Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

LEX: codice identificativo per le forze dell'ordine

  • 128


lex_divisa.jpg

"Dopo i 60 giorni di permanenza sul LEX della proposta di legge volta ad introdurre il codice identificativo per le forze dell'ordine in attività di ordine pubblico, abbiamo depositato il testo. Abbiamo raccolto quasi 1.400 interventi, la stragrande maggioranza positivi e, cosa che ci ha fatto estremamente piacere, numerosi da appartenenti delle forze dell'ordine. Dai vostri interventi abbiamo preso spunto per modificare in parte l'articolato, introducendo espressamente il divieto di alterare il codice identificativo e relative sanzioni. Se questo Disegno di Legge sarà approvato, finalmente l'Italia sarà allineata alle normative del resto del mondo, dove già da anni sono previsti gli identificativi a tutela delle operazioni di ordine pubblico. Non abbiamo che da augurarci un veloce iter parlamentare! #Vinciamonoi!" Marco Scibona, Portavoce m5S al Senato

23 Feb 2014, 21:10 | Scrivi | Commenti (128) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 128


Tags: codice identificativo, forze dell'ordine, lex, polizia, Scibona

Commenti

 

#allora FINALMENTE!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Michele Tarantini 25.02.14 18:31| 
 |
Rispondi al commento

I numeri identificativi servono eccome....chiedete al povero Paolo scaroni e familiari cosa ne pensano!
Dopo esser stato massacrato senza aver fatto nulla da gente indegna di portare una divisa,poi come sempre ai processi il solito film con il non ricordo non saprei e scarica barile vari...addirittura tagliato il pezzo di filmato che dimostrava l aggressione da lui subita...coi relativi picchiatori col manganello girato.
Sarebbero serviti eccome i numeri identificativi in quella circostanza!

matteo n., bergamo Commentatore certificato 25.02.14 13:07| 
 |
Rispondi al commento

io sono favorevole.

ma pretenderei anche la possibilità di "intervenire duramente" su tutti quelli che partecipano a manifestazioni con il VOLTO COPERTO.

Che TUTTI ci mettano la faccia altrimenti significa solo limitare i gradi di libertà alle FdO e aumentarli a chi fa della violenza uno strumento abitualmente lecito. Una cosa grave e pericolosa

L'identificativo al poliziotto è anche una maggiore responsabilità poichè identifica univocamente, e senza errori, l'agente di polizia.

Piú responsabilità da parte di tutti!

roberto s. 25.02.14 09:40| 
 |
Rispondi al commento

Non vedo cosa dovrebbe temere un agente se non il fatto che si debba assumere la responsabilità delle proprie azioni di fronte ai superiori e ai cittadini...o temere di non potere fare abusi di nascosto. Diversamente sarebbe come ammettere che le forze dell'ordine hanno la licenza di commettere reati senza essere identificati. Se qualcuno vuole portare questa ultima proposta faccia pure. Suppongo anche che chi lavora in incognito continuerà a farlo.

Silvano Spiroux 25.02.14 04:41| 
 |
Rispondi al commento

... mi spiace vedere che il popolo è cieco il 99% delle volte, e poi si sofferma solo sulla polizia di stato che usa il manganello... chi sbaglia paga, vero, ma purtroppo si sa che se sbaglia uno qualsiasi, il 90% delle volte non paga, se sbaglia un poliziotto paga al 100%... io sono un poliziotto e sinceramente sono molto dispiaciuto di cotanta rabbia nei nostri confronti quando c'è un governo che ci ha distrutto ed una parte della popolazione che vive in italia (italiani e non) che delinque gratuitamente ed in % molto ben più ampia del numero totale delle forze di polizia presenti in italia... sapete cosa ci è rimasto ? Licenziarci... e chi ha una prospettiva esterna, lo sta già facendo ! Quando rimarrete senza polizia... forse capirete ! bySpawnPPC

Emanuele Di Matteo 25.02.14 01:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Una risposta al signor Maurizio, il quale vorrebbe che tutti gli appartenenti alle forze dell'ordine metta ben visibile sulla divisa i dati personali. E i manifestanti no? Direi pure loro dovrebbero farlo, se poi mostrano il falso dovrebbe scattare l'arresto immediato con una ammenda di 1500€. Allora si. Sono d'accordo anch'io. Raffaele

Raffaele patricelli 25.02.14 00:33| 
 |
Rispondi al commento

Sono un appartenente alle FF.OO.State iniziando a fare del 'populismo' ? Di per sé mettere un nr su divise, scudi caschi ecc. sarebbe giusto, chi sbaglia paga e soprattutto farebbe bene pure a noialtri, la smetteremmo di prenderci rischi per i quali nessuno ci riconosce il giusto 'merito'. Ma perché dobbiamo dare una manganellata a qualcuno che tira un sasso ad una vetrina indossando un casco durante una manifestazione? Dovremmo chichiedergli cortesemente di fornirci un documento, così da identificarlo, segnalarlo alla Procura e dopo 6 anni di processi, notifiche ecc vedere il tutto prescritto! anzi dovremmo fare come dice qualcun altro toglierci il casco e lasciare che dimostri liberamente il suo dissenso spaccanto beni pubblici e privati! Non so se fate tale proposta senza capire che farà più piacere ai delinquenti che portare vantaggi ai cittadini onesti, o se ne siete coscenti e lo fate proprio per questo. Pensate invece ad abolire tutte, ma proprio tutte, le leggi penali post 1992, con la scusa delgarantismo sono servite solo a rendere inapplicabile il Codice Penale !

fabio 24.02.14 23:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vogliamo: Nome,Cognome e Grado di tutti,non solo dei Poliziotti,ma tutti gli appartenenti a tutte le forze armate d'Italia. Che abbiano almeno sul petto sempre ben visibile il tesserino di riconoscimento! Grazie,
Maurizio

Maurizio De Tomasi, Alghero Commentatore certificato 24.02.14 23:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il codice identificativo per gli agenti impiegati in O.P. va bene a patto che siano previste tre condizioni sine qua non: telecamera sui caschi dei poliziotti per registrare le offese e le provocazioni dei facinorosi da utilizzare a fini processuali; arresto immediato o differito di chi si presenta in piazza con il viso travisato o munito di strumenti atti ad offendere; aumento delle pene minime previste per le lesioni e la resistenza a P.U.

Giovanni Palermo 24.02.14 22:57| 
 |
Rispondi al commento

Grandi! Era ora!

Alfredo CheGrillo, perugia Commentatore certificato 24.02.14 22:50| 
 |
Rispondi al commento

L'ANELLO:

Falange Armata minaccia Totò Riina.

Notizia di oggi molto importante su:

http://mediterranews.org/2014/02/falange-armata-tra-eversione-e-pentiti/

Il potere si regge con i metodi del gruppo
L'Anello.
Incidenti stradali "simulati", finti suicidi, Bernardo Provenzano che viene fatto cadere dalla branda mentre si stava decidendo di parlare.

Bravo Amleto 24.02.14 22:43| 
 |
Rispondi al commento

Il disegno di legge volto a introdurre il codice identificativo per le forze dell'ordine in attività di ordine pubblico non potrà che essere approvato. Mi risulta che la maggioranza dei paesi civilizzati utilizzino da tempo tale strumento di identificazione indiretta delle FF.OO chiamate a svolgere servizi di ordine pubblico. Non sono certo che in Italia tale provvedimento possa sortire maggiori benefici in termini di tutela delle persone che manifestano pacificamente e dei rappresentanti della sicurezza che sono tra loro per garantire quel diritto. Mi auguro che il numero identificativo non rappresenti un ulteriore strumento di pressione da parte dei facinorosi, pronti a gridare al lupo e a puntare il dito ogni volta che a loro giungerà una manganellata di troppo. Sappiamo che poi la ricostruzione dei fatti si fa con le testimonianze - spesso inattendibili per la concitazione degli eventi vissuti dalle persone poi chiamate a testimoniare - e i filmati. Non resterà che applicare una videocamera vicino al numero identificativo?

Roberto S. 24.02.14 21:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

codice identificativo? certamente! QUALSIASI uso della forza espressa in modo gratuito e fuori dal fattore "difesa" deve essere perseguito dalla legge. Nessuno ha il diritto di fare violenza alla pace.Mario tessarin

Mario T., Corsico Milano Commentatore certificato 24.02.14 20:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finalmente una mia proposta che si avvera

angelo vernice, riva del garda Commentatore certificato 24.02.14 20:21| 
 |
Rispondi al commento

Tema molto delicato.Da trattare con i guanti.
Vero che esponenti delle FF.OO sono arroganti.
Ma vero anche che,in Italia,sia stato fatto fatto passare per martire,un delinquente che stava ammazzando un carabiniere con un estintore.
Mentre quel ragazzo ( si un ragazzo) carabiniere è stato fatto a pezzi da tutti.
Prima ho letto un commento del Sig Stefano Severo.
Ecco,penso sia anche per questo che sia meglio riflettere bene,tralasciando impulsi vendicativi,che altro non fanno che lasciare dentro qualche perplessità,sulle persone che compongono la "base" del movimento e dei suoi elettori.
Con affetto,un elettore del M5S.

ermi marchesi, mantova Commentatore certificato 24.02.14 20:20| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente una mia proposta che si avvera.

angelo vernice, riva del garda Commentatore certificato 24.02.14 20:17| 
 |
Rispondi al commento

(La nota sotto riportata è stata da me "postata" su fb il 7 agosto 2013. Tenere sempre vivo il ricordo di quanto successo a Genova, durante il G8, il 20 luglio dell'anno 2001, è stato per me di importanza fondamentale e adesso che, forse, siamo vicini al raggiungimento di tale obiettivo, sono contento di poterlo condividere con gli amici del M5S. Io ero presente a Genova il 20 luglio del 2001!).

NOTA RELATIVA ALLA "VESTIZIONE" DELLA POLIZIA DI STATO

Proposta di un disegno di legge di iniziativa popolare per dotare le Forze dell'ordine, in tenuta antisommossa, di un codice identificativo. Ricordo il G8 di genova 2001, la notte tra la domenica 26 e lunedì 27 giugno 2011 nella quale, con un blitz violento delle Forze dell'ordine, è stato smantellato il presidio della “Libera Repubblica della Maddalena” e la ulteriore militarizzazione della Sicilia intorno alla Base satellitare statunitense (il famigerato “MUOS” !) in contrada “Ulmo” (Niscemi) che ha preso una bruttissima piega. Ciò premesso colgo l'occasione - facendo riferimento all' abbigliamento di servizio della polizia di stato (vedi l'articolo sottostante tratto da “L'Espresso” dell' 8 agosto 2013) – per segnalare al neo capo della polizia Alessandro Pansa, in merito alla “vestizione” dei poliziotti, di applicare dei codici identificativi agli indumenti (pantaloni, giubbotti ecc.) e su caschi, pistole, manganelli e scudi di plastica. Pertanto mi permetto proporre un disegno di legge d'iniziativa popolare (servono come minimo, 50mila firme!) Per dotare le Forze dell'ordine (poliziotti, carabinieri, finanzieri in tenuta/azione “anti-sommossa”) di caschi, giubbotti, pistole, manganelli (“tonfa” o non!) E scudi di plastica, di codici identificativi (attualmente mancanti) ben visibili.
Prof. Paolo Mento

Paolo Mento 24.02.14 18:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nulla in contrario al codice identificativo del reparto e del singolo. Gioisco all'idea che terminato l'orario di servizio, sia sospesa la qualifica ed il relativo obbligo di intervenire, ma si mantenga la tutela della persona in divisa. Oppure volete che procedano obbligati per legge, ma poi si devono tutelare con le personali risorse, magari per il cretino che rubava, truffava, litigava, sporcava, ecc.? Senza qualifica per altro non si può portare armi dell'amministrazione. E se incrocia l'arrestato che é stato rilasciato, anche per la legge svuota carceri, deve magari subire perché non ha più la qualifica di legge. Se esagera o sbaglia, ha un processo penale, come tutti, ma ha inoltre il processo penale militare se porta le stellette; amministrativo-corte dei conti, amministrativo-discilinare, che non hanno i cittadini. E come tutti a sentenza definitiva é colpevole o innocente. Quante volte, una persona ha visto commettere una violenza ma ha girato lo sguardo per non farsi coinvolgere, perché sono solo guai, scocciature. Magari é la stessa che quando subisce, si irrigidisce nella sua posizione e pretende che gli altri facciano quello che non ha fatto lui o pretende l'immediato intervento “per lesa maestà”. Diritti, doveri, certezze per tutti. Nel tavolo di lavoro non possono sedersi persone emotivamente coinvolte, di nessuna fazione. In definitiva sempre di tutela del cittadino si tratta: nessuno é totalmente buono o cattivo.

f.d. 24.02.14 17:23| 
 |
Rispondi al commento

1974 Andreotti
1994 scende in campo Berlusconi
2014 Renzi

In Sicilia si dice: ogni 20 anni "cambia tutto
per non cambiare niente".

Francesco Cagliari 24.02.14 17:03| 
 |
Rispondi al commento

1974 Andreotti

Francesco Cagliari 24.02.14 16:59| 
 |
Rispondi al commento

Non mi frega granché di identificativi o meno. Questi sono formalismi legalitari buoni per chi vuol fare manifestazioni che non portano a nulla. Ma una cosa chiedo ai promotori,per capirne di più su di loro : così i "brutalizzati" per seguiranno meglio i poliziotti violenti. Ma cosa proponete per manifestanti con caschi,volti coperti (fuorilegge) ed armamenti vari ? Grazie


molto bene ragazzi è un fatto di civiltà sapere da chi pigli botte. grazie savino

savino moscia 24.02.14 14:32| 
 |
Rispondi al commento

eh speriamo bene :)) un abbraccio a tutto il m5s

cristina P., Savona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.02.14 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Questa legge non ha senso! In Italia non c'é giustizia! Prima di promuovere certe leggi bisognerebbe correggere e migliorare quelle già esistenti! Non credo sia giusto identificare le F.P. quando poi si lasciano impuniti i veri colpevoli, provocatori e facinorosi. Si può, si deve manifestare senza fare danni... qui c'é una voragine culturale e comportamentale da colmare, altro che identificativi sui caschi!


CIAO BEPPPE,
AVANTI COSI' E CHISSA' CHE APPROVINO AL PIU' PRESTO
ALVISE

alvise fossa 24.02.14 13:33| 
 |
Rispondi al commento

Mi chiedo quanto conflitto di interessi personale ci sia in questa proposta fatta da un senatore eletto in piemonte ex impiegato del gruppo consiliare a 5 stelle e oltretutto residente in un comune No Tav ?
L'italia che non ha lavoro, ha realmente bisogno di impegnare anche per soli 30 secondi ( il tempo necessario per respingere questa richiesta) di questa proposta di legge etichettatura delle forze dell'ordine ? Sinceramente ho dei forti dubbi e ritengo anche che l'interesse personale non dovrebbe mai prevalere sull'interesse comune.

claudio 24.02.14 13:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo per conoscere l'esatto andamento delle cose bisogna starci dentro, ma con un Po di cervello si riesce a capire che molte immagini di violenze sono strumentalizzazioni giornalistiche/politiche. Io, dopo 8 ore che subisco violenze, vedo manifestanti distruggere la città impuniti perché l'ordine pubblico non è gestito come una situazione ordinaria, poiché a volte sopprimere una situazione può generare una situazione peggiore. Mi prendo pietre e legnate senza possibilità di reagire poiché la carica è ordina da un funzionario e non è autonoma. Ad un certo punto, quando la situazione è diventata insostenibile la carica viene ordinata... se mi va bene non finisco in ospedale, il manganello, purtroppo, l'ho dovuto usare per colpire qualche manifestante, violento o non... (ancora non abbiamo gli scanner per riconoscerli tra migliaia di persone). Il resoconto della giornata: ho raccolto sputi, sassate, bastonate, insulti, ho visto distruggere una città, sono riuscito a portare la pelle a casa e quando accendo la Tv mi vedo inquadrato in un fermo immagine con il manganello alzato ed un manifestante sotto. Vengo inquisito, sostengo processi con migliaia di euro di spese pagati di tasca propria, mettendo in difficoltà moglie e figli, lo stress, la depressione, la continua paura di perdere quel posto di lavoro di soli 1500 €/mese ma cheti permette di mettere il piatto a tavola. Domani mi ritrovo con un numerino in petto, ogni giornalista di regime o chiunque voglia, sarà in grado di fotografarmi mentre alzo il braccio... io sarò indagato, forse condannato, forse licenziato, ma nessuno saprà mai chi era e cosa ha fatto quel manifestante. P.S. io quando vado a lavorare lo faccio convinto di proteggere la legalità. Ora ci sono questi politici, ma domani (come spero che sia) ci sarà il M5S. Io sempre la legalità andrò a tutelare. Un abbraccio... L'onestà tornerà di moda.


Ottimo.. continuare così.

stefano s., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.02.14 12:23| 
 |
Rispondi al commento

Per servire e proteggere... CHI?!?

Il codice identificativo va messo anche sugli scudi e sui caschi in modo da avere una prova di chi sbaglia in casi come manifestazioni ecc ecc...
Non è finita qui, date il codice identificativo anche ai funzionari con una bella pettorina da indossare quando fanno ordine pubblico perchè la maggior parte delle responsabilità è la loro, sono loro che danno l'ordine di caricare e spesso per colpa di una testa "calda" ci rimettono i poliziotti che purtroppo per loro si prendono calci sputi ecc ecc (sempre per proteggere e servire CHI lo sappiamo tutti...)

Stefano B. 24.02.14 12:21| 
 |
Rispondi al commento

INIZIATIVA LODEVOLISSIMA!

INIZIATIVA LODEVOLISSIMA!

INIZIATIVA LODEVOLISSIMA!

Giovanni.s 24.02.14 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Premesso che faccio parte delle Forze dell'Ordine e proprio perché rappresento la Legge (e quindi la devo rispettare ma anche applicare) gradirei che quando mi sputano addosso, mi insultano o mi fanno resistenza mentre lavoro (solitamente quelli che non si voglio fare arrestare e che pertanto hanno commesso reati), magari prendendomi anche qualche calcio e qualche pugno, ci rimanessero in galera quando riesco a portarceli. Quindi, mi sta bene il numero identificativo, ma vorrei, e con me tutti i miei colleghi, essere seriamente tutelato e non come singolo, ma perché rappresento (rappresentiamo) un principio, quello della legalità e quindi violare me mentre esercito le mie funzioni significa violare lo Stato e le Leggi che rappresento in quel momento. E' frustrante lavorare sacrificando anche la famiglia e vedere la gente fuori o attendere 4-5 anni (anche dieci ogni tanto!) per testimoniare su attività investigative svolte e sentirmi, talvolta, anche civilmente rimproverare in dibattimento perché non sono riuscito a ricordarmi circostanze di 3-4-5 anni prima. I cambiamenti devono essere radicali e generali.

stefano severo 24.02.14 12:08| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

scusatemi tanto se dico la mia, ma i poliziotti interpellati che avrebbero dato quell'assenso SONO APPARTENENTI AI REPARTI MOBILI??? Se così non è allora avete ricevuto dei dati falsati su consensi di poliziotti NON COMPETENTI IN MATERIA... interpellate quei poliziotti (che hanno un impiego, delle subordinazioni e competenze TOTALMENTE DIVERSE dagli altri poliziotti, così come per le regolamentazioni che, per loro, sono uniche e diverse da tutti gli altri poliziotti). UTILIZZATE ANCHE UN SORTA DI REFERENDUM SUL QUALE LI FATE PRONUNCIARE... quel numero - senza le tutele giuridiche che oggi sono inesistenti per loro - farebbe solo BLOCCARE TUTTE le attivita' di Ordine Pubblico. sarebbe solo il caos per le strade.Se volete quel numero sulle divise allora DOVRETEE, giocoforza, dare anche le stesse tutele che i poliziotti americani ed europei già hanno da un ventennio... e quelle regole sono molto dure... troppo. SCEGLIETE se volete quel numero con le stesse tutele degli altri poliziotti... ma sarete voi a dovere informare COMPIUTAMENTE I CITTADINI. Non credo che i poliziotti vogliano i poteri delle altre forze di polizia americane ed europeee... non li hanno mai voluti... poi se proprio deve essere così... SARETE VOI CHE AVRETE VOLUTO QUESTA SORTA DI POTERE ILLIMITATO CHE NON PREVEDE NESSUN GIUDIZIO DA PARTE DI NESSUNO. peer cortesia riflettete e dite quel numero a cosa potrebbe portare... le nostre forse di polizia hanno fondamenti democratici... i poliziotti e le forze dell'ordine NON HANNO MAI VOLUTO TUTTO QUELL'IMMENSO POTERE... un potere senza possibilità di giudizio.

pasquale di maria 24.02.14 12:07| 
 |
Rispondi al commento

Magari tutte le forze di pilizia con un unico corpo.Anche questa opzione non sarebbe male.

angelo vernice, riva del garda Commentatore certificato 24.02.14 12:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

d a appartenente alle forze di Polizia, in servizio " su strada " da 34 anni non posso che gioire a questa novità e, credo fermamente con me gioiscano le migliaia di colleghi onesti ed onorati di indossare una divisa AL SERVIZIO DELLA NOSTRA GENTE . FORZA RAGAZZI CHE CE LA FACCIAMO !!!!

alberto molin 24.02.14 12:02| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

unificazioni delle forze di polizia quando??

Fabio Politi, catania Commentatore certificato 24.02.14 12:01| 
 |
Rispondi al commento

Finchè non li vedo i codici identificativi non ci credo!!! Dopo il G8 di Genova, dopo gli omicidi e le torture che uomini all'interno delle forze dell'ordine hanno commesso e continuano a commettere , da parte mia nessuna fiducia. Ne ho le palle piene di vedere promozioni e riabilitazioni lavorative a favore di questi criminali.Ne ho le palle piene di vedere promozioni per i mandanti e gli esecutori e ne ho le palle piene di vedere un omertà che neppure la mafia ha cosi forte. Fino a che uomini che hanno giurato davanti alla costituzione continuare a coprire, nascondere e proteggere bestie criminali ,da parte mia zero fiducia....se cambia allora tanto di cappello e finalmente un po di sicurezza.....sicurezza appunto che viene a mancare grazie a criminali dentro le forze dell'ordine....questi fanno paura e creano insicurezza...

pierugo bertolino 24.02.14 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Tutto giusto...ma vogliamo anche dire che queste persone non ricevono da 10 anni neanche un solo euro di aumento e che invece in 10 anni il costo della vita è LEGGERMENTE aumentato.
Ben venga allora la Legge populista ma....guardiamo le cose a 360 gradi altrimenti non si cresce

Sandro De Filippis, Roma Commentatore certificato 24.02.14 11:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Molto più importante sarebbe un altro provvedimento. Poliziotti, carabinieri etc. devono essere pubblici ufficiali solo durante l'esercizio delle loro funzioni. Quando finiscono le loro ore di lavoro, quando fanno la spesa, quando vanno in vacanza, quando sono a casa loro, devono essere cittadini come tutti gli altri, senza alcun privilegio, senza la possibilità in ogni momento di tirare fuori un tesserino e sentirsi intoccabili. Proprio questa assurdità è alla base del diffuso senso mafioso di impunità che c'è nelle forze dell'ordine e che continuerà a peggiorare se non si cambia.

Ivan L. 24.02.14 11:17| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

SPERO CHE QUALCUNO DI VOI POSSA CAPIRE QUESTA INTERVISTA DI JOHN LENNON-JOSH RUSKIN 'I MET THE WALRUS'. IL VIDEO E` BELLISSIMO:

http://www.youtube.com/watch?v=1hC5PKbkBek

NESSUNO STATO E` PREPARATO PER UNA RIVOLUZIONE PACIFICA DELLA MENTE UMANA...

Genni Pavone 24.02.14 11:02| 
 |
Rispondi al commento

bellissima proposta, se ne parla da anni e finalmente il M5S è passato ai fatti! BRAVI!

Andrea Rossi, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.02.14 10:58| 
 |
Rispondi al commento

attenzione a come commentate!!! peronalmente ho molti amici tra le forze dell'ordine e posso dire che la maggior parte delle forze dell'ordine sono eroi, più che persone per bene e ogni tanto salta fuori il marcio ...e per questo va identificato.. le stesse forze dell'ordine lo vogliono identificare... SCUSA, ma detta come l'hai detta tu emerge che le forze dell'ordine siano mele marce ed ogni tanto se ne trova una sana!!! ORSU'... attenzione alle parole.... come vengono espresse fa differenza!!! Grazie

matteo meletti, crevalcore Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.02.14 10:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Trovo sia una cosa giusta poter identificare un tutore dell'ordine che crea disordine o che usa in maniera impropria ed ingiustificata mezzi di coercizione fisica. Trovo altrettanto giusto però che gli aizzatori di manifestazioni, quelli che ci vanno già con caschi, spranghe e passamontagna, così come quelli che commettono reati di saccheggio e devastazione alle città, quando identificati, paghino il dovuto con ciò che è previsto. Le regole del gioco devono essere uguali per entrambi gli schieramenti. E p.s. sono un vero sostenitore del M5S iscritto da tempo e trovo che sino ad oggi non abbiamo sbagliato nulla. Vinciamo noi :)

Alessandro M. 24.02.14 09:55| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno saprebbe dirmi dove è possibile leggere il testo integrale presentato in Senato? Sul sito del Senato, infatti, il testo non è disponibile. Grazie.

Luca M. Commentatore certificato 24.02.14 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Ringrazio i relatori e tutti quelli che hanno partecipato alla stesura.

Per essere dei "fascisti potenziali strupratori" non siamo davvero male... ;)

Massimiliano Princigalli, Roma Commentatore certificato 24.02.14 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Finalmente direi, manca il reato di tortura
Genova non ci ha insegnato nulla come Aldrovandi scusate se sono giustizionalista ma quei poliziotti li vorrei in galera.

Attilio Disario, R'dam Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.02.14 08:40| 
 |
Rispondi al commento

Anche nelle forze dell'ordine, ci sono persone per bene.
PROPRIO A DIFESA DI QUESTE.
BRAVISSIMI.
Li aspettiamo in parlamento.

antonio d., Carrara Commentatore certificato 24.02.14 08:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sebbene io sia convinto che i poliziotti siano delle brave persone, è giusto che quei pochi dal "manganello facile" siano identificati. M5S, ottimo lavoro, continuate così.

Ilario T. Commentatore certificato 24.02.14 06:58| 
 |
Rispondi al commento

La proposta di legge è ottima ma non credo passerà
È troppo intelligente e giusta

gian solo, genova Commentatore certificato 24.02.14 05:34| 
 |
Rispondi al commento

Non credo sia la cosa più urgente oggi in Italia ma certamente è una cosa giusta.-

Gaetano Savoca 24.02.14 05:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

S'i fosse foco,arderei la casta,s'i fosse vento la tempesterei, s'i fosse acqua l'annegherei,s'i fosse imperator a tutti mozzerei lo capo in tondo,s'i fosse io come sono e fui,manderei al governo i 5***** e tutti gli altri sicuramente aff ...........(sonetto "un po' "rivisitato)

alfonsina p. Commentatore certificato 24.02.14 04:35| 
 |
Rispondi al commento

Questa è una iniziativa veramente eccezionale!!!

Claudio Solarino, Milano Commentatore certificato 24.02.14 01:49| 
 |
Rispondi al commento

Iniziativa sacrosanta, non ci sono dubbi.
Colgo l'occasione per far notare che nella sezione LEX non c'è una proposta di legge che abbia come oggetto l'Arte, la Cultura e il Turismo. Credo sia necessario raccogliere idee su come capitalizzare queste nostre enormi risorse.
Personalmente credo che si potrebbe partire col proporre la definizione di un piano strategico nazionale, basato sulle sinergie interregionali, avente come oggetto la riorganizzazione complessiva dei comparti "Arte, Cultura e Turismo" seguendo un approccio di tipo marketing, articolato nelle sue fasi canoniche:
1) Marketing analitico (analisi della domanda e della concorrenza)
2) Marketing strategico (definizione di una strategia per il raggiungimento e il soddisfacimento della domanda)
3) Marketing operativo (pianificazione delle azioni mirate da intraprendere per implementare la strategia).
Nella fase 3 definire un criterio di assegnazione della priorità d'intervento. Dopo avere assegnato a ciascun sito strategico la relativa priorità, definire le risorse, le modalità e le tempistiche per gli interventi.

Carlo B. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.02.14 00:52| 
 |
Rispondi al commento

Renzi ed il Pd vi voteranno contro, lo sapete bene.
Pefino Civati vi bloccherà . Coraggio , però , non ermatevi !

Paolo C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.02.14 00:43| 
 |
Rispondi al commento

Grandi!! Avanti così

simone c. Commentatore certificato 24.02.14 00:00| 
 |
Rispondi al commento

Bene

michele p., tropea Commentatore certificato 23.02.14 23:57| 
 |
Rispondi al commento

W IL MOVIMENTO CINQUE STELLE


Coraggio Ragazzi/e

giovanni d., avellino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 23.02.14 23:31| 
 |
Rispondi al commento

bene ragazzi,c'è anche il mio zampino..vinciamo noi!

Andrea B., Cadorago Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 23.02.14 23:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Altra lotta altra vincita!... mi sembra ovvio che si possa identificare chi sbaglia! Andiamo a votare vinciamo noi e chissà cosa si inventeranno x dire che non è vero! LUCA☆☆☆☆☆CACCIATO

Domenico Cacciato, Canicattì Commentatore certificato 23.02.14 23:25| 
 |
Rispondi al commento

non ne sbagliate una complimenti!!!!VINCIAMO NOI!!!

Giordano Belli 23.02.14 22:58| 
 |
Rispondi al commento

Ottimo.

claudio n., desenzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.02.14 22:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non capisco. Abbiamo forse delle forze dell'ordine inedentificabili ?

Paolo C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 23.02.14 22:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie M5stelle spero veramente che continuiate con la linea della coerenza e dell onesta' e che alle prossime elezioni la gente capisca che s siete l unica forza politica seria e affidabile. Se non avessi due bambini piccoli mi piacerebbe poter militare nel partito per dare un contributo a questa società,avari solo a livello comunale. Sarebbe già tanto! Complimenti

Susan pavone 23.02.14 22:21| 
 |
Rispondi al commento

Oltre le ideologie, per la giustizia civile, contro i soprusi, contro i privilegi, la corruzione, il malaffare. M5S democrazia del futuro.

Andrea Bacciolo, Venezia Commentatore certificato 23.02.14 22:21| 
 |
Rispondi al commento

Nemmeno io ho capito tanto bene a cosa serve sta lex!!! Sicuramente vi sono centinaia di cose molto più importanti...che le lascino fare!!! Sembra che tutto quello che propone il m5s anche se giustissimo non lo approvino per ripicca facendo solo del male a noi cittadini!!! Porca zozza!!!

CRESCENZO GALLUZZO 23.02.14 22:07| 
 |
Rispondi al commento

"un iter parlamentare veloce"scordiamocelo!

giorgio p., san vittore olona Commentatore certificato 23.02.14 21:59| 
 |
Rispondi al commento

Ma a cosa serve questa LEX non ho capito l utilità non è meglio concentrarci su cose più importanti

Ale.t 23.02.14 21:58| 
 |
Rispondi al commento

A Gaetano margiotta e a quei rari che dicono di essere delusi dal m5s, mi sapreste dire il perché? Grazie!

CRESCENZO GALLUZZO 23.02.14 21:53| 
 |
Rispondi al commento

nippur62

Ottimo così il ministero dovrà comperare almeno qualche decina di migliaia di caschi nuovi visto che oltre che essere obsoleti non sono sufficenti per tutti.
Cambierei anche i manganelli visto che alcuni hanno parecchie decine di anni, anzi li toglierei proprio non servono a nulla, ivi comprese le armi di ordinanza quelle poi sono una spesa inutile.
Sarebbe bello fare come i poliziotti inglesi, poi ai nostri mafiosi e delinquenti gli regaliamo un bel mazzo di fiori o gli paghiamo la colazione; tanto i nostri politici dopo un pò fanno tana liberi tutti.

nippur 6. Commentatore certificato 23.02.14 21:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ancora una volta

BRAVI !!

avanti cosí.

Path Walker Commentatore certificato 23.02.14 21:42| 
 |
Rispondi al commento

Giustissimo, innanzitutto serve a proteggere i poliziotti onesti....chi è contro lascia adito ad oscuri dubbi...

Marko Bregonzi 23.02.14 21:35| 
 |
Rispondi al commento

Identifichiamo prima i manifestanti, senza lasciargli licenza di distruggere impunemente quello che gli capita a tiro.
Sempre più deluso dai 5 stelle.

Gaetano Margiotta 23.02.14 21:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche i manifestanti però vanno codificati per essere individuati in caso di disordini, non possiamo mettere i codici solo alle forze dell'ordine, e poi vedere manifestanti con volto coperto da caschi, spranghe,bottiglie, che distruggono intere città.
SI "GIOCA" AD ARMI PARI CARO BEPPE!!!

Non voto più i partiti Commentatore certificato 23.02.14 21:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Di sicuro il GovernoPD+L approverà, con un piccolo emendamento che il numero identificativo sia composto da 15 numeri, un paio lettere Maiuscole e alcuni caratteri speciali...

Paolo C., Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.02.14 21:26| 
 |
Rispondi al commento

Era ora cavolo che qualcuno ci pensasse seriamente.
Prevedo pero' un forte ostruzionismo da parte delle forze di cdx special modo alfano.
Speriamo che vinca l'intelligenza.

Alberto B., Roma Commentatore certificato 23.02.14 21:25| 
 |
Rispondi al commento

sarebbe il primo passo avanti poi speriamo che venga riconosciuto in italia il reato di tortura per evitare morti assurde in caso di fermo di polizia

chiari a. Commentatore certificato 23.02.14 21:22| 
 |
Rispondi al commento

Grazie M5S


Forza M5S

WORCOM forum Commentatore certificato 23.02.14 21:20| 
 |
Rispondi al commento

benissimooooooo e fiero di voi e di noi!!!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 23.02.14 21:20| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori