Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Le tasse sul risparmio

  • 835


renzie_tassa_risparmi.jpg

"Tassare il risparmio è incostituzionale, art. 47 della Costituzione, La norma ha per oggetto al primo comma il risparmio e il credito ("la Repubblica incoraggia e tutela il risparmio in tutte le sue forme; disciplina, coordina e controlla l'esercizio del credito"). Il risparmio costituisce un valore costituzionale che lo Stato deve incoraggiare attivamente e tutelare contro ingiuste riduzioni di ricchezza."
Renzie ha aumentato il prelievo fiscale sui guadagni da investimenti finanziari dal 20% al 26%. Chi ha risparmiato per una vita si è visto più che raddoppiare le imposte in due anni. Non è solo incostituzionale tassare il risparmio, ma è anche immorale e in questo caso contrario allo sviluppo di quel poco di economia che c'è ancora in Italia. Infatti l'aumento non riguarda i titoli pubblici, ma tutto il resto: prodotti finanziari da conti correnti a conti deposito, azioni, obbligazioni. Si spinge il risparmiatore verso il debito pubblico generato dalla corruzione e dagli sperperi, ultimo il caso dell'Expo di Milano, piuttosto che dare ossigeno alle aziende. Le porcate però il governo Renzie non può lasciarle a metà. L'aumento di tassazione non colpisce infatti le banche e gli istituti finanziari, ma solo i cosiddetti "nettisti", appellativo dato alle famiglie e ai risparmiatori individuali. E non a caso. Le banche sono costrette dalla UE ad acquistare i nostri titoli di Stato dall'estero, oggi hanno in pancia circa 400 miliardi di euro di titoli mentre il nostro debito in mano alle banche estere, in prevalenza, tedesche e francesi è diminuito dal 50% del totale a meno del 30%. I privati non hanno questo obbligo e e hanno diminuito del 50% gli investimenti in BTP e BOT negli ultimi due anni. Vanno puniti! Comprate BOT e pagherete meno tasse. Una manovra che punisce i risparmiatori, che cercheranno investimenti più redditizi all'estero, e le aziende italiane che avranno ancora meno risorse di ora. Dobbiamo mandarli a casa prima che sia troppo tardi. Vinceremonoi!

Potrebbero interessarti questi post:

Di Renzie ti puoi fidare!
Renzie difende gli affitti d'oro
"Ti fidi di Renzie?" Le reazioni dei cittadini

22 Mar 2014, 15:00 | Scrivi | Commenti (835) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 835


Tags: banche, BOT, BTP, EXPO, famiglie, Milano, Renzie, risparmio

Commenti

 

Il risparmio degli italiani non esiste più e stato prosciugato dalle Tasse!

Euro Risparmio 01.03.15 17:20| 
 |
Rispondi al commento

A proposito di risparmio vorrei segnalare il sito http://www.risparmiareconviene.it con tante idee per risparmiare in tutti i campi: dalla benzina al supermercato, usando il cashback ma anche in vacanza.

Risparmiare Conviene 31.08.14 23:15| 
 |
Rispondi al commento

Continuate a dire cazzate così la prossima volta farete peggio. Salutatemi quel signore inglese.Veramente un pezzo di signore per non dire altro.

Beppe D. Commentatore certificato 01.06.14 23:08| 
 |
Rispondi al commento

Dato che è giusto proteggere "i risparmi di una vita" perchè pensiamo di svalutare il debito pubblico, fregando i risparmiatori che hanno investito in titoli di stato ?

DARIO VIVA 31.03.14 20:00| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, ma il provvedimento non parla di "rendite finanziarie"? Che c'entrano i risparmi? Perchè sempre questo allarmismo?

Sixto P. Commentatore certificato 31.03.14 10:22| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

CARO GRILLO


MI FA PIACERE CHE SU QUESTO BLOG ARRIVANO GLI STUDENTI DI ECONOMIA O I MASTER E QUALCHE BANCARIO , COSI' NON CI SONO SOLO LE STUPIDAGGINI DELLA MONETA DAL NIENTE E DEL SIGNORAGGIO DELLE BANCHE ORDINARIE , CHE NON ESISTE PROPRIO.

LA MONETA DAL NULLA SAREBBE COME CONSIDERARE L'ATTO DI ACQUISTO DI UNA CASA COME DERIVATO DA NULLA , PERCHE' E' DI CARTA MENTRE LA CASA E' DI PIETRA .
LE OBBLIGAZIONI SONO LA BASE DELLA SOCIETA' E DELLO STATO E DELLA ECONOMIA , SENZA LA QUALE C'E' SOLO DA MANGIARE L'ERBA , FORNITA DALLA NATURA .
NON C 'E' DISTRBUZIONE DEL REDDITO , PERCHE' L'UOMO NON MANGIA ERBA , MA IL REDDITO E' DI CHI LO PRODUCE , E POI DENTRO LO STATO CI PUO' ESSERE UNA PICCOLA PARTE PER I CASI ESTREMI DI BISOGNO .

INVECE LA CHIESA CHE PARASSITA LO STATO CIANCIA DI DISEQUILIBRIO NELLA DISTRIBUZIONE DEL REDDITO , QUANDO IL REDDITO NON SI DISTRIBUISCE MA SI PRODUCE ED E' DI CHI LO PRODUCE .
CON QUESTA SCUSA FALSA DI DISTRIBUZIONE DEL REDDITO CHE NON ESISTE , AVENDO PARASSITATO LO STATO ITALIANO CON LA SUA MAFIA CACAO - CAMORRA CATTOLICA ORGANIZZATA, PRELEVA CON LE IMPOSTE REDDITO GIA' PRODOTTO FACENDO POI FINTA CHE QUESTA MAFIA DA' REDDITO E BENESSERE A CHI SI PROSTITUISCE , COL CHE FACENDO VOTO DI SCAMBIO E ASUNZIONI PARROCCHIALI , CON QUESTE TASSE CHE AMMAZZANO L'ECONOMIA E QUINDI FANNO ANTICAPITALISMO E GLI ADDETTI PEDOFILIZZATI HANNO IL COMPITO DI DISTRUGGERE LA PRODUZIONE PER RENDERE IL RICATTO SUL VOTO DI SCAMBIO PIU' PESANTE E MAFIOSO.
COS' SI FANNO LE ASSUNZIONI NELLA INFORMAZIONE PER DISINFORMARE ,E CON LE CONDANNE DI BERLUSCAVOLO SI OCCUPANO LE SUE RETI CON FILM E STORIE DI PRETI .E CON PROGRAMMI POLI-TI-CI (?) DI SOSTEGNO ALLA PEDOFILIA CON I MATRIMONI TRA PEDOFILI CON ADOZIONI , DICENDO SEMPRE LA'- SI FA GIA'.
COSI' L'EUROPA NON E' PIU' NULLA DI PRIMA , QUANDO SI E' FATTA PUNZIONARE PER INGANNARE I POPOLI , E ORA SI STRINGE USANDO I SOTTOMESSI DI GRAN BRETAGNA FRANCIA E GERMANIA PER SCHIACCIARE GLI ALTRI ( OGGI ITA

PROF MARCELLO PILI 29.03.14 09:41| 
 |
Rispondi al commento

Sinceramente non sono molto d'accordo sull'applicazione del reddito di cittadinanza a 1000 euro che propone qualcuno. Prima di tutto perche' vuol dire raddoppiare immediatamente tutte le pensioni al minimo (e le pensioni pesano gia' per circa 1/3 della spesa pubblica), poi perche' di fatto sara' una ulteriore tassa a carico di quelli che lavorano e che quindi si impoveriranno ulteriormente o perderanno il proprio lavoro e si arriverebbe a distribuire la poverta'.
Si puo' comunque fare in modo di garantire almeno un pasto per tutti, ma 1000 euro mi sembra esagerato, e' una somma molto superiore a tanti che lavorano anche duramente, a quel punto a questi converrebbe a licenziarsi guadagnando piu' soldi e non facendo un cavolo...
La soluzione e' invece quella di provare a creare NUOVI posti di lavoro, possibilmente in settori dell'assistenza alle persone o della cosidetta green economy per attivare un circolo virtuoso e che sia utile alla comunita'.

Saluti,
STEFANO

Stefano 28.03.14 19:13| 
 |
Rispondi al commento

Oggi Michael Spence, premio Nobel per l’economia, ha detto in un’intervista su Rai News 24 che una tassa Patrimoniale sarebbe utile per risollevare l’economia italiana e sbloccarne la creatività. Sostiene che è impensabile che ci sia in Italia una pressione fiscale del 45% e una così alta tassazione del lavoro, mentre i grandi patrimoni sono tassati pochissimo rispetto agli altri Paesi occidentali. In Florida è 20 volte più alta che qui la tassa sugli immobili. Una tassa patrimoniale sarebbe un utile strumento di ridistribuzione della ricchezza e darebbe ossigeno alle tasche degli italiani. Dopotutto anche Luigi Einaudi ne parlava come di uno strumento democratico.

Susanna G., Torino Commentatore certificato 28.03.14 14:51| 
 |
Rispondi al commento

Tanto il pirla di firenze non trova na sega nel mio conto, i soldi che prendo li prelevo quasi subito apposta per non trovarmi le mani dello statuncolo italianuncolo tra i miei soldi, preferisco il materasso.

Roberto Meo 28.03.14 13:48| 
 |
Rispondi al commento

FS, Enel, Poste Italiane ed Eni-Terna. Vogliamo parlare di nomine?
-----------------------------------------------

Queste aziende decidono lo stile di vita di noi italiani.
Non per niente l’energia ed i trasporti sono capoversi del nostro programma.
La decisione su chi deve amministrare le aziende a partecipazione pubblica riveste un asset strategico dove attingono a piene mani lobbies, politica, malaffare e (dis)informazione.
Oggi il Movimento 5 Stelle ha forza elettorale e baricentro giusto per chiedere a gran voce (io direi PRETENDERE) di amministrare almeno una di queste aziende.
E replicare l’esempio che sta dando Roberto Fico, pur da “vigile” del sistema radiotelevisivo italiano, con la possibilità di impattare concretamente sui bilanci preventivi-consuntivi, sulla gestione e sulla valorizzazione per merito di quelle risorse umane mortificate da lustri di gestione politica e prezzolata.
Mettiamo finalmente le mani nella morchia delle baronie più o meno lecite, spezziamo la contiguità di sistemi clientelari ormai consolidati, ridiamo una dignità al lavoro ed all’onestà.
E soprattutto, amministriamo questi beni comuni con professionalità, certo, ma anche con l'attenzione e auell'intuitu di un "buon padre di famiglia".
Le fragole sono mature, finalmente.
In alto i cuori!

Maurizio L (attivista_dal_2005&meetupper), Caserta Commentatore certificato 28.03.14 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Alla maggioranza di fessi ed ignoranti che hanno commentato a vanvera questo post, scrivendo di cose delle quali non hanno la più pallida idea, voglio raccontare la mia attività:

Buongiorno a tutti,
sono uno speculatore finanziario e vivo di rendita.
Voglio ringraziare pubblicamente il Sig. Matteo Renzi per aver annunicato un aumento delle tasse sulle rendite finanziarie che non riguarda le mie speculazioni finanziarie giornaliere, le quali non vengono minimamente toccate, anzi nemmeno sfiorate. Opero con milioni di euro speculando sulle piccole oscillazioni dei titoli di stato governativi italiani a lunga scadenza (BTP) e stranieri ed eseguo numerose operazioni giornaliere. In questi ultimi anni ho guadagnato tantissimo pagando solo il 12,5% e così sarà ancora in futuro.
Grazie Matteoooo!

MOVIMENTO ANTI-PD Commentatore certificato 27.03.14 15:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Renzie LA STREGA...HA LA FACCIA DA "PIRLA" e quando parla dice solo "PALLE" ....

manuel buono, Battipaglia Commentatore certificato 27.03.14 10:07| 
 |
Rispondi al commento

UNA MANOVRA CHE PUNISCE I RISPARMIATORI?SECONDO LA MIA OPINIONE, INCORAGGIA IL LAVORATORE DIPENDENTE PUBBLICO O PRIVATO A NON ACQUISTARE NESSUN TIPO DI PRODOTTO FINANZIARIO,SAPENDO CHE NON HANNO ALCUNA GARANZIA DI PROFITTO.VENGONO PUNITI I PROMOTORI FINANZIARI CHE SI RITROVERANNO A PIAZZARE LE LORO PATACCHE AL MERCATO DELLA FRUTTA.

SALVATORE MORETTI 26.03.14 17:46| 
 |
Rispondi al commento

SGARBI DIREBBE : IGNORANTI COME CAPRE! CAPRE! CAPRE! CAPRE!
Lo direi anch'io, se non fossi certo che l'estensore di questo blog non è ignorante, ma uomo in perfetta malafede.
Egli sa bene che la tassazione riguarda la rendita e non il risparmi, ma fa di tutto per far capire il contrario e all'unico scopo di far montare la rabbia!
Egli sa bene che non sono i titoli di stato ad essere oggetto dell'aumento di tassazione, ma tutti gli altri prodotti finanziari E lo dice quasi sottovoce, facendo credere che i risparmi della povera vecchietta (autentica mascalzonata che usa la povera gente per raggiungere l'indignazione di tutti gli altri) siano destinati alla speculazione di borsa.
Ci dica costui se anziché le rendite finanziarie è preferibile tassare ulteriormente il lavoro, questo sì oppresso da una tassazione vergognosa.
Eppure quando si parla di alleggerire il cuneo fiscale sul lavoro, costui, mai soddisfatto, dirà sempre e comunque che c'è ben altro da fare.
Attenzione gente. la rabbia è giusta e sacrosanta. Ma chi ve la sta montando non vuole assolutamente risolvere i problemi che giustamente ci indignano: vuole solo pescare nel torbido perché è nella palude che trova la ragione della propria esistenza.

enzo tofani 26.03.14 17:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Qualcuno glielo spieghi, a Grillo che se da un lato tuona contro Renzi che "tassa il risparmio" (http://www.beppegrillo.it/2014/03/le_tasse_sul_risparmio.html ) quando parla di "non pagare il debito" è un po' in contraddizione con se stesso, visto che una parte del debito pubblico italiano è in mano ai risparmiatori italiani.

In mano alle famiglie e al risparmio privato, il debito pubblico italiano è per circa il 10%
(dati agosto 2013) http://www.economy2050.it/debito-pubblico-banche-stranieri-privati/

La gran parte del debito è in mano a banche:
con queste percentuali
http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/03/05/debito-pubblico-italiano-allestero-chi-ci-conta-di-piu-e-in-francia-e-in-germania/900274/

Oggi i titoli di Stato italiani si trovano in larga parte dentro i confini nazionali. Le istituzioni ne possiedono infatti complessivamente non più del 30 per cento. Solo i due big Intesa Sanpaolo e Unicredit ne hanno in portafoglio rispettivamente 97 e 45 miliardi. Titoli per altri 22 miliardi sono conservati nelle casseforti di Mps e 14 miliardi in quelle del Banco Popolare. Le sole esposizioni di Intesa e Unicredit valgono più di quelle di Francia e Germania messe insieme. Secondo gli ultimi dati della Banca dei regolamenti internazionali (la banca centrale delle banche centrali) riferiti a fine 2013 le banche estere dei Paesi membri detengono infatti nel complesso Btp, Bot e Ctz per 215 miliardi di dollari (156 miliardi di euro).

Rob U., Roma Commentatore certificato 26.03.14 12:08| 
 |
Rispondi al commento

Se il Governo del fare (a cavolo) di #Renzie dà, come ha detto Padoan, i famosi 80€ ai lavoratori per mezzo di detrazioni IRPEF e i pensionati non prenderanno nulla, pur appartenendo alla stessa fascia di reddito, DOVETE proporre l'incostituzionalità. E' palese. Una battaglia per i milioni di pensionati ridotti alla fame da pensioni misere e dalla perdita di potere d'acquisto.

Sono Matiz, Cagliari Commentatore certificato 26.03.14 11:46| 
 |
Rispondi al commento

Come sempre il mio commento non e' stato pubblicato!! Vorrei sapere perche',visto che rispecchia tutte le regole menzionate

giorgio.soriano 26.03.14 09:11| 
 |
Rispondi al commento

Truffe propagandistiche .
Per i piccoli risparmiatori , l'aumento del 5% sul guadagno di capitale , è un balzello che mortifica chi ha onestamente e faticosamente accantonato modeste risorse economiche da destinare a necessità future .
Chi paga è sempre il meno capiente .
Questo è dimostrabile , se cosi rimane la proposta fonzie , per la demagogica , populistica detrazione IRPEF .
Questo provvedimento interessa i soli lavoratori dipendenti con reddito da lavoro fino a 25 mila euro lordi .
Il sito del Dipartimento delle Finanze riporta che secondo le dichiarazioni dei redditi del 2011 i lavoratori interessati(reddito dichiarato fino a 25 mila euro ) sono 15 MILIONI 372 MILA .
In base a questi dati riporto alcune considerazioni .
1 - Cifra stanziata da Renzi INSUFFICIENTE a coprire TUTTI i LAVORATORI .
2 - Verranno esclusi 4 MILIONI di lavoratori , poiché il comunicato stampa dice " attribuire detrazioni AGGIUNTIVE a quelle in essere " .
I redditi da o a 8 mila euro ANNUI ( 4 MILIONI ) NON PAGANO IRPEF per effetto delle detrazioni da lavoro dipendente spettanti e non potranno usufruire dell' aumento dei 1000 euro .
3 - I redditi da 8000 a 11000 euro netti con le detrazioni vigenti + i 1000 euro di ulteriore detrazione risulteranno parzialmente capienti ( aumento inferiore agli 80 euro" ( 1 MILIONE )
4 - Qui tornano i conti di RENZI , ESCLUDERE e colpire ancora una volta i meno capienti ( 5 milioni in fascia di reddito da 0 a 11000 euro netti ) a vantaggio , si fa per dire , dei più capienti ( 10 milioni ).
Penso che sia proficuo pubblicizzare queste informazioni.
Buon lavoro ai cittadini rappresentanti .


franco adiletta, roma Commentatore certificato 25.03.14 19:16| 
 |
Rispondi al commento

Vedo che la maggioranza delle persone di rendite finanziarie non sa assolutamente nulla e parla a vanvera.
Anzitutto è sbagliato usare il termine rendita. Sarebbe meglio utilizzare il termine reddito da risparmio.
La tassazione dei risparmi in Italia è già oggi la più alta d'Europa. Non bisogna infatti confondere la tassazione NOMINALE che è tra le più basse con quella EFFETTIVA che è la più alta. In Italia infatti non è quasi mai possibile sottrarre dagli utili di borsa le perdite subite quindi in molti casi si pagano tasse su un utile che non esiste. A questo si aggiunga la patrimoniale dello 0,2% la tobin tax e il quadro è completo.
All'estero inoltre se si detengono titoli per un pò di anni non si paga nulla. Il reddito da risparmio deve essere tassato con aliquote basse perchè in caso contrario nessuno finanzierebbe le imprese che non potrebbero crescere di dimensioni e assumere personale. Nessuno investirebbe se oltre a rischiare il capitale avrebbe un reddito potenziale eroso dalla tassazione. Inoltre l'aumento della tassazione al 26% colpisce solo i piccoli risparmiatori perchè gli investitori istituzionali (banche, Sim ecc.) sui proventi di borsa pagano l'IRES e l'IRAP e non l'imposta sostitutiva del 26%.
Quelli che parlano di rendita immaginando che sia un modo facile per guadagnare soldi. Provassero a comprare un'azione. Si renderanno presto conto che il rischio di perdere soldi è altissimo altro che rendita! Forse solo chi compra BOT rischia relativamente poco e ottiene una vera rendita (anche se misera). Ma stranamente per questi titoli la tassazione non verrebbe aumentata.
In conclusione GRILLO ha ragione!

massimiliano roma 25.03.14 19:12| 
 |
Rispondi al commento

le tasse sono da pagare e su questo non si discute.
Mi chiedevo: come mai in giorni così difficili per i poveri operai cassintegrati in mobilità o licenziati i quali hanno in quei momenti bisogno di tutte le energie economiche possibili per poter andare avanti gli viene decurtato dal TFR il 27% che è più di un quarto dello stesso.
Quando i nostri politici lo percepiscono al 100%
non sarebbe un gesto onorevole lasciarlo in mano a tutti coloro che a motivo della crisi così profonda soffrono.
A voi cari responsabili(politici e sindacati)mettetevi una mano sulla coscenza se ancora l'avete intervenite e non chiaccherate come state facendo ancora dal 2008.
Gli altri paesi sono gia passati oltre

alesssandro Peraldini 25.03.14 16:02| 
 |
Rispondi al commento

Dobbiamo vincere!!

Maria R., Carbonia Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 25.03.14 15:19| 
 |
Rispondi al commento

Il PD ha bisogno di soldi: tanti, tantissimi soldi. DEVE finanziare le proprie società per le quali il conflitto di interessi non esiste, visto che padrone è un partito; e come per gli usurai nel medioevo, un partito non è persona, quindi non può avere conflitti di interessi; DEVE aiutare gli amichetti, vedi De Benedetti che si sta zitto zitto facendo pagare per le centrali elettriche che non lavorano; DEVE aiutare i propri politici, che si battono per i propri ideali e per la pecunia; DEVE pagare le opere inutili, tipo la TAV o il Terzo valico (di cui non si parla mai, ma che sta devastando il basso Piemonte nel silenzio dei media).
Il PD ha bisogno di soldi: e li prende dove sono. Nelle nostre tasche: perché i ricchi, quelli veri, da un pezzo se ne sono andati: vedi Agnelli (Lussemburgo), vedi De Benedetti (Svizzera). Ai giornalisti daranno l'aiutino così staranno zitti e non scriveranno articoli che potrebbero indurre la gente a pensare - e quindi a mandare i politici a casa. A cominciare dal nonmihavotatonessunotranneNapolitano Renzie.

Franco E 25.03.14 12:51| 
 |
Rispondi al commento

MA STIAMO SCHERZANDO EURO 311.000,00 LO STIPENDIO AI MANAGER????????
MA NON DEVE SUPERARE EURO 5.000,00 NETTI AL MESE.
CON PIU' DELLA META' DELLA POPOLAZIONE ITALIANA SENZA LAVORO, DISOCCUPAZIONE GIOVANILE DA STRAZIO, PENSIONATI CON EURO 500,00, DIPENDENTI CON EURO 800,00 AL MESE, IMPRESE, INDUSTRIE ED ARTIGIANI CHE CHIUDONO PER IL MAX STROZZINAGGIO DI TASSE DA REGALARE A TUTTI QUESTI LADRI.
ANDATEVENE VIA DALL'ITALIA A PRENDERE STIPENDI COSI' ALTI DA CAPOGIRO.
VEDIAMO CHI VE LI DA.

grace 25.03.14 12:19| 
 |
Rispondi al commento

Segnalo a Grillo che i miei commenti critici su Renzi sono stati RIFIUTATI da Facebook: in nome della libertà di opinione?

angelo casella 25.03.14 10:40| 
 |
Rispondi al commento

Ma si pensa veramente di risolvere i problemi degli italiani con 80 euro in più in busta paga o continuare a fare notizia dicendo di fare questo e di fare quello e poi non fare nulla come sempre.

BISOGNA USCIRE SUBITO DA QUESTO CESSO DI EURO E DI EUROPA IN CUI CI HANNO PORTATO SENZA CHIEDERE IL PERMESSO A NESSUN ITALIANO

BISOGNA IMMEDIATAMENTE FARE LE RIFORME E ABOLIRE GLI ENTI INUTILI CNEL E MOLTI ALTRI

BISOGNA FARE UN UNICO PARLAMENTO COMPOSTO DA SENATORI E DEPUTATI CON UN NUMERO E UNO STIPENDIO DIMEZZATO RISPETTO ALL' ATTUALE

BISOGNA IMMEDIATAMENTE ABOLIRE LA LEGGE FORNERO E ATTUARE LE FORBICI SU PENSIONI E STIPENDI CON IL PRINCIPIO CORRELATIVO VALE A DIRE FISSARE CON LEGGE PENSIONI E STIPENDI MINIMI E MASSIMI QUALSIASI PENSIONE O STIPENDIO NON PUO' ESSERE 10 VOLTE QUELLO DEL MINIMO E CON IL MINIMO SI DEVE VIVERE BENE NEL ATTUALE COSTO DELLA VITA

BASTEREBBE APPLICARE FIN DA SUBITO QUESTE RICETTE PER RISOLLEVARE LE SORTI DELL' ITALIA DOVE TUTTI LO DICONO MA MAI NESSUNO RIESCE A FARLO

DOBBIAMO RIPENSARE COMPLETAMENTE IL MONDO DELL' ENERGIA USARE LE RINNOVABILI E MANDARE A FARE IN CULO CHI VUOLE LE ALTRE

QUINDI PRIMA CHE VERAMENTE LA GENTE SI INCAZZI PERCHE' NON CE' PIU' TEMPO E IN VENETO LO STANNO GIA' DIMOSTRANDO FACCIAMOLO SUBITO

ANTONIO 24.03.14 22:45| 
 |
Rispondi al commento

Purtroppo le tasse sul risparmio non saranno solo del 26% perché se si aggiunge il bollo (alias patrimoniale) e la tobin tax (applicata da Monti solo in Italia) si arriva al 36% - 40% che è la tassazione più alta in Europa.

C. Valerio 24.03.14 18:56| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La porcata più grossa dal punto di vista sociale è stata quella di obbligare i pensionati ad aprire un libretto postale o bancario e poi mettergli la tassa di 34,20 e l'interesse allo 0,70% lordo, Spesso gli interessi non coprono l'imposta e quindi erodono il capitale. Meglio metterli sotto il materasso. Che vergogna !!! Il tutto passato inosservato da parte di sindacati e presunti tutelatori dei più deboli.

giorgio m 24.03.14 17:51| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Grillo,
dite bene i risparmi dovrebbero essere tutelati dallo (S)stato,ma quale stato, quali istituzioni? Le Istituzioni sono gestite da uomini e se questi le fanno funzionare male, le Istituzioni, la Costiutuzione sono solo parole e scritti senza valore....Non pontifichiamo sulle stronzate... sarà molto difficile cambiare il sistema, se non impossibile, vedremo!!!!!

silvio fabretto 24.03.14 17:13| 
 |
Rispondi al commento

I risparmi non sono solamente quelli finanzari!
L'art. 47 recita:
"Favorisce l'accesso del risparmio popolare alla proprietà dell'abitazione, alla proprietà diretta coltivatrice e al diretto e indiretto investimento azionario nei grandi complessi produttivi del Paese."

E il risparmio popolare per la propria abitazione?
NO! Quella è fuori!
Deve essere tassata con irpef, imu, immondizia e addizionali regionali.
Bravi! Complimenti!

Fabio Mattia Commentatore certificato 24.03.14 15:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La parola magica è "reddito di cittadinanza". Azzeramento totale del debito e creazione di un nuovo debito però massimo 80% del PIL. Con il nuovo debito (miliardi di euro!!!) si pagherebbe per 50 anni i l reddito di cittadinanza a tutti gli italiani e ognuno di noi potrebbe dedicarsi alle attività che più gli sono consone. Con 1000 euro a testa delle famiglie di 5 persone vivrebbero con 5000 euro e vi assicuro che ci starei largo! Per quanto riguarda i risparmi confisca di tutti i depositi obbligazionari o bancari superiori ai 200.000 euro perchè sicuramente nati sulle spalle del proletariato. Vinciamo NOI!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Lorenzo Pazzini 24.03.14 15:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Se io avessi messo da parte due euro di sudati risparmi, dopo aver letto i commenti di emerite teste di cazzo che incitano ed apprezzano dei ladri tassatori, li porterei subito ed ancora più volentieri all'estero. E' impressionante sentire quanti parassiti ci sono in Italia che vogliono vivere fottendo il prossimo, togliendogli anche il risparmio familiare. Pensate un po' se foste voi ad aver lavorato e sudato per risparmiare e qualcuno fosse soddisfatto delle tasse che un po' alla volta vi mangiano anche quello ... cosa gli direste? Io prego che in italia ci sia la moria degli stronzi! Se così fosse quei cornutacci del PD si estinguerebbero tutti!

movimento antiPD 24.03.14 15:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Più commenti al post leggo e più mi convinco che il problema italiano non sono i partiti politici ma gli elettori italiani profondamente ignoranti.
Un paese ove 10 milioni di coglioni votano un partito che tassa di tutto e di più (risparmi compresi) e con un'ingnoranza talmente diffusa e dilagante in materia di risparmio e finanza non ha futuro.
STUDIATE SOMARI PRIMA DI SCRIVERE CRETINATE, SEMBRATE TUTTI DEGLI ALLIEVI DELLA CAMUSSO! QUELLA COI SOLDI DEI RISPARMIATORI, ANCHE I VOSTRI, CI MANTIENE IL BARACCONE PARASSITARIO CHE PRESIEDE!
Spero solo che chi gode a veder tassato il risparmio degli altri sia soltanto un troll piddino ... cioè un uomo di merda!

movimento antiPD 24.03.14 14:53| 
 |
Rispondi al commento

La costituzione NON dice di non tassare il risparmio.
La costituzione salvaguarda anche il lavoro, art 4 “La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.” e dopo tassa lo stato tassa il lavoro.
La costituzione è una entità di “vorrei ma non posso”.
E poi, è più giusto tassare il risparmio o il lavoro?
Se sei imprenditore ti accorgi che se hai €200.000 da mettere in azienda perchè hai voglia di assumerti il rischio di implementare il tuo lavoro, e quindi assumi tot persone, compri tot attrezzature,
1] non sai se il lavoro andrà bene, se i clienti compreranno
2] non sai se i nuovi dipendenti hanno “voglia” di lavorare: se sei una ditta sopra i 15 dipendenti li hai più che “sposati”
3] c'è il rischio che i tuoi dipendenti si facciano male e è sempre colpa tua.
4] Se va bene lo stato ti chiede soldi, se va male anche ( ILOR INPS ecc.)
5] Se sei una ditta innovativa, bisogna che ti facciano delle attrezzature ( macchine ecc ) che costano, ma non hanno mercato; in pratica costano a te, ma se tu vendi l'attrezzatura non ci sono clienti.
6] mi fermo altrimenti ti annoio.

Se sei risparmiatore ti accorgi che se hai €200.000, ci sono tanti consulenti per gestire il tuo risparmio . Anche se sei un risparmiatore con meno possibilità, puoi chiedere dalle poste alle assicurazioni. E lo stato NON ti chiede mai il capitale, ma un po' sull'eventuale utile.

Se sei una partita IVA bisogna che ti arrangi. E lo stato ti chiede soldi sul capitale.

Dov'è la COSTITUZIONE?

Paolo TV

Paolo Zanchetta 24.03.14 14:29| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Quando lavoravo in banca il mio stipendio coincideva con gli interessi maturati su un portafoglio (di un cliente) composto da 1.000.000.000 di BTP (in lire).
La differenza stava nel fatto che quegli interessi pagavano imposta (sostitutiva) del 12,50% mentre io pagavo l'IRPEF media del 28% ...
Il denaro (1) ed i miei intelligenza / tempo lavoro erano differenti ma il loro frutto era uguale, perciò la DIFFERENTE TASSAZIONE di due redditi di uguale importo E' INCOSTITUZIONALE

ANGELO TUNZI 24.03.14 13:36| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dal mio punto di vista il titolo dell'articolo è forviante (scusatemi se lo ha già scritto qualcun' altro nei commenti precedenti...) perché non si parla di tassare i risparmi ma di tassare le rendite che essi possono generare. Se io i risparmi li tengo su un conto corrente o su un libretto di risparmio, al massimo possono tassarmi gli interessi che maturano. Ma visto che gli interessi maturati di solito sono vicini allo 0, anche le tasse saranno vicine allo 0. Io sarei molto più "radicale" ed equiparerei le rendite finanziarie alle rendite da lavoro, ed abolirei tutte le varie forme di tassazione separata. In questo modo tutte le rendite, indipendentemente dalla loro origine, rispetterebbero, dal punto di vista della tassazione, il principio sancito dalla costituzione nell'articolo 53 che recita: "Tutti sono tenuti a concorrere alle spese pubbliche in ragione della loro capacità contributiva". Ed aggiunge: "Il sistema tributario è informato a criteri di progressività".

Luigi T. 24.03.14 12:18| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E, a proposito, oltre le rendite finanziarie sarà anche il caso di aumentare la tassazione (anzi, crearla) delle plusvalenze da partecipazione in regime di impresa che, guarda caso, oggi sono tassate sul 5% dell'imponibile.
Non al 5%, si badi bene, ma sul 5% dell'imponibile.
Altra sacca di privilegi da distruggere.
Fara una battaglia per questo no, eh...?

Giovanni G. 24.03.14 11:53| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ma perchè al posto di guardare il dito cari M5S non cominciate a guardare la luna? L'italia e l'europa non ha futuro se prima non smontiamo l'euro, anche i paesi del nordeuropa hanno cominciato a capirlo e voi state ancora qui a quisquiglaire sulla spesa pubblica, le tasse, ecc...svegliatevi!!!

francesco L 24.03.14 11:41| 
 |
Rispondi al commento

Ogni tassazione distorsiva, sbilanciata ed iniqua offre sempre una soluzione al problema, una scappatoia. Per questo è facile e conveniente aggirare ed eludere l'aumento della tassazione delle rendite finanziarie, non pagando ne il 20%, ne il 26% ma solo il 12,5%. Inoltre, la soluzione che suggerisco vi permetterà di evitare il rischio Italia (BBB molto generoso) ed un'eventuale cacciata o fuoriuscita dall'euro. Chi investe in titoli obbligazionari governativi (cioè titoli di stato) non solo italiani ma anche di altri paesi come: bund tedeschi, bonos spagnoli, tresury bond USA, ecc., o sovranazionali, paga solo il 12,5%. La qualità e la sicurezza è premiante anche per il regime di tassazione!

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 24.03.14 11:38| 
 |
Rispondi al commento

Solo un ebetino demente può pensare che sia meglio indurre la gente a tenere i risparmi sotto il materasso per non rimetterci pagando tasse e bolli. Se questo avviene chi finanzia l'economia, le aziende e chi crea sviluppo per il paese? Chi lo presta denaro alle aziende lo stato "che manco paga i propri debiti" o le banche "che hanno portato al più grave credit crunch della storia"?

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 24.03.14 11:20| 
 |
Rispondi al commento

Quando il livello di tassazione supera il limite della ragione, come in Italia per il lavoro ed ora anche per i rendimenti da risparmio, quello che tu tassi fugge per non morire schiacciato dalla pressione fiscale. L'attività che viene tassata oltre il limite del buon senso perde convenienza ed entra in crisi, non crea più ricchezza, si perdono posti di lavoro, il reddito delle famiglie diminuisce e l'economia del paese recede avvitandosi in un circolo vizioso sempre più difficile da fermare. Questo è quello che sta succedendo in Italia. Il risparmio disponibile delle famiglie è fondamentale per non continuare spofondare verso la miseria e gli idioti che si succedono al governo cosa pensano di fare? Lo tassano ad oltranza con l'unica logica di rosicchiare risorse anche da li!

Paolo De_Sanctis Commentatore certificato 24.03.14 11:05| 
 |
Rispondi al commento

L'aumento della tassazione delle rendite finanziarie non è solo giusta, è eticamente e moralmente necessaria.
Non è una tassa sul risparmio: è una tassa sul reddito che quel risparmio produce.
In Italia abbiamo una norma che che dice che chi ha un qualsiasi tipo di reddito deve pagare le tasse su questo reddito, in qualsiasi modo lo ottenga. E per quanto possa dare fastidio è una norma giusta.
Perchè mai il reddito dei capitali dovrebbe essere privilegiato, eh?
Perchè mai chi guadagna speculando in borsa dovrebbe pagare il 20% e chi guadagna lavorando dovrebbe pagare il 23% minimo?
Una sola cosa sbagiata: l'aliquota non deve essere del 26%: dovrebbe essere progressiva, come si applica ad ogni altro reddito.
E non c'entra nulla se il gettito sarà basso. Per quanto basso sia, all'etica della tassazione non si deve abdicare.
Mai.

Giovanni G. 24.03.14 10:48| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Condannare una tassa si può, chiarendo quale politica fiscale s'intende attuare. Altrimenti la critica potrebbe esser soltanto demagogia. Il movimento vorrebbe attuare grandi spese per il reddito minimo garantito, la difesa della sanità pubblica e così via; inoltre vorrebbe ridurre molto la pressione fiscale sulle imprese. Forse tutto ciò si può fare, ma difficilmente senza qualche dolorino fiscale. Chi e cosa s'intende tassare? Finché chi scrive post come questo non risponderà, non mi fiderò di lui e di chi lo segue

francesco ., pavia Commentatore certificato 24.03.14 10:40| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caro Beppe
SI DEVE FAR COMPRENDERE A QUALSIASI GOVERNO e a TUTTI i MEDIOCRI Politici, che sanno solo TASSARE ed Aumentare le Tasse, che I RISPARMI ONESTI DEI LAVORATORI SONO SOLDI "GIA'TASSATI", PERTANTO NON E' POSSIBILE TASSARE PIU' VOLTE LO STESSO DENARO.
Oltre tutto il Risparmio è Frutto di RINUNCE dei Cittadini, per poter provvedere ad eventuali SPESE SANNITARIE NECESSARIE, o per il Matrimonio di un Figlio o altro ancora. Pertanto non si puo' danneggiare chi NON SCIALACQUA anzi contribuisce a rendere più GARANTISTA LO STATO ITALIANO. I TANTI VECCHIETTI RISPARMIATORI SE NON AVESSERO RISPARMIATO QUALCHE CENTESIMO OGGI NON SAPREBBERO COME CURARSI O ALIMENTARSI, considerate le scarse pensioni e le elevate spese mediche non mutuabili.
MA OLTRE CIO' IL DENARO RISPARMIATO E' STATO GIA' TASSATO quando il Cittadino lo ha RICEVUTO, quindi non puo' essere ancora tassato e non deve essere oggetto di desiderio dei POLITICI CHE SPRECANO IL NOSTRO DENARO ALLE SLOT MACHINE O PER FARE FESTINI
SARA'TROPPO BELLO PER LORO CONSUMARE IN FUTURO LE TASSE APPLICATE SUL NOSTRO DENARO RISPARMIATO.Ciao
Grazie Beppe. Pasquale

Pasquale Bianchi 24.03.14 10:28| 
 |
Rispondi al commento

CAMBIATE IL PANNOLONE AL PUPAZZETTO!!!
Presto, cambiate il pannolone al Pupazzetto. Se l'è fatta addosso dopo il responso delle urne d'Oltralpe. Atterrito, prende precipitosamente le distanze dalla competizione elettorale del prossimo 25 maggio. Le Europee mettono la tremarella al giovanotto toscano, tanto da spingerlo a una subitanea puntualizzazione: niente nome del premier sul simbolo del Pd, queste elezioni non sono un referendum sulla sua persona, semmai se ne riparlerà per le politiche... Il Pupazzetto, insomma, è in fuga dalle Europee. Anche perché, dopo annunci e promesse, i conti cominciano a non tornare e qualcuno avanza dubbi che il giovanotto possa tener fede agli impegni assunti. A cominciare dalla riduzione del cuneo fiscale, per intenderci...
24/03/2014

marino marquardt, napoli Commentatore certificato 24.03.14 09:56| 
 |
Rispondi al commento

Non facciamo confusione; i risparmi, quelli già tassati come reddito da lavoro, quelli che non derivano da evasione, sono un valore aggiunto per il paese.
Se lo usiamo come salvadenaio per pagare i debiti del paese, questo si ridurrà, l'Italiano si indebiterà se avrà esigenze impellenti e potrà cadere in povertà.
Molti cittadini poveri, senza l'ammortizzatore sociale che è il risparmio, sarà un peso per la società che dovrà pagare (anche se poco) le sue esigenze...mentre le banche sguazzeranno nell'immensità dei debiti privati e dello stato.
P.s. Non confondiamoci con i grandi investitori, con chi fa speculazioni in borsa, qui si parla di risparmi!Tassiamo le transazioni finanziarie e le rendite sopra una certa soglia e non a prescindere!

luca pennacchioni 24.03.14 09:54| 
 |
Rispondi al commento

Le rendite non vanno tassate, VANNO ELIMINATE, se risparmio per fare un uso differito delle mie disponibilità OK niente tasse, ma se risparmio per crearmi un rendita (chi me la procura?) non devo poterlo fare. Le rendite sono il frutto avvelenato della proprietà, che ricordiamolo con le parole di Adriano Olivetti, "è sempre conseguenza di un furto".

Marzio M., PIACENZA Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 24.03.14 08:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

I risparmi che vengono investiti o che comunque generano un guadagno (si calcoli però anche il potere reale d'acquisto) devono essere tassati come guadagno, non come risparmio. Se li "metti nel materasso" non costituiscono guadagno.
Qualcuno ha citato le proprietà tipo case etc.. dovrebbe valere lo stesso discorso, attenzione però a non fare confusione, non aumentano di valore reale se è il denaro che perde potere d'acquisto, altrimenti quando perdono di valore come succede oggi lo stato dovrebbe pagare i proprietari!!! Idem se il bene si rovina per via del tempo, e se acquisisce valore per migliorie e restauri questi si possono detrarre?
Più facile far pagare tutto, sì, più facile, via un pensiero...

Giacomo M., Padova Commentatore certificato 24.03.14 04:10| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Renzi attacca Squinzi che ha le aziende in Italia e mette ministro per lo Sviluppo Economico Guidi con le aziende delocalizzate in Romania. Cioè un premier che litiga con gli imprenditori che restano nel Paese che governa ed esalta quelli che se ne vanno. Qui siamo alla pazzia pura.

Lorenzo M. Commentatore certificato 24.03.14 00:38| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

Matteo e un bravo ragazzo ,ma deve stare molto
attento .I tempi sono cambiati e qua non siamo
in Grecia. Cosa pensa di fare ?
E questa volta li prenderemo (lui) a bastonate.
Saluti al popolo del blog

raffaello visintin, udine Commentatore certificato 23.03.14 22:18| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Grazie M5S


Forza M5S

WORCOM forum Commentatore certificato 23.03.14 22:13| 
 |
Rispondi al commento

Non sono assolutamente d'accordo. E' giusto che chi lavora veramente e produce viene tassato del 48% mentre che gioca a comprare e vendere azioni in borsa( alle spalle dei piccoli investitori )solo del 20%??? E' questa l'assurdità dell'economia di oggi: una persona con un gruzzoletto oggi è incentivata a metterli nelle mani di qualche mediatore di borsa piuttosto che magari ad aprire un'azienda e dare lavoro ad altri dando praticamente tutto il ricavato allo stato. Il 26%? Poco almeno il 40%! E con il ricavato abbassare le tasse sul lavoro (quello vero!!!). Gli italiani se vogliono risparmiare comprassero i BOT che non sono tassati.

Enrico Peccini 23.03.14 19:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Il TIP, ovvero il tasso di inflazione programmata per il 2014 è del 1,5%.
Il rendimento dei BOT annuali, sempre per il 2014, è dello 0,60% lordo.
Ergo dopo un anno, investendo in BOT, ho tutt'al più limitato i danni prodotti dall'inflazione, ma ci ho comunque rimesso. NON HO GUADAGNATO.
Come si fa a tassare LE PERDITE?

Gabriele Serrelli, Roma Commentatore certificato 23.03.14 19:26| 
 |
Rispondi al commento

Caro Beppe,sono esterrefatto!!Possibile che non vuoi renderti conto che gli italiani sono un popolo di "geni contro tempo"? E già!! Sono talmente geniali che riescono a fare i loro "affari" con grande furbizia ma sono sempre sfigati....infatti sbagliano sempre il timing, il momento giusto!!
Erano anni che dicevo e sostenevo con forza che gli immobili non sono MAI stati un investimento, tranne che per gli speculatori a breve ternine (compra-rivendi): in realtà era solo un modo già stra-tassato oer mantenere soltanto il valore dell'immobile nel tempo (perchè per ricomprarlo ti ci volevano gli stessi soldi dell'incasso...altro che affare..!! altro che "guadambio"!!).
Erano anni che sostenevo che i Bot-ti erano una grande forma di raggiro e assai pericolosa: un cappio per farsi schedare dallo stato ladro ed infame che un giorno ti avrebbe presentato il conto così salato da essere insostenibile !
Vi siete mai accorti che oggi un Bot a 12 mesi rende lo 0,40% lordo, al quale devi togliere l'imposta (ridotta, quindi più conveniente..!!) del 12,5%: ti resta lo 0,35% circa ma MAGARI !!Poi devi togliere la gabella imposta dal rigor-Montis nel decreto "Salva stà minkia", ovvero lo 0,20% di imposta sul capitale investito...!! Quindi alla fine cosa ti resta?? lo 0,15% ??? 15 euro ogni 10.000,00 investiti ??
E ora il nuovo "cavaliere butterato" ci viene ad infinocchiare ancora una volta dicendo che dovevamo allinearci all'Europa (infame) per la tassazione sui proventi derivanti da investimenti per lo meno sani, ovvero nell'economia reale ???
E con quelli, che gli frutteranno 17,5 miliardi di euro, andrà a regalare 80 euro al mese agli italiani sempre più furbi, ma incapaci di tirare fuori la testa delle chiappe della politica corrotta!
Beppe, è ora però che tu cambi modo di comunicare con gli italiani: internet purtroppo non è usato per l'informazione ma per il sollazzo e quindi non basta. Se vuoi dare davvero una chance agli italiani crea un canale TV diretto ed un quotidiano

augusto censi, narni Commentatore certificato 23.03.14 18:22| 
 |
Rispondi al commento

beh, si capisce, questa è una pugnetta (all'elettorato di) fozza itaia

un colpo al cerchio e uno alla botte no?

viva la campagna elettorale!

Nome Cognome 23.03.14 18:12| 
 |
Rispondi al commento

Inoltre va aumentata e implementata la "TOBIN TAX" cioè la tassa sulle transazioni finanziarie. E' stata introdotta da poco e con la modica aliquota dell'1 per mille e con tante esenzioni fra cui il trading veloce e le operazioni intraday.
Questa imposta che non va a colpire le fasce deboli della popolazione deve essere aumentata per colpire tutte le operazioni speculative che vengono svolte sui mercati finanziari da parte delle grandi banche internazionali e dagli speculatori professionisti.
Parlamentari 5 Stelle bisogna intervenire in modo determinato su questo fronte perché i partiti tradizionali che sono complici con la speculazione non lo faranno mai.
G.Mazz.

Gianpiero Mazzoleni 23.03.14 17:44| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Caso Moro, ex poliziotto all’Ansa: “I
Servizi protessero le Br in via Fani”


Tanto per capire come funzionano le cose in questa merda di paese

vauro meliconi Commentatore certificato 23.03.14 17:33| 
 |
Rispondi al commento

Dell'onorevole Renzi ti puoi fidare!
I Tuoi Risparmi vanno un gagare!

Davide Romano 23.03.14 17:26| 
 |
Rispondi al commento

"In scuola con Renzie"

La Renzie se a destra o sinistra,
aveva un posto vicino la finestra.
Apri la Finestra e vola via e non molesta,
Non vincerai mai, perciò il M5S ti resista.
Pensi, Renzi !
Non sei il Popeye, con te solo guai,
Mandiamolo in vacanza alle Hawaii.

Davide Romano 23.03.14 17:19| 
 |
Rispondi al commento

Giusto per riflettere...andrò a vedere le motivazioni per cui Grillo affermava l'immoralità. Mi sembrava che comunque parlasse di un tetto ed anche delle operazioni speculative rispetto ai movimenti di denaro che alcuni (non certo quelli che hanno risparmiato per anni)investivano. Sarò contenta se arriverà una spiegazione.
Mi sembra un'altro laccio al collo..ossia..prima spingono affinché ci si possa comprare una casa col mutuo, anziché sprecare soldi con l'affitto e poi ti tartassano e non ti puoi liberare della casa (e quindi del mutuo), anche se non ce la fai a pagarlo, perché non si riesce a vendere se non svendendo. Poi, molti, in questo momento di difficoltà sono costretti ad erodere i risparmi per poter continuare ad andare avanti nel quotidiano..con stipendi o pensioni talmente vessate da non riuscire neanche più a far fronte a tutto(questo è comunque rispetto ad altri una possibilità in più).
Per tanti i risparmi, sono un polmone faticosamente messo a parte per ogni evenienza o per aiutare la famiglia i figli i nipoti. per calmare l'ansia che distrugge così tante persone oggi!
Cosa succede? Che stringono ancora il laccio...e, oltre a spingerti in modo brutale verso l'acquisto dei Bot (nefasta azione)cercano di toglierti quello che ti appartiene. E' così che si incentivano i consumi? Tenendo le persone in questo modo violento sotto scacco? E c'è sempre chi sta peggio di te...politicanti...ridateci ciò che ci avete e ci state togliendo, la voglia di Vivere...la salute..

Teresa G., Genova Commentatore certificato 23.03.14 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Ci sono due fatti che riferisco perché mi hanno lasciato basito ( stupìto non in senso positivo ). In un tranello della Gruber a Fabrizio Barca veniva posta quasi a bruciapelo la domanda se vedesse bene la riduzione degli emolumenti milionari dei manager di Stato proposta con motivazione da Matteo Renzi. Barca, che credevo volesse inventarsi un partito di sinistra nuovo, ha risposto che: NO, non condivideva.Ciò sembra Inspiegabile ma poi viene in mente che era stato un ministro di Monti e tutto quadra. E’ il concetto di “Equità” in loden a firma Bocconiana.
La cosa mi ha stupìto ma ho potuto infischiarmene perché, ammesso che Fabrizio militi nel Partito Democratico, ci sarà rimasto male solo Pippo Civati.
Il secondo fatto che mi ha lasciato basito ma anche turbato riguarda l’ambiente politico del mio pensiero non di sinistra, non di destra ma di “Oltre” per dirla alla Grillo.
Si tratta di un articolo postato il 22 Marzo a firma di Giuseppe D’Ambrosio in Notizie M5S via Email dal titolo “ARRIVISTI senza futuro.” Invito tutti a leggerselo e a riflettere per conto proprio.
Il tono dell’articolo del cittadino portavoce in Parlamento è spocchioso, censorio come un opuscolo dei Testimoni di Geova o le omelie quotidiane di Radio Maria. Il cittadino Giuseppe lancia una Bolla di disonestà a prescindere e a chiunque osi proporsi a candidato alle prossime elezioni europee.
Ma chi è dunque colui che si deve solo prostrare mormorando “Domine dignus non sum” e come si palesa invece all’occhio profano dei comuni pentastellati di basso rango Colui che ha il Segno Messianico dell’Eletto, la Veste Profetica per essere accolto nella Casta dei Trascendenti?
Potranno gli esclusi toccare almeno la loro veste e avvicinarsi tanto da sentire il profumo della Santità?

Paolo Galante 23.03.14 16:45| 
 |
Rispondi al commento

Tassare le rendite degli investitori "istituzionali"
è cosa buona e giusta visto che che sono i grossi speculatori ad aver causato la crisi.
Per quanto riguarda i piccoli risparmiatori non se ne parla.

Putroppo per noi gli euroburocrati
considerano la propensione al risparmio una minaccia ai loro piani e faranno di tutto per attaccare i risparmiatori.

Claudio Pierantoni Commentatore certificato 23.03.14 16:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da questo BLOG si evince da che parte sta, se ce n'era ancora bisogno, il grillo. Le rendite finanziarie vanno tassate come il lavoro con le aliquote irpef del caso, ditemi se è giusto che chi guadagna, es. 50 mila euro lavorando, debba pagare di più di chi ha un milione di euro in titoli e guadagna 50.000 di interessi. Sarebbe più equo che le aliquote, magari risparmiando le cifre fino ad un tetto, fossero più alte rispetto ai redditi da lavoro. Non facciamoci menare per il naso, non è il risparmio che si tassa, ma i patrimoni. Poi che le aziende vadano ad investire all'estero....ma lasciamole perdere, le aziende devono investire in strutture ed innovazione, basta con le speculazioni. E' così che è nata la crisi.

Renato Biggi 23.03.14 16:39| 
 |
Rispondi al commento

Se sei disoccupato, MA hai dei titoli finanziari e la casa, paghi più tasse degli Agnelli. Perché le tasse non guardano alla tua situazione:tutti quelli che hanno la casa sono ricchi, tutti quelli che possiedono titoli sono ricchi. Se sei Agnelli o De Benedetti sei povero: perché le tue società sono in Lussemburgo (e quindi in Italia non possiedi niente) oppure perché sei cittadino svizzero (e quindi le tasse NON le paghi in Svizzera). Però i giornali non ne parlano, ma già: i giornali sono tuoi...

Franco E 23.03.14 16:20| 
 |
Rispondi al commento

Sono d'accordo di tassare le rendite, ma da una certa soglia in su, (diciamo da 150000 euro in su, ma si può discutere).Non si può tassare dai 5000 euro in su perché è un insulto ai piccoli risparmiatori. Siamo alle solite!
Non è giusto! Faccio una vita di sacrifici e rinunce per mettere da parte qualcosa per la mia famiglia, per qualche spesa imprevista,(non per andare in vacanza o per divertimento, ma per cose serie) e tu stato me la tassi? Ma andate a fare in culo! Togliete i soldi a chi ce l'ha e fa una vita agiata senza rinunce! Beppe credo in te! SALVACI TU!!!!!

ernesto peroni 23.03.14 16:19| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Sinceramente sono abbastanza d'accordo sul fatto di aumentare la tassazione sulle rendite (che era al 12,5%, poi passato al 20% ed a breve sara' portato al 26%), mi sembra una follia che il lavoro sia tassato piu' della rendita... (tra il 23% ed il 43% a seconda delle fasce di reddito con una "stroncatura" netta del 38% alla classe media con redditi di lavoro fra 28mila e 55mila Euro, 41% per quelli oltre, ed il 27% per quelli meno).
Ricordo che la rendita e' quello che si guadagna sul capitale investito.
Quello su cui sono nettamente contrario e' invece la tassa patrimoniale (cioe' la tassa sul capitale stesso dei propri risparmi o immobili che e' stato gia' ampiamente tassato all'origine e che e' soggetto a naturale svalutazione temporale) che di fatto gia' e' operativa mediante il prelievo del 2 per mille sui risparmi
investiti e del 10,6 per mille sugli immobili oltre la prima casa.
Sono d'accordo che le rendite sui titoli di Stato siano mantenute al 12,5%, almeno finche' il debito non sia rientrato sufficientemente.
Alzerei anche di piu' la tassazione sulle rendite, almeno quelle finanziarie che
non contribuisocno minimamente al progresso materiale reale del paese (e imporrei una tassa
speciale anche di oltre il 60% per le banche che non fanno il loro lavoro, ovvero che invece di
prestare denaro ricevuto appositamente a cittadini ed aziende lo impiegano per altre
operazioni speculative ai danni dello Stato), ma contemporaneamente diminuirei quello sul lavoro ed eliminerei le imposte patrimoniali (o lasciate comunque a valori non troppo alti per provare a recuperare almeno in parte l'evasione fiscale, ma come idea di base NON sarebbero giuste).
Lascerei comunque sugli immobili delle tasse legate ai servizi o alla classe energetica
o al loro impatto ambientale.
Alzerei anche le tasse su alcuni tipi di consumi, quelli a maggior impatto ambientale (di produzione trasporto, smaltimento, ecc...), in sintesi una specie di carbon tax.

Saluti,
STEFANO

Stefano 23.03.14 15:30| 
 |
Rispondi al commento

In merito all'aumento dell'aliquota di tassazione sulle rendite finanziarie e capital gain dal 20% al 26%, attiro l'attenzione sul fatto che questa manovra va a colpire le persone fisiche e i piccoli soci "non qualificati" cioè con quote di capitale inferiori al 20%.
I soci di maggioranza nelle società detti "qualificati" continuano a pagare il 20% sia sui dividendi che sulle plusvalenze.
Tutto questo in sfregio al principio di uguaglianza e di progressività della tassazione.
Sigg. Parlamentari del Movimento 5 Stelle intervenite perché questa è una battaglia di civiltà che può farci ulteriormente apprezzare per la ns. azione politica.
G.Mazz.

Gianpiero Mazzoleni 23.03.14 15:01| 
 |
Rispondi al commento

Anziché aumentare la tassazione delle rendite finanziarie,propongo ai ns. Parlamentari un intervento sulle commissioni che lo Stato paga ai broker internazionali per le aste mensili di emissioni dei titoli pubblici.
E' argomento negletto che va affrontato perché date le continue e crescenti emissioni gli importi in % e in valore assoluto devono essere rilevanti.
Stante le migliorate condizioni di spread e di mercato, ritengo, che una rinegoziazione di queste commissioni possano dare un contributo alla c.d. "spending review" di cui tanto si parla.
Di questo aspetto il sig. Cottarelli non né ha parlato, ma penso possa dare una mano in questo difficile momento.
La Responsabile del Debito Pubblico Cannata, che da troppo tempo riveste quel ruolo, non ci pensa a questo e non è in grado di trattare con le controparti estere se non con un input esterno da parte del ns. Movimento.
Inoltre invito sempre i ns. Parlamentari a fare chiarezza sui famosi "derivati" che lo Stato ha in essere e che procurano enormi perdite.
Nel gennaio del 2012 la chiusura di una operazione ci costò circa 3 miliardi di euro.
Facciamo chiarezza ed eliminiamo l'andazzo dei derivati nel settore statale che nessuno sa chi li autorizza e perché vendono sottoscritti senza autorizzazione del Parlamento.
La Cannata è forse ricattata dalle banche e broker esteri?
Verifichiamo e chiediamo la sostituzione della Cannata.
G.Mazz.

Gianpiero Mazzoleni 23.03.14 14:35| 
 |
Rispondi al commento

ATTENZIONE!

Corrado Augias è stato intervistato sulla rete satellitare 3sat e amplificato dalla mittente nazionale tedesca ZDF.
Nell'intervista dichiara che noi tutti non siamo parte ne di un movimento ne di un partito ma di una SETTA!
Oltre a questo continua ad infangare l'operato del Movimento 5 Stelle con il solito "fascisti inconsapevoli" ecc.
Anche per chi non conosce la lingua tedesca appare chiara la mistificazione ai danni della realtà pacifista e democratica di noi tutti.
Io mi sento personalmente insultato dalle affermazioni del sig. Corrado Augias.
Cosa possiamo fare noi tutti per ristabilire la verità?

Intanto divulghiamo per favore. Che tutti sappiano come veniamo rappresentati agli occhi degli altri cittadini europei e quale terrorismo psicologico il sig. Augias diffonde anche in Europa.

Nel video noterete alcune mostruose "finezze" di montaggio manipolatorio.
Per esempio il commentatore, mentre descrive le nostre battaglie in aula dice: "...Scene come 100 anni fa. Nello stesso modo cominciava la salita del fascismo italiano". Guarda caso pronuncia la parola "fascismo" proprio sulle immagini della sberla subita dalla nostra portavoce!

Davanti a tanta bassezza e ingiustizia mi viene da piangere.

E' assurdo!!!

http://www.3sat.de/mediathek/?mode=playset&obj=42450

Luca Nanini Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 23.03.14 14:17| 
 |
Rispondi al commento

Io ho votato e voterò 5 stelle (finchè non ci sarà qualche cosa di meglio nel merito della tassazione sul riparmio, caro Grillo, dovresti distinquere
1) chi mette nel salvadanaio qualche euro sotraendolo da qualche capricetto.
2)chi mette in banca oculatamente quello che riesce a risparmiare.
3)chi in banca grazie alla sua "abilità" magari aiutato anche da "leggi" fatte dalla sua casta, un di più non sempre meritato.
4)chi in banca ci mette quello che ruba, imbroglia,estorce anche legalmente o sotrae agli altri per via politica.

renzo masiero 23.03.14 13:08| 
 |
Rispondi al commento

I frutti della speculazione finanziaria DEVONO essere tassati almeno al pari dei redditi derivati dal lavoro VERO. E' ora di finirla di permettere di campare giocando alla roulette della finanza.

Paolo Andrea 23.03.14 12:31| 
 
  • Currently 3.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma i soldi andranno pur presi da qualche parte, no? E prenderli da un guadagno non sudato come gli interessi non mi sembra negativo, anzi. L'importante e che questi nuovi introiti vadano a ridurre le tasse sul lavoro e non a rimpinguare i soliti noti. Il lavoro è tassato al 40-50% gli interessi saranno al 26%, comunque meglio essere ricchi e non fare un .zzo no?! La ricchezza vera di un paese sta in ciò che si FA' in quel paese.

Michele Scala 23.03.14 12:30| 
 |
Rispondi al commento

Scusate, quello che dice l'art. 47 della Costituzione va bene circa il risparmio! Ma se la sovranità economica appartiene alla BCE, in base alla Trattato di Maastricht, esente da controllo democratico e persino giudiziario, cui v'è un direttorio, nominato dalle banche private ed i suoi componenti sono esenti da ogni responsabilità e decidono nel segreto, ma di cosa si parla? La moneta, cioè l'euro, non è di chi ne fa uso giornalmente quindi, può essere tolta per qualsiasi motivo da chi non ha responsabilità; in barba ai risparmiatori. Forse l'euro, da € 5,00 in poi, reca la scritta, che dica: "il titolo ha valore legale al portatore"? No! Quindi, è compresibile di capire e farsi la domanda: allora di chi è l'euro? Della BCE! Non è Tuo, caro amico che mi leggi. Il traditore, Mario Draghi, ha prestato l'euro allo Stato italiano, in contro partita, medesimo, riceve titoli di stato quali BOT, CCT e ecc. Quindi, cari risparmiatori, gurdatevi bene! L'UE e l'euro, sono disegni criminali di origine lontana cui scopo è: rendere i popoli, piegati ed ubidienti nella qualità di nuovi schiavi; altro che risparmiatori. Di chiacchere, non ne vorrei più sentirne! Soluzione: Notiziare il Popolo, istruirlo ed attaccare. Questa politica, e l'accozzaglia che ne fa uso, nonché vi vive, deve essere sputtanata e tirata, anche a forza, nella pubblica piazza. Diversamente, un lento logorio ci porterà alla morte! Così si compie il disel'gno criminoso. Al M5S dico: fate presto, siete ultima e sola, frontiera di libertà!

Lorenzo Morganti, Firenze Commentatore certificato 23.03.14 12:04| 
 
  • Currently 4.3/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

il problema è che i "risparmi" non ci sono! Un contributo di solidarietà per chi è , riuscito, nonostante tutto a metterli da parte mi sembra, al minimo, "doveroso". O non si ha la percezione della situazione di un paese in cui essere indebitati (con banche e finanziarie) è diventato un obbligo di sopravvivenza???


Il presidente della #CommissioneEuropea , José Manuel #Barroso, è arrivato ad ammetterlo pubblicamente. Quando ho letto le sue dichiarazioni, sono rimasto per quasi 5 minuti senza parole pensando “Ma in che mani siamo finiti?“

Ecco le dichiarazioni del Presidente della Commissione Europea, la più alta e potente carica in #Europa che, purtroppo, ci rappresenta nel mondo:
“La ragione per cui abbiamo bisogno dell’Unione europea è proprio perché non è democratica. Lasciati a se stessi , i governi eletti potrebbero arrivare a fare ogni sorta di cosa semplicemente per guadagnare voti.
I governi democratici non hanno sempre ragione, se i governi democratici avessero avuto sempre ragione non avremmo la situazione che abbiamo oggi: le decisioni adottate dalle istituzioni più democratiche del mondo sono spesso molto sbagliate.”
E continua: “Questa è stata, in larga misura, la logica e l’obiettivo principale per l’unificazione europea. I padri fondatori avevano attraversato la Seconda Guerra Mondiale e ne sono usciti con una visione stanca di democrazia. Così hanno deliberatamente progettato un sistema in cui il potere supremo è esercitato da commissari nominati che non hanno bisogno di preoccuparsi dell’opinione pubblica. Essi – i padri fondatori – credevano che il processo democratico a volte ha bisogno di essere guidato, temperato, vincolato.”

Ora sapete che chi parla di democrazia dichiarandosi un sostenitore di questa Unione Europea, stà mentendo. In Europa non esiste nessuna democrazia, decidono 28 “super-commissari” nominati che “non devono preoccuparsi del consenso del popolo”. Noi lo abbiamo sempre sostenuto, ora abbiamo avuto la conferma dai diretti interessati.
Benvenuti in Europa, altro che URSS…
Fonte: The Telegraph
Ancora una volta, Nigel Farage aveva ragione:

“Anni fa la signora Thatcher ha capito che cosa si nascondesse dietro il progetto europeo.
Ha capito che l’intento era quello di togliere la democrazia agli Stati nazionali per mettere quel potere in man

Carlo D., Casoria(Na) Commentatore certificato 23.03.14 11:51| 
 |
Rispondi al commento

Una signora a ‪#‎Pescara‬ prende il microfono e apre il suo cuore alla piazza: voi fatelo girare, davvero. ‪#‎m5s‬ http://goo.gl/X6Fcqp.
ECCO COSA E IL MOVIMENTO.ED AVETEW ANCORA DEI DUBBI SU COSA SIA LA DEMOCRAZIA????

Carlo D., Casoria(Na) Commentatore certificato 23.03.14 11:47| 
 |
Rispondi al commento

RIPROPONGO un simil-Commento qui sotto già postato...
PIù si innalza l'asticella del prelievo per fini erariali sulla FINANZA_RISPARMIO
maggiormente l'ECONOMIA ne subisce conseguenze di ogni natura....
quando possibile ne farò un esempio...
LA TASSA (vera) che ha ridotto il risparmio c'è GIA' ed è quella più temibile...
che sarebbe" IL RISCHIO DELL'INVESTIMENTO" di qualsiasi natura sia...
aggiungerne altre e aumentarne esponenzialmente vuol dire portare al ribasso la nazione lentamente (questa è la mia opinione, di fatto questa crisi è partita da
un crollo del risparmio...2008)

SALTO IN ALTO,
QUANDO salti un asta se quella è alla tua portata, lo sforzo, con conseguente
ricaduta è tollerabile...
QUANDO invece innalzi L'ASTA oltre ogni tuo limite,
per arrivare al risultato sperato,
il tuo fisico sarà drogato da un super allenamento,
per cui, per arrivare a quel risultato perderai ogni logica di possibile nefaste conseguenze...
JOYKEY.

JOYKEY 23.03.14 11:46| 
 |
Rispondi al commento

DEDICATO A CHI E' DI CORTA MEMORIA.
Ahahah!!! Questo è un signore di "sinistra". Ahahah!!! Mauro Moretti, presidente di Ferrovie, 850mila euro annui per il disturbo. Non un centesimo di meno sennò va via!!! Ahahah!!! Stiamo parlando di un vorace accattone, poveraccio dentro, iscritto alla Cgil dai primi anni ottanta, Lì Moretti scala i vertici sindacali fino a diventare segretario nazionale della Cgil Trasporti dal 1986 al 1991. Ahahah!!! Capito perché la sinistra è morta in questo Paese? Perché ha inglobato simili merdacce! Ahahah!!!

marino marquardt, napoli Commentatore certificato 23.03.14 11:42| 
 
  • Currently 4/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 4)
 |
Rispondi al commento


dati 2013, se non erro...

""L'Italia comunque e' il paese piu' ricco in Europa per via del patrimonio immobiliare dei cittadini ma tra quelli a minor reddito e con il piu' alto tasso di poverta': la ricchezza netta pro-capite, pari a 108.700 euro, supera di poco quella dei francesi (104.100 euro) e dei tedeschi (95.500 euro) (Fonte Bce-Bankitalia);""

non me ne sono accorto:)))

paoloest21 23.03.14 11:41| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

buon giorno, ho 51 anni, sono un piccolo agricoltore con un modesto diploma di ragioneria. 15 anni fa quando si parlava di entrare nell' euro assistevo al tutto con incredulità. Era già evidente al tempo che più che una moneta comune l' euro sarebbe stato il marco con un altro nome, una moneta incompatibile quindi con la cultura italiana molto diversa da quella tedesca. Nonostante ciò i fautori dicevano che avremo pagato meno interessi sul debito e quindi sarebbe stato più facile rientrare. Ed infatti all' inizio successe proprio così ma la nostra "grande nazione" invece di aprofittare di quella tregua monetaria per rientrare e tenere il debito sotto controllo, fare un po' la formichina quindi, pensò di poter continuare a spendere e buttare nell' illusione che la pacchia durasse all' infinito(esempio tra i tanti: le immondizie di Napoli che vanno a finire in Germania...nessuno che va ad indagare dove finiscono i soldi...)...ma di cosa vogliamo parlare che è colpa di Berlusconi o del pci-pdi-fcc-sst,urss,...e degli economisti super cazzola...L' Italia tornerà alla lira poiché quella è la moneta che le compete poiché ci darà l' illusione di tornare competitivi e poter continuare a spendere e buttare...il debito? semplice...basta tagliarlo o inflazionarlo...chi ha ddato ha ddato, chi ha avvuto ha avvuto...il resto lo scriva qualche amico meridionale che suona così bbene....ciao a tutti!!!

annibale 51 23.03.14 11:32| 
 |
Rispondi al commento

CERNOBBIO ! Luogo magico dove la festa continua..........

LUSSO e FOGNA ROMANA.

Ogni anno i signori si riservano un week end nella famosa località di lago , lussuosa e pulita, una chiacchiera e un bignè, una velina passata al giornalista amico e un campari soda, un'intervistina del niente e un risotto al tartufo, una polemichina e un filetto al pepe rosa, un schiaffetto agli assenti e un bicchiere di barolo, e via andare . Tre giorni riveriti e serviti, lo specchio del POTERE che concede ai sudditi un piccolo spaccato di vita.
Chiacchiere , chiacchiere e chiacchiere che giornalisti invitati al desco fanno arrivare ai cittadini italiani in attesa che il LUSSO e il POTERE conceda loro la VERITA'.

Nei pochi fotogrammi che la TV trasmette , vediamo la NOMENCLATURA che fa finta di discettare di economia e finanza, che punta il ditino smeraldato verso finti avversari, che avvolti dalla nuvola dello sfarzo , si muove danzando e sicura di se tra camerieri in livrea nel parco favolosamente ben tenuto, il famoso e lussuoso giardino italiano.

Lo spettacolo è degno di una Italia che vive tra LUSSO e BELLEZZA.

I signori DELLA GRANDE FOGNA ROMANA si concedono la vacanza dal solito luogo della loro esistenza, IL LUSSO ROMANO, e passano una vacanza al lago.

I personaggi che vivono nei dorati ambienti , che si frequentano, che si applaudono, che si festeggiano, lasciano ai sudditi una sola cosa volgare , volgarissima........

IL CONTO DA PAGARE !

Claudio ., Sanremo Commentatore certificato 23.03.14 11:29| 
 |
Rispondi al commento

@ Lalla M., Arezzo 23.03.14 10,46

Come sempre Lalla puntuale e precisa che ci fornisce spunti mai meno che interessanti ... grazie a te (e buona domenica) ...

Vi invito alla visione e offro uno spunto di riflessione ...

provate a sostituire il termine "americani" con "italiani" e "repubblicani" e "democratici" con "PDL" e "PD" ... quindi ditemi se tutto il discorso non "calza a pennello" anche qui da noi ... poi pensate chi potrebbe essere il nostro Dylan Ratigan ... (ha dedicato il suo lavoro per il lancio di piattaforme che impegnano e discutono il governo degli Stati Uniti sulla politica, permettendo a milioni di persone di imparare di più sui soldi, spesso velenosi nella nostra democrazia. Il suo primo libro, il New York Times bestseller AVIDI BASTARDI, fornisce i dettagli di questo sistema danneggiato.)(fonte Google) ...

Assolutamnte vi prego di prenderne visione ...

https://www.youtube.com/watch?v=dncbBkwMLlU&app=desktop

Vi dirò che "leggere" le sue parole (la traduzione) ma sentendo la sua enfasi e la bella musica di sottofondo ... vedere lo sbigottimento ed il silenzio degli astanti ... capire il senso delle sue frasi mi hanno dato una emozione fortissima ...

... poi ho pensato alle nostre trasmissioni ... la Bignardi o Lilli Gruber ... Floris o Formigli ... ai loro ospiti ...

e mi è tornato lo scoramento ...

Grazie ancora Lalla ... Buona domenica (uggiosa) a tutti (^_^)

Claudio C., Albavilla Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 23.03.14 11:27| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

questo post attira i troll in maniera incredibile perchè possono usare l'immortale strategia del "divide et impera".......... risparmiatori contro non-risparmiatori.

uno di noi 23.03.14 11:26| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

in italia non si può più possedere nulla, occorre espatriare e cambiare non solo residenza che potrebbe dar luogo a presunzioni di false residenze da parte del fisco, ma cambiare cittadinanza. Non puoi investire nel lavoro perché con l'attuale tassazione si è ridotto il consumo, l'investimento, la spesa e quindi il commercio e l'industria anche perché si è puntato sui cavalli sbagliati, vale a dire imprese cotte e stracotte, spesa inutile, stipendi e consulenze miliardarie a pochi ai danni dei tanti, imprese che traslocano e tutto questo solo per clientelismo e corruzione concentrando la ricchezza nelle mani di pochissimi che spesso non investono e non consumano nemmeno in italia. Questa distruzione di ricchezza ha aumentato la spesa pubblica e ridotto il consumo interno generando povertà. Quindi crisi e quindi impossibilità di investire nella produzione e nel lavoro in genere. Chi è stato poi indotto dalla politica precedente a investire nella casa oggi ha il patrimonio dimezzato e supertassato. Un giocchetto quello di convogliare i buoi verso il recinto per poi chiudere la porta e che ora si ripete coi titoli che verranno tassati. Ricordiamoci poi come hanno fottuto gli italiani coi titoli spazzatura le banche, quelle banche controllate dalle fondazione bancarie di stampo politico, controllate dalle grandi imprese coccolate dai politici loro compagni di merenda. In realtà gli italiani da trent'anni a questa parte sono sempre stati fottuti vedendo raddopiate le tasse da coloro che per tirarsene fuori gli hanno messi gli uni contro gli altri ( dividi et impera ). Ora puntano anche alle università negando ai figli di coloro che non appartengono alla casta di evolversi per mantenere il circolo chiuso. Raccomandazioni e mazzette per superare i test o entrare in facoltà esclusive molte gestite dai preti e dalla casta. Per non parlare di quello che viene dopo dove certi posti manageriali sono di esclusivo appannaggio ai figli della casta. OCCORRE GRANDE RINNOVAMENTO

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 23.03.14 11:22| 
 |
Rispondi al commento

Pdl praticamente a pezzi, il nano che raccoglie i voti porta a porta, i figli non si candidano.
E' veramente questa la fine del nano?

E se a un certo punto, il condannato sconfitto, chiedesse agli elettori di far convergere i suoi voti su Renzie?

Se in realta' fosse questo il famoso accordo?

A pensar male...

Marco16 F., Torino Commentatore certificato 23.03.14 11:17| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eppure io de renzi me fido....me fido tarmente tanto che jo metterei n'mano tutto er risparmio mio....
Bongiorno assolato/piovoso callo/freddo...Boh!

luis p., roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 23.03.14 11:14| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ma veramente sono indignato per questo post. Ero felice di votare M5S. Non e' possibile.
Siomo italiani, non abbiomo via di scampo!!!

giacomo zanardo 23.03.14 11:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Forse Renzi ha sbagliato a leggere e quindi ha elevato la tassa sulle rendite finanziare solo al 26%. Se avesse letto bene le pecentuali applicate dagli altri stati europei ci avrebbe stangato di più:
Germania 26,5 %
Francia 34%
Spagna 27%
Per una volta chiamiamoci fortunati delle cattive letture del Presidente del Consiglio.

GIORGIO MATTIOLI 23.03.14 11:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Vedo che l'articolo sulla tassazione del risparmio ha creato un dibattito abbastanza acceso tra fautori di una tassazione ancora più forte e contrari. Bene mi sembra giusto che il dibattito ci sia, anche se eviterei gli insulti che pare abbondino per lo più tra i tassaroli, vorrei ricordare solamente a coloro che sembrano scambiare i risparmiatori come fossero criminali e/o parassiti che il risparmio è tutelato dalla Costituzione italiana, per cui è legale e costituzionale, non vorrei, è un dubbio che ho sempre avuto, è che i tassaroli siano animati più che da senso di giustizia da un altro senso che chiamasi invidia.

Gianca V., Lecco Commentatore certificato 23.03.14 10:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

http://www.ilsussidiario.net/News/Economia-e-Finanza/2014/3/21/VINCOLI-UE-Bagnai-Renzi-sa-che-la-Germania-ne-sfora-quattro-/483805/

VINCOLI UE/ Bagnai: Renzi sa che la Germania ne "sfora" quattro?

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 23.03.14 10:57| 
 |
Rispondi al commento

IL PD HA VOLUTO RENZI SUO NUOVO LEADER UNICAMENTE PER CERCARE DI RECUPERARE VOTI PASSATI AL M5S; MA ERA INEVITABILE CHE PRESTO ANCHE LUI AVREBBE DIMOSTRATO DI GIOCARE A UN TAVOLO DIVERSO DA QUELLO DELL'INTERESSE DELLA GENTE COMUNE CHE INVECE IL M5S HA SCELTO DA SEMPRE.

Corsiero Corsieri 23.03.14 10:54| 
 |
Rispondi al commento

Io vorrei fare presente ai più che anche la prima casa o la seconda fatta per i figli è risparmio. Ma qua da parte di tutti si è andati a tassare pesantemente, e non sul reddito prodotto dagli stessi ma addirittura sulla parte patrimoniale stessa. Mentre nel risparmio di tipo finanziario si tassa solamente la parte di reddito prodotto.
Cento mila euro messi in banca o investiti in un immobile (magari acquistato per il figlio) vengono tassati in maniera diversa. Sull'immobile c'è una tassazione quattro volte maggiore.

sergio 23.03.14 10:52| 
 |
Rispondi al commento

TERRA REAL TIME: Madrid, 1 milione in piazza contro le politiche di austerità imposte dalla Troika.
terrarealtime.blogspot.com

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 23.03.14 10:52| 
 |
Rispondi al commento

Francesco Amodeo
Scelto per voi l'articolo più completo per farvi capire i vantaggi dell'uscita dall'euro ed i svantaggi della permanenza nella moneta unica:

http://noeuro.org/ECU_ED_EURO_INCOMPETENZA_O_PREMEDITAZIONE.ASPX

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 23.03.14 10:48| 
 |
Rispondi al commento

Pietro Ancona
Nelle mani dei tedeschi
Ecco perchè le risatine sardoniche di Barroso e Von Rompuy

Padoan Ministro del Tesoro e guardiano della Merkel in Italia ha gelato Renzi: Gli ha detto che la crescita va bene ma i conti debbono essere in ordine. In sostanza non devi e non puoi sforacchiare la rete dentro la quale c'è il tonno Italia.
Ha inoltre rassicurato la grande criminalità massone di Hilderberg che si faranno molte molte altre privatizzazioni.
Il gruppo dirigente della oligarchia italiana è nelle mani dei tedeschi e degli americani. Chiunque tenta di scivolare fuori dal loro abbraccio mortale è destinato ad essere defenestrato come lo è stato Berlusconi e poi Letta e dove probabilmente succederà a Renzi. C'è sempre qualcuno ad offrirsi allo straniero come migliore servitore di quello in carica.

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 23.03.14 10:48| 
 |
Rispondi al commento

o.t.

tiratevi su il morale

leggete qui:

http://www.ilmessaggero.it/PRIMOPIANO/POLITICA/intervista_esclusiva_matteo_renzi_governo_riforme_senato_lavoro_squinzi_camusso/notizie/589178.shtml


matteu' vai a casa!! non est cosa per te!


paoloest21 23.03.14 10:47| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

https://www.youtube.com/watch?v=dncbBkwMLlU&app=desktop

Intenso momento di verità alla televisione americana MSNBC

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 23.03.14 10:46| 
 |
Rispondi al commento

Beppe, hai fatto tante cose buone, ma a proposito di questo ti dico che sei un COGLIONE e non capisci o fingi di non capire. E' Renzi che decide o è questa Europa Criminale delle banche?
E perchè? Cosa aspetti a dire "M5S SI SCHIERA APERTAMENTE CONTRO L'EUROGENOCIDIO E SI AVVARRA' DELLA COLLABORAZIONE DEI MIGLIORI ECONOMISTI E PREMI NOBEL PER SALVARE L'ITALIA DALLA MISERIA"!!!!
Porcogiuda che aspetti a cercare e candidare per il parlamento europeo Antonio Maria Rinaldi, Nino Galloni, Paolo Savona, Alberto Bagnai?
Cosa stai aspettando???? Cosa???

GIUSEPPE F. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.03.14 10:37| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

o.t.

dalla lettera di marcotravaglio agli italici del 23 marzo
versetto 53 60:)

""Ora fa il bullo in Europa
(“non sono qui a prendere ordini”), reclama deroghe
al tetto del 3% deficit-pil e, siccome siamo
al 2,6%, annuncia che saliamo al 3. Qualcuno, per
favore, lo informi che l’Europa non ci ha imposto
nulla: è l’Italia che s’è messa in gabbia da sola. E
non s’è impegnata a fermarsi al 3%, ma a tagliare
il traguardo del pareggio strutturale di bilancio,
cioè lo zero%. Quindi il 2,6 non significa che possiamo
risalire un po’, ma che dobbiamo ancora
scendere di parecchio. E se in Europa ridono a
crepapelle non è perché ce l’hanno con noi: è proprio
perché siamo ridicoli.""

anche se padellaro non mi ispira più di tanto...
, leggetevi il giornale,s.v.p.*, c'è anche un divertente articolo di tale stefano disegni su matteuccio:)

*s.v.p.

non Südtiroler Volkspartei :)

ma

se vi piace!

paoloest21 23.03.14 10:32| 
 |
Rispondi al commento

https://www.facebook.com/photo.php?v=591191060971797&set=vb.427966777294227&type=2&theater

La vera terza guerra mondiale è cominciata! Guarda e Condividi
Informati - Spread, BCE, debito pubblico, austerity sono armi di distrazione di massa...

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 23.03.14 10:31| 
 |
Rispondi al commento

Svuotiamo le banche......

Max ., Trieste Commentatore certificato 23.03.14 10:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Eh,si: lo Stato deve tutelare il risparmio e i risparmiatori:lo Stato, e quindi in primo luogo il Potere Esecutivo deve tutelare i risparmiatori. Questo è un principio e quindi un vincolo fondamentale di politica economica che si impone al governo prima dei vincoli imposti dall'Unione Europea. Ma così di fatto non è neanche con il governo Renzi,motivo in più per mandare a casa anche costui:atto costituzionalmente dovuto.

vittorio spera, milano Commentatore certificato 23.03.14 10:26| 
 |
Rispondi al commento

Da ex-elettore del M5S dico… siamo alla frutta! Confondere il Risparmio con le Speculazioni finanziarie non è fesso: è criminale. Ho dato il mio voto e la mia fiducia a chi voleva cambiare il Paese in nome della trasparenza, dell'equità, dell'onestà e dei meriti individuali. Invece trovo un pantano di polemiche fini a se stesse. In questo finto "Agorà" telematico vincono solo gli urlanti post-fascisti, post-leghisti, qualunquisti ignoranti e tanti bisognosi di una assistenza psichiatrica. Non mi piace Renzie, ma è altamente irritante leggere una difesa (e un auspicato ritorno alla tassazione al 12%) delle rendite improduttive quando la tassazione sul lavoro (subordinato o imprenditoriale) si aggira concretamente intorno al 37%. Grillo e Casaleggio non si sono indignati per la vergognosa riforma renziana del precariato che ha quadruplicato il periodo di schiavismo. Forse erano troppo distratti nel fare i conti sui propri capitali investiti. Io ho circa 300 € nel mio C/c e non mi preoccupo certo del prelievo fiscale… piuttosto del fatto che prossimamente preleverò quel poco per andare avanti. Questo sito ormai è diventato il territorio dei "berluscone's" incattiviti, dei grafomani anticomunisti. Il prossimo V-Day dovrebbe essere dedicato alla vostra ingombrante presenza di minorati mentali.

mirko fantoni 23.03.14 10:26| 
 
  • Currently 2/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

PER LO STAFF DEL SITO, BEPPE, CASALEGGIO
VI CHIEDEREI DI METTERE UN BANNER CON I 5 GIORNI A 5 STELLE IN EVIDENZA, ANCHE STRETTO, MA SOPRA
BUONA DOMENICA

Michele Borrielli 23.03.14 10:24| 
 |
Rispondi al commento

Provo molta delusione come votante del M5S per questo post. Perche' io come artigiano devo pagare livelli inaccettabili di tasse?
Secondo me questa e beccera politica per prendere voti alle prossime elezioni.
Ma si possono perdere molti altri

giacomo zanardo 23.03.14 10:23| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buona Domenica a Tutti!!


https://www.youtube.com/watch?v=dncbBkwMLlU&app=desktop

anib roma Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 23.03.14 10:22| 
 |
Rispondi al commento

di David Graeber.

Quella dose di onestà della Banca d'Inghilterra che butta dalla finestra le basi teoriche dell'austerità

Sembra che Henry Ford, negli anni 30, avesse osservato come fosse una buona cosa il fatto che la maggior parte degli americani ignorassero come funzioni davvero il mondo bancario, perché altrimenti "avrebbero dato inizio ad una rivoluzione prima di domani mattina".

La scorsa settimana è successo qualcosa di notevole. La Banca d'Inghilterra ha vuotato il sacco. In un documento intitolato "La creazione della moneta nell'economia moderna", redatto da tre economisti del dipartimento di Analisi Monetaria della banca, hanno dichiarato in maniera inequivocabile che le convinzioni generali riguardanti le modalità con cui lavorano le banche sono sbagliate, e che invece le posizioni del tipo più eterodosso e populista, più comunemente associate a gruppi come ad esempio Occupy Wall Street, sono corrette. In questo modo, hanno di fatto gettato dalla finestra l'intera teoria alla base dell'austerità.

Per rendersi conto di quanto siano radicali le nuove posizioni della Banca d'Inghilterra, considerate il punto di vista convenzionalmente accettato, che continua ad essere alla base di tutti i rispettabili dibattiti della politica.

La gente mette i suoi soldi in banca. Le banche prestano poi questo denaro a un certo tasso di interesse sia al consumatore finale che agli imprenditori che vogliano investire in qualche attività redditizia. E' vero: il sistema della riserva frazionaria permette alle banche di prestare somme considerevolmente superiori a quelle che detengono nelle riserve, ed è anche vero che, se i risparmi dei correntisti non bastano, le banche possono farsi prestare altro denaro dalla banca centrale. La banca centrale può stampare tutto il denaro che vuole. Ma deve anche fare attenzione a non stamparne troppo. Infatti, ci sentiamo spesso ripetere che questo è il motivo principale per il quale le banche centrali sono state rese indipendenti. Se

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 23.03.14 10:21| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

tassare i risparmi è una nefandezza , fatto da uno che si fa pagare l'affitto agli amici è ancora peggio; penso che gli italiani apprezzeranno molto questa presa di posizione di Beppe

luigi zazza, padova Commentatore certificato 23.03.14 10:18| 
 |
Rispondi al commento

Gli unici che andrebbero tassati e soprattutto controllati nelle loro manovre sono gli istituti bancari e i loro prodotti speculativi certificates e covered warrant, truffe autorizzate senza nessun controllo, cosi come l'andamento delle borse pilotate dall'estero per poter scalare le migliori società a prezzo di saldo.
Vigilate sulle privatizzazioni di questi ladri, si vogliono svendere il lavoro dei nostri padri e nonni per tornaconto personale.
M5S alle europee e referendum sull'euro bisogna combattere sino alla fine.

Marcello P. 23.03.14 10:14| 
 |
Rispondi al commento

Caro Fonzie, hai pubblicato il decretino in Gazzetta ufficiale che aumenterà a dismisura la precarietà (decreto legge 34/2014). Se pensi di risollevare l'economia italiana con più precarietà tu e i tuoi consiglieri economici devote ritornare a studiare. Il mercato interno è gia all'emorragia pura così lo distruggerete ancor di più. Le aziende con creeranno neanche un nuovo posto di lavoro ma precarizzeranno quelli che oggi sono stabili. Quindi ulteriore meno potere d'acquisto per chi oggi un pò si salva ed ha ancora un lavoro ed uno stipendio quasi decente. I consumi andranno sempre più giù. Invece bisogna portare il lavoro dall'estero in Italia aprendo per due anni una finestra per tutte le aziende estere che verranno a produrre in Italia una tassazione zero per 5 -10 anni e contributi ridotti al 20%, salari stabili minimo 1.500 euro/mese a tempo indeterminato e non precarizzazione. Di flessibilità c'è ne troppa aumentarla non porterà un aumento dei consumei e del mercato interno, ma produrrà una ulteriore riduzione dei salari ed una contrazione della domanda.

Stai sbagliando tutto Fonzie, mi dispiace per tutti i danni che combinerai, povera Italia.

Roby 23.03.14 10:13| 
 |
Rispondi al commento

o.t.

buondì!

""Firenze, 23 marzo 2014 - IERI in Palazzo Vecchio, nella cornice della Sala d’Arme che affaccia su piazza della Signoria, il libro «Renzi - nascita e successo di un leader bambino» è stato presentato dal direttore de La Nazione Gabriele Canè, dal direttore del Qn, Giovanni Morandi, dal vicesindaco Dario Nardella e dall’onorevole Simona Bonafè. In prima fila sedevano Andrea Riffeser Monti, vicepresidente e ad della Poligrafici editoriale con il direttore amministrativo della Poligrafici, Stefano Fantoni e, ospiti d’eccezione dal mondo della moda, lo stilista Ermanno Scervino e l’ad Toni Scervino.""

http://www.lanazione.it/cronaca/2014/03/23/1043002-presenta_libro_matteo_testimonianza_presa_diretta.shtml

dal ffatto in edicola oggi:

""Giovane, carino. Moglie
giovane, insegnante,
eterna precaria, figli scout. A
messa la domenica, poi footing,
bicicletta. Perfetto. La
svolta come succede ciclicamente
nella storia degli uomini
e della politica”. Questo
il ritratto del premier nell’introduzione
al libro “Renzi.


non è cambiato niente da quando c'era lui*...:))))

*silvio:))))

ps

i/le renzini/e una razza aliena?

:)

paoloest21 23.03.14 10:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ok, lascio un saluto e regalo un sorriso A TUTTI...

tanto la strada è già stata tracciata, ora è solo

questione di tempo...

Buona domenica! :-)))))

bye!

p.s. (visto che sorrisone aperto?)

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 23.03.14 10:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ciao Beppe!
Stavolta hai toppato clamorosamente! L'aumento al 26% è per la tassa dul capital gain. Ed è sacrosanto!
Perchè se lavoro o investo da imprenditore in un'attività lavorativa devo pagare il 35-50% di tasse e se investo in azioni o titoli obbligazionari devo pagare il 20%?
Ma ti sembra costituzionale questo? In Norvegia, Svezia, Danimarca si arriva a pagare fino al 40% di tasse sul capital gain. Altro che risparmi! La gente deve essere scoraggiata ad investire in capitali e rendita altrimenti il mondo della finanza ci ucciderà tutti. Te capì Caruggatìììì?Beppe fatti una canna che è meglio....altro che risparmio!

Gianfranco Mazzeo, Torino Commentatore certificato 23.03.14 09:58| 
 
  • Currently 3.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Anche stamani un leghista del cazzo a postare sulBlog! Preoccupato per immigrati che a sua insaputa i suoi sindaci senza palle venduti all'ndrangheta hanno fatto venire in italia in numeri senza precedenti proprio grazie al reato di clandestinità che non sbatteva Fuori proprio nessuno! Coglioni bevuti di acqua del Po! Sono anche del nord e devo dire che da quando ci sono questi cazzoni camicia verde io di immigrati ne vedo molti di più! In Tanzania vi manderei a setacciare i diamanti Di belsito! Coglioni senza palle servi del nano! Amici degli immigrati!tornate nelle fogne parassiti mangia soldi della gente onesta che lavora

Davide Marini 23.03.14 09:55| 
 |
Rispondi al commento

MA CHE SCOPO HA IL MINISTRO DELL'ECONOMIA?
Questa tassa al 26% sulle obbligazioni provoca come indotto un aumento del 4,818181% del costo del finanziamento degli investimenti delle imprese. Come a dire che un investimento per produrre un posto di lavoro da domani costa il 4,818181% in più. Basta un piccolo e facile calcolo per stabilirlo. In questo momento e contesto ciò è gravissimo per l'economia italiana.
MA CHE SCOPO HA IL MINISTRO DELL'ECONOMIA?
Questa tassa riduce la spesa degli italiani verso una sicura economia produttiva per consegnare risorse ad uno Stato improduttivo e a politici incapaci se non corrotti.
MA CHE SCOPO HA IL MINISTRO DELL'ECONOMIA?
RENZI sei messo male. Dovrai renderne conto.


Rinaldo S. Commentatore certificato 23.03.14 09:53| 
 |
Rispondi al commento

Continuo un mio ragionamento.
Chiunque abbia letto un libro di Platone, saprebbe
che con la dialettica e il ragionamento - logico -
è possibile "smontare" qualsiasi verità apparente
riportandola alla sua essenza incontrovertibile.

Esemplifico: Lo Stato ci dice che, per prendere certe decisioni, ha necessità di avere dei pareri,
delle consulenze da parte di: saggi, professionisti, moospecialisti, guru, guarda caso tutti appartenenti a una consorteria circoscritta.

Parallelamente, lo Stato, mantiene un apparato Universitario che dovrebbe, ripeto dovrebbe, contenere tutte le sapienze e conoscenze necessarie e a supporto per qualsiasi decisione riguardi lo scibile umano.

Allora perché lo Stato non attinge a queste risorse, ma spende ulteriormente??
In più, è possibile sapere a quanti miliardi € ammonta il mercato delle consulenze tra Stato, Regioni, Province, Comuni??

Lo so, la domanda è ingenua. Ma dato che io ingenuo non sono, tuttalpiù la considero retorica.

La realtà, quella vera non la verosimile, è che
le Università servono a far ingrassare Baronie che
vivono di privilegi, e nulla gli frega di essere al servizio del Paese.

Le consulenze, sono il modo - moderno - di saccheggiare le risorse del paese, con favoritismi, regalie, tangenti, che rientrano allegramente nel bilancio dello Stato come necessarie per il funzionamento di un meccanismo
complesso, civile e moderno (che da noi si coniuga
in "mafioso")

Si provvede al taglio delle forze dell'ordine??
Ah sì, e perché non ci dicono quante risorse umane e finanziare, sono destinate alle scorte?? Per scortare chi e perché poi.

E potrei continuare all'infinito, tutto ciò che ci viene presentato come necessario e indispensabile,
va visto in filigrana e smontato con il solo aiuto della logica.

Ci si accorgerebbe così, che la mostruosa e inarrestabile pressione fiscale, serve per mantenere privilegi e irresponsabilità di una miriade di guitti, che giocano a fare i politici:
see di sto caxxo


www.beppe.siempre

Alfredo E., Milano Commentatore certificato 23.03.14 09:44| 
 
  • Currently 4.8/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 6)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Pubblicato in data 22/mar/2014

Twitter: https://twitter.com/resetradio
Facebook: https://www.facebook.com/pages/Reset_...
Una signora a Pescara prende il microfono e apre il cuore alla piazza.
Ecco cos'è il Movimento 5 Stelle.

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 23.03.14 09:36| 
 |
Rispondi al commento

Rossi rododendri rosseggiano rinati
reali riflessi, regali rimirati
regalano raccolte, ricchezze rare
Riarmo russo reclama regioni represse
rinchiuse, rubando rovesciati ribaltoni
ridono roboanti reietti, ridotti rosicanti
rimarcano relitti, retrograda realtà rovinosa
remore ruffiane rimangono, restano romane
reincarnando razze repulsive recenti
ridotti rospi...raramente rane..
Re riproposto reliquia, regresso rinomato...
rimane..
Ringhio rimarca responsabile rivolta
ragioni reali richiamano rettitudine
rotolano rettili riottosi
ritrovati ruffiani repubblicani
retrovie renziane rapiscono risorse
rubano risparmi ridendo ruffianamente
Ringhio! Realmente rovinato..
... rimango rivoluzionario!

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 23.03.14 09:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

..leggo vari commenti.
Ma nelle nazioni civilmente evolute e che "funzionano" nel nord europa (con servizi simili all'italia)....le medesime tassazioni ...in che percentuale vengono applicate ?
Copiare qualche "dritta" da loro....è forse "peccato" ?

******
Eposmail

Paolo B. Commentatore certificato 23.03.14 09:34| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Buongiorno.
Puro che,nevica e tira vento...ma,che sta a succede??
Se passa dall'estate all'inverno 'nder giro de 'na giornata??
Musica??

http://youtu.be/rGEF6I5aS68

er fruttarolo Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 23.03.14 09:33| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Si è realizzato tutto quanto predettomi da alti personaggi sul finire degli anni 80,tranne di essere riusciti a riportare Corbaciov al potere per sottomettere la Russia.Daccordo,sarò stato un cretino a credere in un Dio immaginario,come dettomi da un magistrato e da un industriale del giro legato al sistema,però,ho avuto ragione sulla Russia.Quindi,visto che,ha avuto ragione chi ha seguito il sistema politico per isolare la Russia,spero che adesso facciano una vera guerra,così,chi sopravviverà,avrà un asperanza per un domani migliore.Molto meglio morire combattendo,che non morire di stenti,essere denigrati o suicidarsi per colpa del sistema,mentre vedi gli evasori,tangentisti,riciclatori,affaristi con tutti gli eredi godersi la vita alla faccia della crisi.L’Italia,non avrà nessun proplema di inviare subito una missione di pace in Ucraina,supportata dai Supertecnolici F35,così il popolo ucraino sarà più sicuro di se e farà scattare la scintilla per iniziare una vera guerra.

agostino nigretti 23.03.14 09:31| 
 |
Rispondi al commento

Perché dobbiamo scandalizzarci per questa piccola parte di marciume,portato alla luce da magistrati non venduti e sfuggiti al controllo del CSM?Chi ha favorito il sistema,non siede nelle Istituzioni per continuare a manovrare e sostenere sistema,oppure meglio ancora,non siede tranquillamente nella burocrate UE?Allora che bisogno c’è di scandalizzarci,quando sono state fatte delle guerre mascherate per esportare la Democrazia.Hanno stravinto,quindi è del tutto naturale che i cretini come me che hanno creduto in qualcosa siano i veri delinquenti,mentre chi ha evaso-speculato-preso o dato tangenti-riciclato denaro siano considerate persone oneste e venerate dal popolo.Non riesco a capire il perché fa scandalo questa notizia,quando i maneger vengono nominati per spartizione politica e pagati a peso doro.Se non fossero pagati a peso doro e fossero nominati per capacità,nessun maneger onesto con veri ideali,non avrebbe mai tagliato a casaccio,come hanno fatto in tutti i settori,ma avrebbe tagliato come un ottimo chirugo i rami secchi e quelli parassita.Importante è mantenere in piedi il sistema e non scontentare nessuno facente parte della spartizione della torta.Quale mistero?Anche le pietre sanno che l’Italia dopo essere stata depredata dai politici affaristi-tangentisti clericali affaristi,è stata svenduta agli americani-Inglesi-Israeliani che ne hanno fatto una loro Colonia facendola governare dalle loro Marionette politiche,protette e benedette dal Vaticano.Visto che l’Italia è la base strategica militare-politica ed è indispnsabile a mantenere in piedi le Piramidi del potere UE-FMI-BCE-NATO-TPI-ONU,mercoledì 27 marzo arriverà in Italia il Dio Della Pace per complimentarsi dell’ottimo lavoro svolto dai suoi fedele Discepoli.Quindi tutto il popolo deve cantare inni di gloria e pregare il Dio della pace,supplicarlo che ci dia almeno una decima dei miliardi stanziati per il popolo Ucraino.

agostino nigretti 23.03.14 09:24| 
 |
Rispondi al commento

l'economia si poggia su 3 pilastri...il primo è:
la produzione;
2-i commerci e servizi;
3-il risparmio;
in questo paese hanno distrutto i primi due pilastri....da 4 anni hanno iniziato la distruzione dell'ultimo...attenzione non solo perchè lo tassano,ma perchè la situazione ha costretto milioni di famiglie a "erodere" i risparmi...per far fronte alle necessità di mancanza di credito-ipercostoso-o perchè non viene erogato.
Quanti di voi si saranno imbattuti in unna richiesta di un piccolo prestito?...che so fino a 10.000 euro?..bene vi sarete accorti che rivolgendovi alla vs banca, vi dirottano verso una finanziaria...(è vero?)la quale, verificata la "solvibilità" del cliente impone:
1-spese di apertura pratica;
2-assicurazione sulla vita;
3-interessi che si aggirano mediamente tra il 9-11%;
correggetemi se sbaglio...!ma se uno è un cliente di una banca..ok..!perchè dirottarlo su una finanziaria..?è normale tutto ciò....io dico di no..!
Un italiano che decide di acquistare ad esempio,un bene durevole come un auto deve sopportare costi esosi, sia per finanziarsi sia per mantenere il veicolo.
su 10000 euro in rate di 36 mesi,il solo costo del finanziamento si aggira intorno ai 1500 euro tra interessi e spese istruttoria...circa il 15%.
Poi c'è l'iva al 22% e rispetto alla germania è di 3 punti in più!su un bene del valore di 10000 si paga 12200 contro i 11900 di un tedesco,300 euro in più..!
Le banche in italia sono il primo "tumore" da "curare"...ecco perchè è necessario ritornare a batter moneta...così i soldi li presta lo stato..altro che collocare i btp sul mercato..il debito pubblico non costerebbe nulla...!

napoleone ., Leghorn Commentatore certificato 23.03.14 09:22| 
 |
Rispondi al commento

La repubblica tutela il risparmio, ma i suoi frutti possono essere tassati. Con tassi d'interesse minimi, tolta la bassa inflazione e le tasse, il rendimento è negativo (anche in germania). Bisogna rilanciare la crescita con modelli di consumo ambientalmente sostenibili, bene eurobond e progetti per dare all'europa autosufficienza energetica da rinnovabili, i tedeschi devono cambiare registro e rilanciare la domanda europea, oppure uscire dall'euro. Destinare le tasse raccolte da maggiori imposte su rendite finanziarie a abbassare le tasse sul lavoro, no alla sperpero di denaro pubblico in cemento e in affitti d'oro. Tassiamo i capitali detenuti nei paradisi fiscali: trattenere il 20% dei bonifici dall'estero fino a dimostrazione che i redditi non siano frutto evasione non è praticabile, ma c'è alternativa per individuare i flussi privi di motivi commerciali e quelli dubbi, con la responsabilità solidale patrimoniale e penale della banca e degli impiegati che effettuano tali operazioni (il sequestro delle somme interverrà solo una volta accertata l'evasione sui clienti e, se incapienti, sulla loro banca, considerata responsabile per non aver segnalato al fisco l'operazione dell'evasore).

franco parisi 23.03.14 09:20| 
 |
Rispondi al commento

da tutti gli angoli la guardiamo questa classe politica è composta da;avventurieri, professionisti del'inganno, incompetenti, stendo un velo pietoso sulle donne che dovrei definire in maniera offensiva sulle ragazze di strada, x me possono tranquillamente andare ad impiccarsi xke di soldi non ne vedono

graziano ., pisa Commentatore certificato 23.03.14 09:20| 
 |
Rispondi al commento

Vasellina ha presenziato alla dimostrazione antimafia.
Intanto dice NO alla richiesta di accedere ai conti depositati nello IOR (Istituto Opere Religiose).
PER FORZA, SONO TUTTI CONTI DI PENSIONATI.

Matteo V., Carrara Commentatore certificato 23.03.14 09:18| 
 |
Rispondi al commento

Non si tassa il risparmio ma il guadagno che da essi ne deriva, perché se io con i miei risparmi metto su una piccola azienda e guadagno devo essere tassato progressivamente in funzione del reddito e se invece lo investo in finanza le tasse sono meno della metà? Che incentivo ho a dare lavoro e a creare reddito se mi basta investire in modo attento per avere un reddito? Ovviamente è più facile per chi muove grandi capitali che per i piccoli risparmiatori, ma la realtà è che non si incentiva l'iniziativa privata!

Raffaele C 23.03.14 09:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La grande ipocrisia piddiana
impossibile restare indifferenti a cio' che e' andato in onda ieri il PD schierato in prima fila a celebrare il film di Veltroni su Berlinguer.
Un sacrilegio lo chiamerei per chi come me ha avuto l'onore di ascoltarlo anche non possedendo alcuna tessera di partito ho ammirato Berlinguer come Pertini, persone schiette oneste, commovente la timidezza di Berlinguer.
Facce di bronzo e mi taccio evitandomi una denuncia .

Attilio Disario, R'dam Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 23.03.14 09:06| 
 |
Rispondi al commento

@ Alfred& Nico ... mes amis

Ke kulo kostei ke kiede kostose karrozze
kon Kaimani ke kiavano kiamando kostantemente koca
kiari konsigli ke kostano kari
kome komandare kotanti kretini?
Kome kiedere kristalli kostosi
Ke kreano kon koralli kontorni kiassosi?
kimere kimiche kome krateri
kavoli! ke kiare kostruzioni kreative
kodardo ki korre kon korde kadenti
ke kiede krediti kiamando kaffè
kolori ke kreano kreature kredibili
ke kredono, komprano, kon kostante kautela
ke krogiòlo ke kammina kontando kontante
kostantemente kreando konti korrenti karaibici
ke kreature kaparbie kome kapre kalabresi
ki kammina kalmo kon kavalle karinziane?
Ki kura kreature kon kolon kancerosi?
Ke kiedi! Ke kiedi! Krumiro!
Korri kon koraggio, kon kostante kilometraggio
ke ki kiede, kreatura kara, kiama kostantemente kredito!

Bon matin blog!

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 23.03.14 09:04| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Certi ragionamenti poggiano su una serie di assunti
e sillogismi che ne confermano i postulati e fanno uso della matematica per avallarli (es. Economia) e dunque profondamente autoreferenziale.
Il motto sembra essere: la realtà deve adeguarsi alla teoria.

da: MAONOMICS - Loretta Napoleoni -

Ancora una volta ci ritroviamo a dover dibattere di un argomento a partire da...
Per poter dipanare la complessità della situazione
attuale, occorrerebbe avere a disposizione tutti i
dati - precisi - su cui, poi, poter impostare un ragionamento
Sappiamo che il "funzionamento" dello Stato, ci costa 860 miliardi € x anno (metà del PIL).
I parolai ci dicono che siamo in "linea" con le medie Europee. Fandonie! Da noi lo Stato costa come in Svezia, ma non funziona, è per la gran parte inefficiente. Attenzione! Lo Stato oltre alle tasse dirette e indirette, ha creato situazioni ibride (concessioni, aziende monopolistiche partecipate, municipalizzate, etc)
che a loro volta incassano balzelli, che non rientrano nel bilancio. Es: Autostrade, Enel, Aeroporti
Quindi noi paghiamo continuamente un "mostro" che è obeso, bulimico, inefficiente e cinico.
Un nostro commentatore ha citato la tassa sul macinato di antica memoria. Fu messo in atto per
rastrellare soldi necessari per mantenere in piedi
uno Stato, anche quella volta, acefalo e sperperatore
L'incaricato alla spending revieuw, il Cottarelli, ha cercato di fotografare la disperante realtà, che anche questa volta non verrà presa in considerazione, perché toccherebbe
troppi interessi consolidati e parassitari.
Molto più semplice quindi, applicare il solito sistema ragionieristico, per cui si cercano categorie NUMEROSE, provvedendo all'immancabile salasso (un ulteriore, piccolo prelievo di sangue). Le "bestie" non muoiono, al limite smungono, ma tra un po' sarà possibile salassarli
nuovamente
Se non si conosce, o non si vuol far conoscere, la causa, non si trova, o non si vuol trovare, il rimedio. E' nella logica!


www.beppe.siempre

Alfredo E., Milano Commentatore certificato 23.03.14 09:01| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

ancora desta scandalo il prelievo di Amato che fu un 6 per mille una tantum, mentre adesso abbiamo un prelievo fisso del 2 per mille ogni anno che è come dire un prelievo alla Amato ogni tre anni , PER SEMPRE.

Ivan L. 23.03.14 08:58| 
 |
Rispondi al commento


marzo 22, 2014 di byebyeunclesam
Roberta Pinotti e i costi della sovranità ceduta


Il tira e molla sulla questione F-35 cui stiamo assistendo in questi ultimi giorni, a partire dalla sua apparizione nel salotto televisivo preferito dalla sinistra di governo, quello condotto dal conterraneo Fabio Fazio, ribadisce ciò che ai più avveduti era noto da tempo, e cioè l’improvvisazione che contraddistingue l’operato del neoministro della Difesa, la genovese Roberta Pinotti.
Il compianto Giancarlo Chetoni, in un suo articolo del Dicembre 2009 durante l’ultimo governo del Cavaliere di Arcore, parlando del generale Del Vecchio, sottolineava come la sua vasta esperienza militare nei ranghi della NATO gli avesse procurato l’elezione a senatore nelle file del PD, a scapito del collega Fabio Mini, voce eccessivamente critica nei confronti delle politiche militari degli esecutivi di centro-destra e centro-sinistra succedutisi nel corso degli anni.
E aggiungeva: “[Del Vecchio] Lavorerà in coppia con Roberta Pinotti, la parlamentare ligure responsabile del settore Difesa di Bersani, che durante il governo Prodi fu promossa per la sua totale e manifesta incompetenza a presidente della IV° Commissione della Camera nella XV° legislatura per lanciare un segnale di disponibilità e di collaborazione della maggioranza PD-Ulivo al PdL, dove si distinse per un rapporto di lavoro particolarmente intenso ed amichevole con il sulfureo presidente dell’ISTRID on. Giuseppe Cossiga di Forza Italia, figlio di Francesco, per poi passare nel corso della XVI° a fare altrettanto con La Russa, questa volta da rappresentante a Palazzo Madama. Sarà lo stesso Ministro della Difesa a dichiarare la sua riconoscenza alla Pinotti a Montecitorio ed a ribadirlo nel salotto di Bruno Vespa.
Ecco cosa ha scritto su ComedonChisciotte una sua ex collaboratrice: “La conobbi la prima volta nella sede della FLM di Largo della Zecca negli anni ’80 durante una riunione sindacale (io ero delegata della RSU dove lavoravo)

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 23.03.14 08:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Penso sia un buon incentivo a tutti quelli come me che hanno depositato i loro sudati risparmi in Italia a trasferirli all'estero.
Grazie Renzie.

Attilio Disario, R'dam Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 23.03.14 08:48| 
 |
Rispondi al commento

Un mio amico di Chicago, ha così tradotto sulla sua pagina Facebook ciò che ho scritto riguardo a Grillo e il M5S:

"Cricket and the 5 Star Movement, the only hope we have right now, in my opinion."

:-))

Missy Elliott, Cittadina del Mondo Commentatore certificato 23.03.14 08:43| 
 |
Rispondi al commento

E' dai tempi di Amato che il Governo mette le
mani nei risparmi degli italiani (1992).
Infatti forse non tutti sanno che allora il
prelievo del 6 per mille venne pagato solo dai
piccoli risparmiatori.
Coloro che detenevano grossi depositi andarono
in direzione delle loro banche e dissero: "se
non mi restituite quanto prelevato chiudo tutti
i conti"; le banche immediatamente aumentarono
i tassi corrispposti sulle somme a credito e/o
ridussero quelli sulle somme a debito (affidamenti personali o delle loro aziende)
fino a concorrenza della "tassa Amato".
Credetemi: io c'ero; ho visto e sentito.
Ora la crisi in un primo tempo è stata fatta
pagare ai pensionati ed ai lavoratori; visto
che, come facilmente prevedibile, non basta,
oltre a stringere ulteriormente sulle suddette
categorie si passa anche a tassare ulteriormente i risparmi nei loro pur modestissimi rendimenti.
Non passa giorno che io non trovi sempre più giustificata la scelta di votare M5S.

Karl 23.03.14 08:39| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

la solita stupida politica e sindacati complici,da 10/15 anni,prendere dai più indifesi ! lavoratori onesti,pensionati,piccoli risparmiatori......erro ?

mario di genova, orbetello Commentatore certificato 23.03.14 08:23| 
 |
Rispondi al commento

Francesco Amodeo
Complottoooooo complottoo complottoooooo.
Che è successo ? Letta è stato scelto dai poteri forti al posto di Bersani. Ma com'è possibile ? tu che ne sai ? Giuro l'ho visto con i miei occhi a casa dell'ambasciatore inglese per cena.
E quindi cosa c'entra l'ambasciatore inglese ? ma dai è evidente se un ambasciatore inglese convoca un politico italiano che poi mesi dopo diventa presidente del consiglio è ovvio che tutto fu deciso in quella sede.
Ma dai ma parliamo di Enrico Letta quello che nel 2012 fu chiamato a sostituire Monti alla riunione del Bilderberg in America e poi fu scelto a sostituire Monti al Governo del paese ?Stiamo parlando di Enrico Letta della Commissione Trilaterale che prima di essere scelto come presidente del consiglio è stato chiuso per tre giorni in un hotel con tutti i capi dell'alta finanza speculativa, quelli che hanno messo in ginocchio il nostro paese, con i vertici dell'unione europea quelli che gli faranno firmare i trattati, con i membri dei servizi segreti e con i capi delle maggiori multinazionali del mondo, alla presenza di Mr Rockefeller in persona e di Rotschield il maggiore azionista delle banche centrali e della borsa italiana ?
Si parlo proprio di lui ma lascia stare quella riunione che è roba da complottisti io ti sto dicendo una cosa di gran lunga più importante. Letta ha cenato a Roma con l'ambasciatore inglese. Complotto complottooooooooo !!!

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 23.03.14 08:22| 
 |
Rispondi al commento

Pietro Ancona
Un decreto spaventoso

Ieri è stato pubblicato un decreto spaventoso per il lavoro italiano giustamente indicato dal Manifesto come "precariopoli".Il precariato è il Vangelo Sociale di Renzi e del terribile partito che lo asseconda un partito che ha scelto le classi imprenditoriali italiane alle quali fa favori a spese dei venti milioni di lavoratori tartassati e precarizzati.
http://ilmanifesto.it/precariopoli-da-ieri-e-legge/

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 23.03.14 08:16| 
 |
Rispondi al commento

LE TASSE UNIVERSITARIE SONO TROPPO ALTE!!!
DIRITTO ALLO STUDIO, DIRITTO AL LAVORO!!!

john f. Commentatore certificato 23.03.14 08:08| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

grande Beppe!!! Hai sempre visto piu lontano degli altri.GRAZIE a Te e il Movimento 5 Stelle.
Forse gli italianetti iniziano a capire qualcosa. Grazie

Mario DE GASPERIS, roma Commentatore certificato 23.03.14 08:07| 
 |
Rispondi al commento

Non avrai mai la nostra anima per 80 sporchi denari(euro).

john f. Commentatore certificato 23.03.14 08:06| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

La differenza fondamentale tra un piddino ed un 5Stelle è che quest'ultimo ha una fede ed una certezza, mentre il primo no, ha solo dubbi.

john f. Commentatore certificato 23.03.14 08:02| 
 |
Rispondi al commento

Ricordo a coloro che non lo sanno, che la rendita finanziaria è il risultato di un investimento: al pari del salario che è il risultato di una prestazione da lavoro. Ambedue i risultati non sono "risparmio" ma solo ciò che si ottiene investendo e/o lavorando. E visto che il salario è tassato con la progressività -prevista dalla Costituzione- intorno al 30 per cento (compreso le varie addizionali regionali e comunali (queste ultime laddove esistono), non vedo perche' tale progressività non si debba applicare anche alle rendite finanziarie. Il risparmio è altra cosa, ovvero: è tutto ciò che al netto delle tasse, delle spese vive per se e/o per la propria famiglia, si riesce a mettere da parte.
Sono un sostenitore del movimento 5 stelle, e ci tengo a che Grillo -nei limiti del possibile- faccia chiarezza sulla differenza tra rendita e risparmio.
Ringrazio per l'attenzione.

Alfrredo Lentini 23.03.14 07:57| 
 
  • Currently 4.7/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento
Discussione

Da fastidio il fatto che questi soldi prelevati ingiustamente vanno in spechi ad esempio ai vitalizi pensioni d'oro etc. e non in servizi per il cittadino che invece vengono soppressi per mantenere i parassiti.

antonio rubino 23.03.14 07:54| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

"egregio signore la irap è stata dichiarata diciamo illigale dalla u.e. per cui la si deve cancellare prima o poi e dato che stiamo senza soldi la si sta dimnuendo poco alla volt, non raccontiamo altre cose che quii chi legge
è anche capace di crederci. tutti i risparmi nelle nazioni civili sono tassati è inutile girare intorno ad un problema che non esiste. ricordo che
solo a poco tempo fa la tassazione era de 25%. Scriviamo e raccontiamole bene le cose altrumeni i guro delm5s so uguali e precisi agli altri a
quelli che beppe prende in giro tutti i gg,
Poi:
"è che c'azzecca sto fatto, detto ridetto risaputo trito ritrito sulleuro con quello che ha scritto beppe? ma pensu che abbiamo l'anello al naso come
la base dura che non riescea guardare un cm più in la de proprio naso? Ho letto anche di lamentele sulla imposta di bollo e mi chiedi cosa c'entri il
governo renzi con sto' fatto? mi chiedo dove stava il m5s o meglio perchè il m5s appena arrvati in parlameno non abbia affrontato il problema?
ragazzi datevi una calmata che almeno io di 62 anni e con certa istruzione
so leggere bene quello che scrive beppe(scusate gli errori ma scrivo da vun
letto di ospedale con mezza mano)"

fallucca giuseppe 23.03.14 07:54| 
 |
Rispondi al commento

Oggi, clamoroso articolo di Nello Scavo su “Avvenire” sul gioco d'azzardo, a pag.11 :
Titoli : “AZZARDO, “RIFARE QUEI BILANCI”-Corte dei Conti :”Criticità e incertezze su versamenti all'erario”- Bisca Italia- Gli investigatori contabili :” Dal 2009 al 2013 approssimazione nella rendicontazione e nelle verifiche compiute dai Monopoli”.

E nell'articolo : “Hanno dovuto rispedire i registri contabili al mittente. Perché dalla rendicontazione dei dieci concessionari del gioco d'azzardo la Corte dei Conti del Lazio non è riuscita a cavare un solo dato certo. Cifre sparse e calcoli in disordine dal 2004 al 2013.....ecc..ecc....”.

Alla luce di tutto questo chiediamo una “Commissione d'inchiesta PALAMENTARE” che verifichi PERCHE' il Parlamento del 2008 ha emanato delle “direttive parlamentari” per “AIUTARE-FAVORIRE” le dieci concessionarie delle slot-machine, MODIFICANDO retroattivamente il “Contratto-Concessione” originario del 2004, onde NON PAGASSERO i 98 MILIARDI di euro, richiesti dal Procuratore della Corte dei Conti, in seguito all'accertamento eseguito dalla Guardia di Finanza nel 2007.

Questi sono i due link dove “si parla” delle “modifiche” fatte dal Parlamento del 2008:

articolo Secolo XIX del 14/05/2008
http://www.mil2002.org/battaglie/slot/080514is_2.pdf
Sentenza della Corte dei Conti Regione Lazio N°214/2012 depositata il 17/02/2012
http://www.mil2002.org/battaglie/slot/120217_sentenza_corte_conti.pdf

I semplici CITTADINI “massacrati” da imposte, tributi, multe, ecc... VOGLIONO GIUSTIZIA !
www.comitato98miliardi.altervista.org

vincenzo m., Genova Commentatore certificato 23.03.14 07:52| 
 |
Rispondi al commento

Come sempre quando il PD è in estrema difficoltà qualche buon scriba si mette all'opera e scova lettere su cui costruire il solito castello di carte che nel giro di 2/3 giorni viene gettato nella spazzatura... ok aspettiamo questi 2/3 giorni ormai ci abbiamo fatto il callo! Però una cosa anzi un piccolo consiglio allo scriba di turno vorrei proprio darglielo, provi anche a informarsi su questo sig. scriba....

Intercettazioni, già nel 2009 Carrai parlava a nome dell’amministrazione. Nencini al telefono:”Renzi e Carrai sono la stessa testa”

http://www.laretenonperdona.it/2014/03/22/intercettazioni-gia-nel-2009-carrai-parlava-a-nome-dellamministrazione-nencini-al-telefonorenzi-e-carrai-sono-la-stessa-testa/

Contributi pagati dal Comune. Idem come Renzi, ma è indagata solo lei
L'ex ministro e tuttora senatrice del Partito democratico è accusata di truffa aggravata: poco prima di diventare assessore a Ravenna, fu assunta dal marito. Una situazione simile a quella del premier che, come rivelato da il Fatto Quotidiano, si fece assumere qualche giorno prima di essere eletto presidente della Provincia

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/03/19/idem-come-renzi-si-e-fatta-pagare-i-contributi-dal-comune-ma-lindagata-e-solo-lei/919763/

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/03/21/contributi-pagati-renzi-come-idem-m5s-presenta-interrogazione-alla-camera/922344/

Lalla M., Arezzo Commentatore certificato 23.03.14 07:52| 
 |
Rispondi al commento

RENZIE , DEGNO SUCCESSORE DEL CONTE MASCETTI.

john f. Commentatore certificato 23.03.14 07:31| 
 |
Rispondi al commento

Molteni ha presentato un’interrogazione per capire quanto l’operazione stia costando allo Stato. «Non ci sono cifre ufficiali: Alfano parla in via non ufficiale di 300mila euro al giorno, secondo noi sono molti di più, anche perché bisogna ricordare che chi sbarca qui ha garantito trenta euro al giorno e 15 euro di ricariche telefoniche, più naturalmente vitto e alloggio, in alcuni casi anche di lusso, come nel caso dei profughi mandati negli alberghi a quattro stelle. Ma anche considerando 300mila euro al giorno, significa che l’operazione Mare Nostrum finora è costata ai cittadini circa 50 milioni di euro. Una cifra enorme. Che è bene ricordare che, in base a quanto stabilito da governo, in buona parte viene sottratta al Fondo di solidarietà per le vittime delle mafie e dell’usura. Per gli immigrati, insomma, i soldi si trovano sempre, mentre non si riesce mai a trovarne per i nostri anziani, per i giovani senza lavoro, per gli esodati. Tutte categorie, queste, condannate a venire sempre dopo gli stranieri».
Il prossimo appuntamento per la Lega è martedì dove arriverà il combinato disposto sullo svuotacarceri con il pacchetto di depenalizzazioni votato in Senato, tra le quali c’è anche il reato di immigrazione clandestina. Il Carroccio ha già annunciato battaglia e presentato 250 emendamenti, uno dei quali proprio per mantenere il reato che è il pilastro della legge Bossi-Fini. «Ci proveremo in tutti i modi anche se l’orientamento della maggioranza, che non ha presentato alcun emendamento, è chiaro. Questo è l’unico Paese dove si fanno quattro svuotacarceri in pochi anni e insieme di decide di abolire il reato di clandestinità. Tutto questo mentre i dati dicono che c’è un furto ogni minuto e che furti, rapine e estorsioni sono aumentati del trenta percento.

E mentre il governo sta varando un piano di tagli alla sicurezza mai visto, con la cancellazione di 267 presidi sul territorio e una diminuzione di almeno 40mila uomini in 2 anni.
Un vero suicidio

Nunzio Garofolo Commentatore certificato 23.03.14 07:17| 
 |
Rispondi al commento

È un po’ tutta la Lega del Piemonte ad essere in subbuglio per questa bella trovata del Governo Renzi-Alfano di scaricare sugli enti locali già al collasso l’incapacità di Roma nel gestire il problema clandestini. Allarme anche a Novara: «Apprendiamo che, in modo vergognoso, senza informare la città se non a cose fatte - scrive in una nota la segreteria provinciale del Carroccio novarese - 40 clandestini sono arrivati in piena notte a Novara. Sbarcati all’una a Caselle, sono stati trasferiti 16 alla Caritas e 24 in un albergo a 3 stelle del centro città». Intanto nella giornata di ieri la segreteria provinciale della Lega torinese ha organizzato un presidio a Caselle, per protestare contro eventuali nuovi arrivi.


numerosi esponenti politici della Lega Nord bresciana si sono ritrovati ieri pomeriggio per protestare contro l’arrivo di altri rifugiati in città, voluta da una scelta condivisa tra il Governo Renzi e l’amministrazione comunale bresciana. Alza la voce la Lega Nord e lo fa proprio davanti all’hotel Milano di via Vallecamonica, il luogo deputato all’ospitalità di una quarantina di stranieri provenienti da Mali, Gambia, Sierra Leone, Guinea, Senegal, Etiopia.
«In un periodo in cui l’emergenza occupazionale è sempre più preoccupante credo sia assurdo che ci sia ancora qualcuno che sceglie di destinare risorse all’accoglienza»,


cari italiani in attesa casa popolare: sbrigatevi a portare a casa le chiavi altrimenti vi fottono pure quelle !!

Nunzio Garofolo Commentatore certificato 23.03.14 07:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Cittadinanza: Chaouki(Pd) ottimista, nuova legge entro anno

la prossima mossa sara' quella di trasformare i vostri ospedali in sale parto: noi, mica facciamo un figlio solo e vogliamo sfornanrne almeno 10 a famiglia..... tanto ce li mantenete tutti voi fessi di italiani

“Grazie alle vostre leggi democratiche vi invaderemo; grazie alle nostre leggi religiose vi domineremo.”

Nunzio Garofolo Commentatore certificato 23.03.14 06:58| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Siamo orgogliosi di questa Italia finalmente in prima linea, fattivamente, nella salvaguardia delle vite di migliaia di profughi e migranti grazie all'operazione Mare Nostrum coordinata della nostra Marina Militare insieme agli altri corpi dello Stato. Un'operazione umanitaria che ha salvato, solo nelle ultime 48 ore, 2.128 migranti provenienti dalle coste africane".
Lo ha dichiarato il deputato del PD Khalid Chaouki, coordinatore intergruppo cittadinanza.

"Nonostante la debole risposta dell’Europa, il nostro Paese è impegnato in imponenti missioni di salvataggio e presidio del Mediterraneo, prima grande frontiera dell’Europa. Una bella svolta rispetto agli anni bui dei respingimenti in Libia e del cattivismo di “maroniana” memoria, si esce così finalmente dal securitarismo e dalla politica della paura per ridare finalmente dignità alla storia del nostro Paese e alla civiltà di accoglienza e tutela di tutti i disperati del mondo alla faccia di quei pirla degli italiani che non mi hanno fatto passare il kebab alla bouvette!!!

Nunzio Garofolo Commentatore certificato 23.03.14 06:53| 
 |
Rispondi al commento

Le liste del Pd per le Europee verranno ufficializzate entro la fine del mese, ma basta scorrere i nomi che le compongono per rendersi conto che Matteo Renzi ha già smesso i panni del "rottamatore" per indossare quelli del "riciclatore". Ha riciclato Massimo D'Alema che aspirando a diventare il candidato italiano alla presidenza della Commissione europea

Nella lista, ci sono anche Cécile Kyenge e Flavio Zanonato, ministri del suo predecessore a Palazzo Chigi. C'è il neo segretario regionale del Pd siciliano Fausto Raciti, candidato da Bersani nel listino bloccato, per otto anni segretario nazionale dei giovani del Pd. C'è la deputata bersaniana ed ex portavoce illuminata sulla via di Damasco da Renzi, Alessandra Moretti.

E poi: Giuseppe Lumia, l'ex leader della Cgil ed ex primo cittadino di Bologna Sergio Cofferati, Paola De Castro, Giuseppe Lupo, Gianni Pittella. C'è l'ex sindaco di Firenze Leonardo Domenici, e il veltroniano poi mariniano Goffredo Bettini, l'ex presidente della Regione Piemonte, Mercedes Bresso. Ovviamente riconfermati gli uscenti: David Sassoli, Andrea Cozzolino, Marco Zambuto e Antonello Cracolici.

Nunzio Garofolo Commentatore certificato 23.03.14 06:49| 
 |
Rispondi al commento

Nelle ultime 24 h è stato un arrembaggio, quasi 5000 arrivi in 72 h.

E a nulla serviranno la cabala o i riti esorcistici per evitare che si arrestino nelle prossime settimane.

Con la primavera e l’estate si annunciano nuovi flussi, dicono che ci sono 800.000 pronti a salpare.

I numeri di irregolari arrivati solo nei primi tre mesi dell’anno rispetto al 2013 parlano da soli: 10.548 contro 735.


<<<In queste ore, per la gestione dell'accoglienza, si sta organizzando un ponte aereo verso le regioni del Nord. Come L.N. Liguria, siamo pronti a mobilitarci se venissero trovati alberghi di lusso a spese dello Stato, mentre per le situazioni di grave disagio di tante famiglie liguri le risorse non si trovano mai

<<<F.N. Piacenza ribadisce, alla notizia dell'arrivo di altri 40 profughi in città, «che la situazione è satura e che non è possibile continuare con questa politica dell'accoglienza mentre le famiglie italiane stentano ad arrivare a fine mese.

<<<PAVIA. Dovevano arrivare in tarda serata, poi nella notte, alla fine sono arrivati all’alba. Ma i migranti arrivati con gli ultimi sbarchi che hanno reso impossibile l'accoglienza nei centri del Sud Italia, al loro arrivo hanno trovato ad attenderli striscioni e cartelli dei leghisti capitanati dal consigliere A.Ciocca: Da cittadino non trovo giusto ospitarli in alberghi di lusso mentre gli italiani non arrivano a fine mese.

<<< grulli , sinistrume vario, finti acculturati fumati con voglia di lavorare saltami adosso : dentro tutti che piu' casino c'e' e meglio e' ... tanto paga lo stato!!

ps: I posti sono quasi esauriti, le comunità non possono reggere a lungo. I CIE sono zeppi e questi continuano a sbarcare senza sosta.

Caro precario a 700 € al mese con moglie, figli, affitto, bollette:ti dò un consiglio.
Spendi i tuoi ultimi soldi per un bel secchio di crema da scarpe nera, per te e i tuoi cari, straccia la carta d'identità, prendi un canotto bucato, fai finta di sbarcare in Italia e non avrai più problemi

Nunzio Garofolo Commentatore certificato 23.03.14 06:45| 
 |
Rispondi al commento

Ma se investo 50000 euro e ricavo 500 pulite (tolte le spese di conti e bolli ecc) in 1 anno significa che guadagno al giorno solo 1,37 euro. Mi ci compro 1 caffè, e una bublles gum al giorno sono RICCO, Vaffanculo Renzi sei un cretino.
Ma Renzi perché non ti vende il culo a 20 miliardi di euro a qualche gay arabo che quelli c'è l'anno i soldi e pagano pure in anticipo per inculare la gente. Così Renzi diventi santo e vai pure in paradiso perché con il culo che si ritrovi puoi davvero salvare l'Italia.

Vittorio Bucci 23.03.14 03:39| 
 |
Rispondi al commento

Fa bene Beppe a chiamarlo pupazzo "Non ti preoccupare Mentana, gli italiani capiscono benissimo chi chiamo pupazzo" (su per giù ha detto così...scusate la citazione approssimativa)

Silvia Gargano 23.03.14 03:35| 
 |
Rispondi al commento

Per me è molto giusto, Confrontato a quante tasse deve pagare un'artigiano sul suo lavoro.
Provo una grande delusione per questo post, come votante del M5S.
Credo che questa sia becera politica per prendere dei voti nelle prossime elezioni

giacomo zanardo 23.03.14 03:18| 
 |
Rispondi al commento

CARO BEPPE, TASSARE GLI UTILI DA CAPITALI, OVVERO GLI UTILI PRODOTTI DAL RISPARMIO, NON E' PROPRIO TASSARE IL CAPITALE O IL RISPARMIO. PERCIO' IL DETTATO COSTITUZIONALE NON VIENE SCALFITO, RESTANDO INTATTI CAPITALI E RISPARMI. CAPITO?
E' PROPRIO STRANO CHE TU SIA INCORSO IN QUESTO ERRORE CONCETTUALE. COSI' SI PERDE SOLO CREDIBILITA'.
INVECE, PER LA TASSA SULLA CASA, CHE E' UNA TASSA SUI RISPARMI CON I QUALI, IN GENERALE, I LAVORATORI ACQUISTANO LA PRIMA CASA, AVREBBE SENSO LA CITAZIONE DELLA COSTITUZIONE SULLA TUTELA DEL RISPARMIO.
PER I GRANDI PATRIMONI POI, UN LIBERALE COME LUIGI EINAUDI, NELLE SUE LEZIONI DI POLITICA SOCIALE, PROSPETTAVA ADDIRITTURA L'AZZERAMENTO DOPO TRE GENERAZIONI (CON TASSE DI SUCCESSIONE AL 30%). E CIO' ALLO SCOPO DI CONVINCERE GLI EREDI A FAR FRUTTARE E AD ACCRESCERE IL PATRIMONIO EREDITATO. L'IDEA DI EINAUDI AVREBBE SFERZATO TANTE FAMIGLIE DELLA RICCA IMPRENDITORIA A FARE IMPRESA (CREANDO RICCHEZZA E LAVORO) E A NON ADAGIARSI SULLE PIU' COMODE E POCO TASSATE SPECULAZIONI FINANZIARIE.

Armando L. Palma 23.03.14 03:13| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

VOGLIO LA CARTA IGIENICA CON SU STAMPATO FISCAL COMPACT

2100 MILIARDI DI DEBITO SONO INESIGIBILI

LI PAGANO LORO - DI TASCA LORO

.

Marco Folli, Bologna Commentatore certificato 23.03.14 02:47| 
 |
Rispondi al commento

Imperdibile ... la signora in piazza a Pescara!
Vedere per credere.
http://www.youtube.com/watch?v=2JT8p4uCBsI&feature=share&app=desktop

Jerry Spera Commentatore certificato Commentatore in marcia al V2day 23.03.14 01:49| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Dopo l'intervista di Mentana a Grillo ho seguito anche Bersaglio Mobile e NightDesk in cui una piddina criticava, con l'aria superiore di chi sa le cose, quelli che vorrebbero uscire dall'euro, non tenendo conto di quanto ci costerebbero le materie prime con la nostra nuova moneta svalutata per lo meno del 30% riguardo all'euro attuale!
Intanto diciamo che questa baggianata delle materie prime era l'argomento usato negli anni cinquanta dalla classe dirigente di allora per giustificare l'emigrazione pesante di quegli anni e la mancanza di spirito imprenditoriale dei ricchi di allora ! Oggi tutti sanno, e anche i comunisti dovrebbero saperlo, che quello che conta è la trasformazione delle materie prime ! Prima che tutte le industrie italiane siano delocalizzate in altri paesi, con conseguente perdita nel saper fare le cose, il popolo italiano deve rendersi conto che le banche, le multinazionali, e coloro che vivono di rendita e i partiti politici zerbini di questo bel mondo criminale, lo stanno divorando come un cancro maligno e senza speranza !
Dopo aver ascoltato le opinioni di tanti economisti, la mia opinione è quella di uscire sia dall'UE che dall'euro, ma poichè questa misura dovrebbe incontrare l'opinione della grande maggioranza degli italiani, perlomeno nel rinegoziare la nostra adesione dovremmo esigere che la BCE presti ad una banca pubblica, per ex. la cassa depositi e prestiti, la quantità di denaro richiesta dal nostro stato, senza veti di nessun altro stato e allo stesso tasso d'interesse concesso alle banche private !
Questa misura, io penso, taglierebbe la testa al toro cioè alla Merkel !

Bruno Marioli 23.03.14 01:43| 
 |
Rispondi al commento

PENSANO SOLO A TASSARE LA POVERA E BRAVA GENTE...BRAVO RENZIE! IO CREDO FERMAMENTE CHE LA PRIORITÀ SIA DARE UN FUTURO AL NOSTRO PROSSIMO!....ILLUMINARE LE MENTI E LE COSCIENZE...LOTTARE CON TUTTE LE FORZE PER I PROPRI DIRITTI...CREARE UN MONDO NUOVO BASATO SU RETI E CONNESSIONI DIGITALI...AIUTARE SEMPRE E COMUNQUE CHI HA BISOGNO.... ESSERE IL NUOVO CHE SDRADICA IL VECCHIO E MARCIO...aggiungo solo questo:non è bello vedere un bimbo che piange perché ha fame!...non è bello vedere un padre che non può aiutare il figlio!...non è bello vedere un anziano che non arriva alla fine del mese!...non è bello vedere una mamma con gli occhi gonfi di lacrime trattenute solo dalla grande dignità!...non è bello vedere tanti giovani in cerca di lavoro e tanti altri giovani e meno giovani che lo hanno perso!...non è bello vedere gente squallida al Governo che massacra e tassa il popolo italiano!...non è bello vedere Papa Francesco coinvolto per la povertà dilagante della nostra gente ma immobile nell'azione che dovrebbe avere il 266º successore di Pietro!...non è bello vedere ogni giorno in tv persone che non vivono la povertà e mai l'hanno vissuta parlare delle soluzioni da trovare!...non è bello vedere un mondo che non vuole andare avanti!!!...VOGLIO SOLO VI PONIATE DELLE DOMANDE!...CAMBIARE SÌ PUÒ! LUCA☆☆★☆☆CACCIATO

Domenico Cacciato, Canicattì Commentatore certificato 23.03.14 01:33| 
 
  • Currently 5/5
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
 
(voti: 3)
 |
Rispondi al commento

E se si desse alle banche l'opportunita' di pagare le loro tasse con i titoli di stato invece? Non sarebbe un'idea per azzerarne un po' senza bisogno di onorarli?

Enrico Millo 23.03.14 01:27| 
 |
Rispondi al commento

Renzi, da una parte prende i soldi e dall'altra li regala: una magia da furbetti che è sotto gli occhi di tutti ma che molti fanno finta di non capire: codardi e vigliacchi. Ma come si fa a non capire quanto siano inutili questi politici figli dei poteri di sempre.
Finanziare queste pseudo manovre economiche tassando le vecchiette indifese e i piccoli risparmiatori: è uno schifo. E poi, la storia degli 80 euro al mese. Io non so che farmene di questa elemosina, io voglio un lavoro vero altro che 80 euro al mese. Io voglio che la gente non sia più schiava dei padroni di sempre.
L'Italia, ridotta in miseria da una classe politica corrotta e incompetente che per difendere la poltrona e il culo ha calpestato indegnamente la povera gente per anni.
Renzi, uno che con 80 euro al mese vorrebbe comprare il voto della gente per queste elezioni europee. La più grossa manovra di voto di scambio della storia della repubblica italiana: 80 euro per un voto. Uno schifo da far vomitare anche un maiale puzzolente. Una manovra squallida, indecente, indecorosa e immorale.
Io sono disoccupato da tre anni e se non trovo presto un lavoro rimarrò a vivere di stenti. Cosa sta facendo Renzi per quelli come me, quarantenni in difficoltà nel reinserirsi nel mondo del lavoro. Niente, un bel niente, dimenticati da tutti, dimenticati da Dio. Questa è l'Italia di oggi. Io confido nel M5S, ragazzi, io sono con voi e lo sarò per sempre, almeno fino a quando avrò la forza di stare in piedi.

Carmine E. 23.03.14 00:52| 
 |
Rispondi al commento

quando si trattano problemi così complessi come quelli legati al risparmio, alle rendite, e alle conseguenti tassazioni bisognerebbe fare uno sforzo da parte di noi tutti, me per primo, di spogliarci dei casi più o meno personali per cercare di trovare una linea logica che possa politicamente raggiungere il maggior numero elettori. ringrazio beppe per aver affrontato questo problema che io stesso avevo sollecitato e che mi soddisfa in grandissima parte salvo per quella ultima parte in cui mi sembra di intravvedere uno iato logico tra la punizione (predeterminata) che subirebbero i nostri risparmiatori nell'investire nei bot o cct con minore tassazzione ed il fatto che questi stessi risparmiatori potrebbero come conseguenza trovare altre forme di investimento all'estero, per quanto possibile, mettendo così ulteriormente in difficoltà le nostre aziende
la risposta a questo quesito chiuderebbe il cerchio che da solo non riesco a concludere e di cui vi ringrazierei
primo gazzetti

primo gazzetti 23.03.14 00:37| 
 |
Rispondi al commento

L'ASSENZIO

"Generalmente è un distillato, l'assenzio è detto anche Fata Verde. Spesso viene bevuto con dell'acqua ghiacciata e dello zucchero.
Questo tipo di preparazione rende il distillato più torbido per consistenza e più leggero per gradazione alcolica, cosa che consente di degustarne meglio il sapore. Per questo motivo tale era il modo più comune di gustarlo nell'800, secolo di massima diffusione dell'assenzio.
L'assenzio è noto specialmente a causa dell'associazione con gli scrittori ed artisti parigini del Decadentismo per la popolarità che ebbe in Francia alla fine di quel secolo e all'inizio del successivo, fino alla sua proibizione nel 1915...."

p.s. assenzio, di nuovo il simbolo del proibizionismo della Libertà

P. S. (ilmionomeènessuno27) Commentatore certificato 23.03.14 00:30| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

l'uomo sicuro non ha paura di camminare nudo, non ha paura di nulla perché ha rinunciato a tutto. Ha rinunciato a tutto per spezzare ogni catena ed essere libero. Ha senza possedere, quello che non ha può averlo senza esserne posseduto. Ama senza pretendere di essere amato perché non vuole possedere. La sua essenza è creativa e si soddisfa creando perché asseconda la sua natura, quella più intima che gli è stata rivelata. Quest'uomo non è mai esistito ed anche chi lo ha creato a sua immagine e somiglianza non è mai esistito. Forse ognuno di noi possiede una parte di quest'uomo, una parte di dio e solo quando saremo tutti uniti il dio che è in tutti noi rinascerà dagli uomini.

ROBERTO SCANNAPIECO, ROMA Commentatore certificato 23.03.14 00:22| 
 |
Rispondi al commento

Mr.Bean-Renzie è ovviamente un'emanazione delle solite logge che ci governano e devastano da decenni, c'è solo da aspettarsi di peggio...

PD = Partito di Destra 23.03.14 00:17| 
 |
Rispondi al commento

Da sempre, in ognuno di Noi, risiede una parte nasconta, a cui non chiediamo mai, spiegazioni
essa è invisibile a tutti, tranne che a noi stessi.
E se invece diventasse visibile........ecco cosa si proverebbe:

Amore dopo Amore

Tempo verrà
in cui, con esultanza,
saluterai te stesso arrivato
alla tua porta, nel tuo proprio specchio,
e ognuno sorriderà al benvenuto dell'altro,

e dirà: Siedi qui. Mangia.
Amerai di nuovo lo straniero che era il tuo Io.
Offri vino. Offri pane. Rendi il cuore
a se stesso, allo straniero che ti ha amato

per tutta la vita, che hai ignorato
per un altro e che ti sa a memoria.
Dallo scaffale tira giù le lettere d'amore,

le fotografie, le note disperate,
sbuccia via dallo specchio la tua immagine.
Siediti. È festa: la tua vita è in tavola.


Derek Walcott Nobel 1992

Dedicata a tutti coloro, che alla ricerca perenne di una risposta alle proprie domande, l'hanno trovata in se stessi e non negli altri.

M5S Forever

Europarlamentarie 2014!! nulla è.....impossibile.

Nico C., Porto Sant'Elpidio Commentatore certificato 23.03.14 00:16| 
 |
Rispondi al commento
Discussione



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori