Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Una famiglia disperata

  • 66


famiglia_fano.jpg

"Lo sappiamo che andremo incontro ad una denuncia, ma le difficoltà ci hanno costretto a fare quello che abbiamo fatto". Ha gli occhi lucidi di frustrazione e di rabbia Raffaella, 30 anni, mamma di un bambino ipovedente di 5 anni e mezzo. Sabato scorso, insieme al marito Mario, 38enne disoccupato, ha forzato la finestra di un appartamento al primo piano del civico 11 di via XXVI strada a Bellocchi, Fano, e vi si è introdotta, occupandola abusivamente con tutta la sua famiglia. Sapeva che quella casa di proprietà dell’Erap era vuota da anni e loro avevano bisogno di un tetto. "I servizi sociali volevano dividerci - racconta la donna - hanno detto che non potevano fare nulla di più che mandare me e mio figlio in una casa famiglia. Senza tenere conto di quanto il piccolo è attaccato al padre. E così per la disperazione sabato sera abbiamo occupato questo appartamento e ora ci autodenunciamo, perché alla fine noi vogliamo la legalità, sia per noi e sia per le altre famiglie nella nostra situazione. Non è possibile che a Fano ci siano delle case dell’Erap come questa, vuote, quando c’è tanta gente che ha bisogno di un tetto. I vicini hanno capito la nostra disperazione, non siamo soli." Tiziana Petrelli

29 Ott 2013, 12:40 | Scrivi | Commenti (66) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 66


Tags: casa, crisi, diritti, disabili, famiglie, Fano, figli, italiani, reddito, sfratto

Commenti

 

regola n.1 del potere: se una casa è vuota la puoi promettere a tutti, se la concedi a qualcuno no e non è detto che chi l'ha avuta ti voti per riconoscenza.

luca del guercio 03.11.13 11:25| 
 |
Rispondi al commento

restiamo in attesa dell'ennesima telefonata della Cancellieri (la 111ª) per perorare una soluzione per questo VERO caro umanitario....

FLORIANO T. Commentatore certificato 03.11.13 10:13| 
 |
Rispondi al commento

quando bastava solo una telefonata alla Cancelieri....

gianni sanna 03.11.13 10:13| 
 |
Rispondi al commento

In merito all'emergenza abitativa ho segnalato nel mese di luglio un appartamento ATER ormai sfitto ai Grilli Parlanti di Rieti. La casa é sotto l'occhio della politica...ovvero ci andrà sicuramente il raccomandato di turno. Ormai non vivo più là e le grillate le faccio altrove. Spero non sia stata già occupata dalla politica o mantenuta sfitta in attesa che gli amici degli amici ne abbiano bisogno. Occupare un alloggio é evidentemente reato e non va assolutamente incentivato in un paese civile, ma vivere di stenti nemmeno si può permettere. Spero che i Grilli nazionali mi ascoltino e comincino almeno per quell'alloggio a rompere le balle all'Ater di Rieti, perché lo assegni ad una famiglia numerosa, (perché ha tre stanze da letto e supera i 100 mq), e veramente bisognosa di un tetto. Per l'indirizzo ovviamente in privato. Ossequi come sempre.

Paola Angelucci 03.11.13 06:10| 
 |
Rispondi al commento

Ricordo che neglianni 80 si entrava per un posto nel publico solo per raccomandazione e siccome per raccomandazione si diplomavano si laureavano oggi quei raccomandati degli anni 80 sono i rappresentanti dell' italia perche hanno fatto carriera (in italia si fa carriera per meritocrazia) ed adesso sono iprofessori ,consulenti,gli scenziati che oggi risolveranno i nostri problemi, Non mi resta che dire Signore Pieta'

Pierfrancesco messina 01.11.13 13:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'ottica nella quale ragionare è SEMPRE la tutela del più debole.
Bisogna essere contro i furbi che occupano e i disonesti che occupano per non pagare, ma solidali con chi occupa per sopravvivere, soprattutto se chi latita è lo stato.

Gianmaria Cogno 30.10.13 19:19| 
 |
Rispondi al commento

Noooo
dovevate dire "la porta era già aperta e ci siamo momentaneamente accomodati dentro...."
Capisco che è una dimostrazione ma autodenunciarsi non è la mossa migliore, anche perchè se il proprietario chiama i carabinieri potrebbe scattare l'immediata liberazione dell'immobile anche senza preavviso scritto e magari pure denuncia per violazione di domicilio.

Mi sembra evidente che il problema sia la dilagante disoccupazione (e mancanza di reddito di cittadinanza) e non incolperei troppo i servizi sociali che fanno quello che possono davanti all'aumento di persone in difficoltà.

p.s. case vuote ce ne sono tante ovunque, non solo a fano, e il motivo economico è che ad affittare di questi tempi c'è il concreto rischio di non vedere mai i soldi dell'affitto (o perchè uno perde il lavoro oppure perchè siamo in Italia e fa il furbo).

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 30.10.13 15:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

HANNO FATTO BENE ...

fabrizio demofonti 30.10.13 15:23| 
 |
Rispondi al commento

Non ho i vostri problemi , ma posso dire di aver vissuto momenti difficile in famiglia e non posso che dirvi quanto mi dispiace x la vostra situazione . Sappiate che non siete soli , e non sentitevi abusivi perché non e' certo colpa vostra ma semmai di questo stato che abbandona i suoi cittadini in difficoltà ma non abbandona i propri stupendi e le proprie poltrone ! Vi auguro di risolvere un po' questa situazione e nel mentre ci tengo a dirvi che avete tutta la mia comprensione ! Un abbraccio

Stefano Manecchia 30.10.13 11:29| 
 |
Rispondi al commento

Voi abusivi???gli unici abusivi in Italia sono i politici di "professione", i faccendieri,i finanzieri(non le forze dell'ordine) e gli imprenditori dalla truffa facile!!!

massimo CASCINO Commentatore certificato 30.10.13 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Cari miei, ho 25 anni .......... e non sono in condizioni di potervi dare una mano .... studio .....a casa con i miei ........ ma ho le lacrime agli occhi non per il dispiacere, perchè brucia dentro me la rabbia ...... la rabbia di aver capito ....... e la rabbia di vedere gli adulti al governo non capire ....... 25 anni di vita più di me, COME MINIMO, e son stato in grado di educare il mio animo .. soprattutto con i cattivi esempi ....... avete tutto il mio appoggio, per quanto poco possa contare..vi stringo forte, uno per uno, per quanto non sentiate il mio calore ...ma io ci sono ...... L'unica cosa che potrei fare è inviarvi qualche mio vestito, qualche genere alimentare, qualche medicinale....... Posso far questo da qui .....
Per quanto possa esser difficile....quei minuti eterni ...quegli attimi di sconforto così profondi e lenti nello scorrere ..... sappiate che c'è tanta gente che è con voi ...... sappiate che anche se non vedete e sentite solo il vostro respiro, ci siamo tutti noi .........
Sono sicuro che sempre più gente farà sentir la propria voce ...........
NON SIETE SOLI ....... RESISTETE, NON SIETE SOLI ..............
Francesco Mastronardi, 25 anni, Matera.
Vi voglio bene.

francesco mastronardi, bologna Commentatore certificato 30.10.13 11:13| 
 |
Rispondi al commento

E pensare che con tutti i soldi spesi per gli aerei da guerra si possono costruire tanti edifici in tutta Italia per non lasciare in strada la gente che non ha la possibilità economica per avere una casa, e allo stesso tempo avrebbero dato una spinta economica alle imprese edili.

GOVERNO LADRO

Paolo M5S, Palermo Commentatore certificato 30.10.13 10:50| 
 |
Rispondi al commento

BRAVI AVETE TUTTA LA NOSTRA SOLIDARIETA' E SPERO CHE I NOSTRI RAGAZZI A ROMA FACCIANO PRESTO QUALCOSA PER PORRE RIMEDIO A QUELLA CHE ORMAI E' DIVENTATA UNA DELLE EMERGENZE IMPROROGABILI DEL NOSTRO PAESE, DOVE DECINE DI MIGLIAIA DI PERSONE SONO RIMASTE SENZA TETTO...QUANDO SONO MILIONI LE CASE VUOTE ED INUTILIZZATE... VERGOGNA...!!!!

Giovanni D., Bari Commentatore certificato 30.10.13 09:16| 
 |
Rispondi al commento

Chiediamo ai ns Parlamentari di presentare un DL nel quale si obbliga le amministrazioni locali ha inviare alle Prefetture tutti i dati riferibili all'emergenza abitativa, ivi compreso la consistenza del Patrimonio immobiliare, nella disponibilità degli stessi e degli enti preposti.
Passando la gestione alla Protezione Civile al fine di "individuare" tutte le soluzioni necessarie per la sistemazione degli aventi diritto..
Non c'è altro da fare...così facendo si aggira qualsiasi blocco imposto da patti di stabilità e delle procedure ordinarie previste dalle leggi.
forza ragazzi..le Prefetture ci sono apposta per questo..!!

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 30.10.13 08:25| 
 |
Rispondi al commento

Una classe politica dedita al salvataggio di un condannato mentre burocrati e boiardi si spolpano il nostro patrimonio. Nel frattempo la gente ha bisogno di risposte vitali per la sopravvivenza. Occorre dare sollevo alle esigenze di questa e delle altre famiglie bisognose. Non possiamo essere distratti dai falsi problemi e dalle droghe leggere che ci somministra la TV. O noi italiani decidiamo di cambiare il sistema o verremo lentamente divorati. Per il momento non possiamo che sostenere le istanze dei più deboli contro una casta di malfattori.

PIER LUIGI CORRADI, GENOVA Commentatore certificato 30.10.13 06:29| 
 |
Rispondi al commento

Il servizio sociale drena ogni anno oltre 2 miliardi di euro di denaro pubblico l'anno che destina alle famiglia in difficoltà, non per aiutarle ma per toglierli i figli e metterli in comunità o in affido eterofmigliare: cosi sono molto più redditizi! Basta pensare che un bambino in comunità costa allo stato centinaia di euro al giorno e nessuno ad oggi sa esattemente quanti ce ne siano in questa condizione, perché chi dovrebbe controllare non lo fa ma soprattutto perché noi per anni ci siamo voltati dall'altra parte pensando che tanto sono cose che succedono agli altri. Oggi che le famiglie in difficiltà sono quelle che si separano o quelle che hanno perso il lavoro, finalmente abbiamo smesso di voltarci dall'altra parte. Sindaco di Fano, assessore alle politiche sociali, presidente della provincia e presidente della regione, va tutto bene?!? Come mai la legge 328/2000 sulla carta dei servizi sociali non l'avete ancora adottata? Signori di Fano non siete voi i delinquenti ma quelli che vi vogliono rapire i figli.

gabriele bartolucci, riccione Commentatore certificato 30.10.13 01:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buonasera popolo del blog!


Non so se vi ricordate l'ultima, ed ennesima manifestazione che c'è stata a Roma

Per rinfrescarvi la memoria Occupy Porta Pia

Due giorni delle manifestazioni indette per il 18 e 19 ottobre a Roma da movimenti per la casa, cassintegrati, precari, studenti, immigrati


http://www.internazionale.it/news/italia/2013/10/21/occupy-porta-pia-il-giorno-dopo/


Bene ora vi racconto cosa è stato veramente occupato!!!!!!

La sede centrale (abbandonata da due anni)
INPDAP - Direzione Generale - Via di
Santa Croce in Gerusalemme 55, 00185
Roma

http://www.degradoesquilino.com/2013/01/il-palazzone-dellinpdap-a-via-di-santa-croce-in-gerusalemme-un-video.html

Qui c'è il link del video.

Ora tutta la mia solidarietà a queste persone che comunque hanno veramente bisogno. ma in questo caso dovrebbero essere le istituzioni ad aiutarli.

C'è bisogno di legalità per queste cose ,ma qui stiamo in una situazione gravissima !!!!!!!!!

mentre il ministro Sacconi, correggetemi se sbaglio ,
vuole vendere il patrimonio Italiano ... se continua cosi non ci sarà più nulla da vendere
perché sarà tutto occupato da persone senza tetto e immigrati qui siamo alla follia

Roma è seriamente allo sbando !!!!!!Occupato anche il palazzo delle poste!!Delle poste vi rendete conto!!!!!!!!!!!

Questo in TV non lo fanno vedere non fanno vedere nulla solo la faccia di Berlusconi che piange!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

IO non mollo !!!!!!!
Non molliamo!!!!!

Monica L., RM Commentatore certificato 29.10.13 19:38| 
 |
Rispondi al commento

Un grande abbraccio, il mio cuore è con voi!!

libera p. Commentatore certificato 29.10.13 19:37| 
 |
Rispondi al commento

come a Genova le migliaia di alloggi ARTE sfitti (più di 6000) e gli sfratti esecutivi immediati verso quegli inquilini che in situazioni di disagio palese risultano morosi di 10 €. Sbattuti in mezzo ad una strada con parenti invelidi e figli piccoli. Per contro mafiosi morosi da anni per oltre 50000 € non vengono minimamente toccati ! A quando una bella indagine della magistratura ? O a genova da quel lato non ci vuole sentire ?

marioz o., genova Commentatore certificato 29.10.13 19:15| 
 |
Rispondi al commento

AVETE FATTO BENISSIMO!!!!!!
SONO TUTTI MANGIA PANE A TRADIMENTO. VERGOGNA!!!

luigi a., tortona Commentatore certificato 29.10.13 18:44| 
 |
Rispondi al commento

Le tante famiglie in tali condizioni e forse peggio in giro per l'italia sono tantissime!
Occupare un alloggio comunale vuoto è un diritto
per queste persone e se non ci fossero alloggi
vuoti, bisogna occupare le case dei sindaci ed
assessori e mandare loro a vivere per strada!
La mentalità corrotta della maggior parte di chi amministra in generale la cosa pubblica in italia
è quella di rubare lo stipendio, sistemare i loro
parenti e raccomandati anche inventandosi nuove
categorie di occupati ed aumentare i propri vili
privilegi!
L'altro misero caso segnalato del Sig. PINO di BARI, un senza casa e lavoro costretto a vivere in una tenda sulla spiaggia della città il cui
sindaco è Emiliano (PD-L) e il presidente della
regione è nientemeno che Vendola (SEL). Cioè gente
di partiti che dovrebbero essere i difensori dei
diritti della povera gente ma che all'atto pratico
si rivelano delle misere persone che se ne fregano
di tutto e di tutti i poveri cittadini avendo in
mente la carriera politica e il servilismo ai capi
bastone delle lobbies mafiose e massoniche a cui
tanti sono affiliati e protetti!
Dove sono in questi casi le false protettrici dei
deboli ed emarginati BOLDRINI e KYENGE??
Sono casi che NON danno tanta PUBBLICITA' e NON si
possono tanto mettere in MOSTRA anche con qualche
lacrimuccia sforzata!
Sono persone FURBE al servizio delle caste che le
ha sistemate in posti di prestigio defraudati a
chi ne aveva più diritto di loro e fare quello che
i loro padroni comandano di fare!
Il M5* sta ancora aspettando la solidarietà della
Baldracchina alla ONOREVOLE grillina Maria Edera
Spadoni aggredita dal PD Lattuga, un vile ed
arrogante non nuovo a simili attacchi alle donne che forse meriterebbe una sonora lezioncina di
educazione civile!
Che dice Boldrini??E' così?
Chi sta soffrendo ed è alla disperazione, non
solo quelli che vengono dall'africa ma anche agli italiani, hanno diritto a tutto l'aiuto morale e
materiale necessario da parte delle istituzioni!

peppino . Commentatore certificato 29.10.13 18:29| 
 |
Rispondi al commento

dopo questa triste storia mi sento solo di MALEDIRE, con tutte le mie forze la classe politica che ha governato l'Italia fino ad adesso.

cittadino onesto (cittadinonesto) Commentatore certificato 29.10.13 18:24| 
 |
Rispondi al commento

Reato é occupare un governo abusivamente. Reato é occupare le istituzioni senza possedere competenze e conoscenze necessarie. Reato é depredare i risparmi dei cittadini, affamare le famiglie e distruggere le aziende. Reato e incassarenuno stipendio da parlamentare pur avendo sulle spalle condanne e procedure penali. Reato é continuare a rubare aggirando un referendum popolare attraverso nuove leggi e decreti.

Non è reato riprendersi dei diritti garantiti costituzionalmente... e la casa... ricordiamocelo bene... fa parte di questi sacrosanti diritti.

Dove sguazza il Porcellum? Nel LETTAmaio.

giovanni savaresi 29.10.13 17:56| 
 |
Rispondi al commento

e c'è chi pensa al problema sovraffollamento carceri..poi ci sono famiglie..abbandonate..a se stesse...purtroppo non se ne esce...migliaia di sfratti esecutivi pendenti in tutto il paese..
e vergognoso..se le case non ci sono...si attivi tramite le Prefetture la Protezione Civile..i COmuni individuano delle aree per istallare e attrezzare case prefabbricate..oppure requisire caserme,edifici pubblici,inutilizzati..facendo gestire il tutto Prefetti e Commissari della Protezione Civile..
Anzi i ns Parlamentari devono presentare un D.L che permetta alla Prefettura e alla Protezione Civile di sostituirsi ai Comuni...!altrimenti non se ne esce..

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 29.10.13 17:40| 
 |
Rispondi al commento

Oh ma che palle con questi disperati. Chiudete gli ospedali agli over 60


grandissimi, bravi,avete fatto la cosa più giusta,se aspettavate letta e questi porci eravate fritti!!!!auguri per la vostra nuova casa che è vostra di diritto!!!

Edy R., Pescara Commentatore certificato 29.10.13 17:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ha fatto benissimo,
io ho un bam,bino di 6 anni e un annesso rustico donato da uno zio dove PAGO regolarmente le tasse e IMU. Ho chiesto il cambio d'uso al comune visto che non potevo comprare casa e dell'immobile non sapevo che farmene e mi hanno detto che non posso pare NULLA. PAGARE E TACERE... e secondo loro con un immobile inutilizzato dovrei dormire in strada? l'ho trasformato e ora ci abito... e se vengono a trovarmi gli offro pure il caffè.... che schifo di paese....

Andrea 29.10.13 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me il responsabile è il sindaco di quella città. Signor sindaco cosa risponde? Viva M5S.

luigi rossi 29.10.13 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna ringraziare chi vota quelli che rendono possibile questo scempio, e non solo questo, ricordo a tutti che ci sono i miliardi per comprare aerei perfettamente inutili, ma si puo' far morire tranquillamente una ragazza di parto perche' ad uno stupido elicottero non si puo' comprare un pezzo di ricambio PER MANCANZA DI FONDI.
Complimenti.

Ricc-ardo R., Roma Commentatore certificato 29.10.13 16:45| 
 |
Rispondi al commento

Sono con voi e contro qualsiasi istituzione che provi a dire che siete fuori legge. Il movimento si faccia carico di tutte queste vite maltrattate dallo stato italiano, sanno solo tassare tassare tassare.

Franco Madotto 29.10.13 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Gentile Tiziana Petrelli, la foto pubblicata prima dell'avvio del video testimonianza allegato, non si riferisce alla coppia del video.

Voleva testimoniare la reale difficoltà di una famiglia italiana di 6 persone o scatenare una discussione su immigrati zingari ed italiani?
Perchè l'articolo che lei ha scritto si riferisce ad una copia di zingari o rom o sinti o come le pare.

L'ordine dei vocaboli è voluto testimonia anche l'ordine antropologico di importanza e priorita' del governo.
La massima di Brecht, pubblicata anche nell'articolo del pres. dell'Adusbef, per quanto profonda non tiene conto di un aspetto, ovvero che anche nell'ordine inverso non ci sarebbe nessuno a protestare per noi Italiani.

Non so quanto poveri dobbiamo diventare prima di scendere in piazza in massa - titolari di imprese, dipendenti az. priv.private, disoccupati, precari ad urlare il nostro no a questa Europa e a questo governo di marionette.

Ho volutamente escluso i diependenti pubblici, ma credo che loro scenderanno solo quando arriverà la TROIKA a tagliare una volta per tutte le spese inutili ma anche quelle utili, a quel punto ci saranno solo loro da soli.

Enrica P. Commentatore certificato 29.10.13 16:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

solidarietà a questa famiglia!!quando avremo un governo a 5 stelle,queste cose non succederanno più!!!!!!!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato 29.10.13 15:36| 
 |
Rispondi al commento

"La necessità non ha legge" Tommaso d'Aquino.
Puntualizzo solo un dato, quanto avrebbe speso il comune per assistere la madre ed il figlio in una comunità? Minimo 900 euro, ergo con questa cifra si può e si DEVE lasciare unita una famiglia in un appartamento vuoto da anni che va in deperimento.
L'assistenza sociale, purtroppo di castronerie simili ne fa molte.....

Rino B., Reggio Emilia Commentatore certificato 29.10.13 15:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non mi piace l'illegalità: ma in questo caso di quale legalità di parla? Non avere alternative, vedere sprecate le risorse di cui hai bisogno è o no un motivo sufficiente per usufruirne? Le occupazioni sono il limite di una legalità di facciata ma la burocrazia che non assegna questi alloggi a tutte le persone oneste che ne hanno fatto richiesta dov'è? che responsabilità ha?
Natura aborrit vacuum! E provvede la disperazione. Nel momento in cui verrà assegnato regolamente il locale però va premiato chi ha aspettato e seguito le liste, priorità etc. Prima invece la risorsa è sprecata e la questione è spinosa, ma è evidente che una risorsa inutilizzata è da folli e bisogna combattere lo spreco e se non si riesce in un modo l'occupazione è l'effetto normale...

Vittorio Pellegrineschi (v.pellegrineschi), v.pellegrineschi@lacab.it Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 29.10.13 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Si continua a parlare di renzi di Berlusconi e dei problemi reali non ne parla nessuno.

rubino antonio 29.10.13 15:05| 
 |
Rispondi al commento

FIRMA LA PETIZIONE PER ABOLIRE LE DISPARITA' DI TRATTAMENTO ECONOMICO NELLA P.A.

NON E' PIU' ACCETTABILE CHE UN DIPENDENTE DEL QUIRINALE, DELLA CAMERA O DEL SENATO GUADAGNI SEI VOLTE DI PIU' DI UN IMPIEGATO DEL CATASTO CON PARI REQUISITI.

E' INACCETTABILE PER GLI STESSI DIPENDENTI PUBBLICI. E' INACCETTABILE PER I CITTADINI CHE LI PAGANO A FRONTE DI TASSE SEMPRE IN AUMENTO.
RIDUCIAMO GLI SPRECHI.

MIGLIORIAMO L'EFFICIENZA E L'EFFICACIA DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE.

FIRMA ANCHE TU LA PETIZIONE PER UN'ITALIA PIU' GIUSTA, EQUA E SOLIDALE E PER UNO STATO AL SERVIZIO DEI CITTADINI.

www.firmiamo.it/

Free Skipper, Roma Commentatore certificato 29.10.13 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Basta case a Rom e immigrati, le case vanno date a chi ha versato i contributi per anni, io come cittadino italiano non voglio farmi carico di un miliardo di africani o portare avanti la cultura dei Rom. Gli immigrati che lavorano onestamente siano ben voluti e a tutti gli altri che se ne tornino gentilmente da dove son venuti e case agli italiani.

Marco Zorzi Padova (marcozorzi84) Commentatore certificato 29.10.13 15:00| 
 |
Rispondi al commento

Salve anch'io ho fatto la stessa cosa sono di caserta avevo bisogno sono disoccupato con moglie e 2 figli da portare avanti mobilitatevi tutti "occupazione" da premettere solo abitazioni che sono vuote e da anni senza inquilini NO all'occupazione a discapito di persone che sono assegnatari oppure anziani.
saluti

roberto scilla 29.10.13 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Solidarieta' alla famiglia, lo stato ci ha abbandonati, ha abbandonato tutti gli ITALIANI che sono in difficolta', tutti, ha girato le spalle a tutti, agli altri invece li riceve e gli assicura il minimo indispensabile, casa, sanita', da mangiare, agevolazioni.
Questo e' il nostro stato, non vogliono inserire il reddito di cittadinanza, come nel resto del mondo.
Noi non siamo il 3° mondo, siamo oltre.
SVEGLLIAMOCI, domani saremmo in tanti nella loro stessa situazione.
M5S Sempre

maurizio d., latina Commentatore certificato 29.10.13 14:46| 
 |
Rispondi al commento

Io non ho avuto il coraggio di farlo,sono stata ospitata e non è un bel vivere.Per me avete fatto bene! Anche a Bologna ( ACER ) ci sono decine forse centinaia di appartamenti vuoti!!!

ISABELLA DONATI 29.10.13 14:40| 
 |
Rispondi al commento

E ci sono comuni che assegnano le case agli zingari. Che popolo di idioti gli italiani.

Claudia Catania 29.10.13 14:36| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
CONCORDO,HA FATTO BENISSIMO
ALVISE

alvise fossa 29.10.13 14:15| 
 |
Rispondi al commento

chiedete consiglio al ministro dell'integrazione.... è una vergogna che in Italia sia diventato reato stare male.... per gli Italiani

luca cordioli 29.10.13 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Negli anni 70 era la prassi.. la mia famigli ha fatto lo stesso, occupando insieme ad altre un complesso di 200 appartamenti di lusso che erano sorti su terreno comunale e dove dovevano essere costruite case popolari… ci siamo rimasti 20 anni…. a casi estremi, estremi rimedi….

Cristiano Gardoni 29.10.13 14:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tanta solidarietà anche da parte mia!
Qualcuno può suggerirmi come rientrare nella mia casa affittata per problemi di spazio e per cui non vengo con molta insolenza rimborsato!

Tioli Stefano 29.10.13 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Tanta solodarieta per questa famiglia, avete fatto bene anzi, dovevate farlo prima!!

Massimo 29.10.13 13:57| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo dobbiamo fare da soli. Questo è il messaggio che i ladroni di palazzo ci hanno sempre dato. Non dobbiamo pensare come comunità anche perche li prenderemmo tutti a calci nel culo.

angelo c., roma Commentatore certificato 29.10.13 13:35| 
 |
Rispondi al commento

Nella periferia di Pozzuoli queste cose accadono da anni... chi non ha fame, non ha diritto a mangiare!

Gerardo Giordano Commentatore certificato 29.10.13 13:31| 
 |
Rispondi al commento

ragazziiiiiiiiiiiiii
ma che cazzo state facendo????????
che in italia si sta male lo abbiamo capito gia da un pezzo. ogni tanto ricordarlo non fa male ma da questo a metterci a fare concorrenza alla d' urso ne passa.
soluzioni ecco di cosa vogliamo discutere.
dai oggi avete esagerato , capita, 10 flessioni ed un pater noster :-)

massimo x 29.10.13 13:20| 
 |
Rispondi al commento

Ma chi è l'Erap? L'Erap siamo noi!!! Siamo noi cittadini che siamo stati dissanguati per anni dai Dracula al potere. Avete fatto bene e spero che altri cittadini nelle vostre stesse condizioni seguano il vostro buon esempio. Cosa ne sanno il milione e passa di parassiti che vivono di politica dei problemi della povera gente ? Forza siamo quasi 60 milioni di cittadini contro una minoranza parassitaria. Facciamogli il culo una volta per tutte!

Giuseppe Maldera 29.10.13 13:20| 
 |
Rispondi al commento

Ha fatto benissimo, ci sono situazioni che prescindono dalla legalita' formale. Ora bisogna che qualcuno dei nostri sul posto si mobiliti per far rimanere quella famiglia nell'appartamento, anche con assistenza legale.

Adolfo Treggiari 29.10.13 12:54| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori