Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La moltiplicazione dei poveri in Italia

  • 68


moltiplicazione_poveri.jpg

"Il 12,7% delle famiglie italiane è in stato di povertà relativa con un aumento di 1,6 punti rispetto al 2011. In stato di povertà assoluta invece il 6,8% delle famiglie e l'8% degli individui. I poveri in senso assoluto risultano raddoppiati rispetto al 2005 su scala nazionale, triplicati nelle regioni del nord. Gli stipendi in Italia sono fermi, nel 2012 gli aumenti sono stati di soli quattro euro. Nel 2012 lo stipendio mensile netto era di 1.304 euro per gli italiani. Il valore più basso dal 2008. I giovani senza lavoro sono cresciuti del 14% a partire dal 2008. Nel 2012 i disoccupati si contano nella cifra di due milioni e 744 mila persone, 636mila in più rispetto all'anno precedente. I posti fissi sono scesi nel 2013 dell'1,3%. Infine i pensionati: la metà di essi vive con meno di mille euro al mese." da ilsussidiario.it

2 Gen 2014, 13:08 | Scrivi | Commenti (68) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 68


Tags: crisi, disoccupazione, famiglie italiane, istat, lavoro, povertà, precari, stipendi

Commenti

 

ho inviato alcuni minuti fa un commento. Come mai non e' stato pubblicato?

gigino 05.01.14 21:17| 
 |
Rispondi al commento

Tra i nuovi poveri(l'unica categoria che i nostri politici di professionoe sono in grado di far aumentare- come il debito pubblico) vi sono i piccoli professionisti,( Avvocati, dottori commercialisti)non famosi nomi ma quelli che seguivano piccole controversie a livello comdominiale e facevano consulenza a piccoli imprenditori locali.
In applicazione del cd DL crescitalia(!) di rigor mor/ntis, per fare demagogia e compiacere le solite banche e le solite assicurazioni si sono cosi' eliminate le tariffe professionali, poi per alcune categorie come gli avvocati rimesse con valori ridicoli ed umilianti addirittura inferiori del 70% rispetto quelli precedenti. Conclusione, piccoli Avvocati e Dottori commercialisti impossibiliatati a poter gestire lo studiolo di una stanza e costretti a chiudere e cercare altre attivita.
A proposito delle assicurazioni, costoro anni fa sostenevano che l'alto costo delle polizze era dovuto a causa delle parcelle degli Avvocati, cui i danneggiati si rivolgevano. Negli ultimi sei anni, il contenzioso relativo all'infortunistica stradale si e' ridotto dell'80%, ma le Polizze sono cresciute ulteriormente. Ulteriori baggianate delle Lobbies che invadono e comandano in Italia.
I periti delle Assicurazioni sostengono che l'unica categoria che ultimamente sta facendo affari d'oro in Italia sono proprio le imprese Assicuratrici.Come si fa a non dargli ragione, dopo quanto abbiamo sentito sui Ligresti?

gigino 05.01.14 20:57| 
 |
Rispondi al commento

Sono un ex artigiano, ora disoccupato sposato con un figlio un mutuo e una marea di debiti creati dalla mia vecchia ed onesta attività.
Mia moglie è una precaria della pubblica amministrazione .
Lavora per lo stato da 10 anni, senza contratto senza contributi senza diritti e con l 'incubo ogni anno di non avere rinnovato il lavoro.
Di pochi giorni la notizia che il m5s alla regione sicilia è contro la proroga per i precari.
Dice che occorre spostarli verso le imprese private.
Ma vogliamo prenderci in giro?
Dove sono in Sicilia le imprese private. Qui è terra bruciata.
Significa, nel giro di pochi mesi, buttare tutti per strada, con ripercussioni sociali drammatiche.
È questo il movimento che non vuole lasciare nessuno indietro, e che vuole aiutare la povera gente?

Marco De luigi 04.01.14 07:33| 
 |
Rispondi al commento

Ieri, a Sala Consilina (SA), un imprenditore edile di 50 anni si è tolto la vita. La vicinanza e la solidarietà alla famiglia sono oggi un obbligo per ognuno di noi. Da domani, tuttavia, dovremo esprimere solidarietà con un impegno sempre più concreto per trovare una vera via di uscita da questa tragica crisi sociale ed economica. Con questo post vorrei anche lanciare un appello a Beppe: da troppo tempo queste notizie vengono riprese solo dalla cronaca locale, mentre esse attengono a un contesto più generale. Infatti, la crisi sta colpendo le fasce più esposte dell'intera società italiana. Pertanto, vorrei che queste notizie venissero riportate a livello nazionale, perché il disagio di Sala Consilina non si nasconda nelle cronache di Sala Consilina, senza rendere partecipe l'intera nazione (se ne esiste ancora una).

Roberto De Luca 03.01.14 11:23| 
 |
Rispondi al commento

Ecco la tanto sognata decrescita!

lr 03.01.14 10:20| 
 |
Rispondi al commento

volete la multietnia?

volete far comandare lo straniero a casa vostra?

volete l'omosessualita galoppante?

volete favorire gli incapaci e sfavorire i capaci?

volete l'assenza di protezionismo?

volete distruggere i nazionalismi e i capitalismi?

volete coccolare la delinquenza?

volete la mogli briaca e la botte piena ma non è possibile!

bene.... questo è il risultato ...non lamentatevi perché è ciò che meritate!

bruno bassi ex iscritto e dissidente 03.01.14 10:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E'stato un errore devolvere i soldi del finanziamento pubblico a padroni e padroncini,i primi responsabili insieme ai politici ladri della situazione italiana.e' un errore pensare che il ritorno alla lira possa portare benefici ,tornare a una moneta disprezzata da tutti che veniva svalutata in continuazione.e'un errore sottovalutare qualsiasi proposta politica , questo portera' percepire il m5s come inutile.

Dim15 03.01.14 09:03| 
 |
Rispondi al commento

Il rapporto sulla povertà era scontato. Secondo me se si conteggiano il numero di famiglie che campano sulle pensioni dei genitori e che al loro addio non sapranno cosa fare il dato diventa ancora più imbarazzante. Ma noi abbiamo il renzie che ci dice cosa fare. Ma è lo stesso che sta zitto su Mps? O e' lo stesso che si è intascato milioni di rimborsi? O e' lo stesso che è finanziato dai finanzieri di edge fund?

No ai rimborsi 03.01.14 08:51| 
 |
Rispondi al commento

a partire dal 2015 sara' installato a tutti i nuovi nati il famoso chip sotto-pelle,io non voglio che i miei figli (se ne avro') siano marchiati a fuoco come bestie,questa cosa mi fa molto incazzare, la voce gira su facebook e su google gia' da un po', una cs che si puo fare per evitare che i nostri figlia siano considerati bestie,e un referendum,grillo dobbiamo lavorare come facemmo per l'acqua! la vita e' un diritto! alla fine tutta questa crisi,tutto questo schifo non e altro che un gioco massonico messo su punto per punto: distrarre,deludere,verificare,creare il problema,e offrire la soluzione,mantenere un livello di cultura basso per rallentare l'individuo,spiarlo sottometterlo! in questi anni queste cs si sn verificate qualcuno gioca cn la nostra vita, se gli concediamo il chip sotto-pelle avra' finito e avra' pieni poteri su di noi,ma io non voglio dargliela vinta, qualcosa dobbiamo fare! dai gente attiviamoci,io mi sto gia preparando!

Domenico Granato, Cardito Commentatore certificato 03.01.14 04:30| 
 |
Rispondi al commento

La politica di repressione sta uccidendo l'Italia!! Gli Stati Uniti
hanno un debito nazionale elevatissimo!! Ma allo stesso modo, hanno anche
un Pil elevato, una altissima produzione interna che pareggia il bilancio. Perché l'attenzione è sempre puntata ad incentivare la ripresa in termini di domanda aggregata.
Per l'esame di Macroeconomia ho studiato che i Governi di norma adottano politiche
monetarie, fiscali e societarie a sostegno di cittadini ed imprese, per uscire da crisi che "debilitano" cittadini, aziende produttività. In Italia invece, sembra che si viaggi in senso contrario! Lo stato
dovrebbe stare dalla parte dei cittadini, dovrebbe mettersi in gioco, creare strade
per uscire dalla crisi! Nella nostra realtà invece, lo Stato strozza, prima
le imprese e di conseguenza i cittadini!!! Ma dove sono le leggi dei grandi
economisti come Keyness? Ce le fanno studiare, ma poi? In Italia le hanno scordate? Eppure i paesi civili
le utilizzano ancora! Vivono, sopravvivono, ed evolvono! Le crisi e
recessioni fanno parte dei cicli economici. Incredibile come il vecchiume
che c'è al nostro parlamento tenta invece la ripresa spremendo le risorse
interne, i suoi cittadini, unica ricchezza, unica linfa vitale...senza più LINFA!!

Laura Sciacca 02.01.14 22:48| 
 |
Rispondi al commento

Caro beppe una cosa è certa le famiglie anche quelle che hanno un reddito decente ormai non ce la fanno più.Ma possibile che nessuno lo vuole capire?ma cosa deve fare la gente poi se nessuno ascolta?Siamo abbandonati a noi stessioramai.Gianki

altiligiancarlo 02.01.14 22:41| 
 |
Rispondi al commento

Eg. Beppe Grillo, dal 20/12/2013 a 55 anni sono disoccupato dopo 25 anni di lavoro. Per me ora rappresenta una speranza. E' vero, il lavoro bisogna inventarlo, ma alla nostra età? Per chi ha due figli universitari cosa si deve inventare? Insomma non è compito della politica favorire le attività? Ebbene per iscrivermi all'albo dei geometri devo fare 2 anni di tirocinio e fare gli esami di stato dopo 25 anni vissuti sui cantieri! Gli albi professionali sono le prime associazioni a delinquere che nessuno ha il coraggio di eliminare! Per fare l'amministratore condominiale si deve essere iscritto all' Ance (inventati dal sig. Monti) dopo un corso del costo di € 800,00 + l'iscrizione all'abo di 400 €. Insomma la speranza è che lei faccia una vera rivoluzione!

francesco Valente 02.01.14 20:42| 
 |
Rispondi al commento

vi piace l'euro?
Accettatene le conseguenze senza lamentarvi.

Cristiano Streppa, Sant'Elpidio a Mare Commentatore certificato 02.01.14 20:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Grillo portiamo il movimento in alto .dove le parole acquistino un' eco infinito e possano sgretolare quei maledetty impoltroniti

arduino francioni, gubbio Commentatore certificato 02.01.14 20:13| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe se non incominci ad usare la televisione non raggiungeremo lo scopo di andare a governare da soli .purtroppo gli italiani non sono in grado di capire che questi che ci governano ora sono un associazione a delinquere e molti credono sempre a babbo natale .spero che tu cominci a pensarci almeno. Prima che la televisione la tiri nel muro perché non ne posso più di sentire tutte le cazzate che ci vogliono dar a intendere.

marco Morganti 02.01.14 20:12| 
 |
Rispondi al commento

Mi sono battuto una vita per:
_ avere il diritto di poter trovare il lavoro nella mia regione ovvero NON emigrare;
_ avere il diritto di poter divorziare;
_ avere il diritto di esprimere, senza complessi, la mia sessualità;
_ avere il diritto di vivere in una società in grado di dare risposte dignitose nel momento in cui fossi andato in pensione;
_ avere un’europa dei popoli;
Mi ritrovo:
_ a vedere garantiti i cosiddetti “migranti” ed io a fare “l’esodato”;
_ a poter divorziare a patto di “passare” il tot previsto dal giudice alla mia compagna;
_ dovere fare attenzione a rimarcare il mio status di eterosessuale;
_ in uno stato che mi affama e dei politici che, non avendo mai lavorato, non capiscono le nostre problematiche e ci stanno affossando;
_ in un’europa che fa gli interessi delle lobbi economiche e bancarie.
Se questa è dignità meglio, allora, che tutto vada a puttane.

Malgher 02.01.14 20:08| 
 |
Rispondi al commento

Perchè non possiamo ribaltare la frittata? Ovvero, perchè i politici che sono lì da 30 anni non possono stare senza stipendio per un anno e il, loro stipendi darli ai poveri e alle aziende in difficoltà??? Non potete voi , classe politica per una volta fare anche voi i sacrifici che tanti inneggiate???

Claudia D., como Commentatore certificato 02.01.14 20:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutto vero,ma ora é l'ora di scendere dal pero e cominciare a smettere i proclami e passare ai fatti

Paolo Martelli 02.01.14 20:01| 
 |
Rispondi al commento

Dire che è una vergogna, ormai, pare non abbia più senso, sappiamo già che gli "altissimi" fanno e brigano tutto aloro piacere fregandosene altamente di qualsiasi nostro pensiero.
Ma una cosa non ci possono togliere, la costanza e la perseveranza nel continuare a lottare su tutti fronti,unendoci per raggiungere un unico obiettivo, unendoci per far riplendere la nostra Italia.
Questo, costi quel che costi non potranno mai e poi mai togliercelo!

Gioia Mulas (briccioledinfo), Sorbara Commentatore certificato 02.01.14 19:59| 
 |
Rispondi al commento

Con una sola mensilità moglie e figlio a carico in affitto non riesco a pareggiare i conti le uscite superano le entrate ormai i risparmi diminuiscono sempre di più. Allora che lavoriamo per mantenere sti farabutti a fare i vip , licenziamoci blocchiamo tutto una volta per tutte uno per tutti tutti per uno.

raoul romano Commentatore certificato 02.01.14 19:57| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiedo, a questo punto, e possibilmente senza polemiche... ma con risposte sensate, come mai i nostri giovani emigrano i nostri ricercatori anche, e nel contempo sento una ministra dire che dobbiamo sopperire al nostro invecchiamento con l'immigrazione. Se non abbiamo risorse e non facciamo figli perche' non ce lo possiamo permettere..com'e' possibile che poi riusciamo a mantenere migliaia e migliaia di clandestini ( si badi bene..clandestini..non rifugiati!) e famiglie di immigrati con 4 o 5 figli..?? ( che, tra l'altro, danno benefici per le case popolari, le mense, gli asili, la sanità etc..) I dati sono inconfutabili..la nostra emigrazione aumenta..l'IMMIGRAZIONE..ANCHE. C'e' un preciso disegno delinquenziale e "criminale" a mio avviso..e del marcio..e non in Danimarca..

Anton Ross, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 02.01.14 19:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

i politici continuano a mentire e credere di illudere, non hanno idee concrete e neanche le possibilità per uscire dalla crisi dato la loro dipendenza delle richieste dall'europa; quest'anno sarà il peggiore dal dopoguerra ed i gioranalisti sono correrponsabili. ci vuole veramente una svolta, bisogna continuare il cammino dell'esproprio della vecchia politica è c'é tanto da lavorare per fermarli.

vincenzo dibattista Commentatore certificato 02.01.14 19:36| 
 |
Rispondi al commento

Invece di rifiutare i soldi che poi prendono i ladroni dei politici, prendiamoli e ridistribuiamoli alla gente che più ne ha bisogno!!!

pasquale caraviello 02.01.14 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Da 2 giorni si sono aggiunti 7000 italiani costretti per legge a licenziare e chiudere le proprie aziende / negozi

Buon 2014 lobbisti!

http://m.ilmessaggero.it/m/messaggero/articolo/ROMA/417738

marco carbonini, Casaletto lodigiano Commentatore certificato 02.01.14 19:17| 
 |
Rispondi al commento

i poveri sono gli italiano si siiiiiiiiiiii. Gli extracomunitari i rom hanno chi li protegge la Kienge, La Boldrini ,il PD di Renzie. Degli italiani a questi soggetti non glinefrega un cazzo!
Pensionati, disoccupati esodati giovani senza lavoro piccoli imprenditori artigiani commercinati sono ridotti sul lastrico e a volte al suicidio, Basta Basta


Questo è sul fianco del blog in basso, parole di Toro Seduto tanti anni fa, purtroppo non siamo ancora migliorati.

I bambini dell'uomo bianco
"Ma per le vie della città ho visto dei bambini che tendevano la mano come mendicanti. E' stata una visione così miserabile che il cuore mi doleva e ho dato loro i pochi soldi che avevo in tasca. Come potranno i bianchi prendersi cura dell'uomo rosso se lasciano morire in miseria i loro stessi figli? Sembra che a loro interessino solo il potere e il denaro! Il loro appetito non ha limiti" Toro Seduto (Ta-Tanka I-Yotank)

Marcovinicio d., milano Commentatore certificato 02.01.14 19:15| 
 |
Rispondi al commento

Da 2 giorni si sono aggiunti altri 7000 italiani costretti "per legge" a licenziare/chiudere


http://m.ilmessaggero.it/m/messaggero/articolo/ROMA/417738


marco carbonini, Casaletto lodigiano Commentatore certificato 02.01.14 19:14| 
 |
Rispondi al commento

al bobbolo tajano je sta bene, così impara a fidarsi. Ha abboccato a cambiare moneta e subito i Caporioni (dirigenti pubblici, privati, politici, amministratori, dentisti, mignotte, prof. universitari, magistrati, cantanti, comici, giocatori di pelota, etcc..) si sono triplicati le prebende senza che ci fosse un aumento della ricchezza prodotta, ma stampando cambiali o titoli di stato e raddoppiando persino il costo del pane, oltre alle varie contravvenzioni comunali e le tasse. Adesso vogliono convincere il bobbolo a cambiare di nuovo moneta ed il bobbolo abboccherà ancora una volta, perchè il bobbolo tajano è de core, è genuino, schietto, se fida sulla parola se ben declamata e gesticolata.
Er bobbolo tajano ama assistere alle partite de carcio

fracatz 02.01.14 18:37| 
 |
Rispondi al commento

Quando i politici pensano solo a mangiare panettoni..questi sono i risultati..solo quando riusciremo a mandarli a casa cambieremo il paese,ma serve il risveglio della gente che capisca finalmente che lobby e malaffare non deve sedere in parlamento!Si può cambiare!sta a noi singole persone decidere cosa si vuol fare. W movimento 5 stelle!!!

nando c., pr Commentatore certificato 02.01.14 17:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando dal fronte russo arrivavano notizie sempre più sconfortanti con l'armata del III Reich che arrancava stremata e la disfatta si delineava sempre più probabile, il Führer continuava a ripetere: "BENE, AVANTI COSÌ, ALTRIMENTI RISCHIEREMO DI COMPROMETTERE QUANTO DI BUONO FATTO FINO AD ORA ATTRAVERSO I SACRIFICI".
Hitler continuava a vedere la luce in "fondo al tunnel" e, lodato dai media di Regime, "teneva dritta la barra".

Ieri come oggi, i "sacrifici" sono sempre SACRIFICI UMANI.

Alessandro B., Torino Commentatore certificato 02.01.14 17:09| 
 |
Rispondi al commento

Certo,ma anche molti di più,solo che molte persone ancora si possono permettersi di vergognarsi del loro stato è cercano di nasconderlo,siamo tutti in grande difficoltà eccetto quel 10% che si è premunito rubando una marea di soldi,organizzazioni criminali e una parte della vecchia nobiltà che ha conservato dei beni!!!la situazione è veramente drammatica,siamo sul'orlo dell'abisso,basta fare il calcolo di quello che può guadagnare un impiegato proporzionalmente alle spese che affronta,si capisce tutto!!

Luciana Lucarellai 02.01.14 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Nonostante la povertà crescente in Italia, come dai dati ora espressi, il nostro governo fatto di PD e PDL va a prendere i cosiddetti naufraghi dall'Africa ben oltre le acque territoriali italiane. Li accomoda nei nostri campi di raccolta, li foraggia, li coccola per anni e tutto questo a spese nostre mentre i nostri poveri continuano a impoverirsi sempre più!
Congratulazioni governo!

sergio picini 02.01.14 16:58| 
 |
Rispondi al commento

più che altro sono zingari che cercano metalli nei cassonetti,usano i bambini per farsi raccogliere l'immondizia,la gente impoverita si trova di solito nei mercati,raccolgono gli avanzi,brutta situazione!!

Luciana Lucarellai 02.01.14 16:54| 
 |
Rispondi al commento

Ma come si fa a dare credito ancora questa politica e questa gente? Come si fa ad ascoltarli, a spendere due euro per votarli alle primarie? A credere alla loro falsità, ai loro sdoppiamenti al governo e all'opposizione, al governo e al partito, come se non fosse quello stesso che ci governa? Come si fa ad ascoltare ancora un presidente della Repubblica implicato nella trattativa Stato-mafia, che è intervenuto sulla magistratura per affossare indagini, che è sempre stato garante solo di se stesso e dei politici? Come si fa quando le porchette, gli scandali, la povertà e la situazione drammatica sono sotto gli occhi di tutti e ancora si vedono in giro gli accesi sostenitori dei partiti, quelli che si scandalizzano per il linguaggio di Grillo e non guardano la sostanza, quelli che bollano il dissenso come fascismo? Abbiamo solo quello che, come paese, ci meritiamo.

Giorgia B. Commentatore certificato 02.01.14 16:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' l'immagine di un'Italia in ginocchio, prossima al collasso. Il guaio peggiore è che chi in questo momento ha il compito di sorreggerla e rimetterla in piedi non solo non è in grado di mettere in atto provvedimenti immediati ed efficaci ma non ha nemmeno la capacità di vedere in una prospettiva fosse pure a breve-medio termine. E la gran parte degli italiani confida nei "pannicelli caldi" per curare una gravissima e complicata polmonite!

armando calabro, armandocalabro@alice.it Commentatore certificato 02.01.14 16:11| 
 |
Rispondi al commento

Forza M5S

WORCOM forum Commentatore certificato 02.01.14 15:24| 
 |
Rispondi al commento

Grazie M5S


Ciao Beppe,

glielo lo avranno detto in tanti, ma il web non basta gli italiani il 50% non legge le notizie sul web, alcuni di loro non sanno usarlo un computer. Quando parlo di quello che fate non ci credono, anche se sono fatti non ci credono!
Bisogna andare in piazza per parlare con la gente!

Baci

gabriella sturpino 02.01.14 15:19| 
 |
Rispondi al commento

Ma intanto il sig Letta mangia alla faccia di tutti gli italiani il panettone. Ma ancora per poco noi del movimento 5 stelle vi buttiamo fuori e pagherete anzi dovete restituirci il malloppo altrimenti andate in galera

Aldo Secco 02.01.14 15:19| 
 |
Rispondi al commento

Hai ragione Massimiliano..molti miei conoscenti nn votano M5S perchè Grillo gli sembra matto (giuro nn me lo stò inventando ^^) lo giudicano dall'aspetto (..veste come "l'uomo comune" nn come un politico! O.o) e strilla sempre..mica stanno a sentire quel ke dice è pazzesco..il ke la dice lunga sul perkè l'Italia è in queste condizioni (vedi foto)! -.-

Manuele V., Marche Commentatore certificato 02.01.14 14:43| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,
DALLA "FARSA", ALLA "TRAGEDIA",DOVE ANDREMOA FINIRE? ARRIVEREMO A COMPRENDERE UNA VOLTA E PER TUTTE CHE DOBBIAMO ANDARE ALLA "TERZA RIVOLUZIONE" INDUSTRIALE?
ALVISE

alvise fossa 02.01.14 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Per Maurizio Lo Presti, non entriamo nel tunnel dello squadrismo, ma impegnarci a far capire a chi ha votato male qual' è la strada migliore per uscire da questa situazione e far votare bene, non siamo ne fascisti ne comunisti, siamo CITTADINI ! Come loro, ma con un pochino di fantasia in più per immaginare un futuro migliore

N. Scuderi 02.01.14 14:27| 
 |
Rispondi al commento

A gennaio 2013 avevo 13.000 nel conto corrente. Poi ho perso il lavoro, sono stato fermo qualche mese e da due mesi ho ricominciato a lavorare... a provvigioni, ma al momento non ho preso nulla e credo che ancora per qualche mese non prenderò nulla. Nel conto sono rimasti 1000 euro, e gli unici soldi che escono sono le bollette... tra poco sarò a zero. Meno male che per mangiare ho i miei genitori che mi aiutano. La cosa che più mi fa stare male e che ho un bimbo di 11 mesi e tra poco dovrò cominciare a dire di no a tutte le cose che vorrà. Che brutta vita, che desolazione.

Pino Pino 02.01.14 14:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri sera ho visto d sfuggita Terminator Salvation..e pensavo ke noi grillini siamo la resistenza ke combatte (Skynet) la CASTAnet d Napolitandroid, Montiborg, Lettarobot ecc..scongiurando il giorno del giudizio (default dell'Italia)! ^-^

Manuele V., Marche Commentatore certificato 02.01.14 14:15| 
 |
Rispondi al commento

E purtroppo i 10 milioni di persone che hanno guardato il messaggio di re giorgio alla tele non ne fanno parte.
Speriamo che quest'anno sia il loro turno.

Francesco A., UK Commentatore certificato 02.01.14 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Questa mattina ho suggerito ad una signora anziana di votare x grillo, lei mi ha risposto che non lo fa perché è come gli altri e poi strilla sempre e non si capisce che vuole fare. questo è un appello x Beppe devi andare in tv, fatti intervistare, spiega a tutti gli italiani le cose come stanno. Sono sicuro che vincerai subito le elezioni. Io sono strasicuro di questo

massimiliano arcari 02.01.14 13:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

piu' uno....tra poco andro' vivere in macchina

paolo ruggiero 02.01.14 13:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' con viva e vibrante soddisfazione che dico agli Italiani di avere coraggio e di continuare a fare sacrifici in nome del nostro Paese....
Faccia finalmente una bella cosa nella sua vita, sig. Presidente. Si dimetta! E lasci il suo ruolo a chi veramente ha a cuore le sorti del popolo Italiano. Happy New Year sig. Presidente.

Fabio Fioretti, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 02.01.14 13:48| 
 |
Rispondi al commento

Ma gli Italiani poveri chi votano? PD PDL? ma allora è giusto che siate poveri. Per gli imbecilli nessuna pietà!

Maurizio Lo Presti 02.01.14 13:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe ma chi li vede piu'1300,00 euro al mese. Da quando ho perso il lavoro tre anni fa il massimo che ho preso sono stati 900 euro e ora sono disoccupata e a 37 anni mi scartano perche' mi considerano vecchia. Che fine faremo! Ho un mutuo e una bimba

Simona Donzelli 02.01.14 13:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' un processo inevitabile chi troppo chi niente , verra' equilibrato automaticamente ..

Ruggero Lavizzari 02.01.14 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Alla luce Dei fatti,dovunque guardiamo avvertiamo miserie disperazione reali.fatemi la cortesia di spegnere la tv e di calarvi nella realta ,abituatevi a non farvi condizionare dalle falsita dalle balle che quotidianamente i vari tg propinano...
grazie

francesco muscarella 02.01.14 13:39| 
 |
Rispondi al commento

PD e PDl,Lega,e tutti gli altri partitini , per legge si dovrebbero mettere fuori legge e i promotori di cosi tanta sventura al popolo ITALIANO processati e messi a morte .
Arriverà questa bellissima notizia .

GIOVANNI I., Padova Commentatore certificato 02.01.14 13:24| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori