Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

MPS: Atto finale

  • 73


mps_atto_finale.jpg

"Frange del Pd e un pool di banche "selezionate" stanno finendo di saccheggiare quello che rimane del Monte dei Paschi. Ieri mattina 27 dicembre è stata rinviata l’assemblea degli azionisti. La seduta era chiamata a deliberare un aumento di capitale di 3 miliardi di euro che, nei piani del CdA e del suo Presidente Alessandro Profumo, dovrebbe consentire il ripianamento del debito che MPS ha con lo Stato (Tremonti/Monti Bond).
Il presidente Profumo, anche con l’appoggio di AXA assicurazioni, ha fatto sì che mancasse il quorum alla prima assemblea, così da lasciare il cerino in mano alla Fondazione MPS che oggi - nella seconda convocazione - avrà potere di vita o di morte (nella seconda assemblea il quorum è al 33,3% e la fondazione è al 33,4%) sul piano industriale proposto dal CdA. Dietro questa operazione di normale amministrazione si cela il tentativo ultimo e definitivo di sottrarre il Monte dei Paschi alla comunità ed al territorio di riferimento. A garantire l’aumento di capitale di 3 miliardi di euro sono le stesse banche che sono creditrici nei confronti della Fondazione, la quale, con questa operazione, finirebbe in pochi mesi ben sotto il terzo del capitale societario. Anzi, sarebbe quasi certamente destinata all’estinzione. Le banche hanno quindi il potere e l'opportunità di spolpare e azzerare definitivamente il controllo pubblico della storica banca, dopo oltre cinquecento anni. La strategia è chiara: con soli 3 miliardi di euro, banche e finanziarie intendono far man bassa del più antico istituto di credito italiano che ha attualmente un patrimonio stimato in nove miliardi di euro. Tre al prezzo di uno. Da una parte c'è il presidente Profumo, frange del Pd (la potente corrente dalemiana) e le banche creditrici, in larga parte straniere. Dall'altra la Confindustria, l'amministrazione comunale di fede renziana, e la presidente della Fondazione Antonella Mansi. Vecchia politica e antichi interessi fioriscono ancora sotto la torre del Mangia." M5S Siena

28 Dic 2013, 10:20 | Scrivi | Commenti (73) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 73


Tags: banche, bond, Monti, Mps, pd, pdmenoelle, Profumo, Tremonti

Commenti

 

Alla cortese attenzione della Presidente della Fondazione Monte dei Paschi di Siena (Dr. Antonella Mansi):
Le suggerisco di lasciar andare via il Sig. Profumo, personaggio molto arrogante che si è accorto che qualche cosa non andava al Monte solo dopo un anno dal suo insediamento!
Le suggerisco altresì di valutare la sostituzione con il Dr Bini Smaghi., già in Bankitalia e presso la BCE, il quale può solo ridare credibilità interna e internazionale al Monte e risolvere i problemi ancora in essere.
Solo così la quotazione in Borsa potrà riprendersi e la banca più vecchia al mondo tornerà al suo antico e importantissimo ruolo sociale.
Si astenga dal vendere le azioni ora, perché dopo le dimissioni di Profumo, non potranno che salire!.
Auguri.
G.Mazz.

Gianpiero Mazzoleni 30.12.13 20:43| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace sinceramente,qualcuno queste morti dovrà pur pagarle non ci si può uccidere perchè perdi il lavoro in una nazione che al primo articolo della propria costituzione dice..l'ITALIA E UNA REPUBLICA FONDATA SUL LAVORO.

carlo garofalo 29.12.13 22:26| 
 |
Rispondi al commento

d'altronde il MPS ha cominciato a rovinarsi con la discesa in Sicilia. perchè lo dico? perchè i mafiosi aveva accesso al credito illimitato! son cose che si pagano. Ingroia serve al m5s, se non altro per l'esperienza professionale

fernando savorana 29.12.13 17:27| 
 |
Rispondi al commento

L'unica speranza di riportare sotto il controllo dei senesi è il lavoro della magistratura che dovrà accertare non solo la correttezza legale di tutte le azioni ed interazioni economiche che hanno condotto negli ultimi decenni il Monte Paschi allo sfascio, ma anche se i responsabili di queste operazioni erano moralmente e professionalmente diligenti nell'esercizio delle loro funzioni.
In Pratica: In casi così gravi di malagestione è giusto dire che se un'operazione finanziaria è legalmente fattibile poi venga ritenuta anche quella migliore negli interessi della proprietà?

Non so come si chiama questo reato nel codice penale, ma nel diritto civile una colpa grave è sicuramente il non aver utilizzato nel proprio lavoro la "diligenza del buon padre di famiglia".

Quanto avrà pesato questa mancanza di criterio?

Siamo sicuri che si stiano facendo tutti gli sforzi possibili per far emergere davvero tutto questo?
Siamo sicuri che invece la politica non stia facendo di tutto per coprire proprio questo?

A mo avviso statalizzare Monte Paschi (visto che ha debiti con noi tutti (lo stato) accorpandola operativamente con Banca Italia e/o la Cassa Depositi e Prestiti per le garanzie operativa ma indipendente con gestione di sola ordinaria amministrazione, garantirne quindi il funzionamento commissariandola seriamente ed eliminando "sine die" ogni influenza della vecchia gestione, in primis della politica (e mi riferisco ad ogni attuale carica che possa essere ricondotta direttamente all'attuale PD ex PDS ex PCI) INDI, indagare a 360 gradi sulle singole responsabilità passando al setaccio ogni decisione, operazione finanziaria, passata e presente tesa ad individuare i responsabili dello sfascio.
Mandare tutti gli indagati ritenuti colpevoli. complici o concussi sotto processo e farsi restituire il maltolto prim'ancora di arrivare a condanne penali, non sarebbe la cosa migliore da fare?

Lello Marino (marins) Commentatore certificato 29.12.13 17:04| 
 |
Rispondi al commento

Alcune considerazioni su questo ennesimo capovolgimento della realtà. Oltre repubblica anche Corriere.it ha fatto un titolo identico (il corriere cartaceo di oggi è molto più defilato) e la cosa che trovo incredibile, oltre al titolo fuorviante, è la giornalista (linea editoriale...) che si indigna oltremisura su alcuni commenti su FB, senza dire una parola sul comportamento senza vergogna di questi parlamentari (ma te l'ha ordinato il dottore di fare il parlamentare?? siete nostri dipendenti, non liberi professionisti!!) che non volevano proseguire la discussione sul "salvaroma" la vigilia di Natale (decreto poi ritirato dal governo, grazie al grande lavoro del M5S, il 23 pomeriggio), poverini, volevano tornare a casa!! Ad esempio, anche la cassiera dell'Esselunga che ha lavorato la mattina di Natale sarebbe, probabilmente, stata meglio a casa con i suoi familiari...vero onorevole di SEL??? Ma infatti, che dico, non esiste più un lavoratore che vota SEL, solo snob radical chic, con portafoglio ben fornito che non sposerebbe mai un operaio/a....non sia mai...che schifo. Fate voi schifo, miei cari "onorevoli" di SEL.
Tra l'altro questo video e relativi commenti era da alcuni giorni che girava in rete: io per esempio l'ho visto il giorno 26 sulla pagina FB della (grande) cittadina in parlamento Paola Carinelli....evidentemente allora non faceva "notizia". Vergognatevi disinformatori del popolo, abbiamo tutti contro, sarà durissima...

massimo f., milanosudest Commentatore certificato 29.12.13 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Fino al 1982 l'UNIPOL era una società di assicurazioni diversa dalle altre: aveva una certa propensione a fare delle agevolazione. Come pure le cooperative rosse, grigie e bianche.
Il MPS, con la sua Fondazione,compiva atti meritori. Sul territorio e oltre.
Con l'avvento dei comunisti moderni c'è stato un capovolgimento della filosofia di questi colossi.
Da filosofia rivolta alla politica sociale si è passati alla filosofia capitalistica del profitto e dell'imbroglio.
Hanno sviluppato la strategia dell'illegalità col finanziamento illecito ai Partiti, anch'essi, trasformatisi in macchine mangiasoldi e fonte di corruzione col voto di scambio.
Questi colossi, assieme ai partiti, hanno reso la società italiana, al 60% refrattaria alla trasparenza. Di conseguenza, anche le amministrazioni locali ci guazzano bene in questo sistema che, a ben guardare, danneggia con più incisività la vita dei cittadini.
Unipol, Cooperative e MPS, sotto influenza degli eredi del PCI ora PD hanno subito con una metamorfosi involutiva, sia dal punto di vista economico che sociale. Sotto lo sguardo famelico dei Dalema, dei Veltroni, dei Fassino, dei Letta e chi più ne ha più ne metta.
Per 30 anni ho sostenuto il PCI e rifondazione: fino al "97. Poi, la guerra ne Cossovo,con l'intervento dell'Italia sotto il primo governo a guida comunista (Dalema?) ho cominciato ad avere delle certezze sulle reali intenzioni dei post-comunisti che cambiano, spesso, nome spogliandolo di quei simboli sotto i quali, milioni di cittadini onesti lottavano per una società migliore.
Oggi, io, semplice cittadino con la coscienza a posto al 90% (non vivo in una condizione di quiete assoluta o sottovuoto!)voglio dire a questa classe dirigente del PD: andate via, liberate la scena della vostra presenza ingombrante prima che facciate la fine di B. Per tre fondamentali motivi: 1- Siete dei ladri. 2- se non siete dei ladri siete dei complici. 3 - se non siete dei ladri o complici siete degli imbecilli che non hanno visto!

pietro denisi, reggio cal. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 29.12.13 08:50| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Questo è determinismo sociale..a delle azioni corrispondono delle reazioni e solo quelle...se mangio male poi sto male, se bevo veleno poi muoio, se ho votato PD ora come posso stare??.. Abbiamo votato PDPDL.. Ora raccogliamo i frutti avvelenati delle nostre azioni.. ...è colpa nostra. Sapevamo che erano marci.siamo la causa del nostro male. Abbiamo difeso, votato, scelto degli appestati... E oggi Il problema è che molti ammalati continuano a proteggere gli untori e si arrabbiano con chi vuol debellare la peste... L'Italia merita letta fassina e Giovannardi .
L'Italia non merita 5 stelle...

Orlando Cordaro 29.12.13 08:20| 
 |
Rispondi al commento

PIANO PIANO TUTTI I NODI VENGONO AL PETTINE....
L'ULTIMA PORCATA E' L'ESTERNALIZZAZIONE ATTUATA DAL MONTE DE' PASCHI DI SIENA DI 1066 DIPENDENTI:E'
UN'OPERAZIONE UFFICIALIZZATA E PORTATA A TERMINE DAI
MENAGER VIOLA-PROFUMO CHE OGGI PERFINO CHI LI HA VOLUTI AL VERTICE DELLA BANCA VOMITA.
QUESTA E'LA NUOVA POLITICA PD: ALCUNI PRENDONO LE DISTANZA ALTRI UCCIDONO: COSI' POSSONO SEMPRE DIRE CHE NON ERANO D'ACCORDO (QUESTA VOLTA TUTTI),COSI' IL PARTITO E' SALVO E I CITTADINI INFORCATI.
E' UNA FINZIONE INFINITA !!!! DI CUI DA 60 ANNI NON CI SI RENDE CONTO.
I NODI VENGONO AL PETTINE PIANO...PIANO...PURTROPPO
IL DECRETO MILLE PORCATE...ZITTI ZITTI AVANTI TUTTA...QUALCUNO SI ACCORGE DI TUTTO....ECCO NAPOLITANO CHE MONITA... L'AVEVA DETTO ANCHE IL RENZIE....MEZZO PARITTO PD E' SALVO.....
RICOMINCIAMO DACCAPO....FORSE RIVEDREMO A BALLARO' LA SERRACCHIANI....E TUTTO IL BALLETTO
SI RIMETTE IN MOTO INTANTO GLI ITALIANI RICOMINCIANO A BALLARE SULLE BOLLETTE L'IMU TARSI
E QUANT'ALTRO GLI SI INFILI DI DIETRO....
LA MUSICA ADDORMENTA ANCHE I FORCONI....SPERO CHE
ALMENO I GRILLINI NON COMINCINO A SBANDARE..!!

CRESCENZO D'ADDONA 29.12.13 08:10| 
 |
Rispondi al commento

DOPO QUELLO CHE HO LETTO SULLA PORCATA CHE STA
RIVERSANDOSI SUI POVERI DIPENDENTI (1.066) CHE
SARANNO ESTERNALIZZATI CON L'AVALLO DI ALCUNI SINDACATI, IL MOVIMENTO 5 STELLE DEVE ASSOLUTAMENTE
INTERVENIRE E DENUNCIARE QUESTI SOPRUSI STATALI E POLITICI E RINVIARE NELLE SEDI OPPORTUNE GLI AUTORI
DI SIMILI ILLEGALITA':ALTRIMENTI FACCIAMO ANCORA CHIACCHIERE !!
STAREMO A VEDERE !!

crescenzo d'addona 29.12.13 07:56| 
 |
Rispondi al commento

Sempre sugli esternalizzari MPS copio e incollo….badate un po’…!


‘I politici
Certo, quando i diritti dei lavoratori vengono messi a rischio è difficile pensare di rivolgersi ad esponenti politici di centrodestra. Il pensiero va immediatamente a chi racconta una visione del mondo in cui i più deboli devono essere protetti dai soprusi. Quindi si chiede aiuto a sinistra.
Claudio Buccilli è il sindacalista della Fisac Cgil di Roma che ci racconta di un avvicinamento avuto, insieme ad altri colleghi, prima con Cesare Damiano del Pd (Presidente della Commissione lavoro della Camera), poi con Stefano Fassina (Pd), viceministro all’economia. Quest’ultimo ha dichiarato che la “banca va salvata quindi i lavoratori e le lavoratrici sono sacrificabili” (davanti a testimoni altrimenti anche noi avremmo fatto fatica a crederci).
Antonio Damiani, segretario generale della Fisac Cgil del Gruppo Mps, ha spiegato che“da parte nostra abbiamo cercato più volte un’interlocuzione istituzionale chiedendo di incontrare ad esempio il Ministro dello Sviluppo Economico On. Zanonato (PD)”. Come si può immaginare, non è pervenuta nessuna risposta.
Insomma sembra che nel Pd nessuno se ne voglia occupare, o peggio. Affascinante comportamento meritevole di un approfondimento antropologico. Che c’è sotto?
Chi invece si sta impegnando in modo genuino e fattivo è il senatore Dario Stefàno (SEL) che ha incontrato la Fisac Gcil del Mps, ed ha firmato, insieme ai senatori Urras e De Petris (anche questi di SEL) un Ordine del Giorno sulla vertenza della Banca Mps presentato in occasione della discussione del Decreto Legge sulla Manovra di Stabilità.’…

crescenzo d'addona 29.12.13 07:43| 
 |
Rispondi al commento

copio e incollo...badate un po !
.....La Banca Mps esternalizza ma sarà battaglia legale [VitadiDonna.it]
E’ una operazione che esala cattivo odore. Per i precedenti vertici del Mps (Mussari e Vigni) è stato richiesto il rinvio a giudizio per aver comprato una banca (Antonventa) pagandola 10 mld di euro, circa 3 miliardi in più del suo reale valore effettivo. Così… una facezia che ha portato l’istituto senese al disastro.
Si insedia così il nuovo vertice (Profumo e Viola) che prima ottiene dallo Stato (quindi anche dai dipendenti Mps) un prestito di 4,2 mld e poi, con l’alibi di risanare i conti, partorisce un Piano Industriale che prevede anche l’esternalizzazione di migliaia di persone. A nulla sono servite le proposte alternative (prevedono sacrifici per i lavoratori) formulate dalla Fisac che potrebbero rispondere adeguatamente all’esigenza di riduzione dei costi senza ricorre alle esternalizzazioni che, come si sa, sono l’anticamera del licenziamento.
Nulla da fare, l’azienda non risponde, non tratta e va avanti. Sembra proprio che se non sbatteranno fuori i 1.066 lavoratori i due (Profumo e Viola) rischino di perdere la virilità.
E’ quindi legittimo chiedersi dove sia il vantaggio reale per la banca. Per realizzarlo la Fruendo Srl dovrà operare dei tagli su quei 1.066 (licenziamenti?).

creacenzo d'addona 29.12.13 07:33| 
 |
Rispondi al commento

Il pdexmenoelle peggio del pdl

Almeno il pdl è più coerente fanno finta di dividersi e di fare opposizione lasciando i suoi nel governo. Invece il pdexmenoelle fanno finta di fare opposizione dall'interno con Renzie e prendono per il culo gli elettori dall'interno.

claudio a., verona Commentatore certificato 29.12.13 00:36| 
 |
Rispondi al commento

giratela come volete ma le banche devono esserci, i regolamenti dovrebbero essere più stringenti e la giustizia più celere. in america prima hanno negoziato le sanzioni civili e poi ci sarà il processo penale. talvolta copiare le buone idee non è sbagliato. e poi, sopratutto togliete i politici dal mercato economico, nessun incarico!

fernando savorana 28.12.13 22:43| 
 |
Rispondi al commento

Regionali: Sardegna al voto 16 febbraio


così vedremo come sei messo con la tenuta dei voti..... se perdi voti te lo consiglio proprio di fare una capatina ad arcore altimenti .... fanno come col nano ..... appena perdi un poco di consenso ti scatennao addosso la magistratura!


hehehehhehehhehehehheh


come rido!

bruno bassi ex iscritto dissidente 28.12.13 22:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Minacce di morte a deputati sulla pagina facebook di Grillo ..


hahahhahahahhah


hanno la magistratura dalla loro parte e ora che hanno fatto fuori il nano cominciano con te caro grillino grilletto!


ti conviene allearti col nano alla svelta per rimettere un poco di ordine nella magistratura altrimenti finisce che sel col 3% dei voti comanderà su di te che ne hai 25% ( sempre che li hai ancora )


hehehehhehehhehehehhe


mi vien da ridere :)))))

bruno bassi ex iscritto dissidente 28.12.13 21:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Veramente ingordi fino alla fine,ho paura per i miei risparmi,sacrosanta perché stiamo andando tutti nei guai e poi..perché cavolo stanno rallentando il server della zona hanno paura che ci informiamo di cosa sta succedendo?

paolo 28.12.13 21:12| 
 |
Rispondi al commento

Il sacco di Siena!un tempo scendevano i lanzichenecchi,ora non serve,stanno già qui,siamo in buona compagnia!!!!

Luciana Lucarellai 28.12.13 21:05| 
 |
Rispondi al commento

io non so che pensare Profumo più che profumare puzza di marcio come pochi.. aumento di capitale vorrebbe dire svendere a nuovi amici degli amici delle lobby... d'altra parte la fondazione sono in pratica quelli che hanno permesso a MPS di fare un buco come una voragine.. dovrebbero farsi restituire i soldi prestati al PD per non finire nella pattumiera.. vediamo che succederà ma di certo il gioco sporco che cercheranno di fare va controllato.. E 5 STELLE LO FARA? NE SONO CERTO!!!

alberto V., valgrana Commentatore certificato 28.12.13 20:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' due! E' sempre la solita storia, le banche fanno le voragini e pantalone paga. Non c'è verso, anche difronte alle manifeste disastrose performances nessuno si dimette, finché la mucca da latte non ci si stacca dalla tetta.

andrea c., valbrembo Commentatore certificato 28.12.13 20:09| 
 |
Rispondi al commento

Dentro le fondazioni ci sono i padroni lestofanti della politica locale e nazionale, dentro le banche il potere massonico economico: come se ne esce ? Solo con il controllo diretto di boards di cittadini onesti e di un parlamento legittimato dal consenso popolare. I Cinquestelle devono denunciare tutte le magagne e inciuci. L'Italia è ora in mano a piccoli e grandi sciacalli.

Michele Rinella 28.12.13 19:57| 
 |
Rispondi al commento

Spiegateci bene!
La fondazione partitica, che controlla il Monte dei fiaschi, intralcia la restituzione dei soldi prestati dai contribuenti? Siamo alle solite ruberie? Nazionalizzare e rinviare in giudizio gli amministratori fraudolenti TUTTI E PRESTO

Roberto B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 28.12.13 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Toh! Non restituiscono più allo stato quei soldi che tutti i politici di sinistra GIURAVANO che avrebbero restituito all'istante? Ma chi l'avrebbe mai immaginato?

Roberto B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 28.12.13 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo una BanDa !

davide lak (davlak) Commentatore certificato 28.12.13 19:00| 
 |
Rispondi al commento

La fondazione rappresenta la società politica senese,e non è detto che domani possa essere gestita da gente onesta e capace che potrà fare il bene della città e dell'italia.

Paolo b., modena Commentatore certificato 28.12.13 18:05| 
 |
Rispondi al commento

''Da dove arrivino i 3 miliardi mi interessa poco: se la banca è ben gestita e arrivano i 3 miliardi resta a Siena'' altrimenti ''sparisce''.

ANCHE QUESTO è l'ennesimo giochetto fatto dai viceré al soldo dello straniero.....


vendersi allo straniero è il più spregevole e grave reato del codice penale!

era punito con la pena di morte ma poi hanno tarokkato pure quello!

bruno bassi ex iscritto dissidente 28.12.13 17:44| 
 |
Rispondi al commento

ma insomma, nun ve sta mai bene niente! Invece da esse contenti che la fondazione finalmente è stata estromessa, mo' ce piagnete sopra. Ma come, ma una vorta nun ve lamentavate perchè i comunisti stavano dentro alla fondazione?
Insomma in economia, chi non sa gestire un'azienda e la porta al fallimento dovrebbe andà in galera se si scopre il dolo, ma se si trattava solo di incompetenza è giusto che venga fatto fuori dalla concorrenza e così sia, senza rimissione de sordi da parte dello stato

fracatz 28.12.13 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Ma il popolo vuole una banca che abbia il nome di Siena.
Una citta votata al PD , con tutti i loro corrotti e corruttori.
Avevate la possibilità di votare per il M5s E NON LO avete FATTO AVETE voluto i vostri assassini al potere, TENETEVELI .
Beppe lasciali perdere è una causa persa.
Se rimarrà a noi dovremo sborsare altre tasse per darla a Renzie e company che potranno continuare a finanziarsi.
ANDATE A FARE IN CULO STUPIDI SENESI.

GIOVANNI I., Padova Commentatore certificato 28.12.13 17:02| 
 |
Rispondi al commento

il primo round al popolo , ma non è finito l'assalto.
profumo , geronzi e altri furbetti dovete pagare e restituire tutti i miliardi sottratti al popolo con corruzione e clientele siete la rovina dell'Italia.

GIOVANNI I., Padova Commentatore certificato 28.12.13 16:50| 
 |
Rispondi al commento

vomito di disgusto...anche se avrei una gran voglia di ammazzarli tutti !!!!!!

Gordon Freeman Commentatore certificato 28.12.13 16:23| 
 |
Rispondi al commento

VOMITIAMO TUTTI DI DISGUSTO.....!!!!!

Gordon Freeman Commentatore certificato 28.12.13 16:22| 
 |
Rispondi al commento

Post delirante:
Si difende il ruolo pubblico nella banca: è grazie al ruolo pubblico che MPS è nelle condizioni attuali. Operazioni dissennate come l'acquisto di Banca del Salento (D'Alema) e molte altre portano la firma della politica. MPS non restituisce 3 miliardi di Trenonti bond allo stato perché non è in grado di guadagnarli. Siccome lo stato li toglie dalle tasche degli italiani con le tasse a noi italiani non può fregare di meno che voi senesi abbiate una banca sul vostro territorio. Non ve la stanno rubando, ve la hanno rubata i vostri referenti politici storici portandola ad un fallimento tecnico. Nessun tifo per le altre banche ma meglio che ci mettano soldi loro che noi attraverso le tasse. Inoltre quando leggete un bilancio fatelo come si deve e se non siete capaci fatelo fare a chi lo è. 9 miliardi di patrimonio dite. Mica è il valore della banca. Sottrarre l'indebitamento prego, sottrarre i crediti inesigibili prego. MPS è fallita. Se ve la salvano stendere il tappeto rosso. Che la vogliate salva con i soldi pubblici equivale a fare un regalo ad una piccola municipalità pagato dal resto d'Italia. La sussidiarietà è altro. Gli ammortizzatori sociali sono sussidiarietà. Che si debba tenere in vita un cadavere a spese pubbliche è un crimine. Le aziende pubbliche costano 23 miliardi l'anno. Venderle tutte. Subito. Abbassare le tasse. Ricette semplici semplici solo che tolgono potere alle caste. Ma da che cazzo di parte state?

Marco Diaco 28.12.13 15:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

.......e i fiorentini e nn solo votano renzie sti caproni

marco i., cassano magnago Commentatore certificato 28.12.13 15:25| 
 |
Rispondi al commento

In un modo o nell'altro siamo alla fine:
se si vota il prestito succede quanto sopra descritto; se non succedesse Profumo sconfitto dovrebbe passare la mano ed un subentrante gestire in nome e per conto delle nuove vecchie falange renziane la liquidazione di un gruppo senza più liquidità, ribadisco siamo all'epilogo di una tragedia annunziata.

Leonardo Falco, Mazara del Vallo Commentatore certificato 28.12.13 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo lavoro dei nostri *****.Deprimente la foto del Senato vuota si vede che sono tutti a Cortina !!!!

Renzo Grillo 28.12.13 14:17| 
 |
Rispondi al commento

Si,ma i senesi quando restituiranno agli italiani i 4mld prestatigli? Con questa operazione l'indagato Profumo per l'affare Brontos avrebbe garantito almeno parte del rientro.Sfiduciandolo, come faranno gli indebitatissimi senesi della Fondazione nominati da Renzi a ripagare il debito? Da qui a maggio,come vuole la Fondazione,si sommeranno altri 150mln di debiti d'interessi in carico a Banca MPS:chi li pagherà? Quale potere economico si nasconde effettivamente dietro la decisione della Fondazione avallata dal sindaco senese di stampo renziano?
Ma principalmente,i grillini senesi che hanno scritto questo comunicato,da che parte stanno? Leggendolo sembra scritto dalla segreteria renziana del "nuovo PD".
Rivogliamo i nostri soldi e come ha più volte detto Beppe Grillo,nazionalizzare subito il Montedeipaschi e l'indebitatissima Fondazione a nomina Renziana.

Pino D. 28.12.13 14:13| 
 |
Rispondi al commento

DOVE UNA VOLTA MANGIAVA LA MAFIA, ADESSO MANGIANO I NOSTRI POLITICI!ANZICHE? DEBELLARLI,SIETE RIUSCITI AD APPROPIARVI ANCHE DEI PROVENTI DELLA MAFIA!!

giustizia 28.12.13 14:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il disegno per liquidare il MPS, sta per compiersi! Questa banca, dovrebbe essere nazionalizzata e denominarla: "Banca dello Stato Italiano". Vincolarla per legge sotto il Ministero del Tesoro. Buttare fuori Tutti, senza esclusione! Inoltre la Fondazione, un covo di vipere e ingordi, chi vi concorre dovrebbe essere giudicato, no dall'attuale giustizia, bensì dai senesi, i veri danneggiati. Sequestrare ogni ricchezza a manager e affini. Infine fuori, i banchieri dalla politica e da ogni tipo d'incarico pubblico o societario; loro sono la piaga e la mala sorte di questo Paese: l'ITALIA

Lorenzo Morganti, Firenze Commentatore certificato 28.12.13 14:03| 
 |
Rispondi al commento

A Parigi la centralissima sede del fu MPS è MURATA. Leggete bene, non semplicemente chiusa, ma proprio sigillata con mattoni alle finestre.
Come si fa con gli immobili in rovina.... solo che questa era una istituzione storica.
Pure questa hanno affossato.
Presidente, nulla da dire al punto ?!?!?

LuigiVis 28.12.13 13:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forza M5S

WORCOM forum Commentatore certificato 28.12.13 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Grazie M5S


Beppe????

Ma perché, se il contratto è regolare, il cliente di una Banca deve firmare una liberatoria di questo tipo...????

http://www.umarcocali.com/2013/12/la-legge-e-uguale-per-tutti-tranne-che.html

Leopoldo Leopo Commentatore certificato 28.12.13 13:25| 
 |
Rispondi al commento

in italia ci prendono in giro con la storia del libero mercato , quando un comune una banca deve accettare le regole di mercato e quindi se non si opera bene si fallisce. facendo intervenire sempre lo stato in tutti i casi secondo me e come il condono edilizio uno fa un abuso perche' sa che dopo interviene lo stato , la stessa cosa per banche , asl , comuni regioni uno fa sconquassi perche' sa che dopo interviene lo stato. non e ' giusto perche' lo stato va a prendere i soldi dal privato cittadino?abbiamo una destra che fa ridere in italia che vuole somigliare alla thatcher , una sinistra dove i suoi politici parlavano quando scoppiava la crisi che ci era basati troppo sull' economia di carta ed invece poi abbiamo scoperto mps.allora meglio grillo che chiaramente dice che tutto deve tornare nelle mani del pubblico ma fuori i politici.

fabrizio.g 28.12.13 13:20| 
 |
Rispondi al commento

Banche = Lobbi di estorsione legalizzata..
Sono come ..Babbo natale.. se hai dei soldi depositati ti danno tassi da capogiro, mentre se ti capita di andare in rosso non ti preoccupare ti praticano dei tassi 5/10 volte a quelli che ti danno se hai un deposito e poi.. non le aiuta mai nessuno, gli arrivano solo pochi spiccioli dall' europa , che dovrebbero ridistribuire e se questi non bastano ci pensano mari e MONTI di turno .. A CASA

Donato O., Fossano Commentatore certificato 28.12.13 13:01| 
 |
Rispondi al commento

E mi chiedo,ora che una marea di soldi è finita nelle tasche di gente senza scrupoli,ovunque siano,politica,banche amministrazioni e quant'altro,perchè quanto meno non si cerca in tutti i modi di recuperarli?non saranno solo nei paradisi fiscali,questa sarebbe una bella mossa invece di tartassare i cittadini con tasse che non possono sostenere.

Luciana Lucarellai 28.12.13 12:51| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
ORAMAI AD MPS,NON E' RIMASTO PROPIO NULLA,NEMMENO AI CONDOR
ALVISE

alvise fossa 28.12.13 12:05| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo ! L'unico modo per essere informati è il passaparola.Concordo in pieno l'analisi fatta sul PD, mi dispiace solo averli sempre votati .

Salvatore Esposito 28.12.13 11:49| 
 |
Rispondi al commento

solo col web non si arriva al traguardo
dovreste essere piu' presente in tv
ma come fare?... le tv sono ormai di quei malfattori

francesco cinque 28.12.13 11:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ricordate quando Grillo fece l'intervento alMPS in qualità di azionista? E ricordate cosa gli disse Profumo quando Grillo parlò di buco deficitario enorme come una voragine? "BBuuuccooo? Dove lo vede lei il bbuuucccooo?" Forse intendeva il buco di sua sorella

mariuccia rollo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 28.12.13 11:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://gek60.altervista.org/2013/12/quello-che-non-vi-hanno-mai-detto-sul-movimento-cinquestelle-e-sui-motivi-per-sostenerlo/

Ditemi che queste affermazioni non sono vere. Dimostratemelo! altrimenti distruggete tutte le mie speranze e di tutti gli italiani che credono in voi.


Piano industriale?
Un piano industriale lo può mettere in atto un'industria.

Le banche non producono nessun bene, ne durevoli (abiti , automobili, elettrodomestici,...), ne beni non durevoli (alimenti,materie prime,...) consumano semmai carta, forse al giorno d'oggi di meno, visto che vengono ulitizzati i computer per la contabilità.

Usano dei termini improri per mascherare la loro natura di parassiti che vivono del lavoro vero di altri.

Salvare le banche... ma salviamo le industrie che delle banche non ci interessa nulla e che consumano energia elettrica per nulla, visto che tanta parte dell'energia prodotta viene consumata per far funzionare i computer ( si pensi alle tante centrali nucleari necessarie per soddisfare il fabbisogno di energia dei computers di Google)

paolo montiverdi, milano Commentatore certificato 28.12.13 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiedo dov'era la fondazione quando si è creato il buco enorme della banca !
Forse è meglio che la politica stia fuori dalle Banche.Mi sembra che le cariche politiche chiudano le strade al merito, al controllo anche sociale e portino a sprechi enormi.Instaura anche una modalità clientelare di prebende quasi sempre inutili.
(spesso le spese x la candidatura, anticipate dal partiti, siano rifondate , anche dai non eletti con la cessione di parte dello stipendio del posto "dato dal partito" in società pubbliche o para pubbliche, spesso inutili, tranne per vedi sopra.
Fra

Francesco Rizzo 28.12.13 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Alla fine queste luride iene si rivelano per quel che sono SEMPRE quando si tratta di soldi.

Come con i rimborsi elettorali... si li ridiamo... li ridaremo... vedremo, dobbiamo discutere... senza soldi la politica non si può fare... E' INUTILE ASPETTARSI QUALCOSA DA LORO, sono soltanto sciacalli che divorano i miseri resti dei poveri.

Uno scandalo del genere in un qualsiasi altra parte del mondo avrebbe significato il crollo del partito invischiato nel furto... mentre da noi questi soloni (assieme ai pregiudicati del nano) sono sempre perennemente in televisione a fare la morale agli italiani suggerendo ricette su come uscire dalla crisi.

Dall'altra parte abbiamo un condannato in via definitiva che gira con la scorta pagata da noi e tiene conferenze in tivvù su come vuole rifondare la sua nuova Forza Italia... ma qualcuno non ha il coraggio di dirgli che è stato bandito dai pubblici uffici perchè è un delinquente?

Per non parlare di Renzi, il nuovo che è avanzato dal giorno prima... l'idolo e l'icona del nuovo volto del PD non ha mai nulla da dire sulla vicenda del Monte dei Paschi... miliardi di euro spariti nel nulla e migliaia di famiglie rovinate per sempre evidentemente non sono una priorità, meglio stra-parlare all'infinito del porcellum da abolire ma quando sono in parlamento votano per mantenerlo... ma possibile che chi vota PD non abbia mai un moto d'orgoglio e entri nelle sedi del SUO partito sfasciando tutto con un martello (e con la falce magari)

Sono ridicoli, ormai sono soltanto una barzelletta umana... una barzelletta sentita tante di quelle volte che non fa più ridere

Henry Gale, Vercelli Commentatore certificato 28.12.13 11:15| 
 |
Rispondi al commento

L'UNICO MODO CONOSCIUTO PER RALLENTARE O ADDIRITTURA SCONGIURARE TRUFFE ALLO STATO E USARE I MEZZI DI INFORMAZIONE PER SPIEGARE TUTTE LE STRATEGIE TRUFFALDINE CHE I POLITICI IN TUTTI QUESTI ANNI ATTUANO .
NON ABBIAMO LE TELEVISIONI E I GIORNALI
OK ABBIAMO LA RETE E IL PASSAPAROLA CHE MAI POTRANNO TOGLIERCI

GIOVANNI I., Padova Commentatore certificato 28.12.13 10:44| 
 |
Rispondi al commento

Verrà mai un giorno che ci potremo liberare del cancro della società: LE BANCHE PRIVATE!

Mau 28.12.13 10:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco a voi il pd affarista! Per non parlare del suo docente PDL BERLUSCONATO!

Mirco giacche', camerano Commentatore certificato 28.12.13 10:30| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori