Cerca il meetup della tua città
Iscriviti al M5S
Partecipa alla scrittura delle leggi del M5S

Una passeggiata da paura a Roma

  • 19


passeggiata_paura.jpg

"Abbiamo raccolto la segnalazione di Francesca, donna, mamma e lavoratrice. Francesca ha scritto una lettera al Primo Cittadino di Roma, per segnalare una questione importante, che sta a cuore a lei e a milioni di cittadini che pagano le tasse. Ogni giorno come Francesca, milioni di italiani sono costretti a camminare per le strade delle loro città sperando di non essere investiti, di non prendersi una brutta storta o rompersi un piede finendo dentro una buca in mezzo al marciapiede. Francesca e milioni di cittadini pagano le tasse ed hanno in cambio una pioggia di disagi ed un degrado che vedono crescere di giorno in giorno. Abbiamo inviati e giornalisti che mostrano situazioni precarie in decine di paesi del terzo mondo, ma basta guardare questo video per capire che non bisogna andare poi così lontano per testimoniarne l’esistenza." LaCosa

13 Mar 2014, 10:33 | Scrivi | Commenti (19) | listen_it_it.gifAscolta
Invia il tuo video | Invia ad un amico | Stampa

  • 19


Tags: busche, Francesca, incidenti, mamme, passeggiata, Roma

Commenti

 

Grazie M5S

WORCOM forum Commentatore certificato 16.03.14 17:58| 
 |
Rispondi al commento

E semplice se tutti e ripeto tutti cominciassimo a pretendere i servizi che paghiamo per,altro molto salati...e se questi non vengono erogati si fa un bel sciopero fiscale...vediamo i soldini me li tengo in tasca....mandami pure equitalia...vedi come la ricevo...basta bloccare uno o due giorni tutte le attività produttive...rimandare le scadenze...irap irpef...etc vedi come corrono...

vittorio pelliccetti 14.03.14 11:30| 
 |
Rispondi al commento

Vedo dal video che la signora Maggini non ha ancora raggiunto l'inferno del degrado...Io ho il vizio di camminare, 10-15 km al giorno, e quello che vedo in giro per Roma è equivalente a un girone dell'inferno. Mi domando sempre: ma il sindaco è inchiodato alla poltrona e osserva solo quello che può vedere dalla sua finestra privilegiata? Oppure? Viaggia con un elicottero e non vede cosa c'è a terra? Non ha mai visto come lavorano gli spazzini? Non ha mai visto come lavorano gli attacchini? Non vede i cartelloni pubblicitari degradare il panorama? Non vede i venditori ambulanti abusivi? Non vede i bambini degli zingari, scalzi, sporchi, infreddoliti? Non vede i distributori di benzina con lava macchine annessi, attaccati alle civili abitazioni? Non vede i bidoni della spazzatura sempre stracolmi? Non vede gli zingari costantemente rovistare nella spazzatura (pratica vietata dal regolamento comunale)? Non usa mai l'applicazione per i tempi di attesa bus, costantemente fuori uso? Ha mai provato a prenotare una colonscopia? Un'ecografia? Una visita qualsiasi? Ha mai provato a chiedere info ad un centralino Acea? O Italgas? Ha mai osservato i vigili urbani? Insomma, dove e come vive? È un umano, con bisogni comuni o è un robot? Io non capisco proprio, e più il tempo passa e più Roma sprofonda nell'inferno e lui? È conscio di tutto ciò o vive in un mondo tutto suo? Lui penserà: "Ho iniziato una battaglia durissima e lì ho tutti contro", ma forse, dico io, bisognava usare tattiche diverse per riuscire a vincere le lobby degli scansafatiche e dei sindacati che li proteggono. Lo scopo non è quello di mandare Roma a gambe per aria, ma con un direttore generale qualsiasi annientato. Lo scopo è ql di annientare gli scansafatiche, ma salvando Roma. Questo è il suo obiettivo. Non è un compito semplice, ma tutto il mondo lo sa che è capacità di pochi riuscirci, sempre ammesso che ci sia uno in grado di farcela. Se lei non ci riesce, getti la spugna, per il bene di Roma. Grazie!

Renata Ferrini 14.03.14 00:21| 
 |
Rispondi al commento

vi sembra normale che uno paga tutte le tasse e in cambio riceve buche ??? senza parlare dei tappi dei tombini che spariscono ??

kiks1 13.03.14 18:52| 
 |
Rispondi al commento

E questo non è niente! A Roma il degrado ha raggiunto un livello indecente. Non c'è nulla che si salva: strade, trasporti, scuole, giardini, monumenti ecc..., tutto in rovina. Totale incapacità delle istituzioni (Comune, Provincia, Regione, Governo) nel gestire qualsiasi cosa.

fiorella scappa 13.03.14 18:49| 
 |
Rispondi al commento

facile, 2000 anni fa, fare il gladiatore sborone nell'arena... prova ora a fare un giro in bicicletta, se hai coraggio, Spartacus!

mister x, ravenna Commentatore certificato 13.03.14 17:31| 
 |
Rispondi al commento

Vivo a pochi Km da Roma (ma faccio comunque parte del comune), la strada fuori casa mia è un colabrodo, rischio la vita ogni volta che prendo lo scooter, ma quando sono andato all'ufficio tecnico per segnalare la situazione, mi hanno risposto che è una strada privata e che se ce la vogliamo rifare, lo dobbiamo fare a nostre spese.
a questo aggiungiamoci che sono mesi che i lampioni stradali sono spenti, che la maestra di mio figlio che frequenta la seconda elementare, un giorno si e uno no ci manda a chiedere carta igienica, saponi, scottex (nella migliore delle ipotesi) addirittura lo scorso anno siamo andati a riverniciare l'aula e ad aggiustare delle finestre perchè avevamo scoperto che i bimbi facevano lezione con i giubbotti per colpa degli spifferi gelidi che entravano ...
A questo punto mi domando: chi di voi continuerebbe ad andare nello stesso bar, pagare un caffè e ricevere o una "ciofeca" o una tazzina vuota in cambio da un barista scostumato e maleducato? la soluzione è sciopero fiscale e io ho deciso: su quello che imi tolgono dalla busta paga non posso fare nulla, ma per il resto non pagherò più nulla fino a quando il servizio che devo avere a fronte delle mie tasse non sia di un buon livello, tale da giustificare gloi alti balzelli imposti.

stefano d. 13.03.14 14:56| 
 |
Rispondi al commento

A Roma se non stai attento, o prendi un buca o prendi una multa.

Vittorio Pellegrineschi (v.pellegrineschi), v.pellegrineschi@lacab.it Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 13.03.14 14:44| 
 |
Rispondi al commento

Donna , mamma e lavovaratrice. Perché se fosse uomo, padre e lavoratore come ad esempio il marito di questa signora (ammesso che sia considerato come essere umano)il fatto sarebbe meno grave, addirittura da non segnalare?
E menomale che i messaggi di contenuto sessista non possono essere pubblicati.I messaggi no, i post si.

roberto c. Commentatore certificato 13.03.14 14:40| 
 |
Rispondi al commento

LISTA M5S - ALTRI MOVIMENTI ITALIANI. (prendo e diffondo)
Salve a tutti. Leggete questo mio messaggio, è importante e potete anche condividerlo. Si tratta di un consiglio politico. Una volta che verrà approvato il "Pregiudicatellum", il Movimento 5 Stelle verrebbe, di fatto, allontanato definitamente da una eventuale vittoria politica, e con se si porterebbe dietro tutto il cambiamento. Perciò, il mio consiglio, consiste nel far capire al nostro "capo" politico, Beppe Grillo, che non tutto nasce per nuocere. Infatti, il M5S ha la possibilità di vincere le elezioni, anche con questa legge elettorale, perché se invece di presentarsi da solo, si presentasse in coalizione di MOVIMENTI politici e sociali (No Tav, No Muos, Acqua pubblica, No Nucleare, Scorta Civica, Agenda Rossa ect.), sicuramente verrebbe votato dalla stragrande maggioranza degli italiani, e rimarcherebbe concretamente quella linea immaginaria ma reale che c'è tra i cittadini e la politica (anti-casta contro casta). Ovviamente, i movimenti che si alleeranno con noi, dovranno essere selezionati dalla rete e in cambio NON avranno POLTRONE, ma SOLO l'inserimento della loro ragion d'essere NEL programma del MOVIMENTO 5 STELLE. Un esempio? Il movimento No Tav accetta di entrare nella nostra lista? In cambio, il nostro programma verrà aggiornato di un punto (è un esempio, c'è già nel nostro programma), che è quello della "abolizione della tav"; il movimento Acqua Pubblica, farà la stessa cosa? in cambio inseriremo nel nostro programma che l'acqua dovrà essere resa pubblica per Costituzione, attraverso modifica della medesima, e così via con tutti gli altri Movimenti. Ripeto, I SEGGI, li prenderanno i nostri attivisti, che però saranno costretti ed obbligati a dover soddisfare quelle nuove linee di indirizzo politico derivanti dalla coalizione dei movimenti sociali e politici, che vorranno far parte di questo esperimento. Fatela vostra e diffondete.

Francesco L. Commentatore certificato Commentatore in marcia al V3day 13.03.14 13:40| 
 |
Rispondi al commento

Grazie Beppe, una vergogna assoluta!
Ma come fanno i cittadini a fidarsi ancora di questi partiti composti per me da DELINQUENTI COMUNI!
Chi amministra la capitale in questo modo e perdendo anche un sacco di miliardi è un delinquente comune! Preferisco essere rapinato per strada del portafogli che avere amministratori del genere! Questo è rubare a tutti!
Tommaso

tommaso Magistretti, Biandronno Commentatore certificato 13.03.14 13:27| 
 |
Rispondi al commento

Fossero solo le buche..oggi il problema più grande di Roma è la criminalità a tutti i livelli, diffusa e tollerata da istituzioni colluse e conniventi. Roma è diventata il più grande spaccio di droga d'Europa. Le statistiche che ci propinano sulla crinimalità sono false e degne del peggiore Manneheimer. Le forze dell'ordine che dovrebbero reprimere sono completamente abbandonate . La magistratura non convalida i fermi.Denunciare e arrestare è inutile. Ma di questo non ne parliamo. A Roma si sopravvive ormai tra il terrore, la sporcizia,faraonici e infiniti lavori a uso bancomat per arricchire i soliti noti,la finta tolleranza dei cittadini e le troppe associazioni di buon cuore che nascondono interessi milionari.Le buche ci hanno inghiottito tutti ormai e nella capitale dei falliti resta solo un'unica attività economica: delinquere.
Cafiero Pasquale

A L., roma Commentatore certificato 13.03.14 13:21| 
 |
Rispondi al commento

Mah.Che i problemi che si vedono siano reali d'accordo.Ma l'impressione che mi da questa notizia,è del costruito.
Quale Mamma esce quando piove col bambino (che peraltro non vediamo mai nel filmato)sul passeggino?
Opinione mia eh,ma con queste cose non si fa un figurone.

ermi marchesi, mantova Commentatore certificato 13.03.14 13:11| 
 |
Rispondi al commento
Discussione

certo che non c'e' fine allla stupidita' nel nostro paese

alvise fossa 13.03.14 13:00| 
 |
Rispondi al commento

Hanno avuto la possibilità di cambiare ma hanno voluto,adesso é troppo tardi!

Pippo 13.03.14 12:28| 
 |
Rispondi al commento

Mia madre 3 mesi fa si è fratturata il femore a causa di un marciapiede rotto nella città di Taranto. Mesi di ospedale, terapia, soldi, tempo e salute che non ci verranno mai rimborsati. Bisognerebbe fare una denuncia al comune, fotografare il posto, fornire prove e testimonianze per avere un esito probabilmente negativo tra 4 o 5 anni. Questa è l'Italia!!

virginia dentico 13.03.14 12:16| 
 |
Rispondi al commento

Un'altra testimonianza di una Italia indegna di appartenere alla Comunità europea! Paghiamo solo tasse! Un manto stradale drenante e in perfetto stato di mantenimento sarebbe il minimo da garantire ai cittadini e invece percorriamo, ormai rassegnati, chilometri di strade urbane, extraurbane ecc., zigzagando come in uno slalom gigante, cercando di scansare per la nostra incolumità buche, tombini dissestati e in alcuni casi buste della spazzatura! Ma che razza di Paese è mai questo?!!

Giorgio Borrelli 13.03.14 11:23| 
 |
Rispondi al commento



Inserisci il tuo commento

Il Blog di Beppe Grillo è uno spazio aperto a vostra disposizione, è creato per confrontarsi direttamente. L'immediatezza della pubblicazione dei vostri commenti non permette filtri preventivi. L'utilità del Blog dipende dalla vostra collaborazione per questo motivo voi siete i reali ed unici responsabili del contenuto e delle sue sorti.

Avvertenze da leggere prima di intervenire sul blog di Beppe Grillo

Non sono consentiti:
- messaggi non inerenti al post
- messaggi privi di indirizzo email
- messaggi anonimi (cioè senza nome e cognome)
- messaggi pubblicitari
- messaggi con linguaggio offensivo
- messaggi che contengono turpiloquio
- messaggi con contenuto razzista o sessista
- messaggi il cui contenuto costituisce una violazione delle leggi italiane (istigazione a delinquere o alla violenza, diffamazione, ecc.)

Non è possibile copiare e incollare commenti di altri nel proprio.
Per rispondere ad un commento è necessario utilizzare la funzione "Rispondi al commento"

Comunque il proprietario del blog potrà in qualsiasi momento, a suo insindacabile giudizio, cancellare i messaggi.
In ogni caso il proprietario del blog non potrà essere ritenuto responsabile per eventuali messaggi lesivi di diritti di terzi.

La lunghezza massima dei commenti è di 2000 caratteri
Se hai dei dubbi leggi "Come usare il blog".


 

Invia un commento

Invia un commento certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori




Numero di caratteri disponibili:      




   


Inserisci il tuo video

Invia un video

Invia un video certificato





Memorizza i miei dati?

*Campi obbligatori











Informativa Privacy (art.13 D.Lgs. 196/2003): i dati che i partecipanti al Blog conferiscono all’atto della loro iscrizione sono limitati all’ indirizzo e-mail e sono obbligatori al fine di ricevere la notifica di pubblicazione di un post.
Per poter postare un commento invece, oltre all’email, è richiesto l’inserimento di nome e cognome. Nome e cognome vengono pubblicati - e, quindi, diffusi - sul Web unitamente al commento postato dall’utente, l’indirizzo e-mail viene utilizzato esclusivamente per l’invio delle news del sito. Le opinioni ed i commenti postati dagli utenti e le informazioni e dati in esso contenuti non saranno destinati ad altro scopo che alla loro pubblicazione sul Blog; in particolare, non ne è prevista l’aggregazione o selezione in specifiche banche dati. Eventuali trattamenti a fini statistici che in futuro possa essere intenzione del sito eseguire saranno condotti esclusivamente su base anonima. Mentre la diffusione dei dati anagrafici dell’utente e di quelli rilevabili dai commenti postati deve intendersi direttamente attribuita alla iniziativa dell’utente medesimo, garantiamo che nessuna altra ipotesi di trasmissione o  diffusione degli stessi è, dunque, prevista. In ogni caso, l’utente ha in ogni momento la possibilità di esercitare i diritti di cui all’ .
Titolare del trattamento ai sensi della normativa vigente è Beppe Grillo, mentre il responsabile del trattamento dei dati è Casaleggio Associati s.r.l. , con sede in Milano, Via G.Morone n. 6, 20121.




Invia il post ad un amico


Invia questo messaggio a *


Il tuo indirizzo e-mail *


Messaggio (opzionale)


*Campi obbligatori