Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

In nero per sopravvivere

  • 74


lavoro_nero.jpg

"Siamo in 4: due adulti e due bambini. Mio marito ha chiuso la sua piccola ditta individuale e non ci spetta neanche il sussidio di disoccupazione. Per pagare i debiti in sospeso abbiamo finito i risparmi e adesso lavoriamo in nero. Ma se non mi aiutano cosa devo fare? Credono che viviamo d'aria? Visto che a 52 non si trova lavoro se non vogliono che lavoriamo in nero ci diano almeno un aiuto economico! O dove devo andare a mangiare?" cinzia sirio

10 Gen 2014, 13:46 | Scrivi | Commenti (74) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 74


Tags: crisi, disoccupazione, fallimento, lavoro nero, sopravvivenza

Commenti

 

Si preoccupano tanto della disoccupazione giovanile. Per carità! Loro sono il domani. Ma di quelle persone disoccupate della fascia d'età dai 40 ai 60 che hanno perso il lavoro e, probabilmente hanno dei figli piccoli da mantenere, non se ne parla proprio!
E trovare lavoro in quella fascia di età è difficile. Troppo giovane per la pensione...troppo vecchio per essere apprendista...

Barbara Antoccia 13.01.14 12:38| 
 |
Rispondi al commento

questo e' il semplice risultato dei deliri economici degli ultimi 15 anni
non c'e' mai stato tanto nero, ed aumentera' ancora ed ancora ed ancora

FABIO B., bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 11.01.14 23:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il condono deves'essere EQUO per tutti.., non solo per le multinazionali del gioco d'azzardo !!!!!!! Il lavoro nero aiuta in questo momento l'economia del paese, il lavoro pulito contribuisce alla distruzione del lavoro stesso e alla manutenzione del tenore di vita dei nostri " cari beniamini " !!!!!!!!!!! By Jean.

Gianni Tarantino 11.01.14 21:48| 
 |
Rispondi al commento

e vero che e una storia drammatica..io vivo in provincia di Napoli nato in provincia di Salerno e per lavoro ho girato tutta l'Italia quasi sempre lavorando in nero, qualche volta che mi hanno fatto un contratto era solo formale. lavoravo 14 ore al giorno e sulla busta paga ne mettevano 4 lavoravo 24 giorni al mese e in busta paga ne mettevano 12 giorni qualche volta 15 giorni, mai presa una 13dicesima, mai preso una 14rdicesima, mai ferie, e non vi dico altro con le ditte che ho lavorato sono diventate tutte straricche, quando lavoro e mi lamento ti rispondono che le cose non vanno bene, quindi se non mi conviene posso anche trovare un altro lavoro. lavoro da 32 anni non ho mai visto un controllo sia da parte dei sindacati che dall'ispettorato del lavoro, una sola volta ho lavorato in un industria conserviera SPA era un lavoro stagionale di 1 mese il titolare ci ha chiamato dicendo che il giorno dopo faceva visita l'ispettorato del lavoro e ci ha indicato cosa dovevamo dire se volevamo continuare a lavorare, oggi attualmente lavoro con una ditta la quale svolge il lavoro con una azienda SPA si tratta di trasporti meglio dire corriere espresso e una delle prime in Italia solo nel sud Italia lavoriamo in migliaia, sia come autisti che come addetti allo scarico e carico ma tutti con minimo di 12 ore al giorno, con un contratto sempre virtuale uno stipendio pattuito con il titolare una busta paga fatta con lo stipendio pattuito e basta poi tutto il resto non dobbiamo guardarlo se volgiamo lavorare. purtroppo nessuno si lamenta per paura di perdere anche quel poco che si ha. con questo voglio solo dire che da quando sono nato, ad oggi che sono passati quasi 45 anni io allo stato sono solo servito a pagargli le tasse ed essere schiavo, lo stato non mi ha mai rispettato. ho lavorato con una ditta la quale non mi ha pagato gli ho fatto causa, solo che per vincere una causa di lavoro ci ho messo 12 anni, però devo ancora recuperare i soldi vi ho detto tutto e viva l'italia

salvatore vastola 11.01.14 16:51| 
 |
Rispondi al commento

Perchè non è possibile aprire una partita iva e non essere rovinato in Italia? Ci sono dei dati di fatto nella realtà che non vengono presi in considerazione dalla politica.
Nessuno paga puntualmente nella vita reale ma lo stato pretende assoluta puntualità (altrimenti sanzioni che bastonano).
Chi non paga puntualmente un lavoratore autonomo non rischia praticamente nulla perchè un decreto ingiuntivo dura anni.
Un autonomo di 40 o 50 anni che guadagna pochino dovrebbe chiudere ma se chiude e non guadagna più nulla o lavora in nero o si spara (oppure magari manda un curriculum ad Alitalia o alla Fiat :)).
Perchè non si istituisce una partita iva per gente che fattura meno calmierando anche i contributi inps che ormai sono arrivati a quasi 3400 euro l'anno (e lo chiamano minimale)?
Tanto anche versando SEMPRE questi 3400 euro che pensione avrà mai un autonomo?
Praticamente la stessa di un perenne disoccupato.
Che senso ha lavorare cosi tanto per sopravvivere appena ed indebitarsi con lo stato che si dimostra sempre più comprensivo?

Claudio Cento, clace@simail.it Commentatore certificato 11.01.14 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Vediamo...forse se il movimento Grillology avessero accettato i rimborsi elettorali e dato quei soldi ai bisognosi avrebbero fatto cosa buona e giusta. Prego qui i Grillomanti controbattere a questa mia affermazione, perchè anzichè rifiutare i rimborsi non gli avete presi e dati ai bisognosi?
Visto che Grillocloney sostiene del tutto online democrazia dal basso e tante altre utopie, perchè non ha fatto una votazione online su cosa fare con i rimborsi? Aahh...ho capito, è GrilloXFile.
Grillo?...Grillo CHI ??!!

Grillo Chi 11.01.14 03:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Propongo, copiando lo "svuotacarceri", un bel decreto "svuotaequitalia": per ogni 500 euro di tasse che, correttamente, si pagano si ricevono immediatamente 205 euro di sconto, la stessa proporzione di 75 giorni di sconto ogni 6 mesi.
Mancano i fondi? Ai politici di ogni tipo si riducono proporzionalmente tutte le somme che percepiscono, e se non basta gli si fanno rendere quelle che hanno preso finora lavorando così bene...

Chaun Cherin 10.01.14 23:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tranquilla silvia, ci pensa lui:
http://media.booksblog.it/0/077/Matteo_Il_Conquistatore-280x430.jpg

Simone Loche 10.01.14 23:20| 
 |
Rispondi al commento

Salve,ancheio ho chiuso la mia attivita' dopo tanti anni,anche noi siamo in 4,le bimbe hanno 3 e 6 anni,ho una situazione debitoria verso equitalia che mi sta distruggendo, e nonostante mi avessero gia' messo ipoteca sulla casa, non contenti sono venuti una mattina alle 8.30 a pignorarmi i mobili davanti alle mie 2 bambine,questo mi ha fatto piu' male di qualsiasi altra cosa....ho quasi 50 anni, e non riesco a trovare lavoro...tu almeno lavori...anche se a nero....

gianfranco Russo 10.01.14 22:42| 
 |
Rispondi al commento

mettetici anche che un piccolo artigiano o commerciante è il cassiere dello stato noi ( perché anch'io sono un'artigiana ) incassiamo IVA per conto dello stato siamo i primi tesorieri ma non ci meritiamo niente , siamo come degli impiegati al servizio dello stato ma senza stipendio senza i diritti che ci spetterebbero se fossimo dipendenti statali. Anzi guai!!! se ti sbagli. Invece di ringraziarci e cercare di farci vivere ci stanno affogando.

loredana vangelisti, Marino Commentatore certificato 10.01.14 22:18| 
 |
Rispondi al commento

Finchè i Sindacati Lerci e la Sinistra Finta
si opporranno al sacrosanto
Reddito di Cittadinanza
per luridi interessi di bottega
gli Italiani continueranno a diventare accattoni.

Partito democratico = Partito di chi ha la pancia piena.

Carlo Pandolfini, Catania Commentatore certificato 10.01.14 21:56| 
 |
Rispondi al commento

Non è mio modo denigrare qualcuno ma leggo spesso sul blog di persone che hanno bisogno di aiuto e si rivolgono come ultima spaggia al M5S.Ma queste persone per chi hanno votato finora.Mi piacerebbe sentire qualcuno che dice sono da sempre del M5S e ho bisogno d'aiuto. Che bello sarebbe.

walter p. Commentatore certificato 10.01.14 21:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non lo chiedere a nessuno che non siano i tuoi vicini, e tutte le altre persone che tanto "a loro non interessa." A detta di chi denigra il M5S quell'atteggiamento funziona. Noi è tanto che siamo per il cambiamento... ma se volete aspettare dell'altro perchè no?

manuel manuel 10.01.14 21:20| 
 |
Rispondi al commento

Mia cara se voti PD ti sta bene , sono i pieni responsabili del nostro sfascio , se voti altrimenti fai parte della schiera di tanti italiani che sono vittime del PD . Io ,fino a mani pulite,stavo bene poi il disastro ! Oggi vado avanti a riso e ali di pollo , e domani?


Capisco per esperienza diretta.
Lavoro in nero anche io. Prima avevo la ditta, individuale anche io.
La previdenza sociale ha provveduto, per il bene di questa società, alle mie esequie. Non riuscivo ad essere a posto col DURC: i MIEI contributi. Tanti imprenditori edili, ma anche PRIVATI cittadini, non mi hanno pagato neppure i materiali, con queata scusa. Ho venduto il furgone, attrezzatura, persino la moto che mi ero comprato quando ero dipendente. Adesso credo che venderò pure la macchina, così dovrò andare a lavorare come quello della pubblicita della grande parete grande pennello e il vigile "ma dove va con quell'arnese?! Intralcia il traffico!"
Faccio, anzi, facevo un mestiere "CHE GLI ITALIANI NON VOGLIONO PIU' FARE" ?????????? !!!!!!!!
Non ci sarò neppure più qua in rete...chissà?
Per me ci vogliono epurare, sostituire.
Fanno in modo che sia difficilissimo per noi, avere dei figli.
Ci smembrano gli affetti nelle aule di tribunale....
Non lo so più: dobbiamo rubare? O dobbiamo morire? Prostituirci?
NOOO... ci vogliono ammazzare, sostituire...questo il loro concetto di rivoluzione sociale.
Ma una cosa ho sbagliato: l'INPS non ha provveduto alle mie esequie, no. A come smaltire il mio corpo dovrò provvedere io. Non mi stupirei se ci fosse una tassa o un bollo. Finirò in una specie di terra dei fuochi.

Tiriamo avanti giorno per giorno e non perdiamo la speranza.
Ma VIGILIAMO e manteniamo alta l'attenzione. Siamo in guerra.

A Riveder le stelle e il cielo !

Daniele B., Tarcento Commentatore certificato 10.01.14 19:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se continui a lavorare in nero, come credi che la comunità possa aiutarti ? Salva la tua dignità, tieni la schiena dritta, giustificarsi è facile, essere coerenti molto ma molto più difficile.

Dario Ennio 10.01.14 19:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il lavoro è il cortocircuito dell'ipocrisia italiana. "Una repubblica fondata sul lavoro" e troppi pensano "degli altri". Così si è creato un sistema in cui non conviene lavorare e troppo spesso è sinonimo di pubblico impiego e "posto" (non lavoro) fisso. e così chi lavora, chi si gioca sul serio è banalizzato, è uno "stupido". In un mondo di furbi che sta implodendo su se stesso travolgendo innocenti. A essere onesti ci perdi sempre e comunque: a ciascuno almeno il diritto di scegliere se, quanto e come non esserlo per sopravvivere.

Vittorio Pellegrineschi (v.pellegrineschi), v.pellegrineschi@lacab.it Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 10.01.14 18:26| 
 |
Rispondi al commento

proposta.
questi post di lamento dovrebbero poterli mettere solo gli iscritti certificati entro il 2012.
dico questo perche ogni volta che leggo simili interventi penso :
chissa se questi hanno votato berlusconi o forse pd o non votato ( quindi votando entrambi ) perche tanto son tutti uguali.
perche a quelli che rientrano nelle suddette categorie viene una voglia di strillargli in faccia VE LO MERITATE.

massimo x 10.01.14 18:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa è la dimostrazione del "lavoro dei nostri politici"che nel frattempo si divertono allegramente,dove andremo a finire?

Luciana Lucarellai 10.01.14 18:11| 
 |
Rispondi al commento

Siamo in tanti in questa situazione. Se ci fosse più uguaglianza nel trattamento fiscale in modo che tutti paghino le tasse ma con una pressione fiscale meno esosa e fuori da ogni logica eliminando il NERO ci sarebbe più lavoro meno concorrenza sleale più uguaglianza nel trattamento dello stipendio sempre che il Governo voglia fare dei tagli drastici delle spese superflue e non necessarie. Basta la volontà di praticare un taglio netto agli assurdi sprechi e l'economia d'incanto riprende il suo corso e si troverebbe più lavoro essendo il mercato uguale per tutti.

Renzo Grillo 10.01.14 17:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...mi spiace per la vostra situazione! Ho chiuso anche io la mia ditta individuale perché essendo in regola non ci sono chances e abito al momento ad Istanbul. L'unico consiglio che potrei darvi è richiedere una licenza di commercio e cominciare a vendere in fiere e mercatini, iniziare con gli adempimenti minimi e non pagare nulla, dico nulla. Per circa 3 anni non avrete problemi, poi vi bloccheranno l'attività.Lo fanno già il 90% degli ambulanti extracomunitari senza avere problemi! Ideale sarebbe avere la residenza dove non abitate. Uno dei 2 dovrebbe fare l'hobbista, in genere al nord si possono fare almeno 5/6 mercati regolari e partecipare a tutti i vari mercatini..

sandro giatti 10.01.14 16:58| 
 |
Rispondi al commento

Per noi non è niente di nuovo, per loro non esistiamo! Sono problemi che non conoscono con i loro lauti stipendi etc. Tentano di stravolgere la nostra Costituzione per i loro interessi ma non per i nostri diritti. Per eliminare le pensioni d'oro, aumentare l'età pensionabile ai militari in carriera e tutti i loro benefict, dicono che l'iter è complicato...Mio marito si è adeguato a tutto come voi!

Nadia Sangoi 10.01.14 16:56| 
 |
Rispondi al commento

Ci portano alla fame per renderci più deboli e insicuri, non ricordano che se affami un popolo le classi sociali si uniscono e si va zinco tiro ad un rivoluzione. Dobbiamo andare subito al voto e cacciarli.

Tiziana Bianco 10.01.14 16:51| 
 |
Rispondi al commento

(null)

Roberto Dangelo 10.01.14 16:20| 
 |
Rispondi al commento

Non si preoccupi adesso arriva il compagno Renzie con la nonna democristiana con pensione d'oro blindata e ci pensa lui a mettervi a posto per tutta la vita.
Tra una supercazzola del job act e una “tapia tapioca” sulle nozze gay e sullo ius soli arriverà al dunque e cioè a eliminare il contante definitivamente con la moneta elettronica (la chiama “agenda digitale” quella che vi infilerà su per il culo) così altro che nero...Per vivere si passerà al baratto come nel medioevo.
Votate ancora i sinistronizi mi raccomando pezzi di merda che non site altro!

paese di merde 10.01.14 16:14| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti, Sono Nunzio 58 anni con 39 anni di contibuti sono di Salerno ho un piccolo laboratorio di ceramica sono indebitato con la banca
i con fornitori. l'ultuma che mi è successo ho avuto una commessa a ottobre da un cliente della Toscona,di circa 6.500,00 con pagamento r.b.60 gg. fm. quindi al 31.12.13 vado a controllare in banca
e non ha pagato, mi sono informato il perchè e mi ha risposto il direttore dicendomi che il propietario e la maglie sono scappati e sono irreperibile. Certo meglio scappare che sucidarsi
ma mi ha messo nella sua stessa condizione.
Non so cosa fare e che decisione prendere
Vi ringrazio tutti agli amici di 5 stelle,
è stato uno sfogo...Nunzio

Nunzio Ambruoso 10.01.14 15:38| 
 |
Rispondi al commento


Si chiude un anno difficile. E’ scontato dare la colpa ai politici, ma cosa potrebbero fare di più? Tutti dalla destra alla sinistra, passando per il centro, si sono dati da fare per la crescita di questo Paese e i risultati sono innegabili: è cresciuta la disoccupazione, è cresciuto l’inquinamento, sono cresciuti i tumori, sono cresciuti i suicidi, sono cresciuti i debiti, è cresciuta la disperazione, sono cresciute le tasse, è cresciuta l’evasione, sono cresciuti i poveri, …
Come possiamo ringraziare questa classe politica che esaspera le persone e poi si dichiara preoccupata che le tensioni possano sfociare in violenza. Ci penseranno i forconi a ringraziarli.
Letta ha fatto la polpetta: nel suo discorso alla camera ha ammesso “ non penserete che qualcuno abbia la bacchetta magica per risolvere i problemi …”, certo che non lo pensiamo, ma invece pensiamo che quando non si ha il senso del pudore non ci si può vergognare di quello che si dice.
Se pensiamo e aspettiamo che questa classe politica possa aiutarci, firmiamo il nostro fallimento. E' gente che non conoscerà' mai quello che conosce il popolo, ne' può' vedere quello che noi vediamo. Sembra che non vivano tra di noi ne' tentano di farlo come se fossimo di specie diverse.Per finire una buona notizia: il nostro Presidente è appena un po’ più giovane di Mandela che ci ha lasciato in questi giorni.

Rocco M., Trinitapoli -Bat- Commentatore certificato 10.01.14 15:22| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma scusate state ancora parlando,ma non lo capite che con scioperi pacifici oppure manifestazioni tranquille non si ottiene nulla?
una domanda :se fossimo'10000 persone ed andiamo al parlamento entriamo e li prendiamo tutti non sarebbe meglio che aspettare che moriamo noi
diamo qualche destro in faccia e poi parliamo
grazie.

marco vitrani 10.01.14 15:21| 
 |
Rispondi al commento

Ente regionale,3 rinnovo di contratto tramite agenzia lavoro,qualifica moolto inferiore alla mia,paga irrisoria,io sono obbligato ad andare a lavorare extra i weekend,se non mangio moglie 2 figli di cui al nido privato,prossimo passo EMIGRARE!!!!!!

steeve pulvirenti 10.01.14 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Sono sicuro di essere coerente al post di partenza;quando leggo di certe situazioni non posso fare a meno di aver paura che la disperazione si allarghi a macchia d'olio e come un blob spietato inghiotta tutti noi,senza eccezione alcuna.Si può anche lavorare in nero,per sopravvivere,ma chi non ha nemmeno questa possibilità(per favore,non facciamo del moralismo,neanche per ironia)cosa dovrebbe fare? Solidarizzo in pieno con questi disperati,ma assicuro che essi sono in buona compagnia.Spero di non dire minchiate,ma è un po di tempo che mi frulla per la testa(disperata anch'essa)un'idea che non ho sentito proporre da nessun grillino:uno dei grossi problemi di tantissime famiglie italiane è rappresentato dal pagamento delle bollette delle varie utenze,luce,gas,acqua che,se non vengono pagate provocano sospensioni delle erogazioni che vanno ad aggiungersi ad altri danni e rinunce per migliaia di famiglie che devono sopportare anche l'umiliazione dei vari,minacciosi solleciti! I GOVERNI CHE SI SONO SUSSEGUITI HANNO CONDONATO EVASORI FISCALI,ABUSI EDILIZI,EVASIONI SULLE TASSE DEL GIOCO D'AZZARDO E MILLE ALTRI PERDONI A VERI CRIMINALI !!! PERCHE' NON SI PROPONE UN CONDONO ALLE BOLLETTE DI QUESTE FAMIGLIE DISPERATE,IN ATTESA DI QUEL REDDITO MINIMO CHE IL M5S CERCA DI PORTARE AVANTI IN PARLAMENTO? Forse sono male informato,ma se ancora nessuno ci ha pensato,potremmo chiedere ai nostri di valutare questa idea?

giorgio vignoli 10.01.14 15:20| 
 |
Rispondi al commento

Che vergona leggere sti post! Tutto per colpa di quei politici Corrotti,e mafiosi
Che navigano nell'oro.
#pdnapolitano casa

Vale ., Andria Commentatore certificato 10.01.14 15:14| 
 |
Rispondi al commento

più tassano più c'è evasione.... è questo da capire, altro che lotta all'evasione, così non si va da nessuna parte, anzi si regredisce sempre di più!!!

Dante D'Ignazio 10.01.14 15:10| 
 |
Rispondi al commento

Scappare dall italia sarebbe l unica soluzione

stefano conti 10.01.14 15:06| 
 |
Rispondi al commento

Siamo al collasso!! Purtroppo i nostri cari politici son così stupidi da non capire che anche la gente poco colta ha capito i loro imbrogli..VOGLIAMO un Italia che ci offra la possibilità di vivere serenamente...ma purtroppo e solo un miraggio (il peggio deve ancora arrivare)

Cosimo Lupo 10.01.14 15:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un evasore fiscale . In qualsiasi altra parte d'Europa sarei un cittadino onesto . Mi chiedo se è corretto che il fatto che io sia un delinquente dipenda da quanto hanno rubato chi è al poterà?

Vanni bernardi 10.01.14 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Ai nostri politici non gli frega un cazzo se lavori in nero, vedi tutto grigio, sei al verde, hai il conto in rosso. A loro importa arrivare a fine mese per rubare i nostri soldi e darli ai loro amici, alle banche, ai soliti noti e tutto per soli 6000 \ 15000 euro mese. Un Po di anarchia non guasterebbe...

gavino spanu 10.01.14 14:45| 
 |
Rispondi al commento

We ,io nemmeno il Nero trovo piu....sono senza lavoro e Basta,mi imbottisco di Coperte la Notte,il riscaldamrnto costa,aiuto ue per mangiare,un po di frutta la rimedio sulle piante dietro casa,di stagione,ovvio...lampadine tutte svitate,il sabato mi faccio anche la pizza,aiuto ue,farina pecorino ecc....A,siamo in tre,ho moglie e figlio......Ho la orato fino e November 2012....Grazie Italia....

Carlo D., Casoria(Na) Commentatore certificato 10.01.14 14:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..è colpa dell'evasione ...ma non quella fiscale...quella ELETTORALE ...se ancora abbiamo questa NULLITA' POLITICA asservita ai propri interessi e a quelli dell'Alta Finanza !!!

Antonio L. Commentatore certificato 10.01.14 14:43| 
 |
Rispondi al commento

Ecco la differenza tra parole e fatti...

Alessandro Carlà 10.01.14 14:38| 
 |
Rispondi al commento

il 44% di pressione fiscale ufficiale (60% quella reale) non serve per pagare servizi ma:
- interessi su un debito pubblico fantasma
- politici
- vitalizi o pensioni lux > 3000 euro al mese
- armi per la nato e gli imperialisti USA
- pagare i debiti delle banche
- pagare rendite da favola a ricchi arabi che "investono" in italia
- pagare l'hotel o il residence al clandestino (nota pratica illegale usata dai criminali per tratta di schiavi e appunto criminali)

le tasse in italia si pagano non per avere un servizio o un aiuto dallo stato ma per punizione

alexander d., bangkok.live.it@gmail.com Commentatore certificato 10.01.14 14:38| 
 |
Rispondi al commento

il problem è sempre lo stesso....cittadini di serie A e serie B.
un piccolo artigiano o commerciante, deve avere il diritto di essere assistito in egual misura di un dipendente che perde il lavoro, dal momento che chiude l'azienda e dimostra di non avere di che vivere.
sono contro chi lavora in nero di tutte le forme, altrimenti si troverebbe sempre la scusa per fare reati per bisogno.

mario fronduti 10.01.14 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Sono loro che devono vergognarsi che costringono la gente ad arrivare a tanto.

cicciobello 10.01.14 14:36| 
 |
Rispondi al commento

Vengono aiutate solo le banche assassine.

Enzo Zappalà , Roma Commentatore certificato 10.01.14 14:36| 
 |
Rispondi al commento

Sono loro che si devono vergognare del loro operato e di aver ridotto così la nostra Italia

cicciobello 10.01.14 14:32| 
 |
Rispondi al commento

mi dispiace molto per la vostra situazione e purtroppo sono in troppi ormai gli italiani ridotti alla fame. non troverai aiuto certo da questo governo che vi ha rovinato la vita, anzi si riempie la bocca con parolone del tipo combattiamo l'evasione e sono loro i primi e i piu' grandi evasori di tutta italia, se sentono parlare di nero sono dispoti a espiantarvi gli organi e venderli x ricavarne le imposte che avete evaso col lavoro nero.

monica c. Commentatore certificato 10.01.14 13:53| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori