Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La caduta dell'Italia nel 2014

  • 1004


caduta_italia2014.jpg

E' un dato di fatto inoppugnabile che l'Europa stia viaggiando a due velocità e che i Pigs, i Paesi del Sud Europa in difficoltà, debbano dotarsi di una politica comune che non sia supina alla Germania. Le esportazioni dei Pigs sono frenate dal valore dell'Euro, una situazione che sta diventando insostenibile, è tempo di valutare un euro a due velocità e di iniziare a discutere a un tavolo comune con i Pigs una posizione unitaria verso la UE.

"Nel 2014 l'Italia rischia il collasso", intervista a Pritchard, International Business Editor del The Daily Telegraph da l'Antidiplomatico, di Alessandro Bianchi.

Alessandro Bianchi: Dalle colonne del Telegraph, Lei ha scritto spesso come i Paesi dell'Europa del sud dovrebbero formare un cartello e parlare con un'unica voce nel board della Bce e nei vari summit per forzare quel cambiamento di politica necessario a rilanciare le loro economie. Ritiene che il sistema euro possa ancora salvarsi o giudica migliore per un Paese come l'Italia scegliere il ritorno alla propria valuta nazionale?
Pritchard: Quello che serve in Europa oggi è uno shock economico sul modello dell'Abenomics (serie di iniziative macroeconomiche attuate nel 2013 per risollevare il Giappone dalla decennale depressione economica, ndr). Italia, Spagna, Grecia e Portogallo, insieme alla Francia devono smettere di fare finta di non avere un interesse in comune da tutelare. Questi Paesi hanno i voti necessari per forzare un cambiamento. La BCE oggi non sta rispettando gli obblighi previsti dai trattati e non solo per il target del 2%, dato che nei trattati non si parla solo d'inflazione, ma anche di crescita e di occupazione. Il dato dello 0,8% di ottobre è un autentico disastro per l'andamento della traiettoria di lungo periodo del debito. Senza un cambio di strategia forte, l'Italia sarà al collasso nel 2014. Il Paese ha un avanzo primario del 2.5% del PIL e ciononostante il suo debito continua ad aumentare. Il dramma dell'Italia non è morale, ma dipende dalla crisi deflattiva cui è costretta per la sua partecipazione alla zona euro. La politica è fatta di scelte e di coraggio. Fino ad oggi non si è agito per impedire che si dissolvesse il consenso politico dell'euro in Germania. Ma oggi c'è una minaccia più grande e se Berlino non dovesse accettare le nuove politiche, può anche uscire dal sistema. Il ritorno di Spagna, Italia e Francia ad una valuta debole è proprio quello di cui i Paesi latini hanno bisogno. Del resto, la minaccia tedesca è un bluff ed i Paesi dell'Europa meridionale devono smascherarlo. L'ora del confronto è arrivato.
Alessandro Bianchi: Il problema è che i governi attuali dell'Europa meridionale sembrano ipnotizzati dall'incantesimo del "più Europa" e non prendono in considerazione altre soluzioni. Da cosa dipende?
Pritchard: Recentemente ho avuto modo di incontrare a Londra il primo ministro italiano Enrico Letta ed abbiamo parlato proprio di questo. Alla mia domanda sul perché non si facesse promotore di un cartello con gli altri Paesi dell'Europa in difficoltà per forzare questo cambiamento, il premier italiano mi ha risposto che secondo lui sarà Angela Merkel a mutare atteggiamento nel prossimo mandato e venire incontro alle esigenze del Sud. Si tratta di un approccio assolutamente deludente. Enrico Letta, come anche Hollande in Francia, è un fervido credente del progetto di integrazione europea e non riesce ad accettare che l'attuale situazione sia un completo disastro. Questo atteggiamento non gli permette di comprendere le ragioni per cui l'euro sia divenuto così disfunzionale per i Paesi membri.
Alessandro Bianchi: Coloro che sostengono che i Paesi dell'Europa meridionale non possono tornare alle loro monete nazionali utilizzano due motivazioni in particolare: l'enorme inflazione conseguente all'inevitabile svalutazione ed il fatto di non poter poi reggere la concorrenza di colossi commerciali come la Cina. Le giudica corrette?
Pritchard: Si tratta, in entrambi casi, del contrario esatto della realtà. L'euro è un'autentica maledizione per le esportazioni, che dipendono dai prezzi e dal tasso di cambio. I Paesi europei sopravvalutati a causa della moneta unica hanno perso una quota importante del loro mercato globale a discapito della Cina. Con Pechino che tiene lo yuan sottovalutato e con una moneta enormemente sopravvalutata, molte aree dove l'industria italiana eccelle sono inevitabilmente in crisi. Una crisi che dipende dal tasso di cambio. Per quel che riguarda l'inflazione, qualora l'Italia dovesse procedere ad un collasso disordinato e caotico dell'euro, il Paese potrebbe perdere nella prima fase il controllo dei prezzi. Ma oggi quest'ultimi sono già fuori controllo. Nei Paesi dell'Europa meridionale è in corso una grave crisi di deflazione che rischia di riproporre il "decennio perso" del Giappone con contorni inquietanti per quel riguarda l'andamento debito/Pil. In Italia è passato dal 120% al 133% in due anni: si tratta di una trappola che sta portando il Paese al collasso. Il problema da combattere oggi è la deflazione e non l'inflazione. L'esperienza attuale dell'Italia e degli altri Paesi della zona euro è molto nota in Gran Bretagna. Nel nostro Paese ci sono stati due esempi similari di crisi di deflazione e svalutazione interna: agli inizi degli anni '30 con il sistema del Gold Standard e nella crisi dello SME del 1991-1992. In entrambi i casi, il Regno Unito ha determinato la rottura del sistema e restaurato il controllo totale della propria valuta nel momento in cui gli interessi del Paese erano messi a rischio. I critici al tempo utilizzavano la stessa argomentazione dell'inflazione, ma nel 1931 all'uscita del Gold Standard, in una situazione di deflazione interna, non vi è stato alcun aumento incontrollato dei prezzi, con lo stimolo monetario e la svalutazione che sono stati la premessa per la ripresa dalla Grande Depressione. La stessa identica esperienza l'abbiamo vissuta nel 1992 con la crisi dello SME. Spesso si tende ad avere un approccio superficiale alle questioni economiche e questo non aiuta il dibattito politico. Se dovesse lasciare l'euro, l'Italia dovrebbe optare per un grande stimolo monetario da parte della Banca d'Italia, una svalutazione ed una politica fiscale sotto controllo. Questa combinazione garantirebbe al Paese una transizione tranquilla e nessuna crisi fuori controllo.
Alessandro Bianchi: Molto spesso coloro che reputano insostenibile il ritorno alle monete nazionali paventano anche l'insostenibilità di poter sopportare le inevitabili ritorsioni economiche della Germania. Si tratta di una minaccia credibile?
Pritchard: Non c'è nulla di più falso. E' negli interessi della Germania gestire l'eventuale uscita di un Paese membro nel modo più lineare, regolare e tranquillo possibile. Nel caso di un deprezzamento fuori controllo della Lira, ad esempio, il più grande sconfitto sarebbe Berlino: le banche ed assicurazioni tedesche che hanno enormi investimenti in Italia sarebbero a rischio fallimento; ed inoltre, le industrie tedesche non potrebbero più competere con quelle italiane sui mercati globali. Sarebbe interesse primordiale della Bundesbank acquisire sui mercati valutari internazionali le lire, i franchi, pesos o dracme per impedirne un crollo. Si tratta di un punto molto importante da comprendere: nel caso in cui uno dei Paesi meridionali dovesse decidere di lasciare il sistema in modo isolato, è nell'interesse dei Paesi economici del nord Europa, in primis la Germania, impedire che la sua valuta sia fuori controllo e garantire una transizione lineare. Tutte le storie di terrore su eventuali disastri che leggiamo non hanno alcuna base economica.
Alessandro Bianchi: In diversi suoi articoli recenti, Lei dichiara come la spinta al cambiamento arriverà dalla Francia. Quale sarà l'elemento che lo determinerà in concreto?
Pritchard: Con la disoccupazione che cresce a livelli non più controllabili, Hollande, che ha posto come suo obiettivo primario della sua presidenza quello dell'occupazione, ha perso ogni credibilità e sta arrivando al limite di sopportazione con l'Europa. Quello che sta accadendo oggi alla Francia è l'esatta riproposizione delle dinamiche economiche che il Paese ha vissuto dal 1934 al 1936, quando con il Gold Standard il Paese si trovava in una situazione di deflazione, disoccupazione di massa e non aveva gli strumenti per ripartire. I dati sono arrivati ad un livello insostenibile nella presidenza Laval nel 1935 ed hanno determinato un cambiamento politico rivoluzionario nel 1936: la vittoria del Fronte Popolare. La Francia di oggi è in una situazione simile al 1935, con i dati economici che continuano a peggiorare di mese in mese, ed una svolta come quella del 1936 si avvicina. Basta vedere la tensione dei movimenti di protesta in Bretagna o i risultati crescenti del Fronte Nazionale per comprenderlo.
Alessandro Bianchi: Sarà Le Pen ad imprimere questo cambiamento?
Pritchard: L'ascesa del Fronte Nazionale è incredibile, ma non penso che prenderà mai il potere. Quello che accadrà sarà però altrettanto rivoluzionario, in quanto costringerà gli altri partiti, soprattutto i gollisti, a modificare la loro politica. Il programma di Le Pen è chiaro: uscita immediata dall'euro - con il Tesoro francese che proporrà un accordo con i creditori tedeschi, e se questi non l'accetteranno la Francia tornerà lo stesso al franco e le perdite principali saranno per la Germania – e poi referendum sull'UE sul modello inglese. Sono argomenti che incontrano la simpatia di un numero crescente di persone in modo trasversale e gli altri partiti non possono più ignorarli. Il Fronte Nazionale sta forzando gli altri partiti a cambiare la loro agenda e realizzare che non possono semplicemente avere la stessa opinione di Berlino e Bruxelles.
Alessandro Bianchi: In molti Paesi stiamo assistendo alla fusione dei partiti conservatori e socialisti a difesa dell'austerità di Bruxelles e contro le intenzioni di voto degli elettori. Il voto dei Parlamenti nazionali sulle leggi di stabilità ormai non conta più ed i governi aspettano solo l'approvazione della Commissione. Infine, i Paesi si stanno indebitando per finanziare organizzazioni inter-governative come il MES, che prenderà decisioni fondamentali per la vita delle popolazioni nei prossimi anni e non ha all'interno meccanismi di trasparenza e di controllo democratico. Ma cosa sta diventando l'Unione Europea?
Pritchard: La difficoltà oggi è quella di comprendere il perché la creazione dei vari strumenti di coesione federale decisi dall'UE abbiano creato un sistema così disfunzionale. Il problema fondamentale è la mancanza del controllo delle imposte e della spesa da parte di un Parlamento eletto democraticamente. Non è un caso che la guerra civile inglese sia iniziata nel 1640 quando il re ha cercato di togliere questi poteri al Parlamento o che la rivoluzione americana sia scoppiata quando questo potere è stato tolto da Londra a Stati come Virginia o il Massachusetts, che lo esercitavano da tempo. Sono esempi anglosassoni, ma ce ne sono tanti altri di come le fondamenta della democrazia risiedono nel controllo del budget e delle imposte da parte di organi eletti dal popolo. Quello che sta accadendo all'UE è, al contrario, il tentativo di darne la gestione a strumenti e strutture sovranazionali, che non hanno alcun fondamento con nessun Parlamento. E' estremamente pericoloso e chiaramente antidemocratico. L'argomento che viene usato spesso in sua difesa è che si tratta di un primo passo antidemocratico si, ma che serve per completare la federazione sul modello statunitense. Il sistema americano sarebbe il modello logico da imitare, ma non è realizzabile: non c'è il consenso politico nei cittadini europei e per gli USA vi erano sistemi, istituzioni e tradizioni completamente differenti. François Heisbourg nel suo ultimo libro centra alla perfezione questo punto: non si può creare un'Unione politica con l'obiettivo di salvare l'euro. E' ridicolo. La federazione deve essere subordinata ai grandi ideali che plasmano una società e non per salvare una moneta. I Paesi devono tornare alla realtà sociale al più presto e non devono pensare a strumenti di ingegneria finanziaria per far funzionare qualcosa che non può funzionare.
Alessandro Bianchi: Il referendum voluto da Cameron per la rinegoziazione della partecipazione del Regno Unito all'UE trova il favore di un numero crescente di Paesi, soprattutto nel nord Europa. Cosa si attende dal voto inglese?
Pritchard: La prima reazione in Europa quando Cameron ha lanciato il referendum è stata quella di definire gli inglesi "stupidi suicidi". L'argomento era quello che Londra avrebbe perso mercato e si sarebbe rassegnata al declino economico. Si tratta di argomentazioni ridicole. Le persone che hanno ancora ben compreso come funziona l'Unione Europea, come quelle con cui mi sono confrontato alla Conferenza Ambrosetti a Como in settembre, sanno che l'uscita del Regno Unito sarebbe si un disastro, ma non per Londra, per l'UE. Il progetto europeo si basa su tre gambe, una delle quali è la Gran Bretagna, l'Olanda ed i Paesi scandinavi. E senza una di queste, l'UE è finita, perché la chimica interna cambierebbe e sarebbe particolarmente difficile soprattutto per la Francia mantenere i sottili equilibri con la Germania. La decisione inglese è un enorme avviso a Bruxelles: l'integrazione è andata troppo oltre il volere popolare e le popolazioni vogliono indietro alcuni poteri. La Costituzione europea è stata rigettata da un referendum in Francia ed Olanda. I trattati recenti non sono stati posti al giudizio del popolo, tranne che in Irlanda, ma costringendola a votare fino all'accettazione. Questa fase in cui si procede senza consultare i cittadini è finita. Questo tipo di arroganza è finito.
Alessandro Bianchi: Nel maggio del prossimo anno ci saranno le elezioni per il Parlamento europeo, un test fondamentale per i partiti e movimenti scettici verso Bruxelles. L'UE non sarà più la stessa?
Pritchard: Da studioso dell'economia mi trovo in difficoltà a rispondere. Posso dire che oggi il pericolo maggiore per i Paesi dell'Europa meridionale si chiama crisi deflattiva, che potrebbe presto trasformarsi in una depressione economica in grado di portare fuori controllo la traiettoria debito/Pil. E' un potenziale disastro. In questo contesto, la politica si deve porre l'obiettivo del recupero di una serie di poteri sovrani delegati a Bruxelles e le elezioni europee del prossimo maggio saranno un evento potenzialmente epocale: i partiti scettici dell'attuale architettura istituzionale potrebbero essere i primi in diversi Paesi – l'Ukip in Gran Bretagna, il Fronte Nazionale in Francia, il MoVimento Cinque Stelle in Italia, Syriza in Grecia ed in altri Paesi – e sarà la possibilità per le persone di esprimere la loro irritazione e frustrazione contro le scelte da Bruxelles. Un blocco politico importante potrà distruggere questo "mito artificiale" che si è costruito: l'UE non sarà più la stessa e sarà costretta ad essere meno ambiziosa e comprendere che molte delle sue prerogative devono tornare agli Stati nazionali. I governi di Italia, Spagna, Francia devono riprendere il pieno controllo delle vite dei loro cittadini e non pensare all'allargamento all'Ucraina o alla Turchia. Si tratta dell'ultima battaglia.

lasettimanabanner.jpg

Tutte le informazioni su OLTRE V3day. Clicca il banner:
Vday3_oltre

Iscriviti all'evento Facebook e invita i tuoi amici!
Invia i tuoi video su youtube con il tag #OLTREv3day sul tema "Andiamo Oltre!". I migliori saranno pubblicati sul blog.
Partecipa su Twitter con #oltrev3day

Potrebbero interessarti questi post:

Occupazione tedesca - Ida Magli
Il M5S alle elezioni europee
Il tributo di sangue all'Europa

10 Nov 2013, 11:30 | Scrivi | Commenti (1004) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 1004


Tags: Alessandro Bianchi, antidiplomatico, crisi, euro, Italia, Letta, pigs, Protchard, telegraph, UE

Commenti

 

l'€ l'abbiamo comprato a caro prezzo e ce lo teniamo. Uscire dalla UE si, ché abbiamo la V colonna del TTIP, la Merdangela in seno, ed il suo camerat.* $trenzi&Bucia a mo' di supposta. Mollare 'l€ NOOOOOOOO. Negozianti e "govern.* ci dimezzarono stipendi e pensioni con il @ 1000 lire 1 €. Ora ce li dimezzerebbero del doppio, applicando il contro @ 1 € 4000 lire. NOOOOOOOOOO !

Monia de Moniax 07.04.14 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Aridagli con l' euro a due velocità.. allora ha ragione Claudio Borghi, a sto punto c'è il dolo. Grillo, ci spieghi perché l' Italia non dovrebbe riprendersi la sovranità monetaria? A chi darebbe fastidio la cosa?

gianluca ambrosi 29.12.13 02:24| 
 |
Rispondi al commento

Ma io mi domando ma il convegno che si è svolto alla CAMERA dei DEPUTATI https://www.youtube.com/watch?v=eWb1q3fcrEo&list=PL42CFRc2qDEFUlpZCGcKBfvMpAp5zZX3t BEPPE lo hai VISTO. Qua ci sono tutte le soluzioni di questo mondo a portata di mano. NON SERVE NESSUN REFERENDUM. Questi ECONOMISTI e GIURISTI sono la SALVEZZA dell'ITALIA. Appoggiamo LORO e ABBIAMO VINTO le ELEZIONI EUROPEE e VINCIAMO A MANI BASSE anche le PROSSIME NAZIONALI. Uscita dall'EURO e restiamo in EUROZONA tornando alla doppia moneta. Non dovremmo sottostare più a nessun volere della TROIKA o di chicchessia. NAZIONALIZZIAMO di NUOVO la BANCA d'ITALIA e buttiamo fuori a calci nel culo tutte le banche private dalle quote della Banca d'Italia. Lo stesso vale per CASSA DD PP. Processiamo TUTTI i POLITICI e i BUROCRATI ITALIANI che hanno PORTATO alla DEVASTAZIONE il NOSTRO PAESE e BUTTIAMO la CHIAVE.

GAETANO S., MESSINA Commentatore certificato 28.12.13 12:04| 
 |
Rispondi al commento

VADEMECUM PER L'USCITA DALL'EURO

http://www.economia5stelle.it/sovranita/

http://www.economia5stelle.it/attivisti/te-lo-io-il-referendum/


http://www.youtube.com/watch?v=DeIafDfurOE

http://www.youtube.com/watch?v=JjvB6aGLss0

http://www.youtube.com/watch?v=jKxfPVwetY4&list=PLx-mt3bO4NDatgm_VkhnU2l_fm5hArACC

alessandro b. Commentatore certificato 28.12.13 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Uscire dall'Euro è legale ed auspicabile.
È inutile dichiarasi tutori della Costituzione e fedeli all'Euro visto che i trattati sono anticostituzionali.

Senza contare ch nessun punto di nessun programma è realizzabile senza moneta sovrana.

Ecco spiegato come e perché si DEVE uscire dall'Euro: http://www.economia5stelle.it/sovranita/

Costantino Rover 28.12.13 10:21| 
 |
Rispondi al commento

Tutto molto interessante, ma non si tiene conto di una cosa molto importante: "Le persone che popolano paesi come l'Italia, Grecia, Spagna, Portogallo, hanno il senso civico adatto per costruire una società con più equità? Se andiamo a vedere sono tutte Nazioni con alto tasso di corruzione e di evasione fiscale (l'Italia in primis). Si può discutere di economia fin che si vuole, ma ogni singolo individuo forma la società e se la maggioranza di questi è "marcio". quello che nascerà sarà sempre marciume. Inutile incazzarsi con la Germania!

virgilio moroni, bolzano Commentatore certificato 28.12.13 10:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FUORI SUBITO.
ADESSO!

Ecco quanto ci costerebbe un referendum inapplicabile sui trattati: http://www.economia5stelle.it/attivisti/te-lo-io-il-referendum/

La democrazia prevede che l'eletto AGISCA per conto dell'elettore.

Costantino Rover 28.12.13 09:35| 
 |
Rispondi al commento

L'allargamento ad altre Nazioni é già stato un'errore colossale e la politica di espansione lo é anocra di piu'. Basterebbe quella di una maggiore coesione economica senza andare oltre.. Ora, per essere veramente competitivi bisogna avere il coraggio di unificate i fattori fondamentali che permettono lo sviluppo omogeneo. Ovvero: il sistema di imposte e tasse sui profitti, sulle persone fisiche, dei partiti, dei sidacati, delle fondazioni etc. Il "Sistema legale" deve essere UNICO per tutti i paesi europei. I costi dell'energia, le imposte, le accise, l'IVA, etc; devono essere uguali in tutta Europa. Il sistema previdenziale, l'età pensionistica, le imposte sulle pensioni: uguali in tutta Europa. E poi la parte piu' essenziale: il norme di diritto societario, di diritto tributario, di diritto penale, di dititto civile, devono essere comuni. Devono nascere i CODICI EUROPEI. In realtà il Nord Europa si basa su un'economia che poggia su normative e regolentazioni totalmente diverse da quelle "bizantine" del sud Europa.
Il Nord si basa su un sistema burocratico rapido e poco costoso, il sud su un sistema burocratico punitivo ed ostativo. Le "due velocita' " sono il logico conseguente sviluppo di due culture: l'anglosassone e la latina.
Se le due culture iniziano ad amalgamarsi allora vi potrà essere un vero sviluppo, altrimenti la frattura economica non potrà mai essere colmata.
La regolamentazione europea ha dodificato standard di qualità al solo vantaggio della Cina che infrange tutte le regole forte della sua assoluta impunità. Il marchio CE ( China Export ) lo si trova ovunque.. E l'Europa non riesce ad arginare questo colossale salasso.


giorgio c., milano Commentatore certificato 19.11.13 10:08| 
 |
Rispondi al commento

368 tutti i primati del sud italia, ovviamente prima dell'unità d'Italia
http://quaeram.blogspot.it/2013/07/tutti-i-primati-del-sud-italia.html

369 La vera differenza tra Italia e Stati Uniti
http://www.quaeram.blogspot.it/2013/08/la-vera-differenza-tra-italia-e-stati.html

370 Lettera a Papa Francesco
http://quaeram.blogspot.it/2013/08/lettera-papa-francesco.html

371 La bambola gonfiabile più cara del mondo
http://quaeram.blogspot.it/2013/08/la-bambola-gonfiabile-piu-cara-del-mondo.html

372 Una strada intitolata a SILVIO BERLUSCONI
http://quaeram.blogspot.it/2013/09/una-strada-intitolata-silvio-berlusconi.html

373 La mappa del boss di tua "competenza"
http://quaeram.blogspot.it/2013/11/la-mappa-del-boss-di-tua-competenza.html

374 85 anni ma non li dimostra - Luciano De Crescenzo
http://quaeram.blogspot.it/2013/11/85-anni-ma-non-li-dimostra-luciano-de.html

375 Urlare al proprio figlio è sconsigliatissimo
http://quaeram.blogspot.it/2013/11/urlare-al-proprio-figlio-e.html

376 Il quadro più costoso del mondo
http://quaeram.blogspot.it/2013/11/il-quadro-piu-costoso-del-mondo.html

377 I diamanti più preziosi del mondo
http://quaeram.blogspot.it/2013/11/i-diamanti-piu-preziosi-del-mondo.html

lina 16.11.13 22:14| 
 |
Rispondi al commento

Recentemente ho letto che tra gli accordi per formare un governo in germania è stato eclusa la possibilità degli EUROBOND. Qui dovremmo essere noi popolo a coprare non gli italici BTP ma USA bond in dollari. pesate a 400 migliardi di dollari o più nelle tasche degli italianiani + francesci+ spagnoli+ portoghesi = svalutazione dell' EURO perchè on lanciate una campagna Signor Grillo volta all' acquisto di dollari USA contro euro? perchè non dite che chi compra i BTP sostiene l' euro Tedesco non l' Italia perchè il debito italiano potrebbe essere sostenuto comprando dollari a sconto? Saluti Francesco

Francesco Tonelli 16.11.13 09:35| 
 |
Rispondi al commento

AMICI DEL BLOG STAFF

E LEI BEPPE MI RISPONGA CORTESEMENTE....

DA ANNI CHE SI PARLA DI EURO DI LIRA

DI EURO 2

DI MONETA CON SOVRANITA POPOLARE

NON GESTITA DA PRIVATI BANCHE,

E GOVERNATE DA POLITICI E BANCHIERI


IL NOSTRO DEBITO E ENTRATO A PIU DEL 130% DEL PIL

NEL 2000

CON LA LIRA AVEVAMO UN DEBITO

DI 2MILIONI DI MILIARDI DI LIRE

NEL 2013

2000 MILIARDI DI LIRE

AVENDO GIOCATO 1 EURO CON 1000 LIRE

TUTTI NEGOZIANTI-COMMERCIANTI-BANCHIERI-POLITICI

COME MAI CHE LE MAGGIOR ENTRATE AVENDO

PAGATO UNA COSA IL DOPPIO

IL NOSTRO DEBITO IN 13 ANNI

E RADDOPPIATO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

PAGANDO TASSE 300% PIU ALTE IRPEF ETC ETC


NESSUNO MAI LA ESPOSTO QUESTO PROBLEMA DEL DEBITO

IL PERCHE SIA RADDOPPIATO......

IL RITORNO AD UNA MONETA NAZIONALE CON SOVRANITA

POPOLARE SAREBBE LA COSA DA FARE SUBITO

IL GIAPPONE A UN DEBITO DEL 220%

E CON UN TASSO DI DISSOCUPAZIONE DEL 3%

A SVALUTATO LA MONETA

COME ADESSO AVVIENE CON CAMBIO EURO DOLLARO

35% DI SVALUTAZIONE RISPETTO ALL EURO

COSA ASPETTIAMO A RIPRENDERSI LA LIRA

ITALIANO IL POPOLO E CAPACE DI FARE QUALUNQUE COSA

ITALIA ELETTRODOMESTICI TV SCARPE AUTOMOBILI

COMPUTER

AGRICOLTURA

SAREMMO I PRIMI IN EUROPA E VIVREMMO DI

ESPORTAZIONE CON UN PIL 7%

DANDO IL LAVORO A TUTTI

MANDANDO A ....LA GERMANIA

LA B C E


SALUTI A TUTTI

mario curà 15.11.13 11:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'italia nel 2014 andra in fallimento totale. I Disoccupati aumentano sempre di piu e il reddito minimo garantito non esiste proprio nella nuova riforma, si parla sempre e solo di tasse, ma se non ci permettete di risollevarci come pretendete che paghiamo altre tasse?

checco zalone, bari Commentatore certificato 14.11.13 16:05| 
 |
Rispondi al commento

Gli economisti intelligenti esistono. Il problema è che non vengono ascoltati.

Davide R. Commentatore certificato 14.11.13 01:57| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente discorsi seri e un po' di miti sfatati (per chi purtroppo ne ha ancora bisogno).
FUORI DALL'EURO SUBITO!
Per tutti gli eurotroll del "più Europa" e "l'Euro gli inglesi ce lo invidiano": informatevi e aprite gli occhi, i paesi dell'Eurozona stanno morendo tutti. Tranne uno.
Con Euro, MES e patto di stabilità, il reddito di cittadinanza e altre cose più serie rimangono solo una barzelLetta.

Matteo P., Pescara Commentatore certificato 13.11.13 21:52| 
 |
Rispondi al commento


CARO GRILLO ( III PARTE )

LA TEORIA ECONOMICA E' COSA CHE SI PUO' MASTICARE COME UNA GOMMA AMERICANA ALL'INFINITO SENZA CONCLUDERE NULLA , O QUASI.

IL PRIMO DEFICIT STA NELLA PRESUNTA NOVITA' DELLA DISCIPLINA , CHE E' LA PRIMA FALSIFICAZIONE CHE DURA DA SECOLI , E POI QUELLA PARVENZA DI LINGUAGGIO SPECIALE CHE IO VOLEVO PROPORRE AL PRECEDENTE GOVERNATORE DI TOGLIERE MA C'E' RESISTENZA SACERDOTALE ( TALE !)
IL PRINCIPIO CHE SI VUOLE AFFERMARE E 'CHE MANGIA CHI E' SOTTOMESSO , E POI SE ACCETTA LA SOTTOMISSIONE NON MANGIA LO STESSO . PERCHE' LUI LO AFFERMA : E' SOTTOMESSO , E NON SERVE PIU' DARGLI NIENTE !!!

1 ) L'ANTICAPITALISMO E' L'ECONOMIA DEI PRETI ( BOICOTTAGGIO DELLA PRODUZIONE !)CHE PRODUCE POVERTA' E VA VERSO I COMUNISTI SICARI DI dio PER PRODURRE POVERTA' CON PROCLAMI DI COSE GIUSTE SALVO IL SOCIO POVERTA' E BESTIALITA' .

2 ) IL CAPITALISMO VIENE PRATICATO DALLA STESSA COMPONENTE PRETESCA VESCO-VILE NELLA FORMA DI LATROCINIO, PER POTER DIRE CHE IL CAPITALISMO E' LADRONE E COSI' BOCCIARE L'ECONOMIA E LASCIARE IL CITTADINO COME IL BAMBINO COL PEDOFILO .

3 ) IL KEYNESIANESIMO E' LA TEORIA CHE SI APPLICA NELLA FASE DELLA PROPAGANDA PRETESCA, CIOE' QUANDO SI VUOLE FARE FUNZIONARE L'ECONOMIA E DARE BENESSERE, COME NEGLI USA ORA DOVE SI VUOLE ASSOCIARE IL NEGRETTO AL BENESSERE (?AVETE VOTATO IL NEGRETTO ,COME DICONO I PRETI ? ED ECCO RIPAGATI DI BENESSERE -E LA BORSA AL MASSIMO !)

4 ) ALLORA PERCHE' NON SI APPLICA IL KEYNESIANESIMO E BASTA , E DANNO BENESSERE ???

QUESTO SI DEVONO CHIEDERE I GIOVANI DEI MILIONI DI ASSEMBLEE SCOLASTICHE , CENTRI SOCIALI E FACOLTA' DI SOCIOLOGIA , CHE SONO LA STESSA COSA DI PROPAGANDA !

PERCHE' NON SI FA ???

PERCHE' !LA VERSIONE KEYNESIANA E' USATA SOLO COME ESCA O TRANSITORIO ,ESCA NEL CASO DI DISSUADERE GLI ITALIANI DALLA PROPAGANDA DI STALIN FACENDO VEDERE UNA CHIESA ANTICOMUNISTA DI BENESSERE.
POI RICOSTRUITO IL RAPPORTO MILITARE COL PCI ( 1961 -CONC VAT II ) SI NAZIONALIZZA E POI GIU'TUT-

PROF MARCELLO PILI 13.11.13 21:05| 
 |
Rispondi al commento

La caduta dell'Italia nel 2014
E' normale che un inglese auspichi la fine dell'euro, sono anni che ci sperano, ma non ci riusciranno, per un motivo semplicissimo: distruggere tutto ciò che è stato costruito finora per l'unificazione europea è infinitamente più difficile che andare avanti verso una maggiore integrazione politica. Noi siamo a metà del guado: abbiamo una moneta unica, ma non abbiamo un governo europeo che possa fare una politica economica per gli europei, nell'interesse degli europei. Questo è ciò che dobbiamo chiedere per andare avanti, non per tornare indietro. Questi pseudo-economisti sperano di avere notorietà predicando sventure ed auspicando il ritorno alla guerra tra le nazioni. La risposta da dare alla crisi è una sola: democrazia europea, un governo federale responsabile della politica economica davanti al parlamento europeo. In questo modo il nostro voto conta, per cambiare questa Europa, trasformandola negli Stati Uniti d'Europa, non negli staterelli che hanno sempre fatto la guerra tra di loro, per finire poi sotto il dominio americano o sovietico, e domani cinese. Questi venditori di fumo che auspicano la fine dell'unità europea non andrebbero neanche intervistati.
Lasciamoli nel loro anonimato.

antonio Longo 13.11.13 17:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARO GRILLO ,

ADESSO SI' ARRIVA LA RICHIESTA DI CONFERMA DEL POST , MA NON PRENDE LA CONFERMA DEL POST ???

COSA C'E' ??? NON SI DEVE DIRE ???

PROF MARCELLO PILI

PROF MARCELLO PILI 13.11.13 11:40| 
 |
Rispondi al commento

CARO GRILLO ( II PARTE )

TI DEVO RACCOMANDARE DI NON FARE PASSARE L'APPROPRIAZIONE DEGLI ATTIVI DELLA BANCA D'ITALIA PER 7 MLD DI EURO - DA PARTE DELLE BANCHE COSIDDETTE " AZIONISTE" ! LE BANCHE SI MANGIANO LA BANCA D'ITALIA ???
LE BANCHE SONO IN ITALIA AZIONISTE DELLA BANCA D'ITALIA-EX BANCA CENTRALE PER UN VALORE DI AZIONI DI 50.000 EURO ( SI PROPRIO 50.000 EURO ), CIOE' UN VALORE RIDICOLO .

MA CON SUFFUMIGI E CERIMONIE PRETESCHE SI STA CERCANDO DI PORTARE QUEL VALORE DA 50.000 EURO A 7.000.000.000 DI EURO ( NIENTEMENO CHE 7 MLD EURO ).
PERCHE' ??? COME MAI ??? SI REGALA LA BANCA D'ITALIA ALLE BANCHE ??? EVITIAMO UN FURTO ???

LA BANCA D'ITALIA HA UN VALORE ENORME DI FABBRICATI E DI LIQUIDI DOVUTI ALLA PASSATA ATTIVITA' DI EMISSIONE , CIOE' LA PASSATA ATTIVITA' DI EMISSIONE MONETARIA HA CONSENTITO DI COMPRARE E FABBRICARE SEDI E PALAZZI , PIU' LE CASE DEI DIPENDENTI DETENUTE COME RISERVA TECNICA DELLE ASSICURAZIONI SOCIALI E DELLA PENSIONE.

EBBENE COSA C'ENTRANO LE BANCHE AZIONISTE DELL'800 CON QUESTA ATTIVITA' ??? ZERO DI ZERO !!! NON C'ENTRANO UN BEL CAVOLO DI NIENTE !!! E' SOLO UN TENTATIVO DI APPROPRIAZIONE , SENZA NEANCHE DESTREZZA , MA CON VOLGARITA' PIENA.
LA PARTITA SI RISOLVE LIQUIDANDO ALLE BANCHE "AZIONISTE "-DELLA BANCA D'ITALIA 50.000 EURO PER IL VALORE NOMINALE DELLE AZIONI- DA PARTE DEL TESORO CHE SUBENTRA , ED USCIAMO DA QUEL MEDIOEVALE CONCETTO CHE LE BANCHE PRIVATE SONO DI EMISSIONE ??? OPPURE E' FRUTTA SECCA.

QUESTA DOPO IL MPS ,O PRIMA E' LA FRUTTA IN CORSO ? FATTA NEL BEL MEZZO DI PRESSIONI A BERLUSCONI ??? DEL TIPO LASCIACI PASSARE ??? E POI SI VEDE PER TE ???
PER CUI I GUADAGNI DELLA ATTIVITA' DELLA BANCA DI EMISSIONE -BANCA D'ITALIA FATTI DI IMMOBILI E LIQUIDI COMPRESA LA RISERVA AUREA??? DIVENTANO PROPRIETA' DI BANCA E BANCHIERI GIA' AVEZZI ALLA APPROPRIAZIONE ,E ORA TOCCHEREBBE LA BANCA D'ITALIA? CON TASSE ! -SI PAGA E FIN

PROF MARCELLO PILI 13.11.13 11:30| 
 |
Rispondi al commento


CARO GRILLO

COM'E' CHE SE SI SCRIVE QUALCOSA CHE RIGUARDA L'APPROPRIAZIONE DELLA QUOTA DELLE BANCHE IN BANCA D'ITALIA PER MLD DI EURO ( CHE DA 50.000 EURO DIVENTANO 7.000.000.000 EURO - MLD EURO ) DA PARTE DI BANCHE CHE DOVREBBERO ESSERE CONTROLLATE ?
NEANCHE ARRIVA LA RICHIESTA DI CONFERMA PER L'INSERIMENTO DEL POST ?

PROF MARCELLO PILI 13.11.13 11:14| 
 |
Rispondi al commento

Non sono d'accordo, caro Iosip Vissarionovic (non che ciò sia davvero importante o che io creda dei avere ragione... mi rendo conto che il mondo intero pensa altrimenti). E' che tra il campo dei nazionalisti e quello dei cosmopoliti scelgo il campo dei cosmopoliti. Il tuo argomento secondo me riposa su due assunti giusti ma relativi. Giusti nelo senso che storicamente sono accettati, ma relativi nel senso che non sono inevitabili. Uno è quello del legame tra lingua e nazione, e l'altro è quello della necessità di una qualche omogeneità culturale (quindi nazionale e linguistica) dei componenti di uno stato. Secondo me (in effetti non secondo me, ma secondo l'antropologia odierna) la nazione è una comunità immaginata, ampiamente costruita da chi sceglie di farne parte. E comunque non esiste un legame tra la nazione e la lingua (l'inglese è parlato in Pakistan, India, Nigeria, Canada insieme al francese, ad esempio). Anche l'italiano, maggioritariamente parlato da italiani, è in uso in Svizzera, San Marino e (poco) a Monaco.

Quindi non esistendo un legame tra nazione e lingua e essendo il confine culturale tra nazioni principalmente psicologico, la scelta di essere Unione Europea o insieme di piccoli stati nazionali è nostra e essenzialmente politica, nel senso di un puro e semplice "cosa fare". Secondo me ci conviene lo stato federale, al di là delle differenze che ci sono, rimarranno e non creano comunque necessariamente problemi.

Quando fu smantellasta l'URSS secondo me fu compiuta una grande sciocchezza: quelle persone chiedevano la democrazia. Invece è stata data loro l'indipendenza nel quadro di piccole o grandi autocrazie in un mondo comunque globalizzato, nel quale l'indipendenza non può esistere davvero.

mario, la interreto tubisto, fixing pipes 13.11.13 01:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


CARO GRILLO ,

NON E' VERO CHE LA CADUTA DELLA ITALIA AVVERRA' NEL 2014 .
LA CADUTA DEL'ITALIA E' IN CORSO DAL 1968.
ANNO DA CUI IL REDDITO NON SALE PIU'. ANNO DI COLPO DI STATO CATTOLICO FATTO COI COMUNISTI-SICARI DEL FALSO, ED INIZIO DEL FALSO IN OGNI LUOGO E IN OGNI UFFICIO CON FAME CONSEGUENTE , E FATTO CON L'OBIETTIVO DI FARE LA FAME , PER PRODURRE DOMINIO.
?PERCHE' NEGLI ANNI '60 C'ERA SVILUPPO ???
PERCHE' C'ERA LA CODA DELLO SVILUPPO DEGLI ANNI '50( DOPO IL CONCILIO VAT II- FARSA DELLA REINTESA TRA PCI E CHIESA CRIMINALE ANTI-STATO ) E L'INIZIO DELLA CADUTA MASCHERATA CON SOCIALISTI AL GOVERNO, IN ATTESA DELLA ENTRATA DEI COMUNISTI (1968-73 )PER LA DISTRUZIONE TOTALE .

?PERCHE' NEGLI ANNI '50 C'ERA SVILUPPO ?
MA PER LA SEMPLICE RAGIONE CHE STALIN AVEVA OCCUPATO LA POLONIA E LA CHIESA NON POTEVA ACCETTARE DI FARSI COMANDARE DALL'ASINO (STALIN )CHE DOVEVA SERVIRE AL SUO PROGETTO CRIMINALE , E NON VICEVERSA.
LA II GUERRA MONDIALE E' MESSA IN PIEDI DALLA CHIESA CATTOLICA A SOSTEGNO DEI SUOI COMUNISTI CRIMINALI DI DIO , USANDO LA CRISI ECONOMICA DEL '29 -CHE ERA ARRIVATA AL 1940-PER FARE ENTRARE L'AMERICA DI CRETINI A SOSTEGNO DEI COMUNISTI , E LASCIANDO SVILUPPARE L'ECONOMIA AMERICANA D'UN COLPO PORTAVA L'ECONOMIA AMERICANA A 20.000.000 DI AUTO ALL'ANNO A FINE GUERRA , COSA CHE L'EUROPA HA RAGGIUNTO NEL 1970.
QUESTO E' STATO FINTO COME SCOPERTA DI UNA TEORIA MIRACOLOSA DETTA KEYNESIANA O DI WELFARE , MENTRE SI TRATTAVA DI SCAMBIO ANTICAPITALISTICO DELLA CHIESA CRIMINALE CON I MORTI AMERICANI A SOSTEGNO DEL SUO COMUNISMO CRIMINALE , CRIMINALE PERCHE' MORTALE DEL MONDO .

TUTTO QUESTO ERA GIA' AVVENUTO CON IL COMUNE DI MILANO DEI CRETINI LOMBARDI CHE SI ERANO MASSACRATI PER SALVARE LE TESTE DEI PRETI DALLE SPADE DELL'IMPERATORE.
E LO STESSO ERA AVVENUTO CON VENEZIA PER I SERVIGI DELLE CROCIATE PAGATI CON LA CONCESSIONE DI LIBERO SCAMBIO.ALTRIMENTI LO SVILUPPO E' PECCATO COME OGGI ,ALTRO CHE SVILUPPO PER IL M5S ? E TEORIE DEL CAVO

PROF MARCELLO PILI 12.11.13 22:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'euro a due velocità era stato prospettato prima della messa in circolazione di questa che non è una moneta, ma come già detto da illustri economisti, un mezzo di governo per permettere alla Germania di estendere la sua egemonia in Europa e renderla insuperabile ! Il video che vorrei invitarvi a vedere su youtube è quello del cuculo che s'ingrassa tanto da riempire il nido di un uccello più piccolino che lo nutre instancabilmente e che ne espelle tutti gli altri nati dalle uova del legittimo abitante ! Queste immagini calzano a meraviglia per descrivere la situazione dell'UE! Più che indignarmi con la Merkel, che pagherà caro il suo egoismo, vorrei farlo con i signori responsabili della finanza italiana e delle nostra economia, Prodi in testa, che io non avrei mai candidato, come ha fatto il movimento, a presidente della repubblica: meno male che abbiamo scampato questo pericolo!
Alle prossime elezioni europee io votero' per il candidato del movimento che si dimostrerà il più scettico su questa organizzazione che purtroppo è manovrata ormai dalle lobbies internazionali ! Io non vorrei più sentire dire che ce lo domanda l'europa, ma il popolo italiano !

Bruno Marioli 12.11.13 21:15| 
 |
Rispondi al commento

ormai è fin troppo evidente che dobbiamo uscire dall’euro prima che starci dentro ci riduca davvero nelle stesse condizioni della Grecia. I detrattori sostengono che non conviene, ma in realtà ci converrebbe moltissimo. Un unità monetaria che non sia anche un unità politica non ci porterà da nessuna parte e tanto meno diverremo mai gli stati uniti e federati d’Europa. Quindi a cosa serve un unione che fa solo gli interessi del più forte ? La Germania ovvero. Infatti in un unione non politica dell’europa ogni nazione punterà sempre a fare soltanto i propri interessi nazionali.
Tanto vale è uscire dall’unione, almeno non avremo più gli obblighi verso la banca europea. Purtroppo si aggiunge un altro fattore grave da abbattere : la nostra politica interna tutta votata a sacrificarci sull’altare di bruxelles. Il problema della mafia, del governo criminale, ci rende un paese fragile. se siamo poco determinati a sconfiggere gli storici problemi interni, figuriamoci se riusciremo a liberarci da quelli esterni. Intanto il tempo passa e sul piatto della bilancia c’è il nostro paese che rischia di diventare sempre meno nostro dato che lo stiamo svendendo agli stranieri che il denaro ce l’hanno. abbiamo già venduto il chianti ai cinesi, e molto molto altro che era inter nos. Quella del futuro sarà un Italia nelle mani dei mercati più forti.Siamo sicuri che questa alienazione non diventi anche un adulterazione del made in italy? Siamo sicuri che la logica del denaro e degli interessi non si traduca in pornografia monetaria che divorerà tutte le nostre tradizioni ? Ho l impressione che questo sta già avvenendo. Non abbiamo molto tempo per ribellarci davvero a tutto questo. Qui o si fa davvero un italia diversa da quella decadente quale stiamo diventando oppure vedremo il tramonto del paese come lo conoscevamo, lo vedremo in preda alle lobby internazionali, e forse diventeremo sempre di più una discarica. Il vino rosso saprà di coca cola e la pizza napoletana di speedy pizza.

aladino 12.11.13 20:34| 
 |
Rispondi al commento

non concordo che il ns fallimento è dovuto all'essere nell'europa e che uscendone risolveremo i ns problemi - il ns problema è che a dirigere nei vari settori della vita pubblica non vanno i migliori ma i più raccomandati - guardiamo l'america prendono prof universitari di tutto il mondo a discapito anche di cittadini americani, in italia non è cosi, anche i giornalisti pensano come chi li paga, il capo della polizia prende quasi il triplo di quello americano certamente per comprare i suoi favori etc etc; dopo una vita di questo andazzo, dall'Usl ai Ministeri etc etc qualunque paese sarebbe già crollato.il debito pubblico è stato fatto da noi italiani perchè al potere a tutti i livelli vi sono stati incompetenti amanti del potere; prendersela con glI altri paesi, è solo avere il salame negli occhi. IN UNA SOCIETà SE NON VANNO AVANTI I MIGLIORI (come capacità, onestà, senso democratico etc) E' DESTINATA A FALLIRE; è STATO COSì PER OGNI NAZIONE NELLA STORIA. PRENDERSELA CON I TEDESCHI NON LO RITENGO GIUSTO OGNUNO è CAUSA DEI PROPRI MALI. KOL E IL MINISTRO DELLE FINANZE SI SONO DIMESSI PER MINCHIATE. DA NOI TRE GRADI DI GIUDIZIO, GARANTISTI E BLA BLA BLA ALL'ITALIANA - FARE ECONOMIA INDEBITANDOSI è LA COSA PIù FACILE E POI!!! MEDITATE AMICI MIEI

pino abbate, filicudi7@libero.it Commentatore certificato 12.11.13 15:39| 
 |
Rispondi al commento

l'italia è già fallita le imprese lo sanno e vanno via - io lo sostengo da 5 anni e non mi sono sbagliato - ma non cadra nel 2014, iniziertà la caduta libera nel 2015 per culminare nel 2016 - un consiglio alla rete, vendete le seconde case e comprate del terreno anche 2000 metri bastano

pino abbate, filicudi7@libero.it Commentatore certificato 12.11.13 15:11| 
 |
Rispondi al commento

Non credo sia possibile far funzionare gli Stati Nazione senza guida integrata con la moneta unica. Nella globalizzazione siamo condannati a fonderci per formare uno Stato che possa avere il peso necessario per esistere e competere a livello globale con Russia, Cina, Usa, India, Arabi e altri Paesi emergenti. Se avessimo degli Adenauer, De Gasperi, ma anche dei Kohl o Schroeder potremmo fare questo passo in pochi anni. Il solo annuncio azzererebbe gli spread e costituirebbe un forte motivo di riequilibrio. Anche i Greci potrebbero guardare al futuro con ottimismo. Sono certo di quello che dico. Certo a qualcuno non converrebbe: ai politici nazionali, alle Mafie, agli interessi sporchi. Certo solo i risparmi enormi che potremmo ottenere eliminando corruzione e mediazioni infinite sarebbero estremamente interessante. L'idea di non mandarli a casa ma proprio di chiudere i parlamenti nazionali sarebbe una figata pazzesca. Per me è possibile perchè conveniente per i popoli.

Mario De Filippi, Roma Commentatore certificato 12.11.13 14:57| 
 |
Rispondi al commento

ANSCHLUSS - unica soluzione per l'Europa (2) fine

Per noi non sarà una passeggiata di salute ma come diventiamo europei e più europei degli stessi europei quando andiamo a lavorare in Germania, Francia, Austria ecc. facciamolo entrando in comunione politica ma rimanendo in Italia.
Ovviamente i nostri land li continueremmo a governare noi con le relative autonomie ma non potremo più avere una politica autonoma e non solo economica.
La soluzione è quella Germania occ. Germania or. di 23 anni fa.
Con il vantaggio che il differenziale culturale, economico e di stile di vita tra i Paesi europei, compresa la Grecia, è inferiore.
Questo serve e presto o, se ci sarà rottura della solidarietà europea (manca poco) sarà un vero dramma.

In effetti gli Stati nazionali non hanno più senso come unità politiche, meglio una cinquantina di land, a livello amministrativo locale è un sistema più efficiente e corrispondente alla reale espressione delle popolazioni locali.
A livello Europa basta un Presidente all'americana eletto direttamente come negli USA, un Senato all'americana con due senatori per land e una camera dei deputati eletta a suffragio universale tipo parlamento europeo attuale ma con dei correttivi sulla base dei land e non degli Stati nazionali come adesso.
Sono certo di quello che dico.
Potrebbe essere la più grande rivoluzione democratica della storia, fonte di pace, di giustizia, di rispetto per le minoranze e di ricchezza per tutti, non solo per gli europei.

Mario De Filippi, Roma Commentatore certificato 12.11.13 13:33| 
 |
Rispondi al commento

ANSCHLUSS - unica soluzione per l'Europa. (1)

Non possiamo continuare ad essere governati da imbecilli incapaci e dover subire situazioni macroeconomiche estremamente dure e pesanti.
Il tutto senza compenso e con all'orizzonte ulteriori peggioramenti congiunturali che aprono la strada a situazioni socialmente insostenibili. Non possiamo arrivare alla situazione greca anche perchè condurrebbe comunque al crollo dell'euro e ad ulteriori danni, sofferenze ecc.
A questo punto, quando stiamo ancora in piedi, possiamo andare dalla Germania e fottendocene completamente di tutti i patti, scritti e non scritti, dire la verità: l'Europa rischia brutto e se non unifichiamo le forze potremmo arrivare alla tragedia.
Italia e Germania che sono i primi due Stati per capacità industriale si unificano politicamente portandosi appresso Austria, Slovenia e Repubblica Ceca.
In questo modo si salverebbe la capacità industriale europea, l'euro e, dopo una settimana, si arriverebbe all'unione politica europea.
Abbiamo contropartite da offrire e possiamo minacciare la rottura dei patti euro.
Dobbiamo capire che per non perdere definitivamente la guerra della globalizzazione e farla diventare una opportunità dobbiamo fare cose che si fanno di solito dopo la fine di una guerra persa.
Meglio farle ancora con la pancia piena e con armi in mano o vogliamo ridurci a dover andare ad elemosinare da Russi, Americani, Cinesi o Arabi?

Mario De Filippi, Roma Commentatore certificato 12.11.13 13:30| 
 |
Rispondi al commento

ci comanderà per sempre la troika, siamo un paese svenduto agli stranieri. Non abbiamo scampo e non vedo speranze. i politici fanno solo i loro interessi per andarsi a sedere a bruxelles, quindi dall'europa non usciremo mai più.

maria grazia manca, brindisi Commentatore certificato 12.11.13 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Mah, questa non mi sembra affatto la soluzione delle cose anzi, magari nel breve periodo qualcosa potrebbe migliorare ma nel lungo ci troveremo in una situazione peggio di quella attuale. La sola uscita dell'Italia dall'euro avrebbe dei costi altissimi. è vero che aumenterebbero le esportazioni ma i costi di transazione per le importazioni crescerebbero moltissimo e visto che non è siamo un paese energeticamente autosufficiente finiremo per pagare molto di più tutto. Secondo me se ne esce dando potere di iniziativa legislativa al parlamento Europeo, creando un bilancio comunitario, politiche energetiche comuni, politiche industriali comuni, insomma avvicinandosi ad un Europa federale. Solo risolvendo il deficit democratico europeo se ne esce . Pensare che ogni stato possa ritornare alle proprie monete o fare un'euro a 2 velocità aumenterebbe le inefficienze del mercato dei beni e dei servizi in quanto aumenterebbero i costi di transazione e dunque aumentando i costi di produzione, che ricaderebbero sui prezzi facendo contrarre ancora di più l'economia. A tal proposito vi consiglio di guardare questo video che spiega i benefici di un' Europa federale (http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-0d31e1eb-1251-457c-ac8c-4fc25f73e617.html ).
Con questo mio discorso non voglio dire che l'Europa adesso come adesso sia perfetta anzi, come ho accennato prima è necessario ridurre il deficit democratico Europeo che lo si può fare solamente tramite dei trattati. Come potete ben capire il problema qui è prettamente politico poichè avendo una classe politica italiana ridicola non abbiamo abbastanza potere durante i negoziati. Un' ultima parentesi, proprio ieri la Germania è stata messa sotto osservazione dall'UE per un eccessivo surplus commerciale ( esportazioni> importazioni), dovuto ai salari tedeschi troppo bassi che frenano la domanda interna tedesca, che frenerebbe la crescita dei paesi europei. Di certo questo è un segnale positivo, staremo a vedere.

Alessandro Mambrini 12.11.13 09:42| 
 |
Rispondi al commento

Altro che euro a due velocità! Ci vule la completa sovranità monetaria, la Banca d'italia controllata dal Ministero del Tesoro e un meccanismo di indicizzazione dei salari (ricordate lascala mobile?) E prima di tutto blocco dell'esportazione dei capitali. Poi cominciamo a parlare di politiche industriali ed economiche, di investimenti per opere pubbliche, sulla formazione, la ricerca, il reddito di cittadinanza. Vi rendete conto che la manovra finanziara la stanno "correggendo" a Bruxelles prima ancora che il parlamento l'abbia approvata!!! Fuori la testa dal cappio della parità col marco (che si ostinano a chiamre euro) o faremo la fine della Grecia. Il M5S deve essere l'alternativa al PUD€ (partito unico dell'euro) o si scioglierà come neve al sole fin dalle prossime elezioni europee.

Alessandro R., Roma Commentatore certificato 12.11.13 09:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao a tutti
caro BEPPE vorrei tanto tu promuovessi il referendum in cui si chiede agli italiani se vogliono restare in questa CEE.solo cosi' poi potremmo stabilire una politica seria dove gli italiani decidono cosa fare di se stessi.altra cosa basta ministri negri(ci hanno rotto le palle con le loro accuse di razzismo) visto che poi si comportano peggio di tutti(leggi LIBERO on line di oggi)

luigi s., bergamo Commentatore certificato 12.11.13 08:09| 
 |
Rispondi al commento

L'EUROPA E' FALLITA ED IO SONO CONTENTO. FUORI DALL'EURO SUBITO. I PIGS TEDESCHI LI STIAMO MANTENENDO NOI. SE A NOI LORO CI RITENGONO PIGS SAPESTE COSA PENSO IO DI LORO. SONO GLI STESSI LADRI, ASSASSINI E MAIALI DI PRIMA DEL 1945. IN QUESTA EUROPA NON E' PROPRIO CAMBIATO UN CAZZO. TUTTI A CASA PROPRIA L'EUROPA E' MORTA. LA MONETA UNICA NE STA CONSACRANDO IL SUO PIU' TOTALE FALLIMENTO. BASTAAAAAAAAAA VIA DALL'EURO.

Marco R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.11.13 01:14| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Questo post è un florilegio di cazzate roboanti. Il nostro paese chiede e ottiene soldi ogni anno dalle banche tedesce e continua a fare deficit ogni anno che passa. Però non vuole restituire il debito e chiede che i tedeschi si facciano carico della sua irresponsabile insolvenza.

La conclusione del post medesimo recita: "I governi di Italia, Spagna, Francia devono riprendere il pieno controllo delle vite dei loro cittadini e non pensare all'allargamento all'Ucraina o alla Turchia. Si tratta dell'ultima battaglia.". Questa frase dimostra che sciagura sia il M5S. Nel paese che rappresenta la patria indiscussa dell'autoreferenzialità dello stato ladro bastardo truffatore estorsore e maiale, voi volete che i cittadini siano proprietà dei loro governi. Voi, signori del M5S, non capite un cazzo, oppure siete dei banditi.

Giacomo C., Milano Commentatore certificato 11.11.13 23:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beh spero che l'Unione Europea possa durare (anche se naturalmente nulla è eterno). Al di là del sistema economico (URSS vs. UE), la necessità di porre un freno ai nazionalismi in questo violentissimo continente mi sembra un imperativo.

La prima guerra mondiale, se vogliamo, nei Balcani è durata fino a ieri. E l'utilità di un grande stato federale, democratico però (non come l'URSS), mi sembra sia provata proprio dal paradosso che la Slovenia sià già dentro l'UE, mentre la Croazia e la Serbia lo saranno. Di nuovo insieme dopo una inutile, stupida guerra.

Uno stato federale non deve risponde alla varietà culturale: ne può prescindere, limitandosi a fornire un quadro giurico coerente a tutti i paesi membri. Poi ognuno può benissimo avere la propria cultura: non vedo nessun problema. Le piccole patrie sono una scemenza, perché una grande unione *conviene* più di una miriade di staterelli, e al contempo non deve necessariamente violare alcuna cultura.

Il problema dell'europa, a mio avviso, è l'assenza di un vero governo centrale (che l'URSS aveva, come lo hanno gli USA, e la Svizzera), non tanto la politica monetaria. O se vogliamo il non avere una politica monetaria che abbia dietro un esecutivo percepito come autorevole.

La lingua: la soluzione svizzera, yugoslava, o sovietica sono tutte risposte ugualmente accettabili. In URSS il russo era primo inter pares come lingua ausiliaria, e noi potremmo fare lo stesso con l'inglese (anche se personalmente preferisco le soluzioni svizzera e yugoslava: ogni cittadino dovrebbe conoscere due o tre lingue federali). Oppure l'esperanto o un'altra lingua ausiliaria.

Infine mi sembra essenziale perseguire politiche di accoglienza e integrazione nel rispetto della varietà linguistica. In Vaticano hanno un canale multilingue; anche Israele ha il canale multilingue Reshet Reka per l'assorbimento dell'immigrazione. Non vedo cosa possa impedire alla RAI di fare lo stesso magari reimpiegando così le Onde Medie o un paio di mux DAB.

mario, la interreta tubisto 11.11.13 20:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vedo, da molti commenti, che molte persone hanno preso perfettamente coscienza di ciò che realmente è l'UE, e soprattutto della sua IMPOSSIBILITA e inevitabile dissolvimento.

Chi come me queste cose le scrive da sempre, sin da quando Prodi entusiasticamente enunciava la nuova ideologia europeista, non può che esserne contento.

Un commentatore sotto osserva giustamente: se c'è un motivo per unirsi politicamente agli estoni, allora ci sono 10 motivi almeno per unirsi ai giapponesi...

E' chiaro che l'UE è formata da nazioni storiche distinte con lingue storiche distinte, e molto diverse fra loro, che non saranno mai soppiantate da un unica lingua.
Basta solo avere un minimo di conoscenze storiche per capirlo.

Prendete l'ex Unione Sovietica, in un certo senso una UE 'realizzata' sarebbe una specie di Unione Sovietica (a parte il regime capitalista al posto del socialismo). Dal punto di vista strettamente statuale
una simile 'unione politica' ha come precedente storico proprio l'Unione Sovietica. A ben vedere ci sono delle differenze profonde (a parte sempre il regime politico) : l'URSS non si estendeva su territori che non fossero già appartenuti allo Stato precedente: la Russia degli zar. Anzi, l'URSS nasce proprio per dare la libertà alle nazioni storiche costrette nella 'prigione dei popoli' rappresentata dall'impero zarista. Alla fine solo la Finlandia resterà fuori dall'URSS, tuttavia l'URSS non si estenderà mai su un territorio più grande dell'impero zarista, e riconoscerà almeno l'esistenza di 'Repubblica sovietica' a tutte le nazioni storiche.
Se l'URSS è stata possibile (per 70 anni) è solo perché tutte le nazioni che ne facevano parte, facevano parte dello stesso Stato da
almeno un secolo. L'estonia e l'Armenia, che sono diversi fra loro più o meno come lo sono gli islandesi e i portoghesi, avevano tuttavia una maggiore possibilità di stare uniti, visto già dal 1700..
vivevano nello stesso Stato.

L'Unione Europea è molto più azzardata dell'URSS..

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 11.11.13 19:58| 
 |
Rispondi al commento

ALLO STAFF ED A BEPPONE: *[ Grazie ]* finalmente sono libero.. grazie grazie grazie.

Rodolfo Mazzagatti 11.11.13 19:56| 
 |
Rispondi al commento

Quando sento parlare di RI-PRESA nel 2014 son certo d'aver capito bene: ri-prendono a derubarci!.
Con l'aumento delle tasse potranno continuare ad arricchirsi nelle loro posizioni di potere, mentre per noi la deflazione galoppante farà crollare definitivamente l'economia ed ogni speranza di salvamento. Ancor prima delle elezioni europee, dobbiamo passare alla disobbedienza civile e raccogliere firme per un euro dei paesi del sud, svalutato di almeno il 30%.

giuseppe visalli, La Spezia Commentatore certificato 11.11.13 19:19| 
 |
Rispondi al commento

A proposito della situazione francese:
http://www.nytimes.com/2013/11/11/opinion/krugman-the-plot-against-france.html?_r=2&
Qui chi ci capisce è bravo...

Marco N., Ca' Savio Commentatore certificato 11.11.13 19:04| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia dovrebbe uscire unilateralmente dall'Euro,poichè vi è stata trascinata dentro anzi presa per il collo da politici traditori senza scrupoli,senza un voto referendario che ne confermasse l'adesione.Quindi riprendiamoci la nostra sovranità e indipendenza per essere padroni del nostro futuro,diversamente saremo condannati alla schiavitu' e alla fame per le misure criminali imposteci dalla Commissione Europea,BCE,FMI,le quali prendono ordini dai Banchieri privati.

TINO LISSU, S.MICHELE Commentatore certificato 11.11.13 17:48| 
 |
Rispondi al commento

Non è colpa della politica ma di tutto ciò che vi è intorno alla politica e che tutti fingono di non vedere...o non vogliono vedere...vista la caduta culturale di questo paese...che ci aspettiamo...niente può cambiare...se i soldi sono il motore del mondo...i 10.000 ricchi che ci sono in Italia secondo voi vorranno rinunciare ad essere ricchi...??? e perchè? pagare le tasse proprio da oggi quando da 50 anni si bivacca...in completa assenza di controlli... hahaha! Nessuno pensa al futuro...tutti pensano ai soldi..! E' la triste verità! Perchè senza cultura... non ci saranno mai la libertà e la bellezza!

Mattia A., Napoli Commentatore certificato 11.11.13 17:32| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe Grillo o Grillo Beppe come ti pare. Voglio dire solo due parole: - SALARIO di CITTADINANZA - 5 stelle è nato x questo, questo stava in cima ai suoi punti politici. Non voglio entrare nel commento europeo " con tanto di rispetto ". Voglio solo dire - SALARIO di CITTADINANZA -. E la ripresa potrà incominciare. Deve iniziare 5 stelle a darlo in piccolo, la proposta di legge 5 stelle verrà sbattuta sugli scogli. USATE il DENARO del POPOLO che ONESTAMENTE DEMOCRATICAMENTE state lasciando. IN CO MIN CIA TE a darlo voi, svegliate la gente con i fatti, con le informazioni vi battoni 90 a 10. A tutti quelli che pensano che dare il denaro che i 5 stelle non si prendono ai cittadini SUBITO! " Sarà un modo ridotto, non sarà equo, non sarà perfetto: ma è un grandissimo segnale ". A chi la pensa così si facesse sentire, mandiamo messaggi al BLOG mandiamo messaggi ai nostri senatori. Con amore e con democrazia. Peter Pam.

vito volpicella 11.11.13 17:19| 
 |
Rispondi al commento

"La caduta dell'Italia nel 2014"

Grillo aveva predetto la bancarotta dell'Italia nell'autunno 2013, ricordate? Alla fine dell'autunno, il 21 dicembre, se non ho contato male oggi mancano 34 giorni.

Nel caso le doti profetiche del Guru venissero di nuovo smentite (aveva anche previsto la caduta del governo ad opera di Brlusconi a settembre-ottobre come certo ricordate tutti), oggi viene indicata una dilazione preventiva del termine per la bancarotta della penisola.

Ma così è troppo facile, dite? Non so che farci Protestate con lui. Intanto manca ancora più di un mese. Ma _just in case_ Egli lo ha previsto: l'Italia cadrà ora al più tardi entro il 31/12/2014.

:)

mario the pipe-fixer, fixing pipes online as usual 11.11.13 16:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

con l'aggiunta della Francia ci chiameremo pigsf e se poi ci mettiamo cipro diventiamo pigsfc.... e prima o poi tutta l'Europa sarà ridotta allo stesso modo, Germania inclusa che continua a perdere colpi con un pil inferiore al +1% (e un'inflazione simile alla nostra).

Non solo l'Europa ci è stata imposta in modo non democratico ma tutti i trattati che l'Italia firma non sono abrogabili con referendum:
popolo sovrano ma non sulle leggi importanti che riguardano soldi (fisco) e appunto trattati internazionali (superiori alle leggi ordinarie).
Se a questo aggiungiamo la solita compravendita di voti dalla mafia otteniamo uno stato con un livello democratico assai prossimo alla dittatura (o presidenzialismo come i dittatori preferiscono definirlo).

p.s. se devo fare una previsione l'Italia cadrà nel 2015 (e non solo per default ma per diffusione endemica del lavoro nero nelle aziende funzionanti e quindi fine delle entrate fiscali), a meno che il popolo non provveda prima a ghigliottinare i suoi politici.

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 11.11.13 15:39| 
 |
Rispondi al commento

Intanto, l'Europa non è a 2 velocità, a ad N velocità, dove N è il numero di Stati che la compongono.

Se si facesse un Euro debole per i PIGS che farebbe la Francia? Giocherebbe il ruole della Grecia nei paesi ad Euro Forte, oppure della Germania dei paesi ad Euro debole?
Noi siamo messi male, ma non come la Grecia.
La soluzione due Euro è semplicemente cretina, i problemi di oggi si riproporrebbero domani con identiche dinamiche.

L'Europa non funzionerà mai per le seguenti ragioni (tra le molte altre):

1) Geografia. L'impero romano era grande circa quanto l'UE, ma era ovviamente centrato sull'italia, che è al centro del Meditteraneo. Nella geografie UE, il cardine portante è la Germania, noi siamo in periferia. Ci avete mai pensato?

2) Storia. Non esiste una storia comune Europea. Perchè mentire al riguardo? I paesi dell'Europa non hanno un passato comune, e non avrenno un puturo comune, perchè gli interessi sono contrapposti.

3) Lingua. Non c'è una lingua comune. Ciò è molto pericoloso perchè impone 2 alternative:
O cambiamo lingua, e passiamo all'inglese
O, semplicemnte, siamo fregati. Immaginate andare in tribuale contro un madrelingua inglese a discutere sulla corretta interpretazione di una legge scritta in inglese...
Quando sono nati gli Stati Uniti, sono andati in Louisiana che era di lingua francese, gli hanno detto: "sapete che c'è? Da domani cambiate lingua..."

4) Cultura. Non condividiamo la stessa cultura degli altri europei. Non ho nulla contro gli Estoni, ma ho scoperto che esistevano quando è crollata l'URSS. Non è sensato che ci venga imposto di avere le stesse leggi, non c'è motivo per cui condividere il governo con questi soggetti. Tanto varrebbe fare comunella con i giapponesi, o i mongoli (Ma forse è proprio questo il programma, il Nuovo Ordine Mondiale?).
Noi siamo molto più simili agli argentini che ai tedeschi, se proprio vogliamo unirci con qualcuno facciamo un unione dei paesi latini, o dei paesi mediterranei.

Saluti

Stefano P., Torino Commentatore certificato 11.11.13 14:54| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ALLELUJA ALLELUJA SIA LODATO JESUS LETTAS Sakkomanni ha le visioni (come Fantozzi quando la moglie gli metteva la pezza calda sulla pancia ^^) vede..prevede la ripresa CERTA dell'Italia x fine 2014 (pure dell'1% tiè!)
..se lo dice lu, con le sue previsioni sempre AZZeccate, possiamo dormire sonni tranquilli! Eeeeeh ^_^

Manuele V., Marche Commentatore certificato 11.11.13 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Tutte le forze sovraniste e antieuriste devono unirsi lasciando da parte i vecchi e ridicoli schemi ideologici destra-sinistra. E' l'unica speranza se vogliamo ridare dignità alle classi lavoratrici e un futuro ai giovani.
La divisione ideologica destra sinistra è usata dal potere per fregare i cittadini e fargli digerire le scelte più nefaste. Non vi piacciono queste riforme? Le dovete accettare lo stesso perché le sta facendo "la sinistra"...e il popolo bue ci casca "si, si, siamo di sinistra accettiamo tutto se no facciamo un favore alla destra"... e quelli di destra ragionano allo stesso modo, ma che vuol dire essere di sinistra o essere di destra??...Consentire al potere di fare i suoi porci comodi?
Ma il regime della partitocrazia destro-sinistra sta morendo sotto le picconate del m5s.

diego r., Roma Commentatore certificato 11.11.13 14:11| 
 |
Rispondi al commento

Beh, che un inglese voglia la fine dell'euro e dell'UE in favore di una disgregazione di staterelli con una moneta ipersvalutata mi sembra normale.

In realta' l'intervistato minimizza la realta' che ci aspetterebbe di sicuro se tornassimo da soli con la lira: l'uscita definitiva dall'occidente e l'allegro ingresso nel terzomondo.

Noi rimaniamo un paese che deve comperare tutto dall'estero e se dovessimo pagare le materie prime con una moneta ridicola non riusciremmo mai a fare prodotti con un prezzo decente per l'esportazione.

Ma anche se avessimo le materie prime, i diritti dei lavoratori e lo standard di welfare nazionale non consentirebbero mai di entrare in concorrenza con paesi che queste cose non le hanno e non le avranno. Ergo, anche con la lira le nostre esportazioni sarebbero sempre meno appetibili di quelle cinesi indiane etc...

Per non parlare del cittadini normali che si vedrebbero i loro stipendi e risparmi (oggi valutati con una moneta forte) diventare banconote del monopoly.

L'unica soluzione per il mondo occidentale e' aggregarsi e cercare di sviluppare un mercato interno rinunciando a commerciare con quei paesi che fanno concorrenza sleale come Cina et similari.

Certo il tenore della vita diminuirebbe perche' non avremmo piu' prodotti low cost (ma quando mai li abbiamo avuti con i commercianti che fanno ricavi superiori al 100% su quello che vendono? ti vendono a 650 euro uno smartphone che costera' 70-80 a produrlo...) ma eviteremmo di essere massacrati ed impoveriti.

Per me la soluzione e' una sola: una vera europa unita (non solo dal punto di vista economico come ora...) ed una strategia comune del mondo occidentale volta a chiudersi in se' stesso tagliando fuori il resto del mondo (a meno che non commerci con le nostre stesse regole...

Coimbra 11.11.13 14:10| 
 |
Rispondi al commento

nuovo post

paoloest21 11.11.13 14:07| 
 |
Rispondi al commento

http://www.huffingtonpost.it/2013/06/13/germania-pensioni-basse_n_3436832.html
Come potete vedere da questo link le pensioni in Germania sono tutt'altro che d'oro!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
Non lo possiamo applicare anche in Italia?????????

Modesto Rosettani 11.11.13 14:02| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia degli spaesati
ILVO DIAMANTI
L'Italia al tempo delle primarie,di Grillo e del ritorno di Forza Italia sta perdendo radici e identità.È un Paese spaesato,dove i cittadini non sanno più a chi "credere"
20 anni fa eravamo in piena crisi di sistema.E, mentre affondava la Prima Repubblica fondata sui partiti, gli italiani si "affidarono" ai sindaci.Poi ai governatori.Custodi delle autonomie territoriali,non contro l'Italia,come pretendeva la Lega,ma in nome di un Paese "unito dalle sue differenze",territoriali e culturali,e, anche per questo,europeo.Anzi:il più europeista, in Europa
Oggi tutto è cambiato
L'Europa è vista con diffidenza,proprio a causa dell'euro
Si è scolorita la mappa delle identità territoriali. Che ha perduto i suoi principali riferimenti. Per prima e soprattutto la "città", indicata come l'area in cui ci si riconosce maggiormente da meno del 15% degli italiani (intervistati). Il livello più basso da 20 anni. L'anno scorso, la città costituiva il primo riferimento per quasi il 21% dei cittadini. Oggi l'Italia costituisce il centro delle appartenenze territoriali solo per il 23% dei cittadini. È la conseguenza della crisi - economica e politica - che si riflette, pesantemente, sulla fiducia nei diversi livelli di governo.
Si è scolorita la mappa delle identità territoriali,che ha perduto i suoi principali riferimenti: per prima la "città",indicata come l'area in cui ci si riconosce maggiormente da meno del 15% degli italiani.Il livello più basso da 20 anni.L'anno scorso,era il 1° riferimento per il 21% dei cittadini.Oggi l'Italia costituisce il centro delle appartenenze territoriali solo per il 23% dei cittadini.È la conseguenza della crisi economica e politica che si riflette pesantemente sulla fiducia nei livelli di governo
La fiducia nello Stato è crollata al 15%,un italiano su 10
Nel 2001,gli Italiani che avevano fiducia nella Ue erano,ancora,la maggioranza, il 53%, oggi il 33

segue sotto

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 11.11.13 14:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

smettetela di dissacrare tutto.il giornale di sicilia ha una funzione storica.da sempre viene usato nei mercati palermitani per incartare il pesce.

vito asaro 11.11.13 13:59| 
 |
Rispondi al commento

ADESSO MI RIBALTO.

La conferenza episcopale italiana trova tre milioni di euro da mandare come soccorso per il disastro che è avvenuto nelle Filippine.
Indovinate dove gli gli hanno trovati?
Ovvio presi dal 8 per 1000.....quindi in pratica glieli abbiamo mandati noi, non loro....

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 11.11.13 13:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BEPPEGRILLO:

HIP-HIP-HURRA,HIP-HIP-HURRA,HIP-HIP-HURRA,HIP-

HIP-HURRA,HIP-HIP-HURRA,HIP-HIP-HURRA,HIP-

HIP-HURRA,HIP-HIP-HURRAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA

tutti questi finti azzeccagarbugli,(nessuno escluso),sono oramai alla frutta
forza 5 stelle!
papy&pyppy


pierangelo bottarelli, 20133 Commentatore certificato 11.11.13 13:51| 
 |
Rispondi al commento

o t

non c'entra nulla ma a volte va ribadito:adoro le donne stellate di questo blog!!!tutte!!!!siete una meraviglia,una risorsa e una speranza per tutti noi!!!!!!
e quando ce vò,ce vò!!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 11.11.13 13:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I nostri governanti reclamano stabiltà, ma creano instabilità. Se volessero davvero la stabilità che chiedono a parole, dovrebbero far la voce grossa, battere I pugni sul tavolo ed affermare la nostra sovranità...anche monetaria. Ma come possono farlo se funzionali a questo sistema bancario-finanziario? Almeno, per pudore, si facessero da parte senza raccontar palle (d'acciaio o meno). Il loro tempo sta finendo.

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 11.11.13 13:49| 
 |
Rispondi al commento

Questo schema Ponzi era arrivato a 10.000 miliardi di $ nel 2007 … ma è sufficiente che il titolo re – re – re – re - ipotecato perda di valore … per far cadere a cascata tutto … perché di fatto è una catena di Sant’Antonio. Le grandi banche in queste transazioni usano come “riserva” dei titoli di stato mentre nel meccanismo bancario classico moltiplicano la moneta facendo prestiti, come qui, ma usando come base del cash o delle riserve (base monetaria). Il fatto che la Fed abbia colmato di fatto il buco creato dal sistema bancario ombra è uno dei motivi per cui non si è generata inflazione ( perché ha compensato il crollo di valore del sistema bancario ombra) … unito al fatto che … questi importi non escono dal circuito banche – fondi.

Perché tutto ciò viene permesso … consentito … e coperto ? Perché così ci sono i trasferimenti di ricchezza.

… Il Pil americano oggi è ad un livello maggiore rispetto al 2007 ma nello stesso periodo di tempo il reddito medio del 90% degli americani è sceso da 35.000 $ a 30.500 $ …

In pratica tutto l’incremento di reddito si è concentrato nel top 10% della popolazione e più nello specifico nel top 1%. Come è stato possibile ? Incrementando il … debito (credito)

eleonora . Commentatore certificato 11.11.13 13:49| 
 |
Rispondi al commento

o.t.

agganciandomi al post di eleonora qui sotto.

@tutti i francofoni

https://www.youtube.com/watch?v=t9RbvsfP0n8

:)

paoloest21 11.11.13 13:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La piramide del credito creata dalle banche ha determinato la crisi finanziaria che ha distrutto milioni di posti di lavoro … e siccome le banche creano moneta attraverso i prestiti … le banche centrali hanno dovuto iniettare nel sistema quasi 9.000 miliardi di $ … Per decine di anni l’M1 che contiene il cash e le riserve create dalla banca centrale è stato ad un valore quasi insignificante … e il sistema bancario ha sempre funzionato.

Perché il sistema finanziario è andato in crisi e le banche centrali hanno dovuto intervenire nel modo che abbiamo visto ?

Perché esiste un sistema bancario ombra … lo dice il Fondo Monetario Internazionale in una ricerca che è stata pubblicata ad agosto … che crea anch’esso moneta e che negli anni (2007) era arrivato all’incredibile somma di circa 10.000 miliardi di $. Questo sistema invisibile chiamato dal ricercatore dell’FMI “Pledged collateral” ( cioè titoli dati in pegno … a garanzia) è il meccanismo con il quale si finanziano le banche “too big to fail” (Goldman Sachs, JPMorgan, Deutsche Bank, HSBC, ecc. ) e i grandi fondi hedge … ed è quello che è andato in crisi nel 2008 … perché se scende il valore dei titoli dati a garanzia … c’è il crollo del castello. In sostanza il sistema bancario ombra crea credito ottenuto dalle mega banche e dai fondi hedge attraverso la re-ipoteca dei titoli dati in garanzia … operazione che viene fatta … parecchie volte … moltiplicando il credito. Ho 1.000.000 di € di bund tedeschi (ma nel 2007 potevano essere obbligazioni legate al mercato immobiliare Usa) … li ipoteco per farmi prestare da una banca 900.000 € … ma un istante dopo la banca … re-ipoteca il titolo facendosi prestare da un’altra banca 800.000 € … e così via … al secondo passaggio il 1.000.000 di € fa già da garanzia a 900.000 + 800.000 = 1.700.000 € . continua

eleonora . Commentatore certificato 11.11.13 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Guerra e sempre solo guerra per rubare con forza le risorse vitali dell'umanità, non di pochi. E nuove armi di distruzione di massa: l’aerosolterapia bellica con dispersione quotidiana di sostanze tossiche nell’aria.

Dal 2001 è in atto una militarizzazione sempre più accentuata della società occidentale. Si producono sempre più armamenti per ammazzare chiunque non ubbidisce al nuovo ordine mondiale.

Nell’educazione dei giovani ci vuole una cultura di pace. Non estetica, bensì etica. Non è una questione di prodotti né tantomeno di teorie economiche o sociali che programmano le persone.

La libertà è recidere i legacci dell’indottrinamento automatico imposto dall’alto. La libertà smantella strutture inibenti e artificiali del pensiero umano.

La libertà non si reca al mercato per scegliere un illusorio programma economico per le masse. Non è l’economia a determinare tutto, ma l’autodeterminazione dei popoli.

Ogni giorno piovono veleni dal cielo, e noi abbiamo paura ad attraversare la strada! Che vita è, quella che ci rimane? L’impotenza è solo uno stato d’animo da combattere dentro noi stessi, prima che fuori.

Il nostro Paese può dare un segno di civiltà a tutto il mondo, adesso, ora. E' in corso non solo una guerra ambientale per telecomandare le forze della Natura e usarle contro l'umanità per dominarla completamente, ma anche per assoggettare le nostre menti. Siamo noi che accettiamo di essere controllati e ispezionati. L'oppressione cova proprio dentro di noi. Riteniamo di non poter far nulla e così diventiamo complici dell'indifferenza. Siamo i migliori carcerieri di noi stessi.

Un salto evolutivo. Bisogna vivere in un mondo migliore, non soltanto sognarlo ad occhi aperti. Ognuno di noi può fare qualcosa. Tutti assieme possiamo fare migliaia di cose e mutare in positivo il mondo. Non siamo cavie da mantenere imprigionate in una gabbia. Non abbiamo che da perdere le catene. Su la testa!

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/11/il-risveglio-dellum

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 11.11.13 13:48| 
 |
Rispondi al commento

PER MARCO SOTGIU

Ti è stato risposto tre volte! Non ti basta?

Ripeto: se vuoi contattare lo staff Beppe Grillo, cerca sull'estrema destra di questa pagina il disegnino di una busta
da lì puoi contattare lo staff oppure Beppe Grillo

Scusa, ma quante volte vuoi postare la tua richiesta prima di degnarti di leggere la risposta?
Hai qualche problema a leggere i sottocommenti?
Non sei capace di far scorrere la pagina fino all'estrema destra? Hai una freccetta verso destra in basso a destra sulla tua barra inferiore
Non sei capace di riconoscere l'icona di una busta?
E' un rettangolino con le diagonali dentro.
Hai qualche altro problema?
Sei tu stesso il problema?

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 11.11.13 13:48| 
 |
Rispondi al commento

ROMA (WSI) - Fischi sugli Champs-Elysees contro il presidente francese Francois Hollande, che si stava recando stamattina all'Arco di Trionfo per la commemorazione dell'armistizio del 1918. La polizia è intervenuta, tafferugli sugli Champs-Elysees.

In Italia è mai successo che Letta o Napolitano venissero fischiati dai cittadini?

Dobbiamo sempre essere sudditi?

eleonora . Commentatore certificato 11.11.13 13:45| 
 |
Rispondi al commento

Io penso che la maggior parte di coloro che frequentano il blog, non si rendano assolutamente conto della tragedia che colpirà milioni di persone in italia nel prossimo futuro a causa dell'ignavia dei nostro politici.
Auguri a tutti !!

spuseta 11.11.13 13:42| 
 |
Rispondi al commento

Quando scoppiò la crisi si disse che sarebbe stata superata nell'anno successivo.Quando sco

Anno dopo anno, la cricca al potere UE ha continuato a prendere in giro la gente rimandando all'anno successivo la risoluzione di tutti i guai.

E intanto, quando era palese che servissero misure a favore dell'occupazione e delle PMI, Si inventò il governo Monti, e poi quello Letta, col solo scopo di stritulare gli italiani per pagare gli interessi al capitale straniero.

TUTTO IL CAPITALE È STRANIERO.

Chi stampa soldi nel mondo, dietro a prestanome di comodo, sono i Rothschlid e i loro soci in affari.

Noi tutti viviamo come schiavi per due semplicissimi motivi.

Il primo è dovuto al fatto che la sovranità monetaria è stata concessa in esclusiva a un gruppo di banchieri privati.

Il secondo è che i politici di tutto il pianeta (salvo rarissime eccezioni) lavorano per conto di quei banchieri, infinocchiando la gente.

Metteteci pure che i popoli non arrivano a capirlo perché credono alle chiacchiere delle tv e che quei pochi come noi che si ribellano non riescono neppure a fare fronte comune in quanto divisi dalle ideologie, e il gioco è fatto.

Le pen? ma quando mai!
Alba dorata? mamma mia li turchi!
Orban in Ungheria? Peggio che la peste!

Quelli sono comunisti, quegli altri fascisti, quegli altri ancora anarchici nichilisti...

E intanto i signori del mondo ringraziano.

Forse la rivoluzione avverrà nel XXII secolo, chissà.

Per adesso non c'è ancora maturità.


¡¡¡HOLA BASE!!! In-TopiK!

FORZA RAGAZZI, ecco l'inno, ANCORA UNO SFORZO

E CE LA FACCIAMOOOO!!!

https://www.youtube.com/watch?v=1T8F1DBnKds

Evviva!

Ernesto - La Habana Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 11.11.13 13:35| 
 |
Rispondi al commento

o.t.

@angelinoalfano

https://www.youtube.com/watch?v=6C0AgEgaVQ8

lo so, già postata, ma la dedica est cambiata!

'azz fatto anche la rima!!:))

sto iniziando a farmi paura:))))

paoloest21 11.11.13 13:24| 
 |
Rispondi al commento

http://ilsapereepotere.blogspot.it/2013/11/la-diabolica-truffa-del-sistema-bancario.html


“E’ un bene che il popolo non comprenda

il nostro sistema economico e

monetario, perche’ se accadesse, credo

che scoppierebbe una rivoluzione

prima di domani mattina.”

HENRY FORD


Gli inglesi e gli anglosassoni in genere, non ci vogliono bene e dobbiamo fare sempre l'esatto contrario di ciò che ci consigliano. Vogliono la nostra rovina e la Rovina dell'Europa. Abbiamo fatto dei debiti enormi e quindi sbagli enormi e non è giusti che i li paghino i tedeschi. I tedeschi potranno aiutarci e fare gli Stati uniti d'Europa solo quando si convi9nceranno che non hanno a che fare con delle cicale incorregibili ma con delle persone e Stati onesti che pagano i loro debiti e non li accollino agli altri.

ferdinando gallozzi 11.11.13 13:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non servono 12 mesi per sapere se tutto è andato a buon fine!!! Bastano i primi 3 mesi dell'anno e si vede subito la differenza, visto che le borse corrono in tanta fretta e in poche ore sono in grado di far cadere uno Stato! Ricordatevi che la crisi del 1929 in USA fu decisa a tavolino (e non c'era internet) in poche ore. Il giorno seguente erano tutti a fare la fila per un piatto di minestra! Dare tanto spazio servce solo ai politici per arraffare ancora, firmando cartacce che porteranno all'Italia soltanto altri debiti. Se poi guardiamo meglio hanno già paventato il possibile rientro della Margherita e altri gruppetti di personaggi che per non lavorare si fingono politici.
Quaglie, falchi, colombe... lo zoo d'Italia!
Apriamo la stagione di caccia o no?
Da una parte la borsa che si è persa al Luna park sull'8 volante, dall'altra lo zoo... ma che rimane dell'Italia vera, quella costruita col sangue della gente?
Basta con la fuffa politica!!!

A casa tutti e cominciamo a ragionare seriamente senza pagliacci!!!
Beppe è un comico e l'ha detto, ma è un comico con le palle!!! Loro sono meri pagliacci che giocano a fare i politici!

3mendo 11.11.13 13:23| 
 |
Rispondi al commento

Il ministro Saccomanni avverte "la crescita ci sarà", sì... per decreto ministeriale aggiungiamo noi !

Ogni anno, puntualmente, in novembre, gli aruspici del governo ci fanno lo scherzo del portafoglio per terra ... quello che non si riesce a prendere, perchè è attaccato ad un filo che opportunamente viene tirato ogni volta che si allunga la mano per prenderlo.
E' uno scherzo attuato in tempi di crisi per allietarci o è una cinica macabra pratica irridente alla condizione degli italiani ?
Io sarei per la seconda ipotesi.

Questi soloni dell'economia e della finanza si spacciano per quel che assolutamente non sono, l'economia non è una scienza esatta infatti, sopratutto se a guidarla ci sono dei presuntuosi dott. Stranamore con la consulenza del dott. Balanzone.

La tecnica è quella del "tacchino zoppo" ben conosciuta da chi si occupa di scienza.
Il tacchino, inseguito, si finge zoppo per inscenare una facile cattura ma non lo è, così facendo svia il cacciatore dal nido e lo induce su una falsa pista, una infinita caccia sempre sul punto di catturare la preda, sempre vicini all'obiettivo di fatto impossibile da raggiungere.
(E' quel che accade a certe ipotesi scientifiche sopratutto in fisica)

Una soluzione ? : lasciar perdere il tacchino !
La crescita non ci sarà, almeno non nei termini prospettati da questi "scienziati" !

In compenso la "caccia alla crescita" fa crescere solo quegli individui che hanno inscenato questa gigantesca presa per i fondelli.

Kasap Aia, Cifre, borgo virtuale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 11.11.13 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Off topic, ma non troppo:

E' trent'anni che c'e' crisi economica... Trent'anni che le stesse persone ci promettono che il prossimo anno sara' quello giusto per la ripresa.
E ancora non si stancano di raccontare palle!!!!

Siamo in caduta libera; questi politico-tecnocrati della malora, non sanno neppure da che parte girarsi per risovere la crisi.

E' trent'anni che ci "provano" , e son tren'anni di fallimenti! Doppio record-breaking da registrare: a questa classe politica il guiness di fallimenti, per noi guiness di stupidita'...

S V E G L I A A A A A A A A A A A ! ! ! ! !

da w., estero Commentatore certificato 11.11.13 13:16| 
 |
Rispondi al commento

come dissero l' 11 settembre 2001.

" guarda , i grattacieli di manhattan "

massimo x 11.11.13 13:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.:

Allora per aiutare Papa Francesco

CI SARÀ DA RIFARE LA DEMOCRAZIA CRISTIANA!!!

Questo si che si chiama "ANDARE OLTRE!"

Hasta pronto veggenti.

Ernesto - La Habana Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 11.11.13 13:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gianni Ore 01,23 accostare Nando Ioppolo. a questo deficiente
Be c'è ne vuole di fantasia !
Del resto anche l'avvocato economista qualche incertezza sul metodo, poiché di immaginava di rilanciare i consumi
Cavolo la terra ha le ruote senza battistrada e voi volete continuare a sfrecciare a 200 all'ora Dove a Indianapolis ?
Ma proprio non vi entra in zucca. La parola
E. C. O. N. O. M. I. A. S O S T E N I BI L E

Rosa Anna 11.11.13 13:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Salvatore Ircano consiglia un articolo.
Se Fassina Stefano è il nuovo delle proposte dei Partiti,questo è la prova che solo il Movimento 5 Stelle può rivoltare l'Italia e non i partiti politici che ci sguazzano anche con la crisi X Loro responsabilità!!

Reddito di cittadinanza: come al solito vince la demagogia
www.ilfattoquotidiano.it
La polemica tra Stefano Fassina, viceministro dell'Economia, e il Movimento Cinque Stelle riguardo la proposta di legge per l’introduzione di una legge sul
Mi piace · · Condividi · circa un minuto fa · Modificato ·

Toresal 11.11.13 13:01| 
 |
Rispondi al commento

@massimo x:
se la chiesa paga l'IMU io vado a fare l'eremita in Tibet! ..cmq preparo le valigie nn si sà mai (monaci aspettatemi) ^.^

Manuele V., Marche Commentatore certificato 11.11.13 12:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho votato il Movimento 5 Stelle pensando che fosse "il nuovo che avanza". Poi leggo questa notizia e decido di trasferirmi all'estero. Ma il Sindaco del M5S è a conoscenza che lo Stato è LAICO??? Qui sembra di sprofondare nel medioevo!

"RAGUSA ACCOGLIE L'URNA RELIQUIARIA DI DON BOSCO

Il Sindaco Federico Piccitto parteciperà alla Santa Messa e leggerà una preghiera di affidamento della Citta' al Santo"


http://www.comune.ragusa.gov.it/notizie/archivi/comunicatistampa.html?docs=2&i=59230

Valerio M. 11.11.13 12:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"E' come guidare un aereo per la trasvolata transatlantica, siamo sull'oceano e si vedono i grattacieli di Manhattan: alla fine del 2014 avremo ridotto deficit e debito e ridotto le tasse".

dixit letta il ranocchio
:) uahahhahahah

Politica. Modo di guadagnarsi la vita simile a quello dei settori più squallidi della delinquenza abituale. Conflitto di interessi mascherato da lotta fra opposte fazioni. Conduzione di affari pubblici per interessi privati.
(Ambrose Bierce)

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 11.11.13 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Gabbia de' matti è il mondo.
(Tommaso Campanella)

perché il ministro lorenzin
porta l'apparecchio per i denti
pur non avendo più 15 anni
da una vita ?

mah...

:)

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 11.11.13 12:49| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno ha sentito parlare della rivoluzione francese ghigliottine e robe varie,be i francesi sono un popolo cazzuto non si cagano addosso,quando si muovono fanno sul serio ce lo dice la storia. La storia si ripete,voci illustri si rincorrono la Francia uscirà dall'euro è certo.

link
http://www.investireoggi.it/economia/fine-delleuro-la-francia-rompe-il-tabu-heisbourg-tornare-alle-monete-nazionali/

Marco C. Commentatore certificato 11.11.13 12:48| 
 |
Rispondi al commento

una guerra per buttare fuori le sigarette
dai locali pubblici e uffici,arriva GALAN
e si torna indietro,uhmm.. non avrà qualche
amico legato a codesto business?
prevedo uno scoppiar di liti o peggio vere e
proprie risse.

italiano incazzato 11.11.13 12:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.

@enricoletta

http://it.wikipedia.org/wiki/Deflazione_%28economia%29

...per fine 2014 , io non ci farei conto , potrei stupirla...

paoloest21 11.11.13 12:41| 
 |
Rispondi al commento

Papa Francesco, nell’omelia della Messa celebrata a Santa Marta, ha dato la descrizione esatta del PD+-elle e dei suoi elettori!

Anna W. Commentatore certificato 11.11.13 12:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

belle parole quelle di papa FRANCESCO,peccato
che molti ecclesiastici appoggino platealmente
certi partiti politici.
io ci aggiungerei vescovi preti cardinali & co.
che con i soldi della chiesa si macchiano di peccati.

italiano incazzato 11.11.13 12:37| 
 |
Rispondi al commento

vediamo se so leggere !
il papa ha detto che la chiesa paghera l' imu sugli immobili ?bene abbiamo il finanziamento per il reddito di cittadinanza

massimo x 11.11.13 12:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se nn ci diamo una mossa a contrastare lo strapotere della Germania in Europa (cavolo dopotutto l'Italia è uno dei paesi fondatori dell' UE!) i crucchi se li magnano i PIGS (maiali)..a poco a poco! ^_^

Manuele V., Marche Commentatore certificato 11.11.13 12:24| 
 |
Rispondi al commento

Ieri ho visto un servizio sulle primarie PD. C'erano dei giovani, ma davvero giovani, che saltavano con uno striscione, non ricordo per chi. E poi un paio di interviste o panoramiche nei circoli. Anche là c'erano dei giovani. Logico che dei ragazzi ci siano, ci mancherebbe. Mi chiedo in cosa credano o a chi credano. Quando parlano sembrano dei vecchi che ripetono cose trite e ritrite che ricordano solo ideologie. Ma non basta loro vedere lo sfacelo della nostra italia? Sembra che siano nati da qualche altra parte. Mi fanno pena e paura perchè se saranno loro la classe dirigente vedremo solamente dei replicanti che ripeteranno errori già commessi. Quello è un partito dove qualsiasi età tu abbia parli e ragioni come un vecchio. IL PARTITO (difensore di posizioni). Questo interessa loro. Non l'Italia.

-------------------------------------------------

Sono giovani di merda a cui interessa solo il proprio orticello, arrivisti del cazzo, schifosi e luridi!

PUNTO E A CAPO!

E non mi veniate a dire che sono la risorsa del paese.

Ale 69 Commentatore certificato 11.11.13 12:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

c' e' un solo modo per uscire dalla crisi.

1) si alzano le entrate di noi dipendenti di almeno 400 euro mensili e se proprio ci si sta stretti almeno a tutti quei nuclei familiari con meno di 30000 euro anni di guadagni e 100 euro in meno ogni 10000 superiore.
tutto il resto e' fuffa.
lo sa bene letta che da grande economista ha aumentato di 10 euro mensili.

massimo x 11.11.13 12:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


o.t.

""Papa Francesco: "Scandaloso chi fa donazioni alla Chiesa ma ruba allo Stato e ai poveri. Gesù dice
che a questo tipo di cristiano dalla doppia vita va messa una macina al collo e va gettato in mare"""

okkei jorge okkei...

spiegami allora perchè c l ancora non l'hai sciolta...

paoloest21 11.11.13 12:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A. Evans Pritchard (International Business Editor of The Daily Telegraph):"L'Italia rischia il collasso nel 2014"
Confcommercio: «Niente ripresa nel 2014»
Enrico Letta: "Crisi, la ripresa sarà nel 2014"
MI SONO PERSO QUALCHE PASSAGGIO???

Salvo E., Perugia Commentatore certificato 11.11.13 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Ex-superMario, abbassando ancora i tassi, continua a premiare le cicale e punire le formiche...

Povero LaFontaine, oggi in Europe dovrebbe riscrivere la celebre favola...

Oppure farebbe come tutti quelli che hanno un pizzico di sale in testa, se ne andrebbe nei BRIC, via dagli inferni West...

Fabrizio Salvini 11.11.13 12:10| 
 |
Rispondi al commento

all' inizio era fine 2012
poi divenne inizio 2013
poi si trasformo' in secondo trimestre 2013
ma si stabili ' fine 2013
poi si decise per inizio 2014
ed adesso fine 2014.
vaffanculo a loro ? no no
vaffanculo a chi li vota primarie comprese.

massimo x 11.11.13 12:07| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Li papa dice:( sue parole)
Bisognerebbe buttare in mare tutta la classe politica che ci governa.

spuseta 11.11.13 11:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alnair alias Contrammiraglio :...ho l'impressione che stiamo convergendo sullo stesso obiettivo..ma con due strade diverse..che non sono alternative ..ma complementari...
Più strade si praticano sommandole, per arrivare al consenso..e più il risultato in percentuale si ottiene.La tv è l'arma che stanno usando i nostri avversari,...i comizi il blog il passaparola sono le armi di Beppe.....persino i sordomuti non vengono trascurati da Beppe..arricchendo i suoi comizi con dei traduttori (!).
Nulla dobbiamo trascurare...neanche il vecchietto che ama vedere Beppe in giacca e cravatta.
In futuro vedrete Beppe ..incravattato più di quanto sia avvenuto in questi ultimi tempi.
Nessun voto deve essere lasciato agli avversari...ripeto NESSUNO. :)

******

Eposmail ,. Commentatore certificato 11.11.13 11:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Giorgio, non so se ho avuto già occasione di dirlo, ma tutti questi "giovani" PD li stanno mettendo lì apposta i "vecchi" intendendo squagliarsela e lasciare i giovani fra non molto a prendersi contumelie e pagare per i loro errori.
Altrimento col cavolo che lasciavano il campo!

Lady Dodi 11.11.13 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Europa GRECIA: AVVERTIMENTO A SYRIZIA, DIETRO GLI OMICIDI POLITICI CI SONO I POTERI FORTI DELL’EUROPA

DI PIETRO INVERNIZZI
ilsussidiario.net

“Dietro la catena di omicidi a sfondo politico che da due mesi stanno insanguinando la Grecia si nascondono delle forze che dall’esterno del Paese vogliono intimorire i nostri partiti politici per dissuaderli dal fare la voce grossa con l’Ue”. Lo afferma Dimitri Deliolanes, corrispondente da Roma per la radio tv pubblica greca ERT. Il premier Antonis Samaras, del partito di centrodestra Nea Dimokratia, aveva parlato della possibilità di istituire un reato per punire la propaganda anti-europea. Le critiche da parte di esponenti del suo stesso partito hanno convinto Samaras a fare marcia indietro, ma intanto diversi siti web hanno diffuso una bufala affermando che la legge sarebbe già stata approvata.

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 11.11.13 11:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o t

a me questo Papa piace un sacco!!sarà ancora all'inizio e ci vorrà tempo per valutare se porterà un vero cambiamento nella chiesa ma...ha iniziato benissimo!!!e anche oggi bastona a sangue il perbenismo,che non è poco!!!speriam bene!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 11.11.13 11:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri ho visto un servizio sulle primarie PD. C'erano dei giovani, ma davvero giovani, che saltavano con uno striscione, non ricordo per chi. E poi un paio di interviste o panoramiche nei circoli. Anche là c'erano dei giovani. Logico che dei ragazzi ci siano, ci mancherebbe. Mi chiedo in cosa credano o a chi credano. Quando parlano sembrano dei vecchi che ripetono cose trite e ritrite che ricordano solo ideologie. Ma non basta loro vedere lo sfacelo della nostra italia? Sembra che siano nati da qualche altra parte. Mi fanno pena e paura perchè se saranno loro la classe dirigente vedremo solamente dei replicanti che ripeteranno errori già commessi. Quello è un partito dove qualsiasi età tu abbia parli e ragioni come un vecchio. IL PARTITO (difensore di posizioni). Questo interessa loro. Non l'Italia.

GIORGIO S., TS Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 11.11.13 11:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sà,che una valanga di elettori (specie del PD)
provano un senso di colpa verso se stessi per attaccamento inconscio ai partiti;si sentono traditi dagli stessi ma rimangono legati e attaccati a chi li mal-rappresenta,pur sapendo ma non volendo vedere o ammettere; e questo avviene a livello del subconscio, ma la loro coscienza non tace....
Ecco! perchè il blog è pieno zeppo di troll!!
stanno scappando ma non riescono ha liberarsi.....

Morena ., ferrara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 11.11.13 11:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Trovo strano che non abbiamo ancora fatto fuori Paragone, il presentatore della "GABBIA".

spuseta 11.11.13 11:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno a tutti
appena ascoltato l'intervento di Di Battista in parlamento sul tema della fiducia a Bersani e intervento cosiddetto umanitario in Afghanistan consiglierei a voi tutti di fare la stessa cosa, impagabile Alessandro da incorniciare.
Impossibile perdere co sti Ragazzi una maturita' sorprendente, non perdetevelo!

Attilio Disario, R'dam Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 11.11.13 11:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BUONGIORNO BLOG!!!

Sono sempre piu' convinta che ci governa fumi qualcosa di strano, mah.....
certe ca@@ate non si posso sparare a mente sana!


Buongiorno a tutti. Giornata limpida e ventosa che serva a fare chiarezza nelle menti offuscate degli italiani.
Stamane in posta nella lunghissima attesa si è fatto un dibattito interessante. Tutti sono arrabbiatissimi con i politici di destra sinistra ma la stragrande maggioranza dei pensionati (in posta ci sono soprattutto quelli) non vota Grillo perché vedono la tv e non usano internet! Se non si va in tv la vedo dura! Dobbiamo scendere tra la gente tutti i giorni.

eleonora . Commentatore certificato 11.11.13 11:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SI.
Per Spuseta.
per una volta bisognerebbe farlo.

Lady Dodi 11.11.13 11:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@
Lady dodi:
ti riferisci al voto politico palese?

spuseta 11.11.13 11:08| 
 |
Rispondi al commento

Argomentazione che condivido,l'interesse di alcuni condiziona l'insistere di restare nell'euro;Il spauracchio che la gran parte dei media infligge a coloro che non comprendono la struttura della comunità europea e la sua politica;in questo articolo che chiarisce la nostra posizione nella crisi e coloro che ne fruiscono dei vantaggi,chiederei di ridurre in parole semplici il messaggio tale da far capire quanto sia necessario e quali siano i vantaggi di paesi come la Germania a tenerci dalle PALLE(anche se di acciaio).La nostra uscita sarebbe per loro una catastrofe ma per noi la riconquista del potere Nazionale.

damiano alia 11.11.13 11:03| 
 |
Rispondi al commento

OLTRE L'OTTUSITA' ^__^

Da - Così parlo Zarathustra -

Non il vostro peccato, la vostra accontentabilità grida al cielo, la vostra parsimonia nel vostro peccato grida al cielo!

Ma dov'è il fulmine che vi lambisca con la sua lingua! Dov'è la follia che dovrebbe purificarvi ?

Ecco, io vi insegno il superuomo: egli è quel fulmine e quella follia !

L'uomo è un cavo teso tra la bestia e il superuomo, un cavo al di sopra di un abisso. Un passaggio periglioso, un periglioso essere in cammino, un periglioso guardarsi indietro e un periglioso rabbrividire e fermarsi.

[...]

Tre metamorfosi io vi nomino dello spirito: come lo spirito diventa cammello, e il cammello leone, e infine il leone fanciullo.

[...]

Ma ditemi, fratelli che cosa sa fare il fanciullo, che neppure il leone era in grado di fare? perché il leone rapace deve anche diventare un fanciullo? Innocenza è il fanciullo e oblio, un nuovo inizio, un giuoco, una ruota ruotante da sola, un primo moto, un sacro dire di sì. Sì, per il giuoco della creazione, fratelli, occorre un sacro dire di sì: ora lo spirito vuole la sua volontà, il perduto per il mondo conquista per sé il suo mondo. Tre metamorfosi vi ho nominato dello spirito: come lo spirito divenne cammello, leone il cammello, e infine il leone fanciullo.

http://www.swif.uniba.it/lei/scuola/nietzsch.htm

Daniela M. Commentatore certificato 11.11.13 11:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un progetto come questo in Italia non verrebbe nemmeno preso in considerazione dai partiti attuali. Solo con il M5S al governo si potrebbe pensare di intavolare discussioni su progetti in ambito extra-nazionale, con questi 4 degenerati incapaci attualmente al governo l'unico progetto che discutono è chi si mangia cosa. Dobbiamo mandarli a casa se vogliamo sbloccare la situazione e sperare di avere un futuro diverso altrimenti i progetti come questo resteranno miraggi

Tukko67 aka (acronik-nauta) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 11.11.13 11:00| 
 |
Rispondi al commento

ma tra gli alfaniani e i rettiliani,chi vince?????

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 11.11.13 10:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT

Test della firma.
Scusate, ma il sistema non mi firma come vorrei...

Maurizio Elle

Maurizio E., Caserta Commentatore certificato 11.11.13 10:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.

sto cercando barbara f.

ho un cadeau per lei.

....

paoloest21 11.11.13 10:51| 
 |
Rispondi al commento

Ma dobbiamo aspettare sino al 2014?

spuseta 11.11.13 10:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Repubblica fondata sull'impunità e la corruzione

(documentario 14 min.)

www.youtube.com/watch?v=hhH32CSyMuA

Come centrodestra e centrosinistra in 20 hanno ridotto una nazione in macerie per conservare il potere e l'impunità

DIFFONDERE DIFFONDERE DIFFONDERE

Flavio C 11.11.13 10:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.

ma quanta sfi.....sfortuna porta il pdc?

ieri giletti nel pomeriggio regala la maglietta di un giocatore del milan e della nazionale (r. montolivo) al letta.

nello stesso pomeriggio durante la partita montolivo viene espulso!

azz... chissà cosa mi succede oggi che ho parlato di lui!

:))

PS per favore evitare commenti sul calcio.grazie.

Path Walker Commentatore certificato 11.11.13 10:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vi chiedo solo 1 ora del vostro tempo per vedere questo documentario:

http://www.youtube.com/watch?v=yWHeriM1Drw

Traetene voi le conclusioni.

Saluti a tutti.

Carlo Ferrari 11.11.13 10:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao a tutti.
Si sta avvicinando la scadenza per il rinnovo del parlamento europeo.
Cerchiamo di non ricadere in errori, derivati da mancanza di percorsi evolutivi.
Sarebbe il caso di aprire una discussione sul portale M5S per creare insieme un'idea di comunità europea democraticamente partecipata e condivisa tra tutti gli attivisti.
Fuori dall'euro?
Un euro2 alla portata dei paesi più deboli?
Il ritorno alla nostra moneta con possibilità di maggior libertà?
Che tipo di politica comune sposare per la questione migranti?

Maurizio E., Caserta Commentatore certificato 11.11.13 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Vittorio Malagutti per "l'Espresso"

Volete mandare in bestia il banchiere Alessandro Daffina? Provate a chiedergli dei suoi rapporti con Luigi Bisignani, il mediatore d'affari condannato (un anno e sette mesi) per la vicenda P4. «Ci parlavano tutti con Bisignani. Tutti. Ripeto: tutti. E solo a me venite a fare la morale». Daffina (ma il nome corretto sarebbe Daffinà, con l'accento sulla a), capo della banca d'affari Rothschild in Italia, di questi tempi va di fretta più del solito ed è piuttosto nervoso. Le sue telefonate con il tessitore della rete P4 restano agli atti delle indagini, Daffina però non ha proprio voglia di parlarne.
Alessandro DaffinaAlessandro Daffina

Comprensibile, con i tempi che corrono. I magistrati che indagano sul Monte dei Paschi hanno interrogato due volte (l'ultima sabato 9 febbraio) il banchiere della Rothschild. I pm stanno cercando di chiarire le ultime fasi della trattativa che nell'autunno 2007 ha portato Antonveneta tra le braccia della banca senese al fantasmagorico prezzo di 9 miliardi.

Daffina faceva da consulente al venditore, il gruppo bancario spagnolo Santander, ma si prese la briga di suggerire al presidente di Mps, Giuseppe Mussari, il testo di una lettera con cui farsi avanti come compratore. «Niente di strano», commenta Daffina. «Sono cose che possono capitare nel corso di una trattativa d'affari», spiega.
LUIGI BISIGNANILUIGI BISIGNANI

Quando si dice i casi della vita. Solo in un'altra occasione il nome del manager targato Rothschild era finito al centro di una vicenda finanziaria con pesanti risvolti giudiziari. E anche quella volta tutto ruotava intorno a Antonveneta. Era il 2005 e la banca padovana, all'epoca controllata dal gruppo olandese Abn Amro, era l'oggetto del desiderio di Gianpiero Fiorani, il numero uno della Popolare di Lodi, destinato di lì a qualche mese a finire in carcere.

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 11.11.13 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Facendo seguito al mio delle 10,33, preciso che tutte le altre cose, tipo la lotta all'evasione fiscale, pur sacrosante, richiederebbero troppo tempo e anche se vanno iniziate, non si può far eccessivo conto su di loro, per risollevarci
a breve.

Lady Dodi 11.11.13 10:39| 
 |
Rispondi al commento

@Eposmail
alias Ammiraglio,
vedi, credo che sia impossibile raggiungere il 100% della popolazione e, probabilmente, anche solo il 51%,
vuoi per vecchi retaggi, vuoi per convinzioni opportunistiche, vuoi per ignoranza, vuoi per la semplice "antipatia a pelle"....
ma questo esula dal fatto che, a prescindere, i contenuti siano "ineccepibili"....
ora, se ci fossilizziamo sul non poter arrivare ovunque, dovremmo parlar d'altro...mi spiago, quel che sostengo da sempre con forza è la necessità di utilizzare i media convenzionali ma mi rendo conto che esiste l'OSTRUZIONISMO e che su questo campo, allo stato attuale, si può fare molto poco.....
ammiro Beppe
e mio padre, 83enne lo ammira per quel che sostiene...senza fermarsi alle apparenze

sostengo, Ammiraglio, CHE OLTRE L'OTTUSITA', non si può andare......
:))))

alnair g., roma Commentatore certificato 11.11.13 10:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

buongiorno blog!caffè a 5 stelle qui con un vento forte a milano!!
che si porti via tutta la casta..:))

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 11.11.13 10:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ANTICORRUZIONE, SEMPLIFICAZIONI e LIBERALIZZAZIONI
VERE, non quelle fasulle che abbiamo, sarebbero tutto o quasi per lo slancio economico di questo Paese.
Sarebbero da potersi fare subito e cioè con effetto praticamente immediato e soprattutto a COSTO ZERO.
Naturalmente qualcuno pagherebbe in effetti: i corruttori e i corrotti , i burocrati spinti e i monopolisti.
Ma qualcuno deve pur pagare no?
E chi meglio di loro?
Per chi sarebbe più giusto onorare il conto?

Lady Dodi 11.11.13 10:33| 
 |
Rispondi al commento

I SONDAGGI

Mi sono sempre domandato come mai, da noi, impazzano
i sondaggi, mentre nei paesi Europei più socialmente evoluti, i sondaggi sono sottoposti a uno stretto controllo e a molti divieti, soprattutto nei momenti politici più significativi.
Per esempio, in Francia, se sottoponi ai cittadini un sondaggio devi indicare a quante persone ti sei rivolto, di quali classi sociali e grado di istruzione, di che età. Ciò aiuta a capire, chi interessato, che taglio sociale si è inteso dare al sondaggio.
Nel nostro paese, dove quasi tutto si fa alla carlona, tutto ciò e fantascienza.
Hanno cominciato - in sordina - con gli ascolti televisivi che - ricordiamocelo - servono per poter vendere la pubblicità al prezzo più alto.
Quindi largo al trash che più trash non si può.
Ci fanno capire che da qualche parte, qualcuno,
(dove, chi quanti?) avrebbe un marchingegno collegato al televisore che registra a quali canali si accede. Da questi dati (minimi?) la proiezione demoscopica (di comodo?) e via con cifre, percentuali, trasmissioni inguardabili che diventano dei cult. Stabilito che la cosa funziona per la TV, subito se ne sono impossessati i "politici" che hanno dato ordine ai subalterni (media) di dare grande risonanza e importanza a tutta questa massa di cifre che, mancando i dati comparativi già detti, sono buttate a caso o al servizio di chi li utilizza poi per costruirci sofismi o sillogismi all'amatriciana.
Cosa ancora più grave è che il meccanismo ha prodotto una politica fatta con i "ballon d'essai". Butti lì una puttanata e aspetti le reazioni, su cui indaghi e produci poi le cifre
che comunichi al popolo bue che, nella stragrande maggioranza se le beve e si condiziona, per conformismo, paura, mancanza di idee. Il nano di
Arcore è il maestro, nonchè l'inventore, di questa gigantesca manipolazione. Gli altri? Si sono allineati, evidentemente. Ulteriore degenerazione
è che ogni parte politica ha il suo sondaggista (servo) di fiducia. E tutti fan finta di niente.
O no?

Alfredo Ercole, mjlano Commentatore certificato 11.11.13 10:30| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei fare un lungo preambolo ma vado subito al sodo per non farvi perdere tempo.
Questo movimento ogni giorno che passa mi sembra sempre più ripercorrere la strada del Movimento Radicale. Partito con le migliori intenzioni rivoluzionarie contro le allora storture della politica ha poi si cavalcato alcune battaglie più o meno storiche ma sostanzialmente vivacchiato difendendo principi e "diritti" più o meno marginali ma senza mai incidere nelle decisioni prese dai vari (tanti) governi succedutisi e/o nella gestione dei vari malaffari dello stato.
In più, rispetto ai Radicali, voi avete l'aggravante di aver avuto un consenso elettorale che i Radicali si sono sognati.
Son d'accordo con Grillo che questo paese è ormai su un piano "molto" inclinato verso l'abisso ma un "P"olitico deve sempre credere un programma e in soluzioni che apportino valore aggiunto al paese, mai essere pessimista e distruttivo altrimenti non può che fare la fine di un "uomo qualunque".

Maurizio Gemma 11.11.13 10:27| 
 |
Rispondi al commento

il cloro trasforma i materiali in cloruri, anche il carbonio, http://it.wikipedia.org/wiki/Tetracloruro_di_carbonio
i residui della combustione del termo valorizzatore, possono essere trasformati in cloruri e poi essere ridotti su di un elettrodo, e riciclati.
Mentre i gas del termo valorizzatore possono essere liquefatti e smaltiti lontano da centri abitati

1698421 11.11.13 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Signor VITO, vado "farneticando" che siamo e vogliamo essere un Paese corrotto, che la burocrazia paralizza ogni cosa e che i Ducati e le Signorie, i Vassalli, Vavassori e Valvassini sussistono beatamente ( adesso sono al servizio dei partiti classici).
Trova che non sia vero?
Liberarsi di queste "incrostazioni", darebbe un notevole slancio, l'unico possibile, all'economia.

Lady Dodi 11.11.13 10:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il punto cruciale sono le prossime elezioni Europee. Bisogna entrarci in forze e con persone veramente competenti ed affidabili.
Concordo con l'articolo, ma tratta solo una parte del problema e se non lo si affronta nella sua interezza si rischia di non capire nulla.
Bisogna aggiungere al discorso la politica fiscale ed industriale che si intende mettere in atto per completare il tutto.
A mio parere è corretto il discorso monetario, anche perchè siamo in piena deflazione e dubito che qualche negoziante potrebbe alzare sconsideratamente i prezzi: chi comprerebbe?
Quindi il punto cruciale è buttare giù la pressione fiscale, intorno al 30% e concordare fiscalità di privilegio con chi investe in Italia nei settori che decideremo essere strategici.
Personalmente non so quali azioni si potrebbero attuare per arrivare a ciò, ma d'altronde non ho mai potuto approfondire i conti dello stato e ritengo che chiunque abbia un'estrazione scientifica, buon senso e sia libero da vincoli potrebbe studiarseli ed individuare dove reperire le risorse.
Se poi non bastassero bisognerebbe poter svalutare perchè se questo paese non ricostruisce un tessuto industriale decente non va da nessuna parte, quindi lo stato deve dare anche credito ma evitando i soliti noti. Bisogna investire sui prodotti e non sugli smembramenti solo per far soldi rapidi ma che lasciano alla lunga solo distruzione.
In breve bisogna tornare a valorizzare imprenditori alla Adriano Olivetti e non alla Carlo De Benedetti.

Roberto Gilli, Pino Torinese Commentatore certificato 11.11.13 10:25| 
 |
Rispondi al commento

ma quest'altro scemo qua sotto cosa va farneticando

vito b. Commentatore certificato 11.11.13 10:20| 
 |
Rispondi al commento

Salve,
la colpa è nostra se versiamo in questo stato di cose, dalla corruzione alla illegalità, da chi si arricchisce sempre più(giocando anche sulla crisi) e chi è succube e si impoverisce sempre più, da chi questa crisi non l'ha vista neppure dal binocolo e chi invece ne subisce tutte le conseguenze, da chi pensa solo alla propria poltrona e chi cerca in qualche modo di fare politica dal basso..... Forza M5S !!!

Domenico Laurenza 11.11.13 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Si, entrare nell'euro è stata una gran buggeratura.
Ma uscirne ( bene) non sarebbe facile.
Detto questo ritengo inutile prendersela con la Germania ecc. ecc.
Se solo facessimo leggi decenti contro la corruzione, un pò di semplificazioni e di liberalizzazioni, staremmo bene quanto e più della Germania.
Certo che fin quando si vivrà di monopoli, corporazioni medioevali e corruzioni varie, cosa volete che ci "tiriamo su"?

Lady Dodi 11.11.13 10:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando leggo ste robe del M5S, mi viene veramente male e se penso che questa gente è l"antidoto" alla mala politica del pd elle e meno elle, penso che allora siamo davvero votati al disastro...

Spero che questa frangia estremista-scientologa-catastrofista-populista (senza dubbio guidata, fomentata e promossa da Casaleggio sopra tutti), alla fine soccomba e prevalga quella di chi ha un minimo di sale in zucca e sopratutto la capacità di governare un paese, qualora si trovi nella condizione di doverlo fare (che se continuano così, la vedo dura).

Bozen Dave 11.11.13 10:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SPUSETA di TORINO.
Sai che non è affatto una brutta idea? Magari una volta una tantum. Solo in via eccezionale.

Lady Dodi 11.11.13 10:04| 
 |
Rispondi al commento

Uscendo dall'euro e adottando una nuova valuta (euro debole) cosa succede alle famiglie che hanno già un mutuo in euro (forte)? Le banche hanno diritto (contrattualmente) a ricevere le rate nella stessa valuta. Questo significa che svalutando la moneta nazionale il mutuo si rivaluterebbe perchè nella vecchia valuta e con conseguente aumento della rata. Insomma, per chi ha debiti in euro uscire dall'euro non mi sembra una cosa molto conveniente perchè si comincerebbe a prendere lo stipendio nella nuova moneta svalutata. Questi aspetti vanno tenuti di conto.


trovarsi in europa con questa classe dirigente è come essere in guerra e avere generali incompetenti venduti al nemico.

vito asaro 11.11.13 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Fonte: francescolanza.net
http://www.youtube.com/watch?v=FbXpBPK8IHQ (vedere video )
Ecco a cosa servono i rimborsi elettorali dei partiti, ad avere la disponibilità di persone che fannoguerra di commenti 24 ore al giorno.. e si devono sommare quelli del PdL!!! e dicono che sono militanti.. militanti col rimborso spese elettorale incorporato e la carriera nel partito assicurata!!! sul sito di Grillo si vedono gli effetti.. tutti i commenti più votati sono contro Grillo
http://www.beppegrillo.it/2013/03/dal…

bastano 300 persone che si mettono d’accordo per fare la guerra e cliccare tutti insieme e si passa dalla democrazia di internet alla guerra di internet. I partiti per sopravvivere cercano di inquinare in tutti i modi la libertà di espressione!!! come se ci mettessimo tutti d’accordo per invadere il sito dell’Unità o del Manifesto.. ma chi ci va da quelle parti.. il Pd i soldi pubblici li usa per fare la guerra senza quartiere per difendere i propri interessi di bottega.. i cittadini sono delle pecore da portare nel proprio recinto per poi macellarli, hanno la stessa considerazione delle persone dell’imbonitore di Mediaset.

http://www.stampalibera.com/?p=68356#more-68356

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 11.11.13 09:52| 
 |
Rispondi al commento

Dio buono, qualcuno vuole rispondere a MARCO SOTZGI su come contattare coloro che gestiscono il blog ( mail, telefono )???

ENZO GILLI, Granarolo dell'Emila ( BO ) Commentatore certificato 11.11.13 09:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


o.t.

""usciamo dal buio e torniamo a rivedere le stelle.
lo stato deve proteggere i cittadini o non è uno stato,per questo va istituito il reddito di cittadinanza.""

ciò premesso,

e premesso anche che non vedo in evidenza un link che permetta a chi passa di conoscere la proposta del m5s,
oso dire:)

@beppegrillo

ma come! abbiamo qualcosa di importante da far conoscere e , come i capolavori che i musei tengono nei magazzini, lo teniamo nascosto in sottofondo, per trovarlo bisogna istituire una caccia al tesoro?

un bel richiamo in home non sarebbe una cosa cattiva.

i think.(e si, qualche volta anche io,sbagliando, ma i think:) )

ps

dedica speciale
ar fruttarolo

https://www.youtube.com/watch?v=n2nZHSdTFi8

:)))

paoloest21 11.11.13 09:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARO BEPPE GRILLO,
GIORNI FA A SEGUITO DELLA TUA PROPOSTA DI UN ASSEGNO DI CITTADINANZA PER I DISOCCUPATI IL SOTTOSEGRETARIO FASSINA PD TI HA CONTESTATO ED HA DETTO CHE TU DICI BALLE!!!
MI PARE CHE SIA IL CASO DI REPLICARE E MAGARI DURAMENTE SE NO LA GENTE, GLI ELETTORI A CAUSA DEL TUO SILENZIO (CHI TACE ACCONSENTE!) PENSANO CHE IN EFFETTI FASSINA HA RAGIONE E TU HAI TORTO MARCIO!!! E CON QUESTO FATTO PERDI UN MILIONE DI VOTI!!!
MA NON TI PARE UTILE, LOGICO, NECESSARIO, ECC. CHE TU DEBBA REPLICARE E MAGARI DI BRUTTO CONTRO QUESTO FASSINA ED IL SUO GOVERNO DICENDO ANCHE SEMPLICEMENYTE CHE E' FASSINA CHE RACCONTA BALLE ED ANCHE IL SUO CAPO E BALLE DI ACCIAIO!!!
SE NO CARO GRILLO SECONDO ME PERDI CONSENSI OPPURE LI DEVI CONQUISTARE CON LE UNGHIE E CON I DENTI MENTRE BASTA UNA PICOLA SECCA REPLICA E TU DIVENTI SUBITO GRANDE ED IMPORTANTE!!!
POI M5S DOBBIAMO ANDARE IN TV E SUI GIORNALI PER FARCI VEDERE E SENTIRE A DOVERE, PER DIRE BENE ALLA GENTE CHI SIAMO E COSA VOGLIAMO E CERTAMENTE QUI A VENEZIA CI SONO DEI BRAVISSIMI RAGAZZI CHE MERITANO MOLTO PRESTIGIO E MAGARI SONO EMARGINATI DAI SOLITI LADRONI CORROTTI MAFIOSI CHE TUTTORA COMANDANO IL NOSTRO PAESE!!!
BUTTIAMOLI TUTTI A MARE SUBITO ALTRIMENTI NON CI SALVIAMO PIU' E MORIREMO NON DEMOCRISTIANI MA PEGGIO MORIREMO MAFIOSI!!!
TIRATE FUORI GLI ATTRIBUTI E PRENDIAMOLI TUTTI A CALCI IN CULO SE NO SARANNO LORO A FARCI LA FESTA PRESTO E QUESTA VOLTA SARA' PER SEMPRE!!! SE NON REAGIAMO MORIREMO E PER SEMPRE!!! MI SENTO SCONVOLGERE!!! MA IO CERTAMENTE NON FARO' QUESTA FINE COSTI QUEL CHE COSTI!!!
CORDIALI SALUTI.

Franco Rinaldin 11.11.13 09:42| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Sulle scie... del risveglio

http://www.indiegogo.com/projects/sulle-scie-del-risveglio/x/5301880

Tanker Enemy realizzerà la prima produzione professionale dedicata alla geoingegneria clandestina, aka "scie chimiche". Tutti noi saremo i produttori di un documentario che non porrà solo domande, ma che snocciolerà, una ad una, prove inconfutabili e che porrà di fronte alle loro responsabilità tutti coloro che, in questi anni, hanno negato, ridicolizzato, sminuito il problema che non è un problema, ma IL PROBLEMA.

Sìate parte integrante del progetto! Siate gli artefici del cambiamento! Contribuite anche voi. Qui la pagina per contribuire alla realizzazione del primo documentario professionale italiano sulla geoingegneria clandestina.

CHE COS'E' "SULLE SCIE... DEL RISVEGLIO"

E' il primo documentario professionale dedicato alla geoingegneria clandestina, aka "scie chimiche", realizzato da Tanker Enemy. Volete anche voi un prodotto che condensi le centinaia di prove, che raccolga testimonianze e che parli senza mezzi termini? Allora aiutateci a realizzarlo. Tutti noi saremo i produttori di un documentario che non porrà solo domande, ma che snocciolerà, una ad una, prove inconfutabili e che porrà di fronte alle loro responsabilità tutti coloro che, in questi anni, hanno negato, ridicolizzato, sminuito il problema che non è un problema, ma IL PROBLEMA.

PERCHE' IL VOSTRO AIUTO E' FONDAMENTALE

Questo è un progetto no-profit. Tutto ciò che donerete servirà a coprire le spese di produzione e realizzazione. Non ci sarà nessun introito per i creatori.

CONDIVIDI LA CAMPAGNA

Indiegogo dà la possibilità di condividere la campagna, quindi il vostro aiuto in questo sarà fondamentale allo stesso modo delle donazioni. Più persone conosceranno il progetto, più avremo la possibilità di realizzarlo. Cliccate sui link di condivisione e coinvolgete tutti quelli che conoscete!

GRAZIE DI TUTTO!

Antonio e Rosario Marcianò
Comitato Nazionale Tanker Enemy

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 11.11.13 09:41| 
 |
Rispondi al commento

credo che il lunghissimo post qui sopra avvalori l'ipotesi di Paolo Barnard: la base sta condizionando la Casaleggio Associati marketing.
(Speriamo!)

http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=737

antonella g. Commentatore certificato 11.11.13 09:37| 
 |
Rispondi al commento

Le soluzioni sono solo...tampone e poi si corre a cercare finanziamenti e fondi per ...salvare il salvabile. I personaggi della nostra politica sono inascoltabili e...assolutamente inaffidabili; il loro sport preferito è quello di presentarsi nei salotti televisivi e far credere di aver combinato qualcosa con i nostri soldi, in realtà presenziano solo in tv come comparse e intanto il nostro paese affonda. Siam ostati tolti pure dal G8 e questo è stato quasi nascosto . E te credo, chi ascolta un paese "bagnarola" come il nostro?

Alessandra Mammola Commentatore certificato 11.11.13 09:33| 
 |
Rispondi al commento

¡¡¡HOLA BASE!!!

___"Nel 2014 l'Italia rischia il collasso"?___

Potrò giudicare solo a conclusione dei lavori!

Hasta pronto.

Ernesto - La Habana Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 11.11.13 09:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salve a tutti, amici del 5 stelle. Stamattina vi invito ad una riflessione, riguardo ad un commento postato poco fa in merito alle prossime primarie del PDL - L (ritengo sia più corretto chiamarlo così). Questi ad ottobre 2012 hanno pagato per votare il segretario del partito (il 5 o 6° mi pare, che ne hanno trombati assai). Bene: competizione tra i due fratelli BERsani e BERenzi. Chi si ritrovano dopo un anno? I fratelli BERepifani e BERletta. Ma vi sembra normale? E ci rifanno ancora: BERpittella, BERcivati,BERcuperlo e BERrenzi ed a marzo prossimo si ritroveranno BERfassina e BER...lusconi?

jurijivago 11.11.13 09:30| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=yWHeriM1Drw

Filmato che merita una visione attenta. Per riflettere e capire cosa è successo, per domandarsi cosa possiamo fare.

antonella g. Commentatore certificato 11.11.13 09:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Maurice Allais scriveva: L'economia (finanziaria) finge di essere una scienza, ma è psicologia applicata al potere. La statistica è nata per servire il principe, il controllo scientifico è nullo.
Da ciò deriva il giudizio di Jacques Attali su una classe sempre più emergente (e sempre meno utile):
l'economista è colui che è sempre in grado di spiegare domani perchè ieri diceva il contrario di
quanto è capitato oggi.

Ieri ho già avuto modo di postare il mio parere sulla differenza tra economia reale (la vita delle persone) e finanza (creativa e no).

Giorgio Bocca, quindici anni fa scriveva:
Il punto debole del neoliberismo è che affidiamo la società a uomini così presi dal denaro che sono completamente sordi alla raffinatezza, alle emozioni, alla simpatia, all'amicizia. Dei paranoici o dei pazzi che si muovono per azzardi, raggiri, arroganze, prepotenze.

Voila, la fotografia precisa della nostra classe dirigente politica e non.

Quindi, sempre un grande grazie a Beppe che -parafrasando- se ne poteva andare per terra, per mare, per aria a farsi i cazzi suoi, ma che invece
si è preso l'onere di dare la sveglia a una cittadinanza che aveva rinunciato a pensare -in proprio-, delegando degli incapaci, incompetenti,
schizofrenici,senza meriti, senza talenti, senza cultura e perdipiù propensi al furto.

Il blog ci aiuta a capire e ci conferma che qualche "ribelle" esisteva, nascosto ai più, mai invitato ad esprimersi, relegato nella categoria
"rompicoglioni" della serie: NON DISTURBATE IL MANOVRATORE. Il problema è: ma dove ci ha portato
il manovratore? Nella merda ci ha portato, lo stronzo!

Ciao a tutti e W Beppe

Alfredo Ercole, mjlano Commentatore certificato 11.11.13 09:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


o.t.

buondi!

"""861 mila pensionati, assorbono 45 miliardi di euro l'anno, il 17% della spesa totale, poco meno di quanto sborsato (51 miliardi, 19,2%) per i 7,3 milioni, il 44% dei pensionati, sotto i mille euro. ""

dati istat del 10 novembre 2013!

paoloest21 11.11.13 09:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fortuna

Siccome ho avuto la fortuna di NON LAUREARMI, posso forse permettermi qualche PENSIERO LIBERO.

Alcune foto del Typhoon attuale nelle Philippines, cosi' come lo Tsunami del 2004 nelle Andamane somigliano in maniera impressionante a quelle di Hiroshima e Nagasaki del 1945.

Versione ufficiale e' che la forza di Typhoon e Tsunami e tot volte quella di bomba nucleare...

E se nel 1945 invece di bomba nucleare fosse stato uno Tsunami/Typhoon a distruggere Hiroshima e Nagasaki?

Poi usato dalla PROPAGANDA per spaventare(e quindi dominare) il mondo come nuova superarma.

Ovviamente le superpotenze nucleari tutte
d' accordo nel beneficiarne.

Perche' non e' stata usata in Viet Nam?
Od in Afghanistan da URSS negli '80?

Un bluff ben orchestrato per ben 68 anni?
E se qualcuno andasse a vedere?


Fabrizio Salvini 11.11.13 09:26| 
 |
Rispondi al commento

http://www.lastampa.it/2013/11/11/economia/le-pensioni-doro-costano-miliardi-UTYfv7Y6X2snWri08G1rKN/pagina.html

Matteo S., Roma Commentatore certificato 11.11.13 09:22| 
 |
Rispondi al commento

@ Marco Sotzgi...non so aiutarti,anche perche'ad analoga mia richiesto d'aiuto 2 giorni fa e ripetuta altre volte nessuno ha risposto..ti auguro che andra'meglio....
IL TEATRO DELL'ASSURDO.
"Beppe ti adoro"..15 manine verdi
"Beppe,non vi votero'piu',siete cattivi e inconcludenti"..40 manine verdi
"W M5S ( e ci mancherebbe fosse il contrario!)
25 manine verdi
"la terra gira intorno al sole e tutti insieme stanno nella Via Lattea,e' 9 anni che lo sostengo inutilmente"..21 manine verdi,tanto per ribadire chi comanda e la propria forza in x meet-up
"fuori dall'euro,dentro la dracma,anzi lo Yen
o in subordine nel Sesterzo"..22 manine verdi,tanto per ribadire chi si ha dietro,un meet-up di qualche centinaio di persone
"chi non gli sta bene questo Blog o non si sente a suo agio puo'anche andarsene"..100 manine verdi
TRA CUI LA MIA,PERCHE'E'ESATTAMENTE QUELLO CHE FARO',VIAAAA da quello che,da miglior Blog d'Europa si sta trasformando in un CIRCO DI PERIFERIA.

f.g-torino.

franco graziani 11.11.13 09:21| 
 |
Rispondi al commento

I negoziati su Transatlantic Trade and Investment Partnership (TTIP), ovvero Accordo di Libero Scambio UE-USA, si sono aperti a Washington DC nel luglio 2013. Il trattato contiene l'ISDS. Ecco quello che dice uno di questi giudici a proposito del suo lavoro: “Quando mi sveglio di notte e penso a questi arbitrati non smetto mai di meravigliarmi di come stati sovrani abbiano potuto accettarli. A tre individui privati viene dato il potere ed il compito di rivedere, senza restrizione alcuna o possibilità di appello, le azioni del governo, tutte le decisioni dei tribunali e tutte le leggi e le norme emanate dal Parlamento”. Come ha scritto anche Democracy Centre, questo è “un sistema di giustizia privatizzato ad opera di corporazioni globali”. -

http://sangiovanniinfiore.weboggi.it/Attualità/29052-Il-governo-del-massone-Enrico-Letta-ratificherà-l%27ISDS-per-cedere-la-sovranità-alle-Multinazionali

Mr. Wicket 11.11.13 09:21| 
 |
Rispondi al commento

Ho posto questa domanda al Blog :
*************************************************
Buongiorno a tutti i bloggers.

Volevo chiedervi....qualcuno sa come contattare coloro che gestiscono questo BLOG ?

Hanno una mail ? Hanno un telefono ?
*************************************************

Si tratta di una emergenza. Un fatto delicato cge riguarda una persona invalida. Vedo che nessuno risponde ed accorre in aiuto nel perfetto stile italiano. Poi non lamentiamoci se a Governare vanno persone che vi strappano il cuore e lo cucinano in padella. Siete degli egoisti ed individualisti.

Marco Sotzgi 11.11.13 09:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questi sono talmente viziosi che non gli dà noia solo l'alba di una rivoluzione
Gli dà noia anche che qualcuno alzi la voce contro la protervia del loro potere
Urleremo tanto più forte quanto più il Potere sarà sordo
E quando smetteremo di urlare, per il Potere sarà il momento di scappare
Ma chi è questa gente che si arroga il diritto di uccidere un Paese?
E di straziarlo prima, rubando i suoi beni e decapitando i suoi diritti?
Chi è questa gente che esige che nemmeno alziamo la testa e che nemmeno protestiamo?
E che pretende da noi la sudditanza piena di chi è totalmente perduto?
E offre la testa al boia senza reagire?

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 11.11.13 08:55| 
 |
Rispondi al commento

Io sono sempre più convito che ci vuole un unico referendum europeo (fatto in contemporanea i tutti i paesi membri), dove si dovrebbe scegliere :
- La costituzione di una nuova nazione STATI UNITI D'EUROPA
- Lasciare l'unione monetaria senza l'unione di Stati e intenti
- ritorno totale alla sovranità monetaria

Secondo me o si crea un Europa unica o si distrugge tutto.

Francesco Fiume 11.11.13 08:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fanno credere ai "ghiozzi" che votano PDl e PD-L che siamo il paese europeo con il debito pubblico peggiore...poi fanno la classifica...senza mettere la differenza..(tra uno stato e un altro) del montante del debito..!la verità e che ci dobbiamo liberare di questa "governanti" e partiti...!non possiamo aspettare che ritorni "lo zio sam a liberarci"..!!quindi bisogna svegliarci e dire che i ns finti amici d'oltralpe ci sia tedeschi che francesi ci tengono a "cuccia"..
Gli Inglesi "gente con le palle"...hanno già annunciato un Referendum..sull'adesione all'europa..(e loro non sono la Grecia...!)ma anche i Francesi non sono gli Italiani...!!e sta montando "l'incazzatura"...verso l'euroburocratesimo..questa europa è solo un "illusione"....serve solo per gestire il "potere" economico e finanziario...!solo un demente non se ne "accorge"....!
Un giorno, quando verrà fuori l'inganno dovremo "processare" tutti i responsabili..!

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 11.11.13 08:51| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo ogni giorno affrontare gli effetti sociali procurati da un'unica e mortale causa , L'EURO IN MANO AI PRIVATI.

Se si elimina la causa anche tutti gli effetti sociali catastrofici derivanti scomparirebbero.

Buongiornata a tutti gli amici a 5 stelle.

andrea vianello (democrazia diretta), ca' savio Commentatore certificato 11.11.13 08:49| 
 |
Rispondi al commento

Come un tempo la mafia mandava al governo chi faceva i suoi interessi e ora ci va direttamente
così la Trilaterale (cricca privata di finanzieri, Bce, Fm), il Bilderberg, la Aspen.. un tempo mandavano al governo i politici e ora ci vano direttamente con i loro sicari Monti e Letta
Chi urla contro il populismo? sono i nemici del popolo ovvero della democrazia
Ma dove sta, Letta, nel tuo sistema ultraliberista quella voce che si chiama Popolo?
E, senza quella voce, che diritto di presentarsi come democratico ha quel sistema di grandi capitalisti da cui nasci e che ti mantiene?

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 11.11.13 08:47| 
 |
Rispondi al commento

Onnipotenza della Casta - Emma Bonino

Un ministro filippino, presente sul luogo del Typhoon, onestamente ammette: difficile anche contare i morti...

Emma Bonino invece, dal suo ufficio in Roma, forse usando una miracolosa PALLA DI CRISTALLO afferma:
nessun italiano coinvolto...

Ma nessuno le ha mai detto che IL SILENZIO E" D' ORO?


Questi scienziati vedono le pagliuzze e non le travi. Il vero problema degli Stati come l'Italia è in un sistema lavoro che non è, e da parte dei sindacati non si vuole, competitivo. Se si riuscisse a riportare il lavoro in Italia tassando adeguatamente prodotti che vengono da regioni del mondo che sono socialmente cent'anni indietro il problema si risolverebbe in brevissimo tempo. Utopia perché il debito pubblico è in parte di quegli Stati che esercitano su di noi un ricatto che non possiamo reggere

GiM 11.11.13 08:44| 
 |
Rispondi al commento

Post cosi lunghi sono illeggibili, o li accorciate o mandate un video.... Mi rifiuto di leggerli...

Omar G. Commentatore certificato 11.11.13 08:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno a tutti i bloggers.

Volevo chiedervi....qualcuno sa come contattare coloro che gestiscono questo BLOG ?

Hanno una mail ? Hanno un telefono ?

Marco Sotzgi 11.11.13 08:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Letta accusa Grillo di urlare
Chi ha il potere non ha bisogno di gridare
Può anche camminare sul cuore del popolo con passo felpato
E' chi si vede strappato quel potere legittimo che la storia e la Costituzione gli hanno dato che ha ogni diritto e dovere di gridare contro gli usurpatori
Non urlano i ladri
Urlano i derubati
Il Potere è sordido e silenzioso
Ma la Rivoluzione ha il diritto di gridare più forte che può

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 11.11.13 08:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vorrei tanto tornare a quando nn cera l'euro per il ns bene

marco i., cassano magnago Commentatore certificato 11.11.13 08:34| 
 |
Rispondi al commento

Enrico Letta

Come fa ad essere di sinistra uno che è sempre stato democristiano, è stato appoggiato da Cossiga,è membro del comitato europeo della Commissione Trilaterale e del comitato esecutivo dell'Aspen Institute Italia (ne è vicepresidente dal 2004) e che nel 2012 ha partecipato alla riunione del Gruppo Bilderberg in Virginia?

Vi ricordate la cricca di TROLL dei blog come si dimenava in modo sgangherato accusando Grillo di essere ultraliberista perché un socio di Casaleggio era Saasson, membro della Aspen? E facendogli degli attacchi spietati persino in quanto era ebreo al punto da convincerlo a dare le dimissioni dalla società di Casaleggio? E come mai gli stessi TROLL ora non dicono verbo contro un Enrico Letta che è addirittura membro della Trilaterale e della Aspen?

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 11.11.13 08:31| 
 |
Rispondi al commento

vinciamo noi

MARCO IACOVELLI 11.11.13 08:26| 
 |
Rispondi al commento

*L'Europa ci ha dato recentemente 4 miliardi e nessuno capisce che fine abbiano fatto ma quello che ci rende sono briciole
La cosa grottesca è che per ogni euro che diamo all'Unione europea ci vengono restituiti 80 centesimi
Ogni anno i 27 Paesi danno all'Unione europea 140 miliardi,ma,non si sa grazie a quali insigni statisti,l'Italia paga più degli altri
Dal 2000 a og­gi l’Italia ha fornito più risorse al­l’Europa di quante ne abbia ottenute
Secondo i dati della Commissione,in 10 anni abbiamo dato 25 miliardi all'Europa più di quanto l'Europa ne abbia dati a noi.Per la Ragioneria dello Stato il valore in realtà è più alto e arriva a 40 miliardi.E per avere che?
Nei prossimi 5 anni daremo alla Ue 25 miliardi in più di quanto incas­seremo.Insomma siamo contributori netti del bilancio euro­peo
Contro ogni evidenza,siamo ritenuti ricchi e come tali dobbiamo contribu­ire al miglioramento dei Paesi più poveri(in testa la Polonia).La struttura europea è pazzesca.Anche in passato era così ma dovevamo mantenere meno Paesi poveri Anche per questo le obiezioni che Grillo fece all'ingresso della Romania (o agli altri Paesi dell'Est)non erano razziste,erano sensate.Ogni cosa costa e non si può fare della facile demagogia ma per ogni cosa(vedi anche lo ius soli ridotto a un precipitoso voto in commissione senza discussione parlamentare)si devono fare i conti su quanto costa
L'Italia va sempre peggio e si avvicina sempre più al default,ma le assurde regole europee continuano a trattarla come se fosse la settima potenza industrializzata del mondo.Siamo al delirio puro! Ma questi governi non fanno una mossa per cambiare qualcosa nell'assurda situazione di una Europa che ci torchia senza aiutarci e non possiamo certo aspettarci aiuto da un Draghi,presidente della Bce,che ha come solo scopo quello di dragare le nostre tasche per arricchire il sistema bancario
Ma è possibile tollerare un'Unione di Stati creata solo per arricchire le banche usuraie o gli speculatori finanziari?

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 11.11.13 08:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pensioni d'oro...o pensioni "dell'intoccabili"... costano 45 miliardi..sono il 17% delle pensioni superiori a 3000 euro..che da sole assorbano quanto 7 milioni di pensioni medio basse..
Abbiamo pensioni x disabili da 275,00 euro mensili...e Letta si preoccupa della loro "Indicizzazione"...visto la sentenza della "consulta" che ha dichiarato incostituzionale il provvedimento del blocco dell'adeguamento all'inflazione.....ma perchè la Corte Costituzionale non dichiara incostituzionale che un cittadino debbe sopravvivere con pensioni che oscillano tra 275 euro e 490 eurii?....
Serve un RESET GENERALE....fatto anche in modo diretto..con le buone non ne usciremo mai...!!fidatevi..!

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 11.11.13 08:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Già, Letta ha la faccia di dire che non sa dove trovare i soldi per i cassintegrati, per gli esodati, per i creditori dello Stato, e figuriamoci se riesce a trovare i 19 miliardi necessari per dare un reddito minimo di cittadinanza!
Ma solo le auto blu ci costano ogni anno 21 miliardi!
Gli Stati uniti che hanno più di 4 volte la popolazione italiana ne hanno 73mila, la Francia 65mila, l'Inghilterra, 55mila
Lo Stato ne denuncia 73.000 ma sembra siano 629.000!!!
In nessun altro Stato al mondo ci sono tante auto blu quante in Italia, ma ovviamente le spese per la Casta non si toccano! Piuttosto si aumentano le tasse e si taglia lo stato sociale!!

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 11.11.13 08:03| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno blog!
Buongiorno stelline!
Giornata grigia,nuvole e vento...tempo decisamente autunnale!
Si prevede una giornata tranquilla non come quella di ieri,sembrava l'assalto alla diligenza ed i "nostri non arrivavano mai"!
Questa mattina chiusura delle sezioni del PD e chiusura del tesseramento.
Hanno impiegato cinque giorni ,quando bastava dire all'incaricato di sezione,di chiudere a chiave: era un attimo,ma non è stato cosi!
Erano tutti sul blog di Beppe a postare!
Insomma cari Piddini vi hanno messo un pò di fretta vero?
Vi siete tutti tesserati?
Bravi adesso diminuiranno le tasse!
aaahh... portatevi dietro due euri per le votazioni perchè se ne avete Cinque o Dieci...non vi danno neppure il resto!
Hahahahaha ...povero partito(se si può ancora chiamare tale)!

oreste m******, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 11.11.13 07:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci sono cose che sono molto chiare e quello che non capisco e come chi sta al timone dell'Italia non si accorge.
Dall'entrata di Monti al governo, nov. 2011 il debito pubblico è aumentato di 158 miliardi con relativi interessi.
E come se una famiglia facesse le sue spese con una carta revolving non accorgendosi di andare sempre indietro e fra non molto troverà il punto di non ritorno.
C'è qualcosa che mi sfugge ma non riesco a capire.

Flick Mcintosh, Lorenz Commentatore certificato 11.11.13 07:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cicli lunghi - Kondratiev/Schumpeter

Nel passato cambio di ciclo lungo, detta anche Grande Depressione, ci furono dittature quali Hitler
e Stalin, ma non solo...

Servono decisioni veloci, i tempi lunghi delle cosidette "democrazie" non possono funzionare.

Gia' e' scritto, ABBASTANZA CHIARO, nel PATRIOT ACT del nov 2001.

Credo che non molti ancora abbiano chiaro in che epoca viviamo.
Dovrebbero leggere "Uomini e topi" di Steinbeck per avere qualche idea su cosa aspetta sopratutto Europa ed il West...

Fabrizio Salvini 11.11.13 06:14| 
 |
Rispondi al commento

Proposta

Cambiare appellativo da BelPaese a Debitalia...

Siccome il debito continua ad aumentare ed il GDP
a scendere la percentuale e' destinata a salire ancora...

Aumentando le tasse il gettito diminuira' ancora, sempre piu' fuggiranno nei paradisi o si suicideranno.

Difficile edere qualcosa di bello in questo trend...


letta non può agire diversamente da come agisce, deve rendere conto alla massoneria, lo sa che se non obbedisce lo fanno fuori.Il problema è che se questo governo dura ancora un anno, il massone creerà tante di quelle leggi che poi per abrogarle sarebbe molto difficile.Come potremmo fare per abrogare il MES o/e il Fiscal Compact?Questo è un grosso problema.Se gli italioti elettori PDessini non lo capiranno in tempo finirà male, perchè un governo dalle larghe stronzate come questo, temo che ce lo ritroveremo per molte legislature, perchè si sta verificando il caso che PD e PDl se ne fottono della base.Dovremmo fare un monumento a GRILLO e CASALEGGIO

cromwell nel suo pugno il destino di un popolo, zena Commentatore certificato 11.11.13 02:49| 
 |
Rispondi al commento

Colui che non ha scritto "Jo Condor" sulla fronte ha detto che la ripresa ci sarà ed aumenteranno i consumi, i posti di lavoro e la possibilità di diminuire le tasse!
TUTTO QUESTO ALLA FINE DEL 2014 !

Però non ha messo niente nel piatto nel caso fosse l'ennesimo bluff !
ANCHE PER NOI LA CLAUSOLA DI SALVAGUARDIA !

VOGLIAMO LE PALLE NEL PIATTO !!!

È dalla fine del 2012 che esimii (o esimi?) prof di economia vedono una ripresa che i comuni mortali non riescono nemmeno ad ipotizzare!
E che poi casualmente non accade! Proprio come immaginavano i mortali ed alla faccia dei prof !
MA CHE K. INSEGNANO NELLE SCUOLE PRETESCHE ?
Jo... tu dove hai studiato ?
Speriamo non nella stessa di quel esimio che penso io!

Hivon T., Spinea Commentatore certificato 11.11.13 02:46| 
 |
Rispondi al commento

Non solo bisogna riprendersi la nostra sovranità, ma anche autonomia. Usciamo immediatamente dalla WTO, l'organizzazione Mondiale del Commercio, vera e propria Bufala che permette a Cina e altri stati sfruttatori dei propri cittadini di vendere prodotti e merci di ogni genere (anche radioattive) a prezzi ridicoli. Il MADE in Italy è già stato seppellito, ma si può ancora fare qualcosa, volendo. Inoltre bisogna cominciare a tassare chi produce senza regole o almeno i suoi prodotti. Abbiamo sempre avuto e dato il massimo in fatto di prodotti Alimentari, industriali, moda. Basta solo fare una legge seria sull'etichetta di origine. Peccato che l'Europa non lo voglia, forse perchè in Europa quelli che producono sono come gli ultimi dei moicani...

Luca Paolino 11.11.13 02:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

si

cromwell nel suo pugno il destino di un popolo, zena Commentatore certificato 11.11.13 02:40| 
 |
Rispondi al commento

se ci staccano la spina del debito inesigibile

ci fanno un favore

e battiamo moneta Italiana

******************************

ci sono troppo liberisti papponi

a cui non frega nulla se tu chiudi l'azienda

non vendi, fallisci o muori di fame.

l'euro è una truffa epocale privata

lo sai beppe che ti chiameranno in tribunale

e ti chiederanno :

ma lei come faceva a sapere che l'italia sarebbe

caduta-fallita nel 2014 ?

stessa storia di parmalat....si svegliano sempre dopo il botto

.

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 11.11.13 02:32| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

http://www.alessandrodibattista.it/il-reddito-di-appartenenza-e-le-coperture-alle-nefandezze/

Il Fassina, (colui che ammise in aula, quando io e Sibilia lo incalzammo su un possibile caso di corruzione internazionale di ENI, che lo Stato non esiste- vedi video) è stato consulente dell’Inter-American Development Bank (Washington DC), dipendente del Fondo Monetario Internazionale, è stato consulente economico nei governi ombra del PD, consigliere del noto Vincenzo Visco, dirigente del Dipartimento Affari Economici della Presidenza del Consiglio dei Ministri ed ora è Viceministro nel Governo dalle “palle di acciaio” dello Scendi-Letta del potere. Il nuovo che avanza! Al Fassina non serve il reddito di cittadinanza, lui ha già quello di appartenenza. http://www.alessandrodibattista.it/il-reddito-di-appartenenza-e-le-coperture-alle-nefandezze/
Alessandro Di Battista #m5s NOI VOTEREMO IL ''MOVIMENTO NAZIONALE A CINQUE STELLE'' DI BEPPE GRILLO ! hj

Mr Worf ., VG Commentatore certificato 11.11.13 02:00| 
 |
Rispondi al commento

Scegliete il vostro segretario,tanto chi governa poi lo decideranno loro ah dimenticavo portate 2€, i finanziamenti pubblici milionari non possono bastare!

+ 15 EURI PER LA TESSERA!!!!!

Mr Worf ., VG Commentatore certificato 11.11.13 01:57| 
 |
Rispondi al commento

Mr. Pritchard, ciò che lei dice in questa intervista è esattamente quello che il recentemente scomparso professor Nando Ioppolo (se ne vanno sempre i migliori) già da un pezzo sosteneva accoratamente alle sorde orecchie di tanti tromboni paladini del pensiero unico liberista. Chissà se Pisapia, così tanto affranto alle esequie del professore, vorrà dare qualche saggio consiglio al metallorchide del suo partito...

Gianni S. Commentatore certificato 11.11.13 01:23| 
 |
Rispondi al commento

IL DEBITO questa variabile all'infinito e' riuscita a mettere nel sacco miliardi di persone e qualche fisico matematico ancora a piede libero.. IL MIO MESSAGGIO E' MOLTO PIU' SEMPLICE: Signori non c'e' piu' pane e cibo per tutti tanto meno energia e petrolio, quindi, niente piu' sultani, niente piu' baronati, sediamoci TUTTI attorno ad un tavolo comune (WEB) e stabiliamo le regole minime per mettere al mondo dei bambini e per regolare i consumi. Secondo voi perche' tutta questa semplicita' non va bene? gia' provate ad indovinare?

Rodolfo Mazzagatti 11.11.13 01:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buonanotte a tutti!
Ros

Rosella F., Cosenza Commentatore certificato 11.11.13 01:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

¡¡¡HOLA BASE!!! In-TopiK!

http://www.youtube.com/watch?v=PT-LKTgH3nw

Chiedetevi chi sono i Lemmings!

"Lemmings"

"Stavo solo in cima al colle più alto
guardai in giù, attorno a me, e tutto ciò che riuscii a vedere
è coloro con i quali amerei stare!
Si gettavano ciecamente in mare...
Provai a chiedere che gioco fosse
ma sapevo che non ci avrei giocato!
La voce, come una, come nessuno, mi giunse...
"Abbiamo cercato gli eroi
ed erano finiti!
Abbiamo cercato a lungo su tutta la terra
ma non vediamo un'alba.l
Ora abbiamo osato bruciare il cielo
ma ancora sanguiniamo.
Ci stiamo avvicinando alle colline.
Ora possiamo sentire la chiamata
Le nuvole sono impilate in forma di montagne.
Non c'è via di scampo eccetto andare avanti.
Non chiederci una risposta ora:
è fin troppo tardi per inchinarsi a quella convenzione!
Che strada è rimasta se non morire?
Abbiamo rivolto lo sguardo agli Alti Re.
Li abbiamo trovati ancora meno che mortali!
I loro nomi sono polvere di fronte alla giusta
marcia della nostra giovane, nuova legge.
Con le menti che incespicano, ci precipitiamo
nell'oscuro portale.
Nessuno può arrestare il nostro tuffo finale!
Dentro le fauci sconosciute.
E mentre gli Anziani battono le loro sopracciglia
Sanno che è fin troppo tardi per fermarci.
Perché se il cielo è seminato di morte
che senso ha prendere il respiro? - Espiralo!
Quale causa è rimasta se non morire
alla ricerca di qualcosa di cui non siamo ben sicuri?"
Quale causa è rimasta se non morire?
... Non so proprio perché...
So che la nostra fine potrebbe arrivare presto,
ma perché anticiparla?
Il tempo potrebbe finalmente dimostrare
che solo i vivi la rimuovono e
non vita mente nelle sabbie mobili!
Sì, so che è fuori controllo, fuori controllo!
Macchine oliate scivolano sulle rotaie.
Giovani menti e corpi impalati su picche d'acciaio...
Ingranaggi strappano ossa, ingranaggi strappano ossa!
Mostri dalla gola di ferro stanno provocando le urla".

Buon Sonno!

Ernesto - La Habana Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 11.11.13 01:02| 
 |
Rispondi al commento

...Mi sento di salutare con affetto
e solidarietà tutti i nostri AMICI
della "VAL di SUSA". Che non guasta
mai ricordarci di loro, sempre...


Maurizio Tesei

maurizio tesei, catania Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 11.11.13 01:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fassina ha detto che Grillo racconta balle perché non è possibile trovare una copertura finanziaria di 50 miliardi per garantire il reddito di cittadinanza. Ma se non sbaglio questa è proprio la cifra che l'Italia ha speso per finanziare i fondi comuni europei. Ricevendone in restituzione meno di dieci. Chi ce lo fa fare a stare in questa disgrazia dell'euro? Il mio ultimo stipendio in lire come prof. univ. nel 2000 era di 7 milioni e mezzo al mese. Quando nel 2009 andai in pensione con quasi 4000 euro (pari a circa quasi 8 milioni in lire) mi trovai ad essere impoverito. Tutti i prezzi erano aumentati, per il fenomeno prevedibile che tutti i prezzi si sarebbero portati verso l'alto per adeguarsi al maggiore costo della vita negli Stati più ricchi dell'asserita Unione Europea. Si era verificato lo stesso fenomeno nel 1861 quando fu introdotta la lira sabauda con l'asserita unità d'Italia. Tutti i prezzi aumentarono nel sud Italia per adeguarsi a quelli del nord, compreso il prezzo del grano. Fu una rovina economica per il sud.

Pietro Melis, cagliari Commentatore certificato 11.11.13 01:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una buona analisi? A me non pare, certo L'euro è un'autentica maledizione per le esportazioni, ma una vera manna per le importazioni e l'Italia lo è sempre stata da quando è iniziata l'era industriale, e se è una maledizione come fanno i Germani a spuntarla? Gli Inglesi gli danno i finanziamenti a fondo perduto?
E perché non entrare con tutti i Pigs nella Sterlina insieme a loro, che come ci spiega sono già pratici (anni 30 e 91-92) con rapide mosse ci salvano e non ci porranno scelte come fa Bruxelles.
Certo essere paladini della concorrenza quando non te la fa nessuno è facile (come fa il nano e tutti quelli col culo parato da leggi e furbizie varie che fanno del Mercato Italiano ciò che è) ma che al peana Italiota si accodino gli Angli ed gli Americani sinceramente fa ridere.
Si mettano il cuore in pace, per essere dei paladini della democrazia sui generis che da sempre, gli uni dall'ottocento sostengono monarchie arcaiche (a favore del loro colonialismo), gli altri sterminatori di residenti, anche se i residenti gli permisero di sopravvivere all'inverno con numerosi doni (mais, carne secca ed altri frutti locali) ed oggi alleati nel rendere lo spionaggio della Stasi un ricordo da poveri sfigati, per non parlare delle ultime guerre di liberazione di cui non ci si riesce a liberarsi grazie a loro, che L'Europa non solo penserà all'Ucraina ma anche alla Russia e che continueremo a far concorrenza sui mercati Finanziari, nel Mercato Comune nella Produzione in Cina in Brasile ed ovunque si facciano Affari e saremo paladini affiche anche altri Popoli si uniscano per formare mercati comuni che facciano sgonfiare tutte le belle bolle che lor signori ci cucinano nei loro paradisi fiscali.

P.S.
Le nostre belle cinque stelle stanno assai bene nel centro della corona che fa da bandiera all'Europa intera

Ettore L., Milano Commentatore certificato 11.11.13 00:52| 
 |
Rispondi al commento

L'EURO e' fatto di bolle di sapone, bolle utili per la conservazione del potere e per la ricapitalizzazione (CASH) della borghesia post-guerra (LA FAMOSA PIRAMIDE). Purtroppo pero' questi signori stanno semplicemente prolungando la sofferenza dei propri figli, perche' essi non sono capaci di andare oltre ad essere dei SANI E FEROCI CONSUMATORI, quindi esporteranno all'infinito la valuta nuova che ogni anno ci inventiamo con nuove magie della finanza creativa. Ci sono schiavi sicuramente capaci di fare molto meglio di tutti questi giovani POLLI, la dittatura monetaristica deve riconoscere il suo fallimento, il fallimento dei propri figli e lasciare piu' ossigeno tempo e spazio al talento di chi ha piu' fame. Volete una societa' civile come quella tedesca? E CHI VE LO IMPEDISCE? GIA' CHI?

Rodolfo Mazzagatti 11.11.13 00:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CRISI E CHIESA
LA PROBABILE (per me) "PROFEZIA DI FRANCESCO DI ASSISI".

Riflettevo su Francesco (il Santo).
Regalava le cose del padre e non ne capivo il senso. Non erano cose sue, tanto da dispiacermi per Bernardone. Mi compenetravo. Come mi sarei comportata se mia figlia avesse fatto la stessa cosa? Sicuramente mi sarei inferocita.
Poi ho avuto una ILLUMINAZIONE.
E se l'azione di Francesco fosse SIMBOLICA o, addirittura, PROFETICA?
Il Santo era critico con la Chiesa del suo tempo, tanto da tenersene "diplomaticamente alla larga".
Lui era a capo di una Nuova Chiesa Cristiana ( lontana anche da quella attuale dei francescani d'Assisi).
Dare ai poveri le cose del padre non potrebbe significare "PORTARE LA CHIESA VERSO L'ESSENZIALE, LIBERANDOLA DALLE COSE MATERIALI, USANDOLE PER AIUTARE I MENO FORTUNATI?"
Che bello sarebbe se il Papa chiamato Francesco liberasse la Casa del Padre dalle statue, dai tesori, dal superfluo per aiutare (giustamente!) i poveri e per purificare la Casa dei Cristiani!
Avete idea di quanti immobili possiede la Chiesa di Roma, edifici sacri a parte? Altro che IMU!
Sapete che alcune Chiese ed immobili vari sono intestate ai preti?
Eppure l'indirizzo era quello di portare con sè solo un paio di calzari ed un vestito!
Il Papa ha la SOVRANITA' ASSOLUTA.
Può fare le leggi, condannare ed eseguire una pena senza processo.
Una vera MONARCHIA!
Ebbene, finiamola con la storiella che deve rendere conto all'apparato!
Se non agisce è perchè egli stesso è apparato.
Ma il popolo cristiano non vede queste cose?
Non avverte un desiderio ardente ed insopprimibile di VERITA' E GIUSTIZIA in difesa dei valori del Cristianesimo?
Ros

Rosella F., Cosenza Commentatore certificato 11.11.13 00:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se vorranno fare gli Stati Uniti d’Europa, un’assurda e impossibile unione politica per salvare l’euro, per i cittadini europei sarà come gli USA per i nativi indiani. In realtà è già così. Siamo irochesi, sioux, delaware e lakota, e prima avevamo le nostre belle monete, scoperte in fondo a un grande lago: delle conchiglie di vari colori, a seconda della tribù. Alcune conchiglie erano più pregiate di altre, ma tutti noi ne possedevamo in quantità sufficiente per poter comprare stoffe, pelli, granoturco o animali.

Poi sono arrivati i visi pallidi, hanno portato via tutte le conchiglie sostituendole con delle monete di plastica e ci hanno detto che per averle dovevamo pagare gli interessi. Da allora al mercato ci andiamo poco, non riusciamo quasi più a vendere i nostri prodotti e a volte non possiamo neanche comprare ciò che ci serve. Ma, quello che i visi pallidi non sanno è che abbiamo ancora i nostri bei tomahawk e possiamo sempre dissotterrare l’ascia di guerra. Augh!!!

Francesca B., Ovada Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 11.11.13 00:36| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

...Tutto questo credo sia in linea
con quanto in nostra conoscenza.
Grazie ovviamente ad internet ed al
blog in cui ci ritroviamo...

Credo inoltre che qualche cambiamen=
to positivo sarà possibile solo se
altri Paesi(Francia,Spagna etc.etc.)
si muoveranno...E le europee saranno
certamente una tappa importante...

Perchè di certo non sarà un Letta qua=
lunque che prenderà iniziative in tal
senso...


Maurizio Tesei

maurizio tesei, catania Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 11.11.13 00:36| 
 |
Rispondi al commento

l'eminente imperatore illustrussimo presid.napolitano ODIA i 3 stelle,letta palle d'acciao ODIA i 5 stelle, bers&berl ODIANO i 5 stelle cancellieri ODIA i 5 stelle fassina ODIA i 5 stelle....io non ODIO i sopra citati e vado fiero di aver votato il M5S percui dico ai non proprio signori di cui sopra ODIATE ANCHE ME tanto prima o prima VI mandiamo a casa

mario futuro, bologna Commentatore certificato 11.11.13 00:36| 
 |
Rispondi al commento

- La RICOSTRUZIONE AQUILANA impedita dalla SUDDITANZA dello Stato italiano alla UE -

Warren Mosler è uno degli economisti più importanti al mondo, ideatore di una teoria "fattibile" per il reperimento dei fondi da destinare alla ricostruzione de L'Aquila. Mosler,ex banchiere e speculatore finanziario,ha rinnegato il suo passato di avvoltoio,fondando un Centro di studi per favorire la piena occupazione e la tutela dello Stato sociale.

La Mosler Economics - Modern Money Theory - è stata diffusa e caldeggiata in Italia dal
giornalista "non allineato" Paolo Barnard. Il 24 giugno di quest'anno,Mosler accompagnato dal Sindaco Cialente e da Barnard, e'stato ricevuto a Roma dal viceministro Fassina e dal suo staff tecnico.La proposta per finanziare la ricostruzione è la seguente. Riporto le parole di Warren Mosler:

"La strategia consiste nel versare allo Stato italiano l’Iva anticipatamente, fino a 10 anni di anticipo, esattamente la cifra che serve alla ricostruzione dell'Aquila. Chi versa,riceve in cambio crediti d’imposta governativi che permetterebbero di annullare le future tasse per le somme identiche già versate in anticipo”. Il tutto avrebbe dovuto essere garantito ai piccoli e grandi imprenditori tramite un'apposita Legge o Decreto.

Ebbene, questa proposta a costo zero per le finanze pubbliche,è stata respinta dal nostro Ministero dell'Economia. Perché? Perchè lo staff tecnico di Fassina ha precisato che ogni soldo trovato, in questo caso l'IVA anticipata dagli imprenditori, è parte integrante del debito pubblico dello Stato.Quindi,il suddetto Stato italiano non avrebbe avuto poi la sovranità e l'autonomia di legittimare l'annullamento delle tasse.

Di questo episodio, che mette spietatamente in luce la sudditanza e il servilismo alla UE della ormai "fu" Repubblica italiana,se n'è parlato pochissimo.Tuttavia, Mosler non demorde e domani sarà di nuovo a L'Aquila per un Convegno: la
diretta su: www.abruzzoweb.it



voto 5stelle dalla prima elezione, quando presero il 2,3 %. non si possono però ascoltare proposte come la tassazione ulteriore delle rendite finanziarie indiscriminatamente, ovvero ho 20000 euro da parte frutto di sudati risparmi, mi compro dei bond di mediobanca o unicredit o intesa e mi volete levare un quarto del già misero guadagno??? una vergogna! tassate allora chi movimenta dai 500.000 euro in su. e poi il reddito di cittadinanza in un paese come il nostro è quanto di più deleterio ed assistenzialista che ci possa essere, quasi al pari di tutte le pensione di invalidità false del nostro falso e marcio paese.
datevi una bella svegliata, please!

Ugo Carvai 11.11.13 00:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sta crollando il sistema della cassa integrazione in deroga, ci sono ritardi di 8/9 mesi nei pagamenti, notizia ripresa ovunque, si fa per dire..

http://www.repubblica.it/economia/2013/11/10/news/cig_in_deroga_al_collasso-70634337/


un bel problemino visto che i sindacati puntano su quella e solo quella promettendo l'erogazione in un mese visto che sono loro i protagonisti,
per inciso serve un verbale di accordo sindacale anche in aziende con 4 dipendenti in croce altrimenti non si accede al contributo della regione,
peccatto che non sia la regione a erogare e l'articolo lo spiega,
se venissero licenziati prenderebbero subito la disoccupazione, e l'articolo lo dice
peccato però, e questo l'articolo non lo dice, che la Fornero abbia introdotto la "tassa sui licenziamenti,
licenziamento, che come tutti sanno è necessario per accedere alla disoccupazione perchè con le dimissioni non si piglia alcunché
e quindi vai con la cig in deroga, peccato che i soldi non arrivino

ditelo eh alla Gabanelli, 'sera


tempo fa scrissi ad un giornalista vecchio ma stolto che la vita non e' fine a se stessa ma che in qualche modo ha bisogno anche del nostro aiuto per essere migliore, come ogni uomo saggio di questo mondo ha come scopo esistenziale lo stesso tema. Stasera riflettevo su una cosa ancora piu' nobile, cioe', aiutare gli altri ad essere migliori. Gia', si dovrebbe avere una fiducia in se stessi d'acciaio per convincersi che questa cosa sia possibile. Molti uomini si impegnano affinche' gli altri siano migliori perche' si accorgono di non avere speranza e credono nella speranza degli altri. Io credo che questo sia il valore piu' grande e sono convinto che i giusti, quei pochi che ci sono rimasti, sono molto attenti affinche' ci siano nel mondo persone che difendano questa piccola fiamma che in fondo ognuno di noi sente di avere dentro, mi rattrista solo il fatto che ce ne accorgiamo sempre e solo dopo il sacrificio di uno o piu' cuori erranti, di una o piu' vittime del nostro vile cannibalismo. L'AUTODETERMINAZIONE SOCIALE e' l'unica salvezza possibile, e' un po' come credere nella speranza di chi e' meglio di noi.. se tutti sacrificassero un minimo del proprio egoismo arriveremo presto a capire che non e' piu' importante sapere chi e' il migliore, non e' piu' importante venerare la morte come le religioni ancora oggi ci invitano di fare.

Rodolfo Mazzagatti 11.11.13 00:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buonasera.

Bel post. Mi piace l'analisi fatta e il consiglio ca22uto che da Mr. Pritchard.

Mi sa però che disconosce le vere forze che agiscono in Italia. Quando la mafia prende il potere in una nazione, le cose che fa non vanno mai verso gli interessi della collettività, ma esclusivamente verso i loro affari ed anche se questi vanno contro la nazione che li ospita.

Qui non basta un'azione economica, qui ci vuole qualcosa di più . . . cominciando col cacciare a pedate nel culo tutto (TUTTO) l'establishment che ci dirige(...).

Ciao a tutti.

francesco Folchi, Roma Commentatore certificato 11.11.13 00:08| 
 |
Rispondi al commento

Differenze

Non è mai stata equa la vita
l'umana specie da sempre divisa in caste
lo si sapeva dell'India, ma oggi è nel mondo
fratelli non più fratelli, padri contro madri
in un'eterna lotta per avanzare, per sopraffare
spesso solo a dimostrazione di vanagloria
altre volte voglia matta di stare sopra ai più
un senso di Potere incontenibile
solo per dire: io posso, tu no

vetri oscurati a far sorgere una domanda: ma chi è?
Notorietà celate quelle dei veri burattinai
lontano da tutto e da tutti, insensibili come la pietra
spostar solo numeri e colori su una planimetria
al fine di spazzar via tutto con ignobile bramosia
gli altri più piccoli sul palco della scena
a sbraitare, sorridere, inveire e sussurrare
solo cattivo odor di attori e attrici dilettanti
sempre meno convincenti nei ruoli prefissati
Scandali perenni e malefatte quotidiane
questi i risultati di tale suddivisione
Eppure i più non si scandalizzano proprio
anzi, molto spesso a modelli di vita gli altri son presi
etica e morale là in mezzo son proprio fuori posto
l'importante è che si parli ed è il male attrae di più
Così per decenni e secoli
cambia il costume ma non la storia
caste su caste per un continuo pianto mondiale
quando la fame non c'è bisogna inventarla
quando c'è acqua per tutti bisogna prosciugarla
nessuna logica in tale accanimento
solo una sola risposta a tanta distruzione:
io posso, tu no!


P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 11.11.13 00:04| 
 |
Rispondi al commento

Per quei cristiani che credono ancora nella Befana. RADIO VATICANO

Il Cardinale Sepe ci ha messo in guardia:
"Abusare della natura è una grave colpa e chi inquina, non essendo in grazia di Dio, non può fare la Comunione".
BRAVISSIMO!
Vogliamo quindi parlare dell'inquinamento delle antenne elettromagnetiche di Radio Vaticano?
Vogliamo parlare dell'aumento dei decessi per tumore nella zona dove sono poste?
COMPLIMENTI! Vai così!
Ros

Rosella F., Cosenza Commentatore certificato 11.11.13 00:03| 
 |
Rispondi al commento

L'EURO E' UN CRIMINE ECONOMICO E SOCIALE

****************************************

I RISULTATI SONO MACRO EVIDENTI A TUTTI

PER QUESTO VA DISTRUTTO, ANNIENTATO, POLITICAMENTE.

UN CRIMINALE ECONOMICO, SOCIALE, POLITICO E' COLUI

CHE DIFENDE A SPADA TRATTA L'INDIFENDIBILE.

ED E INCREDIBILE CHE NESSUNO SIA IMPUTATO

O VENGA IMPUTATO

DI QUESTO DISASTRO EPOCALE.

DEFLAZIONE SIAMO IN DEFLAZIONE INCONTROLLATA

IN CADUTA LIBERA

.

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 11.11.13 00:00| 
 |
Rispondi al commento

LE RAPE DEL PD (NON NE PUOI CAVARE SANGUE)

Il PD va annichilito e va dato spazio al M5s, oppure il PD va remunerato e corrotto con 2 euro l'8 dicembre, per essere poi al governo con berlusconi?

Il PD è uno zombie, una mummia, un aborto.

Secondo me il PD prima muore meglio è per gli italiani, quelli non garantiti.

Si tratta di un partito dedito alle carriere personali. Va stroncato. Non è più il momento per essere indulgenti.

fassina è una merda, sparla del reddito di cittadinanza.

Stronzo di fassina, bisogna prima professarsi a favore del reddito di cittadinanza, comprendendone la necessità, e riconoscendone la funzione operativa ed etica nel resto d'europa, e poi, dopo, impegnarsi a realizzarlo.

Quel che NON serve è il disfattismo, dire no preventivamente, non si può, non ci sono i soldi! Merda di fassina, ma quanto cazzo prendi al mese tu per esserdo la merda che sei? E sai io?

Merda di fassina, preferisci di gran lunga i suicidi di equitalia, e i rapinatori dell'ignavia?

Merda di PD che lo hai "creato", non ti accorgi del tuo essere un aborto inumano, socialmente parlando? "Buonismo" una cippa!

gennaro esposito 10.11.13 23:49| 
 |
Rispondi al commento

Buona notte ^.^

https://www.youtube.com/watch?v=v6N5m-hMkjA

Daniela M. Commentatore certificato 10.11.13 23:45| 
 |
Rispondi al commento

mario draghi,resosi conto che l'europa sta andando in deflazione ha ben pensato di immettere una gran quantità di euro nel circuito.qui mi sorgono però due dubbi.il primo è che,questi soldi,non finiranno nelle tasche della gente quindi,non serviranno per frenare la deflazione.il secondo(qui non sò se sbaglio,spero che qualcuno,esperto di macroeconomia,eventualmente,mi corregga)è questo:le banconote stampate da privati sono debito quindi un'immissine in gran quantità alla fine si traduce in un grande debito.insomma,sarebbe come se ognuno di noi,scontasse una cambiale per avere un po di soldi in tasca.la cambiale,però,poi scade e và pagata.se fosse lo stato a stampare i soldi,noi saremmo debitori e creditori nello stesso tempo quindi potremmo agire a piacimento ma,cosi.....beh,forse le mie basi economioche non mi permettono unì'analisi lucida.

vito asaro 10.11.13 23:37| 
 |
Rispondi al commento

Salve,blog!
Sono convinta che la crisi italiana dipenda soprattutto dalle abitudini e dai costumi del popolo.
Prendete per esempio il concetto che gli italiani hanno del lavoro.
L'occupazione dovrebbe essere una realizzazione umana resa manifesta da ciò che si produce.
In Italia invece il lavoro è avulso sia dal significato di realizzazione che da quello di produzione.
Mi duole ammettere che le teorie marxiste in merito si rivelano relativamente corrette se applicate al nostro Paese. L'italiano che produce, infatti, o arricchisce chi non lavora, o punta all'arricchimento scevro da una realizzazione di sè.
Capitalismo? No, Italianismo!
In Francia o in Germania il problema è del tutto diverso, perchè ad esserlo è innanzitutto l'indole e la cultura del popolo-
L'Italiano è,quindi, estremamente furbo o terribilmente fragile, tanto da far male a se stesso con la sua condotta?
Per me vale la seconda. La storia che ci caratterizza infatti relega la nostra osservazione verso il passato e il presente, oscurando del tutto la visione aperta verso il futuro.Ciò rende impossibile mettere a fuoco la "conseguenza logica degli eventi"
Da qui l'omologazione, "l'italiano pecorone",l'influenza dei mass media, etc.
Considerate cosa stanno facendo con questo Papa. Tutti lì, offuscati, a seguirlo. Nessuno che si interroga sul senso e il vantaggio della cosa.
Nessuno coglie la realtà che è quella di un uomo "venuto dalla fine del mondo" per salvare non già il Cristianesimo, ma l'istituzione della Chiesa Cattolica. Dietro una apparente semplicità si nasconde "l'eroe dell'apparato".
Conoscete il caso di Erik, figlio del prete? Ebbene, pochi giorni prima della elezione di Bergoglio Le Iene gli chiesero ragguagli sulla vicenda del ragazzo. Bergoglio tirò vergognosamente dritto, chiuso in un mutismo assordante.
Possibile che è bastato un abito bianco per cambiare un uomo?
L'Italiano è autolesionista.
'Notte
Ros


Rosella F., Cosenza Commentatore certificato 10.11.13 23:37| 
 |
Rispondi al commento

Non sono esperto ne di economia ne di politica ma ragazzi se mi prendono per il culo lo capisco bene ! Lavoro da 21 anni come autoriparatore , da 4 anni il lavoro non fa che calare e non si vede una inversione di tendenza . Non ci vuole un genio a capire che cosi l'ue è un fallimento totale . Uscire ? Non lo so ma di sicuro cosi non si va avanti .... È almeno da rimettere pesantemente in discussione . Ciao a tutti !

Gedeone M., civate (lc) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 10.11.13 23:29| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Complottoooo!!!1 hanno arrestato Pa0lini per induzione alla prostituzione minorile! E' il secondo grillino in poco tempo accusato di pedofilia, vuoi vedere che è tutto un piano di distruzione studiato a tavolino dai poteri
forti della ka$ta plutogiudaicomassonicapiddina????

Oresto Modesto 10.11.13 23:27| 
 |
Rispondi al commento

Notte blog.

Ma prima.. dedicate qualche minuto a questo!!!!!!!

http://www.youtube.com/watch?v=BEJ8_IhGAq0&feature=c4-overview&list=UUNTJ8IJ5dDJgSFQHWjSjkVQ

Monica L., RM Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 10.11.13 23:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io ho votato grillo............ poi mi sono chiesto ma sta italia del c........... da quando tempo doveva finire nel burrone secondo grillo e compani........??????????????? da una vita. grillo la vuoi smettere di sputare sentenze e trovare soluzioni????????? hai rotto il cazzo con tutte ste;;;;;;;;;;; baratro qui.......... burrone li........... fallimento la.......... e che cazzo di soluzione hai tu???????????

francesco bar 10.11.13 23:17| 
 |
Rispondi al commento

..e dagliela co stà censura.
Chi si lamenta ...lui stesso non ha mai censurato nessuno ?
Gli son sempre tutte simpatiche le persone anche se qualcuno lo mena per il naso ?
Chi non si sente trattato nel modo adeguato dal blog...non voti il movimento.
Se uno non si sente a suo agio....cambi aria.

Paolo B.

Eposmail ,. Commentatore certificato 10.11.13 23:14| 
 |
Rispondi al commento

Non è possibile,paragonare l'unione europea agli stati uniti d'america.I motivi sono tantissimi e gli errori ancor di più.Primo l'unione americana degli stati,non è partita dal dollaro,ogni stato è comunque sovrano con regole estremamente diverse,basti pensare alla "pena di morte".Impostazione totalmente diversa del governo centrale,repubblica presidenziale,non parlamentare (anche se da noi sta diventando presidenziale).L'America è anche il fondatore occulto dell'unione europea,nonchè consigliere,sempre occulto della Germania.Insomma,questa unione europea non è nata per migliorare l'europa,ma per peggiorarla.Stati forti,sempre più forti,Stati deboli sempre più deboli,è sotto gli occhi di tutti.La perdita della moneta nazionale è stato l'inizio del disastro.Il non controllo dei prezzi è stato un altro errore,probabilmente voluto.Ritornare alla sovranità nazionale,è il secondo passo,il primo, mandare a casa questo governo di larghe panzane,suddito ,servo dell'unione europea.Penso che la maggior parte degli Italiani, la pensi così.Unico caso,il nostro,di un Paese che diminuendo le tasse,aumentano!!!!Anche la Francia,ha capito,la credibilità sull'unione europea e la fiducia, si sono dimostrate mal riposte!La Germania,comincia a capire che il fallimento dell'euro non è un utopia,nonostante debba seguire le direttive d'oltre oceano.Tanti movimenti, in tutti gli Stati, si stanno mobilitando,per dimostrare che questa unione europea,non è etica!!Penso sinceramente che stiamo arrivando alla resa dei conti,conti veri,non dettati dai mercati speculativi ma dettati dalla volontà dei Popoli!Una buona vita a tutti gli onesti! Paolo buon!

paolo r., Pontestura (Al) Commentatore certificato 10.11.13 23:13| 
 |
Rispondi al commento

Si potrebbe ricordare nel blog cosa ha fatto finora il PD al governo? cosi le persone penseranno due volte a votarlo alle prossime elezioni. e se gli eletti e beppe potessero andare in TV a ricordarlo sarebbe meglio.
PDL - L = PD.

Letta? non conta nulla. é un'ombra. non ha fatto nulla.
cosa ha fatto il PD al governo:

continuare l'inutile TAV
dire si agli F35 della pace inutili e pieni di problemi di progettazione
tagliare soldi alle scuole e alla sanità
abolire per finta l'utilissima IMU per fare campagna pre-elettorale al condannato e sostituirla con altre tre tasse
non votare il mattarellum proposto da un suo stesso deputato
non votare la mozione del movimento 5 stelle parlamento pulito
non votare il taglio degli stipendi
abolire per finta i rimborsi elettorali e aumentare quelli privati per avvantaggiare ancora di più gli imprenditori affamati di soldi pubblici
non votare la sfiducia ad alfano
potre continuare ma non meriti risposta

Valerio Lallini, Turgi (Svizzera) Commentatore certificato 10.11.13 22:59| 
 |
Rispondi al commento

La deflazione e', in macroeconomia, una diminuzione del livello generale dei prezzi. Il fenomeno opposto si definisce inflazione.

http://tinyurl.com/kta5bj6/it.wikipedia.org/wiki/Deflazione_(economia)

irakuenz 10.11.13 22:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


O.T. (ma non tanto)

Consiglio a tutti la lettura di questo articolo

"LETTERA AGLI INTELLETTUALI" di Silvano Agosti

NOVEMBRE 2013

APRIRE GLI OCCHI SULL’ESSENZIALE

COSA CI SI PUO’ ASPETTARE DA UNO STATO

PLURIOMICIDA SE NON SOLO UNA MORTE CERTA E

PERCHE’?

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 10.11.13 22:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dalle mie parti i germanici venivano chiamati "crucchi"...il termine deriva da pane , in quanto i soldati tedeschi che ci invadevano chiedevano questo ai nostri nonni contadini...
ma la parola per noi italiani rendeva bene lo stereotipo della durezza della loro lingua e del loro carattere...
sono duri e non sono cambiati...non molleranno mai il loro calcolo egoistico...dobbiamo fare una seconda resistenza per svincolarci dal loro potere.

caterina c. Commentatore certificato 10.11.13 22:50| 
 |
Rispondi al commento

Non so a che numero siamo con il nostro countdown ...prima del nostro crack economico, dopo il quale non servirà più a nulla nel mettersi poi a cercare delle soluzioni, anche perché fino ad ora il nostro governo oramai un po' annacquato è composto solo da persone alle quali il servizio politico è servito solo a farsi la casa a Roma da anni .Sembra quasi, che negli ultimi anni
oltre a Beppe e il M5S nel bene e nel male nessuno ha voluto affrontare i problemi che qualcuno ci ha malauguratamente regalato negli anni scorsi . Molte volte, quando entro nel Blog e ci leggo tante cose del tutto banali sui problemi che attualmente abbiamo ,sembra che i nostri senatori (dei partiti) non ci siano mai arrivati a comprenderli come realmente sono tentato poi di trovarci una elementare soluzione ..Mi chiedo se sono bloccati da delle forze oscure , o se vivono in un livello di vita così staccato dalla realtà nel quale i problemi reali sono solo parole , o intralci per la carriera di qualcuno dove la politica è solo un nome che porta solo un certo profitto alle proprie tasche e nient'altro.

Giovanni P., arzignano Commentatore certificato 10.11.13 22:41| 
 |
Rispondi al commento

http://banoosh.com/blog/2013/11/10/costly-technological-marvel-us-navy-christens-new-class-13bn-aircraft-carrier/

The US Navy has christened the first of a new class of nuclear-powered aircraft carriers, the 13-billion-dollar USS Gerald R. Ford. The ship, hailed as the most technologically advanced ever built, is expected to join the fleet in 2016.

The ship is the Navy’s first carrier designed in more than 40 years. The Ford-class aircraft carriers will replace current Nimitz class that was launched in 1972. The Ford is projected to stay in service until 2057.

Mr Worf ., VG Commentatore certificato 10.11.13 22:36| 
 |
Rispondi al commento

la nuova DESTRA...NO NO
LA NUOVA SINISTRA.. NO NO
AH IL POTERE SI SI

Appoggiava la destra e telefonava al boss
Pubblicato Giovedì 07 Novembre 2013, ore 18,11
Spuntano altri inquietanti particolari su Iatì, neo eletto segretario Pd di Barriera di Milano. Oltre alle condanne per furto, ricettazione e maltrattamenti in famiglia, pure legami con Praticò, affiliato alla 'ndrangheta. A lui chiese voti per Mungo

Non solo qualche furto di gioventù. Il curriculum di Vincenzo Iatì, nuovo segretario del circolo democratico di Barriera di Milano, quartiere popolare a nord di Torino, si arricchisce di altri particolari inquietanti, secondo quanto si legge nella relazione 2012 della Commissione parlamentare antimafia relativa all’inchiesta Minotauro. Nei documenti è, infatti, contenuta una intercettazione fra Iatì e Antonio Mungo, candidato per il centrodestra al Consiglio comunale di Borgaro durante le consultazioni del 2009 e sostenuto da Benvenuto Praticò, indicato come appartenente al “Crimine” della 'ndrangheta, con la dote di "quartino", secondo livello della gerarchia. A mettere i due in contatto, come emergerebbe dalla conversazione telefonica, sarebbe stato proprio Iatì, contattato da Mungo per ottenere un aiuto alle elezioni.

Per carità, nulla di penalmente rilevante, ma certo è un altro elemento che rende ancor più periclitante la posizione del segretario democratico, allontanato dai Moderati e poi passato al Partito democratico dove è stato candidato in quattro e quattr’otto alla segreteria del circolo dalla componente fassinian-renziana che sosteneva Fabrizio Morri al provinciale. Una candidatura particolarmente caldeggiata dall'area che fa capo al consigliere regionale Andrea Stara, di cui la presidente della VI Circoscrizione, Nadia Conticelli, è collaboratrice. E, dettaglio non proprio marginale, Iatì siede proprio tra i banchi del Pd nel parlamentino di quartiere.

http://www.lospiffero.com/cantina/appoggiava-la-destra-e-telefonava-al-boss-13389.htm

Mr Worf ., VG Commentatore certificato 10.11.13 22:33| 
 |
Rispondi al commento

Quanto prendono al giorno, secondo voi, gli "arrossatori" del pdmenoelle, 2 euro?

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 10.11.13 22:33| 
 |
Rispondi al commento

buonanotte blog!
e per gli amici, ma solo per loro, sogni stellati
:)


Anni 50 tutta l'Europa agognava un unica lingua l'esperanto
Scommetto che alcuni ragazzi ventenni non ne hanno mai sentito parlare. Mia madre,classe 1916 e sorelle acquistarono i libri e con impegno studiarono e poi tentarono di parlarlo e scriverlo.
Nazionalismi incrostati da secoli in fratricide faide presero il sopravvento
L'Europa non funziona per l'egoismo degli europei
L'unico buon esempio che ci poteva venire da oltre oceano
Creare Stati Uniti d'Europa per il resto non dimentichiamo ciò che è accaduto dopo il 4 giugno 1963
E noi fessi
A già c'era il bau bau di oltre cortina Il muro di Berlino
E c'era la Nato ovunque ohhhh. Guarda c'è ancora ! Quella ci tiene legati non uniti. Poi è arrivato un drago
Draghi o drago mahhh che paura bau bau da quale antro è sbucato chissà ?
A quel tempo mi dicevano:
""Guarda il ditino bambolina. Con un ditino puoi nascondere la luna .""
Se tocchi la sua gobba ti porta fortuna
Le fiabe narravano di una luna caduta nel pozzo
Un pozzo senza fondo
La luna se ne uscita e ha fatto molti giri intorno al mondo
Sono rimasta con un ditino alzato

Rosa Anna 10.11.13 22:24| 
 |
Rispondi al commento

@ gli sputtanatori gratuiti (a pagamento)

CHOC: "Un troll pentito spiega come la Casta paga i provocatori online"
Vivi sempre connesso?
Purtroppo sì. Abbiamo un software che ci consente di monitorare le discussioni a cui partecipiamo e quando c’è una notifica abbiamo poco tempo per rispondere. Se lasciamo “andare” o ritardiamo, ci viene scalato dal compenso.
Quanto guadagni per fare questa attività?
Beh, dipende. Se sono efficiente anche 4-5mila euro al mese.
Sono un sacco di soldi.
Sì, ma è una vita tremenda. Devi leggere decine di blog, forum, account facebook, tweet. Giorno e notte. Alcuni di noi non reggono, dopo un po’ i loro nick “spariscono”, non c’è modo di sapere che fine abbiano fatto.
Chi vi paga?
Un grosso gruppo economico legato trasversalmente a tutti i partiti. Ma non posso dire altro.
Ce ne sono molti come te?
Siamo un centinaio in tutta Italia, ma siamo divisi per competenze.
Nel senso che tu, per esempio, provochi e insulti solo specifici bersagli?
No, nel senso che ci sono provocatori e contro-provocatori. Ti faccio un esempio. Metti che tu sia il portavoce di un partito X. Scrivi un post e io arrivo a ridicolizzarti. Ovviamente ne nasce una discussione nella quale chi è contro di te in maniera “naturale”, prende coraggio e viene allo scoperto. Aspetta.
Lo smartphone ha una luce blu che lampeggia, vuol dire che c’è una notifica. Prende, legge velocemente e con uguale velocità posta una qualche risposta, chissà in quale post o in quale discussione.
Una sorta di “effetto domino”.
Esatto. Ovviamente ci sono quelli che sono a favore del Partito X e che ti difendono. Poi, non so se l’hai mai notato, salta fuori qualcuno che difende il Partito X, ma lo fa in modo idiota e scomposto, con una marea di punti di sospensione, maiuscole, punti esclamativi e via dicendo…
Sì, che tu pensi: “Ma allora sono tutti idioti”.
Perfetto. Quelli sono sempre nostri colleghi.

Francesco P. 10.11.13

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 10.11.13 22:23| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buonasera blog.
E' domenica e non mi va di rispondere a certe persone che insultano il blog.

Vorrei solo precisare che il supermercato nella mia strada ha chiuso 8 mesi fa,mentre i piccoli negozi lo sono già da anni.

Il giornalaio sta cercando di dare via la sua edicola, ma non la vuole nessuno.le altre due hanno già chiuso.

Il negozio di profumeria in
Franchising ha chiuso 4 mesi fa.

Il palazzo della direzione generale dell'IMPDAP di Roma via Santa croce in Gerusalemme è stato occupato settimane fa.

Il palazzo della posta, occupato.

Occupato l'ex ufficio di collocamento.

Occupato il cinema sempre Roma.

La posta della mia zona è stata chiusa per lavori di
"ammodernamento" sono 2 anni che si attende tale restauro.

Stanno chiudendo addirittura le farmacie.

Alcuni quartieri popolari di Roma ,i negozi non aprono più il sabato pomeriggio.

Chiudono anche i parrucchieri ,anche se stringono i denti e fanno prezzi generosi non resistono.

Chiusi i cinema più piccoli.

Alcuni supermercati,si inventano orari ridotti per il personale, con dovuto ricatto, tacito di riduzione stipendio.

nei primi mesi dell'anno corrente esistevano un marea di negozi di sigarette elettroniche siamo a novembre più della metà sono chiusi.


Sto parlando di Roma capitale dell'Italia.

La zona a cui mi riferisco è centrale ..zona Colosseo.

Questo a me non sembra un buon segnale di ripresa,
Il quale ci fa presagire un buon 2014.

Ma forse per ripresa intendono riferirsi
alle nuove sale slot, e al poker on-line,


Forse......

Solo la nostra coscienza smossa da una informazione corretta potrà ribaltare questa situazione e non le chiacchiere.....

Blog,
non molliamo proprio ora non molliamo!!!!!!!!

Monica L., RM Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 10.11.13 22:20| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avevo fini i caratteri ed ero rimasto al : Come?
All'entrata in vigore dell'€uro il cambio con il $USA era 1 a 1. Si arrivò anche 1 a 0,90. Prima della crisi, circa il 30% delle transazioni internazionali, venivano regolate in €uro. Scoppia la crisi negli USA (ricordiamocelo) che continuano a emettere moneta per coprire i loro buchi e, contemporaneamente, svalutano, svalutano fino al 35%
mandando in crisi tutta l'Europa. Non la Cina, non i paesi BRIC, non il Giappone, l'Europa e quindi l'€uro. Gli USA hanno anche un troian in Europa-
La Gran Bretagna; non è nell'€uro, svaluta la £ sterlina del 30%, in più è con la City, una delle più grandi piazze finanziarie (non economiche, avendo da tempo deindustrializzato il paese) mondiali. Poi esce la notizia che la NSA -agenzia
USA- spia gli Europei: Ma se è vent'anni che con EXCELON gli USA, la GB e i paesi del Commonwealth
spiano il mondo. Per sapere cosa? Quante grappe si beve la Merkel? O cosa fa Sarkozy con Carlà.
er finire, l'economia è argomento complesso che andrebbe gestito da galantuomini capaci, cosa che da noi non è: In Danimarca sì. La finanza (oggi) è un gioco inventato da cinici figli di puttana, pesantemente truccato, aiutato da classi politiche
colluse che si spartiscono il bottino, e da monospecialisti al soldo "economisti" che raccontano di tutto e di più, per convincere la massa dei buoi a partecipare al gioco.
uelle poche cose che in maniera approssimata ho cercato di spiegare, non le affrontano mai, come -per esempio - non ci hanno ancora spiegato come mai se il dollaro ha svalutato del 30% e il petrolio si paga in dollari, la benzina da noi continua a costare sempre di più: Questa è l'economia, porca puttana!!!!!!!

Scusate la lunghezza e la "pesantezza" Un saluto a tutti e W BEPPE!

Alfredo Ercole, mjlano Commentatore certificato 10.11.13 22:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

....e il gatto e la volpe si misero a trotterellare
dietro a Pincchio..

-"Sù, dai, vieni con noi bello! Ti mostreremo un posto dove potrai sotterrare le tue Lire e in poco tempo...puff! vedrai che nasceranno tanti euri!"
(la volpe)

-" E quando avrai in mano tutti quei soldi nuovi di zecca capirai il valore di quel nuovo denaro, solo allora capirai quanto ci avrai guadagnato!"
(il gatto)

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 10.11.13 22:16|