Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Europa così vicina, così lontana

  • 1406


europa_per_litalia.jpg

L'Europa. Cosa sa un italiano dell'Europa, della UE, della BCE, a parte i luoghi comuni? Ci sono degli europarlamentari italiani a Bruxelles? Certo, tra cui Mastella, ma nessuno sa cosa fanno, di cosa si occupano. Neppure chi sono. L'europarlamento è come un Grand Hotel in cui si alloggia fino alla prima opportunità elettorale in Italia, come successe per D'Alema, o un sontuoso cimitero degli elefanti di politici trombati e di seconde file. La comunicazione dei lavori europarlamentari è del tutto assente. Alzi la mano chi può tracciare un bilancio minimo dei lavori dello scorso anno. Non si discute mai di Europa, ma solo di euro che dovrebbe rappresentare l'economia europea nel suo insieme, ma che ormai non rappresenta più nulla. L'Europa è un comodo alibi. "Ce lo chiede l'Europa" è un mantra per coprire qualunque stronzata, dal Fiscal Compact al pareggio di bilancio in Costituzione. Chi è questa Europa, mitica e lontana, che ci invia i suoi messaggi per bocca di Napolitano e della coppietta di pappagalli Capitan Findus Letta e Renzie? Fuori un nome. Chi decide cosa e perché sulle nostre teste? Siamo in preda a un'allucinazione collettiva che ha trasfigurato una banca centrale europea e la burocrazia in un ideale di Europa che non esiste. Governati a livello nazionale da banchieri e burocrati che usano primi ministri come portaborse e camerieri. Le decisioni prese in Europa hanno effetti devastanti sul futuro delle prossime generazioni, nel bene così come nel male, ma nessun cittadino europeo può interferire, spesso non ne è neppure a conoscenza. L'Europa sarà politica o non sarà. Sarà partecipativa o non sarà. L'Europa non è un frullatore di nazionalità per renderle omogenee. Questo è un disegno destinato al fallimento. Un esercizio impossibile. Non siamo gli Stati Uniti d'America con popolazioni eterogenee in cerca di una nuova Patria, ma popoli con tradizioni e civiltà millenarie. Quest'Europa così invocata e così assente si è trasformata in una moderna dittatura che usa i cerimoniali democratici per legittimare sé stessa. Il MoVimento 5 Stelle entrerà in Europa per cambiarla, renderla democratica, trasparente, con decisioni condivise a livello referendario. Oggi la UE è un Club Med infestato dalle lobby. Il manifesto del M5S per le elezioni europee è di sette punti. Nelle prossime settimane ne illustreremo i motivi. In Europa per l'Italia, con il M5S!
Stampate, inviate, diffondete i "7 Punti per l'Europa".

Clicca sul banner per scaricare il volantino:
banner_europee.jpg

Potrebbero interessarti questi post:

Sette punti per l'Europa. Il nostro cibo.
Il bund non si mangia
NON morire per Maastricht

3 Gen 2014, 12:12 | Scrivi | Commenti (1406) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 1406


Tags: 7 punti per l'Europa, euro, Europa, europee 2013, Fiscal Compact, in Europa per l'Italia, Mastella, UE

Commenti

 

Sulle elezioni europee di ieri 25 maggio, credo che occorra essere realisti e tesaurizzare il risultato, che è un ottimo 22%. M5S è il secondo partito, sostenuto solo dall'azione spontanea della rete, ed è pur sempre un miracolo, considerando la stampa nazionale di destra e di sinistra, cartacea e televisiva su cui ha contato Renzi. Con Salvini che fa i salti di gioia per il 6%, la lista Tsipras altrettanto per aver superato la soglia del 4%, avere il risultato odierno deve inorgoglire e far affinare le strategie, che a questo punto sono di comunicazione. Per portare al M5s i voti dei moderati, che hanno sempre paura dei cambiamenti, è necessario fare opera di persuasione spiegando cosa ha il M5S in cassaforte: lavoro già svolto in parlamento, risultati tangibili, programmi concreti. La gente che ha votato Renzi guarda la Tv e queste cose non le sa. Se si parla in giro con le persone che non frequentano la rete, per le strade, nei negozi, negli uffici, non sanno nulla di che cosa sia il mondo a 5 Stelle. Considerato che sulla rete ci si può contare, occorre puntare ad andare oltre, e far permeare i vantaggi che può avere il cittadino dal votare pentastellato. Oggi questa comunicazione che passa dalla tv generalista è mancata, ma è raggiungibile con strategie di comunicazione. Per governare bisogna puntare anche ai voti dei moderati, allora va fatta un'analisi molto affinata sulle paure, il timore di perdere qualcosa del proprio status se pur modesto, l’incognita sul futuro che fa arretrare anche di fronte al sogno di un vero cambiamento. Cari Beppe Grillo, Gianroberto Casaleggio e amici pentastellati. Il coraggio di proseguire va tirato fuori oggi perché il viaggio continua, e,come in tutti i percorsi, questo è un attracco per rifornirsi di nuove energie e migliorare la rotta. Wanda Montanelli

Wanda Montanelli, Roma Commentatore certificato 26.05.14 11:00| 
 |
Rispondi al commento

Per chi volesse conoscere di più l'Unione Europea eccovi il sito ufficiale:
http://europa.eu/index_it.htm

E' stata fatta l'Europa, bisognava fare gli europei...
Il processo di creazione dell'Unione Europea inizia nel 1951, dopo la seconda Guerra Mondiale ed è in continua evoluzione.

La mia esperienza personale mi porta a dire che l'Italia non è stata efficace nell'educare e far crescere i giovani (fin da quelli nati negli anni '50)come cittadini europei. Se si conosce poco e male (spesso) l'ordinamento dello Stato Italiano, si conosce ancora meno l'ordinamento dell'Unione Europea.

Sto cercando ancora in Italia qualcuno che punti sull'educazione Europea, che punti sullo sfruttamento positivo delle opportunità che i programmi europei offrono.

Quando qualcuno pensa di fare impresa oggi, la prima domanda che si fa è se ci sono fondi europei ai quali poter attingere.

I Bandi europei, la libertà di movimento di merci e persone, la moneta unica (che oggi ci permette di pagare un tasso di interesse basso sul debito pubblico - qualcuno ricorda quando i tassi di interesse erano a doppia cifra?) i lati positivi dell'Europa non sono mai evidenziati.

Per infervorare le masse bisogna trovare un nemico, bisogna puntare il dito contro qualcuno, bisogna trovare un colpevole...lo ha fatto Hitler (contro gli Ebrei), lo fa Berlusconi (contro i magistrati), lo hanno fatto Mourinho, Lippi e Conte (per citarne alcuni), lo fa Grillo (contro i giornali, contro i politici, contro le banche, ecc...)

Io mi impegno a leggere e diffondere i 7 punti della "proposta 5 stelle"...non garantisco sui contenuti e sul gradimento.

Gaetano Zappalà Commentatore certificato 06.05.14 10:21| 
 |
Rispondi al commento

Spiace vedere rimarcato nei 7 punti per l'Europa, con la disoccupazione che c'è, l'introduzione al reddito minimo garantito

Antonio Basile 12.04.14 12:50| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi tremate! A maggio arriva l'ERF ci pignorano anche l'oro di Bankitalia! http://www.formiche.net/2014/04/08/ecco-cosa-ci-aspetta-le-elezioni-europee-il-micidiale-erf/
fuori dall'EURO subito!

Alessandro R., Roma Commentatore certificato 09.04.14 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Sono semplici e insignificanti punti, se questo è il biglietto di presentazione consiglio vivamente di evitare queste figure da pagliacci, ma che cazzo vuol dire un referendum per la permanenza nell'euro, essendo palesemente incostituzionale, poi come primo rende chiaramente l'idea del folle autore, gettare via un movimento così è davvero un peccato, lo dico con tristezza e senza polemiche sperando che anche un grillino demente capisca l'assurdità di tutto ciò. C'erano proposte ben dettagliate votate da migliaia di elettori e neanche prese in considerazione, che schifo!

pino berardinelli 14.03.14 04:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Premetto che sono una sostenitrice del movimento; ho votato e fatto votare 5*. Le vicende degli ultimi giorni mi inducono alla prudenza. Ho letto i 7 punti per le elezioni europee; sono generalmente vaghi ma mi interessano particolari sul primo, che è quello che si presta, secondo me, a maggiori equivoci.
I vertici del movimento che indicazioni daranno per questo referendum? La cosa non è irrilevante; i fatti recenti, secondo la mia lettura, dimostrano che il movimento gradisce i voti di tutti, anche quello di mia madre e di mia zia di 80 anni, ma poi le decisioni vengono prese sul web da 30.000 persone e, per di più, su indicazione di pochi.
Non sono per l'uscita dall'euro, voterò e mi impegnerò a far votare 5* solo se avrò chiaro per tempo che indicazioni verranno date per il referendum. In caso contrario, col cuore a pezzi, andrò a fare una gita fuori porta.
P:S: Non credo di essere la sola...

Nicoletta Scaramozzino 01.03.14 21:00| 
 |
Rispondi al commento

I 7 punti del programma europeo personalmente non mi rappresentano,sono punti vaghi senza una programmazione,.Il referendum non basta.Un partito,un movimento politico debbono avere un piano economico e sinceramente avere una seria opinione su EUROPA ed EURO.Io ho iniziato a seguire il M5S perchè sentendo Grillo avevo percepito un chiaro schieramento contro EURO ed EUROPA,magari mi sono sbagliato,ora nel manifesto c'è del vago,mentre dovrebbe essere il punto cardine di tutte le politiche.Essere liberi significa avere una sovranità popolare.Uno stato che non ha sovranità monetaria non potrà mai essere uno stato libero.

Bartolomeo B., Sessa Aurunca Commentatore certificato 27.02.14 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Secondo me i punti vanno in contraddizione, uscire dall'euro e poi chiede gli eurobond? Non funziona proprio come ragionamento.
Poi fare un referendum per un trattato internazionale non è anticostituzionale? Che facciamo iniziamo a comportarci come gli altri?
Onestamente questo "programma" non mi convince affatto e se così dovesse restare, senza ulteriori chiarimenti, non credo proprio che voterò M5S alle Europee.

Lorenzo Cursi 22.02.14 08:07| 
 |
Rispondi al commento

Trovo notizie disperse e contraddittorie. Ci sono siti web o pagine FB dedicati specificatamente agli impegni del M5S per le elezioni europee?

Riccardo De Marco 07.02.14 12:37| 
 |
Rispondi al commento

l'idea di tornare alla lira e' assurda l'idea di mettere un referendum sull'euro e' ancora peggio. invece di remare per un'europa unita forte solida si rema contro minando la sua stabilita' con la minaccia di un referendum. questo fatto fa passare il movimento cinque stelle come un movimento antieuropeista , questo fatto impedisce a troppi italiani di votare per il movimento cinquestelle e rafforza sia il pd che la nuova destra. se il referendum rimane dove sta il mio voto e quello dei miei familiari alle europee potete pure scordarvelo.

roberto de falco, roma Commentatore certificato 26.01.14 21:18| 
 |
Rispondi al commento

Grazie M5S


Forza M5S

WORCOM forum Commentatore certificato 26.01.14 13:39| 
 |
Rispondi al commento

Tutti giusti tranne il 4 non dovremmo cercare alleanze tra "noi e loro" non ha senso, dovremmo essere tutti "NOI"se ci spingono a questo, meglio uscire subito.

Andrea_ C., Sante Marie Commentatore certificato 24.01.14 14:22| 
 |
Rispondi al commento

Salve a tutti e a te Beppe, bisogna creare gli STATI UNITI D^EUROPA: unica costituzione, unione bancaria, leggi del mercato uguali,diritti del lavoro uguali,e far partecipare i cittadini con frequenti referendum ed iniziative di leggi popolari, basta con gli interessi nazionali e delle lobby, amici M5S possiamo farcela a portare le novità e cambiamenti, restiamo uniti.........????????.......


Paola(CS) 13gennaio2014


Ciao a tutti da Marco Stefano.

Marco Stefano 13.01.14 09:38| 
 |
Rispondi al commento

Condivido i sette punti anche se in realta' mi sembra che volino molto basso.
Mi spiego meglio: oggi l'Unione Europea cosi' com'e' non funziona, spreca risorse immense, pensiamo solo all'idiozia del trasloco del parlamento da Bruxelles a Strasburgo per una settimana al mese (se non sbaglio costa un miliardo di euro all'anno!). Idem per l'Unione Monetaria: a piu' di 10 anni dall'adozione dell'Euro siamo in mezzo al guado, siamo l'unica entita' politica ad avere una moneta ma non governo; quindi le scelte sono 2, o torniamo alla lira rilanciando l'economia con le svalutazioni competitive (sperando che la speculazione finanziaria sul debito sovrano ci affondi prima) oppure creiamo un vero governo europeo che non puo' essere l'attuale Commissione (espressione di lobby e di interessi dei singoli governi) ma deve essere nominata direttamente dal parlamento europeo, in modo da armonizzare e rendere piu' efficiente tutta l'unione. Il vero punto critico non e' l'euro in se ma la visione dell'Europa che portiamo avanti: un'Europa di lobby e di Elite (come oggi) o un'Europa veramente democratica.

LORENZO ., Corbetta Commentatore certificato 12.01.14 20:24| 
 |
Rispondi al commento

Vademecum anti piddino-eurista
...ovvero, che me tocca fa per distruggere i luogocomunisti…

1) Il debito pubblico italiano nasce (e poi cresce e pasce) dal 1981, anno del divorzio tra ministero del Tesoro e Bankitalia voluto da Andreatta e accettato da C.A. Ciampi. All’epoca il rapporto debito/PIL era al 58%. Da quel giorno è cresciuto al ritmo del 5,35% annuo, sino ad arrivare al 135% attuale.
Da quel giorno l’Italia ha pagato in soli INTERESSI 3100 miliardi di euro attualizzati. Avete presente il funzionamento di un mutuo a tasso fisso, al 5%? Bene, ogni venti anni raddoppia il proprio montante.

2) Oggi l’Italia ha rating S&P di BBB, ad un passo da “junk” (spazzatura), nel 1998 il nostro rating era AA. Il Giappone ha rating S&P AAA, nonostante il rapp. Debito/PIL è al 235% i loro titoli decennali pagano lo 0,70% di interessi. Lo Yen si è svalutato del 30% negli ultimi 6 mesi e sono alla ricerca disperata di una INFLAZIONE maggiore del 2%.

3) La Corea del sud, nel 1997 svalutò la propria moneta del 120% in una NOTTE. Dal 2000 ad oggi il Won ha perso il 60% del suo valore. E loro che fanno? Crescono al ritmo del 3/5% l’anno. L’inflazione coreana è stabilmente intorno al 3% da moltissimi anni. Sembra che i loro politici abbiano preso a modello l’Italia. L’Italia stessa, che nel 1992 svalutò del 30% la Lira, nel 1993, ebbe inflazione calante del 1% (da 5,5% a 4,5%): se la gente non guadagna NON spende e l’inflazione scende, a prescindere da quanto tu svaluti.

4) Le materie prime, l’energia e il petrolio che l’Italia è costretta a comprare all’estero sono da sempre ripagati con le valute forti (dollari, marco, franchi, yen, sterline ecc.) provenienti dal nostro export e dal turismo. Quando un giapponese o un americano compra. indifferentemente, una Ferrari, un abito di Armani o un etto di parmigiano, deve prima acquistare valuta nazionale (una volta Lire, adesso euro, tramite la camera di commercio estera del proprio Paese –si fa in modo automatico-). La bil. Comm

alessandro b. Commentatore certificato 12.01.14 19:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL PARLAMENTO STA PER APPROVARE CON INCONSUETA RAPIDITA', LA LEGGE CHE RENDERA' TECNICAMENTE IMPOSSIBILE TORNARE ALLA LIRA

Ho trovato un lavoro che in maniera puntuale esamina il problema e ne mostra la gravità e le catastrofiche conseguenze.
Il rigoroso e completo articolo a firma del prof. Michele Esposito, docente di diritto costituzionale alla Università del Salento, termina con parole di estrema durezza e chiarezza, davvero inconsuete per un lavoro scientifico come questo.

http://www.forumcostituzionale.it/site/images/stories/pdf/documenti_forum/paper/0447_esposito.pdf

alessandro b. Commentatore certificato 12.01.14 19:08| 
 |
Rispondi al commento

L'essere umano è politico per propria natura. Il parlamento europeo deve mantenere la linea del puro progresso politico; l'amministrazione finanziaria dei singoli bacini (regioni, macroregioni o stati) deve essere pubblica e pubblicata periodicamente; in questo modo si guadagna anche lo scopo deterrente. Gratis.

Daniele Vania 10.01.14 22:54| 
 |
Rispondi al commento

Condivido in pieno e sottoscrivo i 7 punti!
Non si lasci a governi non eletti decidere delle sorti di tutti. Per evitare che si ottengano dei risultati utili occorre fare pressione nelle opportune sedi con comitati altrimenti le proteste per quanto giuste non servono a nulla e nessuno. Cosa stiamo facendo CONCRETAMENTE a protezione delle privatizzazioni e svendita di Bankitalia, Telecom, Alitalia, Enel, RAI ecc. sit-in in strada e ricorsi al tribunale questo è il cammino da percorrere insieme in modo rapido e compatto.
In europa serve una cabina di regia del Movimento che dialoga con la base degli attivisti e che si riunisce con i gruppi di altri europarlamentari per azioni comuni, altrimenti torniamo ai soliti scalda poltrone di cui anche il movimento ingrosserà le file e sarà complice passivo! Vorrei anzitutto evitare questo altrimenti il nostro voto...NON SERVE!!!!

andi g. Commentatore certificato 10.01.14 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Io appoggio in pieno. Non ne posso più di queste illusioni!

Silvia Rivi, Modena Commentatore certificato 09.01.14 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Segnalo www.M5Snews.it dove possiamo trovare tutte le news aggregate del M5S. C'e'anche l'APP gratuita per Android!!

Francesco Lisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 09.01.14 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Quando viene detto "ce lo chiede l'europa", espressione orribile e fuorviante, nella maggior parte dei casi si tratta di applicare trattati già rattificati.

L'inserimento del pareggio di bilancio in costituzione serve ad entrare in un circolo virtuoso di riduzione del debito pubblico, altrimenti in costante aumento.

Mi spiego, per chi non lo sapesse, il deficit di bilancio è dato dalle uscite (spesa pubblica) meno le entrate (imposizione fiscale) dello Stato (naturalmente se c'è deficit le uscite sono maggiori delle entrate), per coprire la differenza viene emesso debito pubblico.
Per ridurre il debito pubblico ci sono due possibilità una crescita elevata del PIL (quindi delle entrate dello Stato) -possibilità credo assai remota- o l'eliminazione del deficit (qunidi il pareggio di bilancio).

Al Cos 07.01.14 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, vorrei proporre la visione di questo video, http://youtu.be/Xe73zmCigoc , può essre utile per approfondire il dibattito. Qualche informazione in più non guasta di sicuro prima di prendere posizione su un qualsiasi argomento. Io ne ho tratto la netta impressione che, la crisi economica/democratica che stiamo vivendo, sia da attribuire in massima parte alla nostra classe "dirigente?", che gioca sul nostro peggio per legittimarsi come indispensabile. Se questi sono i risultati, però, possiamo tranquillamente farne a meno. In questo contesto avere, e avere avuto una informazione più libera, avrebbe certamente giovato.

Leonaro Cocerio, Montalto Uffugo Commentatore certificato 07.01.14 15:05| 
 |
Rispondi al commento

Benissimo i 7 punti...sarebbe sufficiente il Primo.
La moneta è il termometro dell'economia di un paese. L'euro è il termometro dell'economia tedesca, così se noi abbiamo la febbre ci tolgono l'aspirina. Il blocco industriale-finanziario tedesco è diventato il cravattaro d'Europa e in pochi anni se la potranno comperare tutta. Facile, con questo trucchetto dell'Euro sono riusciti dove aveva fallito l'imbianchino di Monaco e i suoi 18 milioni di soldati.
La Polonia però, per un atavico sospetto verso le 'offerte tedesche' ha fiutato l'inganno, ha detto no grazie, ha svalutato lo zloty di 25 percento ed ora cresce di 3 percento all'anno. Con tanti saluti alla Merkel.
Andiamo in Europa con le idee chiare: Europa si - EURO NO!

Winkelried 07.01.14 00:16| 
 |
Rispondi al commento

L'Europa non sará mai né politica né partecipativa perché l'Unione Europea non é nata per tali finalitá, e lo sappiamo tutti, basta andare a rivedere gli argomenti usati a suo tempo per magnificare la costruzione di un'unitá europea. Quindi la EU é stata partorita morta ed é ora che ce la togliamo dalle palle e con lei quelli che la vogliono senza sapere perché!

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.01.14 11:32| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

http://www.relay-of-life.org/it/chapter.html
da un controllo sommario sembra tutto vero
da far girare

andrea mastrodomenico 06.01.14 06:50| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto il manifesto e ti propongo una variante: invece degli eurobond la trasformazione della BCE da banca privata a banca pubblica con l'obbligo di acquisire i titoli di stato al tasso dello 0,1 % come USA, Giappone e altri.

alberto barberis 05.01.14 19:49| 
 |
Rispondi al commento

IL MOTIVO PER CUI IL M5S DEVE ANDARE IN EUROPA !


L'Europa è ancora "un esperimento" e in questa fase il M5S dovrà solo depositare il suo seme nell'apparente sterile terriccio di Bruxelles.

Se vedremo apparire un germoglio allora l'Europa diventerà certamente la nostra casa e auguro di tutto cuore a tutti i grillini che sono purtroppo già avanti con l'età, che abbiano ancora anni di vita davanti a sé per poterlo vedere fiorire, ma se il nostro seme ci rivelerà senza ombra di dubbio che l'Europa è solo il vile tentativo, da parte di alcune nazioni, di cannibalizzare i propri fratelli, allora alzeremo le nostre mura ben alte sulle Alpi e lustreremo a nuovo il nostro BelPaese per godercelo come mai abbiamo fatto in migliaia di anni.

Corrado Allegro, Verbania Commentatore certificato 05.01.14 18:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io penso che la gente si sia fatta un idea bella chiara sull'attuale situazione della politica europea..e cioè-che questo "parlamento sia l'entità istituzionale più inutile in assoluto e che ci complica la vita e basta.."una grossa e grassa mega presa in giro..!quindi auspico che oltre al referendum sull'euro si proponga un referendum/voto anche sull'adesione..!
E' bene essere chiari...nessuno sa e nessuno vuole ne avere un governo reale europeo ne tanto meno un controllo Politico sulla moneta..!
Parlare dell'europa è come parlare del nulla...!figuriamoci i tempi per dar vita ad una realtà politica sovrana...
Beppeeee...qui abbiamo bisogno di uscire da questa trappola domani...e non fra 5-10 anni...che nella vita di una persona non sono "bruscolini"...magari perdendo tempo a parlare d'europa...!!!

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 05.01.14 18:23| 
 |
Rispondi al commento

L'Europa è sempre stata vista, da parte della nostra classe politica, come un ripiego o contentino per i nostri politici trombati per avere una poltrona e continuare a lucrare!
Noi dovremmo mandare al Parlamento europeo cittadini competenti e che siano in grado di difendere gli interessi dell'Italia.
Soprattutto dare la massima comunicazione sui Fondi europei che generalmente, finalizzati (non spesi!), vengono mandati indietro per colpa di questa inetta e insipiente classe politica!!!

Antonio Marasco, Rogliano (CS) Commentatore certificato 05.01.14 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Fermiamo la libera circolazione , stop a questa valuta e trattati usurai , stop EUROpa
Le banche al servizio (eventualmente se lo DECIDIAMO NOI ) del cittadino E NON il Paese al servizio delle banche
Vogliamoci bene .

fernando c., varese Commentatore certificato 05.01.14 15:10| 
 |
Rispondi al commento

Per valutare i 7 punti bisognerebbe rispondere a una serie di domande preliminari. Si vuole fare parte o meno di un progetto di unificazione europea? Se sì, quale è l'obiettivo finale a cui l'unificazione dovrebbe tendere? Se no, perché presentare dei propri canditati ad un parlamento che si vuole disconoscere? L'Europa è lontana, anzi, lontanissima se si guarda dalla mia regione. È lontana se viene usata come alibi per giustificare l'incapacità dei nostri governi. Potrebbe essere più vicina se si presentasse come modello a cui guardare, si pensi al livello medio dei servizi, degli stipendi, della sicurezza, ecc...  Limitare il "dibattitto?" al solo aspetto finanziario/economico significa rimanere nell'ambito delineato dalla malapolitica nazionale. Concretezza e prospettiva sono i due aspetti che una proposta politica dovrebbe avere per essere credibile e trovare consenso. Sono andato a rivedere su youtube la "Lecture" di Beppe Grillo alla London School of Economics il 26 Gennaio 2010 a Londra, penso che quello sia lo spirito giusto per parlare di Italia ed Europa. Possiamo essere migliori e possiamo migliorare l'Europa.

Leonaro Cocerio, Montalto Uffugo Commentatore certificato 05.01.14 14:27| 
 |
Rispondi al commento

L'Europa è stato il proiettile invisibile usato per rendere schiavi di un'elite nascosta, interi popoli. "Lo chiede l'Europa"...è quello che si dice ovunque per far passare regole che altrimenti non sarebbero mai passate..per renderci schiavi, senza possibilità di dire la nostra anche se è la nostra vita che viene toccata ogni volta..e sempre in peggio, ..anello dopo anello di una catena invisibile che ci sta distruggendo giorno dopo giorno. E sento ancora i poveri allocchi( anch'io lo sono...già..) che strenuamente difendono l'Europa..guai a sentir dire che va abolita...è un sogno,creato apposta facendo leva sulle illusioni di unità delle persone. Ma la verità la stiamo vedendo...hanno usato la nostra buona fede per costruire una grande prigione per i popoli europei e se non ne usciamo il prima possibile i risultati devastanti che stiamo vedendo..saranno solo una feritina rispetto al sangue che dovremo versare. E non esagero. Vedo solo più in là di molte altre persone..brava gente..gente in buona fede..ma molto ingenua. Spezziamo le catene..sono fatte di nulla..sono fatte d'inganno!E la nostra terra ci appartiene..solo che pensiamo che siano gli altri a dover decidere..e invece no: siamo noi che possiamo dire sì o no..solo noi! E quel sì e quel no..sono Sovrani nella nostra Terra. Angie

Lina Barbieri 05.01.14 13:25| 
 |
Rispondi al commento

la sardegna????

Addio alla Sardegna 05.01.14 13:05| 
 |
Rispondi al commento

Grillo e grillini,
perche' volete a tutti i costi PERDERE VOTI?
Perche' volete che un tale Movimento torni a prendere lo ZERO virgola?
Forse perche' anche dietro di Grillo e Casaleggio c'e' l'Elite a muovere i fili?
Il Referendum equivale a PERDERE VOTI, oltre ad essere una PRESA PER I FONDELLI.

I 7 punti sarebbero riunibili in UN SOLO PUNTO:
RITORNO ALLA LIRA.

Con la boutade del Referendum, invece, voi PERDERETE i voti di chi vuole uscire dall'Euro al 100%, e PERDERETE pure i voti di coloro i quali scontenti dei vecchi partiti vi hanno votato, ma sono cosi' ignoranti da temere "la catastrofica uscita dall'Euro".
Quindi Grillo e C., state solo restituendo i voti a chi dicevate di voler combattere.

Linos 05.01.14 12:35| 
 |
Rispondi al commento

sono al 100 % con Nigel Farage

da non perdere!!!

http://www.youtube.com/watch?v=loilHtHsU7I

mino mino 05.01.14 12:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vorrei sottolineare che questi 7 punti sono come un cerotto su una ferita infetta. il 1° è impraticabile perchè i mercati nell'attesa del risultato ci massacreranno. ci vuole una decisione netta come auspicata da warren Mosler nel programma ME-MMT (http://memmt.info/site/programma/ ) che invito a guardare sul web: uscita immediata dall'euro inteso come valuta unica. questo è possibile realizzarlo giuridicamente senza conseguenze solo con la rottura del trattato di Lisbona(vedi art. 50 )a cui consegue l'abbandono della moneta unica. il resto delle proposte sono valide, ma solo se si abbandona l'Euro e si torna alla SOVRANITà monetaria, con l'istituzione di una banca centrale di proprietà e sotto il DIRETTO CONTROLLO del ministero delle finanze. dobbiamo essere padroni del nostro destino, attuando correzioni alla nostra economia così come la sovranità monetaria ci permette. l'euro è una valuta a tasso fisso artificialmente tenuto alto per favorire economie industriali come quelle tedesche e del nord Europa. economie basate sulle pmi come quella italiana o di altri paesi dell'area mediterranea sono destinate a morire se lo stato non spende a debito. Beppe ha sempre parlato del debito pubblico come di un entità astratta. ora, con una valuta straniera quale è l'Euro, il debito è divenuto reale e faremo la fine dell'Argentina che parificando il peso al dollaro, è andata in default.


I sette punti li ho sentiti in anteprima all'ultimo V-Day. Io e il mio gruppo di lavoro istruzione M5S Piemonte ci chiediamo chi li abbia decisi e da dove provengano. Alcune idee ci sembrano assai condivisibili mentre altre come il referendum sull'euro, l'alleanza mediterranea e le misure protezionistiche sarebbero state da discutere tra tutti gli attivisti e invece sembrano piovute dal cielo! Vorremmo spiegazioni... Grazie

Enrico Santangelo 05.01.14 10:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non fatte l'errore strategico di non prendere una chiara positione con/contro EU. Se aspettate che la gente vi vota poi quando la situatione e precipitata vi spaliate.
non un troll

fufu 05.01.14 10:33| 
 |
Rispondi al commento

il discorso dei finanziamenti all'agricoltura è stato inserito, perché dal 2014 la ue vuole toglierli, ci sono alcune produzioni, comme ad esempio il grano che senza i contributi, i contadini sarebbero costretti a smettere di coltivare..altrimenti andrebbero in rimessa.
Io resto dell'opinione che l'unione politica è un utopia...troppe differenze, di carattere linguistico, culturale di costume e economiche...
Sul piano politico voglio vedere come si seleziona una forza politica, o peggio come votare un Presidente...via smettiamola di farci prendere in giro..piuttosto pensiamo a risolvere i problemi di questo paese..in primis partendo dalla riforma delle istituzioni, ordinamento dello stato e delle assemblee elettive..
Restituiamo un po' di semplicità a questo paese..partendo dal modello Svizzero...con uno stato federale, dove ci sono compiti precisi sia per le istituzioni federali ad ogni livello...via dal centralismo romano.

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 05.01.14 09:03| 
 |
Rispondi al commento

La mia opinione qui:

http://ocoparlanti.blogspot.it/2014/01/la-grillonomics-e-le-prossime-elezioni.html

Massimo Sala 05.01.14 01:25| 
 |
Rispondi al commento

A me piace il concetto di unione di popoli e il concetto di Unione Europea mi esalta, anche se comprendo che non siamo uniti ancora. Sarebbe bello avere un unico parlamento Europeo o poter votare un germanico, francese, spagnolo... ecc. nel nostro parlamento. Avere un economia comune ( reale), uniche forse difensive federali con uniche forse di polizia, leggi comuni e condivise. Già! Sarebbe Bello se fossimo un'unica nazione! Oggi siamo solo un entità che ha una moneta comune e complicate regole da seguire per mantenere stabile non gli stati ,ma la valuta. Eppure la nostra cara e antica Europa (grande madre)ha dato lume a diverse menti, rendendoci importanti per molti secoli su questa Terra: non perché siamo superiori ma perché la nostra comune storia ci ha guidato a migliorarci dopo tante guerre e sofferenze. Oggi dovremmo insistere per essere nuovamente un esempio, non combattendoci più con grandi guerre, ma con il raziocinio e privandoci dagli egoismi feudali e dai furbi irrazionali che portano soltanto allo sfacelo! Io desidererei non uscire dalla moneta unica ma andare oltre rendendo la nostra Europa unita Veramente: una volta per tutte le volte che violentamente ci hanno provato.

Ottaviano Bottini 05.01.14 00:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

D'accordo con lo spirito del post devo contraddire il fatto che nessuno sa cosa fanno e chi sono i parlamentari che rappresentano l'italia alla UE. Si sanno benissimo chi sono , che fanno e vi assicuro che uno non si incaxxa prima ci si diverte anche.
Sapete che un illustre filosofo si occupa della tortura dei levrieri ? Che vi sono commissioni che seguono il problema dell'espianto degli organi ai condannati a morte in Cina , che altri seguono il trattamento dei prigionieri di guantanamo e potrei continuare ma non voglio privarvi del piacere (sic !) di scoprirlo da soli. Il sito UE direi che e' ben fatto e per ogni parlamentare da la biografia , i nomi dei collaboratori , le riunioni a cui ha partecipato ( in media 2 giorni al mese ) , le proposte , fatte , quelle votate ecc ecc .Una vera miniera che mette in luce l'inutilita' al 80% di questa europa che tra l'altro ha costi (presumo) abissali. 25000 funzionari , due sedi , strasburgo e bruxelles ma la segreteria e' in lussemburgo e tanto altro ancora....... Ma almeno i vari mastella , demita , berlinguer ed altri ancora possono provvedere ad una serena esistenza grazie al loro impegno costante...... !! Un caro saluto a tutti

Mario D., Alessandria Commentatore certificato 04.01.14 23:16| 
 |
Rispondi al commento

ho letto i sette punti.....
a parte il primo... beh insomma....

gli eurobond sono un debito! come i bond argentini!
CHICCAZZO SE LI COMPRA??? E A CHE TASSI????
e soprattutto chi va a convincere la culona a garantire per i debiti degli altri?

eccheccazzo è un'alleanza con i paesi del mediterraneo (per una comune politica di fallimento)?? ci siamo cagati il cervello?
sarebbe pensabile solo se uscissimo dall'europa (e solo escludendo la Francia)!!

In europa ci si deve andare per demolirla e recuperare la sovranità nazionale! Qualunque altro fine dichiarato farà perdere una barca di voti!!(non vuol dire nulla avere buone intenzioni o dichiarare idee più o meno buoniste che sarà assolutamente impossibile realizzare, il nazionalismo in questo momento è la parola d'ordine e affidare ancora la nostra economia all'europa è da suicidio)
Se il m5s non si dichiarerà più contrario all'europa (o almeno più scettico) arriveranno berlusconi e renzi o qualunque altro ciarlatano opportunista a dichiarare immediatamente idee antieuropeiste fottendoci i voti.

L'unica cosa che si dovrebbe fare in europa sarebbe solo e solamente un'unione difensiva militare, tutto il resto sono puttanate burocratiche economicamente inutili o dannose.

p.s. basterebbe aggiungere un referendum sull'uscita dall'europa se il referendum contro l'euro riuscisse (decide tutto il popolo alla ponzio pilato e si fa la figura di moderatissimi antieuropeisti recuperandone i voti)

p.p.s. (dopo aver smerdato il lobbista) sarebbe stato carino inserire anche qualcosa di concreto nei 7 punti visto che le lobby delle commissioni scrivono le leggi a tutta l'europa uccidendo di fatto anche l'attuale parvenza di democrazia

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 04.01.14 22:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bravi voi che avete tempo e voglia di impegnarvi per l'Europa. Grazie di esistere. Io faccio già fatica a pensare al domani a pensare come fronteggiare la prossima tassa che dovrò pagare il 16 gennaio. l'ultima per questo anno. con le nostre capre non abbiamo di che vivere. Viviamo del mio stipendio di maestra che mi straguadagno a differenza della maggior parte dei miei colleghi. Perchè il mio lavoro con i bambini puri è bellissimo e perchè quello che voglio realizzare con la mia piccol attività di allevatrice è bellisimo e sano e forse ingenuo, ma è così che voglio vivere, nel mio sano mondo e con le mie piccole cose. ninete guadagno, niente più di quello che serve per il sostentamento. Eppure non ci riusciamo. Io non voglio arrendermi. Lotterò fino a che ce la farò. e non metterò mai la parola fine di mia volontà. Forza movimento di persone semplici e giuste!

Marta Sasso, Scopello Commentatore certificato 04.01.14 21:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo molto tempo sono tornato a dare una sbirciatina al blog.
Con soddisfazione noto che ora fra un post e l'altro passano diversi minuti anche dieci e oltre.
Quando il Movimento era in auge se ne potevano contare 3-5 ogni minuto.
Non ditemi che il movimento sta perdendo fascino e consensi.........Noooo! Non ditemelo!
Felicitaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaaa.

ALBERTO CIOCCHETTA 04.01.14 21:20| 
 |
Rispondi al commento

Ci fa paura un'Europa in cui l'Italia sia rapprentata da Mastellla &Soci ma altrettanto timore ci viene al pensiero che possiate candidare personaggi come De Vito e gli altri che se ne stanno seduti indifferenti sulle poltrone di Roma Capitale mentre il Comune va a pezzi e lascia centinaia di lavoratori a casa, salvo pagare una delle Giunte più care d'Italia ed elargire le solite consulenze d'oro.
Beppe manda a casa prima questi tuoi inetti militanti e poi parliamo di come rinnovare sul serio!
Il punto debile del movimento non è nei programmi e nei contentuti ma nella selezione delle persone che devono realizzarli

libero pensiero 04.01.14 20:10| 
 |
Rispondi al commento

MESSAGGIO AI NON ISCRITTI AL M5S

A meno che voi non siate qui in funzione di troll, la vostra presenza è giustificata dal fatto che state cercando di capire cosa spinge milioni di italiani a credere nel M5S.

La vostra parte "passionale" contrapposta e in conflitto con la consapevolezza della "ragione" alimentata dai fatti non vi da pace, vorreste continuare a credere nelle parole dei vostri idoli di partito ma i fatti vi spingono a voler capire se davvero questo "cattivone" del M5S sia proprio così brutalmente e sfacciatamente quell'organizzazione malefica contro i cittadini italiani.

Quello che vi apparirà assolutamente nuovo rispetto alla realtà di partito è la regola di base e cioè che "ognuno vale uno".

Questo non è uno slogan ma è un nuovo modo di vivere la politica, il MoVimento, che con queste tre parole, restituisce alla persona la facoltà di decidere cosa è buono e cosa invece non lo è, secondo la propria coscienza e la propria conoscenza.

Coloro che hanno aderito al M5S non prendono mai nulla "per partito preso" (detto popolare che inchioda i partiti alla loro reale natura di massificazione del pensiero), ma ne prendono coscienza aumentando, in rete con altri cittadini più esperti nelle varie materie, le proprie conoscenze.

Quando avrete capito cosa significa "partecipazione dal basso" vi renderete conto che non avete bisogno di un partito per sapere se una scelta politica è giusta o sbagliata, avrete bisogno solo di ricevere informazioni e, in rete, potrai trovarle, verificarle e commentarle.

E allora benvenuti nel mondo a 5 Stelle, benvenuti tra gli italiani che non immaginavate che abitassero ancora questo paese corrotto, non disperate siamo in tanti e ce la faremo a riprenderci il nostro BelPaese.

Corrado Allegro, Verbania Commentatore certificato 04.01.14 20:08| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tatiana L. giovane e graziosa giornalista PD-dipendente risulta palesamento in stato ansiogeno quando tratta argomenti con i parlamentari del Movimento. E' però vero che a una domanda precisa sulla legge elettorale non si risponde parlando d' altro.
Alcuni telespettatori mi hanno chiesto come mai la nuova legge elettorale si può fare solo se chiude la Banca d'Italia .
Sembra che Il nostro parlamentare 'stavolta abbia "toppato".

Paolo Galante 04.01.14 20:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alo punto 6 finanziamenti all' agricoltura : ma non basta? L' agricoltura vive di finanziamenti, paga le tasse solo sul reddito agrario e non sul reddito reale. BASTA! E noi paghiamo!

maria teresa pazzaglia 04.01.14 19:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quando il tg3 è condotto dalla giornalaia Tatiana Lisanti,stai pure certo che se parla del M5S ne parla male e con che gusto lo fa,mentre quando pronuncia pd-l o renzie si piscia sotto.Bravissimo il nostro Giarrusso ,che intervistato dalla pisciasotto non si è lasciato distrarre, ha detto quello che voleva non curante delle sue domande.
Alla giornalaia stava venendo una crisi di nervi

gi s. Commentatore certificato 04.01.14 18:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro grillo sono sempre quello che si fida di te.Mi piace la tua coerenza ed è per questo che mi fido di te. sai negli ultimi 40 anni non l'avevo mai vista. vedi quello che potrebbe migliorare di moltissimo il mio vivere e quello degli italiani in questo paese non sono tanto i dati economici o finanziari quanto il fatto di potersi svegliare la mattina ed essere sicuri di vivere in un paese governato da gente perbene con un pò di cultura un pò di etica e onestà e una certa coerenza.insomma da persone che possano anche sbagliare, ma sbagliare in buona fede.purtroppo quando mi sveglio sento sempre una gran puzza di bruciato e di rancido. Continua così.

alessandro barsanti, viterbo Commentatore certificato 04.01.14 18:09| 
 |
Rispondi al commento

Ok li ha enunciati il Grande beppe da genova, ma non ho capito chi li ha elaborati, beppe&casa oppure ne hanno discusso con qualcuno?

Qualcuno di voi pasdaran ha votato almeno 1 di questi punti sulla piattaforma?? ma funziona?

Eroe Nazionale Commentatore certificato 04.01.14 18:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi spiegate come possono convivere l'uscita dall'€, la cancellazione del fiscal compact con gli EUROBOND?
Come si può condividere un debito in una valuta da cui vogliamo uscire?
Grazie

Eroe Nazionale Commentatore certificato 04.01.14 17:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I futuri parlamentari europei eletti del M5S si decurteranno l'attuale super rubato stipendio?

pazzi gilberto, genova Commentatore certificato 04.01.14 17:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sa tanto che il M5S farà il pieno alle prossime europee.

pazzi gilberto, genova Commentatore certificato 04.01.14 17:43| 
 |
Rispondi al commento

Ma questi sono sette punti per iniziare la discussione all'interno dell'M5S o sono i sette punti programmatici?..Ma se sono i punti con cui andremo in Europa da chi sono stati decisi?..Perchè se è così non ha senso in questo momento entrare nel merito delle questioni (che in linea di massima sono condivisibili)ma occorre porre la questione in termini di metodo.Il programma vogliamo farlo discutere e votare dagli iscritti o cosa?..Ad esempio in questo momento ci sono molte iniziative all'interno del movimento fatte apposta per aiutare a capire su come e se continuare la nostra permanenza nell'Unione europea e nell'UEM.Segnalo a tal proposito quella del gruppo parlamentare con 4 convegni organizzati invitando esperti ed economisti per schiarirci le idee su "EUROPA E EURO:OPPORTUNITA' O SCHIAVITU'.Prima di uscire con questi sette punti non sarebbe stato meglio almeno aspettare le conclusioni che si tireranno nel 4 incontro?..

Alessandro Pambianchi 04.01.14 17:26| 
 |
Rispondi al commento

Una proposta per tutti:perché non si decide una volta per tutti che gli stipendi dei politici devono essere decisi dalla collettività in base ai risultati ottenuti dalla classe politica?In ogni caso non dovrebbero superare la media statistica di eguali funzioni nella comunità europea.Non è immaginabile che gli stipendi diano decisi dagli stessi che devono percepirli.Vi è un conflitto di interessi non vi pare?Beppe dammi una risposta a riguardo e dimmi che non ho ragione.Abbiamo depredato le casse dello stato dall'inizio della costituzione e solo ora cr nr accorgiamo solo perché siamo alla fame.Complimenti a chi vigilato sulla democrazia.Vergogna per tutti gli italiani onesti che hanno solo pensato a lavorare consentendo tutto in nome di una falsa democrazia.

Vito R., Bari Commentatore certificato 04.01.14 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe sarebbe opportuno che nelle prossime elezioni la soglia di sbarramento sia innalzata almeno al 10% onde evitare che piccoli partiti possano avanzare pretese a discapito della governabilità? Gradirei un commento in merito grazie

Mario Falcon Commentatore certificato 04.01.14 16:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il parlamento europeo ha solo mere funzioni consultive andare in parlamento europeo sarà inutile, le leggi e i regolamenti della ue vengono decisi dai burocrati che nessuno ha eletto. da un'europa così, dall'europa delle banche bisogna solo uscire, e al più presto. se l'italia ne facesse richiesta, allora si potrebbe nascere un dibattito internazionale e una seria trattativa per rivedere regolamenti e funzione della ue... ma finchè le cose stan così chi ha in mano il gioco non lo molla di sicuro.

luigi toso 04.01.14 16:22| 
 |
Rispondi al commento

Vogliamo un Europa che mette la persona e le idee al primo posto non il DENARO, da Comunista ho sempre ripugnato questa europa, in tempi non lontani avremmo dichiarato GUERRA ALLA GERMANIA.Voglio un 'Europa che crea lavoro. non POLITICI PENSIONATI, voglio un europa che dia L'ECCELLENZA HA PRODOTTI come la nostra Agricoltura,alle professioni di tecnici e di ingegneri,LA NOSTRA BATTAGLIA X UN EUROPA SENZA BANCHE SENZA SIGNOREGGIO, OGNI STATO METTE LE PROPRIE ECCELLENZE DI PRODUZIONE , VOGLIO UN EUROPA CHE CONTROLLA NON IMPONE. SONO PRONTO

Crescenzo Crispino, Orta di Atella Commentatore certificato 04.01.14 15:55| 
 |
Rispondi al commento

Una grande manifestazione pacifica a Roma subito,facciamogli vedere la nostra forza!!è importante,facciamogli capire il malessere della nazione e che vengano da tutta la penisola.sono soldi spesi bene!!!

Luciana Lucarellai 04.01.14 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Ma che roba sono questi 7 punti, ci vuole un TSO per quello che li ha redatti!!
Ma chi li ha scritti? e votati?
Via Beppe WM5S

Eroe Nazionale Commentatore certificato 04.01.14 15:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il primo gennaio mi son visto decurtare la mia pensione di circa 50,00 euro,cosi' e' capitato a milioni di pensionati in italia e la scusa e' che i comuni per fare cassa hanno aumentato le aliquote irpef....!!!!!il tutto senza uno straccio di avvertimento da parte dell'inps.


ma vi rendete conto?i pensionati oramai sono il bancomat di questi politici ladroni.fatevi di conto 600,00 euri l'anno a pensionato quanti miliardi sono.e il prossimo anno e quello ancora e ancora e ancora ........alla fine la pensione sara' decurtata quasi tutta seguitando cosi'con aliquote irpef che i comuni aummenteranno anno per anno.vergogna....!!!!prendersela con chi ha lavorato una vita e non puo' difendersi e tra l'altro ha mantenuto una vita i pensionati di ieri.

dai sindacati ..un silenzio assordante...!!!le tv e i giornali tacciono e prendono ordini ben precisi.
cara camusso ma cosa aspetti ad intervenire su questioni che riguardano la vita e la morte per le misere pensioni che ci danno..ma certo i pensionati per i sindacati non esistono,sono gia' morti....!!!bonanni cosa fai?o hai fatto troppe abbuffate a natale per preoccuparti di queste futili cose,angeletti e tu????be' lasciamo perdere...!!!!stavolta penso che i pensionati sappiano chi votare..!!!

parlamento europeo:si ha ragione grillo quando dice che e' come il club mediterrane',ma cosa fanno i nostri rappresentanti li?mastella e compagnia bella......fatecelo sapere,siamo curiosi.
questi burocrati e politici usano la costituzione solo quando fa comodo a loro.la riforma fornero sulle pensioni e sul lavoro ha rispettato i dettami costituzionali e di equita??????la riforma MONTI E FORNERO PROCURERA' DANNI CATASTROFALI E PRESTO CE NE ACCORGEREMO...!!!!E ...FORSE ,SARA' TROPPO TARDI...!!!!PENSATE ANCHE I FONDI PENSIONE DI CATEGORIA SONO STATI TOCCATI DA QUESTA MAESTRINA ISTERICA CON AVALLO DI MONTI L'AMERIKANO.....E DA NAPOLITANO CHE DOVREBBE RAPPRESENTARE L'UNITA' NAZIONALE,GRAZIE PER AVERCI RIDOTTI COSI'.

W I POPULISTI.

FEDERICO ERCOLE 04.01.14 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Parlamento Europeo? A che serve?
il buon senso ci dice che di norma ciò che non serve ai cittadini si elimina.
La classe politica europea si è inventata un altro posto dove fare i cazzi propri.
Si inventeranno un altro comitato di fancazzisti anche su Marte, pur di portar via i soldi i cittadini.
Avanti a tutta birra con il M5S perché combatte le malefatte e le porcherie che i politici, le lobby e le caste hanno prodotto in Europa.

Saverio Battaglia Commentatore certificato 04.01.14 14:36| 
 |
Rispondi al commento

"CHI DECIDE COSA E PERCHE' SULLE NS. TESTE?
Ecco, appunto. Caro Beppe, se lo sai per favore rendilo noto prima ancora di andare all' Europarlamento perché con tutti i volta gabbana - purtroppo - anche nei 5***** la situazione potrebbe rimanere tale e quale... in forza dei numeri!
Nuove elezioni: se si andasse a votare con l' attuale legge elettorale sarebbe un parlamento illegittimo, come questo, pertanto dissento.
Legge elettorale: come in Germania. Il doppio turno è già incluso nei risultati che si avranno dal primo senza dover rivotare un' altra volta con dispendio di enorme denaro ed impegni dei cittadini. Cosa c'è che non va dato che dobbiamo imitare "i migliori in tutto"? Proporla alla svelta e cambiarla ancora più in fretta perché a furia di modificare, dire, non dire, proporre, censurare, quasi quasi sta passando la certezza che - tra i mali minori - "IL PORCELLUM E' BELLO"!!! e, soprattutto, comodo per molti.
Sibilla12

sibilla12 04.01.14 14:27| 
 |
Rispondi al commento

La nomina al parlamento europeo e stata un'altra opportunità data ai nostri politici che non si sono piazzati in Italia.Sindacalisti,politici trombati etc.sono entrati in massa a scaldare costose poltrone.E gli italiani pagano....senza nessun ritorno economico.L'europa ha affamato l'agricoltura italiana consentendo l'importazione di prodotti dall'estero e sottoscrivendo il trattato mondiale del commercio ci ha invaso di prodotti cinesi che hanno fatto fallire il 50% delle nostre società.Complimenti ai nostri superpagati politici come Amato che vengono ricompensati con pensioni d'oro da 34000€ al mese.Il Pd ha avuto il merito di opporsi alla riduzione...vergogna....Un partito di sinistra protettore dei boiardi di stato.Avanti con il movimento 5 stelle.

Vito R., Bari Commentatore certificato 04.01.14 13:30| 
 |
Rispondi al commento

ALIBABA E I 40 LADRONI

scritto da gargamella bersani
edito da unicoop

Insuperabile capolaro letterario per chi vuole imparare a fare il politico in Italia ma soprattutto come rubare tutto a tutti gli italiani.

DA NON PERDERE PROSSIMAMENTE IN LIBRERIA

Gordon Freeman Commentatore certificato 04.01.14 13:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggo commenti che al parlamneto europeo necessitano persone intelligenti, che hanno la padronanza dell'inglese e sappiano parlare ...Bene ! Mi candido !
per le lezioni, come proposto gia' prima..la vedo cosi' : LE PROVINCIE SONO IN'UTILI ...si devono eleggere i presidenti di regione , il popolo sceglie il presidente della repubblica e i presidenti (competenti) delle regioni sono anche i parlamentari che riferiscono al capo dello stato le necessita' delle loro regioni, basate su il numero di abitanti esigenze ecc...il presidenti di regione gestiscono in base alle esigenze dei comuni richieste dai sindaci, i sindaci possono avere al massimo 3/4 consiglieri ad honorem,non politici ma saggi eletti dal popolo e negli interessi del popolo- senza paga e vitalizi ma solo singoli gettoni di presenza.il presidente di regione "VAGLIA" le richieste dei sindaci e se conformi approva. tutto il resto "Senato parlamento ecc va eliminato ! per legiferare si eleggono dei giudici, avvocati e saggi delle leggi che solo per un periodo di tempo legiferano e mettono al vaglio pubblico ( referendum) le loro proposte di legge, che verrano approvate o respinte a maggioranza popolare.il tutto non puo eccedere un periodo di 60 gg per ogni legge.

In GOD we trust !

LUC NAVA 04.01.14 13:19| 
 |
Rispondi al commento

leggo e riporto
da cronologia.leonardo.it:

""tutti i grandi movimenti, devono la loro origine a grandi oratori, non a grandi scrittori. Hitler
le masse sono abbagliate più facilmente da una grande, piuttosto che da una piccola bugia. Hitler
non sanno cosa farsene della libertà e, dovendone portare il peso, si sentono come abbandonate.....Hitler

la psicologia delle folle di Gustav Le Bon""

ora,
non voglio, per nessun motivo al mondo, pensare, anche solo per un attimo, ad un fondo di verità....
ma pensiamoci....
saremmo in grado di sostenere il peso della libertà?
noi, Italiani per cultura e non cultura, sapremmo gestirci senza che una sorta di Leader (così come Beppe), ci imponesse delle direttive?
la democrazia diretta.....

saremo o saremmo all'altezza?????

cosa ne pensate? e se lo riteniate opportuno, gradirei che argomentiate.....
buon pranzo Blog!

alnair gru, roma Commentatore certificato 04.01.14 13:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"che figata !"
mi son detto
mi compro lo SCOOTER ELETTRICO
poi alla fine della descrizione
delle caratteristiche tecniche
dei vantaggi ambientali
e dei 1000 e più dati positivi
ho letto :
Prezzo: 15.750 euro.

Vespaaaaaaaa.... arrivo :)

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 04.01.14 13:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nuovo post

Dino L.. Commentatore certificato 04.01.14 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Verrà un giorno molto prossimo in cui anche altri paesi useranno INTERNET per la consultazione politica ed allora cambierà tutto! Grillo sarà ricordato per essere stato il primo! ancora una volta l'Italia dimostrerà di essere la patria delle cultura e delle idee ... Forza Beppe e forza M5S!

francesco palummo (ing.palummo), FIRMO Commentatore certificato 04.01.14 13:15| 
 |
Rispondi al commento

sabato 4 gennaio 2014

Un palestinese di 16 anni è morto questa mattina a seguito delle ferite da arma da fuoco riportate ieri presso il muro di separazione tra Israele e la Striscia di Gaza in un incidente con militari israeliani.

L'esercito israeliano aveva riferito ieri che i soldati israeliani avevano individuato alcuni sospetti intenti a danneggiare la barriera di sicurezza. Dopo averli messi in guardia, è stato spiegato, i soldati hanno aperto il fuoco ferendo l'adolescente palestinese, morto stamane.
Ma non è finita qui perché aerei da guerra israeliani hanno condotto nella notte azioni di rappresaglia su Gaza, poco dopo il lancio di un razzo dal territorio palestinese. In un comunicato, le forze armate israeliane affermano che "l'aviazione ha preso di mira un sito terroristico nel centro
della Striscia di Gaza e di altre tre postazioni di lanciarazzi nel nord per rappresaglia dopo un colpo lanciato verso Israele. Gli impatti diretti sono stati confermati", si legge nel testo. Nessun danno e' stato causato dal razzo sparato dal territorio palestinese, secondo la polizia israeliana.
Da ieri è a Gerusalemme il segretario di Stato Usa John Kerry torna per un'ulteriore spola di pace durante la quale - secondo anticipazioni della stampa - sottoporra' ad israeliani e palestinesi la bozza di un 'accordo quadro'.

Rinaldin Franco 04.01.14 13:13| 
 |
Rispondi al commento

vabbé... in verità
all'inizio i punti erano 10
ma poi per venire incontro
alle limitate capacità di comprensione
del popolaccio laido e zozzo
si è deciso di portarli a 7

definitivi :)

personalmente non entro nel merito
dato che sono europeista
e filo-tedesco
ma il mio pieno appoggio a Beppe
prescinde da simili quisquilie

M5* for ever !!!

dario del sogno, trieste Commentatore certificato 04.01.14 13:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao caro Beppe,
ai tuoi 7 punti, che condivido, ne vorrei aggiungere un altro: banda larga per tutti, diffusione al 100% in tutta l'U.E.
Grazie.

Silvio S. 04.01.14 13:04| 
 |
Rispondi al commento

quando ci vo' ci vo'
segnalo un intervista del nostro fantastico Colletti e anche finalmente un giornalista che fa' il suo lavoro come dovrebbe!
https://www.youtube.com/watch?v=OYNW5WR1NyQ

Gab Riele Commentatore certificato 04.01.14 12:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci sono un pò più di post in questo periodo!
Forse dipende nache dal fatto che in TV. ci facciamo vedere un pò di più (anche se ci tagliano volentieri).
Giarrusso dice quel che pensa eludendo e facendo
incavolare la conduttrice.(Lui va dritto al suo
pensiero) fregandosene delle domande idiote della gallina di rai 3.
BEN FATTO ! SEGUIRE L'ESEMPIO!
FICO: FAI PIU' SPAZIO AI NS/ sulla RAI.

silvana rocca, genova Commentatore certificato 04.01.14 12:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

COME RUBARE TUTTO A TUTTI
edito da MONDADORI
scritto da Silvio Merdusconi

Un capolavoro di sapienza per chi vuole imparare a diventare un futuro manager in qualsiasi azienda moderna oppure per chi vuole intraprendere una carriera politica

PROSSIMAMENTE NELLE EDICOLE NON PERDETELO!!!!!

Muahahahahahahahahahaha !!!!!!!!!

Gordon Freeman Commentatore certificato 04.01.14 12:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, partendo dal primo punto che insiste sul referendum sull'euro. Se l'euro è il problema della crisi economica che ha investito mezza europa ( e si fa fatica a negarlo tenuto conto che è l'unica cosa in comune che hanno Spagna, Portogallo, Grecia, Irlanda, Cipro, Slovenia, Italia e Francia), non capisco a cosa serva referendare e come se si dovesse scegliere tra il cancro ai polmoni e l'influenza.
Per quanto riguarda gli eurobond (punto 3), hanno un senso (molto poco per la verità) se esiste l'euro altrimenti cosa ch'azzeccano?
Per quanto riguarda il punto 4, chiedo: il m5s è forse in contatto con forze politiche di altri paesi del mediterraneo per un eventuale alleanza e se si quali? O è solo un desiderata?
Per quanto riguarda i punti 5 e 6 sarebbero più facili attuarli se fossimo fuori dalla UE, voglio ricordare in proposito che contribuiamo al bilancio della UE con 17 mld di euro e che ce ne tornano se non siamo cattivi una decina.
Inoltre ... ma solo per curiosità, il m5s a quale gruppo partitico è associato nel parlamento europeo? PSE, PPE o euroscettici?

Giorgio C., Roma Commentatore certificato 04.01.14 12:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Carlo Sibilia. Deputato del Movimento Cinque Stelle. Membro della Commissione Affari Esteri
...
"La realtà è che oggi esistono sovrastrutture anti-democratiche che, attraverso la Bce ed il Fondo Monetario internazionale in particolare, riescono ad indirizzare tutte le scelte più importanti della vita dei cittadini. Ma se parli di elites finanziarie, sei un complottista. Non io, ma uno studio del Politiecnico di Zurigo ci dimostra come 147 multinazionali detengono oggi il 75% dei ricavi mondiali complessivi. E sapete chi sono? Per il 75% sono quegli istituti finanziari che comprano all'ingrosso i titoli di Stato e decidono di fatto la politica economica dei paesi. Tra questi c'è la Monura Bank, coinvolta nello scandalo Mps, Deutche Bank, Credite Suisse, Barclays. Tutti questi istituti bancari non sono un'elite finanziaria? Se noi riusciamo, questa è la mia speranza, a far comprendere alle popolazioni che queste cose esistono e puntiamo sulla conoscenza, questi signori sono finiti."

Bhe almeno qualcuno degli eletti ha idee un po' piu' chiare a differenze degli elettori che vede nella casta brutta e cattiva tutti i problemi nazionali (che neppure risolti al 100% scalfiranno minimente le problematiche del lavoro)
Cominque se quest'ultima e' la linea del movimento, buon proseguimento di deflazione, aumento di disoccupazione e fuga di cervelli, perdita di diritti dei lavoratori e prosciugamento dei risparmi.
Per fortuna in europa non c'e' (o non ci sara')solo l'italia a sopportare questo triste fardello (e a sopportarlo ancora per molto)..

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 04.01.14 12:52| 
 |
Rispondi al commento

gente,chi ancora non è iscritto al M5S lo faccia presto.ci sarà sempre da votare in futuro ed è troppo una cosa bella!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 04.01.14 12:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.


Omaggio a Paoloest


USQUE ADEORES HUMANAS VIS ABDITA QUAEDAM OBTERIT,
ET PULCHROS FASCES SAEVASQUE SECURES PROCULCARE, AC
LUDIBRIO SIBI HABERE VIDETUR

(A tal punto una forza nascosta distrugge le cose
umane, e sembra compiacersi di calpestare i bei fasci e le scuri crudeli. e farsene gioco)


E un bel post di 2000 caratteri è stato bannato-
Pensare che era un'ode a Beppe. Mah...

www.beppe.siempre

Alfredo E., Milano Commentatore certificato 04.01.14 12:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PAREGGIO di BILANCIO
In termini di principio il pareggio di bilancio è uno strumento essenziale per una buona amministrazione, e fino qui non ci piove.
Altro è il discorso per cui nel calderone, quello italiano in particolare, confluiscano, in modo incontrollato, tutte le spese dello stato: sia quelle dei probi che quelle dei furbi (e non mi sembra il caso di portare esempi che tutti noi abbiamo sotto gli occhi anche in questi giorni ove si assumono altri 5.000 addetti nel pubblico impiego).
Come, d'altro canto, credo che ciascuno sia "padrone a casa propria" per cui, dopo riforme strutturali serie, possa decidere come raggiungere "quell'obiettivo".
L'imposizione, nei tempi e nei modi, per raggiungerlo imposti da quattro burocrati (boiardi) europei (NON eletti) e che fanno gli interessi delle banche e dei finanzieri teorici (con i nostri soldi) credo che ci TOLGANO IL NOSTRO LIBERO ARBITRIO.
E scusate se è poco.

Malgher 04.01.14 12:40| 
 |
Rispondi al commento

ANCORA SULLE EUROPEE 20014

Tutti a criticà Grillo e Casasleggio per la stesura dei sette punti per le Elezioni Europee 2014.

Non avete mai deciso un caxxo nella vostra vita di quello che la politica ha fatto, e oggi ci inalberiamo su cose che vengono fuori da discussioni e sondaggi sul Blog?

Hanno deciso Grillo e Casaleggio?

Se condivido i punti lo dico, se no dico quello che non mi piace, ma che ve sete dimenticati come funziona nei partiti?

Però poi, vojo vedè che fila ci sarà quando si parlerà di candidature!

Già se scalpita nei Meetup e nelle riunioni stellate, hai da vedè come!

Meno male che ce stanno quei due, ma con tanta gente è normale che qualcuno riesca a imbucarsi.

Non è manco facile avecce a che fa co li grillini!

Per me giornata pregna ieri, legge elettorale discussa e decisa in rete e programma europeo.

Secondo me il primo punto è per dare forza, per mettere pepe al cxlo alla politica, non possono permettersi che si esca dall'Euro.

I punti salienti sono quelli che mettono in discussione lo strapotere politico di BCE e lobby sui cittadini, quelli "condivisi" da tutti gli stati in difficoltà, i Pigs.

Pensate a una coalizione dei paesi mediterranei e ai loro scambi commerciali in quanto sul Mediterraneo!

C'È PRIMA DA ARRIVARCI IN EUROPA PER POI DISCUTERE!

Chiedevo 7 requisiti per la candidatura perchè già so che saranno tante, tantissime, una marea, qualcuno è già in campagna, non a "zappare", ma a proporsi!

Buon giorno gentaccia chattarola.

Nando da Roma, Uno del Blog.

p.s.

Che cxlo, a Roma potrò votare perchè iscritto al Blog di Grillo!



Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 04.01.14 12:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa e' la moneta euro svegliatevi amici,non potete fare i poliziotti anche in europa,diventate pazzi in questo modo,riprendiamoci i nostri diritti e la nostra liberta'.Usciamo dall'euro.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/12/30/milioni-di-euro-per-le-forniture-darmi-scandalo-corruzione-sullasse-berlino-atene/827921/

76davide 76romeo, roma Commentatore certificato 04.01.14 12:40| 
 |
Rispondi al commento

Questa e' la moneta euro,svegliatevi,...
http://bastacasta.altervista.org/p8243/

76davide 76romeo, roma Commentatore certificato 04.01.14 12:37| 
 |
Rispondi al commento

Premio di produzione agli operai:
La Wolksvagen ha dato 8.100 euri cadauno.
L'Audi, ha dato 4.100 euri cad.

antonio d., Carrara Commentatore certificato 04.01.14 12:37| 
 |
Rispondi al commento

Impossibile scaricare i 7 punti...come cazzo è?

Carlo Zaccaria, Brindisi Commentatore certificato 04.01.14 12:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A genova stanno per chiudere diversi ristoranti famosissimi per decenni...perchè?
Hanno raddoppiato la tares(rifiuti credo).
Parlano di 9/10 mila euro.
In riviera pagano la metà.
I proprietari non pagheranno, per poter pagare i dipendenti (ancora per poco) perchè a fine mese
tireranno giù le saracinesche.
I politici? Se ne fregano...aumentano tutto ai cittadini !

silvana rocca, genova Commentatore certificato 04.01.14 12:37| 
 |
Rispondi al commento

Per correttezza vorrei si distinguesse fra Europa e Unione Europea.
L'Europa siamo noi.
L'unione europea un'organizzazione internazionale di carattere sovranazionale di 28 paesi membri indipendenti del continente europeo. La qualificazione Intergovernativa
La rende assai disomogenea anziché ricomporsi in una federazione di stati
L'unione monetaria dell'eurozona dal 2001 a creato disparità e discrepanze. L'unione economica non ha funziona perché le banche, tutte private, hanno assunto troppa tracotanza.
La nostra corruzione e il nostro fisco non sono stati imposti dall'unione europea.
Delegare persone competenti ed oneste. Sarà un piacere
Per il primo punto del programma forse è un po' tardi ?
Si doveva fare 12 anni fa. A quei tempi vi ricordate? Si parlava di lira pesante ovvero di svalutazione pesante perché eravamo già in gravi difficoltà.
Con una economia globale. Il petrolio era schizzato a prezzi insostenibili.
Non è l'euro in se l'errore. Sono i governi degli stati membri che non hanno accelerato l 'unione ma sovrastrutture come la commissione per i propri interessi politici e non solo. Del resto fin dalle sue origini gli interessi prevalenti
erano consorzi economici ( Ceca )
Molte leggi e direttive sono state buone
Il programma per studenti Erasmo, per esempio, funziona.

Rosa Anna 04.01.14 12:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

va bene, insomma..
forse sti 7 putin sono un pò azzardati...

comunque, si potrebbe parlare anche di cose serie ogni tanto, tipo sanremo

ciao Blog
fate i bravi se potete

psichiatria. 1 04.01.14 12:33| 
 |
Rispondi al commento

scusate ma il punto n.5 è scritto in modo pedestre. Per capirlo bisogna leggere nel pensiero di chi lo ha scritto. Sono d'accordo comunque per tutti i punti

marco 04.01.14 12:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.

Renzi propone tre modelli di legge elettorale: "Volete la A, la B o la C?" E' ancora convinto di stare alla Ruota della Fortuna !!!!!!!!
Cordialità

Toto A., Milano Commentatore certificato 04.01.14 12:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io mi domando e dico come è possibile che il pregiudicato Berlusconi condannato in modo definitivo alla galera per un grave reato truffa fiscale, già condannato in primo grado per prostituzione minorile e concussione ed indagato per altri gravi reati quali corruzione di senatori possa essere tranquillamente a piede libero e sandare in giro per i fatti suoi oltre a non perdere occasione per parlare male e buttare fango addosso alle istituzioni italiane e sopragftutto addosso alla Magistratura???
Ma in quale Psese viviamo???
All'estero ci ridono dietro e a lungo!!!
Facciamo subito qualcosa prima che sia troppo tardi per tutti!!!
Grazie e cordiali saluti.

Rinaldin Franco 04.01.14 12:27| 
 |
Rispondi al commento

Alle prossime Europee sia io che mia moglie voteremo M5S
Spero che molti italiani facciano la stessa scelta, a mio modo di vedere per cambiare davvero e spingere i vecchi partiti a rinnovarsi, devono prendere una batosta epica!

Se con l'affermazione alle Europee del M5S ci sarà questo cambiamento -vero e radicale- tornerò a votarli, altrimenti c'è il M5S

Scusate la franchezza, immagino che questo commento possa irritare qualcuno, ma molto meglio la sincerità che le palle!!!

Pietro M., Genova Commentatore certificato 04.01.14 12:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, Auguri di buon anno e grazie per quello che fai.
Sono monotono ma ti devo richiedere di andare in televisione - ti capisco - io ho i conati di vomito quelle rare volte che vedo i TG ma il 60% degli Italiani li vede (poi lo spacciano per share Napolitanesco).
Siamo pronti, secondo me, al grande salto:
I nostri parlamentari sono i migliori in assoluto;
La comunicazione interna e con la base è ottima;
Le azioni ben congegnate ed efficaci.
Però devi/dovete parlare a quel 60% di teledipendenti che altrimenti sarà difficile da raggiungere e sarebbe un peccato mortale sprecare un occasione come questa e il lavoro di voi tutti.
Grazie Beppe pensaci.

angelo cangemi, roma Commentatore certificato 04.01.14 12:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perchè www.beppe.siempre?

Da oltre vent'anni ho staccato la spina con questo
sistema Paese, ma non con la sua gente, quella onesta e capace.
In vita mia, non mi sono iscritto a nessun partito
e non ho mai tifato per nessuna parte politica.
Ho sempre cercato di valutare le proposte (di qui e di là) con il mio raziocinio.
Ma quando le proposte, servono solo come specchietto per le allodole, perchè alla fine l'interesse è quello di raggiungere il potere per farsi i c...i loro e dei loro mandanti (occulti),
allora la mia intelligenza (tanta o poca che sia)
si ribella perchè si sente insultata.
Ma se ti ribelli a questo sistema pieno di leccapiedi, pavidi, "tengo famiglia", "franza o
spagna purchè se magna", "chiagni e fotti", ti costringi a diventare un "cane sciolto". Sei sottoposto ad un ostracismo da parte di una sottocultura che è diventata egemone e che ti considera un elemento disturbatore, perchè fai
troppe domande, perchè non ti accontenti della sbobba che cercano di venderti come pappa buona, perchè ti rifiuti di andare con il "cappello in mano" a chiedere i tuoi diritti.
Ti dedichi ad altro, leggi, viaggi, suoni, dedichi
tempo (anni) ai derelitti, ti tieni informato, certamente non leggendo la pseudo-stampalibera e
aspetti. Cosa? Un moto di ribellione delle coscienze, delle anime nobili, della gente che materialmente dovrebbe star bene, ma invece sta male. perchè si accorge di essere sottoposta, costantemente, a compromessi con il proprio impianto etico-morale.
C'è voluto Beppe, che seguivo da anni, come comico
che faceva pensare, come cittadino incazzatissimo
che denunciava i vari malaffari, come ideatore di questo Movimento che ha permesso a tanti di noi di avere, finalmente, una voce.
Ora per Beppe, vale quello che disse Kennedy agli
Americani: non pensate a quello che posso fare io
per il Paese, pensate a quello che potete fare
voi per il Paese. Nessuna bacchetta magica, la nostra volontà e la nostra intelligenza per cambiarlo sto c...o di Paese


Augh!

Alfredo E., Milano Commentatore certificato 04.01.14 12:20| 
 |
Rispondi al commento


o.t.

@silvanetta

pensa già con la prima legge la fornero non avrebbe potuto fare quello che ha fatto!!!!!!

scusi se continuo ad importunarla:))

so che ha compiti più ....oltre:)

paolo est. Commentatore certificato 04.01.14 12:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vecchio, in tutti i sensi, iscritto al M5S, condivido solo i punti 3,4 e 6 per ovvi motivi. Gli altri punti in buona sostanza comportano solo aumento dei debiti, come se non ne avessimo già fin troppi, senza alcuna garanzia che questi nuovi flussi finanziari possano veramente comportare dei benefici alla nostra economia. Prevedere la generica possibilità di indebitarsi per investire è esattamente quello che abbiamo avuto sino ad ora con le conseguenze che sono sotto gli occhi di tutti e cioè sprechi, ruberie e corruzione con questi risultati finali:
PIL in diminuzione
Disoccupazione in aumento
Tasse folli
Servizi inesistenti
Assistenza ai più deboli zero (malati di mente abbandonati, anziani che si suicidano, idem per carcerati, bambini costretti a mendicare etc etc).
Dunque mi sembrerebbe preferibile cambiare registro obbligando tutti a fare i conti con la realtà e quindi con la distribuzione della ricchezza effettivamente prodotta e non con quella che si immagina di avere aumentando a dismisura i debiti che invece vanno a mio avviso progressivamente ridotti risparmiando sulle spese pazze della Pubblica Amministrazione e con una percentuale significativa di prelievo forzoso sulle grandi ricchezze finanziare accumulate in tanti anni di evasione e ruberie di poche famiglie, ben note.
Come fare è semplice, basta prevedere pene severe e rapidamente applicabili per i reati di truffa, falso in bilancio, abusivi ricorso al credito, falso ideologico, associazione per delinquere etc. E' anche facile perchè le fattispecie sono già tutte previste nei nostri codici, basta solo quintuplicare le pene.
Mi sembra però che si vada in direzione opposta e quello che potrà accadere è difficile da prevedere, sicuramente però qualcosa succederà (il nostro Paese assomiglia sempre di più all'Argentina degli anni '70)

enrico stopponi 04.01.14 12:20| 
 |
Rispondi al commento

http://www.youtube.com/watch?v=R_9YnatUPTA

certo,
partire dall'Europa....

anche se la vita mi ha insegnata che per far crescere un albero, occorre cominciare dal seme
bisogna innaffiarlo con cura
proteggerlo dalle gelate
e magari...anche parlargli....

si, l'Europa...
l'Italia sta soccombendo
i nostri giovani, i più fortunati, costretti ad uscire, a lasciare i propri cari....
i nostri malati,
costretti a tempi di attesa lunghi ed estenuanti
i nostri sogni...perchè? qualcuno sogna?
cosa resta?
restano quei valori veri e sani del primo dopoguerra
quelli di cui mi parlava mia nonna
accennava mio padre, ancora troppo giovane
resta, restano gli affetti
ed il desiderio di "cambiare" per loro
per loro ancora così teneri e vulnerabili
per loro, fuscelli delicati
per loro che, malgrado tutto, ancora sognano
ancora credono alla magia del Natale
alla bellezza del mondo
alla bontà
alla gioia di crescere......

Europa? si!
ma cominciamo da "noi"

buongiorno Blog ^:^

alnair gru, roma Commentatore certificato 04.01.14 12:20| 
 |
Rispondi al commento

ALBERTO SCIRETTI, fosse stato per me il pareggio di bilancio sarebbe sempre esisito. E non saremmo a questo punto, adesso.
Anch'io dissento da Grillo su questa cosa, ma si può RAGIONEVOLMENTE pensare che da stamattina, facciamo quello che non abbiamo fatto forse in centocinquant'anni di storia?

Lady Dodi 04.01.14 12:19| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

Ciao amici di Bloge

Mio amico di sede PD ex Pci, ex tutto oramai, di Sardara deto me che M5S non sarà presente alle Regionali Sarde del prossimo Febbraio.

Complimenti a tutti, attivisti, Meetup, amici e nemici.
Ancora una volta la Sardegna non si fà valere, lo slogan "Fortza Paris" è sempre nella bocca di tutti ma nella testa quello che prevale da sempre è "semus pocos locos y disunidos"

Xqcuesto io dire:

╔╗╔╗╔╗╔═══╗────╔╗
║║║║║║╚╗╔╗║────║║──╔╗
║║║║║║─║║║╠╗╔╦═╝╠╗╔╣║
║╚╝╚╝║─║║║║║║║╔╗║║║╠╝
╚╗╔╗╔╝╔╝╚╝║╚╝║╚╝║╚╝║
─╚╝╚╝─╚═══╩══╩══╩══╝

Jambo Bwana (habari gani) Commentatore certificato 04.01.14 12:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Putroppo Beppe, l'hai detta giusta:
nessuno vi capisce niente sull'europa e cosa faccia oltre che proteggere l'euro voluto da Prodi..che il signore gli faccia venire le emorroidi...
Comunque,se ti abbiamo dato sino ad ora fiducia in italia, lo stesso sarà per l'europa ma, se tanto mi da tanto,tirarsene fuori anche da questo cerchio magico voluto dai potenti, come al solito non sarà facile ed il prezzo sarà alto.

silvano s. Commentatore certificato 04.01.14 12:17| 
 |
Rispondi al commento

Per questo ELEONORA DOBBIAMO ESSERCI!

Lady Dodi 04.01.14 12:14| 
 |
Rispondi al commento

..ora che è illegale il suinium....perchè si da tanta corda a renzie ?
Senza nessun premio di maggioranza il M5***** ha avuto più voti di tutti...dovrebbe essere beppe ed il mov. ad indicare le sue condizioni...e non altri

*****

Eposmail ,. Commentatore certificato 04.01.14 12:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quella scivolata finale, quel 7 punto grida vendetta. Abolizione del pareggio di bilancio?! Ma come, se l'origine di tutti i mali, dei debiti, dello spread è stata la spesa corrotta folle, con quale coraggio chiediamo l'abolizione del pareggio di bilancio? Questo movimento ha problemi schizofrenici se continua così. Un giorno si scaglia contro le democrazie finanziarie indebitate e il giorno dopo teorizza l'abolizione della regola morale d'oro del pareggio di bilancio. Vai a capirci qualcosa.


Comunque Ragazzi, adesso pensate ad andare in Europa, poi si vedrà il da farsi.
Chi non c'è ha sempre torto! Bisogna Esserci!

Lady Dodi 04.01.14 12:12| 
 
  • Currently 2.5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Portogallo prelievo forzoso sulle pensioni
Grecia confisca di case e beni a chi non paga le tasse
http://vocidallestero.blogspot.it/2014/01/grecia-confisca-di-case-e-beni-chi-non.html

Questa è l'Europa che vogliono per noi

eleonora . Commentatore certificato 04.01.14 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Signori siete tanto preparati e non mi capacito che ancora non avete capito i danni che puo' fare una moneta diversa da quella che gestisce il proprio stato.Se chi ha piu' soldi ricatti chi ne ha di meno e questo e' palese.E' gia' antidemocratico che siano privati a stampare soldi.Il denaro e' un mezzo,uno strumento per i cittadini,di una comunita' per fare accordi.Questi accordi sono produzione di beni e servizi,cioe' il lavoro,la propria partecipazione alla collettivita'.La collettivita' e' appunto un insieme di persone che decidono di vivere con le stesse regole, usi e costumi e lingua in un determintato territorio.Lo stato e' la rappresentazione politica e amministrativa di una comunita' che si manifesta sopratutto gestendo l'economia della comunita' stessa.Ricordo che fin quando il ministero del tesoro era legato alla banca d'italia,proprieta' dei cittadini,l'italia era al massimo splendore.Andate a vedere dopo la privatizzazione gli effetti che si ebbero.E' li che nacque il debito con il privato.Perche' prima eravamo creditori e debitori di noi stessi.Vogliamo che si prendano risorse come l'acqua o facciano centrali nucleare senza il nostro volere?O multinazionali prendano il posto di medie fabbriche e industrie italiane,dove paghino a salari bassissimi,con orari devastanti?Meno sei pagato e piu' sei ricattato.La liberta' non si vota.La liberta' e' un diritto inalienabile.Movimento 5 stelle ,usciamo dalla moneta euro,ritorniamo ad una nostra moneta.

76davide 76romeo, roma Commentatore certificato 04.01.14 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Europa 3/3

I beni, le disponibilità e le proprietà del MES non possono essere oggetto di perquisizione, sequestro, confisca, esproprio o qualsiasi altra forma di sequestro o pignoramento derivanti da azioni esecutive, giudiziarie, amministrative o normative.
I locali del Mes vengono letteralmente definiti ''inviolabili''.Tutti i beni, le disponiblità e le proprietà del Mes sono esenti da restrizioni, regolamentazioni, controlli e moratorie di ogni genere. Le decisioni del MES inoltre vegono assunte al di fuori di qualsiasi controllo democratico: ''I membri o gli ex membri del Consiglio dei Governatori e del Consiglio di Amministrazione e il personale che lavora, o ha lavorato per, o in rapporto con il Mes, sono tenuti a non rivelare informazioni protette dal segreto professionale(?). Essi sono tenuti, anche dopo la cessazione delle loro funzioni, a non divulgare informazioni che per loro natura sono protette dal segreto professionale'' (?). L'art 35 conferisce l'immunità di giurisdizione del personale per gli atti da loro compiuti nell'esercizio ufficiale delle loro funzioni e dell'inviolabilità per tutti gli atti scritti e i documenti ufficiali redatti. Qualsiasi questione inerente all'interpretazione o alle disposizioni di applicazione delle norme del trattato e' sottoposta alla decisione degli stessi organi dell'ente. Il Mes e' diretto da un consiglio di governatori, da un consiglio di amministrazione e da un direttore generale. Gli stati membri si impegnano incondizionatamente e irrevocabilmente a versare al MES qualsiasi somma venga loro richiesta e ad adottare le misure economiche da esso stabilite. Tale obbligo e' irrevocabile poichè, anche nel caso in cui ci fossero le elezioni nello stato interessato dal provvedimento, e si formasse un nuovo parlamento contrario agli accordi del MES, il trattato dovrà comunque rimanere in vigore.
QUESTA E’ LEUROPA CHE VOGLIAMO ? ? ?
QUESTE SONO LE REPUBBLICHE SOCIAL-CAPITALISTE D’EUROPA ! !

Malgher 04.01.14 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Europa 2/3
SAPPIAMO del trattato del MES (Meccanismo Europeo di Stabilita') il cui scopo e' quello di imporre agli stati europei qualsiasi condizione venga decisa dagli oligarchi del grande capitale; è' un'istituzione finanziaria internazionale con sede in Lussemburgo, che ufficialmente avrebbe lo scopo di prestare aiuto economico agli stati membri in difficolta', ma che di fatto costituisce la fine della sovranita' nazionale e dell'autodeterminazione dei popoli (per quanto ci riguarda il sig. Monti ha fatto approvare una MODIFICA alla tanto decantata COSTITUZIONE con l’introduzione “dell’obbligo del pareggio di bilancio”). Questo, come è sotto gli occhi di tutti, porta miseria e disperazione, ovviamente dobbiamo ringraziare i media tradizionali che si sono ben guardati dall’informarci. L'istituzione del Mes è avvenuta in ben diciassette paesi europei. Si tratta infatti di un patto che, secondo quanto stabilito dal Consiglio Europeo, obbliga gli stati a sottomettersi all'autorità, dispotica, di un nuovo super organismo europeo a cui viene conferita un'indipendenza e un'impunita' tale, che lo pongono al di sopra della legge. Gli stati non hanno più neppure la possibilità di trattare e di discutere democraticamente con la popolazione le misure economiche da attuare e si devono limitare a eseguire le riforme strutturali (tagli drastici nel settore sociale, svendita dei beni pubblici e liberalizzazioni selvagge) imposte dal fondo. Il Trattato del Mes conferisce inoltre ai dirigenti dell'ente sovrannazionale il potere di richiedere in qualsiasi momento un aumento del capitale, senza che i governi o i parlamenti nazionali possano opporsi. Dall'art. 32 del Trattato i beni, le sedi e i membri del MES godono di privilegi e immunità da ogni forma di giurisdizione.

Malgher 04.01.14 12:07| 
 |
Rispondi al commento

RINALDIN ma lei da retta ai giornali nostrani?
Guardi che "l'Oppositore" di Putin è stato promosso Oppositre da noi ma in realtà è un pregiudicato . Le "povere ragazze" imprigionate per la libertà volevano solo bestemmiare in Chiesa. Si immagini l'avessero fatto in S. Pietro o al Duomo di Milano!

Lady Dodi 04.01.14 12:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando ci sarà una campagna per l'abolizione della disoccupazione secondo i post da me poco fa inviati? Oppure ci sono anche tra i grillini molti figli di nonni che hanno molto interesse a non far niente per osservare gli articoli 3 e 4 della Costituzione?

Giammario Trippolini Commentatore certificato 04.01.14 12:06| 
 |
Rispondi al commento

Europa 1/3
Dell’europa ne sappiamo e siamo consapevoli di cosa rappresenti, a sufficienza.
SAPPIAMO, innanzi tutto, che è coordinata e amministrata, attraverso le più svariate commissioni, da gente che non abbiamo votato (per esempio quel sig. Herman Van Rompuy, belga, che è definito presidente del Consiglio europeo).
SAPPIAMO del trattato di Maastricht o TUE.
SAPPIAMO, che non soddisfatti i poteri forti delle banche e della finanza, sono state fatte aggiunte e integrazioni e rafforzato dal Trattato di Amsterdam ( ufficialmente firmato il 02/10/1997 ed entrato in vigore il 1° maggio 1999) con cui si AFFERMA la necessità del superamento delle decisioni dei rispettivi stati con direttive univoche e insindacabili stabilite dalla UE.
SAPPIAMO del trattato di Lisbona che, tra l’altro, sommato al trattato di Prum ed al trattato di Velsen, ha reintrodotto sotto mentite spoglie la pena di morte nel vecchio continente (leggetelo ben bene alla voce NATO). Questo trattato è noto anche come Trattato di riforma, firmato per l’Italia da Romano Prodi e Massimo D’Alema (designati dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano) il 13 dicembre 2007 (entrato in vigore il primo dicembre 2009), ha apportato ampie modifiche al Trattato sull'Unione europea e al Trattato che istituisce la Comunità europea, ribattezzato Trattato sul funzionamento dell'Unione europea. Rispetto al precedente Trattato, quello di Amsterdam, esso abolisce i "pilastri" della democrazia popolare, provvede a togliere la sovranità del Popolo di tutti gli Stati membri e dà potere assoluto a BCE (banchieri ladri, criminali ed assassini) e commissari UE (quelli NON eletti). Inoltre, il trattato di Velsen, concede i massimi poteri ad Eurogendfor, la gendarmeria europea prevista con il trattato di Lisbona, fuori dal controllo della magistratura e del parlamento degli stati membri e sotto il diretto controllo della NATO (hai visto mai che una sommossa venga repressa con forze NON italiane?).

Malgher 04.01.14 12:06| 
 |
Rispondi al commento

...amore...non amore...stranamore...?

^__^

http://www.youtube.com/watch?v=HXuHKXWj2Tc

Daniela M. Commentatore certificato 04.01.14 12:00| 
 |
Rispondi al commento

chi l'ha detto che è la più bella?

un altra sancisce il diritto alla felicità che mi pare un po meglio!
bruno bassi ex iscritto dissidente 04.01.14
RISPOSTA: LASCIA STARE LE FAVOLE DELLA FELICITÀ che può essere una mangiata o una dormita! LEGGI il nostro art. Costituzionale 3 sul pieno sviluppo della persona umana conseguenza della uguaglianza economica e sociale. Questa sì è felicità: lo sviluppo della personalità. Purtroppo nessuno di voi ha sottomano i primi 5 articoli della costituzione!

Giammario Trippolini Commentatore certificato 04.01.14 11:58| 
 |
Rispondi al commento


@silvanetta

potrebbero essere applicabili anche per gli umani!!!

anzi dovrebbero!!!

paolo est. Commentatore certificato 04.01.14 11:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che enrico letta e i suoi giornalai decantino l'abbassamento dello Spread ,quando tutti i giorni qualcuno si toglie la vita,
per la crisi da loro causata,
è un insulto a tutto il Popolo Italiano

Paola L., Verona Commentatore certificato 04.01.14 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Ora leggiamo che Putin in Russia ha messo in carcere le ragazze che protestano per la libertà, i manifestanti di Greenpeace che vogliono salvare l'Artico e per dieci anni il suo oppositore politico Khodorkovskij.
Qui mi viene da ridere perchè Putin mette in galera tutte le persone che non gli vanno bene ma è un grande amico di Berlusconi che dice continuamente che in Italia c'è un regime dittatoriale e non perde l'occasione per gridare ai quattro venti "LIBERTA', LIBERTA'"!!!
Un consiglio: fatevi una risata anche voi!!!
Grazie e cordiali saluti.

Rinaldin Franco 04.01.14 11:55| 
 |
Rispondi al commento

Non vorrei dire una castroneria ma, dal pochissimo che ho studiato, mi risulta che la storia è ciclica
e, di conseguenza, faremo un progressivo ritorno al feudalesimo...altro che europa..

possibile??
..mha..

silvano s. Commentatore certificato 04.01.14 11:54| 
 |
Rispondi al commento

spread ai minimi: "Frutto del lavoro e dei sacrifici degli italiani"

Senatori a vita, stipendi d'oro Per loro circa 300mila euro l'anno

e nonostante lo spread ai minimi:
Tasse locali, aumenti per acqua e rifiuti

Il governo BarzeLETTA continua ...........

Paola L., Verona Commentatore certificato 04.01.14 11:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bot Bot
Lady Bot
U.Boat.

Ah!Ah!

grethe garbus (white venus), stockolm Commentatore certificato 04.01.14 11:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ormai ho capito che il 5 stelle non farà niente per uscire dall'europa. La posizione espressa da questo post non si discosta da quella di Fassina, Vendola ecc. che dicono "ci vuole più europa", intendendo per più europa l'unione politica, oltre che economica. Se Grillo pensa davvero di cambiare la politica della Germania e della Merkel allora significa che ha perso il contatto con la realtà e che il successo elettorale gli ha dato alla testa. La parola d'ordina dovrà essere "fuori dall'euro e dall'europa". Stando così le cose non voterò il movimento. Voterò lega, turandomi il naso, perché ha una posizione netta e senza alcuna ambiguità verso l'europa. Mi dispiace.


dobbiamo uscire dall'EUROBIDONE e ritornare a battere moneta.

il realista 04.01.14 11:47| 
 |
Rispondi al commento

1. La disoccupazione è antiumana e anticostituzionale. Fondamento della "Democrazia Vera" è l'obbligo e il diritto di un'occupazione per contribuire al bene comune secondo le proprie capacità.
Ciò può essere raggiunto in tanti modi:
- condividere le ore di lavoro a disposizione nel proprio mestiere nell'ambito del comune o della provincia. Quindi flessibilità di orario e di guadagni.
- assunzione in categoria di ogni nuovo diplomato e dividere con lui le ore a disposizione (nessun popolo può permettersi la disoccupazione giovanile).
- Proibizione assoluta a chiunque di esercitare una professione o mestiere o carica politica o di consiglio d'amministrazione con salario dopo l'età pensionabile. I posti di lavoro spettano alle forze più giovani.
- nessuna coppia, neppure di concubini può lavorare più del 150% (lo stress da troppo lavoro come da mancanza di lavoro comporta i più alti costi nell'ambito della salute pubblica)
- le mamme con bambini sotto i 14 anni ricevano il 50 % dello stipendio (valevole anche ai fini di pensione) che prenderebbero lavorando con il diploma conseguito, purché accudiscano alla famiglia rinunciando ad altro impiego. È molto importante che le mamme abbiano tempo per contribuire alla vita della scuola e alla vita sociale.Altrimenti le mamme crepano di lavoro e le nubili restano disoccupate.
- ogni cittadino (anche lo straniero) è obbligato a lavorare e a lavorare bene. Chi non vuole viene sottoposto a corsi di rieducazione al lavoro.
- in caso di ristrutturazione non sono ammessi licenziamenti ma solo diminuzione di ore con conseguente diminuzione di guadagno. Così tutto il personale resta nell'azienda e appena l'andamento va meglio sono tutti a disposizione per rientrare al 100% senza aspettare di cercare e formare un nuovo personale quindi mobilità delle ore lavorative, ma stabilità di impiego.
-il guadagno ricavato da nuove macchine che causano la diminuzione delle ore di lavoro viene ripartito anche tra gli operai che ne sono colpiti

Giammario Trippolini Commentatore certificato 04.01.14 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Questa è L'Europa che vogliamo? quella delle tasse,(Codacons, stangata da 500 euro a famiglia. Raffica di aumenti) quella dei rincari dei tagli alle pensioni (ovviamente quelle non d'oro) quella dei suicidi quella dei morti di fame?
Tutto per consentire ai soliti noti di arricchirsi sempre di più?.
Letta ha appena devoluto centinaia di milioni per comprare il voto di altri dipendenti pubblici.http://bastacasta.altervista.org/p8366/
Siamo in vendita? per la sopravvivenza?
ovviamente questo comporterà altre tasse nel sistema blindato dell'euro e dell'Europa. E' questo che vogliamo?

eleonora . Commentatore certificato 04.01.14 11:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro CAGONAZZO, com'è brutale!
Però dice esattamente quel che penso anch'io.

Lady Dodi 04.01.14 11:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi rendo conto di una cosa.Sono entrata cosi tanto nello spirito del MoVimento da essere più movimentista del Mov stesso

mariuccia rollo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 04.01.14 11:43| 
 |
Rispondi al commento

L'articolo 4 della costituzione viene ignorato dai bloggisti. E invece ü un'incentivo a far sprizzare idee per "renderlo effettivo" Forza con la fantasia!

Giammario Trippolini Commentatore certificato 04.01.14 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Ebbene, Beppe, no. Stavolta non sono d'accordo.
1) Il Referendum non si può fare, occorre cambiare la Costituzione e NON CI SONO NE' CI SARANNO LE CONDIZIONI. Perchè proporlo?
2)3)4)5)6)7) Gli altri vanno tutti in cascata alla permanenza nell'Euro. Conseguentemente, si dà per scontato che non si farà nè referendum nè ritorno alla sovranità monetaria.

Una proposta chiara, opposta a quella - ridicola - del PD, che ci metta in chiara alternativa, che sia allo stesso tempo ragionevole è:
1) Uscita dall'Euro
2) Revisione dei poteri della Commissione Europea
3) Proposta legislativa al Parlamento Europeo
4) Revisione dei trattati di adesione
5) Governo europeo VOTATO E (S)FIDUCIATO DAL PARLAMENTO EUROPEO e ad esso soggetto
6) Abolizione del sistema delle lobby
7) Creazione di una TV pubblica europea con regole stile BBC

Lasciare alla destra xenofoba e nazionalista l'iniziativa di un'europa democratica è una follia. E' questo quello che vogliamo?
Stiamo perdendo un'occasione per dichiararci davvero alternativi ai blocchi di potere prestabiliti, e io non riesco a capire perchè.

Federico Luciani 04.01.14 11:40| 
 |
Rispondi al commento

Articolo 4 della Costituzione Italiana:
La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.
Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un'attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società.
COMMENTO: Questo è l'articolo che fa della Costituzione Italiana la più bella del mondo.
Ma è possibile che Politici e Sindacalisti non trovino il modo di farlo applicare?
1. "....riconosce il diritto al lavoro". Quindi se uno ha diritto glielo devi dare, come il diritto alla salute e alla scuola. Altrimenti paghino i politici di tasca loro i disoccupati oppure si ritirino dal mandato per incapacità
2. "... e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto." La prima promozione di lavoro è quella di calcolare quante ore lavorative complessive ha la nazione e dividerle per il numero di abitanti. Operazione da scuola elementare. Si parla di aumentare le ore lavorative. Magari fosse possibile! La computerizzazione riduce enormemente le ore lavorative e quindi non resta che dividere quelle che restano. E quelle che restano se si include il lavoro nero sono altre il 100 per cento. Quindi la disoccupazione è un'assicurazione fuori legge. Se le ore bastano per l'ottanta per cento. Si deve distribuire l'ottanta per cento a tutti i cittadini e meglio ancora per il 90 o per il 100 per cento. E siano benvenute tutte quelle iniziative che rendano effettivo tale diritto
3. "Ogni cittadino ha il dovere di svolgere ...". Quale Poliziotto o magistrato, sindaco, o consigliere ha preso mai per il petto i fannulloni, ladri, scassinatori, mafiosi, figli di mamma, accattoni ecc... gridandogli in faccia: che "attività o funzione svolgi tu! A quale progresso concorri tu"?!
Perciò coraggio! Cerchiamo di spronare in tutti i modi il vento politico in questa direzione, che è l'unica che può salvarci dalla nuova ghigliottina.

Giammario Trippolini Commentatore certificato 04.01.14 11:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


o.t.
dal fatto cartaceo
di oggi

""Letta jr. si vanta per lo spread sotto i 200 punti: peccato che dipenda dal migliore
rendimento dei bund tedeschi. L’Italia, tanto per cambiare, non c’entra""

c.v.d.

paolo est. Commentatore certificato 04.01.14 11:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non siate preoccupati per un'Europa Unita o per l'Euro con dei governanti capaci e onesti come sono i nostri Cittadini saremo i primi, non ho alcun dubbio.

Attilio Disario, R'dam Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 04.01.14 11:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il punto 5 non l'ho capito...io sono un piccolo imprenditore...realizzo parti di vagone merci per il mercato estero...e sono in competizione con societa' europee dove il costo della manodopera e' un decimo di quella Italiana...attualmente io sono competitivo solo perche' il mio bilancio e' negativo...ma riesco a far sopravvivere parecchie famiglie...avrei bisogno di finanziamenti per innovare per essere competitivo, e cosi avere la possibilita' di creare ricchezza per il territorio...ma con il punto 5 io non avrei nessuna possibilita' di accedere a nessuna forma di aiuto...vi e' un tempo per i debiti...e ci sara' un tempo per il guadagno.


anche GRILLO vuole gli EUROBOND?
dovrò restare a casa alle prossime elezioni,se non è
zuppa è pan bagnato.

italiano incazzato 04.01.14 11:35| 
 |
Rispondi al commento

in italglia gli uomini sono così spallati che manco han voglia di trombare... le donne sono contente :)

ahhahahahhah

bruno bassi ex iscritto dissidente 04.01.14 11:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La politica deve diventare un servizio civile, dice Beppe.Ma questo concetto è duro da digerire finche la politica sarà il luogo dei privilegi, del denaro in abbondanza che scivola dalle tasche,dei politici come le nuove deità. Basti pensare che anche in un piccolo paesino appena uno dei tanti viene eletto Sindaco acquista immediatamente quell'aurea di rispetto, di supremazia da favorire istintivamente lo scappellamento E ho detto in un piccolo paesino per un piccolo Sindaco Ma qui Il grande Beppe puo farte poco Qui è questione di mentalità che è dura a morire.Se i politici sono cosi marci è perche noi glielo abbiamo permesso

mariuccia rollo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 04.01.14 11:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'EUROPA(ricca ed evoluta)DOVEVA ESSERE PIU' LONTANA POSSIBILE DALL'ITALIA : SOPRATTUTTO PER LA SINISTRA COMUNISTA.

NEGLI ANNI 70'e 80', al Petrolchimico, i COMPAGNI ci dicevano che NOI LAVORATORI dovevamo diventare come nei PAESI dell'EST dove regnava DEMOCRAZIA,BENESSERE,LIBERTA'.
Infatti abbiamo visto COME ERANO "SIGNORI" i LAVORATORI dell'EST EUROPA!
E QUANTA LIBERTA' E BENESSERE AVEVANO!
Poi i COMPAGNI del SINDACATO ci dicevano che i PADRONI dovevano SPARIRE come nei PAESI dell'EST; ed infatti tutte le grandi AZIENDE ITALIANE (da 100 anni) ce le hanno SVENDUTE in EUROPA.
Nel 1986,DE BENEDETTI si e' fottuto OLIVETTI, 1° AZIENDA al MONDO di COMPUTER.
Nel 1987, ci hanno svenduto ACCIAIERIE di TERNI a THYSSEN-KRUPP;
Nel 1991 ci hanno venduto C.ERBA e FARMITALIA agli SVEDESI,nel 1993 MONTEDISON E LA CHIMICA ITALIANA agli OLANDESI.
Cosi' la RICERCA E IL LAVORO LO FACEVANO E LO FANNO gli ALTRI, mentre gli ITALIANI
fanno gli IMMIGRATI oppuri i MENDICANTI oppure i PECORARI.
MENTRE i SIGNORI della SINISTRA e del SINDACATO che volevano tanto bene ai LAVORATORI ITALIANI sono al PARLAMENTO EUROPEO; vedi COFFERATI e NON SOLO.

dina barboni 04.01.14 11:33| 
 |
Rispondi al commento

se la memoria non mi fa difetto,fu prodi a pronunciare la frase:
SE NON ENTRIAMO NELL'EUROBIDONE LA BENZINA COSTERA' 3000 LIRE AL LITRO!

il realista 04.01.14 11:29| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori