Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Le luci spente dell'Europa

  • 879


luci_europa.jpg

Edward Grey, ministro degli Esteri della Gran Bretagna, mentre guardava le luci dei lampioni di Londra a Whitehall la notte in cui venne dichiarata guerra alla Germania che aveva invaso il Belgio, disse "Nel corso della nostra vita non le vedremo più accese". Era il 1914. L'Europa era arrivata al suo apogeo e iniziava la sua autodistruzione. Sono passati cento anni e sembra ieri. Il passato può ritornare, basta distrarsi un attimo. La Storia non dura millenni, ma attimi. Dall'attentato di Sarajevo che scatenò la Prima Guerra Mondiale alla crisi di Cuba del 1962 passarono meno di cinquant'anni, ma se si sovrappongono le immagini di John Kennedy a quelle dello Zar sembrano millenni, o per l'appunto attimi. Cosa sono cinquant'anni? La Guerra Civile europea durò 31 anni, dal 1914 al 1945, durante gli anni '20 si prese solo una pausa. Provocò più di cento milioni di morti, dal 1945 l'Europa è diventata periferia del mondo. Occupata dai vincitori a Est come a Ovest. Soggetta a logiche commerciali extraeuropee, come il WTO. Di volta in volta, ogni Stato in modo diverso, schiava, allineata, complice, ma mai libera. L'Europa non ha un proprio esercito, ma è presidiata da quelli degli altri. L'Europa non ha una politica estera comune, ognuno fa per sé come è avvenuto per la guerra in Libia, dove la Francia ha bombardato, l'Italia ha partecipato tradendo un patto di amicizia e di pace sottoscritto pochi mesi prima e la Germania ha rifiutato, giustamente, di schierarsi. I nostri eserciti sono a servizio delle guerre degli altri, alla stregua di mercenari, come in Afghanistan e in Iraq. A livello globale gli Stati europei, da perfetti nemici, si contendono le materie prime, le partnership, gli accordi, una contro l'altra, in una logica spietata di mercato. L'Europa da somma di grandi potenze si è trasformata in un'armata Brancaleone. Si specchia nell'euro, fin qui un fallimento, come una vecchia signora ammira improbabili gioielli della sua giovinezza. In pubblico si dice unita, in privato fa le marchette. L'Europa è diventata pura rappresentazione di sé stessa, un Museo del Passato dove le maschere di cera sono sostituite da manichini in carne ed ossa. Al posto degli ideali sociali e di progresso dell'Età dei Lumi è subentrato lo spread. L'Europa ha perduto la sua anima. "e guidare come un pazzo a fari spenti nella notte".

lasettimanabanner.jpg

Potrebbero interessarti questi post:

Sette punti per l'Europa. Il nostro cibo.
Europa così vicina, così lontana
NON morire per Maastricht

26 Gen 2014, 12:12 | Scrivi | Commenti (879) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 879


Tags: Afghanistan, difesa, Edward Grey, Euro, Europa, Francia, Germania, Gran Bretagna, guerra, politica estera, UE, WTO

Commenti

 

"VENIAMO DA LONTANO E ANDREMO LONTANI" (P. Togliatti).

La lunga traversata del deserto borghese, con a capo Mosè-Renzi, sembra essersi conclusa con l'approdo del PCI al Centro democristiano. E chissà che non vada ancora oltre, con un traguardo a Destra.
E' indubbio che Renzi si sta comportanto come longa manus di Berlusconi, preparandogli il ritorno al governo del Paese, anzi alla Presidenza della Repubblica.

Arnaldo Coppeto 04.02.14 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Cari amici grillini ,fatevi sentire e vedere in TV ,ma mandateci persone che siano in grado di far capire il vostro operato cominciando a mettere ko su ogni quesito per primo il conduttore ,se corrotto ,del programma ,mettendo in risalto e facendo conoscere agli italiani chi sono i lobbisti ,cosa si trama nei palazzi di governo e gli interessi in gioco .Banche ,Assicurazioni ,immigrazione , risarcimenti , poltrone comode ,privatizzazioni ecc..ecc...Le cose ,se son vere ,vanno dette sia attraverso il web ma sia mettendoci la faccia perché internet fra poco ,con i tempi che corrono , diventa un lusso e poi secondo un mio modesto o sbagliato parere molti dei cittadini più anziani non riescono a seguirvi .

Ciro 04.02.14 10:01| 
 |
Rispondi al commento

Gli europei hanno voluto l'Europa, e loro rimanere gli europei vecchi di prima. Tratto da un citazione dell'epoca di Massimo d'Azeglio: Gl'Italiani hanno voluto far un'Italia nuova, e loro rimanere gl'Italiani vecchi di prima. CALZA ANCHE OGGI E A PENNELLO.

Marco R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 03.02.14 22:47| 
 |
Rispondi al commento

CI STANNO SOLO PROPONENDO UN MUCCHIO DI CAZZATE. IO IN QUESTO GENERE DI EUROPA STO SOLO VEDENDO SCARSITA' E PROFITTO PRATICAMENTE LA RELIGIONE DEI SACERDOTI DELLE BANCHE. B.C.E. IN TESTA.

Marco R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 03.02.14 22:26| 
 |
Rispondi al commento

Beppe vogliamo un membro del movimento come presidente dell'inps basta con questa gente forza ragazzi teniamo duro fino alla fine

Maurizio Vetrone 03.02.14 22:02| 
 |
Rispondi al commento

Grillo dì ai tuoi tirapiedi di mettersi la camicia nera e il berretto dei balilla...avanti arditi le fiamme nere... vigliacchi mettersi contro le donne è più facile no? anzi è sempre stata la vostra specialità... che vomito!!!!

giancarlo greco 03.02.14 20:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito della vicenda Boldrini, vorrei dirti che la sinistra ha sempre cercato, nella sua storia politica, qualcuno da odiare. Nel dopoguerra il fascismo, con giusta ragione, dopo il berlusconismo, ora, nuovamente in mancanza di idee e per distogliere l'attenzione sulle porcate di questo governo, criminalizza il M5S. La Presidente della Camera, che si è comportata da antidemocratica tutti gli intellettuali cattocomunisti la difendono.

giuseppe ratti 03.02.14 20:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Andiamo verso un nuovo feudalesimo, con masse
povere e schiavizzate e una esigua minoranza
a detenere tutta la ricchezza; hanno i mezzi di
comunicazione, sanno quanto possono tirare il cappio,conoscono il grado di consapevolezza del popolo. Riescono a coinvolgere le vittime nel loro martirio, (vedi le primarie).A differenza
del passato questo potere è molto molto piu forte .

Massimiliano A., Roma Commentatore certificato 03.02.14 19:24| 
 |
Rispondi al commento

Io ho votato M5S, sono sempre stato un uomo di sinistra, non nego il regalo alle banche fatto dal governo, però ciò che non capisco è perché non vi mettete d'accordo per stà benedetta legge elettorale e andiamo tutti a votare???
Regalo più regalo meno è da 40 anni che regaliamo, votiamo ripartiamo, così mi sembra che si corra il rischio di non combinare nulla ed anzi forse perdiamo qualcosa.
ciao a tutti

roberto buttieri 03.02.14 18:41| 
 |
Rispondi al commento

Sono indignato dei tanti imprenditori che si sono tolti la vita, ED I NOSTRI POLITICI con un indifferenza assoluta continuano a derubarci ed a mettere la gente sul lastrico.
Ad ogni modo penso che questa legge elettorale debba essere votata DAL POPOLO e non dalle camere , perché siamo noi che votiamo siamo noi che dobbiamo decidere in che modo votare e chi votare, sono del parere che tutte queste alleanze idiote servano solo a tenere ben strette e calde le poltrone.
Ci vuole un referendum per decidere il modo in cui votare, con delle proposte diverse e ben documentate da ogni schieramento e poi saremo NOI a decidere come essere governati.
Scusate lo sfogo, ma ritengo che siate gli unici coerenti nei vostri pensieri e movimenti all'opposizione , e chissà spero un domani al governo , cacciando tutti quei ladri travestiti da politici.

Giovanni Vincenzi 03.02.14 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Oggi , 03.02.14 è stato diffuso dai media il report UE sulla corruzione in Italia che ammonisce il nostro paese per la corruzione dilagante legato allo scarso livello di integrità dei titolari di cariche elettive e di governo , rammentando che il fenomeno costa alla collettività ca. 60 miliardi di euro all' anno , cioè intorno al 4 % del PIL . Per converso con tali quattrini avremmo potuto risolvere le problematiche legate al lavoro , alla disoccupazione e alla crescita per cui la soluzione possibile è cacciare via i signori della politica che saccheggiano l' Italia da 40 anni .Consiglio al M5S ai vari livelli decisionali di continuare con strenuità la lotta contro le alte cariche dello Stato e gli attuali politici di professione che godono di grandi privilegi e sono indifferenti alla sofferenza sociale ingravescente , cordialità bruno tozzi , salerno.

bruno tozzi 03.02.14 15:51| 
 |
Rispondi al commento

GUERRIERI A 5 STELLE ,SIETE GRANDI, UNICI,TUTTI I SONDAGGI CI DANNO RAGIONE E VINCITORI,SIETE IL NOSTRO ORGOGLIO ITALIANO ,IL POPOLO VERO E' CON TUTTI VOI,NON MOLLATE,VINCIAMO NOI!!!

Sergio S., Casoria Commentatore certificato 03.02.14 15:45| 
 |
Rispondi al commento

A TUTTI GLI ATTIVISTI,IN QUESTI GIORNI MOLTI DI NOI SONO STATI BANNATI DAI VARI SOCIAL NETWORK ,RIGUARDO LE CONTESTAZIONI LEGGITIME ESPRESSE DA NOI TUTTI,VERSO IL POTERE DITTATORIALE DEL PD-L. VI PREGO DI SOSTITUIRCI CON I VOSTRI POST ,AFFINCHE' QUESTA DITTATURA MEDIATICA NON SI ARRENDA.SIATE PRESENTI, CONDIVIDETE LE NOTIZIE IL PIU' POSSIBILE ,INFORMATE TUTTI COLORO CHE NON RIESCONO AD AVERE LE VERE INFORMAZIONI.

Sergio S., Casoria Commentatore certificato 03.02.14 15:38| 
 |
Rispondi al commento

Non Euro SI o Euro NO, ma Euro COME…(1)

Rispondo a che in maniera molto decisa propone “Fuori dall’Euro” ricordando l’ultima svalutazione della Lira (insieme al GBP). Il 93 è stato l’anno della mia Laurea e ricordo molto bene l’accaduto.
Purtroppo corrisponde al falso dire che dopo tale operazione il Debito/PIL è sceso. Basta guardare il trend (vedi google) e vedere che è continuato a salire fino al 1996, (Governo Prodi) guarda caso quando si è beneficiato una diminuzione dei tassi di interesse con introduzione del’EMU (cosa ovvia direi), oltre che allo “strano” fatto che sono aumentate notevolmente le entrate fiscali.
Attenzione a vivere di nostalgie, chi propone la realtà del 92/93 come modello migliore, commette un errore enorme. Quel mondo non esiste più per nessuno. Faccio esempi, Carpi era ancora il mega comprensorio del tessile e Sassuolo era il polo ceramico n.1 nel mondo.
Ora non è più così x tali realtà eccellenze del paese e non perché siamo entrati nell’Euro (i problemi sono iniziati molto prima e si sono incominciati vedere dal passaggio 92/93.
Quindi la DOMANDA E’ COSA E’ SUCCESSO realmente? (Globalizzazione)
Inoltre occorre fare attenzione,DEBITO, LAVORO (Crescita) e WELLFARE (Benessere) sono tre cose distinte. Quando vi dicono che FUORI DA L’EURO CONVIENE occorre domandarsi subito a CHI ? Se siete un lavoratore a reddito fisso e pensionato, vi stanno proprio FREGANDO, il vostro salario in Lire si rosicchierà di anno in anno ( forse all’epoca pre 92/93 non ve lo ricordavate perché c’era la scala mobile). Se avete un MUTUO poi, la situazione sàra drammatica, l’ipoteca andrà alle BANCHE perché non sarete in grado di pagarlo . State certi che in Euro è ed Euro rimane. La cosa per la verità già successa in passato durante il fascismo, andate a vedere.
Se siete un PI o artigiano che amate il rischio allora SE NE PUO’ PARLARE.
Se siete un imprenditore che esporta o un operatore del Turismo PROBABILMETE vi conviene sempre che ..(leggi 2)

Simone B., Rimini Commentatore certificato 30.01.14 07:32| 
 |
Rispondi al commento

Non Euro SI o Euro NO, ma Euro COME ( 2)

anche voi non abbiate tanti Euro Banca. Il problema sta proprio là CHE FACCIAMO DEL DEBITO (piuttosto il DEBITO inizia a crescere nel mondo a partire dal 72, andatevi a vedere perché).
Tutti i teorici del “Fuori dall’Euro” danno per scontato la ristrutturazione anche parziale del DEBITO (Impossibile).
Ragionate con la vs. testa, l’unico debito che si può RISTRUTTURARE è quello in MANO AI CITTADINI Italiani (Per altro in maniera congrua).
Lo si può fare convertendolo in una Lira svalutata (Diciamo del 20%?) ma questo è esattamente un FURTO del vostro patrimonio. E pensare che x una patrimoniale al 2% fareste la rivoluzione.
Per di più avrebbe un effetto estremamente deleterio per i consumi interni (Commercianti per voi si chiude ..).
Il resto del DEBITO (esterno) non potrà che rimanere in EURO. Se osiamo non pagare non esporteremo neppure uno spillo regalandolo (vedi Ecuador, Argentina ecc) altro che super export.
A quel punto con un inflazione al 7-8% (E sono ottimista) il DEBITO comincerebbe a crescere exp.
Morale, il tema è molto più complesso di come lo PROPONGONO i nuovi pifferai di oggi (sono in tanti che credono di guadagnarci, accade cosi anche nelle guerre) ma il paese nel suo complesso si svaluta (Impoverisce). Saremmo dei Coglioni se lo permettiamo.

Tutto questo per dire che il M5S può fare MOLTO di più SUL TEMA dell’EURO.

Occorre vincere le elezioni EUROPEE, questa volta possono essere molto importanti e presentare una NUOVA VISIONE o forse riprendere quella interrotta.
L’Euro è una moneta, manca uno Stato e soprattutto una sovranità (Comune).
Vi siete mai chiesti perché esiste lo SPREAD ? (Per quanto in parte falso).
Gli accordi prevedevano un DEBITO/PIL del 60% (da tutti sforato) avendo una moneta in comune sarebbe logico che almeno per quella parte si paghi in comune (EUROBOND), ovviamente x la parte eccedente vale lo SPREAD ma se cosi fosse l’Italia risparmierebbe almeno 20 miliardi.(3

Simone B., Rimini Commentatore certificato 30.01.14 07:31| 
 |
Rispondi al commento

Non Euro SI o Euro NO, ma Euro COME ( 3)

Sarebbe ben altro che i 2 dell’ IMU o i 42 milioni di rimborsi al partito.
Se ci fosse una Sovranità (Popolare) comune scopriremmo che Euro sarebbe la prima economia nel mondo ed è probabilmente per QUESTO che non si vuole fare (Oltreoceano?). Concordo che dell’Euro ci hanno imposto solo la parte che conviene a LORO.

( http://www.youtube.com/watch?feature=player_detailpage&v=AsoYXIDVQQw).

Per di più aggiungo che in Usa (ci vengo spesso) già da tempo c’è un diffuso attacco al modello sociale europeo considerato quasi da tutti molto pericoloso se esportato altrove. Benchè governata da banchieri, in Europa il 99% sono cittadini esattamente come noi, con gli stessi problemi e stessi bisogni.
Teniamoci il 99% e fuori 1%.

La conclusione la lascio tirare a voi, vogliamo giocare per lo scudetto o per paura e decidiamo di scendere in serie B?.

FORZA M5S.

Simone B., Rimini Commentatore certificato 30.01.14 07:30| 
 |
Rispondi al commento

Se un candidato alla Presidenza degli Stati Uniti vuole farsi eleggere deve convincere il suo elettorato rivolgendosi ad esso nella lingua del suo elettorato, ovvero l'Inglese.
Nel futuro con il crescere del peso della minoranza degli immigrati di lingua Ispanica, dato che il loro voto diventa sempre più decisivo, sarà necessario che i candidati alla presidenza degli Stati Uniti conoscano anche lo Spagnolo.
In quale lingua un ipotetico candidato alla presidenza degli Stati Uniti d'Europa dovrà rivolgersi al suo elettorato?
Ci andrebbe bene, un ipotetico domani, che il candidato da noi preferito perda le elezioni perchè ha perso voti decisivi degli Ungheresi, di cui non parlava la lingua?
Dico questo per far capire a chi non vuole capire, che unire i popoli e le nazioni è possibile, ma deve esserci una struttura etnico-linguistuico-culturale non troppo complicata, altrimenti si fà fatalmente la fine dell'Impero Astro-Ungarico, o se si preferisce quella della Jugoslavia.
Perchè non si ha il coraggio di riconoscere che vi sono almeno quattro Europe:
Quella Anglosassone, quella dell'Europa Romanda (Francia,Italia, Portogallo, Spagna, Vallonia), L'Europa Germanica (Germania e paesi dell'Europa centrale Germanofili), L'Europa Slava (Russia e paesi Slavi Russofili).
Perchè non cominciamo ad unire i paesi di ciascuna di esse e poi si vedrà?

Torquato Apreda 30.01.14 00:45| 
 |
Rispondi al commento

Saluti a tutti,
vorrei solo ringraziare tutti coloro che, avendo creato questo blog, facendolo funzionare quotidianamente e partecipando alle discussioni, rendono possibile finalmente discussioni non banali e assai stimolanti. Credo che l'impostazione del post sia molto interessante e che molti commenti sono veramente pregevoli e ricchi di ottimi spunti di riflessione.

Enzo Rossi 28.01.14 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Un articolo stupendo, dovrebbero divulgarlo nelle scuole.

Alfonso Crescenzo 28.01.14 11:32| 
 |
Rispondi al commento

Ho visto stasera che il movimento cinque stelle e' in ripresa ed e' il primo partito italiano (senza qualizioni) vi prego siete l'ultima nostra speranza ,ma dovete favi sentire partecipare anche alle trasmissioni , gli italiani devono capire cosa volete fare e non tutti hanno la possibilita' di seguirvi sul web . Dobbiamo credere che questo paese possa ancora cambiare ,glielo dobbiamo, ai nostri figli dopo 30 anni di corruzione ,di inciuci di malaffari di sporca politica disgustosa e mafiosa .

Paola O., Valdagno Commentatore certificato 27.01.14 22:57| 
 |
Rispondi al commento

L'Europa è uno squallido rapporto tra creditori e debitori. Abbattere l'eurozona farà rinascere il vecchio continente.

Jean Sebastien Schtitzer Lucidi 27.01.14 22:53| 
 |
Rispondi al commento

"Perchè privatizzano le poste?
Appena saranno private lo stato pretenderà tasse Irpef e contributi
INPS di ogni dipendente, oggi lo stato non versa nulla di quanto dedotto dalla busta paga degli statali finchè non si privatizza a costo di pesanti ristrutturazioni, per pagare gli interessi alle banche

Marco Saggio 27.01.14 22:51| 
 |
Rispondi al commento

DAL 1992 AD OGGI SONO STATI PRIVATIZZATI FORSE CENTINAIA DI AZIENDE ED ENTI PUBBLICI...

Vi risulta che da quel tempo sia stato 'ABBATTUTO' UN SOLO CENTESIMO DI DEBITO PUBBLICO?????

Signori...questi decidono SULLE NOSTRE TESTE tutto quel cazzo che pare a loro!

Ci stanno DEFRAUDANDO...e noi...COGLIONI che glielo lasciamo fare!

Ma che cazzo ve lo dico a fa....

Dino Colombo Commentatore certificato 27.01.14 21:59| 
 |
Rispondi al commento

Siamo spenti...speriamo in un ritorno di fiamma...ormai assistiamo alla fuga di giovani,aziende e ora anche una nuova categoria..."i pensionati"....fuggono nei paesi dell'est, dove la vita costa meno..e dove il "pensionato che usa la logica" da le bucce anche ai giovani...mentre quì stiamo a cazzeggiare...cercando soluzioni-che non arrivano-perchè purtroppo non siamo nella stanza dei bottoni e giochiamo una partita con de "bari" di professione.
Bisogna prendere atto che abbiamo "le mani legate" e alle volte ci mettiamo anche del ns..!vedi il caso sardegna..(mi auguro che certe cazzate non si ripetano e che i vertici decidano magari facendo anche un salto al buio...è beppe)poi i 7 punti(si ma di sutura)del programma per l'europee...!anche questi già una forma "compromissoria" giusto per dire che faremo qualcosa..mah!

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 27.01.14 17:52| 
 |
Rispondi al commento

Interessante articolo. Una visione corretta delle fratture fra gli stati Europei. E' vero, non c'è niente che sia fatto in armonia, nella politica europea... e qualche nazione ci rimette sempre, e tutte ci rimettano qualche volta. Ma non si capisce dove andare a ricercare il motivo di questa confusione... "europea"! Ne traggo conclusioni opposte: i motivi di discordia sono da ritrovarsi nel troppo potere di alcuni in Europa stessa. Del resto la travagliata storia Europea dalla caduta dell'impero Romano ad oggi è la storia dell'uomo forte di turno che riesce a sottomettere alla propria volontà tutte le altre nazioni Europee. Da Carlo Magno a Napoleone, a Hitler, con gli outsider Inghilterra e Russia, è una storia che non vuole per niente essere di "sviluppo armonioso" dei popoli e delle nazioni. E la lotta per l'egemonia Tedesca, con la "lady d'acciaio" Merkel la dice lunga. Direi che se ne prendessimo atto e USCISSIMO dall'Europa, in questo mondo globalizzato, forse le nazioni del Vecchio Continente potrebbero rinsavire.

HappyFuture 27.01.14 17:47| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, non so se mi ascolti, o se lo fai, lo fai con sentimento, visto che ora non stai più nelle strade, ma sei entrato nel palazzo, diventando oggetto di schernimento da parte di coloro che non vedono di buon occhio le tue battaglie.
I tuoi rappresentanti nel territorio della Tuscia non hanno nulla da dire, eppure nessuno gli tappa la bocca, è strano, vero? Non si sa che fine hanno fatto, si sono rintanati, o si sono adeguati al sistema sporco e corrotto?
Ci sono da combattere tante battaglie, il lavoro, l'assistenza sociale, che è diventata una lotta impari tra chi ha bisogno e chi invece sarebbe pagato per aiutare, e risolvere problemi.
Pensa che abbiamo un sindaco che durante le elezioni ha aperto un profilo facebook, e che è abbandonato da Maggio 2013, e che non vuole ricevere i comuni mortali del suo piccolo comune per ascoltarne i problemi.Ma dove andiamo?
Grillo, sempre se mi ascolti o se non sei troppo impegnato nel bar del parlamento a far sorridere ancora una volta gli italiani guardandoti su BLOB, fai qualcosa, perche ha come l'impressione che hai perso il controllo de tuo giocattolo telecomandato a distanza.
Distinti saluti

Massimo Turchetti 27.01.14 17:17| 
 |
Rispondi al commento

QUANTO MAI CALZANTE!!!

quanto mai!

Alessandro D., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 14:49| 
 |
Rispondi al commento

con il sistema elettorale proposto da renzusconi vinciamo noi alla grande.
Chiunque sia il primo, 5stelle sarà secondo e al ballottaggio tutti i resti lo voteranno.
bisogna però avere un programma più preciso.
quello attuale è troppo generico.

walter m., milano Commentatore certificato 27.01.14 13:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non spegnamo le luci anche in Italia.
Caro Beppe, tu sei molto intransigente e sotto certi aspetti ciò ti fa onore.
Ma "togliere il disturbo", come hai accennato ultimamente, solo perchè con le attuali proposte di legge elettorale ti vogliono estromettere, sarebbe abbandonare milioni di persone che hanno avuto fiducia in te e che da te si aspettano elaborazioni di nuove strategie.
Chiedi online, tramite la rete, se possiamo essere disponibili ad una coalizione con partiti minori (quali Sel o Ingroia oppure di Pietro ed altri).
Se viene fatto per il bene del Paese, tale cosa non può considerarsi come arrendevolezza. Anzi!

Fabio Mattia Commentatore certificato 27.01.14 12:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutti i giorni il m5s è in calo dello 0,5, mentre danno il pd-pdl sempre in crescita!
Saranno anche bugie costruite..però diamo la sensazione della rassegnazione e dell'appittimento!
Agorà è il maggior colpevole..e noi non ci andiamo mai a spaccare i timpani a quel conduttore venduto.
PERCHE' ??????Ci vuole un ns/ cittadino rissoso-prevaricatore e colpevolizzante,che non si faccia
mettere i piedi in testa! Avanti col m5s!

pier p., acqui terme Commentatore certificato 27.01.14 12:53| 
 |
Rispondi al commento

La mossa di Grillo e dei 5 Stelle, secondo quanto detto finora, potrebbe sembrare azzeccata. E forse lo è: saranno il tempo e i sondaggi a dircelo.

Tuttavia, a mio avviso, si tratta di un grosso errore. La battaglia che il Movimento sta combattendo, pressoché dalla sua nascita, contro l’informazione distorta, in generale, e quella televisiva, in particolare, ha trovato un vessillo di grande effetto nel rifiuto sistematico di partecipare ai talk show. Attraverso questo gesto, Grillo e i suoi non si sono opposti solamente a un’informazione unilaterale e malata (consiglio a tal proposito la lettura di Cattive Notizie di Michele Loporcaro e riporto questi dati), ma anche e soprattutto alla “politica da talk show”. È incontestabile, infatti, che i talk show occupino i palinsesti televisivi quasi 24 ore su 24: si parte da Agorà (alle 8 di mattina su Rai Tre) e si finisce con Porta a Porta (che termina circa all’1 di notte). Per non parlare dei programmi notturni, che non considero in questa analisi perché sono generalmente poco seguiti dagli utenti. Insomma, dalla mattina alla sera, il teledipendente viene bombardato dalle ciance dei politici di turno (di qualsiasi partito, non ne faccio una questione di colore) ed è statisticamente dimostrato che l’utente diventa incapace di distinguere ciò che è informazione, da ciò che è opinione dell’ospite. Un sistema perverso che, negli ultimi 30-40 anni ha contagiato anche i giornali attraverso un meccanismo apparentemente innocuo: l’intervista, in cui si espone semplicemente il punto di vista dell’intervistato senza che l’intervistatore ponga al centro della discussione i fatti.

Il medesimo sistema è alla base del talk show che, ripetuto sotto varie forme e con alcune varianti (non si possono certo paragonare degli insulsi plastici ai servizi di Bertazzoni) scandisce la giornata del telespettatore. L’informazione, in questo modo, si fa spettacolo: uno spettacolo sempre uguale a se stesso, in cui i politici ospitati discorrono pe

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 27.01.14 12:46| 
 |
Rispondi al commento

buon giorno : sono Charles Manson.

mi han detto di venire su questo sito in quanto si possono trovare dei seguaci acculturati a buon prezzo.

vedo che c'e chi crede alle sirene, chi al chip sottopelle, chi alle scie chimiche , chi crede ai 2500 euro dello stipendio massimo dei cittadini grilli, ed altre stupidate varie: siete meglio dei mie ex seguaci!!

Giulio Natta Commentatore certificato 27.01.14 12:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno a tutti!!


riesumatori al lavoro...

http://www.libertaegiustizia.it/2014/01/27/la-gioiosa-macchina-da-guerra/

anib roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 12:39| 
 |
Rispondi al commento

GRILLAZZI DA STRAPAZZO (cittadini onorevoli e attivisti) VOLETE O NO ANDARE IN TV. TUTTI I GIORNI E IN TUTTE LE TRASMISSIONI ?

pier p., acqui terme Commentatore certificato 27.01.14 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Io certe volte mi domando che cazzo ci stiamo a fare in Europa, così come mi chiedo che senso abbia un’Italia così ridotta. Poi però mi riprendo (non prendo pasticche…) e ragiono, e mi dico che tutto questo è il frutto del potere e della sua perfida gestione mondiale. E poi rifletto ancora, e penso che se dipendesse dalla gente, la gente comune, quella che incontri anche viaggiando, anche fuori dell’Italia, la gente che ti vende il pane, o con la quale scambi quattro parole in un caffè, ebbene questa gente, la senti, la vedi, e son lì a dire le tue stesse cose, sull’Europa sui politici…. E ti viene da dire ma… cazzo! Gente! Diamoci da fare, riprendiamoci la terra dove viviamo, gestiamola noi, con la nostra testa, il nostro cuore. Il nostro MoVimento ragiona con la testa della gente che ragiona. Gente… diamoci una mossa.

Lone Wolf Commentatore certificato 27.01.14 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Ricordare il giorno della memoria senza ipocrisia

Facciamolo costringendo a rendere attuabile il disegno di legge giacente da tempo Che deve dare penalizzazioni ai negazionisti
Parliamo di Europa chiediamo leggi che impediscano il risorgere di certi partiti
Inutile piangere i morti se si consente ai vivi di ritornare
ad essere fautori di nuovi fermenti inneggianti agli stessi abomini
In Italia violano continuamente la costituzione e nessuno si indigna
Dopo la fine della seconda guerra mondiale,nazisti e fascisti sono andati liberi per il mondo. Quasi nessuno di loro è stato condannato. Hanno appestato e continuano ad appestare e ad attrarre.
Vigiliamo e non diamogli spazio. Sono alieni non possono appartenere al genere umano

Rosa Anna 27.01.14 12:35| 
 |
Rispondi al commento

O.T.
DI BATTISTA ci chiede aiuto, leggete di fianco, chi ha fb o tw faccia girare, gli altri a voce o con mail

"VI CHIEDIAMO AIUTO! Siamo in aula a discutere decine di ordini del giorno (stiamo facendo “costruzionismo”) per impedire l’ennesima truffa perpetrata dai partiti a danno della collettività: il saccheggio di Bankitalia. Il governo saccheggia 7,5 miliardi dalle riserve della Banca centrale (soldi di tutti i cittadini perché si tratta di utili realizzati con le attività in regime di monopolio) e li regala ai soci di Palazzo Koch, ossia banche e assicurazioni private. Il pretesto? La rivalutazione, arbitraria e contestata, delle quote di Bankitalia, ferme ai 156mila euro di valore del 1936. Di solito sono i soci che sborsano denaro per ricapitalizzare la loro azienda. Qui funziona al contrario. Il decreto in questione riguarda anche il pagamento della cosiddetta mini IMU. Il giochetto del governo e’ sempre lo stesso, fa un decreto porcata e lo chiama “disposizioni urgenti concernenti l’IMU”, ma riguarda altre cose tra cui la definitiva privatizzazione di Bankitalia. Noi ci opponiamo alla svendita di Bankitalia (7,5 miliardi di euro Renzie!!!) e i piddini ignoranti e in malafede (tra cui il delegato d’aula Ettore Rosato) iniziano a dire/postare/twittare che il M5S vuol far pagare l’IMU quando noi abbiamo presentato emendamenti su emendamenti in ogni decreto legge arrivato in aula in questi 10 mesi per ABOLIRE, per TUTTI e per sempre, l’IMU! Come sempre vi chiediamo una mano per fare controinformazione. Questa gente ci ha rubato il futuro senza la disinformazione che riesce a produrre sarebbe finita!"

nike di samotracia. ., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 12:31| 
 |
Rispondi al commento

Agli elettori (compagni) di SEL...da "compagno"
quale sono sempre stato Vi prego..non fatevi piu'prendere per il culo dal vostro Segretario-narrarore VENDOLA..ma come si fa a pronunciare simili assurdita'come fatto ieri dal "narratore"
al Congresso SEL..." Siamo al fianco di M.Schulz
e Gabriel della SPD"...cioe'con i partner della Merkel e dell'Austerity !!!!!..."Ma siamo al fianco anche di Alexis Tzipras e della Grecia.."...al fianco di chi ??? Alexis Tzipras
leader di Syriza,estrema sinistra greca e'da sempre il piu'feroce critico delle politiche tedesche e della BCE,oltre che della linea ondivaga dei socialdemocratici tedeschi,i quali per non sbagliare hanno deciso di fare il Governo con la Merkel e sposare il suo motto.. "la Germania non cambiera'una virgola della sua politica economica"...E Bravo "narratore",si sta con Cristo,ma si e'al fianco anche del Demonio...
NON FATEVI PIU'PRENDERE PER IL CULO,AVETE UNA DIGNITA'O NO ?..Venite con noi !!!!!

f.g-torino.

franco graziani 27.01.14 12:29| 
 |
Rispondi al commento

GRILLINI DEL CAZ...VOLETE O NO ANDARE IN TV ?
Non se ne può più di vedere sempre e solo "LORO".

pier p., acqui terme Commentatore certificato 27.01.14 12:25| 
 |
Rispondi al commento

Da Parigi e Berlino il partito anti euro è sempre più forte

L'inizio di tutti i guai è stato proprio l'euro.


“l’euro è una minaccia per la Democrazia, minerà le economie dei paesi economicamente più deboli e li renderà schiavi di quelli più forti” Margareth Thatcher,

“Con l’Euro lavoreremo un giorno di meno, ma guadagneremo come se avessimo lavorato un giorno di più” Romano Prodi.

Per i coglions “di sinistra” ora passati a grillaroli , la prima era un’incapace ed il secondo un “grande economista”.

ora la verità dei due personaggi , è sotto gli occhi di tutti.

ps: per i grulli che amano l'euro, sono come si dice, degli abbienti: non immaginano quanta gente oggi preferirebbe "sopravvivere" anche a stento sotto una moneta inflazionata e non sicuramente "schiattare" sotto una moneta forte.

Giulio Natta Commentatore certificato 27.01.14 12:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Italicum, Carlassare: “Governabilità è artificio per garantire stabilità al potere”
La giurista e costituzionalista è una dei firmatari dell'appello contro il Porcellum: "La maggior parte dei nostri politici aspirano ad allentare in tutti i modi il peso del popolo. Vanno in questo senso l'esclusione delle preferenze, le liste bloccate, gli altissimi premi di maggioranza"

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/01/26/italicum-carlassare-la-governabilita-e-un-artificio-per-garantire-la-conservazione-del-potere/858298/

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 27.01.14 12:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alessandro Di Battista
VI CHIEDIAMO AIUTO! Siamo in aula a discutere decine di ordini del giorno (stiamo facendo “costruzionismo”) per impedire l'ennesima truffa perpetrata dai partiti a danno della collettività: il saccheggio di Bankitalia. Il governo saccheggia 7,5 miliardi dalle riserve della Banca centrale (soldi di tutti i cittadini perché si tratta di utili realizzati con le attività in regime di monopolio) e li regala ai soci di Palazzo Koch, ossia banche e assicurazioni private. Il pretesto? La rivalutazione, arbitraria e contestata, delle quote di Bankitalia, ferme ai 156mila euro di valore del 1936. Di solito sono i soci che sborsano denaro per ricapitalizzare la loro azienda. Qui funziona al contrario. Il decreto in questione riguarda anche il pagamento della cosiddetta mini IMU. Il giochetto del governo e' sempre lo stesso, fa un decreto porcata e lo chiama “disposizioni urgenti concernenti l'IMU”, ma riguarda altre cose tra cui la definitiva privatizzazione di Bankitalia. Noi ci opponiamo alla svendita di Bankitalia (7,5 miliardi di euro Renzie!!!) e i piddini ignoranti e in malafede (tra cui il delegato d'aula Ettore Rosato) iniziano a dire/postare/twittare che il M5S vuol far pagare l'IMU quando noi abbiamo presentato emendamenti su emendamenti in ogni decreto legge arrivato in aula in questi 10 mesi per ABOLIRE, per TUTTI e per sempre, l'IMU! Come sempre vi chiediamo una mano per fare controinformazione. Questa gente ci ha rubato il futuro senza la disinformazione che riesce a produrre sarebbe finita!

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 27.01.14 12:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito di quanto siano a volte fraintesi o, verosimilmente manipolati, certi messaggi di "Crescita Umana-Spirituale"

riporto due citazioni di Thomas Mann da:

La filosofia di Nietzsche (1948), Mondadori

- pp. 94-95: Assurda l’idea di N. quale «un allenatore, un concreatore, un suggeritore di idee del fascismo europeo e mondiale». Bisognerebbe «invertire causa ed effetto e credere non che N. abbia creato il fascismo ma il fascismo lui; […] lontano in fondo dalla politica e spiritualmente innocente egli, come sensibilissimo strumento di registrazione e di espressione, ha presentito con i suoi filosofemi della potenza il sorgere dell’imperialismo e con le vibrazioni del suo ago magnetico ha preannunciato l’era fascista dell’Occidente».

- p. 96: «Non bisogna lasciarsi ingannare: il fascismo, come esca di masse, come ultima volgarità, come la più miserabile e triviale cultura che mai sia riuscita a fare storia, non è forse intimamente estraneo allo spirito di colui che tutto riduce a un problema: che cosa è aristocratico? Il fascismo è del tutto al di fuori del suo orizzonte mentale, e che la borghesia tedesca abbia scambiato l’avvento del nazismo con i sogni nietzscheani di una barbarie rinnovatrice della cultura è stato uno degli equivoci più grossolani».

^__^

Daniela M. Commentatore certificato 27.01.14 12:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Nei televisori di ultima generazione inserita tecnologia Usa per manipolare il cervello
http://www.stampalibera.com/?p=70741#respond

By Edoardo Capuano

Di mezzo ci sono le ESSE ESSE, ma i nazisti questa volta non c’entrano, bensì criminali più pericolosi e subdoli che già quasi controllano economicamente il globo.

Il tema è un altro tabù, strettamente interconnesso all’aerosolterapia bellica realizzata in gran parte del mondo dal governo degli Stati Uniti d’America, a base di scie chimiche imbottite di sostanze tossiche, come ad esempio il bario che rende l’aria più elettroconduttiva.

Si chiama in gergo tecnico “Sistema di Gamma Acustica Silenziosa (SSSS)”. Così magari non dice niente ai più.

Ma se aggiungiamo l’espressione trasmissione tv digitale, qualcuno ricorderà la fretta per espanderla. Chi non rammenta la premura che hanno avuto anche in Italia, nel far sì che in un arco di tempo breve il segnale digitale raggiungesse ogni regione dello Stivale?

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 27.01.14 12:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le luci spente dell'Europa.

Finalmente un discorso serio sull'Europa! Forse qualcuno comincia a capire che i discorsi sull'uscita dall'euro non sono buoni neppure al bar, che sono cose che alimentano solo l'ignoranza e la credulità popolare e probabilmente non portano neppure più i voti. E che la sovranità nazionale ci ha portato due guerre mondiali, come si riconosce nel post. Allora cominciamo un discorso serio sull'Europa, dicendo che, come cittadini, la sovranità possiamo recuperarla solo a livello europeo (se vogliamo contare qualcosa nel mondo), che abbiamo bisogno di un governo democratico a livello europeo, che sia espressione del nostro voto e non dei compromessi intergovernativi del Consiglio europeo. Diciamo che questo governo europeo deve avere risorse finanziarie autonome (e non i contributi degli stati)per poter fare le politiche di sviluppo compatibile che servono agli europei. Diciamo che questo governo europeo deve avere una politica estera e di difesa comune, anzichè tenerci 28 eserciti nazionali che ci costano 300 miliardi di euro all'anno e non servono a nulla. Se diciamo tutte queste cose allora vuol dire che chiediamo un governo federale, che vogliamo la Federazione europea o gli Stati Uniti d'Europa. Ma diciamole chiare queste parole! La gente deve sapere cosa votare alle prossime elezioni europee. L'ora della confusione è finita. La democrazia è anche chiarezza!

Antonio Longo 27.01.14 12:11| 
 |
Rispondi al commento

"a fari spenti nella notte", nessuno degli stati membri ci accenderà questa luce...anzi ci farà andare a sbattere... per merito della germania soprattutto !!

pier p., acqui terme Commentatore certificato 27.01.14 12:05| 
 |
Rispondi al commento

Non mi sono mai sentito un europeo! Non abbiamo niente in comune con gli altri stati. Proprio le diversità, dovrebbero far pensare e capire: ma cosa ci facciamo di questa europetta? L'Italia, ha una posizione territoriale, climatica, la cucina, la moda, la siderugia, la meccanica, l'arte e ecc. La cosa che fa rabbia è, in questo momento critico, non esiste persona in Italia, per onesta, moralità, e decoro che possa condure questa Nazione alla gloria a partire da quella economica fino alla totale acquisizione di Sovranità; quindi, ognuno a casa propria! Ciao, cioa europetta!

Lorenzo Morganti, Firenze Commentatore certificato 27.01.14 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Parole sante! possibile che non si riesca a spuntarla su questi stolti politici guerrafondai!
non esistono eserciti armati fino ai denti in missione di pace. Pace di cosa se andiamo con le armi?
Siamo alle solite le armi rendono molto, moltissimo e in troppi ci affondano le mani.
Buttiamo fuori tutti questi pervertiti della politica. Riappropriamoci degli italiani.

Fiorella Deodati 27.01.14 11:55| 
 |
Rispondi al commento

si è dimessa la Nunzia De Girolamo ex Popolo della libertà scissionista alla destra di Alfano!

Bene..un problema in meno!

Ma se qualcuno doveva difenderla era il leader del suo partito cioè Alfano!

Come fa a prendersela con il PD non lo so|

Questa dimissione mi puzza di Forza Italia! Un voto in meno per il governo!?

Cosa se n'è fatto dell'intercettazione di Alfano?


l'europa e' un insieme di stati, non uno stato unico confedereato come ad es gli usa.

gia' adesso si parla di "sovranita' limitata" perche' c'e' una moneta comune, immaginiamoci i "nazionalisti", anche i tanti, che si dichiarano a 5 stelle, presenti qui' nel blog, che sognano isolazionismo e stampa di moneta propria ab libitum, cosa direbbero se ci fosse un unico esercito o un' unica politica estera.

e' gia' difficile con certe teste (certi politici) rispettare le regole (peraltro virtuose e di buon senso) che avere una moneta unica comportano, immaginiamoci se ci fosse il resto.

carlo 27.01.14 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Gerard Batten membro del parlamento europeo ha sottolineato quanto sia fittizia l’Europa,è solo l'ulteriore organo esecutivo dichi prende le decisioni e che siede in gruppi esterni. Questa la sua richiesta "Grazie sig. presidente. La commissione ha recentemente risposto alla mia interrogazione scritta confermando che i commissari Almunia e Kroes hanno partecipato al meeting del Bilderberg a st moritz a giugno. La Commissione non può riferirmi i dettagli di ciò che è stato discusso ma mi ha assicurato che alle riunioni Bielderberg non si prendono decisioni. Allora se in queste riunioni non si parla di affari perchè le più importanti e potenti figure di tutto il mondo incluso George Osborge ministro delle finanze britanniche si disturbano a partecipare? E' impossibile non giungere alla conclusione che la mancata segnalazione di questi eventi è qualcosa di diverso di una cospirazione tra gli organizzatori e i media. Semplicemente questo conferma la convinzione di molti che l'agenda e lo scopo nascosto del gruppo Bilderberg è quello di realizzare un governo mondiale non democratico. E' una vergogna che la Commissione Europea sia collusa con questo

eleonora . Commentatore certificato 27.01.14 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Date un'occhiata a questo video.
http://www.youtube.com/watch?v=xQZhdbyymrU

La spesa pubblica italiana è più bassa di quella tedesca!
La crisi è un problema di debito privato, causato dall'euro, e non della corruzione (che c'era già prima della crisi).
Le politiche di austerity servivano a mettere a posto i conti privati e non quelli pubblici (che infatti sono notevolmente peggiorati!).

Luca 27.01.14 11:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Basta con questa Europa insieme di bolle finanziare da far pagare ai cittadini...avete toppato, avete negato i sogni di almeno tre generazioni....risparmiateci almeno la miseria...fuori subito da questo Euro e da questa Europa...RITRATTIAMO TUTTO perché conviene a tutti riprenderci la Sovranità monetaria.

Gabriele B., Lucca Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 11:45| 
 |
Rispondi al commento

IL CUORE NERO DELL'EUROPA

Ma quando mai l'Europa è stato un faro per l'umanità?
La sua storia antica è impregnata di guerre e conquiste fin dai tempi delle crociate dove gli uomini in nome di un falso dio andavano in Medio Oriente per portare la cristianità ma in realtà lo depredavano delle sue ricchezze.
Colonizzazioni,tratta degli schiavi,sfruttamento di terre e materie prime,inganni e scippi ovunque ci fosse da prendere.
L'Europa con gli Usa,che sono una delle sue prime colonie, consumano da sole quando tutto il mondo intero e dopo che hanno desertificato il proprio territorio e inquinato tutto quello che c'era da inquinare ha dettato regole e leggi per salvaguardare il suo ambiente fottendosene altamente di contaminare altre terre elevandosi contemporaneamente a maestro di rettitudine e giustizia mentre commetteva nefandezze in tutto il globo.
Un palazzo scintillante di regole comunitarie che nessuna nazione appartenente alla UE rispetta.
Ognuna per se stessa e fanculo l'Europa,fanculo i suoi popoli,le sue tradizioni,i suoi mestieri,le sue differenze.
Una unione basata su competizione ed avidità dove l'unica cosa che conta è uniformare tutto al commercio spregiudicato ed alla finanza bancaria.
Ognuno a far felice il proprio popolo e a depredarne un altro.
Se un popolo è felice è perchè ha rigato dritto mentre se un altro è povero è solo colpa della sua mala gestione.
Non è così che stanno le cose.
La realtà dei fatti ci dice che le differenze economiche e di caste societarie dell'Europa attuale sono le stesse ai tempi del medioevo.
Le nazioni ricche e potenti continuano a depredare quelle più deboli nascondendosi dietro un apparato burocratico per mostrare una parvenza di democrazia.
L'Europa Unita non esiste,non esiste un federalismo europeo ne una concezione di appartenenza ed unità continentale.
Gli uomini sono gli stessi dei tempi andati e l'unica differenza è che il loro cuore nero batte sotto un doppio petto.

bruno pirozzi, napoli Commentatore certificato 27.01.14 11:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sento dire che alcuni Parlamentari 5 Stelle andranno ad un seminario sponsorizzato d un certo Soros, riguardante la crisi finanziaria, l'euro ecc. ecc.
Ve lo faccio io il riassunto in quattro parole.
Così sarò brevissima e non noiosa: E' TUTTA CARTA STRACCIA!
La seduta è tolta.

Lady Dodi 27.01.14 11:41| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

Imposimato conferma: “Moro fu ucciso per volere di Andreotti e Cossiga, responsabili della stragi: da Piazza Fontana a Via D’Amelio”

http://frontediliberazionedaibanchieri.it/2014/01/imposimato-conferma-%E2%80%9Cmoro-fu-ucciso-per-volere-di-andreotti-e-cossiga-responsabili-della-stragi-da-piazza-fontana-a-via-d%E2%80%99amelio

Cordialità

Toto A. Milano 27.01.14 11:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DOMANDONE :
..ma se i nostri politici avessero amministrato bene ..e non avessero rubato,...se non avessimo avuto la corruzione,....se i comportamenti in generale fossero virtuosi..... in pratica se l'italia fosse stata più SERIA..., saremmo quà a lamentarci dell'euro...o saremmo messi ......un pò meglio ?

*****

Eposmail ,. Commentatore certificato 27.01.14 11:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'euro,ricordo mortadella,diceva: avremo più tranquillità,saremo protetti dalla moneta unica,i prezzi saranno uniformati.
Infatti abbiamo la tassazione più alta dell'europa.
Infatti abbiamo i salari più bassi d'europa.
Infatti abbiamo gli stipendi dei Politici più alti.
Infatti abbiamo la disoccupazione più alta.
Infatti abbiamo il debito pubblico più alto.
Infatti abbiamo la svendita di beni pubblici più ampia d'europa.
Infatti abbiamo la delocalizzazione più ampia d'europa.
Infatti abbiamo l'evasione più alta d'europa.
Infatti abbiamo più ladri noi che tutta l'europa.
Grazie EURO...GRAZIE EURO....Grazie Euro come faremo senza di te?
★★★★★ *.^

oreste m******, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 11:26| 
 |
Rispondi al commento

Ciao CIRO !!!!! In bocca al lupo, e comunque bentornato.
Cordialità

Toto A. Milano 27.01.14 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Tutti che vogliono l'Europa, tutti che invocano l'Europa, tutti che inneggiano all'Europa, ma intanto, se vai in giro e dici di essere europeo ti prendono per un coglione.

fabio martello Commentatore certificato 27.01.14 11:20| 
 |
Rispondi al commento

Non sono davvero d'accordo con te, caro Beppe, stavolta.
Tu dici:"Al posto degli ideali sociali e di progresso dell'Età dei Lumi è subentrato lo spread". Io invece credo che proprio con l'illuminismo sia iniziato la decomposizione del tessuto sociale e sopratutto etico del nostro continente.
Perchè è proprio nel momento in cui l'uomo viene messo al centro del mondo che si perde la di vista la virtù che tutto muove: La carità.

S.paolo disse:" La carità è paziente, è benigna; la carità non invidia; la carità non si vanta, non si gonfia, non si comporta in modo sconveniente, non cerca il proprio interesse, non s’inasprisce, non sospetta il male, non gode dell’ingiustizia, ma gioisce con la verità; soffre ogni cosa, crede ogni cosa, spera ogni cosa, sopporta ogni cosa, la carità. La carità non verrà mai meno (((Sigh!!!))). Quanto alle profezie, esse verranno abolite; quanto alle lingue, esse cesseranno; quanto alla conoscenza, essa verrà abolita; 9 poiché noi conosciamo in parte, e in parte profetizziamo; ma quando la perfezione sarà venuta, quello che è solo in parte, sarà abolito. 11 Quand’ero fanciullo, parlavo da fanciullo, pensavo da fanciullo, ragionavo da fanciullo; ma quando son diventato uomo, ho smesso le cose da fanciullo. Poiché ora vediamo come in uno specchio, in modo oscuro; ma allora vedremo faccia a faccia; ora conosco in parte; ma allora conoscerò appieno, come anche sono stato appieno conosciuto. Or dunque queste tre cose durano: fede, speranza, carità; ma la più grande di esse è la carità".

S.Paolo e le sue profezie, eh?!?

L'uomo moderno ha perso la carità per guadagnare la libertà. Ma non la vera libertà, semplicemente la possibilità di fare qualunque cosa generi piacere. Sempre più spesso anche il male.

...se questo è progresso...

L'età dei lumi? Quali? Quelli del cimitero, probabilmente.

patrizio c., civitavecchia Commentatore certificato 27.01.14 11:20| 
 |
Rispondi al commento

Non fatevi distrarre

Leggendo nei giornali e anche in rete le note dei vari commentatori a proposito della nuova legge elettorale, si evince che l’unico aspetto in cui si concentri effettivamente l’attenzione sia quello, per così dire, di ordine algebrico. Nel senso che non si parla d’altro che di numeri, ossia di premi di maggioranza e di soglie di sbarramento, di convenienze e di opportunità.

È davvero paradossale che un tema fondamentale sia invece ignorato, dando per scontato che l’esito delle urne corrisponda senz’altro alla volontà popolare e sia rappresentativo della società. Si tratta della solita mistificazione di questo tipo di democrazia, una mistificazione provata dal fatto che questa repubblica, che si afferma solennemente fondata sul lavoro, escluda proprio il lavoro, la classe degli operai e dei salariati, dalla partecipazione diretta nelle istituzioni e all’esercizio del potere.

Viene così il fatto che operai e salariati non siano presenti nel parlamento nazionale e negli organi legislativi locali, nemmeno in quote di minoranza. Insomma, in questa società ferocemente classista, la borghesia non bada nemmeno a salvare le apparenze tanto è sicura del proprio potere e del fatto che gli esponenti dei partiti e delle organizzazioni che dovrebbero rappresentare e tutelare gli interessi delle classi subalterne sono dalla sua parte.

I seggi parlamentari sono appannaggio degli esponenti di corporazioni, grandi e piccole, molto potenti, tanto è vero che in parlamento, fino alla precedente legislatura, prevale un patchwork di avvocati, giornalisti, notai, medici, farmacisti, ingegneri, grandi burocrati, e naturalmente politici di professione. Questa cerchia chiusa e omogenea negli interessi di fondo, impedisce l’infiltrazione di gente “nuova” e potenzialmente “pericolosa”, e anche quando essa si “rinnova”, lo fa cooptando gli elementi sicuri della sua classe. Perciò tutto il discorso sulla formazione delle liste elettorali e la “libertà”di scegliere (??)

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 27.01.14 11:19| 
 |
Rispondi al commento

Oggi abbiamo un debito pubblico inestinguibile, dei privati che creano dal nulla la nostra moneta attraverso le banche centrali come la Banca Centrale Europea che emette la moneta ed è un entità senza controllo da parte degli stati guidata da uomini non eletti, con poteri superiori a quelli dei governi. Essa non è menzionata neppure tra le istituzioni europee ma il trattato gli riconosce la più ampia capacità di agire in ciascuno degli stati membri ovviamente solo per tutelare i propri interessi perchè non può però concedere, per nessun motivo, crediti agli Stati, o alla comunità europea o a qualsiasi altro soggetto pubblico, e quindi gli è proibito acquistare titoli di Stato, sia al momento dell’emissione che successivamente. Tutte le banche centrali dipendono solo dalla BRI (la banca per i regolamenti internazionali) ossia la banca centrale delle banche centrali, un organismo dai poteri immensi che nessuno conosce e di cui nessuno parla. La perdita della sovranità monetaria e legislativa, che sono parti essenziali della sovranità nazionale, da parte degli Stati europei, è stata stabilita in Italia in maniera irrevocabile e senza che il popolo neanche se ne accorgesse come sottolineò Ida Magli su “il Giornale” dell’11 marzo 2001, spiegando che “nella legge di riforma della Costituzione, approvata dalla maggioranza di sinistra in gran fretta poche ore prima dello scioglimento delle Camere, c’è un passo fondamentale e che pure non è stato portato a conoscenza dei cittadini né prima né dopo della sua approvazione”.


Si tratta dell’articolo 117 in cui si stabilisce: “La potestà legislativa è esercitata dallo Stato e dalle Regioni nel rispetto della Costituzione, nonché dei vincoli derivanti dall’ordinamento comunitario e dagli obblighi internazionali”. In queste tre righe è codificata la perdita della sovranità legislativa dell’Italia. Per questo l’articolo 117 non è stato discusso apertamente

eleonora . Commentatore certificato 27.01.14 11:16| 
 |
Rispondi al commento

i popoli anelano di ricostruire la propria esistenza e,pochi uomini,cercano di impedirlo.alla fine vinceremo ma,quanti morti lasceremo sul campo?in che condizioni troveremo la nostra terra?l'europa?i matrimoni per interesse non funzionano.solo l'amore può determinare un'unione felice e duratura.

vito asaro 27.01.14 11:16| 
 |
Rispondi al commento

l'informazione Italiana manipolata eccovi l'esempio ULTIMO.
Caso De Girolamo , viene detto che si è dimessa per mancanza di affetto da parte del governo.
Sarebbe più giusto dire che ne avrà fatte tante di porcate che fra poco verrà indagata.
Dobbiamo anche dire che il partito costola di Alfano diviso da Forza Italia ha finito il ruolo per cui era nato è cioè non far cadere il governo letta.
Cari Italiani fra poco andremo a rivotare con la matita e con delle schede che saranno talmente difficili da capire che voteremo ancora male .
Il ministero competente è in mano ad un servo della mafia politica posso dire sin da oggi il risultato che ne uscirà da questo binomio.
Scheda bianche comprate , capi sezione corrotti e via dicendo.
Inizierei a chiedere la presenza dell'Unione europea in qualsiasi votazione che si faccia in Italia .

GIOVANNI I., Padova Commentatore certificato 27.01.14 11:16| 
 |
Rispondi al commento

Se valutiamo che abbiamo enormi risorse storico-artistiche, notevoli capacità di ricerca ed innovazione, competenze tecnologiche, e molto altro... ne consegue che rimanere in europa non ha senso.
Una legge adeguata sull'immigrazione, una magistratura e una polizia efficiente, una vera politica economica (evasione compresa) sono sufficienti a elevare l'Italia in breve tempo ai livelli che merita.... ma abbiamo la mafia, la chiesa, politici corrotti.. ed altro... che ci fanno rimanere in europa... per i loro interessi.

Massimo Vannucci 27.01.14 11:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se l'Europa è senza più lumi.... l'Italia è nelle tenebre complete.
C'è un nano che fa la manomorta, attenzione ragazze....

Lone Wolf Commentatore certificato 27.01.14 11:03| 
 |
Rispondi al commento

La cooperazione internazionale di fatto non esiste.
E non esiste nemmeno quella europea. Vi meravigliate? La UE è solo una competizione europea a più livelli: commerciali, fiscali, energetici, ecc.
Sarebbe già tanto che i paesi europei iniziassero a collaborare su temi specifici, a beneficio della qualità della vita dei cittadini. Anche a scapito dell'integrazione commerciale, monetaria, e politica.

Luca 27.01.14 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Ha straragione Beppe sul Post e su quello precedente...una considerazione tra le tante altre,gia'sviluppate da molti blogger (e che condivido appieno)..se l'Italia non si riprende la SOVRANITA'MONETARIA E DI STRATEGIA ECONOMICA e'spacciata..e'mai possibile che esista la regola
impressa nei trattati,che per poter usufruire dei
Fondi europei Strutt.li,quindi per respirare un po',il nostro Paese non deve spendere quelli che ha gia'perche'vincolata dal non sforamento deficit-PIL,e dai vincoli di spesa interna per gli Enti Locali ???...UNA DELLE TANTE ASSURDITA'
cui siamo vincolati...questa Europa NON VA BENE
e riprendersi sovranita'non significa automaticamente uscire dall'Euro,cosa che preferirei 1000 volte e che Premi Nobel ed economisti del calibro di Stiglitz,Krugman,Diamond,Pitsaridis,Fitoussi
ci consigliano di fare quanto prima,suggerendoci anche COME FARE !!

Comunque la si pensi Day 5 Stelle a tutti...almeno finche'non finiremo definitivamente K.O-

f.g-torino.

franco graziani 27.01.14 11:02| 
 |
Rispondi al commento

Questo link:

http://www.tzetze.it/2014/01/italia_banche_edilizia_corruzione_e_massoneria_litalia_del_1892_come_quella_di_oggi___agoravox_itali/index.html

è sbagliato.

Paolo G., Arezzo Commentatore certificato 27.01.14 10:59| 
 |
Rispondi al commento

Ma perchè nessuno ci racconta chi c’era dietro questi uomini ? Perché se lo facessero diventerebbe chiaro a tutti chi ha voluto l’Europa Unita, quali erano gli scopi precisi; perché è stato accelerato il processo di unificazione e soprattutto perché volevano un’Europa debole, in perenne crisi e subordinata agli USA. L’unica volta che sui media hanno parlato delle vere origini dell’Europa Unita è accaduto 14 anni fa ossia il 19 Settembre del 2000 quando un articolo del Telegraph britannico mai ripreso da altri media ha rivelato che
:http://www.telegraph.co.uk/news/worldnews/europe/1356047/Euro-federalists-financed-by-US-spy-chiefs.html

eleonora . Commentatore certificato 27.01.14 10:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questa che stiamo vivendo oggi è esattamente l’Europa che loro avevano in mente, la massima realizzazione del loro progetto e soprattutto l’euro che è palesemente un fallimento dal punto di vista dei popoli e dei lavoratori è il successo di chi lo ha concepito.


Chi sono i padri fondatori dell’Unione Europea ? Chi c’è dietro di loro e quali intenti volevano perseguire ?
http://dadietroilsipario.blogspot.it/2014/01/lunione-europea-e-stata-voluta-dalla-cia.html#more

eleonora . Commentatore certificato 27.01.14 10:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qui a destra c'e' un bell'articolo sull'AIDS.

Nella foto del medesimo articolo potete ammirare tutta la collezione autunno-inverno dei cappellini colorati che suole indossare Renzi.

Ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 27.01.14 10:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A proposito di Padroni e Padroncini dell'Italia,

un grazie a Franco Rinaldin per l'ottimo post delle ore 05:29

Riporto il link correlato

http://www.notiziarioitaliano.it/index.php/377730-stato-e-mafia-trattano-ancorariina-d%C3%A0-gli-ordini-dal-carcere

di cui riporto anche uno stralcio dell'intervista a Sonia Alfano:

- Riina ha più volte minacciato di morte il pm Di Matteo. Crede si stia facendo abbastanza per proteggerlo?

Siamo di fronte a uno scempio nei confronti dei magistrati. Non soltanto quelli di Palermo, ma anche quelli di Trapani, Catania, Reggio Calabria e Napoli. È una condizione di pericolo che si basa su due aspetti: da una parte lo Stato sembra, e sottolineo sembra, essere incapace di dare delle risposte nei loro confronti tacendo anche di fronte a offese, insulti e minacce. In secondo luogo c’è una sottovalutazione in certa misura direi voluta da parte della classe politica. Classe politica che avrebbe dovuto mobilitarsi non solo per sostenere l’attività dei magistrati ma anche per prendere le contromisure alle minacce di uno stragista che ha già eseguito le stragi del 1992 e del 1993.

Ritiene concrete le minacce di Riina?

Il silenzio portato avanti da tante, troppe persone, è imbarazzante. È evidente che c’è chi, per vari motivi, non si può schierare e chi non si vuole esporre. Io credo che i segnali di questi ultimi mesi siano persino più pericolosi di quelli che erano stati lanciati nella primavera del 1992, prima di Capaci e di via D’Amelio.-

Aggiungo la mia personale stima, riconoscenza e ammirazione per Nino Di Matteo.

^.^

Daniela M. Commentatore certificato 27.01.14 10:50| 
 |
Rispondi al commento

per palati fini/stomaci forti

Dal ketchup di san gennaro verso nuove delizie culinarie

Fissati da sempre con la necrofilia[1] e con il sangue[2]
i pedovampiri clericali ne fanno un'altra delle loro...
trafugando l'ampolla con il plasma che ivi langue
di uno dei papi[3] che più riuscì ad accumulare l'oro[4]

Subito a gridare al "satanismo"[5] interno al vaticano
ma i satanisti razionalisti, unici seria'mente possibili[6]
schiferebbero il liquame di simile marrano[7], ciarlatano[8]
l'ampolla fu rubata, forse, per cose poco digeribili...

Ostie di morti-risorti[9], risotti d'orti[10] e sangue di vino[11]
io indagherei nella cucina della piovra con l'abbraccio[12]
secondo me il papa del ricco bottino fatto col divino
sarà consumato ed assimilato come prelibato sanguinaccio...


Le note disponibili quio al link collegato al nome:
http://www.sharedits.net/M-Ebooks-C-92-E-7.html


Mentre il mondo nel 2014 crescerà del 3,7% l’Europa lo farà per un misero 1% … e l’Italia per uno zero virgola … e parliamo di attese calcolate dal Fondo Monetario Internazionale … il quale si è mostrato negli anni sempre molto ottimista … dovendo poi puntualmente correggere al ribasso le sue aspettative.

eleonora . Commentatore certificato 27.01.14 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Gli ultimi 30 anni sono stati caratterizzati dall’enorme aumento dei debiti pubblici, delle imprese e delle famiglie, ma anche da:
• globalizzazione,
• delocalizzazione,
• fenomeni migratori.
attraverso la meravigliosa globalizzazione descrittaci dai “pennivendoli” la crescita storica dei posti di lavoro creati in Europa e in Usa … ha cominciato a svanire …
e al contempo … la vera globalizzazione … non è quella delle merci … ma delle retribuzioni. Grazie ai flussi migratori indiscriminati e alla delocalizzazione è possibile non assumere il nostro giovane (tasso di disoccupazione in forte aumento) e al contempo schiacciare le retribuzioni e grazie alla libera circolazione delle merci senza dazi si distruggono le nostre aziende … e tutto ciò per garantire alle multinazionali il controllo globale … quello che sta capitando e che accadrà è una costante e molto forte diminuzione delle retribuzioni nei paesi occidentali contrapposta ad un altrettanto importante (per loro) aumento dei salari nei paesi cosiddetti emergenti.
La non svalutazione della moneta (grazie all'Europa e all'euro) sta velocizzando ancor di più questo processo e la politica … con le cosiddette “riforme” strutturali … che riguardano il mercato del lavoro non farà altro che agevolare questo percorso.

eleonora . Commentatore certificato 27.01.14 10:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando penso che abbiamo ben oltre 2000 miliardi di debito pubblico di zavorra, mi riesce difficile pensare a una qualche soluzione diversa da quella che anche Beppe ha in piu' occasioni detto e ripetuto. Rinegoziare il debito.
2000 miliardi non si potranno mai restituire, ecco perche' in Europa non contiamo un caxxo!

Mi stupisco, peraltro, sentire i giornalisti e gli economisti soddisfatti, risollevati ed ottimisti quando dichiarano che " sono stati piazzati 6 miliardi di titoli pubblici che sono andati letteralmente a ruba!"
Ebbene, per quanto utili, quei soldi intascati sono altro debito pubblico che serve soltanto a pagare gli interessi del medesimo debito.
Una storia infinita, che non si concludera' mai.
Unica soluzione e' la rinegoziazione. Punto. Chi non e' d'accordo non si rende conto dell'enormita' del nostro debito, che provochera' ciclicamente altre crisi, che provochera' altri disoccupati, altri fallimenti di aziende, altri morti.

Detto cio', da mesi sento parlare di un certo Renzi.

Renzi chi?

Ciro c., Quinto di Treviso Commentatore certificato 27.01.14 10:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ECCO COS'HANNO TROVATO NEI CEREALI

Fate colazione? Resterete sconvolti. Ecco cos'hanno trovato nei cereali ...


http://www.squer.it/wp-content/uploads/2013/02/cape-238x212.jpg

harry haller Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 10:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci vogliono portare via le idee e poi le capovolgono a loro favore.
Visto Renzie? si fa promotore LUI del cambio della legge elettorale salvo poi sconvolgerla a suo piacimento!
Dobbiamo impedirglielo e renderlo pubblico coi nostri ragazzi anche in TV!

Ora ci si mette anche Letta col conflitto di interessi sperando di toglierci gli argomenti.
Non mi stupirei di vedere un Nardella parlare di energia pulita!

Dunque la proposta... perchè da OGGI non cominciamo a martellarli sui coxxxlioni con la legge NOStRA sul conflitto di interessi? sULLE tv, TUTTI I GIORNI COI NOSTRI SPLENDIDI RAGAZZI. Sappiamo benissimo che non la vorranno mai e proprio per questo sarà la NOSTRA BATTAGLIA, non la loro!!

Mauro T., Roma Commentatore certificato 27.01.14 10:37| 
 |
Rispondi al commento

La Le Pen ama Renzie, per fortuna non ama Beppe, sono fatti l'una per l'altro.
Gli ottusi si attraggono !

Kasap Aia, Cifre, borgo virtuale Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.01.14 10:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che fare?
Presentarsi in Europa dicendo:
"Noi siamo in grado di pagare gli interessi sul debito pubblico al 2% come la Germania di più non possiamo. Se non ci aiutate dichiariamo DEFAULT!
L'italia sprofonderebbe nella MERDA (ma già ci siamo!) l'Europa, Germania compresa, sprofonderebbe insieme a NOI!" Qui non si tratta di non pagare il debito ma siamo in mano ai caravattai mondiali che ogni giorno spremono i deboli cittadini dell'europa.
Abbiamo un'arma ATOMICA minacciamo di usarla, credo che gli stati europei non abbiano nessun interesse a far fallire l'italia to big to fail!

alfonso baroni (rrrbr) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.01.14 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno blog. A lato di questo post vorrei contribuire ad arricchire la discussione citando un brano di un "buon europeo", il filosofo F.Nietzsche, circa il "patologico estraneamento che la follia nazionalistica ha interposto e ancora interpone tra i popoli d'Europa, grazie anche ai politici miopi e dalla mano veloce, che oggi con il suo aiuto sono riusciti nel loro intento e non suppongono affatto quanto questa politica che essi praticano possa essere necessariamente soltanto una politica d'intermezzo[...]" in quanto, aggiungeva, esistono segni, malamente interpretati "nei quali si esprime la volontà dell'Europa di diventare una". Ora, secondo me, questo passo di al di là del bene e del male, del 1886, ci dice praticamente tutto sul responsabile primo circa la mancata costruzione dell'edificio europeo. E guardando con questo criterio alla storia degli ultimi due secoli e mezzo non possiamo far altro che osservare come sia la Germania che l'Inghilterra che la Francia siano le più profonde oppositrici del processo di integrazione. In particolare, per quanto riguarda gli ultimi 70 anni gran parte del demerito va attribuito alla Francia e al generale De Gaulle. Nel 1967 fu opera sua la mancata unificazione "politica" della CEE, come d'altra parte era sancito negli accordi di Roma del 1957. Il nazionalismo, questa cosa da imbecilli, ha contribuito in maniera massiva a fomentare la divisione fra noi europei e ancora oggi alberga nelle elites politiche di questo scellerato continente. Concludo citando per l'ennesima volta Nietzsche: "Il tempo della piccola politica è passato: già il prossimo secolo porta con sé la lotta per la dominazione mondiale,- la costrizione alla grande politica". Era il 1886. Da allora la piccola politica ha sempre trovato il modo di riesumare se stessa, ed affossare l'Europa.

Matteo Chollet 27.01.14 10:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

... allo stesso tavolo di 'compari' molto più forti . Ma di questo - per ignoranza o servilismo degli Stati valvassini - a Maastricht non si è mai parlato. E poichè fu un 'libero' accordo, non tenuto a equità o leggi economiche, non possiamo che ringraziare (sarà mai abbastanza?) i nostri illuminati o fulminati reggenti

homofaber 27.01.14 10:29| 
 |
Rispondi al commento

Ciao, attualmente vivo e lavoro in Grecia, questo paese spende quasi il 70% del budget in armamenti comprati principalmente dalla Germania invece di investire in servizi per il benessere di questo paese.
Se consideriamo che basterebbero ad esempio 100 carri armati condivisi per proteggere tutti gli stati membri invece di costringere separatamente ogni stato di comprarsi 100 carri armati e portare alla fame il popolo si capisce che Il concetto attuale di Europa unita e demenziale,ognuno pensa per se e serve soltanto a facilitare gli scambi economici dei potenti della zona Euro con le loro colonie economiche chiamate anche PIIGS.

Stefano Lucchetti, Atene Grecia Commentatore certificato 27.01.14 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Questo post coglie un aspetto molto significativo: e cioe' che la seconda guerra mondiale e le dittature europee sono direttamente figlie della prima. Se ci aggiungiamo che di questi tempi, col ricatto dello spread e la tassazione alle stelle, stiamo riproducendo la situazione cravattara della Germania degli anni '20, e' facile trarre conclusioni, e pensare dove possiamo andare a finire.
Avete presente, qualcuno ha presente, lo steampunk? Una corrente dei fumetti, della letteratura e del cinema che si immagina una sorta di mondo parallelo, progredito ma pieno di macchine a vapore in stile inizio secolo ventesimo? Ecco, nasce dalla consapevolezza della "speranza al passato", di quell'attimo irripetibile della Belle Epoque, in cui tutto era bellezza e speranza, persino le case popolari erano costruite in un magnifico stile liberty, e sembrava che il futuro, il progresso, la pace fossero ad un passo.
Sembrava soltanto. Ma era bello sperare. Ora, l'unica speranza e' imparare dal passato, costruire sul serio una nuova idea di democrazia e comunita', insegnare di nuovo al mondo intero la civilta'. O sara' di nuovo arretramento e violenza.

milena d., savona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.01.14 10:28| 
 |
Rispondi al commento

Un'Europa unita solo dalla moneta è ardire stolto o probabile speculazione: al di là che sia stato giusto aderire al trattato di Maastricht; e al di là che sia giusto uscirne ora. Un'Ue che sin dall'inizio si basa solo su presunte solidarietà economiche (a parte orpelli di facciata) mai preooccupandosi di integrazione, socialità, rapporti e comunanze varie, non può che fallire: sia nell'eventuale progetto unitario, sia nel suo fine economico. Creando (inversamemte) ulteriori divisioni tra le popolazioni interessate e retrocedendo di decenni rispetto a un reale intento d'Europa unita. Attraverso i dogmi di un mondo più civile e giusto, sono state apparecchiate le guerre più disumane e opportunistiche; attraverso il feticcio di un'Europa globale, si cercano di perpetrare i 'traffici' più diseguaglianti e subdoli. Oltretutto, l'unità economica non esiste: nel caso, infatti, di medesima o uniformata valuta (quindi moneta) tra due o più Stati, il livello generale dei rispettivi prezzi non dovrebbe mai differire; altrimenti il potere d'acquisto diverrebbe ineguale ed iniquo. E ancor più - sempre per antiche leggi economiche, che tutti riadattano o stravolgono; più o meno come l'accezione delle parole - un'equiparazione delle monete tra Stati è sempre data (attraverso formule che vi risparmio) in base alle differenti divise, poteri d'acquisto e intrinseche economie (industria, commercio, denaro pubblico), stabilendo un ipotetico 5x che vale e livella un 1y: e se solo apparentemente sembrerebbe un vantaggio per i meno floridi, in realtà è la loro condanna, poichè nel caso pratico ed allargato (appunto l'Uem) le economie inferiori saranno sempre soccombenti e succubi dei Paesi più ricchi e attivi. Per creare una Comunità, tra più Stati , con reale equilibrio monetario, le nazioni con minor valore di cambio (e quindi minore economia) dovrebbero avere benefits, agevolazioni o una posta maggiore (il 5x che pareggia l'1y) prima di sedersi (alla pari) allo stesso tavolo di

homofaber 27.01.14 10:28| 
 |
Rispondi al commento

...luci spente anche sulla GIORNATA DELLA MEMORIA?
come mai?


Ok, politica estera comune, difesa comune, economia comune. Non è questa la forma federale leggera di cui qualche raro politico col sale in zucca parla da tempo. Altro che smantellare la UE. Ha assicurato la pace in Europa dopo secoli di lotte ininterrotte. Chi lo dimentica è un folle.

cesare cerri, roma Commentatore certificato 27.01.14 10:02| 
 |
Rispondi al commento

MIO PADRE FU INTERNATO 2 ANNI NEI CAMPI DI STERMINIO NAZISTI DOPO AVER FATTO MOLTI ANNI DI GUERRA PRIMA DI ESSERE FATTO PRIGIONIERO IN GRECIA DAI TEDESCHI ED AVERLI COMBATTUTI VALOROSAMENTE...E NELLA PRIMAVERA DEL 1945 ARRIVARANO GLI INGLESI A LIBERARLO QUANDO ORMAI ERA AD UN PASSO DALLA FINE...DA QUELL'INFERNO NON SI E' MAI PIU' COMPLETAMENTE RIPRESO E IO NE STO PAGANDO ANCORA LE CONSEGUENZE...E MORTO SENZA VEDERSI RICONOSCIUTA UN MINIMO DI PENSIONE DI GUERRA PERCHE' PER AVERLA DOVEVI RIVOLGERSI AL POLITICO DI TURNO...COSA INNIMAGINABILE PER UN UOMO COME LUI...
MIO PADRE NON CE L'AVEVA CON I TEDESCHI...CHE HA SEMPRE RISPETTATO...DICEVA SOLO CHE SONO POCO SENTIMENTALI SONO FATTI COSI'...MA SONO CIVILI ORGANIZZATI E SOPRATTUTTO UN POPOLO...
A DIFFERENZA DEGLI ITALIANI CHE HA SEMPRE DISPREZZATO CON VEMENZA...
PEGGIO DEI NAZISTI CI SONO GLI ITALIOTI...
ME LO DICEVA DA PICCOLO...IO NON CAPIVO IL PERCHE'...MA CRESCENDO E PROVANDO SULLA MIA PELLE LO SKIFO DEGLI ITALIANI...CAPISCO BENE COSA VOLEVA DIRE..
PER CARITA' UQELLO CHE HANNO FATTO I NAZISTI E TERRIBILE...
MA C'E' DI PEGGIO L'INDIFFERENZA L'IPOCRITA E INDIGNAZIONE DEL GIORNO DELLA MEMORIA...DEI BENPENSANTI E DI QUELLI CHE STANNO PORTANDO INTERI POPOLI ALLA FAME...SALVO POI TORNARE A FREGARSENE DEL PROSSIMO IL GIORNO DOPO...
I TEDESCHI SONO SEMPRE QUELLI...LORO PENSANO SOLO ALLA GRANDE GERMANIA...ED INFATTI E' GRANDE...
RIFAREBBERO ESATTAMENTE CIO' CHE HANNO FATTO...
NON FAREBBERO MAI UNA EUROPA DOVE NON COMANDANO LORO E FORSE HANNO TUTTOSOMMATO RAGIONE...
PERCHE' DOVREBBERO FARSI CARICO DI POPOLI CORROTTI E SENZA SENSO CIVICO COME IL NOSTRO...
QUESTO E' IL MIO GIORNO DELLA MEMORIA...
ITALIANI SKIFOOOOSI E PEKORONI...!!!! PROPRIO COME HA SEMPRE RIPETUTO MIO PADRE PER TUTTA LA SUA VITA..

Giovanni D., Bari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 09:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qualche giorno fa da Lilli Gruber, Beppe Severgnini – che pure è a mio avviso uno dei pochi giornalisti che apprezzo – affermava che Grillo ha perduto il treno la primavera scorsa quando (cito a memoria) “Bersani gli avrebbe offerto l’alleanza col PD… che fu rifiutata…”

Mi spiace che Severgnini abbia espresso questa opinione, il che dimostra che anch’egli si formò la convinzione che Bersani abbia invitato davvero il M5S. Il che fu smentito poi dallo stesso Bersani.
Questa è la dimostrazione più lampante che – non solo è l’opinione comune ad essere disinformata – ma gli stessi costruttori dell’opinione comune i giornalisti, anche i migliori e più corretti.

Da qui l’estrema necessità che il M5S ha di esser presente nei media a correggere le disinformazioni propalate quotidianamente dalle TV dei regimi di RAI e di B.

Sembra che gli uomini capaci comincino ad esserci anche nel M5S: vediamoli più spesso nei media!!!!

Giuseppe Flavio, vicenza Commentatore certificato 27.01.14 09:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo post rappresenta lo spunto per un dialogo sulla liberazione del nostro popolo dalla dipendenza energetica.
Troppi progressi tecnologici sono preclusi alla conoscenza di italiani e non.
Pochi sanno della possibilità di affrancarsi dai produttori di energia attraverso l'installazione di sistemi di produzione autonomi dotati di strutture di stoccaggio.

Possiamo promuovere un'azione che stimoli ed incentivi la produzione autonoma di energia per tutti i cittadini?

Umberto Fiordispino, trezzano rosa Commentatore certificato 27.01.14 09:48| 
 |
Rispondi al commento

ECONOMIA
a partire dal 2000 ha registrato disavanzi, con un andamento irregolare, ma tendente al peggioramento per circa un decennio. In particolare, nel2010, il deficit del conto corrente ha raggiunto il 3,5% del PIL, il peggior dato dall'inizio del 1981. Nel 2012, tuttavia, con la seconda fase della recessione, il deficit si è notevolmente ridotto, scendendo al -0,7% del PIL.
Scomponendo il disavanzo delle partite correnti italiano nelle sue quattro sezioni si nota che:
• Il saldo delle merci (differenza tra esportazioni ed importazioni di merci), intorno al pareggio nei primi anni ’90, ha fatto registrare ampi surplus tra il 3 ed il 4% del PIL negli anni 1993-1998, per poi iniziare una netta discesa che lo ha portato ad azzerarsi nel2005 (-0,04%) e, infine, ad oscillare intorno alla parità fino al 2010, quando è diventato decisamente negativo (-1,19%).
• Il saldo dei servizi (differenza tra esportazioni ed importazioni di servizi, includendo anche i trasporti e i proventi derivanti dal turismo), leggermente positivo per tutti gli anni ’90, ha oscillato intorno alla parità tra il 2000 ed il 2006, per poi iniziare un deterioramento fino a toccare -0,58% nel 2010.
• Il saldo dei trasferimenti unilaterali (comprendente principalmente le rimesse degli immigrati, gli aiuti umanitari e i trasferimenti dello Stato alle istituzioni internazionali ma anche, in positivo, i fondi dell'Unione europea destinati all'Italia) è rimasto sostanzialmente invariato nel tempo, tra -0,5% e -1%. Si può però osservare un aumento nel tempo dell’incidenza delle rimesse degli immigrati stranieri verso i Paesi d’origine e dei trasferimenti verso le istituzioni europee.
• Il saldo dei redditi (la differenza tra i redditi da lavoro e da capitale ricevuti dall'estero quelli pagati all'estero) è, tra tutte le componenti, la più negativa.
(segue in cantina)

oreste m******, sp Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 09:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Europa che oggi noi conosciamo e' nata dalle macerie delle due guerre mondiali che giustamente possono essere viste come una grande guerra civile europea. Il primo obiettivo della nascita dell'Europa unita era quello di mantenere la pace attraverso la collaborazione tra i Paesi europei, e almeno in questo e' stata un successo. Quella invece che doveva essere una collaborazione sempre piu' vasta e stretta tra gli europei dopo pochi anni si e' sfilacciata, si e' indebolita e alla fine si e' disciolta nell'eccessivo allargamento dei confin dell'Europa. Questo perche' le cause del conflitto europeo sono state sopite ma non distrutte. Gli Stati europei che avrebbero dovuto gradualmente sciogliersi in una Unione sono tutti rimasti e si sono addirittura rafforzati. Le cessioni di sovranita' sono state minime e spesso contraddittorie. La conflittualita' tra gli Stati europei e' sempre viva, anche se si e' trasferita dal piano bellico a quello economico, commerciale e monetario. Cosi' che l'Europa di oggi e' soprattutto una grande area di libero scambio come ha sempre voluto la Gran Bretagna in stretta simbiosi con gli USA. Si puo' uscire da tale situazione masochista che non conviene all'Europa ma e' funzionale al predominio USA e agli interessi commerciali dei grandi Paesi extraeuropei? Si, si puo', con una inversione di rotta e il recupero delle idee e dei programmi dei grandi europeisti del dopoguerra. Per questo occorre che uno o meglio un gruppo di Paesi europei prenda l'iniziativa, faccia delle proposte e inizi una azione politica di forte pressione negoziale in seno alle esistenti strutture europee. Non c'e' da inventarsi molto, proposte serie sono gia' state avanzate in passato e affossate. Proposte come quelle di un'Europa a piu' velocita'', di una unione economica, di una politica estera comune, di un unico esercito europeo, di una efficace politica sociale e altre ancora. E' pero' necessario che qualcuno prenda l'iniziativa senza timori reverenziali e senza rem

adolfo treggiari 27.01.14 09:42| 
 |
Rispondi al commento

dove devo inviare il mio documento per poter partecipare alle votazioni?

Samuele Q., Bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 09:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'Europa non ha una politica estera comune.
L'Europa ha invidia per l'Italia.
L'Europa vuole annientarci.
L'Europa vuole l'Italia e gli italiani,perchè comunque siamo un bellissimo paese e grandissima gente (eccetto 600-700 persone)
W l'Italia WWWWWW gli italiani

maria t., potenza Commentatore certificato 27.01.14 09:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

un post bellissimo, complimenti.

Samuele Q., Bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 09:38| 
 |
Rispondi al commento

BUONGIORNO BLOG!!!

un passettino alla volta li mandiamo tutti a casa!!!
tranquilli.....arriveremo in alto!


RadioNato e teleNato (i tg rai e mediaset) , e i Natomagazin (i giornali...tutti!) continuano a ripresentarci da una 10ina di anni la stessa tiritera delle rivoluzioni colorate o bianco e nero, primavere arabe o inverni siberiani. La "TIRITERA DEI 2 PESI E 2 MISURE".
Siria: la gente in strada sono "protestanti del popolo" (in realtà sono mercenari sauditi al soldo di chi controlla l'arabi saudita, indovinate chi? in più sono super armati,le armi chimiche che devono dismettere a Gioia Tauro sono loro) ed il governo è il responsabile dei massacri.
In Ukraina oggi, in Libia, Tunisia,Algeria,Georgia, le cose sono andate allo stesso modo. Sono tutti casi di stati "canaglia" o "comunisti" per gli americani o per per l'euro-nato (che poi è la stessa cosa).La violenza popolare,non solo è stata giustificata ma sostenuta,anche con interventi militari da USA e la sua controllata NATO.
In Egitto i "protestanti" in strada sono definti terroristi e il governo (filoamericano e e filoisraeliano) è detentore della democrazia e usa la violenza per scopi pacifici.
Anche in Afganistan i protestanti, i Talebani, sono definiti terroristi (in realtà quando era sotto controllo della russia i Talebani erano dei Partigiani Afgani),mentre lo stato(fantoccio filoamericano) è difensore della democrazia.
Anche in italia (vedi G8 2001, NO-TAV , NO-MOSE, NO-MUOS, o i Forconi ecc..) i protestanti sono definiti terroristi.
2 pesi e 2 misure insomma.
Rileggiamo tutti insieme l'operato del NED e dell' USAID nel corso degli ultimi 30 anni.

savi 27.01.14 09:33| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno Blog

Questo post ha dato origine - a mio parere - a tanti commenti molto interessanti.
Ho lasciato, ai più significativi, un sottocommento.

Quando il blog ci propone un argomento,l'abitudine
è partire dallo status quo e decostruirlo, dando la stura a tutta una serie di critiche più o meno corrette, ma che non mettono a fuoco le cause, e
nemmeno il quadro generale, vuoi per mancanza di dati certi (abbiamo solo delle legittime impressioni), vuoi per timidezza intellettuale che
ci fa credere di non essere "all'altezza" dell'argomento.

La RAGIONE, che dovrebbe essere la regolatrice di
ogni comportamento umano sociale, è un dono che ci
è stato dato dai grandi pensatori (morali) del passato. Quasi sempre questi pensieri sono stati
imbastarditi, mistificati, manipolati da chi, invece, avrebbe dovuto veicolarli, metterli a disposizione di tutti. Cioè: Intellettuali, media,
politici, religiosi.

Quindi, e come sempre, dobbiamo arrangiarci da soli. Proviamoci.

Vi sottopongo questo testo, di un grande Sociologo, fuori dai giochi di potere.

INTELLETTUALI: significa coloro che pensano e che continuano a credere che il fine ultimo del pensiero sia rendere il mondo migliore di come l'hanno trovato.

Le sorti morali dipendono dagli scontri tra la Ragione e il suo alter ego: l'irragionevolezza, l'irrazionalità. In tale schema non c'è posto per la logica degli interessi umani, né per quella delle istituzioni sociali: cioè per quegli interessi organizzati la cui funzione consiste nel
facilitare l'ignoranza o l'aggiramento di certi principi etici, oltre che affrancare dal giudizio morale certi tipi di azione. Non c'è neppure posto per l'osservazione sociologica, peraltro banale, secondo cui l'accettazione pratica degli argomenti
razionali è non tanto e non solo la loro correttezza logica, quanto la loro coincidenza con gli interessi di coloro che li accettano.

da: PAURA LIQUIDA - Zygmund Baumann -


A me sembra chiarissimo e a voi???

www.beppe.siempre

Alfredo E., Milano Commentatore certificato 27.01.14 09:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


X GIUSEPPE V.
Mi congratulo... (analisi semplice e realistica)
NON DOBBIAMO USCIRE DAL'€...

Avremmo dovuto uscire dalla moneta... €... immediatamente...cioè uno/due
anni dopo il il suo corso, nello stesso istante in cui la gente Italiana ed anche Europea si accorse del IPER inflazione, dovuta ad un cambio fasullo...
Ora, uscirne convertendo in monete NAZIONALI, sarebbe una tragedia persino
per i Paesi come la GERMANIA, qualsiasi cosa lei faccia...

PRATICAMENTE dopo la bolla INTERNET, 11 settembre e guerra Iraq eravamo già
in rallentamento economico... Se non ci fosse stato l'€ il quale ha creato altri
danni dagli interessi troppo bassi, nessuno si sarebbe indebitato, la ripresa
sarebbe avvenuta con maggior difficoltà...(però più sana) per cui niente bolla IMMOBILIARE ecc.ecc.

Se ci fu speculazione nel entrare... nel €... dove... l'inflazione schizzo dal 30%
al 100%..., uscirne ora i prezzi di qualsiasi genere non torneranno MAI più a
quelli pre € .
ANZI verranno raddoppiati nuovamente... DUNQUE hai ragione tu nel affermare
che ci rimetteranno i lavoratori ecc.
Se ne 1999 il risparmiatore tipo aveva 10 milioni di £, con l'€ si sono tradotti
in 5 milioni di £.
SE usiamo dal'€ lo stesso risparmiatore come valore terrà in mano 2,5 milioni
di lire, considerando che dopo 15/16 anni a perso il lavoro, potere d'acquisto
con difficoltà di ogni genere...
PRATICAMENTE... dalla padella alla brace... se usciamo dal'€ saremo CENERE...

x ORNELLA M.
x BEPPE A.
Non dobbiamo dimenticare e sempre tenere in MENTE...che...
...MAI ANDARE DOVE LA CORRENTE TI TRASPORTA/TRASCINA... può darsi chi lì
ci siano delle rapidi o persino cascate...
Nessuno può saper chi ha ragione... però, il rischio di determinate scelte troppo
semplici dovrebbero fare pensare...

jOY-KEY 27.01.14 09:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


OT
fuori argomento ma interessante denuncia di sergio rizzo
dal corsera !!
http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/14_gennaio_26/poltrone-burocrati-rendite-milionarie-potenti-senza-volto-ecco-nuovi-re-roma-e6c7e136-865f-11e3-a3e0-a62aec411b64.shtml

ZUSTINO D., ROMA Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.01.14 09:14| 
 |
Rispondi al commento

.

Hot Zeppelin Commentatore certificato 27.01.14 09:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è un'analisi simile a quella che faccio io da tempo. in sintesi:1 guerra mondiale = 1 guerra angloamericana contro l'europa
2 guerra mondiale = 2 guerra angloamericana contro l'europa
euro=UE= 3 guerra angloamericana conrol l'europa
(l'anteprima di ciò potrebbe essre considerata la lotta dell'inghilterra contro NApoleone). Non siete d'accorso a questa analisi: guardatevi una cartia del momdo prima del900 e una attuale e vedrete i dominii dell'europa di prima e l'auttale sudditanza - naturalmente l'europa come la intendo io non comprendel'Inghilterra.

Pietro Bonifacio 27.01.14 09:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buona Giornata al blog!
Giornata della Memoria...
E come si fa a dimenticare una simile atrocità?
E' giusto ricordarlo, sempre, perchè quello che gli ebrei hanno subito è stata una mostruosità indefinibile, ma , mi spiace fare un'affermazione che verrà sicuramente criticata, insieme alla shoa sarebbe anche gradito sentire qualche parola di cordoglio per il genocidio degli armeni, delle popolazioni africane, degli indiani d'america che sono stati quasi estinti, come i bisonti, perchè considerati selvaggi...
qui l'onestà intellettuale ed il senso critico dove sono?
E non venitemi a dire che è grazie agli ebrei che si tiene viva la memoria, perchè loro tengono viva la memoria solo del loro dramma...
E concluderò con un'affermazione che mi tirerà addosso gli strali di tutti o quasi: ricordiamoci sempre che gli ebrei detengono la maggior parte della ricchezza in America: gli armeni, i tootsie, i nativi americani no.

antonella b., Cremona Commentatore certificato 27.01.14 09:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

buongiorno blog.qui caffè a 5 stelle!!vinciamo noi.

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 08:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=737733579577643&set=a.285705378113801.75667.284740041543668&type=1

Er Caciara ....... Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 08:42| 
 |
Rispondi al commento

Quando si parla di Unione Europea si sta parlando del nulla...e sarebbe auspicabile che questo Movimento mettesse i puntini sulle i...la domanda che rivolgo a tutti è:...che cazzo ci stiamo a fare?..quale ritorni abbiamo?...e la risposta è solo una:....niente..!la gente-e sono ancora in molti a pensarlo-credano che l'europa ci manda i soldi-come babbo natale porta i regali-poi c'è un'altra categoria...quelli sono ancora più deleteri dei primi e cioè pensano e credano che bisognerebbe fare gli stati uniti d'europa...(aahhhh)sul modello americano...(altra risata..aahhhh)..poi c'è chi crede negli Eurobond...quale panacea di tutti i mali dei paesi piigs..ahhh!...auguri..!cerchiamo di stare con i piedi per terra-prima di farsi i film di fantascienza..cerchiamo di "resettare" tutto quì-in questo paese/con le pezze al culo-poi una volta resettato tutto-ossia cliccare su cancella disco e ripartiamo da zero..salvo che "l'italioti"abbiano un sussulto d'intelligenza e caccino a pedate nel culo questi cialtroni..mandandoli tutti in esilio..

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 27.01.14 08:42| 
 |
Rispondi al commento

Prova a immaginare un mondo dove non hai più bisogno di fare un lavoro che non ti interessa per poter sopravvivere, un mondo dove puoi dedicare tutto il tempo che vuoi a fare quello che realmente ti piace, pensando quindi al lavoro come a uno strumento per auto-realizzarti, invece che come mezzo per auto-sostenerti. http://antropocrazia.wordpress.com/2013/07/21/la-via-duscita/

Giusy Romano Commentatore certificato 27.01.14 08:37| 
 |
Rispondi al commento

Posso essere parzialmente d'accordo. L'Europa non è una superpotenza e non è diventata gli Stati Uniti d'Europa.
Volendo essere provocatorio, politicamente scorretto e storicamente impreciso potrei dire che l'ultimo tentativo di unire l'Europa Occidentale in un "impero", com'era il Sacro Romano Impero medioevale è stato fatto dai nazisti (in malafede finché si vuole) durante la IIGM. Se si guarda una cartina del Terzo Reich nel 1942 si vede un'Europa unita sotto un unico governo, con una sola economia ed un solo esercito. Era quello che volevamo?
Mi permetto, molto umilmente, di far notare anche che gli USA sono nati da una rivolta fiscale contro l'impero britannico prima (1776), diventando la più vecchia democrazia al mondo, e da una sanguinosa guerra tra gli stati che ha imposto un unico sistema di governo e l'unità territoriale poi (1861/1865). Se quest'ultima non fosse stata combattuta probabilmente oggi il Nord America di lingua inglese non sarebbe diverso dall'Europa ma sarebbe composto da 5/6 stati, visto che dietro alla CSA sarebbero andati altri territori che aspiravano all'autogoverno. Il primato degli USA in occidente è quindi molto più antico del loro intervento nelle due guerre mondiali, ma risale addirittura a quel XVIII secolo che per l'Europa è stato devastante e destabilizzante (faccio notare che dopo la Rivoluzione Francese c'è stato Napoleone) mentre per loro è stato fondante.
Quanto a lamentarsi della presenza USA sul nostro territorio faccio notare che senza la NATO saremmo finiti come l'Europa dell'Est (ex-Jugoslavia, Ucraina...), tormentata da guerre civili.

Nicola P. Commentatore certificato 27.01.14 08:37| 
 |
Rispondi al commento

SCUSATE IL FUORI TEMA, NON RIESCO A TROVARE UNO SPAZIO UTILE PER IL TEMA DEL GIORNO.

DE GIROLAMO, MAGAGNE LESSICALI.
Il linguaggio degli umani - è noto - è in continuo divenire, trasformazione e arricchimento. Può accadere pertanto che alcune parole cambino di significato, adattandosi ai tempi e alle circostanze. Prendete il caso della ministra-vaiassa De Girolamo da ieri dimissionaria. Ha motivato la propria scelta con la necessità di difendere la dignità ferita. Evidente il lapsus. Anzi no. Evidente la libera applicazione e interpretazione della terminologia. La ex ministra - nell'ambito della "rivoluzione permanente del linguaggio - ha infatti semplicemente sostituito - stravolgendone i rispettivi significati - i termini "paraculata" con "dignità". Ora, al di là della libera applicazione lessicale, resta comunque il gesto della ex ministra che poco sembra avere a che fare con la "dignità ferita". E' stato infatti un gesto evidentemente dettato dalla voglia di sottrarsi al dibattito parlamentare sulla sfiducia nei suoi riguardi, dalla necessità di tenere luci basse sulla sua persona considerati gli spifferi su possibili sviluppi giudiziari della vicenda sanitaria sannita, dal bisogno - infine - di cercare una sistemazione futura sicura viste le incertezze e le nebbie legate alla riforma della Legge elettorale. Ex papy-girl, non vede l'ora di riappropriarsi dell'antico ruolo. Amen

marino marquardt, napoli Commentatore certificato 27.01.14 08:36| 
 |
Rispondi al commento

male la posizione del movimento su questo tema.. l´europa senza confini e´stato un successo incredibile, cosi come l´euro.. l´italia senza euro sarebbe bancarotta da 5 anni almeno, e i confini liberi hanno portato liberta di viaggiare e commercio.. posizione clamorosamente sbagliata quella del movimento sull´europa!!!

rmmn senoner Commentatore certificato 27.01.14 08:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BUON GIORNO BEPPE GRILLO,

facendo la ricerca del blog in Internet tramite "grillo", ho letto le frasi "pugnalata" di Le Pen e Renzo Piano: sono degli st....., vecchi per anagrafica e cervello, anche ignorantini.
Mi spiace che ti arrivino queste pugnalate, non le meriti assolutamente, tu Beppe sei una persona intelligente, colta, disinteressata e di buon cuore.

BEPPE GRILLO &C avete dato origine al Rinascimento delle coscienze civili (tu troverai sicuramente una espressione migliore, ma mi hai capito), entrate nella Storia del XXI secolo con una immagine che resterà sempre fulgida !!!

VIVA MOVIMENTO 5 STELLE!
VI VOGLIO UN MUCCHIO DI BENE.
RESISTETE, NON ABBANDONATECI politicamente e culturalmente, c'era moooolto bisogno di voi!!!!!, per fortuna ora ci siete.

Silvia P. Commentatore certificato 27.01.14 08:18| 
 |
Rispondi al commento

MEDIOEVO !

1974 – La bellezza del nuovo medioevo concquistò i cuori, nacquerò le REGIONI !

Prima avevamo i Re e i Pricipi, e la CORTE ROMANA fotteva i SUDDITI con iniezioni IDEOLOGICHE.
Servivano a contenere nei recinti le pecore da tosare, ma anche a mantenere la CORSA A REDDITI più alti .

Con le REGIONI la CORTE aumentò a dismisura in numero e in privilegi da distribuire ai vari DUCATI, SIGNORIE, MARCHESATI e altre MANO MORTE da NORD A SUD !

Mentre i SUDDITI lavoravano e si sfiancavano , mentre le imprese , per difendersi, si suddividevano, e evitavano di crescere, IL MEDIOEVO penetrava in tutte le CONTEE.

Mediocri privileggiati si misero a COMBATTERE il MERCATO , LA PRODUZIONE DI BENI E SERVIZI. Si vararono LEGGI ammazza-mercato : ECQUO CANONE- SCALA MOBILE DEI SALARI automatizzata e agganciata all'inflazione, MONOPOLIO PUBBLICO DELLA SANITA', e via andare.....UNA STRANA forma di SOCIALISMO all'incontrario.

Le CORTI periferiche si ARRICCHIRONO di poteri di amministrazione, MEDIOCRI , ANZI , PESSIMI, personaggi diventarono MANAGER . Nella CORTE ROMANA i vizi si moltiplicarono per un milione di volte. LE CASTE E LE CORPORAZIONI trasformarono i loro pseudo-dirigenti in COCCODRILLI onnivori di tutta la ricchezza nazionale.

Non si dimenticarono di distribuire le briciole , arricchendo la SERVITU' di contorno, sempre più famelica , disordinata e SFATICATA !

2014- Tutta sta massa di LURIDI personaggi pensava di far PAGARE il conto all'EUROPA. Per un po' di tempo l'hanno fatta franca. Poi qualcuno a PARIGI E A BERLINO ha chiuso i cordoni della borsa , ha detto BASTA, e ha imposto il RIENTRO DELLE RICCHEZZE SPERPERATE.

Ma come si fa ? Con tutto sto MEDIOEVO vivo e vegeto ? I MASTROPASQUA E LE DI GIROLAMO sono diventate DIVISIONI di personaggi sempre con la bocca aperta e con i denti affilati , e continuano a sbranare tutto ciò che osa passare sotto le loro grinfie.

.....

Claudio ., Sanremo Commentatore certificato 27.01.14 08:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

il 99% della popolazione mondiale che si fa fottere tutti i giorni dall'1% del resto della popolazione?

7 miliardi di persone che si fanno fottere da 1500 persone che detengono il comando della finanza?

ma quanto siamo coglioni

siamo come una mandria di bufali che si fa isolare e divorare da 2 leoni

e allora facciamoci fottere continuamente da questi predatori che godono nel succhiare il sangue e a vedere soffrire il prossimo.

oggi si ricorda la shoha
e nessuno si ricorda mai di tutti gli altri genocidi che sono avvenuti e avvengono ancora oggi?

ci sono morti che valgono più di altri morti?
la crudeltà è crudeltà e basta

quello che stanno subendo i palestinesi o gli aborigeni o i popoli del sud sahara non vale la pena di essere ricordato?

fino a quando il colore del sangue sarà valutato diversamente?

facciamo schifo noi a non farci rispettare e a non rispettare la ns vita
e allora perchè continuare a lamentarci quando ogni giorno ci facciamo violentare da quell'1% di merde che però hanno la meglio sul 99% di coglioni.

orlando g., torino Commentatore certificato 27.01.14 08:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

le difficoltà degli italiani sono amliamente causate dall'ignoranza...essere acculturati non significa non essere ignoranti perché spesso è meglio essere ignoranti che avere il crvello imbottito di stronzate...gli italioti sono pieni di stronzate a causa della cultura sinistroide inserita a forza dalla 1 elementare finanche all'università...stonzate disarmoniche rispetto alle leggi di madre natura....questi stolti pensano forse di vincere contro madre natura?

ha ha ha!

bruno.bassi.ex.iscritto.dissidente 27.01.14 07:59| 
 |
Rispondi al commento

Togliete le frequenze al pregiudicato!!!
Continua ad avere un vantaggio spaventoso.

Luciano 27.01.14 06:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

un video sul prima e dopo

https://www.youtube.com/watch?v=W7bX-iNZ15w

john buatti 27.01.14 06:34| 
 |
Rispondi al commento

Hollande e lo zampino vendicativo del Cav
Sabato, 25 gennaio 2014 - 16:15:00
di Pietro Mancini
Il Presidente della Repubblica, Monsieur Francois Hollande, e la compagna, Madame Valerie, hanno detto "stop" alla loro vita di coppia all'Eliseo. Ha vinto l'amante, la bella attrice Julie Gayet.
Come ha notato, in un'interessante analisi, "Il Foglio" di Giulianone Ferrara, ai big, tranne che a Berlusconi, sono molto più gradite le donne "santarelline", come Julie, e non il modello "puttanona". Più affascinanti le belle signore, con la pelle diafana, lo sguardo dolce e distante, il ciuffo naturale, rispetto a quelle giunoniche e tettone, come Veronica Lario, la attrice Francesca Dellera e la cantante Sabrina Salerno, due delle tanti ex amanti dello scatenato ( sul lettone brianzolo e poi su quello di Putin) Cavaliere.
A proposito dell'ex premier, è solo casuale che la crisi della relazione di Hollande sia stata provocata dalla rivelazione, con le foto e i particolari della "tresca", del love-affaire presidenziale, stampata da un settimanale fancese, "Closer ", di proprietà della berlusconiana Mondadori ?.....Forse nonno Cav. ha voluto "vendicarsi" per l'esultanza del Presidente socialista, manifestata dopo la brutta fine del governo Berlusconi, nel novembre 2012.
Dietrologia complottarda ? Probabilmente è cosi'.
Tuttavia, come diceva zu' Giulio Andreotti- che statista, pur molto discusso, lo è stato certamente, a differenza di Berlusconi e Hollande- a pensar male si fa peccato, ma quasi sempre ci si azzecca....

Franco Rinaldin 27.01.14 05:43| 
 |
Rispondi al commento

La mafia non lo voleva a Trapani, trasferito. La vicenda di Giuseppe Linares
Venerdì, 24 gennaio 2014 - 12:50:00

IL VIDEO: Video/ Riina in carcere: "Incominciamo da Di Matteo"

di Lorenzo Lamperti
@LorenzoLamperti
“Sinnavia a ghiri, ma ora sinni va”. Se ne doveva andare ma ora se ne va. A parlare è Francesco Pace, uno dei boss della Cosa Nostra trapanese. Quello che se ne deve andare è Giuseppe Linares, l’ex capo della Squadra Mobile di Trapani. Prima promosso alla divisione anticrimine della Questura di Trapani e poi trasferito alla Dia di Napoli. Linares era il nemico numero uno del superlatitante Messina Denaro. Insieme ai pm ha per anni fatto terra bruciata intorno al boss. La mafia voleva a tutti i costi sbarazzarsi di lui. Alla fine ci ha pensato lo Stato a portarlo via dal suo posto di lavoro per una promozione che a molti è sembrata quantomeno sbagliata se non addirittura sospetta. Dopo la denuncia del maresciallo dei Carabinieri Saverio Masi, la rimozione del prefetto Sodano nel 2003 e la polemica tra pm sulla cattura dell’agrigentino Leo Sutera un’altra vicenda con molte ombre sull’asse Roma-Palermo-Trapani. Una vicenda che risale a qualche mese fa ma che è passata sotto silenzio.
LO SPECIALE MAFIA DI AFFARI
IL RETROSCENA 1/ "Bloccarono le mie indagini su Provenzano e Messina Denaro". E ora rischia l'espulsione dall'Arma. L'inquietante storia di Saverio Masi
IL RETROSCENA 2/ Ipotizza doppia bomba e mano dei Servizi a Capaci. Rimosso il pm antimafia Donadio
L'INTERVISTA 1/ Sonia Alfano, presidente Commissione Antimafia Europea: "La trattativa tra Stato e mafia continua ancora"
L'INTERVISTA 2/ Il pm Nino Di Matteo: "Amnistia? Un aiuto alla mafia. Possibile un ritorno alle stragi"
L'INTERVISTA 3/ "Mio figlio operò Provenzano ed è stato ucciso da mafia e Servizi". La storia del medico Attilio Manca
L'INTERVISTA 4/ Da Moro a Falcone, dal Kgb alla Cia. Le verità di Imposimato sulle stragi
L'INTERVISTA 5/ Parla Amato, l'ex direttore del Dap: "Lo Stato ha ced

Franco Rinaldin 27.01.14 05:29| 
 |
Rispondi al commento

Unica soluzione:

Stati Uniti D'Europa. (Repubblica Federale)

Unico Governo
Unico Esercito
Unico sistema tributario
Unico sistema del lavoro
Polizia locale e polizia federale.


Lingua ufficiale inglese.


In altre parole:

UGUALE AGLI STATI UNITI!
(ma con il welfare europeo)

Lì funziona.

Al momento l'Europa non serve a nulla.
E' un club di banchieri e finanzieri.

Stelvio Romeo 27.01.14 02:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ottimo. CON UN SOLO LIMITE. L'età dei lumi è stata l'inizio del crepuscolo. Gli uomini, da soli, con la presunzione, piccola, della loro ragione, sono meno di niente. In poche decine di anni...attimi... hanno devastato il pianeta, insozzato lo spazio, portato ferraglie, anche sui pianeti. Adorando il loro meschino e piccolo dio della scienza. Ma a crescere sono stati i tumori da inquinamento, idrocarburi, plastiche, additivi, "fertilizzanti", polveri, esperimenti nella atmosfera. Hanno reso sterile tutto. Anche le menti. Ma peggio ancora le anime. Non so chi ha scritto questo articolo e non so chi leggerà questo il mio, ma l'età dei lumi è stata il preludio degli ismi: comunismo, nazismo, capitalismo... e oggi c'è un MALE grande che avvolge il pianeta, chi non lo vede e non vede la sua natura antiumana, seguiti pure a parlare di politica. Perderà tempo. C'è bisogno di una totale inversione, dissociazione, CONVERSIONE, da un materialismo che toglie respiro alla vita VERA. Il bisogno autentico di giustizia, verità, bene, non può nascere dalle leggi degli uomini...Prima di noi, Qualcuno come noi, ma più grande di noi, ha lasciato una VIA da seguire...Senza quella Via, le luci non si spegneranno solo in Europa....ma... si farà buio su tutta la Terra...
In Alto i Cuori.

luxveniente 27.01.14 01:03| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ieri sera lo postai ma non passò manco cole cannonate ... Grazie staff ...

http://www.youtube.com/watch?v=WtEUt7tWUVc

Buona visione ed ascolto.

F F (thats all folks), AmoR Commentatore certificato 27.01.14 00:43| 
 |
Rispondi al commento

Concordo con tutto il post. Il problema e' la soluzione (purtroppo malintesa da buona parte del M5s, probabilmente la maggioranza di esso [e per la verita' non solo di esso]).
Finalmente sarebbe ora di capire che l'Europa Unita (*politicamente unita*!) e' una necessita' (l'unica possibile soluzione), cosi' come furono necessita' e uniche possibili soluzioni ad esempio

1. l'Italia unita nel 1861 (come Regno d'Italia all'epoca)

e

2.la Germania unita nel nel 1871 (che credo si chiamasse Deutsches Reich all'epoca).

E sarebbe ora di lavorare per realizzare cio' che e' necessario, anziche' perdere tempo e denaro dietro ad assurdita' come l'uscita dall'euro.

Ciao,
Marco.

Marco G. 27.01.14 00:39| 
 |
Rispondi al commento

Alcuni anni fa, durante una festa natalizia presso un’associazione culturale, abbiamo disposto una cinquantina di candeline formando un grande cerchio, per semplici ragioni decorative. Ma, appena il cerchio si è chiuso, abbiamo notato una cosa magica: le fiamme delle candeline si sono piegate tutte verso il centro.

Se l’Europa ritrovasse la sua anima, le stelle raffigurate nella sua bandiera potrebbero simboleggiare un simile cerchio magico, in cui il calore di ognuna contribuirebbe al benessere comune. Il problema è che al momento, tra quelle stelle ci sono alcuni buchi neri, come la Germania, che assorbono la luce altrui spegnendo le candeline più delicate e interrompendo la magia del cerchio luminoso.

Francesca B., Ovada Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 00:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

'Round midnight

Schegge di luce

Un'altro black out, il terzo in pochi mesi
se penso agli altri due mi vengono i brividi
non sono tremori di freddo, ma solo di paura
Violenze e rapine nel complice buio
danneggiamenti e stupri per tutta la notte
e tanti impazziti chiusi da troppo in un ascensore
la notte sembrava più lunga
quasi interminabile
mentre la popolazione stava in silenzio
per timore di essere facile preda del male
Stanotte che succederà?
Dovrò muovermi con cautela in casa
i rumori potranno sembrare sospetti
neanche una candela ho messo da parte
sicuro oramai che non sarebbe più successo
Si sente piangere nel condominio
forse una mamma che non riesce a nutrire il suo bimbo
bloccata magari dal terrore di sbagliare cibo
o forse soltanto per non riuscirlo a scaldare
E' impressionante andare alla finestra
cercare un contorno senza riconoscere nulla
nessun profilo di una casa di fronte
e laggiù sulla strada è peggio
con le belve che stanno in agguato
Il buio continuo ha esasperato la vita
e quando il sole appare è come rinascere
la notte dovevamo accettarla invece in modo naturale
senza esasperare un copiare del giorno
sarebbero bastate molte meno luci
invece di veder oggi tanto sconforto attorno

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 27.01.14 00:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con questo auguro la buonanotte.

L'Amore del mondo,
l'Amore dell'uomo.

D'Amore si vive,
d'Amore si muore.

Noi non forniamo l'odio
ma solo l'Amore.

E' raro chi ha odio nel cuore
E' di più chi trabocca d'Amore...

Infine ...

Siamo solo fortunati.
Siamo intinti d'Amore.

F F (thats all folks), AmoR Commentatore certificato 27.01.14 00:38| 
 |
Rispondi al commento

L'Europa e' come la Padania, non esiste.

Bob C., Rieti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 00:31| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera a tutti.
L'Europa ha perso la sua identità per una serie di paure.
Forse una delle poche nazioni che non aveva alcuna paura era la nostra.
Gli altri, invidiosi, ci hanno lanciato tanti di quegli anatemi che ora non solo abbiamo paura, ma ci stiamo cagando addosso.

Dunque, la Germania ha una enorme paura dell'inflazione (causa 1929), l'Inghilterra ha una paura ancor più grande nei confronti della Germania. I paesi del nord hanno una iattanza tale che hanno paura i quelli del sud, quelli dell'est hanno paure ataviche perchè gente di confine e pertanto calpestati da est a ovest e da ovest a est.

Le diversità etniche poi sono sostanziali e non aiutano la dea comprensione ma il auo inverso.

Infine l'Europa unita è nata nel segno della grande paura della guerra.
Come ci ricorda il post per cause apparentemente banali le guerre mondiali sono sempre scoppiate qui danoi. O meglio, l'incontro di ineteressi economici fenopmenali hanno sempre fatto capo al "crocevia" Europa.

L'Europa è nata su presupposti sbagliati e, come un frattale, tali presupposti crescono in autosomìiglianza, ingigantendo nel tempo.

Questo movimento (sempre che si protegga meglio i suoi appartenenti... ancorchè antipatici o quant'altro ... ma sfido chiunque a definirsi solo simpatico) è sempre l'unica speranza d'Italia, d'Europa, del mondo.

Difficile da credere questo, sarebbe, comunque, da farci un pensierino sopra.

Francesco Folchi.

F F (thats all folks), AmoR Commentatore certificato 27.01.14 00:25| 
 |
Rispondi al commento

LE LUCI SPENTE DELL'EUROPA

certo, è un bel problema, però cerchiamo prima di lavare i panni sporchi nel nostro paese, cominciando per esempio col tentare di accendere (visto che già da tempo sono spenti) i cervelli di milioni e milioni di italiani intellettualmente analfabeti..

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 27.01.14 00:15| 
 |
Rispondi al commento

Non scrivo da un po' ma seguo con enorme attenzione.
Volevo solo ribadire il mio sincero GRAZIE a tutti gli attivisti del M5S, adate avanti cosi!
Continuate con la determinazione che avete, con l'esempio dell'onesta', della coerenza, del rispetto e dell'ascolto del cittadino, del lavoro certosino in Parlamento.
A tutti il compito di spargere la voce. Sono molti gli onesti che non sono stati esposti ad informazione seria, e non vedono e non capiscono il M5S. O semplicemente hanno un po' paura del cambiamento.
Andate avanti cosi'!
Il mio disprezzo per ed intolleranza vero il giornalismo venduto (maggioranza) ed il malaffare in politica rimane enorme.

Paolo S., Sterrebeek, Belgio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.01.14 00:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PACCIANI-RENZI

tutti e due "il mostro di Firenze"

il primo seviziava donne o coppiette..

il secondo ha iniziato da poco a seviziare leggi e

Costituzione..

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 26.01.14 23:48| 
 |
Rispondi al commento

Ecco la poesie, e un grazie a tutte le stelle che si sono complimentate. Vi tengo nel mio cuore come
segno della sensibilità, che noi esseri umani, continuando a ragionare su dati freddi, rischiamo di perdere come patrimonio genetico.

CANZONE DEL MESE DI MAGGIO

L'asino il re ed io
Saremo morti domani
L'asino di fame
Il re di noia
Ed io d'amore

Un dito di gesso
Sulla lavagna dei giorni
Traccia i nostri nomi
Ed il vento tra i pioppi
Chiama
Asino Uomo Re

Sole di feltro nero
Già i nostri nomi sono cancellati
Acqua fresca dei pascoli
Sabbia delle Clessidre
Rosa del rosso Rosaio
Strada dello scolaro che s'attarda

L'asino il re ed io
Saremo morti domani
L'asino di fame
Il re di noia
Ed io d'amore
Nel mese di maggio

La vita è una ciliegia
La morte è il suo nòcciolo
E l'amore un ciliegio


POESIE D'AMORE E LIBERTA' - Jacques Prévert -

Buona notte e sogni stellati a tutti voi
(non ci sono troll e/o cloni vero??)


www.beppe.siempre

Alfredo E., Milano Commentatore certificato 26.01.14 23:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Articolo quasi perfetto, analisi e filosofia della storia eccellenti.

9+ (e di questi tempi e' raro!)

gloria m., Londra Commentatore certificato 26.01.14 23:48| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Luca, controllando tutti i media quelli sarebbero in grado di far resuscitare Pacciani
pur di incolpare qualcuno, o forse un prete di campagna "sorpreso" a sostituire una ruota bucata
a pochi km di distanza...
.....già, solite storie..

peccato che gran parte degli italiani non abbiano più memoria

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 26.01.14 23:45| 
 |
Rispondi al commento

Basta che per controllare le poltrone in Parlamento

non si passi dall'Italicum all'Italicus..

capaci quelli..nati senza patria e senza un dio..


p.s. ah, sì, forse un dio c'è, quello del denaro

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 26.01.14 23:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avete notato che NESSUNO CHIEDE CONTO AI SINDACATI (sopratutto a quelli della 'triplice' CGIL-CISL-E UIL) dei LORO VERI BILANCI?

O DEL VERO NUMERO DEI LORO ISCRITTI?

O DEI CONGRESSI CON CADENZA REGOLARE CHE POTREBBERO CAMBIARE I LORO DIRIGENTI?

E INVECE SONO TUTTI INAMOVIBILI (ALMENO FINCHE' NN C'E' PRONTO, PER LORO, UN POSTO IN POLITICA.

E questo perchè ormai mi sono fatto la convinzione che 'IL SISTEMA' li vuole così...

GENTE DI CUI FIDARSI!! (Affinchè NON facciano quello che sarebbe il vero motivo della loro 'esistenza in vita'...gli INTERESSI DEI LAVORATORI!)

Ne volete la prova?

Chiedetevi se la CLASSE LAVORATRICE ha fatto dei PROGRESSI O SOLO REGRESSI nella conquista o salvaguardia dei propri DIRITTI DA ALMENO 30 ANNI A QUESTA PARTE...

E la risposta datevela da soli!

Dino Colombo Commentatore certificato 26.01.14 23:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

buonanotte stelle!!
a domani


Ebbene sì, questaq sera ho tradito il blog. Ho passato la serata a rivedermi le performances di Dario Fo su you tube.
Mi sto ancora riprendendo dalle risate che mi sono fatto rivedendo un filmato del 1977. Forse qualcuno di voi non era ancora nato...

Dario Fo e il gramelot con accento inglese.
L'UOMO E LA TECNOLOGIA

Geniale! chi fosse interessato, non lo perda assolutamente.

Quest'uomo ha capito tutto con almeno trent'anni di anticipo, dopo di lui, quasi solo cazzeggiamento.


La poesia arriverà, è già stata scelta.


Un allegro saluto a tutti.

www.beppe.siempre

Alfredo E., Milano Commentatore certificato 26.01.14 23:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...sono andati nel Vietnam
lì ne hanno lasciato sul campo a migliaia
un numero indicibile di giovani
ignari, partiti senza colpe
solo per tornare a casa 10 anni dopo, sconfitti
frustrati con la coda tra le gambe
e con la quarantena europea
sono iniziati i primi traffici di droga

....sono andati nei continenti poveri
a cercare risorse da sfruttare
e con loro anche l'Idra dalle 7 Teste
che divorava quei paesi con continue rivolte
pronti ad alimentare solo nuovi colpi di stato

.....sono andati in ogni dove
tutto hanno spiato con le loro diavolerie
ogni parola viene passata al setaccio
e continuano a sventolare la gran bandiera
quel fasullo baluardo della Libertà

..... e poi sono venuti qui dopo la Guerra
ci hanno aiutato nella veloce ripresa
mentre di nascosto stavano comperando tutto
solo ora ci rendiamo conto di questo
che siamo una paese senza più fondamenta

.....ma ci sono ritornati felici
quando finalmente ci siamo tutti uniti
la stessa moneta a facilitare i loro affari
solo per unico e facile controllo sull'Europa

....ma poi si sono ricordati di ringraziare
e in Europa ci hanno portato i derivati
la nuova e micidiale droga del 3 millennio
che ci farà morire lentamente nel tempo
proprio in modo indegno


p.s. com'era quella fiaba dell'uccellino che casca nella cacca e viene "salvato" da un gatto?
....
beh, non mi sembra che ci sia tanta differenza tra le due dinamiche, nè tantomeno nel risultato finale

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 26.01.14 23:25| 
 |
Rispondi al commento

"L'obiettivo è semplicemente quello di prendere il controllo di ogni aspetto della vita economica italiana sfruttando le numerose scuse di ingovernabilità, corruzione, partitocrazia, inefficienza, ecc".

http://www.movisol.org/draghi3.htm

ERGO...SONO LORO! I NOSTRI 'CARI' GOVERNANTI CHE VOGLIONO UN ITALIA COSI'...

FA PARTE DEL PIANO!

Dino Colombo Commentatore certificato 26.01.14 23:21| 
 |
Rispondi al commento

Una razza umanoide aliena ogni tanto appare
Negli ultimi cento anni sempre più di frequente
Sotto molti nomi nazisti, colonnelli, mer rossi
Sempre gli stessi
Riconoscibili
Hanno l'abitudine di isolare degli umani per accompagnarli ad un binario
Binario 21
100 anime a sostituire 8 cavalli
Usando metodi diversi
Il fine è identico
Stiamo attenti ai segni premonitori
Per vigilare occorre non perdere la memoria
Usano parole convincenti
Stiamo attenti

Rosa Anna 26.01.14 23:18| 
 |
Rispondi al commento

(✩ ✩ ✩ ✩ ✩ ✩ ✩ ✩ ✩ ✩ ✩ ✩ ✩ ✩ ✩)


buona notte

a tutte le stelle del blog

Da nessun copy
prossimo elettore ✩✩✩✩✩


(✩ ✩ ✩ ✩ ✩ ✩ ✩ ✩ ✩ ✩ ✩ ✩ ✩ ✩ ✩)

nessun copy 26.01.14 23:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...supeRenzie ?... un mostardone.

*****

Eposmail ,. Commentatore certificato 26.01.14 23:10| 
 |
Rispondi al commento

In tutto questo, Fiano, che normalmente è uomo intelligente, se ne è uscito dicendo che Grillo ha fatto una consultazione poco trasparente e "con pochi amici". Lui è un parlamentare che appartiene ad un partito il cui segretario ha deciso tutto e trattato con il capo partito avversario, senza neppure consultare la direzione del suo partito. Non solo: non ha consultato neanche i gruppi parlamentari che dovrebbero votarla e neppure il Presidente del Consiglio che lui tratta come se fosse di un altro partito. Ed, in queste condizioni, ti permetti di criticare chi, bene o male, ha chiamato a votare oltre 30.000 persone? Senza commento.

Peraltro, la minoranza interna che, giustamente, non si sente vincolata a difendere una legge per cui non è stata interpellata, non assicura affatto di votarla. Per cui, se alla conta dovessero mancare i voti necessari o, peggio, dovesse esserci una defezione di massa dei parlamentari Pd, decenza vorrebbe che Renzi si dimettesse, anche perché qualsiasi interlocutore potrebbe dirgli: "Ma tu chi rappresenti ed a nome di chi tratti?".

Cuperlo ha giustamente detto che il Pd non è una caserma. Infatti: è una casa di tolleranza con una maitresse autoritaria.


Fonte: http://www.aldogiannuli.it/2014/01/pd-stupefacente/.

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 26.01.14 23:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E comincio a pensare che anche l'IMMIGRAZIONE SELVAGGIA faccia parte di una STRATEGIA AMPIAMENTE PIANIFICATA A TAVOLINO...

Forse per DISTRUGGERE, ANCHE CON L'ASSENSO DEI COSIDDETTI SINDACATI, IL POTERE CONTRATTUALE DEI LAVORATORI ITALIANI.

Ricordate l'altra minchiata che continuano a propinarci DA ANNI?

Che gli immigrati FACEVANO SOLO I LAVORI CHE GLI ITALIANI NON VOLEVANO PIUì FARE???

Vi risulta che gli immigrati facciano SOLTANTO lavori così?...E che 'NESSUN ITALIANO' POTREBBE...ANZI..."VORREBBE" FARE????

Ha torto Beppe allora a CONCEDERE LE SUE INTERVISTE SOLO ALLA STAMPA STRANIERA visto il grado di SERVILISMO di quella nostrana??

Dino Colombo Commentatore certificato 26.01.14 23:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

continua

L'Inghilterra versa nella peggiore crisi economica dagli anni Trenta, con la disoccupazione che è tornata ai livelli del 1979, quando si insediò la Thatcher. Il deficit del bilancio lievita ad un tasso annuale del 7% del PNL. Però, contrariamente alla situazione del 1979, oggi il governo britannico non dispone più di una propria base industriale con cui mettere in moto tutta una serie di investimenti nel settore industriale.
Ma, a prescindere dal saccheggio compiuto da sir Jimmy Goldsmith, Jacob Rothschild, lord Hanson e compagnia dietro il paravento del “liberismo ad oltranza”, la privatizzazione decisa della Thatcher va collocata nel contesto della strategia anglo-americana per aprire altre regioni economiche a forme molto sofisticate di saccheggio neo-coloniale, perpetrato con la “mano invisibile” tanto cara alle teorie liberistiche. Questa “mano invisibile” anglo-americana regola i meccanismi di fusioni ed acquisizioni operate da altri governi nella misura in cui questi sono così stupidi e sprovveduti da richiedere e pagare profumatamente “consulenze finanziarie” proprio a quella cricca di finanzieri.
Alla fine degli anni Settanta, quando a Londra la Thatcher cominciò lo scontro col sindacato per ridurre i salari e cominciò a svendere le imprese statali ai suoi amici, a Wall Street gente come Donald Regan, presidente della Merrill Lynch, e Walter Wriston, capo della Citicorp, si impegnarono a lanciare una “rivoluzione finanziaria” sulla stessa falsariga che in America fu chiamata “deregolamentazione dei mercati finanziari”.
Quando Ronald Reagan diventò presidente nel 1981, e prestò ascolto a Milton Friedman, la deregulation fece innumerevoli proseliti a Washington.

se vi interessa il resto leggetevelo da soli qui:

http://www.movisol.org/draghi3.htm

Dino Colombo Commentatore certificato 26.01.14 22:58| 
 |
Rispondi al commento

EUROPA?????????????

Errare humanum est, perseverare autem diabolicum..

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 26.01.14 22:57| 
 |
Rispondi al commento

SONO D'ACCORDO: l'Europa deve avere una politica estera comune e un proprio esercito. Cosa che fra l'altro farebbe risparmiare miliardi all'Italia e agli altri stati membri. Miliardi che potrebbero essere impiegati in interventi più utili ai cittadini.
L'Europa unita ci ha garantito quasi settanta anni di pace, dopo secoli e secoli di guerre. Una politica estera ed un esercito comune sarebbero, fra l'altro, una ulteriore garanzia della permanenza dello stato di pace sia per i nostri figli che per i nostri nipoti.
E se la Gran Bretagna non vuole: se ne vada!

GIUSEPPE V. Commentatore certificato 26.01.14 22:57| 
 |
Rispondi al commento

"Al posto degli ideali sociali e di progresso dell' ETA' DEI LUMI è subentrato lo spread"

...per colpa di chi chi chi chi Chichichirichi ?

Immanuel Kant :
" Illuminismo è l'uscita dell'uomo dallo stato di minorità che egli deve imputare a se stesso.
Minorità è l'incapacità di valersi del proprio intelletto senza la guida di un altro.
Imputabile a se stesso è questa minorità, se la causa di essa non dipende da difetto d'intelligenza, ma dalla mancanza di decisione e del coraggio di far uso del proprio intelletto senza essere guidati da un altro.
- Sapere aude! -
Abbi il coraggio di servirti della tua propria intelligenza! "

Sogni d'oro!

^__^

Daniela M. Commentatore certificato 26.01.14 22:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

continua

Sotto la rivoluzione “liberistica” imposta dalla Thatcher sono state messe all'asta le imprese migliori dell'Inghilterra, dalla British Petroleum alle compagnie del gas e dell'acqua, fino alla industria militare Vickers. Da quando la Thatcher è stata costretta ad andarsene vengono pian piano alla luce informazioni sempre più precise di come ad arricchirsi spudoratamente in quella “privatizzazione” furono principalmente gli amici della Lady di Ferro.
D'altro canto quel “collaudo” dimostra come non sia affatto vero che l'industria, una volta privatizzata, diventi più efficiente. Dopo 13 anni di thatcherismo, quella britannica è la più arretrata tra le grandi economie europee. Negli investimenti per la Ricerca e Sviluppo del settore macchine industriali ed automobile, l'Inghilterra è stata superata anche dall'Italia. L'essenza del “liberismo” thatcheriano è dare la priorità assoluta alla finanza, a scapito dello sviluppo industriale dell'economia nazionale.
Questa degenerazione britannica toccò il fondo nell'ottobre del 1986, quando il governo decretò la completa deregolamentazione finanziaria della City di Londra, che fu chiamata il “Big Bang”. Poco meno di un anno dopo, la borsa di Londra crollò insieme a tutte le altre, travolte dalla frenetica spirale di speculazioni e truffe da essa iniziata.
In Inghilterra il “problema” delle ditte di proprietà statale, come la British Leyland o la Jaguar, non era il fatto che esse fossero di proprietà dello stato, ma piuttosto che questo stato, amministrato dal governo della Thatcher, non volle impegnarsi in una oculata politica di pianificazione degli investimenti industriali, cosa caratteristica ad esempio del MITI in Giappone, perché quel governo esprimeva gli interessi dell'alta finanza e non quelli delle capacità produttive del paese.
Oggi però dovrebbe essere chiaro anche ai non addetti che la deregolamentazione finanziaria londinese ha inesorabilmente portato alla rovina economica nazionale.

continua

Dino Colombo Commentatore certificato 26.01.14 22:54| 
 |
Rispondi al commento

OT

@ Renzi

ci vuole del coraggio a dire che il M*****
si tiene i soldi del gruppo parlamentare.

voi dei partiti compreso il tuo Pd avete fatto scempio dell'Italia quello che vi siete mangiato e continuerete a mangiare alle spalle di noi cittadini non si può più quantificare.

Ma tu caro sindaco furbetto hai già imparato ad usare il pubblico denaro.

chi ti pagherà la pensione che non ti sei ancora guadagnato, come mai non restituisci una parte dello stipendio di sindaco visto che sei poco presente nella tua città?

Perché non chiedi al Pd di restituire i soldi dei finanziamenti prelevati dalle tasche di quelli che pagano le tasse?

Dicci signor sindaco com'è possibile che hai messo in piedi una legge elettorale che costituzionalmente ha già delle critiche?

era necessario farla con un condannato?

Ha ragione Grillo quando dice che dopo il porcellum è in arrivo il

PREGIUDICATELLUM

almeno cerca di essere più serio le battute e le barzellette(bugie) vai ha raccontarle alla tua vecchia squadra di lupetti che saranno ormai grandi ma son convinto che i loro commenti saranno di questo tono

"però raccontava frottole allora e adesso non si smentisce, continua a raccontarle"

Non ti dar arie da oratore sei solo un chiaccherone.

solo M***** x l'Italia x i cittadini x me

Grandi ragazzi e x grandi, non intendo solo i parlamentari, ma anche gli iscritti

Forza ragazzi si va a cambiare la nazione

un saluto a tutto il blog

da nessun copy
prossimo elettore ✩✩✩✩✩

nessun copy 26.01.14 22:53| 
 |
Rispondi al commento

Un post d'angoscia. Un post che ci sottolinea che brancoliamo nel buio; che non siamo padroni dei nostri destini; che altri decidono per noi la nostra sorte non nel bene ma sfruttando le loro convenienze. Sembra che non ci resti che stare a guardare cosa ci capiterà senza sapere cosa fare nel frattempo.

Gabriella Tiberi 26.01.14 22:52| 
 |
Rispondi al commento

continua...

Nonostante le illusioni di grandeur, Parigi è un centro finanziario che non può tener testa alla prepotenza anglo-americana, e lo stesso discorso vale per i finanzieri di Francoforte, così come quelli del Sol Levante. Pur disponendo delle maggiori istituzioni bancarie e assicurative, il Giappone non è in grado di offrire una valida resistenza alle manipolazioni finanziarie anglo-americane.

La globalizzazione e il “Big Bang” londinese

La formula che gli anglo-americani tentano oggi di spacciare ai governi di tutto il mondo, convincerli cioè a svendere i patrimoni dello stato per ottenere qualche liquido con cui far fronte al dissesto del bilancio ed al tempo stesso “promuovere la competitività”, fu collaudata dalla finanza londinese alla fine del 1979, in particolare dalla N.M. Rothschild & Co., che coordinò la svendita generale per conto del governo della “Lady di Ferro”.

Così un ristretto gruppo di finanzieri ha dominato per quasi 12 anni l'economia inglese. Principalmente si tratta di esponenti della Società Mont Pelerin, come i consiglieri della Tatcher Karl Brunner, sir Alan Walters, lord Harris of High Cross ed altri ancora.

La Società Mont Pelerin è stata presieduta internazionalmente fino a poco tempo fa dall'economista arciliberista Milton Friedman, ascoltatissimo dal Presidente Ronald Reagan.
Friedman è l'architetto della politica economica imposta al Cile dalla dittatura di Augusto Pinochet. Essa si riduce all'idea di tenere il governo fuori da ogni intervento e lasciare che gli interessi privati facciano il bello e cattivo tempo.

Friedman fece scalpore quando propose che l'eroina e gli altri stupefacenti venissero considerati alla stregua di una “merce” normale, in modo da permettere al consumatore di “scegliere liberamente” se acquistarla o meno.
Sotto la rivoluzione “liberistica” imposta dalla Thatcher sono state messe all'asta le imprese migliori dell'Inghilterra, dalla British Petroleum alle compagnie del gas e dell'acqua

continua

Dino Colombo Commentatore certificato 26.01.14 22:50| 
 |
Rispondi al commento

Continua...

"Fu poi affidato ai mass media, ed al nuovo governo Amato, il compito di trovare gli argomenti, parlare dell'urgente necessità di privatizzare per ridurre l'enorme deficit del bilancio. Al grande pubblico, sia il governo che i mass media hanno risparmiato la semplice verità che il “primo mobile” dietro tutto il dibattito sulle privatizzazioni è costituito dalle grandi case bancarie londinesi e newyorkesi. L'obiettivo è semplicemente quello di prendere il controllo di ogni aspetto della vita economica italiana sfruttando le numerose scuse di ingovernabilità, corruzione, partitocrazia, inefficienza, ecc.
Prima di esercitarci a calcolare quante lirette il ministero del Tesoro potrebbe ottenere dalla svendita dell'ENI, dell'IRI ecc., cerchiamo di mettere in luce i presupposti filosofici dei banchieri londinesi e dei loro associati newyorkesi della Goldman Sachs, Merrill Lynch e Salomon Brothers e dei loro sostenitori nel Fondo Monetario Internazionale, nell'OCSE e nel mondo dei mass media.
Queste grandi finanziarie di New York e Londra su cui si fonda il potere anglo-americano gestiscono il gioco della liberalizzazione dei mercati internazionali. Ne scrivono e riscrivono le regole per massimizzare di volta in volta i profitti. A Bruxelles contano su sir Leon Brittan, fratello del Samuel Brittan direttore del Financial Times. Fino al gennaio 1993 Leon Brittan è stato Commissario della CEE per la Politica di Concorrenza ed è l'autore delle regole bancarie ed assicurative che hanno favorito Londra, tanto criticate sia dalla Germania che dagli altri paesi membri della CEE. Sir Leon era un esponente del governo della Thatcher quando improvvisamente, nel gennaio del 1986, si dimise per andare a Bruxelles".

continua...

Dino Colombo Commentatore certificato 26.01.14 22:47| 
 |
Rispondi al commento

M5S senza se e senza ma!!o si vota tutti così o il Paese è morto!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 26.01.14 22:46| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Chi è a favore dell'euro è contro l'Europa dei popoli.
Chi ancora ciò non lo percepisce si informi al meglio in rete, per il bene dei suoi figli. Si può partire da qui:
http://www.rischiocalcolato.it/2013/06/fact-checking-alle-argomentazioni-pro-euro-smontate-una-per-una-2.html

David 26.01.14 22:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

adesso è toccato all'ucraina, dopo i signori dell'alleanza si occuperanno della russia.
segniatevi questa citazione ci sono ancora delle sacche di resistenza . chi ha orecchie per intendere intenda

arsit a. Commentatore certificato 26.01.14 22:45| 
 |
Rispondi al commento

DAL 1992 AD OGGI SONO STATI PRIVATIZZATI FORSE CENTINAIA DI AZIENDE ED ENTI PUBBLICI...

Vi risulta che da quel tempo sia stato 'ABBATTUTO' UN SOLO CENTESIMO DI DEBITO PUBBLICO?????

Signori...questi decidono SULLE NOSTRE TESTE tutto quel cazzo che pare a loro!

Ci stanno DEFRAUDANDO DI TUTTO...e noi...COGLIONI che glielo lasciamo fare!

Dino Colombo Commentatore certificato 26.01.14 22:43| 
 |
Rispondi al commento

A proposito d'Inghilterra...e SCHIAVITU'

La sapevate questa?

"La strategia anglo-americana dietro le privatizzazioni in Italia: il saccheggio di un'economia nazionale"

SOTTOTITOLO

"Fu poi affidato ai mass media, ed al nuovo governo Amato, il compito di trovare gli argomenti, parlare dell'urgente necessità di privatizzare per ridurre l'enorme deficit del bilancio.(!!!!!!!!)"

(La stessa minchiata che ci propinano ancora oggi!!!...ndr)

"Il 2 giugno 1992, a pochi giorni dall'assassinio del giudice Giovanni Falcone, si verificava in tutta riservatezza un altro avvenimento che avrebbe avuto conseguenze molto profonde sul futuro del Paese.

Il «Britannia», lo yacht della corona inglese, gettava l'ancora presso le nostre coste con a bordo alcuni nomi illustri del mondo finanziario e bancario inglese: dai rappresentanti della BZW, la ditta di brockeraggio della Barclay's, a quelli della Baring & Co. e della S.G. Warburg.A fare gli onori di casa era la stessa regina Elisabetta II d'Inghilterra.

Erano venuti per ricevere alcuni esponenti di maggior conto del mondo imprenditoriale e bancario italiano: rappresentanti dell'ENI, dell'AGIP, Mario Draghi del ministero del Tesoro, Riccardo Gallo dell'IRI, Giovanni Bazoli dell'Ambroveneto, Antonio Pedone della Crediop, alti funzionari della Banca Commerciale e delle Generali, ed altri della Società Autostrade.

Si trattava di discutere i preparativi per liquidare, cedere a interessi privati multinazionali, alcuni dei patrimoni industriali e bancari più prestigiosi del nostro paese. Draghi avrebbe detto agli ospiti inglesi: “Stiamo per passare dalle parole ai fatti”. Da parte loro gli inglesi hanno assicurato che la City di Londra era pronta a svolgere un ruolo, ma le dimensioni del mercato borsistico italiano sono troppo minuscole per poter assorbire le grandi somme provenienti da queste privatizzazioni. Ergo: dovete venire a Londra, dove c'è il capitale necessario".

ALTRO CHE PRIVATIZZARE PER ABBATTERE IL DEBITO PUBBLICO!!

Dino Colombo Commentatore certificato 26.01.14 22:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L’idolo d’oro
1 Il popolo, vedendo che Mosè tardava a scendere dal monte,
fece ressa intorno ad Aronne e gli disse: «Fa’ per noi un dio
che cammini alla nostra testa, perché a Mosè, quell’uomo
che ci ha fatto uscire dalla terra d’Egitto, non sappiamo che
cosa sia accaduto». 2 Aronne rispose loro: «Togliete i pendenti
d’oro che hanno agli orecchi le vostre mogli, i vostri
figli e le vostre figlie e portateli a me». 3 Tutto il popolo tolse
i pendenti che ciascuno aveva agli orecchi e li portò ad
Aronne. 4 Egli li ricevette dalle loro mani, li fece fondere in
una forma e ne modellò un vitello di metallo fuso.
Allora dissero: «Ecco il tuo Dio, o Israele, colui che ti ha
fatto uscire dalla terra d’Egitto!». 5 Ciò vedendo, Aronne
costruì un altare davanti al vitello e proclamò: «Domani
sarà festa in onore del Signore». 6 Il giorno dopo si alzarono
presto, offrirono olocausti e presentarono sacrifici di comunione.
Il popolo sedette per mangiare e bere, poi si alzò per
darsi al divertimento.
7 Allora il Signore disse a Mosè: «Va’, scendi, perché il tuo
popolo, che hai fatto uscire dalla terra d’Egitto, si è pervertito.
8 Non hanno tardato ad allontanarsi dalla via che io
avevo loro indicato! Si sono fatti un vitello di metallo fuso,
poi gli si sono prostrati dinanzi, gli hanno offerto sacrifici
e hanno detto: “Ecco il tuo Dio, Israele, colui che ti ha fatto
uscire dalla terra d’Egitto”».
DALLA COMPARSA DELL'UOMO SINO AD OGGI ED IN FUTURO TANTI, TANTISSIMI, TROPPI IDOLI D'ORO SONO STATI CREATI, VENERATI, OSANNATI, LECCATI, CELEBRATI, RICORDATI, STUDIATI, INCORNICIATI, SCOLPITI, MESSI IN CORNICE, IN PUBBLICA PIAZZA, INCULCATI NELLA MENTE SIN DALLA NASCITA DI OGNI INDIVIDUO (LAVAGGI CONTINUI DI CERVELLO) BLA, BLA, BLA, (ANCHE 1000, DIECIMILA ANNI FA ESISTEVANO LE ZOZZE PROPAGANDE) E POI, COME NEL FILM "MEZZOGIORNO DI FUOCO" PRIMA IDOLO D'ORO E POI BUTTATO NEL FANGO PER FAR POSTO AD ALTRO IDOLO D'ORO.
lA STORIA SI RIPETE DALL'AUSTROLOPITECUS ALL'ESSERE CIUCCIO DI OGGI.

Andrea Cammarota, Caserta Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 26.01.14 22:28| 
 |
Rispondi al commento

Le luci spente dell'EUROPA.
......Cosa sono cinquant'anni? La Guerra Civile europea durò 31 anni, dal 1914
al 1945, durante gli anni '20 si prese solo una pausa. Provocò più di cento milioni di morti,......
-------------
Se siete convinti che questa è/sia storia forse vi sfuggono dei filamenti sottili....
della psicologia UMANA...

OGGI... dopo cent'anni... inseguite/inseguono subdolamente le stesse ideologie...
x colpa di questo € che assomiglia molto... ad un arco... che si appresta a scagliare le sue frecce.... contro chi???.......................
Probabilmente la guerra è già iniziata????? Si!!....... senza dubbio è già iniziata...
JOYKEY.......

JOY-KEY 26.01.14 22:24| 
 |
Rispondi al commento

Non è la Grecia a dover abbandonare l'Europa.

E' la Germania.

Il solo futuro possibile è un' Europa solidale.

Ma ciò sarà possibile soltanto se la Germania sarà fuori.

Insomma dopo il post odierno ( di grande spessore ), possiamo davvero aspirare ad un M5S Europeo.

Prima che della Rete, prima che della TV...il vero mezzo per la diffusione delle idee, sono le Elezioni.

Buon voto a Tutti.

emanuele c., Torino Commentatore certificato 26.01.14 22:22| 
 |
Rispondi al commento

Sul debito pubblico...

http://www.youtube.com/watch?v=jFNaMuAHo6M

Marisa S. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 26.01.14 22:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bellissimo articolo che interpreta bene cosa significa Europeismo! Non burocrazia e finto istituzionalismo ma cooperazione, amicizia e Unione di popoli... ciò che i padri dell'Europa hanno sempre perseguito mentre qualcuno è riuscito a trasformare tutto in una lotta ancora più feroce e infida perchè nascosta del più forte contro il più debole, e l'Euro è diventato il simbolo di quante ingiustizie che questa Europa sta creando.

Vincenzo Musella (sean85), Napoli Commentatore certificato 26.01.14 22:15| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori