Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Sopravvivere in Grecia ai tempi della UE

  • 152


grecia_sopravvive.jpg

"Come nel dopoguerra ci si riscalda con la legna. Nella capitale greca otto condomini su dieci non comprano più il gasolio. I cittadini per riscaldarsi ricorrono all’uso smodato di camini e stufe a legna, metodi di riscaldamento del dopoguerra che comportano anche molti incidenti: morti da ossido di carbonio o incendi di case. C’è anche chi non ha più l'energia elettrica. Grazie al provvedimento del governo, chi non ha pagato la tassa sulla casa è stato privato della fornitura elettrica. Sono almeno 300mila le famiglie senza luce e ad Atene, come in altre città, non è strano vedere i commensali che cenano a lume di candela.
Migliaia di genitori, dopo aver perduto con il posto di lavoro l'assistenza sanitaria, sono stati costretti a non sottoporre più i loro bambini alle vaccinazioni di base. Secondo Nikitas Kanakis, rappresentante greco dell'associazione internazionale Doctors in The World: "I bambini privi di assicurazione sanitaria e non vaccinati stanno correndo un grave pericolo oltre al fatto che non possono più andare a scuola perché la frequenza è subordinata alla esibizione dei certificati di vaccinazione".
Poco prima di Capodanno migliaia di automobilisti si sono messi in fila davanti agli sportelli della motorizzazione o del fisco per riconsegnare le targhe dei loro veicoli ed evitare così di pagare la costosa tassa di circolazione per l'anno prossimo. Solo nel 2013 sono state riconsegnate le targhe di ben 70mila veicoli." fonte

5 Gen 2014, 13:16 | Scrivi | Commenti (152) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 152


Tags: automobili, crisi, disoccupazione, elettricità, gasolio, Grecia, luce, riscaldamento, sanità, scuola, Troika, vaccini

Commenti

 

il problema è che per prosperare la EUROgermania aveva, ha ed avrà sempre bisogno di vittime sacrificali a conferma consiglio la lettura di un articolo molto interessante trovato su scenarieconomici.it: gennaio 7, 2014 posted by Mitt Dolcino SHARE
L’Intervento del professor Bagnai a Bruxelles e la guerra del debito: nel 2014 diciamo finalmente che questa Europa serve solo alla Germania

GIUSEPPE C., BRESCIA Commentatore certificato 09.01.14 00:41| 
 |
Rispondi al commento

Come si fa a non comprendere che questa Europa non è stata progettata per i popoli ,ma solo per gli interessi mondiali della lobby economica -finanziaria per dominare i popoli e renderli schiavi in un NUOVO Ordine Mondiale gestito da un manipolo di coloro che si sentono eletti (di matrice marcatamente sionista). Tutti gli elementi sono palesi e chiari, dal trattato di Mastrich scritto dai banchieri, agli accordi di Lisbona,alla regolamentazione della BCE,che stampa moneta solo per le banche finalizzato ad aumentare il debito pubblico degli stati con gli interessi incassati dai privati che alimentano all'infinito ulteriore debito pubblico delle nazioni e il MES. E i media? supercontrollati nella disinformazione!! Incazziamoci e facciamolo presto altrimenti altro che la Grecia!! finiremo con il culo per terra se queste quattro marionette di politici traditori già venduti ai poteri forti( vedi la loro presenza nelle riunione al club Bildebergh) finiranno il lavoro sporco di venderci il vero valore dell'Italia: i nostri servizi primari(trasporto, comunicazione, energia, sanità, scuola....) e il futuro dei nostri figli che è già stato ipotecato da questi criminali che meriterebbero essere processati per crimini contro l'umanità. Dalle chiacchiere a i fatti! Abbiamo il dovere di divulgare le verità non gestibili per informare e aprire la mente dei popoli italiano ed europei e dargli le giuste chiavi di lettura per capire quello che hanno progettato e stanno attuando contro la libertà il benessere e le democrazie. Nella rete ci sono molti documenti non gestibili dai media ufficiali che dovremmo far circolare e diffondere a macchia d'olio. Io ho appena aperto un gruppo su facebook: spartacus2014 perchè sento la rabbia di reagire. Successivamente dovremmo costruire una strategia di azione con un progetto ed un obiettivo. Il M5S è nelle istituzioni e deve essere il nostro portavoce e la nostra forza per sfondare le resistenze di questi criminali venduti.

Pasquale Ruggiero, Rapolla Commentatore certificato 08.01.14 12:05| 
 |
Rispondi al commento

Una riflessione su cosa ci viene comunicato e come:
La notizia sulla situazione greca è stata diffusa ma pochi se ne sono accorti (me compreso)perché la diffusione è stata limitata e di fatto non commentata.
Contrariamente, siamo informatissimi sulla ondata di freddo che ha investito il continente nordamericano. Addirittura sono ormai 5/6 giorni che i telegiornali la trasmettono con ampi servizi e commenti.
Il messaggio che passa è: quanti disagi stanno sopportando gli Americani e non quanto sono poveri i nostri vicini Greci!
Altra ironia: Le redazione dei telegiornali hanno agito correttamente perché tutte e due le notizie sono state diffuse! Poco importa se abbiamo preso coscienza o meno delle situazioni che ci coinvolgono più direttamente e soprattutto, poco importa se riceviamo le notizie in modo da avere la possibilità di formarci un'opinione tale da permetterci di giudicare in maniera oggettiva l'operato di chi ci governa!

Leone Fasano 07.01.14 13:02| 
 |
Rispondi al commento

D E L I N Q U E N T I

Biagio C. Commentatore certificato 06.01.14 21:07| 
 |
Rispondi al commento

Questa è l'Europa che sognavamo e che ci è stata venduta come conquista. Chissà se Mazzini sognava una Giovane Europa gestita dalle banche e pseudo professori, con la benedizione del sommo Giove.

Francesco Far 06.01.14 18:35| 
 |
Rispondi al commento

Un popolo S P E N T O da una moneta privata, sarà indotto a creare dei grandi falò incontrollabili 

Mimmo Giglione 06.01.14 11:39| 
 |
Rispondi al commento

Saccomanni dispensa ottimismo?
se ne intende veramente di scelte economiche?
basta togliergli l'incarico e relegarlo all'opposizione..allora sì che sapremo realmente qual'è la verità sulla nostra economia!

meccojoni 06.01.14 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Hanno toccato il fondo ma almeno stanno ripartendo scoprendo l'essenziale, per quanto riguarda i vaccini non può che essere un bene per i loro bambini non farli, spero che sia una fesseria l'obbligo a doverli fare per la scuola, perfino da noi non è più cosi.

andrea messi 06.01.14 11:20| 
 |
Rispondi al commento

Ed improvvisamente, di fronte alla necessitá, si riscopre cose é veramente importante nella vita e cosa no!
Non tutto vien per nuocere, alle volte viene per un nuovo e migliore inizio!

guido ligazzolo, merano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.01.14 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Il fatto più sconcertante è che non c'è nessuno(ulisse) in grado di promuovere une vera rivoluzione pacifica ed efficente,fatta da tutti i cittadini europei.Tale rivoluzione condizionerebbe i poteri forti al fine di far finire subito questa storia dannosa della globalizzazione della povertà.

Osvaldo Giovanni 06.01.14 10:49| 
 |
Rispondi al commento

Chissà perchè vedo avvicinarsi il 1789.
I tiranni sono sempre tiranni anche quando si travestono da socialisti

PIER LUIGI CORRADI, GENOVA Commentatore certificato 06.01.14 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Chissà perchè vedo avvicinarsi il 1789.
I tiranni sono sempre tiuranni anche quando si travestono da socialisti

PIER LUIGI CORRADI, GENOVA Commentatore certificato 06.01.14 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Queste notizie, che rivelano solo la punta dell'iceberg, dovrebbero far riflettere quanti (anche, purtroppo, molti che hanno votato 5 stelle) credono che esista qualche formula politica che possa riportarci ai fasti (?) consumistici degli anni '80 e '90.
Quello stile di vita, quel modo di consumare senza freni e senza volgere il benché minimo sguardo al futuro, hanno contribuito a creare le condizioni raccapriccianti descritte in questo post tanto quanto lo hanno fatto la classe dirigente che tanto detestiamo.
De Andrè cantava "...per quanto voi vi crediate assolti siete per sempre coinvolti..."
Ai politici le scelte collettive, a noi quelle individuali.
Se il popolo continua ad essere bue la classe dirigente, anche quella futura, sarà quella degna di tale popolo.

Andrea Molteni (nembo1972), Como Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 06.01.14 10:28| 
 |
Rispondi al commento

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/01/05/i-forconi-le-piazze-i-suicidi-le-affinita-con-una-crisi-greca-gia-consumata-e-irrisolta/830349/

Paola L., Verona Commentatore certificato 06.01.14 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Tranquilli ora arriva Renzie lui mica è come gli altri che parlano e non fanno nulla, lui non fa nulla però parla molto.

Patrizio C., Follonica Commentatore certificato 06.01.14 10:25| 
 |
Rispondi al commento

Di questo passo ci arriveremo tranquillamente anche noi !!

Vito Mango (v.mango), Torino Commentatore certificato 06.01.14 10:17| 
 |
Rispondi al commento

I media trattano Bersani come se fosse Nelson Mandela Gandhi

Riccardo Garofoli 06.01.14 09:42| 
 |
Rispondi al commento

premesso che per fortuna non sono un grigio economista....


l'euro è come un abito a taglia unica....veste male tutti.

bruno bassi

bruno bassi ex iscritto e dissidente 06.01.14 09:25| 
 |
Rispondi al commento

IN UN'INTERVISTA A REPUBBLICA IL MINISTRO DELL'ECONOMIA SACCOMANNI
AVREBBE DETTO CHE NEL 2014 IN ITALIA CALERANNO LE TASSE.
SONO PIENAMENTE D'ACCORDO VISTO CHE
GLI ITALIANI NON AVENDO PIÙ SOLDI IN TASCA A CAUSA DEI CONTINUI AUMENTI
NON POTRANNO PAGARLE.......................

Marcio24 06.01.14 09:16| 
 |
Rispondi al commento

ci sono delle azioni quotidiane che ciascun individuo o famiglia o gruppo-associazione di individui comie-compiono per portare la collettività al benessere.

purtroppo in italia si promuovono le azioni negative e percioò la risultante a lungo termine sarà negativa.

alla sinistra base di tutto c'è il buonismo sinistro e una sorta di inversione dei valori per cui è considerato giusto malovivere....in questo la sinistra è imbattibile perché se la destra predica bene e poi razzola male...LA SINISTRA PREDICA MALE E RAZZOLA ALTRETTANTO.

Come dire a destra "fai come ti dico ma non fare quel che faccio" perciò le masse devono far bene ma l'elite che comanda deve avere il lasciapassare per malovivere......a sinistra invece tutti devono malovivere...in questo sono PIU DEMOCRATICI!

bruno bassi ex iscritto e dissidente 06.01.14 08:32| 
 |
Rispondi al commento

Volete un' anteprima di dove i PDocchi alleati con la feccia democristinana porteranno l' italia se restano nella stanza dei bocconi ? Guardate il film documentario "il diario del saccheggio". Anche su YouTube. E divulgate.

Vittorio DIncaLevis, Pordenone Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 06.01.14 06:59| 
 |
Rispondi al commento

.... Ecco, in questo la politica italiana è preistoria. Non è capace di analizzare le cause della crisi e porvi rimedio. Un rimedio che dovrebbe partire subito per non trovarsi ancora nelle sabbie mobili , forse mortali, fra qualche anno. Siamo ancora all'anno zero.

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 06.01.14 06:47| 
 |
Rispondi al commento

La cosa più difficile in questa crisi è restare lucidi, avere la capacità di capire ciò che accade ogni giorno e riuscire a collegare tutti gli eventi passati e presenti, senza perdersi. Lo sforzo è immenso perchè quello che ieri poteva sembrare un pensiero impossibile da accettare in una società civile, oggi diventa normale. Cosi' mettiamo sullo stesso piano vivere, morire o ammazare le persone con strumenti nuovi che si chiamano povertà, finanza impazzita, assenza di buon senso. Mi riferisco alla situazione della Grecia, ma anche agli eventi in Italia e in parte dell'Europa. La crisi è soprattutto economica, ma non solo. Siamo bombardati da migliaia di informzioni che nell'ambito politico si rincorrono e si dimenticano in un batter d'ali, altre arrivano come bombardamenti su persone indifese. I politici si susseguono, si alternano, compaiono,scompaiono, riappaiono ringiovaniti, spesso senza lasciare nulla di certo. Parole e ancora promesse. La crisi è anche una confusione di pensiero che investe tutta la società. I colpevoli ci sono e la politica europea e poi quella nazionale sono artefici di questa confusione. Nel modo più feroce la crisi si manifesta con il suicidio per mancanza di solidarietà, ma anche quando si è fuori da questo destino, anche le persone apparentemente sicure cominciano a dubitare che il nostro futuro si è fermato, si sia bloccato volontariamente per farci riflettere sul presente. L'azione che svolge Papa Francesco, nella Chiesa, è Ciclopica. Non oso giudicare nessuno nè tanto meno giudicare l'ambito nella quale si svolge, troppo difficile con tutti i pro e contro. L'azione è chiara, quotidiana, distingue il bene dal male, le persone inopportune da quelle più valide, capire ciò che è utile per la persona umana. E'una sfida al futuro. Una sfida che parte da adesso per avere dei probabili frutti fra qualche anno. Lui non è solo, è coadiuvato da milioni di cittadini e fedeli, con cui dialoga continuamente non dimenticando nessuno. ...segue...

davide di noia, Torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 06.01.14 06:47| 
 |
Rispondi al commento

La cosa più difficile, per noi elettori, è capire il preciso limite tra la buona e la malafede in questi dibattiti, personalmente mi difendo guardando ai risultati concreti per indirizzare il mio voto tralasciando facili entusiasmi per questo o quel partito, fermo restando il più alto disprezzo per chi pratica la politica ignorando l'etica, la giustizia e il bene comune...Roberto Soldati

Roberto Soldati 06.01.14 04:34| 
 |
Rispondi al commento

Resto allibito pensando che tutto il sistema bancario ruota attorno al nulla...hanno architettato un sistema dove chiunque oramai ,anche se non vuole,e' obbligato ad avere un conto corrente...questi bastardi dell'elite mondiale della finanza hanno creato,grazie all'ignoranza del popolo pecora,un sistema dove tutti hanno abboccato....tutti oramai hanno svariate tessere tipo bancomat o carte di credito di colori e sfumature astratte....c'è la MasterCard la tritacarne la cicciacard la tessera rossa la verde la gialla la tessera che non ha spese c'è la tessera x i giorni pari e dispari e c'è la golf x le teste di cazzo......tutte con un chip controllabile....in sostanza paghiamo un sistema che vive alle nostre spalle....io non voglio una banca nella mia vita ma posso sperare che ciò avvenga se tutte le persone si rendessero conto della TRUFFA messa in atto con la complicità di tutti quei burattini che sono ai vari governi telecomandati dal l'elite mondiale della finanza.....indi x cui tutti quei pippottini tipo letta Renzi che predicano le varie mosse x uscire dalla crisi io dal basso della mia ignoranza gli posso solo dire andate a fare in culo voi è le banche che vi foraggiano maestosi pezzi di merda.....la vostra salvezza e' dovuta all ignoranza di gran parte di questo popolo di conigli senza coglioni....se solo si agisse invece che continuare a scrivere sul blog forse questi stronzi non dormirebbero più sogni felici.....staniamoli e prendiamoli a calci nel culo vediamo se ridono ancora nell'interviste.....

Carmine delle cave 06.01.14 03:28| 
 |
Rispondi al commento

Mi domando cosa cazzo aspettino i greci ad uscire dall'euro o a ribellarsi e ad arrivare fino a bruxelles con tutti i mezzi possibili per mettergli un po' di paura alla commissione europea alla bce e al fmi. Perche' non facciamo un fronte comune noi tutti del sud europa e gli facciamo sentire che aria tira?

frank pit Commentatore certificato 06.01.14 03:00| 
 |
Rispondi al commento

Il mio consiglio e' sempre lo stesso e cioè PORTATE VIA I VOSTRI SOLDI DALLE BANCHE e un giorno i vostri figli vi ringrazzieranno....solo così si mette in ginocchio questi ladri truffatori che in cambio di una firma su di un pezzo di carta comprano anni del tuo lavoro(x chi ancora c'è l'ha)sacrificando la vita a correre dietro ad una banca....mettiamo loro in condizioni simili e questo si può fare smettendo di chiedere soldi a questi strozzini che vivono prestando qualcosa che non hanno.....sveglia gente sanno che siamo poco informati e giocano sulla nostra ignoranza....e' ora di ribaltare la frittata e fare in modo che siano loro a non dover dormire la notte..... Si può fare da subito boicottando il sistema creato ad ok x fotterci....sta solo a noi a spegnere la TV e accendere il cervello x non prenderla continuamente nel culo.....

Carmine delle cave 06.01.14 02:50| 
 |
Rispondi al commento

I savi dell’antica Grecia furono sette.
Ora che non sette, ma molti nani malvagi hanno reso la Grecia preda della Troika e minacciano anche l’Italia, per porre rimedio ci vuole ancora una volta la magia, la saggezza e la completezza del numero sette.
Sette come le meraviglie del mondo, le arti, le note musicali. Sette come i punti del M5S per l’Europa!

Francesca B., Ovada Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 06.01.14 01:11| 
 |
Rispondi al commento

Come si fa a vivere felici arricchendosi sulla pelle della povera gente,non lo capisco.Avere un rolex al polso o un vestito firmato,vi fa sentire più importanti? Cari "nostri amministratori"mi fate proprio pena.I veri grandi uomini e donne,sono stati sempre persone umili.Chi ha bisogno di apparire o di avere,in cuor suo sa di non valere niente.Ogni tanto fareste bene a leggere "La livella " di TOTÒ

alfonsina p. Commentatore certificato 06.01.14 00:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eroi, veri eroi, speriamo che non succeda anche qui.

onofrio de luca, firenze Commentatore certificato 06.01.14 00:10| 
 |
Rispondi al commento

“CHE ORRORE, LA PERFIDA INFLAZIONE”

E si cari compagni e care compagne che orrore se torniamo alle monete nazionali, “LA PERFIDA INFLAZIONE” si mangerà i risparmi delle vedove, degli orfani e dei pensionati, le imprese falliranno perché le materie prime aumenteranno a dismisura e le imprese che sono istituzioni di beneficenza non vorranno trasferirne i costi sul prodotto finale e con il fallimento delle imprese la disoccupazione diventerà catastrofica. Le massaie per andare a fare la spesa dovranno portarsi dietro carriolate piene di soldi, le locuste distruggeranno i raccolti e l’angelo vendicatore ucciderà tutti i primogeniti maschi.

“MEGLIO LA TERAPIA ARIANA DEL AUSTERITÀ E DEL RIGORE”, così lo stato dovrà tagliare i sussidi alle vedove ed agli orfani, le pensioni ai pensionati, le imprese falliranno per mancanza d’ordinativi e con il fallimento delle imprese la disoccupazione diventerà catastrofica. Le massaie non andranno più fare la spesa per mancanza di sodi, le locuste non distruggeranno più i raccolti perché i contadini non avranno più i soldi per comprare le sementi e l’angelo vendicatore non ucciderà più i primogeniti maschi perché i padri e le madri non vorranno più fare figli che non sapranno come sfamare.

“LUNGA VITA AL N-EURO”

Paolo R. Commentatore certificato 05.01.14 23:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non cè bisogno di andare in grecia per vedere queste cose,io mi sono dovuto comprare la stufa a pellet per scaldarmi casa,il gasolio è intoccabile.(siamo l'unico paese in europa dove il gasolio da riscaldamento costa come quello dell'auto) il riscaldamento è una necessità,non un bene di lusso.

giorgio p., san vittore olona Commentatore certificato 05.01.14 23:15| 
 |
Rispondi al commento

Buonasera, a leggere i commenti parrebbe che la colpa non è mai di coloro che causano i guai. Se la Grecia si trova in questo stato e' perché ha vissuto sempre al di sopra delle proprie possibilità inoltre ha barato. Detto questo neanche noi siamo lontani da questa fine. La colpa non è dei cattivi tedeschi o del cattivissimo euro, la colpa e' solo nostra e della nostra classe dirigente sia di sinistra che di destra. Gli uni che prendono voti dal pubblico e dai pensionati e gli altri che hanno tentato in modi di prendere i voti ai precedenti legalizzando la corruzione e le connivenze. In questo modo nessuno potrai mai riformare uno stato di cui sono essi stessi prigionieri: una casta di prefetti, segretari comunali (di cui nessuno parla mai), dirigenti pubblici, forestali, ecc. naturalmente no tutti sono colpevoli ma l'efficienza è ben altra cosa. Detto questo non pensiamo che la colpa sia degli altri, del capitalismo, dell'euro, dell'Europa cattiva e compagnia cantando. La colpa e nostra, del nostro modo di essere e di fare. Non vedo futuro, forse Beppe potrebbe fare qualcosa ma non si deve dare colpe solo per spostare l'attenzione dai problemi reali, ovvero che bisogna essere più efficienti, più corretti nella distribuzione delle risorse, più senso civico, più disponibili, più certi che chi sbaglia paga e in tempi brevi. Speriamo che il futuro ci riservi qualcosa di meglio è ben venga la crisi come diceva Einstein che è da quella che si origina il cambiamento. Figuratevi se continuassimo a crescere, quanti continuerebbero a mangiare senza mai riformare nulla.

Alessandro pesenti 05.01.14 22:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per toglierceli dai piedi, non ci resta che sperare negli ictus e nelle battute di renzi...siamo ridotti cosi'.

Luisa. Colli, Genova Commentatore certificato 05.01.14 22:43| 
 |
Rispondi al commento

i vaccini non sono sicuramente motivo di salute..tutto il resto è sintomo solo di aumento della povertà ma le vaccinazioni non sono sicuramente necessarie ma solo motivo di guadagno delle multinazionali farmaceutiche

loredana guerro guerro, serra san quirico Commentatore certificato 05.01.14 22:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Complimenti agli europei ed ai politici greci.
Si vede che c'è una parte della popolazione che sta bene e sene frega degli altri, come in italia per esempio.

giuseppe 05.01.14 22:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perché continuate a chiamarlo RENZI non vedete che è Mister BEEN, il comico inglese. A parte gli scherzi ho 67 anni e grazie alla nuovalegge sulle pensioni da luglio con una penlsione da fame sopravvivo in un box. Gli anni lavorati in Inghilterra, anche se pagati i contributi non vengono contati?O se li sta mangiando qualche Manager dell'INPS assieme a qualche politico? Però si sono dimenticati anche che qualcuno a lasciato roba pericolosa in giro vedi Gladio.Finalmente ho un Pc e quando imparerò a usarlo ne sentirete delle belle oppure mi faranno fuori per farmi tacere, ma ho consegnato tutto a un giovane morto di fame di avvocato mio amico,e tanta verità dovrà saltare fuori. VIA TUTTI TUTTI MA PROPRIO TUTTI. And remember:I STAY BEHIND......BEHAIND.

Renato Rienzi 05.01.14 22:05| 
 |
Rispondi al commento

E sarebbe questa l’Europa?

Ma cosa aspettiamo a smantellarla?

Antonio Caracciolo 05.01.14 21:50| 
 |
Rispondi al commento

a casa mia sono 5 anni che ci scaldiamo a legna e se devo dire il vero penso di essere un fortunato perchè lo posso fare,se abitassi in un condominio o anche solo in un centro cittadino mi sarebbe + difficile se non impossibile
questo tipo di riscaldamento(io lo chiamerei stile di vita)ci consente di riscaldare adeguatamente gli ambienti con un risparmio del 70% sul gas e se a un primo sguardo può sembrare che abbiamo fatto un passo indietro in realtà ne abbiamo fatti 2 avanti
il primo sul risparmio
il secondo sottraendo denari alle grandi potenze detentrici del monopolio del gas
c'è sempre un altra soluzione !!!!!!!!!!!!!!!

fabio salvigni 05.01.14 21:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggendo.. Quello che fanno in Italia, i politi mafiosi e' corrotti.. Direi che l'Itali
Merita una ripresa da tutte ste tasse! Pero' se dobbiamo andare al voto non dobbiamo votare quella gente schifosa
Del pd. #faccienuove
Pd tutti a casa #populismo

Vale ., Andria Commentatore certificato 05.01.14 21:29| 
 |
Rispondi al commento

e c'è ancora qualcuno che si fa le fantasie sull'Euro.... vero Beppe?

Massimo Lodi Rizzini, Varese Commentatore certificato 05.01.14 21:14| 
 |
Rispondi al commento

Tempo 1 anno e ci siamo anche noi se niente cambiasse. Dò ragione ad Alessandro Di Battista: dobbiamo governare. E dobbiamo andare in TV a dirlo.

Maramaldo61 05.01.14 21:05| 
 |
Rispondi al commento

vabbè , anche io mi scaldo con una stufa a legna >_<"

Marco Mocci78, oristano Commentatore certificato 05.01.14 20:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Presto sarà così anche in Italia se non riusciamo a sbattere fuori la casta maledetta che affoga il nostro paese in un mare di illegalità.

matteo paoletti 05.01.14 20:24| 
 |
Rispondi al commento

Questa situazione greca fa vedere che i politici spesso corrotti e concausa di tali disastri non possono ne' vogliono fare qualcosa per evitarli o ripararli.E' ovvio, perciò, che una catastrofe economica come questa ci è ormai molto vicina

franca s. Commentatore certificato 05.01.14 20:19| 
 |
Rispondi al commento

Nel 1936 un lucido analista di vera sinistra riferendosi al colpo di Stato franchista ed al fascismo scriveva: "Oggi in Spagna, domani in Italia".
Si può parafrasare questa frase con "oggi in Grecia, domani in Italia" aggiungendo dopodomani nel resto d'Europa. Il Portogallo è alla fame, in Francia l'occupazione e la produzione crolla, solo in Germania sono tutti ottimisti (come si cerca di far credere, ma non è vero).
Se questa è l'Europa che vogliono i burocrati di Bruxelles ed i loro zelanti servi al governo nei Paesi colpiti dalle tragedie che conosciamo, non si deve perdere altro tempo e iniziare a disfarla di tutta fretta, prima che ci pensino ancor auna volta i fascisti.

Graziano Priotto, Radolfzell Commentatore certificato 05.01.14 20:18| 
 |
Rispondi al commento

La mia amica greca mi ha raccontato che signore vedove che vivevano bene con qualche immobile che gli aveva lasciato il marito,stanno svendendo tutto per poter pagare le tasse e anche qui si sta verificando la stessa cosa.Un giorno una signora mi ha detto che suo marito in letto di morte le aveva detto di non preoccuparsi che le aveva lasciato da vivere e poi ha aggiunto: non avrebbe mai immaginato una cosa del genere!
Non ho saputo dirle nulla in quel momento, ma dentro di me ribolliva il sangue.QUESTO REGIME DI LADRI LEGALIZZATI sta massacrando le persone, soprattutto quelle che meriterebbero una vecchiaia serena e che invece vivono con l'incubo di non farcela
VERGOGNA!!!

Paola L., Verona Commentatore certificato 05.01.14 19:52| 
 |
Rispondi al commento

L'esistenza in se per se dell'eurozona NON può prevedere nessuna forma di solidarietà, per il semplice fatto che la moneta unica ha come scopo il profitto tramite la libera circolazione dei capitali senza controlli, dal momento che per i creditori si azzera il rischio cambio, guarda caso per "coincidenza" nel 1999 fu abrogata negli USA la Glass Steagall Act.
Se la Grecia avesse tenuto la sua Dracma o la Spagna la sua Peseta questi non si sarebbero indebitati facendo schizzare alle stelle il loro debito privato estero, come già detto i creditori del Nord Europa sarebbero stati molto più oculati nel concedere crediti per evitare il rischio del cambio, una Dracma svalutata del 20% in tot numero di anni , avrebbe fatto perdere profitti ai creditori della Grecia.
Ecco che l'euro è servito ad azzerare i rischi di perdite di profitti per i creditori, i quali hanno prestato a go gò anche al fine di sostenere l'export dei loro Paesi, principalmente Germania e Francia effetto del Ciclo di Frenkel.


CIAO BEPPE,
QUESTO E' L'ENNESIMO FALLIMNETO DELL'EUROPA,ANZI DEL PROGETTO DELL'EUROPA.
ALVISE

alvise fossa 05.01.14 19:18| 
 |
Rispondi al commento


ho sentito tramite un amico che lavora a bruxselles che il 15 gennaio ci sara' un crac finanziario in italia come in grecia .... vi risulta???

edgardo maggio 05.01.14 19:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Grecia è il laboratorio dove la Troika e le élite finanziarie hanno sperimentato (con successo) le formidabili possibilità offerte dall'armamentario teorico/ideologico del neoliberismo per far pagare ai popoli i debiti di gioco delle élite e ottenere al contempo (sotto il ricatto, costruito ad arte, della crisi del debito pubblico e la necessità del RIGORE) lo smantellamento di diritti e tutele dei cittadini e del welfare, di cui le suddette élite non intendono più farsi carico, essendo queste un fardello per loro insopportabile poiché, dopo il crollo del Muro, è venuta meno l'esigenza di rendere l'Occidente capitalista più attraente dei Paesi d'oltrecortina. La globalizzazione dei mercati, inoltre, ha aperto nuovi sbocchi per le merci facedno venir meno la necessità di garantire salari decenti ai cittadini europei (del sud Europa -di cui, a dispetto della topografia, fa parte pure l'Irlanda- in particolare) che, ormai, non avranno più altra scelta che livellare salari e diritti verso il basso, terzomondizzandosi, per entrare in concorrenza con la manodopera dei Paesi cosiddetti emergenti. Il che comporta anche la fine delle PMI e del commercio al dettaglio, in favore di multinazionali e grande distribuzione.

La Grecia non è altro che la materializzazione del nostro futuro, con pochi anni di anticipo.
A meno di non ribellarsi all'esito fatale, ribadendo la nostra SOVRANITÀ POLITICA E MONETARIA.
La Grecia ormai è persa: non può più ridenominare il proprio debito in una nuova valuta nazionale, avendone ceduto la sovranità a soggetti finanziari anglosassoni a causa della connivenza tra governo nazionale corrotto, Troika e soggetti creditori.
Noi saremo ancora in tempo per esercitare unilateralmente la nostra sovranità RICUSANDO I TRATTATI EUROPEI e USCENDO DALLA MONETA UNICA previa ridenominazione del debito nella nuova valuta.
La svalutazione del 20-25% che ciò comporterebbe ci restituirebbe gran competitività sui mercati esteri, diminuendo l'ammontare del debito.

Alessandro B., Torino Commentatore certificato 05.01.14 18:45| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento

Io non ho capito,stiamo qui a discutere di euro ,di Grecia di questo,di quello, ma quando andiamo a Roma,in milioni,davanti ai palazzi del potere e rimanere fino a quando non se ne andranno tutti?(compresi i parlamentari a 5*****che vogliono tenersi la poltrona)?I nostri nonni non avrebbero avuto esitazioni,ma noi siamo un popolo di tastiera e telecomando e i nostri politici lo sanno,per questo si permettono di trattarci in questo modo(da deficienti ).Infatti ho sentito nei vari tg che l'innominabile vuole attivarsi per far pressione sul governo affinché risolva il problema della terra dei fuochi ed il giornalista ha anche aggiunto che questa questione é venuta fuori solo da un anno.Mi chiedo,ma le dichiarazioni di Schiavone non le ha ascoltato nessuno?Boh!

alfonsina p. Commentatore certificato 05.01.14 18:34| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 5)
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'economia italiana e' industriale e strutturalmente diversa da quella greca. Il nostro problema si manifesterà in modo evidente se e quando si raggiungerà la condizione di una massa critica di persone senza lavoro e senza prospettive di averne uno. Su una forza lavoro di circa 25M la disoccupazione italiana e' passata dal 6% del 2007 al 12% del 2013 ovvero i disoccupati in Italia sono raddoppiati ed aumentati di circa 1,5M di individui in 6 anni. Queste persone non sono rimaste disoccupate per tutto il tempo, ma cosa succederà quando un numero significativo di persone perderà la speranza di un futuro sociale e lavorativo? Una inversione di tendenza e' uno scenario inesistente considerato che Unioncamere denuncia che circa 1000 aziende al giorno chiudono in Italia (2012) e le aziende delocalizzano perche' non conviene più produrre in italia. Vedete il bollettino di guerra di vertenze, licenziamenti e chiusure su www.crisitaly.org (impressionante). La politica italiana come purtroppo sappiamo e' corrotta e incompetente. La rottura degli equilibri sociali in Italia sembra solo una questione di tempo. Direi quando il quadro sara' completo e altri 2-3% di disoccupati si aggiungerà al 12% attuale entro il 2014. Se dovessi azzardare una previsione catastrofica mi rifarei al principio dell'economista (italiano) Pareto che osservando che l'80% della terra in Italia era detenuto dal 20% della popolazione enuncio' il suo famoso principio: la regola 20-80. Ovvero l'80% degli effetti scaturisce dal 20% delle cause. Quindi se e quando in Italia ci sarà un circa 20% di persone (i.e. 5M) che non ha più nulla da perdere ci sarà la guerra civile (col beneficio del dubbio...). Notate che per questi numeri siamo diversi dalla Grecia. Loro sono 11M su 130 mila km2 con una disoccupazione che non supererà' mai il 35%, noi siamo 60M su 300 mila km2 e una disoccupazione in caduta libera. Quindi sveglia!

Christian 05.01.14 18:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Portate via i vostri soldi fuori dalle banche.....solo così si può fare una rivoluzione democratica,altrimenti questi sciacalli si spolperanno tutto....

Carmine delle cave 05.01.14 18:18| 
 |
Rispondi al commento

mi piacerebbe fare scorta di candele ma in Italia se non paghi le tasse la casa te la pignorano senza pietà... infatti le tasse sulla casa sono l'argomento preferito dei nostri politici che sanno benissimo che fra poco gli italiani saranno tutti disoccupati e in mancanza di stipendi da tassare si rifanno su casa e consumi (iva)

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 05.01.14 18:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vedrete come ci sarà l'assalto anche al nostro paese appena ci metteranno in "liquidazione" come Stato. Almeno avranno da spartirsi le nostre ricchezze, ma queste non volete capirlo! Avanti M5S anche in Europa...

Kenny p., Monte Porzio Catone (Rm) Commentatore certificato 05.01.14 17:54| 
 |
Rispondi al commento

Dunque passo molto tempo a leggere I vostri commenti, PERCHE mi fa davvero piacere sapere cosa pensa la gente sulla paurosa situazione italiana.
Io faccio una domanda, come molti di voi hanno fatto: PERCHÉ L'ITALIA DORME?!? sap piano tutti quanti gli scandali che succedono nel nostro paese, istituzioni corrotte, politici corrotti e menefreghisti verso un sistema che sta affondando peggio del Titanic, SOLO CHE QUI I PASSEGGERI SONO 60 milioni!!!! Per tutte le cose che sono successe, IN ITALIA CI DOVREBBE ESSERE IL DELIRIO, la GENTE DOVREBBE ESSERE ARRABBIATA NEI CONFRONTI DEI NOSTI CARI BURATTINI AL GOVERNO...
In molti sostengono che sia assolutamente necessario uscire dall'euro. Vorrei fare una precisazione. Una unione monetaria è SEMPRE UN VANTAGGIO, ricordatevelo... È anche vero che ciò vale se ci sono persone oneste, ma sappiamo tutti che non è così!!!
VOGLIO DIRE CHE NON BISOGNA DIRE USCIAMO DALL'EURO, PUNTO!!! BISOGNA DIRE CHE QUESTO TIPO DI EUROPA NON STA FUNZIONANDO COME SI DEVE, UNA EUROPA CHE CI ROMPE LE PALLE DAL PUNTO DI VISTA ECONOMICO, MA SE CI SONO. DELLE DIFFICOLTÀ, non ti considera nemmeno!!! Voglio dire che bisogna specificare che è l'attuale modello che non ci piace, non il sistema....
Ci stanno rovinando, è vero, ma SE LA GENTE NON SI SVEGLIA, SE LA GENTE CONTINUA A GREDERE ALLE TELEVISIONI, SE LA GENTE CONTINUA A SEGUIRE LE CATTIVE E FALSE VOCI SUL M5S, QUI NON CAMBIERÀ MAI NULLA!!! Aspetto che la gente di svegli!!!! Non c'è bisogno che mi avvistate quando vi svegliate, LO SENTIRO DAI TELEGIORNALI... Hahahaha... Dai ragazzi...

Daniel de donato 05.01.14 17:49| 
 |
Rispondi al commento

Imprenditori di tutto il mondo unitevi.

Tu non sei un Commerciante, piccolo o grande, un Artigiano, un Industriale, piccolo, medio o grande, una Partita Iva o un Professionista,

tu sei PRIMA di tutto un

IMPRENDITORE!

Dobbiamo capire questo, fare massa politica ed economica, riconoscerci come gruppo SOCIALE.

E anche un “gruppo sociale” di fondamentale importanza per il benessere comune. Ma non lo sappiamo noi, figuriamoci se lo facciamo sapere agli altri. Ed è questo il problema, dobbiamo capire e fare capire che è soprattutto grazie a noi che esiste un benessere diffuso in occidente.

A NOI, che non lo abbiamo fatto per bontà d’animo, sia chiaro, ma perché ne abbiamo un profitto. Ma forse che il salariato lavora per bontà d’animo? O invece lo fa per lo stipendio, cioè per il (PROPRIO) profitto?

Stiamo rischiando molto, dobbiamo reagire subito, per il bene NOSTRO e della comunità.

Se siete d’accordo, diffondete questo messaggio e contattatiamoci.

laforzamotrice@gmail.com kurskit@yahoo.it www.laforzamotrice.it

Ruggero B., Brescia Commentatore certificato 05.01.14 17:43| 
 |
Rispondi al commento

Cercare le colpe a destra e a manca sarà pure cosa buona, ma solo in piccolissima parte è la causa del nostro disastro. Il ragionamento è molto piu' terra terra. Grecia: quando una decina di anni fa trovandomi in Grecia ho visto come all'improvviso fossero passati dall'asino ai SUV o macchine di lusso, abitavano in case moderne arredate design, con quel pochissimo che producevano, ho pensato immediatamente che non sarebbe durata. E infatti. Italia: cos'è che rende ricca una nazione? L'impresa, che produce IN ATTIVO, dà lavoro ai cittadini e tiene in piedi lo stato sociale con le tasse. Noi abbiamo fatto di tutto e stiamo facendo di tutto per distruggere l'impresa privata (quella pubblica finisce per essere sempre in passivo), disprezziamo gli imprenditori, dissanguandoli con tassazioni insostenibili, li facciamo fuggire o chiudere. Ah la stupidità umana! Invece di stendere tappeti rossi per quei capitani coraggiosi. Continuiamo pure così. Tanto vedrete che la manna arriverà dal cielo.


Grazie M5S


Forza M5S

WORCOM forum Commentatore certificato 05.01.14 17:22| 
 |
Rispondi al commento

La cosa vergognosa è che l'austerità continua in modo più accentuato e tantissimi cittadini nel 2014 non riusciranno a pagare le tasse,continuano ad inventarsi delle nuove, e sono destinati a perdere le loro proprietà.
Inspiegabile che non vi sia ancora una sommossa popolare.
Le persone senza lavoro pur di sopravvivere accettano lavori di giornata retribuiti in nero con 20 euro.
Una nazione massacrata da un governo di larghe intese comandato dalla troika con l'ordine di racimolare dai cittadini più denaro possibile incuranti dei danni che stanno facendo al popolo.

Vis Ivo 05.01.14 17:22| 
 |
Rispondi al commento

Molto simile,li è successo quello che se non c'è un vero cambiamento,succederà prestissimo da noi ma c'è un burattinaio che conduce il gioco dobbiamo fermarlo!!!

Luciana Lucarellai 05.01.14 17:17| 
 |
Rispondi al commento

Fatto Quotidiano, " Nemmeno i saldi interessano piu. Siamo al lastrico.Ci resta solo lasciare l'Italia"Sono i commercianti a lamentare la drammatica situazione. Già, sono disposti a lasciare l'Italia ma non sono disposti a cacciare chi è stato l'artefice della cataSTRofe. Insomma siamo un popolo bene educato e gentile.E l'ItaGlia l'Eldorado per i ladri

mariuccia rollo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 05.01.14 17:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma la Grecia sta subendo tutto questo in modo passivo? cosa sta facendo il popolo, perchè nessuno ne parla!!!!!!?

Maria dell'aversano 05.01.14 17:13| 
 |
Rispondi al commento

Non so come si faccia a scrivere al m cinque stelle. Lo faccio da quie dico Sonopienamente d'accordo con Scanzi e Travaglio. Datevi da fare che è ora e non vi sporcherete di sicuro e rispetterete tutti quelli che vi hanno votato che non sono solo le poche migliaia della rete c****!!!

Luisa 05.01.14 17:07| 
 |
Rispondi al commento

L'IMU NON E' STATA ABOLITA, MA RADDOPPIATA!

E se non vai dal commercialista col cazzo che capisci cosa devi fare!

"(...)Abitazione principale: non pagherà più la vecchia Imu se non è di
lusso. Se invece lo è, pagherà la prima rata dell’Imu 2014 il 16 giugno,
con un limite: la somma delle aliquote della Tasi e dell’Imu non dovrà
essere superiore al 6 per mille. Per queste case infine nulla è più dovuto
per l’Imu del 2013, che è stata già pagata a dicembre. (...)

Seconde abitazioni. Stesse scadenze ma modalità diverse per queste case che
pagheranno l’Imu e la Tasi in base alle aliquote fissate dal Comune e
rispettando il tetto complessivo del 10,6 per mille. Se la Tasi, ad
esempio, venisse fissata all’1,5 per mille, l’Imu non potrebbe superare il
9,1 per mille. Se la casa è affittata, il Comune deciderà come ripartire
una quota del tributo, che oscilla tra il 10 e il 30%, tra proprietario e
inquilino. Nulla è più dovuto a titolo di Imu 2013. Anche per le seconde
case si pagherà la Tari, come previsto dal Comune. Infine la legge di
Stabilità ha reintrodotto per le seconde case anche l’Irpef, nella misura
del 50% rispetto a prima, e soltanto se tali abitazioni si trovano nel
Comune di residenza.

gennaro esposito 05.01.14 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Ma che cazzo stiamo a gurdare, come finiremo.Perchè non suona la SVEGLIAAA!!!

john f. Commentatore certificato 05.01.14 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Grazie EURO, grazie BCE, grazie GERMANIA.Ma grazie anche al governo greco che ha falsato i bilanci.Come noi, d'altrode, il divino Murtadell Prode.

john f. Commentatore certificato 05.01.14 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Con 30 mila euro si acquista casa nell'Egeo

mariuccia rollo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 05.01.14 17:03| 
 |
Rispondi al commento

Ma i greci continuano a stare nell'euro?
perchè non prendono a calci i lori politici e non escono.

lorenza del carlo 05.01.14 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Scusa Beppe, ma passa un messaggio sbagliato da questo post. Il problema non è la mancanza di vaccini, ma la mancanza di condizioni igieniche, alimentari ed altri bisogni primari come la casa, i vestiti, il riscaldamento e la luce che dovrebbero essere garantiti da un governo sano di mente ai cittadini di un grande paese come la Grecia. Tutto il resto è a dir poco terribile. Questa Europa ci farà tornare indietro non solo con il tenore di vita, ma anche con la cultura!

Primo Rossi Commentatore certificato 05.01.14 16:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il problema di questo euro è che è diventata la moneta pregiata del mondo.
Il dollaro ormai non fa più gola a nessuno è una moneta svalutata.
Risultato se un Paese tipo la Germania con politiche giuste lo distribuisce alla popolazione va tutto bene.
Il problema e dei quei Paesi con le politiche corrotte, come la Grecia,Spagna,Portogallo,Malta,Irlanda e Italia.
Tutti questi paesi hanno politiche non giuste e corrotte, dato che non hanno politiche dove la moneta viene equamente divisa tra la popolazione.
IL risultato è che quel poco che la gente normale rimette in circolo(pagando le tasse) sono sempre meno di quelli che prendono il volo dei paradisi fiscali.(non pagano le tasse )
In sintesi spiegato con due parole come mai l'Euro funziona solo in paesi dove la DEMOCRAZIA è vera e non falsa come da noi in Italia e in quei Paesi citati.
Pare una stronzata ma non lo è, INFORMATEVI

GIOVANNI I., Padova Commentatore certificato 05.01.14 16:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

certo che puro a issi, commo che a nojos, je facerebbe commodo un grande, un illuminato, capace di moltiplicare peni e pesci

fracatz 05.01.14 16:26| 
 |
Rispondi al commento

Il M5S deve farsi promotore dell'uscita dall'eurozona, altro che basso profilo del referendum euro si o no che non si farà mai ed è anche (purtroppo) anticostituzionale.
L'euro è un'arma di distruzione di massa e la nazifinanza va esclusa dalle nostre vite senza se e senza ma.

luca sardella, Orte Commentatore certificato 05.01.14 16:19| 
 |
Rispondi al commento

cala lo spread..ma gli italiani sono massacrati ugualmente da tasse e tassettini per non parlare del far west delle tariffe...l'ultimo aumento folle è quello delle autostrade del tronco nord-est..circa il 4%..ossia il 150% dell'aumento istat..!
Siamo Falliti!...la Greek way è segnata...lo spread attuale è stato raffreddato..almeno per il momento, giusto perché a maggio ci saranno le europee.. e chi "manovra i fili" non vuole che i populisti come noi diventino maggioranza a bruxelles..
Insisto nel ribadire che l'elezioni europee dovranno rappresentare un Referendum sull'adesione all'euro..!preferisco un salto al buio che un suicidio assistito...

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 05.01.14 16:18| 
 |
Rispondi al commento

...Allora cosa volete di più per capire che bisogna uscire dall'euro, senza perder tempo a fare referendum? Non si fa un referendum per decidere se vivere o se morire! ai vol un stopid!

emilio DEL NUNZIO, Pescara Commentatore certificato 05.01.14 16:15| 
 |
Rispondi al commento

SE IN ITALIA QUALCUNO SI SENTE LONTANO O PEGGIO ANVORA "IMMUNE"
DA QUELLO CHE STA SUCCEDENDO AI
GRECI NON HA CAPITO COSA POSSA
INNESCARE UNA CRISI COME QUELLA
CHE ALCUNI PAESI EUROPEI COME
IL NOSTRO STANNO VIVENDO DA QUALCHE
ANNO.
AVETE PRESENTE IL DOMINO, ECCO, IL 90% DI NOI, È COME UNA DI QUELLE TANTE TESSERE DI QUEL GIOCO.
SE IL MIO VICINO DI CASA PERDE IL LAVORO SENZA ALCUN AMMORTIZZATORE,
LA SUA FAMIGLIA PER PRIMA, VIVRÀ IL DRAMMA DI NON SAPERE COME FARE PER
ANDARE AVANTI, MA LE SUE TASSE, I SUOI
CONSUMI SERVIVANO A FAR GIRARE "L'INGRANAGGIO" PAESE CHE POTREBBE "FERMARSI" QUANDO A PERDERE IL LAVORO SARÀ QUALCHE MILIONE DI ITALIANI.
ANCHE CHI VEDE RIDURSI LE PROPRIE ENTRATE PENSATE CHE SCEGLIERÀ DI PAGARE LA TRISE, LA TASI, LA IUC O
SPENDERÀ QUEI POCHI SOLDI DISPONIBILI PER MANGIARE, FAR FRONTE ALLE UTENZE (BOLLETTE) E COMUNQUE SODDIFARE I BISOGNI PRIMARI. IN GRECIA UN BEL GIORNO SI ACCORSERO CHE LE CASSE DEL PAESE ERANO VUOTE E DA LI COMINCIÒ IL LORO DRAMMA. NORMALMENTE VEDO IL BICCHIERE MEZZO PIENO, MA SE IN ITALIA SI CONTUINUA COSÌ, LA GRECIA NON SARÀ VICINA A NOI SOLO GEOGRAFICAMENTE.....

Marcio24 05.01.14 16:02| 
 |
Rispondi al commento

A giudicare dal post di poco tempo fà di quella famiglia costretta a scegliere se pagare le tasse o stare al freddo questo inverno (caso limite ma nn così raro..) direi ke l'Italia si stà avvicinando a grandi passi alla tragica situazione greca!
Gran parte della responsabilità ricade sulla politica italiota marcia fino al midollo, corrotta e impegnata esclusivamente ad ingrassare alle nostre spalle..e farsi gli "intrallazzi" suoi anziké pensare a come salvare il paese (come mai potrebbero visto ke loro e i loro padroni, figli di Troika, sn la causa di tutto..) e i suoi cittadini dal tracollo! -.-
Spesso sento dire, anke da noti economisti, ke l'Italia nn farà la fine della Grecia perché il nostro paese è "troppo grande per fallire"..quindi, presumibilmente, il piano dei banchieri &soci sarà di farci immiserire portando l'Italia da paese industrializzato e ricco al livello di paese in via di sviluppo (3^ mondo), e col fiscal compact riusciranno nell'impresa, a quel punto ci faranno fare Default..e sarà molto difficile, per nn dire impossibile, riemergere.. almeno pacificamente! -.-

Manuele V., Marche Commentatore certificato 05.01.14 16:01| 
 |
Rispondi al commento

Il problema dell'Italia siamo solo noi......basta dare la colpa agli altri...chi cazzo ha votato questa classe politica mendace e inadeguata?
SE LETTA non va via immediatamente via, insieme a SACCOMANNI, altro che Grecia....vi rendete conto quante tasse in più sulla casa e sul lavoro??? una enormità.E' un FILM dell'orrore senza fine, ogni giorno LETTA e ALFANO ne inventano una nuova......non riusciremo più a pagare le tasse sulla casa, altro che IMU...solo la TARES quest'anno ci ha violentato, al mio paese il 45% in più rispetto alla TARSU dell'anno scorso......
SE LETTA NON VA VIA SARANNO GRAVI LE CONSEGUENZE SU NOI POVERI CRISTO....
Avete per caso notato che sulle slot machine nemmeno una parola del Presidente del Consiglio???

giuseppe i., brindisi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.01.14 15:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA VERITA' E' CHE IN ITALIA CI SONO ANCORA MILIONI DI PERSONE CHE VIVONO DI PARASSITAGGIO E STANNO BENE.. PER UNO CHE PRODUCE VALORE AGGIUNTO.. TARTASSATO IN TUTTE LE MANIERE.. CE NE SONO ALTRI 6 CHE VIVONO DI RENDITA ALLE SUE SPALLE.. TOLTO OVVIAMENTE CHI STA DAVVERO MALE.. 2.300 MLD DI EURO DI DEBITO PUBBLICO NON VENGONO DAL NULLA.. IL GRANE SACCHEGGIO DELL'ITALIA MESSO IN FUNZIONE DAI POLITICI CORROTTI HA FINO AD ORA FUNZIONATO... NON MERAVIGLIAMOCI CHE 4/5 DELL'ITALIA COLLUDE ANCORA CON QUESTA GENTAGLIA.. SI LAMENTA DAVANTI AGLI ALTRI MA POI NELL'URNA LI VOTA.. OPPURE SI ASTIENE CHE E' LA STESSA COSA...
MA ANDATE TUTTI A CAGARE ITALIOTI DI MERDA...!!!

Giovanni D., Bari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 05.01.14 15:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe come tu ben sai l'italia è prossima alla situazione greca...cosa aspetti a schierarti con il popolo e a scendere in piazza per cacciarli tutti e uscire da questo incubo che è l'euro?

rino longo 05.01.14 15:10| 
 |
Rispondi al commento

I soliti paesi "europei" da sempre dediti al colonialismo, non potendo piu trovare pasesi suddidi fuori dai confini dell'europa, si rivolgono ora verso i paesi più deboli interni all'unione.
Servono milioni di poveri per far concorrenza alla Cina....questo vogliono.

Franco Losini 05.01.14 15:05| 
 |
Rispondi al commento

Vabbe ragazzi ma i greci erano, e non credo siano cambiati, abituati a non pagare nulla, ma proprio nulla!!!
Non avevano catasto se non per pochissime zone

Francesco Prudenzano 05.01.14 15:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bersani ricoverato d'urgenza per una lieve emorragia celebrale
Ma perché prima era sano ?

Riccardo Garofoli 05.01.14 15:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Grecia non è altro che l'Italia tra qualche anno ,se non si inverte la rotta della tassazione ad oltranza e dei tagli di spesa .
Ma mi chiedo :
E' meglio stare nell'euro anche al costo di far morire di stenti e malattie 1\3 della popolazione o uscirne con tutte le conseguenze ?

Pippo Depapero Commentatore certificato 05.01.14 14:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E' allucinante a dir poco, permettiamo a questi signori di arricchirsi sempre di più mentre il popolo "muore" leggere queste mail ti distrugge moralmente. Dobbiamo mandarli via tutti, siamo stufi di vedere la distruzione intorno a noi!!!!

Coratella maria pia 05.01.14 14:55| 
 |
Rispondi al commento

è quello che vogliono fare anche quì in Italia, e la metà degli italiani che stà dormendo sogni tranquilli perchè non hanno problemi, comincerà anch'essa ad avere i problemi dell'altra metà che stà andando giù a picco.
Rimmarrano un pò di ricchi, sempre più ricchi, vero, ma anche sempre più impauriti di quello che gli può capitare se ostentano la loro ricchezza.
Mi vergogno come molti di essere europeo e di vedere i nostri vicini greci messi in graticola e di non far niente perchè abito in un paese di menefreghisti. Ma l'Europa, questa Europa chi l'ha voluta così? Meglio uscirne al più presto, prima che il gioco al massacro si impadronisca del tutto anche di quello che resta di questa Geriatrica Italia!

Luca Paolino 05.01.14 14:53| 
 |
Rispondi al commento

Il Vate di Firenze ha messo sul tappeto una serie infinita di iniziative (tutte puntualmente rimaste come annunci) che il suo partito, la sua maggioranza di governo e lo stesso governo schivano come palle infuocate.
Risultato: siamo alle solite ovvero tante parole e nulla di concreto. Eliminazione del finanziamento pubblico? Un “pacco”. Le Province? “Contropacco”. La legge elettorale? “Contropaccotto. “
Non disponendo dell’appoggio del suo partito e della maggioranza di governo di cui lo stesso, in teoria, detiene la Golden Share, il neo segretario del partito che non c’è chiama alle armi 5S che , a suo avviso, non convergendo sulle proposte da Egli presentate sarebbe un’allegra combriccola di buffoni.
La verità è che il rottamatore è già rottamato e va a fare massa con i rottami dei rottamati che unitamente ai rottami di un governo ridicolo appoggiato dalla minoranza espressa dalle urne e gravato da rottami che non necessitano di rottamazione in quanto costituzionalmente nati già rottami fanno massa , tutti assieme, manifestandosi come autentica discarica lercia e maleodorante (leggasi fogna a celo aperto).
Non c’è più trippa per gatti. Dovete andarvene. Vi residuerà un anelito di dignità? Se si fate l’unica cosa utile per il Paese. Uccidetevi tutti, ve ne saremo grati.

MARIANO P., BRESCIA Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 05.01.14 14:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ora non si tratta di fare la stampella al
Pd ma spingere quella forza politica nel mare delle innovazioni politiche
Etiche e morali ora o mai più

Riccardo Garofoli 05.01.14 14:46| 
 |
Rispondi al commento

Ai ragazzi andate a vedere il bluff di Renzi abbiamo solo da guadagnarci se fa sul serio nel giro di un anno cambiamo
L'Italia altrimenti fa la figura del buffone c'è anche la possibilità che il pd scoppi e si divida , ma noi dobbiamo fare la nostra parte staniamo Renzi e il suo pd vediamo che accade

Riccardo Garofoli 05.01.14 14:44| 
 |
Rispondi al commento

domanda: un imprenditore che spende dissennatamente e sperpera denaro fraudolentemente finisce in bancarotta e va in galera. Come mai lo stesso non accade con i politici greci ed italiani che hanno distrutto due nazioni con una spesa folle non coperta dalle entrate facendo subire ai cittadini un tale salasso da mandare in bancarotta i loro paesi.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 05.01.14 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Tutto questo europeismo
I nostri problemi casalinghi a quando ?
Una legge contro il conflitto di interessi
Un accordo per tornare di corsa al mattarellum
Oggi andiamo in Grecia
Il blog cambia discorso
I nostro rappresentanti devono sfidare Renzi su il terreno innovativo e tampinarlo , se è un bluff dura poco , se non ha i numeri nel partito dura poco , se il partito non lo segue il pd si spacca
Noi invece ci grattiamo la pancia
Ragazzi andate a vedere il bluff di Renzi
Allo staf c'è da stare sul pezzo e non mettere la testa nella sabbia come gli struzzi

Riccardo Garofoli 05.01.14 14:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

pannelli solari sui balconi invece dlle solite parabole SKY, non servono le candele nel secolo dei pannelli a prezzi stracciati. Per le doccie un bel gallone di acqua al sole in materiale termo assorbente. Fate come si fa nelle traversate atlantiche in barca a vela, poco consumo ed energia dal sole.

Non risolvono il problema fondamentale ma risolvono il problema della lampadina la sera per cena e studio dei bambini.

un paio di batterie di seconda mano vanno benissimo come accumulatori, nel frattempo raccogliete fondi caritatevoli per convertire i condomini al forotvoltaico.

In un paese come la grecia con tanto sole e giornate lunche il fabbisogno di una casa puo' essere veramente minimo, non siete mica in canada dove fuori fa -30 per 4 mesi all'anno.

Dopodiche' in piazza a prendere a calci i politici...

guest 05.01.14 14:39| 
 |
Rispondi al commento

La moneta deve essere emessa dalla zecca dello stato. Perché alcune nazioni facenti parte della zona euro da molto tempo es. Polonia o Inghilterra continuano a mantenere la propria moneta?

pietro salvatore 05.01.14 14:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

65 ANNI FA CI PENSO' HITLER A MASSACRARE LA GRECIA COL III REICH...OGGI IL IV REICH DELLA "GRANDE GERMANIA" TORNATO SOTTO MENTITE SPOGLIE DELLA "EUROPEISTA" DAL VOLTO UMANO E DEMOCRATICO DEL KAISER MERKEL LA STA RIMASSACRANDO SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI E LA FELICITA' DI PD..MONTI..LETTA..RENZI..VEDRO'..BCE..TROIKA..BUNDERSBANK..LOBBY BANKARIE..LINDEMBERG..FMI..E KI PIU' NE HA NE METTA...E FRA POCO TOCCHERA' ANCHE A NOI....
EUROPA...ED EUROPEISTI DI MERDA...FFFANNNCULOOOOOOOOOOO....!!!!!!!!!!!!!!

Giovanni D., Bari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 05.01.14 14:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Basta con il vittimismo, in un paese come la Grecia do c'e' il sole tutto l'anno e in un era in cui si possono comprare pannelli solari a prezzi stracciati e si possono usare le batterie vecchie delle auto come accumulatori non credo proprio che non si riesca a tenere accesa una lampadina, ed anche il frigo.

Benissimo che riallaccino illegalmente le case, ma non e' una soluzione. Mi dedicherei anche a raccolta fondi caritatevoli per convertire i tetti dei balconi delle case con pannelli solari..

bin 05.01.14 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Se è tutto vero, ripeto se è tutto vero, non lamentiamoci se d'Europa si muore ed è indispensabile fare qualcosa per rompere l'accerchiamento. L'alternativa: il ritorno delle dittature ed il rischio di guerre a 3-5 anni! In caso contrario: guai a chi sparge terrore!

Il campagnolo 05.01.14 14:11| 
 |
Rispondi al commento

La strategia del debito. Il colonialismo moderno.

Vogliamo essere colonizzati dalla Germania?

Paolo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.01.14 14:02| 
 |
Rispondi al commento

Finchè il popolo greco avrà l'Euro avrà la fame, la disperazione e la miseria, perchè così vogliono i banchieri assassini di francoforte e bruxelles, dove la triste genia della massoneria richiede SACRIFICI UMANI.

Carlo Pandolfini, Catania Commentatore certificato 05.01.14 14:00| 
 |
Rispondi al commento

L'europa della troika, spacciata per europa dei popoli, ha sbagliato i calcoli. Non aveva previsto l'ascesa inarrestabile del M5S in Italia e di altri movimenti in altri paesi, che stanno aprendo gli occhi alla gente, disvelando la natura nazista di questa europa delle banche che affama i popoli per fare arricchire un'elite di delinquenti che, senza lavorare, drena miliardi di euro dall'economia, quella vera e sana, fondata sul lavoro e sul rischio d'impresa. In questi giorni i media servi affermano che l'abbassamento dello spread è legato alla politica di risanamento di monti-letta (il duo bildeberg): Falso!
L'abbassamento dello spread è dovuto al fatto che questi delinquenti temono che il M5S vinca le elezioni e vada al governo. Questa circostanza farebbe saltare il loro piano nazista di commissariare l'Italia, ragione per cui stanno facendo credere che l'Italia sia apposto, che tutto è in ordine, di modo che la gente percepisca che la ricetta bildeberg monti-letta sia quella giusta. Cari fratelli a 5 stelle, appena saremo al governo (perchè vinceremo le elezioni) oltre che presentare il conto ai partiti, dovremo anche presentarlo a questi mistificatori della realtà che imbrattano di menzogne i giornali e le tivvù.
Nel frattempo, secondo me, occorre raggiungere quante più persone possibile per spiegare loro il trucco dell'abbassamento dello spread, specchietto per le allodole per arrestare l'ascesa del grande M5S. Gli italiani devono ringraziare i 5 stelle, li devono ringraziare perchè grazie a loro i loro figli non finiranno come i bambini greci privati anche delle cure mediche.
In alto i cuori, e aggiungo, rivolgeteli al Signore.

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 05.01.14 14:00| 
 |
Rispondi al commento

Allucinante sono molto vicino alla tragedia greca che penso che per molti versi arrivi anche da noi per l'assoluta mancanza di decisioni concrete a livello politico istituzionale

Renzo Grillo 05.01.14 13:59| 
 |
Rispondi al commento

Però farebbe bene un periodo così a noi tutti per ritornare a saper apprezzare ed a far tesoro di quello che si ha.

Noè SulVortice Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 05.01.14 13:59| 
 |
Rispondi al commento

Sarà la fine che faremo noi Italiani,se non cambiano le cose.

Rita Mita Bellini 05.01.14 13:45| 
 |
Rispondi al commento

E questa si chiama Europa, questo e terzo mondo, i Greci lavoravano prima di trovarsi in queste condizioni, quindi gli errori della classe politica la pagano i Cittadini, come in Italia, bisogna aitare i Greci ad uscire, ma questo si puo' fare solo se tutti i Cittadini d' Europa si uniscono, solo cosi' si puo' uscire da questo stallo, eliminiano tutti questi delinquenti che governano.

antonio b., nibionno Commentatore certificato 05.01.14 13:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarà la fine che faremo noi Italiani,se le cose non cambiano.

Rita Mita Bellini 05.01.14 13:43| 
 |
Rispondi al commento

Meditate gente meditate!!!

Vince pace 05.01.14 13:31| 
 |
Rispondi al commento

Riscaldamento e auto sono un lusso anche in Italia.

Ius Gravitas (), Catania Commentatore certificato 05.01.14 13:26| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori