Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Lex: cooperazione e sviluppo internazionale

  • 36


cooperazione.jpg

"La proposta di legge ha l’obiettivo di modernizzare e adeguare la disciplina della cooperazione internazionale allo sviluppo italiana al mutato scenario e alle sfide globali che il nostro Paese è chiamato responsabilmente ad affrontare. Lo stesso significato di cooperazione, oltre che il contesto, è totalmente cambiato. In primis, nella proposta di legge M5S non si parla più di Aiuto Pubblico allo Sviluppo, ma di Cooperazione pubblica allo sviluppo, ponendo così fine all’approccio assistenzialista. Come nella proposta governativa, modifichiamo la denominazione del MAE in Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, responsabile dell’attività di cooperazione allo sviluppo sarà un viceministro con piena delega. A differenza del “carrozzone” proposto dal governo, e vista la mancanza di trasparenza ed efficienza delle risorse, viene soppressa la Direzione generale per la cooperazione allo sviluppo (Dgcs), oltre che l’Istituto Agronomico per l’Oltremare. Verrà creata l’Agenzia italiana per la cooperazione allo sviluppo, sottoposta per una sua maggiore autonomia presso la Presidenza del Consiglio e non del Ministero Affari Esteri. Si cerca quindi di rendere il sistema più snello, autonomo, trasparente ed efficiente. Modifichiamo, quindi, il concetto di cooperazione anche stabilendo che gli interventi e i programmi dovranno corrispondere ad una richiesta da parte del Paese partner, tranne per i Paesi dove le gravi violazione dei diritti umani rendono necessari interventi diretti. E, finalmente, viene istituito il Fondo per la cooperazione internazionale, un fondo unico dove confluiranno tutte le risorse per la cooperazione, depositate in un conto fruttifero." Maria Edera Spadoni

15 Mar 2014, 11:02 | Scrivi | Commenti (36) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 36


Tags: coooperazione internazional, lex, M5S, Spadoni

Commenti

 


Finalmente una cosa chiara e concreta!

Maria D. Commentatore certificato 17.03.14 07:17| 
 |
Rispondi al commento

Così ci fu insegnato: ...Quali sono, o figlio di famiglia, i quattro cattivi elementi da eliminare? La distruzione della vita, o figlio di famiglia, è cattivo elemento, il prendere il non dato è cattivo elemento, il non retto comportamento per brame è cattivo elemento, il dire menzogna è cattivo elemento. Questi sono i quattro cattivi elementi da eliminare.
Così sta accadendo oggi oppure è proprio l'esatto opposto degli antichi insegnamenti?
Chi trasmise quegli insegnamenti non è più rappresentato da secoli nelle debite sedi.
Oggi constatiamo che: ...anni or sono si diceva che quel partito era del popolo e avrebbe tutelato i lavoratori e le classi sociali meno abbienti... ma oggi chi rappresentano costoro?
E quegli italiani che per anni e anni hanno ciecamente creduto in loro, oggi che cosa pensano?
Chi sono realmente costoro? Dai fatti appaiono governanti non ligi al dovere ed ancor meno del rispetto della giustizia di cui si son sempre fatti paladini!
Il lavoro nobile che fu svolto dagli uomini di buona volontà non è stato forse calpestato sino a portare il nostro Paese alla svendita totale dei tesori che appartengono allo nostro Stato?
Le attività umane improntate al merito ed all'onestà nel lavoro furono distrutte dal potere espletato nella corruzione ordita dalle istituzioni di potere che ancor oggi, accorpano moltitudini di esseri al soldo in cambio di lavori sicuri e remunerati oltre ogni limite umano.
Buona cosa è il rispetto della Costituzione Italiana che è alla base di una società civile e democratica ed è quanto si evince nelle azioni illuminate del Movimento 5 Stelle.
Infatti operando con la rettitudine si governa un Paese mentre più vi sono leggi e divieti più il popolo precipita in miseria e con tanto più il governo di un Paese è corrotto con tanto più il Popolo si fa scaltro e più ci sono grassatori e ladri.
Ma tutto ciò conduce forzatamente ad una fine.

Pier Luigi Tenci, Torino Commentatore certificato 16.03.14 22:10| 
 |
Rispondi al commento

Grazie M5S


Forza M5S

WORCOM forum Commentatore certificato 16.03.14 17:48| 
 |
Rispondi al commento

Ragazzi...sta diventando impossibile,per leggerti le notizie devi stà a fa lo slalom tra le pubblicità,e che.... pubblicità,per piacere riducetele e aumentate la qualità,anche le notizie tipo gossip non se ne può piu'.Chi vi segue non ha bisogno di essere incuriosito vi segue perche vuol capire e cosi non ci sono approfondimenti ma solo info frammentarie con 10000 link aperti forse sbaglio.grazie sono sicuro che fate il possibile e+.


Qualcuno mi può aiutare a trovare la proposta di legge di Maria Edera Spadoni sulla riforma della Cooperazione Internazionale? Grazie!
Marco Sassi - Modena

Marco Sassi 16.03.14 11:05| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

GRANDI RAGAZZI!!

Vi adoro!Forza 5 stelle!

Andrea R., Torino Commentatore certificato 16.03.14 08:31| 
 |
Rispondi al commento

Beppe che per noi operai per avere la pensione dobbiamo lavorare 42 anni lottiamo per togliere questo vitalizio che anno questi parlamentari

vincenzo scimone 16.03.14 08:23| 
 |
Rispondi al commento

Bello. Però prima di portarci al disastro preoccupatevi anche che ci siano strutture sovranazionali, così quando saremo come la Grecia qualcuno verrà ad aiutarci (visto che voi non sembrate curarvene molto, della politica economica italiana e vi occupate solo di stronzate).

carlo b. Commentatore certificato 16.03.14 08:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Materia troppo difficile non sono in grado di esprime nessun giudizio.

Massi Grossi (makx), cesena fc Commentatore certificato 15.03.14 22:14| 
 |
Rispondi al commento

rubano sempre e solo alle aziende!!!! e agli operai non rubano mai nulla!!!! i salari sono fermi al 1700......ma vaffanculo...con tutto il cuore!!!!

roberto argelli, vigevano Commentatore certificato 15.03.14 21:02| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

quanti soldi deve restituirti la banca?(solo per aziende). E GLI OPERAI?!!!! NIENTE??? A NOI NON HANNO RUBATO NIENTE???? MA CHE CA..O????

roberto argelli, vigevano Commentatore certificato 15.03.14 20:58| 
 |
Rispondi al commento

A sinistra della foto il Presidente del Consiglio e a dx il Presidente della migliore Repubblica del Mondo: la migliore Italia. Quello al centro? Il "buon Pastore" (e auguriamoci non dimentichi mai i deliri di onnipotenza)

maurizio sarlo 15.03.14 19:03| 
 |
Rispondi al commento

caro Beppe ricordati ,tu ke sei informato su tutto ,metti sempre
al corrente gli italiani,gli approvvigionamenti illeciti delle regioni delle province dei comuni di questi politici di destra di sinistra
di centro ke hanno rovinato il meglio ke avevamo,il Renzi si fa bello ma più in là segui le tasse ke metterà e spiffera tutto agli italiani, insisti ki la dura la vince e salveremo i nostri Figli.

ottaviano ., altare Commentatore certificato 15.03.14 17:59| 
 |
Rispondi al commento

Non so se vi ricordate il FAI (Fondo Aiuti Internazionali) nato negli anni '80, dopo uno (dei tanti) sciopero della fame di Pannella, un sacco di soldi messi nelle mani (tremolanti) del Commissario socialista Forte. Fu un disastro, miliardi di lire dati a pioggia agli amici, amici degli amici; progetti inutili, furti, corruzione e chi più ne ha più ne metta. Io allora lavoravo nella Cooperazione italiana, come responsabile di progetti in Paesi in via di sviluppo, e ne ho viste (di cose) di tutti i colori. Per concludere, non credo sia una buona cosa creare una Agenzia per la Cooperazione, credo sia meglio che questi interventi rimangano nell'ambito del MAE, eventualmente con un Vice Ministro responsabile, certamente con interventi svincolati dalle F.A., a meno che non sia assolutamente necessario. Gli interventi devono essere tutti concordati con i Paesi destinatari, per evitare che siano sviluppati progetti che non servono ai Paesi ma alle Aziende od ONG proponenti.

angelo v., carrara Commentatore certificato 15.03.14 17:28| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

Ottimo proposito, per niente facile da realizzare. Il MAE e' una corporazione forte e potente, simile a una grande loggia massonica, con le sue regole, i suoi riti, la sua struttura di potere. La cooperazione e' la sua vacca sacra, fonte di molti interessi e intrallazzi. Non sara' facile sottrarla. Ci ho provato anch'io in passato con due progetti di legge di riforma generale del MAE, uno dei quali e' stato in parlamento per due legislature primo firmatario Giorgio Napolitano, senza mai arrivare neppure in commissione. Ti faccio i migliori auguri.

adolfo treggiari 15.03.14 17:07| 
 |
Rispondi al commento

Giusto cercare di migliorare l'efficienza della Cooperazione allo Sviluppo, come risorsa pubblica nazionale, alle popolazioni che attraversano difficoltà sanitarie ed umanitarie in genere. Ma, a mio avviso, occorre che questa risorsa pubblica:
- disponga di fondi assegnati e/o acquisiti indipendenti da Ministeri od altre strutture nazionali.
- la dirigenza della risorsa non deve dipendere da nessun Ministero, ma "coordinarsi" soltanto con il Ministero degli Affari Esteri,senza ingerenza alcuna con Ministero degli Interni e Ministero della Difesa.
- nessun intervento di questa struttura deve comprendere azioni in comune con le Forze armate italiane o meno.
- a mio avviso è sufficiente, e necessario, trascorrere almeno sei mesi in tre o quattro UTL (le attuali Unità Tecniche Locali dislocate in Paesi, cosi detti in via di sviluppo) per rendersi conto effettivamente dei problemi che sono già presenti o che possono sorgere per via della assoluta dipendenza dalla dirigenza del Ministero degli Affari Esteri, o dei Ministeri della Difesa o degli Interni, che si traduce, come minimo, in assoluta impossibilità a svolgere una azione umanitaria efficacie ed autonoma. Sei mesi soltanto sono sufficienti a valutare l'enorme differenza in termini di efficacia d'intervento, costo economico ed impatto umano nelle popolazioni coinvolte negli interventi, tra le attuali UTL e le Organizzazioni non governative che già operano nei medesimi scenari, senza l'appoggio finanziario e militare di altri Organi o Ministeri dello Stato: i cosi detti CIMIC (coordinamenti militari-civili, quando non solamente militari).
Tuttavia una risorsa con tali forme di indipendenza di gestione e di finanziamento difficilmente potrà esistere, correndo quindi il rischio di trasformarsi di volta in volta nel medesimo "carrozzone" dal nome sempre diverso. Se si potesse evitare questo rischio il risultato mostrerebbe un miglioramento efficacie. Solo in tale situazione, a mio avviso, purtroppo.

Rinaldi Alessandro (falcon17), Ferrara Commentatore certificato 15.03.14 17:05| 
 |
Rispondi al commento

Signora Spadoni le tue "BXXxE" non le crede più nessuno.

giuseppe bertorelli, Rapallo Commentatore certificato 15.03.14 15:58| 
 |
Rispondi al commento

"Sottoposta per una sua maggiore autonomia sotto la Presidenza del Consiglio". Autonomia da che? Qualcuno ai preoccupa dell'unitarietà della nostra azione all'estero?

La politica estera, fino a prova contraria, la fa il Ministero degli Esteri. Togliendo lo strumento di cooperazione, indebolite la nostra politica estera.

Io sono contro il Carrozzone proposto dal governo, ma sono anche contrario a mettere il marchio 5stelle a uno spreco.

Perché non parlate di concorsi trasparenti per la cooperazione, di assunzioni, di criteri cristallini per individuare gli esperti da inviare in missione? Questo mi sarei aspettato. La cosadella eichiesta da parte delle autorità locali beneficiarie avviene da almeno un decennio, informatevi.

Ma soprattutto visitate le UtL, rendetevi conto dei problemi veri (favoritismi, burocrazia, aiuti legati, poca competitività delle nostre ong per voncere i bandi UE, etc),

Federico C., Roma Commentatore certificato 15.03.14 15:00| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

AVANTI COSI' 5 STELLE

alvise fossa 15.03.14 13:18| 
 |
Rispondi al commento

Prima di tutto complimenti di cuore, per il tuo intervento contro il rifinanziamento delle missioni internazionali, sentito su GR parlamento. Splendido! DA FAR RISENTIRE, per favore.

luxveniente 15.03.14 12:19| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

E chi ha scritto questo ddl, sulla base di quali conoscenze?

Giù le manidagli aiuti allo aviluppo.

Non c'è alcun vantaggio a staccare l'agenzia dal MAE e portarla a Palazzo Chigi; fareste solo un altro carrozzone (costerebbe centinaia di milioni per reinventare la ruota). L'azione di politica estera è già sufficientemente multicefala e scoordinata. Se si vuole che l'Agenzia sia strumento di politica estera e di promozione della parte migliore del sistema Paese DEVE RESTARE incardinata al MAE e alle Ambasciate.

Non avete consultato la base su questa proposta. Rallentate, ascoltate, parlate con tutti, e viaggiate all'estero in almeno tre UTL in tre diversi continenti per farvi un'idea.

Federico C., Roma Commentatore certificato 15.03.14 11:41| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori