Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

5.300 euro di multa per l'ipad in negozio

  • 176


ipad_sequestrato.jpg

"Multato perché in negozio teneva 4 iPad a disposizione dei clienti. È la storia di ordinaria burocrazia in cui è incappato Roberto Cairo, 49 anni, titolare di "Gina La Piadina" piadineria in via Gobetti, Asti. Storia dal sapore amaro per quei 5.300 euro di multa inflitta al commerciante astigiano, Che racconta quasi con pudore la disavventura in cui è incappato: "Qualche giorno fa sono venuti due finanzieri che mi hanno sequestrato quattro "tablet". Li avevo messi sul banco, a disposizione dei clienti". Secondo quanto accertato dai militari, i tablet, erano sprovvisti dell’autorizzazione necessaria per essere "installati" in un locale pubblico e non avevano la prevista targhetta identificativa. Di qui il sequestro e la sanzione: 1333 euro per ciascun apparecchio." Franco Biniello

20 Gen 2014, 12:56 | Scrivi | Commenti (176) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 176


Tags: burocrazia, Franco Biniello, Gina la Piadina, ipad, multa, piadina, Roberto Cairo

Commenti

 

Rapetto, Rapetto, dove sei?

Mario Donnini 02.02.14 20:11| 
 |
Rispondi al commento

Quindi...la presenza dei vari quotidiani e della gazzetta dello sport nei bar, o le riviste di auto, moda e pubblicazioni farmaceutiche negli ambulatori medici, pubblici e privati, sono da annoverare tra i "servizi al cittadino"? Anche se questa storia degli ipad fosse gonfiata, di episodi simili è piena la cronaca. Se offrirne l'uso ai clienti era ed è subalterno ad una mera pratica burocratica (suap) sarebbe bastato avvisare l'esercente e verificarne l'esecuzione. Ben venga lo zelo...ma il troppo storpia. Non si tratta di chiudere un occhio, ma di mettere in atto il buon senso. Solo dopo nessuna pietà. Solo dopo.

Deb F. Commentatore certificato 26.01.14 03:43| 
 |
Rispondi al commento

HO IL SOSPETTO CHE CON LA RIVOLUZIONE PACIFICA DEL M5S NON SI CONCLUDE NULLA !
CHE NE DITE DI UNIRCI AD UNA RIVOLUZIONE FORZATA ?
BASTA IMPICCARE IN PIAZZA I PRIMI POLITICI CORROTTI, E TUTTI SCAPPERANNO, NATURALMENTE COSTERA' UN PO DI VITE, MORTI CAUSATE DAI DIFENSORI DEL POPOLO PAGATI DA POPOLO, MA QUESTI SONO SACRIFICI NECESSARI PER RAGGIUNGERE LO SCOPO. NON E DETTO POI CHE I PROTETTORI DEI CORROTTI NON SI RIBELLINO A LORO VOLTA !

luc nava 25.01.14 16:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi ho sentito per radio (credo Radio 24) una spiegazione che mi e' sembrata convincente sulla reale quantita' dell'evasione fiscale , che sarebbe un decimo di quanto dichiarato nei dati "ufficiali e televisivi" , infatti se si calcola al contrario e si parte dalla ipotetica imposta evasa per rivalutare il corrispondente imponibile si trova un TERZO del PIL !! Cosa impossibile.
Ricordiamoci che la GDF e' l'unico corpo dello stato ad aver avuto un comandante generale condannato in primo grado (Raffaele Giudice) e una serie di casi di dimissioni per inizio indagini e casi poco chiari (Es. Roberto Speciale). Il pesce puzza dalla testa.

Aldo Masotti, Verona Commentatore certificato 24.01.14 19:50| 
 |
Rispondi al commento

dopo il calcio balilla rieccoci con la grande "severità" nel controllare e multare i poveri cristi...con i miliardi che si evadono a destra e a sinistra ieri giù casa mia hanno multato( sempre i finanzieri) un poveretto con quattro cassette di frutta che vendeva senza permesso... 5 mila euro...non doveva....ha 55 anni e non lavora e non deve neanche sopravvivere arrangiandosi....deve morire?

walter marchegiano (donwaltero), napoli Commentatore certificato 24.01.14 16:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo è un paese di merda dove ci sono 3 milioni di dipendenti pubblici che per aver vinto un concorso grazie ad un referente politico non fanno un cazzo e non sanno cosa è la crisi. Se non iniziamo a cacciare fuori tutti quelli che non servono (almeno 2 milioni) il debito pubblico sarà un pozzo senza fondo. Ma perché nessuno s indigna per questo ???

Paolo Rossi 21.01.14 18:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Assurdo, mettere a disposizione un Ipad, che vergogna, potrebbe far venire voglia alle persone di informarsi. Comunque fa effetto, proprio oggi si scopre che a Roma una 'signora' possiede più di mille appartamenti mai denunciati e poi si vessano i poveri cristi. Boh qualcuno ha scritto che se c'è la legge questa va rispettata, ma mi chiedo cosa possiamo fare se questi invece di legiferare nell'interesse del cittadino si fanno i fatti loro? Dobbiamo sempre continuare a piegare la testa?

Michela Tondato 21.01.14 12:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se esiste una norma, questa norma deve essere applicata. Io la vedo da un punto di vista differente. Un Ipad può configurarsi come una postazione di internet point oppure come postazione per il gioco online. Questi due sono servizi, pur essendo differenti eticamente tra loro. Il problema che suscita questo caso è la necessità di modificare la normativa. Internet libero (anche se con le restrizioni concernenti il terrorismo ed altre forme di illegalità) e stop al gioco d'azzardo. Con tutto il rispetto del caso, aggiungere un servizio per i clienti della propria azienda senza dichiararlo può essere considerata concorrenza sleale nei confronti di chi invece rispetta le norme.

roberto limina 21.01.14 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prima il calciobalilla ed ora i tablet ad uso gratuito hanno aperto una strada:
In Italia si deve SUPERARE questi paletti che impediscono ai pluritartassati esercenti di rendere più accogliente la frequenza nei loro negozi, il tablet è un oggetto che concede accesso all'informazione gratuita a cui tutti hanno diritto, il calciobalilla al posto delle slot ha la stessa funzione.
Andrebbero invece incoraggiate ed agevolate con appositi sgravi fiscali tutte le strutture che possono/vogliono mettere gratis a disposizione di tutti i frequentatori tali strumenti.

La multa va contestata perchè l'articolo che ne impedisce l'uso è anticostituzionale.

Lello Marino (marins) Commentatore certificato 21.01.14 11:03| 
 |
Rispondi al commento

se la situazione è quella prospettata probabilmente i solerti funzionari della GdF visto che hanno paura ad 'attaccare' i potenti e dovendo 'fare fatturato' se la rifanno con i piccoli...che di solito sono costretti a pagare non avendo 'nomination' nel 'disco per l'estate' di 'equitaliana' memoria...Bartali direbbe "l'è tutto da rifare..." come negarlo ?

andreaB B. Commentatore certificato 21.01.14 10:38| 
 |
Rispondi al commento

la armellini invece ricevera' un megasconto

nazzario tomassetti 21.01.14 10:34| 
 |
Rispondi al commento

perchè le cose funzionino economicamente meglio, c'è bisogno di un governo serio ed affidabile...
l'unico modo è quello di ABROGARE,come minimo, cento leggi,leggine, decreti, norme.... al giorno !!!

meccojoni 21.01.14 08:48| 
 |
Rispondi al commento

e a me un pezzo di befera vuole farmi l’estorsione dei miei soldi.. l'ho sputtanato qui http://www.montemesolaonline.it/Tassa.htm

Cosimo Coro, Montemesola Commentatore certificato 21.01.14 08:39| 
 |
Rispondi al commento

ADESSO BASTA. NOMI E COGNOMI DI QUESTI SIGNORI E SPEDIZIONE PUNITIVA COL MANGANELLO.

Mark Russo, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 21.01.14 08:03| 
 |
Rispondi al commento

Ancora lo stato FORTE con i DEBOLI e DEBOLE con i FORTI.

Giacomo I. Commentatore certificato 21.01.14 07:46| 
 |
Rispondi al commento

Cambiamo l'Italia ..... Partendo da queste illecite piccolezze che distruggono le aziende .....

Carmine Ardolino 21.01.14 07:08| 
 |
Rispondi al commento

Si, spero proprio che Gina la Piadina ponga online il verbale della GdF cosi' che in maniera trasparente tutti possano leggere chi sono, essendoci riportati i nomi e i cognomi, questi soggetti della GdF cosi' solerti contro i deboli che sicuramente saranno invece deboli contro i forti. Di sicuro e' che Gina la Piadina ha ormai intrapreso un braccio di ferro piuttosto duro, quindi penso sia bene che pubblichi.
In alcuni commenti leggo che alcuni scrivono che ci possono essere buone possibilita' di vittoria per Gina la Piadina se facesse ricorso, sicuramente sara' da fare ma forse, sicuramente, come per tutte le vicende riguardanti la italica giustizia e' anche un terno al lotto senza contare i soldi che Gina la Piadina dovra' pagare al professionista di turno che dovra' intraprendere tale impresa, parcella che sara' piuttosto dolorosa e forse superiore alla stessa sanzione e i signori della GdF come altri servi questo lo sanno e e' anche di cio' che ne approfittano.

Dario 21.01.14 05:33| 
 |
Rispondi al commento

Devono venire fuori i nomi e cognomi di questa brava gente! Nomi e Cognomi!

Leo Bizzarri 21.01.14 04:39| 
 |
Rispondi al commento

fatto. bene... cosa c'entra la piadina ad Asti? Li facciamo noi gli agnolotti? Via Via..Piadina solo in Romagna!

Claudio Casadei 21.01.14 02:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

forse volevano il pizzo..ai finanzieri complimenti.. siete al livello della mafia

Gio P Commentatore certificato 21.01.14 01:23| 
 |
Rispondi al commento

queste notizie incentivano i ns ragazzi ad aprire attività,a costruirsi un futuro dignitoso,ad avere un minimo di indipendenza,a non essere a vita dei precari!!!!
Perchè non entrano in parlamento e ripuliscono i ns onorevoli di tablet e telefonini pagati con i ns soldi?chi mi assicura che non ci giocano.... mentre si decidono le sorti del paese?
L'Europa marcia in tutt'altra direzione,siamo nell'era digitale e non se ne sono accorti
E' stato un piacere ascoltare Di Maio da fazio
notte blog

gianna d 21.01.14 01:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci dobbiamo ribellare non è più possibile lavorare in questa maniera. Dobbiamo cominciare a fare rivolta fiscale in modo comoatto !

Francesco DISSEGNA, Mussolente Commentatore certificato 21.01.14 00:09| 
 |
Rispondi al commento

Anzichè cercare gli evasori danno la caccia ai commercianti!!! Non ho parole...

Giovanna Pellegrini 20.01.14 23:33| 
 |
Rispondi al commento

non sò se molti di voi sono a conoscenza di cosa dice l'art 110 del TULPS.. ma,

la prossima volta quando vi fermate in un autogrill e VI OFFRONO di COMPRARE un GRATTA E VINCI o simili , magari con insistenza , come mi è spesso accaduto ,
chiamate la G.d.F. e denunciate il gestore del locale per violazione dell'art. 110 del TULPS perché si tratta di ISTIGAZIONE AL GIOCO DI AZZARDO.

il GIOCO DI AZZARDO c'è sia sull'ipad che negli Autogrill e nonostante qualche "furbo" ci abbia provato con tablet o simili nei locali pubblici, nelle tabaccherie e negli autogrill..siamo alla follia.

Comunque, in questo caso , il gestore se è sicuro del suo comportamento e sa che non ha fatto "il furbo" può fare ricorso e sicuramente lo vince..

mario x. Commentatore certificato 20.01.14 22:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MI VERGOGNO DI ESSERE ITALIANO!!!

Mauro 20.01.14 22:00| 
 |
Rispondi al commento

mah!? cosa dire?...pura follia

marcello tramontan, galzignano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 20.01.14 21:54| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
SIAMO ALLA FOLLIA, PURA FOLLIA
ALVISE

alvise fossa 20.01.14 21:44| 
 |
Rispondi al commento

Se la finanza è così solerte e precisa come è che siamo uno dei paesi più corrotti? Fate cagare anche voi, e vi fate chiamare servitori dello stato..

Michele Crosato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 20.01.14 21:44| 
 |
Rispondi al commento

l'italia si regge in piedi sulla piccola e media impresa e gli operai siamo tutti noi che paghiamo piu' tasse e tutto questo accanimento che ce' nei loro confronti mi sembra esagerato quando le avrete fatte chiudere tutte voglio vedere chi velo paghera lo stipendio...

roberto fiaschi, tavarnelle val di pesa Commentatore certificato 20.01.14 21:33| 
 |
Rispondi al commento

Sono sempre più convinto che aprire una attività in questo paese sia da Pazzi!! I soldi ci sarebbero, e le idee anche, ma la buona vecchia e sicura pensione di mammà mi da mille maggiori garanzie.

E scusate, ma la colpa non è mia che, da giovane pensante, capisce cosa è meglio per Lui.

Nunzio La Sciarra 20.01.14 21:02| 
 |
Rispondi al commento

sono sempre più convinto che sia meglio "un morto in casa "che un "servo dello stato sulla porta"

chiari a. Commentatore certificato 20.01.14 20:58| 
 |
Rispondi al commento

a me un pezzo di befera vuole farmi l’estorsione dei miei soldi
http://www.montemesolaonline.it/Tassa.htm

Cosimo Coro, Montemesola Commentatore certificato 20.01.14 20:40| 
 |
Rispondi al commento

A Beppe con simpatia:
L a democrazia calpestata da coloro che la invocano, quale democrazia qiella che prevede una legge elettorale in cui non sono previste le preferenze, è intollerabile ed inammissibile che continuino a trattare il popolo italiano come una massa di gente incapace di intendetre e di volere,non permettiamo che questa legge truffaldina pasi inosservata, i parlamentari come tutti irappresentanti della repubblica devono essere scelti dal popolo, tutte le forze politiche devono essere rappresentate nella proporzione che glicompete.
Con simpatia
Roberto

Roberto Masi Masi, Sesto Fiorentino (FI) Commentatore certificato 20.01.14 20:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buono.. così mettono giudizio alle urne

Cosimo Coro, Montemesola Commentatore certificato 20.01.14 20:39| 
 |
Rispondi al commento

basta impugnare la multa perchè gli ipad non sono video giochi possono semplicemente essere dei menù elettronici.

Roberto U. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 20.01.14 20:34| 
 |
Rispondi al commento

questa non è evasione fiscale, è uno dei tanti balzelli che i commercianti/artigiani devono pagare. Paghiamo come occupazione di suolo pubblico l'ombra proiettata a terra dall'insegna luminosa anche se è attaccata al muro e non sporge dallo stesso, più si paga una tassa sulla pubblicità in base ai metri quadri.
se avessero avvisato dell'infrazione che stava facendo avrebbero avuto buon senso e svolto un servizio, ma loro il buon senso non sanno dove sta di casa, sono convinto cmq che il commerciante si può appellare e trovare un accordo.

Roberto U. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 20.01.14 20:32| 
 |
Rispondi al commento

Bene, cioè male; vi racconto una storia. C'era una volta un responsabile di un discount alimentare che era in guerra ogni santissimo giorno con i rom.....(italiani, albanesi,rumeni, non importa). Bene oggi, per la prima volta da allora, ovvero da quando ero responsabile di quel negozio, ho sentito e letto che sono stati sequestrati a sta GENTAGLIA, € 2.000.000, due milionazzi. Sti esseri immondi hanno provocato differenze inventariali del 30% e il discount ha dovuto chiudere. Io sono stato anche pestato, una cassiera ha preso una bottigliata in testa solo per il fatto di controllare meglio le persone. Questo discount era ubicato a viale Zara, a Milano. Ecco,, per la cronaca e per far capire in che schifo di stato viviamo, il tutto è successo nel 2003. Io non sono razzista, ma loro rubano e anche di brutto e gli si paga tutto comunque, indigenti di sto..........Lo stato punisce la gente che lavora e premia sti zozzoni. Ve li meritate cari buonisti che non avete vissuto mai cose del genere stando seduti sui vostri scranni d'oro.

Alberto Cavallari 20.01.14 20:09| 
 |
Rispondi al commento

figlioli..., l'unica soluzione è tornare ai metodi, agli usi e agli utensili degli uomini primitivi, tornare anzi, mooolto più indietro nel tempo, alla preistoria, a più di 2 milioni di anni fa, all'australopithecus..., dobbiamo tornare alle origini primordiali, siamo diventati oggi talmente arretrati nel 2014 e l'arretratezza avanza inesorabile, che dobbiamo, per forza di cose iniziare dal principio.
E' come quando oggi si mette la solita crocetta al posto della firma sul foglio di laurea. Parecchi fanno così ed aumentano. Non sanno leggere, non sanno scrivere e non sanno far di conto. Sanno solo scrivere qualche cazzatella senza senso sulle macchinette e basta: "Oh! Oh! Oh!" come bambinelli cretini. Se chiedi a loro altro di più costruttivo o creativo ti rispondono sempre "Oh! Oh! Oh!" e niente altro. Non sanno fare null'altro che Ph! Oh! Oh! come tanti bambinelli cretini.
E allora è inutile far fare loro delle operazioni partendo dal recente tecnologico, per quanto aggiornato sia o possa sembrare (aggiornato per modo di dire, sono solo giochetti cretini per esseri deficienti per natura).
E come quamndo ti ritrovi una 5° elementare e deci partire pian pianino dall'inizio del programma di 1° elementare.
Non ti seguono??? Zappa e frusta.
Così tutti noi italiani, è inutile tutto ciò, sia in alto che in basso, dobbiamo tornare alle nostre origini primitive.

Andrea Cammarota, Caserta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.01.14 19:38| 
 |
Rispondi al commento

W l'Italia! E poi c'è chi si domanda a perchè tante persone emigrano. Complimenti agli ufficiali che si sono prodigati con tanto zelo. Se ne avessero messo altrettanto per beccare i ladri dei rimborsi dei gruppi politici nelle varie Regioni... Fiorito docet...

Federico 20.01.14 19:28| 
 |
Rispondi al commento

E' come se una grande istituzione avesse nel suo deposito migliaia e migliaia di super computer inutilizzati perchè non sa come usarli e poi legifera ad capocchiam proprio su quella tecnologia mai usata (cloni mal fatti copiati da spazzature estere) pretendendo da tutti i cittadini di pagare collegandosi a siti istituzionali inesistenti o non creati adeguatamente per i servizi ai cittadini, tassandoli e tartassandoli per cose insensate ed inesistenti... per colpe inesistenti... colpendo i minorati, gli handicappati senza assistenza, gli invalidi, ecc., ecc., i morti per leucemie ed altre malattie tumorali, ecc., ecc.
Se anche questa non è per tutti gli italiani di un certo buon senso, una VERA GRANDE VERGOGNA all'italiana, allora, perchè, per quale ragione ci commuoviamo tantissimo quando vediamo quelle mamme che, con grande dignità, devono seppellire purtroppo tutti, uno alla volta i propri figli...???

Andrea Cammarota, Caserta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.01.14 19:12| 
 |
Rispondi al commento

Leggo al link di "Gina La Piadina: ...EVENTO SPIACEVOLE da Gina La Piadina Ieri sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza per colpa dell'art. 110 Comma 7 lettera C del T.U.L.P.S. gli Ipad che Gina aveva messo a disposizione per i Clienti. Hanno equiparato gli Ipad ai "videogiochi" a pagamento Inoltre hanno comminato una sanzione amministrativa come prevede la legge. VERGOGNA per chi ha fatto la Legge Facciamo circolare queste INFORMAZIONI in modo che non possano più succedere fatti così spiacevoli"
R.D. 18 giugno 1931, n. 773 Approvazione del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza.
(T.U.L.P.S.): 110. - 1. In tutte le sale da biliardo o da gioco e negli altri esercizi, compresi i circoli privati, autorizzati alla pratica del gioco o all'installazione di apparecchi da gioco, è esposta in luogo visibile
una tabella, predisposta ed approvata dal questore e vidimata dalle autorità competenti al rilascio della licenza, nella quale sono indicati, oltre ai giochi d'azzardo, anche quelli che lo stesso questore ritenga di vietare nel pubblico in teresse, nonché le prescrizioni ed i
divieti specifici che ritenga di disporre. Nelle sale da biliardo deve essere, altresì, esposto in modo visibile il costo della singola partita ovvero quello orario 9.
7 . Si considerano, altresì, apparecchi e congegni per il gioco lecito: quelli, basati sulla sola abilità fisica, mentale o strategica, che non distribuiscono premi, per i quali la
durata della partita può variare in relazione all'abilità del giocatore e il costo della singola partita può essere superiore a 50 centesimi di euro.(13)
13) Vedi, anche, il D.Dirett. 8 novembre
2005 e il D.Dirett. 30 gennaio 2006.

Carissimo 'Gina La Piadina' questi della GdF stanno solo tentando maniera fine che tu chiuda la tua attivita'! Dovresti chiederti in favore di chi! Sicuramente seguiranno altre verifiche! In sintesi un'altro affare De Girolamo!

Flavio Pol 20.01.14 19:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se metteva il solito quotidiano-oppiodelpopolo-locale non succedeva niente eh...ipad..sia mai che le massaie si informino troppo...poi fanno la rivoluciòn... magari fosse anche così,la realtà è solo una:LADRI CHE RASCHIANO IL BARILE.

Paolo Zurlo, Cittadella Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 20.01.14 19:04| 
 |
Rispondi al commento

ahahahahahahah !!!
e cosa vuoi che sia in confronto alla norma rigida che vi porterà tutti all'inferno, quella che stabilisce che dopo 3 sgrullate prolungate si deve considerare pippa?
Questi sono i retaggi dei popoli latini, cattolici, piccoli mafioncelli beneficiati però dal condono prima confessionale e poi eucaristico, quelli dove tutto è vietato, salvo il bollato, il condono perchè ti sei spostato il cesso di 20 cm, il pizzo in poche parole, ca qui simmo tanti, la vojja de lavorà manca , ma tutti avimmo da campà
paisà paga e tasi, tasi e paga

fracatz 20.01.14 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Non si può sempre criticare ciò che i protettori della legge di stato fanno , ma a tutto c'è un limite ; purtroppo noi non abbiamo la MILIZIA CHE CI PROTEGGE LO STIPENDIO , NOI DOBBIAMO GUADAGNARCELO CON IL SUDORE DELL'INTELLIGENZA , PERCHE' DI FRONTE A QUESTO COME AL RESTO, SIAMO STATI RIDOTTI AL RICATTO DI QUESTO SISTEMA GOVERNATIVO CAPACE DI SFRUTTARE L'ONESTA' DEL SINGOLO AD OPERARE CON COSCENZA. NOI NON ABBIAMO LA MILIZIA CHE CI PROTEGGE LO STIPENDIO , MA PER RIMANERE ONESTI CI DOBBIAMO ABBATTERE E TACERE . LA MISERIA INTERIORE DEL RUBARE GLI SFORZI E LA VITA ALTRUI .....L'ABBIAMO SOLO NOI CHE RISCHIAMO DEL NOSTRO . W GRILLO W BEPPE E VIVA LE COSCENZE LIBERE E NON IN VENDITA PER IL DANARO IN PARLAMENTO .

FULVIO BONACINI 20.01.14 18:57| 
 |
Rispondi al commento

CHE VERGOGNA.... CON UNO STATO DI ASSEDIO ECONOMICO INFLIGGONO MULTE CON DEGLI IMPORTI IMMOTIVATI A IMPRENDITORI CHE PROPONGONO ALTERNATIVE VALIDE PER LA PROPRIA CLIENTELA

flavio forti 20.01.14 18:53| 
 |
Rispondi al commento

se ne guardano bene i finanzieri di andare nelle aziende cinesi di prato a fare i controlli oppure nelle aziende camorriste schiaviste della campania oppure nei locali delle grandi catene di distribuzione, oppure a roma nel quartiere cinese. In questi casi o stanno zitti per paura o perché prendono le mazzette. Ma poverini devono giustificare il loro stipendio ed allora vanno a rompere i coglioni a chi lavora onestamente !

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 20.01.14 18:50| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Siamo al limite del ridicolo.
Che vergogna vivere in Italia: un paese di burocrati vecchi che combattono la tecnologia perché non la sanno usare, non la capiscono.

Magda Cacciatore (lameghy), Marino (Rm) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 20.01.14 18:49| 
 |
Rispondi al commento

questa inutile burocrazia, questi miliardi di regole, di imposte, di adempimenti e di sanzioni di cui ormai abbiamo anche perso conoscenza in quanto è impossibile conoscerle tutte e nemmeno i funzionari degli uffici te le sanno dire, tutto questo sta distruggendo la nostra economia compressa in una gabbia di regole inutili e di imposte eccessive che richiedono poi un enorme e costoso apparato per farle rispettare da una parte e per eseguirle dall'altra. Una piccola impresa non ce la fa a stare appresso a tutto questo, muore. Non è possibile iniziare in queste condizioni nessuna attività che possa poi svilupparsi e creare una sana concorrenza. Ci sono milioni di regole e imposte che anche se è materialmente impossibile conoscerle tutte e stare in regola con tutte perché o lavori per produrre o valori solo per lo stato, alla fine c'è sempre un controllo che conosce quella regola anche se non conosce il culo che ti fai per portare a casa lo stipendio e pagare le tasse che servono anche per pagare lo stipendio a quel cazzone che ti controlla e a quegli stronzi che hanno creato tutte quelle inutili regole. O CI RIBELLIAMO A TUTTO QUESTO OPPURE CREPEREMO DI TASSE E DI BUROCRAZIA PERCHE' E' QUESTA LA FINE CHE FAREMO TUTTI.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 20.01.14 18:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

uff., che barba, che noia, che barba, uno vuole cliccare altro per apprendere più notizie o non notizie possibili e poi... uno con "l'operazione termina..." ed un altro col "riavvio assoluto di tutto il vecchio ambaradam".
Ma, dico io, perchè non fare tutto più semplice??? L'aggiornamento è valido o non è valido anche per i vecchi sistemi??? O bisogna per forza navigare con quella o quell'altra "lobby" d'oltreoceano che sta al primo posto nella classifica mondiale dei super ricchi??? Malgrado tutto l'ambaradan successo???
Se io voglio il tablet, uso il tablet, se io voglio il vecchio commodore attrezzato co tutto uso il vecchio commodore, nessuno, dico nessuno me lo può vietare. Io nella mia classe, nella mia stanzetta, nel mio negozietto, nella mia legnaia, nel mio vecchio deposito faccio ciò che mi pare e piace e sono libero di metterlo a disposizione anche per chi si vuole aggiornere per il futuro o per chi vuole, nostalgico, tornare ai vecchi sistemi... Anche dal passato si può imparare. Si può rivivere il passato, emozionandosi. E nessuno me lo può tassare. So' fatti miei...- E' roba mia, tablet o non tablet, amiga o commodore che sia...e ne faccio ciò che voglio, dos o windows o altro ne faccio ciò che voglio...
Mi sbaglio???
Al bando tutta questa inutile burocrazia di permessi, concessioni e tasse idiote...
O No?

Andrea Cammarota, Caserta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.01.14 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Carte su carte, e nessuna riforma seria per i cittadini. Da lavoratore, ho paura di questo Paese. Con queste notizie, le speranze per un futuro meno spigoloso sono sempre più disattese.

Giulio Bevilacqua 20.01.14 18:26| 
 |
Rispondi al commento

ma una cosa che sia una, in italia di normale esiste!?!?! , ma anche chi comanda sta gente e che caxxo dai su un pò di buon senso ?!?!

Daniele Fecchio 20.01.14 18:24| 
 |
Rispondi al commento

Il proprietario del locale invece dell'Ipad doveva mettere a disposizione dei clienti una Tv, abusiva. Senza pagare concessioni, assumendo giornalisti zerbino e con un conduttore pappone e servile. Il tutto intestato ovviamente ad un pregiudicato mafioso.
Altro che multe, minimo lo avrebbero fatto senatore...


fabio martello Commentatore certificato 20.01.14 18:22| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

INFAMI MALEDETTI CHE CONTINUANO A PARACULARE IL SISTEMA A SCAPITO DI CHI LAVORA!!!!!!!!
PARASSITI SCHIFOSI ECC...

Diego Masiero 20.01.14 18:17| 
 |
Rispondi al commento

non ho parole, rimango senza parole..., ma alloooora???..., uno non li ha mai usati questi tablet? e allooora ben vengano a disposizione dei cittadini..., o no? ma è mai possibile che ogni secondo - ino, malgrado il risveglio dal coma, il risveglio dal lungo letargo, si deve per forza apprendere, nel risveglio una pessima novità???..., ed allora, per favore, prendiamoci tutti per mano ed eliminiamo, con la nostra possente energia (perchè siamo in tanti verooo???) quest'immensa zona d'ombra italica, quest'immensa superflua, inutile zona oscura italica radicata ormai in tutto e tutti purtroppo, e facciamo tutto noi, (sempre meglio che LORO o no?) in modo semplice e fattibile per tutti..., sia per i "morti", sia per i "sazi" e sia per i "troooppo sazi". Perchè ce ne sono e ne sorgono tanti di troooppo sazi, vampiri sempre assetati. Ma che ti sei bevuto figliolo? Su, su, confessa, non è possibile che avvengano nell'anno 2014 ste cose. Non ci credo. Eppure è vero. Non ce ne rendiamo conto, ma lo sparpagliamento in Italia aumenta in modo esponenziale. Ognuno si crede uno stato a se. Ognuno si crede un majestatis assoluto ed assolutista verso il prossimo, qualunque sia. Siamo quasi 60 milioni di abitanti ed ognuno di questi 60 è uno STATO a sè. E' fuori luogo questo concetto? Magari lo fosse, ci metterei la firma. Ma purtoppo lo è.
Mistero della pietra che prima non c'era e poi c'è. Magari fosse così chiaro e semplice il sistema italico. Pochi flash in troppe zone d'ombra. Un solo flash non basta, riempiamo di luce questa nostra oscura Italia. Avevamo... e adesso non l'abbiamo più. Tablet o non tablet. D'accordo i tempi son cambiati, ma le anime maligne sono sempre quelle.
E' inutile dannarci l'anima, è inutile diventar tristi... ormai siam fatti così...
Ch'estè chello che porta o' monaco e così ce lo dobbiamo tenere. Lo vogliamo noi ciò, purtroppo, e così sarà, voglio trovarmi bugiardo, anche in futuro. Incentivare o disincentivare??? Troooppo complicato per noi...???

Andrea Cammarota, Caserta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.01.14 18:13| 
 |
Rispondi al commento

Tutte le estati in spiaggia, è pieno di senegalesi, cinesi, marocchini ecc., che vendono di tutto e di più, senza nessuna autorizzazione. Due pesi due misure. Conviene diventare apolide.

Sergio Scano, Cagliari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.01.14 18:10| 
 |
Rispondi al commento

Ma quand'è che basta? BASTAAAAAAAA!!!

Giorgio BOCCARDO 20.01.14 18:05| 
 |
Rispondi al commento

Vedo che molti (che probabilmente non sanno cosa vuol dire avere un'attività) postano commenti tipo "le regole vanno rispettate", "bastava fare lo SUAP", e perle varie... ma se non rubo, non truffo, rispetto sicurezza e collaboratori, nel mio negozio faccio quel c@@@o mi pare, invece mi trovo sommerso dalla burocrazia (ancora un po' solo per cambiare una lampadina) e con costi esorbitanti, e magari mi becco pure del ladro (evasore)... APRITE UN NEGOZIO E POI POTRETE PARLARE...

Andrea Longo 20.01.14 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Da 20 anni e più i governi, i sindaci, hanno solo due obiettivi : rapinare soldi alle attività (piccole) e far chiudere le attività (piccole).
Secondo la costituzione le tasse si pagano secondo il reddito, ma con l'iva al 22 sui consumi, e con le multe che sono sempre più alte da diventare espropri (NON proprio proletari) conviene evadere del tutto come fanno tutti i giorni, alla luce del sole, i venditori abusivi di : rose, ombrelli borse finte griffate, collanine e gioielli di latta cinese, ecc ecc. Persino molti negozi regolari di cinesi che rispettano le leggi sono in via di chiusura. Ma non disperate potrebbe andare peggio. Potrebbe anche piovere (sul bagnato).

LUIGI VERARDO, VENEZIA-MESTRE Commentatore certificato 20.01.14 17:58| 
 |
Rispondi al commento


Se fosse vero quanto scritto sono pienamente favorevole che un'ammenda (bastava il sequestro) era più equa. Dopotutto le leggi si rispettano al massimo si possono cambiare, se inique.
Però mi chiedo, a cosa servono degli Ipad su un bancone? per attirare clienti? ne dubito.
Boh posso capire se c'erano degli assaggi.

Paolo Brambilla 20.01.14 17:57| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei ricordare agli agenti della Guardia di Finanza, che il loro stipendio è fatto anche dalle tasse che paga "Gina la piadina". Se fosse per il governo, vi farebbero lavorare ancora per meno di quello che percepite, se non addirittura gratis....

Michele Guerra 20.01.14 17:52| 
 |
Rispondi al commento

Attenzione che se su una bolla di accompagnamento mettete "IDEM" invece di "STESSO" per far coincidere il venditore al vettore, rischiate multe salate; E' l'Italia che va..........

Alberto Cavallari 20.01.14 17:48| 
 |
Rispondi al commento

Che fine misera gli stanno facendo fare al bel paese di artigianato, economia, commercio e turismo che erano riusciti a costruire i nostri avi e adesso in mano a degli incapaci lo stanno svendendo, ridicolizzando e annientando per chissà che cosa. Una innovazione piacevole a disposizione dei clienti compaesani come possibile incentivo a preferire il proprio locale, distrutto da un servizio robotizzato ai danni del pubblico esercente. Nauseante!!!

Michele Guerra 20.01.14 17:47| 
 |
Rispondi al commento

D'accordo, le leggi ci sono, inique, ma ci sono. Però la loro applicazione dovrebbe avvenire secondo "buon senso". In Svizzera, le guardie avrebbero detto al negoziante : cal senta quel sciur, chi rop lì in minga regular. Ca ia toia via. Doman passum anca mò par cuntrulà, neh. Bungiorno.

Sevrino Mistò 20.01.14 17:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa è la dimostrazione di come l'Italia sia un paese libero!

Wiu@m@o -, Firenze Commentatore certificato 20.01.14 17:38| 
 |
Rispondi al commento

Perdonatemi, non capisco tutta questa sorpresa (tra le altre cose proprio nel blog di un artista )
Il signore in questione è stato sanzionato perchè non ha pagato i diritti SIAE (che vanno pagati anche su giochi da tavolo e qualunque altro mezzo/strumento atto all'intrattenimento) compreso Monopoli e RisiKo, Tombola (ci vuole un'autorizzazione speciale, come per tutte le lotterie con premi in palio) e Gioco dell'oca...
Il gioco delle carte è molto ben regolamentato e soggetto anch'esso a SIAE.
Quando capita il solerte agente (il più delle volte mandato su insistenza di qualcuno) e non si è in regola si paga.
Si tenga anche conto che oltre a questo vi sono i regolamenti Prefettizi che autorizzano i giochi (compreso freccette e cavalli a dondolo) o meno, subordinando taluni al pagamento di una tassa ( o bollo)
Che poi sia giusto o meno, piaccia o no, beh... ad ognuno il suo...

Massimo Giannetti 20.01.14 17:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non si finisce mai..., nel piccolo esempio come nel grande esempio, la "fantasia" dell'accozzaglia, sia in alto, che scendendo le scale a precipizio sempre più infuocate secondo una diritta via che porta giù all'inferno, sia salendo le scale che si disintegrano sotto i tuoi piedi e trovare sempre alla fine, quella solita porta blindata chiusa a dovere e che mai si apre, malgrado i tuoi immani sforzi..., ripeto, la "fantasia", questa "fantasia" nel nostro cosiddetto "Paese" (lo chiamiamo pure "Paese"?) di creare sempre altre nuove più obbrobriose schifezze,.. non ha limite, non ha proprio limite.
Come si cambia, se si cambia, ma quando si cambia veramente per non soccombere più, per non soffrire più, per non morire più, per non seppellire più i nostri figli e poi attendere che la morte venga a prendere anche te stesso???
La vergogna di essere italiano... E' una vita ormai che mi vergogno sempre di più di essere italiano.
Non cambiano? Sì, talvolta cambiano in cose, in progetti, in... mai fattibili. E intanto si colpiscono sempre i deboli, gli onesti, i creativi, quelli che, con passione, cercano di portare qualche piccola novità in questo mare di incapaci, ciucci altezzosi. Una mattina si alza un tizio e (complice forse il l'incubo della notte o l'isoddisfazione dell'eventuale prestazione mancante) se ne esce fuori con una novità, un cambiamento, un'imposizione, una legge cretina, anche se lui è totalmente incompetente in materia, però stabilisce, stabilisce un'altra sua stupida norma di legge, più stupida della stessa legge del suo predecessore. Così, tanto per mettersi sul pulpitino anche lui.
E intanto in ALTO LOCO, il solito abbraccio e BACIO (ogni riferimento è puramente casuale... non si può parlar di esso, eh già, non si può..., ti linciano subito, subito): "Il nostro carinissimo eccellentissimo competentissimo pr. (e già, quanti sacrifici sta facendo... Oh mamma, aiutiamolo) nomina altri..., e quel BACIO vale... a vita. E intanto tu, noi paghiamo!

Andrea Cammarota, Caserta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.01.14 17:28| 
 |
Rispondi al commento

Ai ai ai quei furfanti di Gina la piadina, sono stati beccati con le mani nella marmellata!!!!,mentre in questa republichetta c'è chi può evadere,( vedi il caso snai), o i 98miliardi d'EVASIONE dei concessionari dei giochi; che pena vomitevole.

Marco Bonanome, Paderno d'Adda Commentatore certificato 20.01.14 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Il bar 24ore ha il risiko il monopolio e altri giochi da tavolo , attento che ti chiudono l'attività. LOL
Colpite i pensionati che sono la rovina dell'italia.

raoul romano Commentatore certificato 20.01.14 16:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Patetico, imbarazzante, allucinante e sconfortante!!!

Per far cambiare qualcosa si dovrebbe fare uno sciopero nazionale delle partite iva. Che ogni società, gruppo, artigiano, professionista smetta di pagare le tasse...uno sciopero di qualche mese...non possono multarci tutti....qualcosa allora (forse, spero) cambierà!!! Inizio a vergognarmi di essere italiano......non pensavo lo avrei mai detto, ma è così!!!

Gianmarco Cervetti 20.01.14 16:32| 
 |
Rispondi al commento

Ma lo capiamo o no che viviamo in un paese di TASSINARI (QUELLI CHE METTONO TASSE) non abbiamo via di scampo visto che al governo e in parlamento comandano pregiudicati mafiosi ed incapaci! L'unica soluzione sarebbe riuscire a cacciarli ma stanno facendo una legge elettorale atta a nominare i soliti noti, quindi niente cambierà, la storia insegna che solo una guerra potrebbe cambiare il sistema.

Dino ., Bolotana Commentatore certificato 20.01.14 16:30| 
 |
Rispondi al commento

In uno stato dove si viene trattati come sudditi, se non peggio, non ci si può aspettare niente di meglio, la guardia di finanza serve lo stato e per quanto il loro comportamento sia oltremodo antipatico eseguono gli ordini che gli sono stati impartiti. Bisognerebbe conoscere i politici che l'hanno ideata questa furbata e portata in parlamento da trasformare in legge, perché questi son i nostri veri nemici gentaglia che vive con i soldi pagati dal popolo e che inventa di tutto per derubarli.

pistoia franco 20.01.14 16:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Basta non si può andare avanti così. Una persona che ha una piccola idea commerciale, oltre che dare un servizio al cliente, viene colpito dalla burocrazia italiana. Sono gli stessi Finanzieri, Vigili, Carabinieri e Poliziotti che devono iniziare a rifiutarsi di dare multe per motivazioni futili. Qui non stiamo parlando di slot machine truccate (che già bastano così come sono)o evasione fiscale continuata. E lo stato condona evasioni milionarie ai già ricconi... Quando i Poliziotti si sono tolti il casco alle manifestazioni hanno fatto un bel gesto, le forze dell'ordine devono dare seguito anche con comportamenti che vadano incontro ai cittadini e non solo ai soliti noti... in alto i cuori
Giorgio Marchetti

Giorgio Marchetti, pordenone Commentatore certificato 20.01.14 16:14| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Ma vogliamo lasciare alla gente di fare quello che cazzo vuole senza ogni volta chiedere un permesso (che stranamente richiede sempre di PAGARE QUALCUNO)?

Stavano rubando? No, allora andassero affanculo.

Scusate lo sfogo.

E Napolitano ha il pranzo gratis da 8 anni...

Andrea P., Taranto Commentatore certificato 20.01.14 16:14| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Voglio dire soltanto che fino a quando la legge avrà questo tipo di violenza verso chi cerca guadagnarsi da vivere e favorirà invece la delinquenza e mafia che è dentro al nostro governo ( vedi 98 migliardi delle slot macchine. ......) continuerò ad affermare che tutto questo fa parte dell'associazione mafiosa che ci comanda e controlla......compreso la finanza !!!!!!

Matteo Giardino (giardomat62), Piacenza Commentatore certificato 20.01.14 16:02| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Di sicuro possiamo stare tranquilli,L'efficienza della guardia di finanza,in questo caso è impeccabile.Povera Italia.....

marcello perri, decollatura Commentatore certificato 20.01.14 16:00| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

I fatti si commentano da soli. E' la solita manfrina della burocrazia tetragona e spietata con i cittadini onesti e in buona fede. Invece di prendere i soldi, nei forzieri delle banche svizzere e dei paradisi fiscali, e far pagare le tasse a chi non le ha mai pagate, i finanzieri applicano alla lettera le leggi approvate dagli inetti e screditati politicanti italiani. Mi chiedo quando riusciremo a pulire il parlamento e a essere rappresentati da persone oneste e perbene.

Tommaso Villani 20.01.14 15:56| 
 |
Rispondi al commento

si.. ma le 13.000 macchinette mangiasoldi scollegate dal cervellone mica le hanno sequestrate, e le multe poi... bha!... forse nn si tratta della stessa guardia di finanza.

Alessandro Rigonat 20.01.14 15:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per loro questo è una violazione della legge. Siccome la legge è uguale per tutti o quasi, il trasgressore doveva saperlo e quindi ora deve pagare. Ma io nel frattempo mi domando, quanto deve lavorare questo cristiano per pagarsi non solo la multa, che a me sembra salata, ma anche i 4 iPad. Non potevano scegliere una sanzione minore?? Non potevano fare finta di niente dichiarando che sarebbero tornati?? Paghino sempre noi che non siamo nessuno

Giulio M., Montecompatri Commentatore certificato 20.01.14 15:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho un amico che ha un ristorante da 60 coperti in un piccolo paese che, come tutti i ristoratori sanno, sta tirando a campare puntando sulla qualità e sul servizio, quindi usa e ha sempre usato tovaglie e tovaglioli di stoffa di un certo pregio.E' stato multato di 50.000 eu. perchè,in un controllo fiscale,hanno ritenuto che lavorasse per 60 coperti al giorno(magari), in base ai tovaglioli usati(povero lui)indiscriminatamente nei cestini del pane e nella presentazione di alcune pietanze e,a volte(povero ingenuo), anche per pulire.Quindi, secondo la guardia di finanza,avrebbe evaso parecchie decine di milioni in scontrini fiscali.Sanno benissimo che non è così e che il "pienone" tutti i giorni,365 giorni all'anno, non li fa nemmeno Vissani.Ora lui farà ricorso e sicuramente la sanzione si abbasserà, ma intanto dovrà pagare un avvocato e non sarà cosa da poco.Dopo, magari non saprà come andare avanti.Questa è la lotta all'evasione al giorno d'oggi,stanno cercando soldi e belle figure(sulla carta)e intanto riducono sul lastrico una marea di imprese.A proposito, tanto per fare un esempio, dei ligresti sui giornali non si parla già più?

Mau C., Piombino (LI) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 20.01.14 15:47| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma non si dovevano rispettare le regole? ah, no, vale solo per quelle che non toccano il portafogli. volete diventare il partito dell'evasione fiscale? prego, fate pure; ma poi non chiedete il voto a chi le tasse le paga, tutte, così come le multe, le contravvenzioni ecc.
fate concorrenza a F.I.

luis cuadro 20.01.14 15:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

purtroppo questo commerciante non aveva amici politici altrimenti tutto passava inosservato come succede per tanti ! viviamo in un paese corrotto e schifoso sotto l punto di vista del controllo in generale e chi paga sono sempre e solo le persone oneste cioè coloro che lavorano per guadagnarsi da mangiare mentre quelli che non lavorano ma presenziano per arricchirsi loro con i loro amici vengono esonerati da tutti i controlli

stanislao barba 20.01.14 15:42| 
 |
Rispondi al commento

Il movimento 5 stelle è in parlamento (anche con il mio voto) per cambiare, se si ritiene iniqua, anche questa norma. Colpevolizzare chi ha semplicemente fatto rispettare la legge non è da 5 stelle. Da finanziere ed elettore 5 stelle ho dovuto leggere una marea di offese pesanti e gratuite. Consiglio di rivedere un po' la strategia comunicativa...

Mirko Di Giovanni 20.01.14 15:39| 
 |
Rispondi al commento

ma questi finanzieri non sono capaci di rendersi conto che sono cittadini come gli altri vittime anch'essi di una classe perversa che si è impadronita del potere facendosi beffe della volontà del popolo e della costituzione ???? perchè non perdono occasione di vessare i poveracci e non rivolgono le loro attenzioni ai bastardi che tutti conoscono ??? perchè non insistono a far pagare il dovuto alle lobby delle slot-machines ??.... oppure hanno anch'essi il loro tornaconto ????? vergognatevi !!!!!

giancarlo buraggi, san teodoro ot Commentatore certificato 20.01.14 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Questo sistema endemico così marcio e surreale, ingiusto, costruito bell'apposta sulle spalle dei più deboli come carne da macello per i più forti, abili e corrotti, va scardinato ovviamente con una partecipazione sociale sempre più forte, rinvigorita dalla presa di coscienza odierna che questa ingiustizia è istituzionalizzata. Però nel percorso di questo difficile tragitto, bisogna che ogni cittadino onesto non ceda all'ingenuità e sia più che mai pronto, guardingo e accorto. La lotta nell'abbattere le leggi deplorevoli ed ingiuste non può ignorarne i risvolti per poi subirli alla prima occasione, alla prima distrazione, perchè anche questo fa parte della lotta. Coraggio. Vinceremo noi.

rino lagomarino Commentatore certificato 20.01.14 15:36| 
 |
Rispondi al commento

Allora io capisco i commenti e incavolature varie, ma ci sono delle leggi e vanno rispettate. Un esercente non può prestare in modo "sistematico" qualcosa neanche se lo fa gratis, neanche se lo strumento è suo, se avesse chiesto l'autorizzazione necessaria e oggi col SUAP è proprio una formalità, (come quello del bigliardino) la multa non la facevano. Ripetiamo sempre che le regole vanno rispettate, pure questa è una regola, è una regola sbagliata? basta toglierla.

Maura Serena Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 20.01.14 15:35| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Basta leggere cosa è successo a marrubiu(sardegna) ieri, blitz della polizia con tanto di elicotero e diverse pattuglie per un 18enne che aveva 0,3 grammi di mariuana, corrispondente a meno di una dose per uno spinello.
http://www.linkoristano.it/prima-categoria/2014/01/19/spettacolare-blitz-antidroga-notturno-con-lelicottero-dei-carabinieri-a-marrubiu/#.Ut0zV_Zd7pA
Ecco come spendono i nostri soldi, gente incompetente che lavora per lo stato, una vergogna.

roberto s. 20.01.14 15:32| 
 |
Rispondi al commento

una indagine dei servizi segreti civili ha reso noto nel'ambito istituzionale che il 70% della guardia di finanza è corrotta , sia nelle alte sfere (ufficiali )sia nei sotto ufficiali , è stato appurato che più il grado di comando sale più alta è la corruzione ....l'altro 30% che fa il suo dovere deve fare pippa , sono una minoranza soggetta a vessazione .

the1fabio 20.01.14 15:29| 
 |
Rispondi al commento

Porcherie su porcherie siamo diventati militari causa lottare giornalmente contro queste ingiustizie anche noi settimanalmente ci ritroviamo beghe quindi multe per cazzate come questa poi si scopre come il 90% delle volte che la legge ogniuno la interpreta a suo modo

Guido gaudenzi 20.01.14 15:27| 
 |
Rispondi al commento

L'attuale sistema vessatorio dello Stato Italiano deve finire . Coloro che hanno portato il Paese a questo punto sono ancora in gran parte tutti seduti su quelle poltrone da 15- 20 mila euro al mese. Il messaggio che NOI cittadini dobbiamo mandare è uno solo SCIOPERO FISCALE . Niente soldi nelle casse dello Stato , niente soldi per queste sanguisughe incapaci. Senza i soldi si staccano subito dalla preda e finalmente potremo rinegoziare tutto il sistema economico e fiscale del Paese.

Giancarlo Tronci, Cagliari Commentatore certificato 20.01.14 15:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se fossero cosi precisi nelle grandi realta che condizionano il nostro paese sarebbe zero evasione fiscale e il quieto vivere della svizzera

cris depiccoli 20.01.14 15:06| 
 |
Rispondi al commento

mantenere la criminalità organizzata ( politica e non), costa. mi sembra giusto che le persone oneste essendo incapaci di liberarsene, collaborino con i loro esattori...a proposito ma perchè nessuno parla mai di riforma delle "divise" in questo paese?

p., roccapiemonte Commentatore certificato 20.01.14 14:59| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco cosa cavolo c'entra la finanza se uno vuol prestare i suoi ipad ai clienti!
E se poi una mattina qualcuno si sveglia con la luna storta e invece che suicidarsi decide di far da kamikaz?????

Gioia Mulas (briccioledinfo), Sorbara Commentatore certificato 20.01.14 14:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Allora... Realizzo modulistica autorizzativa per gli uffici SUAP (Sportello Unico Attività Produttive) Il problema in certi casi non è solo la burocrazia, che anche se c'è, per certe cose ora basta compilare un modulo, anche se di diverse pagine; fare dei versamenti e 24 ore dopo è possibile utilizzare i tablet, basta stare in un locale idoneo ad uso commerciale, con l'agibilità; e con gli impianti a norma... Il problema è un'altro... Spesso anche fra i consulenti e commercialisti, l'ignoranza e la strafottenza regna sovrana. A me personalmente mi è capitato di sentire commercialisti e consulenti per mera ideologia non conforme alla legge di non rispettare la legge stessa. Ma quello che di fatto da fastidio è l'intransigenza di chi ha elevato il verbale. Bastava semplicemente avvertire e tornare dopo qualche giorno per vedere se il tutto era apposto. Anche perche non si parla di spiccioli, ma di 5300€ e un po di elasticità avrebbe magari prodotto una soluzione legale e non sanzionatoria...

Filippo Conte 20.01.14 14:51| 
 |
Rispondi al commento

che schifo sono davvero schifato di essere cittadino italiano politi, carabinieri,polizia,finanza, equitalia,ecc.ecc. mettetevi la merda in faccia voi ci state uccidendo piano piano

salvatore 20.01.14 14:49| 
 |
Rispondi al commento

mantenere la criminalità organizzata politica e non costa.mi sembra giusto che le persone oneste essendo incapaci di liberarsene collaborino con i loro esattori...

p., roccapiemonte Commentatore certificato 20.01.14 14:48| 
 |
Rispondi al commento

La guardia di finanza è un modo per fare cassa, mi chiedo tutt'ora dove stavano quando c'è stato l'ingresso truffa dell'euro ancora esistente.

Massimiliano C., Nuoro Commentatore certificato 20.01.14 14:46| 
 |
Rispondi al commento

Questo fatto mi ricorda la storia di Robin Hood,
quando i seguaci del re andavano a prelevare i pochi soldi alla povera gente per ingrassare le pance dei ricchi.In Italia è quasi uguale,quelli delle slot machine non vengono neanche sfiorati dalla finanza e hanno evaso 98 miliardi di euro.Che paese strano.

walter p. Commentatore certificato 20.01.14 14:44| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è limite alle persecuzioni alle quali la "pubblica amministrazione" sottopone i cittadini in generale ed i lavoratori autonomi in particolare. Al salumiere toccherà pagare una multa assurda ed iniqua per evitare di spendere ancora più soldi per presentare ricorsi che nella logica perversa di questi "banditi di Stato" rischiano di essere bocciati. La democrazia è un optional, i funzionari dello Stato da tempo, per legge, sono stati esentati dall'esercizio della democrazia. Togliamo incarico e stipendio ai tanti funzionari che abusano del loro potere e vessano i cittadini, pian piano la democrazia tornerà ad essere esercitata ...

Guido B. Commentatore certificato 20.01.14 14:41| 
 |
Rispondi al commento

Quoto BEFERA è un terrorista, perchè se lo sono i No- TAv Befera Monti e Letta sn i terroristi peggiori

Salvatore.93 Venuto (salvo fuck nwo), Dresano (MI) Commentatore certificato 20.01.14 14:31| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
PENSO DI POTER ESSERE MOLTO UTILE A TE ED AL MOVIMENTO.VORREI CANDIDARMI PER LE ELEZIONI EUROPEE.HO GIA' CONSEGNATO IL MIO C.V. A LUCIDI-SPOLETO, QUANDO HO AVUTO MODO DI INCONTRARLO.NESSUNA RISPOSTA.59 ANNI,LAUREATO, BILINGUE CON INGLSE, SPAGNOLO BASICO....E TANTO,TANTO ALTRO...SOPRATTUTTO NEL SETTORE FINANZIARIO.SONO A TUA DISPOSIZIONE E SARO' GRATO DI UNA QUALUNQUE RISPOSTA......CONTINUATE COSI'....

MAX COSTANZI 20.01.14 14:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

andate a prendere i ladroni a Roma e alla BCE!!

silvia . Commentatore certificato 20.01.14 14:26| 
 |
Rispondi al commento

E inutile questi MAIALI che stanno al governo non mollano, dobbiamo buttarli giù a calci nel culo e bruciare le scarpe... Non dobbiamo pagare più niente di quello che ci comandano, solo cosi riusciremo a cacciare queste MERDE e riguadagnare la dignità che queste MERDE ci anno rubato..
Forza...

francesco p 20.01.14 14:25| 
 |
Rispondi al commento

AIUTOOOO!!!. CI STANNO UCCIDENDO. C'È QUALCHE AVVOCATO CHE DENUNCI LA CASTA MALEDETTA DI OMICIDIO PREMEDITATO VERSO IL POPOLO ITALIANO.

monreal 20.01.14 14:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E poi ci sono imprenditori milionari che avvelenano e lasciano morire i propri operai e se la passano liscia o addirittura gli fanno delle leggi apposta......

stefano moles 20.01.14 14:13| 
 |
Rispondi al commento

impariamo da loro.. intendo dai nostri governanti, definizione più esatta... ladroni l'importante è non avere nulla di intestato intendo case auto moto nulla è più semplice non pagare le tasse.. non sanno dove attaccarsi ( in un posto dopo si possono attaccare ma .. non voglio essere volgare ) è da un po di anni che non lavoro o meglio lavoro si e no un paio di giorni ogni 6 mesi ... vivo praticamente con mio padre e la sua pensione.. da fame essendo stato un artigiano e pur avendo pagato il giusto per tutta la sua vita lavorativa ed oltre porta a casa 516.00 euro di pensione... io le tasse non le pago non avrò diritto alla pensione quando e se ci arriverò ... e me ne frego ... questo è il mio pensiero ... proviamo tutti a non pagare le tasse e forse faremo la differenza ... forse finalmente i ladroni saranno costretti ad arrivare ad una soluzione una delle tante sarebbe solo quella di abbassarsi gli stipendi le loro pensioni, togliere tasse inutili .. come quelle dei carburanti.. ed altre che non sto ad elencare che tutti conosciamo .. VERGOGNA GOVERNO ITALIANO l'europa ed il mondo intero ride di noi ... VERGOGNA alla finanza che al quel povero commerciate ha inflitto una multa così alta... con tutte le attività di italiani che chiudono per disperazione e poco lavoro, dovreste nascondervi e non multare.. forza M5S cambiate l'italia ...

stefano pasteris 20.01.14 14:09| 
 |
Rispondi al commento

BEFERA è UN TERRORISTA!

davide lak (davlak) Commentatore certificato 20.01.14 14:07| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

La burocrazia sta distruggendo il vivere civile, fino a quando potremo sopportare?
Nemmeno lo sceriffo di Nottingam è arrivato a tartassare i sudditi fino a questo punto

Raffaele Pirovano 20.01.14 14:06| 
 |
Rispondi al commento

Sarei curioso di sapere esattamente a quale norme hanno fatto riferimento...

Andrea Bernardi 20.01.14 14:06| 
 |
Rispondi al commento

Non è per polemizzare , ma se la Finanza Italiana avesse fatto il proprio dovere in tutti questi anni, noi ora NON SAREMMO IL PAESE PIU CORROTTO D'EUROPA AL pari di Albania e Romania , Bulgaria .

GIOVANNI I., Padova Commentatore certificato 20.01.14 14:05| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Uno stato che vuole tassare/regolamentare anche le cose gratuite!!
non saremo più liberi di prestare i libri/l' auto/il sale....
ma dove ci vogliono portare??
la tassa sulla tassa pagata?
purtroppo la gente vota e continuerà a votare come il tifo nei campi di calcio.... se nasci tifando milan muori tifando milan...

giovanni galasso 20.01.14 14:04| 
 |
Rispondi al commento

quando dico che questi non sono servitori dello stato ma dei semplici KAPO' o BOIA di regime, ho o no ragione?

davide lak (davlak) Commentatore certificato 20.01.14 14:03| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Che merda. Uno cerca di incentivare la sua attività con delle idee più o meno valide e cosa succede : gli tagliano le gambe con la burocrazia. Ma cosa possiamo fare per sopravvivere se tutto è vietato e tutto si deve pagare????.
Maledetti ve ne pentirete.

monreal 20.01.14 14:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

G.d.Finanza vergogna vi ci dovete comprare le medicine per voi.

frank pit Commentatore certificato 20.01.14 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Ma che bravi questi finanzieri .... Ma come svolgono bene il loro lavoro ........

Matteo fulgori 20.01.14 13:59| 
 |
Rispondi al commento

è colpa de tutti se continuano ad ammazzà gente in prigione, se continuano a multare poveri cristi ke lavorano, se quelli al potere fanno i porci comodi COI NOSTRI soldi...mi spiace carini ma andando a votare non risolverete niente come quando fate le manifestazioni(e pigliate manganellate)....qui bisogna tirarsi su le maniche e farsi giustizia da soli, quando allora le forze del disordine avranno paura dei cittadini, queste cose nn succederanno piu..è brutto da dire e da leggere ma è la verità!!! non viviamo piu in una democrazia smettetela di pigliarvi in giro da soli!!!!!!!!basta piangere ragazzi morti, basta arrivare a fine mese con acqua alla gola, BASTA

eleonora 20.01.14 13:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutta una tattica dei delinquenti che stanno ai vertici. Si concentrano sulle cagate per non punire i veri evasori. Abbiamo qui nel blog testimonianze di avvenimenti paradossali .

Piffer Manuel, carrara Commentatore certificato 20.01.14 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Ormai siamo al Medioevo: qualsiasi cosa tu faccia, lo Stato pretende dei soldi con la forza per pagare i propri festini e le proprie battaglie.

Vittorio Bertola
Movimento 5 Stelle, Torino

Vittorio Bertola, Torino Commentatore certificato 20.01.14 13:47| 
 |
Rispondi al commento

Mi multarono perché suonavo la chitarra 1.800.000 mila lire, canzoni che scrivevo io. 400 mila lire perché si era cancellato il prezzo dei Chewing gum da 1.000 lire, 4.500 euro perché il numero di scontrini da 0,80 centesimi per il caffè non corrispondeva al numero di Kg, hai voglia a dire che quando c'era un panino coca e caffè lo scontrino era unico.
Piccole cose che poi ti fanno passare la voglia di fare imprenditoria anche piccola e che a fine anno scopri che stai pagando per andare a lavorare.

Sergio Silvestri, Veruno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 20.01.14 13:43| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Vedi come riescono bene a far valere la legge quando si tratta di RUBARE ai cittadini onesti ?
In quel caso sono vigili e celeri.

Francesco Minniti 20.01.14 13:41| 
 |
Rispondi al commento

Signori, da che il mondo e' mondo, la liberta' e'sempre stata conquistata con il sangue, noi italiani non sappiamo piu' ribbellarci, il primo io sono bravo a lamentarmi, se guardiamo cio' che sta succedendo in questi giorni nei caf, dove la gente si accalca per avere i conteggi per pagare balzelli vari tra imu,tarsu,icu cazzi e mazzi, io personalmente non c'ho neanche provato a fare code al caf si prendano pure la casa finche le cose non cambieranno non paghero' piu' niente si prendano pure la casa la pensione, ho ancora figli che non lavorano e sono solo loro che contano per me, non i ladri al governo, vadano a fasri fottere, se nessuno in Italia pagasse piu' nulla po vorrei vedere chi metterebbero in carcere, questa si chiama ribellione civile, visto che non sappiamo fare la rivoluzione, W il M5S unico movimento che puo' tirarci fuori dai guai.-

Riccardo Murana, Carini (PA) Commentatore certificato 20.01.14 13:40| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prego tutti, Beppe in primis, di considerare la possibilità che la spaccatura ncd-expdl prima e lo pseudo renzi antiletta poi, altro non sia se non il tentativo (che visto il consolidato nazional elettorato) di dirottare il largo disagio popolare sulla speranza che grazie a tali fenomeni il paese è ora realmente avviato verso l'agognata ripresa. Se condividete quello che pavento vi prego di diffondere e stimolare i vs cari (e meno cari) a riguardo. La nausea che sento non è più metafora ma reale status pre ulcera (con un figlio migrato e l'altro a partita iva).
Grazie

Marco Curione 20.01.14 13:36| 
 |
Rispondi al commento

Siccome la legge ammette ignoranza (e come potrebbe non essere così con l'enorme quantità di leggi ch abbiamo) qualcuno sa spiegare di quale autorizzazione e/o targhetta c'è bisogno per mettere a disposizione un tablet o pc gratuitamente nel proprio locale?
Sono proprio curioso.

Luigino Bucosse 20.01.14 13:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vergogna, Italia da rifare!!!

Giovanni Bruno 20.01.14 13:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sai com è magari in quel negozio i finanzieri li facevano pagare.....ecco perchè hanno fatto verbale

carlo carpiniello 20.01.14 13:27| 
 |
Rispondi al commento

VER-GO-GNA!

Ricordo che siamo il Paese dei 98 MILIARDI di Euro dovuti dalla lobby delle SLOT MACHINE ma non versati con la connivenza dei partiti (solo il MoVimento non è connivente con questo insulto a tutti i cittadini). Sottolineo, primi fra tutti i partiti di governo.

Qualche giorno fa c'era la notizia del locale multato per il calcio balilla gratis (senza gettoni) che, a quanto pare, richiede una autorizzazione speciale.
Oggi questa dei quattro iPad a disposizione della clientela.
Siamo governati da un manipolo di pazzi fuori di testa. Probabilmente i casi di vessazione simili a questi sono innumerevoli e diffusi: è ORDINARIA FOLLIA, non eccezione.

Del resto abbiamo Equitalia che preferisce mandare a ramengo l'attività di un contribuente che non ha occultato i redditi al fisco (ha denunciato regolarmente) ma è solo impossibilitato a pagare le imposte (crisi, pressione fiscale insostenibile, clienti che non pagano...), anche se magari vanta più crediti che debiti, e persino se questi crediti li vanta per forniture di beni o servizi alla Pubblica Amministrazione (che non sgancia per non fare deficit: loro lo chiamano "rigore dei conti", per me è IDOLATRIA, religiosa adorazione del Sacro Inviolabile Vincolo eurocratico del 3%).

Alessandro B., Torino Commentatore certificato 20.01.14 13:27| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti popolo M5S, questi altri geni con marchio italiano.
E' possibile capire di quale tipo di autorizzazione fosse necessaria per dei tablet?
Siete proprio un branco di deficienti, forse non capite che la rete E' LIBERA, E COSI' DEVE RIMANERE.
NON C'E' CHE DIRE, BRAVI, MASSA DI IGNORANTI, BRAVI.
MA CHI VE LE DICE QUESTE COSE, QUALE AUTORIZZAZIONE, QUELLA DELLA SIAE PER CASO? NON CI SIAMO, NON CI SIAMO PROPRIO.
M5S Sempre

maurizio d., latina Commentatore certificato 20.01.14 13:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

certo, per i FINANZIERI italiani questi sono i problemi seri e perseguibili!!!
Anche il barista che ha commesso il reato di non emettere uno scontrino da 2 Euro perché il cliente è uscito senza pagare è un reato gravissimo!!!

Mentre ai grandi evasori che camminano in Porche e denunciano redditi da 6 mila euro l'anno, gli fanno l'inchino quando gli passano davanti!
Non dite che non è vero perché sono certo di quello che dico!!!!

Duccio V., Recife Commentatore certificato 20.01.14 13:22| 
 |
Rispondi al commento

55,00 EURO perche ascoltava la radio da sola nella sua agenzia,è successo veramente
Due baldi funzionari della SIAE fanno irruzione
e sventano la malefatta
Lo sceriffo di Notthingam colpisce sempre
VERGOGNA!!!!!!

Maurizio Tossici 20.01.14 13:20| 
 |
Rispondi al commento

Questa è L'Italia che ci hanno costruito i nostri politici in 40 anni di governo invece di spiegarci come rubano i nostri soldi si divertono con queste pagliacciate rovinando la gente onesta che lavora per mantenere stile buffoni ladroni senza vergogna.

angelo ariganello 20.01.14 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Burocrati del cazzo , da sputi in faccia

Piffer Manuel, carrara Commentatore certificato 20.01.14 13:15| 
 |
Rispondi al commento

Ma che senzo ha questa legge? Ad un ambulante 5300 € per un servizio gratuito ai suoi clienti, e quelli che facevano i mercatini in nero in parlamento quanto gli diamo a loro e i loro clienti inorevoli? Che brutta quest'italia.

Raffaele Grimaldi 20.01.14 13:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

che grandi, che eroi.........chissà come mai nei centri cinesi non fanno mai i "leoni" !!
vergogna!!!!
sono razzisti al contrario....che stato che abbiamo :-(

gianluca carnevali (elianto72), roma Commentatore certificato 20.01.14 13:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A calci in cu$%lo!!!

Davide B. Commentatore certificato 20.01.14 13:01| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori