Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Euro e eurobond

  • 740


eurobond.jpg

Il termine Eurobond è utilizzato per ipotetiche obbligazioni del debito pubblico dei Paesi dell'eurozona, emesse dalla UE, la cui solvibilità sia garantita da tutti i Paesi. Il titolo pubblico in tal caso non sarebbe più nazionale, ma comunitario e il suo valore corrisponderebbe alla media dei valori delle economie della UE. In sostanza si metterebbe in comune il debito oltre alla moneta. Euro + eurobond. L'Eurobond sta stretto ai Paesi con le economie più forti, come la Germania e l'Olanda, ma aiuterebbe i Paesi in difficoltà, come i Piigs. Qualcuno perderebbe, altri guadagnerebbero, la UE nel suo complesso si rafforzerebbe. In passato, quando ogni Paese europeo aveva la sua moneta, la svalutazione di quest'ultima si rifletteva immediatamente sul valore dei suoi titoli. Il titolo pubblico seguiva il corso dell'economia. Chi avesse acquistato dei titoli italiani con il capitale rimborsato in lire, se la lira scendeva del 15%, il valore del suoi titoli diminuiva dello stesso valore. L'euro senza eurobond è una camicia di forza, euro e titoli vanno equiparati e l'emissione di eurobond è la soluzione. Dell'Europa si parla spesso in termini di Comunità, il nome evoca una grande famiglia seduta a tavola mentre discute la sera della giornata trascorsa. In una Comunità ci si aiuta a vicenda, se uno Stato è in difficoltà non lo si abbandona al suo destino, come è successo per la Grecia. Ognuno si prende la sua parte di obblighi e di responsabilità. L'eurobond è però visto come il diavolo da chi pensa di rimanere nella UE, goderne dei benefici, ma non assumersi degli obblighi. Il valore di un titolo pubblico corrisponde grosso modo al valore dell'economia del Paese nel momento in cui lo emette. L'economia può cambiare. Il Paese può entrare in crisi, il titolo scendere di valore reale. Con l'euro, senza la possibilità di svalutazione, senza sovranità monetaria, questo non avviene. Il titolo emesso mantiene il suo valore iniziale anche se l'economia del Paese tracolla. Chi dovesse vendere oggi titoli pubblici italiani comprati qualche anno fa ne ricaverebbe dal cosiddetto mercato secondario non più dell'80% del capitale iniziale. I titoli pubblici, prima dell'euro, erano equiparabili ai titoli azionari. Se qualche sventurato avesse comprato 5/10 anni fa titoli Telecom o Seat si metterebbe in lutto, ma non potrebbe pretendere di essere rimborsato del valore iniziale. L'eurobond è la soluzione per non uscire dall'euro. La Germania non li vuole? Esca lei dall'euro.

Potrebbero interessarti questi post:

La guerra dell'Euro
Il fischio della sirena
La modesta proposta di Beppe Grillo

11 Mar 2014, 14:29 | Scrivi | Commenti (740) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 740


Tags: BCE, Cipro, euro, eurobond, Germania, Grecia, UE

Commenti

 

l'italia li vuole? Faccia prima le riforme

marco biti Commentatore certificato 18.04.14 12:23| 
 |
Rispondi al commento

la soluzione del problema non è come fare debito con metodi alternativi, ma non fare fare debito, affermare una volta per tutte che la moneta è emessa dallo stato per conto del popolo che vi si riconosce per finanziare opere e servizi pubblici, questo è l'embrione del concetto da sviluppare

antonio ., stroncone Commentatore certificato 27.03.14 11:56| 
 |
Rispondi al commento

Domanda, per capire meglio: nei sette punti del programma Europeo l'adozione degli Eurobond (3° punto) non vi pare che contrasti con la richiesta di referendum per Rimanere nell'EURO(1° punto)?Non sarebbe meglio farne un punto solo e cioè: "Referendum per la permanenza nell'Euro e, se fosse confermata la permanenza, adozione immediata degli Eurobond"?

Oreste Giommoni 26.03.14 22:25| 
 |
Rispondi al commento

Suggerimento per la riforma del Sistema Monetario.


Euro, lira o un'altra moneta corrente: qual è la giusta soluzione per questo rompicapo?

Già ci si è posta la domanda: "era meglio la lira rispetto all'euro attuale?"

Sono stato sempre in disaccordo con quanti hanno pensato che i nostri problemi sono arrivati con il sopraggiungere dell'euro; ma non per dire che una è migliore dell'altra. Non c'è una "moneta corrente" che può essere la soluzione dei problemi di tutti.

Si può riassumere che l'uso della moneta corrente in generale, è come il "gioco dei monopoli" (o viceversa, pensando che questo gioco sia stato inventato per istruire alla gestione della vita economica). In questo gioco, sappiamo, c'è un solo vincitore; ed esso non è di per se tragico; appunto, perché è solo un gioco, e alla fine si ridistribuiscono tutti gli assetti e le banconote per una nuova gara.

La "moneta corrente" (che in materia economica, viene illustrata come un'invenzione per l'agevolazione degli scambi commerciali di beni e servizi - baratto) viene meno alla sua funzione per cui è stata inventata. Con la sua iniqua proprietà (a differenza di qualsiasi bene o servizio, che possono deperire o diventare obsoleti) di mantenere il valore nominale, essendo accumulabile in capitali sempre più elevati in mano ai "pochi", perde la sua funzione di strumento "di scopo" per diventare, esso stesso, un bene sottoposto al libero mercato con l'introduzione del paradossale "costo del denaro", rispondendo così all'equilibrio fra domanda e offerta.

C’è un’altra espressione che ho il piacere di usare definendo il momento di vendita di un bene o servizio ottenendone denaro: “virtualizzazione” (come per i “bit” in informatica che acquistano un significato convenzionale: “vero” o “falso”). Cioè, il denaro è uno strumento virtuale: “Ok! Va bene.”, o viceversa. Così, per mezzo del denaro, si è in grado di mandare un segnale di assenso per entrare in possesso di un bene o per far eseguire un servizio.

Di

Salvatore Cosenza 25.03.14 12:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

io penso che indipendentemente dagli euribond l'euro cista strangolando queste elezioni europpe sono un vero e proprio referendum sull'euro andiamo avotare compatti per votare rappresentanti che vadano abruxelles a cambiare queste regole che ci stanno prtando alla rovina. liberiamoci dalla merkel .

mauro spallone 25.03.14 10:39| 
 |
Rispondi al commento

CARO GRILLO

QUESTO POST E QUELLO SUL ( NON ) PAGARE IL DEBITO PUBBLICO SONO FATTI BENE , PERCHE' GIUSTA E' LA DEFINIZIONE DI EURO-BOND COME GIUSTA E' LA POSSIBILITA' DI NON PAGARE IL DEBITO IN CERTE SITUAZIONI ,CONTRARIAMENTE A QUELLO SUL SIGNORAGGIO E MONETA DAL NULLA CHE SONO STUPIDAGGINI.

GLI EURO-BOND NON CI SONO COME NON C'E' LA POLITICA ECONOMICA E MONETARIA EUROPEA PERCHE' LA GERMANIA NON ACCETTA DI FARSI GOVERNARE DAGLI ALTRI , E NON LE SI PUO' DARE TORTO , PER QUELLO CHE L'EUROPA STA FACENDO VERSO ITALIA SPAGNA GRECIA E PORTOGALLO .
QUESTA POLITICA MONETRIA FATTA DI "SACRIFICI"EUROPEI E' QUANTO RESTA DELLA POLITICA DI AGGIUSTAMENTO IN CASO DI SQUILIBRIO FONDAMENTALE DEI CONTI CON L'ESTERO DI UNA UNITA' MONETARIA SOVRANA CHE PUO' USARE CAMBIO , TASSO DI INTERESSE E SPESA PUBBLICA COME VARIABILI DI INTERVENTO .

COSI' E' STATO IL PROCESSO DI AGGIUSTAMENTO FATTO 3 VOLTE NEGLI ANNI '70 PER " TRASFERIRE " IL COSTO DI MAGGIORE PREZZO DEL PETROLIO ,CON SVALUTAZIONE PROGRESSIVA DELLA LIRA , FORTE INFLAZIONE DEL 20 % E TASSI DI INTERESSE A GO-GO DEL 24%, CHE HANNO COSTITUITO LA BASE DEL DISASTRO ODIERNO , ALMENO PER LA PARTE DEL DEBITO PUBBLICO E DELL'ABITUDINE DELLE BANCHE A INGRASSARE O A RUBARE IN CASO DI BISOGNO DEL PAESE .
IN BREVE LE BANCHE INCASSAVANO QUELLO CHE ERA IL COSTO DELL'AGGIUSTAMENTO DELLA BILANCIA DEI PAGAMENTI COME GUADAGNO PRIVATO ,MENTRE AL MASSIMO POTEVA ESSERE INCASSATO DALLO STATO TASSANDO TOTALMENTE IL RIALZO DEL TASSO DI INTERESSE ,CHE ALLORA AVEVA RAGGIUNTO IL 24%.
ORA DI QUELL' AGG RESTA IL CONTROLLO DELLA SPESA PUBBLICA E I TASSI DI INTERESSE SONO STATI RASATI QUASI A ZERO ,FORTI DELLA ESPERIENZA DI GESTIONE CRIMINALE DELLE BANCHE O INUTILE ALLO SVILUPPO .
NON C'E' PIU' L'AGGIUSTAMENTO DEL CAMBIO ,MA NOI PAGHIAMO ORA IL PETROLIO A PREZZO DI FAVORE DEL -40%, ALTRIMENTI IL DISASTRO SI CUMULA
IL PROBLEMA E' CHE ORA L'AGGIUST NON C'E' PIU' PER LA CINA 10 VOLTE PIU' COMPET E L'NALISI E'INSUFF E QUESTA SERV

PROF MARCELLO PILI 18.03.14 22:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

The Eurobond market is made up of investors,
banks, borrowers, and tradingagents that buy, sell, and transfer Eurobonds are a special kindof bond issued by European governments and companies, but often denominated in non-
European currencies such as dollars and yen.
They are also issued by international bodies such as the World Bank.

The creation of the unified European currency, the euro, has stimulated strong interest in euro-denominated bonds as well;

however, some observers warn that new European Union tax harmonization policies may lessen the bonds' appeal.

Finchè dura fa verdura. ecco il motivo per cui si rallenta l'armonizzazione delle tassazioni europee.

Eurobonds are unique and complex instruments of relatively recent origin. They debuted in 1963, but didn't gain international significance until the early 1980s. Since then, they have become a
large and active component of international finance.

Similar to foreign bonds, but with important differences, Eurobonds became popular with issuers and investors because they could offer certain taxs helters and anonymity to their buyers.

They could also offer borrowers favorable interest rates and international exchange rates.

evidentemente, non c'è mai stata alcuna fretta,
gli eurobonds, sono stati in realtà la soluzione per arricchirsi nell'anonimato.

il coltello dalla parte del manico.

ottima trovata, ma e' cosa nota, secondo le leggi di murphy e lapalisse, che ci sono maggiori probabilita di farsi male davanti ad una lama di un coltello piuttosto che dietro al suo manico.

Forse non è lo strumento migliore per risolvere il problema dei debiti.

Ci avete pensato?

Jedi disse:

" Il buco, già ce lo avete, ora concentratevi sulla ciambella".


Jedi

Jedi 17.03.14 10:20| 
 |
Rispondi al commento

L'IMMORALITA' DI RENZI E DI TUTTI I SUOI PREDECESSORI AL GOVERNO
 
C’è un’immoralità implicita, in fondo dichiarata, eppure sistematicamente sottovalutata. Data per ovvia. Sorge la sua evidenza dalla domanda:
 
“Perché lo Stato non si chiede, come faccia a sopravvivere chi ha ISEE con reddito zero? Chi lo mantiene?”.
 
La famiglia? La mafia? Il lavoro nero? Evade? E’ in questo non chiederselo, o meglio, in questo non voler sapere, la genesi di tutto il malaffare!
 
S’incrociano i dati dell’agenzia per le entrate, dell’inps, di equitalia, eccetera, per beccare gli evasori fiscali. Solitamente si parla appunto di evasione fiscale, e basta.
 
E per beccare in flagrante… i poveri cristi, a quando?

Quando le fiamme gialle, saranno sguinzagliate per scoprire i senza-reddito, e “denunciarli”… all’assistente sociale?

Invece che imporgli pure le tasse di cittadinanza?

gennaro esposito 17.03.14 04:26| 
 |
Rispondi al commento

Candidatura per il Movimento 5 Stelle alle Elezioni Europee del 22 - 25 maggio 2014, circoscrizione meridionale.

GioVanni De ViVo candidato per il Movimento 5 Stelle alle elezioni europee del 22 - 25 maggio 2014, circoscrizione meridionale,
candidatura inviata:
1) via fax allo 02.40.70.87.88,
2) via posta a Beppe Grillo Casella Postale 1757 - 20121 Milano,
3) via mail a info@beppegrillo.it, listeciviche@beppegrillo.it, casaleggio.gianroberto@casaleggio.it, info@casaleggio.it, segnalazioni@beppegrillo.it, info@casaleggio.it, bucchich.mario@casaleggio.it, pittarello.filippo@casaleggio.it, pegorari.paolo@casaleggio.it, staff@beppegrillo.it,

https://www.facebook.com/­GiovanniDeVivo8
https://www.twitter.com/GiovanniDeVivo8
https://plus.google.com/107845822301947865978/posts


Grazie M5S

WORCOM forum Commentatore certificato 16.03.14 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Avete ragione!

Giampero Parpeto 16.03.14 12:10| 
 |
Rispondi al commento

Quando cacceremo i ladri e la mala politica non ci sarà più bisogno di eurobond, non è giusto che i debiti italiani ( sappiamo tutti chi li ha fatti e chi ne ha esufruito non certo il popolo italiano) li paghino i TEDESCHI o altri della componente europea unita, siamo "noi" ( i nostri amministratori) il marcio dell' europa, tolti questi potremmo tenerci anche l'euro. Alle europee non fatevi fregare è la nostra ultima speranza con Renzi ci stanno nuovamente incastrando votate M5S.

Luigi G. 16.03.14 08:19| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Le europee e le politiche le dobbiamo vincere a tutti i costi a me non va che l'Italia sia un Land tedesco. Questa U.E. a guida praticamente tedesca a livello internazionale sta anche incassando figure pessime sia con la Ucraina che con la Russia. Cara Germania la U.E. o Comunità Europea che dir si voglia l'hai fatta fallire solo te punto e basta, la nostra vecchia marcia politica dei partiti ti ha fatto solo comodo. E a Bruxelles dopo le europee non arriverà solo il dissenso a questa Europa di M5***** chissà cosa arriverà dagli altri Stati. Nigel Farage non sarà più l'unico euroscettico ne arriveranno così tanti che non potete nemmeno immaginarvelo.

Marco R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 15.03.14 22:46| 
 |
Rispondi al commento

I cinque tipi di Eurobonds.

Conventional or Straight Eurobonds have a fixed coupon (usually paid on an annual basis) and maturity date when all the principal is repaid.

Floating rate bond notes (FRN) are usually short to medium term bond issues, with a coupon interest rate that “floats,” i.e. goes up or down in relation to a benchmark rate plus some additional “spread” of basis points (each basis point being one hundredth of one percent). The reference benchmark rate is usually LIBOR (London interbank offered rate) or EURIBOR (Euro interbank offered rate). The “spread” added to that reference rate is a function of the credit quality of the issuer.

Zero-coupon bonds do not have interest payments. The investor in this type of Eurobond may be looking for some kind of tax advantage.

Convertible bonds can be exchanged for another instrument, usually an ordinary share or shares (fixed ahead of time with a predetermined price) of the issuing organisation. The bondholder decides whether to convert the bond. In convertible bonds, the coupon payable is usually lower than it otherwise would be. Because convertible bonds can be viewed more as equity shares than bonds, the credit and interest rate risks for investors are higher than with conventional bonds.

High-yield bonds are also part of the Eurobond markets, a class of bonds (rather than a type of bond) which individual investors may encounter. High-yield bonds are those that are rated to be “below investment grade” by credit rating agencies.

ma se questi eurobonds offrono .... some kind of tax advantage, interessi e rischi a parte, questo significa che produrranno un impoverimento delle entrate dei governi, a vantaggio di un arricchimento delle banche e delle società che li utilizzeranno per eviterare di pagarle.

Da' l'impressione di essere tutta una messa in scena al fine di consentire una elusione fiscale di proporzioni mai viste.

Altro che stabilità. Ma potrei essermi sbagliato.

mmmmmm

Jedi 15.03.14 19:46| 
 |
Rispondi al commento

Eurobonds 3a analisi

Many of Britain's best-known high street chains are avoiding millions of pounds in tax through the controversial Eurobonds scheme.

Ecco che il problema comincia a farsi più grande.

Guardate cosa sta accadendo.

Food chains including Nando's, Pizza Express, Café Rouge, Strada and Pret A Manger have cut their taxable profits by borrowing from their owners through the Channel Islands Stock Exchange. High street retailers doing the same include BHS, the electronics retailer Maplin, Office and Pets At Home. The revelations form the third part of an investigation by Corporate Watch and The Independent into major UK companies using the quoted Eurobond exemption, a regulatory loophole the Government knows about but has decided not to close.

Si chiama LOOPHOLE, e a quanto pare non sembra esserci una gran voglia di risolvere la cosa.

Un ottimo trovata davvero. Facciamo un po di soldi rivendendoci i debiti, disse il gatto alla volpe. Davvero una idea geniale. Siete davvero sicuri che comprando un po di debiti ciascuno, risolverete la questione?

... because the loans are listed on the Channel Islands Stock Exchange - means the interest goes to the owners tax free.

Chi afferma di voler stabilizzare le cose, credo che in realtà ci stia vendendo una bella frottola.

Yesterday The Independent reported how Camelot had avoided tax using this method and how HMRC was lobbied by financial firms to keep the loophole open.

Allora perchè succede questo?

...the only reason this is happening is because of the influence of big business on the Government's tax rules.

Sono stati "lobbied". Semplice.
Non vi dirò i nomi ma...

has avoided as much as £77m in UK
have avoided more than £13m in tax after accruing £47.7m in interest on 17 per cent Eurobonds
It is unclear how much tax has been avoided
would not disclose the figures involved

Questo è il quadro della situazione
Ma da dove passano?

Cayman Islands subsidiary per esempio, o
Channel Islands

mmm mmm mmmm

Jedi 15.03.14 19:13| 
 |
Rispondi al commento

Eurobonds: non finisce qui.

Eurobonds, another definition.
Ora affrontiamo il problema in dettaglio.

Eurobonds nowadays are intended as a way to tackle the eurozone debt crisis. The idea, advanced by the European Commission, seems to be of a certificates that will completely replace existing national bonds.

Technically, a eurobond is a

debt contract,

which records the borrower’s obligation to pay interest at a given rate and the principal amount of the bond on specified dates.

The current eurobond issue has a specific structure and is defined in the EU Prospectus Directive (89/298) as transferable securities.

Although the distinction between Eurobonds, Foreign bonds and External bonds is less relevant than in the past, it is important to keep in mind that these are different classes of securities. As for Eurobonds, they can be classified in five types.

Trading: Eurobond is a treadable instrument: it is intended to be bought and sold during the period up to it maturity. It is usually launched through a public offering and is listed on a stock exchange.

Payments: It’s important to notice that there is no central register where holders of the issue are named.

So Eurobond is in this sense a bearer instrument: interests are paid upon presentation of detachable coupons, while the principal amount is repaired on presentation of the Eurobond itself.

Listing: Although Eurobonds are listed in several stock exchanges, the London and Luxemburg stock exchanges are those most frequently used.

Taxation: Eurobonds are not subject to tax and largely free from government regulation.

Eurobonds are not subject to tax and largely free from government regulation.

Ok?

Eurobonds are not subject to tax and largely free from government regulation.

Compreso meglio il trucchetto?

Forse gli addetti ai lavori si

Eurobonds scandal: The high street giants avoiding millions in tax!

Many of Britain's best-known high street chains are avoiding millions of pounds in tax.

BRAVO!

Jedi 15.03.14 18:45| 
 |
Rispondi al commento


curatevi quindi del suddetto problema per

tempo, e ANTICIPATE le sviste di quelli ai quali

mancano i gradi, e a quanto pare, sottostanno

al vizio di non vedere.


non c'è svista che tenga. datevi da fare. perchè

o le vostre strategie sono obsolete, o avete

l'attitudine di quelli che hanno gia' perso, e

dovreste cambiarla.


e' un consiglio.

Jedi 15.03.14 15:00| 
 |
Rispondi al commento

The name Eurobonds can be misleading because

from the word, you’d think either Eurobonds

were about the European bond markets, or

about the European currency, Euros.

Eurobonds are actually bonds that are

denominated in a currency other than that

of the country in which they are issued. They

are usually issued in more than one country of

issue and traded across international

financial centres.

Supranational organisations and corporations

are major issuers in the Eurobond market.

Supranational organisations (such as the

World Bank or the European Bank for

Reconstruction and Development) use such

bond issues for financing the development of

emerging markets or to support developing

countries. Corporations, including banks and

multinational entities issue Eurobonds for

many purposes including financing for capital

and other projects.

Eurobonds are not regulated by the country

of the currency in which they are

denominated. Eurobonds are so-called “bearer

bonds”, they are not registered anywhere

centrally, so whomever holds or bears the

bond is considered the owner. Their “bearer”

status also enables Eurobonds to be held

anonymously.

anonymously, comprendete?

variabili di cui non si è minimamente parlato in

modo chiaro, apertamente, che ci mostrano

come questo strumento, anonimamente

controllato, potrà finire in realta' per

facilitare assai le cose a chi desidera

destabilizzare ancora di più i mercati.

il nocciolo della questione, quindi, è in realtà

un altro, e le instabilità create ad arte,

appartenendo a quelle legittimazioni che

chiedono cessioni di sovranità sempre

maggiori in favore di stabilità ipotetiche,

serviranno solo GLI scopi reconditi di quelli

che le generano.

Jedi 15.03.14 14:58| 
 |
Rispondi al commento


fidatevi, che a questo punto, il risultato non

cambierebbe di molto, qualsiasi cosa facciate

secondo copione e trama intessuta, che ormai è

strategicamente tanto tesa e fitta, da non

offrire spiraglio, ma solo eventuali incastri.

in termini positivi, ci vuole improvvisazione,

briglia sciolta e coraggio.

ANCHE SE questa PROSPETTIVA potrebbe non

SEMBRArvi TROPPO ALLETTANTE, però POTREBBE

FUNZIONARE, quindi non pensate minimamente

che il mio atteggiamento sia pessimista.

hO COME IL PRESENTIMENTO CHE manchi

QUALCOSA ed il discorso NON FILI

PERFETTAMENTE.

VEDIAMO COSA DICONO LE CARTE....

ora VI DICO.

Ho come il presentimento che le soluzioni

paventate e offerte in pasto ai giornali non

siano altro che una copertura per distrarre

l'attenzione da qualche altra variabile.

si, ne ero certo. vi riporto la risposta in lingua

inglese per gli addetti ai lavori.

The name Eurobonds can be misleading because

from the word, you’d think either Eurobonds

were about the European bond markets, or

about the European currency, Euros.

Eurobonds are actually bonds that are

denominated in a currency other than that

of the country in which they are issued. They

are usually issued in more than one country of

issue and traded across international

financial centres.

Supranational organisations and corporations

are major issuers in the Eurobond market.

Supranational organisations (such as the

World Bank or the European Bank for

Reconstruction and Development) use such

bond issues for financing the development of

emerging markets or to support developing

countries. Corporations, including banks and

multinational entities issue Eurobonds for

many purposes including financing for capital

and other projects.

Eurobonds are not regulated by the country

of the currency in which they are

denominated. Eurobonds are so-called “bearer

bonds”, they are not registered anywhere

centrally.

Jedi 15.03.14 14:57| 
 |
Rispondi al commento

i benefici sarebbero immediati, CERTO, MA PER

CHI?

La Germania rimane politicamente contraria

all'opzione di un debito congiuntamente

emesso e sottoscritto da tutti i 17 membri

dell'attuale blocco euro nel timore che un

tale scenario possa innalzare in maniera

consistente le passività tedesche.

buona memoria.

ma quale è l'impedimento reale che frena la

proposta?

sarebbe necessaria la revisione della

cosiddetta "clausola di non assistenza"

contenuta dell'articolo 125 del Trattato di

Lisbona, che preclude esplicitamente, in capo ai

singoli stati membri, e all'Unione europea nel

suo complesso, ogni forma di responsabilità

per gli impegni assunti dagli altri stati

dell'Unione.

da cui risulterebbero più restrittive

condizioni di uniformità, qualora questo

fosse esplicitamente richiesto da nazioni più

"virtuose" come condizione per l'assenso alla

creazione degli eurobond.

una mutualizzazione del debito sovrano con

gli eurobond e dunque l'eliminazione della

sovranità fiscale dei Paesi dell'eurozona e una

piena unione bancaria dotata della facoltà di

ricapitalizzare e di un'assicurazione comune

dei depositi rimane una prospettiva molto

lontana da quanto prospettato.

ora, avendo concentrata la nostra attenzione

sulle tre proposte/soluzioni paventate, ci

auguriamo foriere di benefiche conseguenze

stabilizzanti, sarebbe interessante comprendere

quale mossa vincente si celi dietro questo

banale disegno, o proposta risolutiva da

discutersi, per comprendere meglio la svista

del caso.

immagino, sarebbe meglio anticipare alle volte

certe eventualità, prima che sia troppo tardi, e

di fatto, agire per non consentire alla regina,

con una sola mossa, di mettere sotto scacco

tre pezzi allo stesso tempo, come si ragiona in

termini scacchistici.

scoprire per tempo chi potrebbe beneficiare

della situazione presente, qualsiasi opzione si

preferisca, significa in questo caso

scongiurarne il pericolo.

Jedi 15.03.14 14:56| 
 |
Rispondi al commento

eurobonds? PROVATE A SEGUIRE QUESTO

RAGIONAMENTO.

obbligazioni del debito pubblico dei Paesi

facenti parte dell'eurozona dalla solvibilità

garantita congiuntamente dagli stessi Paesi

dell'eurozona

chi li vuole?

i paesi più "virtuosi" dovrebbero accollarsi un

onere aggiuntivo, in termini di costo del

debito, a favore dei paesi meno virtuosi.

ci state?

dicono che c'è il rischio che la protezione

offerta dagli Eurobond favorisca il

cosiddetto azzardo morale, finendo per

incentivare, in generale, politiche fiscali e di

bilancio ancor meno rigorose esacerbando la

discrasia tra nazioni "rilassate" e nazioni

"virtuose" e appesantendo l'onere sopportato

da queste ultime.

cosa rispondete?

che La soluzione ai pericoli legati all'azzardo

morale potrebbe consistere nella riforma delle

legislazioni nazionali dei paesi più indebitati,

attraverso l'uniformazione e l'integrazione

delle legislazioni fiscali degli stati membri e

alla rinuncia a una fetta consistente della

sovranità nazionale con la compressione del

potere impositivo controllata dall'esterno.

in breve, "forti nella debolezza".

antibiotici economici.
credete nella cura?

queste novità richiederebbero la ratifica

unanime degli stati membri. ( 17 membri sul

totale, chiamiamola pure Unanimità parziale ).

tre approcci diversi:
Eurobond completi con responsabilità solidale

Eurobond parziali con responsabilità solidale

Eurobond parziali senza garanzie solidali

simile alla proposta dei blue bond che potrebbe

imporre condizioni restrittive per l'accesso di

un gruppo più piccolo di paesi alla

condivisione di parte del debito e potrebbe

permettere l'estromissione di paesi che non

soddisfano i loro obblighi fiscali.


La commissione ritiene anche che gli

eurobond renderebbero il sistema finanziario

dell'eurozona più resiliente a futuri shock

avversi e rinforzerebbero la stabilità

finanziaria.

segue

Jedi 15.03.14 14:54| 
 |
Rispondi al commento

L'area continentale con la produzione più ampia del globo si è inventata una moneta comune senza prima accordarsi su un governo comune. Ci sono in giro più euroscemi che euroscettici.La cura dovrebbe essere psichiatrica per questi dilettanti inconsapevoli perfino della storia . Una moneta senza Stato non era mai esistita prima . Ora,come fatalmente doveva avvenire, siamo ad un bivio : o costruire uno Stato Europeo che governi la moneta unica improvvidamente creata , o ritornare a monete nazionali governate da Stati sovrani. Io mi augurerei la prima soluzione, ma non ci credo più

Paolo C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 15.03.14 02:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se uno avesse comprato bond italiani qualche anno fa oggi si ritroverebbe con l'80% dice l'articolo? ma mi chiedo io, chi li scrive questi articoli. I tassi sono ai minimi storici, questo significa che il valore dei bond sul mercato secondario sono ai massimi di sempre. Se uno avesse preso bond italiani nel 2011 per esempio, oggi avrebbe un enorme potenziale plusvalenza in caso di cessione.

Andrea Agosti 14.03.14 18:30| 
 |
Rispondi al commento

Gli eurobond sono pericolosi, perché incentivano i paesi a fare scelte meno oculate e a non mantenere i conti in ordine (tanto paga l'Europa).
Quindi sì agli eurobond, ma solo con vincoli molto forti per i bilanci dei paesi membri, altro che 3%.

Inoltre, penso che la via degli euro bond sia praticabile quando i paesi avranno un debito sostenibile (non il 130% del PIL).

Al Cos 14.03.14 12:29| 
 |
Rispondi al commento

Vorrei fare la seguente proposta circa gli 80 euro che dovrò percepire da maggio in poi.
"Considerato che io che già percepisco uno stipendio ci circa 1400 euro che spendo per intero, 80 euro in più li spenderei ugualmente per avere un piccolo superfluo mensile, considerato che problemi per mangiare non ne ho perché lavora anche mia moglie e guadagna più di 1500 euro." Pertanto propongo e chiedo ai cittadini del M5S che siedono in Parlamento se posso destinare i miei 80 euro a chi ha perso il lavoro o ai pensionati che percepiscono 500 euro al mese e sicuramente non li utilizzeranno per un piccolo superfluo ma per mangiare mettendo in circolo lo stesso gli 80 euro. In alternativa si potrebbe costituire un fondo.

Antonio G., Reggio Calabria Commentatore certificato 14.03.14 11:29| 
 |
Rispondi al commento

CONTRAPPASSO PER I MODI DEL NONNO (CON CUI CI CAMPA)

La mussolini ce l'aveva in casa, anzi, si suppone a letto, e non se n'era accorta - avalliamo tale tesi - e poi si sarebbe voluta arrogare il potere di amministrare la vita degli altri!

Nell'intimità non si manifesta la vera natura delle persone?

gennaro esposito 13.03.14 16:10| 
 |
Rispondi al commento

quando il bisogno elettorale MORDE ed INCALZA si sente la opportunità e la necessità paradossale di imitare ( in maniera del tutto inopportuna e oserei dire RIDICOLA) alcuni pezzi del programma del M5S , mascherato ,riveduto e corretto in modo assurdo e PARADOSSALE!!!''il fiato sul collo fa paura!!!!!!

franco a., roma Commentatore certificato 13.03.14 13:20| 
 |
Rispondi al commento

lo diceva Berlusconi 2 anni fa: "La Germania esca dall'Euro". Non è vero che la moneta sia immobile. Le sue fluttuazioni rispetto alle altre valute sono quotidiane. L'ultima volta che abbiamo tentato la svalutazione competitiva è stato nel 92 - 20% noi e GB - il risultato è stato una esplosione del debito e l'inizio della spirale che stiamo vivendo. Ricordo che la Lira era ancorata all'Euro-virtuale già dal 95. Il problema è la speculazione nostrano verso l'Euro: il raddoppio dei prezzi degli immobili nel 2001 e poi, a cascata, tutti i generi di consumo. Ma qui l'Euro non c'entra, c'entra la voglia di accontentare clientele politiche ed elettorali. Lo stesso accadrebbe con il ritorno alla Lira: speculatori del cambio come avvoltoi

Mik T 13.03.14 08:20| 
 |
Rispondi al commento

FINALMENTE !!
Alla fine ci siamo arrivati !!
È la Germania con i suoi sodali che se ne devono andare dall'euro se non vogliono una politica economico/finanziaria comune. Solo facendo così il nostro debito pubblico non si rivaluterà in maniera insostenibile a seguito della ns.uscita dall'euro e,sarà penalizzata la competitività della Germania che vedrà rivalutarsi molto il marco e, fra parentesi, dovrà anche vedersela da sola con l'espansionismo russo....

paolo z., milano Commentatore certificato 13.03.14 07:54| 
 |
Rispondi al commento

Prima cosa questo articolo non è firmato quindi per me non ha valore, secondo mi sembra stupido sedersi ad un tavolo di poker sapendo che gli altri giocatori sono dei bari conclamati, terzo mi sono rotto di queste seghe sui calcoli finanziari dell'economista di turno che non si firma, quarto si è sempre parlato di reset ed ora ci vogliamo infognare nella ricerca di palliativi dicendo che se alla Germania non vanno bene gli eurobond che esca lei dall'euro. Per concludere io non voglio gli eurobond e tutto quello che è attinente alla parola euro quindi io esco dall'euro , se viene fatto un referendum che decide questo ed ha esito positivo ok , altrimenti il reset lo faccio da solo , non voto M5S e scelgo anche chi solo promette indipendenza e sovranità monetaria.

Alvaro Nannicini, Pisa Commentatore certificato 12.03.14 22:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://goofynomics.blogspot.fr/2012/04/e-la-dinamica-del-debito.html


NO EURO

BEPPE,

ALBERTO BAGNAI DICE UNA COSA VERA: L'EURO E' INSOSTENIBILE

BISOGNA AVERE IL CORAGGIO DI DIRE CHIARAMENTE CHE IL M5S E' NO EURO.

marco ., milano Commentatore certificato 12.03.14 21:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Giustissimo. Ma poichè l'arroganza e l'egoismo della Germania sono senza pari, o la Germania viene costretta ad accettare gli eurobond, oppure dovremo uscire dall'euro.

Non ha senso stare in una unione che in realtà è una fiera degli egoismi nazionali. Basta!

Sono scettico 12.03.14 21:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nella relazione di Renzi sulle sue riforme, si notano alcune iniziative sensate e condivisibili (molte delle quali succhiate direttamente dal programma del M5S...) e altre che appartengono al libro dei sogni preche' i soldi non ci sono dato che l'Italia, stretta nelle catene dell'Euro, non puo' decidere nulla ne' sul conio ne'su eventuali bisogni interni di allargamento della base monetaria. Infatti per realizzare le riforme utili al Paese occorre rompere la rigidità dei regolamenti europei, altrimenti, questo è certo, non se ne farà nulla.
Renzi parla di tutto e si occupa di tutto, tranne dei 2 drammatici, angoscianti "convitati di pietra", questi sì non realizzabili: il pareggio di bilancio e il fiscal compact. Quest'ultimo in particolare è un patto scellerato firmato dal governo Monti e votato in Parlamento in pochi minuti perchè i partiti della casta erano troppo occupati a litigare per le nomine Rai... In realtà si tratta di un trattato-capestro che ci impegna a nuove tasse e a tagli della spesa pubblica di 50 miliardi di Euro all'anno per 20 anni! La gente non sa nulla. Renzi non ne fa accenno. I 50 miliardi diventeranno presto 60 o 70 perchè la cifra è stata stabilita calcolando una crescita annua del PIL di oltre il 2%, ipotesi fantascientifica e priva di ogni fondamento sia per il 2014 e per il 2015, sia per anni futuri.
Ci dica, il fiorentino, e senza girarci intorno, dove intende trovare 60-70 miliardi all'anno se non riesce a mettere insieme 7 miliardi dalla spending-review. Questo è il vero dramma che incombe sul nostro Paese, e in tempi brevissimi. Il resto sono dettagli che servono solo all'immagine di un tele-venditore. Un'altra cosa: vorrei sapere se i 3 onorevoli di FRatelli d'Italia, Crosetto,Meloni e La Russa, che oggi sventolano la bandiera anti-Euro, a suo tempo votarono per approvare il Fiscal-Compact o no. Grazie per chi potrà informarmi.
alex (genova)

alessandromag 12.03.14 20:26| 
 |
Rispondi al commento

Corruzione, evasione, speculazione, mafia, camorra, ndrangheta, politici corrotti, crapuloni, inconcludenti, incompetenmti, burocrazia miliardaria, sprechi, incuria del territorio, costi della politica, ecc, ecc,,,, MA PERCHE' LA GERMANIA CI VUOLE COSI' MALE!!!


Sono contrario agli eurobond, semplicemente perché credo che l'Europa debba esistere solo a livello CONFEDERALE e le istituzioni europee non debbano interferire con le scelte economiche dei Paesi; scelte che - a proposito - dovrebbero essere soggette alle regole della democrazia diretta e partecipativa.
La proposta degli eurobond ci vincolerebbe troppo agli andamenti economici degli altri Stati. Secondo me non è una proposta da portare in Europa.

marco t 12.03.14 18:25| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, non capisco come mai pur avendo ospitato Alberto Bagnai ti ostini a credere agli eurobond...

La Ger_magna non uscirà mai dall'euro, nè permetterà la condivisione del debito.

L'euro è il MALE E DOBBIAMO SOLO USCIRNE

marco ., milano Commentatore certificato 12.03.14 18:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per convincere i tedeschi ed arrivare agli eurobond ci sono due percorsi:
1°) dichiarare guerra alla Germania e dall'ato della nostra strapotenza militare piegarli ad un accordo a noi favorevole per obbligarli ad onorare il nostro debito crescente;
2°) fare dell'Italia un paese credibile, trasformandolo in un paese virtuoso ed affidabile.

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 12.03.14 17:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

si fa per ride !!!, non è la soluzione
NOI DOBBIAMO USCIRE DALL' EURO
quello dell' euro sarà fra anni smascherato come la + grande truffa del secolo , dobbiamo uscirne o siamo morti
saluti

spartaco viti 12.03.14 15:31| 
 |
Rispondi al commento

Fugatevi i dubbi una volta per tutte e leggetevi il manuale "Basta Euro! Come uscire dall'incubo". E' facile facile...31 domande con 31 risposte....http://www.bastaeuro.org/

andrea pianacci 12.03.14 15:25| 
 |
Rispondi al commento

Sentenze Paladine dei giudici di Pace.
Cari amici cosa fanno i giudici sui ricorsi delle multe al codice stradale?. Premetto che tutto ciò è successo a me di recente.
Negli anni 90, ero c.cantoniere su un tratto di strada rettilinea fuori centro abitato 90 km, della provincia di Pisa. Il codice stradale prevede il monitoraggio periodico sulla tipologia di traffico che transita sulle strade, onde valutare eventuali opportune migliorie di messa in sicurezza, dovute al cambiamento del territorio commerciale e turistico. Ebbene, il risultato del censimento della provincia nel 90 parlava da solo; cioè la strada non rientrava più nelle caratteristiche di strada provinciale, per il fatto che emergeva un traffico di collegamento, tra il porto di Livorno e Le Città toscane come: Firenze e Prato, Lucca e Pistoia. Da qui il C.d.Strada prevede il passaggio dell'arteria, da locale a interprovinciale di interesse regionale, attraverso una procedura dettata dal Ministero delle Infra. in colla.zione con La Regione Interessata. Ebbene la Provincia non segnala nulla di tutto questo, anche se l'evidenza gli avrebbe imposto di salvare il proprio bilancio a favore delle proprie arterie interne, bisognose di manutenzione e messa in sicurezza. Infatti la strada in questione è derivata da un vecchio tratturo ricavato su di un argine di palude. Da qui si può capire il dissesto continuo della strada; la quale inghiotte tonnellate di asfalto. Allora cosa si fa' la provincia?, instaura in ordinanza che obbliga gli automobilisti alla velocità di 50 km.h. due postazioni fisse che sfornano giornalmente migliaia di euro, punti persi ecc... L'ordinanza prevede anche la limitazione degli autocarri, ma questi la provincia non li sanziona, come mai?, eppure sono proprio loro a peggiorare la strada. Ma ritornando ai giudici, ho avuto su quel tratto due multe per essere andato a 67 km. Un giudice mi stralcia la multa con le giuste motivazioni di cui sopra, invece l'altro giudice, stravolge tutto!.


Cosa c'entrano gli Eurobond con la crisi in cui siamo?????? Che state a dire?????....Bisogna tornare alla moneta sovrana, ieri!!!!!!

andrea pianacci 12.03.14 15:15| 
 |
Rispondi al commento

ma prima di scrivere questi articoli e soprattutto i relativi commenti qualcuno ha mai letto un testo di economia? Se fosse il caso qualcuno riuscirebbe a spiegare che una svalutazione della moneta locale porta come risultato ad un aumento del prezzo dei bond, quindi immunizzando la svalutazione monetaria. Non voglio neanche stare li a introdurre il discorso dell'inflazione che porta la svalutazione monetaria ma mi sembra ovvio che chi scrive abbia la memoria corta...

Visti anche tutti i commenti di uscire dall'EUR vorrei chiedere a queste menti illuminate a quali tassi l'Italia riuscirebbe a rifinanziarsi se tornasse alla Lira. Probabilmente rischieremmo la bancarotta in meno di un anno. E allora la mia domanda sorge spontanea: chi mi sa dire da chi sono detenuti i titoli di stato italiani? La ricerca sarebbe illuminante perchè mostrerebbe che piu' del 60% è detenuto dagli Italiani stessi. Il risultato sarebbe che il default impoverirebbe gli Italiani piu' che il resto del mondo.
Che facciamo ripudiamo il debito? Stessa storia di prima con in piu' l'aggravante che un paese che va in dafault puo' recuperare credito nella comunità internazionale mentre con il ripudio... beh è sicuramente un'altra storia.

Decidere se rimanere o meno nell'EURo non è materia da trattare se non si hanno le competenze minime richieste vale a dire almeno la conoscenza delle regole del gioco. La posta è alta ed è il futuro dell'Italia mi sembra chiaro che non vi interessi molto.

Saluti
Un Troll

Alessio Dragone 12.03.14 15:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

eurobond

Filippo P. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.03.14 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Cari deputati noi vi abbiamo votato per cambiare il paese è per dare il lavoro persone che sono senza questo e quello ke uno vi chiede la dignità di un lavoro le persone ke hanno 40 e sono senza lavoro cosa devono fare caro Beppe Grillo siamo e ci sentiamo in via d'estinzione perché parlano solo di occupazione giovanile andiamo tutti insieme a dare la voce per tutte queste persone.

Maurizio Costanzo 12.03.14 14:50| 
 |
Rispondi al commento

Cari deputati e senatori se non fate in modo x uscire subito dall'euro il mio voto non l'avrete alle europee .L'euro è una moneta che hanno voluto le alte cariche della finanza a discapito del cittadino comune e voi che ci rappresentate dovete fare in modo che il cittadino venga salvato !!!!!!

Nancy L., Messina Commentatore certificato 12.03.14 14:26| 
 |
Rispondi al commento

PROVA INVIO, unione DIS__UNIONE

JOYKEY 12.03.14 13:27| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, secondo il mio punto di vista,visto che con una piccola esperienza in quanto ho lavorato sia come professionista, sia come impiegato per ente privato e adesso statale francamente ho capito che "non si può pulire una cosa senza sporcarne un'altra", e pertanto sempre secondo me se si va avanti così in Italia rimarrà solo la spazzatura...

Roberto 12.03.14 13:27| 
 |
Rispondi al commento

PER CHI FRAINTENDE (legittimo) O CHI VUOLE FRAINTENDERE (e ce ne sono).
Il programma del M5S, al primo punto dei sette, prevede il referendum per l'uscita dall'euro.
LO SO: UN REFERENDUM NON E' AMMISSIBILE E NON POTREBBE AVERE EFFETTI.
Ma un'indagine sulla volontà degli italiani si può sicuramente organizzare.
USCIRE DALL'EURO E' COMPLESSO LEGALMENTE, FORSE IMPOSSIBILE.
E allora ci devono pur essere delle proposte alternative se non dovessimo farcela.

GIANNI PARLANTE, ITALIA Commentatore certificato 12.03.14 13:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho l'impressione che il post sia un paradosso. La Germania non li vuole? Esca lei.
Noi (ammesso che si così)vorremmo uscire dall'euro. Ce la faremo? Non si sa. E allora, se dovessimo rimanerci (non lo decido io nè nessuno di voi singolarmente) che si facciano gli Eurobond. Se no, la solidarietà (lo so che siamo dei ladri ma non lo possono dire) dove sarebbe?

GIANNI PARLANTE, ITALIA Commentatore certificato 12.03.14 13:13| 
 |
Rispondi al commento

Ultim'ora:

L'attentato di Totò Riina (e altri NON appartenenti alla Mafia) verso Borsellino
si compì mediante un telecomando piazzato nel citofono della casa della madre del Giudice.

Rammento che un tecnico esperto di telefoni aveva manomesso l'impianto telefonico della suddetta signora al fine di intercettare abusivamente la conversazione precedente in cui si comunicava la visita di parentela da parte di Paolo Borsellino (giorno della strage).

Francesco Cagliari 12.03.14 12:38| 
 |
Rispondi al commento

Ci vuol poco per capire se chi è al governo è un cretino oppure no. Ci sono tantissimi particolari che fanno la differenza tra le due categorie.
Un governo di "non" cretini cerca le coperture per i tagli fiscali tagliando le spese improduttive, impresa veramente semplice da compiere viste le migliaia di voci esistenti.
Un governo di "cretini" trova coperture per i tagli fiscali aumentando altre tasse, la cui affidabilità in termini di gettito è inesistente. Questo è quanto dichiarano di voler fare Renzie e la sua combricola di sprovveduti. Annunciano di voler mettere a copertura dei tagli fiscali gli introiti da maggiori aliquote sui capital gains finanziari. Peccato che non ci sia nulla di più aleatorio di tali entrate. E' come uno che si impegna a coprire le spese familiari con la vincita che presume farà al casinò. I capital gains finanziari dipendono dall'andamento dei mercati finanziari e dal comportamento dei risparmiatori ... non esiste nulla di più inaffidabile e meno quantificabile.

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 12.03.14 12:14| 
 |
Rispondi al commento

Rispondo a chi parla di tasse e di cambi. Le tasse sono solo per frenare l'inflazione e non per campar i uno Stato. Inoltre Equitalia, non sarebbe più alcun spauracchio in quanto lo Stato non avrebbe bisogno di tante tasse se i soldi li stampa come l'America, il. Giappone, la Cina, l'Inghilterra, l'Ungheria ed altre Nazioni. Il cambio non sarà 1936,27 ad 1 euro, ma 1 lira ad 1 euro. I tassi d'interesse, all'1% come quello che la B c'è applicava alle Banche. Non fatevi imbrogliare da chi ha l'interesse che le cose non cambino.

Francesco P. Commentatore certificato 12.03.14 12:11| 
 |
Rispondi al commento

Caro. Grillo e M5S, o si esce dall'euro o non votiamo il Movimento alle Europee. PosiIone chiara è d'uopo.

Francesco P. Commentatore certificato 12.03.14 12:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ancora pannicelli tiepidi. L'Eurobond non si farà, e la Germania uscirà egualmente dall'euro, quando le comoderà, e avrà ultimato l'acquisto degli scampoli.
Mi spiace, ma il "non potevamo andare in ferie all'estero" di Gianroberto è, mi spiace ancora dirlo, una sciocchezza, inadeguata quantomeno alle dimensioni del problema. Andremo in ferie in Italia finalmente, cazzo! E tutto il mondo verrà a farle qui! Le crisi "argentine" non si danno perchè la moneta si svaluta, ma perchè la moneta è del ipervalutata artificiosamente. C'è bisogno di una svalutazione difensiva come "preliminare" a qualsiasi altra (necessaria, indispensabile, inderogbile) riforma.
NON E' IL DEBITO PUBBLICO IL PROBLEMA. Il debito pubblico è solo il risvolto dei salvataggi bancari (ossia del debito privato insoluto). Cristo, sembra di parlar coi muri, ma chi cazzo è il vostro consulente economico, chi?

Federico Luciani 12.03.14 11:58| 
 |
Rispondi al commento

Intanto, cominciamo ad equiparare compensi e prebende agli altri paesi europei.
Mi scappa da ridere, pensare che il nostro capo della polizia, che guadagna 620.000 euri/anno, ne prenderà SOLO 120.000 come quello tedesco.

Matteo V., Carrara Commentatore certificato 12.03.14 11:49| 
 |
Rispondi al commento

Stai perdendo il treno Grillo, mi dispiace, ci avevo creduto.
L'attesa dei tuoi risibili "eurobond" (barzelletta für teteski) causerà ancora immensa disperazione e innumerevoli suicidi.
Li avrai tu sulla coscienza, non io.
O dici chiaro e tondo qual'è l'unica VERA via percorribile, FUORI DALL'EURO E DALL'EUROZONA o il mio voto te lo puoi scordare.
E non solo il mio.

Alessandro Perrone 12.03.14 11:36| 
 |
Rispondi al commento

Prima di uscire dall'euro dovremmo far uscire dall'Erario, le zampacce sporche e interessate di molta gente.
Altrimenti, in breve, saremmo punto e a capo.

Lady Dodi 12.03.14 11:35| 
 |
Rispondi al commento

Alcuni di voi commentano chiedendosi cosa faremmo noi al posto della Germania che non vuole gli Eurobond ...

Non entro nel merito degli Eurobond ...

Vorrei però far notare che ora la Germania non vuole accollarsi il debito dei Paesi ora definiti "Pigs" ma che quando c'era da "mungere" questi Paesi non si è certo tirata indietro ...

Quote latte ... (Questo sistema è stato introdotto nel 1984 per evitare che la produzione di latte diventasse eccessiva con il conseguente crollo dei prezzi), multe relative ed annessi e connessi ... solo per fare un esempio ...
Mi domando dove sia il problema (per i cittadini) se il prezzo di un prodotto alimentare è basso ... magari possono permettersi di consumarne di più ... magari si può sfamare chi muore di fame ... ah già ... questa non è una "buona" regola di mecato ...

Se poi i soldi dell'Italia servono anche a salvare le Banche tedesche allora va tutto bene ???

Buona giornata a tutti ...(^_^)

Claudio C., Albavilla Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.03.14 11:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno blog e caffè a 5 stelle qui!!
avanti tutta!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.03.14 10:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.

""http://www.corriere.it/politica/14_marzo_12/annunziatail-guaio-renziani-sono-inesperti-potere-bb42fa8e-a9b7-11e3-9476-764b3ca84ea2.shtml

mozione di sfiducia per la signora...


queszta pensa in questo modo:

http://www.youtube.com/watch?v=uahU5m6Hvj4

paoloest21 12.03.14 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Sei voi foste virtuosi tedeschi, quelli che le riforme le hanno fatte sul serio, quelli che hanno un sistema industriale ad alto tasso di competitività e produttività, sareste disposti a fare comunella con un paese come l'Italia, una fabbrica del debito e della spesa pubblica improduttiva, rappresentata da una classe politica di cialtroni, che da 20 anni non fa nulla di quanto è necessario, uno paese in declino per il continuo peggioramento di competitività e produttività.
Solo l'idea cher i tedeschi possano accettare il rischio d'infezione da contagio da debito (emesso da un paese gravemente malato, marciesciente, corrotto, senza alcuna prospettiva di inversione della tendenza che prosegue da 30 anni) fa proprio sorridere.

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 12.03.14 10:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.

""...parla del conflitto interno al Pd: “Volevano dimostrare che sì, mi avevano lasciato il partito. Che sì mi avevano lasciato la presidenza del consiglio, ma che i numeri ce li avevano loro. Che loro potevano ancora essere determinanti. E invece no, i numeri li abbiamo noi”.""


!!!!E invece no, i numeri li abbiamo noi!!!

noi chi?

silvio!!!devi ringraziare silvio, povero p.....

comunque tutto ciò dimostra che si fanno solo i caxxi loro, battaglie per il potere...

paoloest21 12.03.14 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Stamane davanti al tabaccaio sentivo i commenti di alcuni vecchietti.
Qualcuno diceva: renzi mi piace perchè ha idee nuove e poi è giovane.

Dio perdona loro perchè non sanno quello che dicono.

POVERA GENTE !!!

spuseta 12.03.14 10:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

per fortuna che ora almeno c'è la Boschi.
Ha subito dimostrato grandi capacità di rendersi ridicola e farci sghignazzare di gusto.
ci aspettiamo presto grandi cazzate.
la ragazza promette bene.

mister x, ravenna Commentatore certificato 12.03.14 10:33| 
 |
Rispondi al commento

Il venditore di pentole, sta solo allungando l'agonia di centinaia di migliaia di persone, tra cui vecchi e bambini, solo per il suo tornaconto personale.
E poi i bastardi erano solo i nazisti?

spuseta 12.03.14 10:30| 
 |
Rispondi al commento

Le rendite finanziarie che gli idioti al potere vogliono tassare "sempre di più" non esistono! I tassi di interesse sono a zero ed i capital gains alle quotazioni attuali (in piena bolla speculativa) sono un miraggio!
Il PD vuole colpire i piccoli risparmiatori che investono i risparmi nelle società quotate nella borsa italiana, un mercato morto, che non ha mai dato alcun ritorno nel medio lungo termine e, da sempre, brucia valore. Un mercato che riflette le prospettive politico, economiche e sociali di un paese allo sfascio governato da degli incompetenti totali.
Bisogna considerare che ogni forte disincentivo a questa forma malsana di risparmio (in investimenti finanziari in società pesantemente indebitate, controllate dai partiti politici, e che operano prevalentemente in un sistema paese sull'orlo del fallimento) è una scelta involontariamente positiva per la tutela del risparmio. Solo un cretino rischia il capitale per vedersi togliere i pochissimi ed improbabili profitti dallo stato. Hanno disincentivato il lavoro a colpi di tasse ora è giunta l'ora del risparmio. W IL MATERASSO!

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 12.03.14 10:27| 
 |
Rispondi al commento

"ITALICUM" ... La Legge elettorale ... (nulla di mio ...commenti a parte)


La VOLONTA'POPOLARE è il fondamento dell'autorità del governo; tale volontà deve essere espressa attraverso PERIODICHE e VERITIERE elezioni, effettuate a suffragio universale ed eguale, ed a voto segreto, o secondo una procedura equivalente di libera votazione.

Dichiarazione Universale dei Diritti Umani (Articolo 21) 1948

Italicum ...
Veritiere ???
Volontà popolare ???

...

Un politico pensa alle prossime elezioni
un uomo di stato alle prossime generazioni
un politico cerca il successo del suo partito
uno statista quello del Paese

James Freeman Clarke (su Daily Gazette) 1870

Statisti Italiani cercasi ...


...

I cattivi amministratori sono eletti dai bravi cittadini che non vanno a votare.

George Jean Nathan (Fonte sconosciuta)

... i primi poi a lamentarsi ...

...

Votate per il candidato che vi promette di meno
è quello che vi deluderà di meno.

Bernard Baruch 1960

... se non è del M5S ...

...

(^_^)

Claudio C., Albavilla Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.03.14 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Ma beppe! ti ha dato di volta il cervello tutto in un colpo? Ma la sovranità monetaria e la lotta al signoraggio dove le hai messe?!


Sono d'accordo con COSTANZI.
Io sono la Tirchia del blog. E in quanto tale, vi racconto cosa sarebbe successo se non avessimo il Tutore Teutonico.
Occorrono 10 miliardi a Renzi? Non ci sono? No problem! O si stampavano o si emettevano titoli per la cifra occorrente al tasso del 300 per cento. Tanto poi chi vivrà vedrà, e in effetti un debito di 2.137 Miliardi o uno di 2.147 che differenza fa?
Così mi pare abbiano ragionato finora e i "Nuovi" non farebbero eccezione. Italialand!

Lady Dodi 12.03.14 10:19| 
 |
Rispondi al commento

certo che, facendo l'avvocato del diavolo c'è anche da pensare che se fossimo noi al posto della germania, cedere ricchezza per vedere un befera che ha uno stipendio quadruplo del cancelliere tedesco (e questa è una delle gocce nel mare!) sicuramente non roderebbe solo un pò!! quindi da un lato eurobond si.. ma dall'altro DOBBIAMO fare un'operazione di EPURAZIONE in casa nostra... ricordiamoci che per tutti gli stranieri noi siamo un paese governato da ladri e criminali.. E HANNO RAGIONE!!

capitan spaventa Commentatore certificato 12.03.14 10:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.

dopo aver letto qui a fianco

""LA MINISTRA BOSCHI E QUELLA TELEFONATA... ""

sempre più convinto che la playstation sia più adatta a certi personaggi!

paoloest21 12.03.14 10:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Meno falsa economia e più economia reale, non vorrei gli rurobond, vorrei proprio fare il funerale al concetto di moneta...preferisco il concetto di baratto.

Italo Costanzi 12.03.14 10:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.

buondì!

""Renzi: "Volevano farmi fuori, ho vinto io"""

giovgio, giovgio...

fai qualcosa!!!

le sfide all'ok corral le vada a fare a rignano!

paoloest21 12.03.14 10:10| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno a Tutti!!


Leggendo questa notizia viene spontaneo pensare che dopo l'induzione dei suicidi dei piccoli imprenditori e dei disoccupati disperati
adesso stanno puntando ai suicidi dei pensionati
...di conseguenza, spontaneamente...non si può non pensare di avere a che fare con
CRIMINALI SERIALI!!!!


Pignoramento pensione: SI AL BLOCCO DEL MINIMO VITALE SE ACCREDITATA IN BANCA.


- See more at: http://www.laleggepertutti.it/48031_pignoramento-pensione-si-al-blocco-del-minimo-vitale-se-accreditata-in-banca#sthash.RrEgGPhd.dpuf

anib roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.03.14 10:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

O.T.
... nuove regole a Palermo:

http://palermo.repubblica.it/cronaca/2014/03/11/news/e_i_grillini_misero_il_bavaglio_per_m5s_possono_parlare_soltanto_eletti_e_candidati-80760808/

aaldo a. Commentatore certificato 12.03.14 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Magari si dovessero mettere a lutto solo gli azionisti di Seat e Telecom. E'tutto il listino azionario italiota ad essere crollato a zero. Dalle banche a Merdaset, dalle utilities alle matricole rifilate a prezzi stellari ai poveri risparmiatori italioti (vittime della loro profonda ignoranza in materia). Ora gli inetti al governo stanno pensando, tanto per promuovere il mercato, di tassare le rendite finanziarie. AHAHAHA, ma che rendite???? In Italia ci sono solo perdite a tutto spiano. Poveri idioti messi abusivamente al potere! Sarebbe bello conoscere, ma non è fornita alcuna informazione, quale gettito ha ottenuto lo stato dall'introduzione della Tobin Tax e dall'imposta sui capital gains finanziari. Solo dei malati di mente possono accanirsi fiscalmente sui morti, su un mercato truffa organizzato dalle banche e dalle un manipolo di famiglie mafiose italiote. Il PD vada a farsi pagare i capital gains da uno del ristretto cerchio, di quelli che col mercato italiota ci ha guadagnato davvero, dal n° 1, il rispettabile finanziere Carlo De Benedetti, il patron del partito.
Più seguo il PD è più mi vien da vomitare. Gran brutta gente!

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 12.03.14 09:55| 
 |
Rispondi al commento

Mettere le economie insieme sarebbe una bella cosa se I PAESI FOSSERO VIRTUOSI... io se fossi nella Germania sarei davvero molto molto scettico a fondere la mia economia con quella dell'Italia, paese IN MANO ALLE MAFIE, ALLE MASSONERIE, ALLA CORRUZIONE, AL CEMENTO COME SOLA SOLUZIONE ECONOMICA, AGLI SPRECHI, ALLE PREBENDE, AI CONFLITTI DI INTERESSE, AI PRIVILEGI E AL NEPOTISMO.
Se prima non facciamo pulizia al nostro interno non possiamo poi pretendere che gli altri accettino di mettere le cose in comune... VOI VI SPOSERESTE CON UNA BALDRACCA?

Patrick D. Commentatore certificato 12.03.14 09:50| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

In Europa solo se non decidono i banchieri e i politici in carriera.

Nicola santaniello 12.03.14 09:48| 
 |
Rispondi al commento

perchè non uscire NOI dall'euro,la Lira aveva poco potere di acquisto ma portava tanto lavoro e tante idee,assecondare l'EUROPA, delle banche e delle multinazionali, ci riporterà,all'epoca dei FEUDI.Perchè mai l'EUROPA,della Borsa e dei promoter finanziari dovrebbero caldeggiare gli Euro Bond,se proprio nell'acquistare (i titoli di Stato...svalutati) che trovano il loro guadagno e la loro potenza decisionale?

antonio trozzo, milano Commentatore certificato 12.03.14 09:47| 
 |
Rispondi al commento

Il modello del pagamento a 30, 60, 90, 180 giorni, ecc. è fallimentare....

http://www.umarcocali.com/2014/03/molte-aziende-e-partite-iva-falliscono.html

Leopoldo Leopo Commentatore certificato 12.03.14 09:45| 
 |
Rispondi al commento

... Vi chiedo di poter certificare il mio documento che ho inserito 2 settimane fa'... vorrei Votare... partecipare al forum è carino ma non mi sento partecipe al 100%

giacomo Bertini 12.03.14 09:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho sentito l'intervento di Di Battista alla Camera, dove in pratica apprezzava di più Brunetta per la sua coerenza sulla stima di Berlusconi, che il PD con i suoi leggeri tocchi di anti Berlusconi senza provocare effetti collaterali.
Vi ricordate i 20 punti del M5S, quante persone hanno sognato sul RdC, su una legge anticorruzione, sulla semplificazione dello Stato e al top. l'istituzione di un politometro, che poteva ristabilire dei sani principi, come chi sbaglia deve pagare e può scegliere di farlo dignitosamente o forzatamente. Questo è un principio base di tutte le comunità. Giorni fa lo ribadiva anche Di Maio: "noi nel momento in cui occupavamo le postazioni del Governo, sapevamo di violare il regolamento e perciò ci aspettavamo una penalità". Di Maio poteva invocare all'infinito, ma noi l'abbiamo fatto per i 7,5 miliardi...lui ha avuto la grandezza di scorporare le due cose.

Angelo S., Catania Commentatore certificato 12.03.14 09:42| 
 |
Rispondi al commento

La Banca Centrale Europea, presta i soldi alle Banche Italiane, ad un tasso dello 0,25%.
Le Banche Italiane, acquistano il Debito Pubblico Italiano (BOT) incassando il 4%.
Ricavo, 3,75%.
Senza neppure alzare il culo dalla scrivania.
E se poi, lo stato italiano,non paga i BOT alla scadenza, ci pensa l'Europa con gli EuroBond.
Se non paghiamo noi, pagano i tedeschi.
Et voilà.

Matteo V., Carrara Commentatore certificato 12.03.14 09:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il sindaco di Roma ha trovato la soluzione per la crisi di Roma (il concetto è esatto, le parole non le ricordo bene).
Oliviero Toscani (a Piazza Pulita) dice che i soldi che riceverà (centinaia di milioni) li perderà tutti a causa del sistema burocratico della capitale.
Marino telefona e spiega la soluzione:
ero a visitare una scuola e ho visto le aiuole mal tenute. Ho spiegato alle mamme che devono insegnare si figli .....
Ai tempi della seconda guerra c'erano gli orti di guerra. Dei cittadini si coltivavano la verdura sotto casa.
Ai tempi dello sfacelo di Roma ci sono le aiuole del risanamento.
Una telefonata pietosa.

GIANNI PARLANTE, ITALIA Commentatore certificato 12.03.14 09:26| 
 |
Rispondi al commento

Buon giorno blog


C'è gente, troppa gente, che nel nostro Paese, crede che valga di più apparire che essere. Siamo pieni di Narcisi (in primis i politici) ma nei fatti incapaci di programmare, organizzare, ottimizzare, prevedere. Ci accontentiamo di slogans il più famoso dei quali è il mitico: CHE TUTTO IL MONDO CI INVIDIA.

Allora vi sottopongo un testo, che può sembrare
Cabaret puro, ma che purtroppo è la triste realtà


FASHION & PARKING

Milano è la Capitale della moda (per la serie finalmente qualcosa di nuovo)

Ci sono le Location, i Backstage, gli Atelier, il Design, il Trendy, lo Charme, le Tensiostrutture,
le Performance, il Minimalismo, i Creativi, il Concept, i Meeting, i Cocktail, i Coup de Theatre,
i Brunch, gli Show Rooms, i PIERRE, gli Stylist, i
Giapponesi biondi, le Mission, l'Happy Hour, la Fondazione Trussardi, la Camera della Moda, i Cyber Cafè, i Pass, i Cibi Light, la Brochure, i
Portfolio, i Book, le Factory, il Casting, la Fusion, i Lounge, il Sushi, il Sashimi,i Personal Trainer, il Make Up, l'Hair styling, il Fashion,
il Cool, i Party, Afef, gli Open Space, i Loft, l'Happening, il Tattoo, il Briefing, il Piercing,
la Caipirinha, il Light Design, l'Ambient Director, i Body Guard, i Service, il Catering, lo
Staff, le Crew, SOLO UNA COSA MANCAVA, PORCA PUTTANA!!! IL PARCHEGGIO!!!!


Tutti a preoccuparsi di farsi vedere, di splendere di luce propria, riempiendosi la bocca di parole di cui non conoscono il significato, l'etimologia. Nessuno che si prende la responsabilità di fare le cose essenziali, importanti perché il tutto funzioni.

E' come andare in giro con lo smoking, e ai piedi
un paio di ciabatte (peraltro rotte e puzzolenti)

Questa è l'Italia attuale, velleitaria, furbastra,
irresponsabile.

Con Beppe, il nostro impegno deve essere concentrato e univoco. Cambiamola questa Italia!!


La Fermezza è l'origine del movimento, la serietà
lo è dell'allegria.

Lao Tze


www.beppe.siempre

Alfredo E., Milano Commentatore certificato 12.03.14 09:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io vi voterò alle europee. Spero che prenderete una valanga di voti e che romperete le scatole con le vostre battaglie in modo da assordare in modo amplificato con i vostri programmi e romperete le uova nel paniere a questi signori europei che ci comandano a bacchetta prendendoci pure palesemente in giro.

simone simoni 12.03.14 09:17| 
 |
Rispondi al commento

Su agorà la giornalista con 80 € di spesa mangia un mese
Sicuramente la signora usa il metodo dimagrante erbafuma fuma fuma se stona e se stringe lu stomacu

luca cappilli, cavallino lecce Commentatore certificato 12.03.14 09:16| 
 |
Rispondi al commento

Si può avere un video della ricostruzione in giappone dopo lo tsunami
per fare il paragone con l'italia e le ricostruzioni dopo eventi di naturali

luca cappilli, cavallino lecce Commentatore certificato 12.03.14 09:10| 
 |
Rispondi al commento

Bene, non sapevo che la Sicilia fosse finalmente fuori dall' Italia. È diventata la Nazione Indipendente dei Mafiosi e Politici corrotti?


La verità è che l'Unione Europea è stata fatta sulla pelle dei popoli del Sud. E' lo stesso oliato meccanismo che portò all'unità d'Italia con i Savoia (come la Germania) a distruggere e sottrarre risorse dai paesi del sud. Ai leghisti che fanno la stessa politica dico soltanto: anche voi siete il sud della Germania.

Giosuè P. 12.03.14 09:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

probabilmente questo articolo è corretto....nn so?
ma perché si continua a incolpare l'Europa, per mancanze ns
perché devono indebitarsi tutti, per tutti gli sprechi e le mangerie italiane. Si cominci finalmente a tagliare tutti i rami secchi della p.a.,a licenziare gli amici deli amici che nn fanno niente, a togliere le province i falsi invalidi bla bla bla bla.........cazzo quanto siete "piccoli", se la mia azienda va male....non cerco di diminuire le spese e aumentare la reddittività.....ma no?!?!?!? aumento i debiti e li faccio pagare dagli altri....soluzione perfetta....

MATTEO 12.03.14 09:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando scese in campo disse:

"Questo è il Paese che amo............."

Interpretazione:....... e per questo adesso Fotto il fondoschiena degli Italioti.

immagina nuovi orizzonti 12.03.14 09:01| 
 |
Rispondi al commento

Buongiorno blog
scusate il fuori tema ma una notizia dei quotidiani locali ci mette di nuovo in imbarazzo.
Otto Melara e Augusta Westland ne escono non benissimo , dopo il Fyra treno altamente tecnologico a cui bastava una nevicata per bloccarlo costruito dalla Otto Melara adesso e' la volta della Augusta Westland con il suo elicottero NH-90 venduto a Olanda e Francia con difetti di alta rumorosita' per cui i piloti e passeggeri hanno subito danni all'udito, non mancasse questo dopo due anni sia in Olanda che in Francia ha mostrato segni di arrugginimento si parla inoltre di difetti di assemblaggio nonche' mancanza di libretti di istruzioni.
Insomma la nostra bella figurina non ce la si fa mancare mai .
Buonagiornata..

Attilio Disario, R'dam Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.03.14 08:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Parole sacrosante: al momento l'euro conviene solo ai paesi forti. In questi anni e' mancata la volonta' e la capacita' politica di portare la Germania allo scoperto e costringerla a scegliere tra un Europa piu' giusta e l'eventualita' di un suo ritorno unilaterale al Marco, che si rafforzerebbe oltre misura e causerebbe un tracollo dell'economia tedesca, molto dipendente dall'export. Al contrario, il resto dei paesi ne trarrebbe un grande beneficio. Dunque ci vuole solo la volonta' e la forza di impedire a Frau Merkel di continuare a farla da padrone sulle spalle dei piu' deboli.
Unica critica: attenzione a parlare di calo del valore dei titoli di stato, che sono sui minimi di rendimento (e massimi di prezzo). Perche'? Perche' l'inflazione e' tracollata: a livello nominale, dunque, i detentori (per lo piu' banche e investitori istituzionali esteri) hanno guadagnato mentre il costo reale per l'Italia e' salito. Consiglio dunque di evitare di sbandierare dati errati (quali ipotetici prezzi pari all'80% del nominale) e di concentrarsi sui costi reali per gli Italiani di una dinamica solo apparentemente positiva. Il M5S puo' fare molto, e per questo deve ottenere un ottimo risultato alle Europee.

Gian Marco Mensi (m4), Pesaro Commentatore certificato 12.03.14 08:47| 
 |
Rispondi al commento

Trasformiamo questo posto in una battaglia al parlamento europeo. A proposito, è bene che quest'ultimo diventi un vero Parlamento

Ginetto Mancuso, luimanc@libero.it Commentatore certificato 12.03.14 08:44| 
 |
Rispondi al commento

Abbiamo un governo?

bruno p., napoli Commentatore certificato 12.03.14 08:36| 
 |
Rispondi al commento

Uno stipendio uguale per tutti è l'unico modo per un'economia giusta... base del compimento della maggiore democrazia possibile!... è ancora un'utopia... ma non sarà un'ucronia! .-|||


Noi italiani, non i cittadini, ma chi ha governato questo parese per decenni, siamo stati sempre come la cicala, i tedeschi e gli altri come la formica. E' chiaro che adesso non vogliono pareggiare i debiti nostri Noi al loro posto lo faremmo? Dal poco poco che ho capito gli Eurobond non sono altro che ulteriore debito. Voi prestereste soldi a chi vi deve già tantissimi.

enrico 12.03.14 08:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non occorrono mille parole,
Come stavamo 10 anni fa?
Come stiamo adessso?

W l'EURO

spuseta 12.03.14 08:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Con tutti i meetup che ci sono ogni città almeno 3 VINCIAMONOI
SENNÒ SCAFFUNI

luca cappilli, cavallino lecce Commentatore certificato 12.03.14 08:27| 
 |
Rispondi al commento

Ancora una volta si parte a discutere di un tema,
partendo dallo status quo.
L'Eurobond, che è nel dibattito Europeo da anni, è
l'ennesima "pezza" che dovrebbe sistemare un "vestito" fatto male.
I paesi "virtuosi" non sono d'accordo perché nell'ipotesi sarebbero costretti a pagare interessi superiori agli acquirenti dei Bond.

Quale è stato il principio di causalità che ha portato l'€uro (e di conseguenza i paesi che l'adottano) in una situazione critica??

Alla sua emissione l'€ cambiava contro $ a 1=0.80
stabilizzatosi poco dopo a 1=1.
Nei primi anni della sua vita il successo dell'€
fu strepitoso rischiando di diventare la valuta di riferimento MONDIALE, sostituendo il $USA.
Oltre ciò ha permesso, in molti paesi, risparmi e razionalizzazioni finanziarie, dovute a bassa inflazione e costi del denaro bassi.
Per inciso in Italia,, questa opportunità è stata
persa alla stragrande. Avendo noi una classe politica di mariuoli, non hanno fatto altro che approfittare della situazione per rubare di più.

Questo successo, ha evidentemente disturbato gli USA, che reggono la loro Economia sull'acquisto del loro debito da parte di paesi terzi (la Cina
in grandissima parte).

Quindi parte una politica yankee, che porta alla svalutazione progressiva del $, e un fixing dello
yuan Cinese alterato (in alto). La GB che fa parte
dell'Unione, ma non ha l'€. fa lo stesso con la
Sterlina.

Risultato??? I prodotti d'esportazione Europei diventano più cari, l'€ perde interesse sui mercati Internazionali e tutto ritorna come è sempre stato.
Attualmente il cambio è 1=1,38!! Cioè una svalutazione di oltre il 60%

Perché la Germania soffre meno di altri??
L'esportazione Tedesca è fatta di prodotti che sono considerati il TOP e quindi richiesti a prescindere dal prezzo (auto e meccanica di precisione), La Germania ha da tempo ha creato un
suo grande mercato in Cina.

E noi??? Beh, scusate, mi viene da ridere, non siamo riusciti neanche a far costare meno la benzina...


www.beppe.siempre

Alfredo E., Milano Commentatore certificato 12.03.14 08:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DEMOCRAZIA SI,DEMOCRAZIA NO

Oggi tutti i leaders della Unione Europea condannano la politica di Putin per quanto riguarda la richiesta di indipendenza della Crimea e successiva annessione alla federazione russa.
I leader dell'Unione Europea?
E quale credibilità può avere l'Europa in questa vicenda se non interessi strategici ed economici sul suolo Ucraino?
Quale richiamo può fare a Putin e su quale base democratica?
L'Europa è un accozzaglia di stati in competizione tra di loro.La moneta unica è una gabbia per gli stati con economie deboli ed è una leva fruttuosa per il Nord Europa.
Gli stati economicamente deboli in realtà sono quelli che stanno pagando il prezzo più alto in termini di costo del lavoro ed elevata imposizione fiscale.
Il Nord Europa con la Germania in testa applica politiche di austerity ai piigs per eliminare la competitività derivante dalla superiorità della nostra manodopera,cioè quella del Sud Europa,che, se abbassasse i costi di produzione, sarebbe primeggiante costringendo la Germania ad essere importatrice e non il contrario.
In realtà gli stati del Sud Europa sono deboli non per loro scelta ma proprio per i meccanismi distorti delle politiche costruite attorno all'euro tedesco.
Visto che il Sud Europa deve abdicare al Fiscal Compact allora che si adotti l'Eurobond per tutti quei paesi che ne trarrebbero giovamento oppure si pensi ad un euro a doppia velocità per poter svalutare ed uscire dalla gabbia dei debiti sovrani.
A questo punto sarebbe opportuno indire un referendum Europeo per l'adozione degli Eurobond, è in gioco il futuro di interi popoli e non può essere discusso a tavolino da 4 insignificanti leaders che fanno finta di insegnare la democrazia al mondo.

bruno p., napoli Commentatore certificato 12.03.14 08:23| 
 |
Rispondi al commento

L'impatto della moneta unica sulle nostre vite, «è stato devastante come una guerra mondiale»: ci ha resi tutti più poveri, non ci ha protetti dalla crisi e ci ha ridotto schiavi

il 74% (rapporto Ipsos 2013) farebbe subito un passo indietro per tornare alla lira. Ma chi prova ad assecondare il pensiero comune finisce bollato come populista, sfascista, demagogo, qualunquista.

Lassù, nei palazzi di vetro non interessa la volontà della gente, siamo numeri con cui pestarci a sangue .
E il bello è che tra un po' verranno a chiederci il voto.
Altri 751 soldati a 19mila euro lordi al mese da inviare al fronte di battaglie spesso soltanto «di principio», una trincea costellata di privilegi.
«Bruxelles è diventata, nel corso degli anni, un concentrato di nefandezze e assurdità, il simbolo dell'inefficienza e delle richieste folli, della lontananza dai cittadini e delle leggi da manicomio.

Alla fine della fiera, ci abbiamo rimesso 55 miliardi di euro in dieci anni, dal 2003 al 2013. 174 euro al secondo.

Qualche esempio del bestiario pagato con i nostri soldi? Dai 4 milioni di euro per studiare una dinastia islamica alle lezioni di danza in Burkina Faso, dai 3 milioni per incoraggiare l'uso degli insetti in cucina ai 100mila euro per foraggiare il famoso tango finlandese. L'Europa che impiega i suoi migliori cervelli e 90mila euro di risorse per illustrarci come funziona un wc, che riempie paginate di dossier per definire al millimetro la corretta curvatura dei cetrioli e la giusta lunghezza delle banane. E pazienza se intanto dimenticano migliaia di chilometri di coste italiane assediate dagli sbarchi.

la UE è composta da 28 stati con 28 eserciti e 800 ambasciate ed un parlamento oceanico con deputati a 16mila euro al mese. Con queste spese siamo destinati a finire male.

Domenico Passarella, Assisi Commentatore certificato 12.03.14 08:16| 
 |
Rispondi al commento

Alla Camera non è passato l'emendamento sul ritorno alle preferenze.
Molti parlamentari sono dei nominati dal loro partito e devono ubbidire a chi li ha collocati sulle belle poltrone di velluto rosso tra mille privilegi,quindi perché dovrebbero votare per le preferenze contraddicendo se' stessi?


Terry E. (), Mi Commentatore certificato 12.03.14 08:13| 
 |
Rispondi al commento

#M5SCLN VOGLIOAMO BLOCCARE LA SPECULAZIONE NON LA FINANZA

Giampaolo Segatel 12.03.14 08:12| 
 |
Rispondi al commento

Case Aler occupate, la guerra tra italiani e rom: i nomadi allontanati dai campi vivono da abusivi, e qualcuno ha bruciato auto e roulotte quando un nomade che guidava in maniera maldestra, ha quasi investito un bimbo italiano.

451 alloggi, 103 occupanti abusivi.

Quando occupano abusivamente , ci mettono radici, piazzando magari altre due generazioni, figli e i nipoti, dopo aver sfondato porte di alloggi che spetterebbero ad altri ma chi se ne importa.
E’ arrivato il degrado totale, sfociato in una lotta tra poveri dove basta un nonnulla per far scoppiare una miccia già bollente.

Da agosto, sono arrivati a ondate i rom provenienti dai vari campi, ed hanno cominciato a occupare appartamenti vuoti, prima con 3-4 persone. Subito dopo hanno però sistemato una ventina di letti uno accanto all'altro creando negli alloggi al piano terra detti «villette» e in origine destinati a disabili e anziani, veri e propri dormitori oltre ad assumere atteggiamenti strafottenti che li hanno messi contro agli italiani.

Difficile spiegare a chi abita in via che i nomadi non costituiscono una calamità e che non possono dissolversi così come sono arrivati: devono pur trovare un'altra sistemazione.

ndr: Non è una guerra tra poveri ma tra onesti cittadini e ladri incalliti: questi beneamati rom si dovrebbero domandare perchè la gente che lavora ce l'ha con loro. Inutile che i compagni fumati centri sociali grulli parlino di razzismo od altro, la realtà sta solo nel fatto che la gente è stufa di essere rapinata da fancazzisti.

per coerenza di pensiero e morale ogni sinistroso ,grullo e simili favorevole a parole allo stazionamento di questi individui sul suolo Italiano dovrebbe prendersene uno in casa, o al limite avendo spazio, ospitare una famiglia intera,
non ci sarebbero piu' zingariper strada ma temo che se si dovesse procedere in tal senso sarebbero tutti sempre in giro e senza un tetto fisso sulla testa: in pratica buonisti coi soldi degli altri.

Domenico Passarella, Assisi Commentatore certificato 12.03.14 08:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


Vorrei ricordare le recenti scoperte scientifiche italiane sul tema moneta:

- la definizione del concetto filosofico di "valore" come rapporto tra fasi temporali. Cioè il valore è una qualità del tempo e non dello spazio(materia). Quindi non occorre alcuna riserva d'oro o di altro materiale per dare valore alla moneta.

- la teoria del valore indotto della moneta

- la legge della rarità monetaria.


Con questi strumenti il popolo oggi ha la CULTURA necessaria per vincere la guerra contro la grande usura delle banche centrali e commerciali.

Il M5S deve organizzarsi attraverso questi concetti perché nel caso - molto probabile - vada al governo abbia già pronti i provvedimenti da applicare: una moneta statale di proprietà del portatore, senza riserva, emessa con criteri scientifici.

Per saperne di più:
http://www.youtube.com/user/ScuolaAuritianaSimec

fabio angius, lanusei Commentatore certificato 12.03.14 07:59| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

L'*impresa* migliore è quella che mette sempre più soldi in busta paga! .-|||


la crisi vista dagli italiani ai caraibi

http://www.youtube.com/watch?v=--84k2yoXvE


Serenella Fukcsia . Se stanca tornatene a casa che noi abbiamo bisogno di puri di cuore

oliviano f. Commentatore certificato 12.03.14 07:35| 
 |
Rispondi al commento

mi fa piacere che ogni tanto Grillo fa progressi, prima: "fuori dell'euro", ora Euro + eurobond.
Prima: "mai in Tv", adesso si in TV.
A quando:" mai col PD", andiamo col PD?

Pietro Rasulo, roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 12.03.14 07:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Me sentivo na vecchia intervista dà musolino pè radio....argomento li pedofili e relativa castrazzione. Je conviene n'comincià a cercà un castrino* per marito.
* A Roma er castrino è colui che castrava li maiali.
Bongiorno blogghe ma e bebby squillo se ponno chiamà puro minimignotte? E se si li genitori cianno er ruolo dei novi papponi?

luis p., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.03.14 07:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per riuscire a convincere gli altri, Germania in primis, a sobbarcarsi il peso degli Eurobond, dovremmo, intanto, diventare un paese serio e credibile. Il primo passo sarebbe il pensionamento (possibilmente con la minima sociale) di tutta l'attuale classe politica.

Molto umilmente credo che non guasterebbe nemmeno un po' di educazione per tutti: le televisioni (RAI foraggiata con il canone che di fatto è una tassa di proprietà, Mediaset che ha occupato illegalmente le frequenze ed è fondata da un evasore fiscale condattano), ad esempio, potrebbero cominciare a propagandare la serietà e la legalità al posto dei non-valori della furbizia e dell'impunità.

Forza M5S

Nicola P. Commentatore certificato 12.03.14 07:29| 
 |
Rispondi al commento

O.T
Riassumendo, le promesse di matteuccio sono:

Entro febbraio: leggi elettorale OFF causa pizzini e impegni a Treviso BOCCALONE

Entro marzo : riforma del lavoro.
Entro aprile :riforma sulla pubblica amministrazione.
Entro maggio :riforma fiscale.

matteù non dimenticarlo...

per la seconda mancano 19 giorni, datti da ffare!!!
paoloest21 22.02.14 14:15

UOMINI SIATE E NON PECORE MATTE…, Ve Commentatore certificato 12.03.14 07:17| 
 |
Rispondi al commento

UNIONE__DIS-UNIONE
segue.

JOYKEY 12.03.14 07:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Magistratura è sempre stata legata alla politica ed è servita alla Casta per isolare,criminalizzare i cretini creduloni che per ideali davano fastidio alla Casta e abrebbero potutto intralciare gli affari della famiglia.La spartizione pubblica del CSM avvenuta dopo le elezioni taroccate Piemontesi,ha dimostrato la sicurezza della casta.Finalmente è arrivato il giorno della grande ripresa.Oggi,come 2000 anni fa,verrà annunciata l’era del benessere del popolo italiano che trainerà tutta la UE,scelta dal vero Dio,sede paradiso Eden del terzo millennio.Il Divino spettacolo,conferma che il voto del popolino non conta nulla,il peggio che hanno fatto le guerre per esportare la loro Democrazia.Con l’attuale classe politica non potremo mai uscire dalla crisi (sex toys a spese
del consiglio provinciale,Madonne Escort e piangenti,Baby squillo),però abbiamo assistito alla Crocifissione e Risurrezione del nuovo Messia.E’ Ufficiale: “Terza Repubblica Fotocopia delle prime DUE”!La Casta Burattinaia con divini spettacoli pubblicitari ha elevato un nuovo Maestro a dirigere la solita grande ammucchiata da prima Repubblica,spacciandolo come salvatore della Patria Perduta.Sì,hanno sostituito qualche suonatore,cambiato di posto altri,però la musica è sempre la stessa da prima Repubblica.Si divertono a recitare davanti alle telecamere annunciando i soliti Editti e Proclami,i cretini come me che avevano creduto negli ideali o in un Dio che si è rivelato immaginario crepano.

agostino nigretti 12.03.14 07:10| 
 |
Rispondi al commento

Noi (italioti) siamo abituati a complicarci la vita su problemi non importanti......

http://www.youtube.com/watch?v=SvPBhkba7yA


Io (bruno) direi anzi che c'è una classe politica e giornalistica che ci crea problemi ARTIFICIALI col proposito di parassitare sulle spalle del popolo italiano...


Ho trovato per caso un sito che segnalo alla vostra attenzione:

http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Silvio_Berlusconi

12 marzo 12.03.14 06:58| 
 |
Rispondi al commento

Per le elezioni europee voglio la stessa copertura mediatica riservata a Renzie e galoppini pd per il M5S! Paghiamo anche il canone, Fico massima vigilanza!!! Siamo o non siamo la prima forza politica? Se facciamo circolare meglio le nostre idee ( a proposito di fiscal compact, euro e dintorni, trattati, mes, ecc.) non ce n'è più per nessuno. Chi sta manipolando gli italiani non avrà vita facile. Avanti tutta su tutti I fronti!!!

Silvio ., Bolzano Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.03.14 06:54| 
 |
Rispondi al commento

i WC piu puliti chhe in italia!

http://www.youtube.com/watch?v=LTr7za8rpbU


la dlinquenza è a pisa non i venezuela...la sanità funziona meglio che da noi....

http://www.youtube.com/watch?v=9spW629SsoI


della serie non fidatevi di quel che dicono su italiotatv.



L'eurobond é una delle soluzione per non uscire dall'euro ed è uno strumento valido ed implementabile da subito per alcune parti (ad esempio i 120 miliardi e rotti del bilancio europeo).
Di fatto l'eurobond sintetico esiste già per proxy nel bilancio della BCE che riacquista i titoli di stato nazionali.
L'errore fu fatto alla nascita dell'Euro quando alla creazione di una moneta unica non si é affiancato il suo "collaterale", necessario per altro per il corretto funzionamento e trasmissione della politica monetaria della BCE nonché funzionale al mercato unico finanziario Cosi come fatto l'Euro si doveva fare l'Eurobond e crearne le apposite stanze di compensazione ed emissione.

Giannini Massimo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 12.03.14 06:11| 
 |
Rispondi al commento

gli italiani sono diversi dai tedeschi!

http://www.youtube.com/watch?v=139vTwjwxTY


a cipro non si muore di fame....non vanno in giro col carretto,,i ristoranti sono tutti pieni...siamo messi molto peggio noi pitechi(italioti)

http://www.youtube.com/watch?v=R3NCmW42W_U


questo lo divo io (bruno)....a importare solo merda abbiamo trasformato l'italia in merda..il nostro paese è appetibile solo per le teste di caxxo che in alti posti prendono a calci nel culo!



l'italia va confrontata con altri paesi per capirne i mali

http://www.youtube.com/watch?v=GzVHl0dfvW0

gli italioti sono stati rovinati dalla propaganda di regime dei girnalai di mmerda.

http://www.youtube.com/watch?v=3fQCmJ-pZRU

e poi

http://www.youtube.com/watch?v=sSVqN4vztlo


queste sono le auto che gli abbiamo regalato noi!

http://www.youtube.com/watch?v=VrD3DmeZAlk

le buche....

http://www.youtube.com/watch?v=dB_UC0EaSN4


in italia non si ride più

il terzo mono è diventato l'italia

http://www.youtube.com/watch?v=EMnHoQ0M8OE


Mah, per quanto mi riguarda, l'Italia a suo tempo fece le carte false, per così dire, per entrare nello SME. Di fatto, il bilancio della nostra nazione aveva dei buchi, e mi ricordo che un governo (Prodi?) li tappò con delle extra tasse per poter "sanare" e rientrare nel gruppo per la moneta unica. Quindi, potremmo anche uscirne, in maniera pianificata. L'inflazione della Lira è sempre stato -purtroppo- un ordine di grandezza economica rilevante, e mi sa che un paese più sano nel frattempo non si è costruito :(

Pasquale I., Brunico Commentatore certificato 12.03.14 03:21| 
 |
Rispondi al commento

Beppe hai rotto i coglioni!! te lo dice un tuo fan!! dobbiamo uscire dall'euro e riprenderci la sovranità monetaria, non c'è altra soluzione!! continuate a proporre soluzione alternative e non prendere posizioni nette, mi state deludendo parecchio! non vorrei essere costretto a non votarvi più, mi dispiacerebbe molto, sono affezionato al m5s e ci credo fermamente, ma se continuate con questa NON linea in materia euro ritornerò al NON VOTO. Vi assicuro che la gente che la pensa come me è tantissima.. DOVETE SCHIERARVI PUBBLICAMENTE PER L'USCITA IMMEDIATA DALL'EURO, IL RIPUDIO DI TUTTI I TRATTATI EUROPEI E IL RITORNO ALLA SOVRANITA' MONETARIA CON APPLICAZIONE DEL PROGRAMMA MEMMT. Non esiste un'altra strada! mettetevelo in testa!


buonanotte blog!!!a domani e ne vedremo delle belle alla camera!!
tanto alla fine,vinciamo noi!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.03.14 01:42| 
 |
Rispondi al commento

L'Europa doveva essere concepita innanzitutto per essere solidale e non permettere ai suoi cittadini di suicidarsi perchè non hanno un lavoro... se deve essere solo l'europa delle banche e del denaro allora sabotiamo tutto! fuori la germania o fuori noi!

Gianni C. 12.03.14 01:26| 
 |
Rispondi al commento

informazioni per tutti i Cittadini... con molti dettagli sui temi del post.
http://www.youtube.com/watch?v=oM4AFFx1WS4
FORZA M5S !!!

Marcello A., Palermo Commentatore certificato 12.03.14 01:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sarà molto lunga
probabilmente ancora più dura
ma "loro" non vinceranno
perchè è scritto nella Natura

Lo stagno è così
troppo immobile da tempo
è una realtà infine limitata
c'è sempre una forza a cambiare lo stampo

Non si vuol vedere
ma il torrente è molto più forte
l'acqua è fresca, giovane e irruente
anche per lo stagno arriverà la morte

invasione di mille ruscelli
a muovere quell'acqua putrida e ferma
dentro al mare quel liquido maleodorante
sarà così che verrà usata quella limpida arma

il torrente scende dall'alto
unisce nel corso le dita di altri
sempre più forza in quel suo movimento
tanta, da fare scoppiare anche i vetri

Non si fermerà questo movimento
sempre più veloce al radicale cambiamento
anche il masso verrà velocemente sorpassato
lasciandolo solo, nel suo isolato scoramento

Solo quando si chiamerà fiume
solo allora la sua forza verrà riconosciuta
quando quel liquido melmoso e sporco dello stagno
verrà sostituito da una linfa finora sconosciuta

P.S. Buonanotte a tutti! Un saluto particolare agli amici del blog, arrivederci


P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 12.03.14 00:48| 
 |
Rispondi al commento

FINALMENTE UN POST INTELLIGENTE!!!!!!!!!
qualcosa di cui discutere seriamente e su cui imporsi a bruxelles, quando ci saranno eurodeputati a 5 stelle...
ecco vorrei che in futuro i post fossero di questo tono e non mediocri come altri
detto questo per entrare nel merito del posto odierno, ci si dimentica che dopo moneta comune ed finanziamento del debito comune sarebbe palese che ci dovrebbe essere fiscalita' e spesa pubblica centralizzati, ovvio che non si puo' fare le cicale a spese delle formichine, ovvio che 7000 guardie forestali in sicilia, 13000 dipendenti rai, altrettanti al comune di roma e via dicendo sono impresentabili in europa...e meno male,
Beppe te la assumi tu la responsabilita' di dirle queste cose, poi quanti voti perdi? e' la solita storia, qui bisogna che chi fa finta di lavorare nel settore pubblico venga lasciato a casa , come tocca agli operai e ai dipendenti privati, che beneficeranno di una tassazione minore loro e le loro aziende e non perderanno piu' i loro posti di lavoro,
va razionalizzato il settore pubblico, poi possiamo parlare di eurobond coi tedeschi, e' molto chiaro a tutti ma non lo dice nessuno...senno le elezioni non le vinci...
certo i rami secchi vanno tagliati ma a cominciare dall'alto per dare l'esempio..non dai bidelli o dagli impiegato bensi dai manager di stato ai politici in carriera, poi a scendere fino a rimettere i conti a posto, questo dev'essere lo spirito innovatore del M5S

ciao a tutti 12.03.14 00:41| 
 |
Rispondi al commento

L'unico modo per restare nell'euro è entrare in Europa. Un moneta non può sopravvivere senza uno Stato.

Paolo C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 12.03.14 00:18| 
 |
Rispondi al commento

TROPPO FORTI I SINDACATI.

FANNO UNA SOCIETA', GESTITA DA LORO, ASSUMONO DEL PERSONALE,
FANNO DEI CORSI
MA.....
SONO MESI CHE NON LI PAGANO
NON POSSONO SCIOPERARE PERCHE' ALTRIMENTI E' INTERRUZIONE DI SERVIZIO PUBBLICO
LA SOCIETA' HA COMPRATO UN IMMOBILE CON IL SOLDI
DEL TFR DEI LAVORATORI...
ADESSO LA SOCIETA' E' IN LIQUIDAZIONE...
E RISCHIANO DI NON PRENDERE NIENTE.....

E DULCIS IN FONDO... GLI HANNO DETTO DI RIVOLGERSI AL LORO ....SINDACATO.......
CHE E' IL PROPRIETARIO DELLA STESSA SOCIETA'......

MA SOLO DA NOI SUCCEDONO QUESTE COSE??????


Mr Worf ., VG Commentatore certificato 12.03.14 00:18| 
 |
Rispondi al commento

Per chi aspetta, per chi non aspetta, per chi non gliene frega niente, per tutti, insomma, la poesia:


Salivo in cielo
senza fatica
la mia forza mi era amica

Nuvole bianche
intorno a me
volare alti
senza un perché

Un vento forte
tra le mie piume
planate lente
e poi un barlume

Una luce intensa
un roboante tuono
poi una saetta
senza perdono

Colpisce forte
nella foresta
nel verde intenso
ed è tempesta

La vita esplode
ed è pensiero
è la ricerca
di un mondo vero

L'arcaica voglia
di stare insieme
di andare liberi
senza catene

Di piangere e ridere
con i tuoi amici
di non perdersi mai
di esser felici

E' luce nuova
sulla verde Irlanda
gli scogli, il mare
e spuma l'onda

E' pioggia fine
sulla radura
è gente allegra
è birra scura

E' cielo terso
rossi capelli
gente che s'ama
scambi di anelli

Arpe gaeliche e cornamuse
cavalli al galoppo
qualcuno nei pub
che beve troppo

Jonathan non ha paura
della sua età
vola, vola via
verso l'immensità

JONATHAN - 2003 -

Buona notte e sogni stellati

www.beppe.siempre


Alfredo E., Milano Commentatore certificato 12.03.14 00:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

'round midnight

Ultimamente ci penso spesso
proprio alla luce dei fatti recenti
nella consapevolezza di una calma riflessione

Lo leggo nei libri di storia
a volte scorrendo un articolo specifico
ed ogni volta questo enorme dubbio mi assale

Mi chiedo se questo è possibile
se il passato può essere come il presente
una lettura dei fatti espressa solo in parte

Se così fosse di Storia non c'è
ovvero sarebbe proprio tutto il contrario
una ingannevole interpretazione del più forte

Allora penso ai tanti insegnanti
a quelli che hanno diffuso queste vicende
forse onesti solo nelle date e luoghi coinvolti

La propaganda è stata enorme
passata sempre sotto spoglie diverse
credo e ideali il cibo dei mille divulgatori

Questa relazione è stata falsata
il potente di turno l'ha sempre manipolata
il beneficio era tutto nostro, ci diceva sempre

Impara dalla nostra Storia
era spesso questo il loro consiglio
ma a loro la verità non importava proprio niente

Anche oggi tra pochi coscienti
c'è una massa che fa proprio una reale paura
ingestibile il loro triste e limitato pensiero

..e non è così che poi si costruisce un guerriero


P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 11.03.14 23:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori