Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Italia come la Grecia: decurtati gli stipendi dei docenti

  • 245


stipendi_docenti.jpg

"Temevamo tutti questo momento in cui il governo avrebbe oltrepassare la linea gettandosi nell'agghiacciante scenario in cui versa la Grecia. Il ministero dell'economia metterà le mani sugli stipendi dei docenti decurtandoli di 150 euro per chi nell'anno 2013 ha avuto scatti stipendiali. Chi è scattato a gennaio 2013, a gennaio 2014 manterrà lo scatto ma dovrà restituire i soldi percepiti in più nell'anno 2013. Chi invece ha avuto lo scatto da settembre 2013, a gennaio 2014 verrà retrocesso come posizione stipendiale e dovrà restituire i soldi percepiti in più da settembre 2013. Tutti i lavoratori interessati troveranno inserito nel cedolino dello stipendio di gennaio un messaggio che comunica loro il recupero dei soldi percepiti in più, suddiviso in rate mensili da 150 euro, fino alla concorrenza del debito. Il M5S cercherà di impedire questo pericoloso precedente e la prossima settimana chiederemo al governo, con un atto ispettivo, di prevedere un'alternativa a questa operazione immorale o un immediato dietrofront." Luigi Gallo, Commissione Cultura M5S Camera

6 Gen 2014, 13:03 | Scrivi | Commenti (245) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 245


Tags: docenti, Grecia, Luigi Gallo, M5S Camera, ministero dell'Economia, PA, stipendi

Commenti

 

Caro Beppe, sono un docente di informatica da oltre 25 anni con tanta buona volontà di lavorare, ma spesso mi scontro contro un muro di difficoltà. Difficoltà di lavorare tranquillamente e con ogni singolo alunno in una classe di 30 alunni. Difficoltà nel lavorare in laboratori obsoleti, spesso in riparazione o, in alcuni casi, inesistenti. Difficoltà di raggiungere la sede di lavoro che dista, per mia fortuna, solo 45 km dalla città di residenza e sempre, per mia fortuna, che riesco a raggiungere in solo 30 minuti. Difficoltà di relazionarmi con i genitori degli alunni che spesso pretendono solo la promozione del loro figlio, senza interessarsi minimamente del livello culturale, perchè si preoccupano solo del titolo. Difficoltà di relazionarmi con alunni che vengono bombardati dalle televisioni con falsi miti e false ideologie e che si fanno una idea della vita semplicistica dove va avanti il più furbo e non chi merita. Ora si aggiungono anche difficoltà economiche. Sono mortificato al pensiero che il mio lavoro e quello di tanti onesti colleghi competenti e professionisti venga non considerato degno di un adeguato stipendio, ma maggiormente sono mortificato che l'opinione pubblica non si indigni minimamente di questo e faccia confronti con categoria diverse. Ogni lavoro nobilità l'uomo e non esiste una graduatoria o una differenza, tra tutti i lavori, quello dell'educatore e del formatore è indispensabile e uno Stato che pensa al proprio futuro non può sottovalutare questo aspetto, ma dovrebbe investire per formare genitori e docenti che possano trasmettere ai giovani cultura e valori per garantire una situazione di civiltà e di benessere economico. Concludo con una proposta: Posto di lavoro non trasferibile a meno di domanda, scuola a tempo pieno, chi insegna non può fare altri lavori, aumento dello stipendio e incentivi in base al numero degli alunni e del numero delle classi, assegni aggiuntivi per famiglie mono reddito. Saluto tutti con rispetto.

Mario Strippoli 28.01.14 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Fatemi capire una cosa lassu' al Governo...
ma si dovra' andare avanti cosi...
uno decide una cosa e l'altro la corregge Twittando...
c'e' per caso Schettino al comando ???

andrea u., sosua Commentatore certificato 08.01.14 13:26| 
 |
Rispondi al commento

io credo fermamente che quando improvvisamente vengono decurtati 150 euro dai docenti e altrettanto le reazioni della stessa parte politica sono forti per non dire violente,o qualcuno è impazzito oppure c'è qualcun altro sotto!!!

Luciana Lucarellai 08.01.14 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Mentre i dipendenti privati versano VERAMENTE tramite il datore di lavoro le tasse e i contributi, questo NON accade con i dipendenti statali. Infatti lo stato non versa nulla di quanto decurtato dal lordo, ma gli statali, insegnanti, medici, politici inclusi sono sempre stati presi in giro, loro ingenui e quindi ora pagano, per non sbagliare chiedete copia del modello F24 che le vostre tasse e contributi vengano veramente versati altrimenti lo stato e voi siete evasori fiscali

Marco Saggio 07.01.14 22:24| 
 |
Rispondi al commento

ve lo meritate
li votate? vanno al governo?
sono cazzi vostri...

emilio v., ekaterinburg Commentatore certificato 07.01.14 22:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa è una luridissima porcata fatta da luridissima gente senza alcuna morale e senso di correttezza ! Del resto dopo aver creato gli "esodati" senza che sia scoppiata la guerra civile ormai "lor signori" sono convinti che possono fare tutte le schifezze che vogliono a danno del popolo, senza che a loro succeda nulla !!! Del resto potete dar loro torto visto che il popolo italiano li tiene ancora li e non ha le palle per far fare loro, come minimo, la fine dei clochard sotto un ponte ?

Clark R., Palermo Commentatore certificato 07.01.14 21:13| 
 |
Rispondi al commento

Notizia di oggi lo stesso trattamento sarà per il personale di segreteria che dopo essere stato formato per la prima e la seconda posizione economica adesso ti tolgono il beneficio e in più rivogliono indietro quando dato in precedenza.

Tonino Saldano 07.01.14 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Salvatore Fazzino, a 50 anni vedi se riesci tu a trovarmi un lavoro.....mi sa che anche tu fai parte della razza dei parassiti

Kaled R. Commentatore certificato 07.01.14 15:45| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente, anche se troppo in ritardo, giunge anche il commento del M5S. Stiamo toccando il fondo e spero che più che un proposito il vostro diventi una vera e propria battaglia per il diritto di alcuni cittadini che da oramai da troppi governi vengono considerati dei fannulloni e dei privilegiati. Io sono docente da 7 anni e non ho mai fatto uno scatto stipendiale ossia guadagno quanto guadagnavo quando ho cominciato. Vi prego, forse restate solo voi x difendere i diritti di questa categoria in via di estinzione

Davide Betto 07.01.14 14:20| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno, sono un'insegnante precaria che a più di quarant'anni ancora non è passata di ruolo, quindi continuo a fare supplenze se ho la fortuna di essere chiamata e nominata di conseguenza non faccio parte di quelli che come ha scritto qualcuno hanno lo stipendio assicurato. Quest'anno mi son trovata in dicembre con quasi mille euro in meno visto che ai docenti assunti a tempo determinato non vengono più retribuite le ferie maturate nonostante il nostro lavoro sia tale e quale a quello dei docenti di ruolo. Ma le ferie non sono un diritto ogni lavoratore?? Perché questa discriminazione?? Come spesso succede nel nostro paese.... Oltre il danno anche la beffa!!!!

Anna Siciliano 07.01.14 14:19| 
 |
Rispondi al commento

Voi garantiti a vita ,stipendiati fissi vi lamentate che non vi danno l'aumento ogni anno e chi non sapendo più come fare per tirare avanti è costretto a pensare al gesto estremo, che società ingiusta

Kaled R. Commentatore certificato 07.01.14 13:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certo è una cosa brutta. Ma almeno loro hanno sempre avuto gli scatti mentre tutti gli altri dipendenti dello Stato, grazie a Crax, non hanno più visto ne saputo dei loro scatti che sono rimasti congelati a vita.

SANTO AMMIRATA 07.01.14 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, come ha scritto Luigi Gallo che il M5S chiederà al Governo un atto ispettivo. Preciso che per questa operazione, il governo aveva reperito già i fondi sottraendoli esclusivamente dai fondi destinati alle scuole per pagamenti di attività scolastiche,e anche dal taglio degli organici e firmando un accordo con i sindacati. Adesso, se questa normativa va avanti lo stato dovrebbe ridare alle scuole quello che è stato trattenuto. Ti pare normale tutto ciò? Mi sorge una curiosità: l'economia reperita per far fronte a questa operazione dove è andati a finire? (in quali tasche?) Spero che i parlamentari del M5S faranno davvero una battaglia. Devo precisare che questa brutta notizia non è stata data da nessuna TV o giornale.

ANTONIO S. Commentatore certificato 07.01.14 13:08| 
 |
Rispondi al commento

Per una volta che hanno fatto una cosa buona,dovevano tagliarli di almeno un 15%.Inoltre a quando come sarebbe doveroso un orario di lavoro di 40 ore settimanali come i dipendenti privati. La pubblica amministrazione é il vero cancro per questo paese.

Marco Maggio 07.01.14 12:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buon giorno e Buon Anno secondo me il M5S dovrebbe farsi conoscere di più dalla gente perchè ormai l'informazione in Italia è più che mai pilotata ed il movimento corre il rischio agli occhi della gente comune di far parte di quel fascio di erbe marce che è la politica oggi

bruno muratore 07.01.14 11:28| 
 |
Rispondi al commento

E' già stato scritto: FINCHE' NON TOCCHEREMO IL FONDO TUTTI ASSIEME, NON CI LIBEREREMO MAI DAI NOSTRI EGOISMI.

Marcovinicio d., milano Commentatore certificato 07.01.14 10:53| 
 |
Rispondi al commento

Se vogliamo essere ai livelli dei paesi europei dobbiamo fare 3 cose: abbassare l'età media degli insegnanti. Aumentare gli stipendi. Aumentare l'orario globale di lavoro, non le ore in classe, per supplenze, corsi di recupero per alunni in difficoltà, aggiornamenti. Infatti in molti paesi l'orario complessivo arriva a 35 ore.

pino d'agostino 07.01.14 10:38| 
 |
Rispondi al commento

nell'articolo bisogna specificare che si tratta di docenti del "Comparto Scuola".
Altrimenti si possono confondere con i docenti universitari...
vale a dire la casta dalla quale provengono buona parte dei nostri aguzzini oligarchi plutocrati neofeudali.

Paolo Hidalgo Commentatore certificato 07.01.14 10:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

se lo impedite di sicuro i tg diranno che e' stato merito di renzi o qualcun'altro.....siccome la maggior parte degli impiegati comunali hanno votato pd secondo me' dovete lasciar stare che se li prendono questi soldi, cosi' quando la prossima volta vanno a votare ci pensano prima di votare pd.....e cmunque cercate di andare di piu' in televisione a dire quello che state facendo perché i meriti li stanno dando agli altri....

natale matranga 07.01.14 09:46| 
 |
Rispondi al commento

O governo e Killemmuort, quando cade?
Quando si va a votare?
Quando usciamo dall'euro?

john f. Commentatore certificato 07.01.14 09:37| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto molti commenti e la cosa che mi fa piu schifo e'leggere le opinioni polemiche tra le varie categorie.le critiche tra di noi non portano da nessuna parte.il potere vuole che il popolo sia diviso.con questo comportamento facciamo il loro gioco.bisogna stare tutti dalla stessa parte.allora saremo piu forti.

arturo d'alpaos 07.01.14 09:24| 
 |
Rispondi al commento

Voglio precisare che questa porcata non interessa solo i docenti, ma anche i collaboratori scolastico, assistenti amministrativi, assistenti tecnici ecc.ecc.e vi assicuro che anche nel mondo della scuola ce ne sono tanti che hanno votato M5S e che adesso chiedono di essere aiutati da loro. Io sono uno di quelli e spero che il M5S riuscirà ad impedire tutto ciò.

ANTONIO S. Commentatore certificato 07.01.14 09:05| 
 |
Rispondi al commento

Il mio compagno lavora come Operatore Socio Sanitario in una cooperativa Toscana che si occupa di anziani malati di Parkinson che hanno bisogno di cure continue e nob possono mai essere lasciati soli. Da due mesi si è già visto tagliare lo stipendio di quasi un euro all'ora, ben 200 euro sulla busta paga e ora anzichè mille, che erano già pochissime per riuscire a sopravvivere, percepisce uno stipendio mensile di 800€. Fino a un anno fa lavoravo come operaia di quinto livello e ho avuto lo stesso identico trattamento. Svegliatevi..queste cose stanno già accadendo da un bel pezzo..

Daniela Piliu 07.01.14 08:58| 
 |
Rispondi al commento

Non capisco bene: non eravamo d'accordo che il peso della crisi era tutto sul settore privato? Che a pagare erano stati soprattutto i piccoli imprenditori, gli artigiani, i commercianti, i precari? Per salvaguardare l'economia protetta dello stato (che si pappa il 50% del PIL) dei pensionati, dei dipendenti statali e parastatali? E adesso che qualcuno osa togliere una mollichina a dei dipendenti pubblici si grida allo scandalo? Andiamo...

Francesco Pratesi 07.01.14 08:48| 
 |
Rispondi al commento

E la sentenza del TAR per gli stipendi d'oro? Non vale anche per quelli dei - morti di fame-?

Teresa potente 07.01.14 07:43| 
 |
Rispondi al commento

Da una parte vengono restituite le decurtazioni dei superstiptndi o pensioni da 90000 Euro e dalla parte più debole vengono detratti gli aumenti precedent... non mi pare proprio logico, le due cose hanno il soito valore legislative ma hanno un valore numerico troppo distante

Corrado Toscano 07.01.14 03:58| 
 |
Rispondi al commento

Mi rivolgo a tutti/e le Claudia D. Nel caso foste stati/e elettori del PD, o comunque di qualche partito di coalizione, ed ora cercate aiuto dal M5S, come ha sottolineato un amico, ben vi sta, se fosse così, se non è così avete tutti la mia comprensione.

cromwell nel suo pugno il destino di un popolo, zena Commentatore certificato 07.01.14 03:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno,
Premesso che scopo dell'azione politica debba essere quello di seguire il contenuto del dettato costituzionale, delle Leggi dell'Ordinamento Interno e delle Norme Comunitarie senza se o ma, chiedo spiegazioni riguardo ad iniziative di "FANCAZZISMO POLITICO" di cui sono protagonisti personaggi avvicinatesi al M5S quali la seguente:
https://www.facebook.com/luca.frangella.7/photos
Mi chiedo come si possa parlare di politica, di DIRITTI, di TUTELA DEGLI INTERESSI PUBBLICI E DEI LAVORATORI,
quando si esula dal considerare i REALI DIRITTI VIOLATI E CALPESTATI da anni di MARCIUME e MAL GOVERNO.
Mi chiedo come si possa PRETENDERE di proporre ulteriori slogan del tipo "LA SCUOLA CHE VORREI" se tuttora si IGNORANO o si OLTRAGGIANO le NORME ESISTENTI IN MATERIA che, se rispettate, renderebbero la SCUOLA QUELLA CHE DOVREBBE ESSERE...
Se non volete, vogliamo SPUTTANARCI, chiedo che ci sia maggior controllo su soggetti delle cui CAPACITÀ CRITICHE E DI ANALISI, c'è fortemente da sospettare laddove si afferma che le Leggi esistenti sono elementi accessori e non importanti per definire una nuova realtà della scuola...
Proposta da chi e per chi?
Ci rendiamo conto che il primo male della politica è quella di porsi al di là ed al di sopra della Legge?
Se poi si arroga il Diritto di essere essa stessa legge allora non lamentiamoci se ancora sopravvivono tanti furbi e disonesti...

Carmine Ragosta 07.01.14 02:52| 
 |
Rispondi al commento

Tranquilli ora arriveranno in aiuto i super sindacalisti che li prenderanno un po per il culo e poi tutti zitti . Che popolo di merda . Bla bla bla e poi al riparo da occhi indiscreti nell'urna giù a dare voti al condannato imbonitore delle piazze quello che con un colpo di magia toglie imu e ti fa condonare tutto oppure si vota il partito dei lavoratori e del popolo , quello proprietario di una banca , di cooperative, di giornali, di palazzi insomma avete capito no !!! Il PDexmenoelle. E storia... l'italiota non si ribella , basta che gli fai vedere la partita con la birretta fredda lo fai andare a cena fuori il sabato sera gli dai la possibilità di acquistare l'auto nuova con 200mila rate e gli dai la possibilità di tanto in tanto di criticare al bar, chi lo governa e li buono buono e zitto zitto .

angelo c., roma Commentatore certificato 07.01.14 02:13| 
 |
Rispondi al commento

Al posto di una parte dei fondi del così detto"Fondo di istituto", ci vengono riconosciuti gli scatti. Perlomeno lo scorso anno 2011 è andata così. Ora, quelli relativi al 2012, purtroppo sono stati annullati.

pratolina 07.01.14 01:26| 
 |
Rispondi al commento

Faranno quello che dicono xché hanno inculcato la paura nella gente di perdere il loro lavoro e si adatteranno alla riduzione di stipendio....c'è un controllo delle masse attraverso l'aerosol terapia bellica che stanno attuando da anni che agisce anche sul cervello umano oltre che su fenomeni atmosferici pilotati artificialmente....informatevi sulla geoingegneria è valutate con la vostra fine intelligenza di come ci stanno ammazzando....tutti i fantocci che leccano il culo alla difesa americana ,che qua in Italia la fa da padrona,ne sono al corrente e devono eseguire altrimenti li eliminano da loro giochi di potere....questo popolo di pecore merita di essere preso x il culo x il semplice motivo che se ne sbatte altamente il cazzo del prossimo e loro gli artefici di tale distruzione sanno come siamo nenefreghisti ed egoisti...solo uno scatto di orgoglio popolare può ridare lustro a una nazione che tutti invidiavano....come siamo caduti in basso.....e' ora di riscattarci.....e mi domando se c'è ancora gente che ha un minimo di palle x scendere in piazza e cacciare sti pezzi di merda a calci nel culo....se si mi trovate in prima fila......sveglia popolo

Carmine delle cave 07.01.14 01:00| 
 |
Rispondi al commento

La maggioranza di chi lavora nella PA ha sempre votato solo per il proprio orticello, generalmente votando PD e affini, ora che il loro orticello (come detto sopra grazie ai partiti che quelle che lavorano nella PA hanno sempre votato) comincia a traballare eccoli che piangono chiedendo aiuto al M5S! Che dire (?) se non ignobili, incoerenti ed ipocriti!
Fino a ieri, ma anche oggi, chi nella PA ha la puzza sotto il naso verso il cittadino, verso il privato, verso le PMI, con supponenza e complicita' tra di loro anche ritardando pratiche oltre altro, ed oggi eccoli qui a lagnarsi e a piangere del loro orticello chiedendo aiuto al M5S! Di nuovo, ignobili, incoerenti ed ipocriti!
Fino a ieri, ma anche oggi, quelli che lavorano nella PA nei loro forum predicavano nell'alto della loro supponenza contro il M5S, ed oggi eccoli qui a lagnarsi e a piangere del loro orticello traballante chiedendo aiuto al M5S! Di nuovo, ignobili, incoerenti ed ipocriti!
Ora chi lavora nelle PA dovete realmente dimostrare e fare per essere aiutati dal privato e da chi fino a ieri, ma anche oggi, lo trattavate come pezza dei piedi, non vi rimane altro che fare, fare seriamente per provare la vostra sincerita' perche' ben sapete che a breve la vostra decantata sicurezza sara' solo ricordo.

Dario 06.01.14 23:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

solo i peggiori dittatori agiscono in questo modo

Michele Iaquinta, genova Commentatore certificato 06.01.14 23:30| 
 |
Rispondi al commento

e quel merdoso di napolitano ha anche avuto il coraggio di aumentarsi lo stipendio....e gli italiani? come sempre si mettono a 90 gradi....OHHHH!!! MA VOGLIAMO SVEGLIARCI?O NO???CI STANNO MASSACRANDO E NOI? STIAMO ZITTI? QUA SE NON FACCIAMO QUALCOSA ANDREMO SEMPRE PIU' A FONDO!!!

marina p., verona Commentatore certificato 06.01.14 23:18| 
 |
Rispondi al commento

Qui stiamo per essere commissariati come la grecia e ancora non si parla ne' si propone un referendum per uscire dall'euro o non si parla di proposte alternative come l'uso dell' mmt. Non abbiamo piu' tempo proponiamo in tempi ristretti delle soluzioni. Di soluzioni c'e' ne' sono esperti economisti come Paolo Savona dichiarano che nei vari trattati e statuti relazionati all'euro ci sono gravi errori giuridici che si scontrano palesemente con il fiscal compact e l'austerita'. Tutto puo' essere rivisto e rielaborato. Di soluzioni ne abbiamo ma la politica tutta sembra disinteressata ma perlopiu' totalmente incapace di "prendere il toro per le corna" e qui a mio modesto parere finisce inevitabilmente con una guerra civile europea

frank pit Commentatore certificato 06.01.14 22:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la maggior parte dei dipendenti pubblici, sono entrati per raccomandazioni, un posto pubblico è equivalente a fare il vecchio 13 del totocalcio.
tutti quanti devono pagare questa crisi, e non solo i precari, altrimenti qui c è chi muore di fame e chi si dà alla pazza gioia solo perchè fortunato di appartenere alla casta di dipendente pubblico.

luigi cardano, ALTAMURA Commentatore certificato 06.01.14 22:20| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io sono fra quelle persone della scuola personale ATA che si troverà 150 euro lorde in meno in busta questo mese per 7 mesi. Vorrei che si capisse che i soldi che ho ricevuto dallo scatto sono stati 106 euro lorde al mese che adesso verranno tolti e così da gennaio avrò 256 euro in meno e visto che il mio stipendio non è di 5 o 10.000 euro ma di 1.000 e che in più ho anche una figlia che ha perso il lavoro lo schifo che provo per questa gentaccia. Il bello poi è che il MIUR fino ad oggi non ha avvisato tanto lui è il padrone delle nostre buste paga e può farci quello che vuole. Spero e credo in una difesa da parte dei 5 stelle perchè così è veramente indecente vivere.

Claudia D. Commentatore certificato 06.01.14 22:18| 
 |
Rispondi al commento

Vergognoso. Indecente. E nessuno protesta?

Marco Sassi 06.01.14 22:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

grillo sei l'unica nostra speranza

alfonso negri 06.01.14 22:13| 
 |
Rispondi al commento

Grazie M5S


Forza M5S

WORCOM forum Commentatore certificato 06.01.14 22:09| 
 |
Rispondi al commento

"Scoperta" l'acqua calda ?!
Tutti gli stipendi dei dipendenti pubblici erano e restano bloccati da anni...
Forse per qualche strano errore qualcuno aveva avuto uno scatto economico il quale adesso il Ministero gli chiederà di rimborsare.

Ma gli stipendi dei dipendenti pubblici erano e sono bloccati da anni !

Su cosa vi batterete ?
X lo sblocco dei contratti pubblici ?
Era nella Legge di stabilità...

Saluti

Lucas Sierro 06.01.14 22:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Penso che scaricare i problemi sull'anello più debole della catena sia sempre sbagliato. E' chiaro che c'è un problema di costi e soprattutto di efficienza (e fiducia) della pubblica amministrazione, ma bisognerebbe intervenire ai livelli dirigenziali incentivando, cioè, chi ha in mano le leve per poter effettivamente cambiare le cose (esattamente come avviene nella industria privata dove i manager vengono premiati in base ai risultati). Ho descritto una proposta concreta per poter realizzare questo meccanismo virtuoso e l'ho pubblicata nella pagina :

https://www.facebook.com/notes/marco-della-casa/salvare-litalia/579955182062187

ringrazio chi volesse leggere e commentare la nota e magari proporla per il programma di M5S.
grazie
Marco

Marco DellaCasa 06.01.14 22:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Come dipendente statale, vigile del fuoco, posso dire che i contratti degli statali sono bloccati dal 2010 come gli avanzamenti di carriera e passaggi di qualifica a concorso, mi spiego meglio ti danno il grado d'avanzamento ma senza danaro, con le responsabilità che acquisisci dal nuovo ruolo civili e penali. Se a questi signori hanno dato qualcosa e non gli spettava sicuramente è sfuggito qualcosa a qualcuno (incompetente)e ora dovranno mettere rimedio alla figuraccia.
Ricordate dal 2010 senza aumenti e non se ne parla fino al prossimo anno.

Angelo Marcucci 06.01.14 21:58| 
 |
Rispondi al commento

Per harry haller,scrivo da smartphone,tastierino piccolo....Mi scuso per il maiuscolo,gridare...Per il resto chiedo di essere smentito.....E credo non sia possibile....

Carlo D., Casoria(Na) Commentatore certificato 06.01.14 21:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non sono in accordo con questo orovvedimento però non capisco perché grillo ne parli adesso che tocca i docenti e non ha detto nulla in precedenza quando lo stesso provvedimento ha toccato il resto del pubblico impiego...

Andrea F., Isola Rizza VR Commentatore certificato 06.01.14 21:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

molti sono i docenti che si prodigano per i loro alunni e trovo che lo stipendio x essi non sia adeguato ma è vero altresi che fra loro vive una miriade di fancazzisti e nulla facenti che danneggiano l'immagine della scuola e soprattutto l'immagine degli insegnanti, non è piu possibile tollerare professori universitari che svolgono il doppio lavoro a discapito dell'insegnamento i raccomandati, i baroni, ed in + il fatto di non aver accettato le due ore in piu è stato un errore che sa di casta, e per il dipendente che non sa se domani la sua fabbrica riaprirà questo appare come un ingiustizia sociale

graziano ., pisa Commentatore certificato 06.01.14 21:11| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

BASTA DIFENDERE IL PUBBLICO.EQUIPARIAMO TUTTI I RAMI DEL PUBBLICO E TUTTI I RAMI DEL PRIVATO,ANZI,PROPONETE,A PARITA DI RUOLO,AD UN DIOENDENTE PUBBLICO SE VUOLE ANDARE NEL PRIVATO E VICEVERSA.CHI VINCE?E NON DITE SCEMENZE PER FAVORE,CHE A T U T T I . . I CONCORSI PUBBLICI C E UNA FOLLA IMMENSA.TUTTI BRAVI I VINCITORI DI CONCORSI?NESSUN RACCOMANDATO.?LA SCUOLA NON FA ECCEZIONE.NON E UNA LOTTA TRA POVERI, E LA PURA E SEMPLICE CM ERITA?E COME SI VALUTA NELLE STATISTICHE LA NOSTRA SCUOLA ,ANZI,L INTERO SETTORE PUBBLICO?TUTTA COLPA DEI POLITICI?NON CREDO PROPRIO.PRIMA DI LAMENTARVI FATE IL MIA CULOA....CI SARANNO MOSCHE BIANCHE,SICURAMENTE,MA SI CONTANO CON LE DITA DELLA MANO....ZITTI PER FAVORE,ZITTI,E FATEVI L ESAME DI COSCENZA,TUTTI.IL PRIVATO E L ESATTO OPPOSTO,ALTRIMENTI LE FILE OCEANICHE CI SAREBBERO ANCHE NEL PRIVATO...MA PER FAVORE....

Carlo D., Casoria(Na) Commentatore certificato 06.01.14 21:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Letta come e peggio di Monti.

Tassazione sugli immobili strumentali ( negozi, uffici, laboratori, capannoni, ecc..) e sulla casa a livelli SPAVENTOSI, INSOSTENIBILI.

Hanno riconfermato la maggiorazione del 60% dei valori catastali fatta da Monti.

CI STANNO MASSACRANDO nel silenzio generale. Solo Brunetta e Gasparri hanno fatto sentire la loro protesta.

Attivatevi anche voi del Movimento! Ci abbandonate anche voi? Non ho letto ne sentito proteste da parte vostra. Sveglia !

NON CE LA FACCIAMO PIÙ! !

Nonce Lafacciopiu 06.01.14 21:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate, non ho capito di quali aumenti si tratta, dato che gli stipendi sono bloccati da anni...

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 06.01.14 20:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non ci sto ad essere comandato dalla commissione europea e dalla finanza la mia vita si basa su dei valori, lotto e lottero' contro coloro che vogliono stravolgere la vita delle persone. La guerra non mi fa paura.

frank pit Commentatore certificato 06.01.14 20:47| 
 |
Rispondi al commento

A tutti i commntatori ,pagnottisti che pensano ai fatti loro,AVETE MAI LAVORATO NEL PRIVATO?INSEGNANTE DEL PRIVATO,DALLE SUORE O PARITARIO,NO FIGLI,NO FESTA,STIPENDIO E GARANZIE BASSISSIME,FACILE LICENZIAMENTO ECC...PUBBLICO,FAMIGLIA,FIGLI,STIPENDIO GARANTITO,MALATTIE GARANTITE....Spiegatemi perché ai concorsi pubblici c e la folla.....EGUALI DIRITTI TRA PUBBLICO E PRIVATO,SU TUTTI I LIVELLI,LADRI LADRI E LADRI,E SPESSO RACCOMANDATI POLITICI,SALVANDO QUALCHE MOSCA BIANCA.RIPETO,STESSI DITITTI,PUBBLICO E PRIVATO.SE IL PUBBLICO NON FUNZIONA CI SARA UN MOTIVO?E SMETTIAMOLA CON STA LOTTA TRA POVERI,I DIPENDENTI PUBBLICI,LA STRAGRANDE MAGGIORANZA,SONO ABUFFINI,RACCOMANDATI E SE NE FOTTONO CHE IL PRIVATO MUORE,BASTA TIMBRARE ED ANDARE A FARE I FATTI PROPRI,VEDI I LE I E N E . . L A D R I . . .

Carlo D., Casoria(Na) Commentatore certificato 06.01.14 20:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A leggere questi commenti mi sembra di sentire la solita guerra tra poveri. Da insegnante con quasi 40 anni di servizio sulle spalle son stufa di giustificarmi con quelli che continuano a rimarcare sulle 4 ore di lavoro. So solo una cosa: mai come negli ultimi tempi ho sentito la mia preside dire" Ci sarebbe da far questo, ma non posso pagarvi, ci sarebbe quello, ma non ho soldi..." Naturalmente facciamo lo stesso, senza piangerci addosso, ma con passione come sempre e come vorrei che facessero anche i nostri politici con ben altri stipendi

Maria V., Cividate al Piano Commentatore certificato 06.01.14 20:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

solo i dementi attaccheranno gli insegnanti e in generale il lavoro del M5S anche su questa vergogna!!solo uno scemo continuerà la guerra tra poveri!!!il post descrive una ingiustizia,punto.i ladri sono ai vertici e in politica!è li che bisogna operare tagli massimi!!!altrimenti la casta raggiunge lo scopo di divedere sempre le categorie e le persone!vediamo di restare svegli!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 06.01.14 20:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Adesso i dipendenti pubblici si lamentano,hahahaha.Negli anni a dietro,il privato e stato dissanguato ,mentre il settore pubblico non rischiava nulla,stipendio basso ma senza pensieri e garantito.Ora che la mucca da mungere e in coma,e si colpisce il pubblico,tutti li a lamentarsi.Io ho vinto il concorso,ho due lauree,hahaha.....EGUALI DIRITTI,PUBBLICI E PRIVATI...Quando io mi sono diplomato,se c erano manifestazioni in giro e il mio professore di fisica,ingegnere,aveva da fare in cantiere,diceva di manifestare e metteva il compito in classe...LADRI E PAGNOTTISTI,ecco il debito pubblico italiano.Uguale nel periodo in cui ho fatto il militare,uguale al comune adesso,o vogliamo parlare dei centri per l impiego,dei dipendenti della regione,dei vigili urbani ecc ecc ecc.Della magistratura poi,un processo civile dura 8 10anni,chi ha frequentato i tribunali?DEVE FALLIRE LO STATO E TUTTO IL PUBBLICO SEBZA STIPENDIO,come nel privato.....LADRIII.L ITALIA PAGA TANTISSIMO DEI SERVIZI CHE NON VALGONO NULLA....E NON LO DICO IO,LO DICONO LE STATISTICHE....

Carlo D., Casoria(Na) Commentatore certificato 06.01.14 20:13| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

penso che non sia affatto giusto approfittare dei più deboli per mantenere i privilegi antichi...ma per quanto ancora? usque...per quanto ancora abuserete della nostra pazienza?

licia cepparulo 06.01.14 20:06| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna fare la "proposta" di iniziare almeno per una volta dai vertici e non come sempre dalle categorie che guadagnano meno,sono riusciti quasi a fare diventare retorica anche la giustizia!!! Robi de màt

tiziano testi 06.01.14 19:38| 
 |
Rispondi al commento

gli insegnanti hanno tante di quelle tutele e protezioni specialmente da parte del PD che sinceramente appare davvero esagerato che anche il M5S si aggiunga alla loro lunga sfilza di protezioni quando invece ci sono classi di disperati di cui a nessuno fotte nulla.
Non dimentichiamo che quando il governo monti aveva osato richiedere un aumento di qualche ora di lavoro in più visto che gli insegnanti lavorano solo 4 ore al giorno con tutte le vacanze estive: apriti cielo! Si sono scatenati PD e CGIL.
Mentre milioni di disperati tra disoccupati e partite iva alla fame nenanche se li sognano i trattamenti retributivi e assistenziali di cui godono gli insegnanti. E i deputati 5S invece di pensare a lottare per far avere uno straccio di tutela ai disperati, che fanno? ... ma andate a c..... !!!!!!

romeo c. Commentatore certificato 06.01.14 19:31| 
 
  • Currently 3.4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 8)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma qualcuno del M5S sa che gli statali ed in particolare le Forze dell'ordine e Armate hanno lo stipendio bloccato dal 2010 e l'ultimo contratto è stato concesso nel 2007? Se proprio dovete non bloccate la manovra sugli insegnanti ma sbloccate gli stipendi di tutti gli altri!
Per dovere di cronaca rammento che il blocco non riguardava gli insegnanti (quale fosse il motivo non è dato sapere)

Nicola Santarelli 06.01.14 19:23| 
 |
Rispondi al commento

Vi svegliate ora??? Questo è il frutto della legge di stabilità di Tremonti, prorogata a tutto il 2014 dal governo Letta

Gianfranco Cuccu 06.01.14 19:18| 
 |
Rispondi al commento

C'è qualcosa che mi sfugge. Essendo dal 2010 attivo il blocco degli stipendi (e dei contratti) per tutta la pubblica amm.ne , come mai costoro hanno ricevuto aumenti nel 2013?? Se è stato così è un errore contabile, ed è per questo motivo che si recuperano le somme. Poi si può non essere d'accordo che ciò debba accadere e che sia assurdo bloccare gli stipendi della P.A. per 5 anni (infatti il blocco è previsto sino a tutto il 2014), ma è un altro discorso.

valerio b. Commentatore certificato 06.01.14 19:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La civiltà di un paese si misura nel decoro e nella dignità contenuta negli stipendi di insegnanti (non baroni universitari), infermieri (non luminari primari) e operatori di giustizia (non giuristi in ermellino).
La realta à che la civiltà di questo paese compete al limite con qualche paese del sud est asiatico...


fabio martello Commentatore certificato 06.01.14 18:54| 
 |
Rispondi al commento

Il pubblico impiego è saturo di gente incapace che senza la mammella dello stato vivrebbe di sussidi e invece si gongola sulla schiena dei lavoratori tenendo in piedi un sistema corrotto e mafioso

Antonello M. Commentatore certificato 06.01.14 18:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"il denaro deve assolutamente dalla spending rewind, come fare i tagli,
bene
tagliare la spesa improduttiva, abolizione del senato, la riduzione delle
regioni portarle al massimo a 3, lo stesso discorso vale per le province,
per i comuni devono essere formati al massimo di diecimila persone,
eliminare l'esercito dei consiglieri e consulenze, ritiro immediato dei
soldati e delle missioni di pace sparse per il mondo, riduzione delle spese
militari, legalizzare la cannabis, tollerare e riaprire le case chiuse, e
legalizzare la chiesa facendola uscire dal nero... investire nel futuro
come: incentivare le PMI che investono nella ricerca e sviluppo dei
carburanti del futuro, l'etanolo di CANAPA, le biomasse di canapa...ecc.
ecc. la canapa deve essere ripresa la coltivazione e deve dare sviluppo a
tutto l'intero processo di ricchezza che ne deriva, sia industriale che
creativo...Va abolita da subito la legge Fini-Giovanardi, e tutte quelle
legate alle droghe leggere, la cannabis deve essere esclusa dal nomignolo
droga, invece deve essere nominata per quello che è medicinali

aniello anzelmo 06.01.14 18:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qui il nodo della situazione,il fenomeno in questione si verifica in diversi modi in tutti i campi lavorativi,la notizia non meraviglia,credo che qualcuno stia facendo incetta di denaro prima di andarsene,cosi sembra!!!!

Luciana Lucarellai 06.01.14 18:33| 
 |
Rispondi al commento

Grazie

Baby 06.01.14 18:30| 
 |
Rispondi al commento

Parliamoci chiaro: quaranta anni fa studiare e insegnare era un esclusiva dei laureati che erano pochi.
Attualmente i laureati in materie umanistiche e tecniche sono molti e molti potrebbero insegnare.
Nelle imprese private, un laureato percepisce stipendi da impiegato qualunque e magari con le capacità personali può in qualche modo mettersi in evidenza e aumentare di livello.Non è così matematico che un laureato sia in grado di lavorare poiché la laurea è solo una delle cento caratteristiche di cui ha bisogno una persona nel mondo del lavoro.
Quindi concludendo, pagare gli insegnanti in base alle ore fatte e con paghe adeguate alle imprese e non trovate la solita scusa dei compiti corretti...il lavoro purtroppo è una brutta bestia che purtroppo ti porti sempre a casa.

massimo costantino 06.01.14 18:22| 
 |
Rispondi al commento

ma pensate tutti davvero che gli insegnanti siano dei privilegiati? non avete capito niente....

mimma dangelo 06.01.14 18:14| 
 |
Rispondi al commento

Sono un insegnante precario fuori sede... Vogliamo parlare dei pagamenti in ritardo degli stipendi ai supplenti? Oppure del "divieto (nei fatti)" di pagamento delle ferie non godute? Magari dell'impossibilità di poter usufruire di permessi sindacali perché spettano solo ai colleghi con contratto a tempo indeterminato...? (per paura che anche i precari della scuola possano avere una voce)... L'impossibilità di avere una continuità didattica nella stessa scuola poiché a Giugno finisce il contratto (con conseguente disagio per alunni e famiglie)? L'indennità di disoccupazione pagata "ad libitum" quando l'amministrazione si degna? Considerando che per insegnare attualmente ci si deve laureare, abilitare, specializzare, magari fare un concorso (se si ha la fortuna di essere abilitati nella classe di concorso giusta) ed inserirsi in una graduatoria, d'istituto o ad esaurimento che sia, per fare un precariato senza fine, con l'unica sicurezza di non avere sicurezze, consiglio a coloro che parlano a vanvera dei dipendenti pubblici senza conoscere le varie specificità, di astenersi da sfoghi autoerotici anti-dipendente pubblico e di informarsi preventivamente sulle varie categorie di personale e sulle tipologie contrattuali... Personalmente, da uno che per pagarsi gli studi ha fatto anche l'operaio generico in Cooperativa per 3 euro e 50 all'ora, capisco la rabbia e la frustrazione, ma si rischia solo di cadere nel tranello fatto ad arte e astuzia per metterci l'uno contro l'altro... C'è solo un dato di fatto... qualcosa si muove, a livello sindacale, solo se vengono toccati i colleghi di ruolo (a cui sono vicino "nel dolore" cagionato da questo post) ma i precari, anche se i sindacati fanno a gara per iscriverli, non esistono, se non in campagna elettorale...

Alberto Gaeta 06.01.14 18:09| 
 |
Rispondi al commento

Come se non bastasse il fatto che gli stipendi dei docenti italiani sono i più bassi d'Europa, ecco che si profila un ulteriore salasso che rende più povera questa classe sociale buttata alla deriva.Nel mentre amministratori e managers pubblici e privati guadagnano fior di milioni. Ver4gogna!

filippo santorelli 06.01.14 18:03| 
 |
Rispondi al commento

Forse un pò d'ordine anche nei confronti del corpo insegnante è doveroso.
Iniziamo con l'abolire il previlegio di tutti i giorni di vacanza nell'anno.
Valutiamo concretamente il grado di preparazione per l'insegnamento,considerato il giudizio che all'estero danno alla scuola italiana.
Dopo possiamo parlare di stipendi "giusti"

marco ghelfi 06.01.14 18:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno a tutti
Sono insegnante anch'io ma allo stesso tempo anche imprenditore ( sono socio di una piccola impresa ). Certamente me lo aspettavo da questo governo che sta distruggendo le imprese e quindi non riesce più a pagare i nostri stipendi di insegnanti in quanto le imprese che da sempre hanno tenuto in piedi la nostra economia e quindi da mungere , stanno morendo.Comunque godo di una piccola contentezza sarcastica per tutta la gran parte della marmaglia dei miei colleghi che hanno sempre votato PD anche dinanzi a tutte le porcate che questi politici hanno combinato negli ultimi anni soprattutto negli ultimi 2 anni sostenendo il governo Monti e contribuendo con il loro voto alla nascita del governo Letta. In fondo si sa che la larghissima maggioranza dei docenti e lavoratori della scuola sono il serbatoio di voti del PD e di tutto quello sterco che ne fa parte ( sindacati inclusi ). Spero che questo ulteriore prelievo dalle tasche dei docenti faccia capire a tutti i lavoratori della scuola che il loro partito sta distruggendo questo paese e che ci avviciniamo alla stessa fine che sta facendo la Grecia. Meditate colleghi... Forza M5S

Domenico Agrusto Commentatore certificato 06.01.14 17:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Invece di parlare di aumenti o blocchi stipendiali si dovrebbe cominciare a parlare di investimento nel lavoro. Che non vuole dire inventarsi posti di lavoro sottopagati, ma pagare chi lavora.
La realtà è che in questo paese chi lavora non viene pagato, o non viene pagato in modo dignitoso; nell'industria, nel commercio, nei servizi, nel pubblico.
La conseguenza è che piuttoso di "lavorare" nel vero senso della parola conviene non fare una mazza, ovvero non conviene neanche cercarlo... il lavoro.


fabio martello Commentatore certificato 06.01.14 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Io lavoro in agricoltura, quando c'è da fare, di solito a chiamata, per trenta euro. Sarebbe ora di sfoltire un po' di buste paga pubbliche a cominciare dal i livelli subito sopra il normale impiegatosino ai vertici, potare bene le cifre. Se loro hanno diritti acquisiti anche io ho diritto acquisito, dalla nascita. perchè loro si e io no? il paese và in malora anche grazie ai sindacati, tra poco saranno davvero guai penso.

gianluca piludu 06.01.14 17:53| 
 |
Rispondi al commento

Vogliamo andare a bruxelles noi popoli del sud europa italia ,grecia ,cipro,spagna , portogallo e irlanda a fargli sentire che aria tira? Ci vogliamo coordinare o no? Che stiamo aspettando che ci portano via casa? Queste merde della commissione europea persone non elette da nessuno che si permettono di comandare a casa nostra?! O ci svegliamo tutti o l'unica soluzione sono gli estremismi, perche' solo con la forza le cose cambiano. Io sono pronto

frank pit Commentatore certificato 06.01.14 17:50| 
 |
Rispondi al commento

MA IL 90 % DEI DIPENDENTI PUBBLICI PER CHI HANNO VOTATO ????

paolo b., ancona Commentatore certificato 06.01.14 17:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

a casa mia la grecia è arrivata da un pezzo , e non gliene è fregato un cazzo a nessuno !!!

paolo b., ancona Commentatore certificato 06.01.14 17:46| 
 
  • Currently 4.6/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

La svolta si avrà appena non saranno più in grado di pagare stipendi e pensioni cioè a breve..e la colpa è nostra in qualsiasi altro paese questa classe politica sarebbe stata buttata fuori a calci altro che votazioni...chi fino ad ora ha percepito ottimi stipendi e pensioni la crisi non la vede e se ne frega ma da noi la ricchezza la producevano le piccole e medie aziende,quelle degli imprenditori che hanno fatto suicidare e chiudere quindi niente più gettito iva tasse ecc e migliaia di persone senza lavoro se uccidi la mucca niente più latte lo capisce anche uno scemo.

Patrizio C., Follonica Commentatore certificato 06.01.14 17:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perché vi meravigliate che il governo aumenta sempre più le tasse? Non avete capito che con l'Euro non si può fare diversamente? Senza sovranità monetaria questo paese diventerà sempre più povero e dipendente dai mercati finanziari. Studiate un po' l'economia. Seguite su facebook economia 5 stelle. Studiate la macroeconomia se volete capire in quale casino ci hanno cacciato....

romolo serafini 06.01.14 17:37| 
 |
Rispondi al commento

C'è gente che apre la bocca per darle ossigeno e spara sentenze sugli insegnanti e sul pubblico impiego, ma ciò che più sorprende è che lo facciano gli ATA, dimenticando che senza insegnanti il loro lavoro non esisterebbe.In quanto al fatto che i docenti e i dipendenti siano tutti lazzaroni è un luogo comune di chi non è riuscito a entrare nella pubblica amm.ne per concorso o grazie a lunghi percorsi di precariato il più delle volte a centinaia di km da casa, lasciando, affetti,amicizie, comodità e abitudini, il tutto per colpa di una minima percentuale di fancazzisti esistente anche nel privato, protetti da leggi sindacali sicuramente ipergarantiste. E questo lo dice chi ha lavorato in proprio e da dipendente nel privato e nel pubblico, senza aver mai preso un giorno di malattia o di permesso, nemmeno se di diritto come quelli per consigli comunali e me ne vanto, certo di essermi guadagnato onestamente e con merito il mio stipendio, nella certezza di aver formato molti ragazzi egregiamente come riconosciutomi dalla Scuola in cui opero e dagli stessi studenti. Le ferie di cui godo sono trentasei comprese le festività soppresse,con l'obbligo di farle tutte in un solo periodo a differenza di chi può frazionarle a piacimento. A Natale e Pasqua restiamo cmq a disposizione. I soldi che lo Stato richiede riguardano lo scatto di anzianità detto gradone che esso non riesce a pagare da diversi anni e che il decreto Brunetta ha prorogato al 2015 ed è giusto quello che spiega con chiarezza il sig. Gian Battista Gallipoli in questo forum. Spero comunque che gli statali si sveglino e si sgancino dal cordone ombelicale del PD che li sta trattando come nullità, peggio di quanto abbia fatto il PDL, e inizino a guardarsi intorno dando fiducia a chi la merita veramente. Ai gestori del forum voglio dire che la denigrazione del lavoro di ogni categoria dovrebbe essere considerata al pari del turpiloquio o delle offese e pertanto non ammessa alla discussione. Grazie per lo spazio.

Antonio Roscioli 06.01.14 17:36| 
 |
Rispondi al commento

Dott Giorgio Fanni
Grillo,
credo che tu sia in tempo per depositare il simbolo “ 5 Stelle” e per indire sul tuo blog la scelta dei Candidati Consiglieri per la Sardegna.
Ricordati di quello che hai detto sopratutto a Carbonia.
La Sardegna deve credere nei suoi figli, aiutarli a difendere la propria terra dagli invasori.
I Tuoi Portavoce... purtroppo non....
Ma chi sono io per rivolgerti queste parole?
Sono un medico ginecologo che nel 1992 richiesto dallo stato italiano di scegliere fra la medicina di base e il lavoro dipendente ospedaliero ha scelto quest'ultimo pur essendo il divario economico svantaggiato della metà (es 4.000.0000 milioni al mese contro 2.000.000 è solo un esempio da rivedere sui dati reali ma in ogni caso 2 a 1).
Ho scelto il lavoro pubblico a tempo pieno.
Non ho mai utilizzato il potere derivante dall'avere il massimale (1.500 pazienti) prima e dal lavoro pubblico ospedaliero poi per intrattenere rapporti (es. economico...) con case di cura, laboratori privati e/o ambulatori specialistici per averne un guadagno...
Non ho inoltre utilizzato mai la mia posizione di “Aiuto Corresponsabile Ospedaliero” per arricchimenti illeciti (es. aborti, ricoveri di favore, interventi chirurgici saltando le prenotazioni, etc...) possibilmente in nero.
La lotta contro la Casta l'ho iniziata nel 1968, quando mi sono iscritto in Medicina e Chirurgia e dal 1992 ad oggi, per più di 20 anni, come medico ospedaliero a tempo pieno.
Tutto questo quindi quando non si parlava di “5 Stelle”.
Tempo pieno, unico rapporto di lavoro, liste d'attesa e principio attivo sono stati sempre alla base del mio essere medico
Ritengo di essere pulito, trasparente, meritocratico....
Non sono mai stato iscritto ad un partito politico né mai sono stato presente a cene politiche...e così via.
Mai una denuncia di qualsiasi genere nei miei confronti.
Ti preciso che mai ho avuto problemi di denunce...se non ultimamente e per aver azzerato le liste d'attesa (www.sardiniapost.it).
Sono stato so

marilena smenghi 06.01.14 17:26| 
 |
Rispondi al commento

La campagna diffamatoria dei governi precedenti nei confronti della scuola pubblica comincia a dare i suoi frutti.
E tutti in silenzio a dare addosso al più debole.
Mi vergogno di essere italiano.
Un precario della scuola pubblica.

filippo t., lugo Commentatore certificato 06.01.14 17:25| 
 |
Rispondi al commento

Sono venuta a conoscenza della comunicazione del M.e.f e non riguarda solo i docenti, ma tutto il personale della scuola.
La nota e stata pubblicata sul portale NOI PA del M.E.F. Il 27 dicembre 2013.
La situazione e pesante.

Matilde manzi 06.01.14 17:23| 
 |
Rispondi al commento

Noi al CNR facciamo così:

Anche al CNR gli scatti, ma, guarda bene, solo quelli economici sono bloccati (dal 2010): Dal 2010 lo scatto è solo giuridico: insomma sei nel livello superiore, ma percepisci lo stipendio del livello inferiore: alchimia delle norme CNR.

Noi al CNR facciamo così...

Clara M. Commentatore certificato 06.01.14 17:14| 
 |
Rispondi al commento

E' l'ennesima porcata di una classe politica che non ha piu'vergogna.Sono una docente vittima della rapina di stato, non so cos'altro escogiteranno per farmi passare la voglia di insegnare.La nostra forza e' il voto, forza Grillo, mandiamoli a zappare la terra!!!!!!

eugenia mastellonee 06.01.14 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Ben venga 'sta decurtazione. Lasciamogliela fare e poi vediamo se i professori ed i maestri, notoriamente pidioti continueranno a votarli :)

Max Teramo 06.01.14 16:53| 
 |
Rispondi al commento

Era ora che andassero a toccare i stipendi pubblici, che sono gli unici in Italia a non conoscere la crisi.
Ora toccate gli imprenditori che investono all'estero e portano i prodotti in Italia.

MASSIMO dd (), cava de'tirreni Commentatore certificato 06.01.14 16:53| 
 
  • Currently 2.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

per tanti di noi la grecia è già arrivata
BEN VENGA ANCHE PER VOI

Kaled R. Commentatore certificato 06.01.14 16:34| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Non permettiamo a questi farabutti una manovra simile. Facciamo conoscere a più gente possibile queste intenzioni.

Massimo Consolino, Vizzini Commentatore certificato 06.01.14 16:28| 
 |
Rispondi al commento

A me hanno dato ' per errore' gli arretrati del 2012 nel mese di marzo 2013. In maggio avevano già cominciato a trattenermi esattamente 150 euro. Sembrava che non toccassero gli aumenti del 2013 ma addirittura restituissero gli scatti del 2012. Oltre tutto hanno comunicato alle scuole l'importo del fondo d'istituto 2013/14 che corrisponde alla metà di quello dell'anno precedente giustificando il fatto con la necessità di pagare i famosi arretrati. Del resto la signora Crozza ha sbandierato ai quattro venti che i soldi per la scuola ci sarebbero stati. Facce di bronzo

mariafiorenza.rinaldi.137 06.01.14 16:25| 
 |
Rispondi al commento

in italia ormai stanno bene .....la classe politica e tutti quelli che ci girano intorno, i dipendenti pubblici e i pensionati pubblici( che adesso stanno facendo fallire pure l'inps),vi lamentate voi,provate un po'a mettervi nei miei panni e in quelli di tantissime altre persone che hanno finito la disoccupazione e adesso si ritrovano senza lavoro e senza alcun sostegno economico, VERGOGNATEVI PRIVILEGIATI

Kaled R. Commentatore certificato 06.01.14 16:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

questo non è niente...vedrete...la greek way è segnata..e siamo solo all'inizio...con i media a loro servizio che cercano di offuscare la reale situazione economica del paese..addirittura elogiando l'operazione Crysler..mentre 174 operai ricevevano la lettera di licenziamento...roba da matti..
Ripartiamo subito perchè questi ci portano allo sbando totale...

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 06.01.14 16:19| 
 |
Rispondi al commento

http://www.orizzontescuola.it/news/lettera-restituire-anche-soldi-dello-scatto-anzianit-e-questo-non-taglio
Salve, questo è l'articolo che ho chiesto di pubblicare la scorsa settimana, non appena il MEF ne ha dato comunicazione sul proprio sito, per denunciare quanto stava accadendo. E' stato letto da migliaia di docenti grazie al passa parola in rete (è stato pubblicato sui siti scolastici più seguiti e conosciuti). Lo avevo postato anche sul profilo facebook del M5S di palermo (io vi scrivo da Catania) ma lo hanno ripetutamente cancellato.
Vorrei rispondere a tutti coloro che denigrano il lavoro degli insegnanti che ciò sta avvenendo proprio perchè progressivamente i nostri legislatori col loro operato sulla nostra categoria hanno tolto dignità prima economica e conseguentemente sociale al ruolo dei docenti. come vorrei che ogni singolo lavoratore di qualunque altra categoria venisse non un giorno ma una sola ora in classe per tentare di comprendere la peculiarità del nostro lavoro (ogni ora vale il triplo di chi sta dietro una scrivania, in qualunque ufficio o altro) Ciò che non si capiosce è la complessità del nostro operato in classe e fuori, ciò che non si vuole capire è che noi lavoriamo anche il pomeriggio, nei giorni liberi, nelle vacanze, ecc. Noi FORMIAMO i vostri figli, i futuri cittadini (anche in scuole di frontiera e senza risorse se non il più delle volte le nostre umane, psicologiche e materiali. Nella fattispecie vorrei solo dire ai lettori che io ho 42 anni e lavoro dal 1991 (ne avevo 20!). Ho un Diploma di pianoforte (X anno di Conservatorio), una Laurea in lettere moderne, il Diploma Magistrale, la Maturità classica, 5 abilitazioni per differenti materie ed entro in classe ogni giorno con entusiasmo, volontà, passione!! GLI SCATTI me li sono conquistati in tutta la mia vita lavorativa e non ci sto a vedermeli RUBATI da uno stato che "servo" da quasi 23 anni!!Soprattutto non tollero commenti da gente che non sa cosa significhi insegnare,grazie.

Tiziana Raneri 06.01.14 16:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono un insegnante, voglio ringraziare il Blog e il M5S per l'attenzione che state dando a questo decreto del governo e del presidente della repubblica che definire ingiusto, iniquo e pericoloso e dire poco. Un prelievo forzato che è uno schiaffo indecente che viene conferito a chi è chiamato a svolgere un lavoro sempre più carico di incombenze, responsabilità e rischi, ma dalle retribuzioni indegne. Spero che il M5S riuscirà a bloccare tutto questo.. ma la speranza più grande e che fra non molto riusciremo a restituire alla Scuola Pubblica la centralità che merita.

virgilio mollicone, virgilio65@gmail.com Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 06.01.14 15:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

conosco molti insegnanti a tutti i livelli , dall'asilo alla università che non valgono neppure la metà di quello che prendono ,
e visto che si parl adi una categoria di "privilegiati", sè non vi stà bene lo stipendio , levate le tende o andate a lavorare ,se lo trovate per esempio in un grande magazzino a vendere scarpe o cianfrusaglie , sempre dà un "privato" , vedrete come rimpiangerete il vostro "magro" stipendio..
.. c'è un vecchio detto che dice
chi sà lavora chi non sà..insegna...
compresi i politici...
italiani popolo non difficile , ma "inutile" da governare..come diceva qualcuno
..sveglia..

mario x. Commentatore certificato 06.01.14 15:46| 
 
  • Currently 2.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci scandalizziamo per questo? Io sono un collaboratore scolastico ed é dal 2009 che mi bloccano gli scatti, forse per la categoria degli A.T.A. non vale lo stesso discorso?

Loris M5S 06.01.14 15:41| 
 |
Rispondi al commento

E veramente una cosa vergognosa!

Salvatore cappello 06.01.14 15:41| 
 |
Rispondi al commento

.... questo creerebbe un precedente per chiedere ai politici che si sono succeduti negli anni tutti gli "scatti di anzianità" che arbitrariamente si sono auto retribuiti.


Cmq è uno schifo !!! Un attuale stipendio da insegnante non riesce a mantenere una famiglia con due figli studenti.
E' uno schifo questo Governo come quasi tutti i politici-politicanti che ci hanno governato fino adesso.

Silvia P. Commentatore certificato 06.01.14 15:35| 
 |
Rispondi al commento

Amici a 5s in Italia è stata presentata non so in quale forma, la legge per il contributo di solidarieta sullle pensioni d' oro che va da un minimo del 2 al max del 18 % ...
I giudici , i generali, politici di lunga carriera stanno gia preparando i ricorsi...
Corsi e ricorsi storici...
Basta !!!!

Mirco giacche', camerano Commentatore certificato 06.01.14 15:27| 
 |
Rispondi al commento

Eccerto! i bastardi non tagliando le pensioni e gli stipendi d'oro si rifanno su quelli che non possono protestare! Ma bravi! i miei complimenti!

antonella b., Cremona Commentatore certificato 06.01.14 15:11| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Veramente al resto dei dipendenti statali, e a me personalmente è stato bloccato nonostante lo scatto, giá da due anni..; ce ne siamo accorti solamente ora che hanno toccato gli insegnanti?

Daniele Sinacori 06.01.14 15:10| 
 |
Rispondi al commento

SONO DEI DELINQUENTI AUTORIZZATI !!! ITALIANI SVEGLIATEVI O SARA' TROPPO TARDI !!! LA GRECIA E' SEMPRE PIU' VICINA !!!

TIGER 06.01.14 15:05| 
 |
Rispondi al commento

Insegnanti voi ci state a questo schifo? Chi ha votato o approvato questa legge? Qualcuno lo sa?

Christian 06.01.14 14:54| 
 |
Rispondi al commento

SE NON SI SBRIGANO A VOTARE M5S , QUESTI PECORONI ITALIANI ... QUI FINIAMO TUTTI NELLA MERDA !!! SVEGLIA !!!

TIGER 06.01.14 14:54| 
 |
Rispondi al commento

A questo punto grazie per l'informazione e confido sulla presenza del V.stro movimento per aiutare la categoria di noi docenti.I ministri della pubblica ,dico pubblica istruzione purtroppo sono per la "distruzione" non per l'"istruzione".

patrizia casole 06.01.14 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Caro On Gallo,scusi , ma la sua ignoranza dovrebbe consigliarle le dimissioniin caso contrario lei continuera'a rubare lo nstipendio. Dovrebbe sapere che gli stpendi nella P.A..sono bloccati e che gli scatti agli insegnanti sono frutto di un errore.Piuttosto proponga un aumento delle ore lavorative ,naturalmente a parita'di stipendio,di questi fortunati pocofacenti

morellini stefano 06.01.14 14:51| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

emm.. no... i blocchi stipendiali nel pubblico impiego ci sono da 4 anni e vanno per il 5° anno....

michele gatti 06.01.14 14:41| 
 |
Rispondi al commento

ore lavorate diviso stipendio dei professori uguale stipendio dirigente in una azienda privata che crea ricchezza.Quindi per me aumenti bloccati come tutte le aziende private

massimo costantino 06.01.14 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Sono un'insegnante e non percepisco un aumento stipendiale dal 2007... per il resto... prima di parlare a vanvera... chi volesse fare il cambio per un po' 0col nostro lavoro ben venga.

caterina corrao 06.01.14 14:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E in Francia non va meglio
Due dirigenti della goodyer sono tenuti reclusi negli uffici da i dipendenti l'azienda vuole chiudere quello stabilimento
Gli operai si oppongono

Riccardo Garofoli 06.01.14 14:26| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente una buona notizia che sarebbe ottima se i soldi "trattenuti" fossero dati sotto forma di riduzione della tassazione a quei dipendenti non pubblici che non godono di tutte le garanzie del pubblico impiego.

speriamo bene Commentatore certificato 06.01.14 14:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il blocco degli stipendi di tutto il pubblico impiego, compresi gli insegnanti, è stato istituito con art. 9 del D.L. 78/2010. Si vede che per questi insegnanti c'è stato un errore e dunque si deve rimediare.
Poi si può discutere se il provvedimento sia giusto o meno. A suo tempo la dinamica retributiva dei dipendenti pubblici era stata maggiore di quella dei dipendenti privati. Peccato però che nella media incidevano molto le retribuzioni dei dirigenti pubblici, che avevano avuto aumenti considerevoli. Forse si dovrebbe iniziare a ragionare su questi ultimi stipendi, visto che i nostri dirigenti pubblici sono tra i più pagati in Europa.

Isabella 06.01.14 14:12| 
 |
Rispondi al commento

Va bene dai si consoleranno con le vacanze estive 6 volte più lunghe delle mie..

Michele Crosato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 06.01.14 14:12| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prelievo forzoso o aumento accise per il comune, provincia e regione?
Fatto e' che, con tutto il rispetto per chi sta peggio, la mia pensione da questo mese e' diminuita di 22 euro e, temo, che sia solo l'inizio.
Naturalmente solo per noi del popolo, ancora incapace ( io per primo) a scendere in piazza .................

paolo marcotulli 06.01.14 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Non facciamo polemica su ogni provvedimento; sono stati sbloccati gli scatti stipendiali del 2011 (fino al 1o gennaio 2012); il problema è che ancora una volta il programma utilizzato per i cedolini ha dimostrato di avere una falla (questo è grave!!!) ed erroneamente sono stati attribuiti gli scatti a quelli che li avrebbero maturati nel 2012 e 2013, anni per i quali vige ancora il blocco (legge Tremonti).

Giovanni Battista Gallipoli 06.01.14 14:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Abbiamo già un esempio e si chiama ARGENTINA, e facendo 10 anni fa le cose che i nostri Governi stanno facendo da Monti in poi, sono andati falliti. Riguardatevi la storia politica degli ultimi 20 anni dell' Argentina e trovate come ha rovinato l' Argentina un tecnico di nome Domingo Cavallo.
In ITALIA stiamo facendo le stesse cose che hanno portato l' ARGENTINA al fallimento.

Maralberto Ronchi 06.01.14 14:03| 
 |
Rispondi al commento

Purché si distinguano i docenti fancazzisti dai docenti gran lavoratori ...

Roberto 06.01.14 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Almeno in Friuli saranno 10 anni che hanno tolto gli scatti,ma non sono informarissimo.qualcuno illumini i dubbi che mi pervadono

gabriele gabris 06.01.14 13:57| 
 |
Rispondi al commento

Scusate ma quali aumenti hanno avuto gli insegnanti?noi abbiamo gli stipendi bloccati e io non ho avuto scatti di carriera!abbiamo uno stipendio da fame e sto osservando cosa farete voi per noi....

Carmela chintemi 06.01.14 13:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io lavoro in agricoltura e prendo 43,00 euro al giorno (quando c'è lavoro e non piove)da dieci anni aumenti zero

vito Petruzzelli 06.01.14 13:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sarebbe bellissimo leggere su giornali,sentire
alla televisione o in tutte le radio quali deputati o senatori non abbiano votato le buone leggi o decreti proposte/ti ,in modo che ogni cittadino possa verificare e quindi non votare più quel soggetto? SPERIAMO CHE POSSIAMO SCEGLIERCI I CANDIDATI IN MODO "SPUTARGLI" in faccia se dovessero commettere l'errore di cui sopra. GRAZIE

carlo benedetto 06.01.14 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Forza movimento5stelle

angelo g. Commentatore certificato 06.01.14 13:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bene tra un po' ci diranno per l istruzione dovete pagarli voi i maestri io ho una bimba di sette anni che va a scuola da due dobbiamo dargli carta igienica fazzoletti blocchi di carta recuperare ove possibile armadi perché i loro sono fatiscenti ed erano gli stessi che avevo io quando 30 anni fa andavo a scuola e non parliamo della scuola in uno schifo be rispecchia l Italia ciao

Ale.t 06.01.14 13:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

No però qui occorre precisare... I blocchi degli aumenti stipendiali sono legge da due anni. Nessuno della PA li ha percepiti. Se per gli insegnanti c'è stato un errore o li restituiscono o aumentano per tutti coloro che hanno maturato il diritto in questi due anni...

Francesco Prudenzano 06.01.14 13:24| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori