Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La banconota greca da 25 euro

  • 73


25euro_grecia.jpg

"La nuova tassa di 25 euro imposta dal primo gennaio 2014 per tutti i pazienti ricoverati negli ospedali greci ha creato una forte indignazione pubblica. La misura votata nel 2012 dall'esecutivo spera di racimolare 110 milioni di introiti per coprire il buco statale e ripagare i creditori internazionali. I politici conservatori, come l'attuale ministro della salute ellenico, Georgiadis - nella foto ritratto con una banconota da 25 euro fatta in suo onore - la descrivono come "leva di solidarietà" per i pazienti senza assicurazione. Ma la verità, scrive il blog Ktg, è che a volerla è stata la Troika che non aveva certo in mente questo. Adonis Georgiadis, riporta sempre Ktg, avrebbe affermato come, secondo le statistiche una persona è in media ricoverata una volta ogni 10 anni. "E pagare 25 euro ogni dieci anni non è certo la fine del mondo". Tra le reazioni dei cittadini che il blog greco propone vi è quella molta significativa di un pensionato che dichiara: "E' una vergogna. Non posso permettermi di pagare neanche 5 euro per l'ospedale e questo Adonis pensa che vada tutto bene. Va in televisione e ride tutto il tempo". l'antidiplomatico

8 Gen 2014, 10:40 | Scrivi | Commenti (73) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 73


Tags: crisi, Grecia, l'antidiplomatico, salute, sanità, tagli, Troika, UE

Commenti

 

Dal 2010 in Campania furono introdotte le addizionali regionali e in seguito le addizionali nazionali su ogni ricetta medica per prestazioni ambulatoriali, quindi 20 euro per ogni ricetta più il ticket, per i redditi isee che non superavano i 10800 si pagavano solo 10 euro a ricetta. Da qualche mese pur guadagnando sempre gli stessi soldi, anche le famiglie con il reddito isee di 10800 euro deve pagare le 2 addizionali, quindi 2o euro a ricetta, perché ora si guarda al reddito lordo di 13000 euro l'anno. Queste addizionali furono introdotte per sanare il deficit sanitario, ora mi chiedo visto che continuiamo a pagare sempre di più, che fine fanno i soldi? Quando si risanerà il deficit? In oltre trovate giusto che per diagnosticare una malattia che necessita di esami di laboratorio e di immagini e quindi anche di visita medica vengono richieste almeno 4 ricette su cui bisogna pagare 80 euro solo di addizionali oltre ai ticket? Se si richiedono per diagnosticare una sola patologia trovo giusto pagare una sola volta le addizionali e non per tutte le ricette che ci vogliono, in questo modo per una famiglia monoreddito fa paura curarsi con la conseguenza che poi potranno essere gli invalidi di domani a spese della società.

maria a. Commentatore certificato 09.01.14 22:44| 
 |
Rispondi al commento

Ma un po' di politica seria no???? Di pilu e cemento non ne parla nessuno???? Dai Beppe pensa ci tu!!!!

Giuseppe Garibaldi 09.01.14 21:55| 
 |
Rispondi al commento

Greetings from Greece! I am the artist who created the "25euro banknote" and I am very glad to see my creation in Beppe's blog! Let's hope that the people of Europe will join forces against the "money-vampires".

SKITSOBLOG 09.01.14 15:58| 
 |
Rispondi al commento

"E pagare 25 euro ogni dieci anni non è certo la fine del mondo" mitico, come il nostro amato sindaco per il quale "10 euro in più al mese per una famiglia cosa vuoi che sia" (citazione da consiglio comunale a Lugagnano val d'arda)

Marta Ducourtil 09.01.14 11:03| 
 |
Rispondi al commento

da questo provvedimento devono essere esentati tutti i cittadini a reddito minimo.
Il M5S si faccia portavoce di questa modifica, anche in sede europea.
Il PSE cosa dice ?

pasquale_gravante@fastwebnet.it 09.01.14 09:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Italia si pagano ancora 10 euro ogni impegnativa (per le prestazioni del servizio sanitario nazionale), dalla finanziaria 2011 e nessuno dice niente.....

Laura Matino 09.01.14 08:52| 
 |
Rispondi al commento

I greci hanno avuto due elezioni ravvicinate e hanno eletto e voluto il loro parlamento punto. Lo stesso dicasi per gli italiani che, purtroppo, non credo cambieranno.

ALEX 09.01.14 01:07| 
 |
Rispondi al commento

Georgiadis.. la troika della tu mamma...

vincenzo morra (maiol), napoli Commentatore certificato 08.01.14 22:10| 
 |
Rispondi al commento

Ora la nuova moda è la ricerca di una sorta di "eurosolidarietà" mettendo da parte l'unico fattore principale che azzera il concetto solidale, ovvero l'esistenza di una moneta unica imposta ad economie totalmente diverse e per giunta senza nessuna consultazione popolare. L'esistenza in se per se dell'eurozona NON può prevedere nessuna forma di solidarietà, per il semplice fatto che la moneta unica ha come scopo il profitto tramite la libera circolazione dei capitali senza controlli, dal momento che per i creditori si azzera il rischio cambio, guarda caso per "coincidenza" nel 1999 fu abrogata negli USA la Glass Steagall Act.
Se la Grecia avesse tenuto la sua Dracma o la Spagna la sua Peseta questi non si sarebbero indebitati facendo schizzare alle stelle il loro debito privato estero, come già detto i creditori del Nord Europa sarebbero stati molto più oculati nel concedere crediti per evitare il rischio del cambio, una Dracma svalutata del 20% in tot numero di anni , avrebbe fatto perdere profitti ai creditori della Grecia.
Ecco che l'euro è servito ad azzerare i rischi di perdite di profitti per i creditori, i quali hanno prestato a go gò anche al fine di sostenere l'export dei loro Paesi, principalmente Germania e Francia e questo il buon Frenkel (quello di Ciclo) ce lo può spiegare in questo bell'articolo (http://www.ilsole24ore.com/art/finanza-e-mercati/2013-07-01/ciclo-frenkel-spiegare-crisi-191219.shtml?uuid=AbK6iHAI)

Jean Sebastien Schtitzer Lucidi, Roma Commentatore certificato 08.01.14 21:43| 
 |
Rispondi al commento

Pensi che ha fatto un
corso intensivo Greco Mr.
Rompuy????! Guarda
cosa ha scritto su Twitter
www.star.gr - 4 ore fa In

http://tinyurl.com/kajo8ro/news.google.gr

cellnetx 08.01.14 21:42| 
 |
Rispondi al commento

a parte quanto s'e ripulita la Serracchiani ma Formigoni ancora parla dopo la messa del 24.12 13? mavescu saluro con dolcezza e calore il mio sconvolgente Beppe Grillo. mavescu

maria VESCUSO , roma Commentatore certificato 08.01.14 21:23| 
 |
Rispondi al commento

ma chi ha esaminato i conti di grecia e portogallo per ammetterli nella zona euro aggiungerei anche chi ha esaminato i conti nostri e degli spagnoli,un deficiente o persone in malafede?dove sono i personaggi nostrani che dicevano entriamo nella zona euro e avremo un futuro migliore???li voglio prendere a calci nei coglioni...nomi cognomi e indirizzi le mie scarpe faranno tutta la strada necessaria per ringraziarli adeguatamente.

roberto ravaglioli 08.01.14 20:10| 
 |
Rispondi al commento

sì però anche i greci e che se ne vadano fuori dai coglioni dall'euro c'è un mondo intero pronto a collaborare con loro che si sveglino anche loro invece che urlare a salve facciano qualcosa di davvero utile e forte! son capaci tutti a scendere in piazza ed urlare e poi non succede una mazza, anche gli italiani...

emilio v., ekaterinburg Commentatore certificato 08.01.14 17:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Senti lo sai che vogliono chiudere ambasciata italiana di santo DOMINGO ? Entro il 2014 e a noi italiani all estero nessuno poi ci tutela cosa facciamo

Roberto bedini 08.01.14 17:02| 
 |
Rispondi al commento

Perché non sono usciti dall'euro???

simone stellini Commentatore certificato 08.01.14 16:58| 
 |
Rispondi al commento

pensare che gli armatori italiani affermano di non
trovare personale italiano per imbarcare sulle navi italiane e sono costretti dalla carenza del personale marittimo ad imbarcare extracomunitari e noi italiani a terra a fare la fame per una legge ottusa quale il doppio registro che permette l'imbarco di personale estracomunitario facendo risparmiare soldi agli armatori e lasciando i marittimi italiani a morire di fame questo secondo voi e giusto io sono un marittimo e di noi nessuno se ne frega i nostri sindacati ci hanno venduto e gli armatori guadagnano soldi alle spalle dei marittimi italiani che non trovano lavoro cosa bisogna fare per dar voce ai marittimi visto che la politica di questo paese e la non tutela dei suoi cittadini anche noi marittimi siamo italiani ma nessuno se ne frega di noi e le nostre famiglie soffrono la fame perché noi non troviamo più lavoro per colpa di politici che non sta a cuore dei problemi degli italiani ma soprattutto hanno creato una legge che invece di diminuire la disoccupazione l'hanno fatta aumentare vorrei tanto sapere cosa pensate voi del movimento riguardo ai marittimi italiani grazie un marittimo italiano

corbo giulio 08.01.14 16:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema non è l europa ma è stata la mala gestione della cosa pubblica che ha fatto comunque comodo a tanti spendendo quello che non si aveva creando debiti su debiti vedi regioni a statuto speciale, sanità ect ect.
Magari ci commissariassero veramente e iniziassero a pagare tutti le tasse!

Oscar Giorgetti 08.01.14 16:18| 
 |
Rispondi al commento

cos'altro deve succedere per decidere di uscire dall'Euro?

Si obietterà:"noi vogliamo un altro euro, un euro democratico, solidale"
Cari signori, L'euro, l'austerity, la troika, la BCE sono la stessa cosa.

Gli Stati Uniti sono diventati un'area monetaria integrata dopo aver massacrato le popoloazioni indigene. Da noi hanno provato ad unirci contro o alla meglio senza la nostra volentà imponendoci una moneta che somiglia tragicamente ad una dittatura.

Per cui Non può esistere un euro diverso.

Simone90 P. Commentatore certificato 08.01.14 16:08| 
 |
Rispondi al commento

MI SONO ROTTO DI LEGGERE TITOLI CIVETTA CHE NON CORRISPONDONO ALL'ARTICOLO... GIUSTO PER ATTIRARE SULLA PAGINA! Mi cancello dal blog.

Demetrio S., Messina Commentatore certificato 08.01.14 15:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...in piu' la vergogna di un EURO extra per ricetta senza contare il salatissimo ticket del 25% e oltre sulla maggior parte dei farmaci o se ti va di culo e hai una malattia cronica grave o un tumore paghi solo il 10% ma solo su farmaci che decide il Sistema Sanitario Nazionale (EOPYY).
Lo stipendio medio di un medico in specializzazione presso gli ospedali greci (sulle cui spalle grava sostanzialmente il peso della sanita' pubblica), facendo turni di lavoro di 80h e piu' settimanali e almeno da sette a nove turni mensili di 24h, con tutte le responsabilita, gli adempimenti e gli oneri specifici, e' di 1500 EURO scarsi.
Praticamente degli Eroi.

Da Creta Commentatore certificato 08.01.14 15:50| 
 |
Rispondi al commento

(null)

Claudio bonaffini 08.01.14 15:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' una vita che lo dico sono stufo ,organizziamoci tutti italiani ,greci, ciprioti, spagnoli ,portoghesi e irlandesi partiamo andiamo davanti alla commissione e facciamogli il culo .... Vedrete se le regole cambiano

frank pit Commentatore certificato 08.01.14 14:47| 
 |
Rispondi al commento

Eh, la Grecia è sempre un passo avanti!
La Troika la sta usando (egregiamente, direi) come laboratorio per mettere a punto lo SMANTELLAMENTO DEI DIRITTI, DELLE TUTELE, DEL WELFARE e dei CRITERI UNIVERSALISTICI che vi sottostavano.
Fino a questo momento la Troika (o per meglio dire: le élite a cui essa risponde) sta vincendo contro i cittadini.
In un certo senso (il loro senso) aveva perfettamente ragione MARIO MONTI quando, non ancora divenuto senatore a vita né premier e prima dell'esplosione della crisi greca nei suoi risvolti più drammatici, ospite all'Infedele di Gad Lerner affermava che "LA GRECIA È LA MANIFESTAZIONE PIÙ CONCRETA DEL GRANDE SUCCESSO DELL'EURO" (sic)
http://www.youtube.com/watch?v=5NRNQo_denQ

Quello che si vede in Grecia oggi rispecchia né più né meno ciò che toccherà a noi fra non molto. Perché stanno vincendo loro, e le istituzioni democratiche arrancano: l'Agenda Monti bocciata dagli italiani nelle urne prosegue senza Monti con Letta-nipote e il solito NAPOLITANO (n'ata vota!); dei referendum contro le privatizzazioni di acqua e servizi pubblici locali se ne fottono (grazie anche a Napolitano-figlio); Letta-nipote ha già lasciato intendere che la SANITÀ PUBBLICA non potrà più seguire criteri universalistici ma privilegerà i "più bisognosi" (ma quanto bisognerà essere pezzenti per essere curati dallo Stato, a dispetto della pressione fiscale insostenibile?), etc.

Stanno vincendo loro, a meno che non si trovi la forza per ribadire che vogliamo riprenderci la nostra SOVRANITÀ (POLITICA e MONETARIA) uscendo dalla moneta unica (previa ridenominazione del debito nella nuova valuta) e ricusando unilateralmente i Trattati europei che una classe politica corrotta moralmente e materialmente ha sottoscritto INGANNANDO I CITTADINI, senza alcun dibattito, senza sottoporre le scelte a referendum, senza mai spiegare le conseguenze: dove sono le magnifiche sorti e progressive dell'Europa e le grandi opportunità, in particolare per i giovani?

SO-VRA-NI-TÀ!

Alessandro B., Torino Commentatore certificato 08.01.14 13:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie M5S


Forza M5S

WORCOM forum Commentatore certificato 08.01.14 13:52| 
 |
Rispondi al commento

sbaglio o da noi c'e da almeno 20 anni il ticket sulle prestazioni sanitarie?

Giovanni miticocchio 08.01.14 13:39| 
 |
Rispondi al commento

SALUTIAMO I COMPAGNI GRILLINI..SIAMO LAVORATORI DELLA SIEMENS IN GERMANIA ,NON CAPIAMO PIU LA LINGUA ITALIANA,CHIEDIAMO HA VOI UN CORSO DI POLITICA CHIEDENDOVI SE SIETE STRANIERI IN ITALIA OPPURE ,UNA FORZA OSCURAMENTALE POLITICA, STATE CENSURANDO TUTTA LA NOSTRA ITALIA ò SIETE MA NON LO VOLETE DIRE .PER QUALE NAZIONE ESTERA LAVORATE E SIETE PAGATI, DAL MOMENTO .CHE NON VOLETE HO DICHIARATE,ECC... OPERAI UNITI MIGRANTI ESTERO GERMANIA,,,,VOGLIAMO SAPERE LA VERITA MA CHI VI PAGA, PER CHI LAVORATE????

livye polix, london Commentatore certificato 08.01.14 13:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da noi paghiamo il ticket per ogni visita specialistica e per ogni operazione o intervento in day hospital, avendo pagato i contributi assicurativi. Allora che dobbiamo dire? Non puoi pagare? Devi fare domanda di esenzione e aspettare che sia approvata.

Massimo Braga 08.01.14 13:27| 
 |
Rispondi al commento

Mah, io sono un pò perplesso di queste lagnanze,se i tedeschi, i francesi, gli olandesi hanno guadagnato dall'europa unita è perchè si sono dimostrati più scaltri, più efficienti e più civili: se invece di votare Berlusconi o D'Alema avessimo scelto altre personalità non ci troveremmo ora in queste situazioni. Se la regione Friuli, ad esempio, ha 600 dipendenti nella sola sede distaccata - e nuova - di Udine, cosa c'entra l'europa? Anzi se non c'era l'europa probabilmente saremmo già annoverati tra i paesi del terzo mondo, ora almeno certe schifezze vengono a galla - vedi caso ATAC di Roma. Io spero davvero che fallisca, è vero che ci rimettono tutti, ma anche finiscono i clientelismi più beceri e che non si riescono a sradcare se non con una bella batosta. Purtroppo non succederà, piuttosto credo che l'Italia sarà smembrata in diverse macroregioni: non è più efficacemente governabile uno stato intero, occorre creare delle aree di governo più piccole

Andrea P. Commentatore certificato 08.01.14 13:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non ve la prendete con l'euro ma con gli sprechi e i privilegi che ci sono in italia loro si la causa del i nostri problemi!!!!

maxeem 08.01.14 12:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buon anno a tutti,una cosa voglio dirvi,se non ci rimettiamo a lavorare e esportare faremo la fine della Grecia.

Alessio R., Prato Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.01.14 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Siamo in mano a dei razziatori di denaro senza scrupoli che per il loro egoismo e sete di potere hanno distrutto la grecia mettendo, allo scopo, a governare i suoi fedelissimi collaboratori.
Anche con altre nazioni stanno imponendo questo sistema collaudato con la grecia.
In italia hanno iniziato togliendo Berlusconi e mettendoal suo posto Monti e poi Letta ed inserendo Renzi per confondere le idee all'opinione pubblica.
Fortunatamente da noi il M5S ha la possibilità di aggregare milioni di cittadini e quindi la Troika troverà una agguerrita opposizione nel portare a termine il suo progetto.Tantissima gente, per colpa dei media che non danno le informazioni giuste, non sa che votando l'attuale coalizione PD significa consegnarsi in mano ai banchieri.

Vis Ivo 08.01.14 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Schierarsi contro l'euro no eh?!?
L'uscita dell'Italia dall'area euro rasserena almeno 3 punti:
1) Riduzione del rapporto debito/Pil;
2) Rientro dall'instabilità politica;
3) Rifiuto della necessità ormai impellente di sovvenire agli obblighi del Fiscal compact.

In una parola sola, tutto ciò rovescerebbe integralmente ogni prospettiva negativa.

Ah, dimenticavo: ma quale referendum euro/lira, non tutti vedono che siamo alla frutta.


noi dobbiamo uscire via dall'euro, certo, ed anche il prima possibile! ...ma prima bisogna dare una forma differente all'Italia!

E' necessario "spazzare via" tutta questa "marmaglia" di politici che hanno la poltrona incollata al sedere. Bisogna disinfettare bene (in modo da avere la certezza di non lasciare tracce) e poi riconfigurare il nostro sistema in modo democratico!
Rilanciare la produttività e di conseguenza dare lavoro ai cittadini.
Poi possiamo mandare a fanculo l'Euro la Merkel e tutto il resto del mondo!!!

Duccio V., Recife Commentatore certificato 08.01.14 12:05| 
 |
Rispondi al commento

Quel tizio sulla banconota da 25€ (!) somiglia a Natalino Balasso..mi sà ke ha anke la stessa dialettica e chiarezza di idee del comico di Colorado! ^_^

Manuele V., Marche Commentatore certificato 08.01.14 12:04| 
 |
Rispondi al commento

io non ce a faccio più

paola santori 08.01.14 12:04| 
 |
Rispondi al commento

ecco il documento ufficiale:
http://www.naftemporiki.gr/story/750125

mariano renato donadio Commentatore certificato 08.01.14 12:03| 
 |
Rispondi al commento

quello che fa scalpore non e' ne la legge ne' il quantum per il ricovero ospedaliero ma il fatto di aver avuto la forza di stamparsi una moneta(unica),quella da 25€,al di fuori della BCE.
La Domanda prossima e' circolera' solo in Grecia?.......

michele aiello 08.01.14 11:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche Saccomanni ride quando va in televisione ci sara' da preoccuparsi?

gionni addazi 08.01.14 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Bel tipo cinico di fratellanza europea! Simile ai nostri politici che si sono spolpati la miserie dei poveri!

terenzio eleuteri 08.01.14 11:43| 
 |
Rispondi al commento

FUORI TUTTI DALL'EURO TORNIAMO ALLE MONETE NAZIONALI E CONTRO LA SPECULAZIONE NORME DI DIFESA UE
A MENO CHE QUESTA UNIONE NON SIA
UNA DEMOCRAZIA APPRENTE

PIER LUIGI CORRADI, GENOVA Commentatore certificato 08.01.14 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Questa Europa reazionaria dei banchieri e della finanza è sempre più vergognosa.
Ha ridotto la patria della civiltà in un paese senza diritti nè tutele.
E' assolutamente ABOMINEVOLE.
Fuori al più presto da questa trappola, e solidarietà al popolo greco.

Antonio S. Commentatore certificato 08.01.14 11:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

keep talking greece

http://tinyurl.com/kajo8ro/www.keeptalkinggreece.com/

cellnetx 08.01.14 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Beh qua in italia dobbiamo pagare una tassa per il possesso della televisione e ci scandalizziamo per una tassa da 25€ per un ricovero ospedaliero? Non e' neanche cosi equo che molti di noi pagano l assistenza sanitaria nazionale per anni e anni senza usufruirne e la volta che ne ha bisogno deve aspettare un anno per una risonanza...


La svalutazione della moneta sarebbe stata molto più democratica?! :-(. Così più si è deboli e sfortunati e più si paga.
Uno stato sovrano potrebbe sperare di investire e rinascere. Ma gli attuali stati "perdenti" e ormai trattati come servi, continuano a scavarsi la fossa per pagare un debito che non potranno mai pagare. :-(

Antonio L., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.01.14 11:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nulla a che vedere con tutto quanto un consiglio spudorato per tutto il blog in chiave grafica. Vorrei vedere un Blog più Nord europeo più minimal graficamente parlando più pulito più intuitivo con grafica che non disperda la mente aprendo il blog di beppe si ha una sensazione di caos che viene voglia di scappare mi chiedo: Voi che siete sempre avanti in termini politici e tecnologici assumete grafici più avanguardisti! La pulizia grafia rispecchia quella mentale ... più ordine alle idee! grazie ne sono certo sarete più letti e più apprezzati dal web! e per piacere aumentate le risoluzione orizzontale e fonts più grandi rendetelo RESPONSIVE grazie! questo che avete ormai è old generation!

Marco Z., Roma Commentatore certificato 08.01.14 11:02| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

...io invece della banconota da 250 euro, farei quella da 1 euro. Altro che monetine! Poi si darebbe il giusto valore...

Fabio Trabucchi 08.01.14 11:00| 
 |
Rispondi al commento

la media del pollo: c'è chi va in ospedale ogni 10 anni chi ogni 10 gg e la media è salva, la giustizia fiscale no!

Gilda Caronti, Milano Commentatore certificato 08.01.14 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Allora sii coerente, Beppe e schierati una buona volta per l'uscita dell'Italia dall'UE e per il ritorno alla sovranità monetaria, senza se, senza ma e soprattutto senza referendum.




Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori