Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Due lezioni dall'Ucraina

  • 1133


fine_nazionalismi.jpg

Mentre in Veneto si stanno facendo le prove generali per la secessione sotto gli occhi stupiti di giornalisti post datati e di storici da strapazzo, dall'Ucraina arrivano due lezioni: il colpo di Stato "democratico" e l'autodeterminazione dei popoli "antidemocratica". La parola democrazia è diventata la foglia di fico degli analisti cicero pro domo sua. La usano come in cucina si usa il prezzemolo, un po' qua, un po' là, male non fa. Il colpo di Stato deve presupporre alcuni ingredienti. Primo: ci deve essere uno Stato con un governo legittimo eletto in regolari elezioni, in Ucraina nel 2010 venne eletto con il 51% dei voti Viktor Yanukovych. Secondo: il Paese deve essere oggetto di appetiti internazionali di natura geopolitica o per le materie prime. Terzo: ci deve essere una piazza larga a piacere e di una certa notorietà come piazza Maidan a Kiev per una rivolta che deponga il tiranno. Una spruzzata di morti da ambedue le parti, un'indignazione internazionale con la copertura dei principali network e un uso massiccio dei social e la rivoluzione è servita. Le elezioni non servono più. Che non sia possibile conoscere chi ci fosse realmente in piazza, la presenza di agenti provocatori e chi abbia sparato è un dato di fatto che però non interessa a nessuno. La divisione tra buoni e cattivi per l'opinione pubblica è definitivo e questo è ciò che conta. In Egitto il presidente Morsi, eletto anch'egli in regolari elezioni, è stato deposto da moti di piazza e ora è imprigionato e sotto processo, in aula in una gabbia insonorizzata. I militari ne hanno preso il posto. Dall'Europa e da Washington non un moto di sdegno e neppure un missile Tomahawk come sul dittatore Gheddafi. La seconda lezione che arriva dall'Ucraina è il referendum tenuto in Crimea in cui hanno votato i tre quarti degli aventi diritto e il 96,6% ha votato per l'annessione alla Russia. Il referendum è stato bollato dalle democrazie occidentali come illegittimo. Ora, se passasse il principio che attraverso un referendum un popolo possa decidere di non far parte di una Nazione ed eventualmente ricongiungersi a un'altra, per l'Europa costruita sul concetto ottocentesco di Nazione dopo il crollo degli Imperi, sarebbe una catastrofe. C'è la fila per l'autodeterminazione, dalla Catalogna, alla Scozia, ai Paesi Baschi, alla Bretagna, al Veneto, a Trieste. In Italia l'idea di decentralizzare i poteri dello Stato centrale prima del prossimo naufragio economico e istituzionale e di mantenere allo Stato poteri fondamentali è una soluzione per bloccare le spinte centrifughe in atto. Non è secessione, come non lo è negli Stati federali come gli Stati Uniti e la Svizzera. La Padania non è mai esistita, ma la Repubblica di Venezia è durata mille anni.

lasettimanabanner.jpg

Potrebbero interessarti questi post:

Le due Ucraine -Massimo Fini
La verità sull'Ucraina
1914 Sarajevo - 2014 Sebastopoli #Ucraina

23 Mar 2014, 12:00 | Scrivi | Commenti (1133) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 1133


Tags: colpo di stato, Crimea, guerra, indipendenze, Merkel, nazionalismi, Obama, Putin, referendum, Russia, Ucraina, UE, USA, Veneto

Commenti

 

martedì 5 agosto 2014

ECCO CHI DOVEVA MORIRE SUL VOLO MALAYSIAN ABBATTUTO
thomas
Alla fine si è capito chi c’era sull’aereo Malaysian…
Glenn Thomas, autorevole consulente dell’OMS a Ginevra, esperto in AIDS e, soprattutto, in Virus Ebola, era a bordo del Boeing 777 della Malaysia Airlines abbattuto ai confini tra l’Ucraina e la Russia.

Glenn Thomas era anche il coordinatore dei media ed era coinvolto nelle inchieste che stavano portando alla luce le controverse operazioni di sperimentazione di virus Ebola nel laboratorio di armi biologiche presso l’ospedale di Kenema. Ora che questo laboratorio è stato chiuso per volontà del Governo della Sierra Leone, emergono ulteriori particolari in merito agli interessi che nascosti dietro la sua gestione.

Bill e Melinda Gates hanno connessioni con i laboratori di armi biologiche situati a Kenema, epicentro dell’epidemia di Ebola sviluppatasi dall’ospedale dove erano in corso trial clinici sugli esseri umani per lo sviluppo del relativo vaccino, e ora, a seguito dell’avvio di un’indagine informale, emerge il nome di George Soros che, tramite la sua Fondazione, finanzia lo stesso laboratorio di armi biologiche.

Glenn Thomas era a conoscenza di prove concrete che dimostravano come il laboratorio aveva manipolato diagnosi positive per Ebola [per conto della Tulane University] al fine di giustificare un trattamento sanitario coercitivo alla popolazione e sottoporla al trattamento sperimentale del vaccino che, in realtà, trasmetteva loro Ebola. Glenn Thomas aveva rifiutano di andare avanti con il cover up, a differenza di taluni che lavorano al nostro Istituto Superiore di Sanità e sono adesso ben sono consapevoli che Glenn Thomas è stato assassinato.
I canali ufficiali dei media non hanno mai riportato una sola notizia in merito alla presenza del laboratorio di armi biologiche a Kenema, men che meno la disposizione di chiusura, né l’ordine di interrompere la sperimentazione di Ebola da parte della Tulane Univers
http://infor

Paolo.T Commentatore certificato 08.08.14 14:10| 
 |
Rispondi al commento

http://informatitalia.blogspot.it/2014/08/ecco-chi-doveva-morire-sul-volo.html

Paolo.T Commentatore certificato 08.08.14 14:06| 
 |
Rispondi al commento

Balle sul 51%
"Vince il primo turno, svoltosi il 17 gennaio 2010, con una decina di punti di vantaggio sulla Tymošenko. Il ballottaggio, tenutosi il 7 febbraio, ha proclamato la sua vittoria col 48,96% dei voti, battendo la sua sfidante di tre punti e mezzo percentuali." http://it.wikipedia.org/wiki/Viktor_Janukovy%C4%8D#Carriera_politica_dopo_il_2004
Elezioni in Crimea sono state svolte senza elenchi anagrafici ( Kiev non li ha trasmessi ) e la gente votava solo con il documento(falso o no), con eventuali "autodichiarazioni" mai verificate se non in sede di residenza:Così hanno votato anche NON CRIMEANI ed anche PIU VOLTE in diverse circoscrizioni. GLI UCRAINI E TATARI praticamente hanno desertato il referendum( fanno insieme praticamente quasi 40 % di popolazioe è assai difficile che aderenza fosse 80% ). Però a Sevastopoli hanno votato 123% di cittadini.....

Qui l'intervista del leader dell'UNICA POPOLAZIONE NATIVA di Crimea, TATARI, che sono adesso in minoranza. in conseguenza di repressioni e deportazioni in Siberia negli anni di USSR.
http://amanpour.blogs.cnn.com/2014/03/31/

http://it.wikipedia.org/wiki/Tatari_di_Crimea

iryna 14.04.14 17:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Yanucovich sarà stato eletto democraticamente ma poi si è comportato da vero dittatore, arrestando e facendo sparire giovani che si erano ribellati. Questo raccontano molte madri di Kiev che ancora chiedono dei loro figli, senza ricevere risposta. L'essere eletto democraticamente non ti dà il diritto di poter fare ciò che ti pare, senza il rispetto delle regole, altrimenti anche Berlusconi sarebbe legittimato a tornare a governare. Può essere giustissimo il referendum, se fosse fatto per gli interessi del popolo, ma qui si evidenzia l'interesse economico, politico e militare sia da parte della Russia che degli U.S.A. Non ci sono buoni e cattivi, ci sono solo grandi interessi personali.

Simone A 01.04.14 13:07| 
 |
Rispondi al commento

In uno stato. Europeo la presenza dei lander tedeschi o motivi di secessione veneta, o il ritorno dei briganti al sud in macroregione cosi come definita ed oltre, saranno inquadrate in quello sviluppo determinato dalla variazione dell'art. V. Non per confusione od altro, ma per necessitá di svuotare lo stato centrale sovrano, creando la confederazione europea basata su costituzione unica ed economie separate. La moneta Euro avrâ dei sobbalzi ma resterá aggangiata ad un valore globalizzato, queste sono solo le probabili ipotesi.v

Aniello Pennacchio 01.04.14 10:51| 
 |
Rispondi al commento

L'Ucraina è diventata una pedina nei giochi delle varie potenze, e quindi per quanto la riguarda il problema è la sua collocazione internazionale, vitale per una superpotenza defunta come gli Stati Uniti.
Basti dire che sul sito della White House non si fa cenno ad un'utile idiota come Renzi ma a Papa Bergoglio, ritenuto non solo un vitale leader spirituale ma un possibile coagulo di quella ascendente America latina che sta fagocitando sul piano demografico ed economico la moribonda cultura anglosassone degli States.

mario genovesi 30.03.14 07:19| 
 |
Rispondi al commento

Beppe Scusa!
Ma si è mai visto un referendum democratico svolto con un esercito d'occupazione straniero per le strade?
Ma quale democrazia? Ma quanti abitanti di Crimea contrari all'indipendenza o all'annessione da parte della federazione Russa pensi che siano andati a votare?
Anche stavolta tu scambi per democrazia un simulacro o parvenza di essa come il voto online dei 5 Stelle. Ma quale democrazia ci può essere in 100 mila persone che votano? Cento mila su 40 milioni di aventi diritto al voto in Italia....ma mi facci il piacere! Come diceva quel grand'uomo di Totò...Tu la democrazia non sai dove sta di casa!!!


Siamo appesi a un "FILO" ..Poveri NOI!!
Comuni "MorTali" :O

manuel buono, Battipaglia Commentatore certificato 27.03.14 10:02| 
 |
Rispondi al commento

ogni volta che si va su questo argomento la mia risposta e solo e sempre questa.
ma secondo voi sia in democrazia??
no Signori noi SIAMO IN DEMOCRAZIA DITTATORIALE

luigi vassallo, mantova Commentatore certificato 27.03.14 00:04| 
 |
Rispondi al commento

:-).........MI DOMANDO : MA, PER CASO, GLI USA CHIEDERANNO ALLA U.E DI COMPERARE IL LORO GAZ ?! :-)
:-)........I WONDER: BUT FOR THE EVENT, THE U.S. ASK TO E.U TO BUY U.S GAS ?! :-)
:-)......JE ME DEMANDE: MAIS POUR LE CAS, LES ETATS-UNIS DEMANDE A' L'U.E D'ACHETER LE GAZ AMERICAIN ?! :-)

gianni carlo castagnola, tavazzano con villavesco (lodi) Commentatore certificato 26.03.14 16:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sul referendum in Crimea.
Ieri ho parlato con alcuni ucraini. Sostengono che al referendum non siano andati a votare:
- i cittadini di lingua ucraina (25%)
- i cittadini di origine tartara (12%)
Ciò è in contrasto con il dato dell'affluenza, e sarebbe bene indagare a riguardo.
Che la maggior parte degli elettori in crimea sia filorussa non sorpende nessuno, ma le percentuali puzzano molto

Dario Fe, dario.fe_86@libero.it Commentatore certificato 26.03.14 13:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La terza guerra mondiale è in atto, solo che una volta si combatteva con le armi, ora (a parte qualche atto di terrorismo) si combatte economicamente e le solite nazioni USA, Germania, Russia, Inghilterra e Cina, stanno avendo il sopravvento. Quando anche noi ci sveglieremo, sarà sempre troppo tardi.

Francesco Netti 26.03.14 12:13| 
 |
Rispondi al commento

``Dal famoso scrittore Russo ho appreso ``NIENTE`` Vedi cosa successe nel 1954 CRIMEA.
2014 garanzia firmata dall``Europa che si faceva garante.I morti nella piazza di Kiev erono meta`poliziotti,alcuni scappavono, e l`altra meta` civili. Gli agitatori certo non erano Russi.
La casa dove vive il puggile se comparata a quella di Bush é una reggia. Etch.

luigi di pietro, Montreal Commentatore certificato 25.03.14 23:37| 
 |
Rispondi al commento

http://vocidallestero.blogspot.it/2014/03/sapir-sul-referendum-in-crimea.html

interessanti considerazioni di Sapir
sulla questione della Crimea

enricoa 25.03.14 21:03| 
 |
Rispondi al commento

http://orizzonte48.blogspot.it/2014/03/ucraina-dies-irae.html

un buon riassunto della vicenda
specie dei casini combinati dall'asse
usa-nato-ue

enricoa 25.03.14 20:57| 
 |
Rispondi al commento

Il sionismo americano, istigato dalla sete di vendetta degli ex-oligarchi russi a suo tempo espulsi da Putin, stà per ripiombarci in una loro ennesima sporca guerra d'aggressione.

Andrea Jagher 25.03.14 18:55| 
 |
Rispondi al commento

PREMESSO CHE SU QUESTIONI DI GEOPOLITICA E' DA STUPIDI PENSARE DI POTER FARE ANALISI OBIETTIVE,MA ALCUNE CONSIDERAZIONI SI POSSONO FARE:
1 BALCANI: EUROPA E STATI UNITI SI SONO STRACCIATI LE VESTI URLANDO AL GENOCIDIO, IN REALTA' LE VIOLENZE CONTRO LE ENCLAVE SERBE CONTINUANO ANCHE SOTTO L'EGIDA DELL'ONU E MILOSEVIC E' STATO MISTERIOSAMENTE TROVATO CADAVERE NEL PIU' DEMOCRATICO DEI TRIBUNALI
2 GUERRA IN IRAQ HA PRODOTTO IL CAOS IN QUEL PAESE
3 GUERRA IN AFGANISTAN HA PRODOTTO UNA VIETNAMIZZAZIONE DEL CONFLITTO E ANCHE PEGGIO NELL'INTENTO DI SCONFIGGERE IL TERRORISMO ISLAMICO QUANDO LE CELLULE DORMIENTI O NO SONO INOCULATE DIRETTAMENTE IN OCCIDENTE
3 GUERRA IN LIBIA: CAOS TOTALE CON AVANZAMENTO DI ESTREMISMI
INFINE NON SI CAPISCE PERCHE' L'INDIPENDENZA DEL kOSOVO E' STATA BENEDETTA DA TUTTO L'OCCIDENTE E L'ANNESSIONE DELLA CRIMEA ALLA RUSSIA UNA NO!
INSOMMA CI SONO STRANE FORME DI STRABISMO.....

mario bulgarelli 25.03.14 18:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

e pensare che proprio in quel Maidan da dicembre cominciavano a parlare del moVimento come una forma possibile di autogoverno, come esmpio! Chi gli va a dire ora che qui si riporta buona parte della voglia di egemonia, della paranoia e della propaganda di putin!? Resto sconcertato dalla posizione del m5s e da tutti fake sin qui sostenuti, non vorrei mai fosse la cartina tornasole, anche di altre questioni! Confrontate le informazioni, verificate le fonti. Fatelo per amore della verità!

Walter T. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 25.03.14 16:40| 
 |
Rispondi al commento

MI STUPISCE CHE GLI ITALIANI SI MERAVIGLIANO PER QUELLO CHE STA ACCADENDO IN UKRAINA.
SI RIPETE CONTINUAMENTE IL CONFLITTO TRA U.S.A. E RUSSIA - PRIMA CON LA GUERRA FREDDA DOPO IL CONFLITTO MONDIALE E ADESSO PER AVERE EGEMONIA SU ALTRI STATI -
ATTUALMENTE NEGLI SCONTRI TRA POTENZE SI E' INSERITA LA GERMANIA RESUSCITATA DOPO L'ABBATTIMENTO DEL MURO DI BERLINO " QUESTO E' PANGERMANISMO COME QUELLO CHE PERMISE ALLA GERMANIA DI AGIRE CONTRO TUTTI NELLA SECONDA GUERRA MONDIALE" .
NELL'ATTUALITA' L'EUROPA STA' SUBENDO LA GERMANIZZAZIONE, CIOE' LA GERMANIA RISANATA ECONOMICAMENTE STA' ATTUANDO UNA GUERRA ECONOMICA PER PRIMEGIARE E CONDIZIONARE L'EUROPA AI SUOI VOLERI E INTERESSI.
L'ITALIA ???? MA NON E' ALTRO CHE UNA NAZIONE DOVE MOLTI CITTADINI SI SONO SEMPRE INTERESSATI AL PROPRIO ORTICELLO SENZA CAPIRE E REAGIRE ALLE CAUSE DISASTROSE CHE HANNO PERMESSO A DELINQUENTI POLITICI DI GOVERNARE DISONESTAMENTE PER DECENNI E DECENNI CAUSANDO IL DISASTRO ECONOMICO DI CUI OGGI LA POPOLAZIONE NE STA' PAGANDO LE CONSEGENZE.
L'ITALIA ??? E' CERTAMENTE AMMINISTRATA DA DELINQUENTI E ASSATANATI DI POTERI, DI DENARO PUBBLICO, CHE SI SONO ATTRIBUITI ASSURDI E DISGUSTOSI PRIVILEGI A DANNO DELLA COLLETTIVITA'.
LA DIVISIONE DELL'UKRAINA ???? MA ANDIAMO A VEDERE QUELLO CHE STA' ACCADENDO IN CASA NOSTRA. NUMEROSE REGIONI" ANCHE AMMINISTRATE DISONESTAMENTE" STANNO METTENDO IN DISCUSSIONE L'INIONE DEL NOSTRO PAESE PROPONENDO L'AUTODETERMINAZIONE PER ESSERE INDIPENDENTI E CIOE' FUORI DALL'ITALIA E DALLA UNIONE EUROPEA.
CERTAMENTE QUELLO CHE STA' ACCADENDO E' UNA GUERRA" ECONOMICA" IN CUI LE SOLITE NAZIONI " GEMANIA - INGHILTERRA E FRANCIA " CERCANO DI DOMINARE GLIA ALTRI STATI COME HANNO FATTO IN PASSATO. NOI COSA DOVREMMO FARE?? INNANZI TUTTO ALLONTANARE DALLA POLITICA I DELINQUENTI I DISONESTI E GLI AMMINISTRATORI CHE MENSILMENTE PERCEPISCONO REDDITI DA SUPERENALOTTO A DANNO DELLA COLLETTIVITA'. E' ORA CHE IL POPOLO SI RIVOLTI CONTRO LA DISONESTA' POLITICA CHE PORTA I CITTADINI ALLA POVERTA'

GIAN GUTTI 25.03.14 15:49| 
 |
Rispondi al commento

Beppe ti e` sfuggito questo..sei fermo alla regolarita` delle elezioni del 2010, ma siamo nel 2014, lo sai?Nel frattempo l'orologio e` andato un po' avanti

Il Consiglio d'Europa chiede l'immediata liberazione della Leader dell'Opposizione Democratica e degli altri esponenti del campo arancione vittime della repressione politica in atto sulle Rive del Dnipro, non escludendo il ricorso a sanzioni. Il Presidente, Viktor Janukovych contestato anche dalla presidenza di turno dell'UE danese e dall'Ambasciatore francese per i Diritti Umani.


http://portale.democraticinelmondo.eu/internazionale/leuropa-a-favore-di-julija-tymoshenko-e-della-democrazia-in-ucraina

TSAHAL 25.03.14 14:23| 
 |
Rispondi al commento

La terza guerra mondiale è alle porte, siate pronti direbbe un veggente.
Non credete a falsi allarmismi?
Credete a ciò che vedete e soprattutto a voi stessi ma sappiate che attorno a voi c'è un mondo che pullula di cui voi non siete a conoscenza.

bomb 25.03.14 12:38| 
 |
Rispondi al commento

L' Italia ha bisogno di una rivoluzione non di chiacchiere. Una rivoluzione non colonialista
ma mentale e politica.
Ma se guardiamo oltre i nostri confini sta succedendo qualcosa di veramente terribile a cui fra poco tempo assisteremo nella sua totale e sconcertante brutalità.
Putin col suo esercito inattaccabile e le sue armi
presto invaderà l' Europa.
La Crimea è stata solo l' inizio.
L' Ucraina la scintilla.
Il dado è tratto.
Gli screzi tra paesi europei e il 'grande orso' evidenti.
Si farà aiutare da Cina e paesi islamici e sarà il pandemonio sulla terra.
Bombe atomiche flagelleranno la terra.
Visione apocalittica, farneticante ascrivibile perlopiù a veggenti ciarlatani?
Chi può dire come andrà ma tutto sta andando in quella direzione.
L' euro subirà un grande scossone e sicuramente la sua fine.
Ci sarà la corsa ai generi di prima necessità, paura e sgomento sui volti della gente.
Anche noi verremo attaccati via terra e via aerea.
Ci sarà una lotta tra Americani con alleati contro Russi nelle nostre terre e italiani innocenti periranno.
Queste ultime parole riguardanti l' Italia sono anch' esse frutto di visione avuta da una veggente.
Per chi crede all' evidenza ma anche a chi prevede saranno cavoli amari.
Per chi è ottimista non accadrà nulla.

star 25.03.14 12:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VOGLIO DIRE LA MIA SULLA QUESTIONE UCRAINA.
SONO SCONCERTATO DALLE VARIE DICCHIARAZIONI FATTE SENZA CONOSCERE MINIMANMENTE LA REALTA, SONO DA ANNI SPOSATO CON CITTADINA UCRAINA E ORGOGLIOSA
DI ESSERE UCRAINA E NON RUSSA.
NON CI RENDIAMO MINIMAMENTE CONTO CHE DIETRO TUTTO QUESTO, CE LA STRATEGIA DI PUTIN CHE VUOLE TUTTA
L'UCRAINA.E VISTA L'INDIFFERENZA DEL'OCCIDENTE CI RIUSCIRÀ'.GLI UCRAINI SONO ORGOGLIOSI DEL' SUO PAESE E COMBATTERANNO, ANCHE AL COSTO DELLA VITA.
PUTIN E 20 ANNI CHE TIENE SOTTO I PIEDI, IL SUO
POPOLO CON LE BUONE O LE CATTIVE, ALLA FACCIA DELLA DEMOCRAZIA. LA RICCHEZZA RUSSA E IN MANO A POCHI, TUTTI MILIARDARI AMICI SUOI.
VORREI CONTINUARE, MA CONCLUDO DICENDO CHE GLI UCRAINI SONO DEI VERI PATRIOTI,( NOI ITALIANI NON SAPPIAMO NEMMENO PIU'IL SIGNIFICATO DI CIO'.)
VIVA UCRAINA, UCRAINA VIVA.

LORENZO 25.03.14 12:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Venezuela e' gia' in atto un'altra rivoluzione "democratica" della piazza contro un governo eletto a grande maggioranza ma inviso agli USA. Quella di Kiev e' stata subito archiviata come legittima. Potrebbe succedere anche nell'Europa occidentale? E' questo che dobbiamo chiederci, soprattutto noi del M5stelle. Berlinguer sapeva che non avrebbe potuto governare neanche con una maggioranza del 60 percento e per questo invento' il compromesso storico, sciagurato antenato delle grandi intese. Neanche quello funziono' perche' si preferi' uccidere Aldo Moro, mandanti ancora ignoti. Ma allora c'era la guerra fredda, roba del passato ormai superata. O no?

Adolfo Treggiari 25.03.14 12:21| 
 |
Rispondi al commento

Come Eltsin aveva preso il potere,ha subito gettato le basi per far progredire la Russia e le Nazioni che avrebbero creduto,dove i Russi mettevano a disposizione le infrastrutture e le materie prime,il partner straniero metteva le tecnologie e Noaut,insieme avrebbero creato lavoro e benessere in ambe le Nazioni.Purtroppo non è andata così e per questo ci ritroviamo quasi tutti in difficoltà,a dover subire le conseguenze della malapolitica affarista imprenditoriale,la quale gli interessava solo a far la bella vita con il denaro facile,proveniente dalle tangenti,evasione,fatture false,ecc.Il Dio della pace,dovrebbe guardare cosa ha fatto il Dio della Guerra Bush che assieme ai suoi fidati Discepoli,il San G. Battista Dalema e il nuovo Messia,hanno fatto la guerra contro al Serbia,l’Iraq,ecc.,distruggendole seminado morte,sofferenza e povertà;solo dopo avrà l’Onnipotenza di togliere il moscierino dagli occhi di Putin.Finalme­nte i Francesi hanno iniziato a reagire contro i padroni del mondo e le Marionette politiche vendute,le quali,invece di fare gli interessi del Popolo e della Nazione,l’hanno svenduta.

agostino nigretti 25.03.14 11:13| 
 |
Rispondi al commento

HAI SCRITTO

in Ucraina nel 2010 venne eletto con il 51% dei voti Viktor Yanukovych

DAVVERO?

DAVVERO?

E nel 2012?Cosa dissero gli osservatori internazionali?

Parlo del rinnovo del parlamento:
La Timoscenko l'hanno gia` SISTEMATA in carcere, nel frattempo, come hitler faceva con gli oppositori..o stalin

Ma vediamo la regolarita` del voto

La validità del voto

A porre un serio dubbio sulla validità della consultazione sono le numerose accuse di brogli emanate da osservatori internazionali, partiti dell’opposizione e perfino dai comunisti. Secondo il gruppo Enemo, incaricato di monitorare la consultazione elettorale, nella giornata del voto si sono verificati svariati casi di caroselli elettorali: trasporto di elettori in diverse sezioni elettorali organizzato dal Partito delle Regioni.

Inoltre, il soggetto politico del Presidente Viktor Yanukovych è accusato per avere utilizzato denaro statale durante la campagna elettorale.

Opportuno inoltre rimarcare come da diverse fonti sia stato lanciato l’allarme falsificazioni legato alla presenza nel comitato ristretto della Commissione Elettorale Centrale incaricato della registrazione dei voti di soli esponenti dell’Amministrazione Presidenziale, liberi di manipolare i risultati in favore dell’attuale forza di governo.

Alta l’affluenza nelle regioni “democratiche”

A confermare la possibilità di brogli e anche il dato legato all’affluenza. Secondo la Commissiome Elettorale, al netto di un 58% su scala nazionale a votare di più sono stati gli elettori della Galizia, della Volinia, e della regione di Ivano-Frankivsk: roccaforti storiche delle forze arancioni. La presenza al voto più bassa e stata registrata a Odessa, in Crimea e nella città autonoma di Sebastopoli, dove il Partito delle Regioni ha sempre contato su un elettorato stabilmente a suo favore.

http://www.eastjournal.net/ucraina-i-risultati-del-voto-e-le-accuse-di-brogli/22849

TSAHAL 25.03.14 03:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Adolf Hitler fece del

pangermanismo

uno dei pilastri fondamentali della propaganda nazista. Fu infatti la presunta intenzione di "riunire il popolo germanico" a giustificare le annessioni dell'Austria, dei Sudeti e successivamente di Boemia e Moravia (1938-1939). Con il nazismo, la teoria del pangermanesimo si sarebbe poi legata a quella dello spazio vitale.


Pangermanismo

PANRUSSISMO

e` la stessa identica ideologia NAZISTA

TSAHAL 24.03.14 20:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In crimea c'è stato un referendum con i carri armati, i seggi erano presidiati da soldati a fianco di bandiere russe.
Non è quello che si può dire un referendum democratico, siamo quasi alle politiche italiane del 1934.

Nelle elezioni di Yanukovych, poi, erano evidenti a tutti gli ucraini i brogli.

Al Cos 24.03.14 20:29| 
 |
Rispondi al commento

I politici di Stati Uniti e EU hanno perduto ogni moralità sulle vicende dell'Ucraina. Un referendum plebiscitario di russi che hanno voluto semplicemente tornare alla madre Russia, dove sono sempre stati (solo nel 1954 la Crimea fu data all'Ucraina)viene definito illegittimo, illegale, contrario al diritto internazionale, quando nel diritto internazionale é sancito chiaro e tondo il diritto all'autodeterminazione dei polpoli. Mentre i banditi, banderisti al potere a Kiev vengono accolti come leaders legittimi. Quest'ultimo punto non é una mia opinione ma un dato di fatto, tutti abbiamo visto i video con gli exploits di un dirigente di "right sector" che si presenta mitra al mano nelle assemblee locali, malmena un procuratore, etc. Ma il massimo é il video che risale al 18 marzo dove si vedono dei deputati del partito Svoboda spalleggiati da alcuni banditi che vanno ad aggredire il direttore della Tv di stato ucraina chiedendogli "gentilmente" di firmare le sue dimissioni. La sua colpa era semplicemente quella di aver trasmesso il discorso di Putin sull'annessione della Crimea.
L'occidente é ormai senza morale.
http://www.youtube.com/watch?v=r93kGz6GSYM

Tonino Maddalena, France Commentatore certificato 24.03.14 20:28| 
 |
Rispondi al commento

Una rivoluzione culturale.......
ben diversa però da quella che dovremo mettere in pratica noi.
Perchè la nostra non implica solo una revisione di usi e costumi malsani italiani ma anche dell' intero sistema politico del paese.
Più ardua direi.

tigrecontrotigre 24.03.14 19:45| 
 |
Rispondi al commento

Sappiamo tutti che fine fa l' agnello dato in pasto ai lupi........
Sappiamo tutti che fine fece Gesù in mano a Ponzio Pilato ed al popolo non credente traditore........
Nella lotta il più forte vince.
Anche se spesso non è il migliore sotto altri punti di vista.
Gesù è un ribelle, il migliore nell' Universo.
I partigiani non hanno combattuto i nazisti con i fiori.
Che bello se solo le parole potessero compiere una rivoluzione...........
se entrassero anche nelle teste dei meno intelligenti.....ma anche degli approfittatori.
Malala è riuscita con le parole a fare una rivoluzione.

tigrecontrotigre 24.03.14 19:32| 
 |
Rispondi al commento

E tu saresti per un'europa dei POPOLI?

quello russo..e basta...

I tatari di Crimea invece che sono il popolo legittimo della regione, non e` un popolo?

Perche` deve stare nella russia di un....

Prova a rispondere..non ti nascondere.

TSAHAL 24.03.14 19:18| 
 |
Rispondi al commento

C'è chi combatte una lotta interiore come me come c'è chi combatte contro i mulini a vento, chi vorrebbe combattere diavoli astuti con l' arma dell' onestà.
Non so se in quest' ultimo caso si tratti di vera lotta o di simulata, so soltanto che solo purtroppo facendosi diavoli li si riesce a combattere.
Complimenti beppe per il video per le europee.
Emozionante.
Per chi ha voglia di illudersi è perfetto.
Ti auguro tante belle cose beppe a te e al movimento se davvero non state simulando ma permettimi di dire che non mi convince come non mi hanno convinta i risultati portati a casa finora.

combattiva 24.03.14 19:16| 
 |
Rispondi al commento

la distanza dalla Le Pen è doverosa...ora i tanti partiti di destra rinnegano l'euro e l'europa..salvo dimenticarsi che fino a ieri hanno accettato in modo servile tutto quello che da bruxelles veniva impartito...un caso emblematico è il sostegno offerto dal centrodx sia al governo Monti che Letta...!ora come d'incanto scoprono-a poco meno di due mesi dalle europee-che l'europa è brutta sporca e cattiva...troppo facile..

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 24.03.14 19:12| 
 |
Rispondi al commento

Non deludiamo i nostri amici americani a cui prudono le mani contro la Russia di Putin. I nostri amici americani hanno già fatto rifornimento di pop corn per guardare in televisione la nuova guerra europea con decine di milioni di morti europei. Non priviamoli del loro divertimento altrimenti si arrabbiano.

ferdinando gallozzi 24.03.14 19:05| 
 |
Rispondi al commento

Un' italia nuova dove finalmente a trionfare sono i diritti dei cittadini, dei lavoratori e non quelli di chi li ruba.
Sento ancora parlare di secessioni.......
Chi vuole dividersi dall' italia è un perdente che non ha capito che solo uniti si vince.
Siamo stati grandi e torneremo ad esserlo ma dobbiamo adoperarci affinchè ciò avvenga.
A tutti piace affacciarsi alla finestra e vedere la calma piatta del mare.....per chi ha la possibilità di vederla.
Ma una calma piatta negativa nella vita uccide.

red tiger 24.03.14 18:40| 
 |
Rispondi al commento

Sogno una rivoluzione come quella del 1789, una presa di posizione da parte del popolo, un suo risveglio.
La mia coscienza mi dice che è sbagliato uccidere come far del male ma so che è anche sbagliato
far morire un paese, i suoi cittadini.
Resto bloccata in una lotta interiore che non vedrà vincitori.
Per questo dico a chi non si fa problemi che
un' Italia diversa è possibile.

red tiger 24.03.14 18:29| 
 |
Rispondi al commento

Dicasi lo stesso del Regno delle Due Sicilie; se vi fosse memoria storica anche qui si indirebbe un referendum.Dovremmo richiedere il rimborso di quello sottratto al Banco di Napoli, senza contare l'industria ferroviaria e la ricchezza dello scalo merci e passeggeri del porto di Napoli, entrambi dismessi per agevolare il nord della nuova Nazione Italia

Guido Villani Commentatore certificato 24.03.14 18:29| 
 |
Rispondi al commento

La presa di distanza da Marine Le Pen costerà molto caro.Beppe grillo e i 5 stelle hanno un grosso problema: non rappresentano nè la destra né la sinistra.Ora questo che viene presentato come un vantaggio è in realtà il motivo principale di perdita di voti. In occasione della votazione sul reato di clandestinità i cinque stelle hanno votato per l'abolizione della legge Bossi-Fini.Gli elettori di destra quindi non voteranno più per Grillo,ma presumibilmente per Fratelli d'Italia, Lega o altri partiti.Per quanto riguarda la posizione sull'Europa la stessa Lupo, la deputata picchiata, ha spiegato chiaramente a rainews 24che il movimento cinque stelle vuole recuperare l'Europa dei popoli.Tutti hanno capito che l'Europa dei popoli non esiste, o si è a favore dell'Europa o si è contro.Grillo quindi con il discorso sull'Europa dimostra di non voler affatto l'uscita dall'euro né tantomeno la fine dell'Europa.Tutto il resto che viene detto è uno specchietto per le allodole, come appunto sul tema dell'immigrazione.Del resto l'ostinazione a non volersi alleare su questi temi con altri partiti europei ma anche italiani denota per l'appunto la mancanza di motivazione verso questo obiettivo.
D'altra parte grillo non vincerà le europee perché anche da sinistra c'è molto malcontento.Basti pensare alla scarsa opposizione che è stata fatta per quanto riguarda il jobs act.Anche questo denota il fatto che a parole si condanna il precariato, ma nei fatti non è stato fatto nulla concretamente, tanto meno provare ad interloquire con il governo per evitare questo genere di leggi.
Grillo purtroppo quindi perderà. Mentre la Le Pen in Francia avrà risultati grandiosi il 5 stelle in Italia si sgonfierà proprio per questa sua mancanza di chiarezza, presa di distanza da altri partiti e poca credibilità nel portare a termine ciò che era stato promesso, quantomeno in termini di idee. Saranno premiati i partiti con il coraggio delle idee, che dicono e vogliono ciò che tutti gli elettori desiderano.

toto r. Commentatore certificato 24.03.14 18:15| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, questa volta hai preso proprio una cantonata! Ti ricordo che le disgrazie dell'Italia sono cominciate proprio negli anni '70 con l'istituzione delle regioni. Il debito pubblico ha cominciato ad esplodere progressivamente proprio in quegli anni. Le regioni andrebbero ABOLITE, TUTTE. Queste maledette 21 caste servono solo a se stesse, sperperano a destra e a manca, poi spremono i cittadini, costretti a pagare tasse su tasse, che non si rendono pienamente conto che sprechi e bella vita di questa gente la pagano loro. Fino a non molti anni fa l’addizionale regionale e quella comunale non esistevano nemmeno. Aumentiamo i loro poteri, vedrai dove finiremo!

ALBINO CARUSO 24.03.14 17:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In verità si dovrebbero seguire regole morali
anche in una rivoluzione ma la cosa è praticamente impossibile per ovvi motivi.
Per chi è credente come me bisognerebbe seguirle sempre. Infatti io posso solo teorizzarla.
Più che morali io le definirei di coscienza.
Ma qui viene il bello perchè vado e ci andiamo a scontrare con un concetto di ciò che è giusto e ciò che è sbagliato, di lotta al male col male che non trova soluzione.
Ci facilitiamo l' uscita con niente è giusto, è così. Ma è pericoloso pensarlo ripeto.

red tiger 24.03.14 16:30| 
 |
Rispondi al commento

Non male questi nick.....Giovanna d' arco e Lady Oscar.....donne combattive.
Anche red tiger suona c.to non trovate?
Cosa ci ha insegnato il sacrificio di gente come questa? Dei giovani ucraini, di chi ha combattuto in italia e non solo per la libertà, per l' unità?
Che è raro che qualcosa ci caschi dal cielo.
Dobbiamo andarci a prendere ciò che vogliamo.
E guai a tacciarlo di egoismo questo atteggiamento
che potrebbe non rispettare altri.
La rivoluzione la si fa anche per il bene di altri.
In altri campi dovremmo magari rispettare delle regole morali ma c'è chi se ne frega altamente.
Pericoloso pensare che in questa vita non c'è niente di giusto ma è così, perchè poi non si sa fin dove può arrivare l' estremizzazione del proprio egoismo.

Giovanna d' Arco 24.03.14 16:11| 
 |
Rispondi al commento

Oggi il nostro ultraottantenne Napolitano in occasione della commemorazione dell' eccidio presso le Fosse Ardeatine ha ribadito il concetto di unità nazionale ed europea, di pace ottenuta con sacrificio di vite umane.
Vero.
C'è solo un problema. Di quale unità stiamo parlando? Di quale pace stiamo parlando?
Unità di intenti vorrà dire.
Dopo divisioni guerrafondaie si è giunti alla pacificazione.
Questo non ha nulla a che vedere con la sua forzatura a renderci uniti anche economicamente, finanziariamente parlando.
Questa visione globalista intrapresa purtroppo da
un Prodi poco lungimirante e attento alle speculazioni sopraggiunte dopo l' introduzione dell' euro da noi, ci ha condotto anche a causa di altri governi dannosi, al fallimento.
Ci volete uniformati, robottini, sempre consenzienti e mai ribelli.
Com'è qui Napolitano non elogia i ribelli......
Noi siamo un paese orgoglioso che deve combattere per affermarsi di nuovo, di risalire la china, orgoglioso della sua nazionalità e diversità dagli altri paesi europei.
Abbiamo abbassato al testa e ci siam ritrovati schiavi.
Dobbiamo rialzarla.
Renzi in Europa non è andato a dire quello che doveva dire.
A questo punto è imprenscindibile che l' Italia unisca i propri intenti a quelli di altri paesi europei in difficoltà ed esca dall' Euro.
Fiaccato il sistema in apparenza vincitore ma fallimentare, tornerà la stabilità.
Dobbiamo distruggere le potenti lobby massoniche che detengono il potere del mondo.

Lady Oscar 24.03.14 15:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

... ed il fronte siriano ricomincia a farsi sentir...

giorgio r., novara Commentatore certificato 24.03.14 15:39| 
 |
Rispondi al commento

any way...

putin 3 - obama 0

giorgio r., novara Commentatore certificato 24.03.14 15:38| 
 |
Rispondi al commento

se si potesse votare un referendum per aderire al "principato di Seborga" o a "San Marino" ..... ma ne potremmo trovare altri ...
vi sarebbe una adesione plebiscitaria ...

Lui la plume 24.03.14 15:26| 
 |
Rispondi al commento

tra poco politici malsani e imprenditori straccioni pretenderanno il "diritto a rubare" (truffe, magheggi, speculazioni, falsita', "finanza creativa", inciuci tra compagni di merenda, corruzione varia), con la scusa che altrimenti non si va avanti.

del resto per certi maiali il made in italy e' quello. e purtroppo anche tanti italiani ci credono.

gia' qualche tempo fa ci provarono a spacciare la loro merdazza in un "noi italiani siamo fatti cosi'".

carlo 24.03.14 14:52| 
 |
Rispondi al commento

Dal 01 agosto 2013 condanna definitiva per frode fiscale
235 giorni: Berlusconi ancora a piede libero

Franco Rinaldin 24.03.14 14:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRAZIE AL BLOG PER TUTTE LE INFORMAZIONI CHE RICEVO SONO PREZIOSE PER CAPIRE IN CHE MONDO VIVIAMO............. OBIETTIVO DEL MOVIMENTO PER LE PROSSIME EUROPEE.....40%.
VINCIAMO NOI PER SEMPRE CON TRASPARENZA E ONESTA'.

Bruno Z., Roma Commentatore certificato 24.03.14 14:31| 
 |
Rispondi al commento

AIUTO !!!!!!!!!!!! Vogliono vendere quote dei gioielli di stato- eni, enel, poste, finmeccanica,vendono anche la tav di fs, ma ci lasciano i treni dei pendolari. E' roba nostra, non la possono vendere senza il nostro permesso ,questi schifosi che manco gli abbiamo eletti...
FACCIAMO QUALCOSA IL PIU' PRESTO POSSIBILE O - QUI FINISCE MALE
VORREI ANCHE POTER AVERE NOTIZIE SU ,
M5S sempre

gi s. Commentatore certificato 24.03.14 14:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Morsi è stato deposto dopo che lui aveva accentrato su di lui tutti i poteri, vedi Magistratura e forze di polizia ecc.. è vero che è stato eletto a maggioranza ma questo non vuol dire che debba fare tutto quelloche vuole; anche Hitler se non erro poi fu eletto a maggioranza, diciamo le cose per bene,: senza una Costituzione di diritti e doveri non si va in nessuna poarte ma solo nelle guerre ed involuzioni di progresso; in Crimea il referendum è illeggittimo in quanto il referendum doveva essere fatto per tutta l'Ucraina; è come se il veneto a seguito del referendum schrezo si auto proclami indipendente o si annette all 'Austria, non penso che gli italiani siano contenti; diciamo le cose in modo obiettivo se no ce ne andiamo in una repubblica di Weimar;

Mazzarese Pietro 24.03.14 14:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

7)Queste sono le parole di un famoso scrittore RUSSO. Leggete e imparate qualcosa se siete in grado:
Ma per mia moglie e per me, il lavoro della terra è un ristoro, uan possibilità di riposare da tutti i pensieri e problemi preoccupanti.
Ed ad inizio maggio, quando sarà tempo di piantare le patate, spero anche di dimenticare per breve tempo, nel lavoro, la politica, e di non pensare che nel 2014 sarebbe potuta cominciare la Terza Guerra Mondiale. Ma per giungere a questo, deve essere fatto tutto quanto possibile, affinché non cominci veramente.

massimo germano 24.03.14 14:13| 
 |
Rispondi al commento

6)Queste sono le parole di un famoso scrittore RUSSO. Leggete e imparate qualcosa se siete in grado:
molte cose accadono in Ucraina per la prima volta, in questi giorni. Sia buone che cattive. Per la prima volta ci sono reali eroi militari, che si sono rifiutati - in Crimea - di arrendersi a fore russe soverchianti, aggressive e meglio armate. Il colonnello Julij Mamchur ha portato i suoi soldati - disarmati - a liberare l’aeroporto militare di Belbek già catturato dai russi. Sono andati con le bandiere ucraine e, ai colpi sparati dai soldati russi per fermali, hanno risposto cantando l’inno nazionale ucraino. I filmati di di questo esempio di coraggio dei soldati ucraini hanno fanno il giro del mondo.
L’Ucraina non ama la violenza
Il 3 marzo, il Vice ammiraglio Alexander Vitko, Comandante in Capo della Flotta russa del Mar Nero, ha offerto alla coiurma della nave da guerra ucraina Ternopoli di arrendersi alle forze militari russe. A qusta proposta, il comandante, capitano Maksim Jemelianenko, ha replicato: “I russi non si arrendono”. Lo stupito Vice Ammiraglio russo fu costretto a rimanere in silenzio quando il Capitano gli spiegò di essere lui stesso russo, come molti dei componenti dell’equipaggio, ma di essere cittadino ucraino, di aver prestato giuramento al popolo ucraino e di non essere disposto a rompere il suo giuramento.
Così viene scitta la nuova storia dell’Ucriana. Ci si augurerebbe venisse scritta con l’inchiostro, non con il sangue. L’Ucraina non è abituata al sangue. L’Ucraina non ama la violenza. Nessuno ha calcolato violenza, ed anche ora nessuno vuole violenza.
L’Ucraina vuole tornare alla vita normale
L’Ucraina attende un’occasione per ritornare ad una normale vita pacifica. I contadini si preparano alla semina. Ed anch’io ci penso, come a maggio, sul mio pezzetto di tera ad 80 km da Kiev, dovrò piantare patate e verdura. Potremmo certamente sopravvivere senza questo cibo e comprare semplicemente tutto nei supermercati.

massimo germano 24.03.14 14:13| 
 |
Rispondi al commento

5)Queste sono le parole di un famoso scrittore RUSSO. Leggete e imparate qualcosa se siete in grado:
Dal nostro balcone al quarto piano si vedeva sempre il fumo dei copertoni in fiamme. Con quel fumo i manifestanti cercavano di difendersi dal fuoco mirato dei cecchini della polizia. Talvolta li ha aiutati, talvolta no. Finora non sappiamo la cifra esatta dei morti e dei feriti. Io credo sia un centinaio di morti e migliaia di feriti. Mi dispiace per i morti, per i partecipanti alla protesta così come per i poliziotti a cui hanno ordinato di difenere il presidente janukovich. Mi spiace per l’Ucraina, ma sono certo che il paese sopravviverà.
In realtà non dovrebbe dispiacermi. Rispetto l’Ucraina e la amo ancor più di prima. ora che la Russia cerca di fomentare una guerra civile in ucraina, quando le turppe russe hanno occupato la penisola di Crimea e la pace in Europa è sospesa ad un filo di seta e dipende dall’unmore di una persona - Putin - l’Ucraina necessita di rispetto, comprensione e supporto come mai prima.
Io non ho bisogno di venir protetto
Gli ucraini sono un popolo tollerante. Io stesso sono russo, e di quelli come me, di etnia russa, ce ne sono in Ucraina più di 10 milioni. Io non ho bisogno di una Russia che dichiara di proteggere la cittadinanza russa in territorio ucraino. Non ho bisogno di venir protetto. Parlo russo, scrivo i miei rimanzi ed i miei articli in russo, parlo russo con i miei figli e nessuno mi vieta di farlo.
Il nuovo governo, che i media russi hanno già categorizzato “fascista ed antisemita” ha insediato come governatore della regione di Dnepropetrovsk - una delle più importatni zone industriali del paese - l’oligarca ebreo Igor Kolomojskyj. Come segno di supporto ai russofoni in Ucraina, la citta di Livov - la capitale del nazionalismo ucraino - per un giorno intero ha parlato solo russo. Molti degli abitatni della città hanno parlato e scritto in russo per la prima volta nella loro vita!

massimo germano 24.03.14 14:12| 
 |
Rispondi al commento

3)Queste sono le parole di un famoso scrittore RUSSO. Leggete e imparate qualcosa se siete in grado:
Continuare a vivere traumatizzati
E la verità può sconvolgere, soprattutto quelli che credono ai telegiornali russi. Dmitrj Jaorsch è un maestro elementare dell’Ucraina Orientale, proveniente da una cittadina vicino a Dniepropetrovsk. 60 per cento degli aderenti al “Settore di destra” sono russofoni o etnicamente russi. Il “Settore di destra” è contrario all’ingresso dell’Ucraina nell’Unione Europea e contro l’ingresso nella NATO. Questo non si sposa con le mie opinioni politiche in proposito, ma sono abituato a rispettare il diritto di ogni persona alle proprie opinioni, e pretendo che anche quelli che non sono d’accordo con me rispettino le mie opinioni.
Ma ancora più che il diritto alla propria opinione, rispetto il diritto delle persone alla vita. La vita degli uomini è una fortuna unica, irripetibile. E poi succede, una volta in un paese, una volta in un altro, che qualcuno comincia a decidere chi può vivere e chi deve morire. Questo è successo in Ucraina, e la persona che ha deciso di prendersi la responsabilità del sangue di un popoli, è stato l’ex presidente Yanukovich. La Storia ed i ricercatori chiariranno i dettagli, ma i cittadini dell’Ucraina, sui quali dai tempi di hitler e Stalin non era più stato sparato, devono abiotuarsi a continuare a vivere con un pesante trauma psicologico.
La protesta venne annnegata nel sangue
Mio cugino Costantino era sul Maidan (la Piazza dell’Indipendenza) quella sanguinosa notte del 21 febbraio. Insieme a molte migliaia di partecipanti alla protesta. Mio cugino è un piccoolo imprenditore, dirigente di una ditta di apparecchiature di sicurezza e sorveglianza. Non si è mai interessato di politica e non ha mai aderito ad alcun partito. Ed in quella notte, una pallottola ha colpito in testa la persona che gli stava accanto.

massimo germano 24.03.14 14:10| 
 |
Rispondi al commento

2)Queste sono le parole di un famoso scrittore RUSSO. Leggete e imparate qualcosa se siete in grado:
Non è facile cominciare la giornata con questi pensieri. E’ nuovamente mattino, e ancora non c’è guerra. Il mio mattino comincia ogni giorno alo stesso modo. ancora coricato e ad occhi chiusi metto la mano sul comodino tastando per il mio cellulare e gli occhiali. controllo i titoloi di testa in Internet. Se manca la parola “Guerra” dai titoli principali, il mio mattino comincia con un leggero sollievo di natura informativo-tecnologica. So che la guerra può cominciare domani, ma che oggi ho davanti una giornata “normale”. “Normale” nel senso che oggi farò quello che ho fatto ieri, l’altro ieri e nel corso degli ultimi tre mesi: scrivere articoli, presenziare a rassegne radio televisive, partecipare a conferenze, incontrarmi con politici ed attivisti, compresi quelli contrari alle proteste, oppure con quelli che sono rimasti indifferenti agli avvenimenti del Paese.
La Russia ha dichiarato criminali gli ucraini
Al momento attuale, ogni ucraino che abbia un’opinione, può diventare un politico. Ora succede quello che sarebbe dovuto succedere dopo la Rovoluzione Arancione del 2004 ma non è successo. Appaiono nuove figure di leader, ed una di esse , Dmitrij Jarosch, leader del gruppo radicale “Settore di destra”, che non conoscevo ancora in novembre, si vuole candidare per il osto di Presidente.
La Russia lo ha già dichiarato Nemico del popolo Russo e criminale, allo stesso modo in cui dichiara “fascisti” tutti i partecipanti alla protesta contro il regime corrotto di Yanukovich, ed ha dichiarato su tutte le sue radio e televisioni che, tutti quelli che hanno rovesciato il regime di janukovich, sono abitanti dell’ucraina occidentale ceh hanno sempre odiato i russi e gli ebrei.
In Russia non si scoprirà tanto presto la verità in proposito di quanto è accaduto e sta accadendo veramente in ucriana. La Russia di Putin non ha bisogno di verità.

massimo germano 24.03.14 14:09| 
 |
Rispondi al commento

1)Queste sono le parole di un famoso scrittore RUSSO. Leggete e imparate qualcosa se siete in grado:
Come Putin viene “spinto” dal Compagno Stalin
La Russia non ha bisogno di verità, il Presidente russo ha bisogno di una parata della vittoria sulla Piazza Rossa.

Perchè il Presidente Putin sarebbe pronto ad iniziare una guerra con l’Ucraina.
di Andrej Kurkov 15-03-2014

Traduzione in italiano A. Elstner

Stamattino ho capito Putin, finalmente. Ho capito cosa vuole. Ha già volato con le cicogne, nuotato con i delfini, si è immerso sul fondo del mare per visitare gli antichi Greci e portar loro via le anfore di vino e sementi, è entrato nella gabia di una tigre. Sembra che Putin abbia fatto giò tutto, da sentirsi Superman.
Soltanto la biografia del suo idolo - Josef Stalin - continua a non dar pace al presidente russo. Per raggiungere la “grandezza” di Stalin, Vladimir Putin manca ancora della parata della vittoria sulla Piazza Rossa di Mosca. Stalin ci è riuscito il 9 maggio 1945. E’ stato l’apice della sua carriera di Führer dell’Impero Comunista. ora la storia si ripete, anche se nella forma di un copione teatrale di secon’ordine, che minaccia di trasformarsi da dramma in farsa.
La Russia ha inventato i “fascisti ucraini”
Putin vuole combattere il fascismo. Per renderlo possibile, le trasmittenti russe hanno lavorato tre mesi all’invenzione dei “fascisti ucraini”. Ora che la maggioranza dei russi è convinta che l’Ucraina sia piena di “fascisti”, si trata di sconfiggere “lo stato fascista di ucraina”, distruggere il suo esercito e la sua flotta, occupare il suo territorio e deporre ai piedi di Vladimir Putin i suoi trofei nella piazza Rossa. A quel punto, Putin e Stalin sarebbero equiparati nella gloria.

massimo germano 24.03.14 14:08| 
 |
Rispondi al commento

Lezioni del belino! Se non hanno un plenum di gente che combatte, cosa vogliono fare? E infatti ora si parla di altre zone che la CSI vuole annettersi e non più di Crimea o Ucraina...

Sapete cosa mi fa presumere questa mossa? LA possibilità (anche se magari vaga o mascherata per tale) di un prossimo conflitto mondiale. I parametri ci sono, ma ora bisogna vedere cosa accadrà nei prossimi momenti. Se scoppiasse una guerra chi guadagnerebbe? Chi vende armi e soluzioni per la sopravvivenza in caso di attacco nucleare!
Non voglio fare allarmismo, ma GENTE, aprite gli occhietti!!!

3mendo 24.03.14 14:00| 
 |
Rispondi al commento


o.t.

""13:42 (ANSA) - VENEZIA - Le 9.000 firme raccolte per promuovere un nuovo referendum per la separazione di Venezia e Mestre, con la costituzione di due Comuni autonomi, saranno depositate domani in consiglio regionale del Veneto. Lo hanno annunciato in una conferenza stampa i rappresentanti dei comitati promotori, Marco Sitran e Stefano Chiaromani. "L'obiettivo - hanno spiegato - è quello che il referendum si tenga per febbraio-marzo del prossimo anno, cioè prima delle prossime amministrative a Venezia". ""

so che li la situazione est particolare, ma è divertente...

paoloest21 24.03.14 13:58| 
 |
Rispondi al commento

Questi esseri squallidi tutti uguali
vomitano fuori sporche retoriche
nelle festose risaie della decadenza
si coltivano puzzolenti teoremi

questi esseri frustrati tutti uguali
nell'esaltazione istabile dei loro inciuci
boccheggiando nelle torbide acque
del desiderio carnale negli abissi
di cloache puzzolenti

questi esseri marci sempre pronti
ad avvelenare ogni bocciolo di verita'
spuntato nei campi insaguiati della costituzione
nulla prevede lo stupro di comunita' pacifiche

il disubbidiente movimento cavalca onde
nelle tempeste dei cieli dello svolgimento dell'atto impuro
sciagura annunciata nel bersaglio immobile della nefandezza
vestito di vittima sacrificale sull'altare dell'usura

la crocifissione dello spartacus di turno non asservito
agli usurai della bilderberg goldman sachs o bce
il dettaglio disumano adorno con drappo porpora
ricamando la programmazione dell'assurdo sistema

sensazione di trasformazione dell'irreale
tappezzando gli studi col il colore maledetto del rituale
mentre scorre nelle distese di acerbi melograni
l'avvertimento fatale della distruzione dell'umanita'...

Boston 24 marzo 2014

armando di napoli, arzano napoli Commentatore certificato 24.03.14 13:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

non confondiamo le schifose stelle dell'impero mafio-massonico con le nostre...

jimmi_joe 24.03.14 13:55| 
 |
Rispondi al commento

Dio mio, allacciate le cinture. Il 26 maggio in Europa arriverà un altro TSUNAMI

mariuccia rollo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.03.14 13:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sono pazzi il tg5 che sponsorizza la votazione del veneto indipendente,! ma sono scemi,! io vivo nel veneto è noi siamo si e no cinque milioni di abitanti compresi i bambini gli infermi gli stranieri gli anziani nei ricoveri compresi i carcerati, e questi cretini dicono che ha votato oltre duemilioni di veneti ! ma quando mai ! alla faccia dell’informazione di regime neanche il duce non aveva osato tanto nel mentire al meno lui spostava i cararmati da una regione all’atra e questi fa apparire gente che non esiste. A una cosa mi da molto fastidio, come osano questi figli di migniotta nel imbucare lettere con il nome e cognome di tutti i miei famigliari ma chi gli dato il mio nome e cognome di tutta la mia famiglia e chi ha pagato il volantino super tecnologico e chi ha pagato il sito internet e la struttura del sondaggio? Non vorrei che fossero le mie tasse che foraggia sti pezzi di merda.
Fermate questa follia.

Roberto Santi 24.03.14 13:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quelli che entrano nel giro della droga vedono il loro corpo disfarsi giorno dopo giorno.stanno male e,sanno che solo la morte li libererà dalla schiavitù.ma è più forte di loro.pensano che la smetteranno prima o poi ma,già al mattino cercano lo spacciatore.non c'è che dire:gli spacciatori hanno fatto un ottimo lavoro......ecco perchè tanti italiani continuano a votare i partiti.sono drogati.anche se capiscono la gravità della loro situazione,non sono in grado di reagire.è dura crearsi un'altra vita.meglio affidarsi agli spacciatori.

vito asaro 24.03.14 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Ormai non ci meravigliamo più dei comportamenti di questi personaggi, ma gli italiani che ancora continuano a votarli, non vi fanno un po' schifo?

speriamo bene Commentatore certificato 24.03.14 13:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"Se dico pupazzo, tutti gli italiani capiscono " B Grillo

mariuccia rollo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.03.14 13:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vittoria della destra in francia

"arginare la deriva populista in europa"

metteranno in campo forze mai viste

giorgio r., novara Commentatore certificato 24.03.14 13:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Finalmente una forza politica che si riconferma aperta e non succube delle manovre di lobby e internazionali. Sono gia' un attivista 5 stelle.. e ancora di piu' lo sono con orgoglio e con convinzione: questa e' una risposta adeguata alle recenti insinuazioni di asservimento del MoVimento a inglesi e americani . Io parlo russo e conosco perfettamente la situazione dei paesi exURSS.. e quindi concordo perfettamente con tutto quanto sostenuto in questo articolo. La "democrazia" USA, coinvolgendo anche le diplomazie europee, ha creato questo ulteriore punto di frizione ( vedi libia, Siria, Afganistan, Georgia... ecc..). Questo punto di frizione serve ai produttori di armi, a chi lucra sulla nuova guerra fredda, e serve sopratutto a staccare dalla Russia chiunque in Europa cerchi anche in Russia un partner, una cooperazione, una prospettiva. La vera provocazione è stata la "rivoluzione " di Kiev, sovvenzionata , voluta e progettata dagli americani e dalla loro missione democratica. A QUESTO BISOGNA AGGIUNGERE E SOTTOLINEARE I COSIDDETTI ESPERTI DELLA NOSTRA DIPLOMAZIA, GENTE CON STIPENDI E PRIVILEGI FUORI DA OGNI CONTROLLO, CHE FANNO SORRIDERE QUANDO DANNO LE LORO ANALISI (del resto e' comprensibile la loro approssimazione vista la loro completa e comoda inefficienza nelle eleganti sedi diplomatiche). Per ogni supporto linguistico e di conoscenza sono a completa disposizione del Movimento.Per contattarmi il sen.Puglia ha tutti i miei riferimenti.

pasquale de stefano 24.03.14 13:12| 
 |
Rispondi al commento

agli utenti del blog che vogliano ampliare visione

http://www.pandoratv.it

si potranno o no condividere i punti di vista di giulietto chiesa,
ma indiscutibilmente è la persona più competente che abbiamo in italia riguardo alle questioni dell'est

giorgio r., novara Commentatore certificato 24.03.14 13:10| 
 |
Rispondi al commento

Che sia l'Europa o No, la nostra Casa....
*****POTERE ai Cittadini*****

http://www.macrolibrarsi.it/speciali/cambiare-la-propria-vita-estratto-dal-libro-scegli-la-felicita-con-ho-oponopono-di-mabel-katz.php

La Rompiballe!

^__^

Daniela M. Commentatore certificato 24.03.14 13:07| 
 |
Rispondi al commento

Non è cosi semplice come si pensi la situazione in Ucraina. In effetti la quasi totalità della popolazione in Crimea è di origine Russa e quindi non si sono mai sentiti parte dell'Ucraina. Di contro in Ucraina si scontrano da tempo due fazioni: i pro-Ue ed i pro-Russa, ma anche alloro interno ci sono dei distinguo, in piu i problemi di corruzione da ambo le parti stanno facendo il resto. Il guaio è che cosi ci stanno perdendo un po' tutti e, logicamente, in primis gran parte della popolazione... Non credo però succederà altro di eclatante: Putin lascerà che tutto si tranquillizzi e si terrà la Crimea, Obama e l'occidente prima o poi faranno finta di dimenticarsi della questione e chiuderanno la faccenda...

roberto 24.03.14 13:05| 
 |
Rispondi al commento

SE LA CANTANO E SE LA SUONANO:
Riunione dei 7 Grandi.
Sono esclusi:
Il piu grande paese del pianeta, La Russia; 17 milioni di km quadrati ( Italia 325.000 km29
Il paese più popolato del mondo, La Cina, 1miliardo e quattrocento milioni).

Matteo V., Carrara Commentatore certificato 24.03.14 13:05| 
 |
Rispondi al commento

"TUTTE" le aziende di stato fanno fondi neri all'estero con false fatturazioni per pagare i politici e i loro "AMICI" piu' tutto quello che rubano in italia attraverso lavori inutili e faraonici per compiacere i politici locali e i loro "capibastone".
E' una merda immensa nella quale prima o poi affoghiamo !!!

spuseta 24.03.14 13:00| 
 |
Rispondi al commento

ma come mai,l'europa,ci tiene tanto a mettere dentro una nazione fallita come l'ucraina?ma come?ha tanti problemi con i paesi del sud e ne mette dentro uno combinato persino peggio?


Nasce l'Osservatorio per la Chiusura del Ciclo Nucleare

http://www.alternativasostenibile.it/articolo/rifiuti-radioattivi-nasce-l-osservatorio-per-la-chiusura-del-ciclo-nucleare-.html

-------------

8 impianti da smantellare e circa 55.000 metri cubi di rifiuti radioattivi da trattare e smaltire.
A questi si aggiungono altri circa 36.000 metri cubi di rifiuti radioattivi prodotti da impieghi medicali, di ricerca e industriali. Nasce l'Osservatorio per la Chiusura del Ciclo Nucleare. Le attività di decommissioning degli impianti nucleari e la realizzazione di un Parco tecnologico e di un deposito nazionale richiedono processi trasparenti, condivisi e partecipati. La realizzazione di un Osservatorio indipendente assicura queste finalità.

L'Italia deve procedere allo smantellamento delle centrali nucleari, degli impianti di produzione del combustibile nucleare e degli impianti di ricerca del ciclo del combustibile nucleare di Trino (VC), Caorso (PC), Latina (LT), Garigliano (CE), Bosco Marengo (AL), Saluggia (VC), Casaccia (RM) e Rotondella (MT), nonché ad avviare le attività di chiusura del ciclo del combustibile nucleare.(...)

silvanetta* . Commentatore certificato 24.03.14 12:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quali sono i confini geografici di "un popolo"? L'uscita della Crimea dalla Moldavia la potevano decidere gli abitanti della regione geografica chiamata Crimea, o l'intera nazione Moldava? O magari un po' di "popolo" della Crimea abitava anche oltre quel preciso confine, o il confine era troppo esteso per unire in se' un solo popolo?
Idem per la Padania, il Veneto, o quel che vogliamo.
La Serenissima? Ricordiamo che la Serenissima Repubblica di Venezia, per secoli si espandeva in terraferma fino al territorio che oggi è bergamasco...e allora, come la mettiamo? chi deve votare per la secessione, o come vogliamo chiamarla?

fernando pino Commentatore certificato 24.03.14 12:39| 
 |
Rispondi al commento

nunzio garafalo,fai un grosso errore.quelli del sud non fanno distinzione tra nordisti e sudisti.tra terroni e polentoni.fanno distinzione tra uomini e quaquaraquà e tu,non sei di certo un uomo.gli uomini esistono al sud come al nord.cosi come i quaquaraquà.smettila di difendere la tua categoria cercando di far apparire tutti quelli del nord uguali a te.sappiamo bene che,la maggior parte dei nordisti sono persone vere.

vito asaro 24.03.14 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Forza Beppe!

claudio tedeschi 24.03.14 12:37| 
 |
Rispondi al commento

.Come fa una persona normale a votare un qualsiasi partito??come è possibile non votare e sostenere il M5S,di fronte alle notizie quotidiane che ,anche se filtrate o deviate,ci dimostrano che siamo in un Paese corrotto fino al midollo nelle sue istituzioni??
come è possibile non aver voglia di cambiare e provare a vedere ,a immaginare qualcosa di diverso??dove è l'indignazione popolare di fronte alle ruberie quotidiane e allo sfascio di ogni istituzione??dove si son nascosti tanti nostri concittadini,pronti però ad inalberarsi per un calcio di rigore non dato o ad esaltarsi per una suora che si mette a cantare??
ma dove azzoooooo siete finiti massa di italianiiiiiiiiii??????

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.03.14 12:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Credo che gli USA stiano arrampicandosi sugli specchi per dimostrare un torto che i Russi non hanno relativamente alla Crimea.Le problematiche e gli interessi sull'Ucraina sono molteplici.La Germania e L'Europa hanno sicuramente interessi diversi e divergenti rispetto a quelli degli USA.Questi ultimi infatti hanno
probabilmente due obblighi:uno mostrare di essere ancora i tutori vittoriosi dell'Europa,due controllare l'approvigionamento delle materie energetiche transitanti dall'Ucraina e destinate principalmente alla Germania e all'Italia.Non potendo,con la Russia, fare come in Iraq prima e in Libia poi,cercano di controllare una regione chiave del transito di gas.D'altronde e' questo il motivo dell'intervento in Afganistan:controllare un paese snodo delle vie di transito di energia fossile verso l'India e la Cina.In tutto questo non mi meraviglierei se la Germania,astro nascente con una economia industriale e tecnologica dirompente,facesse un tacito accordo con la Russia volto a limitare l'ingerenza americana.Non dimentichiamo inoltre che Israele,con i suoi giacimenti di gas nel mar mediterraneo orientale,forse aspira a sostituire la Russia come fornitore del combustibile per l'Europa.

NICOLA M., bella (Pz) Commentatore certificato 24.03.14 12:34| 
 |
Rispondi al commento

è inevitabile,è una legge di natura:i leghisti sono i più ignoranti!!non sanno neppure di cosa parlano,non conoscono nulla e scrivono solo slogan senza accorgersi di quanto i loro capetti li prendano per il culo.è bestiale,vedete tutti cosa postano qui.non c'è possibilità di dialogo perchè un leghista vive in un altro mondo che non confina con la realtà!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.03.14 12:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

andate a leggere il manifesto della Le Pen,
si chiama "Fin Euro", è in francese ma si può tradurre

quello lì vuole essere un documento anti-tedesco, che è originale scritto da una che puzza anzora di collaborazionismo..
contraddizioni francesi...

ma di fatto è un documento anti-italiano, quel documento se verrà messo in pratica rappresenta la nostra condanna alla status quo


SECESSIONE VENETO. Nell' agosto 1965 (me lo ricordo bene, e come!!!!) da Padova ho preso una "corriera" che portava a Terrassa Padovana per recarmi da una famiglia amica. Ero una ragazzetta che di politica non sapeva nulla. Nel tragitto per le campagne assolate e incolte, strade sterrate, in mezzo ad un polverone indescrivibile, in quella sterminata pianura TRONEGGIAVANO GIGANTESCHI CARTELLONI CON CARATTERI CUBITALI: "INTERVENTI CASSA DEL MEZZOGIORNO" Per decenni mi sono sempre chiesta perché la Cassa del Mezzogiorno facesse interventi agricoli in provincia di Padova. "Chi ha avuto, avuto, avuto... Chi ha dato, ha dato, ha dato". Finita la festa, gabbato lo santo. Benissimo. Andate, restituendo il donato. Perché non fare una bella ricerca storica di quanto uno
Stato di Pulcinella ha dato e quanto NON dato dalla Repubblica Veneta dove miseria, fame ed emigrazione erano all' ordine del giorno?
Sibilla 12

sibilla12 24.03.14 12:31| 
 |
Rispondi al commento

voglio proprio vedere la La Pen da chi comprerà a basso prezzo quel 14.5% che importa se noi e spagna non usciamo dall'euro
che li compri pure dagli Usa & Getta
fa i suoi interessi, noi dobbiamo fare i nostri

i nostri sono che uno come Moretti delle Ferrovie guadagni molto meno, come guadagna il suo omologo in Francia ad esempio, che già costa cara, anche troppo

è una guerra di religione di stampo monetario, non c'è un kaiser da fare, è cosi
i tedeschi oggi dominano l'europa e l'est europa, Gb esclusa

ps: maaaaa...l'ambasciatore Gb cosa ha a che fare con Letta ? :)

dite pure la vostra, grazie :)



o.t.

un pirla si aggira per l'europa!

a spese nostre!!!!

:)))

paoloest21 24.03.14 12:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io ho un sogno che si chiama Movimento 5 Stelle! basta ladri, basta parassiti di stato e delinquenti. Come dice Beppe non paghiamo il debito (miliarid di euro MILIARDI!!!) azzeriamo totalmente e con quei soldi istituiamo il reddito di cittadinanza. Ogni cittadino italiano 1000 euro al mese garantiti. Certe famiglie potrebbero prendere anche 5000 euro in un mese (moglie e 3 figli) senza stipendi faraonici ma con soli 1000 euro derivanti dall'azzeramento del debito pubblico. Aprire la nazione ai turisti e vivere con quei soldi di arte e passioni personali invvece che alzarsi la mattina per andare a fare lavori di merda sottopagati quando si ha la fortuna di averlo un lavoro! il sogno è movimento 5 stelle e chi non lo capisce non meriterà un posto nella nostra nuova società! Forza Beppe!

Lorenzo Pazzini 24.03.14 12:15| 
 |
Rispondi al commento

Per capire di quale Europa davvero avremmo bisogno basterebbe rileggersi quel "saggio" titolato “Per un'Europa libera e unita, progetto d'un manifesto” scritto a Ventotene da Altiero Spinelli ed Ernesto Rossi, nel 1941, durante il confino e pubblicato clandestinamente nel 1944. Rileggere oggi quel “manifesto” significa guardare al futuro, come fecero gli autori poiché quella racchiusa nel Manifesto è “Un'idea destinata a durare, un messaggio che trascende quelle circostanze e vale per altri tempi e per altre circostanze”. Stati Uniti d'Europa? L'11 marzo 2014, su The New York Times, Scott Moore, ricercatore all'Harvard Kennedy School per le Scienze e gli Affari Internazionali, scrive testualmente che “Il federalismo avrebbe molto da offrire alla Cina”. In Italia, invece, il Veneto partecipa ad una consultazione online chiedendo l'indipendenza; indipendenza che neanche il Dalai Lama chiede più per il Tibet. Quel, secondo me, manifesto avrebbe da dirci molto sia sul piano della crisi d'identità che l'Europa sta attraversando, sia sulla rimontante “tensione delle relazioni mondiali” che la crisi in Ucraina evidenzia. La partitocrazia non è riuscita a fare l'Europa dei Cittadini, il M5S ci deve provare, ma "Il diritto delle singole nazioni ad organizzarsi in stati del tutto indipendenti", senza leggi condivise sul piano internazionale, anche oggi come 70 anni fa, “porta con sé i germi dell'imperialismo capitalista”.

Giuseppe Candido, Sellia Marina (Catanzaro) Commentatore certificato 24.03.14 12:12| 
 |
Rispondi al commento

Durante le guerre di indipendenza migliaia di giovani lombardi e veneti hanno strenuamente combattuto contro l’Italia e contro il tricolore. All’inizio del 1848 dei sessantuno battaglioni della fanteria imperiale agli ordini di Radetzky nove erano ungheresi, sei cechi, dieci slavi, dodici austriaci e ben ventiquattro lombardo-veneti. Si calcola che il 33 per cento dell’intero esercito austriaco fosse composto da lombardo-veneti,

Dimostrazione che la storia la scrivono i vincitori.

CLAUDIO P., Senna Comasco Commentatore certificato 24.03.14 12:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ok, le cose dette nel blog hanno un senso. ma viene taciuta una cosa abnorme, secondo me. è ammissibile nel 2014 che compaiano all'improvviso (nel 2014!) militari anonimi in un paese con propria sovranità?
P.S. propongo che non siano inseriti commenti certificati senza nome e cognome.

domenico santacroce, napoli Commentatore certificato 24.03.14 12:03| 
 |
Rispondi al commento

io non credo che le posizioni della Le Pen facciano al caso nostro
in caso di uscita dall'euro pensa di compensare l'aumento dei carburanti con una diminuzione delle accise o con una tassa sui petrolieri
l'aumento delle importazioni, dovuto alla svalutazione del franco che lei stima del 20% non la preoccupa perchè considera che solo il 14.5% dei consumi francesi è di importazione e pensa di compensarne l'aumento comprando dai paesi che dovranno svalutare di più e cita proprio Italia e Spagna

la nostra situazione è sensibilmente diversa, noi dobbiamo approfittare dell'euro e del dominio mercantilista tedesco per eliminare privilegi parassitari nella pubblica amministrazione e dintorni che solo con il vincolo dell'euro possiamo programmare di ridimensionare.

che vadano pure i francesi insieme a Moretti delle Ferrovie di Stato

noi quindi restiamo nell'euro fino a lavoro concluso, poi faremo un referendum :)


Per cortesia non scambiamo l'Italia per la Carpazia, l'Ucraina, la Slobbovia.Sono altre realtà.Fin quando gli conveniva al nord est , tutto andava bene, poi l'hanno voluto loro berlusconi e bossi.Il citrulo gira,gira ma finisce sempre in culo all'ortolano.

john f. Commentatore certificato 24.03.14 11:59| 
 |
Rispondi al commento

La crisi dell'Ucraina ha dimostrato bene chi comanda in Europa Occidentale. Tutti gli Stati, compresa la Germania, allineati e coperti agli ordine degli anglosassoni. Giornali, televisioni, tutti come un sol uomo allineati e coperti ubbidienti agli ordine dall'alto. Come pensa il VENETO di diventare indipendente e sottrarsi al dominio anglosassone in Europa?? L'Italia ora fa schifo e il Veneto ne ha seguito la sorte. La soluzione non è quella del separatismo ma della fine della sudditanza italiana ed europea ad una filosofia e a degli interessi che ci stanno portando al degrado morale e alla rovina. Una lotta da fare tutti assieme per ritrovare la via della nostra tradizione culturale abbandonata a favore di una aliena e suicida per i nostri interessi..

ferdinando gallozzi 24.03.14 11:57| 
 |
Rispondi al commento

o.t.

su la7,la merlina ha sentito l'aria che tira e si sta lentamente adeguando:)))

fino ad ieri il m5s era il male assoluto...

mah...

paoloest21 24.03.14 11:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Appena si realizzerà la secessione veneta mi trasferirò in Veneto!

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 24.03.14 11:54| 
 |
Rispondi al commento

Chi ha visto la Gabbia ieri sera avrà provato un profondo disgusto vedendo il servizio sul film di Veltroni, quello che resta della resta della cosiddetta sinistra?
Signore ingioillate, macchine di grossa cilindrata,molti i VIP presenti, e sullo sfondo il viso di un Berlinguer lontano anni luce da tutto questo, che tristezza.

Danila R., Porto San Giorgio Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.03.14 11:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PARLARE DI DEMOCRAZIA VUOL DIRE RISPETTARE LA LIBERTA' DI CIASCUNO.
Credo opportuno ricordare, oltre alla dichiarazione dell’ONU sull’autodeterminazione dei popoli, anche i termini esatti della Dichiarazione di Helsinki (1 agosto 1975) perché non esattamente conosciuti o non correttamente divulgati.
L’Atto finale della Conferenza sulla sicurezza e la cooperazione in Europa (Dichiarazione dei princìpi che reggono le relazioni tra gli Stati partecipanti) affermava al punto VIII. Eguaglianza dei diritti e autodeterminazione dei popoli: “28. Gli Stati partecipanti rispettano l’eguaglianza dei diritti dei popoli e il loro diritto all’autodeterminazione, operando in ogni momento in conformità ai fini e ai princìpi dello Statuto delle Nazioni Unite e alle norme pertinenti del diritto internazionale, comprese quelle relative all’integrità territoriale degli Stati. 29. In virtù del principio dell’eguaglianza dei diritti e dell’autodeterminazione dei popoli, tutti i popoli hanno sempre il diritto, in piena libertà, di stabilire quando e come desiderano il loro regime politico interno ed esterno, senza ingerenza esterna, e di perseguire come desiderano il loro sviluppo politico, economico, culturale e sociale. 30. Gli Stati partecipanti riaffermano l’importanza universale del rispetto e dell’esercizio effettivo da parte dei popoli dei diritti eguali e dell’autodeterminazione per lo sviluppo di relazioni amichevoli tra loro come tra tutti gli Stati; essi ricordano anche l’importanza dell’eliminazione di qualsiasi forma di violazione di questo principio”.

Malgher 24.03.14 11:46| 
 |
Rispondi al commento

massimo germano,sei disgustoso e pericoloso.sei complice degli assassini che hanno costretto e costringono al suicidio centinaia di italiani.sono quelli come te che forniscono le armi agli assassini e che individuano le possibili vittime.tutti quelli come te dovrebbero scomparire per la salvezza degli uomini onesti.


E' schifoso come i media hanno trattato il referendum veneto. Non una parola. Forse se la fanno sotto. Comunque in Italia l'autodeterminazione dei popoli è incostituzionale ma è prevista dalle leggi europee. Quindi di conseguenza la nostra costituzione è incostituzionale. Penso che voterò M5S alle europee.

CLAUDIO P., Senna Comasco Commentatore certificato 24.03.14 11:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grillo
Adesso ho capito chi e` che guarda il mondo capovolto:SEI TU.....siete VOI

VI SIETE APPESI A TESTA IN GIU`, e il risultato sono queste farneticazioni...
Infatti:
OBAMA ERA UNO DELLA CIA che si e` preso la Crimea
E PUTIN e` un negretto hawaiano mezzo fesso che mangia pop corn guardando Obama che si prende la Crimea.
L'america voleva ampliarsi nell'EST....
Pero` poi e` la Russia ad ampliarsi ad OVEST!!

AHAHAHAHAHAHAHA
Basta leggervi, e la verita` e` esattamente il contrario!!!Ho capito come comprendere le cose dette da voi

Documentario:
Rebellion: The Litvinenko Case
(2007)
Si parla delle prime bombe a MOSCA
00:23:32 that was identified as Russian Army Captain Andrei Shelenkov.
Time - Phrase
00:23:25 Specialists think terrorists wanted to test public opinion.
00:23:28 At the site of the explosion, a mangled body was found
00:23:32 that was identified as Russian Army Captain Andrei Shelenkov.
00:23:38 Then there was the explosion on a bus.
00:23:40 In that case they arrested and charged the army officer Vorobyov.

Ma sono gli americani a farsi crollare da soli le torri gemelle vero?

Tetyana Chornovil 24.03.14 11:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Scusate forse qualcuno di voi può darmi questa informazione: vi risulta che i deputati M5S abbiano votato per una specie di cassaintegrazione dei dipendenti dei partiti? Grazie anticipato a chi risponderà.

lorenza m., lorenza m. Commentatore certificato 24.03.14 11:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

SE IL VENETO CHIEDE L'INDIPENDENZA SIGNIFICA CHE è CONSAPEVOLE DELLA PROPRIA SCELTA DI LIBERTà. PER QUANTO RIGUARDA IL DEBITO PUBBLICO BASTEREBBE ANALIZZARE COME E PERCHè SI è GENERATO, VALUTANDO QUANTO IL VENETO HA DATO E RICEVUTO. LA COLPA DEL DEBITO PUBBLICO è DI CHI CI HA GOVERNATO ED è A LORO CHE ANDREBBERO CHIESTI I DANNI, ANZICHè RICEVERE PENSIONI D'ORO.

M.P. 24.03.14 11:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condivido. E vogliamo pure parlare della Giustizia-Europea? La Corte di Strasburgo ritiene GIUSTAMENTE di dover condannare i Paesi membri (Italia in testa!) per la lentezza dei processi, ponendo un limite di 4 anni per completare l'andazzo dei 3 gradi di giudizio.
Orbene, qual'è la ridicola-BARZELLETTA di turno, al proposito: c'è gente che ha presentato ricorso, alla Corte di Giustizia Europea, ormai da 6 anni, ma da lassù si guardano bene di arrivare ad udienza e quindi a sentenza!
Deduzione (amara): ci vogliono allora prendere per il culo? Oppure, non sarebbe giusto che si condannino loro stessi? Ma che ci stanno a fà? E' dunque solo un "carrozzone" da IN-giustizia.

Franco Arnaboldi 24.03.14 11:17| 
 |
Rispondi al commento

Bertinotti all'aria che tira su la7!
la sinistra e' altra cosa rispetto a Renzi.. meno male qualcuno rimasto con i veri ideali.
Anche lui pero' e' stato una delusione completa

Gab Riele Commentatore certificato 24.03.14 11:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

da http://www.universinet.it/test-di-ammissione/331-tg-ammissione/2888-cattolica-annullati-i-test-di-medicina.htm

UniversiNet.it - Continuano ad aumentare le voci di un sequestro dei test di ammissione all'università cattolica e di un probabile annullamento della prova. Secondo l'On. Donnici, "I test d'ingresso ai nostri atenei sono una vergogna nazionale.

Non si selezionano i migliori, ma soltanto i piu' raccomandati".
Durissima la presa di posizione sulle prime risultanze delle prove ai test d'ingresso alle universita' italiane da parte dell'eurodeputato Beniamino Donnici (Alde), che annuncia un'interrogazione al Parlamento europeo e chiede l'immediato intervento del ministro. "Non sappiamo se verra' confermatala la notizia di fonti attendibili che in alcuni atenei tra i quali l'universita' Cattolica di Roma siano stati sequestrati i test e annullate le prove - ha aggiunto Donnici - ma non c'e' dubbio alcuno, anche per nostra diretta esperienza, che andrebbero fatte verifiche rigorose dappertutto. In ogni caso, se non si trova una soluzione diversa al problema del numero chiuso, superando questi test fasulli, per il futuro dovremo chiedere la vigilanza dei carabinieri durante le prove". "Ai test per medicina alla Cattolica - ha denunciato Donnici - la stragrande maggioranza dei diplomati di scuola media superiore col massimo dei voti e curricula eccellenti e' stata esclusa, mentre sono stati ammessi candidati che hanno stentato a conseguire il diploma. Sono solo coincidenze?

E come si fa a non sentirsi presi in giro quando si legge che per decidere l'ingresso a medicina nelle universita' statali si pongono quesiti sui contatori elettrici, sull'erede dello stilista Valentino oppure sulla margotta che per chi non lo sapesse e' un innesto botanico. A questo fa da contrappeso il Trasimeno che viene considerato un lago del Lazio anziche' nell'Umbria.


La verita' amara - conclude Donnici - e' che siamo fuori dagli standard europei dove la selezione

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 24.03.14 11:07| 
 |
Rispondi al commento

Morsi è stato fatto fuori perchè è musulmano. E agli americani la democrazia va bene ma quando è a favore delle multinazionali loro, nonchè degli omosessuali, della mescolanza di popoli di tutte le razze e religioni e delle stronzate che hanno divulgato loro. Se c'è gente che per questioni religiose o solo politiche la pensa diversamente allora deve essere rovesciata. Ecco qual è la verità. E il motivo per cui ce l'hanno tanto con putin è che a sochi i gay li hanno presi a catenate...altro che diritti civili.

toto r. Commentatore certificato 24.03.14 11:07| 
 |
Rispondi al commento

Potrei sbagliarmi. Potrei avere ragione.
Potrei sbagliarmi.

Potrebbe essere nero, potrebbe essere bianco,
Potrebbe essere giusto, potrebbe essere sbagliato,
Potrebbe essere bianco, potrebbe essere nero.

Il tuo tempo è arrivato, la tua seconda pelle.
Scala la vetta e raggiungi il profondo.
Attraversa la valle.
La parola scritta è una menzogna.

Possa la strada crescere con te.

Hanno messo un filo caldo intorno alla mia testa
[NDT elettroshock subìto dall'autore]
a causa delle cose che avevo fatto e detto.
Hanno fatto andar via questi sentimenti,
ma quei sentimenti comunque ritornano.

Possa la strada crescere con te.

La rabbia è un'energia.

giorgio r., novara Commentatore certificato 24.03.14 11:07| 
 |
Rispondi al commento

GLI ASTRI

Astri di fuoco che occupate i cieli
lontani, astri muti e freddi, che girate
senza vedere, ci spogliate il cuore
dal tempo vecchio: ci date al futuro
senza che lo vogliamo. Un nostro pianto
o grido è poca cosa. Se si deve,
vi seguiremo, le braccia legate,
gli occhi volti al vostro puro lampo,
ma amaro. Noi tacciamo, e sul cammino
si oscilla, ma di colpo la vostra gloria è in cuore.
- Simone Weil -

http://www.youtube.com/watch?v=MwkQ7Q7AjH8

can we Rise

=)=

Daniela M. Commentatore certificato 24.03.14 11:06| 
 |
Rispondi al commento

Madrid in piazza, ma l'Italia non lo sa
Curioso modo di trattare l'informazione. Per Le Monde un milione di spagnoli sono in piazza. Ma noi non lo sappiamo... Immagini e altre informazioni.

http://www.globalist.it/Detail_News_Display?ID=56000&typeb=0

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 24.03.14 11:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il popolo veneto fino all'incirca il 1970 1975 girava con il piattino in mano ad elemosinare lavoro nelle regioni vicine
Nella mia città esistevano i convitti per le operaie venete delle manifatture laniere dagli anni 1920 in poi
Nel 1969 ebbi occasione di viaggiare in Veneto e Friuli
La povertà era ancora endemica i parroci per alleviare famiglie contadine, molte con più di dieci figli, allestivano viaggi di adolescenti dodicenni in Liguria per affidamenti temporanei alle famiglie di coltivatori di garofani. Permettendo un soggiorno in riva al mare, nonché un piccolo guadagno a ragazzine spesso affette da disturbi dovuti a cattiva alimentazione e a mancanza di iodio
Molte poi a sedici anni emigravano a Milano, Torino, Roma
come cameriere, guardarobiere, persone di servizio, oggi si chiamano colf . Vi erano addirittura scuole per qualificarle
Gli uomini emigravano come muratori, camerieri
Quand la merda la munta scagn la spusa
Se ne sono scordati la loro fortunata ascesa al benessere e recente e sta declinando
Un po' di umiltà non guasterebbe
Gli italiani tutti da Crotone a Cogne hanno dato milioni di caduti per liberarli dal dominio austriaco
I nomi sulle lapidi dei sacrari come sul monte
Carso e di Redipuglia fra i quali vi sono due fratelli di mia nonno gemono inorriditi. Vergognatevi .

Rosa Anna 24.03.14 10:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il senso della fine del post non è dei più chiari. Intende dire che eventuali secessioni di regioni come il Veneto non sarebbero poi così male, visto che un tempo erano degli Stati e che oggi lo Stato nazionale è in declino? E'già il secondo post che va in questa direzione...ecco il Beppe in versione semi-leghista. Che siano sincere opinioni o calcoli elettorali, credo e spero che a molti tale propaganda non piaccia. Di passaggio: è il passaggio della Crimea alla Russia che corrisponde ai criteri del nazionalismo " ottocentesco ", se questo significa nazionalismo etnico. E la repubblica di Venezia ha conquistato il Veneto solo nel Quattrocento

francesco ., pavia Commentatore certificato 24.03.14 10:59| 
 |
Rispondi al commento

LE SOLITE RACCOMANDAZIONI DALLA POLITICA ALLA CHIESA

IL BARONATO UNIVERSITARIO UCCIDE LA MERITOCRAZIA E L'AMBIZIONE DELLE CLASSI PIU' POVERE DI ELEVARSI I PROPRI FIGLI IN UN SISTAMA POLITICO-CATTOLICO ELITARIO

http://www.signoraggio.it/scandalo-universita-i-saggi-facevano-pressioni-per-spingere-i-propri-raccomandati/

Dall’inchiesta della Procura di Bari emerge un sistema di scambi di favori per aggirare il sorteggio dei commissari in base alla riforma Gelmini e assecondare gli interessi dei baroni ai concorsi universitari. Il costituzionalista de Vergottini chiede notizie di due “protette”. Pressioni anche per l’ex ministro di Berlusconi Anna Maria Bernini. Barbera si informa sul figlio dell’ex garante della privacy: “Per l’Università Europea c’è il ragazzo che mi interessa?”. Ma il concorso salta per rivalità interne.

Poco importa che quel concorso, che vedeva favoriti la senatrice Anna Maria Bernini e Federico Pizzetti, figlio dell’ex garante della privacy, si sia concluso con un nulla di fatto. Vedremo perché. Quel che importa è conoscere le pressioni, gli scambi, il sistema che ha pervaso un concorso universitario nel 2010, con la riforma Gelmini in vigore. Ed è ancora più importante scoprire che, a esercitare queste pressioni, queste “pesanti interferenze”, siano stati anche due autorevoli giuristi: Augusto Barbera e Giuseppe de Vergottini, tre anni dopo assurti al rango di saggi, su nomina del premier Enrico Lettae benedizione del presidente Napolitano.A Barbera e De Vergottini è stato affidato il compito di riformare la nostra Costituzione. Sono gli stessi che tartassavano di telefonate il commissario Silvio Gambino. Il futuro saggio Augusto Barbera, definito negli atti “sponsor” di Pizzetti, chiede a Gambino: “Per (l’università, ndr) Europea c’è il ragazzo che m’interessa?”. “Sì”, gli risponde Gambino, “è un ragazzo molto preparato”. De Vergottini invece contatta Gambino per chiedergli se, sempre all’Europea, il professor Giuseppe Ferrari intenda

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 24.03.14 10:58| 
 |
Rispondi al commento

.
http://www.youtube.com/watch?v=Vq7JSic1DtM
.

titolo: - RISE -
(salire, aumentare, crescere, sorgere, ribellarsi... questo traducetelo come meglio credete)

Potrei sbagliarmi. Potrei avere ragione.
Potrei sbagliarmi.

Potrebbe essere nero, potrebbe essere bianco,
Potrebbe essere giusto, potrebbe essere sbagliato,
Potrebbe essere bianco, potrebbe essere nero.

Il tuo tempo è arrivato, la tua seconda pelle.
Scala la vetta e raggiungi il profondo.
Attraversa la valle.
La parola scritta è una menzogna.

Possa la strada crescere con te.

Hanno messo un filo caldo intorno alla mia testa
[NDT elettroshock subìto dall'autore]
a causa delle cose che avevo fatto e detto.
Hanno fatto andar via questi sentimenti,
ma quei sentimenti comunque ritornano.

Possa la strada crescere con te.

La rabbia è un'energia.

Possa la strada crescere con te.

La rabbia è un'energia.
.

http://www.youtube.com/watch?v=Vq7JSic1DtM
.

giorgio r., novara Commentatore certificato 24.03.14 10:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.

""'Mi interessa il consenso delle famiglie
Tagli stipendi manager? Giustizia sociale'""

ma , ci crede a quello che dice?

sarebbe grave nel caso, vorrebbe dire che la play ha fatto danni irreversibili:)))

paoloest21 24.03.14 10:56| 
 |
Rispondi al commento

buongiorno Blog!!!!!
iniziamo un'altra settimana di lavoro!
Non perdiamo l'entusiamo e andiamo avanti con il passaparola,maggio si avvicina.....dobbiamo vincere!!


non vedo l'ora che il blog sforni un nuovo post, (dai che non aspettate altro anche voi, però voi chattaioli per mitragliare qualcuno che in sto periodo inizia per R) per passare una mezzoretta in relax ahah. Saluti a tutti.

Renato M 24.03.14 10:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Voi dovete iniziare a fare seriamente battaglia contro la globalizzazione, che è il problema principale oltre a quello politico. Si sono uniti due problemi dopo il 1989 con il crollo del muro di Berlino: l'inizio di un'unione europea che non era in realtà voluta da nessun popolo e l'inizio dell'ipercapitalismo e dell'abolizione di ogni genere di frontiera e dogana, un commercio folle. Sono stati due fenomeni che adesso dopo vent'anni vengono furoi in tutta la loro devastante gravità. Bisogna tornare indietro, non c'è niente da fare. Gran parte dei problemi della globalizzazione sono la concorrenza senza regole che ha massacrato il sistema industriale. Il tutto unito alla tassazione imposta dall'Europa ha portato al corto circuito. Se non vi sbrigate a segnalare queste cose e a dimostrare di volerle combattere ma seriamente perderete le elezioni, sicuro.

carlo b. Commentatore certificato 24.03.14 10:41| 
 |
Rispondi al commento

Le Leggi europee impongono allo Stato di prima accoglienza dei profughi di farsene interamente carico. L'Italia è l'approdo preferito degli africani e se non si fermeranno gli arrivi l'intera Italia, con la benedizione del Papa, sarà un paese africano. Con la secessione del nord o del Veneto, forse, si cerca anche di fuggire a questo destino e lasciare la patata bollente, alla fine delle secessioni, ai soli abitanti di Pantelleria che, forse, non possono dividersi tra Pantelleria nord e sud.

ferdinando gallozzi 24.03.14 10:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

noto un certa assuefazione a droghe leggere persistenti nel tempo. sono preoccupato per i costi che verrano scaricati sul servizio sanitario nazionale a cui pago notevoli tasse.

LUCIANO-B.C. 24.03.14 10:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe
SI DEVE FAR COMPRENDERE A QUALSIASI GOVERNO e a TUTTI i MEDIOCRI Politici, che sanno solo TASSARE ed Aumentare le Tasse, che I RISPARMI ONESTI DEI LAVORATORI SONO SOLDI "GIA'TASSATI", PERTANTO NON E' POSSIBILE TASSARE PIU' VOLTE LO STESSO DENARO.
Oltre tutto il Risparmio è Frutto di RINUNCE dei Cittadini, per poter provvedere ad eventuali SPESE SANITARIE NECESSARIE, o per il Matrimonio di un Figlio o altro ancora. Pertanto non si puo' danneggiare chi NON SCIALACQUA anzi contribuisce a rendere più GARANTISTA LO STATO ITALIANO. I TANTI VECCHIETTI RISPARMIATORI SE NON AVESSERO RISPARMIATO QUALCHE CENTESIMO OGGI NON SAPREBBERO COME CURARSI O ALIMENTARSI, considerate le scarse pensioni e le elevate spese mediche non mutuabili.
MA OLTRE CIO' IL DENARO RISPARMIATO E' STATO GIA' TASSATO quando il Cittadino lo ha RICEVUTO, quindi non puo' essere ancora tassato e non deve essere oggetto di desiderio dei POLITICI CHE SPRECANO IL NOSTRO DENARO ALLE SLOT MACHINE O PER FARE FESTINI
SARA'TROPPO BELLO PER LORO UTILIZZARE E CONSUMARE IN FUTURO LE TASSE APPLICATE SUL NOSTRO SUDATO E CON SACRIFICI DENARO RISPARMIATO.Ciao
Grazie Beppe. Pasquale

Pasquale Bianchi 24.03.14 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Si puo essere pecora e lupo ?Sì.Lo è renzi:pecorella indifesa in Germania, lupo in Italia

mariuccia rollo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.03.14 10:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sig. Casaleggio. non esageri con la pubblicità sul blog.
grazie
Sig. Francesco Paradiso

francesco paradiso 24.03.14 10:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno blog e caffè a 5 stelle qui!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.03.14 10:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Un cumulo di cazzate l'Ucraina degno del primo canale russo! Confondere la Crime con la Catalogna e la Scozia e' una stupidaggine ed e' una menzogna! A Maidai c'era in piazza kla gente e se aveste seguito l'andamento della rivolta avreste capito tutto senza scrivere baggianate. Mi sono stancato di leggere cazzate su un paese che non si conosce e mi sono stancato anche che si cerchi di fare informazione solo leggendo Ria Novosti ed i canali russi. Bene mi avete stancato anche voi e mi sono stancato di cercare di far capire alle persone che l'informazione ha un costo anche in termini di tempo e che la controinformazione (alla giulietto chiesa) e' peggio dell'informazione di regime. Mi sono stancato e chiudo pure con il M5S e da oggi ritiro la mia iscrizione online. Proseguite voi, io mi sono stancato anche di voi!

ninco nanco 24.03.14 10:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Abbiamo finalmente concentrato tutti i problemi in una unica persona "RENZIE", fatto fuori questo ,fatti fuori tutti!!!
Concentriamoci su questa losca figura di imbonitore e avremo la VITTOIA !!!

spuseta 24.03.14 10:20| 
 |
Rispondi al commento

o.t.

buondì!

matteuccio?

il vassallo della angela!


""Nel mondo medievale antico, per vassallo, dal latino medievale vassallum, derivato da vassus ("servo"), di origine germanica (da gwas, che significa "giovane, garzone, valletto"[1]), si intende colui che, in qualità di concessionario, riceve dal sovrano (il concedente) l'affidamento di incarichi amministrativi e, contemporaneamente, la gestione di territori, prestando in cambio un giuramento di obbedienza e fedeltà, oltre allo svolgimento delle funzioni amministrative delegate dal sovrano.""

:)

paoloest21 24.03.14 10:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Perché dal 1947 non si è attuato il progetto di autonomia delle regioni, si è atteso fino al 2001? Tranne quelle a statuto speciale per ragioni storiche e ambientali ?
Ci sarà pur stata una ragione.
Saggia ragione, visto gli esiti nefasti di corruzione e abuso.
Pensiamo solo alla moltiplicazione di poltrone , di
società, di consulenze
Al degrado degli edifici scolastici e della sanità pubblica
Vorrei conoscere uno studio relativo ai costi di gestione passati in mano alle regioni e a quanto ammontano
percentualmente le differenze fra il prima e il dopo
la attuazione dell'art 5 della Costituzione, fatto in
tutta fretta a fine governo centrosinistra del 2001
I veneti pensano che i loro amministratori siano meno corruttibili di altri? Poveri illusi
Perché non mettiamo di nuovo i caselli del dazio fra comune e comune per la carne di maiale e il vino ?
Loro, che importano come tutti e riciclano tonnellate
di carni di maiale allevato con gli ormoni teutonici ?
Mettano barriere doganali anche ai valichi
Nulla da ridire se noi piemontesi ci coltiveremo il radicchio ?


Rosa Anna 24.03.14 10:15| 
 |
Rispondi al commento

???????????????????????????????????,?.,.;,ma si, abbondiamo,???????????????.
Creiamo in italia lo smembramento in vari stati, facciamo gli stati sciolti d'italia, anzi vendiamone qualcuno agli emirati.Creiamo lo stato di Slobbovia a nord est, lo stato libero di bananas al sud, la Micragna a nord ovest, la Chinaria al centro nord, la Magnanza a centro nord, la Futtimia nelle isole, la Motinculia al centro.
Cambiando l'ordine della munnezza, il prodotto non cambia.
PER GLI IGNORANTI:BISOGNA TOGLIERE LA MODA DI CORROMPERE E DI ESSERE CORROTTI, STRUNZS

john f. Commentatore certificato 24.03.14 10:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vorrei fare una riflessione sulla lista Tsipras. Il greco Alexis Tsipras porta avanti, dalla Grecia, alcune battaglie che sono analoghe a quelle del MoVimento 5 Stelle come, ad esempio, l'adozione degli Eurobond e la cancellazione del pareggio di bilancio. La mia riflessione non riguarda lui, ma riguarda chi, dall'Italia, lo sostiene come se fosse il messia d'oltremare. Ognuno ha la sua opinione ed è libero di sostenere chi vuole, ma questo atteggiamento, che proviene soprattutto da elettori di sinistra delusi dal PD e da tutte le altre forze di finta sinistra esistenti in Italia, è il solito comportamento snob radical chic di coloro che, sia mai, appoggerebbero il M5S, che è l'unica forza politica coerente e veramente rappresentativa che esista nel panorama politico italiano. Il solito voto ideologico che non ha portato mai a nulla di buono, e che non risponde ormai più alle esigenze dei tempi attuali.

Alberto C. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.03.14 10:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ANGER IS AN ENERGY !!!

http://www.youtube.com/watch?v=Vq7JSic1DtM

giorgio r., novara Commentatore certificato 24.03.14 10:07| 
 |
Rispondi al commento

Il lupo perde il pelo ma non il vizio, la merkel sta avallando il suddetto proverbio, non lo fa in maniera chiara, ma subdola con regole ed accordi, mettendosi in grado di comperare tutto il comperabile negli altri stati ormai sottomessi ai suoi voleri.
Lo dimostra il comportamento da "CONIGLIO" dimostrato da renzie nel colloquio da "INFERIORE" avuto con la merkel.

spuseta 24.03.14 10:06| 
 |
Rispondi al commento

Cerco di completare un ragionamento che non può circoscriversi alla questione Ucraina/Crimea.

Personalmente, sono un convinto Europeista, l'Europa della persone delle diversità culturali che fanno ricchezza, come in natura.
Ho avuto la fortuna di viaggiare molto, di conoscere tanta gente con abitudini e mentalità differenti. Di loro sono sempre stato incuriosito
dai loro modelli migliori, mai dai loro "difetti".
Ho fatto cadere così tutti quei pregiudizi, quei preconcetti che abbiamo nei confronti di chi non
è conforme al nostro modo di pensare.
Ho scoperto così che i nord Europei non sono così
"freddi" come li immaginiamo, che i Francesi non hanno "la puzza al naso", che i Tedeschi non sono
"stupidi ubriaconi". Ho scoperto altresì che i cretini sono uguali, ma precisi-precisi, in ogni parte del mondo.
Lo stesso dicasi degli "Italiani". Siamo differenti, addirittura da città a città, ma ci uniscono: la cultura, i valori, l'intelletto.
Quando io penso a un Napoletano, non penso a Bassolino, ma a Bruno Pirozzi. Quando penso a un Romano non penso a Rutelli, ma a Nando o Luis,
o Er Fruttarolo, Nike, Francesco. Quando penso a un Siciliano non penso a Lombardo, ma a Vito Asaro. Tutte persone alle quali io mi sento vicino e solidale, pur nel differente modo di vedere le cose che non vanno, ma con la stessa volontà di risolverle.
La Politica, cerca invece di dividerci, cercando di obbligarci a scegliere bianco o nero, in maniera manichea, creando così le tifoserie, salvo poi stupirsi per le invereconde manifestazioni di ignoranza, negli stadi come nella vita di tutti i giorni.
Lo stesso vale per l'Europa, tutti contro tutti, e vai con gli stereotipi: tutti ladri, tutti profittatori, tutti sciovinisti, ma forse solo tutti scemi.
Ed ancora una volta, ci ritroviamo a litigare sulle legittime lamentele dei: Veneti, dei Baschi,
dei Catalani, degli Scozzesi, dei Bretoni, del Nord, del Sud, dell'Ovest, Dell'Est.

Basta!! Che palle, cambiamolo questo paradigma!


www.beppe.siempre

Alfredo E., Milano Commentatore certificato 24.03.14 10:05| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ragazzi occhio: il veneto è sempre stato in attivo che debito deve pagare? Spiegatemelo per favore, io nn capisco

Mariuccia barbon 24.03.14 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Merde, monsieur Hollande
Di ilsimplicissimus

l43-hollande-120719195518_bigTi sta bene caro Hollande, come sta bene a tutte le socialdemocrazie del continente che hanno tradito la loro funzione storica e il loro elettorato piegandosi supinamente ai diktat neoliberisti e rinunciando a mettere in crisi quei meccanismi monetari e istituzionali che ne consentono l’applicazione. Ben gli sta anche a quella parte della sinistra cosiddetta radicale che perseguendo una sorta di internazionalismo fuori luogo ( ma spesso funzionale alla sopravvivenza delle piccole elite di comando ) hanno regalato alla destra tutti o quasi i temi forti dell’anti liberismo primo fra tutti la questione dell’euro come strumento di divisione e di guerra continentale oltre che di distruzione dello stato sociale.

Ormai mi annoio a ripeterlo: occorre scegliere tra l’idea d’Europa e la moneta unica perché la prima dentro l’attuale contesto è incompatibile con la seconda. Per salvare l’idea di una unione continentale libera e paritaria occorre liberarsi in maniera consensuale dell’euro, se non altro come divisa corrente, potendo rimanere come punto di riferimento verso l’esterno. Naturalmente i ricchi e coloro che hanno grandi disponibilità liquide, le banche, i potentati finanziari ci perderebbero e quindi si oppongono con tutti i mezzi: le pallide socialdemocrazie, ormai persuase nella loro conversione al mercato totale, che per vincere non bisogna essere troppo a sinistra, non sono state in grado di resistere a queste sirene e ai relativi pourboire. Nella migliore delle ipotesi avevano vagheggiato e tuttora vagheggiano un compromesso: si all’euro, ma fine della politica dell’austerità, come se le due cose fossero indipendenti e prefigurando un futuro di “più Europa” dimenticando o non comprendendo che è proprio la moneta unica a enfatizzare le divisioni già grandi fra le economie del continente, ad essere strutturalmente la ragione di fratture insanabili. Hollande era stato eletto all’Eliseo propr

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 24.03.14 09:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In questi ultimi 50 anni si è affermata in italia la mentalità terrona di franceschiello, sino a qualche anno fa i politici erano per il 90% "azzeccagarbugli" meridionali e hanno imposto le abitudini del "ti faccio fesso" ove la res publica era di tutti, quindi di nessuno,quindi se ne poteva far "MAN BASSA". E cosi' hanno fatto...., queste abitudini sono diventate anche "NORDICHE" ove hanno dilapidato immensi capitali pubblici.
La P.A. è diventata un enorme pozzo ove i politici e i collusi con gli stessi hanno attinto a piene mani e in mancanza del pozzo esaurito ora prendono i soldi direttamente dalle tasche di coloro che lavorano PER TUTTI.

spuseta 24.03.14 09:56| 
 |
Rispondi al commento

VABBÈ...

dopo mille riflessioni
dubbi
perplessità
ripensamenti
incaxxature

IL DADO È TRATTO

voterò m5s

giorgio r., novara Commentatore certificato 24.03.14 09:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ci sono molte analogie con la seconda guerra mondiale ma combattuta con armi finanziarie.La federmaresciallo Adolf Merkel dopo aver conquistato l'europa, ma non l' Inghilterra, ora punta al fronte dell'est. Putin peró gli ha subito ricordato di Stalingrado e gli ha fatto capire che ci sono ancora le armi convenzionali. Fermiamo questa Germania finchė siamo in tempo!

Maurizio Fenici, Terni Commentatore certificato 24.03.14 09:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non c’è più tempo da perdere. Il M5S può fare di più. Pericoloso è illudere la gente esasperata. Penso che la base del M5S ed il popolo vogliano riforme strutturali, attese da decenni: abolizione immediata delle province,
abolizione degli sperperi nelle regioni (85 miliardi di euro all’anno),
riforma radicale del sistema giudiziario ed efficienza della magistratura,
riforma universitaria che faccia trionfare il merito intellettivo,
riforma scolastica con la rimodulazione delle cattedre ed abolizione di quelle inutili,
abolizione della RAI,
riforma della pubblica amministrazione ed abolizione delle pensioni d'oro.

Giuseppe C. Budetta 24.03.14 09:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Post elementare. Roba da 1+1=2.
L'autodeterminazione dei popoli è pura democrazia.
Viva il M5S.
Se si parla (lo si fa da decenni ma ora FORSE qualcosa andrà in porto) di riduzione dei costi, di moralizzazione della politica è solo perchè Casaleggio e Grillo hanno fondato il Movimento.
Io spero che il bimbino riesca a fare qualcosa di buono.
Il merito sarà loro che l'avranno costretto.
Ma sono certo (pur sperando) che non farà un tubo.
Niente di niente o qualcosa tipo "l'eliminazione del finanziamento ai partiti". Solo bufale.

GIANNI PARLANTE, ITALIA Commentatore certificato 24.03.14 09:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ovviamente quella della riduzione dell'IRPEF ai lavoratori dipendenti era l'ennesima menzogna dell'ebetino.

Adesso sta pensando di passare direttamente al reato voto di scambio, mettendo in busta paga agli elettori una tangente una-tantum per le elezioni.

Qui non c'e' piu' limite alla decenza: possibile che dobbiamo subire proprio di tutto?

Nicola da Mantova Commentatore certificato 24.03.14 09:45| 
 |
Rispondi al commento

Musica??

http://youtu.be/kNlBn3kxZC4

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.03.14 09:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARI VENETI
Invece di fare come i voltagabbana italici che tante volte si sono esternati
V O T A T E I N M A S S A M5S E V E D R E T E
C H E T A N T I P R O B L E M I V E R R A N N O
R I S O L T I !!!!
Non ci credete? A L M E N O P R O V A T E !!!!

antonella b., Cremona Commentatore certificato 24.03.14 09:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Questo post è un pezzo di giornalismo di alta informazione. Ti fa ragionare sulle cose serie che accadono nel mondo e soprattutto vedi l'altra faccia della medaglia. Le informazioni dei tg al riguardo dell'Ucraina sono tutte uguali e nessuna ha fatto un'analisi che leggo nel post: chiamano democrazia i sommovimenti di piazza voluti non si sa da chi e antidemocrazia un normale referendum.Mi piacerebbe che i tg nostrani confutassero questo post se ci riescono.

Gabriella . Commentatore certificato 24.03.14 09:34| 
 |
Rispondi al commento

IL VIL DENARO ...

L'obiettivo di ogni uomo dovrebbe essere quello di vivere i propri giorni dignitosamente, godendo di tutte le gioie che la vita gli può dare (materiali ed immateriali), sopportando in cambio tutte le fatiche che questo comporta ...
Sin dal primo giorno dell'Umanità è esisitito il lavoro ma per secoli e secoli non sono esistiti i soldi ...

Il proprio lavoro è la chiave che dà a ciascun uomo l'accesso a tante cose che sono indispensabili alla vita stessa, prima fra tutte la dignità, seconda il cibo, poi a scalare tutto il resto ...
Ovviamente alcune cose immateriali ma fondamentali non necessitano del lavoro (ad esempio l'amore e l'amicizia) ma tutte le altre, quelle materiali, dipendono esclusivamente dal lavoro ...

Il denaro invece dovrebbe essere esclusivamente una semplificazione commerciale ... rendere cioè più semplici gli scambi tra gli uomini ... scambi di cose e servizi che passano dagli uni agli altri in base alle vicendevoli quotidiane necessità ... tutto quì ...

... segue nel sottocommento ...

Claudio C., Albavilla Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.03.14 09:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

buongiorno a tutti.

premettendo che non ho mai votato né lega né m5s,

con mio grande rammarico, stamattina, ho dovuto sentire salvini - dico: salvini - dire una cosa di gran buon senso:

L'EURO È MORTO, L'UNICA COSA SU CUI DISCUTERE ORA È COSA VOGLIAMO DOPO.

p.s.: ma davvero c'è qualcuno che può onestamente credere che in ucraina ci sia qualcuno che si fa ammazzare per entrare nella ue, quando chi c'è ne vuole uscire?

giorgio r., novara Commentatore certificato 24.03.14 09:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

FINCHE' VIVRO' o FINCHE' resterò in Italia VOTERO' SEMPRE E SOLO MOVIMENTO 5 STELLE.
CHE VI COSTA FARLO ANCHE A VOI, ABBIAMO VOTATO QUEGLI ALTRI PORCI PER 50 ANNI, DIAMO FIDUCIA PER 3 - 4 ANNI A QUESTI MERAVIGLIOSI RAGAZZI!

Roby 24.03.14 09:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

@ Alfredo

Scappo! ci rileggiamo verso pomeriggio o sera..

Ciao :-)))


p.s. un saluto anche a tutti gli altri naturalmente

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 24.03.14 09:16| 
 |
Rispondi al commento

1- il Veneto che percentuale di debito italiano si prende ? L'ammontare spero sia calcolato in percentuale sul PIL non sul numero di abitanti. Dopo di che vada pure... E' loro diritto secondo me.

2- Anche la Repubblica di Genova è durata parecchio... E io sarei già li a dare il mio appoggio nel caso.

PAOLO COGORNO, Cogorno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 24.03.14 09:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Volevo solo informarvi che nelle votazioni del Veneto non tutti sono stati informati
in tempo per tutta una serie di motivi, e se questo non fosse accaduto i voti
sarebbero aumentati ancora molto di più…rendetevi conto che non è un utopia
o un gioco a noi nel Veneto, ne abbiamo le scatole piene di un’italia dove siamo sempre
stati trattati da polentoni vogliamo ritornare alla nostra originaria Repubblica Veneta e nient'altro.

giovanni.p(vicenza) 24.03.14 09:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Europa si sono tutti allineati ai voleri e interessi della geo-politca americana e anglosassone. Giornali, televisioni tutti a fare a gara per essere la voce dell'America ignorando o distorcendo la voce della Russia (che è Europa anche essa). Tutti pronti a fare una nuova guerra in Europa che ci costerebbe decine di milioni di morti e rinnegando ogni buon proposito contro di essa. Una visione allucinante che ci riporta indietro di secoli ove si obbligava la gente, poena la morte, a sacrificare agli Dei.

ferdinando gallozzi 24.03.14 09:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"...
La Padania non è mai esistita, ma la Repubblica di Venezia è durata mille anni."

Qualcuno può, cortesemente, spiegarmi i significati reconditi che si celano dietro queste ultime parole?

.Sereno. .Despero., Napoli Commentatore certificato 24.03.14 08:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'ideologia dei "padroni" è tanto più pericolosa in quanto si richiama a un rigoroso razionalismo e
procede tramite un gioco di prestigio che punta a far credere all'equivalenza tra rigore scientifico
e rigore delle "leggi di mercato"
Si torna all'oscurantismo. Ma questa volta abbiamo a che fare con persone che si richiamano alla ragione. A questa pseudo razionalità si deve aggiungere un altro pericolo: rifugiandosi dietro
a cieche e anonime leggi di mercato, la dittatura del mercato impone una visione di un mondo chiuso
ed immutabile, rigetta ogni iniziativa e azione umana, ogni azione storica che si radichi nella tradizione sovversiva, del non ancora esistente, dell'inconcluso, in breve dell'utopia
Cioè esclude l'avvenire

da: LA PRIVATIZZAZIONE DEL MONDO - Jean Ziegler -

Dobbiamo esprimere un'opinione sulla crisi Ucraina, pur sprovvisti dei presupposti sociali, culturali, politici
Ci si limita, come spesso accade, a schierarci con il solito tifo pallonaro: Putin vs Obama.
Ci si dimentica dell'aspetto più importante: il popolo Ucraino/Russo/Slavo. La Crimea era Russa, è
passata, per questioni di stretta politica locale,
all'Ucraina, ed ora - dopo un referendum da quanto
ci è dato sapere - senza brogli - ritorna alla Russia. Perché? Forse perché il popolo di Crimea si sente antropologicamente e culturalmente Russa?
E perché gli Ucraini si oppongono? Per una questione semplicemente di convenienza economica?
Di perdita di potere politico?
Beppe ha ben espresso il suo parere durante l'intervista, ribadendo il rispetto che si deve a una popolazione che decide del suo presente e del suo futuro. Le sovrastrutture "Statali" troppo spesso si dimenticano del volere del popolo cercando di omogeneizzare i pensieri, senza tener
conto delle profonde differenze antropologiche, di imprinting culturale e storico, di filosofie di vita, di abitudini e tradizioni
Il patto sociale, doveva, nelle intenzioni, risolvere queste frizioni. Il patto sociale, see


www.beppe.siempre

Alfredo E., Milano Commentatore certificato 24.03.14 08:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"VIDEO APERTO PER CROZZA"

http://www.youtube.com/watch?v=zFdlTEWlO9s&list=UUVCAvtBcr1LJzDfe_qqJZzw

Maurizio Crozza a Sanremo ha definito Beppe Grillo un "pazzo megalomane" dimenticando che la satira per trovare una sua ragione deve colpire i potenti non coloro che sono già bersaglio della quasi totalità dei mezzi di informazione.

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 24.03.14 08:50| 
 |
Rispondi al commento

Vedo che l'Italia rimane sempre un paese di santi, navigatori e soprattutto poeti...
Nell'attesa di scovare i santi ed i navigatori porgo i miei omaggi a tutti i poeti che affollano il blog e che contribuiscono a rendere la mia giornata piacevole ed allegra.
Un affettuoso saluto anche a chi poeta non è, perchè è sempre e comunque di buona compagnia.
Buona giornata a tutti!

antonella b., Cremona Commentatore certificato 24.03.14 08:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..claudio sardo dell'unità, sta dicendo delle cose
ad agorà...frutto...di pura fantasia e di qualche bottiglia di barolo...di troppo.

*****
Eposmail

Paolo B. Commentatore certificato 24.03.14 08:47| 
 |
Rispondi al commento

Somma o divisione

Nelle orecchie i gusti peggiori
negli occhi solo l'odore del sangue
nel naso la pressione dei colori più freddi
è un disastro non averne colto i bagliori

Verità racchiuse in un sol pensiero
fiumi di parole a negare l'evidenza
allora è vero, abbiamo proprio perso
abbandonando da tempo il giusto sentiero

Generazioni le vittime sacrificate
immolate invano per non contrastare il male
piante malnate senza troppe speranze
prosciugate troppo giovani, mummificate

Dante lo aveva visto questo mondo infernale
come un chimico ne aveva separato gli elementi
sistemati con ordine in tanti enormi gironi
poi tutti assieme in un malefico baccanale

Ma l'uomo non ha mai imparato veramente
le scoperte e il progresso sono state una scusa
voleva solo salire più in alto degli altri
ignorando di fatto di comportarsi da demente

Però è vero che al veloce salire si perde la meta
quando cadi da tanto in alto il tonfo è maggiore
solo alzarsi in piedi poi diventa un'impresa
non era questa la traccia indicata da quella cometa

Così di nuovo una guerra tra fratelli
ancora incapaci di scovare il vero nemico
ora le armi sono il sospetto e il pregiudizio
che feriscono a morte più dei coltelli

Uniti o divisi non dormiremo mai nello stesso letto
infastiditi da tutti e tutto, incapaci di mediare
reagire senza tanti ripensamenti fa solo del male
quando s'avvederà mio fratello di dover gettare lo stiletto?

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 24.03.14 08:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AAAAA Berlusconi ogni volta che ti esce dalla bocca la parola movimento 5 stelle ti senti male
Senti a me non lo pronunciare tivogliobene

luca cappilli, cavallino lecce Commentatore certificato 24.03.14 08:41| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a tutti
sulla questione Ucraina(Crimea) si sente solo la versione occidentale a me piacerebbe sentire anche cosa ne pensano gli abitanti della Crimea e a proposito di Poetin( o Putin) a sentire Maria (figlia di Putin coniugata e abitante in Olanda) e' un padre attento e amorevole non un tiranno come dipinto dalla stampa universale.
Direi che la stampa di regime dovrebbe insegnarci qualcosa e curarcene poco visto l'ostracismo dimostrato finora nei nostri confronti.
Un grazie a tutti per il contributo di informazione che date al blog..

Attilio Disario, R'dam Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.03.14 08:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Premesso che il referendum veneto può essere un falso, o comunque una "trovata" per salvare la sedia a qualche ex-leghista, noto che moltissimi, me compreso, sono stanchi dell'Italia e di tutto il marcio che rappresenta. Non c'è Ransie, pardon Renzi, che tenga.

C'è chi se ne va all'estero, e chi aspetta. Ma da moltissimi lo stato Italiano è percepito come un'entità cui pagare le tasse e da non interpellare - per amor del quieto vivere - per nessun altro motivo.
Chi è vittima di un crimine (oltre a rischiare, nel più benevolo dei casi, la botta di ingenuo da parte dei concittadini) non sporge denuncia, perché rischia di ritrovarsi il delinquente sotto il portone di casa dopo due giorni. Di fatto, oltre a esigere balzelli assurdi (IVA oltre il 20%, IMU - a seconda del comune di residenza - all'indice massimo, IRPEF in crescita contro redditi in diminuzione), lo Stato Italiano incoraggia la delinquenza. Si va dai soliti noti, già condannati in via definitiva, dell'evasione fiscale, alla criminalità organizzata, al delinquente di strada (in attesa di collocazione nelle mafie) che nel frattempo se la cava dando del suo per vessare pesantemente i cittadini.

A tutto ciò si aggiunge la pesantissima, ingombrante e spesso antidemocratica, ingerenza in tutti gli aspetti della vita pubblica e privata dei cittadini di uno stato estero cui paghiamo le tasse e che ha accesso gratuito ai mass media italiani, in primis la RAI. Mi riferisco alla Città del Vaticano. E' assurdo che ogni maledetta domenica venga trasmesso a reti unificate l'Angelus, è assurdo che venga dettata dai preti la politica dell'immigrazione italiana, è assurdo che qualunque crimine (pedofilia, scandalo IOR) commesso dalla chiesa in Italia vada automaticamente in prescrizione. E abbiamo il coraggio di dire che l'Italia è uno stato laico. Negli USA, non nell'URSS, la chiesa non gode di alcuno sgravio fiscale o di finanziamento pubblico e paga milioni di dollari in risarcimenti alle vittime della pedofilia.

Nicola P. Commentatore certificato 24.03.14 08:32| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono pienamente d'accordo. Però vorrei osservare che molti fanno gli autodeterministi con i soldi degli altri, ossia vorrebbero basare l'indipendenza sugli aiuti economici di qualcuno. Troppo comodo: se vuoi essere indipendente poi cerca anche di vivere sulle tue risorse!

Nicola Fimiani 24.03.14 08:21| 
 |
Rispondi al commento

A tutto il movimento lancerei questo #tag:

#VeriEuropei siamo noi

Claudio M. Commentatore certificato 24.03.14 08:16| 
 |
Rispondi al commento

Ma qualcuno informa Breedlove che la Transnistria è già da vent'anni sotto il controllo militare di Mosca, e che c'è un'intera armata russa che la difende?

Questi del pentagono la Storia non la studiano proprio, nemmeno al CEPU.

Saluti elvetici

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/03/23/russia-allarme-della-nato-mosca-minaccia-la-transnistria/923642/

Fernando Vehanen (deietio fetens), Helvetia Aeterna Commentatore certificato 24.03.14 08:06| 
 |
Rispondi al commento

L'italia è una...ma "divisibile"...quindi possiamo parlare tranquillamente di Repubblica Federale...del resto era già stato previsto in costituzione il decentramento dei poteri dello stato, attraverso le regioni.
Sono processi "irreversibili" dovuti all'evoluzione della società e della stessa politica...del resto la cosa si coniuga in modo specifico,a quella spinta di governo europeo unificato,sul modello U.S. quindi perchè parlare sotto voce del Federalismo...ma come al solito questi cialtroni della partitocrazia "predicano bene ma razzolano male"...a discorsi vorrebbero un Governo unico dell'unione...salvo volere le poltrone..invece noi Populisti e Antieuropeisti siamo quì a discutere sul fatto che un Parlamento Centrale è ormai obsoleto...da rottamare..
Comunque renzoski dice che se manterrà le promesse Grillo e il suo movimento cadrà....(quì ci stava una rima!)...è un illuso...pensa di comprarci con due chicchi di menta..!80 euro..."la paghetta"..inziate a restituire i soldi che il suo partito ha intascato ,con lo pseudo rimborso spese....della serie:....pochi maledetti e subito..!!!

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 24.03.14 08:02| 
 |
Rispondi al commento

I scenari sopra citati sono solo alcuni di quelli che si sono verificati in decenni e decenni,di atteggiamenti insensati,tragici illogici, atroci ,incomprensibili ,barbari e distruttivi di cui questo si' ha dato grande dimostrazione questo essere chiamato essere umano per due sole motivazioni:raggiungimento e mantenimento del potere economico e politico che continua a perdurare oggi in questi esseri spregevoli che purtroppo nonostante i milioni di mortti di questi decenni che hanno portato alla distruzione di intere generazioni ,hanno molto spesso una buona parte della popolazione che si fa manipolare,invece di fargli fare la guerra tra loro.Ch ribrezzo!

Stefano 24.03.14 06:21| 
 |
Rispondi al commento

A sostegno delle parole su l'Egitto e Gheddafi ricordo che all'inzio della rivoluzione Libica, il collerico Gheddafi si è permesso di minacciare lOccidente di non fornire più il prezioso "OroNero", e allora la feccia ipocrita del sistema occidentale gli ha fatto il culo; inziando da quel pallone gonfiato di Sarkozy, che d'accordo con gli altri pescecani dell'occidente ha usato i soldi dei pacifici cittadini (che grazie al petrolio sono il LIMONE che spremono) per bombardarlo. In Egitto la paura dell'egemonismo islamico (che secondo me è un eresia ereditata dalla gelosia verso il potere naturale della Donna, alias l'unica MADRE di tutti i viventi )ha deposto Morsi che probabilmente voleva allearsi con l'Iran. Firmato Il Giudizio Divino

Andrea Cotza 24.03.14 03:26| 
 |
Rispondi al commento

più ci penso e più mi convingo di una cosa:se quello che è accaduto in veneto corrisponde al vero,i veneti,stanno vivendo lo stato italiano come uno stato invasore.ciò non può che sviluppare nell'animo dei veneti un sentimento antiitaliano sempre più profondo.la conseguente insofferenza dei veneti a vivedre secondo regole e leggi nemiche, potrebbe essere causa di qualcosa di drammatico.io ho manifestato la mia perplessità verso il disfacimento dell'italia per i pericoli insiti ma,questa,è una situazione che non può essere ignorata.non dimentichiamoci,inoltre,che anche altre regioni manifestano sentimenti separatisti e l'esempio del veneto potrebbe essere seguito da altri.rimango del parere che l'italia dovrebbe restare unita e cacciare gli infami ma,non prendere atto di quel che accade,non può portare niente di buono.

vito asaro 24.03.14 02:53| 
 |
Rispondi al commento

Ciao Beppe! Sono un'italiana che vive in Russia, piu' precisamente a Ulan-Ude, da quasi 4 anni, e in tutto questo tempo mi sono resa davvero conto di quanto sia distorta l'informazione occidentale, soprattutto relativamente a questo grande paese. Ne discuto spesso con mio marito, cittadino della Federazione e politologo. Insieme abbiamo recentemente aperto un blog, La Tana dell'Orso, dove pubblichiamo le traduzioni di articoli di famosi quotidiani e blogger russi. L'indirizzo e' questo: http://latanadellorso.livejournal.com/ Per il momento ci sono solo informazioni riguardanti l'Ucraina, ma contiamo di estendere il blog ad altri argomenti. Spero possa tornare utile a chi non conosce il russo, o a chi non conosce abbastanza la Russia da credere a tutto cio' che gli viene raccontato in Europa. Bravo Beppe, continua cosi'! Giulia


una cosa vorrei capire:i veneti fanno un referendum per staccarsi dal resto dell'italia.lo stato sembra ignorare e non tenere in considerazione quello che è successo.mi sembra di capire che la volontà dei veneti sia chiara.se adesso i veneti cominciano a non riconoscere le leggi italiane ed a comportarsi di conseguenza lo stato italiano cosa fa?dichiara guerra al veneto?manda in veneto i militari?arresta tutti i veneti?o cosa?secondo me,a roma,farebbero bene ad esaminare bene ma,molto bene,questa situazione.

vito asaro 24.03.14 02:24| 
 |
Rispondi al commento

Non è tanto il referendum sull'annessione della Crimea da parte della Russia - peraltro validissimo - a doverci far riflettere su che cosa possa significare realmente il termine "indipendenza", quanto l'idea che una supposta e concreta indipendenza sia concretamente realizzabile e fattibile in un mondo complesso, intrecciato e globalizzato come quello attuale del XXI sec.

Urge riflettere sul senso di ineluttabilità che molte persone patiscono quando non si capisce bene per quale razza di "indipendenza" si debba lottare ... indipendenza da chi ? E per cosa ? E quale strana feudale entità ci governerebbe al suo posto, qualora tale indipendenza sopraggiungesse ?

Più che legittimo dunque chiedersi, prima di desiderare qualsiasi tipo di referendum e di "lotta di classe" contro i regimi totalitari occidentali della finanza, quali alternative si potrebbero concretamente inseguire, se il pianeta Terra non viene prima liberato dal concetto stesso di globalizzazione sistemica e sistematica dei popoli attraverso operazioni di marketing integrato e di burocratizzazioni massificate mediante regole di governi fantoccio oramai unificati da astratte eppur presenti entità economico-finanziarie che governano oscuramente i sottili fili di una falsa democrazia propagata da forti sirene propagandistiche mediante l'uso dei massmedia (Tv, web, giornali)

quale futuro roseo potrà mai esserci in un mondo che finge di liberarsi da una tirannia, per entrare piuttosto in un'altra, forse addirittura peggiore (la Russia di Putin) ?

la verità è che "non potrà MAI esserci alcuna INDIPENDENZA E LIBERTA' DEMOCRATICA, se prima essa non verrà conquistata da pensieri culturali e azioni popolari che, a partire dalle ATTIVITA' QUOTIDIANE, inizino seriamente a prendere le distanze dal CONSUMISMO, dal MATERIALISMO e dal PRAGMATISMO MASSMEDIATICO ... non potrà mai esservi alcuna indipendenza dai sistemi di ignoranza propagati da tv e giornali per volontà di nazioni colluse con le oligarchie bancarie"

Shiffer Adams Commentatore certificato 24.03.14 02:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma almeno vi siete resi questa volta che il "capo" sulla questione Ucraina ha detto un sacco di cazzate ?? Oltre ad essere preso in giro dai blog in Italia la notizia e' rimbalzata anche all'estero dove si sono fatti una grassa risata perche' la notizia dei cecchini era una bufala messa in giro ad arte ma smentita 24 ore dopo. In nazioni "normali" la scoperta della bufala sarebbe stata data invece in Italia si da' solo la notizia che interessa. Io il maidan a Kiev l'ho fatto in questi tre mesi e mi sono permesso sul mio profilo facebook di rispondere alle parole di Grillo punto per punto con dati oggettivi e non con illazioni. Chi avesse voglia di iformarsi sull'argomento non ha che da leggere la mia nota che comunque ha avuto una buona circolazione su Internet tanto che alcuni attivisti di M5S dopo aver richiesto spiegazioni al capo (senza averne ricevuta risposta) hanno lasciato il movimento. A me sono dispiaciute le parole in liberta' di Grillo perche' nutrivo una certa simpatia ed anche perche' nella rivoluzione Ucraina si sono viste messe in atto diversi proclami del M5S. Io non sono ne di destra ne di sinistra, ma credo che un buon politico dovrebbe dire la verita' e poi la gente si puo' formare una sua idea che potra' essere a favore o contro, ma non bisogna mai prendere in giro gli elettori per tornaconti elettorali. Io avevo invitato M5S a Kiev e se avessero accettato magari evitavano questa figuraccia dei "cecchini" visto che la Bogomolets io l'ho intervistata il giorno dopo la pubblicazione dell'intercettazione telefonica del 5 marzo. Non sono qui per convincere nessuno ma un po' di autocritica e una maggiore informazione sulle cose che si dicono non farebbe male ai vertici di M5S

Mauro Voerzio 24.03.14 02:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

caro nico come faccio ad avere pazienza quando due ex compagni di scuola di mio figlio si impiccano?ragazzi che avevano davanti tutta una vita,uccisi senza che nessuno senta rimorso.senza colpevoli perchè nessuno pagherà.poi accendo la tv e vedo dei perfetti democristiani fare passerella usando il nome di enrico berlinguer.un manager che minaccia di andarsene se gli tolgono qualcosa dai suoi 80.000 euro al mese.un presidente del consiglio che va in germania a fare la pecorella poi,torna e ci racconta che ha fatto il lupo.un primo cittadino che è totalmente fuori da quello che dovrebbe essere il suo ruolo infine,una nazione che rischia di frammentarsi in una serie di staterelli che,inevitabilmente,saranno alla mercè dei banditi interni e dei malfattori esteri.insomma:sto vivendo in manicomio criminale.come si può essere pazienti?

vito asaro 24.03.14 01:42| 
 |
Rispondi al commento

Convinto che ritrovando le nostre radici, e mettendo a frutto le esperienze vissute, ognuno di noi, ritrovi la voglia di lottare per il proprio futuro.

Vorrei conoscer l'odore del tuo paese
camminare di casa nel tuo giardino
respirare nell'aria sale e maggese
gli aromi della tua salvia e del rosmarino.
Vorrei che tutti gli anziani mi salutassero
parlando con me del tempo o dei giorni andati
vorrei che gli amici tuoi tutti mi parlassero
come se amici fossimo sempre stati.
Vorrei incontrare le pietre, le strade, gli usci
i ciuffi di paritaria attaccati ai muri
le strisce delle lumache nei loro gusci
capire tutti gli sguardi dietro agli scuri
e lo vorrei perché non sono quando non ci sei
e resto solo coi pensieri miei, ed io...

Vorrei con te da solo sempre viaggiare
scoprire quello che intorno c'è da scoprire
per raccontarti e poi farmi raccontare
il senso d'un rabbuiarsi o del tuo gioire
vorrei tornare nei posti dove son stato
spiegarti di quanto tutto sia poi diverso
poter farmi da te spiegare cos'è cambiato
e quale sapore nuovo abbia l'universo.
Vedere di nuovo Istanbul o Barcellona
o il mare di una remota spiaggia cubana
o un gregge dell'Appennino dove risuona
fra gli alberi un'usata e semplice tramontana
e lo vorrei perché non sono quando non ci sei
e resto solo coi pensieri miei, ed io...

Vorrei restare per sempre in un posto
solo per ascoltare il suono del tuo parlare
e guardare stupito il lancio, la grazia, il volo
impliciti dentro al semplice tuo camminare
e restare in silenzio al suono della tua voce o parlare
parlare, parlare, parlarmi addosso
dimenticando il tempo troppo veloce o nascondere
in due sciocchezze che son commosso.
Vorrei cantare il canto delle tue mani
giocare con te un eterno gioco proibito
che l'oggi restasse oggi senza domani
o domani potesse tendere all'infinito
e lo vorrei perché non sono quando non ci sei
e resto solo coi pensieri miei, e io...

Notte blog
http://www.youtube.com/watch?v=MmY3C_uV7gk

Nico C., Porto Sant'Elpidio Commentatore certificato 24.03.14 01:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Mentana è un veterano della tv commerciale!
Grillo si è sputtanato come un qualunquista!
Doveva rimanere con i piedi per terra, non dare retta ad un branco di scellerati che mentre mangiano la bistecca guardano la tv commerciale!
Se state qui a digitare un motivo ci sarà o no?
Beppe fatti un piacere, riposati, per le europee non hai rivali, basta che scendi in piazza 4 giorni prima!!
Ma per piacere, mentana non considerarlo mai!!!!

Antonio 24.03.14 01:24| 
 |
Rispondi al commento

un saluto notturno al blog!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.03.14 01:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

UNITA' O SCISSIONE?

Il pericolo a mio avviso si nasconde in entrambe le soluzioni:

Tenere unita l'Italia avrebbe vantaggi e svantaggi
- saremmo legati e condizionati ancora dai poteri
forti americani ed europei
- forse però uniti potremmo combattere meglio una
casta che sta depredando il paese senza dare
nulla in cambio

Dividere l'Italia in varie realtà avrebbe allo stesso modo vantaggi e svantaggi
- Sarebbe più facile uscire dallo strozzinaggio
politico e delle connivenze clientelari
- Sarebbe più difficile gestire i vari rapporti
interni ed esterni in una condizione di Dividi
et impera

Credo che valutare in modo adeguato i pro e i contro in tutte e due le soluzioni sia impresa non facile, se non ardua. In tutti e due casi comunque
la riuscita positiva dipenderebbe da una diversa consapevolezza e partecipazione della gente..di tutta la gente..

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 24.03.14 00:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'ITALIA è TROPPO LUNGA E TROPPO DIVERSA PER RAGIONARE A 5S E MAI GLI ITALIANI SAPRANNO ESSERE UNITI PER UN INTERESSE RECIPROCO. DOPO LE DUE GUERRE MONDIALI SI è CERCATO DI RAFFORZARE L'UNITà D'ITALIA, QUANDO IN REALTà è RIMASTA IDIOLOGICAMENTE SPEZZETTATA E PROFONDAMENTE RADICATA ALLA PROPRIA STORIA LOCALE.
NON SAREMO MAI COME LA GERMANIA CHE IN SOLI VENTICINQUE ANNI è RIUSCITA A RIUNIRSI PERCHè COSì ERA E COSì è RITORNATA AD ESSERE. IN REALTà L'ITALIA SARà SEMPRE DIVISA PERCHè POLITICAMENTE CONVIENE COSì.

M.P. 24.03.14 00:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VOTANTONIO....VOTANTONIO....VOTANTONIO....VOTANTONIO....VOTANTONIO....VOTANTONIO....VOTANTONIO.....

Antonio 24.03.14 00:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


L'organizzazione dello Stato, della sua moneta, del suo sistema economico, passa anche attraverso, il sistema commerciale, che implica diversi processi, tra cui , l'industria estrattiva, l'industria "trasformativa" e manifatturiera, l'industria pesante e l'industria energetica, in ultima analisi oggi dobbiamo subire l'industria "del rifiuto"; che incide nei costi di progettazione e in fine nei costi per la salute umana per una quota mostruosa. L'ecologia orientata al rifiuto non ha senso perchè il rifiuto è inutile. L'ecologia va orientata verso la rigenerazione degli elementi dal rifiuto; IL RIFIUTO, si può evitare usando il circuito chiuso di produzione; perchè non lo fanno? perchè sono TORDI non ci arrivano, la loro psiche non è in grado di disegnare un cerchio con un compasso!...non riescono a concepire una semplice figura geometrica : IL CERCHIO. Loro sono fermi alla linea retta. SIAMO DOMINATI DALL'UOMO DI NEANDERTHAL, COME HANNO FATTO AD ARRIVARE FINO A NOI? COME HANNO FATTO A RIPRODURSI? COSI NUMEROSI?

« Se si potesse reincarnare un Neandertal e porlo nella metropolitana di New York, opportunamente lavato, sbarbato e modernamente vestito, si dubita che potrebbe attrarre alcuna attenzione. »
(William Straus)


SPIEGONE!-..
Riguardo al sistema tecnologico produttivo che escluda il "rifiuto" sarebbe più semplice il riciclo industriale cioè l' MTR ( Metamorfosi Trasformativa di Recupero materico) Ovvero il prodotto, una volta decaduto, viene, smontato nei suoi sub-sistemi componenti e materiali e smaterializzato fino all'elemento base, da li si attua la metamorfosi. Se è plastica ha nuova vita su un altro stampo dopo la fusione, e via discorrendo; con un circuito chiuso ottimizzato, il concetto di rifiuto diviene, obsoleto e chi progetta inceneritori viene spostato per progettare "rigeneratori di materia.
Anche la raccolta differenziata è diventata obsoleta, se non è orientata alla "ricomposizione industriale.
Eemplice,.. non ci vuole la ricetta medica.

alberto mei rossi 24.03.14 00:34| 
 |
Rispondi al commento

E' IL PUNTO DI VISTA DEI CITTADINI DELLA CRIMEA E DEVE ESSERE ACCETTATO LA LORO MOTIVAZIONE NON DEVE ESSERE IN NESSUN MODO INTERPRETATA O PEGGIO CRITICATA DA NESSUN PAESE
ATTRAVERSO INFORMAZIONE E DISINFORMAZIONE COSTRUITA APPOSITAMENTE PER SCREDITARE LA SOVRANITA POPOLARE
CHE SIA LA CRIMEA OGGI E L'ITALIA DOMANI I POTERI POLIECONOMICI CI GUIDANO E CI ALLONTANANO CON TANTO AMORE DA CHI HA IL SENSO DI COMUNITA' E LA RISPETTA
PORTARE IN ALTO LA PROPRIA COERENZA E CRESCERE CON GLI ALTRI
PER NON FA PARTE DI QUEGLI INDIVIDUI CHE RAGIONE NON HANNO DI IMPORRE LE LORO IDEE
SE L'EUROPA ENTRA IN CONFLITTO CON LA RUSSIA
LA RUSSIA CI CHIUDE IL METANO
TUTTA L'EUROPA VA IN DEFAIL NEL GIRO DI 3 MESI
L'AMERICA è FELICE SI ALZA IL DOLLARO
L'EUROPA VUOLE TRATTARE CON GLI UCRAINI IL GAS
HA PAURA DI TRATTARE CON I RUSSI FORSE LE COMMISSIONI POTREBBE SALIRE
OPPORTUNISTICHE

diego r., sori Commentatore certificato 24.03.14 00:26| 
 |
Rispondi al commento

Quelli del Pd votano allegri tutti assieme
vivono isolati perchè non si fidano di nessuno
si stringono sempre attorno ad un feticcio
che strano però che lo sfondo rosso non tiene

Quelli della Lega votano secessione
poi però i loro capi giungono a Roma
con gli altri si spartiscono il bottino
e nel banchetto termina la loro rivoluzione

Quelli di Sel votano convinti e contenti
ma per stare lassù venderebbero anche mamma
i loro capi fanno tanto i responsabili
poi sono come gli altri, solo dei delinquenti

Chi ci rimane Alfano l'ultimo popolano?
Oppure La Russa che tutto quanto smussa?
Tanto si sa che son servetti del più grande
quello che ha fatto man bassa da ciarlatano

Ed ecco che arriva il grande salvatore!
tu vota PdL che cresci nell'avanzata
lui parla dell'Italia come un vero patriota
poi però nasconde i suoi denari da evasore

Votate! Votate! votate per quest'unica occasione!

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 24.03.14 00:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dare degli idioti ai politicanti del "democratico" Occidente si rischia di prendere una querela dagli idioti.
L'Occidente è stato come il marito che si taglia il pisello (Kossovo) per far dispetto alla moglie (Russia).
Ora la moglie e libera di cornificarlo ... a norma di legge (legge da lui stesso creata).
Più idioti di così!
Ora le altre "mogli", sottomesse a forza, (Catalogna, Scozia, Paesi Baschi, Bretagna, Veneto) hanno capito l'antifona, quantomeno ci provano a cornificare i mariti prepotenti, non ostante l'eurogendarmeria!

Paoluccio Anafesto 24.03.14 00:18| 
 |
Rispondi al commento

Si si, col (le) pen che riesce a vincere! 'Notte.

Arjuna , Madras Commentatore certificato 24.03.14 00:09| 
 |
Rispondi al commento

Se i Veneti se ne vanno i successivi 5 anni li usano per festeggiare.

al rossi Commentatore certificato 24.03.14 00:08| 
 |
Rispondi al commento

Missili chimici visti in mirini
insigni cimici, infiniti girini
rifili grissini, visini mistici
primi critici dici?
militi stizziti di finir tiri
sghiribizzi, schizzi, ti stimi?
Ridi, ridi, risi intrisi
finiti i figli spingi vili sibillini

Pippo la pippa

pippo 24.03.14 00:07| 
 |
Rispondi al commento

Blaise Pascal, filosofo, scienziato e mistico, lasciò scritto: c'è più saggezza in una bottiglia di vino che in tutti i libri scritti.

La poesia di mezzanotte è dedicata a tutti quelli che amano il vino, non come vizio o dipendenza, ma come segno della sapienza e del lavoro dell'uomo a favore dell'uomo.


In quale regno o secolo, sotto quale silente
congiunzione degli astri, in che segreto giorno
non salvato dal marmo, sorse la fortunata
e singolare idea di inventare la gioia?
Con autunni di oro l inventarono. Il fiume
del vino scorre rosso per le generazioni
come il fiume del tempo e nell'arduo cammino
ci dona la sua musica, il fuoco, i suoi leoni:
Nella notte del giubilo o nel giorno infelice
esalta l'allegria o mitiga il dolore
e il nuovo ditirambo che ora canto in sua lode
è stato già cantato dal persiano e dall'arabo.
Vino insegnami l'arte di vedere la vita
come fosse già cenere in fondo alla mia memoria.


SONETTO DEL VINO - Jorge Luis Borges -

Buona notte e sogni stellati


www.beppe.siempre

Alfredo E., Milano Commentatore certificato 23.03.14 23:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma il TAR è alimentato con il sondino? In Piemonte è tutto da rifare e niente..TAV, Torino che fallisce, Alessandria lasciamo perdere..Asti resiste, anzi Asti ti prego resisti almeno tu e Cuneo non m'abbandonare ti ho dato l'anima regalandoti la mia naja.
Europa?
Iniziamo a farla da qui!
notte uomini e donne stelline:)

Fausto O., Alessandria Commentatore certificato 23.03.14 23:56| 
 |
Rispondi al commento

forza italiani.tutti ad applaudire a marine le pen.chissà.magari la vittoria della destra nazionalista francese,avrà,come effetto collaterale,la salvezza di questo popolo italiano di merda.


I VENETI HANNO CAPITO CHE NON C'è PIù TEMPO PER SPERARE E L'UNICA SOLUZIONE è REAGIRE PER RITORNARE AD ESSERE UNA REPUBBLICA LIBERA E SOVRANA.

M.P. 23.03.14 23:51| 
 |
Rispondi al commento

durante il ventennio fascista,un megalomane crea un grande stato farsa e,tutti gli italiani li ad applaudire e partecipare alla farsa.poi,la prima repubblica.tanti partiti con gli italiani schierati senza che nessuno si chiedesse come mai, se non avevi santi in paradiso, non avevi alcuna speranza.poi,la seconda repubblica con berlusconi che faceva l'anticomunista e gli italiani a ripetere la stessa cosa come pappagalli senza che,qualcuno,si chiedesse dov'erano e chi fossero questi comunisti mentre,i "comunisti",si reggevano su un grande programma "votate per noi altrimenti vince berlusconi".naturalmente,nessun italiano si chiedeva perche berlusconi non doveva vincere e,soprattutto quale fosse la proposta dei "comunisti".due anni fà,crolla tutto.i nostri politici dichiarano di non essere in grado di gestire l'italia e affidano lo stato ai tecnici però,non se ne vanno.restano li a mangiare e bere alle spalle dei coglioni.ormai da un paio di anni veniamo gestiti direttamente dal vero potere che,ci ha preso le misure ed ha capito che siamo il nulla e,come tale,giustamente,ci tratta.ma basta,dai:vaffanculo italia.vaffanculo italiani.il grande veneto.l'immenso stato pontificio.il ricco regno borbonico.ma la smettiamo di prenderci in giro?siamo stati sempre e solo una cosa:il nulla rivestito di niente.


Upupe ululanti uniformano ucraini
uccidono unilateralmente urlando Urss!
Urca! Un'unica univoca umiliazione
uscire urtando un umile umano
umori urticanti uniscono universali uditori
uova uguali usurpano un uccello ussaro
udite! udite! un urlo ultrasonico:
uccidete un'unità!

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 23.03.14 23:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ANCHE QUELLI DELLA LEGA LADRONA HANNO INIZIATO A PARLARE?

marco e Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.03.14 23:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Votate SCIOLTA CIVICA di Montozzi,è quasi morto non lo caga più nessuno,si consolerà con il vitalizio.

al rossi Commentatore certificato 23.03.14 23:43| 
 |
Rispondi al commento

Mahh, i conti sull'Ukraina non mi tornano però!

Ma come??? Piazza Maidan è un complotto...vabbé ammettiamolo un attimo. Ma che un Referendum, con truppe d'invasione e quant'altro, sia VALIDO...behh è un boccone che non mando giù! A sto punto sono più "valide" le elezioni nostrane (in certi Comuni) coi PICCIOTTI vicino al seggio a far bella mostra di spranghe e catene dentro i cofani!!! Su, dai!

Arjuna , Madras Commentatore certificato 23.03.14 23:40| 
 |
Rispondi al commento

Missili chimici visti in mirini
insigni cimici, infiniti girini
rifili grissini, visini mistici
primi critici dici?
militi stizziti di finir tiri
sghiribizzi, schizzi, ti stimi?
Ridi, ridi, risi intrisi
finiti i figli spingi vili sibillini

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 23.03.14 23:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Leggerò domani le vostre sperimentazioni poetico/letterarie...
Per il momento un affettuoso abbraccio a tutti poeti e non.
Buona notte!

antonella b., Cremona Commentatore certificato 23.03.14 23:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per i leghisti che infestano:
avete fatto il vostro tempo e figure di merda.non è aria per voi qui da noi.

john f. Commentatore certificato 23.03.14 23:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ho visto a"la gabbia"il servizio sul film di veltroni.ho visto gli invitati,chi erano.come parlavano.come si muovevano.......si parlava di berlinguer.o io sono diventato pazzo o qui non esiste più niente.comincio a pensare che farei meglio a prendere un monovano su una montagna dove non ci sia una strada per arrivarci.serrarmi li con un bel pò di armi e,al primo sentore di qualche umano che si avvicina,cominciare a sparare senza chiedere niente.mah.come può salvarsi un popolo che non ha più niente di vero e.....di logico?

vito asaro 23.03.14 23:26| 
 |
Rispondi al commento

Ululato Ucraino
Ululano ungulati Ustascia
Umido uscio Ulster
Unabomber uccide
Ultimi uomini
Un uragano

Ungaretti... urca!

www.beppe.siempre

Alfredo E., Milano Commentatore certificato 23.03.14 23:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per "uno vale uno"

...siamo tutti estremamente costernati e davvero molto preoccupati del tuo.........addio........... se continua così si estingueranno i trolls.

o noooooooooo.......

Alberto Celeste Luzzi , Roma Commentatore certificato 23.03.14 23:22| 
 |
Rispondi al commento

...a la gabbia, La ANGURIONI (pardon la meloni) è proprio brava a parole....per rifarsi una verginità politica...il momento è sempre buono.
Ma i suoi precedenti parlano diversamente.
Per fortuna che qlc in trasmissione...se ne è accorto...e glielo ha ricordato..

*****
Eposmail

Paolo B. Commentatore certificato 23.03.14 23:22| 
 |
Rispondi al commento

Mussolini aveva mandato in malora l'Italia facendo una guerra, i politici repubblicani hanno mandato in malora l'Italia rubando e senza avere fatto nessuna guerra.

Don Rigoberto Lopez Commentatore certificato 23.03.14 23:21| 
 |
Rispondi al commento

Questa storia del federalismo mi sta seccando. Non è l'autonomismo, il secessionismo e il particolarismo la soluzione dei problemi dell'Italia, ma LA DEMOCRAZIA DIRETTA E PARTECIPATIVA. Il federalismo è solo uno specchietto per allodole. La democrazia partecipativa si fa in comunità molto piccole che SONO I COMUNI, non le macroregioni del cazzo. L'Italia deve essere uno stato unitario formato da 8000 comuni che si governano con metodi democratici diretti.

marco t 23.03.14 23:20| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

@ Nico

il tuo invito mi commuove. Ne riparleremo senz'altro anche con Paolo.

E, in fatto di generosità, mi pare, tu non sia secondo a nessuno...


:)))

Alfredo E., Milano Commentatore certificato 23.03.14 23:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Gli exit poll parlano di un 45% al centrodestra dell'Ump , il 40% alla sinistra e il 7% del Front National. Il 7% del Fn è un dato molto alto se si considera che il partito si presenta in soli 600 comuni su oltre 36mila...è la fine dell'UE!

Gott mit uns 23.03.14 23:13| 
 |
Rispondi al commento

UNA LEZIONE DALLA FRANCIA...
Ora o mai più..!
Come avevo previsto mesi fa, la Francia da stasera è della Le Pen! come avevo consigliato mesi fa, il M5S se vorrà seriamente cambiare questa Europa assassina dovrà allearsi con il Fn della Le Pen!
M5S e Fn, insieme potranno disporre della forza e della determinazione necessaria per imporre e per condizionare con le proprie idee e con le proprie azioni 'populiste' la politica dittattoriale e imperialistica germanica...
Ora o mai più Beppe! non possiamo perdere del tempo. Soli contro questa Europa non possiamo farcela. Francia e Italia, insieme contro questa Unione europea potranno farcela.
O la Germania cambia visione e prospettiva europea, o un minuto dopo il voto europeo Francia e Italia usciranno dell'Euro!
Andrej Mussa

Andrej Mussa, como Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 23.03.14 23:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma l'avete sentito il piddino da pappagone:

...la colpa del regalino (7miliardi+) alle banche e dell'opposizione che non ci ha aiutato....
ahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahahah
neanche fonzie le spara cosi grosse

uno di noi 23.03.14 23:11| 
 |
Rispondi al commento

prosegue
Fatto questo, l’UE e in particolare la Germania (che giustamente non vuole sobbarcarsi il debito pubblico italiano) sarà certamente più disponibile a ridiscutere i trattati con l’Italia e consentirle deroghe. Ma lo faranno i nostri politici nazionali? Troppi sono gli interessi contrapposti e lo scenario più probabile è un lento e progressivo declino dei padani verso la miseria, ma la madre di ogni soluzione possibile per i veneti (e a seguire per gli altri padani) c’è e si chiama indipendenza che li porrebbe, rispetto all’Italia, nella stessa posizione dei tedeschi o degli austriaci una volta pagata la loro quota di debito pubblico italiano. Per i veneti (l’8% circa della popolazione, poco meno di 5 milioni su quasi 60 milioni d’italiani) la quota da pagare corrisponderebbe grosso modo a 160 miliardi di euro sui 2.000 e più di debito pubblico complessivo. Se fosse divisa in tre o quattro macroregioni indipendenti, per l’Italia sarebbe più facile aggredire tale debito, che gli italiani insieme dovrebbero ripagare, 40-50 miliardi l’anno, per i prossimi quarant’anni almeno, ma che potrebbero diventare molti di più se la recessione continuasse. Molte regioni sarebbero in grado di ripagare la loro quota in tempi rapidi, il che non potrebbero mai fare rimanendo legate all’Italia, e quelle che non ce la farebbero da sole, aiutarle sarebbe un problema minore per l’UE. Dividere l’Italia conviene a tutti e soprattutto ai nostri figli e alle future generazioni.

Giuseppe Isidoro 23.03.14 23:06| 
 |
Rispondi al commento

Oggi, dopo che la crisi economica e l’inettitudine della classe politica e dirigente italiana hanno completato l’opera di distruzione dell’economia Padana un tempo prospera, possiamo ancora permetterci l’euro? Realmente a questo punto il problema, come un Giano bifronte, ha due facce quella di Roma ladrona e quella di Bruxelles, altrettanto ladra e pure avara. Infatti, non solo il residuo fiscale italiano (e quindi padano) per finanziare il MES (Meccanismo Europeo di Stabilità) è a tutto vantaggio dell’Europa, ma con i trattati di stabilità e di rientro dal debito pubblico firmati dall’Italia (Fiscal Compact) Bruxelles c’impone anche un rigore che presto sarà mortale, impedendoci di mettere in atto quei meccanismi che consentirebbero alla Padania di riprendersi economicamente. In tale contesto, se non verranno ridiscussi i termini dei trattati europei per favorire la crescita e il rilancio economico dei paesi dell’UE, l’uscita dall’euro (e forse anche dall’Europa) non sarà più un tabù e la sua possibilità dovrà essere considerata con attenzione. In alternativa, per estirpare il male dalla radice, come afferma l'economista Edward Luttwak, lo Stato Italiano dovrebbe imitare il Regno Unito mettendo in mobilità almeno 500.000 dipendenti pubblici, riducendo drasticamente il cuneo fiscale (mettendo così i soldi risparmiati nelle tasche degli italiani) e favorendo i consumi di prodotti italiani nel mercato interno magari aumentando il dazio per quelli importati. Ne risentirà un po' l'export, che però rappresenta solo il 10% del Pil italiano, ma il nostro settore produttivo si riprenderà, creando nuovi posti di lavoro e riassorbendo anche i dipendenti pubblici messi in mobilità, un necessario travaso di lavoratori ipergarantiti dal pubblico al privato, accompagnato da una nuova regolamentazione del mercato del lavoro che abolisca definitivamente l'obbligo del reintegro, controproducente e anacronistico.
continua ......

Giuseppe Isidoro 23.03.14 23:04| 
 |
Rispondi al commento

Proteggi pure i debiti che hai fatto tu! CXristo santo!

Gott mit uns 23.03.14 23:03| 
 |
Rispondi al commento

Perché pensano sempre a soggiogare ed essere schiavi della ricchezza? Invece di collaborare e essere liberi di vivere?

Luciano R., Abbiategrasso Commentatore certificato 23.03.14 23:02| 
 |
Rispondi al commento

PILUUUU LIBEROOO :D

Gott mit uns 23.03.14 23:00| 
 |
Rispondi al commento

E pensa' che all'inizzio eravamo 'na sola famija...quella de Abramo...

http://youtu.be/AQYShyT4kGY

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 23.03.14 23:00| 
 |
Rispondi al commento

Nuova sfida lessicale. Frasi che utilizzano una sola vocale; difficile ma di estrema goduria (se riesce)

Esempio: da Diari Minimi di Umberto Eco


SOLO I


Stridii di fischi, gridi intirizziti, finir di tintinnii: Li illividiti vidi i chips IBM-simili,
infidi di finti scintillii...

Si, ridi, ridi, insisti: sibillin di sinistri ispidi brividi misti ritmi scipiti, tristi twist,


@ Grethe, anziché bere Verduzzo, con risultati disastrosi, vediamo di mettere a frutto il talento letterario. Altrimenti a cosa servirebbe??

@ Er Fruttarolo, vedo che te sei fatto tirà dentro... eheh


www.beppe.siempre


Alfredo E., Milano Commentatore certificato 23.03.14 22:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sto ca22o LIBERO!!!

stavo riflettendo fra me e me che abbiamo deciso (me e me) che FAREMO UN REFERENDUM PER L'INDIPENDENZA DE STO CA22O.

Così vedremo se continuerete ad usare senza diritti d'autore la lingua del ca22o.

ladri del ca22o, finito il referendum vi cascherà la lingua .... ca22ari.

Tante ca22ate come stasera non se ne vedevano da tempo.

Buonanotte a tutti ca22ari e non ... :)

F F (thats all folks), AmoR Commentatore certificato 23.03.14 22:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perchè l'Ucraina non passa in sordina come la libia, dove i francesi hanno dichiarato guerra ai nostri interessi, utilizzando le basi italiane concesse da Napolitano?

carlo g. Commentatore certificato 23.03.14 22:50| 
 |
Rispondi al commento

voglio vedere come fai a scrivere senza alfabeto.a gesti? uahshas

la bulgaria 23.03.14 22:50| 
 |
Rispondi al commento


Forse alcuni pensano che il morbo italico abbia ormai degenerato e pervertito l’etico civismo veneto, che il contagio pelasgico sia divenuto ormai irreversibile e che i veneti con l’intera classe dirigente sguazzino nella corruzione e nel clientelismo alla pari dell’Italia. Ma non è ancora così (per quanto siano presenti qua e là sacche di corruttela) e la Regione veneta, unica nell’Italia intera, è risultata immune al malcostume politico imperante, mentre la sua sanità è un esempio di buon servizio, organizzazione e costi moderarti, tanto da essere considerata il riferimento per i costi standard nel Servizio Sanitario Nazionale.
Nel nome del diritto naturale all’autodeterminazione dei popoli riconosciuto nei trattati internazionali, o sarà ratificata la volontà dei veneti se in piena coscenza si esprimeranno per la propria indipendenza o vorrà dire che ONU e UE non contano niente e che l’Europa è ancora ferma al 1800. Ma questa volta i carbonari insorgerebbero per disfare l’Italia e lo farebbero anche per garantire ai loro figli un futuro che l’Italia sta negando a essi a causa del fiscal compact.
La locomotiva del nord est, che finora aveva garantito un residuo fiscale annuo di venti miliardi di euro circa alle casse romane, è stata sfruttata e vessata dallo Stato italiano al punto da averne compromesso il suo funzionamento. Il tessuto economico delle PMI venete, funestato da uno stillicidio costante d’imprenditori che si uccidono, si è progressivamente deteriorato per la fuga di capitali e imprese e per una disoccupazione che con velocità inusitata sta ripiombando il Veneto negli anni cinquanta. Non c’è più tempo da perdere, la spending review promessa partorirà il classico topolino perché le resistenze di chi s’ingrassa con le risorse sottratte ingiustamente ai veneti saranno fortissime e l’indipendenza perciò rimane l’unica via di salvezza per chiunque viva e lavori nel Veneto.

Giuseppe Isidoro 23.03.14 22:48| 
 |
Rispondi al commento

visto che ognuno vuole la propria regione (o la propria provincia, o il proprio comune...) indipendente, INIZIATE smettendo di utilizzare la NOSTRA lingua, ovvero IL TOSCANO!!! "L'italiano è una lingua romanza, basata sul fiorentino letterario usato nel Trecento, appartenente al gruppo italico della famiglia delle lingue indoeuropee."