Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Le scuole che crollano

  • 30


crollo_liceo_dettori.jpg

"In Italia 10.000 istituti andrebbero abbattuti perché non a norma. Il 28 ottobre nel corso del dibattito sul DL Istruzione ho ripetutamente chiesto al Governo di "non aspettare la tragedia, non aspettare che crollino i soffitti sulle teste dei nostri studenti". Ieri mattina la tragedia è stata sfiorata al liceo Dettori di Cagliari. Il crollo di 2 metri quadri del soffitto di un’aula ha causato il ferimento di una insegnante immediata trasferita al pronto soccorso ed escoriazioni per due studenti. Ringrazio solo che anche questa volta non si siano registrate vittime, ma è indecente investire 15 miliardi per gli F35, quasi 1,5 miliardi per l’Expo di Milano, 28 miliardi per il TAV e solo 460 milioni in scuola, università e ricerca del nostro Paese. Non possiamo continuare a sperare che la fortuna ci assista quando in ballo ci sono le vite di bambini e ragazzi." Giuseppe Brescia, M5S Camera

Tutte le informazioni su OLTRE V3day. Clicca il banner:
Vday3_oltre

Iscriviti all'evento Facebook e invita i tuoi amici!
Invia i tuoi video su youtube con il tag #OLTREv3day sul tema "Andiamo Oltre!". I migliori saranno pubblicati sul blog.
Partecipa su Twitter con #oltrev3day

30 Nov 2013, 10:17 | Scrivi | Commenti (30) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 30


Tags: Cagliari, Camera, Expo, liceo Dettori, M5S, Milano, TAV

Commenti

 

come avete notato tutti i candidati alla se con la loro segreteria del Pd hanno preso la scuola come asse portante per i loro slogan. Sono delle persone false, quelle che hanno contribuito con la loro omertà a distruggere la scuola (pubblica)Italiana. Pubblica è diventata un optional. Letta ha stanzia to più soldi alle private che alle statali,i precari depredato della loro dignità, i ragazzi in balia dei fulminanti pensieri Carrozziani,Renziani e non per ultimi i loro giornalisti proni per la poltrona.Io sono precaria da 20 anni, la scuola sta morendo, ma non i ragazzi. I ragazzi hanno occupato, hanno urlato e denunciato. ma la il corpo docente è arroccato ancora a guardare il proprio e no al bene comune. Lavoriamo tantissimo in situazioni disagiate senza riscaldamenti, con l'acqua che cade dai soffitti, senza collaboratori e senza fotocopie. Poi cade un soffitto e in galera va un docente, non al comune che si è segnalato il pericolo e tantomeno il Dirigente. Siamo marionette in mano ad un governo che dalla scuola prende le distanze, la diffida e la deride.Sto invecchiando cercando di continuare a dare in una scuola che vogliono trasformare azienda. Ma la Costituzione vuole nucleo centrala questa istituzione che è la sola a fare di tutti persone uguali. E lotto ancora per una scuola laica, democratica, inclusiva e gratis. Niente a che vedere con la scuola degli ultimi vent'anni . attraversata da batoste tremontiane,pensieri gelminiani e nullità carrozziane. La scuola ha bisogno di essere distrutta per essere ricostruita.Con mani sporche e non camice bianche, per riappropriarci di quello che è nostro:la democrazia e una Scuola che la rappresenta

claudia pepe 05.12.13 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Per favore, vorrei capire la posizione del M5S riguardo la condizione di numerose persone che come me hanno superato il concorso docenti 2012. Siamo idonei ma non ci riconoscono l'abilitazione (per ottenere la quale bisoga sborsare soldi per i TFA)altro che meritocrazia!In questo concorso (molto selettivo), abbiamo dimostrato di avere le competenze richieste ad un insegnante moderno:conoscenza della disciplina,psicopedagogia,normativa scolastica, informatica,lingue.Insomma abbiamo superato il concorso ma in sostanza è come non avervi partecipato. Grazie a chi vorrà rispondere a me e ad un nutrito gruppo di colleghi come me delusi ed amareggiati.

Monica Longobardi 04.12.13 21:37| 
 |
Rispondi al commento

Gentile GIOVANNI I di PADOVA, in riferimento alla sua discussione dell'1 dicembre 2013 alle ore 10,52, lei mi ringrazia in seguito a un mio commento diretto all'On.le GIUSEPPE BRESCIA del M5S Camera. Purtroppo, non ho capito se lei è il parlamentare in questione oppure è un semplice commentatore del blog. Si qualifichi meglio. Se per caso è il deputato BRESCIA, mi deve spiegare perchè appare nei commenti con un pseudonimo, di cosa si vergogna o teme? Perchè appare sotto mentite spoglie? Il fatto che lei mi suggerisce di riferire quanto le ho segnalato ai miei colleghi venduti (sempre se lei è il parlamentare Brescia) non è che sta facendo a scarica barile? E' troppo semplice dire si rivolga o lo dica ai venduti della sua categoria. Forse già si sta scrollando di dosso l'enorme peso di cui si è fatto carico? Insomma, mi dice a che gioco lei sta giocando o vuole giocare? Se vuole prende in giro gli Italiani, come del resto hanno già fatto e stanno facendo altri prima di lei, se ne vada a casa immediatamente, perchè di cialtroni e pagliacci in parlamento ne abbiamo avuti già tanti, e la smetta di nascondersi dietro nomignoli che non le appartengono. Impari ad assumersi le sue responsabilità. Firmi i suoi commenti e discussioni con il proprio nome e cognome di battesimo, con il quale è stato eletto in Parlamento. Chiunque lei sia, in ogni modo si sta comportando come QUEI VENDUTI DELLA MIA CATEGRIA di cui mi scrive, e sta contribuendo insieme a tantissimi cialtroni politici allo sfascio di questa Nazione.

Renato Romano (giornalista) Scafati (SA)

Renato Romano 04.12.13 02:59| 
 |
Rispondi al commento

Non solo sono in pericolo le vite fisiche dei nostri ragazzi, ma anche il loro futuro, che dipende in massima parte dall'istruzione. L'istruzione e la ricerca sono i migliori degli investimenti possibili.

Paolo C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 01.12.13 17:56| 
 |
Rispondi al commento

Che le scuole siano ridotte in queste condizioni lo sanno anche i sassi, che abbiamo una classe plitica cialtrona, incompetente, ignorante, ladra, buffona e chi piu' ne ha ne metta quello che mi lascia sbigottito e nel vedere il popolo italiano incapace di reagire con durezza nei confronti, mi ripeto ancora una volta, di quella banda di ladri che ci ritrovamo in Parlamento, nelle Regioni, Provincie e Comuni, preferisce il dialogo, le regole, le riforme ecc. e allora poi non serve a nulla gridare, incazzarsi quando succede una che un tetto di una scuola cade, quando succede che un intera cittadina viene innondata dal fiume che ha rotto i margini, quando succede un fatto di malasanità, ecc. Qua è ora di incazzarsi e cacciare quella banda di buffoni che ci hanno portato al disastro, finanziario, economico, e sociale le chiacchiere facciamole inchiesa o al bar durante una partita di carte ma quando è ora di fare i fatti si smette di chiacchierare o ciarlare e si passa all'azione punto e basta. Il popolo deve essere come un fiume in piena che dove passa spazza via tutto.

Jack 01.12.13 15:15| 
 |
Rispondi al commento

http://www.educationduepuntozero.it/politiche-educative/linee-guida-l-edilizia-scolastica-passo-avanti-4074004890.shtml

atelier architetturaescuola 01.12.13 14:30| 
 |
Rispondi al commento

Quando tutti gli Italiani saranno liberi dal gioco dell'informazione che solo in Italia paese democratico è in mano ad un pugno di persone allora ci potrà essere speranza.
Venti anni non sono bastati per far capire alla gente e ai nostri traditori e infami politici che una informazione libera rendeva un paese immune dalla corruzione e dalla manipolazione su larga scala di circa 50 milioni di Italiani.
Se le reti e i giornali non diventeranno liberi ci sarà sempre il berlusconi di turno.
Lo ripeto da una vita ,
fate vedere a gli ITALIANI come i soldi dello stato vengono spesi , si creare una schema di facile lettura per far capire a tutti giovani e vecchi di come nel peggior modo possibile si sprecano i soldi .
Gli Italiani magari saranno duri di orecchie , ma i conti tutti li sanno fare.
Questa è la strada da abbattere, i politici hanno paura delle cifre dato che esse non possono essere smentite.
forza m5s mettete sul blog ma in modo perenne , le cifre come tutte le famiglie Italiane fanno per non morire di fame.

GIOVANNI I., Padova Commentatore certificato 01.12.13 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Condivido pienamente la sua richiesta al Governo, fatta il 28 ottobre scorso, durante il dibatitto DL Istruzione, On.le Giuseppe Brescia del M5S Camera. Purtroppo, anche in Campania, sono tantissimi gli istituti scolastici in uno stato di completo abbandono perchè fatiscenti. Nel napoletano, precisamente nella zona di Boscoreale, ci sono scuole dove non esiste nemmeno il riscaldamento, o peggio dove nei bagni manca la carta igenica. Esistono scuole che cadono a pezzi, non si capisce se sono scuole o veri e propri ruderi. Ho sempre detto che tutti gli istituti scolastici devono essere per legge antisismici, con tutte le regolari uscite di emergenza in caso di pericolo e munite di norme antincendio. Lei scrive che è indecente che il nostro Governo italiano sprechi denaro inutile come quindici miliardi per gli F35 che non serviranno a nulla, quasi la cifra esosa di 1,5 miliardi per l'Expo di Milano, ventotto miliardi per il TAV e soltanto la misera somma di quatrocentosessanta milioni per la scuola, l'università e la ricerca scientifica per il nostro Paese. Ma a tutte queste cifre esose, ha dimenticato di aggiungere le pensioni e i vitalizi d'oro compresi i finanziamenti pubblici destinati ai partiti in Italia. Tutto questo è vergognoso. Si sperpera del danaro inutile e non si pensa di usufruirlo per il benessere altrui, come la scuola che forma la nostra cultura, l'università e la ricerca scientifica che potrebbe essere di grandissimo aiuto per salvare milioni di vite umane. La scuola, prima di tutto, deve essere un luogo sicuro e vivibile a tutti, perchè è da essa che dipenderà, un giorno, il nostro futuro. Bisogna costruire nuovi istituti, abbattere immediatamente tutti questi nefasti istituti che causano pericolo e morte per gli insegnanti e gli studenti. Bambini e ragazzi si recano a scuola per imparare e non per incontrare la morte...

Renato Romano (giornalista) Scafati (SA)

Renato Romano 01.12.13 01:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nessuno ha interesse che siano le menti a svilupparsi

Piero T., Mestre Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.11.13 21:02| 
 |
Rispondi al commento

Questo è stato postato alle 10.17 di stamattina e
ci sono solamente 19 commenti?
NON ci posso credere!
Nelle scuole che potrebbero crollare(tante corna)
ci sono i nostri figli,nipoti,parenti e tanti che
lavorano seriamente ed onestamente!!
Dovremmo INCAZZARCI DI BRUTTO e PRENDERE A CALCI
nel (C)SEDERE i BASTARDI che continuano a comprare
gli F35,portaerei e fregate,costruire TAV che non
serviranno MAI, AUTOSTRADE e PALAZZONI solo per
arricchire i clan e lobbies mafiose e massoniche!
ED INVECE NIENTE!
Tutti a voler commentare sul nano delinquente che
sappiamo benissimo che lo è e ci interessiamo e ci
arrabbiamo solo quando succedono le TRAGEDIE che
NON DEVONO SUCCEDERE???
DOBBIAMO VERGOGNARCI TUTTI e domani a GENOVA dico
a Beppegrillo di gridarlo a tutti NOI E A TUTTO IL
MONDO che le scuole,asili,ospedali,ecc..in ITALIA
SONO A RISCHIO CROLLO e CHI SI VANTA DI AVERE I(c)
testicoli d'acciaio pensa a spassarsela in giro
per il mondo con gli altri politicanti massoni
ridendosela e fregandosene dei PROBLEMI GRAVI ED
URGENTI dei CITTADINI ALLA DISPERAZIONE ed alla
FAME! NON lo auguro a nessuno, ma se dovessero
succedere crolli di edifici con persone e bambini,
auguro che si trovino LORO DELINQUENTI MAFIOSI ED
I LORO CONGIUNTI E NON I NOSTRI! sono cattivo e
bastardo con I VIGLIACCHI E BASTARDI che pensano
solo per gli interessi e privilegi loro e dei loro
SERVI E PROSTITUTI pagati a peso d'oro DA NOI
CITTADINI ONESTI!
BASTA! MANDIAMOLI AL CAPESTRO ED ALLA GHIGLIOTTINA
perché E' LA COSA GIUSTA DA FARE!
AMEN!


peppino . Commentatore certificato 30.11.13 18:54| 
 |
Rispondi al commento

ssssssssss
ragazzi, stamose zitti,
nun facemo sapè al resto der monno che paghiamo 5 milioni di operai in cassa integrazione, senza fà un catso (in teoria, magari quarcuno se arrangia ar nero) e poi c'avemo le scole e l'uspedali che ce crolleno in testa.
ssssssssss,
nun lo famo sapè alla merkel che ce pija pe pazzi e ce arrifiuta li sordi per pagà i BTP

fracatz 30.11.13 18:02| 
 |
Rispondi al commento

cito: "15 miliardi per gli F35, quasi 1,5 miliardi per l’Expo di Milano, 28 miliardi per il TAV e solo 460 milioni in scuola, università e ricerca del nostro Paese."

Esattamente, proprio così. Per non parlare degli stanziamenti ridicoli per la messa in sicurezza del territorio e dei reparti ospedalieri (e persino interi ospedali) anche di eccellenza (a titolo di esempio cito il Valdese di Torino per il tumore al seno) che vengono chiusi per ottemperare ai diktat sovranazionali che ci impongono il Rigore.
Le "spending review" (prima Enrico Bondi, ora Cottarelli che è il "braccio armato" del FMI in Italia) non tagliano gli sprechi ma SMANTELLANO SERVIZI, WELFARE e TUTELE. Lo fanno programmaticamente quanto inconfessabilmente.
Questa è LOTTA DI CLASSE, ma del vertice contro il popolo. Dei pochissimi eletti contro la stragrande maggioranza. E il triste è che fino ad ora questa forma di lotta di classe perpetrata con gli strumenti del Pensiero Unico neoliberista e con l'avallo di sinistra e sindacati, ha avuto successo.
AL V3D DI GENOVA ANCHE PER DIRE BASTA. SERVE UNA INVERSIONE DI PARADIGMA: AVANTI M5S!

Alessandro B., Torino Commentatore certificato 30.11.13 17:44| 
 |
Rispondi al commento

i soldi vengono stanziati credetemi sono i responsabili i capoccioni delle province dei comuni (architetti geometri)che se li mangiano almeno la meta! perchè non mandano mai a verificare i lavori per cui è stato dato il finanziamento?


rossanamenchini 30.11.13 15:54| 
 |
Rispondi al commento

se fosse morto qualcuno chi sarebbe stato a pagare Letta? mm no non credo

Gianluca 30.11.13 15:30| 
 |
Rispondi al commento

Politici vergognosi!! Troppi danni per troppo tempo!!! E' imperdonabile!!!
Vergognatevi facce di tolla!!!

Leonardo 30.11.13 15:09| 
 |
Rispondi al commento

In compenso corsi sulla sicurezza a go-go con spegnimenti di fuocherelli e patetiche e improbabili simulazioni. Così, giusto per rimpinguare la cricca della protezione civile. Come dire: meglio curare che prevenire...

enrico peppe 30.11.13 15:09| 
 |
Rispondi al commento

Se può interessare, chi ha osato denunciare la situazione prima che accadesse il crollo nella propria scuola E' STATO MASSACRATO DALL'AMMINISTRAZIONE. Lo Stato approva le leggi per violarle impunemente e imporle ai poveracci.

Marcello M., Venezia Commentatore certificato 30.11.13 14:22| 
 |
Rispondi al commento

Come risolvere il problema scuola? Basta regalare le scuole e i relativi terreni a imprese costruttrici che ne facciano quello che vogliono agevolandoli in costruzioni edilizia, in cambio loro costruiscono in un'altra area demaniale scuole gratis con i vari crismi. Non mi pare ci voglia un mago per fare una cosa del genere.

Franco Pillo 30.11.13 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Metti che una cosa del genere succeda a mio figlio, che rimanga ferito o ucciso, giuro che vado in Parlamento e faccio una strage.

Samuele Q., Bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 30.11.13 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Detto da un deficente del PDioti, gli F35 servono per spegnere gli incendi e trasportare i malati in ospedale

Giuseppe B., Ragusa Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 30.11.13 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Sempre a Cagliari, nell'asilo di mia figlia fanno trasferire i bambini alle elementari perchè devono aggiustare il tetto......Fatti i lavori di ristrutturazione(per levare amianto)da 2 anni e collaudato, l'anno scorso tolgono il tetto a causa della presenza di topi, mai + rimesso; rimane la base del telaio e una pseudo-guaina protettiva. Tutto a nostra insaputa. Come si è scoperto? Con le recenti piogge il tetto si è inondato; i bocchettoni lasciano defluire l'acqua lentamente ma al centro rimane una pozza d'acqua che si vede dal palazzo di fronte... Segnalazioni, perizia (orale) di 3 ingegneri del comune, ma non c'è pericolo (oralmente); i genitori si son fatti sentire, così era prevista una nuova perizia per lunedì, anche se sarebbero stati sicuramente fatti i lavori. E i bimbi? Trasferiti in un asilo nido vuoto da anni di cui non si trovavano le chiavi. Ieri sera tardi invece mi chiama la maestra dicendo che direttamente da lunedì (senza aspettare la perizia) i bimbi sarebbero andati nelle aule delle elementari. E stamattina la notizia del crollo al liceo...Coincidenze? Mah

Eliana Gervasi, Cagliari Commentatore certificato 30.11.13 11:55| 
 |
Rispondi al commento


Il "disastro" e la ripetuta emergenza danno visibilità e potere, nonché ritorni economici, mentre la "prevenzione" tiene nell'ombra i potenti di turno!

marilena de ciantis 30.11.13 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Una seria politica di manutenzione del patrimonio pubblico (territorio ed edifici) non muove gli appetiti della Partitocrazia. I piccoli appalti ti consentono, al massimo, di ricevere un panettone natalizio mentre le grandi opere, le grandi infrastrutture date in mano a imprese senza scrupoli (le uniche che hanno i titoli per partecipare grazie agli avvalimenti di banchieri compiacenti) consentono di concentrare in poche mani grandi ricchezze. Il resto lo si può immaginare. URGE BIDONE ASPIRATUTTO

PIER LUIGI CORRADI, GENOVA Commentatore certificato 30.11.13 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe e i tuoi depitati cosa stanno facendo....dormono....ed i contributi alla scuola....ps io sono iscritto ai tuoi meet up ma non sono mai riuscito a votare, ne a presentarmi come candidato...pero la mia posta e continuamente vessata dai tuoi blogger metti rimedio non vorrei denunciare ad altri

alex carr 30.11.13 10:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPE,
L'UNIOC INTERESSE E' LA TAV,LE SCUOLE E DEGLI ALUNNI NON SE NE CURA NESSUNO,DEI PARTITI PD E PD PIU' ELLE
ALVISE

alvise fossa 30.11.13 10:40| 
 |
Rispondi al commento

La chiesa cattolica rastrella tutti i finanziamenti per la ristrutturazione dei suoi templi di propaganda costruiti con il sangue di milioni di vittime del crimine cattolico mondiale, impropriamente chiamate "chiese". Andate a chiedere ai terremotati di ogni parte d'Italia.

Valeria N 30.11.13 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Ed allora io da cittadino e genitore propongo al M5S di farsi fautore di una proposta di legge che, a fronte di volontari contributi alle amministrazioni locali da parte dei genitori al fine di mettere in sicurezza le scuole venga posta immediata compensazione con le mille e piú imposte che servono solo ad ingrassare le lobby e gli interessi politici. In questo modo il sará il popolo direttamente a tagliare i viveri a questo branco di maiali.

Giacomo B. Commentatore certificato 30.11.13 10:33| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori