Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Discutiamo: La cannabis e il superamento della Fini-Giovanardi #LEX

  • 948


giovanardi_legge.jpg

"La legge Fini-Giovanardi è un provvedimento intollerabile che ha creato solo un'assurda repressione nei confronti di chi fa uso di droghe leggere, ha contribuito all'emergenza carceraria e ha distolto le Forze dell'Ordine da impegni più importanti. Oggi il MoVimento 5 Stelle presenta una proposta che rappresenta il primo passo verso la modifica di questa legge
I punti principali della proposta:
1) Spostamento in Tabella II della "Cannabis Indica" tra le sostanze a blando effetto stupefacente, differenziandola quindi dalle droghe pesanti presenti in Tabella I. Si dimezzano in modo deciso le sanzioni penali per le sostanze previste in Tabella II
2) Rendiamo non punibile la coltivazione di max 4 piante di Cannabis Indica in un luogo indicato nel provvedimento autorizzativo vincolato al pagamento di una tassa di concessione governativa. Viene consentita la detenzione fuori da questo luogo, e la cessione a titolo gratuito di una quantità di max 5 g di sostanza per uso personale. Resta fermo il vincolo della maggiore età.
3) Eliminiamo l'arresto obbligatorio per le sostanze in Tabella II (inclusa la cannabis indica), per evitare che per modiche quantità si venga condotti in carcere. Inoltre si eliminano gli illeciti amministrativi per le sostanze della stessa tabella in modo da evitare intasamenti burocratici e gravi impedimenti, come la sospensione della patente di guida(*) o sospensione del passaporto.
Sul portale LEX del M5S il testo può essere modificato seguendo i vostri consigli, proposte e critiche.
Partecipa!" Vittorio Ferraresi, M5S Camera

(*) = Restano ovviamente immutate le sanzioni per la guida in stato alterato

14 Gen 2014, 12:14 | Scrivi | Commenti (948) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 948


Tags: cannabis, depenalizzazione, erba, Fini Giovanardi, lex, sovraffollamento carceri

Commenti

 

Ricordo ad Alfano per la notizia comparsa a sul goggle news un minuto fa circa cioe' che presto in Italia non sara' possibile combatterse all'estero compreso esercito Americacano e insieme a Lui lo Ricardo allche a tutto il Vaticano e a tutti quelli che parteggiano con esso che il film Om Shakti e' permessa Oltre che Alla gente del mio Paese che sta ovunque nell'universo e' permesso anche a Cani Mucche e Galli con il benestare di Bajan e di Shakti e gli Dei di Lord SHiva compreso Lord Shiva Sun

SHiVaSun 11.02.15 04:43| 
 |
Rispondi al commento

Va bene si discutiamo fella cannabis Anzio non discutiamo la vogliamo libera dal tabaccaio Al posto del lurido tobacco check uccide Basta Uma bottiglia di whisky per rovinarti il fegato e Farti dive take unvecchio che dimostra 75 anni all'eta' did 25 e ho let to si Google news che a Certe persone bastano 15 sigarette in tutta la loro vita per Fargli mutare tutte le cellule da same a cancerogene inoltre lo sapete chi comanda I fili Shakti e gurda case I 2/3 del cancro son di causa misteriosa.

SHiVaSun 06.01.15 22:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno, prova di un prestito serio
Oggi vengo verso voi ad informarli delle difficoltà che ho incontrato in occasione delle mie ricerche di prestiti. Sapete che ottenere un prestito non è per niente facile per una persona a reddito basso avente un progetto che richiede una forte somma di denaro. Per questo di ho contattato alcuni prestatori che anziché aiutarlo lo hanno assorbire in un debito finanziario che non potrei pagare anche con 1 anno di lavoro, allora io hanno continuato fino al giorno io sono caduto sul questo sig. di cui parlava il mio vicino. Allora lo ho contattato per tentare la mia possibilità e sono stato soddisfatta visto che mi ha effettuato il prestito di 75.000 euro di cui avevo necessità e questo in 5 giorni di passi. Per questo, li invio verso lui al suo indirizzo: andrade.daviladf@gmail.com

andrade 22.12.14 18:56| 
 |
Rispondi al commento

C'è un altro problema che andrebbe preso in considerazione. In caso di incidente stradale con feriti vengono eseguiti alcool test e drug test. A differenza dell'alcol test il drug test non prevede il tasso ematico della sostanza ma semplicemente la sua presenza o meno nel sangue. Purtroppo la molecola di thc resta presente nel sangue per 4-6 giorni dopo la sua assunzione anche se l'effetto in realtà svanisce nel giro di poche ore. Ciò significa che se un cittadino assume thc al sabato sera e sfortunatamente provoca o resta vittima di un incidente stradale ad esempio il mercoledì successivo, risulterà positivo al drug test e quindi incriminato di un'accusa pesantissima che lo farà passare dalla parte del colpevole anche se l'incidente e' stato provocato da terzi. Amplio ulteriormente la riflessione con un quesito: se si dovesse verificare un incidente tra due veicoli i cui conducenti avessero assunto rispettivamente: il primo thc 4 giorni prima, il secondo sostanze psicotrope come farmaci ad effetto ansiolitico o sonniferi 1 ora prima (sostanze assolutamente non compatibili con la guida) secondo voi quale dei due verrebbe considerato colpevole?

Andrea Meo 13.11.14 21:39| 
 |
Rispondi al commento


Il "Testo unico sulla droga, D.P.R., testo coordinato 09.10.1990 n° 309 , G.U. 31.10.1990",
all'art. 14, Criteri per la formazione delle tabelle, recita:

"1. La inclusione delle sostanze stupefacenti o psicotrope nelle tabelle di cui all'articolo 13 e' effettuata in base ai seguenti criteri:

a) nella tabella I sono indicati:

1) l'oppio e i materiali da cui possono essere ottenute le sostanze oppiacee naturali, estraibili dal papavero sonnifero; gli alcaloidi ad azione narcotico-analgesica da esso estraibili; le sostanze ottenute per trasformazione chimica di quelle prima indicate; le sostanze ottenibili per sintesi che siano riconducibili, per struttura chimica o per effetti, a quelle oppiacee precedentemente indicate; eventuali intermedi per la loro sintesi;

… omissis ...

6) la cannabis indica, i prodotti da essa ottenuti; i tetraidrocannabinoli, i loro analoghi naturali, le sostanze ottenute per sintesi o semisintesi che siano ad essi riconducibili per struttura chimica o per effetto farmaco-tossicologico;

7) ogni altra pianta i cui principi attivi possono provocare allucinazioni o gravi distorsioni sensoriali e tutte le sostanze ottenute per estrazione o per sintesi chimica che provocano la stessa tipologia di effetti a carico del sistema nervoso centrale."

Per quel che riguarda il comma 7) "ogni altra pianta ... ecc.", non dovrebbe essere troppo difficile dimostrare che in questa tabella si dovrebbe trovare anche l'alcol (e magari anche l'uva).

Quindi se l'alcol viene escluso si configura una lesione dell'art.3 della costituzione italiana.

Quindi o si include l'alcol o la legge è incostituzionale.

Perché non perseguire questa strada?
Invece che quella della depenalizzazione parziale ..., per uso medico ..., ma con registro ... o anche no e ... quanti grammi ... e la coltivazione ad uso personale .... e il naso dello stato e delle case farmaceutiche dappertutto ... e dispensari dedicati ... ed aree riservate ... e via discorrendo!

luca dalbosco, merano Commentatore certificato 11.09.14 22:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://www.youtube.com/watch?v=LpnBAXSdF2k

giampiero menzietti 06.09.14 11:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scrivo In questo Blob, sperando che qualcuno mi ascolti e quel qualcuno di cui parlo dovrebbe mettersi le mani nella propria coscienza e smettere di imbrogliarci e di fomentare guerre. In Realtà Arabi e Cristiani soprattutto Cattolici Sono Fatti Della Stessa Pasta Fanno Finta di Litigare Fra Di Loro Ma In Realtà Sono Alleati Tutti e Due Odiano le Donne I Cristiani Cattolici al Punto Di Vietare A Preti E Suore Di Sposarsi perche' ritengono che la Donna Sia Frutto di Corruzione Vietano alle Donne Di fare Sacerdotesse Censurano costumi, Tolgono la Fertilità alle Donne (Vedi Cristiani Eritrei e Arabi) ce l'hanno a morte coi fumatori e bevitori al punto di immergere il tabacco di Stato nell'ammoniaca per uccidere ancora più' in fretta. della cannabis nemmeno l'ombra polizia ad ogni angolo. Nell'anno 0 ci fu una una guerra non fu vinta dai romani ma dagli arabi fu trovato un compromesso di quieto vivere la religione cattolica e furono deposti gli Dei Dell'Olimpo In realtà questi Dei Esistono e Comandano Noi Tramite Il Movimento Dei Pianeti Dell'Universo. Molta gente capi' e capisce tutt'oggi il trucco di cristiani e arabi, arrivo' il tempo delle streghe nel medioevo, arrivò la prima la seconda guerra mondiale e se andiamo avanti così arriverà' anche la 3 e 4 guerra mondiale fino a quando Lord SHiVa, God Ganesha, e Devi Kali Non avranno Vinto.

SHiVaSun 24.07.14 22:09| 
 |
Rispondi al commento

sarà cambiato qualcosa ma sempre nella fogna siamo, mi hanno beccato con uno spinello di hashish a un concerto e ho un verbale amministrativo, mi aspetta il ritiro della patente...se invece fossi stato ubriaco da star male e avessi vomitato sui finanzieri, di sicuro mi avrebbero aiutato a sedermi e non sarebbe successo niente...che paese incivile, una persona non può neanche scegliere come vivere, dove sta la libertà?

luca d 14.07.14 19:58| 
 |
Rispondi al commento

forse e giunto il momento che gli italiani cominciano a capire che il proibizionismo no fa altro che le organizzazioni mafiose si ingrandiscono sempre di piu. basta vedere prima delle scoomesse del toto nero ricordate.poi le industrie farmaceutiche non vogliono che si legalizzi x il semplice motivo loro devono vedre psicofarmaci che non fanno un bel.niente solo ti abbattono come animali in gabbia basta si alla legalizazione

carmine esposito 09.07.14 21:24| 
 |
Rispondi al commento

Inutile pensare che se una cosa è illegale una persona evita di usarla perchè tanto 'chi se ne frega!', anzi al contrario se non hai mai fumato neanche una canna ti guardano strano! Inoltre se si legalizza si spera di togliere una fetta di mercato alle mafie! E se proprio una persona vuole farsi del male drogandosi che faccia pure! Ne va della sua salute, quindi peggio per lui.

Nadia Biscaro, Treviso Commentatore certificato 09.07.14 16:25| 
 |
Rispondi al commento

finalmente una cosa sensata , spero che diventi realtà .

luigi natucci 08.07.14 19:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ricordiamoci tutti che la legalizazzione al di fuori del tema etico porterebbe un sacco di soldi allo stato e li toglierebbe alle mafie e parliamo di un introito di milioni annui su studi comparativi con la legalizazzione in america . basta stare attenti che non venga in mano a minorenni(che per inciso gia adesso in massa ne fanno uso anche solo per il fatto che e' illegale e fa figo detto in parole spicce)

thomas 08.07.14 10:19| 
 |
Rispondi al commento

ma scusate secondo me si parte ad affrontare questo problema con dei preconcetti assodati dalla cultura vigente che ne appesantiscono la visione con l'etichettatura adroga della canapa, ovvero inanzitutto vediamo di informarci e capire quando la cannabis e' diventata droga e perche' dato che fino a una 50ina o forse piu (non ricordo bene) si usava per fare qualsiasi cosa dai vestiti al nylon e nessuno ci vedeva il demonio in essa e senza stare a raccontare cose che molti di voi gia conoscono penso che definire la canapa droga sia assurdo essendo che e' stato appurato da studi clinici che una canna fa male quanto una birra che anche essa causa alterazione psicofisica ,in modo differente, ma spesso peggiore rendendo la gente violenta (personalmente mai vista rissa fra gente che fuma ma fra gente che beve molte)inoltre l'alcol in grandi quantita manda in coma etilico e possibile morte senza contare la cirrosi mentre invece non esiste dose letale di cannabis per il fisico e a parte la combustione(facilmente eliminabile tramite assunzioni alternative)non fa altri mali.
Premesso cio' smettiamola di fare i perbenisti tirando fuori la parola droga che fa paura a tutti , se no a sto punto nella tabella 2 bisogna metterci l'alcol gli psicofarmaci gli antidolorifici e moltre altre sostanze legali che "sballano" di piu e fanno moltissimi piu danni, io penso che in futuro i nostri figli diranno "pensate che stupidi i nostri predecessori vietavano una pianta e poi si ammazzavano di alcool impestavano l'aria con lo smog e si curavano patologie con veleni di ogni tipo"

thomas 08.07.14 10:15| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Credo ,che si dovrebbe anche riflettere sul fatto che questa droga è
veramente di facile accessibilità a tutti.Una grande percentuale di
usufruitori sono minorenni. Per quanto ne so la marijuana in età di
sviluppo potrebbe (ossia con un abuso) bloccare o comunque snaturalizzare
la crescita di alcune zone del cervello. Rendendola legale le forze dell
ordine potrebbero occupare il loro tempo in provvedimenti più seri come chi
la spaccia per strada (ai ragazzini), a chi spaccia droghe più pesanti e a
fare tantissime cose più serie invece di rompere a persone che magari
invece di un bicchiere di vino a cena si vogliono fare uno spinello prima
di andare a dormire.

simone cavallo, orte Commentatore certificato 08.07.14 04:49| 
 |
Rispondi al commento

sempre droga è, pesante o leggera ed è fuor di dubbio che chi la coltiva, lo fà ANCHE PER LUCRARCI SOPRA VENDENDOLA .e'una droga che comunque inibisce le facoltà già limitate di coloro che ne fanno uso. Piuttosto prevedete uno psicologo obbligatorio e cura obbligatoria per questa gente a cui piace tanto drogarsi.IO DICO NO ALLA DROGA,non parliamo di prezzemolo ! e che azz.!

nadia d., verbania Commentatore certificato 08.07.14 03:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho Letto Il Giornale Italiano. Una Vera Vergogna di essere Nato In Questo Paese Come una pentola a pressione che non finisce mai di fischiare. Vi dico Una Sola Cosa Che India Non Siamo ne Di Hitler ne di Stalin siamo tutti di Ganesh e li la vita sarà pure più' semplice ma siamo orgogliosi della Nostra Madre India Cosa che Purtroppo L'Occidendente esclusa L'Asia non Potra' Mai dire. I Cinesi hanno Governo Duro D'accordo Ma Malgrado quello che ne pensano gli americani mai stati comunisti cosa che non si puo' dire della Russia e Ucraina e Anche Di quelli che voi chiamate America Signed SHiVaSun

SHiVa Sun Stefano Domenico Piovanelli 08.07.14 02:30| 
 |
Rispondi al commento

Mah, fossero questi i problemi saremmo quasi a cavallo; il problema delle carceri non credo si possa risolvere legalizzando la cannabis e neanche neutralizzare la mafia, ci vuole qualcosina di più. Gli italiani sono in una grave situazione, non hanno bisogno di brodini per anziani, alla maniera del Renzi.

Paolo I., torino Commentatore certificato 07.07.14 23:42| 
 |
Rispondi al commento

Sono per la legalizzazione, questa legge potrebbe essere un passo avanti, l ' unico problema è stabilire se chi è alla guida ha effettivamente fumato , in quanto l'organismo non la smaltisce prima di 20-30 giorni.

valentina z., valentinazacca@gmail.com Commentatore certificato 07.07.14 20:04| 
 |
Rispondi al commento

IL PROBLEMA E' CHE ADESSO AL MERCATO NERO COSTA MASSIMO 8 EURO AL GRAMMO; SE DIVENTA STATALE CI VORRANNO ALMENO 30 EURO AL GRAMMO.

giorgio de rosa Commentatore certificato 07.07.14 17:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER FAVORE FATE IL POSSIBILE X REGOLAMENTARE
QUESTO MERCATO ILLEGALE GRAZIE A TUTTI VOI....
LEGALIZIAMO !!!!!

giorgio Pignataro 21.05.14 22:33| 
 |
Rispondi al commento

My Body Lives In italy My Soul and my new Body is Hindustani.
In Italy there is 5 Star that defend my Life and other life of people that think the same of me . In Italy can't change your anagrafic name in identiy card. For make this you go in police , police run you out ....... I want to go live in India. For Live In India if you are not Hindustani, you must to have many money. In India all cost less, but the life is good for everybody . i have many money for India but Italy sequestred my life my money i'm not a jail man, but the Repubblic of Italy say, That i have mental problem, and repubblic of italy, stop me here. I Can't not return in India without money. Thanks For Listening . Signed Lord SHiVa Sun.


Il problema non si ferma al superamento di questa legge del ca.. Questa pianta è una delle poche che va salvata perché utile in molti campi come possiamo vedere qui http://allafrutta.altervista.org/perche-marijuana-illegale/

Giovanni Savino 18.05.14 16:49| 
 |
Rispondi al commento

Ohhhhh....finalmente una cosa buona.Ma non è ancora finita si deve legalizzare.Basta dara soldi alla mafia!!!!E basta con questi politici bigotti che sono contrari alla legalizazzione.Mi domando??Non è che forse ci guadagnino qualcosa anche loro da tutto questo???????Mah???
Un'altra cosa.A noi mille test quando cerchiamo un lavoro.E chi è alla guida dello stato????

daniele lele 17.04.14 20:46| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti.. Io sono favorevole alla legalizzazione e trovo ASSURDO ke sul posto di lavoro venga eseguito un test dell'urina ke in modo approssimativo vengono rinvenute tracce anke in20/30giorni... Io fumo insieme alla mia donna nel week end lontano da strade e lavoro!! Non ho mai avuto infortuni sul lavoro e mi chiedo cosa gliene frega a loro cosa faccio nel mio tempo libero e della mia vita.. Mi sa ke piu ke un paese libero e democratico siamo in una pseudo dittatura.. Dove ki decide per noi e spesso ki predica bene e razzola male.. Il fatto grave secondo me e ke tanti miei colleghi baipassano il problema della canna con l'assunzione di droghe peggiori e DEVASTANTI ma con una minore rintracciabilità nelle urine.. Dai 3/4 giorni.. Allora mi chiedo.. È proprio questa la strada da seguire per salvaguardare la salute di sempre piu persone ke usano la cannetta per un attimo di relax in compagnia.. Sono pienamente d'accordo ke quando si guida e si lavora bisogna essere PIENAMENTE LUCIDI.. ma il problema è ke non ci sono metodi esatti nello stabilire se la canna te la sei fatta prima di guidare o lavorare ma solo analisi approssimative!! Un mio collega e stato trovato positivo alla cannabis e viene trattato in azienda come un drogato e lo hanno demansionato nonostante non ne avesse mai fatto uso sul posto di lavoro!! Io dovrò fare il test tra qualche giorno e vi dico ke per il momento anke se ho un principio di dubbio mi metto in mutua.. E poi si vedrà.. Saluto tutti dicendo VIVA L'Italia.. E FORZA M5S crediamo in voi anke in questo ke per tanti può essere una BANALITÀ ma per MOLTI altri è un problema..

Leo 18.03.14 22:15| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Vorrei suggerire a tutti d' informarvi a riguardo di un proggetto Europeo sulla legalizzazione della Marijuana chiamato "Weed like to talk".
Questo progetto nasce per mettere al corrente la Comunità Europea della posizione che i suoi cittadini hanno nei confronti del tema in questione.
Esiste una petizione online e per ogni stato è stata stabilita una soglia minima di adesioni necessarie per stabilire che quel determinato paese è favorevole.
Ovviamente la forte censura data dal proibizionismo che esiste in Italia ha reso il nostro paese uno di quelli a cui la notizia non è praticamente arrivata.
Un saluto a tutti e buona informazione!

Veronica Manara 11.03.14 13:36| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Deve legalizzare la coltivazione di cannabis e permettere la vendita di semi di cannabis in Italia. La gente ha bisogno di essere libero e non dipendere dalle mafie della droga.

Mario 16.02.14 18:37| 
 |
Rispondi al commento

Sono scaduti i termini di iscrizione per avere la possibilità di proporre idee in materie di legge, pertanto mi vedo costretto a scrivere tra i commenti; speriamo che qualcuno se ne acorga. Penso che al posto della tassa sia opportuno disporre luoghi per la vendita (coffee shop) per i quali serve una licenza a spese del titolare in aggiunta ad una tassa annuale; vietare la vendita di alcolici in tali locali e di altre sostanze stupefacienti; i locali devono descrivere punualmente, secondo normativa, il produttore da cui comprano il quantitativo e il costo; tasso alcolemico di 0.00 g/L alla guida di veicoli a motore per chi assume cannabinoidi dato l'effetto sinergico, a qualsiasi concentrazione nel sangue delle sostanze in oggetto di discussione; determinazione del tasso di cannabinoidi nel sangue di un conducente di veicoli per il quale sussiste un pericolo per la sicurezza (esempio: se si assume la sostanza tre giorni prima non credo che una persona possa essere un pericolo per la sicurezza stardale nonostante i test tossicologici ne rilevino la presenza); definizione delle modalità di produzione e quantità da coloro che intendano commercializzare ai loccali succitati, e i quali sono chiamati a documentare la produttività, il quantitativo delle vendite e il compratore e l'azienda che distribuisce il prodotto; possibilità di coltivare per uso personale massimo 5 piante finalizzate all'auto-produzione per un massimo di 400 g, e tale dev'essere segnalata alle autorità; tassa del 5-10% sulle confezioni di semi; divieto alla cessione e vendita della sostanza ai minori di 21 anni; divieto di cessione e vendiata di tabacchi e alcolici, con più di 10% alc./vol, ai minori di 21 anni; vietata la cessione e vendita ai minori di 17 anni di qualsiasi sostanza appena detta; l'uso di tali sostanze (alcolici tabacchi e cannabinoidi) per i minori di 17 anni comporterà misure severe a carico dei genitori e progranni formativi ed educativi del minore e anche dei genitori.

Andrea Cailotto, abano terme - Padova Commentatore certificato 14.02.14 15:43| 
 |
Rispondi al commento

Fine della fini givanardi!!!
Forza, un primo passo lo abbiamo fatto. Anche se la strada, che l'ambiente necessita per alleviare il nostro consumo ecessivo di risorse rare facilmente sostituibili con la canapa, è ancora lunga.
Forza!!
Liberalizziamo completamente la canapa e torniamo a utilizzare la risorsa più versatile e ecologica che il mondo ci abbia mai messo a disposizione.
http://www.canapaindustriale.it/

Patrick Insam, selva val gardena Commentatore certificato 12.02.14 15:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sapete perchè Forza Italia non esprime il proprio parere riguardo la legalizzazione della Canapa?

Gerardo Pagano 11.02.14 18:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ne mancano poco + di 13.000 http://www.change.org/it/petizioni/governo-italiano-liberalizzazione-dell-uso-della-cannabis?recruiter=58155819&utm_campaign=twitter_link_action_box&utm_medium=twitter&utm_source=share_petition

Paolo G., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 08.02.14 16:28| 
 |
Rispondi al commento

Ora è tutto molto più chiaro!

http://www.legalizziamolacanapa.org/?p=1101

Stefan Danov, Stezzano Commentatore certificato 23.01.14 17:53| 
 |
Rispondi al commento

http://www.corriere.it/inchieste/cannabis-l-uruguay-selezionata-rovigo/6313cc16-7a29-11e3-b957-bdf8e5fd9e96.shtml guardate questo video
Sinceramente non capisco perchè l'alcool e le sigarette devono essere legale e la marijuana no, che faccia bene o male( e quello dipende dall'assunzione).

Simone M., Roma Commentatore certificato 22.01.14 18:44| 
 |
Rispondi al commento

giusta la tassa pe ogni pianta ma che ognuno possa coltivarsela e non spendere soldi per comprarsela meglio che li reinvesta sul mercato legale , 2 piccioni in una fava dei. Bappe dai aa

MAURIZIO satrori, padova Commentatore certificato 22.01.14 18:30| 
 |
Rispondi al commento

Perché lasciare ad altri il merito di una battaglia di libertà che prima o poi sarà sicuramente vinta?

GIUSEPPE V. Commentatore certificato 19.01.14 13:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Svestiamoci per un momento dell'abitudine a pensarla in un certo modo, andiamo alla radice della pura questione - dovremmo farlo sempre - nella sua natura l'uomo può trovare piacere nel fumo, nell'alcool, nelle droghe. Tutti nuociono in dosi eccessive, ma lo stato proibisce solo le droghe: liberalizziamole senza alcuna restrizione tipo presentare la carta d'identità ed a un prezzo "basso" in modo che chi le usa le acquisti in negozio e non presso la criminalità. Contemporaneamente aumentiamo drasticamente la lotta allo spaccio illegale di tutte le droghe e le pene per il relativo reato. Io non intendo drogarmi, spero non lo facciano i miei figli, ma se qualcuno lo desidera perchè metterlo fuori legge? altrimenti dovremmo vietare il vino e le sigarette con la stessa logica. Invece se per acquistare droga qualcuno commette reato allora bisogna essere inflessibili.

franco f. Commentatore certificato 19.01.14 12:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma non si era detto questo: http://www.beppegrillo.it/2013/10/qualche_precisazione_sul_metodo_m5s.html. ?

Perchè si presenta in questa legislatura un DDL "su un tema di rilevanza sociale non previsto nel programma elettorale"?
E perchè non si è prima effettuato un sondaggio per verificare se gli iscritti certificati sono a favore, o meno, alla liberalizzazione della cannabis?

lorenzo b. Commentatore certificato 18.01.14 20:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la chiesa non è favorevole alla legalizzazione ma possiede azioni in borsa di fabbriche di armi italiane, IO FUMO E AMO VERAMENTE IL PROSSIMO E LE LORO AZIONI SOCETARIE ARMANO CHI SPARA EBBENE CHI DI NOI DEVE ANDARE IN GALERA ????

MAURIZIO satrori, padova Commentatore certificato 18.01.14 18:03| 
 |
Rispondi al commento

e che sarà mai basta....una pianta illegale mah!! sarebbe un mondo migliore si fa tutto con la canapa.

marco marchese., Roma Commentatore certificato 18.01.14 15:47| 
 |
Rispondi al commento

BASTA DAR VOCE A QUESTI VECCHI SCORREGGIONI. Sono 40 anni che lo reclamiamo e solo oggi, forse, ci danno ascolto, scimmiottando il processo di depenalizzazione delle droghe leggere in corso in ben 20 Stati Americani. Sono molto stanco, davvero, di avere ragione solo oggi su cose che dicevamo dagli anni 70. Parlavamo già di ecologia e di rifiuti. Ebbene, avete fetto mai l'Atlantico in barca a vela? Io sì, 25 anni fa. Era già una spaventosa discarica a cielo aperto, dalla Martinica alle Azzorre. Dovevamo fare le guardie ogni notte per non schiantarci contro qualche cassone, container, o banco di rifiuti. Uno shock! Ora si scopre che è così anche il Pacifico, l'Artico, ecc. Green Peace, nostri angeli custodi, dovrebbero usare una cannoniera, no un peschereccio . Parlavamo di conservazione del paesaggio e dell'architettura di pregio (l'italia ne è piena), della salvaguardia delle specie alimentari italiane (squisite e SENZA copyright), e parlavamo, infine, di DEPENALIZZAZIONE ED EROGAZIONE CONTROLLATA DELLE DROGHE, anche di alcune non leggere, a fronte dell'alcool, in assoluto la droga più mortale (non lo dico io, naturalmente). Beh, ora ci siamo, sembra, dopo che i gravissimi danni sono sotto gli occhi di tutti ed io, come tanti altri, ne siamo vittime, malgrado le previsioni e le proteste. Ora basta. Rimando allo studio della proposta di legge su LEX le mie ulteriori considerazioni tecniche sulla depenalizzazione.
NOTA DI FONDO: gli esseri umani hanno diritto all'ebbrezza, a momenti di stato mentale diversi dalla "lucidità" e dalla "efficienza". Siamo macchine complesse che operano nella veglia e nel sonno, con la logica, con l'intuizione, con l'istinto. E' tutto questo che hanno fatto grandi Bill Gates e Michelangelo. Non quel cazzone di Giovanardi che ha avuto l'incredibile potere di imporci le sue idiozie in assoluta malafede. Anche i Primati consumano deliberatamente sostanze inebrianti, all'interno di un centinaio che fanno parte della loro "farmacopea"

Elio A., Roma Commentatore certificato 18.01.14 15:35| 
 |
Rispondi al commento

Se notate anche i preti (Torino) che si oppongono,
non dicono mai nulla su armi, africa,...
si mettono di mezzo in questa cosa, cosa vogliono?
Centra per caso la religione?
Gli arabi non bevono e noi non possiamo fumare (o tisana)?
Torino, proprio vicino alle grandi parrocchie (Santa Maria Ausiliatrice) c'è la merda delle merde! Provate a farvi un giro.
Dai neri ai cinesi (alloggio spesso dato dalle curie).
Centrano per caso anche le multinazionali di tabacco?
Quanto costa un po' di erba fatta in casa?

Ivrea (la mia città) era nel Canapese (diventato Canavese) erano tutti allegri una volta, la mia famiglia anticamente coltivava la canapa.
Canada-Canapa?

Pensate a tutti i film che trasmetto in italia, solo armi, delitti, morti....
MA FUMATEVI UNA CANNA!
PIANTATELA! ;)

Emanuele F 18.01.14 12:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è giusto che un ragazzo possa andare in galera per un po' d'erba quando ci sono criminali legittimati in parlamento. Questo credo sia solo buon senso.
Nel commercio legale c'è una sostanza (alcool) assai più dannosa della marijuana, a mio avviso l'ipocrisia perbenistica dei proibizionisti non è razionale ma solo pregiudiziale.
A mio avviso legalizzare non deve essere in alcun modo visto come incentivo al consumo, anche perchè le due cose non sono poi così strettamente correlate, anzi, la storia può insegnarci il contrario.
Per disincentivare il consumo occorrono altro tipo di azioni, sopratutto di vera informazione ed educazione, a partire dalle scuole.
E' vero che la marijuana è una sostanza leggera, ma fa comunque perdere tempo e lucidità, se siamo tutti più lucidi e con più tempo a disposizione possiamo essere anche più efficienti ad esempio nel fare questa importante rivoluzione.
Però quando uno è maggiorenne è in grado di capire se col suo comportamento sta facendo del bene o del male a se stesso e alla comunità in cui vive e se, specie in giovane età, detiene qualche grammo di erba non è proprio il caso di punirlo con la galera.
Per cui da un lato legalizzare l'erba e dall'altro elevare il livello culturale ritornando ad investire seriamente sulla scuola sono entrambe azioni che ci portano verso un livello di civiltà superiore. Orgoglioso quindi del M5S e della possibilità che offre di poter interagire con i progetti di legge. Ho dato il mio piccolo contributo nel portale LEX ed è uno sballo superiore ad una canna quello di poter contribuire alla scrittura delle leggi per il tuo paese.

Sandro S., Peccioli Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 18.01.14 00:13| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ad oggi in tutto questo, cannabis e prostituzione, ci guadagna solo la criminalità....svegliaa!!

pierangelo albertini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.01.14 22:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Legalize it!!!!

Ange5555 17.01.14 21:12| 
 |
Rispondi al commento

Legge da abolire velocemente, aiuterà anche a ridurre il sovraffollamento delle carceri, è assurda: vanno dentro quelli che fumano uno spinello, restano fuori quelli che evadono milioni di euro. La proporzione della pena, regola basilare dell'insegnamento di Beccaria, in Italia è andata a farsi benedire.

Paolo P., Collecchio Parma Commentatore certificato 17.01.14 20:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con il MILIARDI sottratti alle NARCOMAFIE, grazie ad una tassazione analoga a quella sull'alcol e sul tabacco, quante cose utili si potrebbero fare a favore di asili, scuole, ospedali e assistenza agli anziani! I fumatori di canne sono in Italia diversi milioni e gli introiti stimati per lo Stato, nel caso di legalizzazione dell'uso a scopo ricreativo, sarebbero compresi fra i 5 e i 10 miliardi. Senza contare il risparmio di tempo e di denaro delle forze di pubblica sicurezza e dei tribunali, che potrebbero dedicarsi ad attività più serie. Nonché il risparmio delle spese (e delle tragedie) che comporta il regime carcerario. Aggiungo infine l'ovvietà che tutti sanno: la cannabis è meno nociva dell'alcol e, al contrario di alcol e nicotina, non produche alcuna dipendenza se non quella di un cibo goloso come, ad esempio, la cioccolata.Vogliamo vietare anche la cioccolata?

GIUSEPPE V. Commentatore certificato 17.01.14 20:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono anch'io del parere di modificare la legge Fini-Giovanardi ma solo se si migliora nel senso più restrittivo e aggiungo che tuttti coloro che ci governano a tutti i livelli e/o aspirano a rappresentare i cittadini, oltre a presentare il certificato penale e il certificato di carichi pendenti devono prima sottoporsi ad esame tossicologici.
Sono quindi assolutamente contrario alla liberalizzazione di qualsiasi tipo di droga.
Ci manca anche avere politici drogati oltre che ladri.

S. Gangemi

SANTO GANGEMI, MESSINA Commentatore certificato 17.01.14 19:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con la liberalizzazione della pianta di canapa in ogni sua varietà si sbloccherebbe una risorsa dalle potenzialità ENORMI per l'economia italiana. Con la canapa si produce carta, tessuti, materie plastiche, combustibile.Le varietà psicoattive hanno impieghi farmaceutici, oltre che ludici. Si farebbe un passo avanti, inoltre, nel rispetto della libera scelta individuale, fondamento di uno stato che vuole definirsi liberale.

mauro 17.01.14 19:00| 
 |
Rispondi al commento

e finiamola di fare gli ipocriti nascondendoci dietro un dito l luno che vule fumare la trova quando vuole e chi la vende sa dove comprarla possibilmente all esteroo legalizziamolala potrebbe essere un oportunita di lavoro coltivare canapa che e usata anche per pare altrecose e sconfiggeremmo la delinquenza che gestisce il trffico

pierangelo bregoli 17.01.14 15:56| 
 |
Rispondi al commento

libera cannabis in libero stato, è terapeutica,antiossidante,miorilassante naturale, basta con ignoranza e stupidi tabù

paola m., milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.01.14 14:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La regolamentazione dell'uso di droghe droghe e della prostituzione oltre a portare introiti da un punto di vista fiscale libera risorse disimpegnando forze dell'ordine e uffici giudiziari oltre a depotenziare la malavita.

Riccardo Del Furia (delfu74) Commentatore certificato 17.01.14 14:26| 
 |
Rispondi al commento

Decisamente contrario alla liberalizzazione per numerosi motivi.

Tra i principali il fatto che al Paese va ridata serietà, capacità di concretizzare, voglia di credere in qualcosa, non semplicemente accontentare i rassegnati che preferiscono stordirsi.

Senza contare che preferirei il ruolo delle Istituzioni fosse educativo, mirato al benessere (benessere Reale, non basato sullo spegnimento delle percezioni)

Per questo non condivido il benestare alla diffusione abitudini autolesive che andrebbero represse, prevenute.

Trovo assurdo il discorso economico, per il fatto che non vorrei mai neanche un euro di risparmio pagato con la vita di qualche giovane indotto alla tossicodipendenza e per il fatto che nel bilancio andrebbero considerati anche i costi sanitari e civili a carico di una società di fattoni.

Spero proprio che il Movimento non prenderà una posizione tale da non rappresentarmi più.

yorgos vavatzianis 17.01.14 14:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo anche seguendovi assiduamente debbo dire che non sono d'accordo ne sulla legalizzazione e sopratutto sulla Bossi Fini. Andate in un qualsiasi ospedale per vedere cosa succede e poi,, se non avete soldi per curarvi avvertitemi se siete ancora convinti che tutti possono entrare nel nostro paese( minuscolo). Solo quando capita a te e ti senti dire "si sbrighi si sbrighi" e in ospedale ti danno la lista di attesa di mesi allora forse capirete il significato delle parole. Alcune Nazione nel mondo e anche in eurolandia dicono che non possono più permettersi di curare persone che non lavorano e non aiutano la nazione nel benessere, ma soltanto la sfruttano. (vedi Spagna ,Belgio, Inghilterra, Nuova Zelanda ecc...)Continuiamo così per chi ci sarà vedrà."

giuseppeBaracchi 17.01.14 10:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Deve essere liberalizzata e gestita dallo stato..

Pasquale Mazzitelli 17.01.14 10:25| 
 |
Rispondi al commento

Mi trovo pienamente in sintonia con il togliere la bossi fini, per quanto riguarda la cannabis condivido in pieno che sia legalizzata io a casa mia vorrei fare quello che voglio, per la vendita preferirei che sia gestita dallo stato come succede da altre parti del mondo gli esempi non mancano

Marco Barbanti, Scandiano Commentatore certificato 17.01.14 09:45| 
 |
Rispondi al commento

Personalmente introdurrei anche la possibilitá di includere in questa proposta oppure affiancarne un'altra per poter legalizzare l'uso anche delle droghe pesanti tipo eroina e cocaina attraverso le farmaci che ne controllerebbero la qualitá e la pericolositá in questo modo. le acquisizioni fatte attraverso l'acquisto alla fonte permetterebbero di assicurare un salario decente ai produttori di coca e papavero, e taglierebbe fuori la malavita. I guadagni dovrebbero con un giro diretto immessi nel sistema salute finanziando quindin la salute e non le mafie. per quanto riguarda la marjuana mi sembra ridicolo che si vada in galera per lúso di una sostanza naturale e non ci si vada per reati di amministrazione pubblica, anzi si possa continuare impuni nelle sale dei bottoni. Ringrazio voi tutti per l'attenzione.

luigi ricci 16.01.14 23:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe, perchè non inserisci nella proposta di legge questo concetto che sostengo da molti anni?:

Qualsiasi tipo di droga è vietata per legge perchè dannosa come del resto anche le sigarette dovrebbero essere vietate. Ma la droga la puoi comunque prendere GRATIS in farmacia previa impegnativa medica. Chi vuole morire perchè impedirlo? E sono certo che i danni maggiori li subirebbe tutto il sistema che opera dietro questo business. Che ne pensi?
Buona serata. Pierangelo

Pierangelo Spadoni 16.01.14 23:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è un po come il gioco d'azzardo, che gli stati ci guadagnano alla grande, mentre che il nostro fa guadagnare solo i pochi gestori con tassazione ridicola del 0,6% e sconti su tasse non pagate, le solite ridicole Italianate.
Adesso toglieranno lo spaccio alla criminalità per farlo gestire a qualche privato amico di amici, ma almeno salveremo giovani che per due piantine e tre spinelli facevano il carcere tra i criminali veri, intasando di processi i tribunali.

marco s., guidonia Commentatore certificato 16.01.14 19:34| 
 |
Rispondi al commento

Attenzione : non sovraccaricare di costi il consumatore, ciò permetterebbe alla mafia e alla criminalità di sopravvivere sotto forma di "risparmio"

Forse converrebbe un modello olandese e quindi un monopolio di stato... è da pensare bene.

Vincenzo M., Palermo Commentatore certificato 16.01.14 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Il movimento si sta palesando sempre di più come surrogato del pd e delle sinistre più becere e deviate d'Europa. all'apice di una grave crisi economica si lavora per eliminare il reato di clandestinità e per legalizzare droghe. nauseato.

Paolo d., dfetto@hotmail.com Commentatore certificato 16.01.14 16:30| 
 
  • Currently 1.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo aver dato...il mio Ok...per la liberalizzazione delle droghe leggere vorrei anche dire però.....che qui più che di droghe...oggi si sta morendo di fame...!!!!!Quindi cerchiamo prima di bloccare l'Euro e facciamo subito un "doppio binario"
Avv.Francesco Colombo(M5S di Nola)

Francesco P. Commentatore certificato 16.01.14 11:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo per la liberalizzazione delle c.d.droghe leggere è l'unico modo per iniziare a tagliare le gambe alle Holding dello spaccio e svuotare una parte consistente delle carceri...!!!!è sotto un certo aspetto lo stesso problema della prostituzione...mettiamo come gli struzzi la testa sotto la sabbia per far finta di non vedere.
Avv.Francesco Colombo (M5S di Nola)

Francesco P. Commentatore certificato 16.01.14 11:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bla Bla Bla... In America tutto e' Pronto per far soldi con l'erba... quotazioni azionarie, studi di ricerca, insediamento nei territori, distribuzione capillare e tanti tanti MONEY.
Quindi a tutti quelli che dicono vergognatevi, volete legalizzare etc etc... io dico: aprite gli occhi... non vi rendete conto di come funiziona il mondo, non sapete come il pensiero collettivo legato ai soldi funziona, non siamo noi a diverci vergognare, ma voi perche non volete vedere, non capite cosa c'e' dietro e non capite che lo vogliate o no la macchina della legalizzazione mondiale si e' accesa e nulla potra fermarla perche ci sono SOLDI, Tantissimi soldi in ballo.Saluti

Antonio Giacobbe 16.01.14 11:44| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con la liberalizzazione della Canapa, si toglierebbe acqua nel vaso dove nuota la Mafia,in simbiosi con pezzi deviati dello Stato e oscuri ambienti militari Nazionali o Esteri.
Infatti secondo me, l'unico pericolo veramente serio che corriamo legalizzando è il temuto colpo di coda del Mostro Mafia Stato Servizi.
Quanti treni o stazioni salteranno in aria?
Il malaffare non rinuncerà volentieri ad una torta così ricca, qual'è oggi il business della droga proibita. Meditate,gente, ma liberalizzate!

claudio n., desenzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.01.14 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Ho il presentimento che in questa discussione, la canapa venga interpretata male. La canapa è da milliaia di anni stata risorsa irrinunciabile per la produzione di: Carta, Tessili, materiale edile, cibo, sapone, e al giorno di oggi: carburante, plastica, fibra di vetro, addirittura mattoni. E tra tutti questi usi, si consideri anche naturalmente l'uso medico della cosidetta marijuana, che non e nient altro che il fiore della pianta femminile della canapa. Pregherei a tutti di informarsi della grandissima varietà di prodotti e nuove possibilità che la canapa offre:
http://www.usidellacanapa.it/canapa/risorsa.php
oppure
http://www.canapaindustriale.it/category/prodotti/
o per chi parla inglese:
http://en.wikipedia.org/wiki/Hemp
Prego informatevi!!! Le possibilità sono enormi, e non solo droga!!!!!!!!!

Patrick Insam, selva val gardena Commentatore certificato 16.01.14 10:40| 
 |
Rispondi al commento

non capisco. Bere superalcolici (a casa propria, in discoteca, al bar, al ristorante ecc.) prodotti da multinazionali è consentito ed incentivato da spot pubblicitari ma in compenso non posso fumarmi i fiori di una pianta che cresce naturalmente dalla terra?! posso spaccarmi il fegato con un liquido che lentamente mi uccide, mi rende schiavo, su cui lo stato lucra miliardi di euro (come sul gioco d'azzardo) ma non posso fumare una simil-sigaretta che ha l'effetto di 3/4 birre? Ma come siamo/siete messi? Allora togliamo TUTTE le droghe, compreso l'alcool! Togliamo il VINO, togliamo la GRAPPA, togliamo gli AMARI ecc. ecc.
Sarà un mondo meno libero di scegliere, ma anche meno ipocrita.

Samuele Q., Bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 16.01.14 10:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono sicuro che i tanti ben-pensanti salutisti ma ignoranti, così come sono accaniti detrattori di una pianta che non conoscono, la Canapa, che non solo NON fa male, ma addirittura fa bene, (anche applicando il principio che ciò che è VELENO per alcuni, per altri è NETTARE).
Sono sicuro dicevo, che codesti utenti non trovano nulla da ridire per esempio sulle scie aeree tossiche piene di bario e alluminio che i nostri protettori con o senza stellette spargono dal cielo sulle nostre teste e nei nostri polmoni.
Questi invasati proibizionisti hanno il cervello annebbiato da secoli di propaganda di Regime che gli ha fornito il "pusher" mamma Rai per conto dello Stato (che gestisce il narco traffico)

claudio n., desenzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.01.14 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Qua dentro c'è molta gente anche certificata e anche "oltre" con la quale veramente non me la sentirei di marciare fianco a fianco per raggiungere le stelle... Reazionari oscurantisti proibizionisti che hanno sempre in bocca le parole Punire, Stato, Galera,Tassa e altre amenità degne di persone di bassa lega. Lo dico io a loro che hanno sbagliato schieramento, dovrebbero rischierarsi con la Lega o con l'UDC o ancora con Forzataglia e andarsene fuori dalle palle. Naturalmente se vinceranno loro ,le TDC, me ne andrò io.

claudio n., desenzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.01.14 10:25| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma quale liberalizzazione, le pene andrebbero inasprite! Già con la scusa della dose minima per uso personale, si può spacciare senza rischiare nulla.
Volete fare un altro favore alla mafia?
Quanti morti in più per le strade dovuti a gente che guida sotto gli effetti di stupefacenti?
Non vi bastano quelli dovuti sotto l'effetto dell'alcool?
VERGOGNA!

Massimiliano Vessi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 16.01.14 10:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mentre ci si affanna a osteggiare o perorare cause effetti della legalizzazione, oggi in new hampshire (USA) hanno legalizzato uso e possesso.. tra 6 mesi lo stato di Washington aprirà come il Colorado, ed entro la fine del 2014 ci saranno referendum per la legalizzazione in : Alaska, Arizzona e..... CALIFORNIA (30 milioni di abitanti)
Se alcuni ancora non lo sanno negli States esistono già società connesse al business marijuana quotate nel mercato azionario delle penny stock (mercato OTC) quando il governo federale si pronuncerà sull'argomento(e sarà costretto a farlo) quelle stesse società e molte altre finiranno sul NASDAQ..avete idea di che significa?? Anno 2000 bolla speculativa new economy ..vi dice niente? e credete che i magnaschei nostrani si faranno scappare un bottino così ricco?? se non vi è chiaro Non frega niente a nessuno se fa bene o fa male , se è giusto o sbagliato....MONEY TALK.. stop! mettetevi l'anima in pace.. baci

simone b., Varese Commentatore certificato 16.01.14 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Se lo scopo è quello di togliere un business dalle mani delle mafie, non posso che essere d'accordo sulla liberalizzazione delle droghe leggere. Non posso essere d'accordo su chi ne fa uso ed essere incarcerato per questo; che fra l'altro peggiora la condizione psico-fisica di un tossico oltre a rendere affollate le carceri.
Tutti buoni motivi per liberalizzare la cannabis; ma togliamoci dalla mente l'idea che la liberalizzazione risolva il problema della droga e dei suoi effetti nefasti.

Francesco L. Commentatore certificato 16.01.14 09:39| 
 |
Rispondi al commento

AHHAHAHAHAHA, mi fanno ridere i politici con le loro assurde leggi, tipo la giovanardi, che punisce un ragazzino che si fa uno spino rovinando la sua vita, ma che consente ai politici stessi di DROGARSI A TUTTO SPIANO e addirittura di decidere di non fare il test della droga obbligatorio per tutti i parlamentari.........MA ve lo immaginate cosa verrebbe fuori? Tra bunga bunga e festicciole varie questi sono i primi consumatori di droghe leggere pesanti, alcool, e travestiti.......MA ANDATE A PRENDERE PER IL CULO CHI NON VI CONOSCE
SALUTI

Pako Anelli 16.01.14 09:36| 
 |
Rispondi al commento

BE!! BASTA VEDERLO IN FACCIA IL SIG...... GIOVANARDI PER COMPRENDERE IN CHE MANI SIAMO,SAREBBE MEGLIO CHE SI FACCIA QUALCHE SPINELLO ALMENO I PIRANIA CHE A NEL CERVELLO SMETTATO DI MANGIARSI QUEL POCO DI CERVELLO CHE GLI E RIMASTO, POVERI NOI CON QUESTI POLITICANTI E AFFARISTI.

alessandro belotti 16.01.14 07:59| 
 |
Rispondi al commento

perchè tassare una cosa che nasce e muore nei perimetri di casa? Per il resto sono d'accordo.

adolfo tedisco, procida Commentatore certificato 16.01.14 07:54| 
 |
Rispondi al commento

LIBERA....LIBERA!!!

A. S. 16.01.14 00:47| 
 |
Rispondi al commento

cerchiamo di modificare questa legge che gia in molti processi è stata definita anticostituzionale perche inserita in un decreto d'urgenza..io personalmente momenti rischio il carcere per due tre bombe...

alessio espositi 15.01.14 22:11| 
 |
Rispondi al commento

Posto che allo stato delle cose la fini-giovanardi ha dimostrato di essere una legge perfettamente inutile sotto il profilo della deterrenza e molto dannosa sotto il profilo sociale (le carceri sono piene di piccoli spacciatori o presunti tali ed il mercato delle droghe leggere è sempre più' florido) sono favorevole alla sua legalizzazione e quindi vendita controllata (modello Colorado ) da parte dello Stato.

I benefici che si trarrebbero sono tanti :

1) Levare un floridissimo mercato dalle mani della criminalità organizzata con tutti i vantaggi che ciò'comporta

2) Creazione di nuovi posti di lavoro legali (coltivazione, commercializzazione etc )

3) Enormi guadagni per le casse vuote dello stato, magari destinando i proventi verso un settore al riguardo strategico come la scuola

4) Si tutelano i consumatori che assumono marijuana o hashish "gonfiate" con sostanze molto piu' dannose delle stesse sostanze stupefacenti in questione

5) Si svuotano le carceri affollate da tanti piccoli spacciatori.

6) Si liberano mezzi, risorse e tempo sia in seno alle forze dell'ordine sia alla magistratura

Alessandro M., Cagliari

alessandro m., cagliari Commentatore certificato 15.01.14 21:52| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

W LA LIBERARIZAZIONE

marco s., rimini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.01.14 20:58| 
 |
Rispondi al commento

Ci piace!

Francesca Maio 15.01.14 20:41| 
 |
Rispondi al commento

POVERI....POVERIII....PERDITEMPO:-))
PRIMA (1937) ZIO SAM HA DETTO NO CANNBIS BRUTTA CATTIVA....E TUTTO IL MONDO DIETRO (CANNABIS BRUTTA CATTIVA), OGGI(2014) ZIO SAM HA DETTO SI CANNABIS TANTI SCHEI !!!! FINE DI OGNI DISCUSSIONE SU GIUSTO O SBAGLIATO BENE O MALE... ZIO SAM HA DECISO !!!! NOI POSSIAMO SOLO LAGNARCI O ESULTARE MA NN DECIDIAMO NULLA... NE CON ARGOMENTAZIONI LOGICHE NE CON DOGMI O PROCLAMI.... (sitting at the dock of the bay, watching the time roll away)

simone b., Varese Commentatore certificato 15.01.14 20:14| 
 |
Rispondi al commento

liberalizziamo la canna perchè molti fumano marijuana?
allora liberalizziamo tangenti e bustarelle anche perchè molti sono corrotti o corruttori!

Gabriele Alfano (gabriele alfano), Perugia Commentatore certificato 15.01.14 19:55| 
 
  • Currently 2.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

NON si può depenalizzare senza prima aver regolamentato!!
PRIMA si impone il controllo medico e la coltivazione/commercializzazione esclusivamente statale e solo POI si depenalizza parzialmente lo spaccio.
Altrimenti ci troviamo subito gli spacciatori fuori dagli asili che insegnano ai bambini come si arrotola uno spinello!
Io sono favorevole alla depenalizzazione ma se dovete farla alla cazzo di cane come la depenalizzazione della clandestinità allora potete anche andare affanculo!

La cannabis dovrebbe essere limitata almeno come il tabacco con aggiunta di controlli medici obbligatori perchè è come un farmaco!! (distribuzione controllata almeno come i farmaci)

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 15.01.14 19:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRRaandi

non mi RM 15.01.14 18:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Premetto che sono assolutamente contraria all'uso di qualunque droga. Non ne faccio uso e non ne farò mai! Ritengo però che per combattere il traffico terribile di morte e di mafia che sta dietro a questo mondo, sarebbe giusto legalizzare la coltivazione di max 2 piante di cannabis pro capite. Assoluto divieto di vendita a chiunque. Quindi niente caffè autorizzati o licenze che possano dare il via ad attività varie… insomma assoluto divieto di lucrarne in qualsiasi modo. Chi vuole fumarla DEVE coltivarsela da solo! E per evitare di attirare come calamita un turismo di massa di consumatori di erba, gli eventuali stranieri potranno solo fumarla gratis in casa di qualche residente, offerta loro come si offrirebbe un caffè!. Non ricordo quale paese abbia già approvato una legge del genere. La trovo molto intelligente e forse l'unica idonea a contrastare il mercato lecito e illecito!!!

Raffaella E. Commentatore certificato 15.01.14 18:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IO sono per la LEGALIZZAZIONE E SONO ANCHE PER METTERE IN GALERA GIOVANARDI PER 10 ANNI SENZA PROCESSO SE PENSO A TUTTI I RAGAZZINI E RAGAZZI CHE SONO STATI ROVINATI DA QUESTA LEGGE MI VENGONO I BRIVIDI

Bisio Guerrieri Commentatore certificato 15.01.14 18:20| 
 
  • Currently 4.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento

La tassa per crescere le piante in casa è una stronzata, farebbe ridere almeno 4 milioni di estimatori.
Allora perchè non tassare i pomodori e gerani??? Legalizzatela e basta.
Le tasse le paga chi fa il commercio.

undertoller 15.01.14 17:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono favorevole alla modifica della legge Fini-Giovanardi, secondo i modi proposti dal movimento cinquestelle, come avvicinamento alla liberalizzazione completa della Cannabis Indica al più presto. Il danno morale ed economico ormai ampiamente riscontrato della sua proibizione è superiore al presunto danno morale ed economico della sua liberalizzazione.

Alfredo Sacco, Venezia Commentatore certificato 15.01.14 17:40| 
 |
Rispondi al commento

FAVOREVOLE o sempre pensato che chi non fosse favorevole o è tonto o colluso a titolo redditizio ai vari rami della criminalità , ora ad esempio io non penso che Giovanardi sia un colluso ma un tono, ma ricordiamoci che questa forma di ignoranza (tonto) a rovinato moltissime persone solo perché ad un bicchiere di vino preferivano una canna, a chi punta il dito rispondetemi se siete dei tonti o dei collusi perché ci sono solo queste due strade. AVANTI VOI DEL MOVIMENTO E LOTTATE FINO ALLA FINE CHE E' QUESTO CHE VI CONTTRADDISTINGUE.ONORE A VOI.

MAURIZIO satrori, padova Commentatore certificato 15.01.14 17:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Strano, ma non troppo, che sia stata messa al bando, su pressione delle multinazionali, una pianta che l'uomo usava da migliaia di anni, e che oggi potrebbe produrre energia da etanolo, plastiche non derivate dal petrolio, carta senza deforestazione,, fibre tessili, mangimi, fertiizzanti biologigi, integratori alimentari, oltre a qualche spinello

GIUSEPPE V. Commentatore certificato 15.01.14 17:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per gli stessi motivi che leggo su molti commenti dei proibizionisti si dovrebbe vietare anche la coltivazione del prezzemolo ...

Nella noce moscata, nel pepe nero, nel prezzemolo e nella carota è presente la miristicina. A dosi elevate è un potente narcotico; a dosi modeste provoca emicrania, nausea, ipotensione, depressione, acidosi.

GIUSEPPE V. Commentatore certificato 15.01.14 17:01| 
 |
Rispondi al commento

volevo ricordare che il tema della discussione non è FUMARE SI o FUMARE NO, nel caso penso che saremmo tutti d'accordo che fumare fa male,il tema esatto è PUNIRE o NON PUNIRE...Le opinioni personali non interessano a nessuno, le statistiche ed i fatti dimostrano che PUNIRE non solo non risolve ma peggiora la situazione, detto questo proponete altre soluzioni senza arroccarvi sulle vostre posizioni e senza fare inutili paternali su quanto faccia male fumare

Gabriele Marangoni (magoo59), Poggio Rusco (MN) Commentatore certificato 15.01.14 16:58| 
 |
Rispondi al commento

favorevole, non specificherei indica non ha senso, e toglierei la tassa sulle 4 piante... se ho 4 piante della vite per fare un po di vino casereccio non pago tasse.... e lo stesso dovrebbe essere in questo caso.... l'alcool è una droga abbastanza dannosa, che puo tranquillamente portare alla morte se vi si eccede, in maniera quasi immediata per un sovradosaggio, vedi coma etilico... , o distruggendoti piu lentamente, vedi cirrosi epatica etc... tuttavia un liquore o un bicchierino non abitualmente il corpo riesce a smaltirlo, ma dimenticate la balla che "un bicchiere di vino al giorno fa bene" l'unica cosa buona del vino sono gli antiossidanti in ogni caso presenti già del succo d'uva.... se volete: http://www.ilfattoquotidiano.it/.../vino-rosso.../185727/ dall'altro lato la marijuana canapa erba etc... non ha sovradosaggi mortali, ma la moderazione è cmq fondamentale in quasi tutto, se nn tutto nella vita... ultima cosa ritengo sia giusto prevedere anche l'apertura di club per permettere a tutti di avere proprie piante, come in Spagna.... dove se vuoi cedi il tuo diritto a club che coltiveranno per te le tue piante ( vendendotela a costi bassi ) . Se poi si vuole dare la possibilità anche al turista di acquistare una canna anzi di un cocktail, non ritengo sia sbagliato prevedere l'apertura dei club anche ai turisti e nn ritengo sbagliata neanche l'apertura dei coffeshop... all fine dei conti il tasso di fumatori di marijuana in olanda ( parlando di olandesi ) è piu basso dell'italia.... in fin dei conti aprie i coffeshop nn sarebbe una cattiva idea, teletrasportare i soldi dalle tasche della mafia a quelle dello stato e dei cittadini che potranno aprire attivita"legali "... sono tanti i turisti che preferirebbero coffeshop + mare e sole, che coffeshop + pioggia e nuvolo ( non togliendo niente all'olanda che resta comunque un paese) ma sicuramente mi da fastidio che ogni volta dobbiamo aspettare l'america per poi seguirla ad "ovino"...

Giandiego Carilli 15.01.14 16:29| 
 |
Rispondi al commento

1. Le parole prima di tutto: si chiama e si è sempre chiamata canapa. Non erba, nè cannabis, nè marijuana.
2. Fino a 60 anni fa cresceva libera eppure non c'era nessuna emergenza "droga", non vedo perchè dovrebbe accadere adesso che c'è più coscienza ed informazione riguardo le dipendenze e più strumenti per limitarle rispetto ad allora.
3. La letteratura sul processo di messa al bando della sostanza evidenzia come le motivazioni non siano nè scientifiche nè sociali.
4. La dipendenza in sè è già "punita" socialmente per le sostanze legali, ovvero l'uso improprio di alcol e tabacco sono già deprecabili: prova ad andare al lavoro ubriaco o a fumare vicino ad un bambino.
5. Appellarsi a fantomatici enormi guadagni derivanti dalla tassazioni, o ai mancati introiti illegali, o a benefici medici oppure alla miriade di possibili altri usi per pretendere la legalizzazione è SBAGLIATO. La canapa è una pianta presente in natura e va lasciata libera di crescere. Si può discutere della sua lavorazione, ma non della sua esistenza. Perchè il fatto di esistere di per sè non costituisce un pericolo per la società.

Sono quindi contrario alla riforma presentata dal m5s, anche se rappresenta un enorme miglioramento rispetto alla legislazione odierna. Quella del movimento è una mossa per far cassa e liberare la giustizia dal peso di migliaia di procedimenti, ma deve ancora superare lo scoglio di una visione dello stato che moralizza e costringe con la scusa di proteggerci e intanto ti scheda e ti tassa.
Ad oggi la legislazione che si avvicina di più alla mia idea è quella del Portogallo.

http://www.giornalettismo.com/archives/1027621/il-paese-che-ha-legalizzato-le-droghe-e-ha-dimezzato-i-tossicodipendenti/

Stefano Mangione (strafano), Roma Commentatore certificato 15.01.14 16:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Fate informazione scientifica per favore quando si parla di sostanze psicotrope.Non si può prendere troppo alla leggera anche se vengono impropriamente chiamate "droghe leggere".Gli adolescenti che sono una grossa parte dei consumatori,corrono rischi gravi per la loro salute mentale e vanno informati educati e protetti dalla legalizzazione della cannabis.Sentite i pareri di farmacologi e psichiatri.Vi prego non fate stupidaggini per beccare più voti.

giuseppe d., cagliari Commentatore certificato 15.01.14 15:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Consiglio ai più giovani, di ascoltare su YouTube una canzone di quasi 40 anni fa: "Una Storia Disonesta" di Stefano Rosso, che descrive con sorprendente attualità l'atteggiamento degli ipocriti riguardo alla cannabis

GIUSEPPE V. Commentatore certificato 15.01.14 15:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la cannabis: la terra (Dio per chi ci crede) l'ha creata, l'uomo l'ha scoperta e se ne beneficia da sempre, i soliti 10 miliardari hanno deciso dei vietarla per tutti

roberto 15.01.14 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Della cannabis, per qualsiasi uso, oltre ad essere legalizzata la vendita dovrebbe essere lbera anche la produzione. Il proibizionismo sulla cannabis ne ha impedito la coltivazione anche per usi diversi dal fumo, quali produzione d'olio, di carta, di tessuti. Anche la cannabis per tessuti contiene un minimo quantitativo di principio attivo (quello che la rende una sostanza psicotropa) il THC. Liberalizzando la produzione e la vendita per usi diversi da quello di fumarla se ne ripristinerebbe la coltivazione per altri usi, di cui l'Italia era ai primi posti al mondo http://it.wikipedia.org/wiki/Cannabis

roberto 15.01.14 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Se posso dire la mia umile opinione il Movimento 5 stelle dovrebbe rivedere in maniera più radicale la posizione riguardo alla canapa. E dovrebbe iniziare a chiamarla per quello che è: canapa, nè cannabis, nè marijuana che sono nomignoli di tipo proibizionista che servono solo a demonizzare.
Ricordiamo agli smemorati italiani che l'Italia è stato il primo produttore europeo di canapa per molto tempo grazie alla presenza di fiumi e un clima adatto alla coltivazione.
Per questo potrebbe essere quindi trattata come la pianta di vite e i suoi fiori o cime dovrebbero considerarsi come l'uva.
La coltivazione di uva e la produzione di vino per consumo proprio non è un tema sensibile a regolamentazione e lo stesso dovrebbe essere per la canapa.
La coltivazione di canapa e la produzione di fiori per uso ludico e medicinale invece dovrebbe avere lo stesso trattamento protezionista che la legge attua nel caso del vino, un prodotto controllato e difeso con vari strumenti burocratici e finanziamenti europei che riconoscono la eventuale eccellenza del prodotto.
Così nella mia visione utopistica lo Stato dovrebbe incentivare la coltivazione di canapa DOC come fa con l'olio e il vino invece di combatterla o tassarla.
Questa visione cambierebbe totalmente il paradigma canapa-droga e sono sicuro che annullerebbe di fatto il commercio illecito.
L'uso a carattere ludico si limiterebbe alle persone interessate (che lo farebbero comunque attraverso canali illeciti) e a situazioni specifiche esattamente come avviene con il vino.
Sono un illuso pensando che il popolo italiano possa cambiare la sua mentalità bigotta e ipocrita, non c'è nessuna speranza.
Saluti e tanta fortuna.

Mattia Pasquini 15.01.14 15:13| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

sarebbe ora che legalizzassero la marijuana! almeno porterebbe guadagni in più allo stato come fanno l'alcool e le sigarette (che fanno forse anche più male di una cannetta).
L'erba costruisce,l'alcool distrugge.

Andrea Iacobone 15.01.14 14:59| 
 |
Rispondi al commento

UN POPOLO FIERO NON HA BISOGNO DELLE CANNE PER VIVERE
UN POPOLO FIERO SA' CHE LE CANNE FANNO IL GIOCO DEL POTERE
UN POPOLO FIERO PER ESSERE TALE NON DEVE ESSERE OFFUSCATO DA NULLA

Paola L., Verona Commentatore certificato 15.01.14 14:37| 
 
  • Currently 1.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Liberalizzare come male minore eh?
Reintrodurre la fucilazione per la criminalità organizzata, non cercare di "aggirare" consentendo leggi che provocano danni enormi alla salute delle persone e un domani enormi costi sanitari.
Qua non è questione di moralismo, è questione di essersi bevuti il cervello a non capire!!!!

Mario S. Commentatore certificato 15.01.14 14:04| 
 
  • Currently 2.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

In tanti,ho letto vedono la legalizzazione come contrasto alla criminalità organizzata.
Io penso che se la cosidetta droga leggera venisse legalizzata,, questi criminali per riprendersi le entrate mancanti, potenzieranno lo spaccio di droghe pesanti
Bell'affare!!!

Paola L., Verona Commentatore certificato 15.01.14 13:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

REFERENDUM SUL REATO DI CLANDESTINITÀ, LEGGE SULLA CANNABIS: il M5S è ormai affetto da parlamentarite acuta.

Vi ricordate ancora perché vi abbiamo eletti nostri portavoce? Li ricordate i 20 PUNTI DEL PROGRAMMA?

Il M5S deve solo cercare di applicare questi e NON DEVE PRESENTARE NESSUN ALTRO DISEGNO DI LEGGE ED ASTENERSI SU QUALSIASI VOTAZIONE non attinente alle tematiche presenti sul programma.

VERGOGNATEVI! LA GENTE È SENZA LAVORO, SENZA CASA, IN MEZZO ALLA STRADA, DORME IN AUTO, SI SUICIDA, IMPAZZISCE DAL DOLORE e voi perdete tempo in questi specchietti per le allodole tipiche del parassitismo parolaio e nullafacente della casta!

Vi abbiamo eletti per fare subito il REDDITO DI CITTADINANZA: occupatevi solo di questo e lasciate stare tutto il resto!

Vi abbiamo eletti per ANNIENTARE LA CASTA, ELIMINARE QUALSIASI FINANZAIMENTO PUBBLICO AI PARTITI E MANDARE IN GALERA UNA INTERA CLASSE POLITICA CORROTTA: occupatevi solo di questo e lasciate stare tutto il resto!

Dovete bloccare in ogni modo tutte le spese che servono per foraggiare una pletora di politici, amministratori e la criminalità organizzata: bloccare gli F35, la TAV, ELIMINARE LE PROVINCE, ABOLIRE EQUITALIA, FARE UNA LEGGE ANTICORRUZIONE e SUL CONFLITTO DI INTERESSI, LASCIARE UNA SOLA RETE TELEVISIVA, RIPRISTINARE I FONDI TAGLIATI ALLA SANITÀ E ALLA SCUOLA: occupatevi solo di questo e lasciate stare tutto il resto!

O vi rimettete in carreggiata oppure vedrete alle elezioni europee che batosta che prenderemo!

Lucio P., Jesi Commentatore certificato 15.01.14 13:34| 
 
  • Currently 3.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono tendenzialmente abbastanza d'accordo su tutto!
Limiterei a 2 il numero di piante legalmente coltivabili con relativi permessi.
A quel punto la quantità a mio avviso diventerebbe "troppa" da gestire, ed in un momento di crisi come questo, a molti potrebbe, adu un certo punto,venire in mente di farci anche 4 soldi.

Dario Correnti 15.01.14 13:07| 
 |
Rispondi al commento

Ricordo quando ho conosciuto a Grillo..lo ascoltavo mentre parlava su un semplice palco pensavo che fosse un comico ma i suoi temi erano seri. Ogni cosa che diceva non riuscivo a contradirla,parlava spesso di cannabis e delle sue lavorazioni, non si può negare l'utilità della pianta i miracoli che può fare è il benessere che crea. L'informazione di oggi nega tutto ciò. Le case farmaceutiche hanno paura di una sua legalizzazione e non solo i politici stessi. E facile indicare il dito contro uno che fuma e facile cercare di emarginarlo, ma. Non è facile capire che la legalizzazione sia la cosa giusta perché la gente è talmente tanto influenzata che mangia frutta piena di medicine beve alcool ogni giorno beve acqua piena di cloro senza sapere niente degli effetti negativi che crea. Se non si conosce cosa nuoce si evita ciò che giova. L'unica soluzione è un referendum e se la Maggioranza vota a favore e ve lo assicuro che la maggioranza voterà a favore, si farà solo del bene per chi ne vuole fare uso per chi sta male e per la semplice libertà che ognuno vuole fare del proprio credo. Una democrazia è anche questo. Io non credo che l'uomo possa impedire a una pianta di crescere e come possa evitare al prossimo di raccogliere i suoi frutti. Io sono un ex fumatore. Avevo troppa paura per continuare a fumare . mi piace essere libero ma la Libertà la si può solo sognare

Marco . Commentatore certificato 15.01.14 13:01| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Ma basta!!! Che siete falsi come Giuda !!!!
Lo avete dimostrato con il voto sul reato di immigtazione clandestina !!!
Anche voi fate parte di un disegno politico ben preciso che deve portare allo sfascio l'Italia !!!
Un'Italia che i nostri Padri Costituenti non Volevano così corrotta e luridamente imbrattata da finti politici e affaristi di ogni tipo, mi domando quanto vi abbiano pagato per andare in Parlamento e in Senato a sostenere questo governo di merda!!!
Vi siete messi sullo stasso squallido livello, Caro Grillo, non ti basta quello che esiste per le strade e i vicoli della tua Genova? Una città il cui centro è impestato ed infrequentabile a tutte le ore del giorno e della notte !!!!! VERGOGNATEVI !!!!!!!

Giuseppe Massimo Villa 15.01.14 12:47| 
 
  • Currently 2.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Al punto 2) si parla di rendere possibile la coltivazione di 4 piante... e che ci fai dopo? Te la inietti via endovena perché poca? A mio parere bisogna arrivare ad almeno 10 piante x persona e a titolo annuale così si evita il traffico. Inoltre va permessa la detenzione anche in pubblico (non l'uso) di 20-30 grammi. Non deve più esistere che uno fermato e perquisito finisca in galera perché in tasca ha uno spinello o 20 grammi di cannabis. TASSATIVAMENTE non va ceduta a minori.
Attenzione però perché ho letto che nonostante quella possibile legalizzazione, rimarrebbe la segnalazione e schedatura della persona.
Perché con l'alcolico non schedano?
Giovanardi e Fini sono diretti responsabili dell'aumento di importazione illegale di pastiglie stupefacenti. Dopo la loro bella idea molti giovani sono passati a quelle bombe chimiche e chi le tratta sa bene che occupano meno spazio e rendono di più, visto che una pasticca costa sui 50 euro (info reperita in zona di spaccio a Milano), ma alla base se costa 1 euro è tanto. L'escalation si è avuta grazie a loro!
Volete scommettere che sono implicati anche in traffico di stupefacenti? A loro basta investire capitali senza neppure toccarle.

Guest 15.01.14 12:43| 
 |
Rispondi al commento

nulla di più giusto! sarebbe da sconsiderati continuare a regalare centinaia di migliaia di € alle attività criminali e spacciatori che imperversano nel nostro paese. Si potrebbe arrivare ad una vera e propria regolamentazione della produzione e vendita (con relativa tassazione) come per altre consuete merci di consumo, non solo creando posti di lavoro, ma contribuendo a gettare numeri positivi nel nostro traballante PIL.Grazie M5S, continuate così e saremo sempre di più a combattere per un paese migliore.

Caudio Cristiano 15.01.14 12:33| 
 |
Rispondi al commento

Non specificherei "indica" in quanto lo stesso dovrebbe valere per la cannabis "sativa"!

max de francisci 15.01.14 12:28| 
 |
Rispondi al commento

si, si, si.... e oltre...

carlo c., ar Commentatore certificato 15.01.14 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Il proibizionista radicale giovanardi non ha capito che la tolleranza 0 produce corruzione,morti,violazione-vessazione dei diritti umani,traffico, mercato nero,ecc. L'ha capito l'olanda,GB,germ.spagna,perfino gli USA con Colorado,Washington e metà stati us stanno seguendo la linea antiproib.L'Uruguay di Mujica con un colpo secco ha mandato affanculo il trattato incb-unodc legalizzando la cannabis e azzerrando tutti gli spacciatori di erba in un nanosecondo! Se uno vuole documentarsi legga ERBA PROIBITA di GIANCARLO ARNAO e avra' un'idea su effetti + - é retorica ma sig.giovanardi fai attenzione ha dire che il lambrusco fa bene,qualcuno potrebbe filtrare e alla guida uccidere mio figlio in bici,dopo vengo io a trovarti a casa!Cari politici bi-lato non sapete che in holland se sei positivo alla guida ti arrestano e auto e patente la vedi col binocolo,droga o alcool che sia, l'Holland che voi citate sempre non è il paese del bengodi,non ci sono commissioni che ti fregano i soldi e se sei negativo ti ridanno la patente,li la rifai propio e ti compri un'altra auto. CIAO sono stanco di dire sempre ste cose tanto questi politici non capirebbero un cazzo,se non i loro tornaconti.W M 5 STARS.

tony-desen. 15.01.14 12:18| 
 |
Rispondi al commento

sono attivista da febbraio dell'anno scorso ma non ancora certificata intervengo quindi tramite commento proponendo modifiche discusse in un sito a cui sono iscritta che condivido:tre questioni tra quelle accennate nel disegno di legge sulle quali servirebbe più coraggio:
-Vincolare la coltivazione legale di 4 piante al possesso di un “provvedimento autorizzativo” significa costringere i consumatori ad essere schedati. Non è difficile pensare che la volontà d molti consumatori di cannabis di rimanere anonimi possa spingerli a rimene nell’illegalità. Allo stesso modo il pagamento di una tassa connessa alla coltivazione(se non adeguatamente bassa)comporta il rischio di rendere il possesso legale più costoso di quello illegale.
-La possibilità di detenere un massimo di 5grammi fuori dall’abitazione è decisamente basso. Una persona che fuma regolarmente e che magari passa una settimana fuori casa per vacanza o altro, difficilmente si porterà meno di 5grammi. V'è quindi il rischio di costringere il consumatore a rischiare sanzioni legali portando un quantitativo superiore al consentito o di costringerlo a rivolgersi al circuito dello spaccio illegale.
In Portogallo – ad esempio – la coltivazione è permessa senza dover sottostare ad alcuna schedatura, mentre il possesso è consentito fino a 25 grammi per quanto riguarda la Marijuana, mentre in Repubblica Ceca se ne possono detenere 15 grammi. Questa è la strada da seguire.
-La proposta di legge propone – giustamente – di eliminare l’obbligo di arresto per reati di lieve entità legati alle sostanze inserite nella tabella II,tuttavia per fare in modo che si rompa,la spirale repressiva che porta i consumatori di sostanze all’interno del circuito penale, crediamo che per quanto riguarda le pene di lieve entità (cioè di possesso lievemente superiore al consentito per uso personale) l’obbligo di arrestovada elimitato anche per le sostanze della tabella I (droghepesanti)nessuna persona con problemi di dipendenze risolve in carc

Aglae Scicolone, Gasperina Commentatore certificato 15.01.14 12:16| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

queste e' una proposta in parte percorribile,la mia opinione personale va oltre alla normale depenalizzazione del possesso;
1)coltivazione con monopolio dello stato(che garantisce introiti e abbattimento dello spaccio di queste sostanze,tenendo il prodotto sotto controllo)
2)uso terapeutico a maggiori di 18 anni ,max dose di 5 grammi acquistabile a singolo individuo)
3)chi fa uso terapeutico di tale sostanze non puo' mettersi alla guida per un determinato periodo(da valutare secondo commissione medica)
4)per coltivatori non monopolizzati va applicato il reato di contrabbando (come le sigarette)
un controllo va dovuto altrimenti ci ritroveremmo con banchetti abusivi di rivenditori in tutta la penisola ...con questa crisi !!!!!!

salvatore rizzo 15.01.14 12:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La legalizzazione modello Colorado e Stato di Washington è l'unica soluzione intelligente, e non ipocrita, di affrontare il problema. Che il proibizionismo di sostanze largamente richieste e consumate dalla popolazione sia solo un favore alle MAFIE è cosa nota sin dai tempi di Al Capone. Meno ipocrisia, quindi!

superg52 15.01.14 11:54| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se la cosa andasse in porto sarebbe un grandissimo passo avanti per la nostra società.
Anche se a mio parere la vera svolta per l'Italia sarebbe aggiungere a questi provvedimenti la FISCALIZZAZIONE della cannabis (e aggiungerei anche della prostituzione)in stile olandese.
Le entrate per lo stato sarebbero di milioni di euro, se non miliardi, se si contano anche gli introiti dovuti al turismo che ciò attirerebbe.
Tutti soldi che al momento sono a disposizione delle attività criminali nazionali ed estere.

Nicola Lombardi 15.01.14 11:54| 
 |
Rispondi al commento

L'unica soluzione è la legalizzazione, e non le pezze come quelle proposte, dove restano sanzioni penali e addirittura tasse sulla coltivazione in casa (ahahahah). Ci sono vari modelli, da quello olandese a quello uruguaiano fino a quello degli USA. Legalizzazione e antiproibizionismo l'unica via!

Francesco D., Bologna Commentatore certificato 15.01.14 11:29| 
 |
Rispondi al commento

Ok, ma per chi fa lavori particolari tipo guardie giurate e/o sicurezza, chirurghi, piloti, ecc.., che si fa, gli si ritira la patente? Sono d'accordo sul depenalizzare ma cerchiamo di trovare la giusta "formula" che possa tutelare tutti nella giusta maniera.

Davide Kailakis 15.01.14 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, mi sto avvicinando al vostro movimento da qualche giorno dopo essere stato in un presidio del comitato 9 dicembre x 13 giorni e 13 notti, e da dove me ne sono andato xchè non approvavo alcune idee, volevo chiedervi: ieri avete abolito il reato di clandestinità, adesso volete liberalizzare la marijuana...ma sono questi i problemi del paese?? Davvero non capisco, mi sembra più il programma di un centro sociale che di un movimento x l'Italia e gli italiani!! Scusate la franchezza!!

Silvio Zanon 15.01.14 11:18| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se viene legalizzata occorre revisionare gli art. 186 e 187 cds. Dato che il thc permane nelle urine per settimane, occorre stabilire al momento se si è fatto uso della sostanza durante la guida. Altrimenti al guidatore gli viene tolta la patente ingiustamente.
Le visite mediche delle urine per la patente , non hanno senso sono solo una spesa per il cittadino.

Pino D. Commentatore certificato 15.01.14 11:17| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

abrogate la legge fini-giovanardi che è un abominio.

Pino D. Commentatore certificato 15.01.14 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Bisognerebbe anche trovare un metodo efficace per constatare che il guidatore (se fermato) sia in quel momento realmente sotto effetto della cannabis. Perchè nella situazione attuale viene svolto un "esame rapido delle urine" che non risulta essere attendibile, in quando il THC rimane nelle urine anche per settimane, in questo modo per le forze dell'ordine il guidatore risulta essere stato fermato alla guida sotto effetto, anche se l'ultimo "tiro" lo ha fatto 2 settimane prima, ed ecco che ti ritirano la patente e per anni si è costretti a ripetere gli esami delle urine e del capello per ottenere il rinnovo temporaneo della patente.
Mentre se uno è ubriaco ti tolgono i punti della patente... la trovo una cosa senza senso, a parere mio è meglio essere "fatti" piuttosto che ubriachi al volante.

Michael Malnati 15.01.14 11:09| 
 |
Rispondi al commento

Occorre raggiugere il monopolio di stato come in Uruguay. Sperimentate e somministrate ai pazienti l'olio di rick simpson.
Revisionate gli articoli relativi alla guida.
Chi ne fa uso e deve pagare le visite mediche delle urine per il rinnovo della patente si ritrova in una situazione paradossale e ingiusta che non ha senso ed è una spesa inutile per il cittadino.

Pino D. Commentatore certificato 15.01.14 11:03| 
 |
Rispondi al commento

io aggiungerei alla proposta di legge di farla retroattiva al 2005 o cose così...

Davide Benedetto 15.01.14 10:23| 
 |
Rispondi al commento

sembra una strategia dell'autosputtanamento a 5 stelle, che ricorda le caxxate sparate da Bossi per non andare al governo. Il problema è la matematica: 1+1+1+1 fa 4!

Mario Donnini 15.01.14 10:00| 
 |
Rispondi al commento

Il proibizionismo ha sempre favorito i loschi giri dei mafiosi, legalizzare con controllo e informazione sarebbe l'ideale. mia figlia vede ogni giorno ragazzi che fumano ma lei non ha mai toccato una sigaretta, informare i ragazzi cammina di pari passo con la legalizzazione, l'alcol fa più male di una canna ma si vende nei negozi senza problemi, i tabacchini precedono i becchini ma funzionano alla grande... ecc.. ecc....

pierlu s., foggia Commentatore certificato 15.01.14 09:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finalmente si cominciano a vedere su tutti i fronti che il movimento m5s è presente ottimo lavoro io personalmente darei la possibilità di coltivarsela a casa ma pe quanto riguarda la cessione non è male la proposta, ma sarei molto più contento se lo stato prendesse lui la gestione del commercio molto più controllabile e la mafia e chi altri avrebbero molto meno introiti nelle loro mani Aggiungerei non solo la cannabis si ma anche i suoi derivati tipo il fumo un suo derivato

Marco Barbanti, Scandiano Commentatore certificato 15.01.14 09:46| 
 |
Rispondi al commento

Discutiamo! Mi piace l'inizio titolo di questo Post.
Spero che l'argomento rimanga in risalto per un bel po, almeno sino a quando non ci saremo chiariti tra di noi (Troll esclusi) con conseguente votazione sulla legge da presentare in sostituzione della giovanardifini che va cancellate e buttata via a tutti i costi.
Dico subito,per quel che mi riguarda, che se malauguratamente dovesse prevalere la corrente oscurantista-proibizionista nel moVimento, io ne trarrei le mie ovvie conclusioni. Non camminerò assieme al nemico rivelato. Ciao.

claudio n., desenzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.01.14 09:42| 
 |
Rispondi al commento

IO NON FUMO E NON SONO UN FUMATORE
CHI VUOLE FUMARE E DANNEGGIARSI DA SOLA è UNA DECISIONE PERSONALE.

firouz dodangeh, napoli Commentatore certificato 15.01.14 09:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forse l'Italia non é ancora pronta ad un passo cosi grande e veloce... io sarei piu propenso a fare le cose per ordine... iniziate a declassare la cannabis da droga "pesante" a droga leggera ed a depenalizzare la detenzione di piccole quantità... ma depenalizzare non dovrà significare legalizzare! Inserite magari una multa, ma togliete il carcere.
Il fatto di piantare la cannabis o l'uso personale fino a 5gr. trovo che vada già troppo oltre... la cannabis deve rimanere una sostanza proibita, ma nello stesso tempo non deve essere messa alla pari delle droghe pesanti.
In questo modo si alleggeriscono le scartoffie burocratiche, si svuotano le carceri di tutti quelli che sono detenuti per spaccio o detenzione di piccole quantità di cannabis e si riempiono (si spera) le casse dello Stato con gli introidi delle sansioni fatte! (sempre che l'italiano medio paghi le sansioni che gli vengono accollate)

Lucio C., Basilea (CH) Commentatore certificato 15.01.14 09:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La pianta piu' meravigliosa che la natura ha mai creato.Evviva la maria che unifica le masse.

alfredo g. 15.01.14 09:03| 
 
  • Currently 4.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

questa mattina ho seguito la trasmissione radiofonica prima pagina di RAI radio 3; il conduttore di questa settimana è ANdrea Fabozzi del Manifesto. un signore siciliano ha posto una domanda circa le ruberie di 10 milioni di euro di rimborsi rubati dai deputati regionali siciliani definendosi stanco di questi politici e di quando si potrà avere un cambiamento (li ha testualmente definiti "forse ladri"). il conduttore ha preso la palla al balzo e ha risposto dicendo che le elezioni ci sono state da poco in sicilia, che il Movimento 5 stelle ha avuto un ottimo risultato e che se il cambiamento non si è verificato e continuano queste ruberie bisogna verificare se i siciliani sono veramente stufi; in pratica ha associato la ruberia di 10 milioni di euro di rimborsi elettorali con la vittoria elettorale del movimento 5 stelle, una operazione di una vigliaccheria inaudita. LA trasmissione prima pagina è riascoltabile in podcat (per coloro che avessero dubbi in merito)e invito tutti ha protestare tramite invio di sms al 335/5634296 (numero della trasmissione attivo per ricevere sms) e invito qualche parlamentare siciliano che siede al parlamento di verificare e reagire a questa coltellata alle spalle da parte di questo mistificatore della realtà. reagiamo non taciamo . un abbraccio a tutti i 5 stelle

nazzario tomassetti 15.01.14 09:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vi prego fate attenzione alla cannabis,non è così "leggera" come si dice,e' molto pericolosa per gli adolescenti perché il loro sistema nervoso centrale non è ancora maturi.anche se la legalizziamo,per loro il mercato sarà sempre quello illegale e quindi organizzato da criminali.con la legalizzazione per gli adolescenti ,che sono una grossa fetta del mercato,faremo un atto altamente diseducativo.E' già difficile educare un adolescente sobrio,figuriamoci uno stonato

giuseppe d., cagliari Commentatore certificato 15.01.14 08:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://anonymousiag.blogspot.it/

Matteo S., Roma Commentatore certificato 15.01.14 08:53| 
 |
Rispondi al commento

i è la prima volta che mi trovo contrario ad una proposta del movimento, credo che la cannabis vada assolutamente bene per scopi terapeutici,ma nn per essere fumata e poi magari mettersi alla guida di un auto!!!!

fabio 15.01.14 08:43| 
 |
Rispondi al commento

Legalizziamo tutto. Ora abbiamo tutto insieme, drogati, spacciatori rapinatori mafia, camorra, politici corrotti, e chi più ne ha più ne metta.
Legalizzando si avranno ancora i drogati, ma controllati e curati, sparirà invece tutto il resto che è la vera piaga.
Mantenere questo stato di cose serve solo alla criminalità organizzata ed a tutto il contorno.

enrico 15.01.14 08:29| 
 |
Rispondi al commento

LEGALIZZATELAAAAAAA....e ci togliamo un sacco di problemi... in tutti i campi.

Nicola Tomasini, rovereto Commentatore certificato 15.01.14 08:17| 
 |
Rispondi al commento

Lo stato ha il dovere di impedire a dei cretini di fumarsi il cervello.La superficialità del M5S in tema di stupefacenti mi lascia esterefatta.A TORINO il M5S si è già espresso a favore della depenalizzazione.Male.Di questo passo altro che 51%.
Era meglio quando Beppe e Casaleggio vi tenevano le briglie.

stefania f. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 15.01.14 08:12| 
 
  • Currently 1.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON VEDO LA NECCESSITA' DI QUESTO PROVVEDIMENTO , PER LO MENO NON L'URGENZA.-
CREDO CHE CI SIANO ALTRE PRIORITA'.-
NON L'HO MAI USATA E QUINDI NON POSSO CAPIRE.-
RIGUARDO AL FATTO CHE COSI' SI POSSA ELIMINARE IL PROBLEMA, ANCHE LI SAREI SCETTICA VISTO COME CAMBIA VELOCEMENTE IL TIPO DI DROGA IN COMMERCIO.-
ANZI... RITENGO CHE AGLI ITALIANI MANCHI SOLO UN PO' DI MARJA PER FINIRE DI RIMBAMBIRSI E RESTARE ANCORA PIU' PASSIVI

barbara bernardino, udine Commentatore certificato 15.01.14 07:59| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

bene, finalmente! Un primo passo per contrastare il potere della criminalità organizzata. Si libereranno un po' di posti nelle carceri e non ci saranno alibi per amnistie e indulti. Con i soldi risparmiati si potrà spendere di più per educare i giovani e metterli in guardia da bruciarsi l'esistenza con alcol e altre droghe. Se viene meno l'incentivo allo spaccio, si indebolisce la catena del proselitismo. Forza M5S!

franco parisi 15.01.14 07:31| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente il M5S prende l'iniziativa di modificare la Fini-Giovanardi,Una norma inserita proditoriamente nella legislazione italiana, in un decreto che riguardava le olimpiadi invernali di Torino, da quei due campioni della democrazia dei quali porta il nome. L'assurdità dell'equiparazione delle droghe leggere con quelle pesanti, speriamo venga annullata con questa proposta del Movimento.
L'iniziativa mi sembra molto opprtuna.Grazie.

Emanule Esposito, Cosenza Commentatore certificato 15.01.14 04:30| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento

Cari, onorevoli e senatori Capisco che bisogna ridiscutere le leggi fatte dai governi che vi hanno preceduto, ma ora concentriamoci sul lavoro e su tutti i problemi primari. La legge sulle unioni, droghe leggere ecc. Ma chi se ne frega. Impegnate vi a discutere per trovare delle soluzioni sulla de fiscalizzazione, Cuneo fiscale e leggi che regolamentano le importazioni, per favori il mercato interno. Ragazzi fatevi una svegliata......state perdendo tempo. Se andate li per lavorare fate qualcosa che serva principalmente a questo paese. È come un malato anziché pensare ad una cura per risolvere la sua malattia ci mettiamo a discutere il colore delle pareti della camera quando sarà dimesso dall'ospedale. Ma se non torna più e muore ......dovremmo poi preoccuparsi del funerale. Allora per perdere tempo a dipingere la camera? Gli italiani sono ammalati e nessuno ha una medicina per guarirli. Intanto mettiamo li a dieta pane ed acqua......poi si vedrá.


CHI DICE COSA - COSA DICE CHI

Supponiamo che un bel dì giunga alla Camera una bella
faccia di bronzo, del tipo quella di Brunetta, anzi, no,
spostiamoci in Senato, e prendiamo proprio una bella
faccia di merda come quella del Formicone nostro,
o ancora meglio la facciaccia maialata del Giovanardo.
Ebbene supponiamo che uno dei tre prenda la parola
per dire: "La somma dei quadrati costruita sui cateti,
e uguale al quadrato costruito... etc etc"
Noi che facciamo: promuoviamo in Rete un Referendum
per abrogare il Teorema di Pitagora ?

Gianna Torbero, Roma Commentatore certificato 15.01.14 03:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei spendere alcune parole e scusatemi in anticipo se dovessi sbagliare o involontariamente offendere qualcuno.
La legge Giovanardi mi sembra un po una presa in giro, se un soggetto si fa una bella pianta di cannabis al balcone e la legge impone che la pianta non puo superare un tot di thc mg, e metti caso che le forze dell ordine vedono questa tua pianta sei soggetto ad un controllo piu approfondito, come ne puoi avere una come ne puoi avere 50 in casa, oltre tutto devono verificare il valore max di thc! Gia hai perso una pianta! Poi legalizzazione a livello terapeutico è ancora a livello sperimentale, cioè se c hai i soldi lo puoi fare se no t attacchi ar tram! Ma se invece di continuare a fare ste pulcinellate e leggi che fanno ridere mezzo mondo, investono sui giovani che vogliono coltivare e che sono costretti ad andare all estero per farlo, si fanno delle grandi coltivazioni di genetiche selezionate sia x scopo terapeutico che andranno alle farmacie e quelle per scopo ricreativo che vanno nei coffee shop. Si evitano coltivatori improvvisati, si toglie il potere alle mafie! Poi per evitare il ritiro della patente basta non prendere l auto ed andare in bus, meno traffico meno inquinamento piu erba! Quanto erba si potrebbe fumare?? Ecco arriva la soluzione i coffe shop come club privati con scheda magnetica come le carte di credito fino ad un max di 5g giornalieri, meno minori che fumano! E si potrebbe avere piu controllo sulle droghe leggere!

Ludovico orsini 15.01.14 02:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ottima proposta a parte ciò che riguarda "la cessione a titolo gratuito di una quantità di max 5 g di sostanza per uso personale. Resta fermo il vincolo della maggiore età." perchè non sarebbe controllabile ne aiuterebbe le cassa dello stato ... meglio una vendita tassata e regolamentata modello olandese o americano mentre l'autocoltivazione dovrebbe essere si autorizzata ma non tassata .

manuel cobe 15.01.14 02:01| 
 |
Rispondi al commento

LA PAROLA CANNABIS CANNABIONIDI, ERBA , MARJUANA, ECC.

VIENE ABBROGATA DALLE PAGINE DEL CODICE PENALE E CIVILE

FACILE........

NON COMPLICATE LA VITA......
BISOGNA CANCELLARE NON METTERNE DI NUOVE.....NE ABBIAMO TROPPE

RAOUL REDDITI 15.01.14 01:13| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti.
In risposta a chi crede che il proibizionismo aumenta il consumo di droghe. Paesi come l'Olanda hanno un numero significativo di persone che fanno un uso legale di droga. Negli altri paesi dove la droga e' illegale, i dati sul consumo sono pura congettura.
Avete mai conosciuto un olandese? Pensate veramente che l'italiano e il giovane italiano disperato e senza futuro sappia fare in uso migliore e piu' moderato di sostanze stupefacenti?
ILLUSI!
Legalizzare la droga in Italia e' un altro durissimo colpo alla narcosi e al sonno del popolo italiano, e in particolare della gioventu'.
Io per fortuna sono in Australia .... Buon sonno ...

Christian 15.01.14 00:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Storicamente il Proibizionismo ha sempre creato l'effetto contrario e quindi l'aumento di consumo.
Ritengo che ormai tutti sanno che ci sono degli studi in merito all'uso Terapeutico della Marijuana e a quanto pare anche i risultati sono riconosciuti e comprovati da Medici e Ricercatori di fama Internazionale.
Penso quindi che la proposta articolata così com'è sia sensata e condivisibile.

Carlo 15.01.14 00:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao, ho sentito della notizia di Torino sulla cannabis...vorrei sapere come far in modo che la legge fini-Giovanardi sia abolita anche nel sud,precisamente Bari e provincie.

Vito Losuriello 15.01.14 00:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non ho la competenza tecnica per poter partecipare a questa discussione di legge ma ne condivido lo spirito, OTTIMO

Livio Lo Verso, liviolov@tiscali.it Commentatore certificato 15.01.14 00:23| 
 |
Rispondi al commento

Premettendo che sono favorevole e che non ho mai trovato un motivo valido e sensato per il quale fosse illegale, tengo a dire che queste leggi sono già presenti in diversi stati d'Europa (solo quelli più all'avanguardia) e che nessuno ha il diritto di togliere la libertà a una persona di fare quel che vuole se è una cosa che non danneggia nessuno, rilassa ecc, ma soprattutto vieni usata per molte cose come oggettistica, terapie, tessuti ecc

Riccardo Dondi 15.01.14 00:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

APPELLO A TUTTI COLORO CHE VORREBBERO CHE IL CONSUMO DI DROGHE DIMINUISSE

Nella storia dell'umanità qualsiasi cosa che abbia una FORTE DOMANDA (forse perchè si consuma da 5000 anni, come l'alchol) SE PROIBITA FA AUMENTARE LA DOMANDA!!!

Quindi se l'auspicio è veramente quello di non vedere l'Italia al PRIMO POSTO per consumo di Marijuana in EU (terzo per cocaina, quarto per eroina) l'unica soluzione (come dimostrano le esperienze Olandesi e Portoghesi) SONO POLITICHE ANTI-PROIBIZIONISTE... In alternativa non potrete sottrarvi all'appellativo di "PROMOTORI DEL CONSUMO DI DROGHE"...

Per ultimo, non certo per importanza, siete concordi che nel nostro paese le MAFIE abbiano un eccessivo potere??? Bene allora ricordate che il 60-70% degli introiti delle MAFIE sta nella vendita di DROGHE... NESSUN IMPEGNO AL MONDO ANCHE DI CENTINAIA DI MILIARDI DI EURO ALLE FORZE DELL'ORDINE PER CONTRASTARE LE MAFIE, AVREBBE LO STESSO EFFETTO DI UNA LEGGE ANTI-PROIBIZIONISTA SULLE MAFIE... non le ucciderebbe, ma le farebbe camminare senza gambe...

Matteo Angelo Sacchi, Milano Commentatore certificato 15.01.14 00:19| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

finalmente anche il movimento che ho votato ed in cui credo( spero in maggioranza) ne parla e spero in futuro ne discuterà in maniera positiva e definitiva in parlamento... la legalizzazione della canapa gioverebbe in molti settori...portando in ogni caso molti piü benefici che altro....la modifica o meglio ancora la cancellazione della fini giovanardi farebbe finalmente un po' di giustizia ! ... si anche e soprattutto all'autoproduzione...anche se contrario alla tassa forse sarebbe uno dei pochi metodi per portare un po di soldi e soprattutto di pareri positivi in parlamento !

Nicola Bruno 15.01.14 00:03| 
 |
Rispondi al commento

Non sono ferrata in materia, per cui ho letto con interesse tutti i commenti.pur non ritenendomi bigotta sono sempre stata contraria all'alcool e a tutti i tipi di droghe perché ci sono persone immature che abusano di tali sostanze, a danni propri e altrui. I commenti entusiastici che ho letto, sicuramente espressi da persone informate più di me sugli esiti sia economici che terapeutici conseguenti alla liberalizzazione di queste sostanze mi trovano alquanto scettica sul fatto che i giovanissimi di oggi, che privi di modelli da seguire e con un futuro piuttosto nebuloso in fatto di prospettive, abbiano la consapevolezza di un uso maturo di dette sostanze. Naturalmente è solo la mia modesta opinione, ma di questi tempi si corre il rischio di vedere ragazzini sballati dalla mattina alla sera ed essendo madre sono piuttosto preoccupata. Che Dio ce la mandi buona.

Anna Fideli, Olbia Commentatore certificato 15.01.14 00:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la vera storia della marjuana, documentario di circa 1 ora e mezza, da vedere su youtube

http://youtu.be/mEqOaOdH7YQ

DANILO D. Commentatore certificato 14.01.14 23:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Liberalizziamola, monopolizziamola. La produciamo in italia (e si creano un mucchio di posti di lavoro e un mucchio di imprese) si vende in negozi specializzati (e si riaprono un mucchi di attività) si esporta. L'Italia dovrebbe essere il paese della libertà, attirare stranieri che vengano a spendere i loro soldi quà, un paese dove vai e ti puoi divertire. non un paese di morti che non fanno altro che buttarsi la terra sopra per coprirsi definitivamente. Così come siamo, Siamo uno schifo di gente e uno schifo di paese dove si vive da schifo.

angelo malacchina (sri_yantra), genova Commentatore certificato 14.01.14 23:45| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento

Finalmente,togliamo una fetta di guadagno alle mafie!!

Luciana Lucarellai 14.01.14 23:39| 
 |
Rispondi al commento

Buona sera Amici
Prima di commentare,ho letto qualche vostra mail,
Va bene la proposta di legalizzazione e coltivazione di 4 piante.ma chi la userebbe per fini curativi,dovrebbe essere superiore,affermo questo punto di vista,avendo letto i benifici curativi dell'olio di cannabis.
Fatta questa premessa,io sarei per la legalizzazione totale di qualsiasi stupefacente, mah il tutto sotto controllo da un ente dello stato,che decide il modo di distribuire le varie sostanze, Visto che tanto girano tutte,non le controlliamo,non controlliamo la qualità; i benefici
sicuramente elimina lo spaccio,i castelli dei narcotrafficanti,meno giudici che sperperano il tempo per questi reati,che sono i maggiori, a beneficio una migliore e celere magistratura che è la prima e vera piaga
del nostro paese.
La mancanza di diritto,le lungagini burocratiche,
Tornando al tempa principale, la legalizzazione! Tanti soldi entrerebbero nelle casse dello stato,e tanti altri ne risparmierebbe,in giudici,avvocati,carceri,e agenti di custodia e tutto ciò che ruota intorno al tema...aprire le case chiuse,e tanto altro.

Raffaele Ringoli 14.01.14 23:26| 
 |
Rispondi al commento

La Fini-Giovanardi è solo uno strumento repressivo nei confronti del mondo giovanile e di concezioni esistenziali odiate dalle varie maggioranze silenziose che appestano da sempre il nostro disgraziato paese per catturare il loro consenso.. Un misto di ignoranza, fascismo, protervia, bigottismo senza alcun contenuto autenticamente cristiano.
E' uno dei tanti e tanti ostacoli alla possibilità che l'Italia divenga un paese civile.

mario45 massini, roma Commentatore certificato 14.01.14 23:22| 
 |
Rispondi al commento

Si può essere d'accordo oppure avversare la proposta, ma c'è un principio di fondo molto importante e innovativo.
Lo stato incamera dei soldi tramite concessione direttamente dai cittadini e non invece facendo pagare le tasse a delle aziende private che la producono e commercializzano.

giamps 14.01.14 23:14| 
 |
Rispondi al commento

da legalizzare

enzo t., napoli Commentatore certificato 14.01.14 23:09| 
 |
Rispondi al commento

Scientificamente (e legalmente), tutte le cannabis sono Cannabis Sativa, quindi ci converrà mettere almeno il nome giusto. Poi per farla passare non bisogna esagerare se no hai voglia che te la votano.
La tassa da pagare per la coltivazione non esiste proprio. Darei grande importanza all'aspetto dell'uso terapeutico che nei commenti leggo poco ma è probabilmente la prima (non l'unica) cosa da considerare.

gilberto b., sondrio Commentatore certificato 14.01.14 22:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condivido la modifica della Bossi Giovanardi
Suggerisco che il M5Ssi presenti i seguenti disegni di legge 1 Conflitto interessi
2 Falso in bilancio
3 Legge anticorruzione
4 Abolizione prescrizione nei processi iniziati
5 Applicazione 41 bis con riapertura Asinara
6 Abolizione Bossi-Giovanardi (fuori gli spinellatori dentro i delinquenti) già presentato
7 Abolizione finanziamento pubblico
8 Moneta elettronica sopra i 500 euro.
9 Ricorso alla delazione fiscale per i grandi evasori (tipo lista Lagarde con pubblicazione delle denunzie di reddito on line)
10 Nessuno dipendente pubblico e para pubblico può guadagnare più del PdR tutto compreso
11 Nessuno può cumulare stipendio pubblico e pensione
12 Separazione tra banche di raccolta e banche di investimento
13 Tassazione delle rendite finanziarie al 30 %


Proposta di legalizzazione della lucidezza mentale Italica:
1) Spostamento in Tabella II della "Lucidezza mentale Italica" tra le sostanze a blando effetto stupefacente, differenziandola quindi dalle droghe pesanti presenti in Tabella I. Si dimezzano in modo deciso le sanzioni penali per le sostanze previste in Tabella II
2) Rendiamo non punibile la coltivazione di max 4 piante di Lucidezza mentale Italica in un luogo indicato nel provvedimento autorizzativo vincolato al pagamento di una tassa di concessione governativa. Viene consentita la detenzione fuori da questo luogo, e la cessione a titolo gratuito di una quantità di max 5 g di Intelligenza per uso personale. Resta fermo il vincolo della maggiore età perchè i bambini ne sono già dotati dalla nascita .
3) Eliminiamo l'arresto obbligatorio per le sostanze in Tabella II (inclusa la Lucidezza mentale Italica), per evitare che per modiche quantità si venga condotti in carcere. Inoltre si eliminano gli illeciti amministrativi per le sostanze della stessa tabella in modo da evitare intasamenti burocratici e gravi impedimenti cerebrali, come la sospensione della patente di guida(*) o sospensione del passaporto.
FIGO VERO ? Dopo il voto di ieri avanti altri nani e ballerine !!

Paolo Falleroni 14.01.14 22:23| 
 |
Rispondi al commento

finalmente!!! il punto sta tutto nella inefficacia della fini-giovanardi, una legge repressiva che oltre ad equiparare sostanze che non possono essere messe sullo stesso piano dal punto di vista dei danni e della dipendenza, rende difficoltosa la valutazione individuale sulla quantità modica visto che è basata sul principio attivo. Inoltre il referendum sull'uso personale, che gli italiani votarono positivamente, è stato ribaltato nei fatti da sanzioni amministrative che colpiscono in modo indiscriminatorio con sospensioni della patente anche chi è trovato con modiche quantità di cannabis ma NON è alla guida di nessun veicolo. La proposta di legge non è assolutamente una istigazione all'uso, ma frutto della volontà di normare pratiche diffuse e che in questo modo emergendo dalla clandestinità rendono la vita di tutti più sicura e democratica. Così come l'uso dell'alcool nn è vietato anche se in alcuni porta all'alcolismo, a maggior ragione bisogna riconsiderare l'uso della cannabis che in piccole quantità ha un effetto positivo come ci dimostra l'utilizzo in campo farmaceutico del THC. Meglio affrontare le questione che girarsi dall'altra parte, sempre. La coltivazione e l'autoproduzione poi annienterebbero la piaga dello spaccio ed i rischi di sicurezza ad esso connessi. Il proibizionismo becero ed ignorante ha fallito e democrazie piu' mature della nostra lo hanno già capito. Spero che il movimento vada avanti con questa proposta e che con logiche di mediazione riesca a far venire a galla quella parte del parlamento che dice una cosa e puntualmente ne fa un'altra perché con la scusa delle priorità lascia tutto in uno status quo oramai insopportabile. grazie

carmine masiello, open_s@libero.it Commentatore certificato 14.01.14 22:21| 
 |
Rispondi al commento

Sono favorevole in quanto legalizzando la Cannabis non soltanto lo stato potrà guadagnare dalla vendita di tale sostanza, ma gli stessi giovani che sceglieranno di farne uso sapranno certamente COSA stanno comprando, cosa c'è dentro, così come accade col pacchetto di sigarette e valutare e ne valga la pena o meno. Molti giovani, inoltre, sono spinti a fumare Marijuana solo per il gusto di provare qualcosa di 'probito', che fa male. Paradossalmente, penso che legalizzarla sia un modo per limitarne l'uso o comunque farne un uso più responsabile, senza contare che la marijuana è meno dannosa delle sigarette!!!
Penso, inoltre, che altri stati europei dove la Cannabis è legale siano per molti aspetti molto più civili dell'Italia e questo dovrebbe far riflettere.
noltre, alcune teorie sostengono che l'suo moderato di tali sostanze possa essere terapeutico per la cura di malattie come il Parkinson.

Arianna D. 14.01.14 22:21| 
 |
Rispondi al commento

Non è un problema questo, lasciate perdere,
Pensiamo ai lavoratori e ai padri di famiglia.
Chi gioca alle macchinette mangiasoldi,
Chi ha abbastanza soldi da mandarli in fumo, è semplicemente fuori di testa.
La droga deve essere obbligatoria per lenire il dolore fisico in caso di malattie e nient'altro.
Auguri a te italiano gratta e vinci...

Franco Losini 14.01.14 22:20| 
 |
Rispondi al commento

L'OPPIO E' LA RELIGIONE DEI POPOLI

Questo diceva Carlo Marx, rendendo bene l'idea di come si
controllano intere popolazioni, intere epoche, asservendole,
nell'ottudimento dei cervelli, al servizio docile, di coloro
che detengono il potere.
L'oppio è stata l'arma che più nel mondo ha tenuto 'calmi'
e schiavi interi continenti, evitando potenziali ribellioni.

Nel mondo occidentale non solo oppio, eroina, cocaina,
fumo, cannabis e derivati, ma anche alcool, psicofarmaci,
LSD, Crack, pasticche d'ogni genere, anfetamine e l'elenco
non finirebbe più - tali e tante sono le sostanze psicotrope -
che rincoglionendo i vari furbacchioni di turno, di fatto
non sono altro che armi in mano ai potenti per asservire
coloro che hanno preferito la schiavitù della mente e del corpo
a una consapevole presa di coscenza del mondo che li circonda.

Per quanto mi riguarda, i ragazzi che si emancipano facendosi
una canna possono continuare a masturbarsi, non solo la mente.
Gli occhi a 'tendina' rivelano subito che uomini 'sballati' sono.
Sballati in tutti i sensi, quali uomini !

Gianna Torbero, Roma Commentatore certificato 14.01.14 22:19| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie M5S


leggo con piacere che i contrari in questi commenti ci sono!
in ogni caso spero non ci voglia molto a capire chi c'è dietro queste iniziative che, tanto per non fare nomi, ma anche cognomi, piacciono tanto a GEORGE SOROS e alle sue organizzazioni "non governative" (a partire da AVAAZ).

Gabriele Alfano (gabriele alfano), Perugia Commentatore certificato 14.01.14 22:17| 
 |
Rispondi al commento

Forza M5S

WORCOM forum Commentatore certificato 14.01.14 22:15| 
 |
Rispondi al commento

E' la cosa giusta da fare, a mio avviso. Chi vive a Bologna può confermare: la coltivazione della cannabis non è solo un'attività dai fini ricreativi; da essa si possono ricavare vestiti, combustibili, carta, MEDICINALI e tanto altro ancora.. Sin dal Medioevo nella zona di Bologna erano assai le coltivazioni, poiché da esse si poteva ricavare veramente di tutto. Senza contare che la produzione comporta un pagamento nei confronti dello stato, il che si rivela utile di questi tempi.

Mattia Bergonzoni 14.01.14 22:10| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera a tutti.La disciplina vigente,risulta inadeguata e non più coerente con la realtà sociale,forse non lo è mai stata.Gli obiettivi,palesemente repressivi,sono stati disattesi dal crescente numero di consumatori,dall'aumento del fatturato annuo delle mafie,dall'aumento di burocrazia e relativi costi,dall'aumento dei detenuti,e dalle sanzioni,amministrative e penali,previste a danno del consumatore e non più accettabili.(sospenzione patente,SERT,detenzione,accettazione sociale e familiare,si pensi ai piccoli paesi.Evidenzio poi,come alcuni reati,ben più gravi,come quelli fiscali,rispondono a un regime sanzionatorio sproporzionato e ingiusto rispetto all'"illecito" de quo.La possibile soluzione sarebbe quella di spostare la produzione a favore dello Stato,un monopolio come quello dei tabacchi.In questo modo,lo Stato fa cassa,soprattutto di questi tempi,quindi una voce attiva in bilancio,con costi di produzione bassissimi.Si darebbe un duro colpo all'attuale monopolio delle mafie,con funzione dunque repressiva.Lasciare ai privati(possibilità di lavoro)la relativa vendita,(club,associazione a tassazione agevolata)o eventualmente a farmacie o erboristerie autorizzate.Obbligo di consumazione all'interno del club o in luogo privato,mantenendo l'obbligo della maggiore età,in questo modo si evita di avvicinare precocemente i giovani all'utilizzo e consentire invece una scelta più consapevole.Quantità massima per uso personale prestabilita.

Nino Caltagirone 14.01.14 22:09| 
 |
Rispondi al commento

D'accordissimo, qualche canna me la sono fumata e non mi ritengo un drogato, da quando hanno inasprito le sanzioni mi sono perso un sacco di risate in compagnia e non ci tengo ad andare dentro per così poco!
Ben venga la proposta del nostro amico alla camera e mi raccomando ricordati di restituire una buona parte del tuo bel stipendio da parlamentare,a proposito vi hanno sbloccato il conto per aiutare con quei soldini accantonati le imprese e le persone disagiate?
Mi aiutate a pagare il mutuo?

Giorgio Turloni 14.01.14 22:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finalmente qualcosa si sta muoventi in positivo in tal argomento.
ma a mio avviso son sono piccoli passi in un mondo che invece sta correndo sempre più velocemente. Cosa significa la possibilità di coltivare solo indica, ma soprattutto, il fatto di pagare una tassa su una coltivazione troppo modesta come da proposta mi sembra un comportamento scorretto. pagare per poter fa crescere una pianta? ridicolo

francioso matteo 14.01.14 21:50| 
 |
Rispondi al commento

Certo che la tassa governativa per piantare dei semi é tipico italiano.

a quando la tassa sull'uva o sul basilico?

La tassa sará per chi la vende non per chi é autosufficente.

salu2

Ashoka il Grande, México Commentatore certificato 14.01.14 21:47| 
 
  • Currently 3.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Beh! Come già diceva Beppe Grillo nei suoi spettacoli, è solo una pianta! Il problema non sta nel liberalizzarla ma non estinguerla, poiché il problema non risiede negli alcaloidi presenti nella pianta , ma dai deficenti che facendone un uso spoporzionato rischiano la narcolessia , divenendo pericolosi per gli altri o se stessi. Ora l'utilizzo indiscriminatamente libero non puo portare che a conflitti tra chi è inebriato e chi non lo è. Qundi un regolamento più sensato dovrebbe verificare il grado di richio che si occorre non solo nella cannabis, ma anche in altre droghe o della sola psiche schizzoide, che rendono l'intelletto poco stabile. Quindi reputo che dovo avver disseminato il paese di abili psicologhi, istruire adeguatamente le persone che dopo aver assunto certe cose l'incoscio può sovvertire il ragionamento e successivamente a tale formazione liberalizzare tutto. Altrimenti l'alcool, la canapa o altre cose non divengono che fonti di rifugio per le prorie ansie e paure.

Ottaviano Bottini 14.01.14 21:27| 
 |
Rispondi al commento

un buon inizio per raggiungere il monopolio di stato ed eliminare il mercato nero. Utilizzarla soprattutto in ambito terapeutico con la sperimentazione e somministrazione di olii e tinture.
Eliminate le visite mediche della patente art. 186 e 187 che sono una spesa inutile per il cittadino.

Pino D. Commentatore certificato 14.01.14 21:25| 
 |
Rispondi al commento

Posto un link (se posso farlo) cannabis.dronet.org/guida.html

effetti sulla guida, a mio avviso il problema più grave a riguardo!
Luca!

Luca F. Commentatore certificato 14.01.14 21:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...fosse libera, non capirei il motivo di una tassa.
fosse per me, potrebbe crescere liberamente come il grano, e chi la vuole la usi, come insalata e rosmarino, o l'uva dalla quale ci si fa il vino.
Sebbene non ne abbia mai fatto uso, non mi è mai capitato di vedere gente violenta o pericolosa dopo due canne...cosa invece all'ordine del giorno dopo due boccali di birra. Vivevo vicino ad Amsterdam, i pub davano più fastidio dei coffee shop.

ilaria g. Commentatore certificato 14.01.14 21:20| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

QUESTA E' LA STRADA DA SEGUIRE, QUELLA DELL'URUGUAY DOVE:
La legge prevede la creazione di un Istituto di regolamentazione della cannabis (Inc), che concederà licenze ai privati per la coltivazione delle piante da parte di singoli (massimo sei piante a testa), associazioni di consumatori (massimo 45 soci e 99 piante) e produttori più importanti, che venderanno la marijuana attraverso una rete di farmacie autorizzate, per un massimo di 40 grammi mensili a persona.
Per rendere possibile il controllo del mercato della marijuana sarà creato anche un registro di consumatori, la cui privacy sarà garantita dalle norme già esistenti in materia di protezione dei dati.
------------------------------------------------------
Il presidente José Mujica ha ribadito che l'obiettivo della riforma non è "diventare un Paese del fumo libero", ma piuttosto tentare un "esperimento al di fuori del proibizionismo, che è fallito" per riuscire a "strappare un mercato importante ai trafficanti di droga".

Simone ., ROMA Commentatore certificato 14.01.14 21:18| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Assolutamente sono contraria! Spero che questa proposta non passi davvero, altrimenti avrei seri dubbi nel proseguire con voi!!
P.S. e non solo io...!!

Valeria R. Commentatore certificato 14.01.14 21:18| 
 
  • Currently 3.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo, a patto che si legalizzi e regolamenti la vendita in appositi coffeshop. depenalizzare semplicemente la coltivazione e l'uso personale significa 1 non poter effettuare un reale controllo sulle sostanze 2 non risolvere il problema dello spaccio attialmente in mano alla criminalità.

Marco Ciape 14.01.14 21:12| 
 |
Rispondi al commento

Un'altra cosa: Noto tanti, troppi "proibizionisti" esprimersi contro. Spero siano Troll o semplicemente infarciti di pre-giudizi.Se dovesse prevalere la corrente dei proibizionisti anche nel M5*, io il moVimento lo mollo immediatamente. Non convivo volontariamente con chi mi è nemico morale e anche materiale.

claudio n., desenzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.01.14 21:08| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sostenere che il consumo di cannabis equivale ad un "passaporto" per le droghe pesanti e'come sostenere che che viene allattato prima o poi si fara'un bicchiere di vino...questi "legislatori" sono paurosamente indietro...in qualche parrocchia di periferia...dove li costringeremo agli arresti domiciliari.m

Mauro Oggioni, Bologna Commentatore certificato 14.01.14 21:05| 
 
  • Currently 3.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ormai la corsa alla legalizzazione è partita.
Negli USA si aspettano di fare ottimi affari e ottimi risparmi.

Noi al solito arriveremo ultimi, visto che la ragionevolezza in parlamento è vista come la peste.

fabrizio castellana Commentatore certificato 14.01.14 21:04| 
 |
Rispondi al commento

Assolutamente contrario.
Certo, va di moda, ma vogliamo ricordarci cosa sono le droghe o le sostanze stupefacenti? Basta fare una ricerca in internet. Una delle tante definizione le indica come sostanze psicoattive (naturali o sintetiche) che per le loro proprietà farmacologiche agiscono sul sistema nervoso centrale ed alterano l'equilibrio psicofisico dell'organismo, e che, allo stesso tempo, possono essere oggetto di abuso, generando una forte dipendenza, sia fisica che psichica.
Certo, si dirà ma il tabacco e il vino? E' vero,
ma il discorso non regge. E' come dire, visto che abusare dell'alcool o fumare un pacchetto al
giorno fa male, allora dai, liberalizziamo anche
le droghe leggere, facciamoci male anche con queste. Ma che senso ha?
Nel caso della Cannabis basta andare a leggersi Wikipedia dove si troverà nel capitolo relativo alle possibili reazioni psicotiche oltre ad altri numerevoli rischi anche: "La Cannabis infatti sembra associata ad un aumento del rischio di sviluppare, tardivamente, schizofrenia; tale rischio sembra presentare una predisposizione individuale e tenderebbe ad aumentare nei soggetti con un uso di Cannabis iniziato in età adolescenziale."
Le generazioni precedenti alle nostre, ne sentivano la mancanza? Non potevano vivere senza?
Un buon padre di famiglia terrebbe nell'armadietto del bagno un pacchetto di cannabis qualora il figlio lo volesse utilizzare? Se la risposta è no,
perché lo stato con i suoi cittadini non dovrebbe fare lo stesso?
Senza parlare dei rischi che il consumo può recare al prossimo (incidenti stradali ecc.).
Il problema non è rendere libero il consumo di droghe leggere, ma semmai aiutare i giovani (e non) che si drogano a smettere, riducendo
sempre di più questa terribile piaga sociale. E non vedo come questa liberalizzazione lo possa fare.

Roberto dB 14.01.14 21:03| 
 
  • Currently 2.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 16)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo sono iscritto solo da settembre e nn posso dare il mio contributo sulla piattaforma! Sono totalmente favorevole alla legalizzazione modello Amsterdam o Colorado! E' giusto venderla e tassarla come bene di lusso..in fondo non e' indispensabile.. Senza contare lo smacco e la perdita economica che subirebbero le mafie! Cosa ne dite??

Emanuele 14.01.14 21:01| 
 |
Rispondi al commento

Totalmente contrario. Occhio a non buttare tutto all'aria. Le priorità sono altre. La Droga si combatte e la Mafia anche (invece di conviverci). Punto.

roberto gioffredi, verolanuova Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.01.14 20:58| 
 
  • Currently 3.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 11)
 |
Rispondi al commento
Discussione

E, allora, voglio che anche la fellatio sia degradata a peccato leggermente veniale (*) e che la scuola preveda l'ora di sega e le insegnanti. Servirebbe a creare posti di lavoro e a diminuire lo spaccio di qli e patacche per le strade.

(*) = Restano ovviamente immutate le sanzioni per chi fellatia il conducente.

Mario Donnini 14.01.14 20:49| 
 |
Rispondi al commento

Poi, ad essere pignoli, potrei dire che l'estensore del presente articolo non è certamente un "addetto ai lavori" altrimenti non parlerebbe di Cannabis Indica, una chimera che in realtà NON esiste. Si chiama,la marijuana,dal gergo Messicano di Sonora, Cannabis sativa e basta. E' un'unica pianta divisa in cultivar, cioè varietà di coltivazione a secondo degli usi che se ne vuole fare. Il nome"marijuana" che i soliti noti hanno appioppato alla canapa,è servito come trucco semantico per dare una connotazione esotica-negativa alla mite pianta.

claudio n., desenzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.01.14 20:49| 
 |
Rispondi al commento

l'uso personale di cannabis dovrebbe essere libero: non fa male a nessuno qualche spinello. Naturalmente deve essere punito l'uso alla guida.

Azzo Ghidinelli 14.01.14 20:42| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi scusate me lo sono perso e non ho voglia di stare a cercare, ma ancora esce il commento che dice
"Vi ho votato a febbraio ma dopo di questo non vi voto più?"

Mi devo preoccupare?

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato 14.01.14 20:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vi ricordate il servizio delle Iene (ok, sono servetti di Berlusconi, ma ogni tanto qualche servizio interessante lo fanno)sulla droga in Parlamento?
Se non ricordo male era uscito fuori che circa 1/3 dei Parlamentari (o comunque una cifra enorme)faceva uso di cocaina, che mi sembra una droga molto piú pericolosa della cannabis.
E i festini ad Arcore di Berlusconi a base di cocaina portata da Tarantini? Ma gli italiani hanno la memoria corta!?
Ora io non giudico, ma com'é che certi politici predicano bene e razzolano male!? E com'é che la gente che si reputa moralista viene a rompere le scatole su temi etici e poi abbocca a certi criminali?
La risposta è semplice gente: è l'Italia.

Valerio Litta, Merano Commentatore certificato 14.01.14 20:40| 
 |
Rispondi al commento

E' tutto assurdo...mentre è vietato il fumo di sigarette vogliamo depenalizzare la cannabis???
Dico al M5S di stare attento a quello che fa...per me questo è un autogoal.

stefania f. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 14.01.14 20:35| 
 
  • Currently 2.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 14)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema non è cosa fai ma come lo fai.
Se una persona esagera fa male anche il sesso.
Allora a sti bacchettoni, che invece di pretendere dallo stato il controllo sui propri figli perchè loro devono mettere le corna al proprio partner invece di educarli, dico: A bello! Se vuoi un figlio sano ed educato, insegnagli cos'è l'esagerazione invece di stargli a rompere le balle con il vietato o meno per poi andare a trombare con l'amante.
moralisti subdoli che poi si prendono 10 pasticche di viagra, psicofarmaci a iosa e barbiturici per dormire...andate affanculo...i drogati siete voi...drogati di ipocrisia

Johnny Gaspari, Cepagatti Commentatore certificato 14.01.14 20:33| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 13)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Basta ipocrisia. Se volete il proibizionismo siate coerenti proponete di abolire alcolici tabacchi e gioco d'azzardo che sono droghe MORTALI!!Con la vostra ideologia razzista avete causato danni incalcolabili!!Ora basta!! Avanti così m5s!!

L.V. Federico 14.01.14 20:32| 
 |
Rispondi al commento

voglio propio vedere chi degli attuali parassiti parlamentari si opporrà in parlamento visto che , se non ricordo male , qualche tempo fa ( le Iene con un servizio contestatissimo e censurato ) , di 50 deputati "testati" , ne beccarono 16 positivi

e più precisamente , 12 alla cannabis e 4 alla cocaina


... e poi chiedono i test periodici a chi lavora con i muletti o simili .. mentre per "governare un paese" inneggiano alla privacy ..

ma andate a nascondervi .. va

ps

la pacchia con i nostri soldi sta per finire nullafacenti


saluti

Tms S. Commentatore certificato 14.01.14 20:32| 
 |
Rispondi al commento

Per chi non l'avesse visto:

http://www.youtube.com/watch?v=mEqOaOdH7YQ

Noè SulVortice Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 14.01.14 20:21| 
 |
Rispondi al commento

Favorevole! Se si riuscisse a fare qualcosa sul modello olandese sarebbe perfetto! Meno spaccio, prodotto controllato (quindi più sicuro) e soprattutto soldi per lo Stato (meno sprechi per la burocrazia e per i Ser.T e ricavi elevati dalla vendita tassata di cannabis e derivati, esclusivamente nei "coffee shop")

Luchino Simeone 14.01.14 20:20| 
 |
Rispondi al commento

E un buon passo in avanti ma resta di fatto il problema della criminalita. Non tutti i fumatori (anzi veramente pochi)fumano cio che producono. Questa legge potrebbe aumentare il consumo e la compravendita di marijuana il tutto ovviamente in nero. Allora perche non legalizzare VERAMENTE la marijuana potendo dare cosi il denaro allo stato invece che ad uno spacciatore ?questo denaro in oltre potrebbe essere investito in campagne contro la droga come suggerito da Beppe Grillo qualche tempo fa

Marco M 14.01.14 20:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...............Legalize it

http://oldcatman-xxx.com/?p=6881

Wiu@m@o -, Firenze Commentatore certificato 14.01.14 20:14| 
 |
Rispondi al commento

Io sono a favore chiaramente va rivista con attenzione prendendo esempi dall'o lianda che è stata maestra di educazione civica... . .

Giuseppe iAcovone 14.01.14 20:12| 
 |
Rispondi al commento

Come funziona in Olanda:
E' permesso consumarla ma non ommercializzarla, in un coffeshop dove puoi comprare 5 grammi Massimo e solo se maggiorenni , puoi usarla basta che non la usi in posti in cui e' vietato, 5 piantine puoi averle a casa.
Se ti beccano in macchina in flagrante paghi e paghi salato ritiro di patente e tutto.
Per uso medicinale vi sono solo due ditte che hanno il permesso di coltivarla.
Altro discorso e' l'approviggionamento che avviene in modo oscuro , cioe' chiudono un occhio e magari anche due.

Attilio Disario, R'dam Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 14.01.14 20:12| 
 |
Rispondi al commento

sulle droghe tutti daccordo e si fa presto, sul resto possiamo morire di fame. Ora ci toccherà respirare tutti gli arrosti per strada, fare attenzione agli ubriachi e ai fumati al volante. Sono un convinto M5s ma.... qualcosa con questa proposta inizia a venire meno. Indignato!

Giulio 14.01.14 20:10| 
 |
Rispondi al commento

Sono a favore, ricordiamoci che questa non è una scelta di poco conto...e come se andassimo a dichiarare guerra alle case farmaceutiche e ai magnati del petrolio.
E' un argomento da trattare con i guanti!

Alessio Ferrante 14.01.14 20:07| 
 |
Rispondi al commento

Visto che ci sono i drogati.. legalizziamo la droga (magari lo Stato ci guadagna pure come per il fumo)
visto che ci sono i ladri.. legalizziamo le rapine
visto che ci sono gli omicidi.. legalizziamo la criminalità ...........
In una società ci debbono essere regole e valori che vanno rispettati!
Ma soprattutto deve essere rispettato l'uomo e la sua integrità a cominciare da quella fisica.
L'uomo deve essere libero da ogni schiavitù a cominciare dalle droghe (tutte!)
Il movimento 5stelle non può seguire le mode!
Se continuate di questo passo mi accingo a non votarvi più.
Mai droghe!!!

Michele Di Bilio 14.01.14 20:04| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Favorevole.
I cannabinoidi sono sostanze altamente benefiche per il nostro organismo.
Inoltre,non producono effetti postumi dopo l'assunzione, a differenza dell'alcool.
Non sono riportati effetti collaterali dopo assunzione o con quantità modiche.
L'unico danno è dato dal fumarla.
E questo non è reato,visto che vendono sigarette e tabacchi.


Sono a favore!
Prendiamo spunto da altri stati che l'hanno legalizzata così possiamo prender spunto senza fare errori, o per lo meno farne pochi!

Monica Ferraris 14.01.14 19:56| 
 |
Rispondi al commento

A N A C A P I T O
G I O V A N A R D I :
V O L E M O
E R
C H A R A S ! ! !

MK ROMA Commentatore certificato 14.01.14 19:55| 
 |
Rispondi al commento

personalmente ho molti amici che fumano e che se volessero potrebbero procurarsi qualsiasi droga in qualsiasi momento,quindi penso che mettere fuori legge le droghe sia stata una boiata pazzesca che abbia fatto solo gli interessi della criminalità e riempire le carceri di poveracci utili a impedire l'ingresso in carcere dei veri criminali.l'alcol è una droga,ci sono molti alcolisti,chi muore di cirrosi e chi si fa un bicchiere durante i pasti.vale lo stesso per le droghe,chi si fa una cannetta dopo il caffè e chi fuma tutto il giorno,chi si fa un tiro il fine settimana e chi tutti i giorni si tira 3 grammi.
il problema è che non si vuole provare a cambiare.perchè non provare a legalizzare tutte le droghe?

erminigildo ghibaudo 14.01.14 19:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

naturalmente, quando i cannati saranno alla guida o al lavoro, noi potremo stare in casa?

Mario Donnini 14.01.14 19:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non penso che i vostri referendum(voto) online siano tanto democratici, anzi direi che è un autogol, lo dimostra il voto sull'immigrazione. Io ad esempio ho a disposizione 120 pc con ip diversi, potrei votare e falsare il vostro risultato. Tutti quelli che lavorano in grandi uffici, scuole, laboratori informatici, possono votare 10, 20. 100 volte.

salvo 14.01.14 19:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari Cittadini eletti, cerchiamo di non tirare fuori un rimedio peggiore del male. Mi spiego meglio: Non mi va di corrispondere una tassa parassita da elargire a coloro i quali (lo Stato) fino ad un attimo prima volevano incarcerarmi, come consumatore e/o coltivatore. Nel mio orto ci coltivo quello che mi pare senza dover pagare il pizzo a nessuno. O tassiamo anche i pomodori? Un conto è se lo Stato mette sotto monopolio la cannabis come fa con il tabacco, cioè me lo serve già belle che pronto, allora si può parlare di tassa,altrimenti è assurdo. Altrimenti è meglio stare nella clandestinità come ho fatto sin ora, che la canapa mi costa quasi zero, molto meno del tabacco, che difatti vorrei sostituire con la MIA erba.

claudio n., desenzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 14.01.14 19:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Direi k l'Italia ha un grosso ritardo in merito. La sua legalizzazione e il suo passaggio a Tabella II permetterebbe appunto una riduzione del flusso di giovani k entrano e escono dalle carceri con tutta la parte amministrativa e burocratica k ne fa da contorno x colpa di qualche spinello k oggi in molti Peasi è invece diventato volano d crescita e opportunità di nuovi posti di lavoro. La proposta del M5S dovrebbe quindi anche includere la possibilità di nuovi posti di lavoro derivanti dalla produzione e trasformazione della cannabis. Ricordo k se ne fa largo uso in cucina, industria edile con prodotti eco compatibili, l'industria tessile, e quant'altro. Si dovrebbe prevedere l'indotto k ne sarebbe a giro e promuoverlo a favore della legalizzazione delle cannabis. Insomma allarghiamo le motivazioni del SI x evitare un tonfo dovuto come sappiamo all'ignoranza e alla forte presenza della Chiesa in Italia. Viva l'Uruguay!!!

Luca Cino 14.01.14 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei sapere un altra cosa ma se voi lasciate il controllo sulla cannabis e su tutte le droghe in questa maniera che cosa cambia? non cambia nulla perchè il THC rimane un mese nel corpo la traccia. quindi va effettuato un controllo diretto e sotto l'effetto come l'alcol test non il controllo differito sul consumo che se dopo 2/3 settimane si fa il controllo rimane la traccia a differenza delle altre schifezze schifose totalmente dannose alla salute.
PER QUALE MOTIVO NON TROVO NESSUNA INFORMAZIONE E CAMBIAMENTO IN QUESTA MATERIA?

Christian Ridolfi 14.01.14 19:47| 
 |
Rispondi al commento

Grande Ragazzi.
la disciplina oggi vigente è una vera scorrettezza.
I nostri nonni e nonne ben conoscono i canpifici dove la pianta veniva coltivata e lavorata in tutte le sue parti.
A prescindere da considerazione personali, la modifica proposta è sicuramente valida e, senza alcuna pretesa di scientificità, proporrei di emendare il DPR 309 anche nel senso della ricerca.
Mi spiego meglio.
Noti sono gli effetti attivi (sballo), ma aimè poco noti (almeno nell'opinione pubblica) sono gli effetti positivi di tutte le varianti molecolari che la pianta naturalmente offre.
Nel 2006, inoltre è stato presentato un libro bianco, a firma di eminenti esponenti del mondo scientifico, che sottolineava i detti effetti e conteneva proposte per la ricerca e trattamento di alcune malattie. Può essere uno spunto?
In definitiva, evviva l'onesta intellettuale, evviva il M5S!
Con stima,
DB
p.s. rimango a disposizione di chi volesse prendere visione dei documenti cui mi riferisco.

Domenico Bellopede, Casapulla Commentatore certificato 14.01.14 19:46| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, puoi farci sapere quando noi iscritti dopo Giugno 2013 potremo entrare nel portale? Grazie

Christian Dalenz Commentatore certificato 14.01.14 19:43| 
 |
Rispondi al commento

Sono favorevole alla proposta fatta.
Solo un bigotto come quello nella foto (Giovanardi-Fini) poteva non fare distinzioni fra le droghe leggere e quelle pesanti.
Ho un solo atroce dubbio: l'italiano medio.Inutile nascondersi, diciamolo, lo conosciamo, esagera, trova scorciatoie, esuberante, a volte non ha voglia di lavorare, gli piace l'illecito, piatto-ricco-mi-ci-ficco.Suvvia, ne conoscerai tanti anche te.

Voglio dire, LEGALIZZAZIONE SI MA REGOLE DI FERRO.

Bob C., Rieti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 14.01.14 19:40| 
 |
Rispondi al commento

sono a favore di tutto ciò ma per quanto riguarda la guida in che modo la gente potrà far uso della cannabis e potra guidare?cioe adesso se il giorno prima ne ho fatto uso e mi beccano sono positivo ma non sono sotto effetto...

Massimiliano Nittoli 14.01.14 19:32| 
 |
Rispondi al commento

La guerra alla droga o alle droghe leggere è stato un fallimento, lo constata anche l'Onu.
Con la legalizzazione si ottengono due risultati: togliere soldi alle micro e macro criminalità e svuotare le carceri visto 3 detenuti su 10 sono in galera per reati legati alle droghe.

Domenico D., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 14.01.14 19:24| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

La proposta Manconi già è stata presentata.
L'Olanda già è legalizzata.
In Uruguay è stata legalizzata.
In Colorado l'hanno fatto. In una settimana hanno incassato 5 mln di $.
La proposta del m5s non poteva aggregarsi a quella di Manconi, unendo le forze al posto di fare un doppione che forse alla fine non porterà a niente?

Domenico D., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 14.01.14 19:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cannabis libera e case a luci rosse
Sino tutte e due attività che creano reddito e quindi da tassare , e con il ricavato si vada a tappare il buco del debito pubblico

Riccardo Garofoli 14.01.14 19:17| 
 |
Rispondi al commento

Anti-marijuana laws were based on racism, not science

http://io9.com/anti-marijuana-laws-were-based-on-racism-not-science-1500321449?utm_source=recirculation&utm_medium=recirculation&utm_campaign=tuesdayAM

clivend 14.01.14 19:16| 
 |
Rispondi al commento

Avanti!!

Paolo Martin Gonzalez 14.01.14 19:16| 
 |
Rispondi al commento

Cannabis libera
Anche perché il debito pubblico ha raggiunto la ragguardevole cifra di 2104 miliardi di euro
Non dico che lo devono pagare tutto i cannaroli ma quando stanno sconvolti e più facile proporgli nuove tasse personali

Riccardo Garofoli 14.01.14 19:13| 
 |
Rispondi al commento

Al posto di intasare, e alla fine rendere inutile, non era il caso di aggregarsi e dialogare con la proposta Manconi?
NOn era più opportuno spingere la proposta Manconi?

Non era opportuno indire una votazione sul blog?

Domenico D., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 14.01.14 19:13| 
 |
Rispondi al commento

A proposito... una delle attività ostative all'uso delle sostanze psicotrope una volta legalizzate dovrà essere la professione di cnsore di questo libero, osannante blog MCS. :)))

Meglio ancora sarebbe abolire il ruolo di censre e anche la cenzura (per anni ho scritto su un blog radicale non pannelliano totalmente anarchico e senza filtri, che funzionava molto ma molto bene), tanto più che questo partito spesso vuole avere diritto di poter trattare a male parole gli altri senza essere censurato.

E mettete i permalink, che così non si riesce a dialogare.

mario fixing pipes online 14.01.14 19:11| 
 |
Rispondi al commento

Dio lo voglia.... Se riuscite in qesto io vi voto finchè i miei occhi riusciranno a distinguere il vostro simbolo sulla scheda elettorale.
Detto questo rimane secondo me un problema legato alla sicurezza. Io consiglio di copiare qualche bella legge di qualsiasi paese dove l'azione cerebrale dei politici che GOVERNANO, ancora c'è

andrea nadalon 14.01.14 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Cannabis libera
Anche perché finirebbe il traffico navale turistico con il Marocco o altri paesi del nord africa
Le vedi con la linea di galleggiamento sotto mezzo metro

Riccardo Garofoli 14.01.14 19:07| 
 |
Rispondi al commento

Sono PIENAMENTE favorevole. Risolverà molti problemi.

Gianluca Vignola 14.01.14 19:04| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Cannabis libera
Basta copiare quello che hanno fatto già altri stati almeno in questi non c'è bisogno di inventare chi ha già legalizzato ha già affrontato le problematiche più salienti

Riccardo Garofoli 14.01.14 19:03| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi ma Vi sembra questo il problema per cui Vi ho dato il mio voto? .......Ormai il paese ha uno status di irragionevolezza epidimiologica delle forze politiche......

Maria Annunziata Cecchini 14.01.14 19:01| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nasce male questa legge...tassa di concessione x coltivare una pianta a casa? Ma perchè non tassiamo anche i pomodori dell'orto già che ci siamo?

Patrick 14.01.14 19:01| 
 |
Rispondi al commento

perfettamente favorevole alla liberalizzazione …

MARCO M., Sondrio Commentatore certificato 14.01.14 18:59| 
 |
Rispondi al commento

bravi.cosi si evittano anche tanti pestaggi gratuiti ,e addirittura mortali ,,,,,,,,,una buona legge avrebbe salvato tante persone....

salvatore fatteri, colle val d'elsa Commentatore certificato 14.01.14 18:58| 
 |
Rispondi al commento

mi trovo d'accordo con la revisione della legge. La cannabis ha molte proprietà terapeutiche e da sempre e' stata utilizzata in rituali magici onde produrre " uno stato modificato di coscienza"attraverso il quale esplorare i meandri della mente inconscia. Dal punto di vista medico ha numerosi effetti positivi conosciuti sin dall' antichità . Ovvio che l' abuso come del resto per tutte le cose di questo mondo produce danni cognitivi.Per coerenza dovremmo abolire il gioco d' azzardo, l' uso dell' alcool, del fumo,e che dire della pubblicità che tutti i giorni vediamo trasmessa dagli schermi televisivi .Potrei continuare …ma mi fermo ..se verra' depenalizzata una piantina me la coltiverò pure io e faro' biscottini da bere con il the nelle uggiose serate autunnali ..quando le ombre si allungano annunciando l' arrivo della stagione invernale..

MARCO M., Sondrio Commentatore certificato 14.01.14 18:55| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori