Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La beffa della raccolta differenziata a Roma

  • 89


differenziata.jpg

"I romani differenziano, l’AMA mischia i rifiuti. L'AMA (Azienda Municipale Ambiente) assomiglia ai politici che fanno credere agli elettori di poter votare destra, sinistra, centro e direzioni variegate quando in realtà son più mescolati TUTTI LORO di un composto chimico tossico.
Le foto scattate dai residenti parlano chiaro. In viale Tupini, incrocio via dell’Elettronica, dopo due settimane in cui l’immondizia non veniva raccolta, gli addetti dell’Ama sono arrivati nel pomeriggio di ieri portando via tutto e facendo finire i diversi tipi di immondizia nello stesso calderone. E, quando una cittadina che vive al civico 21 di via dell’Elettronica, ha chiesto spiegazioni, gli operatori hanno risposto: "Stiamo mischiando perché altrimenti non facciamo in tempo. Lo abbiamo fatto solo in questo palazzo. E' solo un’eccezione perché altrimenti dovrei caricare, andare via e poi tornare, caricare la carta e poi ritornare altre volte" segnalazione di Anib Roma

30 Dic 2013, 14:41 | Scrivi | Commenti (89) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 89


Tags: AMA, anib, differenziata, indifferenziata, rifiuti, Roma

Commenti

 

Sapete perchè è stato mischiato? Perchè i romani non hanno differenziato e se viene portata la carta nel contenitore della plastica, i costi di smaltimento sono molto più maggiori rispetto a metterli nell'indifferenziato. Da piemontese, vi dico che l'organizzazione qui è perfetta, nessuna via inondata, se qualcuno non la fa, il netturbino non la prende. Informativi prima, anche tu caro Beppe grillo!

Federico Riccardi 12.01.14 13:09| 
 |
Rispondi al commento

Sono andato in discrica perchè avevo dei rifiuti rifiutati dalla raccolta normale( se li butti ti fanno la multa) e me li hanno fatti gettare nel cassone di un camion pieno di qualuque cosa...
Roma(zonaCassia).

P. Apuzzo 02.01.14 23:06| 
 |
Rispondi al commento

siamo proprio italiani: non tanto nel fatto, in se semplicemente criminoso, quanto nella risposta di giustificazione!

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.01.14 15:57| 
 |
Rispondi al commento

E' logico. Perché hanno un impianto di selezione automatica dei rifiuti. A questo punto la raccolta differenziata serve solo e se si deve ottenere una frazione "pura" (per es. la carta o il PET bottle to bottle"). Tutti gli altri prodotti possono essere consegnati mischiati. Se non avete ancora capito é perché avete creduto alle palle che per anni vi hanno turlupinato quei delinquenti dei partiti dei verdi. Se invece volete sapere la verità e volete veramente sapere come si deve risolvere il problema totale dei rifiuti (o meglio si dovrebbe) basta telefonarmi.
CS
Ing.Gallarati

carlo gallarati 01.01.14 22:17| 
 |
Rispondi al commento

e hanno pure il coraggio di dare una spiegazione!!! mischiano perchè senno' non fanno in tempo. E chi se ne frega!!! fate le notti, a noi la raccolta differenziata ce la fate PAGAREEEEEEEEE!!!!

raffaele cafiero 31.12.13 23:46| 
 |
Rispondi al commento

Grazie M5S


Forza M5S

WORCOM forum Commentatore certificato 31.12.13 18:55| 
 |
Rispondi al commento

io sono anni che sento dire da gente che ne sa più di me che tutta la raccolta differenziata verde (ramaglie, legno, erba) finisce per alimentare l'inceneritore, invece che fare compost e terriccio... ma mancano le prove e quindi è per ora solo una voce che vale poco e niente... ma la "notizia" è plausibile di questi tempi e qui in italia, dove regna l'illegalità, le menzogne e la totale mancanza di trasparenza.

Alessandro de La Palme, Udine Commentatore certificato 31.12.13 15:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ah, perché non lo sapevate?? Noi romani lo sappiamo da una vita!

claudia allegrini 31.12.13 13:37| 
 |
Rispondi al commento

.....quando arriva il tabula rasa!!!!?..Rifiuti Zero in Italia è purtroppo ancora un miraggio...è tutto un putt...io questo paese, che sul filo del rasoio cerca di tappare buchi ma è troppo tardi...in alto i cuori contro il grande saccheggio di stato...hanno i giorni contati gli affabulatori...grazie 5 Stelle.

Gabriele B., Lucca Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 31.12.13 13:17| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia non decolla, le regioni i Comuni non decollano, l'Italiano (persona fisica) non decolla, tutto questo è accumunato da una cosa sola è cioè chi co governa, sono loro che non hanno mai decollato, mai brillato per ingegno e lungimiranza. Nell'indifferenziata dobbiamo gettare tutti i politici attivisti di questo scempio! Sarebbe l'unica raccolta indifferenziata intelligente!

Luigi Di B. 31.12.13 13:14| 
 |
Rispondi al commento

Che schifo, L'Italia è un paese di merda, come diceva il buon Travaglio.

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato 31.12.13 11:06| 
 |
Rispondi al commento

A Roma, decima zona AMA (Cinecitta'), all'isola ecologica, mi fanno sempre "storie" quando vado direttamente li', con i sacconi caricati aulla mia auto. Per miei motivi che non dico, nn posso utilizzare i cassonetti che sono sulla strada..............

Er Caciara ....... Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 31.12.13 10:45| 
 |
Rispondi al commento

circa 5 anni fa' un mio amico all'inceneritore di Rufina (quello che il Renzi vuole ingrandire) ha visto fare la stessa cosa, ed in seguito alla sua richiesta di spiegazioni, gli addetti all'inceneritore hanno chiamato i carabinieri minacciandolo di minaccia per interruzione di pubblico servizio.

alberto rossi 31.12.13 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Quanto successo a Roma non credo sia un caso accidentale e isolato

ETTORE L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 31.12.13 09:00| 
 |
Rispondi al commento

Vogliamo parlare di come vengono trattati i rifiuti a Torino?? Gli stessi vengono bruciati tramite apposito inceneritore presente nell'area Gerbido.
Tale attività viene svolta in particolar modo durante le ore notturne per credere alla popolazione che non vi è alcun rischio ambientale...infatti di giorno tutto tace, mentre di notte si scatena l'impossibile!!!

Ci stanno avvelenando senza sapere cosa stanno veramente facendo e sembra che nulla si possa fare per fermare questo eco mostro!!!
L' amministrazione comunale di sinistra e' sorda a questo tipo di richiami con il benestare dell'Arpa che non avvisa irregolarità!!
Peccato che nell'arco di 2 mesi si sono verificati ben 9 incidenti dove l'aria nelle vicinanze era completamente irrespirabile!!!
Ma chissà come mai nessuno ne parla......

Daniele Grisolia 31.12.13 07:16| 
 |
Rispondi al commento

Non è mica solo a Roma che succede.....io ho lavorato con la nettezza urbana,per correttezza non dico in quale comune perchè ci lavorano anche delle persone che conosco.....ma vi assicuro che l'immondizia(organico compreso)una volta giunto in discarica,veniva mescolato con tutti gli altri rifiuti.Non c'è da meravigliarsi,d'altronde il paese è quello che è.

michele 31.12.13 01:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo e' lo scandalo che si registra sempre durante le feste natalizie e delle vacanze estive...
oltretutto certi paesi non sono in grado di accogliere una richiesta cosi' alta di materie prime seconde! ci vorrebbe una legge ad hoc, oltre che a delle strutture in grado di reggere l'impatto!

Massimo Carlino Commentatore certificato 31.12.13 01:16| 
 |
Rispondi al commento

la scusa dei netturbini non fa una piega,non so se ridere o offendermi (!?)

Domenico Granato, Cardito Commentatore certificato 31.12.13 00:43| 
 |
Rispondi al commento

Forza parlamentari del M5S, facciamo uscire quest' altro scandalo e mandiamo spazziamo via coloro che hanno permesso tutto questo.

Enrico B., Rho Commentatore certificato 31.12.13 00:33| 
 |
Rispondi al commento

A Torino saranno vent'anni che facciamo la raccolta differenziata per finta.
Avendo costruito INCENERITORI a tutto spiano (a Chiamparino e Fassino piacciono le opere che concentrano in sé grandi costi, tipo anche la TAV), si sono determinate le condizioni dell'IMPOSSIBILITÀ DEL RICICLO: il solido deve essere incenerito per ganantire la temperatura di esercizio a quella fabbrica di morte che loro chiamano ipocritamente "termovalorizzatore".

Il problema è che il PD non possiede il concetto di "ecologia" e ha un'idea di "modernità" novecentesca (crescita all'infinito, alta velocità, cemento, termovalorizzatori, nucleare, etc.) del tutto analoga a quella del berlusconismo. Ma con in più una retorica (solo la retorica, non le azioni concrete) odiosamente politically correct.

Il PD è il più grande e odioso cancro politico di questo Paese, ancor più del già odioso berlusconismo, che il PD (fin dalle sue precedenti incarnazioni) ha contribuito attivamente a far proliferare facendogli una opposizione finta e di mera facciata.
Quando il PD esploderà (e con Renzi alla segreteria succederà inevitabilmente) sarà comunque troppo tardi. Gli italiani -e noi torinesi "bogia nen" in particolare- avrebbero dovuto svegliarsi prima.

Alessandro B., Torino Commentatore certificato 31.12.13 00:08| 
 |
Rispondi al commento

nella città dove sono nato, fasano provincia di brindisi, si fa la raccolta differenziata porta a porta, cioè in giorni prestabiliti ritirano un giorno la carta, un altro giorno della settimana la plastica, un altro ancora l'umido, etc.. bene, la fanno da pochissimi anni, mi pare 2 o 3, e in pochi anni fasano ha raggiunto quote record di raccolta differenziata, mi pare vicino al 70%, con tanti complimenti ai cittadini, che secondo voi, come sono stati ripagati? a fine anno arriverà una tassa rifiuti salatissima, mi pare triplicata. Ma la raccolta differenziata non doveva servire in primis per far pagare meno la tassa sui rifiuti? e allora perché aumenta di tre volte quando si raggiungono quote record di raccolta differenziata? a chi vanno tutti i proventi della raccolta differenziata?

antonio lombardi 30.12.13 23:52| 
 |
Rispondi al commento

cialtroni scansafatiche!!

carlo panozzo 30.12.13 22:47| 
 |
Rispondi al commento

io, come la stragrande maggioranza delle persone che differenziamo I rifiuti, non veniamo informati dalle amministrazioni comunali quale è poi in realtà la reale filiera del trattamento di plastica, carta, vetro umido etc, ovvero, ma chi? dove? come? a che costi e che ricavi?
Non ce lo dicono e dubito persino che molti sindaci lo sappiano. Penso che invece sarebbe un informazione indispensabile per coinvolgere di un più I cittadini.
Mi sembra lecito sospettare che non ci venga detto per non rendere evidente che dietro alla questione "differemziata" ci sia solo un grande bluff , perlomeno in molti casi.

Giovanni Paolo De Negri, Sassari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 30.12.13 22:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Falso, i romani non differenziano.ho il pregio di condividere con questa specie l'uso dei cassonetti: è veramente frustrante dividere
tutto a casa e poi trovare i mucchi di mondezza fuori dai cassonetti (perchè non solo non differenziano ma non si sprecano nemmeno di buttarla dentro).Inoltre la maggior parte dei rifiuti è vetro, alluminio e plastica, quindi dovrebbero essere quelli i cassonetti pieni,
invece sono vuoti e tutto intorno spazzatura.
Differenziata al 26%; 100 - 26 = 74 % di teste di c.

Max 30.12.13 22:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gentile Blog,
lo scorso 29 dicembre, il quotidiano di Roma Il Tempo ha pubblicato la notizia "I romani differenziano, l’Ama mischia i rifiuti" ripresa in modo più o meno variato da altre testate.

I titoli che si sono susseguiti sono purtroppo fuorvianti e dannosi rispetto allo sforzo che la città di Roma (ogni cittadino di Roma) sta facendo per cambiare mentalità nella gestione dei rifiuti. La notizia infatti si riferisce alla reazione che AMA, l'azienda romana dei rifiuti, ha messo in atto per risolvere una situazione di emergenza.

Purtroppo AMA ha rallentato il servizio di raccolta dei rifiuti proprio nei giorni di festa e questa decisione ha portato all'accumulo dei rifiuti accanto ai cassonetti pieni. Per risolvere questo problema di igiene oltre che di decoro urbano, in molte aree della città gli operatori hanno smaltito i rifiuti accumulati come raccolta indifferenziata.
L'azienda ha sbagliato e sapremo presto a quanto ammonta la percentuale di rifiuti gestita in modo emergenziale.

https://www.facebook.com/notes/estella-marino-per-roma/pulizia-e-decoro-urbano-ripristinare-un-sistema-efficiente/615756581823824

Questo fatto però, che in ogni caso non deve ripetersi, non rispecchia la normalità: sulla base dei dati (non solo AMA ma anche CONAI), posso assicurarle che normalmente la raccolta è differenziata. Inoltre, la percentuale di raccolta differenziata a Roma è in costante aumento (siamo in attesa proprio in questi giorni dei dati relativi al 2013).

Solo qualche cifra: la produzione di rifiuti giornaliera a Roma è di circa 4.800 tonnellate, ai TMB (rifiuti indifferenziati con trattamento meccanico-biologico) vanno giornalmente 3.000 tonnellate, di umido viene raccolto tra le 300 e le 350 tonnellate, il restante (carta, plastica, alluminio, vetro ecc.) va alle piattaforme Conai a dimostrazione del fatto che non è tutto 'mischiato'. Presto questi dati saranno online disponibili a tutti.

Diego Femia 30.12.13 22:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come mai
Berlusconi,pur avendo subito una condanna,continua a fare campagna elettorale, parla agli italiani di ridurre le tasse, egualianza sociale ecc....é forse questa la condanna ai servizi sociali che sta scontando?
Beppe tu cosa ci dici........?

Pino Palazzo 30.12.13 21:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come al solito ci prendono per i fondelli, a noi predicano che bisogna fare la raccolta differenziata perché è cosa buona e giusta e chi sgarra rischia multe...poi loro fanno il "minestrone", il sistema Italia è marcio fino al midollo...c'è tanto da cambiare...purtroppo!

Gio 66, Roma Commentatore certificato 30.12.13 21:39| 
 |
Rispondi al commento

A Napoli e dintorni è la regola... mischiano per le mazzette che passano sull'indifferenziata... e i grulli (noi) pagano un prezzo sempre più alto per la TARSU o quella che era (TARES) e quella che poi sarà...

ATTO POLITICO NON VIOLENTO: DISOBBEDIENZA FISCALE SOLO SE LI METTIAMO IN GINOCCHIO SUI SOLDI DOVRANNO ANDARSENE!!

Lello Marino (marins) Commentatore certificato 30.12.13 21:12| 
 |
Rispondi al commento

io lavoro per l'amsa di milano e anche noi facciamo la differenziata abbiamo camion con due scomparti per dividere il vetro dalla carta quando vengono caricati ..... nello stesso posto passa il camion per la plastica quello dell'umido quello del nero.. anche se a volte, purtroppo capita, quando un camion si rompe e non cè possibilità di recupero, piutosto che lasciare giu l'immondizia ci si arrangia in altra maniera ...ma per la ditta è peggio la priorità è la raccolta differenziata.

carlo regonesi 30.12.13 19:17| 
 |
Rispondi al commento

Lo fanno in tutta Roma, una volta ho chiesto a due operatori ama perchè mettevano buste piene di bottiglie di vetro nel contenitore umido, mi hanno risposto che tanto "è uguale" perché l'ama non fa la gestione della differenziata....

ALESSANDRO R., Roma Commentatore certificato 30.12.13 18:56| 
 |
Rispondi al commento

Credibile gente. Voi non avete idea della maleducazione di molti, soprattutto quando il lavoro nelle festività raddoppia e il personale, per tagli e tagli e tagli, scarseggia.

lorenzo lelli 30.12.13 18:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il fatto è che se saltano la raccolta poi c'è il doppio del lavoro o addirittura il triplo,sempre con il tempo della raccolta normale.Quindi per farcela si dovrebbero fare gli straordinari perchè persone in più non ce ne sono.Ma fare gli straordinari non si può ,o perchè non te li autorizzano e non te li pagano poi.Gli straordinari sono considerati dai dirigenti peggio di un furto in chiesa in certe ditte....


CIAO BEPPE,
CREDO CHE SIA OPPORTUNE UNA "INTERROGAZIONE" PARLAMENTARE DEI NOSTRI 5 STELLE,MA NON SOLO IN PARLAMENTO,ANCHE NELLO STESSO COMUNE DI ROMA
ALVISE

alvise fossa 30.12.13 18:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il M5S faccia una interrogazione parlamentare!

mic.r. 30.12.13 18:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Poi scusate, non basta mettere personale serio nei centri raccolta per controllare i camion della raccolta quando arrivano a scaricare?? Non ci vuole uno scenziato a dirigere questo elementare regola!!!.
Di certo sta ad indicare che tutta la catena di comando e' marcia quanto chi la raccoglie!!! Aggiungi che le sanzioni sono inesistenti e il gioco e' fatto.
A volte siamo noi italiani che facciamo schifo.

Leonardo 30.12.13 18:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è simpatico notare che se cio' accade nel napoletano è una notizia, mentre nel resto d'italia se non fosse per il m5s tutto va nel dimenticatoio!
e questo vale un po' per tutto cio' che di poco chiaro succede in questa nazione!

giuseppe monaco 30.12.13 18:07| 
 |
Rispondi al commento

Tutto succede perche non ci sono controlli oppure sono molto blandi. Sanzioni?? Baaaa....
Anche a milano stessa storia. Tutta italia e' paese ragazzi!!!. In germania chi sgarra prima va a casa di corsa e poi paga multe salatissime!!!.
A volte puo essere semplicemente una mancanza di chi raccoglie i rifiuti. Questo non giustifica i dirigenti che dovrebbero controllare.

Leonardo 30.12.13 18:04| 
 |
Rispondi al commento


Siamo ancora in tempo. un solo viaggio, un
calderone più grande e.....olè via tutta la
spazzatura politica che da troppi anni stà
devastando questo paese.

Gianfranco Panizzo 30.12.13 17:52| 
 |
Rispondi al commento

Non è una novitá, altrimenti non si spiegerebbe tutto il Talquale spedito anche a Cupinoro. Ogni paese ormai differenzia, ma il problema è uno. Tutte le societá accredidate allo smaltimento, chiedono i soldi per smaltire il differenziato, che secondo calcoli da bambino, costano 10 volte di piú che buttarli in discarica. Questo avviene perchè il differenziato è sporco, quindi non lavorato nella conversione in materia prima. Se ogni consorzio adotterebbe il riciclo e la trasformazione, allora il materiale acquisterebbe valore come merce di vendita. Per adesso adoperano la differenziata, solo per rispettare le leggi europee, per il resto è un vuoto di nulla....

Marco Tellaroli 30.12.13 17:52| 
 |
Rispondi al commento

GUARDATE CHE LO FANNO DAPPERTUTTO E PER TUTTO L'ANNO.
ALTRO CHE RACCOLTA DIFFERENZIATA, PER ME E' UNA BALLA, IL TUTTO E' FATTO PER AUMENTARE I COSTI E IL GIRO DEI CASSONETTI, ECC. ECC.
SAREBBE UTILE CHE PERSONE DEL M5S FACESSERO UNA BELLA INDAGINE.
QUI CI PRENDONO IN GIRO COME AL SOLITO.

ALESSANDRO C., TREVISO Commentatore certificato 30.12.13 17:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'AMA va chiusa e rifatta da zero.
La dirigenza va licenziata tout court e va ripristinata seguendo la logica della meritocrazia con bandi pubblici, controllati da ispettori e magistratura.

L'AMA ha una gestione mafiosa della cosa pubblica.

I romani sono ormai anni che fanno diligentemente la differenziata ma tutto finisce nella stessa discarica del boss m Cerroni.

Il servizio giardini per quello che costa, potrebbe far sembrare Roma un giardino botanico, ma latitano e l'assenteismo è di regola.

Come mai in città meno ricche di Roma e con meno tasse riescono ad ottenere viali alberati perfetti
giardini ordinati e puliti, belli da vedere e da vivere.
Aiuole e piazze fiorite.

Basta andare in qualsiasi città europea e rendersi conto,invece, dello sfascio delle partecipate romane.

PS.
I centurioni stanno ancora al colosseo a importunare i turisti.
Con Marino non è cambiato un cazzo !!!
C'è un documentario della NG su Roma, si intitola truffato a Roma il sindaco lo dovrebbe vedere.

http://vimeo.com/70545976

lucifero 30.12.13 17:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MA SE CHI ASSISTE A QUESTI FATTACCI LO DOCUMENTA E LO FA PRESENTE A CHI DI DOVERE ,NON SI OTTERREBBE DI PIU' ANZICHE LAMENTARSI SUL VEB CHE SERVE A POCO O NIENTE.IN UNA RACCOLTA DIFFERENZIATO FATTA COME SI DEVE.BISOGNEREBBE PAGARE SOLO I RIFIUTI NON RICICLABILI ,MA SIAMO IN ITALIA E QUESTO GIA BASTA SONO STATO IN AUSTRIA E HO NOTATO CHE LI' SEPARANO ANCHE IL VETRO SCURO DA QUELLO CHIARO ,BRAVE LE ISTITUZIONI MA BRAVA ANCHE LA GENTE ,E QUESTO E CIVILTA.

luigi salerno 30.12.13 17:33| 
 |
Rispondi al commento

L'Italia da nord a sud è solo un bluff. la differenziata, la Tarsu, l'IMU, la Bicamerale, le Riforme ... solo parole vuote in bocca ai burocrati, ai corrotti, ai fannulloni delle amministrazioni pubbliche ... siamo un paese di m!

giancarlos stellini 30.12.13 17:22| 
 |
Rispondi al commento

Anche a Milano succede spesso lo stesso.
Conosco persone che lavorano alla raccolta rifiuti e più volte mi hanno detto che viene buttato tutto assieme alla faccia di chi come me si impegna ogni giorno a dividere i rifiuti.
Basterebbe fare un po' di controlli a sorpresa nelle varie discariche per averne la certezza.

Stefano B., san donato milanese Commentatore certificato 30.12.13 17:08| 
 |
Rispondi al commento


UN CALDERONE PIU' GRANDE PER RACCOGLIERE

TANTA FECCIA DI POLITICI CORROTTI


FRANCO PANIZZO 30.12.13 17:05| 
 |
Rispondi al commento

IMMAGINO CHE SISAPPIANO I NOMI DEI RESPONSABILI, O NO?

I CONTROLLI DOVE SONO? CHI LI FA?

QUELLI CHE NON FANNO IL PROPRIO DOVERE VANNO LICENZIATI!!!!

QUESTA È L`ENNESIMA DIMOSTRAZIONE CHE LO STATO NO HA KONTROLLO DELLA SITUAZIONE, OPPURE LO HA E GLI STA BENE COSÌ. IN QUESTO CASO LO STATO=KRIMINALE E MAFIOSO.

M5S PERSEGUA QUESTA STORIA FINO AL RIPRISTINO DELLA LEGGE. SIAMO ALL`INTERNO DELLE ISTITUZIONI OPPURE NO?

Franz M., Everywhere Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 30.12.13 17:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il paragone con i politici (sicuramente non a caso) sta' a pennello

marco perra 30.12.13 16:58| 
 |
Rispondi al commento

ma non solo in via dell'Elettronica. Vieni a vedere che succede alla Baluina.e non solo.........

alfonso negri 30.12.13 16:55| 
 |
Rispondi al commento

Che vergogna, noi cittadini fatichiamo a fare una buona raccolta differenziata, con problemi di spazio e di tempi, anche a causa della notevole quantità d'imballaggi che vengono permessi in tutti gli oggetti di consumo, e poi i Comuni distruggono tutto, anche il nostro senso civico.

Andrea Principi 30.12.13 16:51| 
 |
Rispondi al commento

se in Italia ed in Europa la smettessero di fare leggi sciocche e lascerebbero lavorare le ditte che da sempre si occupano di nobilitare i rifiuti all'AMA rimarebbe solo cio che non ha valore e cioè ben poco, ma visto che la gestione della differenziata la gestiscono loro con l'appoggio di ditte esterne le conseguenze sono tragiche sia per il servizio insufficente sia per l'onere esorbitante della tariffa rifiuti che gravano sulle famiglie, A dirla in breve stiamo pagando un servizio che se liberalizzato sarebbe molto meno costoso e i prodotti di recupero sarebbero una risorsa per il paese e per le aziende dell'indotto.

mario di nunzio 30.12.13 16:46| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è da meravigliarsi più di tanto,quando piove dall'alto una quantità d'immondizia enorme,e regna il caos,succede di tutto, immondizia,miseria,morte.

Luciana Lucarellai 30.12.13 16:33| 
 |
Rispondi al commento

Non è solo a via tu pini,ma in tutti i quartieri fatta eccezione per il centro storico e dove abita qualche dirigente ama.Il quartiere monte verde e'diventato una discarica a cielo aperto.L'importante è pagare subendo gli aumenti che ci dicono servono a portare a termine la raccolta differenziata che ci hanno obbligato a fare e che gli addetti regolarmente mischiano per fare prima.Dovremmo pagare in base al servizio ricevuto e non per mantenere i loro stipendi.


Giuseppe Somma 30.12.13 16:31| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna creare un centro raccolta dati del M5S. Date un indirizzo Mail sui vari temi da denunciare:
1. ambiente
2. mafia
3. ….

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 30.12.13 16:31| 
 |
Rispondi al commento

Oggi come ieri non e' cambiato niente,
spesso anche i camion sia della carta che della plastica vengono scaricati con gli altri rifiuti alla faccia delle persone che perdono tempo a fare la differenziata! E come se non bastasse,hanno la faccia di andare a controllare i contenitori nei condomini per fare multe.
Non e' che con alemanno la raccolta era migliore, d'altronde lui doveva tutelare amici e parenti,
e nonostante tutto a fine anno dirigenti e dipendenti ritiravano un premio! Dovuto a che??????

Domenico Morano 30.12.13 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Perché non estendiamo controlli in tutti i comuni girano voci molto diffuse che,ancge a Milano e provincia (peschira) non differenziano nulla Organizziamo controlli inaspettati!

Brunella Biava 30.12.13 16:27| 
 |
Rispondi al commento

È uguale in tutta Roma, ormai da anni!!! :(

Uno dei tanti 30.12.13 16:22| 
 |
Rispondi al commento

Fatemi essere un pò qualunquista e polemico, poi vediamo se mi darete ragione o se sono effettivamente un pentolone di ignoranza..

ieri sera a Via casilina il camion dei secchioni ha accostato per vuotare un secchione e ala fine l'ha fatto cadere con un forte botto parcheggiandolo per metà sul marciapiede. Non solo, ma hoh ha acceso le 4 frecce che servono ad indicare che sta facendeo la manovra e questo è già un pericolo.

Siccome camminavamo (io e il mio ragazzo) nella sessa direzione, ci siamo messi a seguire il camion, preoccupati delle manovre un pò grossolane.. di colpo ha iniziato a lavorare con più impegno, accendendo le 4 frecce ad ogni fermata e posando deicatamente il secchione dopo la polizia.

io e il mio ragazzo, vestiti di nero, giacca di pelle lucida: avremmo potuto essere scambiati per poliziotti.. l'operatore AMA ci ha visti, ecco perché ha lavorato meglio.

Questo cosa significa?

Che dove non c'è nessun controllo, chi lavora ed ha la certezza di un posto fisso come all'AMA (ottenuto, chissà, magari grazie a una raccomandazione) lavora il minimo indispensabile e pure maluccio. Tanto nessuno controlla!!

Se Roma è un porcile, vi siete mai chiesti se l'unico operatore del camion dei secchioni SI DEGNA DI SCENDERE DAL CAMION per raccogliere a mano i sacchetti rimasti a terra, perché i secchioni vengono puliti non ogni giorno ma ogni 2/3 giorni e sono stracolmi.
Per non parlare dei secchioni della carta e delle pile esautite, che saranno 10 in tutta roma.

Chi vogliono prendere in giro, un popolo che versa centinaia di euro all'anno a testa per mantenere un'azienda composta in media percentuale di ignoranti scansafatiche ladri di salario?

Quando lavoravo al negozio, gli operatri AMA venivano perdere decine di minuti davanti alla mia vetrina dei telefonini, per sognare il prossimo modello di iphone da comprare a rate, sapendo bene che se appena assunti facevano un prestito con l'azienda Ama, per un tot di mesi non potevano neanche licenzarli!!!!!!

Orlando furioso 30.12.13 16:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci metti troppo tempo? perfetto. Allora lascia il posto di lavoro a chi lo merita. Classico esempio di italianità. Ognuno si lamenta ma nessuno vuol fare le cose per bene. Debbono solo farlo gli altri.
Basterebbe un controllo serio per creare nuovi, efficienti, posti di lavoro.

Form7 30.12.13 16:14| 
 |
Rispondi al commento

Anche da noi fanno così...io sono in Provincia di Napoli....e pensare a quanta energia potremmo produrre con i siti di compostaggio per l'umido!!!! ;.; si creerebbero anche nuovi posti di lavoro...e pensare che la differenziata è stata inventata a Napoli dai Borbone ! Che vergogna!!!!!!! :(

Andreana C. Commentatore certificato 30.12.13 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Niente di cui meravigliarsi. A Roma accade questo e altro.

michele da roma 30.12.13 15:53| 
 |
Rispondi al commento

E così in tante città, pensa che il decreto Ronchi tra qualche mese compie 17 anni e vedi come siamo messi. Soluzione? Si quantifica il danno reale, poi quello morale lo moltiplichi per un quoziente da stabilire (più alto è il grado, più alto sarà il quoziente)e tutti pagheranno la sua multa. Se sei recidivo oltre la multa perdi anche il lavoro.
Io non credo che questo è giustizialismo o cose del genere, è della serie se paghi il tuo errore con grande dignità e probabile che dai un senso all'accaduto.

Angelo Sanfilippo 30.12.13 15:32| 
 |
Rispondi al commento

Un altro grande successo di IGNAVO MARINO

Gufo Anacleto 30.12.13 15:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anib a Roma se non erro si producono oltre 4000 tonnellate di rifiuti al giorno. Gli impianti esistenti hanno una capacità di 1400 tonnellate in totale.
Differenziata è l'anima de li mejo limortacci loro !

luis p., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 30.12.13 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Quartiere Monteverde, Ostiense, San Paolo, San Lorenzo. Zone in cui ho vissuto ! Mixing! Mixing!

Andrea Marzulli (), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 30.12.13 14:48| 
 |
Rispondi al commento

E' una cosa che va avanti da ANNI.. vivo a Roma da 45 anni e da quando c'è la "differenziata" ho sempre visto mischiare tutto..

Andrea Marzulli (), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 30.12.13 14:46| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori