Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

In Europa per l'Italia

  • 1023


Per una nuova Comunità Europea
(10:00)
ineuropaperitalia.jpg

A maggio ci saranno le elezioni europee, di fatto sono diventate elezioni nazionali. Non è un mistero che i governi vengono fatti e disfatti a Bruxelles e nelle stanze della BCE. E' successo per la Grecia, per il Portogallo e succede in Italia da Rigor Montis in poi. Tre governi italiani sono stati decisi dalla UE con il beneplacito di Napolitano. Il Parlamento italiano, gli elettori italiani hanno ormai solo una funzione simbolica. Servono come facciata democratica. Bisogna andare in Europa per cambiare l'Italia. I nostri cosiddetti "premier" sono diventati servi dei poteri finanziari e di logiche economiche decise altrove. Le loro "missioni" in Europa a incontrare Hollande o la Merkel con il bacio consueto della pantofola hanno come unico obiettivo quello di legittimarli agli occhi dell'opinione pubblica italiana. Il M5S è visto come un pericolo pubblico da questa Europa che fa di tutto per emarginarlo, minimizzarlo, ignorarlo. Ne ha ben ragione. Se il M5S avrà una forte affermazione elettorale ed entrerà nel Parlamento europeo con 20/30 eurodeputati gli attuali equilibri salteranno. Il M5S non è Eurosì o Eurono. Il M5S vuole il ritorno ai principi di solidarietà e di comunità. L'Europa si chiamava Comunità Europea, oggi si è trasformata in Unione Europea. Il M5S vuole un'Europa solidale o nessuna Europa. Il M5S porrà delle condizioni, tra queste l'eliminazione immediata del Fiscal Compact che impone un taglio di 50 miliardi all'anno per un ventennio alla nostra finanza pubblica per rientrare nei parametri di Maastricht. Una misura che ci ridurrebbe in miseria e ci consegnerebbe alla Troika con la sottrazione di ogni politica economica, Altra condizione l'emissione di eurobond, di titoli pubblici europei garantiti a livello centrale per evitare che l'Italia finisca rapidamente come la Grecia. Se la UE rifiuterà queste richieste è obbligatorio uscire dall'euro, non c'è scelta, il M5S farà un referendum per ritornare alla lira e per riprenderci la nostra sovranità monetaria. In Europa per l'Italia. Il voto europeo è anche un voto nazionale. Se il M5S si affermasse come primo gruppo politico, Napolitano non potrebbe più tirare a campare con i suoi giochi di Palazzo, dovrebbe sciogliere le Camere e indire nuove elezioni. In alto i cuori!

Clicca sul banner per scaricare il volantino:
banner_europee.jpg

Potrebbero interessarti questi post:

Sette punti per l'Europa. Il nostro cibo.
Il Fiscal Compact ammazza l'Italia
Euro e eurobond

lasettimanabanner.jpg

16 Mar 2014, 11:24 | Scrivi | Commenti (1023) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 1023


Tags: Beppe Grillo, Comunità Europea, eurono, eurosì, M5S, Milano, solidarietà, UE, Unione Europea

Commenti

 

Relativamente alle tue ultime parole nell'articolo di testa , esattamente le seguenti: " ... il M5S farà un referendum per ritornare alla lira e per riprenderci la nostra sovranità monetaria ...." ti esprimo un mio parere.
Io condivido che questa Europa (Germania sopra tutti gli altri nordici)- all'Italia in particolare - così continuando, si sono messi in testa di dissanguarla ( per assoggettarla) fino a farci veramente morire all'ultimo a colpi di Troika e, sono convinto che, a questa strategia dobbiamo reagire presto e forte.
Riguardo all'uso dell'arma del "referendum" ( come consultazione popolare finale per prendere una decisione definitiva ( sulla stregua del nucleare) la mia impressione è la seguente:
- fino a quando la tumultuosità ( delle idee ) dello tzunami "popolare" si esprime, anche coloritamente, sul tuo ( o su altri) Blog mi sta bene. Da questo si comprende quali sono le idee e i forti sentimenti della gente qualunque della nostra cara nazione. Quando però, questi sentimenti della gente del popolo italiano, sentimenti spesso "caldi" come quelli di "Jet Carogna" e simili, li vuoi canalizzare attraverso la "Scheda del voto popolare nel Referendum", non mi trovi d'accordo.
- Le persone di questo Popolo sono tanto diverse tra loro... per educazione, per cultura, per istruzione, e per civiltà... e, la "democrazia diretta" - su temi complessi - non solo non funzionerebbe bene ( sarebbe molto rischiosa anche per chi la propone) ma, sono convinto, la gran parte di popolo italiano " quello che puoi trovare nelle curve, sud o nord che siano " non vorrebbe esercitarla la democrazia diretta.

- Se tu porrai loro la domanda."volete uscire dall'Euro, oppure dall'Europa, oppure dal carcere, oppure da un qualunque altro loro problema, Ti risponderanno subito di SI!
Questo si,per loro, avrà avuto il significato di natura violenta, come andare in piazza a " sfasciare tutto quanto"
Ecco non credo chil referendum sia un mezzo sempre positivo Ciao

criceto 09.05.14 11:03| 
 |
Rispondi al commento

Elezioni europee: conoscere l'inglese è necessario.

Alcuni anni fa il ministero dell'agricoltura mandava tecnici che non conoscevano l'inglese. Ne conobbi uno che alla mia domanda circa il criterio da lui adottato per esprimere la sua opinione mi disse: basta stare zitti e al momento del voto associarsi alla maggioranza.
Le quote latte sottostimate per l'Italia sono nate in questo modo, perché Olanda e Germania fecero la maggioranza a loro favore.

Anni dopo partecipai ad una riunione a Ginevra sulla standardizzazione della frutta secca. Il delegato americano proponeva che tutti i pistacchi fossero uguali. Lo scopo era quello di consentire al loro pistacchio a pasta gialla di avere gli stessi diritti commerciali del più costoso pistacchio a pasta verde siciliano. Misi il mio veto e ancora oggi esiste la distinzione tra pistacchio a pasta verde e gialla.
Domanda: se non avessi avuto la conoscenza dell'inglese, mi sarei dovuto schierare ignorantemente alla proposta americana. Conoscendo la lingua, mi sono alleato con il rappresentante turco e la proposta americana è stata cassata.
Nel Parlamento Europeo si va con in tasca più lingue per argomentare sull'abolizione dell'euro, sulla difesa delle tradizioni e della nostra nazione.

damiano avanzato 25.03.14 14:20| 
 |
Rispondi al commento

A PROPOSITO DI assicurazione RCA:
NO, scusate ma anche Voi 5stelle avete poca informazione e minima informazione, infatti siete in linea con gli Assicuratori che hanno costruito, a loro esclusivo loro favore, il bonus malus, proprio per premiare i virtuosi: l'assicurazione deve essere un FATTO MUTUALISTICO, tutti debbono pagare un'unica tariffa su tutto il territorio, senza SPEREQUAZIONI e senza Discriminazioni (al limite del razzismo), così si migliora il servizio e la tariffa uguale sarebbe sopportabile e sarebbe proporzionalmente più equilibrata e senza la solita scusante della truffa (quella degli Assicuratori, che ha portato alla bancarotta circa 60 Imprese é costata oltre cento miliardi di euro: INFORMATEVI e formatevi), che incide per il "solo (pur da legalmente combattere e non strumentalmente e pro-domo LORO)" 3% SI 3percento. SALUTI Antonio Leone da cognizioni assicurative,

Anonio Leone, Napoli Commentatore certificato 25.03.14 13:14| 
 |
Rispondi al commento

Caro Grillo, io ho votato per il tuo gruppo e probabilmente continuerò a votarlo, ma vorrei sapere perchè continui sempre a dire che non accetterai mai un alleanza con nessuno, io vorrei che voi comandaste, ma se non si raggiunge una soglia del 51% come si può, non dovete stare più all'opposizione ma comandare e dirigere quest'Italia. Se non sbaglio, mi pare che da Mentana sull'Europa potresti valutare qualche alleanza. Mi sbaglio? A presto Vincenzo

vincenzo nobile 25.03.14 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Ho letto e mi ci ritrovo in pieno:
In Italia due sono le cose: o evadi o ti fai mantenere dallo Stato. Se crei ricchezza, se hai una proprietà, se fai impresa, se lavori, se hai una casa, una macchina, persino uno schermo, un impianto fotovoltaico, dei risparmi, azioni in borsa.....qualsiasi cosa faccia di te un uomo attivo e che si da da fare SEI COSTRETTO A PAGARE E A DIVIDERE LA TUA "RICCHEZZA" CON LO STATO! A fronte di cosa? SERVIZI! Servizi inefficienti ed inutili: se ti ammali ricorri alla clinica privata, perché in quella pubblica è un terno a lotto, se fai studiare i tuoi figli li mandi alle scuole privata, infrastrutture e ambiente lasciamo perdere, persino per la tv sei costretto ad andare sul privato, perché la RAI è scandalosa. Facciamo una cosa: Stato, noi non paghiamo più le tasse e tu non ci dare più servizi, perchè con l'illusione post democristiana-comunista dello stato sociale ci AVETE ROVINATO e CI CONTINUERETE AD AMMAZZARE! E se proprio dobbiamo pagare, voglio pagare una volta sola ONNICOMPRENSIVA!

enrico 25.03.14 09:14| 
 |
Rispondi al commento

LE FORZE ANTIEURO STANNO SPACCANDO IL CULO AI PASSERETTI, AUMENTANDO DI GIORNO IN GIORNO !

CHI PERDERA' PER UNA ENNESIMA VOLTA IL TRENO ?

luciano n., aprilia Commentatore certificato 24.03.14 20:14| 
 |
Rispondi al commento

VI STATE SPORCANDO DI CACCA! SIETE STATI CONTAGIATI DA RENZIE SU " CAMBIAMO L'EUROPA" !
NON VI E NIENTE DA "CAMBIARE " MA TUTTO DA ELIMINARE ! RIPRENDENDOCI LA NOSTRA SOVRANITA' ...TUTTO IL RESTO E FUFFA !
CONTINUANDO CON STE TARANTELLE SARETE RIDOTTI A "NE RESTERA UNO SOLO " !

luciano n., aprilia Commentatore certificato 24.03.14 16:22| 
 |
Rispondi al commento

NON CAPISCO ! EUROPA PER L'ITALIA? QUALE EUROPA ? ESISTE SOLO UNA BANCA PEIVATA CHE PRESTA DENARO CON INTERESSI AGLI STATI CHE HANNO PERSO LA LORO INDIPENDENZA E SOVRANITA'.LORO DETTANO LE POLITICHE E CONTROLLANO I LORO BURATTINI POLITICI PER ESEGUIRE LE LORO DISTRUTTIVE SPECULAZIONI !
DIETRO VI E SOLO IL VUOTO E LA DISTRUZIONE !
E VOI VORRESTE DARE SPAGO A CODESTO SISTEMA ? E TUTTO DA ANNICHILIARE ! PERCIO' FERMATE TUTTO E INIZIAMO LA FASE DEL REFERENDUM FUORI DALL'EURO - CHE VERRA' SEGUITO DA MOLTE ALTRE NAZIONI !

luciano n., aprilia Commentatore certificato 24.03.14 16:17| 
 |
Rispondi al commento

PER COME STANNO ANDANDO LE COSE, COSA SUCCEDE SE IL M5S, NON SI AFFERMA ALLE EUROPEE ? TUTTO CONTINUA COME PRIMA, LE BANCHE E I BANCHIERI DECIDERANNO (COME PRIMA) DI METTERCI ALLA FAME..E RESTEREMO IN QUESTA SITUAZIONE DI BEBITO IN ETERNO. SI DICE CHE SE VINCE IL MOV.5S ALLE EUROPEE , HANNO PRONTO UN PIANO PER FAR SALTARE LO SPREAD AI MASSIMI 7/8 % PER METTERE L'ITALIA NELLA MERDA COMPLETA ! ALLORA NON RIMANE CHE LA RIVOLUZIONE A MANO ARMATA !

luciano n., aprilia Commentatore certificato 24.03.14 11:27| 
 |
Rispondi al commento

CARO GRILLO, PRIMA DI DECIDERE A CHI DOBBIAMO VOTARE ALLE EUROPEE, VORREI SAPERE BEN CHIARO SE SIAMO PRO O CONTRO L'EURO. QUALI POLITICHE VOLETE PORTARE AVANTI....SE CONTRO EURO CHE SENSO HANNO I VOTI ALLE EUROPEE ? SI ESCE E BASTA ...DECISO CON REFERENDUM POPOLARE E MAGGIORITARIO..

luciano n., aprilia Commentatore certificato 24.03.14 11:14| 
 |
Rispondi al commento

CIAO BEPPE,SONO LETTERALMENTE DISPERATA ...HO UN FIGLIO DISABILE A CARICO ED IO STESSA PERCEPISCO UNA PENSIONE DI289 EURO MENSILI,PAGO L'AFFITTO.iL MIO EX MARITO E' PRATICAMENTE LATITANTE ED IO NN CE LA FACCIO PIU'.5 ANNI FA' HO AVUTO LA FORTUNA DI INCONTRARE UNA PERSONA FANTASTICA,VIGILE URBANO,MA PURTROPPO X LA SUA ONESTA' ED ORGOGLIO DI INDOSSARE LA DIVISA E' INCAPPATO IN QUALCOSA DI VERAMENTE GROSSO,COINVOLTI PERSONAGGI DELLA PERUGIA BENE,AGENTI DI POLIZIA GIUDIZIARIA,PENITENZIARIA E FORZE DELL'ORDINE DI OGNI ORDINE E GRADO.LUI NEL SUO PICCOLO E' STATO TRAVOLTO DAGLI EVENTI,INIZIATI 12 ANNI FA' E CONCLUSOSI IL 12 MARZO 2014 IN CASSAZIONE CON OVVIA E SCONTATA CONDANNA......DOMANI SI COSTITUIRA' PRESSO IL CARCERE DI SPOLETO CONTINUANDO A DICHIARARSI INNOCENTE E D IO ,LA FAMIGLIA E GLI AVVOCATI CONTINUEREMO A CERCARE QUELLA PROVA CHE CI OCCORRE X FAR RIAPRIRE IL PROCESSO....MA NOI NN SIAMO RICCHI,ABBIAMO FINITO OGNI CENTESIMO,SIAMO RICORSI ANCHE A DEI PRESTITI MA ORA NN CE LA FACCIAMO PIU'.....IO VOGLIO CHE IL MIO COMPAGNO VENGA RIABILITATO,XKE' NULLA HA FATTO....X LUI ,X I SUOI FIGLI,X MIO FIGLIO CHE LO CONSIDERA UN PADRE,X SUO PADRE CHE HA 82 ANNI.....TI PREGO AIUTACI,FACCIAMO VEDERE ANCORA UNA VOLTA QUANTO LA NOSTRA GIUSTIZIA E' SPOECA E CORROTTA......TI PREGO,IO NN CE LA FACCIO PIU',HO CONTINUI ATTACCHI DI PANICO,CRISI D'ANSIA E QUANT'ALTRO....IO NON HO PIU' NULLA DA PERDERE E SONO DISPOSTA A FARE QUALUNQUE COSA....VUYOI DARMI UNA MANO ANCHE TU???????

LUISA SERENA 24.03.14 01:20| 
 |
Rispondi al commento

scusate non sono in argomento ma volevo solo dire al sig. moretti se vuoi andartene vattene pure nessuno sentira' la tua mancanza penso che in italia giovani preparati a prendere il tuo posto per meno di 300.000,00 mila euro c'e' ne siano tanti sai . E' ora di finire di strapagare gentaglia che quando se ne va dall'azienda dove ha operato lascia buchi milionari.

Paola O., Valdagno Commentatore certificato 24.03.14 00:01| 
 |
Rispondi al commento

se si vuole battere il pd alle europee bisogna pubblicizzare al massimo, anhe con volantinaggio la pensione truffaldina che Renzi si è preparato. Pubblicizzarla anche con il volantinaggio, visto che gli italiani leggono poco i giornali e in pochi guardano alcuni programmi tv. La gente, tutti si indignano nell'apprendere che anche Renzi è un "grande furbo"

pinella astorina 23.03.14 14:55| 
 |
Rispondi al commento

Sì, sì, come no...voi parlate parlate, fate i finti nazionalisti e la gente ci casca. Poi però c'è stato da votare sulla bossi-fini e voi avete votato per l'abolizione. Avete fregato un mucchio di italiani che adesso non vi ridaranno il voto. Abbiamo l'invasione, in due giorni sono arrivati migliaia di migranti alloggiati in alberghi, come se qua non ci fosse la gente ITALIANA senza casa e lavoro, CAZZO. Questa gente accolta da tutti, pure la chiesa, che era meglio quando faceva le crociate e invece adesso va bene, ma sì, venite tutti, vi sostituiamo le chiese con le moschee...c'è l'acoglienza, perbacco, poi fa niente se abbiamo già i bei nosri problemi.E nessuno che dice niente. E voi siete parte del sistema, AVETE VOTATO PER L'IMMIGRAZIONE, siete servi dell'Europa e del sistema pure voi. Non solo non sono più clandestini, ma anche quelli che sono qua senza lavoro adesso CE LI TENIAMO e li foraggiamo con il nostro be welfare. Bello, bel regalo veramente soprattutto per le future generazioni che non si sa nemmeno se ce l'avranno, scuola e sanità.Quindi piantatela di dire che voi siete i diversi perchè avete dimostrato che non è così, la "rete" ha votato un qualcosa che la gente non voleva e questo ce lo ricordiamo, ce lo siamo legati al dito in parecchi. Ci serve un partito che dica le cose come stanno, siamo stufi di politically correct, qua mancano le ambulanze e i posti letto per noi e li impieghiamo per il mondo di finti disperati che arriva (sentivo le interviste di questi qua, tutti invitati da parenti e amici che sono già qua e che gli dicono di partire. E certo!!!!) Voi avete votato per l'abolizione del reato di clandestinità, un dettame europeo. Non siete credibili più, su tutto il resto.

toto r. Commentatore certificato 21.03.14 13:32| 
 |
Rispondi al commento

Europa

alcune riflessioni.

In una mondo dove le economie emergenti (Cina, India, Pakistan, e i paesi orientali) avanzano impetuosi senza scrupoli e remore, assistiamo ad una invasione economica verso altri paesi in particolare in Africa.
L'Africa è diventato il continente da sfruttare a discapito delle popolazioni locali.
In Europa, promotore della globalizzazione e dello sfruttamento della forza lavoro dei paesi del terzo mondo stiamo assistendo a una nivazione commerciale dai paesi emergenti.

Io credo che mai come adesso l'Europa deve essere compatta per fermare questa invasione commerciale.

La compattezza deve essere condivisa da tutti i paesi con nuove regole e condizioni.

Pertanto rivedere il modo di convivere degli stati che compongono l'Europa.
Avere un Europa forte autonoma e commercialmente autosufficiente nel loro interno per affrontare i paesi emergenti.

L'Europa cosi come è adesso ha dei problemi sicuramente, ma non ha decisamente responsabilità se in Italia la corruzione e da primato, l'ovazione fiscale e cosa normale (qui ci sarebbe da chiedersi il motivo), il debito pubblico è alle stelle, le opere inutili abbondano, l'informatizzazione è scarsa, la scuola un disastro, la giustizia non adeguata,
le infrastrutture molto scarse e via dicendo.

Andare in Europa con idee chiare e realizzabili per essere credibili questo è lo scopo del M5S .
Grillo ha affermato a Milano che andrà dalla Merce a parlare direttamente.
Bene diamogli questa opportunità. Vinciamo le elezioni Europee per rinegoziare il tutto e cambiare dall'Italia dall'Europa.

domenico pasquariello , milano Commentatore certificato 21.03.14 08:53| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe, non posso che concordare sulle tue amalisi critiche circa un progetto europeo da sempre molto piu' voluto nei toni che non nei fatti, ed oggi da rilanciare a tutto tondo .
L'idea originaria e condivisibile di un moto di autentico federalismo europeo, nel senso vero dell'etimo "phoedus" e cioe' di patto che unisce, avrebbe dovuto poggiare sulla premessa di una preventiva conquista di condizioni omogenee di sviluppo prima all'interno dei singoli Stati, per poter poi immaginare un processo di generale aggregazione di soggetti distinti e diversi, in un unicum a forte valore aggiunto europeo.
Tutto cio' non e' stato, ed oggi e' necessario essere in quel consesso, per rivendicare le ragioni autentiche di un progetto modernamente europeista, e per dire fortemente le nostre idee ed innescare un processo neo-sorgivo e virtuoso, con forti valenze simboliche ed etico morali, come il movimento sta gia' facendo all'interno del Paese, a valere per le generazioni a venire, cui va assicurato una ipotesi di possibile futuro .
Moltissime delle cose che sono accadute da un anno a questa parte non sarebbero mai state realizzate - in termini di battaglie ideologiche e di principio, di messe in discussione del sistema, e sopratutto, di spinta verso una maggiore responsabilizzazione e trasparenza della cosa pubblica - senza il pungolo virtuoso del movimento !
Le scelte autonomiste e speso di chiusura al dialogo hanno peraltro connotato una singolarita' dell'agire che premia la coerenza con i principi ispiratori del movimento, che possono rimanere validi solo se saldamente ancorati alla terzieta' e tetragonica ortodossia che li aveva ispirati .
Occorre dunque impegnarsi, per la scena europea, con serieta' di intenti, e stakanovistica voglia di fare, per il bene comune del nostro Paese ; ma per farlo necessitano profili di soggetti con forte background professionale e di esperienze di vita e di lavoro .
Che le scelte possano cadere sui migliori !

Giuseppe Melone (thinking-melon) Commentatore certificato 21.03.14 01:15| 
 |
Rispondi al commento

Alle europee io non vi rivoto manco sotto tortura. https://www.youtube.com/watch?v=A9wzv4s6zmo

Cristiano Streppa, Sant'Elpidio a Mare Commentatore certificato 19.03.14 15:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe, cosa ne pensi del movimento "L'altra Europa con Tsipras"? Credo che abbia diversi punti in comune con il M5S: forse sarebbe il caso di parlarci, e -se a loro sta bene- vedere se si possono fare delle battaglie insieme sulle idee condivise. Mia nonna diceva sempre che "una noce in un sacco non fa rumore", per cui il M5S da solo, e il movimento Tsipras da solo, magari li mettono in difficoltà; ma insieme, potrebbero anche tirar fuori qualcosa d'interessante, ed essere veramente una forza che può far nascere finalmente l'Europa che vogliamo!

C A. Commentatore certificato 19.03.14 10:14| 
 |
Rispondi al commento

ahahah è uno spasso leggere i commenti della gang del blog.
Anche se andate in Europa cosa credete di fare?
salire sul tetto di Strasburgo?
illusi

vito 19.03.14 01:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Voterò ancora m5s. Come l ultima volta, emozionato come un ragazzino al primo bacio, con nel cuore una speranza.....cambiare le cose con la mia opinione... ho visto troppi partiti uguali, ho visto troppi governi uguali.....e le cose invece di migliorare sono precipitate sempre piu. Non riusciamo a vivere dignitosamente neanche facendo due lavori, fare impresa è improponibile, pressione fiscale, tasse nuove, rapine, la pensione è un insulto alla dignità e le strutture sono fatiscenti.....l informazione non esiste.. le tv i giornali sono davvero uno schifo........ ho davvero ancora la speranza che con il mio voto posso cambiare tutto questo.
...non credo piu alle promesse, credo in una politica al sevizio della gente, che ascolta le persone.
Ma è cosi difficile per alcuni rendersi conto del marciume che c è in questa classe politica? Orellana è la dimostrazione di come gli interessi personali dei politici ormai è in primo piano, per dirla alla Razzi...fatevi i caxzi vostri..basta che ha preso il vitalizio....la gente gia muore di fame e noi continuiamo a campare sti porci....
forza ragazzi del m5s cela faremo.......andremo in europa e ripristineremo la cara vecchia lira ...ma davvero si puo fare? I have a dream...

pako anelli (bazardellevante), bari Commentatore certificato 19.03.14 00:38| 
 |
Rispondi al commento

Bene sono stato pubblicato....devo purtroppo dire che ho sentito da poco renzi che parlava del libro di dalema..quello per me è veramente pericoloso...speriamo che il m5s vinca l'Eurepee..se no la vedo brutta molta brutta...

emanuele mura, cairomontenotte Commentatore certificato 18.03.14 19:32| 
 |
Rispondi al commento

Ho mandato un commento sulla chiesa commentando lo shifo che fa e ho notato con molta sorpresa che per ben due volte nn è stato pubblicato...pertanto mi chiedo se anche li chi filtra i commenti nel blog lavori in simbiosi col vaticano..i cosi detti obiettori di coscienza...dico questo perchè in questo paese al peggio nn c'è mai fine...

emanuele mura, cairomontenotte Commentatore certificato 18.03.14 19:19| 
 |
Rispondi al commento

Commentare cosa sia oggi l' Europa è una impresa , il nostro problema è che siamo un popolo molto eterogeneo afflitto da campanilismi, invidie ,disorganizzazione , corruzione ecc. L' invito che rivolgo è per le persone che non hanno santi in paradiso, persone che sono nauseate da politici, che ricordiamo sempre sono l' espressione della societa', incompetenti, furbi, che non hanno sensibilità e ricordatevi sempre che il profitto è il dio vivente. Bisogna migliorare la qualità della vita e fottiamocene dell europa

claudio spagnolo, lecce Commentatore certificato 18.03.14 18:41| 
 |
Rispondi al commento

tutto condivisibile....
quando ci si potrà candidare come portavoce al Parlamento Europeo?
saluti

alessandro m. Commentatore certificato 18.03.14 14:42| 
 |
Rispondi al commento

Chi crede in Europa sara deluso. Come si vede da questo post sara anche deluso del M5S, che peccato.
Saluti dalla Germania

fufu 18.03.14 09:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari amici M5S in tutta Italia, bisogna vincere le europee di maggio 2014 per ripristinare il senso e la logica del popolo unito,il bene comune, le scelte economiche condivise da tutti, la solidarietà dei popoli europei, il libero commercio senza tasse e burocrazia, diritti bancari uguali ovunque, abolizione vincoli e trattati,...., contro i burocrati, le lobby, i poteri nascosti, gli interessi dei più forti......

Paola(CS) lì 18marzo2014


Salve a tutti da MARCO STEFANO.

Marco Stefano 18.03.14 09:33| 
 |
Rispondi al commento

CHI SI ACCONTENTA GODE.

Intanto all'ebetino fiorentino il P.M. Merkel ha detto in sostanza, dandogli un pò di guazza (come si dice a Roma):" sei bravo, hai promesso grandi cose, però torna dopo che le hai fatte ". I compiti a casa sono restati ed il rottamatore, che voleva rottamare anche l'UE, è tornato con un pugno di mosche. Adesso i piddini si vanteranno di un gran successo, come quando Letta ottenne l'elemosina dagli emiri arabi.

King Tut Commentatore certificato 18.03.14 08:45| 
 |
Rispondi al commento

PERCHE’ RIVOTERO’ M5S.
Rivoterò convintamente M5S perché - al di là delle questioni disciplinari che trovo eccessive (una rigidità da ordine religioso) - ne condivido istanze e programmi sia al livello europeo e sia al livello nazionale.
Rivoterò convintamente M5S perché sto apprezzando sempre più l'ottimo lavoro che i “ragazzi” stanno svolgendo in Parlamento e fuori; uomini e donne incontaminati dal Potere che interpretano nel più alto dei modi i rispettivi ruoli.
Rivoterò convintamente M5S affinché venga restituita la speranza agli italiani, affinché il futuro non rappresenti più un incubo per uomini e donne di tutte le età.
Rivoterò convintamente M5S affinché imbonitori, disonesti e gentaglia sfusa e a pacchetti vengano espulsi dalla politica.
Rivoterò convintamente M5S perché sono sempre più disgustato dai “nuovi” che interpretano la politica alla vecchia maniera.
Rivoterò M5S perché trovo vomitevoli quanti abbracciando le bandiere del cattolicesimo sociale e del socialismo nelle diverse interpretazioni si sono arricchiti e hanno fatto carriera gabbando i rispettivi elettori.
Rivoterò convintamente M5S affinché l’Italia e l’Europa vengano investite da possenti ventate di aria pura. Vi ho convinto? Se sì, preparatevi a fare come farò io.
Ps. Dalla vomitevole marmellata di carrieristi politici va tenuto fuori Paolo Ferrero, il segretario di Rifondazione comunista. Ex ministro ed ex parlamentare (si dimise dalla Camera quando fu chiamato al governo) oggi sbarca il lunario con due pensioni che gli assicurano un reddito complessivo mensile inferiore a 2mila euro. Chapeau!

marino marquardt, napoli Commentatore certificato 18.03.14 07:41| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo distruggere un sistema malato e ricostruire uno sano solo così potremo rinascere.
Rincocciare un vaso rotto non serve.
Guardate come ci hanno ridotto i nostri politici: ad emigrare per cercar lavoro, ad ucciderci, a trovar cibo nella spazzatura.......ad esser derisi all' estero.
Hanno fatto fallire l' Italia, un' Italia che ci invidiavano tutti.
I nostri preziosi marchi svenduti, i nostri lavoratori ed imprese delocalizzate all' estero.
Fa rabbia tutto ciò, molta rabbia......
Per inadeguatezza, per latrocinio questi soggetti tutti imputabili dal primo all' ultimo, tutti condannabili alla pena massima dell' esecuzione,
ci hanno condotto sul baratro sfruttando, approfittandosi del cittadino medio/basso e continuando a proteggere gli interessi dei massoni-lobbisti amici.
Dal Prodi al Monti amico dei banchieri alla Fornero, dal Berlusconi al Letta ed ora Renzi ma non dimentichiamoci anche di chi muovendosi sotto altra veste ha creato danni come Napolitano.
A guardarli bene fanno talmente pena che vien voglia di risparmiarli.
Infatti è il sistema che va ucciso.
E' quello che produce mostri.
Il sistema dei partiti e di un parlamento dove il cittadino non è parte attiva ma succube.

red tiger 17.03.14 23:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Su tutte le riforme della categoria "popolari"­ che Renzi annuncia in continuazione per improbabili date future (taglio dell'IRPEF, aumenti in busta paga, sussidio di disoccupazione, pagamenti debiti della PA, ripensamento dell'acquisto degli F35 da loro stessi votato...) in Parlamento non c'è niente. Su quelle invece assai meno annunciate (rispetto dei vincoli della UE, Fiscal Compact, aumento TASI, rincaro benzina, precarizzazione lavoro, voto contro la legge sul conflitto di interessi, tagli alle forza dell'ordine...) vi sono fior di decreti legge e voti già effettuati.

Lorenzo M. Commentatore certificato 17.03.14 22:42| 
 |
Rispondi al commento

buonasera, riguardo ai candidati per le europee non se ne sa niente, almeno io, non vorrei aspettare troppo per "conoscere" queste persone ,e come funzionerà ? ci saranno delle parlamentarie anche per loro ? dovranno impegnarsi a rendicontare tutto e/o a restituire pearte dello stipendio ? ci sono cose più importanti dei soldi, ma tanto per sapere ....
All'epoca del V day si era parlato di dare la parte rimanente delle donazioni per l'evento allo "Staf" che si sarebbe occupato delle elezioni europee , ma come è andata a finire ? Insomma voglio dire che preferirei avere maggiori informazioni su questo importante appuntamento che ci aspetta . Grazie

ps: vorrei chiedere una cosa ma spero che Grillo non si offenda riguardo al suo tour di spettacoli che partirà in Aprile, non era meglio aspettare dopo le elezioni europee e farlo da giugno in poi, senza sovrapporlo alla campagna elettorale ? per carità Grillo è liberissimo di fare come vuole, ma visto che la stampa ci speculerà sopra, che il momento è importante , si poteva aspettare anche 2 mesi in più, o forse rientra in una strategia comunicativa .. non saprei , non me ne intendo, ma mi auguro sia la decisione più giusta , anche nei confronti del movimento.
Saluti, con stima Silvia

Silvia C. 17.03.14 22:21| 
 |
Rispondi al commento

Avete notato che, a distanza di 70 anni, la Germania ha ricostituito l'Impero che Hitler aveva messo su?

Vi siete mai chiesti perchè tutti i i primi ministri europei (e capi di Stato) si rivolgono sempre prima alla Angela Merkel?

Questa Europa, senza equità sociale, senza una unità fiscale, economica, di difesa, giurisdizionale, è più una Comunità o un Impero?

E' azzardato affermare che, con il sigillo dell'Euro, sotto mentite spoglie, si è ricostituito l'Impero Nazista?


Oggi, 17 marzo, da Brigante, ho CAPITO il PENSIERO INDIPENDENTE e DEMOCRATICO del M5S che spero porterà l'Italia fuori dal NUOVO IMPERO GERMANICO (con tutti i rischi e i previlegi che l'indipendenza e la libertà comportano).

La storia si ripete, sempre.

sante m. 17.03.14 22:07| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il popolo non conosce rivali se vuole.

red tiger 17.03.14 20:19| 
 |
Rispondi al commento

inutile senato.........
inutile parlamento!
questo parlamento!
non è culla di democrazia ma covo di ladri.
inutile anzi dannoso!
Quando affermo che tutto il nostro impianto pseudodemocratico va distrutto e riformato un assetto davvero democratico, non scherzo.

red tiger 17.03.14 20:02| 
 |
Rispondi al commento

Mi sembra un programma minimo assolutamente condivisibile.

Resta poi da vedere che politiche adottare una volta riottenuta la sovranità monetaria.
Io credo che il M5S deve sciogliere il nodo 'populista' che lo tiene avvinghiato, e che consiste nel credere che ci sia una soluzione alla crisi in cui NESSUNO paga...
'ricchi e poveri'....nessuno paga... come se 'ricco' o 'povero' fossero categorie simili, e interscambiabil, come il nome di una squadra di calcio. Insomma come se la lotta di classe fosse una 'competizione' calcistica.

Sono vecchi discorsi, ma in realtà NUOVISSIMI visto che tuttora c'è chi casca nel tranello populista, e il M5S, a modo suo, c'è cascato pure lui..

Occorre quindi decidere di ritornare a pensare in modo SEMPLICE:
se c'è da chiedere i soldi a qualcuno a chi li si chiede ai ricchi o ai poveri?

Josef Dzugashvili (stalin) Commentatore certificato 17.03.14 19:52| 
 |
Rispondi al commento

Perchè Renzi non racconta alla Merkel della nostra assurda burocrazia, di un inutile Senato che blocca le riforme?
Perchè non gli racconta dello stato della nostra sanità?
E delle nostre scuole?
E dei nostri monumenti, delle opere del passato, dei siti archeologici?
O vogliamo mettere tutto sotto al tappeto come nulla fosse!

red tiger 17.03.14 19:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eccolo qua il Renzino ronzino di Berlusconi andare dalla Merkel.
A dire che noi siamo i più forti, che governeremo l' Europa.
Perchè non gli va pure a raccontare della sua fasulla riforma del lavoro?
Avevamo il santissimo posto fisso un tempo poi sopraggiunse la maledetta legge Biagi voluta da una destra sfascista oltrechè fascista.
Proprio quella destra con cui se la fa adesso e che ci condusse al precariato a vita, alla disoccupazione.
Quella destra sotto Sacconi che portò al disastro Alcoa ed Alitalia. Qui però c'entra anche Berlusconi. In verità Berlusconi c'entra sempre quando qualcosa non va.
E Renzi ama tanto il suo padroncino con i tacchi....
Corruttore, evasore.......anche spacciatore?
Pedofilo, amico di mafiosi, traffichino, creatore di fondi neri ed offshores, bugiardo incallito, sparaballe fenomenale, potrei continuare all' infinito.
Gli risparmio la magra figura a leggere tutte le sue qualità.
Mi chiedevo anche spacciatore.......perchè se non ricordo male l' accompagnatrice o chiamatela come vi pare entreneuse di Silvio,detta dama bianca, è stata beccata con 24 kg di droga.
Se non ricordo male tra tante indagini condotte su Silvio in passato rientrava anche una sulla droga......
Sarà un caso che alle cenette hard del porcello di Hardcore (appunto) si faceva uso di sostanze?
24 kg son un quantitativo che fa pensare male....
Perchè Renzi non racconta alla Merkel anche tutto questo? Di chi è composto il suo governo
di indagati?
Perchè non gli dice della prossima rapina a danno dei pensionati e piccoli azionisti?
Dei suicidi accaduti a causa delle nostre classi dirigenti?
Dello strozzinaggio delle nostre banche?
Dell' incentivo al gioco d'azzardo per distruggere la vita delle persone già in difficoltà?
Della tassazione indiscriminata e spregiudicata a danno soprattutto del cittadino medio?
Della chiusura di innumerevoli ditte perchè nessuno le finanzia?

red tiger 17.03.14 19:45| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con tutti i punti del programma. Bisogna conoscere la storia e costruire un nuovo futuro perchè vi posso assicurare che il disegno europeo dei Padri Costituenti si avvicina più al movimento 5 stelle che non alla Merkel e alla Germania.Solo attraverso il passato possiamo bene comprendere quello che oggi sta accadendo in Europa e di come in nome della solidarietà europea la Germania sia stata più volte aiutata dagli stati membri e dall'Europa.Lo stesso vento europeista che permise la Germania a riunificarsi. L'idea di un'Europa Unita nasce quando, ancora, era fresco il sangue versato dalle giovani generazioni. Da una parte ragazzi che avevano lottato per lasciarci un mondo libero dall'oscurità del male, dall'altra giovani che credevano nel prorpio leader sacrificandosi per la propria grande madre patria.
Inoltre, la fine della seconda guerra mondiale portò alla nascita di due grandi blocchi (USA e URSS) di natura economica, politica e soprattutto militare. Nasceva l'esigenza, nell'europa fisica, che le singole nazioni dovevano unirsi pena il rischio di rimanere schiacciati tra queste due grandi potenze. La Gemania uscì dalla guerra molto indebolita, anche e soprattutto, da un punto vista politico. Infatti, mentre i soldati di tutto il mondo lottavano, nei cieli, nei mari e in terra i grandi leader, delle forze alleate, si riunivano per prendere alcune decisioni importanti. Tra queste, ci furono lo smembramento, il disarmo e la smilitarizzazione della Germania. Lo smembramento prevedeva che USA, URSS, Regno Unito e Francia gestissero ciascuno una zona di occupazione. Solo successivamente i Leader mondiali trovarono l'accordo della divisione della Germania in est e ovest.L'obiettivo della divisione era rendere la Germania debole nel tempo, affinchè la stessa non potesse essere più fonte di conflitti.
Fu in questo contesto storico che nella mente di un Francese nacque la visione di un' Europa unita.

Giampiero Vitale 17.03.14 19:26| 
 |
Rispondi al commento

Ecco come sprecano il denaro pubblico: con un budget di 30.000 euro per le spese dell'ufficio, ne sono bastati 180 in 8 mesi!!Quindi che cosa se ne facevano dei 60.000 euro che avevano a disposizione? Che schifo..."mi viene il vomito..è più forte di me...(da "Stupendo" di Vasco Rossi)

Maria R., Carbonia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.03.14 19:18| 
 |
Rispondi al commento

Completamente d'accordo su 6 dei 7 punti per l'Europa. Lo sono meno per quanto riguarda il referendum per l'uscita dall'euro...c'è voluto tanto per abituarsi alla nuova moneta e adesso dovremmo ritornare indietro? Secondo me sarebbe uno sbaglio.

Maria R., Carbonia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.03.14 18:56| 
 |
Rispondi al commento

Perché vi ostinate a proporre un referendum, quando gli economisti (primo fra tutti il buon Claudio Borghi Aquilini) hanno cercato in ogni modo di spiegarvi che non conviene farlo? Non solo non si può fare, ma NON CONVIENE. Fare un referendum significherebbe dare il via alla fuga di capitali e fare il gioco degli speculatori. Annulleremmo ogni vantaggio di un ritorno alla moneta nazionale, rischiando veramente di far avverare le nefaste profezie dei difensori dell'euro. Dall'euro si esce, punto e basta. E' una decisione da prendere dall'alto, senza avvertire nessuno. Qualcosa di simile è già stato fatto nel '92, quando uscimmo dallo Sme.
Volete regalare voti a Lega Nord e Fratelli d'Italia o volete cominciare a parlare sul serio di euroexit?

Sara G., Ferrara Commentatore certificato 17.03.14 17:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Le elezioni europee del 25 maggio sono strategicamente importanti in quanto il successo del M5S in Europa con la nomina di 30 eurodeputati penta stellati metterebbe in ansia i poteri forti europei rappresentati dalla BCE e dai notabili politici di Bruxelles , quali la Merkel ed Hollande , atteso che il programma penta stellato si riassume , tra l’ altro , nel rispetto oggettivo di tre punti basilari :
 i principi di comunità europea e di solidarietà
 l’ eliminazione del fiscal compact , previsto da Maastritcht
 l’ emissione di titoli pubblici europei , gli eurobond .
Considerato che le intenzioni del voto degli Italiani nel presente sono per il M5S al 25.3 % ca. , è possibile con una campagna politica solidale e favorevole per le prossime europee stravolgere la politica nazionale costringendo il Presidente della Repubblica , che svolge senza soluzione di continuità l’ attività politica da ca. 60 anni , a sciogliere le camere ed a indire nuove elezioni e contestualmente a dimettersi “ con data certa “ per la nomina di un nuovo Presidente , non politico , dotato di un virtuoso e trasparente curriculum vitae tale da garantire l’ Italia vera che produce lavorando quotidianamente con abnegazione ed onestà . Cordialità Bruno Tozzi Salerno

bruno tozzi 17.03.14 17:37| 
 |
Rispondi al commento

STOP UE ALLA CANDIDATURA DEL GANGSTER.
Ennesima figura di m… del Gangster e dei suoi sostenitori sul proscenio europeo. L’eco della voglia di candidarsi capolista di Forza Italia in tutti i collegi elettorali del Paese ha infatti raggiunto Bruxelles. "Le norme Ue sono molto chiare", ha liquidato il commissario europeo alla Giustizia, Viviane Reding escludendo così l’Uomo di Arcore dalla competizione elettorale del 25 maggio prossimo. All’Italia, in sostanza, è stato imposto il divieto di esportazione di delinquenti nel Parlamento europeo. Inutile dire che l’ennesima sfida del Gangster alle regole e alla morale comune è finita nell’unico luogo idoneo a riceverla: nel cesso dove, dopo avere azionato lo sciacquone, la tazza è stata scrupolosamente disinfettata.
17/03/2014

marino marquardt, napoli Commentatore certificato 17.03.14 17:18| 
 |
Rispondi al commento

Ma che senso ha tanta futile diatriba? Tutti RAZIONALMENTE sappiamo che non raggiungeremo mai la maggioranza assoluta per mandare a casa i secolari corrotti. Grillo/Casaleggio lo sanno meglio di TUTTI.
Gli osannatori a prescindere, forse osannano per messaggio imposto, forse, per recondito scoramento camuffato, nella speranza di convincere gli altri, trascendendo in insulti e perentorie, quanto gratuite, catalogazioni dilettantistiche… “pochi e buoni” peraltro, in contrasto con “vinceremo” bla, bla,bla……
Rigettare la realtà tangibile, non aiuta a migliorare e/o a trovare soluzioni intelligenti, fattibili e produttive
Restare Isolati e INEFFICACI, ancorchè con tutte le proprie sacrosanti motivazioni, cosa produce?
La soccombenza irreversibile delle persone oneste, sfiora il cervello di chi guida il Movimento?
Non si trovano davvero altri metodi e modi di rapportarsi, almeno con chi appoggia il Movimento, capaci di produrre risultati? Non mi riferisco ad eventuali alleanze con partiti, quindi, CALMA, prima di sparate a zero.
Ma, tutto ciò, non fa che favorire le nefandezze di quelli che si “vogliono mandare a casa”
Si rifletta. I risultati non si ottengono con sbandieramenti di proclami illusori.
Meno schiamazzi, più coerenza, SAGGEZZA e concretezza. Se tutto ciò va a cozzare sempre contro orecchie sorde e/o devianti, allora CHIUDIAMO IL LIBRO. I corrotti e CONTROINTERESSATI – manifesti o occulti – continueranno a spadroneggiare nel totale menefreghismo dei problemi del popolo, già ridotto allo sfascio, mentre i vari burattinai che si avvicendano al potere del governo speculano e incassano

teodora a Commentatore certificato 17.03.14 16:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Perché non si riesce a vedere il filmato di grillo all'expo?

Alessandro Morelli 17.03.14 14:49| 
 |
Rispondi al commento

X "Nome Cognome"; La mia proposta di doppia moneta avrebbe solo la scopo di ravvivare la piccola economia interna. Esempio; se io coltivo pomodori e tu melenzane e nessuno dei due ha Euro in tasca, tu butti via le melenzane e io i pomodori pur avendo entrambi bisogno dei suddetti prodotti. Con le nuove lire in tasche invece, intanto possiamo vendere i nostri prodotti. Non dico che la doppia moneta sarebbe la panacea di tutti i mali ma solo un modo per opporci allo strapotere di banche e potentati europei e mondiale.

Angelo Lombardo 17.03.14 14:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il 6° punto del manifesto per l'europa mi sa che è stato scritto da qualcuno che ha una vaga idea del bilancio europeo.
La gran parte dei fondi che derivano alla UE(giustamente ora è una unione prima voleva essere una comunità e le parole hanno un senso)escono da una percentuale sull'IVA di ogni stato membro.
Non è che la UE distribuisce fondi propri ma redistribuisce fondi che gli arrivano dagli stati membri tra gli stessi stati .
La UE destina una parte preponderante dei fondi al settore agricolo e la loro riduzione è stata ottenuta dai vari movimenti di opinione europei che criticano l'abnorme destinazione di fondi alla agricoltura con la pochezza dei risultati.
Se qualcuno vuol prendersi la briga di esaminare le varie riforme PAC basate su roboanti obiettivi di crescita o mantenimento dell'occupazione,di sviluppo del reddito ecc.e poi le confronta con i dati eurostat vedrà che ,posto un obiettivo si è ottenuto il contrario.Un enorme spreco di risorse.
Se poi qualcuno vuol prendersi la briga di visitare i vari siti ministeriali,regionali,degli enti parco ecc.vedrà quanti progetti su fondi europei ci sono:tutti studi e ricerche o giù di li(compreso spaccare i marroni ai bimbi delle elementari con spiegazioni sull'acqua e poi tornano a casa e non hanno acqua-suiccede ancora)tutti studi e ricerche sulla messa in sicurezza del territorio e sulla sua salvaguardia salvo poi lamentarsi che non ci sono i soldi per affittare una ruspa.
Chi và per noi in europa cominci a fare le pulci ai fondi europei:se c'è un'euro và speso in cose concrete non in bizzeffe di studi e ricerche ridondanti,appannaggio dei soliti noti.

franco selmin, montegrotto terme Commentatore certificato 17.03.14 14:09| 
 |
Rispondi al commento

Balle, tutte balle. Promettete ma tanto non siete antieuro veramente. Non è solo la questione degli eurobond, qua è un discorso di dogane, confini, dazi e sovranità monetaria che con gli eurobond NON CI SARA' PIU'!!!!
Chi vi crede ha la pia illusione che fate gli interessi degli italiani, ma non è vero!
VOI avete votato per l'abolizione della bossi-fini, VOI eravate quelli che l'europa non va bene e adesso spuntano gli eurobond. Bisogna dire chiaramente dove si va a parare, basta con questa storia della rete che decide alla fine. E' stato così anche per l'immigrazione, un mare di commenti di gente furiosa.
Prima dite una cosa poi ne fate un'altra.
Qua c'è bisogno di meno palle e più fatti. Basta accalappiare voti a destra e a sinistra, non siete nè di destra nè di sinistra e pretendete che qualcuno creda ancora che difendete la sovranità monetaria. Vi diamo il voto alla cieca, alle europee...e che avete fatto finora per dimostrare interesse alla salvaguardia del made in Italy? Avete proposto che so, lotta senza quartiere ai migliaia di cinesi che hanno distrutto le nostre attività commerciali? Alla concorrenza sleale delle mega catene commerciali? E se non è possibile perchè c'è l'europa avete proposto controlli doganali più stringenti perlomeno?E se non avete fatto niente in Italia che pensate di fare in Europa? Di raccogliete le collette per le pmi? La politica fa la carità o non fa piuttosto la guerra vera, se serve? Dobbiamo credere che proporrete dazi, che salvaguarderete veramente la nostra agricoltura, insomma che starete dalla parte degli italiani? Perchè finora non mi pare proprio, nè a parole nè nei fatti concreti.
Io non vi voto e sappiate che tutti i voti di destra ve li siete già giocati. Adesso vediamo se a sinistra qualcuno si sveglia (no, perchè anche sul job act non mi pare che siete dalla parte dei precari, non vedo commenti negativi da parte vostra, anzi mi pare di aver letto critiche a Landini e Camusso). Quindi non lo so, chi vi vota, veramente.

toto r. Commentatore certificato 17.03.14 13:54| 
 |
Rispondi al commento

Putin, salva anche noi e liberaci dalla merdel!
referendum per l'annessione dell'Italia alla russia subito!

mister x, ravenna Commentatore certificato 17.03.14 13:19| 
 |
Rispondi al commento

fuori dall'europa e dall'euro l'Italia agli italiani oppure rivoluzione

giuliana t., bologna Commentatore certificato 17.03.14 13:09| 
 |
Rispondi al commento

i poteri forti? sei sicuro? dimentichi:

bilderberg, massoneria, complotto demo pluto (giudaico?) massonico, la trilateral, la germania, la merkel, l'euro, la bce, il fmi, la troika, goldman sachs, i rothschild

tutti venduti, tutti manipolati, tutti comprati, tutti mafiosi, tutti indegni

oppure non ci meritano, gli itaglioti, teledipendenti, corrotti, raccomandati, vadano tutti affa

ma noi ce la faremo, senza compromessi, senza sporcarci, forza forever siempre

Nome Cognome 17.03.14 13:01| 
 |
Rispondi al commento

Una valida alternativa all'uscita dell'Euro potrebbe essere la doppia moneta cioè; Euro e Lira insieme, non è un'idea strampalata come si potrebbe pensare al momento. Si potrebbe usare l'Euro per "commerciare" con l'estero e la Lira (sganciata dall'Euro e controllata dal Tesoro ovviamente) per far circolare moneta all'Interno della Nazione. Si potrebbe iniziare dando il famoso reddito di cittadinanza in tali Lire. Insomma una Moneta veicolare e una Locale, come si fà con la Lingua. Cosa ne pensate?

Angelo Lombardo 17.03.14 12:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Bisogna abbattere questa Europa dei "Poteri Forti" (o meglio, POTERI SPORCHI, e tornare all'Europa pensata dai padri fondatori. Per cambiare tutto ciò, bisogna mandare in Europa gente dura e pura, non chi si "vende" per un piatto di lenticchie! Il M5S è l'unico che può cambiare le cose, e deve selezionare candidati FORTI, gente dura, perchè ci sarà da battagliare tantissimo a Bruxelles e Strasburgo!!!!!

Luigi Cassio Dipace 17.03.14 12:37| 
 |
Rispondi al commento

è VERO,che il MOVIMENTO,è NATO,per mandarli TUTTI A CASA,e per questo,mi sono iscritto e vi ho votato e vi voterò,e vi seguo,ma per il discorso delle elezioni europee,mi permetto di farvi una domanda: NON CI POTREMMO ALLEARE CON LA lega?...solo per una volta?...

fabrizio cantoni, licciana nardi Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.03.14 12:21| 
 |
Rispondi al commento

anche grillo vale uno E HA FATTO VALERE LA SUA UNICITA ANCHE QUA NEL BLOG , SIAMO TUTTI UNICI
BEPPE GRILLO NON HA IMPOSTO NULLA A NESSUNO

è IL MOVIMENTO CHE VUOLE CERTEZZE !
VIVA IL MOVIMENTO 5 STELLE VIVA NOI TUTTI

leonardo g. Commentatore certificato 17.03.14 11:47| 
 |
Rispondi al commento


Insisto che non voglio nè volevo offendere nessuno perchè confermo la mia simpatia per il M5S. Tuttavia è vero o non è vero che il M5S ammette che in Italia non c'è democrazia? Come si può credere e lavorare in un Parlamento italiano oppure europeo dove qualsiasi legittimità può essere calpestata in qualsiasi momento e per qualsivoglia motivo anch'esso sempre rigorosamente legale, come per es. la ghigliottina posta dalla Boldrini ? Che dire poi di un Presidente della Repubblica che decide e spadroneggia ben oltre i poteri del suo mandato? Quali garanzie può dare al Parlamento? E che dire poi della "anomala quanto rapida scalata", dalle primarie in poi, di Renzi? Questi sono piccoli esempi di mancanza di "effettiva" democrazia oppure di "finta" democrazia che sono sotto gli occhi di tutti, perchè appunto questa non si fa solo con i bei discorsi e nemmeno con le sole buone intenzioni, che come dice il proverbio sarebbe lastricata la via dell'inferno. Propongo quindi di organizzare una "rivoluzione ghandiana" ovvero NON VIOLENTA dove verrebbero davvero coinvolte le persone fisiche e le loro attività produttive (e saremmo davvero in tanti) facendo così sentire il loro peso ed importanza, evitando inutili e vacue prese di posizione virtuali o concettuali nel web oppure in parlamento, che per quanto "sagaci" lasciano comunque il tempo che trovano, perchè al "potere" che sta in capo all'Europa fanno appena sorridere e semmai fanno "comodo". E' davvero sorprendente come non abbiate ancora capito che questo parlamento ed anche quello europeo "funzionano" per far passare quello che interessa al "sistema"! Curiosamente sembrate più agguerriti per un'opinione contrastante su questo blog piuttosto che per risolvere efficacemente con strumenti davvero democratici ed appropriati i "veri " problemi che ci affliggono e ci affliggeranno ancora a lungo e pesantemente con la sofferenza di tanta brava gente.

Maria Stella Longo Commentatore certificato 17.03.14 11:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ALE 69 CERTO SE GUARDI LE "STATISTICHE" VENDUTE DEL SOLITO PAGNONCELLI, MA GUARDA QUELLE FATTE DA ISTITUTI ESTERI...
INFORMATI, CERCA...

Jan Niedzielski, Gallarate Commentatore certificato 17.03.14 11:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si, ma mi domando: invece di pensare al generale, e poi al particolare, non sarebbe meglio invece tentare di cambiare prima in piccolo le cose nella nostra penisola, e poi dopo pensare all'europa?

antonio marella 17.03.14 11:18| 
 |
Rispondi al commento

INVECE VINCEREMO LE EUROPEE PERCHE I VOTI "DORMIENTI" VEDRAI SI RISVEGLIERANNO, QUELLE SONO LE PERSONE DA TRASCINARE AL VOTO, AD UNA NUOVA VOGLIA DI CREDERCI, PERCHE BASTA LA COERENZA E L'ONESTÀ INTELLETTUALE MOSTRATA DAI NOSTRI, A SMUOVERE I LAGHETTI STAGNANTI, E RIPORTARLI A VOTARE, VEDRETE VINCEREMO NOI!

Jan Niedzielski, Gallarate Commentatore certificato 17.03.14 11:15| 
 |
Rispondi al commento

Altro rinvio a giudizio per Matteo Renzi
(e nessuno parla)
http://www.respamm.it/giurisprudenza/viewdec_s.php?id=%7D%D8%84*%DB%26L%E8u%22z%CBJ%8E%95%15!g%1EmP%FC%C5%95%AAr%AB%15%80R%EF%97&srchp=76

Divulgate gente divulgate ...

niko d. Commentatore certificato 17.03.14 11:04| 
 |
Rispondi al commento

@ Claudio C., Albavilla 16.03.14 16,36 (commento originario)
...
@ Simona Diodato, Milano 16.03.14 18,00 (risposta al commento)
...

Prima parte ...

I post sono "spunti" non editti bulgari e neppure pagine di "vangelo" ... non sono le "tavole della legge" date ad un nuovo Mosè ...

La posizione di Grillo all'interno del M5S è egemonica ???
Il Mov l'ha creato lui !!! Senza di lui non esisterebbe !!!

Noi valiamo uno ma chiunque di noi avesse tentato di creare il Mov avrebbe fallito ... chiunque ... anche Di Maio, Di Battista, Taverna, Morra etc etc (parlo di allora ...) ... nessun seguito ...
Noi valiamo uno ma, agli albori, anche i nostri su citati se avessero tenuto dei comizi li avrebbero fatti senza pubblico ... oggi non è più così !!!
Noi valiamo uno ma chiunque di noi avesse presentato una lista alle elezioni avrebbe preso solo i voti dei propri famigliari ...
Il tempo ed i risultati cambiano le cose ...
Per ora abbiamo ancora bisogno della guida di Beppe ...
Ora c'è bisogno più del radicalismo e dell'interventismo, più dell'intransigenza ... più avanti ci sarà spazio ad ancor maggior democrazia ...

Noi dobbiamo accettare sempre coloro che (in nome della democrazia) vengono quì (in casa nostra) a disquisire sulla nostra "presunta democrazia" ...

Ma da che pulpito dobbiamo sentire la predica ...
Ma con chi dovremmo confrontare la nostra democrazia interna ???

Con il Pdl (dove c'è un uomo solo al comando) oppure con il PD che critica le nostre espulsioni e ne ha comminate almeno 5 volte tante (senza il clamore mediatico ... ma che strano ...) ???
Con coloro che dalla democrazia (quella vera non quella di facciata) sono distanti anni luce (fanno solo i propri interessi e quelli delle lobbies e dei potentati, da anni) ???

E senza parlare di tutto il resto, ovviamente ...

Segue ...

Claudio C., Albavilla Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.03.14 11:04| 
 |
Rispondi al commento

Seconda parte ...

Guardate che nel nostro Blog, per me, siamo fin troppo tolleranti ... e ribadisco il concetto ... la critica costruttiva (con idee e suggerimenti) è utile e ben accetta ... quella distruttiva (pro altri) no ... e che vadano altrove a farla ...
Poi da entrambe le parti ritengo che occorra misura e non bisogna mai trascendere in volgarità gratuite ...

Però ora non è più il tempo delle sottigliezze ... se vogliamo salvare questo Paese occorre che coloro che lo hanno affossato vengano messi al più presto nella condizione di non nuocere più ... quindi è il tempo del TUTTI A CASA !!!
Ora è il tempo dell'agire (e dell'imparare, dall'esperienza e dai propri errori, che ovviamente facciamo) ...
Una volta che nelle istituzioni ci saranno solo persone preparate (ed oneste) come DiBa e gli altri nostri, (in futuro di qualunque partito) allora potremo ricercare lo sviluppo massimo della democrazia ... il dialogo e la mediazione ...
Grillo ha la forza per ottenere tutto ciò ... noi presi singolarmente no di certo !!!

... A meno che si vogliano ottenere i risultati con la "rivoluzone armata" ... o conoscete altre soluzioni più democratiche ???

Claudio C., Albavilla Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.03.14 11:03| 
 |
Rispondi al commento

nuovo post

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 17.03.14 11:01| 
 |
Rispondi al commento

Questi sono appena usciti dal branco dei lupetti e vogliono manovrare l'intera economia preservando lo statu quo.
L'akela di turno lancia l'urlo del branco

spuseta 17.03.14 11:00| 
 |
Rispondi al commento

ALò

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 17.03.14 10:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Beppe,

secondo me devi volare un pò basso.

Dire che vinceremo le Europee, è non aver capito un cazzxo del popolo di coglioni in cui vivi.

Stai sereno che le europee le vinceranno queli del PD grazie a Renzi che, piaccia o non piaccia, qualche minchiatina la farà e gli italiani gli crederanno e lo voteranno.

E tu il giorno dopo immagino già tornerai ad urlare e mandare a fanculo italiani e il sistema.

Questo succederà. Dire che vinceremo le europee è illudere e basta.

Annotatevi questo commento e tiratelo fuori il giorno dopo le europee.

Saluti

Ale 69 Commentatore certificato 17.03.14 10:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


o.t.

un po' di storia, un ripassino..:)

""La guerra di Crimea (all'epoca chiamata Guerra d'Oriente) fu un conflitto combattuto dal 4 ottobre 1853 al 1º febbraio 1856 fra l'Impero russo da un lato e un'alleanza composta da Impero ottomano, Francia, Gran Bretagna e Regno di Sardegna dall'altro.

Il conflitto ebbe origine da una disputa fra Russia e Francia sul controllo dei luoghi santi della cristianità, in territorio ottomano. Quando la Turchia accettò le proposte francesi, la Russia nel luglio 1853 la attaccò.

La Gran Bretagna, temendo l'espansione russa verso il Mediterraneo, si unì alla Francia ed entrambe si mossero per difendere la Turchia dichiarando guerra alla Russia nel marzo del 1854.

L'Austria appoggiò politicamente le potenze occidentali e il Regno di Sardegna, nel timore che la Francia si legasse troppo all'Austria, nel gennaio 1855 inviò un contingente militare al fianco dell'esercito anglo-francese dichiarando a sua volta guerra alla Russia.
Il conflitto si svolse soprattutto nella penisola russa di Crimea dove le truppe alleate misero sotto assedio la città di Sebastopoli, principale base navale russa del Mar Nero. Dopo vani tentativi dei russi di rompere il blocco (battaglie di Balaklava, di Inkerman, della Cernaia) e l'attacco finale degli alleati, Sebastopoli fu abbandonata dai difensori il 9 settembre 1855, portando alla sconfitta della Russia.

Il Congresso di Parigi del 1856 stabilì le condizioni di pace avvicinando politicamente il Regno di Sardegna alla Francia e favorendo quel processo di intese che porterà nel 1859 alla seconda guerra di indipendenza.""

da wiki

paoloest21 17.03.14 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Il M5S, l'unica speranza che ci rimane.
Lo voterò così come ho fatto alle ultime politiche e convinto di quello che sto facendo, continuerò a sostenerli.
Basta coi vecchi partiti, basta con le vecchie facce di sempre. Basta con questi individui che vanno alla TV a venderci sogni e promesse e poi ci rubano la vita, rubandoci il lavoro, i risparmi di una vita e infine rubandoci la speranza e il sogno di vivere in un paese finalmente onesto e democratico. Un paese dove al centro ci deve essere il cittadino, coi suoi bisogni e la sua vita, non i politici con le loro ruberie.
L'Italia è governata da un manipolo di corrotti, indagati, collusi. E' uno schifo, non può continuare così. O vince il M5S facendo in modo che le cose cambino per davvero oppure sono pronto a scendere in piazza a fare la rivoluzione anche a costo di morire con un colpo in testa. Ho 40 anni, tra meno di un mese ne avrò 41, sono disoccupato da più di tre anni e so per certo che nessuno mi darà mai del lavoro per tanti motivi, primo tra tutti: dei quarantenni ci si è completamente dimenticati.
Non ho più niente da perdere perché è da un pezzo che ho perso la dignità e la voglia di vivere, la speranza mi è stata rubata da chi mi ha mal governato.
Io sono pronto, contate pure su di me.

Carmine E. 17.03.14 10:49| 
 |
Rispondi al commento

sei indietro come le guerre puniche

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 17.03.14 10:49| 
 |
Rispondi al commento

A chi scrive che il FISCAL COMPACT non si può toccare perché parte di accordi internazionali, faccio presente che, da sempre, la storia è piena di esempi di nuovi governi che, abbattuti i malfattori al potere e ristabilita la sovranità popolare, denunciano quegli accordi e si riprendono la loro indipendenza

Gian Paolo ® 17.03.14 10:47| 
 |
Rispondi al commento

vedi che scrivo di meridionalizzazione in atto ma sono favorevole al voto agli extracomunitari che lavorano qui

scantati, vai

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 17.03.14 10:47| 
 |
Rispondi al commento

rispondo ai provocatori, sto benissimo e preciso
che questo paese per cambiare ha bisogno del voto agli extracomunitari
se non lo faremo noi lo faranno loro

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 17.03.14 10:45| 
 |
Rispondi al commento

POVERO TALDEG

IL M5S NON VUOLE UN REFERENDUM SUL FISCAL COMPACT IDIOTA, MAI PROPOSTO, SEMMAI CHIEDEREMO AGLI ITALIOTI, IN QUEL REFERENDUM SE STARE O NO NELLA MONETA COMUNE, IDIOTA!

STE MERDE CHE VENGONO SUL NOSTRO BLOG E NON SANNO LE COSE, MA È POSSIBILE?

NE IL FISCAL COMPACT NE IL MES, SARANNO ARGOMENTO DI REFERENDUM TESTA DI CAZZO, MA SEI SICURO DI CAPIRE COSA LEGGI ED ASCOLTI, ITALIOTA DECEREBRATO FALSO IDIOTA!

Jan Niedzielski, Gallarate Commentatore certificato 17.03.14 10:43| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.

""Renzi blinda i nuovi contratti
“Lavoro, mi interessano i giovani
non le associazioni e i sindacati”""

kari ciovani! il bluffone est contro la perpetuazione della specie

vi vuole sempre in ansia...

ma che vada a f...irenze!

paoloest21 17.03.14 10:39| 
 |
Rispondi al commento

Grillo sta facendo il suo solito casino di promesse farlocche, scritte senza conoscere le competenze di base del parlamento europeo, ne' il ruolo delle istituzioni europee, ne' ha idea dei numeri che sta per andare a prendere. I suoi si troveranno, molto probabilmente, insieme ai Mastella, ai Giulietto Chiesa ed ai Vattimo, in una discarica di rottami politici che e' la rappresentanza italiana a Bruxelles.

Nessuna delle promesse che urla puo' essere mantenuta: il "fiscal compact" e' un trattato internazionale, e come se non bastasse e' legge fiscale, e quindi ci sono ben due motivi per cui un referendum simile non e' fattibile. Anche la BCE e' istituita com Maastricht, quindi nemmeno in questo caso la Costituzione italiana ammette il referendum.

Del resto, anche sul piano della politica interna non ha capitoun granche'.

Va in giro a dire che se lui "vince le europee" allora il governo si deve dimettere. Forse era in overdose da Yoghurt quando il PCI supero' la DC alle europee, e non si dimise nessuno. Io invece ero sobrio, e non ricordo di un'elezione europea che abbia portato alle dimissioni di un governo. Ne' in Italia ne' altrove in Europa.

Quindi, di preciso, cosa vuole Grillo per l' Europa? Niente. Non puo' volere niente in quanto non conosce quel minimo che servirebbe per volere qualcosa. Io posso volere un aereo cosi' e cosa', ma se non so niente di aviazione, sono parole al vento:

Un referendum sul Fiscal Compact non e' ammesso in Italia, in quanto trattato internazionale.
Il Fiscal Compact non e' diritto proveniente dal parlamento europeo. Essere al parlamento europeo non da' nessuna leva ulteriore.
Lo statuto della BCE , essendo parte del Trattato di Maastricht alla nascita, non e' modificabile dal parlamento europeo, ma solo dagli stati membri, con un nuovo trattato approvato da tutti.
Trattandosi di diritto internazionale, una volta approvato non e' abrogabile da referendum, secondo l' art 75 della costituzione.

http://www.keinpfusch.net/

Taldeg 17.03.14 10:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno cloaca maxima umanoide italiota d'Europa, è entusiasmante leggere sul FQ l'ennesimo insulto, ai cittadini pero più pecoroni d'Europa, dell'ossequio principesco attribuito a suon di 16000€ di pranzo al "reuccio" dalema, presso il centro di cultura italiota a Bruxelles! Me lo vedo benissimo atteggiarsi tronfio mentre saluta i precari "SENZA CONTRATTO", loro i servi della gleba, messi a sua disposizione quasi fosse il RE SOLE? Ma cosa volete che sia lui il "reuccio" possiede ulivi da 15000€, tutti soldi guadagnati con il sudore, di non voglio immaginare quale parte anatomica! Avrei capito se l'avessero offerto a DARIO FÒ, ma dalema con la cultura cosa CAZZO centra? Questo mi ricorda che il M5S sul POLITOMETRO NON DEBBA MAI ABBASSARE LA GUARDIA, SE NON ALTRO PER RISARCIRCI DI QUESTI INSULTI DA SOVRANI IMPUNITI DELLA RECENTE KASTA LA PIÙ INUTILE, VOLGARE, INCONCLUDENTE DEGLI ULTIMI 60ANNI! RINGRAZIO IL FQ, IN QUANTO IN QUESTO DOCUMENTARCI DI UNO STILLICIDIO DI ARROGANZA E PRESUNZIONE DI QUESTI RUBAGALLINE, NON SI DIMENTICHINO FIGURI COME DALEMA, A CUI IL GIORNO CHE VERRÀ APPROVATO IL POLITOMETRO, MAGARI CI DOVRÀ "GIUSTIFICARE" DOVE HA PRESO I SOLDI PER I SUOI BELLISSIMI ULIVI DA 15000€ L'UNO? MI PREME POI RISPONDERE, AGLI SCANZI CHE GRILLO SI È SEMPRE DICHIARATO UN MEGAFONO PER IL M5S, E NON UN LEADER, MA VE LO DIMENTICATE SEMPRE, E VISTO CHE NON SI MANTIENE ATTRAVERSO I DENARI DELLA POLITICA, STARE A SOTTILIZZARE "PRESUNTE INOPPORTUNITÀ" A FARE IL SUO MESTIERE, DI "COMICO DEL SOCIALE" E DI RIPRENDERE I SUOI SPETTACOLI, CHE DA 30ANNI SONO LA SUA PERSONALE FORMA DI AZIONE POLITICA BE È INDEGNO! NE LO PSICOPEDONANO E I SUOI PERCEPENDO SOLDI PUBBLICI NON HA SMESSO DI OCCUPARSI DELLE PROPRIE AZIENDE, SANTANCHE E MOLTI ALTRI, ADDIRITTURA GHEDINI DI CUI L'INOPPORTUNITÀ È CONCLAMATA COME QUELL'ALTRO IMMONDO AVVOCATO VENETO, OPPURE TREMORTI! TUTTI VAMPIRI DI DENARO PUBBLICO, MENTRE BEPPE NON PERCEPISCE UN'EURO, E QUINDI L'INOPPORTUNITÀ A LAVORARE È UNA BOIATA IDIOTA!!

Jan Niedzielski, Gallarate Commentatore certificato 17.03.14 10:34| 
 |
Rispondi al commento


https://www.youtube.com/watch?v=wb_fUnB59p0

Dedicato a voi giornalisti che leggete questo blog.

Massimo C., VERONA Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.03.14 10:30| 
 |
Rispondi al commento

Mai più senza sovranità monetaria!

È matematico che uno Stato senza sovranità monetaria sia destinato a indebitarsi.

Ed è quindi come una cartina tornasole saggiare i politici su questo tema.

Se un politico afferma che la moneta debba essere emessa da un organismo di banchieri privati, come sono ad esempio la BCE, o l'attuale Banca d'Italia, sappiamo già che ci sta fregando.

Non ci sono alternative. Se non quella che il politico in questione ignori il problema, il che fa di lui comunque un assoluto incapace, decisamente molto più adatto a lavori di giardinaggio et similia.

Dunque, al primo posto:

REFERENDUM sull'euro.
1) perché i cittadini hanno il sacrosanto diritto di essere interpellati in proposito
e 2) perchè se non usciamo subito dall'euro, non abbiamo la benchè minima speranza di farcela.

Al secondo posto, una banca nazionale, di Stato, che emetta moneta senza debito a sovranità popolare.

Al terzo posto, REDDITO DI CITTADINANZA, come dovere sociale e umanitario.

Al quarto posto, Nuova Economia, che assicuri l'indipendenza alimentare, attraverso la trasformazione della Penisola in una esclusiva coltivazione di prodotti biologici
che sfrutti le energie rinnovabili, affrancandoci dall'inquinamento del petrolio e del nucleare
che dia largo spazio alla creatività umana, abolendo tutta la burocrazia che oggi impedisce la rinascita dell'artigianato più puro.

Solo questo può essere il futuro

Gian Paolo ® 17.03.14 10:28| 
 |
Rispondi al commento


o.t.

quest'anno alla festa dell'unita nuovo gadget

http://www.danielemartinelli.it/wp-content/uploads/2014/01/matteo-renzi.jpg

paoloest21 17.03.14 10:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I debiti degli italiani li debbono pagare gli italiani e non i tedeschi o altri europei come avverrebbe con gli "eurobond". Noi siamo in una comunità e dobbiamo rendere conto agli altri delle nostre azioni che li coinvolgono, come accade in ogni condominio. Noi non abbiamo nessun strumento per minacciare nessuno e se non facciamo quello che dobbiamo fare, ossia pagare da noi i nostri debiti, gli altri ci tolgono il credito e ci buttano alla fame anche se poi ne risentiranno anche loro in termini di commercio e ricchezza complessiva. Ma non è ammissibile che noi facciamo i furbi e continuiamo a commettere le follie di cui ci siamo macchiati fino ad oggi
con gli sprechi della politica e follie giudiziarie, ecc, ecc. Poi Grillo può anche fare il populista e promettere di fare sfaceli che ci porterebbero invece a sfracellarci noi stessi.

gallozzi ferdinando 17.03.14 10:18| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE GLI EUROBOND SONO IL MODO AMBIGUO PER DIRE NO EURO, VERO?

LA GER-MAGNA LO SAI CHE FA SOLO I PROPRI INTERESSI E CHE IL LORO UNICO SCOPO E DEPREDARE I SUOI CONCORRENTI EUROPEI, LO SAI, VERO?
Vista dal cancello d'ingresso, la Corte costituzionale tedesca ricorda un liceo di periferia in orario di lezione. Il silenzio è perfetto. Fra i pochi che si aggirano nei vialetti del parco o nei corridoi, è raro trovare qualcuno che indossi una cravatta. O che calzi un paio di scarpe più scomode e belle del solito. Questo posto sul limitare di una foresta, alle porte di Karlsruhe, potrebbe avere in mano le sorti dell'euro.

È un anno e mezzo che tiene sotto scacco la Banca centrale europea di Mario Draghi. Lo scudo che protegge i Paesi più deboli dagli accessi di panico del mercato qui è sul banco degli imputati da quando 43 mila cittadini tedeschi, sotto le insegne del gruppo "Più democrazia", hanno presentato ricorso contro il programma di acquisti di titoli di Stato da parte della Bce. La possibilità dell'Italia di sostenere e ripagare il suo debito passa anche da qui, perché la Corte federale costituzionale tedesca ha il dito sul pulsante nucleare che può far saltare l'euro. Oggi al vertice italo-tedesco di Berlino non se ne parlerà, ma senz'altro le toghe (letteralmente) rosse di Karlsruhe, saranno il convitato di pietra dei colloqui.

marco ., milano Commentatore certificato 17.03.14 10:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vinciamo noi ;)


la Crimea è tornata con la Santa Madre Russia.
Alla quale era unita da oltre mille anni, come del resto l'Ucraina fino a Kiev.
Io, in qualità di Ministro degli Esteri approvo.
Ah non sono io il Ministro degli Esteri ?
Perchè non sono stata votata?
Perchè la Mogherini è stata forse votata?

Lady Dodi 17.03.14 10:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Standing ovation per Bersani, ospite da Fazio
Pierluigi Bersani è stato accolto con una vera e propria standing ovation, con tanto di piedi battuti sulle tribune, dal pubblico di 'Che tempo che fa', su Rai3. "M'ero reso conto che rischiavo la pelle, ma quando ho visto la rassegna stampa - dice l'ex segretario Pd riferendosi al suo malore - mi ero preoccupato. Ero più di qua che di là e - dice tornando serio - ringrazio tutti i giornali, di destra e di sinistra. Posso solo dire che quelle pagine e quei titoli, mi spiace che dovrete rifarli"


L' OMMEMMERDA BERSANI: «La prima cosa che intendo dire all'Italia e all'Europa è che noi siamo quelli dell'euro, siamo quelli dei governi Prodi, Amato, D'Alema che fecero fede in condizioni difficili a tutti i patti internazionali, europei e occidentali, che siamo quelli di Ciampi e Padoa-Schioppa». Pier Luigi Bersani sa che la sfida più grande per lui è ormai arrivata.
di Fabrizio Forquet - Il Sole 24 Ore

QUESTO FIGLIODIPUTTANA ELOGIA CHI C HA SVENDUTO AI BANKESTER DELL'EURO, AI FASCISTI DI BERLINO!

NO EURO

W M5S

marco ., milano Commentatore certificato 17.03.14 10:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://pbs.twimg.com/media/Bg0QDmgIIAAjroD.jpg

paoloest21 17.03.14 10:09| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La lega sta cercando visibilità attraverso provocazioni verso il movimento, ignorateli e non detegli retta per non fare il loro gioco!!

pietro a., rimini Commentatore certificato 17.03.14 10:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MAMMA HO PERSO UN PASSAGGIO !!! - Scusate ma mi ero addormentato con il governo LETTA !!!

Ronf ! Ronf! Ronf!

La musica era sempre la stessa: non c'erano mai soldi per i cittadini !!!

Non ci è stata risparmiato neppure l'ACCATTONAGGIO dello stato sulla MINI IMU per 30 euro in media da pagare e le file alle banche e poste !!!

Il famoso 3% era un tabù intoccabile, vietatissimo sforare si rischiava la pena capitale dalla TROIKA !!!

Ma io sapevo che il governo Letta era sempre sul filo del 3% !!!!

QUANDO E' DIVENTATO IL 2,6% DI CUI SI VANTA RENZI ???????

E per quale motivo avremmo avuto un governo cosi DEMENTE come quello di LETTA che, di fronte ad un paese stremato, non si è fermato al 3% (che BASTAVA AGLI AGUZZINI EUROPEI) ma avrebbe continuato ad imperversare SULLA TESTA DEGLI ITALIANI per poi spianare la strada ad un conta balle come il RENZI, che gli stava col fiato sul collo per prendergli il posto ???????

michele barberi, Empoli Commentatore certificato 17.03.14 10:07| 
 |
Rispondi al commento

DOPO I TITOLONI CON L'ANNUNCIO DI CANDIDARSI ALLE EUROPEE..SE IL NANO ANNUNCIA DI VOLER RESTARE INCINTO, TITOLONI TG E GIORNALI "SARÀ MASCHIO O FEMMINA"? MENTRE IL PD-L RIBATTE "NON È POSSIBILE, NON HA LE OVAIE"

aniello r., milano Commentatore certificato 17.03.14 10:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

è già una fatica immane spiegare alla gente il presente che vive e da dove arriva,
sulle aspettative sovradimensionate che mantengono lo status quo sono d'accordo, anzi, di più

la meridionalizzazione di tutta l'Italia è in atto, anche qui concordo sulla intellighenzia

ma lé dura eh

resta però il metodo, estrazione a sorte tra gli iscritti, va bene anche due mandati ma solo se estratti nuovamente a sorte

allora sarebbe partecipazione vera e non aspettativa sovradimensionata, sarebbe rete Vera non "piccoli burocrati della vita"

bravo

Buona Giornata


L'EURO E' UN PROGETTO FASCISTA

NO EURO

marco ., milano Commentatore certificato 17.03.14 10:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NOEMI r.
Io non sono d'accordo con te che auspichi questa overdose di comparsate tivù.
Perchè? Perchè tanto il 5 Stelle vince lo stesso e almeno NON si "sporca"!

Lady Dodi 17.03.14 10:02| 
 |
Rispondi al commento

Un gruppo umano si trasforma in folla quando si mostra disponibile più alla suggestione che al ragionamento, più all'immaginazione che all'idea,
più all'affermazione che alla dimostrazione, più
alla ripetizione che all'argomentazione, più al prestigio che alla competenza.


Gustave Le Bon

Buon giorno blog


www.beppe.siempre

Alfredo E., Milano Commentatore certificato 17.03.14 10:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se vogliamo vincere queste europee dobbiamo apparire in tv con i nostri comunicatori migliori: Barbara Lezzi, Luigi Di Maio, Alessandro Di Battista, Roberto Fico ...sempre , dalla mattina di Agora alla sera do Porta a Porta

noemi r., castelnuovo di porto Commentatore certificato 17.03.14 09:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

DA BALLARO' A LE BALLE DI RHO!!! - Non vi fate ingannare tutti i presenti del video SONO GIORNALISTI cammuffati da cittadini sostenitori del M5S ! PAROLA DI BARBARA D'URSO - POMERIGGIO CINQUE DEL 16/03!

michele barberi, Empoli Commentatore certificato 17.03.14 09:56| 
 |
Rispondi al commento

Io credo che occorra riprendersi la sovranità monetaria con il ritorno alla lira.
Diversamente siamo una colonia.
Poi rivedere l'adesione alla UE traformandola in una comunità di nazioni senza buracrazia.
No ad alcun parlamento europeo.
Amicizia tra nazioni tutte, perchè solo quelle europee?

Giuseppe C., Napoli Commentatore certificato 17.03.14 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Io non vi credo, non vi credo più. Voi non volete veramente il ritorno alla sovranità nazionale, cavalcate solo un interesse del momento per poi cambiare idea in corsa, tanto c'è la rete e il referendum che decide eventualmente tutto, vero?
Non mi fregate più. Sulla bossi-fini avete votato per l'abolizione. Con la scusa dei cie e senza speigare che quella legge consentiva di buttare fuori la gente senza lavoro, che invece ora si va gradualmente a tenere in patria. Grazie, un toccasana davvero per il nostro "economico" welfare, scuola, sanità, case popolari..Per l'Europa e l'euro farete lo stesso scherzetto: piccolo referendum pilotato e vedrai che la lira torna ad essere una stupidata.No, grazie.Se foste antieuropeisti convinti avreste almeno proposto di slvaguardare la produzione nazionale legiferando controlli a tappeto sulla tanta concorrenza sleale che mortifica le nostre imprese. Parlereste di questo, oltre che dei problemi dell'euro, ci vorrebbe poco a far capire che subiamo concorrenza sia da delocalizzazione sia straniera in patria.Qualcosa si potrebbe fare, no? Invece da M5S nessuno dice nulla. E voi sareste i paladini della nazione, quelli che dovrebbero trascinarci fuori dai guai...Se non avete il coraggio delle idee meglio altri partiti che certe cose non hanno paura di dirle. Ed è bene che la gente si svegli, perchè sul blog capisce quello che vuole capire e non quello che volete fare veramente. Ci sia autoconvince, sul blog. E si prendono fregature.

toto r. Commentatore certificato 17.03.14 09:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

MI STUPISCO DI COME I GIORNALISTI NON FACCIANO GIORNATE INTERE DI TALK SHOW SULLA DAMA BIANCA E I 24 KIL DI COCAINA
O SONO COCAINOMANI PURE LORO E NON NE VOGLIONO PARLARE PERCHE SAREBBE UNA SOFFERENZA
GLI HANNO TOLTO 24 KILI POVERINI

leonardo g. Commentatore certificato 17.03.14 09:52| 
 |
Rispondi al commento

federica gagliardi LA DAM BIANCA A CHI PORTAVA I 24 KILI DI COCAINA ?
SERVIVANO A BERLUSCONO PER COMPRARE I PARLAMENTARI?
O I GIORNALISTI
QUANDO SI FARA IL TEST ANTIDROGA HAI PARLAENTARI?
PROPONGO IL TEST PER TUTTI GLI IMPIEGATI STATALI
E I GIORNALISTI LAVORARE SOTTO L'EFFETTO DELLA DROGA NON è UN INTERESSE DI TUTTI I CITTADINI

leonardo g. Commentatore certificato 17.03.14 09:49| 
 |
Rispondi al commento

L'elezioni in Europa, al momento sono un vero e proprio test. Io ho la sensazione che ci saranno ottimi risultati. Prima ancora di parlare dell'impianto europeo mal funzionante, bisogna parlare della classe dirigente italiana e della sua incapacità di decisione, cercando di accontentare tutto e tutti. Non so perché in Italia il debito pubblico in 10 anni è aumentato più di 500 miliardi, come non so cosa significa che una legge retroattiva è leggittima se ricorrono ragioni imperative di interesse generale Corte Costituzionale, sentenza 311/2009. Non so neanche se la legge 209 del 2000, semplicissima, 85 righe in 7 articoli, potrebbe essere attuale ai nostri giorni in materia di debito pubblico.
Non rimane che fare una verifica e vedere se questo debito può continuare a strozzarci ancora per molto tempo.

Angelo S., Catania Commentatore certificato 17.03.14 09:48| 
 |
Rispondi al commento

Mi pare che il PD faccia il poliziotto buono, quello che...
stiamo in Europa comunque, ma che sia più solidale.

Il Movimento 5 Stelle fa il poliziotto cattivo, quello che...
stiamo in Europa solo se serà più solidale.

L'obiettivo è identico cambia solo il linguaggio.

Viene da pensare che la mente (e che mente!) sia il duo Debenedetti/ Prodi che si mettono d'accordo e poi danno gli indirizzi a Renzi/ Casaleggio.

E' evidente che la soluzione proposta non sta in piedi, in quanto mantiene ed anzi accentua le disparità macroeconomiche in ambito UE, aumenta il debito pubblico e funzionerà esattamente come i fondo del Nord italia dati in gestione all'"intellighenzia" dell'italia meridionale. Si sono visti i risultati.
Gli squilibri macroeconomici NON si risolvono con i trasferiemnti dai paesi "ricchi" ai paesi "poveri". Al limite si alimentano in questo modo sacche di parassitismo.

Questa cosa la dicono oggi i più illustri economisti, nessuno dei quali evidentemente è fra coloro che scrivono su questo Blog.

Stefano P., Torino Commentatore certificato 17.03.14 09:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dal 2001 si sapeva che l'Italia non esisteva più.
Siamo sudditi della Germania che detta governi e leggi fiscali e noi obbediamo.
Punto.
I parametri di Maastricht non li rispetta nessuno, perché assurdi, tranne chi deve essere fatto fuori come concorrente e svenduto .
I ns politici sono figuranti, l'unico che si era opposto un minimo ( accordo con Putin x gas a ns vantaggio) era il famigerato Berlusconi, e gli usa lo hanno ben ben sistemato.
La sx? Zerbini al servizio dei banchieri come sempre.
Berlusconi e'finito, la sx ( ossia la DC) sono incommentabili, ci hanno tradito tutti e chi pagherà salato il caro sistema a debito siamo solo noi.
Fatevi due conti.

Lara 17.03.14 09:46| 
 |
Rispondi al commento

Stamani su Radio Capital il direttore Vittorio Zucconi ha esternato un pensiero davvero singolare.
A una domanda posta da un ascoltatore riguardando l'operato del M5S e sul voto Europeo risponde con un singolare concetto dicendo: il M5S ha avuto la possibilita'di far approvare certi decreti o leggi grazie al voto del PD tipo la sospensione delle cartelle di equitalia se uno vanta dei crediti dallo Stato.Quindi e' opportuno che il M5S invece di presentare una miriade di proposte di legge anche sensate che NON PASSERANO MAI in quanto devono avere l'appoggio dei voti del PD e' necessario che il M5S appoggi 5 o 6 punti del programma del PD per evitare che lo stesso governi con il nuovo CD o con FI.Caro direttore io invece credo che se delle proposte di legge fatte da qualsiasi partito o movimento siano sensate e quindi utili alla Nazione devono essere votate da tutti, purtroppo continuate a fare politica come un vecchio proverbio: FATE COME DICO E NON FATE COME FACCIO.Se avete appoggiato con i vs voti l'emendamento sulle cartelle di Equitalia non avete fatto il bene del M5S avete fatto il bene di tutti NOI...Voi inclusi.

ROBERTO GHIDONI, Andora Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.03.14 09:45| 
 |
Rispondi al commento

Cari attivisti M5S,
il M5S deve inserire, tra i punti del programma, l'eliminazione dall'ordinamento del lavoro dell'obbligo di versamento del TFR a favore degli Enti Previdenziali o del datore di lavoro.
Già nella campagna elettorale per il parlamento europeo di maggio, il M5S deve promettere di volere un TFR in tasca ai lavoratori.
E' assurdo che tale somma di danaro resti ai fondi pensione dei sindacati o del datore di lavoro, soprattutto in un periodo di crisi con lavoratori che stringono la cinghia e devono pagare un mutuo usuraio, oppure devono mantenere dei figli. Basta con i privilegi, il TFR è un vero e proprio sopruso a danno dei cittadini lavoratori.

By Stefano Claps

stefano claps 17.03.14 09:43| 
 |
Rispondi al commento

o.t.?

matteuccio!! go home!!

paoloest21 17.03.14 09:43| 
 |
Rispondi al commento

Ieri, per impegni sopraggiunti, non ho potuto partecipare. Questa mattina, molto presto, ho letto tutti i commenti.

Mi domando se questo blog stia crescendo a supporto dell'idea fondativa del Movimento, o se piuttosto. non si stia trasformando in un'arena dove scaricare ansie, polemiche, irrisolti personali, aspettative sovradimensionate, ripicche
puerili.

C'è, a mio parere, un inquinamento crescente non solo più dei troll, che espletano il loro misero lavoro; sono arrivati i cloni (guarda caso a colpire i nostri commentatori più preparati), poi si sono aggiunti i provocatori con le loro stucchevoli polemiche. e ultimi ma non ultimi gli
"scontenti" veri o presunti.

Non per nostra volontà, il blog ha assunto un'importanza Nazionale, ne fanno fede le aperture
di tutti i servizi di "informazione". La manipolazione e la strumentalizzazione delle idee,
delle proposte, delle visioni che i cittadini ***** producono, servono alle parti avverse per meglio definire le loro strategie.

Non c'è dubbio che il M5* stia facendo paura, e la classe dirigente attuale ha come ultima arma a
disposizione, la distruzione, attraverso la derisione, la banalizzazione, la menzogna conclamata e dimostrabile, o peggio l'appropriazione indebita, delle idee e delle proposte che stiamo cercando di spiegare alla gente, sempre più confusa e alla disperata ricerca
di una prospettiva.

Per questi "ipocriti burocrati della vita", tutto
è lecito, parafrasando, come sempre all'amatriciana, il solito Machiavelli.

Allora noi ci ritroviamo con nostri rappresentanti
"ribelli", che non si dimettono, non mollano la cadrega, e pontificano sul loro legittimo diritto
di critica, dimenticandosi la loro slealtà verso il patto stabilito all'atto della loro elezione.

Idem per i presunti aderenti al Movimento, che, oggi, criticano, pretendono, giudicano, ridicolizzano, schizzano veleni, smontano le idee degli altri, senza produrne alcuna.

A che pro? E soprattutto a chi giova?


www.beppe.siempre


Alfredo E., Milano Commentatore certificato 17.03.14 09:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari attivisti M5S,
il N5S deve inserire tra i punti del programma l'eliminazione, dall'ordinamento del lavoro, dell'obbligo di versamento del TFR a favore degli Enti Previdenziali o del datore di lavoro.
Già nella campagna elettorale per il parlamento europeo di maggio, il M5S deve promettere di volere un TFR in tasca ai lavoratori.
E' assurdo che tale somma di danaro resti ai fondi pensione dei sindacato o datore di lavoro, soprattutto in un periodo di crisi con lavoratori che stringono la cinghia e devono pagare un mutuo usuraio, oppure devono mantenere dei figli. Basta con i privilegi, ed il TFR è un vero e proprio sopruso a danno dei cittadini lavoratori.

By Stefano Claps

stefano claps 17.03.14 09:39| 
 |
Rispondi al commento

Qualcuno mi spiega come mai un raferendum popolare sorvegliato da osservatori internazionali e che ha ottenuto il 96% di suffragi positivi viene ritenuto illegittimo dall'UE?

spuseta 17.03.14 09:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Debora Billi
Adesso rinunciano a qualche F35 in cambio della svendita di centinaia di caserme (nei centri storici) ai soliti amici loro palazzinari che non aspettano altro da anni.
Come usano la vaselina al PD... Veri maestri.

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 17.03.14 09:36| 
 |
Rispondi al commento

...mi dispiace renzie....sei abituato ad andare per massima pendenza, ....non andrai lontano.

*****
Eposmail

Paolo B. Commentatore certificato 17.03.14 09:34| 
 |
Rispondi al commento

Questo blog deve essere un'opportunità
a me per esempio è servito molto
e allargare la visione non è una banalità
dico che prima, di politica, mi sentivo stolto

Forse è questo il dramma maggiore
nessun vero impegno a capire le ragioni
poi però arriva il fendente al cuore
calato nel reale in tutte le stagioni

Della coscienza collettiva ci siamo privati
e su tutto è prevalso il disinteresse
ecco perchè oggi siamo ridotti in questi stati
speriamo solo di uscire da queste vite compresse

Il Potere si sa gioca sempre sporco
ti vezzeggia con arte ma poi si defila
svanisce la fata per lasciar posto all'orco
tu quasi nel fondo, lui sempre a capofila

Apriamo gli occhi e pure le orecchie
cerchiamo da soli le tante verità
molte sono celate nelle cose vecchie
proviamo a distinguere tra mille amenità

La testa ci serve in continuo movimento
non impigriamoci nelle facili comodità
altrimenti perderemo ogni ardimento
e del cervello toglieremo ogni utilità

Buona giornata blogghers, il dì mostra le fauci...
arrivederci

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 17.03.14 09:31| 
 |
Rispondi al commento

Buona giornata e buon inizio settimana a tutti quanti!
La scorsa fine settimana è stato un tour esaltante per gli agorà con i nostri rappresentanti in Parlamento! Una cosa unica e mai vista!
Questo dovrebbe far capire molte cose e fare aprire gli occhi a chi ancora si ostina a non vedere!
Le elezioni Europee saranno un banco di prova molto molto importante per il Movimento e comunque vadano, anche se non saranno strabilianti ma ci permetteranno di entrare nel parlamento di Bruxelles, saranno una vittoria!
Mi piacerebbe conoscere chi saranno i nostri rappresentanti, almeno con un certo anticipo, per
poter esprimere un voto consapevole!
Un caro saluto a tutti!

antonella b., Cremona Commentatore certificato 17.03.14 09:31| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://www.facebook.com/photo.php?fbid=618860461522334&set=a.157932694281782.39083.152310471510671&type=1

Er caca, er caca, er caciara ....... Commentatore certificato 17.03.14 09:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

""Roma, 16 mar. - (Adnkronos) - I paesi membri non abbassino la guardia sul risanamento dei conti: per centrare gli obiettivi del Patto di Stabilità servirebbero nuove manovre nel 2015-16. E' il messaggio lanciato dagli analisti della Bce in un articolo pubblicato sull'ultimo Bollettino mensile dell'istituto.""

paoloest21 17.03.14 09:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

LA GARA DELLE BALLE ! HA VINTO L'AMBITO PREMIO DELLA BALLA DELLE BALLE LA TRASMISSIONE POMERIGGIO CINQUE DI DOMENICA 16/03 CONDOTTA DA BARBARA D'URSO PER LA QUALE I TUTTI PRESENTI CHE SI VEDONO NEL VIDEO AD ASCOLTARE GRILLO ERANO TUTTI GIORNALISTI !!!!!!

MI PROPONGO PER UNA BALLA ANCORA PIU' GROSSA: IN REALTA' TUTTA LA GENTE CHE SI VEDE ERANO TUTTI MILITARI RUSSI CHE CREDEVANO DI ESSERE IN CRIMEA !!!!

michele barberi, Empoli Commentatore certificato 17.03.14 09:23| 
 |
Rispondi al commento

LE BALLE QUOTIDIANE: PENSIERI FUORI CONTROLLO DEL MATTEINO NAZIONALE! - Non ci faremo più dettare i compitini a casa dall'Europa !!! ...... ANDREMO A FARLI DIRETTAMENTE AL DOPOSQUOLA DI FRAU MERKEL!

IL JOB ACT DI RENZI E LA PROPOSTA CHOC ALLA MERKEL : ADOTTA UN LAVORATORE ITALIANO A DISTANZA !!!

michele barberi, Empoli Commentatore certificato 17.03.14 09:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

fuori dall'euro e dall'Europa. Sovranità monetaria

Pietro Bonifacio 17.03.14 09:15| 
 |
Rispondi al commento

https://sites.google.com/site/lapazienzaefinita/schiavi-dell-euro-la-bce-lucra-sul-denaro-che-ci-spetta

luciano n., aprilia Commentatore certificato 17.03.14 09:12| 
 |
Rispondi al commento

censurato:
---
xcensxuradxura 17ore fa
censurato:
--
Andrea Pirro 1ora fa

Caro Beppe,
le due condizioni che il M5s porrebbe perché l'Italia resti nella CEE chi le ha decise? Secondo me sono entrambe sbagliate e propagandistiche perché:
1)La riduzione del debito pubblico italiano è comunque un imperativo assoluto.Perché,se una famiglia ha un debito che, non pagato,matura interessi e quindi aggrava sempre più la condizione della famiglia stessa,è indispensabile pagarlo al più presto,o almeno ridurlo.Invece l'Italia non ha mai neppure iniziato a ridurre il debito pubblico, anzi lo dilata di continuo.Lo stesso Renzi, coi dieci miliardi che dice di avere, poteva iniziare a ridurre il debito, ma ha preferito elargire l'obolo elettorale.In queste condizioni di estrema debolezza sarebbe,secondo me,più realistico chiedere all'Europa di RIMODULARE LA RATA DEL FISCAL COMPACT.

2)Che succede quando una nazione rinuncia a usare la moneta forte?Succede che la stessa nazione deve comprare con la propria moneta debole un moneta forte per pagare l’energia,perché il petrolio e il gas si comprano in dollari o in euro.Perché i paesi produttori di energia dovrebbero accettare pagamenti in lire?cioè la moneta di uno Stato gravato da un debito gigantesco(per non dire fallito)?Un minuto dopo l’uscita dall’euro gli italiani saranno tutti appiedati e al freddo,le fabbriche ferme.CHE MINACCIA E’ L’USCITA DALL’EURO?COME PUO’ UN TOPOLINO MINACCIARE UN LEONE?L’emissione di Eurobond procurerebbe risorse,ma siamo certi che l’Italia non le sprecherebbe?Siamo certi che da quel momento l’Italia s’impegnerebbe seriamente per diventare virtuosa?Gli Eurobond avrebbero successo solo nel caso che siano garantiti dalle economie forti della CEE,in primo luogo dalla Germania.Ma come possiamo pretendere che le economie sane s’indebitino per noi?Come possiamo pretendere che gli altri si carichino di debiti per salvare il Paesel’Italia,che ha il primato delle violazioni del trattato della Comunità Europea?
--

cxenxsuraxdurax 17.03.14 09:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


o.t.


In summary, the promises of Matteo Renzi are:
By February institutional and electoral laws. out!
By March the labor reform. this time out!
By April on public administration reform. waiting for you ...
By May tax reform. I doubt ..


#matteucciobehappy!

paoloest21 17.03.14 09:06| 
 |
Rispondi al commento

Di solito evito di criticare, di giudicare, sono consapevole che i vissuti sono generalmente molto diversi, incomprensibili a volte per le loro enormi differenze. Penso però, come personale riflessione, che il primo errore stia nell'imporre le proprie idee, la loro presunta ragione infatti viene mediata dalle altrui esperienze, difficile perciò omologare tutto in una sola univoca direzione. Un pensiero, una considerazione a titolo personale, devono essere come un sassolino gettato in uno stagno, alcune onde si allargano facilmente creando una sintonia con le molecole vicine, altre si fermano a causa di ostacoli naturali, un ramo o un tronco affioranti. L'imposizione non aiuta a capire, anzi, spesso crea muri a volte insormontabili, una barriera di pregiudizi che allontanano più che avvicinare.
Ho sempre dubitato e non mi sono mai fidato di chi si muove nella vita con la verità in tasca, perchè quella sarà solo la sua...forse mai la mia..

buongiorno a tutti!

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 17.03.14 09:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

vedo in questi giorni solo parole parole la canzone di mina è sempre valida per tutti i governi vedremo questo di renzi a braccetto con banche e lobby vedere tutti i lobbysty che aspettano leggi personali che giornalmente stazionano dentro e fuori dal governo e parlamento pronti a corrompere e tangentare i partiti e senatori di riferimento ora basta va fatta legge anti corruzioni lobby al palazzo e bisogna finirla con imps che manda indennità disocupazione di marzi di 41 euro una vergogna per disocupati lasciati soli dai sindacati zittiti e tangentati anche loro per venti anni di immobilismo voluto e pagato dallo stato che ha pagato i suddetti sindacati al silenzio dissenso o scioperi.....

antony gentile (antonelli), pavona Commentatore certificato 17.03.14 09:00| 
 |
Rispondi al commento

O.T.

Orellana: "Per quanto resta della legislatura ho deciso quindi di agire in Parlamento avendo come unico fine il bene degli italiani nel rispetto del dettato costituzionale dell'articolo 67 che lascia liberi di vincoli di mandato i propri rappresentanti eletti in Parlamento. Assumo dunque su di me la reponsabilita' politica di ritirare, nei prossimi giorni, le dimissioni da parlamentare"

Ovvero:

Rimango in parlamento finchè dura e mi intasco tutti i Soldi.

http://www.tzetze.it/redazione/2014/03/orellana_ritira_le_dimissioni_da_senatore/index.html

Jambo Bwana (habari gani) Commentatore certificato 17.03.14 09:00| 
 |
Rispondi al commento

quando da bambina alle elementari (anni '60) partecipammo con la classe e la maestra ad un concorso per disegnare la futura moneta europea ero orgogliosa di far parte di questo mondo. Quando la cosa si concretizzo' nel 2002, anno di nascita di mia figlia, ero orgogliosa come se avessi realizzato non un solo sogno, ma due.
Ora questo sogno per molti sta diventando un incubo e dagli incubi bisogna svegliarsi per non avere un attacco cardiaco... svegliamoci, ce ne faremo una ragione... abbiamo fallito.
Ci vuole un'altra Europa, un'altra Terra, un'altra Umanita'

giulia acerbis 17.03.14 08:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

1 ) Nel Trentino Alto Adige spuntano soldi dei rimborsi usati per un Vibratore. Secondo me, dovrebbe essere un simbolo da apporre sulla scheda elettorale in modo da far comprendere che è quello che ci metteranno nel didietro come è sempre successo, ma pare che a molti non importi più di tanto e quindi o sono sadomasochisti e avrebbero la mia comprensione davanti al godere non c'è rimborso che tenga,oppure sono colpevoli quanto loro di aver avviato questa Nazione verso un declino Inesorabile. Berlusconi, Monti, Letta, Renzi Destra, Sinistra, Centro, Governo Tecnico, chiunque si è succeduto non ha cambiato una virgola delle cose, il debito pubblico aumenta costantemente, i prezzi aumentano costantemente, le tasse aumentano costantemente, il loro cazzo di stipendio e pensione non aumenta perché è già vergognoso così. E a questo punto ti domandi, ma non vi basta? Se un imprenditore non sana i conti della propria azienda chiude se una famiglia non riesce a pagare il riscaldamento deve vivere al freddo. Ogni operaio commerciante si spacca la schiena dalle 8 alle 15 ore in fabbrica in negozio per poi andare a casa e a fine mese mangiare le croste del formaggio la pelle del salame il pane del giorno prima, si è spaccato la schiena affinché le sue tasse servissero per questi parassiti a cenare a base di aragoste e vini pregiati, vibratori,mutande verdi, diamanti, case, auto, ognuno di questi appena mette il culo sullo scranno risolve ogni suo problema e manco uno dei vostri. Eppure c'è ancora chi crede che la politica sia per il popolo. Chiedetevi da quando ci sono questi quanti di voi hanno migliorato la propria esistenza, conto in banca, stile di vita. Ogni volta che andiamo a votare sono 400.000 milioni di euro buttati nello stesso cesso. … Segue

Sergio Silvestri, Veruno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.14 08:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

2 ) L'Italia ha bisogno di leggi semplici, di tagli alle cazzo di spese militari tanto se ci invadono non possiamo difenderci lo stesso, abbiamo bisogno di tagli agli sprechi di non dare più soldi a questa solita marmaglia inetta e incapace, ma il problema è Beppe Grillo che si arricchisce con il blog dei creduloni. Cazzo e allora perché il PD,Forza italia,NCD,SC.Lega,Sel non aprono un loro Blog cosi con i soldi della pubblicità e dei militanti non usano soldi pubblici, che ripeto sono i nostri, per le loro campagne se ci riesce #M5S a farlo perché loro no? Il punto è che non si vuole vedere, ci si accanisce sulle espulsioni ma non sui contenuti, ieri sono entrati i deputati di M5S nel cantiere EXPO2015 vietato anche ai giornalisti e non hanno trovato NIENTE non c'è ancora niente di costruito e tra un anno ci dovrebbero essere tutti questi capannoni, saranno come le famose C.A.S.E. antisismiche dell'Aquila? Una con l'erba dipinta e le altre manco finite e si è scoperto pure dopo che questa cazzo di case manco tanto sismiche sono. Avete l'occasione di informarvi i social servono a questo non a spammare solo cazzate. Voi potete fare la differenza non importa per chi ma #Votateinformati, perché altrimenti le lamentele post elezioni sarebbero patetiche e ipocrite. Siete nelle vostre mani.

Sergio Silvestri, Veruno Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 17.03.14 08:54| 
 |
Rispondi al commento

Chi ha un briciolo di dignità deve (è un dovere civico) appoggiare il Movimento 5 Stelle. Tutti gli altri, quelli che tirano a campare aspettando le briciole sotto al tavolo votassero PD-FI-NCD-SEL-. Attenzione poi a coloro che ci vogliono fuori dall'Euro sic et simpliciter come Lega e FdI perchè hanno già stretto patti di disgregazione nazionale con il Paesi forti della UE. Noi, come si fa al tavolo del poker, andiamo a vedere e poi decideremo. Con umiltà e con la volontà di rimettere in discussione scelte operate da poteri forti (forti perchè noi siamo deboli).Andiamo, ma non da pezzenti o cazzari.

M. Mazzini 17.03.14 08:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Io mi auguro che le persone finalmente hanno capito. Se l'Europa vuole un Italia al centro della sua azione politica deve accompagnare l'Italia ad un cammino di crescita.

Altrimenti credo che l'Italia tramite referendum tornerà alla Lira e quindi uscirà dall'Europa e camminerà con le sue gambe.

Vinciamo noi!!!

Diego C. Commentatore certificato 17.03.14 08:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

IL "NUOVO" PREMIER

La Merkel oggi riceverà l'ennesimo premier Italiano per discutere del nulla.
E' certo che l'Italia è l'ultima delle nazioni Europee a potersi opporre ad un meccanismo come quello del Fiscal Compact che tutti i suoi governi hanno approvato e sottoscritto.
Ma cosa è cambiato in questi mesi e perchè Renzi dovrebbe avere successo in Germania dove gli altri hanno fallito?
Il governo che ci ritroviamo è stato nominato da Napolitano come quello di Letta e di Monti.
Il pdr vuole che le cose restino immutate nell'assetto economico Europeo ed è per questo che ha proposto Renzi ai suoi sudditi nel momento in cui la credibilità di Letta vacillava.
Re Giorgio ci ha venduti alle cancellerie tedesche molto tempo fa in nome di una sedicente Europa Unita e chissà cosa abbiamo avuto in cambio.
Quale credibilità può avere l'Italia?
C'è un governo che è commissariato da Strasburgo dove sono state bypassate le elezioni popolari in barba alla democrazia e alla costituzione.
Renzi è una figura nuova da presentare al mondo per dare fiducia ai mercati ma la sua autorità è meno di nulla.
Non parla per nessuno di noi e neanche per se stesso quindi non vedo il motivo per cui la Merkel dovrebbe avere un dibattito serio con una marionetta.
Il vero problema sono le elezioni Europee,quelle si che fanno paura all'Europa dell'austerity.
Il pd in cambio di poltrone ed incarichi si è posto a difesa di questo marciume che si chiama Europa.
I veri traditori sono loro perchè nel momento in cui potevano applicare la democrazia in Italia hanno preferito ingaggiare una battaglia contro la costituzione pur di restare in vita.
L'apparato di centro sinistra è il nemico più ipocrita della nazione,non è possibile alcuna intesa con chi non ha nulla da proporre.

bruno p., napoli Commentatore certificato 17.03.14 08:27| 
 |
Rispondi al commento

C'é solo una cosa che continuo a non capire: il referendum sull'euro sarebbe incostituzionale (art. 75).

Quindi qual é esattamente la strategia? Referendum consultivo? Ma poi ci vorrebbe un Parlamento a tramutarlo in legge, e campa cavallo!

Senza contare che mi piacerebbe anche capire quale sarebbe la strategia una volta usciti dall'euro, se si dovesse arrivare a quel punto. Mi sembra una questione piuttosto centrale, ma non ne trovo traccia negli interventi del Beppe.

Grazie in anticipo a chi civilmente vorrá spiegarmi.

Jakov Petrovic Goljadkin, San Pietroburgo Commentatore certificato 17.03.14 08:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

stanno parlando di richiesta di grazia per poterlo candidare alle europee?
gli italiani rispondano con una pernacchia,
roba da pazzi solo ascoltare queste cagate...
fuori dai coglioni tutti dx e sx,tutti una
manica di opportunisti altezzosi e arroganti

viva 5 STELLE
viva GRILLO
papy&pyppy

pierangelo bottarelli, 20133 Commentatore certificato 17.03.14 08:25| 
 |
Rispondi al commento

L'educazione,l'istruzione, il voto e le scelte politiche.
La mia esperienza di scuola mi spinge a dire che c’è un legame drammatico tra le classifiche internazionali sullo stato dell’istruzione e l’economia, la disoccupazione, le scelte degli elettori e le incapacità dei nuovi politici in Italia.E’ proprio la generazione tra i 25 e i 50 anni che ha subito i danni più forti da una scuola senza risorse e investimenti per strutture e docenti, da riformare e mai riformata, poco rigorosa ed efficiente nel valutare. E’ proprio in questa generazione che statisticamente si colloca il picco dell’analfabetismo di ritorno.
Le coincidenze sono tante. E’ lecito pensare che certe classifiche possano essere pilotate e gestite dal mercato internazionale che vuole una scuola a misura dei suoi bisogni contingenti di profitto, che vuole consumatori e persone meno autonome accanto a tecnocrati e tecnologi addestrati ed obbedienti.
Ma è anche vero che alcuni comportamenti pubblici e privati nel nostro paese confermano platealmente gli ultimi posti nella comprensione e nella redazione dei testi e nelle materie scientifiche, in particolare la matematica.
E’ un caso che i social network siano pieni di non-idee,di ignoranti convinzioni,stravaganti teorie economiche da bar dello sport, di frasi illetterate e di turpiloquio? Non è questo neoanalfabetismo più difficile da combattere perché inconsapevole e protervo che impedisce di leggere, capire e riflettere ai cittadini italiani quando scelgono una scuola,quando votano chiunque urli da un balcone o da un camper e si affollano in piazza senza sapere bene perché, quando si sono buttati in una impresa da autonomi, professionisti o mercanti senza aver per questo studiato, valutato i rischi e soprattutto senza avere quella base economica indispensabile solo per partire?

giovanni c., Ferrara Commentatore certificato 17.03.14 08:24| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

alla faccia della democrazia, gli ucraini non hanno capito niente, non possono decidere loro, ci sono gli unti dei banchieri che decidono cosa sia meglio come in casa italica, ha cosa servono le consultazioni popolari quando possiamo avere governi nominati da menti eccelse tipo de benedetti il fascio nazzicomunistademocraticofilo banca re giorgino il berlucchi e avere un renzie a capo del governo che riesce ha smentirsi nel giro del suo discorso in cui dice tutto e il contrario di tutto,
ma!!!! misteri della politica

graziano ., pisa Commentatore certificato 17.03.14 08:20| 
 |
Rispondi al commento

Qualsiasi referendum popolare è legittimo e costituzionale e nessuno lo può contrastare perché è la volontà del popolo !!ma stiamo scherzando?!

Penso che restando in Europa in queste condizioni sia una emorragia per l'Italia quindi mi auguro che il Movimento ***** vinca le europee perché mi fido solo di loro e di Beppe Grillo.

In alto i cuori,vinciamo noi,comunque :-)!

Terry E. (), Mi Commentatore certificato 17.03.14 08:18| 
 |
Rispondi al commento

Via i Banchieri e le lobby asservite alla bce, e' ora di farla finita, tutti uniti per il Movimento, Siamo Oltre.

Giovanni cococcia, cgdesigner@tiscali.it Commentatore certificato 17.03.14 08:11| 
 |
Rispondi al commento

EURO NO!!!!!!!!!!!!!!!!!! Via dal dominio di sua Crucconia QUARTO Reich e processo per crimini finanziari delle banche e politici contro l'umanità . Beppe se vuoi andare dalla Cancelliera e mandarla in bip bip ok!!! ma che accordi pensi ci concedano sti' strozzini ?? Di morire di fame o di sete!!! Ma vadano in (-)!!!!! Con i criminali non si tratta, e loro per ora hanno agito peggio delle SS, di cui sono NIPOTI. Poi mettiamo Napolitano su un F35 e lo regaliamo alla Cancelliera della Crucconia ..

Ale.p 17.03.14 07:50| 
 |
Rispondi al commento

i grandi "democratici" USA e UE non riconoscono il Referendum sulla Crimea...(hanno un concetto della democrazia molto particolare!)quindi la CRIMEA sceglie al 95% la Russia...EUROPA:..no grazie..!questo è la prova provata che siamo sotto la dittatura US&UE....!!intanto in Veneto fanno unn sondaggio per l'indipendenza..io sono favorevolissimo all'apertura di un dibattito per trasformare l'italia in una repubblica FEDERALE(sul modello svizzero..giammai quello americano).
Renzi fa la voce grossa con la Merkel...ahoooo.."dietro la lavagna c'hanno già messo da tanto tempo...anzi in "ginocchio sui ceci" grazie alla truffa dell'euro..ed è ora di essere chiari..REFERENDUM SULL'EURO e via dalla dittatura Europea..! BASTA CON QUESTA PRESA PER IL CULO..!NON SIAMO SCOLARETTI...questa è la seconda volta nella storia che ci facciamo trascinare nei casini dalla germania..!!grazie alla complicità della politica..!!F.U.O.R.I DA TUTTO!!!

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 17.03.14 07:49| 
 |
Rispondi al commento

Non sarà facile fare un lavoro migliore di Barbaresci e la Zanicchi (??) ma ci riusciremo!
Vinciamo noi
Saluti a tutti

Alessandro Ranuncolo, La Spezia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.03.14 07:42| 
 |
Rispondi al commento

(null)

R.devecchis 17.03.14 07:16| 
 |
Rispondi al commento

Tutti assieme Dobbiamo cantare inni di Gloria ai Discepoli che illuminati da Dio hanno salvato l’Ucraina e il suo popolo portandolo nell’Eden Europeo,paese dei Balocchi e Profumi di Alice e fatto aprire i Forzieri del FMI&BCE.Unica certezza per il popolo italiano,è quella di godersi il grande spettacolo recitato dal Profeta uscito dal Cilindro della Casta,grazie alle primarie imbonitrice che indossando un abito Celeste,in Pompa Magna e sopportato da tutti i mezzi d’informazione ha fatto il Tour in Europa ad annunciare il lieto evento e Proclamare la grande ripresa.Per gli italiani e gli Europei è sempre la stessa musica di sudditanza,perciò,visto che il mio Dio era immaginario,è giusto che il popolo Italiano ed Europeo non si tolgano la trave che hanno nei loro occhi e vadano a togliere con le armi il moscerino negli occhi delle nazioni che non vogliono sottomettersi agli imperialisti di ingiustizia.

agostino nigretti 17.03.14 07:15| 
 |
Rispondi al commento

Non basta fare un passo indietro perché il pesce puzza dalla Testa ed ha le radici putrefatte,solo se si azzera tutto ripartendo da zero con altri personaggi non legati per spartizione e parentela si postrà ripartire e ristabilire i veri valori,insomma fare come ha fatto Papa Francesco.Abolizione finanziamento, la casta si regala sanatoria per il passato.Nostante il debito pubblico sale a 2089 miliardi 20,5 miliardi in più solo a gennaio.Nostante l’impegno dei Discepoli del vero Dio,i quali Divinamente hanno Crocifisso e fatto Risorgere il Messia del Terzo millennio della Globalizzazione per dare scacco matto alla Russia.Nonostante la guerra fatta contro la Serbia per isolarla dai fratelli Russi.Nonostante vent’anni di persecuzioni,denigrazioni,criminalizzazioni verso tutti quelli che hanno sempre pensato che,i politici dovrebbero prima di tutto pensare alla propria nazione e non usare il potere per fare gli affari famiglia per poi coprire le loro porcherie,dato inizio alle recite dei finti bisticci,strumentalizzando i poveri e gli avvenimenti che avvenivano in Altre Nazioni per spacciarsi come Onesti esportatori di democrazia con l’aggravante di fare le guerre mascherate in missioni di pace. Ebbene non sono riusciti a piegare la Russia,anzi proprio come ai tempi Hitleriani,la Russia è risorta ancora più forte di prima,perciò mettano pure le zanzioni che vogliono,oppure facciano la guerra vera,gli unici che soffriranno sarranno i popoli della UE che erano abituati a un certo tenore di vita e saranno costretti a dividere le loro ricchezze con la Zavorra dell’URSS come diceva Eltsin.Gli italiani si dovranno accontentare dei Proclami e Editti come le televendite di Vanna Marchi:Banche solidissime,migliore azienda automobilistica che ha salvato l’economia Americana e noi siamo i migliori della suddita UE.Tutti assieme Dobbiamo cantare inni di Gloria ai Discepoli che illuminati da Dio hanno salvato l’Ucraina e il suo popolo portandolo nell’Eden Europeo,paese dei Balocchi

agostino nigretti 17.03.14 07:13| 
 |
Rispondi al commento

C'è da decidere se volere al parlamento europeo un delinquente patentato pedofilo oppure qualcuno dei suoi servetti del Pd. O magari volete mandare ancora Borghezzio IVA Zanicchi la Gardini e i vecchi Dc, che in Italia non vota più nessuno e sono in Europa stipendiati a non fare un cazzo (come si evince dal fatto che quando a Bruxelles si vota loro nemmeno si presentano). Volete i segati Pd come D'Alema? E la banda dei Pd - L che uniti ai Dc in Europa ci vanno solo per far piacere alle lobby? Ditemi un perché dovrei votare Movimento 5 Stelle e mandare invece i cittadini? Ditemi un motivo perché non dovrei farlo?

Luca 17.03.14 06:47| 
 |
Rispondi al commento

La Unione Europea attuale ha certamente bisogno di grandi cambiamenti e questi non avverranno se noi Italiani abbandoniamo la partita.Dobbiamo lavorare insieme ad altri partiti o movimenti democratici,che vogliono un vero cambiamento della Unione Europea ad iniziare dal raggiungimento di parità' di salari e diritti ed uguale costo della vita in tutti quei paesi che fanno parte della stessa.Ma vi pare sensato che in una famiglia dove i genitori che per decenni hanno sperperato denaro per interessi propri e si siano indebitati facciano pagare i propri debiti, a i loro figli per tutta la vita,continuando gli stessi a fare la bella vita e facendo credere a chi paga i loro debiti che in eterno devono privarsi di cose fondamentali e devono per questo essere felici?Questo e' accaduto in Italia e si continua ancora su questa strada.Quindi caro M5S questa campagna elettorale per le Europee di maggio che abbiamo davanti si cerchi per quanto possibile di spiegare agli Italiani quanto sia importante e perché' votare lo stesso movimento,perché' noi abbiamo bisogno dellEuropa come la stessa della nostra nazione .Nelle battaglie democratiche si vince se si e' uniti da soli ci si rompe la testa .

Stefano 17.03.14 06:20| 
 |
Rispondi al commento

Hai una scelta da fare ... Pillola rossa o pillola blu...Conosci il mondo cosi com'e'... Ma io kann ich dich eine andere Welt zeigen ...wo du ein richtige freier Mensch bist ...ohne Scheiß

Ilmionomee´ . Commentatore certificato 17.03.14 04:03| 
 |
Rispondi al commento

Grillo, perchè non fai uno spettacolo teatrale..composto di diversi atti, dove ogni personaggio rappresenta, una funzione europea di stato e privata, cosi per descrivere quello che accade con una "parabola" teatrale?
...la bce, dentro una stanza composta da due funzionari, lo stato italiano in un altra stanza che stampa titoli,..e il cittadino che paga le tasse per pagare il debito contratto con la bce attraverso le tasse. Insomma facciamo capire ai cittadini che ancora non lo hanno capito, che le tasse vanno tutte sul debito e che, quando dicono che andranno in circolo dei soldi , stanno raccontando tavanate, ascrivibili a wallabbie macropotidi sbronze? fate una sceneggiatura teatrale, spiegare con un esempio visivo che entra in un teatro; questa ipotesi ha un potenziale molto più grande di comprensione, l'Italiota è pigro "spesso non legge" oppure FACCIAMOGLI UN DISEGNO !!!DI QUELLO CHE HANNO FATTO IN ISLANDA!!! MAREMMA MPRIGIONATA!!


Mi sembra che il blog per molti sia come scrivere sui muri con le bombolette spray. Ma per interloquire seriamente con lo staff o con i signori Grillo e Casaleggio come si fà? Grazie per l'attenzione. Pier Giacinto Galli

Pier Giacinto GALLI, Terni Commentatore certificato 17.03.14 02:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Borghezio a te l'Italia con tua presunta Padania compresa ti piace così come è anche questa Europa ti piace così come è. Non fai e non hai fatto un cazzo i tuoi elettori stai solo in Parlamento a scaldare la sedia come del resto tutti i tuoi colleghi parlamentari e senatori leghisti ma non vi preoccupate anche per voi il tempo degli onori a breve finirà perché vinceremo noi. Anche voi della lega siete responsabili di questo sfacelo perché vi siete fatti solo gli affari vostri con l'aggravante che non capite un cazzo.

Marco R. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.03.14 02:20| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

No al referendum sull'euro!
SOVRANITA'! NO EURO!

Nunzia Rosmini Commentatore certificato 17.03.14 02:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sono disoccupato, ho 53 anni. So scrivere, leggere, capire, proporre leggi, decreti. ecc.
Ho un curriculum ampio e vario, Mi sono occupato
di trasporti, reti televisive, ed altro.
Se il M5S pensa che il sottoscritto possa essere utile mi chiami, sarò al servizio dei cittadini.
Non ho la Laurea, ma la Vita mi è stata maestra. La mia Laurea è stato apprendere la vita nuda e cruda, le porte in faccia e mille ancor mille soprusi subiti, perché non raccomandato. Un saluto.............

nuovi mondi 17.03.14 01:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

No referendum sull'euro, si deve uscire dall'euro!
SOVRANITA'! NO EURO!

nunzia rosmini 17.03.14 01:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ho deciso di accettare la sentenza della corte di Monaco. Ho chiesto ai miei avvocati di non presentare appello, in linea con la mia idea di decenza, comportamento e responsabilità personale e giusto che vada in carcere a scontare la mia pena di 3 anni e 6 mesi per evasione fiscale... Questo è Uli Hoeness Il patron del Bayern-Monaco.... In italia un condannato in via definitiva per evasione fiscale a 4 anni di reclusione e a 2 anni di interdizione dai pubblici uffici ... non solo non sta in galera... ma decide insieme a un sindaco la legge elettorale, le riforme della Nazione e vuole presentarsi anche alle elezioni Europee... in un paese democratico non succederebbero queste cose... ci hanno tolto qualsiasi forma decisionale a livello politico... ci hanno tolto la dignità e destabilizzato... in un paese normale SIAMO NOI a decidere chi ci rappresenta politicamente... in un paese normale un condannato sta in galera non ha dettare legge... io mi rifiuto di riconoscere questi politici che mi rappresentano... mi rifiuto di essere rappresentato da questi individui VIVA M5S

randa V Commentatore certificato 17.03.14 01:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La Casta al forno!!

Arjuna , Madras Commentatore certificato 17.03.14 01:12| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cari Grillo e Casaleggio Vi chiedo se posso prestare la mia disponibilità per le prossime Elezioni Europee 2014 e quale documentazione spedire! Vi ringrazio per quello che avete fatto e farete! Vi porgo distinti saluti Domenico Luca Cacciato ☆☆★☆☆ Contatti-Iscritto-certificato moVimento-5-stelle

Domenico Cacciato, Canicattì Commentatore certificato 17.03.14 01:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per questa gente i referendum popolari non valgono un bel niente, vedasi le sanzioni che vorrebbero mettere alla Russia per il voto stravincente popolare della Crimea di RItornare con la Russia , paese tra l,altro molto piu democratico del nostro e con un informazione televisiva molto piu veritiera della nostra .
Ma la Russia e ' una Nazione Indidendente, noi abbiamo un presidente della reppublica, del consiglio, e una moneta che non abbiamo ne chiesto ne votato.
Noi non siamo nel tunnel che aspettiamo la luce, noi siamo in un buco nero che non sa cosa sia la luce.

Marco 17.03.14 00:55| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Italia..

...il paese delle contraddizioni
forte eppure debole
alla fine sempre codardo
perchè troppe le malefiche esitazioni

eppure continua a far tanta paura
invidiato da tutti
da stati dell'est e dell'occidente
per i suoi artisti e per la sua cultura

ma la gente non lo capisce
marina la scuola ed evade le tasse
continua lo smembramento della nazione
ormai siamo alla fame e poi si stupisce

i segnali c'erano già tutti
vendite affrettate solo per gli avvoltoi
facili guadagni per riempire le solite pance
sempre ingordi, nonostante i continui rutti

sembra poi che la gente ci goda
questo senso di non-stato nello stato
un costante disinteresse nella popolazione
mentre più dura è la nostra vita in questa broda

un ritorno all'educazione
al senso etico, civile e ai valori persi
una scuola veramente libera e slegata dal potere
questo il bisogno, una nuova e vera formazione

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 17.03.14 00:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Li mostri
Stanno vedendo li mostri
Grillo li hai terrorizzati

luca cappilli, cavallino lecce Commentatore certificato 17.03.14 00:50| 
 |
Rispondi al commento


@ Nome Cognome

Noto con stupore, vista la chiarezza di quanto sotto esposto, l'incomprensione della Lingua Italiana.
Molte inesattezze nel suo riassunto, confermano che temi finanziari non si intercettano con la cultura media o medio/superiore.
Come già esposto, non ho intenzione di esplicarmi oltre.

M5S Forever

Nico C., Porto Sant'Elpidio Commentatore certificato 17.03.14 00:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

fiscal compact è inaccettabile, uscire dall'euro prima che sia troppo tardi!

David C. Commentatore certificato 17.03.14 00:42| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

visto che le elezioni europee si avvicinano sottopongo alla vostra attenzione la mia prima proposta di estrarre a sorte i candidati tra gli iscritti, metodo che a mio parere doveva già essere messo in pratica nelle elezioni precedenti,

Alex Scantalmassi Commentatore certificato 17.03.14 00:40| 
 |
Rispondi al commento

io nn ci credo che qualcuno possa ancora votare pd!!!!!!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.03.14 00:35| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Europa...una brutta missione
eppure com'è difficile anche adesso
capita sempre così poi in Italia
andare in guerra con un ideale
ma poi non sapere chi è il vero nemico
in questa guerra non si usano armi
e tutti gli eserciti hanno la stessa "divisa"
allora bisognerebbe combattere a petto scoperto
per vedere di fatto per chi batte il cuore
la mira in avanti, contro un vago nemico
poi a terra centrati proprio a morte
senza accorgersi che arriva invece da dietro
ed è lo sgambetto fatale di un amico
troppo veloce nel cambio dello schieramento
o troppo codardo per continuare l'azione
solo una grande e diffusa confusione
andare in guerra.... e andarci senza Patria

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 17.03.14 00:32| 
 |
Rispondi al commento

Abbasso e alè
abbasso e alè
abbasso e alè con le canzoni
senza fatti e soluzioni
la castità
la verginità
la sposa in bianco il maschio forte
i ministri puliti i buffoni di corte
ladri di polli
super pensioni
ladri di stato e stupratori
il grasso ventre dei commendatori
diete politicizzate
evasori legalizzati
auto blu
sangue blu
cieli blu
amore blu
rock and blues
NUNTEREGGAEPIU'
Eya alalà
pci psi
dc dc
pci psi pli pri
dc dc dc dc
Cazzaniga
avvocato Agnelli Umberto Agnelli
Susanna Agnelli Monti Pirelli
dribbla Causio che passa a Tardelli
Musella Antognoni Zaccarelli
Gianni Brera
Bearzot
Monzon Panatta Rivera D'Ambrosio
Lauda Thoeni Maurizio Costanzo Mike Bongiorno
Villaggio Raffa Guccini
onorevole eccellenza cavaliere senatore
nobildonna eminenza monsignore
vossia cherie mon amour
NUNTEREGGAEPIU'
Immunità parlamentare
abbasso e alè
il numero 5 sta in panchina
s'è alzato male stamattina
mi sia consentito dire
il nostro è un partito serio
disponibile al confronto
nella misura in cui
alternativo
aliena ogni compromesso
ahi lo stress
Freud e il sess
è tutto un cess
ci sarà la ress
se quest'estate andremo al mare
solo i soldi e tanto amore
e vivremo nel terrore che ci rubino l'argenteria
è più prosa che poesia
dove sei tu? non m'ami piu'?
dove sei tu? io voglio tu
soltanto tu dove sei tu?
NUNTEREGGAEPIU'
Ue paisà
il bricolage
il quindicidiciotto
il prosciutto cotto
il quarantotto
il sessantotto
il pitrentotto
sulla spiaggia di capocotta
Cartier Cardin Gucci
portobello e illusioni
lotteria a trecento milioni
mentre il popolo si gratta
a dama c'è chi fa la patta
a settemezzo c'ho la matta
mentre vedo tanta gente
che non c'ha l'acqua corrente
e non c'ha niente
ma chi me sente...
ma chi me sente
e allora amore mio ti amo
che bella sei
vali per sei
ci giurerei
ma è meglio lei
che bella sei
che bella lei
vale per sei
ci giurerei
sei meglio tu
che bella sei
NUNTEREGGAEPIU'

luca cappilli, cavallino lecce Commentatore certificato 17.03.14 00:20| 
 |
Rispondi al commento

Lasciando perdere le conseguenze nazionali, rendiamoci conto del fatto che basterebbero 5 parlamentari a 5 Stelle per modificare profondamente la politica europea. Quel che sta avvenendo nei parlamentini regionali ed in quello nazionale ne sono un luminoso e concreto esempio.

Paolo C., Roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 17.03.14 00:18| 
 |
Rispondi al commento

vergognoso il servizio di "lucignolo" sul M5S, guardatelo solo se siete forti di stomaco

uno di noi 17.03.14 00:14| 
 |
Rispondi al commento

'round midnight

Lo vedo laggiù in quella valle
ormai privo di puledri e di cavalle
è un terreno fin troppo isolato
e da lontano sembra tanto maltrattato
secco e bruciato dal picchiar del sole
improbabile il lavoro per quella mole
lo sguardo penetra negli arbusti
spinosi e alteri, fin troppo robusti
cresciuti così, senza una funzione
mentre il buono andava in estinzione
e dire che le colture erano fiorenti
una volta perfino pascoli per gli armenti
ma troppo il dissesto nell'abbandono
i colpevoli puniti, senza perdono
E dire che un tempo questo era un Eden
ora consunto dai giga di un modem
dimentichi di una vera ragione
costretti a vivere in una grande prigione
abbandonati dai bravi fattori
di quelli che aravano con i trattori
profondi solchi per sane sementi
ora solo erbacce a nutrire i dementi
neanche un uccello a colonna sonora
una visione muta che si ripete ancora
senza più una cura durevole nel tempo
quel "terreno" così, bruciato in un lampo

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 17.03.14 00:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

grande figlio di puttana
Che dici palle e scappi via
uno che ruba anche la luna
se la deve dare a te
ha crisi sparse per l'Italia
Lui promette e scappa via
Ma con molti ha fatto un patto
ha offerto 80 euro
grande figlio di puntata
Ci sono i contestatori
ti stan cercando dappertutto

luca cappilli, cavallino lecce Commentatore certificato 17.03.14 00:05| 
 |
Rispondi al commento

http://www.firstonline.info/a/2014/01/18/quante-bugie-sul-fiscal-compact-ridurre-il-debito-/88d5b791-ffbd-40a6-8e73-04bfd23a7713

...
una lettura attenta del Trattato mostra che il taglio del debito richiesto all’Italia non ammonta a 50 miliardi l’anno, bensì ad un massimo di 7 miliardi, da effettuare una tantum. Vediamo il perché.
...

Beppe A. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day Commentatore in marcia al V3day 17.03.14 00:00| 
 |
Rispondi al commento

@Nico "emettendo 500MLD di moneta (Lira), cosi facendo si tramuta il debito in moneta"

cioè alla scadenza di 500MLD di bot/cct in euro paghi i creditori (bene, 70% italiani) in lire

ma io avevo un bot in euro, voglio euro, o mi freghi con le lire?

quindi cerchi, nei mercati valutari, di comperare 500MLD di euro con le lire... humm.. troppe lire in giro... ne voglio 800, allora stampiamone 800... eccetera

Nome Cognome 17.03.14 00:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cerco di dire cosa ho capito che sta facendo la BCE con l'operazione LTRO. La BCE stampa soldi che siamo monetine, fogli di carta o numeri su un calcolatore del loro sistema bacario. Poi li da in prestito per 3 anni alle banche di un paese come l'italia con l'interesse dello 1%. Le banche italiane comprano titoli di stato italiani che alimenti nessuno comprerebbe (ad un interesse ovviamente maggioire dell’1%). Dopo tre anni cosa succede? La BCE rivuole indietro i soldi più l'1% di interesse ma le banche che hanno comprato i titoli di stato da chi vanno? Dallo stato italiano? Ma lo stato italiano, nonostante che abbia un avanzo primario (primo in europa) non ce la fà a riscuotere i soldi sufficienti a ripagare anche l'interesse sul debito. Quindi che fà? Altro debito. La BCE stampa altri soldi e il ciclo ricomincia. Tutto questo a cosa comporta? Lo spread rimane basso. E chi se ne fotte scusate. Che ca**o me ne frega di questo indicatore ce sotto sotto c’è questo accordo LTRO fra la BCE e la banche dei vari paesi che condiziona pesantemente le aste dei titoli di stato? Però il debito pubblico aumenta sempre. Ma questo è incocigliabile con il fiscal compact che il nostro governo ha firmato secondo cui il debito pubblico dovrà diminuire annualmente del 5%. Cosa succederà? Riusciranno una stretta cerchia di persone sopratutto banchieri e politici ad attuare un meccanismo di riduzione complessiva del benessere del popolo sempre più a vantaggio loro? Come? Con il benestare dei governi (da loro decisi) e l’utilizzo della forze armate ci terranno a bada e taglieranno i servizi; scuole, asili, ospedali, trasporti; si approprieranno solo per sè di beni altrimenti pubblici; immobili, aziende, spiaggie perche lo stato le “dovrà” svendere; Acquisteranno le attività produttive e quindi più potere decisinale sulle nostre vite. Possibile soluzione? Fare a meno dei loro soldi. Il bit-coin cosa ne pensate? E’ un SW open-source molto interessante secondo me. Va bhe adesso basta..

sergio sebastiani, pistoia Commentatore certificato 16.03.14 23:53| 
 |
Rispondi al commento

E' il mio modo di "leggere"
forse è anche così il mio "sentire"
è la mia percezione olistica
oggi mi "tocca" il poco orientamento
ma s'illude chi pensa al facile
e pochi vedono in questo una vera guerra
tappe forzate o soste impreviste
un viaggio sempre irto di pericoli
ma i più si scoraggiano
iniziano ad inveire
senza pensare che per la Vita si lotta
le comodità sono una malattia
ammollano la determinazione
è il sacrificio che tempra l'animo
non un grido in mezzo ad un popolo anonimo

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 16.03.14 23:42| 
 |
Rispondi al commento

arriva il M5S in trentino alto adige e vien fuori un sacco di merda che tenevano nascosta!!!ve la ricordate quella eva buffona che aveva insultato grillo vero???ecco,quella è la più miserabile di tutti!!!!sputtanata in diretta!!!

Luca M., Rho Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 16.03.14 23:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Origine dei nomi dei giorni della settimana
-Lunedì era il giorno della Luna (latino: Lunae dies),
-Martedì di Marte (Martis dies),
-Mercoledì di Mercurio (Mercuri dies),
-Giovedì di Giove (Iovis dies),
-Venerdì di Venere (Veneris dies).
-Sabato era in origine il giorno di Saturno (Saturni dies) tanto che la denominazione si ritrova nell’inglese Saturday.
-Domenica non si chiamava domenica, ma giorno del Sole (Solis dies) in inglese Sunday e nel tedesco Sonntag.

Luca 16.03.14 23:37| 
 |
Rispondi al commento

DICO DI PIÙ ALLE ELEZIONI EUROPEE SE VI OFFRONO SOLDI PRENDETELI E POI VOTI M5S

luca cappilli, cavallino lecce Commentatore certificato 16.03.14 23:31| 
 |
Rispondi al commento

solo adesso ho visto renzi a Bruno vespa RENZIMENTE è anche un grandissimo figlio di puntata
Mi dispiace per il popolo italiano che si FA FOTTERE

luca cappilli, cavallino lecce Commentatore certificato 16.03.14 23:28| 
 |
Rispondi al commento

Da alcuni anni, sento molte persone dire che con l’avvento dell’euro non arrivano a fine mese. I primi anni per la verità non erano così in tanti, ma man mano che le condizioni personali e quelle delle persone vicine ad esse peggioravano, non hanno avuto nessuna esitazione ad addossare la causa di questo impoverimento all’ entrata delI’Italia nell’ Europa. Ora con le votazioni del 25 Maggio, si saprà quanti sono pro e quanti contro. Spero vivamente in una vittoria di quest’ultimi, una vittoria che possa finalmente portare nel “nucleo del potere” degli uomini capaci a riequilibrare uno svantaggio a carico di alcuni paesi, tra i quali l‘Italia. Attualmente ci sono solo due grandi paesi creditori: la Germania e l’Olanda, poi ci sono l’Austria, il Belgio e la Finlandia con un equilibrio in bilico, infine ci sono i paesi debitori: Spagna, Grecia, Italia, Francia, Portogallo . Ma l’unico paese che fa la parte del leone è solo la Germania e questo suo atteggiamento di stampo imperialistico ha già provocato due immani disastri. Allora in nome di quale diritto si arroga a “capo” dell’UE?
Dicono per la sua capacità di innovare, di seguire un percorso sempre virtuoso che ne fa l’unico paese in competizione perfino con la Cina. Ma non è così, anche se la politica e tutti gli organi di informazione non ce lo vogliono dire, ostinandosi a celare questa verità: la Germania ha perseguito una politica economica al fine di arricchirsi sviluppando le proprie esportazioni e proteggendosi dalle importazioni mantenendo la propria inflazione al di sotto di tutti gli altri paesi. Perseguendo questa svalutazione costante è divenuta il più grande paese esportatore d’Europa, a discapito di tutti gli altri, traendo grandi benefici solo per se stessa, o meglio per il suo capitalismo. Infatti l’inflazione più alta, presente in tutti i paesi, ha fatto si che i prezzi sono sempre più bassi in Germania.
Continua nella discussione

lorella lisciani 16.03.14 23:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Per l'Europa si cambia.
Altro treno da prendere assolutamente.
Mi sono visto e sentito quasi tutti gli interventi a milano.
Erano mesi che aspettavo queste puntualizzazioni sul m5s e Beppe e Casaleggio.
Ottima strategia di comunicazione l'EVOLUZIONE una goccia alla volta per renderla comprensibile.
BEPPE SEI LIBERO.
Almeno tù ci sei riuscito per il bene di tutti noi.
Infinitamente grazie a tutti e CASALEGGIO.
Ora bisogna dar pace agli anziani,che il diavolo travestito da donna con lacrime, à spedito nel tormento disumano a due passi dalla pensione, i loro sacrosanti diritti,UN PO DI GIUSTIZIA.
Diffondiamo il programma Europeo del m5s con tutti i mezzi possibili e immaginabili.
BUON FARE.

salvatore castellano Commentatore certificato 16.03.14 23:20| 
 |
Rispondi al commento

Lavorare come i Cinesi.

Essere pagati come i Romeni.

Pagare le tasse come gli Svedesi.

Avere servizi da Africa del Sud.

Essere governati da Politici intellettualmente

SCORRETTI.

Io non me lo scorderò, quando al voto andrò.
(anche le formiche s'incazzano)

sogno o son desto 16.03.14 23:19| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 12)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siam gia' Morte
e neppur abbiam Vissuto.
Solo, mi ricordo
il Colore di Te.
Il Profumo, no.
Troppo era leggero.
Salito al Cielo.

Buonanotte e Muoio.

grethe garbus (white venus), stockolm Commentatore certificato 16.03.14 23:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cosa c'entra con la Comunità Europea voluta dai mitici padri fondatori come Alcide De Gasperi, Robert Schumann, Jean Monnet, il meccanismo perverso per cui i paesi ad economia forte (come la Germania)hanno il diritto di strozzare a morte i paesi ad economia debole come Irlanda, Grecia, Portogallo e Spagna? l'originario nome "comunità" esprimeva molto l'autentico spirito che ne guidò la nascita: mettere in comune le forze e le peculiarità di ciascun stato membro per rendere l'intera "comunità" più forte sia al suo interno che, come un tutt'uno, verso i paesi e le economie internazionali (USA, Russia, Cina, paesi emergenti, sud del mondo, ecc.). L'Euro doveva essere il punto di arrivo di un lento ma decisivo processo di integrazione e consolidamento strutturale, l'unione economica e politica, cioè dopo aver raggiunto il benessere e la stabilizzazione economica di tutti gli stati che ne fanno parte. Ed invece allora si decise di adottare in fretta e furia l'Euro, in parte forse per fermare il sentimento crescente di euroscetticismo e di dubbi sulla effettiva utilità dell'Unione nell'opinione pubblica europea ed internazionale; e in parte forse perchè la Germania (l'unico dei paesi dell'area Euro oggi non in recessione) aveva già pianificato la propria strategia economico-finanziaria egemon ben sapendo di poter essere l'unica in grado di reggerne i pesanti contraccolpi dovuti eliminazione delle banche nazionali in assenza della creazione di una vera banca centrale. Per quanto precede è evidente che adesso è la Germania a porsi fuori dallo spirito dell'Unione Europea; ma serve la coalizione degli altri stati europei in difficoltà per stringerla in un angolo e imporle l'adozione degli Eurobond. Il M5S, forte di una rappresentanza importante, potrà cercare di coalizzare gli Euro-stremati di tutta l'Unione per imporre ai loro governi di unire le forze e costringere la Germania, così come le sonnacchiose autorità europeee, Commissione e BCE, a tornare al vero spirito europe

maz105 16.03.14 23:18| 
 |
Rispondi al commento

Vivere o non vivere
questo ...non è un problema
vivi già morti..
morti ancora vivi
tenuti al mondo da un debole filo
non del proprio respiro
ma della corrente
non più negli occhi sguardi naturali
solo tanti riflessi disordinati
pieni di soli colori artificiali
perennemente davanti ad uno schermo
quasi a controllare la vita di un ago
e un nastro continuo, quello di un sismografo
a registrar improbabili emozioni
statici, isolati da tutti
infelici di una vita troppo sintetica
tutto incarnato nel collophane
un petrolio oramai agli sgoccioli
rare anche le piante di plastica
pari il loro valore a un quadro di Picasso
Vivere o non vivere...
in questo modo
questo...non è più un problema

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 16.03.14 23:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non sò se ne hanno partato in tv, per i più giovani voglio ricordare che oggi ricorre il 36° anniversario del sequestro di Aldo Moro e dell'uccisione della sua scorta, quel giorno La Strategia della Tensione, raggiunse il culmine della sua parabola, un mio pensiero giunga a tutte le famiglie che direttamente o indirettamente furono colpite dal dolore per quegli atti scellerati e mai più ripetibili.
Ancor oggi, non si è fatta o non si è voluta fare chiarezza su quel periodo....

M5S Forever

Nico C., Porto Sant'Elpidio Commentatore certificato 16.03.14 23:15| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ha detto il re che gli f35 non si toccano.Ho detto tutto.

john f. Commentatore certificato 16.03.14 23:12| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Oggi a Renzi gli hanno detto di dire di vendere le caserme, a me dispiace che abbiamo tolto anche il servizio militare per i giovani, una antica nostra tradizione quando è ben organizzata, che per millenni nel bene è nel male i militari hanno difeso i cittadini dagli invasori, che per millenni hanno provato a sottometterci e forse non è finita.
Purtroppo neanche volendo si potrebbero tenere le caserme aperte, perché mancano i giovani italiani, dal dopoguerra ad oggi l'Italia si è svuotata e stanno rimpiazzando gli italiani aprendo le frontiere ai rifiuti umani di tutto il mondo sperando che paghino grasse pensioni a questo paese di vecchi.
Che triste fine per questi nuovi giovani che dovranno districarsi nel loro paese come degli stranieri

Luca 16.03.14 23:10| 
 |
Rispondi al commento

La stamta ed I telegiornali stanno regalando il colore AZZURRO al pregiudicato.Questo colore É il colore dell'Italia nelle comprtizioni sportive,internazionale.
Si potrebbe inpedire che il pregiudicato ci inzozzi anche questo, con la complicita dei giornali e rai,e dai cosi detti giornalisti prezzolati e pagati da quell furfante.

luigi di pietro, Montreal Commentatore certificato 16.03.14 22:57| 
 |
Rispondi al commento

la crimea è diventata russa!
la europa e gli usa non la vogliono riconoscere perché il referendum (approvato col 93%) secondo loro è illegale.

europa e usa non ve la prendete a male........
PIGLIATEVELA UNDER CULO !!!!

arsit a. Commentatore certificato 16.03.14 22:57| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Lo sapeva che sarebbe arrivato
da tempo si teneva pronto
l'attesa preludeva alla tempesta
la direzione del vento incostante
la vela era tesa, ma il mare calmo
fin troppo calmo
un'aria intrisa di salsedine
forse solo il sapore delle lacrime
un altro viaggio per mari sconosciuti
altri pericoli laggiù all'orizzonte
guardava muto i suoi fidi marinai
chissà quanti ne avrebbe perso
quello era un percorso sconosciuto
non c'era traccia di tempesta
tutti ridevano tranquilli...
...ma lui sapeva
l'esperienza lo guidava sempre
come la mano di un Destino volubile
però a quel momento avrebbe rinunciato
e viaggiar da solo preferito
la visione di immagini penose
crude davanti ai suoi occhi
urla feroci e odio rinato
fratelli contro fratelli
in uno scontro senza ragione
ma era già scritto il suo futuro
vivo, ma segnato da profonde ferite

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 16.03.14 22:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Blog.....

Cerchiamo di ragionare con la nostra testa, Sovranità Monetaria per monetizzare il Debito Pubblico,
visto che la BCE è riuscita a farci riprendere il 70% deil nostro debito, si può fare senza problemi, annullare esempio 500MLD emettendo 500MLD di moneta (Lira), cosi facendo si tramuta il debito in moneta che potrà servire alla ripartenza del paese.
Infatti il saldo non cambia, debito -500 MLD, moneta circolante + 500MLD.

Ricordate all'entrata dell'Euro, per due anni circolavano contemporaneamente due divise Euro e Lira, perchè non si potrebbe riproporre oggi, infatti la Lira verrebbe usata per scambi interni mentre l'Euro per scambi internazionali.
Non fatevi impaurire dall'informazione di regime, non ci sarà nessuna caporetto, infatti il petrolio lo pagheremo in dollari, come facevamo 20 anni fa, e i mutui negoziati in Euro verranno tutti indicizzati nella nuova Lira,

Unico neo per il ritorno alla Lira sarà la svalutazione, ma negli ultimi 30 anni abbiamo svalutato 4 volte la nostra Moneta senza contraccolpi, anzi ci siamo risollevati con maggior vigore.
Gli U.S.A dove è nata la crisi Mondiale, hanno adoperato lo stesso metodo, annullando parte del debito stampando per ugual valore moneta, cosi facendo dopo 3 anni sono usciti dalla crisi, ora crescono al 2% annuo.
Eravamo uno dei primi paesi manufatturieri mondiali, primo in Europa, la Merkel non ci impedirà di ritornare grandi.
Non esiste Paura se non quella indotta dall'informazione di parte.

M5S forever

p.s. Caro staff spero che non censuri anche questa..

Nico C., Porto Sant'Elpidio Commentatore certificato 16.03.14 22:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Noi, ci facciamo Male.
Noi, Piangiamo in silenzio.
Noi, ci avviamo a Letto, come se fosse d'andar al Miglio Verde.

Noi, pero' scriviamo sul Blog del Lager.

Noi, siam Liberi.
D'esprimere l'ultimo Desiderio.
Quello di non Morire.
Ma neppur abbiam mai Vissuto.
Noi, non sappiam uscire da noi stesse.

grethe garbus (white venus), stockolm Commentatore certificato 16.03.14 22:44| 
 |
Rispondi al commento

OT OT OT
Adesso la Crimea, Repubblica Indipendente da Ucraina da sempre, può decidere la propria annessione alla Russia?
L'Europa e l'America dei k.k.k.zzi ha deciso?
Egregi k.k.k.zzi (.=a) andate dove meritate di essere mandati.
Io non sono per Putin, un puttaniere equivalente al nostro, però sono a favore della povera genteche avrà meno difficoltà con la Russia piuttosto che con li avvoltoi europei.

Ivan I., Genova Commentatore certificato 16.03.14 22:38| 
 |
Rispondi al commento

In alto i cuori Beppe

María E. 16.03.14 22:34| 
 |
Rispondi al commento

Non crederò a nessun presidente che non metterà mano alla Casta azzerando i privilegi

non crederò a nessuna giustizia che farà pagare a un colluso meno di un ladro di galline

non crederò a nessun PdR che non farà rispettare almeno i primi articoli della Costituzione

non crederò a nessun governante che mi prometterà di migliorare la mia vita togliendomi qualcosa

non crederò a nessun giornalista che non rispetterà la circolazione del libero pensiero

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 16.03.14 22:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Nella rai nel futuro vorrei un vero dirigente come il giornalista Gianluigi Paragone

claudio a., verona Commentatore certificato 16.03.14 22:30| 
 |
Rispondi al commento

In questi mesi che separano le votazioni Europee con B. che spinge con estenuante arroganza la sua pseudo candidatura che di candido non ha nulla saranno decisive le mosse di Re Giorgio dove dovrà uscire allo scoperto se vuole con uno stratagemma salvare B. da una sicura disfatta elettorale e messo finalmente in un angolo con un bel K.O. a questo punto diventa chiaro il disegno Stato mafia messo in piedi da FI e "P DC" per salvare la Casta e i loro posti in politica. M5S si deve presentare con la massima trasparenza e compattezza per raccogliere un plebiscito che dica netto e chiaro A CASA e tutta la vecchia politica con elementi come Casini che sono patetici e assolutamente inutili e dannosi che non producono NULLA di concreto e propositivo. Vediamo anche come va a finire la questione degli F 35 che sono inaffidabili. Ritengo che un risultato netto a favore del M5S metta chiaramente in discussione tutte le trame di Re Giorgio con Monti, Letta, Pinocchio e lo stesso Napolitano un POKER d'assi senza precedenti essendo giocato in modo azzardato e fasullo senza aver seguito le regole normali di una partita giocata a carte scoperte senza trucchi e inganni.

Renzo Grillo 16.03.14 22:29| 
 |
Rispondi al commento

APPENA COMANDA IL M5S CHI NON RISULTA CONGRUO
GALERA
QUESTO E IL MOVIMENTO

luca cappilli, cavallino lecce Commentatore certificato 16.03.14 22:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

sogni stellati!!
a domani blog


Buona domenica sera Blog!
Elezioni europee...
Ma le liste dove sono?
Non se ne può sapere qualcosa prima?
E certo che le vinceremo noi!

antonella b., Cremona Commentatore certificato 16.03.14 22:16| 
 |
Rispondi al commento

Scrivo in questi termini perché ME lo posso permettere
Questa cazzo di società è MALATA quindi si prende in considerazione un detto
CA LU PISCE NFETISCE TE LA CAPU

luca cappilli, cavallino lecce Commentatore certificato 16.03.14 22:16| 
 |
Rispondi al commento

Grazie BEPPE, comunque Ti devo riprendere con fermezza in quanto recidivo. Ieri mentre ero impegnato nel cordone di attivisti per proteggerVi dalla ressa di TV, Fotoreporter, Giornalisti, ecct. scambiando un paio di parole con ironia hai messo in dubbio il MIO STATO di ESUBERATO-DISOCCUPATO OVER 62 senza NULLA e senza PENSIONE già dal 5 gennaio 2012 dicendomi che uno straccio di pensione la prendo, NO BEPPE Ti ho risposto che prendo i COGLIONI e mi hai invitato a non essere volgare in presenza di PORTAVOCE DONNE, naturalmente è evidente che scherzaVi ma la triste VERITA' con la conosci e comunque il numero di telefono non me lo hai lasciato per chiamarTi così come mi hai invitato a farlo. Naturalmente non Ti perdono l'intervento su GARGAMELLA in occasione della cattiva sorte che la DIVINA PROVVIDENZA se lo doveva portare via nell'occasione della FIDUCIA alla maiala che ci ha costretto alla povertà assoluta dopo una vita di lavoro ed aspettare la PENSIONE sino al 2018 da DISOCCUPATO NON ESODATO PRIVILEGGIATO anzichè al 05 gennaio 2012, 4 giorni prima è entrata in vigore la legge della MACELLERIA SOCIALE monti-napolitano. Roba da VIGLIACCHI, da BANDITI, da VERMI SCHIFOSI, da LADRI. Mi raccomando aggiornati non essere sprovveduto. SEMPRE GRANDI TUTTI. ECCEZIONALI VERAMENTE. LAVORIAMO CON VOI, PER TUTTI e VINCIAMO.

Emilio C., MILANO Commentatore certificato 16.03.14 22:10| 
 |
Rispondi al commento

Io v'Invidio e muoio.
Voi così informati e sicuri, così sufficienti e Caldi delle vostre certezze, dei vostri Appagamenti.
Così soddisfatti, pieni d'Amore.
DA far tre volte al giorno, oppur una volta al Mese...
Attendo Alfredo e muoio.
D'invida.
Nel vedervi così tranquille, sedute sulle Ogive nucleari, l'altra notte entro i vostri Letti cadute come fiori del Cielo.
CAdute entro i vostri Buchi, in bocca o nel di Dietro.
DAvanti, tenevate un dito, a Digitare e poi, Succhiare...
Ninphomania, strana tortura o deliziasa arsura, soltanto mia, ne avete forse PAura?
V'Invidio e muoio, a vedervi, Voi Normali...
Donne, uomini senza Fallo.

grethe garbus (white venus), stockolm Commentatore certificato 16.03.14 22:07| 
 |
Rispondi al commento

Il ministro Pinotti: «Sugli F35 è lecito pensare a una riduzione»....
PENSAREEEEEE PENSAREEEEE???? ma quando cazzo la fate una cosa REALEEEE????

soltantooo paroleeee paroleeee fra noiiii

sergio pan 16.03.14 22:07| 
 |
Rispondi al commento

Ops......censura, non mi sembra che il mio commento sia rivoluzionario.......
staff....per cortesia fatemi commentare....
Ip 189.45.72.46

Nico C., Porto Sant'Elpidio Commentatore certificato 16.03.14 22:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Stiamo vivendo all'interno di una rifrazione temporale nella quale vi sono gli stessi accadimenti sociali che portarono alla seconda guerra mondiale. In quegli anni la volontà popolare fu incanalata da alcuni esseri dei quali conosciamo i loro nomi. Oggi la volontà popolare è alla disperata ricerca di colui che la potrà re incanalare e rappresentare come fu in quegli anni drammatici. I cicli delle reazioni umane sono governate da regole che si rifanno sempre all'abominio oggettivo che gli umani provano nell'animo verso la corruzione.
In questo nuovo ciclo temporale quali saranno gli strumenti popolari che rigenereranno il loro rappresentante?
Però questo attuale turbinio di pensiero collettivo è inarrestabile ed è già oltre la iniziale ricerca di chi sarà colui che guiderà il popolo nelle prossime azioni?
Oggi tutto è in movimento e l’energia del pensiero di una significativa parte della collettività italiana e di altri popoli di molti altri stati europei si unisce in una sorta d’inconscio collettivo come avvenne agli albori del secondo conflitto mondiale. Nel tempo prossimo a venire, l’esito di questo fermento europeo sarà specularmente in direzione opposta rispetto a quella voluta dai potentati finanziari europei.

Pier Luigi Tenci, Torino Commentatore certificato 16.03.14 22:05| 
 |
Rispondi al commento

Grillo è un comico che dice cose serie, Renzie è un politico che fa il comico.

Patty Ghera, Firenze Commentatore certificato 16.03.14 22:03| 
 
  • Currently 2.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 7)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Borghezio è un bel esemplare di maleducato peracottaro del nord, non lo seguirei neanche se lo trovassi con il Santo Graal originale in mano e in sospensione dal terreno, mi vergognerei di mangiarci insieme

Luca 16.03.14 21:53| 
 |
Rispondi al commento

Tante volte ho criticato i post di Beppe ma questa volta condivido pienamente...Bravo!

marino masi 16.03.14 21:49| 
 |
Rispondi al commento

le RIFORME del MOSTRO di FIRENZE.


marito Politico da 20.000 euro al mese...

moglie insegnante alle elementari 1.300 euro al mese...


1.000 euro in piu' all'anno..

ps.


è proprio il caso della FAMIGGHIA RENZIE.

ENZO D., BARI Commentatore certificato 16.03.14 21:48| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo con Beppe Grillo nel ritenere che l'Italia abbia ricevuto forti pressioni internazionali che hanno deciso le sorti degli ultimi governi, ma non so se il peso dell' Unione Europea sia stato preponderante. Del resto stiamo pur sempre parlando di un'organizzazione internazionale composta da governi che hanno tutti i loro problemi, Germania compresa...
p.s. qualcuno di voi sa se è possibile contattare Beppe Grillo o il suo staff anche per e-mail?

Emanuele Pallotta Commentatore certificato 16.03.14 21:46| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando vi diciamo che VINCIAMO NOI... intendiamo TUTTI NOI!

E TUTTI NOI signica anche VOI!

Sappiatelo..

Massimo C., VERONA Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 16.03.14 21:45| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

si vogliono SVENDERE l'ITALIA....

ENZO D., BARI Commentatore certificato 16.03.14 21:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Agli amici 5 stelle, e a tutti gli italiani ONESTI, a tutti gli italiani che credono che l'Italia possa uscire da questa POZZANGHERA che ci hanno portato. E' UN OBBLIGO VOTARE 5 STELLE ALLE EUROPEE. Chi manderanno gli altri partiti alle EUROPEE: Vecchi scarponi, trombati, e tutti quelli che gli devono dei favori. Tutti parlamentari che non faranno un CASSO in europa come hanno fatto fino ads oggi. Abbiamo visto la ONESTA' dei 5 stelle, abbiamo visto che combattono contro tutti. Perchè tutti i partiti messi insieme ci hanno portato a questa situazione disperata e suicida. I 5 stelle avranno anche i loro punti neri, i loro errori: Ma con tutta la stampa venduta che hanno contro, possiamo dire a voce alta che sono più onesti e trasparenti di tutti gli altri. E ce lo dimostrano coi fatti. Perciò; vogliamo che l'ìitalia cambia in meglio: Alle europee votiamo 5 stelle. Con amore e con democrazia. Peter pam.

Vito Volpicella, bari Commentatore certificato 16.03.14 21:38| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

effettivamente renzi ha un grande pregio rispetto a tutti i suoi predecessori, quello de facce ride!
rendiamo grazie.

nike di samotracia. ., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 16.03.14 21:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Hanno paura;
e "hanno mandato" Renzie ha sputacchiare sugli italiani menzogne!.......
perchè anche Bruxelles ha paura del M5S:
http://www.youtube.com/watch?v=CSnV_NVhosA
Il M5S mette paura?!
siamo forti!ecco perchè!
Vinciamonoi!!

Morena ., ferrara Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 16.03.14 21:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

NON SI RIESCE a risolvere i problemi in ITALIA, stando in ITALIA. Come si pretende di risolverli stando fuori dall'ITALIA???. Considerato anche il nostro peso politico ? L'ITALIANO Rivuole la sua ITALIA,la sua moneta la sua SOVRANITÀ. Fan..lo l'Europa è servita solo a rafforzare i soliti potenti.
Una volta venivano chiamate "COLONIE" ecco a cosa ci hanno ridotto, a una COLONIA...spaccare? Cosa?

Diego DellaVega, Sennori SS Commentatore certificato 16.03.14 21:28| 
 |
Rispondi al commento

Ancor i ciliegi sboccian in Fiore?
Oggi, ancora ed i Pruni.
Scoppian dalla voglia d'Amare.

Noi,no, parliam di Morte e Sistema.

grethe garbus (white venus), stockolm Commentatore certificato 16.03.14 21:25| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

PUTIN 1 - GRINGO E TROIKA O

Palla al centro le danze possono iniziare.

Paolo R. Commentatore certificato 16.03.14 21:23| 
 |
Rispondi al commento

La convenzione di Lisbona, quella spacciata per costituzione europea non ha passato il vaglio delle urne ed è rientrata sottoforma di trattato contro la volontà dei cittadini europei, fulgido esempio di democrazia degli euroburocrati.
O la UE cambia in senso democratico od è meglio fuggirne.

Claudio Pierantoni Commentatore certificato 16.03.14 21:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Non esiste un euro democratico, perché non può esistere. Questo è chiaro a tutti adesso, ed era chiaro a molti prima.
L’ademocraticità dell’euro, come il mio articolo chiaramente indicava, non risiede solo nelle sue conseguenze (quelle di lasciare il campo aperto alle incursioni delle destre populiste – in Francia Le Pen, in Italia, ovviamente, Berlusconi). Essa risiede soprattutto nel suo vizio genetico, nel fatto di aver imposto a colpi di disinformazione e di paternalismo una scelta politica che faceva gli interessi di pochi a danno di quelli di molti, propugnandola per scelta tecnica (contro il parere della parte migliore della professione), e appellandosi a nobili quanto vuoti ideali. Ogni dittatura ha forti richiami valoriali, ci mancherebbe. E nella dittatura dell’euro il richiamo valoriale è l’Europa, proposta da persone che confondono Pachelbel con Packard Bell e Proust con Prost. Ha senz’altro ragione Ida Magli http://goofynomics.blogspot.fr/2012/05/ida-magli-28-minuti.html: il vuoto culturale di certi padri della patria spiega una parte consistente di quello che sta succedendo. E il resto lo spiegano, come sempre, gli interessi di chi paga.

marco ., milano Commentatore certificato 16.03.14 21:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione


vedo che una cosa FONDAMENTALE non l'avete capita...

BISOGNA PRIMA FARE i COMPITI a CASA...


l'ITALIA DEVE TAGLIARE:

POLITICA...
DIPENDENTI PUBBLICI..
EVASIONE FISCALE..
CORRUZIONE..

NAZIONALIZZARE le BANCHE...

PRIVATIZZARE le MUNICIPALIZZATE..

TETTO MASSIMO e MININO a PENSIONI e STIPENDI...


e tantissimo altro ancora...

dopo aver fatto TUTTO QUESTO, si potra' parlare di EURO BOND...


ps.


se appoggiamo la FOLLIA dell'AUMENTO del DEBITO PUBBLICO SIAMO SPACCIATI..


RENZIE sta mettendo a DEBITO altri 10 MILIARDI di EURO...

sbagliando TOTALMENTE il TARGET..

mentre MONTI ci manda in PENSIONE a 90 anni per RISPARMIARE...


FATE VOBIS..

ENZO D., BARI Commentatore certificato 16.03.14 21:22| 
 |
Rispondi al commento

Parliamo del vero problema. Il problema è che l’euro è fascista. Cosa intendo? Una cosa molto semplice: l’euro non rappresenta solo una precisa scelta politica a danno delle classi subalterne, scelta evidenziata dal fatto che, come ci ha sbattuto in faccia il giornale dei padroni dopo, dentro l’euro “non ci sono alternative: o si svaluta la moneta (ma nell'euro non si può più) o si svaluta il salario” (Vittorio Da Rold - Il Sole 24 Ore. Dice: perché non il profitto? Eh, sai, no, il profitto non si può, perché altrimenti i capitali scappano).Vedi, una scelta fatta a danno delle classi subalterne potrebbe essere anche semplicemente una scelta reazionaria. Ma nel caso dell’euro siamo al fascismo, e perché? Perché c’è un dettaglio: quello che la voce del padrone ci ha detto dopo, i migliori economisti post-keynesiani e non ce lo avevano detto prima, ognuno all’interno della propria visione del mondo, e da tribune autorevoli e ampiamente diffuse come il Financial Times: Tony Thirlwall nel 1991, Wynne Godley nel 1992, Paul De Grauwe nel 1998, e se proprio volete, financo, persino, addirittura Alain Parguez nel 1999, con un articolo che mi è piaciuto per certe cose (lo dico a Pablo72), ma che personalmente reputo meno illuminante, seppure spesso più incisivo, di altri (e fornisco, come vedete, ampia scelta).
E allora? E allora è chiaro quello che ora tutti ci dicono, ma che prima tutti hanno negato: del fatto che l’euro avrebbe avuto dei costi i suoi autori erano ben consapevoli, ma, come oggi ci confessano, hanno deliberatamente imposto questi costi alle popolazioni europee per convincerle, sotto lo choc della crisi, ad accettare alterazioni profonde in senso autoritario ed oligarchico delle rispettive costituzioni economiche e politiche. Questo è quello che chiamo fascismo. Il fatto che stanno riscrivendo la nostra costituzione a nostro danno e senza dircelo, distogliendo o reprimendo qualsiasi forma di dissenso. Mi sbaglio?
E l’impudenza, la violenza di questo procedim

marco ., milano Commentatore certificato 16.03.14 21:20| 
 |
Rispondi al commento

"Personalmente non credo che ci sia molta differenza al assumere la Lira o l' Euro, già che, a mio avviso, il tipo di moneta in circolazione non genera assolutamente l' onestà ne evita il comportamento incorretto dell' individuo. Queste caratteristiche essenziali e indispensabili del cittadino dipendono dalla sua formazione sociale e culturale più che dal tipo di moneta in circolazione.
Quello che sí mi risulta chiaro è che la UE non controlla a dovere i suoi Stati membri, perché presta il denaro della Comunitá a dritta e a manca
senza prendersi la briga di verificare dove vanno a finire tali somme pubbliche (caso del Portogallo; Grecia; Spagna; Italia, ecc.)
La disorganizzazione non è soltanto una malattia nostrana, bensí è estesa in molti Paesucci.
Saluti

Coriolano 16.03.14 21:20| 
 |
Rispondi al commento

Si potrebbe far leggere alla sciura Merkel il libro di un suo conterraneo, il sociologo Ferdinand Tönnies, che nel 1887 teorizzò il concetto di comunità, in contrapposizione con “società”, che oggi, in riferimento all’Europa, potremmo sostituire con “unione”. Scrisse Tönnies: “Mentre nella comunità, fondata sul sentimento di appartenenza e sulla partecipazione spontanea, gli esseri umani restano essenzialmente uniti nonostante i fattori che li separano, nella società, basata sulla razionalità e sullo scambio, restano essenzialmente separati nonostante i fattori che li uniscono.”

Francesca B., Ovada Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 16.03.14 21:18| 
 |
Rispondi al commento

Bene, gli f35 vanno avanti, a far porcate.
Bene, l'europa va avanti a far porcate.
Bene, la Nato va avanti, a far porcate.
Bene , forza italia va avanti, a far porcate.
Bene, la lega va avanti, a far porcate.

Male, il caciara è troppo avanti: ieri mi voleva a porcate...

:)

grethe garbus (white venus), stockolm Commentatore certificato 16.03.14 21:13| 
 |
Rispondi al commento

BEPPE, TI STIMO, MA TIENI UN BLOG DI MERDA DOVE NON SI PUO' FAR CIRCOLARE LE IDEE DISCUTENDONE IN REAL TIME...

FANCULO L'EURO E LA GER-MAGNA TRAUMATIZZATA PIU' DALL'INFLAZIONE CHE DAI CAMBI DI STERMINIO!

marco ., milano Commentatore certificato 16.03.14 21:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

BEPPE, SEI UN GRANDE, MA DEVI DIRE LA VERITA', TUTTA!

EPPURE HAI OSPITATO IL GRANDE ALBERTO BAGNAI QUI SUL SACRO BLOGGE!

(1) l'origine del problema è nel debito privato (debito di famiglie e imprese con creditori non residenti), quello pubblico è sorto per salvare le banche, e quindi le strategie di uscita devono rivedere l'architettura di un sistema che spinge il settore privato dei paesi periferici nella morsa dell'indebitamento;

(2) fantasiose alchimie istituzionali ("più Europa") non colgono il punto che se ci fosse volontà di cooperare il problema si potrebbe risolvere anche nell'attuale contesto normativo, e anzi, non si sarebbe proprio posto. Gli squilibri esistono perché fanno comodo a qualcuno. Fino a tre giorni fa non si poteva dire a chi. Ma da ieri improvvisamente si è potuta dire la verità, anche sulla voce del padrone. E allora forse quello che sfugge è che sarebbe un po' ingenuo chiedere alla Germania, dopo che ha privatizzato i profitti dell'euro, e ha messo in ginocchio anche politicamente i paesi della periferia, di socializzare le perdite in qualsivoglia maniera.

marco ., milano Commentatore certificato 16.03.14 21:05| 
 |
Rispondi al commento

SI, FATE COME IL PD, SOGNATE GLI EUROBOND!

http://www.ilsole24ore.com/art/notizie/2012-06-08/dumping-berlino-063655.shtml?uuid=AbV6E1oF

PER CHI SA L'INGLESE: http://dmarionuti.blogspot.it/2012/07/monti-merkel-double-act.html

FUORI DALL'EURO, NOW!

marco ., milano Commentatore certificato 16.03.14 21:02| 
 |
Rispondi al commento

Come vivere bene in gruppo... COMUNITA' EUROPEA.
I villaggi sono l'istituzione sociale più antica e duratura, nati con l'agricoltura stabile, circa dieci-quindicimila anni fa. Una comunità grande come un villaggio è il luogo più naturale dove vivere. Il Movimento 5 Stelle nasce come comunità. Vi sono esempi eccellenti di movimenti nati dalla creazione di nuove comunità. Il processo è davvero simile a quello di una pianta che attecchisce e progressivamente allunga le sue radici fino a colonizzare l'area circostante.
Oggi viviamo in una Unione Europea radicata nell'ambito capitalista e individualista. Quello che proponiamo noi del M5S è una COMUNITA' EUROPEA fondata sulla condivisione, non solo dei redditi, ma una condivisione dei prodotti primari che permetta al cittadino di iberarsi delle preoccupazioni quotidiane. Condividere il proprio reddito con gli altri significa poter prevedere una somma cospicua come cuscinetto di emergenza nel caso dovesse capitare una spesa improvvisa e imprevista per ogni cittadino. Nessuno verrà lasciato solo. I POVERI SARANNO SEMPRE CON NOI!
Quando si può contare sugli altri, è possibile chiedere aiuto nel momento del bisogno, in modo particolare per cure mediche, cure dentistiche o impreviste situazioni quotidiane. Questa che ci apprestiamo a condividere è una vera sfida per intere generazioni future. Ogni nazione europea educata sul concetto di capitalismo attraverso l'individualismo, avrà un domani una sua identità comunitaria. Ogni nazione europea si riapproprierà delle sue culture e tradizioni, ogni cittadino europeo dovrà avere la possibilità di crescere e operare sul proprio territorio senza violentare le proprie radici. Senza snaturare la propria vita quotidiana. Questo non dovrà mai più accadere!
Beppe e Gianroberto, saremo sempre al vostro fianco per portare a compimento questo Progetto comunitario. Ogni singolo individuo dovrà responsabilizzarsi e farsi carico di questa missione fondamentale per il nostro futuro.
Andrej Mussa

Andrej Mussa, como Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 16.03.14 20:58| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Nono e ultimo commento: ogni singola parola di questo paragrafo mi è stata contestata. Mi è stato detto: “il capitalismo tedesco è razionale, non segherà il ramo sul quale è seduto”... e si è visto! Le cose si sono spinte a un punto tale che ormai l’unica soluzione razionale per la Germania è propugnare un’uscita selettiva o generalizzata. Non lo si dice per evitare fenomeni, appunto, argentini (corse agli sportelli, ecc.), ma che ci sia aria di piano B è evidente e confermato da tutti i quotidiani finanziari internazionali. Il governo tecnico (il macellaio col grembiule rosso) è arrivato, come da me previsto in un periodo in cui tutti pensavano che Berlusconi sarebbe stato eterno. Ma il lavoro sporco in democrazia viene sempre fatto fare alla sinistra. Vi ricordate gli anni ’90? Da dove venite? Da Marte? La destra si è appropriata di una verità tecnica (l’euro è stato un errore) e la sinistra continua a difendere una bugia tecnica, quando, se avesse ascoltato il mio modesto contributo e quello di tanti grandi economisti, avrebbe potuto attivare un vero dibattito sulla rotta d’Europa, su basi equilibrate e propositive, anziché la sfilata della corte dei miracoli alla quale abbiamo assistito per tutta l’estate, condotta su basi distorte e difensive, tutte volte a salvare il non salvabile, e quindi a non riflettere sul “dopo”. Perché un “dopo” ci sarà. E naturalmente chi avrà mentito e continuato a mentire ai suoi elettori non potrà che pagarne le conseguenze. Ci avviamo a altri due decenni di governi di destra, nazionalisti e populisti, se non ammettiamo che l’euro è stato un errore, non liquidiamo politicamente chi lo ha commesso, e non riflettiamo su come uscirne con il minor danno possibile.

marco ., milano Commentatore certificato 16.03.14 20:57| 
 |
Rispondi al commento

RENZIE e da ricovero con TSO....

ENZO D., BARI Commentatore certificato 16.03.14 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Non faccia la sinistra ciò che fa la destra.

Dall’euro usciremo, perché alla fine la Germania segherà il ramo su cui è seduta. Sta alla sinistra rendersene conto e gestire questo processo, anziché finire sbriciolata. Non sto parlando delle prossime elezioni. Berlusconi se ne andrà: dieci anni di euro hanno creato tensioni tali per cui la macelleria sociale deve ora lavorare a pieno regime. E gli schizzi di sangue stonano meno sul grembiule rosso. Sarà ancora una volta concesso alla sinistra della Realpolitik di gestire la situazione, perché esiste un’altra illusione della politica economica, quella che rende più accettabili politiche di destra se chi le attua dice di essere di sinistra. Ma gli elettori cominciano a intuire che la macelleria sociale si può chiudere uscendo dall’euro. Cara Rossanda, gli operai non sono “scombussolati”, come dice lei: stanno solo capendo. “Peccato e vergogna non restano nascosti”, dice lo spirito maligno a Gretchen. Così, dopo vent’anni di Realpolitik, ad annaspare dove non si tocca si ritrovano i politici di sinistra, stretti fra la necessità di ossequiare la finanza, e quella di giustificare al loro elettorato una scelta fascista non tanto per le sue conseguenze di classe, quanto per il paternalismo con il quale è stata imposta. Si espongono così alle incursioni delle varie Marine Le Pen che si stanno affacciando in paesi di democrazia più compiuta, e presto anche da noi. Perché le politiche di destra, nel lungo periodo, avvantaggiano solo la destra. Ma mi rendo conto che in un paese nel quale basta una legislatura per meritarsi una pensione d’oro, il lungo periodo possa non essere un problema dei politici di destra e di sinistra. Questo spiega tanta unanimità di vedute.

marco ., milano Commentatore certificato 16.03.14 20:56| 
 |
Rispondi al commento

... il potere della parola giusta : QUANDO il M5S HA una forte affermazione elettorale ed ENTRA nel Parlamento europeo con 20/30 eurodeputati gli attuali equilibri SALTANO … QUANDO il M5S si AFFERMA come primo gruppo politico, Napolitano non PU0’ più tirare a campare con i suoi giochi di Palazzo, DEVE sciogliere le Camere e indire nuove elezioni.

nadia della chiara 16.03.14 20:56| 
 |
Rispondi al commento

Spesso ho l'impressione di vivere in un realtà assurda, penso di aver esagerato col prosecco ma verifico, nel frigo le bottiglie sono integre al loro posto, eppure, eppure.....
Cittadini disoccupati e soggetti che percepiscono pensioni vergognosamente alte con due, tre e più cariche retribuite, aziende che usufruiscono di prestazioni lavorative in nero, aziende che permettono ai loro dipendenti di fare straordinari superando di gran lunga le 50 ore settimanali, probabilmente pagate fuori busta.
Io stimo e condivido il parere di Landini(Fiom),
ma non l'ho mai sentito dire che per combattere la disoccupazione basterebbe che ogni soggetto abbia una sola occupazione, magari ben retribuita, ma un solo lavoro, perchè se operi bene, non ti rimene granchè di tempo libero in 24h, considerando le funzioni fisiologiche che tutti gli esseri umani svolgono, invece abbiamo soggetti con più cariche ai quali rimane pure il tempo per le interviste nei salotti tv, nei talkshow, nei quali dispensano perle di saggezza gratuite.
La pensione dev'essere incompatibile per legge con qualsiasi attività lavorativa retribuita, abbiamo più ultrasessantacinquenni occupati che già percepiscono pensione che giovani sotto i 25 anni. E' chiaro che nel privato ognuno fa quello che vuole, ma se hai un'attività privata non devi avere la possibilità di ricoprire alcun incarico pubblico retribuito. Chissà come mai un dipendente delle poste non può avere un'altro lavoro, mentre invece un personaggio come Giuliano Amato tanto per fare un nome a caso ha sicuramente oltre alla pensione faraonica, una serie notevole di incarichi retribuiti alla giovane età di 75 anni???
Oltre i sessantacinque anni ci dev'essere solo e sottolineo solo la pensione, a partire dalla carica di Presidente della Repubblica!!!
Ora ricontrollo il frigorifero.
Si valutano critiche.
In alto i cuori.

Danilo S., Brescia Commentatore certificato 16.03.14 20:56| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Prodi vuol far sostenere una parte del conto ai “grossi investitori istituzionali”? Bene: il modo più diretto per farlo non è emettere Eurobond “socializzando” le perdite a beneficio della Germania (col rischio camicie brune), ma dichiarare, se sarà necessario, il default, come hanno già fatto tanti paesi che non sono stati cancellati dalla geografia economica per questo. È già successo e succederà. “I mercati ci puniranno, finiremo stritolati!”. Altra idiozia. Per decenni l’Italia è cresciuta senza ricorrere al risparmio estero. È l’euro che, stritolando i redditi e quindi i risparmi delle famiglie, ha costretto il paese a indebitarsi con l’estero. Il risparmio nazionale lordo, stabile attorno al 21% dal 1980 al 1999, è sceso costantemente da allora fino a toccare il 16% del reddito. Nello stesso periodo le passività finanziarie delle famiglie sono raddoppiate, dal 40% all’80%. Rimuoviamo l’euro, e l’Italia avrà meno bisogno dei mercati, mentre i mercati continueranno ad avere bisogno dei 60 milioni di consumatori italiani.

marco ., milano Commentatore certificato 16.03.14 20:55| 
 |
Rispondi al commento

La svalutazione rende ciechi.

È un film già visto. Ricordate lo Sme “credibile”? Dal 1987 al 1991 i cambi europei rimasero fissi. In Italia l’inflazione salì dal 4.7% al 6.2%, con il prezzo del petrolio in calo (ma i cambi fissi non domavano l’inflazione?). La Germania viaggiava su una media del 2%. La competitività italiana diminuiva, l’indebitamento estero aumentava, e dopo la recessione Usa del 1991 l’Italia dovette svalutare. Svalutazione! Provate a dire questa parola a un intellettuale di sinistra. Arrossirà di sdegnato pudore virginale. Non è colpa sua. Da decenni lo bombardano con il messaggio che la svalutazione è una di quelle cosacce che provocano uno sterile sollievo temporaneo e orrendi danni di lungo periodo. Non è strano che un sistema a guida tedesca sia retto dal principio di Goebbels: basta ripetere abbastanza una bugia perché diventi una verità. Ma cosa accadde dopo il 1992? L’inflazione scese di mezzo punto nel ’93 e di un altro mezzo nel ’94. Il rapporto debito estero/Pil si dimezzò in cinque anni (da -12 a -6 punti di Pil). La bolletta energetica migliorò (da -1.1 a -1.0 punti). Dopo uno shock iniziale, l’Italia crebbe a una media del 2% dal 1994 al 2001. La lezioncina sui danni della svalutazione (genera inflazione, procura un sollievo solo temporaneo, non ce la possiamo permettere perché importiamo il petrolio) è falsa.

marco ., milano Commentatore certificato 16.03.14 20:54| 
 |
Rispondi al commento

l’euro è l’esito di due processi storici. Rossanda vede il primo (il contrattacco del capitale per recuperare l’arretramento determinato dal new deal post-bellico), ma non il secondo: la lotta secolare della Germania per dotarsi di un mercato di sbocco. Ci si estasia (a destra e a sinistra) per il successo della Germania, la “locomotiva” d’Europa, che cresce intercettando la domanda dei paesi emergenti. Ma i dati che dicono? Dal 1999 al 2007 il surplus tedesco è aumentato di 239 miliardi di dollari, di cui 156 realizzati in Europa, mentre il saldo commerciale verso la Cina è peggiorato di 20 miliardi (da un deficit di -4 a uno di -24). I giornali dicono che la Germania esporta in Oriente e così facendo ci sostiene con la sua crescita. I dati dicono il contrario. La domanda dei paesi europei, drogata dal cambio fisso, sostiene la crescita tedesca. E la Germania non rinuncerà a un’asimmetria sulla quale si sta ingrassando. Ma perché i governi “periferici” si sono fatti abbindolare dalla Germania? Lo dice il manuale di Gandolfo: la moneta unica favorisce una “illusione della politica economica” che permette ai governi di perseguire obiettivi politicamente improponibili, cavandosela col dire che sono imposti da istanze sopraordinate (quante volte ci siamo sentiti dire “l’Europa ci chiede...”?). Il fine (della lotta di classe al contrario) giustificava il mezzo (l’ancoraggio alla Germania)

marco ., milano Commentatore certificato 16.03.14 20:53| 
 |
Rispondi al commento

ITALIA

800 MILIARDI di euro è il COSTO annuale dello STATO ITALIANO ai contribuenti..

con la SPENDING REVIEW, si possono tagliare un 10/20% di RUBERIE????..

si potrebbero risparmiare dagli 80 ai 160 miliardi di euro annui...

aggiungiamo..

120/80 miliadi di Evasione Fiscale annui..
60 miliardi di Corruzione annui..
34 miliardi di Fondo perduto alle Im.prese..

15 miliardi di Pensioni d'oro annui...
10 miliardi Enti Inutili..
5 miliardi il finanziamento alla Chiesa annui..
25 miliardi il Costo della Casta annui...

mancano tantissimi altri SPRECHI..

il DEBITO PUBBLICO potrebbe essere DIMEZZATO in 4/5 anni...

facendoci risparmiare altri MILIARDI di INTERESSI ANNUI,che PAGHIAMO sul DEBITO PUBBLICO ..

attualmente intorno agli 80 MILIARDI ANNUI..

il TOTALE sarebbe intorno ai 350/400 MILIARDI di EURO ANNUI...


senza contare la possibilita' di fare la famosa PATRIMONIALE....

SI PUO' FARE!!!!

ps.


1)

REDDITO di SUSSISTENZA...

che permetterebbe una EQUA REDISTRIBUZIONE della RICCHEZZA e la ripresa dell' ECONOMIA...

il GIUSTO a TUTTI..


2)

TETTO MASSIMO e MINIMO, per PENSIONI e STIPENDI...

1.000 euro minimo...3.000 massimo...

in PENSIONE a 60 anni...


3)

DIRITTO alla CASA a costo sociale, per i piu' POVERI..


4)

DIRITTO alla SCUOLA e SANITA' GRATUITA...


5)


SALARIO MINIMO..36 ore settimanali...LAVORARE TUTTI,LAVORARE MENO...

6)

CARCERE DURO con PIGNIORAMENTO dei BENI,per gli EVASORI FISCALI e per la CORRUZIONE...


7)

ABOLIZIONE della CASSA INTEGRAZIONE e del FINANZIAMENTO a FONDO PERDUTO alle IM-PRESE...per il culo


8)

la questione EQUITALIA e INPS, e le PENSIONI di INVALIDITA'..


9)

DEMOCRAZIA dal BASSO con REFERENDUM PROPOSITIVi senza quorum...

VINCOLO di MANDATO dei PARLAMENTARI...

STIPENDI DIMEZZATI..parlamentari DIMEZZATI...

O AUTO BLU...


10)

STOP al TAV..PONTE...CACCIA...NAVI da GUERRA...e via discorrendo...

11)

RECUPERO 98 MILIARDI delle SLOT e NOMINA del col.RAPETTO a capo della GDF...

ecc..

ENZO D., BARI Commentatore certificato 16.03.14 20:52| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quelli che vogliono una Bce come la Fed americana forse non sanno che negli Stati Uniti il bilancio federale compensa con trasferimenti una proporzione attorno al 30% degli shock negativi subiti da Stati dell’Unione. Questo è il risultato degli studi compiuti non dai soliti ex-sindacalisti, ex-sociologi, ex-portieri di serie B che in questi giorni pontificano sull’euro, ma da studiosi di riconosciuto spicco internazionale come Bayoumi e Masson o Sala-i-Martin e Sachs, articoli che un economista che vuole pronunciarsi su questo dibattito dovrebbe conoscere (parlo mai di Walras io?). In questo caso, e solo in questo caso, la politica monetaria centralizzata funziona. Si chiama integrazione fiscale. E voi ce la vedete la Germania ad agire in tal senso, compensando gli shock dei Pigs con i soldi che ha accumulato grazie alla loro domanda? No, ovviamente. Quindi anche la Bce modello Fed non può funzionare. Chiavatevelo in testa: non può. L’unica Bce buona è quella morta.

marco ., milano Commentatore certificato 16.03.14 20:51| 
 |
Rispondi al commento

Più Europa?

Secondo la teoria economica un’unione monetaria può reggere senza tensioni sui salari se i paesi sono fiscalmente integrati, poiché ciò facilita il trasferimento di risorse da quelli in espansione a quelli in recessione. Una “soluzione” che interviene a valle, cioè allevia i sintomi, senza curare la causa (gli squilibri esterni). È il famoso “più Europa”. Un esempio: festeggiamo quest’anno il 150° anniversario dell’unione monetaria, fiscale e politica del nostro paese. “Più Italia” l’abbiamo avuta, non vi pare? Ma 150 anni dopo la convergenza dei prezzi fra le varie regioni non è completa, e il Sud ha un indebitamento estero strutturale superiore al 15% del proprio Pil, cioè sopravvive importando capitali dal resto del mondo (ma in effetti dal resto d’Italia). Dopo cinquanta anni di integrazione fiscale nell’Italia (monetariamente) unita abbiamo le camicie verdi in Padania: basterebbero dieci anni di integrazione fiscale nell’area euro, magari a colpi di Eurobond, per riavere le camicie brune in Germania. L’integrazione fiscale non è politicamente sostenibile perché nessuno vuole pagare per gli altri, soprattutto quando i media, schiavi dell’asimmetria ideologica, bombardano con il messaggio che gli altri sono pigri, poco produttivi, che “è colpa loro”. Siano greci, turchi, o ebrei, sappiamo come va a finire quando la colpa è degli altri.

marco ., milano Commentatore certificato 16.03.14 20:50| 
 |
Rispondi al commento

Calata nell’asimmetria ideologica mercantilista (i “buoni” non devono cooperare) e monetarista (inflazione zero) la scelta politica di privarsi dello strumento del cambio diventa strumento di lotta di classe. Se il cambio è fisso, il peso dell’aggiustamento si scarica sui prezzi dei beni, che possono diminuire o riducendo i costi (quello del lavoro, visto che quello delle materie prime non dipende da noi) o aumentando la produttività. Precarietà e riduzioni dei salari sono dietro l’angolo. La sinistra che vuole l’euro ma non vuole Marchionne mi fa un po’ pena. Chi non deflaziona accumula debito estero, fino alla crisi, in seguito alla quale lo Stato, per evitare il collasso delle banche, si accolla i debiti dovuti agli squilibri esterni, trasformandoli in debiti pubblici. Alla privatizzazione dei profitti segue la socializzazione delle perdite, con il vantaggio di poter incolpare a posteriori i bilanci pubblici. La scelta non è se deflazionare o meno, ma se farlo subito o meno. Una scelta ristretta, ma solo perché l’ottusità ideologica impone di concentrarsi sul sintomo (lo squilibrio pubblico, che può essere corretto solo tagliando), anziché sulla causa (lo squilibrio esterno, che potrebbe essere corretto cooperando). Alla domanda di Rossanda “non c’è stato qualche errore?” la risposta è quella che dà lei stessa: no, non c’è stato nessun errore. Lo scopo che si voleva raggiungere, cioè la “disciplina” dei lavoratori, è stato raggiunto: non sarà “di sinistra”, ma se volete continuare a chiamare “sinistra” dei governi “tecnici” a guida democristiana accomodatevi. Lo dice il manuale di Acocella: il “cambio forte” serve a disciplinare i sindacati.

marco ., milano Commentatore certificato 16.03.14 20:49| 
 |
Rispondi al commento

La Russia si è presa la Crimea senza tante chiacchere,noi ci riprendiamo la nostra libertà senza tanti cavilli cavilletti e trattaicchi del cazzo!

dott trapanello 16.03.14 20:49| 
 |
Rispondi al commento

Nuove procedure di espulsioni del pd :
"A SPINTONI"!.

„Urla e lanci di tessere, rimandata l'assemblea regionale del Pd“


Tensione all'assemblea del Pd, riunione rimandata: delegato colto da malore
„ Lo scontro è scoppiato proprio in merito all'elezione del presidente. I renziani avrebbero voluto la nomina di Lorenza Bonaccorsi, sfidante di Melilli alle primarie ed interna all'assemblea. Ma presidente viene nominata Liliana Mannocchi, sostenuta dallo stesso segretario ma esterna all'assemblea. Monta la protesta, parte qualche spintone...

http://www.romatoday.it/politica/assemblea-pd-tensione-fabio-mellilli.html

anib roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 16.03.14 20:48| 
 |
Rispondi al commento

Siamo all'apoteosi dello schifo: Fazio intervista Floris che ha il coraggio di dire che la sua formazione politica è la caduta del muro e piazza Tienanmen... la libertà... Incredibile la faccia di culo di questi due servi del Pd

Ma la masturbazone reciproca in TV tra dipendenti piddini è legale? E' uno spettacolo più osceno di un porno anni '80, cose che se ci fossero minori sintonizzati bisognerebbe denunciare la Rai!

Massimo Lafranconi, Lecco Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 16.03.14 20:47| 
 |
Rispondi al commento

Se in X i prezzi crescono più in fretta che nei suoi partner, X esporta sempre meno, e importa sempre più, andando in deficit di bilancia dei pagamenti. La valuta di X, necessaria per acquistare i beni di X, è meno richiesta e il suo prezzo scende, cioè X svaluta: in questo modo i suoi beni ridiventano convenienti, e lo squilibrio si allevia. Effetti uguali e contrari si producono nei paesi in surplus, la cui valuta diventa scarsa e si apprezza. Ma se X è legato ai suoi partner da un’unione monetaria, il prezzo della valuta non può ristabilire l’equilibrio esterno, e quindi le soluzioni sono due: o X deflaziona, o i suoi partner in surplus inflazionano. Nella visione keynesiana i due meccanismi sono complementari: ci si deve venire incontro, perché surplus e deficit sono due facce della stessa medaglia (non puoi essere in surplus se nessuno è in deficit). Ai tagli nel paese in deficit deve accompagnarsi un’espansione della domanda nei paesi in surplus. Ma la visione prevalente è asimmetrica: l’unica inflazione buona è quella nulla, i paesi in surplus sono “buoni”, e sono i “cattivi” in deficit a dover deflazionare, convergendo verso i buoni. E se, come i Pigs, non ci riescono? Le entrate da esportazioni diminuiscono e ci si indebita con l’estero per finanziare le proprie importazioni. I paesi a inflazione più alta sono anche quelli che hanno accumulato più debito estero dal 1999 al 2007: Grecia (+78 punti di Pil), Portogallo (+67), Irlanda (+65) e Spagna (+62). Con il debito crescono gli interessi, e si entra nella spirale: ci si indebita con l’estero per pagare gli interessi all’estero, aumenta lo spread e scatta la crisi.


ALBERTO BAGNAI, UN PARRESIASTA...

NO EURO

marco ., milano Commentatore certificato 16.03.14 20:47| 
 |