Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Votazione per l'espulsione dei senatori Battista, Bocchino, Campanella e Orellana - Risultati

  • 3368


beppe_quattro_senatori_.jpg

"Dopo svariate segnalazioni dal territorio di ragazzi, di attivisti, che ci dicevano che i 4 senatori Battista, Bocchino, Campanella e Orellana si vedevano poco e male, i parlamentari del M5S hanno fatto un'assemblea congiunta decidendo l’espulsione dei suddetti senatori. A me dispiace, perché in fondo non c’è niente di drammatico, però non sono più in sintonia con il MoVimento: "fate alleanze ... perché non ha fatto alleanze con Letta ... perché non fate". Tutte persone che sul palco quando c’ero io dicevano esattamente il contrario, dicevano: "a casa tutti", facevano degli olà che fulminavano. Sono cambiati, si cambia, non è mica detto. Si terranno tutto lo stipendio, 20.000 euro al mese fanno comodo, capisco anche quello. Non capisco le motivazioni ideologiche: "Grillo non si fa mai vedere, Grillo dall’alto, il blog di Casaleggio". Queste sono cazzate, non sono motivazioni ideologiche.
Adesso deciderà la rete, spero che deciderà e confermerà il verdetto della assemblea, così noi siamo un pochino meno ma molto, molto più coesi e forti. Abbiamo una battaglia: dobbiamo vincere le europee e le vinceremo. Daremo il sangue per le europee. Daremo il sangue sulle strade: molti di voi andranno sui palchi di tutti i comuni. 4 mila comuni e due regioni vanno alle elezioni, abbiamo le europee. Non ci possiamo permettere ancora di parlare di gente che bisbiglia ai giornali, dopo 5 minuti che hai parlato sei sul giornale con il titolone. Basta queste cose qui, se vogliono fare un partito con il Corriere, la Repubblica, Libero e l’Unità se lo facciano... e i talk show... che vadano pure ai talk show!
Avranno adesso una grande trasparenza sui media, benissimo! E attraverso loro i media arriveranno forse a scalare ancora qualche posizione sulla libertà di stampa, siamo al settantesimo e magari con loro andremo al settantunesimo.
Noi andiamo avanti, con cuore. Coraggio e vinceremo!
Grazie a tutti." Beppe Grillo

RISULTATI: Hanno partecipato alla votazione 43.368 iscritti certificati.
29.883 hanno votato per ratificare la delibera di espulsione.
13.485 hanno votato contro.
Grazie a tutti coloro che hanno partecipato!

Potrebbero interessarti questi post:

Fuoco amico (?)
Orellana sfiduciato dal territorio
Bocchino e Campanella sfiduciati dal territorio

26 Feb 2014, 16:05 | Scrivi | Commenti (3368) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 3368


Tags: Battista, Beppe Grillo, Bocchino, Campanella, democrazia, espulsione, M5S, Orellana, voto

Commenti

 

ciao a tutti vorrei un attimo esprimere un parere su sti maiali che vangono invitati nelle varie trasmissioni televisive che oltre che mangiasse tutto ce fanno pure la morale esempioultimo l'economista scazzolla alla trasmissione di martedi,ha detto che ci voleva le leggi della fornero e del governo monti per le pensioni poi quando uno gli ha fatto notare che lui oltre che la pensione prende pure il vitalizio quindi potrebbe pure rinunciare ,lui seccato ha detto che il vitalizio e' il suo e lo gestisce lui. Io mi domando con che faccia va in televisione bo!!!!

GIULIANO 10.03.16 00:17| 
 |
Rispondi al commento

Ma la piantate di buttar fuori gente? Ognuno di noi è diverso dall'altro e solo chi non pensa e non parla è perfettamente allineato. e poi allineato a chi? Sto cominciando a pensare che è in corso una involuzione, state diventando una finta opposizione di immaturi perché vedendo la merda dall'altra parte invece di mettervi gli stivali e spalare vi trastullate con stupidaggini SENZA IMPORTANZA. Io sono vecchio e comincio a pensare che il cambiamento non arriverà da voi. Rileggetevi il vostro programma, cosa avete portato a casa? E allora cosa intendete fare per migliorare questo non risultato? Vareno Boreatti

vareno Boreatti 07.02.16 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è possibile cambiare la situazione senza determinazione ed i panni sporchi si devono lavare in casa, quindi non sputtanare ai quattro venti qualche dissapore ; Comunque e pur vero che qualche analisi e confronto interno bisogna pur farlo .

Giovanni Greco 20.01.16 15:02| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi purtroppo devo scrivere anche qui qualcosa: ho ricevuto una diffida all'uso del nome Movimento 5 stelle senza alcun motivo e pare sia stato espulso,in attesa di chiarimenti e riammissione nel movimento 5 stelle al quale non ho piu accesso al sistema operativo https://sistemaoperativom5s.beppegrillo.it
e alla login del movimento beppegrillo.it/movimento/login.php ho temporaneamente chiuso fino a nuove direttive i siti internet di link utili ai cittadini verso i siti del movimento 5 stelle www.movimento.info e www.milano5stelle.it
mi auguro di essere riammesso al più presto per ora resto simpatizzante !

Maurizo Rossi (m5smilano), Milano Commentatore certificato 15.12.14 19:18| 
 |
Rispondi al commento

Riprovo

mariuccia rollo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.04.14 16:24| 
 |
Rispondi al commento

Mi hanno telefonato ora ora:a Catania pienone allo spettacolo A PAGAMENTO di Grillo.Grandissima accoglienza

mariuccia rollo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 01.04.14 23:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo ti ho votato ma il voler chiudere la caccia impone prima una tassa a favore degli agricoltori e allevatori.
rispondete...

Maurizio Bartoletti 26.03.14 20:39| 
 |
Rispondi al commento

sono d'accordo per le espulsioni. quando sono entrati a far parte del movimento 5 stelle sapevano le regole, e' troppo comodo entrare e poi quando sei dentro non sei piu' d'accordo. ha ragione grillo di fare pagare una penale.

elvira forni 22.03.14 20:38| 
 |
Rispondi al commento

Concordo con il giudizio espresso sui quattro senatori.
Ma le procedure in democrazia sono differenti.
Per fare un referendum occorre una quantità minime di proponenti e quindi di firme presentate a una autorità condivisa.
Non sono 150 parlamentari a decidere della espulsione di altri 4.
Per di più, se hanno votato solo 50.000 persone sui dieci milioni di elettori del M5S questo è evidentemente un voto non valido.
Chi dice che una decisione con così pochi votanti è stata presa "dai cittadini" ha le idee molto confuse.

Mario Del Gaudio 14.03.14 19:01| 
 |
Rispondi al commento

Il problema vero e' uno solo

BISOGNA EPURARE BEPPE GRILLO

Sta portando il movimento 5 Stelle

ALLA ROVINA.....

SVEGLIATEVI PENTASTELLATI

Claudio G., 40068 - San Lazzaro di Savena - Bologna Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 07.03.14 11:47| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono cose che non si possono dire , ma la verita' l'ha detta Grillo stesso nella sua intervista resa dopo il suo scontro con Renzi : " Non sono democratico " .
Quando il progetto e' "Tutti a casa" e ci si mette contro il sistema non si puo' piu' dialogare con il "sistema" partitocratico . Il movimento non vuole modificare, ma CAMBIARE, quindi si pone in posizione rivoluzionaria e le rivoluzioni non prevedono la democrazia all'interno , ma una ferrea disciplina alle linee guida e alla missione . Le discussioni interne possono esserci sui dettagli o sulle questioni di metodo, ma non su quelle che toccano nel merito l'obbiettivo finale : resettare il sistema dalle fondamenta .
La domanda e' : se si vince ci sara' spazio per le opposizioni, per i giornalisti che fanno domande scomode , per le televisioni che non si genufletteranno al M5S o sara' tutto come e' adesso e quelli che adesso sono vittime si trasformeranno in carnefici ? Perche' le rivoluzioni sono anche questo non dimentichiamolo .

Diego F., Torino Commentatore certificato 04.03.14 16:26| 
 |
Rispondi al commento

Io vedo molta gente fiduciosa nel M5S. Io non lo sono più, ma non certo per le stupidate di espulsioni e robe del genere, ma per la linea di fondo.Mi chiedo: ma siamo veramente sicuri che questo movimento abbia una linea chiara e definita e voglia realmente risolvere determinati problemi per la gente comune? Mi spiego meglio. Questione immigrazione: il movimento era in linea di principio contrario e contro anche lo ius soli. Poi referendum on line e la frittata viene rigirata. Quindi chi ha votato Grillo convinto che su questo argomento ci fosse una certa linea se ne trova poi un'altra (e guardate che con l'abolizione della bossi fini non solo non viene risolto il problema degli ingressi, ma chi perde il lavoro non può più essere rimpatriato, per cui ce lo teniamo a spese nostre, ringraziando l'Europa e l'M5S). Questione euro e uscita dall'Europa: comizi martellanti su ripudio del debito pubblico, uscita dall'euro etc. e adesso? Adesso la palla parrebbe tornare al voto online: quindi non è detto che sia come ci si era prefissati, magari anche su questo la frittata si gira...Io ho capito questo: che dietro questa finta democraticità, tutti che veniamo consultati etc. c'è in realtà una linea ben definita che è esattamente contraria a quella pubblicizzata.
Ora io dico: secondo voi, una società di consulenza di internet (Casaleggio e C.), che pubblicizza siti con sede legale in paradisi fiscali e produzione in Bangladesh può avere interesse a salvaguardare la produzione italiana, l'artigianato e le fabbriche con politiche industriali protezionistiche come era stato detto?
Secondo me no. Quindi credo che se vogliamo uscire dalla situazione in cui siamo bisogna cercare di appoggiare i movimenti di territorio, quelli che vengono veramente dal basso e che sono molto arrabbiati. Pensare a gente che pensa per noi con i referendum on line che cambiano il programma è solo follia. Svegliamoci!

fosco 1. Commentatore certificato 03.03.14 11:45| 
 |
Rispondi al commento

M5S: strutturazione rigida , perché deve difendersi dal sistema opaco e inquinato,
perché vuole dare , e dà, un esempio. Grazie di esserci . Vi porto nel cuore.
Fare il politico non è un mestiere. Vorrei dire alla casta-sempre più con la C minuscola-
Pensateci , ripensateci: stipendi così alti sono uno schiaffo in faccia alla povertà e difficoltà dilagante.

paola b., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 03.03.14 11:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Abbiamo provato a discutere con la gente e continuano a dire le solite stupidaggini, abbiamo tentato democraticamente cencando di fare opposizione sui fatti con prove del nostro ragionamento e continuamo a sbattere contro un muro di gomma. E dai e dai ti rendi conto che non c'è verso e che forse esistono altri metodi. L'italiano medio e non, ha dimostrato sistematicamente di non conoscere affatto il significato della parola democrazia, cosa ben diversa da ciò che accade negli ultimi anni. Non accetta il contradittorio, lo nega anche se questo è fondato su prove e fatti. Ciò significa soltanto malafede, malaffare. Non credo ci sia scelta perchè non può essere accetabile ricevere pesci in faccia per sempre. Purtroppo e a malinquore dico che è estremamente necessario percorrere altre strade.

Gianfranco C., Siracusa Commentatore certificato 02.03.14 22:15| 
 |
Rispondi al commento

Direi che il blog è anche troppo democratico, dovrebbe impedire o comunque sanzionare i troll. Quando tentiamo di partecipare nei blog degli altri veniamo inseriti nelle blacklist, come è capitato al sottoscritto. Non ho insultato nessuno, nessuna parolaccia, eppure sono stato inserito in blacklist al fatto quot. Direi che se non riusciamo a fare valere le nostre idee con la democrazia, non ci resta alternativa. Questo è un popolo al quale piace lasciarsi comandare dal più forte.

Gianfranco C., Siracusa Commentatore certificato 02.03.14 22:01| 
 |
Rispondi al commento

Serve una dittatura. Questa è la verità. Una dittatura ad orientamento popolare, che possa andare al potere comunque con un sostegno elettorale che denoti un certo consenso. Se l'MS5 non ha ottenuto nulla in parlamento è perchè tutte le buone proposte sono state bloccate, i voti contrari degli altri partiti denotano che esiste una serie di potenti lobby che non ha nessuna intenzione di cambiare il sistema.
Quindi il 51% è il minimo sindacale per riuscire a buttar fuori dal parlamento quanta più gente possibile ed infoltire il gruppo 5 stelle.
Francamente se all'interno del movimento ci sono logiche poco democratiche è giusto: tanto qui non c'è speranza di salvarsi se non veramente o con n arivoluzione o con l'ingresso massiccio in parlamento di una forte componente che abbia l'appoggio del popolo.

Mario S. Commentatore certificato 02.03.14 15:04| 
 |
Rispondi al commento

Movimento 5 espelle: avanti così rimarrà solo intestino vuoto!

Socrik 02.03.14 12:54| 
 |
Rispondi al commento

Premesso che in Italia è veramente un miracolo avere sulla scena politica un personaggio del calibro di Beppe Grillo che ha messo in crisi la maggior parte dei politici marpioni che hanno retto,guidato le scelte economiche da 50 anni: impoverendo il 90% del popolo italiano e internazionale e nel contempo facendo arricchire il 10% della popolazione con una politica servile ai poteri forti,al sistema bancario degli affari:se i manager bancari sbagliano:è giusto che chiudono,non può essere sempre lo Stato a salvarli.Detto questo,sottolineo che se Grillo scompare:il movimento-automaticamente- si polverizza,scompare anche se rimane solo Casaleggio e i suoi stretti collaboratori in quanto il motore del movimento è il comico Genovese.A questo punto vorrei ricordare che la Giraffa dello Zoo di Copenaghen è stata eliminata con un colpo di pistola alla testa perchè era di troppo e dato in pasto ai leoni:generando un impressione scioccante:spezzando la maggioranza dei cuori.Ma il grande compagno Pietro Ingrao non era in minoranza nel PCI ? non mi risulta che è stato espulso !Bisogna avere l'umiltà,la forza di rispettare la minoranza:la democrazia è democrazia.Ma veramente pensate che i 43000 votanti certificati rappresentino tutti i 50 milioni di italiani ? o meglio il 22 % dei potenziali elettori del Movimento?Ma veramente pensate che il movimento è di proprietà di Casaleggi e dei suoi fedelissimi?Ribadisco che l'espulsione di Adele Gambaro,Campanella,L.Battista,Orellana..è un grande errore Stalinista che indebolisce di fatto il movimento.Mentre i marpioni,gli avversari del movimento,i poteri forti,i responsabili dello sfascio...gioiscono dietro le quinta sperando dissolvimento,indebolimento del movimento,coltivando la speranza di aggredire,spremere come un limone le future generazioni,creando un popolo di schiavi senza alcun difensore:dividi et impera:è questo quello che vogliono gli artefici,promotori delle espulsioni! ! Gli unici proprietari sono i 9 milioni di elettori

Vito Lamorte 02.03.14 11:30| 
 |
Rispondi al commento

E' inutile che molti iscritti si definiscano inorriditi da quello che è successo, il regolamento va rispettato, a chi non gli sta bene è pregato di trovarsi un'altro movimento più democratico

pierangelo albertini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 01.03.14 22:31| 
 |
Rispondi al commento

E' come se la dirigenza di Greenpeace scoprisse che ci sono collaboratori che, in ferie, vanno a zappettare i cuccioli di foca.
O se, in una comunità di vegani, qualcuno iniziasse a sostenere la praticabilità del culatello di Zibello.
Avanti tutta, no problem.

adriano aimar 01.03.14 19:06| 
 |
Rispondi al commento

premetto che rispetto lo scontro in streaming tra Beppe Grillo e Renzi: Anzi Grillo è l'unico a dire in faccia quello che pensa (la verità)senza peli sulla lingua ! Ma chi ci ha lasciato in eredità a noi,ai nostri figli,ai nostri nipoti,alle nostre future generazioni l'enorme DEBITO PUBBLICO? Chi ci ha governato sino ad oggi ? 20 anni di fascismo,20 anni di guerra,di miseria !70 anni di governi Democristiani,centrosinistra hanno immiserito ll paese. Ma l'espulsione di Adele Gambaro,degli ultimi dissidenti è un grave errore,anzi una trappola per indebolire una grande forza.In alternativa si poteva optare per la censura.Il verdetto del Web rappresenta una minoranza,non votano tutti come gli elettori di Renzi.Tuttavia bisogna rispettare comunque i 13000
che hanno votato no all'espulsione.ovvero il 30,23 % è comunque un alta percentuale da rispettare:questa è la democrazia,il dissenso è una ricchezza:i parlamentari del movimento non possono vivere nel terrore ! ! come aprono bocca vengono espulsi dai cosiddetti falchi!per concludere lo sappiamo tutti che fine ha fatto Adolfo Hitler,Mussolini a piazzale Loreto,Saddam Hussain,Gheddafi,Nicolae Ceausescu.........eccetera

Vito Lamorte 01.03.14 18:27| 
 |
Rispondi al commento

Grazie M5S


Forza M5S

WORCOM forum Commentatore certificato 01.03.14 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Per tutti quelli che si lamentano per la espulsione dei cinque Senatori del M5S, peraltro dopo aver interpellato la base e aver avuto una maggioranza schiacciante…….. il PD senza aver interpellato gli Italiani tutti ha appena espulso un intero governo, chi ha fatto questa scelta? gli Italiani no, forse il sig. De Benedetti ?

mat 01.03.14 16:41| 
 |
Rispondi al commento

Per tutti quelli che si lamentano che il M5S ha, per scelta Democratica, espulso 5 Senatori…….. il PD ha appena espulso un intero governo senza nemmeno un accenno di Democrazia e votazioni, chi lo ha deciso ? De Benedetti ?

mat 01.03.14 16:36| 
 |
Rispondi al commento

Una lettura diversa dell’espulsione
Atteso che nessuno dei parlamentari del M5s sarebbe mai arrivato in parlamento senza Grillo e considerato che il mandato ricevuto dagli elettori del M5s è, almeno in questa fase, unicamente quello di spezzare questo sistema partitocratico colluso con i poteri forti (forte con i deboli e debole con i forti), non può essere tollerato un parlamentare del movimento che va controcorrente vanificando il lavoro di un intero gruppo con dichiarazioni fuori luogo e partecipazioni azzardate ai talk show (dimostrandosi oltretutto conciliante con chi vuole metterci giornalmente in ridicolo).
Voglio rammentare che questa è la legislatura durante la quale si sta formando un gruppo dirigente praticamente dal nulla (non ce lo dimentichiamo!), che ha bisogno di fare esperienza parlamentare prima ancora di quella di governo.
Grillo non potrebbe oggi apertamente appoggiare un governo che dovrà prendere decisioni impopolari per il paese con tutte le difficoltà che, comunque, questo avrà a reperire risorse economiche nelle pieghe di un bilancio asfittico, avendo scelto di restare all’interno di un contesto (europeo) che non ci da margini per fare manovre economiche shock tali da far ripartire il paese e con in più l’obbligo di ripianare parte del debito in venti anni (se vogliamo ripartire è necessario riprenderci la sovranità monetaria oppure arrivare a una unione politica e bancaria dell’Europa).
Cosa fa allora Grillo?
Caldeggia le espulsioni di senatori e deputati, che tanto già sa di non ricandidare, sapendo che andranno sicuramente a fare da stampella all’ambizioso Renzi;
Aspetta la fine politica di Berlusconi che vuoi o non vuoi è ormai prossima (ci penserà la magistratura);
Aspetta, infine, il logoramento di Renzi per andare a cogliere una storica vittoria politica, considerata la quasi certa affermazione dell’Italicum.
C'è il tempo per formare una classe politica di spessore in grado di far fare a questo paese il salto di qualità auspicato

Nicola Z., Roma Commentatore certificato 01.03.14 15:38| 
 |
Rispondi al commento

In un'intervista Orellana ha affermato che Grillo, dicendo che ora gli espulsi forse si terranno anche i 20000 euro che potrebbero fare comodo, si è comportato da genovese, gretto e attaccato ai soldi.

A Orellana !!! Siamo ancora a sti punti e sti luoghi comuni! Menomale che sei fuori. Almeno ore le minchiate e le fesserie in tv le dici a nome tuo!

Francesco Oddone 01.03.14 12:36| 
 |
Rispondi al commento

Poichè il “Codice di comportamento eletti in Parlamento” del M5S prevede che “ Gruppi parlamentari del M5S non dovranno associarsi con altri partiti o coalizioni o gruppi se non per votazioni su punti condivisi”, pare logico che , nel momento in cui Grillo va da Renzi a confermare questa linea, nessun parlamentare può PUBBLICAMENTE dissentire, pena violazione del Codice stesso.
Ma, dico, abbiamo tutti contro: tutti i partiti, il 99% della stampa (sostenuta dai fondi pubblici), le TV, i poteri forti, le banche, la mafia, la massoneria, i cittadini disinformati, per non parlare dell’’Europa della finanza e questi signorini/e si mettono a cavalcare il dissenso ignari (?) che il dissidio interno è linfa vitale per quelli !
Grazie a questi “sapientoni”, adesso ci troviamo a subire lezioni di democrazia dai partiti più antidemocratici d’Europa, dimentichi di aver cacciato i Fini , gli Alfano, e i Bersani (cacciato da Letta, cacciato da Renzi).
Proprio adesso che gli elettori del PD sono disorientati per la staffetta Letta-Renzi e per il dissenso che esiste al loro interno (Civatiani, ex Lettiani e D’Alemiani), all’alba di nuove chiamate a processo del noto Delinquente, proprio adesso che siamo vicini alle europee, proprio adesso che abbiamo faticosamente risalito la china guadagnandoci rispettabilità rispetto all’idea di “bru-bru” di cui ci rivestivano all’inizio dell’esperienza parlamentare, questi “arguti malpancisti” hanno alzato la palla a chi non aspettava altro che “schiacciare a rete” contro il M5S.
Finalmente una zavorra di “pentastAllati” (dalle stelle se ne vanno alle stalle) di cui ci liberiamo , dopo che per mesi hanno fatto mobbing sistematico: se avevano un minimo di dignità potevano andarsene prima ma , molto presto, dovranno definitivamente tornarsene ai paeselli natii!

ALBERTO D'ANNA 01.03.14 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Ahi Beppe!!!! Stai distruggendo tutto......Ti riconosco il merito di aver creato i 5 stella.
Ora devo riconoscerti il demerito di distruggerli!
Non puoi pensare di fare il piccolo Mussolini...La democrazia della rete l'hai trasformata in dittatura della rete con associati te e Casaleggio che, scusa se te lo dico...,siete veramente poca cosa e molto impreparati dal punto di vista politico. Te lo dice uno che fa politica da sempre (Radicali, Verdi e SEL).
Vedi la politica è l'arte del possibile e del compromesso. Tu e Casaleggio l'avete trasformata nella dittatura di 2 e altri 80 mila della rete (molto poca cosa anche solo rispetto ai 300 mila delle primarie alle elezioni politiche per le liste di SEL).
Beppe fermati finchè sei in tempo! Se continui così i gruppi parlamentari 5 stelle si disgregheranno in mille rivoli. Non puoi neanche ipotizzare che tutti la pensino come te. In qualunque associazione, ente privato, partito il dissenso è il pane della democrazia. Senza dissenso perde di senso anche il concetto di Polis (ricorda Atene o forse sei troppo ignorante per saperlo....). Non è mai esisitita la Polis unamnime, ci sono sempre state divisioni e contrapposizioni tra gli Ateniesi ma sono sempre rimasti "granitici" con le oligarchie Spartane, divisi sui metodi e le alleanze ma sempre uniti e granitici nell'azione contro il nemico. Beppe stai sfasciando tutto!!!! Fermati finchè sei in tempo.....


Mi sono letta un bel pò di commenti e sono allibita
L'espulsione di eventuali "dissidenti"(se così li vogliamo chiamare)è una prassi presente in tutti i partiti Tanta gente parla a vanvera senza informarsi,senza sapere che per esempio i piddini che erano contro la tav sono stati espulsi dal loro partito e tanti altri casi si trovano nelle altre forze politiche ma chissà perchè i Media non ne fanno notizia
Si,State facendo il gioco dei Media che guarda caso danno risalto alle espulsioni del M5S volutamente per gettare fango sul movimento e voi abboccate come niente fosse
Invece che soffermarvi sull'espulsione di Letta e l'ennesimo Presidente del consiglio che nessuno ha votato ,fate a gara per gettare fango su coloro che hanno fondato un Movimento che vuole riprestinare l'onestà e la legalità in questo Paese corrotto
Io affermo con fierezza la mia ammirazione e gratitudine per coloro che si sono messi in gioco per cambiare questo paese
e se volete che ve la dica tutta ,mi vien da chiedermi ma chi glielo fà fare ,leggendo tanta ingratitudine

Paola L., Verona Commentatore certificato 01.03.14 10:13| 
 |
Rispondi al commento

Ciao a tutti,

Vi chiedo cortesemente di spostare almeno di altri 6 mesi la data ultima di iscrizione certificata per l'accesso alle votazioni online.
Era "uno vale uno"...fino al 31 giugno??! e tutti gli altri?!? ok, 43000 iscritti é un bel numero, ma farebbe piú effetto sentire ai talk show "hanno votato 250.000 iscritti, o 1.000.000 di iscritti al blog".

Ve lo chiedo per la centesima volta.

Vi prego, ho voglia di partecipare ma permettetemi di farlo.

Grazie

Un caro saluto

Nicola Polo

nicola polo 28.02.14 23:20| 
 |
Rispondi al commento

Il Movimento5* si fonda su schema TRIPOLARE che costituisce un primo esperimento, perfettibile e in continua evoluzione, teso a superare i limiti oggettivi della tradizionale democrazia rappresentativa (in particolare il fatto che l'eletto, una volta tale, diviene portatore di SUO interesse, separato e diverso da quelli dei suoi elettori, volto alla propria autoconservazione con connessi privilegi):
Il PRIMO POLO è costituito dall'insieme di attivisti, simpatizzanti ed elettori generici che si esprime perlopiù,ma non solo, tramite WEB.
Il SECONDO POLO è costituito dagli eletti (deputati,senatori, consiglieri regionali, consiglieri comunali, sindaci e, si spera, eurodeputati)i quali,in origine signori nessuno, devono in massima parte la loro elezione all'essersi presentati sotto il brand 5* ma che, una volta eletti, hanno acquisito legittimazione dal voto popolare.
Il TERZO POLO - e qui sta la novità - è costituito da colui che ci ha messo e ci mette la faccia, la figura carismatica e, per sua coerente scelta, NON ELETTIVA (che potremo chiamare indifferentemente GARANTE o GUIDA SUPREMA, e che tale deve restare per poter continuare a esercitare il suo ruolo innovativo)il quale, proprietario unico e assoluto del marchio 5* da lui legittimamente registrato, può pertanto concederlo o levarlo a sua discrezione. Già ricco di suo NON necessita di fare promesse e di crearsi clientele elettorali. Ne consegue che gli eletti, pur legittimati dal voto popolare, ove sgarrino dalla linea del movimento e non siano figure eccezionali che brillino di luce propria, se privati dell'uso del marchio torneranno al giro successivo ad essere i nessuno di prima(o, ben che vada, trovando ruoli da peones in altre formazioni politiche). La novità 5* non sta così nei tre poli singolarmente presi ma piuttosto nell'equilibrio dialettico e variabile generantesi tra loro(es.SARDEGNA:no accordo nella base,no uso del marchio. Legge immigraz: Eletti: per abolizione; Guida: contraria; Base: a favore).

max walyer (max walyer) Commentatore certificato 28.02.14 23:03| 
 |
Rispondi al commento

Buona sera a tutti c'è qualcuno qui che può dirmi quale piattaforma/software viene utilizzato per la gestione delle votazioni on line? In sostanza vorrei sapere se è open source oppure no , per me come per molti è importante ,altrimenti parliamo del nulla.
Grazie per l'attenzione.
Roberto.

roberto verrucci 28.02.14 20:23| 
 |
Rispondi al commento

ho appena visto il buffone di campanella a palermo in piazza politeama a farsi intervistare da una tv...spero abbia sentito che passando gli ho dato del venduto, purtroppo ero in compagnia di colleghi di lavoro e non ho potuto gridare come avrei voluto ;) ...tutti a medicine te li devi spendere, bugiardo!

Marcello A., Palermo Commentatore certificato 28.02.14 17:35| 
 |
Rispondi al commento

Perché l'Espulsione dei 4 Senatori Non Contraddice i Principi di Democrazia e Partecipazione del M5S

http://commentandolestelle.blogspot.it/2014/02/perche-lespulsione-dei-4-senatori-non.html

Emanuele Sabetta, Roma Commentatore certificato 28.02.14 17:24| 
 |
Rispondi al commento

Al punto in cui si era giunti, è apparso inevitabile procedere all'esplusione dei quattro, divenuti ormai come l'erbaccia che, ove non venga estirpata, finisce per distruggere tutto il raccolto.
Anche alla luce di quanto accaduto, occorre però una seria riflessione sulle modalità di inserimento nelle liste dei candidati, che in sede di elezioni politiche è stato, ammettiamolo, insoddisfacente.
Cito, ad esempio, il Caso di Francesco Campanella, sul cui curriculum (unico che sono riuscito a reperire in rete) emerge chiaramente un iscritto al PDS (per ben 6 anni), poi di Rif.Comunista (altri 2 anni), più ancora una continuità di attivista della CGIL e della UIL. Sono tutte circostanze che avrebbero suggerito quantomeno maggiore cautela, o meglio ancora un liberatorio Vaffanculo.

Luciano Romano 28.02.14 16:25| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo, cari elettori del M5S, bisogna guardare il problema da una prospettiva diversa.
Un parlamentare del M5S ha il dovere di proporre cio' che gli viene chiesto dagli elettori e quindi, paradossalmente, il fatto che venga eletto lui, il sottoscritto o chiunque altro non dovrebbe far cambiare nulla nella linea politica.
Si presume invece che proprio quello sia stato eletto per le sue capacita': intelligenza, negoziazione (che non vuol dire compromesso, ma capacita' di esporre al meglio), entusiasmo, ...
Il parlamentare M5S puo' avere idee diverse, e' logico ed umano.
Ha il dovere/diritto di proporle in rete e di documentarle, puo' votarle con il diritto di un voto/una testa, ma poi deve accettare le decisioni di maggioranza e portare avanti la linea di chi lo ha votato.
Se si trova in totale disaccordo con cio' che deve fare e va contro i suoi principi ha il diritto/dovere di mettersi da parte e fare altro, ma non certo di portare avanti proposte che i suoi elettori non vogliono.
In caso contrario il M5S diventa un partito come tutti gli altri i cui rappresentanti chiedono il voto promettendo cio' che vuole l'elettorato e poi fanno cio' che preferiscono, per proprio vantaggio o convinzione.
Il vero problema e' semmai un altro.
Come aumentare la base degli aventi diritto al voto senza avere la possibilita' di controllare che siano effettivamente elettori M5S?
Come evitare gli infiltrati che cercano di portare il movimento su posizioni estranee alla volonta' dei reali elettori?
Dal mio punto di vista e' per ora un problema solo teorico dato che quanto finora e' scaturito dalle votazioni mi ha visto pienamente d'accordo, ma qui parlo solo a titolo personale, altri possono pensarla giustamente in maniera diversa.
Avere solo 40.000 votanti su una base potenziale di milioni e' effettivamente un problema al quale si dovrebbe cercare una soluzione.
Mario

mario c. Commentatore certificato 28.02.14 16:04| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei ripetere le votazioni, ho cambiato idea, prima sono stato moderato come pensavo fosse corretto non avendo tutti gli estremi che sono emersi dopo le votazioni.
Ora sono per una decisa espulsione.

Gionata Biavati 28.02.14 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Stimati cittadini portavoce del movimento,
Vi prego di non rompere questo meraviglioso strumento di democrazia che è il m5s. Quella democrazia che adesso i media, ci accusano di non avere.
Il movimento é già sotto costante osservazione"benevola" di tutte le testate di informazione, se poi li rifocilliamo con succulenti argomenti come questi, allora la vedo durissimaj.
Chi vi scrive ha visto e vede tutt'ora nel movimento una splendida coerenza ed una democrazia realmente applicata.
Voi portavoce del m5s siete stati eletti per applicare il programma votato in rete. Uno dei punti fondamentali del programma ed una delle argomentazioni chiave del successo del m5s è il "mandiamoli tutti a casa".
Se un portavoce continua a cercare alleanze con coloro che vogliamo mandare a casa, non si meravigli poi se verrà defenestrato.
Alcuni portavoce si meravigliano dei toni di grillo.
Bene: Se ne accorgono adesso che grillo grida? scoprono oggi che manda a fanc*lo il pd e il pdl? Vedono solo a distanza di 1 anno che grillo non vuole neanche immaginare un dialogo con i responsabili del disastro Italia?
Ottima perspicacia non c'è che dire...
Le motivazioni del dissenso a mio giudizio sono più opache...
I modi di grillo piaccia o non piaccia sono questi. Io credo che chi ha votato m5s sia andato oltre il linguaggio talvolta violento di Beppe ed abbia reputato straordinario e convincente il messaggio.
Sono anni che Le armate mediatico/lobbistiche provano ad infangare e distruggere il movimento ma non lo hanno neanche scalfito.
Cosa vogliamo fare ci vogliamo riuscire noi stessi?!
...è una follia.

Roberto R., Bari Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.02.14 13:55| 
 |
Rispondi al commento

O Madonna! E BASTA con ste frasi fatte "criticare Beppe è un reato mortale è a quanto pare una regola non scritta"...usate gli stessi termini dei TG e dei "giornalisti", sembrate fatti a stampino...cos'è? la Fabbrica dei Mostri qui diventa la Fabbrica degli Ignoranti? Lo stesso giornalista Franco Bechis (che non mi pare sia simpatizzante dei 5s dato che scrive su Libero) ieri sera su Bersaglio Mobile ha affermato che questi 4 oltre alle "semplici" dichiarazioni e comunicati TV stavano tentando di costituire una CORRENTE INTERNA AL MOVIMENTO già quando Renzie era segretario (quindi prima di essere premier), quindi ancora prima delle consultazioni. Cioè tizi del PD o SEL (ora non ricordo di preciso, cmq il risultato non cambia) si sentivano con tizi del 5s per tentare un'altra maggioranza che non includesse l'NCD di Alfano...MA STIAMO SCHERZANDO? è PER QUESTO CHE SONO STATI NOMINATI SENATORI? LO CAPITE CHE CIò NON ASSURGE AL REATO D'OPINIONE?? Qui le chiacchiere sono troppe, soprattutto escono dalla bocca di chi non sa affatto di cosa stiamo parlando...Fateci un bel favore: ogni tanto leggete qualche giornale anche online, vedetevi qualche video sul tubo e non soffermatevi SOLO ALLE 4 FRASETTE SCRITTE E CARATTERI CUBITALI SUI TELEGIORNALI. Inoltre questa farsa delle dimissioni da Senatori: APRITE GLI OCCHI! Il Senato respinge sempre le dimissioni, così loro devono presentarle come IRREVOCABILI e poi un'altra votazione al Senato..ci vorranno mesi..e chi ci crede che questi 4 lasceranno davvero il Senato! NON RITENETE + PROBABILE CHE VADANO INVECE NEL GRUPPOMISTO? Allora per favore informatevi meglio altrimenti non siete degni di votare il Movimento.

PS: DI MAIO SEI UN GRANDE! Ieri sera gli hai fatti neri tutti!! <3 <3

Ilaria B. Commentatore certificato 28.02.14 13:39| 
 |
Rispondi al commento

qualche minuto fa in tele-trash anche la De Pin fa intendere che le votazioni online sono manomesse (perchè la sua base ha votato no all'espulsione dei fantastici 4): ciarlano di democrazia senza ricordare come sono arrivati lì, proprio come fanno i loro cari vecchi politici...sono davvero disgustato!

P. E., Acri Commentatore certificato 28.02.14 12:52| 
 |
Rispondi al commento

Diamoci una mossa o ci accartoccieremo...bisogna attaccare non fare i bravi ragazzi. ci vuole una struttura di comunicazione del Movimento diversa

fabio m. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 28.02.14 12:37| 
 |
Rispondi al commento

All'inizio, ci sono stati grillini espulsi ed offesi perché avevano partecipato a talk show, severamente vietati da Grillo. Adesso, se dovessimo applicare lo stesso metro, dovremmo espellere (ed offendere) i vari Di Maio, Di Battista, ecc...Ciò che prima era legge ferrea, si è rivelato un errore, per cui c'è stata marcia indietro, ma gli espulsi tali sono rimasti.
Adesso si fa lo stesso errore e lo stesso clamore...non si impara nulla....
Quando si rimarrà in 4 gatti talebani, poi salveremo l'Italia.

Saro Morana Commentatore certificato 28.02.14 11:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non si può scindere la nascita e l'esistenza del Movimento da Beppe Grillo e Gianroberto Casaleggio ... perché ?

Perché sono loro che l'hanno creato e fondato ... è molto semplice !

Qualcuno crea una cosa, diventa un "inventore" ... un inventore di "qualcosa" ... questo qualcosa inizia ad aver successo, perché è un sistema che funziona, un sistema che piace, può certo avere delle pecche, non è perfetto (come ogni struttura creata dall'uomo) ma nel tempo si sta rivelando con più pregi e meno difetti ...

questo "inventore" o "inventori" sono i padri di un qualcosa di innovativo, non Dei infallibili e nemmeno dei Santi, ma per questo devono essere perlomeno rispettati da coloro che credono fermamente in questo progetto ...

si può poi discutere della bontà dello stesso, e del modo in cui possa essere perfezionato ...

ma un "inventore" che crea un qualcosa di innovativo, diventa il proprietario di un brevetto ... non funziona dunque il discorso di tanti furbastri e scrocconi che saltano sul carro dell'innovazione socialtecnologica e poi iniziano a criticare davanti a tutti lo stesso sistema a cui hanno spontaneamente deciso di aderire ...

E' troppo facile !!! Troppo facile aderire ad un Movimento e poi iniziare a mettere in discussione la paternalità di questo progetto, iniziando a sparare a zero in casa d'altri tutte le pecche e gli errori del Movimento (che ci sono pure, come in ogni istituzione umana) ...

allora cari Orellana, Campanella, Battista e Bocchino (su quest'ultimo ho qualche riserva, prima della sua espulsione avrei voluto approfondire meglio e verificare le sue ragioni), se volevate un Movimento diverso dalle vostre aspettative potevate discuterne direttamente faccia a faccia coi suoi creatori ...

facile diventare "inventori" di qualcosa, senza però guadagnarsi alcun brevetto, bensì soffiando la paternalità di quelli altrui ...

poi non mettetevi a criticare Renzie, perché lui ha fatto così con il suo compagno di partito Enrico Letta ... !

Shiffer Adams Commentatore certificato 28.02.14 11:57| 
 |
Rispondi al commento

Che all'interno del Movimento e delle sue consulte, sia a livello di Meetup che a livello istituzionale e anche nel blog, ci siano cose che possono essere migliorate, è innegabile... come in tutte le cose gestite da esseri umani, affiorano sempre discussioni, contrasti, incomprensioni dialettiche, errori di gestione comunicativa, e quant'altro ci volete mettere ... ma sia chiara una cosa: il Movimento 5 Stelle nasce come un progetto di politica nuova, totalmente rinnovata nel suo stesso meccanismo di evoluzione interna, presso la quale è la gente che decide sulle linee guida principali e le decisioni economiche (un pò come funzionavano le antiche assemblee cittadine dei piccoli Comuni e nelle Signorie presiedute da feudatari non dispotici) ...

mi accorgo sempre più leggendo alcuni commenti nel Blog che sono tante le persone (iscritte e non) che non hanno ancora ben inteso i veri princìpi per cui è nato questo Movimento. Il progetto Prometheus, di una società nuova e aperta, armoniosamente sintonizzata in tempo reale con qualsiasi altra comunità della Terra, che si connette ad internet per risolvere ogni problema, mettendo in comunicazioni e relazione i maggiori "cervelli" del pianeta in grado di bypassare l'ostacolo, sia esso di natura politico-economica o di tipo sociale-amministrativo.

Molti non hanno un'idea precisa o chiara dei propositi del Movimento, ma è anche giusto che tali propositi possano essere interpretati in maniera differente da ciascun partecipante al progetto.

Non si può pretendere che in soli 4-5 anni di vita, il Movimento riesca a cambiare i vetusti meccanismi di pensiero di questa società capitalistica, derelitta e infelice, che continua a mordersi la coda all'infinito, con i suoi grotteschi padroni che continuano a ripetere come un mantra ipnotico o una cantilena le solite "chiavi di lettura" con le solite soluzioni economico-sociali trite e ritrite !

Prima di qualsiasi critica, sarebbe utile capire cosa sia realmente il M5Stelle

Shiffer Adams Commentatore certificato 28.02.14 11:43| 
 |
Rispondi al commento

Sono sempre più d'accordo con la linea di Beppe e della maggioranza del M5S ed a tutti i "benpensanti democratici" voglio solo ricordare una cosa: chi scende a patti col diavolo...poi gli deve l'anima...a buon intenditor........Forza Beppe W il M5S

Gio 66, Roma Commentatore certificato 28.02.14 11:02| 
 |
Rispondi al commento

Basta con questi ragionamenti. Si vada avanti secondo le disciplina interna del movimento. Inutile incancrenirsi sui commenti a queste vicende. Abbiamo tematiche importanti da affrontare, disoccupazione, euro che strangola, tassazione oltre misura..abbiamo i nostri vicini greci di cui nessuno parla mai...Kiev è sotto monitoraggio del FMI quindi finiranno decimati...occupiamoci di fare informazione su tutto questo oltre che sulle porcate che si apprestano a fare al governo.E cerchiamo di far capire alla gente perchè dobbiamo fermare il disastro che ci attende.

toto r. Commentatore certificato 28.02.14 10:06| 
 |
Rispondi al commento

DOPO AVER SENTITO LE DICHIARAZIONI DI BOCCHINO AD AGORà, SONO ANCORA PIù CONVINTO DELLA GIUSTA DECISIONE DI ESPULSIONE DEI SENATORI DISSIDENTI.
NON BISOGNA RINFACCIARE A CHI HA FONDATO UN MOVIMENTO CHE è L'ESEMPIO DELLA DEMOCRAZIA, DOVE CHI DECIDE è LA GENTE E NON GRILLO O CASALECCIO CHE SONO E RIMANGONO I PUNTI CARDINI DI RIFERIMENTO. RITENGO CHE TUTTE LE PERSONE NOMINATE A RIVESTIRE UNA CARICA NEL SENATO O NEL PARLAMENTO GRAZIE AL M5S, DOVREBBERO RISPETTARE I PRINCIPI PER CUI IL MOVIMENTO è NATO E SE NON LI RICONOSCI MEGLIO NON FARNE PARTE.

M.P. 28.02.14 10:05| 
 |
Rispondi al commento

I politici 5 stelle devono rispondere delle loro azioni di fronte ai loro cittadini elettori PUNTO

PDini puo' essere che del loro operato debbano risonderne a qualcun altro...

da w., estero Commentatore certificato 28.02.14 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Voi non vi rendete conto che bisogna smetterla di parlare di dissidenti, multe date ai 5 stelle e polemiche varie....non serve a nulla, la gente ha bisogno di risposte.
Voi non vi rendete conto che adesso l'unico modo per recuperare terreno è parlare di proposte concrete e non continuare a spiegare perchè tizio caio e sempronio sono in conflitto con la base. Se c'è da andare alle europee bisogna smetterla, smetterla, smetterla di pigolare e parlare di temi concreti. Lavoro tasse, ambiente, europa. D'ora in avanti devono esser queste le priorità, altrimenti Renzi con il suo fffare sarà più convincente. E noi qui a parlare.
Di proposte concrete nemmeno l'ombra, troppo evasivi su europa, su euro, su lavoro. E' più convincente persino Salvini, che almeno ha una linea antieuropeista chiara, parla di immigrazione, dazi, uscita dall'euro e che se continua così dopo la votazione dei 5 stelle sull'abolizione del reato di immigrazione vi soffierà una marea di voti. La poca attenzione sulle politiche del lavoro sposterà molti voti sull'eventuale nuovo gruppo di civati che dovesse sorgere. Essere ibridi è un talone d'achille forte: senza fare attenzione ai problemi concreti e senza dettare una linea chiara, ma solo di lotta non si andrà lontano. State navigando a vista. ATTENZIONE!!

toto r. Commentatore certificato 28.02.14 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Il 25% degli elettori che ha votato questo movimento è verosimilmente un ex elettore di qualche altro partito PDL - PD meno elle etc., è umano e comprensibile che si voglia "pulire" le nefandezze della scelta precedente anche per "lavarsi la coscienza" e sentirsi parte della riscossa e del cambiamento, ma per far ciò bisogna sporcarsi le mani, arrivare a toccare con mano gli ambienti del potere, scardinarli dall'interno, dimostrare con cognizione di causa ciò che si suppone e poi usarlo politicamente. La piega "o noi o contro di noi" è secondo me la sintesi della deriva antipolitica che sta prendendo il movimento, intendendo la "politica" in accezione positiva, sta effettivamente lacerando il movimento ed indebolendolo agli occhi di tutti. Non penso sia la strada giusta. Se le elezioni p.v. dovessero malauguratamente confermare ciò occorre una riflessione ampia su come deve continuare la "politica" del movimento, se vogliamo veramente cambiare le cose in questo paese o semplicemente gridarlo (che non serve a nulla se gli altri fanno comunque i loro fatti). Se non si dialoga con nessuno allora stiamo parlando solo a noi stessi, a che serve?. Da ragazzo mi hanno fatto leggere la "Lode del dubbio" di Brecht che Beppe sicuramente conosce, che termina così "Tu, tu che sei una guida, non dimenticare
che tale sei, perché hai dubitato
delle guide! E dunque a chi è guidato
permetti il dubbio! Buona riflessione e speriamo bene per i nostri figli.

Gianni Melechì 28.02.14 09:52| 
 |
Rispondi al commento

Nelle votazioni online sarebbe opportuno inserire un contatore automatico che si aggiorni in tempo reale. Sarebbe un segnale di trasparenza.

Gaetano La Cioppa 28.02.14 09:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Che escano pure,che vadano a fare inciuci, magari con sel e Civati.ricordo a tutti e a me stesso,anche se non serve,che il M5s sta esercitando un mandato che, legittimamente, gli è stato conferito dagli elettori, che rappresentando il popolo, sono sovrani. Il Movimento non può e non deve assolutamente scendere a patti o compromessi con coloro i quali hanno contribuito a sfracellare questo paese negli ultimi trent'anni!!! Sono davvero orgoglioso di sapere che finalmente, forse per la prima volta nella storia di questa repubblica ci sia un movimento ( non èun partito) che rispetta il pensiero ed il sentimento dei suoi elettori!! Avanti così... chi non è in linea con l'ideologia del movimento esca pure...se ne vada a fare inciuci con chi vuole e come vuole!!!uno vale uno!!!

Marco ferrone 28.02.14 09:06| 
 |
Rispondi al commento

O.T. (... ma non troppo)

http://qn.quotidiano.net/politica/2014/02/27/1032110-camra-stop-rimborsi-telefono.shtml

aaldo a. Commentatore certificato 28.02.14 08:41| 
 |
Rispondi al commento

L'eresia non si può annientare se non distruggendo gli eretici; gli eretici non si possono sopprimere senza sopprimere con essi i difensori e i fautori dell'eresia, e ciò può avverarsi in due modi: con la loro conversione alla vera fede, oppure quando, abbandonati al braccio secolare, vengono corporalmente bruciati. B.G.(Non si tratta di Beppe Grillo, ma di Bernardo Gui 1261-1331)

Giancarlo Vietri 28.02.14 08:28| 
 |
Rispondi al commento

I quattro espulsi sono incoerenti perché in disaccordo con sé stessi. Sono stati eletti sulla base di un programma che avevano liberamente accettato e che ora vogliono tradire.
Facciano pure| Gli incoerenti sono loro.
Il Movimento vivrà meglio senza la loro zavorra.
Viva i parlamentari grillini che conducono le loro battaglie di vera democrazia al servizio dei cittadini in assoluta coerenza con il rivoluzionario programma per il quale sono stati eletti.
Per parte mia non mi farò incantare da chi ha rovinato l'Italia.

Pante Angelo 28.02.14 08:22| 
 |
Rispondi al commento

I senatori sono stati espulsi da chi li ha eletti!
Abbandonino il parlamento e facciano posto a chi ha diritto a subentrare.
Idem per chi se ne andrà di sua volontà.
andate si , ma a casa !

Andrea Borgogno 28.02.14 08:19| 
 |
Rispondi al commento

Ma scusate, sapreste dirmi chi, per quali motivi e con quale autorita' ha fatto espellere (dimissionariamente) Letta dalla presidenza del consiglio???

Chi e per quali motivi e con quale autorita' ha sostituito Letta con il nuovo presidente del consiglio Renzi?

Le nostre risoluzioni "fasciste" sono decise dalla base; le loro imposizioni "democratiche" sono decise dai vertici.



da w., estero Commentatore certificato 28.02.14 07:58| 
 |
Rispondi al commento

Cerchiamo di capire......i nostri parlamentari sono in questo sistema da poco più di un anno,vengono dalla strada,sono senza esperienza e molti impauriti dalle minacce sicuramente ricevute...loro(gli altri)sono selezionati da un sistema di base molto più radicale quindi con persone già formate per difendere la loro linea politica,in poche parole,perdere pezzi durante il percorso e' assolutamente indispensabile per credere ancora di più nel messaggio di pulizia e onestà che il M5S prova a dare....TENETE DURO

Tintorri Luciano 28.02.14 07:54| 
 |
Rispondi al commento

Per i detrattori e gli infiltrati: vedremo se i fuoriusciti (visto che hanno i numeri) potranno cambiare il mondo appoggiando il governo.
Come? Già vi siete resi conto che ciò è impossibile?
Le risposte sono due: o i "dissidenti" sono disonesti (e quindi andavano espulsi) oppure quella è una strategia fallimentare

Gianmaria Cogno 28.02.14 07:01| 
 |
Rispondi al commento

Ci tengo a far notare che il senatore Orellana si è' dimesso dal senato ( anche se le sue dimissioni dovranno essere accettate) e che quindi non ha espresso la sua opinione soltanto per intascarsi i 20. 000 euro mensili come hanno sostenuto in maniera diffamatoria Grillo e i suoi fedeli sostenitori. Orellana si è' un dimostato una persona onesta e per bene. Il movimento un' accolita di persone con idee poco chiare e pronte a prendersela con chiunque non accetta le loro strane idee in tema di democrazia. Addio movimento, peccato per averci creduto . Gli spettacoli di grillo non mi vedranno più spettatrice come nel passato...

Maria Morrone 28.02.14 06:18| 
 |
Rispondi al commento

benissimooooo e avanti così!!fuori i miserabili!!e gli infami!!vedete bene come ora escono anche le questioni dei soldi non restituiti!!e gli accordi e i colloqui già avuti con gente del pd!!chi nn rispetta il M5S e i suoi elettori va cacciato.questa gente che esce ora ha tradito tutti e ha rubato il posto a gente migliore!!mierabili.ma almeno si è fatta un pò di pulizia!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 28.02.14 04:58| 
 |
Rispondi al commento

io sono disseanziente e me ne vanto e non mi cambierei con grillo per tutto l'oro del mondo se non altro perché sono meno vecchio e meno brutto e meno trirchio di lui.....e poi perché senza di lui valgo uno e con lui zero.....hehehehe

bruno.bassi..dissenziente 28.02.14 01:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Propongo che il prossimo emendamento sia quello di abolire il gruppo misto, cosi chi e' eletto dal popolo in una movimento o partito una volta che lascia per disaccordi o qualsiasi sia il motivo, ritorni dal popolo. Auguri ai giustamente e democraticamente ESPULSI.

Marco Ias 28.02.14 00:53| 
 |
Rispondi al commento

Manuel,
gli ideali sono una cosa seria, ma per verificare quali siano gli ideali nella testa di una persona, bisogna basarsi sulle sue azioni. Ora, quali sarebbero le azioni che queste persone hanno compiuto per meritarsi l'espulsione? Scommetto che, se lo chiedessimo a 100 persone, riceveremmo altrettante risposte diverse. Per decidere una cosa così grave, io mi sentirei nella necessità di avere dei riscontri obbiettivi, dei fatti assodati, e non solo commenti od opinioni altrui, che possono essere nel giusto oppure no, ma senza alcun modo di provarne la validità. Non so tu, ma io ci andrei estremamente cauto, senò rischiamo, piano piano, di smantellare il Movimento, e prima o poi resteremo solo tu ed io (se va bene).

Michele Dalessandro 28.02.14 00:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io ho votato si all'espulsione !!! Fuori dai coglioni !!!

luciano_belle@yahoo.it 27.02.14 23:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo che se fosse ancora vivo Rino Gaetano sarebbe stato sicuramente dei nostri!!

ti ti ti ti ti ti ti ti ti ti ti . . .
a te che odi i politici imbrillantinati
che minimizzano i loro reati
disposti a mandare tutto a puttana
pur di salvarsi la dignità mondana
a te che non ami i servi di partito
che ti chiedono il voto un voto pulito
partono tutti incendiari e fieri
ma quando arrivano sono tutti pompieri
a te che ascolti il mio disco forse sorridendo
giuro che la stessa rabbia sto vivendo
stiamo sulla stessa barca io e te
ti ti ti ti ti ti ti ti ti ti ti . . .

Gaetano G., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.02.14 23:29| 
 |
Rispondi al commento

Dalessandro
Ma di Ideali ne vogliamo parlare?
Cioè io ho votato il movimento per le sue idee. Idee che continuo a vedere e rivedere tutti i giorni.
La prima regola è NIENTE DA SPARTIRE CON QUELLA GENTE (PD,PDL).
Da dove nasce questa voglia di 4 senatori di dialogare e fare politica insieme a Renzi!?
Questa non è l'idea principale di questo movimento. E se non sei daccordo mi dispiace per te.

Manuel C 27.02.14 23:29| 
 |
Rispondi al commento

UNA CONDANNA SENZA PROVE EQUIVALE AD UN LINCIAGGIO

Ho fatto qualche indagine sulla vicenda dei parlamentari, per cercare di acquisire qualche fatto concreto, e su tutti gli interventi che ho letto non ce n'era nemmeno uno che riportasse fatti di prima mano, cioè "ho visto o udito Tizio fare o dire questo e quello", assumendosene la responsabilità. Invece, tutti lanciavano accuse generiche, o riportavano opinioni o interpretazioni, proprie o di altri. Ha contestato Grillo, ha disubbidito, ha preso l'iniziativa, ha intralciato, è un traditore, un approfittatore, un parassita, e chi più ne ha, più ne metta. Capite che non ci siamo?
Un Movimento che si dice innovativo, che vuole rompere con il malaffare del passato, non può comportarsi così. Non voglio dire che non possa essere giusto ed appropriato cacciarli via, dico che è giusto farlo solo se realmente i 4 hanno commesso delle mancanze che giustificano tale punizione, e se queste mancanze vengono comprovate dai fatti, e non solo da pettegolezzi o da opinioni personali.
E se gli aderenti al Movimento vengono chiamati ad emettere un verdetto, essi devono essere resi partecipi degli elementi di giudizio necessari e indispensabili per emettere tale verdetto, cioè delle prove tangibili, e non solo aria fritta e commenti altrui o giudizi preconfezionati, magari riportati per sentito dire. E quando dico "le prove", ovviamente non intendo prove valide in tribunale, basterebbe qualcuno che affermi, sotto la sua responsabilità, che il sig. Tizio, il giorno tale all'ora tale, ha commesso il certo fatto specifico, che viene proibito dallo Statuto, a pagina tale o talaltra. Allora sì che si può cominciare a discutere se quel fatto sia passibile di espulsione o no, non prima.
Altrimenti questo diventa un comportamento barbaro e incivile, un vero linciaggio, e su questa strada il Movimento non andrà lontano.

Michele Dalessandro 27.02.14 23:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ragazzi svegliatevi!!!
Hanno detto poco fa a LA7 che i 4 senatori avevano accordi con Renzi ancora quando c'era Letta al governo.
Fuori dai maroni!
Aolo gente onesta.

Manuel C 27.02.14 22:14| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe sono e sarò sempre un 5s anche la mia famiglia è diventata tutta 5s ma queste cose ci deludono tanto, queste decisioni fanno fare al movimento molti passi indietro. Non possiamo permetterci certe cose, anche qualora fossero giusto. Non perderete mai il mio supporto ma hai perso molto consenso con questa mossa. Peccato

Egidio Però 27.02.14 21:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per la prima volta al TG1 sento un'intervista ad uno dei 4 pagliacci (il nome non lo ricordo, e perché sforzarmi?) Subito prima dell'articolo in cui il giornalista usa espressioni come "gogna mediatica" e "epurazione". Informazione di regime al massimo livello, certo: ma chi dobbiamo ringraziare?
Spero che tutti i soldi che questi signori ruberanno grazie alle poltrone che con i nostri voti si procureranno, gli servano per pagarsi farmaci anti tumorali. E anti dolorifici per malati terminali.
Ormai, la mia pietà si è esaurita: Beppe, se è vero come dici che l'animo umano purtroppo non lo cambi per contratto, non ci resta che sperare nella vendetta del destino. Perché devono soffrire, e provare dolore. Della nostra sofferenza provano disprezzo, ne ridono: che motivo dovrei avere per provarne per la loro?

Franco E 27.02.14 21:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La domanda è? Questi espulsi, appena usciti dal movimento continueranno a fare vera OPPOSIZIONE? continueranno a decurtare lo STIPENDIO da parlamentari? Andranno con il PD? Questi signori devono rispondere ... diversamente meglio perderli.

STEFANO SANTANGELO, PESCASSEROLI Commentatore certificato 27.02.14 21:30| 
 |
Rispondi al commento

Non solo giusta, ma doverosa.
Il voto al #M5S è questa!!!
I parlamentari non sono lì a fare i protagonisti, devono essere i nostri portavoce!!!
In alto i cuori!

Gianmaria Cogno 27.02.14 21:27| 
 |
Rispondi al commento

A me sinceramente non frega niente se Grillo è dittatore o meno. So solo che TUTTI dovremmo essere UNITI per l'unico scopo che è quello di destabilizzare questo sistema marcio di politici collusi con lobbisti, banche, mafia e quant'altro.
I nostri eletti dovrebbero lavorare SOLO per questo e fregarsene di Grillo e tutto il resto. Rinunciare ognuno a qualcosa per il bene di tutti gli italiani e non solo dei 5*.
Quindi basta discutere di questioni inutili! Uniti per un'unica causa e poche chiacchiere. Ci stai, bene, non sei d'accordo con la linea decisa a maggioranza dal M5*? Liberissimo, ma ti dimetti senza fiatare e cambi partito o, come diceva Fassino, ti crei il tuo, ti presenti alle elezioni e prendi i voti che i cittadini vorranno darti.

Luca P. Commentatore certificato 27.02.14 21:12| 
 |
Rispondi al commento

ma questo postava video anti 5 stelle da mesi e fino a ieri ci rapparentava ma per fortuna che non c'è più!
ecco il link: https://www.youtube.com/user/lorbat/feed

luca de maio 27.02.14 21:09| 
 |
Rispondi al commento

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/02/26/m5s-una-mozione-per-cacciare-grillo-ne-avete-il-coraggio/895036/

raffaele p. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.02.14 20:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

43368 votanti su 8.688.231 elettori è un bel risultato rappresenta lo 0,0051% dell'intero elettorato.Non è permesso di essere critici, in democrazia la critica può essere costruttiva se dall'altra parte c'è l'intelligenza e l'umiltà di ascoltare e valutare. La democrazia tanto portata come simbolo del movimento vuol dire anche confronto, essere espulsi per aver espresso un'opinione contraditoria è qualcosa di assurdo e pericoloso. Con questi comportamenti non fate altro che diventare autolesionisti ed una delusione per chi via ha votato ed aveva sperato in voi. Sparare a zero contro tutti e contro tutto lo sa fare chiunque, il fare è una cosa un po' diversa e non da tutti.

gianpiero.m 27.02.14 20:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ritengo sia indispensabile chiarire ai media tutti, anche ai giornalisti che tali si possono definire e piu' "intellettualmente onesti" il perche' dell'espulsione. Leggendo con attenzione ogni articolo si capisce..che non l'hanno capito! Non sanno neppure di che parlano anche con tanta buona volonta' e in buona fede non l'hanno proprio capito!
Ed e' indispensabile chiarirlo anche a tanti elettori del M5S, pure loro non si son persi in un bicchier d'acqua.

E' semplice : che cosa non e' chiaro nel TUTTI A CASA ?

Vuoi metterti a discutere con chi ti ha danneggiato in ogni modo per 30 anni ? Fallo, ma fuori dal M5S perche' se lo fai, non hai capito nulla. Niente di niente.

Il bianco e' bianco il nero e' nero.

E poi, per carita'...uno puo' anche cambiare idea, sai te...sbatte la testa e cambia idea. Bene, da le dimissioni e via...non s'improvvisa a discutere su cio' che ha sottoscritto in precedenza...se lo fa come minimo mi sta prendendo per il culo.

Indispensabile comunicare motivazioni espulsione.

ivan zecchin 27.02.14 20:16| 
 |
Rispondi al commento

SONO UN ROMPISCATOLE LO SO, A RENZI AVREI DETTO DI PEGGIO, CERCO IL CONFRONTO E RISPETTO LA LIBERTA' INTELLETTUALE. QUINDI: ONORE A ORELLANA per le sue dimissioni da Senatore. Non passa a gruppo misto, ma vuole tornarsene a casa. Credo che sia ora che CASALEGGIO E GRILLO pensassero a fare i promoter e discutere i "problemi" interni al M5S non manifestando quello che passa loro per la testa postando sul blog, ma andando a parlare direttamente nelle riunioni interne al gruppo politico. I ragazzi stanno lavorando bene, sia nelle camere che nelle commissioni, se ci sono dissensi ai comportamenti di Grillo e Casaleggio, vanno ascoltati e non cassati per presunzione di investitura dal Padreterno....Se uno vale uno, il 25% degli italiani non sono rappresentati solo da uno. Prima di andare da Renzi, come molti di noi abbiamo voluto, forse era il caso che Beppe andasse a parlare con i parlamentari e concordare e confrontarsi su quello che sarebbe stato giusto dire....se uno vale uno...Io a Renzi lo avrei preso a parolacce, ma non tutti la pensano come me che comunque hanno il mio rispetto. Quindi onore agli "espulsi" che lasceranno la carica di Senatore o Deputato.

Giuseppe Curti 27.02.14 20:16| 
 |
Rispondi al commento

Chiamare parassiti colleghi di lavoro con cui fino a ieri si andava pappa e ciccia è da ingenui.
Capito caro Alessandro di Battista?
Grillo riesce a manovrare solo degli ingenui, dei deboli, persone che hanno bisogno del bastone grillino per poter camminare da soli.
Personalità forti non ve ne sono, solo apparenza.
Qualcuno ogni tanto alza la testa perchè è stufo di reprimere le proprie opinioni e succedono le espulsioni.
Io mi sarei sognata ben altro da questo movimento che scaramucce tra dittatore e schiavi.
Mi sarei sognata ben altro che un' opposizione spesso inconcludente dato che molti provvedimenti 'marci' passano lo stesso.
Io mi sarei sognata un governo del popolo attraverso una vera democrazia diretta non quella via web di soli iscritti al blog di Grillo!
Non state rispettando così i vostri elettori.
Li avete delusi assai.
Adesso cosa ci venite a raccontare che sono i piddini che vogliono spaccarvi?
Ancora non mi è chiaro come sia sorto questo movimento ed il suo scopo effettivo.
Ma le parole di Grillo sul movimento solo come tampone ad eventuali rivolte fa pensare.

red tiger 27.02.14 20:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ieri mi sono discritto.
non siete più una grossa delusione, siete un pericolo.

francesco cairo 27.02.14 20:04| 
 
  • Currently 1.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hanno deciso 24.000 iscritti, su oltre 8.000.000 di votanti (me compreso), cioè lo 0,003%....complimenti
Poi, fatemi capire, quei 4 hanno votato la fiducia a Renzi? No? E allora? Solo perché esprimono un parere diverso? Però poi si sono attenuti alla linea del movimento, quindi?
Ho sempre più difficoltà a difendere il movimento con la gente con cui parlo, perché quando mi dicono che è un movimento in cui non la si può pensare diversamente da Grillo, cosa rispondo?
State rovinando tutto, ed i peggiori troll sono gli esaltati che scrivono come talebani: siete i migliori alleati dei vecchi partiti, grazie a voi la gente si allontana sempre di più...poi me lo spiegate dove si va da soli

Saro Morana Commentatore certificato 27.02.14 19:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Meglio sarebbe chiarire con coraggio all'opinione pubblica le motivazioni che ha indotto il Movimento alla scelta di espulsione dei Senatori in causa, per evitare un'interpretazione scorretta dei mass media che vorrebbero farla apparire come un gesto antidemocratico.
Comunque ritengo che le decisioni di condotta del Movimento, debbano essere sempre valutate e stabilite indiscutibilmente su maggioranza tra Senatori e Parlamentari del Movimento, evitando qualsiasi giudizio personale davanti alle telecamere, offrendosi in pasto a giornalisti pronti a fare della notizia un'opinione di parte.

M.P. 27.02.14 19:33| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Vorrei condividere con voi le mie posizioni relativamente a due questioni.

Gestione della faccenda espulsione:
1)Non mi è piaciuta la gestione da parte dell'assemblea stelle:
- Credo che prima di arrivare all'espulsione l'ASSEMBLEA avrebbe dovuto dare almeno un AVVERTIMENTO in PRIVATO, diretto, per non fare troppo baccano. Non ritengo opportuno pubblicare post una settimana prima, tipo questo: http://www.beppegrillo.it/2014/02/fuoco_amico.html
- Non mi sta bene che Beppe suggerisca tramite mail il voto, senza per altro citare i link affinché uno possa informarsi sulla questione.

L'espulsione credo sia ugualmente giusta
2) Non ho potuto votare, ma avrei votato favorevole all'espulsione:
Perché ciò che viene deciso dall'assemblea e/o dalle VOTAZIONI DEI CITTADINI è SACRO e va rispettato da tutti i parlamentari 5 stelle. Ne consegue che un parlamentare non può andare dai media (che c'abbiamo contro) a criticare la posizione presa dall'assemblea, o da un rappresentante di essa in sede di incontro con un'altra forza politica.
Come ha fatto Orellana quì: http://www.youtube.com/watch?v=FE6FsvWgoio
Questo equivale a sminuire la propria "squadra" davanti agli altri.
Perciò meritano l'espulsione.
Per INGENUITA', se poi è ingenuità fittizia io questo non lo so, ma resta il fatto che UNA DECISIONE presa dall'assemblea NON DEV'ESSERE CRITICATA FUORI DALL'ASSEMBLEA.

Ragazzi tutta sta caciara non fa bene al Movimento! Così facciamo ingrassare chi ci vuole male!

Giorgio F., Napoli Commentatore certificato 27.02.14 19:33| 
 |
Rispondi al commento

via il marcio dal movimento...ma come uno vuole fare una guerra una rivoluzione vengono smascherati tutti quelli che dicono una cosa e ne fanno un'altra fai il bello tutti a casa.. e poi inizi a rompere i coglioni? giusto o sbagliato che sia devi essere COERENTE sia per te per il movimento e per chi ha votato e ci crede. "nn è che si fa quello che uno dice" come ho letto in alcuni commenti!!! se vogliono entrare in un sistema corrotto sono liberi di farlo ma senza dire cose strane perche la rete nn dimentica!!!!

marco marchese., Roma Commentatore certificato 27.02.14 19:24| 
 |
Rispondi al commento

azzarola... i trollini non mollano, si sono svegliati tutti. Sarà Renszusconi che ha pigiato il tasto del telecomando....

3200 commenti wow!!!!!!! nuovo record!

Trollini e trolloni, siete in via di estinzione, la pacchia è finirà!

Franz M., Everywhere Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.02.14 19:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se non hai le palle per proseguire col programma del M5S, esci dal movimento, nessuno ti ha obbligato a starci, il M5S ha bisogno di persone LEALI, ONESTE, E FEDELI agli obbiettivi che vuole raggiungere. I disonesti a casa, e qualcuno in galera. VINCIAMO NOI.

pierlu s., foggia Commentatore certificato 27.02.14 19:14| 
 |
Rispondi al commento

L'unica soluzione è quella di isolare il dittatore.
Se solo 15 senatori su 50 erano a favore dell' espulsione ci aspettiamo molta coerenza dai 35: uscite dal movimento e fate un gruppo indipendente, un gruppo in cui possiate mandare avanti il mandato e continuare a credere in quei valori che vi hanno portato a palazzo madama.
Continuate a portare avanti la vostra missione in modo libero e indipendente. Sganciatevi da grillo!!!
#sfiduciamobeppegrillo

Alessandro Sardegna, Cagliari Commentatore certificato 27.02.14 19:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

A mio avviso queste persone non dovevano far parte del M5S fin dall'inizio. Non è possibile che in un anno non si siano accorti che, evidentemente avendo una tendenza P DC, non ci sarebbe mai stato un accordo con quei mostri. Sarebbe stato un tradimento per chi ha votato M5S. Seguino pure la Sirena di Pinocchio o Civati persone così se ne può fare tranquillamente a meno. Non è una tragedia il gruppo rimane più compatto e si perde meno tempo in chiacchere inutili e tendenziose.

Renzo Grillo 27.02.14 18:47| 
 |
Rispondi al commento

Spiegatemi perché dite alla gente , se non é d accordo con voi su alcune cose, di votare il pd.... Ma che volete perdere così avete le scuse che non ci fanno legiferare e governare ??? Questo é il tipico atteggiamento del pd... Io dico a tutti di votare 5 stelle, cazzo !!!, se dite alla gente di votare pd andatevene é meglio... Ma forse siete del pd...

Alessandro Dazzi 27.02.14 18:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I senatori sono stati espulsi da chi li ha eletti!
Abbandonino il parlamento e facciano posto a chi ha diritto a subentrare.
Idem per chi se ne andrà di sua volontà.
andate si , ma a casa !


Peccato ... peccato per tutti, peccato per loro che con "eccesso" di spirito critico hanno cominciato a cedere alla tentazione: "uniamoci al meno peggio per il bene dell'Italia!" mentre per il bene dell'Italia dovremmo separarci da tutta questa classe politica più che mai! E loro questo lo sanno bene, quindi anche solo ipotizzare altro è piuttosto grave!

Peccato per noi cittadini che perdiamo comunque dei Parlamentari che comunque penso abbiano agito sempre in buona fede e nel rispetto di ideali comuni. Praticamente perdiamo un pezzettino della nostra rappresentanza in parlamento... e un po' rosico!

Peccato per tutti noi del movimento perchè nel nome della coesione abbiamo preferito tagliare un ramo "malato" piuttosto che tentare di curarlo col dialogo.

Perchè diciamocelo, il dialogo con sti bastardi di PD±L non possiamo (nè vogliamo) averlo, ma almeno COI NOSTRI quando fanno una cappellata ci si potrebbe provare a fargli capire che stanno sbagliando, prima di votare l'espulsione.

Poi, amen, io ad esempio avrei votato contro l'espulsione, ma vedo che la maggioranza ha votato a favore della espulsione e quindi accetto di buon grado la cosa... ma in un angolino della mia testa sento una vocina che dice ancora: "peccato ... per tutti ..."

Franco Politano, Giano Vetusto Commentatore certificato 27.02.14 18:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io continuo a votare 5 stelle ma questa cosa non mi é affatto piaciuta, magari se compare qualche altro movimento fatto da gente onesta ma senza dittatura lo valuterò ... Al momento non c é alternativa alcuna

Alessandro Dazzi 27.02.14 18:29| 
 |
Rispondi al commento

Grazie a questa fesseria delle espulsioni perderemo una barca di voti.
Addio vittoria alle europee.
Il capo si è offeso e addio metà voti.
Ci toccherà tenere Renzie e re Giorgio col nuovo avvento di Berlusconi. Complimenti per la genialità.
Solo i talebani sono felici, chi sta nel territorio e cerca di trovare voti e fare consenso per il M5S vede la catastrofe e l'emorragia di consensi.
Dove non è riuscito Berlusconi, Repubblica e Letta, siamo riusciti noi. Bella autodistruzione. Continuate ad auto assolverai mentre la barca affonda..

Dave P., Isola dei feaci Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.02.14 18:27| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Secondo me lo sbaglio più grosso è stato quello di non accettare di fare il governo con Bersani un anno fa...saremmo al governo, non ci sarebbero stati nè Letta nè Renzi e il PD non si sarebbe alleato con Berlusconi un anno fa...sai sempre solo dire di no a tutto: ma non capisci che l'importante era incominciare ad entrare nel governo e poi, passo passo, dimostrare alla nazione la bontà degli intendimenti del M5S? ma pretendi di avere subito la maggioranza in base alle tue belle parole? e adesso la faccenda dei 4 senatori: ma ti credi Dio onnipotente o qualche critica la accetti anche? vuoi veramente agire o vuoi fare l'arruffapopoli e basta? guarda che per agire bisogna a volte accettare dei compromessi...come tutti nella vita! critichi tanto Renzi ma sei tale quale: un buon comunicatore e basta!!! addio Beppe Grillo, addio M5S...ormai mi dissocio...la vostra non è una democrazia, è una dittatura mascherata!

carla f., nichelino Commentatore certificato 27.02.14 18:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se si continua così non si vince un cazzo.
Penso che sarebbe stato molto meglio parlare direttamente con gli interessati tutti insieme sull argomento. Un dialogo, capire loro e capire cosa vogliono dal movimento. Così si distrugge e basta ... Ok che non vogliamo neanche PARLARE CON RENZI

Alessandro Dazzi 27.02.14 18:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Qualcosa non mi quadra in tutti questi commenti pieni di delusione espressi da presunti pantastellati.

Leggo che c'è chi vuol voltare le spalle al Movimento per via di queste espulsioni...

Ma io mi chiedo:

1)anche nell'ipotesi che sia stato fatto un passo falso, basta questo per cancellare i tanti lati positivi che questo Movimento ha mostrato fino ad oggi e che fino ad oggi vi ha fatto sentire pantastellati ?

2)ha votato la rete. Non c'è nessuna anomalia rispetto al pensiero, la filosofia o la prassi che il M5S ha adottato fino ad oggi... Quindi cosa c'è di cosi fortemente dittatoriale o inammissibile in quanto accaduto ?
In altre occasioni la rete ha dissentito rispetto al pensiero di Grillo, questa volta lo ha ritenuto giusto. Dunque, cosa c'è di antidemocratico o sconvolgente in quanto accaduto ?

3)Coloro che si ritengono delusi da quanto accaduto come relazionano (oggi) l'espulsione con il passaggio al gruppo misto che già hanno praticato 2 degli espulsi ?

salvatore F. Commentatore certificato 27.02.14 18:13| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cacciamo Pizzarotti! come si permette di criticare Beppe in quel modo? ma chi è? cosa ha fatto per l'inceneritore? il movimento non ha bisogno di gente come lui si accomodi con i suoi amici ciup ciup e din din

Lorenzo Pazzini 27.02.14 18:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..in Alto i Cuori, vinceremo!

pasquino 27.02.14 18:08| 
 |
Rispondi al commento

Sec me fanno bene a rimanere in parlamento purché continuino a dimezzarsi gli stipendi. Io al posto loro se sono andato la per un obiettivo non lo abbandono perché 23000 persone non sono d accordo con me, magari 8.770.000 sono dalla mia parte.
Io se mi prendo su, vado a Roma in quel di parlamento, ci vado per fare qualcosa e di certo non mollò per 23000 persone. Invito chi resta a fare il loro lavoro, quello che ci hanno promesso. Il bl

Alessandro Dazzi 27.02.14 18:00| 
 |
Rispondi al commento

Anch'io mi autoespello. Meglio una (finta, saprofita e vetusta)demo-oligarchia peraltro MARCIA fino al collo, che una onestissima, giustissima, moralissima, eticissima e pulitissima dittatura (tutto ciò assomiglia un pò al PENSIERO UNICO di GENTILIANA memoria, intriso di velleitarismi visionari). Che delusione e che parabola.... Tornerò al non voto, in attesa di un qualcosa che assomigli di più a competenza, dialogo, democrazia, rispetto, maturità e intelligenza.Ma una marcia indietro nei metodi Beppe, proprio no???

giusi l. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.02.14 17:55| 
 
  • Currently 3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho votato per l'espulsione e non mi vergogno. Le pseudo-giustificazioni degli altri parlamentari che si stanno dimettendo per protesta per spostarsi in realtà nel gruppo misto mi fanno ridere: andranno a sostenere Renzi, tutto il contrario di quello che è stato il mandato degli elettori 5*.
Qual'è la motivazione reale? La stessa che scatenava le faide in Sardegna, i maledetti soldi.
E certi parlamentari sardi farebbero bene a stare zitti, perché quando hanno parlato hanno fatto delle gran belle figure, sono loro che mi hanno deluso profondamente, non Grillo.

miria cucca 27.02.14 17:49| 
 |
Rispondi al commento

..Il M5S va bene così, non è un Partito come gli "altri", ce ne sono già ed abbiamo visto cosa sanno fare..il M5S non parassita soldi pubblici..i Parlamentari cacciati hanno dovuto rispondere agli elettori che hanno deciso,con una votazione democratica, che si devono accomodare in un'altra sede..ciò è costituzionale..non ha deciso un segretario di partito ma i cittadini sovrani e liberi..
chi si avvicina al M5S si informi bene prima a chi dà il suo voto..

pasquino 27.02.14 17:49| 
 |
Rispondi al commento

C'è la troppa differenza tra la nuova cultura politica M5S e quella dei partiti, era inevitabile per alcuni eletti la ricaduta nella vecchia logica. Siamo troppo differenti a cominciare dal punto fondamentale per un soggetto politico: il PROGRAMMA. Il nostro è accessibilissimo e ampiamente comprensibile, loro non hanno niente (provate ad cercare i loro programmi nei siti ufficiali). I programmi sono stati fatti sparire dai partiti ormai da molti anni, a conferma di ciò lo scalpore che fece il "contratto con gli italiani" firmato da Berlusconi; grande colpo mediatico basato proprio sulla disaffezione degli italiani a programmi scritti. I programmi per i partiti sono le promesse e le frasi ad effetto pronunciate di volta in volta in base alla situazione del momento e dal leader del momento. Con Bersani noi abbiamo detto “questo è il nostro programma”, avrebbe potuto replicare “e questo è il nostro”, ma aveva solo se stesso; con Renzi come pensare una situazione differente (esempio, con un programma scritto non ci sarebbero stati dubbi tra riduzione del cuneo fiscale in miliardi o in percentuale). Senza nascondersi dietro un dito, il 50,5% di attivisti che ha votato la presenza alle consultazioni aveva in mente di sentire Renzi. Quello che Grillo ha fatto è stato un duro atto di coraggio per difendere, anche a costo di grandi defezioni tra il suddetto 50,5%, i principi fondati nuova cultura politica M5S: Non ci può essere un rapporto tra il PROGRAMMA e le vane promesse; tra il popolo e la casta, tra il cittadino prestato alla politica e la carriera politica; ecc.. Per alcuni attivisti/blogger è legittimo non aver assimilato appieno tali principi e avere dubbi, ma per gli eletti che hanno attinto alla fonte non è nemmeno immaginabile; figuriamoci poi quando viene criticata la difesa di tali principi. Poi se aggiungiamo un comportamento ambiguo, come descritto da chi sta lottando arduamente per rappresentare gli elettori M5S, credo che non ci sia storia.
Ciao.

Andrea Mecarelli Commentatore certificato 27.02.14 17:44| 
 |
Rispondi al commento

A me dei presunti diktat di Beppe mi interessa poco, ho imparato conoscere ed apprezzare cittadini eletti come Paola Taverna, Luigi Di Maio, Carla Ruocco, Alessandro Di Battista, Giulia Sarti, per citare i primi che mi sovvengono: Gente con gli attributi, preparata, motivata, inca..ata, che dopo meno di un anno, dialetticamente e come preparazione fa un di didietro così ai polli da batteria del PD e company. Di queste persone abbiamo bisogno, non dei bofonchiatori della prima ora, polemici perché inetti e pelandroni, delusi perché scavalcati e marginali nel Movimento, probabilmente con l'occhio rivolto al portafoglio.
Può non piacermi il metodo ma la sostanza si, e alla lunga coerenza, fedeltà ai principi e zero compromessi sono l'unica strada. L'incompatibilità è e deve essere genetica.

Maurizio Narchi 27.02.14 17:44| 
 |
Rispondi al commento

Alessio Tacconi
Molti vostri ex colleghi stanno diffondendo in Rete l’idea che state facendo tutto per i soldi. Insomma, vi comportereste così perché non vi va bene rinunciare a parte delle prebende da parlamentari.
“E’ un anno che stiamo all’interno del M5S, se avessimo avuto di questi problemi non avremmo resistito così tanto tempo. Inoltre mi dispiace per i miei ex colleghi che non hanno altre argomentazioni. Se basano tutti i loro appunti sui soldi o cose simili vuol dire che non vogliono entrare nel merito oppure non hanno argomenti all’altezza”.
Ma lei si è ridotto lo stipendio?
“Ma certo, come tutti gli altri. Ho sempre seguito le indicazioni, rendicontato e restituito quanto dovevo”.
STIPENDIO: 8.138,78
RIMBORSI: 10.516,81
TOT.: 18.665,59
RESTITUITO INDENNITÀ:1.983,88 €
RESTITUITO RIMBORSI: 0
NUOVO TOTALE: 16.681,71
Lo stipendio dei grillini ha avuto una storia travagliata. Nel regolamento del movimento prima delle elezioni era scritto che i parlamentari avrebbero dovuto a rinunciare a metà della loro indennità netta (2.500 euro invece che 5.000), ma avrebbero potuto tenere tutto il resto (cioè diaria e rimborsi vari: la parte più consistente dello stipendio parlamentare). In altre parole: in campagna elettorale i grillini si erano impegnanti a rinunciare a 2.500 euro su un totale di 11-13 mila euro.Beppe Grillo ha imposto una rinuncia molto maggiore a quella prevista dal regolamento.Facciamo i conti: i parlamentari del Movimento 5 Stelle rinunceranno in tutto a una cifra che va dai 3.500 euro al mese ai 7.100, a seconda di quanto rendiconteranno. Queste cifre sono confermate dagli stessi parlamentari del movimento che in queste ultime settimane hanno annunciato quanto restituiranno: una media di circa 5 mila euro al mese.
Caro cittadino Tacconi è vero che sei svizzero, ma non la conti giusta!

Stefano M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.02.14 17:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qualcuno può telefonare al Sindaco di Parma e spiegargli cosa che ancora lui dice (ai giornali)di non aver capito e che si trova in difficoltà a comprendere e a spiegarlo ai sui concittadini di ciò che sta accadendo nel mondo 5 S ? Ma è mai possibile che ancora tra noi vi è ancora qualcuno che "non capisce" ? SVEGLIATI PIZZAROTTI, il M5S è in guerra e ha i nemici dentro casa.

GIUSEPPE C., ROMA Commentatore certificato 27.02.14 17:34| 
 |
Rispondi al commento

La cosa più triste che si evince da questi commenti è il realizzare che gran parte del popolo grillino ignora totalmente quello che dice la costituzione.
I politici sono tutti ladri e malfattori? Daccordissimo, oggi, ma i pardi costituenti invece erano dei galantuomini che, con un'Italia ridotta a macerie, hanno superato le enormi distanze politiche che ci dividevano e ci hanno regalato una costituzione che è una delle migliori del mondo (e non lo dico solo io!).
L'art. 67 della costituzione (leggetevelo e imparate cosa significa: http://it.wikipedia.org/wiki/Articolo_67_della_Costituzione_italiana) stabilisce che non esiste un vincolo di mandato. Significa che il deputato, il senatore, risponde solo ai suoi elettori, non al suo partito!!! E' una norma presente in tutte le costituzioni dei paesi democratici, per evitare (come diceva Beppe Grillo in un vecchio post... e si, sono un vecchio simpatizzante, non un troll) che l'eletto debba render conto al "capo bastone".
Poi Beppe pare abbia cambiato idea, dato che in un post successivo si scaglia contro l'art 67 (e inizia ad apprezzare il porcellum, che dell'art. 67 fa scempio, con le liste bloccate a ricattare i propri eletti).
E qui, sul blog, si sente di tutto: se Grillo ordina di ballare il ballo del quaqua i senatori devono ballare... se non gli piace quel che dice Grillo che vadano affan...
Chiariamo una cosa: i senatori non li ha eletti Grillo, ne la rete con i suoi 50.000 iscritti: li hanno eletti 9 milioni di elettori. E solo loro li possono "sfiduciare"... alle prossime elezioni.
mi spiace, ma è così che funziona nelle democrazie. Non possono essere "la speranza dell'Italia" se concordano con Grillo, e degli "sporchi traditori" se osano pensare con la propria testa. Quando poi si dice che sono "degli inetti che sono li solo grazie a Grillo", si insulta al tempo stesso quelli che restano nel movimento.
La mia conclusione è che il M5S è stata una splendida opportunità per cambiare le cose, gestita molto male!

seriffo frombolini Commentatore certificato 27.02.14 17:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno a tutti, sono un cittadino che, fin'ora, è stato estremamente critico nei confronti di Grillo come persona e sul Movimento in genere (anche se penso che alla base sia estremamente positivo). Ultimamente ho deciso di informarmi meglio e sto osservando spesso il blog, leggendo commenti, e quant'altro.
Quello che mi chiedo, da esterno, e che, spero, possa trovare risposta, è come mai sia stata votata l'espulsione di tutti e quattro i dissidenti e non di uno alla volta. Inoltre non ho trovato nulla che possa farmi capire come si sia arrivati alla decisione di espellere i "traditori", commenti, blog, interviste o quant'altro. Potete aiutarmi a documentarmi meglio?
Vi ringrazio in anticipo...


Ho votato con mia moglie il M5S sperando in un cambiamento del quale in effetti si vedevano i primi frutti, ora ,l'espulsione giusta o ingiusta che sia ha provocato un terremoto di cui non si puo' prevedere il disastro ai fini elettorali che puo' addirittura portare ai risultati recenti delle comunali non certo edificanti. Il tutto è visto come manna dal cielo dai partiti e dai giornali e tv per sputtanare il movimento.Se continuerete cosi' è certo che tantissimi elettori si asterranno dal votare e Grillo, di cui ho sempre condiviso quello che diceva, ora ha avuto un decadimento senile improvviso e, probabilmente mal consigliato, sta facendo un errore dietro l'altro che porterà , se continuato, alla disgregfazione di tutto quello che di buono era stato fatto fin'ora. Per le prossime elezioni il mio voto resta sospeso ad un'astensione

giulio a 27.02.14 17:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io non ho ancora capito di cosa, esattamente, si sono resi colpevoli questi quattro signori. E' da ieri che cerco di informarmi e non ci sono riuscita. Un messaggino chiaro, sintetico e facilmente comprensibile mi sarebbe d'aiuto a capirci qualcosa. Grazie infinite.

Chicca Cocca Commentatore certificato 27.02.14 17:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo Casaleggio, ragionate!!!! Avete fondato un movimento per far cambiare l'Italia!!! Benissimo, i partiti hanno portato sull'orlo del fallimento l'Italia e quelli di adesso stanno facendo uguale al governo. Ma se continuate a fare espulsioni o a demonizzare Augias, la Gabanelli e altri intellettuali che possono manifestare critiche o perplessità non farete che del male al movimento!!!!!! Anche i giornalisti viscidi e fetenti come alcuni del Corriere o di Repubblica o del Giornale va risposto con la dovuta calma e con la buona fede della persona che, a differenza loro, non ha nulla da nascondere. Se fai un referendum per chiedere agli iscritti se parlare o no con Renzi, e vince il sì (io ho votato no), si va a parlare e benchè si sappia con certezza che Renzi provocherà reazioni o sia una persona non certo fuori dalla Casta, lo si deve far parlare per poi rispondergli a tono, altrimenti non avete dato corso alla maggioranza che ha chiesto il confronto!!!! Le persone elette hanno già rinunciato ai finanziamenti ridotto lo stipendio, fatto vera opposizione a tutti i vergognosi decreti di questo Parlamento, ma se continuate a fare autogol e a espellere chi non la pensa come voi gli farete e gli state facendo un regalo ENORME AI PARTITI!!!! Bisogna stare attenti perchè il governo e i partiti stanno sopravvivendo sugli errori vostri, perchè di loro non hanno nulla, ma quando si parla in TV o si sa di essere ascoltati nei giornali Grillo deve smettere di essere grossolano e pensarci a questi autogol clamorosi!!!! Perchè espellere???? Non potevate parlarci privatamente? Vi vantate di aver scoperto skype, parlate dei problemi e trovate una soluzione, se mai alla fine se sono contro i regolamenti del movimento si dimetteranno da soli, ma non con questo baccano!!!!Con queste scelte esaltate solo i rissosi e i violenti, e con violenza ed espulsioni vi posso assicurare che non c'è veramente NESSUN FUTURO.
Giulio

giulio c., GENOVA Commentatore certificato 27.02.14 17:10| 
 |
Rispondi al commento

VITTORIA. Leggo sulla stampa di regime che all'interno del M5S è iniziato un lento ma inesorabile sconquassamento che porterà allo sfaldamento del movimento stesso. Ora a parte gli auspici di questi pseudo-giornalisti è innegabile che la dialettica prodotta dall'espulsione dei 4 cittadini ha provocato dubbi e malumori in qualche elettore (levati i Troll), e vorrei cercare di analizzare il perché secondo me, queste espulsioni seppur dolorose rafforzano il M5S. Se analizziamo le dichiarazione dei suddetti cittadini (facilmente rintracciabili sulla rete) noto che la loro espulsione è necessaria non tanto per il reato di "cazz..a" quanto per quello di sabotaggio (secondo me è stato fatto un'errore nell'accomunare i 4 ad un unico destino, senza dare la possibilità di votare distintamente) che scientemente alcuni di loro hanno portato avanti per motivi se vuoi anche leciti ma che automaticamente li pongono fuori dal movimento. Ho sentito il cittadino Orellana lamentarsi in Tv sul fatto che su alcune decisioni importanti, ha elencato l'impeachment sul PdR; consultazioni; eventuali alleanze su alcuni punti, le decisioni venivano calate dall'alto senza la possibilità di una discussione collegiale tra i cittadini eletti nelle istituzioni. Orellana , secondo me fa un'errore di fondo, su queste decisioni non ci poteva essere mai alcuna decisione per il semplice fatto che decidere su questi argomenti era contravvenire ai principi ispiratori del M5S e cioè MAI ALLEANZE e TUTTI A CASA. E' di queste ore la notizia che alcuni cittadini hanno rassegnato le loro dimissioni, penso che anche i F4 avrebbero dovuto fare lo stesso per non trascinare il movimento in questo teatrino scilipotiano. Su alcuni di questi dimissionari non folgorati da crisi di coscienza ma da motivi di portafoglio non spenderò alcuna parola. Quindi se alla fine il gruppo che resterà sarà più coeso, allora una sconfitta si potrà trasformare in una VITTORIA domani.

Stefano M. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.02.14 17:06| 
 |
Rispondi al commento

Io purtroppo no ho potuto partecipare alla votazione ma mi accontento di commentare che la posizione dei votanti per l'espulsione sia una cosa ingiusta, sarebbe stato meglio dare un forte avvertimento e aspettare da loro un ravvedimento o almeno una scusa e una spiegazione per l'accaduto, espellere per cosi poco dal movimento i quattro non farà altro che fomentare il dissenso delle varie voci di informazione, TV e giornali, e secondo il mio modesto parere adesso non era certamente il momento più adatto.

pistoia franco 27.02.14 17:05| 
 |
Rispondi al commento

QUANDO VOTO M5S NON LO VOTO PER PROTESTA... LO VOTO PERCHE CI REGALANO GIUSTIZIA ED UN SOGNO CACCIARE VIA TUTTA QUESTA GENTE CHE HA DISTRUTTO, DISTRUGGE E DISTRUGGERA QUESTO PAESE... METTETEVELO IN TESTA... ORELLANA MA CHI è ??? GLI ALTRI CHI SONO ??? NON MI RAPPRESENTANO... è GIUSTO CHE VADANO VIA... NON HANNO VOGLIA DI CAMBIARE UNA CEPPA... NON SONO DISSIDENTI... SONO TRADITORI... COSA VUOI PARLARE CON RENZI... COSA VUOI TRATTARE... COSA VUOI DISCUTERE... SONO 30 ANNI CHE PARLANO, TRATTANO, DISCUTONO... I RISULTATI SONO SOTTO GLI OCCHI DI TUTTI... DOPO GRILLO C'è LA FAME... APRITE GLI OCCHI BIGOTTI... GRILLO CI REGALI UN SOGNO ... FINO AD OGGI CONDIVISO TUTTO... MA SE VINCI ANCHE TU SARAI SENZA UN SOLDO... PERCHE L'ITALIA è SENZA UN SOLDO... è INDEBITATA.. SIAMO AL DEFAULT.. ROMA è IN DEFAULT... IL LAVORO è MORTO... IN ITALIA NON FUNZIONANO STRADE, TRASPORTI, CI SAREBBE DA LAVORARE PER TUTTI E INVECE AUMENTANO I LICENZIAMENTI... NON CI SONO SOLDI... SONO FINITI BIGOTTI...QUANDO ARRIVA UN PUPAZZO COME RENZI CHE DICE TOGLIE LE TASSE... NON PUO FARLO... FALLIREBBE IL GIORNO DOPO... BISOGNA DIRE LE COSE COME STANNO...

Armando C., Roma Commentatore certificato 27.02.14 17:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Comprendo gli elettori del M5S e gli iscritti che sono in disaccordo sull'espulsione dei quattro senatori, per carità il movimento avrà sicuramente tanti difetti, Grillo e Casaleggio idem, non è tutto rosa e fiori, bisogna migliorare. Ma chi come me si è rotto i coglioni della partitocrazia in genere, dei riti dei partiti e dei loro meccanismi, di tutti coloro che hanno contribuito a distruggere il Paese, informazione tv e giornale in primis, resta comunque l'unica speranza fattiva di poter cambiare. Ora ci sono le elezioni europee, che dobbiamo assolutamente vincere altrimenti per il popolo(quello vero) la situazione si farà ancora più drammatica. Quindi ognuno metta da parte i rancori e le recriminazioni e faccia la sua parte.

stefanodd 27.02.14 16:57| 
 |
Rispondi al commento

Ecco i cacciatori dei 20 000 euriiiii

Sono sei le lettere di dimissioni sul tavolo del presidente del Senato Pietro Grasso. Tra gli espulsi, al momento, figura solo la lettera di Luis Alberto Orellana. A formalizzare il passo indietro anche i senatori Maria Mussini, Monica Casaletto, Maurizio Romani, Alessandra Bencini e Laura Bignami. A Montecitorio invece passano al gruppo misto Ivan Catalano e Alessio Tacconi.


*****
2 AL GRUPPO MISTO

E SCOMMETTIAMO CHE TUTTI RIMANGONO IN POLITICA A 20 000 EURO AL MESE? SCOMMETTIAMO?


*****

Franz M., Everywhere Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.02.14 16:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Il sogno è finito"

Io sono uno dei 13.485 che hanno votato contro l'espulsione.
Espelletemi!
Nel frattempo mi autosospendo da iscritto e ritorno "in sonno".

Alfredo Simonetti, Moncalieri Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.02.14 16:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Solo pochi punti a proposito delle "espulsioni":


- Ho votato M5S ( dopo 20 anni di non voto ) per il (non) programma che ho condiviso a pieno.

- Ho apprezzato la correttezza e la coerenza dei rappresentanti a Roma del M5S, impegnati strenuamente a portare avanti quanto contenuto nel ( non ) programma.

- Ho potuto così fugare ogni dubbio rispetto alla disonestà intellettuale che da sempre regola il pre e il post elezioni di tutti i partiti italiani dei primi 64 anni di questa pseudo-repubblica.
Il M5S, in questo disgustoso panorama di promesse regolarmente tradite, si distingue perchè fa quello che dice e mantiene quello che promette.

- E' proprio la conoscenza di questo "Format Disonesto" così diffuso nella politica italiana, che mi consente, in questo momento, di non stupirmi e di "comprendere" questa frangia di "dissidenti".

- Loro sono come "i soliti politici".
Loro hanno nel dna questo tipo di cultura del non rispetto e della non coerenza. Loro sono ...nella norma...e quindi, perchè stupirsi ?!
Basta semplicemente accompagnarli presso la porta ( una per ogni partito presente a Roma ) dei loro
mai dimenticati maestri e ispiratori, e lasciarsi così...senza rancore...

- Leggo dei titoloni e delle ridicole dichiarazioni a proposito della mancanza di democrazia del M5S, dove Grillo avrebbe cacciato i dissidenti.

E mi vengono in mente le parole dello stesso Grillo alla conferenza stampa post incontro con Fonzie.

"Appendetevi a testa in giù, così riuscirete finalmente a vedere la realtà, che è il contrario di quella che descrivete".

Affermare che VOTARE l'espulsione di qualcuno che si è accorto non essere più in sintonia con un progetto politico, non è democratico, è semplicemente non vedere la realtà o non volerla rappresentare perchè fa comodo così.

Affermare che la Costituzione non vincola il mandato elettorale e che quindi non è democratico chiedere il rispetto della parola data agli elettori solo perchè c'è una legge che lo consente, è Disonestà.

sergio ., giovitgio@gmail.com Commentatore certificato 27.02.14 16:48| 
 |
Rispondi al commento

Che bestiale autogol! Siamo un movimento, la dialettica interna è normale e necessaria. Così siamo peggio del PD in cui la gente vota per disciplina di partito per non essere espulsa. Anche Di Maio e Di Battista, vi stimo, ma sulle espulsioni avreste dovuto tacere.

Davide Marre', Milano Commentatore certificato 27.02.14 16:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi sono avvicinato al movimento da poco tempo e vi assicuro che i programmi e gli obiettivi sono ben chiari ed inequivocabili.
La cosa è semplice: se non vi va bene tornate a votare i vecchi partiti.
Già con l'elezione della sBoldrini mi avete fatto incazzare.
Alleanze?collaborazione?fiducia? ma di cosa stiamo parlando!???
evidentemente non avete capito..
auguri

Seba R. Commentatore certificato 27.02.14 16:28| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe andiamo male, nutrivo delle grandi speranze quando lo scorso anno ti ho dato il voto; in questo modo siete e sarete incapaci di costruire
qualcosa di positivo per cui mi dimetto anch'io da elettore

Antonino Fodale 27.02.14 16:23| 
 
  • Currently 2.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe Grillo,
è da tempo che non comunico con te. Dopo la espulsione dei quattro senatori e il "terremoto" che stà avvenendo, per solidarietà con le idee degli espulsi, ti dico che mi è difficile non sentire dentro il conflitto tra l'esercizio della libera espressione di pensiero e il diviato assoluto di critica.
Mi sono dato, allora, questa personale spiegazione :
Tra i parlamentari M5S ci può essere dialettica ma, nei confronti del sistema parlamentare vecchio stampo si deve essere uniti. Tu personalmente incarni questa "unità del Movimento" e la unità , non è criticabile, senza porsi automaticamente fuori.
E' uno "strano esercizio democratico".
Comunque io mi metto nei tuoi panni e, anche se non ti approvo, capisco la tua condotta attuale se, immagino il disegno completo che hai in mente. Conquistare il parlamento Italiano e portare in Europa un cambiamento epocale di serietà nella politica.
Ti auguro di riuscirsi. Dal canto mio ho le mie riserve, del tutto personali, perchè io credo nei valori e nei principi dell'uomo che possono essere senz'altro nobili. Credo però anche che l'uomo è capace di tradire e rovesciare i principi per i quali prima può aver lottato.

Speriamo che la tua possa essere una autentica rivoluzione che cambia in meglio l'umanità a partire dalla politica.
Ciao

criceto.it 27.02.14 16:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno a tutti gli iscritti,
abbiamo discusso tantissimo nei gruppi di attivisti, i punti di vista sono molteplici e diversi.
Grillo non ha deciso nulla, noi cittadini aspettavamo pazientemente l'occasione per MANDARE A CASA chi NON ci rappresenta più.
Sia fuori che dentro il M5S. Non si fanno sconti a nessuno. Non c'è più tempo.
Stiamo soffocando.
Onore a noi cittadini che, in questo momento tormentato e difficle, manteniamo la "barra dritta".
QUESTA E' COERENZA.
Onore ai parlamentari che hanno affrontato una questione tanto spigolosa e controversa, in un momento delicato.
QUESTO E' CORAGGIO.
Onore a Beppe Grillo che, pur consapevole delle conseguenze politiche per il M5S, ha restituito a noi cittadini il "timone" del M5S.
QUESTA E' DEMOCRAZIA.
Il Movimento 5 Stelle c'è, il cambiamento è in atto ed io ne faccio parte.
QUESTA E' REALTA'.

Daniele Cultrera, Milano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.02.14 16:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Uhmm C'è troppa pressione sul nuovo Governo, troppa aspettativa
Deviare, deviare.
Cosa c'è sul piatto?
Mah! Parliamo un po' dei quattro dei 5stelle e della Capitale che sta per fallire.

Carlo, è dalle 7 di stamattina che ti aspetto, hai portato la calcolatrice?
Eccola.
Partiamo dalla patrimoniale?
Mah, io farei un bel prelievo forzato come suggerisce Bruxelles.
Sbrighiamoci prima che qualcuno se ne accorga.

Marco16 F., Torino Commentatore certificato 27.02.14 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Signori, il caos non è nel M5S, il caos è nella nazione intera.
Vogliono distoglierci dai problemi della nazione parlando del caos di un movimento.
Scusate:
Caos PDL ( FI e NCD )
Caos PD ( area renzi, altre correnti )
SC ( area monti, area casini )
ecc. ecc.
e allora? I problemi della nazione sono altri, non sono le poltrone.
Comunque, sono sempre del parere che se uno esce fuori dal partito, deve lasciare il posto al primo dei non eletti dello stesso partito, non come fanno di solito, cioè vanno al gruppo misto o cambiano partito diverso da quello per cui sono stati votati.

Bruno 27.02.14 15:56| 
 |
Rispondi al commento

Credo che stiate facendo un grande errore! Se tutte le volte che -nei miei 40 anni di attività politica, sindacale e tra le associazioni di solidarietà- criticavo e mettevo in discussioni le decisioni dei gruppi dirigenti, fossi stato espulso, probabilmente sarei stato retrocesso al momento del mio ingresso all'asilo infantile! Anzichè mantenere vivo e stimolante un dibattito tra persone e storie diverse ma che condividono un grande progetto di cambiamento dell'Italia, state regalando ai renzi e omuncoli vari del potere...quel potere che il M5S stava loro togliendo. Peccato, perchè avevo creduto in voi e vi avevo sostenuto ma ora basta.

agide melloni 27.02.14 15:55| 
 
  • Currently 2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

ci vuole un'offensiva mediatica molto forte per contrastare i media nazionali scatenati dopo essersi trovato questo boccone appetitoso,agiren subito perchè vedo a rischio il movimento , intervenire subito

giovanni marchese 27.02.14 15:53| 
 |
Rispondi al commento

Cioe`.....a Renzie non lo sopportano nemmeno quelli del piddi`, je fa veni` le bolle...

E dovevano arrivare 4 dei "nostri" per legittimarlo come interlocutore?

E con un COMUNICATO PURE !!!

Ma via subito...andate affa`...

E COI RETRORAZZI !!!

Tormentone 27.02.14 15:50| 
 |
Rispondi al commento

A me questa espulsione non mi è piaciuta per niente. Questi parlamentari hanno votato le varie iniziative parlamentari in linea con gli altri del m5s anche se credo a volte non siano stati d'accordo con la maggioranza, quindi con l'impegno preso prima di essere eletti. Il fatto che esprimono la loro opinione attraverso modi non condivisi da Grillo,dai cittadini eletti e dagli attivisti è criticabile e condannabile, ma l'espulsione è troppo. Abbiamo dato solo uno spettacolo penoso di cui proprio non avevamo bisogno. Condivido la maggior parte del programma del M5S, il "non statuto", ma questi modi di epurazione no. Come non condivido il linguaggio aggressivo usato spesso da diversi commentatori di post.
P.S. Sono un elettore certificato ma molto deluso.

VINCENZO C. Commentatore certificato 27.02.14 15:49| 
 |
Rispondi al commento

vedo che anche altri come me ci vedono lo zampino del pippone civati dietro questa brutta storia che sa di antica politica , ripropongo l'intervento dei vertici

giovanni marchese 27.02.14 15:43| 
 |
Rispondi al commento

I media "vendono", per l'ennesima volta, la notizia "della spaccatura de M5S"! Ma quale spaccatura! Solo si tratta di un'oraganismo sano che espelle poche cellule infettate, e lo fa democraticamente, con il consenso della maggioranza (senza Porcellum).

E poi con tutte le "spaccature" annunciate dai tempi di Bersani in poi l'M5S non dovrebbe avere più neanche un senatore!

Jorge C. Commentatore certificato 27.02.14 15:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non è bello quello che sta succedendo in questi giorni,sopratutto per il clamore di giornali e televisioni, che con la presunta "spaccatura" del M5S, nascondono, come sempre i veri problemi e quanto di positivo fa il Movimento.Non ho potuto votare,ma sono d'accordo con l'espulsione di chi non rispetta le regole e le ragioni di essere del Movimento.
Avanti vinciamo noi!!

Giacomo C., San Rocco Al Porto Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.02.14 15:33| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, si dimettono davvero in maniera irrevocabile oppure... poi attendono il parere dell'aula e ...bla bla bla...alla fine si tengono i 20mila euro?

Ps. Dai comprendiamoli, sono in evidente stato di crisi di nervi, che volete farci, all'improvviso Civati gli si è tirato indietro in quanto Renzie non ha più avuto bisogno dei loro voti!

giovanni faraone Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.02.14 15:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Domanda: ma secondo voi ora i 4 espulsi andranno a casa chiudendo la loro carriera politica oppure cambieranno schieramento ? E poi se andranno in un altro gruppo misto o al pd per esempio continueranno a restituire parte dello stipendio e a rendicontare le spese o si uniformeranno alla massa?
Come nei migliori test, se in entrambi i casi la risposta sara' la seconda ipotesi allora tranquilli non erano grillini!!!!!!
Forza Beppe

Simone M., Bologna Commentatore certificato 27.02.14 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Questa dell'espulsione dei senatori in un momento cosi delicato mi sembra un'ottima fesseria,buona per favorire il governo abusivo,e per dimostrare che l'opposizione è incapace quanto la maggioranza.Delle critiche dei senatori a noi non interesa un fico secco,hanno ricevuto un voto popolare per contrastare questo governo,le beghe interne devono essere risolte dal gruppo dei senatori e parlamentari,il nostro voto al m5s serve per togliere la classe politica esistente non la nostra, a cosa serve tutta questa sceneggiata? se i senatori non sono d'accordo con il gruppo sono loro che devono allontanarsi dal movimento non è necessaria nessuna votazione.In questo momento servono più voti al senato e non in meno.Un saluto da Max

massimiliano cirillo 27.02.14 15:22| 
 |
Rispondi al commento

Occorre comprendere che cavalcare la protesta iniziata con i VAFFANCULO e con i tutti a casa, e' frutto del sentimento di sfiducia verso la politica ladrona, per cui Grillo stando fuori ma controllando che il sistema non possa contagiare i rappresentanti dei cittadini eletti grazie a lui è che da soli sono e resteranno degli illustri sconosciuti, non consente alcuna critica perché da questa inizia lo scollamento e la cattura dei dissenzienti nel sistema.

E.I. 27.02.14 15:19| 
 |
Rispondi al commento

...vedo che Beppe alla fine del suo post "ringrazia tutti"
Secondo me, se c'è qualche ringraziamento, dovrebbe essere all'inverso....e cioè tutti dovrebbero ringraziare Beppe.
Beppe per me è fin troppo gentile,e la gratitudine degli italiani...è quella che è!
Grazie Beppe.

*****

Eposmail ,. Commentatore certificato 27.02.14 15:18| 
 |
Rispondi al commento

Più che cinque stelle a me sembrano membri di pd o forza Italia sia a pelle sia come si muovono e parlano
Sono lontanissimi da Taverna e Di Maio ed e' un bene che siano usciti
Io penso che tutti quelli che non sono mai stati davvero uniti al resto degli attivisti non sono mai stati genuini fino in fondo e fin dall'inizio.
Queste uscite nuocciono un po' al movimento e siamo sicuri che non ci sia lo zampino degli altri partiti che non sanno più' come danneggiarci ?

Sonia coda 27.02.14 15:08| 
 |
Rispondi al commento

Quello che è successo è TROPPO strano, TROPPO antidemocratico, TROPPO incomprensibile e disorientante per chi come me si è avvicinato con tanto entusiasmo a questo movimento, per chi si è appassionato alle sue battaglie, è stato conquistato dalla sua coerenza e rapito dalla sua onestà e lealtà. E' talmente strano che fa sorgere dei sospetti nel mio animo; provo a fare un'ipotesi: e se quegli espulsi e fuoriusciti formassero un altro gruppo parlamentare al quale poi potrebbero affluire magari anche i fuoriusciti e dissidenti del PD, magari i civatiani, in modo da formare una nuova formazione politica con una matrice di sinistra segretamente alleata con il M5S? In questo modo si potrebbe allargare la base a sinistra conservando nel movimento quell'aura di verginità e irriducibilità e soprattutto di antipartiticità che lo ha caratterizzato fin dalla sua nascita (ma in questo modo non si tradirebbero quei valori sui quali si basa il Movimento?) Fantapolitica? Del resto come diceva qualcuno in politica il fine giustifica i mezzi. O no?

andrea duranti, mompeo Commentatore certificato 27.02.14 14:57| 
 |
Rispondi al commento

Se ci sarà una scissione nel M5S sarà per me una grossissima delusione, mi sembra ormai chiaro che a tutti i partiti delle sorti dell'Italia non gliene importa una mazza, sono li solo per garantirsi privilegi e per difendere i loro padroni. Non capisco come si possa decidere di non rimanere nell'unica forza che ci da speranza di poter cambiare le cose. L'unica reale ragione, che penso si avvicini alla realtà, è che anche questi signori vogliano arraffare tutto ciò che è possibile fin che questo governo durerà, e dei propri elettori: "chi se ne frega!"

luca serafini 27.02.14 14:55| 
 |
Rispondi al commento

io qua non conto niente perchè in Italia non ho nemmeno diritto di voto essendo nata e vivendo all'estero. Però non si possono leggere tutti sti sostenitori del Movimento che si fanno annebbiare il cervello dai media di regime invece di vedere la pura e semplice verità, sentir parlare di mancata democrazia interna, di reati di opinione mentre qua si assiste da un anno a pugnalate nella schiena dalle merde-dissidenti e mentre state vivendo in una vera dittatura senza CHE VOI possiate andare al voto! ma di che parlate????!!!!! Forse gli italiani non sono ancora pronti per il vero cambiamento... avete paura anche di voi stessi. io vi prenderei a sberle.
M5S se vivessi in italia sarei in trincea con voi, senza se e senza ma e se avessi pareri contrari di certo li vorrei discutere con i miei colleghi, non darli in pasto ai media di regime.

sa-pi 27.02.14 14:55| 
 |
Rispondi al commento

Bene. È ora che saltino fuori gli incompetenti e che si dimettano, senatori e parlamentari del Movimento5stelle che non seguono le direttive esplicite nei post del blog e nel regolamento del movimento. PURTROPPO DOBBIAMO FARE ED ESSERE COSI senza se e senza ma, per coerenza e chiarezza, per onestà. SONO ESTREMAMENTE DISPIACIUTO del fatto che ora alcuni di questi diventeranno PARASSITI del sistema e dei CONTRIBUENTI. NON È GIUSTO CHE VADANO IN ALTRI PARTITI SENZA ESSERE RI-ELETTI. A CASA SUBITO! VERGOGNA! Il loro posto lo meritavano migliaia di altri CITTADINI COERENTI ED ONESTI INCORRUTTIBILI!

Massimo Momento, Treviso Commentatore certificato 27.02.14 14:48| 
 |
Rispondi al commento

aVETE FATTO BENISSIMO , FUORI SUBITO CHI NON à IN SINTONIA COL GRUPPO ,VOGLIO VEDERE ALLE PROSSIME ELEZIONI QUANTI VOTI PRENDONO QUESTI VENDUTI VIGLIACCHI

armando garofalo, casoria Commentatore certificato 27.02.14 14:39| 
 |
Rispondi al commento

Caro Gomez , la maggioranza APPROVA , la minoranza si adegua (o alza il culo dalla sedia e si sposta più in là)
Lo so, è un concetto difficile da capire in questo paese.
Ritengo la tua una testa onesta e pensante, non farti abbindolare pure tu.

Bob C., Rieti Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.02.14 14:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

...avanti comunque....
Beppe...ha sempre difeso i cittadini rischiando in primis.
Forza M5*****

*****

Eposmail ,. Commentatore certificato 27.02.14 14:37| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Grillo.Vorrei che parlassi una volta per tutte ai cittadini della Camera e del Senato.
Dicendogli chi vuole andarsene se ne vada ora.
Il M5S e nato per andare oltre a questi partiti che hanno distrutto l'Italia, non ha niente a che fare con questi.
SE sono entrati per poi andare in altri lidi vadano ora.Invece SE sono onesti vadano a casa.

Paolo.T Commentatore certificato 27.02.14 14:35| 
 |
Rispondi al commento

se ascolti Orellana e chiudi gli occhi, sembra di ascoltare un parlamentare del PD ... !!!

Solo questo è sufficiente per far capire ancora a coloro che continuano a difenderli, che l'ebbrezza del potere e della propria autonomia parlamentare può ubriacare chiunque ... !

NON ERANO PIU' IN LINEA CON I PROGETTI E GLI IDEALI POLITICI DEL MOVIMENTO, dunque non avrebbe avuto senso continuare ad ospitare le loro correnti di pensiero, altrimenti avrebbero creato ulteriori e successive spaccature. Utilizzare i media al solo scopo di attaccare Grillo, senza nemmeno avere il coraggio di affrontarlo "de visu" o fare di tutto per incontrarlo e chiedere dei chiarimenti, è stata una mossa molto brutta di questi senatori.

Così pure gli altri, Battista e Campanella, mentre su Bocchino ho ancora qualche riserva, vorrei capire con chiarezza cosa sia realmente successo nel M5Stelle Sicilia e se le sue accuse o giustificazioni in merito ad un complotto ai suoi danni siano giuste.

Sarei favorevole a far rientrare tra i senatori il solo Bocchino, se si mostra credibile e avvalori la sua tesi ...

Gli altri dissidenti che intendono dimettersi? Bene, si accomodino ... ma se saranno coerenti, dovrebbero dimettersi da parlamentari, altrimenti le loro scelte si dimostrerebbero ancora di più l'ennesima aria fritta ... !

Il Movimento non è una Fiera di Carnevale dove chi entra si sgraffigna 100 zepole e poi se ne esce senza pagare o nemmeno chiedere il conto ... !

Ci vuole un bagno di umiltà, e Orellana, Campanella e soci dovrebbero guardarsi un attimino allo specchio ... !

Shiffer Adams Commentatore certificato 27.02.14 14:24| 
 |
Rispondi al commento

Si,ho votato per voi, per il "voto di rottura", di cambiamento come si suol dire e non sono pentito affatto. Forse,però, sono stato disattento a tutte le vostre proposte di normativa e non. Quello che più mi coinvolge è la considerazione di come sia possibile ed accettabile in una democrazia che si rispetti, il passaggio da un gruppo parlamentare ad un altro, da una ideologia all'altra, senza la coerenza di dimettersi compiutamente dal parlamento. Non entro nel merito dei parlamentari espulsi e degli altri che (forse) ne seguiranno il destino. Ciò che più mi sconforta è che in italia ci sia la possibilità di essere eletto in un gruppo per poi lasciarlo e abbracciarne un altro.Magari anche di opposta ideologia politica. Possibile che l'M5S non abbia finora proposto una normativa restrittiva al riguardo? Guardate che è la madre di tutte le riforme, senza la quale la "malapolitica" non avrà mai fine.

A. Emilio Gentile 27.02.14 14:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono una simpatizzante ed elettrice del M5S. Questa faccenda della espulsione del 4 senatori "dissidenti" mi disorienta.
Non mi è chiaro se nel movimento sia del tutto preclusa la possibilità di esprimere un pensiero differente da quello della maggioranza (mi sembra impossibile e anti democartico, anche la maggioranza può sbagliare!) oppure se ci sia un limite/una modalità entro la quale il dissenso può esprimersi pur rimanendo nel dibattico democratico interno al movimento. Se c'è, quale è questo limite? Il M5S dovrebbe chiarire questo punto non tanto (o non solo)per ragioni "mediatiche" (per evitare che passino solo ingiuste critiche) ma soprattutto per i propri elettori e sostenitori, i quali senza sapere quale è il concetto di democrazia adottato dal M5S sono sconcertati.

Laura M., roma Commentatore certificato 27.02.14 14:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questi personaggi sono i delusi della sinistra "rivoluzionaria" e parolaia. Si devono vergognare di essersi infiltrati nelle liste del M5S, fregandosene del programma ed del regolamento. Si sono comportati da veri e propri opportunisti da quattro soldi. Non è accettabile che fin dall'inizio hanno sempre espresso pareri negativi sulla linea politica del M5S, che ben conoscevano. Hanno sempre cercato di obbligare il M5S ad allearsi, senza se e senza ma, con il PD, partito di traditori che da un trentennio ha abbandonato al proprio destino le fasce più deboli del paese alleandosi con un pregiudicato in via definitiva, con l'alta finanza e con le lobbies.
Nelle prossime elezioni dobbiamo stare molto attenti a non candidare nel M5S persone di basso profilo intellettuale.
Basta opportunisti che cercano nella politica un posto privilegiato.
Finalmente realizzeranno il loro sogno , andranno a fare le vittime per diventare famosi nelle televisioni e per rilasciare interviste ad una stampa da terzo mondo quali l'Unità, Corriere della Sera, Repubblica, ecc. ecc. mantenuti con finanziamento pubblico. VERGOGNA!!!
Questi signori, dovrebbero sprofondare nella m... per il tradimento verso chi gli ha dato l'opportunità di entrare nelle istituzioni.
ORA E SEMPRE M5S!!!!

Saverio Battaglia Commentatore certificato 27.02.14 14:14| 
 |
Rispondi al commento

Avete fatto bene ad espellerli, erano degli infiltrati! E forse ne vedremo altri, la casta ci proverà sempre. Chi non ha capito la politica del M5S deve andare via.

Luigi G. 27.02.14 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Io capisco benissimo che la linea da seguire è quella della maggioranza, fosse anche solo del 51%.
Però l'espulsione, in mancanza di infrazioni del regolamento e solo per aver espresso opioni differenti su un comportamento, no. Non può essere votata a maggioranza, chi crede nei valori del movimento deve poter restare dentro e fare sentire la sua voce, la sua critica...deve essere uno stimolo.
Da parte mia so che ho votato per mandare a parlare i rappresentanti dei 5 stelle con Renzi (e probabilmente mandarlo a quel paese) e non per fare uno sproloquio: a ben vedere chi non ha rispettato le decisioni della rete è stato Grillo stesso. L'incontro con Renzi non è stato un andarci a parlare, lo abbiamo visto. E si critica questo comportamento deve uscire?
Spero in una correzione di rotta, ci credo ancora.

Roberto _Bergamini, Modena Commentatore certificato 27.02.14 14:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1 anno fa son rimasto scosso dalle espulsioni, ma ora sono d'accordo perché pretendere di ascoltare il PD significa davvero fraintendere lo statuto "5 stelle".

Noi non dobbiamo ascoltare perché dobbiamo parlare di ognuna delle 5 stelle, del PD sappiamo che sono solo schiavi delle banche in preda al neoliberismo selvaggio (ricerca in Wiki).

Giusto per dimostrare di esser capaci di critica: è FONDAMENTALE
fornire i RISULTATI delle VOTAZIONI
aprendo le PORTE DEI SERVER.

So che ci vorrà tempo, è un'operazione difficile e delicata, ma prima o poi bisogna dar la possibilità di verificare i dati pubblicati.

Fausto Ratazzi, Milano Commentatore certificato 27.02.14 13:57| 
 |
Rispondi al commento

RIVOLGO UN ACCORATO PENSIERO A TUTTI I RAPPRESENTANTI DEL M5S ALLE CAMERE:
ATTENZIONE A NON CADERE NELL'INGANNO DEGLI ALTRI PARTITI, PERCHè LA FORZA DEL MOVIMENTO è NELL'AGREGAZIONE E NEL RISPETTO DELLE REGOLE DEL MOVIMENTO.
NON DISGREGATE L'UNICA VERA SPERANZA RIMASTA AGLI ITALIANI.

M.P. 27.02.14 13:52| 
 |
Rispondi al commento

Ma sono impazziti??!! Noi li abbiamo votati per fare questa figura? Cosí è proprio volersi dare in pasto a quelli che vogliono far fuori il M5S!! Già ce la mettono tutta i giornalisti. State buoni, per favoree!!
Sono disgustata, ma penso sia giusto che si tolgano dalle balle. Non nel gruppo misto, devono andare a casaaa!!! ma 20mila euro fanno gola eh??

Clara carboni 27.02.14 13:51| 
 |
Rispondi al commento

Ripeto, non date retta ai piangina e a quelli che si rammaricano della espulsione, avete fatto benissimo (dico avete perchè io non sono un "certificato" e quindi non voto), più ne escono più creeranno "casini" agli altri e non al M5S. Solo un appunto ho da fare a Grillo e Casaleggio: adesso dovete fare veramente IL PARTITO, con i suoi organi dirigenti e la scelta delle candidature. Non ci devono più essere degli sprovveduti che vengono mandati in parlamento grazie a qualche decina di voti raccolti sul WEB. Ricordatevi che è meglio avere un PARTITO al 10/15% che un movimento senza strutture al 25%. Beppe e Casaleggio adesso dovete metterci la faccia e creare il PARTITO. Subito!

Gianca V., Lecco Commentatore certificato 27.02.14 13:45| 
 |
Rispondi al commento

NON SONO UN TROLL PIDDUINO.
Controllate scrivo sul Blog da anni e sono un cittadino che vota e promuove il M5S, orgoglioso di voi e di sti ragazzi.
Io sono in contrasto con quanto hanno fatto i 4 senatori, non ne condivido la linea ( dialogo col PD...mamma mia) pero' qui si sta facendo una CAZZATA CLAMOROSA.
Secondo me DOBBIAMO CONCEDERE CHE ESISTA UNA MINORANZA INTERNA, per una volta, una volta soltanto CERCHIAMO DI ESSERE STRATEGICI E NON MASOCHISTI, ANCHE TRAVAGLIO SCRIVE OGGI DI AUTOGOL...suvvia non siamo sciocchi.
Adesso poi che le cose sono venute fuori, concerere a ORELLANA di rientrare sarebbe un ATTO POLITICO DI UNA RILEVANZA NOTEVOLE...DATEMI RETTA... PORCA DI QUELLA TROIA E VINCEREMO LE EUROPEE... DATEMI RETTA PER FAVORE!!!!

massimo l., milano Commentatore certificato 27.02.14 13:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Rete ha fatto benissimo ad espellere questi quattro, leggevo i "peana" dei vari organi di stampa di regime esaltarsi perchè potrebbero andarsene in tanti altri ancora. Bene, meglio. Non aspetto altro. Meglio avere anche solo una cinquantina di parlamentari fedeli alla linea e gli altri se ne vadano. Oltretutto vi immaginate lo scombussolamento che 80/90 parlamentari ex grillini potrebbero portare nel PD e nella attuale maggioranza? Riuscite ad immaginare la formazione di un nuovo gruppo formato da ex grillini, vendoliani e civatiamo che reclama (e ne avrebbe i numeri) una nuova maggioranza? Vi immaginate le facce di Renzi, Napolitano, Alfano (e Berlusconi)? Vi immaginate il PD? No avete fatto benissimo a buttarli fuori, se Grillo gioca bene le sue carte il sistema salta e salta per "merito" dei dissidenti ex grillini. Fuori dalle balle, anche in 100, fuori dai coglioni!

Gianca V., Lecco Commentatore certificato 27.02.14 13:39| 
 |
Rispondi al commento

..il M5S non è un partito, non si comporta come questi e non segue le loro logiche..non ci sono correnti..l'unica corrente è il M5S..ognuno può esprimere democraticamente le proprie idee ma poi le decisioni dell'assemblea sono le decisioni di tutti e non ci si torna sopra col dissenso strumentale.. sono Cittadini entrati in Parlamento per ripulirlo dai delinquenti e truffatori che lo infestano e dare una nuova visione di futuro al Paese..il M5S non può fare alleanze coi Partiti che hanno tutto l'interesse di contaminarlo per renderlo simile a loro e così mantenere i privilegi acquisiti..I Parlamentari ora cacciati erano sul palco, insieme a Grillo, a urlare "tutti a casa" ma poi, entrati nel "comfort" dei Palazzi si sono ricreduti, con vestiti e barbette curate hanno cominciato i giochetti di tutti gli "altri".. vadano pure da Renzie, Alfano e Berlusconi..il M5S li sostituirà
con altri ragazzi di più provato convincimento..
in alto i cuori!

pasquino 27.02.14 13:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli italiani criticoni sono complici della dittatura!!!
Tu potevi votare se far uscire o no i 4 senatori!! La decisione è solo tua, non eri d'accordo con Beppe Grillo sull'espulsione , allora vota NO!!! all'espulsione.
Chi se ne freaga se eri del PD di Forza Italia della Lega di NCD se ami Berlusconi Letta O Alfano O Salvini o Renzi o Civati O Bersani O Bindi O Casini O Mussolini,
Perchè non hai votato anche TU!!! milioni di italiani che oggi criticano potevano scegliere , perchè non l'hanno fatto.
Democrazia diretta a 5 stelle si chiama ciò!!!
E' tutto gratis, non paghi i 2 euro come le primarie del PD non paghi il biglietto per la Leopolda di Renzi, non paghi le banche che danno poi soldi ai politici, non paghi ma guadagni in democrazia.
Dove eravate voi che criticate invece di votare in piena democrazia ,
avreste potuto salvare i 4 senatori dal prendersi domani lo stipendio
pieno di 20mila euro potevate salvare i 4 senatori dalla disgrazia di
alleanza col PD, avreste potuto votare e scegliere.................................................
Poi se volete votate Casini!!!
Questa è la democrazia diretta del M5S.

Democratico Diretto 27.02.14 13:37| 
 |
Rispondi al commento

BASTA! PER FAVORE! OGNI COMMENTO E' SUPERFLUO QUANDO UN ESPONENTE DEL MOVIMENTO HA DENTRO DI SE IL VERME DELLA SINISTRA CHE COME UNA "TENIA" (IL PARASSITA) LO INDUCE A CIBARSI CONTINUAMENTE DI STRONZATE NON DEVE FARE ALTRO CHE LE VALIGIE E ANDARE AFFANCULO DA RENZI O DA BERLUSCONI E SOCI IVI COMPRESO IL TRADITORE ALFANO!. DEVE ESSERE CHIARO! IL MOVIMENTO CINQUE STELLE NON DEVE ARRUOLARE COMUNISTI DELUSI O FRANCHISTI RINSAVITI...IL MOVIMENTO 5 STELLE E' NATO PER UN SOLO SCOPO:FARE PIAZZA PULITA DI QUESTI GOVERNANTI COLPEVOLI DELLA DISASTROSA SITUAZIONE IN CUI CI HANNO FATTO PRECIPITARE.

Mario T., Corsico Milano Commentatore certificato 27.02.14 13:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vi invito a NON scindervi per lasciare spazio a ladri lasciamo perdere queste piccolezze quello che importa è solo il benessere del paese vogliamo fare gli stessi errori degli altri partiti COESIONE E TRASPARENZA solo così possiamo dare un futuro a noi stessi e ai nostri figli

Emanuele Innamorati, Firenze Commentatore certificato 27.02.14 13:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho votato e credo che rivoterò M5S.
Ho votato no all'espulsione.
Ho paragonato il lavoro di Grillo e Casaleggio al mio: sono insegnante.
Se un insegnante butta fuori dalla classe un alunno, io suppongo che motivi validi, l'insegnante, ne ha a iosa.
Dopo il primo, il secondo alunno viene espulso; poi 3°, 4°, 5°, 6°, ecc...
A questo punto ho la certezza che è l'insegnante che dovrebbe essere buttato dalla finestra.

Carmelo Orlando 27.02.14 13:30| 
 |
Rispondi al commento

non sono 5 stelle...ma ho idea che il movimento sia inciampato malamente..credo che la faccenda sia stata gestita malissimo col risultato di mandare in confusione l'intera rappresentanza 5 stelle (camera e senato), gli elettori e non e piu' grave di tutto,aver dato agli avversari la soddisfazione di essere riusciti nell'intento (a cui lavorano incessantemente) di rompere la compattezza e indebolire la forza del movimento...prendiamo atto ancora una volta che tutti quelli che decidono,in qualsiasi campo sono assolutamente incapaci di gestire problemi si perde la testa,si agisce impulsivamente invece di riflettere !(motivo per cui siamo nella me..lma)

marina v 27.02.14 13:29| 
 |
Rispondi al commento

Piano piano vi espelleranno e sostituiranno tutti con dei bravi e genuflessi "megafoni".
Piano piano vi addomesticheranno...come in tutti i Partiti, anzichè obbedire alle Segreterie politiche, obbedirete a 2 leader.Afesso godetevi pure la gogna mediatica alla quale questi"mostri" verranno sottoposti.
In bocca al lupo al M5S.

"Prima di tutto vennero a prendere gli zingari. E fui contento perché rubacchiavano. Poi vennero a prendere gli ebrei. E stetti zitto, perché mi stavano antipatici. Poi vennero a prendere gli omosessuali, e fui sollevato, perché mi erano fastidiosi. Poi vennero a prendere i comunisti, ed io non dissi niente, perché non ero comunista. Un giorno vennero a prendere me, e non c'era rimasto nessuno a protestare."

B.Brecht

Eros de Noia 27.02.14 13:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con questi allontanamenti ho avuto un brutto colpo dal M5S e chi se l'aspettava..mi sembrava tanto un bravo ragazzo..
Eppure ringrazio con somma gratitudine ancora una volta LA REPUBBLICA per avermi spiegato CHIARAMENTE che tra gli "allontanati" c'è pure DI BATTISTA...
http://www.repubblica.it/politica/2014/02/27/foto/twitter_hackerato_account_di_casaleggio-79749147/1/?ref=HREA-1#1
Ed io che pensavo che fosse quel poco di buono di Lorenzo Battista!
Grazie Repubblica per continuare a DISINFORMARE attraverso le parole e la grammatica dei potenti.
Ma giornali..rassegnatevi da soli..prima o poi vinciamo noi e forse forse vinceranno anche i vostri figli e tanto male non vi farà ;)
con affetto, un vostro lettore a 2 piazze, che ha tanta voglia di svegliarsi.

Roberto 27.02.14 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Quindi? I fuoriusciti vengono sostituiti o man mano che si dimettono perdiamo poltrone? Qualcuno risponda! Grazie.
Chi va nel gruppo misto non viene sostituito giusto? E quindi oltre allo stipendio pieno si prende tutte le facilitazioni dei deputati. Quindi un cittadino qualsiasi che riesce a entrare nel gruppo M5S ha vinto la lotteria Giusto?.
Proposta: riscrivere lo stuatuto, riscrivere le regole, ma con tutto il rispetto, fatele riscrivere ai Di Battista, ai Di Maio, la Lombardi, la Taverna chi ha capito in questi mesi come funziona e altro che 2 mandati ....avvaliamoci del culo che i "più bravi" si sono fatti e si fanno agni giorno, un pò di esperienza e di meritocrazia per alzare il livello! I ragazzi che sono sulla giostra oggi sono molto più bravi di te! Serve, serietà e diplomazia e loro ne hanno più di te. Per quanto riguarda i 4 espulsi mi dispiace perchè oggi i giornali hanno fatto il titolo su questa emorragia e naturalmente non l''hanno fatto per la restituzione dei soldi di questo anno!!!Comunque mi spiace dirlo ma tutti quelli che si sono allontanati sono delle capre che non hanno capito niente del senso del movimento, mi spiace per le poltrone perse, ma mettiamo persone all'altezza d'ora in poi.

Silvia Cordara 27.02.14 13:13| 
 |
Rispondi al commento

in sei hanno presentato le dimissioni compreso orellana. Adesso restituisca anche tutti i soldi che ha preso fino ad oggi.

Lorenzo Pazzini 27.02.14 13:12| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena visto Orellana a l'aria Che tira, purtroppo la Tv é diventato l'ultimo mezzo di communicazione per questa persone per esprimerSi dopo il vostro Vafa..Beppe hai mandato tutto in Aria !!! Vieni in piazza a Giustificare agli Italiani le Tue di decizioni!! Non sei lì per fare o meglio!! Non siete , tu è Casaleggio lì per gestire le marionette del parlamento!!! Mi dimetto Io del vostro movimento del Cazz*****

Virginia Dutilleul 27.02.14 13:07| 
 |
Rispondi al commento

Questa storia che il senatori "dissidenti" se ne stanno andando per avere i "20'000 euro" al mese (che in realtà sono circa 15'000 euro, cioè il 25% in meno di ciò che dice Beppe), è secondo me una balla colossale, dato che ogni deputato o senatore del M5S restituisce circa 3'000 euro al testa e quindi gli rimane almeno 10 volte di più di ciò che guadagnava prima di essere eletto. A quei livelli, 3'000 euro non fanno più una grande differenza. Secondo me i problemi nel M5S nascono per motivi ideologici: alcuni di noi sono ideologicamente più a destra, altri stanno ideologicamente e culturalmente più a sinistra. Ci si scontra sui temi delle alleanze o meno con altri partiti per realizzare qualcosa di concreto oppure su temi istituzionali che riguardano l'impeachement di Napolitano. Un altro fattore negativo sono le regole non scritte: "criticare Beppe è un reato mortale" è a quanto pare una regola non scritta. Chi in un caso del genere cerca di difendersi con il regolamento è spacciato dall'inizio. Purtroppo le regole non scritte sono il veleno di qualsiasi movimento, perché esse possono essere attuate in maniera discrezionale anche contro coloro che ieri hanno votato "sì" per l'espulsione dei 4 senatori. Un altro problema è la gestione del M5S. Beppe Grillo a quanto pare non è solamente il megafono del M5S, ma anche qualcosa di più (altra regola non scritta di cui si conosce pochissimo). Il ruolo di Casaleggio è quello del support tecnico-informatico. Ma colui che ha in mano la tecnologia, potrebbe anche manipolare i dati e la piattaforma online a suo piacimento. Quindi qui c'è pure un problema di trasparenza. Insomma, per uscire dalla crisi interna nel M5S io spero che chi non condivide il movimento come è adesso esca dal M5S, faccia un suo gruppo parlamentare e dia il suo support politico a chi e come meglio crede. Coloro i quali restano nel M5S dovrebbero mettere nero su bianco le regole non scritte e le concrete competenze di Grillo e Casaleggio.

Carmelo Di Stefano Commentatore certificato 27.02.14 13:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Purtroppo sono d'accordo con Peter Gomez che scrive oggi sul sito de Il Fatto, sulla dittatura della maggioranza.
La scelta è stata stupida, da oggi mi sarà molto, molto più difficile provare a convincere le persone a votare M5S.
Peccato.

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/02/26/espulsioni-m5s-stupidita-e-dittatura-della-maggioranza/895821/

Sergio Santi 27.02.14 13:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ci sta che un movimento giovane come il nostro debba avere il tempo di assestarsi e di conoscersi. è anche vero che un partito (o un movimeno nel nostro caso) è un gruppo di persone che condividono una stessa linea, idea, quindi chi non è in sintonia è giusto si allontani dal gruppo. detto questo vorrei vedere (cosa che dall'esterno si nota meno) il M5S un po' più aperto al dialogo, va bene anche che si arrivi all'espulsione (che parola brutta) di alcune persone, però il dialogo non può esaurirsi in poche riunioni e poi via alla votazione. dialogare per me significa confronto costruttivo, aperto, anche duro, ma che sia un vero confronto e che gli si dia tempo, in modo che anche dalle cose negative si possa estrarre il bene, per il bene di noi tutti Italiani che crediamo nel cambiamento, quello che parte da me nel mio piccolo e a macchia si sparge senza limiti. Forza ragazzi è il momento di cambiare. tutti, insieme.

giuseppe c., torino Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 27.02.14 13:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CONDIVIDO PIENAMNTE LA DOMANDA DEL SINDACO PIZZAROTTI: PERCHE'? RISPONDETE PERCHE?
Il movimento che è nato il 4 ottobre, giorno di S. Francesco, non si comporta certamente secondo lo spirito del Santo ne tantomeno segue le sue indicazioni dottrinali. Forse c'è qualcuno che interpreta benissimo lo spirito del Santo cioè Papa Francesco. Nei suoi discorsi non trasmette mai violenza o odio e non giustizia nessuno e il suo messaggio arriva a tutti i cuori. Vi prego di togliere, se continuate così, ogni riferimento al Santo. Rimarrò sempre fedele all’idea di base “tutti a casa” ma provo grande dispiacere ….

GIUSEPPE B. Commentatore certificato 27.02.14 13:00| 
 |
Rispondi al commento

I signori senatori e deputati devono capire che non sono nulla se non portavoce del movimento. loro sono li grazie a Beppe e se lui decide che si levino dalle palle ha il diritto di farlo. chi siede in parlamento e in senato deve riportare la voce del moviemnto e la voce di Beppe nei modi e nei tempi che decidiamo noi. se il movimento decidesse di fargli ballare il ballo del quaqua tutto il giorno in parlamento loro dovrebbero adeguarsi e se la cosa non gli andasse bene si dovrebbero dimettere e lasciare il posto ad un altro. Sarebbe interessante valutare l'opportunità di mandare a rotazione dei cittadini in parlamento un mese a testa.

Lorenzo Pazzini 27.02.14 12:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La storiella dei 20'000 euro al mese di stipendio dei senatori

Se in realtà sono circa 15'000 euro, perché Beppe mette in giro la voce che siano 20'000 euro? Quando le cifre sono controllabili, bisogna essere precisi! E questo vale soprattutto per uno che si definisce "il megafono" di un movimento politico. Altrimenti lui si gioca la credibilità di tutto il M5S sparando solamente cazzate! E questo non è un errore che devono pagare i nostri deputati e senatori!

Carmelo Di Stefano Commentatore certificato 27.02.14 12:58| 
 |
Rispondi al commento

Il m5s sta diventando un m2s. Oltre alla caduta di stile, sembra che sia il movimento Grillo-casaleggio (per l'appunto le 2s) e un gruppo di fanatici che vanno dove gli detta il cuore. Così perdiamo, e lo scrivo con un certo dispiacere, perchè oltre al m5s non c'è nulla, se non il vecchio Gattopardo.

Laura B., milano Commentatore certificato 27.02.14 12:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

M5S: Romani e Mussini si dimettono. Orellana si è già dimesso. Tutti dovranno essere ratificati dal voto del Senato.

Beppe Grillo, prendi atto che queste sono persone serie e non delle Gambaro qualunque che rimangono e si prendono lo stipendio pieno.

Christian Dalenz Commentatore certificato 27.02.14 12:49| 
 |
Rispondi al commento

ECO CHE SI COMINCIA...LE DITTATURE SONO INIZIATE COSì....CHE BELLA DEMOCRAZIA BEPPE xd Quindi la libertà di pensiero e di pter dare una propria opinione niet vero?? Se non la pensano esatamente come te sono fuori.Bello.Ah si certo che ti voto.RIDICOLI.Inizia a cercare il confronto, so che i monologhi sono più belli dei dialoghi ma se fai il politico adesso non puoi più sbattertene!

frank kellins 27.02.14 12:47| 
 |
Rispondi al commento

Improponibile..un polverone per nulla: questi 4, già dal fallito in partenza Governo Bersani, poi dal "Governo di Servizio" Letta ed ora questo pseudo governo Renzie di 3° Repubblica tanto simile a quelli della 1°, hanno dimostrato aperture inconcepibili e totalmente incompatibili con chi li ha nominati per un principio molto semplice..la classe dirigente è una schifezza e deve essere sostituita, ci ha portato a questa situazione che non è semplice prodotto della "Crisi Finanziara" arrivata da oltre-oceano, NON PUOI FARE ALLEANZE PER UN GOVERNO DI SCOPO CON CHI FIN'ORA HA VOTATO CONTRO TUTTI GLI EMENDAMENTI 5S A PRESCINDERE (la presidenza dice "blabla decreto blabla: parere del Governo Contrario...E TAC, votano tutti contrari, COSì è STATO PER TUTTI GLI EMENDAMENTI DEL M5S) Allora: hanno continuato, sempre in tv a tentare di difendersi e tentare di portare discredito ai METODI usati da Grillo (+ il comunicato congiunto dopo le consultazioni con Renzie..penosi) A mio parere avrebbero dovuto dimettersi da soli prima dei Consigli incasinati di ieri e invece no continuano ad andare in tv e sparare bugie su Fascismo e mancata democrazia..BRAVI! i giornalisti non aspettavano altro, come API AL MIELE tutti sulla "scissione del m5s" mentre dovrebbero concentrarsi sulle false promesse fatte nelle camere e ieri a Treviso, in tutti i Talk invece dobbiamo sorbirci ogni giorno il Discredito del Movimento da tutte le parti politiche: ma NON CAPITE CHE FA PARTE DELLA STRATEGIA PD DI RACCOGLIERE VOTI prima delle europee? non capite che hanno una paura matta e si coalizzano per eliminarci? (l'Italicum ne è un esempio) CHI NON CAPISCE CHE I "METODI DI GRILLO" SONO UNA STRATEGIA COMUNICATIVA PER CHI GUARDA SOLO TV E SI MANGIA TUTTE LE FANDONIE CHE GLI RACCONTANO, CHI NON CAPISCE CHE IL SUO MODO è D'EFFETTO E QUESTO RESTA NELLE MENTI è inutile che stia nel Movimento! Non s'azzardassero a entrare nel GruppoMisto o in GAL, mi aspetto le 2 votazioni al Senato..e poi l'entrata di altri a5s

Ilaria B. Commentatore certificato 27.02.14 12:30| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Alloraaaa, qualcuno me lo spiega x quale ragione sono stati espulsi ?? Anziché commentare a iosa ??

Emanuele Innamorati, Firenze Commentatore certificato 27.02.14 12:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I SENATORI ESPULSI VERRANNO SOSTITUITI DA ALTRI ?
IL M5S RIMARRÀ CON POCHE PRESENZE PER FARE
OPPOSIZIONE....

ambrogio di bernardo 27.02.14 12:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CONSIGLIO A GRILLO: QUANDO SI DECIDONO LE EPURAZIONI, SII PIù CHIARO E PRECISO SUL MOTIVO PER CUI SI FANNO. So che non lo dici per non commettere vigliaccate, ma poi così la gente si fa un'idea strana... Già abbiamo l'informazione contro... Ho dovuto metterci delle ore per sapere che questi qua a quanto pare avevano pronto un loro simbolo.

Antonino S., Genova Commentatore certificato 27.02.14 12:21| 
 |
Rispondi al commento

E' BEPPE GRILLO CHE SE NE DEVE TORNARE A CASA!!! NON L'HA VOTATO NESSUNO E SI E' AUTOPROCLAMATO LEADER!
FATE LE PRIMARIE NEL MOVIMENTO!

Massimo Federico, Torino Commentatore certificato 27.02.14 12:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sapete, ricordo un bellissimo film di Zeffirelli: Fratello Sole e Sorella Luna.
C'era un aspirante fraticello che, in un momento del film (i protagonisti erano sotto la pioggia battente, affamati e infreddoliti), si “distrae” e comincia a guardare una donna che allattava (non riusciva, evidentemente, ad applicare uno dei concetti del messaggio francescano – la castità).
San Francesco (l’attore ovviamente) lo guarda e gli chiede, poiché non pienamente in linea con la dottrina francescana, di lasciare il gruppo.
Questo, con gli opportuni paragoni, è quello che dobbiamo pensare noi del M5S: chi non è pienamente d’accordo con le idee del movimento, chi non ritiene giusta la strada da percorrere, chi non è coerente con quanto detto in campagna elettorale, può tranquillamente andarsene.
CE NE FAREMO UNA RAGIONE.
Vedrete che il tempo darà ragione a chi è VERO.
Vedremo se veramente questi "Infiltrati" lasceranno la politica o daranno vita ad un nuovo soggetto politico, magari insieme a Civati: PIPPO E LE VEDOVELLE (del PD)!
Di meno oggi per essere di più e più uniti domani.

Marc Spagnoli, Roma Commentatore certificato 27.02.14 12:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono d'accordo sul fare due legislature, rinunciare al finanziamento pubblico, aggiungerei che chi viene eletto, dal consigliere comunale alle più alte cariche, denunci prima e dopo tutte le sue proprietà mobili e immobili, in modo tale da verificare se alla fine del mandato è rimasto tale oppure è aumentato. Da vecchio socialista Pertiniano mi permetto di consigliarti di accettare la discussione all'interno dei tuoi eletti.

renato ferrari 27.02.14 12:18| 
 |
Rispondi al commento

Non ho capito bene la situazione qualcuno me la può spiegare meglio ? Grazie

Emanuele Innamorati, Firenze Commentatore certificato 27.02.14 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Non sono per niente contenta di questa espulsione. Perlomeno Beppe poteva astenersi dal videomessaggio di ieri per non influenzare le votazioni, perchè mi pare chiaro che gli attivisti siano tutti con lui. Giustamente di solito, ma non in questo caso. Sono convinta che quei 4 senatori avrebbero fatto meglio ad andarsene da soli se non gli piace il movimento. Adesso li avete resi martiri. Io penso che il reato di lesa maestà in questo movimento debba essere immediatamente eliminato.
La mia fiducia in voi e il mio orgoglio nell'avervi votato è invariato.
Buon lavoro a tutti

Beatrice D., FIRENZE Commentatore certificato 27.02.14 12:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condivido in pieno questo commento di Travaglio:
"Se Grillo e Casaleggio hanno un po’ di sale in zucca, dovrebbero riunirsi con gli eletti e scrivere un altro non-statuto, più elastico e meno autolesionista, riaprendo le porte agli espulsi per “reato di opinione”. E, se gli eletti hanno un po’ di sale in zucca, dovrebbero chiamare i due leader a Roma e pretenderlo".
Dobbiamo assolutamente ricucire lo strappo, e subito, visto che si sta sempre più allargando.
Beppe ha scritto: "in meno, ma più uniti e coesi"; sì, certo, meno democrazia interna; meno credibilità; meno voti; meno forza nel combattere questo sistema marcio; e, soprattutto, meno possibilità di vittoria e di ridare speranza a questo disgraziato paese.
Se riammettiamo i 4, seguendo l'indicazione di Travaglio, essi saranno presto dimenticati e quindi, di fatto, neutralizzati: perderebbero loro e chi la pensa come loro, ma vincerebbe il Movimento, diventato più maturo e più capace di risolvere le controversie interne senza scandali e confusione.
Si difende la nostra stupenda diversità, non con una forzata uniformità di idee (una sorta di nuovo "centralismo democratico"), ma facendola vivere all'interno del Movimento.
I 4, sputtanati oramai, non avrebbero avuto più la fiducia degli elettori e, pertanto, alla lunga sarebbero stati sputati come un catarro, secondo natura, senza ricorrere a nessun ostracismo

Giampaolo A., Lisbona Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.02.14 12:03| 
 |
Rispondi al commento

io sono iscritto su questo blog da anni.
ma non posso votare perchè non mi sono iscritto in tempo al movimento...non si può far nulla per avere diritto di voto...vi seguo da sempre.

gian f., cameri Commentatore certificato 27.02.14 12:02| 
 |
Rispondi al commento

FINALMENTE FUORI DALLE PALLE!

ERA ORA CHE I COSIDDETTI "DISSIDENTI" VENISSERO DEMOCRATICAMENTE ESPULSI DAL MOVIMENTO! ERA DA MOLTO CHE INVITAVO ORELLANA AD ANDARSENE, SE NON CONDIVIDEVA PIU' I PRINCIPI PER I QUALI IL M5S E' NATO!
ORA PUO' CONDIVIDERE LE IDEE DELL' EBETINO/FALSO PROFETA, FORSE PIU' AFFINI ALLE SUE!
GRAZIE A TUTTI COLORO CHE HANNO VOTATO PER L' ESPULSIONE!

VIVA L' ITALIA!

ANTONINO CRISCUOLO, TORINO Commentatore certificato 27.02.14 12:01| 
 |
Rispondi al commento

No,non va bene...manifesti il dissenso e ti cacciano? Cose da stalinisti...il Duce aveva sempre ragione, il Papa era infallibile..chi è il terzo, Grillo?
Robespierre non ha fatto una bella fine...insegna nulla?
Ho votato e rivoterò Cinquestelle, ma i sistemi squadristi non mi piacciono...per questo lo voto ma non partecipo attivamente.Non vorrei mai esser preso a calci ed espulso con infamia solo perchè il pesto alla genovese non mi piace.

massimo perin 27.02.14 11:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma nei distretti elettorali dei 4 espulsi, come hanno votato? Per l'espulsione oppure no?
Qualcuno lo sa?

antonio d., Carrara Commentatore certificato 27.02.14 11:50| 
 |
Rispondi al commento

Io ho votato NO. Nel merito i 4 senatori hanno votato al 98,5% come Morra, secondo OpenPolis; e nel metodo, prendere decisioni così importanti senza un approfondito confronto anche sulla rete è totalmente controproducente e si rischiano scelte in maggior parte fideistiche.
La mia fiducia nel movimento rimane inalterata.

Ital Rolando, Nizza Monferrato Commentatore certificato 27.02.14 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Pensandoci bene credo che siete anche troppo gentili con
i DISSIDENTI!


Luca S., Terni Commentatore certificato 27.02.14 11:44| 
 |
Rispondi al commento

Ognuno è libero di fare la politica come gli pare, la nostra è questa: ci siamo dati delle regole e tutti le rispettano. Chi non le rispetta è fuori. Non è difficile da capire non siamo più all'asilo che ogni 5 minuti si cambiano le regole di condotta nel gioco a cui si sta giocando. Qui le decisioni vanno poi a incidere sulla vita dei cittadini quindi massima attenzione e serietà, senno va finire come fanno in tutti gli altri partiti......

Fabio M., Castiglion Fiorentino (AR) Commentatore certificato 27.02.14 11:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mi auguro che tali espulsioni non vadano a creare un gruppo stampella a Renzi. Con questa manovra siete riusciti ad occupare negativamente le prime pagine dei giornali per due giorni di fila.
BASTA ESPULSIONI!

Matteo S., Roma Commentatore certificato 27.02.14 11:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe,

e un buongiorno a chi crede alla filosofia del MOVIMENTO 5 STELLE.

Non credevo più nella politica
ma siete arrivati Voi e mi avete trascinato in un bel Movimento,

cosi è arrivato il mio voto e quello di tanta altra gente!

Quel voto era per MANDARLI TUTTI A CASA
non per scendere a compromessi con la vecchia POLITICA.

Luca S., Terni Commentatore certificato 27.02.14 11:40| 
 |
Rispondi al commento

A seguito dell'espulsione giusta dei 4 senatori, a questo punto credo sia ora di rivedere il documento che regola il comportamento dei parlamentari del movimento in modo tale da non lasciare spazio ad interpretazione personale da parte dei media di regime e dei diretti interessati. Per quanto mi riguarda aggiungerei l'obbligo di dimissioni in caso di ripetuto dissenso con il gruppo e lesive dichiarazioni a mezzo stampa. Solo un gruppo unito e coeso può mandare tutti a casa.

Aldo Bodini 27.02.14 11:37| 
 |
Rispondi al commento

M5s. Espulsi i dissidenti, c’è il rischio scissione. Civati si sfrega le mani .

Matteo S., Roma Commentatore certificato 27.02.14 11:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perchè tante seghe mentali? Irreprensibile rigidità per mantenere l'Unità in momenti delicati e difficile come questo è indispensabile. M5S vince perchè è coerente. La nostra forza non può e non deve essere indebolita da personaggi che si sono squalificati da soli.I loro interventi pubblici sono il vero danno al Movimento. Piantiamola con inutili commenti che puzzano solo di troll

vittorio ferraresi 27.02.14 11:35| 
 |
Rispondi al commento

ok per l'espulsione.
"Daremo il sangue per le europee. Daremo il sangue sulle strade"
Attenzione: queste parole scritte nel blog sono state travisate " in faremo scorrere il sangue"
l'ho sentito stamattina a prima pagina e purtroppo non posso essere preciso sul nome della testata.
forse il manifesto. E per piacere che non sia tirato in ballo g.a stella, perchè ce ne vorrebbero molti di più di giornalisti come lui!
infine insisto sulla firma al commento con nome e cognome, perchè quando si scrive qualcosa bisogna prendersi tutte le responsabilità.

domenico santacroce, napoli Commentatore certificato 27.02.14 11:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cambiare idea non è un delitto,lo è sconfessare un progetto per il quale si è eletti.Ancora risuonano le parole di Grillo quando con tutto il cuore gridava contro qualsiasi trattativa di sorta con le forze politiche che ci hanno portato ad essere la barzelletta dell'Europa e in molti casi anche del mondo.Il condizionamento mediatico in cui cadono alcuni cittadini eletti è agghiacciante.Cosa si aspettavano,tappeti rossi e lancio di fiori al loro passaggio?Abbiamo portato con molta fatica il nostro veliero a navigare in un mare di merda è la probabilità di sporcarsi è francamente altissima.Ma noi,non possiamo permettercelo.Chiedo umilmente a tutti coloro che in questi tempi stanno per abbandonare la nave, di farlo con dignità e senza vittimismo.andatevene senza passare per la gogna,almeno questo consentitevelo.....W il M5S

Alessandro Molitierno 27.02.14 11:28| 
 |
Rispondi al commento

coerenti coerenti coerenti!!!! chi non lo vuole essere bye bye. Alcune persone non hanno chiaro che siamo in guerra per cacciare via i parassiti, e facendo accordi con loro li si fa restare, quindi niente accordi. Per quanto mi riguarda si possono espellere anche tutti quelli che hanno votato contro l'espulsione di quei 4 "correntisti" con la sindrome da primadonna. Sono fiero fiero di aver votato M5S

sidney jahnsen 27.02.14 11:25| 
 |
Rispondi al commento

Quali risultati porta essere duri e puri sempre e ovunque?

Vediamo, quei 4 senatori hanno votato Grasso presidente del Senato. Se non l'avessero fatto oggi il Movimento non si potrebbe vantare dell'espulsione di B.

Se avessero seguito la linea dei duri e puri (per altro una delle pochissime volte che hanno votato contro quanto previsto dal Movimento) ora ci sarebbe Schifani presidente e non credo che B. sarebbe mai stato espulso perchè non l'avrebbe mai messo in calendario, il Senato non sarebbe parte civile nell'altro processo a B.
ma cavolo quante cose avremmo potuto dire contro le istituzioni. Dopotutto è sempre meglio far casino che fare le cose utili.

Cosa avrebbe ottenuto quindi? solo essere duri e puri e risultati pratici per gli italiani zero.

Io me ne infischio di essere duro e puro, servono risultati ed è solo grazie a quei dissidenti se il Movimento può fregiarsi di aver eliminato B. dal Senato.

Avere la maggioranza assoluta è utopia, è inutile fare i post tragici sulle sciagure italiane, non mi importa nulla che nel 2050 sarete maggioranza per fare le cose, le cose servono adesso non nel 2018.


Alessio D. 27.02.14 11:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Espulsioni M5s, stupidità e dittatura della maggioranza

Caro Sig. Gomez mi creda non capisco.
Perché non si informa circa le reali motivazioni per cui è stata presa una decisione che sono sicuro sia stata sofferta?
Limitarsi ad un esame superficiale dei fatti non è certamente parto del suo metodo attento di fare giornalismo.
Mi dispiace per lei
Saluti
Vittorio Ferraresi

vittorio ferraresi 27.02.14 11:20| 
 |
Rispondi al commento

Il movimento 5 stelle lotta da solo contro tutti.
Abbiamo tutti i mass media contro.
Il mondo intero è ostile al movimento 5 stelle.
Lottiamo contro Draghi (e non è una metafora).
Tutti ci guardano e tutti vogliono la nostra sconfitta.
Abbiamo contro i poteri forti non solo qui in Italia ma nel mondo intero.
La nostra è una rivoluzione e rappresentiamo un nuovo rinascimento.
L’Italia è al centro dell’attenzione nel mondo.
Lobbies e mafia faranno di tutto per metterci all’angolo.
La futura legge elettorale che il condannato in primo grado per danno erariale sta studiando è fatta per eliminarci.
Questo non bisogna mai dimenticarlo.
Chi appartiene al movimento 5 stelle è una persona intelligente, onesta, di alto spessore e non vuole scendere a patti con malfattori.
Questo è lo spirito del movimento.
Chiunque critica il movimento esternando ai giornalisti dubbi, perplessità e parla di poca democrazia si presta al gioco della casta.
Le persone che si prestano a questi giochi non possono appartenere al movimento.

Mi dispiace per l’espulsione dei 4 ma non possiamo scendere a patti con il sistema che vogliamo scardinare. Se altri andranno via dal movimento non sarà un dramma, anzi, sarà positivo per il futuro. Abbiamo bisogno di leoni non di mezze calzette e chi va via vuol dire che non ha capito lo spirito e la missione che abbiamo.
Possibile che questi 8 mesi di larghe intese, l’imposizione di Letta prima e Renzi adesso, dei servizi scandalosi televisivi, della Gruber, di Floris, di Formigli, Ruggero Po su radio anch’io, Fabio Fazio, Berlinguer e di tutti gli altri non siano bastati a far comprendere ai “dissidenti” che siamo in guerra contro tutti?

Chi esterna davanti ad una telecamera i suoi dubbi riguardo il movimento lo fa per:
- scarsa intelligenza
- probabile tornaconto personale

Queste persone non sono degne di rappresentarci.

Marco Simeone (ci sono anch'io), Roma Commentatore certificato 27.02.14 11:20| 
 |
Rispondi al commento

Bisogna distinguere due cose:

Uno, una leggittima posizione politica, non facente parte del programma, difforme dai leader e dalla maggioranza dei parlamentari dell'M5S. Ad es. la scelta sulle politiche di immigrazione e integrazione, sullo spostamento di risorse dal lavoro al capitale, sui diritti civili quali i matrimoni gay, testamento biologico, etc... queste devono essere discusse con il Popolo, che è Unico Sovrano in virtù del non-statuto, attraverso il SO, e operare le scelte in funzione di questo, anche se devono essere migliorati e affinati i meccanismi di trasparenza e diffusione di questa pratica.

Due, un dissenso dovuto sulle alleanze, le eventuali coalizioni, i compromessi che possono essere conclusi con il marciume partitico e i potenti di turno. Questo tradisce lo spirito del movimento, che è lì per rivoluzionare questo paese e mandare a casa questi luridi cialtroni, non certo per spartirsi il bottino.
Giustamente anche questo è compito del Popolo Sovrano, come sarà compito dei suoi umili servitori, che sono i sig. parlamentari, quello di attenersi al mandato concesso, espresso tramite il nonstatuto e il programma.
Naturalmente, non sempre il popolo può aver ragione, il popolo voterà sempre Barabba, voterà sempre con la pancia, immaginate, ad es. un referendum per gassificare in un lager tutti gli stranieri, o sulla libertà di violenza sessuale o sul massacro indiscriminato dei gay. Vincerebbero sicuramente, in quanto le vittime sono in minoranza.
Occorre quindi anche un'opera di ricostruzione di questa società marcia, della quale i politici attuali sono i degni rappresentanti, che non prescinda da un'etica rivolta alla ricerca del Bene Comune, o in altre parole, alla autoconservazione, e non alla autodistruzione della nostra Società, a prescindere dai confini e dai nostri egoismi nazionali. Io voglio che il modello del nostro MoVimento sia esportabile in tutto il mondo e non solo una ridda di capipopolo da bar dello sport come sta diventando adesso

Valentina Vlahovic, Nice (France) Commentatore certificato 27.02.14 11:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

43.368 di votanti !!!....alla faccia della democrazia...lo 0,5% di quei 8.688.231 di Italiani che vi hanno votato.
Il punto è che se voi foste al potere, vi comportereste in questo modo con qualsiasi Italiano che non la pensi come voi....e questo sa molto ma molto di fascismo.

Massimo S. 27.02.14 11:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Posso anche accettare le espulsioni, ma non il modo in cui sono state fatte.
Beppe sempre più spesso non vali UNO ma due tre e quattro e sputtani il lavoro dei nostri ragazzi.
Si poteva aspettare, soprattutto ora che in Senato la matematica conta moltissimo.
Troppo fanatismo e tanta voglia di chiudere la tessera elettorale in un cassetto per sempre...
Lo so non ve ne frega un cazzo di un voto... ma occhio al prossimo spoglio elettorale

Roberta F. 27.02.14 11:11| 
 |
Rispondi al commento

Io se avessi potuto votare (non ho ancora questa
possibilità) avrei votato SI all'espulsione per pochi semplici motivi: CREDO in quello che dice Di Battista, CREDO in quello che dice Beppe e CREDO in quello che gli attivisti locali dicono dei 4. Non ho avuto ancora, da quando è nato M5S, un motivo (solo uno) di dubitare di quello che queste
persone dichiarano. Loro sono state a contatto con queste persone tutti i giorni e loro SANNO quello di cui stanno parlando. Per chi ha votato no (perché altrimenti avremmo fatto una brutta figura su i giornali) dico che la brutta figura la faremo sempre...
sia con la vittoria del SI sia se avesse vinto il NO e sia se questa storia non fosse mai venuta fuori... i giornali troveranno sempre un
motivo per far sfigurare il Movimento.

I 4 signori possono tranquillamente dimostrare la loro buona fede continuando a lottare insieme ai 5* e a lavorare per i cittadini che li hanno eletti e che gli hanno chiesto poche semplici cose: di non tenersi il malloppo e di NON ALLEARSI CON I PARTITI colpevoli dello sfacelo in cui ci troviamo.
E' questo che i cittadini gli hanno chiesto fin dall'inizio ed è perché non hanno seguito questi semplici principi che sono stati espulsi.

Grazie mille a tutti i penta stellati.
Vinciamo noi

Riccardo Bernardini 27.02.14 11:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caos nel M5S?
Avete sbagliato tutto?
Ma che boiate scrivono!
Avete macinato lavoro, coerenza, successi, avete informato ed educato, state cambiando la cultura del paese per il meglio.
Non senza difficolta', sfide, momenti difficili, errori etc.
Continuate cosi'.
Ed ai giornali televizioni e giornalisti che disinformano sistematicamente a servizio di gli garantisce lo status quo, auguro che piano piano si riprendano per non essere totalmente colpevoli del male che la corruzione crimminlaita' ed il malaffare sta facendo a milioni di persone.

Paolo S., Sterrebeek, Belgio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.02.14 11:02| 
 |
Rispondi al commento

Ho appena visto il video dei quattro scilipoti che sono stati espulsi. Sono convinto più che mai che possiamo fare a meno di questi personaggi. Anzi bisognerebbe aggiungere qualche soldino in più a quello che guadagneranno da oggi in poi per il tradimento che hanno perpetrato ad un sogno che nonostante loro resta ancora vivo.

aldo m., collegno Commentatore certificato 27.02.14 11:02| 
 |
Rispondi al commento

Va bene, Grillo è uno sporco dittatore, permaloso e paranoico.
Ma chi ha accettato di candidarsi con il Movimento 5 Stelle senza cacciare una "lira" (l'altra moneta neanche la riesco a scrivere) approfittando di una fantastica campagna elettorale portata avanti da un personaggio che ha messo in gioco tutta la sua storia artistica e personale, chi cazzo è?
Ma cosa cazzo si aspettavano questi miserabili italiani? che Grillo li lasciasse giocare a fare gli statisti? Grillo ancora oggi rischia tutta la sua reputazione e il suo avviamento artistico.
Io stesso se Grillo smettesse di fare Grillo lo accuserei e lo condannerei, perchè non si può scherzare con il futuro dei nostri figli.

Paolo Rullo Commentatore certificato 27.02.14 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Sono indignato e sconcertato da questa decisione del Movimento.

Il successo del Movimento si vuole fondare proprio nell'adottare il metodo più vecchio, semplice ed efficace per affrontare i problemi: evidenziare i veri problemi, analizzare i veri problemi, usare la competenza di chi ha una preparazione specifica, farsi rappresentare da persone ONESTE, essere chiari e trasparenti, ascoltare le opinioni di TUTTI e poi decidere democraticamente.

E di solito lo chiamano "un nuovo metodo di affrontare la politica"! Cioè è talmente forte l'assuefazione ai meccanismi attuali di corruzione e malaffare che fare qualcosa di scontato e logico risulta "nuovo".

Se si vogliono veramente ascoltare le opinioni di tutti bisogna accettare che non tutti abbiano la stessa opinione, altrimenti sarebbe una vuota celebrazione del Capo. Proprio la stessa cosa degli altri partiti.

Basta battute ad effetto! Basta tormentoni!
ORA CI VUOLE FREDDEZZA E FERMEZZA.

Possiamo e dobbiamo accedere ai posti chiave e quindi operare come abbiamo deciso.

Non è razionale, non è efficace, non serve ogni volta pretendere una assoluta "purezza" dei luoghi e delle persone PRIMA. Pensare che qualsiasi contesto debba essere "sanificato" prima che il Movimento ci metta le mani. E chi sarebbe il disinfestatore? Lo stesso che permettiamo resti nel posto che vogliamo sanare? La magistratura? Una rivolta popolare? Una mitica vittoria totale che un giorno ci porterà al totale dominio della politica italiana?

E'INEVITABILE: se si vogliono ripulire le fogne dagli escrementi bisogna accettare il fatto che si devono toccare. Sporcarsi il meno possibile, ripulirsi bene ed in fretta, ma è uno sporco lavoro che abbiamo deciso di fare.

Grillo ha avuto una bellissima idea, ma VALE UNO: già DUE VOLTE abbiamo avuto modo di entrare nella gestione dell'impianto fognario e tutte e due le volte abbiamo (ha) detto che non era abbastanza pulito.

Gianluca Morganti 27.02.14 10:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sono più d'accordo sui modi, tempi, metodologie e stili.
bye,bye e tanti auguri.-

sara cescon 27.02.14 10:47| 
 |
Rispondi al commento

Mi dispiace aver votato a favore dell'espulsione dei 4 senatori, ma l'integrità dei valori e dei propositi perseguiti e auspicati dal Movimento 5 Stelle è più importante di qualsiasi "visione personale". Parlano i fatti, altrimenti Orellana e soci avrebbero ottenuto il supporto della maggioranza degli iscritti. I panni sporchi si lavano a casa propria, se vai dal "nemico" a lavarteli, significa che vuoi farti aiutare dal "nemico", permettendo ad esso la contaminazione di un sistema di pensiero che dev'essere elastico nel suo pragmatismo, ma rigido nel perseguimento ed applicazione dei suoi obiettivi finali.

L'unica cosa che mi sento di criticare è che la votazione di queste 4 espulsioni doveva essere diversificata, e non in blocco, perché i casi dei 4 senatori sono comunque diversi tra loro (su quanto ha avuto da dire Bocchino per le vicende in Sicilia, bisogna verificarne la correttezza, e far luce). Inoltre, anche le consultazioni e le votazioni dell'assemblea in merito alla discussione sulla loro espulsione al Senato sarebbero dovute passare in streaming anche quelle.

Se il Movimento inizierà a dare spazio a "correntismi politici" o ad essere accondiscendente ad antiche forme di "approvazione e accordo politico" con le vecchie forze partitiche, ossia i circoli viziati del sistema Italia, sarà l'inizio della sua fine. Purtroppo non è possibile stabilire alleanze o dialoghi costruttivi con chi per 30 anni ha distrutto e svenduto il nostro paese. Renzi è solo l'ennesimo arlecchino voluto dai poteri forti della Trojka e delle lobbies finanziarie. Bisogna essere intransigenti nel rispetto dei punti guida 5 Stelle, se non lo si fa, il Movimento si trasformerà velocemente in un partito della vecchia guardia, come il PD, perdendo di vista i suoi obiettivi morali e finali, infangando i propri ideali di trasformazione e cambiamento della vita politica dei cittadini in qualcosa di meramente stantìo, già visto, trito e ritrito ...

Shiffer Adams Commentatore certificato 27.02.14 10:45| 
 |
Rispondi al commento

Questa mattina, accesa la tv, credevo mi sarei incazzato sentendo il solito mantra: Il M5S si sta spaccando, sgretolando praticamente è spacciato, sono pronti ad uscire dal movimento, 180 senatori, 90 deputati, 25 fiancheggiatori, 18 corazzieri, 4 baristi, 2 autisti e un cane. Invece niente, nessun effetto. Tutto sa di "Già sentito-visto-detto" ormai la menata del movimento che si sfascia non convince più, le persone che ci seguono sono sempre di più e niente le farà tornare sui propri passi visto che dalla politica tradizionale, cioè disonesta, le risposte si chiamano renzi, letta , monti e dopo 20 anni di nano deve essere troppo anche per il più credulone degli Itaglioti. Noi vinceremo semplicemente perché NON ABBIAMO SCELTA !!!

Tukko67 aka (acronik-nauta) Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 27.02.14 10:45| 
 |
Rispondi al commento

I giornali sono fantastici. Da questa vicenda dell'espulsione "dei fantastici 4" stanno costruendo dei castelli assurdi. titoli esagerati come "il movimento è prossimo alla scissione" e roba del genere. Non hanno ancora che capito che NOI abbiamo il coraggio di sistemare e regolare le situazione tra di noi. Domanda: cos'è questa notizia che altri 30 se ne vogliono andare? E' un'altra bufala?

Sara Massa 27.02.14 10:40| 
 |
Rispondi al commento

L'espulsione di Orellana, Battista, Bocchino e Campanella (votata online anche dal sottoscritto) è utile per far capire che chiunque nel Movimento si arroghi il diritto di "piena libertà di movimento e scelte politiche" contrasta con le linee direttive stabilite dallo Statuto costitutivo, a cui ogni membro cittadino, eletto o iscritto, dovrebbero attenersi. Se così non fosse, il Movimento si trasformerebbe subito in un calderone di correntismi e movimentismi, con lotte interne e fratricide, per le quali forte sarebbe la tentazione di prendere il timone e l'arbitrarietà di decisioni che spettano solo e soltanto al web e ai cittadini 5 Stelle nei Meetup. Altrimenti si snatura il valore stesso e i proposito per cui il Movimento è nato nel 2009. Che - lo ricordo a coloro che se lo sono dimenticati - è stato fondato da Grillo e Casaleggio.

Senza costoro, il Movimento nemmeno esisterebbe. Nessuno è infallibile, tutti sono passibili di critica. Mi chiedo però come mai perché le critiche nei loro confronti sono state rivolte da esponenti senatori pentastellati davanti a interlocutori giornalistici notoriamente criticati dal Movimento stesso. Orellana avrebbe potuto chiedere un confronto diretto con Beppe e comunicargli in faccia il suo dissenso, non davanti alle telecamere RAI. Campanella dice che non è stato ancora sfiduciato dal territorio della sua regione? Benissimo, allora per coerenza dovrebbe chiedersi il perché molti iscritti lo hanno sfiduciato e dimostrare con carte alla mano, che egli gode ancora di quella credibilità e fiducia da parte della maggioranza degli elettori che lo hanno scelto nella sua regione.

La politica non è un abito che si deve indossare con narcisismo e permalosità, non è un abito cui ci si debba attaccare, costi quel che costi !

Shiffer Adams Commentatore certificato 27.02.14 10:38| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

se 4 persone non la pensano più come il movimento le si chiama e si cerca di capire il perchè poi accertato il fatto le si espelle.
Uno vale uno di conseguenza Grillo non ha il diritto di espellere o consigliare vivamente di espellere queste persone.
Ho apprezzato moltissimo il post di Di Battista (http://www.lafucina.it/2014/02/26/cosa-penso-dellespulsione-dei-4-senatori/)nel quale spiega coerentemente il perchè espellerli, e detto da lui che in questi mesi ha vissuto in prima persona la vicenda, mi ha convinto.
Ringrazio Grillo per quello che ha fatto per il movimento ma penso che in certe situazioni farebbe meglio a non intromettersi, visto che lui in parlamento non c'è.
Se all'incontro con Renzie (incontro che io non avrei fatto) ci fossero andati solo Di Maio e Di Battista avrebbero sicuramente fatto più bella figura e non ci troveremo qui a discutere.
Ultima cosa ma è possibile che possano votare nel blog solo quelli iscritti al 30 giugno 2013 questa me la chiamate democrazia.
Ricordatevi che alle ultime elezioni vi abbiamo votato in circa 9 milioni; alle europee cercate i voti di quelli scritti fino al 30 giugno?

Benedetto S. Commentatore certificato 27.02.14 10:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non entro nel merito della faccenda dell'espulsione, ma la realtà è che quando discuto con gli altri mi riesce sempre più difficile difendere il M5S e le sue ragioni, che pure ha da vendere. Sarà anche colpa dei media, ma una riflessione la dobbiamo fare anche noi, sarà molto difficile mantenere il livello di consenso dell'anno scorso, figuriamoci il 51%!

Massimo C., Roma Commentatore certificato 27.02.14 10:36| 
 |
Rispondi al commento

Come si possono definire questi quattro soggetti che per avidità di denaro rovinano il lavoro di migliaia di ragazzi per bene? Figli di zoccola?

aldo m., collegno Commentatore certificato 27.02.14 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Perchè uno che viene espulso o abbandona un gruppo o un partito non torna a casa e lascia il posto a quello che segue nella lista dei votati?

perchè se io voto uno che rappresenta un programma e appartiene ad un gruppo o a un partito, deve passare ad un altro gruppo per il quale non è stato votato?

Non sarà il caso di consigliare al sig. Renzi di inserire nella nuova legge elettorale che chi abbandona o viene espulso, deve tornare a casa?

Bruno 27.02.14 10:30| 
 |
Rispondi al commento

LA SCELTA RADICALE
Entrare a far parte del M5S è una delle cose più semplici del mondo, ne sappiamo qualcosa qui a Foggia.
Riuscire a farsi eleggere, soprattutto alle ultime politiche, è stata quasi la naturale conseguenza dell'affiliazione.
Operare con lo spirito radicale e rivoluzionario del M5S è già più complicato: bisogna rinunciare a molti soldi, molti privilegi, bisogna essere radicali e rivoluzionari, sempre con la schiena dritta con l'obiettivo unico di ribaltare il sistema di governo e consentire ai cittadini "puliti" di gestire la cosa pubblica sottraendola a lobbies, delinquenti, partiti corrotti, ..., insomma al dio denaro che non ha nulla a che fare con la politica vera, che non può andare d'accordo con un'amministrazione che tenga conto di tutti, ma proprio di tutti!
Allontanarsi dal M5S è, oggi, ancora più semplice: basta cavalcare l'onda dell'antigrillismo dilagante che si può trovare nel 99% della stampa italiana, in tutto il resto della partitocrazia, nell'italiano medio che non si informa, ..., quindi, praticamente, dappertutto!
Farsi espellere dal M5S è la naturale conseguenza dell'allontanamento, visto che, meno male, immediatamente, lo spirito vero reagisce e resiste!!!
Spostarsi nei gruppi misti è, infine, molto remunerativo, inutile spiegare perché!
Questione finale: "quanto vale, oggi, sul mercato politico, un parlamentare grillino espulso"???

pasquale sticchi, foggia Commentatore certificato 27.02.14 10:30| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento

Che TV e giornali oggi attaccano il M5S per questa triste storia sull'espulsione dei 4 senatori non deve permette a tanti grillini in questo blog far finta anche loro di non capire le motivazioni "morali" di questa decisione in maggioranza degli iscritti 5 stelle. L'attacco al M5S è perchè noi lasciamo ai cittadini la responsabilità di avere anche queste decisioni mentre qualcuno invece nelle stanze di un partito e tra un centinaio di persone decide di fare il primo ministro. Quest'ultima è democrazia mentre quella dell'espulsione dei 4 senatori è non democratico anzi da stampo fascista. Dispiace che molti grillini anche in questo blog seguono (anche non conoscendo i fatti e le accuse che si fanno ai 4 senatori) di essere "contrariati" a questo modo non democratico, poco rispettoso, ecc....Tante belle parole ma la verità è un altra ed è ciò che Marco Travaglio (leggete anche in questo blog) a riferito dalla Annunziata e che sintetizzo: non si può accettare di essere stati eletti nel M5S per agire in ogni occasione a sostenere sempre cose diverse e in disaccordo con le attività di tutto il gruppo parlamentare del M5S. Altro che critiche a Beppe nell'occasione con Renzi. Persone serie che comprendono di stare in un movimento "sbagliato" dovrebbero dimettersi volontariamente e non aspettare l'espulsione. Fa comodo rimanere senatori o parlamentari e fare anche l'occhiolino ad altri partiti. Questa è la verità. Invito tutti i grillini onesti a fare questa riflessione. E' meglio essere in pochi ma buoni e non avere dentro casa chi rema contro. Questa è la semplice conclusione di questa espulsione. Le TV e i giornali sono asserviti all'attuale potere perchè servi dei loro padroni e quindi è normale l'attacco di oggi. Il M5S risponderà con i fatti proseguendo nell'azione politica di opposizione con l'obiettivo di sostenere la volontà e gli interessi dei cittadini e non quello dei partiti. Gli italiani onesti capiranno e condivideranno. Il M5S è rimasta l'unica speranza.

GIUSEPPE C., ROMA Commentatore certificato 27.02.14 10:29| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Ricapitoliamo un calciatore quando batte il fallo laterale passa sempre la palla all'avversario, non vuole applicare la tattica del fuorigioco, i rigori li tira alle stelle, passa sempre la palla agli avversari, come può fa in modo che gli avversari abbiano un calcio di rigore, se poi il suo allenatore, i suoi compagni di squadra ed i suoi sostenitori lo cacciano dalla squadra si grida allo scandalo? A me pare vero l'opposto.

Stefano Di Giammarco, Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 27.02.14 10:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pur pensando che in casi eccezionali si possa espellere qualcuno che rema contro, credo che far decidere la base su situazioni di cui poco conosce e di cui non ci sia contraddittorio sia sbagliato. Non penso sia utile per nessuno (sia iscritto sia chi guarda al movimento con interesse)utilizzare la base per giudizi sommari, soprattutto per opinioni espresse sia pur spesso contrastanti col movimento. La base dovrebbe essere utilizzata per decisioni importanti e di indirizzo generale. Bisognerebbe pensare a sanzioni interne graduali e crescenti verso Cittadini che mal si allineano alle direttive del movimento. Il movimento va migliorato non può essere integralista e fondamentalista.

Vito D. Commentatore certificato 27.02.14 10:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo, come si può ben vedere le televisioni ti hanno concesso molto spazio in relazione alla cacciata dei tuoi senatori,peccato che non lo facciano anche per descrivere quanto invece fate per questo povero Paese!...Per mia personale esperienza politica ti dico vai avanti,questi quattro presuntuosi non rappresentano nulla sul web sono nati e sui media oggi sono finiti! Io so benissimo che per cambiare l'Italia occorre uscire da questo modo di far politica né valgono alleanze spurie. Sono decenni che citando Macchiavelli hanno "smandrappato" l'essenza stessa della sua filosofia del potere trasformandola a seconda delle loro private convenienze! Non si può cedere a ladri,delinquenti e garzoni di partito come Renzi e Co. I tuoi devono capire che dovete arrivare compatti alle prossime elezioni europee e spero presto anche a quelle politiche. Forza Grillo che ce la fai! Meglio se franco da certi personaggi che definirei semplicemente dei deboli socialmente spiazzati che con te pensavano di poter dare un senso alla loro modesta esistenza. Avanti noi siamo con te!

romano vlahov 27.02.14 10:02| 
 |
Rispondi al commento

A tutti i deputati e senatori del m5s. ricordatevi dei patti presi con noi cittadini.............

di gaspero cristian 27.02.14 09:57| 
 |
Rispondi al commento

Ma è mai possibile che non si riesca a capire che continuando con le grida, gli insulti, le espulsioni i toni sempre polemici, non si vinceranno mai le elezioni?
Avete idea di quante persone potrebbero ancora votare M5S, oltre a quelle che lo hanno già fatto alle ultime elezioni, solo se Beppe facesse un passo indietro e se i nostri parlamentari evitassero certe deplorevoli sceneggiate? E’ chiaro che si vuole far leva sul sentimento di sdegno che molte persone hanno verso la “vecchia politica” (“bisognerebbe andare a Roma a spaccare tutto!”) ma è arrivato ora il momento di far vedere che il Movimento può davvero cambiare le cose in Italia, non basta accontentarsi di mettere il bastone fra le ruote di questo marcio sistema politico.
Ora bisogna dimostrare serietà e determinazione, senza per forza scendere a patti o allearsi con qualcuno.
Riflettete gente, toglietevi il paraocchi e calmate l’odio che vi fa incazzare (certe volte a ragione) oltremisura. Altrimenti dovrete/dovremo? accontentarci della percentuale fisiologica del 10-15% alle prossime elezioni o al massimo a quelle successive

Bruno R., Belluno Commentatore certificato 27.02.14 09:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione