Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Oggi Grecia, domani Italia?

  • 79


cibo_grecia.jpg

"L'Europa doveva alimentare la solidarietà tra i popoli, doveva tutelare la salute dei cittadini, il diritto al lavoro, la qualità della vita. Poi si è passati alle fredde norme contabili: Maastricht, Fiscal Compact, Two Pack. Il risultato di queste cieche scelte politiche è la Grecia: prima nazione che ha perso ogni briciola di sovranità. La disoccupazione è arrivata a livelli insostenibili: il 28% delle persone non lavora, quasi uno su tre. Il tasso di disoccupazione giovanile sfiora il 60%. Davanti alle motorizzazioni di assiste a file interminabili di persone che consegnano la targa della propria automobile poiché impossibilitate a pagare il bollo. Le medicine scarseggiano. I Greci non comprano più nulla: la deflazione spinge a rinviare gli investimenti e gli acquisti in attesa di cali sempre più consistenti dei prezzi. Calano anche gli stipendi. I negozi chiudono. Nei supermercati è stato dato dal Governo la possibilità di vendere cibo scaduto. La Commissione Europea giudica normale questa situazione poiché facente parte del processo di aggiustamento dell'economia. E' davvero questo il futuro che vogliamo? I cittadini devono essere liberi di scegliere il mondo in cui vivere e far crescere i propri figli." Sebastiano Barbanti

3 Dic 2013, 19:11 | Scrivi | Commenti (79) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 79


Tags: CE, cittadini, Europa, Fiscal Compact, Grecia, MES, Sebastiano Barbanti, UE

Commenti

 

Renzi ha copiato le idee e le posizioni di Grillo
solo che gli dato un altro nome vedi "rottamare"
i vecchi dinosauri della politica ,e lo ha fatto da dentro un partito al potere,in tale modo i poteri forti visto l'inevitabile cambiamento portato da Grillo hanno appoggiato un cambiamento soft Renziano che non serve4 a niente.Renzi dovrebbe inginocchiarsi davanti a Grillo perché realmente gli ha rubato idee intenzioni immagine tutto.

danilo tedioli 22.06.14 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Chissà perché la nostra tv pubblica non parla mai della Grecia?!?!!!

Gaetano Buonamico 04.12.13 20:58| 
 |
Rispondi al commento

articolo tratto da Movisol.org sugli ulteriori sacrifici richiesti alla Grecia:
http://megachip.globalist.it/Detail_News_Display?ID=92299&typeb=0&L-oligarchia-Euro-chiede-altri-sacrifici-di-sangue

Eurooligarchi porci maledetti ke possiate crepare! umiliare e ridurre così una nazione con più d duemila anni d storia, culla della grande civiltà ellenica, x sete d denaro e bramosia d potere! -.-

Manuele V., Marche Commentatore certificato 04.12.13 17:15| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna uscire dall'Euro al più presto solo così potremo risorgere. Con l'Euro abbiamo perso tutto, tranne chi governa che sta facendo solo gli interessi personali, e come in tutte le crisi gli sciacalli stanno vendemmiando.

Italo ciarloni 04.12.13 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Vi segnalo un buon articolo su Ollio Rehn ^_^ ..dal sito Megachip.info:

http://megachip.globalist.it/Detail_News_Display?ID=92418&typeb=0&Perche-prendere-ordini-da-Olli-Rehn-

Manuele V., Marche Commentatore certificato 04.12.13 16:12| 
 |
Rispondi al commento

.....e Monti disse che il successo dell'euro era la grecia che stava modificando se stessa.Bisogna vedere "il successo di chi??" visto che la stanno trasformando in un popolo di poveri schiavi .
La Grecia aveva avuto la possibilità di uscire un anno fa, ora forse non li faranno più votare...non facciamo lo stesso errore !!!!!

Marisa S. Commentatore certificato 04.12.13 15:26| 
 |
Rispondi al commento

E' un incubo!

Wiu@m@o -, Firenze Commentatore certificato 04.12.13 15:05| 
 |
Rispondi al commento

Via dall'Euro.
Dieci anni di moneta unica hanno portato la nostra economia sul lastrico. Ognuno di noi lo capisce, basta ricordare come stavamo 10 anni fa ed in che condizioni penose versiamo in questa fine 2013!
Via dall'Euro, anche se chi ci governa (attualmente) non lo vuole.

pietro big stone 04.12.13 13:54| 
 |
Rispondi al commento

Con questi politici, e quest'Europa, questo è il futuro che ci aspetta, lo si voglia o no. E mi raccomando, tutti in fila a votare Renzi alle primarie del pd, perchè due euro da buttare nel cesso non mancano mai agli stolti!

Andrea Zanella, Pedavena Commentatore certificato 04.12.13 10:58| 
 |
Rispondi al commento

l'Europa ha deluso tante nostre aspettative è vero però tra queste una la avverti davvero solo quando non c'è più: la pace. Nelle terre d'Europa è scorso sempre tanto di quel sangue e non dovremmo mai dimenticare che insieme ai tanti difetti questa Europa ci ha dato anche un lungo periodo senza guerre e olocausti vari. Occhio a non dimenticarsene e a non voler sfasciare tutto troppo in fretta perché potremmo rimpiangere i brutti momenti che stiamo attraversando..

Remo Ciucciomei 04.12.13 10:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

di Grecia si parla troppo e quasi sempre a sproposito. Mi permetto, pertanto di precisare un paio di cose. E' vero che i supermercati vendono anche prodotti scaduti. Nessuno dice che questo è dovuto al fatto che i greci, vista la crisi, sono tornati a comprare nelle botteghe di quartiere e in campagna, direttamente dai produttori. Un'altra fandonia che ci hanno raccontato e alla quale anche molti 5 stelle hanno abboccato, è la questione dei conti truccati della Grecia. Io vivevo lì quando il governo del socialista Simitis truccava i conti dello Stato su ordine e con i suggerimenti di Deutsche Bank e Goldman Sachs. A differenza di quanto accade da noi, la stampa, nella sua quasi totalità, denunciava la situazione già allora e la gente sapeva ma alla gente, la politica raccontava che era tutto a posto e che l'euro sarebbe stato il bengodi.

graziano t. 04.12.13 10:20| 
 |
Rispondi al commento

Esatto proprio così, finche non si manda VIA questi asini( mi scuso agli animali ), saremo conciati Molto di più, Importante è di rubare il più possibile dalle tasche degl'italiani.
PS. hanno fatto benissimo i disoccupati di napoli che sono entrati nella sede del pd.

Marco Bonanome, Paderno d'Adda Commentatore certificato 04.12.13 10:13| 
 |
Rispondi al commento

no, io non voglio tutto questo ... ed è per questo che sostengo il M5S.
Dobbiamo essere uniti, solo così si può andare OLTRE! ... sono molto arrabbiata! Io potrei anche non esserlo (perchè in fin dei conti non sto male, ringraziando Dio) ma non si può essere indifferenti a tutto questo!!!

Nanà Aveta, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 04.12.13 10:09| 
 |
Rispondi al commento

Vi è una correlazione stretta tra corruzione e crisi-recessione.
Quando un popolo rinuncia ai più semplici valori morali collettivi e chiaro che debba finire nella povertà assoluta.
Perchè un tedesco o un danese dovrebbero pagare i politici corrotti di Atene e Roma?
Tanti pensano che un'Italia fuori dall'Euro e dall'Europa possa gestire meglio la crisi, niente di più errato se la crisi è proprio quella dei valori, i corrotti avranno più libertà di manovra non avendo controlli ed avendo uno stato che svaluta la moneta ogni qual volta viene raggiunto il livello di sicurezza economica. Anche il M5S dovrebbe fare un'analisi dettagliata su quanto scritto prima di proporre uscite unilaterali dall'Euro.

PAOLO VIC 04.12.13 09:57| 
 |
Rispondi al commento

La denutrizione è un'infermità socio-economica e
culturale


http://www.youtube.com/watch?v=uWDi5VcX34E

anib roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 04.12.13 09:51| 
 |
Rispondi al commento

Chi pecora si fa il lupo se la magna. Pensare che questi avevano anche Alba Dorata.....poveracci , ma ancora per poco perchè noi ci troveremo fra qualche mese peggio di loro e al confronto si tireranno un pò su di morale......noi sappiamo essere peggio di tutti e tutto

Biagio I. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 04.12.13 09:45| 
 |
Rispondi al commento

No che non è questo il mondo che vogliamo| Questo è il mondo che vuole il sistema capitalistico degenerato in capitalismo finanziario. Il nostro dovere è quello di ribellarci, di non piegarci a questa mostruosità voluta dall'1% della popolazione che intende affamare il 99% della stessa. Non è possibile farci crocifiggere da un pugno di esseri satanici, il mondo DEVE RIBELLARSI e farlo anche con la violenza se con il ragionamento civile non si riesce! Questo uno per cento deve rinsavire altrimenti sarà sacrosantamente giusto disintegrarli e cancellarli dalla faccia della nostra Terra!


CIAO BEPPE,
NON ABBIAMO SCELTA O APPLICHIAMO I SETTE PUNTI DELLA MODESTA PROPOSTA ALL'EUROPA,O NON AVREMO,ANZI NON CI SARA' UN FUTURO PER NESSUNO
ALVISE

alvise fossa 04.12.13 09:22| 
 |
Rispondi al commento

Up people to arms !! Ci VOGLIONO I FORCONI !!

Giorgio Tommaso Drepama 04.12.13 08:59| 
 |
Rispondi al commento

Cio' che funziona in Germania non funziona in iItalia . L errore dell europa e' imporre modelli uguali di normative per problemi che vengono avvertiti differentemente . L italiano avverte lo stato come altro da se' , dai tempi delle tasse di Diocleziano . Mentre e' lartefice delle liberta comunali delle signorie virtuose locali . Infatti la legge per l elezione dei sindaci funziona . Bisogna che l Europa comprenda che il rapporto deve essere con elementi diversi dallo stato nazionale che e corrotto come il papato ai tempi del Valentino .

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 04.12.13 08:06| 
 |
Rispondi al commento

al via l'esperimento dello spray al peperoncino per le forze dell'ordine.... qualcuno ha detto che per l'aglio e l'olio bisogna aspettare la prossima finanziaria..

bruno bassi ex iscritto dissidente 04.12.13 08:04| 
 |
Rispondi al commento

Io non lavoro,licen,iato a November 2012,moglie e figlio a carico,automobile e spese varie.E arrivata la tares,parte di questi soldi andranno allo stato,ai Cari brunetta e company,che mi hannobridotto cosi.Lavoravo come allestitore fieristico,in tutta Italia.L economia e in crisi,ma tutti gli statali conservano stipendk eprivagi.Ma quando Li manderemo a spasso?Io faccio la fame per pagare loro,perche non Li mandiamo a casa o gli riduciamo drasticamente gli stipendi?A tutti,da Napolitano al bidello.....

Carlo D., Casoria(Na) Commentatore certificato 04.12.13 07:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si perdono ore e ore, perchè ilaricamente si vuol costruire un Grillo devoto al littorio, inseguendo
come cani famelici qualche frase, qualche atteggiamento.
Ci si allena stilisticamente, si sfogliano enciclopedie, vocabolari per essere il Masterpiece di un Pd che non solo ha fallito la sua mission iniziata nel
2008, come si attesterà tra qualche giorno con la leadership di Renzi, ma che ha causato più danni al paese di qualsiasi Berlusconi possibile.
Perchè la causa di questo sfacelo istituzionale, questa assenza di diritto, della vergogna di questo paese sta in qualche milione d'italiani che non rimangono schifati che non si sentono intimamente
traditi, ma riescono ancora ad anteporre una democrazia rudimentale scritta di fretta su di uno statuto, (sempre e comunque derogabile) alla più totale miseria etica e morale legittimata dal loro consenso.
Come fate elettori di sx a gridare, a deridere a considerarvi antropologicamente superiori se non avete nemmeno la dignità di prendere le distanze da una politica che che credo non possa rappresentarvi, almeno spero anzi voglio sperarlo.

Minitroll B., Belluno, Verona, etc etc Commentatore certificato 04.12.13 07:18| 
 |
Rispondi al commento

La mia domanda è una sola. Ma i greci fino a quando sopporteranno di vivere in miseria,senza dir nulla? Ma è mai possibile che nn facciano nulla x riprendersi quello che gli hanno rubato? Nn è ammissibile tutto ciò. Se i loro governanti hanno rubato è giusto che i greci votandoli si prendano le loro colpe,ma prima i loro governanti ripaghino con tutto quello che hanno rubano negli anni. Facciamo analizzare a degli esperti super partner l uscita dell Italia dall euro,dati alla mano andiamo a un referendum e scegliamoci il modo in cui vivere o morire. Se cè una possibilità la mia idea è di uscire dall euro,poi gli altri paesi usciranno dopo di noi e solo dopo si potrà ricominciare a parlare di moneta unica,ma con leggi chiare,e giuste x tutti. Io nn voglio vivere sulle spalle e sulle disgrazie di altri cittadini del mondo. Ne posso e ne voglio star fuori da tutto ciò.

R.devecchis 04.12.13 07:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io non penso che la Germania sia protagonista di un nuovo nazismo. Che forse se l'Italia e la Grecia avessero avuto una classe dirigente onesta e capace di governare sarebbero ridotte così? Che ci siamo dimenticati degli anni cinquanta e sessanta e di tutte le prodezze della Dc e dei suoi alleati? Sembra che lo sfascio dell'Italia sia cominciato con la Merkel che, sia chiaro, per me non rappresenta nulla ma di fronte al gangster e via via agli altri pupazzetti del teatrino politico italiano può sembrare un gigante.

mario45 massini, roma Commentatore certificato 04.12.13 06:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I tedeschi hanno rimosso la loro storia ; per sopravvivere hanno deciso di dimenticare. I conti con la storia li hanno rinviati a non si quando. I giovani tedeschi,perciò, non possono conoscere il debito enorme contratto dai loro genitori verso i greci. Figurarsi se, una nazione che ancora è costretta ad esercitare la censura ed a vietare la pubblicazione ed il possesso dei libri scritti da Hitler, può fare i conti con il passato.
E' scattato,perciò, il secondo nazismo. Si sentono superiori agli altri popoli e con questo si auto-giustificano. Non so se avere pietà o orrore. certo è che questa storia la stanno pagando, ancora una volta, i greci.

Paolo C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 04.12.13 02:38| 
 |
Rispondi al commento

Aiuto!!!,Renzi sta dicendo un sacco di stronzate a porta a porta.Fermatelo!!!!.
Ma in diretta qualcuno per controbbattere le cavolate che dice, che ne dite?

Raffaele Saracino 04.12.13 00:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oh fratelli...

Bisogna portare i crucchi un' altra volta davanti a un tribunale internazionale per inside trading.

Ma che interesse hanno questi a "salvare" l' economia di un PIIGS quando possono aspettare che fallisca per poi comprarsi quello che gli interessa di quel paese ?

- Per le merci che quel paese esportava dall' europa non è mica un problema, le realizziamo nel quarto reich assumendo qualche pezzentepig per qualche ciotola di ceci&crauti che nei loro paesi non riescono a comprarsi(già abituiamo i bambini con peppapig) e poi, chiano chiano, chiagni & fotti, FIAT MIRACOLO: Tutto TETTESCO JA.-

- Pello procramma Ja. Da tofe kominciamo kameraten ?-

- Kiama subito il kamerata napolitanen e tigli ke si rattoppi lo stipendio, e anche a tutti gli altri boiarden, tranne il nano, ke non serfe piùù.-

(grande battito di pugni sul tavolo)

Vittorio DIncaLevis, Pordenone Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 04.12.13 00:17| 
 |
Rispondi al commento

Grillo Domenica 1 dicembre 2013 mi hai commosso. Mi sono riempito di lacrime gli occhi quando hai detto Non è un caso che siamo in ........
Sei dolcissimo simpaticissimo potrei tirare fuori un mare di aggettivi .... a buon intenditor poche parole. Se fosse per me tu saresti il mio PRESIDENTE della REPUBBLICA .
Grazie di esistere !!!!!

Gianfranco Finessi, Gallarate ( VA ) Commentatore certificato 03.12.13 23:56| 
 |
Rispondi al commento

La follia greca è che una piccola nazione con una piccola economia ha una moneta NON sua, presa in prestito che è per giunta più forte del dollaro USA.
Per una decina di miliardi NON hanno voluto salvare la Grecia perchè il peggioramento della situazione ha favorito la svendita del Paese.


c

Jean Sebastien Schtitzer Lucidi, Roma Commentatore certificato 03.12.13 23:39| 
 |
Rispondi al commento

l Procuratore Generale del Regno Unito, Dominic Grieve, ha accusato le istituzioni europee di “voler eccedere i limiti legali posti dai trattati”.

Grieve ha poi dichiarato di essere completamente “stupefatto” di come Bruxelles tenti “di ridurre la libertà di azione degli stati membri sovrani: il voler eccedere i loro limiti mina la legittimità dell'azione dell'Ue”, Il Procuratore ha poi lanciato un monito preciso: Londra non “sarà timida” nel prendere tutte le azioni legali necessarie a proteggere i propri interessi.

anib roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 03.12.13 23:29| 
 |
Rispondi al commento

Siamo già oltre e Lo sanno bene e sanno anche che le ore sono contate...il loro unico scopo è salvarsi e far si che tutto cambi perché tutto resti uguale...la rivoluzione è già tra noi e la loro inettitudine Li porterà all'autodistruzione...infatti i Capi marionetta sono più incazzati di noi...in alto i cuori e no paura...

Gabriele B., Lucca Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 03.12.13 23:25| 
 |
Rispondi al commento

Sono nato in un piccolo paese della bassa Ferrarese il 10 ottobre 1964 . Nel 1987 mi sono inventato Magic Brill impresa di pulizie negli anni ho avuto clienti importanti pertanto l'impegno è il sacrificio a gestire tutto con professionalità . Negli anni mi sono ritagliato soddisfazioni che non avrei mai creduto in vita mia vista anche la mia cultura scolastica .
Dopo 17 anni ho tirato i remi in barca sono arrivato ad un bivio , pagare tutti i dipendenti , fornitori e quant'altro . Tutto e nato da uno Studio dei Settori , Ufficio delle Entrate , Equitalia .
Con questi signori ho quasi un debito di 100.000,00 € .
Domenica 1 dicembre ero in Piazza Vittoria per assistere al mio mito ( Beppe Grillo ) come sempre un grande filosofo , ma quello che ancora di più mi ha colpito sono stati i vari parlamentari belli , guerrieri , lavoratori .
Sono felicissimo per Gianroberto e Beppe se lo meritano continuati così !!!!!!
BRAVI RAGAZZI !!!!!!!!!

Gianfranco Finessi, Gallarate ( VA ) Commentatore certificato 03.12.13 23:14| 
 |
Rispondi al commento

Come l'Ungheria, anche l'Islanda si è finalmente liberata dalle angheri della UE: Leggete qui
"Reykjavík – Il governo islandese vuole ridurre i mutui delle famiglie. Gli islandesi sono orgoglisi del fatto che il loro paese sia libero e sovrano e per questo motivo hanno deciso di rimanere fuori dall’Unione Europea.

Tale decisione permette ai politci islandesi un margine di manovra che in Italia possiamo solo sognare e grazie al fatto di essere fuori dalla UE il governo islandese ha deciso di varare un piano per cancellare parte dei mutui che le famiglie hanno contratto con le banche e di conseguenza ogni famiglia vedra’ il suo mutuo ridotto per un valore massimo di 24 mila euro.

La crisi finanziaria che ha colpito l’Islanda qualche anno fa ha fatto crollare il valore della corona islandese e fatto esplodere il debito delle famiglie che, al 108% del PIL e’ piuttosto alto e quindi il governo ha preso questa decisione per aiutare le famiglie e far aumentare il tasso di risparmio.

Questa riduzione del debito iniziera’ il prossimo anno e durera’ quattro anni per un costo di circa due miliardi di euro.

L’OCSE e il FMI hanno pesantemente criticato questa decisione e accusato il governo islandese di danneggiare le finanze pubbliche ma il primo ministro Sigmundur David Gunnlaugsson non ha intenzione di farsi condizionare e intende andare fino in fondo.

Ancora una volta e’ possibile vedere come la stampa di regime ha censurato questa storia perche’ dimostra che se l’Italia fosse fuori dall’euro e dalla UE il governo non sarebbe costretto a tartassare gli italiani fino a ridurli alla disperazione e ovviamente questa verita’ darebbe molto fastidio alla troika Letta Monti Napolitano.
Per questo motivo sarebbe ora che italiani iniziassero a protestare per fare uscire l’Italia fuori dalla UE.

Mariangela Castorina, Roma Commentatore certificato 03.12.13 23:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Riporto solo un commento letto or ora, relativo a questo post.

"Paolo Catti De Gasperi • 21 hours ago −
EUROPA ADDIO .
No, l'Europa non la dovete più nominare. E' un'inganno nel quale proprio voi non dovreste cadere. L'Europa non esiste.
Frasi tipo " L'Europa ce lo chiede, l'Europa non lo ammette, l'Europa sanziona " , sono serie di parole che ingannano e che avallano l'immagine di un potere statuale che non c'è. E' un falso,un'inganno.
Il Parlamento europeo che voteremo di nuovo in primavera ,sarà come il precedente, privo di tutti i poterei propri di un Parlamento eletto dal Popolo.
Questi,cioè i poteri, resteranno falsamente delegati alla Commissione europea,ma in realtà al Consiglio d'Europa,frutto di trattative,argomento per argomento,tra i 27 governi.
Il continente europeo,in effetti,è ancora fatto di nazioni che hanno stipulato una serie di accordi internazionali,ma resta una compagine ipocrita di gelosi tutori di interessi nazionalistici.
L'unica soluzione è unire le forze con chi ci sta. Anche quattro o cinque nazioni politicamente unite costituirebbero un nucleo con enorme forza di gravità.
Non lo vogliamo fare ? Bene, allora accettiamo scientemente il destino che avremo scelto : regressione culturale ed economica , prospettive personali da impiegati di aziende extra-continentali, decrescita infelice."

Sari K. Commentatore certificato 03.12.13 23:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ecco cosa sta succedendo in Ungheria...ma perchè nessuno ne parla???
"Budapest – L’Ungheria continua la sua politica di abbassamanento delle tasse e delle tariffe. I giornali e i vari talk show italiani continuano a ignorare la rivoluzione economica che sta avvenendo in Ungheria perche’ si vuole tenere il popolo nell’ignoranza onde evitare che un numero sempre crescente di persone inizi a opporsi alle misure lacrime e sangue varate da questo governo per conto dell’Unione Europea.

Per chi non ne fosse a corrente (e purtroppo sono ancora tantissimi) il governo magiaro alcuni mesi fa ha deciso di ripagare con due anni di anticipo il debito contratto col Fondo Monetario Internazionale allo scopo di non subire piu’ pressioni ricattatorie da parte dei suoi ispettori.

Dopo essersi liberato di questi ricattatori e usurai il governo ha iniziato ad adottare una serie di provvedimenti aventi lo scopo di stimolare l’economia e aiutare le fasce piu’ deboli e cosi’ ha deciso di abbassare le bollette di luce, acqua, gas e nettezza urbana del 20% e ha aumentato le pensioni per compensare i recipienti dell’aumento del costo della vita.

Tali provvedimenti sarebbero stati sufficienti per migliorare le condizioni di vita degli ungheresi ma il governo ha deciso di andare oltre e infatti nel disegno di legge fiscale recentemente approvato dal parlamento sono previste nuove misure sugli assegni familiari e riduzione dell’IVA dal 27% al 5 % sui suini vivi e macellati.

Inoltre questo disegno di legge amplia le possibilità di detrarre le tasse sui contributi sociali e sul reddito personale delle famiglie con più figli nella fascia di reddito medio-bassa e questo ampliamento delle detrazioni fiscali familiari costerà al bilancio 53 miliardi di fiorini (oltre 180 milioni di euro) ed interesserà circa 260mila famiglie.

Mariangela Castorina, Roma Commentatore certificato 03.12.13 22:57| 
 |
Rispondi al commento

è vergognoso che li altri stati uniti europei, italia compresa,stiano a guardare questo scempio perpetrato dalla BCE senza intervenire per bloccarlo.

Vis Ivo 03.12.13 22:50| 
 |
Rispondi al commento

E questi sarebbero i futuri stati uniti di europa.
Buttiamoci fuori!

Claudio Pierantoni Commentatore certificato 03.12.13 22:41| 
 |
Rispondi al commento

E poi si fa un gran parlare di sovranità. Sovranità di cosa?

Nel caso dell'Italia per esempio, cambierebbe cosa se non facesse parte della EU?

Sari K. Commentatore certificato 03.12.13 22:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi scusi signor Sebastiano, lei esordisce con l'Europa doveva essere etc etc.

E senza l'Europa adesso la Grecia cosa sarebbe?

Sari K. Commentatore certificato 03.12.13 22:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La demagogia consiste anche nella scelta di dare una informazione di parte.
Lo fanno tutti quelli che hanno potere.
Chi sono?
PD(-L), PDL e M5S.
(in quanto agli altri sono soltanto penosi).
Queste tre forze politiche evitano di fare i conteggi come si dovrebbero fare, cioé tenere conto di chi non vota.
Non si vota perché è impossibile farlo e non si vota per protesta.
Queste tre forze politiche analizzano ogni settimana il qualche percento in + o - e hanno una brutta cosa in comune, la memoria.
Si dimenticano di parlare e dare voce a quelli che non ci sono.

Ivan I., Genova Commentatore certificato 03.12.13 22:21| 
 |
Rispondi al commento

NESSUNO devere rimanere indietro, ne' in Italia, ne' in Europa. Tuttavia nel caso della Grecia, e' doveroso ricordare che c'e' stata una colossale TRUFFA DI STATO ai danni dell'Europa (e quindi anche ai nostri danni), grazie alla quale i furbetti greci hanno visto un'impennata' del proprio standard di vita, vivendo al di sopra dei propri mezzi, utilizzando i soldi degli altri. Questo non significa che ora debbano morire di fame, ma il "processo di riadeguamento" degli standard di vita all'economia reale, e' una cosa giusta.

Piero Brazov 03.12.13 22:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se è vero che la Storia si ripete, come la grande cultura greca del passato è stata la maestra di quella italiana, stavolta vedremo che anche il disastro economico e sociale della Grecia sarà riversato sull'Italia che si è lasciata legare al carro di un'Europa basata su principi economici egoistici e non sulla solidarietà, sul vantaggio reciproco e sul progresso diffuso per il vantaggio di tutti gli stati membri. Di peggio per noi italiani abbiamo che ci stanno guidando dei politici ciechi di cervello, essi vagano senza meta ne obiettivo, proseguono per forza di inerzia verso un futuro incerto e senza speranza, come un comandante di una nave alla deriva che si lascia andare in balia della tempesta e nel buio della notte. Egli da irresponsabile continua ad assicurare i passeggeri che la meta è vicina e ci salveremo tutti.

Stefano Monacò, Trapani Commentatore certificato 03.12.13 22:09| 
 |
Rispondi al commento

La storia insegna:

Se sono in dieci ad avere fame, è normale;

Se sono in cento ad avere fame, è normale;

Se sono in mille ad avere fame, è normale;

Se arriviamo a centomila ad avere fame, è normale;

Se sono un milione ad avere fame, è normale;

Se facciamo avere fame alla BORGHESIA, scoppia la RIVOLUZIONE;

IN PRATICA NON IMPORTA QUANTI ABBIANO FAME, L'IMPORTANTE E' "CHI HA FAME"!!!!!!!!!!!!!

Marcovinicio d., milano Commentatore certificato 03.12.13 22:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sto vedendo il servizio delle Iene sulla terra dei fuochi.
Propongo che chi continua a votare questi politici del cazzo che hanno UCCISO tutte quelle persone, venga trasferito in una nuova residenza sopra quelle terre.
Che schifo, a questo punto è meglio mettere Totò Reina come presidente del consiglio. Peggio di quelli a cui succede non può fare.

Simone Calligaris 03.12.13 22:01| 
 |
Rispondi al commento

L'EUROPA, così come è stata voluta dai banchieri e dai mercanti di morte, non è divenuta altro che la materializzazione del vecchio capitalismo dal volto disumano. Cosa potevamo aspettarci ?

Stefano Monacò, Trapani Commentatore certificato 03.12.13 21:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non credo che dobbiamo aspettare tanto : basta passare dalle parti delle mense dei Frati e alle Caritas. Già la prova provata del...futuro prossimo

antonio vescovi 03.12.13 21:42| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe
Non so se tu riesci a leggere e rispondere a questa mia riflessione...ma resto fiducioso.
Tutti sappiamo che siamo arrivati sull'orlo del precipizio..e il fatto di fare un passo "avanti"crea in me scetticismo.
Capisco la volonta' di attendere queste benedette elezioni,nella speranza di mandare questa classe politica a casa..pe
o' non c'e' piu' tempo.
Molti anni fa Mussolini si trovo nella stessa situazione...e lui opto' per una marcia su roma.
Ecco la mia valutazione e domanda e' questa:
Se la casta si sta tutelando da una eventuale ascesa del movimento 5 stelle...forse non e' il caso di prendere in mano la situazione con fermezza e "forza"...gli italiani sono pronti ad entrare in parlamento...serve solo chi li guida!!!
Con affetto un piccolo imprenditore

ermanno iapilone 03.12.13 21:34| 
 |
Rispondi al commento

Per me il popolo, la gente comune, quelli che non hanno capito che le cose stavano cambiando sono quellic he pagano per gli errori delle classi dirigenti. L'adesione all'Eirolandia e all'Euro in particolare comportavano una serie di modifiche alla società che nessuno ha portato avanti soprattutto nei paesi del sud Europa, e questi sono i risultati.
Chi ha potuto nè ha approfittato e per gli altri ...azzi loro.

Pantomima Rossa Commentatore certificato 03.12.13 20:53| 
 |
Rispondi al commento

L'EUROPA E L'EURO SONO STATI IL CAPPIO AL COLLO DI NOI ITALIANI. RICORDIAMOCI ALLE PROSSIME ELEZIONI EUROPEE I NAZIFASCISTI TEDESCHI E IL NUOVO FUHRER MASCHERATO DA FRAU CHE CI VOGLIONO CONDURRE ALLA TERZA GUERRA MONDIALE.

ALTRO CHE LETTA CHE BLATERA CONTRO I POPULISMI DI GENOVA ...BEN VENGANO SONO ORAMAI INDISPENSABILI.....E ORA DI FINIRLA.....VA FATTA PIAZZA PULITA SU TUTTE LE ISTITUZIONI E NON SOLO SU QUELLE POLITICHE....
IL POPOLO NON NE Può PROPRIO PIU' E STA MORENDO DI FAME.........

GRAZIANO ZATTRA 03.12.13 20:49| 
 |
Rispondi al commento

beh direi prima ancora..oggi l'Ucraina (folla inferocita per la crisi economica..ke kiede la testa del Pres. del Consiglio vi ricorda qualcosa? ^^) domani l'Italia!
..e dopodomani, se fallisce il M5S, noi come la Grecia..se ci dice bene! -.-

Manuele V., Marche Commentatore certificato 03.12.13 20:49| 
 |
Rispondi al commento

Bravo Sebastiano, sagge parole, il problema grosso è come farlo capire al resto degli italiani lobotomizzati dal ventennio di PD - PD-L.
Se il M5S lavora per affondare il paese allora il nipotino è uno statista di alta caratura e sa giocare a Subbuteo (P.S.= accetto sfide, lo umilio 6 a 0 in 5 min!!!!).

Andrea B., Mendicino Commentatore certificato 03.12.13 20:48| 
 |
Rispondi al commento

Secondo Il nipote, Grillo sarebbe un signore che lavora per affondare. il paese.
Il nipote di suo zio sa bene che suo zio, maggiordomo dell pregiudicato, lavora per far credere a quei fessi che ancora ci credono, che forza italia e alfano sono due cose differenti, CHE FORZA ITALIA, ALFAN E PDMENOELLE SONO TRE COSE DIFFERENTI.
Il nipote gioca col fuoco a sua insaputa.

maurizio p. Commentatore certificato 03.12.13 20:10| 
 |
Rispondi al commento

c'è da dire che gli italioti ci mettono molto del loro..... la mattina un mare di gente affaccendata il cui unico socopo è fare cose non redditizie.... magari ci si mettono di impegno .... ci faticano anche sopra..... il problema è che per creare 1 di ricchezza ne spendono 2!

bruno bassi ex iscritto dissidente 03.12.13 19:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

dopo ancora qualcun'altro .... è voluto!

non è così per caso!

bruno bassi ex iscritto dissidente 03.12.13 19:35| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori