Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Mercurio nell'acqua di Treviso

  • 20


acqua_mercurio_treviso.jpg

"L'incubo mercurio è destinato a rimanere per molti anni a galla nelle falde sotterranee fra Treviso sud, Pregaziol e Casier, penetrando nei pozzi di tante case. Un pericolo sempre latente, cui solo il progressivo allestimento delle tubazioni dell'acquedotto può porre un rimedio definitivo: se l'acqua arriva dalle condutture, e non dal fondo di un pozzo, è sicura al cento per cento. A distanza di quasi tre anni, dopo il primo allarme nel febbraio 2011, rimane ancora il mistero di cosa abbia inquinato una fascia di territorio lunga 8 chilometri e mezzo e larga più di 2: una quarantina le famiglie che, da un giorno all'altro, non hanno più potuto utilizzare l'acqua raccolta dalla falda che scorre copiosa tra i 200 e i 300 metri di profondità. Nulla è escluso, ma che la fonte d'inquinamento si sia esaurita è solo l'ipotesi più ottimistica. Chi, per mesi, ha studiato ed esaminato l’accaduto, la pensa diversamente. Non si spengono infatti le voci che parlano di un inquinamento più profondo, legato magari alle realtà industriali che fino agli anni Ottanta lavoravano nella zona di Paese. Senza contare le tante attività concentrate nella zona. E un tecnico che preferisce rimanere anonimo ammette: "Il mercurio rimarrà in quella falda per altri cinquant'anni"." Il Mattino

Tutte le informazioni su OLTRE V3day. Clicca il banner:
Vday3_oltre

Iscriviti all'evento Facebook e invita i tuoi amici!
Invia i tuoi video su youtube con il tag #OLTREv3day sul tema "Andiamo Oltre!". I migliori saranno pubblicati sul blog.
Partecipa su Twitter con #oltrev3day

26 Nov 2013, 11:30 | Scrivi | Commenti (20) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 20


Tags: acqua, bene pubblico, cittadini, mercurio, Treviso

Commenti

 

anche in valle Caudina in provincia di Benevento è stata rilevata presenza di mercurio nelle falde su una superficie provinciale ben più ampia, leggete quest'articolo del28\10\2013 su ottopagine.it.

http://benevento.ottopagine.net/2013/10/28/allarme-mercurio-no-allutilizzo-dellacqua-del-fiume/

Giuseppina D., Santa Maria a Vico Commentatore certificato 15.12.13 08:50| 
 |
Rispondi al commento

Sono sempre più convinto, che per i reati ambientali come questi, il carcere a vita sia la minima pena da scontare. Grazie x l'attenzione.

Paolo A., cesano maderno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.11.13 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Tra i metalli pesanti riscontrati con valori 10000 volte fuori la soglia di legge : sono stati trovati .. MERCURIO ; PIOMBO
nei valori superiori 7000 volte il limite di legge sono stati riscontrati : ARSENIO ; BENZENE ; CROMO ESAVALENTE

Tutti questi veleni chimici sono stati assunti bevendo l'acqua potabile che arriva nelle abitazioni della valPescara .. oltre 40000 abitazioni servite dalla Valle dei Veleni di Bussi ex-Montedison ( Pe )

In continuo aumento i casi di distrofia muscolare , schizzofrenia , isteria , leucemia , tumore .. morte neo-natale .

troverete se vorrete l'appunto nel forum , grazie a tutti , ciao

http://www.beppegrillo.it/listeciviche/forum/2013/09/discarica-dei-veleni-bussi-sul-tirino-ex-montedison-1.html

antonello c., pescara Commentatore certificato 27.11.13 01:00| 
 |
Rispondi al commento

A Beppe con simpatia
un messaggio breve : Esigiamo la trasparenza sempre e comunque: cambiano il nome alle tasse ma la sostanza e' sempre la stessa,esigiamo e vogliamo sapere dove vanno a finire i nostri soldi:chi li gestisce,come,dove, e perchè: i contribuenti non vogliono più essere presi in giro, ogni spesa deliberata dagli enti pubblici deve essere documentata fin nei minimi dettagli,non ci sono scusanti di nessun genere per tenere sotto silenzio le attività e relativi finanziamenti,VOGLIAMO SAPERE TUTTO,NON ESISTONO NOTIZIE RISERVATE,I CITTADINI PRETENONO DI CONOSCERE COME VENGONO SPESI I PROPRI SOLDI PERCHE SONO SOLDI CHE APPARTENGONO AI CITTADINI E A NESSUN 'ALTRO, E CHE NON PRIVATIZZINO CIO' CHE A LORO NON APPARTIENE,E QUESTO E' BENE CHE SE LO FICCANO BENE IN TESTA I SIGNORI CHE AMMINISTRANO LA COSA PUBBLICA.
CON SIMPATIA ROBERTO
11124589MR

Roberto Masi Masi, Sesto Fiorentino (FI) Commentatore certificato 26.11.13 20:52| 
 |
Rispondi al commento

Ecco come potrebbero averlo fatto, alla luce del sole...

http://www.corriere.it/inchieste/reportime/ambiente/gli-affari-sporchi-tombino/90e80754-efca-11e2-9090-ec9d83679667.shtml


http://www.mbnews.it/2013/07/rifiuti-tossici-scaricati-nei-tombini-anche-dei-carabinieri/

http://www.mbnews.it/2013/07/vimercate-sugli-scarichi-illegali-sono-partiti-i-controlli/

Davide B. Commentatore certificato 26.11.13 20:24| 
 |
Rispondi al commento

http://coscienzeinrete.net/ecologia/item/1649-intanto,-a-pisa,-sversano-750-000-litri-di-acqua-radioattiva-nel-canale

http://www.video.mediaset.it/video/iene/puntata/421863/toffa-carmine-schiavone-ci-indica-i-siti-tossici-.html

Davide B. Commentatore certificato 26.11.13 20:22| 
 |
Rispondi al commento

Ora anche al nord c'è sempre più gente che abbandona rifiuti anche pericolosi in giro , o li brucia, l'aria è spesso ammorbata da odori poco familiari..e assurdo ci avveleniamo per "risparmiare"...ci vuole controllo e l'ergastolo per questi crimini ambientali, l'ambiente è di tutti!

Paolo Zurlo, Cittadella Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 26.11.13 13:49| 
 |
Rispondi al commento

L' unica cosa che mi viene da pensare , che il ministero dell'ambiente in Italia e srvito solo per arricchire chi lo gestiva.
Se pensiamo a come siano state fatte ad hoc delle leggi (tipo Ilva) .
Una parola solo , a morte chi ha distrutto la vita di migliaia di persone per pochi euro.

GIOVANNI I., Padova Commentatore certificato 26.11.13 13:35| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
CERTO CHE ALLA FOLLIA,NON VI E' TREGUA, MOVIMNETO 5S TELLE TREVISO NON MOLLATE
ALVISE

alvise fossa 26.11.13 13:16| 
 |
Rispondi al commento

Interessante!!! Spero sia un errore di scrittura ma come fa il mercurio a stare avalla in acqua se il suo peso specifico è quasi come quello del piombo?😜

Rapidà Gaetano 26.11.13 13:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Roba da pazzi! Fermiamo subito questi criminali che ci avvelenano!

Nic V., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 26.11.13 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Voglio un processo per tutti coloro che hanno contribuito a rendere il mio paese cosi',iniziando dalla privatizzazione della banca d'Italia.

fabrizio p., modena Commentatore certificato 26.11.13 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Date un occhio al sito di GIANNI LANNES...al titolo GUERRA ALL'AMBIENTE E ALL'UMANITA..... Leggete cosa ci stanno facendo con le scie chimiche grazie al consenso dei nostri schifosi politici... E'sconcertante e va informata più gente possibile.....

Carmine delle cave 26.11.13 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Ps:NAPOLITANO,IL NOSTRO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA,ALL EPOCA DEI FATTI INQUINANTI,ERA MINISTRO DELL INTERNO.ABBIAMO VOGLIA DI MORIRE AVVELENATI.GRAZIE AL NOSTRO SAGGIO PRESIDENTE NAPOLITANO....HO PAURA DI FAR MANGIARE FRUTTA E VERDURA FRESCA DELLA MIA TERRA A GIUSEPPE,MIO FIGLIO,5 ANNI.......

Carlo D., Casoria(Na) Commentatore certificato 26.11.13 11:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e come facciamo a difenderci, se quella del rubinetto è cosi e quella in plastica ha altre problematiche come inquinamento, e il semplice fatto che la plastica fa male?

marzio grammatico 26.11.13 11:50| 
 |
Rispondi al commento

NAPOLI – Sono passati appena 5 giorni dall’annuncio del probabile trasferimento del Generale Sergio Costa del Corpo Forestale dello Stato (CFS). Oggi quel trasferimento è stato ufficializzato. Il Generale Sergio Costa è stato trasferito addirittura “nei reparti amministrativi”.

Nella Terra dei fuochi c’è una guerra che si combatte su più fronti, uno è quello dello stato e delle istituzioni che hanno taciuto per 16 anni, l’altro è quello della criminalità organizzata e poi c’è il popolo, l’unico innocente, che da anni chiede un registro tumori oltre “alla tutela di un diritto fondamentale come quello alla salute”. Nei giorni scorsi i cittadini hanno chiesto che venisse fermato il trasferimento del generale Sergio Costa, l’uomo che ha condotto la maggior parte dei “blitz sotterranei”, se così si possono definire, cioè quelle indagini che hanno portato a dissotterrare dei barili tossici che inquinavano le falde acquifere. Nonostante fosse una notizia ufficiosa, avevamo deciso di annunciare ugualmente del suo trasferimento che ha cominciato a circolare dopo l’annuncio di padre Maurizio Patriciello (leggi).

Ma oggi è Marco Moroni, segretario generale del sindacato autonomo a denunciare il trasferimento di non uno, ma ben due uomini della forestale:

“Il trasferimento di due sovrintendenti dal Nipaf di Caserta ad uffici amministrativi, avvenuto nei giorni scorsi, è davvero inquietante proprio ora che il ministro De Girolamo dichiara di voler inviare un numero consistente di Personale del CFS per tutelare la sicurezza ambientale nei territori della Terra dei fuochi. Siamo rimasti veramente sconcertati da come il CFS abbia trasferito senza giustificato motivo due sovrintendenti da sempre impegnati per il contrasto alla criminalità organizzata – afferma Moroni – tanto da essere stati recentemente promossi per meriti straordinari. Abbiamo chiesto al ministro De Girolamo di fare luce sulla vicenda che per molti aspetti è ancora poco chiara ed inquietante per i risvolti ch

Carlo D., Casoria(Na) Commentatore certificato 26.11.13 11:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori