Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La legge di stabilità e la fine della sanità pubblica

  • 94


castelli_sanita.jpg

"La legge di stabilità è una manovra finta e fasulla che vogliono farci credere possa salvare il Paese, un Paese in cui un pensionato prende 500 euro e uno ne prende 15.000. Questo governo prendete addirittura ringraziamenti per i tagli che non ha fatto. Noi dovremmo ringraziarli per non aver fatto tagli alla Sanità? Magari le rendite finanziarie dovevano essere più tassate e le pensioni d'oro tagliate in maniera decente. La verità è che solo noi possiamo fare questi tagli. A cosa servirà questa legge? I cittadini hanno capito che la linea di questo governo è privatizzare la Sanità. La Commissione Sanità aveva il dovere e l'obiettivo di capire quali sono i problemi della sanità in Italia. Abbiam fatto mesi di audizioni con Assicurazioni che ci spiegavano quanto è giusto inserire parti di sanità privata nella sanità pubblica. Non è questo quello che vogliono i cittadini. Ho provato a spiegarlo ai presidenti della Commissione, ma sono partiti gli insulti nei nostri confronti perché siamo stati "troppo aggressivi". Con questo documento si inseriranno parti di sanità privata dentro la sanità pubblica. E' la fine della sanità pubblica." Laura Castelli, M5S Camera

17 Ott 2013, 17:18 | Scrivi | Commenti (94) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 94


Tags: Boccia, Laura Castelli, M5S, sanità. legge di stabilità

Commenti

 

Ho letto alcuni dei commenti e ne sono rimasta abbastanza sconcertata. Probabilmente molti italiani ancora non hanno capito come funziona la classe dirigente italiana (sia pubblica che privata).
Al signore che propone la responsabilità dei menager della sanità dico che sarebbe bello in un paese onesto ma così facendo il poco che si fa si smetterebbe di farlo per paura delle ripercussioni e tutti i dirigenti vivrebbero solo per percepire gli emolumenti senza muovere neanche più un dito.
Riguardo le assicurazioni di categoria invito tutti a spulciarle una per una e vedere cosa coprono!
Riguardo invece alle assicurazioni private sono pronta scommettere che ci sarebbe la corsa dei datori di lavoro a non pagarle e che, visto quanto siamo bravi ad ideare truffe, i premi sarebbero talmente alti che solo i ricchi potrebbero permettersele (cosa che già è).
Ma c'è di più: quelli senza lavoro (che in Italia sono sempre molti) cosa dovrebbero fare? Oppure gli assicurati che mai avessero bisogno di un intervento chirurgico pensano che con 25 euro le assicurazioni lo coprano? Secondo me sono ancora troppi coloro che vivono poco ancorati alla realtà. Consiglio di leggere il libro: "non possiamo più permetterci uno stato sociale, FALSO!" per capire che la sanità privata è stata fallimentare quasi ovunque mentre alcuni stati europei hanno dimostrato che lo stato sociale è vincente. Cordiali saluti a tutti.

raffaella campana 06.11.13 17:33| 
 |
Rispondi al commento

La prima cosa da fare sarebbe una leggina.
Che stabilisce che dirigenti del SSN e consiglieri regionali sono solidalmente, direttamente e immediatamente responsabili , per ogni scarto superiore al 10% rispetto ai costi medi degli approvvigionamenti, del rapporto dipendenti/utenti, del rapporto spesa/prestazioni erogate. E che rispondono di ciò con le loro retribuzioni, accantonamenti pensionistici e patrimonio. Incluso quello di familiari ed affini, ove non ne venga dimostrata l'autonoma provenienza.

Carlo Nocentini, Firenze Commentatore certificato 20.10.13 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Io e mio marito abbiamo abitato in Sud Africa per 6 anni, li la sanita pubblica copre solo i meno abbienti e chi non ha lavoro (in realta' davvero pochi) per il resto il tuo datore di lavoro ti iscriveva ad una assicurazione sanitaria per coprire totalmente le spese mediche. Devo dire che funzionava alla grande. Anche in Italia si sta gia facendo in alcune grandi aziende l'assicurazione sanitaria integrativa. Io ho lavorato per molti anni per una multinazionale americana e la cosa si faceva senza problemi con grossi vantaggi per i lavoratori che usufruivano di un servizio da "privati" con meno file, visite piu' accurate, etc...sborsando zero lire. Dal mio punto di vista il futuro andra' in questa direzione percio' in questo caso, pur essendo molto vicina al M5S mi sento di allontanarmi dalla loro presa di posizione.

DANIELA V. Commentatore certificato 19.10.13 09:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se intende l'assicurazione obbligatoria tipo SAN.Arti, sottoscritta da tutte le parti sociali e le associazioni di categoria....be' già viene contabilizzata. Ma noi del Veneto abbiamo la nostra che si chiama SANI.IN.VENETO (sanità integrativa veneto. In sostanza i dipendenti del settore artigiano invece di avere in busta paga una media di 25 euro in più, versano la quota obbligatoriamente al fondo saniinveneto attraverso l'EBAV (ente bilaterale artigiani del veneto). In questo momento potrebbe essere anche una cosa buona, ma...siamo in italia. Le aziende, i dipendenti non sono stati informati e sembra che le parti interessate vaghino ancora con dubbi su come accedere ai servizi. Faccio male a pensare che sarà difficile accedere e se ce la fai saranno finiti i soldi del fondo?

daniela Baccaglini 18.10.13 18:32| 
 |
Rispondi al commento

già monti durante il suo governo aveva "lanciato il sasso" con uno dei soliti giri di parole tipici del personaggio, ovvero aveva parlato della insostenibilità del sistema sanitario pubblico nel 2050, per incominciare a preparare l'opera di convinzione. Penso che ai "Privati" italiani piaccia moltissimo il business sanità, angelucci, debenedetti, rotelli, la chiesa cattolica, anche vietti, si la famiglia dell'attuale vicepresidente del CSM, già famoso per la legge sul falso in bilancio, forse la più amata dai confindustri, possiede delle cliniche in Piemonte, con google trovate i dettagli anche sulle inchieste che li riguardano

stefano p. 18.10.13 18:06| 
 |
Rispondi al commento

La verità vera sull'argomento è il fatto che nessuna forza politica ha avuto da troppo tempo il coraggio di affrontare seriamente l'argomento sanità. Da quando l'amministrazione di questo importantissimo comparto pubblico è stato demandato alle regioni, si è assistito ad un progressivo aumento delle diversità di trattamento dei pazienti fra regioni del nord e regioni del sud (quanti casi di malasanità in campania, in calabria ecc.). Troppo spesso ancora si assiste ad una diversità qualitativa dei trattamenti ricevuti dai cittadini nei vari presidi ospedalieri, non è giusto, tutti dovremmo essere trattati le stesse condizioni.
Credo che sia veramente impossibile garantire un trattamento sanitario perfettamente uguale in ogni luogo, credo però che sia legittimo ambire almento a garantire un livello medio alto di trattamento su tutto il territorio nazionale.
Riguardo poi l'amministrazione della sanità, occorrerebbe veramente approfondire con le forze dell'ordine ed in particolare la GDF i difetti ed i pregi delle varie amministrazioni regionali.
In sintesi si dovrebbe affrontare i casi di probabili insolvenze di questi enti, ristruttura i loro debiti e ripartire con regole certe, identiche su tutto il territorio dello stato.
Quindi, in sintesi, quando il governo dice di aver affrontato il problema sanità, alla stregua di tutti i governi che finora l'anno preceduto, non dice la verità.
Finchè in Italia le sistuazioni non verranno affrontate con coraggio e soprattutto serietà, noi cittadini avremo sempre l'onere di risanare la malasanità e la cattiva amministrazione.

andrea c., valbrembo Commentatore certificato 18.10.13 16:56| 
 |
Rispondi al commento


Video della presentazione al Senato del progetto sperimentale "Parlamento Elettronico Online" del M5S Lazio:

http://parlamentoelettronicom5s.blogspot.it/2013/10/video-della-presentazione-al-senato-del_17.html

Emanuele Sabetta, Roma Commentatore certificato 18.10.13 13:22| 
 |
Rispondi al commento

Perchè in Inghilterra esiste un solo Servizio Sanitario (NHS) e da noi 20 servizi sanitari regionali????
Che danno che si è fatto agli italiani con questo pessimo e disonesto pseudo federalismo.....

romano tetamo, palermo Commentatore certificato 18.10.13 12:45| 
 |
Rispondi al commento

la sanitá pubblica rimane pubblica ma va derattizzata da tutti i raccomandati che rendono i costi superiori a quelli del privato.i farmaci generici sembrano gratis ma quanto ci costano in tasse?possiamo sapere quali accordi intercorrono tra le case farmaceutiche e il ministero?quanto pagano questi farmaci?tantissimo immagino.se la sanità pubblica deve servire ad arricchire i solitiintrallazzatori allora è meglio smantellare tutto dato che dobbiamo pagarcela due volte una volta con le tasse e una seconda pagando privatamente servizi che la sanitá non dá o dá con tempi siderali

claudio masiello, roma Commentatore certificato 18.10.13 12:34| 
 |
Rispondi al commento

Tariffario unico a livello nazionale per gli acquisti negli ospedali scegliendo il più conveniente. E sai quanti miliardi subito risparmiati!
Tutti ne parlano ma nessun governo riesce a metterli in pratica: perché?

emil v., roma Commentatore certificato 18.10.13 12:09| 
 |
Rispondi al commento

Capirai già xkè stà messa bene la sanità pubblica..bisogna portarsi pure l'acqua e i medicinali da casa! ^^
il privato in tt i settori (vedi privatizzazione dell'acqua) cerca sempre il massimo profitto al minor costo a scapito dell'utente (pazienti in qst caso) e a parità d servizio l'esborso è sempre maggiore -.-

Manuele V., Marche Commentatore certificato 18.10.13 11:28| 
 |
Rispondi al commento

Una fatto che a volte sfugge quando si parla di privatizzazioni è la questione delle imposte pagate per quel servizio: solitamente quando lo Stato privatizza un servizio esso incamera un corrispettivo dalla vendita o dalla concessione ed inoltre non riduce le imposte in proporzionalmente a quanto ceduto.
Quindi che succede:
1) Lo Stato cede qualcosa di nostro ad un privato
2) Noi pagheremo al privato l'accesso a quel servizio pagandone anche delle ulteriori imposte (IVA, bolli, ecc.)
3) Lo Stato non riduce il livello di imposizione fiscale incamerando anche le imposte che erano dovute per quel servizio che ora pagheremo direttamente al privato.
E' come se io comprassi un'auto a rate assieme ad un mio amico, poi finite le rate gli dicessi:
1) vendiamo l'auto ed io mi tengo il ricavato
2) tu continuerai a pagarmi le rate
3) se vuoi un'auto compratela però ricordati che se la compri mi pagherai un quinto del suo valore.

E' chiaro che per lo Stato è come fare Bingo per di più con i nostri soldi

Antonio M., pieris Commentatore certificato 18.10.13 11:19| 
 |
Rispondi al commento

Ormai era chiaro da tempo. Tutto questo fiorire di enti privati "convenzionati" presso cui fare esami e visite era un lampante segnale. Addirittura sono in "promozione" e fare gli esami da loro costa meno che in ospedale. Ma come è possibile?!?
Riusciamo a prendere tutto ciò che c'è di deleterio negli altri paesi: vedi sanità in America. E' quella la fine che vogliamo fare?!
Dobbiamo fare molta attenzione: il bottino è ghiotto e questi di sicuro non mollano facilmente.....

eva t., torino Commentatore certificato 18.10.13 11:03| 
 |
Rispondi al commento

GINO STRADA MINISTRO DELLA SANITA' E VEDRETE QUANTI CALCI IN CULO PRENDONO QUELLI CHE VOGLIONO SOLO FARCI SOLO AFFARI!

Luca P. Commentatore certificato 18.10.13 10:47| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Ma il Letta.maio si rende conto che
Obama lo ha preso per il c..o???
Che sta diventando lo zimbello della
casta massonica mondiale per il suo
modo servile di leccare chi gli da' la
possibilita' di metterlo in vista e cosi'
come succedeva con mortadella prodi, il responsabile con baffettino
ex pci ora pdl d'alema della svendita
delle migliori industrie italiane alle
mafie mondiali nonche' del disastro
dell'entrata dell'italia nell'EURO a
1936 di cambio con la lira facendo
aumentare il debito pubblico del 30%?
Schettino ha mandato una nave sugli
scogli e ha perso tutto la sua dignita'
di uomo ma solo per I'll suo vile fare
di abbandonare la nave ancora con
gente che moriva a bordo!!
I varii mortadelle e salami, anche dopo aver affondato una nazione con
60 milioni di cittadini,se la stanno godendo alla grande ANZI stavano
per farlo anche pdr,oddio forse meno
peggio del 90enne irresponsabile e
servo del nanetto !!!!
A questi ladri delinquenti bisogna
sequestrare tutti I beni e tesori rubati
agli italiani per mandarli a calci nei
culetti flaccidi IN GALERAAAAA!!!

peppino russo 18.10.13 10:47| 
 |
Rispondi al commento

DOVREMMO NON PAGARE LE TASSE.
ANDARE TUTTI A ROMA A FARLI USCIRE DALLA MANGIATOIA PER SEMPRE.

grace 18.10.13 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Questa mattina ho ascoltato l'intervista alla Camusso segretaria della CGIL trasmessa su radio 24. Tra le tante risposte da lei date non ho sentito neanche un accenno al costo della politica, agli sprechi della casta, alle pensioni d'oro, agli stipendi milionari che vengono denunciati tutti i giorni, agli Enti inutili, ecc. E per ultimo cosa ha saputo affermare sul fallimento di Alitalia...............era meglio se prima si faceva un progetto industriale valido............era meglio se prima si interveniva.........e alla fine ha detto che tutto sommato l'intervento delle Poste Italiane salva la situazione!!!!!!!!!!!!! Ma il sindacato esiste ancora? Grillo hai mille ragioni......vanno aboliti tutti.

Bruno Z., Roma Commentatore certificato 18.10.13 10:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

già dal precedente governo Monti era evidente che volevano privatizzare la sanità, mentre invece i parlamentari si curano in strutture super lusso e a spese nostre, (non capisco perchè dobbiamo mantenerli in salute, dovremmo sperare che si tolgano di mezzo in fretta invece) finche avremo questi governi scelti dalla casta non si farà nulla che sia in favore delle classi medio basse,abbiamo 4 gatti nel governo a rappresentarci, oltre tutto all'opposizione, ma per quale motivo ci impediscono di scegliere direttamente i ns. rappresentanti? nominano i governi che fanno comodo a loro, sentinelle e gendarmi col pelo sullo stomaco che salvaguarda e ingrassa i loro patrimoni, adesso vogliono privatizzare altri beni dello stato, non è questo il modo di risolvere i problemi, dovrebbero invece contribuire pagando le tasse in misura proporzionata, invece le tasse non le pagano, continuano a rubare e vogliono appropriarsi a prezzi stracciati dei beni dello stato, beni di noi tutti noi, case, palazzi etc. etc.

un'arrabbiata 18.10.13 10:15| 
 |
Rispondi al commento

Quasi tutto condivisibile, ma permane quella velleitaria impostazione rifondarola, che mo pare proprio un'appiccicatura fuori dal tempo.
Magari si può assicurare lo stesso livello di Sanità agli utenti, e anche migliore, disegnando il Sistema a misura dei pazienti, e non dei dipendenti che vi operano. Forse anche nella Sanità ci sono troppi Primari, troppi amministrativi, troppa gente superpagata. Troppi Burocrati, insomma. Non è che bisogna cacciare nessuno, ma se si chiude un piccolo Ospedale dove invece di guarirti ti mandano al Creatore, mi sembra qualcisa che va nella direzione giusta.

giuseppe 18.10.13 10:01| 
 |
Rispondi al commento

SOLO UNA CARABINA CON BERSAGLI GIUSTI....METTERA' FINE A QUESTO SCEMPIO!!!

michela z., Concordia Sagittaria Commentatore certificato 18.10.13 10:01| 
 |
Rispondi al commento

Questo è l'obiettivo privatizzare o ancor peggio usare la cosa pubblica a quattro soldi mentre per tutti i comuni mortali è impossibile.
Per es vedi quello che è successo per il templio di Segesta in Sicilia affittato per 5000€ da chi?
Americani della corte di Obama. E' questo ciò che ci attende.

eleonora . Commentatore certificato 18.10.13 09:56| 
 |
Rispondi al commento

E' da anni che esiste questo progetto insieme a quello di svendere/distruggere tutto quello che di pubblico ancora ci rimane: scuola, pensioni, spiagge, opere d'arte e siti archeologici.
Prima o poi ci riusciranno, tanto più che ora hanno anche paura di non avere altre occasioni per farlo in futuro.

Antonio M., pieris Commentatore certificato 18.10.13 09:48| 
 |
Rispondi al commento

no Laura, è la fine loro . In guerra ci sono reparti di elittè che hanno il difficile compito di valicare le linee del fronte per istallare una " testa di ponte " , sui quali si scatenerà l'inferno. Il fuoco nemico sarà violentissimo, concentrato su coloro che hanno rotto le linee e tenendo duro , permettono il convergere di intere armate. Tenete duro ragazzi, i rinforzi stanno arrivando con le prossime elezioni europee ! sinceramente sono contento che solo 3/4 di voi ad oggi se la sono filata via con il nemico; peggio per loro. Tu Laura tieni la posizioni, studiali e dacci le coordinate , le spalle ve le copriamo noi ! dai, che con un tattico come Beppe ce li mangiamo VIVI !!


ina ghigliot 18.10.13 09:46| 
 |
Rispondi al commento

quando sento parlare di privatizzazioni..dico ...come le ferrovie dello stato! prendo le linee..mi prendo l'alta velocità...e il resto? ci pensino le regioni!...allo stesso modo tutti sono capaci di privatizzare...prendo un settore che funziona...e gli altri li lascio pubblici!è come dire..di una azienda scelgo un settore funzionante lo incremento..e gli altri.?.....non sono più i miei...tutti sono capaci di privatizzare in questo modo!!!!!

franco a., roma Commentatore certificato 18.10.13 09:32| 
 |
Rispondi al commento

Letta ha ricevuto i complimenti per la sua leadership da Obama! Vergognoso.Infatti sta eseguendo gli ordini a bacchetta
Quello che vuole fare è aprire un canale USA EU per il commercio. Ciò significherebbe per l'europa essere la vacca da latte con un dollaro così svalutato ma vi rendete conto da chi siamo governati? Dalle potenze straniere.
A Casaaaaaaaaaaaa subito ogni minuto che passa è un furto all'Italia e agli italiani fuori gli stranieri

eleonora . Commentatore certificato 18.10.13 09:29| 
 |
Rispondi al commento

Cara Laura Castelli, lei mi rappresenta ma io sono del parere che i tagli alla sanità nel senso di tagliare ospedali e personale in eccedenza e accorpamento di ospedali, vadano fatti.

Nella provincia di Ve ci sono 2 ospedali nel raggio di 18 KM (Padova e Mestre) e 3 nel raggio di 6 kilometri(Dolo Mirano Noale). L'assurdo è che vorrebbero chiudere l'unico che non ha senso chiudere, quello di Venezia città!

A detta della rgione sono in attivo, ciò non toglie che ci siano degli sprechi evidentissimi:
1)Ulss 13, unica fabbricato, 2 servizi portineria ed informazioni interni.
2)Personale che ciabatta nei corridoi, avanti indietro portando carte che con l'informatizzazione dovrebbero essere in rete disponibili a tutti.
Nonostante tutto il personale esistente per fare un esame senza urgenza i tempi di attesa sono eterni (colonscopia a Gennaio, visita per cervicali a Dicembre!), ma chiaramente il discorso varia se vai privatamente dentro la struttura ospedaliera: € 100,00
- visita in 1 settimana!
- il medico con il sorriso ti guarda anche i peli del sedere.
E i costi per in convenzione? Una visita dall'otorino prestazione € 20,50 ticket € 10,00.
Attualmente sono disoccupata, potrei sfruttare la certificazione del reddito, bhe risparmierei solo 5 euro.
Sono stanca di mantenere anche questa gente, ci sono troppi ospedali e troppa gente che lavora poco dentro e i medici se vogliono fare le visite private che si aprano gli studi e si paghino gli strumenti, no che prendono € 100,00 min. usando pure strumenti pagati dai cittadini.

Sono stanca pure di mantenere le prestazioni per gli immigrati perchè sono indigenti, mentre io che ho un'abitazione e ci pago un mutuo devo comunque pagare perchè non sono ancora al loro livello.

Sono Siamo stanchi e non è con un sanità più pubblica che si risolvono i problemi, qui bisogna tagliare, o per i dipendenti pubblici non esite mai la parola licenziamneto per crisi economica??
E' una vergogna!

Enrica 18.10.13 09:28| 
 |
Rispondi al commento

Quindi è una cosa già vista. La replica di Telecom.
I cittadini hanno pagato fino ad oggi una struttura sanitaria che oggi rivela parecchi problemi (voluti forse?), e adesso qualcuno se la prende.

Gli States cercano di passare dal privato al pubblico e da noi si fa il contrario.

Lo dicevamo già un paio di anni fa, quando sostenevamo che stanno spolpando il nostro paese.
E lo conferma oggi chi sostiene che tempo un decennio e dell'Italia non resterà più nulla.

Gian A Commentatore certificato 18.10.13 09:00| 
 |
Rispondi al commento

Se pensate che davvero Pd e PDL possano risolvere, addirittura insieme, i problemi del popolo italiano, aspettate a pagare la nuova tassa in arrivo, vedrete quanti problemi Letta e Alfano vi risolveranno.

Luca 18.10.13 07:39| 
 |
Rispondi al commento

Perchè nessuno del movimento ha mai chiesto di chiudere qualche cantiere autostradale? Basterebbe poco per recuperare i soldi che servono. Eppure i cantieri (tanti...troppi) non si toccano. Perchè? Oltre tutto si sa che gran parte di essi sono ossigeno per le mafie. Sarà per quello che i cantieri non si toccano?

Franco venditti 18.10.13 04:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Propongo a tutti voi di fare una battaglia forte per la flessibilità delle pensioni,ci sono persone disperate per quella legge ingiusta ed iniqua è stata una autentica rapina ai danni dei lavoratori senza nessun vantaggio per i giovani, anzi la sua applicazione rigida porterà sempre più disoccupazione.

aureliano armellini 18.10.13 03:05| 
 |
Rispondi al commento

Andiamo al voto e mandiamoli TUTTI A CASA !

Andiamo al voto e mandiamoli TUTTI A CASA !

Andiamo al voto e mandiamoli TUTTI A CASA !

Monica C. Commentatore certificato 18.10.13 03:05| 
 |
Rispondi al commento

Ma 'sti cialtroni, stanno proprio cercando il 'rovescio'. Ma lo sentono o no il lamento della gente che stanno sfinendo? Si direbbe sempre di no. Sembra che qualcuno sia talmente vigliacco da accettare perfino di essere definito uno sciacallo, purchè possa continuare a grufolare nel truogolo dell' immondo banchetto imbandito dalla casta indegna. Ma questi brachicefali sono dei perfetti idioti, stanno per scatenarsi addosso l' iradiddio e si ostinano a girare lo sguardo dall'altra parte, poveri imbecilli

Nabucodonosor S. Commentatore certificato 18.10.13 00:45| 
 |
Rispondi al commento

Ecco perché il welfare e' qualcosa di molto pericoloso ... Mette troppi soldi in mano alla politica ... Caro Beppe ci vuole la fine della economia politica ovvero del connubio totalitario capitale+stato uniti e armati contro tutti noi. Ci ammazzano a colpi di leggi oltre che di manganello e miseria perché di poveri cristi ne rimangono sempre tanti da spremere.... E ci dividono tra sudditi per meglio regnare.
E' sbagliato dire che lo stato siamo noi ... Lo stato sono "loro", quelli che hanno inventato la legge per poter sfruttare il prossimo in nome di un "diritto legale" .... ovviamente, se necessario, auto-proclamato.
Non possiamo prendere la forma delle istituzioni che ci imprigionano, dobbiamo aprire i cancelli della società fondata sul carcere e liberare tutti... Più che scrivere nuove leggi e inventarsi nuovi reati dobbiamo inventare nuove relazioni e nuovi modi di scambio tra pari, e sono convinta che vedremmo molti che crediamo indifferenti, alzarsi in piedi e trovare il coraggio di agire in prima persona.
E' la rivoluzione ( un evento collettivo) che crea i rivoluzionari e non il contrario.
Non ci possono essere ne' politici ne' tantomeno rivoluzionari "di professione" ma solo "dilettanti" appassionati e sinceri .
La fine di un circolo vizioso e' il probabile inizio di un circolo virtuoso.
Diamoci un appuntamento per lo sciopero (generale) a oltranza dove dichiarare la fine del circolo vizioso in cui siamo intrappolati ... e in cui la festa (generale) cominci!

Gilda Caronti 18.10.13 00:38| 
 |
Rispondi al commento

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche/politica/2013/10/17/Imu-Lega-moglie-Grillo-furbetti-_9478500.html

Grillo anche ANSA sà di fango ...

Marvin Gallone 18.10.13 00:20| 
 |
Rispondi al commento

1) http://memmt.info/site/wp-content/uploads/2013/01/Programma_memmt.pdf

2) http://www.zeitgeistitalia.org/

3) vivere liberi

Fausto C., Torino Commentatore certificato 18.10.13 00:15| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace non aver votato M5S, mi rifarò alla prossima. Per quelli che diversamente hanno votato e si sono ricreduti .....dico prendete una decisione oppure ....una parola e troppo e due sono poche..
Per il partito unico del presidente dico :siete la vergogna fatta persona ....amate l'Italia come il vostro portafoglio solo per interesse.
Le vostre azioni sono miserabili.
Un giorno ...il popolo camminerà verso di voi ...e la terra sotto vostri piedi tremerà .
Venti anni di ideologia di sinistra buttati al vento.

Ivano M. 18.10.13 00:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

in italia si copia tutto il peggio degli stati uniti,solo il peggio.
il buono lo lasciamo copiare agli altri.

giorgio p., san vittore olona Commentatore certificato 17.10.13 23:56| 
 |
Rispondi al commento

Gia' i primari con la tessera del partito avevano ucciso la sanita'!

Clod 17.10.13 23:26| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe trovare il modo per diffondere queste notizie anche in televisione cercando di dribblare i giornalisti di regime...purtroppo in Italia e' ancora troppo forte l'influenza della tv " distrazione di massa"....

Antonello Vacca 17.10.13 23:21| 
 |
Rispondi al commento

ARMANDO TERRAMOCCIA MA BAFFANCULO!!!!

Mauro 17.10.13 23:13| 
 |
Rispondi al commento

La nave sta affondando attento Beppe si stanno liberando dei carichi piu sporchi non quelli piu pesanti. Non attacarti sono diretti verso l'oceano.

stocco enrico 17.10.13 22:27| 
 |
Rispondi al commento

La sanita' privata si inventa prestazioni per massimizzare il profitto , talvolta mentendo alle persone sul loro stato di salute . La sanita' pubblica utilizza il doppio delle risorse necessarie e si fa corrompere. Esiste una soluzione ? La salute e' un diritto , e come tutti i diritti comporta dei doveri. Il budget sanitario va riportato sotto il controllo sociale del territorio e dei gruppi : diritto pubblico ma erogazione privata. Le vecchie "mutue" in taluni casi funzionavano meglio della scelta attuale.

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 17.10.13 22:13| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
E' FINITA LA FESTA,NELLA NOSTRA SANITA',ADESSO LA PEGGIORERANNO,PER SEMPRE
ALVISE

alvise fossa 17.10.13 22:12| 
 |
Rispondi al commento

Forza Laura!
Da un punto di vista storico la verita` appare in tutta la sua drammatica forza. Finche` la sanita` e` stata una amministrazione centrale, c'era qualche scandaletto qua e la ma di poco danno. I baroni cioe` i professori universitari che erano simultaneamente primari e manager non erano particolarmente corrotti. Poi furono istituite le USL (poi divenute ASL) e il sistema da allora e` andato peggiorando (rimane discreto o sufficiente, ma una volta era eccellente). Tramite le Regioni i partiti politici hanno messo le mani sulle USL e sugli ospedali. Portaborse di terzo livello divenivano direttore sanitario. Ci sono tanti esempi raccapriccianti. So che in un ospedale di Pisa il direttore della USL scelto dal Partito Socialista era un maniscalco che lesinava il cotone al reparto chirurgia. Secondo lui avrebbe dovuto usarne tanto quanto il reparto malattie infettive. Ma esistono migliaia di storie raccapriccianti di questo tipo, tutte verificatesi dopo quella sciagurata riforma voluta da tutti i partiti di governo e il PCI. I concorsi per i medici sono diventati appannaggio solo per amici e parenti dei politici dai primi anni '80. Il sistema non e` collassato subito, perche` lo stock di medici bravi era molto grande, ma ora sono finiti tutti in pensione. Gran parte degli attuali medici sono i raccomandati politici.
Quel che e` peggio e` che tramite i partiti e` arrivata la mafia nel sistema sanitario, prima in Sicilia poi nelle altre regioni. Per questo c'e` chi paga le siringhe 3 e piu` volte il loro pezzo. La morale della storia non e` che i medici sono onesti e i politici disonesti. Invece, alcune categorie di persone, pur rimanendo soggette al rischio di corruzione sono meno inclini ad essere corrette. Un primario, ha bisogno della rispettabilita` piu` di un politico locale senza arte ne parte, piu` difficilmente si allea con un mafioso o accetta di esserne vittima.
Dal M5S non vogliamo che metta le mani sulla sanita` ma che tolga le mani degli altri!

Fa Rossi Commentatore certificato 17.10.13 21:48| 
 |
Rispondi al commento

Sono molto contento che tutti gli eletti del M5S prendono a cuore qualsiasi anomala situazione parlamentare. dalla legge per il finanziamento a questa orribile idea di privatizzare la sanità. A chi andrebbe l'onere dei servizi ovvio ai cittadini chi andrebbe il guadagno sui malcapitati malati naturalmente alle lobby che navigano a vista tra le corsie degli ospedali. GRILLINI ELETTI occhi aperti stanno facendo qualsiasi cosa per non cambiare nulla anzi guadagnare ancora palate di € a noi poveri cittadini affogati di debiti.

Renzo Grillo 17.10.13 21:40| 
 |
Rispondi al commento

Ma ci stupiamo che vogliano portare la sanità pubblica ad un passo dalla privatizzazione? Vi rendete conto degli interessi colossali che girano intorno alla sanità? Se è vero che siamo nelle mani delle lobby, quella della sanità è la più grossa e quella più accanita perchè si approfitta della salute delle persone e foraggia abbondantemente coloro che ci lavorano, primi fra tutti i medici.
Dispiace che il M5S non abbia potuto avere voce in capitolo in questa famigerata legge di stabilità essendo all'opposizione, ci rifaremo quando finalmente gli scettici, gli iper-pretenziosi, i dubbiosi si decideranno a dare la fiducia al movimento, come noi che l'abbiamo già fatto e che non vediamo l'ora di rifarlo.

antonella b., Cremona Commentatore certificato 17.10.13 21:24| 
 |
Rispondi al commento

a me mi rapresentate solo voi del movimento 5 stelle,e atutti i partiti vergognatevi...

roberto fiaschi, tavarnelle val di pesa Commentatore certificato 17.10.13 21:21| 
 |
Rispondi al commento

La SANITA' PUBBLICA deve essere difesa, è un atto di civiltà in un paese ingiusto come il nostro! Sono convinta che se in futuro si sceglieranno professionisti e manager competenti che condividano la CURA del BENE PUBBLICO si potranno attuare riforme risparmiando all'interno della Sanità pubblica! Oggi si scelgono le direzioni e i primariati secondo le solite tessere politiche a prescindere da competenze e soprattutto non guardando ai progetti e ai risultati, non ci sono controlli sul reale operato dei dipendenti pubblici apicali, non si attuano sanzioni su chi non fa il proprio dovere o su chi spreca il denaro pubblico..e questo non solo in Sanità!
L'unica soluzione che i Politicanti sanno trovare sono le ASSICURAZIONI per favorire le solite lobby di amici!Girano voci inquietanti su
storie di ASSICURAZIONI che stanno iniziando i festeggiamenti perchè, senza
che nessuno ce lo dica, ci vogliono servire questo ulteriore CALICE di
LACRIME E SANGUE...qualcuno dice che nelle stanze dei bottoni è già cosa
fatta!
Quindi BISOGNA VIGILARE perchè i cittadini italiani non possono tollerare
di essere tassati al 55 % e di dover pagare anche una assicurazione privata
che come al solito arricchisce gli amici degli amici, per sostenere il
diritto costituzionale alla SALUTE!
Ci sono altre possibilità di riorganizzazione della SANITA' PUBBLICA, ma come ha detto Laura Castelli, lo deve fare chi è fuori dalle lobby e dai giri loschi quindi è escluso che possa farlo il governo delle larghe intese "personali" o anche singolarmente pd, pdl e associati!
PROPONIAMO PIANI ALTERNATIVI COMINCIANDO A SELEZIONARE PER COMPETENZA E ONESTA' CHI SCEGLIAMO A DIRIGERE LA SANITA' PUBBLICA!
Forza Movimento 5 stelle!

fabiola rossi 17.10.13 21:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'italia puo' rinascere solamente con
una ricostruzione morale,culturale e
sociale!!
Purtroppo per ottenerlo bisogna prima distruggere tutta la corruzione
ed I corrotti!
Questo si puo' ottenere solo con una
DEVASTANTE RIVOLUZIONE DEL POPOLO che, anche a rischio di poter
perdere tutto all'inizio, potrebbe avere
come risultato I'll riappropriarsi dei
valori sociali e morali oltre che quelli
materiali espropriandoli ai vigliacchi
politici e servi responsabili delle tante
rapine e malaffari che hanno portato
l'italia e gli onesti italiani allo sfascio!!
Il continuare a non reagire conduce
solo all'aggravarsi della situazione!!
Bisogna mettere PAURA ai vermi
parassiti del popolo!!
Bisogna metterli in fuga,ANZI!!"
Meditate italiani!!

peppino russo 17.10.13 20:55| 
 |
Rispondi al commento

Le assicurazioni che cosa vogliono fare?
Prendere i soldi e poi se ti serve qualcosa son cazzi tuoi perchè il contratto prevede la postilla del comma del paragrafo riferito con scappellamento a destra.
Lo capirebbe anche un deficiente che piazzare in sanità la grande finanza creativa delle assicurazioni NON rende i medici più competenti e specializzati ma aumenta semplicemente i costi inutili o qualche ingenuo crede ancora che gli assicuratori sono dei filantropi che lavorano gratis per il bene dell'umanità?
Avete presente l'assicurazione nelle scuole (oltre a quella inail)? L'istituto va dai suoi compari assicuratori e i genitori sono costretti a pagare... in cambio di NIENTE! Mai visto un solo studente rimborsato da tali assicurazioni (che infatti costano pochissimo, ma rimangono una ladrata).
Inserire parti di sanità privata è auspicabile quando non è temporaneamente possibile fornire servizi adeguati in qualche settore specialistico, quindi solo per il periodo necessario ad attrezzarsi.
Se la commissione nazista non lascia parlare i parlamentari che appunto hanno il dovere di parlare a nome del popolo italiano allora ci troviamo di fronte a tipici criminali di cui sarebbe meglio sbarazzarsi con le buone o con le cattive il prima possibile;
se uno ti dice che sei troppo aggressivo mentre ti aggredisce di insulti o ti sta prendendo per il culo o è proprio uno stronzo.

Ovviamente un buon medico rimane tale indipendentemente dal datore di lavoro (stato o clinica privata).

Ovviamente per aumentare l'efficienza (rapporto servizi/costi) della sanità pubblica occorre espellere il magna magna dei privati convenzionati... non sto nemmeno a spiegarlo tanto è evidente... invece il "ci vuole più privatizzazione" sembra il mantra più recitato (senza alcuna spiegazione razionale a seguito).

Chissà come fa la Commissione Sanità a giustificare l'ennesima ruberia ai danni del cittadino (verrebbe quasi da sospettare che prendano mazzette)

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato 17.10.13 20:54| 
 |
Rispondi al commento

è ora di farla finita con questo governo che fa le manovre all'incontrario,deve tagliare gli sprechi,nei ministeri e regioni,sistemare la casta politica e le pensioni d,oroe togliere i ladri dalla sanità,queste sono cose semplici da fare.

cesare sesti 17.10.13 20:37| 
 |
Rispondi al commento

Se davvero privetizzeranno la sanità, non staremo a guardare: o la violenza o la fuga.

Andrea Pajetti, Bologna Commentatore certificato 17.10.13 20:23| 
 |
Rispondi al commento

Solo il ribaltamento radicale della dittatura imposta dalla BCE porterà l'Italia fuori dalla gabbia,sottraendo i privilegi che costano alla cassa pubblica.

rubino antonio 17.10.13 20:22| 
 |
Rispondi al commento

https://www.facebook.com/pages/L-Incredibile-Parlamento-Italiano/346928668672527

NEWS E AGGIORNAMENTI


Le "larghe intese" - 1


"Qui in Molise non c’è bisogno di clan sanguinari che sparino tutti i giorni, perché a comandare qui, finora, è stato uno dei più temibili centri
di potere e di malaffare annidato nelle istituzioni".
Così dichiararono il procuratore di Larino Nicola Magrone e il GIP Roberto Veneziano, all'indomani dello scoppio dell'inchiesta "Black Hole", un
enorme scandalo tra politica e sanità, che coinvolse politici della regione(a partire dal governatore Iorio, assessori e consiglieri), dirigenti della sanità, imprenditori, faccendieri, avvocati e uomini delle forze
dell’ordine, con accuse che svariano dall’associazione a delinquere, truffa
ai danni di regione e stato, appalti truccati,
concussione,corruzione,assunzioni truccate ecc.ecc

Dopo anni di placido letargo del Tribunale di Bari, e nel consueto silenzio dei TG del paese al 61 posto nel mondo per libertà di informazione, nei giorni scorsi sono partite per più di un centinaio di indagati le richieste
di rinvio a giudizio.
Tra questi, con l'accusa di abuso d'ufficio, l'allora consigliera regionale (poi parlamentare) SABRINA DE CAMILLIS (PDL).

Data quindi la sua esperienza di "larghe intese", la signora è da quest'anno promossa dal governo Letta a vice-ministro per i rapporti col
parlamento.

Nel suo eccellente curriculum, la sottosegretaria annovera anche quella dell'aver rivestito illecitamente per mesi una doppia carica, come fece nel 2008 quando da consigliera regionale passò al parlamento nazionale continuando pure a percepire indebitamente la doppia indennità.


Applausi

Mario A 17.10.13 20:17| 
 |
Rispondi al commento

L'universalismo assistenziale in materia sanitaria e' ormai un fatto puramente declamatorio, buono per tenere a bada il popolo bue e perpetuare i privilegi.
Il sistema si reggeva in Europa su un predomino mondiale della finanza e dell'economia che è stato spazzato via dalla globalizzazione dei mercati.
In sostanza era frutto di una posizione di rendita che non c'è più.
Non c'è bisogno di evocare l'America latina, come fa qualche intervento, per descrivere lo spettro di una sanità "privata" non al servizio di tutti.
Chi di voi farebbe un intervento di appendice all'ospedale di Vibo Valentia?
L'America latina sanitaria e' già qui ed è quella pubblica universalistica che divora gran parte della spesa pubblica.
Per finire una domanda:
avete visto file in entrata dalla Svizzera,esempio di sanità mista pubblico privata, per curarsi nell'universalista assistenza italiana?
È evidente che la domanda da porsi e' questa:
possiamo ancora permetterci un'assistenza medica che tratta il miliardario e il clandestino allo stesso modo?
Cioè tutti è due a "gratis"?
Perché la politica, attraverso le regioni, deve continuare a gestire un sistema sanitario che ha creato sperequazioni impensabili tra ricchi e poveri?
Non è una battuta.
Basti pensare all'assistenza sanitaria che può permettersi un ricco cittadino di qualche area del sud semplicemente trasferendosi in un struttura del nord, pubblica o privata che sia, e ai poveri disgraziati che devono sorbirsi un'assistenza spesso semplicemente omicida.
Perché il M5S non comincia a denunciare lo spaventoso GAP nell'istruzione emerso nel recente test nazionale per l'accesso a medicina come la prima e più urgente questione nazionale?

Giuseppe Leuzzi, Firenze Commentatore certificato 17.10.13 20:16| 
 |
Rispondi al commento

Prendo atto della denuncia e, nuovamente, appoggio il vostro operato

enrico caserza, sant'olcese (GE) Commentatore certificato 17.10.13 19:54| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono sprechi enormi nella sanità, tipo pasti che in certe regioni costano 6 euro in altre 60, personale doppio, piccoli ospedali, che non hanno alcun senso, di questo perchè non parlate??? è giusto magari ridurre le pensioni d'oro, ma forse questo dovrebbe servire per redistribuire con reddito di cittadinanze e riduzione delle tasse.

FABER C., RIMINI Commentatore certificato 17.10.13 19:44| 
 |
Rispondi al commento

Ma cosa rimane di questa nostra Italia?? E' triste costatare che ormai siamo alla distruzione totale, che cosa abbiamo fatto per meritarci questo? Tutti quelli che non vogliono capire che il M5S e' la nostra ultima speranza si dovrebbero vergognare!!!YA BASTA!!!

María E. 17.10.13 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Il M5S dovrebbe insistere in materia di tasse.
Avanzare proposte su 4 - 5 provvedimenti in materia di fisco;
Aprire una consultazione internet per elaborare 4 - 5 emendamenti fiscali di base.
Lo Stato deve lasciare nelle tasche degli italiani i soldi faticosamente guadagnati;
non può pretendere di ridurre in miseria lavoratori e le imprese per alimentare le prebende e gli agi dorati dei parassiti che in esso si annidano.
Qualche esempio:
- consentire alla aziende di avere la tassazione per cassa (semplificazione contabile)
- consentire alle aziende la detassazione degli utili destinati a riserva e/o reinvestiti in azienda (come per le cooperative)
- innalzamento della detrazione delle spese mediche al 50-75% (se lo Stato non mi garantisce le cure che almeno mi compensi per il disservizio)
- possibilità per le aziende di optare per una assicurazione privata di malattia per i dipendenti sostitutiva di quella INAIL ( si eviterebbero milioni di giornate di false malattie perché le assicurazioni hanno realmente interesse a controllare ogni caso)
- abolizione della contribuzione INAIL a carico del dipendente
- dimezzamento della contribuzione INPS a carico del dipendente

Ugo Pass 17.10.13 19:32| 
 |
Rispondi al commento

Perchè appena si sente parlare di sanità pubblica "minacciata" da quella privata alla maggioranza degli italiani drizzano i capelli?? Esempi concreti ne abbiamo sia di pubblica che di privata..ed in pratica..tranne rarissime eccezioni, fanno cagare entrambe. C'è la "piccolissima" differenza che la sanità pubblica aspira grandissima parte del bilancio pubblico e cominciare a sgravarlo è ad oggi l'unica e dico l'unica possibilità di uscita dal tunnel (a meno di non ripudiare per intero il debito pubb), quindi apriamo la mente, liberiamoci dal perbenismo, dai preconcetti e pregiudizi, dai falsi miti. Da cittadino libero affermo con consapevolezza il mio pieno sostegno ad una privatizzazione SISTEMICA del settore sanitario.

Giovanni Masseria, Chiusa Sclafani Commentatore certificato 17.10.13 19:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma quando faremo un esposto alla corte europea di Strasburgo? La corte costituzionale ha espresso un verdetto che non poteva emettere perché tutti i giudici sono parte in causa relativamente alle pensioni d'oro. Facciamoli giudicare da una corte sovranazionale, per favore.

Sergio 17.10.13 19:13| 
 |
Rispondi al commento

Io chiedo che ci venga data notizia sul blog di quanto succede in Sicilia. Si legge di stipendi e buonuscite da favola. I cinquestelle, in Sicilia, cosa fanno e cosa dicono?

celesta 17.10.13 19:03| 
 |
Rispondi al commento

SONO D'ACCORDO LAURA, MA PURTROPPO FINO A CHE GLI ITALIANI NON CAPISCONO CHE DEVONO FARE . AVETE L'APPOGGIO DI TUTTI NOI . AVANTI COSI' M5S. GIOVANNIFRA

rossetti giovanni francesco 17.10.13 19:02| 
 |
Rispondi al commento

Calma e sangue freddo!!! Nelle condizioni finanziarie in cui si trova il Paese, e' assurdo compromettersi con questa Parentopoli di gnam-gnam. Non si puo' nemmeno parlare di malato terminale, ma di de cuius ed i parenti piu' stretti si contendono famelici la poca argenteria rimasta in casa. Le leggi che si fanno adesso sono dei diversivi, mentre i Notai della BCE e del FMI, espiantano gli organi alla defunta Italia e li vendono lucrosamente, con gaudio dei suoi creditori. M5S risparmiamo le energie, ci sara' purtroppo da lavorare per anni e il ricordo di questi parassiti sara' solo un incubo passato. Solo e sempre Movimento 5 Stelle!!!

Carlo S., Majano Commentatore certificato 17.10.13 18:50| 
 |
Rispondi al commento

Brava Laura ieri ti ho visto in TV hai fatto un'ottima figura e ti sei spiegata bene.

E' la gente come te che rappresenta bene i cittadini che hanno votato m5s.

Continua così e fatti valere!

Luca P., Roma Commentatore certificato 17.10.13 18:45| 
 |
Rispondi al commento

togliete la sanità pubblica a chi ha stipendi d'oro e a chi lavora nei pubblici uffici e non a chi ha stipendi da fame o appena arriva a coprire le spese, stiamo aiutando un'amica che non vuole farsi operare di un brutto male perchè non sa dove prendere i soldi, andate all'inferno al più presto possibile Lorenzin, Europa e tutti i leccaculo che avete

Pierangela Culicetto, Cairo Montenotte Commentatore certificato 17.10.13 18:38| 
 |
Rispondi al commento

Certo che, a parte il non sapere a cosa e a chi credere, è paradossale che negli stati uniti ci sia un presidente, per giunta per la prima volta di colore, che pur di garantire un minimo di assistenza sanitaria pubblica stà tenendo sul filo del rasoio l'intera nazione, e dai noi invece, che già abbiamo, o dovrei dire abbianmo avuto, una sanità pubblica da tutti invidiata, adessao ce lasciamo fottere da questi asserviti, sprovveduti, complici, prezzolati.

michele cassibba, treviso Commentatore certificato 17.10.13 18:37| 
 |
Rispondi al commento

La triarticolazione sociale economica sposta il contenuto di forza nell'applicare una scadenza al denaro depositato nelle banche:In tal modo si opererebbe a favore di prestiti a chi non potrebbe averne mai.Siamo arrivati a raschiare il fondo.

Vincenzo Maria Termine, Sermoneta Commentatore certificato 17.10.13 18:31| 
 |
Rispondi al commento

La sanita' pubblica in Italia e piu' in generale in Europa e' un tratto distintivo fondamentale della nostra civilta', che ci distingue dal resto del mondo. Negli USA, per citare un paese considerati tra i piu' civilizzati, Obama ha dovuto rischiare la bancarotta per approvare una copertura sanitaria parziale, di gran lunga inferiore a quella italiana. Percio' il sistema sanitario nazionale e' da difendere, e da migliorare. Certo ci sono troppe storture, troppe ruberie, troppi imbrogli, ma questi sono problemi gestionali e organizzativi che possono essere risolti, per esempio buttando fuori i partiti dalla sanita'. Altro che privatizzare, la salute non puo' essere fonte di profitto. Gia' ora le case farmaceutiche ci mangiano a quattro ganasce, sempre per le loro entrature politiche. Ne' e' da sottacere il malcostume di molti medici di base, diventati bancomat di medicinali spesso inutili e comunque in eccesso, invogliati da quella figura equivoca e controproducente che sono i promotori delle case farmaceutiche. Bene cittadini, quella della sanita' pubblica efficiente e pulita e' una battaglia da combattere fino in fondo.

Adolfo Treggiari 17.10.13 18:27| 
 |
Rispondi al commento

grande Laura, sono contento di averti votato! continua così

sergio mazzesi 17.10.13 18:20| 
 |
Rispondi al commento

Portavoce dei Cittadini Laura Castelli,

hai perfettamente ragione e nella battaglia che porti avanti AGGIUNGI che,
mentre il Governo sta facendo questa "manovra" sulla pelle dei Cittadini,
NON FA invece NIENTE per recuperare i 98 MILIARDI di euro che dieci società delle slot-machines DOVEVANO allo Stato e quindi ai Cittadini dal 2007 !!!
Come è ben spiegato nel sito
www.comitato98miliardi.altervista.org

vincenzo matteucci 17.10.13 18:10| 
 |
Rispondi al commento

non mollate! e date sempre esempio di onestà...per favore!

giuseppe m., roma Commentatore certificato 17.10.13 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Tagli alla sanità a fronte di una cascata di milioni stanziati ufficialmente per il rinnovo della flotta della marina militare, in sostanza fatto per salvare Fincantieri, nello specifico il cantiere di Sestri Levante, ora pur non mettendo in dubbio l'importanza di una struttura quale è Fincantieri, mi domando se sia giusto sprecare denaro pubblico per salvare il posto di pochi raccomandati, perchè signori diciamoci la verità Fincantieri è un crogiuolo di raccomandati spesso privi di reali competenze, mi riferisco ai dipendendenti Fincantieri non certo ai tanti operai di ditte esterne che prendono in subappalto i lavori. Meditate gente meditate.

Riccardo Parodi, Recco Commentatore certificato 17.10.13 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Questo governo finto deve finire assolutamente il paese sta morendo siamo vicini alla fine.

Lo grasso walter 17.10.13 17:59| 
 |
Rispondi al commento

LA SANITÀ ITALIANA.

In Italia non funziona un caxxo!

Non è vero!

In Italia, tutto quello che non funziona, in realtà funziona benissimo, bisogna vedere per chi.

Per chi ci guadagna è ovvio!

Se la Sanità pubblica costa un botto di soldi e non funziona, qualche motivo ci sarà!

Soldi a pioggia per le forniture e a fiumi per le convenzioni coi privati.

Applicate la legge del contrario e capirete molto di come funziona.

Brava la Castelli, chi è capace parli!

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.10.13 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Cara Laura Castelli, altro che "troppo aggressivi", io ritengo che sul tema della Sanità pubblica (in via di smantellamento, checché blateri Letta-nipote) c'è ancora fin troppo fair play!
Tu puoi provare a spiegarlo ai presidenti di Commissione, ma è inutile! Non perché non capiscano, ma perché NON VOGLIONO CAPIRE, non ne hanno alcuna intenzione e alcun interesse, dato che i partiti vengono tenuti per le palle da banche e assicurazioni ed è a loro (non certo a noi cittadini) che essi rispondono. E lo fanno con mirabile efficienza.

In questo momento voi rappresentanti del M5S siete l'UNICA SPERANZA per far valere i DIRITTI DEI CITTADINI nel Palazzo.

Saremo riusciti (tutti assieme) a fare qualcosa di buono per l'Italia solo il giorno in cui la nostra EFFICIENZA nel difendere i nostri DIRITTI (a partire da quello alla DIGNITÀ) sarà almeno pari all'efficienza della Casta partitica nell'assecondare la DISTRUZIONE DEL PAESE ordinata loro dai Padroni (le élite mondialiste).
Con tutto il mio apprezzamento per il lavoro fatto fino ad ora dal M5S devo dire che SIAMO ANCORA LONTANISSIMI da questo obiettivo, sia perché il MoVimento è un soggetto nuovo, sia soprattutto perché DISTRUGGERE, SACCHEGGIARE e DEPREDARE è un mestiere molto più semplice che TUTELARE e COSTRUIRE.
Abbiamo ancora tanta polvere da mangiare, in tutti i sensi.

Grazie Laura per quello che fai là in quel covo di delinquenti di Palazzo che, con le loro azioni, vilipendono da decenni le Istituzioni repubblicane. E grazie a tutti i cittadini che, nel loro piccolo, si sbattono per far girare le informazioni tra le persone, combattendo la propaganda mediatica di Regime.

Alessandro B., Torino Commentatore certificato 17.10.13 17:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Già Monti, il distruttore di economie, parlava che la Sanità non era più sostenibile, il governo Letta segue pari pari la linea demenziale, ignorante e deleteria del governo Monti.
In ogni caso nel bilancio statale le principali voci di spesa sono: pensioni, dipendenti pubblici, interessi sul debito e sanità.
Visto che le entrate le stanno aumentando ma non basta, ora pensano a tagliare la spesa pubblica.
Ovviamente non tagliano sprechi, lussi, province, auto blu, opere inutili come la Tav, personale in sovrannumero, costo del Parlamento e del Quirinale, stipendi dei parlamentari, illegale finanziamento pubblico ai partiti, F35, no non li tagliano.
Così la spesa pubblica rimane elevata, il debito no viene annullato dichiarandolo "immorale" (come In Ecuador, ma non vorranno mica colpire le banche, vero?) le pensioni le ha già colpite la Fornero, ma non le false pensioni d'invalidità, la babypensioni, le pensioni d'oro, le pensioni sociali, no hanno colpito le uniche che non dovevano toccare: le pensioni di chi lavora e versa i contributi.
Ora visto che i dipendenti pubblici, per motivi elettorali, non volgiono diminuirli, anche se sono 1 milione in più, rimane solo la Sanità.
Ma ovviamente non colpiranno gli ospedali che spendono il doppio degli altri, quelli con il doppio del personale, la spesa per i farmaci che è il doppio di quella francese (non vorranno mica colpire le case farmaceutiche, vero') no, colpiranno le prestazioni.
Prendiamo i forconi e facciamo giustizia senza tante parole o spiegazioni.

Alessandro G. Commentatore certificato 17.10.13 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Perché la sanità privata costituirebbe un pericolo per la salute e le tasche dei cittadini?
Già oggi e' molto più conveniente pagare e fare molti esami clinici presso istituti privati e non presso strutture pubbliche.

Giuseppe Leuzzi 17.10.13 17:38| 
 |
Rispondi al commento

se allarghi il bacino di utenti aventi un diritto e vuoi ridurre le spese è evidente che il servizio dovrà essere molto più scadente .... tradotto in italiano se invece di 56 milioni ci sono 70 milioni e altri 10 irregolari ma devi garantire i diritti a tutti e spendere addirittura meno .... ovviamente il servizio non potrà essere che più scadente!

dobbiamo capire cosa vogliamo e poi agire di conseguenza

ridurre le tasse?

ritornare a 56 milioni sbattendo fuori gli stranieri?

ridurre la qualità dei servizi associati al diritto promesso?

non so fate voi!

bruno bassi ex iscritto dissidente 17.10.13 17:36| 
 |
Rispondi al commento

E dai solite frasi che sentiamo da troppi anni frasi giuste ma rimangono aria fritta!!!!

Sciutto roberto 17.10.13 17:35| 
 |
Rispondi al commento

l'avevo già visto su fb sarebbe bene che il video non fosse epurato o avere anche la versione integrale

psichiatria. 1 17.10.13 17:30| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori