Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Passaparola- Il continente di plastica - Nicolo' Carnimeo

  • 241

New Twitter Gallery

Guarda il video
(07:00)
continentediplastica.jpg

pp_youtube.png

"Non sapevo che cosa stesse succedendo al nostro mare, come stanno cambiando i suoi fragili equilibri, non sapevo che questo avesse una diretta conseguenza sulla vita che viviamo, non sapevo che ci fossero cinque grandi continenti di plastica e che il nostro stesso Mediterraneo sta diventando un mare di plastica, non sapevo neanche quanto mercurio c’è nel pesce che mangiamo e quanto tritolo sia stato scaricato durante la seconda guerra mondiale, quante bombe ci siano in fondo al mare. Seguitemi, seguite me in questo lungo viaggio, salite a bordo." Nicolò Carnimeo

L'isola di plastica
"Sono Nicolò Carnimeo, insegno all’Università di Bari, ma sono anche uno scrittore e un navigatore, in questi ultimi tre anni ho compiuto un lungo viaggio, che mi ha portato dagli oceani al nostro Mediterraneo, e voglio raccontarvelo.
Il mio viaggio nel mare di plastica è partito a Londra, dove ho incontrato chi ha scoperto il "Great Pacific Garbage Patch", che cosa è? È un'immensa isola formata da tutti i rifiuti di plastica che abbiamo gettato negli ultimi 50 anni. Il mare, attraverso le correnti, li fa convergere in alcuni punti e lì restano e forse resteranno per sempre.
Questo comandante si chiama Charles Moore. Siamo andati insieme a vedere l’isola di plastica. Nel mio libro “Come è profondo il Mare” (Ed. Chiarelettere)la chiamo l’isola che non c’è, perché in effetti è formata da miliardi e miliardi di piccolissimi frammenti diventati pulviscolo, perché la plastica in mare si frantuma, si degrada. Perché sono così pericolosi? Perché imitano il plancton, la base della catena alimentare. I pesci poi si mangiano, dal più piccolo al più grande, e i frammenti di plastica entrano nella catena alimentare e arrivano fino a noi, con quali conseguenze ancora non sappiamo.
Come ci si rende conto se c’è la plastica? Magari l’acqua sembra cristallina, limpidissima, ebbene si cala una rete, detta "Manta Trawl", una specie di imbuto che filtra il mare. Quando viene fuori questa rete ci rendiamo conto della quantità di plastica.
Dagli oceani siamo passati a monitorare il Mediterraneo. Ho partecipato a una spedizione scientifica che si chiama "Expedition M.e.d." e abbiamo scoperto una cosa devastante, nel nostro Mediterraneo, che è un mare chiuso, di plastica ce ne è ancora di più! Miliardi e miliardi di microframmenti. La stessa sabbia dove camminiamo, ormai è di plastica. Fate una prova, prendete una specie di rastrello, quello che usano i bambini per giocare e guardate quanti microframmenti ci sono!
Da dove viene l'isola di plastica? L’hanno formata i milioni di oggetti di plastica usa e getta, di polietilene, che utilizziamo ogni giorno, bicchieri, piatti, bottiglie.
Quando fu inventata la plastica un premio Nobel, Flory la definì l’elemento che la natura si era dimenticata di creare, siamo proprio sicuri? Non può esistere nulla che non venga poi risolto in composti semplici, che non sia biodegradibile assolutamente. Così deve essere il nostro passaggio su questa terra, non deve lasciare assolutamente traccia. Navigando ho imparato che deve essere come quando si va in barca a vela, la prua apre una scia, noi ci passiamo in mezzo e poi quella scia si richiude dietro di noi.
Il mercurio
La plastica non è l’unico elemento che sta devastando i nostri mari, e poi noi, come abbiamo visto,c’è anche il mercurio. Me ne sono accorto sul Gargano quando sette giovani capodogli si sono spiaggiati. Erano dei giovani capodogli nati e cresciuti nel Mediterraneo. Qualcosa di terribile li ha spinti a correre verso le coste del Gargano, sette giorni, nuotando incessantemente senza mangiare, per morire lì. Tutte le cause non si sanno, ma sicuramente una è certa: il mercurio! Quando si analizzano i tessuti dei capodogli si trovano tutti gli inquinanti che noi sversiamo in mare, tra questi il mercurio è tra i più pericolosi. Abbiamo due tipologie di rischio, una quando c’è un inquinamento specifico, cioè c’è una fabbrica inquinante che sversa mercurio in una determinata zona e l’altra per la generalità dei consumatori.
Nella Baia di Minamata, in Giappone ci fu l’inquinamento specifico per una comunità di pescatori, che mangiavano pesce, tanto mercurio entrò nell’organismo dei pesci, Ci furono circa mille morti! E non dobbiamo pensare che Minamata sia così lontana, perché c’è anche nel nostro Mediterraneo! Abbiamo Augusta Priolo, Taranto! Il mercurio per le donne incinte si accumula nel feto e nascono bimbi malformati, questo è avvenuto a Minamata ed è avvenuto anche da noi.
Quindi, come i capodogli, così i nostri figli nascono già schiavi di qualcosa che gli abbiamo dato prima che nascessero, una forma di schiavitù prenatale, è questa l’eredità che vogliamo lasciargli?
Il tritolo
E poi nel mio lungo viaggio, parlo anche di tritolo, degli arsenali bellici che sono stati sversati in mare, sì, perché il mare pensiamo che sia la nostra discarica, solo perché le cose non le vediamo più, e invece le bombe restano lì, gli armamenti pure, tutto ciò che viene sversato in mare, come in Giappone a Fukushima, dopo l’incidente della centrale nucleare, prima o poi ci ritornerà indietro!
Il nostro sistema economico non contempla la natura, pensiamo che le risorse naturali siano inesauribili, ma non è così! Siamo noi che dobbiamo adeguarci a essa.
Ho incontrato moltissime persone che hanno dedicato ogni giorno la loro vita al mare, sono persone comuni, chi ha scoperto l’isola di plastica, il comandante Charles Moore, ha fatto il falegname! Ha avuto un lascito e ha dedicato tutti quei soldi per la ricerca e la diffusione di questa forma di inquinamento. Ho incontrato comandanti della Marina Militare, sommozzatori, i nostri eroi silenziosi, che scendono nei fondali e con picozza e scalpello tolgono le bombe di questa fondali, rischiando la loro vita, nessuno sa di loro. Noi dovremmo fare come loro nella nostra vita quotidiana, bastano gesti semplici, quando andiamo a fare la spesa al supermercato portiamoci la nostra borsa, usiamo bottiglie di vetro, che vengono riciclate, non gettiamo nulla nell’ambiente. Non tutte le buste che riteniamo biodegradabili lo sono, spesso arrivano in mare, si frantumano e diventano pulviscolo. Dobbiamo scegliere le plastiche che si degradano in composti semplici. Salvare il mare si può, Passate parola!" Nicolò Carnimeo

Potrebbero interessarti questi post:

Il nucleare non è la risposta
Rifiuti, inceneritori e ecomafie
L'economia della felicità

27 Gen 2014, 14:10 | Scrivi | Commenti (241) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa | Twitter Gallery

  • 241


Tags: balenotteri, beppegrillo-passaparola, charles moore, come profondo il mare, expedition med, gargano, inquinamento mare, isola di plastica, mercurio, nicolo carnimeo, passaparola, pesci, placton, plastica, rifiuti, tritolo

Commenti

 

Grazie M5S


Forza M5S

WORCOM forum Commentatore certificato 10.02.14 14:40| 
 |
Rispondi al commento

Con ciò che ho scritto in precedenza non intendo però dire altro se non che la cosa è veramente preoccupante. Già quando me ne interessai anni or sono, si parlava di un'estensione 2 volte l'Italia con qualcosa come 100 mt di profondità, galleggiante. Ad oggi sarà cresciuto parecchio visto che avevo avuto notizia tempo fa di abitanti del posto che si dedicavano alla raccolta pattume marino, proprio di quella plastica. Purtroppo in quei posti c'è povertà e pertanto non hanno sufficienti mezzi.

Bisogna continuare a dirlo affinché la gente cominci ad interessarsi e fare qualcosa veramente.

3mendo 05.02.14 23:47| 
 |
Rispondi al commento

per il camerata adinolfi quel servitore dello stato che rispondeva al nome di luigi calabresi è stato responsabile della morte di Pinelli il quale ti ricordo che è stato siucidato dalla finestra della questura di milano durante l'interrogatorio condotto dal servitore dello stato golpista e mandante della strategia della tensione di quegli anni.

athos de chatillion 04.02.14 17:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Peccato, anche tu Grillo cadi nelle trappole dei "vecchi" volponi della politica, come si dice: la pratica conta più della grammatica...e quindi si vede che il gioco degli scacchi non è per te! Potresti liberarti dal guru-mociovileda come se ne liberò nel film di fantascienza Arnold e continuare da solo, senza l'alter ego che sussurri cosa fare...forse...tanto con le urla, le proteste e le parolacce non ottenete nulla! Ci vuole + diplomazia e costruttivismo e poi la stoccata finale, come gli spadaccini alle olimpiadi. Vedi tu!

paolo sandrelli 04.02.14 16:38| 
 |
Rispondi al commento

Arriva Cardinale Scola , M5s lascia aula Regione.
Vorrei conoscere il pensiero di Grillo e dei parlamentari del movimento. Grazie

giuseppe canonico 04.02.14 15:31| 
 |
Rispondi al commento

"la Terra non appartiene all'uomo; è l'uomo che appartiene alla Terra" Seattle, capotribù nativo americano.
Se fosse vivo sarebbe difficile spiegarli che in Italia abbiamo avuto la Prestigiacomo ministro dell'Ambiente...una famiglia da sempre sensibile alle tematiche ecologiste...poteva andare peggio, potevano fare ministro Moratti o uno dei Riva....
Madre Terra auspica veloce dipartita genere umano prima che i danni coinvolgano tutte le specie animali , vegetali e pure i minerali, saccheggiati dall'unico animale che si autocannibbalizza per cupidigia associata a stupidità...si prega la popolazione di astenersi dalla procreazione, assistita o no... no sperma no danni !

giovanni c., telti Commentatore certificato 03.02.14 16:59| 
 |
Rispondi al commento

E' vero, ci rimangeremo tutto, la nostra presenza sulla terra sta lasciando una traccia profonda che mangeremo noi e i nostri figli. Questo farà si che si crei un'ulteriore selezione della specie umana e di quelle animali, chi sarà meno sensibile ai metalli pesanti, agli agenti inquinanti, alle diossine o all'aumento delle radiazioni sopravviverà, gli altri invece soccomberanno. Abbiamo iniziato una guerra in cui il nemico principale della razza umana sono gli umani stessi.

Gianni S. 02.02.14 08:45| 
 |
Rispondi al commento

Una semplice battuta che tanto battuta non è:
Un cucchiaino al giorno ci mangeremo tutto! Cadmio, mercurio, piombo, diossine, cloruro di vinile... non so se si degrada, ma anche la nostra quota di plutonio, di uranio impoverito questo pure per via aerea visto che si frantuma e si incendia!
CI MANGEREMO TUTTO!
Per fortuna che prima o poi dovremo morire altrimenti diverremmo metallo-plastici!
Ma che sia davvero il volere dei popoli questo?
Ma che sia davvero democrazia questa?

Hivon T., Spinea Commentatore certificato 02.02.14 01:53| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici grillini ,vi scrivo innanzitutto per sfogare la Mia Ira di onesto cittadino sperando di contribuire al vostro egregio lavoro.la classe politica al governo si sta comportando in modo vergognoso e va sostituita.vi presento il mio programma di cambiamento: legge elettorale da modificare ,inutile finanziare partitini perdenti in partenza. Tagliare Gli stipendi di tutti e dico tutti I parliamentari con relative sospensione di finanziamenti ai partiti.dimezzare super pensioni di tutti I dirigent I pubblici.se al momento giudicata in constituzionale si fa un decreto Che la Renda constituzionale.cambiare subito la legge fini giovanardi Che favorisce solo il propagarsi Della criminalita organizzata e il sovraffollamento delle carceri. Legalizzare droghe leggere con relativa tassazione sotto stretto controllo dello stato. Legalizzare e tassare prostituzione cosi da prendere due piccioni con una fava creando posti di lavoro e bloccando almeno in parte le attivita illecite mafiose.eliminare il canone rai e il bollo auto.per quale motivo dovrei pagare il canone se non usufruisco del servizio .io guardo la tv con sky dal PC .sarebbe come far pagare ad un abbonato fast web anche il canone telecom,una cosa ridicola.un altro modo per far cassa senza mettere le mani in Tasca ai cittadini ,introdurre una tassa di ingresso a tutti I cittadini stranieri che vengono in visita in Italia. A bbiamo il paese piu bello del mondo e ritengo giusto far pagare una tassa d,entrata.stop agli armamenti ridurre drasticamente spese inerenti alla difesa militare. L,Italia e Gli italiani ripudiano fortemente la guerra. Investire su nuove fonti energetiche,stamo ancora Nell era Della Pietra carbone e petrolio Che sono la maggiore causa di malattie polmonari mortali. Per finire reportare l,Iva dal 22 al 21 per cento. Sono fermamente convinto Che la messa in pratica di queste proposte Gia in parte da voi condivise,possa far risollevare il paese. Sono con voi.beppe ti voglio bene.

Francesco riu 31.01.14 14:13| 
 |
Rispondi al commento

Confermo, da pescatore, tutto quello che nell'articolo è stato riportato. Da quando ho intrapreso questo mestiere ho pescato di tutto! Cose veramente immaginabili: biciclette, lavatrici, scatole sigillate e non di vernice... ora quello che mi chiedo è come si fa a vivere in un mondo fatto prevalentemente di persone insensibili (ignoranti) ma non solo dal punto di vista ambientale... (ok non mi dilungo piu di tanto nell'elenco perchè non basterebbe lo spazio concesso). Il ragionamento è al quanto semplice: Pesce mangia m***a ... noi mangiamo pesce di m***a (stessa cosa vale per verdure, pollame...elenco dei cibi risaputi non dannosi), la conseguenza a tutto che nascono malattie (tumori, allergie) che per essere curate (se non è troppo tardi) consumiamo un sacco di soldi arricchendo chi ne ha veramente pochi (case farmaceutiche). Ma la domanda seria è questa: Ma cosa cazzo ci vuole a capire tutto questo? Eppure questo ragionamento non richiede un intelletto fuori dalla norma!!!

Mauro P., Bari Commentatore certificato 31.01.14 10:17| 
 |
Rispondi al commento

Tutte cose vere purtroppo, e la gente è altamente desensibilizzata al problema. Per quanto riguarda il Mercurio c'è da fare una precisazione. Il Mediterraneo è un caso particolare, soprattutto nella zona della Toscana. In Toscana ci sono appunto i più ricchi giacimenti di cinabro (mercurio) d'Europa e perciò il Mediterraneo presenta valori di mercurio NATURALMENTE più alti della media. Questo lo rende più sensibile e quindi dovrebbero essere attuate politiche più restrittive per diminuirne l'apporto antropico.

Alberto Vigo 30.01.14 20:25| 
 |
Rispondi al commento

Un appello affinché i deputati Grillini che sono al governo, si faccino promotori con il governo per chiarire definitivamente la vicenda lavoratori delle pulizie nelle scuole cioè ex lsu e lavoratori storici..il bastardo di Renzi prima che venisse eletto in tv disse: dobbiamo chiudere la CONSIP. Poi nessuno gli fece una domanda diretta e il discorso finì... Oggi il nostro caro Renzi non ne parla piu' IL motivo è semplice che molti di quelli appalti sicuramente andranno alle coop rosse e da li lui ha avrà i suoi riscontri economici..ci sono 24000 famiglie che adesso vivono con 800 euro mensili e dal primo Marzo se non si fa qualcosa questi bastardi ci faranno morire di fame in quanto ridurranno ancora le ore di lavoro conducendo i lavoratori alla fame piu' nera.....allora caro Beppe se puoi dare una mano fallo al più presto...ed il sottoscritto spera in una rivoluzione dove questi parassiti spariscano per sempre....ciao Nando

NANDO SCUCCHIA 30.01.14 12:48| 
 |
Rispondi al commento

Scioccante.
Finché i potenti della terra non capiranno che non possono comportarsi come gli pare e piace nei confronti del nostro pianeta la situazione non cambierà. Dall'inquinamento del mare, all'inquinamento dell'aria e della terra. Non c'è un ente che possa tutelare i diritti della natura, tutti rispondono a solo al denaro. Si creano fittizi impegni, vedi protocollo di Kyoto, ai quali non si è tenuti ad obbedire, inutile che a rispettarlo siano solo i paesi che inquinano di meno.
Purtroppo credo che il nostro pianeta sia seriamente compromesso, bell'eredità per i nostri figli e nipoti.

Stefano C., Genova Commentatore certificato 30.01.14 11:34| 
 |
Rispondi al commento

Il caos,lo schifo in aula parlamentare che hanno causato gli scellerati amici di monti, non sono persone ma fantocci. Che disgusto"scelta civica"ed i suoi servi delle banche. Usano violenza in aula, poi attribuiscono al M5S tutta la pagliacciata?VERGOGNA"scelta civica", "pd",la Boldrini presidente della Camera (non siamo stati noi cittadini ad assegnarle questo titolo)che ha permesso tutto questo ammonendo il M5S che difende sul serio i cittadini e denunciano lo schifo di sempre,VERGOGNA. Un cafone barese,stefano dambruoso che,a Casa nostra,si permette di alzare le mani su una donna,VERGOGNA dambruoso, impara ad essere educato e poi ti siedi sulle nostre poltrone! Dovrebbe vergognarsi anche speranza onorevole di che?Addita il M5S come coloro che hanno creato la pagliacciata che, invece, loro stessi ne sono responsabili.VERGOGNATI. Non vediamo l'ora di andare alle urne (qualunque essa sia la legge elettorale)ve ne accorgerete se vi sarà possibile entrare in Parlamento.
VERGOGNATEVI !!!

Ps. Già diffuso stessa copia

Carmen b., Bologna Commentatore certificato 30.01.14 02:37| 
 |
Rispondi al commento

È nostro dovere capire che la Terra non è un supermercato e non è stata creata per nostro uso e consumo. Anche se non vogliamo vedere stiamo avvelenando il pianeta: l'acqua, l'aria che respiriamo, la terra da cui traiamo nutrimento, gli altri animali soffrono a causa del nostro egoismo.
Gli interessi economici e le comodità del consumismo devono lasciare il posto alla consapevolezza che la natura va in un'altra direzione rispetto ai nostri capricci e che se ci allontaneremo ancora causeremo il tracollo della vita sul pianeta, noi compresi.
I media invece di imbottirci di fandonnie dovrebbero aiutarci a capire ed a migliorare, vana speranza?
Mi auguro di no...
Ma come al solito il primo e + semplice passo sta a noi nel quotidiano, sappiamo già come fare, dobbiamo solo voler rinunciare a qualche ingiusta comodità.

Michele P. Commentatore certificato 29.01.14 14:23| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

.. il nostro mare , il mare dei nostri figli .. chi avrebbe dovuto tutelare la salute pubblica e ambientale ha gravissime responsabilita' ..
anni di malaffare , di delitti contro l'uomo e l'ambiente :

https://www.youtube.com/watch?v=3_U8zh-7TpI&feature=player_embedded

antonello c., pescara Commentatore certificato 29.01.14 13:45| 
 |
Rispondi al commento

CHISSAMAI DA QUALI PAESI EUROPEI COSIDETTI VIRTUOSI PROVVENGONO I RIFIUTI TOSSICI NELLA TERRA DEI FUOCHI. GIA' CHISSA'. DA U.E. E VECCHIA POLITICA ITALIANA C'E' DA ASPETTARI DI TUTTO. CON LA VECCHIA POLITICA ITALIANA IN U.E. ANDREMO A CONTARE UN CAZZO.

Marco R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 29.01.14 13:38| 
 |
Rispondi al commento

Scusami Nicolò,ma dove vivevi prima........Sono decenni in sardegna che la gente lotta per quello che scaricano in mare le industrie ,le basi militari ei poligoni dove lo stato ha fatto esplodere materiale bellico senza curarsi minimamente della salute della gente.Meglio tardi che mai,ma se hai un pò di tempo e voglia,informati sulle industrie di portovesme,sullo smaltimento rifiuti radioattivi,sui bacini dei fanghi rossi,sulla base di teulada,questo solo nel Sulcis iglesiente.Questro avviene tra il silenzio generale,grillini compresi.

Rino P., Carloforte Commentatore certificato 29.01.14 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Due domande:perche' quando si parla di disoccupazione giovanile si parla di una fascia dai 15 ai 25 anni e non di una fascia ben piu' ampia e reale di giovanioltre i 25 anni che sono quelli che hanno i problemi piu' grossi e un futuro grigio?. Seconda domanda: dove vanno a finire i miliardi di euro sequestrati alla mafia? Ci sara' qualcuno tra i capoccia a dare una risposta?

marica castellano 29.01.14 09:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La raccolta differenziata è poco più di un'illusione; l'unica VERA SOLUZIONE è produrre pochissime sostanze e prodotti inquinanti; VIETARE per legge non la vendita ma la PRODUZIONE e L'IMPORTAZIONE di bottiglie piatti e bicchieri di plastica, imballaggi di Polistirolo etc.
Altra soluzione non c'è occorre pertanto, ragionevolmente, cambiare stile di vita e sistema economico; investire nelle bonifiche ambientali... occorre una vera e propria rivoluzione culturale. In questo dovrebbero essere protagonisti i giovani e la cultura nel suo insieme, mi riferisco alla scuola, all'informazione, sulla politica stendiamo un velo pietoso. Condivido il commento che diceva che per certi versi siamo, come genere umano, una malattia per questo meraviglioso pianeta, che forse prima o poi guarirà con noi o senza di noi.

Pietro Bonifacio 29.01.14 09:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E dire che fino a poco tempo fa dicevano che il pesce era l'unica carne che non causasse danni alla salute nel lungo termine. Sarò catastrofico, ma a mio avviso anche se si intervenisse ora sarebbe troppo tardi, il pianeta è saturo del nostro schifo. Mi domando a questo punto se abbia un senso continuare a nutrirsi in maniera sana, evitare vizi e quant'altro, considerando che di sano manco ci sono rimaste le piante più!

Riccardo S. 29.01.14 04:39| 
 |
Rispondi al commento

La mia paura, ma anche la mia certezza, è che il Movimento 5 stelle molto potrebbe fare e molto otterrebbe se discutesse, naturalmente con la parte migliore del P.D. Per un programma di Governo basato su obiettivi da raggiungere! Raggiunti i quali ogni uno per conto suo, ma lasciando un bagaglio di leggi che impediscono questo schifo. E su questo le idee le avete sicuramente chiare! Insomma sostituirvi a Berlusconi per raggiungere obiettivi che lui neppure prende in considerazione, togliendogli anche la certezza spocchiosa di essere indispensabile, e dando sicuramente più forza a quella parte sana che esiste sicuramente nel P.D. dovrebbe essere anche un vostro desiderio. Perché se non raggiungete alla prossime elezioni la maggioranza assoluta...l' andazzo sarà sempre lo stesso e Silvio sarà ancora una volta il salvatore dei suoi amici; l' Italia in mano alle lobbie, una corruzione dilagante, un consociativismo vergognoso e con i boiardi di stato più pagati del pianeta! Penso che dovreste quasi sentirvi in obbligo ad intervenire per limitare i danni di questa cancrena! Non potreste che migliorare le cose! Rappresentate anche un numero discreto di milioni di elettori che vi abbiamo votato. Perché il sottrarsi al dilagare dello schifo che avanza, può essere che quando si raggiunga il consenso da voi preventivato non ci sia più nulla da salvare! Ci fosse una sana legge sulla corruzione ora non dovrebbe tutta l' Italia chiedere scusa a Scajola! La forza per cambiare questo andazzo la avete! Voi non dovete essere puri, siete onesti e questo basta; perché gli onesti inibiscono e danno molto fastidio ai furbi, i puri creano solo martiri!

marco emilio grasso, genova Commentatore certificato 28.01.14 23:54| 
 |
Rispondi al commento

Madre Natura va verso la perfezione a forza di tentativi ed errori. Noi siamo un grosso errore, una malattia, ma Madre natura sa rimediare ai suoi errori. Noi non siamo degni di vivere su questo meraviglioso pianeta. Spero per tutte le altre specie viventi che ci spazzi via al più presto, e smettiamola di illuderci che cambieremo, perchè questo non succederà mai.

Pietro Battistella 28.01.14 22:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

avete scoperto l'acqua calda. la truffa del biodegradabile. TUTTI i derivati del petrolio sono nemici dell'ambiente. Solo i contenitori COMPOSTABILI sono veramente BIO, quelli realizzati al 100% da sostanze di origine VEGETALE.

Luca Fontana 28.01.14 22:30| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo abbiamo sempre dato x scontato che la terra può ingoiare tutto...siamo cresciuti così.... ciò non toglie che ora abbiamo capito tutti( o quasi )la gravità delle nostre azioni e dobbiamo avere la coscienza..ognuno con i propri mezzi..di rimediare o perlomeno di non aggravare la situazione!!! La terra ci dà tanto ma se continuiamo così ci toglierà tutto e se accadrà l'avremo voluto noi!!!!!

marilena balbo 28.01.14 17:08| 
 |
Rispondi al commento

La natura di sta già ribellando al l'incoscienza umana che per il
Dio profitto violenta e deturpa paesaggi e terre bellissime

Emma di giovanni 28.01.14 15:59| 
 |
Rispondi al commento

Nella nostra città, già da diversi anni, è iniziata la raccolta differenziata porta a porta. La dovrebbero fare tutte le città. Solo così si potrebbero minimizzare i danni che l'uomo moderno causa all'ambiente. Bisogna riciclare tutto..per prima cosa la plastica naturalmente, ma anche il riciclo della carta, del vetro, dell'alluminio e dell'umido sono importantissimi... dovremmo arrivare al livello della California, dove i rifiuti sono pari a zero.

Maria R., Carbonia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 28.01.14 15:14| 
 |
Rispondi al commento

In uno dei processi per le stragi di Falcone e Borsellino un pentito disse che il tritolo per gli attentati veniva letteralmente "pescato in mare" da residui bellici . Allora pareva una bufala per coprire chissa quali commerci, ma ora sembrerebbe piu' verosimile!

Ettore Cusenza 28.01.14 14:19| 
 |
Rispondi al commento

Nel 2011 ho fatto un video in due parti su YouTube si chiama IL LIBERO ARBITRIO CENSURATO 2 li nedescrivo parecchie di queste situazioni, se non ci liberiamo della zavorra psicologica che di condiziona non andiamo da nessuna parte o forse da una parte sola....

Davide Leone 28.01.14 11:00| 
 |
Rispondi al commento

D'accordo ma agiamo in fretta. Bravo Nicolò. E speriamo di farcela!
Intanto i Governi, l'ONU, l'UE non se ne fregano nulla: Il pacifico è già morto, noi lo seguiremo!?

Sebastiano TAFARO, BARI Commentatore certificato 28.01.14 10:50| 
 |
Rispondi al commento

e che dire di questo ? https://www.facebook.com/photo.php?fbid=457042574396100&set=a.410123605754664.1073741828.366586370108388&type=1&theater

fabio pareto 28.01.14 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Da una sommaria occhiata alle immagini schematiche si capisce che le correnti marine formano un moto circolare intorno alle coste nelle quali sono racchiuse le acque.

Questi moti circolari concentrano i rifiuti galleggianti, dunque le correnti svolgono un'azione di raccolta 'gratuita' di tutti i galleggianti.

Più che allarmarsi bisogna usare l'intelletto per compiere lo sforzo necessario per recuperare questi galleggianti e rimetterli nel ciclo del recupero della plastica ma anche degli altri materiali che galleggiano con la plastica.

Penso ad esempio alla conversione delle flotte di pesca in fermo biologico da fare convergere nei punti di convergenza per la 'pesca' della plastica, a navi che invece di pescare troppi tonni o balene carichino a bordo tutta la plastica e la consegnino nei centri di recupero che ritrasformeranno quel prodotto di scarto in nuovo materiale plastico da riutilizzare e così risparmiando su nuovo inquinamento da prodotti di derivazione petrolifera.

Maurizio 28.01.14 10:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un giovane ha un progetto per pulirli ma occorrono fondi: http://www.boyanslat.com/plastic5/

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.01.14 10:33| 
 |
Rispondi al commento

"l’euro è una minaccia per la Democrazia, minerà le economie dei paesi economicamente più deboli e li renderà schiavi di quelli più forti”

Umberto Bossi 15 anni fa

“Con l’Euro lavoreremo un giorno di meno, ma guadagneremo come se avessimo lavorato un giorno di più”

Romano Prodi. 15 anni fa

Per i coglions “di sinistra” ora passati a grillaroli , il primo era un’incapace e gnurant, ed il secondo un “grande economista”.

ora la verità , è sotto gli occhi di tutti.

ps: per i grulli che amano l'euro, sono come si dice, degli abbienti: non immaginano quanta gente oggi preferirebbe "sopravvivere" anche a stento sotto una moneta inflazionata e non sicuramente "schiattare" sotto una moneta forte.

ultima : Elettrolux: piano choc, stipendi falcidiati da 1.400 a 800 euro al mese.

Francesco Lanzallotta Commentatore certificato 28.01.14 09:28| 
 |
Rispondi al commento

Che angoscia.....purtroppo è la logica del "profitto" che guida questo Mondo....VA CAMBIATA....una vita "vissuta in una logica il cui fine ultimo sia il profitto personale in termini materialistici" è sbagliata...non è sicuramente il "verso" che segue la Natura......
solo tutti insieme coordinandoci e aiutandci possiamo fare qualcosa..da soli nn facciamo niente...
M5S sempre.

Mirko Malvagiotti, Bratislava Commentatore certificato 28.01.14 09:24| 
 |
Rispondi al commento

Sorry. Evidentemente c'era un problemino.

mario45 massini, roma Commentatore certificato 28.01.14 08:35| 
 |
Rispondi al commento

Questo post è chiuso?

mario45 massini, roma Commentatore certificato 28.01.14 08:30| 
 |
Rispondi al commento

Tutto giusto. Peccato che gli "eroici" comandanti militari abbiano ultimamente - vedi guerra contro la Jugoslavia - riempito l'Adriatico di ordigni esplosivi.
Che fanno, prima li buttano poi vanno a riprenderli?

mario45 massini, roma Commentatore certificato 28.01.14 08:16| 
 |
Rispondi al commento

Tutto giusto. Solo che gli "eroici" comandanti militari magari hanno contribuito - partecipando alla guerra contro l'ex Jugoslavia - a riempire l'Adriatico di ordigni esplosivi.
Che fanno, prima li buttano poi vanno a riprenderli?

mario45 massini, roma Commentatore certificato 28.01.14 07:54| 
 |
Rispondi al commento

Caro Nicolo', e' purtroppo vero tutto quello che dici, ma l educazione in merito si arrivera' a formare chissa' forse tra un milione d anni e, gia', sara' troppo tardi. Nel paese dove vivo,la Repubblica Dominicana, la plastica, soprattutto quella chiamata foam, si usa a quantita' impressionanti e poi viene buttata x le strade o nel mare senza problemi. Quando arrivano le alluvioni, tutta la spazzatura delle citta' va direttamente al mare. I sacchetti di plastica nessuno li ricicla x altre funzioni, e nn esiste il riciclaggio di nulla, neanche del vetro. Pensando che in Italia dovete avere una stanza apposita solo per mettere i vari bidoncini della spazzatura, in modo beffardo mi viene una sarcastica risa pensando a come voi paesi sviluppati vi preoccupiate tanto x l ecologia, quando i paesi sottosviluppati sono in proporzione maggiori. La spazzatura di questo paese, arrivera' prima o poi anche da voi, il mare e' come l aria, nn ha confini. E' bene che tu faccia coscienza agli italiani, ma questo tipo d educazione bisogna diffonderlo soprattutto e anche nei paesi dove l educazione scolastica e civile nn funziona.

SIMONA CAPPELLI 28.01.14 03:22| 
 |
Rispondi al commento

Il nostro mediterraneo e come l'Italia ...ogniuno fa ciò che gli pare ..perché non nel oceano ?
Tutti a casa e andiamo in tv a dirlo !!!

Gerardo 28.01.14 02:55| 
 |
Rispondi al commento

La bestiale furia distruttrice dell'uomo
si abbatte sulla natura;
madre natura si ribellerà,
senza offuscazione di moralità.

Morena ., ferrara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 28.01.14 00:25| 
 |
Rispondi al commento

No ... l'ecologia non è una moda ... è una necessità di vita ...
Si tratta di pura e semplice sopravvivenza ...

Per tutti coloro che non apprezzano chi parla di ecologia ...

Voi che la pensate così ... dentro casa vostra le pulizie le fate ??? ... Perchè ???

(^_*)

Claudio C., Albavilla Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 23:49| 
 |
Rispondi al commento

Nel suo libro “Naufrago Volontario”, il biologo, medico e navigatore Alain Bombard racconta come è riuscito a sopravvivere a bordo di un gommone a vela in mezzo all’oceano, nutrendosi solo di ciò che riusciva a procacciarsi da solo. Mangiava plancton e pesci, e se ricordo bene, dai pesci ricavava pure dell’acqua potabile, riuscendo a dimostrare che è possibile sopravvivere in mare senza provviste.
Quel libro è del 1953, e probabilmente oggi la stessa teoria non sarebbe più dimostrabile: anche se il naufrago riuscisse a sopravvivere per diversi mesi in mare, una volta finita l’impresa, morirebbe prematuramente per overdose di plastica...

Francesca B., Ovada Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 23:36| 
 |
Rispondi al commento

@ Maria Pia Caporuscio, Roma 27.01.14 15,02


Un commento da leggere e meditare ... grazie Maria Pia ... (^_^)

Claudio C., Albavilla Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 23:26| 
 |
Rispondi al commento

Oggi pioveva, il cielo era tutto grigio,
poi pian piano le nubi si sono fatte leggere e...
un arcobaleno così bello non lo avevo mai visto!

http://www.youtube.com/watch?v=XxXzD0eQQBg

Buona ...nanna bimbi!

^.^

Daniela M. Commentatore certificato 27.01.14 22:45| 
 |
Rispondi al commento

A proposito della lotta dei nostri 'portavoce cittadini' in Parlamento:

"Fermiamo il saccheggio della Banca d'Italia #sosBankitalia"

"31 dicembre 2013 (MoviSol) - Su entrambe le sponde dell'Atlantico si è intensificato lo scorso anno il dibattito sulla netta separazione tra banche commerciali e banche d'affari, per tutelare i risparmi dei cittadini e l'economia reale.

il fatto che la netta separazione bancaria secondo il modello della legge Glass-Steagall è solo il primo passo verso un nuovo sistema creditizio per gli investimenti produttivi, una volta eliminati dal sistema migliaia di miliardi di dollari di titoli tossici.

Dall'altra parte, la lobby bancaria, insieme ai suoi alleati della Troika e della BCE, sta facendo il diavolo a quattro per impedire questa riforma, e insiste sulla prosecuzione dei salvataggi bancari e l'imposizione del prelievo forzoso, il cosiddetto "bail-in".

Quindi quella dei nostri ragazzi in Parlamento

è una battaglia SACROSANTA!

Forza ragazzi!...NON ARRENDETEVI!

Dino Colombo Commentatore certificato 27.01.14 22:40| 
 |
Rispondi al commento

Tra i tecno polimeri e le buste di plastica c'è una bella differenza, non si può accusare il progresso ma l'uso inappropriato delle risorse, e qui entriamo in politica

Marco Saggio 27.01.14 22:40| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE
SUL TUO BLOG APPAIONO I BANNERS DI YAHOO ADVERTISING CHE NON PERMETTONO DI LEGGERE LE NOTIZIE

GIOVAMBATTISTA GALLO, Olbia Commentatore certificato 27.01.14 22:27| 
 |
Rispondi al commento

continua...

Scopo del convegno fu quello di discutere “soluzioni specifiche, procedurali e/o istituzionali” per l'autonomia amministrativa della “macroregione” Padania, allo scopo di valorizzarne le risorse con “opportune competenze di governo”.

Al di là del linguaggio formale, è chiaro che la Fondazione Agnelli promuove il progetto leghista. La Fondazione Agnelli, come è noto, fa capo alla famiglia Agnelli, legata a Enrico Cuccia, il “garante” degli equilibri economico-finanziari tra le grandi famiglie italiane e i centri di potere internazionali, ai quali è collegato tramite la banca Lazard.

Checché ne dica Bossi, egli si sta muovendo esattamente verso la distruzione dello stato nazionale, obiettivo ben chiaro nelle strategie dei suoi sponsor internazionali. Lo stesso organo della Lega, Repubblica del Nord, ha pubblicato il 21 ottobre 1992 uno studio promosso dalla “Associazione Americana di Geografia” (che dovrebbe essere la National Geographic Society, un'istituzione che fa capo a diversi SERVIZI DI INTELLIGENCE USA(!!!),

la quale prevede entro sei anni la divisione dell'Italia in cinque repubbliche, Nord, Centro, Sud e le isole.

Un progetto coerente col disegno leghista, tanto che l'organo del partito di Bossi se ne compiace, e con quello attribuito alla Mafia di cui ha parlato, in una udienza presso la Commissione Parlamentare Antimafia, il pentito Leonardo Messina.

C'è di più: da Lombardia Autonomista del 29 luglio 1992 apprendiamo che la rivista americana Telos, diretta da Paul Piccone, giudica il modello leghista “generalizzabile a tutta Europa”.(!!!)

Piccone è noto per aver appoggiato le Brigate Rosse negli anni caldi del terrorismo italiano, sempre dalle colonne della rivista Telos, che a quel tempo era il punto di riferimento della sinistra “marxista” americana.

Una costante, quindi, il sostegno alla destabilizzazione, condotto con un modus operandi che corrisponde alle classiche “covert operations” della CIA.(!!!!!)

Dino Colombo Commentatore certificato 27.01.14 22:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E LA LEGA DI SOLDI E DI GOVERNO...CENTRA QUALCOSA CON LE PRIVATIZZAZIONI?

vediamo...

"Un capitolo a parte merita il ruolo svolto dalla Lega Nord nella strategia anglo-americana di saccheggio dell'economia italiana.

La Lega Nord, infatti, con la sua politica liberista radicale, è lo strumento politico ideale per realizzare gli obiettivi angloamericani.

La Lega propone la privatizzazione di ogni attività economica in mano allo stato, dall'energia ai trasporti, dalle industrie di difesa alla Rai.

Se si realizzasse la politica della Lega, non occorrerebbe sancire la secessione del Nord dal Sud (e infatti Bossi ha abbandonato il progetto di “Repubblica del Nord”, definendola una “provocazione”), in quanto la Repubblica italiana si frantumerebbe da sé.

Allo stato centrale, infatti, secondo i leghisti, resterebbero solo i poteri di battere moneta, di difesa e di politica estera.

Ma, poichè il primo è saldamente nelle mani della Banca d'Italia e il secondo, come gli stessi leghisti affermano, sarà delegato a strutture sovrannazionali nell'ambito dei nuovi scenari di guerre Nord-Sud, lo stato nazionale italiano sará una vuota carcassa.

Ecco perché la Lega E' STATA APPOGGIATA dai media che fanno capo alla City di Londra (Economist, Financial Times) e a Wall Street (Wall Street Journal, Time).

E' difficile scoprire diretti legami tra questi centri finanziari internazionali e la Lega, anche se si può ipotizzare l'esistenza di contatti nell'ambito di canali massonici.

Certamente si nota una straordinaria coincidenza tra l'ideologia leghista e i programmi sviluppati da certi centri studi.

Un esempio: la trasformazione dell'Italia in “macroregioni” è una politica ufficialmente promossa dalla Fondazione Agnelli(!!!), che alla fine del 1990 avviò un progetto chiamato “Padania”, (Tsè!)poi presentato in un convegno tenutosi a Torino l'11 e il 12 giugno 1992, con la partecipazione dell'ideologo della Lega, Gianfranco Miglio.

continua...

Dino Colombo Commentatore certificato 27.01.14 22:14| 
 |
Rispondi al commento

Avete notato che NESSUNO CHIEDE CONTO AI SINDACATI (sopratutto a quelli della 'triplice' CGIL-CISL-E UIL) dei LORO VERI BILANCI?

O DEL VERO NUMERO DEI LORO ISCRITTI?

O DEI CONGRESSI CHE DOVREBBERO FARSI CON CADENZA REGOLARE E CHE POTREBBERO CAMBIARE I LORO DIRIGENTI?

E INVECE SONO TUTTI INAMOVIBILI (ALMENO FINCHE' NN C'E' PRONTO, ANCHE PER LORO, UN POSTO IN POLITICA).

E questo perchè ormai mi sono fatto la convinzione che è 'IL SISTEMA' li vuole così...

GENTE DI CUI FIDARSI!! (Affinchè NON facciano quello che sarebbe il vero motivo della loro 'esistenza in vita'...gli INTERESSI DEI LAVORATORI!)

Ne volete la prova?

Chiedetevi se la CLASSE LAVORATRICE ha fatto dei PROGRESSI O SOLO REGRESSI nella conquista o salvaguardia dei propri DIRITTI DA ALMENO 30 ANNI A QUESTA PARTE...

E la risposta datevela da soli!

Dino Colombo Commentatore certificato 27.01.14 22:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DAL 1992 AD OGGI SONO STATI PRIVATIZZATI FORSE CENTINAIA DI AZIENDE ED ENTI PUBBLICI...

Vi risulta che da quel tempo sia stato 'ABBATTUTO' UN SOLO CENTESIMO DI DEBITO PUBBLICO?????

Signori...questi decidono SULLE NOSTRE TESTE tutto quel cazzo che pare a loro!

Ci stanno DEFRAUDANDO...e noi...COGLIONI che glielo lasciamo fare!

Ma che cazzo ve lo dico a fa....

Dino Colombo Commentatore certificato 27.01.14 22:01| 
 |
Rispondi al commento

SIGNORE E SIGNORI ...BENVENUTI AL TRUMAN SHOW!!!

Vi porto a conoscenza di quanto segue perchè quello che ho letto è da una parte di una gravità inaudita..e dall'altra perchè getta una luce MOLTO SINISTRA (E PURE DESTRA...) SU QUELLO CHE STA ACCADENDO ALL'ITALIA IN QUESTO PERIODO E DA MOLTI ANNI A QUESTA PARTE...

che ci fa capire bene che:

L'ENORME DEBITO PUBBLICO (che ci fanno credere)

LO SPREAD

E TUTTO IL RESTO DEL CASINO ITALIA

E'_____STATO________TUTTO_______PREMEDITATO______E

PROGRAMMATO_____E ANCORA ADESSO IN FASE DI

ATTUAZIONE.

Se basta un 'capelllo biondo' o una macchia di rossetto sulla camica del marito per far nascere i sospetti di tradimento in una moglie

con solo alcune delle frasi che citerò potrete trovare L'INTERO DNA della nostra pseudo-politica italiana.

Eccole:

"La strategia anglo-americana dietro le privatizzazioni in Italia: il saccheggio di un'economia nazionale"

"Il 2 giugno 1992, a pochi giorni dall'assassinio del giudice Giovanni Falcone, in tutta riservatezza un altro avvenimento che avrebbe avuto conseguenze molto profonde sul futuro del Paese. Il «Britannia», lo yacht della corona inglese, gettava l'ancora presso le nostre coste con a bordo alcuni nomi illustri del mondo finanziario e bancario inglese.

Si trattava di discutere i preparativi per liquidare, cedere a interessi privati multinazionali, alcuni dei patrimoni industriali e bancari più prestigiosi del nostro paese".


"Fu poi affidato ai mass media, (NOTATE...AI MASS MEDIA!!!..ndr)ed al nuovo governo Amato, il compito di trovare gli argomenti, parlare dell'urgente necessità di privatizzare per ridurre l'ENORME DEFICIT DEL BILANCIO(!)(COSI COME GIUSTIFICANO LE PRIVATIZZAZIONI ANCORA OGGI!)"

Il Governo Amato Rimase Rimase in carica dal 28 giugno 1992 al 28 aprile 1993, per un totale di 304 giorni

VI VIENE PIU' CHIARO COSI'?

Dino Colombo Commentatore certificato 27.01.14 21:56| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE

SUL TUO BLOG APPAIONO DEI BANNER PUBBLICITARI DI MERDA CHE NON PERMETTONO DI LEGGERE LE NOTIZIE
QUESTI VENGONO PUBBLICAQTI DA YAHOO ADVERTISING
PLS INTERVIENI!!!!!!!!

GIOVAMBATTISTA GALLO, Olbia Commentatore certificato 27.01.14 21:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

-ECCO ALTRE PROVE CHE LE 'PRIVATIZZAZIONI' NN SONO PER IL BENE DEGLI ITALIANI...MA SOLO PER GLI INTERESDSI DI TANTI FIGLI DI....MADRI DI FACILI COSTUMI...

"Il 2 giugno 1992, a pochi giorni dall'assassinio del giudice Giovanni Falcone, si verificava in tutta riservatezza un altro avvenimento che avrebbe avuto conseguenze molto profonde sul futuro del Paese.

Il «Britannia», lo yacht della corona inglese, gettava l'ancora presso le nostre coste con a bordo alcuni nomi illustri del mondo finanziario e bancario inglese: dai rappresentanti della BZW, la ditta di brockeraggio della Barclay's, a quelli della Baring & Co. e della S.G. Warburg. A fare gli onori di casa era la stessa regina Elisabetta II d'Inghilterra.

Erano venuti per ricevere alcuni esponenti di maggior conto del mondo imprenditoriale e bancario italiano: rappresentanti dell'ENI, dell'AGIP, Mario Draghi del ministero del Tesoro, Riccardo Gallo dell'IRI, Giovanni Bazoli dell'Ambroveneto, Antonio Pedone della Crediop, alti funzionari della Banca Commerciale e delle Generali, ed altri della Società Autostrade(AUTOSTRADE POI PUNTUALMENTE PRIVATIZZATE!..ndr).

Si trattava di discutere i preparativi per liquidare, cedere a INTERESSI PRIVATI MULTINAZIONALI(!), alcuni dei patrimoni industriali e bancari più prestigiosi del nostro paese"

FATTI...NON PAROLE...

L' intervento di Amato è arrivato il giorno dopo l' avvio in parlamento del piano di privatizzazioni e proprio quando la Sme, la finanziaria alimentare dell' Iri(ERA ANCORA UN ENTE PUBBLICO italiano!!!), sul punto di passare in parte ai privati, ha annunciato ufficialmente un accordo che prevede la cessione a Unichips del 100% del capitale sociale della Alidolce spa e del 49% di quello della Pai spa, recentemente riacquistato dalla Pepsico food international(appunto una MULTINAZIONALE!)

SIGNORI...mettiamocelo in testa...questi ci stanno facendo vivere in un enorme "TRUMAN SHOW"!

Dino Colombo Commentatore certificato 27.01.14 21:44| 
 |
Rispondi al commento

Non vi parlo delle PRIVATIZZAZIONI perchè penso che sia un argomento che entusiasmi...

Ne parlo solo per farvi conoscere i MECCANISMI CON I QUALI CI TRATTANO TUTTI DA IMBECILLI e ce la mettono nel culo senza farsene accorgere se non quando il culo ormai ci brucia...

GIULIANO AMATO E L'ORDINE DAL BRITANNIA "PRIVATIZZARE!"...(2 GIUGNO 1992!)

"Fu poi affidato ai mass media, (NOTATE...AI MASS MEDIA!!!..ndr)ed al nuovo governo Amato, il compito di TROVARE GLI ARGOMENTI(!), parlare dell'urgente necessità di privatizzare per ridurre l'ENORME DEFICIT DEL BILANCIO(!)

(CAZZATA AMMANNITACI ANCHE IN TUTTI I GOVERNI SUCCESSIVI!...ndr)

28 NOVEMBRE 1992(solo pochi mesi dopo il BRITANNIA!)

G.AMATO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO

"PRIVATIZZAZIONI, AMATO ASSICURA ' CI SARANNO PIU' POSTI DI LAVORO'.

ROMA - "La privatizzazione dovrebbe essere di per sé un' utile spinta verso un funzionamento migliore delle aziende coinvolte(!), verso un innesto migliore nella vita della produzione e quindi garantirci meglio posti di lavoro fondati su un lavoro che c' è"(ECCO ALCUNI DEI FAMOSI ARGOMENTI CHE DOVEVA INVENTARSI AMATO).

Il presidente del consiglio Giuliano Amato ha voluto ALLONTANARE tutti I DUBBI sui possibili EFFETTI NEGATIVI(!) delle PRIVATIZZAZIONI(!).

(da un MASS-MEDIA dell'epoca!)

E' CHIARO?

Dino Colombo Commentatore certificato 27.01.14 21:39| 
 |
Rispondi al commento

A questo proposito c'è anche il film Trashed di Ieremy Irons, a cui, naturalmente, non è stata fatta nessuna pubblicità

Loredana Macchietta 27.01.14 21:37| 
 |
Rispondi al commento

Ma con tutte le cose serie per cui bisognerebbe spendersi, perché dobbiamo andare anche dietro a cose che, se non del tutto false, almeno sono altamente esagerate?
L'isola di plastica di fatto non esiste, l'articolo stesso dice che sono partiti per andare sul posto e non l'hanno trovata, l'acqua è cristallina e ci vuole un gran filtraggio per vedere qualcosa (ammesso che plastica sia).
La stessa pagina wikipedia dice che c'è sì una zona a maggior concentrazione di plastica, ma nulla di più. Le foto che circolano sono vere e proprie bufale "artistiche".
Così come con le "scie chimiche" (che è il vapore dei motori), alla fine riusciamo solo a renderci ridicoli e inaffidabili. Battiamoci per cose concrete e che fanno danni seri: se giocare d'azzardo è un danno sociale, perché lo stato organizza e pubblicizza giochi? se fumare fa morire, perché lo stato vende tabacco?
(mi aspetto commenti contrari, ma spero di averne anche qualcuno a mio favore)

Marco Bernini70 (mberni70), Roma Commentatore certificato 27.01.14 20:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' la legge della natura. Chi non la rispetta, prima o poi, viene eliminato. Cerchiamo di essere degni di questa madre Terra o sarà la fine.

Mario Donnini 27.01.14 20:48| 
 |
Rispondi al commento

Come il mare anche i monti!
Ma per far si che tutto si fermi e cominci un "re"ciclo non sò...
Nonostante gli studi e le informazioni divulgate non c'è "abbastanza" impegno a far diversamente...
forse, non sono uno scienziato, ma adesso che abbiamo scoperto come generare l'antimateria, forse, riusciremmo a fare diversamente... l'imondizia non tornerà materia naturale (magari anche dopo migliaia di anni o più) ma la potremmo subito trasformarla in energia.

Alessandro B., brugherio Commentatore certificato 27.01.14 20:38| 
 |
Rispondi al commento

Ed anche in questo caso ci troviamo di fronte alla politica succube e diretta dai potentati economici,in primis del petrolio, i cui scarti di lavorazioni precedenti, danno poi origine alle varie plastiche.
Uno degli inventori della "plastica" era Italiano e si chiamava come il trollone (ultima versione) che sta, al momento, imperversando: Giulio Natta.

Un esempio, piccolo, ma esemplificativo:

Come fa, una politica seria e consapevole, accettare che produttori (tra le altre cose) di caffè, commercializzino cialde il cui 90% di peso
e scarto, non riciclabile. Dice. ma il caffè è buono... E allora? Riempiamo il mondo di miliardi
di cialdine, perchè ci piaceva il caffè?

Poi c'è l'aspetto che riguarda la nostra responsabilità, diretta e non giustificabile.
La tecnologia si è attivata sul versante del riciclaggio: alluminio, vetro, plastiche, apparecchi elettronici, batterie etc. etc.
Sappiamo quindi che possiamo contribuire, direttamente, perlomeno a limitare il fenomeno dell'inquinamento. Qui però, qualcuno soprattutto
nel nostro paese, dovrebbe farsi un bell'esame di coscienza. Non è più accettabile che certuni se ne
infischino della raccolta differenziata che è un piccolo atto civico, ma un grande segno di civiltà.

Avrei da dire anche sulla Canapa (Sativa), che era
grandemente coltivata, almeno qui al Nord, fino ai
primi anni del secolo scorso, Si produceva: carta, stoffe, cordami e molto altro.

Negli USA, industriali nel settore del legname e della chimica (Dupont), per spazzare la concorrenza di questo prodotto sui mercati tessili
e delle cartiere, diedero il via alla più imponente campagna mediatica contro il rischio "allucinogeno" della Canapa Indiana, con tutto ciò che ne è conseguito.

Oggi, per fare la carta si abbattono alberi.
Vi do questo dato e chi vuole rifletta:

CON UN ETTARO DI CANAPA SI PRODUCE LA STESSA QUANTITA' DI CARTA CHE CON QUATTRO ETTARI DI BOSCO. da: NO DRUGS NON FUTURE - Gunter Amendt


Buona serata a tutti


www.beppe.siempre

Alfredo E., Milano Commentatore certificato 27.01.14 20:20| 
 |
Rispondi al commento

VA BENE l'azione quotidiana di ognuno di noi che operi per la cura e la salvaguardia dell'ambiente, della salute e della natura. Una cura che diviene coscienza civile e poi politica. Ma il vero problema è lo sfruttamento selvaggio del nostro pianeta da parte di un'economia senza regole affidata a uomini, a dirigenti, a imprese senza scrupoli e privi di lungimiranza e prospettiva. Molti di costoro operano in vista del loro tornaconto immediato e la loro morte è il limite massimo del mondo e della vita terrestre.

Democrazia O., Parigi Commentatore certificato 27.01.14 19:52| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE se anche stavolta non QUERELI Toni Jop e l'UNITA' giuro che facciamo scoppiare un casino!

http://parole-povere.com.unita.it/politica/2014/01/27/i-comizi-in-teatro-dell-ex-politico/


“scuola università proposte” 35 minuti di video su youtube
http://www.youtube.com/watch?v=vg5fzcmkLwI
“chi ha voglia di avere una’adeguata preparazione di base di ampio spettro farà di tutto per iscriversi al liceo della conoscenza, chi invece vuole avere un’istruzione più orientata alla professione, si iscriverà ad una scuola tecnico-professionale. Se si vogliono studiare più lingue ci si iscriverà ad una scuola tecnico-professionale come l’indirizzo economico, socio-sanitario od alberghiero. Al liceo della conoscenza si iscriverà chi ha preso almeno 9 alle scuole medie come votazione finale (se 8 dovrà fare una prova di ammissione); al tecnico-professionale sarà prevista una sezione di merito con la stessa selezione per l’accesso al liceo della conoscenza, dalla quale si potrà uscire per demerito a fine anno. Solo chi esce dal liceo della conoscenza potrà iscriversi ad una qualsiasi facoltà, con il vincolo di avere la media almeno dell’8/10 nelle materie fondamentali per quella facoltà desiderata. Ci sarebbero così solo 2 poli: il liceo della conoscenza ed il polo tecnico-professionale (in cui il tecnico ed il professionale si fondono dove esistono “doppioni” come ad esempio l’istituto commerciale e l’istituto professionale per il commercio, cosa che non ha senso). Perché per chi vuole avere un’adeguata preparazione di base di ampio spettro e proseguire gli studi all’università (ma anche iniziare a lavorare) non ha senso l’esistenza di un liceo classico, scientifico, scientifico tecnologico, linguistico, delle scienze umane, etc. Per tutti 36 ore settimanali da 50 minuti dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 14, con scuola di conseguenza da metà settembre a fine luglio. L’ offerta formativa sarebbe adeguata e non inutilmente frazionata. Al liceo della conoscenza si studierebbero tra l’altro, scienze umane+economia+diritto+tecnologia= cultura imprenditoriale, musica e si potrebbe lavorare da subito, finita la scuola. ”.
APPROFONDIMENTI NEL VIDEO.

edoardo spirito, maenza Commentatore certificato 27.01.14 19:10| 
 |
Rispondi al commento

Bravo carimeo. Parole sante.

Sergio2 Bevilacqua, Venezia Commentatore certificato 27.01.14 18:57| 
 |
Rispondi al commento


Electrolux, un 'piano Polonia' per l'Italia
"I salari degli operai da 1400 a 800 euro"
Premi abbattuti, pause ridotte, stop festivi e scatti anzianità
L'azienda: "La cura per non chiudere". Sindacati in rivolta

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 27.01.14 18:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tutto questo è descritto molto bene anche da Jeremy Irons nel film TRASHED che finisce con le parole" dobbiamo smettere prechè stiamo distruggendo il globo".
Quando riusciremmo a capire che dobbiamo cambiare direzione perchè da 300 anni abbiamo imboccato una VIA SBAGLIATA?

gloria germani 27.01.14 18:54| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
ma a voi non sembra una follia? i nostri si dimezzano e anche più lo stipendio (uno per tutti: Di Maio vicepresidente camera rinuncia a 20.000 euro mese per prenderne 3.000), gli altri prendono lo stipendio per intero e remano contro il popolo italiano, ci sbeffeggiano, i nostri studiano le leggi, i cavilli, scoprono porcate, fanno costruzionismo, lottano per noi, ora sono in aula a combattere per i nostri 7 miliardi e mezzo... e noi? dietro un tac...
i media ci denigrano, non parlano di noi, sono contro il popolo e fanno credere il contrario.
siamo impotenti o vogliamo essere impotenti?

nike di samotracia. ., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 18:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Benvenuto sul pianeta Terra, l'isola di plastica grande come il Texas si vede pure dai satelliti. I nostri eroi silenziosi sono essenzialmente omertosi, qui a La Spezia era consuetudine liberarsi di qualsiasi cosa gettandola in mare, l'arsenale ne è pieno, quando facevo io il militare (non so se hanno scoperto metodi alternativi nel frattempo) venivano gettate regolarmente le latte di pittura, usate o ancora piene, in fondo al mare (per motivi di convenienza economica, ossia, si gettavano per averne nella solita quantità l'anno successivo) e questo è solo un esempio del loro encomiabile eroismo.
E' tutto peggio di come sembra.

Un inguaribile ottimista.

Alessandro Ranuncolo, La Spezia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Ricordiamoci anche che il Pacifico è invaso dai detriti dello tsunami nell'oceano, alla deriva
Case, auto e ricordi: in 3 anni la massa arriverà sulle coste della California
Riporto una parte del racconto di Giovanni Soldini:
In gioco è l' ecosistema di tutto un oceano. Trasformato in spazzatura da milioni di piccoli frammenti di plastica. Alcuni finiranno sulla coste della California, altri verranno risucchiati dalla Great Pacific Garbage Patch, l' «isola di plastica» o anche «isola della spazzatura». È uno sterminato concentrato di rifiuti che ha cominciato a formarsi negli Anni Cinquanta, ha raggiunto lo spessore di un metro e si stima occupi il 3 per cento della superficie del Pacifico. Non l' ho mai vista. Ma mi fa impressione l' idea di questo buco nero che per via delle correnti catalizza gran parte della plastica galleggiante che c' è nel mare. E la plastica non è un problema da poco. Quasi tutti i pesci, i cetacei e gli uccelli trovati morti sulle spiagge di tutto il mondo hanno la pancia piena di pezzi di plastica. Che scambiano per calamari o altri cibi per loro appetitosi. È successo anche in Italia nel dicembre del 2009, quando un gruppo di capodogli si spiaggiò sulle coste della Puglia e l' autopsia dimostrò che la causa della morte era l' ingente quantità di plastica che era stata mangiata. Ma le acque dell' Oceano Pacifico non trasportano solo detriti. Nel mare di fronte a Fukushima si registrano livelli altissimi di radioattività a causa dell' acqua scaricata dalla centrale.
Una catastrofe per il Giappone e per tutti i paesi vicini. Le correnti non hanno confini e porteranno le acque radioattive chissà dove. Di fronte a una tragedia di simili dimensioni mi viene da pensare che una possibile strada da percorrere c' è. Non è sufficiente metterci una toppa. Bisogna rendersi conto che i costi ambientali non possono più essere lasciati fuori dal conto economico.

Maurizo Rossi (m5smilano), Milano Commentatore certificato 27.01.14 18:39| 
 |
Rispondi al commento

nuovo post......

Path Walker Commentatore certificato 27.01.14 18:34| 
 |
Rispondi al commento

Sono molto stanco, davvero, di avere ragione solo oggi su cose che dicevamo dagli anni 70. Parlavamo già di ecologia e di rifiuti. Ebbene, avete fetto mai l'Atlantico in barca a vela? Io sì, 25 anni fa. Era già una spaventosa discarica a cielo aperto, dalla Martinica alle Azzorre. Dovevamo fare le guardie ogni notte per non schiantarci contro qualche cassone, container, o banco di rifiuti. Uno shock! Ora si scopre che è così anche il Pacifico, l'Artico, ecc. Green Peace, nostri angeli custodi, dovrebbero usare una cannoniera, no un peschereccio . Parlavamo di conservazione del paesaggio e dell'architettura di pregio (l'italia ne è piena), della salvaguardia delle specie alimentari italiane (squisite e SENZA copyright), e parlavamo, infine, di DEPENALIZZAZIONE ED EROGAZIONE CONTROLLATA DELLE DROGHE, anche di alcune non leggere, a fronte dell'alcool, in assoluto la droga più mortale (non lo dico io, naturalmente). Beh, ora ci siamo, sembra, dopo che i gravissimi danni sono sotto gli occhi di tutti ed io, come tanti altri, ne siamo vittime, malgrado le previsioni e le proteste. Ora basta.

Elio A., Roma Commentatore certificato 27.01.14 18:31| 
 |
Rispondi al commento

dal post
..Dobbiamo scegliere le plastiche che si degradano in composti semplici..

e quanti adesso mi sanno distinguere le plastiche che si degradano in composti semplici dalle altre nell'uso e consumo quotidiano?

lo spazzolino?
c'è un produttore biocompatibile?

psichiatria. 1 27.01.14 18:30| 
 |
Rispondi al commento

Siamo semplicemente in troppi, ci riproduciamo troppo. Quanti siamo? 7 mld di persone? Ci comportiamo a livello di specie come gli insetti. Succederanno per forza cose teeribili, lo spazio sul pianeta è limitato, le risorse pure, e noi continuiamo a moltiplicarci all'infinito, ahimé.

Daniele Campagna 27.01.14 18:26| 
 |
Rispondi al commento

Fuori tema (scusate)

prima il" CONFLITTO D'INTERESSI "
Fatto questo tutti si risolve il 95% degli attuali problemi.
POI LA LEGGE ELETTORALE.

Giuseppe L. 27.01.14 18:25| 
 |
Rispondi al commento

Considerazioni tutte giuste. Ma una domanda: se lei insegna all'Università di Bari come fa ad avere tante ferie e tanto tempo per scrivere libri? Ha per caso rinunciato allo stipendio per trastullarsi?

stedo54 27.01.14 18:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SE, SE, SE....

Quando leggo articoli come questi, spero sempre in un finale della stessa importanza. Ma, come sempre accade, le mie aspettative vengono del tutto raggelate da consigli banali e alquanto ripetitivi. Cose che tutti sappiamo.

Se una persona si mette in testa di girare il pianeta per dare un senso alla propria esistenza, se una persona intelligente scrive un libro in materia di eco_sostenibilità, mi aspetterò sempre una idea nuova, qualcosa di più che un semplice consiglio da casalinga di Voghera.

"E' anche vero che le idee più semplici, come il riciclo del vetro, sono a disposizione di tutti."

Aloha!


Menú del giorno:

- linguine con pomodoro, tonno e playmobil
- dentice al forno cotto nel suo guscio di plastica 20'' Samsung(C)

oppure per i palati piú esigenti

- risottino con scampi e lego Technic
- aragosta in sugo di Barbie

Buon appetito a tutti!
Jan Magnis
e nonno

Jan Magnis (e il nonno), dal W.C. Commentatore certificato 27.01.14 18:18| 
 |
Rispondi al commento


o.t.

anche bankitalia ha messo il suo ""visto si stampi"


""Povertà, Bankitalia: “Il 16% degli italiani vive con meno di 7.700 euro l’anno”

che su 60milioni sono ,se non erro ,circa 9milioni!!!!


il piddi lo sa?

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/01/27/poverta-bankitalia-il-16-degli-italiani-vive-con-meno-di-7-700-euro-lanno/859158/


paoloest21 27.01.14 18:18| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Fruttarolo, bentrovato.
Per eviatere equivoci, l'altro ieri mi scrivesti che a causa mia ci sono blogger che non postano più scrivendo una parola, che non ricordo, con la quale descrivevi il mio modo di scrivere.
Mi spieghi cosa intendevi dire per favore?

F F (thats all folks), AmoR Commentatore certificato 27.01.14 18:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

da WP
La Bic è un'azienda con sede a Clichy, Francia, fondata nel 1945 dal barone di origine italiana Marcel Bich, leader nella produzione di materiale di cancelleria come la classica penna a sfera. (Il nome Bic deriva tra l'altro dall'abbreviazione del suo cognome). Dopo il gran successo ottenuto e l'affermazione in questo campo ha iniziato a produrre altri prodotti usa e getta quali accendini, rasoi da barba e, dal 1979, anche tavole da surf, windsurf, kitesurf e kayak.


e quant'altro altre aziende producono

usa e getta

tra i prodotti plastici con smaltimento eterno salvo collisione di una meteora(grande) con la terra, gli scarponi da sci.

brutto sapere che anche le buste biodegradabili non sono anche biocompatibili..

psichiatria. 1 27.01.14 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Continuate a seguire il "costruzionismo" dei Parlamentari del M5S

http://webtv.camera.it/home

Passa parola!

Angelo P. Commentatore certificato 27.01.14 18:10| 
 |
Rispondi al commento

OT ma importante:

non stanno pagando gli stipendi ALITALIA né al personale di volo né di terra, compreso personale della manutenzione mezzi.

davide lak (davlak) Commentatore certificato 27.01.14 18:08| 
 |
Rispondi al commento

Due sere fa lo postai ma non passò manco cole cannonate ...

http://www.youtube.com/watch?v=WtEUt7tWUVc

Buona visione ed ascolto.

F F (thats all folks), AmoR Commentatore certificato 27.01.14 18:04| 
 |
Rispondi al commento

E,lassate perde i polli...

http://youtu.be/sE1QrMajo40

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 18:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


basterebbe legalizzare la canapa,

http://it.wikipedia.org/wiki/Plastica_di_canapa

le soluzioni ci sono sempre
e spesso sono semplici
ma si va contro i "loro"
interessi, quindi.....

buona serata

Path Walker Commentatore certificato 27.01.14 18:03| 
 |
Rispondi al commento

Anche questo testo conferma una verità che conosciamo ormai tutti e che è stata ed è continuamente enunciata. Il mondo non può essere governato dai Mercati... Il mondo non mondo non può stare sotto il dominio dell'1% cui interessa solo se stesso e che vede nel 99 % solo un mezzo, una “opportunità” da saper sfruttare per trarre il proprio profitto...

Fino a quando non riusciremo a diventare una Intelligenza Collettiva che osserva il Mondo come la nostra casa in cui abitare, senza danneggiare l'unica casa che abbiamo, allora toccherà rodersi il fegato per la plastica, il mercurio, il tritolo...

Antonio Caracciolo 27.01.14 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Come per la raccolta differenziata così x eliminare la plastica bisogna dare un tornaconto immediato alle persone perché il progetto a lungo termine non paga
E tutta utopia

gian solo, genova Commentatore certificato 27.01.14 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Scajola assolto per l’acquisto della casa
al Colosseo: il fatto non sussiste ......Mamma Santa questo e' un paese marcio fino all'inverosimile.....E LO ASSOLVONO ANCHE .....dobbiamo insorgere dobbiamo inforconarli tutti....se aspettiamo che lo faccia la cosiddetta giustizia legalizzata STIAMO FRESCHI CHE CAMBI QUALCOSA IN QUESTO PAESE.....E' TUTTO MARCIO !!!!!

Gordon Freeman Commentatore certificato 27.01.14 17:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ERRATA:
SCUSATEMI, MA DA OMOSESSUALE "CATEGORIA" AMABILMENTE UNITASI ALLA SHOÁ, E DA POLACCO DI ORIGINI CATTOLICHE, CON NONNI CHE SALVARONO A CRACOVIA, DECINE DI VITE DI EBREI POLACCHI, TROVO RIPUGNANTE, LA FALSA RETORICA DEL PARTITO UNICO, LA LORO PRURIGGINOSA ED IPOCRITA PARTECIPAZIONE ALL'INDIGNAZIONE PER L'ANTISEMITISMO? MA COME MAI, NOI GAY, TRASCINATI IN QUESTA TRAGEDIA, DA TUTTI QUELLI DI CENTRO - DESTRA, NEMMENO VENIAMO CITATI, QUASI NON ESISTESSIMO ALLORA ED ANCORA OGGI? SONO GLI STESSI CHE SI OPPONGONO ALLE LEGGI SULL'OMOFOBIA E SUI MATRIMONI GAY? E SI LA SOLITA DESTRA CIALTRONA ED IPOCRITAMENTE CATTOLICA, QUELLA DEI PUTTANIERI LEGITTIMATI E MIGNOTTE E PUTTANE, LIBERTÁ "DELLE LORO DONNE", CHE SE SONO DO DESTRA NE RIVENDICANO UNA "LICEITÁ", OMINCOMPRENSIVA, E NON GLI IMPORTA CHE FACCIA A PUGNI, CON IL MENO "ELETTO", SENSO DEL PUDORE, DELLA DECENZA, DEL BUON GUSTO, DELLA SEMPLICE BUONA EDUCAZIONE, CIVILTA? NO ANZI SE PARAGONATI ALLA "SUPERBA MORALE CATTOLICA" SONO QUESTE SONO POCA COSA, ANZI TROPPO PERMISSIVE E MOLLICCE, COME PER DECENNI HANNO SBRAITATO, QUESTA CLOACA MORALISTICA, "ANTI-DONNA " DEL CENTRO-DESTRA ITALIOTA! COME SI PUÓ ASCOLTARE IL RAZZISTA CONCLAMATO, DECEREBRATO, MALATO DI MENTE, OMOFOBO GIOVANARDI, PARLASSE DELLE SHOÁ, DESCRIVENDONE "LUI", IL "POVERETTO, L'ORRORE? SOLO NELLA PENISOLA DEL TUTTO VA BENE, IL CONTRARIO DI TUTTO, POSSIAMO TOLLERATE UNO SCEMPIO, DEL BUON MINIMO RAZIOCINIO, MA SI VA SEMPRE "TUTTO" BENE, MARIA LA MARCHESA...IN REALTÁ, RIMANETE LA CLOACA DELLE DEPORTAZIONI RAZZIALI E DELLE LEGGI RAZZIALI, CON LA CONNIVENZA ED INDIFFERENZA DELLA MAGGIORANZA DI VOI ITALIOTI DI MERDA!!! IGNORANTI ED INDIFFERENTI PROSEGUITE A PERPETRATE LEGGI RAZZIALI, COME CON IL REATO DI CLANDESTINITA E L'OSTRUZIONE IMPERTERRITA, INDEGNA, RAZZIALE, AI DIRITTI CIVILI DEGLI OMOSESSUALI, MA GUARDA ANCHE NOI VITTIME DELL'OLOCAUSTO? FORSE VORREBBERO CHE CREASSIMO UNA NOSTRA "ISRAELE" GAY? PERCHÉ "GRAZIE ALLA SHOÁ" OSANO BLATERARE DI UNA GRANDE LOBBY GAY?

Jan Niedzielski, Gallarate Commentatore certificato 27.01.14 17:42| 
 |
Rispondi al commento

SCUSATEMI SE DIVAGO, MA DA OMOSESSUALE "CATEGORIA" AMABILMENTE AGGIUNTA ALLA SHOÁ E DA POLACCO DI ORIGINI CATTOLICHE, CON A MONTE NONNI CHE SALVARONO A CRACOVIA DECINE DI VITE DI EBREI POLACCHI, TROVO RIPUGNANTE LA FALSA RETORICA DEL PARTITO UNICO, IL LORO DENUNCIARE, LA LORO PRURIGGINOSA ED IPOCRITA PARTECIPAZIONE ALL'INDIGNAZIONE PER L'ANTISEMITISMO? MA COME MAI NOI GAY CHE SIAMO STATI TRASCINATI IN QUESTA TRAGEDIA DA MOLTI DI QUESTA CENTRO - DESTRA NEMMENO VENIAMO CITATI, QUASI NON ESISTESSIMO ALLORA ED ANCORA OGGI SONO GLI STESSI CHE SI OPPONGONO ALLE LEGGI SULL'OMOFOBIA E SUI MATRIMONIE FRA QUELLI DELLO STESSO SESSO? LA SOLITA DESTRA CIALTRONA ED IPOCRITAMENTE CATTOLICA, DEI PUTTANIERI E MIGNOTTE E PUTTANE CHE SE GLI APPARTENGONO NE RIVENDICANO UNA "LICEITÁ" CHE DIVENTA INSPIEGABILMENTE GRATUITA, OMINCOMPRENSIVA, E NON GLI IMPORTA CHE FACCIA A PUGNI, CON IL MENO ELETTO, SENSO DEL PUDORE, DELLA DECENZA, DEL BUON GUSTO, DELLA SEMPLICE BUONA EDUCAZIONE, CIVILTA, CHE SE PARAGONATI ALLA "SUPERBA MORALE CATTOLICA" SONO POCA COSA, ANZI TROPPO PERMISSIVE E MOLLICCE, COME PER DECENNI HANNO SBRAITATO QUESTA IMMONDIZIA MORALISTICA ANTI-DONNADI CENTRO-DESTRA ITALIOTA! SAREBBE COME ASCOLTARE IL RAZZISTA CONCLAMATO, DECEREBRATO, MALATO DI MENTE OMOFOBO GIOVANARDI, PARLASSE DELLE SHOÁ, DESCRIVENDONE LUI, IL "POVERETTO, L'ORRORE? SOLO NELLA PENISOLA DEL TUTTO VA BENE IL CONTRARIO DI TUTTO POSSIAMO TOLLERATE UNO SCEMPIO DEL BUON MINIMO RAZIOCINIO, VA SEMPRE "TUTTO" BENE MARIA LA MARCHESA...IN REALTÁ, RIMANETE LA CLOACA DELLE DEPORTAZIONI RAZZIALI, DELLE LEGGI RAZZIALI, DELLA CONNIVENZA ED INDIFFERENZA DELLA MAGGIORANZA DI VOI ITALIOTI DI MERDA CHE IGNORANTI ED INDIFFERENTI PROSEGUITE E PERPETRATE ANCORA LEGGI RAZZIALI COME CON L REATO DI CLANDESTINITA E L'OSTRUZIONE INDEGNA RAZZIALE AI DIRITTI CIVILI DEGLI OMOSESSUALI, MA GUARDA ANCHE NOI VITTIME DELL'OLOCAUSTO? FORSE VORREBBERO CHE CREASSIMO UNA NOSTRA "ISRAELE" GAY? GRAZIE ALLA SHOÁ OSANO BLATERARE DI UNA GRANDE LOBBY GAY????

Jan Niedzielski, Gallarate Commentatore certificato 27.01.14 17:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Priama o poi la natura si ritorcerà contro tutti!!!

Gaetano Buonamico 27.01.14 17:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'ITALIA MARCIA DOVE IL MARCIUME DILAGA ANCHE DENTRO L'APPARATO GIUDIZIARIO CHE DOVREBBE GARANTIRE LA GIUSTIZIA. UN'ITALIA CHE CON QUESTA ZAVORRA NON POTRA' MAI RIPARTIRE. LEGGETE QUI SOTTO CIO' CHE VA OLTRE L'IMMAGINABILE E DI CUI NON SE NE PARLA IN NESWSUN GIORNALE!!!

http://www.dagospia.com/rubrica-29/Cronache/giustizia-fallita-anzi-fallimentare-a-roma-c-un-posto-dove-tutto-ha-un-prezzo-70200.htm

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 27.01.14 17:28| 
 |
Rispondi al commento

spaventoso quello che sta succedendo al nostro ambiente, dobbiamo fare tutti mea culpa, tutti indistintamente, chi piu' chi meno ha contribuito nel corso della propria vita allo scempio del pianeta.
Ok, le bombe al tritolo in fondo al mare , all'inquinamento nucleare, ai prodotti chimici versati in mare ma pensiamo un attimo alle nostre piccole mancanze, anche solo il fatto di buttare l'ivolucro di una merendina per terra o un mozzicone di sigaretta in riva al mare.
Ci vorranno secoli prima di smaltire tutto quello che abbiamo prodotto, che abbiamo buttato quando magari non era da buttare. E' sempre la solita storia, un consumismo sfrenato che ha portato a produrre e a consumare e a disfarsi di beni spesso inutili. io sostengo da tempo la teoria del riciclo, del riuso , del riparare e secondo me sarebbe anche una cosa educativa da insegnare alle generazioni in erba anche perche' con i tempi che corrono e con la prospettiva economica che abbiamo davanti un po' di fantasia creativa nel riuso delle cose non guasta mai.
Difficilissimo recuperare il danno fatto all'ambiente pero' se almeno tutti ci mettessimo nell'ottica di idee di incominciare a non peggiorare la situazione sarebbe gia' una grande conquista.



o.t.

@luca


vedo solo ora...non riesco più a tenere il piede in due blog:)))sarà la vecchiaia!

grazie del caffè...

padellaro è un po tirato.sarà anche lui di genova?:))))

paoloest21 27.01.14 17:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finalmente si parla della radice di tutti i problemi.

Giorgio Fiandrino , Buriasco Commentatore certificato 27.01.14 17:07| 
 |
Rispondi al commento

chiedo il voto. (punto)

giorgio 27.01.14 17:02| 
 |
Rispondi al commento

io da parecchio sono vegetariana e adesso vegana,perchè amo gli animali e non li mangio,poi se per mangiarli io devo vedere che li maltrattano,cioè gli allevamenti sono maltraqttamenti,poi ti mangi una roba che non è buona,nopn può essere buona,ma adesso anche il paesce non mangio, solo legumi,verdure e soia, e so che anche queste sono inquinate, cerco il bio,ma poi è bio?solo che così almeno non collaboro a maltrattare esseri viventi,non è che solo l'uomo ha diritto a vivere, anche gli animali epoi siamo tutti animali

anna q., pianborno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 17:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma le grilline antiplastica, perche' quando vanno al lavoro non si portano la giara al posto della bottiglietta di plastica?

e il latte ? perche' non lo vanno a prendere (in bici) alla fonte con la bottiglia da un litro ogni sera?

e per portare i panni dalla lavatrice allo stendino perche' non usano la conchetella di lamiera zincata ?

gli antiplastica , perche' non smettono di comperare paccottaglia cinese ?

gli ecologisti perche' non si fanno affettare il prosciutto nella carta da zucchero ?


inquiniamo di qua, inquiniamo di la , ma nessun ecologista rinuncia ai rifiuti!!

Giulio Natta Commentatore certificato 27.01.14 17:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

....per la caccia al bisonte, il numero è chiuso.......

..............e vai MAGICA..........

stamo a meno 6, rubbentini, tacci vostri, state in "campana"..........

Er Caciara ....... Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 16:58| 
 |
Rispondi al commento

In mezzo all'oceano (dicono) c'è un'isola di plastica e rifiuti grande come il texas.
Il post è interessantissimo..però e purtroppo
lascerà il tempo che trova..troppi interessi dei
lobbisti miliardari e politici collusi.
Che fare? Sperare (è utopia lo so) che tutto il mondo legga questo suo post meraviglioso...magari!!!!

pier p., acqui terme Commentatore certificato 27.01.14 16:56| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO E' UN POST DI ECOLOGIA MORALE.
APPELLO PROCESSO RUBY, "PACCO" IN ARRIVO DAL MAROCCO. Processo Ruby. in vista dell'appello - dopo le false testimonianze del primo grado - un altro "pacco" è in arrivo. Qualcosa di simile accadde già nel processo Mediaset al termine del quale il Gangster fu condannato in via definitiva. Ricordate il clamore per le carte provenienti dagli Usa relative ai rapporti tra l'Uomo di Arcore e mister Frank Agrama? Tanto rumore per nulla: una sola, direbbe qualcuno... Ora altre carte sono attese a Milano. Riguardano il secondo grado del processo Ruby. Udite, udite, il ministro marocchino della Funzione Pubblica, Mohamed Mobdii, ha infatti dichiarato al quotidiano al-Akhbar di essere certo che Karima El Mahroug sia nata nel 1992. E che quindi la ragazzina era incredibilemente maggiorenne all’epoca dei fatti per i quali il leader di Forza Italia è stato condannato in primo grado a 7 anni (6 anni per la concussione e 1 per prostituzione minorile) e interdetto dai pubblici uffici per un tempo ancora da stabilire. Nell’intervista Mobdii, dimostrando una memoria da record anche se a scoppio ritardato, dichiara che lui stesso firmò l’atto di nascita della giovane marocchina quando era responsabile di circoscrizione di Faqih Ben Saleh. Ruby, con cui secondo i giudici di primo grado il Cavaliere avrebbe fatto sesso in cambio di denaro e regali, dunque “non era minorenne” secondo il ministro quando partecipò alle serate ad Arcore. Cosa dire? Soltanto questo: sono incorregibili quelli del collegio difensivo del Gangster. Ne hanno escogitata un'altra, evidentemente non è bastata loro l'iscrizione nel registro degli indagati per corruzione in atti giudiziari al termine del processo Ruby di primo grado. Hanno preparato un altro "pacco" senza se e senza ma. A proposito, avete mai sentito parlare di politici corrotti? La storia ci dice che ne esistono in tutto il mondo. E, ovviamente, anche in Marocco...

marino marquardt, napoli Commentatore certificato 27.01.14 16:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Disinquinare è importantissimo, ma molto meglio sarebbe smettere di inquinare. Per questo sarebbe fondamentale proibire, almeno a livello europeo, la produzione di confezioni inquinanti

Paolo C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 16:51| 
 |
Rispondi al commento

la tecnologia ci salverà inventando un batterio che trasformerà la plastica in ossigeno e se non funziona ci vuole l'aiuto del creatore.

mario di genova, orbetello Commentatore certificato 27.01.14 16:50| 
 |
Rispondi al commento

Lettera aperta a Beppe Grillo: elezioni europee.
Parte 2^
Caro Beppe, dopo avere inserito numerosi dissacranti commenti sul tuo blog, contro l’Europa e l’euro, la domanda delle domande che ti pongo, e se permetti, alla quale vorrei risposta è la seguente:
Consentirà Grillo al suo popolo di votare il prima possibile per dire se vuole o non vuole che il M5S presenti proprie liste alle elezioni europee?
Sperando in una cortese epifania del maestro o nell’invio dall’alto di un suo emissario, in trepidante attesa saluto cordialmente.

giorgio 27.01.14 16:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lettera aperta a Beppe Grillo: elezioni europee.
Parte 1^
Caro Beppe, innanzitutto ti chiedo come prima questione, di accogliere con benevolenza questo mio tono confidenziale, rassicurandoti che ciò mi agevolerà assai in questa mia breve esposizione in tema di franchezza e sincerità.
Secondo preambolo, faccio preghiera di perdonare qualche caduta di stile o forma dialettale in cui dovesse declinare questo mio vacillante argomentare (noi veneti in questo siamo incorreggibili), nonostante gli sforzi compiuti ancorché da autodidatta al fine di gratificare degnamente il sommo poeta: “ fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e conoscenza”.

Il tema che vorrei affrontare (tema secondario anche se non meno importante relativo alle elezioni europee) è quello dell’epinafia di Grillo.
Grillo, beninteso non nella sua materialità umana, di uomo in carne e ossa, bensì
“la cosa” la quale a tutti noi, suoi devoti fedeli ci appare: nell’alto dei cieli quale iso apostolos a fianco del cristo pantocratore. Esemplificazione ieratica del potere divinizzato ricevuto dall’alto e perciò sacro e indiscutibile.
Il tema delle apparizioni di Grillo in pubblico e soprattutto le sue risposte alle problematiche derivanti dall’assommarsi di congiunture economiche e politiche negative, divengono (per noi che crediamo) indispensabili e derimenti, solo nel momento in cui avviene appunto l’epifania, ed egli decida di dare cortese riscontro in prima persona o a mezzo di suo tramite (purché da noi riconoscibile) alle nostre umane domande.


... SCAJOLA ASSOLTO,... A SUA INSAPUTA!

brunorev brunorev 27.01.14 16:44| 
 |
Rispondi al commento

Un atollo di plastica alle Haway.Perchè non possiamo cessare di produrre plastica? E le imprese, e gli operai e i laureati in chimica? Che diranno?Perchè non possiamo chiudere le fabbriche di materiale bellico? E le imprese, e gli operai e i laureati in ingegneria? Che diranno? Guardatevi questo filmatino da incubo.

https://www.youtube.com/watch?v=p9dahuhCRiQ

ChiaraLuce C. Commentatore certificato 27.01.14 16:37| 
 |
Rispondi al commento

......Scommetto ::

Che la maggior parte degli Italiani che vanno a votare NON sanno neanche Che la Banca d'Italia non dell'Italia ( cioè dello Stato Italiano e cioè dei Cittadini Italiani ) , ma è una "semplice" s.p.a. privata con , ovviamente , scopro di lucro .

"Naturalmente " come tutte le s.p.a. e Multinazionali non pagano tasse o le pagano marginalmente
(( in confrondo a quanto paghiamo Noi Cittadini o in confronto alle piccole e medie Imprese ))
, per effetto di artifizi contabili legalizzati
( ... bella forza , le norme se le fanno fare ad hoc o ad personam mediante Decreti Legge dai Loro maggiordomi Che stanno al Governo ).

Con una Banca d'Italia Statale che potrebbe stampare moneta ( la stampa di una banconota da 50 €. costa più o meno 0,40 centesimi )o crearLa dal nulla con un computer le Banche Pubbliche
( ... in Italia purtroppo non ci sono più Banche pubbliche che fanno interessi pubblici cioè dei cittadini ma solo Banche Private che cercano di fare più profitti possibili con tassi di interesse più alti possibili )
potrebbero prestare i soldi a bassissimo interesse ( es.: 2/3% ) ,
e fare altre operazioni per Eliminare il Debito Pubblico fatto aumentare artificialmente da Chi ( BCE , AG di Rating , ecc. ) detiene il potere sui Governi del Sud Europa attraverso i Loro camerieri che ormai Tutti conosciamo bene ( es.: Monti , Letta , Saccomanni , ecc. , ecc. ).
....ma questa è un'altra storia : Ciao a TUTTI !!

Lino Viotti Commentatore certificato 27.01.14 16:36| 
 |
Rispondi al commento

o t

mi hannoi detto che qui ogni tanto passa un certo
giulio natta e volevo sapere se spara scemenze come sempre??grazie...

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 16:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe lo sanno gli Italiani che gli stanno portando via i lingotti d'oro dalla banca d'Italia?
Mi ricorda qualcosa...forse è già successo,ma non ricordo quando!
E adesso:
Beppe in TV!
Beppe in TV!
Beppe in TV!
Beppe in TV!
Beppe in TV!
Beppe in TV!
Beppe in TV!
Beppe in TV!
Beppe in TV!
Li affondiamo!
Li affondiamo!
Li affondiamo!
Li affondiamo!
Li affondiamo!
Li affondiamo!
★★★★★..dadaumpa..dadaumpa..dà ♫ ♪ ♫ ♫[°.°][°.°]

oreste m******, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 16:30| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

o t

paolooooooo ti passo il caffè da padellaro :)

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 16:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

certo è che se ne vanno tutti i ministri donna e nessuno dei maschi viene toccato..bestiale.

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 16:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non soltanto l'Oceano, ma anche lo spazio del nostro sistema solare e' pieno di spazzatura prodotta dalla specie umana...

"La maggior parte orbita attorno alla Terra. Puoi trovarla sulla superficie di Venere e di Marte e 20 tonnellate di essa si trovano attualmente sulla Luna ! Alcuni la chiamano "spazzatura spaziale", altri detriti spaziali. Si tratta degli oggetti lanciati dall'uomo nello spazio (pezzi di satelliti, sonde, pannelli solari etc) che vi restano per sempre. Oggi centinaia di milioni di detriti spaziali si muovono nel nostro Sistema Solare. Alcuni di questi pezzi sono grandi come camion, mentre altri sono più piccoli di una scaglia di vernice..."

Dov'è che ho letto dell'Uomo fatto a somiglianza di Dio e perciò Re del Creato? Urge l'intervento di demonietti spazzini e l'internamento degli Umani nei gironi infernali.


non c'è più un limite alle follie della casta!!!va fermata in ogni modo col prossimo voto e basta votare M5S!!!o così o facciamo tutti la fine della plastica nei mari!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 16:05| 
 |
Rispondi al commento

ECCO ALTRE PROVE CHE LE 'PRIVATIZZAZIONI' NN SONO PER IL BENE DEGLI ITALIANI...MA SOLO PER GLI INTERESDSI DI TANTI FIGLI DI....MADRI DI FACILI COSTUMI...

"Il 2 giugno 1992, a pochi giorni dall'assassinio del giudice Giovanni Falcone, si verificava in tutta riservatezza un altro avvenimento che avrebbe avuto conseguenze molto profonde sul futuro del Paese.

Il «Britannia», lo yacht della corona inglese, gettava l'ancora presso le nostre coste con a bordo alcuni nomi illustri del mondo finanziario e bancario inglese: dai rappresentanti della BZW, la ditta di brockeraggio della Barclay's, a quelli della Baring & Co. e della S.G. Warburg. A fare gli onori di casa era la stessa regina Elisabetta II d'Inghilterra.

Erano venuti per ricevere alcuni esponenti di maggior conto del mondo imprenditoriale e bancario italiano: rappresentanti dell'ENI, dell'AGIP, Mario Draghi del ministero del Tesoro, Riccardo Gallo dell'IRI, Giovanni Bazoli dell'Ambroveneto, Antonio Pedone della Crediop, alti funzionari della Banca Commerciale e delle Generali, ed altri della Società Autostrade(AUTOSTRADE POI PUNTUALMENTE PRIVATIZZATE!..ndr).

Si trattava di discutere i preparativi per liquidare, cedere a INTERESSI PRIVATI MULTINAZIONALI(!), alcuni dei patrimoni industriali e bancari più prestigiosi del nostro paese"

FATTI...NON PAROLE...

L' intervento di Amato è arrivato il giorno dopo l' avvio in parlamento del piano di privatizzazioni e proprio quando la Sme, la finanziaria alimentare dell' Iri(ERA ANCORA UN ENTE PUBBLICO italiano!!!), sul punto di passare in parte ai privati, ha annunciato ufficialmente un accordo che prevede la cessione a Unichips del 100% del capitale sociale della Alidolce spa e del 49% di quello della Pai spa, recentemente riacquistato dalla Pepsico food international(appunto una MULTINAZIONALE!)

SIGNORI...mettiamocelo in testa...questi ci stanno facendo vivere in un enorme "TRUMAN SHOW"!

Dino Colombo Commentatore certificato 27.01.14 15:54| 
 |
Rispondi al commento

Sono almeno 2 anni che vi scrivo del Vortex Sea, e nessuno si è mosso veramente. Ora arriva qualcuno che ha da poco scoperto..?
Perché non si da spazio a cose più serie per non arrivare ogni volta in ritardo o all'ultimo momento?

Vi ho anche scritto che nel 1981 denunciai la R.I. e allora la situzione cominciava ad essere negativa. Oggi ancora nessuno ha mosso un dito. Forse tra qualche anno leggerò "bisogna denunciarli tutti" ? Ritardati o paraculi? Guardate che la situazione socio-economica italiana è come a Fukushima e se non si prendono veri provvedimenti ORA, allora è meglio starsene a casa a spipettarsi! Differenza: i giapponesi si danno da fare subito, qui si aspetta per vedere come va...

Quanti hanno ora firmato contro la mattanza dei delfini in Giappone? Eh? C'era la partita o la domenica soleggiata? Ce lo sentiamo ancora tra 2 anni?

3mendo 27.01.14 15:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è il tempo dello schifo tra renzi e Berlusconi leggi voto a 2 partium unicum,,,,che per anni si divideranno rimborsi e appalti e fondi derubandoli ai semplici cittadini ignari di fondi europei sempre derubati da uffici politici macchine richiedenti fondi e fatti sparire come quelli truffa del mezzogiorno milioni e miliardi derubati al popolo aspetteremo e denunceremo ai maggistrati e finanza ecco perché non vogliono i piccoli partiti in parlamento con sbarramento e preferenze vogliono mangiarsi tutto per venti anni come Berlusconi ha fatto e si appresta a rifare la mangiatoia si riapre e responzabile è renzi......


GIULIANO AMATO E L'ORDINE DAL BRITANNIA "PRIVATIZZARE!"...(2 GIUGNO 1992!)

"Fu poi affidato ai mass media, (NOTATE...AI MASS MEDIA!!!..ndr)ed al nuovo governo Amato, il compito di TROVARE GLI ARGOMENTI(!), parlare dell'urgente necessità di privatizzare per ridurre l'ENORME DEFICIT DEL BILANCIO(!)

(CAZZATA AMMANNITACI ANCHE IN TUTTI I GOVERNI SUCCESSIVI!...ndr)

28 NOVEMBRE 1992(solo pochi mesi dopo il BRITANNIA!)

G.AMATO PRESIDENTE DEL CONSIGLIO

"PRIVATIZZAZIONI, AMATO ASSICURA ' CI SARANNO PIU' POSTI DI LAVORO'.

ROMA - "La privatizzazione dovrebbe essere di per sé un' utile spinta verso un funzionamento migliore delle aziende coinvolte(!), verso un innesto migliore nella vita della produzione e quindi garantirci meglio posti di lavoro fondati su un lavoro che c' è"(ECCO ALCUNI DEI FAMOSI ARGOMENTI CHE DOVEVA INVENTARSI AMATO).

Il presidente del consiglio Giuliano Amato ha voluto ALLONTANARE tutti I DUBBI sui possibili EFFETTI NEGATIVI(!) delle PRIVATIZZAZIONI(!).

(da un MASS-MEDIA dell'epoca!)

E' CHIARO?

Dino Colombo Commentatore certificato 27.01.14 15:38| 
 |
Rispondi al commento

Casa al Colosseo, assolto Scajola. Prescrizione per Diego Anemone
Per il giudice l’acquisto da parte dell’ex ministro non costituisce reato.
I pm avevano chiesto la condanna a tre anni di carcere per entrambi.
L’ex ministro dello Sviluppo economico Claudio Scajola è stato assolto in merito alla vicenda della compravendita della casa in via del Fagutale a due passi dal Colosseo. Per il giudice il fatto non costituisce reato.

Maurizio Panerati, Torino Commentatore certificato 27.01.14 15:35| 
 |
Rispondi al commento

o.t.

nel piddi la democrazia partecipativa è definitivamente morta, annegata in arno:)))))

paoloest21 27.01.14 15:18| 
 |
Rispondi al commento

PASSAPAROLA- IL CONTINENTE DI PLASTICA

Tranquilli, la Natura presenta sempre il conto.

Quando si sarà rotta i coglioni di noi, ci spazzerà via come polvere, e ci "riciclerà" come concime, quello che noi siamo, merxa!

Arrivederci e grazie.

Nando da Roma.

p.s.

LA BANCA D'ITALIA NON SI TOCCA, DEVE TORNARE NELLE MANI DEGLI ITALIANI, NON DI UNO STATO CHE NON LI RAPPRESENTA!

Date una letta allo statuto, ma già ci sono i 7,5 miliardi di capitale sociale?

http://www.bancaditalia.it/bancaditalia/funzgov/gov/statuto/statuto.pdf

Nando Meliconi (in arte "l'americano"), roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 15:15| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il link dell'articolo

http://www.movisol.org/draghi3.htm

Dino Colombo Commentatore certificato 27.01.14 15:11| 
 |
Rispondi al commento

Perché raccogliere i rifiuti di plastica?
Basterebbe non produrli ?
Che pensate ? Di andar con le palette su tutte le coste dei mari di tutto il mondo ?
Belin o si cambia o inutile piangere
Le madri allattano già con latte alterato da sostanze chimiche. La SLA deriva anche da alterazioni da inquinamenti. Le malattie allergiche, le asmatiche bronchiali.
L'umanità soccomberà o diventerà un mutante
umanoide, con molecole di polimeri?
Ai posteri, se ci saranno, i giudizi della storia.
.................? ................opss chi decide ?
Abbiamo un immenso potere quando acquistiamo
Usiamolo.

Rosa Anna 27.01.14 15:11| 
 |
Rispondi al commento

IERI SERA sul tardi ho messo qui sul blog alcuni commenti contenenti stralci di un articolo che mi ha fatto rizzare i capelli in testa e le relative mie osservazioni...SULLA QUESTIONE 'PRIVATIZZAZIONI'.

Oggi riposterò quei commenti perchè quello che ho letto è da una parte di una gravità inaudita..e dall'altra perchè getta una luce MOLTO SINISTRA (E PURE DESTRA...) SU QUELLO CHE STA ACCADENDO ALL'ITALIA IN QUESTO PERIODO E DA MOLTI ANNI A QUESTA PARTE...

che ci fa capire bene che:

L'ENORME DEBITO PUBBLICO (che ci fanno credere)

LO SPREAD

E TUTTO IL RESTO DEL CASINO ITALIA

E'_____STATO________TUTTO_______PREMEDITATO______

PROGRAMMATO_____E IN FASE DI

ATTUAZIONE_____ANCORA AI GIORNI NOSTRI!

Se basta un 'capelllo biondo' o una macchia di rossetto sulla camica del marito per far nascere i sospetti di tradimento in una moglie

con solo alcune delle frasi che citerò potrete trovare L'INTERO DNA della nostra pseudo-politica italiana.

Eccole:

"La strategia anglo-americana dietro le privatizzazioni in Italia: il saccheggio di un'economia nazionale"

"Il 2 giugno 1992, a pochi giorni dall'assassinio del giudice Giovanni Falcone, in tutta riservatezza un altro avvenimento che avrebbe avuto conseguenze molto profonde sul futuro del Paese. Il «Britannia», lo yacht della corona inglese, gettava l'ancora presso le nostre coste con a bordo alcuni nomi illustri del mondo finanziario e bancario inglese.

Si trattava di discutere i preparativi per liquidare, cedere a interessi privati multinazionali, alcuni dei patrimoni industriali e bancari più prestigiosi del nostro paese".


"Fu poi affidato ai mass media, (NOTATE...AI MASS MEDIA!!!..ndr)ed al nuovo governo Amato, il compito di trovare gli argomenti, parlare dell'urgente necessità di privatizzare per ridurre l'ENORME DEFICIT DEL BILANCIO(!)(COSI COME GIUSTIFICANO LE PRIVATIZZAZIONI ANCORA OGGI!)"

Il Governo Amato Rimase Rimase in carica dal 28 giugno 1992 al 28 aprile 1993, per un totale di 304 giorni

E' CHIARO?

Dino Colombo Commentatore certificato 27.01.14 15:05| 
 |
Rispondi al commento

Noi uomini moderni siamo dei criminali della vita, gli assassini della vita. L’egoismo è il credo dell’uomo che nella sua ignoranza si ritiene padrone del mondo e contrariamente alle altre specie, distrugge la casa che lo ospita. Questo modo di pensare dimostra l’idiozia non l’intelligenza di cui ci vantiamo, volendoci ritenere
addirittura fatti ad immagine di Dio. I popoli primitivi, quelli che noi continuiamo a ritenere ignoranti, avevano un sacrosanto rispetto dell’ambiente, che cercavano in tutti i modi di conservare intatto per coloro che lo avrebbero abitato dopo di noi. I pellerossa, una razza cancellata dalla faccia della terra, dall’egoismo dei cosiddetti “popoli civili”, per derubarli della terra, avrebbero molto da insegnarci. La stessa disumana prepotenza viene usata anche ai giorni nostri dove si continuano a massacrare gli ultimi nativi, che ancora abitano le foreste, per privarli della terra che continuano ad amare, coltivare e salvare dall’avidità dei bianchi, senza capire il danno terribile che ne consegue. Questo mondo di pazzi, che adorano il denaro come unico dio, a cui sacrificano la vita di miliardi di persone, sono per davvero indegni di vivere. L’umanità andava educata al rispetto dell’ambiente da parte di coloro che ne erano preposti a dirigerla, invece l’esempio nefasto ha contagiato tutti al non rispetto, alla furbizia, all’egoismo. Se il mondo riuscirà, nonostante gli sfregi a salvarsi, saremo ricordati nei secoli (nonostante le cose meravigliose che pure abbiamo costruito) come gli esseri più indegni e vergognosi che questo pianeta ha partorito.



o.t.
il supersindaco è passato al " o con me o contro di me":))

e io che credevo che solo stando davanti alla tivvù uno poteva avere dei danni cerebrali, invece anche chi sta troppo tempo dentro quella scatola alla fine ne risente in modo negativo!!!


ps

niente di meglio per ritornare col cervello in ordine che tornare alla cara playstation!!

:)))

paoloest21 27.01.14 14:54| 
 |
Rispondi al commento

Nicoletta Marina Forcheri
Se il nemico numero uno fosse il neo liberismo, e non il neo monetarismo, non sarebbe possibile dare il monopolio a un finto organismo pubblico ma privato come Bankitalia senza accordare al popolo l'italiano la possibilità "dei mercati" di costituirsi altre Bankitalia perché sia premiata la più competitiva. E invece noi la stiamo regalando agli abusatori monopolisti di posizione dominante, cioé agli stampatori falsari di moneta internazionali che pur dividendosi in mille diversi fondi sono un unico monopolio.
NF

Nicoletta Marina Forcheri
Se il nemico numero uno fosse il neo liberismo, e non il neo monetarismo, non sarebbe possibile dare il monopolio a un finto organismo pubblico ma privato come Bankitalia senza accordare al popolo l'italiano la possibilità "dei mercati" di costituirsi altre Bankitalia perché sia premiata la più competitiva. E invece noi la stiamo regalando agli abusatori monopolisti di posizione dominante, cioé agli stampatori falsari di moneta internazionali che pur dividendosi in mille diversi fondi sono un unico monopolio.
NF

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 27.01.14 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Dovresti creare un documentario su questo soggetto, così il tuo messaggio avrà un impatto maggiore sui consumatori. C'è anche un ottimo documentario americano su questo soggetto che si chiama "Bag It". Vi cambierà la vita..

Mauro D. 27.01.14 14:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sparito il post sulla banca d'Italia come volatizzato ?
Ciao ciao.
Continuo ? Stavo scrivendo. Cribbio ! No lasciamo perdere
Del resto le banche sono ormai bolle di sapone
Le loro partite di giro sono come quelle del poker sul web
Eppure ci sono sempre dei giocatori che si illudono.
E vogliono obbligare anche pensionati ad avere un c/c
Opponiamoci . Diritti di libertà negati. Le evasioni fiscali capirete si combattono fra i pensionati a 1000 euro al mese
Ma fatemi il piacere. Siamo affogati in un mare di ........,
e raccogliamo col cucchiaino quella del canarino

Rosa Anna 27.01.14 14:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bel Passaggio.
sei un grande!!

le foto dei poveri pesci o animali acquatici ridotti a ossa con dentro la carcassa mucchi di plastica dovrebbe essere fatta vedere ai ragazzi a scuola già all'età di 12 anni.

la sensibilità a volte passa dietro immagini brutali...poi anche li ci vuole sensibilità...perchè non tutti provano pena per queste scene,,,allora poi ci vuole la sanzione...

Alessandro D., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 14:41| 
 |
Rispondi al commento

voglio l'altro post sulla BANCA D'ITALIA!
li stiamo lasciando soli anche noi?
non c'è un tg che ne parli, nessuno, siamo in 100 a saperlo.

nike di samotracia. ., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 14:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema è grave, forse si potrebbe risolvere, ma va fatto un investimento in conoscenza sulle nanotecnologie da un lato e sui comportamenti umani dall'altro.
Quindi solo investendo soldi sulla ricerca forse riusciremo ad ottenere dei risultati.
Bisogna vedere se il capitalismo che ha accelerato l'accumulo di "spazzatura" (plastica, incidenti alle centrali nucleari, aumento della temperatura ecc.) vorrà ragionare ed agire non solo in nome del mero profitto, ma anche di vivibilità delle popolazioni sul nostro pianeta.
E' il caso di dire: "ai posteri l'ardua sentenza"?

Roberto LA FORGIA 27.01.14 14:36| 
 |
Rispondi al commento

ultime modifiche all'itali-cum
Sbarramento al 5% se in coalizione, 8% se corri da solo, 38% se nel simbolo hai delle stelline.

mister x, ravenna Commentatore certificato 27.01.14 14:35| 
 |
Rispondi al commento

Mi viene da piangere...

paolo il lungo 27.01.14 14:27| 
 |
Rispondi al commento


o.t.

buondì!

""Legge elettorale, la minaccia di Renzi
"Se viene affossata finisce la legislatura"""


questa offerta non può essere rifiutata....


paoloest21 27.01.14 14:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPPE,
GRAZIE A NICOLO' CARNIMEO,PER L'INTERVISTA,DOBBIMAO ELIMINARE TUTTE QUESTE ISOLEDI PLASTICA,DOBBIAMO FARE QUALCOSA PER ELIMINARLE
ALAVISE

alvise fossa 27.01.14 14:16| 
 |
Rispondi al commento

prima ma andava lasciato l'altro

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 27.01.14 14:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori