Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

La sanità in Grecia ai tempi della Troika

  • 46


sanita_grecia.jpg

"Grecia: i tagli non finiscono mai. Queste settimane il taglio riguarda l’intera rete statale degli ambulatori specialistici (nello specifico l’Ente nazionale per la Prestazione dei Servizi Sanitari, Eopyy) del Paese. Ieri si sono registrate manifestazioni da parte dei medici, alcuni dei quali si sono rifiutati di consegnare gli edifici pubblici che ospitano i poliambulatori del servizio sanitario nazionale, così come ha previsto il ministro nell’ambito della chiusura delle sedi in tutto il Paese. Il Ministero della Salute chiede infatti ai medici Eopyy di chiudere i loro uffici privati​​, di aspettare per il nuovo incarico o di dimettersi dalla sanità pubblica in caso di disaccordo con il nuovo sistema. L'ultima riforma del sistema sanitario greco minaccia di rendere l'accesso dei pazienti all'assistenza sanitaria di base più difficile in quanto molte strutture saranno da chiudere. Soprattutto nel sud del paese e sulle isole, i pazienti sono a rischio di dover coprire le lunghe distanze al fine di ottenere l'ovvio in un Paese che pretende di appartenere all’Europa." Quotidiano sanità

19 Feb 2014, 19:40 | Scrivi | Commenti (46) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 46


Tags: crisi, Grecia, quotidiano sanità, salute, sanità, tagli, Troika, UE

Commenti

 

Grazie M5S


Forza M5S

WORCOM forum Commentatore certificato 22.02.14 18:25| 
 |
Rispondi al commento

A Pierino di Crucoli Torretta, la cosa che dici non riguarda solo la Calabria ma tutta l' Italia ed in Toscana e' già da un po' che conviene comprarli piuttosto che usare la ricetta del medico perché ci costerebbe di più. Per alcuni farmaci il farmacista consiglia il generico che costa meno...il problema e' che talvolta funziona anche meno. Il guaio e' che hanno fatto tante porcate e ora non ci sono più soldi ma servirebbe l'onesta' di tutti non solo dei politici ma anche di gente comune che con il vecchio sistema pensionistico s'è messa d'accordo con l'allora proprio datore di lavoro (pagando) s'è fatta aumentare a DISMISURA lo stipendio ed è andata in pensione con una pensione attuale pari agli ultimi stipendi presi. Questa Porcata ora non è più possibile ma ha fatto un casino pazzesco per non parlare dei dipendenti pubblici a cui lo Stato non ha MAI versato i contributi e una volta passati all'INPS l'hanno mandata in PROFONDO ROSSO, ancora oggi i dipendenti pubblici possono tenersi i contributi in busta paga..lo sai cosa vuol dire questo??? Altri buchi futuri perché poi domani questi vorranno la pensione anche se non hanno versato i contributi ma li hanno presi in busta paga è usati..per cazzi e mazzi loro. Più che giusto ma allora questo giochetto DEVONO poterlo fare tutti ovvero dipendenti pubblici ok, ma anche dipendenti privati e liberi professionisti. E' triste vedere persone, nella stessa fila all'INPS che prendono chi 8000-10000 euro di pensione e chi 500-600 euro. Ti chiedi come cavolo fanno a vivere quei poveretti e al tempo stesso guardi le FACCE di BRONZO di chi prende 8000-10000 euro e pensi ma che meriti hai conquistato?? Hai inventato la Penicillina e per ringraziarti lo Stato ogni mese ti da' 10000 euro?? La Furbizia Italica ora la paghiamo TUTTI. Italioti siamo!!!!!!!

Ale.p 22.02.14 09:36| 
 |
Rispondi al commento

Da notare comunque come ci sia grande attenzione dei media su kiev (perchè vogliono entrare in Europa) e come invece si passi assolutamente sotto silenzio la situazione della Grecia (che sebbene non stia affrontando ancora la guerra civile è allo stremo per esserci entrata, in Europa).
Stesso silenzio su Spagna e portogallo, con situazioni difficili, ma nessuno che ne parli..crisi già passata...informazioni false..

Mario S. Commentatore certificato 21.02.14 14:38| 
 |
Rispondi al commento

come mai in Grecia da tempo non sia esploso qualcosa come a Kiev rimane veramente un enigma...secondo me hanno drogato gli acquedotti o l'aria. Non vedo altre spiegazioni a tanta passività.

Mario S. Commentatore certificato 21.02.14 14:17| 
 |
Rispondi al commento

Tutta questa situazione è il risultato del liberismo. Ma non vedete in che disastro ci stanno portando? Privatizzando tutto si farà sempre più fatica ad assicurarsi un futuro. Non vi siete accorti di che cambiamenti epocali nel mercato del lavoro? Questa crisi serve ed è costruita ad arte per svilire la dignità delle persone e far scomparire l'etica del lavoro.
Io non sono mai stato un estremista. Però se qualche gruppo eversivo cominciasse a seminare terrore confesso che non me ne stupirei.

carlo b. Commentatore certificato 21.02.14 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Io purtroppo temo che la situazione greca non sia poi tanto distante.
Una volta c'era il nord Italia, con tanto lavoro. Oggi c'è un nord in crisi spaventosa, da dove se ne vanno le persone e un sud già alla fame da tempo, che si sta abituando all'emigrazione massiccia.
Il problema è che personalmente io credo che le proteste violente vadano fatte prima di arrivare all'esasperazione, non appena si vede che ci sono dei diritti violati. Il movimento sembra invece sicuro di procedere democraticamente. Secondo me lo spazzeranno via in qualche modo, anche se non so ancora come. In passato movimenti e partiti antieuropeisti che segnalavano diversi problemi e che pensavano con il voto di cambiare le cose sono stati fatti saltare in mezza europa: dagli estremisti di heider a quelli di estrema sinistra, ai no global....spazzati via tutti, non ce n'è più neppure l'ombra. Quindi non so: sarà un mio dubbio ma quando hai l'acqua in casa non aspetti che ti si allaghi completamente, chiami i pompieri prima che il danno sia troppo.
In questo senso vedo poca percezione del fatto che in 6 anni siamo peggiorati in maniera esponenziale e tra altri 6 saremo la Grecia. Se ci sono dei rivoluzionari che pensano di cambiare questo destino inesorabile io non mi sento di censurarli. Se tornassi indietro, al 2001, andrei a protestare al G8, invece di criticare imbevuto di tv tutta quella gente.

toto r. Commentatore certificato 21.02.14 10:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si parla della Grecia (con tutto rispetto),guardiamo prima in Italia, per la precisione in calabria. Dal primo gennaio del
2014, tanti farmaci che prima con la ricetta medica si pagava il ticket, adesso,perché hanno studiato i compitini per fottere il popolo calabrese, tanto e vero che con un gioco di prestigio degno del miglior mago Silvan, hanno fatto in modo che il farmaco costa meno a comprarlo in contanti che con la ricetta medica.Qesto vuole dire che quando tu vai in farmacia,il farmacista ti dice quasi dispiaciuto tale farmaco conviene comprarlo E5,50, se lo volete con la ricetta medica E7,50.Scusate e si parla della Grecia. Ma per favore guardiamo in casa nostra, perché avviene tutto all'oscuro del popolo ebete. E tutto ciò devi accettarlo in nome dei buchi sanitari da loro stessi creati e che noi dobbiamo pagare (perché il potere ha capacità camaleontiche e cioè di farlo rientrare nella normalità, tanto , ripeto il popolo ebete si dimentica subito).MEDITATE GENTE MEDITATE!!!!!.

Pierino M., crucoli torretta Commentatore certificato 21.02.14 10:00| 
 |
Rispondi al commento

io non vi ho votato e non sono d'accordo con il modo di fare politica urlata di grillo, ma devo riconoscere che siete gli unici a parlare ancora della grecia.

sergio alessi 20.02.14 19:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I nostri telegiornali si guardano bene sul l'aggiornamento della catastrofica situazione greca. Ci sono bambini sottratti alle famiglie e dati in adozione e la droga, fatta con saponi e acido delle batterie, sta rendendo la popolazione in preda al panico più totale. La Grecia è un paese disintegrato e privo di ogni segno di umanità, solidarietà, fratellanza, tutti principi su cui dovrebbe fondarsi l'Unione europea. Ora in Grecia sono dieci milioni e la Trova ci ha messo poco a ridurli in schiavitù, noi siamo circa 60 milioni, è una questione di tempo, ma se non ci svegliano l'eutanasia, su un corpo più grande sarà la stessa. Nessuno parla poi di Croazia , Bosnia, Portogallo ecc, ecc.
Io non voglio fare parte del film IL RITORNO DEI MORTI VIVENTI E VOI?

Davide Leone 20.02.14 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Criticare è facile. Spiegateci meglio cosa avrebbe dovuto fare Grillo? Basta critiche non produttive e sciocche. Se il Movimento vi ha deluso cambiate aria per piacere.

Vanda SAPONARA, PESCARA Commentatore certificato 20.02.14 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Povera Grecia e poveri noi che saremo i prossimi
se la gente non prende coscienza e manda all'inferno questa associazione di politicastri che ci ritroviamo strapagati indegnamente per far funzione il Paese ma che in realtà
lo stanno FINENDO...!!...

...e maledetti i media complici dolosi che disinformano da anni e anni...

http://atenecalling.org/

anib roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 20.02.14 09:51| 
 |
Rispondi al commento

O la banca o la vita.

marco ., roma Commentatore certificato 20.02.14 09:50| 
 |
Rispondi al commento

Renzie e ichino ci porteranno nel baratro

simone c. Commentatore certificato 20.02.14 09:48| 
 |
Rispondi al commento

La vera tragedia è quella di constatare che all'uomo occidentale di oggi è stato fatto un tale lavaggio del cervello, che è incapace di una qualsiasi forma di ribellione.La Rivoluzione fà paura, si preferisce morire di fame, di stenti, vedere tutti i diritti annientati, ma continuare così.

stefanodd 20.02.14 09:15| 
 |
Rispondi al commento

Tra meno di un'anno, quando gli effetti del fiscal compact ci investiranno in pieno, saremo nella stessa identica situazione della Grecia. Abbiamo il vantaggio di vedere prima quale sarà il nostro futuro se resteremo inerti. Possibile solo un quarto degli italiani lo capiscano ?

Paolo C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 20.02.14 01:55| 
 |
Rispondi al commento

la bayer(ex ig farbe)ricomincerà a produrre lo ziclon b,chiuderanno gli ospedali e apriranno le camere a gas.
problema sanità risolto.

giorgio p., san vittore olona Commentatore certificato 19.02.14 23:59| 
 |
Rispondi al commento

la cosa incredibile è che i greci (o forse i media italiani) fanno affidamento su tsipras ( http://it.wikipedia.org/wiki/Alexis_Tsipras Europeista e comunista... ci manca solo l'invasione di locuste e poi è finita).
Ai greci proprio non gli entra in zucca che finchè resteranno in europa gli andrà sempre peggio e chi è causa del suo mal pianga se stesso.
Recuperando la sovranità monetaria potrebbero facilmente emettere 3 miliardi annui (la loro quota di emissione -senza intaccare inflazione- che attualmente la bce elargisce alle banche con interesse-regalo 0,25%)... ma non ditelo ai greci che altrimenti rischiano di uscire dalla crisi.
Ovviamente l'italia potrebbe emettere 15 miliardi annui (la bce ne emette 100-150 annui che presta sempre alle banche sanguisughe e cito la sola emissione monetaria).

Alessandro P., Alano di Piave Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.02.14 22:40| 
 |
Rispondi al commento

povera GRECIA.Nell'antichità "EUROPA"era una tua divinità.L'europa di adesso ti sta mandando all'inferno.auguro a tutti i GRECI di potersi risollevare

aldo barone 19.02.14 22:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ancora ci provate, ancora non avete capito?? Cosa vogliono , tergiversare per andare a svenderci in Europa!! Chi attacca Grillo e il movimento .. E persona viscida e falsa !! E te lo dico in faccia perché , son 30 anni che ci prendono per il culo.. Se te sei d' accordo fai pure..il popolo si è rotto il C..o!! Per te si vede.. Che tre milioni compreso il Gabibbo, che ha votato il pupazzo Renzi delfino di Berlusconi!! Può governare in barba al popolo di nove milioni e più !!!che si sentono rappresentati da chi rubare non vuole più' .quindi finto falso e anche poco italiano vattene!! Il movimento e fatto di persone vere e coese tra loro!! Tana!! W il movimento w

Umberto 19.02.14 21:46| 
 |
Rispondi al commento

De Gregorio ha TRE punti fondamentali da raccontare che sono basilari per comprendere cosa è successo nel nostro Paese.

......

Francesco Cagliari 19.02.14 21:16| 
 |
Rispondi al commento

E pensare che i violenti ubriaconi del Maidan si stanno facendo accoppare per entrare in EU.
Questi deficienti,basta guardare le loro mamme impegnate qui da noi come badanti, non hanno la minima idea di cosa significhi entrare nell'Europa dei BanKster, annebbiati come sono dall'alcool e dalle false promesse dei loro aguzzini,nazisti e retrogradi,paragonabili ai pazzi tagliatori di teste della Ijhad musulmana. Anche noi dovremmo uscire dall'Euro e da questa Europa ,prima che sia troppo tardi.

claudio n., desenzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 19.02.14 21:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Quando l'italia entrera' nel semestre europeo comincera' a dettare le condizioni"
Tutta fuffa, lo dimostra la grecia che e' nel pieno della sua presidenza.
La presidenza del semestre europeo e' una patacca senza valore né contenuto.

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 19.02.14 21:13| 
 |
Rispondi al commento

Il padre di Silvio Berlusconi lavorava nella Banca Raisini.
Ne era direttore.
Beppe Grillo, chiedo che si faccia un articolo sul blog raccontando qualche aneddoto significativo su ciò che la Rete non sa.

Francesco Cagliari 19.02.14 21:06| 
 |
Rispondi al commento

Poche settimane fa l'onorevole Carlo Giovanardi ha avuto il coraggio ancora di difendere Giulio Andreotti sulle pagine di un quotidiano di Roma che non voglio citare.

Perchè invece non ricordiamo seriamente il bravissimo giornalista Mino Pecorelli ?

Francesco Cagliari 19.02.14 20:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Avevo il sospetto, ma oggi ho avuto la certezza. Il tuo ego supera la vera e inoppugnabile necessità di un cambiamento, di cui probabilmente, poco t'importa. Altro che sistema, sono tutte chiacchiere. Caro Beppe tu fai parte di quel mondo che dici di disprezzare e intanto, noi tutti, non sappiamo dove sbattere la testa. Non sono dispiaciuto per aver buttato il mio voto, ma il mio tempo e le mie speranze. Ma è colpa mia, chi visse sperando..... scrive sul tuo blog

Davide Schiavone 19.02.14 20:58| 
 |
Rispondi al commento

Come mai nessuno più parla per delle preferenze reintrodotte dalla corte costituzionale. ed eliminate dall'itaporcum. Cari renzi e berlusconi stavolta non vi darò il mio voto e quello dei miei amici ma voterò movimento 5 stelle. Rivoluzione.

GIUSEPPE POLDO 19.02.14 20:54| 
 |
Rispondi al commento

Giovanardi sostiene che a Ustica c'era una bomba nel cesso dell'aereo.

Io ho sempre spiegato che fu un missile aria-aria lanciato da un aereo militare straniero a colpire l'aereo.

Francesco Cagliari 19.02.14 20:53| 
 |
Rispondi al commento

Quando c'era Andreotti io scrivo le mie osservazioni e le diffondo a Roma, siamo nel primo semestre del 1996, ma mi si rivolta contro la città.

Di certo non la Storia.

Francesco Cagliari 19.02.14 20:48| 
 |
Rispondi al commento

1996: Ero al Gruppo Parlamentare CCD-CDU
alla Camera dei Deputati. Ero al quarto piano in Via del Vicario n. 21 con l'onorevole Carlo Amedeo Giovanardi.

Alla segretaria di Giovanardi spiegavo che il sistema va cambiato.
Ma ella, con molta gentilezza e altrettanta fermezza, replicava che "Il sistema non si può cambiare".

Francesco Cagliari 19.02.14 20:41| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, o ci fai o ci sei.
Ti pare credibile di procedere ancora senza trovare accordi? La pace si ottiene trattando con il nemico.
Se non tratti, lo dovrai poi mantenere!

lostranito rosso Commentatore certificato 19.02.14 20:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho lavorato a Roma, in Parlamento, nel 1996

Francesco Cagliari 19.02.14 20:36| 
 |
Rispondi al commento

SEMBRA ORAMAI QUELLLO CHE CI ASPETTA
ALVISE

alvise fossa 19.02.14 20:23| 
 |
Rispondi al commento

Il Papa oggi ha telefonato al povero Letta.

Francesco Cagliari 19.02.14 20:17| 
 |
Rispondi al commento

la grecia, che si è rovinata con l'organizzazione delle olimpiadi 2004, ha un debito e un numero di abitanti ridicolo se lo raffrontiamo a quello italiano. Invece di ascoltare gli esperti della banca europea che gli ha raddoppiato il debito in pochi anni, ceda parte della sovranità territoriale ( hanno migliaia di isole non abitate ) agli emiri arabi, e utilizzi il denaro per estinguere il debito pubblico e poi mandi a quel paese l'europa e l'euro. Contestualmente si mettano nella zucca che non possono fare tutti i dipendenti pubblici e non possono fare la reversibilità della pensione in eterno.

CLAUDIO 19.02.14 20:15| 
 |
Rispondi al commento

Liberismo !!!!! Vedrete che tra un po' da noi in Italia sarà uguale..tutto privatizzato ed a costi elevati. Alfano ha detto chiaro e tondo siamo pronti per le Riforme Liberali che l'Europa ci chiede!!!!! Non siamo ancora a niente. Tutto sarà Privato e CARO, STRACARO!!!! Altro che medicine gratis ai vecchietti..così crepate tutti cari italiani e l'INPS risparmierà sulle pensioni. Votate PD e PDL..bravi poi non vi lamentate quando non avrete più niente in medicine, visite ed esami. Vediamo tra tre anni come saremo messi qui in Italia con la Sanità grazie all'Europa, i pareggi di bilancio, il dover comprare moneta invece di batterla in proprio come uno Stato Sovrano!!!!! Li voglio vedere i vecchietti che se non passano avanti a tutti per fare l'INR muoiono ad aspettare mezz'ora in fila..dovranno pagarsi tali esami di tasca propria???? Ci sarà da ridere.

Ale.p 19.02.14 20:05| 
 |
Rispondi al commento

Noi non corriamo i rischi della sanità ellenica, Renzi e B. penso ne abbiano discusso e progettato uno "straordinario" piano sanitario nei cinque minuti senza testimoni inaffidabili al termine della sceneggiata per i loro elettori. Cari compagni (?) del PD mi raccomando continuate a ripetere "mai con Berlusconi",forse il desiderio tra qualche anno si avverera, per limiti di età, il tempo è galantuomo.
Forza Beppe

Carlo D'Ottone, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 19.02.14 19:56| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori