltanto da mero provincialismo od egoismo e superficialità. Non auguro a nessuno di doversi trovare nelle condizioni in cui si trova la maggioranza di quei poveri disperati che fuggono dai loro paesi dove è impossibile anche la speranza mettendo a rischio il dono più grande che possiedono: la loro vita e quella dei loro figli. Spero che l'Italia possa risollevarsi altrimenti saremo noi a dover fare gli immigrati clandestini in qualche parte del mondo della quale non conosciamo né la lingua né i diritti ed i doveri e ci troveremo nella stessa situazione di questi poveri cristi.

gabriella M., Verona Commentatore certificato 20.10.13 13:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

trincerarsi dietro il paravento del danno per italiani e immigrati E' IPOCRITA, cara Monia. Nascondere dietro questi motivi il razzismo e il cinismo egoistico da cui è pervaso l'articolo, E' IPOCRITA. Sarebbe più onesto ammettere chiaramente che i concetti di diritti umani universali (che sì prevalgono rispetto ai diritti dei singoli Stati, perchè è l'umanità tutta che prevale rispetto ai singoli Stati) e di solidarietà vi danno fastidio se toccano un lembo dei vostri privilegi. Eppure basterebbe pensare: "e se fossi nato/a lì( visto che la nascita è un caso), che farei?"

Rosa P., Milano Commentatore certificato 20.10.13 13:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

--- QUELLI CHE: PRIMA PENSIAMO A NOI BESTIE... POI AGLI ESSERI UMANI. ---

"Un giorno i proiettili colpivano tutti il pube, un altro la spalla sinistra, poi il collo. Quando la mattina arrivava il primo paziente sapevi già cosa dovevi aspettarti nel corso della giornata. Era come un gioco. Correva voce che i cecchini vincessero pacchetti di sigarette quando colpivano l'obiettivo.

Ed è arrivato anche il momento delle donne incinte, tutte colpite all'utero. Il primo giorno sei casi, il secondo altri due. "Quasi sempre i feti morivano, alcune donne invece si riuscivano a salvare - racconta il medico - un feto aveva addirittura il proiettile conficcato nel cranio". "Non posso nemmeno descrivere come mi sono sentito - ha spiegato Nott che negli ultimi venti anni è stato volontario in molti conflitti dalla Bosnia alla Libia -. Non avevo mai visto nulla del genere. È l'inferno al di là dell'inferno".

...

Dallo scoppio del conflitto, due anni e mezzo fa, in Siria ci sono state quasi 150 mila vittime, milioni di profughi, l'uso di armi chimiche, stupri di massa e annientamento di interi villaggi. "Ho visto veramente pochi combattenti, il 90% delle persone che ho curato erano donne, bambini e persone anziane."

http://lepersoneeladignita.corriere.it/2013/10/19/in-siria-caccia-alle-donne-incinte-lorribile-gioco-dei-cecchini/

Vogliamo parlare di immigrazione... benissimo, però cominciamo a farlo seriamente partendo dai fatti.

Chi ha scritto questo articolo accennando al low cost e balle varie non sa di che parla, e chi ha permesso di pubblicare questa stronzata sul blog dovrebbe vergognarsi. Non mi meraviglierebbe se Grillo non ne sapesse niente di questi post, visto che è già successa la stessa cosa con Di Pietro...

http://www.unita.it/italia/m5s-di-pietro-casaleggio-grillo-web-grillini-guru-movimento-cinquestelle-italia-valori-idv-pm-blog--1.506600

Mago Merlino 20.10.13 13:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La domanda è se è possibile ottenere in paesi del genere i documenti necessari per prendere un low cost o comunque un mezzo legale per entrare legalmente in italia?
Le ambasciate italiane francesi tedesche etc funzionano in questi paesi?
Se sì perchè questa gente rischia la vita per venire illegalmente in Italia e non usa canali diretti per emigrare?

Filippo Di Carlo 20.10.13 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Nel post viene fatta una analisi della situazione, provando a motivare, a mio avviso in modo poco reale e ai limiti del ridicolo, il perchè sia un errore modificare le leggi esistenti. Non si dà una proposta, non una idea futura, solo il tentativo di "provare" che stiamo sbagliando. Sempre a vedere cosa fanno gli altri paesi per giustificare o criticare il nostro operato. Ma il nostro progetto sull'immigrazione qual'è?
Davvero avvilente e surreale il parlare di low cost e di documenti da presentare prima della partenza, quasi come si trattasse di viaggi di piacere e turismo. Il famoso Mogadiscio-Orio al Serio a che ora parte? Si può fare il Check-in online?
Quando parleremo di umanità, di rispetto, di diritti dell'uomo, di cittadini del mondo, di libertà, di cultura?

Alberto A. Commentatore certificato 20.10.13 12:58| 
 |
Rispondi al commento

"PS: Il M5S non è di destra né di sinistra. Non ha preso né prenderà accordi né con il pd né con il pdl."??????
Qui non si tratta di nessun accordo! E' una proposta fatta da senatori del movimento 5 stelle! La cosa è abbastanza semplice!
Voi elettori del Movimento 5 Stelle siete d'accordo o in disaccordo con la proposta dei Senatori del movimento 5 stelle?
IO SONO D'ACCORDO
P.S. la domanda logicamente non è rivolta al signor Grillo e al signor Casaleggio, ma a tutti i cittadini che hanno votato per il movimento 5 stelle, che sono i veri detentori della democrazia all'interno del MOVIMENTO!

Vincenzo d., San prisco Commentatore certificato 20.10.13 12:15| 
 |
Rispondi al commento

e Cameron ci fa schifo!!!!!..............."WELCOME TO THE JUNGLE - LONDRA ALZA IL MURO ANTI-IMMIGRATI: RIMPATRI, ARRESTI E SPOT PER SCORAGGIARE GLI ARRIVI"

http://www.dagospia.com/rubrica-3/politica/welcome-to-the-jungle-londra-alza-il-muro-anti-immigrati-rimpatri-arresti-e-spot-64297.htm

rossella roc 20.10.13 12:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il reato di clandestinità è semplicemente inutile oltre che moralmente discutibile, obbliga a inutili processi-farsa e non porta a nessun risultato, perchè nessuno pagherà mai quelle multe. Non è vero che è "facile" ottenere un visto così come dice la nostra blogger da 4 soldi, non basta avere prove di sussistenza, per certi stati i visti semplicemente non vengono rilasciati. Chi arriva in quelle condizioni è perchè non ha altro modo non di certo perchè gli piace rischiare la vita. Il diritto di asilo è fondamentale, pensate alla 2guerra mondiale e a quante vite ha salvato dove è stato applicato a quante persone sono morte dove non lo è stato (la Francia respingeva gli espatriati dalla Germania nazista, gli Usa li accoglievano). Questa gestione dei flussi migratori non funziona, i respingimenti non funzionano, i rimpatri forzati non funzionano e gli accordi con la Libia per la gestione dei rimpatriati non funzionano. Dire cha anche prima non funzionavano è pretestuoso, l'importante è creare qualcosa di migliore non tornare indietro, non è quasto lo spirito del movimento? Si può fare di meglio, con una popolazione di stranieri residenti del 7% l'italia non è invasa, anzi, ha meno stranieri di moltissimi altri paesi europei. Gli sbarchi coinvolgonosolo poche migliaia di persone all'anno, un paese di 60 milioni di abitanti non può gestire qualche miglioia di migranti? Spendiamo milioni di euro in cose assai più inutili.

Marco Govoni 20.10.13 12:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Abolire una legge senza avere una chiara e dichiarata alternativa normative sarebbe del tutto dannoso e autolesionista per il Paese. Quale e' l'alternativa? Dare ospitalita' agli immigrati clandestini? Accoglierli, integrarli, assisterli? Non mi sono chiare le intenzioni di chi vorrebbe eliminare il reato di clandestinita'. In tutti i paesi evoluti il primo soccorso e' un diritto da concedere a chiunque sia bisognoso, ma accoglienza ed integrazione non possono essere assicurate se non necessarie e importanti per primo al Paese di accoglienza. Funziona cosi' dappertutto nei paesi Occidentali, dagli Stati Uniti alla Svizzera dove attualmente risiedo (da immigrate regolare). Questo va per primo nell'interesse dei migranti che diversamente sono soggetti a clandestinita' e diventano manodopera per la criminalita' con tutte le conseguenze sociali annesse. Si finisca di essere idealisti e miopi su problem sociali di questa entita' ed importanza.

Fausto Schiavone (il mago), Ginevra Commentatore certificato 20.10.13 12:07| 
 |
Rispondi al commento

8.000.000 di MORTI in CONGO! Ma il COLTAN val bene la CONGIURA del SILENZIO................. "Europa, crimini e censura in Congo, con Charles Onana"
"I conflitti africani e il silenzio dell'Occidente e della giustizia internazionale: sono questi i temi che Charles Onana, giornalista camerunense ed autore del libro:
"Europa, Crimini e censura in Congo. I documenti che accusano",
ha fatto oggetto del proprio lavoro.

"Onana ritiene che “in Europa, è molto difficile parlare delle vittime congolesi e del saccheggio delle risorse naturali della Repubblica Democratica del Congo, nonostante i numerosi rapporti delle Nazioni Unite su questi temi.”Onana accusa anche la superficialità dei media e politici europei quando affrontano la situazione della Repubblica Democaratica del Congo. Secondo Onana, "parlare, per esempio, del ruolo del Ruanda e della sua ingerenza nella Repubblica Democratica del Congo è un tabù per le istituzioni europee e, addirittura, per le organizzazioni per la difesa dei diritti umani. C'è una forma di censura che non si giustifica. È quindi necessario rompere la legge del silenzio”.

http://www.radio3.rai.it/dl/radio3/programmi/puntata/ContentItem-00af7ff3-4e28-4e14-975b-1a90393e7f5c.html

Podcast 18 ottobre 2013
http://www.radio3.rai.it/dl/radio3/programmi/PublishingBlock-0e0b6fb2-014d-4dde-bc91-a7beb045bf4d-podcast.html

rossella roc 20.10.13 12:06| 
 |
Rispondi al commento

" DESTRA " e " SINISTRA " sono termini convenzionali usati per comodità; per vari aspetti non hanno mai corrisposto alla realtà, peraltro sono utili. Ad esempio, " la nazione è o dev'essere come una famiglia " è un discorso che può esser detto di destra, perché si appella a una vera o presunta armonia a dispetto delle disuguaglianze sociali, sempre presenti, e perché contrappone implicitamente chi fa parte della " famiglia " a chi ne è fuori. Può darsi che non ci sia niente di male nel dire che non si è né destra né sinistra, o può darsi, invece, che questo conduca a fare promesse contraddittorie. Vorrei che il movimento chiarisse meglio cosa intende quando asserisce di non rientrare nei due campi tradizionalmente contrapposti dalla politica moderna.

francesco ., pavia Commentatore certificato 20.10.13 11:45| 
 |
Rispondi al commento

menomale che i ragazzi francesi hanno capito molto di più di tanti di noi, italioti meschinetti, e poi non si comprende perchè ci si debba adeguare sempre al peggio del pensiero europeo invece di essere una volta tanto i sostenitori di un pensiero alto ed evoluto. Questo post è un'accozaglia di ragionamenti che non hanno alcuna coerenza fra loro....che peccato!

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=10151919996512590&set=a.10150671412062590.424596.14892757589&type=1&theater

rossella roc 20.10.13 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Anche la stazione di Reggio Emilia è diventata un luogo di ricovero di queste PERSONE. Grazie EUROPA

Ka 20.10.13 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Signora NASCETTI, in Germania hanno accolto 350.000 profughi dalla Bosnia Erzegovina senza fiatare, in Gran Bretagna, causa Commowealt ( mi scuso per come lo scrivo), bianchi non ce ne sono più, la Francia ha lo Jus Soli da Napoleone o forse dalla Rivoluzione Francese, in Bulgaria hanno accolto 11.000 Siriani in UN SOLO GIORNO ( noi 7.000 in tutto il 2013).
Quindi la pianti di invocare l'Europa!

Lady Dodi 20.10.13 11:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In merito alla questione dell'IMMIGRAZIONE sottolineo l'indispensabile coinvolgimento dell'EUROPA e quindi la necessità della revisione legislativa integrale delle norme interne italiane.
L'IMMIGRAZIONE non è una questione che si può risolvere in modo estemporaneo, o con le lacrime agli occhi, o sull'onda emotiva dell'attimo colto dalla TV oppure basandosi sulle (limitate ed occasionali) esperienze personali.
L'IMMIGRAZIONE ha necessità del rigore dello studio dei flussi migratori, delle analisi demografiche e statistiche, della pianificazione delle azioni successive agli ingressi, della programmazione delle attività di integrazione, di alfabetizzazione linguistica e di formazione al diritto di cittadinanza e al lavoro, della predisposizione all'accoglienza, alla progressiva preparazione delle popolazioni che accolgono considerando le implicazioni e gli impatti sociali.
Altrimenti, a mio avviso, il problema non si sposterà di un millimetro, anzi si correrà il rischio di creare "nuova schiavitù e lavoratori senza nome e senza diritti" unitamente a "guerre tra povertà".
Non è opportuno cavalcare la rituale ed inutile demagogia sull'argomento, per assicurarsi momenti di celebrità personale, da primi o da secondi firmatari di un emendamento che non sposta di una virgola un' "enorme, complessa e serissima questione".
Ci si metta al lavoro! serio e con metodo... in rete le competenze ci sono.
Così come per tanti altre questioni.
I mali della nostra Italia - depressa ignorante decadente e in recessione - sono stati, unitamente alla corruzione e all'illegalità diffusa, anche l'incompetenza, il pressapochismo, l'improvvisazione e la presunzione di risolvere estemporaneamente irrilevanti dettagli, perdendo di vista che solo con le radicali e lungimiranti RIFORME si CAMBIA il Paese.


https://www.youtube.com/watch?v=_NdvGkGvKCY

Quanti anni sono passati. Allora era italia diversa, che avendo perso la guerra da poco doveva oltretutto fare finta di avere capito cosa siano la democrazia e la solidarietà.

Diversa comunque solo in apparenza, perché il nucleo duro dell'autoritaria antropologia italiana era ben vivo e vegeto. Si erano nascosti perché giustamente si vergognavano. Si erano nascosti ma erano lì patetici, rancorosi e cialtroni.

https://www.youtube.com/watch?v=_oXjid8hW0g

uno qualunque 20.10.13 10:37| 
 |
Rispondi al commento

Leggere un confronto tra prezzo pagato agli scafisti e presunto costo per giungere "legalmente" in Italia rende l`idea della "fondatezza" di questo pseudo post, mi auguro che prima delle elezioni europee sia possibile accertare in rete la posizione del movimento sul tema dell'immigrazione e anche sulla evasione fiscale in modo da capire se rinnovare o meno la fiducia

Roberto Valia 20.10.13 10:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E come nella mafia, si e' scoperto che l'antimafia era mafia, anche qui c'e' il rovescio della medaglia?
C'e' qualcuno che soffia sul fuoco ?
Ci sono dirigenti politici in accordo coi dirigenti di migliaia di associazioni di volontariato sovvenzionate dallo Stato, da tutti noi cittadini, che vogliono quest'accoglienza, questo caos, questo cupio dissolvi a tutti i costi dall' alto delle loro poltrone? dalle loro cabine di regia?
E infine visto che siamo in Europa, perche' gli altri Paesi come Francia, Spagna e Inghilterra hanno regolamentato i flussi migratori e le leggi che regolano l'immigrazione e noi invece dobbiamo essere aperti a tutti gli immigrati che trasportano gli scafisti?
Perche' anche obama, che e'il primo presidente nero degli USA, sensibile ai temi sociali della sua comunita', mantiene una difesa di migliaia di km di filo spinato e migliaia di rangers ai confini del Messico e non vuole un'immigrazione incontrollata e incontrollabile?
perche' la sx in america non vuole un'immigrazione incontrollata a danno dei lavoratori usa e qui in Italia ora tutti quelli che comandano la vogliono?
Perche' dobbiamo seguire questi soloni, come Letta, d'Alema o Alfano, che non hanno detto nulla sulla globalizzazione, quando le multinazionali daccordo con le banche, portavano via il lavoro dall'occidente creavano poverta' e disoccupazione ? Con la stessa classe politica che oggi non si oppone a questa immigrazione selvaggia? Cosa vengono a fare i poveri del terzo mondo in un paese alla fame come l'italia? poveri che vengono a continuare ad essere poveri da noi : una nuova manovalanza del crimine, delle mafie, dei lavori a nero in concorrenza con gli ultimi della ns scala sociale, operai artigiani contadini, manovali?
vogliono una guerra fra poveri?
Per fare poi la controrivoluzione e azzerare tutti i diritti civili, visto che l'Italia dalla controriforma in poi fino al fascismo e' stata la patria delle controrivoluzioni?

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 20.10.13 10:12| 
 |
Rispondi al commento

Grillo ha detto semplicemente che la politica di accoglienza a tutti i costi non porta da nessuna parte se non a fare altri morti,
con questi disperati e gli scafisti che speculano sulle disgrazie di questi disperati, che vedono l'italia come una meta affidabile e che da' garanzie certe, un vero invito a venire qui in Italia abolendo ogni forma di controllo dell'immigrazione.
E per giunta con un'italia e' a pezzi, quando qui in Italia una famiglia su otto non ha i soldi per mangiare...
Poi bisognerebbe scavare nei conti di queste associazioni umanitarie di dx e di sx, di questo falso cattocomunismo delle associazioni di volontariato dove qualcuno, servendosi dei volontari, fa affari , fa soldi, crea consenso sociale attorno a quest'accoglienza ipocrita che tutti vogliono e poi nei fatti nessuno vuole-
Con l'immigrato che va a fare la concorrenza agli anelli piu' deboli della ns societa', all'operaio, al piccolo commerciate, al piccolo artigiano: qualcuno che lavora ad un euro in meno di te si trovera' sempre, tutti in mano ai caporali di turno nell'edilizia e in agricoltura, tutti al mercato del nero, ai lavori a nero, mentre i ns soloni dall'alto dei colli di roma fanno gli affari sul sociale e sull'accoglienza?
C'e' del marcio in Danimarca.

Alessio Santi, Vernio(PO) Commentatore certificato 20.10.13 10:10| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe,
Mi stai simpatico ma non hai ancora capito che il 70% dei 5 stelle sono di sinistra.
La sinistra ha capito da tempo che l'Europa senza gli immigrati è destinata a diventare terra di conquista per le attuali "tigri" asiatiche o le future "tigri" africane (Sudafrica, Nigeria, Congo, Kenia, ecc.).
Tu e Casaleggio siete piuttosto miopi!
La nostra società non potrà che estinguersi senza gli immigrati. Denatalità, problemi economici e sociali, cultura di massa sempre più "vuota" e "capitalista".....Entro 100 anni non ci saranno più Italiani o Europei senza immigrati.
Lo vuoi capire SI o NO? Siamo obbligati all'integrazione....altrimenti siamo morti!


Ennesimo post senza sugo su un tema che siccome manda in crisi Casaleggio allora deve mandare in crisi tutti.
Noi discutiamo di chi è la colpa mentre le gente muore? Di chi è la colpa lo sappiamo benissimo e non c'è bisogno di un post da 20 minuti al solo scopo di fare la domanda.
A parte il fatto che citare autori vari per fargli dire cosa che non vogliono dire non è molto da M5S, mi limiterei a dire all'autore che siccome ci sono milioni di immigrati regolari che sono stati pressoché tutti irregolari basta guardare come si è svolto il processo di regolarizzazione per capire come deve essere una buona legge sull'immigrazione. Gli immigrati sisistemano da soli senza deluinquere 9 volte su 10, basta lasciarglielo fare e smettere con discussioni idiote. Oltretutto su 10 che entrano inItalia forse qui se ne ferma uno. Lo sanno tutti che siamo terzo mondo e qui non ci vogliono restare.
E i meccanismi di sfruttamento sono gli stessi messi su per sfruttare chi in Italia ci è nato (leggi precariato, e con chi non ci è nato funzionano molto meglio).
Inutile spostare l'attenzione sulla solita menata se M5S è di dx o di sx. Io aspetto di sapere se fascista o antifascista. Dopodiché quando finalmente Beppe deciderà cosa dobbiamo pensare prenderò le mie decisioni di conseguenza.
Come credo farà anche Dario Fo, che si sa benissimo se è di destra o di sinistra, quindi piantatela lì dì fare i finti tonti.
Per ora continuo a votarvi e a seguirvi turandomi ogni tanto il naso soprattutto grazie al vuoto pneumatico e all'ipocrisia che ci sono in giro e grazie al fatto che i parlamentari M5S sono mediamente persone molto in gamba.
Poi vedremo.

Enrico Tronville (bighenry), Torino Commentatore certificato 20.10.13 09:58| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

bepe noi paghiamo 12 mila euro a questa gente per farci l'aumento sulla busta paga di 1 caffè. vergognoso. e ora di finirla dobbiamo andare sotto il parlamento con i forconi se no uesti continueranno a prenderci per i fondelli e non se ne vanno. beppe per favore di alla gente che dobbiamo andare a roma con i forconi, sol così questi se ne vanno.

saverio gaglianese 20.10.13 08:54| 
 |
Rispondi al commento

Mi trovo in totale disaccordo con il post di questa cittadina. Da questi post capisco che Beppe Grillo e Casaleggio sono a favore della permanenza nelle nostre leggi del reato di immigrazione clandestina, e si cerca di argomentare, per portare la base su questa posizione. Per quanto mi riguarda mi fa rabbrividire il distacco umano di questa analisi, ed alcune stupidaggini che vengono dette per avvalorare le proprie tesi. La storia dell'umanitá ne é cominciata 50 anni fa, ha millenni e da milleni la gente emigra muovendosi spinta da un motore che mai nessuno ha fermato. Noi italiani abbiamo 120 milioni di persone di origine italiana fuori. Abbiamo smesso di emigrare solo quando si é cominciato a non morire di fame qui. Comportarsi cosí, con leggi ignobili che incarcerano un disgraziato perché cerca un futuro migliore per se e per la sua famiglia, ci rende ignobili come quelle leggi. La storia ci giudicherá per questo. Si puó argomentare tutto, immagino che ci sia stato chi si alzato a giustificare la giustezza delle leggi raziali, ma credo che ognuno di noi, in coscienza sia in grado di distinguere tra ció che é giusto e ció che é ingiusto. Per quello che mi riguarda si può argomentare come si vuole, un essere umano rimane un essere umano e se queste posizioni personali di Grillo e Casaleggio diventeranno quelle del movimento ne trarró le mie conseguenze.

Ivan Solinas, Scandicci Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.10.13 08:46| 
 
  • Currently 2.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento

AVETE ALTAMENTE ROTTO I COGLIONI!!!!!!

Se un immigrato picchia un Itagliano "I taglia" NON e razzismo.
Se l itagliano ricambia LO CHIAMANO RAZZISTA.
Se un mussulmano dice NO AL CROCIFISSO non e razzismo,ma se l itagliano dice no al burqua è razzista!

AVETE ROTTO IL CAZZO SAPPIATE CHE CON LA SCUSA DEL RAZZISMO CE LO STANNO METTENDO NEL CULO

RIPETO
CE LO STANNO METTENDO NEL CULO

E LI DIFENDETE

MA VAFF............O!!!!!!! CON CUORE!

Robertino Venturi, faenza Commentatore certificato 20.10.13 08:31| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Qui servono fatti concreti! Fuori i nomi dei volontari che vogliono dividere letto e cucina con i rifugiati/profughi/altro.
Non retorica e fuffa, i nomi e gli indirizzi. Poi si continua a discutere..

Aldo 20.10.13 07:53| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ormai mi sembra che il post sia stato, più e più volte, rivoltato come un calzino e dimostrata tutta la sua partigianeria. Ma la cosa interessante è come nei commenti, al di là dell'argomento, ci siano all'interno del blog/movimento due anime apparentemente contrapposte. Una acritica, bisognosa di una guida ideologica, bisognosa di credere in qualcuno, l'altra critica, poco incline all'indottrinamento e bisognosa di credere in un progetto. Probabilmente, ai fini del movimento, c'è bisogno di entrambe le anime ma la convivenza non è certo scontata. Difficile compito per Grillo. Anche la piattaforma digitale, invocata a gran voce dalla parte pensante, potrebbe rivelarsi in ultimo istanza, la morte stessa o la scissione, a voler essere ottimisti, del movimento. Questo perchè è evidente che se alla fine di una ipotetica consultazione ne uscisse perdente la parte ideologizzata, sarebbe sufficente un post di Grillo per rimettere le cose a posto ma se dovesse finire in minoranza la parte pensante, come finirebbe?

MARCO C. Commentatore certificato 20.10.13 07:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I voli low cost come soluzione per i richiedenti asilo fanno ridere se non facessero piangere. Dunque secondo lei un perseguitato politico va sul net, cerca (e trova !) un volo low cost da Asmara o Mogadiscio o altro inferno sulla terra. Ci sale, evitando i tiri di armi e le bombe, senza visto, con tutta la famiglia, arriva in Italia, va dai carabinieri e chiede asilo politico. Ma signora mia, forse le è sfuggito che spesso dove ci sono guerre o dittature l'accesso ad un aeroporto non è cosi agevole come quando lei si fa la gitarella a Londra con Ryanair. Solo queste sue affermazioni mi danno il tenore di attendibilità di questo articolo.

Grazia Pintori 20.10.13 07:08| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tre punti non assolutamente condivisibili, ovvero mi si spieghi perché , nel naufragio delle trecentododici, salvo errori, bare(alcune bianche), ben tre pescherecci non hanno prestato soccorso? I reclami dei lampedusani riguardo ciò, dicono niente? Poi, che significa il fatto che anche l'Italia in palese ecc. ecc. partecipa alle guerre o le finanzia? Forse, siccome facciamo la guerra, o le finanziamo, siamo autorizzati sterminarli in mare? Che i profughi e i clandestini finiscano in mano alla criminalità organizzata, che, oltre tutto, si riempie la pancia(anche sulla pelle di quei disperati) e finanzia la malapolitica è sotto gli occhi di tutti coloro siano dotati di intelligenza media, tutto ciò ci esime dalla solidarietà? Non si tratta di tifoserie politiche(per i normodotati di testa), ma di valori etici e morali che ognuno ha in base alle proprie esperienze, e, nessuno si deve permettere di denigrare. Voto M5S per avere aria pulita e economia reale che consenta ai cittadini di respirare meglio. Si cominci a spedire a casa questi dirigenti, renderli inoffensivi e combattere veramente la corruzione, poi, se sarà questa la situazione, se ne parlerà. Questo post mi pare troppo professorale e di indottrinazione, non lo condivido per nulla.

Emilio Risari, Tricerro Commentatore certificato 20.10.13 03:16| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

io vorrei aggiungere a commento le parole di Maurizio Buccarella in merito all'attuale norma(certo sarebbe bello se venisse indetta una votazione sull'argomento:mantenere o cambiare la bossi-fini,sentendo tutte le campane)-Norma Ingresso e soggiorno illegale nel territorio italiano:A) INUTILE; centinaia di procedimenti penali incardinati presso Procure della Repubblica ed uffici di Giudice di Pace si concludono, a distanza di mesi o anni, con una sentenza di condanna al pagamento di un’ammenda solitamente dell’importo minimo edittale di € 5.000,00 nei confronti di persone che spesso neanche sanno o capiscono cosa succede e che non sono minimamente scoraggiati dall’affrontare viaggi che spesso mettono a repentaglio la loro stessa vita. Non c’è quindi alcun effetto deterrente concretoB) DANNOSA PERCHE’ COSTOSA; le centinaia di procedimenti penali interessano ed occupano il personale e le risorse di Procure della Repubblica, Commissariati e Forze dell’Ordine, Giudici di Pace e spesso Tribunali (per appelli). Una volta fermato in mare (acque territoriali) o sulla terraferma, l’extracomunitario senza documentazione viene fermato e condotto nei CIE (e successivamente nei CARA, se richiedente asilo) ed anche quando si rende irreperibile, allontanandosi dai centri, diviene oggetto di processo penale con il coinvolgimento (pagato con le tasche dei cittadini) di traduttori, poliziotti, cancellieri, poliziotti, carabinieri, finanzieri, pubblici ministeri ed avvocati d’ufficio, udienze, verbali, notifiche e tutto quello che chi non frequenta cancellerie ed aule giudiziarie non può neanche immaginare. Gli agenti che hanno provveduto al fermo sono chiamati a testimoniare in udienza obbligatoriamente sulle modalità di rintracciamento dell’extracomunitario, a distanza di mesi dai fatti, quando magari sono stati frattanto trasferiti in altra sede operativa, con disagi e costi notevoli per la collettività.

ruggero f., roma Commentatore certificato 20.10.13 02:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"PS: Il M5S non è di destra né di sinistra. Non ha preso né prenderà accordi né con il pd né con il pdl."

Facciamo un esempio. Il M5S condivide una battaglia con esponenti di altri partiti. Al fine di elaborare una proposta o un progetto comune, deve comunque rifiutare ogni collaborazione o lavorare in squadra?

Sandro B. Commentatore certificato 20.10.13 00:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si sente il rumore delle unghie sul vetro.

Sandro B. Commentatore certificato 20.10.13 00:54| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Sono QUASI d'accordo con quanto scritto in linea generale. Ritengo però opportuno sottolineare la grave leggerezza verso la fine dell'articolo: Quando si scrive che l'immigrato potrebbe prendere comodamente l'aereo ed andare dalle autorità a richiedere l'asilo si dice un'enorme sciocchezza. La cosa, così come raccontata, appare carina ed accattivante ma non tiene assolutamente conto del problema dell'ottenimento del visto, talvolta di difficile soluzione perfino per chi è invitato per una fiera o una piccola collaborazione, stage etc.

Nicola B., Venezia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.10.13 00:25| 
 |
Rispondi al commento

Penso che quato nel post sia corretto sotto tutti i profili da quello giuridico a quello politico, così come mi appare lucida ed intelligente la visione d'insieme del fenomeno dell'immigrazione che è fuor di dubbio in estrema sintesi che venga favorita
per scopi di contrapposizione tra poveri (lavoratori) e elettorali, dal momento che chi li ha conosciuti o che li conoscerà non potrà più votarli!

poppy k., genova Commentatore certificato 19.10.13 23:32| 
 |
Rispondi al commento

La pena è l'arresto e non la detenzione, quindi dopo l'arresto non c'è il carcere? Che cosa strana, ero persuasa del contrario, quindi si arresta e poi si libera. Bene, e che si arresta a fare allora?

Claudia C. Commentatore certificato 19.10.13 23:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La signora Benini scrive: “spesso quelle guerre da cui si fugge sono finanziate e alimentate, quando non direttamente condotte con l'ausilio italiano”.
Io rispondo che è proprio per questo che avremmo il dovere di accoglierne i civili visto che aiutiamo a bombardare i loro paesi.
Spieghi poi Grillo come mai ce l’ha persino con i bambini figli degli immigrati nati in Italia.
Il movimento 5 stelle non è di destra né di sinistra, ma è affiliato a quello della Le Pen senza alcun dubbio.
Firmato: ex elettrice M5S

maria grazia manca, brindisi Commentatore certificato 19.10.13 23:20| 
 
  • Currently 1.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

letto e riletto il testo della signora Monini!
Posso capire tutto in punta di diritto ma una cosa dal punto di vista pratico mi pare che si debba dire: vengono qui a centinaia di migliaia, diamo da mangiare e bere a tutti in nome dei diritti umani e della pace universale? E noi, coi nostri poveri, disoccupati, cassaintegrati che ne facciamo? Diamo da bere e mangiare a loro e ai nostri niente? Questo è il problema gente, tutto il resto è chiacchiera!

sergio picini 19.10.13 22:13| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento

Cari Grillo e Casaleggio quello che più mi è dispiaciuto del famoso post precedente è stato L'ESPRIMERE il commento sul merito, che vedo continua ad essere espresso. Se è vero che ognuno vale uno e che decideremo tutti quando ci sarà la possibilità, la vostra idea personale conta relativamente e dunque che bisogno c'era di esprimere un'idea così divisiva su un'argomento così delicato in maniera così brusca e grossolana? Non può far altro che causare danni. L'obbiezione sul metodo era più che sufficiente (peraltro la condivido).

leonardo cincinelli Commentatore certificato 19.10.13 22:09| 
 
  • Currently 2.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Sembra un'arrampicata sugli specchi! Invece di continuare a far scrivere post sull'argomento (peraltro neppure tecnicamente corretti) sperimentiamo un po' di democrazia diretta...votiamo quale linea seguire!

Enrico Giovine 19.10.13 22:08| 
 
  • Currently 2.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Il M5S deve decidere se rimanere compatto oppure se dividersi e ridimensionarsi. E chiaro e lampante che bisogna giungere a dei compromessi. Dipende come risolvere il problema perché la moneta resti in piedi. Reato o non reato questo è il dilemma.

Pietro D., Torino Commentatore certificato 19.10.13 21:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ora però Beppe devi essere onesto, su questo blog è apparso un post in cui si diceva che nel metodo i senatori avevano sbagliato e bisognava votare.

Allora sii corretto e permetti loro di spiegare cosa hanno proposto e perchè, affiancato da una persona che spieghi perchè è contraria a quella specifica proposta,
e POI FAI VOTARE!

Non inquinare le acque-

Ileana B, savona Commentatore certificato 19.10.13 21:34| 
 
  • Currently 2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

VOTEREMO E DECIDEREMO A MAGGIORANZA?

Non ho avuto modo di leggere tutti i commenti ma mi sembra che ci sia un vasto apporto di idee.
La mia l'ho gia sintetizzata in precedenza: ritengo responsabile di questo "crimine contro l'umanità" la "piovra mafiosa mondiale".
Per chiarire meglio direi che il tentativo di risolvere i problemi locali contingenti debba necessariamente tener presente quale sia la madre del problema altrimenti rischiamo di mettere solo dei pannicelli caldi.
Penso dunque che serva anche una visione un po' più ampia....e se non lo si ha noi rivoluzionari a 5* chi altri?

Personalmente mi sentirò orgogliosa di supportare ogni mozione volta, per quanto possiamo fare,
alla cessazione di questo sfruttamento assassino che produce destabilizzazione, guerre e miseria,
alla restituzione in qualche modo del maltolto e al taglio di quanti più tentacoli possibile della piovra.
(gli taglierei anche qualcosaltro di meno metaforico se si potesse)

In conclusione, come evidenziato nella headline, spero che si arrivi a tirare le fila di tutta questa discussione e si riesca a definire alcune ipotesi concrete, possibilmente di ampio respiro, che tengano conto delle varie istanze, in modo che si possa VOTARE e decidere così a MAGGIORANZA quale sia la posizione ufficiale che i portavace del M5S devono sostenere in Parlamento.

Daniela M. Commentatore certificato 19.10.13 21:28| 
 |
Rispondi al commento

Premetto che non sono razzista e lo dimostra il fatto che ho sposato una romena.In una situazione di crisi senza precedenti come quella in cui viviamo,l'Italia non e'piu'in grado di accogliere nessuno.Non e'pensabile di dare lavoro o aiuti vari ad un immigrato quando ci sono una marea di italiani che ne avrebbero bisogno.Quale genitore toglierebbe il pane al proprio figlio per darlo ad un estraneo?In Italia dovrebbe entrare solo chi e'coniuge o genitore di cittadino italiano.Per gli altri(rifugiati politici inclusi)non c'e'piu'posto!!!Di fronte ai clandestini c'e'una sola soluzione:soccorrerli si in mare(ci mancherebbe altro...)ma poi,manu militari,metterli sul primo aereo per il loro paese e rimpatriarli coattivamente.In caso di recidiva,il rimpatrio sia preceduto da alcuni mesi di detenzione effettiva.A cio'si accompagni un'intensiva campagna di informazione sui mass media dei Paesi di origine degli immigrati per scoraggiare le partenze.Qualcuno dira'che anche noi italiani abbiamo una lunga tradizione di emigrazione...Gli rispondo che e'vero ma noi abbiamo avuto il buon senso di andare in Paesi dove il nr di posti di lavoro disponibili era ampiamente superiore alla manodopera locale in cerca di lavoro!A chi conviene l'immigrazione,allora?Quella islamica senz'altro ad Alquaeda che la usa per infiltrare in Europa agenti dormienti,reclutatori,ecc.Vi siete mai chiesti perche' i mussulmani non vanno verso Paesi islamici ricchi(Arabia Saudita,Bahrein<Emirati Arabi,Quatar,Kuwait) che gli sarebbero pure piu'vicini e sono sostanzialmente democratici?L'immigrazione conviene anche alla Massoneria che la usa per annacquare l'identita'nazionale e convincere piu'facilmente i vari popoli europei ad aderire agli Stati Uniti d'Europa,primo gradino verso la realizzazione del Nuovo Ordine Mondiale.Ci fossero benessere e lavoro per tutti,nulla in contrario ma cosi'non si puo':o noi o loro!!!

Silvio Arena, Vulcana Pandele-Romania Commentatore certificato 19.10.13 21:15| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

"la pena è l'arresto e non la detenzione e che di conseguenza si svela la falsità di tutto il ritornello sul sovraffollamento delle carceri – finalizzato a ben altri scopi."

come ? l'arresto non è detenzione? ma de che Monia???

Inoltre l'abrogazione dell'art 10 non prevede di abolire il reato.

il reato di cui all'art. 10 bis D.Lgs. 286/98 NON PREVEDE L'ARRESTO, MA SOLO UN'AMMENDA DA 5.000 A 10.000 EURO !
E' UN REATO INUTILE (in senso social-preventivo e perchè non facilita in alcun modo alcuna espulsione postuma all'ingresso) E DANNOSO PER I COSTI A CARICO DEI CITTADINI !

Ileana B, savona Commentatore certificato 19.10.13 20:58| 
 |
Rispondi al commento

La cosa più divertente (e falsa) di questo post è il P.S. Tutta la destra che abbiamo conosciuto in Italia in questi anni (a parte Storace) non ha fatto altro che latrare "Noi non siamo né di destra né di sinistra". Dite la verità, una volta tanto.

Iosperiamochemelacavo 19.10.13 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Dario Fo: “'Beppe ha sbagliato..........., e c'è chi gliel'ha detto in modo franco''. ''Io - aggiunge - sono sempre stato chiaro e non li ho mai adulati'', anzi, ''mi sono scagliato duramente verso tutti e due (Grillo e Casaleggio)'' sul tema dell'immigrazione perché non considerano ''tra le altre cose, il grandissimo utile che viene all'Italia dall'arrivo di questi profughi. Non è solo una questione etica, ho detto. E' un'opportunità per noi italiani''

tupacamaru 19.10.13 20:38| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Dario Fo: “Io non adulo mai Grillo e Casaleggio, e sull’immigrazione
mi ci sono scagliato contro”.
Chissà se i due “garanti” del Movimento 5 Stelle sul loro blog potranno ancora farsi scudo mascherandosi dietro lappoggio del premio nobel per la letteratura.

tupacamaru 19.10.13 20:33| 
 |
Rispondi al commento

ecco il modo di fare INFORMAZIONE , qualcuno mandi questo post ai vari direttori di giornali e telegiornali che si vergognino per come hanno trattato la faccenda clandestini in queste settimane.
VERGOGNA.
italia senza speranza

dario a., brescia Commentatore certificato 19.10.13 20:25| 
 |
Rispondi al commento

bene bene su questo post abbiamo grillo in persona a commentare in incognito!

bruno bassi ex iscritto dissidente 19.10.13 20:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

secondo me sbagli Monia Benini a descrivere l'attuale normativa semplice e veloce dici che c'è l'arresto ma non la detenzione dimentichi che il processo penale va svolto e porta via tempo e risorse forse avresti dovuto leggerti il post dei M5S del Senato
qui il link:
http://www.beppegrillo.it/2013/10/da_oggi_le_espulsioni_dei_clandestini_sono_piu_semplici.html
e qui tutto il testo che testimonia la scelta giusta dei nostri senatori5stelle :
"La legge Bossi-Fini con l'introduzione del "reato di clandestinità" in questi anni ha aumentato il numero di immigrati irregolari, ha distolto le forze dell'ordine dalla sicurezza del territorio ed aumentato i costi per la Giustizia con cifre spropositate. Nel 2008, il Sap-Sindacato Autonomo di Polizia prese una dura posizione contro questo aspetto della legge Bossi-Fini: "prevedere l'arresto obbligatorio in flagranza ed il processo per direttissima, implica che gli stranieri vadano presi e accompagnati non in carcere ma presso le strutture di polizia e tenuti in custodia fino al giorno dopo quando ci sara' il processo. Cio' comporta che le pattuglie dovranno abbandonare il territorio per sorvegliare i fermati: ci sara' quindi meno sicurezza. Ancora piu' grave l'articolo che allunga i tempi di detenzione nei Cie. La norma aggravera' il sovraffollamento delle carceri e determinera' un aumento esponenziale dei processi". Fatti che si sono regolarmente avverati. Il "reato di clandestinità" non ha risolto nulla aggravando solo i costi per la Giustizia, con meno sicurezza per le strade, senza combattere il fenomeno e lo sfruttamento legato a quest'ultimo, addirittura aggravandolo. Con questo emendamento le espulsioni dei cittadini irregolari potranno procedere per via civile, senza inghippi, senza inutili spese burocratiche (che gravano sulle tasche dei cittadini italiani), chi troverà persone in mezzo al mare potrà salvarle senza incorrere in nessun tipo di reato. Non lasceremo più morire nessuno in maniera inumana, ci sarà più sicu

ruggero f., roma Commentatore certificato 19.10.13 19:55| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perfetto ed illuminante. Complimenti all'autore .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 19.10.13 19:35| 
 |
Rispondi al commento

Condivido totalmente. Basta con la disinformazione, con il falso buonismo perché interessato, basta con la Boldrini, basta con la Kyenge, basta con Napolitano, basta con questi buffoni della politica. Basta con la retorica e la demagogia. Basta con lo sfruttare la bonaria ignoranza e la buonafede dei cittadini. Basta con i giornali e le televisioni di regime. Basta. Ma basta anche con i nostri rappresentanti che fanno proposte del cavolo come la cancellazione del reato di clandestinità. Mai con la destra e mai con la sinistra, ma bisogna trovare il sistema per mandare in parlamento pentastellati preparati, che non prendano iniziative idiote danneggiando l'intero Movimento e che rispettino la volontà popolare. Grillo, pensaci tu.

Renato M. Commentatore certificato 19.10.13 19:34| 
 |
Rispondi al commento

Un articolo che condivido in pieno, finalmente si fa chiarezza su di una materia dove spesso regna ipocrisia e falso "buonismo". I portavoce del M5S in Senato ed alla Camera lo devono imparare a memoria.

angelo v., carrara Commentatore certificato 19.10.13 19:11| 
 |
Rispondi al commento

-------- DOV'È FINITO IL MOVIMENTO DEI CITTADINI? ---------

Questo post è di una superficialità disarmante. I voli low cost poi fanno ridere.

Questo Movimento si sta vendendo l'anima per il consenso elettorale. La gestione è tutt'altro che trasparente e dal Movimento dei cittadini si sta passando (o forse si è gia passati) al Movimento di Grillo & Casaleggio.
Invece di ospitare esperti sul blog che ci spieghino quali strade si possono percorrere per provare a risollevare l'economia (sentendo campane diverse! e lasciando decidere ai cittadini!), invece di discutere seriamente su immigrazione, lavoro, imprese etc. dobbiamo stare qui a commentare gli anatemi dell'improbabile duo G & C. Inoltre la piattaforma è bloccata e la democrazia diretta inesistente. G & C porteranno anche voti ma hanno bloccato la crescita interna del movimento!

Il Movimento è cresciuto in maniera esponenziale in così poco tempo solo perché è stato dopato! e la pianta dopata può afflosciarsi con la stessa rapidità con cui è cresciuta. Io voglio una pianta che cresca in maniera sana! Il Movimento è dei cittadini! e se G & C pensano di poter dettar legge solo perché portano voti, hanno proprio sbagliato i conti. Preferisco un movimento al 3% trasparente e che sia "realmente dei cittadini", piuttosto che un movimento al 25% "opaco e padronale". Questo era lo spirito iniziale del Movimento! Si è fatto di tutto per evitare di "mischiarsi con la merda" perché non si voleva diventare come gli altri partiti... ed invece questo Movimento sta diventano una merda peggiore delle altre. Se le cose non cambiano, per quanto mi riguarda, Grillo & Casaleggio possono anche riprendersi l'insegna con le 5 stelle alberghiere ed andarsene a quel paese!

Le bugie hanno vita brevissima quando tante persone possono comunicare e scambiarsi opinioni. G & C stanno provando cosa vuol dire intelligenza collettiva. Casaleggio dovrebbe esserne felice: l'e-democracy funziona.

Mago Merlino 19.10.13 18:57| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ok, qualcuno dica però a Monia Benini che il reato di cui all'art. 10 bis D.Lgs. 286/98 NON PREVEDE L'ARRESTO, MA SOLO UN'AMMENDA DA 5.000 A 10.000 EURO !
E' UN REATO INUTILE (in senso social-preventivo e perchè non facilita in alcun modo alcuna espulsione postuma allì'ingresso) E DANNOSO PER I COSTI A CARICO DEI CITTADINI !
Uff......

Maurizio Buccarella 19.10.13 18:47| 
 
  • Currently 3.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Argomentazione lucida e apartitica. Quello che VOGLIO dalla politica.

La questione dell'immigrazione d'arrembaggio è un fatto di una delicatezza pari ad un cristallo. E' chiaro, ovvio che c'è di mezzo l'aspetto umano ed umanitario ma, come per ogni altra questione che pone le stesse problematiche (droghe, gioco d'azzardo, prostituzione ecc.), l'occhio DEVE analizzarla in tutti i suoi aspetti, prevedendo le conseguenze di ogni possibile decisione e soprattutto considerando che uno stato, una comunità di individui si regge sulla LEGGE.

Non sono tra quelli che credono di risolvere i problemi vietando. No! Sono tra quelli che vogliono regolamentare, anche con estrema severità, i comportamenti dei singoli che devono essere liberi ma responsabili.

MK ROMA Commentatore certificato 19.10.13 18:29| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo post. Complimenti per la chiarissima ed esaustiva spiegazione. SEMPRE PIU FIERO DI VOTARE M5S

filippo a., salsomaggiore terme Commentatore certificato 19.10.13 18:25| 
 |
Rispondi al commento

I flussi migratori sono un fatto con cui occorre confrontarsi. La teoria dei flussi migratori pilotati per destabilizzare è completamente fallace e priva di fondamento storico. La genesi dei flussi migratori risiede nel fatto che l'Occidente ha depredato il continente africano (riducendo i popoli alla fame) e innescato guerre per trarne profitto economico disseminando morte e disperazione.
E adesso questa gente depredata dall'Occidente che cazzo dovrebbe fare?
Voi che fareste al posto loro, rimarreste a morire di fame o provereste il viaggio della vita?
Bisogna smetterla di semplificare. I fenomeni vanno studiati perchè solo grazie alla conoscenza si può trovare una soluzione politica equilibrata ed efficace.
Ridurre il tutto a un fatto legislativo è da illusi. Il problema è geopolitico, non legislativo.


Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.10.13 18:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non riesco a comprendere le critiche. Il post è chiaro, lucido e analizza i problemi alla base e non solo alla coda. C'è qualcuno che non riesce ad andare oltre gli slogan. Data la superficialità di certi italiani non possiamo pretendere di cambiare le cose. Dare del leghista a Monia è come dire che in Italia la stampa è libera.

eleonora . Commentatore certificato 19.10.13 18:08| 
 |
Rispondi al commento

Signor Alessio è che non tutti sanno queste cose.
C'è in giro molta ignoranza. Certo che un profugo o un richiedente -asilo o protezione non è un clandestino!
Sono cose giuridicamente e umanamente diversissime.

Lady Dodi 19.10.13 18:07| 
 |
Rispondi al commento

nuovo post

paoloest21 19.10.13 17:57| 
 |
Rispondi al commento

a me francamente questo post non piace per niente e mi sento molto piu' vicino ai nostri parlamentari che a Grillo e Casaleggio, pero' accetto il principio che il M5S e' un punto d'incontro tra sensibilita' a volte molto diverse, e' piu' una questione di metodo che di contenuti. A me va bene di accettare quello che si decide a maggioranza tra gli iscritti anche se non dovessero passare le mie posizioni. Ma quando votiamo?

Fabrizio B., Paris Commentatore certificato 19.10.13 17:56| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Leggo (nelle ultime due ore) di commenti di troll(?) come me, che hanno rispedito al mittente questo post tendenzioso, ambiguo, omissivo, che straparla e cita di leggi, trattati, convenzioni internazionali, che scavalcano la dignita' umana per far leva sul cuore o il cervello, posto dalla cintola in giu', di persone annebbiate, confuse, abbindolate, che auspicano la conoscenza e la coscienza collettiva; che usa e abusa di "gadget" e strumenti tecnologici di ultima generazione, e poi pretende di disquisire su materia d'immigrazione, considerando il proprio simile un gradino sotto i gadget tecnologici?
I barman, i vacanzieri, i pensionati, i DJ che tengono in piedi la baracca latitano, come al solito, di fronte a argomentazioni che vanno oltre la birretta e il brano musicale!

Il Blog, lo staff, grillo, per sperare (ahime) in un consenso, dovranno affidarsi al "solito" popolino (informato?) che alberga nel sottobosco sociale, pronto a barattare e ottenere un tozzo di pane, anche a discapito di chi, potenzialmente potrebbe "toglierglielo"...secondo la logica e l'induzione populista!
Ah, dimenticavo: Gli informati(?) sono coloro che albergano nel sottobosco sociale, ai confini di Internet...che dir si voglia, e al netto della propaganda 2.0!

Game Over @reloaded 19.10.13 17:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buon fine settimana a tutti ...

http://www.youtube.com/watch?list=RD02PH0FoLnqW-c&feature=player_detailpage&v=l7jy3T4aPJQ

...

Claudio C., Albavilla Commentatore certificato 19.10.13 17:46| 
 |
Rispondi al commento

RINNOVATEVI, accidenti!
Un tempo screditavate l'avversario chiamandolo "fascista!" Adesso usate la Lega.
Siete infantili.
Vivo nel profondo Sud, la Lega mi fa un doppio baffo eppure condivido l'acuto ragionamento della Signora Benini.
Devo trasferirmi?
Ros

Rosella F., Cosenza Commentatore certificato 19.10.13 17:38| 
 |
Rispondi al commento

l'Australia no ma tu si

MARCO C. Commentatore certificato 19.10.13 17:37| 
 |
Rispondi al commento

Non sono del tutto d'accordo, anzi quasi per niente sul post della sig.ra Benini. Ritengo solo giusto discutere di questi temi in un momento di massima emotività, ma chi ha scritto l'articolo lo fa. O si ritiene solo lei scevra da ogni emotività. In se condo luogo non interessa quello che dice attualmente le leggi, ma quello che il movimento dovrebbe proporre per il futuro, anche prossimo. Allora io mi permetto di sottolineare alcune idee da discutere, non avendo soluzioni facili da proporre: 1) personalmente come cattolico ritengo che ognuno debba avere la possibilità di vivere dove vuole. Questo chiaramente può essere considerata, e un certo senso lo è un'utopia, perchè dovrebbe essere una regola che dovrebbe valere per tutte le nazioni.
2) distinguerei tra coloro che fuggono dalle guerre molte delle quali alimentate dagli occidentali o filo, e coloro che vengono per cercare un lavoro o peggio per sfuggire alla giustizia del proprio paese ( le casistiche possono essere innumerevoli). 3) Se l'Occidente non si prende le proprie responsabilità( ad esempio che fanno gli USA per gli irakeni che fuggono dalla guerra scatenata dagli USA stessi? e così si parli di Libia..) non è detto che l'Italia debba fare lo stesso. Allora perchè in linea con la Costituzione non pensare per esempio di diventare uno Stato neutrale, uscire dalla NATO ( come la Francia), cacciare le basi americane o europee o dell'ONU e riconvertire il territorio, non acquistare armi di distruzione, ridurre il numero dei soldati...4) se UNO VALE UNO, anche un immigrato vale uno. 5) Con le dovute regole dare la nazionalità almeno ai nati in Italia di II o III generazione. Adesso la diamo solo se ci fa comodo a noi. Conosco ragazzi che ormai parlano l'italiano o solo il dialetto di un luogo sono ancora cittadini provvisori.
Ci sarebbe altro da dire e discutere, ma con la dovuta pacatezza e oggettività,
Spero solo che il post non sia la posizione ufficiale del M5S non essendo la questione nel pro gramma.

Pierluigi c., Macerata Commentatore certificato 19.10.13 17:36| 
 |
Rispondi al commento

brava, bell'articolo, ben fatto. Ma forse il posto più giusto per la pubblicazione sarebbe www.leganord.it

MARCO C. Commentatore certificato 19.10.13 17:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

prima di scrivere questi post farciti di mezze verità sarebbe meglio studiare il problema per rendersi conto che l'immigrazione clandestina è sì un problema ma che non si risolve rendendolo un reato,così come mi sembra non abbia fatto in questi anni in cui è in vigore.Quando una legge non va è meglio prendere consapevolezza della cosa che insistere nell'inutilità.Errare è umano ma perseverare è da idiota.

Dado Q., abruzzo Commentatore certificato 19.10.13 17:30| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è male come calcolo elettorale: i sondaggi stanno registrando il crollo del M5S.

tupacamaru 19.10.13 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Oltre a fare disinformazione, questo post contiene delle "perle" come la faccenda dei voli low-cost che lascia veramente senza parole...Mi spieghi l'autrice, che è contraria all'abolizione, quali fantastici vantaggi abbiamo avuto con l'introduzione del reato di clandestinità??? Oltre ad essere una cosa aberrante, non è di alcuna utilità. Spero che questa non diventi la posizione ufficale del movimento, su questi argomenti non transigo, malgrado sia una iscritta della prima ora, dovrò lasciare. Se sarà così questo non sarà più il mio movimento.

Daniela Di Domenico, Torino Commentatore certificato 19.10.13 17:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ok, quindi:

- il reato di clandestinità DEVE rimanere (e che cazzo: entra solo chi è in regola! mi sembra giusto)

- i disperati che vengono col barcone a Lampedusa non sono clandestini ma hanno lo status di RIFUGUATI (perchè nel loro paese c'è la guerra) e non vengono messi in carcere (se non dopo aver commesso dei reati)

...quindi?! Siamo già a posto!!
di cosa stiamo parlando? qual è il problema?

Attendo delucidazioni, grazie a tutti e forza M5S.
Grande Beppe!!!

Alessio Spinosi 19.10.13 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Chi ha più competenza ha chiarito molto bene quanto vale questo post: una super caccola
Il guaio che questi post finiscono nei TG di questa sera come se fossero bollettini ufficiali del movimento
Cribbio qui c'è qualcuno che vuol boicottare il lavoro dei nostri parlamentari
Svegliatevi tutti UNO VALE UNO
Questa mattina faceva freddo ai banchetti del nord Italia
Qualche frescone magari lo acchiappate, qui della lega c'è ne quanti ne volete se è questo che volete
Vi rinvio quanto ho scritto tre di fa
Gli ideali di umanità di democrazia e libertà che ha trasmesso da questo blog sono ormai inarrestabili
Questo è un treno che corre su rotaie
Nemmeno da chi li ha propagandati se anche avesse un ombra alle spalle lo può fermare
Anche se qualcuno tentasse di svoltare a destra o a sinistra
non vi riuscirebbe sbanderebbe un pochino forse ma poi tornerebbe sulla strada maestra

Rosa Anna 19.10.13 17:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a me sembra che molti giornali, tv e personaggi dei partiti abbiano voluto far passare Grillo e Casaleggio come due nazisti ... vogliono indurre al conflitto i cittadini nella condizione di precarietà contro gli immigrati, proprio come succede ora in Grecia.

complimenti per questo blog :) mi sembrano tutte riflessioni di buonsenso e che tengono conto delle radici del problema.
Spero aiuti a capire a chi è scettico, che i cittadini del m5s e gli immigrati sono alleati ... il vero nemico l'abbiamo inquadrato bene nonostante tenti in tutti i modi di nascondersi.

alessandro v., tradate Commentatore certificato 19.10.13 17:10| 
 |
Rispondi al commento

Per evitare interventi di troll o di individui nascosti dietro all'anonimato (vigliaccheria allo stato puro) perche' non vengono pubblicati solo commenti di persone che si firmano (nome e cognome e residenza) e della cui identita' siamo certi? Si eviterebbe tantissima confusione, e saremmo tanto piu' credibili! Chi non ha il coraggio delle proprie idee non ha diritto intervenire!!!
claudio sperduti rampini - tavarnelle val di pesa - firenze

claudio sperduti rampini, firenze Commentatore certificato 19.10.13 17:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finalmente un ragionamento lucido, posato e imparziale.
E' importante insistere sulla mancanza di un reale progetto umanitario.
Il problema dell'immigrazione dimostra ancora una volta che gli Italiani non sono "brava gente".

"....Chi alimenta questa moderna tratta degli schiavi, spesso composti da donne e bambini? A chi serve? E soprattutto a cosa serve?...."
Le risposte sono varie.
In primis alla mafia ( inutile spiegare perchè ).
Giova alle antiche ideologie che continuano ad annaspare, strumentalizzando lo status di tanti individui disperati.
Fa bene al Capitalismo, quello cannibale, che attraverso gli immigrati paga al ribasso, vanificando le conquiste dei lavoratori Italiani.

"...Stando ai vari articoli in rete, infatti, il costo per un viaggio della morte sarebbe, a seconda delle fonti, fra i 1.500 e i 5.000 euro per persona...."
L'idea che è balenata alla Signora Benini mi trova d'accordo e mi permetto di esplicitarla in maniera più diretta, elementare.
L'eliminazione del reato di clandestinità potrebbe favorire qualche furbetto che lavora nei nostri consolati. Diventerebbe un vero e proprio business. L'impiegato potrebbe rilasciare, dietro compenso, un visto turistico assicurando all'extracomunitario un viaggio tranquillo, sicuro, con la certezza di non essere scacciato dal territorio italiano. Chi si prenderebbe la briga di controllare?
I problemi passerebbero al nostro popolo.
Alcuni stati membri, tra l'altro, stanno pensando di mettere in discussione la convenzione di Schengen. Questo ci lascerebbe definitivamente soli.
Buona fine settimana
Ros

Rosella F., Cosenza Commentatore certificato 19.10.13 17:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per leggere tutta questa falsa retorica sull'immigrazione bastava dare un'occhiata all'ottuso programma della Lega Nord, almeno loro, nonostante la loro abissale ignoranza, sono più originali. Il razzismo è un sentimento irrazionale che non può trovare nessuna giustificazione. Le arrampicate sugli specchi servono a ben poco e non giustificano niente.Caro Beppe, io ti consiglio di fare un esame di coscienza e se è necessario di consultare un bravo psicologo perchè il razzismo è una patologia che va curata. Hai molti pregi e qualità, non affogare dentro un bicchiere d'acqua. Con affetto

Cal Sicurella, Agrigento Commentatore certificato 19.10.13 17:02| 
 |
Rispondi al commento

Dopo una articolata discussione ed una onesta e lunga riflessione diamo una risposta seria e lungimirante al problema, una proposta di legge del MoVimento! Il percorso svolto deve servire da metodo di lavoro, un protocollo, da usare in altri casi, per altri temi.
Per governare serve chiarezza e generosità applicata con attenzione presenza e coerenza.
(ripreso dal commento di Alessandro S., che mi sembra il piu' equilibrato, e che condivido). csr

claudio sperduti rampini, firenze Commentatore certificato 19.10.13 17:00| 
 |
Rispondi al commento

o.t.

@Valentina Vlahovic Nice (France)

pour elle

https://www.youtube.com/watch?v=7YjChFfsqQU

paoloest21 19.10.13 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Ancora cazzate, soltanto cazzate dei soliti Grillo e Casaleggio, ma i Movimentisti 5 Stelle dove sono finiti? Perché non si fanno sentire? Allora è vero che sono a livello dei seguaci di Scientology.......
Dopo la scomunica dei senatori che si sono permessi di vomitare sul reato di clandestinità, arriva la giustificazione ideologica. Una sequela di affermazioni farneticanti degne di un predicatore del Clou Clux Clan. Il livello di farneticazione più grande è stato raggiunto quando si afferma che i diritti umani l'imitano la sovranità nazionale. Una falsità più ignobile non poteva essere affermata, basti osservare che gli Stati Uniti hanno potuto dare origine a un mostro come Guantanamo e a tanti altri, proprio perché loro non riconoscono le convenzioni sui diritti Umani. Le convenzioni non riducono in alcun modo la sovranità delle nazioni, così come non riduce l'indipendenza dell'Italia l'aver aderito alla convenzione sui migranti. Infatti a differenza dei trattati Europei che impongono degli obblighi agli stati membri riducendo la loro sovranità, le convenzioni ONU non sono imposte, naturalmente devono essere rispettate dagli stati che le sottoscrivono. Quindi se l'Italia deve applicare queste convenzioni è perché a deciso di sottoscriverle, nessuno gli lo ha imposto.

tupacamaru 19.10.13 16:59| 
 |
Rispondi al commento

(repeat) W i nostri eletti del M5S!, bravi! schiena sempre dritta!!!

Carmelo M. 19.10.13 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Questi post (firmati da nessuno che dicono e non dicono , che rappresentano il pensiero di qualcuno del movimento, ma non del movimento) seguiti dai commenti contrari dei certificati con il carciofo rosso sono l'esempio più basso e idiota di un tentativo mal riuscito di pubblicità ingannevole.
“Non si è di destra, non si è di sinistra, si è gay ma anche no, si è a favore dell'immigrazione clandestina ma anche no, di sicuro ce ne sbattiamo il cazzo dei problemi degli italiani e in parlamento ci abbiamo mandata una mandria di stronzi che invece di pensare ai problemi di chi ci ha votati, fanno della filosofia sul loro ombelico (pagato 15mila euro al mese) o su quello di Che Guevara.” La legge sull'immigrazione non serve? E chi lo dici? Tu stronzo con la panza piena grazie ai compagni e ai magrebini che ti passano il fumo? O tu pezzo di merda de il Fatto che hai la casa in centro città e non in periferia o tua moglie o tua madre o tua figlia che dalla mattina alla sera nei vari giornali succhiano cazzi circoncisi quindi non hanno problemi di sovranità nazionale (li prendono da dove vengono, così...globalmente)?
E poi perché la Francia va bene ed è seria quando si tratta di parlare di tasse sugli immobili o altre schifate, ma non la si tira fuori quando si parla di extracomunitari? Perché compagni con il culo degli altri non andate in Francia a fare i filosofi? Perché i francesi la le vostre porcate le hanno già vissute e per questo che andranno a votare in massa FN e vi farebbero neri altro che “siamo di qua, ma anche di la”.
Farete un congresso e getterete la maschera prima delle Europee o continuerete fare il partito liquido che va un po' da tutte le parti come la merda molle tanto per acchiappare voti per poi posare i vostri inutili culi da parassiti su sedie milionarie? Ah, saperlo!

paese di merde 19.10.13 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Ho provato pubblicare il mio commento precedente sulla pagina rai su facebook perché mi invitava a scrivere qualcosa. E' stato subito rimosso.

Libertino Arrigo (realmonte), Realmonte Commentatore certificato 19.10.13 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Il mondo del lavoro è il meno tutelato. il Presidente della Repubblica chiede di risolvere il problema delle carceri con l'indulto o l'amnistia, ma se ne frega delle sorti di chi il lavoro non ce lo ha più. Caro Presidente, legga "La vicenda di un lavoratore… Bastardo", scritto da Marco Di Mico ed edito da Medea, l'aiuterà a capire cosa succede nella realtà, perché dal suo colle dorato ormai non la conosce più.
http://www.bookrepublic.it/book/9788866935247-la-vicenda-di-un-lavoratore-bastardo/
http://www.inmondadori.it/vicenda-lavoratore-bastardo-Marco-Di-Mico/eai978886693036/

marco bombacci, milano Commentatore certificato 19.10.13 16:50| 
 |
Rispondi al commento

La misura del trionfo cui si dirige il 5 Stelle, ieri mi è apparsa all'improvviso seguendo il programma della Gruber: Otto e mezzo.
Pare che il figlio del giornalista Valentini di Repubblica sia uno sfegatato "grillino", come ha detto il padre.
CON MOLTO COMPIACIMENTO, UN PO' SOSPETTO.
Certe figure,ormai non possono "saltare sul carro del Vincitore" apertamente e questo fatto che arrivino i loro figli....
Questo ragazzo è senz'altro sincero. Ma che non diventi un'abitudine di democristiana memoria, falliti i Partiti tradizionali , quella di mandare i figli a, non dico riciclarsi, ma a non mollare l'osso in nome della famiglia.

Lady Dodi 19.10.13 16:43| 
 |
Rispondi al commento

"climbing on the glass"
vi siete messi(INUTILMENTE) in un sentiero asfaltato di m**** dal quale non ne uscirete indenni!
sono inutili i tentativi di far passare questo pensiero come "neutrale", questa è sfacciatamente una marchetta nei confronti della destra.
contenti voi, vedremo quanti voti saranno confermati ai 5S da parte di chi una volta votava a sinistra.
è sbagliato dire che la destra e la sinistra non esistono o che non condizionano le scelte di voto, sarebbe più giusto dire che in Italia non c'è nessuna forza a rappresentarle veramente, che è una cosa molto diversa.

Giuseppe A. 19.10.13 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Quello del "Reato di clandestinità" è un falso problema.
Infatti, come si dice in un commento precedente il mio, per questo reato è prevista al massimo, un'ammenda di 5000 euro.
Ma basta far ricorso al Giudice di Pace e non c'è neanche quella.
Con spreco di "carte " e di risorse per processi inutili dunque.
Ben più grave la misura, prevista dal decreto Maroni, di vietare il soccorso ai naufraghi, pena un sacco di grane giudiziarie e financo la confisca del peschereccio o natante che presta aiuto.
Ma ero qui per altro, e scrivo a parte.
I 155 sopravvissuti e tutti quelli nella stessa situazione, tranquilli, non avranno nessun "processo".
Perché quello che annulla il Giudice di Pace è legge.

Lady Dodi 19.10.13 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Perfettamente condivisibile. Chiara, limpida analisi della situazione di fatto e di diritto. Il problema, a mio avviso, sarà riuscire a farlo capire a tutti quegli italiani che continuano a digerire tutte le idiozie costantemente ripetute dalle televisioni e dai giornali...

alberto rossi 19.10.13 16:33| 
 |
Rispondi al commento

Ho 30 anni,due lauree, e sono dovuto andare in Africa, Tanzania, per lavorare, grazie alla situazione italiana.
Vista da qua la polemica è abbastanza inutile, la maggior parte della gente vuole stare bene nel suo paese. Ma qui la gente si muove e cerca vita in maniera naturale,nonostante i problemi di visti (ma con la corruzione che c'è...).
Anche la mia generazione è sparsa in europa cercando fortuna (quasi tutti i miei amici) senza problemi di permessi o dogane. Lo so che il tema della libera circolazione degli esseri umani è più caro alla sinistra (o meglio agli anarchici),ma alcuni processi storici non si possono fermare.
Vi provoco: non sarebbe migliore un mondo dove ognuno non solo fosse libero di scegliersi il luogo dove vivere, ma fosse anche libero di stare a casa sua?
Perchè io sono dovuto andare via dall'Italia e un medico siriano pronto a raccogliere pomodori deve essere rispedito in mezzo alla guerra?
Nel frattempo continuo a essere un immigrato italiano clandestino in Tanzania!

Michele Dessì 19.10.13 16:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nei fatti due pescherecci che avevano assistito i naufraghi subirono un processo rischiando il carcere

Nei fatti i 155 sopravvissuti all'inferno saranno incriminati, come vuole la legge Bossi-Fini. Nessuna iscrizione è ancora avvenuta, ma ci sarà perché è un atto dovuto, spiegano i magistrati, "legato a una norma in vigore". Il reato prevede come pena massima una multa di 5.000 euro.

Queste multe sono risibili perché i condannati, in genere, si danno alla macchia e non avrebbero comunque i soldi per pagarle, chiaro esempio di legge che resta inapplicata

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 19.10.13 16:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pietro Ancona
La povera Angelica chiusa in carcere nel 2008

Vi ricordate la storia della bambina ROM carcerata perchè accusata di avere tentato di rapire un bambino anni orsono a Napoli? E' ancora in carcere? Era noto a tutti che l'accusa era stata inventata ma i giudici trovarono modo di tenerla lo stesso in carcere.,..... La magistratura italiana è molto dura con i poveri, gli emarginati, gli ultimi,
Non merita tutto il rispetto che molti a sinistra hanno. Sa solo duellare ad eternum con Berlusconi trovando comunque sempre il modo di non andare troppo in profondità...

https://docs.google.com/document/d/1YDvXKO2Sp4VDxG9c9F9gY_-a-wfA3tQqD-dFKeVUtWQ/edit?pli=1

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 19.10.13 16:28| 
 |
Rispondi al commento

Mi pare che dire che il problema delle carceri non sussiste in quanto l'arresto è cosa diversa dalla reclusione mi sembra una presa di giro
Infatti la reclusione è la pena detentiva prevista per i reati più gravi, ovvero i delitti, e può andare da un minimo di 15 giorni ad un massimo di 24 anni. L’arresto è la pena detentiva prevista per le contravvenzioni, cioè per i reati meno gravi, che infatti consistono nella temporanea privazione della libertà da 5 giorni a 3 anni.

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 19.10.13 16:24| 
 |
Rispondi al commento

Sono un iscritto al M5S dalla prima ora.
Sul problema dell'immigrazione e delle coppie gay il M5S si gioca la possibilità di governare.
Nonostante le posizioni economico-sociali siano perfette, l'impatto di questi temi se affrontati superficialmente e ideologicamente come adesso e considerata la ovvia emarginazione da parte del "palazzo", relegheranno il Movimento a solito "partito-paria".

marco F., genova Commentatore certificato 19.10.13 16:20| 
 |
Rispondi al commento

Forse è il caso che l'autrice del post e chi la ospita sul suo blog ripassino almeno le basi del codice penale. L'arresto è la pena detentiva per le contravvenzioni (ovvero i reati minori) e prevede la detenzione da 5 giorni a 3 anni. La reclusione è la pena detentiva per i delitti (reati più gravi con detenzione prevista da 15 giorni a 24 anni). Pertanto anche la pena dell'arresto contribuisce eccome al sovraffollamento delle carceri !!!!! se il compito principale di questo blog è quello di informare, almeno studiate prima di scrivere cazzate.

Alberto V. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.10.13 16:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IMMIGRAZIONE E TABÙ...A CHI GIOVA?

Insomma, una violazione di tutto!

Io partirei dalla fine,

"Possibile che non ci si renda conto che oggi il problema dell'immigrazione serve per destabilizzare l'Italia (e l'Europa) e per impoverire ulteriormente i paesi che stiamo già depredando con guerre o con il saccheggio di tante multinazionali?"

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.10.13 16:19| 
 |
Rispondi al commento

Naturalmente, 4 miei commenti, di contenuti critici rispetto a questo post, sono stati impietosamente cancellati. Qui vedo solo post molto offensivi con chi la prnsa diversamente rispetto alle banalità da bar sport, e3 alle imprecisioni, scritte in questo post (io sono stata IMPUTATA in Italia di reato di favoreggiamento all'immigrazione clandestina perchè ho partecipato a Ventimiglia ad una manifestazione antirazzista). Il reato di favoreggiamento all'immigrazione clandestina ESISTE. E basta MOLTO MENO che prestar soccorso a un migrante per essere imputata. A volte aqnche prestare cura, o ospitare in casa, o dar da mangiare a un clandestino basta. Quindi non mistificate le cose, per favore, come le leggi in UK e USA, dove un reato del genere NON ESISTE (esiste una sanzione AMMINISTRATIVA contro l'ingresso clandestino, ma non esiste alcun reato di favoreggiamento).

Valentina Vlahovic, Nice (France) Commentatore certificato 19.10.13 16:19| 
 |
Rispondi al commento

L'OPPOSIZIONE SCOMPARSA Le forze di opposizione politica e le loro voci sono sparite dai telegiornali nella maniera più totale e sistematica. Esse non sono neppure nominate. Nemmeno per versarvi merda addosso. Nessunissima citazione nella maniera più assoluta. Semplicemente ignorate. Proprio come se non esistessero. Al netto di ciò. Ai veri padroni della rai, suggerisco di sostituire l'attuale termine "TELEGIORNALE" con "COMUNICATO". Assai più appropriato e consono al tipo di servizio informativo da loro offerto.

Libertino Arrigo (realmonte), Realmonte Commentatore certificato 19.10.13 16:17| 
 |
Rispondi al commento

Non so chi abbia scritto questo articolo e non so nemmeno se lo abbia fatto a titolo personale o come posizione ufficiale di Casaleggio e Grillo sul problema dei flussi migratori.
Trovo questo articolo molto confuso, farcito di citazioni a mio parere disordinate e, in un'occasione, anche farneticanti come quella, ad esempio, di Hedley Bull, che parla dei diritti umani come di una "DOTTRINA a carattere sovversivo nei confronti dell'intero principio che l'umanità debba essere organizzata come una società di Stati sovrani". Bull contrappone impropriamente una categoria universale (quella del rispetto dei diritti dell'Uomo) violata la quale si precipita inevitabilmente nell'inciviltà e nell'assenza di etica, con una categoria meramente politico-organizzativa (quella della sovranità degli Stati) prospettando, addirittura, un'inevitabile contraddizione tra le due. La sovranità di uno Stato, se non ha a fondamento i diritti dell'Uomo, diventa uno sterile esercizio di egoismo. Non si può quindi articolare un ragionamento partendo da premesse illogiche, perchè le conclusioni saranno altrettanto illogiche.
Nè si può confondere il principio universale del rispetto dei diritti umani con l'uso fraudolento e propagandistico che la politica fa di questo, perché così facendo, ci si pone esattamente sullo stesso livello di malafede e mediocrità.
Un legislatore che voglia seriamente affrontare il problema dei flussi migratori deve prima depurarsi la mente dai pregiudizi, poi analizzare lucidamente la genesi del fenomeno e una volta che si è capito bene quali siano le cause, le dinamiche e le proporzioni del fenomeno stesso, dare una risposta equilibrata in termini sia preventivi (colpendo le organizzazioni che lucrano sul fenomeno), sia organizzativi (con una pianificazione di medio-lungo periodo) sia operativi. In questo senso, il "reato di clandestinità" è una semplificazione che mal cela l'incapacità di affrontare il problema. Va abolito perchè è inutile, non per altro.

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.10.13 16:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gentile Monia Benini,
le spiego perché i migranti pagano 5000 Euro agli scafisti anziché ottenere il visto regolarmente dalle ambasciate e consolati essendo in regola.
1) Ambasciate e Consolati non rilasciano visti a prescindere, anche se dimostri di avere mezzi, fidejussioni e quant'altro ... non lo possono dire perché è violare il loro dovere, ma danno i visti solo a preti, gente ricca e famosa e a chi è sposato secondo il rito di santa romana chiesa.
Lo so per esperienza personale e perché me l'ha detto un dipendente di un'ambasciata con la preghiera di non fare il suo nome altrimenti perde il posto.
2) L'unica spiegazione plausibile è che forse si prendono delle mazzette o percentuali da chi fa tratta di persone ... oppure che abbiano avuto direttive dall'alto, da chi da loro lo stipendio e li protegge.
3) Consoli e Ambasciatori non sono lì per meriti ma sono nominata dalla solita casta al potere per diritto divino.
4) Gli altri Europei, che hanno le stesse regole per i visti, ci prendono per il q ulo perché loro sono certi di ottenere i visti se rispettano le regole.
Da noi invece è tutto assolutamente arbitrario e intanto paghi paghi paghi per sentirti poi dire "non te lo diamo e basta il visto".

Ho provato a denunciare questo sconcio ma vengo regolarmente censurato ... l'argomento è tabù !
Eppure siamo in diverse migliaia che, come me, siamo disperati perché non possiamo ottenere il visto per l'Italia per i nostri cari nonostante si abbiano tutti i requisiti e si vive separati e con la preoccupazione che all'altro capiti qualcosa di brutto.

Consapevole delle responsabilità che mi assumo, confermo che tutto ciò che ho detto corrisponde a verità e mi auguro che il M5S, lei e tutti i cittadini di buona volontà possano fare qualcosa per fermare questo scandalo disumano.
Un saluto.
Lorenzo


Signora Monia si vergogni
Quello che ha scritto è qualunquista
E un tantino ANTICOSTITUZIONALE
No non credo che queste prese di posizioni
appartengano al movimento 5 stelle
Noi siamo un altra cosa
Qui c'è qualcuno che vuole deragliare il treno
Chi la paga ? Per simili stronzate
Pretendo chiarimenti da Beppe
UNO VALE UNO
Signora lei non è nessuno
Stiamo scherzando
Abbiamo già i troll leghisti
Adesso addirittura un post
Nessuno che insegue gli ideali di cambiamento
universali si può permettere di fare simili elucubrazioni
Che facciamo la grande muraglia cinese? Non ha fermato
I mongoli.
Grillo porca miseria ( e dico porca miseria in senso più letterale possibile ) la tua posizione era chiara
UNO VALE UNO
Non avevi specificato che dei cittadini erano più cittadini di altri se nati in Italia
I nostri genitori hanno dato vent'anni di vita e noi altrettanto
con queste cazzate

Rosa Anna 19.10.13 16:15| 
 |
Rispondi al commento

Leggete qui


"Parlamento, molto lavoro per nulla"


Deputati e senatori si impegnano più di prima.
Ma le loro leggi non passano.
Perché decide il governo. Per decreto.
Il rapporto Openpolis sui primi sei mesi della legislatura evidenzia come il ruolo delle camere sia sempre più subalterno.
E fa luce su alcuni vizietti degli eletti: come quello di non presentarsi in aula, di cui sono campioni Berlusconi e Ghedini


QUI L'ARTICOLO COMPLETO

http://espresso.repubblica.it/palazzo/2013/10/17/news/parlamento-molto-lavoro-per-nulla-1.137969

Flavio C 19.10.13 16:14| 
 |
Rispondi al commento

sapete dove sono? trentasei chilometri di treno e quattro a piedi per andare a mangiare un panino in un convento, farcito di pippa per il controllore e ca zz i vari a scelta. e' vita questa?

verichina 19.10.13 16:10| 
 |
Rispondi al commento


o.t.

@Valentina Vlahovic Nice (France)


pour elle:

https://www.youtube.com/watch?v=0aLoezucIzk

non au revoir...

paoloest21 19.10.13 16:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravi bravi bravi. Clap Clap clap! Standing ovation! Mentre ci facciamo la guerra fra noi poveri disgraziati (e i prossimi chi saranno: nord contro sud? vecchi vs giovani, precari vs stabilizzati, statali vs autonomi?), i ladri di stato, i poteri forti, le banche fameliche, i gangster in giacca e cravatta e non, se la ridono bellamente di noi, i loro migliori alleati occulti.
Vorrei solo ricordare le parole del grande Faber, una volta icona del M5S e ancora grande amico di Beppe, che io stimo e amo sermpre (sia Beppe che Faber)

"E anche adesso è rimasta una scritta nera
sopra il muro davanti casa mia
dice che il movimento vincerà
il gran capo ha la faccia serena
la cravatta intonata alla camicia"

Valentina Vlahovic, Nice (France) Commentatore certificato 19.10.13 16:03| 
 |
Rispondi al commento

salute e saluti
immigrati di ieri di oggi e di domani...
finalmente si scrive e si legge sull'argomento.
Un buon inizio, aspetto altri interventi Chiari.
Non tutti possono scappare in businessclass
e pagano il conto quando arrivano,
cominciando a vendere cio che possono,
dal corpo in sù o in giù.
Bisogna fare chiarezza totale su questo tema
contro la disinformazione imperante.
Abbiamo pagato un prezzo altissimo
affrontando con leggerezza la questione...
Del resto non si possono eludere i Temi sensibili
(sociali e non), bisogna prendere una Posizione!
Non deve ripetersi una simile superficialità
nel metodo nel merito e nell'antidoto!
Facciamoci un idea Chiara e Reale della situazione, civile ed umana, i risultati ottenuti con le attuali norme, (chi è intervenuto ha fallito su tutti i fronti, dubito abbia colto nel segno il problema...), Confronto con la legislazione di altre Nazioni Civili.
Dopo una articolata discussione ed una Onesta e lunga Riflessione Diamo una Risposta Seria e Lungimirante al problema, una Proposta di Legge del MoVimento! Il percorso svolto deve servire da metodo di lavoro, un protocollo, da usare in altri casi, per altri Temi.
Per Governare Serve chiarezza e generosità applicata con attenzione presenza e coerenza.
Altrimenti allunghiamo le fila dei Peracottai...

alessandro s. Commentatore certificato 19.10.13 16:03| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

"Se avete una perdita d'acqua in casa e pensate di risolvere tutto con degli stracci senza chiedervi perché l'acqua sta venendo fuori, finirete per buttarla via... la casa"

----------------------------------------------------

appunto, qeusto e' il fatto, e la soluzione e' proprio li': perche' vengono da noi? perche' ci sei tu che sei bello e ricco?

o forse perche' da loro ci sono delle piattole che gli succhiano il sangue, a loro e a i loro familiari? e la beffa e' che queste piattole sono dirette da noi, intesi come mnondo occidentale, che li deprediamo ormai da secoli delle loro ricchezze.

questo e' il motivo, e qeusto deve finire, altrmenti non se en esce a meno di diventare bestiali come quei pochi (ma molto potenti) che glid evastano la vita.

tra le bestie che si sazaino di popoli e i popoli stessi io sto con i popoli e la soluzione la vedo nel dare un fermo importante alle bestie che si nutrono di loro.

vuoinil petrolio libico? ok, lo paghi a prezzo di mercato e chi ci lavora lo paghi come deve essere pagato.

tanto a noi popolino ce lo rivendono come se gli costasse cosi' (con gheddafi lo pagavano 1 euro al litro, tutti soldi che si spartivano i vari castaroli demmerda).

fanno le bestie e ci guadagnano solo loro, e noi li' a voler diventare bestie come loro per difendere il loro operato. assurdo.

carlo 19.10.13 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto parecchie cavolate in questo articolo (per esempio i voli low cost che partono dai paesi africani oppure visti concessi facilmente ahahahahahahahah....), per risolvere questo problema basterebbe rispondere ad una sola domanda: LO STATO ITALIANO CI GUADAGNA O CI PERDE CON IL REATO DI IMMIGRAZIONE CLANDESTINA? Personalmente penso che ci perda un SACCO di soldi e visto che possono essere espulsi anche senza il reato non vedo quale sia il problema di levarlo (non mi venite a dire che il reato di clandestinità limita i flussi migratori perché nessuno di quelle persone conosce le leggi italiane, voi conoscete le loro????)! Comunque caro Grillo invece di pubblicare solo i post che seguono la tua linea ti consiglierei di fare un sondaggio e chiudere la faccenda. Io personalmente voterò per il movimento 5 stelle (abolizione del reato di clandestinità) e non per te!

Giorgio 19.10.13 16:01| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sembra una posizione equilibrata.

Fatto salvo il soccorso in mare o per terra, l'immigrazione non può diventare l'alibi dei potenti e la disperazione dei deboli.

L'alibi perchè è il paravento di coloro i quali sfruttano il lavoro a basso costo tra i quali nella migliore delle ipotesi (cioè nelle forme di lavoro non clandestine e in nero) c'è anche l'INPS.
Pur di non tagliare le pensioni d'oro o anche d'argento sarebbero disposti a far entrare tutta l'Africa.
Ma se pensano di trattare anche gli "ospiti" come trattano gli italiani vittime degli "ospiti" siamo fuori strada.

Oltre il piagnisteo c'è il nulla della politica, vale per le carceri, vale per la criminalità organizzata, vale lo stato sociale e i sussidi, vale per l'ordine pubblico, vale per qualunque cosa assomigli ad una efficace e realista azione di governo.
E dunque nessuno può stupirsi se vale anche per l'immigrazione.
Chiagni e fotti, mi insegnano a Napoli.

E' facile suscitare commozione a chiacchiere e scaricare i problemi sulle spalle in primis della povera gente che ha il solo torto di essere mite e spesso boccalona.

Ma ... Veltroni non doveva andare in Africa ?
E bastato l'annuncio per far scappare gli africani ?

Kasap Aia, Cifre, borgo virtuale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.10.13 16:01| 
 
  • Currently 3.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

BUONA DISSERTAZIONE !!!
OCCORRE AGGIUNGERE:
1 - L'ITALIA É INCAPACE A GESTIRE SE STESSA E TANTO MENO QUESTO TIPO DI EMERGENZA !!!
2 - L'ITALIA CONCORRE A PIENE MANI CON LA MALEDETTA POLITICA ECONOMICA OCCIDENDALE A FAVORIRE QUESTA SITUAZIONE !!!

Della Rosa Franco 19.10.13 16:00| 
 |
Rispondi al commento

Qualcosa davvero nè di destra, nè di sinistra, sarebbe stato ricordare che, prima di tutto, prima delle qualifiche di "italiano", "francese", "tunisino" o quant'altro, siamo, tutti noi, in primis, degli Esseri Umani. E... essere degli Esseri Umani reca già in sè una Dignità Intrinseca, appartiene alla condizione umana, è "propria" alla condizione umana.

L'essere "italiano", "francese" etc, è un fatto secondario. L'essere nati entro una "riga" su di una cartina geografica è un fatto secondario, marginale, che non influisce minimamente sulla condizione Prima, la Condizione Umana.

Che ha una sua Dignità intrinseca.

I "legislatori" dei vari "stati" dovrebbero ricordarsi che le "leggi" sono degli strumenti al SERVIZIO degli Uomini (Esseri Umani) e non il contrario.

Questo è qualcosa che non è nè di destra nè di sinistra, è come stanno le cose nella realtà.

Varcare un "confine" non può essere considerato, di per sè, un "crimine", questo sarebbe ovvio anche a un bambino. Quando delle circostanze interne a un Paese non consentono l'accoglienza di altre persone, questo è un "limite" di un Paese, significa che il Paese in questione ha dei problemi interni, ma questo non è "colpa" di un altro Essere Umano che vive all'estero e che varca il confine. Quindi, considerare la cosiddetta "clandestinità" un reato è una emerita stronzata.

Occorre riconoscere che un Paese quando vieta l'ingresso è ancora un Paese con dei seri problemi interni, non è ancora "civile" nel vero senso del termine, è ancora un "Far West"... è ancora "barbaro"...

Si può comprendere che non si riesca a far di meglio, per ora, ma altro è arrampicarsi sugli specchi per fare passare il reato di clandestinità come un qualcosa di "intelligente" o di civile.

Concordo con chi ha detto che quando si pesta una merda è inutile spalmarla in giro.

Saluti.

Antonio De Angelis 19.10.13 15:58| 
 
  • Currently 3.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Per smascherare i lestofanti della troika bisognerebbe fare una proposta all'europa. Ogni profugo che toccherà il territorio italiano avrà diritto ad un visto per l'Europa. Vedrete cosa faranno tutte le altre nazioni a partire dalla bombarola Francia!

eleonora . Commentatore certificato 19.10.13 15:54| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Complimenti! Sempre più deliranti, populisti, neo-fascisti. Grillo e Casaleggio proseguono la loro guerra contro i poveri.
Sarà un onore scrivere un altro volantino USB per confermare che i due cosiddetti "garanti" del movimento hanno finalmente raggiunto il punto di non ritorno sempre più protratti verso tesi naziste di persecuzione degli immigrati.
Il M5S cosa farà? Continuerà a riconoscersi in essi? Cambierà nome in Alba Dorata?

tupacamaru 19.10.13 15:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

c' chiaro che il clandestino deve tornare a casa sua, diverso i,d iscorso che lo fa diventare un reo, perche' automaticamente scattano n automatico certe situazioni. si dice che se e' naufrago si deve aituare, ok, ma cosi', per la elgge, sia iuta a delinquere, cioe' a ddiventare reo, clandestino.
forse si dovrebbe iutare, poi appena arrivati a riva lo si porta dai carabinieri. ma ce''e il rischio che, arrivati sulal terraferma, scappi, cosi' si rischia dei casini, quindi meglio lasciarlo dov'e' e far finta di essere sordi e vederci poco.

questa legge che li rende colpevoli non va bene.

va rifatta, ma, come diecva nbene uno piu' sotto, per rifarla bisogan essere propositivi e questo per i guru non e' il massimo, gli tocca prendere uan posizione, e cercano di evitarlo in ogni modo, tutti presi dall'accaparrare voti dappertutto.

si dovrebbe rivedere compeltamente il problema, anzitutto facendo uan legge che dica che, anche un'azienda, oltre alle persone fisiche, se comemtte delle azioni ceh in italia sonor eato, sono reato anche negli altri paesi, quindi non vendere armi a governi dittatoriali, non appoggiare questi fgoverni, non sfruttare la manodopera neglia ltri pa4esi non rispettando le regole basilari che goevrnano il mondod el alvoro etcetc.

poi, il calndestino, a casa sua. ma penso che ci resterebbero voletnierei se non avessero guerre o nessuno sfruttasse le loro ricchezze.

vuoi il petrolio libico? lo paghi come da mercato e chi lavora lo tratti come deve essre fatto.

carlo 19.10.13 15:47| 
 |
Rispondi al commento

MA NON AVETE ANCORA CAPITO CHE ALLA TROIKA INTERESSA SALVARE SOLO LE BANCHE!BRAVI ANDATE A GODERVI UNA BELLA VACANZA ALLE MALDIVE PARASSITI DI !£%ç@§ù*]

MORETTI 19.10.13 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Il problema dell'immigrazione va affrontato con il maggior numero di dati senza contrapposizioni ideologiche o per partito preso.Non è certo un problrma che va lasciato in mano alle tv o alla Boldrini.

davide m. Commentatore certificato 19.10.13 15:46| 
 |
Rispondi al commento

Radere al suolo uno Stato, il più avanzato dell’Africa, per questi figuri continua ad essere un atto ‘umanitario’. Dietro a quello che Sartre definì il ‘razzismo delle anime belle’, in realtà si nascondono i più ripugnanti e spregevoli interessi neocolonialisti e imperialisti. Il razzismo insito nel ’Fardello dell’Uomo bianco’ che esporta la civiltà, si aggiorna nel razzismo dell”antirazzismo’ dell’uomo bianco che esporta diritti umani con gli stessi mezzi: le cannoniere

eleonora . Commentatore certificato 19.10.13 15:43| 
 |
Rispondi al commento

per
EMA
LUCA
GENERALE
AMMIRAGLIO
MAX
GIORGIO
CLAUDIO
DANILA
ALESSANDRA
MONICA
NIKE
e tutti tutti proprio tutti
chiedo scusa se ne ho tralasciato qualcuno:

http://www.youtube.com/watch?v=PH0FoLnqW-c

alnair gru, roma Commentatore certificato 19.10.13 15:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

¡¡¡HOLA MONIA e p.c.BASE!!!

"Chi alimenta questa moderna tratta degli schiavi,
spesso composti da donne e bambini? A chi serve?
E soprattutto a cosa serve?".

Ho letto e Vi spiego io a che serve:

1) per un immigrato o per chiunque desideri varcare un confine
la richiesta di documenti d'identità è solamente
una scusa per tassare lo 'sventurato' e controllarlo
a scopi puramente politici, quindi renderlo uno schiavo potenziale;
prova ne è che se l'immigrato commette reato nel territorio
che lo ospita non gliene pò fregà de meno a chi di competenza per legge!

2) si evince che la legge è solo uno spot di facciata che permette
alle caste di manovrare interessi tutt'altro che morali!
Prova ne è che tutti i temi seri collegati all'immigrazione
(vita, morte & miracoli) sono, nella cruda realtà,
completamente lasciati al caso o ai volontari di turno!

3) i punti 1) e 2) sono cinicamante perpetrati
dall'approssimativa politica europea che si dimostra
con tutta la sua impreparazione!

4) sono sommamente dispiaciuto nel saltare a piè pari tutta la
contorta normativa vigente che, ancora una volta ci rende SCHIAVI,
lasciando praticamente immuni i 'registi'
di questa colossale messinscena europea!

5) posso essere d'accordo quando Monia cita
l'interessamento della criminalità organizzata interessata
allo spostamento di masse paganti. Domanda imbarazzante:
"il Parlamento Europeo sarà governato dagli stessi interessi?";
conosco la risposta!

6) si evince che il governo italiano, in questa partita, vale
in realtà come il re di denari giocando a scacchi!
Ne siamo testimoni osservando la mega-demanziale scelta
di schierare tutto l'armamento militar-navale
per qualche centinaio di disperati ed allo stesso tempo
non esser capaci d'inviare quattro tende in più a Lampedusa!

7) così 'disastrando' destra, centro &/o sinistra non esistono;
mi spiace ma ora, nel Belin-paese, esiste solo la retromarcia!

Unica mia soddisfazione il sig.Grillo ed il sig.Casaleggio,
Movimento compreso.

Ernesto - La Habana 19.10.13 15:35| 
 |
Rispondi al commento

Sono completamente d'accordo col post.
Esso mette nero su bianco concetti che probabilmente tutti sentiamo in noi vagamente, senza averne mai preso vera coscienza.
Vederli elencati in un discorso razionale, finalmente, serve senz'altro a chiarirci le idee.

Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 19.10.13 15:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

C'è un po' di confusione... arresto / detenzione (forse reclusione), poi per me che non sono giurista se Arresti uno dove lo metti ? Rimarrà in quello stato in attesa di giudizio ma da qualche parte lo dovrai mettere, se lo lasci libero non hai eseguito un arresto ?!?!? Poi la storia dei voli low cost mi sembra assurda, in Italia sulla burocrazia siamo dei maghi, ma in tanti paesi africani non è che sia meglio, provi lei (lei=scrittore articolo) andare in un paese africano (con dei conflitti interni) buttare via cellulare e documenti e farsi rimpatriare con un volo low cost.... già che c'è, si scordi di parlare lingue estere e azzeri la sua conoscenza scolastica, forse raggiunge lo status dei disperati del mare... vediamo quanto impiega e come ritorna in Italia...PS: occhio al colore della pelle!

Andrea Manzoni 19.10.13 15:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'immigrazione "organizzata" è solo una delle tante forme della destabilizzazione controllata di alcuni paesi tra cui l'Italia, mentre è ingenuo affermare che lo sia per tutta l'Europa. La Germania p. es. è molto ben tutelata rispetto all'Italia anche in forza dell'accordo Dublino II, e sta infatti per “rispedirci” centinaia di rifugiati.
Ma questa destabilizzazione ha basi molto più ampie. Senza paura di essere smentito parto da affermazioni/denuncia fatte a suo tempo dallo stesso Berlusconi su piani cospirativi esteri per destabilizzare la nostra economia, che tutti possono ben ricordare perché segnarono l'inizio della sua debacle, guarda caso poco prima dell'insediamento di Monti.
La posizione indipendente assunta da sempre dal Berlusconi rispetto a gruppi di potere come per esempio quello Bilderberg, a vantaggio di personali iniziative consolidatesi nell' “amicizia” con Putin, con Nazarbayev etc. attraverso investimenti personali con le sue aziende non solo televisive nei Paesi dell'Est, Romania compresa dopo la fine di Ceausesku, ben si può comprendere come certe “guerre” di tipo economico e politico siano ben circoscritte e in atto da tempo.
Che Berlusconi poi abbia fatto i governativi contratti capestro con i noti gasdotti per evidenti ragioni di contro cambio, non toglie nulla alla tesi dell'esistenza di gruppi economici ben circoscritti. La volontà di riappropiarsi della propria sovranità rispetto a quella europea per esempio ne è una conferma. Che il PD poi appoggi spudoratamente l'attuale Parlamento e Consiglio Europeo, vada con Letta a tranquillizzare Obama sul permanere dell'Euro a tutto vantaggio del Dollaro e si appresti con tutte le sue forze al semestre della presidenza italiana UE con l'attuale governo... la dice lunga. A chi giovi la destabilizzazione come si chiede la Benini, a me pare chiaro!

rino lagomarino Commentatore certificato 19.10.13 15:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la merda ormai e' gia stata pestata

FABIO B., bologna Commentatore certificato 19.10.13 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Una delle cose che meno comprendo, è la "presenza" della leghista, in questo blog, da oltre otto anni e passa, con la sua quotidiana presenza e la sua reprimenda contro i grillini, rossi-finto-buonisti etc:
Mi sfugge il nesso, considerando che la sua visione corrisponde in toto alla linea del blog "di" GRILLO, e, anzi azzarderei un'ipotesi gia' espressa ripetutamente quando accennavo e accenno a una smaccata sinergia!
Alludo?!

Il post è di una crudezza spiazzante, ma cio' è un dettaglio, e sara' SOLO il risultato ottenuto alle urne, che sancira', se, il tema trattato, sull'immigrazione, abbia motivazioni "giuste" e condivise:
Il resto sono chiacchiere da bar e mi rifugio nel fatidico:
Ogni governo ha il popolo che si "sceglie"!

Il post è disarmante, perchè omologa, con una certa tendenziosita', leggi, trattati, con poveracci inconsapevoli che affrontano mille traversie per sfuggire alle persecuzioni e alla fame, sicuramente non volute da loro ma...subite da loro!

Dimenticando e omettendo che, la clandestinità non configura un'azione, ma una condizione! E che in ogni civiltà giuridica si intende per crimine un "atto compiuto", non uno *stato*, una condizione, appunto.
Il reato di clandestinità non è solo un'oscenità morale, ma un non senso giuridico. Non si può, aggiungo, "riformare", come dicono i PD, o "superare", come ripetono altri della coalizione di governo, la Bossi-Fini (figlia della Turco-Napolitano): si può e si deve semplicemente ABROGARE!!
ABROGARE e poi procedere, come si converrebbe:
Ma cio', è materia di chi PROPONE e non certamente di chi si limita, SOLO, a denunciare l'operato "altrui"!

Il post "addita" due eminenti Costituzionalisti:
Mi sento pervaso da un certo disagio, ma mi "diverte" trastullarmi in pensieri "retroattivi":
Se questo post o ripetute indicazioni politiche, fossero stati pubblicati ai tempi delle candidature al Quirinale?

Game Over @reloaded 19.10.13 15:25| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

quanto scritto in questo post e' errato ed approsimativo.
Ma perche' insistere-- vacca boia-
VA BENE NON ERA NEL PROGRAMMA -OK-
basta
la merda piu' la rimescoli piu' puzza

FABIO B., bologna Commentatore certificato 19.10.13 15:24| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Gli immigrati sono 6 milioni e gli italiani disoccupati sono 6 milioni.

Possiamo fare due cose: prendere la via facile e dare la colpa agli immigrati o prendere la via difficile e costruire ipotesi riguardo i poteri forti, le banche, i bilderberg, gli illuminati e gli alieni.

La via della verita' e' semplice e facile mentre la via delle stronzate, e del dargli credibilita', e' difficilissima.

Nexus Six, Roma Commentatore certificato 19.10.13 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Ho approfondito quanto visto brevemente in un telegiornale di ieri, la situazione che si verifica in questo momento a Berlino con i profughi arrivati da Lampedusa in questi ultimi giorni. Leggete l'articolo,molto interessante! Praticamente li restituiscono da dove sono arrivati cioè all'Italia.
www.qelsi.it/2013 (articolo Berlino rispedisce al mittente 300 profughi pagati dall'Italia per andare in Germania) del 19/10/2013. Va bene salvarli, ma ce li dobbiamo tenere in carico solo noi?

Clara R., Brescia Commentatore certificato 19.10.13 15:21| 
 |
Rispondi al commento

Non esiste il reato di favoreggiamento alla clandestinità?” Ci siamo dimenticati che questa oscenità era stata estesa anche ai medici che prestavano soccorso ad immigrati clandestini? E furono i medici che la rigettarono con orrore? Che senso ha parlare di guerre giuste o ingiuste, quando si è in pericolo è naturale fuggire. Questi esodi sono dovuti all’osceno comportamento dei capi di stato ed è contro costoro che dovremmo schierarci, non contro vittime innocenti che cercano un posto più tranquillo per vivere e far crescere i propri figli. A giustificazione di comportamenti che la nostra coscienza considera sbagliati, si continua a prendere ad esempio altri paesi quasi fossimo sprovvisti di intelletto e dobbiamo prendere in prestito quello degli altri. Se una cosa è sbagliata, resta sbagliata anche se adottata dal mondo intero! Non è contro i rifugiati dalle guerre che dobbiamo scatenarci ma contro coloro che hanno permesso il libero transito delle merci (per puro profitto) che hanno stravolto l’esistenza dei popoli, trasferiti da un posto all’altro, a seconda degli interessi e non per necessità. La folle sete di potere delle multinazionali che sta generando un impoverimento devastante dei popoli, è la sola causa dell’esito biblico cui assisteremo negli anni a venire. La domanda su chi ci guadagna da questa situazione è persino inutile porsela, in quanto sappiamo tutti molto bene che quell’uno per cento della popolazione sta mettendo in pratica la schiavizzazione economica, morale, civile e fisica del novantanove per cento dell’umanità. E’ di quell’uno per cento che dovremmo occuparci, sono loro causa di tutti i disastri di cui siamo vittime, è a loro che dovremmo sferrare una guerra feroce e senza pietà. Sono loro che ci stanno togliendo l’ossigeno, sono loro indegni di continuare a respirare. A chiederlo non è solo la popolazione martoriata, è proprio il pianeta Terra ad urlarcelo, ma il rumore assordante dei media ci impedisce di udire le sue grida di aiuto!


legge o non legge, il problema non si risolve per fermare questa massa di disperati, è necessario migliorare le condizioni di vita nei loro paesi di origine e di questa immane tragedia se ne deve fare carico l'onu altrimenti a che serve?

vittorio c., frosinone Commentatore certificato 19.10.13 15:17| 
 |
Rispondi al commento

...bellissimo articolo...
finalmente si evidenzia la subdola demagogia che l'argomento ha alimentato in questo periodo...
forza m5*****

ciriaco baldassare marras Commentatore certificato 19.10.13 15:16| 
 |
Rispondi al commento

L'ho scritto più volte e questo articolo di Monia lo evidenzia molto bene. Il problema che sembra sfuggire a molti è che questi disperati scappano da una situazione di guerra. Ora vogliamo sapere chi è che ha portato la guerra in questi paesi e sto parlando soprattutto di Siria e Libia. Ricordiamo che in Libia prima delle bombe umanitarie vivevano moltissimi africani del centro come Niger Sudan Ciad quelli che si ritrovano spesso sui barconi. Escludere le responsabilità dei portatori di democrazia è miopia o per lo più complicità

eleonora . Commentatore certificato 19.10.13 15:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.

""L. Stabilità, Enrico Letta: "Per la prima volta abbassate le tasse"""

http://www.italiapost.info/85064-letta-abbiamo-abbassato-le-tasse-il-premier-abituato-a-convivere-con-linstabilita-dice-di-non-temere-renzi/

""Fisco: Tasi colpirà le case più modeste, più cara di Imu""


http://www.wallstreetitalia.com/article/1634964/immobiliare/fisco-tasi-colpira-le-case-piu-modeste-piu-cara-di-imu.aspx


due notizie che sono incompatibili tra loro.

qualcuno non dice tutta la verità...

paoloest21 19.10.13 15:13| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco un post del genere sul questo blog: stiamo parlando comunque di emarginati pertanto deboli e bisogna essere dalla loro parte, in qualsiasi modo.
La gente dovrebbe essere in grado di muoversi liberamente in qualsiasi paese, se ci fossero stati tutti questi vincoli millenni fa la popolazione sarebbe rimasta solo in Africa.
Avrei gradito di più un commento diretto di Beppe e Casaleggio, invece di affidarsi alla penna altrui e mettere fine una volta per tutte a questo attrito con i nostri ragazzi eletti, che stanno solo facendo il loro lavoro, che spesso ha margini molto stretti e non può basarsi su consultazioni di massa.

antonella b., Cremona Commentatore certificato 19.10.13 15:12| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione


il problema della fuga di intere popolazioni dal continente africano è, secondo la mia semplice idea, di facile soluzione.

1) si eliminino i tirannelli da circo et i signori della guerra che impediscono una pacifica vita in quelle lande.insomma mettiamoli sotto tutela!

2)restituire sotto forma di conoscenza et anche materialmente un pochetto di quello che nei secoli si è rubato al continente africano.

paoloest21 19.10.13 15:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei sapere cosa ne pensa la moglie di Grillo ...

Penso che quando devi nascere il luogo sia una lotteria.
Sono nato in Italia ma potrei essere nato ovunque, anche in Siria se la cicogna passava di lì.
In base a ciò mi metto un minimo anche nei panni loro.

Sono senza speranza e la cercano da noi, e noi se chiudiamo la porta facciamo una cosa egoista e inutile, perchè la loro pressione non finirà.

Dovremmo cercare di ridurre le differenze di benessere mondiali per smorzare i flussi migratori, e aiutarli nei loro paesi, ma per ora è fantascienza. L'unica cosa che sappiamo regalare loro sono i bombardamenti.

Resta il fatto che se la crisi continua così smetteranno di venire da noi e magari comincerà un flusso inverso. A quel punto sarei curioso di vedere se le opinioni degli italiani sull'emigrazione cambierebbero.

fabrizio castellana Commentatore certificato 19.10.13 15:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CHE BEI TEMPI.....................
quando una cronista dell'unità faceva il suo lavoro di sinistra............contrastando con l'informazione, la cecità dei potenti dell'epoca, impegnati nella folle costruzione della diga del Vajont.
Voglio ricordare con grande ammmirazione Tina Merlin, denunciata per “diffusione di notizie false e tendenziose, atte a turbare l’ordine pubblico”. accusata di “atti di sciacalleria dettati da furore ideologico”

Quello che succede oggi al M5S, "chieste le dimissioni di Fico presidente vigilanza Rai, da PD e Scelta Civica"
per troppa onestà, troppo zelante questo presidente, vuole sapere quello che non possiamo dire.

PS: il nostro zelo è l'inizio dei vostri guai ............... keep it in your mind

Un grazieeeeeeee di cuore a tutte le Tina Merlin, passate e future.

Danyda bologna Commentatore certificato 19.10.13 15:02| 
 |
Rispondi al commento

I clandestini se ne fregano della Bossi-Fini, nemmeno uno di loro è mai stato infastidito perché non regolare bensì perché molti di loro vengono appositamente per delinquere.Si cominciasse a legiferare per spedirli a scontare la pene al loro paese e il problema carceri sarebbe risolto. Inoltre i bonisti sinistri ci raccontano che l'Italia sarebbe solo la porta per l'Europa,ma va là,la maggior parte vuole restare a vita nel paese dei fresconi.Ma trovatemi un altro paese dove possono usufruire di vitto alloggio e poi pure la pensione.

giovanna da roma 19.10.13 15:01| 
 |
Rispondi al commento

di sicuro,considerazione a parte la mia,nessuno di noi può dire di conoscere la situazione di partenza dei vari migranti e neppure cosa voglia dire vivere in certi Paesi,dove la miseria e la guerra imperversano!!!di certo io sono per l'accoglienza a tutti quelli che scappano per motivi umanitari o per cambiar vita!!!!!!!i problemi dell'immigrazione vanno risolti ovviamente ma il razzismo è una vergogna dei Paesei cosidetti civili!!stiamo attenti a distinguere e a non cadere nelle teorie leghiste o razziste.io accetto il dialogo e il confronto con tutti ma non con chi ,per partito preso,assume posizioni intransigenti sull'immigrazione e sfrutta le solitè frasette di circostanza.

Luca M., Rho Commentatore certificato 19.10.13 15:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ve lo volete mettere in testa che il reato di immigrazione clandestina non c'entra niente con l'espulsione dell'immigrato?

La legge contestata serve solo ad istituire un processo davanti ad un giudice di pace che, una volta accertato il reato, condannerà l'imputato al pagamento di una ammenda che va dai 10 000 ai 15 000 € (e che l'immigrato ovviamente non potrà mai pagare). Punto, così dice la legge, niente di più e niente di meno.

L'espulsione del clandestino, ancora oggi, viene fatta allo stesso modo di prima, cioè con una "espulsione amministrativa" che non necessita di nessun processo (un po' come quando il vigile da una multa).

Il reato di immigrazione clandestina ci fa solo spendere un sacco di soldi per processi inutili.

Andrea De Gradi 19.10.13 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Cavolo quanta cattiveria in questo blog!!
L'egoismo contagia anche i cuori più puri!!
Beppe pubblica pure opinioni diverse, ma io non cambiò idea.

Susanna Sbragi, Arezzo Commentatore certificato 19.10.13 14:52| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.immigrazioneoggi.it/daily_news/notizia.php?id=004867#.UmJ-8LM486I

paoloest21 19.10.13 14:49| 
 |
Rispondi al commento

Sono tanti anni che la penso in questi termini. Mi piace sapere che c'è chi, davanti ai grandi temi, ragiona con concretezza e in assenza di demagogia. La c.d. sinistra italiana strumentalizza i buoni sentimenti e esaspera il concetto di accoglienza, mentre la c.d. destra fomenta la paura della contaminazione e della perdita dell'identità nazionale. Francamente hanno stancato e non hanno risolto una fava.
Due sole precisazioni:
1)secondo l'art 10 bis TU immigrazione la pena prevista per il reato di immigrazione clandestina è l'ammenda (pena pecuniaria prevista per le contravvenzioni) e non l'arresto.
2)la norma effettivamente (in quanto reato) ha l'effetto di intasare le procure e i tribunali, già al collasso. Tuttavia si potrebbe pensare di istituire sezioni specializzate presso le procure (magari facendo bandi straordinari per VPO, assumendo giovani avvocati a reddito zero) o altre soluzioni per snellire le procedure...
Comunque, finalmente una discussione seria!!!

Diego M., Milano Commentatore certificato 19.10.13 14:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la cosa che mi chiedo più frequentemente è perchè gli immigrati vengono in Italia: ci credono belli,ricchi e generosi? Pensano che qui è un'isola felice? No perchè, fossi in loro, andrei altrove, io che Italiano sono spero di andarmene presto, loro invece arrivano, boh.


nella mia citta scompaiono quntali di rame e ottone da tombini e servizi idrici..

non sono razzista... ne leghista..
nella mia citta in un bus publico ore 11,00 impossibilitati a salire perche sacchi di materiali da vendere ambulatoriamente ingombrano il passaggio..

vogliamo ospitare?

sandro b. Commentatore certificato 19.10.13 14:40| 
 |
Rispondi al commento

in alcuni paesi, tipo l'Eritrea serve il "visto di uscita" per imbarcarsi su di un aereo, il regime di Afeworki non lo concede praticamente a nessuno sotto i 50 anni. Per questo motivo gli eritrei non hanno scelta se vogliono arrivare in europa che le carrette del mare, dopo una lunga traversata del deserto.

Sarebbe bene documentarsi e dirla tutta la verita' prima di giungere a conclusioni come in questo post

Raffaele T., Oakville, ON (Canada) Commentatore certificato 19.10.13 14:38| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non si confonda mai-il MOVIMENTO NO' TAV-

con i CENTRI SOCIALI, gli antagonisti neri/rossi/gialli, anarchici, punk-a-bbestia estremisti
black block e stra-fancazzisti GIRAPOLLICI x vocazione.

Franco Restuccia Commentatore certificato 19.10.13 14:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma Monti - pura curiosità, gossip - non sapeva con chi si sarebbe alleato? Dov'era vissuto prima di mettersi con ex dc ed ex pdl?

GIORGIO S., TS Commentatore certificato 19.10.13 14:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forse nn e' chiaro. Il capitalismo e' una forbice che tende ad allargare le differenze sociali. Quando queste si colmano in un paese, diventano maggiori tra paesi diversi. Sud e nord del mondo. Ogni moderno schiavo preferisce scappare pittosto che morire in condizioni di poverta' estrema. Le ondate migratorie sono cicliche come le crisi di sovrapproduzione. Quindi o si decide di fare la pace nel mondo e di vivere tutti in armonia bucolica o ci si sporca le mani cercando di governare il problema per come ci si riesce. Anche smettendo di accusare penalmente, ingolfando i tribunali, chi di penalmente non ha fatto nulla.

david m. Commentatore certificato 19.10.13 14:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'immigrato serve e come,intanto i salari si abbassano,dunque siamo tornati al 1960 però senza il buoom,cioè in recessione, mi ricordo il mio primo lavoro in nero a 14 anni 48 ore la settimana e produzione controllata,mancava solo la frusta e poi era schiavismo,e lo facevi perchè ne avevi bisogno, adesso siamo tornati lì,anzi peggio, ma il clandestino fa comodo,io quì ho parecchie volte detto al sindaco,ai carabinieri,vigili ecc che c'è un laboratorio che tutte le feste comandate, pasqua,natale,sabato e domeniche di notte lavora e fa casino,cioè io mi sono lamentata delle vibrazioni che sento,bè,il risultato l'omertà più feroce,perchè trattasi di un binco del cacchio che usa clendestini per un lavoro nero,li ho pure filmati,ma le forze dell'ordine hanno chiuso occhi e buchi vari, questa oggi è l'italia, e attenzione che non solo clandestini arrivano coi barconi,ma integralisti che con gli aerei e i visti quelli non girano,ma mischiati ai disperati si,poi saranno cacchi amri per l'europa intera.
Oggi il clandestino serve con le carceri a tutelare un froscio pedofilo e pure evasore fiscale, sospettato di stragi ecc, perchè è amato,macchè,perchè li tiene tutti per le palle,bastava sentire belpiero a servizio pubblico,a raffica diceva cose della poveraccia che ha detto la verità sul berlusca, adesso siamo così,domani saremo regime totalitario mafioso, per me è così, mica sbaglio io quando prevedo

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.10.13 14:29| 
 |
Rispondi al commento

Condivido il post al 90℅ rimango dell`idea che il reato di clandestinita` Oltre che essere perfettamente inutile per bloccare un esodo oramai irreversibile diventa anche pericoloso nell`ambito del lavoro,piche e`proprio sui clandestini inquanto tali che si concentra la criminalita` organizzata e caporali del cazzo per avere manodopera a basso costo e ricattabile.
I clandestini non riempono le carceri, e` vero, pero rallentano la giustizia.

Massimo Capolli, Castelfranco di sopra Commentatore certificato 19.10.13 14:28| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo articolo, un po lungo, ma che invito tutti a leggere per farsi delle idee libere e non deviate dalle campagne di disinformazione che ci vengono proprinate giornalmente dai vari media.

Armando ., Milano Commentatore certificato 19.10.13 14:22| 
 |
Rispondi al commento


o.t.

buondì!

letta dixit:

"La Service Tax sara', come sempre detto, molto meno della somma di Imu e Tares".

caro letta se, come va dicendo, avete abbassato le tasse la service tx dovrebbe corrispondere all'importo della sola tares.

l'imu avevate detto che sarebbe stata abolita!!!!

ps

""Da Monti accuse a Casini e Mauro.
Letta? Per ingraziarsi il Pdl ha realizzato il loro programma elettorale""

elettori piddì sentito cosa dice monti????

elettori piddì scusatemi se cerco di risvegliare un minimo di vostro senso critico!!

pps

concludo con una nota ilare

""(AGI) - Catania, 19 ott. - "La fuga di cervelli va fermata. E' bene che i giovani abbiano la possibilita' di andare all'estero per fare esperienza, ma bisogna che poi possano ritornare in Italia con un progetto serio e sostenibile di vita". Cosi' la presidente della Camera, Laura Boldrini, a Catania, per un convegno sulla 'fuga dei cervelli'. A "quei talenti li'" che "non aspettano altro", Boldrini dice che "noi, Italia, alzeremo la testa e riavvieremo la ripresa". (AGI) ."""

ppps


i crostacei nell'olio bollente!!!

paoloest21 19.10.13 14:22| 
 |
Rispondi al commento

Chiedo scusa per il fuori tema

La ludopazzia , conseguenza del GIOCO D'AZZARDO non miete vittime solo tra chi giocaZZA e si rovina

Miete vittime (diciamo così) anche tra i gestori di queste IMMONDE MACCHINETTE
Perché il guadagno che ricavano è talmente succoso che molti non riescono più a levarsele dalle palle
Il Gioco d'azzardo legalizzato è cosa di mafia
E' Una pericolosa DROGA mentale.
Fa male alle famiglie, alla collettività, all'ordine pubblico

Franco Restuccia Commentatore certificato 19.10.13 14:22| 
 |
Rispondi al commento

PS: Il M5S non è di destra né di sinistra. Non ha preso né prenderà accordi né con il pd né con il pdl.

buon giorno...non per fare il disfattista...
ma come mi disse mio Padre un giorno...senza compromessi non si va da nessuna parte in Italia..
le pecore saranno sempre + del 51%
fatta questa considerazione,o che leviamo il voto a chi non pensa oppure l'unica e dialogare con loro sperando che rinsaviscano...
M5S Ty

tommaso vigilante 19.10.13 14:21| 
 |
Rispondi al commento

Non mi è chiara la differenza tra "arresto e detenzione". Il codice penale stabilisce che i reati contravvenzionali siano puniti con la pena dell'arresto e/o l'ammenda. Mentre i delitti con la pena della reclusione e/o della multa. Contrapporre arresto a detenzione mi appare non corretto, o comunque espressione di confusione. Tutt'al più la questione è riconducibile alla possibilità dell'applicazione della custodia cautelare in carcere, l'art 280 cpp.

Carmelino Fenudi 19.10.13 14:20| 
 |
Rispondi al commento

SOLO PER ESSERE IMPARZIALI :

C'E' UN PUNTO DEBOLE (forse dovuto a inesperienza) nella parte finale dell'articolo**:

"Stando ai vari articoli in rete, infatti, il costo per un viaggio della morte sarebbe, a seconda delle fonti, fra i 1.500 e i 5.000 euro per persona: dal momento che fra VOLO LOW COST,

PAGAMENTO DEL VISTO (SE DOVUTO),

ASSICURAZIONE SANITARIA e DIMOSTRAZIONE DEI MEZZI DI SUSSISTENZA (indicati questi ultimi dal ministero degli Esteri in un totale di 2.716,68 euro per la permanenza di 90 giorni di una famiglia composta da ben 4 persone, e quindi con tutto il tempo per la regolarizzazione della posizione)
CI SAREBBE DA VERSARE

- per un ingresso in piena regola e in totale sicurezza -

UN TOTALE BEN INFERIORE ALLE CIFRE RICHIESTE DAGLI SCAFISTI dei viaggi della disperazione."------

**IL VISTO VIENE .....NORMALMENTE NEGATO....

domenico v., brescia Commentatore certificato 19.10.13 14:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri sera ho ascoltato la senatrice fondatrice di quel gruppo che non so come si chiami. Beppe, perdonami, metti più attenzione nello scegliere i candidati. Per favore.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato 19.10.13 14:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Parte bene l'autrice, descrivendo le responsabilità italiane ed occidentali nel creare la povertà che provoca la partenza, e poi giunge a conclusioni sbagliate: no all'abolizione del reato di clandestinità.
Non ha funzionato finora semplicemente perché trovarsi in una situazione tale non significa essere di fatto fuorilegge. Lo ha capito la stessa polizia che in questi anni ha cercato i veri delinquenti più che i clandestini.
Non alleggerire le carceri vuol dire accettazione di forme di detenzione ai limiti della tortura, anche se i responsabili sono gli stessi che gioiscono per le imprese "umanitarie" dei nostri soldati. Così come respingere significa condannare a morte probabile migliaia di persone.

Rapone Tullio 19.10.13 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Condivido in toto ,ciò che ha scritto Monia.Per me il tema dell'immigrazione è come "la linea del Piave",è uno dei temi centrali di questi anni...E personalmente(nel mio piccolo) mi impegnerò per far propaganda contro tutti coloro che su questo tema mostreranno posizioni improntate su certo buonismo d'accatto tipiche della sinistra arcobaleno...Quando alcuni senatori da me eletti presentano emendamenti applauditi da Boldrini,Kyenge e Gad Lerner,allora capisco che forse ho fatto una scelta errata in campagna elettorale...I senatori agnellini in periodo di elezioni facevano gli agnellini("ci atterremo solo ai punti del programma"),adesso parlano dell'indipendenza degli eletti nelle scelte da fare,ma senza Grillo avrebbero visto il Parlamento solo con il cannocchiale...quando io parlo con altri elettori del M5S,li sento solo elogiare Beppe,non e che gli sento dire"ammazza quanto e figo Di Battista"o"'sto Crimi è un vero statista",anche perchè li conoscono a amalapena...Questo per tutti coloro che scrivevano qualche giorno fa che Grillo e Casaleggio dovevano farsi da parte per il bene del Movimento,senza di loro vorrei vedere questa accozzaglia di nostalgici della Sinistra arcobaleno o dei centri sociali di sinistra dove andrebbero a parare,altro che numeri da prefisso telefonico...

Christian Mk 19.10.13 14:15| 
 |
Rispondi al commento

sapete come funziona la 'raccolta' del rame? con i subappalti. io frego il rame e lo porto a chi so io che me lo paga tre euro al chilo pero' si assume la responsabilita' quando va a consegnarlo che il rame e' 'pulito', basta la sua firma su un modulo in cui dichiara ecc. e glielo pagano cinque euro. cinque meno tre che lui paga a me gli rimangono due euro puliti.

verichina 19.10.13 14:15| 
 |
Rispondi al commento

Il problema di cui si parla nel post e' enorme, si tratta di vite umane. La soluzione e' complicatissima e credo non ci possa neppure essere perche' politicamente non c'e' volonta' .
E' un problema di cui dovrebbe farsi carico tutta l'Europa e invece tocca a noi gestire il grosso della faccenda.
Noi abbiamo inoltre un altro piccolo problemino, abbiamo le casse quasi vuote, si taglia da tutte le parti , non ci sono per noi non possiamo garantire assistenza a tutti gli altri. La mia paura e' che a breve si verranno a creare gravi scontri sociali e il mio dubbio piu' grande e' che forse c'e' qualcuno che vuole questa cosa, destabilizzare il paese, creare disordini.
Gira e rigira il problema e' sempre quello, politica sbagliata, politici corrotti, mafie, traffico di soldi e di vite umane. io personalmente conosco persone arrivate con i barconi dall'Albania, mi hanno fatto racconti terribili, ce l'hanno fatta, hanno una casa, documenti italiani, lavorano dalla mattina alla sera.Hanno voluto integrarsi, tanti questo non lo vogliono. Ci puo' essere tutta la nostra disponibilita' e buona volonta' ma deve essere reciproca.


Proviamo ad astrarre per analizzare il tabù.

Prendiamo una situazione emotivamente toccante (ad esempio la morte e le sofferenze dei clandestini) e agli occhi di chiunque si genera una forte empatia;
additiamo un capro espiatorio come responsabile;
il risultato è che l'emozione accumulata si trasforma istintivamente in rabbia nei confronti del presunto responsabile.
Faccio notare che il ragionamento è ASTRATTO e non vale solo per l'immigrazione clandestina visto che è antichissima l'idea del capro espiatorio catalizzatore di male e violenza.
Prima di dare del razzista è meglio contare fino a 10.

"...chiunque, in violazione delle disposizioni del presente testo unico, promuove, dirige, organizza, finanzia o effettua il trasporto di stranieri nel territorio dello Stato ovvero compie altri atti diretti a procurarne illegalmente l’ingresso nel territorio dello Stato, ovvero di altro Stato del quale la persona non è cittadina o non ha titolo di residenza permanente, è punito con la reclusione da uno a cinque anni e con la multa di 15.000 euro per ogni persona...Non costituiscono reato le attività di soccorso e assistenza umanitaria prestate IN ITALIA nei confronti degli stranieri in condizioni di bisogno comunque presenti nel territorio dello Stato."
Quindi ad essere pignoli salvare i clandestini in mare aperto (fuori dal territorio italiano) e sbarcarli nella costa italiana È REATO (inutile dire che a sbarcarli nel paese da cui son partiti si rischia il linciaggio).

Mi permetto di far notare che i profughi sono solo una piccola minoranza dei flussi migratori e che guardacaso NON si fermano mai nel paese confinante dal quale sarebbe facile tornare in patria ma scelgono di rischiare la sorte verso paesi ritenuti migliori (nei quali in teoria potrebbero stare solo fin quando l'evento che li ha allontanati non finisca).

p.s. in Siria vengono fornite armi e intelligence configurando una partecipazione ATTIVA al conflitto pps assad morirà da fesso disarmato

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 19.10.13 14:05| 
 |
Rispondi al commento

per quanto un clandestino arrechi disagio non sara mai come quegli italiani che rompono i coglioni agli altri non avendo il coraggio di mettere il proprio nome ma cambiandolo ogni giorno ,come se qualcuno cosi idiota si possa confondere.
detto questo il post a me ha convinto moltissimo

massimo x 19.10.13 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Una volta abolito il reato di clandestinità, si porrà il problema di regolarizzare in qualche modo gli ex-clandestini (quanti sono?). La loro regolarizzazione produrrà un esercito di lavoratori a bassissime pretese, pronti a farsi sfruttare "legalmente" piuttosto che dalla micro-criminalità. Ciò contribuirà al vero grande progetto economico in atto: la svalutazione interna (non essendoci più concessa quella monetaria). L'abbassamento generale di costi e salari per essere di nuovo competitivi (dicono loro). Per farci tornare tutti indietro di decenni, penso invece io. Quando eravamo un bel po' più poveri e simili ai disperati che ora vagano alla ricerca di un futuro decente.

Rosso Malpelo, Roma Commentatore certificato 19.10.13 13:58| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

È ipocrita pensare che gli immigrati che arrivano in Italia saranno in balia della criminalità organizzata, senza considerare che il nostro paese non ha mai espresso la volontà di una regolamentazione giusta ed efficiente. L'uomo deve essere sempre al primo posto, con tutti i suoi diritti, uguale da dove viene e perché. Se il M5S o la Monia pensano che debbano essere prima tutelati i cittadini, e poi forse i clandestini o immigrati sbagliano : è una mentalità retrograda che non porterà nessun miglioramento futuro. Siamo un paese inefficiente con progetti non lungimiranti.
La fratellanza umana deve venire sempre al primo posto, perché prima di essere cittadini di un determinato paese siamo abitanti di questo pianeta. Se parlate con i milioni di italiani che vivono all'estero vi racconteranno come sono stati accolti, aiutati e integrati.
È quello che succede in molti paesi europei dove la risorsa e l'opportunità di un nuovo arrivato porta. Vengono accolti, dotati di documenti, formati e integrati, e milioni di loro adesso lavorano e pagano le tasse, e contribuiscono al benessere dei paesi che li ospitano contribuendo anche alla copertura pensionistica dei più anziani. Abbiamo altresì un dovere morale ad aiutare tutti quelli provenienti dall'Africa e medio-oriente perché la loro miseria è anche il frutto delle nostre azioni coloniali e come dice il post, del nostro coinvolgimento militare attivo o passivo. L'ipocrisia di questo paese non vuole riconoscere che per prima cosa è incapace di organizzarsi e far rispettare le regole. Se gli stranieri sono preda della criminalità organizzata o non organizzata, e se finiscono nell'illegalità, la colpa è nostra, delle istituzioni incapaci. Con la scusa razziale e le solite paure propinate dai media, con precisione a orologeria, abbiamo trasformato quella che era un'opportunità, in un problema fastidioso. Ci sono fasce di stranieri che sguazzano nell'illegalità, che vivono da molti anni in Italia, causando la chiusura di molte

Marco Fonzi Cruciani 19.10.13 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Complimenti all'articolo di Monia Benini che condivido pienamente. L'ipocrisia dei buonisti itagliani è sotto gli occhi di tutti. L'unico problema è che la massa non vuole essere salvata: preferisce una fine lenta ad una salvezza da conquistare.

speriamo bene Commentatore certificato 19.10.13 13:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sembra una lucida e precisa argomentazione che mette in evidenza un cortocircuito interno al M5S quando si vuole "interpretare" il volere degli "elettori" prendendosi il carico, non richiesto, di "rappresentarne" il volere e perdendo così lo status di portavoce.

Davide D., Genova Commentatore certificato 19.10.13 13:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

hi,hi,hi,

hai richiedenti asilo danno la carta di soggiorno free, case, oboli, bonus, pacchi alimentari, possibili pensioni senza richiedere nulla in cambio ecc.ecc.ecc

hi,hi,hi, agli italiani 14 euro al mese!!!

Andrea Caravella Commentatore certificato 19.10.13 13:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao Luca vado al mercato,in via fauche', li' ci sono un po' tutti,gialli, neri e melange, perche' pagano la piazzola al comune.
Quelli che non pagano li cacciano i vigili.
Vediamo cosa ne pensano anche loro..
Poi vado anche dagli africani che vendono le borse contraffatte e forse qualche idea sui barconi ce l'hanno anche loro.
poi vi diro'.
Sto blog e' troppo teorico,c'e da scassarsi l'anima.

mary dg 19.10.13 13:45| 
 |
Rispondi al commento

ultrasessantenne Abobakr Bafadhl, profugo proveniente, insieme a moglie e due figli, dalla Somalia e sbarcato a Malpensa nell’estate scorsa. E’ uno dei richiedenti asilo che ha a Monte Marzio ha fatto lo sciopero della fame. A Marzio sono 25 i profughi e hanno diverse provenienze: giungono da Somalia, Siria, Eritrea, Iran, Libano, Afghanistan, Albania, Togo, Palestina, tutti Paesi che presentano condizioni di grande difficoltà. Ieri sera, insieme ad altri suoi compagni di sventura, Abobakr si trovava al presidio con fiaccole organizzato da Cgil, Cisl e Uil in piazza del Garibaldino, un presidio al quale hanno aderito diverse associazioni, tra le quali Acli e Libera.
“Sì, abbiamo sospeso lo sciopero della fame – ci racconta il profugo “quando abbiamo messo piede a Malpensa, ci hanno assicurato che la nostra era una sistemazione provvisoria. Ma così non è stato.

Siamo in questo albergo da mesi e finora nulla si è mosso”. Abobakr chiede di avere una sistemazione più adeguata, per lui, per sua moglie (che ha problemi fisici) e per i suoi figli. “Ho bisogno di abitare in un appartamento”.

ma ai due ultrasettantenni, quando avranno in mano la carta di soggiorno che lo stato regala a sti furbini.... gli daranno anche la pensione sociale ?

Andrea Caravella Commentatore certificato 19.10.13 13:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie di tanta chiarezza, questo post dovrebbe essere divulgato a 360 gradi, i media stanno facendo un caos infernale, la gente non capisce più cosa e bene o cosa no.

Lorena Andiollo 19.10.13 13:39| 
 |
Rispondi al commento

L'impostazione generale del post è condivisibile.
Ma una cosa proprio non riesco a capirla: come fate - voi che di questo Stato contestate tutto - ad avallare e giustioficare proprio l'Amministrazione della Giustizia, che ne è la parte peggiore.
Citare il caso di Giuseppe Gulotta - che si è fatto 22 anni di carcere da innocente - potrebbe sembrare paradossale. Ma quanti innocenti ci sono fra i sessantamila carcerati? Un numero enorme!
E quanti sono accusati ingiustamente - dallo Stato, non da una controparte civile - e devono subire dieci anni di torture e dissanguamenti finanziari per difendersi. Senza andare lontano, si pensi solo a chi deve difendersi in un processo per reati tributari, dove vige la presunzione di colpevolezza e l'inversione dell'onere della prova. Non parliamo poi del processo penale! Purtroppo è pieno di gente che invece di timbrare il cartellino alle otto, enra a mezzogiorno ed esce all'una, si fa tre mesi di ferie e trova pure il tempo di scrivere un libro. E anche la parte inquirente non è certo all'altezza della situazione e sopratutto allo stesso livello degli omologhi degli altri Paesi Europei (vedete come evito accuratamente di usare certi vocaboli per evitare ritorsioni) In tutto questo casino voi, come i colleghi rifondaroli, avete un solo chiodo in testa: Berlusconi.
A me di Berlusconi nonn me ne frega un fico secco, e non arrivo a sacrificare migliaia di innocenti per un totem assurdo.Che se la passi pure liscia! Mi sta molto più a cuore la sorte dei cittadini.Riflettete

giuseppe 19.10.13 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Con la crisi, crescono i furti di rame che è diventato ormai il vero e proprio oro dei poveri.
Solo nella città di Torino negli scorsi giorni sono state trafugate due tonnellate e mezza di cavi di rame.
La zona più colpita della città è il parco Colonnetti dove alcuni ladri hanno portato via 4.700 metri di conduttori, lasciando quindi spenti ben 230 punti luce.


Cc sequestrano 50 tonn. rame,due denunce


Due tonnellate di rame sparite dall`Enel, quattro denunce


M.V di anni 36, coniugato e regolarmente residente a Ferrara, dichiarato in stato di arresto per furto aggravato in concorso. Le successive indagini consentivano di identificare il correo in C.C., anch’egli cittadino romeno di 31 anni e residente in città, deferito in stato di libertà per gli stessi reati.

Andrea Caravella Commentatore certificato 19.10.13 13:38| 
 |
Rispondi al commento

,,,, non so se abolire il reato di clandestinità sia meglio o peggio, di sicuro il fattore immigrazione è manovrato ad hoc per destabilizzare l'Italia e l'Europa, e di sicuro i politici e i media ci raccontano una serie abnorme di cazzate al riguardo, puntando tutto sul pathos che riescono a inculcare nel popolo!

Daniela R., Roma Commentatore certificato 19.10.13 13:26| 
 |
Rispondi al commento

E' inutile fare ora le supercazzole con inversioni di marcia a sinistra.

Prima di fare un post del genere sull'immigrazione, non vi sembrerebbe giusto fare prima un post di scuse ai due parlamentari M5S che hanno fatto approvare un emendamento contro il reato di clandestinità, e logicamente se non c'è reato penale un pescatore può aiutare un poverino che affoga ?


E' inutile fare questi post per annaccuare....


Capisc'a me

Antonio* °Cataldi (capisc'a me), Portici - NA - Commentatore certificato 19.10.13 13:19| 
 
  • Currently 2.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco le ronde di sinistra Sono uguali alle altre ma col nome buonista
Dieci squadre per controllare strade, metro e tram. L'assessore le ha battezzate "unità mobili sociali"

Ma quando era la Lega a proporre queste cose, tutti a sbandierare bandiere della pace, cortei antirazzisti, gnurant, sbeffeggiati, prese per il sedere da guitti di rai3 ecc.ecc.

Vediamo se fanno pagare i biglietti a negri e marocchini o rompono i coglioni solo agli italiani.


è la stessa storia della social-card.
con il governo di destra era un vergogonoso marker di povertà, adesso è una conquista sociale!

roba da matti

Andrea Caravella Commentatore certificato 19.10.13 13:19| 
 |
Rispondi al commento

ELETTI DEL M5S:
non votate nulla, NULLA che non faccia parte del programma o che lo non riguardi in maniera diretta (discussione e decisione a maggioranza in questo caso)
NESSUN PROVVEDIMENTO, fosse anche decisivo per la pace universale o per darci l'immortalità.
Noi siamo nati con il GIORNO DEL VAFFANCULO.
Questo e solo questo dobbiamo fare. Mandarli tutti a fanculo.
Chi ci capisce ci segue e chi no che faccia come prima.
Io la penso così.
E farei sottoscrivere delle cambiali a favore di persone disoccupate e indigenti ai candidati. Voti diversamente: le metto all'incasso.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato 19.10.13 13:14| 
 |
Rispondi al commento

e allora qui i ca zz i sono due altro che bordelli chiusi, o riaprono almeno le stazioni la notte, almeno d'inverno e aprono le mense della caritas a tutti fino a quando non finisce la crisi oppure non lo so dove ca zz o andremo a finire con gli appelli ipocriti lanciati dalle tv.


Monia Benini,
posto che potrei essere concorde,
credo che l'argomento richiederebbe un pò più di tatto.... si parla di VITE.....
il mio pensiero è rivolto soprattutto all'Europa ed al suo "lavarsene le mani"......
poi, la questione "rifugiato", credo fosse inevitabilmente doveroso doverla riaffrontare.

ma è fondamentale che il M5S abbia ricordato la propria TRASVERSALITA'....solo attraverso la chiarezza di intenti, NOI (attivisti o simpatizzanti) possiamo decidere di aderire o meno....

ma non dimentichiamo che (mi rivolgo a chi polemizza, anche giustamente), là fuori c'è il NULLA per noi e per le generazioni che verranno!!!!

alnair gru, roma Commentatore certificato 19.10.13 13:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PUBBLICITA' SUI VIDEO ? NOOOOOOOO ........ GRAZIE

La pubblicità anche sui video NOOOOOOOOOOO è troppo caxxo..........perfavore !!!! capisco le esigenze di cassa, ma mi sembra sufficientemente pieno il blog di spot, non mi riesce di visualizzare il video, si ferma sulla pubblicità, per far partire il video ho clikkato tre volte su spot pubblicitari, prendete provvedimenti, o perderete/perderemo (MOVIMENTO COMPRESO) di credibilità sociale, per passare alla credibilità commerciale..........trovate una soluzione meno invasiva e più funzionale GRAZIE j'attends
daniele da bologna

Danyda bologna Commentatore certificato 19.10.13 13:12| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Lo sapete cosa fanno gli immigrati nel corso della loro giornata? Mangiano, dormono e vengono vestiti gratuitamente da enti assistenziali o a carico dello Stato. Poi per completare il loro essere si mettono fuori dei supermercati rimediando presumo valutabili cifre fra deposito carrelli, elemosine, ecc..
Se si seguissero in modo più approfondito ci si accorgerebbe che vengono a rimediare, presumo, più di un funzionario pubblico, senza pagare tasse o altro, mentre gran parte degli italiani non riesce a comprare neanche da mangiare.
Non sarebbe ora di fermare questo sistema scandalo?

ANTONIO S., FROSINONE Commentatore certificato 19.10.13 13:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OK.
Ascoltato tutte le campane. Adesso votiamo sul portale. Grazie.

W i ps.

PAOLO COGORNO, Cogorno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.10.13 13:11| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La guerra civile in Siria
...
in un rapporto dettagliato del ministero dell’economia tedesco, in cui si identifica la provenienza dei gas di Assad. Il mittente, fino al 2011 è stato Berlino, che adesso lo ammette prendendo le dovute distanze
...
Gas nervini, irritanti, vescicanti, tutti altamente tossici, mortali che non fanno distinzioni fra civili, combattenti, terroristi, donne e bambini o mercenari.
Berlino si difende dicendo che le sostanze fornite potevano essere usate in campo civili, per impieghi in campo industriale, non specificatamente precisati. Il commercio era iniziato nel 1998, fino ai primi sei mesi del 2011, per un totale di 360 tonnellate. Una quantità - rivela il governo tedesco – tre volte superiore a quello noto in precedenza. Altri quantitativi di sostanze chimiche sono state consegnate fra il 2002 e il 2006. Tuttavia, specifica sempre Berlino, le sostanze erano destinate all’industria civile. Per tutte le sostanze acquistate, per cui era prevista una regolare licenza di esportazione, la destinazione era prevalentemente l’industria cosmetica. (!) Tra il materiale, c’erano anche 4000 chili di una miscela galvanica con cianuro di sodio, che può essere usato per la fabbricazione di armi chimiche. Per il 2010, rende sempre noto il ministero tedesco dell’Economia, sono state invece esportate 20 tonnellate di soluzione di fluoruro di idrogeno e 15 tonnellate di idrogeno di fluoruro d’ammonio. Il commercio di armi si è interrotto nel maggio 2011 con l’istituzione dell’embargo da parte dell’Unione Europea.

E l’Italia?

Il nostro paese è il primo paese in Europa a vendere armi alla Siria, a quanto pare nel periodo 2001 il regime dittatoriale di Assad ha acquistato quasi 17 milioni di euro in armamenti, su un totale di 27 spesi in ambito europeo. Segue la Gran Bretagna, l’Austria con veicoli terrestri, la Francia con droni ed aerei, e la repubblica ceca...

http://www.generazioneweb.net/parlano-tedesco-i-gas-nervini-usati-a-damasco/

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.10.13 13:10| 
 |
Rispondi al commento

o t

Carla Ruocco,un mito!!

Luca M., Rho Commentatore certificato 19.10.13 13:08| 
 |
Rispondi al commento

E a me niente? A me non li danno i 14 euro? Accidenti, avevo programmato una spesa impegnativa

mariuccia rollo Commentatore certificato 19.10.13 13:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione