Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Il patto di stabilità e la fine dei servizi pubblici essenziali

  • 44


patto_stabilita_comuni.jpg

"I Comuni sono vicino alla paralisi: se continua così tra qualche anno i servizi che da sempre sono offerti ai cittadini saranno esternalizzati a qualche cooperativa o azienda esterna e la loro qualità precipiterà. Lo scellerato PATTO DI STABILITA’ obbliga i Comuni a fare saldi positivi di bilancio per tamponare il deficit nazionale. Quindi non possono spendere soldi per i servizi: la negazione e lo scardinamento delle autonomie locali! I Comuni che offrono ai loro cittadini molti servizi (come Bologna e Milano), fanno risparmiare soldi allo Stato, ma queste spese sono sottoposte al patto di stabilità e ai vincoli di assunzione. Un paio di anni fa si è inserita una scappatoia all’Italiana: se i servizi socio-assistenziali sono svolti da una certa forma giuridica (Istituzione, Azienda Speciale o ASP) sono esclusi dal patto e dai vincoli. Che senso ha? Se un servizio è essenziale deve essere estratto dallo scellerato patto di stabilità e dai vincoli di assunzione. A ottobre intanto veniva presentata dal governo la nuova legge di stabilità che dice l’esatto opposto: anche aziende speciali, istituzioni e ASP sono soggette al patto di stabilità. Schizofrenia pura! Ora i comuni come Bologna dovranno esternalizzare i servizi il più rapidamente possibile. La legge di stabilità deve essere emendata per individuare i servizi essenziali e quindi estrarli dal patto di stabilità e dai vincoli di assunzione! Ho presentato la delibera in Consiglio Comunale a Bologna ed è passata all’unanimità, ma purtroppo a Roma dentro ai partiti, c’è chi tutela altri interessi e punta ad obbligare i Comuni a mettere i servizi sul mercato. La partita è aperta, la posta in gioco è il futuro dei servizi locali e di migliaia di lavoratori." Marco Piazza, portavoce dei Cittadini in Consiglio Comunale a Bologna

Tutte le informazioni su OLTRE V3day. Clicca il banner:
Vday3_oltre

Iscriviti all'evento Facebook e invita i tuoi amici!
Invia i tuoi video su youtube con il tag #OLTREv3day sul tema "Andiamo Oltre!". I migliori saranno pubblicati sul blog.
Partecipa su Twitter con #oltrev3day

13 Nov 2013, 11:48 | Scrivi | Commenti (44) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 44


Tags: autonomie locali, Bologna, comuni, M5S Bologna, Marco Piazza, patto di stabilità, scuola, servizi essenziali, vincoli di assunzione

Commenti

 

io conosco la situazione di napoli e l'azienda di mobilità napoletana. Le corse sono diminuite, le richieste dei cittadini delle varie circoscrizioni sono bellamente ignorate, gli amministrativi stanno comodamente seduti sulle loro poltrone -la dott.ssa Teti a me che k mi lamentavo di una linea ha risposto testualmente che:"ha pochi utenti" e che infodrin (un modo, attraverso il cellurare, per sapere l'orario di arrivo di un bus) funziona perfettamente e non è vero-, i sindacati non fanno il loro dovere, il rappresentante del comune prende circa 25000 €/anno, i portoghesi impazzano ecc ecc. O si cambia registro o si privatizza con paletti contrattuali rigidissimi. Chi lo deve fare? Peluso? che l'unico M5S che è stato eletto a napoli (alla 5^ circoscrizione)?

domenico santacroce, napoli Commentatore certificato 26.11.13 16:29| 
 |
Rispondi al commento

(null)

Dani 17.11.13 12:22| 
 |
Rispondi al commento

368 tutti i primati del sud italia, ovviamente prima dell'unità d'Italia
http://quaeram.blogspot.it/2013/07/tutti-i-primati-del-sud-italia.html

369 La vera differenza tra Italia e Stati Uniti
http://www.quaeram.blogspot.it/2013/08/la-vera-differenza-tra-italia-e-stati.html

370 Lettera a Papa Francesco
http://quaeram.blogspot.it/2013/08/lettera-papa-francesco.html

371 La bambola gonfiabile più cara del mondo
http://quaeram.blogspot.it/2013/08/la-bambola-gonfiabile-piu-cara-del-mondo.html

372 Una strada intitolata a SILVIO BERLUSCONI
http://quaeram.blogspot.it/2013/09/una-strada-intitolata-silvio-berlusconi.html

373 La mappa del boss di tua "competenza"
http://quaeram.blogspot.it/2013/11/la-mappa-del-boss-di-tua-competenza.html

374 85 anni ma non li dimostra - Luciano De Crescenzo
http://quaeram.blogspot.it/2013/11/85-anni-ma-non-li-dimostra-luciano-de.html

375 Urlare al proprio figlio è sconsigliatissimo
http://quaeram.blogspot.it/2013/11/urlare-al-proprio-figlio-e.html

376 Il quadro più costoso del mondo
http://quaeram.blogspot.it/2013/11/il-quadro-piu-costoso-del-mondo.html

377 I diamanti più preziosi del mondo
http://quaeram.blogspot.it/2013/11/i-diamanti-piu-preziosi-del-mondo.html

lina 16.11.13 22:10| 
 |
Rispondi al commento

Gli articoli più letti di QUAERAM


007 I nomi segreti di almeno 42 massoni italiani famosi
www.quaeram.blogspot.com/2011/12/i-nomi-segreti-di-almeno-42-massoni.html
170 Tutte le stelle che si vedono a occhio nudo
www.quaeram.blogspot.com/2012/02/tutte-le-stelle-che-si-vedono-occhio.html
309 La teoria delle tasse al 7%
http://quaeram.blogspot.it/2012/09/la-teoria-delle-tasse-al-7.html
060 Il debito pubblico italiano in tempo reale
www.quaeram.blogspot.com/2012/01/il-debito-pubblico-italiano-in-tempo.html
087 Storica sentenza contro EQUITALIA
www.quaeram.blogspot.com/2012/01/storica-sentenza-contro-equitalia.html
162 Come realizzare una piccola bomba atomica in casa
www.quaeram.blogspot.com/2012/02/come-realizzare-una-piccola-bomba.html
088 Attenzione a questi " 2 euro " , una moneta vera ma falsa
www.quaeram.blogspot.com/2012/01/attenzione-questi-2-euro-una-moneta.html
114 Il segreto della piramide di Cheope
www.quaeram.blogspot.com/2012/02/il-segreto-della-piramide-di-cheope.html
312 Dove vengono stampati gli euro falsi
http://quaeram.blogspot.it/2012/10/dove-vengono-stampati-gli-euro-falsi.html

lina 16.11.13 18:35| 
 |
Rispondi al commento

I Comuni sono senza soldi perché hanno decine di migliaia se non centinaia di dipendenti IMBOSCATI O TACCOMANDATI!!!!!! SONO SENZA SOLDI PERCHÉ GESTISCONO RISORSE NON LORO DI CUI NESSUN PUÒ CONTROLLARE REALMENTE LA DESTINAZIONE!!!!! SONO SENZA SOLDI PERCHÉ GRAZIE ALLA FOLLIA DELLA LEGGE BASSANINI I DIRIGENTI COMUNALI HANNO STIPENDI DA NABABBI!!!! ETC.....

Luigi P. Commentatore certificato 14.11.13 20:14| 
 |
Rispondi al commento

Ore 19 e trentasei: In questo momento LETTA sta dicendo in televisione che"L'ITALIA Cé LA FATTA DA SOLA".Non é mio costume dire parole "grosse"ma questa volta dico con grande convinzione:VAFFANCULO.E se permettete dico questo in nome dei quei cinque milioni di poveri,disoccupati,esodati,imprenditori con l'acqua alla gola,etc.Se esiste un grande cieco e sordo in ITALIA questo é il presidente LETTA.

salvo ciciulla, Neuchâtel(svizzera) Commentatore certificato 14.11.13 19:46| 
 |
Rispondi al commento

Si quello che dici dei soldi dei comuni è vero .... Però non bisogna dimenticare che negli ultimi 30 anni i comuni hanno gestito un sacco di soldi in modo sbagliato.... E chissà quanti invece di andare per i cittadini sono andati nelle tasche di qualcuno

Giorgio Mantovan 14.11.13 15:48| 
 |
Rispondi al commento

il patto è che le tasse le paghiamo al governo e lì restano per sperperi,furti,privilegi.....ed i servizi istituzionali o/ed essenziali li dobbiamo pagare al comune.non ha senso pagare le tasse in quanto non c'è ritorno alcuno.questa è la stabilità per il governo ed il disastro dei cittadini.un rimedio c'è,basta aggiungere al 'patto di stabilità' la parola 'per roma '.risolto.

mario di genova, orbetello Commentatore certificato 14.11.13 07:35| 
 |
Rispondi al commento

Niente di nuovo, è il solito sistema per accorciare le tasche dei cittadini e riempire le tasche dei soliti che lavorano moltissimo per pagare gli interessi del debito pubblico. La misura è davvero colma.

Emilio Risari, Tricerro Commentatore certificato 14.11.13 04:32| 
 |
Rispondi al commento

Letta se rimanevi a Malta sarebbe stato meglio..almeno nn avresti fatto altri danni al paese! -.-
ma come puoi continuare a prendere x i fondelli gli Italiani dicendo ke và tutto bene (l'importante è la stabilità) e la ripresa ci sarà..nn si sà bene quando, rimandandola d anno in anno! O.o
È come mettere il proverbiale zuccherino davanti al cavallo (ke gli penzola dalla testa) x farlo andare avanti..ma ricordati ke il CAVALLO scalcia e quando si accorgerà ke nn potrà mai raggiungere lo zukkerino (la ripresa) vedrai ke bel CALCIONE ke t bekki! ^_^
ps.voglio proprio vedere come spiegherete tu e Saccomanni cosa prevede il Fiscal Compact agli ignari cittadini..ah già nel 2015 te ne sarai già andato (speriamo!) ^.^

o.t: ma ieri era intasato il blog o sotto attacco hacker..nn sn riuscito a spedire 1 mess x l'intera giornata! -.-

Manuele V., Marche Commentatore certificato 13.11.13 22:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Voglio comunicare con il movimento 5stelle di Quinto di Treviso mi propongo come Sindaco

Fabio Franchetto 13.11.13 21:26| 
 |
Rispondi al commento

Sicuramente il patto di stabilita` interno cosi` com'e` NON FUNZIONA. Piazza ha completamente ragione.

Il problema e` complicato, perche` qualsiasi meccanismo si voglia adottare deve comprendere i comuni niente affatto virtuosi. La virtuosita` ha tutto a che fare con la qualita` storica delle gestioni, che per molti comuni (Napoli e` forse l'esempio piu` notevole) e` pessima. Insomma ci serve un sistema che funzioni in modo almeno passabile anche quando gli amministratori eletti sono pessimi.

Qui mi permetto di indicare solo uno degli aspetti, che credo essenziali, per poter disegnare un buon sistema pubblico: dovremmo RICONSIDERARE I MECCANISMI E I LIMITI per EMETTERE NUOVO DEBITO da un punto di vista democratico.
Consideriamo l'usuale catena di eventi: 1) i politici locali in campagna elettorale si dedicano al loro look e a fare affermazioni di ideali indimostrabili, quasi mai rivelano le loro intenzioni riguardo al debito della amministrazione che vorrebbero guidare; 2) gli elettori eleggono su questa base un sindaco; 3) il sindaco quasi invariabilmente emette una quantita` di nuovo debito per finanziare misure spesso non condivise dalla popolazione anche tra i suoi elettori; 4) i soldi vengono spesi, i progetti vengono realizzati parzialmente e la loro efficacia non e` usualmente monitorata se lo e` non se ne sa nulla; 5) i cittadini pagano il debito pubblico locale e gli esosi interessi che sono ben piu` alti di quelli che paga il Tesoro sul debito nazionale.

Questo e` cio` che abbiamo visto anno dopo anno nella maggior parte dei comuni. La formazione di nuovo debito (locale o centrale non importa) senza controllo diretto dei cittadini e` il principale meccanismo LEGALE di corruzione del paese.

L'uso di MECCANISMI DEMOCRATICI DI CONTROLLO DEL NUOVO DEBITO puo` essere la soluzione, almeno per risolvere il problema del debito locale (cioe` il patto di stabilita` fiscale interno).

Fa Rossi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 13.11.13 21:07| 
 |
Rispondi al commento

non hanno i coglioni , quattro legnate sulla schiena . sono dei volta gabbana .
sono merda ,che non vale .
tiriamo fuori i muscoli .
noi non sia la Grecia .
forza ragazzi

raffaello visintin, udine Commentatore certificato 13.11.13 20:47| 
 |
Rispondi al commento

in Grecia fanno le prove ,poi se va ,lo portano da
noi in Italia.

raffaello visintin, udine Commentatore certificato 13.11.13 20:34| 
 |
Rispondi al commento

In ogni caso quella è una guerra che non ha nulla a che fare con lo spirito
umanitario,pertanto contraria alla Costituzione, i nostri sono lì solo per
difendere gli interessi degli USA, purtroppo qualcuno ci rimette. DEVONO
RITORNARE. CHIUSO.

claudio 13.11.13 19:16| 
 |
Rispondi al commento

Ai denigratori della potavoce Corda vorrei solo ricordare che forse e' stata l'unica che nel rendere onore ai caduti ha voluto ricordare il contesto in cui e' maturata la tragedia.
Basta con i falsi moralismi cui siamo abituati,basta con polemiche strumentali solo perche' provengono dal movimento che presto diventera' forza di governo.Onore ai caduti e alle
famiglie ma anche rispetto per una giovane parlamentare.

ugo 13.11.13 19:09| 
 |
Rispondi al commento

Non siamo lontani dalla Grecia, dove la gente non può più curarsi e dal Portogallo dove ( l'ha confermato anche la Presidente della Camera) una donna, per partorire, deve pagare MILLE euro! I prossimi saremo noi?

Maria L., Venezia Commentatore certificato 13.11.13 19:00| 
 |
Rispondi al commento

il continuo calo dei trasferimenti dallo stato (circa 20 milioni in meno ogni anno per Bologna) determina l'obbligo a tagliare tutti i servizi tagliabili indipendentemente dal patto di stabilità (votato da PD+-L con Monti, il cui difetto principale è impedire l'indebitamento pure a chi ha i conti in regola).
Si tratta di una strategia che ha il doppio fine di recuperare risorse per sperperi nazionali e nello stesso tempo di ridurre i poteri politici locali andando verso quel centralismo che ha il suo apice nell'europeismo:

votato piddì?

CHI È CAUSA DEL SUO MAL PIANGA SE STESSO!!

(p.s. e adesso che dicono i dipendenti pubblici di Bologna? sempre piddini e contenti? fessi!)

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 13.11.13 14:25| 
 |
Rispondi al commento

Quella sottospecie di essere umano che ha detto di voler e che fosse ricordato in pubbica piazza in Italia l assasino di nassiria o é demente o è demente. Brutta zozza schifosa che ti scoppiasse subito il cuore.

alessandro giglio, magenta Commentatore certificato 13.11.13 14:11| 
 |
Rispondi al commento

Certi argomenti irritano!

E' iniziata la guerra tra poveri.

Sono stufo di vivere in un paese di prenditori alla Letta!

Di comunisti che stanno in cassaintegrazione perché dipendenti di partito.

Di sindacalisti che sanno più di politica che di funzionamento delle imprese, alla Epifani o alla Bertinitti.

Di ignoranti alla Gasparri o di arroganti alla La Russa.

Le istituzioni devono essere ridotte ai minimi termini, tutte senza eccezioni.

Non abbiamo bisogno di tutto questo costosissimo apparato.

La santanchè la vedrei bene a zappare i campi insieme a tutti i letta passando per fassino e fassina, senza scordarci i vari bondi cicchitto bindi.

mi viene il vomito solo a scrivere i loro nomi!

Tutta gente inutile!
Tutti prenditori!

Paolo . Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.11.13 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Da Virgilio...
"Arrestata a Roma una rom bulgara che avrebbe cercato di rapire un bambino di otto mesi, strappandolo in pieno giorno alla madre che lo stava cambiando su una panchina nella stazione della metropolitana di Ponte Mammolo, nella periferia della Capitale.
L'accusa nei confronti della donna 25enne è di tentato sequestro di persona. Secondo quanto riporta il quotidiano Il Messaggero, la madre del piccolo, in attesa dell'arrivo della metropolitana, stava cambiando il figlio su una panchina della sala d'attesa della stazione: qui la nomade si sarebbe avvicinata e avrebbe trascinato via il bambino, correndo verso l'uscita.
Richiamati dalle grida della madre, alcuni ragazzi si hanno inseguito la rom e l'hanno bloccata. Gli addetti alla sicurezza della metropolitana hanno quindi chiamato i carabinieri e prestato i primi soccorsi alla mamma del bambino sotto shock, tanto da avere bisogno dell'assistenza del 118."

Ma noi simo italiani, italiani brava gente, italiani morti di fame che però hanno Ministri che non si preoccupano dei loro problemi ma dei problemi degli extracomunitari dei rom e dei clandestini. Siamo italiani che si meritano un sindaco della Roma "capitale" che protegge i rom, rom che non rubano ma che lavorano il rame... Ma nonostante tutto per gli italiani in Italia non c'è nulla, anzi quel poco che hanno gli va levato, tolto per favorire i carcerati, i rom, i clandestini, per favorire questa gente che, al contrario degli italiani in Italia, hanno, grazie a questi politicanti, il diritto alla casa, al lavoro (più spesso a sussidi economici), alla sanità, all'istruzione e a tutto. Prima o poi tutto questo finirà perché sarà il popolo italiano stanco a farlo finire... L'Italia deve tornare all'onestà, agli italiani, alla loro cultura, ai loro usi e consumi, alle loro tradizioni. L'Italia agli italiani e gli italiani prima di tutti gli altri...

Renato M. Commentatore certificato 13.11.13 13:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In questi giorni ho capito il motivo per cui molti italiani smettono di combattere e scappano, è tutto inutile ! È tutto contro ! È tutto uno schifo !

Gaetano Buonamico 13.11.13 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Non ho trovato nessun articolo sul blog relativo alle schifezze dette ieri in Parlamento da un vostro vile rappresentante circa la strage di Nassirya. Intervengo qui anche se non si tratta di quel tema solo per dire che MI FATE VOMITARE LE BUDELLA. Grillo aspiri al 100% dei voti? Per me vi meritate il 100% Dei calci in culo. Vergogna....il potere della rete? Quello di dare voce ad una massa di ignoranti che senza nessun titolo diventano esperti di tutto. Io vi toglierei semplice te la connessione così potreste tornare a fare quello che facevate prima....niente

Ale 13.11.13 13:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I comuni non sono questo esempio di virtù economica, sono lo specchio delle amministrazioni centrali, con l'aggravante dell'erogazione diretta dei servizi. Cominciassero a spendere meglio quelli che hanno..

stefano baschetta, rimini Commentatore certificato 13.11.13 12:58| 
 |
Rispondi al commento

Marco Piazza (trilly) è un gran brava persona !

.. tutti i primi mercoledì di ogni mese si incontra con cittadini semplici ed ascolta i loro problemi, cerca soluzioni e con gentilezza e simpatia cerca di fare il massimo ..

un plauso da parte mia e di tutte le persone che lo conoscono, questa è davvero una brava persona a 5 stelle !

il link che a volte non si apre è :
http://files.meetup.com/8213762/131028-odg%20Piazza-Servizi_e_Patto_di_stabilita.doc

Roberto B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 13.11.13 12:55| 
 |
Rispondi al commento

Dopo che il governo Monti ha accentrato le Tesorerie Comunali che ha scippato i Comuni per 8,6 Miliardi di euro l’anno e varrà fino al 2014 violando il principio di sussidiarietà previsto dalla Costituzione non contenti adesso tagliano i servizi.
Molti miliardi di euro impiegati sul territorio arrivati a Roma, a cui dovranno essere richiesti, mentre gli eventuali benefici finanziari rimarranno allo stato centrale.
Sono soldi versati dai cittadini che il Comune ha risparmiato nel rispetto del patto di stabilità, mantenendo un comportamento virtuoso che servono per pagare fornitori, che a loro volta creano reddito e occupazione e servono per pagare i servizi che Non devono essre tagliati. Facciamo basta?

paola miani, ravenna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 13.11.13 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Con questa Europa e con la PALLA AL PIEDE DELL'EURO, dei Sacri Vincoli Inviolabili, dei Trattati NON NE USCIREMO MAI (o ne usciremo solo coi piedi in avanti).

Alessandro B., Torino Commentatore certificato 13.11.13 12:41| 
 |
Rispondi al commento

---------------------------------------------------------------------------
---------------------------------------------------------------------------
------------------------------------------------------------

UNA STORIA ITALIANA
(se avrete pazienza)

Un giorno la TV dirà che un povero vecchio è stato bastonato e ucciso per
estorcergli dov'era nascosto la pensione appena ritirata.

Si vedrà in TV il colpevole catturato, e avrà la faccia da meschino e
pezzente.
Sarà un figlio dell'abbrutimento sociale.
Si dirà: ci vorrebbe la pena di morte.

Il vecchio, d'altronde, era una così cara persona. vestiva bene. Aveva solo
il torto di essere benestante.
Perché non se la faceva accreditare in banca? Ma è ovvio: per non pagare il
conto corrente?

L'assassino chi era? Un morto di fame, sfrattato, disoccupato, una
merdaccia con moglie e figli a carico.
Ma niente lo giustificava, povero vecchietto!

Ma il vecchio che faceva?
Mah... aveva questa pensione di 10.000 euro al mese, guadagnava 300.000
euro all'anno, era un manager, prima stava nella pubblica
amministrazione...

Ma sto stronzo ha ritirato 10.000 euro in contanti, e pensava pure di farla
franca, 'sto rincoglionito!

...Cosa? Hanno ammazzato quella merda di vecchiacchio?
Pover'uomo, dico quello che si è sporcato le mani, e ha pure figli e
moglie! Che fine faranno?

Quella merdaccia aveva la pensione d'oro e 80 anni, non gli conveniva di
morire, neanche ai suoi figli! Ah se ci fosse lo stato presente, sociale,
quando si scivola dal ceto medio alla fame!

Povero assassino! Vabbe', ma siamo in Italia, visto come vanno le cose, fra
qualche anno sarà ai domiciliari!

Cazzo! Vuoi dire che avrà un vantaggio rispetto a me che sono stato sempre
onesto e perbene? Potevo rubare anch'io! Non dico ammazzare la gente, ma
almeno rubare, pentirmi, avere la riabilitazione! Una corsia preferenziale
al collocamento!

Una legge a personam! Una legge a personam per il mio regno! E 2 eurol'8
dicembre al pd per stare al governo col pdl!

gennaro esposito 13.11.13 12:40| 
 |
Rispondi al commento

DICIAMO BASTA AGLI STIPENDI D'ORO NELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE!
BASTA CASTA! - BASTA DISUGUAGLIANZE! - BASTA INGIUSTIZIE E PRIVILEGI! BASTA LAVORATORI DI SERIE "A" E LAVORATORI DI SERIE "B"! BASTA STIPENDI D'ORO: A PARITA' DI REQUISITI, PARITA' DI RETRIBUZIONE IN TUTTA LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE! NON E' PIU' ACCETTABILE CHE UN DIPENDENTE DEL QUIRINALE, DELLA CAMERA O DEL SENATO GUADAGNI CINQUE, SEI VOLTE DI PIU' DI UN IMPIEGATO DEL CATASTO CON PARI REQUISITI. E' INACCETTABILE PER GLI STESSI DIPENDENTI PUBBLICI. E' INACCETTABILE PER I CITTADINI CHE LI PAGANO A FRONTE DI TASSE SEMPRE IN AUMENTO E SERVIZI SEMPRE PIU' CARENTI. E' ARRIVATO IL MOMENTO DI RIDURRE SPRECHI E PRIVILEGI. MIGLIORIAMO L'EFFICIENZA E L'EFFICACIA DELLA PUBBLICA AMM.NE. FIRMA ANCHE TU LA >>> P E T I Z I O N E di www.freeskipper.it

Free Skipper, Roma Commentatore certificato 13.11.13 12:19| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
ALTRO CHE LEGGE DI "STABILITA'",ENNESIMO TAGLIO PER I COMUNI INDEBITATI
ALVISE

alvise fossa 13.11.13 11:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori