Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La legge elettorale del M5S


grillo_legge_elettorale.jpg

La legge elettorale del M5S sarà sviluppata on line a partire dalla prossima settimana INSIEME agli iscritti certificati al M5S (ad oggi circa 100.000) con il supporto di Aldo Giannulli che illustrerà ogni singola scelta alla quale seguirà una consultazione on line. La legge elettorale del M5S dovrebbe essere completata per il mese di febbraio e sarà la posizione ufficiale del M5S da discutere in Parlamento quando un Parlamento legittimo sarà insediato. Il Parlamento attuale è infatti incostituzionale, i suoi eletti sono stati nominati, il premio di maggioranza è abnorme. In Parlamento siedono 150 abusivi eletti grazie al premio di maggioranza del Porcellum. Gi abusivi sono di pd, sel, centro democratico e svp. La loro elezione non è neppure stata convalidata. E questa gente, responsabile e fruitrice del Porcellum, dovrebbe occuparsi di legge elettorale e magari di riforma della Costituzione? Al massimo può andare a casa. Napolitano, dopo la pubblicazione delle motivazioni della Consulta, attesa per fine gennaio, deve sciogliere le Camere.

3 Gen 2014, 18:41 | Scrivi | Commenti (314) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

Tags: Aldo Giannulli, Consulta, Costituzione, Grillo, legge elettorale, Napolitano

Commenti

 

Questi Ladri,Cialtroni e quant'altro della politica italiana,se non cambiano radicalmente....rischiano di fare la fine di Marat, Dandn et Robespierre.
Una cosa è certa...ogni popolo ha il governo che si merita.Voglio proprio vedere se la situazione precipita, come kazzo faranno ad uscire dal palazzo con alcuni milioni di persone fuori ad aspettarli? io fndamentalmente credo di essere un buono, ma a qesti criminali auguro la fine che meritano. prima se ne vanno a fareinculo e meglio è per noi e loro.

Filippo Capriotti 30.03.14 12:44| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti
in questo momento il mio cuore è con i nostri rappresentanti che si stanno battendo come leoni soli contro tutti per la democrazia;
hanno tutti contro
stampa
tv
governo
capo dello stato
ma c'è una speranza:
un giorno di qualche mese fa un prete ( forse qualcosina di più) ha detto :
non togliete la speranza e i sogni ai vostri figli...
ecco noi siamo i vostri figli e la vostra forza non dimenticherò mai questo momento storico in cui sotto gli occhi degli italiani i loro rappresentanti li stanno tradendo a colpi di bugie e menzogne gettando letame sull'unica speranza che ci rimane cioè Voi rappresentanti m5s.
Per quel che vale tutta la mia solidarietà a Voi che rappresentate la voce del popolo in mezzo a un coro di corrotti
Grazie per esserci e per quello che fate e spero farete fino in fondo!!
Fabrizio Pivari

fabrizio pivari (rappy67), genova Commentatore certificato 31.01.14 09:32| 
 |
Rispondi al commento

renzi ha fatto peggio di bersani in poche parole ha fatto un accordo che alle prossime lezioni vincerà sicuramente berlusconi.E' molto chiaro dato che forza italia avra dalla sue parte NCD,Lega,Sc e fratelli d'italia se raggiunge il 4,5% mentre il PD è da solo perchè SEL , SVP ecc non raggiungeranno mai il 4,5 %. Pertanto Il M5S avra una grossa responsabilità ricordo che nella guerra d'idipendenza ci siamo alleati con la francia , la storia insegna, e abbiamo vinto contro l'austria . Percio senza alleanze non si arriva da nessuana parte almeno allearsi solo sulla legge elettorale se no avremo un'altro governo berlusconiano che porterà l'Italia alla rovina. Grillo la tua strategia non ha futuro si vede in questi giorni che state lottando inutilmente.

marcello stani 30.01.14 20:10| 
 |
Rispondi al commento

Tenendo a mente che le opzioni (uninominAle etc) ipotizzate risentono fortemente del grado di moralità (o immoralità) dei candati, l'esperienza italiana dell'elezione diretta del sindaco e premio alla sua maggioranza hanno sortito effetti positivi sulla governabilità e il peso politico delle autonomie locali, molto minori nella storia repubblicana precedente alla riforma. Questo dimostra che le identità locali in italia possono essere una risorsa da utilizzare e valorizzare, ma anche da sorvegliare come giustamente scrive nel post mettendo dei paletti per correggere un particolarismo eccessivo. Una ripartizione del territorio in collegi uninominali di media-piccola taglia per un alta percentuale dei seggi (70-80% con un premio di maggioranza e una ripartizione proporzionale dei seggi restanti potrebbe dare la possibilità di governare realmente a chi vince. Per quanto riguarda la moralità, norme specifiche sull'esempio di quelle per il sindaco dovrebbero prevedere la decadenza della maggioranza e nuove elezioni se perdesse la fiducia in parlamento. Ciò porrebbe un freno al frazionamento dei partiti dopo le elezioni e al trasformismo degli eletti che sembra purtroppo essere una malattia genetica del parlamentarismo italiano. Questa riforma dovrebbe poi essere completata dalla riforma costituzionale del senato che, diventando una camera delle automie locali, potrebbe svolgere un ruolo di consiglio e controllo sulle decisioni della camera dei deputati, vegliando contro un eccessivo particolarismo dei deputati, che è stato visto nel post come innato nel sistema uninominale (l'occhio del vicino vigila meglio della polizia a mio avviso)

Tiziana R 25.01.14 20:48| 
 |
Rispondi al commento

salve questa è la mia proposta (anche se da migliorare) , solo una camera con numero di parlamentari max 170, con obbligo di presenza per leggi importanti (escluse rare eccezioni) perché sei pagato per rappresentare il popolo. Se lavori male, dal web puoi essere messo in discussione o bloccato o licenziato se almeno il 50% del tuo elettorato non è soddisfatto del tuo operato. forza e buon lavoro

donato basile 24.01.14 17:50| 
 |
Rispondi al commento

Dove posso votare per la legge elettorale? Su Fb integralisti 5 stelle mi hanno tolto da qualche gruppo ed io non sono pratica. Sono certificata (con 2 anni di ritardo), chi mi aiuta? patrizia.marciano1@tin.it
Grazieeeeeeeee

Patrizia Marciano, Milano Commentatore certificato 22.01.14 17:15| 
 |
Rispondi al commento


Attualmente le funzioni legislativa ed esecutiva sono interdipendenti, perché il Parlamento spesso legifera su indicazioni del Governo (cfr. i decreti legislativi) ed il Governo dipende in tutto e per tutto dalle (variabili) maggioranze parlamentari, mentre i due poteri dovrebbero essere indipendenti.

La soluzione più semplice sarebbe quella dell’elezione diretta di un Cancelliere, che riceve il potere di governare dal Sovrano (il Popolo) insieme a tutta la sua squadra di governo, che deve essere presentata per intero prima delle elezioni. Il Governo deve essere eletto con il sistema a doppio turno ogni 4 anni.

La Camera dei Deputati potrebbe mantenere all’incirca il numero attuale, però le elezioni dovrebbero essere con collegio uninominale a doppio turno:
- 500 collegi in rappresentanza di ca. 120.000 cittadini ciascuno;
- i candidati devono essere residenti nel collegio elettorale (come in Germania); chiunque con un minimo di firme di presentazione (500-1000) deve potersi candidare; questo darebbe la possibilità anche a persone, che sono al di fuori dei partiti, di concorrere senza svenarsi in mega-campagne elettorali e senza dipendere dalle “segreterie”; gli elettori avrebbero un referente diretto in parlamento;
- 100 deputati eletti col sistema proporzionale puro (con liste aperte); ciò permetterebbe ai responsabili nazionali dei partiti di candidarsi (appunto) a livello nazionale e alle minoranze (almeno 1% dei voti) di avere dei rappresentanti in Parlamento; la durata di una legislatura dovrebbe essere di 5 anni;
- le elezioni del Governo e del Parlamento coinciderebbero solo ogni 20 anni; questo è positivo, perché garantirebbe una certa continuità, senza rotture e cambiamenti di rotta improvvisi ed una reale indipendenza del Parlamento.

Senato delle autonomie regionali.

Il Capo dello Stato dovrebbe essere scelto non tra i personaggi legati alla politica, ma tra persone distintesi nella vita civile (arte, cultura, scienza, economia ecc,).

Anacleto M., Dubai Commentatore certificato 15.01.14 14:36| 
 |
Rispondi al commento

Sono iscritto al Movimento ma non autenticato quindi non posso partecipare alle consultazioni, ma ho egualmente un'opinione:
sistema proporzionale puro con clausola di sbarramento al 4%.
Il resto sono chiacchere manipolatorie, fughe in avanti,desideri prevaricatori di chi la pensa in modo differente.
Nessuna regola cambia il carattere di una persona e quindi di un eletto: opportunisti, prevaricatori, disonesti, ecc. continueranno ad esserlo sia se maggioritari, alla francese, alla spagnola, con premio di maggioranza, ad un turno, a due turni ecc. ecc.
Le regole non cambiano gli uomini, ma sono gli uomini che danno un significato alle regole: il significato piú democratico, perché piú vicino all'esigenza di rappresentativitá, e dato dal sistema proporzionale puro. Il resto sono veramente solo chiacchere.

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 15.01.14 10:55| 
 |
Rispondi al commento

La legge elettorale deve rappresentare i cittadini e non regalare poltrone!

http://www.rappresentanzatotale.it

Assad Abo Ata 14.01.14 17:21| 
 |
Rispondi al commento

Io una proposta ce l'avrei:

https://www.dropbox.com/s/5cdir7g9dwn3znq/Legge%20Binominale.pdf

Cosa ne pensate?

iacopo z. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 08.01.14 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nella cabina elettorale vorrei trovare una scheda con la sola domanda: "Da chi vuoi essere rappresentato nel Parlamento italiano?". Compilazione libera,si può indicare chiunque.

Ugo Franco 08.01.14 09:21| 
 |
Rispondi al commento

VORREI SAPERE PERCHE' NON RISULTO ISCRITTO ?
ING TRALDI

traldi francesco 08.01.14 02:58| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con ilgrande Beppe Grillo e non con Travaglio [anche se l'ammiro].
I partiti sono solamente 2 :il partito che vuole essere mantenuto di cui fa parte Renzie infatti vota compatto come vuole il sistema ed il partito che deve farsi il culo per mantenerli.
Lunga vita a Beppe Grillo.

giuseppe m., gorizia Commentatore certificato 07.01.14 23:17| 
 |
Rispondi al commento

LA NUOVA LEGGE ELETTORALE SARA' BENE CHE SIA DELLA MASSIMA SEMPLICITA'
nessuna possibilità di coalizioni il gruppo che ottiene 1 VOTO IN PIU' GOVERNA PER L'INTERO MANDATO
E si renderà responsabile delle promesse elettorali.................

adriano scaranello 07.01.14 22:35| 
 |
Rispondi al commento

sono un iscritto desidero avere delucidazioni sulla possibilità di dare un parere per la nuova legge
elettorale,grazie

adriano scaranello 07.01.14 22:21| 
 |
Rispondi al commento

AUGURI INFINITI A BEPPE E A COLORO CHE CI RAPPRESENTANO IN PARLAMENTO E E TUTTI COLORO CHE SONO CONTRO GLI ORGANISMI INCOSTITUZIONALI, UN GRANDE ANNO NUOVO 2014.

FORZAAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!

silvana s. Commentatore certificato 07.01.14 17:17| 
 |
Rispondi al commento

LEGGE ELETTORALE
1. Introduzione del REFERENDUM PROPOSITIVO eseguito anche con forme mediatiche moderne (Internet – con “e-mail certificate per la P.A.” – altre forme collettive digitali severamente controllate;
2. I Cittadini possono proporre leggi che il Parlamento è obbligato a discutere entro 90 giorni di calendario, tali leggi dovranno poi essere sottoposte a referendum;
3. SISTEMA PROPORZIONALE con sbarramento al 5%;
4. Doppio turno (seconda votazione a una settimana di distanza), NON PUO’ ESSERE né un patto di Governo, né il Presidente della repubblica a stabilire chi governa ma soltanto I CITTADINI al secondo turno. E, se al secondo turrno la formazione politica che ha vinto NON HA RAGGIUNTO la MAGGIORANZA ASSOLUTA, NON SCATTA IL PREMIO DI MAGGIORANZA MA SI RIFANNO LE ELEZIONI
5. Potere legislativo ad una sola Camera con massimo 300 parlamentari eletti con il SISTEMA DELLE PREFERENZE espresse liberamente dall’elettore, il quale puo:
a. votare la formazione politica ed esprimere una preferenza;
b. votare solo la formazione politica ( il voto andrà al capolista;
c. votare una preferenza nel simbolo di una formazione politica.
6. I COLLEGI ELETTORALI dovranno essere suddivisi per nuove Realtà Amministrative (di accorpamento dei Comuni o realtà Metropolitane) che abbiano non meno di 200.000 e non più di 250.000 abitanti il cui scopo sia quello di amministrare il territorio e rapportarsi al Governo centrale in ECONOMIA DI SCALA;
7. ELIMINAZIONE DI QUALSIASI PATTO DI COALIZIONE, ante e post elettorale, chi crede in un ideale ed in un programma dovrà aderire alla formazione politica a cui si sente più vicino prima delle elezioni;
8. Eliminazione di qualsiasi gruppo misto autonomo post elettorale in Parlamento, a meno ché non rappresenti almeno il 5% dell’elettorato e quindi del Parlamento.

Paolo Besso, Vercelli Commentatore certificato 07.01.14 15:39| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici M5S in tutta Italia e caro Beppe, auguri di buon anno a tuuti Voi, bisogna indicare la preferenza nel collegio con l'avversario, 5% lo sbarramento alle liste, a chi perde togliere i seggi e a chi vince se ne danno di più,......,Forza e coraggio è possibile????????????

Paola(CS)7gennaio2014

Cordiali Saluti da MARCO STEFANO.

Marco Stefano 07.01.14 09:47| 
 |
Rispondi al commento

Legge elettorale scritta dai Cittadini e sottoposta a referendum confermativo senza quorum.

http://www.change.org/it/petizioni/parlamento-e-media-italiani-nuova-legge-elettorale-scritta-dai-cittadini-e-approvata-con-referendum
Cosa ne pensate?
Gianni G. - Novara

Gianni G., Novara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 06.01.14 20:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma fatemi il piacere. 100.000 persone che di sistemi elettorali non sanno assolutamente niente perchè nella vita si sono formati (quando si sono formati) studiando tutt'altra materia e per giunta "istruiti" da uno storico, nemmeno un politologo o un esperto di analisi di sistemi elettorali, uno storico! Ascoltando una recente intervista di questo studioso sembrerebbe perfino ignorare che tra sistemi proporzionali e maggiritari esiste l'universo dei sistemi misti e che, tanto per dire, tra voto di preferenza e lista bloccata esiste una galassia di varianti dette liste flessibili. 100.000 ignoranti che deliberano di cose a caso non sapendone niente. Pena e commiserazione

Alessandro Camapri 06.01.14 14:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TRAVAGLIO, CHI ?

Per Travaglio - Cronin, un Ricovero di Idioti,
la Guida Michelin e il Movimento 5 Stelle -
sono praticamente la stessa cosa...

Gianna Torbero, Roma Commentatore certificato 06.01.14 06:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

TRAVAGLIO, CHI ?

Per Travaglio, Cronin, un Ricovero di Idioti,
la Guida Michelin e il Movimento 5 Stelle
sono praticamente la stessa cosa...

Gianna Torbero, Roma Commentatore certificato 06.01.14 05:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma chi è l'autore di questo post ? Beppe o qualche visionario ? Ma voi credete davvero che Napolitano, dopo la pubblicazione delle motivazioni della Consulta, scioglierà le Camere ? Sarebbe una cosa giustissima ma purtroppo sono convinto che non lo farà mai e che assieme alla sua banda (Letta & c.) s'inventerà chissà quali teorie strampalate e interpretazioni distorte e surreali per continuare a legittimare questo Parlamento che è invece chiaramente illegittimo e illegale. Nel post che stiamo commentando c'è scritto : "quando un Parlamento legittimo sarà insediato" !!! Ma scusate : ci volete prendere per il culo ? Cioè siete davvero convinti che le Camere saranno sciolte, che andremo a nuove elezioni col Mattarellum e poi col nuovo Parlamento discuteremo e approveremo una nuova legge elettorale ? Se siete convinti di questo siete allora degli illusi e degli ingenui ! Io naturalmente spero di sbagliarmi veramente ma la nuova legge elettorale la farà questo stesso Parlamento illegittimo e la farà fregandosene del Movimento 5* perchè non abbiamo i numeri per bloccarli e la faranno in modo tale da dare un durissimo colpo al Movimento stesso. Non ci credete ? Toccatevi i genitali ma purtroppo andrà veramente così e i miei cari amici parlamentari si renderanno conto di aver solo sognato ad occhi aperti. Non si tratta di fare la Cassandra ma solo di essere realista. L'UNICO MODO PER FERMARLI E ATTUARE I NOSTRI PROPOSITI E' DI FAR CADERE QUESTO GOVERNO BARZELLETTA ! Il Movimento 5* è in grado di farlo ? Mi pare proprio di no. Quindi purtroppo la vedo nera.

Clark R., Palermo Commentatore certificato 06.01.14 03:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ritengo che un sistema facile e non complicato a modesto mio parere sia quello maggioritario secco all' inglese con tanti collegi quanti sono i seggi, ovvero con un numero di collegi pari ad 1/2 ovvero ad 1/3 dei seggi da nominare. Tale sistema rende finalmente piu' debole il partito per antonomasia , che finirebbe per essere solo un'associazione laboratorio di idee( come volevano i padri costituenti), e rafforza il ruolo del deputato come vero delegato dei cittadini in relazione al seggio di appartenenza.discutiamone

gigino 05.01.14 20:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condivido le osservazioni fatte da Travaglio sul fatto di oggi. E'arrivato il momento di attivarsi e sostenere le idee buone. Beppe non ha sempre detto che vanno votate le buone idee indipendentemente dal fatto che provengano da destra o da sinistra? o adesso questa convinzione è venuta meno?. Ho la brutta sensazione che se non si cambia registro ogni decisione verrà comunque presa da altri e questo onestamente è un duro colpo per chi, come me, il movimento lo ha sempre sostenuto. Avrei voluto votare il candidato 5stelle alle regionali in Sardegna, ma per ragioni che non conosco a fondo (niente di questo è citato sul blog per esempio)il simbolo del movimento non comparirà. Un voto il mio, che andrà a incrementare l'astensionismo...

adele p., settimo san pietro Commentatore certificato 05.01.14 17:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se ci fosse un po' di buon senzo
L'editoriale di Matco Travaglio di oggi e la copertina del anno
Quello di ieri e quello di oggi sono dei consigli da accettare
Lo spirito innovatore ha intrinseco anche il rischio
Chi sta fermo non fa che tirare a campare e io non ho votato il m5s per tirare le quoie
Se beppe non prende iniziative i ragazzi si devono sentire autorizzati a scavalcare il capo

Riccardo Garofoli 05.01.14 14:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Democrazia dal basso (ventre)
Democrazia diretta (da Grillo e Casaleggio)
Democrazia della rete (piena di pesciolini)
Uno vale uno e Grillo vale per tutti.....?!?!
Delegation macht frei!
Tutti a casa! E i grillini dove?

Beppe C., Bolzano Commentatore certificato 05.01.14 14:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

bisogna tornare alla legge elettorale precedente il porcellum e possibilmente inserire in costituzione in modo esplicito le linee guida per le elezioni altrimenti ogni governo che va su cambia le regole del gioco a danno dell'avversario.

p.s. il proporzionale è stato usato per decenni in Italia e in quegli anni l'economia andava molto meglio di oggi (forse è solo una coincidenza?), inoltre non capisco perchè in democrazia il voto di 1 deve valere 1.15 grazie al premio di maggioranza (o il voto di 1 deve valere 0 grazie allo sbarramento):
ma a nessuno viene il dubbio che sbarramenti e premi vadano usati con molta cautela per evitare di allontanarsi da una giusta rappresentanza democratica?

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 05.01.14 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Mentre qui ci si illude di arrivare al 51% alle prossime elezioni e cambiare tutto ( ho anche dei dubbi che i parlamentari dei 5 stelle siano all'altezza del compito) cosa che non succederà mai, gli altri partiti seppure moribondi e senza credibilità con la spinta del pur discutibile Renzi riusciranno a trovare la quadra sulla legge elettorale e a fare alcune riforme improrogabili e metteranno definitivamente nell'angolo i puri e casti del M5s che alle prossime elezioni avranno delle brutte sorprese. Per evitare questo l'unico modo è giocare allo scoperto con Renzi e vedere le sue proposte e valutarle senza pregiudizi. Credo che non succederà perchè secondo me Grillo sta solo cercando un modo per defilarsi dalla politica e tornarsene alla sua vita di sempre. Spero di sbagliarmi.

Franco M., Bergamo Commentatore certificato 05.01.14 13:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qualunque legge elettorale si vada ad approvare il motto deve essere "TUTTI A CASA" non si può fare accordi con questa gente corrotta ,ladra e serva dei potenti.Chi vuole bene al movimento deve dare il suo contributo cercado e poi convincere quel 50% di elettori che non vanno più a votare , solo così potremo scacciare ,credo, quel 15% di società Italiana lecchina ,ladra e corrotta in piena sintonia con questa classe dirigente.FORZA M5S

guglielmo PISANO, calatafimi segesta Commentatore certificato 05.01.14 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Non passa giorno senza che il giovanotto Renzi lanci qualche frecciata contro il Movimento. Con ogni evidenza gli rode che - fatto assolutamente unico (parole di Bersani) - una nuova forza politica balzi subito al 25 % alla sua prima apparizione sulla scena elettorale. È una anomalia tutta italiana a cui la propaggine del sistema dei partiti - cioè la sua "informazione", la sua “emanazione”, abbondantemente foraggiata e per questo unita nel destino ai suoi padroni foraggiatori - tenta di erodere consenso esterno e di seminare discordia all'interno. Noi seguiamo i media non per i contenuti di conoscenza che NON offrono, ma per studiarne le connessioni con il potere da cui “emanano”.

Ciò premesso, veniamo all'«abusivo», termine che io stesso avevo usato in altro commento per indicare i 150 parlamentari della Camera che risultano dal "premio" di maggioranza, che la Corte Costituzionale ha giudicato ILLEGITTIMO. Se avessero sensibilità e dignità politica costoro dovrebbero essere i primi a dimettersi senza che nessun altro subentri loro in seguito alle loro dimissioni. È chiaro come il sole: almeno questo punto! Il resto è ingarbugliato.

Ma non ha proprio senso che il giovanotto Renzi replichi dicendo che "abusivi” sono i “portavoce” del Movimento. E perché mai? Intanto, pur stando in un Parlamento suino la loro designazione in lista non è stata fatta da una consorteria, ma da una consultazione in rete, cioè con una forma di democrazia diretta.

Ed ha rilanciare l'insulto chi sarebbe? Renzi chi? Se io ti dico rapa, non è sempre detto che tu mi possa restituire la rapa.

Le consultazioni "democratiche” del PD per eleggere Renzi segretario? I "servi" che eleggono il loro "padrone”?

Per noi vige il principio: "uno vale uno", ossia il rifiuto della "rappresentanza politica”, un assoluto cancro. Anziché "astenerci” siamo andati alle "elezioni" non per parlare con Bersani o Renzi, ma per creare forme di "democrazia diretta”, che non è una "idiozia”, come qualcuno dice...

Antonio Caracciolo 05.01.14 11:12| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei sapere perche' I parlamentari del pd e sel sono incostituzionali e quelli del m.c.s.no.rispondetemi grazie.

Domenico Belmonte, Bonito Av Commentatore certificato 05.01.14 09:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DOPO SEI (QUANTI ..) ANNI QUALCUNO SI ACCORGE CHE LA LEGGE ELETTORALE E' ANTICOSTITUZIONALE E QUINDI
I PARLAMENTARI SONO INCOSTITUZIONALI.....E CHE FA QUESTO QUALCUNO ? RIMANDA A QUESTO PARLAMENTO INCOSTITUZIONALE IL VARO DI UNA NUOVA LEGGE 'COSTITUZIONALE ?
MA DI CHE PARLIAMO ??? DI USURPATORI O DI RAPPRESENTANTI MAFIOSI ??
MA SE NE VADANO TUTTI IN FERIE.....IN ..CI SONO
TANTI PAESI.
E TUTTE LE PORCATE CHE DECIDONO CONTINUAMENTE A NS.
DISCAPITO SONO COSTITUZIONALI ????
POPOLO DEL BLOG : DI CHE PARLIAMO ??? DI FUFFA ???

crescenzo d'addino 05.01.14 06:30| 
 |
Rispondi al commento

Non presentare la lista in Sardegna e un brutto segno
Il m5s non ha fatto presa su i cittadini o i rapresentanti eletti del m5s dovevano essere impegnati per un cambiamento
Non spingersi a vedere il
Bluf di Renzi e tradire il mandato del m5s
Deve cambiare il modo di fare politica in Italia e la sfida di Renzi la si va a vedere se non è un parolaio cambiamo il paese nel giro di un anno

Riccardo Garofoli 05.01.14 00:52| 
 |
Rispondi al commento

Un post su tale argomento avrebbe riempito valanghe di pagine del blog
Ora poche decine di commenti

Forse che beppe stia sbagliando tattica politica o meglio vuole uscire dalla politica uccidendo la sua creatura ??

Riccardo Garofoli 05.01.14 00:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo staff ha tolto così tanti commenti contro questo post , che ne sono rimasti veramente pochi

Riccardo Garofoli 05.01.14 00:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

X Gianna datte na carmata
Mo c'è pure l'editto genovese

Riccardo Garofoli 05.01.14 00:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le sparate di Renzi sono solo per i disinformati
Dimettersi dalla carica di deputato o senatore non è così facile ci devono essere seri motivi , le dimissioni vengono vagliate dallo stesso organo che ha sancito la esclusione di Silvio dal senato
Dimettersi e un iter lungo e le dimissioni possono essere non accettate

Riccardo Garofoli 05.01.14 00:36| 
 |
Rispondi al commento

IL MARCHIO DEL MARCO

da: "Il Raglio del Travaglio"

Cerca e scova
rovista e scava
che la pecca ti ritrova,
sarà mica un delatore?
Ma che dice, mio signore!
Vende scritti, e così via,
pur col marchio della spia.

Chi fa la spia
non è figlio di Maria
non è figlio di Gesù,
quando muore va laggiù.
Va laggiù da quel monello
che si chiama Montanello.

Gianna Torbero, Roma Commentatore certificato 05.01.14 00:34| 
 |
Rispondi al commento

X tutti chi ha scritto la nostra costituzione non era un coglione ne un ciarlatano ed ha previsto anche questa mossa
Dimettersi da deputato o senatore non è così semplice
Le dimissioni devono essere convalidate da un organo interno alla camera di appartenenza

Riccardo Garofoli 05.01.14 00:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è proprio possibile infatti che un paese sia governato da un parlamento composto da un terzo di parlamentari abusivi e che non hanno alcun titolo ad occupare quel ruolo!
IO NON VOGLIO ESSERE GOVERNATO DA PERSONE CHE SONO LÌ SOLO PER "CALCOLI AVULSI" DI UNA LEGGE DA LORO STESSI "COSTRUITA!
BASTA COSÌ...il gioco è finito! Facciamoli smettere di giocare con LE NOSTRE VITE E I NOSTRI DESTINI e mandiamole fuori dalle palle!

Impegnamoci seriamente dalla prossima settimana per una legge elettorale giusta, equa e che non dia la possibilità dei soliti "BALLETTI DELLE POLTRONE".

Pino Palumbo, Torino Commentatore certificato 05.01.14 00:28| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono sempre domandato come si possa costruire una democrazia se chi viene eletto appartiene a diverse oligarchie o monarchie ( vedi ex PDL)? I partiti, così come sono strutturati, spesso elencano in una lista, di votabili, a loro preferiti e anche avendo l'opportunità di scelta dell'ultimo deputato della lista, non si potrebbe scegliere altro. Non credo che basti una giusta legge elettorale per migliorare il nostro parlamento, ma penso che si necessiti di una norma che regoli anche i partiti in modo democratico. Mi sono sempre chiesto perché non posso eleggere un artigiano, un operaio, un disoccupato, un professore di fisica e matematica o che odora di scienza, una casalinga, una madre, un impiegato, un poliziotto o carabiniere, un agricoltore, un umile impiegato, uno studente (maggiorenne), .... cioè tutte quelle persone che lavorano realmente o si formano per il nostro futuro? Se le situazioni rimangono tali e quali allora proporrei di istituire un quinto stato , quasi un sindacato del popolo italiano, che controlli chi legifera, chi la applica e chi comunica oppure obbligare i partiti a variegare i loro deputati in modo da rappresentare correttamente l'intero stato.

Ottaviano Bottini 04.01.14 23:43| 
 |
Rispondi al commento

la legge elettorale più democratica è l'elezione a base percentuale per il 60% con sbarramento al 4% e il resto premio di maggioranza ai primi due partiti più votati. sotto al 4% e sopra all'1% per garantire visibiltà alle minoranze 1 eletto per diritto di tribuna . ma importante che una volta stabilito gli emolumenti questi vengano dati ai partiti di rappresentanza i quali con atti pubblici garantiscano la visibilità di come li ripartiscono questo eviterebbe transumanze da una parte all'altra e il rispetto delle promesse elettorali e tante altre cose

angelo Ceccolongo (), BOMARZO Commentatore certificato 04.01.14 23:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'unica mossa possibile per fare uno scacco matto con i fiocchi è dimettersi in blocco.

A) siamo tutti illegittimi e allora ci dimettiamo.
B) rimaniamo statici, proponiamo una nostra proposta che non verrà neppure presa in considerazione. Anzi ci diranno che non siamo capaci e solo loro possono scrivere la legge elettorare escludendoci e facendo in modo che solo i partiti (non i movimenti) potranno partecipare alle elezioni future.

Scenario A) Renzi non potrà più insultarci, e noi lo infilzeremo e infilzeremo chiunque (NCD -SEL - FI ecc) non faccia altrettanto (dimettersi). Non abbiamo niente da perdere.. Siamo politicamente pericolosi.

Scenario B) Renzi ci avrà spaccato in due. Ci sarà chi vorrà accordarsi e chi no. E il movimento si spaccherà e verrà meno il nostro progetto.

Da scacchista dico, è ora di sacrificare il pedone.

Andrea Marzulli (), Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 04.01.14 23:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sulla legge elettorale io penso che debba essere una legge che abbia le preferenz e un premio di maggioranza per poter po i governare. dopodiché io abolire i l voto segreto, per sapere sempre come vota il mio eletto e se e' fedele al mandato ricevuto,ma soprattutto per permettere la durata dei governi ed impedire la compravendita dei parlamentari ,fare una legge che impedisca il cambio di casacca, se uno non condivide più la linea del movimento, da le dimissioni esce ed entra il primo dei non eletti.La vedo dura ma non sarebbe l'unico modo per far finire tutte le porcate a cui abbiamo assist o in questi anni.

Francesco F., francescofadda52@gmail.com Commentatore certificato 04.01.14 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, non essere presenti alle elezioni regionali della Sardegna é semplicemente assurdo.
Bisogna fare di tutto per presentare la lista e il candidato presidente. Stare fuori dalle istituzioni è una sconfitta.
Troviamo una soluzione.

Antonio Zugulu 04.01.14 19:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..Renzie ha fatto la "scoreggina" del 2gen: al primo posto del programma del PD sono le unioni gay poi la legge elettorale votata anche da 150 parlamentari illegittimi..se crede di imbambolare il M5S se lo scordi e cominci col restituire agli Italiani i milioni presi dal finanziamento pubblico poi dimezzi lo stipendio ai suoi Parlamentari "da subito"....

pasquino 04.01.14 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Ho condiviso e condivido le battaglie di Beppe e dei Cinquestelle ma ora è tempo di pensare alle prossime mosse politiche. E' indubbio che non si può lasciare il sipario a un arrivista come Renzi perchè verrebbero distrutte tutte le battaglie sostenute dai Cinquestelle in parlamento. Ora andiamo al dunque :
1)La proposta di legge elettorale dei Cinquestelle deve arrivare in tempi brevi con la consultazione degli iscritti al movimento.
2) Aprire la consultazione on line favorendo , poi, l'ingresso di nuovi aderenti al movimento. Rimane importante la valutazione o pedigree dei nuovi iscritti.
3)Subito proporre in parlamento i referendum consultivi e confermativi dei cittadini senza quorum( vediamo cosa dice Renzino)
4) Abolizione delle fondazioni bancarie
5) Dettare subito le proposte dei Cinquestelle per le elezioni europee
Ho letto le dichiarazioni di Di Battista circa quelli che sono o saranno in procinto di lasciare il movimento. Grillo e Casaleggio si adoperino subito per fare chiarezza. 20-30 parlamentari in meno e non ortodossi alla battaglia per i problemi dei cittadini sarà meglio consegnarli a Renzino o Berlusconi.
Grillo deve portare a compimento lo stato di accusa di Napolitano: basta tergiversare su chi continuerà ad impoverirci a favore di banche, burocrati e potere germanico.

Michele Rinella 04.01.14 19:09| 
 |
Rispondi al commento

X crescenzio
Il mattarellum non è perfetto e i malviventi li candida il partito e se sono prestanome di mala affare nascosti li scova solo la polizia
Non c'è una legge che metta al riparo dalla criminalità o dalla corruzione vengono a galla dopo

Riccardo Garofoli 04.01.14 18:04| 
 |
Rispondi al commento

Leggo tanti commenti sulla legge elettorale, e si prospetta un ritorno al mattarellum, legge schifosa che ha già dato un certo tipo di frutti, la cosa poi che mi puzza di più è che anche le forze politiche sono di questo avviso,cosa ne è stato del sistema a doppio turno? legge simile a quella dell'elezione dei sindaci che funziona egregiamente? questa legge, sarebbe l'unica, la più democratica, quella che permetterebbe a tutti di partecipare, ma a una sola forza politica di governare e di essere sotto la lente del popolo, senza la possibilità di inciuci e altro, toglierebbe una volta per tutte la possibilità per i politici di avere una poltrona sicura e duratura, perchè, se non faranno parte della maggioranza, non avranno più quel potere poilitico che le lobby sino a oggi hanno sfruttato, e quindi sarebbero destinati a scomparire per sempre come succede altrove.

Libero Nessuno 04.01.14 17:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...intanto ti tieni il porcellum?
furbacchione...

Gabriele Alfano (gabriele alfano), Perugia Commentatore certificato 04.01.14 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra che la logica si sia trasferita su un altro pianeta…
Di tutti i commenti postati finora, solo DUE rilevano che una nuova legge elettorale può essere fatta solo da QUESTO parlamento, perché un nuovo parlamento non potrebbe essere eletto che con QUESTA STESSA legge elettorale (a meno di autoeleggersi!), e sarebbe quindi altrettanto illegittimo.
Concordo con chi dice che i deputati e i senatori del M5S dovrebbero finalmente mettersi a fare politica, invece di limitarsi a comode sparate propagandistiche.
Come sarebbero costretti a fare se anche loro venissero eletti, anziché nominati.

Alvise La Rocca 04.01.14 17:20| 
 |
Rispondi al commento

Non c'è poi tanta fretta x la legge elettorale. Il MATTARELLO non va BENE x questo paese, che vive di realtà locale al massimo provinciale, il MATTERELLO catapulta i candidati nominati dai partiti e non dalle realtà locale. La CONSULTA ci a restituito una legge elettorale abbastanza BUONA, basta sistemarla un po. Se ci fosse stata alle elezioni passate il MOVIMENTO avrebbe vinto. LAVORIAMO SU UNA LEGGE ELETTORALE SUI PROGRAMMI E SULLE PERSONE ONESTE DA CANDIDARE il popolo si possa fidare votandoli e non NOMINARLI. Darò ulteriore contributo al MOVIMENTO sulla legge da propore

Crescenzo Crispino, Orta di Atella Commentatore certificato 04.01.14 16:15| 
 |
Rispondi al commento

DAL FATTO QUOTIDIANO 04.01.2014
DI MARCO TRAVAGLIO - I PUNTI SALIENTI -

Stupisce l'inerzia del M5S.
E' il momento di andare a vedere il gioco di Renzi.
Se è un bluff avranno il merito di averlo smascherato. Se è una cosa seria divideranno con lui il merito di avere sbloccato l'impasse.
Il M5S potrebbe chiedere in cambio il rimborso elettorale ( LA RINUNCIA )CHE METTEREBBE IN GINOCCHIO L'APPARATO PD.
Caro Beppe ricordati quello che hai sempre detto e non ti smentire, non offrire a Crozza l'immagine di una persona che ogni giorno cambia idea.
Hai sempre detto : Accordarsi in Parlamento sulle cose da fare. Sulle cose buone da fare.
SFIDA RENZI A MANTENERE LA PAROLA SUI RIMBORSI DA lui PROMESSI !!!
E ancora rilancia :
1)Legge elettorale, Il Mattarellum
2)Le unioni civili.
3)Il taglio delle prebende ai consigli regionali a cui potresti aggiungere un paio di cavalli di battaglia propri del M5S.
RISULTATO FINALE:
1) Tagliare l'erba sotto il trio napolitano-letta-alfano
2)Mettere definitivamente fuorigioco lo psiconano
3)Avvicinare le elezioni
Chi sta fermo è peggio di Renzi, questo pensa la maggioranza degli Italiani, lo pensa M. Travaglio e lo pensiamo in tanti nel M5S.

SPERO CHE ANCHE TU CI FACCIA UN PENSIERINO.
TI ABBRACCIO FORTE

MARCO S., ALBA Commentatore certificato 04.01.14 16:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe,
premetto, a scanso di equivoci, che sono un simpatizzante M5S.
Tuttavia comincio ad averne abbastanza di una certo eccesso di intransigenza che rischia di non portare a risultati concreti. Per esempio trovo questa tua posizione sulla legge elettorale clamorosamente contraddittoria e irrealistica: dici infatti che la nuova legge elettorale "sarà da discutere in Parlamento quando un Parlamento legittimo sarà insediato": ma mi spieghi come fa un parlamento legittimo ad insediarsi se non viene eletto con una nuova legge elettorale approvata PRIMA delle elezioni??? Come fai a discutere di una nuova legge elettorale DOPO le elezioni ?? Il classico cane che si morde la coda.. Prima di reagire a caldo con certe idiozie, sarebbe opportuno riflettere bene.
Forse caro Beppe sarebbe ora di cominciare a capire che da soli, duri e puri, non si va da nessuna parte, e che qualche accordo pragmatico con il PD di Renzi andrebbe fatto, su punti specifici come questo, alla luce del sole.
D' altronde il M5S per poter governare da solo, vincendo le prossime elezioni come primo partito, ha bisogno di una legge elettorale come una delle 3 proposte da Renzi, che garantisca la piena governabilità a chi vince le elezioni con 1 voto in più.
Se si va a votare domani mattina, col Mattarellum di prima, chi vince le elezioni non avrà i numeri per governare da solo. Pensaci, grazie.
Con i miei più cordiali e affettuosi saluti,
Alessandro

ALESSANDRO PARODI 04.01.14 15:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe ora o mai più
Andiamo a stanare Renzi si al mattarella subito
Ma beppe ricordati che è da tempo che non sei più un uomo di spettacolo ma un leader politico a tutto tondo
E dobbiamo dare seguito a quello che diciamo quindi per il bene del paese sfidiamo Renzi e il pd nel loro terreno
La uno la due o la tre
Il Mattarella ma prima una legge sul conflitto di interessi vera seria
Ripristinare un po' di civiltà

Riccardo Garofoli 04.01.14 15:31| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono tante cose da fare e tra le cose la legge elettorale
Il mattarellum è una ottima legge elettorale
Ma ha dalla sua che non piace a beppe perché è una legge dualista
Non credo che si debba andare a cercare maria per l'orto il mattarella va bene
C'è da vedere se è possibile inserire il vincolo di mandato , per evitare ribaltoni c'è da rivolgere la domanda alla consulta

Riccardo Garofoli 04.01.14 15:14| 
 |
Rispondi al commento

X Antonella
La legge mattarella o legge elettorale e perfetta sotto il profilo costituzionale e funzionale
Ed è per questo che l'hanno fatta fuori e perfezionabile come tutte le cose
Ma è l'unica legge che ha garantito governabilità in questo paese
Salvo che D'Alema nel 1998 fece saltare Prodi grazie a Bertinotti che pago così la cambiale a D'Alema per essere diventato presidente della camera dei deputati
Berlusconi ci ha governato 5 anni e ricordate tutti quello che disse alla fine della legislatura !!! Il suo governo fu il più longevo della nostra storia repubblicana
ed il brutto e che era vero

Riccardo Garofoli 04.01.14 15:04| 
 |
Rispondi al commento

Volvo fare I Miei complimenti ,in 2 anni averse certificato solo 100.000 utenti ,penso Che per i restanti mln di utenti in attesa di certificazione si debba attendere il 2020..

Paolo lezza 04.01.14 14:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Il 9 agosto 2013 Beppe Grillo annunciò:

"Dal mese di settembre sarà possibile discutere on line la proposta di una nuova legge elettorale con gli iscritti al M5S."

In ottobre giornalisti indiscreti gli chiedevano quando arriverebbe la sua proposta. E Beppe: "Non l'avrete mai."

Siamo in gennaio 2014 e la proposta dovrebbe arrivare presto, molto presto.

Scommettiamo?

Simon Boliv 04.01.14 14:56| 
 |
Rispondi al commento

X tutti
Pare che non sia chiaro una cosa
La corte costituzionale a cassato parte del porcellum lasciando in opera la parte che è costituzionale
Ne è uscita quindi una legge tutta proporzionale senza nulla
Il MATTARRELLA o MOZIONE Giachetti e ancora l'unica legge elettorale degna di questo nome ed ha già passato sia la prova pratica che teorica
Certo tutto è migliorabile anche il mattarellum
Ma come legge e ancora la migliore

Riccardo Garofoli 04.01.14 14:55| 
 |
Rispondi al commento

Viviana
Ti sbagli quello che rimane della legge elettorale e un proporzionale puro e dato che hanno cassato i premi di maggioranza c'è da capire se i limiti di ingresso sono ancora leciti o no
E con una legge tutta proporzionale e come tornare indietro di 40/50 anni
Peccato che non ci sono più gli Andreotti e tutto gli altro

Riccardo Garofoli 04.01.14 14:45| 
 |
Rispondi al commento

So che probabilmente sto dicendo una sciocchezza ma il Mattarellum non è anch'esso incostituzionale? dal momento che per la nostra costituzione il voto di ciascun cittadino deve valere 1 e solo 1, non dovremmo avere una legge elettorale solo proporzionale?
E con il doppio turno come farebbe a governare senza problemi chi vince al secondo turno quando non avrebbe la maggioranza assoluta?

antonella b., Cremona Commentatore certificato 04.01.14 14:40| 
 |
Rispondi al commento

mi piacerebbe che la consultazione degli iscritti certificati avvenisse per ogni impegno importante. Ho letto i 7 punti per l'Europa e l'invito a diffonderli e mi chiedo, oltre Grillo e Casaleggio, chi ha partecipato all'elaborazione di tali punti di programma.
Non dico partecipare all'elaborazione ma almeno poter dare un parere tramite un sondaggio veloce mi sembra giusto. Invece l'invito a diffondere il manifesto è già un fatto compiuto e non mi pare determinato da una scadenza urgente.

maria t., olbia Commentatore certificato 04.01.14 14:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CIAO BEPPE...ASPETTIAMO CON ANZIA DI DISCUTERE LA LEGGE ELETTORALE CON IL MOVIMENTO......GRAZIE ANCORA ...SEI GRANDE,,.....!! W IL MOVIMENTO 5 STELLE W BEPPE GRILLO......W I SENATORI E DEPUTATI DEL MOVIMENTO...!! CIAOOOOOOO

ARMANDO 04.01.14 14:16| 
 |
Rispondi al commento

ma che senso ha richiedere delle elezioni che tanto la maggioranza di governo non concederà? Ma non hja più senso trattare sulla legge elettorale?

E poi non si dovrebbe decidere tutto comunitariamente? Anche la scelta di non trattare sulla legge elettorale, non dovrebbe passare per un voto interno?

Christian Dalenz Commentatore certificato 04.01.14 14:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La legge elettorale deve contemplare la "pulizia" della fedina penale di qualsiasi candidato appartenente a qualsiasi partito politico

Lorenzo Ceccacci, Terni Commentatore certificato 04.01.14 13:49| 
 |
Rispondi al commento

Beppe non si deve andare in europa, si deve smantellare ! E TUTTO SBAGLIATO !

luc nava 04.01.14 13:42| 
 |
Rispondi al commento

siamo dei buffoni

luca disilvestro 04.01.14 13:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Limpida posizione: con degli Illegittimi dichiarati formalmente tali non ci si siede a trattare.

Ogni legge elettorale, quale che sia, se dispone di una maggioranza al governo, verrà sempre fatta in modo da favorire la stessa maggioranza. Il Sindaco d'Italia? Temo che applicata al Parlamento una simile legge elettorale sarebbe una sorta di dittatura... Ho visto che in alcuni piccoli comuni i consiglieri del partito di opposizione evitano perfino di andare al Consiglio comunale: tanto non contano nulla.

Comunque vadano a finire le cose e quale che sia la legge elettorale, il Movimento Cinque Stelle ha fatto vedere chiaramente a tutti di rappresentare il paese reale a fronte di una rappresentanza politica di PD e PDL del tutto fittizia... Certo, sbandierano che alle primarie del PD vi siano stati 3 milioni di elettori. Ma non si è detto che il PD ha lucrato fino ad oggi un miliardo di euro di finanziamento pubblico? Tutto questa immensa ricchezza non ha creato un ceto sociale che con ogni probabilità si ritrova in quei tre milioni di elettori che si sono riconosciuti nelle primarie del PD?

Tutti questi signori che manipolano il denaro pubblico non tengono famiglia e non mantengono vaste clientele? Beninteso, clientele sempre più difficili da soddisfare con l'impoverimento dell'Italia.

Un piccolo particolare che mi ha fatto riflettere. In una riunione di Cinque Stelle era stato dato il costo medio di una sala per poter ospitare centinaia di partecipanti: 600 euro per poche ore. Caspita! Mi son detto... E quando si vedono in televisione i meeting di PD, PDL... chi paga?

Respingo tuttavia la teoria dei "blocchi sociali” per cui si sostiene che determinati ceti sociali per meri interessi materiali saranno sempre e comunque con certi partiti, per cui è del tutto inutile parlarci...

Il Movimento non parla con i 150 abusivi, ma parla a tutti, proprio tutti i cittadini italiani, per far capire che un nuovo patto sociale è ormai necessario per TUTTI...

Antonio Caracciolo 04.01.14 13:19| 
 |
Rispondi al commento

Non vorrei arrivassimo tardi

Massimo maggioni 04.01.14 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Renzi il furbo? ma furbo su cosa? Mi meraviglio di Andrea Scanzi che non capisce una cosa banalissima. Renzi è il nuovo molestatore della nostra carta Costituzionale. E' solo slogan, marketing! Dopo Berlusconi ora abbiamo Renzi. Ma non capite che questo parlamento non è legittimato a fare nulla? Tanto meno a fare una nuova legge elettorale o ad eliminare il Senato modificando addirittura la nostra Costituzione. Quindi un parlamento incostituzionale dovrebbe cambiare la Costituzione? E' veramente questo quello che volete? Un conto è iniziare a discutere su legge elettorale e/o eliminazione del Senato, un altro e fare ora le modifiche tramite questo parlamento illegittimo. Dovrà essere un nuovo parlamento a fare ed approvare legge elettorale ed abolizione del Senato. Un parlamento legittimato a farlo! L'unica strada percorribile ora è tornare al mattarellum (l'ultima legge elettorale costituzionale) andare al voto e ricominciare da capo magari anche con un nuovo Presidente della Repubblica.

Andrea Napoli (andreacasirry), Racale Commentatore certificato 04.01.14 13:11| 
 |
Rispondi al commento

Campa cavallo! Secondo voi perchè Dalema e soci elessero un presidente della repubblica appartenente al loro partito ? Perchè Napolitano ha nominato senatori a vita solo gente di sinistra ? Perchè i presidenti delle camere sono di sinistra ? Occupazione! Tutto in stile stalinista ! E noi vogliamo combattere questa gente senza scendere al loro livello ? Ma per piacere !

vincenzo di giorgio 04.01.14 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Scusate l'introduzione su un tema che forse non tutti ricorderanno.
Nel 1987 oltre al referendum sul nucleare, ci fu anche il referendum sul principio della responsabilità civile dei giudici. L'80% del popolo italiano si disse favorevole e il Parlamento approvò la Legge 13 aprile 1988 n. 117 sul "Risarcimento dei danni cagionati nell’esercizio delle funzioni giudiziarie e responsabilità civile dei magistrati", nota come «legge Vassalli», la quale in realtà salva i giudici, facendo ricadere la responsabilità di eventuali errori non sul magistrato ma sullo Stato, che successivamente poteva rivalersi sullo stesso, ma solo entro il limite di un terzo di annualità dello stipendio.
Quante sentenze sono state pronunciata sulla base di tale legge?
Ma la Costituzione non dice che è il popolo sovrano?
Tutto quello che è successo negli all'interno dei palazzi della politica italiana ci fa capire quanto è veramente democratica la nostra amata Repubblica.

Rocco P., roma Commentatore certificato 04.01.14 12:55| 
 |
Rispondi al commento

Siamo oggettivamente in una situazione di illeggittimità costituzionale del Parlamento, come correttamente si ricorda.
Ci è anche fastidioso, nostro malgrado, trovarci coinvolti con i nostri parlamentari in siffatta situazione.
Una simile situazione di sofferenza può essere soltanto risolta con il ripristino della legalità e della rappresentanza nel solco della Costituzione.
CI SONO ESTRANEI IN PARLAMENTO CHE SI COMPORTANO COME PADRONI A CASA D'ALTRI e che pretendono pure di legiferare in materie delicatissime.
CI VUOLE TUTTA LA FACCIA TOSTA DI UN USURPATORE PER PRETENDERE DI ESSERE PRESI IN SERIA CONSIDERAZIONE !
Chi tollera questa situazione di pura follia può solo essere un colluso rappresentante di collusi nello scempio della Repubblica.
L'Italia è allo stremo sotto tutti i punti di vista mancano anche le condizioni minime per parlare di attività economiche senza che queste finiscano ineluttabilmente per essere motivo di ulteriore saccheggio morale e materiale.

Kasap Aia, Cifre, borgo virtuale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.01.14 12:51| 
 |
Rispondi al commento

Alcide De Gasperi
Umberto Terracini
Enrico De Nicola
Sono i firmatari della costituzione non 4 cialtroni
L'articolo 136 e stato pensato proprio per non ci potessero essere delegittazioni nei poteri e tra i poteri
Il post lo ha scritto un asino
Che può cassarmi quanto crede ma è la verità

Riccardo Garofoli 04.01.14 12:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il mattarellum va ripristinato immediatamente
Una legge sul conflitto di interessi che pare scomparso dalla vista
Le pene severe per i reati finanziato che al
momento sono annacquate o entrno con una soglia di tre milioni di euro
Da fare c'è ne tanto andiamo a stanare Renzi se non è un bluff riportiamo la civiltà in questo paese

Riccardo Garofoli 04.01.14 12:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La cosa curiosa è che proprio questa mattina su La7 c'era una donna (non ho potuto arrivare a capire chi fosse) che sosteneva che Grillo, nonostante le promesse elettorali non vuole una nuova legge elettorale... ma se in contemporanea sul blog c'è proprio l'opposto???? E poi con aria mefistofelica sosteneva che ora i grillini amano il senato in quanto si sono resi conto del suo perfetto funzionamento.... mi chiedo, ma perchè qualcuno va in tv per dire cosa pensa un altro, invece di esporre il proprio pensiero? Questo è evidente e puro fango mediatico... senza parole

stefano b., novara Commentatore certificato 04.01.14 12:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe hai mille ragioni da vendere,se hai deciso di ripulire una fogna per forza di cose,qualche schizzo arriva per forza anche se indossi una tuta spaziale,voglio dire c'è bisogno di aiuto,condivisione!!!per una questione di tempo,se diventa lungo rischiamo l'effetto opposto e la fogna rigurgita,tu vedi dall'alto io sto vedendo dal basso.

Luciana Lucarellai 04.01.14 12:26| 
 |
Rispondi al commento

visto che state ripensando alla legge elettorale,un favore agli ITALIANI che vi seguono e vi sostengono,

non permettete che chi non risulta essere iscritto nelle liste elettorali, possa sedere sui banchi del governo.

fate sì che chi non supera un tot di voti evapori dalla vita politica e istituzionale, e non possa essere MESSO come un tappo, pur di non perdere la poltrona.

mario loi 04.01.14 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Carissimi,potreste approfondire di piu' la proposta?Non riesco a capire quando dite che la uova legge elettorale verra discussa in parlamento quando un Parlamento legittimo sarà insediato.Ora quali criteri proponete/iamo per insediare un parlamento legittimo?proponete di andare subito alle elezioni con il mattarellum del 93 cosi come ha afermato Di Maio e poi discutere la nuova legge?Tutta l'italia sta apsettando una legge elettorale e poi andare a votare!!insomma credo sia meglio chiarire e al piu' presto per il bene della trasparenza e della fattibilità!Grazie

maurizio Campailla 04.01.14 12:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

in piena sintonia con beppe.

stefano mariotti 04.01.14 12:00| 
 |
Rispondi al commento

No, dico, vi rendete conto? Il 1° gennaio Aldo Giannuli pubblica un post sul suo blog in cui esprime il suo gradimento per il discorso di Capodanno di Beppe ma critica le sue idee sulla Corte costituzionale e soprattutto critica le sue proposte in materia di legge elettorale. E due giorni dopo Beppe indica in chi lo criticava – in maniera intelligente e rispettosa – la persona che spiegherà agli iscritti al M5S come muoversi tra le diverse ipotesi tra cui scegliere. Ma dove mai s’è vista una tale apertura al confronto, una tale onestà intellettuale? Meditate gente, meditate.

E poi: Giannuli non è un “esperto”, essendo un docente di storia contemporanea e non un costituzionalista.. Ma è una persona che ha scelto di mettersi in gioco sulla Rete, conquistandosi il rispetto per la sua intelligenza e onestà. Quindi non viene a insegnarci qualcosa ma a aiutarci a capire.

Ieri è stato un grande giorno per noi del 5 Stelle. Bravo Beppe.

Riccardo A., Roma Commentatore certificato 04.01.14 11:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io credo che la legge elettorale auspicabile per il governo e' quella adottata dai comuni come quella avanzata da Renzi. e per risparmiare soldi quella che non prevede ballottaggi e cioe' quella al di sotto dei 5000 abitanti,se possibile.
Mettendo ostacoli o paletti ad eventuali passaggi da consiglieri di minoranza a maggioranza (ribaltoni)chi non accetta la sua maggioranza perde il diritto alla poltrona e si dimette, non sostituibile da altri di minoranza!!Non si possono accettare ancora passaggi di colori e di bandiere x potere.I valori di lealta' e di bandiera e la stessa politica e' stata bandita dai giovani, x questa porcate avvenute troppo spesso dai banchi del Parlamento e del Senato Italiano. Bisogna Legiferare,in modo che si blocchino queste schifezze e queste vendite al miglior Ministero o miglior Presidenza ecc.ecc.

francesco quercia, CASTROVILLARI Commentatore certificato 04.01.14 11:52| 
 |
Rispondi al commento

É vero Beppe qui non l'ha specificato ma lo aveva detto già in risposta alla passata scorreggia sorpresine di Renzie! Dopo la sentenza definitiva della corte costituzionale Napolitano deve sciogliere le camere poi al voto con il mattarello e il nuovo parlamento cambierà la legge elettorale ed ecco che la proposta nuova del m5s sarà quella ufficiale! É chiaro che visto che gli altri vorranno fare i furbi e moralmente si sentiranno legittimati a fare qualsiasi nuova porcata di legge elettorale'tranne che sciogliere le camere e votare col mattarello, è bene avere già pronta la nostra nuova pronta così che non potranno dire che noi non la vogliamo cambiare! Che discutano anche la nostra invece che quella di Renzie! E chi è! Non neanche in parlamento! Comunque è vero che per come è scritto sembra che si voglia votare col porcellum quando sia beppe che il m5s avevano già detto si voti dubito col mattarellum e dopo il nuovo parlamento legittimato ne farà ina nuova!

marini davide 04.01.14 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Bella l'idea di condividere una proposta sulla legge elettorale.
Oggi consiglio a tutti di andarsi a leggere l'articolo sul fatto q.di Travaglio immaginando sia un pensiero condiviso.....buona lettura e aggiungo solo una cosa per tutti i rappresentanti del M5S e cioè di tutti noi...di solito il treno passa una sola volta ma per noi sta passando una seconda! Non perdiamo questo che è molto più importante del primo!
Forza ragazzi

Aldo Remondetto 04.01.14 11:45| 
 |
Rispondi al commento

Oggi il fq ha un bellissimo editoriale di Marco Travaglio
Ho anche lui e un falso amico

Riccardo Garofoli 04.01.14 11:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non mi raccapezzo molto su queste proposte per la legge elettorale, ma come elettore gradirei che non si permettessero le "coalizioni" dato che il risultato di febbraio con questo trucchetto ha portato SEL e Lega ad entrare in parlamento con PD e PDL per poi fingersi opposizione e accaparrarsi le varie commissioni sottraendole all'unica forza di opposizione M5S.

Roberto Di Monte (roberdim), Roma Commentatore certificato 04.01.14 11:33| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,sono un attivista del M5S di Massa(MS),non ti sembra un po riduttivo sviluppare un'argomento importante come la legge elettorale soltanto on line e non attraverso un dibattito nei comitati locali e ancor di più nelle riunioni regionali?

paolo eletto 04.01.14 11:31| 
 |
Rispondi al commento

EMERGE IN TUTTE LE TRASMISSIONI DI APPROFONDIMENTO(SI FA PER DIRE) POLITICO,LA FORZA DELLE PROPOSTE DEL PAPPAGALLO PD CHE METTEREBBE
ALL'ANGOLO IL MOVIMENTO 5S.
ANCORA UNA VOLTA LA DISINFORMAZIONE REGNA SOVRANA
TRA I PENNIVENDOLI DELLE TV E GIORNALI ITALIANI.
TRA QUESTI DEBBO INCLUDERE ANCHE IL TRAVAGLIO DELLA
GIORNATA DI OGGI (GUARDA UN PO ?).
A NESSUNO VIENE IN MENTE LA SEMPLICE VERITA' CONTENUTA IN QUESTO POST (SULLA LEGGE ELETTORALE).
IN PRATICA E SINTESI SE QUESTI ELETTI SONO ILLEGITTIMI,DEVONO DECADERE SUBITO DAI LORO FINTI INCARICHI, E ANNULLATE LE PORCATE CHE VANNO PROMULGANDO, TRA L'ALTRO A DANNO DELLE NOSTRE TASCHE.
SI SCIOLGANO LE CAMERE
SI VOTI
E DOPO SI VEDRA' CHI DEVE LEGITTIMAMENTE LEGIFERARE E IN TEMA DI LEGGE ELETTORALE CHE FISCALE E ALTRO.
CI APPROSSIMIAMO AL SEMESTRE EUROPEO: CHI ANDRA' A RAPPRESENTARE L'ITALIA COLì ? pROVENZANO O ALTRI: ALMENO QUESTI HANNO UN ELETTORATO CHIARO.
MI DOMANDO PERCHE' TANTA POLVERE DA PARTE DEL PAPPAGALLO: SI VUOLE FORZARE LA COSTITUZIONE AD OGNI COSTO, COME SI FA NEI COLPI DI STATO.
PROF. BECCHI, CASALEGGIO,GRILLO, CITTADINI IN PARLAMENTO: E FORZA, FATEVI SENTIRE !!!

crescenzo d'addona 04.01.14 11:27| 
 |
Rispondi al commento

Si comincia, l’apripista lo fa un paese dei PIIGS, di quelli i cui conti sono traballanti da un po’ e che la Troika tiene sotto’occhio. il Portogallo. Il governo lusitano, infatti, effettuerà un prelievo forzoso dalle pensioni – private e pubbliche – per colmare il deficit di bilancio causato dalla bocciatura della Corte Costituzionale dei tagli delle pensioni dei funzionari pubblici, decisione giunta poco tempo fa.

La scelta di una misura alternativa da 388 milioni di euro era necessaria per raggiungere l’obbiettivo del 4% nel rapporto deficit-Pil del 2013, condizione necessaria per lo sblocco della tranche da 2,7 miliardi di euro prevista dal piano di aiuti della “Troika” (Ue, Bce ed Fmi). Il governo ha difeso il provvedimento – che prevede una tassazione straordinaria per le pensioni oltre una certa soglia – affermando che eviterà un aumento delle tasse che avrebbe messo a rischio la ripresa economica: l’opposizione e i sindacati hanno protestato contro una “misura immorale” che colpisce il potere d’acquisto delle famiglie.

Dalla Grecia fino a Cipro, per passare ora dal Portogallo è tutto un fiorire di proposte a dir poco “impopolari”, che la dicono lunga sullo “stato dell’Unione”. Per il momento, si gira intorno all’Italia, ma c’è già chi ha scritto che – oltre alle tasse introdotte dagli ultimi tre governi – lo spettro del prelievo forzoso (magari sui conti correnti, come già accaduto nel 1992) aleggia sull’Italia.
http://www.lindipendenza.com/portogallo-il-governo-decide-il-prelievo-forzoso-su-tutte-le-pensioni/?utm_source=rss&utm_medium=rss&utm_campaign=portogallo-il-governo-decide-il-prelievo-forzoso-su-tutte-le-pensioni&utm_medium=referral&utm_source=pulsenews

eleonora . Commentatore certificato 04.01.14 11:25| 
 |
Rispondi al commento

I 150 abusivi che lascino ora o dovranno restituire quanto percepito illegittimamente quando si ripristinera' la giustizia con interessi e risarcimento danni. Chi ha preso soldi tolti alle nostre famiglie e ai nostri figli paghera' per la sua responsabilita'.

Walter Legnano 04.01.14 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Contro chi continua a dimenticare…
Quello dei No global è un gigantesco movimento mondiale di reazione al neoliberismo poi sfociato in turbocapitalismo, che è iniziato più di 30 anni fa in tutto il mondo e ha soppiantato il movimento mondiale della sx ( emarginata in schemi obsoleti o omologata al capitalismo stesso come è avvenuto nella sx di governo in Italia)
Il neoliberismo o iperliberismo è il tentativo tuttora in atto da parte del grande capitale di ridurre tutto l'esistente a merce e profitto, calpestando i diritti umani e civili, le Costituzioni democratiche, la sovranità popolare, l'indipendenza dei Governi, la tutela dell'ambiente, il futuro di intere generazioni
Contro questo scempio i no global insorgono proponendo modi di vita diversi e non omologati agli abusi del mercato, una democrazia dal basso, il rovesciamento di quegli organismi che servono solo ad arricchire una cricca di magnati (Fondo Monetario, Banca Mondiale, Organizzazione internazionale del Commercio, multinazionali, Commissione europea, Banca europea, Federal Reserne..) e denunciando le influenze perverse di quei club di magnati che comandano le politiche nazionali, come il Bilderberg o la Aspen o di quei centri di potere che dettano la distruzione delle Costituzioni democratiche come fa con noi la banca d'affari americana J. B. Morgan.

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 04.01.14 11:10| 
 |
Rispondi al commento

Sarebbe, un buon proposito per migliorare l'Italia. E' ci vorrebbe che al quanto subito mandino, a casa tutti quel del PD pure napolitano.

Vale ., Andria Commentatore certificato 04.01.14 11:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa legge elettorale è un ATTO DI TRADIMENTO AL POPOLO ITALIANO.
Mi fanno ridere chi ancora oggi parla di popolo,lavoro,ambiente,patria.
Questa legge fu concepita per meglio depredare il popolo Italiano già da anni depredato da un manipolo di persone e Multinazionali.
Due di queste CIR-Fininvest si assicurarono di mettere nei propri partiti gente che rispondeva direttamente a gli interessi di Berlusconi e De Benedetti.
In questi 20 anni abbiamo visto come aziende che dovevano fallire si sia rafforzate espandendosi in tutti i settori meglio produttivi che lo stato aveva,
ENERGIA,TRASPORTI,TELECOMUNICAZIONI,e per ultimo si è visto come alcune concessionarie dello stato che riscuotono le nostre tasse ( avete capito bene ) siano passate in mano a soggetti tipo Berlusconi, ( mi dite uno che si imboscava soldi per non pagare le tasse i suoi, figuriamoci che fine fanno i nostri).
Questa legge elettorale permette a chiunque mafiosi,soubrette,pregiudicati,pagliacci di essere eletti senza il consenso del popolo , ma solo con il consenso di chi li ha inseriti.
Tutta questa gentaglia dove finisce??
Nelle commissioni (le più importanti) .
dove come in un supermarket chiunque abbia moneta si fa fare leggi .
Il tutto a discapito di un intero popolo, perchè i soldi ci sono ma sono spesi cosi male che si fa fatica a spiegarlo alla gente che sta male nonostante abbiano tutto il potere televisivo e editoriale.

GIOVANNI I., Padova Commentatore certificato 04.01.14 11:09| 
 |
Rispondi al commento

per me si potrebbe fare cosi mettere uno sbarramento del 4% a tutte le forze politiche indipendentemente dalle alleanze i partiti che non arrivano al 4% vengono eliminati e la percentuale di questi viene ripartita ai restanti in proporzione alla loro percentuale con la possibilità di di scrivere i nomi dei candidati premier presidenti ecc... a parte che secondo me sarebbe meglio mettere una lista di tot persone e eleggere tutti quelli che si devono sedere alla poltrona un po troppo complicata ma quella che funziona di più così non servono più nemmeno i partiti ma si votano le persone

demis borghetti, brescia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 04.01.14 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Si condivide le parole sante di pepe Grillo,bisogna rifare tutta la ricostruzione della politica,dopo tutti questi informazioni,io credo che sia il minimo,credergli,ITALIANI,mandiamoli tutti a casa hanno rotto le scatole veramente....forza GRILLO

nicola Confuorti 04.01.14 10:32| 
 |
Rispondi al commento

Renzi chiede anche di abolire o modificare il Senato e sento spesso invocare l'abolizione delle Regioni
L'iter legislativo non può essere frettoloso e troppo rapido
una legge è una cosa importante
deve passare per una valutazione meditata
Per nostra fortuna, proprio le regole costituzionali che impongono di rimandare una legge da una Camera all'altra hanno rallentato l'iter legislativo e hanno impedito spesso a pessime leggi di essere votate in fretta e male
Per nostra disgrazia, tutti i governi, a cominciare da Prodi hanno abusato del decreto legge (che per regola costituzionale dovrebbe essere usato solo in casi straordinari di necessità e urgenza) per oggetti di cui non c'era né la necessità né l'urgenza, costringendo poi il Parlamento a votarlo 'alla fiducia'
Prodi richiese la fiducia 28 volte
Letta, nel suo brevissimo mandato, ha avuto la faccia di chiederla 15 volte!
Questi sono atti di prepotenza antidemocratica in cui si calpesta il Parlamento e dunque il popolo
Io penserei a ridurre fortemente il n° dei parlamentari e i loro emolumenti, abusi e privilegi, ma non a eliminare il Senato, che potrebbe diventare la sede della rappresentanza regionale. E non abolirei nemmeno le Regioni che renderei più paragonabili e minori di numero, mentre molti 5stelle pensano di abolire le Regioni. Secondo me, esse sono utili in un contesto di democrazia diretta (penso ai cantoni svizzeri), rispettano le differenze di territorio e permettono un maggior controllo sugli eletti. E il Senato potrebbe rappresentarle.

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 04.01.14 10:32| 
 |
Rispondi al commento

CON IL TEMPO E CON LA PAGLIA
---MATURANO LE NESPOLE---

Un passo alla volta,
stando attenti a non inciampare.

Dare i piedi sulla zappa sarebbe il colmo...

Gianna Torbero, Roma Commentatore certificato 04.01.14 10:22| 
 |
Rispondi al commento

Omnibus 4.1.2014
I profiteroles intorno al tavolo hanno sproloquiato sul M5S; tra gli altri emerge l'analisi buzzicona di Elisa Calessi sui fantascientifici sbagli del M5S.
Un consiglio a Omnibus : prima della trasmissione non distribuire vino, perché produce ebbrezza.

egeria benvenuti 04.01.14 10:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sono ancora riuscita a vedere i pregi di Renzi
Vedo un soggetto troppo immaturo, ma enormemente ambizioso (come era il primo Berlusconi), cinico e avventato, abile venditore e parolaio (come era Berlusconi), un esibizionista egoico che mira al potere in modo smisurato. Da una parte lo trovo ridicolo, dall'altro mi spaventa come un pericolo che nel panorama squal- li- do della partitocrazia italiana diventa gravissimo
Ho letto I suoi 100 punti e li ho riassunti nel mio blog Masada

non mi sono piaciuti e non mi piacciono le sue tre proposte di legge elettorale

Renzi è un decisionista, il che di fronte alle remore e alle titubanze degli ultimi capi piddini può anche piacere alle masse, ma il suo decisionismo è decisamente antidemocratico

Nel Comune di Firenze marcia come un bulldozer senza ascoltare nessuno ed è al presente un capo estremamente antidemocratico e totalitario. Quando gli ha fatto comodo ha disertato il suo Comune per l'arrampicata politica a Roma. Una volta eletto segretario del Pd, ha continuato a tenere la carica di sindaco e non disdegnerebbe in futuro tenere nelle sue mani più cariche

Trovo le sue tre proposte di sistema elettorale altamente incostituzionali (molto più del porcellum) e tese tutte e tre a un presidenzialismo forte, che in Italia sfocerebbe in dittatura e che non mi piace nemmeno in Francia o in USA

Trovo le sue proposte dei pugni nell'occhio alla democrazia

Personalmente vorrei allargare la democrazia dal basso e i diritti della sovranità popolare in Italia, non restringerli!

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 04.01.14 10:09| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

stamattina c'e' un bell'editoriale di Marco Travaglio , io ci rifletterei,dicono altrimenti che siamo statici,partecipero' con entusiasmo al sondaggio, cercate per noi meno acculturati di essere semplici,e alla portata di tutti noi.ciao e m5s for ever

paolo f., bologna Commentatore certificato 04.01.14 10:04| 
 |
Rispondi al commento

Che spettacolo! Posso suggerire le mie proposte di legge e le mie osservazioni... QUESTA E' DEMOCRAZIA!! grazie ragazzi! Siamo già nel futuro... siamo già OLTRE!!

Valerio D. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 04.01.14 10:00| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno a tutti,secondo me il primo articolo della legge elettorale deve fissare il numero massimo di deputati e senatori e definire il limite massimo di stipendi e rimborsi.

pietro rigotti1, lovere Commentatore certificato 04.01.14 10:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Concordo in pieno con Toninelli e sulle sanzioni proposte da Vincenzo e trovo opportuno anche abolire le coalizioni o presunte tali perchè sono ammucchiate procazziloro.

Inoltre la vecchia legge elettorale non è stata dichiarata incostituzionale, quindi piaccia o no può essere utilizzata se qualcuno farà troppo il furbo.

QUINDI caro CasalGrillo, per favore, collaboriamo con chi vuole realmente cambiare la legge, soprattutto con i parlamentari giovani, certamente più affidabili degli altri, portando a casa risultati visibili.

E poi, non avevi detto che ti stava bene anche il porcellum, tanto avresti vinto lo stesso ?

I risultati tangibili che ormai ricordano tutti sono i quattrini restituiti e la legge finanziaria spulciata e disinfestata in modo eccellente, QUINDI CasalGrillo MENO PASTOIE E ABBI FIDUCIA DEI CITTADINI !!!

carlo s. Commentatore certificato 04.01.14 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo quello che scrivi sul Blog è veramente ridicolo. Parli di Parlamento illegittimo nel quale non si puó discutere la riforma della nuova Legge Elettorale. Quindi cosa vuol dire? Ritornare a votare con il Porcellum e poi discutere di Legge elettorale? Per chi come me,Grillo, ha creduto che il Movimento potesse rappresentare una svolta nel paese, oggi mi trovo,deluso, a constatare che rappresenti il nulla purtroppo e che non riesci a cogliere le opportunità che anche il nuovo, demagogico finché si vuole, segretario del PD ti pone su un piatto d'argento. Caro Grillo, fare politica non significa solo "sbattersene" delle proposte altrui, ma se necessario andare a vedere la mano anche rischiando, ma vedere. Si sta perdendo, e tu sei politicamente stupido, l'occasione, di "eliminare" politicamente e in via democratica, chi ha distrutto con le sue ruberie questo paese

Claudio segneri 04.01.14 09:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

3
L'elettore può spartire, dunque, il proprio voto tra più liste e si responsabilizza, diminuendo il potere delle segreterie di partito.
Il nuovo sistema lo spinge a esercitare una scelta consapevole, è lui che sceglie i candidati e ha con loro un legame più stretto, premiandolo o punendoli se non sono conformi alle sue aspettative.

Questo vale per la Camera.

Per il Senato ci sono alcuni correttivi, i Senatori sono meno per cui le circoscrizioni saranno regionali e si userà la formula belga anziché la formula D'Hondt. Nella formula D'Hondt si divide la cifra elettorale di ciascuna lista per 1, 2, 3, 4, fino al numero dei seggi da distribuire, mentre nella formula belga si divide la cifra elettorale di ciascuna lista per 2, 3, 4, 5 ecc.

Si chiedono poi ai candidati determinati requisiti

http://www.beppegrillo.it/movimento/regole_politiche_2013.php

25 anni, non iscrizione ad altre liste o partiti, non aver riportato condanne penali anche non definitive, non aver ricoperto incarichi politici precedenti, essere residente in quella circoscrizione


Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 04.01.14 09:34| 
 |
Rispondi al commento

2
Proposta elettorale 5stelle

Si adotta un correttivo:obbligo di presentare liste in un certo numero di circoscrizioni e nello stabilire un bassissimo sbarramento nazionale del 2%,che non si applica alle liste rappresentative delle minoranze linguistiche riconosciute
Come nel modello spagnolo,questo sistema produce un Parlamento rappresentativo di più forze politiche capaci di attrarre un certo consenso elettorale;esclude i partiti piccolissimi salvo quelli molto forti a livello regionale;incentiva la stabilità dentro i partiti;crea maggioranze stabili;rafforza le opposizioni parlamentari, anch'esse concentrate in pochi gruppi di minoranza e quindi in grado di svolgere con più forza la loro funzione di controllo,proposta e critica
Si tratta,dunque,di un sistema proporzionale con effetti maggioritari,ma senza i difetti dei sistemi maggioritari perché,pur spingendo le forze politiche ad aggregarsi prima del voto,non impone fittizie costrizioni bipolari
Il punto forte e innovativo della proposta 5stelle è di frenare lo strapotere dei partiti avvantaggiando le decisioni degli elettori, secondo il modello svizzero

a)l'elettore sceglie una lista
b)può anche cancellare un certo numero di candidati di quella lista
c)esprimendo preferenze aggiuntive
a)se vota solo la lista,essa prende tanti voti quanti sono i seggi attribuiti alla circoscrizione e quella personale di ciascun candidato nella lista di un'unità
b)se l'elettore fa delle cancellazioni,esse fanno diminuire la cifra elettorale della lista
c)se fa altre preferenze,la lista si accresce di quelle
Così può cancellare i candidati sgraditi scelti dai segretari ed è lui a graduare le preferenze mentre ora è il segretario che crea l’ordine di lista
Come in Svizzera,gli si dà il potere di votare anche candidati di altre liste,premiandoli senza contropartita,perché quando vota un candidato in una lista diversa dalla sua sottrae una frazione di voto a questa e lo attribuisce all'altra

segue

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 04.01.14 09:33| 
 |
Rispondi al commento

1
Renzi fa il galletto sfidando Grillo con le sue tre leggi elettorali, come se fosse il Cristoforo Colombo che scopre l’America.
Peccato che non sia il primo a produrle e che non si siaè nemmeno degnato di esaminare la proposta del M5S che è stata fatta ben prima, il 4 ottobre 20\13, e che giace dimenticata in Parlamento, dimenticata anche dai media che ora strombazzano su Renzi


Nella legge del M5S si sente “l'esigenza di avere un Parlamento realmente rappresentativo e di garantire governabilità al sistema disincentivando la frammentazione del sistema politico ma si rifiuta di sacrificare, in nome della governabilità, obiettivi primari come la scelta degli eletti da parte dei cittadini e la possibilità per gli elettori di avere un reale rapporto con loro durante il mandato, in modo che siano i cittadini a contribuire a indirizzare le scelte politiche fondamentali che passano attraverso il Parlamento.
Presupposto della democrazia e della governabilità è “ricostruire un Parlamento rappresentativo e responsivo nei confronti degli elettori”.
La scelta va a un sistema proporzionale secondo il modello spagnolo corretto, con un sistema di preferenze ispirato al modello svizzero che garantisca agli elettori la massima libertà nella scelta degli eletti minimizzando il negativo ((clientelismo, corruzione, influenza delle lobbie, alti costi delle campagne elettorali e divisioni dentro i partiti).
Per il computo dei voti scegliamo il metodo D'Hondt e circoscrizioni a base provinciale per avere circoscrizioni di diversa ampiezza con un'omogenea distribuzione dei seggi, in modo da rispecchiare la realtà, la varietà di ampiezza delle circoscrizioni non costituisce un limite del sistema, bensì una sua qualità. Infatti, nelle circoscrizioni piccole ottengono seggi esclusivamente i partiti grandi, mentre nelle circoscrizioni grandi ottengono seggi anche i partiti piccoli.

segue

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 04.01.14 09:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E’ chiaro che Renzi punta alla riforma che fa del Presidente il sindaco d’Italia. Se poi ci aggiungiamo che Renzi vuole anche far sparire il Senato, che serve come filtro per frenare leggi precipitose, è anche peggio. A questo punto, è meglio tenersi il mattarellum, è più democratico, ma il fatto è che col mattarellum nessun partito può avere la maggioranza. Del resto hanno tanto voluto il bipolarismo come in Usa o in UK, quando era evidente fin da prima che la nostra situazione è diversa e non riusciamo a fare una alternanza tra i due poli maggiori, per cui o Pd e Pdl si mettono insieme, ma non funziona, o non si fa nessun Governo, o si regala un enorme premio di maggioranza al primo partito ma si esce dalla democrazia. Al momento abbiamo 3 poli, e il massimo che uno di questi può avere è il 30%. E questo vale anche per il Pd e il Pdl, non solo per il M5S. E in teoria ognuno dovrebbe essere incompatibile con gli altri due, salvo fare le sporche intese come ha tentato il Pd, disgustando le persone serie e imballandosi poi sulla governabilità. Eppure il bipolarismo in USA e UK funziona. E non hanno 120 partiti come in Italia. E nemmeno il premio di maggioranza. Si potrebbe ovviare col doppio turno e il ballottaggio come per i sindaci ma bisogna decidersi a tagliare i piccoli partiti, anche se in Italia il partito vincente resta sempre quello degli astenuti, perché l’offerta è davvero squallida.

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 04.01.14 08:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dunque Renzi fa 3 proposte
La risposta di Danilo Toninelli, deputato 5stelle:
/www.facebook.com/danilo.toninelli/posts/619933851409386

Tutte e 3 sono incostituzionali perché si basano sul premio di maggioranza(che tradisce i veri numeri dell’elettorato)
Tutte e 3 portano all'elezione diretta del Presidente del Consiglio,svilendo il Parlamento e la sua funzione di rappresentanza verso i cittadini.Il voto diventa ancora più che col porcellum un voto delega in bianco

1)Legge dei Sindaci,doppio turno col 60% dei seggi al vincitore
INACCETTABILE perché trasformerebbe in un sol colpo la nostra Repubblica Parlamentare in Premierato o Presidenzialismo,senza modificare neppure la Costituzione.Una PORCATA!
Il Parlamento diventerebbe un mero organo consultivo per il Governo,senza poter incidere sulla linea politica nazionale e i parlamentari diventerebbero meri esecutori degli ordini del capo

2) mattarellum con 15% di premio
PASTROCCHIO totale e incomprensibile
Al posto del 25% di correttivo proporzionale accentua le distorsioni del maggioritario, infatti se col mattarellum un partito col 30% poteva vincere il 60% dei seggi,così potrebbe vincerne il 75%
Es. Pd al 25% e M5S al 24%.Col sistema di Renzi il Pd potrebbe avere il 75% dei seggi e il M5S il 10%. Vi sembra democratico?
Non si dice poi come gestire il restante 10% dei seggi

3) Modello legge elettorale spagnola con un premio di maggioranza del 15%
FREGATURA!
Un Porcellum travestito da modello spagnolo, infatti in Spagna,come nel resto d'Europa,NON ESISTE il premio di maggioranza
Ma se a Renzi interessa il modello spagnolo vero, con le preferenze e che garantisca una GOVERNABILITÀ DEL PAESE e non un dominio con i numeri,vada a leggersi la proposta del M5S

http://www.camera.it/leg17/995?sezione=documenti&tipoDoc=lavori_testo_pdl&idLegislatura=17&codice=17PDL0013300&back_to=http%3A%2F%2Fwww.camera.it%2Fleg17%2F126%3Ftab%3D2-e-leg%3D17-e-i

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 04.01.14 08:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Chi la deve fare la legge elettorale?
La De Girolamo, quagliarello e franceschiello?
Chi la deve cambiare la Costituzione?
Quelli che mettono le palline di carte per manipolare il voto in Parlamento e fottersi le diarie mentre sono a casa a dormire?
VI MANGIAMO!

Maurizio Dati Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 04.01.14 08:46| 
 |
Rispondi al commento

Per Danilo Toninelli
Tutte e 3 sono incostituzionali perché si basano sul premio di maggioranza(che tradisce i veri numeri dell’elettorato)
Tutte e 3 portano all'elezione diretta del Presidente del Consiglio, svilendo il Parlamento e la sua funzione di rappresentanza verso i cittadini. Il voto diventa ancora più che col porcellum un voto delega in bianco

1) Legge dei Sindaci,doppio turno col 60% dei seggi al vincitore
INACCETTABILE, perché trasformerebbe in un sol colpo la nostra Repubblica Parlamentare in Premierato o Presidenzialismo, senza modificare neppure la Costituzione. Una PORCATA!
Il Parlamento diventerebbe un mero organo consultivo per il Governo,svuotato di ogni potere di incisione sulla linea politica nazionale e
i parlamentari diventerebbero meri esecutori degli ordini del capo

2) mattarellum con 15% di premio.
PASTROCCHIO totale e incomprensibile
Al posto del 25% di correttivo proporzionale accentua le distorsioni del maggioritario, infatti se col mattarellum un partito col 30% poteva vincere il 60% dei seggi, con questo può vincerne il 75%
Es.: Pd al 25% e M5S al 24%. Col sistema di Renzi il Pd potrebbe avere il 75% dei seggi e il M5S il 10%. Vi sembra democratico? Non si dice poi come gestire il restante 10% dei seggi

3) Modello legge elettorale spagnola con un premio di maggioranza del 15%
FREGATURA!
Un Porcellum travestito da modello spagnolo, infatti in Spagna,come nel resto d'Europa,NON ESISTE il premio di maggioranza
Ma se a Renzi interessa il modello spagnolo vero, con le preferenze e che garantisca una GOVERNABILITÀ DEL PAESE e non un dominio, con i numeri, del Parlamento vada a leggersi la proposta del M5S

http://www.camera.it/leg17/995?sezione=documenti&tipoDoc=lavori_testo_pdl&idLegislatura=17&codice=17PDL0013300&back_to=http%3A%2F%2Fwww.camera.it%2Fleg17%2F126%3Ftab%3D2-e-leg%3D17-e-idDocumento%3D1657-e-sede%3D-e-tipo%3D)

che giace depositata da mesi

Viviana Vi, bologna Commentatore certificato 04.01.14 08:42| 
 |
Rispondi al commento


Ma non era gia' stata formulata una proposta ispirata al metodo spagnolo?

http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/09/04/m5s-e-metodo-rodota-legge-elettorale-votata-dal-web/

Luca Passani 04.01.14 04:27| 
 |
Rispondi al commento

IN GIRO AI FORTI CI PISCIANO I SOLDATI
(vecchio detto bolscevico)

Sempre dalla RAI TIBBU Televideando

...dice Carbone,deputato renziano del Pd:
"L'agenda del governo la dettiamo noi che
siamo il partito più forte della maggioranza".

Così ravanando sul Web trovi (Resto del CARLETTO)
"Usa il web contro la ex" Deputato Pd a processo
"una storia di vera e propria violenza telematica"

Così forti, così rudi, così violenti e virili, mmhhhh...

Gianna Torbero, Roma Commentatore certificato 04.01.14 03:40| 
 |
Rispondi al commento

Ecco che non appena uno del PD parla (e basta che parli! non che dica cose sensate...) subito si scatena il panico da risposta giusta per non perdere elettori. Ma vediamo di fare la cosa giusta, non di seguire gli elettori! Renzi mandi i suoi a fare delle proposte in Parlamento, poi ne parleremo, vediamo se ha il coraggio o se sono solo chiacchiere come quelle sul finanziamento pubblico.
Forza Matteo, dopo tutte le tue mirabolanti sparate di concreto cosa possiamo leggere all'interno delle istituzioni?

Piero T., Mestre Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 04.01.14 02:06| 
 |
Rispondi al commento

rilevo una urgenza drammatica nella squadra di m5s in parlamento: scarsitá abnorme di avvocati.

Le proposte di legge del 5stelle sono piene di buone intenzioni, ma mancano degli specialisti per scrivere delle buone leggi. Queste competenze servono assoutamente. Se non sono interne al movimento vanno reperite al di fuori.

Infatti il 5stelle presenta con successo emendamenti: cioé un altro partito presenta una proposta di legge, in cui comare il parametro, p.es. "80%" e il 5stelle lo emenda proponendo il parametro "40%".
Operazione facile.

Ma incontrano difficoltá serie a scrivere delle proprie proposte di legge.

Qua si gioca un bel pezzo della credibilitá.

Vincenzo "., vienna Commentatore certificato 04.01.14 01:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

qualunque sia la legge, essa da sola non basta.
1) occorre il divieto, per tutti i condannati (persone fisiche e giuridiche), a finanziare i partiti;
2) regola della "responsabilitá oggettiva", analoga a quella del calcio. Infatti, se un dirigente sportivo allunga una mazzetta ad un arbitro per aggiustare una partita e viene beccato, oltre a lui viene punita tutta la societá sportiva, per esempio con dei punti di penalizzazione o delle multe.
Applicato ai partiti: se un membro di partito viene condannato, il partito tutto paga una multa salata;
Il condannato viene espulso p.es. dal parlamento e NON VIENE SOSTITUITO
3) sul sito della presidenza della camera, del senato e della presidenza della repubblica viene tenuto aggiornato un registro di queste sanzioni e l'elenco dei pregiudicati per partito.
Cosí imparano a caricarsi i delinquenti.
L'onestá deve andare di moda.

Vincenzo "., vienna Commentatore certificato 04.01.14 00:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe..dopo ke l'hai kiamato a pronunciarsi sulla nuova legge elettorale del M5S ad Aldo Giannuli saranno svanite le perplessità sulla tua idea d tornare al voto col Mattarellum? ^-^

http://www.aldogiannuli.it/2014/01/discorso-grillo-capodanno/#more-3243

.. effettivamente ank'io penso ke il Mattarellum nn sia la legge elettorale ideale, visto ke ank'essa nn permette la preferenza dei candidati (a diventare parlamentari) da parte degli elettori..la più grossa porcata del Porcellum! ^_^

Manuele V., Marche Commentatore certificato 04.01.14 00:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe, secondo il mio modesto parere, prima di scrivere che l'attuale parlamento è pieno di deputati "abusivi", sarebbe meglio aspettare la pubblicazione della sentenza ufficiale della Corte Costituzionale. Solamente quella eliminerà ogni ombra di dubbio su come proseguire i lavori parlamentari in materia di eleggibilità e legge elettorale. Inoltre io sono convinto che sia giusto accettare la sfida di Renzi per sedersi intorno a un tavolo e discutere insieme su le varie proposte di legge elettorale. Se invece il M5S resta passivo, secondo me noi perderemo moltissimi elettori che ci hanno votato in quanto credevano che grazie al M5S ci potesse essere un vero cambiamento nel marcio "sistema Italia". Bisogna battere Renzi nel merito delle sue proposte, se si rivelano poco serie e false. Aspettare che cada il governo attuale e si vada a votare col Mattarellum non serve a nessuno in questo momento!

Carmelo Di Stefano Commentatore certificato 04.01.14 00:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dove devo iscrivermi di preciso x votare le varie proposte di legge elettorale e diventare a tutti gli effetti un attivista 5 stelle?

Camillo Camerlengo 04.01.14 00:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Milioni di persone uniti in un unica forza in pratica formiamo un unica mente superiore che crea cose nuove e butta quelle inutili.
Noi facciamo parte del grande movimento che in parte ha scardinato la grande macchina mangia soldi della politica e la mafia politica, cancro di questo paese.
Spacchiamoli da dall'alto, sbarchiamo in europa e riportiamo questa l'Italia dove merita

Luca 03.01.14 23:59| 
 |
Rispondi al commento

Non sono favorevole ai 7 punti.
Favorevole a eurobond, si possono emettere bond di gruppo con i paesi membro che vogliono unire l offerta.
Fonderei bcn tra i paesi membro che lo vogliono fare. Favorevole anche a fusione di tutte le bcn nella bce.
Favorevole ad evoluzione da unione europea a unione euromediterranea.
Per conoscere cosa fanno le istituzioni europee europa.eu
I punti che mancano
Unione fiscale
Difesa europea
Lingua internazionale ausiliaria
Reddito di cittadinanza europea
ma sarebbe bene che si indichi nel blog i punti che si vuole aggiungere

euro europeo 03.01.14 23:03| 
 |
Rispondi al commento

il M5S è l'unico a voler fare una legge elettorale senza farsi i conti, invece gli altri stanno cercando quella che gli garantisce lo status attuale (tant'è che lo hanno fatto loro il porcellum). LA DISCUSSIONE IN RETE DELLA LEGGE E' IL MASSIMO DELLA DEMOCRAZIA. Quando uscirà la proposta del Movimento ne vedremo delle belle. A loro gli slogan a noi i fatti !!!!!

beniamino miconi Commentatore certificato 03.01.14 22:58| 
 |
Rispondi al commento

Potrebbe essere proprio semplice chi arriva prima governa,gli altri hanno l'obbligo di collaborare,il periodo penso quattro anni,dov'è tutto questo labirinto che si inventano?

Luciana Lucarellai 03.01.14 22:56| 
 |
Rispondi al commento

MATTARELLUM SUBITO...IN TESTA A RENZIE...!!!

Giovanni D., Bari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 03.01.14 22:53| 
 |
Rispondi al commento

Concordo, operiamo, avanti così.

Marco67 B., Pisa Commentatore certificato 03.01.14 22:34| 
 |
Rispondi al commento

Se si abolisce il Senato (come spero), l'Italia può diventare un solo, enorme collegio. A questo modo, reintroducendo le preferenze, ogni 100.000
voti espressi si fa scattare, ad ogni formazione politica, un parlamentare, in ordine di preferenza e poi di lista. A compenso dei resti, a elezioni convalidate, da ciascuna formazione si fa entrare il primo dei non eletti.
Punto

Raffaella Costi 03.01.14 22:33| 
 |
Rispondi al commento

Il problema è che Renzi farà passare Grillo come uno che dice sempre di no, ho già sentito un sacco di persone che dicono che è facile negare sempre tutto..
Penso che il giochino ora sia questo, a meno che Renzi non sia in buona fede e voglia realmente contribuire a rinnovare.

mirco m. Commentatore certificato 03.01.14 22:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CONDIVIDO IN PIENO IL CONTENUTO DEL POST. I SIGNOROTTI LOBBISTI DEL PD IMPARINO IL SIGNIFICATO DI DEMOCRAZIA PARTECIPATIVA, DOVE OGNI INDIVIDUO VALE UNO E PUO' DIRE LA SUA.

domenico c., cerda Commentatore certificato 03.01.14 22:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' ARRIVATO "BABBO NATALE" DA FIRENZE A PORTERE 3 DONO ELETTORALI E 2 DONI PER SOCIETA' CIVILE. EBBENE IL M5S HA GIA DEPOSITATO IN PARLAMENTO IL SUO PROGETTO DI RIFORMA ELETTORALE, PREVIO USCITA' DEGLI ABUSIVI ALLA CAMERA E PREVIO REFERENDUM CONSULTIVO E OBBLICATORIO DEGLI ISCRITTI ON LINE. SI DISCUTA' TUTTO IN PARLAMENTO DOPO IL VOTO CON IL MATTARELLUM. RENZUCCIO LA DEVE FINIRE DI FARE IL PAPPAGALLO E SBANDIERARE LE SUE PROPOSTE MEDIATICAMENTE:DA AI SUOI GRUPPI PARLAMENTARI I DISEGNI DI LEGGE DI QUALSIASI NATURA AI SUOI CAPIGRUPPO PARLAMENTARE E IN QUELLA SEDE SE SE DISCUTE.RENZI E' INUTILE ALZARSI LA MATTINA E PROPORRE MEDIATICAMENTE LE SUE PROPOSTE E CHE VENGANO RECEPITE DAI SUOI ISCRITTTI E NON HA RICATTARE PERSONE TERZI. IL POVERO RENZI SI E' MANTATO LA TESTA, PENSANDO CHE LA SUA VITTORIA ALLE PRIMARIE DEL SUO PARTITO SIANO LE PIRAMARIE DEL L'INTERO CORPO ELETTORALE. FINITO L'ATTACCOFITTIZIO A BERLUSCONI, IL PD SI TROVA IN DIFFICOLTA' PER TROVARE DI CRIMINALIZZARE UN ALTRO PARTITO. CON NOI M5S E' TEMPO PERSO E SIS CI FANNO INNERVOSIRE SCATEREREMO UNA GUERRA SU TUTTI I FRONTI,ALTRO CHE LA LOTTA TRA GUELFI E GHIBELLINI FIORENTINI. RENZI PENSASSE SI COMBATTTERE LA PRIVATIZZAZUIONE DI BANCA ITALIA, DOVE C'E IL SUO SOCIO PROMOTORE COME UNICREDIT. INFINE LA FACCIA FINITA CON LE SUE PAGLIACCIATE SULLA RIFORMA DEL SENATO E DELLE PROVINCE, DOVE LA CORTE COSTITUZIONALE HA MESSO IL VINCOLO DELLA PARTECIPAZIONE ATTICA DELL'ELETTORATO.SENTI RENZI SE VUOI SCAVALCARE LETTA SONO AFFARI TUOI.MA DEVI ASPETTARE IL DISCO VERSE DI RE GIORGIO, CHE PRIMA DI DIMETTERSI FACCIA VOTARE LA GENTE E L'ITALIA GRIDERA' ALL"SECONDA RESISTENZA"PORTATAAVANTI DAL M5S. RENZI I FATTI E NON PAROLE VUOTE E GURDATI ALL'INTERNO DEL TUO PARTITO CHE TI SILURERA' COME HA FATTO PER GLI ALTRI 4 SEGRETARI. I PROBLEMI DEL PAESE SO GRAVI E IL PD SBANDIERA SOLO BUGIE GRAZIE ALLE COMPIACENTI TELEVISIONI DI STATO E DEI SERVILI GIORNALI, ENTRAMBI PAGATI DAI CONTRIBUENTI.IL PD DEVE RESTITUIRE BEN 1 MILIARSO DI EURO

ciro amato 03.01.14 22:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sbarramento al 10% e abolire le coalizioni,chi riceve piu voti,anche di poco,ha automaticamente il 60%...basta.

moreno barbarossa 03.01.14 22:09| 
 |
Rispondi al commento

Grazie M5S


Forza M5S

WORCOM forum Commentatore certificato 03.01.14 22:01| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi qualsiasi cosa che non prendano in considerazione le primarie!! Perche sappiamo benissimo che razza di imbroglio e'!!! Da veri delinquenti navigati!!!. Altro che tre milioni di votanti del pd!!! Se e' vera l'inchiesta di striscia la notizia, fonzie potrebbe essere presidente del circolo anziani di sotto casa.
Razza di farabbutti!!

Leonardo 03.01.14 21:27| 
 |
Rispondi al commento

Dai che non vedo l'ora!!!

Gianluca Vignola 03.01.14 21:26| 
 |
Rispondi al commento

ho solo un timore...che se ne facciano una apposta...ad excludendum il M5S.
Questi sarebbero capaci di creare dei "magheggi" in modo tale che...se arriviamo secondi in un collegio, al ballottaggio si mettono d'accordo solo per farci fuori comunque...tanto poi fra di loro si metteranno d'accordo.

andrea uglietti 03.01.14 21:24| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto con attenzione il blog e i vari commenti, mi dispiace vedere gente con memoria corta e vista da miope.
Premetto che non sono un elettore di centro destra.
Punto 1:
le firme 1.350.000 raccolte per abrogare l'attuale legge elettorale, dichiarata illegittima dalla corte costituzionale, erano state depositate, ma la consulta non dichiarò ammissibile il referendum perchè si sarebbe creato un "vuoto legislativo". Ora invece va bene ritornare alla precedente legge, qualcosa non va!
Punto 2:
tutti parlano dei 150 deputati presenti a Montecitorio per effetto del premio di maggioranza, ma dei senatori a palazzo Madama che sono in senato grazie al premio di maggioranza regionale nessuno ne parla perchè?????
Punto 3:
il mio personale pensiero è che se M5S avesse avuto "gli attributi" per imporre al PD certe scelte, alle prossime elezioni non ci sarebbe stata trippa per gatti, il M5S avrebbe avuto la maggioranza assoluta; ora ho dubbi sulle riuscita della vittoria di Beppe e questo rischierà di avere un Italia ancora più conservatrice.

Celestino Quinto 03.01.14 21:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sono un esperto in materia di legge elettorale, quindi non posso cogliere i risvolti più reconditi per avere una legge accettabile. Ma di una cosa sono certo, occorre evitare le coalizioni, le quali una volta avuta la maggioranza, una parte di essa passa all' opposizione. Questo è un meccanismo truffaldino nei confronti dell 'elettorato, pertanto è da evitare.

M S., Roma Commentatore certificato 03.01.14 21:15| 
 
  • Currently 4.9/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 10)
 |
Rispondi al commento

Bene, politica partecipativa, credetemi non ci vuole molto ho scaricato alcuni video e fatti vedere a chi si informava solo tramite TV. Stanno cambiando idea, ci vuole pazienza tenacia e sopratutto prove oltre alle parole.

Sergio Silvestri, Veruno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.01.14 21:09| 
 |
Rispondi al commento

Una legge elettorale è universale solo quando da tutti è condivisa, poiché è quasi impossibile mettere tutti d'accordo, sarebbe democratico ottenere il più elevato consenso possibile. Pertanto auspico che la votazione venga estesa a tutti e non solo a un ristretto numero di partecipanti, queste non sono le parlamentarie dove potrebbe essere giusto limitarsi a fare votare solo gli iscritti del M5S, qui vota tutto il popolo italiano ed è giusto coinvolgere tutti.Da quando l’hanno inventato, sono convinto che il sistema dei sindaci si può estendere anche per le elezioni politiche, ritengo sia il migliore, non è il caso di aggiustarlo con soglie di sbarramento o altro come pensa Renzi, funziona benissimo così com'è ogni modifica introdurrebbe i soliti pasticci e le solite porcherie. L'unico inconveniente è che avvantaggia il PD, per cui ritengo normale che ora gli altri partiti, incluso il M5S, facciano le pulci dicendo che un parlamento illegittimo non può fare una riforma elettorale e su questo non mi sento di dargli torto. Premetto che ho votato e continuo a sostenere i M5S.

Renato Soffritti 03.01.14 21:09| 
 |
Rispondi al commento

Continua a lavorarli a i fianchi Beppe! Ormai non sanno più dove andarsi a nascondere.

Tommaso B., Diamantina Brasile Commentatore certificato 03.01.14 21:06| 
 |
Rispondi al commento

La cosa + grave e che essendo il parlamento attuale incostituzionale qualsiasi provvedimento che ecceda la"ordinaria amministrazione"è tacciabile di incostituzionalità.quindi tutte le sparate su cambiare quello o questo non solo sono pure chiacchiere, ma denotano come minimo una profonda stupidità/ignoranza e servono solo come "bombe fumogene" che hanno il solo scopo di mascherare il niente e di guadagnare tempo, chissa 4/5 mesi giusti giusti per non far recedere dai contratti sugli affitti o garantire lelobby del gioco d'azzardo

michele moretti 03.01.14 21:03| 
 |
Rispondi al commento

matterellum subito, nuove elezioni e poi nuova legge elettorale

Nicolò De Santis Commentatore certificato 03.01.14 21:01| 
 |
Rispondi al commento

Beppe il tuo ragionamento non fa una piega,avanti cosi.
IN ALTO I CUORI

Andrea B., Perugia Commentatore certificato 03.01.14 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Non sono stati eletti, sono stati nominati. E per giunta sono incoastituzionali.
Per cui abbiamo un Parlamento che rappresenta nessuno e allo stesso tempo incostituzionale , che ha eletto un Presidente della Repubblica che a questo punto è un presidente farlocco.
Questi non possono fare leggi, l'unica cosa che possono fare è quella di sparire.

giorgio peruffo Commentatore certificato 03.01.14 20:50| 
 |
Rispondi al commento

Sono perfettamente d'accordo e non vedo l'ora di votare una legge elettorale a 5 stelle.

Questi partiti di nominati non la devono toccare nemmeno con i guanti la legge elettorale, sarebbero capaci di trasformare in un porcellum 2.0 anche il mattarellum se ne cambiassero anche solo una riga.

Ricordo ai vari pseudo esperti di legge elettorale che qualsiasi cosa facessero questi partiti avrebbe un unico scopo: cancellare il movimento e possibilmente non farlo nemmeno partecipare alle elezioni. Gente come la Finocchiaro ci ha già provato presentando una legge ad hoc, non dimentichiamocelo, la guardia va tenuta alta perchè questi sono dei comprovati delinquenti, non c'è da fidarsi

Massimo Lafranconi, Lecco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 03.01.14 20:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pensavo, se riempiamo questo post di minacce di morte a Renzi il tg di mezzanotte darà la notizia che M5S fa decidere la base e che Beppe conta Uno.

Robero Cerrato, La Loggia (TO) Commentatore certificato 03.01.14 20:37| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo, è così che si fanno le cose per bene. Qualsiasi altro commento su quanto accade (vedi le 3 proposte Renzi) è superfluo, in quanto è evidente che la cosiddetta Magioranza stà già tramando qualche inganno e tradimento.

vanda cristelli 03.01.14 20:33| 
 |
Rispondi al commento

Beppe bisogna accellerare i tempi di certificazione, ho in sacco di amici che aspettano da mesi.

Vincenzo R. Commentatore certificato 03.01.14 20:30| 
 |
Rispondi al commento

Bene, parteciperò

Alberto Vanni, Genova Commentatore certificato 03.01.14 20:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si dovrà arrivare ad una giusta sintesi tra rappresentanza ed esigenze di stabilità, e vi si arriverà attraverso la discussione di cittadini partecipi.

Ius Gravitas (), Catania Commentatore certificato 03.01.14 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Basta che sia una legge che garantisca la governabilità al 100% e soprattutto con l'occasione bisognerebbe togliere l'assurdo e dispendioso voto degli italiani all'estero,sono solo soldi buttati.

Dario Gatti 03.01.14 20:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'art 136 della costituzione NON delegittima l'attuale parlamento, da un punto di vista strettamente legale.
Da un punto di vista morale è tutta un altra storia.
Facciamo a modo nostro, facciamo la nostra legge in 100.000 poi si dice a Matteo: "ragazzo a te va bene tutto quindi se vuoi veramente cambiare la legge elettorale voti la nostra; altrimenti fa l'accordo con Berlusconi e vallo a spiegare ai tuoi!"
Dimenticavo è indispensabile chiudere l'offerta con "BUFFONE"

Robero Cerrato, La Loggia (TO) Commentatore certificato 03.01.14 20:23| 
 |
Rispondi al commento

Orgogliosa di voi! Sempre!

Claudia 03.01.14 20:22| 
 |
Rispondi al commento

Speriamo ke dopo queste enesime brutte figure di questo governo ladro ci sia ancor piu consapevolezza fra la gente ke l'unica speranza siamo noi...stanno perdendo tempo mentre la nazione muore...andare subito al voto e mandarli tutti a casa!!!!!

giancarlo contino 03.01.14 20:06| 
 |
Rispondi al commento

http://www.beppegrillo.it/risultati_legge_elettorale.html
Partiamo da qui?

Daniele C. Commentatore certificato 03.01.14 20:04| 
 |
Rispondi al commento

Il concetto è che chiunque venga eletto in Parlamento non è altro che un semplice Portavoce dei Cittadini.
Solo loro possono legiferare.
Questa è la Democrazia Diretta amico....
Ed è solo l'inizio.

Massimo C., VERONA Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 03.01.14 20:02| 
 |
Rispondi al commento

non capisco perchè molti vogliono il maggioritario.
Abbiamo vissuto 50 anni col proporzionale, non andava bene?

mic.r. 03.01.14 20:00| 
 |
Rispondi al commento

Questo è un discorso serio fatto da gente seria. grazie a tutto il movimento 5 stelle..grazie per tutto quello che state facendo.

leonardo carboni 03.01.14 19:55| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
PRIMA O POI NAPOLITANO DOVRA' SCIOGLERE LE CAMERE E DOVRA' FARLO E NATURALMNET LEGGE ELETTORALE,SCELTA DAI CITTADINI ITALIANI PORTATA DAI 5 STELLE.
ALVISE

alvise fossa 03.01.14 19:54| 
 |
Rispondi al commento

La legge elettorale del M5S. Nell'articolo dite quanto segue. "La legge elettorale del M5S dovrebbe essere completata per il mese di febbraio e sarà la posizione ufficiale del M5S da discutere in Parlamento quando un Parlamento legittimo sarà insediato. Il Parlamento attuale è infatti incostituzionale, i suoi eletti sono stati nominati, il premio di maggioranza è abnorme. In Parlamento siedono 150 abusivi eletti grazie al premio di maggioranza del Porcellum".
Vi rendete conto che "il nuovo Parlamento (a meno di interventi OGGI -con questo Parlamento- sulla legge elettorale) verrebbe formato con lo stesso Porcellum? Per cui il nuovo Parlamento sarà ugualmente delegittimato, quanto l'attuale! Certamente non sarà il web (utile solo come privata consultazione) a sostituirsi all'Organo decisionale previsto dalla Costituzione. E allora? Perché scappare oggi dalle vostre responsabilità? La vostra demagogia e gli interessi spiccioli lasciateli perdere, per l'interesse dell'Italia, a cui dite di voler tendere. Crescete e dimostratevi maturi per l'alto incarico che vi siete inaspettatamente trovati a dover gestire. In caso contrario, le prossime elezioni vi potrebbero riservare delle amare sorprese... E sappiate che i Cittadini non sono degli sprovveduti (almeno non tutti).

Vittorio Zorzato 03.01.14 19:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono d'accordo x la legge elettorale maggioritaria,a doppio turno,come in francia o x le amministrative in italia

graziella berro, padova Commentatore certificato 03.01.14 19:49| 
 |
Rispondi al commento

Decidere dopo significa andare a votare con il proporzionale come nella prima Repubblica! Oppure andare a vitate con la legge elettorale che sceglieranno altri , visto che dopo la consulta una legge va fatta. Complimenti Beppe!

Maria Caridi 03.01.14 19:48| 
 |
Rispondi al commento

Io sono iscritto da diverso tempo, ma come faccio a sapere se sono "certificato"??? Per il Presidente della Repubblica purtroppo, pur essendo iscritto, non ho potuto votare... Aiuto!!!

Aldo Cestino 03.01.14 19:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non vedo l'ora che arrivi questo terremoto mentre Renzi e Co. parlano solo ma non fanno fatti visto che quasi in un anno non hanno combinato nulla di buono se non continuare a fare i propri interessi
il M5S riesce a scuotere il Parlamento addormen-tato da politici inefficienti e indifferenti che è la cosa più grave.

Renzo Grillo 03.01.14 19:47| 
 |
Rispondi al commento

Perché negarsi il contributo dei non iscritti. Potrebbero suggerire ottime idee che, poi, gli iscritti esaminerebbero e sulle quali deciderebbero.

Mau 03.01.14 19:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'anziano signore questa frase: "Patti chiari amicizia lunga"non la conosce, conosce solo i patti dei paraculi e dei fuorilegge tanto da firmare leggi dalla notte alla mattina negando i diritti acquisiti, cose da scellerati. Così 150 abusivi hanno tolto la PENSIONE che stava maturando nel 2012 a innumerevoli lavoratori che hanno lavorato una vita.Responsabili di sciogliere vite umane in suicida altro che camera.

Emilio C., MILANO Commentatore certificato 03.01.14 19:44| 
 |
Rispondi al commento

il m5s deve fare subito una proposta di legge elettorale onesta e equa per i cittadini, presentarla in parlamento, pubblicarla in rete, se poi verrà bocciata saranno i partiti che dovranno spiegare il perchè agli italiani, non c'è bisogno ne di aspettare a febbraio ne di consultazioni on line. Non c'è italiano onesto che non voglia una legge con voto di preferenza con uno sbarramento alto per evitare che partitini con un 4,5% facciano cadere un governo, riforma parlamentare con una sola camera con 200 parlamentari sono più che sufficienti


Adesso cominceranno ad attaccarci perchè non accettiamo le proposte del ciarlatano Fiorentino,facciamo presto a formulare le nostre discutendole democraticamente,diamo una lezione di civiltà e democrazia a tutti gli Italiani.
Informiamo il più possibile la gente, dalle mie parti sono quasi tutti convinti che non combiniamo niente,bisognerebbe fare un bell'elenco dei risultati ottenuti in parlamento e fare dei volantinaggi.
Dobbiamo vincere o per l'Italia sarà la fine.
WM5S!

roberto c., canzo Commentatore certificato 03.01.14 19:40| 
 |
Rispondi al commento

...e prima di andare tutti a casa, devono consegnare tutto il maltolto in vent'anni di ruberie. Capitale privato di oggi meno capitale privato di vent'anni addietro, il risultato é dello Stato, cioè nostro.

Massimo Consolino, Vizzini Commentatore certificato 03.01.14 19:39| 
 |
Rispondi al commento

Semplicemente perfetto, l'articolo 136 della NOSTRA COSTITUZIONE è chiarissimo! Nessuna legge sarà più possibile dopo la pubblicazione della sentenza della corte Costituzionale. Ne deriva che tutte le leggi che saranno da quel momento approvate da QUESTO PARLAMENTO saranno illegittime ed appellabili da parte di qualunque cittadino o associazione!

Il campagnolo 03.01.14 19:34| 
 |
Rispondi al commento

Si smetta di versare le spettanze economiche mensili agli "abusivi" in Parlamento.

Pino D. 03.01.14 19:33| 
 |
Rispondi al commento

Avanti con giudizio! (vinciamo noi)

apuo trader Commentatore certificato 03.01.14 19:30| 
 |
Rispondi al commento

OGni partito, o movimento va rappresentato in parlamento soglia da decidere e nessun parlamentare può cambiare casacca pena la decadenza

ascenzo bottoni 03.01.14 19:30| 
 |
Rispondi al commento

infatti era ciò che mi chiedevo,come poteva essere fatta una legge elettorale da un governo illegittimo,e così qualsiasi altra cosa,questi sono un grosso ingombro,fino a quando stanno li non si fa niente,è un dramma per i mercati che sono immobili e chissà se avranno la forza di riprendersi dopo!! e intanto andiamo a fondo!!

Luciana Lucarellai 03.01.14 19:27| 
 |
Rispondi al commento

Bene mi piace l'idea

Rita Mita Bellini 03.01.14 19:15| 
 |
Rispondi al commento

LO STATO ITALIANO E' ILLEGALE QUINDI CRIMINALE E LE TASSE CHE ESSO IMPONE AGLI ITALIANI SONO ILLEGALI E USURAIE.....L'AUMENTO DELL'IVA AL 22% E' UNA TASSA CRIMINALE CHE TAGLIA LE GAMBE AL POPOLO....L'AUMENTO DEI PEDAGGI AUTOSTRADALI E' UN'ALTRA MANOVRA CRIMINALE DEGLI STROZZINI AL GOVERNO....SPERIAMO CHE VOI E NOI CITTADINI PRESTO ABBATTEREMO QUESTO STATO CRIMINALE E ABOLIREMO QUESTE TASSE INGIUSTE E ILLEGALI...

gianluca toso 03.01.14 19:13| 
 |
Rispondi al commento

se non ci liberiamo di pdpdl in italia non cambierà mai niente, AL VOTO e speriamo che questa volta gli italiani capiscano che in parlamento ogni cittadino 5 stelle in più è un ladro corrotto e corruttore in meno

gianni86 03.01.14 19:04| 
 |
Rispondi al commento

Danilo Toninelli

‪#‎LeggeElettorale‬ Analizziamo le tre proposte, molto sommarie, di @matteorenzi.
PREMESSA
Tutte tre hanno evidenti profili di incostituzionalita' perché si basano sul premio di maggioranza.
Tutte tre portano all'elezione diretta del Presidente del Consiglio e non dei parlamentari, con conseguente ulteriore svilimento del ruolo democratico e rappresentativo del Parlamento e di conseguenza della possibilità di partecipazione dei cittadini. Il voto diventa ancora più che col porcellum un voto delega in bianco.
ANALISI SINGOLE PROPOSTE
1) Legge dei Sindaci, doppio turno col 60% dei seggi al vincitore.

E' una proposta inaccettabile perché trasformerebbe in un sol colpo la nostra Repubblica Parlamentare in Premierato o Presidenzialismo, senza modificare neppure la Costituzione. Una PORCATA!
Il Parlamento diventerebbe un mero organo consultivo per il Governo, svuotato di ogni potere di incisione sulla linea politica nazionale, e
i parlamentari diventerebbero meri esecutori degli ordini del capo.
2) mattarellum con 15% di premio.

Si tratta di un pastrocchio totale ed incomprensibile ai cittadini. Al posto del 25% di correttivo proporzionale accentua le distorsioni del maggioritario, infatti se col mattarellum del'93 un partito col 30% poteva vincere il 60% dei seggi, ora può vincerne il 75%. A titolo di esempio: Pd al 25% e M5S al 24%. Col sistema di Renzi il Pd potrebbe avere il 75% dei seggi e il M5S il 10%. Vi sembra un sistema democratico? Manca poi spiegazione alcuna su come gestire il restante 10% dei seggi che il proponente definisce diritto di tribuna.
3) Modello legge elettorale spagnola con un premio di maggioranza del 15%.
Ecco la proposta FREGATURA!
Un Porcellum travestito da modello spagnolo, infatti in Spagna, come nel resto d'Europa, non esiste il premio di maggioranza.

Ayn Rand Commentatore certificato 03.01.14 19:03| 
 
  • Currently 4.2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

..no c'è soluzione, devono andare tutti a casa con nuove elezioni..e il M5S ce li manderà....

pasquino 03.01.14 18:58| 
 |
Rispondi al commento

Avanti tuttaaa!!

Per me il migliore è un sistema proporzionale puro, con soglia al 2%, per evitare il proliferare di sigle elettorali irrilevanti e irriconoscibili. Ridurre i parlamentari a meno di un terzo degli attuali (200 deputati e 100 senatori). Mantenere il divieto di vincolo di mandato.

Ristabilire il voto di preferenza, ovviamente. È la linea del Piave.

Federico C., Roma Commentatore certificato 03.01.14 18:58| 
 |
Rispondi al commento

QUESTO VUOL DIRE PARLARE CHIARO, ESSERE TRASPARENTE E RISPETTARE IL VOLERE DEI CITTADINI GLI UNICI RIPETO GLI UNICI CHE HANNO LA SOVRANITA.
IL M5S E' L'UNICO MOVIMENTO POLITICO HA VOLER FARE GLI INTERESSI DEI CITTADINI.

Pino M., milano Commentatore certificato 03.01.14 18:57| 
 |
Rispondi al commento

Peccato che non possa partecipare... io avevo una legge elettorale mitica e senza possibilità di stalli :)

Adriano Perrone, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 03.01.14 18:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Completamente d'accordo.

filippo a., salsomaggiore terme Commentatore certificato 03.01.14 18:52| 
 |
Rispondi al commento

bravo Beppe! M5S for ever!

Marco Ponsi Commentatore certificato 03.01.14 18:51| 
 |
Rispondi al commento

Grande Giannuli, grande M5S. Finalmente!

Giorgio Cigolotti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 03.01.14 18:50| 
 |
Rispondi al commento

ecco, meno male.
parenti amici e conoscenti mi stanno scassando le @@ "perché il M5S non appoggia questo e non appoggia quest'altro e non fa la legge elettorale con l'ebetino e non fa le riforme con capitan Findus e...e...e...e..."
d'ora in avanti gli mando via mail il link a questo post e così la smettono di rompermi!




Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori