Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Passaparola-Il denaro non esiste - Massimo Fini

  • 1122

New Twitter Gallery

Guarda il video
(12:00)
fini-denaro-sterco-del-demonio.jpg

pp_youtube.png

"Il denaro favorisce quei soggetti che avendone capito profondamente l’essenza lo sanno maneggiare, e sono i grandi finanzieri, ma la gente comune non sa, non solo, si fa totalmente ingannare, il risparmiatore è la vittima designata del sistema del denaro, perché finanzia attraverso le banche i ricchi perché diventino sempre più ricchi, se le cose a costoro vanno bene tanto meglio per i ricchi, se vanno male la cosa cade sulla testa dei risparmiatori. In qualche forma la rapina del cosiddetto risparmio avviene già, perché o è l’inflazione o il fatto che a un certo punto vieni tassato, il risparmiatore non può uscirne". Massimo Fini

Il Passaparola di Massimo Fini, giornalista e scrittore

Il denaro ha quattro funzioni: intermediario dello scambio, misura del valore, mezzo di pagamento, deposito di ricchezza. Sulle prime tre non c’è niente da dire. Sulla quarta invece sì, perché il denaro non è ricchezza, non la rappresenta. Il denaro in se stesso che cos’è? È, nella sua essenza, futuro, proiezione verso il futuro, una scommessa sul futuro, una rappresentazione del futuro.
Naturalmente se il futuro è a breve è chiaro che se ho 100 Euro, posso pensare che con questi 100 Euro qualcuno mi darà qualcosa in cambio, ma se assume invece forme colossali, come è oggi, questa proiezione è così enorme da proiettarci verso epoche talmente lontane, il denaro è allora in realtà inesistente. Il denaro che c’è nel mondo, in tutte le forme, azioni, obbligazioni, crediti di qualunque tipo, fatto 100 questa quantità di denaro con l’1% compri tutti i beni e i servizi del mondo, il 99% che cos’è? Non è nulla, se non una folle proiezione.
Il denaro nella sua prima forma appare in Lidia, nell’ambito della cultura greca intorno al tremila avanti Cristo, lì inizia la storia del denaro, inizialmente è un intermediario nello scambio per evitare le triangolazioni del baratto, che sono faticose. C’è un geroglifico nelle piramidi egiziane dove uno per avere una focaccia deve prima andare da un altro, perché quello che ha lui non interessa a quello che ha la focaccia, e quindi fare una triangolazione. E sostanzialmente così resta per molto tempo, un utile mezzo di scambio.
Poi il denaro prende invece la forma di fine, non più di mezzo e diventa protagonista del sistema. Con la rivoluzione industriale diventerà fondamentale, perché come dice Adam Smith è “la tecnica che unisce tutte le tecniche”, è ciò che permette questo tipo di sistema che abbiamo oggi e, piano a piano, si smaterializza, si svincola dal supporto materiale, prima c’è la banconota, che Adam Smith considera una invenzione pari a quella della macchina a vapore e poi diventa virtuale. Questo ha alcune conseguenze, questa smaterializzazione del denaro dalla moneta fisica e la sua finanziarizzazione. Oggi ci sono i derivati e le opzioni si moltiplica il denaro esistente in modo enorme, perché sono scommesse su scommesse su scommesse. Si parte da un’azione di una azienda a una scommessa su quanto varrà questa azione due mesi dopo e poi una scommessa su questa scommessa. Insomma è un moltiplicatore di denaro, motivo per cui c’è questa bolla enorme che prima o poi ci ricadrà addosso. Ci ricadrà addosso anche per una ragione più di fondo, perché il nostro modello di sviluppo è basato sulle crescite esponenziali, che esistono in matematica ma non in natura, per cui a un certo punto tu arrivi a un limite e noi siamo molto vicini a questo limite. Non possiamo più crescere e chiunque parla di crescita mente sapendo di mentire. E’ come una potentissima macchina che partendo dalla rivoluzione industriale ha corso velocissima in questi due secoli e mezzo e adesso si trova davanti a un muro e continua a dare di gas e naturalmente a un certo punto fonde.
Ragionevolmente bisognerebbe fare qualche passo indietro. Le correnti di pensiero che si sono occupate di queste cose, soprattutto americane, perché essendo gli Stati Uniti la punta di lancio del modello sono anche quelli che esprimono per primi gli anticorpi, anche se sono pensieri di nicchia, ma non sottovalutati. In America, parlano di un ritorno graduale, ragionato a forme di auto-produzione e autoconsumo che passi attraverso il recupero della terra e il ridimensionamento drastico dell’apparato industriale finanziario.
Se tu hai autoproduzione e autoconsumo non hai bisogno di denaro, quando si dice che certi Paesi vivono poveramente perché hanno il reddito pro capite due dollari al mese, bisogna vedere, perché può essere che neanche quei due dollari gli servano, se sono autosufficienti.
Lo dice molto bene, devo dire, Ta-Tanka I-Yotank , il vecchio Toro Seduto a fine Ottocento “Quando avrete abbattuto l’ultimo bisonte, tagliato l’ultimo albero, prosciugato l’ultimo fiume vi renderete conto che non potrete mangiare il denaro accumulato nelle vostre banche”.
Viviamo in un mondo che è folle, continua a girare, ma non per molto. I tempi non li so calcolare, i tempi sono importanti, perché se il crack, il crollo, il sistema del denaro, che è inevitabile, avviene tra 10 anni è una cosa e ti può interessare, se avviene tra 50 anni è un’altra. Comunque al momento del crollo del sistema del denaro, ti fermerai da un benzinaio e dirai “Mi dia 60 Euro di benzina” e quello ti dirà “Che Euro ?… mi dia piuttosto una gallina e due uova”.
Andrebbe assolutamente rivalorizzata l’agricoltura, perché in realtà la prima esigenza dell’uomo è il cibo, invece l’agricoltura viene marginalizzata! Questa era stata una intuizione del fascismo, molto demonizzata, ma in realtà la terra è fondamentale, e noi non la stiamo distruggendo semplicemente dal punto di vista ecologico, ma dal punto di vista della sua produttività. Prima della rivoluzione industriale c’era l’abitudine del maggese, una parte della terra la facevi riposare. Adesso invece la si sfrutta a sangue e a un certo punto la terra diventa totalmente improduttiva.
Il popolo ha sempre avuto una estrema diffidenza nei confronti del denaro. Voglio fare prima un esempio che riguarda l’Africa esposto in un libro che mi è costato molta fatica: “Il denaro, sterco del demonio”, sterco del demonio sono parole di Martin Lutero.Quando i colonialisti arrivarono in Africa i neri non volevano saperne di denaro, loro vivevano di autoproduzione e di baratto e allora che cosa fecero? Imposero una tassa su ogni capanna, per cui questi dovevano procurarsi un surplus, e lì inizia la storia dello scambio attraverso il denaro e non più attraverso un baratto.
C’è una bella poesia di un poeta africano che dice “Ah che bello il tempo quando se io avevo sale e tu pepe io ti davo sale e tu pepe senza stare a pensare se il sale valeva più del pepe o il pepe più del sale”.
Il denaro favorisce quei soggetti che avendone capito profondamente l’essenza lo sanno maneggiare, e sono i grandi finanzieri, ma la gente comune non sa, non solo, si fa totalmente ingannare, il risparmiatore è la vittima designata del sistema del denaro, perché finanzia attraverso le banche i ricchi perché diventino sempre più ricchi, se le cose a costoro vanno bene tanto meglio per i ricchi, se vanno male la cosa cade sulla testa dei risparmiatori. In qualche forma la rapina del cosiddetto risparmio avviene già, perché o è l’inflazione o il fatto che a un certo punto vieni tassato, il risparmiatore non può uscirne.
Schiavi del meccanismo ormai siamo praticamente tutti, nel senso che questo treno è lanciato a mille all’ora, i finanzieri e compagnia bella sono le mosche cocchiere, ma non è che guidano il treno, il treno andrà a schiantarsi e travolgerà anche loro.
Non c’è qualcuno alla guida di questo treno, è un meccanismo che si autoriproduce, autopotenzia e che indebolisce l’uomo, più si indebolisce e più diventa prigioniero del meccanismo.
Questo me l’ha confermato Rubbia, uno scienziato positivista, quando gli ho fatto questo esempio ha ammesso che è così, che il treno è lanciato a mille all’ora e che noi non sappiamo se anche fermandolo adesso non abbiamo già superato il punto di non ritorno e quindi andiamo a schiantarci contro la montagna. Fuori di metafora verso quel momento in cui crollerà questo tipo di mondo e di sistema.
E’ chiaro che l’Occidente pur di salvarsi scatenerà guerre, ma si salveranno coloro che saranno fuori da questo tipo di logica, pochissime società marginali, autosufficienti.
In guerra si vede bene. La città diventa il luogo della prigionia e in campagna tu puoi autosostentarti. Una mucca può perdere anche un po’ di valore, ma continua comunque a brucare e trasformare in latte, a cagare come Dio comanda. Non può mai azzerarsi il valore di una mucca. Il denaro può azzerarsi totalmente in qualsiasi momento, si è visto in alcune crisi famose, il denaro non valeva più niente,la crisi di Weimar: un francobollo costava quattro miliardi di marchi! Il Messico doveva 50 miliardi ai Paesi industrializzati e era sull’orlo della bancarotta, la bancarotta in realtà fa più male al creditore che al debitore, cosa fecero? Prestarono al Messico 50 miliardi di dollari perché potesse restituire 50 miliardi di dollari.
Questa cosa sembra non avere nessuna logica. Se io ti devo 100 Euro e tu mi dai 100 Euro perché ti restituisca i 100 Euro non è logico. Nel sistema globale ha una sua logica, perché in questo modo tu tieni agganciato il Messico, quindi continui a vendergli Coca Cole e altre stronzate di questo genere. Nel 2008 la crisi subprime come è stata risolta? Gli americani hanno tirato fuori tre trilioni di dollari che o li avevano prima, e non si capisce perché non li avessero usati, o se li sono stampati e a che cosa corrispondono? A niente! Servono per mandare avanti ancora per un po’ il sistema, ma in realtà creano una bolla speculativa che ricadrà addosso a loro, agli europei, a tutti quanti.
Più o meno tutti i Paesi hanno reagito in questo modo, immettendo altro denaro non esistente sperando che il cavallo già dopato faccia ancora qualche passo avanti, ma prima o poi crolla per eccesso di overdose
Il lavoro diventa un valore con la rivoluzione industriale, sia da parte marxista che liberista, per Marx l’essenza è il valore e per i liberisti è quel fattore che combinandosi con il capitale dà il plusvalore, ma prima il lavoro non era affatto un lavoro, era uno spiacevole sudore della fronte. Non era proprio lavoro, ma mestiere, che è una cosa diversa, comunque la gente lavorava per quanto gli bastava, il resto è vita! Noi oggi invece siamo tutti degli schiavi salariati costretti a lavorare, sotto un qualche padrone. Che in questo caso è l’imprenditore, che a sua volta è schiavo di certe dinamiche, ma l’essere usciti in questo modo clamoroso dalla autoproduzione e autoconsumo per creare questo mondo così complesso alla fine si è rivelata una scommessa perdente.
La ribellione di Grillo e compagni parte da alcune cose molto pratiche, ma al fondo va oltre il concetto di destra e sinistra e anche oltre il concetto appunto del lavoro come valore assoluto, pare che sia una frase che Grillo ha detto, dove metteva in dubbio il valore assoluto del lavoro.
La rendita è in se parassitaria, perché è denaro fatto su altro denaro, cioè è un nulla fatto sul nulla, che poi si materializza, nel senso che poi tu compri una cosa magari, ma di fondo nel complesso mortifica tutti gli altri. A lungo termine questo crea una bolla speculativa che prima o poi ti cade addosso, in modo drammatico, perché è quello che succede a tutti i sistemi totalitari e totalizzanti a un certo punto. L’impero romano aveva appena finito di conquistare tutto il mondo conosciuto che implose su se stesso, qui accadrà la stessa cosa, solo che l’impero romano era uno sputo nel vasto mondo di allora, qui il sistema si pone come planetario, quindi il crollo quando sarà planetario e provocherà sconvolgimenti straordinari. Noi ci stiamo, si dice, risollevando dalla crisi, ma in realtà l’occupazione diminuisce. E allora dove ci stiamo risollevando? Ci stiamo risollevando a danno delle persone, e del resto tutte le volte che in America una grande multinazionale dice che i suoi profitti sono aumentati. ma contemporaneamente hai il licenziamento di decine di migliaia di lavoratori, allora il meccanismo è fatto per noi uomini o per altro?
Il progresso si è trasformato in uno straordinario regresso dal punto di vista umano. L’unico Dio veramente condiviso è il Dio quattrino e tutti gli altri valori sono spariti, lo vediamo, chi ha vissuto come me da anni appunto in questo Paese sa che alcuni valori pre-politici, come onestà, lealtà, dignità, esistevano anche nel nostro sciagurato Paese, negli anni ‘50 era così, l’onestà era un valore per tutti, per la borghesia, se non altro perché dava credito, nel mondo contadino lo sanno tutti, se tu violavi la stretta di mano eri emarginato e anche per il mondo proletario.
Tutti questi valori il benessere li ha cancellati. Ecco perché ho scritto un pezzo che ha suscitato molte polemiche, dico a noi occorrerebbe una guerra, non quelle che facciamo sugli altri, ma quelle da subire, perché almeno ci ridarebbero una scala di valori, ciò che è importante e ciò che non è importante..
Bisognerebbe ritornare all’essenziale, senza esagerare. Queste teorie americane, del neo comunitarismo, del bioregionalismo, non è che pretendano che si ritorni all’età delle caverne e neanche al medioevo, però non abbiamo bisogno ancora di ingozzarci di beni.
Quando trionfa in questo modo il principio individualistico la comunità si spezza. Allora passate parola.
banner_fini.jpg



Tutte le informazioni su OLTRE V3day. Clicca il banner:
Vday3_oltre

Iscriviti all'evento Facebook e invita i tuoi amici!
Invia i tuoi video su youtube con il tag #OLTREv3day sul tema "Andiamo Oltre!". I migliori saranno pubblicati sul blog.
Partecipa su Twitter con #oltrev3day

18 Nov 2013, 14:15 | Scrivi | Commenti (1122) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 1122


Tags: adagio ebook, adam smith, beppegrillo-passaparola, crescita, il denaro non vale nulla, il denaro sterco del demonio, martin lutero, massimo fini, passaparola, toro seduto

Commenti

 

Siti di aste online rimuovono efficacemente limiti di vendere ad altre persone. In qualità di venditore, non dovrete più preoccuparvi di distanza o di affittare lo spazio per vendere i vostri prodotti iphone 6 galaxy s6 playstation 4 xbox one ipad air ipad mini imac macbook louis vuitton aste on line. Si può diventare un imprenditore ed elencare la vostra merce al vostro prezzo desiderato e vendere in un mercato virtuale aperto.

www.facebook.com/iperaste

Con più persone lo shopping online, il numero di acquirenti e venditori che utilizzano siti di aste online sta raggiungendo milioni. I siti che hanno un alto numero di iscritti offrono una più ampia varietà di prodotti e offerte potenzialmente migliori. Questi siti ricevono più traffico, che aumenta notevolmente la probabilità di vendita. Abbiamo trovato che i migliori siti di aste online sono www.iperasteshop.com Per saperne di più su di loro, leggere i nostri articoli su siti di aste online blog.iperasteshop.com

benedetta m 16.06.15 19:22| 
 |
Rispondi al commento

Condivido praticamente tutto, a parte la fine quando si dice, e spero che ciò sia solo una provocazione per scrollare le idee:
"...dico a noi occorrerebbe una guerra, non quelle che facciamo sugli altri, ma quelle da subire, perché almeno ci ridarebbero una scala di valori...!
Quale scala di valori?
Quella della faida infinita?
Degli stupri e delle torture?
Della fame e delle privazioni?
Dei mutilati di guerra i quali per non autocondannarsi di aver accettato e subito la guerra mostrano le loro mutilazioni come trofei?
Quando questi mutilati riescono ed essere più patetici per il loro condizionamento mentale che per le mutilazioni stesse?
Si, è vero, possono anche nascere casi di solidarietà ed altruismo addirittura commoventi, ma, gentile autore dell'articolo, riguardo a questa parte di discorso, le suggerirei di fare un po' di sana autocritica o di esplicare in maniera molto più profonda il suo pensiero.
Cordiali saluti

Hivon T., Spinea Commentatore certificato 07.03.14 01:45| 
 |
Rispondi al commento

Dire il denaro non esiste o è il nulla è errato. La moneta è, invece, oggetto di proprietà.

Vorrei ricordare le recenti scoperte scientifiche italiane sul tema moneta:

- la definizione del concetto filosofico di "valore" come rapporto tra fasi temporali. Cioè il valore è una qualità del tempo e non dello spazio(materia). Quindi non occorre alcuna riserva d'oro o di altro materiale per dare valore alla moneta.

- la teoria del valore indotto della moneta

- la legge della rarità monetaria.

Con questi strumenti il popolo oggi ha la CULTURA necessaria per vincere la guerra contro la grande usura delle banche centrali e commerciali.

Il M5S deve organizzarsi attraverso questi concetti perché nel caso - molto probabile - vada al governo abbia già pronti i provvedimenti da applicare.

fabio angius, lanusei Commentatore certificato 06.03.14 18:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro beppe anche questa sera gardavo reporter su rai tre e certo io non sono in grado di capire quello che ce di vero su rimpatrio di quella signora con la sua bambina di Casal palocco nel karzachistan quel bliz fatto dalla polizia che certamente mandati da chi sa chi ma certamente da personaggi con intrighi e interessi a livello internazionali anzi mondiali . Quello che da noia e' vedere deportare una signora e la piccola figlia senza tenere conto che quello che ha provato quella siqnora in quel momento essere presa e distaccata dala sua piccolina e poi tutto il resto ,allora mi domando giorno dopo giorno ma veramente io abito in un paese che esiste la democrazia e quello che provo e dico la verita piango ,pensando a tutte quelle vite umane sacrificate nell'ultima guerra per levarci da quello che era un regime dove tutto era deciso da degli assassini ma oggi a che punto siamo stiamo davvero vivendo in una stato con tanto di democrazia oppure la parola democrazia e' solo una parola come tante altre che vengono solo dette ma non vengono poi attuate;mi spiace di come queste due persone che certamente non anno nessuna colpa siano state umiliate fino a questo punto,io personalmente per quel poco che possa contare chiedo scusa a loro e dico che non tutti gli italiani sono cosi e spero che un giono la democrazia torni ad essere per tutti gli oppressi il vero senso della parola cosi tante vite non sono morte per niente;e per gli altri per quelli che pensano ad avere solo loro di avere il potere in mano di poter disporre della vita degli altri a loro piacere di far bello e cattivo tempo esclusivamente per il potere e per i loro interessi ma ricordate che voi potete far male al nostro corpo ma non potrete mai distruggere la nostra anima e quella e la nostra forza che quella che il buon Dio ci ha dato a tutti quella che voi certamente dite di avere ma mentite a voi stessi un giorno quando il corpo vi lascera' non avrete piu' niente perche'l'anima lavete lasciata andar via

ivo m., Bettolle Commentatore certificato 25.11.13 22:24| 
 |
Rispondi al commento

Grosseto 21 novembre 2013

La memoria corta e le lacrime di coccodrillo

La situazione odierna della Sardegna, quella di poco tempo fa della Liguria, della Maremma, del Sud Italia e di tante che negli anni formano una collana di eventi luttuosi e catastrofici non possono che dare maggior forza alle parole del Vescovo di Olbia quando dichiara che la “colpa è nostra”!
Il sistema politico-amministrativo ormai da oltre un decennio, dalle ignobile revisione della legge Bucalossi del 1977 operata da Bassanini nei primi anni duemila, utilizza i proventi dei famosi “oneri concessori” che inizialmente dovevano andare esclusivamente a migliorare gli interventi sul territorio, in infiniti, nascosti e spesso fantasiosi capitoli di spesa. Capitoli di spesa che spesso servono a finanziare dubbie iniziative di amici degli amici. Il caso di Grosseto –delicato territorio ad evidente pericolosità idraulica- è emblematico di questo modo di agire. Risalgono a poco tempo fa le lusinghiere ed autoreferenziali felicitazioni della giunta Bonifazi di aver “allargato i confini della città” prevedendo nel prossimo decennio un milione di nuovi metricubi! E risalgono a qualche mese prima dell’alluvione di Albinia –con le scuole tutt’oggi coperte di fango- le “legittime” richieste di allentare quella stretta che l’assessore regionale Marson voleva dare al continuo saccheggio di territorio.
Dimentichi di questi fatti oggi ci troviamo a ricercare astratte congiunzioni astrali temporalesche per giustificare quelle manchevolezze che il sistema partitico-politico non vuole in alcun modo prevedere. Il delicato equilibrio idrogeologico dell’Italia tutta, della Maremma in modo particolare, dovrebbero obbligare ad un’azione decisiva nel contrastare fenomeni di nuova cementificazione. Zero nuovi metricubi prima di aver recuperato, restaurato, consolidato e riusato l’immenso patrimonio edilizio sia privato che pubblico abbandonato. arch. Roberto Aureli

ROBERTO AURELI Commentatore certificato 25.11.13 19:52| 
 |
Rispondi al commento

CARO GRILLO ( II PARTE )

METTIAMO INSIEME TUTTO QUELLO CHE SUCCEDE , PERCHE' E' TUTTO PARTE DEL PROGETTO DELLA CHIESA DI DOMINARE IL MONDO E QUI E' L'ITALIA , TRAMITE L'INFILTRAZIONE DEGLI STATI CHE LA CHIESA DEI PEDOFILI CHIAMA DEMOCRAZIA . CIOE' QUI E'LA INFILTRAZIONE DELLO STATO ITALIANO CON I SUOI LACCHE' DETTI CASTA O PEDOFILIZZATI CHE VIENE DA QUESTA CHIESA DEI PEDOFILI CHIAMATA DEMOCRAZIA , E LA PROTESTA CONTRO QUESTA MERDA - POPULISMO SELVAGGIO .
EBBENE QUESTO SCHEMA FRAUDOLENTO DELLA CHIESA CATTOLICA DEI PEDOFILI NELLA GESTIONE DELLA ECONOMIA SI BASA SULLA INFILTRAZIONE DI MINISTRI DI dio CHE POI FARANNO TUTTO QUANTO ORDINA LA CHIESA E NON LE LEGGI DELLO STATO ITALIANO NE' IL BENESSERE DEI CITTADINI , PERCHE' COL BENESSERE LA GENTE E' LIBERA E VOTA CHI GLI PARE . PERCIO' SERVE LA FAME , E LA CHIESA DEI PEDOFILI E' SPECIALIZZATA NEL PRODURRE LA FAME .
IL NEMICO E' SEMPRE CHI SMASCHERA QUASTA IMMONDEZZA DI ACCORDO TRA CHIESA E COMUNISTI( CHE SONO LA STESSA COSA PILOTATA DAI PRETI ) CHE VORREBBERO APPARIRE LA MAGGIORANZA DELLA POPOLAZIONE, IN REALTA' LA MAGGIORANZA DI PERSONE COATTE DA ECONOMIA STATALE , IN REALTA'AD ASSUNZIONI PRETESCHE, CON ASSISTENZIALISMO A MILILIONI DI VOLONTARI DELLO STIPENDIO ON-LUS(SO) A CARICO DEGLI ALTRI . E QUESTA E' LA RESISTENZA DELLA POPOLAZIONE CHE NON RICORDA DATO CHE E' RICATTATA SUL LAVORO O PENSIONE E NON E' LIBERA MA VOLGARMENTE RICATTATA E NON C'E' NESSUNA DEMOCRAZIA MA RICATTO CRIMINALE DEI PEDOFILI DI dio .

PER CUI BERLUSCONI E GRILLO SONO NEMICI DI QUESTO SCHEMA , CRAXI E MORO UCCISI PER MANO COMUNISTA, CHE E' BRACCIO DEI PRETI PEDOFILI.
GRILLO VEDA CHE NON C'E' NESSUNA SUA LINEA POLITICA CHE SARA' ACCETTATA , MA SOLO LA SOTTOMISSIONE E L'INGIURIA .
PER CUI VISTO -CON LA CANCELLIERI CHE GRILLO E IL SUO M5S SONO ACCETTATI SOLO NELLA FUNZIONE DI REIETTI , ALLORA GRILLO SCUOTA L'ALBERO E DIA SCACCO A QUESTA MERDA DI GESTIONE NON ESCLUDENDO BERLUSCONI . VEDREMO CHE SI IMPICCAN

PROF MARCELLO PILI 25.11.13 10:52| 
 |
Rispondi al commento


CARO GRILLO ,

LA PROVOCAZIONE SUL DENARO CORRUTTORE DEGLI UOMINI DOVREBBE IMPLICARE CHE LA FAME E LA POVERTA' SONO LA VERA ESSENZA DELL'UOMO, SECONDO LA CHIESA CATTOLICA ,CHE POI E' DIETRO LA PROPAGANDA DI ASSEMBLEE SCOLASTICHE E CENTRI SOCIALI RIMEDIATI NEI MAGAZZENI ABBANDONATI DA POLITICHETTI SEMPRE LEGATI ALLA CHIESA , CHE POI E' DENTRO GOVERNI , BANCHE , SUSSIDI , CON LA SUA CASTA PEDOFILIZZATA.

COME ESERCIZIO CHIEDIAMO ALL'AMICO FINI DI SCRIVERE UN LIBRO CHE ILLUSTRI TUTTO QUELLO CHE BISOGNA FARE PER AVERE UN GIORNALE E UN CAPUCCINO OLTRE UN VIAGGIO DI TRAM CHE NOI SIAMO ABITUATI A CONSIDERAE UN PICCOLO BENE FRUIBILE CON POCHI DENARI - Sì DENARI - OGNI MATTINA .
PER FARE L'ESEMPIO DOBBIAMO PARTIRE DAL COLTIVARE IL CAFFE , POI AVERE CORRISPONDENTI DAL MONDO PER AVERE NOTIZIE E SCAMBIARLE IN UNA PIAZZA CON CHE ? PECORE ? O GRANO ? ( ANCORA SI DICE IL GRANO ? NO ? OPPURE LIBBRE DI RAME O DI BRONZO CHE ANCORA SI CHIAMANO LI(BB)RE , O POUND , E AES RUDE O SIGNATUM ? ) .

IL MALE NON E' IL CAPITALISMO , CHE E' SOLAMENTE LA PRODUZIONE, E INSTILLARE CHE IL CAPITALISMO E' MARCIO E' SOLO VOLER IMPORRE LA FAME FACENDO PROMUOVERE AGLI STESSI BISOGNOSI AFFAMATI LA DISTRUZIONE DEL SISTEMA DI PRODUZIONE . COME ?
MA SEMPLICE ! FACENDOLO FUNZIONARE MALE , DA LADRI MOSSI DALLA STESSA CHIESA CATTOLICA DEI PEDOFILI , CHE HA DISTRUTTO L'IMPERO ROMANO , DI CUI LA REGINA D'INGHILTERRA HA DETTO " RINGRAZIAMO I ROMANI CHE CI HANNO DATO 4 SECOLI DI PACE E BENESSERE " E CHE GESTISCE LA PROPAGANDA ANTIBENESSERE PERCHE' ESSO DETTO PECCAMINOSO , MENTRE LA FAME E' ENCOMIATA , E COSI' IN QUEI CENTRI SOCIALI E SCUOLE DAI MILIONI DI ASSEMBLEE , BEN PROCURATE DAGLI STESSI AMMINISTRATORI DELLA CASTA DI SERVI DELLA CHIESA ,SI PROPUGNA LA CADUTA E IL BOICOTTAGGIO DEL CAPITALISMO CHE POI IMPICCA GLI STESSI PROPUGNATORI DI ASSEMBLEE E CENTRI SOCIALI ALLA FAME E DISOCCUPAZIONE , CON LA CHIESA CHE NASCONDE LA MANO , E DA' DEL POPULISTA A GRILLO E DEMOC A SE' S

PROF MARCELLO PILI 24.11.13 21:51| 
 |
Rispondi al commento

si sono sprecati fiumi d'inchiostro per spiegare il signoraggio bancario. vi propongo la scena cruciale del film "el concursante" sottotitolata in italiano.
una delle spiegazioni piú eloquenti in 8 minuti, da vedere!

http://www.youtube.com/watch?v=q2S0nX-WG5k

Gianni Vignali, Zurigo Commentatore certificato 24.11.13 20:48| 
 |
Rispondi al commento

La Città Agricola del futuro prossimo

che ci permetterà d'entrare in un Medioevo illuminato, non è solamente
quell'arca di Noè in cohousing la quale ci permetta disporre del cibo
necessario, ma contemporaneamente è quella virtuale che che ci permetterà
passare senza danni ad un prossimo Rinascimento, via Internet, coniugando
comunicazione, agricoltura, alimenti, trasformazione industriale,
artigianato e turismo.
Così è che posso affermare che qualcosa come La Esperanza può essere,
coi suoi villaggi in cohousing,
la fuga dal disordine e dalla crisi ambientale,
mentre Expo-Export.com può essere quella soluzione lavorativa che ci
permetterebbe crescere nel lavoro oltre l'auto sussistenza vendendo i
prodotti biologici a distanza e sostenendoci fino al Rinascimento ed
alla abbondanza.
.
http://Esperanza.Expo-export.com
Posizione = 10° 9” Nord – 65° 38” Ovest ( W )
proprietario al 328 711 36 62 mail : marconeri1941@libero,it
Marco Neri – Pacifista – Per un capitalismo più intelligente e sensibile.
http://www.FieradelleFiere.com/noi/ www.Expo-Export.com/about/
.
Essendo io un ex emigrato, ho 7 000 ettari ai Caraibi sui quali tanto vorrei
fondare l'autonomia di molti poveri di un paese ricco
ed il futuro dei miei figli.
Possiamo parlarne? La mia idea è quella di un capitalismo illuminato
che anticipi il capitale di lavoro ( che non ho) per vederlo
restituito o reinvestito con beneficio per molti.
La terra c'è, ed è mia, in zona turistica adatta a diventare esempio.
Io sono Marco Neri , attualmente a Roma,
http://www.expo-export.org/links/
Il territorio è visibile in : http://esperanza.expo-export.com/

Contando in una Vostra gentile risposta,Vi saluto cordialmente,
Marco Neri - Tel + 328 711 36 62 marconerfi1941@libero.it

Marco Neri 23.11.13 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Caro Fini: il primo uso della moneta attestato e' cinese e risale al XII secolo a.C.

Giacomo Danieli 23.11.13 10:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il denaro non esiste ? E per pagare la bolletta della luce dai un paio di libri del nonno che ti sono avanzati in biblioteca ? Ma vuoi veramente che non esista ? Allora non chiedere degli euro per ogni volumetto stampato dal tuo editore: chiedi qualche cosa in cambio, di utile e di pratico: una seggiola in legno di noce ? Una padella di rame ? Tre bicchieri di cristallo di Boemia ? Ma perché non fare un bel soggiorno in amazzonia dove si puo' vivere tranquilli, abbastanza per poco, con pochi frutti e due foglie secche sulla testa - se siete capaci di farvi la capannuccia da soli.. In caso di febbriciattola, piccola infezione, taglietto sulla gamba nessun problema: dopo pochi giorni di suppurazione e qualche settimana di cancrena la setticemia vi mette a riposo per sempre. Gli antibiotici non si fanno scambiandosi le perline. Per cortesia state qualche mese in amazzonia, da soli oppure in allegra compagnia, senza TV, elisoccorso e radioline, pilette, interent e telefonini e cremette contro le zanzarone..
Il denaro é solo uno dei mezzi che permette di dare un valore ad oggetti, idee, sensazioni e qualt'altro creato da noi e che ci permette uno scambio di beni con altri uomini. Il valore lo diamo noi, come noi diamo il valore alla nostra vita, alle nostre opere, e come noi diamo il valore alla vita degli altri, alle realizzaioni degli altri. Nel bene e nel male, nel giusto e nell'ingiusto.. A noi resta pur sempre il saggio utilizzo dei Talenti..

giorgio c., milano Commentatore certificato 22.11.13 08:48| 
 |
Rispondi al commento

x marcuzzi
Veramente i cinesi respirano fuliggine e mangiano liquame, vivono in un paese oppressivo e fatto di propaganda. Altro che ricchezza. Prova a fare una capatina in Cina e poi ci racconti.
Se vuoi vedere un popolo fra i più prosperi al mondo, che gode di ampi diritti e di grande civiltà, non devi certo andare in Cina. Basta che guardi nella a noi vicina,liberale e referendaria Svizzera. Al contrario dirigismo, statalismo e socialismo producono solo miseria e servitù. E direi che l'italia è un esempio sempre più lampante.
Il problema in Italia è che la casta PD e PDL ha inseguito negli ultimi decenni proprio il modello di paesi come la Cina. Gli italiani sono sempre più simili a un popolo di schiavi: i cinesi, appunto. Precarietà, salari da fame, sindacalisti che inseguono poltrone, statalismo, corruzione e un sistema giuridico terrificante per il semplice cittadino. Da ultimo con Napolitano l'italia è rispolverato anche il culto del militarismo e delle spese militari. Questo è la faccia di quel mostro chiamato statalismo. Esso equivale a miseria e servitù.

andrea mincato 21.11.13 22:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forse il denaro entra in crisi causa la finaziarizzaione dell'economia, ma il dogma centrale dell'economia classica è stato letteralmente smentito ; dal 1700 si dice che mercato e democrazia sono un tutto uno cioè il capitalismo può realizzarsi solo nelle società che utilizzano un modello di governo di un certo tipo: Ebbene oggi la Cina dimostra ciò che Wilfredo Pareto aveva teorizzato l'economia perfetta è quella che viene guidata , il capitalismo vive e prospera nelle realtà comuniste, nelle nostre realta liberali prospera la crisi senza futuro ! Non è solo accumulazione primaria e il fondamento di un nuovo modo di produrre, non più il mercato dalle mani invisbili di Adam Smith ma quelle ben visibili del controllo statale!! Mentre nellURSS di divideva la miseria i cinesi dividono la ricchezza||

giuseppe marcuzzi, aiello del friuli Commentatore certificato 21.11.13 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Bell'articolo su molti punti, da approfondire.
Il denaro serve perche' facilita lo scambio elettronico o meno.Il problema e' che il valore della bancanota o del conto corrente non e' piu' legato dagli anni '70 all'oro e cio' e' grave in quanto il bene non e' reale e fisico.Questo vale per le azioni societarie e altro. Io finanziatore ti do' (esempio) 1 mln di euro se tu ,che realmente hai un vigneto e produci correttamente, vuoi comprare un'appezzamento, macchinari e dimostri che negli anni hai fatto bene! Ora e' virtuale ,senza controlli dell'investimento ecc.
Idem aver liberalizzato il gioco in borsa senza gli opportuni intermediari registrati, e le conseguenze si vedono. Idem aver privatizzato la Banca d'Italia con banche private!!!! Chi controlla ora le ultime? In definitiva abbiamo assistito ad un crollo della moralita' e la mancanza di veri controllori all'americana (ispettori ben pagati e regole/doveri/penali per chi sgarra!!!) ecc. ecc.Un giornalismo da terzo mondo,alla faccia dei premi pulitzer, un popolo in mano a Morfeo fin dalla nascita e ,dulcis in fundo, la famiglia e la scuola assenti su vari livelli con padri indaffarati ai grattini, al trading online, all'ultimo smartphone ecc e la p.a. disabituata a certi livelli produttivi ,come il mercato richiede ,ed intenti al mantenimento del loro status quo. Storicamente e' iniziato un nuovo "Basso Evo" di proporzioni e tempi imponderabili.Rimpiango una Svizzera con tassi d'interesse sempre vicini allo zero ma con valuta stabile ed un'IVA al 7% .Esempi seri esistono.....

Marco Lopresti 21.11.13 12:55| 
 |
Rispondi al commento

Tutto è sacrosanto vero. Ma siccome l'uomo è ottuso, avido di potere sugli altri uomini, ed infine stupido, credo che all'angolo ci aspetta la catastrofe, mentre i grandi cercano di salvare il Dio denaro.. E la catastrofe sembra già iniziata. Dicano di no...e vedranno quanto tutti gli crederanno.

almagemme 21.11.13 08:01| 
 |
Rispondi al commento

In Italia il problema è uno solo: una casta politica di destra e sinistra che propone solo e soltanto spesa pubblica clientelare, statalismo e tasse, anche sui risparmi. Le persone che non votano più sono stufe di una cosa sopratutto: di farsi derubare dalle tasse. Propinare il ritorno al baratto e ad un economia senza denaro non solo è stupido economicamente (il denaro come mezzo i scambio è assolutamente necessario), ma è anche controproducente elettoralmente. Il sistema monetario attuale è sicuramente marcio da quando per legge è stata abolita la convertibilità in oro. Senza la convertibilità in qualcosa di fisico, il denaro è stato trasformato in un mezzo di schiavitù. La gente lavora e riceve pezzi di carta. Che si svalutano per l'inflazione. E su cui oltretutto paesi profondamente ipocriti come l'italia impongono tasse (la tassazione sulle "rendite"). In questo modo gli schiavi vengono doppiamente beffati. Proprio da una sinistra che si pavoneggia di tassare i "ricchi". Mentre in realtà tassa i risparmiatori e i semplici cittadini. Ma il denaro, a parte la forma truffaldina di questi tempi moderni, è assolutamente necessario. Il m5s farebbe bene a battersi per difendere dalle tasse i risparmiatori; per reintrodurre la convertibilità della moneta, magari non più in oro, ma in energia; per aprire gli occhi alla gente.
Ma demonizzare il denaro e proporre il ritorno al baratto è roba che fa ridere. Chi credete che poi potrebbe votare per il m5s se davvero avesse un programma di questo genere?

andrea mincato 20.11.13 17:39| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo articolo,condivido, ma quando scrive,si capisce,provocatoriamente:"........a noi occorrerebbe una guerra, non quelle che facciamo sugli altri, ma quelle da subire, perché almeno ci ridarebbero una scala di valori, ciò che è importante e ciò che non è importante.. " allora non siamo molto in sintonia con la storia.Di guerre questo paese ne ha avuto dalla notte dei tempi,per secoli è stato il campo di battaglia d'Europa....il sangue,la violenza,le sofferenze,non ci hanno cambiati,si fa presto da noi a dimenticare.Quello che l'Italia non ha mai avuto è, una VERA rivoluzione,una RIVOLUZIONE CULTURALE.Stati con solide democrazie sono tali perché in secoli di sacrificio,hanno investito nell'intelletto dei loro cittadini e i cittadini li hanno poi ripagati creando una società più giusta ed equilibrata.No non è di una guerra che abbiamo bisogno sign.Fini,la violenza non ha mai cambiato nessuno,è solo un mezzo spiccio e primordiale per risolvere problemi, quando non si hanno soluzioni.
Cordiali Saluti

gianluca lussu 20.11.13 15:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo stufi della teorie economiche,
Siamo stufi di farci rapinare dai partiti,
Siamo stufi di chi promette una cosa e poi ne fa un'altra.
Potere ai cittadini

ITALIANI, TUTTI I PIAZZA !!!!!!!!!!!!!!!

GIANNI SOLIA, Torino Commentatore certificato 20.11.13 14:16| 
 |
Rispondi al commento

Fini dice una cosa giustissima,non esiste piu' l'onore,esiste l'unico dio,dio DENARO.

fabrizio sgarbi 20.11.13 12:58| 
 |
Rispondi al commento

Grazie per la Tesi, ma la conclusione ci sfugge.
Il denaro è solo un metro e quindi deve esistere anche se non ci serve che ce lo imponga un produttore di metri anzichè un altro. Se volessimo questo "metro" comodo per razionalizzare la misura dell'economia potremmo ricrearcelo subito noi. Oppure potremmo lasciare i vari produttori di metri liberi di comtinuare a farlo, adottando comunque, un sistema di misurazione alternativo, che serva in caso di crisi o stop ingiustificato del credito, basato su criteri non assurdi come quelli di Basilea. Sto parlando di sistemi come il Sardex presente in Sardegna, del Nanton presente a Nantes, Nippon presente in Giappone dal 1934, e il Suisse presente in Svizzera in pari data e il Lumbard che vorrebbe attuare Maroni. Se noi coniassimo Lirex, sistema di credito paramonetario, basato su criteri reali e non deliranti come quelli di Basilea, la nostra crisi potrebbe correggersi immediatamente senza mai più ricadere negli effetti disastrosi che affliggono i sistemi bancari ancora oggi come nel 1929. Facciamolo subito questo circuito di credito. Chiamiamo i sardi e facciamoci insegnare. Altrimenti saremo sempre schiavi delle bolle monetaristiche illusorie e perderemmo grandi occasioni. Mentre noi stiamo parlando la Cina stampa Jouan e li offre all'Africa. Avremmo potuto farlo anche noi se fossimo restati con la Lira. I questori e i prefetti invece accettano youan cambiati in euro in piazza Cordusio. Ma stiamo ancora solo indagando. Cosa valgono mille miliardi di euro dati in cambio di youan freschi di stampa in piazza Cordusio rispetto a mille miliardi di nuove lire? Siamo dominati da euro-cinesi o euro-dollari? I padroni dei "metri" comprano il mondo e l'impero romano è finito solo perché i paesi conquistati si sono stufati di essere sudditi del sesterzio e hanno pensato bene di coniare una propria moneta locale. Chi non ricorda il fiorino dei fiorentini, lo scudo europeo, il ducato dei dogi)?

ermanno faccio, ermannofaccio@gmail.com Commentatore certificato 20.11.13 12:30| 
 |
Rispondi al commento

Il Movimento 5 Stelle e i suoi sostenitori, dal punto di vista economico rappresentano un coacervo di teorie economiche che non hanno in comune nulla fra di loro, se non il fatto (che però, di questi tempi, è molto positivo) di mettere in discussione il capitalismo e le teorie economiche che lo santificano e
eternizzano spesso infischiandosene completamente di come la realtà risponde alle pratiche da loro suggerite.

Ecco allora un fiorire di teorie: si va da Schumpeter a Keynes passando per Paolo Barnard. Anche i marxisti trovano posto, ma sono solo una delle tante componenti.

In realtà però fra tutte queste teorie economiche l'unica ad avere avuto un largo seguito e essere stata applicata con successo è il Marxismo. Il Marxismo ha caratterizzato un epoca intera. Un epoca in cui il liberismo (cioè il mantra che da sempre santifica il capitalismo) era stato considerato morto e sepolto da tutti, inclusi gli anti-marxisti (al punto che quando è stato resuscitato lo si è chiamato NEO-liberismo).

Il keynesismo è stato si applicato, ma in realtà esso non ha mai risolto la sua pecca fondamentale: il keynesismo non dice nulla sulle conseguenze del deficit statale, non dice come gestirle. E tutte le volte che è stato applicato questo deficit ha sempre provocato guai irresolubili. In pratica il keynesismo dice come attenuare certi effetti del capitalismo, ma non offre una cura definitiva, non viene MAI applicato con successo. Tutte le volte in cui raggiunge un APPARENTE successo è solo perché interviene qualcosa (la ripresa) che il Keynesismo stesso non sa spiegare.
Quando non interviene la ripresa il keynesismo non sa più come gestire il deficit che ha creato.

Paolo Barnard non fa nient'altro che riaffermare, in un modo estremistico, le teorie di Keynes, e non offre altro che una convinzione sua soggettiva sulla validità delle sue ricette.

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 20.11.13 12:18| 
 |
Rispondi al commento

E' VERO, SIGNOR MASSIMO F.!!!!!! (Cambi cognome, però! :-) )
Una parabola ad un certo punto o comincia a scendere, o diventa costante, trasformandosi in una retta. Questo significa che più di così non si cresce. E' VERO!
Condivido anche il ragionamento sull'agricoltura e l'autosufficienza, che, essendo io un pò megalomane e ragionando per conseguenza alla grande, tradurrei in AUTARCHIA .
La riscoperta dell'essenziale è un pò complicata.
Secondo lei c'è gente ancora disposta a "spendere tempo per addomesticare una rosa" ?
Mancano, innanzitutto, VOLONTA', spirito di abnegazione ed esercizio mentale.
Saluti affettuosi
Ros

Rosella F., Cosenza Commentatore certificato 20.11.13 11:44| 
 |
Rispondi al commento

che il denaro SERVE ed aiuta a vivere attualmente è cosa inoppugnabile ...ma oggi non è solo VIVERE il paradosso è che il denaro è TUTTO ! e quando dico TUTTO intendo dire:POLITICA-RISPETTABILITA'_-SUCCESSO-POPOLARITA'_RIVERENZA-e chi più ne ha più ne metta!Ciò è una realtà orrenda! c'è un modo per fermarla ! la politica trasformata in LAVORO a TEMPO DETERMINATO: stipendio MAX 2500 euro mensili-INDAGINE A 360° morali e PATRIMONIALI all'ENTRATA ed USCITA dalla POLITICA -NESSUN privilegio e concessione ITER sotto controllo durante la LEGISLATURA!.....vediamo!!!!

franco a., roma Commentatore certificato 20.11.13 09:31| 
 |
Rispondi al commento

ottimo articolo. fini una della cose migliori che ho letto di recente. bravo fini sei un grandec.

martin.giorgio 20.11.13 07:49| 
 |
Rispondi al commento

I grandi finanzieri sono favoriti dal denaro perché ne hanno capito l'essenza e lo sanno maneggiare. Bene, qual'è dunque l''essenza' del denaro?
A bene vedere non è che i finanzieri hanno capito l'''essenza'' del denaro, hanno capito più che altro come funziona il denaro in QUESTO sistema economico (capitalismo). Funziona in un modo per cui esso può essere moltiplicato se lo si investe, cioè se non lo si usa per il consumo, ma lo si usa per acquistare mezzi di produzione e lavoro altrui. Finchè è consentito acquistare mezzi di produzione e lavoro altrui (cioè NON il FRUTTO del lavoro altrui, ma proprio il SUO LAVORO, nel senso che io posso appropriarmi LEGALMENTE di una parte di ciò che quel lavoro produce) ebbene in queste condizioni è inutile lamentarsi periodicamente del fato e invocare Toro seduto, ci sarà SEMPRE un 'finanziere' (in realtà semplicemente: un capitalista) che diventa sempre più ricco (esponenzialmente) mentre strati sempre più larghi di popolazione diventano sempre più poveri. Per forza di cose è così. Non c'è Cristo che tenga..
Se uno consuma tutto il suo salario, è ovvio che non si arricchisce.
Se è consentito pagare tre persone e appropriarsi di 1/10 del valore di ciò che una persona produce, se queste persone producono 1000 euro a testa io mi approprierò di 300 euro.
Se io reinvesto sempre il capitale la progressione è geometrica:
comprando il lavoro di 30 persone guadagnerò 3000 euro, poi di 300 persone (30.000 euro). Lo sforzo necessario per incrementare il guadagno da 300 a 30000 euro è incomparabilmente più leggero di quello che una persona che lavora per consumare dovrebbe fate per produrre un uguale incremento di guadagno....
Non esiste minimamente convenienza a lavorare di più per consumare di più, in questo sistema....

QUESTO è quello che 'i finanzieri' come li chiama Fini (i capitalisti cioè) hanno 'capito'...

Tutto il sistema si basa sulla fiducia ingenua dei lavoratori fessi...

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 20.11.13 00:45| 
 |
Rispondi al commento

Consiglio sulla scorta di questo articolo il libro di Bauman: "Modus vivendi. Inferno e utopia del mondo liquido".

Luca Pitzalis 19.11.13 23:35| 
 |
Rispondi al commento

Come al solito i 2000 caratteri non sono bastati.
Continuo e finisco. Perchè gli "Economisti", oggi
in crescita esponenziale, anzichè presentarsi con le loro formulette in perenne contraddizione tra di loro. non spiegano e non tengono conto dell'anarchia FINANZIARIA che è stata permessa da un gruppo ristretto di potentati e che ha lasciato col culo per terra centinaia di milioni di persone.
Tutti citano Keynes, senza tener conto che questo Economista le sue teorie le esponeva in un contesto che era quello del 1° post e non l'attuale. Perchè nessuno cita Schumpeter? Perchè
le teorie di questo economista (che vengono utilizzate alla grande, almeno nella filosofia della distruzione creativa) sono impopolari? Creerebbero malumori? Fanno paura?

Come sempre, tutti lisciano il pelo per il suo verso, con la retorica, la demagogia. Chi non lo fa (Massimo Fini) viene considerato un disturbatore, un rompicoglioni e quindi emarginato, nascosto, misconosciuto.

Ci vuole uno come Beppe, che le cose le sa con il suo sodale Casaleggio, per riproporlo e farlo conoscere. E, a chi ha scritto che "avrebbe passato la sua vita a leggere quattro libri, senza fare un cazzo", rispondo: continua a seguire chi nella sua vita non ha fatto un cazzo e non ha nenche letto i quattro libri.

Finito, ora chi è interessato,si faccia due domande. Dopo cerchi anche le risposte. Buona fortuna!

www.beppe,siempre

Alfredo Ercole, mjlano Commentatore certificato 19.11.13 23:20| 
 |
Rispondi al commento

In primis un abbraccio al popolo Sardo, che si riprenderà da questa ennesima e preannunciata tragedia, perchè ha sempre mantenuto alta la sua dignità. Cosa che purtroppo non succede in gran parte del paese. "Forza Paris".

Io credo che, una larga parte dei cittadini Italiani, anzichè leccare il culo alle mezzeseghe
"potenti", dovrebbero baciare il culo a persone come Massimo Fini e, purtroppo pochi altri,nel nostro Paese. Gli hombres vertical.

Poi, torniamo a riparlare si soldi, economia, finanza. Il blog è, credo, stato impostato con
un taglio paradossale con l'intenzione di provocare dell reazioni, che ci sono state e di vario tipo. Tralasciando le più becere e disfattiste, bisogna intendersi su un minimo comun denominatore, e dare l'esatto significato alle parole che si usano e si spendono.
L'economia, per rispondere a un post, non è una scienza se non per la parte aritmetica. Trattasi infatti di una pratica empirica. Se ho 100 non posso spendere più di 100. Se spendo di più, faccio un debito e devo prevedere un piano di rientro per pagarlo. La Finanza è altra cosa.
La scienza della Finanza è la matematica. Algoritmi che controllano il movimento del denaro
o dei suoi sostituti. Alcuni operatori della Borsa
di NY, utilizzano software che, rispetto a certe oscillazioni dei prodotti finanziari, comprano o vendono in automatico.
L'economia deve necessariamente produrre lavoro, la Finanza no, è autoreferenziale ed ha SUE logiche che non hanno nessun aggancio con la vita reale, tant'è che, ad oggi, nel mondo circolano prodotti FINANZIARI dieci colte superiori al totale di tutti i PIL MONDIALI (cioè L'economia).
I SOLDI una volta erano sonanti, poi inventarono la carta moneta (Claudio C. Albavilla: John Law, consigliere del Re di Francia). Le Banconote sono dei pagherò (cambiali) garantite dalla Banca Centrale del paese che le emette. Fino agli anni 70, le banconote emesse dovevano avere un corrispondente valore in oro, Oggi no! Le Banca D'Italia era lo Stato: Oggi no!

Alfredo Ercole, mjlano Commentatore certificato 19.11.13 22:58| 
 |
Rispondi al commento

MAI SENTITE TANTE CASTRONERIE TUTTE INSIEME!

Garibaldi è un Criminale 19.11.13 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Baci agli amici del blog. Grazie a tutti coloro che hanno avuto un pensiero di solidarietà per il popolo sardo in generale e per me in particolare. E' stata una giornata terribile, io sono stata fortunata e ho potuto dare una mano almeno a ripulire. Non ho potuto salvare vite, nessuno avrebbe potuto se non mettere preventivamente al sicuro i propri cari.l'allarme è stato sottovalutato, non dai cittadini, che sanno che Olbia non può drenare grandi quantità di acqua, non sapevamo cosa ci aspettava. Ciò che si è visto in tv era nulla. Per favore dovunque si stia dirigendo questa catastrofe, mettetevi al sicuro ai piani alti e non uscite di casa, cerchiamo di non dover piangere altri morti. Grazie e vi abbraccio tutti

Anna Fideli, Olbia Commentatore certificato 19.11.13 20:44| 
 |
Rispondi al commento

A me interessa soltanto di potere condividere pensieri come quelli espressi con intelligenza competemza ed acume da Massimo Fini.
Che poi i basilischi o altri italiani scelgano di essere governati da persone che dell'interesse pubblico non gliene frega più di tanto mi colpisce relativamente.
I loro rappresentanti , si fa per dire, rappresentano solo sé stessi e rimangono liberi ed impuniti allorquando passano da un partito all'altro infischiandosene di ciò che vogliono gli elettori. Votano leggi che massacrano i loro elettori, respingono tutte le proposte del Movimento 5stelle avanzate, sfido chiunque a dimostrare il contrario, soltanto nell'interesse dei cittadini.
A questo punto disprezzo i miei conterranei, rispetto il loro autolesionismo, ma volo in alto insieme ai grandi italiani , insieme a Massimo Fini ed a quelli come lui.
Il popolo italiano si infogni se così vuole.
Mi dispiace solo una cosa: che a 82 anni debba avviarmi alla fine della vita vedendo una Italia in mano a farabutti impuniti non solo ma anche applauditi dalle loro vittime.

Pante Angelo 19.11.13 19:56| 
 |
Rispondi al commento

Queste sono c..azzate a manetta. Fin dagli albori della civiltà il denaro è esistito. Le economie prosperano se c'è un mezzo di scambio delle merci affidabile. Senza il denaro le cose sarebbero molto peggiori. Il problema vero non è il denaro in sè. Il problema vero è che il denaro di carta stampato dalle banche centrali è una truffa colossale a danno dei cittadini. I cittadini lavorano e vengono pagati con pezzi di carta. L'inflazione erode il potere di acquisto di questi pezzi di carta. Gli stati per di più mettono tasse che colpiscono il risparmio stesso (la fantomatica tassazione delle rendite finanziarie) per accelerare il processo di evaporazione del frutto del proprio lavoro. La sinistra stessa è complice integrante di questo sistema di schiavitù. In pratica i cittadini sono schiavizzati e pagati con pezzetti di carta. Questo meccanismo infernale è stato posta in opera da quando la convertibilità in oro delle monete è decaduta per legge. Il problema è tornare ad avere una moneta reale e non fittizia come sono invece quelle legate al dollaro e all'euro. Una moneta convertibile in qualcosa di fisico e tangibile: come era l'oro; forse oggi sarebbe meglio avere una valuta convertibile in energia. E il risparmio non deve mai essere tassato. Tassare il risparmio è proprio uno dei tanti modi per mettere le catene ai popoli.

andrea mincato 19.11.13 19:41| 
 |
Rispondi al commento

ma in Basilicata ci sono state delle votazioni?!
Visto il silenzio dell'informazione, qualcuno conosce qualche risultato? Grazie

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.11.13 18:45| 
 |
Rispondi al commento

Al di là di essere d'accordo su alcuni punti essenziali che riguardano l'altruismo che in una società deve esistere altrimenti la società NON esiste, in realtà il denaro esiste ... solo che come tutte le cose umane NON è il denaro che è lo sterco del diavolo, ma è l'uomo che lo usa contro altri uomini che è lo sterco del demonio.
Il problema di oggi è
1) cominciato quando Nixon tolse la parità del dollaro con l'oro e tutte le Banche lo seguirono --> in questo modo il denaro NON aveva più attinenza con il "baratto" cioè con qualcosa di tangibile
2) si è costretta tutta l'umanità a dipendere dal denaro --> così il denaro è diventato il NUOVO DIO dell'era moderna
3) con la farsa del debito pubblico, si costringono i popoli a non avere più remunerazione dal proprio denaro-farsa
4) con la deregulation di Clinton, i finanziari hanno ingigantito i loro "soldi inesistenti" ma che vengono riconosciuti dalle istituzioni da loro stessi create, dandogli un ENORME potere CONTRO le società civili, con il solo fine di schiavizzarle

TUTTO QUI

Occorre la SECONDA RIVOLUZIONE FRANCESE e decapitare tutti questi ebreo nazisti finanziari della cupola americana del Bilderberg, e lo stesso per i loro lacchè

Saluti
Aldo

Aldo Moro 19.11.13 18:29| 
 |
Rispondi al commento

Ma questo dove ha studiato economia? L'economia è una scienza, il fatto che ci sia in giro gente avida e disonesta non ha nulla a che fare con il concetto di moneta. Da questo articolo al "signoraggio" il passo è breve... Se non è populismo, è ignoranza, che è anche peggio.

Landolfi 19.11.13 17:58| 
 |
Rispondi al commento

Bellissimo articolo frutto di anni di esperienza di un vero giornalista che senza nemmeno citare le teorie economiche su cui le sue idee si basano riesce a farle sentire proprie a tutti i lettori con ragionamenti semplici e inoppugnabili che si possono facilmente utilizzare per svergognare schiere di pseudoeconomisti al soldo del potere.

Fino a pochi decenni fa il denaro era basato sul possesso di oro, quindi era reale quanto la ricchezza che rappresentava, ma al giorno d'oggi viene stampato senza che vi sia alcun controvalore oggettivo oltre all'impegno di un governo a sostenerlo;
inoltre accanto al denaro esistono una lunga serie di titoli di credito come i derivati che sono usati in modo simile alla moneta ma costruiti in modo simile alle scommesse dei giochi d'azzardo e servono essenzialmente per truffare non solo i giocatori ma soprattutti i popoli che dei derivati neanche sanno l'esistenza ma sono costretti a coprirne le perdite.

Sono proprio i governi di tutto il mondo che spingono i popoli ad utilizzare una moneta (detta a corso legale) chiedendola per il pagamento di tasse sempre più alte mentre le idee di bioregionalismo o federalismo o grandi comunità (stile kibbutz) sono pericolosissime più del terrorismo perchè basate sull'autodeterminazione dei popoli e implicano la fine della dittatura monetaria e finanziaria (anche se l'autoproduzione è a volte poco efficiente).

Esiste la possibilità che l'Euro perda gran parte del suo valore quando le banche confesseranno di essere piene di debiti e carta straccia, e che faremo noi in quel caso?
Prevenire è meglio che curare... non dico di comprare la vacca ma continuare ad avere i soldi nel conto in euro (e in banca italiana) sarebbe meglio evitarlo anche perchè i soldi sono un mezzo e non un fine quindi bisogna spenderli prima che scompaiano!!

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.11.13 17:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certo che uno che in vita sua ha fatto l'INTELLETTUALE e non si é preso la briga di leggere due libri e di capire, prima di mettere insieme dei ragionamenti senza capo né coda (subito all'inizio pr esempio aggiunge una quarta funzione al denaro, senza rendersi conto che una la ripete due volte), per me é sulla strada del decadimento mentale

daniele s. Commentatore certificato 19.11.13 17:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo il voto nella mia terra non posso che augurare ai miei concittadini il default dell'italia il prima possibile perchè non si può continuare a non vedere lo schifo che fanno questi pseudo-politici da una vita a rubare i nostri soldi. Il fatto è che la Basilicata è una terra di vecchi ed i giovani sono ben pochi che si interessano del futuro del nostro territorio, la maggior parte si accontenta di vivera la giornata ma questa non è vita è sopravvivenza... Non vedo l'ora che non possano essere pagate più pensioni e stipendi, dopo si che ci facciamo due risate

Giovanni S., Potenza Commentatore certificato 19.11.13 16:18| 
 |
Rispondi al commento

Su Rai News ci sta aggiornando sulla Sardegna il ministro dell'Ambiente, Orlando. Chissà come sono fiduciosi i sardi. Ieri sera abbiamo visto a Report che bella persona è anche Orlando....

antonella g. Commentatore certificato 19.11.13 15:23| 
 |
Rispondi al commento

PROFONDAMENTE O.T.

Quando Tinazzi dice che si è rotto il caxxo, significa che la Rete si è rotta il caxxo, altrimenti non si starebbe qui a discutere.

Il punto è: la Rete è in grado di farsi sentire?

Perchè lì dentro c'è territorio, c'è Staff. Manca solo la Rete, e questo per un Movimento nato in rete è quantomeno "anomalo"!

Se non è tutto da buttare, salviamo il salvabile, non so se ci capiterà nuovamente di avere il 25%, quello che mi preoccupa è, se sapremo gestire il 51%, se mai ci arrivassimo?

L'alternativa è lo sfacelo totale per noi e non per loro.

Che facciamo?

Rete, Territorio e Staff devono discutere allo stesso tavolo, e quando parlo di Staff includo Grillo e Casaleggio.

Fino a oggi hanno discusso due delle tre componenti del Movimento 5 Stelle, la terza è stata usata solo per il "Televoto".

Uno conta Uno, anche Uno della Rete!

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 19.11.13 15:05| 
 |
Rispondi al commento

Amo la Sardegna
Commovente la sua bellezza e la sua gente quando vi approdai per la prima volta nei primi anni '70.
Tutti i cartelli stradali, segnale dello Stato centrale, erano sforacchiati dalle fucilate.
Poi il consumismo, la devastazione edilizia sulle coste più belle del mondo.
Forza gente di Sardegna, non fatevi più affogare. Riprendetevi la vostra bellezza e difendetela.

maria s., ancona Commentatore certificato 19.11.13 14:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

chi o cosa stabilisce "l'essenziale senza esagerare"?
quel che è essenziale per me
non lo è certamente per chi conduce un altro stile di vita
quel che è essenziale per me
per un bimbo del Burundi????
c'è sempre chi possiede di più, e chi non ha nulla.
Il problema fondamentale è che, al giorno d'oggi, i Paesi poveri rappresentano una fetta di popolazione mondiale ben superiore al 50%.
autoprodurre?
barattare?
ribadisco un concetto già espresso ieri
il nostro male è radicato in noi
le disuguaglianze "legalizzate" del mondo capitalisticamente corrotto qual'è il nostro e le forme di ritorsione, quelle interne, tra il miserabile (che sia politico, statale piuttosto che imprenditore o mafioso) ed il misero non portano altro che miseria al già misero ed arricchimento "illecito" al miserabile....
allora chiedo, in una fase drammatica dove le istituzione piuttosto che tutelare il debole, infieriscono...bene, in una fase come l'attuale, non c'è altra possibilità di una guerra civile...
temo, ci arriveremo.....

alnair g., roma Commentatore certificato 19.11.13 14:42| 
 |
Rispondi al commento

I colonialisti introdussero la civiltà del biasimo su una dignità preesistente:
il volto democratico della superiorità tecnologica
imperialista, la parte morbida del piano.
La maggior parte degli indigeni ci dovettero credere sotto il giogo di un'indeterminata minaccia(non ravvisate qualche analogia?)che si reggeva su casuali o esemplari ritorsioni.


Convenire sull'essenziale è come ridefinire una normalità che non riconosce
la reciproca compulsione al consumo generalizzato.
Solo un punto di partenza...molto prima di riconvenire sulle regole di convivenza e capirne il senso (per non subirlo; per non farlo subire).

t.o. 19.11.13 14:38| 
 |
Rispondi al commento

Segue
Inutile piangere sul latte versato. Poniamoci un impegno per far si che il futuro migliori Sarà possibile ?
Bisogna poter dire: Non è colpa mia.
La linea del MOVEMENTO 5 STELLE ?
Siamo coerenti, tutti coerenti? NOVEMILIONI di coerenti?
Da molti anni molte persone di buona volontà stanno tentando di fare la differenza Nonostante siano ostacolati
Si veda Greenpeace EMERGENSY Libera e molte altre associazioni Sono novelli carbonari o rivoluzionari, sono i lillipuziani i David sono l'uno vale uno

Rosa Anna 19.11.13 14:34| 
 |
Rispondi al commento

La moneta è diventata virtuale, ossimoro orrendo.
In questa forma si annida l'errore.
Si nascondono i giochi perversi dei borseggiatori dell'umanità, inventando sistemi disintegrativi della moneta stessa.
Vado ripetendo non è lo scambio e nemmeno il guadagno sui prestiti. Sono le totali liberalizzazioni, senza regole, senza misure esponenziali, esplosive avvenute dopo la globalizzazione. Sono i prestiti sui prestiti dei prestiti prestati a dismisura. Sono l'assurdo perverso gioco del guadagno cannibale sul denaro per il denaro senza il denaro a danneggiare l'economia e a sfruttare milioni di persone.
Ad ipotecare le future generazioni dell'umanità.
Coloro che detengono il potere sembrano cani ammaestrati.
Nessun governo ha il coraggio di affrontare la realtà.
Tutti : governi, la banca mondiale, i grandi gruppi finanziari, multinazionali in realtà si sono già resi conto dei rischi di implosione del sistema . Non credo che siano folli o forse si. Be in questo caso dovremo attenderci il peggio
Guerre, guerre a non finire. A questo di aggrega la devastazione dell'unico luogo vivibile per gli esseri viventi:
Le previsioni catastrofiche dell'aumento di 2 gradi del clima superate dalla realtà al 3,5 Questi giorni ci fanno comprendere con uragani e tornadi che non possiamo più
permetterci di scherzare con il fattore inquinamento.
Mentre la tundra degrada per il metano sprigionato dal sottosuolo in Russia si imprigiona chi chiede attenzione
in queste tematiche. Gli Stati Uniti glissando su ogni protocollo al riguardo. Il nostro governo continua a disattendere anche le già scarse normative europee
E noi cittadini continuano a recarci nei supermercati
usando carte di credito,rincarandoci volontariamente con il loro costo, acquistiamo prodotti super- imballati
da tonnellate di plastica e cellulosa. Che hanno prodotto,
per ottenerne la materia prima, disastri immani e continueranno a fare scempi dalla nostra pattumiera in poi.
Continua

Rosa Anna 19.11.13 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Invito a leggere "The moneyless man" di Mark Boyle. Quel che piu' mi ha colpito sono le implicazioni psicologiche ed emotive che il denaro esercita su di noi. Nel suo libro Boyle propone come alternativa un'economia basata sul dono.
Consiglio caldamente la lettura.

Andrea 19.11.13 14:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ti rendi conto appieno di quanto hano rubato quando senti che stanziano 10 milioni di euro per la Sardegna devastata e ne hanno speso 16 per le piscine di Ostia mai completate.

antonella g. Commentatore certificato 19.11.13 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Questo post e' drammaticamente approssimativo, pare scritto da un "talebeno" dell'anti signoraggio, da uno di quelli che credono religiosamente alle teorie complottiste. Ci sono spunti interessanti di riflessione ma la sostanza e' praticamente assente.

Ps: i popoli che vivono con 2 dollari procapite al giorno, il denaro non sanno neppure cosa sia. Quei 2 dollari e' il valore attribuito ai prodotti della terra con i quali si sfamano o usano per barattare con altri generi di necessita'.

Simone Maccanti, Pisa Commentatore certificato 19.11.13 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Bellissimo post.

Sinceramente, visto che ormai, come tutti quelli della generazione di Beppe, ho visto il bello e il brutto, non mi dispiacerebbe assistere al grandioso crollo del Sistema. Se deve accadere, che accada alla svelta, che avrei qualche cosina da fare anch'io, nell'occasione.

Perché i grandi della finanza e della politica non penseranno mica di cavarsela, eh?

Ce lo ricordiamo Ceausescu? Eppure era potentissimo.....

Saremo in tanti, inc******, non avremo più niente da perdere, ci sarà da divertirsi.

antonella g. Commentatore certificato 19.11.13 13:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


@ Maria Pia Caporuscio 19.11.13- 07:45 |
in discussione al mio 19.11.13 - 00:45| 


Cara Maria Pia, leggo solo ora e ti rispondo

So bene che è come tu dici ma non è altrettanto ridicolo? Non fa Civati quello che è l'essenza del Pd? Ciòè meschinamente
accogliere tutte le componenti conflittuali presenti nel partito e fingere una unità inesistente, solo per imbrogliare gli elettori, raccogliere più voti e poi spartire poltrone e privilegi? Perché Civati con quell'aria da morticino dagli occhi azzurri non imprime al PD una forte scossa morale, per esempio denunciando pubblicamente i raggiri dei "buffoni del suo partito" e difendendo l'opposizione su una mozione che lui condivide? Io lo farei. Questa sarebbe democrazia. Ma lui sostiene la tesi dei "buffoni". Ne fa parte integrante. Sai cosa penso del Pd e i suoi accoliti tutti? Si comportano come facenti parte di un super stato che ha usurpato e fatto fuori il vero Stato. Con effetti devastanti sotto gli occhi di tutti.

Ciao

maria s., ancona Commentatore certificato 19.11.13 13:50| 
 |
Rispondi al commento

TRavaglio
Soltanto il 25-26 febbraio gl’italiani un segnale di cambiamento l’avevano lanciato premiando col 25% una forza anti-sistema come M5S e bastonando tutti i partiti che avevano governato sino a quel momento:il Pdl perse 6,5 milioni di voti,il Pd ne smarrì 3,5 e Scelta Civica non superò il 10%. Nessun elettore di dx,centro e sx voleva mai più vedere l’inciucio. Risultato:l’inciucio sotto l’alto patrocinio di un presid.di 88 anni, di cui 60 trascorsi in Parlamento,il più anziano del mondo dopo Shimon Peres (90) e alla pari con Mobutu.E fanno le stesse cose di prima:cioè nulla,a parte cambiar nome alle tasse fingendo di abolirle,regalare soldi alle banche e agli amici degli amici,e annunciare la ripresa “l’anno prossimo”.Così la gente impara e si rassegna:noi elettori siamo un optional,ci danno la libera uscita ogni 5 anni,poi 4 babbioni si riuniscono al Quirinale e decidono il contrario del nostro voto.
e gli elettori Pd,Pdl e Sc potessero decidere la sorte della Cancellieri,l’avrebbero già murata in un grattacielo di Ligresti.Invece Nonno Giorgio e Letta Nipote la difendono e nutrono fiducia perché conta balle,ma “non è indagata”.Come se questo cambiasse qualcosa:i viceministri De Luca e Bubbico sono imputati e restano al governo
Casomai qualche elettore del Pd avesse ancora qualche tentazione di andare a votare,il giovane vecchio di Palazzo Chigi ha fatto sapere che il divorzio-farsa di Alfano&Schifani dal Cainano è un balsamo per il governo:vuoi mettere la figata di avere alleati Angelino&Renato?Intanto gli elettori Pdl s’abbandonano a carnevali di Rio per la riesumazione del cadavere di FI
Se al prossimo giro andranno a votare in 3, lorsignori si feliciteranno per la sostanziale tenuta delle larghe intese

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 19.11.13 13:44| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti.
Premessa: non sono del movimento, ma vi seguo con interesse.

Avrei una domanda: la posizione del movimento ultimamente era (se ho capito bene): 'nessun accordo di governo, alle elezioni subito, puntiamo al 50%+1 e poi governiamo noi'.

Ora, dopo i risultati del Trentino e della Basilicata, credo che del 50%+1 non si possa più parlare, e oltretutto le elezioni si sono spostate, sembra, al 2018.

A questo punto cambia qualcosa nella posizione del movimento? Grazie

aaldo 19.11.13 13:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ex voti (Travaglio).
Alle primarie nei circoli del Pd hanno votato meno di 300 mila iscritti,il 35% in meno del 2009: in 4 anni se ne sono persi per strada 160mila
Alle regionali in Basilicata,la maggioranza degli elettori è rimasta a casa: è andato a votare solo il 47,57%,11 punti in meno del 2010.Fosse stato un referendum,non avrebbe raggiunto il quorum.La partecipazione popolare alla politica,che fino a qualche anno fa era un vanto per l’Italia, precipita a rotta di collo.E i partiti fanno finta di niente:si spartiscono un piattino sempre più striminzito,badando solo alle percentuali relative,senza mai alzare lo sguardo sui dati assoluti.Cioè sull’esodo biblico dei cittadini lontano da loro.Mai che si domandino il perché, se non per inventarsi giustificazioni autoconsolatorie e autoassolutorie, (l’antipolitica,la disaffezione,lo scarso “radicamento sul territorio”,la pesante eredità del passato e dei governi precedenti,la crisi mondiale,l’Europa cattiva,la Merkel...,le cavallette,il fato..).Del resto,perché mai una persona normale dovrebbe andare a votare?
Per dare una bella sferzata di entusiasmo alle primarie del Pd,D’Alema ha già fatto sapere che Renzi magari piace alla gente,ma nel politburo lo odiano tutti e,appena eletto,se lo cucinano loro. Renzi,per elettrizzare chi sperava in qualcosa di nuovo,dopo Fassino,Franceschini,Veltroni, Latorre,Cozzolino e Morri,ha imbarcato pure Francantonio Genovese,ras di Messina,nei guai fino al collo con la giustizia;e persino Vincenzo De Luca,sindaco di Salerno e viceministro incompatibile ma inamovibile,oltreché plurimputato (infatti,a Salerno Renzi ha raccolto 2566 voti e Cuperlo 50)
In Basilicata s’è votato perché la giunta De Filippo era finita indagata in blocco per le ruberie sui rimborsi regionali.E il csx chi candida? Marcello Pittella,ex assessore dei De Filippo,dunque indagato.E naturalmente è in vantaggio,in una regione che vive di clientele dai tempi delle 80 mila preferenze di Emilio Colombo.

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 19.11.13 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Esercizio n.2 per la cittadinanza attiva.

Il primo punto (per quelli già evoluti in via di disintossicazione spirituale) consiste nell'assumere la totale consapevolezza di essere malati, colpiti dalla "sindrome della telesione" un morbo contagioso che provoca una lenta forma di derecebramento e di annullamento di ogni capacità intellettiva. Sapere che i 15 minuti di Maurizio Crozza con la sua copertina e i 15 minuti di Marco Travaglio il martedì alle 21.15 e il giovedì alle 21.15 sono una droga ben congegnata e architettata a tavolino, per far sorbire poi il resto, dove pestano duro e si verificano i sintomi della telesione.
Per evitare la manifestazione della tossicomania, prepararsi a cambiare abitudini.
Se vi piace il gioco delle carte, antichissima tradizione italiana esistente dai tempi del medioevo, premunirsi il martedì sera per andare con amici a un torneo di burraco, o di bridge, o di canasta, o di scopa da quindici; anche lo Scarabeo va benissimo, fa bene alla salute.
Il giovedì da dedicare, fisso alle 21, a un'uscita con l'amico o l'amica del cuore: si va al cinema, a bere una birra, a fare una passeggiata, a mangiare una pizza. Soldi ben investiti.
La prima settimana sarà dura. Non è facile trasformarsi da replicanti passivi in umani attivi.
La "telesione" colpisce talmente in profondo da arrivare al punto di aver convinto le persone di essere diventati interattivi: l'ultima tragica illusione.
I drogati, non contenti di subire la consueta lobotomizzazione italiota, mentre si pappano le solite litanie, contemporaneamente le commentano in diretta su facebook e twitter, decuplicando l'effetto nocivo nella più totale spaesata inconsapevolezza. Passivamente, come robot, bevono le immagini ma protestano in rete contestando ciò che stanno vedendo: è la proiezione della condizione politica dei partiti, la clonazione al raddoppio dell'effetto.
Identico.
Così la gente si sente all'opposizione perchè anche se è maggioranza e massa piatta nel seguire i talk sh

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 19.11.13 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Prove di colpo di stato .
lentezza negli scrutinii.
giornali e tv , parlano di calcio, o di Renzi o di pedofilia.
Non credo che i lucani abbiano dato il voto al Pd.
Credo che le tattiche piduiste , abbiano vinto.
E finita , siamo destinati ad una guerra civile che fra poco ci toccherà.
Io sono sicuro che ci siano stati brogli.
L'uomo non può essere cosi stupido.
Li ho sentiti i fischi fatti ai politici li in basilicata, come vi spiegate tutto questo?

GIOVANNI I., Padova Commentatore certificato 19.11.13 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Esercizio n.2 di cittadinanza attiva: come reagire in maniera risolutiva al film horror che ci propongono in Italia.
di

Sergio Di Cori Modigliani

E' un po' come quei vecchi film di fantascienza degli anni'50, intrisi di sapore horror vintage, che uno si gusta con gli amici in una arena estiva a ferragosto.
Il problema è che per noi, cittadini italiani, è diventata la nostra realtà.
Quei film dove si uccidono gli alieni malvagi ma quelli nel frattempo si sono clonati.
Siamo circondati da questi replicanti.
O come gli uomini vestiti di nero nel film Matrix.
E così ci hanno scodellato una classe politica dirigente che è composta da Berlusconi+Berlusconi bis + Casini e Casini bis + PD +PDbis+PDter.
Si raddoppiano in modo tale da essere allo stesso tempo sia la maggioranza che l'opposizione: un film del terrore.
Così pensano di aver messo nel sacco l'intera cittadinanza.
L'aspetto tragico consiste nel fatto che c'è ancora qualcuno che ci crede.
Un partito propone le Leggi (una parte) e l'altra parte le contesta.
Così, nel corso dell'animata discussione, ottengono ciò che vogliono: lo stallo perpetuo.

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 19.11.13 13:37| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

A vera notizzia è che ilaria d'amico svota er succhio.....

luis p., roma Commentatore certificato 19.11.13 13:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quante case si comprano con 14 milioni? Per l’Azienda al Diritto allo Studio una sola
demodiretta / 1 minuto fa
Chi l’ha detto che nessuno crede nei giovani? L’Ardsu toscana investe in una nuova residenza universitaria a Pisa la stessa cifra a cui i coniugi Beckham hanno venduto la propria tenuta con castello. E sborsa altri 2 milioni per gli arredi.

Non è vero che nessuno crede più nei nostri giovani. L’Azienda regionale per il Diritto allo Studio Universitario (ARDSU) investe parecchio nelle nuove generazioni. Basti pensare che oggi in Consiglio regionale della Toscana va in discussione un piano di investimenti triennale che supera quello della Giunta: Ardsu batte Regione 38 milioni a 26. Per borse di studio, Erasmus o programmi di formazione innovativa? No, per le case.

Quante residenze comprereste con 14 milioni di euro? Almeno 14 villini vista mare sulla scogliera di Castiglioncello. Oppure potreste aggiudicarvi una villa con piscina e idromassaggio in Costa Azzurra (qui sotto un esempio in fascia di prezzo).

Villa_Cannes_01

Invece no, l’Ardsu li stanzia tutti per una nuova residenza universitaria a Pisa. Ebbene sì, per la stessa cifra per cui qualche magnate ha acquistato il principesco palazzo di David e Victoria Beckham nell’immagine qui sotto (ma erano compresi nel prezzo anche cinque ettari di proprietà e qualche macchina di lusso tra cui una Ferrari e due Jaguar), l’Azienda per il diritto allo studio realizza qualche appartamento per studenti.

NEWS

E già che ci siamo impegniamo anche un paio di milioni per l’acquisto di arredi “adeguati”. A questo punto ci immaginiamo che i nostri studenti riposino su materassi ad acqua, mangino a mensa con posate d’argento e bevano bibite gassate rigorosamente da bicchieri di cristallo. Eppure la realtà che ci raccontano i ragazzi che abitano nelle residenze universitarie è ben diversa. E’ una realtà fatta di muri scrostati, spifferi, infiltrazioni e secchi nei corridoi quando piove.

Qualcuno può spiegarci dove

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 19.11.13 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Vincenzo Sando
Analizzando il voto in Basilicata ci possiamo rendere conto della grande coglionaggine di questo popolo, mi riferisco naturalmente a tutti noi, compreso il sottoscritto. Quando ,per strada senti parlare l'italiano medio,quello spremuto, tartassato, umiliato il suo esprimersi contro questa classe politica è di estrema nausea, li considera ladri, ipocriti ,ignoranti, opportunisti ecc. ecc.. Ma quando poi gli si presenta l'occasione per mandarli a casa, con l'unico mezzo democratico che ha, il voto, che fa! Non va a votare. E non andando a votare a chi favorisce? Ma ai soliti ladri, lestofanti, ipocriti di politici.
Questo è successo in Basilicata. Il 53% non ha votato e non votando ha fatto si che vincesse il candidato del PD, per cui non è cambiato nulla. Diverso sarebbe stato se gli astenzionisti avessero votato il candidato di Grillo, con il quale si sarebbe potuto ,quantomeno, sperimentare il cambiamento.
Concludendo, se siamo così stupidi da non capire questo, finiamola con i lamenti e chiudiamo definitavemante il discosrso.

vincenzo s., lamezia terme Commentatore certificato 19.11.13 13:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.

""Tedeschi: puntano a comprare a saldo le aziende italiane""

http://www.wallstreetitalia.com/article/1644490/eurozona/tedeschi-puntano-a-comprare-a-saldo-le-aziende-italiane.aspx

ho un altro link che faccio , lascio?

vabbè un etto e mezzo...

""Banche italiane drogate di debito sovrano""


http://www.wallstreetitalia.com/article/1644495/eurozona/banche-italiane-drogate-di-debito-sovrano.aspx

paoloest21 19.11.13 13:28| 
 |
Rispondi al commento

ZINGARI-IL FURTO FINO A 200 EURI NON E' PIU' REATO ! ! !

http://pinoz6700.blogspot.it/2013/11/zingari-il-furto-fino-200-euri-non-e.html


SIAMO OLTRE

Bello slogan, ma di slogan non ne posso proprio più.
Cosa poi significhi in PRATICA non l'ho capito.

Significa forse che siamo oltre questa merda terrena dove si lotta sporcandosi le mani?

Dove siamo allora?
Siamo forse nei giochi virtuali on line?

Bhè anche quelli hanno delle regole pratiche che vanno seguite.
Così se siamo nel gioco dell'uno vale non si possono usare le regole del gioco uno per tutti tutti per uno.

Se poi siamo nel gioco delle guerre stellari, dove ne resterà soltanto uno,
bhè, la regola è che tutti quanti gli altri devono soccombere.

Alleluja Brava Gente, siamo oltre!

P.S. Un abbraccio di cuore a tutta la brava gente e, oggi in particolare, al popolo Sardo.


Daniela M. Commentatore certificato 19.11.13 13:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E un po fuori tema di sto post,ma visto che si parla della Sardegna,vorrei ricordare che si sapeva un giorno prima che veniva un disastro e le televisioni invece di mettere allerta la gente,sono ciecati ancora di berlusconanao,la budellona cancellieri per salvargli il sedile e il pd che vince!!!!

Un caloroso VAFFANCULO a tutte le televisioni sky,rai,mediaset &C.!!!

Roby Venturi, Castelbolognese Commentatore certificato 19.11.13 13:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

credo che chi ha inventato il denaro è stato un genio, magari malefico, ma ha capito che esisteva un bene immateriale infinito, cioè il futuro, che poteva diventare oggetto di scambio, oltre ai beni materiali di cui abbiamo necessità immediata. il denaro è un bene che rappresenta beni futuri. Chi accumula denaro lo fa per possedere il futuro. il futuro è però è sempre una scommessa dove a rischiare di perdere non siamo noi, ma i nostri figli e i figli dei nostri figli. e non so che conclusioni trarre..

Umberto Scopa, Ferrara Commentatore certificato 19.11.13 13:19| 
 |
Rispondi al commento

Neanche sul blog si parla delle elezioni.
E come se fosse successo un colpo di stato.
Gli organi di stampa hanno retto bene ,non una parola.
la fortuna aiuta questi ladri , dato che in Sardegna succede quello che si sente .
Ma in Italia le cose vanno peggio.
Non si menziona il voto della basilicata , si preferisce parlare di berlusconi, renzi , le primarie del pd, .
Avevo una speranza , ma vedo che sono troppo potenti, come si faccia a parlare di squallide vicende di pedofilia, mentre non si parla dei risultati elettorali.
Svegliatevi M5s, .
I 42 milioni sarebbero serviti per acquistare una cazzo di tv .
Hanno avuto anni di silenzio , mentre si mettevano in atto le strategie tipo P2 contro lo stato.
Lo stato e fatto di ladri e mAFIOSI STRAGISTI, .
ANDREMO AVANTI COME NELLA GIUNGLA , VINCERA IL PIU FORTE .

GIOVANNI I., Padova Commentatore certificato 19.11.13 13:18| 
 |
Rispondi al commento

chi guarda formigli e' un coglione
chi vota vendola lo e' due volte
chi vota pd andrebbe passato per le armi
poveri noi, cinque anni amministrati dai porci piddini.......mi vergogno di essere un lucano, nonostante il buon risulatao del movimento 5 stelle

Ottaviano Augusto Commentatore certificato 19.11.13 13:18| 
 |
Rispondi al commento

imprenditori,ehi - IMPRENDITORI !!!

Il carico fiscale totale per l'impresa nel nostro Paese si conferma il più alto d'Europa, pari al 65,8% dei profitti commerciali,
il minor carico fiscale in assoluto in Europa è invece quello della Croazia (19,8%), meno di un terzo rispetto a quello italiano;ergo:

calcolando che il confine croato si trova a mezz'ora di macchina da quello italiano
questa cosa non vi suggerisce nulla ?

GOODBYE MALINCONIA ♫

Metti nella valigia la collera e scappa da Malincònia

Tanto se ne vanno tutti! Da qua se ne vanno tutti!
Non te ne accorgi ma da qua se ne vanno tutti!
Da qua se ne vanno tutti! Da qua se ne vanno tutti!
Non te ne accorgi ma da qua se ne vanno tutti!

Goodbye Malincònia
Come ti sei ridotta in questo stato?
Goodbye Malincònia
Dimmi chi ti ha ridotta in questo stato
Goodbye Malincònia
Come ti sei ridotta in questo stato?
Goodbye Malincònia
Dimmi chi ti ha ridotta in questo stato

http://www.youtube.com/watch?v=8lmVZstFqlU

╔═══╗ ♪
║███║ ♫
║ (●) ♫
╚═══╝♪♪ Alzate il volume !

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 19.11.13 13:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Salvatore Tamburro con Nicoletta Marina Forcheri e altre 18 persone

(Fonte: grafico Sole24ore) Il dato della Germania non è corretto: la componente del debito pubblico dovrebbe essere maggiore di quella rappresentata, perchè la loro banca KfW, ossia l'equivalente della nostra CDP, figura come un organismo privato. Quindi il suo debito ingrassa la componente di debito privato ma non quella di debito pubblico. Circa la Kfw tedesca ne avevo già parlato un anno fa qui:

http://salvatoretamburro.blogspot.it/2012/11/la-kfw-la-banca-nazionale-segreta-ma.html

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 19.11.13 13:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA DEMOCRAZIA DEL VOTO E' FINITA

colombo cristofero Commentatore certificato 19.11.13 13:13| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 24)
 |
Rispondi al commento

le banche "centrali" stampano carta dal nulla
vendono la carta alle banche nazionali che la acquistano al 1% e come pagano le banche centrali (FED e BCE)?
comprano bond bot cct statali che verranno pagati con le tasse vostre, hai capito il giochetto?
ci sono trilioni di carta in giro ed ora i bancari tremano... sono cazzi

emilio v., ekaterinburg Commentatore certificato 19.11.13 13:12| 
 |
Rispondi al commento

NON TUTTI GLI ITALIANI HANNO SCELTO DI SUICIDARSI

Dio ci ha dato la possibilità di scegliere ed ognuno si prenderà la responsabilità delle sue azioni.
Di solito si giudicano i risultati di un governo e dei suoi attori sulla base delle riforme attuate,sui miglioramenti economici ed occupazionali e sulla capacità di gestire le esigenze sociali destinando le risorse statali a chi ne ha davvero bisogno.
Bhe,da questo punta di vista è davvero difficile contraddirmi.
L'Italia sembra un auto senza freni e i suoi indicatori economici peggiorano di giorno in giorno.
Il rapporto odierno dell'Ocse sull'Italia non lascia dubbi:il debito pubblico continua a crescere senza alcuna possibilità di interventi,cresce parallelamente la disoccupazione e gli investimenti diminuiscono drasticamente.
Politicamente siamo in una palude e nessuna riforma è stata veramente realizzata da tempi memorabili.
Io almeno ci provo a cambiare questa nazione.
Si,è vero,il M5S non è perfetto ma è l'unica alternativa valida fuori dagli schemi politici che hanno condannato l'Italia a questa agonia da più di un ventennio.
Migliorare questa nazione comporta l'impegno di tutti noi cittadini che certamente non si traduce col voto a coalizioni di sopravvivenza politica responsabili dell'attuale andamento.
Ne vale la scusante che tale situazione di stagnazione economica è generale perchè è solo l'Italia che continua ad arretrare.
E ora criticatemi,coi fatti però.

bruno pirozzi, napoli Commentatore certificato 19.11.13 13:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BASILICATA. INVITO TUTTI A LEGGERE L'ARTICOLO DI MARCO TRAVAGLIO DI OGGI - 19.11.2013 -.
PENSO CHE NON CI SONO ALTRE CONSIDERAZIONI DA FARE. SIAMO RELEGATI ALLA RETE E QUESTI SONO I RISULTATI. LA RETE NON LA SEGUE DUE TERZI DI COLORO CHE VOTANO E QUESTI DUE TERZI VOTANO I
LADRONI DI NOTTE E DI GIORNO. ORMAI NON HANNO PIU' NEANCHE LA VERGOGNA DI QUELLO CHE COMBINANO,
BEN SAPENDO CHE GLI ITALIANI SONO DEI FESSI.
CERTE VOLTE SUPERANO ANCHE SE STESSI:PIU' FESSI DI COSI DOVE LI TROVI IN GIRO: FORSE SOLO IN AFRICA E IN QUALCHE PARTE SPERDUTA DELLA CINA E DELL'INDIA.
AMICI BEN TROVATI SUL CARRO DEI C....ONI !!!!!
SPERIAMO CHE LA STRADA NON FINISCA IN QUALCHE BURRONE.

CIAO A TUTTI !

d'addona Crescenzocrescenzodaddona 19.11.13 13:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

¡¡¡HOLA BASE!!! O.T. ytagly-any...


LE PREVISIONI METEOROLOGICHE
PREVEDONO ANCORA BRUTTO TEMPO
E ALLORA ANDATE A FARVI
UNA BELLA GITA IN BARCA
VISTO CHE VOLETE SEMPRE FARE
IL KAKKYO CHE VI PARE!!!!!!

Bravi, bravi...

Ernesto - La Habana Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.11.13 13:06| 
 |
Rispondi al commento

Interessante articolo . Il denaro è , prima di ogni altra definizione , la concretizzazione del lavoro . Il contadino raccoglie e porta al mercato i frutti del suo fare . Cede a qualcuno i suoi prodotti e riceve in cambio una dichiarazione scritta dell'avvenuta cessione . Con questo pezzo di carta lui si reca all'emporio dove prende alcune cose equivalenti in toto o in parte al valore dei suoi prodotti ceduti al mercato . Dunque è logico che la scala del lavoro abbia molti gradini , qualche decina più o meno . Se il contadino ha bisogno di un'ora del lavoro di un dentista gli porterà il risultato di dieci ore del suo lavoro essendo più difficile di dieci volte fare il dentista rispetto al contadino . Se gli serve un'ora del lavoro di un chirurgo ne porterà venti o trenta del suo . Così si sostanzia la oggettiva differenza delle capacità lavorative di ogni componente la società che non può non essere meritocratica , pena l'indifferenza nei riguardi del lavoro . Questa strutturazione viene regolarmente sbilanciata dai violenti e feroci rapaci uomini della finanza e delle banche che ,forti di una intelligenza e furbizia superiori , sfruttano il resto della società con sopraffini giochi di potere e intrallazzi fra pescecani della politica e del potere in genere . La storia è piena di questi personaggi che , ovunque , più o meno , sono dediti allo sfruttamento del popolo . E' un gioco pericoloso se supera certi limiti , se non viene attuato con la giusta misura spinge le masse alla rivolta ! Rivoluzione francese , russa ecc.... Ora siamo molto vicini a superare i limiti . La finanza nazionale e internazionale ingurgita sempre più risorse e denaro lasciando a bocca asciutta o quasi la maggior parte dei popoli europei e non . Siamo entrati in una fase difficile per il mantenimento della democrazia a causa della esagerata ingordigia dei profittatori internazionali che pur nulla dando all'economia ne godono tutti i maggiori benefici .

vincenzo di giorgio 19.11.13 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Sono giunto alla stessa conclusione, partendo però dalla preoccupazione per un'alimentazione e un ambiente sano. Tutto globalizzato e infestato di veleni d'ogni genere. Ecco quindi un'altra ragione per autoprodurre e autoconsumare. Dedicando a ciò i nostri sforzi produrremmo anche un'immensa montagna di cartastraccia in mano ai finanzieri! Troppo bello per essere vero. Infatti siamo già tutti fregati. Nemmeno Grillo sa come concretamente mettere in atto un progetto simile? Confiniamo quindi nell'irreale questo bel sogno.

Claudio Ferrari Commentatore certificato 19.11.13 13:04| 
 |
Rispondi al commento

Le palle della Bonino

Le palle di cristallo della Emma Bonino, cosi' precise per il ciclone delle Philippines perche' non hanno funzionato per l' alluvione in Sardegna?

Sara' mica stata a farsi una supercanna insieme a Pannella?

Canna dopo canna non funzionano quasi piu' molte ambasciate, nemmeno ti vogliono ascoltare...

Fabrizio Salvini 19.11.13 13:02| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna prendere atto che l'Itagliano è un immarcescibile stronzo, il secondino di sè stesso e dei tanti "Don Raffaè" che infestano questo disgraziato Paese.

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.11.13 12:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bongiorno blogghe.....
Luca te sei ripreso?

luis p., roma Commentatore certificato 19.11.13 12:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

QUALCUNO suggerisce una TV. 5S..improbabile da realizzare per mille motivi.
Invece si può sponsorizzare,accordarci col Fatto Quotidiano, che mi sembra il più imparziale e anti - casta.
Poi andando di più in TV. (non succede mai), il gioca è fatto (almeno in parte).
Il solo Blog non basta più!!!E' Beppe è il solo a fare i comizi...gli altri...pd-pdl sono migliaia.

silvana rocca, genova Commentatore certificato 19.11.13 12:49| 
 |
Rispondi al commento

intanto il senato è chiuso....ed è martedi....
alla camera invece qui..

http://webtv.camera.it/home

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.11.13 12:49| 
 |
Rispondi al commento

Abolire il finanziamento pubblico dei partiti, senza PRIMA aver risolto il conflitto di interessi, il DOMINIO ESCLUSIVO del FI (Frodatore Impunito) 1816 sulle televisioni, sui giornali,riviste, editoria,è come mandare a combattere un esercito armato di lance contro uno armato di cannoni.

antonio d., Carrara Commentatore certificato 19.11.13 12:48| 
 |
Rispondi al commento

ma insomma, dico, una forza politica appena nata, da soli 8 mesi in parlamento, attaccata da tutti compreso il pdr, con una serie di infiltrati infamoni inseriti con metodo, costruita su persone normali che di politica poco sapevano, contro un popolo che se gli domandi:" è normale che un deputato sieda per 25 30 anni in parlamento" ti risponde :" e chi li toglie da li? lei?" e ride.

abbiamo fatto passi da gigante. cazzo.

psichiatria. 1 19.11.13 12:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per il voto in basilicata direi che e' andato tutto come previsto, le persone ancora sperano, sperano che grazie all'amicizia di un politico locale possono far tornare un figlio a lavorare nella propria regione, o mantenere un appalto o di non perdere qualche vantaggio che gia' si ha ecc.... Una politica che non da niente di immediatamente tangibile in cambio del voto per molti (soprattutto anziani che ne hanno viste di tutti i colori) ancora non ha senso e poi il messaggio e' troppo radicale e lungimirante. Col passare del tempo pero' tutti si renderanno conto che la correttezza nella gestione della cosa pubblica e del territorio e' l'unica via possibile, e non solo per l'italia.

Daniele M. Commentatore certificato 19.11.13 12:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PIAZZA PULITA, 18/11/2013,LA7, TEOREMA : Dimostrare che il M5S, urla, offende la piazza del PD, poi, perde. Perchè è composto da un branco di faziosi scemi, guidati da un pazzo (Beppe Grillo). Durata :60 secondi, alla fine del programma. Commento di chiusura di Formigli : Poi, il PD è primo, il PDL è secondo, e il M5S...è solo terzo...(cioè...dopo tanti inutili schiamazzi volgari)... FORMIGLI, OPERAZIONE RIUSCITA !!! Io, che non sopporto tanta malafede, spero di vederti a Roma, o altrove, per spianarti il culo a suon di pedate! Spero, anche, ora che ti sei fatto 8,5 milioni di nemici, che ti prendano a pedate anche molti altri del nostro M5S !Ora sei un nemico pubblico del M5S.Ti consiglio di girarti spesso...

marco beato, scorzè - venezia Commentatore certificato 19.11.13 12:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

…elezioni in Basilicata secondo i dati definitivi del Viminale:
Pd 24,83% Pdl 12,27%, M5S 8,97%
Pittella 59,6% Di Maggio19,38% Pedicini 13,19%
Bene così. Beppe, la politica dei piccoli passi per noi funziona sempre. Inserire persone,anche poche ma buone, nei posti giusti è positivo. L’importante è lavorare con onestà. Le stronzate dei disfattisti, dei furbacchioni, dei bugiardi, dei figli di puttana… verranno a galla…

NICOLINO D., acquaviva delle fonti Commentatore certificato 19.11.13 12:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON E' TUTTO ORO QUEL CHE LUCCICA

Ci siamo dovuti sorbire l'elenco dei meriti di Vendola nella difesa dell'ambiente sbandierati de suoi fanatici impazziti

Ora posso elencarne le contraddizioni:
-La Puglia fa per la prima volta una legge antidiossina
(peccato che Peacelink e Legambiente l'avessero chiesta un anno prima e che Vendola si sia mosso solo dopo la manifestazione dei 20.000. Ma come mai non è mai stato fatto il campionamento continuo?)
-Nel 2008 per prima la Puglia istituì il registro tumori (Peccato che divenisse operativo dopo 5 anni e solo dopo le inchieste della magistratura e le manifestazioni e peccato che dopo il 2009 cominciassero a mancare i dati)
-Nel 210 Vendola ordina il divieto di pascolo a 20 km dall'Ilva (Mae la denuncia di Peacelink è del 2008, era stata aperta una inchiesta ma il Governatore non aveva fatto nessuna ricerca sulle origini della diossina).
-a giugno l'Arpa fa una relazione in cui si dice che sono stati superati i valori limite del bronzo(a)pirene, causa di mutazioni genetiche
(ma questi limiti c'erano dal 1999 e come mai allora la Regione li aveva ignorati e non aveva fatto i monitoraggi di legge? Come mai Vendola non ha fatto mai nulla contro l'Ilva, ignorando la relazione dell'Arpa? Anzi, come mai Archinà corre subito a parlare con Vendola e Vendola non interviene per quanto i limiti siano stati sforati del 300%?)
-Vendola introduce una legge che introduce il danno sanitario (Ma lo fa solo dopo lo scoppio dell'emergenza e per evitare il sequestro degli impianti e Vendola non fa mai fare l'indagine epidemiologica per mettere l'Ilva di fronte alle sue responsabilità)
-L'Ilva è stata obbligata a rendere accessibili di continuo i sistemi di monitoraggio (però le centraline sono state installate con grande ritardo, violando i tempi previsti dall'Aia e ancor oggi queste centraline non funzionano)

Insomma tra il dire dei suoi cloni e il fare di Vendola non c'è un mare, c'è un oceano

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 19.11.13 12:32| 
 |
Rispondi al commento

Basilicata
Il bicchiere è mezzo pieno !

Oiii che volete di più !
Chi voleva di più era già sbronzo di mattina presto

Rosa Anna 19.11.13 12:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.
a matera et potenza le percentuali sono , specialmente a matera , molto piu alte che nel resto della regione.

significherà qualcosa?

per me si,non so per voi...

https://encrypted-tbn3.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcRiazuQgOsFZnzImRKJErlutj64rwBbISx00wuPM8A5avPx7v3U


:)))

paoloest21 19.11.13 12:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se il denaro è lo sterco del Diavolo...in un paese di leccaculi come questo , trova molte bocche aperte...

Procopio Bertolini (nuke' em all), Roma Commentatore certificato 19.11.13 12:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sinceramente speravo in un risultato migliore quasi la maggioranza, ci vorrà ancora tempo ma sono sicuro che il risultato arriverà.

Movimento 5 STELLE serve un canale televisivo , gli ITALIANI la adorano, la desiderano, la vogliono, è li che bisogna intervenire, pensate ai miglioni di pensionati che ci vivono davanti, ai lavoratori (quelli che rimangono) che stanchi alla sera si sbattono sul divano, accendono la televisione, ai disoccupati cassintegrati, guardano la TV per avere notizie nuove sul loro futuro.
Il Blog è frequentato da pochi.

Ma è così difficile da capire ?

Enzo Chiesino, Imperia Commentatore certificato 19.11.13 12:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"sbagliamo" a comunicare
quando si parla di ridurre le pensioni d'oro, il pensionato al minimo si preoccupa perchè la sua pensione è oro..

un abbraccio ai Sardi

psichiatria. 1 19.11.13 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Anna Fideli di Olbia, spero tutto bene, un pensiero per te e per la tua Sardegna

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.11.13 12:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

STRATEGIA TRENTINO- BASILICATA :
Non vinceremo mai!
Il pd-pdl hanno i circoli i "negozi" di partito (che paghiamo noi coi rimborsi) sul territorio.
Possono infinocchiare chiunque e convincere per interesse; chiunque ha bisogno di raccomandazioni o piaceri vari.
Noi non possiamo promettere nulla! Non abbiamo nulla! Solo la sincerità politica! Il non inciucio! /interessa a pochi questo/
RISULTATO : Votano solo gli interessati !
I delusi (che sono in crescita) non vanno più a votare!
CHE FARE? Convincere i delusi (e qui ci vuole forza territoriale) di votare il m5s per un vero e radicale cambiamento.
Intanto in TV. continuano ad ignorarci e non partecipare!
Vedo sempre le stesse facce di bronzo in tv..
Quand'è che ci facciamo valere e raccontiamo le cose come stanno e di più..come fa la Gabanelli?
IN TV::IN TV::IN TV:::(ci devono dare lo spazio per par condicio)...non abbiamo neanche un giornalista o commentatore,scrittore dalla ns/ parte! Tutti contro e collusi. RICORDIAMOCELO PER IL FUTURO:::::!!!!

silvana rocca, genova Commentatore certificato 19.11.13 12:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Non capisco perché si continua a non guardare la realtà in faccia.
Con le comunali e le regionali abbiamo preso batoste a NORD, CENTRO e SUD. Non è che c'è qualcosa che non va?
Chi se la prende con la gente perché non vota M5S, dovrebbe domandarsi invece cosa sta facendo il MOVIMENTO per coinvolgerli. Il BLOB ? Non fatemi ridere: solo il 5% a tempo e mezzi per seguirlo.
Non si è mai visto un movimento politico che non fa nulla per promuovere lo spirito di corpo tra gli associati: questo si fa con incontri (di viso e non virtuali) a scadenze regolari, presenze in piazza, punti di ritrovo; riunioni di quartiere, congressi, ecc. La gente comune ( e non solo) ha bisogno di punti di riferimento fisici; di persone che si facciano conoscere e che se li cerca sa dove poterli incontrare.
E le campagne elettorali? Non conosco come si è affrontata in Basilicata e in Trentino, ma ho visto quella (non) fatta a Roma: no comizi nei quartieri, no volentinaggio, no manifesti, ne macchine con altoparlante a girare...per non parlare delle cazzate del programma del candidato , che nessuno conosceva e che nessuno ha visto tra la gente...
Come si fa a non capire che c'è anche un piano emotivo da tenere in considerazione?
Onore hai lucani che almeno non hanno votato.

rocco m., roma Commentatore certificato 19.11.13 12:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oresteeeeee,
urge il tuo appello!!!!!!!!!

:)))))

alnair g., roma Commentatore certificato 19.11.13 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Per completezza ed approfondimento di queste interessanti idee di Fini, suggerisco di leggere i lavori di Paolo Barnard, scritti in un linguaggio molto semplice, riescono a disvelare la quasi interezza dell'inganno anche a noi semplici.

Stefan N., Genova Commentatore certificato 19.11.13 12:13| 
 |
Rispondi al commento

Ve lo dico da Lucano, sebbene trapiantato a Milano. Il risultato della Basilicata lo state sottovalutando! La mia terra d'origine è una terra difficile, dove da anni vige il voto di scambio, tu mi dai un prosciutto a me e io ti do un voto a te... Lo so bene, come girano per le case della gente a chiedere il voto, promettendo mari e monti, altro che noi populisti.. questi sono imbonitori. La Basilicata tra l'altro è sempre stata un feudo di sinistra. Ed invece questo dato leggetelo bene, osservate bene e poi semmai commentate: la coalizione di centrosinistra con il pdmenoelle perde circa 54 mila voti , piu' del 25 per cento , ne aveva presi 202 mila ne prende 148 mila credo o forse meno. Il M5S al momento è circa al 12 per cento in quella terra...e vi pare poco? A Matera col 24 per cento è i il primo partito, il PD è al 23.. Nel mio paese di origine, un paesino in provincia di Matera, il movimento ha il 21 per cento, per me un miracolo vero è proprio! Semmai il dato ci dice che dobbiamo lavorare di piu' sul territorio, nei paesi sperduti delle valli di montagna... suggerisco semmai di fondare sedi fisiche oltre al web, sedi dove il cittadino può essere anche aiutato a capire come aiutare!! Il pdmenoelle oltre a servirsi del voto di scambio, tu dai una caciotta a me io un voto a te, è pero radicato con sedi e strutture specie per gli anziani che nei circoli pdmenoelle ci passano il tempo a giocare a carte... dobbiamo arrivare anche a loro, radicarci di piu' ma vi prego, leggete bene il dato e cercate di capire che il centrosinistra ha lasciato per strada 54 mila voti in 3 anni... Per ora alle regionali mettere dentro 2 di noi che li sorvegliano col fiato sul collo è un successo!! Forza M5S, viva la Basilicata che vuol cambiare!!!

massimo l., milano Commentatore certificato 19.11.13 12:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Però...
negli usa 80 tornado e 4 morti
in sardegna 1 tifone
e 18 morti...

i conti non tornano
ad ogni modo
"is augùrius prus bellus"
acché i sardi
possano riprendersi quanto prima
da questa catastrofe (naturale?)
malgrado l'arrivo in loco
del capo della protezione civile...

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 19.11.13 12:06| 
 |
Rispondi al commento

la Cancellieri non credo si dimettera' perche' sarebbe come ammettere una colpa e lei si dichiara da sempre innocente.
Certo far uscire di galera una persona cosi tanto malata che dopo due giorni e' in Montenapo a far shopping e' una cosuccia da niente.
Ed anche chi votera' contro la mozione di sfiducia alla fine si rende colpevole, si colpevole di ritenere legali queste schifezze. bel paese dell ca@@o, scusatemi. E colpevoli anche tutti quelli che continuano a votare questa gente, ma cosa avete al posto del cervello? Segatura? che in questi giorni di pioggia con l'umidita' si e' gonfiata tanto da offuscarvi i pensieri??

ema dell Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.11.13 12:05| 
 |
Rispondi al commento

o.t.

@: http://mediafile.ilfattoquotidiano.it.edgesuite.net/1328010481001/201311/1328010481001_2849993982001_vs-528b3c55e4b03c84abae491b-1083021587001.jpg?pubId=1328010481001


vediamo un po' se trovo
qualcosa che le aggrada...

che ne dice di questa:

https://encrypted-tbn0.gstatic.com/images?q=tbn:ANd9GcQRhAQ-imikBgVaWNSFtqeEZwUCGnMwQFGJ4cPyl-FTEX11OLDA

sostituzione garantita, soddisfatto o rimborsato:))

paoloest21 19.11.13 11:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

napolitano elogia i pm di torino che rimandano dichiarano che la cancellieri non è indagata.....
ah ecco,mi mancava il pensiero del vecchio signore e certo.non che sia necessario un monito sul fatto che la ministra abbia telefonato in favore di un'amica o che non abbia chiesto dove fosse un latitante,il fratello.ma no.il vegliardo è soddisfatto che la cancellieri non sia indagata...eh già....
ma và....

ma dai....
ma se agli italiani vanno bene queste persone,andiam avanti così!!è giusto.o arriva per prima la miseria totale o vinciamo noi e il Paese si riprende.adesso è anche una gara contro il tempo...

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.11.13 11:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VERGOGNOSO!!!! IPOCRISIE E INGIURIE CONTRO IL M5S E AL SUO LIDER.

http://www.affaritaliani.it/politica/il-m5s-si-spacca-sulla-legge-elettorale191113.html?refresh_ce

M.P. 19.11.13 11:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avete visto gli americani come sono andati nelle filippine? con navi da guerra e portaerei, non è che avevano bisogno di recuperare un territorio ed un mercato?
I tifoni si manovrano!!
Secondo me continuano ad esportare DEMOCRAZIA, mentra a casa loro se non hai la carta di credito MUORI!!!

spuseta 19.11.13 11:53| 
 |
Rispondi al commento

Se le teorie del Dott. Fini sono aderenti in toto al M5S, poveri noi.
Un discorso è parlare di abbadono del modello di crescita ad ogni costo (con politiche Keynesiane anticicliche) e un conto è parlare di abbandono della moneta basandosi su modelli di autoproduzione.
Arrivare ad augurarsi, poi, di subire gli effetti di una guerra è quantomeno irrazionale e credo che pubblicare tali affermazioni, su di un blog che fa capo ad un movimento che si autodefinisce pacifista, sia ipocrita.

Al Cos 19.11.13 11:52| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno blog!
Il mio primo pensiero oggi va alle vittime delle alluvioni di questi giorni, quando la natura si ribella alla nostra incuria e al nostro menefreghismo poi sono guai molto seri.


buongiorno blog!!!!caffè a 5 stelle qui!!
alla fine grande delusione in basilicata ma siamo il secondo partito ed è un inizio.piccolo ma è un inizio!!!!ogni volta resto amareggiato da come vanno le elezioni,qualunque siano ma bisogna andare avanti,con forza.fermarci è impossibile ma la strada è lunga.e mi fa incazzare che troppi italiani ancora o si astengano o votino la casta.è pazzesco!!!in alto i cuori!!!p.s. se ci sono amici della sardegna ,a voi massima solidarietà per il disastro del maltempo!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.11.13 11:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

agli amici che continuano a dire che,in basilicata,abbiamo vinto,dico questo.in politica,l'analisi del voto va fatta.va fatta con atteggiamento costruttivo e non consolatorio.altre dure battaglie ci attendono e,questo atteggiamento,non può che portarci a nuove sconfitte.occorre stare con i piedi per terra e dare,alle situazioni,il loro valore reale.la battaglia in basilicata,il movimento,l'ha persa.ha vinto il pd.il fatto che la maggioranza non ha votato e che,comunque adesso siamo presenti con due consiglieri significa,solo,che abbiamo riportato a casa la pelle.significa che siamo vivi.e,poichè siamo vivi e,non intendiamo arrenderci,occorre che si prenda atto della sconfitta,che si analizzino i motivi che ci hanno portato alla sconfitta,che ci si renda conto di cosa abbiamo fatto e di cosa si poteva fare in modo che,alle prossime battaglie ci si presenti con maggiore preparazione.continuando ad agire come abbiamo fatto sinora,saremo,sempre,in balia del vento.una volta prenderemo il venticinque per cento,la volta appresso il dieci.cioè:perderemo sempre.chi si nasconde dietro un dito,anche se in buona fede,non fà il bene del movimento.

vito asaro 19.11.13 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Passaparola: Il denaro non esiste come dio e la madonna.

http://tinyurl.com/kajo8ro/www.bishop-accountability.org

irakuenz 19.11.13 11:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

all'attenzione di Grillo e Casaleggio. Il problema maggiore dell'Italia non è la Casta ma quella moltitudine di persone che alle elezioni da lustri si astiene. In Basilicata pare siano state oltre la metà. Bisognerebbe far loro comprendere che astenendosi non risolvono nulla difatti da ché si astengono nulla hanno cambiato. O trovano il coraggio di andare fino in fondo e votare contro la casta o tanto vale che votino a favore.

andrea di roberto 19.11.13 11:36| 
 |
Rispondi al commento

CARO GRILLO COMINCIATE A FARE COME I VECCHI POLITICI CHE NONOSTANTE LA PERDITA DI VOTI SONO SEMPRE VINCITORI??? PENSO CARO GRILLO CHE QUALCOSA NON VA. FORSE AVETE SPRECATO L'UNICA OCCASIONE PER RIBALTARE LA VECCHIA POLITICA!! VOTERO' ANCORA IL M5S, MA SE QUESTO VOTO SERVE SOLO A FAVORIRE QUALCHE ALTRO PERSSONAGGIO DESIDEROSO DI POLTRONE SAPPIATE CHE SARA' L'ULTIMA VOLTA CHE ESPRIMERO'LAMIA FIDUCIA VERSO UN MOVIMENTO O PARTITO CHE SIA!!!

Mario Falcon Commentatore certificato 19.11.13 11:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il denaro esiste ... eccome ...

Inventato per comodità (l'oro era ingombrante e pesante, quindi scomodo da utilizzare) rappresentava un sistema di facilitazione negli scambi, una qual certa forma di semplificazione del baratto: vendo un prodotto "A" e ne ottengo del denaro con il quale compro un altro prodotto "B" ... quindi in sintesi ho "barattato" il prodotto "A" con il prodotto "B" ma con maggior semplicità ... lo stesso vale per i "servizi" ...

Utilizzato per questi scopi ed in questi termini sembra una cosa positiva ... in realtà non è più così ...

Oggi il denaro è diventato simbolo di "potere", di "ricchezza" e di "status sociale" ...

Da qualche tempo il denaro viene usato troppo spesso per fare altro denaro (non per comprare beni o servizi) ...

Anzi oggi per fare altro denaro non si usa neppure più il denaro ... oggi bastano delle transazioni ... delle cifre immateriali digitate su una tastiera di un computer ...

Occorre ridistribuire la ricchezza ... garantire a tutti gli esseri umani una vita dignitosa ...

Occorre uscire da questa spirale perversa causata dalla finanza e dai mercati, dalla globalizzazione e dal consumismo sfrenato, dalle multinazionali e dai potenti ... che il denaro torni ad essere SOLO ed ESCLUSIVAMENTE un MEZZO DI SCAMBIO ...

UN MEZZO E NON UN FINE ...

UN TRAMITE E NON UN OBIETTIVO ...

Claudio C., Albavilla Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.11.13 11:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per il voto in basilicata direi che e' andato tutto come previsto, le persone ancora sperano, sperano che grazie all'amicizia di un politico locale possono far tornare un figlio a lavorare nella propria regione, o mantenere un appalto o di non perdere qualche vantaggio che gia' si ha ecc.... Una politica che non da niente di immediatamente tangibile in cambio del voto per molti (soprattutto anziani che ne hanno viste di tutti i colori) ancora non ha senso e poi il messaggio e' troppo radicale e lungimirante. Col passare del tempo pero' tutti si renderanno conto che la correttezza nella gestione della cosa pubblica e del territorio e' l'unica via possibile, e non solo per l'italia.

Daniele M. Commentatore certificato 19.11.13 11:29| 
 |
Rispondi al commento

di Sergio Di Cori Modigliani

E' un po' come quei vecchi film di fantascienza degli anni'50, intrisi di sapore horror vintage, che uno si gusta con gli amici in una arena estiva a ferragosto.
Il problema è che per noi, cittadini italiani, è diventata la nostra realtà.
Quei film dove si uccidono gli alieni malvagi ma quelli nel frattempo si sono clonati.
Siamo circondati da questi replicanti.
O come gli uomini vestiti di nero nel film Matrix.
E così ci hanno scodellato una classe politica dirigente che è composta da Berlusconi+Berlusconi bis + Casini e Casini bis + PD +PDbis+PDter.
Si raddoppiano in modo tale da essere allo stesso tempo sia la maggioranza che l'opposizione: un film del terrore.
Così pensano di aver messo nel sacco l'intera cittadinanza.
L'aspetto tragico consiste nel fatto che c'è ancora qualcuno che ci crede.
Un partito propone le Leggi (una parte) e l'altra parte le contesta.
Così, nel corso dell'animata discussione, ottengono ciò che vogliono: lo stallo perpetuo.
Berlusconi sostiene che si dissocia da Alfano, ma chiarisce -a scanso di ogni equivoco- che sono alleati e di comune accordo.
Il PD fa lo stesso con la cosiddetta sinistra: Vendola sostiene il partito alle elezioni, poi entra in parlamento insieme al PD, va subito all'opposizione e lo contesta, preparando il terreno per le prossime elezioni dove si presenterà di nuovo insieme al PD, altrimenti non lo vota nessuno. Nel frattempo tiene bloccato quello sparuto gruppo di poveretti che ancora si fidano di lui.
Idem, a destra, quelli di Fratelli d'Italia, che si sganciano a novembre del 2012 e dichiarano "mai con Monti mai con Berlusconi", e alle elezioni si presentano insieme a Berlusconi così entrano in parlamento nella sua lista; appena dentro si dissociano e vanno all'opposizione. Da soli non avrebbero ottenuto neppure un seggio. Uno dei fondatori, Guido Crosetto, neppure era stato eletto. Ma ci pensa Berlusconi che fa dimettere uno dei suoi per fargli posto. Sono talmente pochi che non po

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 19.11.13 11:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nicoletta Marina Forchieri

Non è nostra intenzione difendere Berlusconi ma se la gente azionasse il cervello, in primis i politici PDL, per comprendere che Berlusconi stava mettendosi contro gli speculatori finanziari internazionali disegnando quella che sarebbe diventata a dicembre 2005 la Legge 262/05 che al'Art.19 comma 10 prevedeva che le quote private al 95% di Bankitalia andassero allo Stato..forse , la rivoluzione e le proteste scoppierebbero domattina contro gli EURISTI.In queste 4 pagine c'è il parere, DIKTAT, della BCE per non rendere pubblica la Banca d'Italia. Ora continuate a dire che Berlusconi è un puttaniere, tanto la sua condanna non vi cambierà la vita ma ve l'avrebbe cambiata se fosse stata attuato l'Art.19 co.10 della L.262/05

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 19.11.13 11:22| 
 |
Rispondi al commento

PER SALVARE L'ITALIA BISOGNA RIDURRE ELIMINARE LA MAFIA, LA CORRUZIONE, LA EVASIONE FISCALE, GLI SPRECHI, GLI SPERPERI, I PRIVILEGI E POI BISOGNA APPLICARE UNA BELLA TASSA PATRIMONIALE SULLE CASE DI LUSSO, BARCHE DI LUSSO, AUTO DI LUSSO, AEREI DI LUSSO, ECC.
GRAZIE E CORDIALI SALUTI.

Franco Rinaldin 19.11.13 11:19| 
 |
Rispondi al commento

o.t.

""Papa Francesco domenica 17 novembre 2013 ha fatto cilecca e mi dispiace: si è messo a propagandare la «misericordina», la scatoletta fatta dai polacchi più retrogradi: dentro c’è un par di santini e un rosario. Una volta, Ernesto Calindri beveva un Cynar nel gorgheggio del traffico «contro il logorio della vita moderna», oggi se non c’è di meglio, abbiamo la «misericordina» made in Polsky. Ah! Cecco, Cecco! Non è così che si riforma la Chiesa."""


http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/11/19/frattura-pdl-il-retroscena-cattolico-e-la-misericordina/782655/

paoloest21 19.11.13 11:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

UN TASSO DI DISOCCUPAZIONE ORMAI ALLE STELLE E IN COSTANTE CRESCITA, CON I
GIOVANI COSTRETTI AD EMIGRARE PER LAVORARE, IL GOVERNO SI CHIEDE CHI
VERSERà I CONTRIBUTI PER PAGARE LE PENSIONI IN ITALIA?

SE NON SI METTE MANO SULLA SPESA PUBBLICA, ORMAI SPROPORZIONATA IN FUNZIONE
AL PIL E NON SI RIDUCE QUESTA ENORME TASSAZIONE CHE PAGA TANTISSIMI SPRECHI
E DA POCHISSIMI SERVIZI AI CITTADINI, A NESSUNA AZIENDA CONVERRà INVESTIRE
IN ITALIA CON L'INEVITABILE CONSEGUENZA SOPRA PROSPETTATA.

NON CREDO SIA COMPLICATO A CAPIRLO CHE IL PROBLEMA è GRAVISSIMO PER IL
FUTURO DELL'ITALIA, ANCHE SE LA COLPA DI TUTTO QUESTO RICADE IN GRAN PARTE
SUGLI ELETTORI CHE OTTUSAMENTE HA VOTATO E CREDE ANCORA A QUESTA ANTIQUATA
E FALLIMENTARE CLASSE POLITICA CHE CI TROVIAMO ANCORA A GOVERNARE.

M.P. 19.11.13 11:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con tutto il rispetto e dolore per la Sardegna, questo farà passare come sempre il secondo piano la buffonata delle schermaglie sulla cancellieri,

VAFFANCULO!

Ale 69 Commentatore certificato 19.11.13 11:12| 
 |
Rispondi al commento

L'ITALIA E' GOVERNATA DALLA MAFIA IL CUI BRACCIO E' TOTO' RIINA E LA CUI MENTE E' BERLUSCONI SILVIO!!!
COSA ASPETTIAMO A BUTTARE VIA TALI PERSONAGGI E A SALVARE QUESTO PAESE???
GRAZIE E CORDIALI SALUTI.

Franco Rinaldin 19.11.13 11:11| 
 |
Rispondi al commento


o.t.
oggi

""Ocse taglia stime Pil Italia 2013 a -1,9%, ma alza 2014 a +0,6%""

qualche giorno fa:

""Letta: crescita 2014 a +1% è obiettivo a portata di mano""


glia famo?

gna famo?

ai posteri l'ardua sentenza...

paoloest21 19.11.13 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Ció che da giorni sta anndando in scena é ľennesima presa
per il culo dei cittadini da parte dei partiti.
A qualsiasi ora,su tutti i giornali,in tutti i TG e in quasi tutti i programmi,
sono le finte divisioni e scaramucce interne ai partiti.
A sentire le dichiarazioni alľinterno del centrodestra
una separazione dolorosa,
almeno a parole sono tutti dispiaciuti ma a loro dire inevitabile.
Mi ricorda lo stesso gioco solo un paio di anni fa del cazzaro Fini,
quando si guadagnó consensi uscendo dalla coalizione di centrodestra e attaccando a piú riprese il cavaliere al quale fino al giorno prima aveva servilmente leccato il culo e che gli fruttó,
come contropartita,
la poltronissima di presidente della camera.
Cosí come una presa per il culo sono le scaramucce alľinterno del centrosinistra tra Dalema e il pirla Renzi.
Questi,
in tempi lontani dalle elezioni,
quando ad ognuno continua ad essere garantita la propria poltrona o il proprio ruolo sulla scena,
fanno finta di litigare,
fanno lo spezzatino delle proprie coalizioni dichiarando e promettendo,
guadagnandosi consensi tra le diverse posizioni,
dicendo,come per esempio Renzi,
che se ne avesse il potere in parlamento proporrebbe le dimissioni del ministro Cancellieri,
ma ahimé,
attualmente questo potere ancora non ce ľha,
anche se sa benissimo che dirlo porta consensi.
Cosí come alľinterno del centrodestra porta consensi a qualcuno dire che continuerá ad appoggiare il governo restando fedele e servile a Berlusconi mentre invece a qualcun´altro porta consensi minacciare una crisi di governo purtroppo(per i cittadini)non appoggiata dai numeri.
Questo é il moto perpetuo della politica da piú di 20 anni,
la gabbia mentale,
ľeterna presa per il culo!
Lo spezzatino prima,
il ricompattamento al voto.
Ma non vi rendete conto che siete nel frattempo invecchiati?!
Continuate a proporvi da decenni come il nuovo...
Che non é mai partito!
Che squallore morale e come siete patetici!

CONTINUA...

Donato S., Vienna Commentatore certificato 19.11.13 11:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se nel movimento non mettiamo in minoranza elementi fuoriusciti da rifondazione ed altre realtà sinistroidi se continui interventi di scrittori inneggianti bellaciao estremisti no tav ossia no nel mio giardino, quelli no a tutto, quella maggioranza silenziosa che è maggioranza nel nostro paese non aderirà mai dico mai al m5s credendo la cura peggiore della malattia e i nostri cari cittadini che siedono in parlamento con i loro interventi a dir poco imbarazzanti non aiutano,
un paese da terzo mondo con infrastrutture fatiscenti con una corruzione che trova pochi eguali, ha si bisogno di una forza moralizzatrice ma ha oltresi bisogno di una forza propositrice

graziano ., pisa Commentatore certificato 19.11.13 11:01| 
 |
Rispondi al commento

E adesso parliamo di Basilicata.
Mi dicono che abbisogni di tutto: non ha nemmeno le ferrovie!
Chi ha vinto PROVVEDA immediatamente perché è vergognoso!

Lady Dodi 19.11.13 10:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quello che deve far riflettere sulla Basilicata e' il dato di affluenza, pare che la gente sia rassegnata , in preda all'apatia con questa legge elettorale hanno massacrato la meritocrazia.
Ierisera hanno fatto vedere su report come e' andata a finire per un senatore pugliese che ha agito secondo coscienza nel caso ILVA, non e' stato ricandidato da Bersani nella lista PD, sconvolgente.
Cosa deve pensare il cittadino comune davanti a questi fatti della politica tutta.
Certo il 5 Stelle non ha nulla a che fare con questi casi, ma se qualcosa ha consentito lo sfascio del paese uno dei motivi principali che ha favorito tutto cio' e' la corruzione a tutti i
livelli tanto nessuno e' responsabile di nulla essendo nominati anzi messi li' come marionette.
Quindi la sfiducia cresce e gli elettori diventano di meno, ci va' solo chi ha interesse a farlo e noi dobbiamo risvegliare questo interesse, farli sentire partecipi nelle decisioni ma soprattutto devono sentirsi rappresentati da una persona a loro vicino uno che eleggono e che li rappresenta e li rappresntera' in parlamento.
Buonagiornata.

Attilio Disario, R'dam Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.11.13 10:58| 
 |
Rispondi al commento

Completo il discorso con l'oro.
Anche l'oro non vale nulla. Noi CONVENZIONALMENTE gli diamo un valore ma.....provate a mangiarlo!

Lady Dodi 19.11.13 10:57| 
 |
Rispondi al commento

Io l'avevo detto molti anni fa e inorriditi mi avevano risposto: "Ma tu cosa vuoi? Tornare al baratto!!!!"
Stamattina una persona molto semplice e spontaneamente mi ha detto : "Questi in fondo son solo pezzi di carta!"
Piano piano ci arrivano tutti.
Il denaro puzza di bidonata.

Lady Dodi 19.11.13 10:54| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Ho appena postato, non riuscendo a completare il mio pensiero perchè non mi sono bastati 2000 caratteri.

Sono prolisso, scusate.

www.beppe.siempre

Alfredo Ercole, mjlano Commentatore certificato 19.11.13 10:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non vedo l'ora di andarmene da questo paese di merda abitato da milioni di coglioni.

Vi lascio qui, teste di cazzo, mi spiace solo per quelli che come me ci hanno sperato ma non possono per vari motivi fare come me.

NON CAMBIA NULLA! Basilicata, stasera vedrete il caso cancellieri che otterrà la fiducia dopo sceneggiate varie....Napo MERDA.....

ITALIANI CHE LI VOTATE: CREPATE!

Ale 69 Commentatore certificato 19.11.13 10:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con il nuovo governo di Grosse Koalition che si appresta a guidare, Angela Merkel non cambierà la sua politica di rigore sull'Ue: lo ha assicurato in un'intervista al domenicale 'Bild am Sonntag' (BamS) il capogruppo della Cdu/Csu al Bundestag, Volker Kauder, secondo il quale "con la Spd è già stato chiarito che in fatto di Europa il cancelliere potrà portare avanti la politica fin qui seguita, non ci saranno né eurobond, né condivisione del debito". Kauder ha confermato anche che con il Partito socialdemocratico c'è intesa per portare avanti le istanze proposte dalla Cdu/Csu in campagna elettorale, vale a dire "nessun aumento delle tasse e niente nuovi debiti".

Della serie, niente di nuovo, la politica di austerity e spogliazione continua indisturbata, visto che sono questi che dettano le regole anche da noi (almeno in parte)

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.11.13 10:48| 
 |
Rispondi al commento

SE PENSATE CHE LA CULTURA SIA COSI' TANTO CARA, PROVATE CON L'IGNORANZA - Derek Bok -

Partecipo al blog da solo un mese, e le sensazioni che ne ricavo sono le più varie. Commenti, ponderosi e ponderati. Divertenti post che portano un pò di leggerezza, ma fanno anche satira. Considerazioni disincantate espresse con garbo da persone sicuramente per bene. Ragionevolissime incazzature espresse con linguaggio crudo. Qualunquismi un po fini a se stessi. Va bene, il mondo è bello perchè è vario (in certe zone perchè è avariato). Chi non capisco è chi posta per distruggere tutto; pensieri, sfoghi, informazioni che servono a far capire, allargare le visioni un pò ristrette. Mi paiono come i giudici delle gare
di tuffi. Con le loro palettine con il voto. Non hanno la minima idea di come si ci tuffa, però giudicano. Allora non ci si capisce più. Ognuno, secondo me, dovrebbe portare un contributo non necessariamente dotto e lo dovrebbe fare dando libertà ai suoi pensieri, che comunque si devono
limitare in 2000 caratteri. Eppure leggo: troppo lunghi, troppo culturalmente impegnativi, troppa filosofia con la quale non si mangia, troppe citazioni. solo teorie che non servono a nulla, che palle, scrivi come magni.
Massimo Fini è una persona che il sistema, anni fa,ha considerato "pericoloso" e quindi è stato fatto sparire dai circuiti mediatici, ci da un saggio, con un taglio paradossale, circa i rischi che la nostra società corre. Per poter scrivere quello che ha scritto, ha studiato, ha letto, ha confrontato, ha elaborato e ha riassunto (per noi)
i concetti fondamentali, per permetterci di avere un'idea più adeguata sul nostro presente e il nostro (e dei nostri figli) futuro. Commenti? Troppo lungo, troppo banale, troppo accademico, utopistico, antistorico, qualunquista, ridicolo.
Lo stesso atteggiamento molti lo hanno anche nei confronti di Beppe. Allora a Dino Colombo che si pone una domanda dico che la risposta è "in nuce"
Nel frattempo accadono cose: Basilicata, Sardegna.

Alfredo Ercole, mjlano Commentatore certificato 19.11.13 10:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cettina de Giosa
Boccia, dove sono gli F35???


(scusa Cettina se ho postato io)

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 19.11.13 10:46| 
 |
Rispondi al commento

io capitali non ne ho ma spesso mi chiedo come mai tutte quelle persone che hanno risparmi più o meno grandi e che criticano continuamente le banche continuano a tenerceli..

andrea di roberto 19.11.13 10:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SONO QUASI QUATTRO MESI CHE BERLUSCONI E' STATO CONDANNATO IN MODO
DEFINITIVO PER FRODE FISCALE CIOE' PER AVER RUBATO MOLTI SOLDI DALLE TASCHE DEGLI
ITALIANI MA BERLUSCONI SI TROVA ANCORA NEL SENATO DELLA REPUBBLICA!!!
A QUESTO PUNTO ABBIAMO PERSO LA PAZIENZA, BUTTIAMOLO SUBITO FUORI DAL SENATO E
POI BUTTIAMOLO SUBITO IN GALERA PER TUTTA LA VITA COME SI MERITA!!!
GRAZIE E CORDIALI SALUTI.

Franco Rinaldin 19.11.13 10:46| 
 |
Rispondi al commento

BUON GIORNO TROLLS, ben arrivati!
Siccome l'obbiettività non vi appartiene e sghignazzate per il risultato elettorale mettendoci in bocca commenti che non sono mai stati fatti, per dissolvere ogni dubbio nessuno ha mai cantato vittoria, nessuno e se per voi è corretto paragonare le pere con le castagne siete liberi di farlo, ciò non toglie che il risultato elettorale sia positivo, soprattutto perchè si è raggiunto l'obbiettivo prefissato, vale a dire entrare in una nuova amministrazione locale nella quale non si era presenti prima.
Se per voi questo è poco... allora noi siamo superbi e ce ne vantiamo! Va bene così?

antonella b., Cremona Commentatore certificato 19.11.13 10:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Spiegazione tecnica del funzionamento delle onde ELF

L'11 novembre, le International Business Times ha scritto:

REPORT sono emersi che la tempesta di categoria 5, uno dei più forti tifoni del mondo, è stato causato da un impulso di microonde.

Un'anomalia di onde microonde è stato osservato nel Pacifico occidentale, provocando una rotazione pesante e permettendo di sviluppare e crearsi una grande tempesta. Tempeste tropicali causate da anomalie di microonde o raggi sono stati precedentemente discussi dal dottor Michio Kaku, al Canale Meteo e alla CNN ....

Il "fascio" anomalo a microonde presumibilmente proveniva dalle isole occidentali e finiva nell'oceano pacifico occidentale, appena a nord della Papua Nuova Guinea. Dopo i fasci di microonde, hanno mostrato le immagini satellitari, vi è stata una "pesante rotazione" che ha iniziato a svilupparsi, fino a diventare una grande tempesta tropicale. Il rapporto afferma che la rotazione si è sviluppata entro 1 giorno dall'anomalia delle onde microonde.

http://fractionsofreality.blogspot.it/2013/11/le-onde-elf-la-spiegazione-del-tifone.html

eleonora . Commentatore certificato 19.11.13 10:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ciao a tutti , qualcuno mi dice come sono andate le votazioni in Basilicata ??
Possibile che dopo un voto cosi importante , nessuno ne parli.

GIOVANNI I., Padova Commentatore certificato 19.11.13 10:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In guerra si vede bene. E' UN ERRORE DI STUMPA? :)

Alberto da Pra Commentatore certificato 19.11.13 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno M5S, per quanto riguarda la Basilicata quoto chi dice 2 consiglieri è meglio di 0, finalmente, altri 2 validi ragazzi M5S in una nuova realtà locale che vigileranno e proporranno idee positive, sono contento che vigileranno dall'interno, almeno per arginare eventuali nefandezze, un augurio alle persone in Sardegna colpite dal terribile evento accaduto, sono stato a Cala Gonone, posti stupendi, ma sempre a rischio idrogeologico a causa della poca manutenzione del terriotrio dovuta sempre allo stato di degrado dei cervelli al comando delle istituzioni locali corrotte!!

Politocrate 19.11.13 10:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Riguardo la basilicata: non per fare il complottista, ma non vi sembra strana un'astensione del 53% ?? siamo sicuri che non abbiano cestinato un po' di schede?

Antonio M., pieris Commentatore certificato 19.11.13 10:34| 
 |
Rispondi al commento

Astensionismo record,frittate politiche,coalizioni e alleanze strategiche,tesseramenti politici,chi ha vinto chi ha perso,la guerra che verrà..

hahaha,hahaha,hahaha,hahaha

hahaha,hahaha,hahaha,hahaha,hahaha,hahaha,hahaha,hahaha

hahaha,hahaha,hahaha,hahaha,hahaha,hahaha,hahaha,hahaha,hahaha,hahaha,hahaha,hahaha,hahaha,hahaha,hahaha,hahaha

HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA,HAHAHA....

bruno pirozzi, napoli Commentatore certificato 19.11.13 10:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tra circa un miliardo di anni,il sole,per il suo naturale
invecchiamento rendera' la vita sulla terra impossibile,ma immagino che allora,(se l'Homo SAPIENS SAPIENS evoluto nel 2013D.C. in tecnologicus cellularis.....Calpestera' ancora "indegnamente" queste lande....)ci sara' un pavido con potere mediatico fuori controllo che si stracciera' le vesti urlando istericamente al crollo finanziario economico.

.....Conto sul movimento come gruppo di
buon senso.....Sono basito.

Livio G., Cuneo Commentatore certificato 19.11.13 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Vabbe' avete rotto abbastanza anche per oggi cari fantasmini del M5S S.P.A. vi saluto, le intelligenze della rete che dice Grillo sono sempre meno originali e convincenti, A RIVEDER LE STALLE..

Rodolfo Mazzagatti 19.11.13 10:31| 
 |
Rispondi al commento

hanno costruito una nuova cella fotovoltaica con il 38.8% di efficienza

http://3blmedia.com/News/Energy/Boeing-Subsidiary-Spectrolab-Sets-New-Solar-Cell-Efficiency-World-Record

1698421 19.11.13 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Sono circa 33 anni che lavoro nel credito e non posso che condividere la puntuale esposizione dei fatti. Qualche decennio fa, in occasione delle quotidiane notizie giornalistiche sull'andamento del future e dei prodotti isoalfa (pensate non c'era telegiornale che non esponesse l'andamento dei contratti future e spesso neppure i giornalisti capivano quello che leggevano) spiegavo ai miei clienti che per la loro copmpetenza e per l'alta rischiosità dei prodotti di cui mi chiedevano notizie non erano speculazioni da fare, non erano alla loro portata. Putroppo di persone che non mi hanno dato retta ce ne sono state molte e troppe si sono irrimedibilmente rovinate. Molti altri hanno perso i loro risparmi con mutui in divisa estera perchè non avevano inizialmente capito il rischio derivante da riscuotere il proprio stipendio in una divisa e pagare il mutuo di casa in una divisa diversa. Atri ancora per la sete di guadagno, in barba ad ogni tipo di cautela hanno comprato titoli tossici ed hanno perso tutto. Allora? Quello che voglio dire è che il denaro in se stesso è solo un mezzo di pagamento, un sistema di scambio di valori che serve a non arrivare alla società del baratto. Il problemma invece, quello che ci affligge di più, è di tipo speculativo e qui entra in gioco l'anima nera dell'umanità, la sete di potere e di ricchezza. Dovevamo già fermare le speculazioni, i contratti derivati, il modo di fare borsa con valori completamente staccati dalla realtà. Non si può pensare che con poche decine di migliaia di euro si possano manovrare titoli per milioni.
Interveniamo in ogni angolo della terra, denunciamo queste cose, appoggiamo le economie in sviluppo con l'ottica di tenerle lontane da questo schifo. La fame e tutte le ingiustizie del mondo sono provocate principalmente da questo.

andrea c., valbrembo Commentatore certificato 19.11.13 10:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ITALIA: INQUINAMENTO NUCLEARE MILITARE. INFORMAZIONE E DISINFORMAZIONE


Poc'anzi mi è stato segnalato che il sito Informare x resistere ha ri-pubblicato oggi (19 novembre 2013) spontaneamente, il mio articolo di ieri (18 novembre 2013) sullo sversamento nel Mar Tirreno di scorie nucleari del reattore militare Galilei.

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/11/toscana-sversamento-in-mare-di-liquidi.html

Qualcuno, non so chi per ora, ha aggiunto all'interno però un documento falsificato dell'Arpat e lo sta facendo passare come un lavoro di analisi dello scrivente:

http://www.informarexresistere.fr/2013/11/19/toscana-sversamento-nel-mar-tirreno-di-liquidi-nucleari-del-reattore-militare/

Pertanto invito gli amministratori del sito online Informare x resistere, in particolare Helene Benedetti, a ri-pubblicare, se realmente interessati ai fatti che ho riportato, il mio articolo integrale e a non manipolarlo, svilendo e/o modificando il significato.

In attesa di un tempestivo riscontro vi invio i miei cordiali saluti.


Gianni Lannes

http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2013/11/italia-inquinamento-nucleare-militare.html

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 19.11.13 10:22| 
 |
Rispondi al commento

MA COME MAI E' SEMPRE PIU' DIFFICILE VEDERE I VIDEO DI QUESTO BLOG?

maurizio f. 19.11.13 10:22| 
 |
Rispondi al commento

in basilicata abbiamo perso e lo sappiamo.questo non è un dramma.il dramma è che,quelli che godono di questo,hanno perso anche loro e,non lo sanno.


Putin: «Se il Cav fosse gay, nessuna condanna»
«Berlusconi è sotto processo perché vive con le donne».

http://tinyurl.com/kta5bj6/www.lettera43.it/politica/putin-se-cav-fosse-gay-nessuna-condanna_43675108607.htm

irakuenz 19.11.13 10:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Preparatevi gente, preparatevi, è in arrivo l'ennesima rapina di stato, visto che i conti non quadrano mai.

Il problema è mantenere a caviale e champagne, l'esercito delle sanguisughe di stato, un esercito sterminato, dislocato nelle province, nelle regioni e nel parlamento, dai 10 ai 15 mila euro al mese + rimborsi (cessi, ristoranti, profilattici, videogame, matrimoni ecc...)

Ora come ora le tangenti non bastano più, per cui ecco la soluzione, LA PATRIMONIALE SUI CONTI CORRENTI, tanto la scusa "Lo chiede l'europa" regge sempre.

E noi pecore pagheremo, pagheremo sempre, tanto chi ne pagherà le vere conseguenze saranno i nostri figli, a cui sarà impedito un futuro.

Eleonora B., Senago Commentatore certificato 19.11.13 10:10| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

............. POCHE CHIACCHIERE :

Ormai è chiaro , palese , evidente , lampante , ovvio , ....
.... Che senza una TV NON andiamo da nessuna parte !!!(... ma questo Lo ha capito anche il N/S. Beppe Grillo , anche se fa finta di non capirLo ).

.... In più , bisogna fare i "conti" con il Loro "zoccolo duro " che per paura di perdere i privilegi vanno SEMPRE a votare
(es.: Chi vive con i soldi della Politica , Funzionari e Dirigenti Statali super-pagati e super-pensionati , Ufficiali delle varie armi , Giornalisti , dipendenti RAI , Dipendenti ASL assunti con raccomandazione del capo-politico di turno , Anziani che non sanno neanche che ci fa il Mov.5 Stelle in Parlamento , clientelismo vario , ecc. , ecc. ).

Lino Viotti Commentatore certificato 19.11.13 10:08| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Sigg. Senatori e Deputati 5 Stell
MEMENTO....POLVERE ERAVATE...POLVERE RITORNERETE AD ESSERE...
con la pazza, nefasta e nazista politica di grillo e casaleggio...svanirete come fulini a ciel sereno.
Un mese fa vi avevo pronosticato che se non coglievate "l'attimo", alleawndovi con la parte migliore della Sinistra, compreso il miglior Pd, saresti scivolati ad un consenso elettorale del 8-9%. COSA VI INSEGNA IL FRIULI, COSA VI INSEGNA LA BASILICATA? errare humaun est, persevare est diabolicum (com il satana grillo, con la faccia di Htler). vaffanculo...ci avete traditi...

giuseppe macchione 19.11.13 10:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

*** CICLONE IN SARDEGNA ***
LA COLPA DI TUTTO QUELLO CHE E' SUCCESSO IN SARDEGNA ,E DI TUTTE LE CATASTROFI CHE SUCCEDERANNO NEL RESTO D'ITALIA,E' DA ATTRIBUIRE ALLA "GEOINGEGNERIA CLIMATICA CLANDESTINA" DA PARTE DI FORZE MILITARI CHE NON FACCIO NOME",CON LA COMPIACENZA DEL NOSTRO MALEDETTO GOVERNO E IL SILENZIO DEI MEDIA.
"SCIE CHIMICHE NEI CIELI - MANIPOLAZIONE DEL CLIMA E AVVELENAMENTO DELL'ARIA".
I NOSTRI CIELI VENGONO IRRORATI DA SCIE CHIMICHE DI AEREI MILITARI TUTTI I GIORNI CON SOSTANZE CHIMICHE ALTAMENTE TOSSICHE PER ESPERIMENTI SUL CLIMA E DECIMAZIONE DELLA POPOLAZIONE.
ALZATE GLI OCCHI AL CIELO!!!!
SVEGLIA GENTE!!VI STANNO AVVELENANDO!!
STACCATE IL CERVELLO DALLA TELEVISIONE E DAI TELEFONINI!!!
IL SILENZIO DEL NOSTRO GOVERNO E DA CONDANNARE!!!!

Diego D., Reggio Emilia Commentatore certificato 19.11.13 10:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Amici del blog sto bene sto dando una mano da buona grillina a dopo

Anna Fideli, Olbia Commentatore certificato 19.11.13 10:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


ma gli elettori del piddì saranno mica affetti dalla sindrome di stoccolma?

si spiegherebbero molte cose:))))

paoloest21 19.11.13 10:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I governi che da decenni si succedono in Italia hanno la caratteristica di avere le orecchie totalmente impermeabili alle richieste dei cittadini.Ma quando si vedono in giro i parlamentari a discutere con la gente per focalizzare con precisione la situazione reale del Paese? Mai. Siamo costretti, ormai fino al vomito, al loro chiacchiericcio televisivo inutile, vergognoso e soprattutto offensivo nei confronti delle famiglie e dei singoli che penano per campare in questa terra dei soprusi e degli sprechi giganteschi.

franca s. Commentatore certificato 19.11.13 09:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fini dedica ANCHE un "rigo" a Marx:
E sia fatta la volonta' di dio, anzi di Fini!
In effetti lo cita a sproposito, lo strumentalizza:
Marx, auspicava l'abolizione del lavoro salariato, e implicitamente sottendeva alla sparizione del denaro in quanto mezzo di tesaurizzazione, di corruzione, di accumulazione: ossia scomparirà il lavoro salariato (subordinato ad un padrone possessore di capitali sotto qualsiasi forma) e con esso il salario in moneta.
Una visione atta a abolire la sopraffazione dell'uomo sull'uomo in funzione del vil denaro, estesa e espressa nel concetto di reificazione.
Io sostengo che la societa' si evolve, muta, si trasforma e bisogna mettere in discussione visioni veteroconcezioni comuniste, rivederle, e perseguire un'eguaglianza e giustizia sociale, mettendo in campo strumenti al passo coi tempi, rivalutando le teorie marxiane ma con forme e metodi diversi dalla praxis ufficiale, che prevedeVA quell'UNICA soluzione, perchè solo procedendo in tal senso si puo' salvare il pensiero di Marx e far avvicinare le persone al Comunismo...e arginare il graduale e progressivo allontanamento...!
Quindi rivedere certe veteroconcezioni, certe "visioni" non piu' applicabili. Ma:
Le "VISIONI" di Fini?
In quale contesto e con quali modalita' pretenderebbe perseguirle?
Il solito, tipico atteggiamento di Fini di stampo Borghese-Reazionario, condito da con una scenografia appetibile ma non praticabile!

Game Over @reloaded 19.11.13 09:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

OT L'esercito siriano ha ucciso l'assassino di Vittorio Arrigoni
Qualcuno avvisi i familiari di Arrigoni e i “pacifinti”, più o meno “sinistri”, che fino a poco tempo fa (su input del centrodestrasinistra) partecipavano alle manifestazioni in Lombardia a sostegno dei terroristi salafiti, invasori della Siria : tra i terroristi oggi uccisi dall’eroico esercito siriano è stato riconosciuto, Amer Abou Goulé, il salafita che uccise Vittorio Arrigoni..

Amer Abou Goulè, era entrato in Siria insieme ad altre decine di migliaia di terroristi, stimati in circa 90.000, reclutati, addestrati, armati e finanziati da Arabia Saudita , Qatar, Turchia, Libia “occidentalizzata” e NATO- Italia compresa -( su input USraeliano), reclutati in 83 diversi paesi, tra gli adepti dei gruppi islamici più integralisti e fautori del “califfato universale”: Salafiti, Qaedisti e affiliati ad Al Nussra (in gran parte Irakeni, post “occidentalizzazione”).

Perché a Gaza non l’hanno incarcerato, invece di mandarlo a combattere in Siria ?

Hanno voluto evitare di ucciderlo, certi che ci avrebbero pensato i resistenti siriani ed il loro esercito, oppure sono ormai totalmente nelle mani della pedo-petro monanchia Sudita/Qatariana e dovevano mandare un certo numero di terroristi a rovesciare un governo inviso ad USraele ?

Ricordiamo che l’omicidio di Vittorio Arrigoni, volontario italiano a Gaza, era avvenuto il 15 Aprile 2011, dopo che questi era stato sequestrato e preso in ostaggio da un commando estremista di fede ultra salafita, vicino ad al Quaeda. Il suo corpo era stato trovato in un appartamento di Gaza City dai miliziani di Hamas al termine di un blitz condotto nel cuore della notte. Dagli accertamenti risultò che i rapitori avevano già assassinato Arrigoni mediante strangolamento. Due degli autori erano stati arrestati dalla polizia di Hamas.

https://www.facebook.com/notes/fernando-rossi/lesercito-siriano-ha-oggi-ucciso-il-salafita-che-uccise-vìttorio-arrigoni/721681317860494

eleonora . Commentatore certificato 19.11.13 09:54| 
 |
Rispondi al commento

TUTTA LA MIA SOLIDARIETA' ALLE FAMIGLIE SARDE,UN FORTE ABBRACCIO..SPERO CHE LO STATO INTERVENGA PRESTO SU QUESTA NUOVA TRAGEDIA(17 VITTIME)..FORZA RAGAZZI TUTTI INSIEME,FACCIAMO SENTIRE LORO LA NOSTRA VICINANZA.

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 19.11.13 09:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si parla sempre della necessità di aumentare il PIL; che se il PIL non aumenta le cose vano male, eccetera.
Io credo che il PIL debba diminuire, non aumentare.
Le risorse che abbiamo devono essere spese meglio, non in inutili beni materiali. C'è tutta una parte della produzione che accresce il PIL ma non serve a niente; non accresce il benessere delle persone, ma solo aumenta il consumismo.
Lo star bene è altra cosa; abbiamo già più di quello che ci occorre per vivere bene. Basta fare un giro in un centro commerciale per rendersi conto della quantità enorme di prodotti inutili che sono presenti sugli scaffali. E che la gente acquista, per poi dimenticare in qualche angolo della casa, e poi buttare nella spazzatura qualche tempo dopo. Questo non accresce il benessere, ma solo il PIL. Anzi le persone sono indotte a credere che certi beni siano indispensabili e necessari per il "benessere" e la felicità, mentre non si rendono conto che acquistandoli spendono solo più soldi, per guadagnare i quali hanno lavorato di più, sottraendo tempo prezioso alla loro vita...

Francesco P 19.11.13 09:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma guarda...

liquefatti
malsoddisfatti
misfatti
mentecatti
leccapiatti
lavapiatti
insoddisfatti
ratti
matti
sciatti
sfatti
tumefatti
accatti...

fanno tutti rima con RODOLFO MAZZAGATTI...
ci sarà un motivo, no?

nike di samotracia. ., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.11.13 09:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La moneta esiste e come,e deve avere un ruolo ben definito. E'la Stupidità Umana che, per suo esclusivo tornaconto, l'ha posizionata al centro dell'universo dove, al contrario, ci deve essere l'individuo ed il suo territorio. Se non si ritorna e subito a questo concetto talmente comprensibile, alla portata anche dei bambini, il disastro in corso non potrà essere fermato. La moneta è merce di scambio, è questo lo scopo per cui è stata ideata. Ed essendo contropartita ad una prestazione data, la moneta appartiene al popolo. Mentre oggi il popolo è debitore nei confronti del proprietario della moneta. un saluto sergio

Sergio I., Pineto Commentatore certificato 19.11.13 09:46| 
 |
Rispondi al commento

un dolce pensiero alle vittime della Sardegna ed un abbraccio alle loro famiglie

buongiorno Blog :(
www.youtube.com/watch?v=RBumgq5yVrA

alnair g., roma Commentatore certificato 19.11.13 09:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Di pochi giorni fa. I pigs che hanno l'idea di tassare i risparmi, ma dei soldi da loro rubati non ne parlano!

http://www.finanzaonline.com/forum/arena-politica/1558910-lobbying-sui-senatori-che-hanno-proposto-2-5xmille-bollo-aumento-tassazione-risparmi.html

A quando le ghigliottine in piazza?

Vulka 19.11.13 09:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che il paperon de paperoni di turno si diletti con tuffi nel sua piscina di denaro, francamente me ne infischio,purche' la numerosa popolazione mondiale se la passi anche discretamente e che il tutto duri fino all'estinzione della specie.

Livio G., Cuneo Commentatore certificato 19.11.13 09:40| 
 |
Rispondi al commento

ecco, appena sentito su un tg alla radio

vince pittella con il 60%
CROLLO DEL M5S

ma quando aveva più del 13% in Basilicata il M5S?
mah!?

psichiatria. 1 19.11.13 09:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1 milione di € rende ad uno sprovveduto 40.000 e all’anno pagando di tasse il 20%

Un operaio che prende 40.000 € all’anno lordi prende un buon stipendio e paga circa il 50% di tasse e contributi, con tale stipendio mantiene la famiglia e spende tutto immettendo in circolo liquidità facendo lavorare guadagnare altre persone.

Nel 1° caso i guadagni vanno di solito ad incrementare il capitale e relativi guadagni derivanti.

Nel 2° caso i guadagni vanno ad incrementare le entrate dello stato in due forme: tasse e contributi a favore del walfare.

Ora, lo stato favorisce colui che investe il suo capitale in titoli di stato e le banche che lo amministrano, mentre castiga coloro che vivono di lavoro e che potrebbero mettere in circolo il danaro.

Coloro che ci amministrano sono prevalentemente finanzieri e i loro redditi ( oscuri ) sono prevalentemente finanziari ( i loro stipendi servono a loro probabilmente solo per le sigarette! ), i capitali cosi’ rastrellati di solito vengono trasferiti all’estero e occultati con scatole cinesi.

C’è di sicuro una pletora di conniventi e amici degli amici che vivono su questo sistema ormai consolidato da decenni e quando i soldi non ci sono ( si chiamano ora “RISORSE”) si incrementa il debito pubblico in maniera da “RUBARE” i soldi che non ci sono.

L’europa con la MERKEL in testa approfitta di questo stato di cose e prende due piccioni con una fava, obbliga l’italia ( facendo di tutta l’erba un fascio, fregandosene della gente che lavora) a ridurre il debito pubblico con l’intenzione primaria di far fare all’italia le riforme riducendo lo spreco dell’amministrazione pubblica, ma con l’intenzione secondaria, con la complicità dei nostri politici, di ridurre la competitività dell’italia a loro favore, come è ampiamente dimostrato.

Noi purtroppo siamo in mezzo.

spuseta 19.11.13 09:35| 
 |
Rispondi al commento

Ribadisco che il 13% in una elezione locale è un ottimo risultato. Una elezione locale è fortemente influenzata dal clientelismo e la Basilicata è un classico esempio di clientelismo. 2 consiglieri regionali a fronte di ZERO è un ottimo risultato, credetemi.

Gianca V., Lecco Commentatore certificato 19.11.13 09:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SCUSATE SE INSISTO,MA..LE CHIACCHERE AL BAR,I COMMENTI E LE OFFESE SUL BLOG,I SONDAGGI SPESSO ALTALENANTI,SERVONO SINCERAMENTE A POCO,QUELLO CHE CONTA SONO I VOTI(CITTADINI)CHE ESPRIMONO IL VOLERE DEL POPOLO(A TORTO O A RAGIONE)PERTANTO ACCETTIAMO IL RISULTATO,E PROVIAMO A CAMBIARE STRATEGIA,SMETTIAMOLA D'INSULTARE,PROVIAMO NOI QUI SUL BLOG A PROPORRE ALTERNATIVE,STILIAMO UNA LISTA CON PRIORITA' O CON NUOVE LINEE GUIDA..SUL TERRITORIO,A LIVELLO LOCALE SIAMO MOLTO CARENTI,CI SARA' PURE UNA SOLUZIONE,NOI DICIAMO "SIAMO OLTRE"MA PER ORA ,O NON CI CAPISCONO O SIAMO NOI CHE NON SIAMO IN GRADO DI FARCI CAPIRE,LASCIO A QUELLI PIU ESPERTI DI ME,IL COME MUOVERSI IN MODO DIVERSO,MIGLIORE,DI PERSONE COLTE E PREPARATE QUI SUL BLOG VE NE SONO MOLTE..ESPRIMETEVI E FACCIAMO IN MODO CHE LO STAFF CI ASCOLTI..

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 19.11.13 09:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una popolazione con età media 62 anni, e senza internet cosa vuoi che votasse. Mi sorprende il 13%

vito b. Commentatore certificato 19.11.13 09:30| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento

http://www.comedonchisciotte.org/site//modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=65270

franca s. Commentatore certificato 19.11.13 09:28| 
 |
Rispondi al commento


o.t.

buondì!

13 per cento alle regionali?

ottimo!!!

piddì ci vediamo alle politiche!

paoloest21 19.11.13 09:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MENTRE LA SARDEGNA CONTA VITTIME E DANNI , LA DELEGAZIONE ITALIANA ALLA CONFERENZA SUL CLIMA DI VARSAVIA BRILLA PER ASSENTEISMO, DEDIZIONE A FESTE E VISITE, SCAMBI DI CANNOLI E BABA', FRASI DI RITO SENZA SENSO, PROMESSE DA MARINAIO FOTOCOPIATE DALL'ANNO PRIMA (SIAMO ALLA 19° COP!! ).
Sul campo, invece, gli ultimi dieci anni confermano un incremento degli eventi estremi, con una progressione che appare devastante; è di queste ore la cronaca del ciclone in Sardegna, dopo quella dei tornado negli USA ed è ancora viva la devastazione nelle Filippine, con cinquemila morti e dodici milioni di persone colpite, di cui quasi cinque milioni bambini. L’instabilità climatica, soprattutto negli eventi estremi che si presentano, si conferma in tutta la sua gravità ,ma nei fatti NON E' PER NULLA percepita dalle migliaia di delegati presenti a Varsavia per la 19a Conferenza delle Parti Onu sul cambiamento climatico (COP19), in svolgimento in Polonia fino al prossimo venerdì, che dovrebbero decidere per una road map in vista dell’accordo globale da varare nel 2015 alla COP di Parigi in un contesto generale in cui emissioni di gas serra, concentrazione di CO2 in atmosfera continuano ad aumentare, nonostante le esortazioni del mondo scientifico a fare qualcosa di concreto.
In verità qualcosa di sostanziale lo ha fatto il Governo polacco co-organizzando l’International Coal and Climate Summit, l’evento della World Coal Association, l’Associazione mondiale degli operatori del carbone, in contemporaneo svolgimento sempre a Varsavia. Un insulto all’intelligenza anche se giustificato dalla dipendenza da combustibili fossili della Polonia, decimo consumatore al mondo di carbone. Ma i colossi del carbone non sono i soli a cercare di sovradeterminare questo vertice. Un report di Corporate Europe Observatory (CEO) mostra come le multinazionali siano state in grado persino di sponsorizzare un vertice, quello delle Nazioni Unite sul clima che dovrebbe brillare per indipendenza, con nomi del cal

Marco Sassi 19.11.13 09:20| 
 |
Rispondi al commento

Il voro in Basilicata ha confermato la tendenza iniziata dopo le elezioni di febbraio:

buona parte degli elettori di centro-destra NON vanno a votare

maria ., como Commentatore certificato 19.11.13 09:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PD 25% di raccomandati dementi e molti pensionati un accozzaglia di raccomandati , superpensionati, interessi personali, promesse ed illusioni di favoritismi. Il tutto sotto controllo di poteri forti.(Finanziarie e banche)

Pitella president 16% di favoritismi

Partito socialista 7% ‘flash from the past’…….(passato recente non storico) raccomandati sopravvivono per spostare voti su un punto unico di compromessi e poltrone.

Realta italia 6%..... realta’ molto triste…….lista ad hoc per spostare voti su un punto unico di compromessi e poltrone.

Centro democratico 5% ex dc ed dementi per spostare voti su un punto unico di compromessi e poltrone.

Italia dei valori 4% illusi per spostare voti su un punto unico di compromessi e poltrone.

SEL: 5% “Diversi” attivi e passivi ma uguali . Nati per spostare voti su un punto unico di compromessi e poltrone. L’ esempio del president della camera basta per schifarsi. Possono sempre farsi carico di tutti gli immigrati irregolari e loro azioni a proprio.


PDL 13% dementi e coloro che non hanno potuto adeguarsi a livello intellettivo o raccomandati di turno.

Scelta civica grande sud, fratelli …….5% lista ad hoc per spostare voti su un punto unico di compromessi e poltrone. Ex pdl delusi ancora raccomandati

Mir moderati in rivoluzione 0.5% dementi puri per spostare voti su un punto unico di compromessi e poltrone.


M5S: 13% via la casta , rabbia sociale, cambiamento radicale, via l’ europa dei bankster e suoi zerbini – timore di molti potenti , odiato da raccomandati, superpensionati , zecche votanti pd+-l ed affini che meritano tutte le conseguenze. Unica risposta di cambiamento.


Astensione superiore al 50% : disinteresse sociale, ignoranza da parte di chi crede di galleggiare ma affoghera’ presto nella merda.

Questo e’ il risultato del voto in Basilicata. Perdita di tempo e denaro per la continuazione di un sistema marcio.
Continuare la lotta e che sia piu' dura

Julio De Liso Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.11.13 09:15| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Mi sembra che il risultato ottenuto dal M5S in Basilicata sia stato molto buono anzi direi ottimo.

Gianca V., Lecco Commentatore certificato 19.11.13 09:12| 
 |
Rispondi al commento

Non vedo l'ora di andarmene da questo paese di merda abitato un milioni di coglioni.

Vi lascio qui9, teste di cazzo, mi spiace solo per quelli che come me ci hanno sperato ma non possono per vari motivi fare come me.

NON CAMBIA NULLA! Basilicata, stasera vedrete il caso cancellieri che otterrà la fiducia dopo sceneggiate varie....

ITALIANI CHE LI VOTATE: CREPATE!

Ale 69 Commentatore certificato 19.11.13 09:11| 
 
  • Currently 4.1/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 9)
 |
Rispondi al commento
Discussione

..la coscienza civica di un popolo..risultato di una sommatoria di comportamenti storici...generata dagli atteggiamenti di generazioni su generazioni....non la cambi in profondità in breve tempo.
Più tempo occorrera' per cambiarla..e più i cambiamenti rimarranno stabili ed incisivi e fruttuosi...nel tempo.
Stiamo iniziando...ci vuole tempo...occorre fede..nel processo.
Io ho fede in questo.

*****

Eposmail ,. Commentatore certificato 19.11.13 09:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cottarelli , l’ennesimo incapace e contaballe sulla spending review, dopo Padoa-Schioppa, il corrotto Vittorio Grilli, Bondi e TopoGigio Amato.
Chi ha tempo dia un’occhiata: TAGLI AI PARCHI !!! Sissignori, il neo profeta Cottarelli indica di tagliare i Parchi !!
Caro ignorante, a tagliare ai Parchi ci hanno già pensato tutti i Governi degli ultimi 15 anni, e ormai i Parchi sono al collasso, perdono visitatori, consenso locale, biodiversità e non creano più occupazione giovanile.
Caro super-ignorante: guardati intorno , è proprio il contrario a quello che succede in TUTTI gli altri Paesi del Mondo !! In Costa Rica la Natura è la prima voce del PIL !!
Caro super - ignorante: ma cosa riesci a tagliare ormai dai Parchi?
E cosa riusciresti invece a tagliare dai 25 miliardi all’anno della Difesa? Perché cominciare dalla pagliuzza quando negli occhi hai una trave?

Marco Sassi - Modena

Marco Sassi 19.11.13 09:05| 
 |
Rispondi al commento

"Marcello dell'Utri aiuta il cavaliere per il casting"
Ci mettera' tutti i " picciotti".

Attilio Disario, R'dam Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.11.13 09:02| 
 |
Rispondi al commento

ACCANIRSI CONTRO QUESTO O QUELLO,SOLTANTO PERCHE CONTINUANO A VOTARE I VECCHI PARTITI,MI SEMBRA UN PO RIDUTTIVO,E' CHIARO CHE A LORO (PER CHI SA QUALE RAGIONE)STA BENE COSI'..IDEOLOGIA? CONSUETUDINE?CLIENTELISMO? NON LO SO..MA IL PROBLEMA VA CAPOVOLTO..SIAMO SICURI DI FARCI CAPIRE? SIAMO SICURI DI ESSERE PROPOSITIVI? SIAMO SICURI CHE IL NOSTRO MESSAGGIO ARRIVI NELLE CASE DEGLI ITALIANI? QUELLO CHE MI FA RIFLETTERE,E' CHE VEDO IL GRAN LAVORO CHE FANNO I NOSTRI RAGAZZI IN PARLAMENTO ,MA FINISCE LI,NON SI FA PAROLA SUI MEDIA,NEPPURE ORA CHE C'E' FICO ALLA RAI,IL CONSENSO DIVENTA PIU FORTE QUANDO BEPPE FA COMIZI,O LASCIA INTERVISTE..IMPARIAMO DA QUESTO.SOLO CRITICARE CHI NON CI VOTA E' TROPPO POCO..

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 19.11.13 08:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O ARRETRARE O MORIRE

I segnali di una prossima implosione ci sono tutti ed ad ogni livello. Nelle nazioni e nei continenti si continua a discutere di alchimie economiche e di riforme inattuabili ma nel frattempo il mondo ci sta crollando addosso.
Lo vediamo a livello ambientale con fenomeno veloci e violentissimi,a livello sociale dove intere categorie di lavoratori da un giorno all'altro si ritrovano senza sostentamento e nei crac finanziari e bancari dove 'improvvisamente' i risparmiatori si ritrovano in mutande.
In realtà non esiste un'unica bolla finanziaria ma viviamo una serie di bolle a catena e non ci accorgiamo che sono in continua evoluzione.
La bolla immobiliare,quella dell'industria automobilistica,la bolla alimentare,quella finanziaria,quella occupazionale.
Tutto è insostenibile e di breve durata e le ricette sono ancora più fallimentari.
La valenza di un individuo, in base a parametri che escludono le sue capacità di apportare un valore aggiunto alla comunità, non fanno altro che peggiorare lo stato sociale ed ad alimentare squilibri economici incolmabili.
Pagare un individuo migliaia di volte in più rispetto ad un altro non solo è ingiusto ma è l'evidenza che la distribuzione delle risorse è sbilanciata e totalmente fuori da ogni contesto di sostenibilità.
Quando ancora può durare?
Qual'è il numero massimo di individui che si devono immolare affinchè ne viva uno?
Quanta terra bisogna distruggere per far vivere un ristretto gruppo di popoli?
Quanta contaminazione e quanta manipolazione è necessaria per far vivere tutti e quali conseguenze ci saranno a livello sanitario e ambientale?
L'unica vera e grande svalutazione che si è avuta nei nostri anni è quella del valore dell'uomo,della sua vita e dei suoi reali bisogni.
Non ci vogliono grandi scienziati per capire che abbiamo fallito il compito per il quale siamo nati e non ci resta che scegliere di che morte morire.

bruno pirozzi, napoli Commentatore certificato 19.11.13 08:55| 
 |
Rispondi al commento

Se la gente non va a votare vincono sempre i soliti ladri! In Basilicata vota solo il 47,62% degli elettori, un disastro! Invito caldamente tutti ad andare a votare per una forza diversa e trasparente come il Movimento 5 Stelle che può mandare a casa i soliti noti solo se c'è partecipazione! La vittoria di Pittella è di Pirro anzi....Pirrella!!!!

dario fertoli, beverino Commentatore certificato 19.11.13 08:55| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Produci, consuma, crepa.

La maggioranza della popolazione non ha nessuna voglia di uscire da questo schema. Questa perversione ha le sue origini in quel libro degli orrori chiamato "La Sacra Bibbia" dove il Dio dei cattolici degli ebrei e dei musulmani comanda agli esseri umani «Siate fecondi e moltiplicatevi, riempite la terra; soggiogatela e dominate sui pesci del mare e sugli uccelli del cielo e su ogni essere vivente, che striscia sulla terra» (Genesi 1,28)

Nikla G 19.11.13 08:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo me dobbiamo stabilire anche le quote gialle, non e' possibile che i nostri sono tutti troll...

'Gandhi bisessuale? Lettere a Hermann Kallenbach'

http://www.gaywave.it/articolo/gandhi-bisessuale-lettere-a-hermann-kallenbach/39903/

irakuenz 19.11.13 08:52| 
 |
Rispondi al commento

o.t.


Sardegna

17 morti a causa del maltempo


ah, ho capito frega un cazzo a nessuno........

Er Caciara ....... Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.11.13 08:51| 
 |
Rispondi al commento

Dopo REPORT di ieri sera.
Perché un Danaroso, dovrebbe dare, che so, 100.000 a un candidato?
Perché ne rivuole indietro 1.000.000 come minimo.
E chi li ha i 100.000? Io no.
Ecco perché il finanziamento pubblico dei partiti ci vuole. Abolirlo, è come abolire le pensioni di invalidità perché ci sono i falsi invalidi.
Bilanci on line con aggiornamenti ogni ora.

antonio d., Carrara Commentatore certificato 19.11.13 08:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mediaticamente parlando, ci vorrebbero almeno 2 -3 Beppe Grillo in Italia uniti tra di loro per avere qualcosa di veramente tangibile in termini elettorali..
Siccome siamo contro il sistema abbiamo bisogno di una percentuale altissima a livello elettorale per cambiare le cose..
Se non fossimo contro tutto il marciume basterebbero anche le percentuali di oggi..
Siamo realisti, qui la probabilità di non farcela e di trovarci tra 5-6 anni come se non peggio di prima è altissima...
Dobbiamo inventarci qualche altra cosa per sperare di cambiare in maniera tangibile lO Stato Italiano..se aspettiamo Renzi, Letta o Alfano o la fenice Berlusconi stiamo freschi..

Carlo Zaccaria, Brindisi Commentatore certificato 19.11.13 08:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BUONDI BLOG,E CIAO FRANCO G.--IO NON LO VEDO COSI' MALE,IL RISULTATO DELLA BASILICATA ,DA ZERO AL 13% CIRCA..NON è UNA SCONFITTA,CERTO SPERAVO IN QUALCOSA DI PIU..MA QUESTO ANCORA UNA VOLTA SOTTOLINEA IL PUNTO CHIAVE: IL FARSI CONOSCERE-LA VOSIBILITA' SUI MEDIA-L'APPARIRE..FRASI DETTE E RIDETTE LO SO,MA SINO A QUANDO,NON CAPIREMO CHE IL POPOLO NON E' ANCORA PRONTO AD INTERNET(NON TUTTI)CHE LA DIFFERENZA LA FA LA TV,SAREMMO SEMPRE QUI A VALUTARE PUNTO PIU O PUNTO MENO,HA VOLTE CAMBIARE STRATEGIA PUO SERVIRE E SAREBBE SINTOMO DI LUNGIMIRANZA..ALTRIMENTI BISOGNERA' ASPETTARE MOLTO TEMPO ,FORSE TROPPO,PERCHE' INTANTO L'ITALIA MUORE

luciano passalacqua, adria (ro) Commentatore certificato 19.11.13 08:47| 
 |
Rispondi al commento

Consiglio ai lucani di chiedere l'indipendenza, cosi' potranno tranquillamente sodomizzarsi tra di loro senza intromissioni.

spuseta 19.11.13 08:46| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno blog, buon giorno a tutti! Buon giorno si fa per dire, qui diluvia!
Beh!, io rimango della mia opinione e, Luca, sono anch'io un'inguaribile ottimista e dico che il risultato in Basilicata, per tutte le considerazioni che vanno fatte e che abbiamo fatto qui, E' ECCEZIONALE!
Molto ancora si deve fare, abbiamo appena cominciato!
Ciao a tutti

antonella b., Cremona Commentatore certificato 19.11.13 08:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cristo si e' fermato a Eboli:
Carlo Levi nel suo libro denunciava il mancato progresso del sud non e' che le cose siano cambiate molto da allora.
Provengo e frequento assiduamente quella realta' quindi so bene di cosa parlo: il voto di scambio, il favore che si deve a un politico, il clientelismo sono realta' di quel territorio, quindi non scandalizziamoci dei risultati in Basilicata.

Attilio Disario, R'dam Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.11.13 08:38| 
 |
Rispondi al commento

Day quasi 5 S a tutti,ciao Luciano.P,eposmail...
@ Franco.G Roma h.6.53..sintesi perfetta la tua
quella dei lucani credo si chiami "sindrome di Stoccolma o dell'orca assassina"..ma come si fa ???....lucani,spiace per la vostra bellissima terra,ma..ve la potete anna' a pija'in der culo
e alla svelta..SCHIAVI !!

f.g-torino.

franco graziani 19.11.13 08:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non lo so...
Non condivido l'opinione del Fini.
Io credo che il sistema debba puntare su una progressiva inflazione, poichè essa colpisce più duramente chi è depositario di grandi ricchezze, rispetto a chi ha piccoli risparmi.
Ritengo che il Sistema democraticamente debba porre dei freni agli scambi finanziari, legalizzarli, sottoporli a leggi e a tasse.
Mi sembra incredibilmente sbagliato che se compro carote pago l'iva, mentre se scabmio valori monetari milionari ne sono totalmente esente.
Io credo che il treno aumenti velocità e che la tecnologia gli permetta di rimanere sui binari, tuttavia lo stato debba fungere da manovratore e limitarne gli eccessi. Credo che debba controllare la pressione del sistema.
Io sono per il modello del treno in corse, che ha i suoi controlli e attualmente sono oltre la soglia di rischio, il treno scricchiola, le valvole soffrono, credo che rischiamo maggiormente di fondere il treno che non di uscire dai binari o di schiantarci contro un immaginario muro.
E' una questione di misure, ci hanno proposto i tecnici, che tuttavia non hanno guardato i controlli, ma si sono limitati a gettare legna sul fuoco, rendendo più critica una situazione che non conoscevano.
Credo che l'Uomo sia la soluzione, Credo che la soluzione risieda nella sua formazione, nel suo percorso. Credo che un uomo semplice sia in grado di trovare una soluzione creativa laddove la cultura è stata manipolata per giustificare questo sistema. Credo che la soluzione non venga dagli economisti accademici, poichè hanno studiato su libri che il tempo e l'opportunità hanno corrotto.

Simone R., Cantù Commentatore certificato 19.11.13 08:27| 
 |
Rispondi al commento

Apprendo- leggendo alcuni commenti che in Basilicata(la minregione)che il M5S ha preso 33000 voti..ricordo che per noi le "amministrative" hanno una "relatività" nel campo delle "elettorale"..vengo subito al sodo...non siamo radicati sul "territorio"..(siamo come un rappresentante "senza portafoglio" e bisogna farci la clientela).
Inoltre-a mio modesto avviso-paghiamo lo scotto di muoverci solo in Rete e purtroppo teniamo fuori chi in Rete non c'è...!!ergo che l'italia essendo un paese di Vecchi che "mal digeriscono" internet..si sentono tagliati fuori da questa partita.
L'avrò detto centomila volte a Beppe e Sons....che ci piaccia o no dobbiamo avere delle "sedi" rigorosamente autofinanziate...altrimenti lasceremo fuori della porta molti elettori, i quali sentendosi esclusi, magari preferiscono astenersi...
'Azzo siamo in "guerra"..proviamole tutte...!non dobbiamo escludere nulla..
Poi c'è anche un altro aspetto..io penso che in questo momento il sentiment elettorale verso le amministrative sia "scarso" rispetto a quella che potrebbe essere una partita a livello nazionale..
la quale potrebbe esercitare maggior "interesse" nell'elettorato..una sorta di "richiamo delle foresta"...

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 19.11.13 08:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

gli italiani sono così suddivisi:
50% rassegnati
35% collusi con il sistema
15% vogliono il cambiamento.
la verità fa male.

italiano incazzato 19.11.13 08:12| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Renzie

Visto da Fazio in tivvi', nel tentativo di entrare nella Casta.
Non e' una persona perbene.

La mi porti uno sputo a Firenze
che non e' piu' la mia citta'...

Io porto gli sputi a Firenze
di tutti gli italiani che incontrai...

Fabrizio Salvini 19.11.13 08:11| 
 |
Rispondi al commento

Dai grillini ai falchetti: la Repubblica dei cialtroni
Tra bimbiminkia e ignoranti ecco il futuro della Nazione

Se qualcuno mi avesse detto 20 anni fa che avremmo rimpianto il pentapartito e gli inossidabili protagonisti di una stagione politica che ci è sembrata l’essenza del male, non ci avrei creduto un attimo. Nessuno credeva nemmeno che si potesse rimpiangere quello che Mani pulite ha cancellato.

Quindi abbiamo perso anche i politici, mentre sono aumentati i politicanti. La favola dell’Unovaleuno ha riempito il parlamento di persone comuni che hanno avuto, fino ad ora, un solo pregio: dimostrare che la gente comune non è meglio di chi la governa .
Hanno rubato come gli altri, hanno fatto magre figure da ignoranti, hanno chiesto rimborsi anche per la sabbietta del gatto, pagato alloggi come hotel di lusso e pranzi come menù da matrimonio. E ci hanno messo un nonnulla. In pochi mesi son diventati come quelli che volevano mandare a casa, ma in compenso la loro azione politica è assolutamente nulla.

Hanno paralizzato la macchina parlamentare senza riuscire ad ottenere nulla se non polemiche. Fanno interventi che somigliano più a pagine del diario del cuore piuttosto che osservazioni di carattere politico.
Loro sono il presente, sono quella promessa di etica non mantenuta. E se loro sono il presente il futuro non è migliore.

Ragazzotti rampanti cresciuti a suon di sub e palestra, che non hanno letto mai nulla se non le istruzioni del’iPhone che però vogliono dire la loro.

Saranno loro che potranno dialogare con chi fa una bandiera della propria ignoranza. I deputati del Movimento 5 stelle ne sono quotidiano esempio. Dalle boutade da costituzionalista da cartone animato alle ultimo revisionismo storico (Pinochet che diventa Pino Chet).

Domenico Santillo Commentatore certificato 19.11.13 08:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

questa italia ,questo paese
E' ORAMAI IRRIFORMABILE

basta guardare una puntate di Report per capire i livelli della cancrena politica economica burocratica che oramai attanaglia qualsiasi settore della PA.

ma come abbiamo fatto a cadere così in basso?
è disarmante,deprimente

e poi notare come gli italiani votino e continuino ancora a votare questi partiti marci,come se le vicende che tutti i giorni li riguardano dettate da questa marcia politica non li riguardasse.

non so cosa dire ,sono depresso

orlando g., torino Commentatore certificato 19.11.13 07:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

pd-l passa dal 27% (87mila voti) al 24%(58mila voti)
pdl passa dal 19% (62mila voti) al 12%(29mila voti)
M5S passa dal % (0 voti) al 13%(33mila voti)

Roberto B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.11.13 07:54| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

guardando gli spogli di potenza e matera. fatti per ultimi, emerge come il m5s sia stato forte dove si è presentato Grillo.
E' mancata la presenza mediatica, ovviamente, dove la gente non ha potuto assistere davanti al palco.

Bene così, intanto: 2 consiglieri dove prima erano 0.
Insegnamento per il futuro: trovare un sistema (che non sia internet) per far presa anche sulle fasce più anziane della popolazione, che forse ben rappresentano la realtà della basilicata al di fuori di Potenza e di Matera

Marcello C., Settimo Milanese Commentatore certificato 19.11.13 07:52| 
 |
Rispondi al commento

Che gli italiani stanno male psicologicamente lo si capisce dal risultato delle elezioni in Basilicata...
Ma d' altra parte basta farsi un giro nelle città in centro la sera, guardo le facce, osservo i comportamenti...se il Movimento 5 stelle ha preso il 15% o 11% 0 alle nazionali il 25%, è un vero e proprio miracolo...guardate in faccia le gente che incontrate passeggiando..giovani di 18 anni..40 enni ed anziani...mi stupisco del loro completo menefreghismo...se gli chiedi che sta succedendo in Italia le loro risposte fanno piangere per completa ignoranza e disinformazione..
Ha detto benissimo quel giornalista di Repubblica ieri sera a Repubblica...Grillo è come un viandante solo in strada che ha trovato per terra il biglietto della lotteria..intendendo un sacco di voti alle elezioni nazionali..siamo in pochi troppo pochi per poter sperare di cambiare qualcosa..

Carlo Zaccaria, Brindisi Commentatore certificato 19.11.13 07:43| 
 |
Rispondi al commento

una volta si viveva per/con valori primordiali innati oggi non più applicabili se non dai filosofi.le considerazioni sono opposte o/e varie da chi ne possiede niente,poco o tanto.da piccoli ci fa sognare e da grandi ci fa correre e disperare ! varia d'umore a tutti ma qualcuno ne diventa schiavo,l'accortezza sta nel conoscere i propri limiti quindi non aspirare a ciò che non puoi,sarai felice.

mario di genova, orbetello Commentatore certificato 19.11.13 07:43| 
 |
Rispondi al commento

Basilicata
Il Pd perde 29.000 voti

Il Pdl perde 33.000 voti

Il M5S prende 33.000 voti

E' poco, ma in due giorni di comizi ci più non si poteva fare

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 19.11.13 07:40| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

"una scala di valori..... " dice Fini .La mia speranza è per un futuro di civiltà che non è il denaro ,ma è la civiltà di avere tutti ,dico tutti ,un vivere dignitoso ;cominciando dai barboni ,dagli incapaci ,dai dementi ,dai pazzi ,dagli ammalati ......e così via .Se IL DISCORSO di Fini potrebbe portare a questo ,varrebbe la pena vederlo .

luciana mosconi Commentatore certificato 19.11.13 07:34| 
 |
Rispondi al commento

LA REGIONE CIRCONDATA DAL VUOTO

La Basilicata è una delle 3 più piccole regioni italiane.
Ha solo 575.000 abitanti di cui 450.000 elettori, quanto la sola Bologna.
Di questi,ben 118.376 hanno più di 65 anni
Ci sono 154 anziani ogni 100 giovani.
E' la regione col numero maggiore di falsi invalidi,uno su 3.
Lavora uno su 3.
Quelli che lavorano sono in genere anziani
Le percentuali di disoccupazione giovanile sono da record
I giovani tentano disperatamente di mettersi in proprio ma l'aiuto dalle banche non esiste
La stretta del credito qui è durissima
In 8 anni si sono persi 5 mila occupati tra i 15 e i 2 anni4.In un anno,il tasso di disoccupazione giovanile è aumentato del 10%
In 10 anni sono emigrate 120.000 persone
Non si può nemmeno confidare sul turismo.In questa regione dimenticata da tutti non esiste nemmeno un treno per Matera
L'economia che era già bassa è scesa ai livelli di 15 anni fa,-2,9 del Pil.
Il cedimento dell'economia è peggiore non solo della media italiana ma addirittura della media del Sud.
I consumi delle famiglie continuano a scendere
Il credito delle banche quasi non esiste.
Solo quest'anno si sono persi 4000 posti di lavoro.
Dal 2005 al 2013 Vito de Filippo(csx e ora lettiano)è stato governatore della Basilicata
Il 24 aprile 2013 la Procura di Potenza arresta 2 Assess.regionali della sua Giunta,quello del lavoro Vincenzo Vita(Pd) e quello dell'Agricoltura Rosa Mastrosimone(IdV)e il capo dell'opposizione,il PdL Nicola Pagliuca,spiccando provvedimenti di divieto di dimora per 11 consiglieri di maggioranza e opposizione per peculato nello scandalo rimborsi ai gruppi regionali che già vedeva indagati moltissimi di loro tra cui lo stesso Governatore(rimborsopoli)
De Filippo,dopo gli arresti,nomina una nuova Giunta,la terza,per portare la Regione al voto dopo i numerosi scandali,poi dà le dimissioni.
Risultato: il Pd vince di nuovo con più di 130.000 voti (il 52,47% non ha votato).
Alleluia!
Pittella ha detto: "Vince il buon governo!" (Non ho parole

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 19.11.13 07:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La onlus Dawa sarebbe «un’organizzazione a conduzione famigliare:

il presidente di Dawa è Franca Capotosto, amica personale di Kyenge,

il responsabile relazione esteri e comunicazione è il marito di Kyenge, Domenico Grispino;

la responsabile arte e e cultura è sua cognata, la preside di scuola media Maria Teresa Grispino;

il revisore dei conti è l’altro cognato, il farmacista Gianni Mazzini».

Oggetto dell’attacco alla ministra è un’iniziativa del 2006: «Cene di beneficenza per il trasporto di un container e di un’autoambulanza» in Congo.

Nel 2007 parte una delegazione di dodici persone, fra cui due primari dell’arcispedale Santa Maria Nuova .

«La squadra dovrebbe inaugurare una nuova struttura sanitaria progettata dall’ingegner Domenico Grispino (marito di Kyenge) all’interno del parco Kundelungu. Ma qualcosa non va: «Avevo chiesto sei mesi di aspettativa per questa esperienza, avrei dovuto occuparmi di seguire l’apertura di un poliambulatorio.

Ho rifatto i bagagli appena ho capito la situazione. Là non c’era proprio nessuna struttura da avviare».
Pare che i volontari abbiano trovato solo un «Centre maternité Kyenge»: «Un vero disastro. Non c’era un generatore elettrico, non esisteva il pavimento, i lettini erano praticamente inservibili. In più venivano usati due soli strumenti per quindici donne per volta e la luce era quella delle candele. Condizioni estreme in cui era impossibile operare».

Bruno, docente universitario di origini straniere d ex collega di Kyenge, rincara: «Ho portato con me dall’Italia due ostetriche, ma quando sono entrate per poco non vomitano, non sono riuscite a continuare perchè la situazione era atroce.

In quei giorni vengono organizzate due cene di finanziamento. «Esborso per la serata 60 $ a testa. Una cifra cosi` alta che alcuni volontari danno forfait. L’altra cena e` stata organizzata dal Rotary locale e costò ai partecipanti addirittura 100 $

Che fine hanno fatto i soldi raccolti? E le promesse fatte?

Domenico Santillo Commentatore certificato 19.11.13 07:16| 
 |
Rispondi al commento

questo discorso è per tutti o per i filosofici !la filosofia è bella ma non applicabile alla cosa più concretante al mondo,il denaro o sterco del diavolo.prova a comperare cose varie facendogli il tuo discorso e non otterrai niente.l'uomo è un prodotto compravendibile ed il denaro serve e servirà a renderlo tale,sempre,siamo denarodipendenti.basta considerare il denaro uno dei mezzi per la felicità e non fine a se stesso,non ha logica accumulare foglietti su foglietti fino alla morte,molti 'sto concetto lo capiscono pochi secondi prima di morire ! prova a pensare un tuo futuro non avendo ora denaro e poi col denaro disponibile vedrai una differenza immane ! dico che il denaro non da la felicità ma nel frattempo che arrivi me la passo bene ! senza denaro l'attesa sarebbe miserabile !

mario di genova, orbetello Commentatore certificato 19.11.13 06:59| 
 |
Rispondi al commento

Un bel ragionare. Da bar di quartiere medio-borghese. Massimo Fini ovvero la riscoperta dell'acqua calda.

mario45 massini, roma Commentatore certificato 19.11.13 06:57| 
 |
Rispondi al commento

Ah!Ah!Ah! I Lucani prima cacciano via i ladri e poi li rieleggono.
Popolo di Asini!
Ragliano contro il malgoverno, contro gli affamatori del sud e poi o se ne stanno a casa, oppure rivotano quelli che li hanno portati nella merda.
Poveretti! Che possiate sprofondare nei pozzi che Eni sta trivellando nella vostra ignorante terra!

Franco G., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.11.13 06:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Renzi

E' giovane, deve ancora maturare...
Dice che D' Alema e soci hanno distrutto il PD.

In realta' hanno distrutto quelli che una volta erano i valori di Democrazia e Comunismo in Italy.

Per cui sara' necessario andare oltre le elezioni...

Vedremo come risolvono nuove generazioni di politici.

Fabrizio Salvini 19.11.13 05:34| 
 |
Rispondi al commento

Non ho paura del gelido inverno
i frigoriferi vuoti testimonianza acuta
della decadenza morale della depressione
l'elettricita' staccata dalle dita carnute
della viscida prepotenza della mercificazione globale
i rubinetti annodati intimidendo la frustrazione
o i tubi del gas tagliati dall'arroganza
delle multinazionali che gestiscono
i costi truffaldini delle bollette

non ho paura delle borse della spesa vuote
senza a riuscire a nutrire la sopravvivenza
dei treni dei pendolari svuotati dai licenziamenti
degli operai lasciati marcire a casa
dei pensionati colpiti dal vergogna
che squallidamente rubano nei supermercati
per non morire di fame
dei padri abbandonati da tutti che
si vendono qualche organo vitale
per provare a sfamare la propria famiglia

non ho paura delle terre ingravidate da rifiuti tossici
del lubrico smantellamento del sistema sociale
di buchi scavati in montagne per osceni interessi
dei mari trasformati in puzzolenti cloache
da genocidi eccidi causati dai disastri ambientali
per vendere carburanti inquinati medicinali scaduti
e armi che contengono uranio impoverito

non ho paura della scomparsa delle api
sterminate dall'indecenza disumana
delle lobby mostruose che corrompono
politici marchette ed affini per distruggere
ogni speranza con l'usura

non ho paura della miseria
delle scuole pubbliche cancellate
degli ospedali chiusi

ho letteralmente una fottuta paura
dello sfratto dell'umanita'
ho paura mi trema la pelle dell'animo
al solo pensiero che la dittatura monetaria
vuole annientare buona parte della razza umana
con il loro progetto criminale
disegnato alla perfezione dai discepoli del male
ho paura una fottuta paura
che per colpa del debito mutuo bollette
spese le nuove generazioni non possono
permettersi di generare figli
lasciando alla razza diabolica di dominare il mondo
ho paura una fottuta paura una paura che
rimane indelebile fissa nella memoria

ho paura una fottuta paura
che questa scellerata veggenza
puo' diventare realta'...

Atla

mariluuu barbera, Dar es Salaam Commentatore certificato 19.11.13 04:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il denaro non da' felicita', sopratutto ad averne poco...

Fabrizio Salvini 19.11.13 04:17| 
 |
Rispondi al commento

Liberta'

Liberta' e' una strana pianta, piu' la tagli nel tuo giardino piu' cresce nei giardini vicini.

Dal 15 agosto China offre la GREEN CARD, sul modello
di quella USA.

Questo ovviamente facilita la fuga ad East, verso una maggior liberta' oggi, per chi fosse interessato.

I BRIC si sono riformati, sono bravi a copiare la qualita'.
Poi forse la miglioreranno, innoveranno.

Dimostra anche l' involuzione West, causa malgoverni e debiti verso TOTALITARISMI tipo Grande Depressione.

Fabrizio Salvini 19.11.13 03:59| 
 |
Rispondi al commento

Il denaro ha in se la negazione della realtà e delle cose reali. Monetizzare un oggetto in denaro è l'atto finale della negazione perchè nasconde tutto il processo che ha generato quell'oggetto e tutte le sue trasformazioni. Ancora, nasconde i benefici o gli svantaggi potenziali nella società civile e per chi li utilizzerà. Il denaro non è l'oggetto reale e non lo rappresenta neanche. Quindi il denaro può generare altro denaro senza coinvolgere le persone o la materia prima, elementi essenziali che fanno parte del processo di trasformazione e di lavoro. Il paradosso è che possiamo scrivere cifre con molti zeri a fronte di parole inspiegabili come pil, spread e chi più ne ha più ne metta a fronte di denaro che non esiste. Una volta si aveva il corrispettivo in oro del denaro che si faceva circolare (che si stampava) come garanzia. Oggi il denaro non ha nessun riferimento a nessun bene reale e viene utilizzato in maniera impropria e arbitraria da chi ha la facoltà di crearlo e farlo sparire in pochi istanti a seconda della convenienza. La borsa è uno di questi strumenti. Se lo stesso esempio lo applichiamo al salario che un uomo riceve in cambio della sua forza lavoro, che è limitata nel tempo, si capisce che si ignora l'essere umano nei suoi molteplici aspetti e si considera l'uomo al pari di un oggetto o una materia prima da utilizzare fino all'esaurimento( della forza). Questo è un errore imperdonabile sul quale il sistema economico e sociale di uno o più stati possono collassare. Il sintomo più evidente di questa negazione della realtà si ha quando a fronte di persone insignificanti e poco utili alla società, oppure completamente negative alla collettività, viene corrisposto un salario elevatissimo,sproporzionato rispetto alla media. Si alterano gli equilibri sociali e la realtà e si ricade nel punto di partenza. Si paga una persona per quello che non fa o che non è capace di fare.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.11.13 03:59| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe tornare alle comunità autogestite come quelle di Robert Owen a New Lanark e New Harmony: questo tipo di società non ha funzionato solo perchè non cè stato un flitro sull'onestà, potevano accedere anche i criminali, ma se ci fosse questo filtro allora anche una comunità utopica può esistere e vivere benissimo
http://it.wikipedia.org/wiki/Robert_Owen

e non è molto differente nel concetto di società basata sulle risorse del venus project, solo che quest'ultima è più futuristica.

Sybilla Q. 19.11.13 02:47| 
 |
Rispondi al commento

E va beh, Fini non si smentisce mai, ritorna ancora sulla falsariga del suo lontano libro "Denaro, sterco del demonio".Non è che sbaglia, va bene così, chi ancora non aveva fatto suoi i concetti di "denaro", spero capisca cosa voglia dire Fini.Altrimenti c'è sempre Barnard, Ma Paolo, non l'altro...

cromwell nel suo pugno il destino di un popolo, zena Commentatore certificato 19.11.13 02:33| 
 |
Rispondi al commento

a volte mi piace dare libero sfogo all'immaginazione.ad esempio ho provato ad immaginare cosa sarebbe accaduto se,a suo tempo,napolitano avesse incaricato il m5s di formare il governo.poichè(giustamente)il movimento non fà allenze,avremmo avuto un governo di persone oneste.i disonesti sarebbero stati all'opposizione.come normalmente accade,ad un certo punto,l'opposizione dei disonesti avrebbe fatto cadere il governo degli onesti.si sarebbe andati a nuove elezioni e magari,l'opposizione dei disonesti,le avrebbe vinte cosi avremmo riavuto il governo dei disonesti con gli onesti all'opposizione.baaaahhhhh.siamo nella fantapolitica.va be me ne vado a letto.comunque buonanotte ma,solo agli onesti.per i disonesti:spero che il diavolo se li porti tutti il prima possibile.

vito asaro 19.11.13 01:57| 
 |
Rispondi al commento

............unica soluzione.......rivoluzione!

SI, MA RIVOLUZIONE DAL CAPITALISMO NO NEL CAPITALISMO,
ALLORA,
SICCOME TERTIUM NON DATUR,
L'UNICA RIVOLUZIONE POSSIBILE E'QUELLA
MARXISTA-LENINISTA

............unica soluzione.......rivoluzione!

SI, MA RIVOLUZIONE DAL CAPITALISMO NO NEL CAPITALISMO,
ALLORA,
SICCOME TERTIUM NON DATUR,
L'UNICA RIVOLUZIONE POSSIBILE E'QUELLA
MARXISTA-LENINISTA

............unica soluzione.......rivoluzione!

SI, MA RIVOLUZIONE DAL CAPITALISMO NO NEL CAPITALISMO,
ALLORA,
SICCOME TERTIUM NON DATUR,
L'UNICA RIVOLUZIONE POSSIBILE E'QUELLA
MARXISTA-LENINISTA

............unica soluzione.......rivoluzione!

SI, MA RIVOLUZIONE DAL CAPITALISMO NO NEL CAPITALISMO,
ALLORA,
SICCOME TERTIUM NON DATUR,
L'UNICA RIVOLUZIONE POSSIBILE E'QUELLA
MARXISTA-LENINISTA

............unica soluzione.......rivoluzione!

SI, MA RIVOLUZIONE DAL CAPITALISMO NO NEL CAPITALISMO,
ALLORA,
SICCOME TERTIUM NON DATUR,
L'UNICA RIVOLUZIONE POSSIBILE E'QUELLA
MARXISTA-LENINISTA

igor r., roma Commentatore certificato 19.11.13 01:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sconsiglio di adottare un testo di economia per le scuole elementari come questo. Perché non proporre un divulgatore un pò più allegro e, naturalmente, un pò più serio? Magari un pò più giovane? Grillo dice le stesse cose da molto più tempo, con molta più efficacia e con molta più semplicità. Che bisogno c'è di uno come questo? Noi cittadini non siamo così banali e non vogliamo essere trattati da bambini. Ci indignamo già abbastanza. Vogliamo proprio avere qualche spunto SERIO per arrabbiarci meglio? Ecco i blog di Sergio DiCori Modigliani http://sergiodicorimodiglianji.blogspot.it/
e Glauco Benigni
http://glaucobenigni.blogspot.it/.
Non sono giovani, però. Tuttavia il brivido è assicurato davvero e su basi realistiche. 1vale1

Elio A., Roma Commentatore certificato 19.11.13 01:33| 
 |
Rispondi al commento

l'uno vale uno,la democrazia diretta,la crezione delle coscienze,la rinuncia ai soldi per i partiti,il dimezzamento degli stipendi,i meet-up e tutto ciò che caratterizza il movimento,in termini elettorali,a seconda del momento,vale dal cinque al venticinque per cento.preso atto di questo,che si fà?quali mete vogliamo raggiungere?quali vie scegliamo?ecco come si fà la politica.non certo stando qui a tritare sempre le stesse cose.scordiamoci che il sistema cadrà per la nostra azione(a meno che non ci si decida per una vera rivoluzione).cadrà di sicuro ma,per ben altri motivi e,non nell'immediato.insomma,noi esistiamo.siamo in tanti.il tempo passa.non possiamo rimanere bambini per sempre.da bambini si sogna.poi,però,si cresce e bisogna fare i conti con la realtà.beppe,vuoi o non vuoi,sta a te decidere cosa faremo da grandi.a meno che tu non ritenga di aver già dato tutto.non è certo poco,anzi ma,al punto in cui siamo,delle decisioni vanno prese.un'analisi seria va fatta.intanto bisogna che il v-day non risulti un flop altrimenti siamo finiti.ecco il primo impegno.dopodichè........

vito asaro 19.11.13 01:17| 
 |
Rispondi al commento

don't ask don't tell, la linea del movimento e' quella dei marines? gli omosexuali che anche noi abbiamo indubbiamente, li riteniamo inaffidabili in quanto tali o qual'e' il motivo per tenerli nelle retrovie? per non turbare l'elettorato cattolico? pero' ci candidiamo i timorati di dio come i favia, i mastrangeli, pettinati, ecco la suora e' importante pure, dopo i lupetti, le coccinelle, il club alfa romeo...

irakuenz 19.11.13 01:12| 
 |
Rispondi al commento


ILVA TARANTO : Cremaschi attacca Vendola e Landini
Il portavoce di Ross@ Giorgio Cremaschi , che per anni ha seguito la siderurgia alla FIOM, commenta la registrazione della conversazione tra il Presidente della Regione Puglia Nichi Vendola ed Archinà che nel 2010 svolgeva incarichi per l'ILVA di Taranto.
Secondo Cremaschi Vendola dovrebbe dimettersi perchè ha tradito il suo stesso popolo.
Anche Landini, secondo Cremaschi, dovrebbe chiedere scusa per aver allontanato alcuni dirigenti FIOM di Taranto che erano la punta di diamante delle lotte contro i Riva ed i loro interessi.
http://www.libera.tv/videos/5093/ilva-taranto--cremaschi-attacca-vendola-e-landini.html
ILVA TARANTO : Cremaschi attacca Vendola e Landini Video - Libera.TV
www.libera.tv
ILVA TARANTO : Cremaschi attacca Vendola e Landini Video - VENDOLA SI DIMETTA, LANDINI CHIEDA SCUSA Giorgio


da report i sindacati hanno preso vagonate di soldi ...anche per le colonie......ma nessuno ha mai visto nulla............ perche' non li restituiscono?

Mr Worf ., VG Commentatore certificato 19.11.13 01:11| 
 |
Rispondi al commento

beh,beh però siamo il secondo partito in basilicata!!!è un inizio,è vero!!!buonanotte blog!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.11.13 00:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forse, se non è troppo tardi, dovreste pensare a come intercettare, oltre ai voti di "pancia" anche quelli di "testa".
Magari con meno invettive e insulti e qualche proposta di rinnovamento "reale".
La sinistra, con la perenne opposizione a tutto, ha campato per decenni, non producendo, però, nulla di positivo per il paese e i cittadini.
La storia "qualcosa" potrebbe insegnare.

Beppe Rossi 19.11.13 00:47| 
 |
Rispondi al commento